Issuu on Google+

La Voce

n.

3

della Bassa Bresciana WWW.LAVOCEDELPOPOLO.IT

MENSILE D'INFORMAZIONE

ANNO I - LUGLIO 2010

Bassa occidentale. La solidarietà di tanti per aiutare don Piero Marchetti Brevi

Morrumbene: un angolo bresciano in Mozambico Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - LO/BS

Nelle scorse settimane il sacerdote, a Orzinuovi per un periodo di riIl servizio poso, ha avuto modo di incontrare persone e realtà come la onlus a pag. 8 “Calima” che sostengono la sua opera in terra di missione Viaggio nello sport

Eccellenze della Bassa La scelta di Cesare Prandelli quale nuovo commissario tecnico della nazionale di calcio occasione per conoscere l’universo sportivo, ricco di campioni e di strutture, di questa terra

Il servizio a pag. 2-3

Calvisano

Economia

Nuova vita per la stazione abbandonata

Quando l’esperienza è un valore aggiunto

ttpag. 10

tt pag. 15

Via Volta 4 traversa 1° San Zeno Naviglio (BS)

Tel. 030 3533804 Fax 030 3469754

carrozzeriacherubini@tiscali.it www.carrozzeriacherubini.it

Editoriale

Cesare apre la fila di Massimo Venturelli

Ogni tanto è bello (oltre che possibile) parlare di sport in termini positivi. Con la designazione di Cesare Prandelli a successore di Lippi alla guida della nazionale di calcio il mondo pallonaro d’Italia (ma non solo) sembra essersi accorto dell’esistenza di un personaggio che (fortunatamente) non ha nulla a che spartire con gli stereotipi a cui è abituato. Giornalisti e operatori dei media che in queste settimane hanno ricorso il nuovo ct in lungo e in largo per l’Italia per un’intervista o per strappargli indicazioni sulla sua nazionale, hanno finito per dare spazio poi ad aspetti che vanno oltre la dimensione calcistica. Tutti, magari con toni o espressioni diverse, sono stati colpiti dallo spessore umano della persona “Prandelli”, un tecnico che ha saputo farsi apprezzare in ogni squadra in cui è stato chiamato a operare e che ha messo alla base del suo lavoro la correttezza di rapporto con i giocatori e la società. Ci piace pensare, anche se nessuno l’ha scritto, che si tratta delle caratterirstiche di un uomo con le radici saldamente ancorate in una terra in cui il rispetto per l’altro e per il lavoro che questo è chiamato a svolgere sono l’abc per affrontare la vita. Sono gli stessi valori che generazione di educatori della Bassa trasmettono da sempre ai tantissimi giovani e giovanissimi che ogni giorno si riversano nei cortili e nei campi sportivi degli oratori, convinti che anche lo sport, quello sano, possa aiutare a crescere. In questa prospettiva, dunque, non deve sorprendere il fatto che le eccellenze sportive della Bassa non si limitano al solo Cesare Prandelli da Orzinuovi. Tantissimi sono i personaggi dello sport che in questa parte di Bresciano hanno comininciato a muovere i loro primi passi, in una terra che si è dotata di importanti strutture, ma che non ha mai dimenticato che dietro a un campione c’è sempre un uomo.

Alta qualità nel ripristino di qualsiasi vettura. Servizi offerti: recupero dei veicoli sinistrati, auto di cortesia gratuita, assistenza nei sinistri.


2

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Primo piano

Un lungo elenco di campioni “bassaioli” L’elenco dei campioni che la Bassa ha sfornato deve essere aperto, giocoforza, da Cesare Prandelli da Orzinuovi. Sempre per restare all'attualità calcistica va ricordato anche Andrea Pirlo che, nativo di Flero, appartiene a quella ideale linea di demercazione tra l'hinterland e la pianura. Fra i grandi di sempre figurano anche i fratelli Baresi, Franco e Giuseppe da Travagliato, che hanno fatto le fortune di Milan e Inter. Sempre alla sfera calcistica (che non può essere esaurita in poche righe) appartengono Giuseppe Favalli (Villachiara), Roberto Baronio (Verolanuova). Altra "grande" della Bassa è Vanessa Ferrari, campionessa della ginnastica, nata ad Orzinuovi che, dopo qualche anno nel Cremonese, vive a Capriano.

Sport. Un territorio di grandi tradizioni sportive e che vanta tanti campioni e importanti strutture

Prandelli è solo la punta di diamante di tante eccellenze in campo sportivo La scelta del tecnico di Orzinuovi quale successore di Lippi diventa occasione per fare luce sulla passione sportiva che attraversa tutte le comunità della Bassa di Massimo Venturelli

Dal 1° luglio scorso è ufficiale: è affidato a Cesare Prandelli da Orzinuovi il compito di risollevare le sorti della nazionale italiana di calcio. La sfida è di quelle impegnativa anche se, alla luce dei risultati di Sud Africa 2010, il nuovo ct non dovrà sudare più di tanto per fare meglio del Lippi2. Prandelli, nelle prime interviste da commissario tecnico, ha confermato di fare grande affidamento sul genio calcistico di Andrea Pirlo. Sulla scena calcistica nazionale, dunque, irrompe prepotentemente la Bassa, visto che

Cesare Prandelli

oltre al tecnico, anche il trequartista del Milan, nato a Flero, affonda le sue radici nella parte di Bresciano che va da Montichiari ad Orzinuovi. Il tandem calcistico è però solo la punta dell'iceberg nelle eccellenze sportive di cui la Bassa bresciana può orgogliosamente fregiarsi. Non bisogna dimenticare che anche la ginnasta Vanessa Ferrari è nata a Orzinuovi e, dopo qualche anno trascorso appena al di là dei confini provinciali in quel di Socino,

è tornata a stabilire la sua dimora a Capriano del Colle. Moltissimi, oltre a quelli ricordati, sono gli sportivi che hanno visto sbocciare il proprio talento prorpio tra le “nebbie” della Bassa. Lo sport, insomma, è da sempre passione che percorre in lungo e in largo questa parte di Bresciano. È un territorio che in anni recenti ha saputo dotarsi anche di strutture di eccellenza che mancano in altre parti del Paese. Basti pensare, per esempio, al bacino

artificiale delle Casacce, in quel di San Gervasio Bresciano, trasformato in uno dei più importanti siti, non solo a livello nazionale, per lo sci nautico. Il bacino, come si legge in queste pagine, ospiterà nelle prossime settimane i campionati mondiali juniores, richiamando nella Bassa il meglio dello sci nautico giovanile. Sempre sul versante delle strutture una citazione meritano anche gli impianti del Rubgy Calvisano ha ospitato per due anni un’accademia promossa dalla federazione nazionale della palla ovale. L’attenzione della federazione è sicuramente figlia degli importanti risultati ottenuti dalla squadra locale che ne hanno fatto una delle più importanti compagini della scena nazionale. Altro fiore all’occhiello dello sport bassaiolo è il velodromo di Montichiari, una struttura costata 15 milioni di euro divisi fra la locale Amministrazione comunale, la Provincia di Brescia e la Federazione ciclistica italiana. Con la realizzazione del velodromo Montichiari è diventata la capitale italiana del ciclismo su pista. Un titolo grazie al quale potrà ospitare nelle prossime settimane, dall’11 al 15 agosto, i campionati mondiali juniores di ciclismo su pista.

Rubgy. Dopo cinque anni di presidenza Francesco Casali ha lasciato la guida della società di Calvisano

Stagioni indimenticabili per un presidente fortunato Dopo cinque stagioni, Francesco Casali si è dimesso dalla presidenza del Rugby Calvisano. La decisione di passare il comando è dovuta esclusivamente a motivi di lavoro. Rimarrà comunque all’interno del consiglio del club giallonero e come sponsor della squadra che la prossima stagione disputerà il campionato di A1. Come mai ha deciso di dimettersi? Non sono abituato a fare un presidente di presenza. Non riesco più a conciliare lo sport con il lavoro. È stata una scelta che mi ha amareggiato ma,

inderogabile, praticamente doverosa. Ci può fare un bilancio della sua presidenza? Nei 40 anni di storia del Calvisano, se c’è stato un presidente fortunato quello sono stato io. La crescita è avvenuta anche in termini di strutture. Non a caso siamo stati scelti negli anni scorsi come Accademia federale in abito giovanile. Il 2008 è stato indimenticabile: oltre allo scudetto, abbiamo vinto il tricolore con l’Under 18 e la promozione della seconda squadra. In più, nell’unica edizione della Coppa Intercontinentale (disputata a Roma, ndr.) che metteva di fronte la vincente italiana con

Francesco Casali

quella del campionato argentino, ho avuto l’orgoglio di alzare il trofeo al cielo. Non posso dire che non sia stata una presidenza più che positiva. Unico neo, forse, il progetto naufragato della Celtic League Andava fatto per far crescere il rugby professionistico in Italia. Purtroppo Brescia non ha risposto adeguatamente. Chi sarà il nuovo presidente del Rugby Calvisano? Abbiamo costituito una commissione per vagliare quei 2 o 3 nomi che abbiamo identificato. Entro la fine di luglio lo renderemo noto. (m.ric.)


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabrescianavocemedia.it

3

La 37ª edizione del “Manerbio Challenger” Prenderà il via il prossimo 21 agosto presso i campi in terra rossa del Tennis Club Manerbio la 37ª edizione del "Manerbio Challenger" il torneo internazionale che vanta un montepremi di 75mila dollari. Intitolato alla memoria del Ten. Col. Pilota Antonio Savoldi - Maggiore Pilota Marco Federico Cò il torneo manerbiese è un'altra delle eccellenze che la Bassa può vantare in campo sportivo. Il "Manerbio Challenger", infatti è probabilmente la più importante manifestazione tennistica internazionale organizzata nel Bresciano e nelle sue trentasei precedenti edizioni ha visto scendere in campo sulla terra rossa bassaiola giocatori che successivamente hanno scalato le classifiche mondiali.

San Gervasio Bresciano. Il meglio dello sci nautico mondiale in gara nella Bassa ad agosto

Nel bacino delle Casacce la sfida per il titolo mondiale juniores Per quattro giorni, dal 5 all'8 agosto, il meglio dello sci nautico giovanile farà tappa in quella che è considerata una delle migliori palestre per questa disciplina di Franco Piovani

Da giovedì 5 a domenica 8 agosto si terrà il campionato del mondo di sci nautico junior nel bacino artificiale delle Casacce di San Gervasio. Per quattro giorni il meglio dello sci nautico giovanile farà tappa in una delle più attrezzate palestre di questo sport. La manifestazione si deve alla collaborazione tra la Federazione Italiana di Sci Nautico e le due associazioni Jolly Ski School Brescia e Water Ski San Gervasio Bresciano che porteranno nella Bassa le rappresentative di una quarantina di nazioni con oltre 120 atleti, promesse che si contenderanno i

Un'atleta in azione

primati in un centro eccellente, attrezzato per una competizione di così alto livello e prestigio. Le gare iniziano giovedì 5 alle ore 8 del mattino con le eliminatorie di: Slalom men series 4 e 3; Slalom Women series 4 e 3; Tricks men 4 e 3; Tricks women series 4 e 3. Venerdì alle ore 19,30 è in programma la cerimonia di apertura, mentre già dalle ore 8 del mattino inizieranno le eliminatorie di slalom Jump women

e tricks. Sabato ancora gare per designare i protagonisti delle finali men e women di domenica che si concluderà con la consegna dei premi. Le speranze azzurre per i mondiali di agosto a S. Gervasio, pur senza dimenticare il due volte campione europeo Matteo Luzzeri atleta del Wski San Gervasio, si accentrano soprattutto sul settore femminile, dal quale gli appassionati attendono qualche dolce sorpresa. Lo

sci nautico a Brescia trova origini con l’arrivo di Claudio Benatti a San Polo per iniziare la sua avventura in questo mondo. Dopo una parentesi veronese, nel 1997 torna nel Bresciano nel laghetto artificiale di Montirone dove Fedele Luzzeri, costituisce la Jolly Ski School. Cinque anni fa Luzzeri inizia a collaborare con Giampaolo Mantelli, sindaco di San Gervasio Bresciano, per il locale bacino d’acqua.

Leno. La collaborazione con una "grande" del calcio nazionale per la crescita delle giovani generazioni

Con il Milan stellare la sinergia è veramente... Real Il Real Leno, società per il calcio, sta portando avanti programmi che si avvalgono dell’apporto dell'amministrazione comunale da una parte e dall’altra di un grande nome del calcio internazionale come il Milan. “Con la squadra rossonera abbiamo aperto una via preferenziale di collaborazione che ci permette di presentare ai nostri ragazzi una scuola calcio e tutto un modo di fare attività di assoluta qualità che può contare sulla professionalità dei tecnici, degli istruttori e dell’intero settore giovanile della società milanese” afferma il presidente del Real Leno, Angiolino Mor che in

sintonia col sindaco Pietro Bisinella ha fatto assumere alla società la gestione dello stadio comunale sottoposto ad un lungo lavoro di maquillage Anche per questo lo stadio lenese è sempre più accogliente grazie al rapporto di collaborazione tra il Real Leno e l’Amministrazione comunale. “Per noi – commenta il sindaco Bisinella – lo sport ha un significato innanzitutto educativo e socializzante. Non privilegiamo l’aspetto agonistico, ma consideriamo l’attività sportiva come uno strumento prioritario per aiutare a crescere le nuove generazioni e per unire la nostra comunità. Si spiega in

Il Real Leno

questa precisa direzione il vincolo di collaborazione che ci unisce al Real Leno, proprio perché abbiamo potuto constatare che questo è anche il modo di pensare della società presieduta da Angiolino Mor, una realtà che ormai da diversi anni sta portando avanti questo stesso progetto con competenza e coerenza, meritando la stima e la fiducia dell’intero paese e di tantissime famiglie”. “La nostra società – conferma il presidente Mor – dedica con convinzione un occhio di riguardo ai più giovani e propone un modo di fare calcio che vuole essere anche una valida occasione per crescere e maturare”.


