Molini d'Italia Febbraio 2022

Page 1

ITALMOPA ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI MUGNAI D’ITALIA WWW.ITALMOPA.COM

ANTIM ASSOCIAZIONE NAZIONALE TECNICI DELL’INDUSTRIA MOLITORIA

Molini THE ITALIAN MAGAZINE FOR THE MILLING INDUSTRY

d’Italia

LA RIVISTA ITALIANA PER L’INDUSTRIA MOLITORIA

02 Anno LXXIII

February

Febbraio 2022

Mensile Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale - 70% CN/BO D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1 c. 1 DCB Bologna Aut. Trib. Bo n. 6129 del 31/7/1992

IN QUESTO NUMERO IN THIS ISSUE

Intervista al neo direttore generale di Molini Lario Interview with the new Molini Lario’s general manager Rete Nazionale di prove varietali: caratteristiche qualitative del frumento tenero National Network of variety trials: soft wheat quality characteristics Avanza il processo di privatizzazione dei terreni agricoli in Ucraina The land privatisation process is moving forward in Ukraine


Innovations for a better world.


L’eccellenza nella gestione dei cereali

Garantire alle popolazioni di tutto il mondo l’approvvigionamento di cibo rappresenta la sfida di domani. Solo impianti all’avanguardia possono assicurare qualità e sicurezza alimentare, minimizzando le perdite di materia prima. Bühler è in grado di fornire la migliore soluzione possibile per il trasporto, la pulitura, l’essiccazione, lo stoccaggio, il carico e lo scarico dei cereali. www.buhlergroup.com


www.ai-lati.it


L e t ’s wa l k t o ge t h e r into a new Era www.ocrim.com

www.paglierani.com


ov Appr

ed by

SCARICA I NOSTRI CATALOGHI

!

Pasta

welcome.niccolai.com

HALL 3 -Stand A24/A44

• Nuovi cicli di lavaggio più efficienti • Programmi personalizzabili • Motorizzazioni Brushless • Display Touch-Screen a colori • Ugelli differenziati per altissima pressione • Sistema abbattischiuma ad alta efficienza • TUTTO CON UNA SOLA POMPA

NEW VFR-3/300 lavatrafile Il piú potente, il piú veloce, il piú facile da usare e pulire.

www.niccolai.com


ITALMOPA

ORGANO UFFICIALE

ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI MUGNAI D’ITALIA WWW.ITALMOPA.COM

ANTIM ASSOCIAZIONE NAZIONALE TECNICI DELL’INDUSTRIA MOLITORIA

Molini THE ITALIAN MAGAZINE FOR THE MILLING INDUSTRY

d’Italia

LA RIVISTA ITALIANA PER L’INDUSTRIA MOLITORIA

PROPRIETARIO

Associazione Industriali Mugnai d’Italia Via Lovanio, 6 - 00198 Roma

Associazione Industriali Mugnai d’Italia

DIRETTORE EDITORIALE Emilio Ferrari

DIRETTORE RESPONSABILE Claudio Vercellone

DIRETTORE TECNICO Lorenzo Cavalli Presidente Antim

COMITATO TECNICO EDITORIALE

Carlo Brera Esperto in sicurezza alimentare Marina Carcea Ricercatrice per gli alimenti e la nutrizione; CREA - Roma Giuseppe Maria Durazzo Avvocato, esperto in diritto dell’alimentazione Maurizio Monti Miller’s Mastery - Tecniche di macinazione Luigi Pelliccia Responsabile Ufficio Studi, Mercato e Ufficio Stampa di Federalimentare Giovanni Battista Quaglia Tecnologie alimentari Andrea Villani Qualità cereali, mercato e strumenti di commercializzazione

COMITATO DI REDAZIONE Piero Luigi Pianu Tullio Pandolfi Laura Pierandrei

RELAZIONI INTERNAZIONALI Alfredo Tesio

REDAZIONE

ufficiostampa@avenue-media.eu

PUBBLICITÀ

Massimo Carpanelli - carpa@avenue-media.eu EDIZIONE, DIREZIONE, REDAZIONE, PUBBLICITÀ E AMMINISTRAZIONE

Edizioni Avenue media® Viale Aldini Antonio, 222/4 - 40136 Bologna

Tipografia MIG - Moderna Industrie Grafiche

Summary SOMMARIO N. 02 February FEBBRAIO 2022 Editorial EDITORIALE FARM TO FORK E BIODIVERSITÀ: LA NECESSITÀ DI UNA SERIA VALUTAZIONE D’IMPATTO Farm to Fork and Biodiversity: the need for serious impact assessment di E. Ferrari

Features ARTICOLI The interview L’intervista

FORZA, QUALITÀ E SENSIBILITÀ PER CENTRARE GLI OBIETTIVI STRATEGICI Strength, quality and sensitivity to meet strategic goals

Italia € 45,00 - Copia € 4,50 Estero € 96,00 Copie arretrate (se disponibili) € 9,00 cad. esclusa spedizione Registrazione Tribunale di Bologna del 31 luglio 1992 n. 6129 Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale - 70% CN/BO D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1c. 1 DCB Bologna Informativa ex D.Lgs 196/2003 (tutela della privacy) Trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Ue 679/2016. L’informativa Privacy è disponibile sul sito di Avenue media www.avenue-media.eu alla pagina “Informativa Privacy Editoria” www.avenue-media.eu/informativa-privacy-editoria

d’Italia

34

a cura della Redazione

Research Ricerca

RETE NAZIONALE DI PROVE VARIETALI: CARATTERISTICHE QUALITATIVE DEL FRUMENTO TENERO National network of varietal trials: quality characteristics of soft wheat

42

di P. Vaccino et al.

Agri-food market Mercato agroalimentare

IN UCRAINA AVANZA IL PROCESSO DI PRIVATIZZAZIONE DEI TERRENI Land privatization process moving forward in Ukraine

60

di D. Caccioni

Exhibitions Fiere

SPECIALE PESTMED EXPO Pestmed Expo preview

70

a cura della Redazione

Departements RUBRICHE

Via dei Fornaciai, 4 - 40129 Bologna

Abbonamento annuale (12 numeri)

7

Fact & News FATTI E NOTIZIE WORLD NEWS Laws & Rules PANORAMA NORMATIVO Focus on economics FOCUS ECONOMIA Cultural corner L’ANGOLO DELLA CULTURA Supplier news LE AZIENDE INFORMANO Events EVENTI AGENDA

FEBBRAIO 2022 February

11 17 21 27 84 87 92 95

5


imeco


Editorial EDITORIALE

Farm to Fork e Biodiversità: la necessità di una seria valutazione d’impatto Farm to Fork and Biodiversity: the need for serious impact assessment A

ccording to a recent study carried out by the Dutch University of Wageningen, the green strategy of Farm to Fork would put at risk both the income of farmers and the quality and quantity of European productions. Although it is essential to protect the principles and strategies of these actions, it is also important to analyze each of their fields of action, since virtuous production chains already exist by nature. Not only that, in fact this green turn could also lead to Europe’s dependence on other productive systems, making Europe basically a food importer. Recent geopolitical issues, but also sudden climate changes, cannot allow this to happen, because it would drive European agricultural and food policies into a corner. It is therefore necessary for the European Union to study very carefully any potential impact that Farm to Fork and Biodiversity could have.

d’Italia

SE PRINCIPI E OBIETTIVI VANNO TUTELATI, LE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DEVONO ESSERE ESAMINATE NEL LORO INSIEME IF PRINCIPLES AND GOALS ARE TO BE PROTECTED, THE WAYS IN WHICH THEY ARE IMPLEMENTED MUST BE EXAMINED AS A WHOLE

S

econdo un recente studio dell’Università di Wageningen, in Olanda, la strategia green Farm to Fork metterebbe a rischio sia il reddito degli agricoltori, sia la qualità e la quantità delle produzioni europee. Lo studio, in

di Emilio Ferrari Presidente Italmopa

particolare, presenta una valutazione d’impatto su sei obiettivi delle strategie Farm to Fork e Biodiversità rispetto alla diminuzione dell’uso e dei rischi dei pesticidi, alla riduzione delle perdite di nutrienti, all’aumento dell’area dell’Ue

FEBBRAIO 2022 February

7


OMNIA LINE

DUE LINEE DI PRODUZIONE NELLO SPAZIO DI UNA

Grazie alla Linea Omnia potrai produrre da subito pasta secca corta, lunga e formati speciali con un’unica linea. Capacità produttiva fino a 1000 Kg/h. storci s.p.a. via lemignano, 6 / 43044 collecchio / parma / italy tel. +39 0521 543611 / fax +39 0521 543621 sales-storci@storci.com / www.storci.com


Editorial EDITORIALE

sottoposta a produzione biologica e all’incremento della quantità di terreno agricolo con caratteristiche del paesaggio ad alta biodiversità. Uno studio complesso e articolato le cui conclusioni riportano esiti che non possono ovviamente essere considerati ineluttabili, ma che convergono con quelli di altri analoghi studi in materia, seppur realizzati con metodologie diverse, come, in particolare, quello dell’Usda - che è arrivato a esprimere forti critiche per i probabili squilibri sui mercati, per l’aumento dei prezzi delle derrate alimentari, per il mancato

raggiungimento degli obiettivi sul piano ambientale - e dell’Università di Kiel. Nondimeno, tale studio sembra inoltre confermare percezioni già largamente diffuse tra gli operatori delle varie filiere alimentari soprattutto per quanto riguarda l’impatto delle politiche comunitarie, che saranno messe in atto sui volumi di produzione delle materie prime. Il rischio, non del tutto ipotetico, è quello che l’Europa possa diventare un importatore netto di cibo, in diretta contraddizione con l’autonomia

IL RISCHIO NON IPOTETICO È CHE L’EUROPA POSSA DIVENTARE UN IMPORTATORE NETTO DI CIBO strategica apertamente promossa dalla Commissione europea durante la crisi pandemica e con la necessità di garantire ai consumatori europei una food security che possa, per quanto possibile, affrancarsi dei rischi geopolitici o climatici sempre più ricorrenti. In questo contesto, appare necessario il varo, con la massima urgenza, da parte della Commissione europea di una valutazione d’impatto seria e completa sulle conseguenze delle strategie Farm to Fork e Biodiversità, fermo restando che dovranno essere comunque salvaguardati i principi e gli obiettivi, pienamente condivisibili, che sono alla base di tali strategie e tutelate quelle produzioni e quelle filiere, come quelle del frumento, il cui impatto ambientale risulta particolarmente limitato. Emilio Ferrari

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

9


Growing Into Performance. SOLUZIONI INNOVATIVE NELLA SELEZIONE OTTICA DI CEREALI. Meglio dell’occhio umano, la tecnologia di selezione ottica Cimbria è la soluzione più avanzata ed affidabile per soddisfare gli elevati standard qualitativi dell’industria sementiera e cerealicola. L’utilizzo di telecamere Full-Color RGB e NIR-INGAAS ad alta definizione assicura le migliori prestazioni disponibili sul mercato nella separazione di difetti e contaminanti di varia natura. La rimozione di corpi estranei quali pietre, legno e vetro garantisce massimi livelli di purezza, rese ottimali e sicurezza alimentare. Crescere in termini di performance è facile e possibile, grazie alla straordinaria tecnologia Cimbria.

Full-Color & Infrarossi

Programmazione Intuitiva con Easy-Set

Cimbria.com Cimbria Srl Imola, Italy Tel +39 0542 361423 seainfo@agcocorp.com


Fact & News FATTI E NOTIZIE

RINVIATO A FINE 2022 IL REGISTRO DI CARICO E SCARICO CEREALI

IL 20 MARZO SI CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DELLA FARINA

I

talmopa esprime la propria soddisfazione per il rinvio a fine 2022 dell’entrata in vigore del registro telematico di carico e scarico cereali e farine, misura approvata nel Bilancio di previsione 2022 e fortemente contestata dal settore molitorio. Possono così tirare un sospiro di sollievo le aziende del comparto che, come spiega Italmopa, “stanno affrontando un rilevantissimo aumento dei costi della materia prima frumento tenero e frumento duro, oltre che di quelli connessi all’energia e alla logistica, che mettono a serio rischio la loro sopravvivenza”. Introdurre il registro telematico di carico e scarico in un momento come quello attuale sarebbe quindi un colpo mortale per l’intera filiera.

È

in calendario per il 20 marzo la Giornata Mondiale della Farina 2022, il cui motto sarà “Farina e persone - Per noi la farina significa il mondo”. Il focus di questa terza edizione è, appunto, il significato della farina per ogni individuo. L’evento è promosso dal FlourWorld Museum di Wittenburg, in Germania, per celebrare questo prodotto come uno degli alimenti di base più importanti. “Vogliamo incoraggiare i mugnai, i panettieri, i pasticceri e i pastai a raccontare alla gente cosa significa questo alimento per loro”, ha dichiarato Carsten Blum, ideatore e promotore dell’evento. “Anche quest’anno invitiamo tutti i mugnai a celebrare la Giornata Mondiale della Farina e a contribuire al suo successo nei modi più creativi”. Tutte le storie saranno raccolte su www.worldflourday.com sotto forma di foto e video, per offrire un quadro variegato del fondamentale ruolo che la farina gioca in tutto il mondo. Nei social media le “voci” della giornata saranno pubblicate in #worldflourday. Per info: contact@worldflourday.com

SISTEMA “FRUCLASS”: I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

L

e associazioni della filiera grano-pasta firmatarie del protocollo d’intesa “Filiera grano duro-pasta di qualità”, ovvero Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, Assosementi, Cia-Agricoltori italiani, Compag, Confagricoltura, Copagri, Italmopa e i pastai di Unione Italiana Food, il 10 febbraio hanno presentato i risultati del primo triennio di sperimentazione, avviato in collaborazione con l’Università degli Studi della Tuscia, dell’innovativo sistema “Fruclass”, che per la prima volta in Italia permette la restituzione in tempo reale di uno spaccato territoriale dei risultati della campagna granaria. Reso possibile da un approccio innovativo per la gestione dei big-data, “Fruclass”, è il prodotto di rilevazioni trasmesse quotidianamente su un server dedicato dell’Università della Tuscia, dove vengono processate, controllate e messe a disposizione, con diversi gradi di dettaglio, degli iscritti alla piattaforma informatica http://granoduropasta.unitus.it/.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

11


LA NOSTRA

FORZA È LA TUA FEDELTÀ campbelladv.com 53120

Borghi, partner ideale nello stoccaggio industriale. Forti della nostra esperienza, con più di 70 anni di attività e spinti dalla nostra passione abbiamo, da sempre, come obbiettivo la ricerca della fiducia dei nostri clienti. Presenza, professionalità, e soluzioni hanno permesso di costruire una collaborazione sinergica, costante e fedele.

BORGHI Srl 45037 Melara (Rovigo) Italy Phone +39-0425.89689 Fax +39-0425.89636 E-mail: info@borghigroup.it


Fact & News FATTI E NOTIZIE

AGROSERVICE ACQUISISCE SOCIETÀ PRODUTTORI SEMENTI

A

groservice, azienda marchigiana specializzata nella ricerca, produzione e commercializzazione di sementi agricole e tra i principali player nel mercato del grano duro, ha siglato un accordo con Syngenta per l’acquisizione di Società Produttori Sementi, storica azienda con sede ad Argelato (Bo). Società Produttori Sementi, fondata nel 1911, rappresenta un fiore all’occhiello nel settore sementiero italiano e nel tempo è diventata un centro di riferimento internazionale per lo sviluppo e il miglioramento del grano duro a livello mondiale. Con questa acquisizione Agroservice, che vanta 2 mila clienti fra Italia ed estero e un fatturato di 15 milioni di euro, rafforza la sua posizione nel mercato del grano duro.

AUMENTANO I RITARDI DI PAGAMENTO NELL’AGROALIMENTARE

N

el 2021 le imprese del food&beverage hanno registrato un aumento dei ritardi di pagamento. Il peggioramento emerge da un report di Atradius, società specializzata nell’assicurazione del credito commerciale e in recupero crediti presente in oltre 50 Paesi. Il 54% delle imprese del settore agroalimentare italiano intervistate ha riferito infatti tempi di incasso più lunghi per quanto riguarda le fatture insolute: nel 2020 questa quota si fermava al 41%. Per il 34% degli intervistati (in diminuzione rispetto al 49% dello scorso anno) i tempi di incasso delle fatture non hanno registrato variazioni, mentre solo per il 12% delle imprese i tempi di incasso sono stati più brevi (dato comunque in miglioramento rispetto al 10% dello scorso anno).

VENTI DI GUERRA IN UCRAINA: BOOM DEI PREZZI DEL GRANO

I

l rischio di un’invasione russa in Ucraina spinge al rialzo i prezzi internazionali dei cereali, con i due Paesi che insieme garantiscono circa un terzo delle esportazioni mondiali di grano. A preoccupare è che un eventuale conflitto in quell’area potrebbe danneggiare le infrastrutture e bloccare le spedizioni dai porti del Mar Nero, causando un crollo delle disponibilità in mercati mondiali già in forte tensione, con pesanti effetti inflazionistici. L’Ucraina, oltre a disporre di un’importante riserva energetica di gas, riveste un ruolo centrale sul fronte agricolo, con una produzione di circa 36 milioni di tonnellate di mais per l’alimentazione animale e 25 milioni di tonnellate di grano tenero da macinazione.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

13


COSA È PIÙ IMPORTANTE DI UN MILIONE DI SENSORI RADAR? UN MILIONE DI CLIENTI SODDISFATTI. Dopo 30 anni di successi nella tecnica di misura di livello e un milione di sensori radar venduti, un nuovo capitolo sta per iniziare. Continua a seguirci per non perdere le prossime pagine di questa storia di successo.

www.vega.com/radar


Fact & News FATTI E NOTIZIE

MELEGATTI E MOLINO ROSSETTO INSIEME ANCHE A PASQUA

D

opo il grande successo registrato a Natale, Melegatti e Molino Rossetto rinnovano la loro partnership con una novità dedicata alla prossima Pasqua: una colomba che ripropone quella farcitura che a Natale ha consacrato il pandoro Melegatti Cacao e Cocco come una delle referenze più vendute nel segmento delle specialità dei pandori farciti. Molino Rossetto è stata chiamato a fornire la farina di cocco, diventato l’ingrediente speciale sia nell’impasto, in abbinamento al cacao, sia nella crema per la farcitura. Ne risulta una colomba dal gusto inebriante, che richiama terre lontane, realizzata secondo la migliore tradizione pasticcera, con ingredienti semplici tra cui il lievito madre Melegatti 1894, per un connubio di morbidezza, gusto e fragranza.

I CONSUMATORI ITALIANI HANNO FIDUCIA NELL’AGROALIMENTARE

N

onostante le enormi difficoltà a cui è andata incontro negli ultimi due anni, la filiera agroalimentare italiana ha continuato a funzionare ininterrottamente anche quando in altri Paesi europei i supermercati dovevano fare i conti con scaffali quasi vuoti. Questa resilienza non è passata inosservata ed è proprio per tale motivo che i consumatori italiani hanno fiducia in tutta la supply chain che porta i prodotti alimentari dai campi alle tavole e sono convinti che sia destinata a rilanciarsi nel prossimo futuro. È quanto emerge dall’Osservatorio del mondo agricolo Enpaia-Censis “Il valore rilanciato della filiera del cibo e dei suoi protagonisti”, secondo il quale il valore della filiera del cibo si radica nella sostenibilità, assicurando la qualità degli alimenti e prezzi accettabili per la maggioranza degli italiani.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

15


improve your performance

ASB Automation è il partner ideale per aumentare le prestazioni della vostra azienda perché siamo in continua evoluzione e ricerca per sviluppare impianti industriali, quadri elettrici, cabine di trasformazione e software d’automazione che vengono realizzati su misura per rispondere alle vostre esigenze, attraverso l’utilizzo della più avanzata tecnologia e dei migliori componenti presenti sul mercato. Progettate da tecnici qualificati secondo i più aggiornati standard in fatto di tecnologia e sicurezza e nel pieno rispetto delle normative europee ed americane di riferimento, le realizzazioni ASB sono il frutto di una competente e rigorosa professionalità.

