Page 1



*œÃÌiÊÌ>ˆ>˜iÊ-«>ʇÊ-«i`ˆâˆœ˜iʈ˜ÊLLœ˜>“i˜ÌœÊ*œÃÌ>iÊ‡Ê ÊÎxÎÉÓääÎÉVœ˜Ûʈ˜Ê°ÊÓÇÉäÓÉä{]ʘ°Ê{È®Ê>ÀÌÊ£ÊVœ““>Ê£Ê É6,ÊUÊ%Êx]ääʇÊ*iÀˆœ`ˆVœÊÃi“iÃÌÀ>iʇʜ̜Ê`ˆÊˆ˜œÊ,ˆââˆ

 ÊUÊ ÊUÊ ÊUÊ,ÊUÊ*,

2013-2014

Con il patrocinio di: Comune di Ponte di Legno Comune di Temù Comune di Vione Comune di Incudine Adamello SKI Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica Comunità Montana di Vallecamonica

UNIONE DEI COMUNI DELL’ALTA VALLE CAMONICA


Albergo & Centro Benessere Ristorante & Bar Via Case Sparse - Loc. Val Sozzine - 25056 Ponte di Legno (Bs) Ristorante e Bar: Tel. +39 0364 903042 Albergo & Centro Benessere: Tel. +39 0364 901036 Fax 0364 902462 - Cell. 333 1785583

Albergo & Centro Benessere Ristorante & Bar

Beauty Farm

www.latanadellorsopontedilegno.it - info@latanadellorsopontedilegno.it

L’Albergo La Tana dell’Orso è situato a Ponte di Legno, in Val Sozzine, nel cuore delle Alpi. Posizionato strategicamente sull’unica pista di rientro dal Passo del Tonale a Ponte di Legno-Temù, è il luogo ideale per la Vostra vacanza a contatto con la natura incontaminata in un luogo incredibilmente suggestivo. La Tana dell’Orso dispone di 14 camere di diverse tipologie: doppie, triple e familiari. Il vero protagonista è il legno che con la sua calda presenza accoglie i suoi ospiti nelle intime camere, ognuna decorata e curata in ogni particolare: l’arredamento tipico e le travi a vista ti faranno dimenticare la frenesia della città. Il nostro personale sarà a Vostra completa disposizione per rendere la Vostra vacanza indimenticabile. Situato nella splendida Val Sozzine, proprio sull’unica pista che collega il Tonale a Ponte di Legno, il Bar-Ristorante La Tana dell’Orso può essere un punto di ritrovo sia per un divertente aperitivo, sia per un veloce e rilassante snack, sia per una cena all’ombra della neve, in un’atmosfera magica e elettrizzante. Costruito in tipico stile montano, contornato dal legno e dislocato in tre diverse sale, vi farà trascorrere una piacevole serata, facendovi sentire in un’atmosfera intima e familiare.

La Tana dell’Orso, collocato nella località Val Sozzine in Ponte di Legno, nel cuore delle Alpi, è aperto tutti i giorni da lunedì a domenica. Il massimo relax, quando la mente si fonde con il corpo, diventando una cosa sola, quando tutto diventa pace ed armonia. Un’esperienza unica, da vivere nel nostro centro benessere in un’atmosfera suggestiva e calorosa che solo i colori del legno sono in grado di trasmettere. Costruito in tipico stile montano, il centro benessere La Tana dell’Orso vi farà sentire coccolati e cullati. Uno staff qualificato vi attende all’interno del centro, con il desiderio di soddisfare ogni vostra esegenza e rendere la vostra permanenza il più rilassante possibile, affinché possiate sentire “tutto ciò che il silenzio ha da dirvi”.


NUMERI UTILI PONTE DI LEGNO

SANITÁ • Guardi medica di Ponte di Legno • Guardia medica notturna MUNICIPIO

Dove trovare il vero Vino di Vallecamonica Aziende vitivinicole aderenti al

Consorzio Tutela Vini Valcamonica AZ. AGRICOLA BIGNOTTI/LUSCIETTI Via XXIV Maggio, 7 - 25052 - Piancogno – BS Bignotti Andrea 346 2444243 |- bignotti1@libero.it ROCCHE DEI VIGNALI S.C.A.R.L Località Sant - 25040 Losine - BS Gianluigi Bontempi 339 3698953 - gigibon@libero.it TOGNI - REBAIOLI AZ.AGR. Via G. Rossini, 19 - 25047 - Darfo Boario Terme - BS Enrico Togni 339 4986463 - e_togni@hotmail.com AZ. AGR. VALCAMONICA Via XXV Aprile 11 - 25040 Artogne - BS Berlinghieri Alex 335 5828410 - lafornace@vallecamonicaidee.com VINICOLA FLONNO Via Di Mezzo - 25044 Capo di Ponte - BS Sorteni Sandro 329 2015403 - vinicolaflonno@live.it AZ AGRICOLA SCRALECA Via Aria Libera 42 Darfo Boario Terme Tino Tedeschi 338 8262085 - tinotede@alice.it AZ. AGR. MONCHIERI DI SILVIA TORETTI Via Tintoretto 10 - 25052 Piancogno (BS) Silvia Toretti 329 1049614 - sgmde@libero.it AZ. AGR. CONCARENA Via San Faustino 14 - 25044 Capo di Ponte (BS) Angeli Angelo 335 5376248 - arch_angelo_angeli@tiscali.it AZ AGR. LE TERRAZZE Via Nazionale 22 - 25040 Berzo Demo (BS) Baccanelli Giovanni 335 6949099 - baccanelli.giovanni@geisrl.it AZ. AGR. CASOLA Via Nazionale 3 - 25044 Capo di Ponte (BS) Mirco Cattane 333 3430824 - m.cattane@cattanebranchi.it

COMUNITÁ MONTANA DI VALLE CAMONICA CAI - Soccorso alpino • C.A.I. Sezione di Pezzo Pontedilegno • Soccorso Alpino Stazione di Pontedilegno CARABINIERI • Carabinieri Stazione di Pontedilegno POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI CORPO FORESTALE DELLO STATO FARMACIA PIETROBONI Parafarmacia - Erboristeria Sanerba UFFICI POSTALI TAXI - AUTONOLEGGIO Maroni ADAMELLO SKI •Direzione •Uffici Passo del Tonale •Biglietterie •Biglietterie •Biglietterie SCUOLA SCI PONTE - TONALE • Uffici Ponte di Legno • Uffici Passo Tonale SCUOLA SCI CASTELLACCIO

TEMU’

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI SOCCORSO STRADALE di Temù PRO LOCO di Temù UFFICI POSTALI MUNICIPIO FARMACIA Mottinelli AUTONOLEGGIO Otto Service

VIONE

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI UFFICIO POSTALE

MUNICIPIO

MUSEO ETNOGRAFICO SERVIZIO TIZIANO TAXI

INCUDINE

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI UFFICIO POSTALE MUNICIPIO

FARMACIA GHIRARDI

piazzale Europa, 1 - 25056 (BS) c/o Ospedale di Edolo

Tel. 0364.91174 Tel. 0364.7721

Piazzale Europa Tel. 0364.929800 Fax 0364.91658 - info@comune.ponte-di-legno.bs.it Piazza Tassara, 3 Tel. 0364.324011 Breno Fax. 0364.22629 Piazzale Europa 64 - 25056 (BS) Via S.S. n.42 del Tonale

Tel. 0364.92660 Tel. 0364.900678

Viale Venezia - 25056 (BS) c/o Municipio Ponte di Legno Piazzale Europa c/o Municipio C.so Milano, 1 C.so Milano, 58 Piazzale Europa 3 - C.A.P. 25056 Via Roma, 52

Tel. 0364.91222 Tel. 0364.929807 Tel. Tel. Tel. Tel. Tel.

0364.91175 0364.91032 0364.900190 0364.900583 0364.91045

Via F.lli Calvi, 53 - 25056 (BS) Via Circonvallazione, 1/A - 25056 (BS) Ponte di Legno Passo del Tonale Temù

Tel. Tel. Tel. Tel. Tel.

0364.92097 0364.92066 0364.900628 0364.92066 0364.906084

Corso Milano, 4 - 25056 (BS) Via Case Sparse - 25056 (BS) C.so Milano, 5 - 25056 (BS)

Tel. 0364.91031 Tel. 0364.903943 Tel. 0346.900302

c/o Municipio Ponte di Legno Tel. Piazzale Europa Via Roma, 76 - 25050 (BS) Tel. Via Roma, 36 - 25050 (BS) Tel. Via Roma, 34 - C.A.P. 25050 Tel. Via Roma, 38 Tel. Fax 0364.94365 - info@comune.temu.bs.it Via Roma Tel. Via Adamello, 13 Tel.

0364.929807

Tel. c/o Municipio Ponte di Legno Piazzale Europa Piazza Vittoria - C.A.P. 25050 Tel. Piazza Vittoria, 1 Tel. Fax 0364.948528 - info@comune.vione.bs.it Via Dott. Italo Tognali, 1 Tel. Tel.

0364.929807

0364.94252 0364.94152 0364.906367 0364.906420 0364.948002 0364.948077

0364.906370 0364.906154 0364.94346 333.87503598

Tel. 0364.929807 c/o Municipio Ponte di Legno Piazzale Europa Piazza Marconi, 16 - 25040 (BS) Tel. 0364.779670 Piazza Marconi, 16 - 25040 (BS) Tel. 0364.71368 Fax 0364.73003 - info@comune.incudine.bs.it Via Roma, 32 - 25040 (BS) Tel. 0364.779649 www.adamellomagazine.it

5


SOMMARIO 5 Numeri utili

89-93 Menù tipici

9 Editoriale

94-95 Parola di Psicologa: Caro vecchio Pinocchio

11 Dal Salotto di Ponte di Legno

97 La salute del celiaco

12-23 Dal Comune di Ponte di Legno

98-99 Questione di priorità…dal nostro punto di vista

24-29 Dal Comune di Temù

101 Ponte di Legno Poesia 2013

31-37 Dal Comune di Vione

103 Servizio di Polizia Locale

38-43 Dal Comune di Incudine

105-106 Calendario 2014 – 2015

44-45 Unione dei Comuni Alta Vallecamonica 47 Cooperativa Stella Alpina 48-49 Comunità Montana di Vallecamonica e Sebino 52-65 Adamello Ski 66-67 Una coppia speciale 68-69 Freeride! 71-73 Snowboard & Insegnamento 75-77 Adamello Free Bike 79 Golf Club Ponte di Legno 80-81 Adamello Ski Raid 83-85 Alcune delle Strutture Turistico-Ricettive del Territorio 86-87 Ci informano

Adamello Eventi S.r.l. - 25056 Ponte di Legno (BS) Gestione e concessionaria esclusiva pubblicità Tel. e Fax 0364.900300 - Mobile 345.6611049 Mail: redazione@adamellomagazine.it

Editore: C.O.S. Centro Organizzazione Servizi Responsabile Editoriale: Ferruccio Lissidini Direttore Responsabile: Dario Zucchi In redazione: Sonia Mariotti, Francesca Zani Autorizzazione: Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 264 del 19/05/2010 Iscrizione ROC: n° 19937 del 13/04/2010 Realizzazione Grafica e Stampa: AGVA - Arti Grafiche Vannini - Via Zamara, 31 – 25021 Bagnolo Mella (BS) Tel. 030 6821084 - Fax 030 6825351 - E-mail: info@artigrafichevannini.com Hanno collaborato: Francesca Zani, Sonia Mariotti, Aurelia Sandrini, Virginia Carettoni, Ivan Faustinelli, Edoardo Nonelli, Roberto Menici, Mauro Testini, Luigi Sterli, Associazione Culturale Polagra, Comitato Organizzatore Caspobles, Giovanna Bellandi, Bruno Serini, Alessandra Pedrotti, Fabio Gregorini, Katiuscia Piazzani, Costantino Coatti, Katia Cooperativa Stella Alpina, Corrado Tomasi, Cristina Valgolio, Vania Zampatti, Claudio Novembrini, Daniela Toloni, Giulio Rizzi, Manuel Veronesi, Giacinto Delpero, Damiano Riva, Cristian Pedretti, Andrea Cattaneo, Mauro Lazzarini, Scuola Sci Ponte-Tonale, Roberto Testini, Loredana Leoncelli, Matteo Panchieri, Manfredi Bulferi, Paolo Lorati, Paolo Franzinelli, Marco Uccelli, Gabriele Rizzi, Marco Bezzi, Ernestina Tomasi, Laura Donati, Clara Mottinelli, Alberto Gazzoli, Ilenia Tiberti, Giacomo Giorgi, Luciano Pezzucchi, Agenti Polizia Locale Unione Comuni Alta Vallecamonica. Fotografie di: Lino Rizzi, Edoardo Nonelli, Archivio Adamello Magazine, Archivio Comune Ponte di Legno, Archivio Comune di Temù, Archivio Comune di Vione, Archivio Associazione Culturale Polagra, Archivio Comitato Organizzatore Caspobles, Archivio Comune di Incudine, Archivio Unione Comuni Alta Vallecamonica, Archivio Adamello Ski, Roberto Testini, Archivio Sci Club Adamello, Carosello Tonale Spa, Damiano Riva, Cristian Pedretti, Archivio Scuola Sci Ponte-Tonale, Archivio Adamello Free Bike, Archivio Golf Club Ponte di Legno, Gabriele Rizzi, Marco Uccelli, Germano Bana, Ernestina Tomasi, Luciano Pezzucchi, Andrea Cominoli, Photo Digital Veclani, Archivio Polizia Locale, Unione Comuni Alta Vallecamonica. L’intera rivista, compresa di tutti gli spazi pubblicitari, è interamente visitabile sul sito www.adamellomagazine.it Tutti i diritti della presente rivista: immagini, fotografie, testi, sono di proprietà di Adamello Eventi S.r.l. - Adamello Magazine Sono vietate le riproduzioni, anche solo parziali, di immagini e testi.


di Ferruccio Lissidini

Q

ualcuno incontrandomi mi ha apostrofato che qualche tempo fa ai primi avvisagli di questa crisi economica, con un superficiale ottimismo, avevo scritto che ci avrebbe toccato solo marginalmente. Il vero è che non avrei mai pensato che saremmo caduti in un baratro del genere. Una voragine senza fondo e con incertezze generali che prevalgono su tutto, un’inversione perversa di direzione della spirale economica. Siamo quindi in piena recessione, che mette in discussione tutto ed il contrario di tutto su cui sono basate le certezze della vita economica e del lavoro, fulcro attorno al quale gravita l’attuale modo di vivere. Quindi è un epocale transizione che sfocerà in un totale e radicale cambiamento. Pagine e pagine da parte della stampa, fiumi di parole, talk show televisivi a ciclo continuo, tutti che dicono la loro, cause e concause, colpe e discolpe, grandi proposte sul come risolverle nell’immediato, a breve, medio e lungo termine, soluzioni adottate che contraddicono in modo sostanziale quelle appena applicate e che ci hanno propinato come le formule vincenti. A volte qualcuno dichiara che si intravede la fine del tunnel? ma quando e dove non lo dicono! Il risultato di questo continuo stilicidio di parole ed ambiguità genera un’apatia totale, la gente non mostra più nessun entusiasmo, interesse, non è più serena, regna l’indifferenza totale, la voglia del non fare prende il sopravvento e di conseguenza si bloccano i consumi, i servizi, generando la conseguente crisi economica. Ma ancor più grave è che in queste circostanze emerge un egoismo insito nella natura del proprio io, ognuno pensa al tornaconto personale, l’unica preoccupazione è di mettersi al sicuro, avere le spalle coperte contro qualsivoglia imprevisto, salvo lui, tutto il mondo non conta. È questo uno stato molto grave, scompare completamente l’armonia, tutti sono prevenuti, prevale l’egoismo, il disorientamento che sfocia in arroganza e rabbia. Le sempre più pressanti difficoltà, con la conseguente, latitante base istituzionale, non aiuta certo a risolvere questo disordine, anzi man mano passa il tem-

editoriale

po, senza alcuna soluzione, peggiora in modo esponenziale, la storia ci insegna che è dalla fame che nascono le rivoluzioni. Avrei voluto spiegare anch’io le cause e le concause di questo infelice argomento, ma come ho detto sopra, già troppi fiumi di parole sono stati versati, troppe cassandre, troppi pseudosalvatori espongono le loro ricette e certamente anche le mie parole non porterebbero a nulla. Dopo tutta questa disquisizione che non dice niente di nuovo, ma è solo la constatazione di una condizione in cui ci siamo impantanati, devo purtroppo riscontrare che nessuno ad oggi ha presentato proposte concrete per districare, anche in una minima parte, questo dissesto, solo alcuni tentativi, pagliativi, surrogati. La soluzione c’è senz’altro, ma saremo in grado di individuarla? Ma poi soprattutto, una volta accertata, vorremo assumerci i sacrifici che senz’altro serviranno per risolverla? Ma veniamo al nostro Comprensorio. Si lavora con ritmo, seguendo un piano chiaro e concreto, già ampiamente spiegato la carta giocata dei prosindaci radicati sul territorio sta dando veramente degli ottimi frutti. Le grandi opere realizzate negli scorsi anni consolidano gli obiettivi prefissati, si pensa a come attuare altri progetti a supporto delle infrastrutture produttive già terminate, in modo che con nuovi investimenti si raggiungano e si ottimizzi la produzione e, di conseguenza, aumentino i servizi erogati. Oltre a queste forme di rafforzamento delle grandi opere si punta alla qualità della vita per i residenti, iniziative sociali e turistiche. Ora le infrastrutture ci sono, si prospetta un turismo di buon stile di vita, sempre più richiesto e che sarà sempre più apprezzato. www.adamellomagazine.it

9


dal

1 i Legno 1432 Ponte d . 0364 9 l e T 9 rieste, 2 Corso T

salotto di Ponte di Legno

di Ferruccio Lissidini

2

La Piazzetta è pronta ad accogliere gli Ospiti per le vacanze di Natale e per la stagione invernale

Il 27 Luglio 2013 sfilata di moda nella Piazzetta principale che ha coinvolto le principali attività del Centro Storico

3

Ospiti del Caffè Roma, il 31 Luglio i Giocatori del Brescia Calcio si sono soffermati nella Piazzetta per una pausa rinfrescante al termine di una giornata di allenamenti in ritiro a Temù

L’11 Agosto le case della Piazzetta si sono trasformate in palestra per lo Street Builder

4

www.adamellomagazine.it

11


Una fitta rete di servizi sociali per Ponte di Legno DAL COMUNE DI

PONTE DI LEGNO a cura di Ferruccio Lissidini, Sonia Mariotti

12

www.adamellomagazine.it

Servizio realizzato da un'intervista al Sindaco di Ponte di Legno, Aurelia Sandrini, ed a Virginia Carettoni, Referente ai Servizi Sociali per il Comune di Ponte di Legno

D

a sempre il neo Sindaco di Ponte di Legno, Aurelia Sandrini, è in prima linea per quel che riguarda le “politiche sociali” del paese, non si è mai tirata indietro quando si trattava di dover aiutare il prossimo, dando il massimo supporto e contributo alle varie cause che rientrano in questo ambito. È proprio partendo da questo presupposto che è nata la nostra chiacchierata: chi meglio di Lei può presentarci un quadro chiaro e ben definito riguardo alla rete di servizi a disposizione dei Cittadini di Ponte di Legno? A supportare l’intervento, con spiegazioni precise e dettagliate, interviene anche Virginia Carettoni, Referente ai Servizi Sociali per il Comune di Ponte di Legno, quindi sempre a stretto contatto con quelle che sono le necessità delle persone. Prima di illustrarci i vari aspetti riguardo alle molteplici opportunità messe a disposizione dei Cittadini, Aurelia e Virginia ci tengono a fare una basilare premessa: purtroppo la popolazione non è al corrente o sufficientemente informata sulle diverse iniziative e prestazioni di cui può usufruire. L’obiettivo di questa amichevole conversazione è proprio quello di informare, di fare un quadro generale dei servizi che possono essere utilizzati e, di conseguenza, fare in modo che vengano correttamente sfruttati. La seconda cosa da mettere in chiaro è che

detti servizi non sono erogati direttamente dal Comune ma bensì dall’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona, che ha Sede in Breno, la quale ha assorbito gradualmente opere prestate già esistenti, in precedenza delegate all’Asl di Vallecamonica Sebino, con l’obiettivo di garantirne lo sviluppo omogeneo su tutto il territorio. I quarantadue Comuni soci hanno delegato all’Azienda la gestione delle attività socio-assistenziali fra cui il servizio sociale di base, il servizio di reinserimento lavorativo, il servizio tutela minori/affido, l’assistenza ed il sostegno domiciliare, l’assistenza domiciliare educativa, gli affidi familiari, il telesoccorso, l’assistenza specialistica ad alcuni disabili, le comunità socio-sanitarie e i servizi di formazione all’autonomia. Pertanto è essenziale che i Cittadini siano correttamente informati su quali sono i servizi a loro disposizione. Fatta questa basilare premessa, Aurelia e Virginia passano al “lato pratico” dell’intervento, ovvero illustrandoci come si svolge l’iter per la risoluzione del problema. Il primo passo è quello di rivolgersi all’Assistente Sociale, ovvero una persona altamente qualificata, al di sopra delle parti, delegata ad ascoltare le richieste degli utenti per destinare poi l’utilizzo del servizio. La figura dell’Assistente Sociale viene vista

www.adamellomagazine.it

13


tutt’oggi con molti pregiudizi, pensando erroneamente che il suo compito sia quello di giudicare o, ancor peggio, di imporre delle scelte, mentre invece la sua natura è quella di figura di riferimento, a cui potersi affidare per essere guidati verso la soluzione del problema. Nello specifico, per quanto riguarda il Territorio di Ponte di Legno, l’Assistente Sociale, la Dott. ssa Cira Luana Panariello (tel 331.6777726) riceve ogni martedì pomeriggio presso il Municipio dalle ore 14.00 alle ore 16.00. Aurelia e Virginia ci tengono a sottolineare che per chiunque lo ritenesse opportuno, sono pienamente disponibili ad essere presenti durante il colloquio con questa figura professionale, sia per fare da tramite, sia per dare il proprio supporto. L’Assistente Sociale da quel momento offrirà le proprie competenze per valutare le necessità, verificare attraverso un sopralluogo quali sono le effettive esigenze, per poi sottoporre al diretto interessato o ai familiari un piano di assistenza, redatto in base alle esigenze ed al reddito, il tutto senza imporre nulla. Nella rete di servizi offerta sul Territorio del Comune di Ponte di Legno, ricopre un ruolo determinante la R.S.A. Fondazione Carettoni, 14

www.adamellomagazine.it

la quale non svolge solo la funzione di Casa di Accoglienza per anziani non autosufficienti, ma punta ad essere un vero e proprio centro di servizi erogati alle persone. Ne è pieno esempio il progetto “R.S.A. Aperta”, il quale permette di restare presso il proprio domicilio ma di usufruire dei servizi della struttura, con il supporto di personale qualificato (pasti a domicilio, fisioterapia, bagno assistito, ecc...). Questi, nello specifico, a tutt’oggi sono i servizi messi a disposizione sul Territorio: S.A.D. - Servizio di Assistenza Domiciliare Avviene presso la propria abitazione, è un insieme di servizi di aiuto alla persona ed alle famiglie dove si riscontrano dei casi di autonomia ridotta o compromessa, ai quali vengono fornite prestazioni di cura della persona e dell’abitazione, dando sostegno al soggetto nella gestione delle incombenze quotidiane. Telesoccorso È un servizio telefonico in grado di attivare, tramite una centrale operativa, gli interventi necessari per l’emergenza, consentendo ad anziani in condizioni di solitudine e/o con gravi patologie sanitarie, la permanenza nel proprio ambiente di vita

Assistenza infermieristica a domicilio È un intervento di assistenza svolto da personale qualificato presso la propria abitazione, anche qui con l’obiettivo di favorire la domiciliarizzazione e la permanenza nel proprio ambiente di vita Progetto “R.S.A. Aperta” È un progetto sostenuto da Regione Lombardia che permette a persone anziane di usufruire dei numerosi servizi a disposizione e del personale qualificato, favorendo la domiciliarizzazione del soggetto. L’intervento può avvenire all’interno della struttura o direttamente presso il domicilio del cittadino, qualora ve ne sia la possibilità, con una serie di servizi: pasti, lavaggio biancheria, bagno assistito, fisioterapia. L’erogazione di questo servizio avviene tramite dei voucher definiti sulla base delle esigenze riscontrate nel soggetto, a seguito di un piano individualizzato. Assistenza scolastica ai disabili È un percorso di accompagnamento articolato che si svolge sia a scuola (integrando l’operato dell’insegnante di sostegno) che presso il proprio domicilio, rivolto ai minori disabili ed alla famiglia al fine di salvaguardare il rapporto tra genitori e figli. L’intervento prevede delle iniziative di sostegno alle funzioni educative per prevenire situazioni di disagio e migliorare le relazioni all’interno del nucleo famigliare. Il tutto permettendo al disabile di essere cresciuto ed educato nel suo contesto d’origine. Servizio S.T.I.L.E. Servizio di assistenza al reinserimento nel mondo del lavoro di persone svantaggiate, già in piena attività sul Comprensorio anche grazie alla Cooperativa Stella Alpina. L’Assistente Sociale si offre anche come guida per l’orientamento lavorativo.

