Page 1

OPTIMIST 2|2019

37° Meeting del Garda • Selezioni Nazionali • 2° e 3° tappa Trofeo Optisud • 3° e 4° Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder+Sport •

Campionato Italiano a Squadre • Optimist European Championship • Optimist World Championship • Ora Cup Ora •

Poste Italiane SpA Spedizione in A.P. - 70% - DCB TN


www.lamasnautica.it


Sommario N. 2 - 2019 37° Meeting del Garda

6

Selezioni Nazionali

8

2ª Tappa Trofeo Optisud

12

3ª Tappa Trofeo Optisud

16

Trofeo Marco Rizzotti

17

3ª Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder+Sport

21

4ª Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder+Sport

23

Due Giorni Ledro Team Race

28

Campionato Italiano a squadre

29

45° Trofeo Optimist d’Argento

30

Segretario Nazionale

Meringa Cup Optimist Class

32

Ideatori della rivista

Optimist European Championship

33

Optimist World Championship

37

Ora Cup Ora

46

Notiziario quadrimestrale edito dall’A.I.C.O. Registrazione al tribunale di Rovereto n. 212, 20 ottobre 1997 Anno 25 - N. 2

Optimist Team Racing e America’s World Cup nel 2020 insieme

50

Hanno collaborato

Raduno tecnico XII zona

51

Fatti e misfatti...

52

A.I.C.O ASSOCIAZIONE ITALIANA CLASSE OPTIMIST Via Aldo Moro, 9 - 38062 Arco (TN) Tel. e fax 0464 521022 www.optimist-it.com - informazioni@optimist-it.com

Presidente Onorario Beppe Bruzzone

Norberto Foletti

Luciano Bursic e Gianni Loperfido

Direttore Responsabile Norberto Foletti

Stefano Amadei, Istituto Scolastico Superiore A. Vespucci Gallipoli, Circolo della Vela Termoli, Comitato Sportivo Trofeo M. Rizzotti, Club Nautico Marina di Carrara, Circolo Velico Ravennate, Associazione Vela Lago di Ledro, Circolo Vela Torbole, Campione Univela, Circolo Vela Arco Per le foto: Elena Giolai, Zerogradinord, Matias Capizzano, Giuseppe Pulito, Daniele Adorni, Peppe De Fontes

Collaboratori Diretti Norberto Foletti, Letizia Tocchini, Marcello Meringolo, Elena Giolai

Stampa Grafica 5 Via Fornaci, 48 - 38062 Arco (TN) Tel. 0464 518037 - Fax 0464 518507

Pubblicità diretta Segreteria A.I.C.O. Tel. e fax 0464 521022 Il notiziario è distribuito a tutti i soci A.I.C.O., ai circoli velici, agli inserzionisti e a chiunque ne faccia richiesta. Si ringraziano tutti i collaboratori che hanno partecipato gratuitamente alla realizzazione del notiziario.

Tutti siete invitati a collaborare alla redazione di questo nostro giornale! Inviateci i vostri articoli, possibilmente con qualche bella foto. Le pubblicità vanno inviate direttamente all’AICO.


F4F-CREATIVE.COM

N E W

2 | OPTIMIST

OFFICIAL STORE - TORBOLE

NEGRINAUTICA - TORBOLE Via Matteotti, 90 - 38069 Torbole sul Garda (TN) - Tel. +39 0464 710774 NEGRINAUTICA - MILANO Viale Longarone, 43-49 - 20080 Zibido San Giacomo (MI) Tel: +39 02 90002661/2 - Email: info@negrinautica.com

www.negrinautica.com

negrinautica


OPTIMIST | 3

winner optimist Only The best materials and the best craftsmanship generate

the best boat winneroptimist.it

DEALER UFFICIALE PER ITALIA

NEGRINAUTICA - TORBOLE Via Matteotti, 90 - 38069 Torbole sul Garda (TN) - Tel. +39 0464 710774 NEGRINAUTICA - MILANO Viale Longarone, 43-49 - 20080 Zibido San Giacomo (MI) Tel: +39 02 90002661/2 - Email: info@negrinautica.com


ADV FiveStudio.it

4 | OPTIMIST

Armare Ropes. Dagli AC75 di America’s Cup alle classi One Design FIV, cime perfette per veri campioni.

Marco Gradoni - Campione del Mondo Optimist 2017 - 2018 Photo © Matias Capizzano

Armare Ropes è Official Supplier di Emirates Team New Zealand per la 36a Campagna di Coppa America, fornitore ufficiale della FIV - Federazione Italiana Vela e supporter della Squadra Olimpica Italiana.

Official Supplier

www.armareropes.com T +39 0431 65575 / mail: info@armare.it


OPTIMIST | 5

I delegati di zona ZONA I: Alessandro Maffei Viale Pio Settimo 4/7 16138 Genova Quarto dei Mille Cell. 348-8979400 E-mail: alessandro.maffei17@gmail.com ZONA II: Dario Domeneghetti Via Sarzanello, 60 19038 Sarzana (SV) Ab. e Fax 0187.621835 Cell. 339.2338886 E-mail: dariodomeneghetti@tin.it

XIV

I

ZONA III: Massimiliano Roppolo Via Lanusei, 24 09023 Monastir (CA) Cell. 328.0011536 E-mail: max.roppolo@gmail.com ZONA IV: Stefano Amadei Via Gerolamo Belloni, 94 00191 Roma Ab. e fax 06.35454232 Cell. 339.3974370 E-mail: stefanoamadei@tin.it ZONA V: Giuseppe Falanga Via G. Bonito, 25 80127 Napoli Ab. 081.19139618 - Cell. 392.9815249 Fax 081.76437044 E-mail: giufalanga@me.com

XII

XV

XIII

ZONA VIII: Giulio Pettini Via Amendola, 176 - 70122 Bari Cell. 335.8126000 E-mail: giulio@paolapettini.it

FRIULI V.G.

ZONA IX: Elvira Nicolaj Via Venezia, 25 - 65121 Pescara Tel/Fax: 085.2120949 - Cell. 335.5646192 E-mail: elvira.nicolai@inwind.it

VENETO

XI X

II IV

ZONA X: Micaela Seghetti Via P. Cotechini, 106 C - 63822 Porto San Giorgio (FM) Cell. 339.4020147 E-mail: micaela.seghetti@skianet.it miky@skianet.it

MARCHE

IX

ABRUZZO E MOLISE

V

III

Segretario: cav. Norberto Foletti - Cell. 347-2205514

Buon Vento! Nell’ultimo numero del giornalino 2018 ricordo che avevamo affermato di come sarebbe stato difficile ripetere i risultati ottenuti in campo internazionale… in realtà nel 2019 ci siamo ripetuti e addirittura superati!! Il Campionato Europeo

VIII

VI

ZONA VI: Filippo Marafioti Via Antiche Masserie, 12 88900 Crotone KR Cell. 3209711532 E-mail: filippo.marafioti@gmail.com ZONA VII: Gaspare Roberto D’Alberti Via Emanuele Notarbartolo, 26 - PALERMO Cell. 3201895843 E-mail: dalbertiroberto@gmail.com

ZONA XI: Antonella Bressan Via degli Spreti, 35 - 48100 Ravenna Ab. 0544.213129 Cell. 338.8707674 E-mail: antonellabressan@libero.it

VII

a squadre si è appena concluso a Ledro ed il team Italia ha conquistato il titolo per la seconda volta, chiudendo una stagione strepitosa con la vittoria di tutti i titoli internazionali! Come ultimo appuntamento del 2019 la squadra nazionale ha soltanto l’Optiteam Cup che si svolgerà a Berlino a fine ottobre, che li vedrà impegnati a mantenere il titolo vinto nel 2018… staremo a vedere! Come tutti gli anni, stiamo definendo il calendario per la prossima stagione 2020. Riuscire ad incastrare tutti gli eventi, nazionali ed internazionali, con i raduni GAN, Cadetti ed Interzonali organizzati dalla Classe è compito arduo poiché gli appuntamenti sono numerosi e vicinissimi anche tra loro. Per esempio, il Campionato Europeo, a causa delle Olimpiadi 2020, è stato anticipato a fine giugno con un solo giorno di scarto con il Mondiale, che si svolgerà a Riva del Garda dall’1 al 11 luglio. Un’innovazione del 2019 è l’impegno che si è assunto la Classe di gestire direttamente con un suo staff le iscrizioni e le classifiche delle 5 tappe Kinder. Questo è stato deciso per dare la possibilità anche a quei circoli che, pur avendo gli spazi adeguati, non hanno una segreteria strutturata in grado di gestire regate così numerose e, allo stesso tempo, per snellire le procedure di iscrizione e controllo documenti. L’esperimento ha funzionato ed è stato apprezzato da molti. Altra novità del 2020 sarà la presenza dei nostri

ZONA XII: Paola Fachin Castello 6/b 30122 Venezia Cell. 3471154335 E-mail: paola.fachin@gmail.com ZONA XIII: Daniela Caselli - Vicesegretario Via S. Caterina, 76 - 33037 Pasian di Prato (UD) Ab. e fax 0432.691331 - Cell. 340.7955774 E-mail: casellid@libero.it ZONA XIV: Mirko Bedoni Via Tosin, 15 - 37010 Cavaion Veronese (VR) Uff. 045.8230133 - Fax 045.8233686 Cell. 335.5727430 E-mail: mirkobedoni@studiobedoni.it ZONA XV: Daniela Colnaghi Via G. Oberdan, 40 - 23873 Missaglia (LC) Cell. 392.8461819 E-mail: konny7@libero.it

atleti durante la prima prova di Coppa America a Cagliari con una regata Team Race. L’evento è stato voluto da Prada, sponsor ufficiale di Coppa America, e sarà una grande esperienza per chi parteciperà e di grande impatto mediatico per tutta la Classe Optimist. Un appello che facciamo a tutti è di collaborare in futuro con noi alla realizzazione di questo giornalino che, in una società multimediale potrebbe sembrare obsoleto, ma in realtà è molto gradito da tutti perché memoria storica scritta di tutti gli eventi della nostra Classe. Mi fermo qui ringraziando tutti indistintamente: sponsor, FIV, collaboratori, genitori e soprattutto i ragazzi e gli allenatori che sono i principali protagonisti. Buon vento a tutti

Associazione italiana c l a s s e OPTIMIST Internet: www.optimist-it.com E-mail: informazioni@optimist-it.com


6 | OPTIMIST

37° Meeting del Garda

37°

Fraglia Vela Riva, 18-21 aprile 2019 I pronostici della vigilia del gran finale del 37° Meeting del Garda Optimist sono stati pienamente rispettati: Marco Gradoni e Erik Scheidt, scesi in acqua per l’ultima giornata di regate come leader delle classifiche Juniores e Cadetti rispettivamente, sono i vincitori della 37° edizione della manifestazione da record organizzata dalla Fraglia Vela Riva. L’ultima giornata di regate ha visto i giovanissimi Cadetti (classe 2009 e 2010) completare altre due regate, portando ad otto il totale della serie gardesana: Erik Scheidt, con parziali di 1-2, ha lasciato alle sue spalle, con un margine di 4 punti, l’atleta tedesca Amelie Ropke (16-4), con la quale il testa a testa era iniziato già nelle primissime regate della serie. Medaglia di bronzo per la gardesana Sofia Bommartini (2-1), protagonista di un’eccellente giornata e vincitrice dell’ultima regata della serie a Riva del Garda. Nella categoria Juniores, Marco Gradoni e Richard Schultheis iniziano la giornata a pari punti in vetta alla classifica. La prima prova è un duello tra i due, quasi un match race, con Gradoni che stacca Schultheis di un paio di lunghezze negli ultimi metri e si aggiudica la vittoria, lasciando l’atleta Maltese al terzo posto. Nella seconda ed ultima regata della serie, Gradoni porta a casa un altro “bullet” e Schul-


