Page 1

http://www.rudysignoriniphoto.it/

Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - DI 353/2003/conv in L. 27/02/04, n. 46) art 1 comma 1 NE/VR • E 5,00 - Periodico semestrale - Foto di Rudy Signorini

11

LUG • AGO • SET • OTT

2014

Con il patrocinio di:

Comune di Ponte di Legno Comune di Temù Comune di Vezza d’Oglio Comune di Vione Comune di Incudine Adamello SKI Comunità Montana di Vallecamonica


13

14

21

28

28

21 18

19

14

www.leitner-ropeways.com www.leitner-ropeways.com

18

12 12 16 22 17 23 17 23 11 11 24 24 8 8 15 15 25 25 7 7 9 9 29 26 29 26 10 10 6 6 30 37 37 30 35 35 38 38 5 34 5 34 74 82 3674 8231 36 4 31 4 73 33 73 33 75 75 70 32 70 32 81 81 3 3 76 80 76 72 80 72 71 71 27 79 79 58 39 77 39 5877 59 2 2 59 57 83 831 90 57 90 60 1 60 69 69 78 78 56 56 66 66 55 5455 54 40 40 68 8468 67 84 67 65 65 41 41 53 53 64 64 51 51 85 63 85 63 52 50 52 50 86 86 49 49 62 62 61 47 47 61 89 89 48 87 87 46 48 46 88 88 45 45 4442 44 42 43 43 43 43 22

27

19

13

20

20 16

NELLA NELLA DISCESA DISCESA I VOSTRI I VOSTRI OSPITI OSPITI HANNO HANNO DATO DATO TUTTO. TUTTO. NOI NOI LI RIPORTIAMO LI RIPORTIAMO COMODAMENTE COMODAMENTE IN VETTA. IN VETTA.

CONNECTING CONNECTING COMFORT COMFORT & SPORT & SPORT La straordinaria La straordinaria spaziosità, spaziosità, il designildelle design cabine dellee cabine e delle stazioni delle così stazioni come così glicome allestimenti gli allestimenti speciali, speciali, ad ad esempioesempio sedili riscaldati, sedili riscaldati, pavimento pavimento in vetro ine vetro e cupole colorate, cupole colorate, affascinano affascinano comunque comunque anche i anche i vostri ospiti, vostri che ospiti, si trasformeranno che si trasformeranno in clientiin fedeli. clienti fedeli.


http://www.rudysignoriniphoto.it/

SOMMARIO 7 8-9

4

Dal Salotto di Ponte di Legno Numeri Utili

12-21

Dal Comune di Ponte di Legno

23-27

Dal Comune di Temù

28-35

Dal Comune di Vezza D’Oglio

36-40

Dal Comune di Vione

45-49

Dal Comune di Incudine

50-51

Comunità Montana di Valle Camonica

53-57

La Rubrica di Adamello Ski

58-61

Prezzi Ski Pass Stagione Invernale 2014-2015

63-65

Insegnamento Sci Alpino ai Disabili

67

Il mondo del Golf

69

Adamello Bike

70-71

Vedere bene senza occhiali!

73-81

Ricette e Menu Tipici

82-83

Parola di Psicologa: Saper comunicare…e ascoltare!!

www.adamellomagazine.it

84-85 87-89 91 92 93 95 96-97

Ponte di Legno Cultura: Paolo VI e l’Arte 1914-2014 Commemorazione del Centenario della Grande Guerra Museo della Bicicletta GiraRifugi&Malghe Nordic Walking: Il benessere Psico-Fisico!! Servizio di Polizia Locale …Ancora meglio! III° Summer Marathon 2014

Gestione e concessionaria esclusiva pubblicità: Team Oldtimer Sport A.S.D. - 25056 Ponte di Legno (BS) Tel. e Fax 0364.900300 - Mobile 345.6611049 Mail: redazione@adamellomagazine.it

Editore: C.O.S. Centro Organizzazione Servizi Responsabile Editoriale: Ferruccio Lissidini Direttore Responsabile: Dario Zucchi In redazione: Sonia Mariotti, Caterina Ghilardi Autorizzazione: Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 264 del 19/05/2010 Iscrizione ROC: n° 19937 del 13/04/2010 Realizzazione Grafica e Stampa: Color Art srl - Rodengo Saiano (BS) - www.colorart.it Hanno collaborato: Sonia Mariotti, Caterina Ghilardi, Aurelia Sandrini, Ivan Faustinelli, Gianni Trepin, Monica Bormetti, Mario Sterli, Roberto Testini, Roberto Menici, Giovanmaria Rizzi, Ester Bonavetti, Emanuele Gregorini, Mauro Testini, Luigi Sterli, Ivan Faiferri, Alessandra Pedrotti, Walter Belotti, Corrado Tomasi, Manuel Veronesi, Mauro Lazzarini e Scuola Sci Ponte-Tonale, Matteo Panchieri, Loredana Leoncelli, Alberto Gazzoli, Barbara Martinazzoli, Gabriele Rizzi, Ernestina Tomasi, Marco Uccelli, Armando Salvetti, Laura Donati, Edoardo Nonelli, Giancarlo Maculotti, Vice Commissario ed Agenti Corpo Polizia Locale Unione dei Comuni Alta Vallecamonica. Fotografie di: Rudy Signorini, Archivio Adamello Magazine, Gianni Trepin, Emanuele Gregorini, Archivio Red Rock Sky Race, Archivio Ecomuseo Alta Via dell’Oglio, Archivio Linea Legno, Photodigital Veclani, Archivio Comune di Incudine, Archivio Scuola Sci Ponte-Tonale, Archivio Ristorante Cavallino, Archivio Ristorante Kro, Archivio Ristorante Tre Archi, Archivio Ristorante Capanna Valbione, Archivio Forneria Salvetti, Edoardo Nonelli, Caterina Ghilardi, Archivio Polizia Locale Unione dei Comuni Alta Vallecamonica, Fabian Gallucci, Ferruccio Lissidini. L’intera rivista, compresa di tutti gli spazi pubblicitari, è interamente visitabile sul sito www.adamellomagazine.it Tutti i diritti della presente rivista: immagini, fotografie, testi, sono di proprietà di Team Oldtimer Sport A.S.D. Adamello Magazine Sono vietate le riproduzioni, anche solo parziali, di immagini e testi

www.adamellomagazine.it

5


Gelateria Crema e Neve

Gelateria Soft • Yogurteria Piazza XXVII Settembre (zona pedonale) 25056 Ponte di Legno (BS)

4 1 0 2 Novità per l’estate Coppe YOGURT NATURALE e FRUTTA FRESCA Coppe GELATO e FRUTTA FRESCA WAFFEL con NUTELLA

dal

1

salotto di Ponte di Legno

Festività 2013/2014

La giusta ubicazione per la Fiera dei Fiori a maggio, ha certamente incontrato il riscontro positivo, sia per l’esposizione dei fiori, come per l’interesse degli acquirenti.

3

di Ferruccio Lissidini

Entusiasmano sempre le luminarie delle Festività Natalizie, ma accentuano le emozioni se posizionate in un contesto come quello della Piazzetta del Centro, in un tipico paesaggio invernale.

2

18 Maggio 2014

Nonostante la pioggia, la Piazzetta si è animata di gente per applaudire i due passaggi del Giro d’Italia.

26-27 Maggio 2014

4

13 Giugno 2014

Per il secondo anno consecutivo la piazzetta è stata protagonista del Grande Evento Summer Marathon 2014. La Mountain Braserie Nazionale ha predisposto un sontuoso buffet, soddisfacendo i partecipanti e media la seguito. Ci auguriamo che per il 2015 la Piazzetta e la località Ponte di Legno diventino per i quattro giorni di gara il centro dell’automobilismo storico - sportivo - internazionale. www.adamellomagazine.it

7


NUMERI UTILI

NUMERI UTILI

PONTE DI LEGNO

TEMU’

SANITà

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

Piazzale Europa c/o municipio Ponte di Legno

Tel. 0364.929807

SOCCORSO STRADALE DI TEMU’ PRO LOCO DI TEMU’ UFFICI POSTALI MUNICIPIO

Via Roma, 76 Via Roma, 36 Via Roma, 34

Tel. 0364.94252 Tel. 0364.94152 Tel. 0364.906367

Via Roma, 38 info@comune.temu.bs.it

Tel. 0364.906420 Fax 0364.94365

FARMACIA MOTTINELLI AUTONOLEGGIO OTTO SERVICE CINEMA

Via Roma Via Adamello, 13 Via Saletti

Tel. 0364.948002 Tel. 0364.948077 Tel. 0364.906397

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa

Tel. 0364.929807

ufficio postale MUNICIPIO

Piazza Vittoria

Tel. 0364.906370

Piazza Vittoria, 1 info@comune.vione.bs.it

Tel. 0364.906154 Fax 0364.948528

Via Dott. Italo Tognali, 1

Tel. 0364.94346 Tel. 333.87503598

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa

Tel. 0364.929807

CARABINIERI ufficio postale MUNICIPIO

Via Nazionale Via Nazionale 87

Tel. 036476122 Tel. 0364.76120

Via Nazionale, 91 info@comune.vezzadoglio.bs.it

Tel. 0364.76126 Fax 0364.76492

PRO LOCO

Largo G.Marconi 1

FARMACIA BULFERI

Via Nazionale 100

Tel. 0364/76131 Fax 0364/76131 Tel. 0364.76162

• Guardia medica di Ponte di legno

Piazzale Europa, 1

Tel. 320.4328861

• Guardia medica notturna

c/o Ospedale di Edolo

Tel. 0364.7721

MUNICIPIO

Piazzale Europa

Tel. 0364.929800

info@comune.ponte-di-legno.bs.it

Fax 0364.91658

Piazza Tassara, 3 – Breno

Tel. 0364.324011

COMUNITà MONTANA DI VALLLE CAMONICA

Fax 0364.22629

CAI- Soccorso Alpino

VIONE

• C.A.I. Sezione di Pezzo Pontedilegno

Piazzale Europa, 64

Tel. 0364.92660

• Soccorso Alpino Stazione di Pontedilegno

Via S.S. n. 42 del Tonale

Tel. 0364.900678

• Guide Alpine

Corso Milano c/o Scuola sci

Tel. 0364.91301

IAT

Corso Milano, 37

Tel. 0364.92089

INFO POINT

Piazzale Europa

Tel. 0364.900904

c/o Sede Autostazione

Fax 0364.91949

Piazzale Europa

Tel. 0364.929807

MUSEO ETNOGRAFICO SERVIZIO TIZIANO TAXI

VEZZA D’oglio

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

c/o municipio Ponte di Legno

CARABINIERI

Viale Venezia

Tel. 0364.91222

CORPO FORESTALE DELLO STATO

c/o Municipio

Tel. 0364.91175

FARMACIA PIETROBONI

Corso Milano, 1

Tel. 0364.91032

UFFICI POSTALI

Piazzale Europa, 3

Tel. 0364.900583

TAXI-AUTONOLEGGI MARONI

Via Roma, 52

Tel. 0364.91045

ADAMELLO SKI • Direzione

Via F.lli Calvi, 53

Tel. 0364.92097

• Ufficio Passo del Tonale

Via Circonvallazione, 1/A

Tel. 0364.92066

• Biglietterie

Ponte di Legno

Tel. 0364.900628

• Biglietterie

Passo del Tonale

Tel. 0364.92066

• Biglietterie

Temù

Tel. 0364.906084

SCUOLA SCI PONTE-TONALE • Uffici Ponte di Legno

Corso Milano, 4

Tel. 0364.91031

• Uffici Passo del Tonale

Via Case Sparse

Tel. 0364.903943

SCUOLA SCI CASTELLACCIO

Corso Milano, 5

Tel. 0364.900302

8

www.adamellomagazine.it

INCUDINE POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa

Tel. 0364.929807

ufficio postale MUNICIPIO

Piazza Marconi, 16

Tel. 0364.779670

Piazza Marconi, 16 info@comune.incudine.bs.it

Tel. 0364.71368 Fax 0364.73003

PRO LOCO FARMACIA GHIRARDI

Piazza Marconi, 16 Via Roma, 32

Tel. 0364.71368 Tel. 0364.779649

www.adamellomagazine.it

9


DAL COMUNE DI

PONTE DI LEGNO

http://www.rudysignoriniphoto.it/

a cura di Ferruccio Lissidini, Sonia Mariotti

12

www.adamellomagazine.it

www.adamellomagazine.it

13


PRIMO ANNO DI AMMINISTRAZIONE PER AURELIA SANDRINI Struttura in stile tipico montano, unica nel suo genere per posizione e comodità di accesso diretto alle piste con gli sci ai piedi. Appartamenti monolocali, bilocali e chalet con caminetto per un’atmosfera magica dove davvero vi “sembrerà di essere in montagna”. Dotata di ampio garage interno, dista 300 metri dal paese raggiungibile con una breve passeggiata.

È

passato poco più di un anno dall’elezione di Aurelia

Residence La Cascata via F.lli Calvi n°57 25056 Ponte di Legno BS – Italy tel. +39-0364-92621 cell. +39-338-2681822 fax +39-0364-900592 residencelacascata@libero.it www.residencelacascata.it

Sandrini quale Sindaco di Ponte di Legno, un impegno certamente non facile, da cui tutta la Popolazione Dalignese (e non solo) si aspetta molto, un ruolo che Aurelia sta affrontando con grande determinazione. Quando la incontro, l’obiettivo è quello di fare un bilancio di questo primo anno di mandato, ma il primo tema che andiamo a trattare è la novità che ha tenuto banco per tutta la primavera, ovvero la costituzione della nuova Pro Loco Ponte di Legno che, come ci spiega Aurelia, era un Ente necessario per il Paese, un progetto già ampiamente sostenuto in campagna elettorale, un obiettivo che si è concretizzato dopo solo un anno di amministrazione. La finalità principale della nuova Pro Loco è la promozione del patrimonio culturale, artistico e storico del territorio in cui opera attraverso una serie di iniziative idonee a favorire la valorizzazione delle potenzialità turistiche locali. Il Consiglio Direttivo è stato istituito attraverso regolare votazione, con la prerogativa che ogni categoria fosse rappresentata: albergatori, commercianti, esercenti, immobiliaristi, maestri di sci e, nonostante la costituzione sia avvenuta solo da pochi mesi, c’è già un ricco programma di eventi per la stagione estiva 2014. Passando al tema del Piazzale Europa, abbiamo notato che negli ultimi dodici mesi i lavori sono proseguiti a passo spedito, Aurelia con grande orgoglio e soddisfazione ci annuncia che il 31 Luglio 2014 la Ditta che ha in carico i lavori dovrebbe consegnare il cantiere finito, verranno quindi tolte tutte le barriere che circondano il Piazzale. È ora in fase di approvazione il progetto per la copertura della piazza che terminerà con la realizzazione degli impianti idraulici e di illuminazione. Salvo intoppi burocratici, il completamento dell’opera con relativa inaugurazione, dovrebbe avvenire a Dicembre 2014. All’interno della nuova Piazza verrà realizzato un edificio centrale dove verranno insediati un info-point ed una sala d’aspetto per gli autobus. Sul fronte delle altre opere, oltre a quelle già completate, è in fase di ultimazione il marciapiede di Via Roma ed a breve, entro la fine dell’estate, verrà completato anche il marciapiede di Precasaglio. Una volta destinato l’appalto, inizieranno i lavori di ristrutturazione della Scuola Materna “Regina Elena”, mentre per quanto riguarda le ex scuole elementari è in fase di approvazione il progetto per il perfezionamento della zona adiacente la struttura dove, una volta ultimato il tutto, verranno trasferiti gli uffici comunali.

Ci siamo! Tolte le barriere che delimitavano il cantiere di Piazzale Europa

Ultimati i lavori per il nuovo marciapiede di Via Roma

Perfezionamento passeggiata e fioriere di Viale Venezia

www.adamellomagazine.it

15


G.A.T. Gruppo Avventura Tonale a cura di Gianni Trepin

D

a qualche anno l’esperta guida alpina Gianni Trepin ha iniziato a visitare le pareti che danno sulla conca dei Monticelli in Val Presena scoprendo sempre più interessanti possibilità per divertirsi in un bellissimo ambiente naturale adatto all’arrampicata sulla Tonalite. Grazie alla scoperta di questo potenziale e all’entusiasmo di giovani imprenditori appassionati di montagna del Passo del Tonale, hanno deciso di riunirsi per contribuire allo sviluppo di tale attività ed è quindi nata l’associazione G.A.T. (Gruppo Avventura Tonale), un gruppo aperto a tutti coloro che,come dice il nome, abbiano interesse a scoprire il grande potenziale naturalistico e ambientale che offre la zona per il divertimento e lo sviluppo delle offerte outdoor.

Per info www.tonalefreeride.it

LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO PASSA ATTRAVERSO GLI ABITANTI DEL PAESE! La Pro Loco è una novità per Ponte di Legno, un’associazione basata sul volontariato dei cittadini e la sua finalità principale è la promozione sociale e turistica del territorio in cui opera. A tale scopo, la Pro Loco di Ponte di Legno si è prefissata l’obiettivo di realizzare una serie di iniziative che coinvolgano i turisti nel vivere una vacanza indimenticabile e nello scoprire in modo facile e divertente tutti i luoghi che ci sono nel nostro territorio. Vorremmo essere d’aiuto per far vivere una bella esperienza a chi ci viene a trovare. Nello specifico, si è ritenuto opportuno operare nelle seguenti direzioni: 1. Valorizzare il territorio da un punto di vista naturalistico affinché il turista scopra, conosca e protegga il patrimonio naturale di estrema bellezza della nostra località. 2. Promuovere il patrimonio culturale, artistico e storico nel suo complesso. 3.  Valorizzare le attività di artigianato artistico tradizionale. 4.  Deliziare i turisti con i nostri prodotti tipici che sono unici nel loto genere ma che in pochi conosco veramente.

Cogliamo l'occasione anche per comunicare che il Consiglio di Amministrazione è così composto:

Monica Bormetti Consiglieri: Presidente Alda Moraschini Mauro Lazzarini Davide Zucchetti   Vicepresidente Donatella Franceschetti Elena Veclani Ennio Donati  Segretaria Gianpietro Serini Michela Basso Luca Cattaneo Economo-cassiere Marco Delbono Contatti: Michele Carganigo Tel. 0364 900904 E-mail: info@prolocopontedilegno.it

C

i rendiamo conto che il progetto è molto ambizioso ed è una grande sfida per i membri del consiglio e per Ponte di Legno. Crediamo infatti che questa sia una grande occasione per tutto il paese e confidiamo nel sostegno di tutti i membri associati ma anche delle persone che vivono, frequentano e amano il nostro territorio. La nascita della Pro Loco nel nostro paese è una cosa nuova per tutti e noi del consiglio cercheremo di portare il nostro contributo a favore della comunità ma sappiamo di non avere la risposta a tutti i problemi che il nostro territorio deve affrontare. Le nostre porte sono aperte a chiunque voglia cercare di migliorare il paese, saremo lieti di valutare progetti che puntano a valorizzare il territorio perché solo con l’apertura mentale possiamo crescere tutti insieme. www.adamellomagazine.it

17


Alcuni Eventi Estate 2014 PONTE DI LEGNO 20 Luglio Zona Cabinovia

26 Luglio Centro storico e zone limitrofe

15 Agosto Partenza cabinovia

17 Agosto Piazza XXVII Settembre

18

Manifestazione ciclistica organizzata dalla proloco in collaborazione con la federazione FIC e il club Adamello Free Bike

WOOD NIGHT GOOD NIGHT

NOTTE BIANCA a Pontedilegno, una serata unica in cui il paese a partire dal pomeriggio si trasformerà in un teatro a cielo aperto dove musicisti itineranti, artisti di strada e DJ renderanno magica l’atmosfera. Il cuore della serata sarà un picnic chic nella piazza centrale del paese che si trasformerà in un giardino verde. Sono previsti spettacoli di strada adatti a grandi e piccini, musica itinerante, circo e teatro. La notte a Pontedilegno si concluderà con il lancio simbolico di una ventina di lanterne che saranno un momento magico e un arrivederci all’anno prossimo.

