Issuu on Google+

ANNO XIV - N. 222

1.00*

SABATO 13 AGOSTO 2011 talia ità d’I n U ° 150

* IL QUOTIDIANO DEL MOLISE + IL MESSAGGERO euro 1,00

FONDATO DA GIULIO ROCCO

REGIONE MOLISE - NON ACQUISTABILI SEPARATAMENTE ZONA VASTO - SAN SALVO SOLO IL QUOTIDIANO euro 0,50

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

IL QUOTIDIANO DEL MOLISE: IL PRIMO GIORNALE TUTTO MOLISANO

Ieri l’approvazione del Consiglio dei Ministri. Accorpamento in macroregiorni e dei piccoli comuni

Manovra: via Campobasso e Isernia Abolizione delle province sotto i 300mila abitanti, le molisane fra le 36 della lista nera Politica

Berardo smentisce: “Non passo a Molise Civile” SERVIZIO A PAGINA 3

Regione

FinMolise

Fondi Fas Molinaro parla di risultato storico

Sbloccati 50 milioni di euro Passa con urgenza la delibera a Palazzo Moffa Vince la maggioranza CAMPOBASSO e Isernia nella lista delle Province che rischiano di sparire stando alla bozza di manovra anticrisi approvata ieri sera dal Consiglio dei Ministri che prevede l’abolizione di quegli enti la cui popolazione è al di sotto dei 300mila abitanti. Sì anche all’accorpamento dei piccoli comuni il cui numero di residenti è inferiore a mille.

SERVIZIO A PAGINA 3

SERVIZI ALL’INTERNO

Traffico di Viagra taroccato Indagati 3 campobassani Basso Molise

CAMPOBASSO. Smantellato dal Nas un traffico di Viagra tarocco proveniente dall’India. La ‘pillola blu’ veniva acquistata on-line e spedita ai destinatari tra i quali ci sono anche tre cittadini di Campobasso. SERVIZIO A PAGINA 6

Raffica di furti Maxi colpo al Consorzio Agrario Polizia e Carabinieri sono anche sulle tracce di due Bonnie e Clyde. SERVIZIO A PAGINA 20

CAMPOBASSO. Approvata con sedici voti favorevoli la delibera della Finmolise che dà il via libera allo sblocco di 50 milioni di euro destinati alle imprese molisane. Assente, durante la votazione il consigliere del Fli Tony Incolligo, che aveva manifestato una forte disapprovazione. Contrari anche Romano e Pangia. SERVIZIO A PAGINA 3

Lo sport

Il Campobasso debutta a L’Aquila Prima in casa col Giulianova Un inizio non difficilissimo per il Campobasso. Il 25 settembre a Selva Piana c’è il Perugia. SPECIALE ALL’INTERNO

Coppa Italia: con il Fondi alle 20.30

Serie D Le tre molisane inserite di nuovo nel girone F SERVIZIO A PAGINA 25

Coppa Italia di serie D Subito derby Agnone-Trivento L’Isernia pesca il Brindisi SERVIZIO A PAGINA 25

1


2

Sabato 13 agosto 2011

Spariranno Campobasso e Isernia anche se è ancora tutto da decidere. Accorpamento dei comuni minori

Tagliate le due province del Molise La manovra anticrisi approvata dal Consiglio dei ministri cancella i piccoli enti CAMPOBASSO. Dalle prossime elezioni e’ prevista la soppressione delle Province sotto i 300 mila abitanti e la fusione dei Comuni sotto i mille abitanti. E’ quanto prevede la bozza della manovra ier al vaglio del Consiglio dei ministri. In totale sono 36 le province a rischio, tra cui anche le due province del Molise, tutte sotto i 300 mila abitanti. La scure si abbatte soprattutto sulla Provincia di Isernia che verrà accorpata a quella di Campobasso complicando il complesso iter legislativo visto che il

della Semplificazione, Roberto Calderoli) e la modifica dell’articolo 5, quindi, serviranno per forza di cose tempi più lunghi. Parallelamente, si interverrà sui municipi di minori dimensioni. Una delle soluzioni dell’Esecutivo prevederebbe l’unione tra i Comuni con meno di 1.000 abitanti. Lasciando in piedi solo i sindaci ma cancellando sia le giunte che i consigli comunali. Con una riduzione del personale politico complessivo non di poco conto visto che gli enti

Tremonti e Berlusconi ieri

nuovo ente molisano coinciderebbe con la Regione stessa mettendone a rischio la rappresentanza istituzionale. Ma qui ci vorrà un disegno di legge costituzionale (forse uno nuovo rispetto a quello approvato dal Consiglio dei ministri il 23 luglio scorso su proposta del titolare

interessati sarebbero circa 1.900 a livello nazionale. E in Molise sono parecchi i comuni sotto i mille abitanti. In totale 66 su 136, di cui 35 in provincia di Campobasso e 31 in provincia di Isernia. Si tratta di un taglio complessivo di oltre 50mila poltrone: questa la stima che l’esecutivo ha fatto del giro di vite sugli enti locali quando tutte le misure del pacchetto anti-crisi saranno applicate. red

Rischiano quelle al di sotto dei 300mila abitanti

Il Consiglio regionale approva la delibera proposta con urgenza dal governatore

Iorio: sulla Finmolise non c’è stato nessun comportamento scorretto CAMPOBASSO. Nonostante qualche perplessità iniziale, nella tarda mattinata di ieri è tornato a riunirsi il Consiglio regionale. All’ordine del giorno il contestatissimo punto sulla Finmolise spa (deliberazione della Giunta regionale 564 “Finmolise spa – sentenza del Tar Molise n. 411 del 24 giugno 2011 - Provvedimenti”). La società, dopo la trasformazione in house da parte della Giunta per la gestione del fondo anticrisi, ha visto la sentenza del Tar con cui il tribunale definiva che la

Sbloccati 50 milioni di euro competenza ad adottare il provvedimento sarebbe dovuta essere stata del Consiglio e non l’esecutivo. Da qui la necessità di tornare in Consiglio con una nuova delibera della Giunta regionale, adeguata alle osservazioni del Tribunale amministrativo. Ad aprire il dibattito è stato il consigliere Tony Incol-

lingo, che ha fortemente protestato la sua contrarietà ad affrontare l’argomento in sede consiliare poiché “non posto giuridicamente nella maniera giusta” dato che “la nuova delibera non rispetta ciò che ha richiesto il Tar Molise”. Dello stesso parere anche il consigliere di Costruire Democrazia Massimo Romano che ha richiesto, esplicitamente, l’approvazione “con il parere della prima commissione”. A questo punto ha preso parola il governatore Michele Iorio, che ha sollevato e spiegato i motivi per cui è stata riman-

Di Giacomo: atteggiamento irresponsabile del centrosinistra CAMPOBASSO. “Ancora una volta la maggioranza si è fatta carico della responsabilità di approvare in Consiglio Regionale la delibera che sblocca ben 50 milioni di euro per incentivi alle imprese. E ancora una volta la sinistra, la stessa che si diletta e passa il tempo a svolgere le primarie, ha dimostrato di essere inadeguata a ruoli di governo votando contro il provvedimento”. Non ha peli sulla lingua il senatore-coordinatore del Pdl Ulisse di Giacomo che punta il dito contro le opposizioni in Consiglio regionale riguardo alla questione FinMolise. “Abbiamo così assistito ad un copione ormai abituale – incalza Di Giacomo - il governo regionale si muove nell’interesse dei cittadini, delle imprese, del territorio, e la sinistra si mette di traverso, incurante della grave e profonda crisi che investe il mondo produttivo. La maggioranza trova la neces-

saria coesione, quando si affrontano problemi che riguardano l’interesse collettivo, e la sinistra si schiera contro tutto quanto di buono viene costruito, facendo soltanto chiacchiere inutili. E a proposito di incentivi alle imprese, abbiamo appreso con un certo imbarazzo dell’iniziativa della Camera di Commercio di Campobasso che, con un tempismo che a qualcuno potrebbe sembrare sospetto, ha deciso di finanziare micro-imprese per progetti di innovazione: ma prima di produrre domande, e soprattutto per non perdere tempo, consiglio a chi è interessato di informarsi a quanto ammonta il finanziamento complessivo di tutta l’operazione. Qualche maligno, che si definisce “ben informato”, parla della strabiliante cifra di 50 mila euro, a fronte dei quali i 50 milioni di euro sbloccati oggi alla FinMolise dal Governo Regionale diventano bruscolini. Ma, come al solito, io non ci credo”.

data con urgenza al consiglio l’esame della questione. “La trasformazione della Finmolise – ha esordito il presidente della regione – in società in house era una decisione già assunta dal Consiglio e che la Giunta stessa era quindi autorizzata a trasformare in house alcune società. Non c’è stato, quindi, nessun comportamento anomalo da parte del mio governo – ha spiegato Iorio – ed è per questo che non sono d’accordo con quanto sentenziato dal Tar Molise. Almeno trenta aziende di medio e alto livello hanno già ottenuto i fondi

Ancora agevolazioni per due anni

In Terza Commissione via libera alla proroga del Piano Casa CAMPOBASSO. La Terza Commissione consiliare permanente del Consiglio Regionale del Molise presieduta da Adelmo Berardo ha licenziato nel corso dell’ultima sedut, la proroga del “Piano Casa”. Il nuovo Piano Casa, come rilanciato dal “Decreto Sviluppo” convertito in legge il 12 luglio scorso, chiedeva alle Regioni di approvare, entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore, specifiche leggi per incentivare la razionalizzazione del patrimonio edilizio e la riqualificazione delle aree urbane degradate. La Legge regionale numero 30 del 2009 consentiva, sino al novembre prossimo, di usufruire di particolari agevolazioni volte al rilancio del settore edilizio. Le modifiche alla legge 30/2009 licenziate prorogano di due anni tali agevolazioni che sono state opportunamente rimodulate ed adattate alla attuale situazione economica. “La proposta – ha dichiarato il presidente di commissione Adelmo Berardo – sarà discussa prima della chiusura dei lavori consiliari e pone il Molise alla stregua delle principali regioni italiane che hanno già provveduto a prorogare il Piano Casa”. Il provvedimento contiene anche la norma che consentirà ai comuni di utilizzare zone destinate alle attività commerciali per l’housing sociale. anticrisi e che altre pratiche sono state bloccate e sono in attesa. Ecco l’urgenza di questo provvedimento. Non possiamo attendere che il Tar entri nel merito. Vi chiedo un voto positivo per la necessità di garantire i fondi per le aziende molisane in difficoltà”. Nonostante il parere contrario dei consiglieri Michele Pangia (“Iorio non mi hai convito, quindi voto contro”) e Massimo Romano (“voto contro perché è un provvedimento illegittimo che elude le indicazioni del Tar”), e l’assenza di Tony Incollingo, il provvedimen-

Pasquale Oriente: boccata d’ossigeno per le aziende

to, messo ai voti per appello nominale, ha visto il parere favorevole, e quindi l’approvazione finale, di sedici consiglieri (Berardo, Bizzarro, Chieffo, Di Falco, Di Pasquale, Fanelli, Gentile, Iorio, Pallante, Picciano, Pietracupa, Romagnuolo, Tamburro, Terzano, Testa e Ottaviano). Hanno votato contrari, invece, D’Alete, Leva, Pangia, Petraroia, Romano e Totaro. Alla ripresa del Consiglio, vista la presenza di pochissimi consiglieri, il presidente Picciano ha aggiornato i lavori a data da destinarsi. V.d.T.

FONDATO NEL 1998

CAMPOBASSO. Sullo sblocco dei 50 milioni in favore DIRETTORE RESPONSABILE: GIULIO ROCCO della FinMolise ieri in Consiglio regionale interviene anche il presidente provinciale della Confesercenti Pasquale EDITORE: Oriente. ITALMEDIA s.r.l. “Ringrazio il presidente della Regione Iorio per l’impeSEDE LEGALE: gno profuso in favore delle imprese che danno vita al tes- VIA S.GIOVANNI IN GOLFO, 205 suto economico produtti86100 CAMPOBASSO vo molisano – ha detto SEDE OPERATIVA Oriente – Finalmente gli VIA S.GIOVANNI IN GOLFO, 205 86100 CAMPOBASSO esercenti avranno una SITO INTERNET: bella boccata di ossigeno www.quotidianomolise.it in questa fase avanzata di crisi. Purtroppo oggi il EMAIL:redazionecb@quotidianomolise.it Pubblicità difficile momento coITALMEDIA s.r.l. stringe gli imprenditori a Tel. 0874.484623 sforzi enormi consideraVia S.Giovanni in Golfo ta la difficoltà delle banCampobasso che a erogare credito. Ora EMAIL: commerciale@quotidianomolise.it con l’approvazione della CENTRO STAMPA delibera regionale ci sa- ROTOSTAMPA - LIONI (AVELLINO) Il presidente Provinciale della Confesercenti ranno, per fortuna, magRegistrazione Tribunale Pasquale Oriente giori possibilità”. di Campobasso N. 157/87


Sabato 13 agosto 2011

3

Dopo lo sblocco delle risorse interviene il presidente della Prima Commissione consiliare permanente

Fas, Molinaro: ‘Risultato storico Da subito disponibili 2700 miliardi’ I fondi sono certi e saranno immediatamente fruibili organi di stampa prestino una maggiore attenzione. Chi voleva e avrebbe assistito Antonino Molinaro con piacere a una disfatta del Gover“Adesso dobbiamo sola- no regionale adesso deve inmente spendere subito i finan- cassare il colpo. Noi intanto ziamenti ottenuti e spenderli incassiamo le risorse ingenti bene”. Così il Presidente del- grazie all’approvazione del la Prima Commissione consi- CIPE, Comitato Interministeliare permanente regionale riale per la Programmazione Antonino Molinaro, dopo che Economica, presieduto dal la Regione Molise ha ottenu- Presidente del Consiglio dei to lo sblocco dei fondi Fas. Ministri Silvio Berlusconi, “Sicuramente – ha detto il dello sblocco delle risorse Presidente Molinaro – si trat- FAS del Molise. Sul tappeto ta di un risultato storico per ci sono ora da affrontare la rila nostra regione ottenuto gra- costruzione, il sociale, i prozie alla tenacia e al lavoro del blemi derivanti dalle calamiPresidente della Giunta Mi- tà naturali e la Termoli-San chele Iorio. Questa Maggio- Vittore. ranza ha dato al Molise non Queste risorse rappresentasolo provvedimenti certi e no una opportunità di rilancio l’attenzione che merita anche per il Molise, aver sbloccato con lo snellimento di tutta la una cifra del genere significa macchina burocratica ma, ha che il Governo regionale ha dato al Molise risorse impor- compiuto un passo avanti imtantissime per il presente e so- portantissimo frutto di un laprattutto per il futuro. Sono voro di concertazione e di diaben 2700 i miliardi che la de- logo con il Governo nazionalibera Cipe ha sbloccato e ciò le. In tutto ciò un ruolo strasignifica certamente aver cen- tegico lo ha svolto il Presidentrato un obiettivo di assoluta te della Giunta Michele Iorio importanza per tutto il terri- assieme a tutta la struttura e a torio perché stiamo parlando tutta la sua maggioranza con di un finanziamento certo a un dialogo costruttivo e quecui mi auguro che anche gli sto è sotto gli occhi di tutti. CAMPOBASSO. Nessun cambio di casacca in vista delle Regionali di metà ottobre. Il consigliere regionale Adelmo Berardo ha smentito seccamente la notizia riportata ieri da qualche organo di informazione locale che aveva riportato il suo passaggio da Futuro e Libertà a Molise Civile. “Non aspiro - ha scritto

Alla luce del risultato raggiunto oggi, sono certo che anche per il futuro ci sarà una proficua collaborazione interistituzionale, anche perché – ha proseguito il Presidente Molinaro - il risultato ottenuto ha ancora più valore se si pensa al momento storico e sociale che stiamo attraversando primo come Paese e dopo come regione del centro sud. Aver ottenuto lo sblocco dei fondi Fas ha un duplice significato: che la nostra regione ha trovato la disponibilità dei ministri Fitto e Matteoli che insieme al sottosegretario Micciché hanno provveduto a sbloccare i fondi Fas avviando un finanziamento iniziale molto cospicuo del piano Sud e che finalmente potranno essere distribuite risorse per risolvere le questioni rimaste aperte sul tappeto. Più di 400 milioni di euro andranno a finanziare PIT, PISU, PAI, interventi per la sicurezza, sociale e territoriale, servizi alla comunità, aiuti alle imprese. Più di 340 milioni di euro saranno destinati al finanziamento della ricostruzione dopo il terremoto del 2002 e saranno risarcite anche le famiglie delle piccole vittime di San Giuliano di Puglia mentre ben 40 mi-

lioni di euro andranno per il risarcimento dei danni conseguenti alle calamità naturali di origine metereologica. A questi si aggiungono le risorse pari a 200 milioni di euro per il primo lotto della TermoliS.Vittore (ai quali si aggiungeranno 350 milioni provenienti dal Fondo Infrastrutture del Ministro Matteoli). Dopo due anni, tanto è durato il percorso che ha portato a questo storico risultato, finalmente la Regione Molise ha centrato l’obiettivo che gli ha fatto ottenere un finanziamen-

‘Opportunità di rilancio per la nostra regione’

to senza precedenti, non solo ma nei prossimi anni al Molise arriveranno risorse pari a 5mila miliardi, questa la dimostrazione pratica che lavoro e tenacia prima o poi vengono sempre premiate anche dovendo combattere contro la miopia politica di un’opposizione che ben poco ha a cuore gli interessi della nostra regione , perché il primo scopo di un politico è pensare al bene della sua gente perché la politica deve essere al servizio dei cittadini. Il Governo regionale ha dimostrato appunto questo e si è fatto portavoce di una politica attenta ai bisogni collettivi e quotidiani dando risposte concrete e chiudendo la bocca a tutti q uelli che volevano il nostro Governo regionale come il Governo dei proclami e degli annunci. Oggi tutti hanno

Casa in ricostruzione a San Giuliano

avuto la dimostrazione pratica che non si trattava né di proclami e né di annunci ma che c’era chi dietro le quinte e in silenzio lavorava per il bene del Molise e dei Molisani, per affrontare gli innumerevoli problemi che negli ultimi anni il Molise ha avuto e che ci sono stati proprio mentre la situazione economico e sociale dell’intero Paese attraversava un momento di forte crisi rendendo tutto ancora più difficile. Ciò rende ancora più prezioso il lavoro svolto e il traguardo raggiunto, gli sforzi profusi per far considerare dal Governo nazionale le problematiche del Molise arrivando a farle inserire tra gli interventi da realizzare . Perciò – ha detto ancora il Presidente Molinaro – quello che abbiamo ottenuto, da un lato è un traguardo importante ma dall’altro è un punto di partenza per lo sviluppo e il progresso del territorio per le infrastrutture, il sociale, il lavoro, per guardare avanti con maggiore fiducia e ottimismo per dimostrare ai molisani che il lavoro di squadra paga sempre, che restando uniti e andando avanti nonostante tutte le difficoltà porta sempre a ottenere risultati importanti”.

Regionali. “Con Quintino Pallante non c’è alcuna competizione”

Berardo: nessun passaggio a Molise Civile Berardo in una nota ufficiale - ad una candidatura sul

Pubblicato il decalogo del partito

La Dc ribadisce: Alle prossime Regionali nessun uscente nel listino CAMPOBASSO. La Democrazia Cristiana ribadisce che alle Regionali nessun uscente sarà nel listino, e che nessun candidato che rientrerà nel ‘gratta e vinci’ potrà poi far parte del governo regionale. “È il primo punto del decalogo già pubblicato di recente dalla Dc – si legge in una nota -. Chiaramente è un decalogo che, il partito dei cattolici nel Molise, rivolge alla coalizione a cui probabilmente potrà aderire. Si tratta di una regola moralizzatrice della politica a cui la Dc non può rinunciare, che riconduce agli elettori il giudizio discrezionale sull’operato di chi ha governato negli ultimi cinque anni. Così anche chi viene eletto nel listino – continua la nota – non potrà entrare in Giunta, in quanto a governare devono essere quelli scelti e votati direttamente dal popolo. Intanto si informa che il partito sta procedendo a formulare la sua lista di candidati per le prossime elezioni regionali. Una lista aperta alla società civile, ai laici e ai cattolici, ai giovani, alle donne, alle imprese, ai professionisti e tutte le categorie dei lavoratori”.

“listino” ed i miei rapporti con il consigliere Pallante restano ottimi. Questa mattina un organo d’informazione locale ha riportato la notizia, dallo stesso definita come “gossip”, secondo la quale sarei in procinto di passare alla Lista di “Molise Civile” a motivo della mia mancata candidatura sul listino maggioritario e della presunta competizione a riguardo con il coordinatore regionale di

FLI Quintino Pallante. La passione e l’impegno profusi in questa mia prima esperienza da Consigliere regionale mi consentono di affrontare serenamente la competizione elettorale con la convinzione che gli elettori sapranno valutare e ricompensare il mio impegno politico. Assicuro i cittadini molisani che il mio sguardo è rivolto ai problemi della regione ed alle persone che at-

tendono dalla politica adeguate risposte ai loro bisogni. Le presunte beghe e le lotte di palazzo le lascio tranquillamente ai “gossip” estivi”. Il consigliere regionale Adelmo Berardo con il coordinatore di Futuro e Libertà Quintino Pallante

Incollingo: nulla di vero riguardo ad un mio passaggio coni Socialisti CAMPOBASSO. “Non sono andato a Roma a nessuna riunione con i Socialisti”. Così il consigliere regionale Tony Incollingo ha smentito le vici di corridoio relative ad un suo passaggio con i Socialisti. “Deve esserci stato un equivoco - spiega Incollingo quando il consigliere Pangia

ha detto durante la seduta di essere pronto ad accogliermi

“Solo una provocazione di Pangia”

con il suo partito, ma confermo che con c’è nulla di vero riguardo ad un mio passaggio con i Socialisti”. Non perde pezzi, dunque, il Fli molisano visto che anche il consigliere Adelmo Berardo ha ribadito fedeltà al partito guidato in Molise da Quintino Pallante.

Tony Incollingo


Sabato 13 agosto 2011 Via San Giovanni in Golfo - 86100 Campobasso - Tel. 0874 484623 - Fax 0874 484625 - estate.quotidianomolise@alice.it

La manifestazione verrà aperta dai “Christine Play Viola”

‘Monterotaro Rock Festival’ Giunto all’ottava edizione Domani sera torna il tradizionale appuntamento del Monterotaro Rock Festival. Giunta all’ottava edizione la kermesse è ambientata nella cornice di Piazza Municipio di Casalnuovo Monterotaro (Fg). La dedizione del direttore artistico Antonello Porzio e il sostegno dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pasquale De Vita hanno fatto si che il Monterotaro Rock Festival divenisse un prestigio-

so evento nel panorama della musica internazionale. Si sono infatti esibiti nel corso degli anni, gruppi che vantano numerose partecipazioni a manifestazioni su scala nazionale e molti ospiti di calibro internazionale. La manifestazione verrà aperta dai “Christine Play Viola”, una band indie/new wave italiana formata a Pratola Peligna nel 2007. Il gruppo è formato da

Massimo Campani, Fabrizio Giampiero, Desio Presutti e Daniele Palombizio. Fin dalle prime produzioni la musica della band appare malinconica, caleidoscopica ed evocativa, caratteristiche che permettono al quartetto di esibirsi in alcuni festival, con un notevole coinvolgimento del pubblico. Dopo essere stati vincitori di numerosi concorsi e aver autoprodotto un consistente numero di Ep, nel

mese di maggio la band firma un importante contratto di distribuzione con la nota etichetta tedesca AfMusic. I “Christine” stanno promuovendo il disco “Innocent Awareness” con una discreta attività live e la partecipazione a diversi festival. I gruppi in competizione al Monterotaro Rock Festival saranno sette e sono stati selezionati da una commissione specializzata che

Christine Play Viola

tutti gli anni si preoccupa di portare sul palco eccellenti artisti. A concludere la manifestazione si esibirà la band pop rock dalle so-

norità internazionali “La Fame di Camilla”, il gruppo è composto da Ermal Meta, Giovanni Colatorti, Dino Rubini e Lele Diana.

Tutti gli appuntamenti dell’estate molisana Fino al 13 agosto CAMPOLIETO (Cb) - Festival “Note d’estate a Campolieto”. Fino al 20 agosto BARANELLO (Cb) - Apertura della mostra in occasione dell’inaugurazione della nuova sala della Biblioteca Comunale. Dal 10 al 22 agosto SANT’ELIA A PIANISI (Cb) - Manifestazioni: 10 agosto, karaoke con Piero in collaborazione con il Pin’up. 11 agosto, orchestra spettacolo con organetto e fisarmonica. 12 agosto, serata di beneficenza per il Ciad con spettacolo ‘Buonanotte Pulcinella’. 13 agosto, caccia al tesoro. 14 agosto, il mercatino delle pulci. 15 agosto, Il Giradischi e musica folk-popolare. 16 agosto, ‘Musicando’ con musiche e canzoni tradizionali con dialetti paesani. 17 e 18 agosto, 4a edizione Notte Rock “London Calling”, presso Ex-Novo località San Pietro. 19 agosto, saggio di ginnastica ritmica. 22 agosto, concerto. 13 agosto AGNONE (Is) - XVI° edizone del Festival Internazionale del Folklore dei cinque continenti. Ore 18.00 raduno in Piazza Marsala; ore 18.30 sfilata per le strade cittadine; ore 21.30 Piazza Giovanni Paolo II esibizioni gruppi. 13 agosto BARANELLO (Cb) - Ore 08.30 La banda per le vie del Paese “Città di Bracigliano”; ore 09.00 celebrazione Eucaristica; ore 10.00 rassegna di marce in Piazza “Città di Bracigliano”; ore 12.00 Il mattiniere; ore 18.30 rassegna di marce in Piazza “Città di Bracigliano”; ore 19.00 celebrazione Eucaristica- processione per le vie del paese- spettacolo pirotecnico; ore 21.30 concerto bandistico in Piazza “Città di Bracigliano”. 13 agosto BONEFRO (Cb) - “Efrofestival: Il Borgo che si racconta cantando”, seminari di danza pizzica. Dalle ore 16.00 Convento Santa MAria delle Grazie, apertura del percorso enogastronomico “Bonefro sotto le stelle” 2° edizione, ore 19.00 Borgo antico “Terra Vecchia”. 13 agosto CAMPOBASSO - Ore 22.00 “Arx” concerto di muisca Funky- Blues. 13 agosto CASTROPIGNANO (Cb) - Visite guidate al Castello D’Evoli e Borgo, ore 10.30. Piazzale Chiesa Madre:”Mercato di prodotti locali e biologici”. 13 agosto CIVITACAMPOMARANO (Cb) - Ore 18.00 XVII sagra dei cavatelli, intrattenimento musicale: “Quelli che il Karaoke.. Antonio e Felice”. 13 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.30 Piazza Lombardi, musical mariano a cura delle suore del Santuario di Castelpetroso. 13 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “I sapori di una volta”, sagra degli gnocchi e salsiccia e spettacolo musicale in piazza. 13 agosto FROSOLONE (Is) - Sounds of Molise: Giuseppe Spedino Moffa e Compari. A seguire un grande spettacolo di fuochi pirotecnici e estrazioni lotteria - 1° premio 5.000 euro.