OPTIMIST | 7

theis scivola in quattordicesima posizione. Ne beneficia l’atleta fragliotto Alex Demurtas che riesce a risalire al secondo posto della classifica generale, scavalcando l’atleta Maltese. Il podio della 37° edizione del Meeting del Garda Optimist vede quindi Marco Gradoni al primo posto con 10 punti, seguito da Alex Demurtas con 22 e Robert Schultheis con 25. Completano la top five lo svedese Lukas Lindstrom e il Tedesco Caspar Ilgenstein. Prima femminile è Yanne Broers, ventunesima in classifica generale. “Con grande orgoglio e soddisfazione, abbiamo portato a casa anche questa 37° edizione del Meeting del Garda Optimist. La grande affluenza di bambini e ragazzi da tutto il mondo è per noi un grande stimolo e motivo di continuo miglioramento le parole di Giancarlo Mirandola, Presidente della Fraglia Vela Riva -. Quest’anno, siamo stati particolarmente fortunati anche con le condizioni meteorologiche, che ci hanno regalato una settimana quasi estiva. È già tempo di guardare al futuro, speriamo che la 38° edizione sia, se possibile, ancor più un successo, anche in vista del Mondiale Optimist che ospiteremo a luglio 2020. Grazie a tutti i partecipanti e ai loro accompagnatori,

allo staff della Fraglia Vela Riva, a tutti i collaboratori e ai volontari, e non da ultimo ai nostri partner: senza di loro, questa grande organizzazione non sarebbe possibile”. Anche in questa edizione Kinder + Sport è stata presente con le sue attivita’ mo-

torie proposte nell’area “joy of moving”: divertire attraverso il movimento garantendo un proficuo apprendimento a livello coordinativo e motorio l’obiettivo finale delle attività proposte nello spazio dedicato. (ITALPRESS).


8 | OPTIMIST

Selezioni Nazionali

LNI Napoli, 28 aprile - 1 maggio LNI Follonica, 16-19 maggio

[ MARCELLO MERINGOLO ] Con ben diciannove prove disputate a Napoli e Follonica, si sono concluse le Selezioni Nazionali 2019. Due località che si sono confermate affidabili, sia per quanto riguarda i campi di regata dal punto di vista tecnico, che per quanto riguarda l’operatività dei circoli che si sono dimostrati, come previsto, disponibili e molto accoglienti con tutti. Ci occuperemo di quanto abbiamo osservato nelle regate di Follonica, che hanno dimostrato una crescita media importante di tutta la flotta nel suo complesso. Nelle quattro giornate abbiamo avuto la fortuna di avere direzione e intensità di vento sempre diverse e i migliori hanno avuto comunque il loro bel da fare per cercare di portare a casa la qualificazione. A Follonica il migliore è stato Tommaso De Fontes (CN Nic Catania), che partiva dal 12° posto di Napoli e, prova dopo prova, è riuscito a recuperare i punti necessari per raggiungere il quarto posto finale e “staccare” il biglietto aereo per il mondiale di Antigua. La classifica finale della selezione premia Davide Nuccorini (CV Roma) che delle diciannove prove non ne ha vinta nessuna, ma ha mantenuto una grande regolarità, dimostrando anche una buona maturazione

nell’affrontare certe selezioni. Per Davide sarà il terzo mondiale dopo quelli di Pattaya e Limassol; speriamo possa finalmente riuscire a mantenere gli standard dimostrati a livello nazionale. Ci vorranno coraggio e voglia di arrivare, più degli altri anni, per portare a casa qualcosa di importante. Dopo Davide, entrambi a 115 punti, sono arrivati Alex Demurtas (FV Riva) e Ginevra Caracciolo (LNI Napoli), staccati di appena sette punti dal velista romano. Fin dalla prima regata di Napoli, la sensazione che entrambi avrebbero potuto portare a casa questa selezione, era nell’aria..e così è stato! Per quanto riguarda Alex, dopo la vittoria dell’europeo 2018 ha fatto un percorso di crescita importante, con tanta volontà e determinazione e questa qualificazione è il frutto di tutto questo. Per Ginevra, una conferma dei segnali importanti dati negli ultimi mesi, ma era necessario portare a termine in maniera decisa e determinata questa serie di regate. Come avevo anticipato qualche mese fa, mi aspettavo la presenza di una delle ragazze al mondiale 2019 e così è stato, senza calcolare che abbiamo, per diverse parti della selezione, anche Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano), ma su di lei parleremo dopo. A completare il team mondiale, con Tommaso De Fontes, autore

nella giornata decisiva di un 4-8-3 in gold fleet a completare una serie di regate perfette per lui, il capitano Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village), che arriva al suo quarto mondiale con le carte in regola per giocarsela con tutti fino all’ultima prova, come nelle passate stagioni. Nelle precedenti edizioni, ha già vinto un quarto alla prima partecipazione e due campionati (2017 e 2018). Per quanto riguarda il team europeo, a rappresentare l’Italia saranno Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village), Alessandro Cortese (Club Velico Crotone), Michele Adorni (Società Canottieri Marsala), Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate), Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano), Federica Contardi e Sophie Fontanesi (entrambe Tognazzi Marine Village). Dalle conferme di Fontanesi e Pezzilli rispetto al team 2018, passando per i giovanissimi Pulito, Adorni e Vucetti (tutti del 2007), alla new entry Federica Contardi, fino al passaggio dal team mondiale al team europeo di Alessandro Cortese, questo è più o meno la prima analisi che si può fare, ma andiamo per ordine. Partirei proprio da Alessandro, che nell’ultima giornata purtroppo ha perso la selezione per il mondiale dopo il 5 nella prova 17 (dove ha subito una penalità per stazza), è incappato in due brutte prove, poi scartate, che lo hanno


OPTIMIST | 9

relegato al 6° posto finale. Peccato, ma attenzione, perché sono convinto che Alessandro potrà certamente fare un grande europeo, come fece Gaia Bergonzini nel 2016. Deve solo crederci e smaltire alla svelta la delusione del momento. I giovani Niccolò Pulito, Michele Adorni e Lisa Vucetti sono tre ragazzi combattivi che nei momenti difficili hanno dimostrato di avere del carattere per poter regatare ad armi pari con ragazzi più grandi di loro. Per tutti e tre

molte vittorie parziali, Pulito (3 primi a Napoli), Adorni (un primo a Napoli e due a Follonica, di cui uno nell’ultima decisiva in gold fleet), Lisa (due primi in gold fleet a Follonica). Per Lorenzo Pezzilli e Sophie Fontanesi, una bella conferma dopo i bei risultati all’europeo 2018 sia individuale che a squadre. Hanno certamente l’esperienza necessaria per poter regatare bene anche in Francia. Lorenzo è stato sempre al limite della zona mondiale e ha perso di fatto la qualificazione nella prima

giornata di Gold con le condizioni molto leggere di quella giornata, mentre per Sophie dopo una prima selezione a Napoli, non positiva, ha saputo reagire, come lei sa fare e ha fatto anche nella passata stagione. Per l’europeo femminile, è entrata nel team anche Federica Contardi, protagonista di diverse prove nei primissimi e altre meno brillanti, ma piazzamenti comunque sufficienti a chiudere al 13° posto finale, in crescita tra le due selezioni e dando sempre l’impressione di avere la


10 | OPTIMIST

possibilità di portare a casa la qualificazione. Si chiude un’edizione delle Selezioni nazionali molto difficile dal punto di vista tattico, che ha messo a dura prova tutti e ha fatto emergere certamente i più regolari nei piazzamenti che sono riusciti a non far prove troppo brutte. Ci sono state tante conferme e qualche sorpresa, ma in generale possiamo dire di aver visto linee di partenze piene in ogni ordine di spazio e flotte che si dividevano da destra e da sinistra, senza poter mai tirare troppo lungo per approcciare in boa 1. Le seconde boline sono state molto combattute, e dal cancello all’arrivo, si sono visti grandi recuperi, soprattutto da parte dei più esperti. Una nota positiva va data ai nati nel 2008, spesso e volentieri tra i primi della flotta, con Giuseppe Montesano (Sirena CN Triestino) che ha concluso dopo le 19 prove al 23 posto assoluto: veramente niente male. Per i nati 2007, a parte i selezionati, hanno fatto belle prove con meno continuità Alessio Cindolo 15° (YC Italiano), Mosè Bellomi 16° (FV Riva), Nicolò Cassitta 25° (YC Olbia) e Fe-

derico Sparagna 28° (LNI Scauri) che hanno concluso nei primi 30 della classifica finale. A livello femminile, sempre nei primi trenta posti, anche Nayeli Ceccano 18° (YC Canottieri Savoia), per molti tratti della selezione in zona qualificazione, Silvia Adorni 19° (Società Canottieri Marsala) che ha mostrato una bella crescita in queste selezioni sfiorando di arrivare alla selezione, e Claudia Quaranta 27° (Circolo Vela Bari), che ha pagato molto la brutta prestazione di Napoli, ma ha comunque onorato l’impegno fino alla fine. Nei primi 15 da segnalare le ottime prove di Alessio Castellan 10° (CV Muggia), Zeno Marchesini 11° (FV Malcesine) e Adriano Quanto Cardi 12° (LNI Ostia). Per quanto riguarda Alessio, all’ultima stagione in Optimist, è mancato veramente poco ma ha comunque dimostrato di essere tra i migliori timonieri azzurri. Per Zeno e Adriano, sono cresciuti molto in questi mesi e hanno fatto una prestazione di tutto rispetto, rimanendo attaccati al treno per tutto il percorso delle selezioni. Un grazie sentito ai Comitati di Regata, alla

Giuria e al Comitato Tecnico, che hanno gestito queste selezioni, e a tutti i volontari che si sono prodigati per lo svolgimento di queste regate. Complimenti ai ragazzi e agli allenatori per il risultato ottenuto, ma adesso, testa bassa e umiltà, perché il bello viene proprio adesso, ci aspettano due trasferte molto impegnative nelle quali dovremo cercare di difendere i titoli vinti nella scorsa stagione. Team Mondiale: Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village) Davide Nuccorini (CV Roma) Alex Demurtas (FV Riva) Ginevra Caracciolo (LNI Napoli) Tommaso De Fontes (CN Nic Catania) Team Europeo: Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village) Alessandro Cortese (CV Crotone) Michele Adorni (Società Canottieri Marsala) Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate) Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano) Federica Contardi (Tognazzi Marine Village) Sophie Fontanesi (Tognazzi Marine Village)


Scoring & publishing your race results has never been easier ! OPTIMIST | 11

www.sailing.today

AICO-PROM O

Try the scori ng system for free

Now! *

Benefits: • • • • • • • • • •

User friendly web based scoring system No software required Easy to setup and score your event For all one-design classes Flexible and fast fleet allocation Automatically calculate sub-rankings Mobile friendly result pages Filter and sort results the way you want Automatic publishing results on any website Results in the Sailing.today App

(including notification service) Share results on Social Media

• • • •

Metasail Live Tracking integrated Available in Dutch, English, Italian and Spanish Free Google Analytics report after the event Support via Email, WhatsApp, Skype