SMASH GENERATION BAND

Disco music anni 70-80 rigorosamente live, ad opera di un gruppo dalle notevoli capacità di coinvolgimento in una serata pensata per i giovani e non solo, per tutti coloro che amano il ballo e il divertimento.

magg

io

26

martedì

Luned

T

ì

Sosta del Novantasettesimo Giro d’Italia a Ponte di Legno e partenza della XVI tappa

re giorni di promozione, pubblicità, un mondo in festa, eventi collaterali che hanno coinvolto sia i dalignesi che ospiti appositamente giunti per assistere la partenza dell’importante tappa alpina, che comprendeva il Passo Gavia, Stelvio e la salita alla Val martello.

Tutto il paese è stato coinvolto nella kermesse del villaggio di partenza. Sono sempre più certo che sono queste la manifestazioni a livello internazionale su cui bisogna investire in promozione per l’alta visibilità che danno a sostegno del rafforzamento d’immagine del comprensorio turistico.

Il pulmino pubblicitario di Ponte di Legno, inserito nella carovana ufficiale del Giro d’Italia. Ad ogni sosta su tutto l’itinerario delle venti tappe, distribuiva materiale pubblicitario e promozionale della località.

Sono sempre più organizzate le imponenti attrezzature al seguito delle squadre, con appositi Van ed un nutrito seguito di furgoni e vetture.

Sebbene in questi ultimi anni nella pianificazione pubblicitaria le grandi aziende preferiscano scegliere spot televisivi, la carovana del Giro D’Italia suscita sempre emozioni ed interesse nel pubblico che assiste al suo passaggio.

Tutto il paese coinvolto nello spettacolo viaggiante al seguito del Giro.

PITOTO di PIERGIORGIO CINELLI

Concerto del noto artista che, con ironia, presenta un repertorio di brani rivisitati e tradotti in dialetto bresciano e in italiano. Spettacolo musicale divertente contenente la canzone “Pitoto”, dedicata agli antichi abitanti della Valle Camonica.

PASSI NELLA NEVE

24 Agosto Palazzetto dello sport

VALERIO ASPROMONTE

www.adamellomagazine.it

27

CAMPIONATO ITALIANO TRIAL BIKE

3 agosto Costa di CasaMadre Piana della Baracca delle fortificazioni (mt 2.300 circa)

Presso il Parco Giochi di Viale Venezia ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì

maggio

LUCA ZINGARETTI - IL COLORE DEL PIOMBO da “Il sorriso dell’obice” - Dario Malini - Mursia Edizioni

Esibizione di scherma ad ingaggio con Valerio Aspromonte. La Pro loco organizza e promuoverà l’evento con locandine, responsabile sig. Ennio Donati.

Animazione per Bambini

Presso il Parco Giochi di Viale Venezia ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì con giochi, gonfiabili e iniziative varie. A questo aspetto ludico e divertente, si aggiungono spettacoli per bambini presso la Sala Consigliare un pomeriggio a settimana e delle serate di musica o di gioco e divertimento in Piazza XXVII Settembre.

Tra le varie iniziative collaterali per la sosta del Giro d’Italia,vi era un concorso per la cartolina più bella realizzata da una classe delle elementari e medie di alcuni paesi della provincia di Brescia. I vincitori sono stati i bambini della classe 1/A della scuola media di Ponte di Legno.

L’affezionato ospite di Ponte di Legno Tarcisio Persegona, appassionatissimo di ciclismo, sempre in prima fila per sostenere la candidatura di Ponte di Legno nell’ambito del Giro d’Italia, e proprietario di una bella villa all’inizio della via Trento. Dovendo tagliare un secolare abete ha avuto l’idea di utilizzare la parte bassa del tronco per una scultura veramente da appassionato. L’opera rappresentante la strada del Gavia è stata realizzata dal nostro concittadino Pietro Sandrini, figlio d’arte, in ben quattro intensi di lavoro OttobreNovembre 2012 e Aprile-Maggio 2013. Il tutto per festeggiare la sosta della tappa del Giro d’Italia 2013 ma soprattutto al sua 350esima volta della scalata con bicicletta al passo gavia.

19


Adamello Bike Arena

a cura di Mario Sterli e Roberto Testini

I

l cicloturismo, nelle sue diverse forme, è praticato da un numero crescente di appassionati e dà alle località alpine la possibilità di “destagionalizzare” la propria offerta turistica, tradizionalmente incentrata sulle attività invernali. L’Alta Valle Camonica, suddivisa tra i due Parchi dello Stelvio e dell’Adamello, possiede un rilevante patrimonio boschivo, incorniciato dalle cime e dai ghiacciai dei gruppi Ortles Cevedale e Adamello Presanella, ricco di strade forestali e alpeggi collegati al fondo valle da mulattiere, sentieri, e una diffusa rete di ex strade militari, teatro ideale per escursioni in MTB. A partire dai primi anni 2000, tra Alta Valle Camonica e Alta Valle di Sole, tali opportunità si sono concretizzate nel progetto “Adamello Bike Arena”, 18 percorsi ciclabili di varia difficoltà per un totale di circa 500 chilometri interamente “off-road”. Dopo una decina di anni, per rimanere al passo di un’attività che evolve in maniera piuttosto rapida, si è ritenuto necessario procedere al rinnovamento del progetto, in particolare per adeguarlo alle nuove modalità di fruizione e alle attuali possibilità tecnologiche. Oltre ad una rinnovata attività di manutenzione dei percorsi e della relativa segnaletica e all’introduzione di alcune varianti a quei percorsi interessati dalla realizzazione delle nuove piste da sci, è in corso la realizzazione di una mappa cartografica dedicata, di un nuovo sito web interattivo facilmente consultabile e in grado di fornire tutte le informazioni e le indicazioni necessarie, e allo sviluppo di una nuova guida digitale (App) per utilizzo su smartphone. Con quest’ultima, in sintesi, l’utilizzatore, nota la sua posizione ottenuta dalle funzioni del GPS integrato nel dispositivo mobile, può passare con la massima semplicità dalla rappresentazione cartografica del percorso, sul quale sono stati inseriti anche i punti di interesse, alle relative schede descrittive, complete di testi e foto. Alcune prime “realizzazioni” saranno già disponibili per questa stagione anche se l’obbiettivo è di terminare il “restyling” del progetto e mettere a disposizione degli utenti un insieme di prodotti completi e integrati a partire dalla primavera-estate 2015.

20

www.adamellomagazine.it

In uno scenario così particolarmente interessante e attivo dal punto di vista della promozione turistica e della valorizzazione ambientale, ben si collocano alcuni progetti attualmente in corso di esecuzione, che prevedono la realizzazione di nuovi percorsi ciclo-pedonali nel territorio dei Comuni della Provincia di Brescia dell’Alta Valle Camonica. Uno su tutti è il nuovo tracciato denominato “Percorso Carolingio” che si estende su un territorio interessante più Comuni, per una lunghezza totale, calcolata in un solo senso di marcia pari a 42 chilometri, così suddivisi per singolo Comune: lunghezza metri COMUNE di PONTE di LEGNO 13.100 COMUNE di TEMU’ 5.300 COMUNE di VIONE 3.200 COMUNE di VEZZA D’OGLIO 8.200 COMUNE di INCUDINE 3.600 COMUNE di MONNO 8.600 Totale lunghezza 42.000

In sostanza non va trascurata l’importanza di una rete di mobilità discreta, ai fini della riscoperta dei valori del territorio, della funzione educativa per le giovani generazioni e del risparmio energetico che tali realizzazioni possono comportare. Va inoltre sottolineato un concetto molto importante e cioè che le “greenways”, i percorsi verdi e le piste ciclo-pedonali, possono creare un sistema di circolazione sul territorio che risulta integrativo e non contrapposto al sistema di mobilità motorizzata tradizionale. Anche la realizzazione della nuova “Pista ciclabile in Località Val Sozzine a Ponte di Legno” si trova alla data odierna in pieno svolgimento dei lavori. Il completamento è previsto per il mese di settembre di quest’anno. Il tracciato così come proposto, si estende interamente sul territorio del Comune di Ponte di Legno con partenza e arrivo in Località Campetto e sviluppo lungo la Val Sozzine. La lunghezza totale è pari a 5.000 metri che, sommati alla Pista Ciclabile esistente dell’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica lunga 12.000 metri in un senso e 24.000 nei due sensi di marcia, raggiunge una lunghezza totale di 29 chilometri.

www.adamellomagazine.it

21


A

EGALO - COLTEL R I L LER ICO IA RT

CHICCO PONTE

DI LEGNO

Articoli regalo • Casalinghi • Coltelleria

DAL COMUNE DI

TEMù

a cura di Sonia Mariotti

Ferramenta Chicco di Rossi Pierantonio Corso Milano, 7 (zona pedonale) - 25056 Ponte di Legno (BS) - Tel. e Fax 0364.91008

www.ferramentachicco.it

www.adamellomagazine.it

23


segheria

ROBERTO MENiCI una significativa riconferma alla guida di Temù

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl LEGNO VIVO Srl è la nuova realtà dell’Alta dell'Alta Vallecamonica creata per sviluppare e valorizzare al meglio una delle principali risorse di cui cui ilil nostro nostro territorio è ricco: il legname. di Grazie ai nostri macchinari tecnici, creiamo manufatti ed opere per l’arredo l'arredo urbano e per l’edilizia, l'edilizia, sempre con il massimo rispetto per l’ambiente. l'ambiente.

S

i afferma spesso che tra le mancanze dell’Italia, da molti definita “un paese per vecchi” vi sono le poche risorse ed opportunità per i giovani e che da parte loro c’è la totale assenza di aspirazioni e di interesse per le questioni politiche. Non è certamente il caso di Roberto Menici, classe 1980, riconfermato per la seconda volta alla guida del Comune di Temù. La sua forza stà nei modi da Persona pacata ma ferma nelle sue convinzioni, inoltre spicca la Sua assoluta tenacia nel volersi impegnare per il proprio territorio. Adamello Magazine lo intervistò a metà del suo primo mandato (vedi n° 4) e il bilancio di quanto concretizzato era già piuttosto nutrito, vediamo ora quali sono le novità per i prossimi cinque anni. Legittimo iniziare con un bilancio sul precedente mandato - Possiamo parlarne certamente in positivo, nonostante le difficoltà dovute al momento storico che stiamo vivendo, con le poche risorse a disposizione e le normative che non sempre agevolano le amministrazioni comunali. In questi cinque anni sono state realizzate delle opere strategiche che hanno permesso a Temù ed a tutta l’Alta Valle di fare un salto di qualità in chiave turistica: la nuova rotonda all’entrata del paese e la strada di accesso al demanio sciabile, il centro sportivo in grado di ospitare i ritiri estivi delle più blasonate squadre di calcio, la riqualificazione dell’area verde “Casera” con il nuovo percorso vita, parco giochi e campo da tennis, le sinergie con altri enti locali fulcro del territorio come il Parco dello Stelvio, il Parco dell’Adamello e l’Unione dei Comuni che hanno reso possibile l’insediamento di un ufficio turistico aperto tutto l’anno. Questi solo per citarne alcuni.

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl Località Saletti, 1 25050 Stadolina di Vione (BS) Tel. 0364 94114 | Fax 0364 94203 Tel. legnovivoaltavallesrl1@legalmail.it

Il turismo quindi come base predominante su cui dirottare le risorse del territorio - È il motore dell’economia locale, l’obiettivo principale è quello di investire il più possibile nel turismo e nell’immagine del comprensorio.

Veniamo agli obiettivi futuri: cosa avete in serbo per i prossimi cinque anni per il Territorio di Temù? Tante opere importanti sono state portate a compimento, come testimoniato dal rendiconto di fine mandato inoltrato a tutte le famiglie, e a conferma del buon risultato ottenuto alle ultime elezioni. L’intenzione è di proseguire con delle piccole opere che andranno a completare quanto già svolto per perfezionare “il prodotto montagna” ed offrire un servizio di livello al turista. Un altro aspetto essenziale è la collaborazione con i Comuni limitrofi, dovremo potenziare, nell’interesse di tutti, l’Unione dei Comuni che in questo periodo sta attraversando una fase di stallo. Disoccupazione, lavoro, giovani - Si tratta certamente di una questione importante, l’obiettivo è quello di riconvertire le figure professionali in chiave turistica e creare posti di lavoro tramite le nostre società partecipate. In questo discorso rientrano anche i giovani, da parte nostra c’è la volontà di trovare il modo di collocarli dando loro occupazione sul territorio. Le “parole chiave” del nuovo programma amministrativo

LAVORO Supportare le realtà locali che garantiscono occupazione ai residenti, sostenere nuove iniziative a sostegno dell’occupazione.

TURISMO

La promozione del nostro Territorio passa anche attraverso forme di turismo diverse da quelle tradizionali, che favoriscano le presenze oltre la stagione invernale.

AMBIENTE

È il nostro bene più prezioso, ciò che rende appetibile il nostro Comprensorio ai turisti; ne è fondamentale la cura in ogni dettaglio.

SERVIZI SOCIALI

Incentivare, in collaborazione con l’Unione dei Comuni e con la Fondazione Carettoni, i servizi socio-assistenziali presenti sul territorio. Trovare un’assegnazione per le “case popolari” site all’ingresso del paese ed una giusta destinazione per il Centro Anziani “Dina Poletti”.

URBANISTICA

Incentivare la nascita di nuove strutture turistico-ricettive, dare un contributo tangibile al mantenimento di prati e terreni agricoli per la coltivazione dei piccoli frutti e la cura dell’ambiente. www.adamellomagazine.it

25


RISULTATI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 25 MAGGIO 2014 temù

UN’ESTATE A TUTTO CALCIO

S

i annuncia una ricca stagione di ritiri calcistici per Temù, dopo l’ottima esperienza degli anni precedenti con il Brescia Calcio che ha svolto la preparazione pre-campionato nella struttura inaugurata quattro anni fa, per la stagione estiva 2014 l’Alta Vallecamonica si prepara ad ospitare alcune importanti realtà del calcio maschile e femminile, italiane ed estere.

IL SINDACO RENDE NOTO

Che, a seguito dell’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale del 25 Maggio 2014, è stato proclamato eletto Sindaco di Temù il Candidato ROBERTO MENICI e che sono stati proclamati eletti alla carica di Consigliere Comunale i seguenti candidati: • Per la lista n. 2 TEMU’ PER L’ALTA VALLE (collegata con il Candidato eletto Sindaco) 1. ROBERTO MENICI 2. CORRADO TOMASI 3. RICCARDO SANDRINI 4. ATTILIO MARONI 5. ANDREA LAMORGESA 6. STEFANO ZAMBONI 7. ORESTE PASINA • Per la lista n. 1 TEMU’ PER SEMPRE 1. GIUSEPPE PASINA (Candidato alla carica di Sindaco) 2. FABIO POLETTI • Per la lista n. 3 ALTERNATIVA PER TEMU’ Comune di Temù 1. FABIO FOGLIARESI (Candidato alla carica di Sindaco) RIEPILOGO 2009

%

Elettori

920

Votanti

763

Schede bianche Schede nulle Totale voti validi

-25

-3.27%

Votanti

565

173

738

79.5%

18

2.36%

-14

-77.77%

Schede bianche

3

1

4

0.5%

4

0.52%

-1

-25%

Schede nulle

1

2

3

0.4%

741

80.54%

-10

561

170

731

Totale 161

26.5%

7.1%

22.02%

0

Luca Ballardini

10

0

Fabio Poletti

0 1

Totale voti validi

Lista n.2 – Temù per l’alta valle Candidato Sindaco: ROBERTO MENICI VOTI DI LISTA %

1 302

2 127

Totale 429

53.83% 74.7% 58.68%

78.77%

VOTI DI LISTA %

13

20

1

21

Valentina Belotti

10

Alberto Cattaneo

36

3

39

21

Andrea Lamorgesa

14

Attilio Maroni Oreste Pasina

24

Graziano Pennacchio

1 110

2 31

Luigi Pierino Bettoni

3

0

34

Diego Rocco Elia D’ambrosio

7

9

42

Massimiliano Antonio Menici

12

1

0

24

Pietro Carlo Menici

13

0

24

0

24

Simona Menici

28

9

37

4

17

21

Michele Toloni

6

0

6

Davide Onorato Zani

10 0 GORICA

10

15

19

9

33

5

38

8

0

8

Lino Zani

15

0

15

Andrea Radici

Viviana Zani

15

1

16

Riccardo Sandrini

46

1

47

Voti senza preferenza

21

5

26

Corrado Tomasi

51

55

106

Stefano Zamboni

31

3

34

Voti senza preferenza

25

12

37

Voti senza preferenza

23 - 28

Dal 10 al 25 luglio tocca invece all’A.C. Perugia Calcio, che alloggia a Pontedilegno - 24 e si allena a Temù, nella presso l’Hotel17 Mirella 26 Luglio Agosto 10 Agosto stessa struttura sportiva già sperimentata in precedenza dalle Rondinelle.

Giugno

PRIMAVERA

10- 25

Luglio

TEMÙ Estate 2014

... il tuo Ritiro Naturale

le amichevoli del Perugia calcio

PONTEDILEGNO TONALE

13 Luglio 2014: Perugia Calcio – Rappresentativa Alta Vallecamonica 19 Luglio 2014: Perugia Calcio – Squadra da definirsi

... il tuo Ritiro Naturale

22 Luglio 2014: Perugia Calcio – Asiago Team

19.6% 18.23% 19.28% 8

2

MILAN

Totale 141

16

32

TEMÙ Estate 2014

TONALE slovena ND Gorica, che dal 23 al 28 giugno è stata ospite dell’Hotel Sciatori di Temù per un’intensa preparazione  in vista della prossima 10- 25 calcistica. 26 Luglio 17- 24 stagione Luglio 10 Agosto Agosto

NOVA

GORICA

Lista n.3 – Alternativa per Temù Candidato Sindaco: FABIO FOGLIARESI

Paola Clara Bonariva

33

Matteo Zamboni

23 - 28

83.47%

tuo Ritiro Naturale ... ilMILAN PONTEDILEGNO

GORICA A inaugurarePRIMAVERA la stagione dei ritiri in Alta Vallecamonica è stata la Squadra Giugno

928

-1.35%

NOVA

%

202

2 12

13

Totale

726

13

Piergiuseppe Patti

2

Elettori

1 149

21

1

+0.87%

Luca Aimoni

Omar Calzoni

RIEPILOGO 2014

+8

Lista n.1 – Temù per sempre Candidato Sindaco: GIUSEPPE PASINA VOTI DI LISTA %

Differenza

L’obiettivo, come ci spiega Roberto Menici Sindaco di Temù, è quello di sviluppare ed ampliare l’afflusso sul territorio in chiave estiva, supportando l’offerta turistica del cosiddetto “ritiro naturale”, bike, il trekking e le varie attività messe

a disposizione sul territorio, permettendo agli appassionati di calcio che vengono da noi per seguire la loro squadra del cuore, di scoprire il nostro comprensorio. I tifosi potranno assistere agli allenamenti approfittando delle speciali promozioni che alcuni alberghi dell’Associazione Albergatori dell’Alta Vallecamonica mette a loro disposizione.