MIGLIORA LA TUA AZIENDA A.S.B. AUTOMATION SOFTWARE S.R.L via dell’Artigianato, 4 - 35010 Taggì di Sopra, fraz. di Villafranca (PD) - Tel. +39.049.9079080 - Fax +39.049.9076119 www.asbautomation.com - info@asbautomation.com


WORLD NEWS

World News è la rassegna delle notizie dall’Europa e dal mondo sull’agroalimentare. Un punto di vista aggiornato e puntuale su quanto accade in sede comunitaria ed extra-comunitaria, per essere sempre informati sulle dinamiche internazionali in ambito politico, economico e scientifico. Brevi flash che possono risultare di interesse per la filiera - italiana ma non solo - della trasformazione dei cereali.

LA PRODUZIONE DI GRANO SECONDO L’IGC

N

ell’ultima sessione del congresso dell’International Grain Council (Igc), tenutosi lo scorso gennaio, sono state presentate le ultime previsioni su domanda e offerta e sugli sviluppi del mercato dei cereali, semi oleosi e leguminose nel 2021/2022. Nonostante le difficili condizioni meteorologiche in alcune aree, si stima che la produzione totale di cereali raggiungerà un massimo storico nel 2021-2022 a 2.286 milioni di tonnellate, con un aumento di 71 milioni di tonnellate rispetto alla campagna precedente, spinta dai record di mais e grano. Anche per i consumi globali è previsto un nuovo picco, trainato da mangimi, alimenti di base e impieghi industriali, mentre le scorte sono stimate in calo per il quinto anno consecutivo. A fronte di un aumento delle spedizioni di grano e sorgo, è probabile che il calo nel commercio di mais, orzo e avena limiti i volumi totali a 423 milioni di tonnellate (-1%).

UK FLOUR MILLERS SVELA LA CAMPAGNA FIBER FEBRUARY

F

iber February è l’iniziativa promossa da UK Flour Millers che incoraggia le persone a controllare il corretto apporto di fibre, a scoprire se ne stanno assumendo la giusta quantità e le modalità per farlo. Quest’anno la campagna a promozione dell’iniziativa è caratterizzata da un webinar che include la presentazione di una ricerca volta ad aumentare la quantità di fibre nel pane bianco. “Stiamo facendo tutto il possibile per aumentare la consapevolezza del pubblico e il consumo di fibre nei prodotti a base di farina ”, ha dichiarato Priya Nicholas, responsabile della comunicazione di UK Flour Millers. “Siamo particolarmente felici di collaborare con partner che possono efficacemente portare il messaggio nelle scuole e con gli influencer dei social media per mostrare che cucinare utilizzando la farina è un modo divertente per aumentare l’assunzione di fibre”.

LA CINA RIMUOVE LE RESTRIZIONI ALL’IMPORT DI GRANO RUSSO

L

a Cina revoca le restrizioni commerciali con la Russia sulle importazioni di grano e orzo da tutte le regioni del più grande esportatore di grano del mondo. Pertanto, il gigante asiatico, che l’anno scorso ha importato un volume record di grano, non limiterà più l’import di grano e orzo solo da alcune regioni della Russia. Le restrizioni erano state imposte a seguito di controlli sui livelli di alcuni contaminanti presenti nelle merci importate. L’annuncio è arrivato mentre il presidente russo Vladimir Putin stava visitando Pechino per l’inaugurazione delle Olimpiadi invernali e per firmare una serie di accordi economici tra i due Paesi. I principali esportatori di grano verso la Cina, come Francia, Canada e Australia, vedranno di conseguenza ridotta la loro quota di mercato nel Paese asiatico. Negli ultimi mesi la Russia ha ampliato il raggio delle sue esportazioni di cereali in diversi Paesi, guadagnando quote significative in Arabia Saudita e Algeria.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

17


SigilPack1

BarosiSystem Il metodo di chiusura più versatile ed economico adatto ad ogni tipo di valvola

Saldatura ad ultrasuoni lineare Sistema brevettato Group Pack: 1. Totale sigillatura del sacco a valvola 2. Nessuna perdita del prodotto nell’insacco e nella movimentazione, senza capovolgimento 3. Innovativo e veloce, mantiene la stessa produzione dell’insaccatrice 4. Di facile abbinamento a qualsiasi tipo e modello d’impianto 5. SigilPack1 viene installato in piccoli spazi, in corrispondenza del nastro trasportatore uscita sacchi pieni 6. Saldatura ad ultrasuoni con linguetta esterna o ripiegata

Molini Certosa Molino Filippini Molino Grossi Molino Magri Molino Piantoni Molino Pivetti e Legumi Lofrese hanno già adottato il nostro metodo di sigillatura innovativo Vuoi più informazioni? Guarda il video sul sito www.group-pack.com/it/ saldatura-ad-ultrasuoni/

Con linguetta esterna

Con linguetta ripiegata

Group Pack srl

Macchine e impianti ‘su misura’ per pesare, insaccare, confezionare, trasportare, palettizzare e avvolgere

Strada del Lavoro 71 47892 Acquaviva Repubblica di San Marino tel. +378 0549 91.11.86 fax +378 0549 95.74.61 www.group-pack.com info@group-pack.com


WORLD NEWS

L’UZBEKISTAN AZZERA LE TASSE SULL’IMPORT DI FARINA

I

l governo uzbeko ha abolito le tasse sulle importazioni di farina di grano fino al 31 dicembre 2022. Il Paese importa in media circa il 35% del suo fabbisogno di grano, soprattutto dal vicino Kazakistan, dove i prezzi all’esportazione del frumento sono aumentati bruscamente tra giugno e ottobre 2021. L’Uzbekistan importa annualmente fino a 500 mila tonnellate di grano kazako, che viene macinato ed esportato come farina in Afghanistan. Il grano rappresenta un alimento vitale nei Paesi dell’Asia centrale ed è una delle colture strategicamente più importanti. Secondo la FAO, per la campagna 2021-2022 il fabbisogno dell’Uzbekistan relativo alle importazioni di grano è previsto a 3,5 milioni di tonnellate, in aumento di circa il 20% rispetto al livello medio dei cinque anni precedenti. Le importazioni di farina di grano sono diminuite di oltre il 70% negli ultimi anni, mentre gli acquisti di grano di alta qualità, provenienti principalmente dal Kazakistan, sono aumentati grazie al miglioramento delle capacità interne di macinazione.

GRANO DURO: PRODUZIONE CANADESE IN RECUPERO

S

econdo gli analisti di Statistics Canada, che hanno elaborato la prima stima sulla campagna 2022-2023, è probabile un effetto rebound sulla produzione di grano duro canadese. In linea con le attese, la fiammata dei prezzi seguita al crollo dei raccolti della scorsa stagione, ha dato un forte impulso, spingendo le nuove semine a 2,4 milioni di ettari. In assenza di shock climatici, la produzione, basandosi su una prospettiva di resa ordinaria, dovrebbe attestarsi intorno ai 5,5 milioni di tonnellate, contro i 2,6 milioni di tonnellate dell’ultima annata, pesantemente compromessa dalla siccità. Un livello grosso modo allineato alla media storica, ma inferiore al potenziale produttivo del Canada, da sempre leader mondiale per produzione ed export di grano duro.

NOVITÀ! TELAI IN ALLUMINIO PER OGNI MODELLO DI PLANSICHTER

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

19


P R O G E T TA Z I O N E , R E A L I Z Z A Z I O N E E M O N TA G G I O D I S I L O S E S T R U T T U R E

DEFINO & GIANCASPRO

www.defino-giancaspro.com


Laws & Rules PANORAMA NORMATIVO

a cura di Tullio Pandolfi Italmopa

Livelli massimi di residui (LMR) di antiparassitari in o su determinati prodotti

N

el mese di gennaio 2022 sono stati pubblicati i seguenti regolamenti che hanno modificato alcuni allegati del Regolamento di base: • sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 13 del 20 gennaio 2022, Reg. (Ue) 2022/78 della Commissione del 19 gennaio 2022, che modifica gli allegati II e III del Reg. (Ce) 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di dazomet, exitiazox, metam e metilisotiocianato in o su determinati prodotti; • sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 14 del 21 gennaio 2022, Reg. (Ue) 2022/85 della Commissione del 20 gennaio 2022, che modifica l’allegato II del Reg. (Ce) 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di flonicamid in o su determinati prodotti; • sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 16 del 25 gennaio 2022, Reg. (Ue) 2022/93 della Commissione del 20 gennaio 2022, che modifica gli allegati II, III e IV del Reg. (Ce) 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di acrinatrina, fluvalinato, folpet, fosetil, isofetamid, virus del mosaico del pepino ceppo Ue isolato blando Abp1, virus del mosaico del pepino ceppo CH2 isolato blando Abp2, spinetoram e spirotetrammato in o su determinati prodotti.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

21



Laws & Rules PANORAMA NORMATIVO

Nuovo piano annuale di controllo ufficiale del Ministero della Salute per il monitoraggio dei contaminanti nei prodotti alimentari

I

l Ministero della Salute ha di recente definito il nuovo piano annuale di controllo ufficiale per il monitoraggio dei contaminanti di origine ambientale e industriale nei prodotti alimentari. Il piano ha lo scopo di programmare e coordinare le attività volte alla verifica della conformità alla normativa di settore e alla raccolta di dati di occorrenza ai fini della valutazione dell’esposizione del consumatore. Fornisce, dunque, indicazioni alle Autorità delle Regioni e delle Province autonome circa la pianificazione del controllo ufficiale dei “contaminanti” nei prodotti

d’Italia

alimentari, a partire dal campionamento nelle fasi di produzione, trasformazione e distribuzione. Un prodotto alimentare non può essere commercializzato se contiene contaminanti in quantitativi inaccettabili sotto l’aspetto della salute pubblica e in particolare sul piano tossicologico. I contaminanti devono essere mantenuti ai livelli più bassi che si possono ragionevolmente ottenere attraverso buone pratiche (articolo 2 del Regolamento CEE 315/1993 che, ricordiamo, è il Regolamento di base in materia di contaminanti nei prodotti alimentari). Nel testo del documento si segnala innanzitutto il capitolo 1 riguarda le definizioni che rilevano ai fini della materia, già contenute in altri regolamenti da tempo vigenti. Cosa si intende per “contaminante”: è considerata “contaminante” ogni sostanza non aggiunta intenzionalmente ai prodotti alimentari, ma in essi presente quale residuo della produzione (compresi i trattamenti applicati alle colture e al bestiame e nella prassi della medicina veterinaria), della fabbricazione, della trasformazione, della preparazione, del trattamento, del condizionamento, dell’imballaggio, del trasporto o dello stoccaggio di tali prodotti, o in seguito alla contaminazione dovuta all’ambiente. I corpi estranei quali, ad esempio, frantumi di insetti, peli di animali e altri non rientrano nella presente definizione (Articolo 1 del Regolamento Ce 315/1993). Il capitolo 6 riguarda la normativa e i documenti di riferimento sia per quanto attiene alla regolamentazione comunitaria

FEBBRAIO 2022 February

23


PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE MACCHINARI al servizio di MOLINI e PASTIFICI

geassrl.it

CERTIFICATA

049 884.18.94 via Visco 20 - Limena (PD)


Laws & Rules PANORAMA NORMATIVO

e nazionale in materia di controlli ufficiali (Regolamento Ue 625/2017 e D.Lgs n. 27 del 2 febbraio 2021), sia i regolamenti di riferimento per i contaminanti (già in precedenza indicati). I successivi capitoli 7 e 8 riguardano l’attuazione del piano di controllo ufficiale e l’articolazione dello stesso. Ricordiamo che i controlli eseguiti dalle Autorità competenti sono di tipo: • “documentale” (la verifica dei certificati ufficiali, degli attestati ufficiali e degli altri documenti, compresi quelli di natura commerciale, che devono accompagnare la partita, come previsto dalla normativa); • di “identità” (un esame visivo per verificare che il contenuto e l’etichettatura di una partita corrispondano alle informazioni contenute nei certificati ufficiali, negli attestati e negli altri documenti ufficiali di accompagnamento); • “fisico” (un controllo di animali o merci e, se del caso, controllo degli imballaggi, dei mezzi di trasporto, dell’etichettatura e della temperatura, campionamento a fini di analisi, prove e diagnosi, e qualsiasi altro controllo necessario a verificare la conformità alla normativa); • qualsiasi altro controllo necessario a verificare la conformità al Reg. (Ue) 625/2017 a partire dal campionamento in tutte le fasi produttive. Il capitolo 10 indica le modalità di campionamento e di analisi da seguire. Infine (n. 15) l’Allegato 1 contiene i riferimenti delle normative e delle linee guida. Tullio Pandolfi

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

25


© 2020 - G.L. Comunicazione

Semplice, Affidabile e Compatta:

ADVANTA

Per un mondo del packaging in continua evoluzione TECHNIPES offre un’ulteriore soluzione sempre all’avanguardia.

Confezionatrice completamente automatica per Sacchi tipo Pinch Bottom da kg 10-25 per Farine con capacità di 360-420 sacchi/ora. Cambio formato completamente automatico.

47822 Santarcangelo di Romagna (RN) Italy - Via del Gelso, 12 T. (39) 0541 624970 - F. (39) 0541 625902 mail: technipes@technipes.com - web: www.technipes.com


Focus on economics FOCUS ECONOMIA

Industria alimentare fra presente e futuro Food industry between present and future

di Luigi Pelliccia Responsabile Ufficio Studi e Mercato di Federalimentare

I

n the food industry, 2021 was characterised by four factors, which were both striking and contradictory. The first two are represented by the fast pace in production and exports which could end the year at approximately +5.5% and +9.0% or even more. The other two factors, in contrast with the first, are linked (except for logistical problems and soaring energy prices, which can be found across the entire system) to the strong growth dynamics of the prices of some agricultural commodities and the related boost in production costs of many sectors, largely held back by the contractual limits applied by the large-scale retail trade. In addition, the sectors concerned have great difficulty in obtaining cardboard and glass.

d’Italia

COSTI DI PRODUZIONE E VARIABILI GEOPOLITICHE MINACCIANO LA RIPRESA DEL SETTORE PRODUCTION COSTS AND GEOPOLITICAL VARIABLES THREATEN THE RECOVERY OF THE SECTOR

I

l 2021 dell’industria alimentare è stato caratterizzato da quattro fenomeni vistosi e contraddittori. I primi due sono rappresentati dal passo lusinghiero della produzione e dell’export, che potrebbero chiudere l’anno con consuntivi prudenziali valutabili, rispettivamente, attorno al +5,5% e al +9,0%, e forse più. Gli altri due, conflittuali con i primi, si legano (al di là dei nodi connessi alla logistica e del problema caro-energia, orizzontali al sistema) alla forte dinamica espansiva delle quotazioni di alcune commodity agrico-

le e alla correlata spinta dei costi di produzione di molti comparti, largamente frenati dai contenimenti contrattuali operati dalla Gdo. A tale quadro vanno aggiunte le forti difficoltà, per i comparti interessati, nel reperire cartone e vetro.

I numeri di base La differenza fra i trend di fatturato (+12,1%) e di produzione (+5,6%) è salita bruscamente, a ottobre, a 6,5 punti. Ma è rimasta esigua, pari a 1,3 punti, nella

FEBBRAIO 2022 February

27



Focus on economics FOCUS ECONOMIA

L’INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA RESTA FORTEMENTE DIPENDENTE DAGLI APPROVVIGIONAMENTI ESTERI media dei 10 mesi. Va pure detto che il 2020 aveva registrato una differenza media premiante del fatturato rispetto alla produzione di 1,9 punti. Dall’altro, il trend delle vendite in valore, rispetto a quello in volume, ha segnato a ottobre un differenziale di 1,1 punti, ma ha evidenziato una forbice molto sacrificata, pari ad appena 0,2 punti, nella media dei 10 mesi. Nel 2020 la forbice valore/volume era stata pari a 1,6 punti. Insomma, la compressione dei valori è evidente ed è tanto più dolorosa in quanto si lega a pressioni di costo ben superiori e non confrontabili, specie nella seconda metà dell’anno, con quelle precedenti. Il quadro si completa con i prezzi al consumo dell’“alimentare lavorato”, che raggiungono, in base ai da-

ti provvisori Istat di dicembre (i dati provvisori di questa voce risultano in genere sopravvalutati di 2-3 decimali di punto rispetto ai definitivi diffusi successivamente), un tendenziale del +2,0% su dicembre 2020, che sottolinea, anche se in crescita e forse sopravvalutato, le doti calmieratrici del settore, a fronte di un’inflazione parallela al +3,9%.

La dipendenza dall’estero L’export alimentare si è inserito in uno scenario che ha visto il commercio globale, dopo la flessione del -9% accusata nel 2020, crescere del +10,8% (stime WTO). Il settore, con la sua ricchissima offerta qualitativa, ha confermato di avere

grandi spazi sui mercati, ma ha mostrato altresì di non essere privo di problemi di fondo che, alla lunga, potrebbero frenarne lo sviluppo. Ci riferiamo alle conseguenze legate all’insuperabile insufficienza della produzione agricola nazionale nel soddisfare la domanda della trasformazione: oggi, in Italia, quasi tre quarti della produzione agricola è assorbita dall’industria. Rimane perciò forte la dipendenza dagli approvvigionamenti esteri, che sono soggetti a crescenti limiti di offerta a causa della pressione demografica mondiale e delle oscillazioni connesse ai cambiamenti climatici, con conseguenti impennate di prezzo. Insomma, il tema approvvigionamenti comporta forti rischi per un settore in espansione, che potrebbe trovare difficoltà nel potenziamento della propria capacità di trasformazione, di creare valore aggiunto e, quindi, di risposta alla domanda. Intanto, alcuni comparti industriali sono già andati in sofferenza, con spinte vistose dei prezzi alla produzione

CONGIUNTURA ALIMENTARE 2019-2021 - L’EVOLUZIONE DEI PRINCIPALI PARAMETRI VARIAZIONI TENDENZIALI SULLO STESSO MESE/PERIODO ANNO PRECEDENTE PARAMETRI

2019 2020 Anno Anno

Produzione Industria Alimentare 3,0 Produzione Industriale Totale -1,3 Fatturato Industria Alimentare 2,3 Fatturato Industria Totale -1,4 Export Primario 0,0 Export Industria Alimentare 6,9 Export Agroalimentare 5,5 Export Totale 2,5 Prezzi alla Produzione Ind. Alimentare 2,1 Prezzi alla Produzione Ind. Totale 0,0 Prezzi Alimentari al Consumo 0,7 Prezzi al Consumo Alim. Lavorato 0,2 Prezzi al Consumo Alim. Non Lavorato 1,5 Inflazione 0,6 Vendite Alim. Destagion. in Valore 0,9 Vendite Alim. Destagion. in Volume 0,1 Vendite Non Alim. Destagion. in Valore 0,7 Vendite Non Alim. Destagion. in Volume 1,2 Vendite Totali Destagion. in Valore 0,8 Vendite Totali Destagion. in Volume 0,8 Tasso di occupazione 58,9 Tasso di disoccupazione 10,0 Tasso di inattività 34,5

-2,5 -11,4 -0,6 -11,5 -0,3 1,0 0,8 -9,8 1,0 -4,4 1,3 0,7 2,4 -0,2 3,7 2,1 -12,2 -12,2 -5,4 -6,2 57,5 11,2 36,5

lug-21

ago-21

set-21

ott-21

Mese

7 mesi

Mese

8 mesi

Mese

9 mesi

Mese

10 mesi

4,9 7,0 7,9 19,1 . . . . 4,0 12,3 0,0 0,2 -0,2 1,9 4,4 4,2 5,5 12,3 6,7 8,8 58,5 9,2 35,4

5,4 17,9 5,4 27,2 17,9 10,2 11,6 22,8 1,7 6,3 0,0 0,2 0,3 1,6 1,3 1,4 15,9 15,2 8,8 8,8 . . .

