AngelicA 31 - Festival Internazionale di Musica

Page 1

ANGELICA 31 FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

trentunesimo anno momento lungo

CENTRO DI RICERCA MUSICALE Stagione 2020 > 2021 settimo anno BOLOGNA, MODENA 29 APRILE 15 + 19 + 21>22 + 26 + 29 MAGGIO 5 + 11>12 + 15>16 + 18 >19 GIUGNO 2021

1


ANGELICA 31 FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

trentunesimo anno momento lungo

CENTRO DI RICERCA MUSICALE Stagione 2020 > 2021 settimo anno BOLOGNA, MODENA 29 APRILE 15 + 19 + 21>22 + 26 + 29 MAGGIO 5 + 11>12 + 15>16 + 18 >19 GIUGNO 2021

1


ANGELICA 31 FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

trentunesimo anno momento lungo

CENTRO DI RICERCA MUSICALE Stagione 2020 > 2021 settimo anno BOLOGNA, MODENA 29 APRILE 1 5 + 1 9 + 21 >22 + 26 + 29 MAGGIO 5 + 1 1 >1 2 + 1 5>1 6 + 1 8>1 9 GIUGNO 2021

1


ANGELICA direzione artistica e organizzativa MASSIMO SIMONINI amministrazione e organizzazione FEDERICO MARGELLI organizzazione e ospitalità ELISABETTA BEDDINI segreteria organizzativa e promozione LORENZA DE LUCA ufficio stampa FRANCESCA CECCOLINI produzione, responsabile tecnico, tecnico del suono, documentazione sonora ROBERTO SALVATI assistenti alla produzione EMILIANO FENARA, DEBORA BINCI tecnici del suono, documentazione sonora BH AUDIO luci FRANCESCO CARTA, LUCA SERAFINI documentazione fotografica MARGHERITA CAPRILLI, MASSIMO GOLFIERI driver VITTORIA BURATTINI 2


hanno collaborato WALTER ROVERE, LUCA VITALI, STEFANO GIUST, EMILIANO TURAZZI, SILVIA TAROZZI, GAETANO LA ROSA, ALDO SISILLO cura editoriale testi WALTER ROVERE traduzione testi PAOLA CAPATTI corrispondente estero TANOS PAPANIKOLAOU immagine, progettazione grafica MASSIMO GOLFIERI, CONCETTA NASONE

3


4


LUOGHI CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO

Via San Vitale 63 Bologna

TEATRO COMUNALE LUCIANO PAVAROTTI

Corso Canalgrande 85 Modena

INFORMAZIONI ANGELICA CENTRO DI RICERCA MUSICALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA i dischi di angelica ASSOCIAZIONE PIERROT LUNAIRE APS Via San Vitale 63/67 - 401 25 Bologna 051 .24031 0 info@aaa-angelica.com press@aaa-angelica.com dischi@aaa-angelica.com www.aaa-angelica.com www.idischidiangelica.bandcamp.com 5


amica del v e n t o geografia di esperienze (aldilà della provenienza), molteplicità di espressioni programma impressionista, quadro di domani tradizione AngelicA musica naturale (¿?), multiforme, come acqua che scorre e si fonde, che diventa (!¡) e dà vita ad altre forme e si adatta (e rimuove) alla ricerca di senso (e suono) sentire è aprire spostiamo i confini e se non riusciamo cerchiamo di farli sentire solo più vicini il rischio di rimanere incastrati nel sistema del consenso è alto ma se cerchiamo di avere consapevolezza dei tesori che abbiamo e li aiutiamo a crescere, ad evolvere, i risultati saranno lenti (e invisibili ai più) ma più duraturi per quelli che verranno si dice che per innovare va capito e studiato il cambiamento, forse meglio invece non capire ma sperare e creare cambiamento e partecipare → 6


ognuno cambia come può, con le sue qualità e può orientare il tutto il processo (collettivo) contiene già il cambiamento e sembra più importante del risultato la visione dovrebbe guidarci nel “cambiamento" e il “processo” dovrebbe aiutarci a comprendere meglio quello che è (misteriosamente) successo prima che si arrivasse al compimento di quell’opera troppi sguardi ancora rivolti al passato

cosa sappiamo del futuro? le idee e le visioni che lo illuminano ce lo fanno vedere in anticipo (il futuro) la musica risponde (richiama, rimuove) e quello che sollecita e ricorda emerge mentre l’immaginazione si muove dentro e fuori riconosciamo un suono, una musica, e lo colleghiamo ad altri mondi e siamo nel processo che mette in relazione musica e vita, suono e stato dell'essere 7


attraverso la musica riconosciamo dove siamo, dove stiamo andando, dove si trova quella persona in quel momento della sua vita e dove potremmo essere se SE se in diversi stati dell'essere possiamo renderci conto di come quella musica possa cambiare o riflettersi su di noi in maniera diversa o come una certa musica possa sciogliere e aiutarci più di altre (in quel momento) vedi il vuoto, scrivi il suono → preparati nel tempo, trova il tuo tempo una formula arriva, si vede, si mette in fila con le altre, e ci sorprende quello che trovi non è (solo) tuo, è parte della condivisione necessaria (anche) all’altro qualcosa sembra superato ma ha bisogno di essere accompagnato (con piccoli grandi passi) un uomo guarda un uovo, e non pensa a niente, ritrova qualcosa e cambia orizzonte, risolve qualcosa la libertà di cui ti ha privato quel tempo non è reale, non è libertà, ha perso il suo senso 8


certe costruzioni (e chi le sostiene) come possono reggere? il castello interiore di Teresa d’Avila descrive le sette dimore

dopo la prima che insiste sul conoscere se stessi segue la seconda nella quale l’anima scopre la fatica di pregare e che la fatica stessa è preghiera musica amica del vento speriamo sempre

massimosimonini (maggio 2021 )

