Issuu on Google+

numero 131 — anno VIII

8 Novembre 2012

Periodico Fraccarotto

AU REVOIR AULA PORRO Aula Porro chiusa. Dove andrà Montolivo? EDITORIALE di Esselunga L’Aula Porro ha ospitato negli ultimi anni una serie di eventi, che, sebbene non abbiano tutti riscosso il medesimo successo, hanno reso il Collegio Plinio Fraccaro una struttura leader nella promozione della cultura in città. In particolare ci siamo distinti tra i collegi Edisu, non tutti in prima linea nell’offerta culturale, inserendoci in un settore che era appannaggio dei collegi di merito. Tra i cicli di conferenze vanno ricordate quelle di ambito economico organizzate da Big Jim e gli incontri giuridici, curati da Giorgio Montolivo e Andrea Strambi, che nelle edizioni 2010 e 2011 (premiata come miglior evento Edisu del 2011) hanno attratto un pubblico vario e numeroso, proponendo un approccio particolarmente aperto e moderno al mondo del diritto e ponendosi come valida alternativa alle conferenze giuridiche tradizionali. Tali incontri si sono distinti per la presenza di relatori di altissimo livello provenienti dalla nostra Università ma anche da altri atenei. In una città in cui le sale cinematografiche scarseggiano e molti film di valore non vengono mai proiettati, il Fraccaro ha presentato anche due cineforum, dedicati a due grandi personaggi, che hanno ottenuto un grande successo di pubblico: nel 2011 su Charlie Kaufman, nel 2012 su Clint Eastwood. I cineforum su Stanley Kubrick (2006) e Sergio Leone (2010) sono stati invece ospitati dalla vicina Aula del ‘400. Dalla varietà di eventi organizzati tra le mura fraccarotte si evince la versatilità dell’Aula Porro, uno spazio accogliente, adatto tanto a proiezioni cinematografiche quanto a conferenze rivolte a un pubblico non di massa. Segue a pagina 2

CHIMICA IL BUON BICARBONATO A pag. 4

CINEMA WAKING LIFE A pag. 7

SPACCIATORI E SPACCIATI MAPPA COMPLETA A pag. 8

1


Segue dalla prima Sfortunatamente nell’immediato futuro non vi sarà spazio per ulteriori eventi. In seguito ad alcuni reclami di persone disabili che non erano riuscite ad accedere ad una conferenza presso il Collegio Cairoli (merda) è stato decisa la sospensione delle attività pubbliche da tenersi in luoghi che presentano barriere architettoniche, come la sala Porro, che rimarrà inagibile finché non verranno eseguiti i lavori richiesti. Il primo evento in programma ad essere colpito da tale provvedimento è il ciclo di conferenze giuridiche intitolato “La globalizzazione del diritto” che ha fortunatamente trovato ospitalità presse la Sala del Camino del Collegio Castiglioni. Indubbiamente sono comprensibili i reclami dei disabili i quali hanno il diritto di usufruire di tale offerta culturale al pari di ogni altro studente, ed è fuori discussione la necessità per ogni struttura universitaria di eliminare le barriere architettoniche permettendo l’accesso a studenti disabili. Dobbiamo quindi augurarci, in un periodo di tagli all’Università e di crisi economica che vengano stanziati al più presto i fondi per

2

finanziare tali interventi. Nel frattempo però la chiusura di alcuni spazi, come la Sala Porro, può creare danni irreparabili, privando la cittadinanza di importanti eventi culturali e vanificando gli sforzi degli studenti più impegnati nell’organizzazione delle attività. Vanno inoltre considerati i tempi lunghi dovuti alla scarsità di risorse finanziarie ed alla presenza di strutture antiche che necessitano di interventi particolarmente complessi e costosi. Possiamo solo sperare che i vertici dell’Edisu e dell’università valutino con più cure questa difficile situazione, considerando e bilanciando il diritto dei disabili allo studio ed alla partecipazione ad ogni attività con l’interesse della collegialità e della cittadinanza ad usufruire di eventi così importanti.

