Issuu on Google+

TO

UI RAT

G

Mensile di Curiosità, Satira, Informazione pubblicitaria, Eventi e altro... Mensile registrato al nº 214 del registro giornali periodici del tribunale di Trapani in data 7 giugno 1991 di proprietà della Effegi Pubblicità e Servizi. Direttore Responsabile: Di Pasquale Vincenzo

N.85 - MAGGIO 2013

in questo numero... Estate di RAC

p.11

Saranno famosi

p.14

Jukebox Live

p.15


2

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

A Castellammare del Golfo

Di Fabio Barbera

una via dedicata a Peppino Impastato

Per non dimenticare: In ricordo di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978 per averla ridicolizzata attraverso quel mezzo puro e potente che è la radio! Adesso il Comune di Castellammare del Golfo (nel trapanese) lo ricorderà attraverso una via a lui intitolata. A trentacinque anni dall’assassinio di Peppino Impastato una notizia interessante ci giunge dal comune siciliano di Castellammare del Golfo: la città del trapanese vuol dare un segnale forte contro la mafia e, nella settimana in cui cade l’anniversario della sua morte, gli dedicherà una via. “La cerimonia di intitolazione si terrà sabato mattina, 11 maggio alle ore 11.00, alla presenza delle autorità e degli studenti delle scuole cittadine – ci scrive Annalisa Ferrante, portavoce del Sindaco – Sarà il prolungamento della transitata via Marsala, strada di collegamento tra il porto e il centro storico, ad essere intitolata all’attivista di Radio Aut”.

Le procedure per l’intitolazione della via sono state avviate dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marzio Bresciani, su proposta del presidio “Piersanti Mattarella” dell’associazione Libera e di “Castello Libero”, il cui portavoce Domenico Grassa abbiamo ospitato qualche tempo fa proprio su queste pagine. «Si tratta di un gesto che val di là del simbolo di volontà condivisa di combattere la mafia, perché occorre ribadire in ogni circostanza e con ogni mezzo afferma il sindaco Marzio Bresciani - che bisogna non abbassare mai la guardia contro la criminalità organizzata e mantenere la memoria, soprattutto per le nuove generazioni. Castellammare ricorda, con segni tangibili, coloro che, come Peppino Impastato, si sono battuti sino al sacrificio della propria vita, per la difesa della legalità e del bene comune». Nel frattempo a Cinisi si è consumata poco tempo fa la dodicesima edizione del Forum Antimafia, tra conferenze, concerti, mostre e dibattiti un appuntamento imperdibile con la memoria che può essere rivissuto attraverso il sito http://www.associazioneradioahut.org/

Striscia la Risata La madre alla figlia: -La vicina dice che vai a letto con il tuo ragazzo. -Uffa mamma.. La gente quant’è impicciona.. Una va a letto con uno e già dicono che è il suo ragazzo.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

3

La Posta di

Anno VIII - Numero 5 Maggio 2013 Edizioni: Effegi Pubblicità e Servizi. Direttore Responsabile: Enzo Di Pasquale. Redazione: Via Giordano, 99/Q 91011 ALCAMO (TP) Tel. 0924 25101 Fax 0924 508293 Collaboratori: Andrea Miciletto, Diego Motisi, Fabio Barbera, Marcello Grimaudo, Salvatore Maltese, Valentina Renda. Concessionario Pubblicità: Effegi Pubblicità e Servizi: Responsabili Commerciali: Franco Faraci, 339 3075938 Marcello Grimaudo, 339 3075939 Grafica e impaginazione: PFC advert Per Informazioni e inserzioni pubblicitarie Tel. 0924 25101 - Fax 0924 508293 redazione@radioalcamocentrale.it La redazione di RAC Notizie e Affari declina ogni responsabilità sulla veridicità degli annunci pubblicati e sugli eventuali errori di stampa.