9


10


11


29 APRILE GIOVEDÌ ORE 20 TEATRO COMUNALE LUCIANO PAVAROTTI MODENA

SHALOMA LOCOMOTIVA ORCHESTRA 32 + 1 (ITALIA, GERMANIA) ( ) SECONDA ASSOLUTA

Mirco Mariani voce, chitarra noise Mauro Ermanno Giovanardi voce; Paolo Fresu tromba, flicorno, elettronica; Peter Pichler Trautonium; Luigi Savino GRP sintetizzatore modulare A4, Elka synthex; Massimo Simonini theremin preparato

12


Mirko Monduzzi chitarra elettrica, mellotron; Alfredo Nuti chitarra elettrica, Arturia Matrixbrute; Fabio Nobile batteria Orchestra Filarmonica Italiana Roberto Molinelli direttore musiche e liriche di Mirco Mariani arrangiamenti per orchestra di Domenico Caliri

progetto commissionato da AngelicA

( ) UNA COPRODUZIONE DI ANGELICA - FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA, FONDAZIONE TEATRO COMUNALE DI MODENA - FESTIVAL L'ALTRO SUONO, FESTIVAL APERTO - FONDAZIONE I TEATRI DI REGGIO EMILIA; CON IL SOSTEGNO DI REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ASSESSORATO ALLA CULTURA 13


A

PARTIRE DAL

DOTTO

E

2014 A NGELIC A

STA E COMPOSITORE POLIEDRICO

HA PRO-

MUSICIMIRCO M ARIANI,

COMMISSIONATO

AL

SPERIMENTATORE

DELLA

FORMA-CANZONE

(SALUTI DA SATURNO, E XTRA LISCIO, FWORA JORGENSEN), PROGETTI SPECIALI DI VARIAZIONE, ESTENSIONE E NUOVI ARRANGIAMENTI DEL REPERTORIO DELLE FORMAZIONI DA LUI FONDATE.

CON SHALOMA LOCOMOTIVA ORCHESTRA | 32 + 1, UNA SELEZIONE DI CANZONI TRATTE DA TUTTE LE SUE PRODUZIONI VENGONO ESEGUITE INSIEME A UN’ORCHESTRA DI 22 ELEMENTI CHE SI AFFIANCA AI COLLABORATORI ABITUALI DI M ARIANI E AD OSPITI DI FAMA INTERNAZIONALE, TRA CUI IL CANTANTE M AURO ERMANNO GIOVANARDI (L A CRUS), LA TROMBA /FLICORNO PIÙ ELETTRONICA DI PAOLO FRESU E IL VIRTUOSO DI TRAUTONIUM PETER PICHLER. LE CANZONI SCOMPOSTE (E RICOMPOSTE) PER 32+1 MUSICISTI DIVENTANO TERRENO D'INCONTRO-SCONTRO TRA LA CLASSICITÀ DELL’ORCHESTRA E IL SUONO IMPALPABILE DI STRUMENTI FUORI DALL’ORDINARIO.

14


_1

_2 _ 1 MIRCO MARIANI _ 2 SHALOMA LOCOMOTIVA ORCHESTRA 29 APRILE 2021 , TEATRO COMUNALE LUCIANO PAVAROTTI (PH: ROLANDO PAOLO GUERZONI) 15


1 5 MAGGIO SABATO ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA §

FRANCISCO LÓPEZ + REINIER VAN HOUDT (SPAGNA/OLANDA, OLANDA) PRIMA APPARIZIONE ITALIANA

Francisco López (SPAGNA, 1 964) untitled #400 (201 5-2021 ) ; PRIMA ASSOLUTA per pianoforte senza corde e sistema audio immersivo - primo movimento per pianoforte senza corde - secondo movimento per sistema audio immersivo al buio Reinier van Houdt pianoforte senza corde; Francisco López sistema audio immersivo musiche di Francisco López a cura di Walter Rovere 16


FRANCISCO LÓPEZ,

SOUND

ARTIST

NOTO PER IL SUO APPROCCIO INNOVATIVO NEL CAMPO DELLE REGISTRAZIONI AMBIENTALI, E

R EINIER

VAN

HOUDT, MAZE CONCERPROPRIO,

PIANISTA SOLISTA E MEMBRO DEI E DEI

CURRENT 93

NONCHÉ

TISTA E COMPOSITORE

IN

HANNO INIZIATO A LAVORARE ASSIEME NEL

2006. UNTITLED # 400 È UN PRO-

GETTO, SVILUPPATO NELL'ARCO DI SEI ANNI, DI UN

"PIANOFORTE SENZA CORDE", "NON-STRUMENTO" COSTITUITO

ESCLUSIVAMENTE

DALLA

STRUTTURA

(TASTI, MARTELLETTI E PARTI MECCANICHE ) DI UN PIANOFORTE STANDARD, LE CUI PECULIARI CARATTERISTICHE SONORE E MECCANICO INTERNA

COMPORTAMENTALI VENGONO PRIMA ESPLORATE ELABORATE

ACUSTICAMENTE , PER

E

UN'ESPERIENZA

POI DI

ASCOLTO CHE IMPIEGA UN SISTEMA AUDIO IMMERSIVO NELL'OSCURITÀ .

