n. 206 - Foglio Parrocchiale dicembre 2019

Page 1

Foglio Parrocchiale

n. 206 - Dicembre 2019

Foglio Parrocchiale Dicembre 2019

Parrocchia di Santa Maria Maggiore - Monteforte d’Alpone

Piazza Silvio Venturi, 23 - tel. 045.6107379 - fax 045.7612978 - fogliomonteforte@gmail.com - www.parrocchiamonteforte.it

NATALE: IL VERO VOLTO DI DIO E LE FALSE IMMAGINI Non credo nel Dio poliziotto e capriccioso che ama perché uno fa il bene e non ama più chi fa il male. Non credo nel Dio contabile e legalista, privo di sentimenti e senza cuore, contabile puntiglioso, che registra ogni mio sbaglio per un severo rendiconto finale. Non credo nel Dio doganiere al quale nulla sfugge e rispetto al quale difficilmente passo la frontiera della buona accettazione di me stesso.

Nella notte del Natale ci raggiunge di nuovo l’annuncio di “una grande gioia: oggi è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore” (Lc 2, 10-11). Ma la notte di Natale ci offre soprattutto un volto inedito di Dio. Non un Dio onnipotente, ma un Dio bambino che ci viene incontro e tende le mani, bisognoso di tutto. Questa scelta di Dio mette in crisi non solo il nostro modo di vedere Dio ma anche il nostro modo d’esser uomini. Chi vuole vedere Dio deve sapere che l’appuntamento è presso una stalla; chi risponde all’invito troverà alla grotta – chiamati dagli angeli – non uomini e donne di cultura, non opinion leader, non i sapienti o gli intelligenti e i potenti del tempo ma solo dei pastori che, all’epoca di Gesù, occupavano l’ultimo gradino della scala sociale. Davvero il Dio bambino mette in questione sia il nostro modo d’intendere Dio sia il nostro modo d’esser uomini. Lasciamoci illuminare dal Natale sul vero volto di Dio e abbandoniamo le false immagini Pur nella consapevolezza che Dio è sempre più grande di qualsiasi rappresentazione umana e che davanti a lui è bene fare come Mosè, cioè toglierci i sandali della presunzione e della voracità, ogni credente dovrebbe porsi ogni giorno alcune decisive domande. In quale Dio credo? Qual è l’immagine di Dio che mi porto dentro? Quale Dio accompagna la mia giornata, raccoglie le mie paure, accarezza i miei sogni e nutre le mie speranze? Il Dio in cui non credo Non credo nel Dio tappabuchi, sul quale proietto desideri e bisogni, al quale dovrei rivolgermi quando la vita quotidiana diventa insopportabile e dal quale dovrei aspettarmi ciò che io stesso devo osare e fare. Non credo nel Dio che, dall’alto della sua trascendenza e onnipotenza, muove le cose a suo piacimento e mi induce a credere che sia inutile impegnarsi a cambiare il corso degli eventi. Non credo nel Dio che vuol essere riconosciuto solo nei limiti delle mie possibilità e non anche al centro della mia vita, solo in relazione alla colpa e al peccato e non anche in relazione al bene che posso compiere. Non credo nel Dio giudice distante e spietato, che esige la perfezione della mia prestazione e che mi punisce se devio dalla retta via. Non credo nel Dio della paura che castiga e mi defrauda della possibilità di sentirmi qualche volta in regola e rappacificato con me stesso.

1


Foglio Parrocchiale Non credo nel Dio spione, “grande fratello”, occhio che penetra e tutto vede, fino a violare la mia intimità. Non credo nel Dio del sacrificio che antepone il sacrificio all’amore, che si diverte a mandarmi la croce e la sofferenza perché mi vuol bene.

Dicembre 2019 Il Dio in cui credo è un Padre che mi attende sulla soglia della vita; la carezza che mi ridona vigore quando, ferito ai bordi della strada, la stanchezza prende il sopravvento sul desiderio del viaggio; l’amico che mi sorprende nel deserto della banalità o nel grigiore della routine; il mare illimitato di vita rispetto al quale sento di essere solo una piccola isola e verso cui approderò, colmando finalmente la struggente nostalgia che accompagna i miei giorni.