NOVA 4

23 - 28

Giugno

24

NOVA 3

MILAN

GORICA 16 13 - 28 23

Giugno 13

10- 25

Luglio

10- 25

Luglio

TEMÙ Estate 2014

Le giovani promesse dell’A.C.Milan approderanno nel comprensorio PONTEDILEGNO Adamello Ski dal 26 luglio al 10 agosto, rispettivamente con le squadre TONALE Primavera e Berretti ed alloggeranno presso il Blu Hotel Acquaseria di Blu Hotels a Pontedilegno. La Primavera si allenerà nel campo da  calcio di 26 Luglio Temù 17- 24 mentre la Squadra Beretti si allenerà sul campo ad 11 in erba sintetica Agosto 10Agosto situato a poca distanza, nel Comune di Vezza d’Oglio. uo Ritiro Natu PRIMAVERA

MILAN PRIMAVERA

26 Luglio 17- 24 10Agosto Agosto

... il t

rale

Infine, il centro sportivo di Temù ospiterà le campionesse d’Italia PONTEDILEGNO dell’A.C.F. Brescia Calcio Femminile, pronte a bissare il primo scudetto ottenuto con una stagione TONALE da vere “leonesse”. Dal 17 al 24 agosto, la squadra capitanata da Elisa Zizioli – che la prossima stagione parteciperà alla UEFA Women’s Champions League -effettuerà la preparazione atletica sulle montagne di casa, dove si allena ormai da quattro anni. ... il tuo Ritiro Naturale

TEMÙ Estate 2014

Sono stati nominati assessori esterni i signori Sergio Regola e Maurizio Zani (vice sindaco). E’ stata inoltre istituita (come a Pontedilegno) la figura dei prosindaci, indicando per tale ruolo Andrea Tantera e Marcello Poletti. 26

www.adamellomagazine.it

www.adamellomagazine.it

27


DAL COMUNE DI

VEZZA D’OGLIO a cura di Ester Bonavetti, Emanuele Gregorini, Sonia Mariotti

Giovanmaria Rizzi: una nuova Amministrazione Comunale per dare continuità nell’innovazione

È

trascorso poco più di un mese dalle elezioni che hanno sancito l'elezione di Giovanmaria Rizzi quale Sindaco di Vezza d'Oglio e l'attività della nuova Amministrazione è già in pieno fermento. Finalmente la nostra Rivista ha il piacere di collaborare a pieno titolo con il Comune di Vezza d'Oglio, abbiamo pertanto colto subito l'occasione per fare quattro chiacchiere con il neo Primo Cittadino ed avere un quadro della situazione su presente e futuro del Paese. In un momento certamente non facile come quello che stiamo vivendo, assumersi il compito di guidare una località turistica di montagna in continua crescita è certamente un impegno non da poco. Iniziamo subito dal tema spinoso della crisi con cui ormai da qualche anno combattiamo per salvaguardare la nostra economia Come già ampiamente ribadito in campagna elettorale, uno dei nostri obiettivi principali è quello di migliorare la qualità della vita per tutti, creare opportunità di lavoro per i giovani e favorire lo sviluppo delle attività imprenditoriali. Il rilancio del turismo passa anche attraverso l'individuazione di sistemi che possano agevolare questo percorso, creare quindi una sorta di nuova economia utilizzando le risorse del territorio, la valorizzazione dell'agricoltura, la riconversione di aree abbandonate. Un ruolo importante in tal senso lo gioca l'Unione dei Comuni, la quale deve riaffermarsi per una gestione più oculata dei servizi sul territorio. Parlando di opere concrete, quali sono le realizzazioni che avete in programma per l'immediato futuro? La priorità è stata data alle attività urgenti, come la manutenzione e la pulizia del paese per meglio accogliere i turisti, mentre un progetto, già in parte finanziato e che aspetta solo il via libera del Parco dell'Adamello, è la realizzazione dell'isola ecologica. Il lavoro che però preme di più alla nuova Amministrazione è la sostituzione della vecchia condotta dell'acqua che scende dalla Val Grande con una nuova del diametro di trentacinque centimetri, per aumentare così la portata dell'acqua della nuova centralina.

28Emanuelewww.adamellomagazine.it foto di Gregorini

Linee programmatiche – Rilancio del turismo invernale e estivo attraverso progetti innovativi e di marketing da condividere con l'Unione dei Comuni e il Consorzio Adamello Ski – Politica di difesa del suolo e di conservazione e ristrutturazione dell'esistente – Potenziamento politica energetica: valorizzazione di fonti rinnovabili – Riqualificazione Val Paghera – Realizzazione di un progetto storico – turistico – naturalistico per la valorizzazione della cava del marmo in località Borom, recupero dell'antico tracciato attraverso la realizzazione di un ascensore inclinato – Realizzazione di un progetto di promozione in collaborazione con la Pro Loco – Attenzione alla gestione del patrimonio forestale – Attivazione, in collaborazione con gli operatori del settore, di azioni mirate che consentano lo sviluppo di attività agricole complementari e la produzione di prodotti tipici locali – Sostegno alle attività produttive, artigianali e commerciali

Nuovo progetto “Itinerari dell'Attrattività” Si tratta di una significativa e rilevante novità per Vezza d'Oglio e per tutta l'Alta Vallecamonica: verranno installati nei luoghi di maggior afflusso dei “Chioschi interattivi” dove l'utente potrà accedere in maniera veloce e diretta a tutte le notizie riguardanti il Comprensorio, eventi, manifestazioni culturali, notizie. Il tutto per promuovere la conoscenza, le attività e le eccellenze del Territorio verso l'utenza. Nello specifico per Vezza d’Oglio il chiosco è attivo dal 20 Luglio 2014 nella Piazzetta sopra il torrente Val Grande accanto alla Piazza principale. Progetto in collaborazione con il Portale www.altavallecamonica.it www.adamellomagazine.it

29


35 a nni di

Vezza d’ Oglio (BS) 25059 Via Vaiana 8, Tel. 0364-76334 Fax 0364-76746 www.cmmrizzi.it -

RISULTATI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 25 MAGGIO 2014 vezza d’oglio

att ivit à Brescia 25124 Via Malta 6b, Tel. 030-2429417 info@cmmrizzi.it

IL SINDACO RENDE NOTO

w w w. c m m r i z z i . i t

Che, a seguito dell’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale del 25 Maggio 2014, è stato proclamato eletto Sindaco di Vezza d’Oglio il Candidato GIOVANMARIA GIACOMO RIZZI e che sono stati proclamati eletti alla carica di Consigliere Comunale i seguenti candidati: • Per la lista n. 2 CONTINUITA’ NELL’INNOVAZIONE (collegata con il Candidato eletto Sindaco) 1. DANIELE RIZZI 2. PAOLO GUERINO GREGORINI 3. ANDREA BONAVETTI 4. SONIA LUIGINA PIAZZANI 5. ESTER BONAVETTI 6. ANTONIO LANZI 7. GIOVANNI FACCHINETTI • Per la lista n. 1 CAMBIAMENTI PER VEZZA 1. DIEGO MARTINO OCCHI 2. MATTIA RIZZI 3. GUERINO ANTONIO BENAGLIO

RIEPILOGO 2014 Passerella Ciclopedonale Comune di Nomi (TN)

Casello Autostradale Nuovo collegamento Brescia - Bergamo - Milano.

1

2

Totale

Elettori

%

1466

Votanti Schede bianche Schede nulle Totale voti validi

491

577

1068

72.85%

7

7

14

1.31%

10

12

22

2.06%

474

558

1032

96.62%

Lista n.1 – Cambiamenti per Vezza Candidato Sindaco: GIUSEPPE CITRONI

La Sede e le Camere aperte tutto l’anno Alloggio - mezza pensione e tesserino di pesca: zone “No Kill” Costo tessera associativa: E 1,00 A Vezza d’Oglio, L’E.U.F.F. offre a tutti i suoi associati, la possibilità di fruire di tutti i servizi della struttura. Tra i più importanti la possibilità di alloggio Bed & Breakfast a prezzi decisamente vantaggiosi a partire da € 25, compreso il tesserino provinciale per poter pescare nelle “zone NO KILL”. Inoltre, anche mezza pensione o pensione completa, con i ristoranti convenzionati, situati nelle vicinanze, che offrono la possibilità di pranzare e cenare a prezzi contenuti. Il Lodge dedica agli appassionati di pesca e a tutti coloro che praticano attività legate alla montagna, sci o passeggiate, altri spazi per svago: tra cui un bellissimo parco giochi per i più piccoli. All’esterno un laghetto dedicato alla sola pesca a mosca, per offrire sia la

pesca in lago che la possibilità di svolgere corsi di pesca a mosca base e di perfezionamento, tenuti mensilmente da istruttori qualificati.

VOTI DI LISTA %

Tanti itinerari di pesca

Nelle vicinanze tanti itinerari di pesca, presso la Sede: noleggio attrezzatura da pesca, servizio guide di pesca per tutti gli itinerari, servizio taxi 4X4 per raggiungere i torrenti sulle strade forestali, saletta attrezzata per la costruzione degli artificiali, scuola di lancio, bar, TV satellitare, sala convegni da 150 posti.

Ripopolamento e salvaguardia delle specie ittiche

Per concessione del Comune di Vezza d’Oglio e degli uffici Provinciali; L’E.U.F.F. gestisce anche un incubatoio ittico con produzione di oltre 100.000 trote Fario Mediterranee che ogni anno vanno a ripopolare i torrenti e i fiumi dell’Alta Vallecamonica, per garantire una maggiore qualità e quantità dei pesci immessi.

Per prenotazioni camere o ulteriori informazioni:

Sede e Lodge E.U.F.F – Via del Piano Vezza d’Oglio (Bs) – Italy tel. 0364.737031 - fax. 0364.737612 sito internet: www.euff.it - e mail: info@euff.it

Comune di Vezza d’Oglio

Lista n.2 – Continuità nell’innovazione Candidato Sindaco: GIOVANMARIA GIACOMO RIZZI

1 220

2 256

Totale 476

VOTI DI LISTA %

46.41% 45.87% 46.12%

1 254

2 302

Totale 556

53.58% 54.12% 53.88%

Diego Martino Occhi

47

50

97

Daniele Rizzi

17

67

84

Mattia Rizzi

21

44

65

Paolo Guerino Gregorini

31

43

74

Guerino Antonio Benaglio

14

34

48

Andrea Bonavetti

27

24

51

Andrea Antonio Gregorini

31

11

42

Sonia Luigina Piazzani

25

20

45

Martina Gregorini

12

28

40

Ester Bonavetti

23

18

41

Giuseppe Giacomo Tonsi

12

16

28

Antonio Lanzi

14

24

38

Sergio Corvi

16

8

24

Giovanni Facchinetti

23

13

36

Maria Grazia Ausilia Toniolo

10

5

15

Cristian Guizzardi

15

15

30

Fabio Ventura

9

6

15

Laura Poli

14

15

29

Michele Rizzi

6

8

14

Giovanni Battista Braga

14

14

28

www.adamellomagazine.it

31


www.bonavetticostruzioni.it

via Nazionale, 101 • www.bonavetticostruzioni.it • Vezza D’Oglio (BS) • via Nazionale, 101 • www.bo n a v e

lezze della natura e il posto giusto per chi vuole trascorrere giornate indimenticabili all’insegna dello sport, del trekking e delle tante attività all’aria aperta. Per rendere il soggiorno più piacevole, un ricco calendario di eventi che spaziano dalla musica, alle danze, al folklore, allo spettacolo, allo sport ed alle attività per bambini e famiglie. In ogni periodo dell’anno è quindi possibile miscelare allo svago e al divertimento il riposo e la tranquillità, rigenerando corpo e mente a contatto con una natura ancora incontaminata.

luglio

Fiorita e profumata in primavera, verde e spumeggiante d’estate, variopinta e nostalgica d’autunno, bianca e suggestiva d’inverno, Vezza d’Oglio è una piacevole località turistica dell’Alta Valle Camonica collocata in una posizione del tutto invidiabile. Incastonata alla confluenza di due valli laterali che fanno da cornice al paese, Paghera nel Parco Regionale dell’Adamello e Val Grande nel Parco Nazionale dello Stelvio, regala un incantevole e incomparabile panorama capace di sorprendere; è la meta ideale per chi vuole riscoprire le belVENERDÌ 25 ore 21:00

MAGICOMICAMENTE INSIEME

SABATO 26 ore 19:00

FESTA GRUPPO FOLK GRANO

agosto

t t i c ostruzioni.it • Vezza D’Oglio (BS) • via Nazionale, 101 • www.bonavetticostruzioni.it • Vezza D’Oglio (BS) • via Nazionale, 101 • www.bonavetticostruzioni.it

Vezza D’Oglio (BS) • via Nazionale, 101 • www.bonavetticostruzioni.it • Vezza D’Oglio (BS) • via Nazionale, 101 • www.bonavetticostruzioni.it • Vezza D’Oglio (BS) •

2 4 6 6 .7 4 6 3 0 . x a F l. e T 7 2 2 8 3 7 .4 7 4 3 . Mob 339.5786991 339.4181103 . s . a . s I N N A V O I G . S Residence

Alcuni Eventi Estate 2014 VEZZA D’OGLIO

SABATO 2 ore 19:00 SABATO 2 DOMENICA 3 ore 9:00 VENERDÌ 8 ore 21:00 DOMENICA 10 ore 9:00

Spettacolo di magia e cabaret in Piazza IV Luglio. Serata danzante presso il Centro Eventi Adamello.

RADIO NUMBERONE MUSIC SHOW

Spettacolo con musica dal vivo e dj in Piazza IV Luglio.

BENESSERE IN FIERA

presso il Centro Eventi Adamello.

TRIBUTO GIANNI MORANDI e ADRIANO CELENTANO

con gli “Outsiders Band” in Piazza IV Luglio.

FESTA DEGLI ALPINI a S. Clemente

e Marcia non competitiva a cura dell’U.S. Vezza “Ndòm a San Clümet coi Alpini”.

MARTEDÌ 12 ore 21:00

CONCERTO D’ESTATE

GIOVEDÌ 14 VENERDÌ 15

FESTA DI FERRAGOSTO

SABATO 16 ore 22:30

FERRAGOSTO IN ALTA QUOTA

DOMENICA 17 dalle 17:00 alle 22.00

del Corpo Musicale “G. Battista Occhi” presso il Centro Eventi Adamello. presso il Centro Eventi, organizzano “Amici di Davena”. House & happy music presso il Centro Eventi Adamello.

IL MEDIOEVO IN PIAZZA IV LUGLIO

Rievocazione, musica ed ambientazione medioevale con spettacoli.

MARTEDÌ 19 ore 21:00

LA FIABA CONTINUA

VENERDÌ 22 ore 21:00

QUATER SERE A STRAMADÈCC Commedia dialettale

DOMENICA 24 ore 14:00 DOMENICA 31

Sfilata di abiti da sposa in Piazza IV Luglio. della Compagnia “I Campanù” presso il Centro Eventi Adamello.

THRIATLON FOR KIDS

Gara di bici-corsa-arrampicata per ragazzi dai 6 ai 14 anni in Piazza IV Luglio

VALGRANDE BIKE

Cicloraduno cronometrato da Vezza al Bivacco S.Occhi.

TUTTI I GIOVEDÌ DI LUGLIO E AGOSTO Uscita in mountain bike accompagnati dai “Vezza Biker’s”

TUTTI I MARTEDÌ E GIOVEDÌ DI LUGLIO E AGOSTO Animazione per bambini al parco giochi del Centro Eventi Adamello

Alcuni Eventi a cura di:

e altre Associazioni | www.adamellomagazine.it Gruppi

33


Da sempre crediamo che il modo migliore per conoscere la pietra sia lavorarla e plasmarla con amore, creando prodotti che riflettano la passione di chi li ha pensati.

Da sempre crediamo che il modo migliore per conoscere la pietra sia lavorarla e plasmarla con amore, creando prodotti che riflettano la passione di chi li ha pensati.

Creiamo manufatti in pietra su misura e forniamo servizi di

Creiamo manufatti in pietra su misura e forniamo servizi di

• • • •

• • • •

ADAMELLO ULTRA TRAIL sui camminamenti della

Grande Guerra

Consulenza Progettazione Fornitura Posa in opera

Capo di Ponte (Brescia) Viale Stazione 8 - Tel 0364-42003 www.moncini.it - info@moncini.it

Consulenza Progettazione Fornitura Posa in opera

Capo di Ponte (Brescia) Viale Stazione 8 - Tel 0364-42003 www.moncini.it - info@moncini.it

M.G. OCCHI S.R.L. di Maroni M. e Occhi G.

IMPRESA DI COSTRUZIONI COMMERCIO MATERIALI EDILI

La Sede e le Camere aperte tutto l’anno Alloggio - mezza pensione e tesserino di pesca: zone “No Kill” Costo tessera associativa: E 1,00 A Vezza d’Oglio, L’E.U.F.F. offre a tutti i suoi associati, la possibilità di fruire di tutti i servizi della struttura. Tra i più importanti la possibilità di alloggio Bed & Breakfast a prezzi decisamente vantaggiosi a partire da € 25, compreso il tesserino provinciale per poter pescare nelle “zone NO KILL”. Inoltre, anche mezza pensione o pensione completa, con i ristoranti convenzionati, situati nelle vicinanze, che offrono la possibilità di pranzare e cenare a prezzi contenuti. Il Lodge dedica agli appassionati di pesca e a tutti coloro che praticano attività legate alla montagna, sci o passeggiate, altri spazi per svago: tra cui un bellissimo parco giochi per i più piccoli. All’esterno un laghetto dedicato alla sola pesca a mosca, per offrire sia la

LOCALITA’ VAIANA 25059 VEZZA D’OGLIO (BS) Tel. Fax 0364/ 76789 P. IVA C. FISC. 02978400980 pesca in lago che la possibilità di svole-mail occhigiovanni@tiscali.it gere corsi di pesca a mosca base e di perfezionamento, tenuti mensilmente da istruttori qualificati.

Tanti itinerari di pesca

Nelle vicinanze tanti itinerari di pesca, presso la Sede: noleggio attrezzatura da pesca, servizio guide di pesca per tutti gli itinerari, servizio taxi 4X4 per raggiungere i torrenti sulle strade forestali, saletta attrezzata per la costruzione degli artificiali, scuola di lancio, bar, TV satellitare, sala convegni da 150 posti.

Ripopolamento e salvaguardia delle specie ittiche

w w w. a d a m e l l o u l t r a t r a i l . i t

Per qualsiasi informazione Partenza/Départ/Start Arrivo/Arrivée/Finish

Per prenotazioni camere o ulteriori informazioni:

LA M.G. OCCHI SRL E’ UNA DITTA IN GRADO DI ESEGUIRE Sede e Lodge E.U.F.F – Via del Piano Vezza d’Oglio (Bs) – Italy tel. 0364.737031 - fax. 0364.737612 QUALSIASI Per concessione delOPERA Comune di Vez-DI NATURA EDILE: sito internet: www.euff.it - e mail: info@euff.it za d’Oglio e degli uffici Provinciali; L’E.U.F.F. gestisce anche un incubaCOSTRUZIONI CIVILI, RISTRUTTURAZIONI, FORNITURA DI MATERIALI, toio ittico con produzione di oltre 100.000 trote Fario Mediterranee ED INOLTRE SI OCCUPA DI VENDITA LEGNA E PELLETS che ogni anno vanno a ripopolare torrenti e i fiumi VallecaSGOMBEROimonica, NEVE E dell’Alta SPARGIMENTO DI SALE E SABBIA per garantire una maggiore qualità e quantità dei pesci immessi.

L

a Red Rock SkyRace, maratona in montagna nel circondario di Vezza D’Oglio, dopo sei anni di indiscusso successo si trasforma cambiando nome, data e soprattutto percorso. A prendere il suo posto l’Adamello Ultra Trail che punta ad avere i nomi più importanti del panorama internazionale di corsa in montagna. I giorni da segnare in agenda per questo imperdibile appuntamento sono dal 26 al 28 Settembre, per poter godere dei colori autunnali e della bella luce settembrina. Il percorso non prevede niente di particolarmente tecnico, ma lo spettacolo paesaggistico è assicurato. Sfruttando antichi sentieri e mulattiere militari, gli atleti correranno tra manufatti e trincee in un ambiente suggestivo e unico. Un’idea nuova di fare promozione del territorio, e non solo dei paese, ma anche di punti d’importanza storico/culturale come Cime Rovaia, Porta Muralta, le Bocchette di Val Massa, Montozzo, Monte Tonale Orientale, il Monumento Ossario del Passo del Tonale, il Forte Zaccarana, il Forte Mero… attraverso lo sport di endurance. L’attraversamento dei paesi è garantito per stimolare il tifo e la curiosità dei valligiani. Un circuito ad anello, con partenza ed arrivo a Vezza D’Oglio, della lunghezza di 175km, con 10.500 metri di dislivello in positivo, che coinvolge due regioni (Lombardia e Trentino), otto comuni e due parchi naturali (dello Stelvio e dell’Adamello). Lungo il percorso dell’Adamello Ultra Trail sono previsti 17 punti di ristoro due dei quali saranno attrezzati a “mini base vita”, una “base vita” vera e propria circa a metà del percorso e 29 punti di controllo, il tutto in massimo 50 ore di gara.

