Page 1

p

AltoLazio News Quotidiano

Civitavecchia & AltoLazio

Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10 In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE delle Libertà

Anno II N.206 - Mercoledì 31 Agosto 2011 - Euro 1,00

Direttore Editoriale NICOLÓ ACCAME

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Ospedale

Miss Italia 2011

Spettacoli

La bellissima Federica Regnani si ferma a Montecatini

Pedrini: assordante silenzio di Asl e Comune sul caso Neonatologia

Arriva la magia a Porta Livorno con “Frammenti sotto le stelle”

dalla REDAZIONE a pagina 6

dalla REDAZIONE a pagina 3

di BARBARA FRUCH a pagina 8

Incendio in centrale, svolta nelle indagini. Il rogo è durato per più di 24 ore. Attesa per le analisi dell’Arpa

La lente della Procura sul trasformatore Si trova sotto sequestro probatorio il trasformatore del gruppo 2 della centrale di Torre Valdaliga Nord. La Procura della Repubblica ha stabilito la misura per appurare cosa abbia scatenato l’incendio di venerdì mattina. Un incendio, si è appreso dalle relazioni, che non si è spento dopo tre ore, ma ha continuato a bruciare all’interno della struttura, seppure senza emissione di fumo, �no al sabato mattina. Un particolare che rende l’idea sulla complessità delle operazioni di spegnimento di vigili del fuoco e squadre di sicurezza dell’Enel. Mentre si attendono le relazioni sulla qualità dell’aria da parte di Arpa, quindi, la svolta impressa alle indagini vira verso un’ipotesi di reato per incendio colposo.

Santa Marinella Turisti in calo: -10% nel 2011 Ha fatto registrare un calo di presenze di turisti e villeggianti l’estate del 2011 sul litorale. Secondo Marco Maurelli, dell’Assobalneari, la bilancia delle presenze a Santa Marinella fa registrare un -10% rispetto allo scorso anno. Particolarmente negativi i mesi di giugno e di luglio, mentre agosto ha fatto registrare sostanzialmente il tutto esaurito. “Ma l’inquinamento non c’entra”. di ALESSIO CONTEPOMI a pagina 5

di ALESSIA VOLPE a pagina 2

Scopre le foto hard di lui con l’amante e le diffonde via email

Svergogna il marito su internet Le foglie aumentano il rischio allagamenti dalla REDAZIONE a pagina 3

Una donna professionista, dirigente di una nota azienda che opera in Zona Industriale a Civitavecchia, frugando nel pc del marito ha scoperto foto e video hard di lui con la sua amante. Le ha allora spedite via email a colleghi ed amici creando il pandemonio. dalla REDAZIONE a pagina 3

dalla REDAZIONE a pagina 4

Emergenza Corno d’Africa, gara di solidarietà dalla REDAZIONE a pagina 4

IL MELOGRANO

Bagnini “speciali” per aiutare i ragazzi down di ENRICA LISI a pagina 4

SANTA MARINELLA

Contrabbando, stop per 40 kg di sigarette

Mozione dell’Udc per riaprire l’Antemurale

UNICEF

I funzionari dell’Uf�cio delle Dogane di Civitavecchia, in collaborazione con la Guardia di Finanza, hanno sequestrato 40 kg di tabacchi nel corso dei controlli sui passeggeri provenienti dalla Tunisia. Arrestato un tunisino alla guida dell’auto che trasportava il carico in scatole di dolciumi.

Corsi da sub: anche i disabili volano sui fondali di D. LOGIUDICE a pagina 5

TOLFA

Grazie al Gar scopriamo il bello dell’archeologia di BARBARA FRUCH a pagina 6

dalla REDAZIONE a pagina 3

KICK BOXING

PALLANUOTO

L’Iron Team alla conquista degli Europei con Trotti

I CALENDARI DELL’A1 - Esordio a Napoli contro il Posillipo del grande ex che il mese scorso doveva tornare a casa

Snc: c’è subito Calcaterra, ma da avversario Varato il calendario della serie A1 e per la Snc l’inizio è niente male visto che i rossocelesti esordiranno a Napoli il primo ottobre contro il blasonato Posillipo. Di fronte subito dunque anche Alessandro Calcaterra che per uno strano scherzo del destino si ritrova di fronte quella che poteva essere la sua squadra.

dI ANTONIO BANDINU a pagina 27

dalla REDAZIONE SPORTIVA a pagina 29

Calcio/Serie D Civitavecchia, cinque rinforzi per Pirozzi di SIMONE FANTASIA a pagina 28


cronaca

2

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 31 Agosto 2011

L’incendio in centrale - La Procura ha posto l’area sotto sequestro probatorio

A Torre Nord il trasformatore ha bruciato per un giorno intero di ALESSIA VOLPE

È

stato disposto, dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, il sequestro probatorio sul trasformatore della centrale Enel di Torrevaldaliga Nord esploso e incendiatosi lo scorso venerdì mattina. E’ stato questo uno dei primi passi nell’ambito dell’indagine giudiziaria aperta dalla Magistratura e coordinata dal Sostituto Procuratore Edmondo De Gregorio. La requisizione della parte esplosa dell’impianto è stata considerata, dunque, un passo necessario per capire cosa sia realmente accaduto. Al momento, pertanto, non ci sono indagati per la vicenda. Lo stesso fascicolo aperto dalla magistratura quando ancora le �amme ardevano nella centrale, non riporta al momento ipotesi di reato speci�che. E’ pur vero che, secondo quanto si apprende, tecnicamente l’incendio è durato ben più delle tre ore abbondanti durante le quali è stato visibile. Dalle prime indiscrezioni che sono emerse dopo l’accaduto, risulta che l’incendio è stato de�nitivamente spento alle 11,50 del giorno successivo. Alle 13,30 del giorno stesso, le �amme non sono state domate, come sostenuto in un primo momento, ma quello è stato l’orario in cui ad essere dominato è stato il fumo, grazie agli schiumogeni utilizzati dai Vigili del Fuoco che lo hanno reso sempre più bianco e meno denso, �no a estinguerlo del tutto. La Procura, stando ad alcune fonti, andrà ora ad analizzare l’olio di raffreddamento che ha preso fuoco all’interno del trasformatore; sarà necessario infatti capire quante e quali sostanze erano contenute. Per il momento, stando alle prime veri�che, sarebbe stata trovata una certa concentrazione di CO (ossia di monossido di carbonio ) entro un’area di 50 metri dal punto dell’esplosione. Una mano in più potrebbero darla le relazioni ed i dati raccolti da Arpa Lazio, con particolari macchinari, la mattina dell’incendio nelle aree circostanti la centrale.

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Direttore Editoriale NICOLO’ ACCAME Condirettore edizione Civitavecchia VIVIANA TARTAGLINI Editore Altolazio News srl Presidente Manfredi Genova Amministratore Delegato

Ferdinando Guglielmotti Iscrizione ROC n. 20469 Servizi grafico-giornalistici forniti dalla Coop. Ed. Gior. e Pol. ROBERT VIGNOLA SIMONE FANTASIA CIRO IMPERATO BARBARA FRUCH Grafici ADRIANO GRASSI Sede operativa VIA NICOLAO ARCANGELO, 5 00053 CIVITAVECCHIA TEL. 0766.671159 FAX 0766.671158 opinione.cv@gmail.com 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22.30

Università Marine? Qualcosa si muove. Altrove... di DEMETRIO LOGIUDICE

A

ncora Università e Formazione. Ancora opportunità per il territorio che ospita il Porto di Civitavecchia. Questa volta, alla vigilia dell’Anno Accademico, è l’Università di San Marino ad organizzare un master per le professioni legate al turismo marittimo. Marina management, questo il nome del corso, sarà strutturato per ottemperare alla crescente domanda di �gure professionali con competenze interdisciplinari nel settore della portualità turistica in Italia. Dunque, dopo le Scienze Infermieristiche del Mare, ecco un altro settore a cui Civitavecchia potrebbe offrire strutture ed iscritti. Il corso, il cui inizio è previsto per il prossimo 13 ottobre è organizzato dall’Università degli studi della Repubblica di San Marino. Partner del corso sono Marine Partners,

Assomarinas, Randstad, Navimeteo, Nautica e la Federazione Italiana Vela. L’iter di studi, è destinato a laureati o diplomati, durerà circa 20 settimane e prevede un percorso di studio e di apprendimento af�dato a docenti universitari e a professionisti esperti del settore nautico-turistico. 1440 sono le ore di didattica previste, ripartite in 420 ore di lezioni in aula, 520 ore di stage presso strutture portuali e 500 ore di autoformazione. L’esigenza di un corso in Marina Management è nata per formare �gure professionali nel settore delle marine turistiche, con competenze economiche, gestionali, organizzative, giuridiche e nautiche, che consentano ai giovani partecipanti di avvicinarsi a questo settore multidisciplinare con speci�che capacità di direzione, organizzazione, programmazione, marketing, comunicazione e gestione delle risorse umane. Il Master,

prevede nel periodo giugno-settembre 2012, lo svolgimento di uno stage formativo presso porti turistici italiani o aziende ed istituzioni partner del corso, favorendo una formazione on site che si preoccupi di fornire un riscontro concreto alle lezioni in aula. Prevista anche una sessione in cui i candidati saranno seguiti da tutor quali�cati. Al termine dello stage, i partecipanti potranno rientrare nelle località marine di appartenenza che ospitano porti turistici, con un bagaglio culturale utile per collocarsi sul mercato, e trovare impiego presso quelle strutture che ricercano i pro�li professionali di direttore o di operatore quali�cato nell’ambito delle marine turistiche. Il bando scade ed il termine per l’iscrizione scadono il 16 settembre 2011, le prove di selezione si terranno il 19 settembre 2011. Inizio delle lezioni: 13 ottobre 2011.


Mercoledì 31 Agosto 2011 Civitavecchia & AltoLazio

attualità

3

Vicenda boccaccesca vede protagonista una dirigente di una nota azienda cittadina Ferita nell’orgoglio, sfrutta la leggerezza del consorte per mettere pubblicamente alla berlina la sua amante

N

on sempre chi vive all’ombra delle proprie corna è disposto a subire in silenzio. Non lo è stata, ad esempio, una donna in carriera, piuttosto nota a Civitavecchia dove lavora in un’azienda parecchio in vista (chiedere in Zona Industriale). Donna dinamica, intelligente, forse troppo attaccata alla sua professione. Ma comunque di uno spirito davvero invidiabile, a giudicare da come ha saputo reagire, rendendo pan per focaccia con precisione chirurgica a chi l’aveva colpita nei suoi sentimenti più profondi. La storia ha scosso soprattutto Civita Castellana, luogo di origine della coppia al centro dei fatti e principale luogo di recapito delle email scabrose, che ne sono poi l’ingrediente principale. Ma intanto raccontiamoli, questi fatti, perché meritano di essere conosciuti e di essere pertanto fonte di approfondita ri�essione per chi vive troppo alla leggera... Succede che la professionista, dirigente dell’azienda civitavecchiese, da qualche tempo ha “�utato” la tresca che il marito avrebbe iniziato a coltivare con un’altra. In tempi come quelli moderni, il tradimento corre anche e soprattutto sulle �bre ottiche, pertanto la sua attenzionne si concentra sul computer personale del suo uomo. Spulciando, ecco che compaiono delle foto, e addirittura dei video. Immagini che lasciano poco spazio all’immaginazione, nelle quali il marito fedifrago è immortalato durante l’atto. Riconoscibile la sua faccia, riconoscibile quella della sua amante, ovviamente nota alla moglie e peraltro altra persona piuttosto in vista, anche se non dalle nostre parti. La faccenda deve aver bruciato, parecchio. E per quanto stimoli reazioni ridanciane, soprattutto per l’incredibile leggerezza del marito, e dell’amante che gli avrebbe inviato gli “autoscatti” per email, si può soltanto imma-

Autunno, cadono le foglie ma nessuno se ne accorge A

rriva settembre, cadono le foglie e... nessuno le toglie. E’ veramente da record il tappeto di fogliame che il nostro Maurizio Gargiulli ha scovato in viale Baccelli, tra gli incroci della centralissima via con via Calissse e via Buonarroti. Certamente danno un tocco di malinconia, da �ne stagione, che può persino essere romantico. Ma a ben vedere, c’è poco da lasciarsi andare a sentimentalismi legati al passaggio delle stagioni e al ciclo della vita. Il fatto è che presto, inevitabilmente, cominceranno le piogge e magari saranno pure abbondanti, come del resto accaduto anche poche settimane fa. Tutti ricorderanno i danni causati dagli allagamenti: ma la lezione evidentemente non è servita poi a molto, perché se alla prossima pioggia ci saranno tutte queste foglie in giro, molto probabilmente ramazze e secchi diventeranno di nuovo gli attrezzi di lavoro per centinaia di civitavecchiesi.

La spavalderia è costata cara a una coppia di adulteri: le loro immagini hard ormai spopolano su internet nell’intero Alto Lazio

Lui, lei, l’altra, l’email...

Professionista civitavecchiese tradita scova le foto hard del marito e le diffonde via internet Pedrini (Fiamma) sul caso pediatria

“Asl e Comune non hanno difeso a dovere l’ospedale” N

ginare l’amarissimo cocktail di rabbia e tristezza che deve aver colto la vittima dell’adulterio. Che però, così raccontano le cronache boccaccesche, non si è scomposta più di tanto. E, perso tutto il perdibile in fatto di affetti, ha voluto dignitosamente annunciare lei per prima, al mondo, di essere “corni�cata”. Ha quindi preso una bella mailing list e “sparato” attraverso internet le immagini scovate sul

pc del marito. Ad amici, amiche, colleghi e colleghe suoi e del marito. Corredando con un messaggio chiari�catore e accusatorio l’invio degli scabrosi allegati: “Stanca di subire, �nalmente ho deciso di far vedere a tutti l’altra faccia (presumibilmente il lato B, ndr) di questa nobildonna, una strega con gli atteggiamenti da signora, meschina, priva di ogni senso del pudore. Dopo che ha distrutto la mia famiglia

intendo ripagarla con la stessa moneta”. E c’è da credere che ci sia riuscita. Si dice che ora possa scattare una guerra legale connessa al “furto” di immagini e alla loro diffusione. Senz’altro, però, i rispettivi avvocati dovranno pensare a mettere in piedi la causa di separazione e divorzio. Il resto si vedrà. D’altronde, il grosso, già lo hanno visto in molti, spulciando la propria posta elettronica.

Fiuto infallibile - Agenzia delle Dogane e Guardia di Finanza intercettano tunisino con 40 chili di tabacchi

Contrabbando, altro sequestro di sigarette A

ncora una volta si dimostra “calda”, sul fronte del contrabbando, la tratta marittima che collega costantemente Civitavecchia con la Tunisia. Ma ancora una volta le autorità preposte ai controlli hanno saputo intercettare il traf�co illegale, stroncandolo. I funzionari dell’Uf�cio delle Dogane di Civitavecchia, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, hanno scoperto e sequestrato quaranta chilogrammi di tabacchi lavorati esteri nel corso dei controlli sui passeggeri provenienti dalla Tunisia. I pacchetti di sigarette erano contenuti in scatole di dolciumi nascoste in valigie e borsoni all’interno del bagagliaio di un’auto. Alla guida un cittadino tunisino, che è stato arrestato con l’accusa di contrabbando. Non è il primo caso della stagione: soltanto pochi giorni fa, oltre alle sigarette erano stati sequestrati anche quattro esemplari di una rara tartaruga di terra.

eonatologia chiude, pediatria viene fortemente ridimensionata ma tra Asl e Comune nessuna voce si leva a difesa dell’utenza. Gabriele Pedrini, segretario di Fiamma Tricolore che aveva dato voce, chiedendone lumi, alle indiscrezioni circa i tagli ai posti letto riservati alle fasce più piccole dell’utenza, torna sul tema dopo la conferma giunta dai vertici ndell’azienda sanitaria locale. “Assodata la fondatezza delle voci circolanti in merito al destino dei Reparti di Pediatria e Neonatologia del nosocomio cittadino e preso atto dei contenuti, piuttosto sfuggenti, del comunicato emesso in merito dalla Dirigenza della Asl cittadina - commenta Pedrini - non ci resta che compiere delle ri�essioni su alcuni aspetti concreti della situazione, onde porre nella giusta prospettiva tanto i fatti quanto i protagonisti di una vicenda i cui contorni sembrano sottrarsi ad ogni asettica logica di salvaguardia sia del pubblico interesse sia della pubblica salute”. Quello che Pedrini critica è la motivazione che è alla base del taglio dei posti letto e la, per così dire, attenuante dell’aumento di posti letto in altri reparti. “In particolare, ci si deve chiedere quale logica alchemica impone ad una struttura pubblica, preposta alla gestione di un delicato settore quale quello sanitario, di privare il contribuente di una adeguata risposta �essibile, ovvero della capacità di rispondere con immediatezza ad ogni improvvisa esigenza, cancellando totalmente una delle sue componenti a favore di un’altra potenziata, attraverso il risibile incremento di soli 4 posti letto; ciò sembra alquanto illogico a prescindere dalla “complessità di un ragionamento, studiato sui bisogni della popolazione e con l’obiettivo di migliorare l’ef�cienza e la risposta della sanità pubblica”. Ciò dovrebbe avvenire, poi - continua Pedrini - attraverso la chiusura totale di una delle fonti di “risposta”. Scappa quasi da ridere di fronte ad una replica del genere”. Perciò, di nuovo, l’esponente di Fiamma Tricolore solleva il tema dell’arrivo, ventilato, sul territorio di una struttura pediatrica privata, che si troverebbe pertanto la strada spianata dai tagli al San Paolo. “Ciò premesso e preso atto della fondatezza delle voci in questione , non resta che interpretare, collocandole nella giusta prospettiva, le voci che riferiscono dell’interesse di una componente pediatrica privata nell’ambito del comprensorio con tanto di convenzione Asl. Il fatto in sé si commenta da solo! Ora si deve ri�ettere sulla funzione “propositiva” della locale Dirigenza Asl che accetta supinamente un taglio del genere non sollevando alcuna obiezione in merito e non proponendo, nelle sedi opportune, una proposta alternativa: scarso interesse alla situazione locale o incapacità a gestire il settore? Lo stesso Assessore alla Sanità che va “sceriffando” in giro sul “rovistaggio” dei cassonetti, perché non ha sollevato le sue proteste in merito? Perché l’augusto primo cittadino mantiene un ingiusti�cato riserbo in merito?. “Le voci comunque che girano per i corridoi della sanità locale sono queste, e come dicevano gli antichi: Vox populi, vox Dei: a buon intenditor poche parole”, conclude Pedrini.


attualità

4

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 31 Agosto 2011

Sociale - Bagnini a quattro zampe per una domenica di divertimento a Sant’Agostino

Il Melograno mette le radici in spiaggia di ENRICA LISI

D

omenica dalle ore 10.30 alle ore 13 presso lo stabilimento balneare di Sant’Agostino “lo Tzunami”, si svolgerà una manifestazione di salvataggio. L’evento, organizzato con la collaborazione della Protezione Civile, sezione unità cino�la cani da salvataggio di Civitavecchia e di quella dei sommozzatori, vedrà protagonisti i ragazzi dell’Associazione “Il Melograno”, giovani disabili e con sindrome di down che avranno la possibilità di passare una giornata con dei “bagnini a quattro zampe”.

La manifestazione sarà inoltre aperta al pubblico che potrà assistere alle simulazioni di salvataggio. Già in altre occasioni i ragazzi hanno avuto la possibilità di interagire con questi cani “speciali”, che hanno suscitato in loro un grande entusiasmo. Questa attività infatti rientra nel progetto “Viviamo la vita”, un’idea che nasce dal desiderio di consentire a bambini, ragazzi e adulti diversamente abili di vivere esperienze di vita come un pari età. Per questo l’impegno del Melograno continuerà anche a �ne settembre con tutti i progetti in atto, da Pierin Pescatore a tutte le iniziative di accoglienza, di intrattenimento

e di mantenimento delle attività cognitive di base. Il presidente dell’Associazione Massimo Lauricina, per la realizzazione dell’evento, ci tiene a ringraziare il sindaco Tarquinia Mauro Mazzola, i gestori dello stabilimento i fratelli Andrea e Daniele Molino, il comandante della capitaneria di porto per l’autorizzazione e il pattugliamento ed Anna Maria Peris, la quale non solo è addestratrice ma rientra anche nella sezione unità cino�la civitavecchiese. Quest’ultima, infatti, alla giornata di domenica parteciperà anche con il suo Labrador Golia impegnandolo nelle simulazioni di salvataggio.

Emergenza - Appello dell’Unicef locale per partecipare alla mobilitazione mondiale

La carestia nel corno d’Africa si combatte anche da casa N

el Corno d’Africa l’emergenza continua e l’Unicef di Civitavecchia sta rispondendo agli appelli alla mobilitrazione che giunbgono sia dal livello internazionale che da quello nazionale dell’organismo per la difesa dei bambini. La priorità dell’Unicef nel Corno d’Africa continua a essere salvare le vite dei bambini, dovunque siano a rischio, con tutti i mezzi possibili e disponibili. L’Unicef, presente continuativamente già prima dell’attuale crisi in tutta la regione, comprese le aree di con�itto, e presente anche in Somalia grazie a personale locale e a una rete di oltre 100 associazioni partner, ha nell’ultimo mese ampliato – e continua a rafforzare - la portata delle operazioni in tutto il Corno d’Africa, e in particolare in Somalia, facendo af�uire e distribuendo quantitativi sempre maggiori di forniture salva-vita come alimenti terapeutici per l’infanzia, vaccini e farmaci. Sono 12,4 milioni le persone che hanno immediato, urgente bisogno di aiuto umanitario, 3,7 milioni in Somalia, altrettanti (e in aumento) nelle regioni nordorientali del Kenya, 4,8 milioni

Pina Tarantino: “E’ importante capire cosa fa l’organizzazione” nell’est dell’Etiopia e 165.000 a Gibuti, che avendo in totale 740.000 abitanti risulta il paese con la percentuale più alta di popolazione colpita. Donne e bambini come sempre pagano le conseguenze più gravi dell’emergenza in atto: nei paesi coinvolti – Somalia, Kenya, Etiopia, Gibuti – 2,34 milioni di bambini risultano malnutriti, dei quali 600.000 in modo grave e dunque in immediato pericolo di vita. Questa è la carestia dei bambini: decine di migliaia di piccoli sono già morti, anche se le condizioni sul campo rendono

La situazione più grave resta quella della Somalia

impossibile una stima precisa. Eppure, un bambino in stato di malnutrizione acuta grave può essere salvato e riprendersi pienamente con 4-6 settimane di semplice terapia nutrizionale, somministrando alimenti terapeutici pronti all’uso. Tutte le persone malnutrite, e i bambini in primo luogo, sono anche più esposte al rischio di contrarremalattie potenzialmente mortali, tra cui morbillo, diarrea acuta e polmonite, per cui sono essenziali anche interventi sanitari di base, come le vaccinazioni, e la disponibilità di acqua potabile e servizi igienici.

Risultato è che alla carestia si aggiunge il colera ed altre forme patologie, che mettono a repentaglio l’esistenza di un numero davvero altissimo di persone, particolarmente bambini. Perciò l’Unicef ha messo in campo le sue forze per una campagna di vaccinazione, che rappresenta il cuore delle sue operazioni attualmente in corso nel Corno d’Africa. Il 21 luglio, il Direttore Generale dell’Unicef ha proclamato lo stato d’emergenza di massimo livello per l’organizzazione nel Corno d’Africa, il che implica la mobilitazione di tutte le risorse,

Milioni di persone a rischio malnutrizione

umane e materiali, necessarie per un’immediata risposta. Per soccorrere donne e bambini nei 4 paesi colpiti, l’Unicef necessita urgentemente di fondi per le operazioni di emergenza in campo nutrizionale, sanitario, idrico e igienico-sanitario, per l’istruzione e la protezione dell’infanzia, e ha per ciò lanciato un appello, per i prossimi 6 mesi, di 364 milioni di dollari: se interamente �nanziato, mediante il Piano d’emergenza l’Unicef sarà in grado di fornire a donne e bambini cure salva vita per la malnutrizione, cure e assistenza per i bambini affetti da malnutrizione, accesso all’acqua potabile e servizi igienico-sanitari, vaccinazioni d’emergenza contro morbillo, polio ed altre patologie potenzialmente letali, assistenza medico integrata alla salute materno-infantili, assistenza scolastica,prevenzione contro abusi, sfruttamento e

reclutamento in gruppi armati, aiuti d’emergenza come kit sanitari e simili, coordinamento e sostegnmo alle organizzazioni partner. “E’ importante capire cosa sta facendo l’Unicef in questa grave carestia - spiega Pina Tarantino, refente dell’organizzazione internazionale per il territorio di Civitavecchia - Entro 48 ore, l’Unicef è in grado di raggiungere i posti più remoti del mondo. Grazie all’aiuto dei donatori, dalla nostra base logistica “Supply Division” (dove sono stipatr immense scorte di medicine, micro nutrienti ad alto valore proteico, pasticche per potabilizzare l’acqua. tende, c o p e r t e , materiale didattico) l’Unicef, è leader mondiale nell’approvv iggionamento di acqua ed è il primo acquirente mondiale di vaccini per i bambini”, conclude la Tarantino.