§ CON IL SOSTEGNO DELL’AMBASCIATA E DEL CONSOLATO GENERALE DEL REGNO DEI PAESI BASSI SI RINGRAZIANO: BARBARA ELLISON, JOS DE LING, MUSIQUE ACTION FESTIVAL (FRANCIA) 17


_1 _3

18


_2 _ 1 REINIER VAN HOUDT (PH: MICHEL MARANG) _ 2 FRANCISCO LÓPEZ (PH: COURTESY OF THE COMPOSER) _ 3 PIANOFORTE SENZA CORDE

19


1 9 MAGGIO MERCOLEDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

°

LÁSZLÓ HUDACSEK TRITTICO (UNGHERIA/FRANCIA)

Nicolaus A. Huber (GERMANIA, 1 939) Clash Music (1 988) ; solo per una coppia di piatti PRIMA ITALIANA Javier Álvarez Fuentes (MESSICO, 1 956) Temazcal (1 984) ; per maracas e nastro con suoni elettroacustici su 4 canali Karlheinz Stockhausen (GERMANIA, 1 928-2007) STRAHLEN - RAGGI (2002) ; per un percussionista e 10 tracce registrate su 5 canali PRIMA ITALIANA László Hudacsek piatti, maracas, vibrafono musiche di Karlheinz Stockhausen, Javier Álvarez Fuentes, Nicolaus A. Huber a cura di László Hudacsek 20


NEL TRITTICO PROPOSTO DAL PERCUSSIONISTA UNGHERESE L ÁSZLÓ HUDACSEK, CLASH MUSIC DI HUBER, CHE EVOCA LA TEATRALITÀ DEGLI STRUMENTI-GIOCATTOLO A MOLLA, E L’INTRICATA RETE POLIRITMICA PER MARACAS E NASTRO

TEMAZCAL DI A LVAREZ, APROSTRAHLEN, UN BRANO SUL QUALE STOCKHAUSEN E HUDI

NO PER

DACSEK INIZIARONO A LAVORARE NEL

2003,

MA LA CUI COMPLES-

SITÀ FECE SÌ CHE LA PRODUZIONE VENISSE INTERROTTA E CHE IL BRANO FOSSE INFINE ESEGUITO SOLO NEL

2009. SCRITTO PER NA-

STRO A DIECI TRACCE (UNA DELLE QUALI SUONATA DAL VIVO DAL PERCUSSIONISTA),

RAPPRESENTA

UNO DEI TENTATIVI ESTREMI DEL COMPOSITORE TEDESCO DI ESPLORARE LE POSSIBILITÀ DI PERCEZIONE DEGLI ASCOLTATORI, DELLA

MUSICA SPAZIALE, E DELLA SOVRAPPOSIZIONE DI TEMPI DIVERSI.

° CON IL PATROCINIO DI GOETHE-INSTITUT MAILAND 21


_ 1 LÁSZLÓ HUDACSEK _ 2 KARLHEINZ STOCKHAUSEN (PH: WERNER SCHOLZ) _ 3 JAVIER ALVAREZ _ 4 NICOLAUS A. HUBER

_2

22


1_

233_

4_


21 MAGGIO VENERDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

HEIKO MASCHMANN + IVAN LIUZZO + MARCO DE MARTINO (ITALIA, GERMANIA) PRIMA ASSOLUTA

°

Alvin Lucier (STATI UNITI, 1 931 ) A Tribute to James Tenney (1 986); per contrabbasso e generatori di onde sinusoidali PRIMA ITALIANA Marco De Martino (ITALIA, 1 989) Veglia (2020); per percussioni e risuonatori Emiliano Turazzi (ITALIA, 1 970) Tre soli (201 9); versione per contrabbasso e due contrabbassi pre-registrati PRIMA ASSOLUTA Heiko Maschmann contrabbasso; Ivan Liuzzo percussioni; Marco De Martino regia del suono 24


musiche di Alvin Lucier, Marco De Martino, Emiliano Turazzi a cura di Emiliano Turazzi A PERTO

DA UNA DELLE ESSENZIALI QUANTO

PROFONDE ESPLORAZIONI DEL DECANO DELL'AVANGUARDIA

A LVIN LUCIER

SUI FENOMENI

CHE SI PRODUCONO DALL'INCONTRO TRA LE FREQUENZE DI UNO STRUMENTO ACUSTICO CON DELLE ONDE SINUSOIDALI, IL RECITAL DEL

HEIKO MASCHMANN CON GLI ITALIUZZO E MARCO DE MARTINO PROSEGUE CON LA RECENTE VEGLIA DI QUEST'ULTIMO PER PERCUSSIONI E RISUONATORI, CONCEPITA COME UNA "DRAMMATURGIA DELLA VIBRAZIONE" POLICENTRICA, "DOVE L'ESPERIENZA SONORA SI FA LUOGO E LA SI ABITA"; INFINE LA PRIMA ASSOLUTA, SCRITTA DIETRO INVITO DI M ASCHMANN, DEI TRE SOLI DI TURAZZI PER "CONTRABBASSO SOLO MOLTIPLICATO", PENSATI "COME UNA DISLOCAZIONE /APERTURA DELLO STRUMENTO CHE SI FA, IN MOLTI MODI, SPAZIO". TEDESCO

