Page 1

DOMENICA 8 GIUGNO 2014

Settimanale di Informazione

Distribuzione gratuita - E-mail: info@printinghousesrl.it

1

ANNO XIV - N° 21 - DOMENICA 8 GIUGNO 2014

Farmacia Zenatto s.a.s Aperta 24 ore su 24 365 giorni l’anno Anche tutte le domeniche e festivi Sempre al servizio del cittadino con cortesia e competenza

Via Naz.le delle Puglie n°9 Casoria (Arpino) Tel. 081.7590590 email. f.zenatto@virgilio.it

OTTICA AURIEMMA

CARFORA E GLI AVVERSARI

VIA CORSO kENNEDY, 19 AFRAGOLA


2

DOMENICA 8 GIUGNO 2014


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

3

NANDO TROISE

Dopo lo scioglimento per camorra, le gestioni commissariali e la breve esperienza di Stefano Ferrara, mandato a casa dalla sua coalizione, chi arriverà’ a salvare Casoria?

CARFORA E GLI AVVERSARI Tutti attaccano Carfora. Il Pd, le liste civiche che hanno perso le elezioni, alcuni consiglieri della maggioranza, NCD e Forza Italia. Il bersaglio è facile. Enzo Carfora, sa bene, lo riconosce, lo ammette, lo confessa, ha fatto poco o perlomeno molto di meno di quello che avrebbe voluto fare, pensato di fare e promesso di fare eppure siede sulla poltrona che fu di tanti Sindaci mediocri o “teste di legno”. Sfortunato non è. Ha approfittato, per vincere, della spaccatura intestina del Centro Destra, l’uno contro l’altro, purtroppo non armati, gli uomini fedeli a Stefano Ferrara che pure aveva l’appoggio di Cesaro e Cosentino e quelli legati al Consigliere Regionale Gennaro Nocera, espressione politica e punto di riferimento del Senatore Vincenzo Nespoli, con

Tizziani, Scancariello, Polizio, Pugliese, Capano, Casolaro, Trojano, soggetti politici che hanno, a loro inaspettata e insaputa, partecipato alla scomposizione di un quadro politico di centro destra, per la prima volta, al governo della Città di Casoria. 4000 voti in più al suo avversario, Massimo Iodice, non gli hanno consentito, in questi tre anni da Sindaco di una delle Città medie più importanti della Campania, di governare in maniera univoca ed unilaterale, ed è solo grazie all’intervento dei cittadini che non hanno voluto che andasse a casa, se è ancora Sindaco di questa Città. Volete, cari lettori, che i casoriani siano contenti? Di cosa lo accusano? Le strade in pessimo stato; (“ci sono più buche che strade” mi diceva, l’altro giorno, un vecchio amico del-

le medie, trasferitosi a San Giorgio a Cremano); periferie abbandonate e senza servizi; degrado ambientale (il movimento No discariche ed il Comitato Castagna, sono andati a fare un sopralluogo sullo sversatoio Cantariello, constatando, penso, inquinamento di ogni specie, gli insediamenti Rom, senza dimenticare mai gli scheletri delle aree dismesse con i loro segreti di morte); speculazione edilizia con i cambi di destinazione d’uso al posto dei permessi a costruire; l’affidamento a privati delle strutture pubbliche; i quadri normativi europei avuti in eredità e distribuiti alle appartenenze partitiche. Tutti gli chiedono di andarsene, non solo gli avversari. CONTINUA A PAG. 5


4

DOMENICA 8 GIUGNO 2014


DOMENICA 8 GIUGNO 2014 SEGUE DA PAG. 3 Enzo Carfora è testardo e non molla. Anzi fa sapere, pur avendo annunciato, inconsapevolmente, che mai avrebbe cambiato il quadro politico che ha vinto le elezioni, che resterà ancora per molto. Il plotone di esecuzione è pronto. L’altra notte erano tutti lì, al solito bar, in via Principe di Piemonte – la parte destra dei tiratori scelti. Eppure la coalizione legittima la figura di Enzo Carfora a Sindaco della Città per tre motivi: 1) ha il dovere di riparare i guasti ancora presenti a Casoria; 2) merita una prova di appello; 3) la successione non è facile, al di là delle apparenze, delle voci, delle proposte, delle speranze, dei sogni, delle aspettative, perché non c’è un uomo carismatico pronto e perché la lite nel Partito Democratico non permette soluzioni rapide come la situazione imporrebbe. Enzo Carfora non è certamente soddisfatto: la sua condizione e conduzione non è mai stata lineare e le sue strategie sono state a dir poco caotiche; la causa, secondo lui,

5 è la rottura avvenuta all’interno del Pd, con il gruppo consiliare ed il presidente del consiglio comunale, decisi e determinati contro Tommaso Casillo e contro gli Assessori proprio del Pd. In tre anni ha contraddetto molte volte il suo pensiero politico, sociale, civile, amministrativo e sportivo rispetto a quando era consigliere comunale udeur, sdi e sel. Gli è stata fatale, secondo me, proprio la campagna – assessori che avrebbe dovuto consacrarlo, trasformandosi, invece, sempre a sua insaputa, nel peccato originale di questa amministrazione. Mai avrebbero dovuto lasciare i banchi del consiglio comunale Sergio D’Anna, Luisa Marro, Tignola, Mariano Marino. Su una cosa Carfora è coerente: non scappa, resta. A destra, per adesso, non c’è nessuno da incensare. Gli accordi sono lontani (anche all’interno degli stessi partiti: vedi Scancariello con Fratelli d’Italia – Nocera; Tizziani abbracciato allo scudo crociato non sa ancora di chi fidarsi e a chi appoggiarsi, etc.) Non ingrosseremo le fila degli osannatori di professione ma cerchere-

mo di raccontare i fatti. A questi attori della politica, specie ai più giovani, chiediamo di insistere sull’impegno a favore dello sport sociale. I giovani hanno diritto ad una società onesta e trasparente, agli ospedali, ad una vita senza camorra e tangenti ma anche alla possibilità di praticare lo sport; non basta vederlo in televisione.

Offerta

Pavimenti & Rivestimenti a partire da

€ 3,99

Marmi Colorati e Graniti Tavoli - Camini Lavorazione Artistica, IntarsI e Mosaici Personalizzati Marmeria Autorizzata OKITE PAvimenti e rivestimenti in Ceramica, sanitari, box doccia, Rubinetteria, mobili da bagno Via Giovanni Pascoli, 20 - 80026 Casoria (NA) (nei pressi dell’aereoporto) Tel. 081.7584381 - Fax 081.7572786 email. delpretemarmiceramica@virgilio.it www.delpretegroup.it


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

6

STIMA

STIMACASA

FRANCHISING

IMMOBILIARE

CASORIA In

STIMA

www.stimacasa.it

A S S O C IATO

VENDE

Parco, appartamento ben rifinito, composto da ampio ingresso, soggiorno con cucina a vista, due camere da letto, doppi servizi e lavanderia. Con ampie balconate e posto auto. Euro 185.000

AFRAGOLA C.so

STIMA

Napoli, in piccola palazzina, appartamento composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno e ripostiglio. Con posto auto e cantinola. Euro 120.000

CASORIA In

AFRAGOLA A ridosso di Via Amendola, delizioso ed esclu-

STIMA

STIMA

elegante palazzina, delizioso appartamento con terrazzo a livello, composto da ingresso, salone con camino, cucina abitabile, due ampie camere, doppi servizi, lavanderia e con posto auto coperto. Euro 270.000

sivo appartamento su due livelli, con terrazzo, box e posto auto. Ben rifinito, come nuovo e realizzato con materiale di alto pregio. Da non perdere. Euro 275.000

CASORIA Via Indipendenza, appartamento composto da AFRAGOLA Via

STIMA

accogliente salone, cucina abitabile, due ampie camere da letto, doppi servizi e ripostiglio. Duplice esposizione, con ampie balconate e posto auto. Euro 180.000

STIMA

Galliano, soluzione semidipendente con all’interno grazioso appartamento ben rifinito di circa 90 mq, con terrazzo di copertura, posto auto e cantinola Euro 175.000