Non credo nel Dio che stende un velo di sospetto e di veleno sui piaceri della vita. Non credo nel Dio che toglie le ali alla gioia e alla libertà, facendo della mia vita un peso insopportabile da subire al posto di un dono liberante da offrire. Il Dio in cui credo è umano, umile, fragile e innamorato. Non è un freno per la mia gioia, ma un colpo d’ali e Non credo nel Dio dell’efficienza che dona a ciascuno di vento per le vele della mia barca. secondo quanto gli spetta. Non credo in un Dio padrone, che misura severamente Credo in Dio che, “creandomi”, mi ha dotato di una sulla bilancia i miei demeriti e centellina il suo amore dignità inviolabile, radicata nel cielo e, dicendo sì alla per me. mia vita, mi offre la possibilità di vivere in pienezza la mia umanità. E non credo neppure nel Dio superpotenza invisibile che somiglia ad una entità vaga dell’aldilà, solenne Credo in Dio che opera e agisce nella mia vita, restanseccatore che riassume la percezione degli adolescenti do al mio fianco come il pastore che si prende cura del dinanzi alle raccomandazioni pressanti dei genitori, suo gregge, curandosi di me e facendomi procedere torturatore che mette in atto vendette e punizioni nella serenità e nella pace dei prati verdi, anche in mandando catastrofi e terremoti, prestigiatore dagli mezzo all’oscurità delle tempeste della vita. Se mi perstrabilianti miracoli facili, dispensatore di fanatiche do, egli viene a cercarmi perché il mio nome è tatuato certezze. nel palmo della sua mano e al centro del suo cuore. E non credo neppure nel Dio puerile e bambinesco che Credo in Dio, un Padre dai tratti materni che infonde mi rimbocca le coperte e mi fa salire su una carrozza sicurezza e vicinanza, ma anche tenerezza e fiducia: quando piove. nelle sue braccia posso starmene sereno, come un bimbo svezzato in braccio a sua madre. CONFESSIONI DI NATALE Martedì 24 dicembre ore 9.00 -12.00 e 15-19

Credo in Dio e nel roveto ardente della sua presenza anche nel tedio di un’esistenza rassegnata e mediocre che però può essere illuminata e purificata dalla luce e dal calore che da lui promanano.

SS. MESSE DI NATALE 24 dicembre S. Messa della Notte ore 22.00 25 dicembre ore 8.00/9.30/11.00/18.30 (Sarmazza 9.30)

Credo in Dio, roccia di salvezza che fa scorrere in me una sorgente inesauribile di amore, di forza e di desiderio di bene.

LIBRERIA dello SPIRITO

prima e dopo le SS. Messe della Domenica Il Dio in cui credo Il Dio in cui credo accende la vita, mette in moto la speranza e sussurra le inquiete domande del cuore, opponendo il fluire entusiasta della vita vera alle fissazioni, alle rigidità e alle piccole certezze in cui continuamente rischio di trincerami.

Ogni giorno un momento di preghiera che aiuta a vivere più serenamente la giornata.

Il Dio in cui credo è domanda aperta che mi invita ad uscire, tenendomi in esodo permanente. Credere in lui è come vivere: basta restare in viaggio.

Il calendario Cinque Pani d’Orzo è il regalo ideale da fare ad amici, parenti o colleghi. Le brevi frasi sono della Liturgia del giorno secondo il calendario romano.

Credo nel Dio biblico che dà appuntamenti e non si fa trovare, tenendomi in cammino verso una meta sempre nuova. Mi invita ad un “faccia a faccia”, ma, allo stesso tempo, posso guardare solo di spalle. Mentre mi parla, si nasconde e tace. Quando credo di averlo perduto, semina tracce lungo il cammino. 2