Vezza d’Oglio Monno

Vione

Ponte di Legno

Passo Tonale

Vermiglio

Temù Incudine

Edolo

www.adamellomagazine.it

35


RISULTATI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 25 MAGGIO 2014 vione IL SINDACO RENDE NOTO

DAL COMUNE DI

VIONE

a cura di Mauro Testini, Luigi Sterli

Che, a seguito dell’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale del 25 Maggio 2014, è stato proclamato eletto Sindaco di Vione il Candidato MAURO TESTINI e che sono stati proclamati eletti alla carica di Consigliere Comunale i seguenti candidati: • Lista Unica VIVERE INSIEME ANCORA 2014 6. TOMASI EDOARDO – voti 16 1. TOMASI STEFANO – voti 90 7. FERRARI DARIO – voti 13 2. STERLI LUIGI – voti 40 8. COATTI LORENZO – voti 12 3. ROSSINI ATTILIO – voti 40 9. POMIDOSSI STEFANO – voti 7 4. TADDEI DAVIDE – voti 26 5. PEDROTTI FEDERICA – voti 25 10. ROSSI AGOSTINO – voti 6 Comune di Vione RIEPILOGO 2009

%

Differenza

RIEPILOGO 2014

Totale

-1

-0.13%

Elettori

750 465

%

Elettori

751

Votanti

530

70.57%

-65

-12.26%

Votanti

Schede bianche

46

8.67%

-16

-34.78%

Schede bianche

30

6.45%

Schede nulle

47

8.86%

-24

-51.06%

Schede nulle

23

4.94%

Voti senza preferenza

137

29.46%

Totale voti validi

412

88.6%

Totale voti validi

437

82.45%

-25

-5.72%

62%

VIONE con STADOLINA e CANÈ nel Catasto Napoleonico e nella Toponomastica

N

elle pieghe delle iniziative di ricerca e approfondimento storico e archivistico di questi anni all’interno del progetto denominato “Vione Archeologica”, unitamente alle indagini tuttora in corso al sito di “Tór dei Pagà”, è scaturita la volontà di "raccontare" le vicende fondiarie tramite lo studio del Catasto napoleonico in modo non tradizionale e riservato ai soli addetti ai lavori ma accessibile in modo semplice e chiaro a tutti coloro che hanno voglia di

36

www.adamellomagazine.it

conoscere e capire. La pubblicazione sarà presentata a Vione, in occasione della conferenza sulla Campagna archeologica. Le Comunità di Canè, Stadolina e Vione aggiungeranno con questo studio un importante tassello alla conoscenza della propria storia con la messa a disposizione dei risultati di una ricerca durata alcuni anni, concretizzatasi nella pubblicazione.

www.adamellomagazine.it

37


Restauro del patrimonio materiale della grande guerra

C

on il 2014 si celebra il centesimo anniversario dello scoppio del primo conflitto mondiale con una innumerevole serie di iniziative a tutti i livelli in buona parte dell’Europa. La vicenda bellica, pur con un anno di ritardo, riguarderà anche l’Italia e in particolare le nostre zone che furono scenario di rilevanti scontri, con l’epopea dell’Adamello. Il centenario della Grande Guerra è quindi una straordinaria occasione per riflettere sulla nostra storia recente. Il Comune di Vione, anche all’interno di un progetto più articolato di natura sovra-comunale, insieme ai comuni limitrofi e all’unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica, ha preparato questo appuntamento con specifici provvedimenti sui temi del recupero e della valorizzazione del patrimonio della Prima Guerra mondiale. I fronti di quel terribile conflitto devono sempre più diventare sentieri di convivenza tra popoli e culture, per passare davvero dalla guerra alla pace.

Montaggio strutture in legno e metallo, fabbro lattoniere, manutenzioni, lavori con piattaforma aerea, pulitura canne fumarie

Rizzi GioRGio +39 338 4674006

presso le scuole elementari di Stadolina (vedi fotografia), dalle vicende ancora non del tutto chiarite che però lo rendono unico forse a livello italiano. Fu oggetto infatti di un’azione di censura assai clamoroso per le modalità, tale da portare l’allora prefetto a ordinare la rimozione tramite “scalpellazione” la seguente scritta inneggiante a valori di pace: “VITTIME INNOCENTI DI PIÙ GRANDE DELITTO CHE LOR NON TOCCA, CON AMORE E DOLORE – STADOLINA”, in quanto ritenuta una grande offesa alla storia ed alla verità e lesiva dei sentimenti patriottici della grande maggioranza della popolazione della Valle.

Il centenario vuole essere anche una straordinaria opportunità di valorizzazione e fruizione dei patrimoni materiali della Grande Guerra. L’idea è quindi di procedere ad un restyling dei monumenti a ricordo delle vittime civili e militari della Grande Guerra, quasi tutti in epoca riconducibile al ventennio del fascio. In contemporanea, causa anche il rinvenimento di documentazione d’archivio con il contributo dell’Ecomuseo Alta Via dell’Oglio, dei gruppi alpini e di volontari di altre associazioni, si intende procedere alla ricostruzione documentale delle vicende storiche dei monumenti e delle steli. In particolare risulta singolare la vicenda del monumento posto

Via Cesare Battisti, 9 25040 – IncudIne (BS) rg76azienda@gmail.com

www.rg76.it

www.adamellomagazine.it

39


Cultura e montagna a cura di Ivan Faiferri

rendiamoli forti lavorando insieme!

L’

Ecomuseo dell’Alta via dell’Oglio, che comprende i comuni da Ponte di Legno a Monno, ha festeggiato il 21 giugno 2014 i suoi primi tre anni di attività. E’ un ente che si occupa di proteggere, studiare, mantenere in vita e far conoscere la cultura dei nostri paesi: attraverso strumenti tradizionali (mostre, conferenze, corsi dedicati alla popolazione, ricerche, escursioni guidate) ma soprattutto cercando sempre di coinvolgere la popolazione (le scuole, le associazioni sul territorio, gli anziani, i singoli cittadini). Per l’Ecomuseo, infatti, la nostra cultura va promossa, per cercare di rendere di nuovo attuali alcune di quelle tecniche, di quei modi di vita e di produzione che nei nostri paesi sono stati praticati per secoli: se verranno proseguiti o ripresi,

Attività di un tempo: la segheria di Ponte di Legno all’inizio del sec. XX

potranno dare lavoro a tutti noi nel futuro e far proseguire quei valori e quel rispetto per l’ambiente tipici della gente di montagna. Per fare questo, non basta certo un piccolo ente. L’obiettivo dell’Ecomuseo è stato, e continua ad essere, quello di coinvolgere sempre più i cittadi40

www.adamellomagazine.it

La chiesa di Plampezzo disegnata da N. Zanini

ni e le moltissime associazioni che sono presenti sul territorio. Grazie al loro contributo si svolgono moltissime attività che portano gli abitanti dell’Alta Valle Camonica a conoscersi fra loro e creano il senso di comunità ancora vivo nei tanti paesi tra Monno ed il Passo del Tonale. Quest’anno l’Ecomuseo dell’Alta via dell’Oglio si occupa di antichi mestieri, organizzando una nuova mostra di fotografie d’epoca, che sarà visibile dal 25 luglio al 31 agosto presso il Museo etnografico ‘L Zuf di Vione. Le immagini sono state raccolte tra la popolazione (con l’importante aiuto della Associazione culturale Polagra di Vione, che ne ha offerte parecchie), e le fotografie, insieme ai mestieri e alle attività che documentano, saranno oggetto di una nuova pubblicazione. Inoltre, sempre durante l’estate, ci sarà un ciclo di conferenze dedicate ai temi del lavoro e della vita del passato, una in ogni comune dell’Alta Valle. Per il futuro, intendiamo promuovere un coordinamento tra enti locali, associazioni e privati per la realizzazione delle manifestazioni per il centenario della Guerra Bianca, che cade nel 2015 (abbiamo fatto una prima riunione a gennaio e proseguiremo gli incontri dopo la presentazione ufficiale del progetto “Adamello – Guerra e memoria”) e, per quest’autunno, una manifestazione sulla pastorizia che coinvolgerà tutta la Valle Camonica, dal titolo “La grande transumanza”.

—Linea —Legno s.r.L. ... nel segno della tradizione

Per rimanere aggiornati, venite sul nostro sito, www.ecomuseoaltaviaoglio.org, oppure cercateci su facebook (www.facebook.com/ ecoavo) o ancora, iscrivetevi alla nostra mailing list, mandando una mail a news-subscribe@ ecomuseoaltaviaoglio.org.

Vi aspettiamo!

tel. 0364.948036 www.linealegnosrl.it


L

L’azienda

Il prodotto

—Linea —Legno s.r.l.

—Linea —Legno s.r.l.

inea Legno Srl dal 1987 continua la tradizione di falegnami della famiglia Maculotti Angelo, nata nei primi del 900. Negli anni si specializza nella produzione artigianale di porte e serramenti su misura. Oggi l’azienda ha implementato l’organico e lo spazio utilizzando nuove tecnologie, senza però interferire con la qualità del prodotto, finestre certificate in legno lamellare o legno alluminio con doppio o triplo vetro. Porte in legno massiccio o lamellare, porte tamburate e portoncini di ingresso isolati sono alcuni dei prodotti. Lunga esperienza, capacità progettuale, qualità dei prodotti e disponibilità ad operare in tutta la Lombardia, fanno di Linea Legno Srl un’azienda di prestigio del settore.

Sede operativa dell’azienda

Laboratorio

Sala assemblaggio

Verniciatura 42 www.adamellomagazine.it

Laboratorio

Laboratorio

Sala assemblaggio

Deposito

L

a favorevole ubicazione, sempre rimasta nella sua zona di montagna, ha consolidato la lavorazione del legno in tutte le più ottimali sfaccettature sia di trattamento delle materie prime sia nella tradizione del tipico stile montano. Una vasta gamma di prodotti, dai particolari commessa studiate su misura studiate sulle singole esigente, bow window, finestre e porte, armadi e arredi per interni, con rivestimenti coordinati. Per tutte le opere viene scelto legno di prima qualità tra i quali: abete evaporato, larice bio. Linea Legno si pone anche quale concessionario per la commercializzazione di prodotti del settore di alta gamma: porte blindate TORTEROLO & RE, porte interne GHIZZI & BENATTI, porte ad ante HENRY GLASS. Azienda moderna dalla tradizione storica.

Laboratorio

Lavori particolari

Lavori particolari

Serramenti rustici

Porta su misura in legno vecchio

Rivestimenti a disegno

Interni

Mobili interni

Lavori particolari

Balconate esterne

Sede Legale e Laboratorio Via Val d’Avio, 36 Zona Artigianale 25050 Temù (BS)

Contatti Tel. 0364 948.036 - Fax. 0364 948605 Mobil: 3382731921 Email angelo.maculotti@linealegnosrl.it

Laboratorio

Sala assemblaggio

Bricchettatrice

www.adamellomagazine.it

43


DAL COMUNE DI

INCUDINE

a cura di Alessandra Pedrotti, Walter Belotti

www.adamellomagazine.it

45


MONTE PAGANO

Itinerari Rododendro

Il Sindaco Bruno Serini

GLI ITINERARI ESCURSIONISTICI a cura di Walter Belotti

MONTE PAGANO

(2346 m)

LOCALITà

QUOTA

TEMPO PERCORRENZA

Pianaccio

2.112 m

0,00 h

Monte Pagano

2.346 m

1,00 h

I

l Monte Pagano è posto a cavallo di due comuni, quello di Incudine e quello di Monno. Tondeggiante panettone erboso, ha la vetta costituita da un ammasso di sassi. Ex forte durante la guerra 1915-18, quale retrovia del fronte, il Pagano ha la cima contornata da un trinceramento realizzato in pietra scistosa della stessa tipologia di quelle della Val Massa sopra Villa Dalegno. Due postazioni d’artiglieria avanzate rispetto al muro trincerato a protezione del forte: una in direzione di Lochèr e l’altra che punta direttamente sulla conca del Mortirolo. Architettonicamente ben integrato nell’ambiente, il complesso fortificato costituiva una delle linee arretrate del sistema difensivo italiano durante la prima guerra mondiale. La vetta è un punto panoramico: si spazia a semicerchio su tutta l’alta Valtellina e sul ghiacciaio del Bernina da un lato, mentre dal lato opposto spiccano le imponenti pareti del Baitone e della Cima Aviolo. L’itinerario più breve per raggiungere il Monte Pagano è dal Pianaccio. Il facile percorso conduce in un’ora alla vetta compiendo un dislivello di 234 metri. Al Pianaccio, nel punto in cui la strada asfaltata proveniente dal Mortirolo scende in direzione di Barèch, si prende a destra per la strada sterrata che avanza in piano a destra per la strada sterrata che avanza in piano in direzione del crinale orientale della vetta. Si sale tra vegetazione di rododendri e larici radi, lasciando sulla destra i resti di due baraccamenti militari della guerra 1915-18. Superato il secondo tornante, si giunge presso i resti di altre trincee, lasciando sulla sinistra la spianata dei pascoli del Pianaccio. Si prosegue destra sulla strada pianeggiante sino ad incontrare più avanti il cartello segnaletico che indica il segnavia CAI n. 145 per la vetta del Monte Pagano.

Si sale a destra raggiungendo il crinale e si prosegue sempre sullo stesso, tenendosi sul lato che volge verso la Malga Salina Bassa. Superata la prima elevazione, il sentiero continua su pascolo sassoso in leggera discesa nell’ultimo tratto, fino a raggiungere l’esterno della fortificazione, ricco di erbe medicinali quali lo spinacio selvatico, “Peruch”. Negritella

Rododendro 46 www.adamellomagazine.it Panorama dal Monte Pagano

www.adamellomagazine.it

47


GLI ITINERARI ESCURSIONISTICI

Vivaio Tonale

Via Nazionale 187 - Malonno - Bs Tel. 329 3177063

produzione piante e fiori

progettazione e manutenzione giardini fiori per tutte le occasioni

CIME DI GROM LOCALITA’

QUOTA

TEMPO PERCORRENZA

Malga Salina Bassa

2.100 m

0,00 h

Malga Andrina

2.098 m

0,15 h

Cime di Gròm

2.770 m

2,15 h

P

oste sul confine tra il Comune di Monno ed Incudine, le Cime di Gròm sono uno dei punti più panoramici della conca del Mortirolo. Dall’alto di queste vette si spazia sulla Valtellina, sul Bernina, sulla catena dell’Ortles-Cevedale e sul gruppo Adamello. Anche se da tutte le posizioni si vede una sola vetta, la cima viene indicata al plurale per la presenza di due piccole e poco discoste elevazioni: una erbosa e l’altra rocciosa. Il versante meridionale degrada con un lungo piano inclinato di pascolo erboso ricco di numerose specie di flora alpina, tra le quali spic-

(2770 m)

cano le negritelle, mentre quello a nord precipita rapido nella sottostante Val Varadega. Le Cime di Grom costituiscono durante la stagione primaverile una meta ambita per gli appassionati di sci-aplinismo. Si compie il dislivello di 670 metri dalla Malga Salina Bassa in circa 2 ore e 15 minuti, su facile percorso. Lasciati sulla destra i fabbricati della malga, si costeggia in alto la strada asfaltata che sale dal Mortirolo e va in direzione della Malga Andrina. Si procede su pascolo erboso, superando la malga e puntando in direzione della vetta. Si guadagna pian piano quota e si prosegue poi tenendo il ripido crinale che scende dalla vetta. Risalito l’erto pendio e superate alcune piccole pietraie, si percorrono gli ultimi metri che precedono la vetta su facili sassi.

www.adamellomagazine.it Malga Salina

49


“LE TERRE ALTE STANNO MORENDO” a cura del Consigliere regionale Corrado Tomasi

Il Capogruppo del Gruppo Civico di CM e BIM di Vallecamonica Corrado Tomasi

I

l problema dello spopolamento nelle terre alte è in essere da alcuni decenni, purtroppo continua con il suo trend negativo e riguarda anche circa metà dei comuni della Vallecamonica. In questo contesto, stabilendo una quota di riferimento di 800 metri, la Comunità Montana di Vallecamonica costituita da 41 comuni ha ben 16 comuni dei 22 presenti nella provincia di Brescia dislocati sopra gli 800 metri. All’interno del panorama montano alpino nazionale la Vallecamonica si trova all’apice delle 50

www.adamellomagazine.it

COMUNITà MONTANA vallecamonica e sebino

COMUNITà MONTANA vallecamonica e sebino

criticità per quanto riguarda le condizioni demografiche ed economiche. Se nella montagna alpina italiana prendiamo in considerazione l’ordine di benessere e sviluppo raggiunto dalle province o regioni alpine o province con territorio montano si nota che al primo posto c’è Bolzano, seguono Trento, Aosta, Sondrio e la montagna del Friuli Venezia Giulia, in coda troviamo la montagna bresciana e bergamasca, ma dato ancora più preoccupante, è che la nostra Vallecamonica rappresenta il fanalino di coda. Secondo me il punto è proprio questo: l’anomalia della nostra Valle, troppo piccola per essere una provincia, troppo grande e con caratteristiche territoriali specifiche per non avere una propria autonomia di gestione. La situazione istituzionale in cui è inserita la nostra Valle ha purtroppo penalizzato lo sviluppo di una politica montana specifica su un territorio come il nostro che possiede questa vocazione, data la sua conformazione geografica di valle molto estesa. Le premesse sopra citate servono per fare in modo seppur sommario una prima analisi. Le province o regioni montane che godono di autonomia e che hanno la caratteristica di essere interamente montane sono quelle che meglio sono riuscite ad attuare una politica di sviluppo che consente loro di mantenere la gente in montagna con un reddito sufficiente per camparvi. Le province o le regioni anche se autonome come il Friuli o peggio ancora Bergamo o Brescia senza nessuna autonomia, costituiscono oggi quei territori che meno sono cresciuti da un punto di vista economico e che oggi rappresentano sopra una certa quota territori con il tasso di spopolamento decisamente più alto ed il reddito pro capite decisamente più basso

dell’intero arco alpino. Questo significa che i territori montani hanno bisogno di ambiti decisionali coerenti con il loro territorio che riescano a manifestarsi nella misura in cui gli ambiti amministrativi di pianificazione del territorio sono omogenei, vedasi Bolzano, Trento, Valle d’Aosta, Sondrio Belluno, territori interamente montani dove le politiche di sviluppo degli ultimi decenni sono state esclusivamente pensate per i territori montani; laddove invece la montagna è minoritaria da un punto di vista territoriale e di abitanti come in Friuli, Bergamo e Brescia indipendentemente dall’autonomia di cui godono, i risultati sono negativi. La conclusione appare abbastanza scontata: non basta l’autonomia, anche se è uno degli ingredienti fondamentali, ma per poter avere delle risposte positive a modelli di sviluppo montano servono assolutamente autonomia e omogeneità territoriale. Per la nostra valle stare all’interno della provincia di Brescia dove la montagna è solo una parte minoritaria, ha rappresentato e rappresenta un punto di debolezza che ci ha fortemente penalizzato negli ultimi decenni. Ed è con la consapevolezza di questa situazione che la Vallecamonica ha eletto i vertici degli enti comprensoriali di Comunità Montana e Bim con un programma che vede i seguenti punti cardine: 1 la richiesta di autonomia gestionale per quanto riguarda le competenze oggi in capo a regione e provincia circa la gestione del nostro territorio; 2 u n piano straordinario di intervento su tutto il territorio valligiano per recuperare quelle differenze che si sono acuite negli ultimi decenni nei confronti dei territori montani circa la gestione del territorio ai fini produttivi. La

valle deve tornare ad essere coltivata così come lo è stata per secoli anche se il nostro territorio è più ostile, la sinergia tra agricoltura, turismo e cultura può supplirne le criticità. Dobbiamo far diventare i nostri punti di debolezza, punti di forza, per poter attingere ai finanziamenti europei che finanziano appunto le aree più deboli e per far questo dobbiamo dotarci di un progetto molto ambizioso per i prossimi anni che veda i fondi europei come supporto di base per costruire il piano finanziario e le risorse del BIM come quota di cofinanziamento insieme al coinvolgimento dell’imprenditoria Valligiana per completarne il quadro economico. La scommessa che abbiamo davanti è quella di riuscire tutti insieme a superare le secolari divisioni che hanno sempre contraddistinto i nostri paesi o le stesse zone della valle alta………. bassa…… nella consapevolezza che se è pur vero che la storia non finisce qui, sicuramente il treno dei fondi europei passa ora poi andrà altrove in altre zone dell’Europa …. Se lo sapremo fare riusciremo a dare alla nostra valle una prospettiva di futuro e per dare questa prospettiva è fondamentale fermare l’emorragia dello spopolamento. I territori che per noi sono punto di riferimento ci insegnano che per mantenere le parti più disagiate della valle in una condizione socio-economica favorevole è indispensabile che il fondo valle abbia una forte economia. Se tutta la Valle è forte anche le zone più disagiate possono invertire la tendenza decisamente negativa registrata negli ultimi decenni, da qui l’esigenza di un piano di sviluppo coeso per tutta la Vallecamonica, come coesi devono essere tutti i comuni che vi appartengono. www.adamellomagazine.it