     

4      

      ! 3 !    3 !  !      !     

   !   1        5        3  !  

  

CONCESSIONARIA JAGUAR CONCESSIONARIA JAGUAR BRESCIA s.r.l.

Via xxxxxxxxxxxxxxx, S.S. Padana Superiore, 34 - Castegnato (BS) - Tel. 030.3229881 Tel. xxxxxxxxx, FaxE-mail: xxxxxxxxx www.jaguarbrescia.it jaguarbrescia@jaguarbrescia.it -,.0+(%(%*-%-+$(,#/-&# #*)++(..(-,( &# # ')+


E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Ghedi: nuovo presidente per i “Diavoli rossi”

La parola ai lettori

Hanno scelto il parco acquatico “Le vele”, in quel di San Gervasi Bresciano, i socie del Lions Club "Ghedi - Diavoli rossi" per concludere l'anno sociale del sodalizio e procedere, come da tradizione, al passaggio di consegne tra vecchia e nuova dirigenza. Al presidente uscente Valerio Maccagnola è così succeduto Francesco Bazzana di Fiesse. Il direttivo Lions è composto anche da Erminio Belluati (vicepresidente), Martino Roveggio (segretario), Cristina Almici e Mrisa Viviani (tesoriera e cerimoniera). Sul fronte della solidarietà il Lions “Diavoli rossi” ha donato 10mila euro. Gli impegni più consistenti sono stati per un progetto alimentare in Sry Lanka e per il restauro di una tela nella chiesa di Alfianello.

L

IL MEGLIO DELLA BASSA

Il recupero di Villa Badia Ha preso il via nelle scorse settimane il restauro di Villa Badia a Leno. Grazie a un accordo tra Cassa Padana e Fondazione Dominato Leonense è stato possibile affidare il delicato intervento alla Libera accademia delle belle arti di Brescia. Il primo intervento, la cui durata è stata stimata in tre mesi, consentirà di restaurare le sale interne del pian terreno, di pulire tutte le superfici esterne, di stuccare e consolidare le colonne e la scalinata esterna. A condurre l'intervento la progettista Elisa Pedretti e una quindicina di studenti del I e II anno del corso di laurea in restauro.

LETTERE

I vizi capitali Ma come si può, oggi, insegnare ai ragazzi a fuggire dai vizi dal momento che nella nostra cultura la loro condanna è scomparsa? Basta fare attenzione, ed eccoli tornare, rivestiti per di più di vesti sontuose, e accettati da tutti come comportamenti lodevoli, da praticare. Come si fa a condannare la gola quando siamo sommersi da ricette, recensioni di ristoranti, inviti a riscoprire il gusto del cibo e la degustazione di vini, il tutto spesso camuffato da ritorno al genuino, o da occasione conviviale in cui godere dell’incontro con gli altri? La cultura che ci circonda ci vorrebbe far saltare da un ristorantino all’altro, comprare cibi squisiti, assaporare vini pregiati ogni sera: mangiare e bere sono diventati un fiorente settore di affari, e tutto quello che fa guadagnare è visto come positivo. La gola quindi va bene, perché è funzionale al mercato. E così succede anche per la lussuria, che oggi è diventata legittima ricerca del piacere al di là di legami affettivi e men che meno famigliari: intorno gravitano l’industria cinematografica, molti programmi televisivi, i rotocalchi, il mondo del porno, per non parlare del turismo sessuale e dell’industria farmaceutica per i contraccettivi. Un bel business, senz’altro, che è difficile toccare, tanto che oggi la ricerca del piacere sembra addirittura essere stata inserita fra i Diritti umani, almeno per quanto riguarda l’Organizzazione mondiale della sanità. E l’ira? Anche questo sentimento negativo oggi deve essere espresso, manifestato senza pudore per evitare che, compresso, dia origine a malattie psichiche o fisiche. L’egoismo poi è diventato accettabile amore di sé, narcisismo che favorisce i consumi e l’investimento in miglioramenti estetici; l’avarizia diventa bisogno di sicurezza; l’invidia – quando non è rimossa – viene scambiata per sana competizione. Ovvia¬mente ci riferiamo ad atteggiamenti esagerati, reiterati, eccessivi: un buon pranzetto ogni tanto, la giusta cura di sé, un sano spirito di emulazione sono tutt’altro che condannabili. Lettera firmata

5

IL PEGGIO DELLA BASSA

Degrado ambientale Amianto, rifiuti organici, pneumatici, giocattoli a pezzi. È solo una parte dell'immondizia disseminata sugli argini dei corsi d'acqua grandi e piccoli che solcano la Bassa. A nulla servono i cartelli di “Divieto di scarico”. I tanti trasgressori, a quanto pare, continuano ad agire indisturbati, per nulla intimoriti dalla possibili sanzioni in cui potrebbero incorrere qualora venissero colti sul fatto. Quella delle discariche abusive è una situazione che dura da tempo ed è sotto gli occhi di tutti. Ancora nessuno è riuscito a porre rimedio a questa situazione di grande degrado ambientale. Numerose sono le fotografie di rifiuti più o meno pericolosi abbandonati in ogni angolo della Bassa

I bambini soldato

Giornali della comunità

Radio Voce Aria d’estate in “Voce Mattina”, il contenitore radiofonico condotto ogni mattina, dalle 10 alle 13, da Marco Vignoletti. Anche quest’anno ampio spazio ai Grest con un inviato negli oratori della diocesi. Inoltre itinerari turistici bresciani con Giacomo Danesi e simpatici aneddoti riguardanti le Rondinelle del passato con Roberto Barucco.

“Camminare insieme”: è questo il titolo del giornale della comunità della parrocchia di San Paolo. La pubblicazione, che si apre con alcune pagine dedicate al magistero della Chiesa, propone anche una dettagliata panoramica sulla vita della comunità parrocchiale e delle realtà che in questa operano.

fm 88.3 88.5 Brescia e Provincia

Sei Paesi africani si sono impegnati a proibire qualsiasi forma di arruolamento di bambini. Nel decennio che si sta concludendo si sono registrati progressi riguardo a questa piaga, ma la situazione resta drammatica. Anche per quanto riguarda gli eserciti regolari il miglioramento è minimo. Ci sono ancora nove Paesi che impiegano minorenni in azioni di guerra, senza considerare quelli che ammettono l’arruolamento anche prima del diciottesimo anno di età, pur senza impiegare i minorenni sotto le armi in attività operative. Almeno sessanta Governi, tra cui quelli di Australia, Austria, Germania, Olanda e Gran Bretagna, continuano a reclutare legalmente ragazzi di 16 e 17 anni. Sebbene il Consiglio di sicurezza dell’Onu abbia in più occasioni condannato l’impiego dei bambini soldato e abbia posto sotto osservazione coloro che li utilizzano, alcuni Stati membri hanno bloccato ogni reale progresso impedendo punizioni concrete per i responsabili. Lettera firmata

Quanto viene pubblicato in queste pagine è da attribuirsi unicamente alla responsabilità dei firmatari delle lettere. Nelle lettere è necessario indicare in modo leggibile nome, cognome, indirizzo e numero di telefono di chi scrive per renderne possibile l’identificazione. La redazione si riserva il diritto di sintetizzare, senza alterarne il senso, i contributi ritenuti troppo lunghi (massimo 1500 battute). La pubblicazione di una lettera non implica la condivisione del suo contenuto da parte della direzione del giornale. Non saranno pubblicate lettere già apparse su altri organi di stampa. Scrivete a “La Voce della Bassa bresciana”, via Callegari, 6 - 25121 Brescia o via mail a bassabresciana@vocemedia.it.


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

Capriano del Colle

Boschi e verde con fondi regionali L’amministrazione comunale ha aderito all’iniziativa della Regione Lombardia denominata “10mila ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali”, perchè è intenzionata a realizzare un intervento di valorizzazione agricola, ambientale, culturale e paesistica dell’asta del fiume Mella nel tratto tra la Cascina San Giorgio a nord e il ponte di Corticelle a sud. Questo intervento sarà finanziato con un contributo regionale. “Il progetto esecutivo è stato approvato – ha riferito il sindaco Alberto Lussignoli – ed ora procederemo con la realizzazione dell’opera. Il costo complessivo dell’intervento è di 341 mila euro. Di questo importo, 297 mila euro, pari al 90% della somma totale, sarà a carico della Regione”.

Capriano del Colle. Dall’amministrazione comunale novità nella gestione dei rifiuti

Rivoluzione nella raccolta di Maria Teresa Marchioni

In questi giorni l’amministrazione comunale ha inviato a tutti i cittadini di Capriano e Fenili una lettera che contiene importanti novità che riguardano la raccolta dei rifiuti. Dal primo agosto, infatti, è prevista una rivoluzione del sistema per la raccolta dei rifiuti ed un ruolo importante lo rivestirà proprio il cittadino. Tale servizio di raccolta stradale sarà organizzato con mini isole-ecologiche distribuite sul territorio, composte da cassonetti e campane per la raccolta differenziata, alle quali saranno affiancati cassonetti per il rifiuto indifferenziato dotati di un dispositivo a calotta apribile solo con chiave elettronica personale. Tale modello, già positivamente collaudato in altre realtà comunali extraregionali, ha permesso di raggiungere in alcuni casi percentuali di raccolta differenziata fino all’80% e si pone come valida alternativa alle raccolte porta a porta. In questi giorni, sia a Capriano, che a Fenili Belasi, verranno allestiti degli stand, in piazza mercato, per la distribuzione del kit raccolta rifiuti. Ecco le date: giovedì 22, dalle 14 alle 18, sabato 24, dalle 8.30 alle 12.30 e sabato 31, dalle 8.30 alle 12.30. “La normativa nazionale − si legge nella lettera firmata dal

Capriano del Colle

sindaco Alberto Lussignoli − impone obiettivi di raccolta differenziata sempre più ambiziosi: il 65% entro il 31 dicembre del 2012. Un obiettivo da cui il nostro Comune, con una quota di differenziata del 31% nel 2009, è purtroppo ancora lontano. Per questo, dopo un’attenta analisi delle opportunità offerte dal mercato, abbiamo scelto un sistema di raccolta innovativo che ci aiuterà ad ottenere i risultati sperati su un tema fondamentale per la tutela dell’ambiente e del territorio, garan-

7

tendo al tempo stesso alcune fondamentali condizioni. Fra queste, non stravolgere le abitudini degli utenti, mantenendo libertà di orari e comodità nei conferimenti ai cassonetti, misurare i quantitativi di rifiuto indifferenziato prodotti dal singolo utente per poter applicare in futuro una tariffa proporzionale agli effettivi conferimenti individuali e impedire il conferimento di rifiuti nei cassonetti situati sul nostro territorio da parte di utenti non abilitati”.

Vino: una antica tradizione I vini tutelati dal consorzio sono: il Capriano del Colle Bianco o Trebbiano, il Capriano del Colle Novello, il Capriano del Colle Rosso, e il Capriano del Colle Riserva. "Dietro la bottiglia del nostro vino Capriano del Colle d.o.c. – spiega Maria Grazia Marinelli – c’è un’evoluzione secolare". Le origini del vino in quel di Capriano del Colle si perdono infatti nella notte dei tempi. Si tratta di una storia che risalirebbe addirittura alla coltivazione della vite, pianta tipica del Mediterraneo, praticata almeno due millenni prima di Cristo. A circa 10 km a sud della città di Brescia, nel territorio dei comuni de Capriano del Colle e di Poncarale, si erge in mezzo alla Pianura Padana un altopiano: il Monte Netto, l’anima di questa preziosa Doc Bresciana. Geologicamente il Monte Netto ha il diritto naturale per la coltivazione della vite essendo una collina alluvionale formatasi nell’ultima glaciazione con presenze importante di argilla; queste caratteristiche morfologiche, unite al microclima della collina, con buona ventilazione e minore umidità rispetto alla piana circostante, rendono molto caratteristici i vini prodotti. Il locale consorzio, fondato nel 1994 (la d.o.c. Capriano del Colle esiste già dal 1981), nasce per tutelare e promuovere questo territorio. Sulle colline si stendono i vigneti che danno origine a questa minuscola doc, tanto piccola (100 ettari) quanto significativa della grande volontà che anima numerose zone vinicole italiane, così determinate nel difendere il valore, certamente più culturale che commerciale, per affrontare e riservare un futuro di un vino di qualità e per tanti versi unico in un panorama tanto variegato come quello italiano.