Custode sociale È un progetto finanziato da Regione Lombardia, prevede l’intervento di una figura che si occupa di assistere anziani autosufficienti, ma in condizioni di solitudine, nello svolgimento di pratiche quotidiane e di commissioni di vitale importanza per il soggetto, come l’accompagnamento a fare la spesa, dal medico o più in generale a svolgere commissioni che comportano per esso degli spostamenti. Affido di minori in famiglia È un servizio ancora poco conosciuto e di cui ancora non si sono riscontrati casi sul territorio, ma vi è anche la possibilità, attraverso l’intervento e la supervisione dell’Assistente Sociale, di prendere in affido dei minori svantaggiati con lo scopo di favorire nuove forme di accoglienza e sostegno sia ai minori che alle loro famiglie, riducendo i costi sociali dell’inserimento in comunità. Ricordiamo che tutti questi interventi sono destinati a seguito di un piano di intervento presentato e pianificato dall’Assistente Sociale. In conclusione, possiamo certamente affermare che Ponte di Legno, oltre alla vocazione turistica, è attenta ed all’avanguardia anche sotto l’aspetto socio-assistenziale, garantendo una ricca rete di servizi, mirati a soddisfare le esigenze e problematiche della popolazione.

La modernissima ed attrezzata struttura della Fondazione Carettoni diventa 15 www.adamellomagazine.it un vero e proprio "centro servizi" grazie al Progetto "R.S.A. Aperta"


Venite a scoprire la nuova stuttura sulla Piazzetta per l'inverno 2013-2014

NO G E L I D PONTE

©photo digital veclani

Il Caffè Roma, situato nel cuore della Piazzetta storica di Ponte di Legno, è il giusto ritrovo per ogni momento della giornata: una squisita colazione con ampia scelta di prodotti di pasticceria, un gustoso spuntino con prodotti tipici locali, un'appetitosa pausa pranzo, un dissetante aperitivo allietato da sfiziosi stuzzichini o un piacevole dopocena accompagnato da fantasiosi cocktails ideati al momento. Il tutto con la massima attenzione per la cura di ogni singolo dettaglio. Nello spazio interno adiacente la Piazzetta, oppure seduti nei tavolini esterni, potrete godere dei Vostri momenti di relax, immersi in un'atmosfera piacevole ed accogliente.

©photo digital veclani

©pho

to dig

©pho

to dig

ital v

ital v

eclan

i

eclan

i

Seguic

i su

Piazza XXVII Settembre (zona pedonale)

Ponte di Legno (BS) Mob. 349 2377373 ©photo digital veclani

Si organizzano feste a tema ed eventi privati

Numerosi eventi e novità per la stagione Invernale


Opere, ristrutturazioni, restyling, manutenzioni Nuovo ponte pedonale delle Alpi n

Centraline Idroelettriche

Meno di un anno fa sembrava lo scempio ambientale, adesso le centraline sono state terminate e funzionano regolarmente. Tutto è stato sistemato anzi, decisamente il territorio e la natura stessa ne hanno guadagnato in termini di ordine, verde, la nuova piantumazione e lo stesso colpo d’occhio n

Realizzazione della prima fase dell’intervento per l’anello della pista ciclabile in Val Sozzine, a collegamento con il già funzionante circuito ciclabile Ponte di Legno – Temù – Stadolina – Vezza d’Oglio n

Sistemazioni, rifacimenti, realizzazioni di marciapiedi e viabilità Precasaglio, nuovo intervento stradale con marciapiede di fronte al Ristorante Frigidolfo n

Ex Scuole Elementari

Terminata la struttura di base delle ex Scuole Elementari, è pronto per essere pianificato e disegnato l’interno dello stabile n

Val Sozzine, riqualificazione del polmone verde tanto apprezzato dai turisti d’estate n

Passeggiata in Viale Venezia con l’inserimento di fioriere di vario tipo disegno e materiale n

Restyling Cimitero

Importante il lavoro della pavimentazione ed il restyling all’ingresso ed all’interno della struttura cimiteriale n

www.adamellomagazine.it

19


A

O LI REGAL - COLTELLE O IC RIA RT

CHICCO PONTE DI L E G N O

Articoli regalo Casalinghi Coltelleria Ferramenta Chicco di Rossi Pierantonio Corso Milano, 7 (zona pedonale) 25056 Ponte di Legno (BS) Tel. e Fax 0364.91008 - www.ferramentachicco.it

Dott. Giacomo Ducoli Dott. Pietro Morandini e tanti altri collaboratori

STUDIO DUCOLI

Via Aldo Moro n.5 25043 Breno (Bs) Tel. 0364.21265 - 320487 Fax 0364.320487

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

Da oltre 30 anni siamo presenti in Vallecamonica con lo Studio di Breno. Abbiamo chiuso lo Studio di Ponte di Legno ma manteniamo una presenza attiva in Alta Vallecamonica con personale qualificato direttamente dai Clienti. Visitate il nostro Sito Internet www.studioducoli.it per conoscere tutto della nostra attività

Internet E-mail infostudio@studioducoli.it pontedilegno@studioducoli.it

è un'occasione unica, da non perdere per la promozione e la visibilità, con l'obiettivo di rafforzare l'immagine turistica a livello mondiale

PARTENZA DA PONTEDILEGNO

PROGRAMMA 3 gennaio 2014 ore 21,00 Auditorium municipale Filmato Presentazione Giro d’Italia con la presenza del direttore del giro d’Italia Stefano Allocchi

27 MAGGIO 2014 GIRO D’ITALIA 2014

26 maggio 2014 ore 17,00 ex scuola materna Regina Elena via Salimmo inaugurazione mostra «CONVIVIO CICLISTICO» preapertura mostra 24 maggio 2014 26 maggio 2014 dalle ore 18,00 alle 21,00 zona partenza cabinovia Pontedilegno-Tonale APERITIVO ROSA PREMIAZIONE CONCORSO VETRINE ROSA PREMIAZIONE CONCORSO SCUOLE con la partecipazione della carovana del giro d’Italia 27 maggio 2014 Piazzale Cida - villaggio del Giro d’Italia ore 11,00 arrivo ciclisti e podio firme ore 12,30 partenza tappa con il seguente percorso:

Piazzale Cida-Piazzale Europa-via XI FebbraioVia Risorgimento-Corso Milano- Corso Trieste-Via Trento-Statale del Tonale-Ponte di Ferro-Via Roma-Via Risorgimento-Corso MilanoCorso Trieste-Via Trento-strada Provinciale del Gavia-Passo Gavia

16^ TAPPA PONTEDILEGNO VAL MARTELLO

Comune di PONTEDILEGNO

I

predefinito ed automaticamente comparil successo è stato rà la schermata dove poter inserire i propri notevole per quedati di accesso e completare la registrasto progetto dozione veroso e fondamentale per garantire 3. appena completata la procedura si riceverà un Sms da Alleanza Wifi contenente all’utenza una rete di le credenziali da inserire per accedere alla servizi completa ed navigazione al “passo con i tempi”. Finalmente, la scorsa estate, i Comuni dell’AlNUMERO COMUNE LUOGO DATA ACCENSIONE ACCESSI ta Vallecamonica, in collaborazione con TecBIGLIETTERIA 20 dicembre 2012 12 721 HOTSPOT nologica Srl, hanno reso concreta l’attivazione ADAMELLO SKI COMUNE sul Territorio una serie di accessi Wifi gratuiti 2 235 HOTSPOT 1 luglio 2013 DI PONTE DI LEGNO che permette di navigare con i propri disposiHOTSPOT PIAZZA 5 356 DI PONTE DI LEGNO 1 luglio 2013 PONTE tivi sino a trenta minuti per sessione. DI LEGNO PALAZZETTO 3 043 HOTSPOT 1 luglio 2013 Per usufruire della connessione è sufficiente DELLO SPORT effettuare questi semplici passaggi: 2 187 HOTSPOT INFOPOINT 4 luglio 2013 1. individua ed attiva la rete InternetGratis 1 845 HOTSPOT AUTOSTAZIONE 1 luglio 2013 dal tuo tablet/laptop/smarthphone Accessi effettuati al 31 Agosto 2013 sul Comune di Ponte di Legno 2. lancia la navigazione con il tuo browser www.adamellomagazine.it

21


Ci siamo!

C

Solarium • Massaggi • Manicure e Pedicure • Depilazione • Trattamenti Viso e Corpo •

iò che il Sindaco Aurelia Sandrini ci aveva anticipato nell’intervista da noi pubblicata sullo scorso numero nove di Adamello Magazine, non appena insediata a Primo Cittadino, si sta puntualmente attuando. A soli sei mesi dalla decisione della linea sull’operatività tecnica da seguire, i lavori procedono spediti, senza intoppi e rispettando a pieno la tabella di marcia prefissata. Verso la metà di ottobre, dopo tutti gli interventi di alta manifattura e di messa in sicurezza, è stata gettata la piattaforma di base e, dopo pochi giorni, sono stae alzate le colonne per appoggiare la prima soletta. Attualmente, ai primi di dicembre, anche la prima soletta è stata realizzata e parzialmente la seconda. Possiamo pertanto affermare che il piano sotterraneo, prima base per il parcheggio, è pronto. Si passerà quindi al secondo piano per poi arrivare a gettare l’intera superficie. L’opera che ha suscitato tante polemiche e perplessità, corre verso il completamento, così

come era stata progettata ed approvata. Verso la metà di giugno 2014, la costruzione a grosse linee verrà completata e si passerà quindi alle finiture. La realizzazione di questo vitale posteggio per il rimessaggio di auto a ridosso del Centro, potrà così dare il proseguo all’ammodernamento delle opere nella zona che collega Piazzale Europa con il Centro Storico che, dopo la ristrutturazione dei due grandi edifici, ex scuole elementari ed ex asilo, daranno vita ad una zona polivalente per uffici, giardini, posteggi, tra cui il rifacimento completo del ponte tra la parte bassa del paese ed il Corso Principale con la Piazzetta. Sia a destra che a sinistra dello stesso ponte, sorgeranno due polmoni di verde con giardini collegati tra loro tramite un sottopasso. Certamente vedere ora il cantiere in pieno fermento, con tonnellate di ferro, bettumiere all’opera, mezzi pesanti in manovra, squadre di addetti che si muovono con compiti precisi, penso che creino in tutti i Dalignesi una certa emozione ed orgoglio.

GE VISO A IT N A a ic og ol cn te E N RIVOLUZIO •�Vieni a provare la NGA DURATA LU a te en an m er p im se LTO • Nuovissimo SMA Foto scattate il 3 dicembre 2013

PONTE DI LEGNO (BS) • VIA RISORGIMENTO, 16 • TEL. 0364.900897


TEMù DIECI ANNI DI SCULTURA LIGNEA Il concorso-meeting che vuole ricordare la tragedia delle guerre per vivere la pace.

DAL COMUNE DI

a cura di Edoardo Nonelli

TEMÙ

(direttore artistico della associazione “el Teler”)

A

credit photo: mauro casalini

a cura di Francesca Zani

rchiviata la decima edizione di ARTE IN STRADA a Temù, dedicata quest’anno al 50° Pellegrinaggio in Adamello, il Comune con l’Associazione el Teler si preparano a nuovi progetti sulla scultura lignea che abbiano durata nel tempo ed utilità nella valorizzazione del territorio. Con l’organizzazione di Arte in strada, schegge di legno per vivere la Pace, Temù ha consolida-

to negli anni una tradizione legata alla scultura lignea, un paese amico della scultura e dell’arte, dove il legno si più incontrare, toccare, osservare a lavorare e sentirne il profumo che sprigiona ogni volta che la sgorbia affonda nella materia. Le dieci edizioni di Arte in Strada, hanno qualificato Temù come “paese della scultura lignea”, valorizzando la pratica scultorea, le tecniche di esecuzione ed il patrimonio esistente sul territo-

rio, coinvolgendo una grande quantità di pubblico nella conoscenza di questa espressione artistica ed artigianale che trova validi riferimenti negli arredi sacri delle chiese e nelle attività di intere famiglie, ancora presenti, che operano nel settore da generazioni (i Bormetti, i Ferrari, i Sandrini). L’attività decennale del concorso ha consentito la realizzazione di 170 sculture di 71 diversi scultori provenienti da molti luoghi Italiani e da 20 diverse nazionalità, lasciando a disposizione della collettività un grande patrimonio che

meriterebbe di essere collocato in modo permanente. Per non disperdere gli sforzi di questi anni sarebbe opportuno raccogliere in una pubblicazione le opere realizzate ed i momenti più significativi della manifestazione che, nel decennio, ha visto coinvolte personalità del mondo della cultura, della politica e del dialogo interreligioso, oltre a significative manifestazioni collaterali che hanno prodotto dieci settimane degne di essere ricordate ed uniche nel panorama valligiano ed oltre. www.adamellomagazine.it

25


Tabià de Nadal a cura di Francesca Zani

T

ornano anche questo Natale i Tabià de Nadal, i mercatini di Natale che si svolgono ormai come di consueto lungo le vie del Centro Storico di Temù, attirando centinaia di turisti e riscuotendo un notevole successo. L'inaugurazione è prevista per Sabato 28 Dicembre alle ore 18.00 presso la Piazza Principale di Temù, i mercatini saranno aperti al pubblico ogni giorno, fino al 4 Gennaio 2014, dalle ore 16.30 alle ore 22.00

pagina intera

www.adamellomagazine.it

27


Veduta dei laghi Benedetto e Avio

AI LAGHI D’AVIO... IN CABINOVIA!!! a cura di Francesca Zani e Luciano Pezzucchi

U

na delle passeggiate piÚ gettonate nei dintorni di TemÚ è quella che porta ai laghi d’Avio, dove si possono ammirare uno splendido panorama e le grandi opere idroelettriche realizzate nel corso di tutto il secolo scorso, a partire dal 1920 con le dighe Avio, Benedetto,Pantano e Venerocolo. Durante la realizzazione delle opere e per il loro mantenimento, sono state costruite varie teleferiche per trasportare materiali e funivie utilizzate per il trasporto degli addetti ai lavori. La funivia che parte da fondovalle per arrivare alla prima diga, quella dell’Avio, ha la particolarità di avere la stazione di partenza nel

DISLOCAZIONE IMPIANTI VAL D’AVIO

Comune di TemÚ, mentre quella di arrivo è sul territorio del Comune di Edolo, e durante il prossimo anno dovrà essere rinnovata per termini di anzianità. Proprio per questo motivo le Amministrazioni locali, Comuni di Edolo, TemÚ, Ponte di Legno e la Comunità Montana di Valle Camonica hanno fatto una specifica richiesta ad Enel Produzione di prendere in considerazione la possibilità di realizzare, un impianto idoneo per il trasporto pubblico, con lo scopo di valorizzare, dal punto di vista turistico-ricettivo, tutta la val d’Avio, in particolare per l’esercizio dello sci alpino fuori pista. A parere delle Amministrazioni questo consentirebbe una valorizzazione importante dell’offerta di tutto il comprensorio sciistico di Ponte di Legno - Tonale – Presena, ma anche una valorizzazione del Parco naturale dell’Adamello in tutti i suoi aspetti naturalistici di pregio, sia nella stagione estiva che invernale, oltre a consentire una maggior fruizione delle numerose pareti di roccia e cascate di ghiaccio già note a molti appassionati di

'VOJWJB'POEPWBMMF°"WJP 3JGBDJNFOUP

'VOJWJB#FOFEFUUP%PTTP-BWFEPMF 3JOOPWPWJUBUFDOJDB

alpinismo. A parere delle Amministrazioni nel complesso il loro progetto, che prevede di raggiungere Quota 2550 mediante l’utilizzo di funivie a trasporto pubblico, avvierebbe un importante rilancio del turismo di tutta l’alta Valle Camonica. Enel Produzione si è resa disponibile ed ha quindi elaborato un progetto preliminare per adeguare quello già predisposto nuova tipologia al trasporto per servidi cabina zio Pubblico, tenendo in considerazione le specifiche necessità di numero viaggiatori/ora suggerite dalle Amministrazioni (circa 100 persone /ora). I costi sono aumentati perchÊ la normativa per la realizzazione di impianti per il Servizio Pubblico prevede la certificazione CE per tutti i componenti, con conseguenti aggravi economici. Il preventivo budgetario emerso dal progetto preliminare è di 5,5 milioni di ₏, ed è in fase di autorizzazione da parte della Direzione Enel. Il nuovo impianto dovrebbe avere la stazione Attuale Stazione motrice Fondovalle

'VOJWJB%PTTP-BWFEPMF7FOFSPDPMP

'VOJWJB%PTTP-BWFEPMF1BOUBOP

Attuale stazione rinvio Avio

Attuale Funivia Fondovalle-Avio

motrice a monte e quella di rinvio e tensione a valle, localizzate grosso modo dove adesso esistono già gli edifici di partenza ed arrivo, sarà sostenuta da quattro sostegni invece dei nove presenti adesso, su cui poggeranno le funi e le due vetture da 10 posti l’una. L’intervento permetterebbe quindi: • di incrementare le capacità di trasporto • di incrementare le prestazioni dell’impianto aumentandone la velocità, • di aumentare la sicurezza e la regolarità del servizio dotando l’impianto di un argano di soccorso movimentato da valle, L’attività di posizionamento del nuovo impianto dovrebbe iniziare e concludersi nel 2015. Si ringrazia per la collaborazione, la documentazione, le foto e i testi il sig. Luciano Pezzucchi. Nuova tipologia stazione motrice


segheria

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl

DAL COMUNE DI

LEGNO VIVO Srl è la nuova realtà dell'Alta Vallecamonica creata per sviluppare e valorizzare al meglio una delle principali risorse di cui il nostro territorio è ricco: il legname. Grazie ai nostri macchinari tecnici, creiamo manufatti ed opere per l'arredo urbano e per l'edilizia, sempre con il massimo rispetto per l'ambiente.