Colera, morbillo e poliomelite gli altri nemici da combattere

Palazzo del Pincio - Il capogruppo dell’Udc presenta una mozione per chiedere all’Autorità Portuale di liberare l’accesso al camminamento

“È ora di riaprire il cancello dell’Antemurale” A

Mirko Mecozzi: “Spero che l’atto venga approvato all’unanimità”

l di là delle numerose iniziative messe in campo dall’amministrazione attraverso l’assessorato al demanio marittimo, recentemente illustrate dall’assessore Pierfederici, la riapertura ai civitavecchiesi di tutto l’Antemurale sarà coimunque untema che dovrà affrontare l’aula “Pucci”. Il capogruppo dell’Udc, Mirko Mecozzi, ha infatti presentato una mozione. “Il mio auspicio - ha spiegato il promotore dell’iniziativa - è che venga messa presto all’ordine del giorno del primo consiglio comunale utile, per essere discussa e approvata. Mi farebbe piacere che per ridare la vivibilità dell’Antemurale a tutti i civitavecchiesi e non solo, le forze politiche possano discutere liberamente da vincoli di mandato ed approvare all’unanimità la mozione”. Ma cosa chiede il documento presentato dall’esponente centrista? Nella mozione si fa dapprima riferimento al fatto che “l’Antemurale Colombo è da sempre parte della cultura e

della storia della nostra città, che i lavori della messa in sicurezza del porto sono terminati e i cittadini ne chiedono l’apertura”. Sottolinea poi che “il tratto iniziale e sopraelevato dell’Antemurale, ora precluso al traf�co pedonale civile, per mezzo di un cancello in metallo, non mette in discussione le esigenze di sicurezza degli impianti portuali: detto cancello potrebbe essere aperto e chiuso agevolmente dal personale presente all’entrata nord del porto e che tale operazione potrebbe essere effettuata in ore stabilite dalla Capitaneria del Porto di concerto con l’Autorità Portuale”. Nei fatti quindi, si chiederà al sindaco e alla giunta di impegnarsi “a mettere in essere tutti gli atti a propria disposizione anche in collaborazione con l’Autorità Portuale di Civitavecchia, af�nché si possa avviare l’apertura del cancello che assicura l’accesso all’area iniziale e sopraelevata dell’antemurale Colombo sito in Civitavecchia”.


litorale

Mercoledì 31 Agosto 2011 Civitavecchia & AltoLazio

5

Assobalneari - Il presidente Marco Maurelli spiega perché nel 2011 ci sono stati meno villeggianti rispetto all’anno scorso

Presenze in spiaggia calate del 10% Bianchi, l’assessore filosofo “Zen” ella sua imperturN babilità, l’assessore Bianchi è “convinto che

quando si approva un piano integrato, le opere di mecenatismo debbano di regola essere destinate ad ‘integrazione’ della zona presa in esame come il quartiere Alibrandi e non per realizzare maggiore liquidità di cassa. Inoltre i tempi tecnici per l’approvazione de�nitiva del piano integrato sono tali che in alcun modo quanto dovuto per opere di mecenatismo avrebbe potuto in�uire sul bilancio 2011”. Per quanto riguarda invece la richiesta di dimissioni da parte dei consiglieri di minoranza sono sereno e pronto a rispondere, sempre pacatamente, in consiglio comunale”. Sembra una risposta da manuale Zen quella dell’Assessore al Bilancio sottolineando che nell’ultimo e tanto contestato consiglio comunale di una notte di mezza estate “forse qualcuno voleva scatenare la bagarre ma per responsabilità di tanti non è riuscito nel suo intento.” In effetti di provocazioni ce ne sono state, non ultima quella relativa al fatto che “durante il dibattito ho chiesto se potevo esprimere il mio punto di vista sull’argomento e che gli stessi consiglieri mi hanno ricordato che come Assessore al bilancio, esterno al Consiglio, non avevo diritto d’intervento sull’argomento.” Bianchi, che non è una matricola del consiglio comunale certe dinamiche le conosce bene, forse in questi anni ha capito di applicare le regole dello ju-jitsu alla politica. Usa la forza dell’avversario per metterlo in condizione di non nuocere. Ce la farà? M.Bal.

di ALESSIO CONTEPOMI

M

eno dieci per cento. Il calo di presenze a Santa Marinella, c’è stato, inutile negarlo. Però le cifre sono sensibilmente inferiori alle stime fatte qualche giorno fa. L’Assobalneari locale, per bocca dle suo presidente Marco Maurelli, traccia un’analisi di quanto è successo nell’estate del 2011. “I mesi di giugno e luglio sono stati penosi - spiega Maurelli - e non per motivi legati al servizio”. A cospitare contro i blaneari ci si è messo il meteo: “Sono stati due mesi pessimi. Moplti �ne se4ttimana sono saltati a causa di pioggia e nuvole e questo ha rallentato tutto il resto dell’estate. Invece agosto è andato benissimo ed ha compensato i mancati guadagni dei mesi precedenti”. Ma non è stata colpa solo del maltempo: per Maurelli, la motivazione è anche un’altra. “Per quan to nessuno rinunci alle vacanze, anche in questo settore si è dovuto fare

i conti con la crisi. L’italiano medio è risparmiatore, in momenti di crisi preferisce non rischiare, non avventurandosi in spese eccessive. Ecco perché si sono registrate presenze inferiori”. E se uno dei cali fosse dovuto alle fuoriuscite

Il Comune prevede il completamento di opere rimaste in sospeso da agosto

L’autunno caldo dei lavori di MASSIMILIANO BALDACCI

C

ome già accennato nell’intervista esclusiva al sindaco Bacheca pubblicata ieri da L’Opinione, dopo la pausa estiva a Santa Marinella riapriranno i cantieri per la realizzazione delle importanti opere pubbliche approvate dall’amministrazionecomunale. Sarà di nuovo in funzione il cantiere relativo alla costruzione del nuovo sottopasso tra via Rucellai e via IV Novembre (nella foto a destra), mentre per metà settembre è prevista la riapertura di quello su lungomare Marconi, per concludere l’opera di riquali�cazione �no all’incrocio con la statale Aurelia, attraverso la sistemazione ed il rifacimento dei marciapiedi, della sede stradale e dell’area verde di largo Costici. Sempre in settimana riaprirà il cantiere relativo alla realizzazione della strada di collegamento tra via Rucellai e la stazione ferroviaria che sarà terminato entro il mese di ottobre. Prevista anche la realizzazione di circa 100 posti auto che serviranno il centro cittadino. Quasi ultimata, invece, la nuova piazza di via Elcetina, entro l’inizio dell’anno scolastico sarà in funzione anche la pensilina fotovoltaica posizionata dinnanzi la scuola media Carducci. “Sono estremamente soddisfatto – dichiara il sindaco Bacheca – che entro breve tempo consegneremo alla città opere impor-

tantiche miglioreranno di molto la viabilità, oltre a riquali�care zone prima degradate, come ad esempio il lungomare e la zona di via Elcetina”. Sarà un autunno “caldo” ma non solo dal punto di vista dei lavori pubblici. Oltre all’inaugurazione del centro polivalente di Santa Severa, dove mancano ormai solo i dettagli per l’apertura uf�ciale, sarà avviato anche il cantiere per l’ampliamento di via delle Colonie ed effettuate diverse asfaltature per mettere in sicurezza automobilisti e pedoni in vista del periodo invernale. Occorrerà veri�care però anche la tenuta della maggioranza che, tra polemiche interne ed esterne, dovrà affrontare una veri�ca che promette scintille.

è perfettamente balneabile. per esempio in altre località d’Italia il calo è stato anche del 20%. Quindi gli episodi che si sono veri�cati non hanno avuto alcuna in�uenza”. Però le fuoriuscite dalle pompe di sollevamento hanno creato se

“Estate Cinema”, la rassegna d’autore che ha fatto rivedere le pellicole a S.Severa U

na sperimentazione riuscita quella di realizzare un’arena, allestita all’ex Polisportiva di lungomare Pyrgi, grazie al supporto di privati, che ha registrato presenze di pubblico importanti. Mediamente si è andati oltre i duecento spettatori a proiezione. Terminerà domenica la rassegna cinematogra�ca “Estate Cinema” organizzata dall’associazione “Raccontidicittà”, in collaborazione con la Pro Loco di Santa Severa e con il sostegno di Comune di Santa Marinella e Provincia di Roma. Sono stati proiettati da pellicola e da professionisti del settore �lm di livello nazionale, prodotti della stagione appena conclusa che hanno ricevuto titoli nei più importanti festival italiani e stranieri. “Siamo soddisfatti – dichiara Claudio Storani, direttore artistico della manifestazione – per aver riaperto un’arena chiusa ed organizzare una bellissima rassegna cinematogra�ca, apprezzata dai cittadini e dai villeggianti. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione di tanti a cominciare dalla Pro Loco di Santa Severa, all’amministrazione provinciale per il contributo concesso e all’amministrazione comunale per il sostegno ricevuto, oltre ai gestori dello Sporting che hanno messo a disposizione i terreni per l’allestimento dell’arena”. Contenti cittadini e villeggianti, che dopo la chiusura della storica arena Corallo hanno potuto usufruire della “Sporting Arena” per almeno un mese. “È stato bello – afferma l’assessore Degli Esposti – rivedere l’arena piena di bambini e famiglie a Santa Severa. Siamo riusciti a riportare il cinema a Santa Severa”. L’impegno è sicuramente già preso per la prossima stagione estiva. La Pro Loco di Santa Severa, protagonista dell’estate 2011, comunica inoltre che saranno aperti �no a �ne settembre i parchi di via Olimpo a Santa Severa e quello dell’Orto Botanico a Santa Marinella.

Mare - Corso di sub per ipovedenti organizzato dalla associazione Albatros

Un piccolo polpo in mano ai sub durante un’immersione del corso (foto Logiudice)

La luce che arriva dagli abissi

di DEMETRIO LOGIUDICE

S

anta Marinella si conferma luogo ideale nelle cui acque si può immergere anche chi è affetto da gravi disabilità. Vuoi per la profondità relativa, vuoi per la tranquillità che offrono gli specchi d’acqua antistanti la cittadina, tante associazioni di volontariato scelgono questo scorcio di litorale per “iniziare” alla pratica subacquea anche persone ipovedenti. L’associazione Albartros, ente no pro�t che si occupa di promuovere lo sport anche per coloro che hanno delle disabilità, questa volta ha scelto di far “vedere” sott’acqua anche quando la vista non

di liquami in mare? Maurelli smentisce, seccamente. “Lo escludo. Ho parlqatoi personalmente con l’Arpa Lazio, che mi ha rassicurato sullo stato dell’inquinamento di Santa Marinella. Non ci sono valori oltre la norma, quindi l’acqua

non altro un danno di immagine alla cittadina balenare (e di ri�esso agli operatori estivi), per giunta nell’anno in cui è tornata di moda la vacanza mordi-e-fuggi nelle località italiane. Ecco che quindi incombe la necessità di risolvere la questione fognaria una volta per tutte: “Assobalenari ha chiesto un incontro urgente con il comune di Santa Marinella per risolvere de�nitivamente il problema. Al tavolo dovrà sedersi anche Acea per capire dove vanno fatti gli investimenti. Se servisse, chiederemo anche di rifare tutto il sistema fognario. Non solo: se così fosse, i lavori dovrebbero cominciare immediatamente” la conclusione di Marco Maurelli.

c’è più o non c’è mai stata. “Si può essere subacquei ed esplorare un fondale marino, si può fare turismo subacqueo”: con

questo proposito, �no al 3 settembre, saranno brevettati a Santa Marinella otto istruttori e guide per dare la possibilità

ai sub non vedenti provenienti da più parti del mondo di immergersi nei fondali presso i diving e riserve marine. Il corso sarà curato dal trainer Manrico Volpi, ideatore della nuova e innovativa metodologia formativa, e dall’istruttore Nicola Fanelli e si avvarrà della collaborazione attiva dei subacquei non vedenti già brevettati con Albatros, che garantiranno lo svolgimento teorico e pratico del corso, comprensivo di immersioni in mare �nalizzate all’osservazione e riconoscimento ambientale. Voluto per ricordare l’avvocato Paolo Pinto, grande amante del mare. nonché giornalista e scrittore, il progetto

è stato messo in piedi dalla dottoressa Angela Costantino, presidente dell’associazione: “Ringrazio tutti coloro che garantiranno lo svolgimento dell’evento - afferma la dottoressa Pinto - invitiamo tutte le realtà turistiche a fare sistema intorno alla disabilità, mettendo in atto ogni soluzione che possa rendere più fruibili le loro strutture, valorizzandole così ulteriormente e in modo da caratterizzare ancor meglio l’offerta del territorio”. A garantire lo svolgimento delle immersioni, il Torre�aviadiving, società di Santa Marinella. Al termine di questo corso, i sub non vedenti provenienti da ogni parte d’Italia potran-

no così conoscere e praticare a Santa Marinella un turismo subacqueo, reso possibile, come dicevamo, dalla particolare conformità del fondale tirrenico: poco profondo, ricco di insenature ed anfratti con parecchie forme di vita marina. In�ne, sabato prossimo a partire dalle 19 nella sala dell’hotel Cavaluccio Marino, saranno consegnati i brevetti alla presenza delle autorità, con la proiezione dell’evento subacqueo. Momento questo che ricorderà, con un breve �lmato, l’avvocato Paolo Pinto, straordinario campione mondiale di nuoto di gran fondo ed autore di epiche traversate.


comprensorio

6

Miss Italia- Niente finali per la Regnani

La corsa di Federica si ferma ad un passo da Salsomaggiore

Civitavecchia & AltoLazio

Tolfa - Continuano fino a domenica le iniziative del Gruppo Archeologico Romano

Una settimana a stretto contatto con le vestigia etrusche e latine C

F

inisce a Montecatini Terme la cavalcata di Federica Regnani, la bellissima di Allumiere. E’ questo il verdetto delle pre�nali svoltesi ieri sera nella stessa sede in cui il 18 e 19 settembre si disputeranno le �nali di Miss Italia 2011. La ragazza semplice che ama i cavalli, è stata esclusa infatti dal famoso concorso di bellezza e sia appresta a rientrare nella cittadina collinare. Non ritorna comunque a “mani vuote”, seconda classi�cata il 28 luglio scorso a Miss Roma, sfoggia di diritto la fascia di reginetta.

Mercoledì 31 Agosto 2011

ontinua a Tolfa la IV Festa dell’Archeologia organizzata dal Gruppo Archeologico Romano. L’evento si è aperto sabato scorso e prevede �no a domenica un programma �tto di appuntamenti che spazia da mostre, a visite, �no ad eventi conviviali. Un ciclo di conferenze presso la sala conferenze del Convento dei Cappuccini, tutte con inizio alle 18 che parte oggi con “L’esercito romano”, a seguire venerdì con “La scoperta della tomba di Marco Nonio Macrino (Il Gladiatore) sulla via Flaminia”, sabato con “Nuove scoperte nella necropoli di Tarquinia”. Giornata clou sarà proprio quella di sabato, con la tanto apprezzata manifestazione “A cena con i RomaniVII edizione”, che prevede l’assaggio della cucina romana antica e che si terrà a partire dalle 21 presso il Convento dei Cappuccini. Per domenica alle 10 è in programma una

conferenza sulle attività del campo estivo 2009-2011 del Gruppo Archeologico Romano, con mostra dei reperti rinvenuti durante le attività di scavo, mentre per le ore 16 Gazzetti e il Direttore del Museo Fabrizio Vallelonga hanno organizzato una visita guidata al cantiere di scavo di Pian Conserva (nella

foto) aperta a cittadini e turisti. Nei giorni scorsi il Sindaco Luigi Landi e l’Assessore alla Cultura Cristiano Dionisi, hanno incontrato il coordinatore delle attività Gianfranco Gazzetti ed il gruppo di oltre 50 giovani archeologi che dalle scorse settimane è impegnato nella cittadina collinare, per

ringraziarli per il magni�co lavoro.“La festa dell’Archeologia - ha affermato l’Assessore alla Cultura, Cristiano Dionisi - è ormai diventato un appuntamento culturale importante ed un’occasione ulteriore per rendere tutti i tolfetani consapevoli degli importanti risultati che si stanno raggiungendo. Insieme al Gruppo Archeologico stiamo studiando nuove strategie af�nchè la collaborazione con la nostra cittadina migliori sempre di più”. Più in generale una stagione positiva per le attività organizzate dal Gruppo Archeologico Romano che hanno portato avanti un programma intenso iniziato nel mese di luglio con i campi junior dedicati ai bambini, che è proseguito anche ad agosto con un lavoro che ha visto impegnati centinaia di appassionati provenienti da tutta Europa in attività di manutenzione, scavo e ricerca nelle necropoli di Tolfa.

Gli Amici della Musica volano in Sicilia Allumiere, ultimo incontro con la storia G

li Amici della Musica di Alumiere parteciperanno al raduno bandistico 2011 a Canicattini Bagni (Sr). Anche quest’anno la “città della musica siciliana” ospiterà i gruppi musicali provenienti dalla sicilia e dal resto d’Italia, com’è ormai nella tradizione di questo appuntamento, da oggi �no a lunedì prossimo. In questo scenario non poteva mancare la rinnomata banda di Allumiere, la quale s�lerà

sabato alle 18 e si esibirà alle 21 presso una delle piazze cittadine. Prima di rientrate a casa anche domenica il complesso musicale si muoverà in corteo per le vie del paese. La Banda con le sue elitè partecipa a diversi eventi folkloristici nazionali ed internazionali, non sono mancate infatti esibizioni all’Oktoberfest o al Columbus Day, conrtrinuendo così a tenere alto il nome del piccolo paesino collinare laziale all’estero.

T

ra gli appuntamenti culturali non poteva mancare al Museo Civico di Allumiere lo storico Carlo De Paolis, che domani esporrà un interessante simposio su “ La via Francigena e i Monti della Tolfa e di Allumiere”. L’Aula Nobile Palazzo Camerale e stata infatti protagonista di un ciclo di conferenze che ogni mercoledì su un tema riguardante il territorio collinare. Si sono susseguiti così diversi incontri a cominciare da

“La preistoria dei Monti della Tolfa”, tenuta mercoledì 10 agosto dal direttore del Museo Antonio Contardi. A seguire il mercoledì successivo l’appuntamento con Odoardo Toti che ha parlato de “La protostoria tra il Mignone e il Mare”, mentre l’ultimo mercoledi è stato Alberto Palmucci, membro del gruppo archeologico genovese ad intrattenere il pubblico con “Dna e l’origine degli Etruschi”.

Terra di Cavalli - Rubrica di Mario Tuti, architetto e dottore forestale, operatore di agricoltura sociale

L’ippoterapia: in sella a un’esperienza fantastica di MARIO TUTI

S

i è recentemente tenuto alla Pisana un tavolo tecnico regionale sull’ippoterapia, a seguito della proposta di legge su “Disposizioni relative al turismo equestre, ai centri ippici e all’ippoterapia”. Presentata lo scorso giugno, si tratta di una legge lungamente attesa dal settore che vede in Italia ogni anno almeno venticinquemila persone affette da varie forme di disagio utilizzare il cavallo per attività ludiche, ricreative ed educative o comunque volte a migliorarne lo stato di salute e la qualità della vita... “Il turismo equestre e l’ippoterapia costituiscono due ambiti fondamentali sui quali abbiamo deciso di investire… Rinnovando l’attenzione a tematiche di particolare valore sociale che possono essere di concreto sostegno per il recupero funzionale e sociale di soggetti con particolari dif�coltà e alle loro famiglie”. Così il presidente della Commissione Sviluppo Economico, Innovazione, Ricerca e Turismo, Giancarlo Miele,

�rmatario insieme ai consiglieri Chiara Colosimo (sempre attiva nelle iniziative a carattere sociale) e Francesco Battistoni (presidente della Commissione Agricoltura), della proposta di legge regionale, e che ha suscitato l’interesse e l’approvazione delle varie associazioni invitate al tavolo tecnico, dalla Fise del Lazio (Federazione Italiana Sport Equestri), all’Auriga onlus, l’Aidire (Associazione Italiana di Ippoterapia e Riabilitazione Equestre), la Società Italiana del Cavallo e dell’Ambiente onlus, la Fitetrec-Ante (Federazione Italiana Turismo Equestre e Tecniche di Ricognizione Equestre Competitive), l’Arsial, etc.

E la Tuscia appare particolarmente vocata anche a questi aspetti che riguardano l’impiego dei cavalli nelle attività di recupero ed integrazione di “soggetti deboli”. Come dimostra il ben noto “Carosello di Villa Buon Respiro” di Viterbo, in cui ragazzi affetti da sindrome di Down in groppa ai loro splendidi pony si esibiscono in molti eventi e manifestazioni equestri a carattere nazionale. Mentre in tutto il territorio sono presenti iniziative, magari misconosciute e legate alla buona volontà di singoli proprietari di cavalli o di maneggi, in cui si offre a titolo amichevole l’utilizzo dei cavalli

a giovani e giovanissimi in stato di disagio, personale o sociale. Certo, senza alcuna pretesa di offrire interventi professionali di tipo medico o psicologico, ma rispondendo a quelle che sono le antiche tradizioni di accoglienza e di integrazione proprie delle nostre campagne, dove il cavallo è ancora portatore di storie e di memorie, di cultura e costume, e il suo ruolo fondamentale nello sport, lo svago, il lavoro e la compagnia trova anche in questo campo nuove possibilità di valorizzazione e produce bene�ci particolarmente positivi nei bambini, nei diversamente abili o nei giovani con disagi vari. Io stesso l’ho potuto constatare, grazie alla disponibilità dell’azienda Stendardi alla Farnesiana, con i ragazzi ospiti di due Case Famiglia, Capitan Harlock di Tarquinia e Piccoli Passi di Roma. Con la prima, che ospita prevalentemente adolescenti di etnia Rom o provenienti da paesi del Medio Oriente, l’incontro coi cavalli dell’azienda in uno spazio aperto e libero, immerso nella natura, oltre all’aspetto ludico ricreativo, è stato anche una maniera per riscoprire aspetti della loro cultura di origine - dove il cavallo è ancora compagno di vita e di lavoro – e, in prospettiva, occasione di integrazione sociale nel confronto e nella condivisione di un patrimonio culturale

comune, costruendo così nuove relazioni interpersonali, conoscenze ed amicizie… Per i bimbi più piccoli della Casa Famiglia Piccoli Passi i cavalli, ed in particolare Tina, un’anziana maremmana grossa quanto “materna”, hanno fatto quasi le funzioni di una balia, cullandoli e rassicurandoli da un lato, e stimolandone la curiosità

e l’autonomia dall’altro, evocando una serie di risposte emotivoistintive determinate dall’incontro con un animale di grande stazza e ben rappresentato n e l l a dimensione mitica e fantastica; mentre per i ragazzi più grandicelli, nella necessaria condivisione del lavoro e dei cavalli, è stata stimolata quella dimensione etica legata al rispetto e alla comprensione dell’altro, ma anche al rispetto delle regole, delle norme, dei ruoli e dell’impegno da dimostrare durante il lavoro. (L’Ippoterapia: 1. continua)


& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

cultura e spettacoli

7

La star Raphael Gualazzi ha emozionato il pubblico del festival

JazzUp 2011, un successo strepitoso di ROBERTO POMI

Intervista al direttore artistico Giancarlo Necciari “Grande soddisfazione. Siamo pronti a crescere”

J

azzUp Festival 2011, un’edizione di successo. Domenica una grande chiusura con la poesia di Pino Quartullo. Una parentesi di serenità e sublime, con gli occhi rivolti alla luna, dopo lo scatenato sabato sera firmato Raphael Gualazzi. Avete capito bene, uno dei protagonisti con più talento dell’ultimo Festival di Sanremo ha giocato il ruolo di punta di diamante nel dinamico JazzUp. Un’atmosfera straordinaria che ha coinvolto la gremita piazza dell’Unità d’Italia e che ha visto la presenza delle istituzioni cittadine: dal presidente della Provincia Marcello Meroi al sindaco Giulio Marini, passando per il presidente del Consiglio di Palazzo dei Priori Giancarlo Gabbianelli e l’assessore provinciale alla Gioventù Paolo Bianchini. Nelle cinque serate viterbesi, appendice esplosiva di questa edizione 2011, non è certo mancato il pubblico. Più di seicento spettatori non hanno resistito alle tentazioni musicali di Gualazzi. Come nella migliore tradizione viterbese non sono mancati neanche gli spettatori “a distanza”, quelli che si sono goduti lo spettacolo direttamente dal balcone di casa. Qualcuno ne ha approfittato anche per indire un party tra amici. Nota di colore: proprio questi fan si sono “beccati” i saluti divertiti dell’artista. Gualazzi non ha smesso di suonare un attimo per circa due ore, ha in sostanza dato generosamente l’anima per divertire ed emozionare al massimo il

Ferdinando Guglielmotti, Carlo Alibrandi e Raphael Gualazzi

D

opo aver assistito a questa edizione 2011 del JazzUp, essendone rimasti profondamente colpiti e ritenendo di trovarci di fronte a un ormai confermato pilastro della cultura e divertimento viterbese, abbiamo intervistato

il direttore artistico della manifestazione Giancarlo Necciari.

suo pubblico. E’ stato sicuramente ricambiato da un’empatia incredibile. Il jazz è stato coniugato di fatto in diverse forme d’espressione artistica. Da ricordare la mostra d’arte ‘Golyat’ di Cristiano Carotti, curata da Francesco Santaniello, che ha saputo coinvolgere il pubblico di JazzUp e più in generale cittadini e turisti all’interno dell’azzeccatissima lo-

cation dell’ex chiesa degli Almadiani. Interessanti anche le performance artistiche di pittura che hanno dato vita a veri e propri capolavori direttamente sul palco del festival. Strepitosa la presenza del mito Greg Burk e fiato mozzato da una straordinaria Carolina Bubbico, talento esploso proprio nel corso del festival.

Un JazzUp straordinario. Questa sesta edizione è riuscita a penetrare moltissimo nel tessuto della città. Qual è l’ingrediente segreto?

Innanzitutto il programma. Siamo riusciti a costruire un cartellone articolato e particolarmente versatile. Abbiamo fatto venire fuori tutta la magia del jazz, puntando sulle nuove generazioni e portando sul palco musicisti straordinari che faticano a trovare spazio. Tutto ciò è stato rafforzato con Raphael Gualazzi e Pino Quartullo. Altra mossa importante è stata quella della comunicazione, ci abbiamo investito molto. Importante è stata la creatività di Marco Brama. Dopodiché abbiamo dato vita a un laboratorio artistico che ha interessato e coinvolto la città e ha riscosso successo anche fuori provincia.

abbiamo verificato che il nostro sostegno alla “new generation” funziona. L’aneddoto più divertente è la presenza costante di una vecchietta, circa settantenne, che non si è persa una serata. Siete già al lavoro per la prossima edizione? Cosa dobbiamo aspettarci per il prossimo anno?