Iniziative. Già al lavoro la macchina organizzativa per la realizzazione della manifestazione settembrina

Interessanti novità per la Festa dell’uva edizione 2010 Fra meno di due mesi a Capriano del Colle si rinnova l’appuntamento con la Festa dell’Uva e del Vino. Maria Grazia Marinelli, neo presidente del Consorzio Tutela vini Doc di Capriano del Colle, dà alcune anticipazioni della manifestazione, che quest’anno presenterà alcune novità. “Il Consorzio Tutela vini doc Capriano del Colle − racconta –, che ha come compito principale la tutela del territorio oltre a promuovere i suoi vini, in questi mesi estivi è già all’opera per organizzare la 35ª edi-

zione della Festa dell’uva, che si terrà dal 17 al 19 settembre e che sarà caratterizzata da una ventata di novità. Chi non sarà particolarmente interessato al vino avrà comunque la possibilità di passare un momento piacevole, scoprendo il risvolto culturale che da sempre accompagna il nostro lavoro in campagna e in cantina”. La settimana che anticipa la festa sarà ricca di iniziative che si terranno all’interno del palazzo comunale di Capriano. Fra queste, un incontro con l’associazione Slow Fo-

Una passata edizione della festa

od, l’inaugurazione di una mostra di quadri che rimarrà aperta durante tutta la manifestazione ed un raduno di moto d’epoca. “Nei giorni della festa − spiega la presidente Marinelli − ci sarà la possibilità di degustare i nostri vini e di ascoltare della buona musica. Naturalmente è prevista animazione anche per i più piccoli. Tengo a precisare che questi progetti possono essere realizzati grazie all’aiuto di sponsor, istituti ed aziende operanti sul territorio Montenetto”.


8

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Bassa occidentale

Consiglio rinnovato per il Parco Oglio Nord 34 Comuni bergamaschi, bresciani e cremonesi che formano l’assemblea del Parco Oglio Nord hanno trovato l’accodo per rinnovare il consiglio di amministrazione scaduto il 5 marzo scorso. Nella riunione svoltasi a Soncino à stato eletto all'unanimità il presidente, che spettava alla provincia di Cremona: sarà Giuseppe Colombi, ingegnere di Soncino, in carica per i prossimi 5 anni. Due sono i rappresentanti per le province di Bergamo e Cremona e tre per Brescia, che ha all'interno del Parco la maggioranza, con 15 Comuni sui 34 totali. La provincia bresciana sarà rappresentata da: Luigi Ferrari, Pietro Vavassori, vicesindaco di Rudiano, e Adriano Orleri consigliere uscente, di Orzinuovi.

Orzinuovi. Don Piero Marchetti Brevi ha incontrato tutte le persone e le realtà che sostengono la sua opera

Nella missione di Morrumbene: un angolo di Bassa in Mozambico Nel corso di un breve periodo di riposo in Italia il missionario ha avuto modo di raccontare quanto sta realizzando anche grazie agli aiuti bresciani di Elisa Bassini

Anche in questi tempi difficili, dove la crisi economica può generare atteggiamenti di individualismo, la solidarietà rimane sempre presente nella vita delle persone. Lo dimostra l’incontro di don Piero Marchetti Brevi, lo scorso 18 giugno, con coloro che lo sostengono da quattro anni nella missione di Morrumbene, in Mozambico. Durante il breve soggiorno in Italia, il sacerdote ha potuto rivedere le persone che lo hanno conosciuto ad Orzinuovi, il paese d’origine, nella parrocchia

Don Piero Marchetti Brevi nella sua missione in Mozambico

di Chiari e in quella di S. Antonio a Brescia. Si tratta di un folto gruppo di persone, molte delle quali riunite nell’associazione “Calima onlus”. Già nei primi momenti della missione, don Piero ha potuto contare sull’aiuto spontaneo di molti e nei primi mesi del 2009 è stata data una veste “istituzionale” a questa collaborazione. In poco più di un anno l’associazione conta quasi 90 soci e può beneficiare dei contributi delle quote associative, ma anche della generosità di aziende e privati e delle donazioni tramite il 5 per mille. La scelta della sede di Orzinuovi è caduta su Convento Aguzzano, dove don Piero è cresciuto, in una zona di aperta campagna. In pochi mesi l’associazione ha recuperato i locali adiacenti alla chiesa, inaugurati durante la recente visita del sacerdote. L’ampia area verde circostante ben si presta ad ospitare feste ed eventi per raccogliere fondi. La speranza dei soci fondatori è anche quella di rivitalizzare questa zona di campagna che risente del forte calo demografico degli ultimi anni.

Associazione. Un impegno per sostenere l’azione missionaria del sacerdote nato a Roccafranca

“Calima”: un ponte di solidarietà tra Brescia e l’Africa L’associazione Calima, tramite i centri di Orzinuovi, Chiari e Brescia, è impegnata nella promozione dei progetti di don Piero: oltre alla presenza in occasione di fiere e feste con stand informativi, ha all’attivo numerose iniziative. In collaborazione con le scuole elementari, ha organizzato una raccolta di tappi per contribuire alla costruzione del primo pozzo della missione. I bambini delle scuole elementari hanno aderito con entusiasmo anche grazie all’esperienza riportata direttamente dal sacerdote. Importante è il contributo dato dai giovani: alcuni hanno organizzato feste e tornei di calcio

per raccogliere fondi, altri raggiungeranno don Piero a Morrumbene per un campo di lavoro e porteranno in Italia la loro testimonianza. I fondi raccolti andranno ai progetti del sacerdote bresciano che, insieme a don Bruno Moreschi, ha portato avanti la costruzione di una scuola ed ora è impegnato nella realizzazione di un nuovo pozzo d’acqua. La speranza è quella di collaborare con l’ospedale locale che versa in condizioni disperate. L’associazione ha già inviato farmaci e strumentazioni medicali, ma l’obiettivo è quello di migliorare il servizio sanitario anche a livello individuale per le fami-

La missione di Morrumbene

glie particolarmente bisognose. Don Piero ritiene importante responsabilizzare la popolazione locale: vengono chiesti contributi alle famiglie più abbienti per aiutare quelle in difficoltà e si offrono posti di lavoro per la costruzione della scuola e del pozzo. Grazie ai corsi di cucito e di falegnameria istituiti nella missione, molti uomini e donne hanno imparato un mestiere ed hanno iniziato una microattività nei loro villaggi. In questo modo, piccoli e grandi gesti di generosità di tante famiglie italiane hanno permesso di donare alla comunità di Morrumbene una speranza per il proprio futuro.


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabrescianavocemedia.it

9

Orzinuovi: le auto cedono spazio al verde L’amministrazione comunale orceana guidata dal sindaco Andrea Ratti ha rivisto il progetto del parcheggio che sta nasceando a nord della Rocca di San Giorgio. La rivisitazione (perchè l’annullamento definitivo sarebbe costato parecchio alle casse comunali) della struttura “ereditata” da Faustinelli è stata pensata per renderla meno invasiva e più funzionale, anche in considerazione della collocazione della stessa a ridosso di uno dei monumenti più significativi della comunità. Sono stati ridotti i posti auto ed è stata data maggiore attenzione al verde. Su indicazione della Soprintendenza sono stati rivisti anche i materiali per le parti in superficie per renderli più consoni al contesto urbano circostante.

Ludriano. La parrocchia ha festeggiato il patrono alla presenza di mons. Erminio De Scalzi, ausiliare di Milano

Una piccola comunità in cui batte un cuore veramente grande La devozione a san Filastrio ma anche il decennale di nomina del parroco e la conclusione di un impegno finanziario per sistemare le opere parrocchiali tra i motivi della festa di Massimo Venturelli

Domenica 18 luglio la comunità di Ludriano ha festeggiato la propria festa patronale. In questo 2010 Ludriano ha avuto più di un motivo per celebrare il culto del patrono Filastrio. La comunità infatti si è riunita nella parrocchiale consacrata il 2 ottobre 1954 dall’allora vescovo di Brescia Giacinto Tredici alla presenza di mons. Giovanni Battista Montini, elevando la propria preghiera non solo per la devozione al patrono, settimo Vescovo di Brescia. Altri sono i motivi per cui a Ludriano, nella campagna che separa

La chiesa parrocchiale di San Filastrio di Ludriano e, a destra, don Giancarlo Zavaglio

Roccafranca da Orzinuovi, il 18 luglio si è fatto festa. La comunità, infatti, ha ricordato anche il decimo an-niversario della designazione di don Giancarlo Zavaglio a suo parroco. La bolla vescovile firmata dall’allora vescovo di Brescian Giulio Sanguineti che indicava nel sacerdote nato a Manerbio nel 1961 il nuovo pastore della comunità di Ludriano porta infatti la data del 18 luglio 2000. La festa patronale

è diventa anche occasione per la comunità per ringraziare se stessa della grande generosità dimostrata nei confronti delle opere parrocchiali. Anche se il mutuo contratto per far fronte alle spese necessarie per ristrutturare la chiesa parrocchiale e la casa canonica è già stato estinto da qualche mese, la data del 18 luglio è stata scelta come occasione significativa per ricordare questo aspetto non secondario nella

vita della comunità. La parrocchia di Ludriano che conta poco più di 1500 abitanti è stata infatti in grado di far fronte a un impegno di spesa di 500mila euro. Punto centrale della festa patronale di Ludriano è stata la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare della diocesi di Milano a cui ha fatto seguito una processione che si è snodeta lungo le vie della comunità.

Castelcovati. Il bilancio del sacerdote che, dopo cinque anni, lascia la Bassa per la parrocchia di Cologne

Un grande impegno coronato dall’oratorio, dono per le famiglie Dopo cinque anni don Agostino Plebani si prepara a lasciare la comunità di Castelcovati, dove è parroco, per andare a guidare quella di Cologne, succedendo a don Gaetano Fontana, nominato abate di Montichiari. Don Agostino, 65 anni, è nato a Palosco, dopo l’ordinazione ha svolto il suo ministero sacerdotale a Castrezzato, dal 1971 al 1985, e a Orzinuovi, prima di diventare, nel 2005, parroco di Castelcovati. Nella comunità della Bassa don Agostino Plebani è giunto per sostituire don Lino Toninelli, parroco per vent’anni, scomparso per un malore nel 2004. “Quando arrivai – commenta don Agostino – la comunità

aveva un forte legame affettivo con il mio predecessore. Per me non fu subito facile farmi conoscere, anche a causa di un carattere forse più riservato”. Carattere che non ha impedito a don Agostino di impegnarsi profondamente sul fronte pastorale, seguendo tutte le famiglie che si preparavano alla celebrazione dei sacramenti, dai battesimi alle comunioni e cresime prima e al cammino di iniziazione cristiana adesso. “Ho sempre cercato – sottolinea il parroco – di coinvolgere in prima persona le famiglie, anche nella preparazione del rito, nelle letture, perfino nella preparazione della chiesa. Questo mi ha permesso di conoscere me-

Don Agostino Plebani

glio le famiglie, in particolare quelle giovani, di Castelcovati”. Allo stesso modo non è mancato l’impegno pastorale nei confronti dei malati, con le visite nelle case e negli ospedali, da quello di Chiari ad altri più lontani, e la scelta di celebrare tutti i funerali. Il segno più grande lasciato da don Agostino a Castelcovati, però, è legato ai nuovi impianti sportivi dell’oratorio, inaugurati lo scorso 18 marzo. Ora le nuove strutture, un mattone dell’oratorio “dono per le famiglie” più volte richiamato da don Agostino in questi anni, sono molto utilizzate e apprezzate dalla comunità e hanno contribuito a coinvolgere molte persone.


10

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Bassa centrale

Verolanuova.Tutti al grest dal 23 agosto Il grest a Verolanuova è a fine estate. Il programma prenderà infatti avvio lunedì 23 agosto in oratorio e proseguirà fino a metà settembre. Sono previste attività dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18, Il sabato mattina dalle 9.30 alle 12. Il costo è di 20 euro alla settimana per il primo figlio (gite escluse); per gli altri figli 15 euro a settimana (gite escluse). Quest’anno il titolo del Grest è SottoSopra (come in cielo così in terra) . Le iniziative dell’estate per i ragazzi di Verolanuova intanto proseguono con l’attività organizzata presso le Suore per i ragazzi dalle prima elementare alla terza terza media che si concluderanno il 7 agosto.