51


• Adamello Card • Nuovi lavori al passo paradiso • Prezzi stagione invernale 2014/2015 a cura di Caterina Ghilardi e Manuel Veronesi

Rivenditore autorizzato

Via IV Novembre | 60 | Ponte di Legno | BS | Tel. 0364 901071 | alpisport49@gmail.com

www.adamellomagazine.it

53


ADAMELLO CARD

Un’estate su misura per grandi e piccini A

& Adamello Card Adamello Kids Card

54

www.adamellomagazine.it

nche quest’anno, l’estate nel comprensorio dell’Adamello Ski si veste di natura. Uno scenario accogliente non solo per le famiglie ma anche per i giovani che vogliono trascorrere una vacanza all’aria aperta, con una doppia offerta:

ADAMELLO CARD & ADAMELLO KIDS CARD! ADAMELLO CARD è la tessera con validità settimanale che le Associazioni Albergatori di Pontedilegno e di Tonale-Vermiglio e Adamello Ski hanno il piacere di offrire ai clienti che soggiornano più di 3 giorni nel comprensorio dell’Alta Valle Camonica e Alta Val di Sole. Adamello Card permette di partecipare ai programmi di animazione di Ponte di legno e del Passo Tonale, ed offre numerosi sconti e gratuità. Per i più piccini ADAMELLO KIDS CARD, una tessera su misura per le proprie esigenze. Questa tessera permette i bambini fino a 12 anni, di accedere al Miniclub della Mucca Adamellina con laboratori creativi, giochi, spettacoli ed escursioni (a partire da 4 anni) e consente inoltre di usufruire di tariffe speciali per tante divertenti attività. Per chi non soggiorna nelle strutture convenzionate, può acquistare le Cards presso gli Uffici turistici di Temù e di Vermiglio, l’Infopoint di Ponte di Legno, la Pro Loco di Vezza d’Oglio e lo sportello Adamello Card del Passo del Tonale (c/o sale polifunzionale). Inoltre vi saranno alcune settimane a tema! La MAGIA DELLA MONTAGNA caratterizzerà le settimane dal 30 Giugno al 4 Luglio; dal 28 Luglio al 2 Agosto e dal 25 Agosto al 29 Agosto. In queste settimane troverete un programma di attività molto particolari, pensato appositamente per le famiglie e per chi desidera scoprire gli angoli più suggestivi e vivere una vacanza straordinaria. Alcune fra le attività previste sono:gite e laboratori

naturalistici, improvvisazione teatrale e laboratori di cucina; monitoraggio della fauna selvatica; gita alla scoperta del Ghiacciaio Presena e al Passo Mortirolo; visita alla centrale idroelettrica; grigliate e degustazioni di piatti della tradizione contadina. Le settimane dal 26 Luglio al 3 Agosto e dal 23 Agosto al 31 Agosto saranno invece all’insegna della MAGIA DELL’ALPEGGIO! Saranno giorni dedicati interamente alle famiglie con bambini, che vogliono vivere l’incanto della vita rurale e tradizionale della montagna. Passeggiate alla scoperta della natura e dei suoi segreti, orienteering, laboratori, escursioni guidate, mini corso d’arrampicata, incontri con alcuni agricoltori, spettacoli per bambini e molte altre attività e sorprese per rendere la vacanza indimenticabile. Nel corso del’estate saranno innumerevoli le attività in programma per tutti i possessori delle card, alcune delle iniziative:

che fu combattuta su queste montagne, dove si potranno trovare anche reperti storici.

 GITA

FAUNISTICA CON APERITIVO AL TRAMONTO Le gite di svolgeranno nella selvaggia Val Malza nel tardo pomeriggio, quando è più facile avvistare gli animali che popolano il Parco dello Stelvio.

GITE MICOLOGICHE Incontri di mezza giornata con il micologo Daniele Camiciotti, per una lezione sui funghi.

DAL PRATO AL PIATTO Come riconoscere, raccogliere e cucinare le erbe selvatiche commestibili ed i piccoli frutti per la preparazione di semplici piatti della cucia tradizionale camuna.

 ENERGIA DELLA MONTAGNA:



LA CENTRAL IDROELETTRICA ENEL E LA CETRALE IDROELETTRICA DI PONTE DI LEGNO FACILE PASSEGGIATA DI Attraverso le gite guidate a queste centrali, propoBENVENUTO, DUE PASSI NEI niamo il tema dell’acqua, che dai ghiacciaio pePARCHI E GITA NELLA NATURA Gite molto semplici di mezza giornata adatte a renni scende a valle e produce energia elettrica. famiglie, a persone non abituate a camminare La centrale idroelettrica Enel risulta una delle oppure che si avvicinano all’ambiente montano centrali più grandi d’Europa di questo genere, interamente scavata nella montagna. per la prima volta.



LABORATORIO DI GITE CON GUIDA ALPINA IMPROVVISAZIONE TEATRALE Si dividono in gite escursionistiche e gite di caratBreve laboratorio nel bosco per ragazzi e bambitere alpinistico. ni a tema naturalistico per imparare ad amare e GITE NATURALISTICHE rispettare la natura. Sulle tracce degli animali selvatici. La flora alpina, le piante officinali, l’apicoltura di montagna, i roccoli d’alta quota e i laboratori naturalistici.

 

 GITA DI UNA

GIORNATA INTERA AL PASSO DEL TONALE E AL GHIACCIAIO DEL PRESENA Una volta al Passo del Tonale, tramite gli impianti di risalite, si raggiunge il Ghiacciaio Presena a 3000mt di quota. Un ambiente selvaggio e suggestivo. Si visiterà la galleria della I Guerra mondiale, www.adamellomagazine.it

55


Iniziati i lavori al Passo Paradiso

a cura di Manuel Veronesi

D

PONTE DI LEGNO C.So Milano

APRICA C.So Roma

NADRO DI CETO Via Nazionale

opo il rilascio della concessione, in data 9 maggio 2014, per la linea funiviaria C115g “Passo Paradiso – Passo Presena” da parte della Provincia Autonoma di Trento, la Società Carosello Tonale S.p.A. ha intrapreso un intenso periodo di trattative per individuare le ditte necessarie alla realizzazione dell’imponente opera di riqualificazione dell’area del Ghiacciaio Presena. L’intero lavoro è stato suddiviso in diversi ambiti: movimenti terra (scavi in roccia), opere civili, trasporti (teleferiche blondin), fornitura elettro-meccanica e montaggi. L’affidamento dei differenti ambiti si è svolto tramite trattativa privata, anche se, data l’importanza dell’opera, si sono svolte delle vere e proprie gare sulla base di capitolati, in particolare per stabilire il costruttore dell’impianto. Il giorno 30 giugno 2014, data ufficiale di inizio lavori, si sono avviate le operazioni di apprestamento cantiere e scavo al Passo Paradiso. La ditta che si è aggiudicata i lavori di sbancamento è la Northscavi Snc di Termon di Campodenno (TN). Sarà la ditta Cisette di Vermiglio a realizzare le opere civili, alla ditta Franz Parth & Co. di Lana (BZ) sono stati affidati i trasporti (teleferiche), mentre la ditta Leitner s.p.a. di Vipiteno (BZ) ha ottenuto la fornitura elettro-meccanica e montaggio dell’impianto vero e proprio. La cantierizzazione prevede inizialmente la realizzazione degli sbancamenti a passo Paradiso,

quasi totalmente da effettuare in roccia (vedi fotografie allegate), in parallelo si sta procedendo con progettazione (già ultimata) e autorizzazione della teleferica principale (da 8 tonnellate) che partirà dal piazzale della vecchia Funivia per giungere al passo; dalle previsioni dovrebbe essere ultimata e risultare operativa a partire da fine agosto. Nel frattempo, completato lo scavo a valle, la ditta Northscavi procederà verso l’intermedia, apprestando la variante della pista Passo Paradiso - Capanna Presena, mentre la ditta Cisette potrà cominciare la costruzione delle varie opere civili di valle tra cui spicca per importanza il magazzino veicoli. Per quanto riguarda le tempistiche complessive di avanzamento lavori, attualmente risulta molto complicato fare delle previsioni. Molte sono le incognite a partire dalle condizioni meteorologiche che finora non ci hanno di certo favorito. L’obiettivo principale di questa prima fase di lavori risulta comunque considerevole: entro fine ottobre (data oltre la quale è difficile pensare di poter lavorare a quelle quote) si cercheranno di ultimare tutti i lavori di sbancamento comprese gran parte delle demolizioni e di realizzare le opere civili di tutta la stazione di valle compreso magazzino ed i plinti di linea fino all’intermedia.

www.adamellomagazine.it

57


STAGIONE invernale 2014/2015 Prezzi Skipass ADAMELLO SKI

Prezzi Skipass COMBI 1

Valido nel comprensorio Adamello Ski Pontedilegno – Tonale Pre-stagione / Fine stagione (si vedano le date di seguito) 1 giorno skipass € 33,00 / adulto 1 giorno skipass € 16,00 / baby* 1 giorno skipass € 23,00 /junior** 1 giorno skipass € 30,00 / senior*** 2 giorni skipass € 62,00 / adulto 2 giorni skipass € 32,00 / baby* 2 giorni skipass € 44,00 /junior** 2 giorni skipass € 56,00 / senior*** Bassa e alta stagione (si vedano le date di seguito) 1 giorno skipass € 40,00 / adulto 1 giorno skipass € 21,00 / baby* 1 giorno skipass € 29,00 / junior** 1 giorno skipass € 36,00 / senior*** 2 giorni skipass € 78,00 / adulto 2 giorni skipass € 38,00 / baby* 2 giorni skipass € 54,00 / junior** 2 giorni skipass € 71,00 / senior*** SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 8 giorni)

SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 8 giorni)

Adulto

Baby*

Junior**

Senior***

Valido nel comprensorio Adamello Ski Ponte di legno - Tonale, INCLUSO 1 GIORNO nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello - Brenta: Madonna di Campiglio, Marilleva - Folgarida, Pejo, Pinzolo, Andalo - Fai della Paganella, Monte Bondone, Folgaria - Lavarone

Pre-stagione / Fine stagione (si vedano le date di seguito) Giorni

Adulto

Baby*

Junior**

Senior***

3 € 83,00 € 42,00 € 58,00 € 74,00 4 € 104,00 € 53,00 € 73,00 € 95,00

SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 5 giorni)

SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 5 giorni)

BASSA STAGIONE Apertura impianti : 19/12/2014 07/01/2015 << >> 30/01/2015 09/03/2015 << >> 30/04/2015

ALTA STAGIONE 20/12/2014 << >> 06/01/2015 31/01/2015 << >> 08/03/2015

5 € 121,00 € 61,00 € 85,00 € 109,00

Giorni

6 € 144,00 € 72,00 € 101,00 € 130,00

5 (4+1) € 181,00 € 90,00 € 128,00 € 163,00

5 (4+1) € 204,00 € 102,00 € 143,00 € 182,00

7 € 155,00 € 77,00 € 108,00 € 139,00

6 (5+1) € 204,00 € 102,00 € 143,00 € 181,00

6 (5+1) € 232,00 € 116,00 € 164,00 € 209,00

8 € 166,00 € 83,00 € 115,00 € 149,00

7 (6+1) € 221,00 € 111,00 € 157,00 € 199,00

7 (6+1) € 250,00 € 125,00 € 176,00 € 222,00

Adulto

Baby*

9 € 180,00 € 91,00 € 127,00 € 163,00

12 € 220,00 € 110,00 € 155,00 € 199,00 13 € 231,00 € 115,00 € 162,00 € 209,00 14 € 242,00 € 121,00 € 169,00 € 217,00 SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 8 giorni)

Giorni

Adulto

STAGIONE << >> 08/12/2014 << >> 06/01/2015 << >> 08/03/2015

Baby*

Junior**

Senior***

Senior***

Giorni

Adulto

Baby*

SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 4 giorni)

PRE-STAGIONE / FINE STAGIONE 25/10/2014 << >> 05/12/2014 09/12/2014 << >> 19/12/2014 11/04/2015 << >> 30/04/2015

BASSA STAGIONE

Giorni

Adulto

Baby*

Junior**

07/01/2015 << >> 30/01/2015 09/03/2015 << >> 10/04/2015

Senior***

Giorni

Adulto

Baby*

Junior**

Senior***

4

€ 112,00 € 57,00 € 79,00 € 102,00

4

€ 141,00 € 71,00 € 99,00 € 127,00

5

€ 136,00 € 67,00 € 95,00 € 122,00

5

€ 167,00 € 84,00 € 116,00 € 151,00

6

€ 157,00 € 79,00 € 109,00 € 141,00

6

€ 186,00 € 93,00 € 130,00 € 167,00

7

€ 169,00 € 85,00 € 118,00 € 153,00

7

€ 214,00 € 107,00 € 149,00 € 193,00

3 € 112,00 € 57,00 € 79,00 € 102,00

4 € 129,00 € 64,00 € 91,00 € 114,00

4 € 147,00 € 74,00 € 104,00 € 134,00

5 € 151,00 € 75,00 € 106,00 € 136,00

5 € 174,00 € 88,00 € 122,00 € 158,00

6 € 174,00 € 88,00 € 122,00 € 158,00

6 € 202,00 € 102,00 € 142,00 € 183,00

7 € 192,00 € 97,00 € 135,00 € 172,00

7 € 220,00 € 110,00 € 155,00 € 199,00

8 € 208,00 € 104,00 € 145,00 € 187,00

8 € 240,00 € 119,00 € 167,00 € 215,00

9 € 225,00 € 112,00 € 158,00 € 202,00

9 € 262,00 € 132,00 € 182,00 € 235,00

10 € 241,00 € 119,00 € 168,00 € 216,00

10 € 281,00 € 141,00 € 198,00 € 253,00

Giorni

11 € 258,00 € 129,00 € 180,00 € 231,00

11 € 302,00 € 151,00 € 211,00 € 271,00

4

€ 156,00 € 77,00 € 108,00 € 140,00

12 € 273,00 € 137,00 € 192,00 € 246,00

12 € 321,00 € 161,00 € 225,00 € 290,00

5

€ 187,00 € 94,00 € 132,00 € 168,00

13 € 287,00 € 144,00 € 201,00 € 259,00

13 € 335,00 € 168,00 € 235,00 € 302,00

6

€ 213,00 € 107,00 € 149,00 € 193,00

14 € 301,00 € 151,00 € 211,00 € 271,00

14 € 350,00 € 174,00 € 246,00 € 315,00

7

€ 231,00 € 115,00 € 162,00 € 209,00

www.adamellomagazine.it

Senior***

SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 4 giorni)

3 € 102,00 € 52,00 € 71,00 € 92,00

58

Junior**

Valido nel comprensorio Adamello Ski Ponte di Legno - Tonale, COMPRESO 1 GIORNO (per skipass da 4/5 giorni) nel comprensorio Aprica oppure COMPRESI 2 GIORNI (per skipass da 6/7 giorni) nel comprensorio Aprica

11 € 208,00 € 104,00 € 145,00 € 187,00

ALTA 06/12/2014 20/12/2014 31/01/2015

Junior**

Prezzi Skipass VALADASKI

10 € 194,00 € 98,00 € 136,00 € 173,00

BASSA STAGIONE 07/01/2015 << >> 30/01/2015 09/03/2015 << >> 10/04/2015 Giorni

STAGIONE invernale 2014/2015

SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 4 giorni) ALTA 06/12/2014 20/12/2014 31/01/2015 Adulto

STAGIONE << >> 08/12/2014 << >> 06/01/2015 << >> 08/03/2015

Baby*

Junior**

Senior***

www.adamellomagazine.it

59


STAGIONE invernale 2014/2015 Prezzi Skipass SUPERSKIRAMA

Valido illimitatamente nel comprensorio Adamello Ski Pontedilegno - Tonale e nel comprensorio Skirama Dolomiti - Adamello Brenta: Madonna di Campiglio, Marilleva Folgarida, Pejo, Pinzolo, Andalo - Fai della Paganella, Monte Bondone, Folgaria - Lavarone SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD, FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA (a partire da 8 giorni) BASSA STAGIONE Apertura impianti : 23/12/2014 07/01/2015 << >> 30/01/2015 09/03/2015 << >> 30/04/2015

Località Valbione

Vi aspettiamo!!

Ponte di Legno

Ponte di Legno Tel. 340 8554738 località VALBIONE Dott. Giacomo Ducoli Dott. Pietro Morandini e tanti altri collaboratori

STUDIO DUCOLI

Via Aldo Moro n.5 25043 Breno (Bs) Tel. 0364.21265 - 320487 Fax 0364.320487

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

Da oltre 30 anni siamo presenti in Vallecamonica con lo Studio di Breno. Abbiamo chiuso lo Studio di Ponte di Legno ma manteniamo una presenza attiva in Alta Vallecamonica con personale qualificato direttamente dai Clienti.

Visitate il nostro Sito Internet www.studioducoli.it per conoscere tutto della nostra attività

Internet E-mail infostudio@studioducoli.it pontedilegno@studioducoli.it

ALTA STAGIONE 31/01/2015 << >> 08/03/2015

Giorni

Adulto

Baby*

Junior**

Senior***

Giorni

Adulto

Baby*

Junior**

Senior***

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 46,00 € 88,00 € 127,00 € 165,00 € 201,00 € 230,00 € 246,00 € 273,00 € 300,00 € 324,00 € 348,00 € 370,00 € 391,00 € 412,00

€ 23,00 € 44,00 € 63,00 € 82,00 € 100,00 € 115,00 € 123,00 € 136,00 € 150,00 € 162,00 € 174,00 € 185,00 € 195,00 € 206,00

€ 32,00 € 62,00 € 89,00 € 115,00 € 141,00 € 161,00 € 172,00 € 191,00 € 210,00 € 227,00 € 244,00 € 259,00 € 274,00 € 288,00

€ 41,00 € 79,00 € 114,00 € 148,00 € 181,00 € 207,00 € 221,00 € 246,00 € 270,00 € 292,00 € 313,00 € 333,00 € 352,00 € 371,00

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 48,00 € 94,00 € 139,00 € 186,00 € 229,00 € 263,00 € 284,00 € 314,00 € 343,00 € 372,00 € 399,00 € 424,00 € 450,00 € 474,00

€ 24,00 € 47,00 € 69,00 € 93,00 € 114,00 € 131,00 € 142,00 € 157,00 € 171,00 € 186,00 € 199,00 € 212,00 € 225,00 € 237,00

€ 34,00 € 66,00 € 97,00 € 130,00 € 160,00 € 184,00 € 199,00 € 220,00 € 240,00 € 260,00 € 279,00 € 297,00 € 315,00 € 332,00

€ 43,00 € 85,00 € 125,00 € 167,00 € 206,00 € 237,00 € 256,00 € 283,00 € 309,00 € 335,00 € 359,00 € 382,00 € 405,00 € 427,00

CAPODANNO 24/12/2014 << >> 06/01/2015 Giorni

Adulto

Baby*

Junior**

Senior***

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 50,00 € 98,00 € 147,00 € 193,00 € 234,00 € 268,00 € 285,00 € 318,00 € 350,00 € 381,00 € 413,00 € 441,00 € 466,00 € 490,00

€ 25,00 € 49,00 € 73,00 € 96,00 € 117,00 € 134,00 € 142,00 € 159,00 € 175,00 € 190,00 € 206,00 € 220,00 € 233,00 € 245,00

€ 35,00 € 69,00 € 103,00 € 135,00 € 164,00 € 188,00 € 199,00 € 223,00 € 245,00 € 267,00 € 289,00 € 309,00 € 326,00 € 343,00

€ 45,00 € 88,00 € 132,00 € 174,00 € 211,00 € 241,00 € 256,00 € 286,00 € 315,00 € 343,00 € 372,00 € 397,00 € 419,00 € 441,00

NOTE IMPORTANTI

* Valido per bambini nati dopo il 30.11.2006 (non accompagnati da un familiare adulto pagante) ** Valido per ragazzi nati dopo il 30.11.1998 *** Valido per senior nati prima del 30.11.1949 Per ottenere gli sconti bambini / ragazzi / senior è obbligatorio presentare un documento d’identità. 0-8 Bambino gratis: Il bambino/a nato/a dopo il 30/11/2006 accompagnato da un familiare adulto riceve una tessera gratuita per lo stesso periodo e dello stesso tipo del familiare pagante. Offerta non cumulabile con altre promozioni. Per ottenere lo skipass gratuito è vincolante esibire uno dei seguenti documenti di riconoscimento (tessera A.S.L., stato famiglia, codice fiscale) del bambino e un documento d’identità del familiare adulto. Per l’attestazione dell’età del bambino NON sono accettate le autocertificazioni. Il rilascio dello skipass al bambino è contestuale al rilascio dello skipass all’accompagnatore. Cauzione per k-card (obbligatoria):