* The first 25 clubs can use the Sailing.today scoring for free (max one event per club) Send your contact details and Notice of Race (Subject: AICO-Promo) to info@sailing.today Fazantendreef 17-19 8251 JR Dronten The Netherlands

+31 (0)6 1767 4430

info@sailing.today


12 | OPTIMIST

2ª Tappa Trofeo Optisud

Gallipoli, 11-12 maggio 2019

I vincitori della seconda tappa della regata ecosostenibile e la festa a Gallipoli e all’Istituto Scolastico Superiore A. Vespucci

La seconda tappa della regata ecosostenibile Optisud 2019 ha reso Gallipoli protagonista di un evento sportivo che ha coinvolto centinaia di giovani atleti con le loro famiglie. L’Istituto Scolastico Superiore A. Vespucci, circolo organizzatore di questa tappa è una scuola, unica in Italia affiliata alla Federazione

Italiana Vela; lo staff del Comitato organizzatore era composto perciò, in gran parte, dagli stessi studenti del Vespucci che hanno operato in prima linea per la riuscita dell’evento. La regata è stato quindi il fulcro di un progetto formativo posto in essere dal Vespucci ed iniziato a Gennaio 2019 con la formazione degli studenti aderenti e la suddivisione in gruppi di lavoro (classifiche, segreteria, accoglienza, varo alaggio barche, posaboe, riordino e pulizia degli spazi pubblici adibiti alla sosta delle barche, etc. Le aule sono state trasformate in sede logistica della manifestazione, il campetto da pallavolo adibito a ricovero delle vele armate, le lavagne utilizzate come albo dei comunicati. Sabato 11 Maggio, il vento di ponente, tipico del regime di brezza della città di Gallipoli, ha consentito di svolgere le tre prove in programma sotto la stretta sorveglianza della Capitaneria di Porto e la direzione tecnica degli Ufficiali di Regata capitanati da Domenico Guidotti, presidente del CdR. Il Comitato di Regata ha potuto godere di una barca comitato “a due piazze”, ovvero di un catamarano di 12 metri (messo a disposizione da CDS Hotels), dimostratosi ideale per questi scopi.


OPTIMIST | 13

Al rientro i regatanti sono stati accolti con il pasta party ed a seguire dal Nutella Party servito nell’atrio scolastico. Alle 21.00 c’è stata una festa in piazza con giocolieri e musica che ha attratto tanti visitatori ed intrattenuto piacevolmente i regatanti con i loro accompagnatori e famiglie. Domenica 12 Maggio il Comitato di Regata ha deciso di annullare le regate previste per via di una forte perturbazione che ha portato forte vento di scirocco e pioggia. La premiazione si è svolta presso la sala con-

ferenze messa a disposizione da Caroli Hotels dove sono stati consegnati i premi in legno realizzati a mano dagli studenti del Vespucci. Ma nella tappa gallipolina c’è stata una sfida nella sfida: uno dei lavori più impegnativi in cui si sono misurati gli studenti facenti parte Vespucci, è stato quello di preparare la città e la loro scuola ad accogliere al meglio i regatanti con principio attorno a cui ha ruotato tutta l’organizzazione: ECOCOMPATIBILITÀ. All’iscrizione ai regatanti e agli istruttori sono state infatti regalate borracce che in qualsiasi

momento potevano essere riempite attraverso una cisterna posizionata per l’occasione presso il Vespucci Village al Canneto; sono stati utilizzati piatti, forchette, tovaglioli, buste compostabili per servire il ristoro al termine delle regate; tutti gli spazi pubblici utilizzati per la manifestazione sono stati ripuliti prima e dopo l’evento portando lustro alla città di Gallipoli ed infine i premi sono stati realizzati a mano ed utilizzando materiali come il legno, vernice all’acqua, spago, etc. La classifica finale tra gli juniores, premia


14 | OPTIMIST


OPTIMIST | 15

Antonio Vitolo (CC Irno), davanti a Giuseppe Citaredo (CN Posillipo) e Gianmarco Niciforo (CN Augusta). Tra i cadetti, vittoria per Francesco Carrieri (LNI Bari), davanti a Niccolò Sparagna (LNI Scauri) e Claudio Crocco sempre dalla LNI Scauri. Protagoniste di una splendida priva anche le donne. Ecco la classifica cadetti femminile: 1) Lorenza De Sanctis, circolo del Remo e della vela; 2) Martina Volpicella, Circolo Vela di Bari 3) Maria Paola Di Martino. Juniores femminile: 1) Carlotta Cangiano, RYCC Savoia 2) Carolina Raganati, Circolo del Temi e della vela 3) Alexandra Ufnarovskaia, Circolo Vela di Bari. La seconda tappa del Trofeo OPTISUD nelle acque di Gallipoli, è stata un successo grazie all’organizzazione  dell’Istituto Scolastico Superiore “Amerigo Vespucci e alla preziosa collaborazione del Comune di Gallipoli, del-

la Regione Puglia e di Associazioni quali il Circolo della Vela di Gallipoli, la Lega Navale Italiana  Sezione di Gallipoli, il  Club  Velico le Sirenè, Circolo NauticoLa Lampara asd e il Circolo Nautico l’Approdo di Porto Cesareo, Scuola di Mare Gallipoli. “Abbiamo accettato la sfida organizzativa di un trofeo così importante estendendo il senso sportivo della manifestazione a quello formativo per i nostri studenti - ha spiegato la dirigente scolastica Paola APOLLONIO - A partire dal mese di gennaio infatti gli studenti si sono organizzati in gruppi di lavoro i quali si sono occupati, sotto la guida attenta di docenti ed esperti esterni, di pianificare tutte le attività: l’accoglienza, la contabilità, l’approntamento del materiale tecnico nautico necessario per il posizionamento del campo gara, la pulizia ed il riordino degli spazi destinati ai regatanti” Tra gli sponsor che hanno permesso di realizzare l’evento ci sono la Regione Puglia, Camer Petroli, Caroli Hotels e CDSHotels.


16 | OPTIMIST

3ª Tappa Trofeo Optisud

Termoli, 25-26 maggio 2019

Grandi giornate di sport e di vela quelle che si sono svolte a Termoli sabato e domenica 25 e 26 maggio, dove il Circolo della Vela Termoli ha organizzato la terza ed ultima tappa del Trofeo Optisud. Nonostante il fine settimana sia stato caratterizzato da condizioni meteomarine di grande variabilità, le regate si sono svolte regolarmente, permettendo lo svolgimento di cinque prove nelle due giornate. “Il vento è stato propizio e costante, soffiando attorno ai 10 nodi dal primo quadrante fra Levante e Grecale. Lo svolgimento delle cinque prove è stato possibile, nonostante la pioggia battente di domenica anche grazie all’ottimo lavoro svolto dal comitato di Regata e da tutto lo staff organizzativo di terra e in mare”, spiegano gli organizzatori. Nella giornata di sabato 25 si sono svolte tre prove, mentre domenica 26, giornata decisamente più complessa dal punto di vista meteorologico, si sono comunque portate a termine altre due prove. La terza tappa del Campionato Optisud è stata vinta per la categoria Juniores da Luca Bisogni di Lni Napoli, al secondo posto Federico Sparagna di Lni Scauri ed al terzo posto Gabriele Porcelli del Circolo Vela Bari. Prima classificata femminile di questa categoria Laura Nordera - Circolo Del Remo. Per i Cadetti, il primo posto va a Francesco Carrieri di Lni Bari, seguito rispettivamente

al secondo ed al terzo posto da Alessandro Ricci- Associazione Velica Civitavecchia e da Emanuele Napolitano di Lni Castellamare di Stabbia. Prima classificata femminile in questa categoria: Martina Volpicella del Circolo Vela Bari. La conclusione dell’ultima e terza tappa ha anche decretato i vincitori assoluti del Trofeo Optisud 2019: Antonio Vitolo del Circolo Canottieri Irno, si è classificato primo assoluto

della categoria Juniores, aggiudicandosi così il Trofeo Optisud 2019. Al secondo ed al terzo posto in classifica generale Gianmarco Niciforo del Club Nautico Augusta e Stefano Troiano del Circolo Nautico Vasto. Prima fra le giovani ragazze di questa categoria: Carolina Raganati del Crv Italia. Per i Cadetti, primo assoluto e vincitore del Trofeo Optisud 2019 Francesco Carrieri di Lni Bari. Secondo classificato Emanuele Napolitano di Lni Castellamare di Stabbia e terzo Davide Di Lello del Circolo Nautico Vasto. Prima fra le giovani ragazze di questa categoria Martina Volpicella del Circolo della Vela Bari. “I nostri complimenti ai vincitori e a tutti i giovani atleti che con la loro calorosa tenacia e determinazione hanno caratterizzato questo bellissimo fine settimana di sport, vela e sana amicizia sportiva - hanno affermato il Circolo della Vela Termoli e tutto il Consiglio Direttivo - Un ringraziamento ed un incoraggiamento particolare va anche a Iria Lomma, Fulgida Frattolillo e Oscar Pizzuto, giovani velisti molisani che si sono confrontati con grande energia in questa importante kermesse velica di livello nazionale”.


OPTIMIST | 17

Trofeo Marco Rizzotti

Venezia, 23-26 maggio 2019

In una finale mozzafiato la Thailandia World Team s’impone 3- 2 su un eccezionale Team ITALIA che dal 2-0 si portava sino alla soglia della vittoria [ COMITATO SPORTIVO TROFEO M. RIZZOTTI ] Una inaspettata e provvidenziale finestra di bel tempo rincuorava tutti i componenti della complessa macchina organizzativa della Regata ed il consolidarsi di una situazione meteo con sole e venti medio leggeri, regalava tre giornate veramente indimenticabili, consentendo la realizzazione dell’intero programma previsto per la Regata e cioè un Round Robin completo con 136 incontri più Semifinali e Finali - 17 le squadre partecipanti, provenienti da 3 Continenti -. Il “Trofeo Marco Rizzotti” è una regata a squadre, ad invito, giunta alla 33esima Edizione, rivolta ad atleti della Classe OPTIMIST,


18 | OPTIMIST

organizzata dai due Circoli Veneziani Compagnia della Vela di Venezia e Diporto Velico Veneziano con Campo di Regata di fronte al litorale di Cavallino Tre Porti, con il supporto della FIV XII Zona e dell’ AICO Associazione Italiana Classe Optimist, dello IODA International Optimist Dinghy Association, World Sailing, con i patrocini della Marina Militare, CONI, Regione del Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Cavallino - Treporti, Autorità di sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale Venezia- Chioggia, il Panathlon Club Venezia. La squadra Nazionale Thailandese, per il secondo anno consecutivo,si aggiudica l’ambito TROFEO MARCO RIZZOTTI vincendo tutti i 16 Matches del Round Robin, i 2 della Semifinale contro la squadra USA del YC Lauderdale, pervenendo così alla Finale contro il Team ITALIA, squadra che, con grande temperamento, rimontava le 2 sconfitte iniziali cedendo nell’ultimo Match in una combattutissima gara. La squadra Thailandese composta da Panwa Boonnak,Patihan Vorrasart, Weka Bhnubundh, Torfun Boonnak e Bowoannan Chanram si

riportava così a Bangkok il TROFEO MARCO RIZZOTTI. Al Team ITALIA va la medaglia d’argento con una squadra - che si presenterà ai Mondiali di metà Luglio ad Antigua - composta dal Capitano Marco Gradoni (Campione Mondiale di Flotta 2018 e 2019), Alex De Murtas (Campione Europeo di Flotta 2018), Davide Nuccorini (veterano dei Mondiali), Ginevra Caracciolo e Tommaso De Fontes - istruttore Marcello Meringolo, storico “coach” dell’ITALIA . Bravi gli atleti turchi del URLA Sailing Club (Smirne) - squadra vincitrice lo scorso Gennaio della MONACO OPTIMIST TEAM RACE, importante Regata a Squadre, organizzata dal Principato di Monaco - che conquistavano il bronzo avendo la meglio sul YC Lauderdale nella “Petit Final”. Soddisfazione per Mauro Berteotti, istruttore della Fraglia Vela di Riva del Garda,Club Campione Italiano a Squadre 2018 e già vincitore dell’edizione 2014 del TROFEO, per il quinto posto ottenuto dai suoi atleti, con 11 vittorie, piazzandosi davanti a SINGAPORE 1 e SLOVENIA 1. La squadra della XII Zona FIV, pur presentando