Sicuramente sì. JazzUp sarà ancora più grande. Abbiamo in mente riconoscimenti, premi, e tante iniziative. Nostra volontà è anche aumentare l’impatto su Viterbo. Sicuramente sarà un festival di sette giorni e avremo grande cura nella scelta delle location, vogliamo che JazzUp diventi un festival sempre più importante.

Qual è stato il momento più emozionante del festival? E l’aneddoto più divertente? Il più interessante? Aver scoperto un talento come Carolina Bubbico, quella ragazza è diversa da tutto il resto. Con il suo successo

Giancarlo Necciari (al centro)

E’ con questo successo incassato, giunto a coronamento della sesta edizione di JazzUp, che il team dirigenziale - composto dal presidente Ferdinando Guglielmotti, dal direttore marketing Carlo Puglisi Alibrandi e dal direttore artistico Giancarlo Necciari tira giù il sipario del 2011 e inizia a pensare a un’edizione 2012 ancora più accattivante e frizzante.

Il noto sito locale ha completamente snobbato l’arrivo in città del talento sanremese

La parte viterbese della manifestazione ha interessato poco Tusciaweb L

a manifestazione musicale del JazzUp ha avuto un successo di pubblico e di impatto sulla città veramente importante. Tutta la stampa cittadina ha accompagnato questa avventura, soprattutto in occasione dell’arrivo in città del talento sanremese Raphael Gualazzi. Non è passata inosservata la distrazione, proprio in occasione di questo appuntamento, del noto giornale online Tusciaweb. Strano, che un portale sempre attento alle dinamiche e agli eventi artistici cittadini (Tuscia OperaFestival docet) abbia preso un simile abbaglio. La cosa ancora più singolare è che il JazzUp è stato trattato, dal giornale di Galeotti, in guanti bianchi per tutti gli appuntamenti fuori dalla città dei Papi. Delle cinque serate viterbesi invece sono state ritenute degne di considerazione solo quelle della premiazione di Carolina Bubbico e la poesia di Pino Quartullo. Davvero singolare. Tutto

ciò è sicuramente legittimo ma rimane un mistero sulle ragioni che possono dettare certe scelte “oscurantiste”, sollevate poche settimane fa

- sempre a mezzo stampa anche dal delegato alla Cultura del Comune di Vetralla Michele Vittori. In effetti in città, e anche in provincia,

Raphael Gualazzi

sono in molti a chiedersi lumi su certe decisioni editoriali del maggiore portale viterbese. A Galeotti la riflessione e l’ardua sentenza.

Pino Quartullo

Il pubblico a piazza dell’Unità


culturainterni e spettacoli

2 8

Viterbo & & Viterbo Mercoledì1 31 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

di MASSIMILIANO BALDACCI

P

rosegue con successo la manifestazione Santa Marinella Film Festival, questa sera presso il giardino dell’Hotel le Palme, continuano le proiezioni. Il programma prevede alle ore 21.00, La donna e il drago (opera seconda) per la regia di Rodolfo Bisatti gli interpreti sono: Laura Pellicciari, Linda Dorigo, Francois Bruzzo, Andrea Gregoretti, Eva Mauri, Tamara Stanese, Isabella Murro, Laura Traversi, Elvezia Allari, Eleonora Cossetto, Mario Pigatto, Alfio Stefanic, Elisabetta Badio, Carlotta Bisatti. La produzione: Kineo Film. Una donna condannata dalla “giustizia che fa il suo corso” a scontare sei anni di prigione. Madre di una bambina di quasi due anni dovrà decidere se affidarla a qualcuno o portarla con sé in carcere. Il film non mostra sbarre o cella. Il film vuole raccontare l’interlinea che esiste nel passaggio da uno stato di libertà a uno stato di costrizione. In questa bolla pneumatica si celebra il dramma della separazione. Il contrappunto a questa storia è quella di una ragazza costretta dalla famiglia a degli incontri di psicoterapia, perché troppo magra e stravagante. Una storia parallela o forse convergente che si intreccia alla prima oltre i tempi e gli spazi dati dalla sola ragione. Il nucleo del film è quello dell’abbandono citato mirabilmente dal poeta Osip Mandel’stam come la “scienza degli addii”. A seguire sarà la volta di “Febbre da fieno” (opera seconda) per la regia di Laura Luchetti che vede tra gli interpreti: Diane Fleri, Andrea Bosca, Giulia Michelini, Ca-

Continuano le serate di proiezioni del Film Fest al giardino dell’Hotel Le Palme

A Santa Marinella è Cinema milla Filippi, Giuseppe Gandini, Cecilia Cinardi, Mauro Ursella, Marco Todisco, Pietro Ragusa, Angela Goodwin, Beniamino Marcone. Una produzione: DAP Italy, per una prestigiosa distribuzione: Walt Disney Pictures Italia. Una commedia romantica dove amore e destino si intrecciano fino al colpo di scena finale. Camilla cerca di conquistare Matteo, ancora innamorato di Giovanna, la ragazza che gli ha spezzato il cuore. Attorno a loro ruotano personaggi unici e stravaganti, parte di un mondo colorato e nostalgico. Una serie di eventi inattesi porterà a un finale agrodolce, in cui ognuno cresce e impara qualcosa della vita.

Un fiume di persone ha invaso il paese per gustare l’ottimo prodotto tipico

Molta attesa per questa dodicesima edizione della manifestazione di moda

Grande successo per la Sagra della Cozza Stasera appuntamento con ‘Frammenti sotto le stelle’ N

ella graziosa cornice di Piazza Civitavecchia a Santa Marinella, ha registrato un grande successo nella serata di venerdì scorso la prima sagra della cozza organizzata dall’associazione dei Commercianti e Artigiani “Ar.Co.” in collaborazione con la Pro Loco di Santa Marinella. Sotto la supervisione dello chef, i ‘cucinieri’ messi in pista dal Ristorante il Gabbiano storicamente guidato dal “Sardo”, hanno preparato chili di cozze per soddisfare l’appetito di oltre 400 persone. Musica, allegria e una serata all’insegna di vino e dei preziosi e gustosi mitili. Un riscontro quasi insperato per una iniziativa che era all’esordio e che ha debuttato proprio venerdì sera. A fine serata dopo la premiazione ad estrazione di oltre 35 persone, con i premi messi in palio dall’associazione dei commercianti della perla, gli organizzatori molto soddisfatti per la buona riuscita della manifestazione, hanno dato appuntamento alla prossima edizione. (mb)

di BARBARA FRUCH

S

tasera grande appuntamento con “Frammenti sotto le stelle”. La dodicesima edizione della manifestazione di moda, cultura e solidarietà organizzata dallo stilista Franco Ciambella e dal direttore artistico Giulio Castello, si terrà a Porta Livorno alle ore 21. L’obiettivo dell’evento, come ogni anno, è quello di raccogliere fondi da devolvere in bene�cenza e quest’anno il ricavato servira per aiutare l’AssProHa. La kermesse ospiterà anche artisti e personaggi di alto livello: la famosa cantautrice italiana Antonella Ruggiero, meglio conosciuta come voce del gruppo dei Mattia Bazar, accompagnata al pianoforte da Paolo Disabatino e Olen Cesari, celebre violinista internazionale che ha lavorato con musicisti del calibro di Lucio Dalla, Sergio Cammariere, Daniele Silvestri. Grande spazio ovviamente ai capi di alta moda e sposa di Ciambella, che quest’anno propone, oltre ai suoi rinomati abiti da nozze, una nuova collezione di prêt-à-porter, integrando

così il bianco candido con un’exploit di colori. “Il tema di quest’anno - ha spiegato Franco Ciambella - non intesa come super�cialità bensì come qualità per affrontare i duri periodi che noi tutti nell’arco della vita siamo chioamati ad affrontare”. Presenti alla manifestazione inoltre alcune ballerine per ciascuna delle tre scuole di danza di Maria Luisa Rubulotta, Elisabetta Senni e Francesca Feoli che formeranno un unico

corpo di ballo. “Ho sempre spinto af�nché le eccellenze delle discipline che vanno forti in citta, dalla danza, alla musica e ogni altro settore - continua lo stilista - si uniscano in un unico gruppo, che propone per l’appunto le migliori espressioni della città”. La manifestazione si realizzerà grazie al patrocinio del Comune di Civitavecchia, dell’Autorità Portuale e di molti altri sponsor.


& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

attualità viterbese

9

Dall’hip hop all’elettronica della promettente band ‘I Narciso’

Danza e musica digitale a ‘Incontri Gentili’ D

anza e musica digitale saranno i protagonisti dell’appuntamento di venerdì 2 settembre, a partire dalle ore 21,30, con ‘Incontri Gentili’, la rassegna culturale estiva della Provincia di Viterbo che si tiene nel cortile del palazzo sede dell’Amministrazione, in via Saffi. L’evento, realizzato insieme a ‘Medioera’, festival di cultura digitale, sarà curato dell’associazione ‘Gioventù Protagonista’ e della scuola di ballo ‘Free Dance’, diretta da Claudia Tassi. La manifestazione del due settembre rientra, inoltre, nella serie di iniziative organizzate in occasione della ‘Notte Rosa 2011’ di via Saffi. La serata ‘Medioera’ si articolerà in diversi momenti. Alle 21,30 sul palco di ‘Incontri Gentili’ salirà il corpo di ballo della scuola ‘Free Dance’ con un breve spettacolo della durata di circa 20 minuti, durante il quale si esibiranno alcune allieve e due insegnanti di hip hop, Michel Bana e Simona Bosco. Michel Bana è un noto coreografo e ballerino della ‘Two in one” di Roma, una delle compagnie di hip hop più famose in Italia. Ha vinto numerose gare e concorsi, tra cui ‘Danzasì’, trofeo ‘Jtb’, ‘Ostia hip hop festival’, ‘Concorso internazionale città di Rieti 2011’ e tanti altri. Ha partecipato come ballerino anche al video di ‘Troppo avanti’, successo musicale del tandem Piotta e Caparezza. Ha fatto parte, inoltre, delle coreografie realizzate dalla Rai in occasione delle Giornate mondiali della Gioventù con Papa Giovanni Paolo II e con Papa Benedetto XVI. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21,30, e con l’occasione sarà possibile anche avere informazioni sui corsi (danza classica, danza moderna, hip hop, pizzica

In esposizione dal 1 settembre alla Galleria Chigi

In mostra l’arte di Marta Czok

G

iovedì 1 settembre presso la Galleria Chigi in Viterbo alle ore 19 sarà inaugurata la mostra intitolata ‘Disegni e Dipinti’ di Marta Czok. Le opere dell’artista anglo-italiana, che nel marzo del 2011 ha esposto nella città dei Papi con la mostra About Us, sono capaci di giustapporre prospettive politiche radicali a un attaccamento apparentemente conservatore a valori familiari e religiosi e lo spettatore rimane destabilizzato nelle proprie aspettative, spesso senza accorgersene immediatamente. Questa sottile destabilizzazione rende il lavoro della Czok unico e contemporaneo e le opere, anche nelle più tranquille ambientazioni, offrono gradualmente delle eccentricità nascoste come prospettive ottiche sovvertite, capelli delle donne irrazionalmente sospesi in aria e bambini che volano nello sfondo. Negli ultimi 25 anni ha esibito le sue opere in Europa e America salentina, ginnastica posturale metodo Meziere) della scuola ‘Free Dance’. Nella seconda parte della serata sarà poi la volta dei suoni digitali ed elettronici frutto delle sperimentazioni del gruppo viterbese ‘I Narciso’, che si esibiranno in un concerto molto particolare, seguito da un divertente dj set. La loro musica è un rock eco-elettronico che nelle performances live unisce installazioni, visual e, appunto, dj set. L’affascinante elettro punk de ‘I Narciso’ li ha anche portati alla finale del concorso (in programma il prossimo 11 settembre a Pratogiardino) ‘Viterbo Record’, dedicato a band emergenti e

organizzato dal Comune di Viterbo e dalla casa discografica Lettera ‘A’ Records. La live crew de ‘I Narciso’ è composta da Francesco Di Marco (sintetizzatori e drum machine), Limmer (voce), Angelo Vernati (chitarra e cori), Fabrizio D’Eletto (basso), Alessio Vitalistic Vitali (visual Art) e Quentin Faith Magagnino (dj set). L’ingresso a tutti gli spettacoli è libero, salvo diverse indicazioni del programma. Accesso consentito nei limiti dei posti disponibili. Tutte le manifestazioni della rassegna “Incontri Gentili” sono realizzate con la collaborazione di Enel e Banca di Viterbo – Credito Cooperativo.

Pronta la guida illustrativa della notte del tre settembre P

er l’undicesimo anno consecutivo in occasione del Trasporto della Macchina di Santa Rosa la ‘Giancarlo Guerra Editing’ sta distribuendo a Viterbo e in alcuni centri limitrofi la guida completa all’evento che più di ogni altro caratterizza la religiosità e il folklore viterbese. Oltre al periodo storico in cui visse e operò la Santa,

Il gruppo di Roma guidato da Federico Laterza si esibirà a Calcata

Occhi puntati sul folk/jazz dei ‘Worldream’ di FORTUNATO LICANDRO

D

opo un’estate caldissima, tornano le attività artistiche e culturali organizzate da ‘Il Granarone’ di Calcata. Domenica 4 settembre alle 18 e 30 protagonisti del locale di via Porta Segreta i ‘Worldream’, gruppo folk/jazz/ progressive di Roma, composto da Federico Laterza (piano, indian harmonium & keyboards); Paolo Innarella (tenor alto & soprano sax, �utes, ciaramella) e Sanjay Kansa Banik (tabla). Il progetto ‘Worldream’, da più di vent’anni sulle scene e con alle spalle un lunghissimo curriculum, nasce nel 1990 come laboratorio di ricerca delle radici comuni dell’improvvisazione per iniziativa del pianista Federico Laterza “attraverso strade tracciate da suoni e soprattutto emozioni appartenenti a un incontro possibile di latitudini musicali solo apparentemente lontane”. Fortemente in�uenzato dalla cultura musicale indiana, che ha avuto modo di conoscere nei suoi frequenti viaggi, Federico Laterza

inizia questo progetto esplorando le risorse di strumenti appartenenti alla tradizione orientale fondendoli con il linguaggio musicale occidentale. Fondamentale alla realizzazione di quest’ambito sonoro l’incontro in India con Sanjey Kansa Banik, maestro dell’ antica e prestigiosa scuola musicale classica di Calcutta di tabla, strumento che Banik ha studiato sin da bambino “assorbendone a fondo l’altissima scienza orientale del ritmo che è componente essenziale di questo viaggio musicale”. Al gruppo si aggiunge il sassofonista e �autista Paolo Innarella che, oltre a suonare i �auti di canna ‘bansoori’ della tradizione orientale, introduce nella formazione un impronta mediterranea che caratterizza fortemente il suo linguaggio, attraverso sia la scrittura dei brani sia per l’ uso delle “ciarammelle” costruitegli da uno degli ultimi artigiani liutai del settore rimasti In Italia A fare da collagene tra oriente ed occidente ci pensano le tastiere e il piano di Federico Laterza,

compositore dei brani in repertorio, alternate con l’harmonium indiano, la cui tecnica ha appreso nei suoi frequenti soggiorni nel subcontinente indiano. Con questa formazione, i Wordream hanno presentano l’ultimo cd ‘Canto de Perdas’, i cui brani , tutte composizioni originai di Federico Laterza, sono stati eseguiti in anteprima nell’ambito della trasmissione radiofonica Rai “Stanza della Musica”

collaborando anche al progetto ‘Alitalia per l’Arte’. Nel 2000 Alitalia le ha commissionato un trittico che è stato poi donato a Giovanni Paolo II per il suo ottantesimo compleanno. Nello stesso anno è stata invitata dall’Ambasciata Francese presso la Santa Sede a realizzare un’opera sul tema del Giubileo che è stata esposta nell’ambito della mostra Roma Jubilans. Nel 2008 la televisione nazionale polacca le ha dedicato un documentario nel quale si evidenziava il rapporto tra il suo lavoro e la seconda guerra mondiale. Il Manifesto, Il Mesaggero, Siena, Nazione Siena, Campo, Messaggero Veneto, When in Rome, Il Borghese, Il Piccolo, Il Gazzettino, Draper’s Monthly, Women’s Wear Daily USA, Mode France, la BBC e la RAI hanno spesso scritto articoli sulle mostre dell’artista. La mostra rimarrà aperta dal dal 1 al 25 Settembre 2011 e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.30.

In questa avventura fatta di materiale frutto di “interplay” estemporaneo quanto di composizioni basate su moduli ritmici appartenenti alla tradizione classica indiana si incontrano paesaggi sonori solo apparentemente distanti, non semplicemente sovrapposti ma compenetrati �no a diventare linguaggio che non ha bisogno di dizionari e grammatiche, ma solo di orecchie ben aperte.

la vita, i miracoli (in ordine cronologico), la storia e i luoghi del Trasporto, l’opuscolo propone il programma del Settembre Viterbese (Festival barocco, Incontri Gentili, ecc) e i maggiori appuntamenti nella provincia (Ottava medievale di Orte, Sagre Castagna, ecc.), insieme all’elenco nominativo dei protagonisti principali, ovvero i Facchini. Inoltre, come visitare i siti archeologici, i monumenti cittadini, musei, collezioni, e una breve guida ai maggiori monumenti dislocati lungo il percorso.

L’opuscolo Omnia Santa Rosa 2011 viene stampato in 10.000 copie e distribuito gratuitamente presso gli sponsor (alberghi, hotel, ristoranti, negozi), negli uffici turistici cittadini e nei bar e nei pubblici esercizi dislocati lungo il percorso della Macchina. E’ possibile ritirare una copia omaggio recandosi dal lunedì al venerdì (dalle 10,00 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19) presso la Giancarlo Guerra editing in via Piave 16 (traversa di via Vicenza - tel. 0761 1932200, 393.3765791).


2 10

interni

Viterbo & & Viterbo Sabato1 27 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


litorale viterbese

& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

11

TARQUINIA - Gli interventi permetteranno di riqualificare la pavimentazione e realizzare un nuovo impianto elettrico

Ripreso il restauro della chiesa di San Martino S

TARQUINIA - Preoccupanti condizioni delle acque marine

ono ripresi i lavori per restaurare la c h i e s a d i S a n M a r-

tino. Gli interventi sono finanziati dal Comune d i Ta r q u i n i a c h e h a e r o gato un contributo di 63mila euro. Queste risorse rientrano nell’ambito dei fondi messi a disposizione dall’Enel, per la servitù energetica. Le opere di riqualificazione permetteranno di recuperare la pavimentazione originaria, di r i f a r e l ’ i m p i a n t o t e rmico, di realizzare un nuovo sistema elettrico e di garantire l’agibilità e la fruibilità dell’edificio. “La chiesa di San Martino è una delle più antiche della città – afferma il sindaco Mauro Mazzola – Un luogo di grande interesse storico e artistico che sarà riconsegnato ai tarquiniesi”. Il restauro dell’immobile era iniziato nel

Legambiente “chiama” l’Arpa

2005 per poi essere sospeso alla fine del 2006. Merito dello sblocco

dello stallo, che durava da cinque anni, va anche ai cittadini del Co-

TARQUINIA - La Federazione della Sinistra chiede lumi a pochi giorni dall’inizio della scuola

In attesa di novità sui bonus libri R

iceviamo e pubblichiamo da Giuseppe Pezzulli e Luigi Caria, Federazione Sinistra di Tarqui-

nia. “Siamo ormai a soli 20 giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico, evento che trova molte delle famiglie della nostra cittadina, già in situazioni economiche precarie, a dover far fronte alle spese, a dir poco onerose, per l’acquisto dei libri di testo. Da una amministrazione di centrosinistra ci si sarebbe aspettati, soprattutto in questo periodo di crisi, una mano tesa verso i propri cittadini, in modo particolare verso quelli che sono il futuro economico, sociale e culturale del nostro paese, ma ad oggi tutto tace. Mancanza di fondi? Spiegazione poco credibile visti i numerosi eventi gastronomici

e non, sponsorizzati dal nostro Comune, che ci hanno accompagnato per tutta l’estate dei quali ancora fanno bella �gura le in�nite locandine af�sse che li pubblicizzano. Moltissime locandine, dicevamo, tra le quali però ancora non compare quella che informa la cittadinanza dell’assegnazione dei bonus libri. Mancanza di carta? Non vorremmo che si sia fatto del “nostro” Governo di centrodestra che recita “con la cultura non si mangia”, motto che ha portato ai numerosi (e vergognosi) tagli all’istruzione e alla ricerca. Noi vogliamo ancora essere �duciosi e aspettiamo di vedere af�ssa la tanto attesa locandina dei bonus libri, sperando che questo silenzio sia dovuto solo ad un imbarazzante ritardo”.

mitato di San Martino. “Il quartiere riavrà finalmente la sua chiesa - afferma il presidente Fabrizio Ercolani - Ringrazio il sindaco Mazzola, l’assessore ai Lavori Pubblici Anselmo Ranucci e il consigliere comunale Mauro Bonifazi, che fin da subito h a n n o c a p i t o l ’ i m p o rtanza del progetto. Mi dispiace invece per le critiche dell’opposizione, perché fatte senza conoscere la realtà delle cose. Esprimo un sentito ringraziamento infine a don Rinaldo Copponi, a Franco Guidozzi, a Giuseppe Camarda e a tutti i componenti del comitato che hanno contribuito a raggiungere questo obiettivo”.

L

’estate sta �nendo e lo stato di salute dei mari laziali sembra presentare diversi problemi: da Ladispoli a Sperlonga sono sempre più numerosi i casi di macchie gialle, scie nere e schiume marroni avvistate dai bagnanti sulle acque del litorale, destando non poche preoccupazioni circa l’origine e la pericolosità di questi fenomeni. Sindaci e guardia costiera rassicurano, dicendo che si tratterebbe di un fenomeno naturale legato al ciclo riproduttivo delle alghe, ma Legambiente Lazio chiede con forza all’ARPA di effettuare ulteriori controlli sulle chiazze per chiarirne l’origine e il grado di pericolosità e quindi prevedere tempestivi interventi di ripristino della salubrità delle acque. “Siamo davvero allarmati, sono troppe le situazioni di inquinamento e �oriture algali che minacciano la vita del nostro mare e i bagnanti - ha affermato la direttrice di Legambiente La-

zio, Cristiana Avenali - Da nord a sud il litorale laziale corre ancora troppi rischi sul fronte della depurazione e del carico organico. Chiediamo perciò che l’ARPA effettui ulteriori controlli sui campioni delle acque interessate e renda al più presto noti i risultati, anche chiarendo le tipologie algali e la eventuale tossicità”. Pochi giorni fa Legambiente Lazio ha raccolto la segnalazione di alcuni bagnanti delle spiagge di Marina di Ardea di Tor S. Lorenzo (RM), dove davanti al lido Piccola Capri da giorni l’acqua sembrerebbe essere sempre più torbida e maleodorante. Ma non è l’unico caso di acqua sporca nella nostra regione: a Sperlonga in mare galleggiano ri�uti ed escrementi, chiazze giallastre ricoprono le acque tra Ladispoli e Cerveteri, scie nere si sono insinuate lungo le rive di Nettuno e ieri anche a Tarquinia sono state avvistate delle chiazze scure.

anche in considerazione del diffuso allarmismo generato dalle numerose segnalazioni di avvistamenti, avvenute nel’ultima parte dell’estate, di presunte macchie inquinanti la cui origine è stata più volte stimata, anche du-

rante le analoghe situazioni riscontrate nelle precedenti stagioni balneari, di natura organica nella fattispecie mucillagine o fioritura di alghe originata dalle variabili condizioni ambientali e meterologiche.

TARQUINIA - Disposta l’uscita di un mezzo nautico nello specchio antistante la località di Porto Clementino

La Guardia Costiera si mobilita per le macchie sul mare A

lle ore 10,40 del giorno 28/08/2011 la Guardia Costiera di Tarquinia ha disposto l’uscita a mare del dipendente mezzo nautico C.G. 343 allo scopo di veri�care la segnalazione girata dalla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Civitavecchia pervenuta attraverso il numero d’emergenza in mare 1530 relativa all’avvistamento di una macchia di sostanze anomale presenti nello specchio acqueo antistante la località di Porto Clementino. Contestualmente è stata inviata sul luogo una pattuglia da terra che ha preso atto dell’effettiva presenza di una macchia consistente in schiuma di colore giallo in dispersione naturale, in analogia alle numerose segnalazioni ricevute nei giorni scorsi riscontrate su tutto il litorale di Tarquinia e Comuni limitro�, già opportunamente monitorate e veri�cate dal dipendente personale oltre che mediante controlli

congiunti con il personale dell’ARPA di Viterbo. Nell’area di operazioni sono intervenute anche la motovedetta CP 891 ed il mezzo della Protezione Civile che hanno partecipato all’accertamento ed assistito ai prelievi delle

sostanze segnalate, giunte nel frattempo nelle immediate vicinanze della battigia, eseguiti dal personale del G.C. 343 che ha provveduto ad effettuare alcuni campionamenti con idonei contenitori ed utilizzando le previste procedure. I pre-

lievi sono stati effettuati alla presenza della pattuglia a terra diretta dal Comandante della Guardia Costiera di Tarquinia, del Sindaco di Tarquinia, dell’autore della segnalazione e di moltissimi bagnanti presenti sulla spiaggia. I contenitori sono stati immediatamente consegnati al Professor NASCETTI Giuseppe, quali�cato referente locale dell’Università La Tuscia di Viterbo, per le successive analisi, al �ne di ottenere rapidi riscontri intesi a veri�care effettive possibili situazioni di pericolo, i cui risultati saranno, in ogni caso, eventualmente comunicati agli organi competenti per eventuali azioni e conseguenti provvedimenti ed ai mezzi pubblici d’informazione. Quanto sopra al fine di valorizzare lo sforzo generale inteso a salvaguardare la salute pubblica nonchè divulgare notizie corrette delle reali condizioni del mare sul tutto il litorale di Tarquinia,


litorale viterbese interni

2 12

Viterbo & & Viterbo Mercoledì1 31 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

MONTALTO - Sel chiede la messa in sicurezza della strada di Pescia Romana

Viale dei Pini non è sicuro di GIOVANNI CORONA

S

ulla pericolosità del Viale dei Pini di Pescia Romana Sinistra ecologia e Libertà dice la sua chiedendo l’immediato ripristino e la messa in sicurezza del tratto di strada più transitato del paese:”Moto da cross, tu eri capace, io no...: forse –dichiarano i membri di Sel- gli 883 quando hanno scritto questo pezzo erano passati per il Viale dei Pini di Pescia Romana. Vogliamo scherzarci su, ma la situazione di questo tratto di strada è veramente pericolosa: da qualche anno, le radici dei pini che costeggiano il viale hanno creato avvallamenti e dossi pericolosi per la circolazione, tanto da indurre coloro che vi transitano a zigzagare nella corsia opposta per evitare le profonde sconnessioni. In questo periodo estivo,

con l’aumento del traf�co, la situazione è divenuta insostenibile per la strada più importante e transitata di Pescia Romana. Possibile che nessuno se ne sia accorto? Si aspetta l’incidente grave ? Sinistra Ecologia e Libertà di Montalto e Pescia –concludono- chiede che si intervenga subito, senza palleggiamenti di responsabilità, per mettere in sicurezza Viale dei Pini”.