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl Località Saletti, 1 25050 Stadolina di Vione (BS) Tel. 0364 94114 | Fax 0364 94203 legnovivoaltavallesrl1@legalmail.it

VIONE

a cura di Mauro Testini e Luigi Sterli


PASSEGGIATA TRA I PRESEPI DI VIONE A cura dell’Associazione Culturale POLAGRA

S

ono stata invitata da un amico a visitare la rassegna dei presepi di Vione. Era la sera del 30 dicembre, l’umore non era dei migliori e la temperatura era abbastanza rigida. Sono partita quindi piuttosto prevenuta, nella certezza che avrei preso solo tanto freddo e visto qualche classico presepio fuori dalle case. Salgo verso Vione in macchina e alle porte del paese, senza nemmeno fare troppa attenzione, vedo un presepio costruito in una casupola di legno. Quello che mi colpisce non è tanto il presepio stesso ma il numero “55” e penso: “Mica ce ne saranno così tanti!”. Continuo la salita e raggiungo gli altri compagni di passeggiata, mi spiegano che i presepi sono più di 70. Il freddo si fa ancora più pungente e maledico me stessa per avere accettato l’invito, ma subito dalle prime realizzazioni mi rendo conto che quello che sto per vedere non è una cosa di poco, ma una rassegna di presepi curata nei minimi particolari, originale e molto interessante. Premetto, non sono una che frequenta più di tanto la chiesa e i suoi riti, ma qui mi sento subito avvolta da una strana atmosfera. Camminiamo. Ecco una natività chiusa in una lanterna e posta sull’acqua di una fontana, poi una in una gabbia di uccelli e un’altra ancora in una bellissima corte illuminata con lanterne bianche. Ci avviamo verso la chiesa. Incontriamo uno strano e simpatico personaggio che ci da una mappa e le indicazioni sul percorso ma soprattutto ci mostra orgoglioso i suoi presepi, uno realizzato all’interno di uno spazio tra due case,e uno, il più stravagante, costruito su un carretto che lui stesso porta in giro per il paese. Idea originalissima penso tra me e me. La chiesa purtroppo è chiusa ma il mio amico me lo descrive: il presepio di una volta, dove tutti i personaggi sono stati realizzati a mano con vera lana di pecora. Troviamo aperto

invece, il piccolo oratorio dove delle simpatiche signore ci invitano a vedere il loro mercatino di Natale fatto di berrette di lana, sciarpe, maglie, oggetti fatti a mano ecc., il cui ricavato andrà per le opere parrocchiali. Il percorso ci porta verso un piccolo presepio costruito con gli attrezzi per scalare le montagne dove il Gesù bambino non è posto nella mangiatoia ma direttamente all’interno di un nodo della corda del rocciatore. Superiamo a questo punto uno strettissimo vicoletto in fila indiana e qui lo stupore è enorme. In uno slargo della strada acciottolata c’è una bellissima fontana esagonale in marmo e, all’interno della stessa, sommerso dall’acqua, un presepio fatto di conchiglie, sassi e animali marini. Sui bordi della fontana e galleggianti sull’acqua delle candele accese rendono l’atmosfera stu-

penda, quasi fiabesca. I miei amici sono già andati oltre e sento che mi chiamano. Non voglio staccarmi da questo momento unico. Poi cedo alle insistenze e mi inoltro di nuovo nella notte fredda di Vione. Vedrò poi altre decine di opere, fatte con mattoni, uncinetto, bottiglie di plastica, polistirolo, eschimesi, tronchi secchi, casette di legno, moche del caffè, igloo di ghiaccio e molto altro ancora. La passeggiata finisce di nuovo in piazza nel piccolo, e mi dicono unico, bar del paese per bere qualcosa di bollente e scaldarci un po’. Si, qualcosa di caldo per il corpo. Perchè la mente e il cuore non ne hanno bisogno. Sono già stati riscaldati dai tanti presepi che mi hanno riportata bambina, serena nell’anima e felice nella mente. Di sicuro non mancherò alla prossima edizione. Grazie Vionesi.

Anche per il Natale 2013, verrà riproposta la rassegna dei presepi per le vie del centro storico di Vione LA LÜS ‘N DEL LA PREZÈ (La luce nella mangiatoia). Il percorso sarà visitabile dal 24 Dicembre sino al 6 Gennaio 2014, dalle 17.00 alle 24.00. 32

www.adamellomagazine.it

www.adamellomagazine.it

33


h19

RISTORANTE CAVALLINO

>˜mÊ`ˆÊ6ˆœ˜iʇÊ/i°ÊäÎÈ{°™{£nn

Il RISTORANTEÊ>Ê}iÃ̈œ˜iÊv>“ˆˆ>‡ ÀiÊÈÊ`ˆÃ̈˜}ÕiÊ«iÀʏ½>“Lˆi˜ÌiÊ>VVœ‡ }ˆi˜ÌiÊiʏ>ÊVÕVˆ˜>Ê̈«ˆV>Ê`ˆÊÌÀ>`ˆâˆœ˜i°Ê ՘}…ˆ]Ê Ã>Õ“ˆ]Ê ÃiÛ>}}ˆ˜>]Ê À>ۈœˆÊ >iÊiÀLi]Ê«œi˜Ì>Ê«Ài«>À>Ì>ÊVœ˜Êv>‡ Àˆ˜>Ê “>Vˆ˜>Ì>Ê >Ê «ˆiÌÀ>]Ê vœÀ“>}}ˆÊ `ˆÊ monte, dolci e torte casalini, vini pre‡ }ˆ>̈]Ê`ˆÃ̈>̈ÊiʏˆµÕœÀˆÊ>ÊL>ÃiÊ`ˆÊiÀLiÊ >«ˆ˜i]ÊܘœÊ܏œÊ>V՘ˆÊ`iˆÊ«Àœ`œÌÌˆÊ `i>ÊÌÀ>`ˆâˆœ˜iÊi˜œ}>ÃÌÀœ˜œ“ˆV>ÊV>‡ “Õ˜>°Ê/iÀÀ>ââ>ʈ˜ÌiÀ˜>ʜÛiÊ«À>˜â>ÀiÊ œÊVi˜>Ài]Ê}œ`i˜`œÊ`ˆÊ՘ʈ˜V>˜ÌiۜiÊ «>˜œÀ>“>ÊÃՏÊ}ÀÕ««œÊ`>“iœ°

RESIDENCE CAVALLINO Il RESIDENCEÊmÊÈÌÕ>̜Ê>iÊ«œÀÌiÊ `i>ÊLiˆÃȓ>Ê6>iÊ`ˆÊ >˜m]Ê՘œÊ `iˆÊ Õœ}…ˆÊ «ˆÙÊ ÃÕ}}iÃÌˆÛˆÊ `i½>‡ ta Vallecamonica, all’interno del «>ÀVœÊ`iœÊ-ÌiÛˆœ]Ê>vv>VVˆ>̜ÊÃÕÊ ÀÕ««œÊ`>“iœ° œÛiÊ}À>∜ÈÊ>««>ÀÌ>“i˜ÌˆÊVœ“‡ «iÌ>“i˜Ìiʘ՜ۈÊiÊ>ÀÀi`>̈ʈ˜ÊÃ̈iÊ montano con legno a vista.

GENNAIO 2014

TORNA LA CASPOBLES A cura del Comitato Organizzatore della CaspoBles

R

itorna a Vione il 19 gennaio 2014 la CaspoBles, passeggiata con racchette da neve ai piedi della Cima Bles, la montagna di casa. Verranno allestiti per l’occasione due percorsi distinti. Il percorso per le caspole avrà un dislivello di 750 metri in salita e 950 in discesa, per uno sviluppo totale di circa 10 chilometri lungo un sentiero che alterna pascoli innevati e boschi a baite ed alpeggi. La partenza sarà come da tradizione dal piazzale antistante la Chiesa Parrocchiale di Canè dopo un breve trasferimento con il Trenino Rosso dell'Alta Vallecamonica che traghetterà gli escursionisti da Vione al luogo stabilito per la partenza. Si transiterà lungo la strada che raggiunge le caratteristiche baite di Saline per raggiungere le Case di Bles ed arrivare al Bivacco Plassa Gerù, incantevole luogo situato ai piedi della Cima Bles, dove verrà preparato dagli amici del CAI di Manerbio un abbondante ristoro. Il percorso sci alpinistico sarà decisamente più duro e si snoderà dai 1.250 metri di Vione fino ai 2.200 metri del Bivacco Plassa Gerù, il rientro prevede una bella discesa tra i pascoli vionesi di alta quota seguita da un tratto decisamente più impegnativo in boscaglia per raggiungere l'abitato di Vione. Naturalmente il percorso definitivo verrà fissato in base alle condizioni di innevamento. Giunti a valle nella palestra delle ex scuole elementari di Vione verrà allestito un “pasta party”. Tanti sono coloro che con entusiasmo contribuiscono in svariati modi al successo della CaspoBles e molti sono i nostri sponsor ai quali il comitato organizzatore porge i più sentiti ringraziamenti. Tutti gli organizzatori di questo evento e i moltissimi volontari di diverse associazioni collaboreranno uniti al fine di rendere indimenticabile questa giornata, sperando soprattutto che non manchino neve e sole, ingredienti fondamentali per la buona riuscita di questa manifestazione.

P Per info: www.caspobles.it G Comitato Organizzatore: 333 5402562 Vi aspettiamo numerosi! www.adamellomagazine.it

35


NUOVA APERTURA PONTE DI LEGNO

PUNTO FERM

_ VIONE ARCHEOLOGICA

®

un progetto che scommette sulla storia

PIADINERIA ARTIGIANALE

Piazza Ponte di Legno T. 0364 901073 - info@puntofermo.net

I NOSTRI PRODOTTI: PIADINE, ROTOLONI, PIADAPIZZA, CRESCIONI, ECC... anche su prenotazione. Per BARISTI: produzione e consegna delle nostre piadine fresche! Via Nazionale, 20 | 24024 Berzo Demo (Bs) Tel. 0364.630093 | Fax 0364.622591 info@arredamentiregazzoli.it www.arredamentiregazzoli.it

a cura di Giovanna Bellandi

I

l Comune di Vione è impegnato da tre anni nella riscoperta della storia del proprio territorio attraverso un progetto multidisciplinare che coinvolge storici, archeologi e specialisti di varie discipline applicate all'archeologia. Avviato nel corso del 2011, il progetto “Vione archeologica", è cresciuto nel 2012 con l'affiancamento alle indagini archeologiche di adeguati interventi di restauro conservativo, consiste nella realizzazione di una serie di indagini storico-archeologiche che permettano la corretta collocazione cronologica e una più precisa comprensione delle testimonianze sia documentarie che archeologiche presenti sul territorio vionese, ma anche la loro valorizzazione nelle forme dello sfruttamento turistico. Vione ha voluto quindi investire sul proprio patrimonio culturale. Per raggiungere i suoi obiettivi il progetto ha coinvolto la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia e l’insegnamento di Archeologia Medievale della sede di Brescia dell'Università Cattolica, che hanno messo in campo i propri professionisti, i ricercatori e gli studenti. Esemplificativo di questa sinergia tra enti diversi è la campagna archeologica estiva rivolta agli studenti dell'Università Cattolica, circa

una ventina di ricercatori, guidati da archeologi professionisti e supportati nella logistica da Comune di Vione, CAI e volontari locali, hanno potuto indagare il sito che, secondo una nota leggenda tardo seicentesca, fu il rifugio dotato di torri fortificate degli oppositori “pagani” alle conquiste e alla cristianizzazione portati da Carlo Magno durante il suo passaggio lungo la Valcamonica. In tre campagne di scavo estive (2011-2013) il sito ha svelato agli archeologi che le torri esistono realmente e che fanno parte di una vera e propria fortificazione. Il ritrovamento di una chiave in ferro e di monete di provenienza veneta hanno consentito di smentire l’attribuzione del “castello” al periodo di Carlo Magno: ci troviamo di fronte infatti a una fortificazione databile ai secoli XIII e XIV. La ricerca è giunta ora a un momento decisivo ed il Comune di Vione si è ancora una volta impegnato in un nuovo progetto con lo scopo di cercare di spiegare il perché venne edificata la fortificazione di Tor dei Pagà. Molto resta ancora da fare, la speranza è quindi che il progetto possa davvero proseguire. Per saperne di più: P www.vione.info E scavitordeipaga.blogspot.it


SO.SV.A.V. DAL COMUNE DI

Ponte di Legno Temù

INCUDINE

a cura di Alessandra Pedrotti

TELERISCALDAMENTO A BIOMASSA VEGETALE 5NAMBIENTESANOÒUNBENEPREZIOSOPERTUTTALACOLLETTIVITÌ!RIASALUBRE EDUNPAESAGGIOINTEGROSONOFATTORIDIIMPORTANZAFONDAMENTALEPER LESISTENZADIUNACOMUNITÌESONOIPRESUPPOSTIPERUNBUONLIVELLO DIQUALITÌDELLAVITAPERLEPOPOLAZIONILOCALIEPERITURISTICHEVENGONO ACERCARERIPOSOESVAGOSULNOSTROTERRITORIO!GARANTIRECHEILCICLO ECOLOGICOVITALEDICARBONIO IDROGENO OSSIGENONONVENGAINTERROTTOSONO LEPIANTE MATERIAPRIMARINNOVABILEEFONTEENERGETICADELFUTURO,A SCELTADIREALIZZAREILTELERISCALDAMENTONEI#OMUNIDI0ONTEDI,EGNOE 4EMáEDIPROPORRELASOSTITUZIONEDELLECALDAIEAGASOLIOCONUNAUNICA CENTRALEABIOMASSAVEGETALE COMPIUTADAGLIAMMINISTRATORIDELL5NIONE DEI#OMUNIDELL!LTA6ALLE#AMONICATRAMITE3/36!6SRL SIÒRIVELATA VINCENTEEIRISULTATIOTTENUTI ANCHESOLOINTERMINIDIABBATTIMENTODELLE EMISSIONIDIANIDRIDECARBONICAEPOLVERISOTTILI DOVREBBEROESSERE DA SOLI MOTIVOSUFlCIENTEPERRITENERECHEUSUFRUIREDIQUESTOSERVIZIOÒ VERAMENTEUNAOPPORTUNITADANONPERDERE

COMBUSTIBILE:

CIPPATO DI LEGNO VERGINE FILIERA BOSCO - LEGNA - ENERGIA

.ELLAMBITODELLEINIZIATIVElNALIZZATEALLAVALORIZZAZIONEDELLAlLIERA "OSCO ,EGNO %NERGIANELTERRITORIODELL!LTA6ALLE#AMONICAL5NIONEDEI #OMUNIEIL#ONSORZIO&ORESTALE$UE0ARCHI SONOIMPEGNATIINIMPOR TANTIOPEREDIBONIlCAEMIGLIORAMENTOFORESTALEDEISOPRASSUOLIBOSCATI 3OSVAVSRL DAALCUNIMESIPUÛCOSÖCONTARESULLAFORNITURADIPIANTECHE PROVENIENTIDAINOSTRIBOSCHI GIUNGONOPRESSOLA#ENTRALEDI4ELERISCALDA MENTOPERESSERETRASFORMATEINCIPPATOGRAZIEALLIMPIEGODIUNPOTENTE CIPPATOREMESSOADISPOSIZIONEDAL#ONSORZIO&ORESTALE$UE0ARCHI ,ATRACCIABILITÌDELLAlLIERAEDELLAPROVENIENZADELCOMBUSTIBILEÒCOSÖ GARANTITA6EDEREPERCREDEREx

SOSVAV Srl Località Prati Grandi - Temù (BS) Tel. 0364.901192 - E-mail: sosvav.srl@libero.it

I NUMERI DI SOSVAV srl al 31-12-2012

905 UTENTI ALLACCIATI 23 MW POTENZA TERMICA di CENTRALE 55 MW POTENZA TERMICA UTENZE FINALI 24,5 KM RETE DISTRIBUZIONE 19.807 Mwh CALORE VENDUTO 56.000 mc di combustibile, cippato di legno vergine con un risparmio equivalente di petrolio (TEP) pari a 330 ton/anno 2,92 Ton/anno di emissioni evitate di SOx 4000 Ton/anno di emissioni evitate di CO2

I VANTAGGI PER L’UTENTE s5NCONTRIBUTOALLATUTELAAMBIENTALEEALMIGLIORAMENTO DELLAQUALITÃŒDELLAVITA s!UTONOMIANELLAPPROVVIGIONAMENTOTERMICO s#OSTIELIMINATICONLALLACCIAMENTOALTELERISCALDAMENTO s6ANTAGGIECONOMICIFATTURAZIONEDELSOLOCONSUMO EFFETTIVO s3)#52%::!DERIVANTEANCHEDALLASSENZADICOMBUSTIONE PRESSOLESINGOLEUTENZE

39


AFRICA O EUROPA?

ottica

a cura di Alessandra Pedrotti

Il sindaco Bruno Serini

GAZZOLI

P

EDOLO Via G. Marconi 238/A Tel. 0364 72461

CEDEGOLO Via Roma 41 Tel. 0364 61620

occhiali

asseggiando lungo l’antica via Valeriana nel tratto che collega Edolo ad Incudine, molti avranno notato dei nuovi cartelli che segnalano uno strano confine tra Europa ed Africa. Ma cosa stanno a significare? Il territorio di Incudine è attraversato dalla Linea Insubrica (detta anche Linea del Tonale) la quale rappresenta un’importante allineamento tettonico, che separa geologicamente la catena principale delle Alpi Centrali delle Alpi calcaree meridionali, che comprendono le Prealpi italiane e i massicci dolomitici, come recentemente illustrato dal Sindaco Serini Bruno durante un’intervista sulla locale emittente televisiva Tele Boario. Questa linea, che è ben riconoscibile sulle immagini satellitari, rappresenta lo scontro fra la placca europea e quella africana segnando quindi, attualmente il confine tra la placca eurasiatica e la placca adriatica. Durante il Giurassico l’oceano Tetideo, separava la placca africana da quella europea. Lo spostamento della placca africana verso nord,

originò la progressiva chiusura della Tetide, la subduzione del suo fondale oceanico e quindi la collisione delle croste continentali delle due grandi zolle. Lungo il suo percorso, che si sviluppa per circa 1000 chilometri da ovest verso est, si sono formate diverse vallate alpine quali la Valtellina, la parte più alta della Valle Camonica, la Val di Sole, la Val Pusteria, la valle del Gail e la valle della Drava. L’inaugurazione finale dell’opera di Hannes Egger a testimonianza della linea Insubrica che attraversa territorio di Incudine, si è svolta a novembre 2012 nell’ambito del progetto di arte contemporanea “Aperto 2012 art on the boarder”.

lenti a contatto esame della vista mappatura corneale ortokeratologia (lenti notturne) applicazione lenti per cheratocono

OCCHIO NON VEDE, GAZZOLI PROVVEDE!

www.adamellomagazine.it

41


FIUMI SICURI 2013

a cura di Alessandra Pedrotti

C

ome ogni anno la Provincia di Brescia in collaborazione con l’Associazione Comuni Bresciani, ha proposto a tutti i Comuni l’iniziativa denominata “Fiumi Sicuri”, attività finalizzata alla prevenzione del rischio idrogeologico di fiumi e torrenti del nostro territorio. Il Gruppo di Protezione Civile di Incudine ha accolto positivamente l’iniziativa, rendendosi disponibile alla pulizia del Torrente Davenino, localizzato a nord dell’abitato di Incudine in località Davenino. L’operazione ha visto l’intervento dell’intero

Gruppo suddiviso in tre giornate lavorative, durante le quali è stata svolta la pulizia dell’alveo, volta ad eliminare gli ostacoli allo scorrimento dell’acqua, mediante l’abbattimento delle piante di alto fusto morte o pericolanti, pregiudizievoli per la difesa e conservazione delle sponde. L’intervento di pulizia ha compreso altresì la rimozione dei rifiuti solidi e il taglio di alberature, ramaglia ed altra vegetazione sia spondale che in alveo, con eliminazione di materiali di rifiuto provenienti dalle varie attività antropiche o da scarichi abusivi.

www.adamellomagazine.it

43


UNIONE DEI COMUNI DELL’ALTA VALLE CAMONICA

Progetto “Piccoli Frutti” Creazione di una filiera Agroalimentare a sostegno dell’economia locale, del turismo e dell’occupazione. cura di Mauro Testini

A

lcuni imprenditori stanno tentando di re-introdurre la pratica delle coltivazioni frutticole attingendo al patrimonio tramandato, nel corso dei secoli, dagli abitanti della Valle Camonica. In questa logica si inserisce questo progetto che mira ad attivare strumenti di sostegno per le seguenti aree:

• Realizzazione di nuovi impianti frutticoli. • Realizzazione di strutture per la messa a dimora in serra . • Sostegno alla rotazione agricola. • Sostegno alla sperimentazione per l’introduzione di nuove varietà. • Creazione della filiera commerciale per gli imprenditori che conferiscono il prodotto. • Supporto alla promozione e commercializzazione dei prodotti. • Introduzione di una figura altamente specializzata sotto il profilo agronomico e tecnico per il sostegno alle iniziative imprenditoriali. • Sostegno alla creazione di accordi con GAS, Associazioni, Strutture ricettive e ristorazione per la commercializzazione del prodotto. • Sostegno alla creazione di percorsi didattici per le scuole e per i turisti. • Realizzazione di impianti di trasformazione per prodotti derivati dalla materia prima. • Supporto alla realizzazione di un punto di raccolta, stoccaggio e vendita dei prodotti conferiti. 44

www.adamellomagazine.it

Il recupero dell’identità e della cultura delle tradizioni è uno dei valori strategici del progetto che farà emergere le qualità di produzione agroalimentare del territorio. In questo modo si vuole produrre valore aggiunto sia nella direzione del miglioramento della qualità turistica del territorio sia nella direzione di una reale opportunità di crescita dell’economia locale e dell’occupazione. L’intervento che proponiamo si prefigge lo scopo di recuperare questa identità per farne un motore di sviluppo attorno al quale possano ruotare una pratica agricola sostenibile; un sostegno all’iniziativa privata funzionale alla creazione di opportunità di collocamento e di professionalizzazione; una opportunità di muovere la leva turistica legata al settore agroalimentare, alla didattica ed alla nascita di una filiera commerciale a km 0; la creazione di un polo sperimentale per le colture frutticole in alta quota.

