Page 1

giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 1


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 2

Consorzio Onoranze Funebri Pubbliche Assistenze Senesi

✔ Carro funebre per il trasporto salme in Italia e all'estero ✔ Disbrigo incombenze burocratiche ✔ Vestizione e preparazione salma ✔ Fornitura cofano completo di accessori ✔ Prenotazione fiori e manifesti ✔ Disbrigo pratiche per la cremazione

COFPAS

Viale Mazzini, 95 • Siena

Per informazioni: Pubblica Pubblica Pubblica Pubblica

Assistenza Assistenza Assistenza Assistenza

Buonconvento Castelnuovo Berardenga Castelnuovo Berardenga Scalo La Montagnola

tel. 0577 46180 tel. tel. tel. tel.

0577 807113 0577 352037 333 3341296 0577 348158


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 3

IL VOLONTARIO

EDITORIALE

Periodico dell’Associazione n. di Pubblica Assistenza di Siena Autorizzazione del Tribunale di Siena (in attesa di registrazione)

3/2017

n Direttore: VARENO CUCINI n Direttore responsabile: ATTILIO LOLINI

Quattro anni intensi, i risultati e le prospettive

n Redazione: TIZIANA MENSI (COORDINATORE),

DONATELLA BIZZARRI, GIAN PIERO BONELLI, PIERLUIGI BROGI, ENZO CARONI, ELISA FRANZINI, FOSCO LOSI, MAURO MINUTI n www.pubblicaassistenzasiena.it e-mail: siena@pubblicheassistenzesenesi.it n CHIUSO IN REDAZIONE IL 31 MARZO 2017 n Progetto grafico: MASSIMO BARTALI n Foto: MASSIMO BARTALI LEANDRO FERRARI E I VOLONTARI DELL’ASSOCIAZIONE n Stampa: ARTI GRAFICHE NENCINI

Sommario 3. editoriale 4. una Festa guardando al futuro 5. inaugurazioni con l’ombrello 6. 2017: un anno di investimenti 7. l’Ospite 8. Gruppo Donatori di Sangue 9. come andiamo? facciamo il punto “semestrale” 10. Roberto Benvenuti 11. Leoncino news 12. esperienza Palio 2017 13. bambini ambasciatori di pace 14. un ponte a (4+2) 6 zampe verso Borbona 15. prossima fermata: il capolinea 16. Cultura alla Pubblica 18. speciale elezioni 19. rendiconto quadriennale 2013-2017 20. comunicato dell’Assemblea Generale del 19 settembre 2017 sulla elezione della Commissione Elettorale 20. comunicato della Commissione elettorale 21. lettera ai Soci 22. i candidati per il quadriennio 2017-2021 24. hanno detto di noi 26. la Casa di vetro della solidarietà 28. Servizi ai Soci 29. Convenzioni per i Soci

C

on questo numero si chiude il mandato di questo Consiglio Direttivo eletto nel 2013. Abbiamo preso in mano una Pubblica forte e strutturata e abbiamo cercato di portarla ulteriormente avanti. Non sta a noi il giudizio sul nostro operato; noi abbiamo cercato di mettercela tutta, dando fondo alle nostre competenze e alle nostre energie. Ma il giudizio finale spetta ai Soci e ai Volontari che sono il vero patrimonio della Associazione. La nostra valutazione, di parte, prende atto della crescita delle attività che si sono sviluppate in campi nuovi e diversi. Ci sono nuovi settori, come le attività cinofile, che prima non c’erano; sono cresciute per quantita e qualità le attività culturali; si è allargato il parco macchine; sono stati realizzati importanti lavori di ristrutturazione della sede. Ci sembra di poter dire che la Pubblica è cambiata: sono rimaste sostanzialmente stabili le attività in convenzione con il sistema sanitario, 10858 nel 2013 e 10397 nel 2016 mentre i sevizi totali sono, nello stesso periodo, cresciuti da 14617 a 17542. Negli stessi anni le prestazioni dirette alla collettività, cittadini e soci, sono arrivate a 4198, quando all’inizio del nostro percorso erano 1574. Una Pubblica meno istituzionale, più legata ai cittadini e ai loro bisogni, in alcuni casi, non più coperti dal sistema pubblico e/o convenzionato. Associazione di popolo per il popolo! La nostra matrice originale. Anche sulla composizione delle entrate la quota di risorse provenienti da convenzioni con le Aziende sanitarie regionali non arrivano al 40% del totale dei proventi mentre, per contro, le prestazioni effettuate in virtù delle medesime convenzioni è finaziato dalla Pubblica con quote variabili dal 10% fino al più del 50% del costo, come capita per i trasporti di emergenza. Cio è possibile a fronte di entrate sociali molto diversificate e consistenti soprattutto legate al contributo dei Soci, alla valorizzazione del patrimonio, alle atttività commerciali partecipate. Nello stesso tempo le ore di Volontariato donate sono cresciute da 76401 del 2013 a 81428 dello scorso anno; il 6% in più in questi tempi difficili che ci dice come la gente sia migliore di come sovente la pensiamo e come l’Associazione di Pubblica Assistenza di Siena goda di una credibilità straordinaria. L’incremento percentualmente più consistente delle attività rispetto alle ore di Volontariato testimonia una crescita dell’efficienza della organizzazione per cui vanno ringraziati i dipendenti, sempre nello stesso numero, e sempre dediti al miglioramento del sodalizio. In questi quattro anni sono cambiati tanti punti di rifermento e il nuovo organo dovrà, a nostro avviso, avviare una nuova fase appoggiandosi alla solida base che si troverà a disposizione. C’è una nuova legge sul Volontariato, ci sono novità nelle protezioni sociali e sanitarie, ci saranno cambiamenti nel sistema del 118, si presenteranno nuovi bisogni e si apriranno tante nuove prospettive che caratterizzeranno l’uscita dalla crisi che vogliamo sperare non si interrompa. Noi ringraziamo tutti, senza tutti loro e ciascuno di loro non avremmo potuto fare niente; sarà cosi anche per i nuovi Consiglieri a cui consegneremo il testimone Questo è certo! Il Consiglio Direttivo

3


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 4

Pubblica Assistenza

una

festa

guardando al futuro

Vareno Cucini Presidente della Pubblica Assistenza di Siena

N

ei manifesti che annunciavano la Festa Sociale 2017 si esprimeva, speriamo con chiarezza, l’idea che per guardare al futuro non fossero necessarie le palle di vetro dei maghi pagati a dozzina, ma che volevamo costruire il nostro avvenire con la competenza, la partecipazione e la democrazia. Un cammino complesso, forse faticoso, ma certamente portatore di una esistenza sicura e positiva. La Pubblica nella sua storia più che centenaria si è trovata molte volte di fronte a tornanti della storia, quella grande e quella più minuta, che hanno imposto

4

grandi cambiamenti del modo di proporsi, di agire quotidianamente, ma sempre mantenendo intatta la missione che rappresenta la sua matrice originale fin dal 1893. Le persone che hanno retto e guidato il sodalizio hanno sempre guardato con realismo al mondo che cambiava trovando sempre la strada per rispondere ai bisogni della gente, quelli vecchi in riduzione e quelli nuovi. I cittadini senesi hanno capito e la Pubblica è ancora qui con condizioni adeguate per affrontare questa nuova fase. L’ultimo grande cambiamento lo abbiamo affrontato alla fine degli anni 90. L’Associazione diventò privata, si aprirono le convenzioni, si modificarono gli immobili, si cambiò l’organizzazione del lavoro e, cosa fondamentale, si dette un nuovo e più ampio spazio e peso al Volontariato. A quasi 20 anni dall’avvio di quel percorso oggi dobbiamo nuovamente cambiare. C’è una nuova legge che regola il terzo settore e, al suo interno, il Volontariato. E’ cambiato il sistema di protezione sociale, il welfare, perché si sono evoluti il pensiero e il bisogno delle per-

sone, molto più individuale e meno collettivo. Si presentano nuove disponibilità a donare tempo e intelligenza, quindi a fare Volontariato, ma in modo più libero e variabile. Le stesse condizioni politiche e politico amministrative sono fortemente evolute. Dobbiamo, a pena di diventare residuali, cambiare la nostra pelle per continuare ad esprimere e realizzare in nostri immutabili valori. La festa del 2017 segna l’avvio di questo percorso che, appunto, richiederà competenza, partecipazione, democrazia. Le iniziative che si sono svolte in questi 4 giorni sono i primi atti di un cammino che ci vedrà impegnati nei prossimi anni; noi e tutto il mondo del Volontariato. Abbiamo chiamato a parlarne tecnici, legislatori, amministratori, il nostro Presidente nazionale; ed abbiamo ascoltato con attenzione i loro contributi. I cambiamenti fanno sempre un po’ paura; vediamo il futuro ignoto, spesso non siamo in grado di immaginarlo compiutamente, e per amore del tanto di buono che facciamo, tendiamo a frenare. Dobbiamo vincere questo sentimento e lavorare con buona lena per approdare al più presto al “nuovo mondo”. Ancora una volta la gente ci capirà e ci darà la forza per andare avanti. Verso una Pubblica nuova e antica insieme; fresca nei modi solida e sperimentata nei contenuti e nei valori. n