CASORIA Zona

AFRAGOLA Via

STIMA STIMA

STIMA

Gallery, in palazzina signorile, appartamento ben rifinito, composto da ingresso, soggiorno con cucina a vista, due camere da letto, studio, bagno e lavanderia. Euro 185.000

D. Alighieri, soluzione indipendente composta da appartamento posto al piano rialzato di circa 120 mq, con giardino privato, un locale seminterrato di 150 mq e terrazzo di copertura. Euro 165.000

CASORIA Grazioso app.nto ristrutturato e composto da AFRAGOLA Adiacente

STIMA

ampio soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno e lavanderia. Ben rifinito, come nuovo, con duplice esposizione e posto auto Euro 150.000

STIMA

al C.so A. De Gasperi, appartamento composto da ingresso, soggiorno, cucina, due ampie camere da letto e bagno. Con duplice esposizione e posto auto Euro 150.000

CASORIA

AFRAGOLA A

STIMA

STIMA

Via Bruno Buozzi, in piccola palazzina, appartamento di 128 mq, composto da ingresso, salone doppio, cucina abitabile, due ampie camere, bagno e ripostiglio. Con posto auto.Euro 160.000

pochi passi dal V.le S. Antonio, in piccola palazzina, ampio appartamento composto da ingresso, salone doppio, cucina abitabile, due ampie camere, bagno e ripostiglio. Euro 160.000

CASORIA

AFRAGOLA Corso

STIMA

STIMA

In parco, appartamento ristrutturato e composto da accogliente soggiorno, cucina abitabile, due camere, bagno e ripostiglio. Duplice esposizione con ampie balconate e posto auto. Euro155.000

Napoli, in piccola palazzina, appartamento ristrutturato e composto da soggiorno con cucina a vista, tre camere, e doppio servizio. Con cantinola e posto auto. Euro 150.000

AFRAGOLA A ridosso di C.so A. De Gasperi, appartamento AFRAGOLA A ridosso di Via Amendola, appartamento

STIMA

in buono stato, composto da soggiorno con cucina a vista, due ampie camere da letto, cameretta, doppi servizi e 1/3 del cortile, cantinato e terrazzo di copertura. Euro 145.000

STIMA

posto al 3’ piano e composto da ingresso, soggiorno con cucina a vista, due camere e bagno. In buono stato e indicato anche per uso investimento. Euro 87.000

AFRAGOLA Zona Gelsomino, ampio app.to con terraz- VILLE E SOLUZIONI INDIPENDENTI

STIMA

zo a livello di circa 180mq e composto da accogliente salone doppio, cucina abitabile, due camere da letto, doppio servizio, rispostiglio e cantoniola Euro 290.000

Splendita villa bifamiliare con all’interno due appartementi di circa 150 mq. cadauno, arricchiti da ampi spazi esterni e terrazzo a livello. Da non perdere!!!

AFRAGOLA C.so A.De Gasperi delizioso app.to ac- Esclusiva Villa bifamiliare valorizzata da ampi spazi

STIMA

curatamente ristrutturato con materiale di alto pre- esterni, come terrazzi e cortile privato di 350 mq, gio di 4 vani oltre accessori. Accogliente, moder- con al suo interno due appartamenti di 140 e 170 mq, no e ben rifinito. Da non perdere Euro 235.000 oltre a locale cantinato e tavernetta attrezzata.

AFRAGOLA Appartamento

STIMA

di 4 vani, composto da Prestigiosa villa su 4 livelli, accuratamente realizzata ingresso, soggiorno, tre camere da letto, cucina con materiale di alto pregio, con piscina privata, giare doppio servizio. Luminoso, con duplice espo- dino, patio e tavernetta attrezzata. Una vera rarità. sizione, posto auto e cantinola. Euro 165.000 Trattative riservate

Ag. CASORIA Gallery Shopping Center - Tel. 0817577497 - Fax 0817308691 Ag. AFRAGOLA - Corso Napoli, 31/33 - Tel. 0817577497 - Fax 0817308691


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

7

FERDINANDO TROISE

L’IMPROVVISAZIONE, L’APPROSSIMAZIONE, LA SUPERFICIALITA’, L’INCAPACITA’: IL VIZIO DEL COMUNE DI CASORIA. E’ l’architetto più famoso del momento; i suoi libri stanno avendo un grande successo. Nicola Pagliara venne da Trieste tanti anni fa; docente universitario ed architetto di fama, vive all’Arco Mirelli, di fronte, oltre al Consolato Americano, c’è il mare del Golfo di Napoli. Lo accompagnai, qualche anno fa, da casa sua a Casoria, una conferenza al Madrinato San Placido, passando per quella bruttura della Circumvallazione Esterna, resa famosa da Noemi e dai primordi delle berlusconiadi. In macchina, con me, c’era Giuseppe Pesce, che poi sarebbe diventato scrittore, giornalista e storico. Nicola Pagliara, in quella occasione, illustrava la sua teoria

sul futuro delle città in rapporto alla mobilità. Secondo lui le città devono riconquistare i loro spazi pubblici “divorati” dal traffico automobilistico. Le Città non sono più in grado di assorbire l’elevata motorizzazione privata e perciò occorre dirottare la domanda di mobilità verso modalità di trasporto alternative all’auto. Per raggiungere il duplice obiettivo di rivitalizzare le aree urbane, senza penalizzare il bisogno di mobilità dei cittadini, dunque sono necessarie politiche di lungo periodo rispetto alle quali, purtroppo, Casoria viaggia con forte ritardo in relazione ai paesi civili. In queste condizioni bisogna dotare la Città di una serie di valide ed efficienti infrastrut-

ture. Fino ad oggi le Amministrazioni che si sono avvicendate negli ultimi 29 anni alla guida della nostra Città hanno confidato sempre nella grande capacità di sopportazione dei disagi da parte dei casoriani, senza affrontare in nessun periodo misure di emergenza a medio o lungo periodo per risolvere problemi, come quello del traffico. Non occorrono ricette magiche – che, per giunta, non esistono – ma solo una politica della mobilità coerente e ricettiva dei contributi tecnici che il mondo accademico e la ricerca scientifica offrono giorno dopo giorno. Ebbene, sembrava che il Comune dopo le incertezze degli altri anni, fosse orientato a perseguire l’obiettivo di dare

Via G. Rocco, 2 - 80026 Casoria (NA) Cell. 335.8157475 email. servizitecnicidanna@virgilio.it www.servizitecnicidanna.it

alla Città il piano urbano di traffico e quello comunale dei trasporti. Invece è stata un’illusione, visto che siamo ripiombati nel solito vizio dell’improvvisazione. Non si prende un provvedimento per scongiurare l’uso dell’auto, anche se le giustificazioni di tale scelta avrebbero mille motivazioni diverse: dall’inquinamento, tutela del patrimonio artistico – ambientale, recupero del centro storico e così via. Mai si è voluto varare un piano compiuto di interventi razionali e coerenti tra loro, capace di incidere, in breve ed efficacemente, sull’organizzazione della mobilità urbana. E’ questo il “nuovo corso” tanto atteso e propagandato?


