Issuu on Google+

Il Mensile di economia, arte, costume e società made in Bergamo

Anno Tre Numero Ventitre | Novembre duemilaundici | Euro Tre

Novembre 2011

Usciamo dagli stereotipi

Il mensile più dinamico della città

PUBBLIZETA

What else?

23

In copertina Virtual Tourism Exhibition

Speciale Sesso Rosa

Event MilanoUp

pagina | 10

pagina | 29

pagina | 56

bergamoup.it


083


se vivi in città o in Provincia, abbonati alla rivista più diffusa per chi vive Bergamo, così ti verrà personalmente recapitata. Basta spedire il tagliando al nostro indirizzo: BMADV Piazza Mons. Chiodi, 30 - 24049 Verdello (Bg) o via Fax: 035 236661

Sì, voglio sottoscrivere l’abbonamento annuale a

(10 numeri) al prezzo di

30 euro quota abbonato per la durata di 10 mesi.

r

Bonifico bancario intestato a BM ADV SRL - Piazza Mons. Chiodi, 30 - 24049 Verdello (Bg) Sede legale: via Corti, 51 - 24126 Bergamo   BANCA POMPIANO E FRANCIACORTA - IBAN IT65J0873511101035000350231, specificando nome, cognome e causale: Abbonamento BergamoUp

Data .................................................................. Firma ................................................................................................................................................

Nome

................................................................................................................................................................................................................................

Cognome

......................................................................................................................................................................................................................

Via

........................................................................................................................................................................................................................................

Tel.

.......................................................................................................................................................................................................................................

Cap ..................................... Città ................................................................................................................................................... Prov. ............. E-mail

...............................................................................................................................................................................................................................

001

Il trattamento dei dati personali che la riguardano viene svolto nell’ambito della banca dati elettronica di BM ADV e nel rispetto di quanto stabilito dalla legge 675/96 sulla tutela dei dati, di cui le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato al fine di aggiornarla su iniziative e offerte di BM ADV. I suoi dati non verranno comunicati o diffusi a terzi e per essi lei potrà richiedere in qualsiasi momento la modifica o la cancellazione. Se non desidera ricevere comunicazioni da BM ADV, lo segni barrando l’apposita casella a lato. r


L’editoriale | di Maryline JM-W

Usciamo dagli stereotipi

Donne, du, du, du; in cerca di guai, donne a un telefono che non suona mai... come questa canzone, DONNE DI ZUCCHERO

la pubblicità, l’universo dello spettacolo e il mondo del lavoro racchiudono troppo spesso le donne nel cliché “Sois belle et tais-toi”. Ovviamente, non

Fatti bella e taci – titolo di un film francese di M. Allégret (1958), ripreso dal cantante Serge Gainsbourg che dà voce a tutti gli animali, tranne la donna

mancano le eccezioni, ma rimangono pur sempre come lo attesta la copertina dell’Album “j’accuse” di Damien Saez

eccezioni. I passi verso la pari dignità sono piccoli e lenti. Così, dopo il conferimento del Premio Nobel della pace a tre donne, mi è sembrato “normale” alla Presidente liberiana, Ellen Johnson Sirleaf, alla sua compatriota Leymah Gbowee e alla yemenita attivista per i diritti civili Tawakkul Karman

dedicare il nostro Speciale all’altra metà del cielo. Tanto più che, come l’ha asserito Thorbjoern Jagland, Presidente del Comitato norvegese dei Nobel

annunciando i tre nomi:

“Non si può ottenere democrazia e pace duratura nel mondo, a meno che le 002

Caporedattrice www.romanzocollage.it

donne non ottengano le stesse opportu-


11

/11

In questo suo album, il cantante rock francese, denuncia la mercificazione della donna

nità degli uomini’’ per far valere la loro influenza “a tutti i livelli della società’’. E proprio per uscire dagli stereotipi, chi meglio di una suora per parlarci di sesso, un uomo per rifletSesso, suora e Vaticano

tere sulle quote rosa - perché senza di loro non ci Il rosa dona alle donne di Guido Bosticco

può essere parità - e una Deputata per risvegliare le nostre coscienze. Quando angherie e soprusi sono “cultura” con l’On. Souad Sbai

E, anche questo mese, capovolgendo BergamoUp, scoprirete MilanoUp con un bellissimo omaggio alla

N.B.: come sempre, se andate sul nostro sito (bergamoup.it), cliccando su Io leggo etera, troverete le vostre rubriche abituali e molto altro.

003

Veneranda Fabbrica del Duomo.


Entrate, chiedete e vi sarà dato! di Maryline JM-W

ltre alla normale distribuzione, per rispondere alla richiesta dei nostri lettori, abbiamo deciso di mettere il mensile più dinamico della città gratuitamente a disposizione di tutti presso i seguenti BergamoUp point:

O

Bergamo Via Guglielmo d’Alzano, 2b Tel. 035 0603115 www.galleriamarelia.it

Bergamo Via S. Alessandro, 26/A Tel. 035 319380 www.gionchilie.it

Treviglio (Bg) Via F.lli Galliari, 6 Tel. 0363 1847489 www.moodphoto-studio.it

004

Redazione Verdello (Bg) P.zza Mons. Chiodi, 30 Tel. 035 236661

Bergamo Via Garibaldi, 4/d Tel. 035 233787 trecobergamo@gmail.com

Almè (Bg) - Via Milano, 42/A Tel. 035 638123 www.niniva.net

Lucchini Casa

Scanzorosciate (Bg) - Corso Europa, 38 Tel. 035 6570027 American Bar - Ristorante Bergamo Viale Vittorio Emanuele II, 12 Tel. 035 217037

Seriate (Bg) Via Pascoli, 2/A Tel. 035 4921473 www.tecnodomo.it

Bergamo V. Madonna Della Neve, 35 Tel. 035 0346077

Trattoria da Silvia... buona cucina, buon prezzo, buon appetito! via Roma, 16 - Gorle (Bg)


005


In copertina BERGAMOUP: MHDAYS.com

11/11

sommario

SPECIALE: SEsso rosa pag.

STORIA DI COPERTINA

pag.

10

30

Sesso, suora e Vaticano Se lo dice Suor Marie-Paul Ross...

MHDAYS.COM

Il futuro del turismo nazionale ed internazionale sul Web Arte culinaria

pag.

14 La Murcia a Bergamo pag.

MODA

19 Casting Sarà il tuo sedere a far girare la testa degli Italiani?

36

Quando angherie e soprusi sono cultura La Deputata Souad denuncia “Un silenzio complice pur di non apparire razzisti”

40

Donne in palcoscenico Stagione di prosa e altri percorsi

pag.

si salvi chi può

43 Italia contro-Stato mafioso pag.

cultura

20 Orientamenti e segnalazioni Una bussola per orientarsi nella cultura e nel tempo libero della nostra città

pag.

Sport

24 Italian Gol Tour2011 pag.

29 Mondo Incognita 006

Donne & Cliché

Mondo incognita

BergamoUp Model

46


In copertina MILANOUP: Ph Denise DI COstanzo

Conti in tasca

pag.

50 Le Società in perdita Fiscale STORIA DI COPERTINA

pag.

2

La Bottega della Pizza

Abbondanza e qualità per una politica di successo made in italy

pag.

8

Belfiore

Gli Originali pag.

20 Duomo di Milano

AVVENIMENTI

pag.

bel pais

55 Sardegna Re

La veneranda Fabbrica del Duomo di Milano

EVENT pag.

56 60 62 64 66 68 pag.

MilanoUp What Else? Primo Livello AMG Tour alla Lodauto Borgo Astori Dal Toscano pag.

1Place

TOP SPEED

14 Lexus C200h Oroscopo

007

70 Scorpione


Editore Pubblizeta Di Emanuele Zarcone

Via Della Valle, 42 - 25128 Brescia

Direttore Generale Michele Oggioni

direttore@bergamoup.it

Direttore Responsabile Luca Marinoni Caporedattrice Maryline Milesi Redazione STefania barcella greta nicoletti Raffaella Ravasi Amministrazione Barbara Epis

info@bergamoup.it

romanzocollage@gmail.com

Piazza Mons. Chiodi, 31 - Verdello (BG)

amministrazione@bergamoup.it

Art Bm Adv Advertising Impaginazione fernando migliaccio Segreteria

info@bmadv.it

grafica@bergamoup.it Segreteria@bergamoup.it

Pubbliche Relazioni Web

3385961927 www.bergamoup.it

Progetto grafico paolovallara.com Stampa Presservice ottanta srl Fotografi Niccolò gritti, Matteo Mottari, Studio fotografico Diecidodici- Bg, Denise Di COstanzo Hanno collaborato: Stefano D’Aste, ETTore Maffi, Rach. Finazzi, Stefano Salvi, Vip International S.r.l., DANILO MORONI, Luca leidi, mood photo-studio, Joseph procino, guido Bosticco, stefano salvi. Crediti Fotografici: Per le immagini senza crediti l’editore ha ricercato con ogni mezzo i titolari dei diritti fotografici senza riuscire a reperirli. è ovviamente a piena disposizione per l’assolvimento di quanto occorre nei loro confronti. © COPYRIGHT BERGAMOUP MAGAZINE:­TESTI E IMMAGINI DELLA PRESENTE PUBBLICAZIONE NON POSSONO ESSERE RIPRODOTTI CON MEZZI GRAFICI, MECCANICI, ELETTRONICI O DIGITALI SENZA AUTORIZZAZIONE FIRMATA DA PUBBLIZETA PRODUCTION. OGNI VIOLAZIONE SARà PERSEGUITA A NORMA DI LEGGE BERGAMOUP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BERGAMO N° 16/2009 DEL 18 MAGGIO 2009. BM ADV s.r.l. Concessionaria Pubblicità Sede operativa: P.zza Mons. Chiodi, 30 - 24049 Verdello (Bg) Sede legale: via Corti, 51 - 24126 Bergamo