Riconoscimento per l’Unione dei Comuni di un nuovo Gonfalone a cura di Fabio Gregorini

L

’Unione dei Comuni Lombarda dell’Alta Valle Camonica ha ottenuto dal Presidente della Repubblica, a seguito di regolare istanza presentata all’Ufficio Onorificenze e Araldica di Roma, la concessione per poter utilizzare ufficialmente un proprio Stemma e Gonfalone. La richiesta è stata presentata al fine di dotare l’Unione di un proprio simbolo istituzionale che la identifichi e che ne rafforzi l’immagine istituzionale. Lo Stendardo sarà utilizzato in tutte le cerimonie e le commemorazioni ufficiali e, in caso di necessità, eviterà l’utilizzo dei sei distinti gonfaloni dei Comuni. Lo Stemma, redatto secondo le indicazioni dell’araldica di Stato, richiama tutte le componenti che caratterizzano il territorio e le varie Istituzioni che operano nell’alta Valle Camonica: il cervo e l’aquila ed i relativi colori richiamano la montagna ed in particolare fanno riferimento al Parco dell’Adamello e al Parco nazionale dello Stelvio. Le sei stelle rappresentano gli altrettanti Comuni che hanno dato vita all’Unione, ovvero Monno, Incudine, Vezza d’Oglio, Vione, Temu’ e Ponte di Legno. A completamento di questo emblema identificativo, è stata inserita una corona d’oro per rafforzare la pregevolezza di questo nuovo Stemma. L’inaugurazione con benedizione del nuovo Gonfalone si è tenuta a Incudine Mercoledì 18 Settembre 2013, alla presenza del Prefetto di Brescia Narcisa Brassesco Pace che era già salita nei mesi precedenti a Ponte di Legno per consegnare ai Sindaci il Decreto del Presidente Napolitano. www.adamellomagazine.it

45


G AAG A r t i

A r t i

G r a fi c h e

G r a fi c h e

AA

COOPERATIVA STELLA ALPINA A cura di Katiuscia, Katia e Costantino

UNIONE DEI COMUNI DELL’ALTA VALLE CAMONICA

Va n n i n i

Va n n i n i

Forte

nella tradizione

giovane

nella struttura

stampa | packaging | GRAFICA | CONFEZIONE | EDITORIA | FOTOGRAFIA Via Zamara 31 | 25021 Bagnolo Mella (Bs) | Tel. 030 6821084 | Fax 030 6825351 | info@artigrafichevannini.com

www.artigrafichevannini.com

S

iamo quasi alla fine del 2013 ed è tempo di bilanci anche per la Cooperativa Stella Alpina. L’anno trascorso è stato caratterizzato ancora una volta dalla forte crisi economica che imperversa nel nostro Paese, portando molte attività economiche alla chiusura e a un conseguente aumento del numero di persone disoccupate. Fra queste ci sono gli ultracinquantenni che vivono la situazione più difficile, in quanto considerati dal mondo del lavoro come persone troppo avanti con l’età per poter essere assunte, ma ancora troppo giovani e produttive per accedere alla pensione. La Cooperativa, forte del suo impegno sociale, nell’ottica di tutela anche di chi non è più così giovane ma ha diritto ad avere un lavoro e a poter arrivare alla pensione, ha partecipato a un bando promosso dalla “Fondazione della Comunità Bresciana” nell’ambito Sociale, finalizzato all’assunzione di persone ultracinquantenni. La partecipazione e l’assegnazione a Stella Alpina di questo bando ha dato i suoi frutti, la cooperativa infatti ha potuto assumere, a tempo pieno per 12 mesi, quattro persone che si trovavano in stato di disoccupazione già da lungo tempo. L’auspicio è che altri Enti sia Pubblici che Privati si propongano come promotori per l’assunzione di persone con svantaggi o età non troppo appetibili, contrastando efficacemente questo nuovo problema. La Cooperativa è attenta anche all’ambiente e alla qualità, e nell’anno in corso ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2008, predisponendo nuovi strumenti pratici per il miglioramento della propria attività che, come già altre volte è stato detto, negli anni si è espansa sempre di più, creando nuovi posti di lavoro e dando la possibilità di una vita dignitosa a numerose persone e famiglie, facendo in modo che i lavoratori non debbano trasferirsi altrove, ma possano lavorare nel proprio paese, stando vicino ai propri cari.

Quest’anno la Cooperativa ha assunto a vario titolo 61 persone, con uno sforzo non indifferente vista la riduzione o cancellazione dei lavori assegnataci, causata della morsa della crisi, che ha inciso sul bilancio e dunque sulla possibilità di offrire più opportunità di lavoro. I nostri principali clienti sono i Comuni, seguiti da Società pubbliche e private che hanno permesso alla Stella Alpina di raggiungere, nell’anno in corso, circa 49.000 ore lavorate, differenziate tra tutti i settori lavorativi presenti (spazzamento strade, manutenzione verde pubblico, piccoli lavori edili e pulizia di locali pubblici e condomini). La Cooperativa Stella Alpina ringrazia i soci lavoratori, e soprattutto il Presidente, il Consiglio d’Amministrazione e i Soci volontari che con il loro impegno, senza percepire alcun indennizzo, ma anzi, in parecchi casi intervenendo addirittura con fondi propri, hanno permesso e permettono alla Cooperativa di centrare gli obbiettivi di continuità lavorativa e sociale prefissati.

www.adamellomagazine.it

47


SEMPRE IN PRIMA LINEA PER LA VALLECAMONICA, ANCHE IN REGIONE

Comunità Montana Vallecamonica e Sebino

Ecco come Comunità Montana, BIM e Regione Lombardia intendono agire per una oculata gestione delle risorse locali

A cura del Consigliere regionale Corrado Tomasi

A

ll’indomani della mia elezione nel Consiglio Regionale Lombardo (tra le fila del partito democratico e quindi in minoranza), l’Assemblea dei Sindaci della Vallecamonica con la quasi totalità dei voti, ha deciso di sottoporre agli eletti in provincia di Brescia ed in Regione Lombardia un programma di sviluppo per il nostro territorio che passa necessariamente attraverso l’acquisizione di più autonomia per la nostra valle.

Il programma si articola nei seguenti punti: 1. Costituzione di un ambito di Vallecamonica per la gestione del ciclo idrico integrato sul modello della Valtellina che sempre ha avuto un ambito proprio, mentre la nostra Valle è inserita nell’ambito dell’intera provincia di Brescia, perciò da un punto di vista territoriale e morfologico in un ambito completamente disomogeneo. 2. Addivenire a tutte le azioni che servono per la messa in gara delle grandi concessioni idroelettriche scadute che con le loro grandi risorse economiche (oggi quasi interamente in mani private) rappresentano il tesoro della nostra valle. 48

www.adamellomagazine.it

3. Trasferire le competenze per la gestione del nostro territorio, in modo particolare quelle inerenti all’agricoltura, alla difesa del suolo ed alla forestazione oggi in capo alla provincia, direttamente al consorzio BIM o alla Comunità Montana di Vallecamonica. Purtroppo mentre tutti gli eletti in provincia sia per la maggioranza sia per la minoranza hanno sottoscritto il sopra citato documento, rattrista constatare che i consiglieri regionali Donatella Martinazzoli e Fabio Fanetti, su veto di una parte del partito Lega Nord, si siano rifiutati di firmare ma anche di presentarsi alle assemblee degli enti comprensoriali per discuterne. E’ mia profonda convinzione che la situazione drammatica in cui versa la Vallecamonica, da un punto di vista occupazionale e dal punto di vista economico (ricordo che abbiamo il tasso di disoccupazione più elevato di tutta la provincia di Brescia ed un reddito procapite da paragonarsi alle regioni più povere del Sud) potrà essere modificata solo con una grande azione corale ed unitaria di tutta la Vallecamonica. Affinché ciò avvenga ognuno di noi deve mettere al primo posto della propria azione politica amministrativa lo sviluppo della Vallecamonica e rilegare in secondo piano l’appartenenza e l’obbedienza ai partiti che purtroppo non hanno dimostrato di sapere risolvere le questioni della nostra terra. Comunque una cosa è certa, la grande fiducia che mi è stata concessa dai Cittadini della Vallecamonica con il voto delle ultime regionali, fa si che il mio impegno non possa minimamente recedere e che porrò in atto tutte le iniziative possibili per raggiungere gli obiettivi proposti che si possono sintetizzare con il seguente motto: “per avere maggiori risorse la Valle deve conquistare l’autonomia di gestione dei propri beni”.

1

Azioni sul tema delle gare per l’attribuzione delle concessioni di grande derivazione d’acqua ad uso idroelettrico.

2

Interventi sulla disciplina delle concessioni di piccola derivazione d’acqua ad uso idroelettrico.

3

Interventi riguardanti la base territoriale di organizzazione del servizio idrico Integrato.

4

Salvaguardia del modello ASL Valle Camonica Sebino e della sua autonomia potenziandolo con reti territoriali collegate ai presidi ospedalieri

5

Impegno concreto per una giusta connessione alle iniziative EXPO 2015, con particolare riferimento al settore Agro Alimentare

6

Maggiore attenzione al comparto turistico ed ai siti della Vallecamonica per valorizzare il turismo culturale

7

Tutela del lavoro e dell’occupazione attraverso misure incentivanti per le piccole e medie imprese e agevolazioni per l’accesso al credito

8

Attuare tutte le misure possibili per una semplificazione burocratica in capo agli Enti Comprensoriali

9

Impegno per il trasferimento delle competenze in materia di Agricoltura e forestazione dalla Pronvincia di Brescia alla Comunità Montana

A firma di: Gruppo Civico Capogruppo Vittorio Marniga, Gruppo Comunità dei Comuni Capogruppo Corrado Scolari, Gruppo Lega Nord Capogruppo e Consigliere Provinciale Donina Giuseppe, Gruppo PDL Capogruppo Mauro Parolini, Gruppo PD Capogruppo Alessandro Alfieri, Gruppo Lega Nord Capogruppo Massimiliano Romeo, Gruppo Lista Maroni capogruppo Stefano Bruno Galli, Consigliere Corrado Tomasi Gruppo PD, Consigliere Donatella Martinazzoli Gruppo Lega Nord, Consigliere Fabio Fanetti Gruppo Maroni Presidente, Assessore Provinciale Mario Maisetti Gruppo Lega Nord, Assessore Provinciale Corrado Ghirardelli Gruppo PDL, Consigliere Provinciale Ruggero Marchioni Gruppo Lega Nord, Consigliere Provinciale Pierluigi Mottinelli Gruppo PD, Consigliere Provinciale Diego Invernici Capogruppo Fratelli d’Italia, Gruppo Capogruppo Franco Monchieri www.adamellomagazine.it

49


• PROGRAMMA EVENTI STAGIONE INVERNALE 2013/2014 • Nuova pista per il fondo val sozzine • Prezzi stagione invernale 2013/2014 • SI PARTE! INTERVENTO Presena

a cura di Ferruccio Lissidini, Vania Zampatti e Claudio Novembrini Foto di Lino Rizzi

STORE PONTEDILEGNO Sports shop Piazza XXVII Settembre 348 7404825 | 342 1459994 info@peakperformancepontedilegno.it

Gabriele Santopietro

Lucia Gregorini

Titolare | Maestro di sci alpino e snowboard Specializzato in accompagnamento Fuoripista

Peak Performance Store Ponte di Legno

Titolare | Maestra di sci alpino

peakpeakerformancepontedilegno


PROGRAMMA EVENTI STAGIONE INVERNALE 2013/2014 CASPOLADA AL CHIARO DI LUNA

FIACCOLATE DI FINE ANNO

Tradizionale fiaccolata, musica e animazione in collaborazione con Radio Number One

Temù - Pista Temù ore 18.30 a seguire vin brulé in piazza Tonale - Pista Alpe Alta ore 21 e spettacolo pirotecnico Ponte di Legno - Pista Corno d'Aola ore 19 e spettacolo pirotecnico Tonale - Pista Paradiso ore 21 e spettacolo pirotecnico

Villaggio Rossignol Experience Snowboard test, villaggio con numerosi stands e prova attrezzatura Rossignol

Fiat Winter Tour Villaggio con test drive sulla neve

Bmw Test Drive e Demo Test White Doctor WINTER BREAK PARTY

Dedicato agli studenti universitari: sci, apres ski, dj set, esibizione freestyle. Partenza in bus da Milano, Pavia, Bergamo, Brescia, Cremona, Piacenza.

SNOW WEEK END TOUR

Diretta radiofonica dalle piste da sci con Radio 105, happy hour con dj set, lounge bar & degustazioni, test drive Kia, show con guest singers e sabato sera discoteca all’aperto con ospiti Vip.

MYSTIC FREERIDE

Piccolo villaggio con test gratuito materiali. Corso di 1 o 2 giorni per affrontare in sicurezza una gita in fuori pista con le guide alpine.

Family Fun

7 notti in hotel mezza pensione + 6 giorni skipass Adamello Ski e GRATIS uno speciale programma di animazione per bambini.

52

www.adamellomagazine.it

28 Dicembre 30 Dicembre 31 Dicembre 4 Gennaio

2013 2013 2013 2014

PORSCHE SCI CLUB

Villaggio Porsche con ski test, gara di sci, prova di abilità sulla neve. Sabato alle ore 19.00 sfilata e sosta in zona pedonale a Pontedilegno.

27-28-29 Dicembre 2013

2-3-4-5 Gennaio 2014

Mini Test Drive e Burton Demo Tour

2014 2014 2014 2014

1-2 Febbraio 2014

1- 2 Febbraio 2014

1-9 Febbraio 2014 8-16 Marzo 2014

8-9 Febbraio 2014

29-30 Marzo 2014

BRAULIO VERTICAL TOUR

Finale Nazionale dell’ormai consolidato contest tour con i migliori freestyler mondiali che si sfidano a colpi di salti spettacolari. Villaggio sulla neve, musica, giochi, freestyle contest, test drive.

4-5-6 Gennaio 2014

25-26 Gennaio 22-23 Febbraio 22-23 Marzo 12-13 Aprile

8 Febbraio 2014

Raduno con le “caspole” (ciaspole) in un incantevole paesaggio di montagna illuminato dalla luna.

FUN KIDS

FUN KIDS

Eventi dedicati ai bambini con animazione sulla neve, frittelle e cioccolata calda, trucca bimbi e baby fiaccolata finale.

22 -23 Marzo 2014

Da Dicembre 2013 a Marzo 2014

• PASSO TONALE (il mercoledì) • PONTEDILEGNO (il giovedì) Ore 17.30

Il presente calendario degli eventi potrà subire delle variazioni per esigenze particolari.

Diventa il numero Uno di

A

Adamello Ski

damello Ski entra a far parte di Alpaloo, l’innovativo social network per sciatori e snowboarder che permette di registrare le proprie prestazioni e condividerle con gli amici in una gara in cui “chi sale di più vince”. Questo è possibile grazie alla rilevazione automatica dei metri risaliti ogni volta che lo skipass registrato passa dal tornello. Alpaloo, in collaborazione con il comprensorio sciistico situato a cavallo tra Lombardia e Trentino, lancia il concorso “Diventa il numero uno di Adamello Ski”, che mette in palio ricchi premi per sciatori e snowboarder. Dopo essersi iscritti al sito e aver registrato il proprio skipass, i partecipanti entreranno nel vivo della gara: il sistema automatizzato rileverà automaticamente quanti metri di dislivello risalito sono stati sciati grazie all’utilizzo dello skipass registrato. Il primo classificato si aggiudicherà uno scooter Aprilia SR Motard 125, la medaglia d’argento otterrà uno skipass stagionale valido per la stagione sciistica 2014/2015 nel comprensorio Adamello Ski Pontedilegno-Tonale e il gradino più basso del podio vincerà invece uno skipass settimanale. Per info e regolamento: www.alpaloo.com


RISTORANTE RIFUGIO

NIGRITELLA

Al corcevia delle piste Bleis - Nigritella - Serodine - Tel. 0364 900661 Stagione invernale: aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 16.30

NUOVA PISTA DI FONDO in collaborazione con Giulio Rizzi e Daniela Toloni dello Sci Club Adamello

T

ra gli impianti sportivi invernali del Comprensorio Turistico, ha ottenuto una notevole valenza la nuova Pista di Fondo recentemente realizzata, con alla sua partenza un prefabbricato costruito ed attrezzato con spogliatoio, doccie, segreteria, quindi punto di riferimento e di base per gli appassionati di questa specialità nordica. Sulla base dei risultati e dell’esperienza maturata in svariati anni di attività, sempre rivolte alle prove nordiche, lo Sci Club Adamello gestirà il Centro Fondo con l’obiettivo di avvicinare i giovani a questa specialità, in modo che possano interfacciarsi a delle attività agonistiche che potrebbero diventare un domani delle professioni ad integrazione ed a servizio del turismo invernale. Quindi la parte affidata allo Sci Club Adamello sarà mantenuta in perfetto stato, battuta e tracciata, un numero di Maestri di sci di fondo della Scuola di Sci Ponte-Tonale sarà disponibile per lezioni private o di gruppo, sia per l’insegnamento ai principianti che a coloro che sono più esperti, fino alla preparazione agonistica. Tre gli anelli collegati tra loro che accontentano e soddisfano tutte le esigenze: • Turistico 2,5 km • Intermedio 3,0 km • Esperti 5,0 km Pressa la struttura di base si potrà noleggiare l’attrezzatura necessaria alla specialità del fondo. L’apertura e la gestione della pista avverrà tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 16.00 da dicembre a marzo innevamento permettendo, è accessibile con un ticket d’entrata di cinque euro, che comprende anche l’uso dei servizi offerti nella Sede, spogliatoio e doccia. I nuovi anelli sono stati dotati, nei punti di maggior criticità, di un impianto di innevamento programmato per sopperire eventuali mancanze di neve ed avere quindi una tenuta sempre impeccabile. Vi è inoltre in progetto e non è detto che venga realizzato già in questa stagione, di allestire un impianto di illuminazione per permettere agli utenti di usufruire della pista anche nelle ore serali e notturne.

www.adamellomagazine.it

55


STAGIONE INVERNALE 2013/2014 Prezzi Skipass ADAMELLO SKI

Valido nel comprensorio Adamello Ski Ponte di Legno - Tonale PRE STAGIONE-FINE STAGIONE Si vedano le date di seguito 1 giorno skipass € 32,00 – Adulto 1 giorno skipass € 16,00 – Baby* 1 giorno skipass € 22,00 – Junior** 1 giorno skipass € 29,00 – Senior*** 2 giorni skipass € 60,00 – Adulto 2 giorni skipass € 31,00 – Baby* 2 giorni skipass € 43,00 – Junior** 2 giorni skipass € 54,00 – Senior*** BASSA STAGIONE-ALTA STAGIONE Si vedano le date di seguito 1 giorno skipass € 39,00 – Adulto 1 giorno skipass € 20,00 – Baby* 1 giorno skipass € 28,00 – Junior** 1 giorno skipass € 35,00 – Senior*** 2 giorni skipass € 75,00 – Adulto 2 giorni skipass € 37,00 – Baby* 2 giorni skipass € 52,00 – Junior** 2 giorni skipass € 68,00 – Senior***

TUTTI GLI SKIPASS EMESSI SOLO SU K-CARD A PARTIRE DA 3 GIORNI CON FOTOGRAFIA

Pre stagione – Fine stagione 26-10-2013 <<>> 05-12-2013 09-12-2013 <<>> 20-12-2013 12-04-2014 <<>> 30-04-2014 Giorni

Adulti

Baby*

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 81,00 € 101,00 € 117,00 € 140,00 € 150,00 € 161,00 € 175,00 € 188,00 € 202,00 € 214,00 € 224,00 € 235,00

€ 41,00 € 51,00 € 59,00 € 70,00 € 75,00 € 81,00 € 88,00 € 95,00 € 101,00 € 107,00 € 112,00 € 117,00

Junior** Senior***

€ 56,00 € 71,00 € 83,00 € 98,00 € 105,00 € 112,00 € 123,00 € 132,00 € 141,00 € 150,00 € 157,00 € 164,00

€ 72,00 € 92,00 € 106,00 € 126,00 € 135,00 € 145,00 € 158,00 € 168,00 € 182,00 € 193,00 € 203,00 € 211,00

TUTTI GLI SKIPASS EMESSI SOLO SU K-CARD A PARTIRE DA 3 GIORNI CON FOTOGRAFIA

TUTTI GLI SKIPASS EMESSI SOLO SU K-CARD A PARTIRE DA 3 GIORNI CON FOTOGRAFIA

PREZZI BASSA STAGIONE 07-01-2014 <<>> 31-01-2014 17-03-2014 <<>> 11-04-2014

PREZZI ALTA STAGIONE 06-12-2013 <<>> 08-12-2013 21-12-2013 <<>> 06-01-2014 01-02-2014 <<>> 16-03-2014

Giorni

Adulti

Baby*

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 99,00 € 125,00 € 147,00 € 169,00 € 186,00 € 202,00 € 218,00 € 234,00 € 250,00 € 265,00 € 279,00 € 292,00

€ 50,00 € 62,00 € 73,00 € 85,00 € 94,00 € 101,00 € 109,00 € 116,00 € 125,00 € 133,00 € 140,00 € 147,00

Junior** Senior***

€ 69,00 € 88,00 € 103,00 € 118,00 € 131,00 € 141,00 € 153,00 € 163,00 € 175,00 € 186,00 € 195,00 € 205,00

€ 89,00 € 111,00 € 132,00 € 153,00 € 167,00 € 182,00 € 196,00 € 210,00 € 224,00 € 239,00 € 251,00 € 263,00

Giorni

Adulti

Baby*

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 109,00 € 143,00 € 169,00 € 196,00 € 214,00 € 233,00 € 254,00 € 273,00 € 293,00 € 312,00 € 325,00 € 340,00

€ 55,00 € 72,00 € 85,00 € 99,00 € 107,00 € 116,00 € 128,00 € 137,00 € 147,00 € 156,00 € 163,00 € 169,00

Junior** Senior***

€ 77,00 € 101,00 € 118,00 € 138,00 € 150,00 € 162,00 € 177,00 € 192,00 € 205,00 € 218,00 € 228,00 € 239,00

€ 99,00 € 130,00 € 153,00 € 178,00 € 193,00 € 209,00 € 228,00 € 246,00 € 263,00 € 282,00 € 293,00 € 306,00

www.adamellomagazine.it

59


STAGIONE INVERNALE 2013/2014 Prezzi Skipass VALADASKI

Valido nel comprensorio Adamello Ski Ponte di Legno - Tonale, COMPRESO 1 GIORNO (per skipass da 4/5 giorni) nel comprensorio Aprica oppure COMPRESI 2 GIORNI (per skipass da 6/7 giorni) nel comprensorio Aprica SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD A PARTIRE DA 4 GIORNI CON FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA Pre stagione – Fine stagione 26-10-2013 <<>> 05-12-2013 09-12-2013 <<>> 20-12-2013 12-04-2014 <<>> 30-04-2014 Giorni