LIANI IVAN

° CON IL PATROCINIO DI GOETHE-INSTITUT MAILAND 25


26

1 _ HEIKO MASCHMANN 2_ IVAN LIUZZO 3_ EMILIANO TURAZZI (PH: DAVID ROSSATO) 4_ MARCO DE MARTINO 5_ ALVINLUCIER (PH: AMANDA LUCIER)

1_

2_


32__

4_ 27

5_


22 MAGGIO SABATO ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

ROBERTO DANI SOLO (ITALIA)

Roberto Dani batteria preparata musiche di Roberto Dani

EVE RISSER APRÈS UN RÊVE (FRANCIA) PRIMA ITALIANA

Eve Risser pianoforte verticale preparato musiche di Eve Risser a cura di Luca Vitali 28


_ROBERTO DANI (PH: FABIO MACIS) _EVE RISSER

29


MUSICISTA

AUTODIDATTA,

PASSATO PER COLLABORA-

(SENSELVAGGI, A NNETTE PEACOCK, STEFANO BATTAGLIA) E IL CUI STILE ZIONI PRESTIGIOSE TIERI

INUSUALE LO HA PORTATO A

FRE-

CONFRONTARSI

QUENTEMENTE CON PERFORMANCE PER IL TEATRO CONTEMPORANEO DANZA,

E

LA

ROBERTO DANI

PRIVILEGIA NEGLI ULTIMI ANNI LA DIMENSIONE DEL SOLO PER BATTERIA PREPARATA :

"UNA

RIFLESSIONE

A PARTIRE DAL SILENZIO" SU L L’ I M PROV V IS A Z ION E E I CONFINI TRA MUSICA IMPROVVISATA E MUSICA SCRITTA, CHE INDAGA LE RELAZIONI

TRA

SPAZIO E SUONO.

30

CORPO,


PIANISTA DAL LINGUAGGIO ESTREMAMENTE PER SO NALE E COMPOSITRICE E BANDLEADER PER FORMA-

WHITE DESERT ORCHESTRA, EVE R ISSER ANALIZZA IN QUEZIONI COME LA

STO PROGETTO IL CORPO DEL PIANOFORTE VERTICALE, AL FINE DI TROVARVI LA SUA MAGIA PERCUSSIVA E RITMICA.

APRÈS UN RÊVE

È UN’OPERA MECCANICA E POETICA, NELLA QUALE I MARTELLETTI DEL PIANOFORTE, ORGANIZZATI RITMICAMENTE, AZIONANO I RULLI DEI RICORDI FUTURI, IN UN CERTO SENSO COME QUANDO CI SI SVEGLIA DA UN SOGNO. "UNA MANO PER IL RITMO, L’ALTRA PER L’ANIMA… I PIEDI PER LA FESTA?"

31


26 MAGGIO MERCOLEDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

ERWAN KERAVEC Goebbels - Glass - Radigue (FRANCIA) PRIMA ITALIANA X

°

Heiner Goebbels (GERMANIA, 1 952) No. 20/58 (201 6) ; per cornamusa e nastro PRIMA ITALIANA Philip Glass (STATI UNITI, 1 937) Two pages (1 968); versione per cornamusa di Erwan Keravec PRIMA ITALIANA

(© 1968 Dunvagen Music Publishers Inc. Used by Permission)

Éliane Radigue (FRANCIA, 1 932) OCCAM OCEAN - OCCAM XXVII (201 9) ; per cornamusa PRIMA ITALIANA 32


Erwan Keravec cornamusa; Géraldine Foucault stage manager; Yves Godin light design musiche di Heiner Goebbels, Philip Glass, Éliane Radigue a cura di Erwan Keravec

X UNA PRODUZIONE DI OFFSHORE (FRANCIA); COPRODOTTO DA SCHLOSSMEDIALE WERDENBERG (SVIZZERA); CON IL SOSTEGNO DI ADAMI PROGRAMME 365 (FRANCIA), SACEM (FRANCIA), MINISTERO DELLA CULTURA E DELLA COMUNICAZIONE (FRANCIA), CONSIGLIO REGIONALE DELLA BRETAGNA (FRANCIA)

° CON IL PATROCINIO DI GOETHE-INSTITUT MAILAND 33


CRESCIUTO NELLA TRADIZIONE BRETONE, ERWAN KERAVEC HA INIZIATO NEL 2011 LA RICERCA DI UNA "MUSICA PER CORNAMUSA DE-CULTURALIZZATA", COMMISSIONANDO BRANI A COMPOSITORI CONTEMPORANEI CON NESSUNA

ESPERIENZA

PRECEDENTE

SULLO

STRUMENTO.

SCRITTI APPOSITAMENTE PER LUI, N°20/58 DI GOEBBELS "PER CORNAMUSISTA IN MOVIMENTO" NASCE DAL DESIDERIO DI SFRUTTARE LA PERCEZIONE DEL SUONO ALMENO QUANTO IL SUONO STESSO, MENTRE

OCCAM XXVII RIFLETTE LO STILE COMPOSITIVO DELLA R ADIGUE VOLTO A DELINEARE UNO SPAZIO RIDOTTO, FATTO DI SUONI ATTENUATI E DELLE ARMONIE CHE NE EMERGONO.

GLASS

TWO PAGES

DI

È INVECE UN BRANO ORIGINA-

RIAMENTE COMPOSTO PER PIANOFORTE, E TRASCRITTO DA

K ERAVEC

CON

L'AUTORIZZAZIONE DEL COMPOSITORE.