€ 5,00 / skipass

www.adamellomagazine.it

61


LO SPORT PER TUTTI PROGETTO

“SCI HANDO” a cura della Scuola Sci Ponte Tonale

La

Scuola Sci Ponte di Legno-Tonale in collaborazione con l’Associazione l’Amministratore del Cuore Onlus di Lodi ha promosso nel corso della stagione invernale 2013/2014 un corso di sci rivolto esclusivamente a ragazzi paraplegici a seguito di incidenti in auto o sul lavoro. L’Associazione l’Amministratore del Cuore Onlus con sede a Lodi e’ rappresentata da Giovanni Zeni ragazzo paraplegico a seguito di un incidente in auto e ha come obiettivo l’avvicinamento allo sport dei ragazzi paraplegici. Ad oggi i suoi associati praticano lo sport del tennis in carrozzina e pallacanestro presso il circolo Baldesio di Cremona; forte di questa esperienza grazie anche alla collaborazione della Societa’ SIT al

Via Brodolini - Breno (BS) - Tel. 0364.22604 - www.nicaonline.it

Comune di Ponte di Legno alla Banca di Valle Camonica e Rotary Club Lovere Iseo Breno e’ stato effettuato il primo corso del progetto “SCI HANDO” l’obbiettivo del corso è di avvicinare allo sci ragazzi e ragazze con disabilità motorie. Il percorso del progetto “SCI HANDO”, si è sviluppato in più week-end all’interno del nostro comprensorio è stato seguito dal punto di vista tecnico e organizzativo dalla Scuola Sci Ponte-Tonale che vanta nel proprio organico ben 11 maestri di sci, fondo e snowboard specializzati nell ‘insegnamento di diverse disabilità oltre alla preziosa collaborazione della Maestra Claudia Ferrari una delle massime esperte in materia.

www.adamellomagazine.it

63


LO SPORT PER TUTTI PROGETTO

“SCI HANDO”

TOLONI Sabbiature e Verniciature Industriali

Viale delle Industrie, 27 25040 Malonno (BS) Tel. 0364.635145 toloni@toloni.it www.toloni.it

www.toloni.it

Con questa nuova esperienza si vuole dimostrare come anche la pratica sportiva dello sci possa essere condivisa anche da coloro che presentano diverse disabilità motorie, l’iniziativa completamente gratuita per coloro che vi hanno partecipato grazie alla collaborazione degli enti e società sopracitate. Il nostro comprensorio sciistico a livello logistico presenta delle caratteristiche di accessibilità e di abbattimento delle barriere architettoniche favorevoli grazie anche alla piena efficienza e disponibilità delle società degli impianti sempre pronte e efficienti anche in questo ambito, i parcheggi con gli accessi diretti alle piste avendo lo stesso livello, così come per i rifugi dislocati all’interno del comprensorio attrezzati per ogni esigenza e disabilità, una serie di componenti positive che hanno fatto si che lo stesso progetto avrà il proprio seguito nella prossima stagione invernale 2014/2015, verrà sviluppato non più su diversi week end ma su una settimana unica obbiettivo principale dare seguito all’esperienza di coloro che hanno iniziato nella prima edizione e coinvolgere nello stesso tempo nuovi ragazzi e ragazze, per chi fosse interessato si può rivolgere presso i recapiti della Scuola Sci Ponte-Tonale. I ragazzi che sono parte del progetto presentano diversi livelli tecnici ed alcuni di loro sono alla prima esperienza in montagna. Inoltre presentano diverse menomazioni, tra cui paraplegie, tetraplegie ed amputazioni di arti e possono vivere la neve attraverso la sciata “sitting” con l’utilizzo di attrezzi particolari, denominati “monosci” e “dual-ski” con l’ausilio di stabilizzatori o attraverso la sciata “standing” attraverso delle protesi personalizzate e degli stabilizzatori. Lo sport dello sci in generale è di grande aiuto psicologico per le persone che presentano vari handicap, sia a livello sociale, personale e di autostima. Le persone che si avvicinano a questo sport una volta che si trovano in “pista” hanno superato tutti quegli ostacoli che possono incontrare nella vita normale di tutti i giorni perché: “con il cuore e con la testa si va ovunque”. www.adamellomagazine.it

65


Golf Club Ponte di Legno

Prodotti e Servizi per costruire nel rispetto dell’ambiente e del benessere abitativo

a cura di Matteo Panchieri

IL MONDO DEL GOLF!!

“Come si comincia a giocare a golf? Cosa bisogna fare per iniziare? ...”

S

Consulente Greenbuilding Edilizia Paolo Franzinelli mob. 334 3151917 e-mail: pfranzinelli@gmail.com

Consulente Greenbuilding Posa Marco roMelli mob. 3358359159 e-mail: marco.romelli@gmail.com

e state pensando di avvicinarvi al questo sport e vi piacerebbe avere una risposta a queste e a diverse altre domande, ecco quello che fa per voi: "Tutto il golf in 18...buche!" un percorso ideale di gara dove troverete le informazioni che vi servono per dare una risposta a ciascuno dei principali dubbi legati al golf, consultabile nel sito www.golfpontedilegno.it L’ambiente del golf è forse poco conosciuto e considerato talvolta solo per gente facoltosa, ma le apparenze ingannano. Nel golf l’etichetta è molto importante ma non deve essere intesa come una forma di distinzione di un’élite, come spesso si pensa, ma si riferisce all’attenzione nei confronti del prossimo e alla conservazione del campo. L’ignoranza delle regole può causare imbarazzo mentre la loro osservanza crea rispetto rendendo il gioco più divertente per tutti. Il golf è giocato infatti, per la maggior parte, senza la supervisione di un arbitro. Il gioco si affida all’integrità dell’individuo nel dimostrare riguardo verso gli altri giocatori e nell’osservanza delle regole. Tutti i giocatori dovrebbero comportarsi in modo disciplinato, dimostrando sempre cortesia e sportività, indipendentemente da quanto competitivi possano essere. Questo è lo “Spirit of the game” del golf. Scopriamo ora nel dettaglio cosa racchiude la sacca da golf, materiale necessario per poter giocare. Un bastone da golf, riposto accuratamente nella sacca, è lo strumento usato per colpire la palla. Ogni bastone è composto da una canna (shaft) alla cui sommità è posta l'impugnatura (grip) e la cui parte finale è detta testa.

I bastoni si dividono in : I LEGNI utilizzati per colpi lunghi dal fairway o dal tee; I FERRI più versatili, utilizzati per molti tipi di colpi; I PUTTER usati principalmente per far rotolare la palla sul green fino dentro la buca. Una delle differenze fondamentali tra i bastoni è il loft, ossia l'angolo tra la faccia del bastone e la verticale. È il loft che consente alla palla di alzarsi dal terreno e di percorrere una traiettoria più o meno tesa. Secondo le Regole del Golf, a un giocatore è consentito trasportare nella sacca un numero massimo di 14 bastoni.

www.adamellomagazine.it

67


a cura di Roberto Testini e Loredana Leoncelli

L’

evento in programma è il camO ITALIAN O T A N IO pionato italiano TRIAL che asCAMP I A teLa livello Nazionale T Rimpo segna il titolo di campione italiano rtan ù pi ke bi gara di trial la di questa specialità ciclistica alle categorie agonistiche previste dalla Federazione Ciclistica Italiana (FCI). La manifestazione è programmata per domenica 20 luglio ed è stata assegnata dalla FCI alla soc. Adamello free bike A.S.D. che ne aveva fatto richiesta. Il campionato italiano che si svolge una volta all’anno as2014 UGLIO O 20 LI D A N G E C segna appunto il titolo ufficiale di CAMPIONE EDIL M P E T T O PONT CA ITALIANO alle categorie: esordienti, allievi. Junior, Master ed elite. La competizione, che si svolge nel tempo mas- ganizzare l’evento nell’area esterna in zona parsimo di 4 ore prevede che ogni pilota (o bikers) tenza degli impianti di risalita (località Campetpercorra le quattro zone predisposte con ostacoli to) di Ponte di Legno sfruttando le pendenze ed naturali (tronchi, rocce e sassi) e artificiali (bobine, il terreno esistente dove verranno allestite le zone cementi e ostacoli vari) per 4 volte cercando si di gara, la logistica e dove il pubblico avrà la possuperare il percorso tracciato, con il minor nu- sibilità di vedere la competizione. mero di penalità (senza appoggiare il piede a ter- Alla manifestazione partecipano i migliori atleti ra) e nel minor tempo. La specialità che è molto italiani di questa specialità tra i quali ci saranno spettacolare e coinvolgente anche per il pubblico gli atleti che verranno poi convocati per le mapresente, prevede passaggi funambolici dove gli nifestazioni internazionali per l’assegnazione dei atleti dimostrano grandi doti di equilibrio, forza, titoli europei (in programma a Ksiaz castle in Poconcentrazione e anche coraggio. lonia) e mondiali (in programma a Lillehammer in Con la società organizzatrice si è pensato di or- Norvegia). O NONELL

MA

M GRA PRO

I

GNO PONTEDILE sport

grafica e

scultura

EDOARD

ti ritrovo atle ica ore 10,00 verifica tecn ica ore 12,00 riunione tecn ore 13,00 gar inizio a ore 14,00 a gar ne fine ore 18,00 di premiazio cerimonia ore 19,00

S.R.L. RUZIONI M.V. COST e d i l e g n o Pont

LAGO DELLE MARMOTTE (m. 2704) RIFUGIO CEVEDALE (m. 2607)

LAGO LUNGO (m. 2550) LAGO NERO (m. 2621)

Locanda - Bar mt. 2031

PIAN VENEZIA (m. 2280)

MalgaMare ... è la sosta ideale per le Vostre escursioni nel Parco Nazionale dello Stelvio. Da noi troverete piatti preparati secondo la tradizione trentina, schietta cucina casalinga, fresche specialità di stagione e il bicchiere di vino più adatto ad accompagnare i vostri pranzi, merende e cene tipiche!!! Località MALGAMARE - VAL DI PEJO (TN) Tel. 0463 921715 - Cell. 329 2192339

Aperto da GIUGNO a SETTEMBRE

P

CENTRALE ENEL (m. 1983)

MALGA PRABON (m. 1790) CENTRALE ENEL (m. 1200)

PEIO

COGOLO

MALÉ

PO

lani.co

www.autovec

USCITE SERALI in MTB PER LA STAGIONE ESTIVA 2014

2 LUGLIO 16 LUGLIO 30 LUGLIO 6 AGOSTO 20 AGOSTO

(m. 2031)

za to di parten Ideale pun , le a ed Cev per Rifugio te n ta e i” gh “Giro dei la ioni... altre escurs

LAGO CÀRESER (m. 2542)

a Autofficin NI O OVEI CLA LE G Nm AUT NTED

– Rifugio Caione (Passo Gavia) – Rifugio Valmalza – Rifugio Roccolo Ventura – Rifugio Faita – Rifugio Corno D’Aola

IL RITROVO E’ PREVISTO SEMPRE PER LE ORE 18.00 PRESSO LA SEDE BAR SALIMMO, SI PEDALA FINO AL RIFUGIO DOVE SI SVOLGERA’ LA CENA DEL CICLISTA E A SEGUIRE LE DIVERTENTI DISCESE AL CHIARO DI LUNA CON LA PILA FRONTALE. PER INFO E PRENOTAZIONI, SI Può CHIAMARE ENTRO MARTEDI AL NUMERO 339.3241708 O PRESSO LA SEDE BAR SALIMMO. www.adamellomagazine.it

69


Vedere bene senza occhiali senza lenti a contatto senza chirurgia

Un miracolo? No! ORTOCHERATOLOGIA!

a cura di Alberto Gazzoli - Ottica Optometria Gazzoli Edolo

Un’alternativa ai tradizionali metodi di correzione dei difetti visivi: senza più occhiali, senza più lenti a contatto da portare durante il giorno e senza dover ricorrere ad un intervento chirurgico, si può eliminare, ridurre o variare il problema visivo.

L’

ortocheratologia è una particolare applicazione di lenti a contatto, che vengono indossate prima di andare a dormire e vengono tolte al risveglio, garantendo così una visione naturale e libera per tutto il giorno. Le lenti a contatto ortocheratologiche sono lenti personalizzate, realizzate esclusivamente per quella persona e per quegli occhi, in base alle loro caratteristiche, le quali vengono rilevate attraverso specifiche valutazioni e particolari strumenti. Ad oggi i difetti visivi che vengono trattati con l’ortocheratologia sono principalmente la miopia e l’astigmatismo (entro certi parametri di poteri), anche se esistono già le lenti per il trattamento di ipermetropia e presbiopia.

70

www.adamellomagazine.it

Sicuramente le persone miopi sono quelle maggiomente interessate: l’ortocheratologia può rappresentare per loro una reale opzione all’uso quotidiano di lenti a contatto e occhiali. Non bisogna dimenticare che le lenti a contatto tradizionali, siano esse morbide o rigide, anche di ultimissima generazione, non rappresentano una sostituzione dell’occhiale, bensì una sua integrazione: lenti a contatto ed occhiali vanno sempre alternati, onde evitare serie problematiche legate all’abuso delle lenti a contatto. Le lenti per ortocheratologia, invece, eliminano sia occhiali che lenti a contatto tradizionali, proprio perché indossandole durante il sonno e togliendole al risveglio, l’occhio rimane libero di ossigenarsi e di respirare per tutto l’arco della giornata. L’ortocheratologia presenta moltissimi vantaggi:  È adatta a tutti.  Non ci sono limitazioni di età.  E’ dimostrato che aiuta il controllo e il rallentamento della progressione della miopia, soprattutto nei ragazzi e nei bambini.

 È reversibile e non è invasiva: a differenza dell’ operazione chirurgica, che col laser modifica definitivamente più strati della cornea, le lenti di ortocheratologia vanno a modellare temporaneamente la cornea, sfruttando la plasticità del suo tessuto, in particolare dello strato più esterno (l’epitelio); la struttura della cornea non viene in alcun modo alterata, e nel momento in cui si decide di sospendere l’applicazione delle lenti, torna esattamente com’era prima del trattamento ortocheratologico. Le uniche controindicazioni dell’ortocheratologia sono le stesse delle lenti a contatto tradizionali (es. occhio secco, presenza di patologie quali diabete, ipertiroidismo, etc.). Leggendo qua e la in Internet (che come per ogni argomento è una grande fonte di informazione, ma spesso anche di notizie infondate) ho notato che a volte la reversibilità dell’ortocheratologia viene considerata uno svantaggio, per il fatto che richiede nel tempo l’applicazione costante delle lenti. Personalmente la ritengo, invece, un grande vantaggio, soprattutto per quelle persone che, nonostante le tecniche di correzione dei difetti visivi col laser migliorino negli anni, non si sentono pronte per affrontare quella che è pur sempre un’ operazione chirurgica definitiva. Nel mio lavoro, incontro solo chi ha avuto un’esperienza purtroppo negativa con l’operazione; si tratta di situazioni in cui non si può più tornare indietro, cosa che si può fare invece, con l’orthocheratologia. Ci sono, poi, anche i casi “felici”, in cui l’operazione ha successo, ma col passare del tempo il difetto visivo si ripropone (è il caso della miopia, la cui continua progressione va avanti negli anni e può ripresentarsi anche nei soggetti operati con successo, specialmente per chi sta davanti a computer o tablet molte ore al giorno). Oltre ai vantaggi che presenta, ci sono poi motivazioni di altro genere e di varia natura, più personali e legate allo

stile di vita o di lavoro, che portano alla scelta dell’ ortocheratologia. Nella mia esperienza, per esempio, ho spesso trovato nell’ortocheratologia la soluzione ottimale per persone che, nella loro attività lavorativa (es. pizzaiolo, cuoco, maestro di sci o addetto agli impianti sciistici, bagnino, muratore, edile, etc..) si trovano in difficoltà sia con l’ occhiale (sempre sporco, e in breve tempo alterato nella sua funzione a causa di polvere, farina, vapori, agenti esterni, etc..), sia con le lenti a contatto trazionali (impossibile e sconsigliato portarle in ambienti in cui nell’aria circolano polvere o altro genere di particelle che vanno ad essere assorbite dalla lente stessa, causando fastidio e nel tempo intolleranze e patologie oculari); e per persone che praticano attività sportive e cercano una maggiore libertà visiva. L’ortocheratologia richiede una particolare e specifica preparazione, con continui aggiornamenti, essendo una tecnica che richiede una minuziosa valutazione e monitorazione. Sono più di sette anni che pratico l’ortocheratologia con risultati a volte sorprendenti, e la soddisfazione delle persone che la scelgono è la mia maggior gratificazione.

www.adamellomagazine.it

71


Segnalato da Gambero Rosso

h c i e p i T Ricette

Pane Speziato Dolce a cura di Barbara Martinazzoli e Gabriele Rizzi Ristorante Kro Pontagna di Temù

INGREDIENTI

• 3oo gr Farina Bianca • 100 gr Farina di Segale • 300 gr Miele Mille Fiori • 50 gr Olio oliva • 1 Bicchiere di Latte • 2 Cucchiai di Spezie miste (cannella, zenzero, chiodi di garofano, noce moscata e anice stellato) • 1 Cucchiaio di Lievito per Dolci preparazione Setacciare in una ciotola le farine con il lievito e le spezie. In un Pentolino portare ad ebollizione il latte. Nel frattempo mettere il miele in una terrina sufficientemente grande da contenere tutti gli ingredienti. A questo punto versare il latte sul miele fino a rendere uniforme. Ora aggiungere prima le farine e poi L’olio. Ottenere un composto ben amalgamato. Versare il tutto in una tortiera ( da plumcake o classica ) ben imburrata e infarinata. Infornara a 160° per 40’ Lasciare raffreddare e servire con panna frasca montata.

72

www.ristorantekro.it

www.adamellomagazine.it

www.adamellomagazine.it

73


RISTORANTE CAVALLINO

a cura di Ernestina Tomasi Ristorante Cavallino Canè di Vione

h c i e p i T Ricette

Tartare di Patate e Finferli

>˜mÊ`ˆÊ6ˆœ˜iʇÊ/i°ÊäÎÈ{°™{£nn preparazione Il RISTORANTEÊ>Ê}iÃ̈œ˜iÊv>“ˆˆ>‡ ÀiÊÈÊ`ˆÃ̈˜}ÕiÊ«iÀʏ½>“Lˆi˜ÌiÊ>VVœ‡ }ˆi˜ÌiÊiʏ>ÊVÕVˆ˜>Ê̈«ˆV>Ê`ˆÊÌÀ>`ˆâˆœ˜i°Ê ՘}…ˆ]Ê Ã>Õ“ˆ]Ê ÃiÛ>}}ˆ˜>]Ê À>ۈœˆÊ >iÊiÀLi]Ê«œi˜Ì>Ê«Ài«>À>Ì>ÊVœ˜Êv>‡ Àˆ˜>Ê “>Vˆ˜>Ì>Ê >Ê «ˆiÌÀ>]Ê vœÀ“>}}ˆÊ `ˆÊ monte, dolci e torte casalini, vini pre‡ }ˆ>̈]Ê`ˆÃ̈>̈ÊiʏˆµÕœÀˆÊ>ÊL>ÃiÊ`ˆÊiÀLiÊ >«ˆ˜i]ÊܘœÊ܏œÊ>V՘ˆÊ`iˆÊ«Àœ`œÌÌˆÊ `i>ÊÌÀ>`ˆâˆœ˜iÊi˜œ}>ÃÌÀœ˜œ“ˆV>ÊV>‡ “Õ˜>°Ê/iÀÀ>ââ>ʈ˜ÌiÀ˜>ʜÛiÊ«À>˜â>ÀiÊ œÊVi˜>Ài]Ê}œ`i˜`œÊ`ˆÊ՘ʈ˜V>˜ÌiۜiÊ «>˜œÀ>“>ÊÃՏÊ}ÀÕ««œÊ`>“iœ°

RESIDENCE CAVALLINO Il RESIDENCEÊmÊÈÌÕ>̜Ê>iÊ«œÀÌiÊ `i>ÊLiˆÃȓ>Ê6>iÊ`ˆÊ >˜m]Ê՘œÊ `iˆÊ Õœ}…ˆÊ «ˆÙÊ ÃÕ}}iÃÌˆÛˆÊ `i½>‡ ta Vallecamonica, all’interno del «>ÀVœÊ`iœÊ-ÌiÛˆœ]Ê>vv>VVˆ>̜ÊÃÕÊ ÀÕ««œÊ`>“iœ° œÛiÊ}À>∜ÈÊ>««>ÀÌ>“i˜ÌˆÊVœ“‡ «iÌ>“i˜Ìiʘ՜ۈÊiÊ>ÀÀi`>̈ʈ˜ÊÃ̈iÊ montano con legno a vista.