5,1 0,0 7,6 13,8 . . . . 3,7 13,8 0,7 0,5 0,8 2,0 0,5 -0,3 3,2 2,0 1,9 1,0 58,3 9,3 35,6

5,3 16,1 5,7 25,8 13,3 9,9 10,6 21,5 1,9 7,4 0,2 0,3 -0,1 1,7 1,1 1,2 14,1 13,3 7,9 7,6 . . .

6,3 4,4 9,0 15,2 . . . . 4,6 15,6 1,0 1,0 1,0 2,5 2,5 1,4 7,3 5,7 5,3 3,9 58,5 9,2 35,4

5,5 14,6 6,3 24,3 12,6 10,3 10,7 20,0 2,2 8,3 0,2 0,2 0,2 1,7 1,3 1,2 13,3 12,5 7,6 7,3 . . .

5,6 2,0 12,1 16,9

5,6 13,1 6,9 23,5

4,7 25,3 1,0 1,0 0,8 3,0 0,2 -0,9 6,4 5,7 3,7 2,8 58,6 9,4 35,2

2,5 10,0 0,3 0,1 0,4 1,8 1,2 1,0 12,3 11,6 7,1 6,6 . . .

nov-21

dic-21

Mese

11 mesi

Mese

Media 12 mesi

4,6 22,6 1,3 1,4 1,5 3,7

2,6 10,8 0,4 0,2 0,6 1,9

2,6 2,0 3,6 3,9

0,5 0,3 0,7 1,9

N.B. Le var% dei prezzi al consumo sugli archi tempo progressivi contemplano l’inflazione acquisita. Le var% dei prezzi al consumo di dicembre sono provvisorie Fonte: elaborazione Federalimentare su dati Istat

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

29



Focus on economics FOCUS ECONOMIA

I PREZZI ALLA PRODUZIONE DEL MOLITORIO HANNO RAGGIUNTO UN TENDENZIALE DEL +25%

che, nel confronto novembre 2021-2020, hanno raggiunto il +24,8% nel molitorio, il +22,3% negli oli e grassi e il +13,9% nell’alimentazione animale.

Il saldo agroalimentare Si aggiunge che l’attivo raggiunto dal saldo agroalimentare, segno indubbio di grande successo strategico, può rappresentare anche una spia di fatica strutturale per la sua minore, recente spinta espansiva. Si ricorda che l’evoluzione del saldo agroalimentare è stata molto rapida negli ultimi anni, portandosi dagli oltre -7,5 miliardi di euro (7.548 milioni di euro) del 2007 ai quasi +3 miliardi di euro (2.963 milioni di euro) del 2020, con una crescita media di oltre 800 milioni di euro annui nel periodo successivo alla crisi Lehmann Brothers. Nel 2021 il saldo agroalimentare dovrebbe attestarsi attorno a quota 3,5 miliardi di euro, secondo una stima prudenziale basata sui 2.515 milioni di euro toccati nei primi 9 mesi dell’anno. Ne esce una netta attenuazione di passo legata all’accelerazione delle importazioni del primario e del trasformato. Nei primi 9 mesi del 2021 le importazioni primarie sono aumentate del +5,5% dopo il -5,6% del 2020, precedute da variazioni che hanno oscillato dal +1,7% del 2019 al -1,2% nel 2018, dal +4,3% nel 2017 al -0,3% nel 2016. In campo agricolo non si può attuare quello che è stato ventilato in campo metanifero, cioè fare maggiore ricorso alle risorse nazionali per attenuare la pressione internazionale dei prezzi

d’Italia

con l’obiettivo di calmierarli. Nel settore agricolo, in larga media, raschiamo già il fondo del barile e i margini di potenziamento produttivo investono più il valore aggiunto, per il quale siamo già leader in Europa, che le quantità.

Le previsioni per il 2022 Il 2022 è sotto l’alea dei rimbalzi della pandemia. Il Pil, dopo il +6,5% registrato a consuntivo 2021, dovrebbe scalare di oltre due punti e attestarsi, nel 2022, attorno al +4,0%, recuperando integralmente (e finalmente) il livello 2019. La produzione dell’industria alimentare dovrebbe seguire lo stesso trend e scendere anch’essa, in linea di massima, di circa 2 punti: dal +5,5% del 2021 al +3,5%. Il mercato interno vedrà una sostanziale stazionarietà delle vendite alimentari in

volume, accompagnata da un leggero ampliamento, fino a 2-3 punti circa, della forbice rispetto alle vendite in valore. I prezzi al dettaglio risentiranno inevitabilmente, specie nel primo semestre, della spinta dei costi di produzione. Il potere contrattuale della Gdo è formidabile: supera, insieme ai trasporti, di quasi 3 volte quello dell’industria alimentare e di circa 5 volte quello del primario nella catena del valore aggiunto alimentare. Ma dovrà accettare in qualche modo la realtà dei fatti. La sostanziale anelasticità, quanto meno in volume, delle vendite alimentari potrà rilanciare ancora una volta il canale discount, stemperando i timori di avvitamento reale del mercato in caso di aumenti di prezzo, accampati in qualche caso dalla Gdo. In questo contesto, l’inflazione 2022, secondo le ultime previsioni di Bankitalia, dovrebbe attestarsi al +2,8%.

Il mercato internazionale Il commercio mondiale 2022 dovrebbe confermare una buona spinta espansiva, per attestarsi su una crescita del +7% (stime WTO). Ne esce un taglio di quasi 4 punti sul trend 2021, che tuttavia è nettamente amplificato dall’effetto rimbalzo

FEBBRAIO 2022 February

31



Focus on economics FOCUS ECONOMIA

LE DOTI ANTICICLICHE DELL’ALIMENTARE RISCHIANO DI SALTARE A CAUSA DELL’AUMENTO DEI COSTI seguito alla fragorosa caduta accusata nel 2020. Anche stavolta l’export di settore potrebbe “ispirarsi” a questo andamento, attenuandolo parzialmente, per posizionarsi attorno a un +6%, con una riduzione di circa 3 punti percentuali sul passo 2021. I prezzi alla produzione dello scorso novembre sembrano aver già aver raggiunto il picco, mostrando timidi segni di rientro, sia per l’industria alimentare sia, ancor più, per il totale industria. Ma intanto, come prima segnalato, il molitorio ha raggiunto un tendenziale del +25,0%, il più alto fra tutti i comparti alimentari. Le variabili geopolitiche che incombono sull’energia non facilitano le previsioni. Ma anche l’impatto della variante Omicron e la minaccia di politiche monetarie più restrittive rappresentano ostacoli importanti per la congiuntura mondiale. Per i mercati delle materie prime questi fattori potrebbero innescare correzioni al ribasso nei prossimi mesi. Nello specifico, le materie prime agricole dovrebbe-

ro confermare la loro peculiare elasticità sul fronte dell’offerta e dei prezzi. In altre parole, i prezzi elevati registrati nel 2021 potrebbero contribuire, ove possibile, ad aumentare l’offerta, determinando diffusi cali delle quotazioni, in anticipo su quelle legate ai prossimi raccolti. Ogni fenomeno su questo fronte, in ogni caso, non solo nel 2022 ma sull’arco di intere generazioni, ricadrà sempre più sotto la minaccia del riscaldamento globale e delle anomalie climatiche. Il mercato internazionale sarà sempre più fragile, esposto al rischio di ricadute meteo anche drastiche sulle potenzialità dei fornitori. Si impongono, perciò, misure di ammortizzo e compensazione su scala globale e nazionale, di cui ancora non si vedono anticipazioni convincenti, nemmeno nella prossima Pac. Va ricordato che l’industria alimentare conta

su una platea di circa 55 mila aziende, di cui poco meno di 7 mila oltre la soglia dei 9 addetti. La polverizzazione del settore è grande e se, per certi versi, rappresenta un fattore penalizzante, è stata altresì uno strumento importantissimo di flessibilità e di presidio dell’immenso patrimonio enogastronomico del Paese.

Il rischio “sospensione” In alcuni settori industriali (ceramica, acciaio, carta) è stato ventilato il ricorso alla “sospensione” dell’attività per attutire il collo di bottiglia nella trasmissione degli aumenti di costo e interrompere la scivolata in rosso dei margini. È una eventualità che, in un settore frammentato come l’alimentare, metterebbe a serio rischio la sopravvivenza delle aziende. Detto in modo chiaro: la “sospensione” dell’attività a cui molte imprese dei più diversi comparti alimentari cominciano a pensare per non andare in rosso, può tramutarsi, oggettivamente, nell’anticamera della fine. Tantissime, infatti, rischierebbero di non riaprire più. In particolare, le stime indicano tra il 5% e il 10% il rischio di perdita occupazionale per la chiusura delle attività, che significa una platea da 20 mila a 40 mila addetti. Le celebrate doti anticicliche del settore, che hanno avuto modo di mettersi in bella mostra nel corso degli anni e soprattutto nel 2020, rischiano di saltare completamente per l’accerchiamento in atto dei costi. È un fatto storicamente senza precedenti. Luigi Pelliccia

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

33


L’INTERVISTA The interview

Forza, qualità e sensibilità per centrare gli obiettivi strategici Strength, quality and sensitivity to meet strategic goals

34

FEBBRAIO 2022 February

d’Italia


The interview L’INTERVISTA

I

n this interview, we get to know the new general manager of Molini Lario, Alessandro Proverbio, who took over from Mauro Milani, who left his position due to age limits. The new director’s training began within the company, where he was able to deepen his knowledge of raw materials

(wheat) and finished product (flour). Not only that, but the role he played in the trade department, quality control and research and development gave him an all-round understanding of the company’s intrinsic needs. In this interview, Alessandro explains his programme and the goals of his management.

ALESSANDRO PROVERBIO, NEO DIRETTORE GENERALE DI MOLINI LARIO, PRESENTA IL SUO BUSINNES PLAN ALESSANDRO PROVERBIO, THE NEW GENERAL MANAGER OF MOLINI LARIO, PRESENTS HIS BUSINESS PLAN a cura della Redazione

A

lessandro Proverbio è il nuovo direttore generale di Molini Lario. Subentra a Mauro Milani, in carica dal 2014, che ha raggiunto il traguardo della (meritata) pensione. La carriera del neo direttore inizia nel reparto controllo qualità dell’azienda, dove apprende le nozioni di base sia in tema di materia prima, il grano, nelle sue caratteristiche chimico-fisiche, sia di prodotto finito, la farina, nei suoi aspetti reologici e applicativi. La sua formazione è poi continuata nel ramo commerciale, quindi nel reparto controllo qualità dove, nel 2013, assume il ruolo di responsabile acquisti materie prime. Nel 2015, con l’apertura di Accademia Farina, il centro di sperimentazione delle nuove farine sviluppate da Molini Lario, si occupa anche di ricerca e sviluppo, fino a estendere le sue competenze all’ambito commerciale per la vendita di farina nel canale industriale, incarico che ha ricoperto negli ultimi due anni. In questa intervista ci illustra i punti salienti del suo programma.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

35



The interview L’INTERVISTA

Dottor Proverbio, quali sono le sue priorità d’azione come direttore generale di Molini Lario? «Innanzitutto continuità nel conseguire gli obiettivi strategici condivisi con il nostro Presidente, Giacomo Bozzi. Restano quindi all’ordine del giorno diversi temi, che a noi piace chiamare “Must Aziendali”. Tra questi, il continuo rafforzamento della presenza di Molini Lario nel canale artigianale della panificazione, della pizzeria e della pasticceria. Poi vogliamo proseguire nello sviluppo di nuovi prodotti che possano aiutarci a intercettare le future esigenze dei consumatori. Senza dimenticare il canale industriale, in cui intendiamo rafforzare ulteriormente la nostra posizione puntando sulla qualità ma con molta attenzione al lato economico: infatti, questo canale è strutturale nell’ottica di un’economia di scala ma, soprattutto in questo periodo, è necessario un rigoroso controllo delle sue marginalità». Lei ha lavorato in Molini Lario in molteplici ambiti (controllo qualità, commerciale, ufficio acquisti, ricerca e sviluppo). In virtù di questa formazione a tutto tondo, cosa porterà del suo

d’Italia

Alessandro Proverbio, nuovo direttore generale di Molini Lario

background professionale nel nuovo ruolo di dirigente? «È vero, in Molini Lario ho intrapreso un percorso di crescita, professionale e personale, iniziato come tecnico, poi allargatosi al ramo commerciale. I miei trascorsi universitari, come Laureato Magistrale in Scienze Alimentari, mi portano fisiologicamente ad avere maggiore inclinazione all’aspetto tecnico-applicativo, che continuerò a sfruttare per portare avanti azioni

I PROGRAMMI DI SELEZIONE VARIETALE HANNO MIGLIORATO LA QUALITÀ DELLE NOSTRE MISCELE

FEBBRAIO 2022 February

37


M-JET LINK Connection box

Security devices /Controllori

Vigitherm GST 100 Bearing temperature sensor


The interview L’INTERVISTA

FONDAMENTALE PUNTARE SU PROGETTI CHE COINVOLGONO TUTTA LA CATENA DI PRODUZIONE mirate a valorizzare la materia prima grano tenero. Negli anni, anche a fronte delle nuove esigenze di filiera dettate dal mercato, sono riuscito a inserire programmi di selezione varietale a beneficio della qualità e della originalità delle nostre miscele. Il tutto andrà ovviamente ben armonizzato con le giuste dinamiche commerciali: occorre essere sempre attenti e sensibili a intercettare le reali aree di crescita che un mercato come il nostro può offrire». Dal 2020 a oggi le criticità nel settore molitorio sono state diverse (pandemia, crisi delle attività, caro materie prime e, ora, caro energetico). Quali sono le priorità da affrontare e i problemi da risolvere per Molini Lario? «Negli ultimi anni Molini Lario ha messo in campo tutta una serie di azioni mirate a gestire al meglio situazioni estreme come quelle attuali. Per alcuni contesti, come quello della pandemia, si può fare leva

solo sull’organizzazione aziendale e sulla buona sorte, ma per altri, come la volatilità di mercato, qualcosa di importante è già stato fatto: abbiamo acquisito una forte capacità di operare sul mercato finanziario per garantirci un’adeguata copertura sul lungo periodo anche in frangenti nei quali non è possibile operare sul mercato fisico del grano». In termini di transizione ecologica, quali sono le azioni intraprese da Molini Lario e quali cambiamenti pensa

siano più urgenti e necessari verso la sostenibilità dell’azienda? «Al momento abbiamo allo studio diverse attività finalizzate a rispondere alle normative comunitarie in materia come, ad esempio, aprire un dialogo con diversi fornitori di energia allo scopo di aumentare la quota da fonti rinnovabili. Ma qualcosa di concreto abbiamo già fatto, come aderire a progetti di filiera per un’agricoltura più consapevole: rispetto dell’utilizzo del corretto quantitativo di sostanze azotate, eliminazione di alcuni principi attivi attraverso l’adozione di black list e applicazione di protocolli di lotta integrata». Molini Lario è una realtà estremamente legata a un territorio, quello lombardo, dove la connessione tra imprese agricole e aziende di trasformazione è molto strutturata. In qualità di direttore generale ha in mente altre attività mirate a rafforzare ulteriormente tale legame, anche in termini sociali? «Certamente. Abbiamo offerto il nostro sostegno a favore di un progetto promosso da un ente locale finalizzato a valorizzare il territorio Lariano, attraverso il quale si mira a coinvolgere tutta la catena produttiva che, a partire dal campo, lavora per portare il pane in tavola. Purtroppo, a causa dei forti rallentamenti operativi generati dal Covid delle singole attività produttive, il progetto ha subito un rallentamento. La sfida sarà duplice: da una parte sensibilizzare i produttori agricoli e

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

39


La soluzione per ogni problema di infestazione

DISIN FEST AZIO NE

CON CALO RE

TRAT TAME NTO DERR ATE V EGET ALI MON ITOR AGGI O INF ESTA NTI EVOLUZIONE SERVIZI S.r.l. tel. (+39) 0544 408347

Sede Ravenna - Filiale Venezia info@evoluzioneservizi.it

www.evoluzioneservizi.it


The interview L’INTERVISTA

i trasformatori di farina, dall’altra, il consumatore finale, che dovrà percepire il valore aggiunto di questo progetto. Il principale, a mio parere, è la capacità di produrre pane e suoi sostituti che possano suscitare emozioni sensoriali». Riguardo i vostri prodotti, quanto Accademia Farina ha influito nell’identificazione di nuove referenze e nuove tecniche produttive? «Molto. Accademia Farina ha un duplice intento: da una parte riveste il ruolo di centro applicativo dove sviluppare nuovi prodotti anche grazie al contributo di tecnici specializzati. Dall’altra, è punto d’incontro con i clienti sia artigianali sia industriali. Fin dal 2015, anno della sua fondazione, abbiamo pensato ad Accademia Farina come luogo di scambio, un’Agorà capace di riunire tutti i professionisti del settore e dove l’azienda può crescere insieme a loro. Con i singoli corsi, le demo, le masterclass, abbiamo valorizzato le nostre farine afferendole a specifiche tecniche di panificazione, in modo che il binomio proposto potesse essere vincente.

L’INTERAZIONE CON I CLIENTI AIUTA A INTERCETTARE LE NUOVE ESIGENZE DEL MERCATO

L’interazione con i clienti porta poi a intercettare nuove esigenze, attivando così un volano positivo. Insomma, due facce della stessa medaglia che, a oggi, è premiante». Può delineare, in sintesi, gli argomenti principali dei corsi in programma nel 2022? «Il calendario dei corsi di quest’anno è ancora in fase di definizione. Di sicuro le tematiche che andremo a trattare faranno riferimento ai tre principali pilastri su cui si basa l’artigianalità, cioè la panificazione, la pizzeria e la pasticceria. Non mancheranno corsi per rispondere alle crescen-

ti richieste di pizzeria contemporanea o gourmet, così come per i grandi lievitati da ricorrenza. Una piccola anticipazione: abbiamo dei nuovi prodotti realizzati in Accademia Farina nel 2021 e i primi corsi del 2022 saranno anche un’occasione per promuoverli; invito pertanto tutti i professionisti a seguire i nostri canali social per restare sempre aggiornati». Per concludere: come vede il futuro mercato delle farine? «Il mercato delle farine si sta sempre più specializzando e la tendenza in atto è quella di realizzare prodotti da forno a diversa connotazione. Magari a volumi contenuti, ma diversificati. Un esempio concreto può essere quello del panificio, con un’alta turnazione settimanale di prodotti differenti. In tal senso penso che un obiettivo su cui si dovrà lavorare sarà quello di riuscire a fornire un’adeguata assistenza alla panificazione artigianale. Pur mantenendo il nostro DNA di mugnai e, quindi, restando nel perimetro di produttori di farina o di mix a valore aggiunto, sarà necessario investire sempre più in assistenza tecnico applicativa a favore dell’artigiano: la bontà di un prodotto da forno non è solo il frutto di ingredienti selezionati, ma anche di corrette tecniche di panificazione, capaci di esaltare struttura e aroma dei prodotti in un contesto di alta digeribilità». La Redazione

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

41


RICERCA Research

Rete Nazionale di prove varietali: caratteristiche qualitative del frumento tenero National network of varietal trials: quality characteristics of soft wheat

I

n the 2020-21 growing season the National Network of common wheat varietal trials, now in its 48th year of activity, was taken over by CREA-CI, research center for Cereal and Industrial crops. The criteria for the selection and analysis of the varieties remained unchanged, as well as the network of collaborators - both public institutions and private companies - who in the past years played a fundamental role in the realization of the project. In this paper, the list of analyzed varieties, the results of phytosanitary monitoring, as well as the main characteristics such as test weight, Falling Number, Hardness, protein content and SDS sedimentation volume are reported.