PUBBLICITÀ E ABBONAMENTI:

Tel. 035 236661 i n fo @ b m a d v. i t - w w w. b m a d v. i t


009

"

cq

A

M

F R

I C pr in ui I es om sta E en a n ta gg do nd io u n o qu una a c es cr am to av ic ta at ia g l ta ia nd o

A

C


MHDAYS. Il futuro del turismo nazionale di Stefania Barcella

2

3-24-25 novembre, virtual tourism exhibition. L’evento fieristico b2b e b2c più innovativo ed efficace dedicato agli operatori e alle community del nuovo turismo nazionale e internazionale. 36 ore on-line (ogni giorno dalle 9 alle 21) che cambieranno le prospettive del turismo. Una vera rivoluzione nel modo di concepire la promozione e la collocazione del turismo locale nel mercato mondiale. Il progetto fieristico MHDAYS.COM nasce da un nuovo concept di turismo regionale, non più suddiviso in compartimenti stagni (città, laghi, montagne), ma in grandi aree satelliti della località lombarda più visitata con i suoi dieci milioni di turisti ogni anno: Milano. Partendo da questa consapevolezza, dal brand della downtown con il suo inossidabile appeal, vengono accostate le gemme dell’offerta turistica della country-side, con località fuori porta raggiungibili a poche decine di chilometri, come le campagne e colline della Brianza, del varesotto, della bassa comasca, o naturalmente la grande area dei laghi di Como, Maggiore, Garda, Iseo e i minori, per salire infine verso nord sulle montagne della Valtellina, Valchiavenna, Valsassina, Valbrembana, Valseriana. Propone infine le splendide città e piccole località di provincia, vere perle del turismo lombardo.

010

MHDAYS.COM, dove M sta per Milan e HDAYS è la contrazione di holidays, è una fiera in 3D che offre un’opportunità imperdibile: oltre 600 buyer nazionali ed internazionali selezionati dal partner ENIT provenienti da Americhe (USA, Canada, Brasile ed altri), Europa (dalla Scandinavia alla Russia, dalla Spagna alla Turchia), Far East (Cina, Giappone, Australia, India, Corea del Sud), Emirati Arabi e Sud Africa.

Stand ad hoc, visita agli stand, interazione


. COM

ed internazionale sul web con i partecipanti, ricerca di persone, aziende, prodotti tramite motore di matching, webinars, conferenze, congressi.

011

Un grande padiglione delle Istituzioni (Ministero del Turismo Italiano, Regione Lombardia e otto province della “grande area metropolitana di Milano”). Cinque aree del territorio così suddivise: Milano tra arte, cultura, moda, design e una grande opportunità per tutti Milan (expo 2015); art culture and food delle città metropolitane Bergamo, Como, Lecco, Sondrio, Monza, Pavia, Varese; nature, green and sports;


200x280_Layout 1 21/10/11 11.36 Pagina 1

lake; mountain. Ci sarà inoltre MhLab, un’area laboratorio nella quale ci saranno spunti innovativi per il settore del turismo: bloggerroom, social network area, art, photo, video e design lab, happening, virtual vernissage. L’arena: un punto d’incontro per tutti gi operatori del settore turistico orientato al web 2.0., grandi ospiti, relatori internazionali, incontri “face to face”, dibattiti, meeting point durante tutte le 36 ore della fiera. E per finire, una grande area di matching dedicata agli espositori e buyer per lo sviluppo di attività b2b.

MHDAYS.COM Virtual Tourism Exhibition L’evento fieristico b2b e b2c più innovativo ed efficace dedicato agli operatori e alle community del nuovo turismo nazionale e internazionale. The exhibition will most innovative b2b and b2c dedicated and effective operators of new tourism and community nationally and internationally.

You are welcome.

Una fiera - virtuale nella forma, ma reale nella sostanza - con altissime potenzialità. Accessibile a chiunque sia interessato, ovunque esso sia: a MHDAYS.COM si accede con un computer, stando seduti alla propria postazione oppure con uno smartphone o tablet, senza rinunciare ai propri impegni lavorativi quotidiani. Con il patrocinio di | With the patronage of:

012

Sarà sorprendente per un operatore lombardo dell’incoming sapere che può partecipare ad una fiera del turismo di portata mondiale con poco più di mille euro e due semplici click. Crei il tuo profilo personale, fornisci i tuoi interessi di business e navighi in modalità di Assisted Virtual Reality Mode (AVR). Ricevi suggerimenti dal sistema, che ti guida verso il contatto con persone o aziende che facciano matching con il tuo profilo e i tuoi interessi. Accresci in maniera esponenziale la quantità di leads qualificati generati nell’esperienza fieristica. Generi altissimi volumi di business networking e acceleri drasticamente il processo di matching. Tutto questo grazie alla piattaforma innovativa web di Hyperfair®. È importante segnalare che a tutti gli espositori è consentito l’accesso di un rappresentante dello stand ai tre matching riservati. Questo innovativo evento darà modo agli operatori dell’offerta turistica lombarda (come strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere, associazioni, società di gestione eventi cultural sportivi artistici, società ed enti di gestione del patrimonio artistico e paesistico, società di gestione sportiva, SPA e terme, ristoranti di fascia alta, villaggi turistici, agenzie di promozione turistica) di fare business in maniera efficace, economica ed innovativa. La visibilità nel portale www.mhdays.com sarà garantita anche dopo il termine della manifestazione fieristica, fino al 30 giugno 2012. Per informazioni e prenotazioni stand: www.mhdays.com • info@mhdays.com Tel. 02 97382817 e 335 484263

Info: www.mhdays.com info@mhdays.com Powered by: ®

In collaborazione con | In collaborations with:

Provincia di Como


013


Murcia a Bergamo La

In tavola con Bemur Delicatessen

di Greta Nicoletti - photo Matteo Mottari

S

iamo a Villa di Serio, da Sara Barcella, bergamasca di 26 anni, e Manuel Flores, murciano di 35 anni. Una bimba di un anno e mezzo e un sogno nel

cassetto che diventa realtà. La passione per la ristorazione, (cuoca lei e cameriere lui) per i prodotti di qualità e per la gente genuina, ma soprattutto un amore incondizionato per la terra murciana. Da qui, la voglia di trasmettere e trasportare i profumi e i sapori della tavola murciana a Bergamo, luogo dove (per ora) hanno deciso di far crescere la loro famiglia. Si sono conosciuti qualche anno fa proprio a Murcia, quella piccola città della Spagna, che si trova a 70 km a sud di Alicante e a 30 km dal mare. Una terra che porta con sé l’ardore spagnolo e una varietà di prodotti enogastronomici davvero particolari e intriganti. Al ritorno a Bergamo la voglia di portarsi dietro quei sapori e di condividere quelle gioie del palato con appassionati e attenti gourmand. Il resto è venuto da sé: grazie alle competenze nel settore di entrambi hanno unito le menti e avviato, un

014

paio di mesi fa, la loro impresa a conduzione familiare.


I prodotti a disposizione sono tutti di mezza gamma, pro-

può vivere senza gli insaccati… così cavalcano

dotti che tutti possono permettersi. Poi ci sono i top, acces-

l’onda di questa qualità davvero eccelsa. Il

sibili sono a pochi palati fortunati.

costo di questi prodotti non è proibitivo, il

Ce n’è per tutti i gusti, tutti espressamente di Chato Murciano (un tipo di suino piccolo a pelo nero, attualmente catalogato come specie protetta, che regala prodotti autoctoni di rara qualità). Dal Prosciutto de Recebo stagionato 36 mesi a quello de Bellota 100% stagionato 42 mesi; dal Prosciutto de Chato Murciano stagionati 12 mesi al disossato sottovuoto, al salame, dalla salamella alla soppressata, alla salsiccia. Questa particolare attenzione ai salumi non è casuale: Sara e Manuel sanno, infatti, che il bergamasco doc ama e non

ricarico è veramente poco su una materia prima che necessita di un grandissimo lavoro artigianale e di manodopera. La cura del maiale è notevole e molto laboriosa, così come la stagionatura dei prosciutti e la realizzazione del prodotto finito. In più è bene sottolineare che la Bemur commercializza solo prodotti di piccole aziende locali, che si occupano di un solo prodotto e che operano in maniera tradizionale.

015

La punta di diamante sono i salumi spagnoli e murciani, che sono caratterizzati dal sapore speziato dovuto all’impiego di paprika nell’impasto.


A far da “contorno” all’offerta dei salumi ci sono prodotti di 5a gamma da leccarsi i baffi: dalle alici in aceto extra grandi alle acciughe, dalle favette sott’olio (ancora raccolte, selezionate e messe sott’olio a mano) ai peperoni Piquillo extra “cojonudos”, agli Asparagi galiziani extra “cojonudos” fino alle cozze giganti (da 4 a 25 pezzi per scatola). Prodotti davvero “cojonudos”, come recita l’etichetta sulle scatole di latta… ovvero, tradotto letteralmente dallo spagnolo, una “figata”. La filosofia aziendale è semplice: Sara e Manuel sono seri e puntigliosi, precisi e veloci con le consegne (per ricevere un prodotto che non hanno in casa servono da un minimo di 2 giorni a un massimo di 4). Vendono direttamente ai ristoranti e ai negozi. In più, Manuel si offre anche come “cortaor” per il ristorante che lo richiede. Per tagliare il prosciutto da gustare nel modo corretto.

“Si eres el hijo de Dios, di que estas piedras se convierten en pan” y Jesus le respondio:´ esta´ escrito: no solo ´ de pan vive el hombre”. Sara e Manuel, innamorati del loro lavoro e innamorati tra di loro, hanno un sogno nel cassetto: Avviare per bene l’attività e aprire un gourmet in Città Alta. Si sa che il gemellaggio tra la Bergamo universitaria e le città spagnole è destinato a durare florido nel tempo… un posticino dove assaggiare un buon piatto di salumi murciani abbinati a un bicchiere di vino o addirittura a uno champagne non guasterebbe davvero.