Adulti

4 5  6  7 

€ 109,00 € 132,00 € 152,00 € 164,00

Baby*

PREZZI BASSA STAGIONE 07-01-2014 <<>> 31-01-2014 17-03-2014 <<>> 11-04-2014

Junior** Senior***

€ 55,00 € 77,00 € 65,00 € 92,00 € 77,00 € 106,00 € 83,00 € 115,00

Giorni

Adulti

Baby*

4 5  6  7 

€ 137,00 € 162,00 € 181,00 € 208,00

€ 69,00 € 82,00 € 90,00 € 104,00

€ 99,00 € 118,00 € 137,00 € 149,00

Junior** Senior***

€ 96,00 € 113,00 € 126,00 € 145,00

€ 123,00 € 147,00 € 162,00 € 187,00

PREZZI ALTA STAGIONE 06-12-2013 <<>> 08-12-2013 21-12-2013 <<>> 06-01-2014 01-02-2014 <<>> 16-03-2014 Giorni

Adulti

Baby*

4 5  6 7 

€ 151,00 € 182,00 € 207,00 € 224,00

€ 75,00 € 91,00 € 104,00 € 112,00

Junior** Senior***

€ 105,00 € 128,00 € 145,00 € 157,00

€ 136,00 € 163,00 € 187,00 € 203,00

STAGIONE INVERNALE 2013/2014 Prezzi Skipass SUPERSKIRAMA

Valido illimitatamente nel comprensorio Adamello Ski Ponte di Legno - Tonale e nel comprensorio Skirama Dolomiti - Adamello Brenta: Madonna di Campiglio, Marileva - Folgarida, Pejo, Pinzolo, Andalo - Fai della Paganella Monte Bondone, Folgaria - Lavarone SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD A PARTIRE DA 3 GIORNI CON FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA PREZZI BASSA STAGIONE Apertura impianti <<>> 20-12-2013 07-01-2014 <<>> 31-01-2014 17-03-2014 <<>> 11-04-2014 Giorni

Adulti

Baby*

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 44,00 € 84,00 € 122,00 € 158,00 € 192,00 € 220,00 € 235,00 € 261,00 € 287,00 € 310,00 € 333,00 € 354,00 € 374,00 € 394,00

€ 22,00 € 42,00 € 61,00 € 79,00 € 96,00 € 110,00 € 117,00 € 130,00 € 143,00 € 155,00 € 166,00 € 177,00 € 187,00 € 197,00

Prezzi Skipass COMBI 1

Supplemento giornaliero (per skipass da 5, 6, 7 giorni) valido nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello - Brenta: Madonna di Campiglio, Marileva - Folgarida, Pejo, Pinzolo, Andalo - Fai della Paganella, Monte Bondone, Folgaria - Lavarone SKIPASS EMESSO SOLO SU K-CARD A PARTIRE DA 5 GIORNI CON FOTOGRAFIA OBBLIGATORIA PREZZI ALTA STAGIONE 06-12-2013 <<>> 08-12-2013 21-12-2013 <<>> 06-01-2014 01-02-2014 <<>> 16-03-2014

PREZZI BASSA STAGIONE 07-01-2014 <<>> 31-01-2014 17-03-2014 <<>> 11-04-2014

Adulti

Baby*

€ 29,00

€ 14,00

Junior** Senior***

€ 21,00

€ 23,00

Adulti

Baby*

€ 29,00

€ 14,00

Junior** Senior***

€ 21,00

€ 23,00

Nei giorni di validità del proprio Skipass Adamello Ski (da 5,6,7 giorni) il supplemento giornaliero COMBI1 consente di sciare una giornata nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello - Brenta. Il rilascio del supplemento giornaliero COMBI1 è contestuale al rilascio dello Skipass plurigiornaliero Adamello Ski. 60

www.adamellomagazine.it

Junior** Senior***

€ 31,00 € 59,00 € 85,00 € 111,00 € 134,00 € 154,00 € 164,00 € 183,00 € 201,00 € 217,00 € 233,00 € 248,00 € 262,00 € 276,00

€ 40,00 € 76,00 € 110,00 € 142,00 € 173,00 € 198,00 € 211,00 € 235,00 € 258,00 € 279,00 € 300,00 € 319,00 € 337,00 € 355,00

PREZZI ALTA STAGIONE 01-02-2014 <<>> 16-03-2014 Giorni

Adulti

Baby*

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 47,00 € 92,00 € 136,00 € 181,00 € 223,00 € 257,00 € 277,00 € 306,00 € 335,00 € 363,00 € 389,00 € 414,00 € 439,00 € 462,00

€ 23,00 € 46,00 € 68,00 € 90,00 € 111,00 € 128,00 € 138,00 € 153,00 € 167,00 € 181,00 € 194,00 € 207,00 € 219,00 € 231,00

Junior** Senior***

€ 33,00 € 64,00 € 95,00 € 127,00 € 156,00 € 180,00 € 194,00 € 214,00 € 234,00 € 254,00 € 272,00 € 290,00 € 307,00 € 323,00

€ 42,00 € 83,00 € 122,00 € 163,00 € 201,00 € 231,00 € 249,00 € 275,00 € 301,00 € 327,00 € 350,00 € 373,00 € 395,00 € 416,00

PREZZI NATALE - CAPODANNO 21-12-2013 <<>> 06-01-2014 Giorni

Adulti

Baby*

Junior** Senior***

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

€ 49,00 € 96,00   € 144,00 € 189,00 € 229,00 € 263,00 € 279,00 € 312,00 € 343,00 € 374,00 € 405,00 € 432,00 € 457,00 € 480,00

€ 24,00 € 48,00 € 72,00 € 94,00 € 114,00 € 131,00 € 139,00 € 156,00 € 171,00 € 187,00 € 202,00 € 216,00 € 228,00 € 240,00

€ 34,00 € 44,00 € 67,00   € 86,00 € 101,00 € 130,00 € 132,00 € 170,00 € 160,00 € 206,00 € 184,00 € 237,00 € 195,00 € 251,00 € 218,00 € 281,00 € 240,00 € 309,00 € 262,00 € 337,00 € 283,00 € 364,00 € 302,00 € 389,00 € 320,00 € 411,00 € 336,00 € 432,00 www.adamellomagazine.it

61


Si parte!

Approvato il Programma di interventi sul ghiacciaio Presena a cura dell'Ing. Manuel Veronesi della Carosello Tonale S.p.A.

T

rascorso circa un anno dall'adozione da parte della Giunta provinciale di Trento del "Programma preliminare di razionalizzazione del ghiacciaio Presena" (23 novembre 2012), si è concluso in data 17 ottobre 2013 il complesso iter burocratico necessario per la completa approvazione del progetto. Infatti, in base alla direttiva Comunitaria 2001/42/CE, data la significatività del progetto e la particolarità del luogo, inserito all'interno del sito di importanza comunitario (SIC) IT3120165, è stato necessario sottoporre il progetto dapprima alla procedura di VAS (valutazione ambientale strategica) e successivamente alla procedura di VIA (valutazione di impatto ambientale). Nell'ambito della procedura di VAS sono state analizzate diverse alternative possibili individuando quella più coerente e compatibile con tutte le esigenze del particolare territorio qual è il ghiacciaio Presena. Successivamente, in fase di VIA, è stata approfondita la soluzione strategicamente più compatibile

64

www.adamellomagazine.it

andando a definire in dettaglio tutti gli interventi di demolizione e costruzione ed inoltre la non semplice gestione del cantiere. In sintesi il progetto approvato prevede: • Demolizione di tutte le strutture civili esistenti compresi edifici di impianti di risalita dismessi. • Demolizioni degli impianti di risalita (seggiovia, sciovie, ex seggiovia Alveo Presena). • Costruzione unico impianto di risalita del tipo cabinovia ad ammorsamento automatico. • Costruzione unico fabbricato civile destinato a rifugio alpino con sottostante magazzino e garage – officina per i mezzi battipista (parzialmente interrato). • Adeguamento pista di rientro Presena – Passo Paradiso. • Realizzazione piste da sci per collegamenti: tra stazione di monte e ghiacciaio; tra parte terminale ghiacciaio, stazione intermedia e nuovo rifugio.

• Realizzazione pista ad anello per lo sci nordico. La costruzione e realizzazione delle opere sopra citate sarà organizzata in tre diversi sottocantieri indipendenti ubicati in corrispondenza delle stazioni del futuro impianto. Lo stoccaggio del materiale si avrà nel piazzale della vecchia funivia Paradiso. Data l'impossibilità di raggiungere le zone interessate sia con mezzi meccanici ordinari che da cantiere, per l’approvvigionamento dei materiali necessari alla costruzione (cemento, ghiaia, ferro e strutture elettromeccaniche) si installeranno delle teleferiche. Per interventi urgenti saranno utilizzati uno o più elicotteri. Il conseguimento della delibera della Giunta Provinciale ci consente di definire con maggior precisione e sicurezza il programma di realizzazione dell’opera. La durata complessiva del cantiere sarà di almeno due anni durante i quali dapprima si eseguiranno demolizioni, sbancamenti necessari alla realizzazione delle opere civili del nuovo impianto e rifugio; successivamente i montaggi e la messa in servizio dei componenti elettromeccanici dell’impianto. Infine si procederà con la demolizione dei vecchi impianti ed in parallelo si realizzeranno i nuovi tracciati delle piste. Si potrà avviare il cantiere già dalla prossima primavera 2014 (neve permettendo) cominciando con le prime demolizioni al Passo Paradiso. Il costo stimato dell'intera attività lavorativa è di circa 14 milioni di euro. La provincia di Trento, tramite Trentino Sviluppo ha già stanziato nei propri piani un contributo suddiviso in due anni per coprire interamente il costo dell'opera; rimangono da definire i dettagli della trattativa. In questo periodo, ottenuto il via libera provinciale, sarà possibile procedere con i diversi appalti che riguarderanno l'impianto a fune, le opere civili e i movimenti terra (per sbancamenti e rimodellamento piste). Per poter cominciare i lavori secondo le ipotesi di cui sopra, sarà nostro obiettivo giungere a primavera 2014 con le trattative ultimate e l'impianto a fune commissionato.

Stazione a valle

Stazione INTERMEDIA

Stazione a monte

www.adamellomagazine.it

65


UNA COPPIA SPECIALE Due atleti ma una sola anima alla ribalta del panorama mondiale disabili a cura di Damiano Riva

È

Damiano Riva Vione 29 Marzo 1965 Maestro di sci dal 1984 Istruttore Nazionale dal 1989 Operante nel comprensorio Adamello Ski

66

www.adamellomagazine.it

passato circa un anno da quando Alessandro Daldoss e Davide Riva sono partiti quasi per scommessa alla volta dell'Olanda e del Canada per capire se avevano i numeri per entrare nel circuito coppa del mondo disabili. Da allora un po’ di strada l'hanno percorsa perché oltre a partecipare alla coppa del mondo ed entrare nella squadra nazionale FISIP hanno conquistato la medaglia d’argento in discesa libera ai mondiali di La Molina in Spagna. A settembre dopo vari allenamenti estivi nei ghiacciai è ricominciata la coppa del mondo in Nuova Zelanda e Australia e i risultati anche qui non sono mancati attraverso due vittorie e tre secondi posti che collocano Alessandro e Davide in testa alla coppa del mondo IPC (International Paralympic Committèe), a testimonianza dell’impegno di tutti : allenatori e federazione (FISIP), verso questa coppia straordinaria. Alessandro Daldoss è di Vermiglio (TN) ed è un ipovedente o meglio per IBSA (International Blind Sport Association), un atleta di categoria B2, il che significa intravvedere l’ombra di una persona a circa 5 metri, il tutto provocato da un aneurisma cerebrale sopraggiunto all'età di 25 anni, adesso Alessandro ne ha 32. Davide Riva è di Vione (BS), ha 23 anni ed è la guida di Alessandro, è maestro di sci e allenatore, con alle spalle un discreto passato agonistico. Il sistema utilizzato da loro negli allenamenti e nelle gare è det-

to "guida con cuffia" ed è un collegamento radio tra la guida e l’atleta con interfono. È il sistema migliore perchè permette il contatto uditivo continuo e da’ alla guida il tempo di segnalare oltre alle difficoltà del percorso anche le condizioni oggettive: ghiaccio, dossi, cambi di pendenza ecc.. È comprensibile che questo sistema richieda grande affiatamento ed estrema sintonia e deve mantenere la coppia durante la discesa a circa 5 metri di distanza. Per arrivare a fare delle gare la coppia deve esercitarsi molto in modo che il pilota conoscendo la sciata dell'atleta e le sue peculiarità, sia in grado di dare il segnale di curva al momento giusto per fare in modo che il non vedente segua la traiettoria ideale tra i paletti. Le specialità preferite dai nostri atleti sono le discipline veloci, nelle quali raggiungono anche i 100km/h, “pensate al coraggio che devono avere”. Non disdicono oltremodo lo slalom speciale e lo slalom gigante. Purtroppo nel mese di settembre Davide, ha subito un infortunio di rottura del femore in un allenamento di Motocross. Tuttavia la fisioterapista della nazionale Elena Semplici e i medici sono fiduciosi e confidano nel fatto che Davide possa riprendere l'attività nel periodo natalizio. Nel frattempo Alessandro si prepara atleticamente tutti i giorni e scia con una guida che si chiama Luca Negrini e che lo seguirà fino ad avvenuta guarigione di Davide. Come per i normodotati, anche per i disabili l’appuntamento di spicco della stagione 2013/14 sono le olimpiadi di Sochi (Russia) che si svolgeranno dal 7 al 16 di marzo. Se nel frattempo vedrete sulle piste dell’Adamello Ski due missili in coppia che si allenano nei pali o in campo libero non preoccupatevi, sono i nostri atleti che saranno ben felici di bere un caffè con voi e di ricevere un in bocca al lupo ed un incoraggiamento per le gare paralimpiche.

www.adamellomagazine.it

67


FREERIDE!!! a cura di Pedretti Cristian

L

’approccio freeride nello sci alpino s’identifica con l’attività fuoripista Pedretti Cristian in neve fresca. Fre28 Dicembre 1972 eride è sciare nella natura incontamiMaestro di Sci dal 1996 nata con il puro Allenatore 3° Livello dal 1997 scopo del divertiIstruttore Nazionale dal 1999 mento; provare un immenso senso di libertà, è lasciare la propria firma sulla neve immacolata… È nel contatto con la montagna, lontano delle piste affollate, da vincoli spaziali e da regole imposte dalle piste battute che si esprime la pura essenza del freeride: la massima espressione di abilità sciistica, in un contesto di libertà d’azione, istinto e improvvisazione, armonizzata da scenari di indescrivibile bellezza. Allo sciatore appassionato basta guardare qualche immagine di questa disciplina per sentirsi emotivamente coinvolto, ma in altrettanto breve tempo è importante capire quanto l’attività fuoripista si debba basare su principi di buon senso e norme di sicurezza. Troppo spesso si sente parlare di montagna assassina, infame, malvagia, ma non è sempre così; splendide giornate all’insegna dell’avventura finite in tragedia per fatalità, sono reali fatti di cronaca, ma è certo che, attenendosi a precise regole, si possono notevolmente ridurre i rischi d’incidente. Prima

68

www.adamellomagazine.it

di portare gli sci fuori dai tracciati battuti sono fondamentali diverse valutazioni. Per la scelta di discese adeguate è di rilevante importanza un giudizio imparziale del proprio potenziale nella sua complessità: bisogna conoscere le proprie abilità tecniche, ma anche saper ammettere e accettare i propri limiti. Seconda, ma non per

importanza, è una seria valutazione ambientale. Alla natura non si comanda ma da essa s’impara; l’esperienza e una preparazione mirata permettono di “leggere i suoi messaggi”, di prevedere avvenimenti rischiosi e quindi di affrontare con la dovuta prudenza le situazioni di pericolo o addirittura, pur con l’amaro sapore della rinuncia, di evitarle. Quelle di cui si parla non sono valutazioni facili, suggerite da semplici sensazioni o dall’istinto, bensì di giudizi competenti basati su conoscenze. Il freeride può essere associato alla libertà d’azione e all’avventura, ma non deve basarsi sull’ improvvisazione. L’anno scorso, proprio per affrontare al meglio le problematiche di sicurezza del freeride, i membri del collegio regionale dei Maestri di sci della Regione Lombardia e quelli del collegio delle Guide Alpine si sono seduti a tavolino per discutere, confrontarsi e trovare soluzioni. E’ stato organizzato il primo corso di specializzazione per maestri: dodici giorni di formazione suddivisi in quat-

tro moduli, più tre giorni di esame finale. Tra le molteplici attività sono stati affrontati studi di topografia, cartografia, sicurezza, autosoccorso, valutazione dei pericoli della montagna, gestione delle emergenze, eliski, neve, valanghe, tecnica e molto altro. L’evento non è di poco conto! Dopo anni di scontri e dibattiti tra maestri di sci e guide alpine, grazie al freeride che aggrega nella sua essenza le specifiche competenze di entrambe le figure, finalmente le due categorie hanno collaborato in modo costruttivo con l’unico scopo di migliorare il mondo della neve lasciandosi alle spalle conflitti e cattiverie. Il primo

passo è stato fatto, speriamo che la preziosa collaborazione possa continuare! Prima di avventurarsi nel mondo Freeride è utile conoscere alcune informazioni molto importanti. Lo sciatore che sceglie la neve fresca alle piste battute, ha l’obbligo di munirsi di zaino, detto di autosoccorso, contenente: A.R.T.V.A., PALA e SONDA. Chi fosse trovato fuori pista senza questo materiale può incorrere in una multa. Attenzione, essere dotati del materiale obbligatorio non esime dal saperlo utilizzare nel modo corretto; può sembrare banale, ma l’impiego sicuro e preciso degli strumenti citati, in caso d’intervento urgente, può fare la differenza tra la vita e la morte. In commercio esistono svariati modelli di questi prodotti poiché le ditte del settore stanno investendo molto in questo campo soprattutto negli zaini (dotati di sistemi AIRBAG o ABS). Riguardo al materiale tecnico, quello utilizzato per il freeride, non è uguale a quello solitamente usato in pista. In particolare lo sci ha caratteristiche diverse nella costruzione, nell’elasticità, nella geometria e nella larghezza. Lo sci da freeride è costruito per dare

il meglio sui diversi tipi di neve e in condizioni variabili. Ne esistono di vari modelli pensati per rispondere alle caratteristiche dei fuoripista (larghi pendi o canali), ma soprattutto per i differenti tipi di neve. Alcune ditte propongono modelli polivalenti: sci utilizzabili sia in pista che fuori e sci da fuoripista predisposti per l’applicazione delle pelli di foca. Anche gli attacchi hanno ovviamente la loro importanza e, come nella discesa, sono pensati per lavorare in sinergia con gli sci. I bastoni si differenziano da quelli da pista solo per la rotella che, per evitare l’affondamento nella neve fresca, è proposta molto più grande. Gli scarponi con caratteristiche Freeride, sono generalmente più morbidi e confortevoli di quelli tradizionali, hanno la suola in gomma e offrono la possibilità di sbloccare il gambetto per permettere il movimento con l’utilizzo delle pelli di foca. Accessori come il para schiena e il casco non sono obbligatori, ma l’uso è sicuramente consigliato perché in caso di caduta possono proteggere nell’impatto con rocce o altri ostacoli nascosti dalla neve.Il comprensorio Adamello Ski comprende itinerari fuoripista fantastici con grande varietà di difficoltà; ci sono discese alla portata di tutti, altre di medio livello fino ad arrivare a quelle di elevata difficoltà dove l’adrenalina fa da padrona. Si può scegliere tra una vasta gamma, ma per non correre il rischio di sottovalutare la complessità di una discesa è sempre bene affidarsi a persone specializzate e competenti di montagna limitando i rischi. Quindi, sì freeride, non solo con sci, scarponi, bastoni, zaino a.r.t.v.a., pala, sonda, para schiena e casco…. Ma freeride, IN SICUREZZA e con la testa ben collegata al cervello.

www.adamellomagazine.it

69


RIFUGIO CAPANNA PRESENA mt 2750 T. 0463 758299 | M. 335 6318446 | M. 348 8079257 | info@rifugiopresena.it

Ai piedi del Ghiacciaio Presena è raggiungibile dal Passo del Tonale con Telecabina Paradiso e Seggiovia. L'apertura verso fine Ottobre e la chiusura nel mese di Giugno degli impianti sciistici, fa si che il Ghiacciaio sia meta ambita per allenamenti delle Squadre Nazionale e molti Sci Club. Il Rifugio dispone di ampio terrazzo-solarium, dal quale si possono anche osservare le evoluzioni degli sciatori in allenamento e non. Il servizio invernale propone panini, pizzette, dolci, snack, bibite calde ecc... Nella stagione estiva il Rifugio Capanna Presena è regolarmente aperto per alpinisti,escursionisti, nonchè appassionati della Storia della Grande Guerra. Nella stagione Estiva è altresì in funzione il Ristorante che propone cucina tipica e piatti fatti in casa.

Snowboard & Insegnamento a cura della Scuola Sci Ponte di Legno-Tonale

Abbinato al prossimo svilippo impiantistico della Conca Presena verso Cima Presena si prospetta UN RINNOVO EX-NOVO DEL RIFUGIO

BAR RISTORANTE SELF SERVICE mt 2585PASSO PARADISO T. 0463 890345 | M. 335 6318446 | M. 348 8079257

È raggiungibile dal Passo del Tonale con la comoda Telecabina Paradiso (sciatori e non). Costruzione moderna di nuova generazione situata in un punto particolarmente panoramico-strategico dal quale ne deriva il nome "Paradiso", che permette di vedere buona parte del Gruppo Adamello Presanella, Ortles Cevedale, comprese le piste del Tonale e del Presena. Zona di particolare interesse per fuoripista (freeriders - sci alpinisti), sci di fondo, arrampicata su ghiaccio, passeggiate con racchette da neve, visita al Museo Voci e Suoni della Guerra Bianca. Il locale dispone di solarium, ampie sale con legno e vertrate, che ben si prestano a rinfreschi, pranzi, cene. La nostra cucina propone in particolare piatti tipici Trentini Lombardi - Formaggi delle nostre Valli, dolci casalinghi.