8

DOMENICA 8 GIUGNO 2014


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

9

MARIA FLORIANA ALAIA

LA SCUOLA INCONTRA LA STAMPA In data 29 maggio la Redazione di CasoriaDue su invito del preside dell’istituto Giovanni De Rosa ha avuto il piacere di pranzare nella sala ristoro dell’ISIS Andrea Torrente. Da ben cinque anni oramai l’istituto tecnico è stato ridimensionato acquisendo la capacità di offrire un’ampia scelta formativa agli studenti che vogliono frequentarlo. La struttura infatti racchiude al proprio interno tre indirizzi: Istituto tecnico economico, Istituto tecnico turistico, e infine l’IPSAR, Istituto per i servizi alberghieri e ristorativi. La redazione insieme al preside e alle professoresse Marina Garzia e Marianna Spena, (rispettivamente docenti di lettere e economia aziendale)ha avuto modo di conoscere i vari aspetti della scuola, focalizzandosi in particolare sulla gestione dell’IPSAR e dei laboratori associati ad esso. Gran parte dell’utenza del Torrente è infatti proveniente dall’istituto alberghiero: si pensi che circa 1200 dei 2000 studenti hanno scelto proprio questo indirizzo. C’è da dire anche che questi sono tutti ragazzi provenienti da Casoria dato che le iscrizioni sono limitate ai residenti della cittadina: pensare

che il numero degli iscritti sia così elevato ci fa capire di quanto ci fosse realmente bisogno di istituire un alberghiero nella nostra città e sopperire al disagio di allontanarsi troppo e frequentare quello di Capodichino. L’incontro tra la scuola e la stampa che abbiamo ribattezzato “Piacere di conoscersi” è stato accompagnato dalle doti culinarie dello Chef Antonio Ambrosio che, con l’aiuto di Aniello Mongelluzzo e degli alunni della 2°E e della 3°E , (i quali hanno scelto di specializzarsi in cucina) hanno preparato dei deliziosi piatti, serviti poi dai ragazzi della 2° (il cui obiettivo è la specializzazione in sala) supervisionati dal professore di sala Francesco Romano. Gli alunni dell’IPSAR al fianco dei propri docenti avevano già preso parte in passato all’organizzazione di alcuni eventi quali l’inaugurazione della mostra “Michelangelo abita a Casavatore” e la presentazione del nostro sito www.casoriadue. it circa quattro anni fa. In queste occasioni sono state mostrate la bravura e la preparazione dell’istituto e degli studenti che ogni anno migliorano. Dall’anno prossimo oltre alle specializzazioni presenti sarà possibile sceglierne un’ulteriore: è infatti in

corso la realizzazione di un laboratorio di pasticceria che permetterà a chi vorrà di concentrarsi sull’aspetto dolciario all’interno dell’ambiente culinario. Tra i numerosi investimenti che la scuola vuole far andare in porto ci sono attività di scambio-lavoro e di tirocinio formativo, degli stage che permettono ai ragazzi di entrare in contatto con il mondo del lavoro e di toccare con mano la propria realtà futura. Importante inoltre è il fatto che il preside ha istituito dei laboratori di potenziamento per il settore alberghiero per permettere ai ragazzi di conseguire la qualifica regionale dato che le ore curriculari non bastano. La struttura è infatti continuamente in attività ad ogni ora della giornata: sarebbe vantaggioso organizzare dei corsi esterni di cucina che fruttino delle entrate ma si dovrebbe fare in tarda serata dato che i laboratori sono sempre occupati. Oltre a ringraziare il preside e tutto l’istituto per aver permesso di vivere alla nostra redazione una giornata all’insegna del buon gusto, dell’allegria e del lavoro, ricordiamo che il 16 giugno l’ISIS organizzerà una grande festa per festeggiare i cinque anni dell’IPSAR e dell’istituto turistico a cui speriamo vivamente di partecipare.


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

10 CARMEN PALUMBO

I PROGETTI DI UN SINDACO MANCATO: NASCE “DIREZIONE FUTURO”

Siamo pronti oggi per affrontare una tematica un po’ scottante qui a Casoria, l’argomento politico che fa bruciare gli animi dei nostri cittadini e le opposizioni che esistono ormai da tempo, verso l’amministrazione comunale vigente, ma al contrario di quanto si può credere, oggi intendiamo affrontare questo argomento in un modo completamente nuovo. L’attenzione dei nostri cittadini è stata attirata molto spesso sulle varie ideologie politiche presenti nel panorama casoriano, ma non ci siamo mai concentrati abbastanza su ciò che davvero ci viene proposto o meglio l’appartenenza ad una classe politica non significa il sostegno di quest’ultima con gli occhi bendati fino alla fine, evitando di vedere la direzione giusta. Nella vita, ma anche nella politica è importante rendersi conto, di che strada si sta prendendo e se questo percorso è sbagliato tornare indietro, al momento opportuno, anche appoggiando nuove ideologie, nuovi progetti, non si tratterebbe di tradimento o di incoerenza ma solo di realismo e oggettivismo. È questo che mi ha insegnato l’intervista lunga e articolata, che il consigliere comunale Massimo Iodice ha voluto concedere al nostro giornale. Nel corso della nostra chiacchierata ho capito, infatti, che al di là della connotazione politica, lui propone soprattutto il cambiamento, lui propone di andare oltre tutto ciò che è stato fatto fino ad ora, indirizza Casoria verso una nuova direzione che sia giusta o sbagliata, lo capiremo con il tempo ma credo che sia giusto dare una possibilità a chi ha deciso di mettersi in gioco e di portare un vento nuovo nella nostra città. Lo scopo, dunque, di questa intervista non è quello di

infangare ciò che attualmente o che in passato ha circondato la nostra politica ma semplicemente quello di far emergere ciò che di buono può essere fatto, in maniera indipendente dalla classe politica, le idee prima di ogni cosa sono fondamentali per la nostra città che ha bisogno di rinnovo e cambiamento. • Quali sono le sue idee in merito alle ultime elezioni europee e che tipo di condizionamento hanno avuto nella politica locale? I miei pensieri di fronte alle ultime elezioni sono sicuramente molto chiari, è evidente che il tessuto sociale italiano non ha premiato l’aggressività e la voglia di rivoluzione ma ha appoggiato la speranza, la fiducia in un futuro migliore e di progresso, su questi presupposti si basa la maggioranza ricevuta dal Pd. I dati delle scorse elezioni hanno sicuramente avuto un condizionamento molto forte nella politica locale e il forte caos che ha rapito il centro destra in queste elezioni, ha messo in luce l’assenza totale a Casoria di questa classe politica. Due anni fa in tempi non sospetti io avevo già affrontato la questione, sostenendo la mancanza di un centro destra che potesse far reagire il nostro paese, ma probabilmente ero stato preso per folle perché avevo messo in cattiva luce una classe che all’epoca godeva di molti appoggi, oggi ribadisco questi miei pensieri e i risultati mi danno ragione. • In una recente intervista lei ha asserito che l’attuale sindaco Carfora ha perso i suoi appoggi subito dopo le elezioni comunali, perché pensa che ciò sia accaduto? E se questo è vero perché il sinda-

co occupa ancora quel posto? Tutto ciò che ho detto in passato lo confermo, l’amministrazione Carfora ha perso i suoi sostegni non appena

dopo le elezioni, coloro che l’avevano appoggiato sono stati in realtà vittima di trasformismo, molti dei suoi sostenitori avevano infatti precedentemente sostenuto me e al momento della nomina hanno cambiato fronte di alleanza. La sua elezione quindi è nata da una maggioranza fittizia, eterogenea che non aveva un fondamento di base, che non aveva e che non ha un progetto da realizzare. Dopo qualche mese dalla scelta in questione, questa maggioranza è implosa, lo stesso PD si è schierato all’opposizione ma nonostante tutto Carfora è ancora lì. La problematica di base riguarda l’assenza di coraggio e la paura di mettersi in gioco, quando tre mesi fa, io in prima


DOMENICA 8 GIUGNO 2014 persona per tutte le problematiche relative a questa amministrazione ho presentato la sfiducia al sindaco nessuno ha appoggiato le mie motivazioni e ancora questa maggioranza ha preferito sostenere un consociativismo e non sfidare Carfora. • Quale progetto potrebbe presentare lei a Casoria per sostenere quel cambiamento che tanto si attende? Posso dire oggi di avere finalmente un disegno molto importante che può rendere Casoria migliore e rendere soddisfatti i nostri cittadini. In esclusiva, vi dico che ho preso parte ad un progetto all’avanguardia con altri esponenti, non solo del panorama Casoriano, che punta al cambiamento e alla speranza. Si chiama “DIREZIONE FUTURO” e l’obiettivo è accogliere in questo nuovo programma tutti coloro che hanno delle idee nuove. Formeremo una nuova classe soprattutto fatta di giovani, non ha importanza quale sia il loro pensiero politico, la destra e la sinistra sono fasi passate ormai, io spero di trovare semplicemente un gruppo di persone che abbia la voglia e il coraggio di agire

