Page 1

sul sentiero del tramonto Franรงois Corteggiani Sergio Tisselli


Sul sentiero del tramonto

di Sergio Tisselli e François Corteggiani © 2018 Editions Mosquito Tutti i diritti riservati Collana Sergio Tisselli, 1 Volume realizzato in collaborazione con l’Avv. Pierluigi Spadafora Direttore Editoriale: Nicola Pesce Ordini o informazioni: info@edizioninpe.it Ufficio stampa per il volume: Stefano Romanini ufficiostampa@edizioninpe.it Lettering e impaginazione: Valeria Morelli Traduzione di Stefano Andrea Cresti Stampato presso Arti Grafiche Cecom srl – Bracigliano (SA) nel mese di ottobre 2018 Edizioni NPE (Nicola Pesce Editore) è un marchio in esclusiva di Solone srl Via Aversana, 8 – 84025 Eboli (SA) edizioninpe.it facebook.com/EdizioniNPE twitter.com/EdizioniNPE instagram.com/EdizioniNPE #edizioninpe


Sul sentiero del tramonto di Franรงois Corteggiani e Sergio Tisselli Traduzione di Stefano Andrea Cresti


i n t roduz i one

Tisselli, Magnus e un avvocato di Nicola Pesce

Ho sempre ammirato l’arte di Sergio Tisselli. La vita da editore mi ha dato modo di conoscere un grande numero di artisti, grandi e piccoli, famosi o sconosciuti, umili o altezzosi. Ma poche cose mi hanno fatto bene al cuore come andare a trovare Sergio nel suo studiolo. In una atmosfera calda e disordinata, c’erano infiniti libri, riferimenti fotografici, colori. Lui con umiltà e un po’ di autoironia, mi mostrava certi assoluti capolavori che aveva appena disegnato, e quasi se ne scusava. Quello che tutti ammiravano di Toppi non era solo l’arte, ma la sua sconfinata modestia e la dedizione sconfinata alla sua opera. Sono due qualità che io sento di ritrovare in Tisselli. Provate a parlargli. Non direste mai che possiede tutta quel “dono” nelle sue mani. Una persona così gentile e pacata, che quando prende in mano i pennelli sprigiona una potenza espressiva che lascia inebetiti. La cosa più bella dell’intero concetto di essere “la casa editrice del fumetto d’autore” è la passione che spira da tutti i lettori e gli appassionati. Qualcosa che va oltre il rispetto e – sebbene io non voglia definirlo “amore” – raggiunge una stima, un affetto e una fiducia che mi lasciano senza parole. Ho visto persone piangere perché Ivo Milazzo non vuole più disegnare Ken Parker, ho visto persone alzarsi in piedi da una sedia a rotelle per scattarsi una fotografia accanto al loro idolo. E un giorno ho conosciuto l’avvocato Pierluigi Spadafora. La sua passione per il fumetto non ha eguali. La sua enorme casa trabocca di volumi, le sue mura trasudano tavole originali. Un giorno, nel suo ufficio di Salerno, mentre era seduto su una strana poltrona di legno che pare un trono, mi disse: “Ecco, ho appena comprato queste”.