- a parte il Capitano Luigi Paciello, (Compagnia della Vela) che aveva già partecipato alla scorsa edizione del Trofeo - atleti giovani, con esperienza solo di Team Race nazionale (Leopoldo Paone Mittner 12 anni CdV, Lavinia Parmesan 12 anni Associazione Velica Lido, Marina De Grandis 15 anni A.V.L., Matteo Tanduo 13 anni Circolo Vela Mestre) è riuscita ad ingranare la giusta marcia collocandosi davanti a squadre come Brasile, Gran Bretagna, Croazia e Svizzera. Non riusciva invece ad andare oltre all’8° posto l’altra squadra USA - il Coral Reef Y.C. di Miami vincitrice ( battendo lo YC Lauderdale) dei Midwinter Championship Trials lo scorso gennaio, validi come selezione per partecipare al TROFEO RIZZOTTI 2019. La classifica finale evidenzia il buon livello di competitività delle squadre partecipanti, considerato il numero dei matches  vinti da ogni squadra e questo gratifica il grande lavoro svolto da chi è preposto alla selezione delle squadre da invitare, che rappresenta uno dei punti cruciali dell’organizzazione del Trofeo. Da sempre, lo spirito che ha animato i due Circoli Organizzatori (ed i vari Comitati che si


OPTIMIST | 19

sono succeduti) è stato quello di fare in modo che il TROFEO MARCO RIZZOTTI potesse presentare ai giovani atleti delle caratteristiche d’eccellenza, sia dal punto di vista tecnico - e quindi con presenza di Umpires e di Ufficiali di Regata di alto livello internazionale - come pure di ospitalità, mettendo a loro disposizione dei bungalows nell’ambito dello splendida area del Camping Village MARINA DI VENEZIA,

tali da renderlo un appuntamento imperdibile per tutte quelle squadre particolarmente interessate al formato del Team Race. Così si dà loro modo di confrontarsi e raffinare le strategie in vista dei MONDIALI della Classe OPTIMIST - che molto spesso si tengono a qualche mese di distanza dalle date del TROFEO MARCO RIZZOTTI - per poter puntare alla vittoria come già successo in

questi ultimi tre anni. Il comportamento tenuto dagli atleti nel corso delle Regate è stato particolarmente apprezzato dai due Responsabili tecnici della Regata. A Roberta Righetti - storica “Segretaria” del “Rizzotti “ rientrata come Principal Race Officer, subentrando a Dodi Villani, altrettanto storico PRO presente comunque in Comitato di regata - spettava il compito di gestire il


20 | OPTIMIST

Comitato di Regata composto da 8 Giudici e commentava: “Venerdì abbiamo fatto 70 matches e devo essere sincera, mi sono stupita del fatto che ogni volta che eravamo pronti per dare il segnale di avviso, Paolo Bianchini (Ufficiale di Regata) mi dava sempre l’ok che le squadre in procinto di partire erano presenti nell’area di prepartenza e gli arbitri pure, quindi abbiamo potuto “correre” dando le partenze con solo un dieci/venti secondi dopo la partenza precedente.” Mentre il Chief Umpire Heiko Falch, che assieme a Piero Occhetto come Jury Chairman- gestiva tutto lo staff giudicante a mare, composto da ben 18 Umpires Internazionali e Nazionali in 8 gommoni ci dichiarava: “Sono stato piacevolmente impressionato dall’estrema disciplina che tutte le squadre hanno mantenuto per l’intero evento; mai un minuto è stato perso per causa loro. Inoltre era una cosa fantastica osservare l’estrema precisione con cui svolgevano le manovre; spessissimo assistevamo a dei bordeggi calcolati al centimetro. Anche dal punto di vista della sportività ineccepibile il comportamento degli atleti; a parte che molto praticata era l’autopenalizzazione, ma anche nei confronti delle “chiamate” degli Umpires non davano segno di disapprovazione, cosa particolarmente apprezzata considerato che alla loro età qualche volta non è

molto facile controllare le emozioni.” Come da tradizione la “piazzetta” del Camping Village MARINA DI VENEZIA ha fatto da magico scenario alla cerimonia di premiazione alla quale hanno partecipato il Sindaco di Cavallino Treporti, Avv. Roberta Nesto, il Console onorario del Regno di Thailandia Andrea Marcon, il Presidente della XII Zona Veneto Franco Pappagallo . Quest’anno gli atleti in podio sono stati premiati con le “Ragazzi Creatives”, delle pregiate vele in vetro di Murano, vere opere d’arte create dal maestro Piero Ragazzi ed a tutti concorrenti sono state consegnate medaglie di partecipazione; alla Tahiland Team il prestigioso Trofeo Challenge “Marco Rizzotti”, che per un anno ancora rimarrà esposto a Bangkok presso la sede della Yacht Racing Association of Thailand . In memoria di Giampaolo Righetti sono state assegnate le targhe “Fair Play” offerte dal Panathlon Club di Venezia alle squadre che hanno tenuto il miglior comportamento: a terra la Nazionale Inglese e durante le regate, la squadra brasiliana dello YC Santo Amaro di San Paolo. La Coppa “memorial” Giorgio Lauro è stata assegnata al più giovane velista, il thailandese Weka Bhanubundh di10 anni. Due Targhe speciali in vetro sono state inoltre consegnate a due decani del Settore Tecnico del Trofeo, l’ International Race Officer, nonché

Consigliere Federale Adolfo “Dodi” Villani ed al Umpire Piero Occhetto, per la loro passione e competenza per lunghi anni dedicate allo sviluppo del TROFEO . È stato ringraziato il Consorzio Venezia Nuova e COMAR che hanno concesso l’area all’interno della Darsena Nord del Porto Rifugio del sistema MOSE attrezzata con i pontili galleggianti forniti da Ingemar consentendo così, sia l’ormeggio dei numerosi gommoni, oltrechè un agevole raggiungimento della base Nautica a terra ospitata presso il Centro Sportivo Agonistico “Ottavio Ghetti” della Compagnia della Vela. Un ringraziamento per aver in vari modi supportato questo importante evento velico va al AVP Investimenti e al Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Alilaguna, alle Generali di Venezia, alla Ingemar, ATVO, Despar, Vetreria Ragazzi di Murano, GP Pellegrini, al Camping Village Marina di Venezia, al Consorzio Venezia Nuova e all’Hotel Cà di Valle. Un grazie in particolare a tutti i volontari che hanno lavorato per realizzare l’evento, agli Arbitri internazionali e nazionali ed al Comitato di Regata. Il Presidente della Compagnia della Vela, Pier Vettor Grimani e la Consigliera del Diporto Velico Veneziano Roberta Bartoloni,unitamente al Comitato, hanno quindi ringraziato tutti gli Enti Patrocinatori, Autorità e sponsors, preziosi e affezionati amici del Trofeo Marco Rizzotti.


OPTIMIST | 21

3ª Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder+Sport

Club Nautico Marina di Carrara, 10-11 giugno 2019

Anche quest’anno è arrivata la tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, che coincide con la fine della scuola; finalmente non più compiti mentre si attende il vento, o subito dopo le regate, ma due giorni completamente vissuti tra mare, vento, vela a tanti amici! Sono stati quasi 300 gli iscritti alla tappa toscana organizzata dal Club Nautico Marina di Carrara, circolo che dopo 6 anni è tornato ad organizzare una tappa del Circuito itinerante dedicato alla vela giovanile, cresciuto grazie anche al sostegno di Kinder + Sport, impegnato nello sviluppo delle attività sportive, insieme al CONI e alle maggiori federazioni nazionali.  Massiccia la partecipazione della 11^, 4^ e 2^ Zona FIV e presenza straniera con Francia e Grecia. Come sempre lo spettacolo si è presentato già dalla prima mattinata del primo giorno di

regate nel piazzale del Club Nautico, appena i giovani timonieri hanno issato le vele: un colpo d’occhio a cui non ci si abitua mai e che ogni volta sorprende con le decine e decine di vele e ragazzini, pronti per prendere il mare. Spettacolo che naturalmente è proseguito in acqua, tra partenze e bordi di poppa e lasco, in cui le barche man mano si sono allineate creando suggestive file indiane e che si è ripetuto dal mare guardando la costa e in particolar modo le caratteristiche cave di marmo alle spalle del porto di Marina di Carrara: una particolarità che i ragazzini via via conoscono grazie ai loro viaggi lungo la nostra bellissima penisola. Per questa tappa di Marina di Carrara nuovi riferimenti a terra e in mare, tradizioni locali, che i giovani velisti man mano conoscono e apprezzano grazie alle regate, che volutamente

per il Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, sono itineranti lungo tutto lo stivale, isole comprese, con la quinta e ultima tappa 2019 prevista in Sardegna. Ottima l’organizzazione del Club Nautico Marina di Carrara con il suo storico presidente Emilio Cucurnia (10 mandati consecutivi), che - anche grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale - è stato in grado di offrire un’adeguata logistica a terra per gli oltre 300 partecipanti con barche, pulmini e carrelli al seguito e una altrettanto attenta organizzazione a mare, con persone e mezzi all’altezza della situazione, che sono stati di supporto al Comitato di regata FIV, che ha coordinato la messa a punto del campo di regata, nonchè tutte le procedure di partenza e arrivi. 


22 | OPTIMIST

L’atmosfera Il week end toscano ha offerto condizioni meteo marine discrete e sicuramente molto tecniche, così come accade quando si trova vento leggero e corrente, che spesso e volentieri mette in difficoltà i meno esperti, soprattutto nel momento della partenza (vedi qualche squalifica per partenza anticipata tra i più giovani). Domenica - prima dell’uscita in mare - non è mancato uno dei momenti più attesi di ogni tappa: il sorteggio della barca Optimist offerta da Kinder + Sport, estratta a favore di Manfredi Marioni, del Circolo Velico 3V. Le regate La categoria juniores ha corso 5 regate sulle sei programmate, mentre i più piccoli

cadetti (9-10 anni) ne hanno finite regolarmente 4, con la quinta interrotta per calo di vento. Tra gli juniores non fallisce un colpo il bi-campione del mondo Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village), che ha infilato 5 primi con la sua solita perfezione di conduzione del mezzo. Risalito al secondo posto l’altro azzurro che rappresenterà l’Italia ai mondiali di Antigua del prossimo luglio Davide Nuccorini (Circolo della Vela Roma), terzo il francesce Zou Schemmel. Ottava in generale e prima femmina ancora una portacolori del Tognazzi Marine Village (IV Zona FIV, Lazio) Sophie Fontanesi, seguita dalla triestina Beatrice De Santo (SN Pietas Julia) e Claudia Quaranta (CV Bari). Nella categoria cadetti è stato prezioso per Francesco Tesser

lo scarto ottenuto dopo la quarta prova, considerata la squalifica inflitta nella prima giornata con i relativi 81 punti in carico: il giovane velista della Triestina della Vela, si è meritato di vincere dato che ha riscattato la squalifica con un ulteriore primo posto, che sommato agli altri due di sabato, gli sono valsi la vittoria con 4 punti di vantaggio sul barese (LNI Bari) Francesco Carrieri, anche lui colto in partenza anticipata nel primo giorno, ma ben recuperata con gli altri 2-23. Terzo Tommaso Geiger (Circolo della Vela Muggia). Sara Anzelotti (LNI Ostia) ha vinto tra le femmine, chiudendo ad un ottimo quarto assoluto, seguita a ruota dalla siciliana Gilda Nasti (CN Nic Catania); terza femmina Anna Merlo (Centro Vela Alto Lario).