Bemur Delicatessen via Aldo Moro, 2 - Villa di Serio (Bg)

016

tel. 035.5293031 - cell. 349.0501235


017


Per i lettori di presentando questo Tagliando potrai usufruire dello sconto del 20% su tutti i trattamenti estetici

ULTIMA NOVITÀ

MYA

"

Lettino Spray abbronzante Abbronzatura intensa, Uniforme, Antietà, Naturale al 100%, Senza Raggi UV, Immediata

018

L'UNICO SISTEMA PER TOCCARE CON MANO I RISULTATI È PROVARLO!

Lunedì 13.30 – 20.00 da Martedì a Sabato 9.30 – 20.00 Bergamo - Via Toti, 8 malibu.solariumestetica@gmail.com Tel. 035 401315


Casting Sarà il tuo sedere a far girare la testa degli Italiani? di Maryline JM-W hi non ricorda i manifesti dei fondoschiena più famosi del mondo della corsetteria? Nati con le forme di Rosa Fumetto, la capo soubrette del Crazy Horse, furono questi spot pubblicitari degli anni novanta a dare notorietà al marchio di biancheria intima “Roberta” e a portare fortuna a Michelle Hunziker, che ha cominciato proprio da qui!

C

La Vip International, già a suo tempo agenzia d’appoggio della griffe - che ha portato famose fotomodelle (quali Rosangela Bessi - miss Italia 1990) a rappresentare il mondo della lingerie Bergamasca - sta selezionando i più bei sederi del Bel Paese per un nuovo spot pubblicitario.

Tra i fondoschiena che hanno colpito la Vip International, si segnala quello di Jenny Tonetti, modella per un giorno di BergamoUp di luglio-agosto scorso. Insomma, sedere da seguire... presto su queste pagine!

019

Per fissare un appuntamento, chiamate la nostra redazione allo 035 236661.


www.slsl.it Una bussola per orientarsi nella cultura e nel tempo libero della nostra città di Maryline JM-W

340

O N

O O

100

S

12

E

S

0

1 60

260 280 3 00

80

E S

180 200

0 24

60

N E

22 0 020

40

N

i

20

0 14

0 32

0

ncontriamo l’autore (individuabile con le iniziali SL) del sito Orientamenti & Segnalazioni che si occupa della gestione di informazioni riguardanti arte, cultura, spettacolo e tempo libero nella città di Bergamo e nella sua provincia. Come nasce l’iniziativa? Da molto lontano: da un iniziale interesse per le attività culturali e ricreative in genere, dalla successiva raccolta di esperimenti artistici personali (costituente la parte originaria del sito intitolato “Parole & Immagini”) e, infine, a seguito della partecipazione a numerose attività locali, dalla recente organizzazione delle relative informazioni

nella nuova parte del sito, di cui ora parliamo. Che finalità si propone? La promozione delle più interessanti attività culturali e ricreative locali e l’agevolazione della scelta tra le numerosissime iniziative: il tutto tramite la raccolta e la trasmissione via mail di estratti o locandine riguardanti presentazioni, inaugurazioni, eventi, programmi, manifestazioni e attività. Una volta selezionata una proposta, si potrà poi approfondirla sul sito attinente avvalendosi anche dell’elenco fornito. Esiste già qualcosa di simile? Vi sono già alcuni elenchi, siti, riviste e newsletter che si


LEX

Città Alta Musei

musei

Valle Brembana

Valle Seriana

occupano dell’attività in questione, ma essi si concentrano sulle iniziative più importanti o relative a settori specifici: qui invece si tenta di segnalare tutte le proposte di qualità, dalle più rilevanti a quelle meno conosciute. Dal nome del sito parrebbe trattarsi di due attività … In effetti è diviso in due parti, pur se complementari: “Orientamenti” è costituito da un elenco di una quarantina di categorie (indicativamente: mass media e biblioteche / musei e gallerie d’arte / letteratura, religione, scienza / architettura e design / escursioni e sport / enogastronomia e benessere / foto, cinema, moda / musica, danza, teatro) contenenti nominativi (con links ai relativi siti) di socie-

tà, istituzioni, associazioni e persone attive nei settori in questione; l’altra parte, “Segnalazioni”, è costituita da un archivio esemplificativo dei relativi eventi giornalieri e programmi mensili. Per essere aggiornati in merito e ricevere l’omonima newsletter settimanale (sopra accennata) è possibile iscriversi nella relativa mailing list. L’iscrizione è gratuita e aperta a tutti? L’iniziativa non ha scopo di lucro ed è gradita la partecipazione. Si richiede tuttavia un minimo di collaborazione, ossia l’invio di segnalazioni o suggerimenti per migliorare la newsletter. Un’applicazione gestisce il feedback, nel senso che più e meglio riscontri, più ricevi comunicazioni.

021

Lago d’Iseo


I 150 anni dell’Unità d’Italia. Immagini di una città in festa

Un anno di celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia ha portato Bergamo Città dei Mille a tanti diversi momenti, esperienze, emozioni, collegate al Risorgimento e alle sue vicende nate sul territorio bergamasco. Momenti istituzionali, come la visita del Presidente della Repubblica o la Notte Tricolore del 16 marzo; momenti di allegria e condivisione come la Minitappa Tricolore in bicicletta; e momenti in cui la musica, il cinema, la letteratura hanno raccontato, commosso, fatto riflettere. Tanti artisti, uomini di cultura e gente comune si sono raccolti nei luoghi della città che raccontano il nostro Risorgimento, dalla casa di Francesco Nullo alla Rotonda dei Mille a tanti altri siti. E poi tante mostre, convegni incontri, testimonianze. Dall’album di momenti e immagini che quest’anno ci ha già regalato, abbiamo voluto raccogliere le istantanee più interessanti e significative:

2 Febbraio 2011: Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita a Bergamo durante il suo discorso a Palazzo Frizzoni

2 Settembre 2011: Inaugurazione della mostra Gioventù ribelle promossa dal Ministero della Gioventù

16 Marzo 2011 “Notte Tricolore”: fuochi d’artificio da porta S. Giacomo durante la serata di festeggiamenti per il compleanno della Nazione

26 maggio 2011: partenza da Palazzo Frizzoni della tappa ciclistica amatoriale Bergamo - S.Pellegrino in occasione del passaggio del Giro d’Italia dedicato ai 150 anni

20 Settembre 2011: incontro con il regista Davide Ferrario che anticipa la proiezione in anteprima a Bergamo del suo film “Piazza Garibaldi”

19 giugno 2011: Inaugurazione della mostra “Le carte dell’identità”: L’Assessore Claudia Sartirani e il dott. Massimo Basile alla mostra

2011


Quinta ed ultima tappa

dell’Italian golf Tour2011: Golf Club Varese

Gran Successo per questa 8° edizione dell’Italian Golf tour 2011 Photo Carlo Giraldi Golf / Fotoberg

S

i è svolta domenica 23 ottobre, la 5° ed ultima tappa dell’Italian Golf Tour 2011. Ad ospitare quest’ul-

timo appuntamento, è stato il Golf Club Varese ai piedi del Sacro Monte di Varese e dell’incantevole omonimo lago. Il Golf Club Varese nasce nel 1897 e vanta così una tradizione di lunga data in terra varesina. Fu ideato con un percorso di 9 buche nel parco di Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese, ai tempi il Grand Hotel Excelsior. Il prestigioso Golf Club Varese ha quindi oggi la propria sede presso un antico Monastero Benedettino in cui lo sport, la natura e l’arte si incontrano in un’incantevole armonia. L’attuale percorso, ampliato a 18 buche, è molto ondulato ed ogni buca, immersa tra il verde di piante secolari, offre scorci di incomparabile bellezza panoramica, che raggiungono la Catena del Monte Rosa, i Laghi Maggiore, di Va-

024

rese e di Monate, oltre al maestoso Sacro Monte.


Nonostante la giornata autunnale, numerosi golfisti si

Umberto con 41 punti, il secondo classificato di questa ca-

sono sfidati su questo meraviglioso campo, cimentandosi

tegoria è Montuori Vincenzo con 38 punti mentre la terza

nelle 18 buche del percorso.

classificata è Caravati Annamaria con 36 punti. Prima classificata per la terza categoria è Bulgheroni Anna-

I vincitori della giornata sono:

maria con 40 punti, a pari punteggio ma secondo classificato Falcone Gianfranco mentre il terzo posto è assegnato

Colla Aldo sul podio più alto con 39 punti, vincitore as-

a Longari Ruggero con 37 punti..

soluto del primo netto; secondo classificato, nella prima

Il premio del primo lordo è stato assegnato a Mora Michele

categoria, Bozzi Enrico con 37 punti e il terzo posto viene

che ha totalizzato 31 punti, a pari punteggio con Perugini

assegnato a Clerici Sandrine per un totale di 35 punti.

Maurizio e Longari Giovanni.

025

Il primo premio per la seconda categoria è andato a Broggi


Questa ottava edizione dell’Italian Golf Tour 2011, con-

suggestivi dove il paesaggio naturale, le montagne, il verde

clusasi con successo, ha visto partecipare numerosi golfisti

e il lago sono stati protagonisti indiscussi.

che hanno gareggiato in località rinomate favorendo l’in-

La magia dei golf club lombardi ha spinto i golfisti a dare

contro tra uomo, natura e business. Infatti le cinque tappe

il meglio di sé raggiungendo, in ogni tappa, ottimi risultati

che hanno formato questo Tour si sono svolte in luoghi

rendendo così ogni gara sempre più entusiasmante.