CONVENZIONE pranzo + A/R Telecabina

cena tipica tutti i sabati

L

o Snowboard nasce ufficialmente negli anni ‘70 nel nord dell’America, sotto l’influenza di sport come lo Skateboard ed il Surf da Onda, con i quali condivide la tipica posizione laterale. Esistono però testimonianze secondo le quali, molto prima (già negli anni ‘20), qualcuno provò a scendere da pendii innevati con un attrezzo simile allo Snowboard e con delle specie di slitte su cui si montava lateralmente. Questo modo di scivolare sulla neve, inizialmente visto come inusuale e scomodo, ha riscosso in poco tempo un enorme successo soprattutto nel mondo dei più giovani. Questo trionfo iniziale ha portato al successivo boom Mondiale dello Snowboard negli anni ‘90. Parallelamente a questa “moda” sono nate le prime competizioni, la cui storia porta direttamente alla moderna visione sportiva dello Snowboard. Tra le competizioni più importanti ricordiamo la Coppa del Mondo e soprattutto le Olimpiadi, alle quali lo Snowboard partecipa dal 1998 e alle quali sarà presente nel 2014 con ben 5 specialità: Halfpipe, Snowboardcross, Slopestyle, Slalom Parallelo e Slalom Gigante Parallelo. Con il crescere della popolarità sono cresciuti anche il numero di praticanti e la richiesta di figure specializzate nell’insegnamento dello Snowboard. Nel 1998 viene istituita la figura dell’insegnante di Snowboard, il cui ruolo era stato ricoperto fino a quel momento dai Maestri di Sci. Al pari di questi ultimi, dal ‘98 vengono organizzate in Italia le selezioni per aspiranti Maestri di Snowboard. Analogamente allo Sci, per accedere al corso di formazione per Maestri di Snowboard, i candidati devono superare delle prove tecniche nelle varie aree dello Snowboard: dalla pista battuta alla neve fresca, dai salti a box/rails (ringhiere), gli iscritti alle selezioni

(prenotazione obbligatoria)

www.adamellomagazine.it

71


Rivenditore autorizzato

Via IV Novembre | 60 | Ponte di Legno | BS | Tel. 0364 901071 | alpisport49@gmail.com

vengono valutati per le loro capacità pratiche. Chi supera la selezione iniziale ha la possibilità di accedere al corso di formazione della durata media di 90 giorni, suddivisi in moduli di 5/6 giorni nell’arco di circa un anno. Il corso è un momento molto intenso, nel quale i ragazzi vengono trasformati da Riders a Maestri. Oltre alla parte tecnica, gli allievi studiano diverse materie, specifiche della montagna (ad esempio pericolo valanghe, meteorologia, topografia) e non (ad esempio il pronto soccorso) in modo da essere pronti ad ogni evenienza. La parte più interessante della formazione è quella che riguarda la didattica e la metodologia d’insegnamento, ovvero il “come insegnare”. I maestri vengono preparati per essere in sintonia con i propri allievi, per soddisfarne le richieste e salvaguardarne il più possibile l’incolumità. La figura che prepara i Maestri è l’Istruttore Nazionale. L’Istruttore è un Maestro, che, grazie all’esperienza, alle conoscenze tecniche ed a

capacità particolari, viene scelto per partecipare ad un corso durante il quale imparerà a selezionare e formare i Maestri. All’interno delle scuole si possono trovare Maestri che sono anche Istruttori e/o ex Atleti. Nella scuola rappresentante la nostra stazione (Scuola Sci e Snowboard Ponte-Tonale) ad esempio, tra i 10 Maestri di Snowboard potete trovare all’attivo ben 5 Istruttori Nazionali: Paolo, Andrea, Beatrice, Ivan e Beppe; due di loro (Paolo e Andrea) sono anche ex atleti delle squadre nazionali di Snowboard ed hanno partecipato a gare di Coppa del Mondo rispettivamente di Big Air e Snowboardcross. Sia per i principianti sia per i più esperti, Scuole di Snowboard come quella appena citata, sono oggi in grado di offrire delle figure complete e preparate a 360 gradi, alle quali affidarsi a qualsiasi livello ed a qualsiasi età. Oltre alla faccia puramente tecnica di questo sport, il Maestro può infatti giocare un ruolo fondamentale per la sicurezza personale e degli altri utenti. Iniziare assistiti vuol dire infatti progredire meglio, divertirsi più in fretta ed imparare a rispettare la montagna e le sue regole. Il Maestro conosce molto bene l’ambiente nel quale si muove, sa indicarvi da un lato i pericoli e dall’altro aree ed itinerari anche nascosti, dove esprimere al meglio le vostre capacità. Vi può insegnare ad essere efficienti nei vostri movimenti, a tirare fuori il meglio di voi stessi e ad acquisire consapevolezza del vostro corpo. Il Maestro di Snowboard vi aspetta nelle Scuole per farvi divertire sulla neve con quell’attrezzo, che sembrava cosi strano e scomodo, ma che oggi è una realtà degli sport invernali.

www.adamellomagazine.it

73


Stagione 2013 a cura di Roberto Testini e Loredana Leoncelli

S

i è conclusa anche per quest’anno la stagione 2013 dell’Associazione Sportiva Adamello Free Bike. Tra le varie attività in programma, come ogni anno si sono svolte le uscite serali nei vari rifugi della nostra Valle: partenza nel tardo pomeriggio, pedalata in compagnia, cena a base di prelibate pietanze, per poi lanciarsi in emozionanti discese sui terreni sterrati alla sola luce delle lampade frontali e, nelle serate più fortunate, anche della luna. Per quel che riguarda l’attività agonistica, spiccavano in calendario due appuntamenti importanti: la prima edizione di XC Eliminator Adamello Free Bike, gara ad eliminazione per le vie del centro del paese, disputata nell’ultimo weekend del mese di agosto e la Crono Adamello Free Bike, una cronoscalata Ponte di Legno – Roccolo Ventura per un dislivello di circa 500 metri in 7,8 chilometri, andata in scena Domenica 15 Settembre 2013. Entrambe le manifestazioni hanno riscosso l’interesse degli appasionati. L’XC Eliminator, nonostante il numero ristretto di partecipanti, ha creato un’emozionante atmosfera ricca di adrenalina. I Bikers, prima singolarmente e poi in batterie da quattro, percorrevano a folle velocità gli stretti vicoli del paese, attraversando scale ed ostacoli che man mano incontravano sul loro percorso, incitati da una folla entusiasta e coinvolta. www.adamellomagazine.it

75


Adamello Free Bike Vi aspetta per la prossima stagione 2014! Per informazioni rivolgersi alla nostra Sede: c/o Bar Salimmo in via XI Febbraio, 4 Ponte di Legno Tel. 0364.91236

PONTE DI LEGNO C.So Milano

APRICA C.So Roma

NADRO DI CETO Via Nazionale

La Crono Adamello Free Bike ha visto al via una sessantina di partecipanti sotto un cielo grigio con una leggera pioggerella, che però non ha intimorito i concorrenti. Dopo un giro preliminare per le vie del paese, i partecipanti hanno intrapreso la salita che dapprima porta in Località Valbione e poi, continuando attraverso i boschi, arriva fino a Casola con traguardo al Rifugio Roccolo Ventura dove si sono svolte le premiazioni ed il tradizionale pranzo di fine stagione. Per concludere definitivamente la stagione estiva, invitati dagli Amici Cittadini iscritti al nostro Club, il 13 Ottobre, una ventina circa di persone ha raggiunto il Parco del Ticino dove, unendosi ad altrettanti Bikers, hanno formato un gruppone di quarantatre persone che ha percorso cinquantadue chilometri tra fitti boschi e sentieri ciclabili lungo le sponde dei Navigli…attraversando anche un ponte tibetano della lunghezza di cento metri.

BIKE EVENTS SUMMER 2014

Il Presidente di Adamello Free Bike Roberto Testini posa con il Vincitore della XC Eliminator Francesco Ferrari

27 MAGGIO 2014 O D’ITALIA

PARTENZA 16^ TAPPA GIR LUGLIO 2014

AL BIKE CAMPIONATO ITALIANO TRI rt Pontedilegno) ( zona palazzetto dello spo ello free bike - Adam org. Comune di Pontedilegno

AGOSTO 2014 Contador RHx2 pedalando con o - Adamello ski org. Comune di Pontedilegn

30 agosto tro storico di ELIMINATOR XCE ( nel cen o) legn tedi Pon o - Adamello free bike org. Comune di Pontedilegn

SETTEMBRE 2014 ione CRONOSCALATA di fine stag org. Adamello free bike

in attesa di approvazione

ws

ne

2014 sono in fase di definizione Nel corso della stagione estiva che portano al Passo Gavia strade delle ura chius la per tive inizia ad uso esclusivo dei ciclisti ed al Passo Mortirolo, da utilizzare seguenti giorni: dalle ore 8,30 alle ore 12,00, nei o; 5 settembre Gavia : 7 giugno; 4 luglio; 2 agost o; 6 settembre Mortirolo: 6 giugno; 5 luglio; 1 agost

www.adamellomagazine.it

77


Vivaio Tonale

Via Nazionale 187 - Malonno - Bs Tel. 329 3177063

produzione piante e fiori _ _�proget�azione e manutenzione giardini _ _�fiori per t�t�e le occasioni _ _

Golf Club Ponte di Legno

Il giovane campione Matteo Manassero con i nostri ragazzi

STAGIONE GOLFISTICA 2013 di Manfredi Bulferi

L

'andamento della stagione golfistica 2013, complice il bel tempo che nel mese di agosto ci ha particolarmente assistito, è stata la migliore degli ultimi anni, sia per la partecipazione alle gare, sia per i buoni risultati del campo pratica e di green fee. L’incremento annuale sulle entrate è positivo, le iscrizioni gare sono passate da € 37.100 a € 38.100, i green fee da € 37.650 a € 38.980, il campo pratica da€ 17.600 a € 19.300. A fronte della positività delle entrate, dobbiamo ricordare che il circolo ogni anno sostiene varie spese per la manutenzione del percorso fra cui particolarmente gradite dai soci sono state la sistemazione della buca 8, il rifacimento delle partenze della buca 7 ed il nuovo trattamento ai green; anche al campo pratica sono stati fatti interventi per la messa in sicurezza innalzando i pali e le reti perimetrali verso il laghetto di Valbione. In programma, ma ormai quasi realizzata, la partenza della buca 5 che è stata leggermente abbassata e ampliata. Oltre alle tante attività che il circolo propone, anche quest'anno abbiamo ospitato gli atleti della Cooperativa Disabili Valle Camonica, che con il loro entusiasmo ci hanno portato un po'di aria nuova e la gioia di essere riusciti, anche se per una sola giornata, a donare loro qualche momento di allegria. RUBRICA DI SUCCESSI: A fine settembre presso il Royal Park - I Roveri di Torino si è disputato il Campionato Italiano Maestri di Sci; il nostro circolo era rappresentato da quattro maestri e da due squadre: ottime notizie per quanto riguarda la classifica individuale dove hanno vinto in terza categoria Luigi Silvestri mentre in seconda Ivan Delbono. Da segnalare infine il titolo di Campione Dalignese assegnato a Gianantonio Leoncelli e la “Hole in One” (buca in uno) realizzata da Italo Lazzarini alla buca quattro di Valbione.

Giovani Golfisti crescono

di Paolo Lorati

L

’estate 2013 si è appena conclusa e come gli altri anni vorrei scrivere poche righe sul “nostro” gruppo di giovani perché sono il patrimonio golfistico che permetterà al Golf Club Ponte di Legno di continuare negli anni futuri. L'attività giovanile si è conclusa con degli ottimi risultati, 27 ragazzi giocano regolarmente le gare di circolo e più della metà fanno le gare del circuito giovanile lombardo; questo numero comprende anche quei ragazzi che giocano solo la stagione golfistica estiva al nostro circolo e alle gare giovanili difendono i colori di altri circoli. La cosa che più mi fa piacere in loro è lo spirito sportivo del gioco; lo si nota quando finita una gara si aspettano tutti per fare gruppo e per complimentarsi o per consolarsi. I primi tempi quando accompagnavo Alessandro alle gare giovanili mi chiedevano “ma a Ponte di legno c’è il campo?” “dove è Ponte di Legno?” Adesso che alle giovanili ci presentiamo   con un gruppo nutrito di ragazzi non ci vedono più come i “montanari zappatori “ (come simpaticamente una volta ci hanno definiti), ma come i “montanari golfisti”, gli handicap sono scesi e i podi sono sempre più appannaggio dei nostri golfisti, i ragazzi giocano bene, si divertono, conoscono e rispettano le regole: penso sia la soddisfazione più grande per chi ama lo sport vedere i propri figli che giocano e spesso... vincono. Nella speranza che il nostro campo sia presto coperto dalla neve, auguro a tutti un buon Natale con fantastiche sciate... www.adamellomagazine.it

79


ADAMELLO SKI RAID a cura di Paolo Franzinelli Foto Archivio Adamello Ski

I

l 7 Aprile si è svolta la quinta edizione dell'Adamello Ski Raid, dal 2011 gara internazionale a squadre che fa parte della Grand Course, l'evento scialpinistico più importante al mondo. A novembre dello scorso anno, all'incontro annuale di tutti i soci dell'Adamello Ski Team, su richiesta del direttivo, sono diventato consigliere. Naturalmente l'argomento principale fu l'organizzazione dell'Adamello Ski Raid, ancora lontano ma già capace di trasmettere a tutti una sorta di eccitazione, di emozione mista a preoccupazione. Da quella sera é cominciata l'avventura... In-

contri, riunioni in cui ci si è confrontati, ognuno con la propria esperienza, con idee e proposte diverse. In comune, lo stesso entusiasmo, la stessa voglia e la passione per questo sport e per le nostre montagne. Presto quello che sembrava lontano era lì, forse arrivato anche troppo in fretta. Il percorso tutto nuovo, il regolamento, la ricerca di sponsor, il ruolo di ognuno, tutto aveva preso forma ma il momento era arrivato e a volte sembrava fossimo in ritardo e poi, il meteo... una specie di ossessione. Tutti i siti non sono rassicuranti, anzi, le previsioni non sono affatto rassicuranti. Ma tutto é ormai pronto, gli iscritti molti, come tanti sono gli uomini e le donne impegnati in questo weekend di sport e festa. Io sono assegnato alle Roccette, base al Garibaldi. Sono contento, conosco molti di quelli che saranno lì e sono nel punto più alto (o quasi 80

www.adamellomagazine.it

dai) toccato dalla gara. Sabato ci troviamo alla partenza della cabinovia, i ciao e i sorrisi sono continui, qualcuno è già partito, altri arriveranno più tardi. Il tempo é così così, a tratti, spunta il sole e la neve é bellissima, almeno per me! All'arrivo delle ancore, in cima al ghiacciaio, mi sembra di essere in tantissimi, ci incamminiamo in silenzio, poi sci ai piedi e giù al Mandrone. Ce lo lasciamo alle spalle e puntiamo verso Passo Tre Denti, ma la risalita é difficile, la neve si accumula e la serie di inversioni complicate. Quando siamo quasi arrivati al Bedole, incontriamo Guido la Guida e Mario, il Tre Denti domani non si fa, troppo pericoloso... peccato. Torniamo verso il Pisganino e tracciamo il nuovo tratto di percorso e poi via verso il Venerocolo per scendere giù al Garibaldi. É già primo pomeriggio, ma qualcosa da mangiare c'è, ci voleva! «Ehi, noi andiamo a tracciare gli inglesi, chi viene?» dice qualcuno. Uno sguardo con il compagno di avventura e le gambe dure e poi c'è domani, domani é dura. Li lascio andare e metto ad asciugare ciò che é bagnato dalla fatica, praticamente tutto. Si scherza, giochiamo a carte e scrutiamo il cielo, ad occhio nudo o col binocolo, dai che si apre... È presto sera, dopo cena una grappetta o due, qualcuno quattro o cinque e via a letto, le cinque arrivano presto. Ed è così, le sveglie degli orologi sembrano un orchestra sgangherata ma sono efficaci. La colazione ci dà vigore e partiamo...caspita, nevica! Sincronizziamo gli orologi e via, in fila indiana, fino su agli Inglesi. Tutto da rifare,la neve ha coperto i "tornanti" che Ivan e gli altri avevano faticosamente fatto ieri pomeriggio. Passaggio spettacolare, ma ho il sospetto che lo faranno con gli sci nello zaino. Uno sguardo agli orologi,ormai sono partiti da un po' gli atleti, dobbiamo aumentare il ritmo, «altrimenti ci raggiungono» borbotta qualcuno. Intanto là ha smesso di nevicare. Giriamo a destra e mettiamo nel mirino le Roccette, il nostro avamposto, 3539 metri. Siamo rimasti in due ad arrivare lassù, con il compagno di uscite di una vita. Non fa freddo, meno male... I nostri compagni sono già posizionati, c'è anche una bella ragazza, siamo al punto più alto, che c'è di meglio per un giorno come questo? Ci met-

tiamo in posizione anche noi ed aspettiamo impazientì. Saranno arrivati in cima al Pesena? Scrutiamo, in lontananza si vede qualcuno, ma nessuno sale fino a noi. Il tempo passa, la radio dice che i primi sono in ritardo di mezz'ora rispetto alle previsioni e che ci saranno molti tagli, sopratutto al Venerocolo e agli inglesi ma... ecco i primi, sono i francesi. Gli dico che devono togliere gli sci e mettere i ramponi, uno di loro mi chiede se glieli prendo dallo zaino, il mio francese misto al dialetto é perfetto, lui ride e ringrazia tranquillo, non sembra neanche stanco, e poi via verso le corde... sembrano gatti. Ecco i secondi, poi i terzi. Un po' di vuoto ed ecco tutti gli altri, apro e chiudo gli zaini che ormai sono un professionista. Arrivano le prime ragazze ma non mi chiedono di prenderegli i ramponi e un po' ci rimango male.. Adesso qualcuno arriva stravolto, chi vuole acqua, chi fatica a mettere gli sci nello zaino, qualcuno impreca altri tirano gli angoli della bocca che sembra un sorriso, o forse una smorfia di fatica e dolore. Ma quanti sono? E mi accorgo di avere un'ammirazione per loro, per ognuno. Maschi, femmine, uomini e ragazzi... scruto i loro visi e cerco di capire la loro età. Alcuni hanno rughe e pochi capelli, beh avranno la mia età? "Ecco i nostri", ma non c'è Franz..«Tu l'hai visto?»... Li ho guardati uno ad uno e per me non c'era! Un incitamento per tutti, sopratutto agli ultimi, anche a quelli che hanno tagliato agli inglesi ma vogliono finire il giro, perché é bello, perché le nostre montagne sono bellissime anche se il cielo é grigio e perché il compagno è cotto ma lui no, come il francese che mi raccomanda di accompagnare a valle il suo amico, un armadio d'uomo con la faccia rossa, perché lui vuole finire la gara, anche se è stato squalificato. Hanno aperto i francesi, hanno chiuso i francesi... Sono passati tutti, noi ci prepariamo a tornare verso il Passo, ognuno raccoglie delle palette e ci dirigiamo agli inglesi, le nuvole sono basse e ha ricominciato a nevicare.

Arriviamo alla baracca e chi ci viene incontro a raccogliere le palette? Il ragazzone francese, sorride e chiacchiera in un italiano che sembra il mio francese-dialetto... magie della montagna. Qualcuno va al Valletta, io ed altri, compreso lo "straniero" e la ragazza delle Roccette, scendiamo al Garibaldi e poi fino alla Val D'Avio... La neve diventa pesante e la discesa pesa più della salita, arriviamo alla cabinovia di Temù esausti, mi dicono che i francesi hanno vinto, i secondi sono rimasti secondi , i terzi terzi e Franz non é arrivato, ma tutti lo sapevamo già. Il giorno più lungo era finito, mentre al palazzetto la festa cominciava. Tutto o quasi è andato bene, la soddisfazione tanta quanto la stanchezza... Ho voluto raccontare l'Adamello Ski Raid vissuto dall'altra parte, da noi normali e anche se non ho parlato di numeri, dei 260 i volontari impegnati nell’organizzazione, 2.200 i pali segnaletici lungo il percorso, 600 i minuti di volo in elicottero per l’allestimento del campo di gara, 700 i concorrenti iscritti provenienti da 14 nazioni, 1.000 gli appassionati lungo il percorso di gara, 4.000 i metri di dislivello positivo per 50 km di sviluppo, 5 h 16’ 25’’ il tempo dei primi, 10 h 36’ 09’’ il tempo degli ultimi, 200.000 € il budget complessivo... Ecco, ho raccontato anche dei numeri. Adesso c'è proprio tutto...aspettando il 2015!

www.adamellomagazine.it

81


Alcune delle strutture Turistico-Ricettive del Territorio Hotel Mirella Via Roma, 21 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364 900500 hotelmirella@pontedilegno.it www.hotelmirella.it La filosofia che da sempre contraddistingue il “Mirella” è di darti il servizio e il comfort di un 4 stelle in un ambiente in cui amicizia e familiarità sono il filo conduttore. Tu, come ospite, ti devi sentire come a casa tua però servito, coccolato, ingolosito con i piatti più stuzzicanti, proprio come si fa con un amico in visita. Così, nel tempo, l’Hotel Mirella si è affermato come punto di riferimento del turismo in Lombardia e, in particolare, in Alta Valle Camonica.

Hotel Bellavista Piazzale Europa, 1 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364.900540 bellavista@bellavistahotel.com www.bellavistahotel.com L’Hotel Bellavista si trova nella zona centralissima di Ponte di Legno, a soli 50 metri infatti trovate le caratteristiche vie del centro storico che offre molti negozi ricercati e locali dove trascorrere piacevoli serate in compagnia. La struttura vi offre un parcheggio gratuito privato e un ampio giardino dotato di tavoli, sedie e sdraio prendisole. A 250 metri trovate gli impianti di risalita. Siamo l'unico hotel che mette a disposizione armadietti riscaldati per ogni camera alla partenza della cabinovia Ponte di Legno – Tonale, per sci/snowboard e scarponi.

Residence La Cascata www.dorelanhotel.it DAL CUORE DELLA VALTELLINA Per maggiori info: VIA PALAZZETTA 22 - 23030 BIANZONE (SO) info@forhotel.it - www.forhotel.it

via F.lli Calvi, 57 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364 92621 residencelacascata@libero.it www.residencelacascata.it Ai margini del bosco è ubicato il “Residence La Cascata” costituito da due fabbricati inseriti in un ambiente naturale a stretto contatto con la natura. Tutto ciò contribuisce a rendere unica la nostra posizione favorendo quel vero relax che solo la montagna può offrire. Particolarmente apprezzato da famiglie con bambini per il grande prato con annesso parco giochi, e da clientela che sa vivere e cogliere il vero spirito della vacanza in montagna.