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 5

Pubblica Assistenza

inaugurazioni ombrello

con l’

Vareno Cucini Presidente della Pubblica Assistenza di Siena

F

ra uno scroscio di pioggia e l’altro la Pubblica ha inaugurato i nuovi mezzi, le attrezzature e le opere di ristrutturazione realizzate in questo ultimo anno.

collega tutti locali della sede e consente di incrementare le prestazioni del nostro apparato comunicativo e gestionale, il nuovo manto di asfalto che è stato steso in tutti i piazzali, e, infine, i sei bagni del corpo centrale e di quello retrostante, tutti ristrutturati risanando contemporaneamente una perdita di acqua che da anni non riuscivamo ad individuare. Purtroppo non si è potuto inaugurare il mezzo attrezzato, acquistato di recente e già in carrozzeria a causa di un incidente; i bisogni sono tanti e non si attende il taglio del nastro per mettere a lavoro i nuovi strumenti. Sarà per l’anno prossimo! Al momento della benedizione impartita da da Don Flavio siamo stati tutti colti da un momento di tristezza pensando che solo per la festa dello scorso anno era presente Don Giuseppe, Volontario della Pubblica, sconfitto da una malattia che non gli ha dato scampo. n

Per sicurezza è stato aperto un gazebo per fronteggiare eventuali intemperanze di Giove pluvio, ma per fortuna, durante la cerimonia, sono cadute solo poche gocce. Le nostre madrine hanno avuto da lavorare a lungo perché sono stati tagliati i nastri tricolori a due ambulanze gialle, i numeri 13 e 15, e al trattorino tagliaerba da utilizzare al campo addestramento del gruppo cinofilo. Inotre sono stati tagliati cinque nastri che idealmente si collegavano a corrispondenti interventi strutturali che sono stati realizzati: i teli di iuta istallati per bonificare la scarpata retrostante al lotto nuovo, il nuovo impianto di illuminazione interamente a led per migliorare le prestazioni e ridurre i costi con la posa di quasi trecento corpi lampada, la rete telefonica e dati che

5


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 6

Pubblica Assistenza

giochi in piazza

2017

Francesco Pacciani Servizio Civile

È

stato un gran pomeriggio quello che si è tenuto sabato 9 Settembre presso Piazza Salimbeni a Siena. Un pomeriggio di festa e divertimento, dove sono scesi in piazza molti volontari della Pubblica Assistenza di Siena; la piazza si è colorata tutta di arancione dando vita a un clima di serenità, unione

6

e divertimento. Oltre ai volontari del settore sanitario hanno partecipato, quelli del gruppo sociale in compagnia degli anziani, e quelli del gruppo cinofilo con i loro amici a quattro zampe. Durante il pomeriggio si sono susseguiti molti tipi di giochi di squadra: la squadra blu composta da Matteo,


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 7

Pubblica Assistenza Alice, Francesca, Giulia, Francesco, Margherita, Katia, Monica; la squadra bianca: composta da Glenda, Roberta, Simone, Carmelina, Angela, Cinzia. Inizialmente le due squadre si sono sfidate giocando al “Gioco dell’oca umano”; il classico gioco dell’oca dove i componenti delle due squadre dovevano affrontare delle prove: per esempio riconoscere i titoli di alcune canzoni, oppure il gioco delle sedie. In questo gioco sono stati coinvolti anche gli anziani, divisi in due squadre quella bianca e quella blu, dovevano affrontare la prova del bowling e infine il punteggio ricavato veniva assegnato alla squadra alla quale appartenevano. Il gioco si è concluso con la vittoria della squadra blu. Oltre al gioco dell’oca umano, le due squadre si sono sfidate, in un vero clima competitivo, ad indovinare i titoli e gli autori di alcune canzoni.

Da una parte della piazza i volontari del gruppo sociale si sono divertiti a giocare con i bambini facendoli disegnare e regalandogli palloncini. Tutto questo è stato accompagnato da un sottofondo musicale selezio-

nato da Adrian. Inoltre durante il pomeriggio sono stati distribuiti ai passanti i volantini inerenti al nuovo corso per volontario iniziato il 21 Settembre. n

7


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 8

Gruppo Donatori di Sangue

i

Cittadini e la Pubblica Amministrazione quando gli interessi si incontrano

Fosco Losi Presidente del Gruppo Donatori di Sangue

Q

uando gli argomenti di una manifestazione pubblica – priva di condizionamenti e strumentalizzazioni – riguardano in maniera principale l’interesse dei cittadini, non è difficile trovare collaborazione e partecipazione nella Pubblica Amministrazione. Questo è quanto accaduto nell’incontro/dibattito della nostra iniziativa di giovedì 7 settembre che proponeva per argomento gli aspetti sanitari inerenti la promulgazione della recente Legge sulle Vaccinazioni che stabilisce, fra l’altro, l’obbligatorietà di alcune vaccinazioni (dieci) per i bambini ed i ragazzi da zero a 16 anni. Consapevoli dell’importanza della materia da trattare (sulla salute non si può giocare!): con l’esclusivo scopo di fornire informazioni supportate da verifiche scientifiche sicure ed accertate, abbiamo ritenuto necessario ed indispensabile ricorre all’aiuto ed al sostegno dei professionisti dell’ Azienda Sanitaria per l’aspetto scientifico e dell’’Amministrazione comunale per gli aspetti tecnici/operativi con le Scuole Per l’Azienda Sanitaria Sud Est di Siena erano presenti la Dottoressa Alessandra Bagnoli (Responsabile del Dipartimento Prevenzione) con le collaboratrici Dottoressa Chiara Bonavita e Dottoressa Astrid Mercone Per il Comune di Siena la Dottoressa Paola Mandarini Responsabile dei Servizi Amministrativi per l’Istruzione. A Loro il nostro ringraziamento sia per la professionalità dimostrata che per la partecipazione emotiva profusa nell’esplicazione degli argomenti.

8

La legge nata per tutelare la salute di tutta la popolazione ed in particolare quella dei soggetti (bambini) più deboli e facilmente più esposti al contagio (coloro che per malattie endemiche non possono vaccinarsi (per i quali è previsto l’esonero) e coloro che presentano una consistenza immunitaria inadeguata, ha generato in modo repentino non solo nei mezzi di comunicazione tradizionale ( TV- Stampa Social), ma anche fra la gente comune, un dibattito con contenuti di confusione e di analisi distorte che hanno in parte snaturato lo scopo primario della norma alimentando divisioni e contrapposizioni sterili e deformanti. La completezza degli argomenti trattati nelle relazioni introduttive - ripresi ed approfonditi dai numerosi e stimolanti interventi del pubblico - ha consentito ai presenti di appropriarsi di notizie ed informazioni utili ed importanti sia per comprendere meglio la valenza del provvedimento compresa l’obbligatorietà che gli adempi-

menti operativi in carico alle Aziende Sanitarie, alle Scuole e alle Famiglie. La numerosa ed interessata partecipazione al dibattito ci conforta sull’utilità dell’iniziativa e consente di ringraziare pubblicamente oltre il pubblico presente, i Professionisti interpreti del dibattito e le Amministrazioni di riferimento e di qualificare l’incontro come un esempio inconfutabile di sintonia e collaborazione fra l’Amministrazione Pubblica e Cittadinanza. Per quanto riguarda la nostra specifica attività di Donazione di Sangue proseguiremo con la nostra natura di attivisti positivi del sociale e del sanitario a promuovere sia il valore indispensabile rappresentato dalla “donazione” che nella ricerca di nuovi donatori, e, confortati dal risultato ottenuto dalla recente dell’iniziativa, continueremo ad attivarci per diffondere a tutti i cittadini conoscenze ed informazioni utili ad affrontare consapevolmente tutto ciò che riguarda il proprio stile di vita e la propria salute. n

Non aspettate che qualcuno lo richieda, andate a donare e fatevi donatori abituali, perché: Per il mondo della donazione l’emergenza si identifica molto spesso con la quotidianità.’

Diventa Donatore di Sangue con un piccolo gesto puoi salvare una vita • Vieni a trovarci in Viale Mazzini, 95 - Siena - Tel 0577270384 • @ mail:sienadonatori@pubblicheassistenzesenesi.it • http://www.pubblicaassistenzasiena.it/


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 9

Pubblica Assistenza

andiamo? facciamo il punto “semestrale” come

Vareno Cucini Presidente della Pubblica Assistenza di Siena

L

a rilevazione dei dati semestrali della attività svolta nel corso dell’anno, confrontati con le risultanze del corrispondente periodo dell’anno precedente, consentono di poter intravvedere il risultato di tutti i 12 mesi. Inoltre ove si vedano elementi problematici si possono mettere in atto le modifiche ritenute necessarie.