Una notizia anomala proviene dall’università di Norimberga, che ha condotto una ricerca attraverso cui emerge a sorpresa che l’ottimismo non è un elisir di lunga vita. Sono proprio i pessimisti a vivere più a lungo! Quindi in Italia, tra disoccupazione, incertezza politica e debito pubblico abbiamo una prospettiva di vita che si aggira intorno ai 200 anni a testa! Secondo il professor Frieder Lang, che ha condotto lo studio, se speri in un futuro roseo e ti fidi delle persone prendi meno precauzioni e di conseguenza rischi di più. Se invece uscendo di casa pensi che un meteorite possa centrarti in pieno spalmandoti sull’asfalto sarai più vigile e attento a ciò che ti accade intorno. Certo, sarà una vita d’inferno.. ma molto più lunga! Nonostante tutto ciò l’Italia resta una nazione di inguaribili ottimisti, altrimenti non si spiegherebbe la nostra attitudine a costruire case nei letti dei fiumi, sulle pendici dei vulcani, a disseminare discariche in prossimità di campi coltivati e falde acquifere, a rieleggere persone che farebbero sembrare Attila un cherubino. Ottimismo a tutti i costi, costi quel che costi… e voi? Quali sono i vostri 3 motivi per essere ottimisti? Raccontatecelo… RAC Notizie e Affari è anche on-line, ci ritroviamo sul portale “Quelli di RAC” all’indirizzo www.quellidirac.net. Aderendo all’iniziativa si accede alla mailing list dove si ha diritto a ricevere, gratuitamente ed in anticipo ogni mese, la rivista in PDF.

Salve, sto aspettando l’autobus e volevo segnalare per la vostra rubrica “Parcheggi Male” che la fermata è ormai diventato un parcheggio! Come se la fermata non esistesse ci parcheggiano sempre davanti, ogni giorno un’auto diversa. Vi mando anche una foto… Lettore, via cellulare

La raccolta di scatti assurdi ma veri per la rubrica Parcheggi Male diventa sempre più corposa, una collezione di parcheggi artistici che meritano di essere raccontati. Anche in questo numero ve ne regaliamo un’altra nutrita raffica all’interno. Continuate a mandarcene attraverso i soliti canali.


4

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Cultura Moderna

Di Fabio Barbera

L’arte visuale in questo turbolento, curioso ed effervescente 2013 Si può trovare arte dappertutto: basta sapere cercare! E’ arte modellare la frutta, dipingere sulle unghie, sui manifesti, sugli alberi, sui muri, sulle foto… per fare arte basta essere curiosi e fantasiosi. Nasce così la Cultura Moderna, della quale vogliamo proporvi una simpatica carrellata…

Lente d’Ingrandime

nto

Attenzione: se andate in Francia non potete dire “Hashtag”! Lo ha deciso la Commissione generale per la terminologia e i neologismi, un ente sottoposto al governo francese, con un provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. In Francia il # utilizzato su Twitter non verrà più chiamato Hashtag ma “Mot-dièse”. Tempo addietro fecero una cosa simile per il computer, ops... l’ordinateur! #echisenefrega


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Lente

nto

d’Ingrandime

Porte aperte ai musei

Il Ministero dei Beni Culturali starebbe per emanare un provvedimento che permetterà di entrare gratis l’ultima domenica di ogni mese nei musei pubblici, 419 sparsi in tutto il paese.

5


6

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Cca nessuno è feissbook: DeMotivational! di Fabio Barbera

Di Fabio Barbera

Nel mondo ci sono più di 955 milioni di iscritti a Facebook e mentre la crescita è destinata a raggiungere il miliardo vi proponiamo un’altra raffica di DeMotivational rastrellati proprio tra gli interstizi del noto social network: uno scatto cinico che racconta la nostra fervida realtà! I DeMotivational si trovano sul sito http://www.demotivational-italiano.it ma ne esistono di tantissime versioni e tipi. Mandateci le vostre all’e-mail: redazione@radioalcamocentrale.it.

Striscia la Risata Litighiamo cosí spesso. A volte mi chiedo perché mai ci siamo sposati, anche se so benissimo perché. La solita legge degli opposti che si attraggono. Lei era incinta, io no.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

7


8

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Indignato Speciale

di Fabio Barbera

Vogliamo raccontarvi la nostra realtà attraverso l’ennesima edizione della rubrica “L’indignato Speciale”, che in questo numero si occupa di omofobia e diritti civili. Quali progressi sta facendo la nostra penisola? Scopriamolo assieme. Mandateci le vostre segnalazioni per l’Indignato Speciale all’e-mail redazione@radioalcamocentrale.it