Obiettivo Comune: “Condividiamo la denuncia di Sinistra Ecologia e Libertà” O

biettivo Comune condivide a pieno la denuncia di Sel sulla pericolosità di Viale dei Pini di Pescia Romana:”Condividiamo a pieno quanto rilevato da Sinistra Ecologia e Libertà di Montalto e Pescia che denuncia la pericolosità del Viale dei Pini a Pescia Romana. Chi gira per il territorio potrebbe fare un lungo elenco di strade con buche, voragini e via dicendo come già fatto notare da noi di OBIETTIVO COMUNE con la curiosa foto del cartello di Comune dissestato. Ci viene in mente un’ef�cace battuta fatta dal toscanaccio amico e membro del nostro gruppo, Mario Mascelloni:”se mentre cammino inciampo in una buca penso che bisogna ripararla e questo non perché sono di sinistra o di destra, ma perché è giusto ripararla”. Un ragionamento di una semplicità disarmante ed estremamente ef�cace che tutti possono capire. O meglio –aggiungono i membri di O.C.- quasi tutti possono capire che le buche vanno riparate: non lo hanno ancora capito infatti né il Vice sindaco Brizi, né tantomeno l’assessore Rossi che probabilmente percorrono il Viale dei Pini tutti i giorni e forse aspettano, come suggerisce il Sel, l’incidente grave. Hanno bruciato milioni di euro in opere faraoniche e non hanno pensato alle cose semplici come strade, servizi e parcheggi. Un esempio di buon governo –concludono i ragazzi del gruppo di Sergio Caci- è una seria programmazione di opere pubbliche fatta non per realizzare appalti ma per fornire servizi”… (G.C.)

MONTALTO - Autostrada: il segretario del Pd Gianni Petronio risponde al consigliere Sergio Caci

“Pinocchio non diventa bambino” R

iceviamo e pubblichiamo dal circolo Pd di Montalto di Castro: “Caro Caci c’è un limite all’immaginazione e questo non è il tempo delle favole e delle bugie. In un

momento così dif�cile trovo alquanto irresponsabile la perdita di tempo di questi personaggi �abeschi. Non è vero che l’amministrazione non ha mai fatto incontri con la cittadinanza. Tanto che circa un anno e mezzo fa fu approvata una delibera che recepiva le osservazioni fatte durante incontri con i cittadini, tenutisi anche nelle sale consiliari. Quello che avete fatto in questi giorni è pura demagogia e non può preoccupare nessuno. L’autorevole intervento del

vicesindaco Brizi, �nalizzato al miglioramento delle condizioni viarie attuali, non può passare per una perdita di sicurezza viaria ma bensì, viste le normative attuali e così stanti le condizioni del collegamento - che non possiede né via pedonale né pista ciclabile - è senza nessuna perplessità un intervento migliorativo per la sicurezza generale. Se così così non fosse le normative di sicurezza non avrebbero ragione di esistere”. “Ricordo che la necessità del consiglio comunale viene richiesta dalla Regione e non da Obiettivo Comune. Ribadisco altresì che la minoranza ha approvato tutte le osservazioni da noi presentate come da de-

libera dell’ultimo consiglio, e che non noto risposte al vostro interessamento presso la Provincia come da noi già affermato. Capendo che l’unico vostro modo di reagire è l’accusa, la domanda �nale, visto il continuo riferimento a patti o strategie da noi fatte insieme alla Sat, sorge spontanea: se il sottoscritto o il vicesindaco Brizzi fossero in grado di porre condizioni personali sui progetti di una società importante come la Sat, sicuramente siederebbero ,senza nulla togliere a nessuno, fra i banchi dei ministri del governo italiano. Chiederemo al nostro segretario Bersani di fare delle ri�essioni in merito”.

Sopra Gianni Petronio; a sinistra Sergio Caci


& VenerdĂŹ 26 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

litorale viterbese

11


speciale viterbo interni

2 14

All’evento beneaugurante presenti anche i due vecchi costruttori Cesarini e Granziera

Grande successo per l’annuale cena sotto la Macchina di S.Rosa U

na stupenda serata quella di lunedì, quando si è svolta la tradizionale cena con i facchini di Santa Rosa sotto la Macchina. La manifestazione benaugurante pre-trasporto è iniziata qualche anno fa, quando a costruire la macchina c’era Contaldo Cesarini e da lì non si è più fermata. Ereditata da Loris Granziera nei primi due anni del trasporto di Fiore del Cielo e oggi presieduta dai due nuovi costruttori riuniti in occasione della cena. Granziera, primo costruttore dei Fiore del Cielo, è tornato nella Città dei Papi per assistere al trasporto della Macchina e durante la serata di ieri, ha ricoperto la speciale veste del cameriere servendo penne all’arrabbiata fino a tarda notte insieme all’habitué Arianna Galletta del ‘’Red Rose Caffè’’. Fiore del Cielo illuminata è stata da cornice alla cena che si è protratta fino a mezzanotte e ha riunito i tanti viterbesi che hanno voluto partecipare alla simpatica iniziativa che ormai è diventata parte integrante dei festeggiamen-

ti in onore di Santa Rosa. Tra i presenti: il presidente del Sodalizio Massimo Mecarini, il capofacchino Sandro Rossi e tantissimi facchini. Al tradizionale incontro non sono mancate le autorità: il sindaco Marini, gli assessori Arena, Contardo, Sabatini e il consigliere Marcosano. Dopo l’ormai tradizionale cena all’ombra della Macchina, si parte con gli eventi veri e propri. Domani sera, infatti, si entra nel vivo delle celebrazioni di Santa Rosa con il trasporto della mini macchina del centro storico. Anche questo un appuntamento diventato ormai tradizione, come quello di qualche giorno fa al Pilastro. Tantissimi i piccoli facchini che domani sera si riuniranno in piazza Dante per far partire la mini macchina. Anche se le dimensioni della macchina sono, ovviamente, ridotte lo spettacolo è sicuramente eccezionale. Vedere questi giovanissimi ragazzi vestiti con i colori dei facchini farsi carico di questo peso è ammirevole. Il momento più emozionante è il passaggio

Domani sarà il giorno dei mini facchini del centro storico

nel sottopasso delle strette vie che conducono al centro storico. Lì i facchini più alti vengono sostituiti da quelli più piccoli. La statuetta della Santa posta in cima alla macchina sfiora la volta del sottopasso e con un grande sforzo dopo qualche metro il peggio è passato. Un appuntamente imperdibile per i viterbesi, ma anche per i tanti turisti che in questi giorni invadono Viterbo in attesa del 3 settembre. Intato ci si avvicina al fatidico

giorno e il Sodalizio dei Facchini torna ad essere sulle spine. Nonostante i tanti trasporti già effettuati dai veterani del ciuffo, portare la Macchina di Santa Rosa è come sempre un onore indimenticabile e la sensazione che si ha ad ogni occasione è che sia sempre il primo trasporto. Le emozioni che ogni anno infonde la luce della Macchina che squarcia le tenebre delle vie è ormai a pochi passi da noi. Non ci rimane che attendere.

Viterbo & & Viterbo Mercoledì1 31 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì


& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

speciale viterbo

15

Festa - Manifestazioni per tutti i gusti dall’intrattenimento per bambini ai dj fino ad arrivare all’arte

Prende vita il settembre viterbese 2011 T

utto pronto per per il Settembre Viterbese. Tantissime le manifestazioni che coinvolgono tutte le fasce d’età e che spaziano dallo sport alla musica e dall’intrattenimento per i bambini alle serate con dj set ma che soprattutto valorizzano ogni forma artistica a livello locale. Per quanto riguarda lo sport, un’iniziativa importante che rappresenta una novità per Viterbo è il Motor Show. Organizzato da Carlo Petrella, gestore e proprietario del Kartodromo Internazionale di Viterbo, replica in piccolo il famoso Motor Show di Bologna. “Nel nostro circuito – spiega Petrella – il calendario è sempre �tto di appuntamenti importanti come il Mini GP svolto domenica scorso o i Campionati italiani seguiti da dirette Tv su canali sportivi come Nuvolari o Rai Sport. Quest’anno, sollecitati anche dai numerosi personaggi che frequentano il circuito, abbiamo deciso portare a Viterbo il Motor Show, è un tentativo, un test di prova che speriamo il pubblico apprezzerà. Si svolgerà in tre giornate, il 2, 3 e 4 settembre con un programma che, dalla mattina alle 9 a tarda sera, prevede spettacoli in pista, esibizioni, prove in pista con auto monoposto e test al pubblico con Ferrari e Lamborghini. Lo spettacolo più apprezzato solitamente è il Freestyle Motocross che consta di esibizioni in volo grazie alle rampe che verranno montate all’interno della pista’’. “Il costo del biglietto – continua Claudio Petrella - è di 15 euro per far fronte alle spese, per i bambini �no a 12 anni invece l’ingresso è gratuito. Domenica 25 settembre invece è in programma il Campionato Mondiale di Kart e avremo come ospite dell’evento il famoso pilota Mika Hakkinen’’. La musica rappresenterà un ruolo fondamentale nel Settembre Viterbese, per l’oc-

casione infatti Prato Giardino ospiterà gruppi e artisti che si alterneranno sul palco. “L’edizione Prato Giardino 2011 parte questa sera – spiega Pietro Bevilacqua, direttore artistico della manifestazione – con i Repsel, una band metà viterbese e metà monte�asconese molto particolare, che alterna pezzi rock misti a folk con un’impronta classica. A seguire i Brain Shock che hanno aperto quest’anno il concerto di Ligabue’’. Il 5 settembre invece l’organizzazione di Prato Giardino 2011 è lieta di ospitare sul palco una grande artista che è cresciuta e ha posto le basi della sua carriera a Viterbo, Donatella Pandimiglio. “Sono molto felice di presentare in anteprima il mio nuovo cd ‘Be… Italian…’ a Viterbo, città che mi ha dato molto e ringrazio tutti gli organizzatori per avermi inserito nello splendido cartellone del Settembre Viterbese. Per questa performance, in cui sarò accompagnata da Roberto Gori al piano, Andrea Avena al contrabbasso e Francesco Baronetti alla batteria, stiamo lavorando per ottenere un live che mixi alla perfezione l’orchestrazione registrata alla strumentazione dal vivo. Il mio nuovo disco rappresenta una passaggiata tra le canzoni dei ricordi, un omaggio alla musica anni ’50 e ’60 e soprattutto un omaggio al grande Federico Fellini, sia nel prologo che nell’epilogo’’. All’interno del Settembre Viterbese non poteva mancare poi uno spazio dedicato ai più giovani: l’Associazione White Emotion ha organizzato quattro appuntamenti a piazza dell’Unità per il 1, 2, 3 e 4 settembre. ”L’associazione White Emotion – spiega Carlo Ruzzi – è nata per i giovani e si occupa di spettacolo. Per il Settembre Viterbese, grazie al continuo impegno dell’ideatore Federico Ciatti e i suoi soci, tutti giovanissimi, abbiamo organizzato quattro serate

all’insegna del divertimento e della musica dal vivo nella splendida cornice di piazza dell’Unità, che, a seconda dello spettacolo previsto, cambierà struttura’’. “Proponiamo ogni sera un programma diverso – dichiara Federico Ciatti -, il primo settembre suoneranno gli Artefatti, un gruppo molto

scenogra�co che si esibisce sui trampoli, il 2 settembre sarà invece all’insegna della musica dal vivo e della danza latino americana. Il 3 settembre, giorno del Trasporto, un maxi schermo trasmetterà in diretta tutto il percorso della Macchina di Santa Rosa e a seguire intrattenimento per bambinie e dj set dalle 23”.

La conferenza di presentazione (foto Zadropress)


2 14

montefiascone interni

Viterbo & & Viterbo VenerdĂŹ1 26 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


montefiascone

& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

E’ andato in onda venerdì scorso un servizio che ha toccato diversi temi: dalla leggenda di Defuk ai piatti tipici a base di tinca di MICHELE MARI

M

onte�ascone ed il vino Est!Est!!Est!!! protagonisti a Rai Due. È infatti andato in onda venerdì scorso, nel corso della trasmissione Eat Parade, trasmesso dopo il Tg 2 delle ore 13,30, il servizio sulla nostra città e naturalmente non poteva mancare il famoso vino. Il servizio è durato oltre 2 minuti ed ha toccato i temi riguardanti il vino, la leggenda di Defuk, per arrivare al piatto caratteristico con la tinca. A parlare del vino è stato il presidente della cantina sociale di Monte�ascone Fabio Brugnoli, a seguire il ristoratore Angelo Palombi per analizzare i prodotti tipici. Il tutto è iniziato con un sottofondo di tamburi del corteo storico. Le riprese sono state effettuate dalla troupe Rai il 5 agosto durante la 53esima Fiera del vino. Lo speaker Rai ha riproposto la ormai famosissima leggenda di Defuk che ha reso famoso Monte�ascone in tutto il mondo: “Anno del signore 1111, l’imperatore Enrico V varca le porte di Monte�ascone a pochi chilometri da Viterbo. Con lui ci sono il vescovo Defuk e il suo fedele servo Martino. Quest’ultimo anticipando di quasi mille anni le moderne guide dei vini, -ha aggiunto il commentatore- ha il compito di assaggiare i vini locali e darne una valutazione. Quelli buoni sono segnalati con la scritta in latino Est. Quelli invece molto buoni con due est l’equivalente dei tre bicchieri o dei cinque grappoli delle attuali guide”. Le immagini si sono poi focalizzate su Defuk che, nel corso dell’ultima Fiera del Vino, assaggia il famoso moscatello e pronuncia la famosa frase: Est!Est!!Est!!!. Il commentatore ha aggiunto: “Nasce così tra storia e leggen-

Il colle arriva su Rai Due

17 suo bacino; l’inversione termica esistente sul lago permette di avere queste caratteristiche particolari”. Il commentatore ha aggiunto: “Ed è sempre la vicinanza del lago che, oltre ad offrire tramonti mozza�ato, dà la possibilità di abbinare piatti”. Poi è stata la volta del ristoratore Angelo Palombi che ha presentato alcuni piatti a base di tinca: “Abbiamo un brodo di tinca con i tagliolini e poi sempre la stessa tinca lessa fatta con una salsa di prezzemolo ed altre spezie. Il brodo di tinca è un piatto ormai introvabile; la tinca è un pesce da fondo di lago, e dalla particolarità della grassezza della carne viene fuori un brodo che assomiglia molto, se non per l’odore diverso di pesce, al brodo di gallina”. Poi l’immagine si è spostata su due uomini che brindano in onore dell’Est!Est!!Est!!! Lo speaker Rai ha aggiunto: “Il vino come momento di convivialità ma anche come occasione per riscoprire le tradizioni di un luogo e

la sua gastronomia”. Palombi ha aggiunto: “La Camera di Commercio, ha istituito un marchio Tuscia Viterbese per i prodotti di eccellenza del nostro territorio come gli oli, due dop, �no alle carni lavorate”. Precisamente il servizio è durato 2minuti e 20 secondi. Da ricordare che Eat Parade è la rubrica del Tg2 dedicata a “chi vuole bere bene e mangiar sano” ed è a cura di Marcello Masi con il coordinamento di Bruno Gambacorta. Il programma va in onda ogni venerdì alle ore 13,45 con le repliche il sabato alle ore 6 ed alle 24,30 ed il martedì sempre alle ore 6. Il servizio riguardante Monte�ascone è stato creato da Andrea di Martino con il montaggio di Lorenzo Liprino. Nel corso della trasmissione si è parlato inoltre del marchio Tuscia Viterbese, delle ostriche e del vigneto Italia. Una vetrina che sicuramente ha reso un ottimo servizio al nostro vino ed alla leggenda di Defuk.

Le bellezze locali e l’Est!Est!!Est!!! approdano a Eat Parade da il nome di questo vino della Tuscia viterbese”. Poi la parola è passata a Fabio Brugnoli, presidente della cantina sociale di Monte�ascone, che ha analizzato le caratteristiche del famoso vino, intervistato negli stupendi saloni dell’enoteca provinciale della Rocca dei Papi: “È stato

il primo bianco che ha avuto la doc dal Ministero -ha esordito Brugnoli- ha un disciplinare piuttosto preciso, tre varietà di uva quindi è un vino di uvaggio e non monovitigno, di trebbiano, malvasia toscana e rossetto che è un particolare trebbiano giallo proprio autoctono. Que-

sto uvaggio -ha continuato - ha fatto nascere questo prodotto che devo dire è molto delicato e stranamente rispetto agli altri vini bianchi del Lazio ha questa sua serbevolezza e �nezza. Nasce l’uva in collina dai 400 ai 600 metri sul livello del mare e vede il lago di Bolsena come

“Per presentare domanda occorre compilare l’apposito modulo disponibile presso l’ufficio pubblica istruzione

Servizio scuolabus, aperte le iscrizioni S

ono aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2011/2012 al servizio di trasporto pubblico per gli alunni della scuola dell’obbligo statale e paritaria, primaria e secondaria di primo grado residenti nel comune di Monte�ascone. Le scuole apriranno il 12 settembre. “I soggetti che possono accedere al servizio -si legge nel bando- sono gli alunni residenti presso il comune di Monte�ascone iscritti presso le scuole statali e paritarie, primarie e secondarie di primo grado del comune stesso”. “Per presentare domanda, -continua il bando- di accesso al servizio , gli interessati possono reperire i moduli prestampati presso l’uf�cio pubblica istruzione; la

domanda debitamente compilata dovrà essere riconsegnata improrogabilmente entro la data del 10 settembre presso l’uf�cio protocollo del comune”. Alla domanda dovranno essere allegati: la fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità, il modello Isee, la foto del minore in formato tessera ed il tesserino rilasciato nel precedente anno scolastico. “A seguito delle domande presentate -si legge nel bando- in caso di esubero del numero degli utenti l’uf�cio pubblica istruzione provvederà alla redazione di una graduatoria ammettendo al servizio gli utenti �no alla concorrenza dei posti complessivi degli scuolabus. La graduatoria verrà formulata tenendo cono dei seguenti criteri di priorità: distanza di percorrenza tra

Le adesioni vanno consegnate entro il termine del 10 settembre

luogo di residenza e plesso scolastico; residenza in zone periferiche, priorità per gli studenti appartenenti a nuclei familiari monoparentali; situazione reddituale risultante dal modello isee, cronologia di presentazione delle domande di accesso al servizio”. Il servizio di trasporto scolastico è erogato previa acquisizione da parte degli utenti di apposito abbonamento mensile ordinario dal costo di 25 euro. Per i mesi di settembre e giugno il costo è di 12,50 euro. “La quota così de�nita -continua

Gli interventi per risistemare l’intera zona si sono resi necessari dopo recenti atti di vandalismo

Piazza mons. Luigi Boccadoro, al via i lavori I

l piazzale mons. Luigi Boccadoro, uno dei posti più incantevoli del mondo, sarà completamente risistemato a seguito di alcuni atti vandalici avvenuti negli ultimi tempi. A stabilire i lavori è una determina del comune con cui si af�dano i lavori di risistemazione alla ditta Valerio Carlini. Infatti nell’atto si legge: “A seguito di atti vandalici in Piazza L. Boccadoro sono stati divelti diversi cubetti di basalto della pavimentazione e danneggiato la copertura di alcune colonnine, per cui, si rende necessario procedere con urgenza ai lavori di ripristino, al �ne di eliminare il potenziale pericolo per il

transito dei pedoni”. L’amministrazione ha richiesto un preventivo di massima a tre ditte di �ducia (Impresa Edile Ceccarelli Daniele; Impresa Edile Perelli Luca; Impresa Edile Carlini Valerio). La ditta che ha presentato la migliore offerta è stata quella dell’Impresa edile Carlini Valerio con sede in Monte�ascone via Cipollone n. 7. Nella determina si legge anche il costo dell’intervento: 3mila euro oltre iva di legge. Avremo �nalmente, a breve termine, il meraviglioso piazzale idoneo per ospitare i turisti ed i cittadini. (M.M.)

il bando- potrà subire variazioni a decorrere dal 1 gennaio 2012 in applicazione del provvedimento di de�nizioni delle tariffe dei servizi a domanda individuale adottato in funzione delle esigenze alla formazione del bilancio dello stesso esercizio”. La quota per l’abbonamento dovrà essere versata entro il mese precedente a quello di fruizione del servizio presso lo sportello di tesoreria comunale della banca cooperativa Cattolica �liale di Monte�ascone. Il mancato utilizzo del servizio non dà diritto alla restituzione delle somme corrisposte per l’abbonamento del mese stesso. “Durante l’anno scolastico -continua il bando- sarà possibile chiedere la cancellazione del servizio per giusti�cati mo-

tivi, la cancellazione non comporta il rimborso delle somme riferite ai periodi di abbonamento già pagati e non goduti”. In�ne alcune regole che anche i genitori dei ragazzi dovranno rispettare: “Il genitore è tenuto all’accompagnamento del minore e al suo controllo presso la piazzola della fermata del servizio, �no al momento della salita sullo scuolabus, parimenti è tenuto ad essere presente negli orari stabiliti per la riconsegna del minore, presso le stesse piazzole nel viaggio di ritorno, gli orari di salita e di discesa saranno mantenuti con una tolleranza non superiore ai 15 minuti”. Il testo è a �rma del responsabile del Settore Alessandro Sciuga. (M.M.)


comprensorio interni

2 18

Viterbo & & Viterbo Mercoledì1 31 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

TUSCANIA - Nella razionalizzazione del traffico nel centro storico, una scelta che di razionale ha ben poco

La ‘svolta’ impossibile di VALERIA SEBASTIANI

A Torre Alfina con ‘Ponti nel Tempo’ un tuffo nell’atmosfera del 1700 T

L

a svolta a sinistra è impossibile. Questa volta non è della politica che parliamo ma della manovra che gli automibilisti in transito nel centro storico sono costretti ad effettuare per uscirne. La ‘svolta a sinistra’ appunto, quella che da via Consalvi permette di immettersi in via G. Garibaldi. Che sia impossibile ad effettuarsi lo sanno bene i cittadini di Tuscania che hanno avuto modo di testarla ampiamente negli ultimi mesi. Da quando nell’intento di razionalizzare la rete viaria del centro storico a seguito della chiusura di Via Roma si è deciso di invertire il senso di marcia di via Consalvi. Da qui le auto in transito devono svoltare obbligatoriamente in via G.Garibaldi, una svolta resa complicata dallo scalino che si crea tra la pavimentazione delle due vie e lo scarso spazio per una

più ampia manovra sulla destra, reso ancor più limitato dalle auto in sosta. Ora sembra che per ovviare al problema verranno installati nuovamente dei paletti per impedire il parcheggio ‘selvaggio’. Tolta l’auto in sosta, l’automobilista troverà il paletto: non crediamo che la situazione migliori di molto.

O si elimina lo scalino, andando a violare la struttura originale della caratteristica via lastricata del centro storico (operazione impossibile e scellerata!), o si abbandona la scelta della contiguità tra via Consalvi e via Garibaldi. D’altronde, come recita il proverbio, errare è umano ma perseverare è diabolico!

orre Al�na, frazione del Comune di Acquapendente, ospiterà dal 2 al 4 settembre “Ponti nel Tempo”, la 251° festa in onore della Madonna del Santo Amore. Per tre giorni l’antico borgo sarà animato da una serie di eventi che permetteranno di vivere suggestioni, odori e sapori di tempi andati. I festeggiamenti saranno anche dedicati all’istituzione del Monte Frumentario, avvenuta nel 1744 da parte di Pompeo Bourbon del Monte. Tale istituto è l’equivalente per le città del Monte di Pietà ed aveva lo scopo di supportare il ciclo agrario fornendo le sementi, grano o orzo, ai contadini indigenti. Il titolo dell’edizione di quest’anno, “Sette100”, vuole ricordare l’importanza che il ‘700 ha avuto per Torre Al�na: nel 1760 ricorre la 1° festività mariana e nel 1744 viene istituito il Monte Frumentario. Durante i tre giorni di festa saranno 7 gli eventi culturali legati a questi temi. L’inaugurazione della manifestazione si svolgerà venerdì 2 settembre alle ore 18.30 presso il Piazzale Belvedere del Castello, con il saluto delle autorità e a seguire la lettura del tema “SETTE100” e del sonetto “la salutan gl’Augei con lieto canto” della

Primavera di Vivaldi; il quartetto d’archi Ethos eseguirà il primo movimento del Concerto la Primavera di Vivaldi. Il Banchetto di Astorre, la cena che si tiene il venerdì sera, sarà dedicato quest’anno alla trebbiatura con lo spettacolo “Andiamo a mietere il grano”. Novità di quest’anno, inoltre, è l’istituzione del premio “La Rosa d’Oro”, che verrà assegnato ad una personalità o ente distintasi nel campo dell’arte, dello sport, della cultura o in quello socio-umanitario. Appuntamento sabato sera alle 21.00 con il Corteo della Traslazione, e durante tutta la festa ci sarà la Fiera di San Bartolomeo con attori economici locali e banchi di assaggio provenienti da altre realtà, che permetteranno di degustare i sapori regionali d’Italia. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Culturale Astorre insieme alla Pro Loco di Torre Al�na ed ai Festaroli Madonna del Santo Amore, con il contributo del Comune di Acquapendente, della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo. Per informazioni: tel. 335/5912326 - 0763/ 716106.