Hotel Mignon Via Corno d’Aola,11 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364 900480 info@albergomignon.it www.albergomignon.it Tipica costruzione di montagna, situata in posizione centrale, nelle immediate vicinanze degli impianti sciistici. Ambiente a conduzione familiare ed accogliente con ottima cucina e specialità gastronomiche locali e nazionali. Le camere, spaziose e ben arredate, dispongono di servizi, tv e telefono, alcune con panoramico balcone. L’hotel è dotato di giardino, parcheggio privato, garage, 2 soggiorni, sala tv e bar.

La Tana dell’Orso Via Case Sparse Val Sozzine Ponte di Legno (BS) Tel. 0364 901036 info@latanadellorsopontedilegno.it www.latanadellorsopontedilegno.it Posizionato strategicamente sull’unica pista di rientro dal Passo del Tonale a Ponte di Legno-Temù, è il luogo ideale per la Vostra vacanza a contatto con la natura incontaminata in un luogo incredibilmente suggestivo. La Tana dell’Orso dispone di 14 camere di diverse tipologie: doppie, triple e familiari. Il vero protagonista è il legno che con la sua calda presenza accoglie i suoi ospiti nelle sue intime camere ognuna decorata in ogni particolare. Il nostro personale sarà a Vostra disposizione per rendere la Vostra vacanza indimenticabile.

Residence Cavallino Via Trieste, 57 Canè di Vione Vione (Bs) Tel. 0364 94188 residencecavallino@libero.it www.residence-cavallino.it ll Residence Cavallino è situato alle porte della bellissima Valle di Canè, uno dei luoghi più suggestivi dell’Alta Vallecamonica. Nove graziosi appartamenti completamente nuovi e arredati in stile montano con legno a vista ed una veduta mozzafiato sulla cima dell’Adamello, sono resi ancora più confortevoli dalla cordialità della gestione familiare. Il ristorante sottostante offre una cucina genuina, rigorosamente a base di prodotti della tradizione enogastronomica camuna. www.adamellomagazine.it

83


Alcune delle strutture Turistico-Ricettive del Territorio

Segnalato da Gambero Rosso

Agriturismo Belotti

Grand Hotel Paradiso

Via C. Battisti, 11 Villa Dalegno di Temù (BS) Tel. 0364 91850 belotti@agriturismobelotti.it www.agriturismobelotti.it

I kro vantano una tradizione che risale al XII secolo: erano originariamente stazioni di posta, dove le diligenze si fermavano per consentire ai viaggiatori stanchi di sgranchirsi le gambe e consumare un pasto caldo.

Situato in un caratteristico borgo di montagna, Villa Dalegno, a 1 km da Ponte di legno, l'Agriturismo Belotti offre una vacanza all'insegna della tranquillità e dello sport, ottimo punto di partenza per passeggiate ed escursioni in estate, o per raggiungere le vicine piste di sci in inverno. Gli Ospiti saranno accolti da un ambiente familiare, nelle due suggestive sale panoramiche e nelle camere calde e accoglienti dove è il legno a farla da padrone. La cucina offre piatti tipici legati alla tradizione del territorio,impiegando le materie prime prodotte dalla stessa Azienda Agricola.

Kro, la parola che si legge sulle insegne di molti ristoranti nelle regioni del nord europa, letteralmente significa locanda, ma in realtà i kro sono autentici pezzi di storia. I primi nacquero nel medioevo. Nel 1396 un editto della Regina Margrethe I stabilì che ve ne fosse uno ogni trenta chilometri, la distanza coperta da un cavallo in una giornata. Alcuni Kro mantengono il carattere di locande, altri sono stati trasformati in ristoranti.

Offerte speciali Inverno 2013-2014 Natale in Montagna tra il 22 ed il 29 Dicembre 3 giorni a scelta di mezza pensione ` 150,00

Via Case Sparse del Tonale, 51 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364 904800 info@centro-paradiso.it www.centro-paradiso.it Un fuoco scoppiettante, un vino pregiato, una piacevole conversazione, sono spesso delle piccolezze che trasformano un giorno normale in un momento indimenticabile. Presso il Grand Hotel Paradiso un ambiente curato vi invita a sentirvi coccolati e ospiti speciali. Prendete posto nel Lounge bar, nella veranda con splendida vista sul Ghiacciaio del Presena o sulla terrazza panoramica al sole con vista sui campi da sci e sulla vallata… non ve ne pentirete! Il vostro benessere è il nostro impegno quotidiano. Servizio di prima classe, attenzione ad ogni dettaglio e personale altamente qualificato renderanno la Vostra vacanza indimenticabile.

HOTEL SCIATORI

IRIDE H O T E L S

êêê

Specialissimo Relax... dal 12 al 19 gennaio 7 giorni in mezza pensione con 6 giorni di ski pass adamello ski ` 387,00

www.ristorantekro.it *œ˜Ì>}˜>Ê`ˆÊ/i“ÙÊ­ ÀiÃVˆ>®Ê‡Ê6ˆ>Ê/œ>Àˆ˜ˆÊ˜cÊÇäÉVÊUÊ/iÊ³Î™ÊäÎÈ{™äÈ{££Ê‡Ê iÊ³Î™ÊÎ{ǙÎ{x{nx

Tutte le offerte si intendono in camera doppia, a persona, riduzioni bambini a richiesta Tutte le offerte sono comprensive di entrata al Centro Benessere

Via Roma, 77 - Temù (BS) Tel. 0364 906333 - Mob. 335 6438513 sciatori@iridehotels.com - www.iridehotels.com


Le aziende ci informano

Mattia Dusi, un giovane talento del Ktm per Ponte di Legno

Mattia corre da sempre con il numero 49 dedicato allo Zio Antonio a cui era molto legato

G

rinta, entusiasmo, determinazione. Sono certamente queste le componenti che fanno di Mattia Dusi un piccolo fenomeno del motocross già a soli tredici anni. Nonostante il debutto sia avvenuto tardi rispetto ai suoi compagni d’avventura (riceve la prima moto in dono per il suo ottavo compleanno nel 2009), la scalata per diventare uno degli astri nascenti di questa specialità avviene rapida ed incontrastata. Gli esordi avvengono a bordo di una Ktm 65 difendendo i colori del Team Mantovano Crossline, dove fin da subito emergono le sue qualità in un susseguirsi di ottimi piazzamenti nel Campionato Regionale Lombardo FMI. Negli anni a seguire, è un continuo crescendo di eccellenti prestazioni, la consacrazione avviene quando la Federazione Italiana Motociclismo lo convoca per due gare del Campionato Europeo Microcross e per la gara del Trofeo FrancoItaliano, una sfida tra i migliori quindici piloti italiani contro altrettanti “colleghi” francesi, dove ottiene il quarto posto nella graduatoria finale. A tutt’oggi la carriera di Mattia nel mondo delle Ktm prosegue imperterrita, in alternanza con le gare di campionato italiano di un’altra sua grande passione, lo sci. Ci auguriamo quindi di poter continuare a gioire delle sue imprese, in un crescendo di soddisfazioni e successi.

B

isogna dare atto a questi giovani Imprenditori che hanno avuto l'intraprendenza di aprire nuove attività nel Centro di Ponte di Legno, andando a coprire quelle lacune di spazi commerciali e completando le attività dello shopping Dalignese.

Bar Salimmo

Alpi Sport

Il Porsche Sci Club Italia fa tappa a Ponte di Legno

La Mela

8-9 Febbraio 2014

È

ormai consolidato il connubio tra Ponte di Legno ed il mondo delle auto di lusso. L’esclusivo appuntamento per questa stagione invernale 2013/2014 è certamente quello previsto nel weekend 8-9 Febbraio 2014, dove sarà di scena il Porsche Sci Club per una due giorni all’insegna dello sport e del divertimento. Da non perdere il Villaggio Porsche allestito in

86

www.adamellomagazine.it

Tonale, con ski test, gare di sci, prove di abilità sulla neve, lo spettacolo è garantito. Sabato dalle ore 19.00 le Vetture Porsche sfileranno sul Corso Principale di Ponte di Legno per poi sostare per esposizione nella Piazzetta storica del Centro. Il programma completo è disponibile sul sito www.club.porsche.it/sci

Peak Performance

Piadineria Punto Fermo

www.adamellomagazine.it

87


Il Ristorante Capanna Valbione situato a 1510 m in una splendida conca delimitata dalle cime del corno d’ Aola e del Salimmo nel parco regionale dell’ Adamello è raggiungibile con la seggiovia “Valbione” o tramite una piacevole strada tra i boschi lunga circa 3 km. Valbione si trova in una posizione privilegiata in quanto è il crocevia del demanio sciabile e da qui si possono raggiungere facilmente le piste di Temù e del passo Tonale. Al piano superiore del rifugio si trova il ristorante, in cui è possibile degustare piatti tipici e tradizionali, dotato anche di terrazza con vista panoramica, mentre al piano inferiore è possibile accedere al nuovo locale, che in inverno viene adibito a pizzeria self-service mentre nella stagione estiva , offre un servizio di pizzeria e bar-paninoteca. Per gli amanti dello sport è possibile fare lunghe camminate all’aria aperta, dedicarsi alla raccolta dei funghi, pescare e giocare a golf; nel periodo invernale invece si può praticare lo sci da discesa, lo snowboard, lo sci alpino, lunghe passeggiate con le ciaspole e percorrere infiniti chilometri di piste.

Ristorante

Capanna Valbione

h c i e p i T Ricette

Bocconcini di tacchino al gorgonzola con purée di carote a cura di Marco Uccelli Ristorante Tre Archi Poia di Ponte di Legno

Loc. Valbione - Ponte di Legno (Bs) - Tel. 0364.92324 info@capannavalbione.it - www.capannavalbione.com

INGREDIENTI per 4 persone ǶƲ600 gr di petto di tacchino ǶƲ150 gr gorgonzola ǶƲvino bianco secco quanto basta ǶƲsalvia, olio, sale, pepe quanto basta ǶƲ500 gr carote ǶƲuna noce di burro PREPARAZIONE Pelare le carote e metterle a lessare in abbondante acqua salata, nel frattempo pulire il petto di tacchino e tagliarlo a bocconcini (2-3 cm). Rosolare i bocconcini in una padella con poco olio, profumando con una foglia di salvia. Far dorare il tacchino per qualche minuto, salare, pepare e bagnare con il vino bianco. Cuocere per una decina di minuti a fuoco medio. Mettere le carote nel frullatore con una noce di burro e frullare fino ad ottenere una purea bella liscia e cremosa, aggiustare di sale e pepe. Mentre la carne cuoce privare il gorgonzola dalla crosta e tagliarlo a dadini. Eliminare la salvia dalla padella e unire il gorgonzola. Coprire, abbassare il fuoco al minimo e, quando il formaggio sarà sciolto, mescolare e servire con un cucchiaio di purée.

Aper��ra nuovo punto vendita in Vicolo Plas dell'Or�o, 15 (vic. scuole) Ponte di Leg�o

www.adamellomagazine.it

89


h c i e p i T Ricette

h c i e p i T Ricette

Filetto di manzo con porri fritti e camunnorum

Fario del nostro allevamento in fagotto con robiola e verza

a cura di Marco Bezzi Ristorante San Marco di Ponte di Legno

a cura di Gabriele Rizzi Ristorante Kro di Pontagna di Temù

INGREDIENTI per 4 persone ǶƲ4 tranci di filetto da 180/200 gr ǶƲ1 porro ǶƲfarina 00 quanto basta ǶƲ1 cucchiaio di fecola di patate ǶƲ100 cc camunnorum vallecamonica ǶƲmezzo litro di olio per friggere

Foto di Germano Bana

PREPARAZIONE Friggere il porro passato nella farina e fecola, tagliato a julienne finissima nell'olio ben caldo e fatelo girare nell’olio con uno stecco lungo, quando lo vedete dorarsi e croccante metterlo poi ad asciugare su carta da cucina. In un tegame basso mettere un goccio di olio e mettere i filetti, farli rosolare da ambo i lati, salare e pepare in base alla cottura desiderata scolare dall’olio e sfumare con il vino, togliere i filetti metterli sui piatti piani e far ridurre il vino fino a rendere il tutto cremoso. Nappare i filetti di manzo e decorarli con un nido dei porri e salare i porri prima di servire per evitare che appassiscano. BUON APPETITO.. .

90

www.adamellomagazine.it

INGREDIENTI ǶƲtrancio di fario da 250 gr ǶƲ100 gr di verza ǶƲ50 gr formaggio robiola ǶƲ pasta sfoglia ǶƲ olio extravergine d'oliva quanto basta ǶƲ sale quanto basta ǶƲ pepe quanto basta

PREPARAZIONE Spadellare leggermente la verza con olio extravergine d'oliva e far raffreddare. Tagliare a cubetti la robiola aggiungere la verza e aggiustare di sale e pepe. Fare il fagotto prendendo il trancio di fario e sopra aggiungervi il composto di robiola e verza poi avvolgerlo con la sfoglia tirata finemente. Cottura: 170°C per 15 minuti.

www.adamellomagazine.it

91


Ski-Bar Ristorante

La Maralsina

Guancette di vitello brasate con polenta

h c i e p i T Ricette

a cura di Ernestina Tomasi Ristorante Il Cavallino di Canè

INGREDIENTI ǶƲguancette di vitello ǶƲcarote ǶƲsedano ǶƲcipolla ǶƲaglio ǶƲrosmarino ǶƲginepro ǶƲvino rosso ǶƲ brodo vegetale ǶƲolio extravergine d'oliva ǶƲsale ǶƲpepe ǶƲfarina di mais per la polenta

Località Casola - Pista da Sci Dosso delle Pertiche - Mob. 333 7960480 - 339 1987326 - lamaralsina@libero.it Nuova ristrutturazione in tipico stile montano - Si prenotano cene sia d'inverno che in estate

bar ristorante self-service

NoleggioCadì

Via Case Sparse del Tonale, 63 25056 Passo Tonale (BS) Tel. 0364.903724 cadisrl@gmail.com

Via Case Sparse del Tonale, 63 25056 Passo Tonale (BS) Tel. e Fax 0364.903986 cadisrl@gmail.com

Serodine

PREPARAZIONE Rosolate le guancette in olio di oliva rigirandole su tutti i lati. Tagliate grossolanamente carote, sedano, cipolla e saltatele in padella con aglio, rosmarino, alloro e ginepro. Cuocete brevemente. Bagnate con vino rosso e brodo vegetale regolando di sale e pepe. Aggiungete le guancette di vitello rosolate, coprite il tegame e passatele in forno preriscaldato a 180° C per circa 2 ore. A fine cottura toglietele e mettetele in caldo. Passate il sugo di cottura attraverso un colino, quindi rimettetelo sulla fiamma per restringerlo fino alla consistenza desiderata. Servire con polenta.

www.adamellomagazine.it

93


PAROLA DI PSICOLOGA Rubrica di Psicologia a cura della Dott.ssa Laura G. Donati Psicologa clinica, specializzanda in Psicoterapia sistemico relazionale Laureata presso l’università degli Studi Milano Bicocca Libera professionista

...Caro Vecchio Pinocchio... I bambini e le bugie

A

lzi la mano chi non ha mai mentito!! Se si alza la mano... ecco la prima bugia!! La bugia è una caratteristica talmente centrale nella vita di tutti noi che comprenderla meglio significa capire meglio tutti i rapporti umani.

94

www.adamellomagazine.it

Mentire è normale e si inizia fin da piccoli, ma a volte per i genitori è difficile gestire degli abili (e a volte) piccoli mentitori. Per raccontare una bugia c’è bisogno di avere fantasia ma anche di elaborare un ragionamento complesso e di aguzzare l’ingegno. Davanti ai primi fantasiosi racconti, gli adulti reagiscono con fare divertito ma poi, con il tempo, ci si inizia a preoccupare e ad interrogare su come poter intervenire per evitare che mentire diventi un’abitudine. È necessario precisare che per i bambini mentire è normale, anzi è quasi una tendenza naturale e spontanea, anche se non sempre si può parlare di vere e proprie bugie. I più piccoli, infatti, vivono in una sorta di “mondo magico”, così spesso descrivono le cose

come vorrebbero che fossero nella realtà o come loro le vedono. Non si può, dunque, accusarli di mentire. I tipi più frequenti di bugie sono: • Bugie dette per discolparsi: “Non sono stato io!”. Il bambino insicuro, spesso, racconta una bugia perché si rende conto della sconvenienza di un suo comportamento o di un suo pensiero, ma allo stesso tempo non vuole deludere o far innervosire l’adulto da cui ha bisogno di sentirsi approvato e amato. La bugia, allora, sembra la soluzione più comoda e immediata per evitare rimproveri e confronti/scontri a cui non si sente pronto. • Bugie dette per negare una realtà che fa soffrire o per attirare l’attenzione di adulti o coetanei. Alcuni bambini che si sentono trascurati dai genitori o si “vergognano” di una situazione familiare che vivono con senso di inferiorità e disagio si rifugiano in una realtà virtuale, fatta di più amore, coccole e attenzioni, ma anche di viaggi mai fatti e regali mai ricevuti. Queste sono bugie a cui i bambini per primi si sforzano di credere, attivando una sorta di meccanismo di difesa. È bene, inoltre, ricordare che le bugie dei bambini non sono la prova di un fallimento educativo genitoriale, ma un mezzo comunicativo che

serve ai piccoli per crescere e imparare. I genitori però dovrebbero provare a comportarsi nel modo più adeguato possibile di fronte alle bugie. La premessa fondamentale è dare il buon esempio! Ogni genitore dovrebbe insegnare al proprio bambino quanto sia importante dire la verità, potersi fidare degli altri e anche meritarsi la fiducia altrui. Se i genitori per primi raccontano bugie, anche solo per evitare seccature o domande, anche il bambino si sentirà autorizzato a farlo. Attraverso il dialogo e, magari, con l’aiuto della lettura delle classiche favole di “Pinocchio” e “Al lupo! Al lupo!”, si può spiegare anche cosa comporti il raccontare bugie e far capire che chi mente poi non sarà creduto neppure quando dirà la verità. Di fronte ad una bugia bisogna poi cercare di valutarne nel modo più obiettivo possibile la gravità; a volte non vale la pena far notare al proprio figlio la bugia che ha detto in quanto è solo un’invenzione e manifestazione della sua fantasia. Evitiamo poi di punirlo per una piccola bugia, altrimenti il rischio è di dar vita ad una spirale di altre bugie dette per evitare nuove punizioni. Se poi la bugia è evidente è comunque sempre meglio non perdere la calma ma rimanere sereni e fermi. Spesso accusare il bambino di aver mentito, arrabbiarsi e aggredirlo serve solo a farlo chiudere in se stesso ed è, dunque, controproducente. Perciò non giudichiamoli e non etichettiamo un bambino come bugiardo. Di fronte alle bugie perciò non inquietiamoci, e prima di qualsiasi contromisura, addentriamoci nel Paese dei Balocchi dei nostri piccoli Pinocchio... Scopriremo che i bambini imparano inventando e quindi... mentendo! www.adamellomagazine.it

95


La salute del celiaco

IgZ6gX]^

un bene da tutelare partendo proprio dalla farmacia

g^hidgVciZ

A cura della Dott.ssa Clara Mottinelli, Presidente di Federfarma Brescia e Titolare di Farmacia a Temù

Ponte di Legno (Bs) - Via Castello loc. Poia - Tel. 0364.900621 - www.ristorantetrearchi.it

Il ristorante Tre Archi si trova a soli dieci minuti dal centro di Ponte di Legno nella piccola frazione di Poia ai piedi del castello. Nasce dall’idea della famiglia Rota, che decide di ristrutturare il vecchio scantinato della casa di famiglia, per offrire un locale accogliente, romantico, confortevole e caratteristico. Troverete un caminetto che vi accoglie all’ingresso e tre diverse salette che fanno dei Tre Archi un locale particolare, arredato in maniera rustica ed al tempo stesso elegante. Il cibo proposto varia dai piatti tipici di montagna presenti in un menù turistico, a piatti più sfiziosi, ricercati e particolari inseriti nel menù alla carta e selezionati nel menù degustazione.

SI ORGANIZZANO BANCHETTI PER OGNI TIPO DI CERIMONIA, FESTE DI COMPLEANNO, CENA DEI COSCRITTI, BUONI MENÙ PER UN GUSTOSO REGALO!