11 per potenziare il nostro piccolo ma importante universo locale. Si tratta di un movimento civico che spera di mettere ordine nel caos del partito democratico e di attirare l’attenzione di un centro destra ormai “stanco e rissoso” attraverso dei progetti nuovi e la totale assenza di ideologie politiche di base, la neutralità è ciò che ci rappresenta in questo momento. • Quali sono i cambiamenti che potrebbero rendere Casoria migliore? Le proposte che faremo insieme con Direzione Futuro saranno rivolte direttamente ai cittadini casoriani e non più alla giunta comunale che ormai per noi è al giro di boa. L’obiettivo è mettere in pratica una serie di piani che erano già stati proposti nelle scorse elezioni comunali e che non sono mai stati realizzati. Un punto fondamentale da affrontare è la questione del rapporto tra Casoria e Arpino, in particolare abbiamo intenzione di operare una defiscalizzazione delle imposte locali soprattutto per coloro che hanno delle attività produttive ed estendere tale progetto anche al panorama di Arpino. Inoltre, abbia-

mo intenzione di creare un fondo per sovvenzionare tutti i giovani che vogliono investire nel nostro panorama cittadino in senso lavorativo, ancora vogliamo ammodernare la struttura organica del comune di Casoria e ridurre i settori inutilizzati, infine sfruttare al meglio i fondi europei con l’istituzione di un ufficio di piano per risollevare il nostro territorio. Ancora molti sono i progetti che abbiamo in mente per Casoria, a breve ci sarà la presentazione ufficiale di Direzione Futuro e tutto vi sarà ancora più chiaro, ciò che voglio ancora una volta ribadire riguarda la classe politica di cui ci circonderemo, vogliamo qualcosa di nuovo che vada oltre quello che è stato fino ad ora, e saremo ben lieti di percorrere questo pezzo di strada con coloro che vogliono il bene della città, chi aderirà a questo progetto ci troverà insieme a loro fino alla fine. Per quanto riguarda l’amministrazione Carfora mi lascio scappare una battuta finale prevedo un’estate difficile e un autunno molto caldo per la politica Casoriana e noi saremo pronti all’attacco al momento opportuno.


12

DOMENICA 8 GIUGNO 2014


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

13

ANTONIO BOTTA

Organizzate dalla Fondazione Giovanni Iodice, Muntagniello, la XX Edizione Borse di studio “CAR.IO S.R.L. e la XV Edizione Concorso letterario “Teresina Iorio”

SE L’AMORE DIVAMPA NEI CUORI

Momento di alta commozione con l’esecuzione dell’ Inno d’Italia Clima di grande festa, il 27 Maggio scorso, presso il capiente Auditorium della parrocchia Maria SS. delle Grazie di via Nazionale delle Puglie, in Casoria – Arpino: la Fondazione Giovanni Iodice, Muntagniello, ha organizzato la XX edizione Borse di Studio “CAR.IO S.R.L.” congiuntamente alla XV edizione Concorso letterario “Teresina Iorio”, con il patrocinio della Regione Campania – Direzione Generale P.I. Campania, della Provincia di Napoli e del Comune di Casoria. A fare gli onori di casa, con la loro consueta e squisita cordialità, sono stati il Presidente e il Direttore della Fondazione, rispettivamente l’ing. Pasquale Iodice e il prof. Francesco Palladino, i quali, nel porgere il saluto alle Autorità scolastiche, civili, politiche, religiose e militari e al folto pubblico composto da genitori, alunni e docenti delle scuole di Arpino, hanno posto in evidenza che il tema della “Povertà”, su cui sono stati stimolati a riflettere gli studenti per il Concorso letterario, ha offerto agli insegnanti l’occasione di sensibilizzare i ragazzi sul valore della solidarietà e sull’esigenza, in questo periodo di crisi economica e di globalizzazione dell’indifferenza, di sviluppare nelle coscienze il senso della compassione dinanzi ai bisogni e ai drammi degli altri. Al riguardo, Palladino ha letto ai convenuti una riflessione di San Basilio, di profonda pregnanza etica e di grande attualità: “…Ecco che commetti tante ingiustizie quante sono le persone che potresti aiutare…i nostri granai sono troppo piccoli per gli abbondanti raccolti, eppure non abbiamo compassione di quelli che giacciono nella miseria.” Le splendide danze in cui si sono esibiti, con magistrale agilità e marcato senso del ritmo, i baby artisti dell’Istituto Paritario Montessoriano, della scuola parificata Fiumarelli e dell’I. C. Puccini (plessi Cimiliarco e “La Catena”, scuola secondaria di primo grado “Puccini”) hanno richiamato, da angolature diverse, il tema del Concorso, lanciando, attraverso il coinvolgente linguaggio di diversi generi musicali, l’urgenza di umanizzare

i rapporti, di vivere l’amore prendendo su di sé le vite degli altri, senza contare fatiche e paure, di lottare per un mondo migliore, di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca, di condividere col fratello gioie e dolori, di portare gli uni i pesi degli altri con la tenerezza del dono. E la Fondazione contribuisce sicuramente, grazie all’impegno dell’ing. Iodice (ringraziato pubblicamente dal prof Palladino), a orientare la popolazione giovanile della frazione Arpino verso i valori che arricchiscono il cuore, aiutandola, con risorse ed energie profuse a iosa, a raggiungere le mete alte della cultura, della legalità e del rispetto della dignità altrui, su cui si fonda ogni umana e civile convivenza. Diverse le personalità avvicendatesi sul palco per consegnare coppe alle scuole per le originali e suggestive coreografie e/ o per ricevere targhe; uomini e donne, che, senza clamore, ciascuno nel proprio campo, lavorano con scrupolosa serietà e senso di responsabilità, pienamente consapevoli che compito supremo è di seguire la propria coscienza limpida e retta, sostenendo chi arranca nel cammino della vita. Spero di citarli tutti, scusandomi se ne ometto qualcuno: il Sindaco Vincenzo Carfora, il Vicesindaco e consigliere comunale Sergio D’Anna, gli Assessori alla cultura e allo sport, rispettivamente prof.ssa Luisa Marro e

geometra Antonio Lanzano, il “Decano dei Capi d’Istituto del territorio” e Dirigente dell I. C. “Puccini”, prof. Agostino Taglialatela, la Dirigente scolastica dell’I. C. Casoria1° “P. Ludovico da Casoria”, prof.ssa Maria Grazia Puzone, il Direttore Alfonso Fiumarelli, il Preside del Liceo polispecialistico Gandhi Gennaro Ruggiero, il Comandante della compagnia dei carabinieri di Casoria, luogotenente Giordano, il Capitano della medesima compagnia, dott. Iannicca, la scrittrice Elena Marotta. Il dott. De Seni, rappresentante della Kuwait e lo scrivente. Fra gli ospiti d’onore, la dott. ssa Anna Bellobuono, Comandante della polizia municipale di Casoria. Prima della consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli (ai primi classificati, assegno di 250 euro), si è vissuto un momento particolarmente suggestivo ed emozionante: in piedi, con la mano sul cuore, i convenuti, sventolando i gagliardetti della bandiera nazionale, hanno cantato con trasporto l’Inno d’Italia: un richiamo e uno stimolo a tutti nel perseguire il dovere civile ed etico di fondare l’unità nazionale sui princìpi della solidarietà e della sussidiarietà, con lo scambio di uomini, idee e risorse fra le diverse parti del Paese. Hanno offerto la loro collaborazione alla realizzazione dell’evento anche la Kuwait Petroleum Italia S. p.a., l’Aeroporto Internazionale di Capodichino – Napoli, l’Unione Gas Auto S.p.a. oltre alla già citata CAR.IO s.r.l. Da menzionare l’ottimo servizio d’ordine offerto dalle associazioni della Protezione civile “Le Aquile” e “Folgore”. Impeccabile, come sempre, la conduzione della manifestazione da parte del prof. Palladino, che ha contagiato il pubblico con il suo entusiasmo e la sua travolgente verve.