AVVISO Venerdì 9 Novembre a partire dalle ore 17 si terrà la 24 ore di spaccio, che terminerà alle 17 del Sabato successivo. Tutti i collegiali sono obbligati a partecipare e, ovviamente,

E’ VIETATO STUDIARE

AVVISO Si avvisa la collegialità che Giovedì 15 Novembre alle 22 si terrà, in sala comune, la serata con le castiglioncelle. Tutte la collegialità è invitata a partecipare, le mqm gentilmente OBBLIGATE. Una matricola passerà a raccogliere i soldi per l’organizzazione della serata


LA CHIMICA SECONDO BILLY “IL VECCHIO BUON BICARBONATO” L'idrogenocarbonato di sodio o bicarbonato di sodio, nome più comune, è un sale di sodio dell'acido carbonico che a differenza del carbonato mantiene un idrogeno dell'acido c orrispondente (fig.)

Industrialmente il bicarbonato si produce tramite il metodo Solvay. Esso consiste nel far passare ammoniaca e anidride carbonica in una soluzione di cloruro di sodio; la reazione porta alla formazione di cloruro di ammonio e bicarbonato di sodio. La formula è la seguente: H2O + NaCl + NH3 + CO2 → NH4Cl + N a H C O 3 Tra gli impieghi più largamente usati del bicarbonato sodico c’è sicuramente il suo uso come agente digestivo. Infatti, esso tende a riportare il pH (concentrazione idrogenionica) a livello fisiologico all’interno dello stomaco neutralizzando gli acidi gastrici in eccesso che rallentano la digestione (anche se la digestione viene favorita da un ambiente acido infatti si annovera in “eccesso”). Dal punto di visto chimico avviene una banalissima reazione tampone; ma vediamo le reazioni da vicino: PLINIO SOCCER: Dopo il trionfo della scorsa stagione, il nuovo anno si apre con un brivido di dubbio per il cambio del Mister e la dipartita del Gabidano. Questa incertezza si dissolve in splendide aspettative di fronte ad un primo allenamento con una ventina di presenze ed un allenatore pronto a spaccare culi e a menare minchie a destra e a manca; per non portare sfiga non parleremo delle buone prospettive per il campionato a venire, ma ci limitiamo a farvi i nostri migliori auguri. FORZA RAGAZZI NOI CI CREDIAMO!!!

Il bicarbonato essendo un elettrolita forte si dissocia completamente nei suoi ioni in soluzione, quindi avremo NaHCO3 → Na+ + HCO3Essendo l’anione HCO3(idrogenocarbonato) la base coniugata dell’acido carbonico(H2CO3) , acido debole, esso può reagire con l’acido cloridrico (HCl) presente nei succhi gastrici e quindi diminuire la sua concentrazione, quindi diminuire la concentrazione idrogenionica, quindi innalzare il pH e quindi ristabilire il livello di quest’ultimo rendendo l’ambiente meno acido. Vediamo la reazione da vicino: HCO3- + HCl → H2CO3 + Cl- → CO2 + H2O Come si evince dalla reazione abbiamo la formazione di CO2 (poiché l’acido carbonico presenta legami a idrogeno intramolecolari che lo destabilizzano) e questo spiega come mai ogni volta che prendiamo il nostro amato bicarbonato cominciamo a ruttare. Il bicarbonato è utile in molti altri impieghi, come detto prima, ve ne elenco giusto qualcuno: Raffreddori: Per decongestionare le vie aeree superiori, liberare il naso e combattere la raucedine, sono utili i " suffumigi " (no tranquilli non vi dovete fare le canne con il bicarbonato!!), che vanno preparati con due cucchiaini di bicarbonato di sodio per litro di acqua bollente oppure come diceva mia nonna ve lo tirate (giusto un pò) su per il naso Sorriso smagliante: Il bicarbonato porta la saliva al giusto grado di pH contrastando l'acidità sviluppata dagli alimenti. Al posto del dentifricio preparato appositamente con questa sostanza, potete versarne una piccola quantità sullo spazzolino FRIGO: Qualche giorno fa’ il segreto che attanagliava le menti di tutti è stato svelato, sotto quella fasciatura Frigo nascondeva un naso completamente nuovo che, a detta sua, gli permette una respirazione più agevole e di potersi guardare allo specchio con dignità la mattina. La collegialità ha avuto un malnascosto moto di disgusto alla vista del capolavoro di chirurgia plastica che assomiglia a una chicane del circuito di Monza; il rinnovato profilo del fraccarotto che egli, con notevole tenacia, dichiara perfetto, gli ha fornito un nuovo slancio che lo porterà (forse) a portarsi in camera un individuo dell’altro sesso. DONNAIOLO MANCATO.