13 agosto LONGANO (Is) - Gli Stadio in concerto. 13 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 18.30 Santa Messa; ore 20.00 concerto del coro polifonico “San Ludovico” c/ o la Chiesa di S. Francesco, a seguire assegnazione borsa di studio “Paolo Minicucci”; ore 21.00 “La cena è servita”, tutti in piazza per assaporare gustosi piatti preparati dallo staff dello stand gastronomico; ore 21.45 “Luntan’ da mamma” commedia teatrale in dialetto limonese, a seguire “Belio” asta di prodotti gastronomici. 13 agosto MONTAGANO (Cb) - Alle 21 festival canoro per anziani ‘Capricci, canzoni, sorrisi e ricordi colorati di grigio’. l’organizzazione è dell’Associazione Montagano Paese Mio per sensibilizzare istituzioi e società sulle necessità che investono il mondo degli anziani. Esibizione di canzoni e cori, poesie e balli e lotteria di beneficenza. 13 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - XVI sagra delle “Tolle”. Ore 17.00 inizio degustazione; ore 21.30 BandAdriatica in concerto. 13 agosto MONTELONGO (Cb) - Contrda Croce “Ciufl ca savcic e carn u furn”. 13 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - Concerto della Band Adriatica, alle 21:30 in via Roma. 13 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 serata cabaret con Maurizio Santilli. 13 agosto PESCOLANCIANO (Is) - Pezzata pescolancianese. 13 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Ore 20.00 C.so Sannitico “Serata al corso”, cucina sotto le stelle. 13 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 11.30 2° raduno Regionale di macchine agricole; ore 20.30 3° sagra D’ L’ Pannocchia, serata sarà allietata dal noto gruppo pugliese Rione Junno “Taranta Beat Live”. 13 e 14 agosto RIPALIMOSANO (Cb) - Festa della Madonna della Neve. Il 13 alle 22 serata al teatro comunale con ‘Quante ce kuscte e dice scì’, spettacolo popolare di Giuseppe di Nunzio; il 14 alle 21,30 località Quercigliole serata gastronomica e ricreativa. 13 agosto SAN GIULIANO DI PUGLIA (Cb) - “Molisecinema”. Ore 21.00 proiezione cortometraggi; ore 22.00 presentazione e proiezione del film-documentario “La terra negli occhi” di Gaia Adducchio. 13 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - In Piazza Marconi dalle ore 18.30 festa dell’Avis, musica e degustazioni. 13 agosto VINCHIATURO (Cb) - Ore 19.00 “Giochiamo insieme” presso villa comunale. 13 agosto TORO (Cb) - “Sambrasil Show” spettacolo di samba e capoeira alle ore 21.00. Stand gastronomico in viale S. Francesco verranno proposte le gustosissime “arepas”, frittelle di farina di mais farcite con carne mechada: una vera leccornia. 13 agosto PIETRACATELLA (Cb) - Ore 22, presentazione del programma ‘Con il Molise nel cuore’ nell’ambi-

to delle manifestazioni organizzate dalla Pro-loco Pietramurata. 13 agosto TORELLA DEL SANNIO (Cb) - Ore 21.00 sfilata di abiti da sposa, sposo e cerimonia presso Atelier di Moda. 14 agosto AGNONE (Is) - Percussioni ketoniche “Campana e sonus” in collaborazione con “Pontificia Fonderia Marinelli” di agnone, alle ore 21.30. 14 agosto BOJANO (Cb) - Ore 21.30 in Piazza Santa Maria dei Rivoli concerto: “il pozzo di San Patrizio”. 14 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.00 Piazza Lombardi cena con degustazione di piatti tipici allietata da tanta buona musica degli anni 60-70, a cura dell’Associazione “Siam Fier e Baldi”. 14 agosto FROSOLONE (Is) - Star della Musica: Al Di Meola e peo Anfossi. 14 agosto GAMBATESA (Cb) - Collage in concerto. 14 agosto LUCITO (Cb) - Ore 21.00 concerto dell’orchestra spettacolo “Alfonso Cocciaglia live band”. 14 agosto MATRICE (Cb) - Ore 21.00 “45° sagra del prosciutto” a S. Maria della Strada a cura del Consiglio Parrocchiale. 14 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - XVI sagra delle “Tolle” inizio degustazione alle ore 11.00. 14 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 Gigi D’Alessio cover band in collaborazione con la Parocchia S.Maria Assunta in Cielo. 14 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Ore 19.00 presso il teatro Sannitico “Cassandra e il re”. 14 agosto PETRELLA TIFERNINA (Cb) - Presentazione del programma ‘Con il Molise nel Cuore’. 14 agosto SAN MARTINO IN PENSILIS (Cb) - Marlene Kuntz in concerto. 14 agosto SAN GIULIANO DEL SANNIO (Cb) - Ore 20.30 “II° edizione sagra cavatell e custatell”. Intrattenimento musicale con i “Balla con noi”, viale Caduti di Marcinelle. 14 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - In Piazza Marconi durante tutta la giornata Festa Delle tradizioni. 14 agosto TORO (Cb) - Concerto dei “Kolossal” cover di Gianna Nannini, organizzato dal Comune di Toro alle ore 21.30, stand gastronomico. 15 agosto BOJANO (Cb) - Piazza Santa Maria dei Rivoli ore 22.00, concerto “La bottega dei ricordi”. 15 agosto CAMPOBASSO - Santa Maria De Foras - Gigione in concerto. 15 agosto CAPRACOTTA (Cb) - Cabaret “Eugenio Chiocchi Show” alle ore 21.30. 15 agosto CAMPOBASSO - Jò Donatello e Menayt in concerto, ore 21.30. 15 agosto FERRAZZANO (Cb) - Musica e cabaret con Magic Moment con piano bar e Aldo e Gaetano, alle ore

COMUNICATI - SEGNALAZIONI - INFO: ESTATE.QUOTIDIANOMOLISE@ALICE.IT

4


Sabato 13 agosto 2011 Via San Giovanni in Golfo - 86100 Campobasso - Tel. 0874 484623 - Fax 0874 484625 - estate.quotidianomolise@alice.it 21.30. 15 agosto GAMBATESA (Cb) - Cover di Rino Gaetano “Ciao Rino”. Dal 14 al 15 GILDONE (Cb) - Sagra dei peperoni. In contrada Santa Maria a Quadrano. 15 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 11.30 solennità dell’Assunta. Dal 15 al 18 agosto MONTEMITRO (Cb) - Feste popolari. Il 15 da via Makarska alle 20,30 gioco a quiz ‘Dr Why’ con ricchi premi (al primo classificato un soggiorno per 2 persone) l’iscrizione è gratuita. Concerto dei ‘Bandarlog’. Il 16 raduno alle 18 a Sant’Angelo con assegnazione ai 4 quarieri dell’Asino per il ‘Palio di San Rocco’ che si svolgerà presso il campo sportivo comunale. Allestimento di u mercatino delle occasioni e in serata dalle 21 l’amministrazione counale offrirà la ‘spaghettata aglio, olio e peperoncino’ dfinita in lingua locale ‘luk, ulje os paparolice ljuta’. Il 18 al centro storico alle 20,30 ‘Cena in piazza con pasta e fagioli e...’ La giunta comunale in abiti da cameriere servirà la cena ai tavoli agli amici. 14 e 15 agosto MATRICE (Cb) - Festività in onore della Madonna dell’Assunta a S.Maria della Strada,ore 09.00 continuazione della “45° sagra del prosciutto”, ore 21.00 spettacolo musicale. 15 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 balli in piazza con Renata Marano e Domenico. 15 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Festa “Santa Maria Assunta”. Ore 11.30 Chiesa Santa Maria Assunta, Santa Messa; ore 17.15 Santa Messa e processione nella Chiesa Santa Maria Assunta; ore 21.30 spettacolo musicale “Rino’s Garden” in piazza Vittorio Veneto. 15 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria; alle ore 18.00 S.Messa solenne con processione per le vie del paese. 15 agosto TRIVENTO (Cb) - Giò Valeriani. 16 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Animazione per bambini con castelli gonfiabili, calcio balilla umano. 16 agosto GAMBATESA (Cb) - Festa dell’emigrante con la Mirko Casadei Beach band.Racconterà in musica i momenti salienti della nostra storia in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia. 16 agosto MATRICE (Cb) - Ore 19.00 S.Messa con processione; ore 21.00 spettacolo musicale “Odissea”. Apertura stands gastronomici. 16 agosto MONTELONGO (Cb) - Ore 18.00 XXVI Palio delle Contrade. 16 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 Concerto classico con Nicola Di Ioia, Daniele Galoppo e Gabriella Iademarco 16 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Ore 19.00 teatro Sannitico “Medea” da Euripide a Pasolini. 16 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 15.00 giochi gonfiabili per bambini; ore 19.00 show acrobatico freestyle “Crazy Quad Team”; ore 21.00 Anguria Party con balli di gruppo e karaoke. 16 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Ore 21.45 Piazza Saletto “Canzoni, canzoni e....” con Antonio Muliere. 16 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 22.00 concerto “Circolo Vizioso della Farfalla live”. 16 agosto TORO (Cb) - Torneo di calcio balilla in via Pozzillo. 17 agosto CAPRACOTTA (Cb) - Concerto “14 Strings Duo”, chitarra e mandolino, ore 21.30. 17 agosto CAMPOBASSO - In Piazza Palombo ore 22.00 “Blue Velvet” concerto di musica Funky - Blues. 17 agosto DURONIA (Cb) - Festa del Santuario dell’Assunta, contrada Santa Maria. 17 agosto GAMBATESA (Cb) - Drink to the sound of music “Sangria Party” con dj Tommason, a seguire I° edizione del Gambafolk and alternativerock music festival con i gruppi: La suonata balorda, ttnika, Jonny Blitz, Delirium 170 e Miaban. 17 agosto MATRICE (Cb) - Giornata missionaria “Pro Tanzania”; ore 21.00 esibizione scuola di ballo “World Dance Molise”. Apertura stands gastronomici. 17 agosto MONTELONGO (Cb) - Festa padronale in onore di San Rocco protettore. 17 agosto MONTAQUILA (Is) - Ore 21.00 “Nomadi” in concerto in piazza Alighieri. 17 agosto MONACILIONI (Cb) - Ore 21.00 festa della polenta. Dal 17 al 18 MONTAGANO (Cb) - Ore 17.00 apertura corsa d’arte “Rampa dei leoni”; ore 17.30 giochi per i bambini, in serata giochi popolari. (18 agosto) alle ore 20.30 esibizione della contessa Pina Muccino e, proiezione del film “Qualunquemente”. (19 agosto) serata danzante. 17 agosto ROCCASPROMONTE (Cb) - Festività dei Santi Protettori Vito, Modesto e Credenza. Ore 21.30 spet-

tacolo in piazza con Vicenzo Olivieri e la Moma Bend. 17 agosto SANT’AGAPITO (Is) - Giò Valeriani. 17 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Ore 10.00 cortile Comunale 22° edizione torneo “Scopetta” e 12° edizione torneo “Scopa”; ore 21.00 Piazza Saletto VII edizione della Corrida. 17 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 22.00 XIV edizione: “Camillore”. 17 e 18 agosto TERMOLI (Cb) - Spettacolo comico di ENRICO BRIGNANO “Sono romano ma non è colpa mia” al Teatro Verde, ore 21:00. 17 e 18 agosto TRIVENTO (Cb) - II sagra dell’arrosticino. In prima serata alle ore 21.30 l’esibizione cover band dei Nomadi. Il giorno successivo esibizione musicale di “Sudelusalentutour” in P.zza Calvario organizzata dall’associazione Trick e Track. Dal 17 al 20 TAVENNA (Cb) - Torneo di calcetto e pallavolo, campetto Polivalente. 18 agosto ACQUAVIVA D’ISERNIA (Is) - Sagra della scorpella. 18 agosto BAGNOLI DEL TRIGNO (Is) - XVII edizione di Frammenti d’Antico. Dalle 18 corteo storico dal castello Sanfelice e per e vie del paese. I panni del duca saranno vestiti dall’attore Walter Nudo mentre in quelli della duchessa da Ilary Bucci, Miss Molise. In piazza dell’Olmo il Duca darà il via alla festa in onore di Santa Caterina. Vie e vicoli si animeranno di spettacoli, stand gastronomici con piatti tipici, musica, danze e fuochi che coinvolgeranno i partecipanti in un ambiente da favola. 150 gli artisti che allieteranno la serata e tra essi l’orchestra di sassofoni del Conservatorio Perosi di Campobasso. Alle 24, il ‘Volo della fata Trignina’ e infine l’incendio del castello. Prevista anche la presenza di un erede dei Sanfelice titolari del ducato di Bagnoli. 18 agosto CAMPOBASSO - In Piazza Palombo alle ore 22.00 concerto di muisca rock-blues “Cafe Wha”. 18 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Matt Renzi Jazz Quartet in concerto. 18 agosto FOSSALTO (Cb) - VII edizione della manifestazione “Usi e costumi del centro storico”. 18 agosto GAMBATESA (Cb) - Summer disco party with dj ricky99. 18 agosto ROCCARAVINDOLA (Is) - Il bar Stazione organizza la 3° edizione della “festa della pizza”, con pizze sul parco, musiche e... fiumi di birra. 18 agosto ROCCASPROMONTE (Cb) - Ore 20.30 tradizionale sagra di “salsiccia e ova fritt”. 18 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Festa di Sant’Elena Imperatrice. Ore 09.00 Santa Messa; ore 11.30 Santa Messa solenne con processione.0 18 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 22.00 XIV^ edizione “Piccola Underground Orchestra”. 19 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “I sapori di una volta”, sagra dei “Cazzariegl e fagiuol” con frittata paesana e spettacolo musicale con “I simpatici Italiani”. 19 agosto FOSSALTO (Cb) - 19^ sagra del farro. 19 agosto TORO (Cb) - Serata musicale con il gruppo “Tretnica” ore 21.00, stand gastronomico. 19 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 18.30 solennità del Santo Patrono - San Ludovico. 19 agosto PIETRACUPA (Cb) - Festività di S. Giorgio. Ore 08.30 Banda di Sperone “AV”; ore 11.30 S.Messa nella Chiesa Madre e processione; ore 21.00 serata danzante “Greem Show”; ore 23.00 estrazione lotteria Asd Pietracupa calcio a 5. 19 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - “Saluti d’estate” in Piazza Saletto. Ore 20.30 Cocomerata organizzata dall’Associazione Culturale “Amici per S.Elena”. 19 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 22.00 XIV^ edizione “Nobraino”. 20 agosto CAROVILLI (Is) - Ore 21.00, in località San Domenico “Tutti in pista con Ennio” serata di liscio, balli di gruppo e revival anni 70-80 durante la serata funzionerà uno stand gastronomico con prodotti tipici locali. 20 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.00 Piazza Lombardi serata danzante con cena conviviale. 20 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Rappresentazione del Musical “The Blues Brothers Story”. 20 agosto FOSSALTO (Cb) - Festa in onore della Madonna del Colle, stand gastronomici e spattacolo musicale. 20 agosto MATRICE (Cb) - Cantabimbi 2011. 20 agosto MONTEVERDE DI BOJANO (Cb) - La Corrida con la partecipazione di straordinari ospiti, presenta: Lucio Perrella. 20 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 08.30 Banda di Montesarcchio “BN” Pietramusik; ore 20.30 3° sagra della birra molisana “Sannita” con band emergenti “J.D. Hogg”, “The

Striplings”, “Vattelape-Ska”. 20 agosto SAN GIULIANO DI PUGLIA (Cb) - “Prima che tutto accadesse...” presentazione del libro e l’incontro con l’autore Maurizio Picariello, ore 19.00. 20 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Ore 17.00 Piazza Saletto “Parcolandia”, giornata del bambino. 21 agosto ACQUAVIVA D’ISERNIA (Is) - Festa del fagiolo acquavivese. 21 agosto CAROVILLI (Is) - In località San Domenico, 33° edizione de “La Tresca”, rievocazione dell’antica trebbiatura del grano e dei cavalli; ore 10.30 inizio trebbiatura che terminerà nel pomeriggio con l’asta del grano e della paglia; ore 12.00 apertura stand gastronomico con prodotti tipici locali, la giornata sarà allietata da canti, balli sull’aia e dal gruppo folkloristico argentino “Gioia d’Italia”. 21 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Cinema per bambini. 21 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.00 Pizza Lombardi, serata musicale. 21 agosto FOSSALTO (Cb) - In piazza ore 20.30 “Zompa, raglia e fischia... e tut Fossalt scegn in pista”. 21 agosto MONTEVERDE DI BOJANO (Cb) - Raf in concerto. 21 agosto SAN GIOVANNI IN GALDO (Cb) - III edizione San Giovanni in sound. Sagra du “Funnerrielle”. 21 agosto TORO (Cb) - Serata folkloristica, ore 20.00. 22 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 17.30 Madonna delle Stelle - Santuario diocesano. 23 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Esibizione del gruppo folk “Clemente Colucci” di Guardiaregia. 23 agosto GAMBATESA (Cb) - Comitato Festa San Bartolomeo Apostolo. Ore 20.30 sagra di pasta e fagioli con peperoni e formaggio fritto; ore 21.00 inizio ballo in piazza. 23 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Concerto dei “Billy Pickers” alle ore 22.00. 24 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “Karaoke in piazza” e degustazioni dei tipici “T’Rciniegl” collesi. 24 agosto GAMBATESA (Cb) - Comitato festa San Bartolomeo Apostolo. Ore 21.00 spettacolo in piazza della divertente street band Conturband. 24 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 20.00 Antonio Picariello presenta: Antonio Rainone: “Il doppio mondo dell’occhio e dell’orecchio.Senso e verità nella filosofia della percezione”. 25 agosto VINCHIATURO (Cb) - Serata al... tartufo, con musica popolare presso DueDì. 25 agosto TORO (Cb) - Sagra della pannocchia, ore 21.00. Dal 26 al 28 agosto CAMPOBASSO - (26 agosto) Ore 19.30 S.Messa; ore 21.00 Orchestra spettacolo “Michael e i Super 6”. (27 agosto) Ore 08.00 apertura XXI° premio Nazionale di pittura Estemporanea; ore 09.00 apertura XIX^ rassegna “Il Murales”; ore 16.30 benedizione e partenza XXVII° Trofeo “La Pineta”; ore 19.30 S.Messa; ore 21.00 spettacolo musicale “Noflaizone”. (28 agosto) Ore 07.00 seconda giornata XXVI° Premio Nazionale di pittura Estemporanea; ore 09.00 seconda giornata XIX^ rassegna “Il Murales”; ore 09.30 XII° torneo di scacchi “Semilampo”; dalle 09.00 alle 12.00 SS.Messe; ore 17.00 apertura mostra di pittura; ore 18.30 processione per le principali vie della Parocchia e al rientro, S.Messa e Panegirico; ore 21.30 spettacolo musicale Il Mio Canto Libero “Lighea” in concerto; ore 23.45 estrazione lotteria di beneficenza. 26 agosto TORO (Cb) - Stand gastronomico ore 21.00. 26 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Direttamente da Italia’s Got Talent “Regina - Queen Tribute Band” in concerto. 27 agosto FROSOLONE (Is) - Strength Approach, Hatred, Bunker 66, Strange Fear, Trodden Shame e The Skull Throne in concerto, creato da “Valley Under Siege”. 28 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “I sapori di una volata”, degustazione di trippa, soffritti, cotica e fagioli... La serata sarà allietata dallo spettacolo musicale con il gruppo “Rossana al Paino Bar”. Fino al 26 settembre ISERNIA - In corso Marcelli, nel Complesso monumentale di Santa Maria delle Monache, la personale di istallazioni ‘Codice Lapidario’ della pittrice Luciana Picchiello. Fino al 15 settembre TERMOLI (Cb) - 56° Premio Termoli Mostra nazionale d’arte contemporanea, presso Galleria civica (orario: 10:00 - 12:00 e 20:00 - 24:00).Inagurazione spazi espositivi d’arte contemporanea, a cura dell’Associazione alla cultura in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura, in via F.lli Brigida vicolo mercato.

COMUNICATI - SEGNALAZIONI - INFO: ESTATE.QUOTIDIANOMOLISE@ALICE.IT

5


SABATO 13 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 222

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

‘Pillole blu’ direttamente dall’India. Venivano acquistate on-line senza prescrizioni e spedite per posta

Il Viagra tarocco doveva arrivare in città Anche tre campobassani nella maxi-inchiesta della Procura milanese Pasticche di Viagra (Archivio)

Ci sono anche tre campobassani nella lista dei 700 indagati nella maxi inchiesta della Procura di Milano che ha portato a galla un vasto giro di falso Viagra venduto on-line. Carichi di farmaci anoressizanti e confezioni della famosa ‘pillola blu’ (per un totale di 3 milioni di

euro) acquistate sul web a prezzi stracciati, e senza ricetta, per arrivare in Italia con spedizioni postali attraverso gli scali di Linate e Malpensa. Da qui venivano successivamente smistati: ordini erano arrivati anche dal capoluogo molisano; destinatari cittadini interessati

al prodotto magico. Uno di loro avrebbe raccontato agli inquirenti che solo qualche pillola era per lui, il restante dell’ordine doveva girarlo ad amici che ne avevano fatto richiesta. Diversi i blitz dei carabinieri del Nas, in collaborazione con il servizio Antifrode e la sezione operativa territoriale (Sot) dell’Agenzia Dogane. I farmaci viaggiavano in piccoli e anonimi pacchetti, etichettati come ‘carte’ ma anche ‘parrucche’ e prodotti di comune e legale importazione. Dietro alle ordinazioni online, che garantiscono l’anonimato all’acquirente oltre a prezzi competitivi, soprattutto privati e piccoli consumatori. Ad intercettare il giro di farmaci (che arrivavano da Usa, Canada, Messico ma anche dai paesi dell’Est, In-

Alcool al volante, tolleranza zero dei Carabinieri Operazione sicurezza: ‘saltano’ tre patenti Tre patenti ritirate ed altrettante autovetture sequestrate. E’ il bilancio dell’ultima operazione “sicurezza” portata avanti dai Carabinieri della Stazione di Trivento al lavoro per contrastare il dilagante fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica. Notti d’estate all’insegna dello sballo per tanti giovani che per divertisti amano alzare Archivio un po’ troppo il gomito. Un bicchiere dopo l’altro buttato pria vita e quella di altri sforgiù con gli amici, l’euforia tunati automobilisti. Per fordell’ubriachezza, l’incoscien- tuna però, all’avventata irreza di mettersi alla guida com- sponsabilità di tanti amanti del pletamente ubriachi. E così si bicchiere si contrappone il lasale in macchina con i riflessi voro delle forze dell’ordine appannati, ci si mette al volan- che operano per prevenire prote senza esserne in condizio- prio incidenti legati all’abuso ni, si mette in moto e si parte. di sostanze alcoliche. Nelle Un pericolo elevato per se notti scorse a Trivento gli uostessi e per gli altri. Con il ri- mini dell’Arma hanno fermaschio di causare un incidente to e sottoposto alla prova dele mettere a repentaglio la pro- l’etilometro molti automobili-

sti. Prova del palloncino che ha avuto esiti positivi per tre ragazzi del centro trignino, sorpresi alla guida con un tasso di alcol nel sangue di gran lunga superiore a quello previsto dalla legge. Per i tre è scattato il ritiro immediato della patente di guida ed il repentino sequestro delle autovetture che i giovani, evidentemente, non erano nelle condizioni di guidare. E dato il periodo festivo, le tante occasioni di svago, le serate che si protraggono fino a tardi tra un brindisi e l’altro, i Carabinieri hanno predisposto servizi notturni speciali di controllo e vigilanza sul territorio mirati alla prevenzione dell’uso eccessivo di alcool. Gli amanti del bicchiere sono avvisati. ag

Alessia Di Placido diventa maggiorenne Un giorno speciale per la bella Alessia Di Placido che oggi taglia l’ambito traguardo tanto atteso da tutti gli adolescenti: i diciotto anni. Alla neo maggiorenne gli auguri da parte degli zii Francesco e Nicolina e dai cugini Antonio e Alessandro. Auguri anche dal Quotidiano..

6

dia e Cina) sono stati gli uomini dell’Agenzia Dogane, con un lavoro certosino presso il servizio poste di Linate, armati di piccoli scanner capaci di intercettare le pa-

sticche: pillole blu clonate, prodotte in laboratori clandestini. Un traffico che, passando attraverso la Germania, arrivava in Italia. Ciò che è

emerso, come sottolineato dal pm Balìce (titolare dell’inchiesta) ‘è solo la punta di un iceberg. Si profila un serio pericolo per la salute pubblica’. redcro

Animali privi di marchio e tatuaggi identificativi

Blitz della Forestale: stanati 130 capi illegali Oltre 130 capi tra bovini, equini, bovini e ovo-caprini sono stati sequestrati dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato presso il Comando Stazione di Campobasso. Gli animali erano privi di marchio auricolare e tatuaggi identificativi. L’operazione, nell’ambito dei servizi mirati alla prevenzione e repressione di illeciti in materia sanitaria e di polizia veterinaria. Il sequestro cautelativo, necessario per tutelare i consumatori circa la sicurezza della carne e dei prodotti destinati all’uso alimentare, è stato eseguito in agro di Campobasso, in un’azienda agricola. Gli animali saranno sottoposti a visita veterinaria, con prelievi di sangue per accertare la presenza di eventuali malattie infettive mentre sono già in corso accertamenti per determinare la loro provenienza. Dell’intera operazione è stata informata l’autorità ammi-

Archivio

nistrativa competente. La tracciabilità di un animale da allevamento destinato alla macellazione o all’attività riproduttiva è un elemento fondamentale per la sicurezza alimentare dei cittadini. Dal momento della nascita, ad ogni capo di bestiame viene assegnato un numero identificativo ben visibile, chiamato “codice auricolare” proprio perché viene applicato all’orecchio dell’animale. Ulteriori dati vengono registrati a livello nazionale oltre ad essere inseriti in un registro che è presso l’allevatore, come prescrive il re-

golamento CE 178/2002. Al momento della macellazione si può procedere solo dopo aver verificato i dati e quindi si effettua la registrazione del “passaporto” dell’animale nel sistema informatico. Quest’ultimo stampa etichette che vanno applicate sulle mezzene, in modo da renderle identificabili, oltre ad inviare alle bilance del negozio le informazioni relative ad ogni taglio posto in vendita. Sullo scontrino fiscale consegnato al cliente si trovano i dati dell’azienda, la spesa totale e una sezione riservata che riguarda tutti i dettagli della carne acquistata.