Dicembre 2019 Ma soprattutto credo nel Dio di Gesù Cristo Credo nel Dio di Gesù che si prende cura perfino dei capelli del mio capo. Non solo mi viene a cercare quando sono smarrito, ma mi attende sulla soglia di casa scrutando l’orizzonte con nostalgia e con le braccia spalancate. Credo nel Dio di Gesù, che è amore, bontà e misericordia. Non solo si china sulle mie ferite, ma si offre e si spende per me, fino a morire sulla croce. Credo nel Dio di Gesù, che ha viscere di compassione per le ferite dell’essere umano e che lotta con tutte le sue forze perché nessuno si perda e tutti abbiano la vita in abbondanza. Credo nel Dio di Gesù che non ha nessun tratto malvagio o demoniaco, in quanto inequivocabilmente interessato al bene degli umani e mai indifferente alla loro sorte. Credo nel Dio di Gesù che inaugura il suo Regno, cioè il suo progetto d’amore, come promessa di grazia e di salvezza per tutti, speranza dei poveri e dei peccatori. Un Regno annunciato con un linguaggio poetico e insieme enigmatico, che svela e nasconde allo stesso tempo e, così, genera una spazio vuoto che mi costringe a pormi delle domande, a cercare il senso, a impegnarmi in prima persona per testimoniarlo e renderlo presenti qui ed ora. Credo nel Dio di Gesù che guida la storia con provvidenza, raccoglie nelle sue braccia la vita di ogni

Foglio Parrocchiale creatura, conosce le mie necessità prima ancora della mia richiesta, mi regala forza e coraggio, risvegliando la speranza del domani anche a chi ha imboccato il tunnel dell’assurdità e dell’oscurità. Il Dio che Gesù di Nazaret mi ha rivelato e nel quale io credo non abita freddi concetti razionali o verità concettuali esterne a me, ma fa dello scorrere anonimo e silenzioso del fiume dei miei giorni il luogo dell’incontro con la sua rivelazione. Il Dio narratomi da Gesù posso trovarlo nel sorgere del giorno, nella gioia di una festa di nozze, nella fragranza del seme del campo, nell’allegria di una donna che ha ritrovato la moneta perduta, nelle gemme di primavera che spuntano sugli alberi, nel contadino che semina o nel vignaiolo che pianta, nella storia comune di un padre e di due fratelli, “la più bella avventura” mai raccontata. Il Dio che Gesù ha tratto dall’oscurità e nel quale io credo è un Dio amante di una giustizia spiazzante, che si traduce nel dare la stessa quantità di monete all’operaio della prima come dell’ultima ora. Credo nel Dio di Gesù che abita le profondità del mio essere, facendo di me un piccolo rivolo d’acqua nel mare infinito del suo amore di Padre dal cuore di Madre che non cerca servi, ma figli e figlie. Io credo solo nel Dio di Gesù Cristo. Il Dio della tenerezza, che muore d’amore per me e per tutti. (Andrea Lebra, Settimana news, 28.10.2019)

3


Foglio Parrocchiale

CAMPI INVERNALI

Dicembre 2019

VAL DI NON-COREDO 30 DIC-2 GENN VAL DI

Carissimo/a, proponiamo il campo invernale nella nostra casa di montagna in Val di NON-COREDO 30 DIC-2 GENN Non, a Coredo (TN). Vivremo Carissimo/a, momenti di festa, di incontro e riflessione, proponiamo il amicizia campoe invernale di preghiera e di tanta tante nella nostra casa di montagna in Val di scivolate sulla neve. (se ci sarà) Non, a Coredo (TN). Vivremo momenti di festa, di incontro e riflessione, di preghiera e di amicizia tante Le iscrizioni sono in tanta canonica entro ile14 scivolate sulla neve. (se ci sarà) dicembre oppure all’esaurimento dei posti. Le iscrizioni sono in canonica entro il 14 dicembre oppure all’esaurimento dei Il campo inizia lunedì 30, partenza ore posti. 9.00 e termina giovedì 2 gennaio con il Il campo inizia lunedì 30, partenza ore pranzo; rientro verso le 18.00 9.00 e termina giovedì 2 gennaio con il pranzo; rientro verso le 18.00

Carissimo/a, Carissimo/a, vogliamo proporti quest’annoil ilcampo campoinvernale invernale vogliamo proporti quest’anno adolescenti. adolescenti. Vivremo momenti di festa, didi incontro Vivremo momenti di festa, incontroee riflessione, riflessione, di preghiera e di tanta compagnia. di preghiera e di tanta compagnia.

E… “speren che fioca!” Se ci E… fosse la neve “speren chesarebbe fioca!” fantasticoooooooooo

Se ci fosse la neve sarebbe fantasticoooooooooo

Sarà dal 2 al 5 gennaio a Bosco Chiesanuova. Le iscrizioni canonica di Soave e Sarà dalsono 2 al 5nella gennaio a Bosco Chiesanuova. Monteforte entro il 21 dicembre Le iscrizioni sono nella canonica di Soave e oppure all’esaurimento dei posti.