14

DOMENICA 8 GIUGNO 2014


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

15

GIUSEPPE CANNAVACCIUOLO

Auriemma D-Style Lunedi’ 2 giugno, nella citta’ di Afragola, presso la mega struttura Ottica Auriemma D-Style di Mimmo Auriemma, in collaborazione con la moglie Lia Cocci e tutto lo staff D-Style, nella via Kennedy n. 6, si e’ tenuta una vera e’ propria giornata dedicata alla Moda, Fiction, Cinema, Teatro e Musica, a carattere Nazionale. Nella magnifica struttura ottica Auriemma D-Style con allestimento tutto riguardante Miami, avendo, un aria dedicata alle vendite, ed un’altra all’aperto per il vero relax, dove, in quest’ultima si e’ svolta tutta la giornata inaugurale. Madrina della giornata l’ Attrice Roberta Scardola (I Cesaroni) la quale ha dato inizio alla giornata con il tradizionale taglio del nastro. Da quel momento c’e’ stato un susseguirsi di personaggi del mondo dello spettacolo, da attori di Fiction come: Gianluca Di Gennaro, Francesco Di Leva, per le Soap

Opere: Mario Porfito, Patrizio Rispo (Un posto al sole), cantanti di spessore come la Regina della sceneggiata napoletana Rosa Miranda, il giovane Ivan Granatino, Marika Cecere. A rappresentare la categoria cantanti, ma di alto spessore classico, il Primo Tenore del Teatro San Carlo Luca Lupoli in compagnia della Soprano Olga De Maio. Non potevano mancare gli amici dei reality show come Lisa Fusco (L’Isola dei Famosi), Lina Carcuro (Grande Fratello) e Graziano Amato (Uomini e Donne). Anche vari componenti di trasmissioni di cabaret come Made in Sud, Tony e Veronica del gruppo Sud 58, trasmissioni calcistiche come quella di Gennaro Montuori, in rappresentanza c’e’ stata la bella Anna Fusco. In questo quadro tutto azzurro non poteva mancare il Dott. Carlo Alvino, il quale non ha esitato nel rafforzare la sua fede per il calcio Napoli, ed a chiude-

re questa azione tutta calcistica non si poteva che ricorrere a Lui, Diego Armando Maradona Junior. Il momento piu’ emozionante e’ stato l’arrivo del M. Enzo Campagnoli, coach della trasmissione Amici di Maria De Filippi, storico amico di Mimmo Auriemma. Tanti gli artisti intervenuti come Diego Ciaramella, Ramona Amodio e Jolanda De Rienzo. Ma in tutte le manifestazioni targate Ottica Auriemma, non puo’ mancare un momento dedicato agli amici a quattro zampe, con l’Ass. Astra, per la tutela dei cani abbandonati. Chiude la serata l’Attrice Elena Russo, della recentissima Fiction di Canale 5 “Furore”, la quale ha regalato ai numerosi fans accalcati all’esterno della struttura, magicamente tenuti a bada dagli uomini della sicurezza, foto ed autografi a tutti i presenti. Numerose le testate giornalistiche e televisive presenti, per questo evento che ha tutte le basi per diventare un vero e proprio appuntamento mondano da ripetersi periodicamente. Dunque, una giornata da Oscar. Un plauso a Mimmo Auriemma ed a tutto lo staff del D-Style.

Centro Diagnostico Ferrara

Chimica clinica Ematologia Batteriologia Immunologia Citologia

LABORATORIO ANALISI SALUS

Aut. n. 97 del 10/06/2011

Dott. Raimondo Ferrara

Direttore Sanitario

Istologia Dosaggi ormonali Markers epatici e tumorali Dosaggio farmaci Diagnostica allergologica

Via Principe di Piemonte 131 - 80026 CASORIA palazzo di vetro a 200 mt. da Tufano elettrodomestici 80026 Casoria (Na) - E-mail: salus.casoria@alice.it

Per info e prelievi domiciliari - Tel. 081 7585776 - 081 19189297


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

16 GIUSEPPE NAVARRA

L’ecomostro imbellettato Non ho nulla contro i graffitisti o graffitari che il 25 maggio ’14 sono andati a decorare il muro perimetrale dell’ecomostro Rhodiatoce. Sono artisti in erba che preferiscono le bombolette spray ai pennelli ed ai gessetti. Sono gli eredi dei madonnari, i protagonisti della Street Art della mia infanzia, gli effigiatori su strade, piazze e sagrati di Santi, Cristi e Madonne. Comunque ho piacere che si riparli dell’ex fabbrica di terital deputata a risorgere con la filiera del libro. Resurrezione fallita per sempre, pare. A me, però, sembra di assistere al tentativo di abbellire una cosa morta, come si fa con i cadaveri a cui alcuni specialisti, dipendenti di Pompe Funebri, ritoccano e ravvivano i tratti del volto esangue. Cosa che facevano anche i dipintori degli occhi dei pesci. Mi trovo davanti ad un falso. E’ la stessa sgradevole impressione che provo quando in TV appaiono personaggi con labbra e seni siliconati, volti liftati e crani asfaltati. Mi duole, però, che non si parli mai di come utilizzare i 160.000 mq, né dei fabbricati che il recinto racchiude. Che progetti ha messo in campo l’amministrazione? Rientrano i 260.000 mq di Rhodiatoce e Resia nel Più Europa? La fabbrica è morta. Il muro perimetrale è un guscio decorato, un uovo di Pasqua svuotato dell’albume e del tuorlo. Questa operazione di abbellimento mi suona come una distrazione dal vero problema: cosa farne di questa area. La tecnica della distrazione è un espediente caro ai politicanti di razza. Tecnica illustrata da J. Swift in “A Tale of a Tub”, il racconto della botte. Nel ‘700 si cacciavano le balene con arpioni lanciati a mano da barchette calate dalle baleniere dell’epoca. La balena colpita si inabissava e quando risaliva per respirare attaccava gli arpionauti che la distraevano lanciando in mare una serie di botti. La povera bestia, ferita e sanguinante, si accaniva contro le

botti risparmiando la scialuppa carica di cacciatori. Non vorremmo essere trattati da balene. Distratti. Cioè, fatti fessi. Le aree dismesse sono state, sono e saranno il cavallo di battaglia di vecchi e nuovi aspiranti alla gestione della Cosa Pubblica. Si lanceranno mirabolanti progetti ed ulteriori conferenze di servizio sul loro disinquinamento. Ma l’area Rhodiatoce non fu già disinquinata in vista della Città fantasma? Quella del Libro? Forse ricordo male. Sono gli scherzi dell’età. Grazie alla presenza cospicua di altre industrie inquinanti, Resia e Cutolo metallorganica in testa, Casoria diventa la Bresso del sud.. Masse di giovani disoccupati affollano le sedi di Dc, Psi e Pci. Molti artigiani, fabbri, falegnami, barbieri e contadini diventano operai di queste industrie. Si riconvertono. Diversi studenti entrano nel mondo del lavoro dividendo il loro tempo tra studio e fabbrica. Tutti imparano nuovi mestieri rivelando un’incredibile versatilità. Segno di viva intelligenza e di adattabilità. Su Casoria, come barbari, calano aspiranti operai da tutta la Campania. Lo stipendio fisso, anche se inizialmente compresso dalle gabbie salariali, alza di molto il tenore di vita del paese. Ma ne cambia anche l’aspetto. Deturpandolo. La geometria dei solidi prende il posto dell’architettura rurale, caratteristica del paesello di allora con le sue logge, androni, vicoli e cortili. Come funghi sorgono parallelepipedi

dappertutto. Via M. Rocco è la prima vittima dello scempio geometrico. Sorge il grattacielo. La ridente e ricca campagna arretra fino a scomparire inghiottita dall’irrompente cemento. La popolazione si raddoppia nell’arco di un decennio. C’è fame di case. Moderni alveari umani, i parallelepipedi, vengono approvati in una nottata ed eretti in men che non si dica. Come il fiore attira l’ape per il suo nettare, Casoria, oltre ad operai, attira torme di speculatori. Anni sessanta. Anni settanta. La popolazione cresce, si triplica. Siamo in sessantamila. La delinquenza locale e limitrofa vuole partecipare al banchetto. Si spara. Si muore. Si finisce in ospedale. Ufficialmente non si sa perché. Ma si continua a votare. 1980: il terremoto. In assenza di una ferma guida e volontà politica continua l’assalto al territorio. Questa volta non si tratta di parallelepipedi, ma di cubi. Cresciamo ancora. Siamo ottantamila. Sorgono interi quartieri anonimi. Proliferano così in fretta che il Comune è costretto a numerare le strade. 1,2,3,4,……90…..I postini impazziscono. Sig. Tal de’ Tali – Via 88 n° 5. E’ da poco che i numeri sono stati sostituiti da fiumi, monti, artisti e benemeriti del paese. L’ultimo lembo di verde rimasto si trovava dalle parti di Via Castagna e Via Michelangelo. Grazie alla terna commissariale è scomparso pure quello. Però è tutto in regola. Non c’è abusivismo. Così dicono.