Fervono già i preparativi per la nona edizione che vedrà come protagonisti del Tour, suddiviso in sette tappe, prestigiosi Club House della Lombardia. Un ringraziamento speciale a Opel, main sponsor del circuito ed a tutti i partner della manifestazione.

Associazione Golden Golf Time

026

Via Zelasco, 1 - 24122 Bergamo - tel. 035.237323 - Fax 035.224686 www.teamitalia.com - teamitalia@teamitalia.com


027


028


speciale Mondo incognita Un fumetto fatto con personaggi che vivono in un guscio al di fuori del nostro mondo e che lo vedono guardandolo attraverso un buco.

di Rach. Finazzi

Donne & ClichĂŠ

029

Rach. finazzi finazzidea@gmail.com


RA ACCADEMIA CARRA

speciale

GAMEC

Sesso, suora e

Vaticano Se lo dice Suor Marie-Paul Ross...

di Maryline JM-W

ANDVRIETAO O MASTR

BRE

NOVEM

E - 13 PO SAN LU ORIO DI EX ORAT

BR 7 OTTO

REGGI MUSEO BERNA

S

tanche di vivere di rinunce con 500 euro al mese guadagnati facendo vari lavoretti -, giovani studentesse universitarie optano per una vita più agiata (circa 2000 euro/mese) entrando nella spirale della prostituzione. La notizia viene d’oltralpe (France2 - TG delle 13 del 19 ottobre scorso). Le studentesse francesi non sono certo pioniere in materia, ma la notizia ci porta, credo, ad interrogarci sulla nostra sessualità. E perché no, a guardarla da un’altra prospettiva:

O MUSEO STORIC

Culture and Tourism a SPECIAL WELCOME 10 Musei della città gratuiti_City museums with free admission 8 Musei della provincia gratuiti_Provincial museums with free admission 7 Musei della provincia a ingresso ridotto_Provincial museums with reduced price admission 15 Linee bus gratis_Free bus routes 1 Linea tramviaria gratis_Free tram line 2 Funicolari gratis_Free funicular railways_Sconti in hotel, ristoranti e negozi_Discounts in hotels, restaurants and shops

1 Sola card_Only one card

$]LHQGD7UDVSRUWL%HUJDPR

030

Museo Bernareggi

“La commercializzazione della sessualità aumenta le devianze sessuali.” Ad affermarlo è Marie-Paul Ross, una suora iconoclasta che parla di desiderio con la stessa disinvoltura con cui prega. Laureata in sessuologia clinica all’Università Laval, è l’autrice di un libro che vuol facilitare l’appagamento sessuale delle coppie, militando per un ritorno all’erotismo, e che non teme di entrare in conflitto con la Chiesa denunciandone l’eccessiva severità nei confronti dei laici che mal si sposa con il suo lassismo per gli abusi sessuali commessi dagli ecclesiastici.

Maryline JM-W, giurista di formazione, giornalista per passione. Perito per il tribunale, traduce e insegna francese per mestiere. Scrive e dipinge come e quando può.


Su 147 femminicidi commessi nel 2008, quasi il 71% è stato compiuto in famiglia. Fonte EURES 2008

Cacciata dalla sua diocesi per aver insegnato sessualità ai giovani in una missione in Perù e denunciata da due Vescovi in Vaticano (era accusata d’insegnare giochi sessuali ai missionari) si difese precisando: “Sono infermiera, è mio compito occuparmi della salute della gente”. Era il 1994 e Papa Giovanni Paolo II la incoraggiò a continuare, anticipandole che il suo percorso contro le sofferenze sessuali nell’ambito religioso non sarebbe stato privo di ostacoli.

Lo chiamo “genitalizzazione” del disagio affettivo. È molto più frequente di quanto sembra.” Gli scandali sessuali che colpiscono le comunità religiose e il clero sarebbero quindi legate a una cattiva educazione sessuale. E, secondo la sua esperienza, non consociamo che il 10% degli scandali. Ecco perché il suo desiderio profondo è di aiutare le autorità ecclesiastiche a capire questi meccanismi e a capire, come, grazie, all’ascolto degli altri, si possono trovare gli strumenti per affrontare questi problemi.

Tutto iniziò in Perù, dove rimase colpita dalle violenze sessuali che uomini maggiorenni infliggevano a ragazzine di 12-13 anni. Così, organizzò dei corsi di educazione sessuale, che ebbero un grande seguito. Tornata a Québec, riscontrò negli ecclesiastici gli stessi problemi sessuali vissuti dai giovani. Così si dedicò all’elaborazione di programmi di formazione destinati ai religiosi, e fu presto chiamata ad occuparsi della formazione dei seminaristi e dei futuri religiosi. Nel 2003, fondò l’Istituto Internazionale dello Sviluppo Integrale.

“Ho capito che la vita affettiva è al centro della vita umana. Un essere umano alle prese con sofferenze affettive è capace di tutto, anche di devianze sessuali.”

“Quest’adeguata educazione sessuale passa attraverso la comprensione dei meccanismi del nostro cervello. Bisogna ricordarsi che il cervello è il principale organo sessuale dell’essere umano. Ed è attraverso l’encefalo che proviamo benessere e sofferenza.” I problemi irrisolti, quali lutto o infanzia difficile, ci spingono, secondo MP Ross, verso meccanismi autodistruttivi, che siano l’alcool, la droga o ancora una devianza sessuale.

“Vorrei parlarvi d’amore... e di sesso” è un libro che stupisce. Dopo una nota biografica, si affrontano temi che ci riguardano tutti, quali la sessualità troppo precoce dei giovani, quella delle coppie sempre più priva di erotismo (parla anche di settimo cielo), o ancora i pro e contro della masturbazione, e l’incongruenza della chiesa di fronte al sesso. Non manca neanche un tentativo di spiegazione di quello che l’autrice chiama “la sconfitta della nostra educazione sessuale”.

031

Attraverso le numerosissime confidenze ricevute si è accorta che i problemi sessuali sono simili ovunque nel mondo perché non c’è un’educazione sessuale adeguata.


speciale

Secondo lei, infatti, la nostra società - promuovendo una sessualità commerciale, slegata dall’amore e dai valori ad esso collegato (quali il rispetto della persona e la sincerità) - toglie al sesso la sua dimensione umana.

Trasformando il corpo dell’altro in oggetto di consumo per raggiungere emozioni che devono essere sempre più forti, sempre diverse, si arriva alle devianze. Inoltre, la rivoluzione femminista ha spinto la donna a voler assomigliare all’uomo, anche se questo vuol dire rinunciare alla propria femminilità; grossa perdita per la sessualità, visto che la donna custodisce in sé il desiderio di una sessualità a nome dell’amore. E l’uomo ha bisogno della donna per meglio integrare l’amore nella sua vita sessuale. Soluzioni? Sì, educare i giovani fin dall’infanzia.

“Dopo i 13 – 14 anni è troppo tardi. Sono già influenzati da quello che li circonda. Bisogna parlare loro del funzionamento del cervello e portargli verso una maturità affettiva, unica capace di procurare un certo equilibrio sessuale”. Queste riflessioni ci portano verso una data importante: il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

032

Così sono tornata dall’associazione “Aiuto donna” di Bergamo (Via Lazzaro, 3 – Tel. 035 212933 - www.aiutodonna.it) per sapere quali fossero le loro iniziative:

21 novembre - ore 17 a Dalmine Convegno sullo stalking organizzato dall’Associazione Italiana Poliziotti 23 novembre - 17:30 su Bergamo TV Intervento di “Aiuto donna” nella trasmissione “incontri” di Max Pavan 24 novembre - Dalle 17 alle 19 c/o la sala Conferenze Tremaglia Tavola rotonda “Dalla violenza sulle donne al riscatto di una nuova vita - possibili strategie di accompagnamento all’autonomia”.  Moderatrice: la giornalista Susanna Pesenti. 25 novembre - 17: 30 a Bergamo (Sala Consiliare di Palazzo Frizzoni) Dibattito “VIOLENZA SULLE DONNE - Quali interventi di prevenzione, soccorso, contrasto a Bergamo” con rappresentanti dell’Ospedale Maggiore, della Questura, dell’Asl, del Centro Antiviolenza “Aiuto Donna” e delle Associazioni del territorio. 25 novembre - ore 21 al cinema Conca Verde Proiezione della pellicola OFFSIDE  Oltre a questi importanti appuntamenti, vi ricordo che dal 22 ottobre, ogni sabato, in seconda serata (alle 23:45) va in onda su Rai3 “Amore criminale”. Una trasmissione che merita, credo; non tanto per assuefarci anche di quel tipo di violenza, bensì per sensibilizzare e aiutare le donne a uscire dal silenzio.

Era il 17 dicembre 1999, quando l’Assemblea Generale dell’ONU designò il 25 novembre come la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ufficializzando una data scelta da un gruppo di donne attiviste - riunitesi nell’Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà (Colombia) nel 1981 - in ricordo del brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal (1960), considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.


033


034


speciale

Ilrosa alle

dona

donne?

La questione delle “quote” tiene banco in Europa

50%

di Guido Bosticco

Si chiama “doppia preferenza di genere”, l’ultima genialata italiana. Ma il progetto “quote rosa” non finisce qui, perché il problema esiste: in Italia, per stare alle giunte comunali, nel 32% dei casi gli assessori sono esclusivamente maschi. Poi ci sono le aziende, pubbliche o private. Lì i numeri sono ancora peggiori, ma non solo da noi. Infatti, lo scorso marzo il Parlamento europeo ha introdotto le quote rosa nei consigli di amministrazione delle imprese, almeno quelle molto grandi e quelle quotate in borsa (o quotate in rosa?).

Guido Bosticco, filosofo di formazione, giornalista per necessità. Insegna scrittura all’università di Pavia e alla Scuola del Viaggio e si occupa di comunicazione per mestiere. Scrive e suona come e quando può.