Sabato 13 agosto 2011 di Daniela Iannantuono Da pochi giorni è direttore artistico del Teatro Savoia. Edoardo Siravo, attore e doppiatore di origini molisane è già a lavoro per la programmazione della prossima stagione teatrale che porterà a Campobasso i grandi nomi dello spettacolo. Un compito impegnativo con il quale Siravo dovrà misurarsi ma che sta già dando i suoi frutti. Cosa rappresenta per lei, molisano di origine, questo nuovo e prestigioso incarico che la vedrà alla guida del Teatro Savoia di Campobasso? “Da un po’ di anni ho ripreso il mio rapporto teatrale con il Molise. La prima esperienza è stata la nascita di “Molise Spettacoli”, circa due o tre anni. Un’associazione culturale che sta lavorando con successo su tut-

“Restituiremo al Teatro il prestigio che merita”

7

Edoardo Siravo

Intervista a Edoardo Siravo, il nuovo direttore artistico del Savoia to il territorio nazionale, al quale però non sono più legato. Un anno fa l’amministrazione comunale di Bojano mi ha incaricato di fondare un nuovo teatro che sta funzionando molto bene. Sono molto onorato che ora il presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis mi abbia voluto alla direzione artistica del Teatro Savoia. E’ un onore ed un onere viste le difficoltà economiche in cui versa il mondo della cultura in Italia.” Nonostante le difficoltà

come riuscirà a garantire una programmazione teatrale di qualità con risorse ridotte da 500.000 a 150.000 euro ? “Lavoreremo con un budget ridotto rispetto al passato certo, ma questa non è una decisione dell’amministrazione provinciale ma un’impostazione che deriva dai tagli alla cultura che sono stati operati a livello nazionale. Spero che anche qui si possa intervenire con l’ingresso dei privati nel settore degli spettacoli, con delle sponsorizzazioni che

possano dare respiro al mondo del teatro, così come Diego della Valle sta facendo per sostenere il patrimonio artistico del Paese, dal Colosseo al Teatro della Scala di Milano.” Quale sarà l’impronta che darà alla sua direzione artistica? “Tra gli obiettivi c’è innanzitutto quello di restituire al Teatro Savoia l’importanza che merita non solo con una ricca programmazione di eventi ma dando ampio spazio in pianta stabile alle più importanti compagnie teatra-

li radicate sul territorio nazionale.” Cosa riserverà la programmazione autunnale del Teatro Savoia? “Sono partito un po’ in ritardo ma sono sicuro che riusciremo a realizzare un buon cartellone. Tra i personaggi attesi per la stagione autunnale ci sono grandi nomi del teatro: Alessandro Preziosi che sarà per la prima volta a Campobasso, Paola Quattrini, Paola Gasmann, Lello Arena e poi ci sarò anche io con Vanessa Gravina nel “La bi-

sbetica domata”. Insomma, nell’ottica del risparmio ci stiamo comunque avviando verso un ottimo cartellone che avrà inizio a settembre. Da gennaio partirà anche una programmazione alternativa per i giovani che si chiamerà “Altri Percorsi” che punterà all’interscambio con realtà nazionali.”

Ottima riuscita per la Festa della Madonna della Neve

Contrada Morgione si aggiudica il Palio delle Quercigliole I vincitori in chiesa

Corsa degli asini

I vincitori della corsa degli asini

L’arrivo del Palio

Si chiude con un successo su tutta la linea l’edizione 2011 della Festa della Madonna della Neve e del Palio delle Contrade di Ripali-

mosani. La manifestazione, molto sentita da tutti i ripesi e che pochi giorni fa ha ricevuto il riconoscimento di “Meraviglia Italiana” da parte del Forum Nazionale dei Giovani, trova il suo momento clou proprio nella giornata del 12 agosto, dedicata alla tradizionale corsa dei cavalli, (edizione numero 208) e da qualche decennio abbinata al Palio delle Contrade. Sin dal

mattino la collina delle Quercigliole ha iniziato ad animarsi: prima le celebrazioni religiose, poi la simpatica corsa degli asini, con il trionfo del quadrupede abbinato alla contrada Morgione e cavalcato da Diego Michele D’Agostino, che ha avuto la meglio di un soffio sull’asino del Castello, cavalcato da Denny Cecere. Nel pomeriggio l’attesa corsa dei cavalli abbinata al Palio del-

le Contrade, chenha visto anche qui il trionfo di Contrada Morgione con il La partenza cavallo Bambola e il fantino Francesco Di Cristofaro. A prescindere dalla contrada vincente, il tutto si è concluso con i festeggiamenti che hanno coinvolto pratica-

Fiori d’arancio per Nazaria e William William Tiberii e Nazaria Di Biase hanno coronato il loro sogno d’amore il 6 agosto 2011 nella bellissima cornice del Comune di Città Sant’Angelo. Nazaria e William hanno salutato parenti e amici e sono partiti per la luna di miele a Los Angeles, California. A Will e Nanà tantissimi auguri affinché il loro sogno duri tutta la vita dalla mamma Antonella, da Mariangela, Federico, Mariafrancesca , da Melania e Riccardo,da nonna Maria, da zia Mina e Gio’, da Carla e Federico. Augurissimi anche dalla redazione de ‘Il Quotidiano del Molise’.

mente tutti i presenti. L’ottima riuscita dei fe-

steggiamenti ha avuto poi il degno coronamento in serata con il concerto in paese di Michele Zarrillo con il cantautore romano che ha saputo incantare le migliaia di persone giunte in Piazza San Michele. Una giornata ben riuscita grazie al grande lavoro di tantissime persone: il Comitato Festa capitanato da Padre Aniello Rivetti e composto da decine di giovani, l’Associazione Madonna della Neve presieduta da Antonietta Miniello, l’Amministrazione Comunale, i tantissimi volontari che non si sono risparmiati per la buona riuscita della manifestazione. Da sottolineare anche il concreto appoggio alla manifestazione da parte della Regione Molise e della Provincia di Campobasso (presenti l’assessore Cavaliere e il Presidente De Matteis).


8

Sabato 13 agosto 2011

Provincia. Nuovo capito alla querelle scatenata dai consiglieri di minoranza Nagni e Fanelli. Duro l’affondo affidato ad una nota stampa in cui i due inquilini di Palazzo Magno: ‘sono passati oltre cento giorni dall’elezione del presidente De Matteis e non ci pare ci sia stata la volontà di dare l’imprimatur di questa amministrazione, a meno che non si voglia parlare di presenze a sagre e tagli del nastro (il riferimento è anche alla partecipazione in Grecia ndr). Ci pare - sempre nella nota - che da De Matteis non sia giunto alcun segnale concreto di risparmio né sono giunti segnali di una fervente attività politica’. Sono questi

De Matteis: documentarsi prima di fare demagogia La risposta del presidente agli affondi dei consiglieri Nagni e Fanelli alcuni degli stralci delle accuse lanciate dai due consiglieri, a cui puntuale arriva la risposta del presidente. “Replico alle accuse volte da chi non avendo argomenti seri, si arrampica sugli specchi pur di far vedere alla stampa che esiste. Nei primi 70 giorni di governo (e non 100) ho avviato un percorso amministrativo che mi sta dando grandi soddisfazioni e lo si evin-

ce tutti i giorni, anche quando partecipo a sagre e tagli di nastro perché invitato come presidente della Provincia, eletto e non nominato. Un modo, quello di stare in mezzo alla gente, che mi ha sempre contraddistinto in tanti anni di politica. All’evento di Salonicco vi ho preso parte perché invitato dalla Regione in una manifestazione curata e sponsorizzata dalla Sovrin-

tendenza in collaborazione con l’ambasciata italiana in Grecia per promuovere il Molise, e non per altro. D’altra parte lo stesso percorso culturale si ripeterà in Molise come si evince dalla delibera di Giunta. Per il teatro Savoia, stiamo lavorando per mantenerla in piedi e la nomina del direttore artistico è un atto opportuno, che vede un nome importante del teatro naziona-

le e che costa cinque volte in meno rispetto alla gestione della sinistra. Per quel che concerne i rapporti con la Regione, le lettere e le intese per le deleghe ci sono e non credo di doverne dare conto a Nagni e Fanelli, alla quale faccio notare come il paese del quale è sindaco, Riccia, viva una delle stagioni politiche più immobiliste della sua storia. Concludo augurandomi che i

due consiglieri di minoranza si documentino in futuro prima di fare demagogia sull’operato di questa amministrazione anche perché i loro voti in commissione non ci interessano. L’assenza del consigliere di maggioranza in commissione è stata causata da motivi familiari e non da ragioni politiche (e ricordo che parliamo solo di un parere sul bilancio)’. ‘In ultimo - e così conclude il vertice di Palazzo magno - spero che il consigliere Nagni faccia del suo meglio ora e nelle prossime settimane, per consegnare una lista dell’Idv in grado di far eleggere il figlio dell’Onorevole Di Pietro in Consiglio regionale’.

Campobassano, 42 anni, è una tra le figure giovani più rappresentative della lirica italiana

L’opera, i recital e il successo del baritono Donato Di Gioia prio lavoro come fosse il primo giorno. L’emozione delle prove, delle prime in teatro, i debutti nei vari ruoli da protagonista è sempre intensa. E nelle sue parole questa emozione è quasi palpabile. “È importante mettere tanto cuore in quello che si fa. La passione è alla base di questa professione che comporta anche tantissimi rischi. Si è sempre sotto esame e si deve essere pronti, con un cuore d’acciaio, in qualsiasi situazione. Anche quella più diffiDonato Di Gioia cile, che va dalla sostituzione ‘Voce elegante, coinvol- all’essere sostituito, come è gente, di straordinaria inten- capitato l’altra sera proprio sità’, ‘Ottima presenza sce- a Campobasso”. Hai iniziato la carriera nica e vocalità eccellente’, ‘Inesauribile verve, impaga- giovanissimo. Stampa e bile nella multiforme versa- critici hanno parlato di te tilità’, ‘Giovane ed ottimo con entusiasmo, di un arelemento dalle notevoli qua- tista completo. Voce da brilità vocali’. Sono solo alcu- vido. Sei riuscito a farti ni dei tantissimi giudizi cri- conoscere non solo oltre i tici che la stampa nazionale confini regionali ma anche ed estera ha dedicato ad una nazionali e internazionali. tra le figure giovani più rap- E’ stato un cammino fatipresentative del mondo liri- coso? “Sicuramente il cammino co italiano. Il baritono Donato Di Gio- dell’artista è sempre un conia, ospite della sesta edizio- tinuo cambiamento. Ogni ne del Festival Lirico estate punto di arrivo è un punto di 2011 ‘Molise all’opera’, è un partenza. Oggi a 42 anni la vanto per Campobasso e per voce ha acquisito delle brututto il Molise. Applaudito niture e un colore abbastannei teatri di mezzo mondo, za definito. Spaziando in un non si è mai montato la te- repertorio che va dal ‘700 al sta. Vive il successo con moderno riesco, grazie alla tranquillità, amando il pro- duttilità vocale che ho rag-

giunto in questi ultimi anni, menticherò mai”. ad impersonare quasi una Quale invece il personagquarantina di ruoli che van- gio che senti più vicino a no dal buffo al serio, al mo- te? derno dove la voce non ri“Il servo di Don Giovansponde ai canoni standard. ni, Leporello. E’ un persoE’ la tecnica che viene in aiu- naggio molto atipico. Semto e consente di sopperire a bra sia solo un servo, invece certe deficità della scrittura. ha un vissuto ed una storia I miei maestri mi hanno in- molto sofferta e ha tanto da segnato che quando si arri- raccontare. Leporello spesva ad un certo livello tecni- so ruba la scena al personagco si fa un passo avanti e due gio principale”. indietro. Ecco perché ogni Sei impegnato in tante punto di arrivo è un punto di anteprime nelle scuole. partenza”. Come si avvicinano i gioRuoli operistici, recital, vani alla lirica? serate liederistiche, orato“’Non sapevo fosse così ri musicali. Riesci ad alter- bello’. E’ quello che molto nare con disinvoltura ogni spesso mi sento dire al terruolo. mine della rappresentazione “E’ sempre la tecnica che da tanti giovani. Bisogna ti consente di riuscire a spa- quindi partire dalla base, dalziare nel repertorio. Ad es- la scuola. sere un Don Giovanni piutLa scuola ha il dovere tastosto che un canzonettista”. sativo di investire nella culTantissime le opere che tura. La cultura non è un inhai interpretato. Quale vestimento a perdere ma la ruolo ti è rimasto di più nel chiave di volta per la crescicuore? “Sicuramente il Donato e Natalie Dessay Don Giovanni di Mozart. Un anno e mezzo fa ho debuttato in un teatro che è stato riaperto da poco, l’Opera di Cracovia, in Polonia. Nonostante avessi cantato in passato in un altro ruolo, quello del servo, aver debuttato nel ruolo di Don Giovanni nella città di Papa Wojtyla che ho avuto la possibilità di incontrare quando cantai la Beatificazione di Padre Pio nella sala Nervi con il tenore José Carreras in un contesto unico e fantastico, per me è stata un’emozione unica che non di-

Donato Ping

ta di un Paese. Molte realtà sono riuscite addirittura a risorgere grazie alla cultura. Solo se si crea cultura si può crescere. E nella scuola si può creare il nuovo pubblico e i nuovi artisti. Vorrei che anche a Campobasso e in Molise ci fosse un investimento tout court nella cultura. L’opera è un fenomeno tutto italiano che è stato poi portato in tutto il mondo. Il Don Giovanni, ad esempio, è la settima opera più eseguita in America. L’opera quindi è un volano per la nostra rinascita culturale”. 1° Premio al II Concorso internazionale di Canto Gaspare Spontini, Premio come migliore giovane cantante per la stagione 1999-2000 del Teatro Verdi di Trieste, tante case discografiche richiedono la tua

collaborazione e registrazioni di opere dal vivo e sempre in ruoli da protagonista. Grandi soddisfazioni. “Lo scorso anno grande emozione mi ha dato la tournée in Giappone con il Teatro Regio di Torino. Abbiamo portato in scena ‘La traviata’. Un’esperienza che mi ha regalato tante soddisfazioni personali e professionali insieme a quella legata a ‘Il barbiere di Siviglia’ messo in scena a Salerno”. Quali i progetti futuri? “A settembre con un gruppo barocco di 12 solisti sarò impegnato in una produzione spagnola. Ad ottobre canterò una Bohème al Teatro di Fidenza con artisti di altissimo livello internazionale come Luca Salsi e Italia Masiero. Avrò l’occasione di cantare di nuovo per ‘Opera incanto’, un’associazione che dall’85 produce in Umbria molte opere. C’è poi un progetto in essere con alcuni colleghi. E’ una piccola bomba che esploderà a breve, molto bella, che darà lustro alla nostra regione e alla nostra città”. ddg


SABATO 13 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 222

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Gli studenti del Pallotta inizieranno il prossimo anno scolastico nella struttura appena realizzata

Un edificio tutto nuovo per le Medie Finalmente, dopo anni di sacrifici, lasceranno i moduli di Terre Longhe Verrà inaugurata per il nuovo anno scolastico la scuola media Pallotta di Bojano, che come tutti possono notare, dall’esterno necessita solo dei ritocchi finali. L’edificio è sostanzialmente terminato nella fase del primo lotto funzionale per cui gli alunni della scuola media lasceranno i prefabbricati di Terre Longhe per avere finalmente una scuola tutta nuova. Nell’immediato settembre è prevista l’inaugurazione con il Presidente della Giunta Regionale che ha portato a termine quest’iniziativa, insieme all’ente comune. “E’ da ricordare che questo è un primo lotto funzionale- ha spiegato l’assessore bojanese ai lavori Pubblici Gaetano Policella - perché lo stesso Presidente sta già provvedendo a confermare il finanziamento per il secondo lotto che prevede la realizzazione dell’annessa pale-

stra- palazzetto, dei laboratori e il relativo auditoriumteatro,sono delle strutture meravigliose di grosse dimensioni che daranno risposte non solo alla scuola ma all’intera città che nelle attività ludiche e pomeridiane necessita di questa struttura anche ad esempio per i convegni”. Sono già state avviate le pratiche per la richiesta di conformità e i certificati dei vigili del fuoco, si attendono ora le risposte dopo di che ci saranno le fasi del sopralluogo,ma sembra non

ci sia alcun problema nella tempistica: a settembre la scuola aprirà. “Nei giorni a venire- ha continuato l’assessore- ci sarà la pulizia straordinaria della scuola e lo spostamento delle suppellettili che sarà fatto a cura del Comune con

Per l’esterno della scuola è stata utilizzata una soluzione tra l’altro condivisa preventivamente con l’intero gruppo di maggioranza, in quanto l’esterno prevedeva dal progetto una copertura in legno lamellare di un certo spessore economico, ma viLa nuova struttura sta l’assenza della scuola media Pallotta temporanea dei fondi abbiamo la collaborazione della scuo- scelto un intonaco momentala stessa; a breve inizieranno neo ,urbanisticamente più aci traslochi in modo che dai cettabile. primi di settembre i docenti Abbiamo scelto dei colori e tutto il personale coinvolto pastello proposti dalla direpuò iniziare a renderla ope- zione dei lavori, e sembra che rativa pienamente prima del- la popolazione abbia davvel’apertura dell’anno scolasti- ro gradito questa scelta.” co. Al momento l’Enel sta ul-

timando gli ultimi lavori che non creano problemi nell’utilizzo dell’edificio stesso, le barriere architettoniche sono state rispettate, sono già state montate le lavagne magnetiche. La scuola riveste carattere ufficiale di antisismicità, ci saranno i lavori all’esterno che potranno garantire lo spazio necessario agli alunni l’entrata e l’uscita da scuola in tutta sicurezza. “E’ per noi grande motivo d’orgoglio quest’edificio scolastico- ha concluso Policella- ringraziamo l’intera città che ha saputo in maniera corretta e silenziosa sopportare i vari disagi. Certamente non è un punto d’arrivo ,è solo una tappa che ci servirà per guardare al futuro con auspici positivi, considerando anche il fatto che abbiamo già avviato l’iter che guarda alla realizzazione della scuola elementare”. DaDo

Oggi l’escursione proposta dall’Oasi di Guardiaregia-Campochiaro Ci sarà anche il sindaco Silvestri

Una passeggiata lungo i sentieri carsici del Matese con il WWF L’oasi di Guardiaregia

La Riserva regionale Guardiaregia-Campochiaro si va sempre più affermando presso gli appassionati di natura e semplici visitatori, non solo come punto di riferimento di natura protetta sul Matese molisano, ma anche come meta di un turismo all’aria aperta e, soprattutto, rispettoso dell’ambiente naturale. Per questo l’Oasi, affidata al WWF, ha allargato i propri orizzonti dedicandosi in primavera alle visite scolastiche ed all’educazione ambientale per i più giovani, ed in estate alle visite di semplici turisti o escursionisti, che puntualmente durante la bella stagione frequentano il nostro Molise. Visitatori che chiedono soprattutto un vero contatto con la natura per conoscerne i segreti e gli am-

bienti più spettacolari. Nasce così l’offerta di un calendario di escursioni estive all’Oasi di GuardiaregiaCampochiaro, diversificate ed adatte a tutti coloro, grandi e piccoli, curiosi di natura. Il WWF e l’Oasi WWF Guardiaregia - Campochiaro, con il contributo della Regione Molise e della Provincia di Campobasso, propongono “Estate all’Oasi 2011", otto escursioni guidate a temi, dal 3 luglio al 21 di agosto.Un appuntamento è previsto anche per oggi, alla scoperta della Montagna di Campochiaro lungo i sentieri carsici dalla Piana Marianella, alle Sogliette degli Abeti, fino ai margini del Pozzo della Neve (-1048) si potrà ammirare il 5° abisso più profondo

d’Europa,in un ambiente fantastico e un prezioso ecosistema. Sono una ventina le Oasi WWF dal Nord al Sud Italia che, durante i fine settimana di luglio, hanno organizzato visite guidate ed attività a tema, fornendo ai visitatori una speciale scheda di riconoscimento delle specie di farfalle più frequenti. Anche l’Oasi molisana ha dedicato due domeniche alle escursioni guidate per la ricerca e l’osservazione di questi preziosissimi insetti. Nei due appuntamenti di domenica 3 e domenica 17 luglio, le guide del WWF, coadiuvati dagli entomologi dell’Università del Molise,hanno accompagnato i visitatori alla scoperta del magico mondo delle farfalle matesine. Il 31 luglio, è stato possibile, invece, salire fino ai 1823 metri del Monte Mutria, la terza cima per altezza del Massiccio matesino, per osservare un panorama mozzafiato che consente di vedere gran parte del territorio molisano fino alla Maiella. Ed ancora: una passeggiata, domenica 7 agosto, lun-

go il “Sentiero natura San Nicola”, il più spettacolare sentiero delle Oasi del WWF in Italia, che consente di arrivare sulle sponde del Torrente Vallone Grande per osservare il vicino Canyon del Quirino e la Cascata di San Nicola, che rappresentano per il Matese un ecosistema unico e particolarmente delicato; il giorno successivo, lunedì 8 agosto, l’Oasi ha ospitato un tratto del trekking della manifestazione “Cammina Molise! 2011”, da Guardiaregia a Campochiaro verso San Polo Matese, sul sentiero carsico di Chianetta - Valle Uma - Fonte Francone. Le ultime due escursioni sono previste per il 16 agosto e per il 21 agosto. Il 16 agosto si raggiungeranno i faggi centenari dei “Tre Frati”, per comprendere il segreto del grande albero, mentre l’escursione del 21 agosto, l’ultima della stagione, è dedicata ai grandi abissi: il “Cul di Bove” (-913 m) e, soprattutto, il “Pozzo della Neve” (-1048 m), il 5° abisso più profondo d’Europa, un ambiente fantastico ed un ecosistema di grandissima importanza naturalistica.

Lepore in visita agli anziani di Bojano Il coordinatore provinciale del PdL di Campobasso, Pierluigi Lepore, con una circolare ha invitato i dirigenti del partito a portare una parola di conforto, nei giorni prossimi al Ferragosto, agli anziani che si trovano nelle diverse case di riposo diffuse nella provincia, oppure presso le comunità terapeutiche dove tanti giovani cercano di liberarsi dalla tossicodipendenza. L’invito vuole essere un messaggio di solidarietà verso tutte le fasce deboli della società che, secondo l’impostazione etico-morale del popolo della libertà, meritano uno sguardo attento e costante. E, dunque, approfittando di un periodo in cui la politica va in ferie, appare opportuno riportare all’attenzione della collettività il discorso relativo al disagio in cui versano delle persone che, per varie vicissitudini, oggi si ritrovano a combattere soprattutto con problemi legati alla solitudine. Per dare l’esempio in prima persona, il coordinatore del PDL, Pierluigi Lepore, ha già fissato un appuntamento presso la struttura “Santissimi cuori di Gesù” di Bojano, dove si recherà mercoledì prossimo alle ore 11, accompagnato da una delegazione di dirigenti provinciali del PDL. Farà gli onori di casa il sindaco del centro matesino, Antonio Silvestri.

La struttura “Santissimi cuori di Gesù”

9


SABATO 13 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 222

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Riccia. Soddisfatto per l’iniziativa l’assessore Domenico Panichella

RicciaExpò, conclusa la prima edizione della fiera del Fortore Soddisfatti gli organizzatori della prima edizione di Riccia Expò, organizzata nei giorni scorsi presso il Bosco Mazzocca e conclusai ieri. L’assessore Panichella ha parlato di bilancio positivo sia per la qualità dei prodotti esposti in fiera, sia per il numero dei partecipanti. A contribuire alla riuscita di questa prima edizione di Riccia Expò il posto meraviglioso scelto.

Il bosco Mazzocca ha offerto ai visitatori della fiera l’occasione per “respirare” un po’ d’aria pura e ammirare le bellezze naturali del bosco. Durante la seconda serata molti stand hanno esaurito i loro prodotti, degustati dai partecipanti prima dell’acquisto. Un ringraziamento particolare va a tutti i visitatori, alle aziende private che hanno sponsorizzato la realizza-

zione e la riuscita della fiera, a tutti gli espositori, alle Forze dell’Ordine militari e civili, alle autorità religiose e a tutti i dipendenti comunali che hanno contribuito a tale realizzazione. Già a settembre, spiega Panichella, ripartiranno i preparativi per la seconda edizione di Riccia Expò che si articolerà sicuramente in più giorni, con più attrattive all’interno della fiera.

“Ci si augura - conclude l’assessore - che arrivi qualche aiuto economico da parte della Regione Molise, della Provincia e della Camera di Commercio di Campobasso e di tutti gli altri Enti preposti alla realizzazione dei “Riccia Expò”. Nell’invitare a visitare questo bellissimo bosco, l’ass. Panichella augura buon Ferragosto e buone vacanze a tutti!!!

Archivio

Monacilioni. In paese coinvolgenti iniziative per ricordare il 65esimo anno di sacerdozio

La comunità festeggia Don Domenico Leccese La ricorrenza è stata allietata dallo spettacolo “L’isola che c’è” di Don Elio, sacerdote a Palata Si sono svolti martedì 9 agosto, nella parrocchia di S. Maria Assunta, i festeggiamenti in onore del 65° anniversario di sacerdozio di Don Domenico Leccese, parroco del piccolo comune fortorino che da 63 anni guida le anime della comunità. Alla solenne cerimonia hanno partecipato tanti fedeli che insieme agli amministratori hanno seguito con interesse le melodie composte ed interpretate da Don Elio, nello spettacolo canoro intitolato “ L’Isola che c’è”.

La cerimonia si è aperta con i saluti ed i ringraziamenti che il sindaco, Michele Turro, ha voluto rivolgere a Don Mimì per l’impegno non solo religioso ma anche socio-economico che la famiglia Leccese ha voluto riservare alla comunità monaci lionese, soprattutto attraverso la creazione della “Fondazione Leccese”. Un grazie per i fondi che la stessa famiglia ha devoluto all’opera di ampliamento del Centro Residenziale per anziani, già attivo in paese da alcuni anni

Monacilioni

Anna e Salvatore, oggi sposi!

Questo giorno vi sembrerà volare via veloce, ma domani vi renderete presto conto di quale magnifico gesto avete compiuto. Con immensa gioia vi auguriamo tutto il bene del mondo.

10

e enza la quale sarebbe stato impossibile per l’amministrazione terminare i lavori. Apprezzato lo spettacolo proposto da Don Elio, parroco di Palata.

Le melodie scritte da lui personalmente traggono ispirazione dalla vita e dalle parole di Madre Teresa di Calcutta, a cui lo stesso ha dedicato i suoi brani. Lo spettacolo, molto gradito,

è riuscito a coinvolgere tutti gli intervenuti i quali, invogliati da Don Elio, hanno partecipato all’esibizione con canti corali. La cerimonia si è conclusa con la foto di gruppo con

il parroco ed i fedeli presenti. Don Mimì nella benedizione dei fedeli ha voluto ricordare il suo amore verso il paese e i cittadini di Monacilioni.