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

17

GIUSEPPE NAVARRA

Mettiamo Renzi alla prova! Il Premier Renzi scrive ai Sindaci d’Italia. Anche a te, caro Sindaco Carfora. Non volermene, ma mi vien da parafrasare Dante che invoca le muse nel Canto II dell’inferno affinché lo aiutino nella ponderosa opera che si accinge a scrivere. Saprà descrivere ciò che vide? E rivolto alla propria mente, conclude la terzina: “qui si parrà la tua nobilitate”. Caro Sindaco ti servirà un forte impegno mentale per enumerare cantieri fermi, lungaggini procedurali, individuare immobili abbandonati o sottoutilizzati, ecc. ecc. Hai tempo fino al 15 giugno. Renzi è uno che va veloce. Non è di queste parti. Il tempo stringe e devi fare tutto di corsa. Non puoi indugiare. Grazie al nuovo premier potresti risolvere annosi ritardi dovuti all’inerzia di politicanti locali, provinciali, regionali e burocrati assopiti. Ho saputo purtroppo che hai delle grane con la FP-CGIL per presunte assunzioni illegittime. Te la caverai, come tanti prima di te. Sono gli incerti di chi si mette alla guida di una nave con comandi complicati ed una

ciurma turbolenta. Però, puoi sempre contare sulla solidarietà dell’armatore. Sono certo che conosci a menadito i bisogni e le priorità del territorio, le opere iniziate e mai completate, quelle progettate e mai partite, gli immobili abbandonati, le aree dismesse in attesa di destinazione, i terreni di proprietà comunale extra territorio. Non pretendo di farne un elenco esaustivo. Tuttavia sento il bisogno di elencarne alcuni ad uso e consumo di chi alla politica si avvicina ogni lustro o solo per tornaconto personale. Uno dei più impellenti è la videosorveglianza. Quali sono gli ostacoli alla sua realizzazione? Soldi? Burocrati? Se ne parla da anni. Pubblica illuminazione. Molti Comuni italiani hanno a cuore il risparmio energetico ricorrendo al fotovoltaico, alle lampade led ed ai pannelli solari. E noi? Stadio S. Mauro. E’ stato inserito nel Più Europa. Stanziati 900.000 euro. Basteranno per rendere agibile e decoroso uno stadio che ha inghiottito milioni di lire per restare inagibile allo sport ufficiale? Sono due le aree ex-mili-

tari acquisibili dal Comune per infrastrutture di cui la città è carente. Sono in itinere progetti di acquisto? Ci sono ostacoli? Dall’aeroporto di Capodichino dovrebbe partire una strada di collegamento con gli svincoli autostradali di Casoria. Quali sono le incombenze di Casoria? Chi è il responsabile del procedimento? La via di Collegamento Via Calvanese con Via Cortese e Via Alfieri è morta definitivamente o può essere resuscitata? Con il Più Europa e i 20.147.601,39 euro stanziati sono stati affrontati molti altri problemi che spero non si impantaneranno lungo il percorso. Come avvenne per la Falcucci, Via Giolitti, Città del Libro e Pip/Pap. Comunque sembra che a nessuno interessi il ponte Voltacarrozze ed il collegamento con Via Sannitica Nuova Costruzione. Sarà l’occasione buona perché si metta la questione nelle mani di Renzi. Caro Sindaco, che ne dici? Ti rimando il dossier? O mi deleghi perché lo spedisca io a Renzi? Io amo la mia città e come tu sai l’Amore si fa servizio.

GIANLUCA GRIMALDI

Giustizia per Masaniello Ci sono storie che non hanno un lieto fine. Storie che ci lasciano col fiato sospeso, nell’attesa e nella speranza che la verità poi venga a galla. Storie che ci trasformano da semplici spettatori in protagonisti, perché coinvolgono la nostra sensibilità, attirano la nostra attenzione in modo quasi inevitabile. Questa è una di quelle storie, una di quelle in cui non si sa se la giustizia farà il suo corso, ma in cui la sensibilità delle persone è emersa, esprimendo solidarietà e vicinanza a chi, in ogni caso, ha perso. Masaniello era un American Staffordshire Terrier, un cane descritto da tutti come affettuoso e tranquillo, che il 22 maggio è stato ucciso con un colpo di pistola da una guardia giurata nella villa comunale di Frattamaggiore (Na). In base alla ricostruzione dei Carabinieri, esposta via radio dal sindaco Francesco Russo, il cane sarebbe sfuggito all’attenzione del padrone e avrebbe iniziato ad azzuffarsi con un cane randagio. A quel punto, una guardia giurata non in servizio avrebbe esploso un colpo di pistola contro Masaniello, uccidendolo, pur non essendo la situazione grave al punto da rendere necessario un intervento così drastico. Il tutto si sarebbe svolto sotto lo sguardo impotente di Daniele, padrone del cane, che si trovava a pochi metri di distanza e che ha assistito, incredulo, a quella che molti presenti hanno descritto come una vera e propria esecuzione. Molto lo sgomento. Molta la rabbia: le associazioni animaliste di tutta Italia si sono subito mobilitate per esprimere solidarietà e vicinanza, chiedendo un intervento severo nei confronti della guardia giu-

rata che, oltre ad aver fatto uso improprio dell’arma, avrebbe anche esposto a un potenziale pericolo i numerosi frequentatori della villa. Anche sui social network la mobilitazione è stata grande: è proprio attraverso Facebook che è nata l’idea del corteo che mercoledì 28 maggio ha attraversato le strade di Frattamaggiore, snodandosi fino alla sede del Comune per chiedere giustizia. Masaniello era solo un cane, potrebbe affermare qualcuno. Eppure chiunque abbia vissuto con un animale sa bene quanto una frase del genere sia priva di senso: gli animali riescono a comunicare, con la loro sola presenza, quello che gli umani spesso non riescono a esprimere con mille parole. E’ il loro semplice esserci che, a volte, allevia la solitudine di un anziano o rallegra le giornate di un bambino. Dire “era solo un cane”, come molti hanno dichiarato tentando di giustificare un’azione priva di senso, è un’offesa all’intera cittadinanza, a chiunque abbia anche solo una volta guardato un animale negli occhi senza poter fare a meno di provare un sentimento di affetto. In un’intervista radiofonica, il sindaco di Frattamaggiore Francesco Russo ha espresso la sua vicinanza al padrone di Masaniello, dichiarando che il Comune si costituirà parte civile in un eventuale processo e che si adopererà per dedicare un simbolo al cane. Ora possiamo solo aspettare e sperare che la giustizia faccia luce sulla dinamica degli eventi, su quello che sembra un abuso di autorità sfociato nella violenza e nel sangue: un’indagine che non dovrà passare inosservata solo perché la vittima è un cane. Perché, come diceva Tolstoj, “Dall’assassinio degli animali all’assassinio degli uomini il passo è piccolo”.