Fate imbiondire leggermente cipolla e aglio in olio extra vergine di oliva, aggiungete le patate a dadini e rosolate per una decina di minuti. Tagliate a pezzetti i finferli, aggiungeteli alle patate e fate cuocere per altri 5 minuti. Aggiustare di sale e impiattare. Guarnire a piacere e irrorare con la vinaigrette.

Filetto di Cervo in Salsa di Vino Rosso con Finferli e Polenta

h c i e p i T e t Ricet

preparazione Preparate una polenta molto morbida e nel frattempo salate e pepate il filetto. Fate cuocere in olio, ginepro e alloro il filettino mantenendo una cottura al sangue. Fate riposare il filetto. Nel frattempo cuocete leggermente, in olio bollente, i finferli. Distribuite sul piatto la polenta morbida disponetevi sopra il filetto tagliato a fette. Finite di guarnire con i finferli e il ristretto di vino rosso.. www.adamellomagazine.it

75


IgZ6gX]^ g^hidgVciZ

Ponte di Legno (Bs) - Via Castello loc loc. Poia - Tel Tel. 0364 0364.900621 900621 - www www.ristorantetrearchi.it ristora

Il ristorante Tre Archi si trova a soli dieci minuti dal centro di Ponte di legno nella piccola frazione di Poia ai piedi del castello. Nasce dall’idea della famiglia Rota, che decide di ristrutturare il vecchio scantinato della casa di famiglia, per offrire un locale accogliente, romantico, confortevole e caratteristico. Troverete un caminetto che vi accoglie all’ingresso e tre diverse salette che fanno dei Tre Archi un locale particolare, arredato in maniera rustica ed al tempo stesso elegante. Il cibo proposto varia dai piatti tipici di montagna presenti in un menù turistico, a piatti più sfiziosi, ricercati e particolari inseriti nel menù alla carta e selezionati nel menù degustazione.

SI ORGANIZZANO BANCHETTI PER OGNI TIPO DI CERIMONIA, FESTE DI COMPLEANNO, CENA DEI COSCRITTI, BUONI MENÙ PER UN GUSTOSO REGALO!

Semifreddo al Croccante e Cioccolato Fondente

h c i e p i T Ricette

a cura di Marco Uccelli Ristorante Tre Archi Poia di Ponte di Legno

INGREDIENTI PER 6 PERSONE • 3 tuorli • 325 gr zucchero • 90 gr acqua 1/4 di lt di panna fresca • 100 gr croccante • 50 gr scaglie di cioccolato fondente

preparazione Versare in una casseruola i 325 gr di zucchero e i 90 gr d’acqua, far bollire per circa 5-6 minuti. In una bacinella mettere i tuorli d’uovo e montarli con delle fruste elettriche aggiungendo a filo lo sciroppo preparato. Continuare a montare fino a quando il composto non si sarà raffreddato. Montare la panna. Aggiungere al composto la panna montata, il croccante e le scaglie di cioccolato amalgamando ben il tutto e facendo attenzione che il composto non si smonti. Riempire deli gli stampini e mettere in freezer per almeno due ore. Al momento di servirli togliere dagli stampini e guarnirli a piacimento.

www.adamellomagazine.it

77


Il Ristorante Capanna Valbione situato a 1510 m in una splendida conca delimitata dalle cime del corno d’ Aola e del Salimmo nel parco regionale dell’ Adamello è raggiungibile con la seggiovia “Valbione” o tramite una piacevole strada tra i boschi lunga circa 3 km. Valbione si trova in una posizione privilegiata in quanto è il crocevia del demanio sciabile e da qui si possono raggiungere facilmente le piste di Temù e del passo Tonale. Al piano superiore del rifugio si trova il ristorante, in cui è possibile degustare piatti tipici e tradizionali, dotato anche di terrazza con vista panoramica, mentre al piano inferiore è possibile accedere al nuovo locale, che in inverno viene adibito a pizzeria self-service mentre pizzeria e bar-paninoteca. Per gli amanti dello sport è possibile fare carsi alla raccolta dei funghi, pescare e giocare a golf; nel periodo invernale invece si può praticare lo sci da discesa, lo snowboard, lo sci alpino, lunghe passegchilometri di piste.

Ristorante

Capanna Valbione

Il Cuoco del Ristorante Capanna Valbione di Ponte di Legno consiglia

h c i e p i T Ricette

Gnocchetti Valbione INGREDIENTI

Loc. Valbione - Ponte di Legno (Bs) - Tel. 0364.92324 info@capannavalbione.it - www.capannavalbione.com

• 200g di farina 00 • 100g di spinaci ½ bicchiere d’acqua • 2 uova • Pepe • Sale • Fonduta di formaggio • Speck • Burro fuso con la salvia

preparazione Frullare gli spinaci, dopo averli bolliti, e unirli a farina, uova, acqua, sale e pepe; mescolare il tutto fino ad ottenere una pastella uniforme. Creare i gnocchetti con l’apposito attrezzo direttamente in una pentola d’acqua calda salata. Far cuocere per pochi minuti. Una volta scolati adagiare i gnocchetti sopra la fonduta di formaggio aggiungere lo speck, fatto saltare per pochi secondi in padella, e versare il burro fuso con la salvia.

www.adamellomagazine.it

79


Spongada

h c i e p i T Ricette

a cura di Armando Salvetti Forneria Pasticceria Salvetti di Malonno

INGREDIENTI • Farina g. 1000 • Lievito di birra g. 50 • Uova n. 5 • Zucchero g. 300 • Sale g. 20 • Latte ml. 350

preparazione Mescolare tutti gli ingredienti e impastare fino a formare un impasto bello elastico. Lasciare riposare la pasta in una ciotola coperta fino al raddoppio del volume. Formare delle palline del peso desiderato e farle lievitare fino al raddoppio del volume. Incidere a croce la superficie delle spongade, cospargere di zucchero e infornare a 170°C per 15 minuti.

www.adamellomagazine.it

81


PAROLA DI PSICOLOGA Rubrica di psicologia a cura della dott.ssa Laura G. Donati Psicologa clinica, specializzanda in Psicoterapia sistemico relazionale Libera professionista Cellulare: 3311687218 Mail: donatidott@alice.it

SAPER COMUNICARE E...ASCOLTARE!! Ricordatevi: è impossibile non comunicare!!

82

www.adamellomagazine.it

A

volte erroneamente si pensa che restando in silenzio non si stia comunicando, ma in realtà si sa che il silenzio spesso vale più di mille parole!! Non è indispensabile infatti usare la parola per comunicare; si possono usare i gesti, gli sguardi, i disegni, la scrittura, ecc.. mille sono i modi per entrare in contatto col mondo. Esistono due principali tipi di comunicazione: quella verbale e quella non verbale. Come dice la definizione stessa la prima prevede l’uso della parola, sia essa in forma orale o scritta, mentre nella seconda tipologia rientrano i gesti, la postura, il tono, la velocità, lo sguardo, ecc. Quando si comunica con un’altra persona è importante fare attenzione anche all’aspetto non verbale che ci dice spesso più di quanto non facciano le parole! Pensiamo a due persone che in una stessa situazione esprimono la medesima frase con un diverso utilizzo della voce: uno con voce ferma e decisa, scandendo le parole in maniera chiara e l'altro invece con la voce rotta dall'emozione del momento, tremante e con le parole pronunciate in maniera affrettata e sconnessa. Oltre a quella particolare frase agli interlocutori arrivano altri messaggi (autocontrollo, sicurezza, timidezza, ansia) legati ai sentimenti di chi è impegnato nella comunicazione e alla relativa capacità di gestirli. L’aspetto non verbale della comunicazione dà infatti molta importanza ai sentimenti legati a ciò che si sta dicendo e attraverso il non verbale è estremamente difficile mentire, mentre con le parole a volte si dicono un sacco di falsità!! Cerchiamo perciò nella vita di ogni giorno di dare la giusta importanza a ciò che comunichiamo, ma soprattutto a come lo comunichiamo e a chi è rivolto. Non dimenticate che ogni comunicazione ha un aspetto emotivo che deve essere preso in considerazione, pena il fallimento della comunicazione stessa!

Non sempre, infatti, la nostra comunicazione risulta efficace e nascono così fraintendimenti, incomprensioni che di conseguenza portano a stati di malessere più o meno significativi. Quante volte succede di non sentirsi ascoltati, capiti, anche se ci pare di essere stati così chiari. Ciò però può capitare non tanto perché non usiamo le parole giuste, ma perché non ci ricordiamo di sottolineare meglio lo stato emotivo legato alla comunicazione e soprattutto non ci ricordiamo di pensare con chi stiamo parlando, essendo spesso troppo concentrati su noi stessi. Se vogliamo che il nostro messaggio arrivi chiaro, senza ostacoli dobbiamo cercare di integrare l’aspetto verbale con quello non verbale e seguire alcune semplici indicazioni, per esempio:

quali sono le loro intenzioni. Saper ascoltare significa prestare attenzione non solo al contenuto razionale ma anche a quello emotivo della comunicazione, riassumere, dare feedback e chiedere chiarimenti. Il mondo è pieno di persone che ascoltano soprattutto se stesse, non capendo perciò gli altri. Il risultato è che si può coesistere, perfino convivere, senza mai capirsi o avere alcuna vera comunicazione efficace. Chiediamoci perciò quante volte non ascoltiamo e di conseguenza non comunichiamo e proviamo a cambiare un po’ il nostro modo di interagire con gli altri.. potremmo scoprire di non essere così soli, di riuscire a capire ed essere capiti!!

• trovare una base comune • verificare se l’argomento piace all’altra persona • ascoltare con sincera attenzione • restare concentrato • fare domande e chiedere spiegazioni • mettersi in discussione • cercare punti d’accordo • sospendere il giudizio Un grande problema del nostro tempo è che ci si considera tutti dei grandi comunicatori, circondati come siamo da mille tecnologie, e da mille opportunità di interagire con un click con una persona che sta all’altro capo del mondo, ma non sappiamo realmente comunicare in maniera efficace e soprattutto non sappiamo ascoltare. Naturalmente “ascoltare” non significa usare solo l’udito; ma capire ciò che gli altri dicono e www.adamellomagazine.it

83


Il Beato PAOLO VI e l’arte Testimonianza dello scultore Ettore Calvelli a cura di Edoardo Nonelli

D

agli atti del Concilio Vaticano II si possono ricavare alcune indicazioni relative alla dignità dell’arte Sacra, della libertà degli stili artistici, poi in altri documenti sono trattati temi relativi ad arte e morale, fede e cultura , ecc. Ciò significa attenzione e sensibilità della Chiesa al mondo dell’arte che, nel corso dei secoli e con diverse forme espressive, ha donato un vero tesoro artistico da conservare cura. L’arte del nostro tempo di tutti i popoli e paesi ha trovato nella Chiesa libertà di espressione e non solo; l’Arte contemporanea ha trovato anche un Pontefice di grande sensibilità e cultura che l’ha accolta: Papa Paolo VI, Beato il 19 ottobre di quest’anno. Nella festività dell’Ascensione del 1964, il Papa tenne un coraggioso discorso agli artisti nella Cappella Sistina, chiedendo la loro collaborazione allo scopo di rendere più accessibile, anche ai profani, il fatto religioso e li esortò a non distaccare l’arte dalla vita. Paolo VI con grande umiltà, pone in atto quella pagina del Concilio Vaticano Secondo che è appunto il patto di riconciliazione e di rinascita dell’arte religiosa in seno alla chiesa cattolica. Gli artisti non si fanno attendere; il 23 giugno 1973, settecento opere nuove entravano a far parte dei Musei Vaticani nella Collezione d’arte religiosa moderna. Per questo aspetto pastorale del pontificato, gli artisti considerarono Paolo VI un sincero estimatore della loro attività ed uscirono dall’isolamento, ridando all’arte forma umana di messaggio.

84

www.adamellomagazine.it PORTA

DEDICATA A PAOLO VI - Chiesetta di Poia-Pontedilegno

Ettore Calvelli: Paolo VI benedicente fusione in bronzo diam cm. 14 Chiesetta di Poia

Tra questi artisti lo scultore Ettore Calvelli. Delle Settecento opere presenti nei Musei Vaticani d’arte contemporanea, ventisei sono sue. L’incontro con il Pontefice lo aveva stimolato ed i dettami del Concilio Vaticano collimavano con il suo modo espressivo, con la sua sensibilità artistica. Un ventennio fa raccolsi la testimonianza di Calvelli sulle motivazioni che lo portarono a dedicare una delle porte della Chiesa di Poia a Paolo VI; fu un “Omaggio” sentito, vissuto, raccontato con grande commozione. “Era da anni che covavo un omaggio di gratitudine a Paolo VI, il Papa degli artisti senza dubbio, però, non mi era chiara l’idea di cosa dovevo fare per Questo Grande che è stato il nostro Papa. Era da qualche secolo che aspettavamo un Pontefice che si interessasse di noi artisti veramente, come ha fatto con la realizzazione dei Musei Vaticani. Nel suo Ottantesimo anno di età fui chiamato a fare, anch’io, una medaglia per ricordo-omaggio a Paolo VI. Io avevo fatto addirittura sette medaglie: sei dedicate alla vita di S. Paolo e il ritratto del Pontefice in preghiera. Di queste sei medaglie della vita di S. Paolo ne avevo una copia e con altre che avevo fatto per il Suo Pontificato nel 1969 e altre ispirate alla Sua Grande Personalità, mi venne in mente la porta. C’era la porta di sacrestia di questo paesino che si chiama Poia, frazione di Pontedilegno; dissi un giorno a don Giovanni (Antonioli): vorrei mettere delle medaglie a Poia, facciamo una porta nuova! La porta fu inaugurata da Padre Stanislao Breton, don Giovanni Antonioli e don Luigi Pergoni nella festività del Corpus Domini del 1979. Adesso vive ancora, speriamo che nel futuro

Ettore Calvelli: Paolo VI in preghiera Fusione in bronzo cm. 14 Chiesetta di Poia questo omaggio si traduca veramente in omaggio di artista a un grande Papa.” L’arte e la fede fuse nel bronzo della porta “Omaggio a Paolo VI” sono il segno del passaggio nella terra dalignese di due “sensibilità”. In questo anno che vedrà Giovan Battista Montini proclamato Beato, Poia e la Vallecamonica sono destinate alla custodia di tutto il significato, l’affetto e la gratitudine del prezioso dono dello scultore Calvelli. www.adamellomagazine.it

85


a cura di Giancarlo Maculotti foto concesse da Edoardo Nonelli

PPETITOSA ABAR PANINOTECA

SOST

1914-2014

COMMEMORAZIONE del CENTENARIO della

Grande Guerra

area attrezzata per i camper località Ponte di Legno (BS) tel. 3450781254 Strada provinciale 302, verso il Passo Gavia

parco giochi e ampio spazio esterno IL CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO SILTER CAMUNO-SEBINO

2ª festa del FORMAGGIO SILTER organizza la

7 -8 DICEMBRE 2014

12° CONCORSO del SILTER

Il Silter è un formaggio semigrasso, prodotto durante tutto l’anno ed esclusivamente con latte crudo. Il prodotto deve stagionare almeno 100 giorni e al momento del consumo si presenta con una pasta dura, mai troppo elastica, a volte con occhiatura piccola-media distribuita in modo uniforme. Il colore varia da bianco a giallo intenso in funzione dell’alimentazione delle bovine e della stagionatura. Questo formaggio viene prodotto da secoli nelle malghe e nei caseifici della Valle Camonica e del Sebino Bresciano.

LE NUOVE PASSERELLE DEL GENDARME SUL SENTIERO DEI FIORI-LAGOSCURO

H

o letto in questi ultimi giorni un libro straordinario. Si tratta del seguito de “La storia di Tönle” di Mario Rigoni Stern, intitolato “L’anno della vittoria”. Intanto che scorrevo le pagine il mio pensiero correva dagli altipiani d’Asiago al mio paese d’origine. Mi chiedevo: perché della evacuazione dei sette comuni, della completa distruzione dei paesi, del faticoso ritorno, grazie al grande scrittore, sappiamo mille particolari, mentre di un analogo episodio della prima guerra riguardante Ponte di Legno, non

sappiamo quasi nulla? Sì, abbiamo visto tante volte le fotografie con i muri neri, i tetti sfondati, i resti ancora fumanti, ma della storia delle persone che vi abitavano non è quasi rimasta traccia. Sono passati cento anni dallo scoppio della guerra. Un grande progetto è pronto per essere varato e ha un titolo significativo “Adamello guerra e memoria”. Nonostante la distanza temporale, dovremmo compiere tutti lo sforzo di racco-

www.adamellomagazine.it

87


1914-2014 COMMEMORAZIONE del CENTENARIO della GRANDE GUERRA

IL CENTRO DOCUMENTAZIONEMUSEO DEL MONTOZZO gliere in questo frangente più memorie possibili e trasformarle in qualcosa di permanente: un libro, un filmati o più d’uno. Testimoni diretti non ce ne sono più, ma di indiretti pochi se ne trovano ancora. Occorrerebbe la penna di un grande scrittore, ma i memorialisti non si comprano a chili. La guerra va comunque ricordata. Non certo per celebrarla. Solo per condannarla senza tentennamenti di alcun genere. Ma non bastano anatemi moralistici a posteriori. Ciò che bisogna combattere oggi sono i nazionalismi risorgenti che sono stati la vera causa delle due guerre mondiali che hanno scosso il ‘900. Il progetto parte proprio da qui: dalla necessità di costruire una coscienza europea, nonostante le difficoltà che tutti conosciamo, per allontanare il più possibile la stupidità dei sanguinosi conflitti che hanno sconvolto le nostre terre e che tentano ancora qua e là di risorgere. Un progetto è credibile se ha un’anima e “Adamello guerra e memoria” un’anima ce l’ha. Non sarà quindi solo un insieme di eventi, sarà una tappa fondamentale di un percorso che ser1915-18 il villaggio presso il rifugio Garibaldi

88

www.adamellomagazine.it

va a capire nella certezza (o nell’illusione?) di non ripetere gli stessi errori. Ecco allora in primo luogo la conservazione dei manufatti che testimoniano ciò che è stata la guerra bianca e la loro accessibilità attraverso il recupero di sentieri percorribili in gran parte dalle famiglie, in parte minore da frequentatori della montagna un po’ più attrezzati alpinisticamente. L’idea è quella di un grande circuito che si possa percorrere a tappe partendo da punti diversi scelti liberamente dai camminatori che tocchi e ricalchi in gran parte i sentieri tracciati nei tre anni di conflitto. Nulla di nuovo apparentemente. Molto è già stato fatto con il volontariato e con la caparbia intenzione di non lasciar cancellare dal tempo e dall’incuria i segni della sofferenza di coloro che hanno vissuto lassù per tre inverni in condizioni estreme e senza significativi risultati dal punto di vista militare. Questa però è l’occasione per un progetto più organico e razionale che abbracci tutta l’alta valle soprattutto in prossimità della prima e seconda linea nei comuni di Ponte e di Temù. In secondo luogo gli eventi. Anche qui nulla di particolarmente nuovo. Abbiamo organizzato “Passi nella neve” dall’estate 2006. Prima edizione con Paolini. Ora però, per tre anni, le iniziative di tipo teatrale e culturale non saranno più concentrate solo in una settimana o dieci giorni dell’estate, ma saranno articolate durante tutto l’anno con i grandi nomi conosciuti da tutti ma anche con protagonisti meno conosciuti ma di sicuro livello che lavoreranno assieme alle scuole, alle biblioteche, alle associazioni per produrre in loco ricerche, mostre, spettacoli, filmati. Nelle città si avrà un’eco importante di ciò che si costruisce in montagna attraverso conferenze organizzate con le Università per scavare più a fondo possibile negli aspetti storici, sociali, economici, sanitari, militari della grande guerra. Tra lo sportivo e il rievocativo nel progetto si prevedono anche due iniziative intese a ricalcare i sentieri della prima guerra: l’Adamello ski raid che da quest anno fa parte della coppa del mondo. Una gara che richiama piu' di mille atleti da tutta Europa, oltre a qualche centinaio di accompagnatori e l’Ultratrail dell’Adamello sui cam-

1915-18 VILLAGGIO MILITARE DEL MONTOZZO minamenti della Grande Guerra che si svilupperà su un circuito ad anello, per una lunghezza di quasi 180 km e oltre 10mila metri di dislivello e coinvolgerà due regioni (Lombardia e Trentino Alto Adige), otto comuni (Temù, Vezza D'Oglio, Vione, Ponte di Legno, Incudine, Monno, Edolo e Vermiglio) e due parchi naturali (Parco dello Stelvio e Parco dell'Adamello). Una scommessa da vincere sarà poi la grande catena della pace che dovrebbe collegare Pontedilegno e Vermiglio con la partecipazione di migliaia di persone che formano una grande linea che travalica gli antichi confini e lancia un messaggio: mai più guerre inutili. La guerra non nacque infatti su una via di Sarajevo per mano o colpa di Gavrilo Princip. La guerra ebbe decenni di preparazione intellettuale con decine di scrittori che sbandieravano ai quattro venti la loro subdola corruzione delle menti: “Amiamo la guerra. Siamo troppi. La guerra è una operazione malthusiana. C'è un di troppo di qua e un di troppo di là che si premono. La guerra rimette in pari le partite. Fa il vuoto perché si respiri meglio. Lascia meno bocche intorno alla stessa tavola. E leva di torno un'infinità di uomini che vivevano perché erano nati; che mangiavano per vivere, che lavoravano per mangiare e maledicevano il lavoro senza il coraggio di rifiutar la vita » (Giovanni Papini, Lacerba, 14-2-1915).