Sant’Elia a Pianisi. Persone di ogni età si sfidano in una gara emozionante

Oltre 150 i partecipanti alla grande Caccia al Tesoro Grande attesa per la Caccia al Tesoro che, organizzata dalla Pro loco planisina, si svolgerà oggi sull’intero territorio santeliano. Interrotta per alcuni anni, l’iniziativa ha visto sempre un consistente coinvolgimento di gruppi giovanili e di persone di ogni età che sono impegnati l’intera giornata in una entusiasmante e interessante gara, che porterà i partecipanti

alla scoperta del luogo del tesoro. Oltre centocinquanta i giovani che prenderanno parte alla competizione, suddivisi in dodici squadre, ognuna delle quali dovrà indossare, come segno distintivo, indumenti di uno stesso colore tra quelli proposti dall’organizzazione e da scegliere al momento dell’iscrizione. E’ una valida occasione

per riscoprire e conoscere, attraverso giochi, quiz, indovinelli, prove di abilità, le zone e luoghi dell’agro santeliano, gli imponenti casolari o le costruzioni diroccate. Ma anche antiche usanze e consuetudini, arti sorpassate, vecchi proverbi, nonché piatti tipici e pietanze locali. Un simpatico espediente per richiamare l’attenzione

sulle tradizioni del posto. Particolarmente apprezzata, in una precedente edizione, la sfilata, per le strade del centro, del corteo di un matrimonio di altri tempi e quella di una giornata al mare. L’intento della manifestazione è anche quello di proporre un momento alternativo e un’occasione di aggregazione all’insegna del divertimento


SABATO 13 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 222

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Oggi pomeriggio la presentazione del libro in cui il primo cittadino di San Biase ha raccolto numerose testimonianze

Di terra in terra, Di Florio racconta l’emigrazione SAN BIASE. Terminati i giochi popolari “Palio dei rioni” che hanno visto impegnati giovani, adulti ed anziani nello sfidarsi in passa-

tempi di una volta, e archiviata la festa della trebbiatura, il calendario dell’estate prosegue a San Biase con un evento culturale. Oggi

pomeriggio, alle ore 17, in piazza Roma è prevista la presentazione del libro “Di terra in terra- Correnti migratorie in San Biase”. Si

Civitacampomarano. Premio “Cittadinanza affettiva”

I riconoscimenti consegnati a Pugliese e Azzaro Civitacampomarano

CIVITACAMPOMARANO. In un’atmosfera di grande partecipazione si è svolta al castello angioino di Civitacampomarano la cerimonia di conferimento del premio “Cittadinanza affettiva”. I civitesi provenienti da Belgio, Francia e Stati Uniti che hanno conservato intatto,

dopo tanti anni di lontananza, l’attaccamento alla loro terra d’origine hanno ricevuto dalle mani del sindaco Paolo Emanuele le pergamene del Premio “Cittadinanza Affettiva”, evento collegato alle iniziative del programma “Con il Molise nel cuore”.

Un riconoscimento che segna la considerazione di tutta la comunità verso una generazione che ha dovuto lasciare il Molise e Civitacampomarano per approdare in nuovi Paesi, fin dai primi anni ‘50. Ospiti d’eccezione l’on. Gianfranco Miccichè, al quale per l’occasione il primo cittadino ha conferito la Cittadinanza Affettiva, Marco Pugliese e Giovanni Azzaro accompagnati dal sindaco di Oratino, Salvatore Mucilli e Luca Iorio.

tratta di una raccolta di riflessioni sul massiccio fenomeno che ha visto negli anni il paese svuotarsi di abitanti, valutazioni che vanno dal 2006 ai nostri giorni, da quando cioè si è insediata l’amministrazione guidata dalla sindaca Isabella Di Florio. Ogni anno il Comune ha voluto dedicare ai tanti emigrati una speciale giornata. Con le loro preziose testimonianze, coloro che hanno lasciato il borgo natio hanno contribuito a spiegare perché l’esodo è stato tanto rapido e così impattante per la terra d’origine. Al tavolo dei relatori gli autori Giuliana Bagnoli e Michele Tanno ed il presidente dell’Anci Francesco Miranda. La serata proseguirà all’insegna di degustazione di prodotti tipici e musica popolare. Solenni festeggiamenti in onore della compatrona San Pia domani. In occasione dei 260 anni dal-

Isabella Di Florio

l’arrivo del corpo della Santa a San Biase, avvenuto nel lontano 1751, il parroco don Vladimiro Porfirio celebrerà alle ore 11 una santa messa nella cappellina dedicata a San Pia in contrada Cisterna. Nel pomeriggio, alle 16.30, sarà il vescovo di Trivento Domenico Scotti a presiedere la funzione religiosa nella chiesa di S.Maria dell’Acquabona. Al termine della messa i fedeli in corteo raggiungeranno il rione Croce dove avverrà l’incontro con il corpo della Santa, che sfilerà poi in processio-

ne per le vie del paese. La serata sarà allietata da un intrattenimento musicale. A Ferragosto si rinnova il Palio di San Biase con serata danzante, mentre martedì 16 in mattinata ci sarà l’esibizione degli arcieri di Trivento. In serata stand di prodotti tipici locali e degustazione delle famose sagne alla z’filomena. Per chiudere in bellezza lo spettacolo dei fuochi pirotecnici colorerà il cielo di San Biase. Gli eventi terminano mercoledì 17 con un quadrangolare calcistico pomeridiano.

Dopo gli ultimi fenomeni di malcostume l’esponente di Sel prende parola

Angelo Iocca: “La corruzione in Italia Novanta primavere arricchisce solo i furbetti del quartierino” per zio Francesco!

Francesco Mastrobuono compie 90 anni. Oggi è un grande giorno di festa per chi, con il suo carattere socievole e la sua bella voce, ha reso indimenticabili tante feste. Nato a Trivento il 13 agosto del 1921, il caro zio Franceschino, così è chiamato affettuosamente da tutti, oggi festeggia i 90 anni assieme alla sua bella famiglia e ai tantissimi amici, delle diverse generazioni. Infatti zio Franceschino, oltre ad essere stato un grande lavoratore e maestro della pietra è padre attento con un forte senso della famiglia, ex combattente sul fronte sconfitto ma glorioso di El Alami ed emigrante. Zio Franceschino, dicevamo, ha saputo trasferire con le giuste parole e con sentimento puro le sue tante esperienze di vita a diverse generazioni che lo hanno apprezzato per le sue tante doti (tra le tante è doveroso citare anche quella donatagli dal “Di-vino” Bacco per la lavorazione delle uve). Ed oggi, a novant’anni da quel 13 agosto del ’21, la tua famiglia e i tanti che ti stimano, ti ringraziano e festeggiano come tu vorresti: con un sussurrato appuntamento d’amore tra una dolce ed intensa nota ed un affascinante bicchiere di vino. V.Sc.

L’esponente di Sinistra, Ecologia e Libertà di Trivento, Angelo Iocca, esprime in una nota il suo pensiero in merito ai diffusi fenomeni di malcostume ed illegalità in Italia: “Ogni anno nel nostro Paese, secondo le stime della Corte dei Conti, la corruzione costa ai cittadini tra i 50 e 60 miliardi di euro. La corruzione, trasforma risorse pubbliche destinate a servizi e opere, in profitti illeciti che arricchiscono solo i furbetti del quartierino a danno della società, dell’economia e dello Stato. La corruzione equivale ad una tassa occulta pagata da tutti, è come se ogni cittadino italiano fosse costretto a versare mille euro l’anno nelle casse del malaffare e dell’illegalità. Un peso ancora più insopportabile in una fase di crisi economica (con disoccupazione e cassa integrazione ai massimi livelli) e di tagli alla spesa dello Stato. La corruzione provoca lo sperpero del denaro pubblico, distorce la concorrenza e scoraggia gli investimenti. Laddo-

Angelo Iocca

ve si annida, essa diventa uno dei principali ostacoli per lo sviluppo democratico ed economico. E’ un male insidioso che sta trascinando l’Italia in fondo alle classifiche internazionali sulla legalità: secondo l’ultimo rapporto di Transparency International, il nostro Paese è al 67esimo posto per trasparenza nelle decisioni pubbliche, (dopo Rwanda, Samoa, Ghana, Tunisia) il livello più basso dal 1995, gli Stati Uniti d’America si situano al 22esimo posto, i paesi più

onesti sono Danimarca e Nuova Zelanda, in fondo alla classifica ci sono i paesi devastati dalla guerra (Iraq, Afghanistan e Somalia). L’Italia si colloca al 4° posto nella classifica degli Stati più corrotti d’Europa preceduta solo dalla Romania, dalla Bulgaria e dalla Grecia. E il sondaggio effettuato da Eurobarometro nel 2010 ha rivelato che il 3,9% dei cittadini italiani intervistati ha dovuto pagare tangenti nell’ultimo anno. Per com-

battere su vasta scala questo fenomeno bisogna reagire e farlo rapidamente con l’approvazione di leggi precise, semplici e rigorose, come quelle contenute nella Convenzione di Strasburgo del 1999, che prevede l’introduzione nel nostro codice penale di delitti importanti, come il traffico di influenze illecite cioè la corruzione realizzata con favori e regali invece con la classica mazzetta, la corruzione tra privati e l’auto riciclaggio. E’ anche fondamentale aggredire le ricchezze accumulate dai corrotti, confiscandone i beni e dando concreta attuazione alle norme già inserite nella legge Finanziaria del 2007, che ne prevedono l’uso sociale, come già avviene per quelli sottratti alle mafie. Il nostro Paese, infine, deve dotarsi di un Piano nazionale contro la corruzione con le raccomandazioni ricevute dal Consiglio d’Europa per porre freno alla corruzione dilagante. L’Italia onesta ha bisogno di un segnale chiaro e forte contro l’illegalità”.

11


ANNO XIV - N. 222

SABATO 13 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: quotidianoiserna@gmail.com

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

Scapoli. L’uomo aveva avuto un malore e si ipotizza il decesso per cause naturali. Indagano i Carabinieri

Morto in una pozza di sangue: è giallo Il corpo di Severino Iannetta, 78enne residente in Francia, è stato trovato dal nipote Omicidio o malore? A Scapoli qualcuno già parla di giallo di ferragosto. I primi rilievi sembrano escludere la morte violenta, ma non è escluso che il magistrato di turno disponga l’autopsia. La vittima è Severino Iannetta, 78 anni, residente a Lione, in Francia, ma molto legato al suo paese di origine. Tornava ogni anno a Scapoli per passare qualche giorno in compagnia degli amici di sempre. Falegname in pensione, era molto conosciuto in paese e nella zona: arbitrava diverse partite di calcio e calcetto. Anche la moglie, il figlio e la figlia erano venute con lui. Ma mentre il le due donne sono ripartite e l’altro figlio se n’è andato al mare in una località italiana, lui ha deciso di restare per qualche altro giorno. Il suo corpo senza vita nell’abitazione di via delle Mura (che da poco aveva messo in vendita), è stato ritrovato dal nipote. Non vedendolo, in giro si è preoccupato. Quando è entrato nella piccola abitazione posta nel centro storico di Scapoli, l’amara scoperta. Era in camera da letto. Riverso a terra, in una pozza di sangue. Sulla tempia una vistosa ferita. Questa scena ha accreditato l’ipotesi della morte violenta. A chiamare i carabinieri è stato proprio il nipote di Severino Iannetta che era andato dallo zio per invitarlo a pranzo. A Scapoli sono arrivati i carabinieri della compagnia di Venafro e del comando provinciale di Isernia, che hanno effettuato tutti i rilievi. Al termine della varie verifiche – davvero certosine – il comandante Falso, dell’Arma venafrana, ha detto che i primi accertamenti sembrano escludere la morte violenta. O, perlomeno,

La Scientifica effettua i rilievi

segni di violenza o di colluttazione non sono stati trovati. Non ha aggiunto altro. Se

non che eventuali approfondimenti sarebbero stati decisi dal magistrato di turno Al-

12

Sul posto i carabinieri di Venafro

tei, non avrebbe disposto l’autopsia. Ma non è escluso che nelle prossime ore si decida di approfondire il caso.

Sembra, infatti, che il corpo senza vita di Iannetta, sia stato trasferito all’obitorio del Veneziale di Isernia.

L’avvocato di Trementino: al mio assistito sono state date false illusioni di ricchezza

Preti gay, indagati ai domiciliari Tornano a casa i due giovani accusati di estorsione continuata ai danni di alcuni sacerdoti Tornano a casa Diego Caggiano, 35 anni di Tornimparte (L’Aquila), e Giuseppe Trementino, 30 anni di Bagnoli del Trigno, arrestati per estorsione continuata e aggravata nei confronti di sacerdoti con presunte tendenze omosessuali. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Isernia, Elena Quaranta, ha infatti accolto l’istanza presentata dagli avvocati Rocco Colicigno, Alessandra Rossi e Franco Mastronardi. La decisione dopo il secondo interrogatorio di garanzia. Entro la prossima settimana i

due indagati saranno trasferiti nei paesi d’origine presso le abitazioni dei genitori. Caggiano e Trementino vivevano insieme a Bagnoli del Trigno e attraverso facebook – secondo l’accusa - adescavano sacerdoti gay per poi minacciarli di rendere pubblica la loro omosessualità se non avessero pagato. L’indagine nelle battute inziali era stata condotta dai Carabinieri di Lagonegro (Potenza) e coordinata dalla competente procura lucana perché il primo tentativo

Ginevra Potena compie 18 anni “Diciotto anni fa è nata una stella che brillava forte! Fai in modo che quella luce sia sempre più intensa e che possa abbagliare tutti coloro che incontrerai nella tua vita! Tanti cari auguri dal tuo papà Antonio, dalla tua mamma Anna e da tuo fratello Giovanni”. A Ginevra vanno anche gli affettuasi auguri del Quotidiano del Molise.

fredo Mattei. A Scapoli anche il medico legale dell’Asrem, Pasquale Siravo, che effettuato una prima ricognizione cadaverica per stabilire le cause della morte. In paese pochi pensano che Severino Iannetta sia stato assassinato. Sono conviti che si sia sentito male e cadendo abbia battuto la testa perché già l’altro ieri, dopo una partita di calcetto, aveva accusato un malore ed era stato accompagnato al Pronto Soccorso di Isernia. Ieri sera ad alcuni amici aveva detto ancora di non sentirsi bene. Accusava problemi respiratori. Il 78enne potrebbe essere stato colpito da u infarto? Non è affatto escluso. La ferita alla tempia è compatibile con una caduta dovuta a un malore. Il sostituto procuratore di Isernia, Alfredo Mat-

Il Tribunale di Isernia

di estorsione è avvenuto a Maratea (Potenza). Da qual-

che settimana il fascicolo è stato trasferito al Tribunale di

Coinvolto scooter: due i feriti Tir carico di bombole si ribalta vicino Monteroduni

Incidente stradale ieri pomeriggio sulla Strada Statale 85 nei pressi del bivio di Monteroduni. Un autotreno che trasportava bombole del gas si è ribaltato rovesciando il carico sulla strada. Nel-

l’incidente è rimasto coinvolto anche un motociclista che è caduto a terra. Secondo una prima ricostruzione, il mezzo si sarebbe ribaltato per evitare l’impatto con la moto. I due mezzi, però, nonostante ciò, si sono scontrati. Immediati i soccorsi da parte dei sanitari del 118 che hanno provveduto a portare i due feriti nel pronto soccorso dell’ospedale Veneziale di

Isernia. Hanno riportato alcune escoriazioni e traumi ma le loro condizioni non desterebbero preoccupazione. Sul posto si è recata la polizia stradale di isernia per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica dell’incidente. I vigili del fuoco, hanno provveduto a mettere in sicurezza le bombole del gas. Il traffico è rimasto bloccato per circa un’ora.

Isernia perché l’estorsione è avvenuta in Molise. Intanto emergono nuove indiscrezioni: Giuseppe Trementino voleva prendere i voti. L’avvocato non ha smentito questa indiscrezione. “Qualcuno – ha dichiarato all’Ansa l’avvocato Alessandra Rossi – aveva dato a Trementino false illusioni, facendogli vedere un mondo di ricchezza. Lui è un ragazzo di 30 anni che ha fatto sempre piccoli e onesti lavori, come del resto tutta la sua famiglia che doveva aiutarlo economicamente”. L’avvocato Rossi ha definito “ingiusto descrivere Trementino, e anche Caggiano, come un mostro perché ha estorto soldi a un prete che per pagare ha dovuto attingere alle offerte dei fedeli. Questi sacerdoti tanto innocenti non sono – ha aggiunto l’avvocato – spero che il Vaticano si renderà conto e prenderà in esame il fatto che questi sacerdoti stanno a contatto con il pubblico. Questa non è una bella storia – ha concluso – attendiamo di avere accesso agli atti per comprendere pienamente la situazione e chiarire meglio le varie posizioni”.


Sabato 13 agosto 2011

13

Via Berta riaccorpata a Campobasso. Prevista anche l’unione dei piccoli Comuni con meno di mille abitanti

Abolire la Provincia, il rischio c’è Il Governo ne eliminerà 35: tutte quelle che hanno meno di 300mila abitanti La Provincia di Isernia questa volta corre davvero il rischio di essere cancellata. La manovra finanziaria aggiuntiva da 45 miliardi di euro, che sarà approvata nel corso della notte, e che deve essere varata per far fronte alla crisi economica contiene, infatti, la riduzione delle province e l’accorpamento dei piccoli Comuni. A confermarlo nella giornata di ieri è stato il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti che, insieme a Berlusconi, intende puntare con decisione sui tagli ai costi della politica per fare cassa e reperire così risorse utili per reperire già entro il 2012 venti miliardi di euro e altri venticinque entro il 2013. In sostanza, se tali misure verranno approvate, secondo le ultime indiscrezioni e secondo anche quanto sostenuto dal

La Provincia di Isernia

ministro leghista Calderoli, a rischiare saranno tutte le piccole Province con meno di 300mila abitanti, e dunque anche Isernia. Escluse quelle che sono state istituite all’interno di Regioni a statuto speciale, a rischiare la cancellazione potrebbero essere

PRIMARIE

complessivamente 35. Inutile, dire che per il capoluogo pentro la perdita di questa istituzione rischierebbe di avere ripercussioni economiche e sociali pesantissime, con trasferimenti di uffici e un’ulteriore perdita di posti di lavoro. Non è ancora chia-

ro ma, a questo punto, la Provincia potrebbe essere, dunque, riaccorpata a quella di Campobasso riportando le lancette del tempo indietro a 41 anni fa. Di contro, però, bisogna, anche sottolineare che la Regione Molise ha solo due province e che l’eventuale taglio di uno di questi enti rischierebbe di mettere in forse la stessa autonomia regionale a meno che la regione non diventi a statuto speciale. Particolare, quest’ultimo, non da poco e che potrebbe essere usato per difendere con forza sui tavoli nazionali l’ente di via Berta. Anche per ciò che riguarda l’accorpamento dei piccoli comuni, le conseguenze potrebbero essere particolarmente significative in provincia di Isernia. Tra i cinquantadue Comuni che compongono la

Il ministro dell’economia Giulio Tremonti

provincia di Isernia quelli che hanno una popolazione superiore ai mille abitanti sono pochissimi e il numero di istituzioni in questo caso si dimezzerebbe e dovrebbe fare i conti con risorse limitatissime, visti i tagli di quasi dieci miliardi di euro a carico di tutti gli enti locali.

Tagli che, come annunciato dal Governo, potrebbero essere compensati con l’anticipazione dell’entrata in vigore del federalismo fiscale dando la possibilità agli enti locali di introdurre da subito la cosiddetta “imu”, l’imposta munitale urbana che accorperebbe Ici e Tarsu.

Ma visti i tagli, i suoi assessori e i consiglieri potrebbero imitarlo

Coia: ecco perché sostengo il consigliere Michele Petraroia alle Primarie del centrosinistra Il Presidente scenderà in lizza per conquistare un posto a palazzo Moffa

E Mazzuto fugge alla Regione

L’ex sindaco di Filignano, Lorenzo Coia, appoggerà Michele Petraoria alle Primarie del centrosinistra per scegliere il candidato alla presidenza della Provincia di Isernia. Coia ha partecipato alla manifestazione d’avvio della campagna elettorale di Michele PetraLorenzo roia. “È stato – ha affermato Coia Coia - un buon avvio, con gli auguri di Gianni Pittella, Vice presidente vicario del Parlamento Europeo, dell’onorevole Franco Narducci, Vice Presidente della Commissione Affari esteri della Camera dei Deputati, del senatore, Francesco Ferrante, responsabile Ambiente ed energia del Pd , ma soprattutto con la presenza ed il sostegno delle altre due anime della sinistra molisana , Sinistra Ecologia e Liberta’ con il coordinatore regionale Candido Paglione e con Gianni Montesano , Segretario regionale del Partito dei Comunisti Italiani. Ma l’avvio della campagna di Petraroia – ha sottolineato Coia - va oltre il 4 settembre e si proietta al 16 ottobre, dove lo scontro sara’ col vero avversario, l’attuale presidente della regione governata dal centro destra. Comunque vadano le primarie , ha sostenuto Petraroia, abbiamo utilizzato questa occasione per rinsaldare i rapporti con tutte le anime della sinistra, dei movimenti, delle associazioni di cittadini e delle altre forze di centro sinistra a partire dall’Italia dei Valori , che si e’ chiamata fuori dalla competizione attuale , ma che resta un alleato indispensabile per battere il presidente Iorio. Unita’ quindi con tutte le forze alternative all’attuale maggioranza di centro destra attorno ad un programma condiviso che va costruito insieme e le primarie servono proprio per aprire le porte ai contributi di tutti. Per questo abbiamo dato ascolto alle richieste dei diversamente abili che si vedono schiacciati ed emarginati dal peso della crisi economica che taglia servizi, presidi e risorse alla categoria. Anche l’associazione Nuova Regione – ha concluso Coia ha avuto un incontro col candidato Presidente per esporre le preoccupazioni del futuro di questa nano regione nell’ottica sempre più attuale del federalismo municipale, del possibile imminente taglio delle Province, dei processi di semplificazione burocratica e istituzionale in atto, della prospettiva di un approdo verso la macro regione Marca Adriatica che ridia forza e peso alle esigenze delle nostre popolazioni. Un messaggio chiaro e deciso, un altro Molise e’ possibile e Petraroia ha le qualita’ per poterlo interpretare, il Comitato promotore di sostegno della sua candidatura si adoperera’ per portarlo ai molisani”.

La possibile abolizione della provincia potrebbe avere conseguenze significative anche sul piano politico con particolare riferimento alle elezioni regionali in programma il 16 e 17 ottobre. E, in particolare, potrebbe cambiare l’assetto delle candidature nel centrodestra. A cominciare dal Presidente dell’ente di via Berta, Luigi Mazzuto, che a quel punto punterebbe con decisione all’elezione a palazzo Moffa. Per la verità, già nei giorni scorsi erano circolate indiscrezioni su una sua eventuale candidatura. Ma è chiaro

Luigi Mazzuto

che, in una tale ipotesi, la sua discesa in campo per Palazzo Moffa sarebbe quasi certa. Ma non sarebbe l’unico

perché a ritrovarsi senza cariche sarebbe in molti e nel giro di pochi mesi, visto che gli effetti della manovra fi-

nanziaria sono a breve termine. E per la precisione si tratterebbe di otto assessori e ventiquattro consiglieri che, sicuramente, a quel punto non se ne staranno con le mani in mano, puntando a nuovi ruoli all’interno della Regione. Non lasciandosi, dunque, sfuggire l’occasione data da una possibile candidatura a Palazzo Moffa. Cosa, quest’ultima, che, soprattutto nel centrodestra potrebbe far lievitare in maniera esponenziale il numero dei candidati e delle liste con la nascita di nuovi movimenti civici.

Minorenni denunciati per ricettazione Rafforzati i controlli dell’Arma per il Ferragosto I carabinieri di Venafro hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria per i minorenni due giovanissimi per il reato di ricettazione, perché trovati in possesso di una bicicletta del valore di 500 euro. Il furto era stato denunciata 48 ore prima dal proprietario. La bici è stata recuperata e restituita al proprietario. I militari hanno, inoltre, denunciato un professionista 46enne di Napoli che in un paese del medio Volturno stava eseguendo i lavori di ristrutturazione di un’abitazione, nonostante, il Comune avesse sospeso con un proprio provvedimento i lavori. L’uomo dovrà rispondere dei reati di inosservanza dei provvedimenti dell’Auto-

rità e di realizzazione di opere edili senza i permessi per costruire e quelli di natura ambientale. Particolare attenzione è stata dedicata dagli uomini dell’Arma anche alla sicurezza stradale. Infatti, i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Venafro hanno ritirato la patente ad un 19enne per guida in stato di ebbrezza. Il ragazzo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria perché era alla guida di un quadriciclo sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Stessa sorte e provvedimenti analoghi sono stati adottati dal Nucleo Radiomobile della Compagnia di Isernia nel capoluogo provinciale per un 29enne commerciante sorpre-

so in stato di ebbrezza alla guida di una Mercedes. Un altro 55enne di un centro Isernino è stato, invece, denuncia-

to per guida senza patente. Il suo documento di guida era stato sospeso in precedenza dalle Autorità.


14

Sabato 13 agosto 2011

E si sposano oggi Maria Teresa Iarusso e Yannick Brisotto conosciutisi grazie ai Dragoni del Molise

Danze e colori al festival del folklore Ad Agnone torna questa sera l’atteso appuntamento con la musica tradizionale

Un’immagine della passata edizione del Festival del Folklore

di Vittorio Labanca AGNONE. Dopo una entusiasmante Notte Bianca, la cittadina alto molisana si risveglia per un altro appuntamento “mitico” dell’Estate Agnonese. Questa sera, per il sedicesimo anno consecutivo, grazie al Cenacolo Culturale Francescano, grazie al gruppo Folk dei “Dragoni del Molise” ma soprattutto grazie all’instancabile Giuseppe De Martino (per tutti Peppè) il Festival Internazionale del Folklore avrà un sapore del tutto particolare. Al di là dei gruppi partecipanti e provenienti dalla Lituania, dal Cile, dalle Hawaii e con gli sbandieratori di Casale di Minturno e con i Dragoni del Molise a rappresentare l’Italia, sul centralissimo palco in piazza Giovanni Paolo II°, due ragazzi appartenenti ai Dragoni ed al gruppo francese Lous Reoules di La Reole (Francia) davanti al folto

pubblico presente rinnoveranno il loro “Si” d’amore nel vincolo del matrimonio. Lei, Maria Teresa Iarusso; lui, Yannick Brisotto si sono sposati civilmente a La Rèole il 16 luglio scorso e si sposeranno domani con rito religioso ad Agnone presso la chiesa di Sant’Antonio Abate. Spetterà al celebrante don Angelo Ricci ripercorrere le tappe di un amore nato grazie alla passione del folklore. “E’ una cosa che mi commuove fino alle lacrime – afferma subito il responsabile dei Dragoni, Giu-

seppe De Martino - Maria Teresa e Yannick, due giovani che coronano il loro amore grazie ai gruppi folcloristici. Sono andato il 16

luglio a presenziare il rito civile davanti al sindaco Bernard Castagnet. Sarò domani insieme agli amici francesi ad assistere a quello religioso”: Peppè è commosso anche perché quando Maria Teresa conobbe il suo sposo era una ragazzina. “Erano tempi, vent’anni fa, che dovevi assumerti tutte le responsabilità per portare in giro per l’Europa dei ragazzi. Dovevi rompere le titubanze dei genitori e controllare tutto. Grazie a Dio è andato sempre tutto bene. Ed anche l’amore scoccato fra i due giovani è sempre stato un amore pulito”. “ Fra i due gruppi –ci dice Maria Teresa - gli scambi sono iniziati sin dal 1993 quando i Dragoni del Molise andarono a La Reole per partecipare al Planet Folk. L’anno successivo gli amici francesi vennero ad Agnone per il loro primo Festival Internazionale del folklore. Nel 2000 in Francia il gruppo

Maria Teresa Iarusso e Yannick Brisotto

agnonese giunge per il gemellaggio La ReoleSacile (Venezia). Il 2002 vede ancora ospite il gruppo di La Reole nella cittadina altomolisana e fu l’anno in cui conobbi Yannick – aggiunge sorridendo Maria Teresa-. Il 2007 è un anno particolare per me – continua ancora la sposa - I Dragoni sono ospiti della cittadina Giuseppe De Martino francese e in quell’occasione io e Yannick ci fidanzammo. tion con gli Emigrati nel Poi gli scambi sono conti- Mondo. Come se Agnone nuati fino al 2009”. “Sono non avesse subito la piaga ben sedici anni che il Cena- dell’emigrazione e non colo organizza non senza avesse fatto nulla per mandifficoltà il Festival Interna- tenere i rapporti con i suoi zionale –fa eco De Martino- figli all’estero. Quando olSono centinaia e centinaia i tre al gruppo Folkloristico, gruppi che sono a quello teatrale de Le 4 C, giunti ad Agnone abbiamo anche un mensile dai cinque continen- come L’Eco dell’Alto Moliti. Siamo stati ospiti se che conta centinaia di abin varie nazioni eu- bonati nel mondo, fino in ropee ed in Canada Africa. E’ con soddisfaziodove vivono i nostri ne e felicità che invito tutti fratelli emigrati. E’ a partecipare questa sera a sempre un emozio- partire dalle ore 21.30 alla ne poter portare i sedicesima edizione del Fecanti, i balli, gli usi stival –conclude Peppè- pered i costumi della ché stasera sul palco trionnostra terra, del no- ferà l’amore fra Maria Terestro Molise, di por- sa e Yannick e l’avvento di tare le campane di una nuova famiglia nata graAgnone ed il loro zie a due gruppi folkloristisuono a persone che ci. E non solo l’affetto, l’innon hanno mai reci- tesa e l’unione fra i popoli so il cordone ombe- che abbiamo sempre celelicale con la Patria brato con le rappresentative ed i luoghi di nasci- partecipanti. Cile, Hawaii, ta. Per questo mi Lituania e Italia stasera fdamortifica non esse- ranno, credo, uno spettacore considerato quan- lo unico e del tutto particodo avvengono delle conven- lare”.