1_ ERWAN KERAVEC (PH: ATELIER MARGE DESIGN) 2_ HEINER GOEBBELS (PH: MASSIMO SIMONINI) 3_ PHILIP GLASS 4_ ÉLIANE RADIGUE (PH: OLIVIER ZAHM) 34


_1

_4

2_

35

3_


29 MAGGIO SABATO ORE 1 9

CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

JULIEN DESPREZ AGORA - AngelicA version (FRANCIA) PRIMA ASSOLUTA

Julien Desprez chitarra elettrica, elettronica, luci, podoritmia musiche di Julien Desprez residenza 27, 28, 29 maggio & concerto 29 maggio a cura di Julien Desprez

36


LEADER DELL'APPREZZATO TRIO AVANT-ROCK ABACAXI, JULIEN DESPREZ SI MUOVE TRA SOUND ART E MUSICA IMPROVVISATA. TAGLIENTE E INCISIVO, IL SUO APPROCCIO ANTICONVENZIONALE ALLA CHITARRA ESERCITA CON SALUTARE SPONTANEITÀ MOLTEPLICI MODIFICAZIONI DEL SUONO, ATTRAVERSO UN MIX DI AZIONI MANUALI SULLO STRUMENTO IN CONCOMITANZA CON IL LAVORO DEI PIEDI SUI PEDALI, FACENDO DIVENIRE ANCHE LA DANZA DEL CORPO UN ELEMENTO CENTRALE DELLE PERFORMANCE.

AGORA, "UN

BRANO PER

ELETTRONICA, IMPEDENZA, CHITARRA ELETTRI-

CA E PODORITMIA" NATO IN STUDIO DURANTE

2020, VERRÀ PRESENA NGELIC A DOPO UNA RESIDENZA DI TRE GIORNI DEDICATA "AD ADATTARE IL PEZZO ALLO SPAZIO E ALLA LUCE". UNO DEI LOCKDOWN DEL

(PH: SYLVAIN GRIPOIX)

TATO IN PRIMA ASSOLUTA AD

37


5 GIUGNO VENERDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA //

SILVIA TAROZZI MI SPECCHIO E RIFLETTO (ITALIA) PRIMA ASSOLUTA

Valeria Sturba voce, violino, theremin, elettronica, oggetti; Stefano Pilia chitarra baritono; Edoardo Marraffa sax tenore, sax sopranino; Cecilia Stacchiotti sintetizzatori, tastiere, voce, bansuri; Silvia Tarozzi voce, violino, chitarra, giocattoli, oggetti musiche e liriche di Silvia Tarozzi residenza 1, 2, 3, 4 giugno & concerto 5 giugno a cura di Silvia Tarozzi 38


VIOLINISTA

NOTA PER LE SUE COLLABO-

RAZIONI CON CELEBRI NOMI DELLA MU-

ÉLIANE R ADIGUE, PHILIP CORNER E PASCALE CRITON, SILVIA TAROZZI È STATA ACCLAMATA NEL 2020 DALLA STAMPA INTERNAZIONALE PER MI SPECCHIO E RIFLETTO, UN ALBUM, COMPOSTO E INCISO NELL'ARCO DI ANNI, CHE TRASFERISCE LA SUA SENSICA CONTEMPORANEA COME

SIBILITÀ SPERIMENTALE AL SUONO A UNA FORMA-CANZONE CHE È STATA DEFINI-

"DENTRO E FUORI DAL TEMPO E DAI DOPO LA PROPOSTA, DI ALICE - COPENHAGEN VENUE FOR ADVENTUROUS MUSIC, DI PRESENTARE IL DISCO DAL VIVO, UN GRUPPO DI POLISTRUMENTISTI TA

GENERI".

PROVENIENTI DA ESTRAZIONI MUSICALI DIVERSE È STATO FORMATO COL DESIDERIO DI PORTARE IN CONCERTO QUESTO LAVORO, RICCO DI ATMOSFERE E DI LIBERTÀ ESPRESSIVA CHE HA ACCOMPAGNATO LA COMPOSIZIONE DEI BRANI.

// UNA PRODUZIONE DI ANGELICA; CON LA COLLABORAZIONE DI CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA (TRENTO - ITALIA), ALTER FESTIVAL AARHUS (DANIMARCA), ALICE - COPENHAGEN VENUE FOR ADVENTUROUS MUSIC (DANIMARCA), AMICI DELLA MUSICA DI MODENA (ITALIA) 39


_ da sinistra CECILIA STACCHIOTTI, EDOARDO MARRAFFA, SILVIA TAROZZI, VALERIA STURBA, STEFANO PILIA (PH: MASSIMO SIMONINI)

40


41


1 1 GIUGNO VENERDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

ENRICO MALATESTA (ITALIA)

Éliane Radigue (FRANCIA, 1 932) OCCAM OCEAN - OCCAM XXVI (201 8 ); per piatti e tamburo a cornice Enrico Malatesta percussioni musiche di Éliane Radigue

42


NUOVA SUPERFICIE (ITALIA)

Enrico Malatesta percussioni; Giovanni Lami registratori analogici, live electronics musiche di Giovanni Lami, Enrico Malatesta

a cura di Enrico Malatesta 43


L A COMPOSITRICE ELETTRONICA ÉLIANE R ADIGUE SI È DEDICATA NEL NUOVO MILLENNIO A UN GRANDE CICLO PER STRUMENTI ACUSTICI, OCCAM OCÉAN. CIASCUN BRANO DELLA SERIE È BASATO SU UNA

"PARTITURA-IMMAGINE

MENTALE"

COSTRUITA IN STRETTO RAPPORTO CON I MUSICISTI, E SEMPRE LEGATA AL SUONO DEL SUO O DEI SUOI DEDICATARI

NEL

CASO DI OCCAM XXVI, PER LE PERCUSSIONI DI

ENRICO M ALATESTA.