42

FEBBRAIO 2022 February

d’Italia


Research RICERCA

di Patrizia Vaccino, Simone Di Siena, Greta Masserano, Francesca Sansoni, Lorenzo Sena Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria CREA-CI, Vercelli

I RISULTATI DELLE ANALISI DELLA CAMPAGNA 2020-2021 EFFETTUATE DAL CENTRO CEREALICOLTURA E COLTURE INDUSTRIALI DEL CREA THE RESULTS OF THE ANALYSIS FOR 2020-2021 CAMPAIGN CARRIED OUT BY THE RESEARCH CENTRE FOR CEREAL AND INDUSTRIAL CROPS OF CREA

L

a campagna agraria 2020-2021 ha visto scendere la superficie coltivata a frumento tenero in Italia sotto i 500 mila ettari, confermando la tendenza negativa cui si assiste ormai da tempo nel nostro Paese. La produzione, anche grazie al generale favorevole andamento climatico, si è attestata a oltre 2,8 milioni di tonnellate, con un incremento superiore al 7% rispetto allo scorso anno (dati Istat). Tuttavia, come rimarcato da Italmopa, la produzione nazionale è risultata fortemente deficitaria, coprendo poco più del 35% del fabbisogno nazionale. Questi dati dovrebbero indurre a una profonda riflessione da parte di tutti gli attori della filiera.

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

43


Tecnologia del movimento

SENSORISTICA PER AMBIENTI ATEX Temperatura Supporti

Controllo Rotazione

PRODOTTI DI ORIGINE EUROPEA IL NOSTRO UFFICIO TECNICO È A DISPOSIZIONE PER CONSULENZA DEDICATA PREVENGONO COSTOSI FERMO IMPIANTI

Verdi S.p.A Via A. Volta 7/1, 42024 Castelnovo di Sotto (RE) Tel +39 0522 683899 www.verdispa.com - info@verdispa.com

Sbandamento Cinghia


Research RICERCA

Il CREA-CI, Centro Cerealicoltura e Colture Industriali, dalla campagna 2020-2021 ha preso in carico il coordinamento della Rete Nazionale di prove varietali, arrivata al 48° anno di attività. Grazie ai finanziamenti del Mipaaf nell’ambito dell’accordo di collaborazione “RETI2020” e al costante e prezioso supporto dei collaboratori storici, in 23 località italiane (12 nell’areale Nord, 7 nel Centro e 4 nel Sud) sono state realizzate una serie di campi di prova in cui sono state valutate, con agrotecnica convenzionale, 36 varietà di frumento tenero, rappresentate da nuove costituzioni, affiancate dai testimoni delle rispettive TABELLA 1 ELENCO

VARIETÀ

classi qualitative ISQ (Vaccino et al., 2021 a, b). Nel presente lavoro si riportano i risultati delle analisi qualitative effettuate su 22 delle suddette prove.

Materiali e metodi L’elenco delle varietà analizzate, suddivise per classe qualitativa di appartenenza, è riportato in TABELLA 1, mentre in TABELLA 2 sono indicate le località di prova e i collaboratori. Sui campioni, rappresentati dal coacervo delle tre ripetizioni per ciascuna varietà, previa eliminazione dei corpi estranei, si è proceduto alla de-

RIDOTTI A SFARINATO I CAMPIONI SONO POI ANALIZZATI PER CONTENUTO PROTEICO E DUREZZA terminazione del peso dei 1000 semi (metodo ISO 520) e del peso ettolitrico (UNI 10281). I campioni sono stati successiva-

DELLE VARIETÀ ANALIZZATE PRESPONSABILE COMMERCIALIZZAZIONE

RESPONSABILE SELEZIONE CONSERVATRICE

FRUMENTI DI FORZA (FF) Aiace VST Venturoli Sementi, Pianoro (BO) Axum ApsovSementi, Voghera (PV) Bingo VST Venturoli Sementi, Pianoro (BO) Bologna Sis, S. Lazzaro di Savena (BO); Venturoli Sementi, Pianoro (BO); C.C. Benoist (Francia) Giorgione Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) Izalco CS Caussade Semences (Francia) Rebelde ApsovSementi, Voghera (PV); Conase, Conselice (RA) FRUMENTI PANIFICABILI SUPERIORI (FPS) Albagran KWS Momont (Francia) Aleppo ApsovSementi, Voghera (PV); Conase, Conselice (RA) Berta Bertone Sementi, Terruggia (AL) Lancillotto Syngenta Participation (Svizzera); Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) Nabucco* Semetica, Montevarchi (AR) Peralba Conase, Conselice (RA) Pinturicchio Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) RGT Vivendo RAGT 2N (Francia) Soana Conase, Conselice (RA) Solindo CS Caussade Semences (Francia) SY Starlord Syngenta Participation (Svizzera); Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) SY Ural Syngenta Participation (Svizzera); Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) FRUMENTI PANIFICABILI (FP) Cabiria Conase, Conselice (RA) Filon Florimond Desprez (Francia) KWS Coli KWS Momont (Francia) KWS Lazuli KWS Momont (Francia) Nemo Secobra Recherches (Francia) Pilier Florimond Desprez (Francia) Poker VST Venturoli Sementi, Pianoro (BO) RGT Refill RAGT 2N (Francia) Silverio KWS Momont (Francia) Solehio KWS Momont (Francia) SY Capitano Syngenta Participation (Svizzera); Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) SY Ural Syngenta Participation (Svizzera); Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) FRUMENTI DA BISCOTTI (FB) Bramante SIS, S. Lazzaro di Savena (BO); Venturoli Sementi, Pianoro (BO); C.C. Benoist (Francia) Canaletto Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) Donatello Sis, S. Lazzaro di Savena (BO) Minerva Isea, S. Severino Marche (MC) Sintesi Conase, Conselice (RA) SY Liam Syngenta Participation (Svizzera); Sis, S. Lazzaro di Savena (BO)

Venturoli Sementi ApsovSementi Venturoli Sementi Sis Sis Adaglio Sementi, Manganelli Apsov, Conase Veneto Sementi-Adriatica Apsov, Conase Bertone Sementi Syngenta Semetica Conase Sis RAGT Italia Conase Caussade Semences Italia Syngenta Syngenta Conase Semetica Veneto Sementi-Adriatica Veneto Sementi-Adriatica ApsovSementi Produttori Sementi Polesani Venturoli Sementi Semetica Veneto Sementi-Adriatica Veneto Sementi-Adriatica Syngenta Syngenta Sis Sis Sis Agroservice Conase Syngenta

* varietà con caratteristiche intermedie FPS/FF

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

45


MAKE IT SUPREME IN FOOD PROCESSING

MAKE IT BECKER

Contribuiamo al successo delle migliori aziende produttrici di pasta, grazie all’alta qualità e all’alta efficienza delle nostre pompe per vuoto. Bologna Via del Bargello, 24 Milano Via Sardegna, 7 40055 Villanova di Castenaso (BO) 20060 Vignate (MI) Tel. +39 051 6063811 Tel. +39 02 95360820 becker@becker.it | www.becker-international.com/it/it | www.linkedin.com/company/becker-italia/


Research RICERCA

TABELLA 2

LOCALITÀ REGIONALI DI PROVA E RELATIVI COLLABORATORI PIEMONTE

Cigliano (VC); Poirino (TO)

CAPAC PIEMONTE

LOMBARDIA Voghera (PV) Liscate (MI) Stezzano (BG)

APSOVSEMENTI AGRICOLA 2000 CREA-CI

VENETO Ceregnano (RO) Lonigo (VI)

VENETO AGRICOLTURA CREA-DC

FRIULI VENEZIA-GIULIA Fiume Veneto (PN); Sedegliano (UD)

ERSA

EMILIA-ROMAGNA Conselice (RA) Idice (BO) Fiorenzuola d'Arda (PC)

CONASE SIS CREA-GB

TOSCANA Alberese (GR); Marciano della Chiana (AR) Roccastrada (GR)

ENTE TERRE REGIONALI TOSCANE APSOVSEMENTI

MARCHE Tolentino (MC) S. Maria Nuova (AN)

CERMIS ASSAM

LAZIO Roma; Tarquinia (VT)

CREA-IT

PUGLIA Foggia

CREA-CI

SICILIA Libertinia (CT) Assoro (EN)

d’Italia

CREA-CI UNIVERSITÀ DI CATANIA- DI3A

mente ridotti a sfarinato integrale con mulino da laboratorio Cyclotec equipaggiato con griglia da 1 mm, quindi analizzati per contenuto proteico e durezza, o Hardness, mediante metodica NIR (rispettivamente AACC 39-11 e AACC 39-70). Sono stati poi determinati il volume di sedimentazione in SDS (Preston et al., 1992) e l’indice di caduta di Hagberg, o Falling Number (ISO 3093). È stato altresì effettuato il monitoraggio della qualità fitosanitaria, valutando la presenza, nei campioni in esame, di deossinivalenolo (DON), un composto prodotto da ceppi tossigeni di Fusarium. Il DON è una delle tossine più diffuse in frumento e la sua concentrazione, normata dal Reg. (Ce) 1881/2006, è divenuta un prerequisito fondamentale per l’impiego del frumento in campo alimentare. Il contenuto in DON è stato determinato attra-

BERTA E GIORGIONE LE VARIETÀ CON IL MAGGIOR VALORE DI PESO ETTOLITRICO

FEBBRAIO 2022 February

47



CONNESSIONI DI VALORE Elevare le connessioni a contenuti e servizi di valore per soddisfare le reali esigenze del pastificio. Questo il nostro impegno con l’obiettivo di incentrare la nostra ricerca allo studio di reali opportunità di crescita per chi opera nel settore, progettando soluzioni tecniche e tecnologiche sostenibili e all’avanguardia per valorizzare ogni materia prima e trasformarla in un prodotto di alta qualità. Noi insieme a voi per affrontare le sfide del futuro.

www.fava.it



Research RICERCA

MODESTA LA PRESENZA DI DON SULL’INTERO TERRITORIO ITALIANO TABELLA 3

verso tecnica immunoenzimatica (ELISA), mediante il kit RidaScreen® DON (R-Biopharm AG, Germany).

Risultati I risultati delle analisi effettuate sui campioni sono riportati in TABELLA 3 dove, all’interno delle regioni o degli areali individuati, le varietà sono suddivise per classe qualitativa di appartenenza.

Per quanto riguarda il peso di 1000 semi, questo è variato da un minimo di 19,7 g della cv Silverio coltivata ad Assoro (En), a un massimo di 56,6 g della cv Sy Starlord coltivata a Roccastrada (Gr). La media nazionale è risultata piuttosto bassa (38,3 g). Sull’intero territorio nazionale i valori medi più elevati per tale parametro merceologico sono stati fatti registrare dalle varietà Sy Starlord (media nazionale pari a 45,2 g), Canaletto (44 g) e Solehio (43,9 g).

VALORI MEDI VARIETALI PER I PRINCIPALI CARATTERI MERCEOLOGICI E QUALITATIVI PIEMONTE E LOMBARDIA

Varietà Aiace VST Axum Bingo VST Bologna Giorgione Izalco CS Rebelde Media FF Albagran Aleppo Berta Lancillotto Nabucco Peralba Pinturicchio RGT Vivendo Soana Solindo CS SY Starlord SY Ural Media FPS Cabiria Filon KWS Coli KWS Lazuli Nemo Pilier Poker VST RGT Refill Silverio Solehio SY Capitano Media FP Bramante Canaletto Donatello Minerva Sintesi SY Liam Media FB MEDIA GENERALE

d’Italia

Classe

Campioni (n.)

FF FF FF FF FF FF FF

5 5 5 5 5 5 5

FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS

5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP

5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

FB FB FB FB FB FB

5 5 5 5 5 5

Peso 1000 semi (g)

Peso ettolitrico (kg/hL)

Contenuto proteico (% s.s.)

Hardness (indice)

Indice di caduta (s)

Vol. sed. SDS (mL)

33,1 38,9 39,9 34,6 37,4 39,7 34,6 37,0 43,4 31,9 39,7 41,2 41,6 35,3 43,1 38,7 34,7 44,5 45,6 38,1 39,8 44,6 41,8 41,7 44,8 42,3 39,5 37,7 37,6 43,8 45,4 37,2 41,5 37,4 44,3 43,0 40,9 37,1 43,8 41,2 40,0

77,8 77,8 77,2 77,5 78,8 78,5 78,6 78,0 74,2 78,8 80,0 75,1 73,8 74,9 77,8 75,9 74,8 75,2 75,3 75,6 76,0 76,8 74,7 75,4 75,8 75,0 74,2 74,4 75,3 74,1 75,5 73,9 75,0 77,8 75,8 75,5 76,8 75,5 70,1 75,3 75,9

13,0 12,3 11,9 12,7 13,4 13,2 13,3 12,8 11,6 12,5 13,0 12,7 12,4 13,3 12,3 12,0 12,5 12,0 12,6 12,6 12,5 12,0 12,4 11,7 11,7 12,4 11,7 12,8 11,6 11,8 11,8 11,5 12,0 12,1 11,7 11,7 11,9 11,2 11,6 11,7 12,3

58 45 47 58 55 59 49 53 53 56 59 49 51 56 59 52 21 55 59 49 52 53 55 50 49 56 47 60 51 50 49 25 50 28 28 26 51 18 27 30 48

396 450 474 420 398 435 440 430 471 496 480 474 395 380 429 450 373 410 399 401 430 390 413 440 427 397 400 440 397 459 412 400 416 360 400 398 399 401 400 393 454

55 49 46 54 52 49 54 51 46 45 50 49 45 53 48 51 48 47 50 52 49 46 46 43 47 43 49 51 48 48 49 42 47 42 36 35 47 44 41 41 47

FEBBRAIO 2022 February

51


PYGRAIN® Reg. 12763 e SILICOSEC® Reg. n°15899 sono prodotti fitosanitari autorizzati dal Ministero della Salute. Usare con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto.

L’efficace conservazione dei cereali biologici

O I B

Cereals Storage

Massima efficacia insetticida grazie alla duplice azione: chimica e meccanica. L’assenza di residui sulle granaglie garantisce la massima sicurezza per l’intera filiera cerealicola. Lunga protezione dei cereali biologici e dei relativi ambienti di stoccaggio.

PROCROP™ Solido

PYGRAIN® SILICOSEC®

Efficace contro i parassiti dei cereali stoccati


Research RICERCA

VENETO E FRIULI VENEZIA GIUILIA Varietà Aiace VST Axum Bingo VST Bologna Giorgione Izalco CS Rebelde Media FF Albagran Aleppo Berta Lancillotto Nabucco Peralba Pinturicchio RGT Vivendo Soana Solindo CS SY Starlord SY Ural Media FPS Cabiria Filon KWS Coli KWS Lazuli Nemo Pilier Poker VST RGT Refill Silverio Solehio SY Capitano Media FP Bramante Canaletto Donatello Minerva Sintesi SY Liam Media FB MEDIA GENERALE

Classe

Campioni (n.)

FF FF FF FF FF FF FF

4 4 4 4 4 4 4

FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS

4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4

FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP

4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4

FB FB FB FB FB FB

4 4 4 4 4 4

Peso 1000 semi (g)

Peso ettolitrico (kg/hL)

Contenuto proteico (% s.s.)

Hardness (indice)

Indice di caduta (s)

Vol. sed. SDS (mL)

34,9 38,7 39,8 35,1 36,5 40,0 34,8 37,1 44,1 33,3 41,7 43,0 43,9 35,1 43,9 40,1 36,1 45,4 47,2 38,1 41,0 42,7 41,9 41,7 47,2 44,5 39,9 40,8 39,7 46,3 46,1 38,4 42,6 38,8 45,6 43,7 43,2 39,2 42,3 42,1 40,9

79,6 79,1 79,1 79,3 79,8 78,8 80,6 79,5 76,2 79,3 79,6 78,2 75,5 77,2 78,9 77,7 78,0 77,1 76,3 77,4 77,6 78,2 76,8 76,5 77,2 76,5 75,3 76,0 77,6 76,1 77,0 76,0 76,7 79,4 76,2 77,7 78,1 78,4 73,4 77,2 77,6

12,4 12,5 12,3 12,9 12,9 13,4 13,8 12,9 11,5 12,3 12,7 12,7 11,5 12,2 12,3 11,8 11,9 11,3 11,9 12,4 12,0 12,3 11,5 11,2 11,0 11,8 11,5 11,4 10,8 10,9 11,3 10,7 11,3 11,7 11,5 11,0 11,8 10,8 10,9 11,3 11,9

51 46 49 53 48 56 54 51 49 46 59 46 42 44 57 50 13 44 55 48 46 48 47 43 47 52 49 49 46 43 45 14 44 18 21 15 44 14 15 21 42

444 517 453 423 437 471 499 457 452 459 402 492 480 388 405 495 417 463 483 415 444 495 479 496 490 489 474 474 512 495 430 462 479 350 371 401 410 402 425 387 451

68 62 63 66 48 67 68 64 64 55 60 61 57 63 59 62 59 58 58 60 59 64 53 60 58 59 61 62 56 54 60 48 57 54 50 46 56 54 50 52 59

EMILIA ROMAGNA Varietà Aiace VST Axum Bingo VST Bologna Giorgione Izalco CS Rebelde Media FF Albagran Aleppo

d’Italia

Classe

Campioni (n.)

FF FF FF FF FF FF FF

3 3 3 3 3 3 3

FPS FPS

3 3

Peso 1000 semi (g)

Peso ettolitrico (kg/hL)

Contenuto proteico (% s.s.)

Hardness (indice)

Indice di caduta (s)

Vol. sed. SDS (mL)

33,3 37,8 37,7 33,3 35,4 39,7 35,6 36,1 42,5 34,0

84,7 84,1 85,5 84,3 85,4 85,7 84,6 84,9 80,8 85,0

13,7 13,0 12,5 13,7 13,3 14,6 13,9 13,5 11,9 12,6

61 59 53 69 59 67 61 61 62 62

500 520 540 499 505 493 505 509 449 509

63 62 54 65 59 69 62 62 41 50

FEBBRAIO 2022 February

53


RICERCA Research Berta Lancillotto Nabucco Peralba Pinturicchio RGT Vivendo Soana Solindo CS SY Starlord SY Ural Media FPS Cabiria Filon KWS Coli KWS Lazuli Nemo Pilier Poker VST RGT Refill Silverio Solehio SY Capitano Media FP Bramante Canaletto Donatello Minerva Sintesi SY Liam Media FB MEDIA GENERALE

FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 5 3 3 3 3 3 3

FB FB FB FB FB FB

39,5 41,8 41,1 36,6 47,5 38,4 35,3 45,0 47,1 38,1 40,6 43,7 41,6 40,9 42,6 41,0 38,6 37,7 36,9 42,7 47,7 37,2 41,0 37,5 47,6 42,5 43,2 36,1 42,7 41,6 40,0

85,8 83,4 79,6 83,3 85,3 83,5 82,5 82,7 83,2 82,0 83,1 83,3 80,3 81,4 83,2 81,3 79,2 81,0 82,7 80,3 82,4 81,2 81,5 85,7 83,9 82,7 83,0 83,0 77,0 82,6 82,9

13,3 13,3 12,4 12,8 13,0 12,1 13,2 12,1 12,8 13,1 12,7 12,6 11,9 12,2 12,6 12,3 12,2 12,0 12,0 11,8 12,2 12,1 12,2 12,8 11,4 11,9 12,1 11,8 11,0 11,8 12,6

71 57 59 60 72 66 27 58 71 60 60 55 63 53 57 62 61 56 60 63 56 37 57 38 32 38 60 21 30 37 55

511 510 499 478 496 485 429 479 495 492 484 500 517 517 505 499 502 503 494 509 495 494 504 468 460 453 432 480 446 454 490

58 61 55 64 59 54 68 58 69 67 59 59 50 59 61 49 59 57 51 51 57 45 54 52 39 43 54 55 46 48 56

MARCHE Varietà Aiace VST Axum Bingo VST Bologna Giorgione Izalco CS Rebelde Media FF Albagran Aleppo Berta Lancillotto Nabucco Peralba Pinturicchio RGT Vivendo Soana Solindo CS SY Starlord SY Ural Media FPS Cabiria Filon KWS Coli KWS Lazuli Nemo

54

Classe

Campioni (n.)