Calvisano. Un accordo tra le Ferrovie dello Stato e il locale circolo Acli per un prezioso intervento

Nuova vita per la stazione abbandonata di Elisa Bassini

Molte delle nostre piccole stazioni ferroviarie versano in un grave stato di abbandono: vittime dell’incuria dei vandali, diventano spesso luoghi degradati e bivacco per i senzatetto. Un cambiamento di rotta è possibile e un esempio di riscatto viene da Calvisano. Qui dal 2004, la stazione ferroviaria e l’ampia area circostante sono state date in comodato d’uso al circolo Acli. Da subito il recupero è apparso ambizioso: il ripristino dell’area, di circa 4000 mq, ha catalizzato gli sforzi dell’intera comunità. Grazie anche all’impegno dell’allora presidente del circolo, Angelo Patti, importanti aiuti economici sono arrivati dagli istituti di credito della zona. Molte sono state le aziende del territorio che hanno voluti fornire gratuitamente la manodopera per la sistemazione dei locali. L’edificio è stato così ripristinato rispettando la pregevole struttura dei primi anni del ‘900. I lavori sino ad ora realizzati hanno consentito il recupero del piano

La stazione ferroviaria di Calvisano

La locomotiva dei ragazzi L'edificio, posto sulla tratta ferroviaria Brescia-Parma, è formato da due piani ed uno interrato. L’ampio parco è stato ripulito dai rovi che lasciavano libero solo l’unico binario in uso. Dal giugno 2009 il piano terra è stato destinato al bar del circolo Acli. Nel luglio scorso il piano rialzato ha ospitato il Punto famiglia con la partenza de “La locomotiva dei ragazzi”, attività che tutte le mattine offre assistenza e cura dei compiti estivi ed organizza laboratori didattici. Nelle altre stanze potranno trovare sede altre associazioni e la sta-

zione diventerà un punto di riferimento per il volontariato locale. Per l'autunno prossimo verranno sistemati i garage per ospitare associazioni che si occupano del trasporto dei disabili. Nel grande parco potranno essere organizzate feste a sostegno delle associazioni e nei locali limitrofi verranno realizzate delle cucine. L'ambizioso progetto del Museo del Viaggio prenderà corpo nel vecchio magazzino dismesso dalla società ferroviarie dove il piano ricavato dal soppalco sarà dedicato all'esposizione permanente.

terra e di quello rialzato, dove hanno trovato posto il bar del circolo ed il Punto famiglia. La vera sfida che attende il circolo Acli sarà quella di realizzare, nell’ex magazzino delle ferrovie, il Museo del Viaggio. La finalità è quella di creare un polo didattico, proponendo visite guidate per i bambini delle scuole dei paesi limitrofi. L'idea è stata quella di “adattare e adottare un luogo che Calvisano aveva escluso dalla propria comunità” come spiega l'architetto Giampaolo Turini che, con l’aiuto del geometra Angelo Ghizzardi, si è impegnato nel recupero dell'area. L'obiettivo ultimo è quello di creare una “casa delle associazioni”: diversi enti di volontariato, che spesso operano per compartimenti stagni, potranno condividere la stessa sede e, unendo gli sforzi, essere più efficaci sul territorio. L’intera comunità ha aderito al progetto con inaspettato entusiasmo: un gesto esemplare ha ridato dignità ad un luogo ormai confinato dalla vita sociale per creare un collettore del volontariato che, specialmente in questi momenti di crisi, potrà essere d’aiuto alle persone in difficoltà.

Bassano Bresciano. Sono 41 gli articoli che entreranno in vigore nella comunità dal 1° agosto prossimo

Un regolamento di Polizia locale tutto nuovo Dal 1° agosto entra in vigore a Bassano Bresciano il nuovo regolamento di Polizia locale ritenuto indispensabile in un’un epoca dove diverse culture si trovano a coabitare civilmente in paese. “Sono norme approvate dal consiglio comunale per una miglior vivibilità nel nostro paese” commentano il sindaco G.Paolo Seniga e il suo vice Gianfranco Zilioli delegato alla sicurezza e territorio. Il nuovo regolamento è il frutto di un intenso lavoro col quale sono emerse problematiche durante il primo anno di attività amministrativa. Complessivamnte sono 41 ar-

ticoli che regolamentano sicurezza e qualità dell’ambiente urbano (tra cui pulizia del suolo e dell’abitato, dei fabbricati, delle aree scoperte e dei terreni non edificati, delle aree occupate da esercizi pubblici, spettacoli viaggianti e simili, carico e scarico di merci e materiali, rimozione degli ingombri, obblighi in caso di nevicate) disposizioni particolari di salvaguardia ambientale e del verde, occupazione di aree e spazi pubblici, disposizioni particolari per attività commerciali o simili, tutela della quiete pubblica e privata, utilizzo dell’acqua potabile.

Bassano Bresciano


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

11

Dello. Tutto pronto per la “Festa di mezza estate” L’oratorio San Filippo Neri di Dello ha organizzato “Festa di mezza estate”, tre serate, dal 23 al 25 luglio che si terranno negli spazi del rinnovato oratorio femminile di Dello. Il programma della manifestazione prevede per venerdì 23, a partire dalle 21, la grande festa di conclusione del grest. Per la serata sono previsti giochi ed animazione per i bambini. Di altra natura, le serate successive. Sabato e domenica, infatti, l’appuntamento è con la buona cucina nostrana. La Festa di mezza estate propone ai suoi ospiti “Tutti a tavola”, uno stand gastronomico in cui si potranno gustare piatti a base di casoncelli, tagliata, polenta e salamina, coppa lessa, melone e prosciutto, anguria e dolce

Leno. Realizzata una serie di interventi su una struttura sportiva di pregio

L’ippodromo è più sicuro di Maria Teresa Marchioni

L’ippodromo di Leno, una vasta area di 77mila 500 metri quadrati, da qualche giorno è completamente illuminata. Questo immenso spazio verde è dotato di ampi spazi per praticare sport, un percorso vita con 23 punti dove eseguire esercizi per mantenersi in forma, una pista sterrata per praticare jogging e prepararsi per le corse podistiche, isole verdi attrezzate con tavolini e panchine dove poter fare un picnic, due postazioni con i giochi per i bambini e un’ampia area attrezzata per ospitare le feste nel periodo estivo. Per gestire questo grande spazio l’amministrazione comunale guidata da Pietro Bisinella ha istituito un assessorato ad hoc, che ha una specifica competenza su quest’area. “Un primo stralcio dell’illuminazione è in funzione dallo scorso anno – spiega Rossella De Pietro, vicesindaco e assessore all’Ippodromo −. I lavori del secondo stralcio si sono conclusi proprio in

L’ippodromo di Leno

questi giorni. Si tratta di un intervento affatto secondario, visto che, grazie all’illuminazione si va a migliorare anche la sicurezza”. Già la scorsa estate il Comune era intervenuto per migliorare questo aspetto. “Lo scorso anno – continua l’assessore − abbiamo messo a norma l’impianto elettrico con appo-

BAZZOLI FILIPPO AUTOMAZIONE CANCELLI IMPIANTI DI ALLARME ANTENNE CENTRALIZZATE CARPENEDOLO (BS) Via S. Croce 37 - Tel e Fax 030 969410

DA OLTRE 50 ANNI RIPARIAMO TRATTORI

REVISIONE MOTORI MOTORI DA GIRO GIÀ RODATI

PARTI ELETTRCHE E ACCESSORI VARI PER QUALSIASI TIPO DI TRATTORE AGRICOLO

RICAMBI ORIGINALI

PER IL VOSTRO TRATTORE SCEGLITE IL MEGLIO Bagnolo Mella (BS), Via Padre G. Piamarta, 20 Tel. 030 621545 - Fax 030 6825011

site colonnine tecnologiche; abbiamo provveduto realizzare la staccionata che delimita il canale irriguo che lo attraversa; abbiamo posto telecamere collegandole con la sala operativa della polizia locale, per ridurre gli atti vandalici e comportamenti deplorevoli, prima frequenti”.

La “Notte bianca” a Mairano Mairano si appresta a vivere la seconda edizione della sua “Notte bianca”. L'appuntamento, già apprezzato lo scorso anno, è in calendario oer sabato 24 luglio, dalle 21 alle 3 con un programma ricco di appuntamenti artistici e musicali. La manifestazione coinvolgerà molte vie del paese, che faranno da cornice alle numerose iniziative musicali ed artistiche studiate appositamente per questo evento. Tra le proposte non mancheranno spettacoli itineranti con artisti di strada, clown e combattimenti medievali proposti dall’Antico Codice Badia. Tra i tanti eventi estivi il Comune e l’associazione “Mairano Live” propongono la rassegna “Musica al Parco”. Si tratta di quattro appuntamenti musicali che si terranno al parco della frazione Pievedizio sempre di sabato, a partire dal 31 luglio. “Quest'anno – riferisce il sindaco Vincenzo Lanzoni – l’amministrazione comunale ha puntato sulla qualità della proposta artistica e sul coinvolgimento dei ragazzi, i veri protagonisti di queste manifestazioni”.


12

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Bassa orientale

La Pro loco: un impegno volontario Con quasi 1000 iscritti la Pro loco di Carpenedolo è una delle realtà più vive della città tanto da essere l’artefice di molte iniziative locali, tra le quali la Fiera di San Bartolomeo, la Festa del Torrone, l’Estate carpenedolese in collaborazione con l’amministrazione comunale. “È piacevole – afferma il presidente Mario Ferrari – ricevere i complimenti dei miei concittadini per l’impegno che svolgiamo quotidianamente. Siamo tutti volontari, dunque il lavoro viene realizzato sempre nel tempo libero che abbiamo, e ciò credo sia doppiamente da sottolineare. Nessuno di noi ha un proprio tornaconto personale e siamo tutti uniti nell’obiettivo di dare continuamente qualcosa in più alla nostra Carpenedolo”.

Carpenedolo. Il ricco calendario di iniziative per messo a punto dalla Pro loco per animare i giorni d’estate

Tra divertimento e riflessione Sono questi i due limiti entro i quali si muovono le manifestazioni progettate. Una positiva collaborazione con la commissione giovani e le associazioni del territorio di Federico Migliorati

È una ricca ed appassionante estate quella carpenedolese, con appuntamenti culturali e ricreativi che fanno impallidire anche città ben più blasonate. “Anche quest’anno – affermano l’assessore alla Cultura Antonio Tafelli e il presidente della Pro loco Mario Ferrari – si è cercato di coniugare lo svago ed il divertimento con la riflessione e l’arricchimento spirituale personale, ottenendo una buona varietà di proposte. Gra-

Carpenedolo: Mario Ferrari e, a destra, Nardocci

zie anche alla collaborazione con la Commissione giovani e con altre associazioni cittadine siamo stati in grado di stilare un programma denso di eventi e di contenuti”. Ricordando che diverse iniziative sono già partite, vediamo più da vicino cosa riserva l’estate ai carpenedolesi.

Allevamento Cani

corigan

Vendita Cuccioli di tutte le razze

Esposizione aperta anche alla domenica Loc.S.Apollonia, 24

CARPENEDOLO (BS) Tel. 030 9697326 cell.338 2733764

www.allevamentodelcorigan.it

Per la serie “Musica ed eventi” il 30 luglio alle 21 nel cortile della scuola media si terrà “Sabar e cous scous”, folclore, musica e cucina del Senegal, a cura dell’associazione Senegalesi locale. Dal 21 al 24 agosto sarà la volta della trentanovesima edizione della Fiera di San Bartolomeo a cura

della Pro loco (ne parliamo diffusamente in altro articolo). Per il Festival Mario Casnici, sempre nel cortile della scuola media e ad ingresso gratuito, sono in programma ben 4 concerti nelle domeniche 1, 8, 22 e 29 agosto alle 21,30; in questo caso l’organizzazione è dell’associazione Mario Casnici e i contenuti spaziano da Gershwin al blues, da De André alle sonorità mediterranee. Per i cinefili c’è, invece, “Esterno notte” con gli ultimi due appuntamenti del 26 luglio con “Soul kitchen” del regista Faith Akin e del 2 agosto con “Il concerto” di Radu Mihaleanu, mentre il 28 luglio e il 4 agosto si chiuderà la rassegna teatrale organizzata nel cortile della scuola media e a Palazzo Laffranchi con “L’affarista Mercadet” di Balzac e “La commedia degli equivoci” di Shakespeare. Il gran finale dell’Estate Carpenedolese è in programma il 4 e 5 settembre con la manifestazione “Sport e solidarietà” che vedrà la presenza del comico Max Pisu ed una Domenica sportiva tutta da giocare.


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

13

Fiera. Fervono i preparativi per l'organizzazione della 39ª edizione della manifestazione in programma a Carpenedolo

San Bartolomeo: arrivano da ogni parte d’Italia le richieste di partecipazione Nonostante la stagione di crisi l’edizione 2010 si annuncia all’insegna del tutto esaurito. La soddisfazione del presidente della Pro Loco Mario Ferrari di Federico Migliorati

È l’evento clou di tutto l’anno e l’impegno dei tanti volontari della Pro loco, di concerto con l’amministrazione comunale, ferve a pieno ritmo. Parliamo della Fiera di San Bartolomeo, in programma dal 21 al 24 agosto, giunta al traguardo delle 39 edizioni. “Stanno arrivando numerose adesioni da varie parti d’Italia – afferma soddisfatto il presidente della Pro loco Mario Ferrari – tanto che prevediamo il tutto esaurito nonostante il periodo di grave crisi che il Paese sta attraversando. Grazie all’associazione che presiedo abbiamo rilanciato questa Fiera ridandole il posto che merita nella realtà carpenedolese: ora la palla passa ai miei concittadini che spero vorranno affluire numerosi ai vari momenti, come accaduto negli

Un’immagine della fiera di San Bartolomeo

Sport & solidarietà per le missioni Da ben 14 anni si celebra a Carpenedolo “Sport & Solidarietà” una manifestazione nata su impegno dei ragazzi dell’Associazione Culturale il Megafono in favore del Gruppo Missionario Madre Teresa di Calcutta. Quest’anno, grazie alla disponibilità dei proprietari della Melunera Pancheri e sulla base dell’esperienza dell’edizione precedente, gli organizzatori, con la partecipazione e la collaborazione della Pro Loco carpenedolese, hanno

escogitato delle feste campestri abbinate a delle prove particolari con mezzi agricoli e non per integrare la raccolta fondi in preparazione alla Festa vera e propria che si terrà ai primi di settembre. Ospite d’eccezione quest’anno sarà uno dei simpatici personaggi di Zelig, Max Pisu per un programma che si presenta, sotto tutti i crismi, come uno degli eventi più significativi della città dei carpini. L’appuntamento è per il 3, 4 e 5 settembre.

scorsi anni”. Sarà sempre la cittadella scolastica ad ospitare la manifestazione per un programma che prevede esposizioni, mostre, spettacoli, iniziative collaterali, eventi per bambini ed adulti, insomma un caleidoscopio di spazi per tutti i gusti e le età. Nell’appuntamento agostano della cittadina dei carpini sarà dato ampio spazio pure ai settori enogastronomici, alimentari e dell’artigianato con la presenza di produzioni di eccellenza che negli ultimi anni hanno dato lustro alla rassegna dando modo di degustare in loco di prodotti tipici. L’ampio spazio riservato alla ristorazione permetterà come nelle edizioni precedenti ad intere famiglie di stare in compagnia e di passare allegramente una giornata tra giochi, animazione e buona cucina. Per quanto riguarda le mostre gli organizzatori promettono grandi novità con angoli particolari riservati a settori specifici. La Fiera di San Bartolomeo di Carpenedolo, lo ricordiamo, è patrocinata dalla Regione Lombardia, dagli assessorati all’Agricoltura e alle Attività produttive della Provincia di Brescia, dalla Camera di commercio di Brescia e dall’Unpli in stretta collaborazione con la Parrocchia, l’associazione di commercianti “I Negozi del Campanile” e altre realtà locali: si può proprio dire una Fiera con i fiocchi.