ANTOLOGIA CLANDESTINA a cura di Eleno

Ho chiesto a mille persone se conoscessero il tuo nome se io sia l’unico folle a volerti, a voler fare questa tratta di viaggio con te e la mia fantasia. Dicono che questo sia il tuo paese che in qualche via esista casa tua ed io vedo, cerco il tuo volto nelle finestre ti trovo sarà come svegliarsi il sabato mattina

bagnato e utilizzarlo così per non più di " due volte " alla settimana. Se lo si fa più spesso infatti, si corre il rischio di graffiare lo smalto dei denti. Ah quasi dimenticavo se la figa della vostra scopa-amica o ragazza o quel che sia è troppo acida può andare incontro ad infezioni quindi ditele di usare il buon bicarbonato miscelando uno/due cucchiaini per litro d’acqua ed effettuare lavaggi locali.

MIMMO: Anche la pazienza ha un limite; dopo qualche casuale passaggio per i corridoi del Plinio il nuovo fantasma del collegio è sparito di nuovo senza lasciare traccia per ritirarsi ad una più tranquilla vita coniugale, ma non è il seppellire la propria volontà sotto una patata che ci ha ferito, credevamo che anche se corrotto dalle vagina non avrebbe mollato e invece ci troviamo costretti ad unirlo al gruppo di ectoplasmi ormai semi-sconosciuti che di tanto in tanto compaiono in collegio per poi dissolversi. GHOST.

3


SONO UN NERD E FACCIO SCHIFO a cura di m.q.m. topi Cheat Engine Livello di Nerdaggine: 5/5 Complessità: 4/5 Il tool che vi presento in questo numero è Cheat Engine (CE), un programma che consente di modificare le variabili di un videogioco, cambiando così la nostra esperienza nello stesso. CE consente ad esempio di modificare il numero di munizioni che ci restano da sparare in Call of Duty o di cambiare il numero di goal fatti in una partita di Fifa oppure per esempio di fermare il tempo i una missione di qualsiasi videogioco e farla in tutta tranquillità ;) Cercare di spiegare l’uso di CE però è più difficile dell’usarlo, una volta apprese le operazioni base che questo tool consente, sarà molto più semplice di quanto immaginiate usarlo a livelli più o meno alti. La schermata che vi apparirà aprendo per la prima volta Cheat Engine potrebbe risultare incomprensibile, ma basterà il primo utilizzo per capire in verità tutto è più semplice di quel che sembra. Dunque partiamo dal principio, selezioniamo il gioco (o comunque il programma ) sul quale vogliamo applicare le modifiche, clicchiamo sul pulsantino con un piccolo computer verde in altro a sinistra. Vi apparirà l’elenco completo dei processi in atto sul vostro pc, allora ad esempio

se vogliamo far partire Cheat Engine su Warcraft III, basterà cliccare sull’icona di Warcraft III… Fatto ciò, andiamo ad inserire il valore che vogliamo cambiare nella stringa “Value”: ad esempio, se abbiamo in Warcraft 3000 unità di legna e desideriamo averne di più, dovremo andare a cercare il valore 3000; se desideriamo cambiare il numero di goal fatti dal nostro avversario in Fifa, dobbiamo andare a cercare il proprio quel numero, ad esempio se ne ha fatti 3 ne cercheremo 3! Semplice , no? Allora una volta scritto il numero da cambiare nella stringa “Value” andiamo ad eseguire una prima scansione del processo cliccando sul pulsante FIRST SCAN. Ora nella parte sinistra del programma, appariranno una serie d’indirizzi che sono tutti quelli che corrispondono al 3000 nel caso di Warcraft III. Ciò accade perché gli indirizzi che corrispondo a 3000 in un videogioco non sono pochi ma moltissimi! Allora bisognerà fare una cernita, come? Cambiando il numero delle unità di legna e rifacendo la scansione. Facendo quest’operazione, il numero d’indirizzi sui cui andremo a fare la ricerca non sarà la somma di tutti gli indirizzi del videogioco, ma solo di quelli che in origine alla nostra prima ricerca corrispondevano a 3000. Allora se au-