VETRALLA - Il Presidente Piozzi ed i giocatori lanciano un grido di allarme

Gli Amatori sono senza campo di EMANUELE FARAGLIA

I

l campionato di calcio per gli Amatori del Vetralla è a rischio. Al momento infatti la squadra è impossibilitata a svolgere gli allenamenti in vista dell’inizio della stagione perché il campo sportivo è un vero e proprio cantiere a cielo aperto. Tutto è iniziato con la presa in gestione dei campi da tennis, del campo di calcetto e di quello in cemento da parte dello Sporting Club La Villa. Ovviamente c’è soddisfazione perché �nalmente la situazione degli impianti sportivi sta per cambiare dopo anni di totale abbandono. E che i lavori fossero divenuti necessari è ben testimoniato dalle foto: la zona sembra terra di nessuno ed i rischi per i numerosi bambini che la frequentano sono evidenti. Inoltre lo Sporting Club garantirà anche la messa in funzione degli spogliatoi che appaiono in condizioni indecenti dopo l’ennesima azione di vandali. Ed allora il problema dov’è? “Il problema - spiega Simone Colageo, uno dei giocatori della squadra Amatori che quest’anno conta oltre 35 componenti – è che al momento non possiamo accedere al campo visto che il cancello è chiuso con nuovi lucchetti. Avremmo dovuto iniziare la preparazione ieri, ma ovviamente non è stato possibile. Ora siamo alla ricerca di un campo ma i primi contatti non sono stati positivi. A Tre Croci, Cura e La Botte ci hanno risposto che i campi sono occupati (anche se il direttore generale della Foglianese ha promesso di trovare una soluzione almeno per quanto riguarda gli allenamenti). Il campionato inizierà a metà ottobre, ma nessuno ci sa dire quanto dureranno i lavori. C’è chi parla di due settimane, ma sembra impossibile concludere tutto in così poco tempo. Siamo gli unici a

rimanere tagliati fuori, senza un campo, praticamente in mezzo alla strada. E dire che proprio quest’anno abbiamo una società più organizzata e abbiamo deciso di mettere una quota ciascuno per pagare il custode del campo. Invece in questo modo il Comune nega ai giovani la possibilità di fare sport, rendendo un pessimo servizio al paese a livello sociale. Nulla da dire sul fatto che gli interventi fossero necessari, ma perché iniziarli così tardi e non durante l’estate?”. Nessuno, inoltre, si è preoccupato di avvertire le società: poco male per il Vetralla che avendo fatto la fusione con il Tre Croci avrà a disposizione comunque un campo, ma per gli Amatori non ci sono soluzioni. Ne sa qualcosa il presidente Enrico Piozzi che si sta dannando l’anima per trovarne una ed è reduce da decine e decine di incontri: “Ci è stato detto che per rimettere tutto a posto servono 8mila euro e ci è stata prospettata la possibilità di affrontare la questione assieme al Vetralla 1928, però al momento la situazione è bloccata. Era ora che i campi fossero af�dati a qualcuno, ma le società avrebbero dovuto essere avvisate. Eppure ci sono due società (Foglianese e Vetralla-Tre Croci) e tre campi (Anagni a La Botte, San Paolo a Cura e Bolzoni a Tre Croci), possibile che non si trovi una soluzione? Ci sono 35 ragazzi che il Comune mette in mezzo alla strada. E la colpa non è dell’attuale assessore perché la situazione si trascina da anni, da quando furono fatti dei lavori al campo ed alle tribune e dopo appena un anno tutto fu abbandonato a sé stesso. Per non parlare poi del fatto che le stesse tribune sono inagibili. Non capisco perché Vetralla debba essere l’unico Comune a non avere nemmeno un campo in sintetico (calcio o calcetto). Vorrei ricordare, in�ne, che quando Pietro Canonica

lasciò la Villa Comunale, l’af�dò alla popolazione vetrallese e non al Comune. Quest’ultimo dovrebbe interpellare proprio i cittadini ogni volta intenda prendere delle decisioni in merito. Prima di chiamare Striscia

la Notizia spero che qualcuno ci venga incontro”. E proprio in queste ore lo stesso presidente è stato ricevuto in Comune dagli amministratori. Nei prossimi giorni vi aggiorneremo sulla situazione.

Folla ad Acquapendente per il Coro di Assisi S i e’ svolto lunedì 29 agosto presso la Basilica del Santo Sepolcro il Concerto d’Organo del M. Silvio Rosati e del Coro di Assisi diretto da Padre Antonio Giannoni. Il Concerto, e’ l’espressione del progetto culturale che la parrocchia guidata dal suo dinamico parroco don Enrico Castauro sta portando avanti con la promozione di conferenze, concerti e incontri culturali e sociali su temi attuali. Il prossimo 11 marzo si terrà sempre in questo ambito un importante convegno tenuto da S.E. L’Ambasciatore di Israele presso la Santa Sede sul Santo Sepolcro di Acquapendente. Il Concerto si e’ svolto inuma basilica gremitissima di fedeli ed amanti della musica. Dopo il saluto del parroco, si sono alternati organo e coro in uno speciale connubio. Il giorno precedente anche S.E. Mons. Lino Fumagalli vescovo di Viterbo ha voluto presenziare la solenne Celebrazione in basilica. In serata si e’ tenuta la processione per le vie del paese con la statua del santo Patrono e la partecipazione delle confraternite della parrocchia, della zona pastorale e dell’intera cittadinanza. Il che dimostra che il cammino spirituale e pastorale procede sulla strada giusta.


comprensorio

& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

A Blera prosegue con successo la sagra dello Stratto al tartufo “

Maestro Angelo pensa al trasporto per gli alunni di S.Eutizio. Ma dov’era quando la scuola è stata chiusa, a differenza di quella di Barbarano Romano?

Proseguono con successo le rassegne enogastronomiche nella Tuscia”, questo il commento di Francesco Battistoni, presente alla X “Sagra dello Stratto al Tartufo e dello Gnocco al Castrato” di Blera. Quattro giorni all’insegna della buona tavola con piatti tradizionali preparati utilizzando esclusivamente i prodotti tipici della zona, dagli stratti (lombrichelli) al tartufo e all’amatriciana agli gnocchi al ragù di castrato, dalla carne maremmana, proveniente dagli allevamenti locali, alla

di SIMONA TENENTINI

S

i avvicina l’apertura delle scuole ed ecco spuntare all’orizzonte, come un miraggio nel deserto, la salvi�ca �gura di Maestro Angelo, al secolo Eutiziangelo Gentili. Sua la proposta, lanciata su Facebook, di valutare l’ipotesi di un servizio di trasporto per gli alunni della frazione Sant’Eutizio. Ecco il testo della richiesta, formulata al sindaco Fabio Menicacci: “In prossimità dell’inizio del prossimo anno scolastico 2011/2012, vogliamo sottoporre alla Sua attenzione una ipotesi organizzativa inerente il trasporto degli alunni del plesso di S. Eutizio a Soriano-centro. Vista l’avvenuta chiusura della Scuola Primaria nel plesso della frazione di S.Eutizio, nel prossimo anno scolastico ci sarà la necessità di trasportare gli alunni del suddetto ordine di Scuola al plesso di Soriano, come già avviene da sempre per gli studenti della Scuola Secondaria di 1° Grado. Il problema sarà quello di evitare nel viaggio la promiscuità degli alunni dei due ordini di Scuola sullo stesso scuolabus. Dato che comunque bisognerà provvedere al trasporto degli alunni con due pulmini, la nostra proposta è di destinarne uno al trasporto degli studenti della Scuola Secondaria di 1° Grado e uno agli alunni della Scuola Primaria, onde evitare che i bambini di 6 anni si trovino a viaggiare con ragazzi di 13/14 anni, con i problemi che ne potrebbero scaturire. Quanto richiesto non dovrebbe essere di dif�cile attuazione visto che già negli anni passati esisteva un servizio di trasporto per gli alunni della Scuola Primaria non residen-

19

bruschetta con l’olio extravergine d’oliva, accompagnati da mostre, spettacoli e manifestazioni tradizionali, tra le quali l’attesissimo appuntamento con il X Palio dei Somari. La manifestazione come ogni anno, è organizzato, nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Ermete, uno dei patroni del Paese, grazie all’impegno dell’Associazione Amici del Cavallo Maremmano e Tolfetano, del suo Presidente Angelo Lopis e al contributo dell’amministrazione comunale.

Gentili si ricorda delle scuole di S.Eutizio Maestro Angelo ha presentato una richiesta per facilitare il trasporto degli alunni ti nel centro abitato della frazione. Sicuri che la proposta da noi avanzata sarà presa in considerazione, nello spirito di collaborazione e nell’ottica di venire incontro ai bisogni dei nostri concittadini, restiamo in attesa di un riscontro alla presente. Si porgono distinti saluti, con l’augu-

rio di un sereno e pro�cuo lavoro.” Un’ottima iniziativa indubbiamente che si collega però, in maniera diretta, con una domanda: perchè si rende necessario questo servizio? Dov’era il maestro Angelo quando occorreva presentare ricorso al Tar contro la chiusura del plesso di

S.Eutizio? Se Gentili avesse agito come il suo assessore omologo al comune di Barbarano Romano ora non si dovrebbe nemmeno cercare di risolvere il problema del trasporto, visto che la scuola sarebbe rimasta aperta. Invece, all’epoca, in Comune nessuno

CIVITA CASTELLANA - Invece di replicare su temi importanti si fanno comunicati sulle strisce blu

si mosse. A nulla valsero le rimostranze dei genitori e le numerose proteste messe in atto per scongiurare la chiusura che, invece, è divenuta certezza. Meno male però che almeno ora maestro Angelo pensa al trasporto, i genitori possono �nalmente dormire sonni tranquilli.

CIVITA CASTELLANA - Vani gli appelli della proprietaria

Rimosse le installazioni Ecco la preziosa attività dell’ufficio stampa in via del Forte Sangallo I l Comune di Civita Castellana c’è. O meglio il suo uf�cio stampa. Nella giornata di ieri è stata comunicata la grande notizia: “L’assessorato al Traf�co e alla Mobilità informa i cittadini che giovedì primo settembre si procederà al rifacimento delle strisce blu lungo le zone A, B C e D del comune di Civita Castellana. L’azione, di concerto con il Comando di Polizia Locale, interesserà le zone A e B nella mattina di giovedì e le zone C e D a partire dalle ore 13.” Ora i civitonici sono tutti più tranquilli e, per un momento, possono anche mettere da parte tutti i numerosi problemi che sono costretti ad affrontare, primo fra tutti quello di una grave crisi economica e occupazionale. Poi, passato l’attimo però,

tornano alla realtà e cominciano a ragionare: ma perchè l’uf�cio stampa, invece di parlare di strisce blu non emana un comunicato uf�-

re il ruolo di addetto stampa è necessario essere in possesso dell’iscrizione all’albo dei giornalisti. Requisito che non viene rispettato nella situazio-

ciale riguardo la lettera della Federazione Nazionale della Stampa che è stata pubblicata qualche giorno fa? Nella missiva si speci�cava chiaramente che, per esercita-

ne in questione. L’attività dell’uf�cio stampa viene retribuita con 14.000 euro annui. Per redigere un comunicato sulle strisce blu! (Sim.Ten.)

E

alla �ne tanto tuonò che piovve.

RONCIGLIONE - La kermesse, giunta alla diciottesima edizione, ha una valenza di carattere nazionale

Premiati i vincitori del concorso letterario ‘Roncio d’Oro’

S

i è tenuta sabato scorso, a Ronciglione, la premiazione del premio letterario nazionale Roncio d’Oro, giunto alla diciottesima edizione. La cerimonia di premiazione si è tenuta, come di rito, nella suggestiva piazzetta si S.Andrea al borgo medioevale, dinnanzi all’austera sagoma del duecentesco castello de “I Torrioni”. Particolare risonanza e soprattutto consonanza, ha ottenuto il prologo di Silvano Boldrini, presidente del Centro Ricerche e Studi Ronciglione. “Il Roncio d’Oro”, ha esordito il presidente “rappresenta il �ore all’occhiello della nostra Associazione, ma soprattutto il �ore all’occhiello della Cultura Ronciglionese. Una kermesse letteraria di alto valore artistico di risonanza nazionale (ed oltre), riconosciuta tale dalla grande partecipazione di Poeti di tutta Italia.

Dobbiamo però essere attenti a non dare niente per scontato, salvaguardando l’evento, anche migliorandolo, dalla indifferenza o al meno pigrizia, in primis dagli addetti ai lavori, ed anche da chi ha invece il compito (anche istituzionale) di incoraggiare il Premio, entrato ormai a far parte, vuoi o non vuoi, delle tradizioni artistico-culturali rociglionesi fra le più note e importanti. Al termine della cerimonia di premiazione, ha preso la parola l’assessore Duranti, che ha consegnato un’artistica targa al Presidente del Centro Ricerche e Studi, sulla quale si legge: “Al Roncio d’Oro - La Città di Ronciglione ringrazia per la sua insostituibile presenza culturale”. Ottima l’interpretazione delle opere premiate da parte dei giovani attori, Laura Sperati, Stefania Marcelli e Alessandro Morganti.

Proprio ieri, avevamo raccolto lo sfogo di una signora disabile G.V., che aveva partecipato al concorso Balcone in Fiore a Civita Castellana. Il piccolo angolo verde, creato di fronte a casa sua, era diventato per lei un vero e proprio scopo di vita. Oltre a spenderci svariati soldi, infatti, la signora si preoccupava, ogni giorno, di curare le piante, innaf�arle, arricchire le composizioni con dipinti realizzati con le sue stesse mani. Tutto questo �no a quando i vigili urbani non sono intervenuti a cancellare, con un colpo di spugna, quest’angolo di paradiso. Dopo diversi tentativi andati a vuoto, infatti, ieri la polizia municipale ha rimosso tutte le piante con le relative installazioni, facendo crollare la donna in uno stato di profonda tristezza. Alla faccia di tutte le campagne a favore dei disabili. (Sim.Ten.)


& MercoledĂŹ 17 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

litorale viterbese

15


SPORT

� � �

Mercoledì 31 Agosto 2011

21

ATLETICA - Verranno recuperate le gare del Meeting Città di Viterbo

Nuovi orari per il ‘Ritorno in pista’ al Campo Scuola I

l programma gare del ‘Ritorno in Pista’, in calendario il 15 settembre al Campo Scuola di Viterbo, è stato modi�cato per recuperare in parte il Meeting Città di Viterbo. Di seguito il nuovo orario: Ore 14,30 Ritrovo Martello; Ore 15

Martello Ci/e; Ore 16 Ritrovo Giurie e concorrenti; Ore 16,30 Disco A/J/P/S M/F; Ore 16,30 50 Es A M/F; Ore 16,45 60hs Ri/e; Ore 16,45 Alto Ri/e-Ci/e -A/J/P/S F; Ore 16,45 Lungo A/J/P/S M; Ore 17 80 Ci/e; Ore 17,10 200 A/

J/P/S F/M; Ore 17,25 600 Es A M/ F; Ore 17,30 Cerimonia cinquantennale fondazione campo scuola; Ore 17,45 Peso A/J/P/S M/F; Ore 17,45 Giavellotto A/J/P/S M/F; Ore 17,50 800 A/J/P/S M/F; Ore 18 400 A/J/P/S M/F.

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

VOLLEY B2

Bonaccorso, la sfida è lanciata Il circolo di Acquapendente TENNIS - Domenica iniziano gli spareggi

Il neo tecnico di Tuscania è ottimista: “Abbiamo enormi potenzialità” di GLAUCO ANTONIACCI

V

enerdì i primi test, lunedì il primo allenamento. La nuova avventura della Adp Tuscania è iniziata la scorsa settimana e a guidare la formazione neopromossa nel campionato nazionale di B2 sarà un tecnico esperto come Giovanni Bonaccorso. L’ex allenatore, tra le altre, di Latina, Perugia, Loreto e Catania, è arrivato a Tuscania per guidare un gruppo rinnovato e gli abbiamo chiesto come è stato il primo impatto con questa realtà: “Abbiamo cinque nuovi giocatori in organico - ci ha risposto - e c’è una società che si appresta a confrontarsi con una realtà nuova come la serie B2, arrivando dalla serie C. Ci sono insomma molti elementi nuovi e soprattutto ci sono le potenzialità per crescere”. La parola ‘crescita’ è quella che ricorre più spesso nelle parole di coach Bonaccorso: “La società è ambiziosa e vuole puntare al vertice ma dove arriveremo dipende essenzialmente da noi e da quanto sapremo crescere da qui �no a dicembre. Nella pallavolo non bastano le potenzialità, serve il lavoro e la capacità di trovare

Coach Bonaccorso durante un time out a Catania i sincronismi giusti perchè è uno sport in cui gli spazi sono pochi e serve la massima collaborazione. È un po’ come se si giocasse a calcio in 44 in un campo regolare”. Ma come è nata la trattativa con Tuscania: “Avendo allenato per dieci anni a Latina credo di conoscere bene la realtà laziale tanto da ritenerla la mia seconda casa e conoscevo anche i dirigenti di Tuscania, dal presidente Pieri al direttore sportivo Cappelli che conosce

molto bene la pallavolo. In estate sono stato ospite della società, ho visto le potenzialità sia come strutture per gli allenamenti che come alloggi e non ho avuto dif�coltà ad accettare”. Visto che conosce bene la realtà laziale, abbiamo chiesto al neo tecnico tuscanese un giudizio sul girone: “Senza dubbio Genzano ha allestito una squadra di primo livello, erano già forti e si sono ulteriormente rinforzati quindi

partono davanti a tutti. Le formazioni sarde non le conosco, ma sono temibili specialmente sul loro campo, anche perchè si gioca ad orari anticipati e c’è sempre qualche dif�coltà logistica. Per il resto mi sembra che le altre squadre partano più o meno sulla stessa linea”. La prima veri�ca arriverà con la Coppa Italia, manifestazione che costituisce una soprta di prova generale in vista del campionato: “Considero la Coppa non tanto un �ne quanto un mezzo per arrivare pronti al campionato, per conoscerci, per fare veri�che ed esperimenti prima delle gare che metteranno in palio i tre punti. Abbiamo solo queste occasioni per farlo e ne appro�tteremo, anche se è chiaro che nessuno vorrà perdere. E’ naturale che il gioco che esprimeremo durante la Coppa Italia non sarà lo stesso che avremo a �ne campionato e per questo dovremo lavorare”. Magari con un ulteriore innesto: “La società sta cercando un giocatore di posto quattro chiude Bonaccorso - e noi stiamo lavorando più sull’aspetto mentale e �sico che sul gioco, quindi se arriverà avrà tutto il tempo di ambientarsi”.

sogna la promozione in D2

D

opo il successo organizzativo del Torneo Open S.Ermete, il Tennis Club Acquapendente è pronto ad affrontare il tabellone �nale del Campionato a squadre Serie D3 maschile, con in palio solo due posti per la prossima D2. La squadra formata dagli Nc Mattia Fioravanti, Giulio Tognoni, Andrea Cecconi e Andrea Ranieri e preparata dal Maestro Andrea Ranieri, dopo il sorteggio effettuato presso il Comitato di Viterbo, è stata inserita nella parte bassa del tabellone ed esordirà contro il Tennis Club Canino, quinto nel Girone B della D2. Si giocherà domenica a Canino e i ragazzi del Presidente Enrico Barberini (nella foto) troveranno ad attenderli avversari di tutto rispetto come il 4/3 Oreste Cupidi, il 4/4 Bledar Dervishi ed il 4/5 Franco Portici. Sempre domenica si disputerà anche il match fra Polisportiva Montalto (prima a pari merito nel Girone 3 Categoria D3) e Tarquinia Lido Tennis B (seconda nel Girone 2 Categoria D3); la vincente affronterà domenica 11 il TC Viterbo A, primo a pari merito nel Girone 2 Categoria D3. Il Circolo Davis ’76, secondo nel girone 1 Categoria D3, affronterà sui campi in terra battuta di Civita Castellana la Asd

La Paradisa, quinta nel Girone A Categoria D2 e la vincente di questo match se la vedrà con il Tennis Club Nepi, primo nel Girone 1 Categoria D3. Nella parte bassa il Tarquinia Lido A, seconda nel Girone 5 Categoria D3, affronterà il Tennis Club Fogliano 2000 B, prima nel Girone 4 Categoria D3 e la vincente se la vedrà con chi passerà il turno fra Tc Acquapendente e Canino. In�ne il TC Valentano A ospiterà la Polisportiva Tarquinia con in palio la possibilità di s�dare il TC Fogliano 2000 A. Domenica 18 si svolgeranno le semi�nali e le vincitrici, avversarie sette giorni dopo in �nale, saranno già sicure del salto di categoria.

PODISMO - A Canepina si sono imposti Antonio Renzulli e Rosa Berni

Urban Trail, una prima edizione da applausi

N

on solo sport a Canepina, dove si è disputata domenica scorsa la prima edizione dell’Urban trail. La formula dell’evento, voluta dall’Associazione sportiva dilettantistica Ecomaratona dei Monti Cimini e dal Comune di Canepina, ha rappresentato un connubio vincente di sport, cultura, natura e turismo, in grado di affascinare tutti coloro che hanno deciso di partecipare. L’Urban trail, infatti, è

realizzata all’interno di particolari centri storici e nelle immediate aree circostanti i paesi, una scelta che si sta diffondendo rapidamente nella Tuscia grazie anche al lavoro dell’associazione guidata da Raffaello Alcini. Non a caso i commenti dei partecipanti sono stati tutti estremamente positivi, sia riguardo al percorso che ai premi allestiti dagli organizzatori. L’Urban trail di Canepina era inserita anche nel calendario del trail

Tuscia 2011 e l’intenzione è quella di riproporla anche il prossimo anno, cercando di crescere ancora sotto il pro�lo del numero di partecipanti. Dice Raffaello Alcini: “Come associazione siamo soddisfatti, stiamo cercando di coinvolgere sempre più appassionati. Voglio ringraziare per il prezioso contributo il Comune di Canepina, le forze dell’ordine, la Protezione civile e tutti i volontari che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione”. Per Maurizio Palozzi, sindaco di Canepina, “l’Urban trail è sicuramente da inserire nelle manifestazioni stabili del Comune. Si tratta di una formula innovativa e di sicuro impatto, una conclusione più che degna per l’Estate canepinese, in attesa del grande appuntamento con la Festa della castagna”.

Accanto ai tanti attestati di stima c’è stato, ovviamente, anche l’aspetto agonistico che, per quanto riguarda la gara maschile, ha fatto registrare il successo di Antonio Renzulli davanti a Daniele Boccialoni e Marsilio Renzi.

Grande battaglia ed emozioni anche tra le donne, in cui il gradino più alto del podio è andato a Rosa Berni, la portacolori dei Liberi Podisti Oriolo che ha preceduto sul traguardo Paola Patta e Monica D’Amore.

Al termine ci sono stati però applausi per tutti, in particolare per gli organizzatori che hanno allestito una manifestazione capace di riscuotere consensi a 360 gradi in tutti gli atleti e gli appassionati.


� �

sport

SPORT

20

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 26 Agosto 2011


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

23

CALCIO SERIE D

Viterbese, un Garofalo ‘appassito’ salta l’al enamento Domani la presentazione ufficiale della squadra presso la sede del Time City di GIANLUCA NATOLI

L

e nostre due squadre di serie D hanno ripreso gli allenamenti settimanali in vista dell’esordio di campionato previsto per domenica prossima. QUI VITERBESE Mister Sergio ha ritrovato ieri pomeriggio i suoi ragazzi al quartier generale dello stadio ‘Rocchi’. Buone notizie dall’infermeria, dove malgrado continuino a rimanere fermi per problemi fisici Mereu e Sabatino, sono finalmente usciti in forma smagliante Cascella (che ha svolto un lavoro sulla corsa) e Barra (che si è unito finalmente al gruppo per l’intera seduta dopo quasi un mese di stop). Continua il tormentone portieri in casa gialloblù. E’ apparsa curiosa l’assenza di ieri al campo di Giuseppe Garofalo, estremo difensore protagonista di una performance imbarazzante contro la Flaminia pochi giorni fa. Il ragazzo ha motivato la sua assenza per motivi di salute. Sembrerebbe alle prese con una febbre che lo ha costretto a rimanere a casa nel napoletano. A breve potrebbe essere ingaggiato un nuovo portiere (forse Lovotti, ex Grosseto). Intanto la società ha annunciato attraverso un comunicato ufficiale, riportato qui sotto, la data di presentazione della nuova squadra. Domani alle ore 18 si terrà la cerimonia presso la sede del

title sponsor per la stagione sportiva 2011-2012 sarà: TIMECITY. Un marchio, da poco presente a Viterbo, ma con una storia di 40 anni che rende il nostro TITLE SPONSOR, leader nel settore del gaming. Abbiamo condiviso, e proseguiremo a farlo con iniziative specifiche durante l’arco della stagione,

i valori ispiratori delle nostre politiche commerciali: il gioco come occasione di svago e puro divertimento per il proprio tempo libero. Siamo orgogliosi del fatto che dopo diversi anni, un’azienda locale, abbiamo deciso di utilizzare la nostra società come proprio mezzo di comunicazione. Ci auguriamo che ciò Foto Andrea Di Palermo

TimeCity diViterbo. “Continua con un’importante successo la politica commerciale della nostra società finalizzata ad avvicinare aziende del territorio alla più rappresentativa squadra di calcio di Viterbo e provincia. Con estremo piacere la società comunica che il

possa essere uno spunto per le tutte le realtà commerciali del nostro territorio. Time City ha iniziato la sua avventura a Viterbo il 16 Luglio del 2011 in Via Falcone e Borsellino con l’inaugurazione di un’avveniristica e spettacolare struttura che rappresenta il nuovo modo di intendere il gaming: un posto in cui vivere esperienze ed emozioni che vanno oltre il gioco. Questa importante location sarà anche il palcoscenico della presentazione ufficiale della squadra che si svolgerà domani 1 settembre alle ore 18,00”. Dunque è in arrivo un nuovo sponsor per la stagione 2011/2012 che accompagnerà, speriamo con fortuna, la nostra compagine cittadina. QUI FLAMINIA I civitonici si preparano a dare battaglia sul campo ‘Madami’ domenica prossima nel primo turno di campionato. A Civita Castellana arriverà lo Sporting Trestina, una formazione umbra poco nota alla Flaminia, visto che si tratta di una new entry in serie D promossa soltanto la scorsa stagione dall’Eccellenza (vincitrice dei playoff Nazionali). La squadra di calcio ha sede nell’Alta Valle del Tevere, nei pressi del Comune di Città di Castello. Mister Pierangeli spera di poter recuperare per l’occasione Lazzarini (alle prese sino a qualche giorno fa con l’influenza). Sanguinetti, invece, assente per squalifica nel derby di Coppa Italia, sarà regolarmente in campo. Ci sarà ancora da attendere per il recupero di Salvagno che ne avrà ancora per un pò. La Flaminia vuole vincere subito per dare un segnale di solidità e compattezza, dopo la sconfitta subìta contro la Viterbese.