Monteforte entro il 21 dicembre oppure all’esaurimento dei posti.

DOMENICA 22 LUCE DI BETLEMME Accendiamo e portiamo la luce di Betlemme nelle nostre case, segno della luce vera che illumina ogni uomo: Gesù.

Hai illuminato la mia vita, Gesù, luce vera del mondo. Con il tuo aiuto voglio continuare a camminare con gioia nella luce della tua presenza. Donami la gioia di illuminare la vita dei fratelli che incontro nella mia esistenza quotidiana. O Maria, Madre del Salvatore, portaci tutti a Gesù. 4


Foglio Parrocchiale

Dicembre 2019

Perchè visitare un presepio?

Perchè nel presepio sono racchiusi i valori che fanno emergere l’uomo: il valore dell’essenziale il valore del silenzio il valore della pace il valore della gioia il valore della tenerezza...

Presepio della Parrocchia di MONTEFORTE e Mostra PRESEPI CLASSI CATECHISMO

in via Matteotti, 21 presso le Opere Parrocchiali (ex Bar ACLI) vicino alla Scuola Materna ORARI DI APERTURA dal 25 Dicembre al 06 Gennaio tutti i giorni e il 11-12-18-19 Gennaio Mattino dalle 09:30-12:00 / Pomeriggio 14:30-18:00 N.B. Si espongono anche presepi consegnati da famiglie!!

CALENDARIO CANTO DELLA STELLA (kiri e gruppi parrocchiali) Martedì 3 Dicembre località Canole, via Novella (dal capitello in su) Mercoledì 4 Dicembre via Vittorio Emanuele II, via Garibaldi, via della Fontana Venerdì 6 Dicembre via Mateotti, via San Carlo, via XXVII Aprile, prima parte di viale Europa (fino all’inizio del quartiere Aldo Moro) Martedì 10 Dicembre borgo Trieste, viale Olimpia, via Adolfo Consolini, quartiere Illio Chiarotto (a cura del gruppo Friends) Mercoledì 11 Dicembre via Tamagni, via Augusto Prà Giovedì 12 Dicembre via Silvio Perazzolo, via Moreno Zoppi,via Tintoretto, via Adriano Bogoni, via Renato Zoppi Venerdì 13 Dicembre via Dante, via Vittorio Veneto, via Roma (fino all’inizio di Santa Croce) Lunedì 16 Dicembre via Pascoli, quartiere Sandro Pertini (a cura della scuola di evangelizzazione) Mercoledì 18 Dicembre via Novella, via Zoppega Giovedì 19 Dicembre viale Europa, quartiere Aldo Moro, zona Madonnina Venerdì 20 Dicembre via Einaudi, via Santa Croce

DALLA 2A ELEMENTARE ALLA 2A MEDIA

Sei invitato a realizzare il tuo presepe con tecnica e materiale liberi su una base di 100 x 70 cm. (MAX). Va consegnato Venerdì 20 Dicembre pomeriggio 17:00 – 19:00 in via Matteotti n. 21 presso le Opere Parrocchiali (ex Bar ACLI) vicino alla Scuola Materna

5


Foglio Parrocchiale

Dicembre 2019

PELLEGRINAGGIO SACRO MONTE DI VARALLO E ISOLA SAN GIULIO

Sono le 5.30 di martedì mattina, siamo un po' addormentati ed emozionati, si parte per il pellegrinaggio al Sacro Monte di Varallo e Isola San Giulio. Dopo una settimana di maltempo in Piemonte speriamo tutti nella clemenza del tempo e non è mancata neppure qualche preghiera. A Borgomanero conosciamo Patrizia che sarà la nostra guida. Si sale a gruppetti con la funivia al Sacro Monte di Varallo dove ci aspetta la Santa Messa nella Basilica celebrata dal ns. parroco don Zeno. Visitiamo poi le numerose cappelle che rappresentano la Passione e Morte di ns. Signore Gesù Cristo, patrimonio dell'UNESCO, costruite a partire dal 1491. Il sole fa capolino mentre ci rechiamo al ristorante che, con le sue specialità piemontesi, saprà soddisfare anche il palato. Ora ci aspetta la visita all'isola di San Giulio, raggiungibile solo in traghetto, con la sua Basilica dedicata al Santo risalente al 1100 – 1200. Patrizia, la ns. guida, con semplicità e competenza ci spiegherà la storia della Basilica e del suo interno, con particolare attenzio-