mentiamo le unità di legna a 3010, in modo lecito nel videogioco, andando scrivere il valore 3010 nella stringa “Value” e cliccando su NEXT SCAN il numero degli indirizzi scenderà drasticamente, ciò perché non sono molti gli indirizzi che nello stesso attimo salgono da 3000 a 3010, allora ce ne troveremo molti di meno, quasi certamente soltanto uno, che sarà quello che va a modificare la legna, ma se ciò non fosse, occorrerebbe rifare l’ultima operazione, o spendendo un po’ di legna e quindi andando a cercare un valore minore, oppure raccogliendone un altro po’ per cercare poi 3020. Fatto ciò, alla seconda scansione avremo sicuramente un solo indirizzo nella lista, clicchiamoci su due volte. Vedremo che questo sarà immediatamente copiato sotto, nella lista degli indirizzi memorizzati. Clicchiamoci col destro su e modifichiamo il suo valore da 3020 a 30000. Ora nel gioco il nostro numero di unità di legna sarà di ben 30000!

PORN REVIEWS: Are you still awake? a cura di Eleno Cari smantellatori dell’antica morale, vi avevo promesso una recensione su una coppia di ragazze strepitose, straordinarie anzi. Effettivamente escono dall’ordinario, in quanto sono due sorelle. Ebbene si, avete capito bene, buon sangue n o n m e n t e . Titolo: My first girlfriend Casa di produzione: ThirdMovies Attrici: Melanie Rios, Valerie Rios Regista: ND Durata: 24 min, 44 sec Estrema malizia in questo filmato, estremo sentimento. Il modo migliore per gustare appieno questo filmato è conoscere la relazione di parentela tra le due attrici. Come non gioire di fronte a questo spettacolo della natura, questa benevola casualità? Il bello che il regista ha il gusto di non spiattellarti in faccia la realtà, ma di creare una vera e propria

4

finzione, una maschera che copre il tutto, pur lasciando intuire qualcosa (non preoccupatevi , la maschera è solo una metafora, non esistono burqa in questo corto). L’amore tra sorelle è innegabile, e qui si trasmette ovunque, è palpabile (magari…) in ogni singolo atteggiamento del corpo. Tutto mi convince, dagli abiti, tra il casalingo e lo chic, il trucco, le luci, ma come al solito la trama non è molto

sensata: qualcuno mi deve spiegare perché una donna, che ha appena litigato-troncato con il suo boy deve automaticamente amoreggiare con una sua amica, considerando che il litigio all’inizio non appare dei più tragici. Poco importa ovviamente, se si pensa alla funzionalità primaria della pornografia e se si ammira fino in fondo come appaiono le attrici con solo gli shorts addosso. Un filmato meno delicato del precedente, e per me la delicatezza è emblema nel rapporto lesbo, ma pur sempre un must-see per tutti i porn-watcher. Una piccola postilla: le due attrici non sono veramente sorelle, ma solo amiche di lunga data che, assomigliandosi un po’, hanno deciso di fingere una sorta di parentela, tra l’altro ho letto che in America riprendere scene di incesto è legalmente vietato!


LEZIONI A PAMELA a cura di m.q.m. schultz I FONDAMENTALI

in gioco, detti aggressivi. Prima di poter giocare bisogna però staIn questo articolo cercherò di spiegare i bilire delle regole. più importanti fondamentali del Poker Il Bottone (Button) è un segnaposto che Texas holdem. individua il Giocatore nella posizione del Per poter giocare bisogna disporre di un mazziere (Dealer) e gira in senso orario mazzo di 52 di carte. alla fine di ogni mano. Ogni giocatore riceve 2 carte a testa e queste, assieme alle cinque carte comuni, Nelle partite al Fraccaro è lo stesso Giosuddivise in Flop (le prime tre), Turn e catore individuato dal Bottone a dare le River, formeranno il punto di ogni gioca- carte. tore. Alla sinistra del Bottone ci sono il piccolo e successivamente il grande buio. Lo scopo del gioco é quello di non perde- Il grande buio corrisponde alla puntata re le chips ed essere l'ultimo giocatore in minima per giocare e il piccolo buio equigioco. Per questo motivo esistono diverse vale sempre alla sua metá. strategie per vincere: ci sono giocatori Il primo giocatore che puó fare azione che giocano solo le mani più forti siede alla sinistra del grande buio. (AssoAsso e KappaKappa per esempi- Prima che vengano girate le 3 carte coo),detti tight (chiusi), e altri che giocher- muni un giocatore puo passare, rilanciare anno molti piatti mettendo spesso chips o chiamare.