L’esempio viene dai paesi nordici, come spesso in fatto di diritti civili. La Norvegia, con una legge così, approvata nel 2003, si ritrova oggi con il 40% di donne ai vertici delle aziende. In Svezia e Finlandia siamo al 25%. La media europea è del 12%, negli Stati Uniti del 15%. Dalle nostre parti, invece, siamo al 5%. Allora ecco il rimedio: a marzo è stata votata in Senato una legge per cui entro il 2015 le aziende quotate in borsa devono aumentare di un quinto la presenza femminile nei Cda ed entro il 2018 quella presenza deve arrivare al 30% del board. Bene.

Intanto in Svezia le donne (associazioni di rappresentanza più disparate) dicono di no alle quote rosa. Motivo? Il 50% è troppo poco, noi donne migliori degli uomini siamo assai di più, allora leviamole e vedrete che vi spazzeremo via dai posti di potere.

La morale è: le quote rosa, dove non ci sono, vanno messe e, una volta che ci sono, vanno tolte.

035

P

arliamo di riserve indiane, perdon, di quote rosa. La scorsa primavera il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera ad un disegno di legge intitolato: “Disposizioni in materia di pari opportunità nell’accesso agli organi elettivi degli enti locali”. In sostanza, alle prossime elezioni Comunali potremo esprimere due preferenze sulla scheda anziché una. Però una dovrà essere per forza donna.


speciale

Quando

angherie e soprusi sono “cultura”

La Deputata Souad Sbai denuncia

“un silenzio complice pur di non apparire razzisti”

di Maryline JM -W Disegno Gabriele Gambarini On. Souad Sbai Nata a Stettat (Marocco) è cittadina italiana dal 1981. Dopo una laurea in Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma (tesi sul diritto islamico), opta per un dottorato di Ricerca in Diritto Comparato presso la Seconda Università di Napoli, Facoltà degli Studi Politici e per l’Alta formazione Europea e Mediterranea, “Jean Monnet”. Tesi: “Diritti delle donne e associazionismo femminile nei Paesi del Maghreb”. Quindi diventa docente, giornalista, opinionista e Deputata del Parlamento Italiano (PDL) per questa nostra XVI Legislatura.

036

Inoltre è Presidente dell’Associazione Acmid-Donna Onlus (Associazione delle Donne Marocchine in Italia) dal 1997 e membro dal 2005 della Federazione per l’Islam Moderato e Pluralista istituita presso il Ministero dell’Interno.


“Il rispetto della diversità culturale, quando viene utilizzato come alibi ideologico per garantire la protezione assoluta e acritica delle culture e delle comunità, corre il rischio di prescindere dal valore Souad Sbai della persona nella sua individualità.”

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.” Ma se in teoria il principio dell’uguaglianza è un caposaldo che nessuno si sente di confutare, nella pratica, da anni, evitiamo di rispondere a una domanda fondamentale:

Cosa succede, se una delle culture “impiantata” in Italia entra in conflitto con la pari dignità conferita agli esseri umani? Lo avrete capito tutti, mi riferisco a comportamenti non rispettosi della donna, quali escissione, infibulazione, poligamia, obbligo del velo, percosse o ancora reclusione in casa. Per rispondere a questa domanda mi sono rivolta all’On. Souad Sbai; donna islamica che per anni ha combattuto in favore dell’emancipazione e dei diritti delle donne islamiche, e che, con il suo ultimo libro (quadrato che rimanda al libro), tra le altre cose, denuncia le conseguenze del nostro silenzio complice nelle storie delle “vittime del multiculturalismo”. Onorevole, Lei accusa l’Occidente di complicità nelle violenze inflitte alle donne musulmane, sul nostro territorio; ci può spiegare il perché? “Quando un giudice parla di attenuanti culturali per un delitto atroce compiuto nei confronti di una figlia, oppure quando dinnanzi alla richiesta di vivere all’occidentale le

frustate si definiscono “legate al mondo da cui si proviene”, come lo chiama lei? Se questo non è essere complici di una violenza, cos’altro potrebbe essere? È un effetto lampante e devastante del falso multiculturalismo che domina non solo l’Italia ma anche l’Europa. Pensare e divulgare l’idea che si possa sgozzare una ragazzina solo perché integrata; lapidare una donna nel giardino di casa perché si oppone al massacro della figlia; oppure obbligare una donna a indossare un niqab perché effetto di un retaggio culturale e religioso; non è solo sbagliato, ma è letteralmente criminale.

Vuol dire alimentare l’integralismo e l’estremismo in Occidente, dando spazio e libertà d’azione a coloro che pian piano stanno sabotando la nostra società e le sue libertà, come un aereo in volo che presto, se non cambia rotta, andrà ad inabissarsi. È impensabile, per esempio, che ancora non esista un provvedimento di legge sulla concessione della cittadinanza ai ragazzi della seconda generazione, per metterli al riparo da questa violenza inaudita. Io l’ho presentato ed è regolarmente depositato in Commissione Affari Costituzionali. È importante per tutti dar loro una reale possibilità di sfuggire a queste violenze, altrimenti il rischio è che il loro disagio li porti a loro volta verso l’integralismo.” Quando la legge delle quote rosa è passata in Parlamento, Lei si è astenuta, ci può spiegare il perché? “Premesso che, senza ombra di dubbio, una legge in materia era necessaria e che il Ministro Carfagna ne ha colto l’esigenza appieno. Ho ritenuto giusto, in coscienza, di astenermi perché credo che alle donne non possa essere riservato solo uno spazio esiguo; sui diritti non si scende a patti e non ci si accontenta mai. Acculturiamo piuttosto i nostri uomini, i nostri figli. Io spero nell’introduzione di un sistema meritocratico, perché le donne sanno e possono fare tanto e quanto gli uomini in tutti i campi della vita e del lavoro. Non siamo un panda da salvare, siamo un mondo enorme e straordinariamente preparato che vuole il suo spazio e le sue prerogative.”

037

D

opo essere stata terra di emigranti, da decenni l’Italia è diventata meta per popoli in cerca di un destino migliore. Da allora, stiamo cercando di creare una società multiculturale, attraverso una convivenza civile basata sull’uguaglianza degli esseri umani, enunciata nell’articolo 3 della nostra Costituzione:


speciale Prima di lasciarci, potrebbe dirci cosa pensa di questa primavera araba e dell’esito delle urne in Tunisia? “Ma quale primavera, è un inverno buio. La Tunisia è un cruccio pesantissimo. Anzi, le dirò di più: è una delusione che sfocia in indignazione per come la comunità internazionale ha abbandonato i moderati e i laici tunisini nelle mani di un partito estremista e oscurantista che li condannerà inesorabilmente a tornare indietro nel tempo. L’Iran c’insegna come si vive con gli integralisti. Le urne hanno dato l’esito che tutti ci attendevamo, dopo le minacce e le promesse di ritorsioni insurrezionali che i leader di An Nahda avevano rivolto alla popolazione se avessero trionfato i moderati. Cosa che puntualmente non è successa grazie ai brogli e alla compravendita di voti che a Tunisi è andata in scena senza che nessuno potesse farci nulla. Non lo dico io, ma le migliaia di moderati che sono scesi in piazza a denunciare questi brogli e l’ascesa del salafismo, che spazzerà via ogni libertà. Da qui a parlare della primavera araba e del lungo inverno oscurantista che ne seguirà è semplice, sebbene doloroso. In Libia, Egitto, Tunisia, Yemen e Siria l’estremismo si è travestito da rivoluzione, lasciando fare alle masse per poi prendere la scena in tutto e per tutto, escludendo e ostracizzando la base viva e fertile della rivoluzione: i giovani di Tunisi o di Piazza Tahrir, che oggi sono relegati a mere pedine sullo scacchiere nazionale, una forza da imbrigliare senza che possa mai più riemergere. È una volontà di predominio estremista quella che ha animato queste rivoluzioni e l’esecuzione ormai accertata di Gheddafi, che meritava ben altro destino di processi e di detenzione, ne è fedele testimone. Basta ascoltare le voci e le urla che risuonano in quel video, per capire a cosa, non solo il mondo arabo, ma anche e soprattutto un’Europa molle, sta pericolosamente ma lentamente andando incontro.

038

È pessimista, quindi? Realista. L’unica speranza che vedo è, paradossalmente, la crisi economica; gli estremisti oggi al potere non sono in grado, al momento, di gestire la crisi e questo potrebbe essere la salvezza di questi paesi. Ovvio che il capitolo donne è a parte. In tutto il fronte scosso dalle rivoluzioni, a breve, assisteranno alla progressiva e inesorabile chiusura del loro spazio vitale. La sottomissione dominerà la loro esistenza, spogliandole del tutto di qualsiasi capacità di azione e movimento, ma anche e soprattutto di pensiero, cosa che anche nei periodi più bui le ha tenute a galla dalle onde dell’estremismo.

A qualcuno queste affermazioni dell’on. Souad potranno sembrare esagerate, ma chi vi scrive, invece, in esse rivede la sua infanzia nella periferia di Parigi e la sua esperienza in quanto educatrice in Senegal.

Nella prefazione, il Senatore Gaetano Quagliariello ci spiega che “Souad Sbai scrive da una prospettiva illuminista. Si batte “per una politica dei lumi” e, contro l’oscurantismo dell’islam più estremista, si appella alla ragione. Individua nella libertà dell’uomo – e nel caso in specie ancor di più della donna – la bussola che deve guidare l’azione di chi s’impegna in politica. Concepisce lo spazio pubblico come un ambito nel quale le sfere di autonomia delle persone siano costantemente destinate ad ampliarsi. E con questa dinamica di fondo, identifica il progresso”.