FF FF FF FF FF FF FF

2 2 2 2 2 2 2

FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS

2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2

FP FP FP FP FP

2 2 2 2 2

FEBBRAIO 2022 February

Peso 1000 semi (g)

Peso ettolitrico (kg/hL)

Contenuto proteico (% s.s.)

Hardness (indice)

Indice di caduta (s)

Vol. sed. SDS (mL)

29,1 32,5 34,3 30,0 30,6 36,2 29,8 31,8 37,6 27,6 36,4 38,0 38,4 29,0 42,7 31,5 32,7 42,0 43,9 32,0 36,0 39,8 37,8 36,2 39,0 36,0

84,0 84,2 85,0 84,3 86,0 86,0 84,7 84,9 81,5 84,9 86,9 83,7 79,5 82,7 85,2 83,0 83,6 82,0 82,9 81,3 83,1 84,3 80,8 80,5 82,6 81,1

13,3 12,9 12,3 13,3 12,1 13,5 13,4 13,0 11,5 12,5 12,4 12,6 12,4 12,5 12,7 12,1 12,6 12,2 12,8 13,3 12,5 11,9 11,6 13,1 11,8 11,7

69 55 62 67 56 64 56 61 65 62 71 55 56 59 69 64 23 58 76 66 60 55 46 60 54 62

420 510 512 455 500 499 512 483 470 499 500 512 496 375 426 440 460 480 480 469 467 503 500 479 482 486

59 56 59 57 59 58 56 58 52 56 55 61 53 54 44 43 54 48 54 51 52 56 51 61 53 36

d’Italia


Research RICERCA Pilier Poker VST RGT Refill Silverio Solehio SY Capitano Media FP Bramante Canaletto Donatello Minerva Sintesi SY Liam Media FB MEDIA GENERALE

FP FP FP FP FP FP FB FB FB FB FB FB

2 2 2 2 2 2 5 2 2 2 2 2 2

34,2 32,7 31,2 37,5 40,4 30,7 35,9 35,7 41,3 40,3 37,2 32,4 37,7 37,4 35,4

79,5 80,9 83,1 80,2 82,7 79,9 81,4 85,8 83,1 83,9 84,0 82,8 77,0 82,8 82,9

12,4 12,4 12,7 12,6 12,4 11,8 12,2 12,1 11,1 12,0 12,9 11,8 11,6 11,9 12,4

59 69 66 57 41 43 56 19 31 29 60 38 21 33 54

492 499 501 500 476 485 491 398 396 401 425 430 399 408 468

45 45 41 45 45 36 47 52 50 43 55 47 43 48 51

TOSCANA E LAZIO Varietà Aiace VST Axum Bingo VST Bologna Giorgione Izalco CS Rebelde Media FF Albagran Aleppo Berta Lancillotto Nabucco Peralba Pinturicchio RGT Vivendo Soana Solindo CS SY Starlord SY Ural Media FPS Cabiria Filon KWS Coli KWS Lazuli Nemo Pilier Poker VST RGT Refill Silverio Solehio SY Capitano Media FP Bramante Canaletto Donatello Minerva Sintesi SY Liam Media FB MEDIA GENERALE

d’Italia

Classe

Campioni (n.)

FF FF FF FF FF FF FF

5 5 5 5 5 5 5

FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS

5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP

5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

FB FB FB FB FB FB

5 5 5 5 5 5

Peso 1000 semi (g)

Peso ettolitrico (kg/hL)

Contenuto proteico (% s.s.)

Hardness (indice)

Indice di caduta (s)

Vol. sed. SDS (mL)

32,6 35,3 37,7 34,2 35,3 38,1 32,4 35,1 41,0 31,5 39,2 39,5 41,8 34,4 45,7 36,6 34,2 42,4 48,5 35,9 39,4 41,2 42,3 41,3 44,8 40,1 38,3 34,6 35,4 42,2 45,9 37,1 40,3 33,3 46,8 44,3 40,7 37,2 45,2 41,1 39,1

82,7 81,8 81,3 82,2 84,3 83,7 83,1 82,7 80,2 83,2 83,2 81,1 77,5 81,3 82,8 81,5 80,9 79,9 81,2 80,3 81,1 80,9 78,1 79,1 81,2 78,9 77,3 79,2 80,9 79,5 81,5 80,0 79,7 82,8 82,1 81,3 81,4 81,3 75,1 80,7 80,9

12,6 11,5 11,7 12,6 12,7 13,0 12,7 12,4 10,9 11,8 12,9 12,6 10,9 12,1 12,5 10,7 12,1 10,7 12,2 12,6 11,8 11,9 11,0 11,5 10,2 10,2 10,9 11,0 10,6 11,1 10,8 10,6 10,9 11,6 11,0 11,5 11,5 10,6 11,0 11,2 11,6

64 52 51 62 57 64 56 58 62 58 70 53 49 53 66 56 21 56 70 56 56 54 47 55 54 57 55 55 56 58 52 19 51 24 25 31 57 17 24 30 50,6

491 489 505 493 501 488 478 491 448 487 485 489 494 469 470 485 495 502 479 481 483 477 456 488 481 465 472 502 462 483 475 496 476 444 436 450 432 447 444 443 475

58 57 55 58 56 64 64 59 46 46 52 61 55 62 57 49 62 56 62 58 56 60 48 50 50 54 57 55 48 49 52 40 51 47 42 40 53 47 43 45 53

FEBBRAIO 2022 February

55


DA PIÙ DI 40 ANNI PUNTIAMO IN ALTO Artigiani di nascita, creatori di soluzioni personalizzate per vocazione. Progettiamo insieme le soluzioni più adeguate per la vostra impresa.

S.I.M.A. S.R.L. Via Marmolada, 15 - Z.I. Nord - 31027 Spresiano (Treviso) - Italy Tel. +39 0422 881034 - Fax +39 0422 888533 e-mail: info@simaimpianti.net - www.simaimpianti.net


Research RICERCA

PUGLIA E SICILIA Varietà Aiace VST Axum Bingo VST Bologna Giorgione Izalco CS Rebelde Media FF Albagran Aleppo Berta Lancillotto Nabucco Peralba Pinturicchio RGT Vivendo Soana Solindo CS SY Starlord SY Ural Media FPS Cabiria Filon KWS Coli KWS Lazuli Nemo Pilier Poker VST RGT Refill Silverio Solehio SY Capitano Media FP Bramante Canaletto Donatello Minerva Sintesi SY Liam Media FB MEDIA GENERALE

Classe

Campioni (n.)

FF FF FF FF FF FF FF

3 3 3 3 3 3 3

FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS FPS

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP FP

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

FB FB FB FB FB FB

3 3 3 3 3 3

Il valore medio del peso ettolitrico è variato da 65,3 kg/hL, in un campione di Sy Liam da Stezzano (Bg), a 88,2 kg/hL per la varietà Berta da Idice (Bo), con una media nazionale di 79,4 kg/hL. A livello nazionale i valori più elevati sono stati riscontrati per Berta (media nazionale di 82,3 kg/ hL) e Giorgione (82,1 kg/hL). L’indice di caduta, o Falling Number, ha mostrato valori ben al di sopra del limite di accettabilità (250 secondi per i frumenti di forza e 220 secondi per tutte le altre classi qualitative), permettendo quindi di escludere eventi di pre-germinazione del-

d’Italia

Peso 1000 semi (g)

Peso ettolitrico (kg/hL)

Contenuto proteico (% s.s.)

Hardness (indice)

Indice di caduta (s)

Vol. sed. SDS (mL)

28,1 28,6 31,2 27,6 29,1 30,7 25,2 28,6 31,7 28,6 31,8 33,1 31,5 27,5 33,8 30,5 29,1 33,9 35,4 31,0 31,5 34,6 34,8 31,7 32,1 31,6 31,8 29,5 28,5 30,8 33,9 27,2 31,5 28,8 35,1 34,3 31,9 29,4 33,5 32,2 31,1

80,0 79,0 79,7 79,3 81,5 79,9 78,9 79,8 78,6 81,4 79,9 79,9 76,7 79,5 79,9 78,2 77,6 79,4 80,1 78,0 79,1 79,9 77,8 76,7 78,3 76,8 77,9 78,4 79,4 77,2 79,3 76,3 78,0 80,9 78,3 78,7 80,5 78,5 73,8 78,5 78,8

12,7 13,1 12,9 13,1 12,3 13,8 13,8 13,1 12,7 11,9 13,0 13,2 12,5 12,5 12,7 12,0 12,6 12,7 13,2 13,3 12,7 12,8 12,2 11,9 12,6 12,6 12,8 12,1 11,5 13,1 12,4 12,6 12,4 12,6 12,7 12,4 12,4 12,1 12,2 12,4 12,6

48 57 58 49 43 68 65 55 63 52 78 52 54 60 77 62 35 66 61 69 61 55 63 44 52 63 66 62 67 63 53 34 57 31 39 28 58 32 36 37 55

492 476 483 490 512 500 502 492 461 450 487 484 470 471 482 482 496 488 473 501 480 476 475 477 495 482 473 482 469 470 467 477 476 430 452 472 463 459 470 460 478

57 62 56 61 59 64 59 60 49 47 47 62 59 63 51 55 65 60 63 61 57 65 59 55 62 60 59 55 50 51 58 52 57 49 52 37 61 62 50 52 56

le cariossidi in campo. I valori di Hardness, o durezza, delle cariossidi hanno confermato in generale la classe di appartenenza per le varietà di tipo medium e soft, mentre le varietà a tessitura tipicamente hard hanno fatto registrare valori inferiori all’atteso. Il contenuto proteico ha presentato ampie oscillazioni, con un minimo di 7,9% per un campione di Solehio proveniente da Fiume Veneto (Ud), a un massimo di 17,3% per un campione di Silverio da Assoro (En). La media nazionale si è attestata su un valore di 12,1%. Su tutto il territo-

rio nazionale le performances migliori sono arrivate da tre frumenti di forza: Izalco CS (media 13,5%), Rebelde (13,4%) e Bologna (13,0%). Il volume di sedimentazione in SDS, che fornisce una buona stima della qualità del glutine, ha oscillato da un minimo di 26 mL della varietà da biscotto Donatello proveniente da Liscate (MI), a un massimo di 78 mL per Rebelde da Sedegliano (Ud). La media nazionale è risultata di 53 mL. Valori elevati sono stati fatti registrare dalle varietà di forza Izalco CS e Rebelde su tutto il territo-

FEBBRAIO 2022 February

57


REALIZZAZIONE DI SILOS IN CALCESTRUZZO ARMATO PER LO STOCCAGGIO DI PRODOTTI FARINACEI RIVESTIMENTI DI CELLE E SILOS CON RESINE EPOSSIDICHE CERTIFICATE PER IL CONTATTO CON ALIMENTI RIVESTIMENTI DI PAVIMENTI CON RESINE MULTISTRATO E AUTOLIVELLANTI TINTEGGIATURA SUPERFICI INTERNE ED ESTERNE DI OPIFICI INDUSTRIALI RINFORZI E MIGLIORAMENTI SISMICI MEDIANTE L’USO DI INTONACI ARMATI, NASTRI IN FRP E STIRATURE ARMATE

s.p. Andria-Trani km 1,500 Andria (BT) t 0883.251661 info@pi-sa.it www.pi-sa.it


Research RICERCA

rio nazionale, con una media rispettivamente di 62 e 61 mL. I risultati delle analisi sul DON sono riportati in TABELLA 4, dove sono indicati la percentuale dei campioni “positivi” (con valori superiori alla soglia di rilevabilità del metodo immunoenzimatico, pari a 18,5 parti per bilione o ppb), i valori medi e massimi di contaminazione e la mediana della distribuzione divisi nei due areali Nord e Centro-Sud. Al Nord il 44% dei campioni è risultato positivo. Di questi, l’82% si colloca al di sotto del valore di 500 ppb, una classe di assoluta sicurezza. Solo quattro TABELLA 4

campioni superano il limite di legge, fissato a 1.250 ppb, arrivando a un livello massimo di 1.694,5 ppb. Si evidenzia che la maggior parte dei campioni che hanno fatto rilevare valori elevati di DON proviene dalla provincia di Udine, una zona in cui si sono verificate condizioni meteorologiche favorevoli allo sviluppo di fusariosi. Al Centro Sud la presenza del DON è molto più modesta: solo il 10% dei campioni risulta positivo, ma nessuno supera la soglia di 500 ppb. Considerando tutti i dati nel loro insieme, la produzione italiana di frumento per la

ANALISI DELLA MICOTOSSINA DON: NUMERO DI CAMPIONI ANALIZZATI, PERCENTUALE DI CAMPIONI POSITIVI E VALORI MEDI, MEDIANI E MASSIMI RILEVATI Campioni (n.)

Campioni positivi (%)

Media (ppb)

Mediana (ppb)

Massimo (ppb)

Nord

432

44

318,4

191,6

1694,5

Centro-Sud

357

10

221,3

218,5

376,5

d’Italia

campagna agraria 2020-2021 si conferma di discreto livello qualitativo e pressoché esente da problematiche sanitarie relative alla micotossina DON. Patrizia Vaccino, Simone Di Siena, Greta Masserano, Francesca Sansoni, Lorenzo Sena Lavoro realizzato nell’ambito dell’accordo di collaborazione (ex art. 15 della Legge 241/90) “RETI2020: Consolidamento Reti nazionali qualità dei cereali come innovazione scientifica e supporto tecnico scientifico alle filiere cerealicole e al monitoraggio delle materie prime”.

BIBLIOGRAFIA • Preston K.R., March P.R., Tipples

K.H. 1982. An assessment of SDSsedimentation test for prediction of Canadian bread wheat quality, Canadian Journal of Plant Science, 62, pp. 545-553. • Vaccino P., Mazzinelli G., Di Siena S., Masserano G. 2021a. Le varietà di grano tenero per le semine 2021, L’Informatore Agrario, 28, pp. 35-41. • Vaccino P., Mazzinelli G., Di Siena S., Masserano G. 2021b. Tenero, il meglio varietale, Terra e Vita, 27, pp. 22-27.

FEBBRAIO 2022 February

59


MERCATO AGROALIMENTARE Agri-food market

In Ucraina avanza il processo di privatizzazione dei terreni Land privatization process moving forward in Ukraine

60

FEBBRAIO 2022 February

d’Italia


Agri-food market MERCATO AGROALIMENTARE

U

kraine, one of the world’s largest producers and exporters of cereals, driven by the International Monetary Fund, has ended the moratorium on land sales that has been in place since 2002. The recent decision states that only Ukrainian citizens, Ukrainian-based companies and state and local authorities will be able to purchase agricultural land. The transaction must be traceable

and cash payments are not allowed. The buyer will have to provide documented evidence of the origin of the money and farmers will be able to agree on instalment payments or credits for up to seven years. The first step to unlock the agricultural market coincides with the possibility for individuals to buy land of up to 100 hectares and no more, said President Volodymyr Zelensky.

di Duccio Caccioni Direttore Marketing & Qualità e Vice Direttore di Mercato Caab Spa, Direttore scientifico Fondazione Fico

DALLO SCORSO LUGLIO I CITTADINI UCRAINI POSSONO ACQUISTARE FINO A 100 ETTARI DI TERRENO SINCE JULY, UKRAINIAN CITIZENS HAVE BEEN ABLE TO BUY UP TO 100 HECTARES OF LAND

L’

Ucraina è oggi uno dei maggiori produttori ed esportatori mondiali di cereali, con un trend in forte crescita negli ultimi anni. Intanto nel Paese, anche sotto la spinta del Fondo Monetario Internazionale, si è posto fine alla moratoria sulla vendita dei terreni, rimasto in vigore per circa 20 anni, aprendo di fatto il mercato dei terreni agricoli per la prima volta dalla sua indipendenza.

Il Paese in dettaglio L’Ucraina ha 41,8 milioni di abitanti e una forza lavorativa di 17,3 milioni. La popolazione totale è in sensibile calo, dato accentuato dalla perdita dei territori della

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

61


COMPONENTI PER IL TRASPORTO DELLA SEMOLA E FARINA Utilizzata nel settore molitorio per il passaggio del prodotto (semola, farina etc.) viene realizzata in acciaio inox aisi 304 BA sp. 10-12/10 elettrosaldata e saldata a tig con trattamento di lucidatura esterna, nei diametri 105-120-150200-250-300 mm e nei vari componenti quali tubi, settori, settori girevoli, valvole, giunzioni.

COMPONENTS FOR THE TRANSPORT OF SEMOLINA AND FLOUR

studioverde.it

Used in the milling sector to convey the product (durum wheat flour, ), these items are made of 10-12/10 gauge 304 BA grade stainless steel, electrically and TIG welded and polished externally; available in 105-120-150-200-250-300 mm diameters and a range of components including tubes, fixed segments and rotatable segments, valves, splices.

COMPONENTI PER L’ASPIRAZIONE MOLITORIA COMPONENTS FOR MILLING SYSTEM Utilizzati nel settore Molitorio e Generico Industriale, vengono realizzati in Acciaio Zincato Gr.ra Z200 o a richiesta in Acciaio Inox aisi 304 2b nei spessori 6-8-10-12/10 nei vari Diametri e dimensioni sia per i prodotti standard Seven che per le richieste personalizzate da parte del Cliente.

Used in the Milling and General Industrial fields. Made from Z200 basis weight galvanised steel or, on request, AISI 304 2b stainless steel with thicknesses of 6-8-10-12/10 and various diameters and sizes for both standard Seven products and for customised productions.

Seven s.r.l. Unipersonale Via Dell’Industria, 2 35012 Camposampiero PADOVA - ITALY Tel +39 049 8874518 Fax +39 049 8874517 seven@sevensrl.it

www.sevensrl.it


Agri-food market MERCATO AGROALIMENTARE

penisola di Crimea, occupata dalla Russia. Il reddito pro capite è piuttosto basso rispetto alla media europea (circa 3.700 dollari americani) e il 48,2 % del reddito delle famiglie è ancora dedicato all’acquisto di beni alimentari. Nel 2014, anno in cui è iniziata l’uscita dall’orbita russa, l’Ucraina ha firmato il Deep and Comprehensive Free

Trade Area Agreement (DCFTA) con l’Unione europea, di gran lunga il maggior partner commerciale del Paese. L’Ucraina è così divenuta, negli ultimi tempi, un fornitore agroalimentare strategico dell’Ue. Il Paese dispone infatti di ben 32,5 milioni di terre coltivabili (il doppio di quelle della Francia, circa 3 volte la Sau

L’UCRAINA È UN FORNITORE AGROALIMENTARE STRATEGICO DELL’UNIONE

UCRAINA: PREZZI DEL GRANO ESPORTATO (BLACK SEA PORTS) FOB, USD/MT

Fonte: Information Agency APK-Inform

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

63


• EDILIZIA INDUSTRIALE • SILOS IN CALCESTRUZZO • MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI EDIFICI CIVILI E INDUSTRIALI • EDILIZIA CIVILE • PITTURAZIONI AIRLESS • SABBIATURA ECOLOGICA CERTIFICATA

Via San Tommaso, 61 - Altamura - Bari +39.080.914 06 13 - info@cegliacostruzioni.it Geom. Giangrazio Ceglia 340/9846919

www.cegliacostruzioni.it


Agri-food market MERCATO AGROALIMENTARE

GRANO, ORZO E MAIS RAPPRESENTANO I PRINCIPALI CEREALI ESPORTATI DALL’UCRAINA

italiana) fra cui le “terre nere”, note per essere tra le più fertili del pianeta.