18

DOMENICA 8 GIUGNO 2014


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

19

FEDERICA D’APUZZO

Dove c’è pizza, c’è casa! La pizza alimento irrinunciabile per noi partenopei e non solo, sfido chiunque si accinga a leggere quest’articolo a non assaporare questa nostra specialità almeno una volta a settimana; piuttosto di “ che mondo sarebbe senza nutella” proporrei “ che mondo sarebbe senza la pizza”! Un’arte custodita gelosamente dagli esperti nel settore che oggi si dilettano a crearne sempre di nuove e gustose. Questa però oltre ad essere una vera e propria leccornia è anche uno speciale momento di aggregazione, avete mai guardato una competizione sportiva di qualsivoglia genere a casa senza che il vostro tavolo sia diventato un’ arcobaleno di varietà di pizza? Avete forse rinunciato all’impasto casalingo dove tutta la famiglia si riunisce sfidandosi nella preparazione della pizza migliore? Credo proprio di no, pizza è storia, è casa, è condivisione, è amicizia. E’ quello che abbiamo trovato da Pizza e Contorni, una piccola, ma graziosa pizzeria sita in Via Enrico Caruso in Casoria e gestita da Nello e la moglie Elvira, una giovane coppia, o meglio una giovane famiglia della zona che ha cercato di fare qualcosa per il proprio quartiere. Nello ci racconta di aver iniziato a lavorare

in questa pizzeria all’età di sedici anni, quando questa si chiamava “Anny Pub”, la mattina andava a scuola, frequentava l’istituto alberghiero come chef, e durante i weekend lavorava come fattorino per la suddetta pizzeria. Ci racconta che inizialmente pur essendo invogliato, da coloro che avevano in gestione la pizzeria in quegli anni, a lavorare più spesso per loro, Nello aveva nella sua testa la cucina ed il lavoro di chef. E’ soltanto quando compie 20 anni e dopo aver infornato proprio li la sua prima pizza che nasce la voglia di intraprendere questa strada e si fa sempre più spazio nella sua mente il desiderio di rilevare quella pizzeria per renderla qualcosa di unicamente suo. L’occasione si presenta quattro anni fa, prende in gestione insieme ad Elvira ed al fratello la pizzeria che ha una piccola sala, ma tanta voglia di crescere, la voglia di essere un punto di riferimento per le persone del quartiere e non solo. Oggi Nello ci palesa negli occhi la sua totale soddisfazione, parla della sua attività con orgoglio in primis perché realmente è stato un importante punto di aggregazione per i ragazzini che abitavano nelle vicinanze che potevano da soli uscire ed andare in pizzeria, per i genitori che serenamente sapevano di lasciare i propri figli in un ambiente sereno e familiare e per tutte le altre persone del quartiere che piuttosto che ordinare la pizza a casa hanno iniziato a preferire di mangiarla direttamente da loro. Il supporto di tutti coloro che hanno creduto in loro e supportato la loro professionalità ha fatto si che la pizzeria potesse allargarsi, garantendo più coperti, e la fiducia riposta insieme agli ottimi risultati ottenuti ha

fatto si che venisse creato un secondo forno proprio per garantire ai clienti un miglior servizio, sia per quelli che decidono di mangiare la pizza a casa loro, sia per coloro che decidono di godere della compagnia di Nello ed Elvira e del resto del loro disponibile e cordiale staff. Specialità da non lasciarsi sfuggire sono il tronchetto ed il panuozzo, insieme agli svariati contorni ed allo loro speciale friggitoria completamente preparata in casa. Elvira ci precisa che tengono molto alla qualità dei prodotti utilizzati per tutti i loro clienti ed in particolare per i bambini, cito” Siamo una piccola, ma grande famiglia; vogliamo che i nostri clienti si sentano a casa loro”. L’attenzione nei desideri di ogni cliente è evidente anche nella vastissima scelta di birre e varie bibite oltre che a svariate tipologie di pizza, Elvira ci racconta divertita che se un cliente fa una richiesta per una determinata birra mancante, Nello si attiva subito nel reperirla, un po’ come un papà fa con i desideri dei propri figli. Passione, genuinità, professionalità e casa, e pulizia queste le parole per descrivere Pizza e contorni e tutto lo staff. Ed ora see you later… è arrivata la pizza!


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

20

SPECIALI VIAGGI IN BUS.... - - - - - - - - - - - - - -

Santa Rita da Cascia 24-25 Maggio 2014 € 135.00 Pompei a piedi 31 Maggio 2014 € 10.00 Lago di Garda 30 Maggio – 2 Giugno 2014 € 290.00 Medjugorije 20 – 28 Giugno € 420.00 Isole Tremiti 26 – 29 Giugno € 250.00 Padre Pio , Pietrelcina e Incoronata 05- 06 Luglio € 95.00 Week-end a Medjugorie 11- 14 Luglio € 270.00 Tour Sicilia 13 – 20 Luglio € 650.00 Trieste,Udine, Gorizia, Grado 24- 27 Luglio € 390.00 Puglia- S.M. di Leuca, Otranto, Gallipoli, Lecce Ostuni 01 – 03 Agosto € 195.00 Medjugorije e soggiorno mare in Croazia 9 – 17 Agosto € 490.00 Lourdes, Parigi e Disneyland 9- 17 Agosto € 790.00 Lourdes, Fatima, Madrid, Barcellona, Lisbona e Santiago 9- 24 Agosto € 1450.00 Lourdes, Montecarlo e Nizza 25- 31 Agosto € 550.00

SOGNA LE TUE EMOZIONI, TE LE ORGANIZZIAMO NOI! - - - -

Calabria 7 giorni a partire da €272.00 Ischia 4 giorni a partire da € 90.00 Rodi 7 giorni a partire da € 459.00 Kenya 9 giorni a partire da € 1099.00

E MOLTO ALTRO ANCORA…. TI ASPETTIAMO IN AGENZIA!!!!

email: iviaggidelleoncino@yahoo.it Tel-081.7576847 Fax-081.0145895 Via Principe di Piemonte n° 34 - 80026 Casoria (NA)


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

21

GIUSEPPINA RUSSO

Da Casoria a..”Colpo di scena”

Capita sovente di sentir lamentele per i programmi televisivi, tutti uguali, tutti angosciosamente livellati verso il basso. Qualche eccezione c’è: domenica 1 giugno è partito su Rai 3 “Colpo di scena”, un programma che, facile intuirlo, si riserva di parlare e far scoprire il mondo del teatro. A condurlo è il regista teatrale e conduttore Pino Strabioli, sintesi perfetta tra il mondo del teatro e il piccolo schermo. Il programma, che vivrà di altri sette appuntamenti, vuole occuparsi della memoria storica e culturale del nostro teatro, proponendosi di far da ponte tra i grandi del passato e gli aspiranti giovani artisti di oggi. Verranno così raccontate le vite di grandi artisti che hanno segnato fortemente il teatro del ‘900. Tra questi Dario Fo, Giorgio Albertazzi, Paolo Poli, Piera degli Esposti, Franca Valeri, Valentina Cortese, Gigi Proietti, Carlo Giuffrè. Attraverso la loro voce e immagini di repertorio, sarà

possibile ripercorrere la loro vita e, sullo sfondo, quella del nostro paese, dalle macerie della seconda guerra mondiale ai giorni nostri. Non sarà però il solito spazio autoreferenziale, fatto su misura per i ‘soliti’, benché, grandi artisti che hanno segnato la nostra cultura teatrale, cinematografica e televisiva. “Colpo di scena” prevede una novità, un tocco di freschezza e originalità nell’incontro tra passato e presente. Infatti in ogni puntata un regista o un attore giovane dedicherà al protagonista della serata, che ha conosciuto o rappresenta un ‘modello’ di riferimento, un ricordo, un pensiero, una personale confessione. Si avverte, da parte degli autori del programma, la necessità di un passaggio di consegne, onde evitare di disperdere l’enorme bagaglio culturale che il nostro paese conserva. Il nuovo che avanza, la nuova generazione, si spera, di fenomeni, è pronta a lanciarsi, e tra gli Allievi

dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, c’è Errico Liguori, casoriano d.o.c. Errico si è misurato con Carlo Giuffrè, straordinario volto del cinema e del teatro, prossimo al traguardo dei 90 anni. “Conoscere e poter lavorare su un artista del calibro di Carlo Giuffrè, che a sua volta ha lavorato con Eduardo, faro indiscusso del teatro napoletano e nazionale, è stato per me - confessa - un onore oltreché un dovere, da napoletano quale sono”. Ha ragione da vendere il nostro Errico, non ci resta che sintonizzare la tv, ogni domenica alle 20.20 su Rai 3, poi tutti al teatro!