NEL DUO NUOVA SUPERFICIE, I SUONI CHE SI STAGLIANO ALL'ORIZZONTE DELLE VARIE FONTI DI DIFFUSIONE, SIANO ESSE ACUSTICHE O ANALOGICHE, ATTIVANO UN TESSUTO SONORO COMPATTO MA RICCHISSIMO DI PERTURBAZIONI A LIVELLO MICROSCOPICO ; QUESTA CONTINUA NEGOZIAZIONE

TRA DETTAGLIO E ORIZZONTE, L'INSTABILITÀ CHE NE DERIVA, E LA COMPENETRAZIONE CON LO SPAZIO PERFORMATIVO, SONO LA BASE POETICA SU CUI I MUSICISTI EDIFICANO IL PROPRIO INTERVENTO, CHE SI COLLOCA TRA MUSICA ELETTROACUSTICA E AZIONE SITE-SPECIFIC.

44


_ENRICO MALATESTA (PH: JUHO LIUKKONEN) _GIOVANNI LAMI

45


1 2 GIUGNO SABATO ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

SONNEURS (FRANCIA) PRIMA APPARIZIONE ITALIANA

XX

Otomo Yoshihide (GIAPPONE, 1 959) Walk on by (2020); PRIMA ITALIANA Dror Feiler (ISRAELE, 1 951 ) Disobedience in B – D – Eb (2020); PRIMA ITALIANA

Pierre-Yves Macé (FRANCIA, 1 980) Five Dolly Shots (201 8); PRIMA ITALIANA Samuel Sighicelli (FRANCIA, 1 972) SPAS (201 6); PRIMA ITALIANA Erwan Keravec (FRANCIA, 1 974) Mina (2007); PRIMA ITALIANA

46


Erwan Keravec cornamusa; Mickaël Cozien cornamusa bretone; Erwan Hamon bombarda; Guénolé Keravec bombarda musiche di Otomo Yoshihide, Dror Feiler, Pierre-Yves Macé, Samuel Sighicelli, Erwan Keravec a cura di Erwan Keravec

XX

UNA PRODUZIONE DI OFFSHORE (FRANCIA); COPRODOTTO DA LE GMEM (FRANCIA), LA MUSE EN CIRCUIT (FRANCIA), LE QUARTZ (FRANCIA), LE LIEU UNIQUE (FRANCIA); CON IL SOSTEGNO DI LA SOUFFLERIE (FRANCIA), ADAMI PROGRAMME 365 (FRANCIA), SACEM (FRANCIA), MINISTERO DELLA CULTURA E DELLA COMUNICAZIONE (FRANCIA), CONSIGLIO REGIONALE DELLA BRETAGNA (FRANCIA) 47


DOPO

IL REPERTORIO DI NUOVA MUSICA CONTEMPORANEA PER CORNAMUSA

RACCOLTO

CON

LE PRIME TREDICI COMMISSIONI DEL PROGETTO

NU PIPING, K E-

RAVEC HA ESTESO QUEST'IDEA A UN INEDITO QUARTETTO CHE RIUNISCE QUATTRO STRUMENTI DELLA TRADIZIONE BRETONE : LA BOMBARDA, IL BINIOU, LA CORNAMUSA SCOZZESE (ENTRATA NELLA

TRADIZIONE BRETONE NELL’ULTIMO SECOLO), E IL TRELOMBARD, INVENTATO PER FARE DA

CONTRAPPESO ALLA BOMBARDA E ALLA CORNAMUSA NELLE BAGA-

DOU, LE TIPICHE ORCHESTRE DI STRUMENTI AEROFONI BRETONI.

TUTTI

I BRANI CHE

STATI

SCRITTI

SONNEURS

PRESENTANO AD A NGELIC A SONO ESPRESSAMENTE

PER IL QUARTETTO DA COMPOSITORI DI ESTRAZIONI DIVERSE, DALL'AVANT-ROCK, AL FREE JAZZ,

ALL'ELETTROACUSTICA CONTEMPORANEA.

48


_ SONNEURS (PH: ATELIER MARGE DESIGN) 49


1_

50

2_


3_

Pierre-Yves Macé??? 1 _ OTOMO YOSHIHIDE (PH: RUI SATO) 2_ DROR FEILER 3_ SAMUEL SIGHICELLI 4_ PIERRE-YVES MACÉ 51

4_


1 5 GIUGNO MARTEDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

DARIO CALDERONE (ITALIA/OLANDA) §

Stefano Scodanibbio (ITALIA, 1 956 - MESSICO, 201 2) Voyage that never ends (1 978-1 997) Dario Calderone contrabbasso musiche di Stefano Scodanibbio a cura di Dario Calderone

§ CON IL SOSTEGNO DELL’AMBASCIATA E DEL CONSOLATO GENERALE DEL REGNO DEI PAESI BASSI 52


IL

PROGETTO DI

NEVER

ENDS

"SCOMMESSA":

VOYAGE

PARTE

DA

THAT UNA

RIASCOLTARE IN

UNA SALA DA CONCERTO QUELLA CHE È PROBABILMENTE LA COMPOSIZIONE DI MAGGIOR RILIEVO PER CONTRABBASSO SOLO.