ANNO XIV - N. 222

SABATO 13 AGOSTO 2011

VIA G. BERTA n. 76 - TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973

REDAZIONE 86170 ISERNIA

Frosolone. Trillo sottolinea la grande crescita dell’albergo diffuso: in questo periodo impossibile trovare posto

Mostra coltelli, risorsa per il turismo Iorio: è l’occasione perché i visitatori si accorgano di quanto è bello il Molise FROSOLONE. Forbici e coltelli non sono soltanto un settore che offre occupazione con il proprio indotto: per Frosolone, grazie alla mostra mercato nazionale delle forbici e dei coltelli, sono diventati anche un importante veicolo di promozione turistica. Un riscontro che appare evidente anno dopo anno e che oggi, in occasione dell’inaugurazione della 16esima edizione della mostra, è stato sottolineato anche dall’assessore al Turismo Maurizio Trillo e dal presidente della Regione Michele Iorio, che ha ‘varato’ la cerimonia di apertura della mostra mercato. La mostra, ha affermato il presidente Iorio ai microfoni di un’emittente locale, “è un’iniziativa di straordinario pregio. La vivacità delle presenze, la qualità e la differenziazione delle forme di artigianato specifiche, soprattutto quella dei coltelli, attrae molta gente e credo sia il mezzo più appropriato per far conoscere di più questa nostra splendida realtà. In qualche modo questa iniziativa contribuisce a fare di Frosolone un centro di riferimento anche nazionale in questo settore, e a ciò si collega l’occasione, per i tanti visitatori, per vedere quanto siano belle Frosolone e la sua montagna, quanto siano belle le realtà comunali circostanti e quanto sia in definitiva bello il nostro Molise. Quindi ritengo che tutto ciò contribuisca a valorizzare il territorio”. Che il turismo sia cresciuto nell’ultimo decennio è un dato di fatto rimarcato dal-

Il presidente Iorio inaugura la mostra

l’assessore Maurizio Trillo, che porta l’esempio dell’Albergo diffuso, iniziativa che a sua tempo fu voluta dall’allora sindaco Lelio Pallante.

“Soltanto dodici o tredici anni fa – ha spiegato l’assessore al Comune di Frosolone – c’erano solo trenta posti letto collocati in un’unica strut-

Lo Sfilato realizzato in occasione dei 150 anni

nato ai collezionisti è stato il dottor Glauco Angeletti, direttore del Museo Castel Sant’Angelo di Roma. “Abbiamo scelto un prodotto tipico – ha detto Angeletti – come è lo sfilato, lo abbiamo ingentilito secondo le istru-

zioni fornite dagli artigiani e lo abbiamo voluto numerare per renderlo, tra virgolette, raro. Lo abbiamo poi voluto valorizzare e collocare nella storia donandone l’esemplare numero uno al presidente Napolitano”.

L’autore: l’annuario è nato con l’obiettivo di informare tutti i cittadini non residenti

Capracotta, Di Rienzo presenta il Diario L’almanacco con tutti gli eventi di rilievo avvenuti in paese giunge alla 12esima edizione CAPRACOTTA. Sarà presentata domani alle 18, in via Leonardo Da Vinci, l’edizione del 2011 del Diario di Capracotta. Dalla prima edizione dello “Smile Basketball camp” alle processioni di San Giovanni e del Corpus Domini passando per l’inaugurazione del museo civico, le elezioni comunali e l’assegnazione al Comune della medaglia di bronzo al valor civile. Sono

del Ristorante la Botte e la XIX Edizione del Festa del Mare, degustazione prodotti ittici e serata danzante. Lunedì alle 21.30 in piazza Giovanni Paolo II ci sarà il concerto In … Canto a cura del Centro Musica e spettacolo. Martedì alle 21:00 a Villacanale ci sarà un concerto a cura del Comitato Sant’Amico e il IV Festival dell’Organetto “Valle del Sole” a cura

ne del Diario, l’annuario pubblicato da ben dodici anni

da Matteo Di Rienzo. Alla presentazione dell’opera sarà presente l’autore Matteo Di Rienzo. Interverranno inoltre i personaggi più rappresentativi citati nell’annuario, tra cui il sindaco di Capracotta Antonio Monaco. Il Diario di Capracotta abbraccia un periodo di osservazione che va dal mese di Giugno del 2010 al mese di Luglio del 2011. “Il

Diario di Capracotta - osserva Matteo Di Rienzo - è nato con lo scopo di informare, nei mesi estivi, i capracottesi non residenti e i vacanzieri innamorati di Capracotta, di tutto quello che è accaduto in paese nei periodi di assenza da Capracotta. Il libro, però, da strumento divulgativo è diventato nel corso degli anni anche un utile archivio storico per la memoria futura del paese. E questo ha contribuito alla crescita del Diario. Sono aumentate le collaborazioni e con esse la qualità e la quantità dei contenuti”.

la Compagnia Teatrale “Le 4C” e Teatro Comico degli Abruzzi. Venerdì 19 agosto si terrà il XV° Trofeo Valle del Sole, con partenza alle 18.45 da Villacanale e dalle 1800 dal centro storico. Proseguirà inoltre la Fiera delle arti, mestieri e sapori antichi curata dall’Associazione “Kerres”. Sabato 20 agosto, a partire dalle 18 nel centro stroico ci sarà la giornata conclusiva della Fiera delle arti, mestieri e sapori antichi. Domenica 21 agosto alle 21:30 presso il chiostro di Palazzo San Francesco si esi-

birà il Cabildo Jazz Trio, concerto a cura del Centro Musica e Spettacolo. Martedì 23 Agosto alle 19.00 presso il Teatro Italo Argentino è previsto il Concerto Musicale degli “Ecletnica Pagus”. Si tratta di una serata di beneficenza dell’Interclub per la costruzione dell’edificio della facoltà di ingegneria dell’università dell’Aquila a cura del Rotary club e Pro Loco di Agnone. Giovedì 25 agosto alle 18, sempre all’Italo Argentino, si svolgerà la presentazione del romanzo “Prima che tut-

to accadesse” di Maurizio Picariello. Venerdì 26 Agosto alle 21:30 è in programma “Giovani scrittori crescono”, rassegna di opere di Laura Carosella, Cristian Leonardo Di Pietro, Guido Marinelli, Fabrizio Meo, Fabio Tirone. Presentano Luigi Fabio Mastropietro e Valentino Campo, a Cura del Centro Studi Alto Molise CSAM. Seguiranno i Concerti nelle Chiese, con il Duo viola e clavicembalo - Paolo Castellitto e Gabriella Pensa. Sabato 27 e domenica 28 proseguono i concerti nelle Chiese.

Panorama di Capracotta

soltanto alcune delle notizie contenute nell’attuale edizio-

Agnone, entra nel vivo il cartellone dell’estate AGNONE. È entrato nel vivo, con la Notte Bianca, il cartellone eventi dell’estate agnonese. Fino alla fine del mese il programma pormette di soddisfare i gusti di tutti. Domani alle 20 nella frazione Villacanale si terrà il concerto delle Percussioni Ketoniche “Campana e Sonus”. Nello stesso giorno sono previsti la IX Edizione di Gastronomie locali a cura

tura. Oggi abbiamo circa 16 strutture e trecento posti letto. È poi con grande soddisfazione che posso dire che in questi giorni non è possibile trovare posti per dormire a Frosolone. Chiaramente nel periodo estivo è tutto più semplice, però sono stati fatti comunque grandi passi in avanti, e ora occorre fare un ulteriore salto di qualità”. L’inaugurazione della mostra delle forbici e dei coltelli è stata l’occasione per presentare un altro fiore all’occhiello dell’antica arte frosolonese: il coltello speciale dedicato all’anniversario dei 150 anni dall’Unità d’Italia. A presentare il prezioso oggetto desti-

di Domenico Meo. Mercoledì alle 21.00, presso il Teatro Italo Argentino, si svolgerà la Semifinale regionale del concorso “Miss Italia”. Giovedì alle 21 a Villacanale si svolgerà la Fiera delle arti, mestieri e sapori antichi a cura dell’Associazione Culturale “Kerres”. È previsto anche lo spettacolo Teatrale “ A ppòche a ppòca se còce... la precòca” a cura del-

15


ANNO XIV - N. 222

SABATO 13 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

di Marco Fusco Manna dal cielo! Proprio così. Lo sblocco dei fondi Fas sta determinando, a cascata, benefici enormi per le comunità molisane. Questa volta la quarta città del Molise, Venafro, è stata tenuta nella debita considerazione nelle sedi decisionali. Il sindaco Cotugno si appresta a cedere il testimone in vista della sua acclamata candidatura alle regionali, ma lascia una dote di tutto rispetto in fatto di finanziamenti per opere pubbliche di vitale

Il comune tenuto nella debita considerazione. I Pisu la grande scommessa

Fondi Fas, per Venafro una vera manna dal cielo importanza in primo luogo per i cittadini e, poi, per l’immagine stessa della città. Se il primo cittadino dovesse “traslocare” a Palazzo Moffa, beh il suo successore, possiamo dire, vivreb-

be di rendita per tutto il suo mandato amministrativo. L’altro giorno, accompagnati dall’Assessore comunale Benedetto Iannacone, siamo andati a fare un sopralluogo sull’area dove

sorgerà la cittadella dello sport, alle spalle dello stadio “Marchese del Prete”. Una vastissima zona abbandonata che sarò recuperata e rappresenterà la ciliegina sulla torta per quanto

riguarda i fondi Fas. Un progetto voluto fortemente dall’Assessore Iannacone che immagina percorsi di valorizzazione sulla sponda del san Bartolomeo, itinerari di benessere, salute,

natura e sport. Tutto collegato con la cittadella dello sport, per la quale un primo finanziamento sfiora i 4 milioni di euro. La scommessa dei Pisu è stata vinta. Tanti interventi, tante opere pubbliche, tante risorse che vengono indirizzate sui giusti binari per trasformare la città di Venafro in una città a misura d’uomo. Ora ci sono tutte le condizioni per riuscire a dare a Venafro, la fisionomia di una piccola metropoli. E’ già, proprio così. Chi vivrà, vedrà….

Un milione e 200mila euro il finanziamento per il recupero della struttura. C’è la lettera di conferma di Vitagliano

Palazzina Liberty, Cotugno: ecco i soldi Il sindaco: raggiunto un altro importante obiettivo del programma elettorale

Nicandro Cotugno

di Marco Fusco Ora c’è anche la lettera dell’Assessore regionale al Bilancio Vitagliano che accerta il finanziamento da 1 milione e 200 mila euro per il recupero della Palazzina Liberty. E così anche i più scettici possono tirare un bel sospiro di sollievo. Grazie allo sblocco dei fondi Fas, come anticipato in esclusiva al Quotidiano nei giorni scorsi, la città di Venafro sta per ricevere questo corposo finanziamento per recuperare uno dei suoi simboli migliori architettonicamente parlando. Le amministrazioni comunali che

si sono succedute nell’ultimo decennio, avevano inserito nei loro programmi elettorali il recupero di questo immobile di inestimabile valore artistico e storico, senza però raggiungere l’obiettivo. Questa volta il sindaco Nicandro Cotugno e la sua amministrazione hanno mantenuto fede all’impegno preso con l’intera comunità venafrana quando ,addirittura, misero come emblema della loro lista, “Venafro sarà”, l’immagine della palazzina Liberty. Si passa così dal piano dei buoni propositi al piano della concretezza. “Con una nota ufficiale a firma dell’assessore Vitagliano- scrive il sindaco Cotugno-, la Regione Molise ha comunicato che, grazie allo sblocco dei fondi FAS, il finanziamento concesso dalla Giunta regionale nel settembre del 2010, per l’intervento di recupero e restauro del Palazzo Liberty, pari ad un milione e duecento mila euro, è da subito a disposizione. Finalmente la Palazzina Liberty, struttura di grande pregio architetto-

nico e artistico della città, certamente tra i beni più significativi e belli di Venafro, potrà essere realizzata. Il suo recupero, infatti- pro-

segue Cotugno-, ha sempre rappresentato uno degli obiettivi principali di questa Amministrazione, perseguito con impegno e costan-

L’estate stenta a decollare, strana esclusione della Pro loco

18

Archivo

sore alla Pubblica Istruzione Benedetto Iannacone- ,

clude il primo cittadino- a quanto promesso in campagna elettorale, dando alla città un’eccellente e bellissima opera, situata nel cuore della città stessa, da sempre e da tutti tanto attesa.

Una stagione tra alti e bassi

Mensa scolastica, stipendi pagati ai dipendenti: questione chiusa Tutto è bene quel che finisce bene! Proprio così. Avevamo nei giorni scorsi segnalato da queste colonne, in esclusiva, il mancato pagamento degli ultimi due mesi di stipendio( maggio e giugno) per i dipendenti della cooperativa che gestisce la mensa scolastica comunale. “Lo stesso giorno in cui avete pubblicato l’articolo- ci dichiara l’Asses-

za al fine di renderla nuovamente fruibile ai cittadini e funzionale per eventuali obiettivi di pubblica utilità, tanto da farne il simbolo della lista “Venafro Sarà”. Manteniamo fede- con-

i mandati di pagamento erano già in banca, quindi pro-

blema risolto per le dipendenti che hanno riscosso tutto quello che avevano maturato fino a giugno”. Pratica chiusa dunque con esito positivo per i dipendenti che possono così tirare un bel sospiro di sollievo. Questi lavoratori sperano di ritornare in servizio anche per il prossimo anno scolastico, oramai alle porte. La mensa scolastica per

“Alti e bassi” degli spettacoli serali approntati dal Comune nell’ambito dell’Estate Venafrana, il cartellone degli appuntamenti per offrire a residenti e turisti serate all’insegno dello svago, della musica, del cinema e di altro. Alcuni di tali spettacoli hanno suscitato vasto interesse e partecipazione popolare - si prendano, per citare, lo spettacolo/monologo del venafrano di Ceppagna Gino Matrunola al Chiostro di S. Chiara e la serata di musica leggera “Acquerello napoletano” sulla Piazzetta dell’Annunziata con ottimi mandolini e chitarre campani - mentre qualche altra serata si è rivelata un autentico flop in fatto di partecipazione di pubblico e quindi d’interesse scenico. Perciò alti e bassi dell’Estate Venafrana, tanto che in molti si chiedono : “Di chi la regia degli spettacoli estivi a Venafro ? Di chi le scelte delle iniziative ricreative e dei personaggi da ingaggiare perché si esibiscano in pubblico ? E soprattutto, perché la Pro Loco è rimasta stranamente esclusa dall’Estate Venafrana, dopo aver proposto l’ottima serata/revival della musica degli anni ’60 in piazza Merola, affollata sino all’inverosimile da un pubblico divertito e plaudente ?”. Soprattutto quest’ultimo aspetto -cioè l’esclusione della Pro Loco dall’organizzazione dell’effimero estivo- suscita perplessità nell’opinione pubblica locale, la quale invece avrebbe visto volentieri l’ente municipale di promozione turistica impegnato in prima persona e in primissima fila nella scelta e presentazione degli spettacoli. Invece evidentemente dal Comune di Venafro qualcuno ha deciso di fare da se, scavalcando a piè pari l’istituzione preposta. Con la logica conseguenza degli “alti e bassi”. Il prossimo anno si farà diversamente, per evitare qualche flop ? T.A. le scuole dell’infanzia e della primaria dovrà essere

assegnata con apposito bando. M.F.


ANNO XIV - N. 222

SABATO 13 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

L’iniziativa del primo cittadino permetterà di gustare tutte le specialità gastronomiche molisane

Scapoli, viaggio alla scoperta del gusto Parte oggi nel centro storico la seconda edizione della “Sagra delle Sagre” SCAPOLI. Prende il via oggi uno degli appuntamenti più attesi dai buongustai molisani. Da un’iniziativa espressamente voluta dal primo cittadino di Scapoli, l’intraprendente Renato Sparacino, Il piccolo centro ai piedi delle mainarde, sarà invaso dai sapori dell’intera regione. Parte oggi, infatti “La Sagra delle Sagre”. Questa bella iniziativa è nata per offrire ai cittadini la possibilità di assaggiare tutte le specialità gastronomiche della nostre regione visitando il comune di Scapoli. Le belle vie del centro infatti, a partire dalle 19,30 ospiteranno delegazioni provenienti da più parti della regione che prepareranno per gli ospiti le specialità culinarie dei luoghi d’origine. La manifestazione “La sagra delle Sagre” è ormai giunta alla sua seconda

La locandina dell’evento

edizione, lo scorso anno ebbe uno strabiliante successo proprio perché riunisce la cucina tradizionale e semplice della vita contadina molisana in un’unica giornata. Le vie di Scapoli, invase dai profumi di queste specialità, inducono l’ospite ad un viag-

gio nei sapori, nelle tradizioni locali che ammalino i sensi e gratificano il palato . promotore di questa bellissima giornata è appunto il sindaco di Scapoli, Renato Sparacino, da sempre estremamente attento alla rivalutazione delle produzioni gastronomi-

che locali e al mantenimento e alla riscoperta delle tradizioni della cultura contadina. “La volontà di riunire tutte le bontà che la cucina offre è nata dalla necessità di rivalutare tutte le tradizioni culinarie, poi abbiamo pensato di ripetere questo appuntamento ogni anno, perché è una manifestazione che ha avuto una notevole ed entusiasta risposta di pubblico – ha detto il sindaco - la Sagra delle Sagre rappresenta un momento unico per apprezzare fino in fondo i colori, i sapori, i profumi, le immagini ed i suoni della civiltà contadina – ha continuato – gli ospiti potranno vivere l’esperienza unica di un viaggio tra i sapori genuini del Molise, in un grande villaggio gastronomico sotto le stelle e per le accoglienti vie del centro storico di Scapoli, tutto questo è an-

Una veduta di Scapoli dal cammino di ronda

che una singolare occasione di convivialità e valorizzazione delle tradizioni culinarie e delle produzioni tipiche di eccellenza del nostro territorio. Ogni paese presente

Tra i protagonisti il Raviolo Scapolese e la Scorpella

Ricco il menù della festa Si potranno assaggiare salumi e formaggi locali

Una veduta di Scapoli

Il menù della manifestazione prevede: “le Scorpelle”, preparate dalle sapienti mani

delle donne di Acquaviva d’Isernia, “Gl T’rcinigl e le Vicciotte” proposte da Sca-

poli, Montaquila sarà presente con uno stand dedicato alla Vandra” di Forli del Sannio. Sarà poi possibile degustare anche “La Panonta di Miranda”, Gl “Suffritt”, preparato dai pastori delle Mainarde, piatto tipico per eccellenza della tradizione contadina locale. Ancora, si potrà assaporare forse alla produzione più rinomnat del paese di Scapoli, Sua “Maestà il Raviolo Scapolese”, proposto dalla Venerabile Confraternita del Raviolo ScapoleseMa non finisce qui, perché è ancora ricco il menù di questo grande viaggio nei gusti

Una veduta del paese da Piazza Martiri di Scapoli

Le “Tagliatelle di casa al Tartufo Molisano”, proposte dal “Circolo Valle del Vandra di Forli del Sannio”e poi con La “Pezzata” del pastore, proposta dai pastori delle MainardeDa Vastogirardi, poi un’altra specialità,

le“Pallotte Cac’e ove”, ci sarà poi la “Pampanella Sanmmartinese”, proposta da San Martino in Pensilis. Non può mancare, in un menù che si rispetti, il pane, quello che accompagnerà questo viaggio del gusto sarà

a “la Sagra delle Sagre”, proporrà e promuoverà le proprie specialità gastronomiche, in un menù davvero tradizionale che in nessun ristorante sarebbe possibile” quello di Cerro a Volturnoche, grazie all’associazione Amici del Pane, proporrà il “Pane di casa”. Immancabile, poi il vino,il pluripremiato sommelier di Scapoli, Maurizio Pitisci selezionerà i più intriganti abbinamenti di queste prelibatezze con i più tipici vini molisani. Inoltre alla manifestazione non poteva mancare una consulenza gastronomica d’eccellenza affidata allo chef Renato Izzi Cucchiaio d’Argento 2009 e Patron dell’Albergo Ristorante “La Zampogna di Scapoli”. Tutte queste specialità rappresentano una occasione unica soprattutto per gli ospit proveniuenti da fuori regione perchè potranno apprezzare tutto il Molise in un unica grande festa organizzata dal Comune di Scapoli Bandiera arancione per l’accoglienza

Il sindaco: un’occasione unica per conoscere la cultura e le tradizioni della nostra terra “L’iniziativa di Scapoli è veramente unica nel suo genere – spiega il primo cittadino Renato Sparacino – poiché ogni paese tende a promuovere il proprio prodotto a scapito di altri. “La sagra delle Sagre”, invece promuovere le eccellenze dalla cucina molisana, tutte insieme, in modo da permettere a tutti di poter gustare tante specialità che al-

trimenti non avrebbero potuto mai assaggiare, alla manifestazione infatti, sono presenti due preparazioni che possono fregiarsi del marchio De.C.O., e sono il Raviolo Scapolese e la Pampanella di San Martino in Pensilis, inoltre c’è anche la frittata di Montaquila che si è guadagnata l’accesso al Guinnes dei primati. In ogni modo – continua il sindaco

– stiamo promuovendo tutta la gastronomia molisana ma anche aspetti della cultura locale contadina ad un prezzo accessibile a tutti. Infatti – continua il sindaco – sarà possibile degustare tutte le prelibatezze offerte dalle varie delegazioni per quindici euro. Si inizierà con la famosa Scorpella di Acquaviva che verrà offerta gratuitamente a

tutti gli ospiti, poi si proseguirà con un vasto assortimento di salumi e formaggi provenienti dagli allevamenti dell’alto Molise, ma tutti i gusti potranno essere deliziati perché la scelta dei prodotti sarà davvero vasta”. Alla manifestazione sarà poi presente una delegazione dei rappresentanti della confraternita del Raviolo Scapolese, che è un sodali-

Il sindaco Sparacino durante una conferenza stampa

zio di costituzione recente che coinvolge moltissime personalità locali ma anche

della sfera nazionale e di cui il sindaco Sparacino è Priore.

19


ANNO XIV - N. 222

SABATO 13 AGOSTO 2011

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0875/84242

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Rubati anche dei cavi di rame a Portocannone e degli oggetti preziosi in una gioielleria di Termoli

Escalation di furti in Basso Molise Tre trattori dal valore totale di 150 mila euro sottratti al Consorzio Agrario di Giuseppe Di Palo Non si arresta l’ondata di furti in Basso Molise. Primo colpo andato a frutto è stato quello al Consorzio Agrario del Molise. Infatti, nella notte tra giovedì e venerdì, nei magazzini della sede termolese dell’Ente sono stati rubati tre trattori del valore di circa 150 mila euro. Quest’ultimo furto segue ad una ‘escalation’ di altri colpi messi a segno da ignoti nelle rimesse che il Consorzio ha a Bojano, San Martino in Pensilis e Larino. In quest’ultimo comune, appena tre giorni fa, si è registrato un ennesimo furto sempre ai danni dell’Ente. “In pochi mesi - le parole del Presidente del Consorzio Agrario, Amodio De Angelis - abbiamo subito perdite per oltre 200 mila euro. Una cifra impor-

tante specie per un ente consortile come il nostro che sta faticando non poco per tornare ad essere competitivo dopo quattordici anni di commissariamento. E’ indispensabile che questi furti cessino al piu’ presto e che i responsabili vengano assicurati alla giustizia”. Secondo episodio di “reati contro il patrimonio” ha

interessato l’area di Portocannone. Dopo il tentato colpo di poche sere fa al campo fotovoltaico i malviventi sono tornati sulla “scena del delitto”. Ma la storia si ripete ed i furfanti, a mani vuote, vengono messi nuovamente in fuga dall’arrivo delle forze dell’ordine. Furto riuscito, invece, in uno stabilimento nei pressi dello stesso cam-

La sede del consorzio ‘depredata’

po di pannelli solari di Portocannone. I ladri, infatti, hanno esportato diverse decine di metri di cavi di rame, estratti sia da “tombini” che fungevano da base di collegamento che da contenitori letteralmente insabbiati al fine, per l’appunto, di evitare che i massicci fili venissero rubati. I malviventi hanno scoperto le casse interrate e sfilato dall’interno i cavi di rame. La loro azione, però, è stata interrotta dall’arrivo delle forze dell’ordine. I cavi sottratti dagli uomini, fuggiti col lauto bottino, sembrerebbero essere dei ponti di collegamento con la vicina area fotovoltaica. Furti anche nel centro di Termoli dove una coppia, pochi giorni fa, ha “incassato” ben venti mila euro di

Giorgio Manes: “Ringrazio Nicola Cavaliere per il suo impegno”

Fondi per le reti irrigue, 250 mila euro stanziati dall’Assessorato all’Agricoltura Nuovi fondi in arrivo per il miglioramento delle reti irrigue del Basso Molise. Il Consorzio di Bonifica Trigno e Biferno di Termoli ha infatti ottenuto, dall’assessorato regionale all’Agricoltura, un finanziamento di 250mila euro. La somma sarà impiegata per

il miglioramento delle reti consortili e comunali ricadenti nell’area di competenza dell’ente al fine di ottimizzare le risorse idriche e scongiurare così ogni forma di spreco. I lavori riguarderanno anche l’attivazione di un nuovo sistema di telecontrollo che

consentirà un monitoraggio in tempo reale delle condotte segnalando anche eventuali perdite o la necessità di sollevamento delle pompe idrovore. Grande la soddisfazione espressa dal presidente del Consorzio, Giorgio Manes il quale ha anche apprezzato

l’impegno mostrato dall’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere. “Era da tempo – le parole di Manes – che attendevamo questi fondi diventati indispensabili per migliorare una rete irrigua diventata ormai fatiscente”. Gdp

Il sindacato: garantire l’occupazione I termini di domanda a settembre La Fiom Cgil chiede un incontro Bandi pubblici per la gestione con la Regione sui Cantieri Navali dei parcheggi e del canile La Fiom-Cgil, nella persona del segretario regionale Giuseppe Tarantino, ha inviato una lettera al Presidente della Regione Molise, Michele Iorio, agli assessori al Lavoro, alle Attività Produttive, Angela Fusco Perrella e Giorgio Marinelli, alla società Cantieri Navali di Termoli ed alla stampa locale per chiedere un incontro finalizzato ad avere spiegazioni in merito alla determina del servizio politiche industriali n. 101/2011 (pubblicata sul Burm n. 21 del 01/08/2011) per il bando R&S Filiere, dove vengono affidati ben 1,6 Milioni di euro alla Cantieri Navale Srl, pubblicata si alcuni organi di stampa locale, visto che “i cinquanta lavoratori dei Cantieri Navali sono da circa sei anni in cassa integrazione”. Inoltre, la Fiom-Cgil precisa che “in tutti gli incontri tenuti presso le istituzioni regionali ha sempre chiesto un piano industriale alla società Cantieri Navali di Termoli a garanzia dei livelli occupazionali, ed è inammissibile che i fondi destinati (qualora la società destinataria fosse la stessa) ai Cantieri Navali siano stati assegnati senza la garanzia dei livelli occupazionali e di un serio piano industriale.” Quindi, la situazioine problematica dei lavoratori dei Cantieri Navali è dells stessa società rimane ancora difficoltosa.