OPTIMIST | 23

4ª Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder+Sport

Circolo Velico Ravennate, 26-28 luglio 2019

Si è conclusa a Ravenna, l’edizione 2019 della Coppa Aico/Touring, che rientra come sempre nel circuito Optimist Italia Kinder+sport. A distanza di pochi giorni dal loro ritorno a casa, reduci dal mondiale, erano presenti Marco Gradoni e Ginevra Caracciolo (oltre all’immancabile Zou), mentre del team europeo 2019 la squadra era quasi al completo.

Se a tutto questo si somma una serie di ragazzini del 2008 che iniziano a farsi sempre più presenti tra i primissimi ed alcune conferme delle selezioni nazionali 2019, si arriva presto a capire la validità del livello di questa manifestazione. Tra i Preagonisti (2009-2010), bel duello tra Francesco Carrieri ed Erik Scheidt, con

il giovane barese che riesce a spuntarla, nonostante Erik stia dimostrando progressi interessanti anche con vento più leggero. Conferma anche per Francesco Tesser che dall’inizio dell’anno ha chiuso tutte le regate tra i primissimi. Tra le cadettine, classifica corta con Gilda Nasti che si porta a casa la vittoria, davanti a Sofia Bommartini e Sara


24 | OPTIMIST

Anzellotti, tutte e tre si confermano in crescita e sempre più agguerrite. Tra gli agonisti (2004-2008), vittoria netta, alla sua maniera per Marco Gradoni con 4 primi e un secondo. L’unico riuscito nell’impresa di vincere una prova davanti a Marco, il giovane Alberto Avanzini, classe 2008, che ha chiuso terzo in generale dietro al francese Zou Schemmel, ormai fisso alle nostre regate. Ormai non ci sono più parole le qualità Tecnico tattiche di Marco, alle sue ultime apparizioni sull’Optimist. Un atleta che è entrato nella storia della classe con la tripletta nel mondiale individuale e per aver riportato coi suoi compagni Nuccorini, Demurtas, De Fontes e Caracciolo il mondiale a squadre dopo 27 anni. Un atleta che ha mostrato sempre una voglia matta di dare il massimo in ogni occasione, senza mai risparmiarsi e l’ovazione vera e propria durante la premiazione di ieri, dice molto della stima che gode tra i suoi compagni e tutti coloro che frequentano l’ambiente optimist. È arrivato anche per lui, il momento di passare, e auguriamo a Marco di continuare

con lo spirito e la voglia di andare in acqua dimostrata in questi anni. A lui dobbiamo tanto come classe e io personalmente per avermi fatto vivere dei mondiali indimenticabili. Dobbiamo essere contenti della crescita di molti dei ragazzi in questa stagione, e la missione resta sempre la stessa, lavorare con la convinzione tutti di fare sempre meglio, senza paura e con tanta volontà. Tra le ragazze, ancora alti e bassi tra tutte, ma una bella conferma per le nazionali 2019 (Contardi, Vucetti e Caracciolo), con l’inserimento di Rebecca Geiger nel podio di questa regata. In scena da oggi, il Campionato a squadre, con la Fraglia Vela Riva che cercherà di difendere il titolo vinto lo scorso anno. L’avversario più forte sarà certamente il Tognazzi Marine Village, che può contare naturalmente su un Marco Gradoni in grande forma. Per le altre squadre, partono da un gradino sotto le due squadre citate, ma ci sono tutte le premesse per una bella edizione che vede finalmente

la presenza di 16 team. Infine un ringraziamento va al Circolo Velico Ravennate per il notevole sforzo organizzativo che ha messo in campo per la realizzazione dei due eventi e a tutti gli Ufficiali di regate che hanno fatto un ottimo lavoro durante la prima parte di questa lunga manifestazione. Un grazie sentito a tutti i volontari che in questi giorni si sono fatti in quattro per rendere gli aspetti logistici in terra ed in acqua molto efficienti. Ultima nota, è stata la prima tappa del Circuito dove abbiamo utilizzato la partenza a tre punti, che ha dato un grande risparmio sui tempi di permanenza in acqua, avendo solo tre flotte in partenza. Avere la possibilità di avere tutti gli allenatori su un campo unico è una garanzia di sicurezza in più di cui tutti siamo felici. Molto bene anche con le classifiche gestite da Letizia e Micaela, e il sistema di iscrizione grazie ai controlli fatti nei giorni precedenti hanno eliminato le snervanti attese per registrarsi. Il tutto apprezzato dai coach e accompagnatori.


OPTIMIST | 25


• Crotone • Senigallia • Marina di Carrara • Ravenna • Arzachena

1ª tappa 9/10 marzo 2ª tappa 6/7 aprile 3ª tappa 8/9 giugno 4ª tappa 26/28 luglio 5ª tappa 20/22 settembre


28 | OPTIMIST

Due Giorni Ledro Team Race Associazione Vela Lago di Ledro Si è conclusa la regata Due Giorni Ledro Team Race, organizzata dall’Associazione Vela Lago di Ledro, valida come selezione della XIV ZONA FIV per il Campionato Italiano a Squadre. Undici i team iscritti tutti proveniente dalla XIV ZONA che comprende il Trentino-Alto Adige ed il Lago di Garda, nove le squadre che si giocavano la posizione, infatti la squadra rappresentante il CV Torbole e la seconda squadra della FV Malcesine schierando un atleta cadetto non rientravano nei requisiti di selezione. Sabato, dopo tanta pioggia e poco vento, finalmente alle ore 16 il Comitato è riuscito a dare il primo segnale di partenza contro ogni speranza sono stati 21 i match disputati. Oggi la preoccupazione era tanta, viste le previsioni meteo, un’insolita neve di maggio non preannunciava nulla di buono invece, un vento

rafficato invece ha permesso di concludere il round robin con un totale di 55 match e giocare le finali alla meglio dei due punti. Al termine del Round Robin, la squadra della Fraglia Vela Riva si presentava da favorita non avendo perso alcun match al secondo posto, avendo perso solo con la prima in classifica, la squadra della Società Canottieri Garda Salò, seguita dal team del Centro Nautico Bardolino. Con un punteggio di 16 a 20 nel primo scontro e di 12 a 24 nel secondo la Fraglia Vela Riva con i trentini Emma Mattivi, Alex Demurtas, Malika e Mosè Bellomi e Mattia Di Lorenzo vince la regata e si aggiudica la selezione per il Campionato Italiano. Secondo gradino del podio per gli atleti della Società Canottieri Garda Salò seguiti dalla squadra portacolori del Centro Nautico Bardolino.


OPTIMIST | 29

Campionato Italiano a squadre Ravenna, 29-31 luglio 2019 A un anno di distanza, il Tognazzi Marine Village (Gradoni, Contardi, Fontanesi, Mesolella e Pulito) si prende la rivincita contro il team della Fraglia Vela Riva (Demurtas, Mattivi, Bellomi Mosé e Malika, Franceschini) vincendo la finale per 2-0. Il punteggio della finale non è stato mai scontato e i match sono stati molto tirati, ma certo che un Marco Gradoni così fa la differenza. Ancora una volta ha regalato alla sua squadra una vittoria annunciata e direi meritata. Bravi anche i ragazzi di Riva, che non possono rammaricarsi più di tanto e hanno certamente fatto del loro meglio. Le condizioni meteo in questi tre giorni sono state favorevoli e siamo riusciti a portare a termine tutto il programma grazie al prezioso lavoro di Fabio Barrasso e del suo comitato di regata, del team arbitrale capitanato da Paolo Marendon e dello straordinario lavoro di tutti i giovani ragazzi che hanno curato la posa del campo, coordinati da Jacopo Mutti che, tra Coppa Aico e questo campionato, ha fatto un ottimo lavoro. Al terzo posto finisce ancora Ravenna (Pezzilli, Ivaldi Nina e Camilla, Marzocchi, Penso) che ha battuto 2-1 il Circolo Vela Bari (Quaranta, Porcelli, Amodio, Semeraro, Goffredo) che si è aggiudicato il trofeo Pisoni come lo scorso anno. Nota positiva di questa manifestazione, il CV Muggia (Castellan, Coslovich, Geiger, Coretti, Girani) che ha risalito con merito le classifiche che non la vedevano nei primi posti da tempo e si è aggiudicata il quinto posto ed ha vinto la Coppa Flavio Marendon il Circolo Vela Muggia:

A seguire, Crotone sesto, Sanremo settimo, Marsala ottavo, Varazze nono, Malcesine dieci, Mandello undici, Punta Marina dodici, Venezia tredici, Cagliari quattordici, Bellano quindici e Antignano sedici. Grande soddisfazione per aver avuto, dopo diversi anni, il tabellone di sedici squadre presenti. Questo in aggiunta al formato della regata, hanno dato la possibilità a tutti di regatare per tre giorni.