039


speciale

Donne in palcoscenicoal

Teatro Donizetti &Teatro Sociale Stagione di Prosa e altri percorsi

di Maryline JM -W

I

n questo Speciale dedicato alle donne, non poteva mancare l’annuncio della prossima stagione dei due palcoscenici storici della città, che danno, anche

quest’anno, ampio spazio al gentil sesso, sia in quanto attrici (una tra tante, Mariangela Melato che, in Nora alla prova da “casa di bambola”, interpreterà la donna in tutte la sua complessità), che in quanto protagoniste della nostra Storia ( “La belle Joyeuse” cercherà infatti di dare un profilo, vivo e reale, alla donna che Balzac definì “più impenetrabile della Gioconda”: Cristina di Belgioioso) o ancora in qualità di autrici quale Yasmina Reza che smonterà la tradizionale visione goliardica dell’amicizia fra uomo con “Art”... tanto per ricordarci di uscire dagli

040

stereotipi, qualunque essi siano!

Informazioni Tel. 035 4160 678 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 www.teatrodonizetti.it Biglietteria: Presso TEATRO DONIZETTI Bergamo - P.za Cavour, 15 - Tel. 035 4160 601/602/603 Apertura al pubblico: Da lunedì a sabato - dalle 13 alle 20 Nei giorni di spettacolo serale dalle 13 alle 20:30 Nei giorni di spettacolo pomeridiano dalle 14.00 alle 15.30 Presso TEATRO SOCIALE Bergamo Alta - Via Colleoni, 4 Apertura al pubblico: Solo nei giorni di spettacolo dalle 19 alle 21 Per gli spettacoli della Rassegna ALTRI PERCORSI, l’ATB, in collaborazione con il Teatro Donizetti, offre all’utenza un servizio di trasporto navetta gratuito, in partenza dal Teatro Donizetti con destinazione Città Alta (località Colle Aperto) e ritorno. Andata: partenza navette dal Teatro Donizetti ore 20:30 Ritorno: partenza navette da Colle Aperto 30 minuti dopo la fine dello spettacolo

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

TD A


42x45 interno.ai 1 25/10/2011 12:18:10

Prosa TDEATRO ONIZETTI

13-18 dicembre 2011

LE BUGIE CON LE GAMBE LUNGHE di Eduardo De Filippo regia Luca De Filippo

17-22 gennaio 2012

NORA ALLA PROVA DA “CASA DI BAMBOLA”

21-26 febbraio 2012

di Henrik Ibsen adattamento e regia Luca Ronconi con Mariangela Melato

CERCANDO PICASSO

regia Antonio Calenda con Giorgio Albertazzi e con Martha Graham Dance Company

31 gennaio-5 febbraio 2012

ART

di Yasmina Reza con Gigio Alberti, Alessio Boni e Alessandro Haber 6-11 marzo 2012

7-12 febbraio 2012

IL MALATO IMMAGINARIO di Molière regia Marco Bernardi con Paolo Bonacelli, Patrizia Milani e Carlo Simoni

IL CATALOGO

di Jean Claude Carrière traduzione e regia Valerio Binasco con Ennio Fantastichini e Isabella Ferrari 27 marzo-1 aprile 2012

SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE di Luigi Pirandello regia Giulio Bosetti

10-15 aprile 2012

LA COMMEDIA DI ORLANDO

liberamente tratto da Orlando di Virginia Woolf regia Emanuela Giordano con Isabella Ragonese

8-13 maggio 2012

DONKA. Una lettera a Cechov

scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca

C

M

TDEATRO EATRO ONIZETTI E T S OCIALE Altri percorsi

Y

2 dicembre 2011 - Teatro Donizetti

CM

LA MANDRAGOLA

MY

di Niccolò Machiavelli ideazione dello spazio, adattamento e regia Ugo Chiti

CY

CMY

26 gennaio 2012 - Teatro Sociale

LA BELLE JOYEUSE

14 febbraio 2012 - Teatro Sociale

di Gianfranco Fiore regia Gianfranco Fiore con Anna Bonaiuto

K

456

di Mattia Torre regia Mattia Torre

23 aprile 2012 - Teatro Sociale

LA CASA DI NINETTA

2 aprile 2012 - Teatro Donizetti

di Lina Sastri regia Emanuela Giordano con Lina Sastri

THE HISTORY BOYS 12 marzo 2012 - Teatro Donizetti

È STATO COSÌ

di Alan Bennett regia Ferdinando Bruni e Elio De Capitani

di Natalia Ginzburg regia Valerio Binasco con Alba Rohrwacher

Operetta TDEATRO ONIZETTI 4 marzo 2012

1 gennaio 2012

31 dicembre 2011

L’ACQUA CHETA

CAN CAN

di Cole Porter con la Compagnia Corrado Abbati

operetta in due atti di Giuseppe Pietri regia Silvia Felisetti operetta in due atti di Carlo Lombardo con la Compagnia Teatro Musica Novecento e Virgilio Ranzato regia Silvia Felisetti con la Compagnia Teatro Musica Novecento

CIN CI LÀ

IL PAESE DEI CAMPANELLI di Carlo Lombardo e Virgilio Ranzato con la Compagnia Corrado Abbati

041

19 febbraio 2012


i s R t o & ' r e a f f nte a C a Funicol l a l re e d All’interno della stazione della Funicolare

042

Terrazza bellavista

prenotazioni: tel. 035/210091 grafica: francescochiaro.blogspot.com


si Salvi chi può di Stefano Salvi

Italia, contro-Stato mafioso

Il fatturato delle mafie ogni anno ammonta a 150 miliardi di euro, il 10% del Pil.

I

l fatturato della mafia in Italia è di 150 miliardi di euro l’anno, cioè più del 10% del nostro Pil, quindi più del 10% del guadagno del nostro Stato proviene da attività criminose illegali e delinquenziali. Se pensate che le riserve auree della Banca d’Italia da un calcolo approssimativo ma molto vicino alla realtà non superano i 70/80 miliardi di euro, balza immediatamente all’occhio il fatto che in Italia ci siano due stati: uno formale, legale e funzionale, che ha riserve per la metà esatta dell’altro, il contro-Stato mafioso. La differenza tra i due sta nel fatto che il secondo “fattura”, si fa per dire, 150 miliardi di euro tutti gli anni. Mentre il patrimonio dello Stato italiano non solo non cresce, ma è destinato lentamente ad assottigliarsi. Questa fotografia è fondamentale per meglio capire quello che è il peso devastante delle mafie: con queste cifre, capite bene, come ci si possa comprare tutto e tutti. Ogni anno, la mafia deve risolvere una questione: come meglio riciclare 150 miliardi di euro. Non sarebbe un problema da poco, se avessimo uno Stato che funziona: sarebbe un immenso problema tentare di immettere sul mercato regolare un’enorme quantità di denaro come questa. Evidentemente, invece, se le mafie proliferano da più di duecento anni in Italia - e con questi risultati - vuol dire inconfu-

tabilmente che Consigli comunali, Consigli provinciali, Consigli regionali e Parlamento non solo sono al corrente di questo fiume di soldi sporchi, che inquina tutte le attività produttive commerciali del Paese, ma sono rei e collusi con questa cancrena, di cui evidentemente loro stessi sono in parte beneficiari. Infatti, se così non fosse la guerra alla mafia in modo serio non si sarebbe aperta solo con l’avvento di Maroni, come Ministro dell’Interno, ma sarebbe partita dieci, quindici, venti, trent’anni fa. Maroni sta svolgendo un ottimo repulisti a livello di arresti, ma il fatturato continua inesorabilmente a salire. A fronte di tutto ciò, balza agli occhi una cosa: le Mafie oggi non sono assolutamente più radicate nelle solite Calabria, Campania, Sicilia, Puglia, dove permane la manovalanza, ma risiedono con i loro rappresentanti plurilaureati ai tavoli delle più importanti società finanziarie italiane: per poter riciclare 150 miliardi di euro l’anno non ci si può rivolgere ai mercati di Enna, Caltanisetta, Catanzaro, Bari o Napoli. Il riciclaggio del danaro sporco non può essere fatto che nella parte più produttiva dell’Italia, quell’area talmente ricca che da diventare la nona regione al mondo, dopo la California: il triangolo Milano-Bergamo-Brescia. E’ infatti qui che si concentrano le maggiori aziende, le maggiori società finanziarie e le maggiori banche della Penisola e, soprattutto, le maggiori possibilità produttive, ove risulta molto più semplice infiltrarsi, senza rischiare di sollevare sospetti e dubbi. Molti, infatti, sono i cantieri pubblici e privati e centinaia le altre attività commerciali e industriali che già oggi hanno la maggioranza del capitale di provenienza illecita. La priorità per questo Paese è l’ANNIENTAMENTO DELLA MAFIA, argomento di cui si parla sempre meno, forse perché con i suoi soldi sta comperando sempre più cose. E PERSONE.