La nona giornata mondiale contro l’omofobia per combattere le discriminazioni Anche quest’anno a maggio s’è consumata la giornata internazionale contro l’omofobia, l’edizione numero 9 di un momento di riflessione e azione per denunciare e lottare contro ogni violenza fisica, morale o simbolica legata all’orientamento sessuale. In Italia la religione (soprattutto quella cattolica) cerca di bloccare leggi di riconoscimento delle coppie gay e normative contro il reato di omofobia anche e soprattutto attraverso i suoi infiltrati in politica – se ne trovano trasversalmente in quasi tutti i partiti – nonostante l’Europa richiede a gran voce un adeguamento. Ci dice Anna Paola Concia (esponente del PD) ai microfoni di Radio Alcamo Centrale: «Quello che posso dire è che malgrado il lungo lavoro fatto in Commissione Giustizia, i molti casi di violenza omofoba e transfoba denunciati, la pressione fatta dalle associazioni lgbt e da importanti esponenti della società civile, il Parlamento italiano si ostina a non voler approvare una legge di civiltà che tutta l’Europa ha già fatto da molti anni. Non è una questione di tolleranza, ma di civiltà di un paese. L’Europa prima, la Corte Costituzionale e la Corte di Cassazione ci hanno detto chiaramente che il parlamento deve fare una legge per riconoscere diritti certi alle coppie omosessuali. Diritti che riguardano la vita familiare. Adesso è il compito della politica assumersi la responsabilità di legiferare. Non si può più rimandare questo appuntamento con la storia». Intanto, mentre in Francia passa la legge per i matrimoni e le adozioni gay, in Italia fioccano le iniziative legate alla giornata di riflessione. Come accade ad ASTI, dove l’AGEDO (Associazione Genitori di Omosessuali) ha sviluppato proprio degli incontri sul tema identità, affetti, genitorialità nella relazione con una figlia o un figlio omosessuale. Anche Palermo si mostra aperta e pronta ad ospitare il Gay Pride Nazionale previsto dal 14 al 23 giugno, momenti in cui si svolgeranno diversi eventi con il patrocinio dell’amministrazione comunale e per la prima volta della Regione Sicilia. Fra gli appuntamenti ci sarà l’anteprima dello spettacolo della regista Emma Dante, che metterà in scena la sua “Medea”. Ai detrattori del colorato corteo che inonderà le vie della città il 22 giugno (le previsioni parlano di oltre centomila partecipanti), la presidente del comitato Pride, Titti De Simone, ha risposto che “il movimento lgbtq ha fatto un grande passo di innovazione politica e culturale trasformando la battaglia dei diritti civili in una battaglia di tutti e tutte”. Alle polemiche nate dal patrocinio del Comune di Palermo e della Regione Sicilia, il sindaco Leoluca Orlando, ha reagito: “Si sorprenda chi non ci conosce. La Sicilia è sempre stata una terra ospitale e ‘friendly’. In termini economici, il contributo di diecimila euro è ben poca cosa rispetto alle centinaia di migliaia di euro che ci vorranno per allestire la manifestazione. Ed è anche meno rispetto all’indotto che porterà nelle casse, secondo le stime, milioni di euro”. In poco tempo il consiglio comunale di Palermo ha approvato due mozioni, una contro l’omofobia e l’altra a favore del riconoscimento delle coppie di fatto, comprese quelle fra persone dello stesso sesso e due disegni di legge, a firma del Movimento 5 Stelle e del Pd, sono stati depositati all’Assemblea regionale siciliana contro le discriminazioni e per i diritti delle famiglie anagrafiche. Per la prima volta è stato nominato un consulente al Comune di Palermo per le persone Lgbtq. Il coordinamento del Palermo Pride, in collaborazione con il Sicilia Queer filmfest, che si terrà a Palermo dal 31 maggio al 6 giugno, ha anche indetto il concorso “Focus on Pride” per la selezione di uno spot per il Palermo Pride 2013.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

9


10

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Scatto Matto

di Fabio Barbera

L’estate dei costumi più strani… per farsi notare in spiaggia!

E’ assodato, il cambio di stagione provoca stress. A stabilirlo è una ricerca della Doxa, che ha dimostrato come il 43% delle donne italiane intervistate provi disagio o insoddisfazione di fronte al proprio guardaroba. “Non ho nulla da mettere” è una frase che riecheggia nei momenti di poetica contemplazione dell’armadio. Così l’uomo non sa esattamente dove stanno mutande e calzini, la donna lo sa ma non le piacciono più. La ricerca fa emergere anche che metà delle signore non indossa più del 60% dell’abbigliamento a propria disposizione, per questo e molto altro ancora (specialmente per voglia di cazzeggio) vogliamo proporvi una galleria immagini estiva, colorata e divertente su ciò che la gente è in grado – con estremo coraggio – di indossare nelle accaldate giornate che contraddistinguono questo frizzante periodo.