SERIE A - Anche se Criscito lo aspetta in Russia

Bonucci vuole restare a Torino

Leonardo Bonucci (Juventus)

U

ltime ore di calcio mercato che fanno ancora discutere sul futuro di Leonardo Bonucci. Ieri si è espresso sulla questione Domenico Criscito, in forza allo Zenit San Pietroburgo. “Da compagno di squadra di Bonucci, spero che lui possa raggiungermi a San Pietroburgo, allo Zenit. Gli ho parlato benissimo della squadra e della città, mi sono subito ambientato grazie anche allo staff tecnico italiano’’. Si tratterebbe insomma di un allargamento della colonia italiana in Russia che vede Luciano Spalletti esserne il principale elemento. Domenico Criscito non si nasconde e chiama il collega di reparto, da tempo accostato alla squadra allenata da Luciano Spalletti. Un’operazione che continua a tenere banco, malgrado sembri destinata a morire rapidamente. “Se serve un rinforzo per la

CALCIO SERIE D - Ancora qualche giorno e poi avrà inizio un campionato tutto da vivere

Ecco servito il nuovo organico gialloblù L

a Viterbese Calcio ha ufficializzato tramite il suo sito internet l’intero organigramma della società ed i nomi dei giocatori ingaggiati per la prima squadra. Salvo arrivi dell’ultimo momento, non si attendono altre significative novità. ORGANIGRAMMA Allenatore: Raffaele Sergio Allenatore in Seconda: Gerardo Fiorillo Preparatore Atletico: Fabio Massimo Francioni Preparatore Atletico: Vincenzo Potenza Preparatore Portieri: Patrizio Fimiani

STAFF MEDICO Responsabile Sanitario: Mario Gobattoni Massaggiatore: Davide Bisogno STAFF DIRIGENZIALE Presidente: Giuseppe Fiaschetti Direttore Generale: Maurizio Donsanti Team Manager: Francesco Cusi GIOCATORI A DISPOSIZIONE DI MISTER SERGIO Portieri: Valerio Scarsella, Giuseppe Garofalo, Antonio Crispino

Difensori: Fabio Fapperdue, Alberto Nocerino, Dawid Lenart, Marco Testa, Diego Di Mauro, Giorgio Cascella, Giovanni Sergio, Augustine Corrral Centrocampisti: Domenico Cristiano, Giuseppe Vanacore, Roberto Franzese, Kevin Pintucci, Alessandro Sabatino, Marco Manini, Lorenzo Zagarella Attaccanti: Daniele Federici, Emanuele Morini, Giuseppe Aquino, Antonino Barra, Damiano Mereu, Manuel Grandicelli, Marco Pieri

difesa dello Zenit? Se si tratta di Bonucci è il benvenuto - ha ribadito Criscito - io ho �rmato 5 anni e sono molto soddisfatto della scelta, certo un giorno spero di tornare in Italia ed al Genoa, dove ho trascorso 5 anni bellissimi’’. (Le dichiarazioni sono state raccolte dall’ANSA). Il destino del difensore di origine viterbese sembra, però, col passare delle ore sempre più destinato a tingersi di bianconero. Sarà pur vero che le vie del mercato sono in�nite, ma nella giornata conclusiva del calcio mercato estivo l’affare appare lontano dalla chiusura ed arenato in una fase di stallo. Questo soprattuto perchè Bonucci vorrebbe restare a Torino, a meno che mister Conte non gli faccia capire di essere fuori dal suo progetto. Una pedina di scambio, quella di Bonucci, che la Juventus sarebbe pronta ad utilizzare per arrivare a Bruno Alves (difensore dello Zenit). Sfumato l’affare Rhodolfo, che il San Paolo ha dichiarato incedibile, il direttore Marotta è pronto a puntare tutto sull’unica pista di mercato al momento ancora aperta, ossia quella con Luciano Spalletti. I russi, oltre a Bonucci, chiedono un conguaglio economico di 6-7 milioni che i bianconeri non sono disposti a dare. Se nemmeno questa opportunità dovesse andare in porto, le alternative possibili sarebbero di minor appeal, ma con esperienza nel nostro campionato: Gastaldello (Sampdoria) o Bonera (Milan). A dare manforte alle intenzioni di Leonardo Bonucci sono arrivate ai microfoni di Sky le dichiarazioni dell’agente Davide Torchia: “Bonucci ama la Juve e vuole restare. Deve migliorare, ma data l’età il progetto di crescita continua. Nel mercato può succedere di tutto, basta guardare dove è andato a giocare Eto’o”.


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

24

CALCIO ECCELLENZA

Montefiascone ai nastri di partenza Oggi pomeriggio il debutto in Coppa Italia contro il Colleferro Subito diverse assenze di peso per mister Daniele Antolovic di GIANLUCA NATOLI

L

e squadre neopromosse in Eccellenza sono pronte ad aprire la stagione 2011/2012 con il tutno preliminare di Coppa Italia. A rappresentare il calcio nostrano ci sarà solo il Monte�ascone, impegnato oggi pomeriggio (ore 16) sul campo Caslini di Colleferro. Il match di ritorno si disputerà mercoledì 7 settembre in quel di Monte�ascone presso lo stadio ‘Le Fontanelle’. L’anno scorso la formazione romana si aggiudicò la Coppa (in Promozione) per la prima volta nella sua storia, dopo aver superato in �nale per 2-1 La Sabina. Il Colleferro, dunque, ha dimostrato di tenere particolarmente a questa competizione. Il Monte�ascone, invece, è chiamato a riscattare la sonora scon�tta di Valmontone dell’anno scorso che gli costò praticamente l’eliminazione dal torneo nel match di andata. Oggi mister Daniele Antolovic dovrà inventare una formazione ‘B’, viste le numerose assenze per infortuni. Genovesi e Chiarabini restano fermi ai box. Burla verrà risparmiato a scopo

precauzionale dopo la botta di due giorni fa riportata in allenamento. In dubbio, invece, l’impiego di Vittori, Grimaldi e Di Giacinto che hanno ripreso a lavorare soltanto nelle ultime ore e soffrono ancora dei fastidi alla caviglia. Insomma sarà una squadra rimaneggiata, dove in attacco si spalancano le porte a Bellacima che tanto di buono ha fatto nelle

sortite amichevoli di questa estate. Maurizio Nencione sarà regolarmente schierato questo pomeriggio, mentre domenica dovrà scontare la squali�ca dell’anno precedente. La prima giornata di campionato vedrà impegnati i gialloverdi in casa contro l’Ostia mare. Un avversario temibile, visto che si presenta come serio canditato per la

vittoria del titolo. Tornando alla gara odierna, patron Lorenzo Minciotti carica così i suoi: “Questo torneo ci piace. Arrivare �no in fondo sarà dura, ma abbiamo il dovere di provare ad andare più avanti possibile. La nostra rosa è ben assortita sia per il Campionato che per la Coppa ”. Molto probabilmente oggi si giocherà a porte chiuse,

considerando che lo stadio di Colleferro non è a norma: “Proveremo a sfruttare questo fattore. La prossima settimana mi aspetto un’ottima risposta da parte del pubblico falisco. Sono convinto che possiamo affrontare con onore il doppio confronto”. Nel pomeriggio si giocheranno in contemporanea anche altre tre gare di Coppa

Italia (Eccellenza): La SabinaValmontone, Ceccano-Villanova, Diana Nemi-Borgo Podgora. L’entusiasmo attorno alla squadra del colle cresce giorno dopo giorno. A testimonianza di questo vi sono gli abbonamenti sinora sottoscritti, circa un centinaio. Anche il direttore sportivo gialloverde, Andrea Ciampicotto, ha espresso la sua opinione sulla gara di Coppa Italia: “Adesso comincia l’avventura. C’è grande attesa per l’incontro. Speriamo di poter appro�ttare di questo inizio di campionato, dove le distanze nei valori fra le formazioni tendono abitualmente a livellarsi”. Cresce la curiosità per vedere all’opera i neo-acquisti Veneruso e Grimaldi. Il Monte�ascone dovrà essere bravo a gestire le forze per il debutto in campionato, anche se a livello psicologico sarà fondamentale oggi giocare un buon calcio, aldilà del risultato che poi ne conseguirà. Per quanto riguarda la Coppa Italia di Promozione, questa avrà inizio il 14 settembre. Le prima viterbese impegnata nel torneo sarà il Canepina.

FESTA - In occasione della Festa dell’uva per prima squadra e juniores CALCIO A 5 C2 - Confermato il mister Salvicchi. Direttore tecnico Ouada Mourad

Il 23 settembre presentazione del Pianoscarano L’Active Network ha iniziato a sudare L

’Asd Pianoscarano ha ufficializzato la data di presentazione dei suoi team della Prima Squadra e della Juniores che avverrà venerdì 23 settembre alle ore 18 nel quartiere di Pianoscarano. Questo il programma del pomeriggio, alle ore 18 inizio della serata, apertura con musica varia; alle 18,30 presentazione della prima squadra e della juniores con presenti giocatori, tecnici e dirigenti. Alle 19,30 saluto delle Vecchie Glorie, con ricordi della storia del Pianoscarano e riconoscimenti ai protagonisti del tempo che fu. Alle 20,30 cena con la squadra, alle 21 presso il bar Otium Karaoke e tutti da Remigio Ciorba. Intanto massima concentrazione della prima squadra in vista dell’esordio in campionato di domenica prossima quando all’Oliviero Bruni arriverà il Fregene con gli uomini dei tecnici Simonetto e Damiani che cercheranno di partire con il piede giusto nel contesto di un campionato in cui i rossoblu hanno le carte in regola per provare ad essere tra le protagoniste assolute del torneo.

L

unedì 29 agosto ha preso il via la preparazione dell’Active Network Futsal che affronterà per la prima volta il campionato di serie C2 di calcio a 5. Confermato il mister, Gianluca Salvicchi. Sotto la sua direzione (dopo la schedatura di prassi di Ivano Piccato) hanno iniziato a sudare anche alcuni nuovi elementi: Giovanni Caruana proveniente dal Monterosi, Giuliano Natili dal Calcio Rossoblu, Luca Aconiti Mandolini dalla Virtus

Pilastro, Jeanpier Gaone e Giuseppe Di Gabriele dal Santa Marinella. Il direttore tecnico Mourad Ouada insieme al patron Fusi sono ancora al lavoro per dotare la rosa di un elemento esperto. L’obiettivo è quello di una stagione tranquilla di “ambientamento” nella categoria. Le avversarie delle amichevoli programmate nel mese di settembre saranno Civitavecchia, Santa Marinella e Coar Orvieto. E’ quindi un team abbastanza rinnovato rispetto alla compagine che

nel 2010/2011 ha disputato il campionato di serie D conquistando la piazza d’onore alle spalle del Santa Marinella e proprio in virtù di quel secondo posto è riuscita a centrare il passaggio nell’importante campionato regionale. Ricordiamo che la presenza della Tuscia nel campionato di serie C2 sarà poi ampliata dal Fescennium Corchiano che si ritrova al terzo anno di partecipazione a questa categoria dopo due strameritate salvezza con la compagine che resta affidata al bravo Mirko Antonazzi che nelle ultime due stagioni ha fatto un lavoro veramente egregio.Nei prossimi giorni si verrà a conoscenza del girone e del calendario del campionato di serie C2 laziale dove entrambe le nostre formazioni andranno alla ricerca di una salvezza tranquilla contro i colossi della capitale di cui sono notorie qualità e capacità anche rapportate al grandissimo bacino d’utenza. Sin da ora quindi un grosso in bocca al lupo ad Active e Fescennium affinchè riescano nei loro intenti.


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 31 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

25

L’INCHIESTA

Nel grande cuore del calcio Prima puntata, principi fondamentali, a iniziare dalla Carta dei Diritti dei ragazzi allo Sport

P

ubblichiamo da oggi le norme basilari relative all’attività del settore giovanile e scolastico, facendo un viaggio con cose importanti da conoscere.

PRINCIPI FONDAMENTALI L’attività calcistica giovanile viene regolata tenendo presente in maniera prioritaria quanto riportato dalla “Carta dei diritti dei bambini” (New York – Convenzione sui Diritti del Fanciullo del 20/11/1989) e dalla “Carta dei diritti dei ragazzi allo Sport” (Ginevra 1992 - Commissione Tempo Libero O.N.U.) in appresso indicata, alla quale si deve guardare con particolare attenzione, in modo che ad ogni bambino e bambina siano assicurati: Il diritto di divertirsi e giocare Il diritto di fare sport Il diritto di bene�ciare di un ambiente sano Il diritto di essere circondato ed allenato da persone competenti; Il diritto dl seguire allenamenti adeguati ai suoi ritmi Il diritto di misurarsi con giovani che abbiano le sue stesse possibilità di successo; Il diritto di partecipare a competizioni adeguate alla sua età; Il diritto di praticare sport in assoluta sicurezza; Il diritto di avere i giusti tempi di riposo; Il diritto di non essere un campione. Anche l’Uefa, riunitasi in più

occasioni con le 53 Federazioni calcistiche associate, nel trattare argomenti che riguardano il calcio giovanile (e quello di base in particolare), sottolinea i concetti espressi nella “Carta dei diritti” e, per conferire loro un signi�cato più pregnante, li ha raccolti in un decalogo che riteniamo utile porre all’attenzione degli operatori del calcio giovanile: Il calcio è un gioco per tutti Il calcio deve poter essere praticato ovunque Il calcio è creatività Il calcio è dinamicità Il calcio è onestà Il calcio è semplicità Il calcio deve essere svolto in condizioni sicure; Il calcio deve essere proposto con attività variabili; Il calcio è amicizia; Il calcio è un gioco meraviglioso; Il calcio è un gioco popolare e nasce dalla strada …… In queste affermazioni, riportate peraltro su un documento-video uf�ciale, si richiama l’attenzione circa i modelli educativi a cui si devono riferire tutte le attività promosse, organizzate e praticate nei Settori Giovanili. Negli intendimenti UEFA è considerato di estrema rilevanza il ruolo del calcio come agente ef�cace di integrazione sociale ed è per questo che il massimo organismo del calcio europeo invita le Federazioni a porsi il problema del “recupero” del calcio di strada (grassroots football), soprattutto come �loso�a di fondo della di-

dattica applicata. Al �ne di indurre le Federazioni Nazionali ad una maggiore attenzione al calcio di base e allo sviluppo delle attività secondo gi intendimenti appena descritti, La UEFA ha istituito la “UEFA Grassroots Charter”, la “Carta del Calcio di Base” a cui hanno aderito la maggior parte delle Federazioni Calcistiche Nazionali Europee che possiedono i requisiti minimi richiesti dalla UEFA stessa. La Federazione Italiana Giuoco Calcio ha aderito il 24 marzo 2009, con la sottoscrizione della “Carta” da parte del Presidente Giancarlo Abete e del Presidente della UEFA Michel Platini.I punti fondamentali su cui si fonda la “Carta” (de�nizione, obiettivi e concetto) sono indicati nella tabella seguente che riporta uno stralcio della “UEFA Grassroots Charter”.

LA “CARTA DEL GRASSROOTS” della UEFA(“The UEFA GRASSROOTS CHARTER”) Considerato che la qualità futura del calcio si trova in gran parte nel calcio di base; le Federazioni nazionali hanno sviluppato, o sono interessate a sviluppare, progetti nazionali per il calcio di base; basandosi sui programmi del calcio di base sviluppati dalle Federazioni Nazionali, l’UEFA mette in atto il Programma Uefa per il Calcio di Base (“Uefa Grassoroots Programme”). Attraverso questo programma, l’Uefa intende promuovere, tutelare e sviluppare il calcio di base in tutte le sue forme; l’Uefa desidera monitorare ed appoggiare la migliore condotta delle Federazioni Nazionali, ed incoraggiare tutte ad aspirare alla Uefa come punto di riferimento. Esaminando i punti sopra descritti, l’Uefa ha adottato la presente Carta. DEFINIZIONE CALCIO DI BASE Articolo 1 - Il calcio di base è de�nito in questa Carta come tutto il calcio non-professionistico e non-elite Club Professionistici, accademie di calcio professionistiche, squadre giovanili selezionate saranno considerate d’elite e quindi non saranno inserite in questa Carta. Tuttavia, tutto il calcio dei bambini sarà considerato calcio di base.

Articolo 2 - Obiettivi del programma del calcio di base Uefa. La proposta del programma del calcio di base UEFA è di promuovere, tutelare e sviluppare il calcio di base in tutte le sue forme. Articolo 3 - Il programma del calcio di base UEFA include le seguenti categorie: a) struttura generale del calcio di base della Federazione Nazionale b) programmi di formazione per i calciatori c) programmi di formazione per i Responsabili (tecnici e dirigenti) d) il calcio di base estivo e) categorie speciali/sociali del calcio di base, ciascuna area di attività ha uno speci�co obiettivo, con lo scopo di promuovere, tutelare e sviluppare il calcio di base attraverso questo particolare mezzo. L’Uefa è responsabile per l’attuazione delle linee guida per ciascuna categoria del calcio di base Uefa L’Uefa si riserva il diritto di cambiare l’attuazione di qualsiasi o di tutte le categorie del calcio di base Uefa in qualsiasi momento.

CATEGORIE DEL PROGRAMMA DEL CALCIO DI BASE UEFA Nel contesto della Carta, un programma del calcio di base della Federazione Nazionale deve includere una �loso�a del calcio di base, un progetto, una organizzazione (incluso un Responsabile) e un budget. Deve anche includere un programma di formazione per i responsabili e per i calciatori. L’Uefa è responsabile per la de�nizione delle linee guida* per i programmi del calcio di base delle Federazioni Nazionali. Queste linee guida includeranno i requisiti minimi della UEFA per adempiere ai programmi del calcio di base. Le Federazioni Nazionali, che osservano questi requisiti minimi, possono richiedere alla Uefa di considerare i loro progetti nazionali per il calcio di base (o parte di tale progetto). Categorie speciali/sociali del calcio di base. Nel contesto della Carta, le attività speciali/sociali del calcio di base includono quei calciatori che sono considerati svantaggiati o disabili. L’Uefa è responsabile per stabilire le linee guida per i progetti

relativi a categorie speciali/sociali del calcio di base. Queste linee guida includeranno i requisiti minimi della Uefa per tali progetti. Le Federazioni Nazionali e/o terze parti attraverso le rispettive federazioni nazionali, che si attengono a questi requisiti minimi, possono richiedere alla Uefa di approvare i loro progetti relativi a categorie speciali/sociali del calcio di base. RITIRO DELL’APPROVAZIONE DELLA UEFA Il Comitato Esecutivo della Uefa è chiamato a ritirare l’approvazione della Uefa se ritiene che il progetto del calcio di base approvato non soddis� quanto previsto da questa Carta e/o dai requisiti minimi richiesti indicati nelle rispettive linee guida attuate. Ad integrazione di quanto già indicato negli articoli della Carta, le Linee Guida prevedono i seguenti requisiti: avere una �loso�a del calcio di base orientata ad incrementare la partecipazione dei calciatori, soprattutto al “calcio per tutti” (specialmente per i bambini, maschi e femmine) e al Fair Play; il progetto del calcio di base deve avere un codice di condotta a 9 cui devono attenersi giocatori, responsabili (tecnici e dirigenti) e genitori (con particolare considerazione alle aspettative, al Fair Play, al Rispetto, a livelli accettabili di comportamento, antirazzismo, integrazione, accettazione delle donne), attuazione di una politica

di equità e di protezione dei giovani; - i programmi di formazione per i calciatori devono essere previsti per i bambini dai 5 ai 12 anni e per i giovani dai 12 ai 19 anni. All’interno di questi programmi vanno considerati i seguenti obiettivi: salute e sicurezza, divertimento, acquisizione di abilità sociali e di vita, apprezzamento per il gioco del calcio e incremento delle conoscenze, consigli sulle alternative al gioco del calcio. Per raggiungere questi obiettivi, il programma di formazione deve prevedere i seguenti punti: rapporto tra allenatore e giocatori non superiore a 1:20, sia per i bambini che per i giovani; attività appropriata all’età, incentrata sul gioco e associata all’educazione alla salute a e alla condizione �sica; disporre di attrezzature ed equipaggiamento adatto all’età; prevedere un sistema di controllo della qualità dei criteri; nei programmi di formazione dei Responsabili vanno considerate due categorie: corsi per volontari e corsi per allenatori del calcio di base. (Diploma-C). Per raggiungere questo obiettivo devono essere realizzati corsi dedicati nei quali devono essere trattati argomenti relativi all’etica, alla tutela dei giovani, a come insegnare, organizzare e strutturare una sessione di allenamento, alle modalità di relazionarsi con bambini/ giovani, al primo soccorso, al regolamento di base, a giochi ed attività appropriate a ciascuna età continua


� �

sport

SPORT

26

Viterbo & Mercoledì 31 Agosto 2011 AltoLazio

CALCIO DILETTANTI

Fortitudo Nepi, il futuro non mette paura Il presidente Liscapade: “Siamo alla ricerca di elementi esperti, vogliamo il girone romano” CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI Intanto il San Lorenzo Nuovo annuncia la sua rosa e punterà al salto di categoria data

N

ora

partita

ei meandri del nostro calcio. Zoom su Fortitudo Nepi per la Prima Categoria e San Lorenzo Nuovo per la Seconda Categoria.

FORTITUDO NEPI AVANTI TUTTA La Asd Fortitudo Nepi comincia ad intravedere i primi spiragli di luce dopo un’estate piuttosto buia ed incerta, passata più a reperire le �nanze per il campionato che alla vera e propria campagna acquisti. A dare la buona notizia è il presidente Giulio Liscapade che sottolinea alcuni aspetti importanti: “Finalmente abbiamo dato il via alla preparazione. Ci siamo ritrovati un paio di giorni fa con la squadra e devo dire che ho visto un ambiente carico ed allo stesso tempo sereno. Attualmente a disposizione del tecnico Vincenzo Gasperini ci sono i ragazzi della juniores al completo, ma tra qualche giorno potrebbero arrivare delle gradite novità.” Il mercato si riapre: “Per integrare la rosa abbiamo bisogno di cinque-sei elementi esperti. Purtroppo la situazione economica della società è nota a tutti, ma da qui a �ne settembre lavoreremo per puntellare la squadra. Ho sentito diversi giocatori ed ho riscontrato la volontà di venire da noi, se accetteranno la nostra linea saranno i ben venuti. Dobbiamo avere pazienza ed attendere le occasioni giuste.”

A sinistra mister Gasperini del Nepi; a destra Simone Zanoni del San Lorenzo Obiettivi stabili: “Come già anticipato qualche mese fa il nostro traguardo sarà ottenere una salvezza anticipata, il più possibile tranquilla. Dobbiamo prima di tutto salvare la categoria, poi quando i giovani avranno maturato la giusta esperienza potremmo riparlare di traguardi più prestigiosi e consoni al Fortitudo Nepi. Al 90% faremo parte del girone romano e tutto sommato potrebbe essere un vantaggio, soprattutto in chiave trasferta.” Movimenti societari: “Al momento punto a risolvere le diverse grane economiche. Ci sono persone disposte a darci una mano, anzi almeno due senza fare nomi, sono entrate in società. Il quadro chiaro tuttavia lo avremo dopo la sosta di Dicembre e se

troveremo degli sponsor seri, disposti a collaborare, cercheremo di rafforzare la rosa e puntare oltre una semplice salvezza”. Leonardo Cutigni LA ROSA DEL SAN LORENZO NUOVO Dalla scorsa settimana si sta allenando il San Lorenzo Nuovo che dall’inizio di ottobre andrà nuovamente all’assalto della vittoria �nale nel campionato di Seconda Categoria. Mister Maurizio Cozza e i suoi ragazzi ci stanno dentro e dopo il buon test di sabato scorso pareggiato in casa contro la pari categoria toscana del Castellazzara (1-1) oggi effettuerà un nuovo test contro il Latera. Ecco la rosa del

Questa sera bis di Coppa per l’Ortana

F

inisce 0-0 la prima uscita stagionale ufficiale della nuova Ortana di mister Paolo Livi. Sotto un sole cocente e davanti ad una buona squadra come la Vis Amerina Attigliano, capitan Orazi e compagni si sono fatti apprezzare per impegno, umiltà e spirito di sacrificio con cui hanno affrontato tutto il match. Una sfida difficile contro una formazione attrezzata come quella di mister Morelli, una gara che ha evidenziato comunque delle note positive su cui continuare a lavorare. Di questa idea è anche mister Paolo Livi: “Devo dire la verità, non dobbiamo illuderci ma sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi. Abbiamo affrontato con il giusto piglio il match, con tanta dedizione, impegno, cercando di mettere in campo quanto provato in allenamento, consci di avere di fronte una squadra forte ma comunque mai impauriti.