21-22-23-24 AGOSTO 2010 CARPENEDOLO (BS) 39

PER RISCOPRIRE I PRODOTTI DELL’ARTIGIANATO E I SAPORI AGROALIMENTARI ED

HY[&image

ENOGASTRONOMICI

$VVHVVRUDWRDOOH$WWLYLWj3URGXWWLYH /DYRUR&HQWULSHUO·,PSLHJR (FRQRPLDH3ROLWLFKH1HJR]LDOL )RUPD]LRQH3URIHVVLRQDOH


PORSCHE Carrera GT 5.7 V10 UNICO PROPRIETARIO FULL OPTIONAL KM8.000! Anno 10/2007 Cabrio, Argento, 8000 km, 450 kW/612CV, Benzina, cambio Manuale, EuroE4 € 290.000,-

LAMBORGHINI Gallardo SPYDER 520 E-GEAR CARBO NAVI 19’SOSP. FULLKM19.000 Anno 02/2007 , Cabrio, 19000 km, 382 kW/520CV, Benzina, cambio Sequenziale, EuroE4, Iva esposta € 129.000,-

AUDI R8 V8 4.2 QUATTRO R-TRONIC F1 NAVI SOSP.ATT FULLNUOVA Anno 06/2009 , Coupè, Argento, 0 km, 309 kW/420CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 94.900,-

PORSCHE Cayenne TURBO S TIP.550CV NAVI CARBO21’TV TELFULLKM9.500! Anno 02/2009 , Fuoristrada, Grigio, 9500 km, 404 kW/550CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 81.900,-

BMW X6 xDRIVE 35d FUTURA NAVI ACTIVE19’TEL TETTOKM19.000 Anno 05/2009 , Fuoristrada, Blu, 19000 km, 210 kW/286CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 64.900,-

BMW M3 BERLINA DKG F1NAVI PDC 20’XENOCD FULLNUOVA AFFARE Anno 02/2010 , 4/5-Porte, Nero, 8000 km, 309 kW/420CV, Benzina, cambio Sequenziale, EuroE4, Iva esposta € 64.900,-

BMW 750 Li ECCELSA AUT.NAVI TV TELEC.HEAD TETTOTELKM13.000 Anno 01/2009 , 4/5-Porte, Grigio, 13000 km, 300 kW/408CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 64.900,-

BMW M3 COUPE’ DKGF1 NEW.MOD. NAVI XENO 19’FULL KM29.000! € Anno 04/2009 , Coupè, Bianco, 29000 km, 309 kW/420CV, Benzina, cambio Sequenziale, EuroE4 62.900,-

BMW 730 D ECCELSA AUT.NAVI TV TELEC.HEAD SOFT TELKM19.000! Anno 01/2009 , 4/5-Porte, Grigio, 19000 km, 180 kW/245CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 61.900,-

BMW M3 COUPE’ DKGF1 NEW.MOD. NAVI XENO 19’FULL KM29.000! Anno 04/2009 , Coupè, Bianco, 29000 km, 309 kW/420CV, Benzina, cambio Sequenziale, EuroE4 € 59.500,-

BMW 740 Li ECCELSA AUT.NAVI TV TELEC.HEAD SOFT TELKM23.000 Anno 01/2009 , 4/5-Porte, Grigio, 23000 km, 240 kW/327CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 58.900,-

BMW 635 D INDIVID.COUPE’AUT. NAVI HEAD-UP LDW FULLKM12.000 Anno 04/2009 , Coupè, Nero, 12000 km, 210 kW/286CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 58.900,-

PORSCHE 997 CARRERA S CABRIO 6M NAVI XENO PDC HARD-TOP FULL!!! Anno 07/2005 , Cabrio, Nero, 52000 km, 261 kW/355CV, Benzina, cambio Manuale, EuroE4 € 57.900,-

PORSCHE 997 CARRERA 4 CABRIO ALLEST.4S NAVI XENO PDC FULLUNICA Anno 10/2005 Cabrio, Argento, 64000 km, 239 kW/325CV, Benzina, cambio Manuale, EuroE4 € 57.900,-

PORSCHE 997 CARRERA S 6M NAVI PASM CHRONO19’ TETTOFULL KM20.000 Anno 07/2005 , Coupè, Grigio, 20000 km, 261 kW/355CV, Benzina, cambio Manuale, EuroE4, Iva esposta € 51.500,-

PORSCHE Cayenne TURBO TIP.500CV NAVI SOSP.ATT.20’PDC BOSE FULL!!! Anno 01/2008 , Fuoristrada, Argento, 82000 km, 368 kW/501CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4 € 49.900,-

PORSCHE Cayenne 3.0 DIESEL TIP.NAVI XENO PDC CERCHI 19’FULLAFFARE Anno 03/2009 , Fuoristrada, 79000 km, 176 kW/239CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4 € 48.900,-

BMW X5 3.0 D ATTIVA AUT.NAVI PEDANE XENO19’TEL KM72.000! Anno 02/2008 , Fuoristrada, Blu, 72000 km, 173 kW/235CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4 € 41.900,-

PORSCHE Cayenne 3.6 TIP.F.L.NAVI SOSP.ATT.PDC 19’XENOFULLKM25.000 Anno 03/2007 , Fuoristrada, Nero, 25000 km, 213 kW/290CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4 € 41.500,-

MERCEDES-BENZ S 320 CDI V6 7G-T.AVANTGARDE NAVI TEL 18’ XENOKM85.000! Anno 04/2007 , 4/5-Porte, Nero, 85000 km, 173 kW/235CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 39.900,-

BMW 535 D TOURING ECCELSA AUT.NAVILDW18’ ACTIVFULLKM14.000 Anno 04/2009 Station Wagon, Grigio, 14000 km, 210 kW/286CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 39.900,-

BMW X5 4.8 i XDRIVE AUT.NAVI DOP.TETTOPDC20’FULLKM69.000 Anno 03/2007 , Fuoristrada, Grigio, 69000 km, 261 kW/355CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 37.900,-

AUDI S6 AVANT V10 5.2 FSI QUAT. TIP.NAVI TETTO TV KM41.000! Anno 11/2006 , Station Wagon, Argento, 41000 km, 320 kW/435CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4 € 36.900,-

BMW X5 3.0 Si AUT.FUTURA DOP. TETTO NAVI TEL TV PDC FULL!! Anno 08/2007 , Fuoristrada, Grigio, 59000 km, 200 kW/272CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4 € 36.900,-

BMW M3 3.2 COUPE’SMG F1 AUT. PELLE XENO18’CDFULLKM65.000 Anno 01/2006 , Coupè, Grigio, 65000 km, 252 kW/343CV, Benzina, cambio Sequenziale, EuroE4, Iva esposta € 26.900,-

AUDI A4 AVANT 2.0 TDI FAP ADVANCED 143CV XENO CAR.CD FULL! Anno 10/2008 , Station Wagon, Blu, 65000 km, 105 kW/143CV, Diesel, cambio Manuale, EuroE4 € 26.900,-

BMW 530 XD TOURING FUTURA AUT.NAVI XENO PDC VOICE TEL FULL Anno 02/2007 , Station Wagon, Nero, 73000 km, 170 kW/231CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 26.900,-

BMW 530 D BERLINA FUTURA AUT. NAVI XENO 17’PDCFULLKM85.000 Anno 05/2007 , 4/5-Porte, Grigio, 85000 km, 173 kW/235CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 25.900,-

BMW 320 D TOURING FUTURA 177CV AUT.PDCXENO16’FULLKM67.000 Anno 04/2008 , Station Wagon, Blu, 67000 km, 130 kW/177CV, Diesel, cambio Automatico, EuroE4, Iva esposta € 21.900,-

PORSCHE Cayenne S TIP.SOSP. ATTIVE 19’XENO PDC TETTO FULL KM85.000 Anno 10/2003 , Fuoristrada, Grigio, 85000 km, 250 kW/340CV, Benzina, cambio Automatico, EuroE4 € 21.900,-


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

15

Economia L'incontro

Sandro Vazzoler Presidente Dbm Next Generation

Quando l’esperienza è un valore aggiunto La professionalità da sola non basta, serve qualcosa di unico Sandro Vazzoler con Luca Cordero di Montezemolo

di Mario Garzoni

È stata una delle poche aziende bresciane a crescere anche in tempo di crisi. La Dbm Next Generation di Manerbio, infatti, ha chiuso il bilancio 2008 con un aumento del 7,5% rispetto all’esercizio dell’anno precedente e questo risultato, “certificando” di essere in possesso di una ricetta che l’ha preservata, più di altre realtà, da una recessione che è stata pressocchè generale. È Sandro Vazzoler, presidente dell’azienda manerbiese leader nel campo della distribuzione automatica, ad indicare la strada che ha permesso la crescita. “Anche in una stagione oggettivamente difficile − afferma il presidente − i clienti continuano a richiedere il meglio di ciò che il mercato in assoluto offre e, ovviamente, lo vogliono a prezzi concorrenziali. Solo le aziende che sanno rispondere positivamente a questa sfida riescono a contrapporsi validamente ai colpi della crisi”. La Dbm Next Generation è una di queste. Il segreto che ha fatto dell’azienda di Manerbio una realtà diversa da tutte le altre che operano nel settore è stato il valore aggiunto dell’esperienza. “L’esperienza − osserva al proposito Sandro Vazzoler − è diversa dal servizio offerto, è qualcosa che emoziona, un aspetto positivo da ricordare”. Per far comprendere il suo concetto di esperienza il presidente dell’azienda manerbiese ricorre a un esempio gastronomico. “Quando andiamo a cena − afferma Vazzoler − non cerchiamo più il buon cibo. La no-

stra attenzione si rivolge alla ricerca di un luogo confortevole, accogliente, in una parola: positivo”. L’esperienza concepita in questo modo diventa per Vazzoler un valore aggiunto. “È un aspetto − continua − che aggiunge va-

lore ai nostri prodotti e ai servizi che la nostra aziende eroga. Ogni cliente, quando entra in contatto con la Dbm, oltre ad un servizio professionalmente impeccabile sa di essere anche compreso”. Chi lavora con Sandro Vazzo-

Leader della distribuzione automatica La Dbm Next Generation offre un´ampia gamma di servizi e di garanzie, che vanno dall’installazione, alla manutenzione, alla sostituzione e alla gestione di distributori automatici per l´erogazione di bevande calde, fredde, snack e pasti tutto senza spese. L’azienda manerbiese produce anche distributori per la casa e per la famiglia. Garantisce l’inserimento di prodotti, tutti di alta qualità, certificati e a norma Cee e l’installazione di distributori automatici elettronici e di ultima generazione dotati di sistemi di pagamento innovativi a moneta e con chiavi elettroniche tutti rispondenti alle normative 626, ISO 9001. La Dbm provvede all’installazione su tutti i distributori degli innovativi filtri di depurazione Brita.

Garantisce inoltre l’assistenza programmata (pulizia e caricamento se necessario anche giornaliero) con pronto intervento in caso di guasto in 24 ore chiamando il numero verde 800.26.31.80. appositamente attivato. Il suo servizio Clienti attivo 24 ore al giorno, garantisce assistenza guasti, ordini forniture e pagamenti. Dbm Next Generation, in conformità al dl 155/97 “Igiene e sicurezza dei prodotti alimentari”, si è autocertificata con un proprio manuale Haccp nel quale dichiara tutte le funzioni igienico-sanitarie seguite nello svolgimento del servizio di distribuzione automatica. Grazie all’esperienza nel settore e all’entusiasmo profuso dal proprio personale, la Dbm oggi è leader nel settore della distribuzione.

ler sa che deve impegnarsi per andare oltre la semplice erogazione di un servizio perché, continua il presidente “per entrare in scenari economici nuovi e per differenziarsi da altre realtà che operano nel settore della distribuzione automatica questa è l’unica via percorribile”. Non sono solo gli ultimi bilanci a testimoniare che quella dichiarata da Vazzoler è qualcosa in più di una serie di buone pratiche annunciate. C’è la storia di una azienda che ha saputo crescere costantemente nel tempo, dall’ormai lontano 1968. La guida della Dbm (Distribuzione bevande Manerbio) Sandro Vazzoler, di origini venete ma di chiara tempra bresciana, l’ha ereditata dal padre Eraclito. Nel 1997 ha avviato un piano di sviluppo aziendale che l’ha condotta attraverso, una serie di passaggi, agli assetti attuali. Dapprima con un aumento di capitale di 6 milioni di euro, tre dei quali investiti sulla Dbm 2000 (il gruppo storico) e il resto in Dbm sviluppo, una sorta di polo di ricerca. Mosse strategiche, quelle messe in campo da Vazzoler, che hanno portato la ditta manerbiese a progettare scientificamente i propri ampliamenti, con uno sguardo interessato ai nuovi mercati, all’Europa dell’est e alla Cina. La Dbm ha così siglato un importante accordo con i “Magazzini del caffè” azienda di produzione brasiliana, per la torrefazione e l’uso in esclusiva del marchio “Miscela Paradiso”. L’azienda guidata da Sandro Vazzoler ha preso di mira anche il mercato russo, acquisendo quote di società che operano nelle zone di Mosca e di San Pietroburgo.