La produzione cerealicola La produzione di cereali è fra le voci più rilevanti dell’economia ucraina, che resta ancora fortemente legata all’agricoltura. Per la stagione in corso il Ministero dell’Agricoltura ucraino ha stimato (comunicato del

21 dicembre 2021) una produzione totale di cereali a 84 milioni di tonnellate: una cifra record nella storia del Paese. Nel dettaglio, la produzione cerealicola è composta da 32,4 milioni di tonnellate di grano, 10 milioni di tonnellate di orzo e 40 milioni di tonnellate di mais. La esportazioni, in progressivo aumento, per la prossima stagione dovrebbero attestarsi intorno a 60 milioni di tonnellate.

ORZO: STATISTICHE SUI DATI DI PRODUZIONE, FORNITURA E DISTRIBUZIONE 2019/2020 LUGLIO 2019

Inizio anno di mercato Ucraina Usda Official Area coltivata (1000 HA) 2782 Scorte inziali (1000 MT) 1008 Produzione (1000 MT) 9528 MY Imports (1000 MT) 1 TY Imports (1000 MT) 0 TY Imports da Usa (1000 MT) 0 Fornitura totale (1000 MT) 10537 MY Exports (1000 MT) 4984 TY Exports (1000 MT) 4990 Mangimi e residui (1000 MT) 3300 FSI Consumo (1000 MT) 1200 Total Consumo (1000 MT) 4500 Scorte finali (1000 MT) 1053 Distribuzione totale (1000 MT) 10537 Resa (MT/HA) 34249

Nuovo Post 2605 1008 9459 1 0 0 10468 4984 4990 3400 1200 4600 884 10468 36311

2020/2021 LUGLIO 2020

Usda Official 2584 1053 7947 10 10 0 9010 4300 4300 2800 1200 4000 710 9010 30755

Nuovo Post 2592 884 7947 25 25 0 8856 4200 4200 2900 1200 4100 556 8856 3066

2021/2022 LUGLIO 2021

Usda Official 2550 710 9000 10 10 0 9720 5000 5000 2800 1200 4000 720 9720 35294

Nuovo Post 2548 556 8152 3 3 0 8711 4100 4100 2900 1200 4100 511 8711 31994

(1000 HA), (1000 MT), (MT/HA) MY = Anno di commercializzazione inizia con il mese riportato all’inizio di ogni colonna TY che per l’orzo comincia in Ottobre per tutte le nazioni. TY 2021/2022 = Ottobre 2021 - Settembre 2022

MAIS: STATISTICHE SUI DATI DI PRODUZIONE, FORNITURA E DISTRIBUZIONE 2019/2020 OTTOBRE 2019 Inizio anno di mercato Ucraina Usda Official Nuovo Post Area coltivata (1000 HA) 4991 5005 Scorte inziali (1000 MT) 891 891 Produzione (1000 MT) 35887 35855 MY Imports (1000 MT) 29 29 TY Imports (1000 MT) 29 29 TY Imports da Usa (1000 MT) 1 1 Fornitura totale (1000 MT) 36807 36775 MY Exports (1000 MT) 28929 28929 TY Exports (1000 MT) 28929 28929 Mangimi e residui (1000 MT) 5200 5100 FSI Consumo (1000 MT) 1200 1200 Total Consumo (1000 MT) 6400 6300 Scorte finali (1000 MT) 1478 1546 Distribuzione totale (1000 MT) 36807 36775 Resa (MT/HA) 71903 71638

2020/2021 OTTOBRE 2020

Usda Official 5395 1478 30297 15 15 0 31790 23000 23000 6700 1200 7900 890 31790 56158

Nuovo Post 5395 1546 30297 28 28 1 31871 22500 22500 3500 1100 4600 4771 31871 56158

2021/2022 OTTOBRE 2021

Usda Official 5500 890 37500 15 15 0 38405 30500 30500 5600 1200 6800 1105 38405 68182

Nuovo Post 5150 4771 33475 28 28 1 38274 29000 29000 4800 1200 6000 3274 38274 65

(1000 HA), (1000 MT), (MT/HA) MY = Anno di commercializzazione inizia con il mese riportato all’inizio di ogni colonna TY che per il mais comincia in Ottobre per tutte le nazioni. TY 2021/2022 = Ottobre 2021 - Settembre 2022

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

65



Agri-food market MERCATO AGROALIMENTARE

Nel 2019 - anno del precedente record produttivo - l’Ucraina ha registrato una produzione di 75 milioni di tonnellate, mentre nel 2020 è stata pari a 65 milioni di tonnellate.

La legge sulla vendita dei terreni Nel marzo 2020 la Verhovnaja Rada, il Parlamento ucraino, ha approvato la legge

sulla vendita dei terreni. La cancellazione del divieto di vendita dei terreni era una delle condizioni poste dal Fondo Monetario Internazionale per l’erogazione di crediti. L’approvazione della legge ha provocato all’epoca una notevole opposizione nel Paese, accompagnata da violenti scontri nelle strade di Kiev, la capitale. Le opposizioni temono che la liberalizzazione della vendita possa aprire le porte ai

AL MOMENTO LA LEGGE NON PREVEDE LA POSSIBILITÀ DI INVESTIMENTI ESTERI

GRANO: STATISTICHE SUI DATI DI PRODUZIONE, FORNITURA E DISTRIBUZIONE 2019/2020 LUGLIO 2019

Inizio anno di mercato Ucraina Usda Official Area coltivata (1000 HA) 7020 Scorte inziali (1000 MT) 1555 Produzione (1000 MT) 29171 MY Imports (1000 MT) 94 TY Imports (1000 MT) 94 TY Imports da Usa (1000 MT) 0 Fornitura totale (1000 MT) 30820 MY Exports (1000 MT) 21013 TY Exports (1000 MT) 21013 Mangimi e residui (1000 MT) 2200 FSI Consumo (1000 MT) 6100 Total Consumo (1000 MT) 8300 Scorte finali (1000 MT) 1507 Distribuzione totale (1000 MT) 30820 Resa (MT/HA) 41554

Nuovo Post 6808 1555 29144 79 82 0 30778 21013 21013 2200 6100 8300 1465 30778 42808

2020/2021 LUGLIO 2020

Usda Official 6847 1507 25420 125 125 0 27052 17000 17000 2500 6100 8600 1452 27052 37126

Nuovo Post 6847 1465 25420 110 110 0 26995 15500 15500 3800 6000 9800 1695 26995 37126

2021/2022 LUGLIO 2021

Usda Official 7170 1452 29000 100 100 0 30552 20000 20000 3000 6000 9000 1552 30552 40446

Nuovo Post 6778 1695 26841 80 80 0 28616 18500 18500 3000 6000 9000 1116 28616 396

(1000 HA), (1000 MT), (MT/HA) MY = Anno di commercializzazione inizia con il mese riportato all’inizio di ogni colonna TY che per il grano comincia in Luglio per tutte le nazioni. TY 2021/2022 = Luglio 2021 - Giugno 2022

SEGALE: STATISTICHE SUI DATI DI PRODUZIONE, FORNITURA E DISTRIBUZIONE 2019/2020 OTTOBRE 2019 Inizio anno di mercato Ucraina Usda Official Nuovo Post Area coltivata (1000 HA) 117 117 Scorte inziali (1000 MT) 47 47 Produzione (1000 MT) 339 339 MY Imports (1000 MT) 2 2 TY Imports (1000 MT) 2 2 TY Imports da Usa (1000 MT) 0 0 Fornitura totale (1000 MT) 388 388 MY Exports (1000 MT) 8 8 TY Exports (1000 MT) 8 8 Mangimi e residui (1000 MT) 2 2 FSI Consumo (1000 MT) 330 330 Total Consumo (1000 MT) 332 332 Scorte finali (1000 MT) 48 48 Distribuzione totale (1000 MT) 388 388 Resa (MT/HA) 28974 28974

2020/2021 OTTOBRE 2020

Usda Official 140 48 459 0 0 0 507 15 15 10 410 420 72 507 32786

Nuovo Post 140 48 459 2 2 0 509 2 2 2 330 332 175 509 32786

2021/2022 OTTOBRE 2021

Usda Official 165 72 530 0 0 0 602 35 35 15 475 490 77 602 32121

Nuovo Post 164 175 472 2 2 0 649 150 150 2 330 332 167 649 2878

(1000 HA), (1000 MT), (MT/HA) MY = Anno di commercializzazione inizia con il mese riportato all’inizio di ogni colonna TY che per la segale comincia in Ottobre per tutte le nazioni. TY 2021/2022 = Ottobre 2021 - Settembre2022

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

67



Agri-food market MERCATO AGROALIMENTARE

grandi investitori esteri, con conseguente concentrazione nella mani di pochi ricchi dei terreni. La legge per ora non prevede la possibilità di investimenti esteri; un eventuale allargamento a capitali stranieri sarà deciso da un referendum nazionale, ha dichiarato il presidente Volodymyr Zelensky. I suoli agricoli potranno pertanto essere acquistati solamente da cittadini ucraini, o da società con sede in Ucraina, enti statali e locali. La prima fase del processo è partita il 1° luglio 2021: da questa data i cittadini ucraini hanno potuto iniziare ad acquistare terreni fino a 100 ettari. Le persone giuridiche potranno prendere parte alle aste a partire dal 1° gennaio 2024 e, quindi, sarà possibile acquistare suoli fino a 10 mila ettari. In Ucraina i terreni agricoli di proprietà privata ammontano a circa 28 milioni di ettari, di cui 17 milioni coltivati con contratti di affitto. Secondo stime ufficiose, i proprietari di 1,5 milioni di ettari sarebbero disponibili a vendere i loro terreni. Nella prima fase di vendita a privati, quella partita lo scorso luglio, i valori si aggiravano sui 900 euro per ettaro. Duccio Caccioni

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

69


STMED XPO PESTMED

MAR - 1 APR 22, EXPO PESTMED LOGNAFIERE. 3O MAR - 1 APR 22, EXPO BOLOGNAFIERE. 3O MAR - 1 APR 22, BOLOGNAFIERE.

NITE A VENITE A T TURARE VENITE A CAT TURARE CAT TURARE UOVE NUOVE NUOVE OPPORTUNITÀ. PORTUNITÀ. OPPORTUNITÀ.

Manca poco a PestMed® Expo, l’imperdibile Fiera Evento LA FIERA DI dedicata a Pest Management e Sanificazione. ® PestMed Expo, l’imperdibile Fiera Evento ® Manca a PestMed l’imperdibile Fiera Venite poco a catturare nuoveExpo, opportunità con le più Evento importanti LA FIERA DILA FIERA DI t Management e Sanificazione. dedicata a Pest Management e Sanificazione. CONFINDUSTRIA SERVIZI HYGIENE, CLEANING aziende del settore e i buyer italiani ed esteri, in tre giorni ADERENTE A & FACILITY SERVICES, LABOUR SAFETY SOLUTIONS Venite a catturare nuove opportunità con le più importanti are nuove opportunità con le più importanti ricchi di convegni, workshop, eventi e incontri B2B. CONFINDUSTRIA SERVIZI HYGIENE, CLEANING aziende del settore e i buyer italiani ed esteri, in trel’Europa giorni e ADERENTE A & FACILITY SERVICES, LABOUR SAFETY SOLUTIONS CONFINDUSTRIA SERVIZI HYGIENE, CLEANING è il punto di riferimento per l’Italia, tore e PestMed i buyer Expo italiani ed esteri, in tre giorni ADERENTE A & FACILITY SERVICES, LABOUR SAFETY SOLUTIONS ricchi di convegni, workshop, eventi e incontri B2B. i Paesi del bacino del Mediterraneo sulla disinfestazione e gni, workshop, eventi e incontri B2B.per l’Italia, l’Europa e ORGANIZZAZIONE PestMed Expo è il punto di riferimento disinfezione: la salute pubblica e del cittadino negli ambienti è il punto di del riferimento per l’Italia, l’Europa e i Paesi bacino del Mediterraneo sulla disinfestazione e ORGANIZZAZIONE civili e industriali, la sicurezza degli alimenti nelle imprese disinfezione: la salute e del cittadino ambienti o del Mediterraneo sullapubblica disinfestazione e negli della filiera agroalimentare, l’igiene civile per scuole, case, ORGANIZZAZIONE civili e industriali, la sicurezza degli alimenti nelle imprese salutegiardini, pubblica e del cittadino negli ambienti animali domestici. Professionisti, non mancate. della filiera agroalimentare, l’igiene civile per scuole, case,

li, la sicurezza deglidomestici. alimenti nelle imprese giardini, animali Professionisti, non mancate. oalimentare, l’igiene civile per scuole, case, i domestici. Professionisti, non mancate.

La Fiera Evento per i professionisti del

La Fiera Evento per e i professionisti del Pest Management della Sanificazione. Pest e della Sanificazione. INFO EManagement ADESIONI: WWW.PESTMED.IT INFO E ADESIONI: WWW.PESTMED.IT

ento per i professionisti del gement e della Sanificazione. 261x336.indd 1 261x336.indd 1

1

16/01/22 16:18


mancate.

Exhibitions FIERE

i del azione.

BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022

16/01/22 16:18

La Fiera Evento per i professionisti del Pest Management e della Sanificazione The International Event and Trade Fair for Pest Management and Sanitation

D

al 30 marzo all’1 aprile 2022, a Bologna, ANID (Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione) rinnova l’appuntamento con la fiera di riferimento in Italia per il settore del Pest Management e della sanificazione, curandone l’organizzazione nella sede di BolognaFiere in due ampi e luminosi padiglioni di oltre 6.000 mq. Questa è PestMed, la Fiera Evento che coinvolge stakeholders e buyer italiani ed esteri, con l’obiettivo di creare un forte legame “tutto italiano” anche con i Paesi del bacino del Mediterraneo. PestMed rappresenta il punto di riferimento italiano per: • la salute pubblica e del cittadino negli ambienti civili e industriali (Igiene ambientale); • la sicurezza degli alimenti (Imprese della filiera agroalimentare); • la sicurezza delle scuole, delle case, dei giardini e degli animali domestici (Igiene civile). Ampi i settori merceologici del Salone che, tra gli altri, comprendono: Prodotti e Servizi, Attrezzature ed Accessori per la Disinfestazione, Derattizzazione, Allontanamento Volatili e ancora, Software e Sistemi Informatici, Veicoli, Abbigliamento Professionale e Tecnico, Istituti di Credito, Assicurativi, Legali, Istituzioni.

d’Italia

Visitatori & Buyer A Pestmed prenderanno parte i disinfestatori, gli operatori dei Grandi Hub (Aeroporti, Ferroviari, Portuali e di Navigazione), dell’amministrazione pubblica, dei condomini e immobili privati, le società di gestione del verde pubblico e privato, l’industria in generale, l’industria alimentare, la grande distribuzione, i distributori e rappresentanze italiane ed estere, gli operatori del sistema Ho.Re. Ca., i laboratori pubblici e privati, gli operatori della formazione e ricerca (scuole), della sanità pubblica e privata, degli imballaggi, della catena del freddo e gli organi di stampa. Comunicazione, formazione & networking, convegni, workshop ed eventi si alterneranno nelle tre giornate fieristiche sui temi più importanti del settore, con obiettivi precisi che, tra gli altri, comprendono: • Comunicazione verso e da gli enti preposti a normative e controllo del settore; • Aggiornamento professionale a livello manageriale/tecnico e per l’innovazione; • Aggiornamento e Formazione degli Operatori «Utilizzatori»; • Incontri B2B con Buyer italiani ed esteri. Grande attenzione verrà riservata anche alla promozione e alla possibilità di vive-

re “live” il Salone, tramite social network, newsletter, web communication e organi di stampa.

Le opportunità per il settore agroalimentare Un’attenzione particolare sarà rivolta al mondo dell’agroalimentare e della zootecnia. Partecipanti, visitatori e buyer internazionali entreranno a contatto con le principali novità per la disinfestazione e la sanificazione per tutte quelle realtà che operano nei passaggi fondamentali della filiera agroalimentare, come campi, centri di stoccaggio, molini, trasporti ecc. Si tratta di un’opportunità unica per questo settore, che da sempre pone attenzione alla sicurezza e alla salubrità dei suoi prodotti. Il tutto in linea con le necessità del momento che prevedono digitalizzazione, disinfestazione a residuo zero, prodotti dedicati a specifiche soluzioni per i prodotti bio e dell’intera filiera cerealicola. A completamento della presentazione della fiera, seguono l’elenco degli espositori e dei congressi che si terranno nella tre giorni fieristica. La Redazione

FEBBRAIO 2022 February

71


BSP progetta impianti di grande affidamento nel rispetto della sostenibilità ambientale. Nuovi silos per lo stoccaggio di grano biologico 2.000Ton/Cad • Pareti interne lisce per la pulizia dei silos • Mantello cilindrico e tramogge di scarico in acciaio ecocompatibile Magnelis® BSP è la prima azienda al mondo a fornire silos spiralati in acciaio Magnelis®, un materiale adatto alla certificazione per contatto alimentare MOCA • Silos a tenuta stagna per trattamenti di disinfestazione con gas inerti • Speciale tetto anti-esplosione in lamiera brevettato e certificato Atex, permette di evitare l’installazione di costosi pannelli antiscoppio sul tetto e corpo cilindrico

PARETE LISCIA

MOCA

MAGNELIS

TETTO ATEX


mancate.

Exhibitions FIERE

i del azione.

BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022

16/01/22 16:18

Lista degli Espositori Exhibitor List AZIENDA ESPOSITIRICE

PADIGLIONE

STAND

SETTORI MERCEOLOGICI

4PUNTOZERO

32

C 34

Casa Editrice

ACTIVA

32

C 28

Insetticidi - Rodenticidi - Repellenti

AIRJET S.R.L

31

B 29

Macchine per disinfestazione Ambientale Sanificazione

ANID

31

C 29

Associazione

AVENUE MEDIA EDIZIONI

31

A5

Casa Editrice

INFOPOINT

BÁBOLNA BIO

31

A 17

Derattizzazione - Insetticidi

BAIT SYSTEM 2.0 (Green Mouse di Dario Calisi)

32

B 27

Derattizzazione

BARCHEMICALS

32

C 22

Detergenti/disinfettanti - Sanificazione

BASF

32

A9

BAYER CROPSCIENCE SRL

31

B 25 C 26

Derattizzazione - Insetticidi - Detergenti/ Disinfettanti - Tech/Software - Sanificazione

BLEU LINE SRL

31

A 21

Abbigliamento e accessori - Allontanamento Volatili - Detergenti/Disinfettanti Derattizzazione - Esche - DissuasoriInsetticidi - Corsi di formazione

BLS SRL A SOCIO UNICO

32

A 27

Abbigliamento professionale - Dispositivi DPI

CODEBASE SOC. COOP. SRL BYRONWEB

32

C 10

Tech/Software

COLKIM

32

A1

COLKIM BIS

31

C3

COPYR SPA COMPAGNIA DEL PIRETRO

32

A 13

Derattizzazione - Insetticidi - Detergenti Macchine per disinfezione ambientale Sanificazione - Corsi di formazione

DIGITALBIRD

32

B 30

Allontanamento Volatili - Dissuasori - Esche

DIMENSIONE PULITO - QUINE SRL

32

C1

Casa Editrice

ECO SISTEMA

32

C 30

Insetticidi - Macchine per disinfestazione ambientale -Derattizzazione

EDICOM SRL

32

B 35

Casa Editrice

EKO SUPPLY SRL

32

C 25

Esche - Derattizzazione - Abbigliamento professionale - Allontanamento Volatili - Tech/ Software

d’Italia

Derattizzazione - Insetticidi

Derattizzazione - Insetticidi - Detergenti Macchine per disinfezione - Sanificazione Tech/ Software - Corsi di formazione

FEBBRAIO 2022 February

73



mancate.