Mi è piaciuto molto lo spirito con cui in campo i ragazzi si sono aiutati. Domani spero che si riesca a ripetere questa buona prestazione. Voglio che si riparta da qui per continuare a crescere. Ci sarà da lavorare tanto, nessuno deve illudersi dopo questa prestazione ma sicuramente si riparte ancor con maggior entusiasmo. Ora cercheremo con il mercato di completare la rosa in modo da poter affrontare nel miglior modo possibile la lotta alla salvezza”. Oggi in campo - Intanto oggi alle 20,30 ad Orvieto sul campo di Sferracavallo i biancorossi affronteranno la compagine locale del Federico Mosconi per la seconda delle tre gare del girone di Coppa. Domenica prossima infine al Gildo Filesi, arriverà il GM 10 a completamento del gironcino di qualificazione del primo turno di Coppa Italia.

Mister Belli del Latera

Paolo Livi, mister dell’Ortana

OGGI ALTRI TEST Proseguono oggi i test delle formazioni provinciali impegnate nei nostri campionati dilettantistici. Tra i match in programma vogliamo segnalare la sfida tra il Latera ed il San Lorenzo Nuovo con una nuova verifica per entrambe le compagini con il team del Latera di mister Belli che cerca buone conferme dopo il test di sabato con-

tro il Manciano. In campo lo stesso Manciano contro il Montalto di mister Stefano Pera che proverà la sua formazione. Infine secondo allenamento settimanale per tutti i team di Eccellenza e Promozione che domenica faranno il loro esordio nei rispettivi campionati. Un mercoledì quindi con tutti ai lavoro in vista dei rispettivi impegni che li attendono.

3-2

FOGLIANESE - MONTEROSI

5-3

CANEPINA - MONTEFIASCONE

3-3

ISCHIA DI CASTRO - MANCIANO

1-2

FLAMINIA - PIANOSCARANO

4-1

ISCHIA DI CASTRO - VITERBESE

1-2

MONTEFIASCONE - ANGUILLARA

3-1

CASALOTTI - MONTEROSI

0-3

CANEPINA - CANTALUPO

4-2

PIANOSCARANO - ORTANA

4-1

FLAMINIA - MONTECELIO

5-1

MANCIANO - VITERBESE JUNIORES

2-0

BRACCIANO - CORNETO

1-1

PRIMAVERA LAZIO - FLAMINIA

1-2

ANGUILLARA - LADISPOLI

0- 2

PIANOSCARANO - VITERBESE JUNIORES NAZIONALI

6-1

FLAMINIA - FLAMINIA JUNIORES NAZIONALI

3-0

VITERBESE - MONTEROSI

1-0

VIGOR ACQUAPENDENTE - FEDERICO MOSCONI

2-1

San Lorenzo Nuovo 2010/2011. Portieri - Spadaccia, Amato, Magalotti Difensori - Dionisi, Ambrosini, Mariotti, Fabi, M. Mechella, Zanoni, Sera�nelli Centrocampisti - Frausilli, Door, Leandri, Grossi, D’Amico, L.Mechella, Paolocci, A. Pelosi, C. Pelosi, Papaccio Attaccanti - E, Biagini, Sforza, Tiberi, Pinzi, Tupu Vasile. Lo Staff - Ecco lo staff tecnico e dirigenziale con il mister Maurizio Cozza, preparatore dei portieri Gualtiero Passetti. I ruoli dirigenziali, presidente Luca Baccelloni; vice presidente Raffaele Di Francisca, direttore sportivo Franco Zanoni, tesoriere Giovanni Corallo, direttore generale Riccardo Baccelloni.

PIANETA CALCIO - Biancorossi in campo questa sera con il F. Mosconi dopo lo 0-0 contro l’Amerina

risultato

MONTEROSI - PIANOSCARANO

CANINESE - CIVITAVECCHIA

1-1

FOGLIANESE - RAPPRESENTATIVA DISOCCUPATI

3-1

TOLFA - COMPAGNIA PORTUALE

1-0

TOLFA - MONTEFIASCONE

1-0

COMPAGNIA PORTUALE - MONTEFIASCONE

0-1

MEMORIAL RISI: CANINESE - TOR SAPIENZA

1-0

MEMORIAL RISI: CANINESE - FIUMICINO

0-1

MEMORIAL RISI: FIUMICINO - TOR SAPIENZA

0-0

NUOVA SORIANESE - CENTRO ITALIA

2-1

PIANOSCARANO - DORIA S. MARTINO

1-1

LATERA - MANCIANO

0-1

CASTRENSE - GROSSETO PRIMAVERA

2-1

FOGLIANESE - 2001 TUSCIA

1-2

CANEPINA - VASANELLO

3-0

FONTE BEL VERDE - VIGOR ACQUAPENDENTE

0-0

oggi

18,00

PIANOSCARANO - PETRIANA UNDER 21

oggi

18,00

LATERA - SAN LORENZO NUOVO

01/09

17,30

VIGOR ACQUAPENDENTE - PIANESE

02/09

18,00

VALLERANESE - BARCO MURIALDINA

02/09

18,00

TUSCANIA - 2001 TUSCIA

03/09

17,00

VASANELLO - CIMINA RONCIGLIONE

04/09

11,00

CASTRENSE - S. LORENZO NUOVO

07/09

18,00

S. LORENZO NUOVO - PIANESE

07/09

17,30

CASTRENSE - FONTEBELVERDE

07/09

18,30

2001 TUSCIA - QUERCIAIOLA

09/09

18,00

TREVIGNANO - CAPRANICA

10/09

16,30

S. LORENZO NUOVO - MONTALTO CALCIO

10/09

17,00

FOGLIANESE JUNIORES - NUOVA BAGNAIA

11/09

11,00

CASTRENSE - REAL GRADOLESE

11/09

10.30

BARCO MURIALDINA - BARCO M. JUNIORES

11/09

11,00

QUERCIAIOLA - VASANELLO

12/09

17,30

VEJANESE - CAPRANICA

14/09

18,00

RIGNANOSORATTE - FABRICA CALCIO

14/09

19,00

DORIA S. MARTINO - BARCO MURIALDINA

15/09

18,00

CASTRENSE - GROSSETO ALLIEVI NAZIONALI

15/09

18,00

SPORTING RONCIGLIONE - CAPRANICA

15/09

18,00

VALLERANESE - NUOVA BAGNAIA

17/09

18,00

FABRICA DI ROMA - VALLERANESE

18/09

11,00

VIGNANELLO - NUOVA BAGNAIA

21/09

17,00

CIMINA RONCIGLIONE - NUOVA BAGNAIA

22/09

18,00

CANEPINA - FABRICA CALCIO


SPORT

� � �

27

Edizione del 31 Agosto 2011

CALCIO - Al ‘‘Di Ianne’’ di San Gordiano arrivano i campioni del futuro del Milan

S

i tinge di rossonero il campo ‘‘Luca Di Ianne’’ di San Gordiano. E’ previsto infatti per questa mattina un allenamento della formazione Primavera del Milan presso l’impianto in sintetico del sodalizio guidato dal presidente Aldo De Marco. I rossoneri sono impegnati in questi giorni nel ‘‘Tirreno e Sport’’, vetrina di calcio giovanile che �no

allo scorso anno si svolgeva tra Civitavecchia e Santa Marinella, ma che da quest’anno l’organizzazione ha spostato ad Ostia e Fregene. Proprio al Paglialunga di Fregene il Milan disputa i suoi match (ieri sera l’esordio con il Botafogo e poi stasera il match con la Lazio e domani quello con la Juve). A chiedere la disponibilità di un campo in sintetico in città

è stato Gigi Di Biagio (ex campione di Roma e Inter ed ora coordinatore delle Nazionali giovanili nonché presidente della Tirreno e Sport) a Marco La Camera, che ha trovato subito la disponibilità del sodalizio gialloblu. Per chi volesse gustarsi all’opera i campioni del futiro del Milan l’appuntamento al ‘‘Di Ianne’’ e dalle 10,30 alle 12.

Redazione sportiva - via Nicolao Arcangelo 5 - 00053 Civitavecchia - telefono 0766-671159 e-mail: opinione.cv@gmail.com

KICK BOXING

Trotti agli Europei: è un sogno che si avvera Il tredicenne dell’Iron Team difenderà i colori azzurri nell’appuntamento di Lignano Sabbiadoro gareggiando nella categoria cadetti Il suo maestro Marco Pucci: “Si allena come un professionista, farà strada”

di ANTONIO BANDINU

G

ianluca Trotti è pronto a tornare sul ring. Giovedì prossimo a Lignano Sabbiadoro, l’atleta civitavecchiese dell’Iron Team Kickboxing sarà impegnato con la nazionale italiana nel Campionato Europeo nella categoria cadetti light contact con peso inferiore ai 42 chilogrammi. Dal punto di vista �sico, come confermato dal maestro dell’Iron Team Marco Pucci, Gianluca è pronto come visti gli ottimi risultati ottenuti nei test atletici. “Sono molto soddisfatto - commenta il suo allenatore Pucci - di come il Gianluca si e’ preparato per questa avventura. Lui è molto giovane, nonostante questo è molto determinato e non perde mai la concentrazione. Vorrei ringraziare tutti gli sponsor che hanno creduto nel nostro lavoro e a questa convocazione in nazionale come il presidente del San Gordiano calcio Aldo De Marco, il gruppo Ormeggiatori Civitavecchia, la Compagnia Portuale Civitavecchia, il

Si è guadagnato la convocazione nel collegiale di Cagliari

Il maestro Marco Pucci insieme al suo pupillo Gianluca Trotti che ha portato fino al palcoscenico degli Europei Centro Leddae la Pro Loco di Allumiere”. Il giovane �ghter civitavecchiese, era entrato a far parte della nazionale azzurra dopo aver superato i collegiali

svoltisi a Cagliari dal 17 al 19 giugno, risultando primo atleta cadetti light contact in Italia. “Sono molto soddisfatto di Gianluca – ha commentato il

maestro Marco Pucci - perché, nonostante la sua giovane età, ha superato le durissime selezioni senza tirarsi mai indietro come un vero professionista. Sono convinto che farà molta strada visto che le sue doti sono notevoli ed hanno impressionato anche il team azzurro”. Trotti era stato scelto al termine di una dura selezione che lo aveva messo alla prova sia contro atleti della sua categoria sia con quella superiore provenienti da tutta Italia. I selezionatori azzurri Chicco Spanu e Massimo Casula hanno così deciso di portarlo come titolare sia ai campionati europei che si svolgeranno a Lignano Sabbiadoro dal 2 al 9 settembre sia ai Campionati Mondiali di Copenaghen di novembre.

Anastasio bronzo alle Universiadi A

ncora un grande risultato in campo internazionale per Anastasia Anastasio. La giovane atleta tarquiniese ha infatti ottenuto la medaglia di bronzo alle Universiadi che si sono disputate nella città cinese di Shenzhen. L’arciera Anastasia Anastasio ha chiuso al terzo posto nella specialità del tiro con l’arco compound (composto) a squadre miste (uomo-donna) formate da due atleti. L’atleta tarquiniese dopo questo ennesimo grande risultato della sua carriera ha ricevuto i complimenti del sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, dell’assessore allo sport Sandro Celli e di tutta l’amministrazione comunale.

KARATE - Il civitavecchiese ‘‘invitato speciale’’ in Ucraina davanti a 1500 spettatori

Stefano Pucci fa scuola alla Jundokan World Cup

Calcio a 5 - L’As Civitavecchia cerca il ritmo giusto per la C1

A

C

ncora una bella soddisfazione per il maestro della Meiji Kan Stefano Pucci. La scorsa settimana ad Odessa civitavecchiese è stato infatti protagonista nei panni di insegnante alla Jundokan World Cup, una delle più importanti manifestazioni internazionali di karate organizzata dal Presidente della Federazione ucraina di karate Valeriy Kusin. Grande spettacolo per questo straordinario appuntamento al quale hanno partecipato oltre 1.500 atleti provenienti da tutto il mondo. Le performance sportive sono state di altissimo livello soprattutto da parte dei paesi asiatici come l’Iran, l’Arzebajan, la Russia, la Mongolia. Invitato “speciale” come detto anche il maestro Stefano Pucci, diventato coordinatore della nazionale italiana karate. Il tecnico civitavecchiese ha tenuto, insieme ad altri tre prestigiosi maestri internazionali, dei corsi pratici sulle metodologie di allenamento al combattimento sportivo. A partecipare ai circa 60 tra istruttori ed allenatori provenienti da Bulgaria, Ucraina, Russia, Armenia, Arzebajan, Mongolia, Iran

e Estonia. La delegazione dei docenti internazionali è poi stata ricevuta dal Sindaco di Odessa (anche membro del Parlamento) l’Onorevole H u r v i c Jovypovyc. In�ne Pucci è stato anche intervistato dalla televisione di stato ucraina, ad ulteriore dimostrazione del prestigio, a livello internazionale, di cui gode il

tecnico civitavecchiese. “Odessa è una città bellissima ed i piena crescita economica – dichiara Pucci – gli ucraini sono gente molto ospitale e con una g r a n d e passione sportiva. Tra l’altro presto anche una squadra della MEIJI KAN parteciperà ad una gara di karate in terra ucraina”.

Il tecnico della Meiji Kan è anche il coordinatore della Nazionale Fik: “Esperienza unica”

Qui sopra il maestro Pucci durante l’esperienza internazio nale di Odessa

ontinua il programma delle amichevoli organizzate dall’As Civitavecchia. Questa sera alle 20: 30 i nerazzurri saranno di scena al Palasport per affrontare l’ErreEsse, formazione locale reduce dalla retrocessione in serie D. Quella di stasera sarà la seconda occasione per il tecnico Andrea Scorpioni per vedere all’opera i propri ragazzi nella prima s�da contro un vero avversario. Sabato scorso c’era stata infatti la prima amichevole estiva ma era stata organizzata in famiglia. “Siamo partiti sabato con una s�da in famiglia commenta il tecnico Scorpioni - mentre stasera ci sarà la prima s�da impegnativa. Le nostre amichevoli sono organizzate in crescendo in base alla dif�coltà dell’appuntamento. Dopo la partita contro l’ErreEsse infatti, giocheremo sabato contro un avversario di valore come l’Atletico Sacchetti. Per quanto riguarda la s�da di oggi comunque, mi aspetto il massimo impegno da parte di tutti, soprattutto dai

più giovani che devono iniziare a trovare una certa continuità per quel che riguarda le prestazioni”.Della s�da contro l’ErreEsse non faranno parte Sannino ed il nuovo acquisto Cecchelin, entrambi bloccati da problemi di lavoro.

Stasera al Palasport test con l’ErreEsse Mister Scorpioni mette alla prova i tanti giovani in rosa


SPORT

sportCivitavecchia

28

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 31 Agosto 2011

Le notizie dal girone G: LA FINESTRA SULLA SERIE D - I ministeriali che terranno a battesimo Giacomini e compagni hanno un organico di prima fascia a Pomigliano salta già mister Monti Civitavecchia ha ripreso, ieri po- tori di categoria. Tra le loro �la spicca sonali con il Pomigliano che si è messo precisa decisione del tecnico Pirozzi La Salernitana tenta Ilmeriggio gli allenamenti in vista del il nome di Ivan Giuntoli, attaccante subito alla ricerca di un sostituto. Sem- che preferisce lavorare in maniera speprimo impegno di campionato che civitavecchiese che ne rappresenta uno pre restano in terra campana, ma spo- ci�ca sui reparti, anche per trovare il l’ex reggino Tedesco vedrà i nerazzurri di scena sul campo dei punti di forza, ma più generale una standoci di diversi chilometri a sud, il giusto amalgama. Quello che preoccu-

Nerazzurri verso l’Astrea: lo spauracchio è l’ex Giuntoli dell’Astrea. Subito una s�da non proprio semplice per l’undici guidato da Sergio Pirozzi. I ministeriali, guidati da Claudio Fazzini vecchia conoscenza del calcio civitavecchiese, sono considerati una delle possibili outsider, potendo contare su gioca-

squadra con giocatori di esperienza e giovani interessanti. Saranno novanta minuti di grande impegno per i civitavecchiesi che vogliono però ben �gurare: iniziare con il piede giusto questa avventura in serie D signi�cherebbe dare anche una bella spinta di ottimismo a tutto l’ambiente nerazzurro. Intanto è saltata la prima panchina del girone G del campionato nazionale dilettanti. Si è infatti dimesso il tecnico Monti del Pomigliano: come si legge nel sito uf�ciale della società campana l’addio è stato dettato da motivi per-

Salerno, vera favorita di questo girone prosegue il mercato alla ricerca di rinforzi. All’Arechi potrebbero arrivare Giacomo Tedesco, centrocampista ex Reggina ma anche l’attaccante Biancolino, ex Avellino. Nomi importanti per il sodalizio granata che, come detto parte con i favori del pronostico vista anche l’importanza di una piazza dai trascorsi prestigiosi. Tornando invece al Civitavecchia, i nerazzurri non disputeranno altre amichevoli da qui alla partita di domenica a Roma. Questo per una

pa di più è la difesa, non per i giocatori ma per la mancanza di alternative: con gli uomini contati infatti tutto diventa più dif�cile. Ma anche alcuni meccanismi, per esempio a centrocampo, devono essere af�nati ma ci vorrà tempo, avendo la squadra comunque iniziato la preparazione in ritardo rispetto alle altre. Domenica, comunque, si giocherà alle 15: un orario che, viste le temperature di questi giorni e i carichi di lavoro, metterà a dura prova i ventidue in campo.

Rivoluzione in vista - Cinque nuovi giocatori in arrivo a via Bandiera

Il Civitavecchia si fa nero sul mercato di SIMONE FANTASIA

I

l mercato del Civitavecchia va avanti. La società nerazzurra infatti continua la ricerca sul mercato di rinforzi, per dare maggiore peso ad una rosa comunque già buona ma che, con qualche ritocco può affrontare la serie D con maggiore tranquillità. Il direttore sportivo Stefano Mattiuzzo è al lavoro, alla ricerca di rinforzi: almeno cinque secondo le prime indiscrezioni tra giovani in età di Lega e giocatori più esperti, con priorità per quanto riguarda la difesa, dove gli elementi a disposizione di mister Sergio Pirozzi sono veramente contati. Da via Bandiera non trapela nulla, con qualche novità che potrebbe arrivare nelle prossime ore. Ma le prime indiscrezioni di mercato per i nerazzurri iniziano ad arrivare. La prima giunge direttamente da Budoni, tra l’altro

Da Budoni danno per fatto l’affare Ndao Papa Cheick Ma c’è anche Seye Mame Serigne avversario del Civitavecchia in campionato. In terra d’Ogliastra danno per certo il passaggio in nerazzurro dell’esterno offensivo, classe 1985 Ndao Papa Cheick, senegalese da due stagioni con la maglia dei “celesti”. Nell’ultima stagione 25 presenze e 4 reti, mentre nell’anno precedente le reti sono state ben 10. Tra l’altro l’attaccante senegalese a Budoni è stato osannato per aver segnato la rete che è valso il successo nel derby con il Tavolara. Forte �sicamente e anche con una buona tecnica, può essere

Il personaggio - Roccisano: “Scalpito per tornare in campo” E

’ stato �nora bloccato da un infortunio muscolare, ma è tra i giovani su cui mister Sergio Pirozzi punta. Stiamo parlando di Marco Roccisano (nella foto), difensore approdato nella scorsa stagione al Civitavecchia. Aveva iniziato la preparazione, giocando le due amichevoli in coppia insieme a Giacomini: poi il riaccutizzarsi di un fastidio muscolare, lo costringe ad un lavoro differenziato. “Purtroppo non posso allenarmi con il gruppo - esordisce il difensore del Civitavecchia - per questo problema muscolare, sono in terapia ma spero di rientrare presto nel gruppo”. Tanta voglia di tornare a disposizione del tecnico, per uno dei pochi superstiti della passata stagione che parla anche del rapporto con il nuovo tecnico e più in generale di questa nuova avventura con il Civitavecchia calcio. “E’ un bel gruppo - prosegue

Roccisano - che ha trovato subito grande sintonia, lavorando duramente sia in ritiro che anche qui al Fattori. Il mister mi ha fatto subito una grandissima impressione e ho notato che predilige molto il dialogo con i giocatori. I risultati arriveranno presto, grazie al lavoro e alla volontà di un gruppo che farà sicuramente strada”. Questo l’augurio di Roccisano che scalpita per tornare in campo e contribuire alla stagione dei nerazzurri.

A sinistra l’esterno d’attacco senegalese Cheick e a destra il Ds Mattiuzzo, pronto a rivoluzionare la Vecchia In alto a sinistra Giuntoli

utilizzato in vari zone dell’attacco. Sempre da Budoni, potrebbe arrivare il difensore Seye Mame Serigne, senegalese 25 presenze la scorsa stagione e giunto in Sardegna dal Mezzolara. L’altro nome che viene accostato al Civitavecchia è quello del giovane centrocampista classe 1991, ex Cynthia ma anche Atle-

P

rimo giorno di allenamenti per la San Pio X che, lunedì pomeriggio si è ritrovata al “Riccucci” per dare il via alla preparazione in vista del prossimo campionato di Seconda categoria. Grande entusiasmo tra le �la rossoblu per una stagione in cui l’obiettivo è quello di arrivare il più in alto possibile, magari giocandosi la possibilità di salire nella categoria superiore. Un gruppo numeroso che per forza di cose sarà comunque ridotto che è stato subito messo sotto torchio dal tecnico Nico Rogai, pronto a vivere nel migliore dei modi una stagione da protagonisti. “Finalmente si parte - commenta il tecnico della San Pio X che quest’anno sarà coadivuto sulla panchina da Mauro Brancaleoni - e lo facciamo con la voglia di arrivare nel modo migliore ad un campionato che non sarà facile ma dove l’obiettivo sarà quello di arrivare il più in alto possibile. La società ha un programma ben preciso e sarà nostro compito raggiungerlo, grazie al lavoro e all’impegno di ogni giorno. E’ un bel gruppo, a cui in estate si sono aggiunti altri ragazzi che fan-

tico Roma Tiziano Luciani. Nella passata stagione in D con i castellani ben 28 presenze e due reti all’attivo con una già discreta esperienza tra serie C e D, quindi un elemento che potrebbe dare una marcia in più alla squadra nerazzurra perchè, pur essendo giovane può mettere in campo una discreta esperienza in categoria. Ma come detto il mercato è ancora del tutto aperto, con la possibilità

Il Ds Mattiuzzo pronto a mettere a segno 5 colpi: in arrivo anche l’ex Atletico Luciani che la squadra possa essere, se non rivoluzionata, sicuramente cambiata nella sua �sionomia.

Qui a lato lo staff tecnico rossoblu con mister Rogai insieme al suo vice Brancaleoni

E’ probabile che alcuni degli attuali calciatori vengano tagliati ed in particolare i giovani, alcuni dei quali non sembrano garantire quel minimo di “forza” per affrontare un campionato dif�cile come quello di Interregionale. Nel frattempo cresce l’attesa tra i tifosi nerazzurri per la gara di domenica prossima sul campo dell’Astrea. A Casal del Marmo si annuncia una buona cornice di pubblico proveniente da Civitavecchia, curiosa di vedere all’opera la squadra nerazzurra in una gara non facile, dovendo vedersela con una compagine forte che punta davvero in alto. passata stagione, magari arrivando vicino alla vetta. Certo non sarà facile, considerando il valore delle avvesarie, ma il gruppo c’è e soprattutto non manca quella voglia di dare il massimo, come nello spirito della San Pio X”. Società rossoblu che sta, nel frattempo, sistemando la struttura di via dell’Immacolata per renderla maggiormente fruibile e accogliente. Ad esempio la tribuna scoperta è stata completamente tinteggiata con i colori sociali: un bel colpo d’occhio per un sodalizio storico di Civitavecchia, che ha sfornato tantissimi giocatori che hanno poi solcato anche categorie importanti negli anni. Dalla Seconda categoria che ha dato il via alla nuova stagione, alla formazione degli Juniores provinciali che invece partirà il prossimo 5 settembre, sempre con il ritiro presso il campo “Riccucci”. Alla guida dell’undici rossoblu Massimiliano Regio. Sim. Fan.