La tabella che pubblichiamo ci indica alcuni punti di interesse. I nostri interventi di emergenza hanno un andamento stabile; l’aumento di 21 prestazioni in sei mesi non si può considerare significativo anche se è sempre positivo. Si deve dire che risulta altrettanto stabile il dato riguardante i trasporti ordinari che segna meno 19 prestazioni. Si deve ricordare che nel 2016 rispetto all’anno precedente queste prestazioni si erano ridotte di di circa il 25% ( piu di 800 viaggi), a cui aveva corrisposto un aumento dei servizi ai soci di pari quantità. In questi sei

Dati semestrali 16

17

+/-

%

1 Emergenze PET

1772

1839

67

3,8

2 Emergenze SB

897

851

-46

-5,1

3 1+2 TOTALE

2669

2690

21

0,8

4 Ordinari

2709

2690

-19

-0,7

5 3+4 TOTALE

5378

5380

2

0,0

6 Altri

781

910

129

16,5

7 Soci

1979

1457

-522

-26,4

8 Vari

829

936

107

12,9

TOTALE

9083

8683

-400

-4,4

mesi il fenomeno non si ripete, anzi i trasporti per soci ritornano a livelli più bassi. Si può pensare a due cause che spiegano, almeno parzialmente questo andamento. La prima potrebbe riguardare un cambiamento della domanda da parte dell’utenza che per avere rapporti con il sistema socio sanitario ha meno bisogno di mezzi di terzi. La seconda è che la nostra indicazione ai soci, che richiedono una prestazione con rimborso a loro spese, di premere per avere il viaggio a carico della ASL quando ne ricorrano i presupposti, ha avuto quache effetto positivo. Per i soci che ottengono una prestazione gratuita perchè ne hanno diritto, e per la Pubblica che trova un ristoro dei costi in percentuale maggiore. Continua infine la crescita dei servizi per i privati, le gare e manifestazioni e per enti e istituzioni varie (voce 6) che aumentano del 16,5%. Così come continua lo sviluppo (voce 8) dei servizi vari fra cui si annoverano le prestazioni più prettamente sociali come anziani, latte materno, internazionale e protezione civile. Si accentua quindi quella tendenza, già rilevata lo scorso anno, che vede l’associazione alla ricerca di un nuovo equilibrio fra rapporto con le istituzioni e risposte dirette al corpo sociale e ai cittadini in genere. Dal punto di vista economico il primo semestre 17 si presenta, grazie al nuovo mix di prestazioni, migliore rispetto al 2016, e questo ci conforta non poco. n

9


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 10

Pubblica Assistenza

Roberto Benvenuti Enzo Caroni Volontario Pubblica Assistenza di Siena

Q

uando cominciai a fare servizio presso la Pubblica Assistenza, la tragedia dell’esplosione della miniera di Ribolla era già successa da un paio d’anni. Tuttavia, fra i militi più anziani, il nome del Benvenuti era già una leggenda. Si raccontava di come un equipaggio formato dallo stesso Roberto e da Carlino Cubattoli, alla ri-

10

chiesta di intervento, fosse salito sull’ambulanza e si fosse precipitato in quel disgraziato luogo, senza neppure conoscere esattamente la strada da percorrere. E quella della Pubblica di Siena, fu la prima ambulanza che videro i minatori ed i loro familiari. Si raccontava di come quei due volontari si fossero trattenuti per diversi giorni, raggiunti dopo anche da altri colleghi, compiendo ogni sorta di interventi, giungendo perfino a calarsi in alcuni pozzi ancora in fiamme e di aver tirato fuori decine di corpi per i quali purtroppo non c’era più nulla da fare. Ma i loro familiari avrebbero tuttavia avuto la magra consolazione di poter deporre un mazzo di fiori sopra una tomba. Tutti gli altri rimasero giù, eternamente intrappolati nelle viscere di quella maledetta miniera.

Io vedevo spesso Roberto nei giorni della festa sociale, quando si intratteneva a parlare con gli amici volontari come lui e notavo che immancabilmente si fermava a lungo con Carlo Cubattoli, forse a ricordare gli scenari tremendi nei quali si erano trovati ad operare. Gli anziani di Ribolla ricordarono per anni quei due ragazzoni di un metro e novanta che su un ormai sporco camice bianco, portavano con orgoglio al braccio la fascia della Pubblica Assistenza di Siena. Entrando nella porta che reca ai piani superiori della nostra amministrazione, fa bella mostra di se l’ingrandimento di una vecchia foto nel quale si vede Roberto in azione in quel doloroso luogo. E si può notare la fascia al braccio che ci distingueva sempre. Quella fascia che è tornata, per volere dei suoi congiunti, presso il nostro sodalizio, dove sarà custodita ed esposta, per ricordare come una semplice striscia di cotone rappresentasse l’orgoglio di appartenere ad un mondo che, dato sempre per agonizzante, trova la linfa che gli permette di fare del bene nei tanti Roberto Benvenuti che si sono succeduti in seno alla Pubblica Assistenza. n


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 11

Circolo il Leoncino

Leoncino news

Mauro Minuti

simpatia, amicizia, ci mancheranno tantissimo. Mi viene più facile ricordare Carlo nelle sue vesti di cuoco che in quelle di Presidente. La cucina era la sua passione e tantissime volte ci ha preparato cene speciali e quando in sala veniva accolto con un applauso se ne andava scuotendo la testa

come a significare che, a suo giudizio, non aveva fatto nulla di importante e che noi stavamo esagerando. Per me parlare di Roberto è molto difficile, con lui ho condiviso alti e bassi che la vita ci ha posto davanti. Ci conoscevamo da sessant’anni e le parole fra di noi non servivano, bastava guardarci per capirci. Il suo lavoro per il circolo era prezioso, si dava da fare per riparare tutto e sempre con successo, senza però mai nascondere la sua vena polemica; si è rotto... dillo al Petrini, ci pensa lui, frase che ognuno di noi ha pronunciato più volte in questi anni. Tantissimi episodi mi vengono in mente quando penso a questi due cari amici, pertanto li voglio salutare come quando la sera ci si lasciava: buonanotte ragazzi ci si vede domani. n

Consigliere Pubblica Assistenza di Siena

Q

ueste sono le parole che non avrei mai voluto scrivere, nell’arco di poco più di venti giorni ci hanno lasciato Carlo Berrettini e Roberto Petrini, Presidente del Circolo il primo, Vicepresidente il secondo. Indipendentemente dalla loro carica sono due persone che, per la loro disponibilità,

11


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 12

Gruppo Volontari

esperienza

Palio 2017

Andrea Saletti Volontario Pubblica Assistenza di Siena

S

ono sempre rimasto affascinato dal “mondo Palio” e da tutto ciò che lo circonda. E vivendo il mondo del volontariato, a maggior ragione, mi hanno sempre colpito i volontari vestiti di verde; guardando il Palio di Siena ogni volta che li vedevo intervenire mi chiedevo cosa si potesse provare ad indossare quella divisa. Ed effettivamente fino a che non la indossi non lo puoi capire, fino a che non vivi il tufo non puoi capire.

12

Quest’anno per la prima volta ho avuto la possibilità di far parte dei ragazzi in verde della Pubblica Assistenza di Siena, sia al palio di luglio che a quello di agosto, dove ho fatto parte della squadra di recupero di San Martino. Già durante le prove era un’emozione straordinaria, incredibile. Non è solo l’atmosfera, ma sei catapultato dentro al vortice Palio e non riuscirò mai a descrivere a parole la prima volta che ho sentito tremare il tufo sotto ai miei piedi al passaggio dei cavalli. Quei cavalli così belli ed eleganti, che qui racchiudono

l’essenza del Palio. E’ un crescendo di emozioni, dalle prove per arrivare al giorno del Palio. Ma è quando arrivi al momento della mossa, che senti l’emozione e la frequenza cardiaca aumentare in modo vertiginoso; e poi sentire il coordinatore che chiama la tua squadra fuori e inizi a correre..in quel momento hai un’esplosione di adrenalina incredibile che ti fa sentire un vero leone. E la mia esperienza la posso riassumere riportando un semplice scambio di frasi con i ragazzi a fine Palio che mi hanno chiesto com’era andata. La mia risposta è stata: Ragazzi non c’ho capito niente!! Al che tutti mi hanno risposto che la prima volta funziona così… E’ un po’ come leggere Kafka: l’hai capito se non hai capito bene cosa hai letto! Ma anche se sulla mia corsa sul tufo non ho capito niente, una cosa invece l’ho capita: ho capito di aver vissuto un’esperienza fantastica; e questo è stato possibile si grazie al palio, ma anche grazie al gruppo di volontari, persone meravigliose che fin dal primo giorno mi hanno messo a mio agio, facendomi sentire uno dei ragazzi in Verde. E vorrei soffermarmi su questo punto perché le persone che fanno parte di queste squadre sono volontari. Volontari che prendono parte alla settimana del Palio sì, ma che sono attivi tutto l’anno per permettere la continuità dell’Associazione Esco da questa esperienza profondamente arricchito e non posso far altro che ringraziare profondamente chi mi ha dato questa possibilità. n