16

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Sicurezza stradale. Presentate alcune misure perchè i movimenti vacanzieri non abbiano effetti negativi

Viaggiare sicuri: un imperativo che vale soprattutto d’estate Si avvicina il tempo delle ferie e sono milioni gli italiani che programmano un viaggio. L’attenzione e le misure del Ministero per fare in modo che “l’esodo” sia tranquillo di Mario Garzoni

L’estate, è noto, è caratterizzata da un’alta mobilità. Sono milioni le persone che si mettono in viaggio per il meritato periodo di vacanza dopo un anno di lavoro. Il grande traffico comporta, come ovvio, anche un aumento del rischio di incidenti. Per cercare di prevenire questa situazione di possibile difficoltà il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, ha presentato nei gironi scorsi il programma per garantire la sicurezza stradale durante il periodo estivo. Il piano prevede la distribuzione di due milioni e mezzo di copie di opuscoli informativi per gli automobilisti italiani e stranieri per convincerli a una guida in maggiore sicurezza. I volantini sono tradotti in quattro lingue (inglese, francese, tedesco e spagnolo).

Traffico sulle strade bresciane

Saranno distribuiti attraverso 3mila uffici postali e stazioni di servizio della rete autostradale, presso le quali si calcola che sosteranno circa 5 milioni di clienti, italiani e stranieri nel periodo estivo. In questi giorni Matteoli ha insediato un tavolo tecnico interministeriale quale “supporto e stimolo nell'elaborazione di strategie, azioni e interventi normativi basati sulla concretezza progettuale e sulla piena condivisione di intenti, attraverso

attività sinergiche”. Il tavolo produrrà entro settembre, ha detto il Ministro, “un documento formale e avviare così la fase di sperimentazione”. All’orizzonte ci sono anche i corsi di guida sicura avanzata previsti dalla riforma del Codice della strada, la cui frequenza consentirà il recupero dei punti decurtati dalla patente. Giro di vite, poi, sulla guida in stato di ebbrezza. Il titolare del dicastero dei Trasporti ha assicurato mezzi e strumenti a polizia

stradale, carabinieri e guardia di finanza per supportarne l’attività di controllo: si è passati dai 200mila controlli del 2006 a un milione e seicentomila dell’anno scorso. Sul fronte della sicurezza stradale è in discussione in Parlamento un disegno di legge che fra le sue misure prevede che chi incorrerà nella sospensione della patente potrà essere autorizzato a guidare in determinate fasce orarie allungando, però, il periodo di revoca.

nuova

autoscuola ROMANO • Nuovo autolavaggio con operatore e anche self service 24h su 24 • Ricevitoria • Bar

Patenti di tutte le categorie

Luglio e Agosto SEMPRE APERTO

Rinnovo patente in sede

a u t o s c uo o la.rr om m an n o @v v irr gilio.. it Tel. e Fax 030.620294 Bagnolo Mella (Bs) Viale Europa,1

Azzano Mella (Bs) Via Giovane Italia, 23


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

17

Codice della strada. Anche la Cassazione conferma che ci sono scorrettezze che vanno sempre sanzionate

Cellulare, casco e autovelox: tanti rischi per gli indisciplinati Non è più possibile invocare l’errore o la svista dell’agente o del vigile urbano. Chi sbaglia deve comunque pagare per i comportamenti scorretti messi in pratica di Mario Garzoni

Ci sono volte in cui bisogna proprio rassegnarsi e pagare. Inutile tentare di impietosire il vigile o il giudice di pace. Lo dice la Cassazione: per alcune infrazioni al Codice della strada alla multa non c’è scampo, anche se non c’è stata la contestazione immediata. Parlare al cellulare alla guida senza auricolare o vivavoce è sicuramente uno di questi casi. Non c’è bisogno che l’agente intimi l’alt per procedere al verbale. La Cassazione stabilisce che “la prova del possibile errore di percezione da parte dell’agente non può essere fondata su una valutazione presuntiva in ordine alla distanza”. Tradotto in italiano corrente: non serve a nulla difendersi dicendo che il vigile ha visto male perché era lontano. Non salva nemmeno invocare l’urgenza

della telefonata. La Suprema corte ha respinto il ricorso di un’automobilista genovese sorpreso dalla polizia municipale col cellulare all’orecchio mentre era alla guida. L’automobilista si era giustificato invocando “lo stato di necessità derivante dall’esigenza di informare immediatamente il padre gravemente ammalato e che si trovava a casa, di prepararsi per essere accompagnato dal figlio presso una struttura sanitaria per esami diagnostici urgenti”. Stesso discorso vale per chi viene sorpreso in moto senza casco ma non viene fermato:

Guidare in sicurezza È l'autoscuola la sede per apprendere l'abc di una guida sicura e attenta. Ne sono convinti all'autoscuola Romano di Bagnolo Mella, una realtà che dal 1973 fa dell'educazione alla guida sicura la sua “mission”. Attualmente l’autoscuola opera anche a Poncarale, Montirone, Capriano del Colle, Azzano Mella e Mairano. Fra i suoi servizi patenti di guida di tutte le categorie e corsi per ciclomotori.

Offerte soggette a limitazione. Scadono il 30.06.10. Il prezzo 308 (IPT esclusa) è valido su vetture in stock, con rottamazione di auto immatricolate entro il 31.12.2002 ed intestate la proprietario da almeno 6mesi. Il prezzo 3008 (IPT esclusa) è riferito alla versione Premium 1.6 VTi 5 p. L’offerta 5008 è valida con permuta di vettura intestata al proprietario da almeno 6 mesi. * Offerta con aquisto tramite finanziamento “Anniversaire” e approvazione Bonque PSA Finance. **Offerta valida per interessi superiori a 99€ (ricambi, manodopera e IVA compresi) su vetture non coperte da garanzia contrattuale o contratti di servizio c/o i Centr di Riparazione Peugeot. ***Offerta con aquisto di una nuova vettura Peugeot, manodopera di installazione esclusa. Maggiori informazione su peugeot.it o in Concessionaria. Consumi max ciclo combinato ed emissioni max CO2 rispettivamente: 7,8l/100 km e 187 g/km per 308; 7,3 l/100 km e 176 g/km per 3008; 7,3 l/100 km e 181 g/km per 5008, Immagini inserite a scopo illustrativo

anche qui inutile dire che il vigile ha visto male, per la Cassazione al suo occhio non sfugge nulla. Nella sentenza 11656 la seconda sezione civile afferma che è “ben possibile che agenti verbalizzanti impegnati nelle formalità di altra contestazione riescano a individuare un motociclista senza casco ed annotare la targa del veicolo senza riuscire a intercettarlo tempestivamente per contestargli l’infrazione nell’immediatezza del fatto”. Non serve la contestazione immediata neanche nel caso dell’autovelox allestito dagli agenti della Stradale o dai vigili urbani. Il verbale di accertamento di un’infrazione rilevata con questo dispositivo − ribadisce la Cassazione − è valido se l’apparecchiatura consente la verifica del superamento del limite di velocità solo dopo il transito del veicolo ed è gestita direttamente dagli agenti di Polizia. Non si può nemmeno sperare che il vigile scopra di non avere con sé il libretto delle multe. Il verbale può essere fatto anche a voce. “La contestazione − dice la Corte − deve ritenersi immediatamente avvenuta, anche se la consegna del verbale (per validi motivi) non segua nello stesso contesto di tempo, allorquando il contravventore sia stato fermato ed il pubblico ufficiale gli abbia indicato la violazione commessa”.

CENTRO REVISIONI AUTO E MOTO DI TUTTE LE MARCHE TUTTI I GIORNI E SABATO MATTINA

STATALE PER GHEDI 53 - MONTICHIARI (BS) TEL. 030.961654 - 030.9961184 - FAX 030.9961186 e.mail:info@bonoldi.it


18

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Economia. Rinnovati i vertici dell’Autorità di regolazione dei servizi idrici della Provincia di Brescia

Un consiglio di amministrazione tutto nuovo per l’Aato bresciano L’assessore provinciale Stefano Dotti confermato alla presidenza dell’organismo deputato a regolare il ciclo idrico sull’intero territorio della provincia di Mario Garzoni

L’assemblea dell’Aato, l’Autorità di regolazione dei servizi idrici nella provincia di Brescia, ha ricostituito l’organo esecutivo del Consorzio, partecipato dai Comuni bresciani e dalla Provincia. Accanto a Stefano Dotti, assessore provinciale all’Ambiente, riconfermato alla presidenza del Cda, e a Marco Salvo, rappresentante di diritto per il Comune, gli altri componenti del consiglio sono stati individuati secondo le previsioni statutarie. Sono cosÏ stati nominati per l’area ovest che riunisce i Comuni del bacino dell’Oglio, il sindaco di Trenzano, Andrea Bianchi, il sindaco di Passirano, Daniela Gerardini e il sindaco di Roccafranca, Marina Murachelli. Per l’area centrale, che comprende i Comuni di Valle Trompia, Valle Sabbia e i Comuni di pianu-

Il nuovo consiglio dell'Aato

ra tra Mella e Chiese, sono stati eletti il sindaco di Ghedi, Lorenzo Borzi, il sindaco di Gardone Val Trompia, Michele Gussago e il consigliere comunale di Caino, Luca Rossi. Per l’area gardesana sono stati nominati il vice sindaco di Tignale, Manlio Bonincontri e il consigliere comunale di Valvestino, Angelo Andreoli. “Questo consiglio – afferma il presi-

dente Dotti – eredita dal precedente l’impegno a proseguire un lavoro che ha prodotto negli anni scorsi decisioni di rilievo che hanno permesso all’Aato di Brescia di distinguersi particolarmente nell’ambito della Regione Lombardia e di conseguire risultati importanti. La gestione del servizio idrico integrato è stata avviata per oltre l’85% della popola-

zione della provincia, sono stati realizzati i quasi 100 milioni di euro di investimenti sul territorio previsti dal piano economico-ďŹ nanziario del Piano d’ambito, cui vanno aggiunti altri 100 di investimenti, in particolare nel settore fognario-depurativo, ďŹ nanziati nell’ambito di speciďŹ ci accordi di programma, i Comuni hanno beneďŹ ciato di oltre 20 milioni di euro che sono stati riconosciuti a rimborso dei loro mutui pregressiâ€?. “Il mio augurio – prosegue Dotti – è che anche il nuovo corso segua il solco giĂ  tracciato e che al di lĂ  delle rappresentanze politiche di ciascuno venga condiviso lo spirito di un’azione comune verso il miglioramento di un servizio fondamentale per i nostri cittadini, quale è il servizio idricoâ€?. La tutela del diritto degli utenti a disporre di un servizio organizzato ed efďŹ ciente è forse l’aspetto che piĂš sta a cuore al Presidente. “I cittadini devono essere messi nella condizione di capire ciò che stanno pagando – sottolinea Dotti – a partire dalla bolletta che ricevono a casa che spesso non si presenta di chiara lettura. Va aumentata la consapevolezza che attraverso la tariffa si realizzano investimenti per migliorare lo stato delle reti e degli impianti, riducendo le perdite dell’acquedotto, eliminando i problemi di qualitĂ  e di carenza idricaâ€?.