Entusiasmo e tanta voglia di stupire: riparte una San Pio che punta in alto no al caso nostro. Insomma ci sono tutte le condizioni per fare bene e arrivare alla prima di campionato con un buon stato di forma”. Lunedì pomeriggio i primi test atletici e i primi lavori sul terreno di gioco, con la squadra che proseguirà la preparazione, in attesa del primo test amichevole in programma per sabato prossimo contro il Real Civitavecchia. “Lavoreremo così tutti i giorni - prosegue il tecnico della San Pio X, Rogai - perchè sarà questa la fase più dura ma anche più importante della preparazione e ci sarà da sudare parecchio”. Obiettivo,

come detto, quello di arrivare il più in alto possibile, aspettando ovviamente di conoscere il girone che dovrebbe comunque ricalcare quello della passata stagione, con l’aggiunta delle due “civitavecchiesi” Csl Soccer e Sporting Civitavecchia, oltre alla Santamarinellese e la Virtus Ladispoli. Un bel raggruppamento, con le compagini locali protagoniste di un’ottima campagna acquisti che di fatto le fanno partire in prima fascia. “Non ci nascondiamo - ammette il vice presidente della San Pio X, Roberto La Rosa - e puntiamo a migliorare quanto fatto nella

Il tecnico Rogai: “Rosa competitiva” Il vice-presidente La Rosa: “Proviamoci”


sportCivitavecchia SPORT

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 31 Agosto 2011

29

PALLANUOTO - Ecco il calendario: esordio il primo ottobre a Napoli con il Posillipo. Con l’Ortigia la prima gara al PalaEnel

Calcaterra dà il bentornato in A1 alla Snc P

oteva cominciare peggio solo se l’urna avesse riservato la Pro Recco alla Snc Enel. Inizierà invece a Napoli contro il Posillipo il campionato di serie A1 dei rossocelesti, che pur avendo rilevato il titolo del Latina (che lo scorso campionato aveva raggiunto i play off) sono stati considerati come una neopromossa e come tale sono stati trattati nella compilazione del calendario della stagione 2011/2012 che scatterà il primo ottobre. Per uno strano scherzo del destino il sette di Marco Pagliarini si ritroverà subito di fronte Alessandro Calcaterra, passato all’ambizioso team partenopeo, dopo che per un mese abbondante si era sognato il suo ritorno a Civitavecchia. Ritorno peraltro saltato perché all’epoca della trattativa l’A1 non era nemmeno nei sogni della Snc. Ma adesso invece è realtà. Una realtà bella, ma dura e carica di dif�coltà come il cammino di Foschi e compagni che dopo il debutto a Napoli, sette giorni dopo riporteranno Civitavecchia sul palcoscenico dell’A1 ospitando l’Ortigia Siracusa e poi il sabato successivo dovranno viaggiare ancora verso Napoli per affrontare questa volta l’Acquachiara, formazione sì neopromossa, ma allestita per fare le cose in grande. Il 26 poi di nuovo a Civitavecchia

Il commento a caldo di coach Pagliarini: “Meglio gli scontri diretti più avanti”

per il primo di tanti turni infrasettimanali previsti dal calendario con la Florentia. Poi il ciclo ligure con Recco fuori e Savona a casa (1 novembre), Bogliasco fuori,Nervi in casa (12 novembre) e Camogli fuori. Si chiude l’andata con Brescia in casa e Catania fuori,

importante”. Queste le prime impressioni di coach Marco Pagliarini, che aggiunge: “La nostra è una formazione che è partita in ritardo rispetto le

ANDATA - 1/10/11

altre e che stiamo praticamente cambiando al 50%. Ci vorrà tempo per trovare l’amalgama e dunque magari giocare alcune partite più avanti o prima fuori

2^ GIORNATA

1^ GIORNATA

ANDATA - 8/10/11

RITORNO - 3/12/11

RITORNO - 10/12/11

POSILLIPO - SNC CIVITAVECCHIA

NUOTO - CATANIA - POSILLIPO

ORTIGIA - BRESCIA

NERVI - PRO RECCO

PRO RECCO - BOGLIASCO

CAMOGLI - FLORENTIA

SAVONA - NUOTO CATANIA

BRESCIA - ACQUACHIARA

ACQUACHIARA - CAMOGLI

SNC CIVITAVECCHIA - ORTIGIA

FLORENTIA - NERVI

BOGLIASCO - SAVONA

3^ GIORNATA ANDATA - 15/10/11

sempre di mercoledi (23 e 30 Novembre). Il ritorno inizia subito il 3 dicembre tutto di un �ato �no al 21 dicembre, quattro giornate di gara:poi lunga pausa �no al 4 febbraio da dove inizierà la volata �nale �no alla conclusione della regular season prevista per il 17 marzo. IL COMMENTO DEL COACH - “Sarà un’annata durissima, tutte le partite saranno dif�cile, ma chiaramente l’ordine in cui incontreremo le avversarie sarà

RITORNO - 17/12/11

4^ GIORNATA ANDATA - 26/10/11

RITORNO - 21/12/11

casa, come nel caso dell’Ortigia, sarebbe stato meglio. Cercheremo di fare più partite possibili (per cominciare sabato e domenica quadrangolare a Firenze con Florentia, Bogliasco e Savona, ndr) per arrivare pronti all’appuntamento coon l’A1. IL MERCATO - Tramontata l’ipotesi del portiere naturalizzato (come anticipato nel numero di ieri saltata la trattativa con Miro Kacic) resta questo il ruolo più urgente da coprire per il DS Feoli anche più del centro boa. Attualmente sono 2 le possibilità: Se�k, il gigante numero 1 del Montenegro (oltre 2 metri di altezza) considerato tra i primi al mondo) e Capriati berretto rosso di esperienza italiano da af�ancare a Visciola. Quasi fatta, invece riguardo le altre trattative per Di Rocco (ex Lazio e Latina), possibilità Giorgi (l’ex rossoceleste che ha rescisso con Brescia), con 2 giovani (Morachioli, civitavecchiese di ritorno da Sori) e Romiti (ex Latina dal vivaio Vis Nova), due centro boa di belle speranze che potrebbero tornare utili alla causa di coach Pagliarini. Tutto però ruota intorno alla scelta del secondo straniero: fatta quella il direttore sportivo Feoli potrà completare i tasselli mancanti per la SNC edizione 2011-12.

5^ GIORNATA ANDATA - 29/10/11

RITORNO - 4/02/12

ORTIGIA - POSILLIPO

NUOTO CATANIA - ORTIGIA

NERVI - NUOTO CATANIA

PRO RECCO - CAMOGLI

POSILLIPO - ACQUACHIARA

PRO RECCO - SNC CIVITAVECCHIA

SAVONA - NERVI

NERVI - BOGLIASCO

SAVONA - BRESCIA

ACQUACHIARA - SNC CIVITAVECCHIA

CAMOGLI - SAVONA

ACQUACHIARA - ORTIGIA

FLORENTIA - BRESCIA

BRESCIA - PRO RECCO

FLORENTIA - POSILLIPO

BOGLIASCO - NUOTO CATANIA

SNC CIVITAVECCHIA - FLORENTIA

BOGLIASCO - CAMOGLI

6^ GIORNATA

7^ GIORNATA

8^ GIORNATA

ANDATA - 1/11/11

RITORNO - 11/02/12

ANDATA - 5/11/11

RITORNO - 18/02/12

ANDATA - 12/11/11

RITORNO - 29/02/12

NUOTO CATANIA - ACQUACHIARA

NERVI - BRESCIA

NUOTO CATANIA - FLORENTIA

POSILLIPO - PRO RECCO

PRO RECCO - ORTIGIA

POSILLIPO - BOGLIASCO

ORTIGIA - FLORENTIA

CAMOGLI - NUOTO CATANIA

ORTIGIA - SAVONA

CAMOGLI - NERVI

SAVONA - POSILLIPO

BRESCIA - CAMOGLI

BRESCIA - BOGLIASCO

FLORENTIA - ACQUACHIARA

ACQUACHIARA - PRO RECCO

SNC CIVITAVECCHIA - SAVONA

BOGLIASCO - SNC CIVITAVECCHIA

SNC CIVITAVECCHIA - NERVI

9^ GIORNATA

10^ GIORNATA

11^ GIORNATA

ANDATA - 19/11/11

RITORNO - 3/03/12

ANDATA - 23/11/11

RITORNO - 10/03/12

ANDATA - 30/11/11

RITORNO - 17/03/12

NERVI - POSILLIPO

POSILLIPO - CAMOGLI

NUOTO CATANIA - CIVITAVECCHIA

PRO RECCO - FLORENTIA

ORTIGIA - NERVI

NERVI - ACQUACHIARA

CAMOGLI - SNC CIVITAVECCHIA

PRO RECCO - NUOTO CATANIA

CAMOGLI - ORTIGIA

BRESCIA - NUOTO CATANIA

ACQUACHIARA - BOGLIASCO

BRESCIA - POSILLIPO

SAVONA - ACQUACHIARA

SNC CIVITAVECCHIA - BRESCIA

SAVONA - PRO RECCO

BOGLIASCO - ORTIGIA

FLORENTIA - SAVONA

BOGLIASCO - FLORENTIA


SPORT

sportCivitavecchia

30

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 31 Agosto 2011

PALLAVOLO - I rossoneri sono neo-promossi, ma guardano alla nuova stagione con rispetto e senza timore delle rivali

L’Isoltermica comincia a ‘‘sudarsi’’ la serie C di MARA RIGHELLI

A Tolfa - Diego Nuti domina la Cronoscalata Monti della Tolfa Ma il vero trionfatore è stato il delegato allo sport Luigi Sestili G

S

i è radunata lunedì sera, al palazzetto dello sport di Tolfa, l’Isoltermica Civitavecchia Volley che parteciperà al prossimo campionato di serie C maschile. Presenti anche i due nuovi acquisti rossoneri, ovvero Viscanti e Gregori che hanno potuto subito rendersi conto dell’entusiasmo con cui la squadra guidata da Cristiano Cesarini si affaccia alla serie C, con tanta voglia di ben �gurare, sperando di raggiungere la salvezza il prima possibile. “Il nostro scudetto sarà la salvezza – ha ammesso il tecnico dell’Isoltermica, Cristiano Cesarini – siamo ben consapevoli delle dif�coltà che andremo ad incontrare in campionato, in una categoria durissima con squadre non solo blasonate, ma che hanno anche investito molto, per centrare obiettivi prestigiosi nel torneo. Il nostro punto di forza - ha aggiunto sarà il gruppo e l’entusiasmo; siamo arrivati qui e vogliamo rimanerci il più a lungo possibile, ma se non ci dovessimo riuscire, non faremo drammi”. Preparazione atletica che sarà curata da Giuseppe Ruggiero che è anche giocatore dell’Isoltermica. Presente alla prima giornata di raduno anche la presidentessa Viviana Marozza, contenta dell’entusiasmo che si respira in una squadra che vuole ben �gurare in serie C. “E’ un gruppo che può veramente fare bene - ammette la Marozza - e sono convinto che

In campo i nuovi Visconti e Gregori Coach Cesarini: “Ci salveremo” potrà raggiungere i traguardi pre�ssati, ovvero la salvezza senza troppi problemi. Certo non sarà semplice, considerando il valore degli avversari e di un torneo impegnativo. Come società guardiamo con grande attenzione al settore maschile, con la speranza di poter far crescere anche il settore giovanile”. Squadra che proseguirà gli allenamenti, sempre al palazzetto dello sport di Tolfa, per tutta la settimana in attesa di disputare le prime gare amichevoli, per arrivare pronti alla prima di campionato. Restando in serie C oggi invece si raduna la Mojoli. La squadra rossoblu, reduce da un’amara retrocessione dalla B2 sarà guidata da Alessio Pignatelli.

Sopra Viscanti e Gregori e sotto Cesarini

Tennis - Atto finale allo Sporting Club A

tto �nale per il torneo open di tennis organizzato nell’impianto santamarinellese dello Sporting Club da Fabio Moscatelli. Dopo due settimane di avvincenti s�de si arriva al momento dei verdetti. Ieri sera si è giocata la �nale del doppio misto mentre questa sera è prevista quella del doppio maschile. A seguire la premiazione di entrambe le competizioni che si sono svolte parallelamente regalando emozioni e spettacolo.

rande successo per la seconda edizione della Cronoscalata Monti della Tolfa, quest’anno intitolata ad Alessandro Sestili, zio e fan di Luigi Sestili (ora delegato allo sport del Comune di Tolfa) durante la sua carriera ciclistica prima tra i dilettanti e poi nei professionisti. L’evento sportivo che ha visto trionfare il giovane atleta Diego Nuti con un tempo di 14’48” ha riscosso enorme successo raccogliendo lungo il percorso della gara lungo 5,8 km, ma soprattutto all’arrivo situato nella festosa Piazza Vittorio Veneto, tantissimi tolfetani e parecchi amanti del ciclismo accorsi da tutta la provincia di Roma. La gara è stata organizzata e curata nei minimi dettagli dal Team Impossibile, giovane società Amatoriale presieduta dall’ex professionista Luigi Sestili, ragazzo poliedrico che da giugno ricopre nel piccolo ma dinamico Comune di Tolfa anche il ruolo di delegato alle attività sportive, carica conferitagli dal Sindaco Luigi Landi per l’intensa attività agonistica esercitata nel mondo delle due ruote ad alti livelli. La passione di Luigi Sestili per la bici non si è spenta con l’uscita dal mondo del professionismo ma è stata messa al servizio del paese per far crescere l’interesse dei tolfetani verso la bici e con essa, scoprire, valorizzare ed apprezzare sempre più il territorio dei Monti della

Impeccabile l’organizzazione del Team Impossible La novità: un chip per aggiornamenti in tempo reale Tolfa, una grande risorsa ancora oggi poco sfruttata. La manifestazione ciclistica di domenica ne rappresenta un esempio evidente. È bene sottolineare, che la perfetta riuscita della cronoscalata, si deve ad un lavoro sinergico tra le molte attive forze presenti nel paese rappresentate dal Comune di Tolfa, il corpo dei vigili urbani di Tolfa, dalla protezione civile, dall’associazione dei motociclisti Salti In�niti, la Croce Rossa, il gruppo podistico Airone ed in�ne

da tutto lo staff del Team Impossibile e i molti volontari che hanno lavorato sodo sotto il solleone di �ne agosto. La novità dell’edizione è stata il rilevamento dei tempi tramite chip, effettuato dalla Krono Service, che in tempo reale aggiornava tutti i dati di ogni singolo partecipante proprio come avviene nelle grandi manifestazioni ad alti livelli. Altra nota positiva, è che nonostante il periodo pessimo dell’economia del nostro paese, i numerosi Sponsor locali sono stati molto generosi mettendo a disposizione numerosi premi per i vincitori delle varie categorie. Il Team Impossible ci fa sapere che già è nuovamente al lavoro per preparare la terza edizione e a tutti i ciclisti non resta che memorizzare il tempo di 14’48” e cercare di abbatterlo il prossimo anno.

Sport e Sociale - L’iniziativa a favore della Repubblica dei Ragazzi riscuote un gran successo

Una ‘‘pesca piena di sorrisi’’ alla Marina G

rande successo per la gara di pesca di bene�cienza, organizzata domenica mattina dall’Associazione diportisti “Amici del Mare” e dalla Repubblica dei Ragazzi. Una manifestazione che ha riscosso un grande successo, vista la massiccia partecipazione di equipaggi, ben 15 provenienti da tutto il Lazio, a conferma della bontà della kermesse. Nonostante il mare mosso, comunque il pescato è stato molto, con tutti i partecipanti che hanno messo l’impegno pur di arrivare al primo posto: anche se il principale scopo era quello di pescare il più possibile per darlo poi in bene�cienza. La gara è stata vinta dalla coppia Cocumazzi - Sanna, mentre al secondo posto si è classi�ca l’altra coppia tutta civitavecchiese Pacitti - Rasicci.

le immagini della gara di pesca svoltasi domenica mattina alla Marina Al termine la consueta premiazione che è stato un momento anche per festeggiare una bella domenica vissuta in mezzo al mare. “E’ stata una bellissima mattinata - commentano gli

organizzatori - che ha visto tantissime imbarcazioni alla partenza, segno evidente che questo tipo di manifestazioni attirano diversi appassionati. Ma la cosa più importante è

stata quella di aver raccolto 40 kg di pescato che sono stati poi donati. Cercheremo di organizzare altre manifestazioni nelle prossime settimane”. Una stagione estiva che è stata

davvero positiva per l’associazione “Amici del Mare” protagonisti di belle manifestazioni che rappresentano anche una vetrina importante per il mare civitavecchiese.

Secondo posto per la coppia locale composta da Pacitti e Rasicci


Mercoledì 31 Agosto 2011

Civitavecchia & AltoLazio

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale ed emergenza incendi 1515 • Soccorso in mare 1530 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Uf� cio Biglietti 0766.24975 • COTRAL -Servizio Pullman 0766.34230 • QUESTURA -Commissariato Polizia di Stato 0766.58341 • COMANDO VIGILI URBANI Centralino 0766.33444 • COMANDO CARABINIERI -Centralino 0766.596960 • COMANDO GUARDIA DI FINANAZA -Centralino 0766.679101 -Comparto operativo 0766.679102 • CAPITANERIA DI PORTO -Centralino 0766.366401 • Polmare 0766.5960 • POLIZIA FERROVIARIA -Sezione di Civitavecchia 0766.24260 • OSPEDALE SAN PAOLO -Centralino 0766.5911 -Pronto Soccorso 0766.846679 -Guardia Medica 0766.31624 -Croce Rossa 0766.23382 -Avis 0766.21280 • PRO LOCO -Informazioni 0766.20299 • COMUNE DI CIVITAVECCHIA -Centralino 0766.5901 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0766.23678 • BIBLIOTECA -Biblioteca Comunale 0766.370254 • Poste 0766.547231 • Tourist Information 0766.590792

almanacco

31

AUGURI

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE Per voi sempre così naturalmente energici e pieni di vitalità, questo ultimo giorno di agosto è vera-

21 Aprile - 20 Maggio TORO E come sempre l’autunno vi vede in pole position tra i signori più fortunati dello Zodiaco cari amici

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI E per fortuna che una bella luna come questa se ne va in Bilancia, segno a voi molto ami-

mente triste da digerire..specialmente perché insieme alle giornate che si accorciano e all’idea che all’estate stia finendo si aggiunge una Luna in Bilancia che non è delle migliori per ricominciare la vostra attività..io vi consiglio di fare spallucce a qualche collega invidioso e di aspettare due giorni..il vostro umore sarà DECISAMENTE MIGLIORE

del Toro..voi a Settembre avrete la benedizione dei pianeti in Vergine che vi regaleranno fortuna e soldi mentre ad ottobre avrete l’amore che la farà da padrone per illuminare di gioia il vostro cuore..e per una anno intero avrete pure Giove!!anzi ma quale un anno..almeno fino a giugno 2012..ma insomma..cos’altro si potrebbe volere dalla vita.?..BEATI VOI

co e da lì vi permetterà di riprendervi da questo forte stress di fine vacanze..a voi proprio non va giù l’idea di abbandonare le amicizie estive e qualche scappatella che è stata particolarmente romantica alla quale vi eravate affezionati..ma il lavoro vi chiama..e a gran voce!..meglio ricominciare a trottare…GUADAGNI IN AUMENTO

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO Ma che sensazione spiacevole si prova se si pensa di essere traditi dalla propria

23 Luglio - 22 Agosto LEONE Bellissimi e maestosi amici del Leone..ma insomma, dico io!..chi sta meglio di

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE Proprio non vi si può dire nulla adesso come adesso amici ella Vergine..e sto

madre....bruttissima direi..ma per fortuna questo nella vita non accade mai..e figuriamoci se può accadere proprio a voi che come madre avete la Luna….non prendetevela se oggi e domani ha deciso di andare a trovare la Bilancia lasciandovi in ambasce..poi tanto da voi ci ritorna sempre..PIU’ BELLA E INNAMORATA CHE MAI

voi?..nessuno!....perché guardate che avete un cielo bellissimo e totalmente privo di nuvole, dette anche pianeti contrari..quindi nessuno vi può fermare se vi mettete in testa di raggiungere uno o più obiettivi..forse Giove?..ma no..ora sta dormendo..LASCIATELO STARE

parlando specialmente alle donne del segno che si sentono, anzi sono sempre più belle ogni giorno che passa..anzi ogni minuto di più adesso poi che si sono messe in testa di trovare il grande amore..e chi le ferma piu?..sono invincibili!..cari Vergini…IL MONDO E’ VOSTRO!!

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA la Luna vi è venuta a trovare e fa una sosta in casa vostra magari u po’ rapida

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE E finalmente vi si è levata definitivamente dal viso quell’aria di vittima

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO ..Eh no e no..non è questione di anni fortunati o no..è questione di momenti bui

infatti sta due notti e due giorni e se ne va..però voi non avete nemmeno idea di quello che può succedere in un solo istante quando ci sono dei pianeti importanti come Luna e Saturno che si toccano..può succedere di tutto di più..anche di cambiare radicalmente vita..e se quella di prima non vi piaceva..allora BUON FUTURO!!

sofferente e quell’arrabbiatura che non era per niente sana..ora finalmente una nuova energia comincerà a pervadervi e vedrete che qualche ciambella riuscirà finalmente con il buco..nonostante Giove contrario infatti ora avrete più frecce al vostro arco e potrete guadagnare ance un po’ di soldini..NIENTE MALE VERO?

e di giorni ancora più bui..ma talmente tanto antipatici che voi rischiate di fare un patatrac se sole parlate un po’ di più di quanto dovete parlare..quindi il mio consiglio, visto che avete parecchie cose in ballo e tutte molto importanti di non farvi prendere dall’ira e di contare fino a10 prima di parlare..anzi FINO A 100

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO Amici del Capricorno continua il vostro periodo che è foriero di grandi no-

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO Finalmente una bella giornata rilassante amici dell’Acquario, la luna in Bilancia vi

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI ma guarda un po’ che proprio voi, segno fortunato per eccellenza durante tutta l’estate mi

vità nella vita sentimentale ma soprattutto nel lavoro.. se c’è qualcosa che non vi è chiaro nel comportamento del vostro partner o di un vostro socio in affari chiarite subito..anche a costo di litigare..non è questo il momento di tacere..anzi..è il momento di risolvere i problemi…DEFINITIVAMENTE

riempie di positività ed allegria e insieme a Saturno anche questa potrebbe essere la giornata giusta per risolvere alla grande con un vostro famigliare, se avete avuto un piccolo diverbio magari un mese fa..cercate comunque di fare molta attenzione al vostro lavoro..Mercurio vi rema ancora contro..NON LO STUZZICATE

andate a cadere in depressione..ma non capisco proprio perché siete così agitati....d’altronde, l’amore, che da sempre rappresenta per voi una priorità ha deciso che vuole starvi vicino e sostenervi anche nei momenti più difficili..certo però che con questa ansia diventa difficile starvi vicino..MICA LO FARETE SCAPPARE EH?

Tanti auguri a

NIKOLAS MARRI

che compie 13 anni. Dalla mamma, Stefano, i fratelli Matteo e Diego, la sorella Federica. “Non so se nel calcio diventerai un campione ma ti assicuro che nella vita già lo sei”. Ti amo mamma di Enrico Paravani Tanti auguri alFoto piccolo

EMANUELE EVANGELISTI

che compie 4 anni, dal papà Sandro, Oggimamma festeggia il suo compleanno dalla Antonella e dalle sorelle EleonoraVLADIMIRO e Giulia. Sei un bambino fantastico MARGIONI

Un mondo di auguri dalla moglie Marina, Oggi 61 anni la signora dallecompie figlie Emanuela e Nami e da tutta la squadra EDA FANALI del Crc la moglie, la mamma e la nonna più affettuosa che ci sia al Oggi compiono glimondo. anni Carlo

GIUSEPPEAlBELLO, PIETRO ALESSI, nostro adorato OMARVALERIO BELVEDERESI

che oggi diventa maggiorenne, gli auguriamo tutta la felicitàtantissimi auguri del mondo. “Da oggi inizia una nuova vita e noi ti dalla sezione di Civitavecchia staremo sempre accanto”. Rubrica Rubrica in in collaborazione collaborazione con con Telecivitavecchia Telecivitavecchia Per i vostri messaggi, Per i vostri messaggi, auguri auguri e e notizie notizie liete liete inviate inviate testo testo e e foto foto a a opinione .cv@gmail.com opinione .cv@gmail.com

FARMACIE OGGI 31 AGOSTO CIVITAVECCHIA CERNUSCO (DIURNO E NOTTURNO)

DOMANI 1 SETTEMBRE CIVITAVECCHIA FARO (DIURNO E NOTTURNO)

VIA BUONARROTI, 42 TEL: 0766-23368

VIA G. B. LABAT, 2 TEL: 0766-542789

SANTA MARINELLA VERGATI (NOTTURNO)

SANTA MARINELLA VERGATI (NOTTURNO)

VIA AURELIA, 507 TEL: 0766-537537

VIA AURELIA, 507 TEL: 0766-537537

TOLFA COMUNALE

TOLFA COMUNALE

VIA ROMA, 69 TEL: 0766-92001

VIA ROMA, 69 TEL: 0766-92001

ALLUMIERE COMUNALE

ALLUMIERE COMUNALE

VIA CIVITAVECCHIA , 39 TEL: 0766-96016

VIA CIVITAVECCHIA , 39 TEL: 0766-96016

PREVISIONI METEOROLOGICHE Mercoledì 31 Agosto 2011

Giovedì 1 Settembre 2011

ore 00 cielo sereno e vento da ovest a 4 km/h. Temperatura di 18,9 °C ore 03 cielo sereno o quasi e vento da sud/est a 2 km/h. Temperatura di 18,2 °C ore 06 cielo quasi sereno e vento da sud/est a 3 km/h. Temperatura di 18,1 °C ore 09 cielo sereno o quasi con cumuli sparsi e vento da sud/est a 5 km/h. Temperatura di 22,7 °C ore 12 cielo poco nuvoloso con moderate nubi cumuliformi e vento da sud/ est a 3 km/h. Temperatura di 27,1 °C ore 15 cielo poco nuvoloso con intense nubi cumuliformi e vento da sud/ovest a 11 km/h. Temperatura di 27,1 °C ore 18 cielo poco nuvoloso con nubi cumuliformi e vento da sud/ovest a 13 km/h. Temperatura di 25,1 °C ore 21cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da sud/ovest a 6 km/h. Temperatura di 21,9 °C

ore 00 cielo sereno e vento da sud a 2 km/h. Temperatura di 19,4 °C ore 03 cielo sereno e vento da sud/ est a 3 km/h. Temperatura di 18,9 °C ore 06 cielo sereno e vento da est a 5 km/h. Temperatura di 18,9 °C ore 09 cielo sereno e vento da sud/est a 6 km/h. Temperatura di 23 °C ore 12 cielo quasi sereno con moderate nubi cumulifor mi e vento da sud a 4 km/h. Temperatura di 27,3 °C ore 15 cielo quasi sereno con moderate nubi cumuliformi e vento da sud a 4 km/h. Temperatura di 29,3 °C ore 18 cielo quasi sereno con moderate nubi cumuliformi e vento da sud a 4 km/h. Temperatura di 24,3 °C ore 21cielo quasi sereno con moderate nubi cumuliformi e vento da sud a 4 km/h. Temperatura di 21,3 °C


L'Opinione di Civitavecchia - 31 agosto 2011  

31 agosto 2011

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you