CHE

PERÒ, NONOSTANTE LE CENTINAIA DI PERFORMANCE DA PARTE DI

SCODANIBBIO,

NON ERA MAI

STATA TRASCRITTA IN UNA NOTAZIONE PRECISA, COSA COMPLICATA OLTRETUTTO DALL'UNICITÀ

DELLE TECNICHE STRUMENTALI USATE DAL MUSICISTA.

DARIO CALDERONE

INIZIÒ AD

APPRENDERE IL BRANO DIRETTAMENTE DA LUI, MA LA SUA SCOMPARSA HA LASCIATO IL PROCESSO DI TRA-DIZIONE INCOMPIUTO, E HA DOVUTO PERCIÒ PROSEGUIRE IL PROCESSO DI

“RICOSTRUZIO-

NE” DELL'ULTIMA SEZIONE DEL

BRANO CONFRONTANDO DIVERSE REGISTRAZIONI AUDIO E VIDEO ESEGUITE DALL'AUTORE.

53


54

_ DARIO CALDERONE (PH: SALVATORE SCIARRINO)


55

_ STEFANO SCODANIBBIO


1 6 GIUGNO MERCOLEDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

REMO DE VICO & SLAPS ORCHESTRA La Notte in cui Herschel scoprì Encelado (ITALIA) PRIMA ASSOLUTA

///

Remo De Vico live electronics, nastro; Mariagaia Di Tommaso clarinetto; Massimo Palermo sintetizzatori modulari; Alessandro Rizzo live electronics; Dario Della Rossa sintetizzatori; Stefano Cinnirella clarinetto basso; Dario Piccioni contrabbasso; Alessandro Librio violino, viola musiche di Remo De Vico a cura di Gaetano La Rosa 56


IL PROGRAMMA DI LA NOTTE IN CUI HERSCHEL SCOPRÌ ENCELADO ATTRAVERSA I PRIMI DIECI ANNI DI ATTIVITÀ DI R EMO DE VICO E

SLAPS ORCHESTRA. M ELODIE CHE R ISENTONO DELL’INFLUENZA NOISE, UNA CODELLA SUA

STANTE RICERCA TIMBRICA CHE ARRIVA A INGLOBARE PERSINO LO SCANDIRE RITMICO, COSTRUZIONI E DISGREGAZIONI STRUTTURALI.

MUSICA

CONCRETA,

SOUNDSCAPES AMBIENTALI, ELETTRONICA

CONTEMPORANEA

E

L’ESPRESSIVITÀ LIBERA E VIOLENTA DELL'IMPROVVISAZIONE CONDOTTA E IMBRIGLIATA DALL’USO

DI NOTAZIONI NON CONVENZIONALI, SI INTRECCIANO PER RAC-

CONTARE STORIE SCI-FI, MONDI DISTOPICI E GIOIOSI ALLO STESSO TEMPO, IMMAGINI SINESTETICHE CHE CI TRASPORTANO IN UN DELICATO DELIRIO.

/// UNA PRODUZIONE DI ANGELICA; CON LA COLLABORAZIONE DI #WALLOFSOUNDS 57


1_

2_

3_

58

4_

5_


_

8_59

1 _ REMO DE VICO 2_ MARIAGAIA DI TOMMASO 3_ DARIO DELLA ROSSA 4_ ALESSANDRO RIZZO 5_ STEFANO CINNIRELLA 6_ MASSIMO PALERMO 7_ ALESSANDRO LIBRIO (PH: SALVATORE BONGIORNO) 8_ DARIO PICCIONI (PH: HORIZONTAL BW)

6_ 7_


1 8 GIUGNO VENERDÌ ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

SERGIO FEDELE (ITALIA) PRIMA ASSOLUTA

Sergio Fedele (ITALIA, 1 958) Le melancolie di Tifeo (2021 ) ; per Ecatorf PRIMA ASSOLUTA I. Dal soffio al suono II. Di Gamma, di Beta e un frustulo di Alfa III. 2:3 e 3:4 (ierogamie subbasse e subcontra) IV. Free Slap Va. Melancolie di Tifeo prime Vb. Melancolie di Tifeo seconde Sergio Fedele Ecatorf musiche di Sergio Fedele

60


DAVIDE RINELLA Quando ero un bambino farò l’astronauta (ITALIA)

Davide Rinella armonica cromatica, armonica basso, armonica modificata, armonica diatonica, oggetti musiche di Davide Rinella

a cura di Stefano Giust 61


CLARINETTISTA

E TROMBONISTA IN VARIE

FORMAZIONI DI MUSICA IMPROVVISATA,

SERGIO FEDELE PRESENTA, CON LE MELANCOLIE DI TIFEO, NON SOLO UNA NUOVA COMPOSIZIONE IN PRIMA ASSOLUTA, MA ANCHE NONCHÉ ARTISTA VISIVO E POETA,

LA PRIMA ESIBIZIONE DELLO STRUMENTO CON CUI LA SUONERÀ : L'ECATORF, UNO STRUMENTO

IBRIDO

TRA

CLARINETTO,

TROMBONE E ALTRI OTTONI, REALIZZATO

11

ANNI DOPO LA FINE DELLA PROGETTA-

ZIONE, E LA CUI ESTENSIONE GRAVE SUPERA DI UN TONO LO STRUMENTO AD ANCIA PIÙ BASSO MAI COSTRUITO, IL CLARINETTO OCTOCONTRABASSO.