Exhibitions FIERE

i del azione.

BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022

16/01/22 16:18

AZIENDA ESPOSITIRICE

PADIGLIONE

STAND

SETTORI MERCEOLOGICI

EKOMMERCE

31

B 16 B 17 C 18

Abbigliamento professionale - Allontanamento Volatili - Derattizzazioni - Esche - Dissuasori Insetticidi - Macchine per disinfestazione ambientale - Linee Bio

ENSYSTEX

32

C 36

Esche - Insetticidi

ENTHOMOS SRL

32

C2

Allontanamento Volatili - Insetticidi Derattizzazione

ENTOSTUDIO

31

C5

Consulenza e Sperimentazione - Laboratorio di Entomologia

EURODIF SRL

31

C9

Allontanamento Volatili - Derattizzazioni Dissuasori

GENICCO SRL

31

A1

Abbigliamento professionale - Allontanamento Volatili - Derattizzazioni - Esche - Dissuasori Insetticidi - Macchine per disinfestazione ambientale - Sanificazione

I.C.E. FOR SPA

31

C2

Detergenti/disinfettanti

I.N.D.I.A. INDUSTRIE CHIMICHE

31

A9

Insetticidi - Esche - Attrezzature e Dpi Disinfettanti ambientali

SpeeD - QN Quotidiano Nazionale

31

B 31

Casa Editrice

inPEST - GEA SRL

32

B5 C6

Attrezzature e Accessori - Derattizzazione Macchine per disinfestazione - Trappole Formazione

IGEO ERP - INTIME DESARROLLOS INFORMATICOS SL

32

B 34

Tech/Software

ISIDORO SYSTEM

31

B1

LEAA – LABORATORIO DI ENTOMOLOGIA APPLICATA AGROBLU

32

B 19

Consulenza e Sperimentazione - Laboratorio di Entomologia

LIBEMAX SRL APP RILEVAZIONE PRESENZE

31

C 30

Tech/Software - App rilevazione presenza

LIPHATECH SAS

32

B 28

Derattizzazione

LOMBARDA H. SRL (GULP BOX)

31

C 12

Derattizzazione

MARTIGNANI, FOR A GREENER WORLD!!

32

C 17

Macchine per disinfestazione Ambientale

MEPCA (Middle East Pest Control Association)

32

A 29

MICROSAN ITALIA

32

C 40

Macchine per disinfestazione Ambientale Sanificazione

MICROWAVE TECHNOLOGY

31

C 19

Macchine per disinfestazione Ambientale Diserbo a Microonde - Antitarlo a Microonde

MIDA prodotti per disinfestazioni

31

C 13

Allontanamento Volatili - Derattizzazioni Dissuasori - Insetticidi - Esche - Macchine per disinfestazione ambientale - Sanificazione

d’Italia

Allontanamento Volatili

FEBBRAIO 2022 February

75


㄀㄀㔀琀栀 ㈀ ⴀ 㔀 䴀愀爀稀漀 ㈀ ㈀㈀

倀䄀䐀⸀㜀 ⴀ 匀吀䄀一䐀 䈀㌀


mancate.

Exhibitions FIERE

i del azione.

BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022

16/01/22 16:18

AZIENDA ESPOSITIRICE

PADIGLIONE

STAND

MYLVA SA

31

C 32

Insetticidi

NEWPHARM SRL

32

B 13 C 14

Abbigliamento professionale - Allontanamento Volatili - Derattizzazioni - Detergenti Disinfettanti - Esche - Dissuasori - Insetticidi

ORMA SRL

31

B9

OSD GRUPPO ECOTECH

31

A 29

Allontanamento Volatili - Derattizzazioni

OSD GRUPPO ECOTECH BIS

32

B1

Allontanamento Volatili - Derattizzazioni

PELSIS

32

B 37

Abbigliamento e accessori - Allontanamento Volatili - Detergenti/Disinfettanti Derattizzazione - Esche - DissuasoriInsetticidi

PESCO

32

C 20

Monitoraggio Infestanti

PEST KOMPANY SRL

31

C 10

Prodotti e Attrezzature - Formazione

PESTNET ITALIA

31

B5 C6

Abbigliamento professionale - Derattizzazioni Esche – Insetticidi - Esche - Trappole per disinfestazione ambientale

PESTSCAN

32

B 33

Tech/Software

PESTWEST ELECTRONIC Ltd

32

B 21

Insetticidi

QUIMUNSA

32

B 31

Insetticidi - Derattizzazioni - Trattamento insetti xilofagi

RAYBOTICS SRL

32

B 25

Robot per la disinfezione di ambienti e superfici

RECORD SRL

32

C5

Tech/Software - GPS e telefonia

S. G. DISTRIBUTION & SALE GROUP

31

B 29

SANITY SYSTEM ITALIA SRL

32

B 29

Macchine per disinfestazione ambientale

SANITYSAN

32

B 23

Macchine per disinfestazione ambientale Sanificazione

SKALTRO

31

C 28

SPRAY TEAM SRL

32

C 11

Macchine per disinfestazione ambientale

SUMITOMO CHEMICAL

32

A 21

Macchine per disinfestazione ambientale

SYNGENTA CROP PROTECTION AG

32

B 12

Insetticidi

THERMOPEST SRL

32

C3

Insetticidi - il calore che elimina gli insetti

TIFONE AMBIENTE SRL

32

C 21

Macchine per disinfestazione Ambientale Sanificazione

TIPOESSE SRL

32

C 26

Stampa su plastica di cartellini ed etichette per la disinfestazione

VEBI ISTITUTO BIOCHIMICO SRL

32

B9

d’Italia

SETTORI MERCEOLOGICI

Derattizzazione - Disinfestazione - Macchine per disinfestazione ambientale

Attrezzature - Rodenticidi - Disinfettanti Nebulizzatori

FEBBRAIO 2022 February

77


©Lagerek/Shutterstock.com

www.bavusoimpianti.it

• MOLINI DA FARINA - SILOS - RISERIE - OLEIFICI - MANGIMIFICI - SEMENTIFICI BIRRERIE E PASTIFICI - AMMODERNAMENTO E AMPLIAMENTO DEGLI IMPIANTI STESSI • STUDIO TECNICO • ASSISTENzA E MANUTENzIONE 24/7 IN ITALIA E ALL’ESTERO • FORNITURA DI ACCESSORI MOLITORI E COMPONENTISTICA

BAVUSO

BAVUSO IMPIANTI SRL Via La Carrera, 140 70022 Altamura (Ba) - ITALIE Tel. +39 080 316 30 32 info@bavusoimpianti.it

BAVUSO MEUNERIE SPRL Avenue de Vilvoorde 302 1130 Bruxelles - BELGIQUE bavusomeunerie@gmail.com


della filiera agroalimentare, l’igiene civile per scuole, case, LA FIERA DI mancate. a a Pest Management e Sanificazione. giardini, animali domestici. Professionisti, non mancate. catturare nuove opportunità con le più importanti i del del settore e i buyer italiani ed esteri, in tre giorni ADERENTE A azione. BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022 convegni, workshop, eventi e incontri B2B. Expo è il punto di riferimento per l’Italia, l’Europa e el bacino Mediterraneo sulla disinfestazione e LadelFiera Evento per i professionisti del one: la Pest salute pubblica e del cittadino negli Sanificazione. ambienti Management e della dustriali, la sicurezza degli alimenti nelle imprese INFO E ADESIONI: ra agroalimentare, l’igiene WWW.PESTMED.IT civile per scuole, case, animali domestici. Professionisti, non mancate.

Exhibitions FIERE

CONFINDUSTRIA SERVIZI HYGIENE, CLEANING & FACILITY SERVICES, LABOUR SAFETY SOLUTIONS

16/01/22 16:18

ORGANIZZAZIONE

CONVEGNI, WORKSHOP, EVENTI PROGRAMMA

261x336.indd 1

Mercoledì 30 marzo 2022

ra Evento per i professionisti del 11.00 - 12.30 PAD 31 - SALA A Management e della Sanificazione. Convegno Inaugurale

BENVENUTA PESTMED! ADESIONI: WWW.PESTMED.IT

Il Salone per l’Italia, l’Europa e il Mediterraneo a cura di A.N.I.D.

12.30 - 13.30

CENTRO SERVIZI INAUGURAZIONE di PestMed 2022

13.00 - 14.00

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale I RODITORI INFESTANTI E I SISTEMI DIGITALI PER IL MONITORAGGIO E L’ELABORAZIONE DEI DATI a cura di PESCO

14.00 - 15.00

PAD 31 - ARENA Evento Aziendale SOLUZIONI INDIA PER LA DISINFESTAZIONE SOSTENIBILE. L’INNOVAZIONE CHE RISPONDE AD UN BISOGNO REALE a cura di INDIA

14.00 - 15.00

PAD 32 - SALA B Workshop Aziendale FOCUS GREEN NELL’OTTICA DEL PEST MANAGEMENT. TRA TERRE DIATOMEE E ANIDRIDE CARBONICA a cura di NEWPHARM

14.00 - 15.00

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale L’EVOLUZIONE DELL’INTEGRATED PEST MANAGEMENT PER IL PCO: IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI RODITORI CON LA NUOVA TECNOLOGIA IQ DI BELL LABORATORIES a cura di BELL LABORATORIES

15.00 - 16.30

PAD 31 - SALA A Tavola Rotonda INFESTANTI IN AMBITO URBANO: PUNTI DI RIFLESSIONE a cura di A.N.I.D.

15.30 - 16.30

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale INNOVAZIONE E ALTE PRESTAZIONI PER IL CONTROLLO DELLE BLATTE: LA RIVOLUZIONARIA ESCA D-GEL a cura di COLKIM

d’Italia

16/01/22

FEBBRAIO 2022 February

79



della filiera agroalimentare, l’igiene civile per scuole, case, LA FIERA DI mancate. a a Pest Management e Sanificazione. giardini, animali domestici. Professionisti, non mancate. catturare nuove opportunità con le più importanti i del del settore e i buyer italiani ed esteri, in tre giorni ADERENTE A azione. BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022 convegni, workshop, eventi e incontri B2B. Expo è il punto di riferimento per l’Italia, l’Europa e el bacino Mediterraneo sulla disinfestazione e LadelFiera Evento per i professionisti del one: la Pest salute pubblica e del cittadino negli Sanificazione. ambienti Management e della dustriali, la sicurezza degli alimenti nelle imprese INFO E ADESIONI: ra agroalimentare, l’igiene WWW.PESTMED.IT civile per scuole, case, animali domestici. Professionisti, non mancate.

Exhibitions FIERE

CONFINDUSTRIA SERVIZI HYGIENE, CLEANING & FACILITY SERVICES, LABOUR SAFETY SOLUTIONS

16/01/22 16:18

ORGANIZZAZIONE

CONVEGNI, WORKSHOP, EVENTI PROGRAMMA

261x336.indd 1

Giovedì 31 marzo 2022

ra Evento per i professionisti del 10.30 - 11.30 PAD 31 - ARENA Management e della Sanificazione. Evento Aziendale

GLI STRUMENTI INDIA AL SERVIZIO DEL DISINFESTATORE, NUOVE RISPOSTE ADESIONI: WWW.PESTMED.IT PER UN SETTORE IN EVOLUZIONE a cura di INDIA

10.30 - 11.30

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale DIMOSTRAZIONE NUOVE ATTREZZATURE a cura di COPYR

16/01/22

11.00 - 12.30

PAD 31 - SALA A Convegno IL PUNTO SULLA SANIFICAZIONE a cura di A.N.I.D.

12.00 - 13.00

PAD 31 - ARENA Evento Aziendale BLEU LINE TOOLS AND EQUIPMENT 2.2: KIT AS1200 E LINEA TRAP ME a cura di BLUELINE

12.00 - 13.00

PAD 32 - SALA B Workshop Aziendale SISTEMA INNOVATIVO DI CATTURA MASSALE DELLE ZANZARE a cura di COLKIM

12.00 - 13.00

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale LA NUOVA ERA DELLE TRAPPOLE PER RODITORI MULTI CATTURA ECOLOGICHE. LA TECNOLOGIA ALL’AVANGUARDIA “PIPER NEXA” a cura di NEWPHARM

12.00 - 13.00

PAD 31 - ARENA Evento Celebrativo IL 25° ANNIVERSARIO ANID a cura di ANID

14.00 - 15.00

PAD 31 - ARENA Evento Aziendale CONTROLLO DELLE MOSCHE A 360°: DAGLI INSETTI UTILI ALLE ESCHE NATURALI PT19 a cura di NEWPHARM

14.00 - 17.00

PAD 32 - SALA B Workshop Aziendale LA DISINFESTAZIONE A RESIDUO ZERO NELL’INDUSTRIA AGROALIMENTARE a cura di COPYR

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

81



della filiera agroalimentare, l’igiene civile per scuole, case, LA FIERA DI mancate. a a Pest Management e Sanificazione. giardini, animali domestici. Professionisti, non mancate. catturare nuove opportunità con le più importanti i del del settore e i buyer italiani ed esteri, in tre giorni ADERENTE A azione. BolognaFiere - 30 marzo/1 aprile 2022 convegni, workshop, eventi e incontri B2B. Expo è il punto di riferimento per l’Italia, l’Europa e el bacino Mediterraneo sulla disinfestazione e LadelFiera Evento per i professionisti del one: la Pest salute pubblica e del cittadino negli Sanificazione. ambienti Management e della dustriali, la sicurezza degli alimenti nelle imprese INFO E ADESIONI: ra agroalimentare, l’igiene WWW.PESTMED.IT civile per scuole, case, animali domestici. Professionisti, non mancate.

Exhibitions FIERE

CONFINDUSTRIA SERVIZI HYGIENE, CLEANING & FACILITY SERVICES, LABOUR SAFETY SOLUTIONS

16/01/22 16:18

ORGANIZZAZIONE

CONVEGNI, WORKSHOP, EVENTI PROGRAMMA

261x336.indd 1

Giovedì 31 marzo 2022

ra Evento per i professionisti del 15.00 - 16.30 PAD 31 - SALA A Management e della TavolaSanificazione. Rotonda

IL CONTROLLO INFESTANTI NEL BIOLOGICO ADESIONI: WWW.PESTMED.IT

a cura di ANID in collaborazione con FederBio

15.30 - 16.30

15.30 - 16.30

PAD 31 - ARENA Evento Aziendale CELEBRAZIONE DEL VENTENNALE AZIENDALE a cura di EKOMMERCE

16/01/22

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale GLI INFESTANTI NELLE INDUSTRIE ALIMENTARI (La gestione sulle derrate e nell’industria) Presentazione del Libro e Focus sulle attività di settore a cura di PESCO

Venerdì 1 aprile 2022 10.30 - 11.30

PAD 32 - SALA B Workshop Aziendale SELONTRA: L’ALTERNATIVA AI RODENTICIDI ANTICOAGULANTI a cura di BASF

11.00 - 12.00

PAD 31 - SALA A Convegno PROTEZIONE DELL’AMBIENTE: le attività svolte dai produttori e i percorsi di professionalizzazione delle società di servizio a cura di ANID

11.30 - 12.00

PAD 32 - ARENA Evento Aziendale LA DIGITALIZZAZIONE NELLE ATTIVITÀ DI GESTIONE DEGLI INFESTANTI a cura di PESCO

FUORI SALONE PESTMED 2022 (riservato agli Espositori & Visitatori) Giovedì 31 aprile 2022 20.30

Regency Grand Hotel Savoia SERATA DI GALA CON CENA E SPETTACOLO

Sabato 2 aprile 2022 10.00 - 13.00

d’Italia

Tour 1 LA BOLOGNA DELLE ACQUE Tour 2 LA MAGICA ROSSA: VISITA AL MUSEO FERRARI

FEBBRAIO 2022 February

83


L’ANGOLO DELLA CULTURA Cultural corner

Il piccolo principe (ARGONAUTA - Atto 2, Capitolo 2)

I

SE IL CHICCO DI GRANO, CADUTO IN TERRA, NON MUORE, RIMANE SOLO; SE INVECE MUORE, PRODUCE MOLTO FRUTTO. Giovanni, 12, 24-25

Trittolemo (Alessandro La Motta)

84

FEBBRAIO 2022 February

l vocabolario della lingua greca, il portolano della biologia, riporta il sostantivo carapello dal greco karpos, cioè il frutto al quale spetta il processo riproduttivo. Il lemma e la palea, le due foglioline protettive a forma di barchetta, racchiudono microscopiche scagliette aventi funzioni sessuali. L’ermafroditismo ne è il fenomeno riproduttivo. La palea rappresenta la parte ventrale del fiore ed è proprio qui che, dopo la fecondazione, si forma un ovulo che, fecondato, muta in seme, mentre l’intero ovario diventa il frutto, per la botanica cariosside, per tutti noi il chicco. Un solo frutto per ogni fiore, un solo seme completamente immerso nella cariosside. Il chicco ha una forma ovoidale percorsa dall’Ilo, il solco longitudinale, e un ciuffetto di peli alla sommità. Indeiscente, il chicco, è composto da tre parti distinte, ciascuna contenente la successiva: una vera e propria matrioska! L’involucro esterno, il pericarpo si scompone in 3 membrane fibrose ricche di cellulosa, l’epicarpo, il mesocarpo e l’endocarpo, che macinati diverranno crusca. L’endosperma, che con il processo molitorio diverrà farina, risulta avvolto da due membrane, quella interna aleurone, quella esterna strato ialino. Esso è la fonte di nutrimento per lo sviluppo della pianta ed è la parte più consistente del frutto. Si tratta di una riserva di amido da cui l’embrione della pianta attingerà per alimentarsi durante lo sviluppo, fino a che avrà le dimensioni per nutrirsi autonomamente tramite fotosintesi. Ed infine il germe, alla base del chicco, che dà la vita alla pianta attraverso il cotiledone, i 2 meristemi e l’ipocotile: il primo, il cordone ombelicale che convoglia l’amido, i secondi atti allo sviluppo di fusto e radici ed il terzo avente il compito di fornire l’asse di crescita della pianta. Esso contiene grassi per lo più insaturi, proteine, sostanze antiossidanti, ricchi oli profumati e gustosi, nonché vitamine di

d’Italia


Cultural corner L’ANGOLO DELLA CULTURA

altissima qualità, in particolare del complesso B. Nelle farine raffinate il germe è totalmente assente per evitare fenomeni di irrancidimento che impedirebbero la conservazione della farina per tempi sufficientemente lunghi. Ricostruita così l’anatomia del chicco di frumento, ci si può addentrare a livello submicroscopico, ed analizzarne la composizione a livello molecolare: Acqua: costituisce dall’8 al 18% del frutto, a seconda dello stadio di maturazione. Zuccheri: sono la frazione dominante, 72% del frutto. Grassi: circa 1,5-2% del chicco. Sali minerali: ammontano all’1,5-2%, in pari percentuale ai lipidi. Proteine: mediamente attorno al 12%. Buona parte è contenuta nell’endosperma; alcune di esse (gliadine e glutanine) a contatto con l’acqua, e grazie ad

d’Italia

un’azione meccanica, formano il glutine. Racchiusi nelle farine derivate dal chicco di frumento, non solo sostanze nutrizionali preziose, ma anche linguaggi archetipali, più propri dell’Anima che non del Corpo. Da un processo riproduttivo primario ermafrodita dunque, la nascita di un frutto (Spiga) e di un seme (molteplici in una spiga) che morirà a se stesso durante l’essiccazione estiva per essere interrato, tumulato nella zolla, per reincarnarsi in nuova vita. Una transustanziazione e successiva resurrezione cristiana o un vero ciclo di reincarnazioni pagane. “Nel momento più critico della vicenda della vegetazione, quando l’arco del tempo sembra chiudersi, il dio creatore della vita e salvatore dalla morte, da Tammuz a Cristo, doveva morire per poi rinascere. La sua morte e resurrezione erano, infat-

ti, la riprova del suo potere di convertire la morte in vita”. (Antonino Buttita) L’archetipo del tempo e del suo scorrere, del suo consumarsi fino alla sua periodica rifondazione, rinnova una concezione ciclica della vita ove “(...) il seme, e in tutte le società arcaiche il grano in semi, era sentito come una metafora visibile e concreta. Da un lato il suo aspetto inerte, la sua morte apparente, erano una denuncia drammatica della vita vegetale; dall’altra la potenza di vegetare racchiusa in esso lo identificava come fonte di vita. Era il territorio di nessuno nella zona di frontiera tra il vivere e il morire (...). Nel processo di riconduzione dall’invisibile al visibile, a un visibile tutto umano, l’identificazione di questo dramma in un dio antropomorficamente rappresentato è conseguenziale.” (Antonino Buttitta)

FEBBRAIO 2022 February

85


TECNOLOGIE PER L’INDUSTRIA DELLO STOCCAGGIO

Technobins è specializzata nella realizzazione di impianti per lo stoccaggio di prodotti alla rinfusa in granuli e in polvere per l’industria alimentare, molitoria, selezione sementi, birrerie, industria ceramica, lavorazione della plastica e stoccaggio inerti. In particolare nell’industria molitoria realizza sili per materie prime, prodotti finiti, sottoprodotti di macinazione e scarti.