Striscia la Risata Il proprietario di un bar ha affisso nel suo locale questo cartello: ‘CHI BEVE PER DIMENTICARE È PREGATO DI PAGARE PRIMA’.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

11


12

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

FARMACIE DI TURNO ALCAMO DIURNO (13:30-16:30)

NOTTURNO (19:30-9:00)

Dal 2 Giugno al 8 Giugno

GIORLANDO

GIORLANDO

Via F.Crispi, 87

Via F.Crispi, 87

Dal 9 Giugno al 15 Giugno

ASTA

Via delle Magnolie,4

ASTA

Via delle Magnolie,4

Dal 16 Giugno al 22 Giugno

BAMBINA SNC

Corso VI Aprile,411

BAMBINA SNC

Corso VI Aprile,411

Dal 23 Giugno al 29 Giugno

BENENATI

P.zza Repubblica, 51

FAZIO

Via M. Riposo,141

Dal 30 Giugno al 6 Luglio

BUSCEMI

BUSCEMI

Viale Europa, 10

Viale Europa, 10

CASTELLAMMARE DEL GOLFO Dal 1 Giugno ore 20 al 7 Giugno ore 20 MESSANA Viale Umberto I, 22

Dal 8 Giugno ore 20 al 14 Giugno ore 20 FANARA Via Giuseppe Verdi

Dal 15 Giugno ore 20 al 21 Giugno ore 20 BOLOGNA Corso Giuseppe Garibaldi, 210

Dal 22 Giugno ore 20 al 28 Giugno ore 20 ANANIA Corso Giuseppe Garibaldi, 118

Dal 29 Giugno ore 20 al 5 Luglio ore 20 MESSANA Viale Umberto I, 22

PARTINICO Dal 2 Giugno al 8 Giugno

CAMPOLINO Corso dei Mille, 115

Dal 9 Giugno al 15 Giugno

FERRO Via Principe Amedeo, 18

Dal 16 Giugno al 22 Giugno GASSISI Via Tenente La Fata, 5

Dal 23 Giugno al 29 Giugno MINORE

Dal 30 Giugno al 6 Luglio RANDAZZO


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

13


14

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Saranno Famosi

Di Fabio Barbera

Arriva ad Alcamo un nuovo gruppo di danza: “The Heels Crew” Eccoci qui con Enrico Valenti: fondatore, insegnante e coreografo del nuovo gruppo di danza tutto alcamese, “the Heels Crew”. La crew è esponenti della nuova disciplina denominata Videodance, nata in America e, solo da pochi anni, finalmente approdata anche qui in Italia. Ciao Enrico, bentornato nel tinello di Radio Alcamo Centrale. Come e quando è nata questa tua passione? Sono anni oramai che studio danza classica e moderna, ma da un po’ di tempo avevo voglia di sperimentare qualcosa di nuovo e creativo, che stimolasse ancora di più la passione che da sempre ho per la danza. Attraverso ricerche in rete e durante vari corsi di aggiornamento regolarmente proposti agli insegnanti di danza, sono rimasto affascinato da questa nuova disciplina che è la Videodance, un modo tutto nuovo di concepire la danza. Tale disciplina ha la peculiarità di essere eseguita interamente sui tacchi sulle note delle canzoni più in voga del momento. Stilisticamente la Videodance da me insegnata attinge a vari stili di danza come hiphop, vogueing, house, wacking e diva style. Quando è partito il progetto “the Heels Crew”? Abbiamo cominciato le prove lo scorso settembre, ma non ero del tutto sicuro che questo nuovo stile ricevesse i consensi e il numero di ballerine e ballerini sufficienti alla formazione di un gruppo di lavoro. Tuttavia, fin da subito, ho avuto riscontri positivi da parte delle allieve con cui lavoro da anni, alle quali si sono aggiunte nuove aspiranti ballerine entusiaste della novità. Ad oggi il gruppo vanta la presenza di 14 elementi, escluso me.. Prossime iniziative a riguardo? Oltre ad una serie di aperture di varie serate-evento a Palermo e provincia, abbiamo partecipato a diversi concorsi nazionali di danza: The Heels Crew ha preso il 2° premio nella categoria “gruppi” al concorso “coreografando”; Abbiamo anche vinto una borsa di studio per il “Summer Dance Festival” estivo a Riccione e la crew è stata ammessa alle semifinali di un famoso contest di talenti televisivo, del quale per scaramanzia non faccio il nome! Tre riconoscimenti che mi rendono orgoglioso del mio gruppo! Il 18 giugno saremo sul palco dell’Arena delle Rose di Castellammare del Golfo, in occasione del saggio annuale dell’ accademia Danzarkè di Alcamo, dove insegno e nella quale siamo nati come gruppo. Dove trovarvi online e offline? Potrete trovarci sul nostro profilo Facebook, guardare i nostri video sul nostro canale YouTube “The Heels Crew” oppure venirci a trovare direttamente in Accademia.