Dopo che vengono girate le carte comuni le opzioni diventano quattro. Un giocatore, se prima di lui non ci sono state puntate, puó decidere di checkare. Checkando il giocatore si astiene dall'azione e cede la parola al giocatore che segue. Se uno rilancia e nessuno chiama la puntanta vincerá il piatto, altrimenti si girerá il flop e vi sará un'altro giro di puntate. Dopo il river vengono girate le carte per vedere chi ha il punto migliore. Per vincere a poker ci sono due possibilitá: un giocatore molto abile riesce a vincere anche bluffando, altrimenti vincerá sempre chi avrá il punto piú forte. Il punto é sempre formato da 5 carte tra le 5 comuni e le 2 personali. Il valore dei punti é il seguente:

PERCHE SI DICE COSI... Essere al verde:

Significa "essere a corto di denaro". Per molto tempo si è usato appaltare i servizi pubblici per mezzo di un'asta. Il banditore accendeva una candela la cui base era tinta di verde. Finché la candela non era arrivata al verde, era lecito fare offerte; dopo, non più. Secondo altra interpretazione, l'espressione si riferisce semplicemente al fatto che le candele avevano la base tinta di verde.

5


PAGELLE DI EVENTI INUTILI di Mosca e Claudiano DANITO: VOTO 4- ; Poco lucido e soprattutto poco presente alla serata con le Valline, quasi la sua presenza si autoelide(?) rispetto a quella dei suoi compagni MQM. METANO: VOTO 9+ ; intraprendente e soprattutto attento nello sfruttare ogni scialbo tentativo da parte di Patrick (Ivan) e Rizzo di farlo incanalare verso il giusto sentiero con le Valline, si mette bene in mostra e narra le sue origini collegiali, PRESENTE. COMODINO: VOTO 5 ; quasi assente se non per il chiedere il vino che viene prontamente offerto dalla ragazza di Mosca subito dopo il salame al cioccolato, ASSENTE INGIUSTIFICATO. SCHULTZ: VOTO 6/7 ; intraprendente di sicuro nel mostrarsi caparbio di fronte all’acutezza di gusti delle Valline, e si pone sempre disponibile a ogni comando assegnatogli dagli anziani presenti. Spicca di sicuro il suo doppio ballottaggio perso contro Zipa, il quale viene preferito da due ragazze ai suoi danni che lo scelgono per i tratti meridionali(e non solo!!) e quindi viene sfatato il mito della bellezza crucca del giovane tedesco di Genova, SCONFITTO. MOSCA: VOTO 8; bella festa e soprattutto bella compagnia, 21enne ormai consolidato e non fa una piega nel comportarsi da padrone di casa, AUGURI! MORGAN: VOTO 6-- ; POCO REATTIVO. Oggi non è il solito Morgan capace

di accalappiare donzelle con il solo scuotere il ciuffo (quest’ultimo sistematogli da Patrick) e vede il suo Ego eclissarsi da quello dei suoi compagni MQM che di solito lo ammirano nello stile, SOLO LA MAGLIETTA. TOPI/SORCI: VOTO ?!? ; non è possibile una valutazione se non nell’equalizzare al meglio le casse di Mosca che effettivamente da quel momento intonano