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 13

Gruppo Volontari

bambini ambasciatori di

pace

Franci Sara

bini sono qui non come una normale vacanza, ma è una vacanza di tipo educativo, sia per loro sia da portare alle loro famiglie. Adesso è arrivato il momento dei ringraziamenti il primo di tutti va a Grazia Ragazzoni, per il suo impegno giorno e notte per organizzare al meglio l’accoglienza. Il secondo ad Alessandro, che con le sue interviste ci ha fatto conoscere un pò di più tutti i bambini. Ed ora il ringraziamento a chi ci ha accolto: alla Misericordia di Siena, alla Contrada della Selva, alla Piscina dell’Acquacalda, al Circolo di Ravacciano (dove i bambini hanno potuto giocare con altri bambini), a Cavalgiocare, all’Orto di San Felice, all’Associazione “Nasi e Nasi” per averci regalato un pomeriggio di puro diverti-

Volontaria Pubblica Assistenza di Siena

I

l 19 luglio abbiamo accolto alla nostra Associazione nove bambini che venivano dal Saharawi. Come ogni anno siamo andati a prenderli a Pisa, presso l’Associazione che ospita i bambini prima di noi, e dopo aver mangiato, abbiamo affrontato tre ore di viaggio per poi arrivare finalmente a Siena. Da questo giorno ci aspettavano dieci giorni impegnativi, ma comunque divertenti e pieni di insegnamento. Durante il loro soggiorno a Siena, i bambini sono stati ospitati in diversi luoghi: al palazzetto della Mens Sana dove hanno avuto la possibiità di praticare diversi sports dai Vigili del Fuoco, dove hanno conosciuto alcuni strumenti e dove hanno provato a spengere il fuoco; alla piscina “Acquacalda “, dove, nonostante il giorno di pioggia, si sono divertiti alla piscina coperta; a Cavalgiocare, dove hanno visto i cavalli ed hanno fatto esperienza con attrezzi circensi. Questa è solo una parte delle varie attività svolte e delle varie “Associazioni” visitate, ma elencarle tutte sarebbe im-

possibile e quindi mi limiterò a nominarle per i ringraziamenti. Tutte queste attività sono state possibili grazie anche a Mohamed, che accompagnava i bambini ad ogni loro attività e non interagiva con loro solo come maestro, ma anche come “amico” ed è grazie a questo suo approccio che tutti noi, bambini compresi, abbiamo legato con lui un grande rapporto di fiduca. Alla fine di questa “vacanza”, ogni bambino ha lasciato a noi volontari un ricordo, sia materiale che affettivo. Ormai sono undici anni (dal 2006) che i bambini vengono accolti alla Pubblica Assistenza di Siena, ed ogni anno i bambini sono diversi, ma ognuno di loro, alla fine del soggiorno, lascia un segno in tutti i volontari. Ma la cosa più importante è che i bam-

mento, ai Vigili del Fuoco di Siena, a Silvia per i laboratori in sede,a Giorgio e Lisa per la cena a casa loro dopo Cavalgiocare ed a tutti i volontari che hanno dedicato il loro tempo per rendere al meglio questa esperienza. Ci vediamo l’anno prossimo .........aspettateci!!!!!!!!!!. n

13


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 14

Gruppo Volontari

“ponte” a (4+2) 6 zampe verso Borbona un

Donatella Bizzarri Vice Presidente Pubblica Assistenza di Siena

È

passato un anno da quelle immagini terribili che da agosto facevano vedere in televisione la devastazione che ha colpito le zone terremotate del centro Italia. Macerie, polvere ovunque interi paesi distrutti sia fisicamente che psicologicamente. Lasciare la propria casa, gli amici i luoghi cari non deve essere stato certamente facile. Si è spenta l’onda mediatica ma il dolore da una parte e la voglia di ricominciare dall’altra era presente nella popolazione colpita dal sisma; persone con grande voglia di RICOMINCIARE e di non abbandonare le proprie radici.

14

Era l’inizio del 2017 quando a seguito della costituzione del Comitato Terre di Siena per il Centro Italia abbiamo preso contatti con il Sindaco del Comune di Borbona, un piccolo paese in provincia di Rieti dove il sisma aveva distrutto le case e il cuore dei Borbontini. In punta di piedi abbiamo proposto un progetto ludico ricreativo con il nostro gruppo cinofilo per i bambini del territorio con l’unico obiettivo di portare un sorriso e un momento di divertimento a chi aveva vissuto giorni difficili. A febbraio il grande incontro con i piccoli della scuola di Borbona e Posta. Bipedi e quadrupedi siamo partiti in direzione Borbona, con il cuore pieno di emozione e allo stesso tempo pieni di mille paure. I nostri dubbi, le nostre paure e le nostre emozioni sono sparite appena abbiamo visto negli occhi i nostri nuovi piccoli amici che ci aspettavano trepidanti nella loro scuola, un container blu che ospitava la scuola elementare e la scuola materna, che ci hanno riempito di mille domande sui nostri volontari a 4 zampe che hanno reso l’incontro magico.

I mesi sono volati e i chilometri che ci separavano ogni volta da loro mese dopo mese sembravano sempre più corti. I nostri volontari hanno lavorato per proporre ogni volta giochi e attività diverse: il bau quiz, un... due... tre bau, il teatro con le marionette, le bolle di sapone, tanti percorsi di agility, la caccia al cane, ecc. ecc. tante attività ci hanno fatto divertire tutti insieme. Giorno dopo giorno le relazioni sono diventate sempre più strette, ci siamo sentiti accolti dai piccoli e dai grandi. Mese dopo mese abbiamo visto il paese fare passi avanti verso la normalità: sono riaperte alcune attività commerciali e la voglia di ricominciare si sentiva sempre più forte. Ogni volta abbiamo visto negli occhi dei bambini la gioia e la voglia di stare con noi e con i nostri cani. I baci, gli abbracci e i disegni che ogni volta ci preparavano riempivano il nostro cuore. A luglio i nostri piccoli amici sono venuti a Siena, abbiamo trascorso un fine settimana, accompagnati dai nostri cani, alla scoperta dei suoni e dei colori della città, grazie alla collaborazione di Enti e Contrade. Abbiamo COSTRUITO RELAZIONI, AMICIZIE e questo credo che sia per tutti noi il risultato più bello che avessimo potuto sperare. n


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:25 Pagina 15

Protezione Civile

prossima fermata:

IL CAPOLINEA! Pier Luigi Brogi Consigliere Pubblica Assistenza di Siena

I

mmaginiamo la nostra Protezione Civile come fosse un bus ove i viaggiatori sono continuamente informati sulla localizzazione, ebbene sul mio itinerario direbbe appunto che la corsa sta finendo e che quindi bisogna utilizzare bene questo spazio per rammenti e considerazioni. La mia gratificante esperienza comincia nel 1997 con le macerie ancora fumanti del terremoto dell’ Umbria/ Marche che colpì Nocera Umbra, Colfiorito, Foligno e danneggiò le volte della Basilica superiore di Assisi e sta finendo con il fango delle esondazioni di Livorno. La punteggiatura continua dello scorrere del tempo attraverso le emergenze, deve ricordare anche ai distratti che questo nostro paese è sì bellissimo,ma anche estremamente fragile e si dimostra impreparato alla mutazione climatica portatrice di fenomeni considerati, un tempo, solo delle rarissime eccezioni. Da persone accorte dovremo prendere coscienza della loro cresciuta frequenza ed adeguare le nostre mentalità e le nostre attrezzature per essere in grado di portare alle po-

polazioni colpite sollievo alle loro necessità. Noi come volontari cerchiamo di farlo rispondendo in modo solerte alle chiamate e aggiornando via via le attrezzature, ma ci accorgiamo, tuttavia, che il traguardo delle esigenze si sposta continuamente in avanti e non si fa arrivare mai ....ma noi non demordiamo! Ma insieme a noi, delle maggiori e frequenti esigenze si devono far carico anche altri soggetti: le Associazioni, le Istituzioni e la Cittadinanza, bisogna crederci nella Protezione Civile ogni giorno, non solo a macerie fumanti,

saper captare i pareri di chi è stato a spalare fango o a preparare i cibi nelle tendopoli e farne tesoro anche per stimolare certi cambiamenti verso chi ha la potestà di poterlo fare.Nella nostra Associazione abbiamo un Gruppo di P.C. con persone generose, di ottima qualità che rispondono alle richieste di aiuto ogni volta che arrivano, sarà compito di chi dovrà gestirlo in futuro, quello di mantenerne saldo il “diritto di cittadinanza” dentro i nostri cancelli e quello di essere dotati di attrezzature sempre all’altezza delle situazioni. Un ultimo consiglio che mi permetto di dare: siate orgogliosi di essere il Gruppo della Pubblica, ma con la giusta dose di modestia che rende “grandi” e non la presunzione di essere obbligatoriamente sempre meglio degli altri, a Siena si dice ...”i cavalli si provano in Piazza...” e quindi in ogni caso sarà il “campo” che ci dirà di che pasta siamo fatti, confrontandoci con umiltà e spirito di amicizia e collaborazione. Voglio ringraziare tutti quelli che in questi venti anni mi sono stati vicino e mi hanno regalato la loro amicizia e la loro collaborazione, ma un pensiero affettuoso e commosso va a chi non potrà leggere queste righe e che mi fu vicino da subito: Francesco Mariotti detto Sippe. Il bus si sta fermando, siamo al capolinea! Un abbraccio. n