3


“Queste” erano tutte 46 le tavole originali di questo volume più la copertina. Erano tavole meravigliose, “sporche”, porose, che avevano un qualcosa di sacro. Ogni cavallo aveva una sua personalità e un suo preciso manto, che veniva rispettato lungo lo svolgersi della storia. Io, molto poco poeticamente, risposi: “Diavolo, ma quanto le hai pagate?”. E l’avvocato sorrise, un po’ per vantarsi di aver speso tantissimo, un po’ per vantarsi di aver speso meno del giusto, un po’ perché il denaro non può avere valore di fronte alle tavole di Tisselli. Da lì nacque l’idea di fare una collana con tutte le opere di Sergio, ma io ero dubbioso. Spadafora insisté con un misto tra passione per la Nona Arte e consumata arte oratoria da principe del foro. Io ero dubbioso per il semplice motivo che stavo già pubblicando tutto Toppi, Battaglia, Micheluzzi, che mi ero già impegnato per De Luca, che stavo portando avanti la collana di Ivo Milazzo, e avevo accumulato ritardi enormi su tutto quanto. E i ritardi sono sempre dovuti a un fattore economico: quando incassi puoi stampare ancora, e la vita dell’editore è sì piena di soddisfazioni ma anche impervia e faticosa. Pierluigi disse due cose molto semplici per convincermi: la prima è questa collana l’avremmo pubblicata insieme. La seconda fu un altro malloppo di fogli, fotocopie stavolta, che mi sbatté sotto al naso: “Questa è una sceneggiatura inedita di Magnus,” mi disse, “L’Uomo della Schioppa d’Argento”. Erano dei fogli battuti a macchina, li vedrete nella relativa edizione che sarà il terzo volume di questa collana. Erano divertenti, erano accattivanti, ma cercai di non mettermeli a leggere tutti in quel momento. “L’aveva scritta proprio per Sergio Tisselli, che già gli aveva disegnato Le Avventure di Giuseppe Pignata,” aggiunse. Ma io stavo già immaginando il viaggio a Bologna, il caffè preso con la signora Raviola, presentatami da Michele Masini, la firma del contratto e il colore della costola della collana dedicata a Sergio Tisselli… Battipaglia, 3 ottobre 2018 Nicola Pesce #nicolapescehimself

4


Canada, provincia di Saskatchewan. Autunno del 1885.

7


8


È lui. Riconosco il pastrano e il cappello sudici… Non serve il binocolo per capirlo.

NO! Aspetta!

È mio!

Sì! L’ho beccato! Yeepee!

Sta’ giù, sciocco! È una trappola!

9

?!


È su quell’albero laggiù, nel ramo di mezzo.

…avvicinarmi il più possibile prima che mi veda di nuovo, e…

Per prima cosa, devo tenerlo occupato…

Dumont!

10


Ti prenderò, Dumont! Mi senti?!

Ti prenderò…

Barney! È vero, devo occuparmi anche di lui. Nel frattempo, però…

Un Cri… proprio come pensavo… A giudicare dall’aspetto e dalle condizioni del corpo, era già morto prima che arrivassimo… Non è stato il proiettile di Barney ad ammazzarlo.

11


«Poi tutto tacque, e all’inferno si sostituì il silenzio...»

Canada, 1885. Lungo il fiume Saskatchewan... Al sergente di polizia a cavallo Kenneth Keller viene assegnata una missione subito dopo la vittoria della Battaglia di Batoche contro la coalizione meticcia: trovare e fermare, prima che oltrepassi il confine con gli Stati Uniti, un piccolo gruppo di ribelli che era riuscito a fuggire.

Tra di essi c’è il loro leader, Louis Riel, e venderanno cara la pelle. Lasciatevi guidare attraverso l’autunno delle foreste canadesi dalle meravigliose pennellate di Sergio Tisselli e dalla maestria di uno dei più bravi ed acclamati sceneggiatori francesi: François Corteggiani.

Sergio Tisselli (Bologna, 1957), esordisce con l’Editrice Rizzoli e Magnus ne riconosce subito le doti e le potenzialità, scrivendo per lui prima Le Avventure di Giuseppe Pignata e poi l’inedito L’Uomo della Schioppa d’Argento, di prossima pubblicazione con Edizioni NPE. La visione delle tavole, delle illustrazioni e dei colori di Sergio Tisselli non può che lasciare chiunque senza parole di fronte alla perfezione del tratto, che cede il passo soltanto alla poeticità del colore. I suoi fumetti sono paesaggi in cui la nostra anima vorrebbe perdersi, e dopo averli letti è un peccato tornare al mondo reale.

edizioninpe.it ISBN: 978-88-94818-63-5

euro 19,90

Sul sentiero del tramonto  

Il primo numero della collana dedicata al maestro Sergio Tisselli

Sul sentiero del tramonto  

Il primo numero della collana dedicata al maestro Sergio Tisselli

Advertisement