qualcosa di più,SPRECONE/FUORI FORMA. FOX: VOTO 7 ; per lui vale solo il tripudio di arrivo,tra l’altro appioppatogli dalle Valline sue ex compagne collegiali,mentre dal suo nuovo Collegio solo un “I love you baby…” di manate sulla schiena, SILENZIOSO. CLAUDIANO: VOTO 7; di certo tanto stile nel vestirsi e tanta freddezza nello svolgere in modo felino le mansioni assegnatogli da Patrick e dal più che attivo Ping (n.d.r. sei ancora e solo un fagiolino di merda!), che lo congedano solo La redazione si rifiuta dopo avergli fatto dichiarare i suoi gusti una Vallina, tra l’altro non la più fidi pubblicare qualsivo- aga,PUO DARE DI PIU’. glia foto che non con- ZIPA: VOTO 7/8 ; attivo,un po’ come la sua risata indecifrabile,e soprattutto tenga veri collegiali degno di mansione nell’aver battuto il più accreditato SCHULTZ per quanto riguarda l’essere stato scelto da ben due Valline ai danni dell’inconsolabile Crucmeglio le note delle canzoni della sera- colo salvano l’essere moro e i suoi tratti ta,per lui solo un 6 politico, NERD. meridionali,ma è pur sempre una vittoLICATA: VOTO 5,50 ; Si rifà solo al ter- ria sul bellissimo genovese,SORPRESA mine della serata chiedendo alle Valline di uscire stasera,ma poco ottiene se non qualche risata sul suo dialetto ormai famoso in via Leonardo Da Vinci 2, SOPRAVVALUTATO. TOTO’: VOTO 6+ ; premiato il suo buongusto nel vestirsi,spicca la sua felpa nuova verde,ma di certo non è il Totò conosciuto che di certo avrebbe potuto

COOKING IN PARADISE a cura di CC & Frigo INGREDIENTI Zucca 300g Cipolle 1/2 Olio extravergine di oliva Sale Pepe q.b. Brodo 1litro Riso 200g Prezzemolo

6

PREPARAZIONE Tagliate la zucca, precedentemente privata della buccia, in dadini di circa 1 cm. Mettete in una pentola capiente dell’olio, e soffriggete la cipolla tagliata finemente. Quando la cipolla sarà dorata aggiungete la zucca e fate cuocere con un po’ di brodo per circa 15 min. Dopo aver fatto cuocere la zucca, aggiungete tutto il brodo e portate ad ebollizione. In seguito unite tutto il riso e terminate la cottura. Servite cospargendo con del prezzemolo e formaggio grattugiato. Buon appetito!!!

SBATTI = COTTURA = 30 min PREPARAZIONE = 10 min DOSI PER = 2 persone


TRAME CONTORTE E VISIONARIE a cura di Scorpion Prodotto nel 2001 e diretto da Richard Linklater, il film, di natura chiaramente sperimentale, è interamente girato utilizzando una tecnica detta rotoscopia che consiste nel far ridisegnare al computer tutte le riprese ottenute con la videocamera in modo che gli artisti possano aggiungere sfumature, dettagli e divagazioni a delle riprese reali oltre a conferire a tutta la pellicola un'aria onirica. La vicenda si apre con un ragazzo che giunto in una stazione prende un passaggio da uno strano personaggio a bordo di una barca a ruote; una volta a bordo il pilota inizia a parlargli discutendo della sua idea riguardo al significato della vita e del viaggio dell'uomo sulla terra; alla fine del discorso il protagonista scende in una strada a lui sconosciuta e, attraversandola, si ferma a raccogliere un biglietto dove legge: "Guarda alla tua destra", appena si volta viene investito da un'auto. Il protagonista si risveglia nel suo letto e, superato l'incubo, si alza, fa' colazione ed esce per andare a lezione di filosofia dove il professore spiega l'esistenzialismo di Sartre. Da questo episodio il protagonista continua a recarsi in luoghi non meglio identificati in cui incontra persone che gli parlano riguardo argomenti molto disparati, ma in definitiva riconducibili alle domande esistenziali che l'uomo si pone. Il protagonista è in tutto questo quasi osservatore passivo delle scene che si concentrano sul monologo o sul dialogo del momento, almeno fino a che non inizia a sorgere in lui il dubbio che tutto ciò che sta accadendo non è altro che un suo sogno; a questo punto la modalità del film cambia incentrandosi sulla presa di coscienza del soggetta sulla sua situazione, un sogno dal quale non riesce più a risvegliarsi e in cui gli vengono rivelate informazioni che, come lui stesso comprende, non sono frutto della

sua mente; inizia allora un percorso di autocoscienza che lo porta infine ad accettare e comprendere che quello è il suo ultimo sogno e che per questo gli stanno venendo rivelate tutte le motivazioni e risposte concepite dall'uomo riguardo ai

quesiti fondamentali; non la verità ultima, ma quello che la ragione è riuscita a partorire fino a quel momento. Il viaggio termina con la comprensione e l'accettazione del protagonista del suo destino e chiude il film ricollegandosi alla scena del prologo dove vengono mostrati un bambino e una bambina che giocano e che è emblematica di tutta la narrazione successiva. Molto particolare di questo film è il come tutti i suoi significati vengano chiariti con scene apposite durante lo svolgimento della vicenda spesso ancora prima che lo spettatore abbia davvero compreso dove la trama lo voleva portare. In