Striscia la Risata Il fungo alla funga: ‘Funghiamo?’ E la funga: ‘Porcino!’


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

15


16

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

CARTELLLI

Aspettando l’estate vogliamo proporvi una versione light (rapida e ritmata) di cartelli raccolti qua e là tra il web e le vostre segnalazioni. E’ una forma simbolica di resistenza ironica. Sì perché ovunque c’è qualche cartello strano, curioso, divertente, assurdo o simpatico c’è anche un italiano pronto a fotografarlo e raccontarlo! Quindi se anche voi avete delle immagini come queste, scattate in giro con il cellulare o con la macchina fotografica, mandatecele via e-mail a redazione@radioalcamocentrale.it, potrebbero venir pubblicate sul nuovo numero di RAC Notizie e Affari. Tutte le foto pubblicate in questa rubrica sono assolutamente vere.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Io Parcheggio Male

17

Trovare parcheggio non è sempre facile, così si parcheggia dappertutto: in divieto, sui marciapiedi, nei posti riservati agli invalidi, in mezzo agli incroci, davanti alle fermate degli autobus, sui cassonetti del riciclaggio. Anzi, quasi dispiace per tutto quello spazio sprecato in Piazza Ciullo ad Alcamo, molti avranno pensato che potrebbe essere convertito come ottimo spazio per parcheggiare. Così anche in questo numero, grazie agli amici di www. fascioemartello.it e www.parcheggimale.blogspot.com, ma anche ai lettori più agguerriti e attenti, possiamo proporvi un’altra coinvolgente edizione di una delle rubriche più amate dai lettori di RAC Notizie e Affari, la rubrica “Io parcheggio male”. Guardate cosa accade quando la necessità di trovare un parcheggio mette in moto lo spirito creativo dell’italiano al volante! Mandateci i vostri scatti per Parcheggi Male all’e-mail redazione@radioalcamocentrale.it

Striscia la Risata Una mosca davanti ad un cancello chiuso: ‘MoscaValco’


18

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Quando la pubblicità diventa assurda e paradossale Di Fabio Barbera

Un nuovo appuntamento con la rubrica che parla degli spot più strani in questo numero pre-estivo di RAC Notizie e Affari. Non si può certo definire la pubblicità come una finestra aperta sul mondo, ma sicuramente è un enorme balcone aperto sul mercato. Un balcone destinato ad attirare l’attenzione del consumatore! Per farlo – ci ricorda Antonio Ricci, l’autore di Striscia – lo spot deve essere agghindato per l’approccio come una soubrette. George Orwell definì gli spot come “il rumore che fa un bastone che passa dentro un secchio di rifiuti”, sarà esagerata come definizione ma in alcuni casi proprio la pubblicità viene resa talmente paradossale, estrema, colorata, rumorosa, delirante che si avvicina molto alla definizione di Orwell e riesce a tenere viva l’attenzione su di sé! Vi proponiamo in questa galleria fotografica alcuni degli spot più assurdi e curiosi raccolti in giro per il globo terracqueo.