043

Stefano Salvi realizza alcune tra le migliori inchieste televisive che scuotono, come non mai, il mondo politico e dell’informazione in Italia. Vincitore di numerosi premi giornalistici - tra cui il Premio Satira Politica per la Televisione - e autore, insieme ad altri inviati di guerra, del best seller L’informazione deviata, edito da Baldini e Castoldi al Premio Ilaria Alpi, nel quale racconta la sua esperienza di inviato in Iraq. Corteggiato dalla Rai in più di un’occasione, dal Dopofestival di Sanremo all’Isola deiFamosi, rinuncia, preferendo il nuovo linguaggio della Rete a quello televisivo e apre www.stefanosalvi.it, che diventa ben presto la prima webtv d’inchiesta.


es en

ta nd dir o qu itt est oa ot (va d un agli lid a p and o p izz o, er a M in q un ar ua Fa a p gh ls sh A io er eri ias so ta i s Vi nte n R na gr er Te a M gn is ) at ata a l. t is , a 03 arc te ( o P vr 63 on Bg ub et 90 i, 1 ) e 58 0 82

Pr



Cena Discoteca e Karaoke

questo e altro al Fashion di Antegnate


BergamoUp Model

046

di Matteo Mottari


Eleonora Masseretti

Matteo mottari www.matteomottari.it

047

Se anche voi siete aspiranti modelli, contattate la nostra redazione telefonicamente allo 035 4122078 o via mail: grafica@bergamoup.it.


ora

Massere tti Eleo n 048

Nome: ELEONORA Cognome:MASSERETTI Anni: 20 Professione: STUDENTESSA Hobby: Danzare Altezza: 1.73 Scarpe: 40 Taglia: 40 Segno zodiacale: Toro


049


Conti in tasca

società in perdita

di Luca Leidi Disegno Rach Finazzi

Le

I

fiscale

contribuenti in perdita fiscale sono sempre più nel mirino degli accertatori. Agli interventi già varati lo scorso anno si aggiungono quelli delle due manovre estive. Innanzitutto una precisazione: per perdita fiscale si intende un risultato finale (imponibile) negativo apportando al risultato di bilancio le variazioni in aumento o in diminuzione previste dalle norme fiscali. Le perdite sistemiche

Con il Dl 78/2010 è stato introdotto un articolo di legge che inserisce in speciali liste di controllo i contribuenti con dichiarazioni in perdita fiscale “sistemica”. La circolare 4/2011 ha interpretato la norma affermando che la perdita è considerata sistemica se si chiudono due esercizi consecutivi in perdita. Tuttavia non viene considerata rilevante ai fini dell’applicazione di tale norma la perdita che sia stata determinata da compensi erogati ad amministratori e soci oppure qualora la società abbia deliberato e interamente liberato nello stesso periodo uno o più aumenti di capitale a titolo oneroso di importo almeno pari alla perdita stessa. L’assimilazione alle società di comodo

050

Per le società (anche di persone) che chiudono tre esercizi consecutivi in perdita o nell’arco del triennio due esercizi in perdita

e il terzo in utile, ma con un reddito imponibile inferiore a un importo minimo, si applica la normativa prevista per le società di comodo. Per società di comodo il fisco intende quegli enti che possiedono dei patrimoni (beni strumentali, immobili, investimenti finanziari) e che producono dei ricavi incongruenti, inferiori a quelli calcolati in relazione a prefissate percentuali applicate al costo storico di tali beni. Il fatto che tali società producano bassi ricavi o non li producano affatto, limitandosi a gestire i propri beni, le rende, di fatto, non operative o “di comodo”. Per tali società il reddito imponibile (anche ai fini Irap) prescinde dalle risultanze contabili e viene calcolato presuntivamente. Si considerano, infatti, non operative le società per le quali i ricavi, i proventi e gli incrementi delle rima­nenze risultanti dal conto economico sono inferiori ai ricavi presunti che risultano applicando dei coefficienti ai valori delle immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie. Per tutti i valori, il confronto deve essere effettuato prendendo in considerazione la media dell’ultimo triennio. Con il Dl 138/2011 è stato previsto l’aumento dal 27,5% al 38% dell’aliquota IRES di tassazione del reddito imponibile, presuntivamente calcolato, delle società non operative. Tale regola, con le novità del Dl 138/2011, si applica anche

luca leidi Dottore commercialista e revisore legale in Bergamo. TOMASI & ASSOCIATI - Studio associato di consulenza aziendale e tributaria Bergamo - Via Foro Boario, 3 - luca.leidi@tomasiassociati.it


alle società che, subendo le difficoltà della crisi economica di questi anni, chiudono in perdita fiscale per tre periodi di imposta consecutivi ovvero per due periodi di imposta e per uno con un reddito imponibile inferiore a quello minimo, calcolato sul valore delle immobilizzazioni possedute (materiali, immateriali e finanziarie) La normativa fa salva l’inapplicabilità dell’aggravio impositivo per tutti i casi già previsti dalla disciplina delle società di comodo, tra cui i più comuni riguardano la presenza di più di 10 dipendenti oppure la sussistenza di un valore della produzione (ricavi, altri proventi e incremento di rimanenze) superiore all’attivo patrimoniale oppure ancora l’esito di congruità e coerenza derivante dall’applicazione degli studi di settore. Per chi invece non rientra in uno dei casi di esclusione previsti dalla norma, è possibile evitare la stretta solo previo accoglimento di apposita istanza di disapplicazione formulata all’Agenzia delle Entrate, il cui parere risulta vincolante. L’utilizzo delle perdite pregresse Anche sul fronte dell’utilizzo delle perdite pregresse, è stata prevista una stretta per le società di capitali. Il Dl 98/2011 ha previsto che le perdite pregresse possano essere utilizzate per compensare i redditi futuri solo limita­tamente all’80% di questi ultimi, abolendo tuttavia previsto.

051

il limite di 5 anni al riporto delle perdite, in precedenza


052


053


054


avvenimento

Voglia d’estate

alla Fiera Campionaria

L

a Sardegna Re S.r.l. di Gabriele Verga e Gigi Coppolino ha presentato alla 33esima edizione della cittadina Fiera Campionaria, nuove e innovativi soluzioni immobiliari in Sardegna. La fiera, grazie al notevole successo riscosso, ha aperto i battenti anche nel lungo ponte dal 28/10 al 1/11: occasione propizia per la Sardegna Re di presentare ai numerosi visitatori le nuove proposte in Sardegna, terra da sempre molto amata e ambita dai nostri concittadini e non solo… Castelsardo e Viddalba nella provincia di Sassari e Badesi a Olbia-Tempio sono le nuove località proposte per gli amanti del mare dell’isola e per chi cerca un luogo discreto e bellissimo lontano dal turismo di massa dove investire in un autentico paradiso. Un’idea da non sottovalutare per la seconda casa fra le diverse proposte e soluzioni immobiliari della Sardegna Re s.r.l.

055

055

di Raffaella Ravasi - Photo Niccolò Gritti


event

What else?

056

di Stefania Barcella - Photo Niccolò Gritti


4

057

novembre 2011. Una data speciale per la redazione del nostro mensile e per i nostri nuovi clienti molto importanti, senza i quali non avremmo potuto festeggiare il numero zero di MilanoUp! FM Group, The Store, Dorian, Belfiore e Old Car. Loro i primi ad aver creduto, per lo scorso numero di ottobre, alla nostra grande avventura, sulla base dei già affermati BresciaUp e BergamoUp editi dalla Pubblizeta. L’opening di presentazione della nuova testata editoriale MilanoUp si è tenuto presso lo Spazio bxh al civico 63 di via Stendhal a Milano. Aperitivo, jazz session live, Uphotocover, make-up, people & more. Grazie ai partners Gatta Winemakers, Pinzimonio Banqueting, paolovallara.com, I love ostrica e Fiori Ravasio è stato possibile realizzare una piacevolissima serata in allegria tra brindisi e foto ricordo sulla maxi-copertina di MilanoUp. Ospite d’eccezione Roberto Mercandalli, noto al grande pubblico come “Cumenda” del GF, che nel corso della serata ha ringraziato tutti i clienti per la loro preziosa collaborazione, nonché l’amico e direttore generale Michele Oggioni insieme a tutti coloro che hanno trasformato in realtà questo nuovo progetto, che ci si augura possa arrivare ai numeri delle più note testate milanesi. In tanto, ci vedrete presto su Visto, il famoso settimanale d’intrattenimento.


event

What else?

058

Photo Denise Di Costanzo


059


event

Primo Livello per un sabato sera

diverso

060

di Raffaella Ravasi - Photo Niccolò Gritti


U

061

n sabato sera diverso? Una cena con un menù curato e tipico mediterraneo, buona musica e divertimento assicurato? PRIMO LIVELLO è il locale giusto, quello che fa per voi… Sabato 10 ottobre per intrattenere ospiti e clienti del locale di Curno, si è esibito Rudy Smaila con la sua band. Rudy Smaila canta e suona in giro per l’Italia nei più importanti e famosi locali. Inizio della serata alle 20.30 con cena e musica scelta dal dj del PRIMO LIVELLO, alle 23.00 l’intrattenimento musicale dal vivo di Rudy e della sua band che ha decisamente coinvolto i clienti grazie al vasto repertorio di canzoni italiane, per poi riprendere in mano la consolle il dj e accompagnare i clienti nel fine serata. Il calendario di PRIMO LIVELLO è sempre ricco di nuove proposte e serate diverse, per tenersi aggiornati o per saperne di più… basta visitare il sito www.eralora.net o scrivere a primolivello@eralora.net


event

AMG

Tour alla Lodauto

di Orio al Serio

062

di Stefania Barcella - Photo Matteo Mottari e Arc. Mercedes


P

063

otenza e adrenalina sabato 15 ottobre alla Lodauto di Orio al Serio, concessionaria ufficiale Mercedes-Benz che ha ospitato per il terzo anno consecutivo il Performance Tour AMG. Il comfort di una Mercedes unito al sound del motore performante. Terza tappa, quella bergamasca, dopo Milano e Torino, a cui seguiranno nelle prossime settimane Firenze e Perugia per poi arrivare alla chiusura di Roma. SLS 63 AMG, C Coupé 63 AMG, CLS 63 AMG, C S.W. 63 AMG, E Berlina 63 AMG, C Berlina 63 AMG, SL 65 AMG. Più di un centinaio gli imprenditori che hanno provato il marchio AMG con motori performanti, prodotti e autografati ciascuno da un meccanico diverso. Due i Road Tour organizzati della durata di due ore e mezza: piloti AMG a capo e coda, al centro una decina di vetture guidate dai clienti. Partendo dalla sede, in direzione Villa d’Almè - San Pellegrino, una strada di tornanti per testare il motore con varie tappe per intervallarsi alla guida, fino ad arrivare alla Cantalupa da Vittorio per il pranzo. Contemporaneamente, durante tutto il giorno, Test Drive di 20 minuti in superstrada sempre accompagnati da piloti AMG.


event

Arte, musica e vino per le vie del

064

di Stefania Barcella - Photo Denise Di Costanzo

Borgo


S

065 065

uggestiva l’iniziativa immobiliare che si è tenuta il 15 ottobre a Torre De’ Roveri, nel cuore dell’antico centro storico adiacente al parco di Villa Astori (www.borgoastori.it). Nuove residenze certificate in Classe A riscaldate e raffrescate con impianto geotermico, con pannello domotico presente in ogni unità abitativa. Un connubio tra arte e modernità ha attirato numerose persone per le vie dell’incantevole borgo. Hanno contribuito a impreziosirle, per l’occasione, la pittrice Cristina Arnoldi Gherardi, l’arredatrice contemporanea Nadia Conti, lo scultore Francesco Lussana e galleristi milanesi di Artouverture. Un piacevole pomeriggio allietato anche dalla musica soft di dj Robertino.


event

Dal Toscano

la Maremma in centro città

con

PizzaTipici e prodotti

066

di Stefania Barcella Photo Matteo Mottari

“Dal Toscano” Via Broseta, 81 - Bergamo tel: 035 2652866.