L’indagine e lo studio sono in continuità, tra l’altro, con quanto già realizzato con il progetto Gadda in alta Valle Camonica. Quale migliore condizione per ritornare sul tema con un nuovo convegno e un nuovo concorso letterario e magari una pubblicazione specifica. Infine uno sforzo nel campo della formazione. Si prevedono una serie di seminari per docenti ed un Concorso rivolto agli studenti di tutta Italia. Il primo seminario si terrà dal 24 al 29 agosto prossimi presso il Cfp di Ponte di Legno. Ci sono trenta posti gratuiti per le scuole che vi aderiscono. Chi aderisce al seminario residenziale o ad altre forme di aggiornamento potrà partecipare al Concorso scolastico sui temi della Grande Guerra. Verrà premiato chi troverà i documenti inediti più interessanti e li saprà presentare nel migliore dei modi. Ma anche le interviste sono documenti e, ritornando all’incipit, le testimonianze sull’esodo da Ponte prima dell’incendio del 1917 sarebbero un’ottima scelta. Non c’è tempo da perdere.

1915-18 VILLAGGIO MILITARE A PASSO www.adamellomagazine.it LAGOSCURO

89


1993 - 2013

20 20 ANNI INSIEME!

ottica

GAZZOLI

EDOLO Via G. Marconi 238/A Tel. 0364 72461

CEDEGOLO Via Roma 41 Tel. 0364 61620

occhiali lenti a contatto esame della vista mappatura corneale ortokeratologia (lenti notturne) applicazione lenti per cheratocono

OCCHIO NON VEDE, GAZZOLI PROVVEDE!

a cura di Edoardo Nonelli

CONVEGNO CICLISTICO Una mostra per scoprire la storia del ciclismo e della bicicletta

I

n occasione della edizione 2013 del giro d’Italia sono state allestite due mostre dedicate al “giro d’Italia a Pontedilegno” con l’obiettivo di raccogliere e raccontare qualche frammento sportivo della storia del Giro legata a Pontedilegno. La prima mostra, presso l’ex scuola materna Regina Elena, allestita con materiale prevalentemente proveniente dalla collezione Persegona e dall’archivio fotografico Sirotti; la seconda, con le immagini fornite dal fotoreporter Sirotti, allestita su pannelli esterni nel centro storico del capoluogo. La mostra, inaugurata il 23 maggio 2013 con taglio del nastro da parte del campione Imerio Massignan, è stata visitata da oltre 6.000 persone, con un risultato di pubblico più che soddisfacente. Per una maggior divulgazione del materiale raccolto, il calendario 2014 edito dal Comune per le famiglie dalignesi è stato dedicato al tema trattato nella mostra, con l’intento di custodire le informazioni recuperate dagli archivi, Per l’edizione 2014 del giro d’Italia, in occasione della partenza della 16^ tappa che si è tenuta il 27 maggio gli stessi spazi espositivi di via Salimmo hanno ospitato, anche quest’anno una mostra dedicata alla bicicletta ed ai suoi protagonisti dal particolare titolo “Convegno ciclistico”. La definizione di convegno, era molto utilizzata nel secolo scorso per definire gli incontri e raduni sportivi tra “convenuti” da diverse località; molto importanti e frequentati erano quelli organizzati dal Touring club Italiano. Per dare un maggior senso di partecipazione da parte degli innumerevoli appassionati e gruppi organizzati che nel corso del 2013 hanno apprezzato l’itinerario ed il contenuto espositivo raccolto attorno al tema della storia della bicicletta da corsa ed in particolare al rapporto tra il giro d’Italia e Pontedilegno, la mostra oltre a raccogliere biciclette di tipologia ed epoche diverse, si è arricchita di filmati e di riferimenti al ciclismo contemporaneo, mettendo a disposizione spazi aperti al dialogo e confronto tra i visitatori. Il titolo: “CONVEGNO CICLISTICO”, prende quindi spun-

to dalla varietà del materiale esposto e dall’ambizioso obiettivo di far incontrare in un ipotetico raduno presso gli spazi espositivi appassionati dello sport e visitatori, al fine di mettere a disposizione informazioni, immagini, aneddoti e curiosità in un comune ed interessato dialogo favorendo l’arricchimento di conoscenze, come spesso è avvenuto nel corso della mostra del 2013. La mostra di quest’anno si è arricchita di uno spazio dove potranno essere visti filmati inediti del giro d’Italia, una sezione dedicata a Marco Pantani nel decennale della morte, la riproduzione in miniatura di biciclette e la presenza del modello di bicicletta più tecnologico reperibile, messa a disposizione dalla ditta Hersh. La mostra di via Salimmo, 3 rimarrà aperta nei mesi di Luglio sino al 31 Agosto negli orari esposti al pubblico.

www.adamellomagazine.it

91


GIRARIFUGI & ALPEGGI:

C’E’ PIU’ GUSTO A SALIRE!

A

92

www.adamellomagazine.it

IL BENESSERE PSICO-FISICO!! a cura di Caterina Ghilardi

M

Per info www.rifugi.lombardia.it

nnoiati dei soliti giri in montagna? Gioca con i rifugi di Lombardia! Da Giugno ad Ottobre raccogli i punti sulla tessera GIRARIFUGI E ALPEGGI e potrai vincere un gadget! Sulla tessera “Girarifugi e Alpeggi” (scaricabile dal sito www.rifugi.lombardia.it ) sono elencate le strutture aderenti all’iniziativa e recandoti in una delle strutture potrai richiedere un timbro di fedeltà (da apporre in una delle caselle della tessera) a comprova del tuo passaggio. La tessera è nominativa e deve essere compilata prima di apporre i timbri. Per i rifugi e gli alpeggi i timbri sono contrassegnati da 1, 2, 3 casette, corrispondenti ai punti assegnati in relazione ai tempi di marcia necessari per raggiungere le strutture. Collezionando 25 punti (casette), dei quali almeno 3 provenienti da visite agli alpeggi ricordando che la tessera non può avere più di un timbro per ogni rifugio o alpeggio, potrai ricevere il gadget offerto da Sport Specialist consegnan-

NORDIC WALKING:

do la tessera presso i negozi Sport Specialist dal 01/10 al 15/12/2014. Se invece vuoi ricevere un pernottamento in un rifugio tra quelli partecipanti all’iniziativa oppure un buono per il ritiro di prodotti d’alpe da effettuare presso un alpeggio di “Foreste di Lombardia” da te scelto (sono contrassegnati in verde nell’elenco) secondo i tempi comunicati, dovrai inviare la tessera ad Assorifugi, Via Gennaro Sora 22/b – 25048 EDOLO (BS), entro il 15/12/2014. I premi sono garantiti fino ad esaurimento e saranno spediti entro il 31 marzo 2015.

olti si staranno chiedendo cosa sia questa strana attività che negli ultimi anni sta spopolando ovunque. All'aria aperta, fa bene al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura della schiena e tonifica glutei e addominali, una cura miracolosa ed invece è il NORDIC WALKING, la camminata nordica. Questo nuovo metodo di praticare sport, originario della Finlandia, è adatto a tutti e per tutto l’anno ed offre un modo facile, poco costoso e divertente di gustare uno stile di vita sano e attivo. Il Nordic Walking porta infatti innumerevoli benefici alla salute ma è anche un’ottima medicina per la mente. Un movimento semplice che porterà con la pratica ad entrare in te stesso e ad essere te stesso, con la riscoperta di valori e luoghi magnifici. Assieme a Milva Rizzi e Caterina Ghilardi, due Istruttrici specializzate della Scuola Italiana Nordic Walking e Maestre di Sci Alpino nella Stagione Invernale, avrete la possibilità di scoprire posti incantevoli dell’Alta Val Camonica, senza tralasciare l’attività sportiva.

Alcune delle innumerevoli iniziative proposte: • Corsi base, per chi non ha mai praticato il Nordic Walking ed è incuriosito da questa attività all’aria aperta; • Gite al Chiaro di Luna, uscite in notturna nel Parco delle Messi, con la possibilità di osservare gli animali selvatici; • Corsi per bambini, durante i quali l’approccio con il Nordic Walking sarà sotto forma di giochi e percorsi motori; • Nordic Walking & Wellness, giornate per la cura del proprio corpo, dopo una lezione di Nordic Walking ci si potrà rilassare al Centro Benessere.

Per info: Milva Rizzi 339 1786522 Caterina Ghilardi 328 3242322 www.adamellomagazine.it

93


ser vizio TaxI 24 ore su 24 MARONI TURISMO Via Roma 46/A 25056 Ponte di Legno (Bs) Tel. e Fax 0364.91045 info@maroniturismo.it

SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE a cura del Vice Commissario e Responsabile di Servizio e degli Agenti della polizia Locale dell’Unione Alta Valle Camonica

TReNINO TURISTIcO ALTA VALLe cAMONIcA

TURISMO Autobus | Minibus | servizi trAnsfert | servizi per scuole servizi per ceriMonie | servizi per convegni servizi nAvettA per feste | servizi nAvettA per fiere Auto di rAppresentAnzA

S

iamo al terzo anno del servizio di Polizia Locale dell’Unione Alta Valle Camonica ed il bilancio del servizio, alla luce dei risultati ottenuti, degli attestati di riconoscimento e delle numerose mail ricevute, ci fa pensare che le difficoltà e le incomprensioni sono state ampiamente superate dal lavoro svolto. Sono ancora numerosi i problemi da affrontare ma siamo convinti che la buona volontà e la collaborazione ci porteranno a migliorare ulteriormente le prestazioni che amministratori e cittadini ci richiedono. La crisi in atto, la mancanza di personale e di finanziamenti attutiscono ulteriormente le difficoltà dell’operare. Per far fronte a parte dei problemi, la Regione Lombardia ha predisposto e sta preparando nuove normative in materia di Polizia Locale, si è predisposto un regolamento, che l’Unione ha fatto proprio, per l’assegnazione dei gradi agli operatori, è in fase di stesura la nuova Legge Regionale che predilige l’accorpamento dei servizi e la creazione di aree omogenee di lavoro e Comandi con un numero maggiore di operatori per ottimizzare le prestazioni e migliorare efficienza ed efficacia degli interventi. Saranno creati inoltre dai nuclei specialistici di intervento attingendo alle professionalità interne e la Regione coordinerà il tutto, inoltre sarà creato un fondo di tutela per gli operatori, ad oggi alla Polizia Locale in caso di incidenti in servizio non è riconosciuta nessun indennizzo. Tornando ai problemi affrontati e da affrontare rimangono sempre evidenti i problemi di sempre, una viabilità sostenuta con una rete di strade insufficienti e curate malamente, un CONTROLLI STRADALI CONGIUNTI

w w w . m a r o n i t u r i s m o . i t

VIABILITA’ E RILIEVO INCIDENTI fondo stradale disconnesso, l’attraversamento dei centri abitati con tutti i disagi ed i problemi conseguenti, i parcheggi insufficienti per i periodi di maggiore afflusso turistico, la percorrenza delle strade sterrate e agro silvo pastorali, i rumori e gli schiamazzi notturni, gli atti di vandalismo e quant’altro. Mentre per i primi le soluzioni sono state sollecitate agli enti preposti e necessitano di cospicui finanziamenti, per i problemi di parcheggio e di controllo in generale si cerca di provvedere con l’ausilio di operatori stagionali nei limiti delle disponibilità. Risulta comunque indispensabile la collaborazione dei cittadini e degli ospiti che con i loro comportamenti determinano i risultati di un servizio che alla repressione anteponga la prevenzione con risultati sicuramente positivi. Da parte nostra ci sarà l’impegno come tutti gli anni ad intensificare e migliorare il servizio, chiediamo l’impegno di tutti per fare in modo che la vacanza in Alta Valle sia il più rilassante possibile, con questi presupposti auguriamo una serena estate a tutti.

www.adamellomagazine.it

95


… Ancora Meglio! a cura di Ferruccio Lissidini foto di Fabian Gallucci e Ferruccio Lissidini

L

o scorso anno a consultivo della Summer Marathon affermavamo che ci eravamo veramente superati. Alla fine di questa terza edizione possiamo ribadire che abbiamo ampiamente superati gli ambiziosi obbiettivi prefissati. La Summer Marathon 2014 in numeri: N°. 82 equipaggi iscritti, N°. 631 chilometri in tre tappe; 81 prove di abilità cronometrica; N°. 10 controlli orari; N°. 1 controllo timbro. La vettura più anziana in gara:Bentley 3 litre del 1925 dell’equipaggio Luca Patron - Elena Scaramuzzi. N°. 12 Nazioni rappresentate: Argentina, Australia, Belgio, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Italia, Olanda, Spagna, Svizzera e USA. N°. 21 marche d’auto che si sono contese la gara. N°. 22 testate giornalistiche; n° 8 emittenti televisive di cui 2 Studi che hanno realizzato e distribuito format specifici per il settore Auto storiche; n° 10 Studi Fotografici sul percorso; n° 1 radio ufficiale con collegamenti ed interviste in diretta nazionale. N°. 52 partners che con il loro contributo hanno fatto grande questo appuntamento. N°. 68 aziende esterne che collaborano per la realizzazione, la produzione, la fornitura e le prestazioni di servizi, lavoro che consente un introito economico a supporto dell’economia delle stesse. Sono stati scollinati N°. 8 epici passi alpini che hanno fatto la storia dell’automobilismo sportivo di un tempo. N.° 76.000 chilometri percorsi e 12.500 litri di carburante consumati. N°. 18 vetture concesse in uso da case automobilistiche di alto livello all’organizzazione. Questi sono i numeri della III Summer Marathon 2014. Siamo già al lavoro per pianificare e programmare la IV edizione che sarà senz’altro ancora più importante e con notevoli novità.

1- La locandina 2014 rappresenta le prime tre vetture arrivate all’edizione precedente. 2- Promozione internazionale alla fiera di Essen in Germania, ospiti nello stand del nostra main partner Volvo.

3- Elenco concorrenti, riportante le foto di tutte le vetture in gara.

13- Le tre vetture del team “Gli svizzeri”.

14- La piazzetta centrale di Ponte di Legno ha ospitato la sosta con pranzo della carovana.

15- Ottimo il pranzo servito ai partecipanti presso le Mountain Brasserie Nazionale.

16- Corso Trieste: le vetture in fila prima del controllo orario.

17- Sosta e pranzo sul Lungolago di Colico in una splendida giornata di sole.

18- La Ermini Siluro Sport 1100 di Morcombe e Montalbetti, vincitrice del concorso su Facebook la vettura “Regina della Summer Marathon 2014”.

19- Ben n. 21 le marche d’ auto presenti in gara e 12 nazioni rappresentate.

20- Un pool di organizzatori di tre grandi manifestazioni internazionali alla Summer Marathon 2014.Ferruccio Lissidini (Summer Marathon);Bruno Ricci (La Gran Carrera-Argentina); Fernando Aranguren (La Gran Carrera-Argentina); Luca Bergamaschi (Gran Premio Nuvolari); Alejandro Martorell (La Gran CarreraArgentina).

21- Incantevoli e affascinanti gli scenari attraversati.

22- Il prestigioso podio: vince Margiotta-Perno, secondi Canè-Galiani e terzi Salviato-Moglia.

4- Importanti aziende internazionali hanno sostenuto come partners il grande evento come Ma-Fra, Volvo, Q8, Gente motori Classic, Sparco, Sara Vintage e molti altri ancora.

5- La consegna del Kit Tecnico e del Vip Packge.

6- Le verifiche sportive.

7- Le verifiche tecniche.

8- Un parco macchine veramente di prestigio.

9- Lo quadrone ufficiale Museo storico Alfa Romeo, con tre prestigiosi gioielli.

23- Ponte di Legno si appresta ad ospitare l’edizione IV Summer Marathon 2015.

A

conclusione, un grande evento non solo nel nome ma soprattutto nella concretezza dei fatti, che ha attualmente posizionato la Summer Marathon al secondo posto d’importanza tra le manifestazioni del Trofeo Grandi Eventi subito dopo la Mille Miglia. Le caratteristiche dei territori attraversati, scelti per le loro tradizioni enogastronomiche, culturali e storiche, i paesaggi e i panorami unici al mondo, abbinato all’agonismo sportivo, hanno suscitato l’entusiasmo e la soddisfazione di tutti i partecipanti e del seguito ufficiale. Quindi possiamo, a buona ragione, affermare che Summer Marathon è per le caratteristiche zone attraversate un veicolo promozionale d’alto livello, un ambasciatore delle eccellenze turistiche dei comprensori nel mondo. 10- Al Daphne’s Pub: aperitivo offerto dagli organizzatori della Coppa Gabriele D’annunzio.

11- Vettura N.°1 una magnifica Bentley 3000 del 1925.

12- Volvo ufficiali della squadra Registro Storico Volvo Italia in sosta sul Lago di Colico.

www.adamellomagazine.it

97


MASSAGGI MANICURE PEDICURE SOLARIUM VISO PO SOLARIUM COR

PONTE DI LEGNO (BS) • Via Risorgimento, 12 • Tel. 0364.900897

TI ASPETTIAMO A PONTE DI LEGNO, SENZA IMPEGNO, PER UNA VISITA GUIDATA PRESSO LE NOSTRE ULTIME REALIZZAZIONI IMMOBILIARI.

QUESTA NON È UNA CASA. È UNA CASA SKILINE Uno spazio dove nulla è scontato. Dove standard e

Perché vivere in una casa personalizzata ed unica non

consuetudine sono parole sconosciute e la guida del

è una richiesta surreale. E con Skiline Immobiliare

progetto sei tu. Con i tuoi sogni e le tue idee.

puoi avere di più: una casa davvero tua.

www.skilineimmobiliare.it




 

 

   

  



© Photo Digital Veclani

SCUOLA SCI & SNOWBOARD PONTE-TONALE PONTE DI LEGNO Corso Milano, 6 | Tel. e Fax 0364 91301 PONTE DI LEGNO Partenza Cabinovia | Tel. 366 4989642 TONALE Via Case Sparse, 69 | Tel. e Fax 0364.903943 info@scuolascipontetonale.com

www.scuolascipontetonale.com

Lezioni in:

Il nostro TEAM è a disposizione per… LEZIONI SCI | SNOWBOARD TELEMARK | FONDO Organizzazione gare Corsi agonistici Lezione per allievi diversamente abili Lezioni FREE-RIDE Corsi gruppi organizzati

Profile for Adamello Magazine

Adamello Magazine n° 11  

Summer season 2014

Adamello Magazine n° 11  

Summer season 2014

Advertisement