62


DAVIDE R INELLA

HA SPINTO L'ARMONICA

OLTRE IL SUO USO CONVENZIONALE E TEN-

DENZIALMENTE MELODICO, LAVORANDO A NUOVE TECNICHE E LINGUAGGI, E ALLA

LORO APPLICAZIONE NELLA FREE IMPRO VISATION, CON MUSICISTI COME

BARRE PHILLIPS, JEAN-M ARC MONTERA, WOLTER WIERBOS E GÜNTER BABY SOMMER . DELLA DIMENSIONE DEL SOLO, RICERCA "LA CURIOSITÀ COME VETTORE DEL PROCESSO CREATIVO, IL CONCETTO DI SCOPERTA, DI VUOTO, DI PRIMA PAROLA. L’AMBIZIONE SENZA ALCUN PRECONCETTO ATTRAVERSO UNA VISIONE INFANTILE, PRIVA DI CONDIZIONAMENTI."

63


1 9 GIUGNO SABATO ORE 1 9 CENTRO DI RICERCA MUSICALE TEATRO SAN LEONARDO BOLOGNA

FRANCESCA NAIBO (ITALIA)

Francesca Naibo chitarra elettrica, effetti, oggetti, voce musiche di Francesca Naibo

64


FRANCESCO MASSARO Maniera Nera Angelica Archangelica (ITALIA) PRIMA ASSOLUTA

Francesco Massaro clarinetto basso, sax baritono, live electronics musiche di Francesco Massaro

a cura di Luca Vitali 65


FRANCESCA NAIBO HA ESORDITO NEL 2020 CON IL CD NAMATOULEE (AUT R ECORDS), ACCOLTO CON ENTUSIASMO DALLA CRITICA . L A SUA RICERCA ESPLORA I CAMPI DELL'IMPROVVISAZIONE LIBERA, DELLA MUSICA CONTEMPORANEA E DEL REPERTORIO CLASSICO, FOCALIZZANDOSI IN PARTICOLARE SULL’USO SIA DELLA NATURA ACUSTICA CHE ELETTRICA DELLA CHITARRA, AVVENTURANDOSI DA DRONI RUGGENTI A MICROSCOPICHE VIBRAZIONI. L E SUE PERFORMANCE IN SOLO SI CONCENTRANO SU UN DIALOGO TRA SUONO E SILENZIO, ESPLORAZIONE E ATTESA, LIBER-

66

_(PH: ROBERTA DE MIN)

TÀ, CONOSCENZA E ASCOLTO.


STRUMENTISTA E COMPOSITORE DI PROGETTI CROSSMEDIALI CHE UNISCONO MUSICA CREATIVA, ARTI VISIVE , POESIA, VIDEO E DANZA, E LEADER DELL'APPREZZATA BAND BESTIARIO, CON A NGELICA A RCHANGELICA FRANCESCO M ASSARO AFFRONTA LE TEMATICHE DELLA FINE DI UNA REALTÀ DISTOPICA E DEI VAGITI DI UNA NUOVA ETEROTOPIA ATTRAVERSO IL SUONO, ALTERNANDO E ALTERANDO ACUSTICO ED ELETTRONICO, NATURA E SINTESI, DESCRIZIONE E ASTRAZIONE , IBRIDANDO

STRUMENTI MUSICALI, SOVVERTENDO LE GERARCHIE NARRATIVE E CERCANDO DI DEFINIRE UN POSSIBILE

A NTROPOCENE SONORO.

67


68


BIGLIETTI CONCERTI BOLOGNA •8

ridotto 5 €

ridotto studenti dell’UNIVERSITÀ DI BOLOGNA e del CONSERVATORIO DI MUSICA “G. B. MARTINI” DI BOLOGNA • ai possessori della CARD CULTURA verrà applicato uno sconto di 2 € sul biglietto intero (eccetto concerto del 29 aprile a Modena) • per

la biglietteria apre 30 minuti prima dell’orario del concerto prevendita www.boxerticket.it ATTENZIONE POSTI LIMITATI secondo le normative attuali si raccomanda l’acquisto dei biglietti in prevendita

BIGLIETTI CONCERTO MODENA 29 APRILE 20 e 1 5 €

TEATRO COMUNALE LUCIANO PAVAROTTI t 059.203301 0 info@teatrocomunalemodena.it prevendita online: www.teatrocomunalemodena.it

69


ASSOCIAZIONE PIERROT LUNAIRE APS

è parte di

2019-2021

con il sostegno di

70


con il sostegno di

con il sostegno di

con il patrocinio di

con il patrocinio di

con la collaborazione di

con la partecipazione di - media partner

71


finito di stampare a maggio 2021 tipografia Nuova Grafica Imola (BO)

72


ANGELICA 31 FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

trentunesimo anno momento lungo

CENTRO DI RICERCA MUSICALE Stagione 2020 > 2021 settimo anno BOLOGNA, MODENA 29 APRILE 15 + 19 + 21>22 + 26 + 29 MAGGIO 5 + 11>12 + 15>16 + 18 >19 GIUGNO 2021

1


ANGELICA 31 FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

trentunesimo anno momento lungo

CENTRO DI RICERCA MUSICALE Stagione 2020 > 2021 settimo anno BOLOGNA, MODENA 29 APRILE 15 + 19 + 21>22 + 26 + 29 MAGGIO 5 + 11>12 + 15>16 + 18 >19 GIUGNO 2021

1