ne all'Ambone risalente al 1100 di rara bellezza artistica. Con lei giriamo la piccolissima isola abitata da un'ottantina di suore Benedettine di clausura, uniche abitanti dell'isola dove: “NEL SILENZIO RESPIRI DIO” Dopo questi momenti ricchi di tale bellezza, emozionati riprendiamo la strada del ritorno, non prima della classica foto di gruppo. Con la preghiera del Santo Rosario

si ringrazia il Signore per la bella giornata passata in compagnia. Siamo stanchi per il viaggio, ma già protesi per un prossimo incontro. Ringraziamo don Zeno che ha saputo guidare con la preghiera e anche con qualche battuta il numeroso gruppo. Un grazie anche alla cara nostra suor Tarcisia e un arrivederci al prossimo pellegrinaggio. Paola e Gabriele

BATTESIMI OTTOBRE-NOVEMBRE 2019

SANTE MESSE Parrocchia: Lunedì, Mercoledì, Venerdì ore 19.00 Giovedì ore 20.30 Sabato ore 19.00 (prefestiva) Domenica ore 8.00 / 9,30 / 11.00 / 18.30 S. Giuseppe: Martedì, Giovedì ore 8.30 Casa di Riposo: Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì ore 7.30; Sabato ore 16.00 (prefestiva)

6


Foglio Parrocchiale

Dicembre 2019

Mi chiamo Valeria e la mia storia ha inizio....

“Mi chiamo Valeria e la mia storia ha inizio nel 1999”: si apre così l’introduzione del mio libro “La forza della vita”, il secondo libro autobiografico recentemente pubblicato dalla sottoscritta cioè Valeria Favorito, nata a Trapani, cresciuta a Verona. Ad oggi, continuo instancabilmente, la mia opera di sensibilizzazione alla donazione. Sono viva grazie ad una squadra meravigliosa dove ognuno ha avuto un ruolo fondamentale, in particolar modo, la mia famiglia, i medici ed il personale medico, la fede e tutti i donatori di sangue e ultimo e non meno importante degli altri, il mio fratellone Fabrizio Frizzi. “La forza della vita”, costituisce l’ideale seguito di “Ad un passo dal cielo”, la mia prima pubblicazione già alla terza ristampa, ripercorre in 120 pagine e attraverso numerose splendide fotografie, la mia sofferta vicenda umana a cui nel 1999, ancora bambina, mi venne diagnosticata la leucemia mieloide acuta. Inizia così la mia prima battaglia contro questa terribile malattia, che viene fortunatamente debellata grazie al trapianto di midollo; e scoprirò, attraverso una complessa serie di eventi e coincidenze, che il generoso donatore è stato Fabrizio Frizzi. Inizia così tra noi un rapporto di fraterna amicizia, fatto di stima, affetto e infinita gratitudine verso il mio “fratellone”. La vita riprende il suo corso e per alcuni anni le cose procedono tranquillamente: ho un lavoro stabile, svolgo incessantemente attività di volontariato a favore della donazione del midollo e del sangue, portando la mia testimonianza e donando speranza a chi, come me, combatte contro questa tremenda malattia. Sono diventata ormai una donna forte e sicura e nel 2013 sono anche in procinto di sposarmi: «tutto era stato predisposto e organizzato nei minimi dettagli, quando all’improvviso, durante un controllo di routine, l’incubo dei primi anni si ripresentò – racconto, che ho dedicato “La forza della vita” all’amatissima mia sorella Fabiola -, questa