Strano Ma Vero

Caccia via lo Stato dal suo negozio “Non pago più nessuna tassa”: Roberto Corsi, il commerciante che ‘caccia’ lo Stato dal negozio. Ha portato il registratore di cassa fuori dal suo negozio di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza. Ha promesso che non batterà più uno scontrino: i soldi delle ricevute trattenuti dallo Stato andranno ai clienti sotto forma di sconto. E ha lanciato la sua singolare forma di protesta con un post (e una foto) sul suo profilo Facebook, condiviso in questi giorni da migliaia di utenti. Lui è Roberto Corsi e ha deciso di denunciare una situazione in cui si trovano centinaia di migliaia di italiani. Le difficoltà economiche, la pressione fiscale esorbitante, l’impossibilità di saldare i debiti con l’erario: di fronte a una realtà quotidiana a volte opprimente, il commerciante cosentino ha “cacciato” simbolicamente lo Stato dal suo esercizio commerciale. E molti, sul social network, prendono le sue difese. “Non ho più nessuna intenzione di pagare le tasse a questo stato in mano a politici ladri e criminali – ha affermato il commerciante ai giornali e tramite i social network - da oggi chi entrerà nel mio negozio avrà lo sconto del 21%. Quel 21% che lo Stato abusivamente mi chiede. Sono stanco di essere vessato e ricattato da persone che dovrebbero tutelarci e che non lo fanno. Sono stanco di non sapere per che cosa e per chi ho pagato le mie tasse in tutti gli anni della mia attività. Voglio che lo Stato mi dica come ha speso finora i miei soldi. Sono stanco di Equitalia e di tutte le vergognose leggi fiscali, che sono dei veri crimini verso il popolo sovrano. Sono stanco di questo Stato che elargisce stipendi e pensioni d’oro a gente che non ha mai lavorato, e che sono il frutto di leggi scritte e approvate da politici sicari al servizio dei poteri forti e criminali. Io devo, in primo luogo, proteggere, e dar da mangiare, ai miei figli e alla mia famiglia”.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Striscia la Risata Se sei triste sorridi, il peggio è la morte.

Se stai male sorridi, Se sei morto sorridi, il peggio è la morte. il peggio è passato.

19


20

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Forse non sapevate che…

Lo stress parte dal modo di vivere artificiale: l’ora d’aria ci salva la vita

Di Fabio Barbera

Studi, ricerche, esperimenti, analisi hanno fatto emergere un dato chiaro e secco: la mancanza di aria aperta, di spazi verdi, di attività che ci legano alla natura, sono la causa principale di obesità, depressione, problemi comportamentali, insonnia. A sostenere che una mancanza di attività all’aria aperta è la causa di numerosi dei nostri problemi alla salute c’è un movimento sempre più nutrito di accademici ed esperti in problemi sanitari. L’esposizione alla natura può essere quindi una vera e propria cura medica. “Abbiamo prove sempre più inconfutabili che l’inattività fisica possa avere ripercussioni gravi quanto quelle del fumo – afferma dalle pagine di Metro il presidente della Children & Nature Network analista del Nature Deficit Disorder – Tuttavia dobbiamo concentrarci sui benefici che possiamo avere: la funzione cognitiva migliora con l’esposizione alla natura e agli spazi aperti, come pure si attenuano i sintomi da disturbo da deficit di attenzione”. A confermare il dato ci sono anche numerose ricerche indipendenti, tra le quali quelle dell’Unicef, che indicano come il rapporto con gli elementi naturali può avere un impatto notevole sullo stress e sui livelli di felicità. Se aggiungiamo che ogni anno nel mondo muoiono di inattività fisica 5,3 milioni di persone (totale simile a quello delle vittime del fumo) allora promuovere un accesso costante in spazi verdi, aperti e naturali per scuole, ospedali, uffici, diventa fondamentale.


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

21

Mondo cane

I cani che non sanno di essere giganti Il sito di informazione Giornalettismo (www.giornalettismo.com) ci offre una gustosa ed esilarante galleria di immagini provenienti dai nostri amici a quattro zampe…in versione XL!! Si sentono sempre cuccioli ma sono giganteschi, vedere per credere! Mandateci le immagini dei vostri simpatici dog per la rubrica Mondo Cane all’indirizzo e-mail redazione@radioalcamocentrale.it

Lente d’Ingrandime

nto

Porte aperte ai musei Il Ministero dei Beni Culturali starebbe per emanare un provvedimento che permetterà di entrare gratis l’ultima domenica di ogni mese nei musei pubblici, 419 sparsi in tutto il paese.