30 | OPTIMIST

45° Trofeo Optimist d’Argento

Circolo Vela Torbole, 14-16 giugno 2019

Erik Scheidt vince tra i più piccoli cadetti Tra gli juniores la spunta ancora una volta Marco Gradoni Fraglia Vela Malcesine e Fraglia Vela Riva si aggiudicano rispettivamente il Trofeo d’Argento per Club categoria cadetti e juniores [ ELENA GIOLAI ] Tre belle giornate di sole e vento medio-leggero sul Garda Trentino hanno caratterizzato il 45° Trofeo Optimist d’Argento, la manifestazione organizzata dal Circolo Vela Torbole fin dai primissimi anni della sua fondazione, e per questo dopo 45 anni la regata più vecchia del panorama agonistico giovanile Optimist, con una partecipazione che si è stabilizzata ogni anno sui 300 timonieri. Per la flotta juniores, definita anche degli “agonisti”, otto regate in tutto, mentre per i cadetti “pre-agonisti” 7. Tra i più giovani con quattro primi, un secondo. un terzo ed un quinto scartato Erik Scheidt, figlio dei campionissimo Robert e Gintare, soci del Circolo Vela Torbole che domenica hanno seguito insieme la regata del figlio a bordo di una deriva, ha vinto con l’ampio margine di 9 punti su Tomaso Picotti (Fraglia Vela Peschiera); terzo il rivano Christian Scudelari (Fraglia Vela Riva), primo in regata 5 e 7. Bel quarto assoluto e primo femminile di Sofia Bommartini (Fraglia Vela Malcesine), in parità di punteggio con il terzo assoluto. Dopo il testa a testa tra Gradoni e Demurtas assistito dopo i primi due giorni, domenica la flotta juniores è stata divisa in base alla classifica generale, con i migliori 72 timonieri in gold fleet: tra i due  azzurri ha avuto la meglio il romano Gradoni, anche se il più giovane Demurtas ha dimostrato un bel cambio di passo, che via via aumenta. Il

due volte campione del mondo del Tognazzi Marine Village ha vinto con un 2-1 e 32° poi scartato, lasciando 13 punti all’ungherese Levente, riuscito a soffiare il secondo posto del podio al rivano Demurtas (Fraglia Vela Riva), che domenica dopo aver esordito con un bel primo, ha ceduto un po’ il ritmo con i successivi 7-24. Da dire che il vento è stato soprattutto domenica molto incostante sia di direzione, che di intensità e non è stato facile scegliere i bordi più vantaggiosi. Ottima nona assoluta e prima femminile la triestina Lisa Vucetti (Barcola Grignano), un po’ incostante, ma certamente sempre nella top ten assoluta. Seconda di categoria Malika Bellomi (Fraglia Vela Riva) e terza Elena Podavini (SC Garda Salò). Anche se i risultati finali per tanti ragazzi, circoli e allenatori sono importanti c’è da sottolineare il momento di socialità che hanno l’occasione di vivere questi giovanissimi velisti,

che grazie alle regate possono conoscere posti nuovi, sempre meravigliosi per praticare lo sport della vela e non solo, come lo dimostra il Garda Trentino. Nazionalità diverse si confrontano non solo in acqua e nuove amicizie nascono. Valori che anche tra i più adulti e i soci del Circolo Vela Torbole vogliono essere mantenuti, così come lo dimostra il gemellaggio con la Real Liga Naval Española che sabato sera ha offerto un’occasione conviviale sulla terraza del Circolo, a cui ha partecipato anche il segretario della Classe Optimist Foletti. La console spagnola a Trento Maria Luisa Negri de Cara ha sottolineato la condivisione di valori, culture, tradizioni legate al mare, agli oceani, ai laghi e naturalmente alla vela, insieme al delegato per l’Italia della Liga Naval Alberto Franceschi, che ha auspicato che la collaborazione tra circoli possa accrescere la cultura marinara verso i giovani. Classifiche: https://bit.ly/2ZjSVNB


OPTIMIST | 31


32 | OPTIMIST

Meringa Cup Optimist Class

Campione del Garda, 23-24 e 25 giugno 2019

Univela ha organizzato dal 23 al 25 Giugno la Meringa Cup. La manifestazione dedicata alla classe Optimist ha visto la partecipazione di 90 Agonisti e 30 Pre-Agonisti. La regata è stata gestita al meglio dal comitato di regata capace di concludere un totale di 6 prove. La vittoria nella classe Agonisti è andata al Campione del Mondo Marco Gradoni seguito da Zou Schemmel e Zeno Valerio Marchesini. Nella classe dei Pre-Agonisti ha vinto Giovanni Bedoni seguito da Christian Scudelari e Tomaso Picotti. L’evento ha preso il nome dalla enorme meringa preparata in occasione della premiazione. Una grande festa per tutti i giovani velisti.


OPTIMIST | 33

Optimist European Championship Crozon-Morgat - Francia, 22-29 giugno 2019

Niente è impossibile, e questi sette ragazzi che hanno rappresentato l’Italia al Campionato Europeo 2019, lo hanno dimostrato andando a conquistare un’altro traguardo storico per il nostro movimento velico giovanile. Al primo allenamento del GAN 2019, a settembre dello scorso anno, nella prima riunione che avemmo dissi: “dobbiamo credere di poter migliorare un 2018 fantastico, questo sarà l’obiettivo del prossimo anno”. Tanti mi guardarono con scetticismo, perché migliorare la scorsa stagione voleva dire fare un’impresa. Bene questi ragazzi ci sono riusciti, con determinazione e sacrificio, anche versando qualche lacrima alle Selezioni Nazionali, perché qualcuno avrebbe aspirato ad essere nel team del mondiale, ma poi alla fine se hai


34 | OPTIMIST


OPTIMIST | 35

seminato bene, non puoi che raccogliere. Essere per il secondo anno consecutivo (la terza volta in quattro anni), il miglior team del Campionato la dice lunga su quello che in questi anni è stato costruito e che oltre ai presenti la classe sta lavorando a formare sempre gruppi nuovi per affrontare nuove sfide sempre più difficili e stimolanti. I risultati di Pulito e Adorni lasciano ben sperare per il futuro, dimostrando di aver ancora un bel margine di crescita. Bella anche la reazione di Sophie Fontanesi, partita non benissimo, ha saputo tirarsi su e centrare la top ten. Bravi tutti, nessuno escluso, dai ragazzi a Simone Gesi e Nicolas Antonelli, che hanno gestito questa impegnativa trasferta, ai coach dei propri club che li hanno cresciuti in questi anni, perché questi successi hanno sempre storie che partono da lontano. Un grazie a Simone Ricci (Tognazzi Marine Village), Alessio Frazzitta (CV Crotone), Dragan Gasic (SV Barcola Grignano), Gianni Maioli (CV Ravennate) ed Enrico Tortorici (Società Canottieri Marsala). Un grazie anche ai genitori dei ragazzi che hanno dato il loro contributo a questa trasferta, mettendo lo staff tecnico nella migliori condizioni per lavorare. Un grazie al nostro segretario di classe, Norberto Foletti, che anche per questa trasferta ha dato un contributo organizzativo fondamentale mettendo a disposizione tutto il materiale necessario e supportato economicamente una trasferta impegnativa, alla quale tutti noi tenevamo molto. C’è molto lavoro dietro queste trasferte, anche se non sempre lo si vede, perché far incastrare tutti i pezzi, non è mai semplice. Siamo ormai prossimi alla partenza per Antigua, ma con un europeo così bello, sarà più sereno per tutti noi partire e andare a giocare le nostre carte sulla piccola isola caraibica, per molti meta di vacanze, per noi teatro di un campionato a cui teniamo molto e per il quale credo arriviamo ben preparati e motivati. Avanti azzurrini! E complimenti per questo straordinario risultato di cui tutti andiamo orgogliosi! Grazie Alessandro Cortese, Federica Contardi, Lisa Vucetti, Lorenzo Pezzilli, Niccolò Pulito, Sophie Fontanesi e Michele Adorni! Cosa hanno fatto: Alessandro Campione Europeo Federica Campionessa Europea Lisa Medaglia d’Argento Lorenzo “Picci” Medaglia di Bronzo Miglior Team classificato…


36 | OPTIMIST


OPTIMIST | 37

Optimist World Championship

Antigua, 5-16 luglio 2019

Il mondiale della storia, quella di Marco Gradoni, giovane timoniere romano che è riuscito a conquistare il suo terzo titolo assoluto individuale, l’unico che sia mai riuscito in un’impresa simile. Tre mondiali vinti in tre continenti diversi, tutti difficili e mai scontati. Questo di Antigua, è stato il mondiale dei record di partecipazione per nazioni, ben 65… e non aggiungo altro per sottolineare la concorrenza di livello che si ha in certi eventi. Marco subito dopo il mondiale di Cipro, aveva deciso di voler provare questa impresa e fin da subito si è messo in moto per cercare di arrivarci al massimo della condizione, nonostante qualcuno avesse speso parole negative sul fare un’altro mondiale. Ormai conosco Marco molto bene e quando si mette in testa una cosa per realizzarla da tutto se stesso e così è stato! Ma il mondiale 2019, sarà ricordato anche per la vittoria nel mondiale a squadre che mancava all’Italia dal 1992 (Gabrio Zandonà, Claudia Tosi, Francesco Ivaldi, Fabio Barraja e Guido Prearo), grazie a 5 ragazzi (Marco Gradoni, Davide Nuccorini, Alex Demurtas, Tommaso De Fontes e Ginevra Caracciolo) che sono andati


38 | OPTIMIST

a viso aperto contro le altre 43 nazioni che hanno preso parte al team race appunto. Una pagina bellissima, durata ben 18 giorni di trasferta per me e i ragazzi, mentre Walter Cavallucci (Team Leader) con Norberto Foletti, ci hanno raggiunto il primo giorno ufficiale. Tante giornate, tutte da gestire, dalle iscrizioni, alle stazze, ai lavori senza sosta per tenere a posto le barche charter (sorteggiate dalla IODA prima del nostro arrivo). A Marco ed Alex sono toccate le americane Mclaughin, mentre a Davide, Tommaso e Ginevra le cinesi Far East. Abbiamo avuto problemi per portare i nostri alberi e quindi abbiamo dovuto rimediare alla meglio, ringraziando per l’ulteriore sforzo economico la Famiglia Gradoni per far arrivare un set per Marco direttamente ad Antigua, la Veleria J Sails e la ditta Optimast che ci hanno fatto pervenire delle vele di scorta e delle alberature a disposizione della squadra. A quel punto con una parte delle attrezzature charterizzate siamo riusciti a mettere in acqua, a mio avviso, i rig migliori per ogni ragazzo in base al proprio peso. Da ringraziare anche la Ditta Armare, che ha sostenuto il GAN per tutta la stagione, ed anche per questo mondiale, ci ha fornito del materiale utilissimo per poter affrontare al meglio le dure giornate di vento di Antigua. Proprio da qui voglio partire, tanta onda, in alcune giornate anche due metri tipica oceanica e vento mai sotto i 10 nodi. Una specie di ventilatore… Siamo riusciti a fare delle ottime giornate di allenamento, prima del mondiale proprio ad Antigua e siamo riusciti ad adattarci quanto meglio potevamo. Giorno dopo giorno, la sensibilità di conduzione di Marco soprattutto, cresceva in maniera esponenziale e lasciava ben sperare per il gran finale. Ormai in questi campionati, non puoi buttare via neanche una giornata, e gli errori si pagano in maniera molto pesante… ma crescere di condizione fisica e tecnica può essere a volte decisivo. La prima giornata, dopo delle belle prestazioni in acqua, la componente maschile del team è stata protestata dalla Giuria per la Regola 69, per dei problemi rilevati nella stanza in Hotel. Dopo ben due ore di discussione, la Giuria, ha chiuso l’udienza e non ha applicato nessuna sanzione ai ragazzi. Non è stato piacevole subire un’udienza del genere, ma i ragazzi hanno imparato una lezione importante… quando c’è qualsiasi problema in una stanza, bisogna sempre farlo presente per evitare spiacevoli disguidi. I ragazzi, si sono scusati con la Giuria e i gestori dell’Hotel, manifestando profondo rammarico di quanto accaduto. Durante i report giornalieri, non ho mai messo niente in merito, perché ho ritenuto di scriverlo nel report finale. Questo quanto pubblicato sul sito del Campionato in merito: https://bit.ly/2Ht5Q9Q


OPTIMIST | 39

Dopo due giornate, Richard Schultheis era in testa con 4 primi su 4 prove, mentre Marco dopo il 2-5 della prima giornata, vinceva entrambe le prove della seconda giornata, mettendosi in scia al bravo maltese, forse dato come favorito troppo presto. Richard nella prima giornata era riuscito con merito a mettere la prua davanti a Marco, ed ero certo della reazione nella seconda giornata da parte sua, nonostante ancora non avesse la miglior velocità possibile. Dalla terza giornata, con qualche piccola modifica all’assetto della barca e la sua voglia innata di vincere, hanno fatto un mix perfetto per centrare altre due vittorie, sempre più nette da parte di Marco. Al rientro due proteste, una contro Ginevra Caracciolo e una contro Alex Demurtas, entrambe perse, fanno perdere punti preziosi nella nation cup, ma questo è il punto meno doloroso, resta un fatto: siamo troppo poco consapevoli sulla gestione della situazione a livello di regolamento in acqua e quello che a casa nostra ci perdonano, qui non lo hanno fatto. In uno dei report di giornata avevo parlato di questo, e in chiusura di questo report ci tornerò proprio su questo aspetto. Al termine delle qualifiche, Marco, Tommaso, Davide ed Alex accedono alla Gold Fleet, mentre Ginevra causa una pessima prima giornata, finisce nella flotta Bronze, nonostante avesse dimostrato di avere le carte in regola di entrare in gold, coi parziali fatti nelle prove 3-4-5-6. Nella flotta Oro, solo 3 nazioni avevano 4 atleti, oltre alla nostra squadra, la Spagna che non ha patito assolutamente l’onda caraibica, soprattutto i ragazzi delle Canarie che hanno condizioni molto simili e gli USA.