volta sotto una forma diversa, ma ugualmente grave: leucemia linfoblastica». Così per me, la battaglia ricomincia: io, “la guerriera”, che non mi scoraggio e, nonostante le enormi sofferenze, affronto a testa alta anche questa prova, dimostrando che la vita è un dono troppo prezioso per lasciarsi andare e che vale sempre la pena di combattere e sperare. Anche in questa seconda occasione viene un donatore compatibile a me ed inizio faticosamente a risalire la china e a riprendere in mano le fila della mia esistenza, con pazienza e tenacia, portando a termine quei progetti che si erano inevitabilmente interrotti a causa della malattia. E finalmente posso coronare il mio sogno, il matrimonio, celebrato nella mia Trapani nel 2018: tutto era perfetto quel giorno…mancava solamente uno dei testimoni di nozze, Fabrizio, mancato poco prima delle nozze. La sua sedia è stata occupata durante l’intera giornata da un grande cuore di fiori. A tutt’oggi mi dedico instancabilmente all’attività di volontariato, offrendo la mia testimonianza a favore della donazione, non solo a Verona e provincia, ma anche nel resto dell’Italia, e raccogliendo fondi che, ad oggi, sono stati devoluti per la creazione di tre borse di studio finalizzate alla ricerca del Centro Trapianti di Midollo Osseo del Policlinico di Verona, per un totale, finora, di 40.186,90 euro (a cui se ne aggiungono 6.000 devoluti per diverse attività sociali). I suoi due libri autobiografici si propongono di far memoria di questa sua incredibile vicenda di malattia e guarigione, di resilienza e speranza, perché tutti quelli che li vorranno leggere comprendano a fondo il valore della vita e l’importanza della donazione. Chi fosse interessato all’acquisto dei miei libri e desiderasse contribuire alla creazione di un’ulteriore borsa di studio finalizzata alla ricerca, può contattare il seguente indirizzo: valeriafavorito@hotmail.it

ANAGRAFE PARROCCHIALE DEFUNTI

BATTESIMI

29/06/1930 Burti Virginia 25/10/2019

Liam Dal Cero nato l’01/07/2019 Noemi Brighente nata il 09/07/2019 Federico Carraro nato il 16/08/2019 Alessio Miotto nato il 15/05/2019

25/11/1928 Dolstoi Giovanna 25/10/2019 28/05/1945 Danese Veronica 03/11/2019 22/07/1934 Orio Manfro 19/11/2019 7


Foglio Parrocchiale

Dicembre 2019

Sante Messe di Suffragio

2 LUN Bernardi Angelino; Luana; Zambon Giuseppe e Testa Giulio; Burato Elisa e Lina; Classe 1957; Patuzzi Roberto (†); Zoppi Luigi (5° anniv.); Bogoni Rosetta (†); Moro Enrico; Ergazzori Elio e Odino; Ergazzori Pietro e Caterina 3 MAR Burti Vincenzo e famiglia; Zenaro Duilio (anniv. e compl.); Fam. Muraro 4 MER Fam. Verzè Francesco; Racconto Giulio e Zelima; Racconto Romano; Tosi Adriana e Mauro; Marsilli Giovanni e Tullia; Rodighiero Angelo e Teresa; Pelosato Giuseppe e Tessari Stefano; Martinelli Angelino (anniv.); Zambon Lenino; Pelosato Leonello e Elide; Fam. Bolla Alessandro 5 GIO Giuseppina e Marisa; Fam. Menini e Galerti; Verzè Pietro 6 VEN Fam. Bogoni; Bolla Eligio (compl.) e Pelosato Angelina; Bogoni Giovanni; Dal Cero Antonietta e Prà Virgilio; Chiappini Sandra; Rizzotto Augusto e Emilia; Pellegrini Alighieri Renata; Narconti Leonia e Mariella; Bolla Flaviano e Valeriano; Gini Umberto e Fossato Maria 9 LUN Cappelletti Laura (anniv.) e Rodighiero Marco; Cappelletti Adele e Elio; Marsilli Edmondo e Elide; Cavazza Mario e Muraro Maria; Bogoni Silvio e Silvia; Corradini Giuseppe; Mastella Dino; Bolla Luigina (†); Bogoni Giuseppe e Marina; Visentin Primo e Dorina; Visentin Bruno e Verginia; Visentin Giuseppe e Lida; Fasoli Giuseppe; Panà Giacoma 10 MAR Prà Giovanni; Fam. Anzolin Bruno; Scarabello Letizia e Guadin Francesco 11 MER Confente Giuseppina (†); Chiarotto Pasquina (†); Pressi Teresa (†); Dal Cerè Silvio; Confente Silvano e Anna; Soprana Igino e Maria; Letizia e Gabriele; Classe 1979; Marco e Alessio; Bon Angelino; Fongaro Gianluca e Rosetta; Casarotto Santina e Quaiotto Angela 12 GIO Palazzin Bruna e Gasparetto Adelio; Antonioli Emma e Bogoni Maria; Chiarotto Vittoria (anniv.); Franco; Fam. Pace e Lara; Intenzioni di una persona; Bertolazzi Giampietro 13 VEN Almari Giuseppe; Fam. Gazzetta Remigio; Fraccari Sincero (†); Tegazzini Diego e Marcella; Verzè Vittorio e Maria; Valente Giuseppe; Almari Luigi e Carolina; Rizzotto Pietro; Bolla Flaviano e Valeriano; Chiarotto Matteo e Saorin Vittorino; Chiarotto Vittorio e Preto Regina; Chiarotto Noe e Leaso Rosina; Saorin Marino e Albina 16 LUN Mantello Rino e Oliva; Prà Maria; Lorenzoni Loris; Classe 1957; Pace Roberto e Ofelia; Veneziani Gabriella; Motterle Celeste e Amelia; Antonioli Luigia (†); Dalla Pegoraro Armida (†); Giuseppe e Lucia; Faltracco Domenico e Antonio; Pelosato Attilio e Dorino Costantini 18 MER Prà Sandro e Spriato Graziella; Venturi Romeo; Alpiovezza Luigi e Anna; Trezzolani Luigina (†); Soriato Gaetano e Maria; Murari Giuseppe e Menghini Luigia; Murari Giobattista e Rizzotto Pierina; Intenzioni di una persona 19 GIO Fam. Peron Domenico; Fam. Prà Ottavio; Pasetto Silvio e Luigia 20 VEN Don Piero e Maria; Augusta e Alessandro; Nerina e Gina; Molinarolo Luigina e Angelina; Alessandro e Palma; Vesentini Lino e Lavinia; Federico e Maria; Bolla Angelo e Rodighiero Guglielmo; Bolla Flaviano e Valeriano 8