20

Il Comune di Termoli, nella giornata di ieri, ha pubblicato ben due bandi di concorso: uno in merito alla gestione dei parcheggi a pagamento, e l’altro in merito alla gestione del canile comunale. Il primo bando riguarda l’affidamento della gestione di 750 parcheggi a pagamento presenti nel territorio comunale e dei 181 stalli della struttura multipiano di Via Campania. Le domande di partecipazione potranno essere inoltrate entro e non oltre le ore 12,00 del 23 settembre prossimo. Inoltre, all’interno del bando sono previsti alcuni servizi opzionali tra cui la gestione delle zone a traffico limitato, l’esternalizzazione del servizio di segnaletica per il territorio comunale, la riqualificazione e gestione dell’autorimesa comunale di Via M. Milano ed il riscatto dei parcometri. Seconda questione, invece, riguarda (come già accennato) l’amministrazione del canile municipale a seguito della scadenza del contratto dell’attuale gestore. Le domande di partecipazione, in questo caso, potranno essere inoltrate fino alle ore 12,00 del prossimo 12 settembre. Gdp

preziosi sottratti ad una gioielleria della città costiera. Il duo, composto da un uomo e da una donna, si sarebbe recato nel negozio poco prima dell’orario di chiusura chiedendo al titolare di poter visionare la merce. Distraendo il proprietario, i due sono riusci ad occultare nella borsa della donna diversi oggetti di valore per poi allontanarsi in tutta tranquillità. Solo in giorno successivo, il titolare della gioielleria si è accorto delle mancanze esponendo immediatamente denuncia ai Carabinieri di Ter-

moli. Un caso che rimanda a due analoghi colpi: il primo messo a segno a Guglionesi lo scorso maggio, mentre il secondo il 12 luglio ai danni di una rinomata gioielleria di San Martino in Pensilis. Il tutto potrebbe far pensare a dei veri professionisti che, piu’ volte, l’hanno fatta franca. Dei veri maestri del “crimine perfetto”. Le indagini sono tutt’ora in corso per rintracciare la coppia di malviventi e di una possibile terza persona che avrebbe potuto fungere da “palo”.

Buoni i risultati di quest’anno

Mare Sicuro 2011 Il bilancio della Capitaneria di porto termolese La Capitaneria di Porto di Termoli ha stilato un bilancio sull’operazione ‘Mare Sicuro’ 2011 condotta dai propri uomini via mare e via terra lungo il litorale. Circa 20 uomini sono impegnati quotidianamente in varie squadre in attività di pattugliamento del litorale molisano e delle Isole Tremiti. Nel complesso, sono invece cinque i mezzi nautici impiegati per il controllo del rispetto delle norme di sicurezza contenute nell’ordinanza balneare e di quelle in materia di salvaguardia dell’ambiente marino. Di queste, due sono dislocate sull’isola di San Domino e tre sulla costa molisana, compresa la motovedetta dedicata alla ricerca e al soccorso pronta h24 per ogni necessità. Piu’ di 300 sono i controlli effettuati sul demanio in particolare sui lidi e sulle spiagge particolarmente affollate, mentre sono circa 500 quelli in materia di diporto e 400 a tutela dell’ambiente marino. Da ciò è emerso che le violazioni piu’ comuni riguardano la navigazione e la sosta di imbarcazioni nella zona di mare riservata alla balneazione. Sono state quattro le unità soccorse finora tra cui tre da diporto e una da pesca. A fronte della mole di controlli effettuati, il numero delle infrazioni contestate è contenuto, a dimostrazione della sensibilizzazione dell’utenza e degli operatori del settore ma anche dell’efficacia dell’attività di prevenzione che gli uomini della Capitaneria hanno assicurato prima e durante la stagione balneare. Tali risultati sono stati conseguiti anche grazie alla sinergia con le altre Forze operanti in mare e a terra, all’assetto organizzativo predisposto dalle amministrazioni locali per la sicurezza della balneazione nei tratti di spiaggia libera e quella assicurata nei lidi. Giunti al ‘giro di boa’ della stagione estiva 2011, che dal punto di vista climatico è stata piuttosto ‘capricciosa’, la Capitaneria di Porto considera positivo il bilancio delle attività. I risultati conseguiti dimostrano che sempre maggiore è la consapevolezza da parte dei turisti e diportisti di quelle che sono le norme di sicurezza per un corretto e sereno approccio al mare.

Archivio


Sabato 13 agosto 2011 Polizia Municipale e Guardia Costiera al lavoro

21

Circa 20mila euro il valore della merce sequestrata dai vigili urbani

Abusivi in spiaggia, blitz della Polizia Municipale Di Tania Tardiola ‘Beccati’ dai Vigili Urbani e dalla Capitaneria di Porto diversi commercianti abusivi. I due organi delle forze dell’ordine stanno portando avanti operazioni congiunte finalizzate al contrasto del commercio abusivo. Proprio durante questo tipo di attività, ieri mattina, sul lungomare nord di Termoli, tra il lido La Perla e il Gabbiano, hanno ferma-

Lo stesso tipo di merce era appeso, pronto per la vendita, su degli appositi stand di ferro che gli amto alcuni giovani venditori bulanti stavano portando ambulanti. Avevano con sé con sé lungo la spiaggia. molte e capienti buste di Dopo i necessari controlplastica, contenenti artico- li, i Vigili Urbani e gli uoli per il mare, come canot- mini della Guardia Costieti, braccioli, lettini e giochi ra hanno verificato che i gonfiabili, palloni e capi di commercianti erano sprovabbigliamento. visti dell’autorizzazione marittima. Mentre ne La merce sequestrata hanno fermaal bengalese to uno, gli altri sono scappati abbandonando la merce sul litorale. Il ragazzo ‘beccato’ è marocchino, ha 31 anni ed aveva il per-

messo di sogGli articoli abbandonati giorno. Gli è stata conte- sulla spiaggia stata una sanzione amministrativa di 5.164.60 euro. Poco piu’ tardi, verso le 9.00, sempre sul lungomare nord all’altezza del distributore di benzina di Fiardi, hanno in- sequestrata e portata nel dividuato un altro giovane, Comando di Polizia Munidi trent’anni, di nazionalità cipale. Il valore complessibengalese, munito di nume- vo ammonta a circa 15.000/ rosi oggetti, pronti per la 20.000 euro. Nell’ambito di queste vendita, come occhiali da sole e bigiotteria. Anche lui operazioni sul lungomare aveva il permesso di sog- hanno inoltre individuato giorno. Dovrà pagare una una discarica abusiva, dopo sanzione di circa 5.000 il distributore di Fiardi, in euro. Tutta la merce è stata direzione Termoli, in cui

Bruno Verini: “Si tratta di dati precisi, non di percezioni”

erano presenti numerose buste di plastica, contenenti oggettistica, scarti di materiali di vario tipo e di cibo. Quella condotta dai Vigili Urbani e dalla Guardia Costiera è la seconda operazione messa in atto contro l’abusivismo commerciale sulle aree demaniali del territorio. Il sindaco Basso Antonio Di Brino ha espresso viva soddisfazione per il valido lavoro congiunto svolto dai due Comandi intervenuti insieme all’intenzione di devolvere in beneficenza il materiale sequestrato.

Prossime tappe Frosolone e Larino

Miss Italia 2011 sbarca Boom di turisti a luglio nella città costiera Termoli meta preferita dai vacanzieri per le fasi finali del concorso Anche nel mese di luglio 2011 è stato riscontrato un aumento delle presenze turistiche nelle strutture ricettive di Termoli. A darne nota, come sempre, l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo. Gli arrivi sono infatti sostanzialmente aumentati rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Mentre le presenze rimangono piuttosto stabili. Si parla di un totale di 9.342 arrivi nelle strutture ricettive nel mese di luglio 2011, di cui 8.302 italiani e 1.040 stranieri. Degli italiani, 5.833 sono stati negli alberghi, 2.469 nelle strutture extra alberghiere. Degli stranieri, 797 negli alberghi, 243 nelle extra alberghiere. Per quanto riguarda le presenze, invece, ammontano complessivamente a 41.847, di cui 37.267 di italiani, 41.847 di stranieri. Degli italiani 17.391

sono stati negli alberghi, 19.876 nelle strutture extra alberghiere. Degli stranieri, 2852 negli alberghi, 1.728 nelle extra alberghiere. E si tratta di dati certi, “di numeri, dati e non di percezioni, che ci vengono forniti dalle strutture presenti sul territorio tramite la compilazione del modello C59. Dati che si riferiscono alle strutture ricettive, non agli stabilimenti balneari e al mondo del commercio in generale”, ha detto il commissario straordinario dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo durante la conferenza stampa che ha organizzato nella giornata di ieri. Le sue dichiarazioni sono state anche una risposta a quanto espresso da ConfMolise sulla falsità dei dati del mese di giugno forniti dall’Azienda termolese. “Spesso inoltre si fa con-

fusione tra gli arrivi, che sono gli arrivi effettivi in città, e le presenze, che si riferiscono all’occupazione dei posti letto. Questi ultimi sono 1991, di cui 871 negli alberghi e 1120 nelle strutture extra alberghiere e sono in continuo aumento”, ha continuato Verini. “A giugno i dati sono stati in aumento anche perchè a Termoli ci sono stati due eventi che

da sx Antonarelli e Verilli

Filippo Monaco interviene sul servizio ‘mensa scolastica’ Il consigliere di minoranza Filippo Monaco interviene sul servizio delle mensa scolastica nel territorio costiero. “Alla scadenza dell’appalto del servizio di refezione delle mense scolastiche il Comune di Termoli ha provveduto a pubblicare in nuovo bando per il periodo da settembre 2011 a giugno 2015, preoccupandosi innanzitutto di rincarare il costo del servizio.

Già in precedenza il costo era stato rivisto per comprendere una quota di ammortamento relativa alle stoviglie di cui le mense si erano dotate al fine di evitare l’uso massiccio di contenitori di plastica, con evidente miglioramento dello smaltimento di rifiuti non riciclabili. Difficile capire il perché di un aumento del costo pasto, passato a cinque euro, soprattutto se si tiene

hanno richiamato numerose persone: lo Juventus Sumer Camp e la manifestazione velica organizzata dal Circolo della Vela”. Il presidente dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, Antonarelli ha aggiunto “Non è possibile mettere in dubbio la statistica”, e infine ha evidenziato come a Termoli manchi “la compattezza della categoria”.

in considerazione di quanta difficoltà facciano le famiglie a sopportare gli effetti della crisi economica. Si assiste, in tal modo, ad uno scenario già visto, delineato dal governo nazionale. A parole tutti difendono i principi della famiglia, l’importanza della cura da dedicare alla crescita dei bambini salvo poi far ricadere proprio sulle famiglie il peso della loro incapaci-

tà amministrativa”, ha espresso Monaco che continua “Il dubbio che tale bando non sia un fiore all’occhiello dell’amministrazione Di Brino lo dimostra la fretta con cui è stato rimosso dalla sezione Bandi e gare. Al suo posto appare il bando per la procedura aperta per l’affidamento delle attività formative e ausiliarie negli asili nido di Difesa Grande e via dei Campioni. Un comportamento che lascia pensare come la cosa piu’ importante sia l’affidamento ad esterni del servizio di educazione dell’infanzia e non l’aspetto alimentare”.

Termoli si prepara a Stefania Del Vecchio veder sfilare bellezze tutte molisane. Infatti, questa sera in Contrada Difesa Grande, alle ore 21,30, avrà inizio la seconda fase finale del Molise Tour di Miss Italia 2011 dalla quale scaturiranno altre tre rappresentanti regionali alla fase nazionale del concorso di bellezza di Montecatini Terme. Oltre alle bellissime ragazze che sfileranno sotto il cielo stellato della città costiera, all’evento presentato da Pietro Rama è prevista anche un’esibizione del ballerino Frank Polvere. Il 17 agosto, poi, sarà il teatro italoargentino di Agnone ad ospitare la tradizionale Miss Cinema, mentre il giorno seguente le miss saranno a Frosolone per poi recarsi, il 20 agosto, a Larino per scoprire chi sarà Miss Molise 2011. gdp

Proposta un’interrogazione Marinucci chiede chiarimenti sugli eventi della sagra I consiglieri di minoranza di centrosinistra, Daniele Paradisi, Filippo Monaco, Antonio Russo, Mario Di Blasio, Antonio Giuditta, Francesco Caruso e con primo firmatario Paolo Marinucci, hanno presentato un’interrogazione al sindaco Di Brino e al presidente del consiglio comunale Alberto Montano per sapere i costi e i ricavi che l’impresa Pesca Molise Op ha sostenuto per le manifestazioni ‘Aspettando la Sagra’ e la ‘Sagra del Pesce’; se ci sono stati Marinucci dei ricavi maggiori dei costi in che modo sono stati utilizzati tali guadagni; che tipo di documento (fiscale, contabile o altro) è stato rilasciato come ricevuta agli acquirenti e con quale e atto di Giunta Comunale si è deciso di impegnare oltre 20mila euro per le manifestazioni in premessa visto che la D.GC. n. 181/2010 non assume impegni di spesa.


22

Sabato 13 agosto 2011

Oggi pomeriggio un’esposizione per mostrare le tipicità regionali

Termoli in Vetrina, un viaggio tra le ricchezze molisane Parte ‘Termoli in vetrina’, rassegna dedicata al meglio dei prodotti artigianali molisani. Si svolgerà oggi nel centro commerciale ‘San Nicola’ la manifestazione ‘Termoli in vetrina’ .

L’evento, in cui saranno esposti tutti i prodotti molisani artigianali, si proporrà anche come occasione di confronto e scoperta del territorio in quanto ha ricevuto il prestigioso patrocinio del

ministro del Turismo. Ad accompagnare la mostra ci sarà anche la mostra fotografica ‘Il fascino di un luogo’ di Michele De Sanctis. Naturalmente non può mancare il patrocinio del comune di Ter-

moli, proprio in virtu’ dei tanti turisti che affolleranno la manifestazione e a cui verranno trasmessi i valori e le tradizioni che fanno del Molise la culla della lavorazione artigianale. L’evento avrà

inizio alle ore 16 e in concomitanza dei mercatini ci saranno degustazioni gratis e

offerte interessanti da parte di tutti i negozi aderenti all’iniziativa.

Durante l’esibizione il quintetto ha mostrato ancora una volta le qualità riconosciute a livello internazionale

Grande successo per “Storie in Tango” L’evento musicale è stato organizzato dall’Associazione Socio-Culturale “Punto di Valore” Strepitosa cornice di pubblico mercoledì sera, a Largo Tornola a Termoli, dove si è svolto un meraviglioso

concerto: l’omaggio ad Astor Piazzolla del quintetto molisano ‘Storie in tango’.

L’accattivante repertorio proposto, comprendente i classici della letteratura del grande compositore e bandoneonista argentino, ha stregato l’attenta platea che ha riempito all’inverosimile l’incantevole scorcio del Borgo Vecchio, applaudendo a scena aperta le interpretazioni del quintetto. Sulle note delle Quattro stagioni, della Suite del Angel, di Oblivion e Libertango, del Concierto para quinteto e di Violentango il quintetto ha dimostrato ancora una volta le qualità ri-

conosciute a livello internazionale che fanno di questo gruppo un fiore all’occhiello dell’offerta culturale molisana. Basti pensare ai riconoscimenti ottenuti dal gruppo, risultato vincitore del III Premio al Concorso Internazionale Astor Piazzolla di Castelfidardo (AN) nel 2008 e agli apprezzamenti ricevuti in Polonia in occasione delle celebrazioni per il X Anniversario del gemellaggio fra Termoli e la città polacca di Chorzow nel 2009. Il quintetto, formato da

Applausi per “Mondo Arberesh: serata d’onore” in Piazza Santa Maria ad Ururi URURI. Ururi tripudio degli Arbëresh del Molise. La piazza Santa Maria, situata nel centro storico, è stata gremita fino all’orlo mercoledì sera per aver accolto l’evento ‘Mondo arbëresh: serata d’onore’. Subito dopo l’applauditissima proiezione del corto ‘E nesër?’ i cui protagonisti raccontano le tradizioni e la cultura degli Arbëresh del Molise, sono seguiti la declamazione di poesie in lingua e dei canti tradizionali arbëresh, questi ultimi da parte del coro della Chiesa accompagnato dal gruppo musicale Yllazët të Rëgjënda. Ancora scenette esilaranti e una rock band nostrana, che, nonostante si sia improvvisata per l’occasione, ha destato notevole interesse del pubblico presente.

Una serata conclusasi con la lettura, da parte di giovani ururesi, dei primi dodici articoli della Costituzione Italiana, con il suggestivo sfondo del tricolore italiano, lo stemma di Ururi e la bandiera con l’aquila bicipite albanese. Un lungo applauso da parte del pubblico in piedi ha infine seguito le strofe dell’Inno di Mameli, cantate sempre dal Coro della Chiesa, prima nella versione italiana e poi in arbëresh. Una serata certamente indimenticabile per Ururi, dovuta alla passione e all’impegno di Gianni Frate, autore delle poesie declamate, e narratore, per l’occasione, della storia di Ururi dalla sua nascita, quando si chiamava Aurole.

Mario Muccitto al bandoneon, Pasquale Farinacci al violino, Gianluca De Lena al pianoforte, Basso Cannarsa alla chitarra e Nicola Giovannitti al contrabbasso, tutti musicisti molisani, è tornato ad esibirsi a Termoli per volontà dell’Amministrazione Comunale, che anche quest’anno ha inteso proporre questo con-

certo dopo i successi delle edizioni passate. L’Associazione Punto di Valore, organizzatrice dell’evento, d’appuntamento a tutti i turisti e cultori della musica d’autore al concerto del 13 agosto, sempre presso Largo Tornola, con il trio Bentornato Mandolino in una serata interamente dedicata alla musica napoletana.

Fuochi anche a Campomarino

“Incendio al Castello Svevo” La città si prepara al Ferragosto “Incendio al Castello Svevo”. E’ il titolo del tradizionale evento che, nella notte di ferragosto, si svolgerà lungo la cinta muraria del borgo antico della città di Termoli. Una serata forgiata all’insegna del fascino e del divertimento che vedrà, in conclusione, un suggestivo spettacolo pirotecnico, voluto fortemente dall’Amministrazione Comunale, che avrà come protagonista indiscussa proprio la fortezza federiciana che quotidianamente veglia immobile su Termoli, sui suoi abitanti e sui i turisti. Cielo tinto di fiamme colorate anche per Campomarino dove, questa sera a mezzanotte, avrà inizio il primo dei tanti spettacoli pirotecnici che interesseranno l’area del litorale. Appuntemento, dunque, a Campomarino per il 15, il 18 ed il 23 agosto per vivere una serata in cui il cielo ed il mare si tingeranno di mille colori. gdp


SABATO 13 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 222

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0874/484625

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Siglato l’accordo tra Comune, Direzione per i Beni culturali e Unimol per la valorizzazione del complesso

Villa Zappone, patrimonio da tutelare Il progetto di promozione dell’area archeologica incrementerà i flussi turistici E’ stato stipulato l’accordo tra il Comune di Larino, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise e l’Università degli Studi del Molise per la valorizzazione del complesso monumentale ed archeologico costituito dal Parco di Villa Zappone. In virtù di tale convenzione è al momento attivo, presso il Comune di Larino, un progetto formativo e di orientamento (tirocinio universitario), riguardante una studentessa dell’Università degli Studi del Molise che prevede, tra l’altro, la collaborazione con le attività e le iniziative dell’Assessorato alla Cultura del-

Villa Zappone

l’Ente. Pertanto il Comune di Larino, anche in attuazione del programma di iniziati-

ve di promozione della cultura, ha previsto la predisposizione di brochure turistiche riguardanti il territorio di Larino, distinte per

tipologie di itinerari, da distribuire nei canali di promozione turistica locale e regionale. Il progetto consiste nella

redazione di testi relativi agli itinerari turistico - informativi sulla città di Larino e in alcuni casi ai paesi limitrofi. Ai testi seguirà la progettazione grafica e relativa stampa. Il progetto è stato ritenuto meritevole di valorizzazione, in quanto in grado di produrre ricadute positive in termini di promozione del territorio comunale. Pertanto si procederà alla stampa delle brochures da distribuire quale materiale promozionale del territorio di Larino che poi verranno inviate alle istituzioni scolastiche, agenzie di viaggio e tour operator, enti turistici e associazioni turistico culturali quali le Pro Loco.

“Tra gli obiettivi dell’azione amministrativa dichiarano dal Comune - vi è quello della valorizzazione del patrimonio culturale presente sul territorio comunale, al fine di recuperarlo nella fruizione, attraendo maggiori flussi turistici ed incrementare, in tal modo, anche le attività produttive legate al territorio stesso. A tale scopo sono state messe in campo diverse iniziative, molte delle quali finalizzate alla creazione di un sistema integrato che consenta al visitatore di apprezzare il complesso dell’offerta turistica, come il progetto che abbiamo di recente approvato”.

L’evento è organizzato dalla Pro Loco Domenica 14 agosto il concerto dei Marlene Kuntz a S. Martino in Pensilis

Sagra del maiale alla brace Continuano gli appuntamenti dell’Estate Kalena 2011

Passaggi Sonori, la rassegna di musica rock, etnica e jazz giunge alla quarta edizione

Dopo quella dell’arrosticino e del mais (griffate Pro Loco) e quella dei cavatelli (curata dall’Amministrazione Comunale), domani nel piazzale di via Scipione di Blasio ci sarà la Sagra del maiale alla brace. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Pro Loco di Casacalenda presieduta da Carmine Di Rienzo. Continua in questo modo il fitto cartellone degli eventi dell’Estate Kalena 2011 che continuerà domenica 14 con la settima Festa dell’Emigrante. Archivio

MONTORIO NEI FRENTANI. E’ arrivata alla fase conclusiva “Passaggi Sonori IV”, la rassegna di musica melodica, rock, etnica e jazz diretta da Matteo Patavino e protagonista dell’estate molisana. Oggi, sabato 13 agosto a Montorio nei Frentani si esibirà la BandAdriatica, in Via Roma a partire dalle 21.30. L’ensemble guidato da Claudio Prima, eclettico or-

ganettista salentino, è un incontro di culture e provenienze sotto il segno del Mar Adriatico. Un viaggio, una scommessa diventano un progetto di musica e di vita che porta questi musicistimarinai ad imbarcarsi per cercare un nuovo linguaggio e un nuovo modo di raccontare in musica le proprie esperienze alla scoperta del mare. Gran finale di Passaggi So-

Montorio nei Frentani

nori IV sarà poi domenica 14 agosto con il concerto dei

Marlene Kuntz a San Martino in Pensilis.

23


SABATO 13 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 222

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0874/730606

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Nuovo progetto di gemellaggio con il Comune di Pelplin. Il gruppo sarà accolto in paese in giornata

Dal Mar Baltico a Colletorto Arriva la delegazione polacca COLLETORTO. Nuovo progetto di gemellaggio tra Colletorto e Pelplin. Oggi giungerà a Colletorto una delegazione proveniente dal nord della Polonia. “Da diversi mesi – spiega l’assessore alle Politiche giovanili, Marco Verna - abbiamo allacciato rapporti con questo comune sul mar Baltico e, con l’intenzione di creare un lungo e duraturo rapporto di scambi sociali e culturali, abbiamo progettato le prime visite informali a Colletorto ed a Pelplin. I nostri amici polacchi resteranno a Colletorto cinque giorni ed in base al programma preparato dal comitato di gemellaggio di Colletorto, avranno la possibilità di conoscerci, visitare il territorio, degustare i nostri prodotti e conoscere la nostra comunità. In questi giorni, tra l’altro, fisseremo la data per ricam-

biare la visita in Polonia. La delegazione che ci raggiungerà sabato è costituita da rappresentanti istituzionali e rappresenta un gruppo di giovani, infatti il loro comitato di gemellaggio è composto per la maggior parte da giovani dai 20 ai 30 anni. Dopo aver da poco siglato l’accordo finale con Saint Yrieix sur Charente, il 22 Luglio scorso, con cui ufficialmente la comunità di Colletorto e quella francese sono unite da un patto di amicizia e fratellanza pieno di buoni propositi, in questi giorni andremo a progettare quelli che saranno i rapporti tra Colletorto e Pelplin. Dopo l’accordo raggiunto con la comunità di Lefkara che si trova sull’isola di Cipro il 3 Giugno del 2011, accordo che sarà controfirmato il 10 Settembre di quest’anno in occasione del secondo incontro previsto nel-

l’ambito del progetto di Turismo Rurale di cui Colletorto è comune leader, stiamo costruendo questo nuovo progetto di gemellaggio che questa volta guarda al nord Europa. La delegazione che ci raggiungerà in queste ore è entusiasta della proposta che gli abbiamo presentato e ha manifestato molto interesse nel nostro progetto. Colletorto sta allacciando contatti con tutta Europa ed i risultati si vedono. L’anno prossimo, nell’agosto del 2012 riceveremo in paese la seconda visita dei francesi. Con l’occasione ospiteremo una delegazione di dieci persone provenienti da Bedzino, comunità gemellata con Saint Yrieix. Inviteremo una delegazione spagnola proveniente da Monesterio, nel sud della Spagna, conosciuta nel mese di Giugno di que-

st’anno in occasione del turismo rurale con cui abbiamo stretti rapporti. Riceveremo inoltre una delegazione cipriota con cui invece siamo ufficialmente gemellati ed infine, se i nostri amici di Pelplin accetteranno, un gruppo di cinquanta persone avrà modo di essere ospitato a Colletorto. Tema del futuro incontro dell’agosto del 2012 saranno i giovani e lo scambio intergenerazionale. Tradotto in numeri, avremo modo di ricevere per l’estate prossima, circa duecento persone provenienti da ogni angolo d’Europa con cui discutere e progettare insieme, sistemi avanzati di collaborazione e sviluppo. Un grande progetto alla cui base c’è un concetto molto importante. Il concetto si chiama “Colletorto in Europa” e non a caso l’assessore alle Politiche Giovanili Marco Verna ha

Pelplin

voluto battezzarlo in questo modo. “Colletorto in Europa” rappresenta un’idea concreta di cambiamento. Con questa locuzione, qualche anno addietro, si è voluto dare vita a tutta una serie di iniziative finalizzate a superare la demarcazione geografica, la frontiera sociale, la barriera culturale, il confine territoriale della realtà in cui viviamo. E’ l’Europa che ce lo chiede e noi abbiamo il dovere di rispondere. Abbiamo intenzione, come spesso abbiamo ripetuto, di abbattere le frontiere socioculturali e geografiche. La fitta rete di rapporti che stiamo costruendo ha come scopo principale quello di esportare

la nostra cultura e farla conoscere per il mondo. Le risorse ci sono e chiedono di essere valorizzate, e noi abbiamo il dovere di farlo. Grazie a questo progetto, oggi Colletorto può contare su legami con diversi paesi del vecchio continente, da nord a sud, da est ad ovest, isole comprese. Andremo alla ricerca di altri contatti e di altre occasioni per continuare la nostra lotta contro l’isolamento territoriale e geografico e contro l’isolamento sociale e culturale di cui la nostra comunità avverte ancora il peso. Da questo punto di vista però, oggi possiamo dire che la strada per l’Europa, è aperta.