15


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 16

Cultura alla Pubblica

“CULTURAallaPUBBLICA”

secondo semestre 2017 • primo trimestre 2018 Fatti, luoghi, personaggi della Città DOMENICA 15 OTTOBRE 2017 intera giornata

Giacomo Paoli Consigliere Pubblica Assistenza di Siena

visita: GITA AD ORVIETO. IL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE E LA NECROPOLI Dott.ssa Debora Barbagli

ORVIETO SABATO 4 NOVEMBRE 2017 ORE 16:00 sala assemblee Pubblica Assistenza Siena

conferenza: SIENA, DAL VECCHIO AL NUOVO ACQUEDOTTO

SABATO 2 DICEMBRE 2017 ORE 16:00

conferenza: NELLA SIENA DEI CONSOLI, DENTRO E INTORNO ALLA ROCCA DEI MONTANINI

sala assemblee Pubblica Assistenza Siena SABATO 16 DICEMBRE 2017 ORE 15:00 Piazza della Posta. Ingresso sede Poste Siena SABATO 13 GENNAIO 2018 ORE 16:00 sala assemblee Pubblica Assistenza Siena SABATO 10 FEBBRAIO 2018 ORE 16:00 Ingresso museo della Contrada della Pantera Via San Quirico 26 SABATO 10 MARZO 2018 ORE 16:00 Ingresso Oratorio di San Bernardino Piazza S. Francesco n. 7

Iniziativa realizzata in collaborazione con l’associazione LA DIANA Dott. Benedetto Barbagli

Arch. Andrea Brogi

visita: NELLA SIENA DEI CONSOLI, DENTRO E INTORNO ALLA ROCCA DEI MONTANINI Arch. Andrea Brogi

conferenza: SIENA ED I SUOI PERSONAGGI NEI SECOLI: da Gian Galeazzo Visconti e Antonio di Checco Rosso fino alla signoria di Pandolfo Petricci. Vicende politiche e istituzionali nella Siena del Quattrocento Roberto Cresti

visita: SIENA ATTRAVERSO LE CONTRADE LA CONTRADA DELLA PANTERA a cura della Contrada

visita: SIENA E LA DEVOZIONE DEI LAICI: L’ORATORIO DI SAN BERNARDINO. Il culmine dell’arte senese alla vigilia della fine della Repubblica Dott. Alberto Cornice

LE INIZIATIVE SONO GRATUITE ED APERTE A TUTTI per motivi organizzativi è gradita la prenotazione telefonando al numero 335-7223032

16


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:43 Pagina 17

P R AT I C H E A U T O M O B I L I S T I C H E Strada Massetana Romana, 2 • Siena Tel. 0577/288035 • Fax 0577/282402 mail: sanmarco@sermetra.it ■ Sportello Telematico Automobilistico ■ Bolli Auto ■ Rinnovi e duplicati Patenti ■ Radiazioni per esportazione

UNASCA ■ Nazionalizzazione veicoli esteri ■ Reimmatricolazione veicoli storici ■ Prenotazioni revisioni e collaudi ■ Trasporto Merci ■ Certificazioni PRA e CCIAA


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 18

elezioni 2017

speciale

elezioni

Statuto vigente Art. 9 1.I Soci hanno diritto di eleggere gli organi dell’Associazione. 2.Essi hanno i diritti di informazione e di controllo stabiliti dalle leggi e dallo statuto. 3.I Soci nell’esercizio della attività di Volontariato hanno diritto di essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute per le attività prestate, ai sensi di Legge.

Regolamento vigente Art. 18 Entro i tre mesi antecedenti il termine del mandato quadriennale, il Presidente convoca l’Assemblea dei Soci, alla quale il Consiglio Direttivo si presenta dimissionario. Nella stessa Assemblea si procede alla nomina della Commissione Elettorale, formata da 5 (cinque) soci aventi diritto al voto. I nominativi dei candidati debbono essere indicati da uno o più Soci presenti all’Assemblea e, nel caso che qualcuno dei candidati non sia presente in sala, deve essere data assicurazione che gli stessi siano stati interpellati e si siano dichiarati disponibili ad accettare l’incarico. Nell’ipotesi che siano stati presentati più di cinque nominativi si procede a votazione segreta e risultano nominati i cinque candidati che avranno riportato il maggior numero di voti. In caso di parità di voti si procede ad una nuova votazione di ballottaggio e, persistendo ancora la parità, si procede per sorteggio. L’Assemblea decide se ammettere deroghe per quanto riguarda il cumulo dei mandati dei consiglieri di cui all’art. 19 dello Statuto sociale. Le deroghe non potranno superare 1/5 (un quinto) del totale dei candidati. Art. 19 La Commissione Elettorale, appena eletta, si riunisce per nominare un Presidente e un Segretario. Entro 30 (trenta) giorni dalla data della sua elezione, la Commissione deve indire le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo in conformità degli art. 18 e 20 dello Sta-

18

tuto vigente, Consiglio che rimarrà in carica nei 4 (quattro) anni successivi. Delle elezioni deve essere data informazione ai Soci mediante affissione di manifesti e tramite i normali mezzi di comunicazione almeno 15 (quindici) giorni prima della data stabilita. Art. 20 Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo debbono tenersi in due giorni consecutivi, possibilmente prefestivo e festivo e con orario di apertura del seggio non inferiore a 4 (quattro) ore giornaliere. La Commissione Elettorale deve preparare, prima dell’apertura del seggio, le schede elettorali nelle quali devono essere riportati i nominativi dei candidati in numero non inferiore a 18 (diciotto), nonché i nominativi dei candidati alla carica dei Revisori dei Conti in numero non inferiore a 5 (cinque) di cui 3 (tre) effettivi e 2 (due) supplenti. Accanto al nome di ciascun candidato deve essere stampato un quadratino sul quale l’elettore potrà apporre un segno di preferenza. Ogni elettore deve essere informato che dovrà votare almeno 7 (sette) nominativi presenti per la carica di Consigliere e 3 (tre) per la carica di Revisore dei Conti. Le schede debbono essere di carta bianca, non trasparente, timbrate con il simbolo dell’Associazione e firmate da 3 (tre) membri della Commissione Elettorale. Per avere diritto al voto, il Socio deve dimostrare di essere in regola con la quota associativa dell’anno solare in corso e, se non conosciuto da almeno un membro della Commissione Elettorale, dovrà esibire un documento di riconoscimento. Una volta effettuata la votazione, l’elettore dovrà ripiegare la scheda in quattro parti e riconsegnarla alla Commissione od imbucarla direttamente nell’urna. L’elettore che si accorge di aver commesso un errore invalidante il voto può richiedere una nuova scheda che gli sarà consegnata previa distruzione di quella restituita. Ogni Socio ha diritto a un voto, esercitabile anche mediante delega apposta in calce all’avviso di convocazione. Ciascun delegato non può farsi portatore di più di 2 (due) deleghe. L’Assemblea, allo scopo di favorire una più ampia partecipazione dei Soci al voto, può decidere di organizzare l’elezione degli organismi dell’Associazione anche con voto per corrispondenza o con mezzi telematici e ne approva i relativi regolamenti procedurali a garanzia della segretezza e della personalità del voto.