Riceviamo e Pubblichiamo AL SIG. SINDACO E P.C. A TUTTI GLI ASSESSORI A TUTTI I CONSIGLIERI COMUNALI A TUTTO IL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI CASORIA AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE. Prot.n°185 del 03/06/2014 La scrivente O.S.FP-CGIL Provinciale da oggi per 60 gg. di seguito inoltrerà la presente istanza al Sig. Sindaco di Casoria invitandolo a fornire le seguenti risposte non solo alla FP-CGIL ma a tutta la cittadinanza: Perché, Sig. Sindaco, il Comune di Casoria deve avere 9 Dirigenti per un organico del personale di circa 400 dipendenti, una media altissima, la più alta in assoluto nel rapporto Dirigenti-numero di dipendenti, in provincia di Napoli e probabilmente in Italia, non le sembra di sprecare risorse pubbliche, cioè soldi di tutti i cittadini che lei rappresenta? Perché, Sig. Sindaco, alcuni dirigenti nonostante abbiano dimostrato la loro inade-

guatezza al ruolo, la loro incapacità e inettitudine continuano indisturbati a rimanere al loro posto percependo uno stipendio più che sostanzioso in barba al buon senso, alla razionalità e alla buona amministrazione? Nasce il legittimo sospetto che l’inamovibilità di costoro sia dovuta a motivazioni che nulla hanno a che fare con il pubblico interesse, sovviene il dubbio che o Lei è troppo affezionato a questi dirigenti o è ostaggio di qualche gruppo di potere della sua maggioranza che magari la sostiene a patto che questi dirigenti rimangano in servizio, ci risponda Sindaco noi e la città le chiediamo chiarezza e trasparenza. Perché, Sig. Sindaco, ignorando il regolamento delle posizioni organizzative sono state fatte due nuove posizioni organizzative e nonostante tre diffide presentate dalla FP-CGIL, l’ultima è del 26 maggio u.s., arrogantemente e con la prepotenza di chi detiene ll potere violando leggi, regolamenti e relazioni

sindacali avete istituito senza criterio queste posizioni organizzative costringendo, restando così le cose, la scrivente ad adire ancora una volta le vie legali? Perché, Sig. Sindaco, Casoria è l’unico Comune della provincia di Napoli quale realtà superiore ai 10.000 abitanti dove per il 2013 al personale dipendente non è stata erogato un solo euro di produttività e nel 2012 il fondo della produttività è stato erogato “contra legem” tanto che il Giudice del lavoro ha dato ragione alla FP-CGIL e nonostante ciò chi si è reso responsabile del danno procurato al personale dipendente e all’Amministrazione in termini di immagine, credibilità oltre che economico resta tranquillo al suo posto? Perché, Sig. Sindaco, non accetta a tutt’oggi l’invito che la FP-CGIL Le ha fatto già dal 19 maggio u.s., ad un confronto pubblico, fornendo risposte chiare ai cittadini su queste tematiche e sulla proposta di tagliare 5 posti

di dirigente ( 4 dirigenti su 400 dipendenti sono più che sufficienti) ed utilizzare le risorse recuperate per l’occupazione giovanile? I Comuni devono essere case di vetro dove trasparenza, regole e rettitudine finalizzate al supremo bene comune devono regnare sovrane, chi ha l’onore e l’onere di Amministrare una città ha il dovere di mettere da parte calcoli particolari per salvaguardare l’interesse generale accettando sempre il confronto democratico, questo ci aspettiamo da Lei Sig. Sindaco ma se lo aspettano i cittadini di Casoria, se Lei rifugge al confronto e continua a non dare risposte a queste domande perderà sempre più credibilità e prima o poi risponderà della sua condotta non tanto alla FP-CGIL ma a tutta la cittadinanza Casoriana. IL COORDINATORE FP-CGIL AA.LL. IL SEGRETARIO PROVINCIALE FP-CGIL AA.LL. Antonio Fasca Salvatore Tinto


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

22

e non solo.... Anche GPL

Chevrolet TRAX Tua a €16.800,00 • FULL OPTIONAL • 2 TAGLIANDI GRATUITI • RATE A PARTIRE DA € 140,00 AL MESE

TRAX

Chevrolet SPARK Tua a €7.100,00

Anche GPL

• CLIMA - SERVOSTERZO • 5 PORTE • RADIO CD/MP3 • RATE DA 70 EURO AL MESE SU TUTTA LA GAMMA CHEVROLET 10 ANNI DI FURTO INCENDIO E RAPINA SPARK

New Panda Lounge

Tua a €8.900,00

PANDA

• DUE ANNI DI GARANZIA • DUE ANNI DI FURTO INCENDIO E RAPINA • RATE DA EURO 80 AL MESE

VIA A. DIAZ, 91/93 - CASORIA (NA) - WWW.AUTODIAZ.IT - TEL 081.540.26.43

IMMAGINE X SCOPO ILLUSTRATIVO SU TRAX LTZ FWD 1.7 DIESEL CONUMO CICLO COMBINATO (L/100KM)4.5 EMISSIONI DI CO2 (G/KM)120 PREZZO CON AUTO DA ROTTAMARE, SPARK LTZ 1.2 BENZINA CONSUMO CICLO COMBINATO (L/100KM)5.1 EMISSIONI DI CO2 (G/KM)119, PANDA LOUNGE 1.2 BENZINA CONSUMO CICLO COMBINATO (L/100KM) 5,5/5,2/5,2-EMISSIONE CO2 (G/KM) 120/120/120


DOMENICA 8 GIUGNO 2014

L’angolo dellaPoesia di Mariano Menna

Memorie in fumo

Tratta dal libro “La pagina bruciata” di Mariano Menna 3° classificato alla 5a edizione del premio letterario internazionale Le parole dell’anima Città di Casoria (NA) La nebbia che passeggia nel cielo grigio e cupo - non si odono rumori e respiri, c’è solo fumo come camino in festa una vecchia ciminiera presta sigari a quel sole nascosto dalla sera.

23

Augurissimi

Lo scorso sabato, 31 maggio 2014, Ferdinando Sapio e Federica Guerra hanno coronato il loro Amore nella Basilica Reale San Francesco di Paola di Piazza Plebiscito - Napoli. Agli sposi va il nostro più affettuoso augurio per una lunga vita insieme!

Per strada un saltimbanco trascina il peso morto di un bimbo, addormentatosi in un sacco troppo corto; nel sonno trema ancora perché il sogno fa volare, ma fame, freddo e sete non tradiscono il reale. Negli occhi di quell’uomo troppi inverni già passati, troppe delusioni e troppi amori mai scordati: la vita non sorride a chi non ha neanche la forza di ricambiare il gesto a lei, etera dolce e pazza. Dolce per i tramonti che ci entrano nel cuore, pazza per il tempo che ne offusca ogni colore, perché c’è un fumo grigio anche senza ciminiera: ricopre tutto intorno e non scompare in primavera.

Augurissimi

29.5.2014 Tantissimi auguri alla nostra principessa Francesca per il suo primo compleanno. Da mamma Maria Grazia e papà Pietro.

Sei arrivata anche tu alla soglia dei 60 con forza e determinazione. Un augurio di vero cuore da tuo marito, dai tuoi figli, da tuo genero e da tua nuora, ma sopratutto dalla tua splendida nipotina Nunzia. Un augurio anche dalla famiglia Orefice. Auguri Mafalda

ALLEGRETTO - TUCCI

AVVOCATI CIVILE - MATRIMONIALE - CANONICO (nullità di matrimonio presso i Tribunali Ecclesiastici) Via Milano, 24 - 80021 Afragola (NA) Cell. 3209723980 - 3333000896

Autorizzazione del Tribunale di Napoli n. Reg. 5116 del 28/02/2000

Editore CASORIA DUE s.a.s Direttore Responsabile: Ferdinando Troise Stampa: PRINTING HOUSE - CASORIA Tiratura 7000 copie. Distribuzione gratuita. Questo numero è stato chiuso il21 5 GIUGNO FEBBRAIO2014 2013 Impaginazione Grafica di Giuseppe Mascioli Direzione, Redazione, Amministrazione e Pubblicità Via Capri, 2 - 80026 Casoria (NA) - Tel./Fax 0817597271 email: info@printinghousesrl.it


24

DOMENICA 8 GIUGNO 2014

Casoria due web  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you