Dalle degustazioni di vini ad altre prelibatezze, dagli organizzatori un programma “appetitoso”

Sapori del borgo sotto le stelle di Venifrum L’Efrofestival riporta il paese alle antiche tradizioni. Numerosi gli appuntamenti nella “Terra Vecchia” BONEFRO. Dopo tre giorni dedicati al rock, all’energia e alla contaminazione, Bonefro si avvolge di un’atmosfera semplice, contadina, popolare per riscoprire i profumi e i sapori di un’epoca che sembra ormai lontana con la seconda edizione di Efrofestival: Il borgo che si racconta cantando –viaggio intorno alla tarantella. Due giorni 13-14 agosto dedicati alla musica popolare,alle tradizioni, al passato, ai ricordi, ai sapori della nostra terra,nella spettacolare cornice del borgo “Terra Vecchia”. L’evento inizierà alle 20 con l’inaugurazione del percorso enogastronomico e la parata di cantori, teatranti,

Nicolai Massarelli coordina le iniziative insieme a Gianluigi Liberatore

24

saltimbanchi, giocolieri ecc.. per poi addentrarsi nell’atmosfera e nei profumi della nostra terra con una passeggiata che ci porterà nel cuore del borgo alla scoperta dei nostri sensi. Un itinerario che presenta circa 40 aziende: vinicole, agroalimentari, artigianali. Si potrà degustare dell’ottimo vino molisano come la tintilia, assaporare l’olio della nostra terra e tante altre specialità del posto. “L’evento - afferma l’assessore alla cultura e al turismo Claudia Lalli - mira a rivalutare e a divulgare la cultura territoriale e quella circostante attraverso la tradizione musicale, artigianale, artistica e culinaria creando un evento dove i cittadini si riconoscono e sentono come proprio, ma l’obiettivo è quello di promuovere i prodotti tipici di qualità facendoli diventare i protagonisti dell’economia locale.” Le varie piazzette del Borgo saranno animate da tanta buona musica e danza e vedranno l’ esibizione di numerosi artisti come: Alberi sonori, Speciemen Teatro,

Davide Conte, Oreste Forestieri, Emanuela Filella , Silvia Santalieri, Anna Anconitano, Angelica Rinaldi, Carlo Cicarese.

Gli artisti ci porteranno a rivivere le sonorità del passato, della tradizioni,del popolare alla scoperta della suggestività del canto tradi-

zionale polifonico attraverso la pizzica salentina, la tarantella calabrese, la ballarella, il salterello. Gli stessi artisti vi aspettano presso il convento santa maria delle grazie per numerosi seminari di danza che si terranno nei due giorni a partire dalle 15. La serata del 13 si concluderà con il suggestivo incendio del castello. “Abbiamo ragggiunto un ottimo livello di partecipazione – spiega Nicolai Massarelli e coordina alcune iniziative insieme a Gianluigi Liberatore - quest’anno sono ben 11 le cantine partecipanti, tutte del

Molise e inoltre sono circa 30 i stand delle azinede presenti lungo il percorso. Già l’anno scorso si sono registrati circa 4000 visitatori, quest’anno i coordinatori siamo certi di arrivare ad un numero assai maggiore coronando i 5000 se non di più visitatori. Nell’ augurare una lieta serata degustando vini pregiati e prodotti gastronomici locali, il sindaco Giuseppe Montagano, l’assessore alla Cultura Clauda Lalli ed i coordinatori dell’evnto, ringraziano tutti coloro che prenderanno parte all’evento.

I 150 anni dell’Unità d’Italia raccontati in una sfilata di moda a Colletorto COLLETORTO. Com’è cambiata la moda in 150 anni, quali sono state le evoluzioni nell’abbigliamento e nello stile nel periodo che ha rafforzato il senso dell’unità nazionale. Tante idee e proposte che hanno ispirato anche la sfilata di moda che questa sera, a partire dalle 22, si svolgerà lungo la scalinata della chiesa di Sant’Alfonso dé Liguori di Colletorto. Un appuntamento che corona l’impegno di tanti volontari da giorni al lavoro per organizzare un momento “fashion” nel cuore dell’estate tra “primi passi” e chi “la passerella” l’ha già calcata. Diversi gli abiti che saranno presentati, alcuni parte del guardaroba e riposti gelosamente in armadio, altri realizzati per l’evento. Gli organizzatori invitano tutti a partecipare.


ANNO XIV - N. 222

SABATO 13 AGOSTO 2011

REDAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL 0874/484623 - FAX 0874/484625

Il 21 in Coppa Italia è subito derby tra gialloblu e granata. I pentri contro il Brindisi

Molisane ancora nel girone F Isernia, Trivento e Agnone con abruzzesi, marchigiane e romagnole Mister Urbano

di Marco Fusco Olimpia Agnonese – Venafro, amichevole questo pomeriggio al “Civitelle” per un match veramente suggestivo. In serie D, l’ultimo scontro tra le due squadre molisane lo scorso 17 aprile. Risultato finale 1 a 1: la compagine del presidente Masciotra con quel punto raggiunse la matematica salvezza diretta, il Venafro la salvezza la ipotecò proprio col pareggio ottenuto al termine di un derby che vide grande protagonista Vincenzo Ricamato, autore del gol del definitivo 1 a 1. A Venafro, invece, nel mach di andata, si impose l’undici allora allenato da mister Agovino, grazie alla prodezza di

Galuppi. Amarcord, perché quest’anno in quarta serie questo derby non ci sarà. E oggi di certo Ricamato e Keita in campo, mister Urbano, il suo secondo Celli, il preparatore dei portieri Railvi e il massaggiatore Carletto, appena fuori il rettangolo di gioco, proveranno, tutti, emozioni forti nell’affrontare i loro ex compagni di squadra. Prima del “rompete le righe” che precede il ferragosto mister Urbano dunque avrà modo di provare ancora sul campo lungo la squadra che più si avvicina al suo modello tattico da presentare ai nastri di partenza della stagione agonistica 2011/2012. Ma l’attenzione di tutti ieri qui ad Agnone era rivolta alla composizione del girone di campionato e al calendario della coppa Italia. E bene, per il girone sostanzialmente si conferma quello dell’anno scorso, marchigiano, abruzzese, romagnolo e molisano. Un girone oramai collaudato dalla squadra di Masciotra e dallo stesso Urbano fin dalla passata stagione. Un girone bello, suggestivo, ricco di aspettative con squadre di grosso calibro e dal passato glorioso. Ma a far calare subito nel clima campionato le sfide di Coppa Italia ed è subito derby. L’Olimpia Agnonese domenica 21 agosto andrà a far visita ai cugini del

GIRONE F Atletico Trivento, Isernia, Olympia Agnonese, Atessa Val di Sangro, Luco Canistro, Miglianico, Renato Curi Angolana, San Nicolò, Santegidiese, Teramo, Ancona, Civitanovese, Jesina, Recanatese, Sambenedettese, Vis Pesaro, Real Rimini, Riccione.

COPPA ITALIA 21 agosto ore 16.00 Trivento-Agnone e Isernia-Brindisi: il 28 le vincenti si sfideranno tra di loro

GIRONE I JUNIORES Civitanovese, Recanatese, Sambenedettese, A.Val di Sangro, Luco Canistro, Miglianico, Renato Curi, San Nicolò, Santegidiese, Teramo, A,Trivento, O.Agnonese, Real Isernia, F.Trani.

Trivento. Urbano contro Agovino, l’ex allenatore dei granata che in estate ha preferito cambiare aria e provare nuove emozioni sulla panchina del Trivento. Si entra nel vivo subito dunque, per un derby che si arricchisce, di certo, di nuovi significati. PREPARAZIONE: SI CHIUDE IL TRITTICO DELLE AMICHEVOLI PER LA COMPAGINE GRANATA. Si chiude oggi il trittico delle amichevoli di agosto per Keita e compagni. Dopo la vittoria di rigore con la Turris a Santa Croce di Magliano, il successo di prestigio di qualche giorno fa al “Civitelle” col Gubbio di Pecchia e Simone, oggi all’impianto di via Casalnuovo arriva il Venafro di mister Roberto De Sanctis. Corrado Urbano, di comune accordo con la società, è intenzionato a concedere ai suoi ragazzi due giorni di riposo a ridosso di ferragosto. Si ricomincia con la preparazione il giorno 16 agosto. Anche la partita odierna è importante per lo staff tecnico. Si valuteranno tante cose e, soprat-

pre lo stesso, il 4-3-3: in porta Pezone, i quattro di difesa Pifano-Litterio-Simone- Psce Rojas, i tre di centrocampo D’Ambrosio-Pannunzio-Ricamato e i tre di attacco Keita-Gagliano-Bernardi. Con Vincenzo Ricamato chiamato a recitare come sempre un ruolo universale interfacciandosi con Bubu Keita lungo la linea offensiva. AGNONE – GUBBIO SI RAFFORZANO I RAPPORTI. DALLA SOCIETA NEOPROMOSSA IN SERIE B IN PROVA AD AGNONE DUE GIOVANI UND E R CLASSE 92 E 93. SI TRATTA DI DUE ATTACCANT I ESTERNI. Si rafforza sempre più l’amicizia e la collaborazione tra la società granata e il Gubbio, dopo la bella manifestazione al Civitelle lo scorso 10 agosto. Dalla Vincenzo società neoRicamato promossa in

tutto, mister Urbano avrà la possibilità di insistere su certe soluzioni tattiche. In prima battuta, il tecnico dell’Agnone potrebbe riproporre lo stesso undici che iniziò la sfida col Gubbio. Il modulo è sem-

Keità saluta il pubblico

serie B, sono giunti due giovani under classe 1992 e 1993. Si Tratta di Mosibe 92 originario della Nuova Guinea e De Rosa 93. Interessanti, veramente interessanti. Il presidente Masciotra e il Direttore Sportivo Maurizio Sabelli sono riusciti a creare le giuste sinergie con la dirigenza del Gubbio. Un rapporto che potrebbe portare benefici enormi a breve e medio termine.

Eccellenza. Un cinico Trani si impone sulla concretezza dei Lupi Molinaro Prima uscita stagionale per il Trani di Mister Delli Santi, in ritiro a Bojano dai primi di agosto ed impegnato nel campionato di Serie D, che ha affrontato in gara amichevole la formazione neopromossa nell’Eccellenza Molisana dei Lupi Molinaro, al suo terzo giorno di preparazione pre - campionato. Ne è venuta fuori una gara gradevole, a tratti caratterizzata anche da interessanti trame, che ha lasciato soddisfatti entrambi i tecnici i quali hanno voluto sperimentare diverse soluzioni in vista dell’approssimarsi degli impegni ufficiali. La squadra campobassana di mister Barometro ha mandato in campo i giocatori attualmente disponibili, in attesa del rientro di tutta la rosa che verrà definita nei prossimi giorni, oltre ai ragazzi juniores classe ’93, ’94, ’95. La partenza è dei pugliesi che tengono molto corta la squadra e pressano gli avversari nella propria metà campo; D’Angelo si oppone con bravura ad una conclusione potente di Ferreyra, poi è Guardabascio che per poco non centra lo specchio. Mancini & C. prendono però le misure e non disdegnano capovolgimenti di fronte, spingendo sulle fasce e giungendo spesso dalle parti di Rossi. Le azioni si susseguono e lo spettacolo è gradevole, ma al 34° il Trani apre le marcature, grazie a Campanale che con un gran

tiro al volo, in diagonale, centra la porta. Nella ripresa scendono in campo tutti i calciatori a disposizione dei tecnici, con gli juniores campobassani autori di buone giocate; al 20° Buttazzoni con una conclusione dal vertice dell’area piccola raddoppia, quindi Di Pierro dopo pochi minuti porta a 3 le reti per i suoi a seguito di una veloce azione conclusa con un velenoso tocco da sotto. Gli avanti campobassani si danno un gran da fare ma la diversa condizione ed esperienza si vedono; Rinaldi evita la quarta rete con un paio di buoni interventi, ma il poker è servito da Sorrentino, vecchia conoscenza del Campobasso, che ribatte in rete dopo l’ennesima parata del portiere. A pochi minuti dalla fine il Trani scheggia la traversa, mentre al 43° D’Agnillo da calcio d’angolo trova pronto Di Claudio che di testa realizza il gol della bandiera. Al termine della contesa buoni spunti in entrambe le formazioni in vista dell’ormai prossimo campionato e spazio ai tecnici per le dovute conclusioni sulla scelta dei calciatori che definiranno l’organico ufficiale. Lupi Molinaro: Rinaldi, Fierro, Graziano (Alberti), Chisena, Galati, Bearzotti, Paranza G. (Schiavone), Di Claudio, Magnotta V. (D’Agnillo), Carpinelli, Magnotta N.

25


Sabato 13 agosto 2011

Girone B

26

1^ GIORNATA Andata (4 settembre)

Ritorno (8 gennaio)

Av. Normanna

- Perugia

Chieti

- Milazzo

Fondi

- Arzanese

Gavorrano

- Ebolitana

Giulianova

- Aprilia

L’Aquila

- Campobasso

Melfi

- Catanzaro

Neapolis F.

- Vibonese

Paganese

- Celano

Vigor Lamezia

- Fano A.J.

A

R

Riposa: Isola Liri

CAMPOBASSO. Prima o poi bisognerà affrontarle tutte, dichiarano spesso gli addetti ai lavori. Ma al Campobasso è andata discretamente, almeno stando alle indicazioni di questo strano calciomercato. L’esordio assoluto sarà in trasferta, la sfidante sarà L’Aquila: subito faccia a faccia due dei quattro capoluoghi di regione inseriti nel girone B di Seconda divisione (gli altri due sono Perugia e Catanzaro, ndr). Tra i rossoblu di Ianni l’ex Walter Piccioni. Il Romagnoli-Scorrano ospiterà la prima partita della stagione 2011/2012 l’11 settembre, quando arriverà il Giulianova, fresco retrocesso dalla Prima divisione. Per la terza giornata subito turno infrasettimanale, si va ad Aprilia. Con i biancoazzurri gli ultimi incroci nella

stagione 2005/2006, e i ricordi non sono bellissimi (due sconfitte). Tra il 18 e il 25 settembre doppio match casalingo: prima l’Aversa Normanna, poi il big match attesissimo contro la nobile decaduta Perugia. Una sorta di mini tour de force che andrà avanti ad Eboli (nel secondo turno infrasettimanale) e si concluderà il 2 ottobre con la gara contro il Fano. La ‘galoppata’ proseguirà a Celano, mentre alla nona giornata sarà la volta del Milazzo testare la forza del team di Provenza nel secondo turno infrasettimanale che precederà la giornata di riposo campobassana del 16 ottobre. Si riprenderà la settimana successiva con la trasferta di Frattamaggiore, c’è il rinnovato Neapolis. La terza infrasettimanale stuzzicante sfida Campobasso-Catanzaro, quattro giorni

prima del viaggetto toscano, contro il Gavorrano. Fino a Natale (che quest’anno sarà domenica) tutto d’un fiato: Arzanese, Melfi, Paganese, Vibonese, Vigor Lamezia, Isola Liri, Chieti e Fondi. Il campionato si chiuderà il 6 maggio 2012. Coppa Italia. Il match tra Campobasso e Fondi del 21 agosto andrà in scena in notturna, alle ore 20.30. Intanto, oggi test amichevole contro la Murese (Muro Lucano). E si è unito al gruppo il centrocampista classe ‘89 Luca Piano. F.d.S.

3^ GIORNATA

4^ GIORNATA

5^ GIORNATA

2^ GIORNATA Andata (11 settembre)

Ritorno (15 gennaio)

A

R

Andata (14 settembre)

Ritorno (22 gennaio)

A

R

Andata (18 settembre)

Ritorno (29 gennaio)

A

R

Coppa: con il Fondi il 21 alle 20.30 Andata (25 settembre)

Ritorno (5 febbraio)

Arzanese

- Gavorrano

Aprilia

- Campobasso

Arzanese

- L’Aquila

Aprilia

- Fano A.J.

Campobasso

- Giulianova

Av. Normanna

- Celano

Campobasso

- Av. Normanna

Campobasso

- Perugia

Catanzaro

- Neapolis F.

Chieti

- Fondi

Celano

- Gavorrano

Catanzaro

- Milazzo

Celano

- Vigor Lamezia

Gavorrano

- Fano A.J.

Ebolitana

- Catanzaro

Gavorrano

- Fondi

Ebolitana

- L’Aquila

Giulianova

- Arzanese

Fano A.J.

- Giulianova

Giulianova

- Celano

Fano A.J.

- Melfi

L’Aquila

- Vibonese

Fondi

- Vigor Lamezia

L’Aquila

- Chieti

Isola Liri

- Av. Normanna

Melfi

- Perugia

Isola Liri

- Neapolis F.

Melfi

- Ebolitana

Milazzo

- Paganese

Neapolis F.

- Ebolitana

Milazzo

- Aprilia

Neapolis F.

- Arzanese

Perugia

- Chieti

Paganese

- Isola Liri

Perugia

- Paganese

Paganese

- Vibonese

Vibonese

- Fondi

Vigor Lamezia

- Milazzo

Vibonese

- Melfi

Vigor Lamezia

- Isola Liri

Riposa: Aprilia

Riposa: Catanzaro

7^ GIORNATA

6^ GIORNATA Andata (28 settembre)

Ritorno (12 febbraio)

Riposa: Chieti

A

R

Andata (2 ottobre)

Ritorno (15 febbraio)

R

Andata (9 ottobre)

Ritorno (19 febbraio)

A

R

Andata (12 ottobre)

Ritorno (26 febbraio)

- Giulianova

Aprilia

- Vibonese

Av. Normanna

- Catanzaro

Aprilia

- Perugia

Celano

- Aprilia

Arzanese

- Celano

Celano

- Campobasso

Arzanese

- Vibonese

Chieti

- Neapolis F.

Campobasso

- Fano A.J.

Chieti

- Arzanese

Campobasso

- Milazzo

Ebolitana

- Campobasso

Catanzaro

- Chieti

Fano A.J.

- Ebolitana

Catanzaro

- Celano

Fano A.J.

- Catanzaro

Gavorrano

- Milazzo

Fondi

- Melfi

Ebolitana

- Fondi

Fondi

- Paganese

Giulianova

- Perugia

Isola Liri

- L’Aquila

Gavorrano

- Chieti

Isola Liri

- Gavorrano

L’Aquila

- Fondi

Milazzo

- Giulianova

Giulianova

- Isola Liri

Milazzo

- L’Aquila

Melfi

- Isola Liri

Paganese

- Aprilia

L’Aquila

- Paganese

Perugia

- Arzanese

Neapolis F.

- Av. Normanna

Perugia

- Neapolis F.

Melfi

- Av. Normanna

Vibonese

- Vigor Lamezia

Vigor Lamezia

- Paganese

Vibonese

- Gavorrano

Neapolis F.

- Vigor Lamezia

Riposa: Ebolitana

10^ GIORNATA Andata (16 ottobre)

Ritorno (4 marzo)

Riposa: Vigor Lamezia

11^ GIORNATA A

R

Andata (23 ottobre)

Ritorno (7 marzo)

R

Andata (26 ottobre)

Ritorno (11 marzo)

A

R

Andata (30 ottobre)

Ritorno (18 marzo)

- Aprilia

Arzanese

- Vigor Lamezia

Aprilia

- Ebolitana

Arzanese

- Milazzo

Celano

- L’Aquila

Catanzaro

- Aprilia

Av. Normanna

- Fano A.J.

Chieti

- Aprilia

Chieti

- Melfi

Chieti

- Isola Liri

Campobasso

- Catanzaro

Ebolitana

- Paganese

Fondi

- Neapolis F.

Ebolitana

- Milazzo

Celano

- Vibonese

Fondi

- Perugia

Isola Liri

- Arzanese

Fano A.J.

- Celano

Giulianova

- L’Aquila

Gavorrano

- Campobasso

Milazzo

- Fano A.J.

Gavorrano

- Paganese

Isola Liri

- Fondi

Isola Liri

- Fano A.J.

Paganese

- Giulianova

L’Aquila

- Av. Normanna

Milazzo

- Melfi

L’Aquila

- Catanzaro

Perugia

- Catanzaro

Melfi

- Giulianova

Paganese

- Neapolis F.

Melfi

- Celano

Vibonese

- Ebolitana

Neapolis F.

- Campobasso

Perugia

- Gavorrano

Neapolis F.

- Giulianova

Vigor Lamezia

- Gavorrano

Vibonese

- Perugia

Vigor Lamezia

- Chieti

Vigor Lamezia

- Av. Normanna

Riposa: Fondi

A

R

13^ GIORNATA

Av. Normanna

Riposa: Campobasso

R

Riposa: Fano A.J.

12^ GIORNATA A

A

9^ GIORNATA

Av. Normanna

Riposa: Melfi

R

Riposa: Av. Normanna

8^ GIORNATA A

A

Riposa: Arzanese

Riposa: Vibonese


Sabato 13 agosto 2011

Speciale 2^ Divisione calendari 2011-2012

Lo start il 4 settembre Si chiude con il Fondi CAMPIONATO SECONDA DIVISIONE Inizio: 4 settembre 2011 Soste: 25 dicembre 2011, 1 gennaio 2012, 8 aprile 2012. Turni infrasettimanali girone B: 14 settembre 2011, 28 settembre 2011, 12 ottobre 2011, 26 ottobre 2011, 16 novembre 2011, 15 febbraio 2012, 7 marzo 2012, 4 aprile 2012, 18 aprile 2012 Termine: 6 maggio 2012 Orari ufficiali delle gare: dal 4 settembre 2011 - ore 15.00, dal 30 ottobre 2011 - ore 14.30, dal 25 marzo 2012 - ore 15.00, dal 20 maggio 2012 ore 16.00

14^ GIORNATA Andata (6 novembre)

Ritorno (25 marzo)

15^ GIORNATA A

R

Andata (13 novembre)

Ritorno (1 aprile)

Aprilia

- Vigor Lamezia

Arzanese

- Av. Normanna

Av. Normanna

- Ebolitana

Chieti

- Fano A.J.

Campobasso

- Arzanese

Fondi

- Celano

Catanzaro

- Vibonese

Gavorrano

- Aprilia

Celano

- Isola Liri

Isola Liri

- Catanzaro

Fano A.J.

- Fondi

Melfi

- Campobasso

Giulianova

- Gavorrano

Neapolis F.

- L’Aquila

L’Aquila

- Melfi

Perugia

- Ebolitana

Milazzo

- Neapolis F.

Vibonese

- Milazzo

Paganese

- Chieti

Vigor Lamezia

- Giulianova

Riposa: Perugia

A

R

17^ GIORNATA

Ritorno (4 aprile)

A

R

Andata (20 novembre)

Ritorno (15 aprile)

Aprilia

- Arzanese

Arzanese

- Catanzaro

Av. Normanna

- Fondi

Celano

- Milazzo

Campobasso

- Paganese

Chieti

- Ebolitana

Catanzaro

- Gavorrano

Fondi

- Giulianova

Ebolitana

- Isola Liri

Gavorrano

- L’Aquila

Fano A.J.

- Vibonese

Isola Liri

- Aprilia

Giulianova

- Chieti

Paganese

- Av. Normanna

L’Aquila

- Vigor Lamezia

Perugia

- Fano A.J.

Melfi

- Neapolis F.

Vibonese

- Campobasso

Milazzo

- Perugia

Vigor Lamezia

- Melfi

Riposa: Neapolis F.

Riposa: Celano

18^ GIORNATA Andata (27 novembre)

R

Riposa: Paganese

16^ GIORNATA Andata (16 novembre)

A

Ritorno (18 aprile)

Gli Smoked Heads fanno chiarezza Riceviamo e pubblichiamo dagli Smoked Heads. “In relazione agli articoli pubblicati in data odierna da diverse testate giornalistiche che riportano notizie in merito ad un’ipotetica presenza del gruppo Smoked Heads al seguito dell’US Campobasso 1919 nel campionato di eccellenza molisana 2011/ 2012, ci dissociamo in maniera categorica da tale notizia falsamente diffusa, in quanto nessun nostro rappresentante è stato presente alla conferenza stampa della suddetta compagine societaria, nè ha tantomeno dichiarato quanto diffuso a mezzo stampa. Nessuno può, inoltre, in alcun modo arrogarsi il diritto di esporre il nostro pensiero in nostra assenza. Per questo motivo e per evitare futuri spiacevoli equivoci o fraintendimenti, chiariamo in maniera definitiva che la posizione degli SH86 in merito a qualsiasi questione sportiva o di qualsivoglia natura verra’ esposta d’ora in avanti esclusivamente a mezzo di comunicati stampa redatti e condivisi all’interno del gruppo stesso. Ci riserviamo inoltre di esporre la nostra posizione in merito alla prossima stagione sportiva nel prossimo futuro e cogliamo l’occasione per augurare le migliori fortune e importanti successi sportivi dell’US Campobasso 1919 e al nuovo organigramma societario. Grazie per l’attenzione riservataci”.