Technobins s.r.l. Via P. Nenni, 4 42048 Rubiera (RE) Tel. 0522 943002 www.technobins.it Email: techbins@tin.it


Supplier news LE AZIENDE INFORMANO

Un cereale sano per farine biologiche di alta qualità

L

e imprese della filiera cerealicola investono costantemente in tecnologie e strumentazioni per poter essere sempre all’avanguardia e garantire controllo, qualità e sicurezza alimentare delle produzioni. Ma solo attraverso un’efficace attività di Pest management si possono assicurare cereali e farine sane, prive di insetti, funghi, tossine e batteri. La proposta di Newpharm, grazie al know-

d’Italia

how maturato in oltre trent’anni di ricerca e sviluppo nel campo della conservazione dei cereali stoccati, è quella di proporre un paniere completo di soluzioni per la disinfestazione delle granaglie e la disinfezione ambientale per rispondere così alle diverse realtà ed esigenze produttive sia convenzionali sia biologiche. Lo stoccaggio del cereale biologico non prevede il ricorso ad antiparassitari gene-

rici a favore di soluzioni meno impattanti, ma pur sempre efficaci, con un controllo garantito sui residui. Pygrain® si distingue per essere l’unico prodotto insetticida naturale consentito in agricoltura biologica per la disinfestazione sia degli ambienti di stoccaggio sia dei cereali raccolti. Pygrain®, a base esclusivamente di piretrine naturali estratte dal fiore del crisantemo, non lascia alcun residuo tossico né

FEBBRAIO 2022 February

87


essiccazione e compostaggio drying and composting plants

IMPIANTI DI TOSTATURA/ESSICCAZIONE PER SOIA, CEREALI, PRODOTTI AGRO-INDUSTRIALI E ALIMENTARI

SCOLARI s.r.l. • Via Romiglia, 2 25050 Paderno F.C. (BS) tel. +39 030 6848012 - fax +39 030 6848032 info@scolarisrl.com

www.scolarisrl.com


Supplier news LE AZIENDE INFORMANO

sulle superfici né sulle merci, in modo da non alterare le proprietà merceologiche delle derrate trattate. Inoltre, non contiene sinergizzanti come il Pbo (Piperonilbutossido) o altri co-formulanti di natura chimica, ma esclusivamente piretro naturale. Pygrain® si applica direttamente sul cereale in movimento sui nastri trasportatori, lungo le coclee o in fase di caduta; è dotato di una spiccata azione snidante abbinata all’indubbio effetto abbattente contro acari e molteplici specie di insetti sia volanti sia striscianti. Numerosi studi hanno infatti dimostrato l’efficacia contro tignole (Plodia ed Ephestia), coleotteri (punteruoli, triboli, criptoleste, silvano ecc.) e altri infestanti, compresi gli acari, che attaccano le granaglie.

d’Italia

Se da un lato la ridotta persistenza del piretro naturale è una caratteristica fondamentale nel circuito biologico, dall’altro aumenta la vulnerabilità dei cereali immagazzinati; per questo Newpharm consiglia di integrare Pygrain® con SilicoSec®. A base di terre di diatomee, SilicoSec® è la migliore risposta per chi necessita di una lunga protezione per le proprie merci. Completamente naturale e autorizzato nelle filiere bio, questo insetticida e acaricida in polvere secca può essere disperso negli ambienti di stoccaggio o integrato alle merci. La terra di diatomee rimane perfettamente adesa alle cariossidi senza comprometterne le caratteristiche merceologiche e agisce sul lungo periodo contro insetti e acari in maniera meccanica,

cioè distruggendo i tessuti superficiali fino a provocare la morte degli infestanti per disidratazione. Le caratteristiche essenziali di SilicoSec® sono l’assenza totale di residui tossici e di tempi di carenza. A beneficiare dal suo impiego, quindi, non sono solo i centri di stoccaggio, ma l’intera filiera, dallo stoccaggio sino alle tavole dei consumatori. L’accurato processo produttivo che porta alla realizzazione di SilicoSec® rende la sostanza attiva polverulenta sicura per l’uomo e allo stesso tempo efficace. Uno speciale trattamento termico elimina l’umidità rendendo le terre di diatomee amorfe, quindi incapaci di aggregarsi in residui cristallini potenzialmente nocivi per la respirazione dell’uomo e degli animali. Il bi-

FEBBRAIO 2022 February

89


LE AZIENDE INFORMANO Supplier news

nomio Pygrain® e SilicoSec® è l’esempio perfetto di integrazione tra le proprietà insetticide abbattenti proprie delle piretrine naturali e quelle residuali della terra di diatomee. Newpharm ha sviluppato uno speciale sistema applicativo pneumatico per la distribuzione uniforme di SilicoSec® sia nell’ambiente sia lungo il transito del cereale sui nastri trasportatori. Sfruttando “l’effetto Venturi”, il dispositivo Dust Cereal-San® consente la distribuzione delle quantità desiderate di SilicoSec® semplicemente regolando la pressione d’esercizio sulla base delle portate orarie. Dust Cereal-San® ha una struttura carrellata in metallo solida e maneggevole adatta a essere posizionata in prossimità dei sistemi di trasporto del cereale o movimentata durante gli interventi ambientali. La disinfestazione degli ambienti vuoti rappresenta una procedura altrettanto importante per eliminare tutte le nicchie di annidamento create nel tempo dagli infestanti. Newpharm, forte dell’esperienza maturata in campo internazionale, suggerisce il trattamento ambientale basato sul collaudato sistema composto da Pygrain®, Biosol® New e Mist Air San® Blade Turbo. Diluendo opportunamente il Pygrain® si ottiene una miscela adatta alla diffusione uniforme nell’ambiente attraverso l’apparato di nebulizzazio-

90

FEBBRAIO 2022 February

ne Mist Air San® Blade Turbo, un’attrezzatura ad aria compressa specifica per la disinfestazione ambientale. Il veicolante Biosol® New contribuisce a ridurre la dimensione delle particelle erogate in modo tale che, essendo più leggere, possano raggiungere le quote più elevate dei magazzini coinvolgendo anche le minime fessurazioni. Raggiunta la pressione d’esercizio, il Mist Air San® Blade Turbo diffonde la miscela insetticida in totale autonomia, realizzando una vera e propria nebbia secca nei locali senza aumento di umidità e senza intaccare superfici o impianti presenti. La maneggevolezza di Mist Air San® Blade Turbo consente an-

che interventi mirati con lancia manuale lungo i perimetri dei locali sia all’interno che all’esterno dei fabbricati. Newpharm ha risolto con una tecnologia innovativa, il Tech Cereal-San®, l’esigenza di poter contare su un sistema di controllo centralizzato per l’erogazione automatica dei prodotti insetticidi o disinfettanti all’interno di diversi ambienti. La centralina Tech Cereal-San®, collegata al Mist Air San® Blade Turbo, consente la gestione da remoto dell’intero apparato: dall’accensione allo spegnimento, all’erogazione del prodotto in determinati ambienti o nei giorni e negli orari preferiti (nelle ore serali o durante le pause di esercizio).

d’Italia


FOOD, FRESH & CONVENIENCE

CHEMICALS & HOME CARE

LIQUID FOOD & BEVERAGE

PASTA, BAKERY & MILLING

SWEETS, CONFECTIONARY & SNACKS

INDUSTRIAL & DURABLE GOODS

PHARMA & NUTRITIONAL

BEAUTY & PERSONAL CARE

YOUR BUSINESS COMMUNITIES 3 - 6 MAY 2022

FIERA MILANO - RHO - ITALY ipackima.com #ipackima O RGA N I Z E D BY:

IPACK IMA SRL

Tel. + 39 02.3191091 ipackima@ipackima.it

A JOINT VENTURE BETWEEN:


EVENTI   Events

A Ipack-Ima 2022 in scena il futuro dell’industria del food processing&packaging

I

l volume d’affari legato alle macchine per il food packaging a livello mondiale vale 15,3 miliardi di euro, con una crescita media annua prevista del 2,1% entro il 2025. Dati interessanti anche per il mercato globale della trasformazione alimentare, stimato in aumento del 5,1% medio annuo fino al 2025. Nello stesso periodo l’industria italiana sarà assoluta protagonista, con una crescita attesa del 4% medio annuo per il food packaging e del 2,8% medio annuo per il food processing (Fonte: Ipack-Ima Business Monitor in collaborazione con MECS). Coerentemente alle aspettative di espansione delle filiere del food, Ipack-Ima 2022, in programma dal 3 al 6 maggio a Fiera Milano, offre una gamma completa di soluzioni e materiali per la lavora-

92

FEBBRAIO 2022 February

zione e il confezionamento per i produttori di alimenti e il retail. Tutti i principali player hanno confermato la propria presenza in fiera (tra questi, Bizerba, Cama, Coesia, Goglio, ICA, ILPRA, Ima, Gruppo Fabbri, Mettler Toledo, ROBOQBO e molte altre aziende specializzate in questo segmento). I dati dimostrano l’importanza del comparto alimentare per il settore processing&packaging: ogni edizione di Ipack-Ima viene visitata da oltre 74 mila professionisti e buyer, di cui il 60% proveniente dal mondo alimentare e delle bevande, che non a caso rappresentano i principali mercati di sbocco per le soluzioni, i materiali e le tecnologie di processing&packaging. Ipack-Ima dedica a questi settori Business Community accuratamente disegnate sull’esigenza dell’in-

dustria di produzione: Pasta, Bakery & Milling; Sweets, Confectionary & Snacks; Food, Fresh & Convenience. A questi mercati alla ricerca costante di innovazioni di prodotto e di processo, gli espositori di IpackIma offriranno il meglio delle tecnologie di processo, trasformazione, soluzioni e materiali di confezionamento in una rinnovata strategia di filiera integrata che include l’automazione, la distribuzione e il supply chain management. Un focus particolare sarà dedicato ai materiali per l’imballaggio (primario, secondario e terziario), che in manifestazione troveranno grande presenza con oltre 200 aziende attive in questo segmento. IpackMat è il brand di Ipack-Ima che renderà facilmente individuabili queste aziende che, nell’ambito di un’area speciale strategica-

d’Italia


Events EVENTI

mente posizionata nel padiglione 5, proporranno confezioni e soluzioni smart o ispirate all’eco-design. Il tema degli imballaggi si confronta costantemente con quello della sicurezza dei prodotti e della loro conservazione, a cui Ipack-Ima, in collaborazione con l’Istituto Italiano dell’Imballaggio, dedica l’area speciale Ipack-Ima Lab, che guarda ai laboratori di ricerca, agli istituti di certificazione, ai centri specializzati negli standard di conformità MOCA. All’offerta espositiva si aggiunge un ricco calendario di eventi mirati alla valorizzazione dell’innovazione e all’anticipazione dei trend: Ipack-Ima ospiterà il prestigioso contest WorldStar, il Global Packaging Awards promosso dalla World Packaging Organisation (WPO). Inoltre, in collaborazione con l’Istituto Italiano dell’Imballaggio, la manifestazione ospiterà i Best Packaging Awards, che tornano in presenza per celebrare l’eccellenza italiana tra i produttori e gli utilizzatori di materiali di imballaggio. A Ipack-Ima il futuro andrà verso proposte di etichettatura, codifica e marcatura

d’Italia

che permettono la tracciabilità delle materie prime e del prodotto lungo tutta la supply chain. Sempre più spesso etichette e confezioni ospitano sensori e dispositivi capaci di connettere il prodotto con il consumatore: è un arricchimento di informazioni che offre opportunità uniche a

livello di marketing per la narrazione puntuale della vita dell’imballo e del prodotto. I continui cambiamenti nelle abitudini di consumo e l’arrivo sul mercato di nuove generazioni di consumatori, vedono in crescita la sensibilità verso i prodotti biologici in un percorso coerente che alla qualità delle materie prime associa scelte più sostenibili anche sul fronte del packaging e sempre più verso i prodotti free from e a base vegetale. Ipack-Ima si identifica quindi più che mai come il primo punto d’incontro in presenza per i professionisti del processing e del packaging, con le anticipazioni a livello industriale dei futuri trend di consumo. Ipack-Ima si terrà in concomitanza con altre fiere dedicate alla meccanica strumentale nell’ambito del progetto “The Innovaton Aliance”: Intralogistica Italia, incentrata sulla movimentazione delle merci e gestione del magazzino, Print4All, dedicata alle tecnologie di stampa industriale, converting e labelling, e la prima edizione di Greenplast, focalizzata sulla filiera delle materie plastiche e della gomma con focus su sostenibilità ambientale, efficientamento energetico, Reduce-ReuseRecycle ed economia circolare. Appuntamento, dunque, dal 3 al 6 maggio 2022 con un ritorno in presenza nei padiglioni di Fiera Milano, grazie a rigorosi protocolli di sicurezza garantiti da un hub che ospita ogni anno 4,5 milioni di visitatori, 36 mila aziende da tutto il mondo, 80 manifestazioni fieristiche e 160 congressi.

FEBBRAIO 2022 February

93



AGENDA

2/5 marzo 2022

VERONA

FIERAGRICOLA

Salone internazionale dell’agricoltura www.fieragricola.it

10/12 marzo 2022

ISTANBUL (TURCHIA)

IDMA AND VICTAM EMEA

Salone internazionale delle tecnologie per l’industria molitoria e mangimistica www.idmavictam.com

12/16 marzo 2022

RIMINI

SIGEP

Salone internazionale di gelateria, pasticceria e panificazione artigianali www.sigep.it

30 marzo/ 1 aprile 2022

BOLOGNA

PESTMED EXPO

Salone del pest management e della sanificazione www.pestmed.it

12/13 aprile 2022

BOLOGNA

MARCA

Salone internazionale dei prodotti a marca del distributore www.marca.bolognafiere.it

26/29 aprile 2022

COLONIA (GERMANIA)

ANUGA FOODTEC

Salone internazionale delle tecnologie per l’industria alimentare www.anugafoodtec.com

3/6 maggio 2022

MILANO

IPACK-IMA

Salone internazionale del processing e del packaging food e non food www.ipackima.com

3/6 maggio 2022

PARMA

CIBUS

Salone internazionale dell’alimentazione www.cibus.it

31 maggio/ 2 giugno 2022

UTRECHT (OLANDA)

VICTAM INTERNATIONAL

Salone internazionale delle tecnologie per l’industria mangimistica www.victaminternational.com

15/18 giugno 2022

BANGKOK (TAILANDIA)

PROPAK ASIA

Salone internazionale del processing e del packaging food e non food www.propakasia.com

A CAUSA DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS LE MANIFESTAZIONI SOPRA CITATE POTREBBERO ESSERE CANCELLATE O RINVIATE AD ALTRA DATA

d’Italia

FEBBRAIO 2022 February

95


GLI INSERZIONISTI Advertisers

ASB

www.asbautomation.com  16

ITALPACK

www.italpack.net

32

BAVUSO

www.bavusoimpianti.it

78

ITALSAVE

www.italsave.it

III copertina

BECKER

www.becker.it

46

LANDUCCI

www.landucci.it

IV copertina

BORGHI

www.borghigroup.it

12

MARANI

www.marani.it

59

BOSCARO

www.boscaropasqualino.it  69

MAZZOLARI

www.mazzolariricambi.it  82

BSP

www.bspengineering.it

72

MIOZZO

www.miozzosrl.com

BÜHLER

www.buhlergroup.com

II copertina - 1

MOLITECNICA SUD

www.molitecnicasud.com  15

CAPITANIO

www.capitanio.it

50

NEWPHARM

www.newpharm.it

52

CEGLIA

www.cegliacostruzioni.it  64

NICCOLAI

www.niccolai.com

4

CIMAS

www.cimasitalia.it

30

OCRIM

www.ocrim.com

2-3

CIMBRIA

www.seasort.com

10

PAGLIERANI

www.paglierani.com

2-3

COLOMBO

www.colombopietro.it

38

PISA

www.pi-sa.it

58

CPS

www.cpscucitrici.it

80

RAM

www.ramelettronica.it

22

DEFINO & GIANCASPRO www.defino-giancaspro.com

20

RAMBALDO

www.rambaldoantonio.com  19

DELLAVALLE

www.cerealmachinery.it

74

RIMA

www.rimapack.it

25

ELICA ASM

www.elica-asm.com

36

SCOLARI

www.scolarisrl.com

88

EVOLUZIONE SERVIZI

www.evoluzioneservizi.it

40

SEFAR

www.sefar.it

68

FAVA

www.fava.it

48 - 49

SEVEN

www.sevensrl.it

62

G&AS

www.geassrl.it

24

SIMA

www.simaimpianti.net

56

GROUP PACK

www.group-pack.com

18

STORCI

www.storci.com

8

IMECO

www.imeco.org

6

TECHNIPES

www.technipes.com

26

IMPAC

www.impac.it

66

TECHNOBINS

www.technobins.it

86

IPACK-IMA

www.ipack-ima.it

91

TECNOGRAIN

www.tecnograin.com

94

IROM

www.iromitalia.com

76

VEGA

www.vega.com

14

IST

www.istsort.com

28

VERDI

www.verdispa.com

44

96

FEBBRAIO 2022 February

copertina

d’Italia



Join our vision visit us

www.landucci.it