            


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

19

Agricoltura. Una iniziativa pensata per valorizzare i prodotti locali e chi lavora la terra bresciana

Il Mercato contadino di Bevilatte Ghedi, Montichiari (più Iseo): sono questi i due centri della Bassa in cui tutte le settimane gli agricoltori della Bassa vendono direttamente i loro prodotti di Massimo Venturelli

Dalla vendita del latte crudo alla promozione del Mercato contadino. È questo il percorso che ha portato Bevilatte, l’agenzia che contribuito fattivamente alla predisposizione del primo distributore automatico di latte crudo italiano, all’ideazione di un meccanismo capace di sostenere la valorizzazione e la commercializzazione diretta dei prodotti agricoli. L’idea ha trovato concretizzazione con il già ricordato Mercato contadino. La proposta è semplice e dirompente: chi lavora la terra e produce cibo deve poter essere protagonista della filiera, in accordo con i consumatori. Proporre al mercato in piazza i propri prodotti è quindi il modo più semplice, che gli agricoltori hanno, per incontrare i consumatori in modo diretto, aggirando le maglie della distribuzione e costruendo una rete di scambio alternativa. Con il Mercato contadino, che si fregia del sottotitolo di “terre bresciane” per evidenziare il rapporto con il territorio, Bevilatte

Il Mercato contadino

Ghedi, Montichiari e Iseo Ghedi (ogni sabato mattina) e Montichiari (nella giornata del martedì) più Iseo (per ora due volte al mese). Sono questi i Mercati contadini organizzati da Bevilatte nel Bresciano. “Il nostro sforzo – afferma Fausto Cavalli dell’agenzia che ha pensato l’iniziativa – è quello di dare organicità alla proposta. Un mercato è tale solo se riesce a creare un rapporto continuativo e stabile con la propria clientela”. È questo, infatti, uno dei primi elementi che differenzia il Mercato contadino da altre iniziative simili

che non hanno però la garanzia della continuità. “Altro dato che ci contraddistingue – sottolinea ancora Cavalli – è il fatto che Bevilatte è soggetto terzo rispetto ai contadini del Mercato e per questo può agire con maggiore chiarezza per i controlli necessari”. Il Mercato contadino propone anche tutti quei prodotti non presenti nella grande distribuizione che, a detta di Bevilatte, dobrebbe occuparsi della commercializzazione di quei prodotti che arrivano da altri territori.

ha ribadito l’esigenza di un’agricoltura costruita dal basso, nel rispetto della terra e della dignità di chi ci vive e lavora, e la necessità di creare un mercato senza mercanti, che abbia come base un rapporto vero e immediato tra produttori e consumatori. Con il Mercato contadino si propone un prezzo equo e condiviso, rispettoso del lavoro di chi produce ed adeguato alle tasche di tutti. Al Mercato i consumatori possono degustare e acquistare tutti i prodotti locali di eccellenza, come gli ortaggi e la frutta di stagione, il latte crudo ed i formaggi, i salumi e la carne, il miele e la farina, gli olii ed i vini, le confetture e tantissime altre interessanti produzioni, rigorosamente provenienti da agricoltori della provincia di Brescia. Tramite il Mercato contadino gli agricoltori vogliono far riconoscere il valore della stagionalità dei loro prodotti, da cui dipende spesso il significato di salubrità degli alimenti. Non sono molti i requisti che Bevilatte richiede agli agricoltori per ammetterli al Mercato. In primo luogo è necessario che dimostrino di essere realmente agricoltori e, per secondo, che operino nel Bresciano. È la stessa Bevilatte che si fa carico di tutti i controlli necessari per la tutela dei consumatori e la legittimità degli agricoltori a essere parte del Mercato contadino. Ad oggi sono 42 i produttori selezionati da Bevilatte per una iniziativa che punta a rivitalizzare una tradizione ormai perduta come quella dei contadini che una volta vendevano nei paesi i frutti della loro fatica.

CERCHIA MO A CON DEP GENTI O NELLE P SITO R OV. DI BERGAM O E MILA NO

È IMPORTANTE PRENDERE NOTA, vorrei stare fra i vostri indirizzi necessare perchè domani potrei servirvi. Produciamo e commercializziamo prodotti chimici detergenti, sanitizzanti, disinfestanti, disincrostanti e specializzati: - AZIENDE ALIMENTARI (caseifici, latterie, salumifici e cantine vinicole) - AZIENDE AGRICOLE produttrici di latte - allevamenti zootecnici - PISCINE PRIVATE E PUBBLICHE - COMUNITÀ (ristoranti, residences, bar, alberghi) All’occorrenza interpellateci, ve ne saremmo grati e faremo del nostro meglio per servirvi bene anche nel prezzo. Cordialmente salutiamo.


FINO A

NEW

STEED GPL

DA

12.100 €*

DA

12.950 €**

Steed GPL, il Pick-Up più venduto in Italia ,*** tuo a condizioni eccezionali grazie agli Ecoincentivi Great Wall alla rottamazione per il tuo usato che vale zero. Steed con impianto GPL già montato dalla casa e con tutti gli accessori che immagini, inclusi nel prezzo: ABS+EBD, Airbag lato passeggero + lato guida, alzacristalli elettrici, antifurto immobilizer, chiusura centralizzata con comando a distanza, climatizzatore manuale/automatico a protezione ambientale, correttore assetto fari elettrico, fari fendinebbia, radio e lettore CD, servosterzo, specchi esterni elettrici, volante e cambio in pelle, cerchi in lega (solo per Steed 5 posti). Consumi ciclo combinato (l-m3/100 Km): bz 10,7; GPL 14,6; met 12,8 Emissioni CO2 (g /Km): bz 251; GPL 236; met 218. www.greatwall.it ANNI DI

GARANZIA O 100MILA KM

ISOCAR BRESCIA ISOCAR LONATO ISOCAR SAN ZENO

via Valcamonica, 14 t Telefono: 030 314526 t Fax: 030 314564 via Folzone, 1 - Tel: 030 9919035 t Fax: 030 9919042 via Armando Diaz, 4 - Tel: 030 2106908 t Fax: 030 2106908

*Prezzo con rottamazione per versione Steed Luxury SC 4x2 2.4 c.c. con GPL già montato dalla casa, più iva, messa su strada e ipt. **Prezzo con rottamazione per versione Steed 5 posti, Luxury 4x2 2.4 c.c. con impianto GPL già montato dalla casa, più iva, messa su strada e ipt. La rottamazione Great Wall è valida ritirando qualsiasi auto o veicolo commerciale immatricolato fino al 31/12/2000. Valida sui mezzi presenti in rete e immatricolati entro il 30/07/2010. Offerta valida nelle concessionarie che aderiscono all’iniziativa, scade il 31/07/2010 o fino ad esaurimento scorte. ***Fonte dati UNRAE, periodi 2009/2010.


La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

21

La prima volta di “Teatro sotto le stelle”

Cultura

È stata commissionata al Nodo Teatro la programmazione della prima edizione di “Teatro sotto le stelle” di Carpenedolo. L’associazione ha collaborato con il locale assessorato alla Cultura per la realizzazione di un cartellone di quattro spettacoli. Dopo “Il borghese gentiluomo” di Moliere del 14 luglio scorso, la rassegna prosegue con “Il bugiardo” di Goldoni in programnma per il 21 luglio, “L’affarista Marcadet” di De Balzac (28 luglio) e “La commedia degli equivoci” di Shakespeare (4 agosto). Tutti gli spettacoli di “Teatro sotto le stelle” vengono proposti nel piazzale delle scuole medie di via Dante. In caso di pioggia le rappresentazioni si tengono nel teatro di Palazzo Laffranchi. L’ingresso è di 5 euro.

Carependolo. Una compagnia che arricchisce il vasto panormana del teatro amatoriale bresciano

Tutti in scena con Rapocèldone La nuova realtà si aggiunge al già ricco numero delle compagnie dialettali bresciani “celebrate” nelle scorse settimane con “Ure de macc” di Renata Stefani

Rapocèldone è una compagnia teatrale dialettale di Carpenedolo, una delle tante operanti sul territorio bresciano, celebrate lo scorso mese di giugno a Palazzolo sull’Oglio con la prima edizione di “Ure de macc”, il festilval promosso da Voce Sas in collaborazione con tante altre realtà. Il teatro, anche se amatoriale, continua ad essere un cammino segnato da fatiche ed entusiasmi simili ad ogni attività sviluppata da chi spende parte di sé stesso in donazione e il dialetto, sgombrato da insinuazioni politiche fuori luogo, suscitando discussioni, appare con tutta l’attualità che esso merita. “Interpretiamo con speranza e augurio − affermano i responsabili della compagnia − lo sforzo del teatro amatoriale, ponendolo come presenza

Un'immagine della compagnia Rapocèldone

di un fenomeno socio-culturale utile e di valore”. Oggi il teatro dialettale conosce una straordinaria fruizione e il motivo sta anche nel bisogno di un contatto uma-

no diretto, nella voglia di poesia e di idee stimolanti che superino le contingenze sociali e personali. Commedia o tragedia, farsa o dramma, dialetto o italiano, il teatro è cattedra dalla qua-

le si propone un insegnamento. L’attore che calca le scene comunica i suoi sentimenti e lo spettatore ne rimane sempre, in qualche modo, influenzato, impressionato o addirittura trasformato. Quando si accenna ai teatranti che approcciano l’arte del recitare, si è soliti considerarli dei patiti, persone stravaganti e molti ironizzano su quello che fanno, ma fare teatro pone la fatica di un allestimento, gli esercizi delle prove e dei corsi, il farsi “altro” come personaggio per poi donarlo a quanti credono alla verità della finzione teatrale. Un’attività che mira a mantenere vivo l’impegno ricreativo e formativo utile agli attori, come agli spettatori, per recepire il nobile messaggio della virtù. Un’irresistibile passione che va supportata da ideali e riflessioni che non la rendano fine a se stessa; una foresta silenziosa di cui non si avvertono rumori o echi eclatanti, ma che c’è. Il brutto allontana, il bello avvicina, disse un grande del teatro recentemente scomparso. Per questo Rapocèldone invita ad “avvicinarsi” e confrontarsi, consapevoli che il teatro è uno dei veicoli di comunicazione valida e popolare. La compagnia dialettale di Carpenedolo è attualmente in scena con la commedia brillante “Dumà compese j-agn” di Velise Bonfante con la regia di Severino Boschetti.

Manerbio. Si avvicina l’importante anniversario della realtà bandistica diretta dal maestro Arturo Andreoli

La “Santa Cecilia” pronta al suo 150° anniversario L’anno prossimo saranno 150 le candeline sulla torta del Civico corpo bandistico “Santa Cecilia” di Manerbio. La banda, nata nel 1861, è diretta dal 1977 dal pluripremiato maestro Arturo Andreoli. Nel corso degli anni, il direttore si è impegnato nel proporre un repertorio innovativo: gli sforzi sono stati premiati con riconoscimenti come il prestigioso concorso “Flicorno d’oro” di Riva del Garda e con collaborazioni con importanti direttori di fama internazionale come Giancarlo Aquilanti e Ronald Johnson della Wind Symphony Uni-

versity of Northern Iowa. La banda ha all’attivo una serie di gemellaggi in Italia, Lussemburgo, Francia. Fucina per giovani leve è la scuola di musica, intitolata dal 2003 a Lorenzo Manfredini. Nel luglio 2007, la passione dei giovani della minibanda è stata “esportata” sull’isola di Favignana, dove, in collaborazione con l’Associazione Musico Culturale “Aegusea”, è nata “Njcabanda”, la banda giovanile locale, un’occasione importante di aggregazione per i ragazzi dell’isola trapanese. “La banda, con il suo percorso educativo, è una attività che richiede

La banda di Manerbio

molto spirito di sacrificio ed ha una funzione importante: formare i futuri cittadini. I ragazzi che si sentono orgogliosi di fare parte del gruppo” spiega con chiarezza il maestro Arturo Andreoli. Significative saranno le celebrazioni dell’anniversario ormai prossimo. Oltre alla consueta attività concertistica, l’anno sarò caratterizzato dal gemellaggio con la banda di Montegiorgio (Fermo), già iniziato il 26 giugno scorso, e dalla tappa dell’orchestra della Stanford University of California del maestro Giancarlo Aquilanti.


22

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

Sito: www.lavocedelpopolo.it

SERVIZI - NUMERI UTILI EDICOLE Ritira qui la tua copia gratuita BAGNOLO MELLA: La Stella di Padovani Adelina; Edicola Cartoleria - Via Gramsci 110 - tel. 030620238; Edicola Cartoleria di Molteni Clara - Via Leno; Edicola 208 di Montini Orsolina - Via Chiodi 15 - tel. 030620309; Edicola 557 - Via Alpini (trav. Via Europa) (21 luglio ferie); Tabaccheria Castelvecchio di Castelli Vincenzo - Via Solferino 39 - tel. 030620464 BORGO PONCARALE: P. Z. snc - Via Agostino Gallo 10 tel. 3389946336 (negozio frutta e verdura) BORGOSATOLLO: Giovanna Fadini - Tabacchi Edicola - Via Molino Vecchio 1 tel. 0302701148 CAPRIANO DEL COLLE: Cartoleria Puntoblu di Agosti Vittorio - Via Garibaldi 7 tel.0309748169; Edicola 140 di Piazza Benedetta - Via Trento - Fenili Belasi DELLO: Maria Nazarena Anni - Ricevitoria Giornali - Via XI Febbraio 2 FLERO: Sottini e Zola di Sottini Adriano - Via XXV Aprile - Edicola 270 di Meroni Davide - Piazza IV Novembre GHEDI: Edicola 237 di Lombardi Gianluigi - Via Matteotti 3 - tel. 0309033029; Edicola Bresciani Silvana - Piazzetta Donatori di Sangue; Da Luca - Libreria, cartoleria, edicola - Via Garibaldi 16 - tel.0309032358; Edicola Cartoleria di Bellini Chiara - Via Zanardelli 1 - tel. 030902804; Edicola Cartolibreria Malanca Massimo - Via 24 Maggio 39 - Tel. 030902646; Tabaccheria L’Oasi di Colosio Lucrezia - Via Brescia 25 - tel.0309031555 GOTTOLENGO: Cartoleria Fioretti Antonella - Via Umberto I 40 - tel.0309951285; Edicola Cartoleria Biazzi Maura - Via V. Emanuele 6 LENO: Edicola 209 G Leno di Leone Francesco - tel. 0309068876 MACLODIO: Contessa Lorenzi - Tabaccheria Giornali - Via Roma 23 MANERBIO: Donato Seniga - Tabaccheria Ricevitoria - Via xx settembre 20 - tel. 0309937626 MONTICHIARI: Stringa Antonella - Edicola, cartolibreria, tabaccheria - Via Mantova 157; Edicola Gaia di Borzi Enzo Alberto - Via Marconi 26°; Edicola Lorenzi Tiziana - Piazza Treccani 4; Edicola Boselli Rosanna - Via Trieste 85 MONTIRONE: La Rivista – Rivendita Giornali di Belotti Carlo - Via Borgosatollo 9 a; Edicola 286 di Magna Giuseppe ORZINUOVI: Ferri Flavio - Rivendita giornali e riviste - Piazza V. Emanuele 36; Edicola di Fabio di Biatta Fabio – Piazzale Martiri di Nassiria; Capoferri Rosalinda - Giornali - Piazza V. Emanuele 24 - tel. 030941670 ORZIVECCHI: Ghirardi Paolo - Edicola, cartoleria - Via Santa Giulia 4 - tel.0309461315; Rivendita 1 di Ferrari Dario - Via Coniolo 1a POMPIANO: La Pergamena di Zampieri Carla - Via Marconi 3 - tel. 0309460683 PONCARALE: Edicola 256 - Piazza Donatori di Sangue (vicino Municipio) ROCCAFRANCA: Il Via Vai di Martinelli Giuseppe - Via SS. Gervasio e Protasio 51 Tel.0307090101; Lo Scarabocchio di Baresi Diego – P.zza Europa N° 2 - Tel.0307091149 S. PAOLO: Libri Colori e Fantasia di Corioni Barbara – P.zza A. Moro 8 tel. 0309979602 SAN GERVASIO BRESCIANO: La Coccinella di Damiani Cristina - Via Antica Piazzola 4/5 - tel.0309934898 SAN ZENO NAVIGLIO: Edicola 75 di Natali Simonetta - Piazzetta XXVIII - tel. 3392026268 VEROLANUOVA: Adami Primo Giuseppe - Privativa 1 e giornali - Via Garibaldi 11; Pizzamiglio Caterina - Ricevitoria, lotto 2191, tabacchi, edicola - Via Lenzi 15; L’Idea di Zanolini Antonia - Via Rovetta - 23 tel. 030931805; Tabaccheria N° 3 Laini Renata - Piazza Libertà 48 - tel.030931253