23 LUN Boninsegna Tarcisio e Luigia; Scarabello Letizia e Monti Adriana; Anselmi Luigi e Anna; Antonini Luigi e Maria; Piubello Luigi e Nello; Fongaro Gianluca e Rosetta; Fam. Armelli e Ferraretto; Steccanella Peter e Remigio 27 VEN Pelosato Domenico (†); Prà Pietro e Antonietta; Burti Giuseppe (†); Saorin Luciana (†); Lecetti Andrea; Tirreni Giuseppe; Bolla Flaviano e Valeriano; Bertuzzo Annamaria e fam.; Dal Bon Norma (†); Dal Cortivo Maria (†); Bolla Flaviano e Valeriano 30 LUN Todeschi Thomas e Gavioli Giannino (anniv.); Classe 1957; Pressi Adelina e Salvino; Schioppetto Sonia (anniv.) e Preto Rodolfo; Zanatello Leonia e Igino; Fam. Giuriato; Fam. Meneghello; Fam. Zanatello; Burti Bice e Lara

Calendario appuntamenti

DOMENICA 1: Mercatino della carità

Lunedì 2: Film cinema africano in Oratorio Giovedì 5: ore 20.30 S. Messa, a seguire adorazione guidata Venerdì 6: Comunione ammalati DOMENICA 8 (Immacolata Concezione): ore 12.00 Battesimi Lunedì 9: ore 20.45 Consulta ministeriale parrocchiale Martedì 10: ore 19.30 Friend 3° media - incontro unitario Sabato 14: ore 17.00 Confessioni 5° elementare e 1° media DOMENICA 15: Mercatino della carità Festa di Natale scuola materna Catechismo 4° elementare Mercoledì 18: ore 15.00 S. Messa gruppo P. Pio ore 20.30 Catechiste Venerdì 20: ore 20.45 Confessioni adolescenti Sabato 21: ore 17 - 19 Confessioni 2° e 3° media DOMENICA 22: Luce di Betlemme ore 8-12 Confessioni Martedì 24: ore 9-12 e 15-19 Confessioni ore 22 S.Messa Vigilia (diretta streaming) Mercoledì 25: NATALE DEL SIGNORE Giovedì 26 (S. Stefano): S. Messe ore 8 e 9.30 Lunedì 30: Partenza campo invernale Coredo

Impaginazione a cura di Cristiano Melis


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.