Art. 21 Al termine delle operazioni di voto, quando tutti gli elettori presenti nella stanza del seggio nell’ora prevista per la chiusura delle elezioni avranno esercitato il loro diritto di voto, il Presidente della Commissione dichiara chiuse le medesime. Immediatamente dopo si procede allo spoglio ed allo scrutinio delle schede votate. Sono considerate nulle agli effetti del voto quelle schede che rechino qualunque elemento che possa contribuire alla identificazione dell’elettore. Altresì sono considerate nulle agli effetti del voto le schede recanti meno di 7 (sette) preferenze e non più di 11 (undici) per i candidati a Consigliere e meno di 3 (tre) preferenze per i candidati a Revisore dei Conti. Il Presidente dà lettura delle preferenze espresse nelle singole schede che i membri della Commissione annoteranno su schede non utilizzate. Al termine delle operazioni di scrutinio, la Commissione proclama eletti gli 11 (undici) candidati Consiglieri ed i 3 (tre) Revisori dei Conti effettivi fra coloro che hanno riportato il maggior numero di voti, nonché i 2 (due) Revisori supplenti (art. 43 dello Statuto). La Commissione Elettorale, immediatamente dopo la fine delle operazioni di spoglio, affigge all’Albo Sociale i risultati numerici delle elezioni. La stessa provvede a redarre un verbale nel quale vengono annotate tutte le notizie relative all’elezione conclusasi; il verbale viene trasmesso al Consigliere Anziano (intendendo per esso colui che ha ottenuto il maggior numero di voti ed, in caso di parità di voti, il più anziano d’età) il quale provvede a convocare il Consiglio eletto, per la verifica della compatibilità dei candidati. Nel caso che qualche candidato risulti non idoneo, a norma di legge, a ricoprire la carica, in sua vece sarà nominato colui che, fra i non eletti, avrà riportato il maggior numero di voti. Art. 22 Il Consigliere Anziano provvede, entro 3 (tre) giorni dalle elezioni, a convocare il Consiglio Direttivo, nel quale si procede alla nomina del Presidente e del Vice Presidente. Nel caso in cui il Presidente nominato deroghi alla norma di cui all’art. 21 dello Statuto sociale, il Consigliere Anziano provvede alla convocazione urgente dell’Assemblea Generale per gli adempimenti di cui al medesimo articolo. Nelle more della convocazione assicura la rappresentanza della Associazione. n


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 19

elezioni 2017

rendiconto del programma quadriennale 2013-2017 ➊ Le elezioni

La consiliatura che si conclude rappresenta la prima esperienza di durata quadriennale cosi come previsto dal nuovo statuto. L’allungamento temporale non ha influito negativamente sulla fnzionalità dell’organo che non ha mostrato segni di stanchezza a di abbandono.

➋ La continuità strategica ed il suo sviluppo Il Consiglio in scadenza ha proseguito nella azione tesa alla crescita della Associazione e della sua dinamicità, all’interno di un contesto in rapida modificazione a causa di grandi trasformazioni dello stato sociale e delle evoluzioni del patrimonio normativo Sono stati mantenuti fermi e rilanciati i caratteri fondativi della Pubblica: Associazione di volontariato. Ne sono testimonianza la crescita dei servizi come qualità e numero e lo sviluppo della prestazione di lavoro volontario che si sono, nell’ultimo periodo, stabilizzati a livelli alti. Il cambiamento della domanda di servizi ha trasformato i caratteri della Pubblica rilanciando i valori mutualistici che trovano fondamento nella sua storia centenaria.

➌ La riorganizzazione interna I nuovi protocolli gestionali e i relativi strumenti di rilevazione hanno consentito di mettere sotto controllo continuo l’andamento del lavoro, i suoi effetti sulle entrate e sulle uscite, l’apporto del lavoro volontario. Tutto ciò ha reso più trasparente la gestione operativa della Associazione consentendo di calcolare con una certa precisione i costi delle varie attività. Ciò sarà utile anche per la applicazione della 106/16 (riforma del terzo settore).

➍ L’uso degli immobili E’ stata mantenuta a livello alto la messa a valore degli immobili anche se ci sono stati notevoli cambiamenti nella platea degli utilizzatori. Oggi c’è una distribuzione più razionale delle attività. Sono state compiute opere importanti di manutenzione straordinaria del nostro patrimonio. Sistemazione definitiva della scarpata, rifacimento di 6 bagni con eliminazione di una storica perdita idrica, asfaltatura del piazzale, conclusione del contenzioso sull’ingresso ai locali del primo piano del terzo lotto; tutte opere portate a termine. Sono stati inoltre cambiati tutti i corpi illuminanti della sede istallando apparecchi a led di ultima generazione, con notevole risparmio energetico ed economico. Anche la rete telefonica e dati è stata completamentre rifatta migliorando la qualità e riducendo i costi. Sono stati realizzati interventi di sistemazione del campo addestramento del gruppo cinofilo, recentemente costituito.

➎ La comunicazione interna Si è proseguito nello sviluppo dei nuovi social network legati alla vita della Associazione. La loro nascita ha consentito di superare molte difficoltà di comunicazione al nostro interno anche nell’organizzazione dei servizi.

➏ La comunicazione esterna Prosegue la pubblicazione del Il Volontario con il contributo esclusivo di Volontari e Soci. Si continua il percorso di sviluppo della nostra capacità di avere rapporti con l’esterno grazie alle attività culturali, alla cura del Parco della vecchia ferrovia, ai rapporti con istituzioni ed enti diversi.

➐ I nuovi servizi Sono cresciuti e poi stabilizzati i servizi tradizionali in convenzione, insieme ad uno sviluppo molto forte dei servizi per i soci. Questo cambiamento del mix della attività può essere fatto risalire al cambiamento del welfare a cui noi facciamo fronte aderendo alle nuove esigenze dei cittadini.

La Pubblica si è distinta nella acquisizione di incarichi nella gestione della parte sanitaria in grandi eventi sportivi. Si sono sviluppati i nuovi servizi: anziani, handicap, socializzazione, gruppo cinofilo per ricerca e confort dog, genitorialità ed infanzia, corsi primo soccorso, partecipazione ad associazioni nate per combattere la depressione o per fare solidarietà internazionale. Sono aumentati i ritorni economici, stabilizzati nell’ultimo periodo, e d’immagine della Pubblica. Si è consolidata ulteriormente la sfera di attività del COFPAS. Sono state investite risorse importanti per in nuovi mezzi (3 ambulanze, 3 mezzi trasporto attrezzato, 1 auto, 1 taglia erba, 1 apecar). Per un valore di circa 280mila € in completo autofinaziamento grazie a contributi e donazioni. Nel corso di questa consiliatura abbiamo rifiutato una convenzione di trasporto sanitario interospedaliero.

➑ La situazione economica e finanziaria I bilanci degli ultimi anni segnano un sostanziale equilibrio. Si sono registrati attivi e passivi che nel corso del quadriennio si sono compensati, ma hanno consentito di costituire dei fondi di riserva. Nel corso di questo periodo consiliare sono state risolte alcune partite riguardanti crediti e debiti originati molto lontano nel tempo e non più realizzabili. Ciò è stato possibile anche grazie alla costituzione di alcuni fondi destinati a questo scopo. La struttura delle entrate si compone solo per meno del 50% da proventi da convenzioni con il pubblico (prevalentemente la ASL). Più della metà è invece originato da entrate proprie per quote sociali, valorizzazione del patrimonio, donazioni, ripartizione di utili da partecipazione in imprese operanti sul mercato, rimborsi spese per servizi a privati. Tale composizione delle entrate consente di poter finanziare i servizi in convenzione che prevedono rimborsi che non coprono nemmeno il 50% dei costi, come per l’emergenza. Nel corso della consiliatura, previo parere positivo della Assembea Generale è stato ricontrattato il mutuo scegliendo un nuovo istituto bancario e riducendo il tasso di interesse; le risorse economiche rese disponibili, mantenendo costante la rata annuale, sono state utilizzate per investimenti. Nello stesso periodo è stata ridotta la soglia del fido con Banca MPS.

➒ Una nuova rappresentanza La Pubblica ha continuato a svolgere il suo ruolo di rappresentanza dei bisogni in tutte le sedi nelle quali le è consentito l’accesso. Questa funzione si svolge senza concorrenze con altri soggetti di rappresentanza tradizionale. Anzi con essi potrebbe svilupparsi un’interessante sinergia per affrontare nel miglior modo possibile l’ondata della sussidiarietà vera e farlocca.

➓ L’impegno unitario Abbiamo mantenuto rapporti collaborativi con le istituzioni. Siamo presenti nel confronto che si svolge nel movimento delle Pubbliche Assistenze a tutti i livelli. Rimane ad alto livello il nostro ruolo nella Consulta e nel Cesvot.