“I

l mondo dei pazienti celiaci e degli intolleranti alimentari sta crescendo sempre di più, così come, in parallelo, i servizi e i prodotti a loro dedicati, tanto da impegnare molti ricercatori e i sanitari ad approfondire queste tematiche. Va però fatta chiarezza: non si tratta sicuramente di un problema di moda o di stile di vita, ma la celiachia è a tutti gli effetti una patologia e come tale va trattata e affrontata. Per l’esperienza che mi compete come farmacista da diversi anni, credo che il nostro ruolo di farmacisti territoriali possa dare molto a questo tipo di utenti che, per la grande maggioranza, tiene a considerarsi non persona “malata” bensì “attenta all’alimentazione”. Il farmacista, per il suo ruolo e per la presenza capillare in ogni comunità, anche piccola, è spesso il primo professionista sanitario che può e deve dare un supporto di consulenza e di aiuto mirato ai celiaci e agli intolleranti alimentari. Quello che voglio sottolineare è che il nostro ruolo va ben oltre la semplice vendita di un alimento “speciale”, ma il farmacista deve essere in primis il garante del prodotto che sceglie per quel tipo di utente. Un prodotto che deve essere, senza ombra di dubbio, con un contenuto nutrizionale valido e, possibilmente, il meno ricco in grassi idrogenati. In seconda battuta, chi sta dietro il banco di una farmacia deve essere colui che orienta il celiaco nell’integrazione alimentare, per preservare il suo stato di salute e per facilitare l’assorbimento dei nutrienti, che in questo tipo di utenti è alquanto precario. L’intestino dei celiaci, infatti, è come uno scivolo dalla superficie molto liscia, che non permette ai componenti nutritivi di passare la barriera ma di “scapparne via”. È facile quindi intendere come alimentarsi in queste condizioni diventi davvero difficile. L’ alimentazione - come avrete già potuto vedere in altri articoli che ho trattato su questa rivista - è un argomento al quale tengo particolarmente, perché tutti dobbiamo avere bene

in mente che ciò che mangiamo diventerà parte integrante della nostra persona. Così come prestiamo attenzione per un indumento griffato, e siamo disposti a pagarlo maggiormente, tanto più non dobbiamo sottovalutare ciò che ingeriamo e come vogliamo investire sulla nostra persona. È altrettanto importante, per il paziente celiaco, sottoporsi in farmacia, almeno una volta ogni due mesi, al Check Up del pannello lipidico, in quanto gli alimenti dedicati a questa categoria di utenti sono maggiormente ricchi di addensanti, come pure controllare il livello del ferro, dal momento che spesso il celiaco è sotto la soglia di normalità. Accanto a queste patologie conclamate, poi, si stanno scoprendo una infinità di intolleranze alimentari da sensibilizzazione, che meritano pure queste approfondite considerazioni. Sono davvero numerosi gli integratori alimentari che si possono consigliare alle singole persone, dai probiotici ai prebiotici, al ferro come a integratori vitaminici tutti privi di glutine o dei componenti sensibilizzanti. Quello che vorrei sottolineare è che se qualcuno si identifica in un soggetto con caratteristiche simili a quelli sopra descritte, non può non condividerne i contenuti. Sperando che per il 2014 le barriere dell’Asl per i pazienti celiaci vengano abbattute, in modo che tutti possiate transitare liberamente senza confine territoriale. Vi aspetto numerosi per augurarvi di persona un buon Natale e un sereno 2014”. La mia farmacia, così come molte nel Bresciano, sono in questo periodo impegnate in una campagna di sensibilizzazione all'utilizzo consapevole da parte dei celiaci di prodotti e integratori di buona qualità, così come vi ho riportato anche sopra. Per questo motivo, come Federfarma Brescia eravamo presenti al Gluten Free Expo presso la Fiera di Brescia a metà novembre, dove abbiamo allestito uno stand e organizzato un convegno sul tema “La salute del celiaco: un bene da tutelare”, affrontando temi tra cui il metabolismo dei celiaci ed i nuovi orizzonti celiachia-farmacia. www.adamellomagazine.it

97


Questione di priorità... dal nostro punto di vista a cura di Alberto Gazzoli e Ilenia Tiberti Ottica Optometria Gazzoli Edolo

98

www.adamellomagazine.it

N

el periodo storico che stiamo attraversando si sente sempre più il bisogno e l’ urgenza di ridefinire ciò che è necessario e ciò che è superfluo. La parola crisi è stata talmente utilizzata da non suscitare quasi più scalpore, e la gente è più rassegnata che mai. Da qui nasce l’esigenza di reagire a questa situazione, partendo dal principio, dai bisogni primari e fondamentali. E se i soldi sono sempre meno, meglio pensare seriamente ad una scala di valore di ciò che acquistiamo. L’occhiale per molte persone è uno strumento indispensabile, senza il quale svolgere molte attività risulta difficoltoso, stancante, se non addirittura impossibile. In una società in cui si persegue il benessere in ogni sua forma, la salute visiva viene troppo spesso trascurata e relegata in secondo piano. Che senso ha avere un fisico scolpito ed un aspetto impeccabile se non si è in grado di vedere il mondo attorno a noi in modo nitido, di riconoscere chi ci saluta dall’altro lato della strada, o di leggere chiaramente il giornale e la scadenza del latte? Ci si preoccupa di avere l’ultimo modello di telefonino, un armadio pieno di scarpe per ogni occasione, ma ogni mattino indossiamo sempre il solito paio d’occhiali, per toglierli la sera, ogni giorno, per anni, sperando di non romperli perché senza di essi non si riuscirebbe a guidare l’auto per andare dall’ottico a farli riparare! Un briciolo di ironia per mettere in

evidenza la realtà: la necessità di dare la priorità a ciò che ci garantisce di vivere in modo confortevole e dignitoso. Ecco l’importanza e l’indispensabilità del secondo occhiale*: avere almeno un occhiale di “scorta”, soprattutto nel caso di ametropi (ovvero persone con un difetto visivo: miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, di qualsiasi entità) che non potrebbero stare senza l’occhiale per due giorni, il tempo minimo per avere un occhiale nuovo. L’utilità, inoltre, di poter avere un occhiale specifico per le diverse attività che si svolgono: l’occhiale progressivo (che permette la visione lontana, vicina ed intemedia con un’unica len-

te), l’occhiale da ufficio e quello da computer, l’occhiale sportivo e le lenti da sole graduate, con tutti i vari trattamenti per le lenti tra cui poter scegliere (indurimento, antiriflesso, fotocromatico,…). Che la montatura sia griffata o meno, in metallo o celluloide, sobria o stravagante, è una scelta. Una corretta visione è una necessità. Diamo alla nostra vista l’importanza primaria che le spetta. Nella scala di valore riportiamola sul podio. *SECONDO OCCHIALE Acquista un occhiale completo, dell’occhiale di scorta ti regaliamo una lente!

www.adamellomagazine.it

99


Poesia

PONTEDILEGNO POESIA 2013 A cura di Edoardo Nonelli

I

n quattro edizioni il concorso di poesia organizzato dalla associazione PONTEDILEGNO Mirella cultura con il supporto di Regione Lombardia, Comune di Pontedilegno, Comunità montana e BIM e la Biblioteca civica dalignese ha qualificato la località turistica dell’alta valle camonica “ paese della poesia”. È difficile trovare altri luoghi in Italia che abbiano adottato la poesia come segno caratteristico e distintivo che possa far emergere l’immagine culturale di un territorio. Mentre in Valle si aprono “case degli artisti” Pontedilegno diventa la “casa dei poeti”, organizzando qualificanti iniziative oltre al concorso. Con il poeta Pino Langella nasce il percorso “PONTEDILEGNO, paese della poesia” con la collocazione di totem contenenti la parola poetica. Il percorso, con l’installazione del terzo totem (uno all’anno) sta prendendo corpo nel centro storico del paese, consentendo un arricchimento di scritti ispirati al territorio curati da poeti di fama che lasceranno il segno del loro rapporto privilegiato con il paese. Dell’importanza che vengano lasciate queste tracce ne possiamo individuare diverse nella storia di Pontedilegno, basti citarne una: il poeta Carlo Emilio Gadda. Non meno qualificanti sono i premi speciali che ogni anno vengono assegnati: uno è dedicato

ad un evento culturale significativo e celebrativo che ogni anno si svolge a Pontedilegno (lo scorso anno fu dedicato al centenario della stazione turistica; quest’anno al 35° anniversario della morte di Montini e Moro, entrambi illustri ospiti della nostra località); l’altro premio sottolinea la sensibilità a temi particolarmente legati alla società ed alle problematiche sociali. Viene assegnato ad una raccolta antologica di poesie. Le scorse edizioni il premio è stato assegnato ad una raccolta di scritti poetici raccolti da bambini leucemici e ad una antologia poetica dei carcerati di Bollate curata da Luisa Colnaghi. Quest’anno - tema di drammatica attualità - la raccolta “cuore di preda” curata da Loredana Magazzeni, annovera poesie contro la violenza sulle donne. Prestigioso anche il premio in palio ogni anno, una scultura in pietra. Per un maggior coinvolgimento, dall’edizione 2013 è stata predisposta una “vetrina della poesia” con l’esposizione dei libri partecipanti al concorso e l’illustrazione delle diverse iniziative collaterali che contribuiscono a qualificare Pontedilegno come paese dei poeti. I poeti partecipanti provengono da tutta le penisola e rappresentano le maggiori case editrici in campo Nazionale. Entrare tra i finalisti di Pontedilegnopoesia è diventato un prestigio oramai ambito da molti; è l’occasione per incontrarsi in un luogo accogliente ed adeguato all’espressione poetica, per noi è un’occasione di promozione culturale del territorio soprattutto per la divulgazione delle iniziative tramite la stampa, la RAI e le altre emittenti televisive. www.adamellomagazine.it

101


Prodotti e Servizi per costruire nel rispetto dell'ambiente e del benessere abitativo

SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE a cura del Responsabile di Servizio e degli Agenti Della Polizia Locale dell’Unione Alta Valle Camonica

D

Consulente Greenbuilding Edilizia PAOLO FRANZINELLI Mob. 334 3151917 e-mail: pfranzinelli@gmail.com

Consulente Greenbuilding Posa MARCO ROMELLI Mob. 3358359159 e-mail: marco.romelli@gmail.com

all’inizio del servizio di Polizia Locale unificato per tutto il territorio dell’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica sono passati più di due anni, (era il luglio 2011), ed è quindi importante tracciare un bilancio delle attività e del lavoro fin qui svolto. Purtroppo e nuovamente, prima di entrare nel particolare, non mi resta che sottolineare alcune criticità strutturali che impediscono a volte di svolgere quanto programmato con la tempestività e la solerzia che vorremmo: il numero degli operatori prima di tutto, gli orari di servizio, le ristrettezze economiche e strumentali che la contingenza attuale ci impongono, sono ostacoli che avvalorano quanto sopra detto. Tutto il personale cerca di far fronte ogni giorno e nel miglior modo possibile a questi ostacoli, mettendo a disposizione volontà e capacità personali per fare sì che il nostro lavoro al servizio dei cittadini sia comunque di buon livello. È per me doveroso ringraziare i miei collaboratori, le forze di Polizia presenti sul territorio, i volontari della Protezione Civile dell’ Unione, le associazioni e i molti cittadini ed operatori che hanno collaborato e continuano a farlo con il Comando di Polizia Locale. L’obiettivo attuale e futuro, è quello di prediligere la prevenzione, l’ informazione, il dare consigli e l’intervenire preventivamente per dirimere eventuali controversie o incomprensioni; è appunto in quest’ottica che operiamo nelle scuole, proprio per insegnare ed educare i nostri bambini fin da piccoli, anche attraverso il gioco, al rispetto delle regole. Possiamo brevemente dare un idea di una parte di ciò che è stato fatto dal personale del Comando (da gennaio a ottobre) in queste poche righe: • Violazioni al Codice della Strada 461 • Notifiche atti penali ed amministrativi 150 per circa N° 280 Soggetti • Interventi Penali/Amministrativi 40 • Incidenti rilevati 8 • Interventi con relazioni di servizio 60 • Controlli presenze per residenze 390 • Servizi serali/notturni 7 • Risposte posta e mail entrata/uscita 92 • Ordinanze Codice della Strada 224 Sperando di non dover “capovolgere” i dati sopra riportati con l’imminente inizio della stagione invernale, auguriamo a tutti i Cittadini e Turisti un buon fine anno ed una buona vacanza in Alta Valle Camonica. www.adamellomagazine.it

103


Via Roma 46/A 25056 Ponte di Legno (Bs) Tel. e Fax 0364.91045 info@maroniturismo.it www.maroniturismo.it

i

l

a

GENNAIO 1 mercoledì 2 giovedì 3 venerdì 4 sabato 5 domenica 6 lunedì 7 martedì 8 mercoledì 9 giovedì 10 venerdì 11 sabato 12 domenica 13 lunedì 14 martedì 15 mercoledì 16 giovedì 17 venerdì 18 sabato 19 domenica 20 lunedì 21 martedì 22 mercoledì 23 giovedì 24 venerdì 25 sabato 26 domenica 27 lunedì 28 martedì 29 mercoledì 30 giovedì 31 venerdì

FEBBRAIO 1 sabato 2 domenica 3 lunedì 4 martedì 5 mercoledì 6 giovedì 7 venerdì 8 sabato 9 domenica 10 lunedì 11 martedì 12 mercoledì 13 giovedì 14 venerdì 15 sabato 16 domenica 17 lunedì 18 martedì 19 mercoledì 20 giovedì 21 venerdì 22 sabato 23 domenica 24 lunedì 25 martedì 26 mercoledì 27 giovedì 28 venerdì

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

MARZO sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

APRILE martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì

MAGGIO 1 giovedì 2 venerdì 3 sabato 4 domenica 5 lunedì 6 martedì 7 mercoledì 8 giovedì 9 venerdì 10 sabato 11 domenica 12 lunedì 13 martedì 14 mercoledì 15 giovedì 16 venerdì 17 sabato 18 domenica 19 lunedì 20 martedì 21 mercoledì 22 giovedì 23 venerdì 24 sabato 25 domenica 26 lunedì 27 martedì 28 mercoledì 29 giovedì 30 venerdì 31 sabato

GIUGNO 1 domenica 2 lunedì 3 martedì 4 mercoledì 5 giovedì 6 venerdì 7 sabato 8 domenica 9 lunedì 10 martedì 11 mercoledì 12 giovedì 13 venerdì 14 sabato 15 domenica 16 lunedì 17 martedì 18 mercoledì 19 giovedì 20 venerdì 21 sabato 22 domenica 23 lunedì 24 martedì 25 mercoledì 26 giovedì 27 venerdì 28 sabato 29 domenica 30 lunedì

Autobus | Minibus | Servizi transfert | Servizi per scuole Servizi per cerimonie | Servizi per convegni Servizi navetta per feste | Servizi navetta per fiere Auto di rappresentanza

2014

q u a t t o r d i c i

m

TRENINO TURISTICO ALTA VALLECAMONICA

e

MARONI TURISMO

u

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

LUGLIO martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì

AGOSTO 1 venerdì 2 sabato 3 domenica 4 lunedì 5 martedì 6 mercoledì 7 giovedì 8 venerdì 9 sabato 10 domenica 11 lunedì 12 martedì 13 mercoledì 14 giovedì 15 venerdì 16 sabato 17 domenica 18 lunedì 19 martedì 20 mercoledì 21 giovedì 22 venerdì 23 sabato 24 domenica 25 lunedì 26 martedì 27 mercoledì 28 giovedì 29 venerdì 30 sabato 31 domenica

SETTEMBRE 1 lunedì 2 martedì 3 mercoledì 4 giovedì 5 venerdì 6 sabato 7 domenica 8 lunedì 9 martedì 10 mercoledì 11 giovedì 12 venerdì 13 sabato 14 domenica 15 lunedì 16 martedì 17 mercoledì 18 giovedì 19 venerdì 20 sabato 21 domenica 22 lunedì 23 martedì 24 mercoledì 25 giovedì 26 venerdì 27 sabato 28 domenica 29 lunedì 30 martedì

OTTOBRE 1 mercoledì 2 giovedì 3 venerdì 4 sabato 5 domenica 6 lunedì 7 martedì 8 mercoledì 9 giovedì 10 venerdì 11 sabato 12 domenica 13 lunedì 14 martedì 15 mercoledì 16 giovedì 17 venerdì 18 sabato 19 domenica 20 lunedì 21 martedì 22 mercoledì 23 giovedì 24 venerdì 25 sabato 26 domenica 27 lunedì 28 martedì 29 mercoledì 30 giovedì 31 venerdì

NOVEMBRE 1 sabato 2 domenica 3 lunedì 4 martedì 5 mercoledì 6 giovedì 7 venerdì 8 sabato 9 domenica 10 lunedì 11 martedì 12 mercoledì 13 giovedì 14 venerdì 15 sabato 16 domenica 17 lunedì 18 martedì 19 mercoledì 20 giovedì 21 venerdì 22 sabato 23 domenica 24 lunedì 25 martedì 26 mercoledì 27 giovedì 28 venerdì 29 sabato 30 domenica

DICEMBRE 1 lunedì 2 martedì 3 mercoledì 4 giovedì 5 venerdì 6 sabato 7 domenica 8 lunedì 9 martedì 10 mercoledì 11 giovedì 12 venerdì 13 sabato 14 domenica 15 lunedì 16 martedì 17 mercoledì 18 giovedì 19 venerdì 20 sabato 21 domenica 22 lunedì 23 martedì 24 mercoledì 25 giovedì 26 venerdì 27 sabato 28 domenica 29 lunedì 30 martedì 31 mercoledì

www.adamellomagazine.it www.facebook.com/adamellomagazine

25056 Ponte di Legno (BS) Tel. e Fax 0364.900300 - Mobile 334.3145242 redazione@adamellomagazine.it

servizio TAXI 24 ore su 24

d

TURISMO


u

GENNAIO 1 giovedì 2 venerdì 3 sabato 4 domenica 5 lunedì 6 martedì 7 mercoledì 8 giovedì 9 venerdì 10 sabato 11 domenica 12 lunedì 13 martedì 14 mercoledì 15 giovedì 16 venerdì 17 sabato 18 domenica 19 lunedì 20 martedì 21 mercoledì 22 giovedì 23 venerdì 24 sabato 25 domenica 26 lunedì 27 martedì 28 mercoledì 29 giovedì 30 venerdì 31 sabato

d u

e

n

FEBBRAIO 1 domenica 2 lunedì 3 martedì 4 mercoledì 5 giovedì 6 venerdì 7 sabato 8 domenica 9 lunedì 10 martedì 11 mercoledì 12 giovedì 13 venerdì 14 sabato 15 domenica 16 lunedì 17 martedì 18 mercoledì 19 giovedì 20 venerdì 21 sabato 22 domenica 23 lunedì 24 martedì 25 mercoledì 26 giovedì 27 venerdì 28 sabato

i

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

i

i

MARZO domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì

m

d

www.latanadellorsopontedilegno.it - info@latanadellorsopontedilegno.it

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

l

i

a

APRILE mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì

c

2015

q

Via Case Sparse - Loc. Val Sozzine - 25056 Ponte di Legno (Bs) Ristorante e Bar: Tel. +39 0364 903042 Albergo & Centro Benessere: Tel. +39 0364 901036 Fax 0364 902462 - Cell. 333 1785583

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

MAGGIO venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

GIUGNO lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

LUGLIO mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

L’Albergo La Tana dell’Orso è situato a Ponte di Legno, in Val Sozzine, nel cuore delle Alpi. Posizionato strategicamente sull’unica pista di rientro dal Passo del Tonale a Ponte di Legno-Temù, è il luogo ideale per la Vostra vacanza a contatto con la natura incontaminata in un luogo incredibilmente suggestivo.

AGOSTO sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica lunedì

SETTEMBRE 1 martedì 2 mercoledì 3 giovedì 4 venerdì 5 sabato 6 domenica 7 lunedì 8 martedì 9 mercoledì 10 giovedì 11 venerdì 12 sabato 13 domenica 14 lunedì 15 martedì 16 mercoledì 17 giovedì 18 venerdì 19 sabato 20 domenica 21 lunedì 22 martedì 23 mercoledì 24 giovedì 25 venerdì 26 sabato 27 domenica 28 lunedì 29 martedì 30 mercoledì

OTTOBRE 1 giovedì 2 venerdì 3 sabato 4 domenica 5 lunedì 6 martedì 7 mercoledì 8 giovedì 9 venerdì 10 sabato 11 domenica 12 lunedì 13 martedì 14 mercoledì 15 giovedì 16 venerdì 17 sabato 18 domenica 19 lunedì 20 martedì 21 mercoledì 22 giovedì 23 venerdì 24 sabato 25 domenica 26 lunedì 27 martedì 28 mercoledì 29 giovedì 30 venerdì 31 sabato

NOVEMBRE 1 domenica 2 lunedì 3 martedì 4 mercoledì 5 giovedì 6 venerdì 7 sabato 8 domenica 9 lunedì 10 martedì 11 mercoledì 12 giovedì 13 venerdì 14 sabato 15 domenica 16 lunedì 17 martedì 18 mercoledì 19 giovedì 20 venerdì 21 sabato 22 domenica 23 lunedì 24 martedì 25 mercoledì 26 giovedì 27 venerdì 28 sabato 29 domenica 30 lunedì

Situato nella splendida Val Sozzine, proprio sull’unica pista che collega il Tonale a Ponte di Legno, il Bar-Ristorante La Tana dell’Orso può essere un punto di ritrovo sia per un divertente aperitivo, sia per un veloce e rilassante snack, sia per una cena all’ombra della neve, in un’atmosfera magica e elettrizzante. Costruito in tipico stile montano, contornato dal legno e dislocato in tre diverse sale, vi farà trascorrere una piacevole serata, facendovi sentire in un’atmosfera intima e familiare.

DICEMBRE 1 martedì 2 mercoledì 3 giovedì 4 venerdì 5 sabato 6 domenica 7 lunedì 8 martedì 9 mercoledì 10 giovedì 11 venerdì 12 sabato 13 domenica 14 lunedì 15 martedì 16 mercoledì 17 giovedì 18 venerdì 19 sabato 20 domenica 21 lunedì 22 martedì 23 mercoledì 24 giovedì 25 venerdì 26 sabato 27 domenica 28 lunedì 29 martedì 30 mercoledì 31 giovedì

www.adamellomagazine.it www.facebook.com/adamellomagazine

25056 Ponte di Legno (BS) Tel. e Fax 0364.900300 - Mobile 334.3145242 redazione@adamellomagazine.it

La Tana dell’Orso dispone di 14 camere di diverse tipologie: doppie, triple e familiari. Il vero protagonista è il legno che con la sua calda presenza accoglie i suoi ospiti nelle intime camere, ognuna decorata e curata in ogni particolare: l’arredamento tipico e le travi a vista ti faranno dimenticare la frenesia della città. Il nostro personale sarà a Vostra completa disposizione per rendere la Vostra vacanza indimenticabile.

Beauty Farm Albergo & Centro Benessere Ristorante & Bar


© Photo Digital Veclani

SCUOLA SCI & SNOWBOARD PONTE-TONALE PONTE DI LEGNO Corso Milano, 6 | Tel.e Fax 0364 91301 PONTE DI LEGNO Partenza Cabinovia | Tel. 366 4989642 TONALE Via Case Sparse, 69 | Tel. e Fax 0364.903943

info@scuolascipontetonale.com | www.scuolascipontetonale.com

corso

NATALE ALL DAY NOVITÀ 2013

DA NON PERDERE!

prenotazioni entro il 25/12/13 presso i nostri contatti

Profile for Adamello Magazine

Adamello Magazine n° 10  

Winter season 2013-2014

Adamello Magazine n° 10  

Winter season 2013-2014

Advertisement