22

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Cuochi in radio Torna la rubrica scritta dagli ascoltatori di Radio Alcamo Centrale. In radio si fa di tutto: si gioca, si sperimenta, si scrive, si suona, si canta, si fanno pause caffè, si cercano notizie e si chiacchiera. E adesso si cucina anche! Così in questo numero vogliamo proporvi una ricetta proveniente dalla cucina di una nostra ascoltatrice. Antonella Gullo di Scopello, cura un blog culinario surreale, a metà tra il racconto e il gusto: una scenografia tutta siciliana fatta di ricordi, bei momenti (passati, presenti e futuri), sapori, colori, immagini, profumi della nostra squisita sicilianità. La trovate all’indirizzo: latrazzeradialetto.blogspot.it

La mia pasta alla carbonara

Di Antonella Gullo

Pur essendo molto radicata alle tradizioni e al passato della mia famiglia, amo creare nuove ricette o comunque, stravolgere le originali, così l’altra volta ho fatto una carbonara lasciandomi ispirare da quello che c’era a disposizione nella dispensa di Fraginesi, luogo dove amo rifugiarmi in inverno, e si sa, nelle case di campagna, in inverno, le dispense e i frigoriferi languono. Premetto che quel giorno, ero stata a trovare “i ceramisti” du bagghiu di Scopello, amici dai tempi in cui a Scopello si facevano vacanze all’insegna del “fancazzeggio”, eravamo munrialisi contro scupiddara (monrealesi contro scopellesi), che durante l’ora della siesta, ci facevamo la guerra dell’acqua, la sera si cenava tutti insieme e di notte si andava a fare il bagno alle terme segestane. I ceramisti oltre a vendere ceramiche hanno una fattoria composta da una capretta, un cavallo, oche, tacchini, papere, galline e cani e gatti a più non posso, e quando capita vendono le uova freschissime, ma a me che sono amica, le uova, quel giorno, me le hanno regalate. Mi sentivo ricca con quelle uova molto fresche e per strada mi frullava qualcosa in testa. Appena arrivata su a Fraginesi, ho rovistato dappertutto, cerca che ti cerca ho trovato: un pezzetto di parmigiano addimuratu e un po’ di burro in frigo, tre cipolle bianche nel carrello della frutta, un pacco di fusilli ‘nto stipu, un barattolino di noci moscate e una busta di latte. Ho guardato dritto negli occhi il mio ospite e come un’eroina di vecchi film: “ti fidi di me?”. Sentivo il suo cervello che, faceva trac trac ed elaborava pensieri perniciosi, ma non per me! Per lui, che ha frequentato i migliori ristoratori e pasticceri Londinesi! “ho bedda matri! Se le dico si, un sacciu ‘nsoccu m’aspetta, se le dico no, s’affenni, cunsumatu sugnu!”. La sua buona educazione gli ha impedito di offendermi e così ho proceduto: -ho affettato la cipolla e l’ho fatta stufare in padella con il burro il sale e il pepe e un po’ d’acqua, mantenendo la fiamma molto bassa. -Ho battuto le uova, aggiungendo un pizzico di sale e un bel po’ di noce moscata grattugiata e un goccio di latte, -ho cotto i fusilli in abbondante acqua salata, appena al dente li ho scolati e li ho versati nella padella con la cipolla ben cotta, -ho fatto saltare a fiamma allegra il tutto e tolti dalla fiamma, -ho aggiunto le uova battute, -ho mescolato per bene, e rimesso un attimo su fuoco giusto per evitare che l’uovo restasse crudo, una manciata di parmigiano grattugiato e … a tavola! Quanto al mio ospite? … mi ha promesso che mi porterà a Londra… Anche voi sperimentate ai fornelli? Allora fotografate le vostre specialità, raccontatecele, scrivete il procedimento, mettete il vostro nome e cognome e mandateci il tutto via e-mail all’indirizz: redazione@radioalcamocentrale.it. trovate all’indirizzo: latrazzeradialetto.blogspot.it


Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it

Fatto a mano!

23

Produrre, realizzare, riciclare, riutilizzare. Sono dei termini legati alla nostra post-modernità delirante, rapida e consumista. Ecco quindi una rubrica che ridà nuova vita a vecchi oggetti che sicuramente vi ritrovate in casa e che sono destinati all’oblio e alle discariche. Il concetto è quello della “riaffezione”: vi ritrovate delle vecchie bottiglie di plastica che ingombrano casa? Ecco il metodo per farle diventare una simpatica tenda o una lampada! Se anche voi avete altre curiose idee per la rubrica “Fatto a mano!” inviateci contributi fotografici e brevi descrizioni dei vostri capolavori artigianali all’indirizzo e-mail redazione@radioalcamocentrale.it, continueremo a darne documentazione sui prossimi numeri della rivista.


24

Per informazioni, inserzioni pubblicitarie e annunci gratuiti Tel. 092425101 - Fax 0924508293 - E-mail: redazione@radioalcamocentrale.it


Maggio 2013