Presentato alla Assemblea Generale del 19 settembre 2017

19


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 20

elezioni 2017

comunicato dell’Assemblea Generale del 26 settembre 2017 sulla elezione della Commissione Elettorale

L’

Assemblea dei Soci, riunita in seconda convocazione, i giorni 19 e 26 Settembre 2017 alle ore 21,30, ha preso atto del rendiconto presentato dal Consiglio presentatosi dimissionario per conclusione del mandato. L’attività svolta ha conseguito i risultati attesi dal programma quadriennale 2013/17 grazie al contributo

dei Soci, dei Volontari e dei Dipendenti. A tutti loro il Consiglio ha rivolto un caloroso ringraziamento. L’Assemblea ha provveduto alla elezione della Commissione Elettorale, immediatamente riunitasi per la ripartizione degli incarichi e per la programmazione della propria attività, nelle persone di: Ciacci Claudia Cofone Iolanda Dibi Loretta Pagliai Andrea Prugnoli Leonello

L’Assemblea, visto l’art. 18 del Regolamento, non ha autorizzato la Commissione Elettorale ad utilizzare per la composizione della rosa dei candidati le deroghe a quanto previsto all’art 19 del vigente Statuto sociale fino al numero massimo consentito. L’Assemblea invita la Commissione a svolgere il compito di ascolto della base sociale e volontaria della Associazione e di selezione dei candidati in modo da consentire la convocazione dell’incontro pubblico di presentazione entro il giorno 10 ottobre 2017. Siena 26 Settembre 2017 L’Assemblea Generale dei Soci

comunicato della

Commissione Elettorale

L

a Commissione Elettorale della Pubblica Assistenza di Siena ha concluso i suoi lavori in data 10 Ottobre ed ha provveduto ad individuare i candidati per il rinnovo del Consiglio Direttivo nelle persone di:

20

ANATRINI FIORENZA BRUTTI PIETRO CESARIO CLAUDIA FANETTI ALESSANDRA GIANNINI SARA LAPISTI FABIO LORENZINI ELENA MENSI TIZIANA PAOLI GIACOMO PELLICCIA LUIGI PERUGINI MARISA RAGAZZONI GRAZIA RUBEGNI DANIELA SALVADORI DANIELA SBARDELLATI LEONELLO Ha provveduto inoltre ad individuare i 5 candidati per il Collegio dei Sindaci nelle persone di:

DE LUCA LUIGI PERUGINI GIULIA PRINCIPATO SILVIA TURCHI MARCO VANNONI ANTONELLA Invita tutti a Soci a partecipare numerosi alla consultazione elettorale utilizzando il voto per posta o alternativamente accedendo alla sede sociale nei giorni 18 e 19 Novembre 2017. Richiede agli uffici di procedere a tutti gli adempimenti previsti dallo Statuto e dai Regolamenti vigenti. La Commissione Elettorale


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 21

elezioni 2017

Caro Socio, nei giorni 18 e 19 Novembre 2017 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Sindaci Revisori della nostra Associazione per il quadriennio 2017-2021. Il voto per il rinnovo degli organi statutari è uno degli atti più importanti di partecipazione democratica dei soci alla vita della Pubblica Assistenza. Per votare potrai, come previsto dallo statuto e dal regolamento, venire personalmente, dalle ore 10,00 alle ore 19,00 dei giorni 18 e 19 Novembre, presso il seggio elettorale posto nella sede sociale in viale Mazzini, 95. In alternativa potrai anche delegare ad esprimere il voto una persona di tua fiducia utilizzando uno stampato, compilato e firmato, che trovi in questa stessa pagina. In questa occasione, per consentire a tutti di poter esprimere le proprie scelte, con decisione dell’Assemblea Generale del 25 Giugno 2004, è stato approvato il regolamento per poter votare a mezzo posta. Per utilizzare questo sistema di voto dovrai seguire le istruzioni che troverai in una lettera che ti abbiamo inviato in questi giorni. Ricorda comunque che, indipendentemente dal sistema di voto prescelto, per essere valida, la scheda non dovrà contenere meno di sette e non più di undici preferenze per l’elezione del Consiglio Direttivo, e non più di tre preferenze per il Collegio dei Sindaci Revisori. Un fraterno saluto.

La Commissione Elettorale

21


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 22

elezioni 2017

ELEZIONI Consiglio Direttivo e Collegio Sindaci Revisori per il quadriennio 2017 – 2021

Siena, 18-19 Novembre 2017 Scheda per i candidati a Consigliere

Scheda per i candidati a Sindaco Revisore

Devono essere espresse non meno di 7 (sette) e non più di 11 (undici) preferenze, pena la nullità della scheda

Devono essere espresse 3 (tre) preferenze, pena la nullità della scheda

❑ ANATRINI FIORENZA

❑ DE LUCA LUIGI

❑ BRUTTI PIETRO

❑ PERUGINI GIULIA ❑ PRINCIPATO SILVIA

❑ CESARIO CLAUDIA

❑ TURCHI MARCO

❑ FANETTI ALESSANDRA

❑ VANNONI ANTONELLA

❑ GIANNINI SARA ❑ LAPISTI FABIO ❑ LORENZINI ELENA ❑ MENSI TIZIANA

e l i

❑ PAOLI GIACOMO ❑ PELLICCIA LUIGI

m i -s

❑ PERUGINI MARISA

c a

❑ RAGAZZONI GRAZIA ❑ RUBEGNI DANIELA ❑ SALVADORI DANIELA

F

❑ SBARDELLATI LEONELLO 22

Apertura del Seggio presso la sede sociale Viale Mazzini, 95 SABATO 18 E DOMENICA 19 NOVEMBRE dalle ore 10.00 alle ore 19.00


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 23

elezioni 2017 CANDIDATI PER IL CONSIGLIO DIRETTIVO ANATRINI FIORENZA

PAOLI GIACOMO

Nata a Siena il 2/4/1960. Residente a Siena. Da anni impegnata in campo politico e sociale, ha ricoperto vari ruoli: Presidente della Casa di Riposo in Campansi, Ass. Prov.le al lavoro, alla Formazione al Welfare e al Volontariato. Dipendente dell’Azienda ASL 7 di Siena. Consigliere uscente della Pubblica Assistenza.

Nato a siena il 15/10/1974. Diploma di ragioniere programmatore, laureato in scienze economiche nel 2001. Attualmente dipendente Banca CRAS dove svolge mansioni di titolare di filiale. Dal 2001 al 2011 presidente della circoscrizione 5 del Comune di Siena. Responsabile gruppo cultura. Consigliere uscente.

BRUTTI PIETRO

PELLICCIA LUIGI

Nato a Siena il 17/2/1984. Residente a Siena. Diploma di Perito Industriale in Elettrotecnica e Automazione Industriale. Attualmente libero professionista in Progettazione Impianti Elettrici e Operatore C.O. Siena 118. Volontario attivo dal 2002. Formatore d’Associazione nel sanitario dal 2011. Consigliere uscente della Pubblica Assistenza.

Nato a Roma il 21/01/1960. Esercita la professione di Avvocato, libero professionista. Inoltre e’ Consulente del lavoro e Docente della Previdenza sociale presso l’Università di Siena.

CESARIO CLAUDIA

PERUGINI MARISA

Nata a Siena il 24/01/1968. Educatrice c/o asili nido e scuole materne. Volontaria attiva, sanitario, sociale e protezione civile dal 1995. Co-fondatore Gruppo Unità cinofile.

Nata a San Giovanni d’Asso il 23/12/1953. Laureata in Scienze Politiche. Attualmente in pensione, ha ricoperto il ruolo di Dirigente presso l’Azienda trasporti toscana. Ha ricoperto cariche istituzionali elettive presso il Comune di Siena. Membro del Cda di Mobit S.C.A.R.L..

FANETTI ALESSANDRA

RAGAZZONI GRAZIA

Nata a Livorno il 7/5/1964. Laureata in Lingue e Letterature Europee, insegnante c/o scuole secondarie. Volontaria attiva dal 2013; vice coordinatore di zona di protezione civile.

GIANNINI SARA Nata a Siena l’1/12/1981. Residente a Siena. Perito Chimico Industriale. Dipendente presso la Novartis, dove è impegnata nello sviluppo delle metodiche analitiche per i futuri vaccini batterici. Volontaria attiva dal 1996. Dal 2000 Formatore Regionale ANPAS settore sanitario. Consigliere uscente della Pubblica Assistenza.

LAPISTI FABIO Nato a Castelnuovo Berardenga il 13/10/1949. Diploma di Perito Edile. Attualmente in pensione. È stato dirigente presso Siena Ambiente S.p.a, responsabile tecnico della gestione dei rifiuti. Consigliere Comune di Siena e successivamente consigliere Cda Acquedotto del Fiora. Volontario attivo dal 2013.

LORENZINI ELENA Nata a Siena il 27/02/1978. Psicologa dell’Educazione e dello Sviluppo. Volontaria della Pubblica Assistenza dal 2012.

Nata ad Ivrea il 19/5/1966. Residente a Castelnuovo Berardenga. Ragioniera. Impiegata amministrativa presso una ditta di impianti elettrici. Volontaria attiva dal 2003. Dal 2009 impegnata con un gruppo di volontari nella gestione del telesoccorso e in una serie di attività rivolte agli anziani (visite a domicilio, incontri ricreativi). Dal 2012 gestisce il coord. dell’accoglienza in sede dei bambini Saharawi. Consigliere uscente della Pubblica Assistenza.

RUBEGNI DANIELA Nata a Siena il 20/11/1955. Avvocato; attualmente in pensione. Ha ricoperto la carica di avvocato presso Ufficio Legale MpS. Volontaria attiva dal 2013.

SALVADORI DANIELA Nata a Siena il 3/9/1954. Diploma di ragioneria e Perito commerciale. Attualmente in pensione. Responsabile Segreteria Direzione Generale Aous, segretaria generale presso Comune di Siena, segretaria amministrativa del Dipartimento di Storia. Volontaria attiva dal 2013.