Voci di Corridoio

particolare si deducono la situazione in cui si trova il protagonista ed il fatto che tutte le informazioni che gli giungono sono la sua mente unendosi alla memoria collettiva, quella rete che a volte si può percepire e che unisce tutte le coscienze, mutuando da essa tutte le risposte conosciute. Gli argomenti maggiormente trattati sono: il libero arbitrio, la necessità dell'uomo a creare, a comunicare e ad esprimersi, la pigrizia, Dio, il cinema, la necessità della violenza, l'evoluzione dell'umanità, il disgusto dell'uomo per la sua situazione, la volontà, il tempo, il la vita e la morte come sogno, l'identità, il concetto di comprensione della vita ed il dualismo tra idea e azione. Il film offre inoltre un ottimo inquadramento della società, dei suoi limiti e delle sue possibilità. Per la realizzazione l'autore ha radunato molte delle teorie filosofiche e umanistiche più all'avanguardia concentrandole in 94 minuti. Con questo enorme calderone di argomentazioni Waking Life ha vinto numerosi premi tra cui il premio della società dei critici cinematografici al miglior film sperimentale. Lo svolgimento è tuttavia piuttosto lento vista la presenza di molti monologhi anche di una certa complessità concettuale uno dietro l'altro tuttavia la validità degli argomenti e delle spiegazioni riescono a tenere l'attenzione. La colonna sonora è simile ad un tango e ha un ritmo incalzante, all'interno del film è stata inserita una scena ripresa durante la registrazione di uno dei pezzi che da il via al brano maggiormente usato che fa' da sfondo alla prima scena della vicenda.

Direttore Massimiliano Pizzonia Art director Andrea Costantino

Il Periodico Fraccarotto

Redazione Gabriele Mingolla Daniele Vozzi Alberto Romano

7


MAPPA 24 ORE DI SPACCIO LEGENDA: SALA PES

SALA RELAX

SALA SPANK

SALA POKER

SALA SCACCHI

SALA FIFA

AULA PORNO

8


REGOLAMENTO 24 ORE DI SPACCIO 1) La manifestazione si terrà presso il Collegio Plinio Fraccaro, nell’area denominata “Piano” dalle ore 17 di Venerdi’ 9 Novembre fino alle 17 di Sabato 10 2) Nelle 24 ore è vige il divieto di studiare e/o dedicarsi ad attività socialmente utili. I trasgressori verranno sanzionati con l’espulsione dal collegio fino al termine della manifestazione. 3) E’ vietato dormire. I trasgressori dormiranno la settimana successiva con Mariano Topi 4) Tutti i collegiali dovranno partecipare alle attività.

ATTIVITA’ Nel corso della manifestazione si terranno le seguenti attività. Indichiamo le camere in cui avranno luogo e i relativi responsabili:  

       

Torneo di Biliardo (distaccamento palestra)- Licata Torneo di Calciobalilla, in memoria dei Balilla (distaccamento palestra)-Morgan Torneo di Fifa 1 vs. 1(camera 71)-Topi Torneo di Pes 2 vs. 2 (camera 71)- Danito Torneo di scacchi (camera 81)-Kinder Torneo di poker (camera 77)-Schultz Giochi da tavolo (camera 81)-Scorpion Sala Spank (camera 82)-Mingo Sala Porno (Aula Porno)-Eleno Sala relax (camera 76)

9


PRESÈNTATI Nome: Giorgio Lembo Kid detto Jueppes da Mingozzi. Figlio di Farruggio, sono nato a Nicosia in provincia di Varese nella zona dei sette laghi. Ho frequentato il Liceo scientifico “Ettore Marijuana” di Nicosia e mi sono diplomato con la votazione di 72 centesimi, tento di studiare tecniche di radiologia medica. La mia stanza è la 26 ( prima appartenente a Big Gym, che l'ha distrutta alla grande). I miei hobby sono la figa, le palle da tennis e rompere le palle a Plinio (il gatto). Ho seguito alcuni allenamenti della squadra di calcio per essere più in forma (ma non sta funzionando) e perdere qualche chilo di troppo e magari con un po' d'impegno riuscire a restare nel gruppo quando si va a correre insieme, anche se penso che seguirò le partite dalle tribune.