19^ GIORNATA A

R

Andata (4 dicembre)

Ritorno (22 aprile)

Il più bel monologo dell’estate di Gennaro Ventresca Accadde che un uomo sia caduto in disgrazia. E’ capitato silenziosamente, cogliendo tutti impreparati. Non abbiamo fatto in tempo a capire cosa e come, e già era in ginocchio. Si è dibattuto convulsamente, ma era tardi. Il mio cuore pianse nelle vene scosse. Tutto era perduto. Soprattutto per lui che aveva dovuto lasciare non solo la gloria, ma anche gli agi e le ricchezze. *** L’annuncio sul giornale era piccolo: Il Campobasso radiato. Quella notizia che avrebbe ucciso un toro passò come un soffio leggero. Strana la vita nel capoluogo, dove si passa da un umore all’altro senza farsi neppure sfiorare. Era quella decisione della Lega a rendere il fatto doloroso, pensammo solo ai nostri colori non certo all’uomo che li aveva portati in alto, stirando ogni mattina le nostre bandiere. *** Era estate, la stessa stagione di oggi. Mi alzai, uscii di casa, andai verso il Bar Centrale, con gli occhi profondi di chi non si può fare capace. Osservai con lo sguardo pesante la gente che passava distratta, chiedendo appena velocemente notizie sull’esito di una storia che sembrava bella come quelle Holliwoodiane e che invece finì nel vapore acre dell’indifferenza. *** Pensammo a noi, non a quell’uomo che ci aveva regalato anni di vita dolce. Rimpiangevamo le feste e il lusso pedatorio, senza pensare a chi ce lo aveva regalato quel lusso. L’ultimo gesto d’amore verso la squadra e la città l’uomo rotolato nel fango lo aveva compiuto nel consegnare a Fernando Palange un libretto di risparmio al portatore con 500 milioni. Doveva servire al posto della fideiussione per iscrivere la squadra al campionato. Mataresse, il presidente della Lega, lo accettò in via eccezionale. Proprio perché gli arrivava da un presidente che aveva dato l’anima per la squadra della sua città. Non bastò, l’ambiente si era liquefatto. Non servì neppure l’ultimo slancio di un uomo che tutti avrebbero dimenticato. *** Ora fa il pensionato. Ha perduto il suo palazzo di via Papa Giovanni, abitato con madre e fratelli. Il destino che lo aveva portato in cielo, improvvisamente, ha deciso di mandarlo all’inferno. Abita in un piccolo appartamento al Parco dei Pini, roba da pensionato dell’Inps più che da capitano d’industria. Ma va bene così. Ciò che gli brucia la coda è di essere rimasto solo. Non c’è più la ruota dei cortigiani, mancano le presenze fisse di quelli che hanno cenato al suo tavolo per anni; anche i tifosi comuni, un po’ alla volta gli hanno tolto il saluto. *** Tonino Molinari è rimasto solo. Spesso non sa neppure a chi raccontare le storie del passate, trite e ritrite. Qualche volta blocca il cronista d’antan, lo invita a sedersi nel suo studio a piano terra dove per qualche anno ha avuto una galleria d’arte che non ha prodotto redditi, e via con il liscio. Parte nei suoi interminabili racconti. Pasinato, Grip, Aggradi, Tacchi, D’Ottavio, Di Risio e Scorrano: per ognuno ha pronta una storia più che un aneddoto. *** L’altra sera, ci siamo seduti all’aperto e le sue storie romantiche non ci hanno impiegato molto a trafiggere il molle cielo. Vagando tra le ruote dei mille ricordi mi ha voluto al fianco senza farmi dire una parola. La scena l’ha pretesa tutta lui. Per oltre un’ora. Nel più bel monologo dell’estate. gennaroventresca@gmail.com

20^ GIORNATA A

R

Andata (11 dicembre)

Ritorno (29 aprile)

21^ GIORNATA A

R

Andata (18 dicembre)

Ritorno (6 maggio)

Aprilia

- Fondi

Arzanese

- Fano A.J.

Aprilia

- L’Aquila

Av. Normanna

- Vibonese

Av. Normanna

- Chieti

Celano

- Ebolitana

Arzanese

- Melfi

Chieti

- Celano

Campobasso

- Vigor Lamezia

Chieti

- Vibonese

Campobasso

- Chieti

Fondi

- Campobasso

Catanzaro

- Paganese

Fondi

- Milazzo

Catanzaro

- Fondi

Giulianova

- Catanzaro

Ebolitana

- Arzanese

Gavorrano

- Av. Normanna

Celano

- Neapolis F.

Isola Liri

- Perugia

Fano A.J.

- Neapolis F.

Isola Liri

- Campobasso

Ebolitana

- Giulianova

L’Aquila

- Fano A.J.

Giulianova

- Vibonese

L’Aquila

- Perugia

Fano A.J.

- Paganese

Melfi

- Aprilia

Melfi

- Gavorrano

Neapolis F.

- Aprilia

Milazzo

- Av. Normanna

Neapolis F.

- Gavorrano

Milazzo

- Isola Liri

Paganese

- Melfi

Perugia

- Vigor Lamezia

Paganese

- Arzanese

Perugia

- Celano

Vigor Lamezia

- Catanzaro

Vibonese

- Isola Liri

Vigor Lamezia

- Ebolitana

Riposa: L’Aquila

Riposa: Giulianova

Riposa: Gavorrano

27

Riposa: Milazzo

A

R


28

Sabato 13 agosto 2011

Mister Marrone: “ Sarà una squadra composta da tanti giovani ma anche da veterani a costo minimo”

Nel Biferno tornano sorriso e fiducia Di Vito, Marrone e Guglielmi.

di Stefano Moscufo GUARDIALFIERA. Che la penuria di risorse economiche abbia pesantemente fustigato il football regionale è un dato palesemente acclarato, e che tutte le società di Eccellenza abbiano deciso di abbassare i costi gestionali puntando tutto sui vivai, lo è altrettanto. Ma c’è un posto nel Molise dove si è deciso di andare addirittura oltre, dove si è stabilito di scommettere sulla linea verde e sull’abbattimento degli esborsi, attuando un innovativo progetto comprensoriale. Una volorizzazione territoriale che coinvolge ben cinque paesi: Casacalenda, Lucito, Castellino sul Biferno, Petrel-

la e Guardialfiera, tutti raggruppati per restituire al calcio un ruolo che negli ultimi anni stava sempre più smarrendo. Non è un caso, quindi, se nei giorni di preparazione pre-campionato, sul sintetico del Comunale di Guardialfiera, si assista ad una specie di mega raduno di giovani e giovanissimi, tutti pronti a sputare l’anima sul terreno di gioco pur di convincere l’allenatore del Biferno, Pippo Marrone, a regalar loro un posto in squadra e la conseguente possibilità di potersi confrontare, per la prima volta, con il campionato “dei grandi”. Il Biferno, quindi, è tra i candidati più autorevoli ad aggiu-

dicarsi la palma di formazione con l’età media più bassa di tutto il torneo. La politica societaria sarà dunque improntata al massimo rigore economico, una severità che finora ha consentito la riconferma di soli tre elementi della passata stagione: Zara, Di Giulio, Amorosa, Marcovicchio e, piccola deroga, il ritorno dopo la parentesi di Montenero di Mimmo Socci. Un progetto sicuramente ambizioso che già affascina colui il quale dovrà trovare la giusta amalgama tra il gruppone di giovani e i pochi senior mantenuti, il trainer Giuseppe “Pippo” Marrone, con il quale abbiamo cercato di approfondire questo particolare momento che sta attraversando l’Eccellenza molisana. E le sue risposte non sono state affatto scontate. Marrone, dopo un ripescaggio, come vi state preparando? “Guarda, sarò molto schietto: a me questo periodo di vacche magre, calcisticamente parlando, non dispiace affatto perché consente anche a piccole società come la nostra di

giocare quasi ad armi pari con tutti gli altri. Livellando verso il basso i costi gestionali delle varie società c’è la possibilità anche per formazioni “povere” come la nostra di poter pianificare con maggior tranquillità un eventuale salvezza in questo campionato. Non ci nascondiamo, tuttavia, che spesso la qualità tecnica dei team più blasonati è rimasta pressochè invariata, perché anche a parità di trattamento i giocatori bravi sceglieranno comunque le società più importanti. A noi, quindi, servirà una pianificazione sapiente nell’allestimento della squadra, oltre ad uno straordinario spirito di sacrificio e di abnegazione per riuscire a far bene.” Quindi lei pensa che in un simile contesto a far la differenza sarà la bravura dei vari presidenti a reperire giovani talentuosi e valorizzarli? “Esattamente. E’fondamentale, in queste piccole società, dimostrare la propria bravura nell’andare a pescare nei settori giovanili e dare, magari anche ai ragazzi del posto che

spesso vengono bistrattati e messi ai margini, una possibilità di giocarsi le loro carte. Il calcio professionistico ne è un esempio lampante, questo deve far capire al calcio molisano che la sola via d’uscita è rappresentata dai nostri ragazzi.” Quanto sarà difficile, in questa Eccellenza, guadagnarsi la salvezza? “Diciamo che in questo modo si rimescolano le carte e si aprono nuovi scenari. Mi spiego. Oggi, secondo me, l’obiettivo di ogni squadra sarà quello di integrare un gruppo di giovani in un intelaiatura composta da tre-quattro giocatori esperti. La giusta amalgama la dovrà trovare l’allenatore, ma sarà essenziale che sia i senior che i più giovani abbiano le giuste motivazioni. Stimoli e carattere che dovranno necessariamente arrivare dai più anziani, ecco perché sarà importantissimo scegliere bene i veterani”. In questo gruppo a sua disposizione c’è qualche giovane particolarmente dotato? “Sì, qualcuno c’è, lo stiamo valutando con attenzione e con ogni probabilità farà par-

te della nostra rosa. Stiamo monitorando da tempo un nutrito gruppo di giovani interessanti, ma, nel contempo, non ci neghiamo l’opportunità di rinforzare, senza fare spese folli, qualche altro reparto nel quale c’è necessità di innalzare un po’ il livello”. A questa formazione serve un attaccante, significa, che Pippo Marrone ha voglia di appendere al chiodo i suoi scarpini? Sarebbe clamoroso per una giovane speranza come lei… “ Ma sai (ride) temo che a 43 anni qualche partita potrei anche saltarla… Marrone, però, quando potrà, il suo modesto contributo potrebbe anche darlo. Così, tanto per verificare il mio stato di forma. Come ho fatto lo scorso anno in Promozione, dove ho fatto 13 gol. In Eccellenza, però, dovrò impegnarmi un po’ di più…” Chi la vincerà questo malandato torneo di Eccellenza? “ Un gradino più in alto ci sono sicuramente le squadre più importanti come Turris e Campobasso 1919, ma anche Montenero e Termoli sono sicuro che alla fine allestiranno organici competitivi.”

Mammarella compie l’ennesimo miracolo Per il Larino oggi test con il Trani ad Ururi La Maronea festeggia i suoi primi 30 anni

Pardino Mammarella compie l’ennesimo miracolo a Larino. La compagine frentana si accinge a disputare per ottavo anno al massimo torneo regionale, con una squadra che punta alla zona medio alta della classifica. Il presidente Mammarella ha saputo ricollegare tutti i fili della matassa che nella passata stagione si erano spezzati. E’ tornato il vecchio entusiasmo e molte persone si sono ritrovate intorno alla squadra a supportarla in modo considerevole. La rosa bianconera agli ordini di Ponsanesi si sta preparando al campionato sul sintetico di Ururi e con molta probabilità sarà anche il campo di gioco per la prossima stagione. Non poteva mancare al-

l’appuntamento con l’inizio della nuova stagione Aldo Caranfa, chiamato dal presidente per fare da cuscinetto tra la dirigenza e lo staff Il patron Mammarella

tecnico. Il rientro di Caranfa con la carica di ds porta un valore aggiunto alla società, per la sua esperienza in merito e anche per i buo-

ni rapporti che sa tenere con gli addetti ai lavori. Ponsanesi, come abbiamo anticipato, può contare su un gruppo abbastanza ambizioso. Ai riconfermati Lemma, Bracone, Ruffini, Marsilio, si sono aggregati Consolazio, gli ex Ururi Acchionero e D’Arienzo. Da mettere in evidenza, il ritorno di Antonacci dopo che il calciatore per un anno ha militato con l’Olimpia Kalena e l’ingresso nella rosa del portiere Grassi. Inoltre ci sono gli arrivi proprio dal Kalena di Pitino e D’Attilio. La squadra oggi sarà sotto esame per il primo test con il Trani, squadra che milita nel campionato di serie d. La gara si giocherà ad Ururi, alle ore 16.00

Oggi la Maronea festeggerà in grande stile i suoi primi trenta anni di vita. Nel 1981, infatti, fu costituita la società di calcio di Montefalcone nel Sannio, e proprio per l’occasione nel pomeriggio andrà in scena una partita amichevole fra le vecchie glorie rossoblu, che hanno vestito la maglia della Maronea dagli anni ottanta in poi. Alle 16.30 è previsto il calcio d’inizio, subito dopo la fine del match (alle 19.00) la Santa Messa, e in se- Il dg Cordisco con Vincenzo Cosco rata la festa in montagna con stand gastronomici.


Sabato 13 agosto 2011

29

Serie C1. “Ho scelto i pentri perchè rappresentano una società molto seria”

Isernia C5, Valvona si presenta A disposizione di mister Matticoli l’ex giocatore della Scarabeo L’Isernia calcio a 5, ormai da quattro giorni è gia al lavoro in quel di Carpinone, per la preparazione estiva. La squadra di mister Matticoli si è riunita lunedi 8 Agosto e sta lavorando duramente per preparare nel migliore dei modi la nuova stagione. Tra le facce nuove c’è Pasquale Valvona, giocatore classe 84, ex Scarabeo Venafro. Al nuovo arrivato, abbiamo rivolto alcune domande: Pasquale dopo tante stagioni in B con la Scarabeo hai deciso di scendere di categoria. Come mai questa decisione? “Alla Scarabeo devo tanto, sono cresciuto molto in questi anni grazie a questa

società. Stanno portando avanti un progetto molto serio ed io sono orgoglioso di aver fatto parte di questo cammino. La mia scelta è stata dettata dal fatto che a Settembre mi sposerò e dunque la serie B risultava essere troppo impegnativa ed io non sarei stato in grado di dare il 100% ad ogni allenamento o partita. Cercavo un’esperienza più tranquilla, ma con questo non voglio certo dire che con l’Isernia non mi impegnerò al massimo, anzi”. Sappiamo che sulle tue tracce c’erano anche altre società. Perché hai scelto la squadra della famiglia Ionata? “Ho scelto l’Isernia perché

è una società molto seria. C’è una grande passione ed è una squadra che migliora anno dopo anno. Ci sono tutti i presupposti per fare bene. La società già in passato ha fatto grandi cose, ma io sono convinto che continuando cosi, anche in futuro potrà essere protagonista e questo mi stuzzica”. Descriviti come giocatore, quali sono le tue caratteristiche? “Sono un giocatore prevalentemente difensivo. Posso giocare sia come centrale che come laterale. Amo impostare l’azione e rubare palla”. Che campionato pensi possa fare l’Isernia? “Penso che possiamo fare

bene ed arrivare a toglierci tante soddisfazioni. Ci sono tutti i presupposti per fare una grande stagione”. Con Mister Matticoli non hai mai lavorato, lo conosci indirettamente? “Molte persone mi hanno parlato bene del Mister. So che è una persona molto intelligente e molto preparata. Spero che con la sua guida, possa portarci molto lontano”. Arrivi in un gruppo già rodato. Cosa pensi potrai portare di buono a questa squadra? “E’ vero, arrivo in un gruppo molto unito e affiatato. Cercherò di portare tanta grinta e tanta voglia di vincere e poi perché no….anche

Pasquale Valvona

un po di esperienza”. Molto soddisfatto dell’acquisto di Valvona anche il presidente Ionata: “Con Pasquale abbiamo completato

la nostra rosa. Dovevamo sopperire alla partenza di Cavallo, che ringrazio ancora per la grande stagione dello scorso anno”.

Serie B dilettanti. Entrambi i montenegrini fanno della grinta la loro arma migliore

Mens Sana, confermati i due Stijepovic Milos è una guardia-ala di 192 centimetri, Dusan ha raggiunto il fratello a gennaio L’ASD Mens Sana Campobasso comunica di avere con-

fermato per la prossima stagione agonistica i fratelli Milos e Dusan Stijepovic.

I fratelli Milos e Dusan Stijepovic

Milos il maggiore dei due montenegrini, (Podgorica l’11.07.1986) è una guardiaala di 192 cm. arrivato a Campobasso dopo le esperienze di Bernalda (B dil.) Jesi (a dil) Molfetta (A dil.) e Chieti (B dil.). Dusan (Cetinje - 10. 10. 1988) anche lui guardia - ala ha raggiunto il fratello nel mese di gennaio proveniente da Bisceglie (A dil.) dopo essere passato per Trapani e Ostuni (sempre A dil.) Entrambi fanno della grinta e della aggressività difensiva le loro armi migliori. Hanno chiuso la stagione passata con referenze numeriche importanti : Dusan 35 minuti – 13 punti e 20 di valutazione media , Milos 26

minuti e 9 punti. Purtroppo, hanno giocato insieme poco a causa di un fastidiosissimo infortunio che ha tenuto Milos fermo per diverse giornate. Ritornano desiderosi di fare bene e di lasciare la loro impronta in una squadra e in una città in cui trovano le condizioni ideali per giocare a basket. Queste le loro dichiarazioni di intenti alla vigilia della ripresa dell’attività, rispettando la precedenza anagrafica: Milos : Dopo un anno pieno di soddisfazioni e dopo aver raggiunto un quinto posto meraviglioso, sono molto felice di rinnovare il contratto e di continuare la collaborazione con la presiden-

tessa Franzese, il D.S. Umberto Anzini e coach Di Pasquale che già l’anno scorso ha dimostrato una parte delle grandi potenzialità e sotto la cui guida possiamo ripetere e perchè no, migliorare i risultati ottenuti nella passata stagione. Per quanto mi riguarda spero che il pubblico campobassano rivedrà Milos aggressivo, determinato e determinante come nella prima parte della precedente annata. Metterò alle spalle un periodo negativo causato da un brutto e lungo infortunio. Fisicamente sono a post e le motivazioni di certo non mancheranno. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura con la mia vecchia squadra! a presto.

Raduno estivo di atletica leggera: ecco i convocati per Orvieto L’atletica leggera molisa-

Il gruppo al campo del Terminillo

na riunisce i suoi giovani atleti. Il responsabile tecnico del Comitato regionale Fidal per il Molise, Daniela Sellitto, ha diramato le convo-

cazioni per il raduno che si svolgerà ad Orvieto dal 18 al 21 agosto. Come ogni anno, l’appuntamento estivo consentirà di saggiare le

condizioni di forma degli atleti in vista dei successivi appuntamenti della stagione su pista, in gran parte dei casi i Campionati italiani. Durante lo stage, i giovani svolgeranno due sedute di allenamento quotidiane nell’impianto di atletica leggera dello Stadio ‘Luigi Muzzi’ della città umbra, seguiti dai tecnici societari Roberto Di Giacomo, Filippo Cantore, Pasquale Pietrangelo e Francesco Minotti, e dai responsa-

bili di settore Andrea Piscopo, Dino Mucci, Antonio Izzi e, naturalmente, Daniela Sellitto. Tra i convocati, nutrito è il gruppo di atleti provenienti dalla Polisportiva Molise di Tonino Bussone (per gli allievi: Marco e Fabrizio Pinto, Nico Alfieri, Andrea Di Giacomo, Riccardo Iacovelli, Claudio Di Lallo, Antonio Di Soccio; per i cadetti, il velocista Mario Silvaroli ed il fondista Pasquale Andreola), mentre nella Virtus Campobasso risaltano le presenze di Piermarco D’Angelo, Francesco Melfi, Francesca Rossodivita, atleti già capaci di raggiungere il minimo per la partecipazione agli in-

Dusan : “Sono molto contento di aver firmato a Campobasso. Ho avuto un paio di offerte anche dalla serie superiore ma quello che mi ha convinto di mettere la Mens Sana Cb al primo posto è il nuovo progetto di Umberto Anzini e della presidentessa Franzese (allenatore giovane, squadra giovane) che mi piace molto. Poi ho la possibilità di giocare di nuovo insieme a mio fratello e di cercare di fare ancora meglio dell’ anno scorso. Credo che quest’ anno possiamo fare bene ed essere l’eventuale sorpresa del girone. Anche io non vedo l’ora di riprendere!” L’inizio della preparazione è fissato per il prossimo 18 agosto. dividuali nazionali di categoria, oltre a Manuel Colangelo, junior, e Giulia Mastrangelo, cadetta. Un cospicuo numero di convocati anche per l’Atletica Isernia (dagli juniores, Joelle Verrecchia e Alfonso De Iorio Frisari, all’allieva Roberta De Iuliis, ai cadetti Marco Parisi, Vanessa Bertone, Lorenza Panzera e Vittoria Romano). Per i Runners Termoli saranno presenti Andrei Jacota, allievo, insieme a Nicla Pagliuso e Dragos Manoiu, cadetti; per l’Atletica Larino, i cadetti Giuseppe Fallucchi ed Elena Di Lena; per il Venafro Sport Team, Pasquale Scardino. Anche il presidente del Comitato regionale, Mario Ialenti, farà parte della spedizione. (Nelle foto di repertorio, il gruppo del raduno 2010 a Rieti ed al Terminillo)


30

Sabato 13 agosto 2011

Il presidente Gabriele Scarabeo: “Puntiamo a migliorare la posizione dello scorso anno”

Venafro C5, colpaccio di Scarabeo In arrivo un vero campione del futsal: si tratta di Lucas Radin Durante di Marco Fusco “Tra le formazioni che puntano in alto ripartendo dal buon piazzamento della passata stagione c’è anche la Scarabeo Venafro”: così lo scorso 2 agosto il Corriere dello Sport presentava la stagione del calcio a 5 oramai alle porte. Sotto il titolo “ambizioni” il giornale sportivo più diffuso in Italia includeva anche la compagine del presidente Gabriele Scarabeo che, per amore della città, ha cambiato pure il nome alla società: ora è “Venafro calcio a 5”. Per la città di Venafro, rappresenta il rango più alto in fatto di competizioni federali. Vogliamo parlare del giocattolo di Gabriele Scarabeo che rappresenta l’orgoglio dell’intera comunità venafrana. La serie B raggiunta con una programmazione perfetta, stile aziendale. Proprio così. Quella programmazione che dovrebbe essere pane quotidiano di ogni società che si rispetti. Nell’immaginario collettivo il calcio a 5 anche a Venafro oramai occupa un posto di primo piano grazie alla serietà, alla lungimiranza, alla continuità e ad un modus operandi all’insegna del rispetto delle persone e della trasparenza della società presieduta dal vulcanico e intraprendente imprenditore Gabriele Scarabeo. In questa intervista a tutto tondo con Scarabeo, riusciremo, alla fine, a svelare anche il nome dell’acquisto a cinque stelle messo a segno proprio in queste ore. Ma andiamo per ordine. Presidente, con una gestione oculata, seria, con una filosofia che tocca i principi sani dell’imprenditoria, siete giunti in serie B e state toccando il cielo con un dito… “Di questo mi sento in obbligo di ringraziare proprio tutti i miei collaboratori perché, attraverso un gioco di squadra e unità d‘intendi abbiamo raggiunto risultati straordinari. Il mio grazie va veramente a tutti” E cresce sempre più l’at-

tenzione di tutta la comunità per questa disciplina, riprova ne è il campus per ragazzi tenuto a Pozzilli in questo periodo estivo. “Dice bene, il campus tenuto da mister Luca Terenzi e dal dottor. Francesco Giannini è andato al di là di ogni più rosea aspettativa. Una scelta vincente la nostra perché puntiamo sulla voglia di far crescere i ragazzi attraverso i veri valori dello sport.” E sui giovani la società ha puntato decisamente. Basta vedere cosa è riuscita a fare l’under 21 nella passata stagione… “L’Under 21 ha vinto l’anno scorso quasi tutte le partite, una sola sconfitta e un solo pareggio. Abbiamo perso solo col Pescara che poteva contare su due extra comunitari e un nazionale under 21. Puntiamo sui giovani e lo dimostriamo con i fatti. E posso annunciare che alcuni nostri giovani, di Venafro, sono nel mirino di società blasonate e in odore di nazionale. Penso che tutto questo sia motivo di orgoglio non solo per la società ma anche per la città di Venafro e il Molise. Continueremo a lavorare sui giovani, con lo stesso spirito e la stessa passione che da sempre contrad-

distingue la società che mi onoro di presiedere” Presidente ora veniamo alla prima squadra, quella guidata magistralmente dal venafrano doc Luca Terenzi. La sua squadra viene indicata dagli addetti ai lavori, secondo noi a giusta ragione, tra le compagini da battere per la lotta al vertice. Ma dove può arrivare la Venafro calcio a 5? “Puntiamo soprattutto a migliorare la posizione dell’anno precedente” Scusi l’interruzione presidente, quindi si punta a vincere il campionato? “Si punta a fare un campionato migliore dell’anno passato” Presidente, lei è troppo diplomatico. “Si punta in alto questo sì” Ci accontentiamo ma ora ci parli di mister Terenzi. Una colonna portante del suo progetto non è così? “E’ il valore aggiunto della Venafro calcio a 5. Per quello che ha fatto dalle giovanili alla prima squadra e per quello che farà in futuro. Una persona perbene, preparata, con ottime capacità formative per i più giovani. Ha piena fiducia dalla società anzi ha molto di più….”

Presidente ci basta per Luca, e sulla prima squadra ritorneremo dopo con la chicca finale. E passiamo a un altro argomento, impiantistica sportiva. Presidente lei ha avuto un torto dalla città di Venafro perché aveva immaginato di regalare alla sua città, un impianto di ultima generazione. Costretto alla fine, dalla politica del bastone tra le ruote, a “ripiegare” su Pozzilli. Non è così? “Il torto più che a me e alla società che rappresento è sta-

to fatto a tutti i cittadini di Venafro. Non mi compete entrare nella sfera politica, ma una strana politica ci ha spinti a guardare oltre e pensare sempre in positivo. E così è nata l’alternativa Pozzilli che non è affatto un ripiego, tutt’altro. E di questo mi sento di ringraziare tutta l’Amministrazione comunale di Pozzilli che non si è fatta sfuggire un’occasione del genere, un impianto che diventerà il fiore all’occhiello non solo di tutto l’interland venafrano ma di tutta la regione Molise.” Con il Palazzetto può essere coltivata l’idea della polisportiva, da più parti invocata. Che ne dice? “Sono perfettamente d’accordo in quanto una struttura del genere che nell’immediatezza avrà a disposizione 1700 posti a sedere è già predisposta per oltre 5000 spettatori ed è stata progettata per essere il punto di riferi-

mento di tutte le discipline indoor e di tutte quelle società che se anche ambiziose o fortemente in crescita risultano bloccate dalla totale assenza di strutture adeguate.” E veniamo alla chicca finale. Presidente nostre fonti, attendibilissime, riferiscono che lei ha messo a segno un colpo di mercato veramente sensazionale. Un giocatore che farà la differenza. Ci può rivelare in nome? “Il colpo di mercato diventerà tale allorquando ci sarà la stretta di mano tra le parti”. Presidente ora però non deve glissare. Si tratta di un italo-brasiliano, non è così? “E va bene. Si tratta di un italo-brasiliano, ha 23 anni, con un passato in categoria superiore, nel campionato di serie A 2. Perché lei insiste, le dirò di più: basti pensare che in 17 presenze ha realizzato 19 gol pur non essendo un attaccante di ruolo” Il presidente non ce ne voglia, ma noi il nome del giocatore lo facciamo: Lucas Radin Durante. Che giocatore! Quanto basta per sostituire qualunque aspettativa dei tifosi. Ora si può sognare a occhi aperti da queste parti. Nel nome e nel segno della “Venafro calcio a 5”


Isernia

Ricatti ai preti gay Indagati ai domiciliari ISERNIA. Lasciano il carcere e vanno ai domiciliari i due indagati nell’ambito della delicata inchiesta. SERVIZIO A PAGINA 12

Campobasso

La Forestale sequestra 130 capi di bestiame SERVIZIO A PAGINA 6

Regione

Incollingo: resto col Fli e non passo coi socialisti CAMPOBASSO. Il consigliere regionale Incollingo smentisce seccamente le indiscrezioni su un suo propabile passaggio coi Socialisti. SERVIZIO A PAGINA 3

Ripalimosani - Festa Madonna della Neve df

Morgione si aggiudica il Palio delle Contrade SERVIZIO A PAGINA 7


il quotidiano del molise del 13 agosto 2011