La Voce della Bassa bresciana ANNO I NUMERO 03 - LUGLIO 2010 Edizioni Opera Diocesana San Francesco di Sales Registrazione del Tribunale n. 20/2010 del 24-05-2010 Direttore responsabile: Adriano Bianchi Sede e redazione: Via Callegari, 6 Brescia tel.: 03044250 - fax: 0303757897 e-mail: bassabrescianavocemedia.it Pubblicità: Voce Media Pubblicità - Via Callegari, 6 Brescia Tel.: 0302808966 - fax: 0302809371 - e-mail: marketingvocemedia.it Stampa: CENTRO STAMPA QUOTIDIANI Spa - Via dell'Industria, 52 25030 Erbusco (Bs) - Tel. 0307725511 - Fax 0307725566 Progetto grafico e impaginazione: Ernesto Olivetti

COMUNI ACQUAFREDDA www.comune.acquafredda.bs.it AZZANO MELLA www.comune.azzanomella.bs.it BARBARIGA www.comune.barbariga.bs.it BASSANO BRESCIANO www.comune.bassano-bresciano.bs.it BORGO SAN GIACOMO www.comune.borgosangiacomo.bs.it BORGOSATOLLO www.comune.borgosatollo.bs.it BRANDICO www.comune.brandico.bs.it CALVISANO www.comune.calvisano.bs.it CARPENEDOLO www.comune.carpenedolo.bs.it CASTELCOVATI www.comune.castelcovati.bs.it CASTENEDOLO www.comune.castenedolo.bs.it CASTREZZATO www.comunecastrezzato.it COMEZZANO-CIZZAGO www.comune.comezzanocizzago.bs.it FIESSE www.comune.fiesse.bs.it GAMBARA www.comune.gambara.bs.it GHEDI www.comune.ghedi.brescia.it GOTTOLENGO www.gottolengo.com ISORELLA www.comune.isorella.bs.it LENO www.comune.leno.bs.it LOGRATO www.comune.lograto.bs.it LONGHENA www.comune.longhena.bs.it MACLODIO www.comune.maclodio.bs.it MAIRANO www.comunedimairano.it MANERBIO www.comune.manerbio.bs.it MILZANO www.comune.milzano.bs.it MONTICHIARI www.comune.montichiari.bs.it MONTIRONE www.comune.montirone.bs.it OFFLAGA www.comune.offlaga.bs.it ORZINUOVI www.comune.orzinuovi.bs.it ORZIVECCHI www.comune.orzivecchi.bs.it PAVONE MELLA www.comune.pavone-del-mella.bs.it POMPIANO www.comune.pompiano.brescia.it PONTEVICO www.pontevico.it PRALBOINO www.comune.pralboino.bs.it QUINZANO D’OGLIO www.quinzano.it REMEDELLO www.comune.remedello.bs.it ROCCAFRANCA www.comune.roccafranca.bs.it RUDIANO www.comune.rudiano.bs.it SAN GERVASIO BRESCIANO www.comune.sangervasiobresciano.bs.it SAN PAOLO www.comune.sanpaolo.bs.it SENIGA www.comune.seniga.bs.it TRENZANO www.comune.trenzano.bs.it URAGO D’OGLIO www.comune.uragodoglio.bs.it VEROLANUOVA www.comune.verolanuova.bs.it VEROLAVECCHIA www.comune.verolavecchia.bs.it VILLACHIARA www.comune.villachiara.bs.it VISANO www.comune.visano.bs.it

DISTRETTI SANITARI

EMERGENZA

OSPEDALE DI MANERBIO Via G.Marconi, 7, telefono 030/99291 OSPEDALE DI LENO Piazza Donatori di sangue, 1, Telefono 030/90371 OSPEDALE DI MONTICHIARI Via Ciotti, 154, Telefono 030/99631 OSPEDALE DI ORZINUOVI Via Crispi,2, Telefono 030/99441

118 112 113 115 117 1515

(Emergenza sanitaria) (Carabinieri) (Polizia) (Vigili del Fuoco) (Guardia di Finanza) (Corpo Forestale)


E-mail: bassabresciana@vocemedia.it

La Voce della Bassa bresciana luglio 2010

23

ORARI delle SANTE MESSE (Prefestive e Festive) ORARI SANTE MESSE ACQUALUNGA S. Maria Maddalena: Festivo 10 ALFIANELLO Ss. Ippolito e Cassiano: Prefestivo 19; Festivo 8 – 10.30 – 18 AZZANO MELLA Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo: 18.30; Festivo 7.30 – 10 – 18.30 BAGNOLO MELLA Visitazione Maria Vergine: 18.30; Festivo: 7.30 – 9 – 10.30 – 18.30 BARBARIGA S. Vito, Modesto e Crescenzia: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7 – 10.30 – 18.30 BARGNANO S. Pancrazio: Prefestivo 19.30; Festivo 10 BASSANO BRESCIANO S. Michele Arcangelo: Prefestivo 18; Festivo: 7 – 10 – 18 BORGO PONCARALE Purificazione di Maria Vergine: Festivo: 8 – 10 BORGO SAN GIACOMO S. Giacomo maggiore: Prefestivo 18.30; Festivo 7.30 – 10.30 – 18.30 BORGOSATOLLO S. Maria Annunciata: Prefestivo: 19; Festivo: 7 – 8.30 – 9.45 – 11 – 18.30 BRANDICO S. Maria Maddalena: Prefestivo: 18.30; Festivo: 8 – 10.30 – 18.30 CADIGNANO Ss. Nazaro e Celso: Prefestivo 20; Prefestivo 10.30 - 18 CALVISANO S. Silvestro: Prefestivo: 18.30; Festivo: 8 – 10 – 11 – 18.30 CAPRIANO DEL COLLE S. Michele Arcangelo: Festivo 10.30 – 18.30 CARPENEDOLO S. Giovanni Battista: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.15 – 8.30 – 9.45 – 11 – 16 – 18.30 CASTELCOVATI S. Antonio Abate: Prefestivo 18.30; Festivo 8 – 9.30 – 11 – 18.30 CASTENEDOLO S.Bartolomeo Apostolo: Prefestivo 19; Festivo 7 – 9 – 10 – 11 – 18 CASTREZZATO Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo 18.30; Festivo: 8 – 9.30 – 11 – 18.30 CIGOLE S.Martino: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 10.30 – 18.30 CIZZAGO S. Cuore di Gesù e S. Giorgio: Prefestivo 18.30; Festivo 10 – 18.30 COMELLA S. Maria Annunciata: Festivo 9.30 – 16 COMEZZANO Ss. Faustino e Giovita: Prefestivo 18.30; Festivo 10 – 18.30

CORTICELLE PIEVE S. Giacomo: Prefestivo 18; Festivo 8 – 10 CREMEZZANO S. Giorgio: Prefestivo 20; Festivo 8.30 – 11 – 18.30 DELLO Giorgio: Prefestivo 19; Festivo 8 – 10.30 – 19 FARFENGO S. Martino: Prefestivo 18; Festivo 10 FENILI BELASI Ss. Trinità: Prefestivo 19; Festivo 8 – 11 – 19 FLERO Conversione di S.Paolo: Prefestivo: 18; Festivo: 7.30 – 8.45 – 10 – 11.15 – 18 FRONTIGNANO Ss. Nazaro e Celso: Prefestivo 18.30; Festivo 11 – 18.30 GAMBARA Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 9.30 – 11 – 18.30 GHEDI S. Maria Assunta: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 9 – 10.30 – 18.30 GOTTOLENGO Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo 20.30; Festivo 8 – 9.30 – 19 ISORELLA S. Maria Annuciata: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 10 – 18.30 LENO Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo 19; Festivo: 7.30 – 9 – 10 – 11 – 18.30 LOGRATO Ognissanti: Prefestivo 18.30; Festivo 7.30 – 10 – 18.30 LUDRIANO S. Filastio: Prefestivo 20; Festivo 8 – 11 – 18.30 MACLODIO S. Zenone: Festivo: 8 – 10.30 – 18.30 MAIRANO S. Andrea apostolo: Prefestivo: 19; Festivo: 8.30 – 11 – 19 MANERBIO S. Lorenzo: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7 – 8.30 – 10.30 – 19.30 MEZZANE DI CALVISANO S. Maria Nascente: Festivo: 9.30 – 19 MILZANELLO S. Michele Arcangelo: Prefestivo: 18; Festivo 10 MILZANO S. Biagio: Prefestivo: 18; Festivo: 8 – 10 – 18 MONTICHIARI S. Maria Assunta: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7 – 8.30 – 10 – 11 – 18.30 MONTIRONE S. Lorenzo: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 9.30 – 11 – 18.30 NOVAGLI S. Lorenzo: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 11 – 18.30 OFFLAGA S. Imerio: Prefestivo: 18; Festivo: 8 – 11 ORZINUOVI S.Maria Assunta: Prefestivo: 18; Festi-

vo: 7 - 8.30 - 9.45 - 11 - 17 - 18 ORZIVECCHI Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo 18; Festivo: 7.30 – 10.30 – 18 PADERNELLO S. Maria di Valverde: Festivo 18 PAVONE MELLA S. Benedetto Abate: Prefestivo: 18.30; Festivo: 8 – 10 – 18.30 POMPIANO S. Andrea Apostolo: Prefestivo 18.30; Festivo: 8 – 9.30 – 11 – 18.30 PONCARALE Ss. Gervasio e Protasio: Prefestivo: 18; Festivo 8 – 10.30 – 18 PONTEVICO Ss. Tommaso ed Andrea Apostoli: Prefestivo 18; Festivo: 7.30 – 10.30 – 18 PORZANO S. Martino: Prefestivo: 18.30; Festivo 8 – 10.30 – 18.30 PRALBOINO S. Andrea Apostolo: Prefestivo: 18.30; Festivo 8 – 10.30 – 18.30 QUINZANO D’OGLIO Ss. Faustino e Giovita: Prefestivo 18.30; Festivo: 7.30 – 9.30 – 11 – 18.30 REMEDELLO SOPRA S. Lorenzo: Prefestivo 18.30; Festivo: 8 – 10.30 – 18.30 ROCCAFRANCA Ss. Gervasio e Protasio: Prefestivo: 18.30; Festivo: 8 - 10 - 18.30 RUDIANO Natività di Maria Vergine: Prefestivo 18; Festivo 7 – 8 – 9.30 – 11 – 18.30 SAN GERVASIO BRESCIANO Ss. Gervasio e Protasio: Prefestivo: 18.30, Festivo: 7.30 – 10.30 – 18.30 SAN PAOLO S. Paolo Apostolo: Prefestivo: 19; Festivo: 7.30 – 10.30 – 19 SCARPIZZOLO S. Zenone: Prefestivo: 19.30; Festivo 8 – 10.30 SENIGA S. Vitale: Prefestivo: 18; Festivo 8 – 10.45 – 18 TRENZANO S. Maria Assunta: Prefestivo 18.30; Festivo 7.30 – 9 – 10.30 – 18.30 URAGO D’OGLIO S. Lorenzo: Prefestivo 18; Festivo 7.30 – 9.30 – 11 –18 VEROLANUOVA S. Lorenzo: Prefestivo 18.30; Festivo: 7.30 – 9.30 – 11 – 18.30 VEROLAVECCHIA Ss. Pietro e Paolo Apostoli: Prefestivo: 18.30; Festivo: 7.30 – 9.30 – 11 – 18.30 VIGHIZZOLO S. Giovanni Evangelista: Prefestivo: 19.30; Festivo 8 – 10 – 19 VILLACHIARA S. Chiara: Prefestivo: 18; Festivo 11 - 18 VISANO Ss. Pietro e Paolo: Prefestivo: 19; Festivo: 7.30 – 10 – 19

Verolanuova - V. Gerolamo Rovetta 22 - Tel 030 9360970



La Voce della Bassa Bresciana 2010 03