Il mio nome è Mario Avarello, classe ’85. Vengo come molti altri dalla Sicilia ed in particolare da Ravanusa (Agrigento) stesso paese della matricola Spad. Ho studiato lingue morte come il latino ed il greco presso il Liceo Classico “U. Foscolo” a Canicattì (ebbene sì. esiste davvero). Mi sono laureato all’Università degli Studi di Palermo in Scienze Biologiche con indirizzo in Biologia Molecolare Applicata (dopo gloriosi anni da fuori corso). Adesso tento Molecular Biology and Genetics qui a Pavia e spero di raggiungerla in meno anni rispetto alla prima.

Nome: Giovanni Valotto Soprannome: Harry Fotter Nato a: Negrar, provincia di Verona, il 22/10/1990 Diplomato ufficiosamente al Liceo Scientifico Messedaglia, ma in realtà ho frequentato la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts guadagnando 86 punti per Grifondoro. Tento di studiare Medicine&Surgery, indirizzo Infusi e Pozioni del CorsoDiLaureaMagistraleSpecialisticaACicloUnico in Magia e Stregoneria. Matricola 385438 N cucina 49 (è qui che preparo gli infusi migliori) Hobby: figa, auto d'epoca, motociclette, il quidditch e scoparmi Hermione durante tutte le pause dalle lezioni. Ho passato un'infanzia infelice, vessato, a causa della mia esile corporatura, da tutti i bulletti teenager acneici del mio quartiere. Passavo intere giornate a grattare la grana nei granai della mia amica Greta e da dare la caccia a ramarri verdi e marroni con numerosi rastrelli arrugginiti. Da sempre attorno a me succedevano le cose più strane senza che nessuno fosse in grado di spiegarsi il perchè: gente che all'improvviso iniziava a scappellarsi o ragazze che mi passavano di fianco e poi dovevan subito correre a ingoiare qualsiasi cosa di liquido trovassero nei paraggi. All'età di 11 anni finalmente ho scoperto di essere un mago e la mia prima bacchetta è stata un cucchiaione da cucina da cui, guarda caso, è davvero facile ingoiare. Sono subito stato ammesso ad Hogwarts, nei Grifondoro, dove ho appreso l'arte degli incantesimi e del sesso nei bagni (Hermione è una zozza). Dopo il diploma ho deciso di specializzarmi negli infusi e quindi da un pò di tempo passo tutto il giorno tra i laboratori e la mia cucina personale, dove vivo in compagnia di vapori tossici e gufi ritardati. Nel profondo del mio cuore coltivo da molti anni la speranza di diventare un auror perchè, alla fine, il mio obiettivo è uno solo: UCCIDERE VOLDEMORT! SCAPPELLAMUSSSSSSSS!!!

10


GIOCHI a cura di Flain Tornano i difficilissimi giochi di Flain. Il frizzante gioco dell’ “Indovina chi ”,le cui regole sono semplici: tre foto, nelle quali è coperta la faccia di un collegiale o ex collegiale che deve essere riconosciuto. Inoltre sarà necessario risolvere tutti i tre gli indovinelli per portare a casa fantastici premi. Vince il primo che comunica le soluzioni di tutti i giochi a Flain (camera 31)

INDOVINELLI LIVELLO AVANZATO

INDOVINA CHI

1 - Sei intrappolato in una stanza senza finestre dalla quale è impossibile uscire, nudo con le mani legate, un cerotto sulla bocca e nessun oggetto a disposizione. Al centro della stanza c'e un tubo verticale di 15cm di altezza e 4cm di diametro. Dentro una pallina da ping pong, di diamentro appena inferiore a quello del tubo. Se riesci a far venire fuori la pallina sei salvo! Come fai?? 2 - Quale è l'unica bandiera al mondo con le 2 facce diverse? 3 - Quale di queste citta non è formata dalla fusione di 2 città diverse? le cosiddette città gemelle. - Budapest - Leverkusen - Manchester - Tel Aviv

11


12


Numero131