SBARDELLATI LEONELLO Nato a Castelunuovo Berardenga il 19/9/1948. Pensionato metalmeccanico. Ha già rivestito la carica di consigliere pubblica assistenza occupandosi della manutenzione del “parco” macchine. Volontario attivo dal 2000.

MENSI TIZIANA Nata a Siena il 16/1/1958. Residente a Siena. Diploma di Addetto Contabile. Dal 1978 Impiegata presso Studio Notarile. Volontaria attiva dal 2004 al 2006 presso la Pubblica Assistenza Taverne d’Arbia e dall’ottobre 2006 presso la Pubblica Assistenza di Siena. Consigliere uscente della Pubblica Assistenza.

CANDIDATI PER IL COLLEGIO SINDACI REVISORI DE LUCA LUIGI

TURCHI MARCO

Nato a Polla (Sa) il 27/1/1990. Diploma di ragioneria e perito commerciale.2010-2012 Ministero della Difesa, Paracadutista. 2013-2016 addetto vendita e producer Gelateria GROM. Volontario attivo dal 2012 e formatore d’Associazione.

Nato a Siena il 23/5/61. Residente a Siena. Libero Professionista. Iscritto all’Albo dei Rag. di Siena, all’Albo dei Consul.Tecnici d’Uff. del Trib. di Siena, iscritto nel Reg. dei Revisori Contabili. Svolge il ruolo di Sindaco Revisore Effettivo in alcune Società ed ha ricoperto ruoli di Revisore dei conti in Enti locali ed Aziende pubbliche. Presid. Collegio Sindaci Rev. uscente della Pubblica Assistenza.

PERUGINI GIULIA

VANNONI ANTONELLA

Nata a Siena il 3/8/1989. Possiede diploma di perito tecnico agrario. Operatrice cassa per Coop Centro Italia. Attualmente collaboratrice domestica. Volontaria attiva dal 2010.

Nata a Siena il 28/4/1956. Residente a S. Giovanni a Cerreto. Pensionata Banca MPS. Volontaria in amministrazione presso la Pubblica Assistenza di Siena. Collegio Sindaci Rev. membro uscente della Pubblica Assistenza.

PRINCIPATO SILVIA Nata a Siena il 1993. Laureata in Biotecnologie con Specialistica Biotecnologie Mediche. Volontaria attiva dal 2009. Formatrice di associazione dal 2014.

23


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 24

hanno detto di noi

hanno detto di noi

24


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 25

Circolo ARCI Leoncino

Viale Mazzini, 55 • Siena • tel. 0577 237273

l ’Associazione un ed un

Augura

Buon Natale

Felice Anno Nuovo 25


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 26

la della

casa di vetro

solidarietà Il Sig. Di Mario Guido ha donato in memoria di Di Mario Ivo euro 100,00. La Sig.ra Vagheggini Bruna ha donato in memoria di Burri Silvia euro 110,00. La Sig.ra Salvadori Daniela ha donato in memoria della madre Cancelli Bruna euro 177,00. Grazie infinitamente a tutti!

In memoria di... La Sig.ra Borri Paola ha donato in memoria di Borri Roberto euro 75,00. Il Sig. Vagheggini Franco ha donato, da parte degli amici del Paese di Pari, in memoria di Minacci Giulia euro 340,00. La Sig.ra Ciacci Maria Grazia ha donato in memoria di Dragoni Olga euro 161,00. Il Sig. Bozzi Adriano ha donato in memoria di Bozzi Adriano euro 30,00. Il Sig. Soldati Dino ha donato in memoria di Gepponi Annunziata euro 115,00. 26

Donazioni La Sig.ra Civitelli Lucia ha donato euro 183,00. Il volontario Mini Mario ha fatto una donazione di euro 25,00. La Contrada Capitana dell’Onda ha donato euro 50,00. Il Signor Vegni Roberto ha donato euro 100,00. IL circolo ARCI Villa a Sesta ha donato euro 600,00, il circolo ARCI Il Leoncino ha donato euro 20,00 e l’UNICOOP FIRENZE ha donato euro 51,92, per accoglienza bambini Saharawi. L’Unicoop Firenze Sezione Soci -Firenze ha donato generi alimentari per un valore di euro


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 27

200,09 per il Progetto Accoglienza Borbonati. Il CRAL ETRURIA ha fatto una donazione di euro 330,00. La Sig.ra Starnini Ciacci Anna Lucia ha donato euro 50. Il Sig. Ceccherini Giorgio ha donato euro 300,00 per acquisto della nuova ambulanza. Un particolare ringraziamento

al GRUPPO DONATORI DI SANGUE per la corposa donazione per l’acquisto della nuova ambulanza. Grazie …..grazie di cuore!

Il Sig. Cicali Alighiero ha donato un aspiratore corredato dei sondini. Grazie!!!!!!!

Altre donazioni

Cinque per mille anno 2015

Si ringrazia la Sig.ra Micheli che ha donato un tripode e un deambulatore.

Ci sono stati erogati in base al 5‰ euro 20.768,66.

La raccolta dei tappi Prosegue la distribuzione in uffici, negozi ed in vari esercizi commerciali dei contenitori per raccogliere i tappi di plastica. Un grazie di cuore ai dipendenti dell'Ufficio dell'Ispettorato del Lavoro di Siena che tutti insieme per tramite della nostra socia, la Sig.ra Vanda Rizzuto, collaborano da anni alla raccolta dei tappi e alla buona riuscita dell'iniziativa! Un ringraziamento da parte dell’Associazione a tutti coloro che ci aiutano nella raccolta, il ricavato ci permetterà di acquistare presidi sanitari per i bisogni dei nostri soci. Si ricorda che la nostra raccolta prevede solo tappi di plastica delle bottiglie, da escludere ogni altro tipo di tappi come sughero, metallo o altri materiali. Grazie !!!!!!!!!!!! Grazie !!!!!!!!!!!! Grazie !!!!!!!!!!!!

SI NO NO 27


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 28

Servizi ai Soci PUNTO DI ASCOLTO PSICOLOGICO COMUNICAZIONI n

PAGAMENTO QUOTA ASSOCIATIVA n n n n n

ARCI PER CONTATT

SERVIZI GRATUITI n n n

ERA SOCIALE S S E T O V O N RIN

n

SERVIZI A COSTO RIDOTTO n7

7

n 777 n n

n n

GRUPPO DI AUTO-AIUTO FAMIGLIA

28

7 7 7


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 29

Studi medici convenzionati •

• •

• • •

• • •

Attività commerciali convenzionate • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • N.B.: I termini e le tariffe delle convenzioni sono consultabili presso l'Associazione 29


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 30


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 31

Agenzia Generale di Siena Via delle Terme, 82 • tel. 0577 288001 • agenzia@assisiena.it

AGENZIE DEL TERRITORIO Montalcino • Via Matteotti, 18 • Tel. 0577 848784

Montepulciano • Via del Prato, 5 • Tel. 0578 758434

Monteroni d’Arbia • Via Roma, 8 • Tel. 0577 374736

Chianciano Terme • Via Di Vittorio, 1• Tel. 0578 63458

Buonconvento • Via Roma, 18 • Tel. 0577 806235

Abbadia S. Salvatore • Via Gorizia, 52 • Tel. 0577 776180

Acquaviva • Via F.lli Braschi, 130 • Tel. 0578 768202

Rapolano Terme • L.go F.lli Cervi, 7 • Tel. 0577 726944

Castel del Piano • Via O. Imberciadori, 2 • Tel. 0564 956785

Il nostro desiderio? RASSICURARE GLI ASSOCIATI Dall’intesa con l’Associazione di Pubblica Assistenza di Siena ed Aviva, partner di fama internazionale rappresentato sul nostro territorio da:

ASSIPROGET SIENA SRL Via Strada Massetana Romana 10, 53100 Siena SI email agenzia@assiprogetsiena.it

NUOVA SEDE CON AMPIO PARCHEGGIO É emersa la possibilità di stipulare nuove polizze assicurative (riservate solo ai Soci dell’Associazione e ai loro familiari ) con livelli di qualità di servizio e prezzi competitivi nei seguenti ambiti:

RC AUTO garanzie estese e complete con sconti riservati e personalizzati

ABITAZIONE garanzie complete (eventi naturali, furto e danni a terzi...)

INFORTUNI con Special Prize

Vieni a trovarci saremo ben lieti di illustrarti quanto potremo fare per te.

La presente comunicazione costituisce messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima della sottoscrizione leggere fascicoli informativi disponibili presso l’agenzia indicata.

Siena 2 • Via Massetana Romana, 10 • Tel. 0577 48400


giornale ottobre 2017.qxp_. 08/11/17 13:26 Pagina 32

ilVolontario 03 - 2017  
ilVolontario 03 - 2017  
Advertisement