Mondiale a Squadre Day 1: La nostra squadra è entrata nel tabellone come seconda testa di serie in base ai risultati ottenuti nelle qualifiche. Dei tre match da fare nella giornata, il primo a noi, non è toccato e siamo passati direttamente al turno successivo dove abbiamo incontrato la Francia. Partiamo non bene, forse un pò freddi, ma riusciamo a rimettere le cose a posto… vinciamo ma qualche tirata di orecchie i ragazzi se la sono presa! Nel match successivo, valevole per l’accesso al tabellone finale, troviamo i rivali ormai storici della Thailandia che nell’individuale non avevano brillato, ma sapevamo essere un osso duro a livello di team race… si poteva tranquillamente pensare come ad una finale anticipata. Nel match, partiamo molto compatti e aggressivi, sulla boa 3, facciamo un capolavoro e via veloci verso l’arrivo, Italia batte Thailandia, e la squadra azzurra accede al tabellone conservando la posizione 2. Day 2: Siamo usciti in acqua, consapevoli di avere una grande occasione. Nel tabellone, nella parte alta incroci subito duri per Spagna, USA e Thailandia, mentre nella nostra parte bassa, le due sudamericane Perù ed Argentina erano i team più temibili. Nella parte alta la Thailandia batte gli USA, che avevano battuto la Spagna, ed arrivano al match contro di noi per l’arrivo alla finale diretta. Per arrivarci i nostri ragazzi hanno vinto contro Australia, Israele e Perù (quest’ultima ha mostrato una compattezza di squadra notevole, riuscendo a battere anche la temibile Argentina). Nel primo match contro la Thailandia per l’accesso alla finale, la nostra squadra, ripete il match del giorno prima e vince in maniera convincente.


40 | OPTIMIST


OPTIMIST | 41

La Thailandia passa alla fase di recupero, e battendo tutte le avversarie, Perù compreso veramente al fotofinish, ce la troviamo di fronte per la finalissima. Il Perù chiude terzo con merito, dopo due giornate per loro molto belle. Nel primo match di finale, dopo aver atteso quasi un’ora, il nome della nostra sfidante, facciamo una partenza inguardabile con Marco OCS, Davide e Tommaso rientrati anche se probabilmente non dovevano. Perdiamo malamente, ma proprio questo ha poi scatenato la reazione dei nostri ragazzi. Nel veloce debriefing, post match, ho ricordato loro che abbiamo perso perché non eravamo in regata, analisi semplice e impietosa ma molto reale. Confermiamo lo schema che fin li ci aveva portato e via per il secondo match, che vinciamo con una grande prova collettiva, dove non abbiamo lasciato spazio agli avversari, più nervosi del solito. Nel match decisivo, partenza equilibrata, ogni azione faceva pendere l’ago della bilancia da una parte all’altra… ma dalla boa 3 in poi è iniziato lo show dei nostri ragazzi, concludendo con 1-2-3-5 al finish e riportando in Italia quel trofeo che mancava dal 1992. Bravi, anzi bravissimi anche per aver reagito da Campioni veri in un momento di grossa difficoltà dove era facile crollare. Grande festa dopo l’arrivo, meritato tuffo nel mare azzurro di Antigua! Riprendiamo la giornata seguente, il mondiale individuale, con Marco in testa davanti a Richard secondo e al sudafricano Ian Walker March, tutti racchiusi da pochissimi punti. Dopo la prima giornata di Gold, il sudafricano perde subito terreno, mentre Marco con 1-27 resta in testa davanti a Richard (2-15), buttando via di fatto lo scarto. Una regata non bellissima, dove tutti i migliori hanno pagato il conto, bravo Richard a limitare i danni. Cresce in classifica Tommaso De Fontes, che dopo delle qualifiche decisamente sorprendenti, continua il buon trend salendo in classifica, così come Davide Nuccorini 3° nella prima regata di Gold. Non in giornata Alex e Ginevra. La seconda giornata di Gold, Marco con 10-2, allunga su Richard (19-5), mentre il protagonista di giornata è lo spagnolo Jaime Ayarza che piazza due primi, entrando di fatto nella corsa per il titolo. La giornata si chiude con Marco in testa con 17 punti sul maltese e 19 sullo spagnolo. Sale ancora De Fontes, 17° in generale e Nuccorini 33°. Male ancora Alex, che dopo la squalifica, non ha più trovato degli spunti buoni, non riuscendo più neanche a partire come si dovrebbe in contesto simile, mentre Ginevra si toglie la soddisfazione di vincere una prova, dopo una bella partenza (finalmente direi).


42 | OPTIMIST

La terza e ultima giornata, Marco sapeva che per non incorrere in problemi doveva scartare quel 27… e alla sua maniera con due primi belli, con un vantaggio abissale all’arrivo proprio davanti al pur bravo Richard (2-2), si porta a casa il titolo alla grande! Terzo posto per lo spagnolo Ayarza, mentre nonostante una squalifica e un BFD, il titolo femminile va ancora una volta alla spagnola Maria Perello. Brutta giornata per Nuccorini 2 BFD e gli altri azzurri che scendono sulla classifica finale. Al rientro grande festa per Marco e tutti i suoi compagni, artefici comunque di un’impresa storica. Nessuno come lui, e credo che per trovare un’atleta come Marco, non sarà facile negli anni prossimi. Bravo Tommaso che chiude 24° alla sua prima esperienza, peccato per Davide ancora troppo altalenante, mentre per Alex e Ginevra hanno credo raccolto meno del loro valore, ma come dicevo gli errori in questi campionati si pagano molto caro. Oltre alla vittoria nell’individuale e nel team Race, anche un bel secondo posto nella nation Cup dietro la Spagna. Conclusioni -- In questa analisi devo sottolineare i troppi BFD presi, soprattutto in GOLD. Dovremo lavorare perché le partenze siano sempre di più un punto di forza. -- Le squalifiche a seguito di proteste ricevute, sono un campanello di allarme serio. Non è pensabile di fare campionati di questo livello e sperare che qualcuno non ti protesti anche se fai infrazioni palesi senza minimamente pensare di fare l’autopenalizzazione. Anche su questo punto ci sarà da lavorare e in tal senso diventerò assolutamente inflessibile. -- Ormai è basilare una buona conoscenza della lingua inglese per affrontare le proteste, anche su questo punto sarà nostra cura far crescere i nostri ragazzi dei futuri GAN e squadre nazionali. -- Chiudiamo questo mondiale senza penalità per la regola 42, e posso garantire che visti i risultati i nostri ragazzi sono stati ben osservati, ma hanno avuto una conduzione tecnica assolutamente pulita e qualitativamente di alto livello. -- Il progetto GAN era nato, nell’Ottobre 2012, con la finalità di costruire squadre sempre più forti e coese, lavorando sulla crescita dell’atleta sia a livello umano che tecnico, facendo si che i migliori potessero allenarsi insieme almeno una volta al mese nel periodo autunno/inverno. Il progetto negli anni è cresciuto, si è sviluppato, e grazie


OPTIMIST | 43


44 | OPTIMIST

--

---

--

--

---

al supporto di alcuni allenatori dei ragazzi che ci hanno aiutato in questi anni e figure come Michele Ricci e Andrea Madaffari, specialisti dei loro settori di competenza, tutto questo ha fatto si di arrivare in 7 anni, dove non eravamo dai 15 precedenti. Anche il lavoro fatto coi tracking metasail durante il Raduno GAN di Bari è stato un notevole aiuto e per questo devo ringraziare Nicolas Antonelli. La nostra filosofia era e rimane, di migliorare l’atleta, far aumentare le loro conoscenze, e saper fare la differenza nei momenti decisivi. In questi anni, proprio su quest’ultimo punto siamo molto migliorati. Vorrei ringraziare il Presidente FIV Francesco Ettorre, per le telefonate che ci ha fatto e per gli attestati di stima personali e per i ragazzi che abbiamo ricevuto. Lo stesso ringraziamento va a tutte, quelle tantissime persone, che ci avete scritto e sostenuto durante tutto il periodo del campionato. Questi ragazzi si sono meritati tutto questo, sono stati eccezionali. Un grazie a Kinder più Sport che da anni crede nel nostro progetto GAN e nelle nostre squadre nazionali. Voglio ringraziare sentitatemente Walter Cavallucci e Norberto Foletti che erano nello staff ufficiale di questo campionato, gli allenatori (Simone Ricci, Bruno Fischetti, Mauro Berteotti, Enrico Stefanelli e Davide Comitangelo) e i club dei ragazzi (Tognazzi Marine Village, Circolo Vela Roma, Fraglia Vela Riva, Circolo Nautico Nic Catania e LNI Napoli). Il ringraziamento è esteso a tutte quelle persone che hanno contribuito alla crescita sportiva di questi ragazzi dai primi corsi di vela in su! Nonché un ringraziamento alla Commissione Tecnica Aico e alla segreteria Aico sempre attivi nello svolgimento del programma della classe e di questo campionato. Un ringraziamento a Carlo Falcone, Vice Console di Antigua, la moglie Paola Vittoria e tutto lo staff che ha organizzato il campionato che ci hanno fatto sentire come a casa nostra. Complimenti al Comitato di Regata, alla Giuria e alla Commissione Stazze per il lavoro svolto e la loro disponibilità al dialogo durante tutta la manifestazione. Un grazie a Matias Capizzano, grande come sempre con i suoi servizi fotografici. Infine un grazie a Marco, Davide, Alex, Tommaso e Ginevra per la bella esperienza e l’impegno che hanno messo in questo campionato. Con Marco e Davide è stata la mia ultima trasferta dopo rispettivamente 4 e 3 mondiali, 3 trofei Rizzotti e la vittoria

di Berlino dello scorso anno, tra le tante trasferte, senza dimenticare il Campionato asiatico 2015 con Marco e con entrambi le trasferte a Torrevieja. Sarà strano non averli con me a Settembre quando riprenderemo la preparazione per il 2020, a entrambi un grazie speciale e un in bocca al lupo per il proseguimento della loro attività Velica. Il

ringraziamento lo estendo anche alle loro famiglie sempre presenti ma mai invadenti, pronti tutti a fare la propria parte. Con Alex, Tommy e Ginevra, avremo certamente ancora molte regate e allenamenti da fare insieme. Appuntamento a Riva 2020… ci aspetta un anno di duro lavoro!