M

067

oltissima gente sabato 8 ottobre al civico 81 di via Broseta, in Bergamo, per l’inaugurazione del ristorante “Dal Toscano”. Un ricco buffet dalle 18.30 alle 22, preparato grazie al prezioso aiuto di Alex Bombardieri, Ferdinando Paccani e lo staff dello 035 Caffè, che ha deliziato le bocche e soddisfatto le voglie di numerosi clienti. Gustosissima pizza, ma non solo. Il titolare Marco Sensi, di origine toscana, propone anche prodotti tipici lavorati in Maremma: soppressata, lardo di colonnata, finocchiona, salame e salsiccia di cinghiale, salame piccante, prosciutto di cinghiale e crudo, porchetta una volta alla settimana, olio e vino toscano. Marco vi aspetta “Dal Toscano” tutti i giorni dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 22, domenica e lunedì aperto solo la sera. Su prenotazione si possono ordinare stupendi cesti natalizi con prodotti tipici toscani..

Photo Alex Bombardieri


event

1 Place il primo e unico

Apple premium Reseller di Bergamo

068

di Stefania Barcella - Photo inControluce


S

069

tupendo event lo scorso 24 settembre per l’inaugurazione del rinnovato negozio Apple al civico 100 di via XX settembre, una posizione strategica nel cuore della città. Enorme successo, sia a livello comunicativo che per la quantità di partecipanti: circa 2500 le persone attratte dalle novità dei prodotti Apple e dalle promozioni presentate nell’arco del pomeriggio. 1PLACE può vantare una grande esposizione di prodotti che riesce a fornire ed accontentare tutti i clienti. Importante anche la sala corsi per gli aggiornamenti a clienti e aziende. Madrina d’eccezione per l’inaugurazione è stata Elenoire Casalegno, nel pieno della sua bellezza e disponibilità nel firmare autografi ai fans. In omaggio per tutti i partecipanti magliette 1PLACE e un cappello per coloro che hanno acquistato durante la giornata.


Oroscopo

Nel suo nuovo album, Non si vive in silenzio, Luisa Corna canta un pezzo sulla melodia del nostro Joseph Procino. Per ascoltare in demo Credi che…, inquadrate questo QR:

di Joseph Procino ARIETE 21 marzo | 20 aprile

BILANCIA 23 settembre | 23 ottobre

TORO 21 aprile | 20 maggio

SCORPIONE 24 ottobre | 21 novembre

GEMELLI 21 maggio | 21 giugno

SAGITTARIO 22 novembre | 21 dicembre

CANCRO 22 giugno | 22 luglio

CAPRICORNO 22 dicembre | 20 gennaio

LEONE 23 luglio | 22 agosto

AQUARIO 21 gennaio | 19 febbraio

VERGINE 23 agosto | 22 settembre

PESCI 20 febbraio | 20 marzo

Amore: Con il partner tutto va a gonfie vele. Dopo un Ottobre altalenante, le acque si sono ormai acquietate: è tempo di andare avanti con la ferma convinzione che chi avete accanto, sia il partner giusto. I single non sono ancora pronti ad aprire il cuore. Novembre vi condurrà alla facile rottura di relazioni sorte il mese scorso. Lavoro: Accontentatevi dell’impiego che rivestite. Ottime offerte vi verranno proposte non prima della Primavera 2012.

Amore: Slanci di affetto e voglia di evasione. Marte vi invita a riflettere e a dire no a progetti che non vi convincono. Per i single: ottimo periodo per incontri di sesso, nulla di duraturo. Lavoro: Molto nervosismo e facili litigi con colleghi: il vostro cielo nero si sta schiarendo completamente: attendete Dicembre.

Amore: Cambiamenti stimolanti grazie ad alcuni pianeti che in posizione scomoda al vostro sole sono indicatore certo di rinnovamento: vi butterete a capofitto in progetti e passioni. Un valido incontro è previsto nell’ultima settimana di Novembre. Lavoro: cambiamenti mal gestiti; malcontento; mancanza di stimoli; voglia di evasione. Mente lucida dal 12 per risolvere conflitti con terzi.

Amore: Buono per le coppie; ricerca d’intimità. Situazioni instabili troveranno il giusto equilibrio. Incontri affettivi per single. Molta mondanità. Vi lascerete trasportare dai piaceri della vita. Lavoro: cambi di sede, trasferimenti, nuovi impieghi ed occupazioni, possibilità di nuove proposte lavorative vantaggiose. Ampliamento giro d’affari. Dal 22 buone nuove in arrivo.

Amore: Avete già accanto a voi una persona splendida? Novembre vi regala occasioni d’oro per emozionarvi. Ottimo mese per week-end di fuoco. Per i single, mondanità e nuovi incontri. Lavoro: ottimo per firme contrattuali, espansioni professionali con incremento del giro d’affari, entrata di soci e colleghi nel contesto aziendale. Malumori e tensioni nell’aria. Un progetto non andrà come volevate per causa di un collega scrupoloso.

070

Amore: Riflessione è la parola d’ordine. Tirate fuori il coraggio e affrontate di petto situazioni scomode, con partner troppo invadenti. È il mese giusto per allontanare amici opportunisti e sciogliere amicizie non cristalline. Per i single: nulla di stabile. Previsti incontri tra le lenzuola. Lavoro: Forse un socio, un collega, forse un affare o un progetto non andrà come sperato. Se siete in attesa di notizie pazientate sino a metà Dicembre.

Amore: Saturno non promette bene; Saturno in Bilancia porta chiusure affettive e solitudine in qualsiasi forma: in primis, interiore. Meditate e attendete l’anno nuovo. I single riprenderanno contatti con amici e amori vissuti in passato. Lavoro: Novembre vi aiuta a prendere consapevolezza in merito alle reali aspettative del nostro futuro professionale. Sarete chiamati a una scelta. Attenzione alle discussioni con colleghi, e a battibecchi inutili.

Amore: BUON COMPLEANNO! A Novembre vi attendono colpi di scena e imprevisti. Giove in Toro non auspica al colpo di fortuna, ma vi consente un’analisi attenta del partner. Tanti addii meditati e tanti amori ritrovati. L’energico Marte vi regalerà la voglia di rimettervi in gioco e di ri-emozionarvi con un incontro che vi porterà alle stelle. Lavoro: Possibili trasferimenti, cambi di mansione. Per chi è alla ricerca di un impiego Novembre regala opportunità uniche.

Amore: Attenzione a non tirare troppo la corda con un partner intransigente. Non è questo un buon periodo per trattare vecchie discussioni che proprio non vi vanno giù. Ottima intesa nella settimana centrale; possibilità di vivere con intensità momenti di intimità. Le coppie in crisi si ritroveranno. Lavoro: Siate meno esigenti con colleghi e personale; le stelle consigliano una maggior flessibilità. Accettate con il sorriso sulle labbra consigli che non saranno del tutto graditi dal 12 in poi.

Amore: Un periodo di rinascita. Marte vi offre stimoli per tornare a sorridere e sfidare il mondo con il vostro fascino e la vostra innata grinta. Siate coraggiosi ed osate con chi vi piace. I single avranno un bell’incontro che potrebbe trasformarsi in una relazione stabile nel giro di pochi mesi. Lavoro: Venere e Mercurio vi offrono lo spunto necessario per creare situazioni. Ottimo per gli artisti che riceveranno un energizzante trigono Giove-Marte-Plutone fautore di realizzazione e successo.

Amore: Novembre in salita; inizia la rinascita e il successo in amore. Per i tanti single: nuovi incontri stimolanti. Per le coppie: decisioni importanti sono all’orizzonte. Una casa, un figlio, un trasferimento: qualcosa che vi cambierà la vita, in meglio! Lavoro: State accorti nello spendere denaro! Venere vi invita a ponderare le spese e ridimensionare le necessità del quotidiano. Per chi è alla ricerca, Novembre e l’amato Mercurio garantiscono impieghi stimolanti.

Amore: Periodo nero. Troverete il coraggio di rompere una relazione o al contrario di gettarvi a capofitto su quel partner impossibile. Ottimo per i single che rivaluteranno se stessi e le persone accanto. Una rapida presa visione della vita e del mondo affettivo, è nell’aria. Lavoro: Nulla di nuovo sul fronte lavoro. Stanchezza che condurrà molti al desiderio di vacanze; rivalutazione generale sulle reali aspettative della vostra vita professionale.

Joseph procino Laureato in scienze della comunicazione, e specializzando in editoria multimediale presso l’Università di Bergamo, studia astrologia dal Prof. Umberto Pirotta di Milano, partecipando a vari seminari su come predire avvenimenti nella vita del singolo in relazione al transito dei pianeti. Per informazioni: JosseP.84@gmail.com - 346 0062854


071


BergamoUp 23