2 negozi: ! a l e v a l r e p tutto no, anche aperti tutto l’an

la Domenica!

shop online:

www.bestwind.it

ATTREZZATURA E ABBIGLIAMENTO TECNICO DELLE MIGLIORI MARCHE

VELA • WINDSURF & SUP • ABBIGLIAMENTO CASUAL

Malcesine: via Gardesana, 294 • 0457400075 | Riva: Via Padova, 5 (centro commerciale blue garden) • 0464755070


46 | OPTIMIST

Ora Cup Ora

Circolo Vela Arco, 2-4 agosto 2019

Negli juniores vincono Quan Adriano Cardi e Emma Mattivi Nei cadetti la spunta Erik Scheidt; prima femmina Lorenza De Sanctis Giulia Conti, Carlo De Paoli, Fabio Zeni, Ruggero Tita, Cecilia Zorzi, Alexandra Stalder e il tre volte campione del mondo Optimist Marco Gradoni nell’albo d’oro della regata, che si propone da 25 anni come “meeting” estivo per italiani e stranieri, ma ha sempre avuto vincitori che poi hanno raggiunto grandissimi successi, sia come atleti, che come allenatori I primi giorni di agosto è tornata la ormai classica regata Optimist estiva organizzata dal Circolo Vela Arco per delega della FIV Federazione Italiana Vela; una manifestazione che da qualche anno ha avuto un’impennata di iscrizioni e in particolar modo dall’edizione scorsa che si è andati oltre i 550 iscritti. Anche per questo 25° le iscrizioni hanno battuto ogni record con 575 timonieri al via:  un segnale positivo soprattutto perchè la manifestazione si è sempre proposta come un appuntamento estivo sì agonistico, ma con un’impostazione molto “easy” e di grande divertimento a terra, tanto che la Ora Cup Ora è ormai famosa anche per la sua ricchissima lotteria, che distribuisce premi a sorteggio come ormai non succede più in altre manifestazioni. E naturalmente per i bambini e ragazzini presenti è sempre una grande festa dopo essere tornati dall’acqua, attendere il sorteggio insieme a tutti gli altri amici. La regata sta prendendo allo stesso tempo sempre più un respiro internazionale dato che quest’anno sono state


OPTIMIST | 47

ben 28 le nazioni presenti, tra cui Cina, Stati Uniti, Australia, Honk Kong, Tailandia, Birmania; numerosa la partecipazione da Ungheria, Svizzera e naturalmente Italia. E per questo evento fa specie guardare l’albo d’oro della Ora Cup Ora con tanti nomi che poi abbiamo ritrovato alle Olimpiadi o ai massimi campionati: una soddisfazione, sperando di aver lasciato a tutti quei bambini che sono passati dal Circolo Vela Arco un bel ricordo d’infanzia e di trascorso velico. Dopo la prima giornata di attesa tra pioggia incessante e temporali, sabato la Ora Cup Ora Optimist, organizzata su delega della Federazione Italiana Vela dal Circolo Vela Arco, ha potuto offrire quello spettacolo che ci si aspettava con i 575 regatanti confrontarsi in una splendida giornata di sole e vento medio-leggero. Già dalla mattina, nelle fasi di uscita, le decine e decine di barche che hanno lasciato la spiaggia sono state come sempre spettacolari, con tantissimi genitori, ma anche turisti, che non si sono persi l’occasioni per documentare con video e foto l’uscita in massa dei giovanissimi timonieri. Una volta in acqua e aspettato il cambio del vento che arrivasse da nord a sud, le flotte si sono posizionate nei propri campi di regata con i cadetti più a nord, e gli juniores più a sud. Una volta partiti con la prima batteria è stata una rapidissima successione di partenza delle 4 differenti flotte juniores, mentre anche i cadetti hanno proseguito spediti con tre prove totali, una dietro l’altra nell’unica batteria prevista per gli 88 iscritti. Merito sia allo staff in acqua del Circolo Vela Arco, che ai Comitati di regata FIV, che non hanno perso un minuto e hanno portato a termine per entrambe le categorie tre regate.  Domenica, la giornata è stata decisamente lunga per gli juniores con la prima partenza data alle 8, con un discreto vento da nord; le quattro batterie dei più grandi sono così riuscite a concludere una prova e per sole due batterie si è fatta anche la seconda regata di giornata, mentre per le altre due si è atteso il cambio del vento, che una volta girato da sud, ha fatto ripartire le procedure di partenza fino a completare il programma di gara, così come i cadetti che nel pomeriggio hanno disputato altre tre regate, allineandosi tutti con 6 prove totali. Nel complesso le condizioni sono state buone, perchè non c’è mai stato vento forte, che avrebbe messo in difficoltà i più piccolini o i meno esperti: essendo una regata aperta a tutti il livello tecnico era molto vario e quindi la manife-


48 | OPTIMIST

stazione ha dato la possibilità a tutti di esprimersi secondo la propria esperienza. Con la quarta prova disputata domenica è stato possibile applicare lo scarto, che per alcuni è stato decisivo, come successo nei cadetti ad Erik Scheidt (Circolo Vela Torbole), che è riuscito a rimediare al 12° del primo giorno, mantenendosi molto regolare nelle tre prove di domenica (3-2-2) e riuscendo così nel sorpasso e la conquista della vittoria finale, con la sesta e ultima prova. Per un solo punto Tomaso Picotti (Fraglia Vela Peschiera) è arrivato sul secondo gradino del podio; terzo Christian Scudelari (Fraglia Vela Riva), così come si trovava in classifica dopo le prime tre regate di sabato. Lorenza De Sanctis (Circolo Remo Vela  Italia) ha mantenuto la posizione di leader tra le femmine, anche se le avversarie domenica hanno tentato il sorpasso, realizzando alcuni ottimi parziali: secondo posto di Sofia Bommartini (Fraglia Vela Malcesine) e terzo della croata Ema Grabar. Nessun cambiamento invece nella categoria juniores in cui Quan Adriano Cardi (LNI Ostia) ha mantenuto la prima posizione realizzando due primi, un terzo e tre quarti. Resto del podio straniero con il secondo posto dell’austriaco Messeritsch, terzo dell’ungherese Barna Hèder. Tra le femmine invece  Emma Mattivi (Fraglia Vela Riva) è riuscita a spuntarla sulla vice-campionessa europa Optimist  Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano), finendo ad un ottimo quinto posto della classifica generale; terza l’olandese Broers, prima assoluta nella quinta regata. Nel tardo pomeriggio, prima della premiazione, si è svolta la tanto attesa lotteria, che ha fatto felici anche quei timonieri che magari in regata non sono andati benissimo, ma che, vincendo qualche premio a sorteggio, si sono sicuramente consolati. Per il Circolo Vela Arco la soddisfazione di aver accolto così tanti regatanti e da così tanti Paesi per una regata nata con lo spirito di un “Meeting”, e che di anno in anno sta raggiungendo numeri sempre più importanti. Ad Arco si è visto anche Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village), il tre volte Campione del Mondo Optimist, che ha realizzato una tripletta anche alla Ora Cup Ora (2016-2017-2018) e che in questa occasione però era al circolo per allenarsi sul 29er in coppia con Matteo Ciaglia (Fraglia Vela Malcesine). 


OPTIMIST | 49


50 | OPTIMIST

Optimist Team Racing e America’s World Cup nel 2020 insieme a Cagliari E' con grande piacere che annunciamo una nuova opportunità proposta dal team di Luna Rossa Prada per la nostra classe. L'Optimist Team Racing si svolgerà dal 23 al 25 aprile 2020 a Cagliari, in contemporanea con la prima prova dell'America's Cup World Series. Le otto squadre (cinque ragazzi/e per squadra) che si disputeranno il podio saranno:

- le prime 5 squadre classificate al Campionato Italiano a Squadre di Ravenna, che sono già state invitate in quell'occasione; - una squadra della Sardegna - due s quadr e s c el t e a di s c r e z ione dell'A.I.C.O. Una bellissima esperienza per i nostri atleti e atlete che avranno modo di incontrare i grandi della vela mondiale. Con queste

regate di Cagliari gli estremi si congiungono, l’ambiente del massimo trofeo velico ospita la classe più piccola e numerosa, che è il primo passo verso la formazione dei velisti e da cui sono passati tutti i grandi campioni. Esprimiamo una particolare soddisfazione e ringraziamo Luna Rossa e Prada per l’opportunità che ci è stata offerta con questa collaborazione.


OPTIMIST | 51

Raduno tecnico XII zona

Lago di Santa Croce - 21 luglio 2019

Giornata riuscitissima alla Zonale Optimist al Lago di Santa Croce a chiusura del Raduno Tecnico Zonale della XII Zona FIV. Il vento ha fatto da padrone regalando 10 nodi costanti da sud-est per tutta la giornata. Ben 42 atleti si sono confrontati con grande entusiasmo, tecnica e dove l'amicizia e la passione per la vela hanno prevalso.

Presente e molto soddisfatto della giornata il Presidente di Zona Franco Pappagallo ed il Presidente del Circolo Organizzatore Fabrizio Travaini che ha trasmesso la sua gioia nel avere ospiti nel suo circolo, tutti questi giovani atleti che rappresentano il futuro della vela. Nella Classe Agonisti con ben 30 partecipanti Paciello Luigi CDV ha concluso sul gradino

piÚ alto del podio, Falcaro Pierluigi CDVM al secondo e Paone Mittner Leopoldo CDV al terzo. In Classe Pre-Agonisti separati da un punto ciascuno Buttignon Zaccaria CDV al primo, Faggian Samuel CDVM al secondo e Tenderini Carlotta CDV al terzo. La giornata si è conclusa con premiazioni e una grande festa con prodotti tipici: pane, pastin, formaggio e yogurt della zona.�


52 | OPTIMIST

Fatti e misfatti...

Hotel Roma Torbole Via Lungo Sarca 14 • Lido di Arco (TN) • Tel. +390464505428 • fax:+3904611810134 www.hotelromatorbole.com • torboleroma@gmail.com


Supporter della squadra italiana classe Optimist ai Campionati Mondiali Optimist 2016, Villamoura-Portogallo

Titoli 2015

Campione Europeo Femm. 2015 (Julia Minana Delhom) Vice Campione del Mondo Femm. 2015 (Gaia Bergonzini) Campione Italiano assoluto 2015 (Gaia Bergonzini) Campione Italiano a Squadre (LNI Mandello) 1째 Coppa Cadetti (Mattia Cesana) 1째 Coppa Primavela (Marco Franceschini) Titoli ad oggi nel 2016 1째 Palamos Nation Cup, Gaia Bergonzini - Nautivela nuovo modello 2016 1째 Meeting del Garda Cadetti, Mattia Cesana - Nautivela nuovo modello 2016

Nautivela, via Gardone 8, Milano Tel: +39 029880212 - Fax: +39 02 98287959 E-mail: info@nautivela.com


FORZA 2 SPRAY TOP KID Waterproof and breathable ergonomic spray top. Adjustable collar, cuffs and bottom in neoprene with thermo-taped stitchings. Hang-loop at the back and pocket on right sleeve.

ADJUSTABLE COLLAR IN NEOPRENE

ADJUSTABLE CUFFS IN NEOPRENE

ADJUSTABLE BOTTOM IN NEOPRENE

#TECHNICALGEAR

WATERPROOF BREATHABLE THERMOWELDED 10.000 mm 4.000 gm/m2/24h

ERGONOMIC

DURABLE

LIGHTWEIGHT

WINDPROOF

NEOPRENE

COMFORT

>> toio.com

Profile for Optimist Italia

Optimist 2019 Numero 2  

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded