Page 1

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord Anno II N. 30 - Sabato 5 Febbraio 2011

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

EDITORIALE

I tarquiniesi hanno trovato l’anti Mazzola di Paolo GIANLORENZO La politica è una cosa seria e dovrebbe essere fatta nell’interesse dei cittadini e della città che si governa. Dietro la politica ci sono i politicanti e quelli spaventano la società. Prendiamo ad esempio Tarquinia. Città che con�na con New York (il mare abbatte le barriere). Ebbene, da giorni, assistiamo a qualcosa di paradossale, di stupefacente, di straordinario. Il sindaco della cittadina tirrenica Mazzola ha, di fatto, un’opposizione debole. Anzi, non ce l’ha proprio, o meglio, inadeguata. Talmente abituato a non avere l’opposizione che, improvvisamente esce una voce fuori dal coro che infastidisce, che dice cose che irritano, cose che non si devono dire, non si devono sapere e quindi va zittita. Questa voce appartiene ad una ragazza, Diletta Alessandrelli. Una giovane che ha deciso di reagire ad una amministrazione limitata che è riuscita ad appiattire tutto e tutti. Il sindaco Mazzola, la sua giunta e i suoi consiglieri di maggioranza hanno �nalmente trovato una degna rappresentante l’opposizione. Hanno quindi scelto loro il prossimo candidato a sindaco da contrapporre allo strapotente Mazzola. Non lo diciamo noi per piaggeria o affetto nei confronti della brava collega Alessandrelli ma ce lo ha confermato anche l’assessore ai lavori pubblici Anselmo Ranucci che, non trovando niente da progettare per la sua città ha pensato bene di perdere tempo girando su facebook ma non sulle strade del suo paese. Secondo il solerte assessore le strade di Tarquinia non hanno buche ed esistono solo nella fantasia del futuro candidato a sindaco della città Alessandrelli. Abbiamo invitato Diletta a non scrivere più cattiverie contro l’amministrazione comunale così impegnata per il bene dei tarquiniesi. Così attenta a �nanziare il presepe. A preparare la stagione estiva nel migliore dei modi. Così arguta nell’elargire contributi a destra e a manca per non scontentare nessuno. Che non accada mai più che una giornalista possa opporsi ad una amministrazione che, secondo il Ranucci pensiero, potrebbe essere eletta quale migliore d’Italia. Nel frattempo, secondo il Pd, il “mondo agricolo unito” sarebbe l’arte�ce delle lettere anonime. L’ha scoperto l’FBI.

PRIMO PIANO

Con Garofano e Portera la Procura va kappao

di Emanuele FARAGLIA

VITERBO - Segnata la fine della società per il 2012

Francigena addio F

rancigena sarà smembrata entro il dicembre 2012. La notizia circolava già da qualche tempo ma avevamo bisogno di conferme solide prima di darla in pasto all’opinione pubblica. La prova del nove è arrivata durante il Consiglio Comunale di ieri pomeriggio, dalle labbra dell’assessore alle Partecipate Paolo Muroni, prima, e da quelle del sindaco Giulio Marini dopo. “La legge ci impone di mettere sul mercato quei servizi che possono essere gestiti da soggetti terzi. E’

quanto previsto dal decrerto Brunetta. Rientrano in questa categoria anche i servizi cimiteriali”, così l’assessore. Concetto ribadito a chiare lettere anche dal primo cittadino che sviluppa il pensiero: “Stessa sorte toccherà anche a Francigena. Tutti i servizi che sono in attivo o che comunque sia possono essere appetibili sul mercato devono essere af�dati, attraverso gara d’appalto, ad aziende o cooperative.

di Roberto POMI a pagina 7

SPORT

Tuscania ricorda Tutte le sfide il terremoto del ‘71 di 1ª, 2ª e 3ª Nel 40° anniversario del violento sisma che il 6 febbraio 1971 rase al suolo il paese, la cittadinanza ricorda la sofferenza, il lutto per le 22 vittime ma anche il coraggio che aiutò i sopravvissuti a ricominciare, a ricostruire pietra su pietra la storia dei padri per trasmetterla alle nuove generazioni. di Valeria SEBASTIANI servizio a pagina 3

Ci sarà il sole e stavolta sarà una domenica senza brutte sorprese nei campionati di calcio di Prima, Seconda e Terza Categoria. All’interno nello sport leggi tutto quello che c’è da sapere su s�de, orari, arbitri e curiosità. In Prima Categoria tiene banco la s�da tra Lubriano e Canepina. di GIULIETTI-PALUMBO

servizi a pag. 15-16-17

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro

Il processo di Gradoli è nel vivo del dibattito. Le difese di Paolo Esposito e Ala Ceboan hanno sferrato un duro colpo all’accusa. Ieri in aula due periti di primissimo livello mondiale. L’ex generale dei Ris Garofano e il “genio” delle investigazioni scienti�che, anche lui ex tenente dei Ris a Parma Portera. Hanno smontato tutto il castello accusatorio della Procura basato, principalmente, sugli indizi, o meglio sulle tracce ematiche ritrovate in cucina a Gradoli dove si presume siano state uccise la convivente di Paolo Esposito e sua �glia. Un’udienza degna dei grandi talk show televisivi. Un paragrafo di questa ingarbugliata storia che vi invitiamo a leggere. servizio a pagina 5


2

p

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

MercoledĂŹ 2 Febbraio 2011


Sabato 5 Febbraio 2011

Viterbo & Lazio Nord

primo piano

p

3

1971-2011..per non dimenticare

“Tuscania non c’è più”: il 6 febbraio 1971, alle ore 19,09 un violento terremoto colpisce il paese di VALERIA SEBASTIANI

S

ono passati quarant’anni dal Terremoto che il 6 febbraio 1971 colpì Tuscania. Quarant’anni che hanno ridato al paese, devastato dalla furia della natura, tutto il suo splendore tanto che passeggiando per le antiche vie non diresti mai che un tempo furono teatro di macerie ma che non sono bastati a cancellare il ricordo di quanti hanno sperimentato sulla propria pelle la condizione di sfollati, la paura, il dolore per le perdite materiali ed umane subite, di quanti accorsero per portare aiuto. Il terremoto è indelebile nella memoria del paese e dei suoi abitanti, anche in coloro che che non lo hanno vissuto perché nati dopo, perché troppo

piccoli per poterlo ricordare, quasi una memoria trasmessa dal sangue, dai i cromosomi. Era sabato quel 6 gennaio di quarant’anni fa, un sabato di festa, sabato grasso, per tutta la giornata bambini mascherati avevano s�lato per le vie delpaese, i giovani si erano divisi tra il circoletto ed una puntata fuori porta, a viale Trieste, per accordarsi sulla serata che li avrebbe visti danzanti. Fervevano i preparativi. Quella sera veniva inaugurato il teatro comunale con un gran ballo. Era stato un via vai dai parrucchieri, sarti, calzolai. Alle 19 e 09 chi era davanti allo specchio per abbellirsi, chi in bagno per una doccia veloce, chi tornava dal lavoro in fretta desideroso di indossare gli abiti comperati per l’occasione. Qualcuno al ballo non sarebbe

andato e stava già mangiando seduto a tavola con i famigliari o terminava di preparare la cena mentre i bimbi giocavano. Li sorprese così il terribile boato, un suono sinistro e antichissimo che usciva dalle profonde viscere della terra. In un attimo Tuscania non c’era più. La gente si riversò nella piazze, fuori dalle case che continuavano a sgretolarsi, ancora ignara di quello che era accaduto. Fuori era buio e silenzio e freddo. Dapprima si udirono solo lamenti, poi grida. I tuscanesi cominciarono a chiamarsi l’un l’altro, per nome, riconoscendo nei vicini coperti dalla polevere delle macerie, che la luna rendeva simili a spettri, il proprio volto, lo stesso sgomento. La parola terremoto fu pronunciata quasi sottovoce poi si sparse in fretta sulle bocche di tutti, velocemente, �no ad arrivare alla vicina Viterbo. Un carabiniere porta la notizia al comando provinciale. La conferma arriva dai sismogra� di Monteporzio. Tuscania è l’epicentrodella scossa tellurica. Arrivano Vigili del Fuoco, carabinieri, militari. Partono alla volta del paese il prefetto Migliore, capo della protezione civile e il sottosegretario Sarti. All’alba del nuovo giorno in molti mancano all’appello. Comincia la lenta conta delle vittime, un elenco che si allunga col passare delle ore. Giovani, anziani, bambini travolti dalle macerie. Vengono allineati, coperti da lenzuola, all’interno del teatro comunale, quello stesso teatro che avrebbe dovuto ospitare una festa inaugura un lutto lungo quarant’anni. L’orologio di poggio è fermo, le lancette che �ssano le 19,09 fanno il giro d’Italia, diventano l’emblema della catastrofe. Ma il tempo non si è fermato. Quel 7 febbraio c’è il sole. C’è la speranza. Arriva il presidente Saragat, l’on. Colombo, il vescovo Boccadoro, i volontari del GAR. Arriva l’intera Italia per aiutare il popolo tuscanese a scavare le sue macerie, a recuperare il passato e ad incamminarsi verso un nuovo destino.

Il coraggio di ricostruire un ‘domani’

Alle ore 11,00 l’apposizione della lapide in memoria delle vittime del sisma, alle 17,30 la mostra “Tuscania1971-2011..per non dimenticare”

Domenica l’intera giornata sarà dedicata al ricordo T

uscania ricorda il 40° anniversario del terremoto con una serie di iniziative aperte a tutta la cittadinanza. Una mostra fotogra�ca ed una lapide commemorativa delle vittime del terremoto. L’intera giornata di domani sarà dedicata al ricordo. Al mattino, alle ore 10,00 aprirà le celebrazioni presso il teatro comunale del Rivellino, la rappresentazione teatrale “Tuscania..per non dimenticare”. Alcuni tuscanesi racconteranno la personale esperienza di fronte al drammatico evento. Alle ore 11,00 in piazza Basile verrà inaugurata la lapide che dopo 40 anni il Comune dedica alla memoria delle 22 vittime del terremoto. Alle ore 12,00 presso la concattedrale di S. Giacomo, il Duomo cittadino, si terrà una messa solenne. Gli eventi proseguiranno nel pomeriggio. Alle ore 17,30 presso la sala conferenze della biblioteca comunale si terrà

la presentazione della mostra fotogra�ca e del catalogo fotogra�co “Tuscania 19712011...per non dimenticare.”. La mostra, allestita all’interno della chiesa dei SS. Martiri, in piazza Basile, verrà inaugurata alle ore 18,00. In esposizione 50 scatti, parte di un archivio fotogra�co inedito dei fotogra� professionisti Giovanni

Caramanico e Franco de Vita, che raccontano le macerie, i soccorsi, il dramma degli sfollati. Scopo dell’associazione culturale ViviTuscania, organizzatrice dell’evento, il recupero delle immagini che �nalmente verranno ‘restituite’ alla cittadinanza. L’acquisto del materiale fotogra�co è stato possibile grazie al contributo economico di associazioni e commercianti del paese. Alla mostra è stato dedicato anche un catalogo omonimo che oltre ai 50 scatti in esposizione raccoglie altre 80 immagini inedite provenienti da collezioni private. Sponsor del catalogo la BCC, banca di credito cooperativo di Roma. “Tuscania 1971-2011...per non dimenticare” rimarrà aperta al pubblico �no a domenica 20 febbraio nei seguenti orari: dal lunedì al venerdi, dalle ore 17,00 alle ore 19,00; festivi e prefestivi dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00.

Costruiremo per voi una nuova Tuscania, avrete al posto delle vecchie e ormai distrutte case, villette con giardino ed il centro storico diventerà una nuova Pompei, un museo a cielo aperto.”Fu questa la proposta che arrivò dai palazzi della politica romana ai cittadini di Tuscania. L’idea era allettante, molte delle case distrutte dal sisma non erano che buchi, con una sola �nestra, con i bagni costruiti sui balconi. Un idea che il paese non accettò, geometra Mencancini in testa a cui va dato il merito di aver difeso con tanto accanimento la sua posizione. “i tuscanesi non volevano che le macerie facessero parte della loro storia.” Spiega Luigi Pierdomenico. Quando il terremoto colpì Tuscania era il ventottenne vicesindaco del paese. Giovanissimo si fece carico di un peso più grande di lui. Soddisfare le urgenze dei cittadini in vece del sindaco Cesare Leonardi impegnato con gli alti funzionari per coordinare gli interventi di ricostruzione. “Abbiamo costruito una Tuscania più bella, abbiamo recuperato un passato spesso sepolto dall’ edilizia selvaggia che tornato alla luce si è scelto di salvaguardare.”La ricostruzione inizia a tappe forzate. L’ingegnere Testaguzza ne diventa il simbolo. Rispolvera una legge antichissima, quella del Pronto Intervento, grazie alla quale in capo ad un anno il Genio Civile restituisce molte abitazioni ai cittadini, completamente restaurate. Vengono distrutte a colpi di piccone tutte le ‘superfetazioni’, gli orrori costruiti negli ultimi anni, i bagni esterni, le case fatiscenti. Per Tuscania viene redatto il primo Piano Regolatore nella storia del Paese. In comune, nelle diverse sedi di via Tarquinia prima e presso il Valentino poi, l’opposizione non esiste più. Si lavora a ritmi serrati, tutti insieme. Abbandonate le ideologie per un �ne superiore: dare continuità alla storia dei padri.


4

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

Perugia e Viterbo in un film americano Rompevano i finestrini e rubavano dalle auto sulla storia dell’omicidio di Meredith parcheggiate. In manette due giovani viterbesi

P

erugia, Viterbo e una storia che appassiona gli italiani e i popoli anglosassoni da qualche anno diventa un �lm. Si chiama Amanda Knox: murder on trial in Italy, il �lm sulla storia del giallo di Perugia che vede coinvolti, oltre la vittima, altre tre persone. Amanda Knox, la studentessa americana in visita nel Bel Paese, Raffaele Sollecito, studente e ragazzo di Amanda e Rudy Guede, l’ivoriano già condannato e recluso nel carcere di Viterbo. Una storia che da qualche anno tiene con il �ato sospesol’Italia, l’Inghilterra (patria di Meredith Kercher, la giovane studentessa uccisa nella casa di Perugia) e l’America (patria, invece, di Amanda, accusata di aver assassinato la conqui-

lina), e che ora è diventato un �lm. Il lungometraggio andrà in onda il 21 febbraio sulla tv degli states “lifetime” e ripercorrerà la vicenda giudiziaria dei tre indagati, ricostruendo anche la sera dell’omicidio della studentessa inglese. Nella parte della protagonista del �lm, Amanda, c’è Hayden Panettiere, famosa attrice americana diventata famosa con il serial Heroes. Ovviamente l’annuncio della messa in onda del �lm e il relativo trailer che ne è seguito, hanno creato un vespaio di polemiche in�nito. Polemiche che arrivano soprattutto dalla famiglia e dai legali di Amanda Knox, fermamente contrari alla messa in onda del �lm. Ma non solo. Contro il lungometraggio si è scagliato anche il

padre di Meredith Kercher, interpretata nel �lm da Amanda Fernando Stevens, che si è detto “inorridito” dalla violenza di alcune scene, soprattutto quelle in cui viene mostrata la ricostruzione dell’omicidio della �glia. Secondo il padre della vittima, la bozza prevedeva di arrivare �no al momento dell’omicidio, che poi non sarebbe stato mostrato. Dal trailer, invece, si intuisce che quegli avvenimenti sono stati ricostruiti interamente, non lasciando spazio a interpretazioni. Secondo i legali della Knox, il �lm lede gravemente all’immagine della loro cliente, già danneggiata dai media italiani e stranieri, inoltre la messa in onda è prevista prima che il processo sia concluso.

B

loccata la banda che da giorni imperversava a Viterbo rubando oggetti dalle auto in sosta. A scovare i due ragazzi, che si aggiravano furtivi in un parcheggio del quartiere Pilastro, è stato un carabiniere del comando provinciale libero dal servizio. Il militare nel primo pomeriggio di giovedì si trovava con la sua auto nella zona del Pilastro, quando ha notato due giovani che si muovevano in modo sospetto tra le auto parcheggiate. Essendo a conoscenza del fatto che negli ultimi giorni, decine di auto sono state svuotate di tutti gli oggetti lasciati dai proprietari, il carabiniere ha subito ricollegato le cose e ha deciso di andare più a fondo. Dopo poco, infatti, uno dei

due ha rotto il �nestrino di una Golf ferma nel parcheggio, per rubare ciò che c’era all’interno. A quel punto il militare è intervenuto e dopo un breve inseguimento è riuscito ad acchiappare uno dei due malviventi, mentre l’altro si era già dileguato. Il carabinieri, allora, ha chiamato i colleghi che dopo poco sono riusciti a trovare nei paraggi anche il secondo ragazzo con parte della refurtiva rubata, un portafogli e alcuni altri oggetti lasciati incustoditi nell’auto. Da alcuni giorni i militari di Viterbo avevano intensi�cato i controlli nella città, proprio per via dei furti alle auto in sosta registrati nel capoluogo. Furti che ora forse sono stati bloccati. A �nire nella rete

dei militari, infatti, potrebbe essere proprio la banda che nell’ultimo periodo imperversava nei parcheggi, rompendo i �nestrini dell’auto e portando via qualsiasi cosa lasciata sui sedili o nei cassetti. I due giovani, entrambi di Viterbo, sono un 21enne con alcuni precedenti speci�ci e un minorenne di 16 anni. La refurtiva dell’ultimo colpo è stata riconsegnata al legittimo proprietario, che ha ringraziato i militari per l’ottimo lavoro svolto. Nel frattempo il 21enne è stato processato ieri mattina per direttissima, mentre l’altro ragazzo su disposizione del tribunale dei minori è stato accompagnato presso un centro di prima accoglienza della Capitale. (la)

Il sindaco Marini annuncia l’arrivo di una serie di strumenti per combattere il problema

Arsenico, limitazioni nelle zone della città D

iffuso nella giornata di ieri dalla società Talete, un avviso pubblico per conoscere le concentrazioni di arsenico nei quartieri di Viterbo e le limitazioni che ne derivano. Nel dettaglio, La Quercia, Bagnaia, Santa Barbara, Ellera (zona a nord di via Po), Montecalvello, Fastello, San Martino al Cimino (zona bassa – strada Filante – case popolari), Ospedale Belcolle hanno una concentrazione di arsenico compresa nella fascia 0-10 microgrammi per litro. Per gli abitanti di questi quartieri non è prevista alcuna limitazione, l’acqua risulta conforme al decreto legislativo 31/01, pertanto è consentito il regolare utilizzo per il consumo umano, incluso bere e cucinare, l’igiene della persona, degli indumenti e degli ambienti. Per quanto riguarda invece il centro storico, Barco, Murialdina, Cappuccini, Ellera (zona a sud di via Po), Santa Lucia, Villanova, Pilastro, Carmine, Salamaro, Grotticella, Ponte di Cetti, Roccalvecce, Tuscanese, Castel d’Asso, San Martino al Cimino (centro storico – strada Sammartinese) hanno una concentrazione di arsenico compresa nella fascia 11-20 microgrammi per litro. Agli abitanti di tali quartieri e frazioni viterbesi è consentito l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano, incluso bere e cucinare, l’igiene della persona, degli indumenti e degli ambienti con alcune limitazioni. Vale a dire: non è possibile utilizzare l’acqua come bevanda per i bambini di età inferiore a tre anni e per le donne in stato di gravidanza, per reidratare i cibi lio�lizzati o per sciogliere latte in polvere o altre polveri alimentari come orzo e caffè solubile. Le imprese alimentari ubicate comprese in questa fascia devono dotarsi di impianti di potabilizzazione. Le zone di Carcarelle, Tobia, San Martino al Cimino (zona piazza Doria Pamphilji, strada Erodiano) rientrano invece nella terza fascia, con concentrazione di arsenico da 21 a 50 microgrammi per litro. In que-

FASCE ARSENICO NELLA CITTÁ DI VITERBO Prima Fascia: La Quercia, Bagnaia, Santa Barbara, Ellera (zona a nord di via Po), Montecalvello, Fastello, San Martino al Cimino (zona bassa – strada Filante – case popolari), Ospedale Belcolle

0-10 µg/l

Seconda Fascia: centro storico, Barco, Murialdina, Cappuccini, Ellera (zona a sud di via Po), Santa Lucia, Villanova, Pilastro, Carmine, Salamaro, Grotticella, Ponte di Cetti, Roccalvecce, Tuscanese, Castel d’Asso, San Martino al Cimino (centro storico – strada Sammartinese)

11-20 µg/l

Terza Fascia: Carcarelle, Tobia, San Martino al Cimino (zona piazza Doria Pamphilji, strada Erodiano)

21-50 µg/l

Il giudice di Grotte di Castro Laura Fortuni chiamata al processo dell’arbitro De Santis ste zone sono consentite tutte le operazioni di igiene personale, lavaggio dei denti incluso, e tutte le operazioni di igiene domestica e degli indumenti, così come la preparazione di alimenti in cui l’acqua non sia ingrediente signi�cativo, ma stia a contatto con l’alimento per tempi ridotti e venga per la gran parte rimossa dalla super�cie degli alimenti, ad esempio attraverso il lavaggio e l’asciugatura di frutta e verdura. In questa terza fascia, oltre alle limitazioni all’uso previste per la seconda (non è possibile utilizzare l’acqua come bevanda per i bambini di età inferiore a tre anni e per le donne in stato di gravidanza, per reidratare i cibi lio�lizzati o per sciogliere latte in polvere o altre polveri alimentari come orzo e caffè solubile. Le imprese alimentari devono dotarsi di impianti di potabilizzazione), è sconsigliato bere quotidianamente e utilizzare l’acqua per la preparazione di alimenti quali brodi, minestre e minestroni o salamoie, per la cottura della pasta, la lessatura delle verdure e per le preparazioni dove l’acqua sia elemento signi�cativo.

“Come già sottolineato nei giorni scorsi – ha dichiarato il sindaco Giulio Marini in relazione ai dati diffusi – stiamo trattando questa problematica con la massima attenzione. In questi giorni, in collaborazione con la Ausl e gli altri enti territoriali competenti, abbiamo individuato e de�nito gli opportuni strumenti per la risoluzione de�nitiva della questione arsenico. A breve partiremo con l’istallazione delle fontanelle pubbliche per l’erogazione di acqua con concentrazione di arsenico non superiore a 10 microgrammi per litro. A queste farà seguito il processo di dearseni�cazione che verrà avviato anche grazie ai fondi che metterà in campo la Regione Lazio. La cittadinanza sarà puntualmente informata sulle azioni che verranno avviate sul territorio per la risoluzione di tale problematica, compresa la comunicazione dei punti dove verranno collocate le stesse fontanelle”. I dati riguardanti gli utilizzi e le limitazioni d’uso dell’acqua sono stati eleborati dall’Istituto superiore di Sanità, in applicazione del principio della massima precauzione.

L

a giustizia made di Viterbo si trova di fronte casi a livello nazionale. Si tratta del giudice Laura Fortuni, originaria di Grotte di Castro, �glia del noto avvocato Fortuni che negli anni ha lavorato tra Roma e Viterbo. Il giudice Fortuni negli ultimi giorni si è trovata di fronte l’arbitro, un tempo pluridecorato, Massimo De Santis, che dopo la vicenda Calciopoli è caduto in disgrazia. Al centro del processo i soldi del mantenimento che l’arbitro deve versare mensilmente alla �glia dopo il divorzio con la moglie, 1500 euro. Soldi che lo stesso De Santis dice di “non potersi permettere”. “Ero il quarto arbitro al mondo - ha detto De Santis davanti al giudice viterbese -. Il primo in Italia. Guadagnavo tanti soldi. Poi è arrivata Calciopoli, e mi è crollato l’universo addosso. Ora vivo con appena milleduecento euro al mese. Come posso corrispondere l’assegno di mantenimento di mia �glia?”. La somma dell’assegno mensile era stata decisa nel 2006, quando De Santis era il re delle giacchette nere. Ora però la situazione

non è più così rosea. “Non me lo posso più permettere. Preferisco spendere quel poco che ho quando mia �glia viene a trovarmi nei week end. Così la tratto da signora. Ho dif�coltà a tirare avanti”. Durante l’udienza l’arbitro ha invocato la comprensione del giudice di Grotte di Castro. “Calciopoli è stata l’inizio della mia rovina. In

un primo momento sono riuscito a pagare, poi non ce l’ho fatta più. Sono rimasto soltanto con la mia pensione di guardia penitenziaria. E non ce la faccio. Guadagno 1200 euro al mese, e di queste una parte se ne va per pagarmi almeno una macchina. Il resto lo tengo da parte per far felice mia �glia quando viene a trovarmi”.


Sabato 5 Febbraio 2011

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

5

Giornata importante quella trascorsa ieri al processo che vede imputati Paolo Esposito ed Ala Ceoban

Gradoli, il giallo si infittisce di EMANUELE FARAGLIA

Un’udienza particolarmente attesa quella che si è svolta ieri mattina presso l’aula della Corte d’Assise del Tribunale di Viterbo. Fin dalla prima mattinata l’atmosfera di attesa era palpabile dal momento che di fronte alla giuria presieduta dal giudice Pacioni si sarebbe dovuto parlare di tracce ematiche e riscontri di tipo scienti�co per valutare la consistenza delle prove rilevate sul luogo del presunto delitto, ovvero la casa di Esposito in località Cannicelle o sul pick-up. Ovviamente i colpi di scena non sono mancati. Il primo perito a prendere la parola è stata la dottoressa Cristina Fattorini in merito all’evidenziazione delle tredici impronte rilevate sul pick up dell’azienda per cui lavorava a suo tempo Paolo Esposito. Su questo punto non sono emersi particolari rilevanti se non quelli ricordati dall’altro perito Andreozzi che ha fatto presente come due frammenti di tracce ematiche prelevate dal pick-up non appartenessero, in base agli studi effettuati, né a Paolo né ad Ala.

L’altro perito della Corte, Elisabetta Mei, ha invece fatto presente come non sia stato possibile ottenere dei risultati soddisfacenti dall’analisi sul dna delle tracce ematiche del pick-up perché il test non è andato a buon �ne a causa di problemi di carattere strumentale. Analisi importanti fatte con un macchinario inadeguato, evidentemente. Preso nota dell’irrilevanza ai �ni processuali dell’ulteriore analisi delle tracce ematiche sul pick-up il giudice Pacioni ha disposto il dissequestro del mezzo. Il momento clou dell’udienza si è avuta comunque quando a parlare è stato il biologo ed uf�ciale in congedo dei carabinieri del Ris di Parma Giorgio Portera che, nello spiegare tramite proiezioni video le capacità delle strumentazioni utilizzate solitamente nei luoghi di presunti omicidi ha ricordato che “non si tratta di test infallibili, visto che a volte le incongruenze vengono fuori nei successivi test effettuati in laboratorio”. In merito all’analisi di queste tracce ematiche la domanda del giudice Pacioni è stata: “Considerato il tempo decorso è possibile trovare una traccia signi�cativa ?”. “Sì – ha risposto Portera – il

sangue è una delle sostanze che resta più a lungo a differenza ad esempio del sudore [...]”. Il primo e più evidente momento di tensione si è avuto quando l’avvocato Valentini (difensore di Esposito), dopo l’ennesimo tentativo del Pm di chiedere delucidazioni interrompendo il perito della difesa, ha urlato: “Non mi sono mai permesso di interrompere i suoi periti tecnici”. A quel punto la Corte nella persona del giudice Pacioni ha minacciato la sospensione del dibattimento. Minaccia che dopo alcuni interminabili secondi si è rivelata non necessaria. In questo modo il dottor Portera ha potuto concludere il suo intervento ricordando come il Luminol, utilizzato per l’individuazione di tracce ematiche latenti, è uno strumento che reagisce anche con altri tipi di sostanze del tutto eterogenee come le perossidasi vegetali, i metalli, detergenti, residui di terriccio ed in�ne cipolle, rape, ravanelli e carote. A conclusione il dottor Portera ha sentenziato: “Deontologicamente parlando se un esame al luminol risulta negativo bisogna dirlo a prescindere dalla tesi accusatoria”.

Durante la sospensione abbiamo intercettato il biologo che ci ha spassionatamente con�dato: “Servirebbe una sorta di patentino per l’utilizzo di un tale strumento (il Luminol)!!!”. Alla ripresa dell’udienza è stata la volta del generale Garofano che ha esposto tutta una serie di esaurienti spiegazioni sulla rilevanza delle ultimissime conoscenze relativamente al BPA ed al suo studio come disciplina (per info sul Bpa Wikipedia fornisce una spiegazione all’indirizzo http://it.wikipedia.org/wiki/ Bisfenolo_A). Nonostante le rilevanze di tipo scienti�co, comunque, l’intervento del generale si è sostanzialmente soffermato sul grado di sporcizia dell’abitazione, cosa che non avrebbe consentito ai presunti assassini di poter pulire a fondo e senza lasciare alcuna traccia. A conclusione il generale ha in�ne ricordato che è impossibile che ai Ris siano sfuggite delle tracce ematiche e che queste non siano state repertate. Al termine dell’udienza il giudice Turco ha ricordato ai presenti la prossima udienza che si terrà venerdì 11 febbraio e durante la quale, tra le altre cose, si discuterà sull’esame Bpa e dei rilevamenti scienti�ci emersi.

Brutta giornata per il pm Petroselli (fotoservizio Zadropress)

Un processo di due anni Una vera e propria lezione I periti della difesa mettono tempestato di colpi di scena Firmata Garofano e Portera k.o. le tesi della Procura

L

Chiunque cagiona la morte di un uomo (o di una donna) è punito con la reclusione non inferiore ad anni ventuno”. Così recita l’articolo 575 del Codice Penale al Capo I Dei Delitti contro la vita e l’incolumità individuale. Paolo Esposito ed Ala Ceoban, rispettivamente marito e sorella della scomparsa Tatiana, sono accusati di omicidio volontario e occultamento di cadavere. I fatti a cui si riferisce il processo in corso presso il Tribunale di Viterbo risalgono al 30 maggio 2009 data della scomparsa della ex moglie di Paolo e della piccola Elena. Da allora i due imputati sono stati rinchiusi in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Una vicenda giudiziaria che prosegue da quasi due anni senza sosta. Colpi di scena che si succedono, dalle dichiarazioni di alcuni teste, alla comparsa di sedicenti medium che conoscono l’ubicazione dei corpi delle due donne, �no alla consegna

degli avvisi di garanzia ai genitori di Paolo Esposito in aula, mentre si discute il processo sui presunti “amanti diabolici”. Due anni di dichiarazioni, di prove, di indagini, di periti e di nuove scoperte, che �no a questo punto non hanno portato nè a una condanna nè a una vera e propria prova che possa schiacciare o riabilitare Paolo Esposito e Ala Ceoban. Ma i due rimangono chiusi in cella, senza possibilità di uscire. Come se già scontassero una pena per quei due omicidi di cui non si riesce ancora a trovare un corpo. Una vicenda complicata, quella del giallo di Gradoli, così rinominato dalla stampa locale all’alba di quel 30 maggio di due anni fa. Un caso dibattuto a suon di colpi di scena, in mezzo a periti di tutto rispetto e che chiama in causa anche personaggi come il colonnello Garofano, ex comandante dei Ris, ora perito per la difesa, che ieri ha creato un nuovo colpo di scena per questo caso.

Garofano e Portera prima dell’udienza

S

i è svolta regolarmente l’udienza prevista ieri presso il Tribunale di Viterbo sul giallo di Gradoli durante la quale sono intervenuti i periti tecnici della difesa di Esposito ed Ala, il generale Luciano Garofano ed il suo collaboratore Giorgio Portera entrambi tra i massimi esperti di criminologia e biologia forense. I momenti di tensione in aula non sono mancati, soprattutto tra l’avvocato Valentini ed il Pubblico Ministero Renzo Petroselli, dal momento che si è parlato di elementi decisivi nel processo come ad esempio la possibilità che le tracce ematiche ritrovate nella casa di Esposito potessero essere compatibili o meno con quelle delle presunte vittime (Ala e la piccola Elena).

Dal dibattimento di fronte alla Corte presieduta dal giudice Pacioni, durante il quale il generale Garofano ed il dottor Portera hanno illustrato ai presenti con dovizia di particolari l’importanza delle tecniche di investigazione a disposizione delle forze dell’ordine come il conosciuto Luminol, non sono emersi elementi che non fossero già a conoscenza della Corte. Tra le conclusioni della relazione tecnica che il generale Garofano ha utilizzato attraverso l’utilizzo di una proiezione video era espressamente scritto: “E’ ragionevole ritenere che le tracce ematiche evidenziate in cucina siano da attribuirsi ad eventi non ricollegabili alla scomparsa di Tatiana ed Elena Ceoban”. (e f)

’udienza di questa mattina è stata sicuramente una delle più belle, dal punto di vista forense, della storia contemporanea della nostra città. Al processo di Gradoli sono stati ascoltati i periti della difesa di Paolo Esposito e Ala Ceoban, accusati di duplice omicidio e occultamento di cadavere. Dopo aver �nito di ascoltare i periti nominati dall’accusa, la difesa ha chiamato per primo il giovanissimo (classe ‘77) Giorgio Portera, ex tenente dei carabinieri in forza al Ris di Parma e attualmente uno dei massimi esperti per tutto ciò che concerne le ricostruzioni delle scene dilittuose. Perito di Monza, è considerato nell’ambiente un vero scienziato della materia investigativa scienti�ca. A differenza dei periti dell’accusa ha dimostrato come i rilievi effettuati sul pick-up sequestrato dalla Procura di Viterbo a Gradoli, fosse privo di tracce ematiche e come il lavoro del perito dell’accusa fosse stato molto super�ciale, senza alcun tipo di riscontro scienti�co e quindi da non tenere in minima considerazione. Una “distruzione” degli indizi fatta con la miticolosa ricostruzione, passo dopo passo, del lavoro peritale. Fotogra�e, analisi, comparazioni, ricostruzioni della letturara forense hanno spinto il presidente della Corte d’Assise di Viterbo, dottor Pacioni, ha chiedere l’immediato dissequestro del mezzo che, �no a pochi giorni fa, sembrava essere la chiave di volta alle indagini. Lo stesso Portera ha parlato di come i Ris di Roma abbiano, in modo super�ciale, fatto delle indagini sulla ipotetica scena del delitto, non riportando elementi tali da far individuare con esatteza il luogo del duplice omicidio. La discussione del dottor Por-

tera è stata tecnicamente talmente precisa che, più volte, il pubblico ministero Renzo Petroselli, ha perso le staffe ed ha cercato in qualche modo di innervosire il perito che ha invece incassato sempre la �ducia della giuria. Poi è stata la volta del generale Luciano Garofano, storico comandante dei Ris di Parma ed oggi uno dei massimi esperti mondiali nel campo peritale investigativo. Ha ricostruito, dall’inizio �no alla �ne, come sono state effettuate le indagini da parte degli investigatori di Viterbo e del Ris di Roma. Ha spiegato tecnicamente il rilevamento delle tracce ematiche e la loro presunta origine. Ha illustrato come sia impossibile poter pensare che in quella casa possa essere avvenuto un duplice omicidio o addirittura una dissezione dei corpi. Insomma la difesa ha spiazzato in maniera netta un processo indiziario dove, ad oggi, non è emersa una sola prova certa in grado di incolpare, con certezza Paolo Esposito e Ala Ceoban. L’escussione dei due testi ha sicuramente provato l’accusa così come la giuria. Nessuno, �no ad oggi, aveva presentato la presunta scena del delitto con così tanti dettagli e smontando, passo dopo passo, le ipotesi sia del procuratore Petroselli che degli avvocati della parte civile. Un’udienza che ha segnato in modo profondo il processo e che potrebbe veder scarcerati quanto prima i due detenuti. Diciamo questo perché, ad oggi, tutto il castello accusatorio era incentrato sulla morte violenta delle due donne. Morte avvenuta in cucina. In cucina non vi sono tracce di quanto ipotizzato ma, per i dettagli, vi invitiamo a leggere L’Opinione di domattina dove riporteremo, passo dopo passo, le parti più salienti del processo.


6

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

A Palazzo dei Priori nulla da fare per l’opposizione. Marini e Muroni irremovibili

Cimitero: passa la privatizzazione di DANIELE CAMILLI

I

servizi cimiteriali di Viterbo verranno privatizzati. La mozione presentata dal Partito Democratico in cui si chiedeva di revocare il bando pubblicato il 31 dicembre e di trasferire il ramo d’azienda del Cev alla Francigena, anch’essa partecipata comunale, è stata repinta. La maggioranza ha votato no ed è stata compatta. Favorevoli soltanto Pd e Udc. Anzi, durante il dibattito a Palazzo dei Priori, il Sindaco Marini ha annunciato anche che entro il 31 dicembre 2012 verrà messa a gara “tutta la Francigena”. Per questo non può farsi carico di ulteriori servizi. “E’ la legge che ce lo impone – ha detto – e non possiamo più tornare indietro”. Dura lex, sed lex. Per l’esattezza, il decreto legislativo di Brunetta che impone la dismissione delle partecipate comunali. Per quanto riguarda invece i lavoratori, sia il Primo cittadino che l’assessore Paolo Muroni hanno ribadito che “non è possibile assumerli al Comune. L’unica soluzione per tutelare i loro posti di lavoro era il bando”. A garantirli, nel passaggio dal Cev alla società che

vincerà il bando, l’articolo 2112 del codice civile. Dunque la privatizzazione come unica via d’uscita. Anche per il Tempio Crematorio, de�nito dal consigliere del Pd Sergio Insogna una vera e propria “miniera d’oro”. Nel 2010 pare infatti abbia incassato una cosa come mezzo milione di euro. Ma ciononostante, e come riferito dagli amministratori, il Cimitero ha un utile di soli 26 mila euro. Da far stropicciare gli occhi, considerati i presunti ricavi dei servizi che è possibile desumere raffrontando dati e tariffe. Dopodichè, perché mai un privato – dedito al pro�tto come legge di mercato impone – dovrebbe farsi carico di un’attività così poco redditizia? Forse il Cev non l’ha gestita in modo ef�cace? Forse il privato, oltre a garantire tutti i posti di lavoro, è in grado pure di moltiplicare utili che allo stato attuale sembrerebbero piuttosto bassi in rapporto alle possibili entrate? Un Consiglio vivace, quello di ieri sera. A tratti anche acceso. Una batti e ribatti tra Muroni e Insogna. Muroni e Ricci. Con Gabbianelli a fare da moderatore. Presenti in aula pure il dirigente dei servizi cimiteriali, Stefano Menghini, e il

Segretario generale, Giuseppe Cremarossa. Entrambi chiamati a rispondere su alcune contraddizioni del bando evidenziate da Insogna. Tra queste, la Polizia mortuaria che il bando sembrerebbe af�dare alla futura ditta appaltatrice contrariamente alle dichiarazioni fatte in aula da Muroni. Chiarisce tutto Meneghini: “la parte amministrativa resterà in carico agli uf�ci cimiteriali, quella di servizio – come ad esempio l’apertura delle tombe – spetterà invece alla ditta”. Al Comune anche la costruzione e i ricavi dei loculi. Non variano nemmeno le tariffe. E laddove quest’ultime dovessero essere variate, sarà comunque il Consiglio a decidere. Aspetto ribadito anche dall’assessore Galati. Non potranno invece partecipare alla gara d’appalto le ditte di onoranze funebri. “Una novità a livello nazionale”, spiega il Segretario generale. Insogna solleva pure la questione di alcune società private di gestione cimiteriale che sarebbero “andate in visita al Cev e al San Lazzaro in questi ultimi mesi”. Ma il vero motivo del contendere tra Giunta e opposizione è il perché il bando è stato pubblicato quando era ancora in corso la

Nuova rapina in una villetta di Soriano Dilaga la paura tra gli abitanti della Tuscia

discussione in sede di Commissione consiliare e il tutto sembrava doversi risolvere con un accordo da trovare in Consiglio. “Un’umiliazione per tutti i consiglieri – ha sottolineato Alvaro Ricci (Pd) – un cortocircuito che ha penalizzato l’organo di rappresentanza”. “Un blitz di capodanno che ha fatto la befana ai privati”, ha aggiunto Insogna. “Non escludiamo un referendum”, ha incalzato il democratico Quintarelli prima di consegnare le 850 �rme raccolte tra i cittadini contrari alla privatizzazione. “Uno spiacevole evento”, ha rimarcato anche Peruzzi della maggioranza. “Perché si stava trovando un percorso”. Ma anche in tal caso, Marini ha avuto una risposta. “Il Cev è in liquidazione e occorreva far presto”. Dura lex, sed lex. Come sempre. Sempre amministrata in nome del popolo, attraverso i suoi organi di rappresentanza.

I privati “scippano” il business del cimitero a Francigena di ROBERTO POMI

I

privati “scippano” i servizi cimiteriali ai cittadini viterbesi. Il Consiglio Comunale di ieri ha sancito di fatto un destino di privatizzazione. Peccato, l’affare servizi cimiteriali è veramente un business imponente, nonostante ieri sia l’assessore Paolo Muroni che il sindaco Giulio Marini abbiano cercato di sminuire la cosa. Al centro del business il tempio crematorio. L’unico nell’intera provincia che se portato a regime permetterebbe entrate da capogiro. Sindaco e assessore hanno sottolineato la modesta cifra di attivo del 2010, circa trentamila euro. Pochi spicci. A fronte di un ricavo di 700mila euro a cui però bisogna togliere le spese in personale (11 unità), materiale, ecc. In poche parole stiamo met-

tendo sul mercato un affare che allo stato attuale vale appena tre decina di migliaia di euro. Così dicono. In poche parole dobbiamo prepararci a salutare gli imprenditori che si accolleranno i servizi come benefattori. Tappeto rosso e carrozze, perché no una fanfara, all’arrivo di questi benefattori. Francamente il discorso non regge. Sicuramente chi si farà carico del servizio �nirà per guadagnarci milioni e i viterbesi, che hanno pagato le spese per mettere in piedi l’affare, continueranno a fare i conti con una vita sempre più cara, tassazioni, ecc. Una scena che pare uscire proprio da ‘Il Marchese del Grillo”. Il tempo comunque, come sempre, ci rivelerà la verità. L’unica cosa che dobbiamo fare, da cittadini, è non dimenticare mai i nomi di chi ha deciso di compiere questo passo e di

chi ieri, nell’aula consiliare, ha votato contro la mozione - presentata dalle opposizioni - che cercava di impedire la cosa. Tra i presenti in Consiglio anche i lavoratori Cev addetti al servizio cimiteriale. Per loro niente cambierà, così ha detto Muroni. Noi mettiamo queste parole nero su bianco, così se un domani i fatti dovessero fare a cazzotti con queste dichiarazioni saremo pronti a chiedere all’assessore le dimissioni. Il servizio cimiteriale in attivo e con grandissimi margini di miglioramento poteva essere trasferito alla sofferente Francigena, rimanendo così in mano alla società dei viterbesi. La politica locale non ha voluto. Speriamo di sbagliarci ma a occhio e croce si è seguita una precisa �loso�a poco nobile: socializzare i debiti e privatizzare i profetti. Visto l’argomento è proprio il caso di dire “chi vivrà vedrà”

Investito un anziano a Tarquinia Ricoverato con un codice rosso

T

di LUCA APPIA

C

ontinua senza sosta la piaga dei furti in villa. Dopo Vetralla, Fabrica di Roma, Orte e Vasanello, ora nel mirino dei ladri sono �nite anche le villette isolate di Chia e Soriano nel Cimino. Una situazione, quella che si è veri�cata nel viterbese negli ultimi tempi, incredibilmente spaventosa. Razzie notturne di villette isolate dai centri dei paesi a opera di una o più bande criminali, stanno mettendo in ginocchio la popolazione della Tuscia, che esasperata chiede più sicurezza e controllo delle zone isolate dei centri abitati. Le forze dell’ordine, da parte loro, hanno comunque intensi�cato i controlli proprio a fronte di quest’ondata di furti in villa in piena notte, tant’è

che una volta che i ladri hanno colpito una o due volte, non tornano più nella stessa zona, con tutta probabilità perché sanno che il rischio di essere ammenettati è aumentato di molto. Per questo motivo si allontanano un po’ dalla zona già saccheggiata e riniziano le operazioni notturne. Nei giorni scorsi è toccato a due villette di Chia, svaligiate nottetempo dalla banda di malviventi. L’ultimo in ordine di tempo, invece, è a Soriano, dove i ladri si sono nuovamente intrufolati in una casa isolata della città, portando via soldi e gioielli. Il valore della refurtiva asportata dai topo d’appartamente non è ancora chiaro, e gli inquirenti si limitano a dire che le indagini sono in corso. Intanto, però, la paura della cittadinanza cresce di colpo in

colpo. Gli abitanti della Tuscia sono ormai consapevoli che questi gruppi di ladri stanno girando per l’intera provincia, razziando le villette che incontrano sulla strada. Nel frattempo, comunque, sembra che qualcuno abbia visto qualcosa. Nella zona dell’ultima villetta derubata, infatti, i residenti hanno notato, qualche giorno prima, un’auto sospetta aggirarsi per le strade, forse per una ricognizione. Ineffetti non sarebbe strano che i malviventi, prima di mettersi in azione, controllassero i loro bersagli. Per questo motivo le forze dell’ordine invitano i cittadini, sopratutto in questo periodo, ad annotare le targhe di tutti i veicoli sospetti che vedono aggirarsi per le strade e a segnalare gli strani movimenti che notano.

erribile incidente nella prima mattina di ieri, quando un uomo è stato investito da un’auto mentre attraversava la strada. Il sinistro è avvenuto intorno alle 9.30 di ieri a Tarquinia. Ad avere la peggio, ovviamente, il pedone, I.B., di 75 anni, che mentre attraversava la strada è stato falciato da un’auto in corsa. Ancora non sono del tutto chiari i dettagli dell’incidente avventuo su via IV Novembre, ma dopo il colpo ricevuto l’uomo non se la sta passando bene. Sul luogo dell’incidente in poco tempo sono arrivati gli agenti della polizia locale, che hanno allarmato i medici del 118. Una volta giunti sul posto, i sanitari hanno accertato che l’uomo investito versava in cattive condizioni e dopo averlo stabilizzato, l’hanno caricato sull’ambulanza. Una corsa disperata fino all’ospedale della città, dove all’uomo è stato assegnato un codice rosso. Gli stessi medici hanno definito le sue condizioni gravissime, ma sul resto mantengono il più stretto riserbo. Più tardi l’uomo è stato trasportato in elicottero al Policlinico Gemelli di Roma. Nel frattempo sul luogo dell’incidente, la polizia locale ha bloccato il traffico di via IV Novembre per effettuare i rilievi del caso e capire come quel pedone sia stato colpito così violentemente. (la)


Sabato 5 Febbraio 2011

Viterbo & Lazio Nord

politica

p

7

Francigena “fatta a pezzi” a fine 2012 I cimiteri vengono messi sul mercato in rispetto del decreto Brunetta. Perchè i parcheggi sono finiti a Francigena? Al coordinatore provinciale del partito il duro compito di riportare la pace

di ROBERTO POMI

F

rancigena sarà smembrata entro il dicembre 2012. La notizia circolava già da qualche tempo ma avevamo bisogno di conferme solide prima di darla in pasto all’opinione pubblica. La prova del nove è arrivata durante il Consiglio Comunale di ieri pomeriggio, dalle labbra dell’assessore alle Partecipate Paolo Muroni, prima, e da quelle del sindaco Giulio Marini dopo. “La legge ci impone di mettere sul mercato quei servizi che possono essere gestiti da soggetti terzi. E’ quanto previsto dal decrerto Brunetta. Rientrano in questa categoria anche i servizi cimiteriali”, così l’assessore. Concetto ribadito a chiare lettere anche dal primo cittadino che sviluppa il pensiero: “Stessa sorte toccherà anche a Francigena. Tutti i servizi che sono in attivo o che comunque sia possono essere appetibili sul mercato devono essere af�dati, attraverso gara d’appalto, ad aziende o cooperative. Adesso stiamo lavorando sul Cev ma entro il dicembre 2012 dovremo compiere l’operazione anche sulla Francigena”. Una notizia di grande rilevanza e interesse pubblico, anche per il numero, un centinaio circa, di lavoratori che attualmente sono in forze alle due municipalizzate e che da questa operazione possono risultare un minimo spaventati. A rigor di legge tutte le unità lavorative dovranno transitare all’interno dei nuovi gestori privati dei servizi. Anche se tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e non sono da escludere sorprese amare da dover risolvere nelle aule del tribunale.

Il Pdl è un’arena per gladiatori H

Così come è �nita nell’aula del tribunale la situazione AutoserviceFrancigena. Proprio su questo braccio di ferro legale, che evidentemente tira in ballo il Comune di Viterbo (unico proprietraio della municipalizzata) vale la pena concentrare l’attenzione. C’è infatti una causa, oltre quella di lavoro tra dipendenti ex Autoservice e municipalizzata, che gioce bloccata dentro le scrivanie del Tar del Lazio. Una causa che la cooperativa ha impostato contro il Comune di Viterbo perché, a detta della cooperativa stessa, l’af�damento dei parcheggi a Francigena (quindi in house), avvenuto nel giugno 2009, è in contrasto con quan-

to stabilito dal decreto Brunetta in materia di società municipalizzate. In sostanza il Comune di Viterbo ha ragionato in due maniere opposte sul decreto Brunetta. Nel caso dei cimiteri ha ritenuto che questi devono essere messi sul mercato, perché bene appetibile ai privati, in rispetto del decreto 112 mentre nel caso dei parcheggi, che già erano sul mercato, ha deciso di portarli all’interno della municipalizzata. In pratica oggi il Comune dà ragione nei fatti a quanto sostenuto nella causa al Tar dai legali di Autoservice. Se la causa avesse un’accellerata, dando ragione alla società privata, per le casse del Comune di Viterbo sarebbe un grosso guaio.

a tenuto il partito fermo per troppo tempo e ora i problemi si sono accavallati, hanno prodotto nodi e la situazione è diventata pesante. Giulio Marini e il Pdl provinciale, il pilota e la macchina. Purtroppo lo sterzo non risponde più bene, forse i ri�essi del pilota si sono annebiati e nella scuderia c’è chi aspetta il tempo di sostituirsi all’attuale numero uno. Marcello Meroi chiede la riunione del coordinamento provinciale, i consiglieri comunali chiedono il rimpasto, la questione dei due gruppi del Pdl a palazzo Gentili impone di essere sanata. Marini è al centro dell’Arena. Tutti hanno gli occhi su di lui, sulle sue mosse. Al primo passo falso c’è chi non esiterà a tra�ggerlo, funziona così tra i gladiatori. In bocca al lupo, anzi al leone.

Giornata con la famiglia Mariani Gigli per Giulio Marini l’isolato

M

“Inopportuno continuare a rimanere in carica come assessore”

Base di Fli chiama Taglia: “Dimettiti” R

iceviamo e pubblichiamo la lettera di un lettore: “Egregio Direttore, seguo con interesse ma anche con una sorta di dolore, lo scambio di colpi e accuse all’interno di Futuro e Libertà Viterbo. Lo seguo da profano e da potenziale elettore e credo che tutto questo non faccia bene né a Fli né alla politica in genere per la nostra città. Detto questo però, non possono non spezzare una lancia a favore di coloro che, evidentemente, sono schierati con l’on. Buon�glio, già ex sottosegretario se non erro all’Agricoltura. Questo non per simpatia o conoscenza, non ho l’onore di conoscerlo personalmente, ma perché sono d’accordo con le sue parole riportate nell’intervista apparsa nei giorni scorsi sui quotidiani locali. Capisco che dentro un partito esistono correnti e fazioni, da sempre è così, ma non capisco il livore che leggo ormai da tempo da parte dell’Assessore al Bilancio Claudio Taglia e delle persone a lui vicine. Non riesco a comprendere, ma forse non facendo politica non sono in grado di capire certi meccanismi, perché un sottosegretario si dimette coerentemente da un governo che il suo partito non sostiene più, con tutte le negatività politiche e personali del caso, e invece non lo fa un assessore che ha aderito allo stesso partito. Assessore che con la sua azione, sostiene di fatto

una compagine avversaria come si evince anche da quello che accade in Parlamento. Non c’è coerenza e questo mi fa dubitare della sincerità della scelta dell’Assessore taglia. Capisco che la politica spesso è incoerente ma qui parliamo di un assessorato, importante come quello del Bilancio, di una città di 60 mila abitanti e non di un sottosegretariato di Stato, cioè di un membro del governo. E allora mi chiedo: perché Taglia non si dimette? E’ realmente utile questa sua posizione di Fli? Leggo di “Legioni” (ma credo che l’impero romano non esista più da 2000 anni) che lo sosterrebbero contrapposte a pochi e sparuti yes man che lo contrastano e che sostengono invece l’on. Buon�glio. Io nel mio piccolo credo che tutti dovrebbero sostenere l’on. Buon�glio visto che è il coordinatore regionale di FLi da quel che leggo. La trovo una cosa logica. Invece leggo solo attacchi e invettive contro di lui e contro persone considerate invidiose. Leggo poi parole che alle mie orecchie suonano come minacce, parlo di circoli, tessere e congressi provinciali che mi ricordano tanto la vecchia Democrazia Cristiana o il vecchio Pci. Leggo anche di 40 circoli e 7 amministratori non invitati a un convegno svoltosi alle Terme dei Papi. Sinceramente faccio fatica a credere che non siano stati invitati

perché sarebbe come darsi la zappa sui piedi. Credo invece che queste persone non ci siano andate volutamente in forma di boicottaggio dato che il giorno seguente c’è stato un altro convegno promosso proprio dall’assessore Taglia e dall’on Salatto (a proposito ma Salatto, vecchio democristiano, che cosa c’entra con la nostra città?). Inoltre credo, ma potrei sbagliare anche se l’educazione credo sia uguale per tutti, che non è mancanza di rispetto o educazione verso un assessore il presunto mancato invito. Ma se così fosse, e non lo credo, l’assessore avrebbe invece fatto bene ad andare al convegno delle terme dei Papi proprio per non mancare di rispetto all’onorevole, che è un parlamentare, ma soprattutto al suo coordinatore regionale e anche agli ospiti, tutti parlamentari di rango della Repubblica. Quindi a ben guardare chi ha mancato di rispetto è l’assessore e gli altri amministratori e non il contrario. Detto questo credo che l’assessore Taglia debba comunque dimettersi dall’incarico proprio per dimostrare la coerenza e la lealtà a un partito che ha fatto una scelta ben precisa e chiara a tutti gli italiani e non arrampicarsi sugli specchi facendo parlare di Croppi e della sua difesa. Se non altro perché si trattava di un assessore della Capitale d’Italia”.

G

iornata con la famiglia Gigli per Giulio Marini. A portare il buongiorno al sindaco, Ugo Gigli. Indiscrezioni ce lo hanno dato per presente a Palazzo dei Priori nella mattinata di ieri,

molto vicino alle somme stanze. Ieri sera invece, a orario aperitivo, Giulio Marini era a braccetto col “babbo” Nando Gigli. Cosa si saranno detti? In molti se lo domanderanno ma la risposta non è semplice.

arcello Mariani è l’uomo dell’Api in terra di

Tuscia. Massiccio il proprio impegno per dare corpo al neonato soggetto politico, soprattutto Mariani è abile nel costruire un “peso-stampa”. Ma oltre l’immagine cosa c’è? Al momento pare ben poco. In effetti Mariani avrebbe annunciato l’ingresso nell’Api locale dell’l’ex parlamentare Franco Bruni e dell’ex assessore provinciale alla Cultura Renzo Trappolini. Nomi di un certo rilievo, peccato che i due tirati in causa non siano ancora usciti allo scoperto e pare non intendano farlo, almeno a breve.


8

politica

p

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

A Palazzo Gentili va in scena lo scontro in casa Pdl. Camilli rimette tutto a Marini

Fumata nera per Cuzzoli e Capitoni di DANIELE CAMILLI

P

alazzo Gentili, va in scena la scissione. Stessa maggioranza ma separati in casa. E a scompaginare ancor più la situazione, Fabio Bartolacci che entra nel Pdl. La formazione guidata da Gianluca Mantuano si separa dunque uf�cialmente, ma è ancora polemica sul nome. Cuzzoli, Capitoni, Staccini, Serra e l’assessore Equitani possono o no chiamare la loro creatura “CentrodestraPdl”? Oppure la devono battezzare soltanto “Centrodestra” perché in Consiglio provinciale non è ammissibile la convivenza di due gruppi che si rifanno entrambi al Popolo della Libertà? Ancora non è dato saperlo, perché il Presidente Piero Camilli s’è opposto all’immediata risoluzione del caso rimettendo al Partito la patata bollente. Di fatto al suo coordinatore viterbese: il Sindaco Giulio Marini. Una gatta da pelare non da poco. Perché se dovesse dire no, il rischio è che i “separatisti” potrebbero trovarsi improvvisamente fuori dal Pdl. Una specie di “espulsione vellutata”. Se dovesse invece dare il proprio assenso, a quel punto nessuno potrebbe escludere che la formazione di simili gruppi non possa ripresentarsi anche a Palazzo dei Priori. Altro colpo di scena è appunto quello dell’ingresso

Sanità viterbese

di Bartolacci in seno al Pdl. E le conseguenze non sono da poco. Una è di carattere istituzionale, l’altra politicoterritoriale. La prima rimodula la composizione stessa dei gruppi, con quello del Pdl-uf�ciale che passa a 6 consiglieri. E in caso di revisione dei presidenti di Commissione, vista la nascita di un nuovo gruppo, il capogruppo Mantuano giocherebbe ancora la parte del leone. La seconda, qualora Cuzzoli e Capitoni non dovessero ottenere il simbolo, vedrebbe Bartolacci come unico rappresentate a Tuscania del Partito di Berlusconi. Non solo, ma a schierarsi con Mantuano è anche l’assessore Fraticelli. E pure Torromacco sarebbe in dirittura d’arrivo. Una battaglia tutta giocata sui numeri che ha comunque ride�nito gli assetti all’interno del Consiglio provinciale. Una geogra�a interna alla maggioranza che vede da una parte i “separatisti” Cuzzoli, Capitoni, Staccini e Serra con un solo assessore di riferimento, ossia Equitani. Dall’altra, i pidiellini della prima ora che possono contare su Mantuano, Camilli, Bartolacci, Fracassini e Bruni. Con tre assessori di riferimento – Bianchini, Fraticelli e Simeone – e addirittura un Presidente, cioè Meroi. In mezzo, l’Udc che sta a guardare e un’opposizione sempre più in balia degli eventi e incapace di andare al di là delle votazioni all’unanimità.

Passa all’unanimità il documento della Provincia

Gal: Birindelli, “ecco i finanziamenti pubblici destinati ai comuni della provincia viterbese

Con l’approvazione de�nitiva dei Piani di Sviluppo Locali (PSL) presentati dai Gruppi di Azione Locale (GAL) entra nel vivo il Piano di Sviluppo Rurale del Lazio”. Lo ha dichiarato Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole del Lazio. “Per avviare l’operatività dei Gal – aggiunge l’assessore Birindelli - è ora necessario che i Comuni bene�ciari delle provincie laziali si attivino al più presto per rendere esecutivi i progetti preliminari già consegnati, e consentire la concessione dei contributi pubblici previsti.” Nella provincia di Viterbo sono 17 i Comuni che hanno presentato i progetti preliminari inclusi nei PSL e che saranno bene�ciari delle risorse pubbliche disponibili. Sei Comuni del Gal “Etrusco Cimino” a cui è destinata una spesa pubblica totale di circa 1.1850.000 euro, cinque Comuni del GAL “In Teverina” a cui andrà un �nanziamento pubblico complessivo di circa 1.700.000 euro e in�ne sei Comuni del GAL “Tuscia romana” che avranno un contributo pubblico complessivo di 670.000 euro. Per il Gal “Etrusco Cimino” questi i Comuni, i progetti preliminari presentati e l’ammontare di Spesa Pubblica Totale di cui sono bene�ciari: Sutri, progetto di “Sistemazione strade rurali vicinali” e “Ristrutturazione di un uf�cio turistico comprensoriale dell’area GAL” -

270.000 euro; Capranica, progetto “Miglioramento e ripristino viabilità rurale” e “Sistemazione delle aree connesse al polo espositivo lungo la via Francigena” - 312.000 euro; Fabrica di Roma, progetti “Sistemazione di strade vicinali varie”, “Segnaletica turistica mediante 2 pannelli a messaggio variabile” e “Realizzazione di un’area pic-nic” 287.000 euro; Caprarola, progetto “Manutenzione con pavimentazione in asfalto di alcuni tratti di strada” - 260.000 euro; Carbognano, progetti “Sistemazione di strade vicinali” e “Segnaletica turistica mediante 2 pannelli a messaggio variabile” - 263.500 euro; Ronciglione, progetto “Lavori di recupero e ristrutturazione della Ferriera

Vecchia da destinarsi a Ecomuseo” - 300.000 euro; Amministrazione Provincia di Viterbo, progetto “Interventi urgenti sull’idrogra�a super�ciale della caldera del lago di Vico” -136.000 euro. Per il Gal “In Teverina”, i Comuni bene�ciari, i progetti preliminari consegnati e i �nanziamenti pubblici previsti sono i seguenti: Castiglione in Teverina, progetto di “Miglioramento e ripristino della viabilità rurale” e “MUVIS, museo del vino e delle scienze agroalimentari” – 430.000 euro; Lubriano, progetto “Miglioramento delle dotazioni idriche rurali con ripristino fontanile e sorgente vecchia fontana con potenziamento acquedotto di valle” e “Potenziamento area Camper”

– 318.000 euro; Celleno, progetto “Sistemazione di alcuni tratti della viabilità rurale” e “Realizzazione di una pista ciclabile” – 295.000 euro; Bagnoregio, progetto “Sistemazione della viabilità rurale” e “Valorizzazione del percorso di accesso a Civita di Bagnoregio mediante istituzione di itinerario tematico” – 196.000 euro; Graf�gnano, progetto “Realizzazione, dotazione tecnologica e informatizzazione di un punto di informazione turistica” e “Lavori di realizzazione dell’Ecomuseo Valle del Tevere – Itinerario storico, culturale, naturalistico” – 442.000 euro. Per il Gal “Tuscia Romana”, i Comuni bene�ciari, i progetti preliminari consegnati e i �nanziamenti pubblici previsti sono i seguenti: Oriolo Romano, progetti “Area sosta”, “Manutenzione e segnaletica Strade di Tuscia” – 138.000 euro; Vejano, progetto “Strade di Tuscia” – 97.000 euro; Blera, progetto “Strade di Tuscia” – 97.000 euro; Villa San Giovanni in Tuscia, progetto “Strade di Tuscia” – 107.000 euro; Barbarano Romano, progetto “Area Mercatale Protetta e Attrezzata, 121.000 euro; Bassano Romano, progetto “Recupero di Antichi Lavatoi”, 116.500 euro. Anche l’Università Agraria di Bassano Romano, sarà bene�ciaria di un contributo pubblico di 90.000 euro, per il progetto di “Restauro della chiesa di Santa Maria dei Monti”.

Considero estremamente positivo il voto unanime che si è veri�cato questa mattina in consiglio provinciale sul documento relativo alle problematiche della sanità nella provincia di Viterbo”. E’ il commento del presidente Marcello Meroi di fronte all’unità d’intenti raggiunta fra tutte le forze politiche, in merito alla posizione da assumere nei confronti dell’atto aziendale dell’Ausl. A richiedere il consiglio provinciale era stato il gruppo consiliare del Partito Democratico che ha anche presentato una propria mozione. Dopo una mattinata di ampio e costruttivo dibattito con gli interventi di assessori e consiglieri provinciali, sindaci e rappresentanti sindacali, alla �ne, grazie anche all’importante lavoro di mediazione svolto dallo stesso Meroi, è stato possibile riunire l’intero consiglio intorno ad un unico documento votato all’unanimità. “E’ la dimostrazione – ha concluso Meroi – di come, su questioni fondamentali per il territorio, il consiglio provinciale sia

capace di superare gli steccati ideologici e parlare ad una sola voce. Di fronte ad una mozione presentata dall’opposizione, la maggioranza ha mantenuto il numero legale in aula e ha garantito il regolare svolgimento del consiglio, facendo sì che il documento fosse discusso in maniera seria e approfondita, con la ricerca della più ampia condivisione”.

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30


Sabato 5 Febbraio 2011

Viterbo & Lazio Nord

provincia

p

9

PIANSANO

Cresce il timore per l’avvio del Parco

In Provincia si discute dell’eolico a Tuscania, il Comune è assente

di SIMONA TENENTINI

L

’eolico a Piansano comincia a far paura alla popolazione. In questi giorni infatti si rincorrono sul web numerose testimonianze di cittadini che manifestano tutto il loro sdegno ed i loro timori di fronte all’imminente realizzazione del progetto, dopo il recente parere favorevole del Tar del Lazio. Lo scorso mese di dicembre, infatti, il tribunale accogliendo il ricorso presentato contro la Provincia che aveva bloccato i lavori, si pronunciava così nei confronti di Etruria Energy: “Ha ragione il ricorrente quando lamenta l’eccesso di potere per difetto d’istruttoria, illogicità e contraddittorietà manifesta del provvedimento di decadenza impugnato”. Dopo il via libero, insomma, l’incipit dei lavori per la realizzazione del parco appare ormai alle porte. E di fronte a questa temuta scadenza i cittadini esprimono tutto il loro malcontento. “Proprio ieri ho scritto una lettera di protesta al Comune di Piansano, in cui stanno iniziando i lavori per l’innalzamento delle torri eoliche, le quali sfregeranno tutto il paesaggio della Maremma laziale e del Lago Volsino, un

I

paesaggio, fra l’altro, rimasto quasi immacolato nei secoli e passato indenne anche alla furia cementi�catrice degli anni 60-70-80...... Le pale eoliche di Piansano, data la loro altezza e date le peculiari caratteristiche morfologiche del territorio della Tuscia si vedrebbero da decine e decine di chilometri, non incontrando alcun ostacolo visivo. Una catastrofe.” “Il piccolo territorio sta per essere invaso da 30 pali alti

130 metri che saranno visibili da chilometri di distanza. I lavori sono già iniziati: delle buche da 10.000 metri cubi sono state scavate e riempite di cemento armato, su di esse sorgeranno i mostri che avranno un diametro alla base di 6 metri e un’altezza di circa 100m a cui si dovrà aggiungere la lunghezza della pala vera e propria che è di circa 30m....immagino la sensazione di chi da una vita vede ed apprezza i bei panorami che si

possono godere dalle colline circostanti..... Le pale di Piansano saranno cattedrali nel deserto, c’è poco vento da quelle parti.” Insomma un appello corale e pressochè unanime per fermare i lavori di realizzazione del Parco eolico. Chissà che ne pensano gli amministratori del malcontento che serpeggia nei cittadini di Piansano? Forse sarebbe interessante saperlo...

l ‘Patto per Tuscania’ ha ‘beccato’ ancora una volta ‘in fallo’ gli amministratori del Comune di Tuscania. Questa volta l’attacco, in puro stile ‘reginiano’ colpisce dove il dente duole di più, ovvero sulla competenza amministrativa. “Nonostante i proclami e gli annunci, specialità in cui questa amministrazione comunale eccelle, la città di Tuscania non partecipa nemmeno ai tavoli su cui si decide il futuro del suo territorio”. Inizia così la nota del Patto per Tuscania, dopo aver appreso che nessun esponente del Comune era presente a una conferenza di servizi svoltasi di recente in Provincia, il cui argomento era un progetto per un parco eolico che interessa il comprensorio tuscanese. “Qui non si tratta di decidere se è più giusto prendere posizione a favore o contro tale impianto – prosegue la nota del Patto per Tuscania – sta di fatto, però, che nel momento in cui si discute di un intervento che dovrebbe portare alla realizzazione di una ventina di pali eolici, su una fascia che attraversa il nostro territorio, il Comune non si è presentato. Si tratta di

Regino Brachetti un’assenza che la dice lunga sul modo di amministrare di questa maggioranza. E’ la conferma di un atteggiamento super�ciale e includente, di cui fanno le spese i cittadini. La cosa, per altro, ci preoccupa molto, soprattutto nel momento in cui, sempre per restare ai temi ambientali, sono in discussione autorizzazioni di impianti fotovoltaici per centinaia di ettari” conclude la nota del Patto per Tuscania. Ricordiamo ancora l’opposizione di alcuni attuali consiglieri di maggioranza all’eolico e ci stupisce che l’interesse suscitato dalla minaccia di deturpare i bucolici panorami sia scemato tanto rapidamente.


10

provincia

p

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

VASANELLO

“Posso vincere perché so ascoltare” Il candidato alle primarie, Stefano Squarcia, in un’intervista a 360° di SIMONA TENENTINI

S

tefano Squarcia (nella foto), attualmente segretario del Pd di Vasanello, è uno dei candidati alle prossime primarie del centrosinistra. In un’intervista a 360° elenca programmi, problematiche e priorità del territorio che hanno determinato la sua decisione di: ‘metterci la faccia’. A tal proposito Stefano, perchè la tua candidatura? Perchè me lo hanno chiesto molti cittadini e questo mi ha convinto a presentarmi alle primarie di coalizione oltre al fatto che ormai ho molti anni di esperienza amministrativa Pensate di poter vincere contro uno schieramento di centrodestra che governa da dieci anni? Ritengo che qualcosa sia cambiato e questo mi dà �ducia per il futuro, anche perchè il centrosinistra ha tutte le carte in regola per poter vincere. Dieci anni di governo di centrodestra non sono una garanzia ed inoltre altri anni così non li auguro nè a me nè ai miei concittadini. Che ne pensi della terza lista? Siamo per fortuna in democrazia e quindi tutti i cittadini hanno il diritto di presentare una lista e partecipare ad una competizione

elettorale. Con i rappresentanti della terza lista avete avuto degli incontri, perchè non si è trovato un accordo? Abbiamo avuto un incontro, ma incontrarsi non signi�ca sposarsi come accade spesso in tutti i tipi di relazione umane e noi abbiamo deciso di non sposarci. Quale consenso potrebbero ottenere? E’ un’ incognita, non faccio previsioni anche perché non conosco tutti i componenti della lista a parte qualche nome uscito sui giornali locali

Qual’è il valore aggiunto della tua candidatura? Ripeto, ormai sono che anni che milito nel centrosinistra ed ho acquisito competenza ed esperienza politico amministrativa. Mi riconosco, inoltre, la naturale predisposizione all’ascolto delle persone senza alcun pregiudizio I primi passi in caso di vittoria? Guardare con più attenzione i problemi reali: manutenzione ordinaria di strade, fogne, edi�ci pubblici che ormai versano in condizioni impietose.

CIVITA CASTELLANA - Da anni si rimpallano le responsabilità politiche

Ripristino della commissione edilizia che permette di garantire legalità e democraticità. Al riguardo intendo anche riprendere gli incontri aperti a tutta la cittadinanza per la predisposizione del bilancio comunale. Una politica per i giovani con iniziative e progetti culturali, musicali e sportivi. Un’assistenza sociale volta a migliorare sia la qualità della vita delle persone meno abbienti sia di quelle famiglie che hanno �gli con gravi insuf�cienze. Se vincerete terrete conto delle esperienze accumulate dal centrodestra o ricomincerete tutto da capo? Da questa amministrazione c’è veramente poco da imparare (se non in viaggetti e gemellaggi vari) tanto che molte opere pubbliche sono state ideate programmate e realizzate dal centrosinistra (Scuola materna, sistemazione dei prati campo sportivo ecc..) e poi letteralmente abbandonate dall’attuale maggioranza. Se poi si tiene conto delle avvenute introduzioni delle imposte (introduzione dell’addizionale IRPEF) con relativi aumenti nel corso degli anni, mi convinco ancora di più che tutto ciò si poteva evitare con una più onesta politica di contenimento delle spese.

VETRALLA

Il Pd ricorda Impastato P

D e legalità, si terrà il 25 febbraio l’intitolazione della sezione del PD vetrallese a Giuseppe Impastato, simbolo della lotta a tutte le ma�e. “La scelta di intitolare la nostra sezione a Peppino Impastato - dichiarano dal PD Vetralla - proviene dall’esigenza di ribadire con forza la necessità suprema della legalità, in un periodo in cui vige non più la legge della democrazia, ma una sorta di imbarbarimento in cui passa la cultura del più forte, la cultura secondo la quale tutto ha un prezzo e tutto si può comprare a dispetto e in dispregio di ogni regola. Vedendo questo come un pericolo reale in cui le giovani generazioni si tuffano spesso a capo�tto accecate da falsi miraggi, abbiamo voluto riportare, con questo gesto simbolico, all’ordine del giorno il tema delle regole e della dignità, troppo spesso sacri�cate sull’altare del successo immediato e facile”. Tutto ciò nell’ambito delle iniziative che il PD vetrallese ha messo in campo in preparazione della tornata amministrativa della prossima primavera, cercando di privilegiare i contenuti rispetto alle formule. “Abbiamo parlato di sanità – proseguono - difendendo i servizi esistenti e potenziando quelli diretti sul territorio, sancendo un

confronto serrato e aspro anche con le organizzazioni sindacali di categoria, af�nché proprio loro fossero i portavoce in un momento dif�cile della nostra comunità. Abbiamo cercato di capire le dif�coltà di gestione riguardo la questione dell’acqua pubblica, prendendo una posizione netta con la raccolta �rme per sostenere il commissario ad imporre, all’attenzione della subentrante Talete S.p.a., l’annoso problema dell’arsenico, e riteniamo che questi abbia intrapreso con le misure tampone la giusta strada.

VALLERANO - La denuncia accorata del sindaco Giovannini

Ma il Comune è in deficit o no? “No al termovalorizzatore” E

’ ormai dall’ottobre del 2009 che l’attuale amministrazione di centro sinistra di Civita Castellana denuncia un gravissimo dissesto �nanziario delle casse comunali, a causa, a suo dire, di una malagestione amministrativa della precedente amministrazione di centrodestra. Sempre smentita, tempestivamente, dai rappresentanti della passata amministrazione Giampieri, che con comunicati, articoli e dichiarazioni hanno sempre confutato tutte le accuse ed anzi hanno rivendicato una gestione virtuosa della cosa pubblica durante il loro mandato. Il risultato è stato quello che i civitonici non si raccapezzano a capire come stanno effettivamente le cose. E la storia dura, tra toni alti e bassi da più di un anno. L’ultimo atto è stato il volantino che l’amministrazione comunale ha fatto recapitare in tutte le case dei cittadini, dove si ribadiva l’indebitamento del Comune e gli sforzi amministrativi dell’attuale giunta per farvi fronte. Una cosa però balzava subito in evidenza e cioè come mai

l’attuale amministrazione, di fronte ad una simile disastro nei conti del comune, di fatto aveva confermato nei loro ruoli di responsabilità quadri e dirigenti che per dieci anni avevano operato con la giunta di destra. La ri�essione non è fuori luogo, se già il due novembre 2010 la stessa CGIL con un comunicato uf�ciale chiedeva al sindaco e a tutta l’amministrazione comunale in merito alla gestione amministrativa del comune ante 2009: “di voler estromettere da tutte le de-

cisioni tecnico-amministrative ed economiche, i funzionari coinvolti in questa triste vicenda, che sta avendo connotati sempre più gravi e di veri�care eventuali responsabilità di chi doveva vigilare sull’operato di codesti. “ Il comunicato diventava ancora più duro quando arrivava a dire: “si congelino allora le indennità a quei funzionari che male hanno operato, tredicimila euro in più l’anno nello stipendio ordinario, riconosciute purtroppo anche da questa amministrazione, oltre alla restituzione di indennità non dovute per legge, si retrocedano, per ora, di livello in virtù di espressa indicazione da parte del ministero, non potendo più gli stessi ricoprire ruoli di rappresentanza dell’ente.” E la CGIL non è certo l’ultimo dei sindacati e non è certo distante politicamente dall’attuale amministrazione di Civita Castellana! E poi il consiglio comunale straordinario più volte annunciato dal sindaco, che doveva discutere sul dissesto �nanziario del comune, per quale ragione ancora non si è fatto?

di ERNESTO MALATESTA

I

l Sindaco Mauro Giovanni, molto partecipe e sensibile all’argomento ri�uti non manca di intervenire pesantemente sull’argomento molto dibattuto sia a livello regionale, provinciale e comunale, (intendendo molti paesi della Tuscia). Il motivo dell’umore nero del primo cittadino di Vallerano, è legato alla questione sul come de�nire e considerare il completamento della catena raccolta ri�uti. Processo lacunoso e incerto, per il quale il sindaco Giovannini non dimentica di lanciare qualche strale ai rappresentanti del partito dove egli stesso milita. Gli preme, infatti, tornare sull’argomento: ”La questione della chiusura del ciclo dei ri�uti nella Provincia di Viterbo mi porta a denunciare l’ipocrisia ed esternare la mia delusione per la mancanza di coraggio e l’assenza del centro-destra dal dibattito sul Piano Regionale dei ri�uti”. “L’ipocrisia, comune e trasversale ad ogni schieramento politico, sta nel fatto che molti pensano che sia più salutare, più ecologico e più vantaggioso economicamente la realizzazione di un termovalorizzatore di ultima

generazione, ( piuttosto che il mantenimento di puzzolenti e disastrose discariche sparse nel territorio) ma in pubblico non si ha il coraggio di affermarlo”. “La delusione sta nel fatto che, così come avviene sul fronte delle energie alternative, anche sul tema dei ri�uti il centro-destra si

nasconde dietro il dito”. Continuando così “Capisco il rischio di impopolarità che si corre a sostenere certe battaglie. Capisco che la strumentalizzazione è un veicolo molto più facile per suggestionare le masse che non il discernimento e le ragioni della scienza e dell’economia. Capisco anche che le decisioni importanti nel nostro paese sono sempre sottoposte a referendum abrogativi e quindi si rischia di fare battaglie contro i mulini a vento”. “Però sulla questione dei ri�uti, il centro-destra

viterbese si deve armare di coraggio a farne una propria bandiera. Sono certo che gli abitanti delle aree limitrofe alla discarica di Monterazzano, e le popolazioni della provincia, preferirebbero vedere la torretta con il fumaiolo di un moderno termovalorizzatore, piuttosto che i gironi infernali che si snodano tra montagne di ri�uti puzzolenti e tossici della discarica. Per non parlare poi del rischio di penetrazione di percolato nelle falde acquifere che alimentano le nostre riserva idriche (Napoli insegna)”. Questa aspra e accorata polemica, in casa propria, tuttavia, non distacca il nostro battagliero primo cittadino dalla seguente dichiarazione a chiusura del legittimo propugnare la sua giusta causa. “So di rischiare l’impopolarità, anche in vista delle prossime elezioni, ma ciò non mi distoglie dal ribadire la mia posizione sulla chiusura del ciclo di ri�uti nella nostra Provincia. Roma, Frosinone, Latina e, sembra, anche Rieti si sono assicurati questo salto di qualità e di civiltà, comincio a domandarmi se intorno a questa posizione pseudo-ecologista del territorio di Viterbo, non vi siano interessi estranei e lontani da quelli dei cittadini viterbesi.”


Sabato 5 Febbraio 2011

Viterbo & Lazio Nord

provincia

p

11

MONTEFIASCONE

Autobus bloccati in via Cardinal Salotti a causa di parcheggi ‘improvvisati’

Quando manca il senso civico di GIUSEPPE BRACCHI

C

he sul colle falisco ci sia bisogno come il pane di parcheggi, lo abbiamo scritto più e più volte sulle pagine di questo quotidiano. E sicuramente faremo bene attenzione, soprattutto per riguardo ai nostri lettori che di questa necessità sia fatta opportuna virtù, non solo nei programmi elettorali dei vari schieramenti che si contenderanno palazzo Renzi Doria, durante la campagna elettorale della prossima primavera, ma successivamente anche nei fatti. Tuttavia sarebbe anche il caso che il cittadino desse una mano, di tanto in tanto, onde evitare spiacevoli episodi che accadono ormai con troppa frequenza in Piazzale Roma e soprattutto in prossimità di un noto istituto di credito. Di cosa parliamo? E’ presto detto. E’ ormai consuetudine che, allo scoccare delle ore 16 - 16, 10 l’autobus del Cotral proveniente da Viterbo e diretto ad Acquapendente, faccia la sua capatina su piazzale Roma, giri intorno alla piazza, per poi rimettersi nella direzione di

marcia verso la Caserma dei Carabinieri in largo Cardinal Salotti, dopo aver fatto scendere buona parte dei passeggeri diretti a Monte�ascone. Accade di solito e con troppa frequenza, che giunto a metà della rotatoria, l’autobus sia costretto il più delle volte a fermarsi, proprio all’altezza dell’Istituto di credito, a causa di autoveicoli parcheggiati in modo davvero tutto.... sui generis o per la serie: io ho da sbrigare le mie faccende e degli altri cosa me ne frega? Ed ecco allora l’autista frenare bruscamente, inprecare come al solito alla maleducazione ed alla villania dell’auomobilista di turno e dare sfogo a tutta la sua contrarietà strombazzando a più non posso il clacson, per la gioia dell’udito dei frequentatori della piazza, ai quali comunque la facenda sembra,spesso, divertirli non poco. Risultato? Disagi dei viaggiatori, che spesso devono sopportare anche soste di 3-4 minuti, litigi fuori luogo fra conducenti dei mezzi e.. spesso menefreghismo allo stato puro dei veri responsabili del fattaccio, che con aria del tutto innocente di chi sembra cadere

BOLSENA - Sorgerà nei pressi del lungolago

dalle nuvole o giù di lì, sale sul proprio mezzo e se ne va per la sua strada fra le risate generali dei presenti o lo scuotimento di capo, forse dei più consapevoli, che, all’occorrenza, un pò di educazione non guasterebbe davvero. Dunque, di collaborazione e tanta ci sarebbe bisogno da parte del cittadino medio, ma dove questo richiamo di educazione civica non bastasse, ci chiediamo e chiediamo a chi di dovere: dove se ne stanno rintanati a quell’ora i vigili urbani del Colle? Forse sono tutti a comando? Sono tutti sulla piazza a far da guardia alla fontana? Non crede il Comandante che sarebbe il caso di mandare di tanto in tanto, nelle ore più critiche qualche pattuglia a sanzionare i cittadini che di educazione civica non vogliono saperne a scapito degli altri? O forse si preferisce il caos al buon andamento del traf�co cittadino? Non attendiamo ovviamente risposte scritte, ma che da domani un vigile passi per piazzale Roma di tanto in tanto, facendo sentitre il �schietto ai sordi e, di tanto in tanto, perché no? Mostrare il taccuino e la penna ai più prepotenti.

MONTEFIASCONE - Stanno per iniziare le grandi manovre

Radere al suolo la vecchia politica E ’ iniziato il conto alla rovescia in vista delle prossime elezioni amministrative. Gli occhi sono ovviamente puntati sulle liste civiche che sono in allestimento. L’uomo da battere, al momento, è l’ex sindaco ed assessore provinciale Mario Trapé. Lui sta tessendo una tela da molto tempo e sta cercando di riportare a sé tutti quelli che, con la caduta di Fumagalli e il tonfo di Danti, avevano smarrito la via. L’attuale assessore provinciale dell’Udc Andrea Danti, ex sindaco defenestrato dopo pochi mesi di mandato, sembrerebbe avere qualche intenzione di ricandidarsi. Ovviamente a chi vuole vincere la competizione non pare vero. Danti, infatti, at-

MONTEFIASCONE

tualmente è più famoso per le comparsate alle inaugurazioni e premiazioni che per le iniziative fatte in favore della provincia ed in particolare dei monte�asconesi. La sua incapacità politica è stata evidenziata in quei pochi mesi di mandato da sindaco. E’ riuscito ad avere problemi il primo giorno dell’insediamento con una escalation sempre più forte culminata con una cacciata senza precedenti nella storia politica del colle falisco. Per risanare Monte�ascone sarebbe utile almeno un altro anno, anzi due, di commissario ad acta. Purtroppo la legge impone di tornare alle urne e per questo i falisci non possono permettersi di sbagliare nuovamente.

Da quanto sta emergendo, infatti, il vecchio modo di fare politica sembra sempre in voga negli ambienti che contano. L’unica cosa che alcuni pseudo politici non hanno ancora capito è che la gente, questa volta, non solo è stufa ma nauseata da questi atteggiamenti. Per dare una svolta all’economia di un paese vetusto e stanco è necessario radere al suolo la vecchia politica e puntare fortemente sui giovani, sul nuovo. Qualcuno potrebbe obiettare che l’ultima volta Danti sembrava avere queste caratteristiche. I monte�asconesi sono stati ingannati da Danti ma certamente non potranno ripetere lo stesso errore votandolo. piggi

ACQUAPENDENTE - Al via numerose opere pubbliche

Centosessanta posti in più Il colle falisco protagonista Tutti i nuovi progetti con il nuovo parcheggio in tv a Sereno Variabile approvati dal Comune M

di FULVIO MEDICI

U

na nuova opera urbanistica prenderà forma, a breve, nel Comune di Bolsena. Più precisamente, inizieranno i lavori per il completamento di una parte e la realizzazione di un’altra del nuovo parcheggio, in viale Diaz, nelle immediate vicinanze del porto turistico. Il totale lavori ammonta a circa 250 mila euro e consentirà di avere a disposizione ulteriori 160 posti auto sul lungolago, necessari soprattutto durante il periodo estivo. I lavori verranno realizzati dalla ditta che si è aggiudicata anche la gestione degli stessi

parcheggi a pagamento. L’idea di inserire la gara d’appalto per l’opera di completamento insieme a quella della gestione ha permesso di risparmiare ingenti somme di denaro da parte dell’amministrazione comunale. Il parcheggio andrà a collegarsi in via Pigafetta decongestionando il traf�co favorendo la viabilità dell’area. Vengono pertanto mantenute le promesse fatte dal Sindaco Dottarelli in campagna elettorale, come questa iniziativa da ritenersi, economica, moderna e di veloce attuazione. Un ulteriore passo avanti nell’opera di ammodernamento e crescita dello splendido paese lacustre.

onte�ascone e l’Enoteca provinciale della Tuscia Viterbese saranno protagonisti a Sereno variabile, la famosa trasmissione televisiva che va in onda ogni sabato pomeriggio alle 17 su Raidue. Oggi protagonista sarà proprio il colle falisco. Verrà mandato in onda un servizio di alcuni minuti che si sofferma sui tesori architettonici, quelli paesaggistici ed enogastronomici. A curarlo sarà la giornalista Simona Giacomelli ed il regista Giovanni Ribet, con la conduzione di Osvaldo Bevilacqua, ideatore ed anima del programma. La parte dei leoni la faranno le chiese di Santa Margherita e di San Flaviano, veri e propri gioielli conosciuti in tutto il mondo ed il centro storico della cittadina falisca. Alcune riprese, invece, sono state effettuate anche su una barca,

immortalano il litorale, con un prospettiva che permette di apprezzare, con un rapido colpo d’occhio, tutto il comprensorio. Molto suggestive, poi, le immagini della via Francigena, dove sono stati ripresi dei pellegrini in viaggio verso Roma. Durante la visita la troupe è stata accompagnata da Alessandra de Tommaso, direttrice dell’Enoteca provinciale della Tuscia Viterbese, che ha sede nella Rocca dei Papi. Proprio nel complesso che sovrasta la cittadina c’è stato poi un brindisi, con l’intervento di Isabella Mottura, che rappresenta una delle 36 aziende vinicole associate, ed ex presidente dell’Enoteca stessa. Dalla Torre del Pellegrino, all’interno della Rocca dei Papi, la troupe di Sereno Variabile ha apprezzato un panorama mozza�ato, che va dal mare ai Monti Cimini, dalla Maremma al Senese.

I

n applicazione all’articolo 3 della Legge Regionale n°25 del 24 dicembre 2008, in materia di “promozione ed attuazione delle iniziative per favorire i processi di disarmo e la cultura della Pace”, Acquapendente, attiva il proprio progetto. Finanziato dalla Regione Lazio per € 100.000.000, darà vita alle fasi preliminari per la realizzazione della “Casa della Pace”. La nuova struttura, voluta fortemente dal Comune alto-viterbese avrà come �nalità la promozione di processi di attività in grado di favorire una cultura, basata sulla convivenza paci�ca tra i popoli, il disarmo, la solidarietà, i diritti umani e l’intercultura. Una sede che garantirà la promozione ed l’elaborazione di speci�che politiche in grado di raccordare enti locali, associa-

zioni paci�ste, scuole, istituti di ricerca, organizzazioni sindacali ed altre realtà presenti nel territorio. Nell’ambito del progetto di mobilità rispettosa denominato “Etruscan Sun” il Comune rati�ca la cessione in via Cutuli di un’area di terreno alla Provincia di Viterbo, per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 11,52 Kwp, denominato “Colonna Elettrica”. Inoltre, la necessità di un ampliamento del locale cimitero, ha portato all’approvazione del progetto d’intervento per la costruzione di loculi cimiteriali. Grazie alla Legge N° 266 del 07/08/1997 – DGR 829 / 08 (centri storici e nuclei urbani dei Comuni lungo la via Francigena), la centralissima piazza della Costituente sarà sottoposta ad un progetto di riquali�cazione. (F.M.)


litorale

p

12

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

TARQUINIA

Oggi e domani “Tarquinia sposi 2011- il matrimonio senza pensieri” E ’ in arrivo la manifestazione ‘Tarquinia Sposi 2011 – il matrimonio senza pensieri’, che si svolgerà oggi e domani, dalle ore 10.00 alle 20.00, in via Garibaldi 17. L’evento è dedicato a chi si vuole sposare senza dover pensare all’organizzazione del matrimonio ma af�dandosi a dei veri professionisti del settore.Organizzato da ‘Oggi Sposi Wedding’, con il patrocinio dell’Università Agraria, in collaborazione con varie strutture locali, tra cui; Fiesta, Eros Photart, Atelier Le spose, Cambiasso e Risso viaggi, Hotel Brizi Country Chic,

Miss Nanette, Centro estetico Fabolusity, Fioreria il Vaso, il portale delle feste.it musica e animazione, Tipogra�a Almo, Gioielleria Salvio, Falegnameria il Crognolo e Energy Eventi grandi coperture. “Per la prima volta – dicono gli organizzatori - a Tarquinia si svolgerà una expo a ingresso libero riservata al matrimonio con la �loso�a ‘wedding planner’, cioè il matrimonio senza pensieri. Il concetto – aggiungono – è quello di coccolare e levare ogni ansia ai futuri sposi, proponendo i migliori partner specializzati e selezionati del settore, ottimizzando e

rispettando il budget previsto, progettando il matrimonio in ogni dettaglio, realizzando il sogno, la favola, facendo in modo che gli sposi si possano godere a pieno il loro giorno speciale. Alla manifestazione si potrà trovare il meglio tra i professionisti del matrimonio sul territorio di Tarquinia, uno per settore, con offerte irripetibili. Praticamente – proseguono - si tratta di una mini expo di operatori selezionati con allestimenti e micro s�late di abiti da sposa e cerimonia che si ripeteranno, più volte, durante l’arco delle due giornate. Il concetto ‘wedding planner’ è

il futuro del matrimonio. Oggi è impossibile, per la coppia e i parenti oberati da mille impegni, seguire tutta l’organizzazione del matrimonio. Nel resto mondo è una cosa normale af�darsi alla wedding e in Italia la cosa sta ormai affermandosi velocemente”. Viene ricordato che a Tarquinia e nella zona, l’unica wedding quali�cata è Raffaella Nauaui di ‘Oggi Sposi’ - Fiesta wedding , affermata e apprezzata allestitrice e ballon art ormai da anni presso il negozio Fiesta di via G. Garibaldi n.38 e in via dello Statuto n.3 all’interno dello show room. (a.s.)

di Bonifica della Maremma Etrusca, l’Università Agraria di Tarquinia, la Provincia di Viterbo e la Regione Lazio, con l’assessore Birindelli e l’Onorevole Battistoni ‘nella speranza

che questi ultimi trovino il tempo di partecipare tra un litigio e l’altro’. Siamo invece contrari alle arene – concludono dal Pd - a cui partecipino facinorosi prezzolati”.

TARQUINIA

Secondo il Partito Democratico il ‘Mondo Agricolo Unito’ screditerebbe Mazzola per spostare l’attenzione dalle ‘risse’ del Pdl

Pd,“Dietro la lettera anonima si celano gli agricoltori” di ALESSANDRO SACRIPANTI

D

al Partito Democratico locale arriva una lunga risposta agli anonimi che hanno indirizzato l’ultima missiva al sindaco Mazzola(nella foto). Risposta che ha un destinatario specifico: il ‘Mondo Agricolo Unito’. Il centrosinistra attacca riferendo che dietro la lettera anonima rivolta al sindaco Mauro Mazzola potrebbe esserci infatti la mano degli agricoltori che sono da tem-

po in contrapposizione con l’amministrazione comunale. “Il ‘Mondo Agricolo Unito’ – esordisce la nota del Pd di Tarquinia - dimostra con le sue arroganti e vuote affermazioni di essere l’autore morale e materiale della lettera anonima fatta recapitare al Partito Democratico. Le dichiarazioni usate nei confronti del sindaco Mazzola, oltre a presagire l’atmosfera di odio che caratterizzerà la campagna elettorale delle prossime elezioni amministrative, rappresentano un modo subdolo di screditare la reputazione del-

le persone con affermazioni anonime, mendaci e delatorie ‘una vergogna inaccettabile che indigna la maggioranza silenziosa degli agricoltori tarquiniesi’ e un maldestro tentativo di spostare l’attenzione dalla rissa interna al Popolo della Libertà. Molti degli anonimi scribacchini del ‘Mondo Agricolo Unito’ – continuano dal Pd - sono infatti membri del direttivo del partito e sono stati sconfessati dai loro notabili provinciali. In questo clima di ‘tutti contro tutti’ che vede a Tarquinia il consigliere comunale Marco Fiaccado-

ri (del Pdl ) screditare pubblicamente l’operato della coordinatrice Ada Iacobini, a Viterbo il sindaco Giulio Marini discutere con il presidente Marcello Meroi, e alla Regione Lazio l’Onorevole Francesco Battistoni scontrarsi con l’assessore Angela Birindelli. Tutto ciò – aggiungono dal Pd - si ripercuote nell’assenza di un’incisiva azione amministrativa in grado di rilanciare il settore agricolo. Siamo disponibili a organizzare un incontro istituzionale che coinvolga i sindacati di categoria, il Consorzio

TARQUINIA - La nomina è avvenuta nell’ultimo consiglio aperto col ricordo del compianto Benedetti

MONTALTO - L’ 8 febbraio il primo convegno

De Pretis è il nuovo presidente dei revisori dei conti di Agraria Parte la lotta al nucleare del Pd P S

arà Paola De Pretis il Presidente del collegio dei revisori dei conti dell’Università Agraria di Tarquinia. È stata nominata a stragrande maggioranza nell’ultimo consiglio di amministrazione dell’Ente, al suo fianco Franco Capoccia e Giovanni Sbarrato. Professionisti esemplari – ha commentato il capo gruppo del Partito Democratico Alberto Blasi – che danno ampie garanzie sul funzionamento di un organo rigorosamente apolitico e di controllo. Il consiglio si era aperto con il commosso ricordo di Sergio Benedetti(nella foto). Dopo oltre un mese è ancora forte il cordoglio nei confronti della prematura scomparsa del politico tarquiniese. Molte le testimonianze. Il Presidente Antonelli si è soffermato sul rapporto di stima ed affetto che lo

legava all’amico Sergio, il Consigliere Gambetti ha richiamato la sua umanità, mentre il consigliere Fiaccadori ne ha ricordato la disponibilità, e il suo modo di fare che lo rendevano un politico diverso, Manuel Catini ha evidenziato il vuoto che ha la-

sciato e la figura di amministratore leale e coerente. Anche dal PD attestati di stima incondizionati, Alberto Blasi ne ha ricordato tra aneddoti e vissuto la figura di allevatore ed appassionato della sua amata terra, mentre Giovanni Guarisco ha ripercorso la

comune radice politica e le esperienze amministrative condivise. Un minuto di silenzio ha simbolicamente salutato l’amico Sergio Benedetti. Approvati all’unanimità gli altri due punti all’ordine del giorno. Fondamentale il provvedimento che autorizza all’espropriazione di terreno in località Valfragida e la conseguente perizia di stima che consentirà la realizzazione del ponte sull’Arrone, del pari approvato l’integrazione che permetterà di sottoscrivere i rimanenti contratti legati ai terreni ex Pio Istituto Santo Spirito. Il Consiglio si è concluso con l’impegno assunto dal Presidente Antonelli per la convocazione di un consiglio aperto in cui trattare temi diffusi come Nucleare, Saline e la discarica di Allumiere.

arte da Montalto di Castro la campagna contro il nucleare del Partito democratico. Martedi otto febbraio, nel complesso monumentale San Sisto, si terrà il primo di una lunga serie di convegni che i democratici porteranno in tutta Italia. La cittadina castrense è uno dei simboli della politica nucleare italiana, un luogo che ne conserva le vestigia, i ruderi ingialliti lasciati a marcire a poche centinaia di metri dalla spiaggia. Per questa ragione i vertici del Pd hanno scelto Montalto. Perché dire no al ritorno delle centrali atomiche? Sarà questo uno dei lietmotiv del dibattito di martedì prossimo. Dietro quel “no” ci sono precise ragioni, scelte di campo che poco hanno a che fare con posizioni dogmatiche o ideologiche, frutto, più che di una ri�essione consapevole, dell’ortodossia di partito. Per essere credibili bisogna offrire un visione alternativa.

Quindi, dire no al nucleare signi�ca puntare sulle energie rinnovabili, sulla green economy. “Sicurezza, salute e sviluppo sostenibile” saranno le parole chiave della manifestazione montaltese. L’appuntamento è per martedì otto alle diciassette. Gianni Petronio, segretario del circolo di Montalto di castro, avrà il compito di moderare il dibattito. Interverranno Paolo Felice, coordinatoere Ecologisti democratci di Viterbo; Salvatore Carai, sindaco della cittadina castrense; Andrea Egidi, segretario provinciale del Pd; Matteo Tortolini, responsabile ambiente Pd Toscana; Giuseppe Parroncini, consigliere regionale Pd; Esterino Montino, capogruppo Pd alla regione Lazio; Annarita Bramerini, assessore all’ambiente della Toscana; Vannino Chiti, vicepresidente del Senato e Stella Bianchi, responsabile nazioale Ambiente del Pd.


civitavecchia

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

p

13

Una scala impedisce ai portatori di handicap di raggiungere il centralissimo Corso Marconi

Lungoporto ‘Gramsci’ nuovo... e discriminante! di PIETRO COZZOLINO

C

La scala discriminante i portatori di handicap

onfessiamo che noi stessi, due settimane fa, allorquando insieme a diversi rappresentanti istituzionali, al Responsabile dell’Impresa realizzatrice i lavori in oggetto ed a non poche altre persone, abbiamo dato una prima, curiosissima “sbirciatina” al rinnovato Lungoporto ‘Gramsci’, non ci eravamo resi conto, complici forse, nella ghiotta occasione, un troppo accentuato entusiasmo ed un in�ne ingannevole effetto ottico, della nuova, clamorosa barriera architettonica che impedisce ai portatori d’handicap in carrozzella (e non solo) di raggiungere il sottostante, centralissimo Corso Marconi (anch’esso baciato da un recente restyling) e poterne quindi appieno fruire e godere al pari dei loro concittadini più fortunati. Ma tant’è. Un opera tanto attesa quanto preannunciata, a più riprese, come una sorta di “�ore all’occhiello” di cui poter andare �eri ma, di fatto, seppur invero solo in parte, insensibilmente discriminante. E ciò,

per sottile ironia della sorte, quasi di fronte, metro più metro meno, alla sede della Fondazione politica “Città Nuove” da poco inaugurata al civico 65 del Corso medesimo e che ha visto proprio nell’Assessore comunale alle Opere pubbliche nonchè Vice Sindaco, Enrico Zappacosta, il referente istituzionale cittadino per eccellenza. Ma daltronde, i diversamente abili possono sempre vivere la propria città incontrandosi e confrontandosi con “gli altri” nelle “piazze virtuali”, no?. “Al posto di quella serie di gradini - ci fa notare un anziano signore che accompagna le sue due nipotine (fortunatamente per loro, entrambe normodotate) - si sarebbe potuto edi�care uno scivolo continuando, per un altro pò, lungo la stessa linea. Scivolo, quest’ultimo - rimarca poi - che sarebbe in�ne risultato idoneo datasi altresì la mordida pendenza. Ed invece...”. Dopo un congruo lasso di tempo atto a smaltire, qualora fosse possibile, la vergogna del caso, pregasi di intervenire; realmente. E non certo a parole, tra le pagine di ‘Facebook’ o di qualsivoglia altro “Social” network. Grazie.

“Si al monitoraggio sulla salute degli atleti” Il Comune si conferma a sostegno del Premio ‘Andrea Fortunato’

I

l Comune di Civitavecchia si conferma saldamente al fianco del lodevole Premio ‘Andrea Fortunato-Lo Sport è Vita’. Lunedì prossimo si svolgerà infatti a Roma la terza edizione della manifestazione organizzata dall’Associazione ‘Fioravante Polito’, che promuove l’importanza dei costanti controlli medici ed ematologici nel mondo sportivo. E la nostra Amministrazione comunale sarà appunto presente all’avvenimento, cui ha aderito, nello specifico, l’Assessore competente, Roberto Petito. Ma “l’ex ciclista civitavecchiese prestato alla politica” non sarà certamente l’unico Campione presente all’ufficiale cerimonia che

Andrea Fortunato sarà ospitata presso la prestigiosa Sala della Protomoteca del Campidoglio. Oltre al Sindaco capitolino, Giovanni Alemanno, al Presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ed a quello dell’Associazione

Omicidio a Cerveteri

F

reddato da due colpi di pistola: muore napoletano a Cerveteri Giovedì sera il corpo del 74enne Carmine Monaco, è stato avvistato da un passante lungo una strada di campagna. Tra le ipotesi non si esclude che l’uomo, con precedenti per il reato di usura, possa essere stato vittima di un suo debitore. Era originario di Napoli, ed è stato ritrovato senza vita giovedì sera lungo Via Monte Abatone, una strada di campagna di Cerveteri, in provincia di Roma. Il corpo presentava ferite dovute a due proiettili. Accertata l’identità della vittima, che secondo quanto riferito aveva precedenti per il reato di usura, i carabinieri hanno immediatamente iniziato le indagini. (B.D.B.)

poc’anzi richiamata, Davide Politio, saranno difatti presenti numerosi sportivi del calibro di Luigi Di Biagio, Giancarlo Antognoni, Angelo Di Livio, Stefano Tacconi, Beppe Signori (ex calciatori), l’olimpionico

Pietro Mennea, l’allenatore Bepi Pillon ed i nostri illustri colleghi Carlo Paris, Salvatore Biazzo e Massimo Corcione. “La tragedia dell’indimenticato Andrea, come quelle di altri - spiega lo stesso rappresentante dell’Esecutivo comunale - ci ricordano come lo Sport sia veicolo di benessere e la stessa attività sportiva debba sempre avvenire sotto stretto controllo medico. Ben venga, quindi, la proposta di legge che sarà presentata nell’occasione e da portare in Parlamento per far si che la salute dei nostri atleti venga sistematicamente monitorata, a livello agonistico e non”. E come non dare, all’iniziativa suddetta, dell’ulteriore sostegno? (pc)

Stasera l’evento alla Cittadella della Musica

“Piano Solo” di Bollani Un concerto da sold out

T

utto pronto alla locale Cittadella della Musica per il grande evento di stasera; il Concerto “Piano Solo” di Stefano Bollani che, ormai da tempo, ha fatto registrare il “sold out” facendone lo spettacolo più atteso della prima parte del Cartellone della struttura ospitata dall’ex Infermeria Presidiaria. Dalla medesima arriva quindi, al pubblico civitavecchiese dei non abbonati, il caldo invito ad assicurarsi il prima possibile i biglietti per i prossimi, interessanti appuntamenti. Venerdì 18 febbraio è infatti in programma il primo dei due appuntamenti con l’Ars Trio di Roma, che presenterà i primi tre dei sei trii di Beethoven per pianoforte, violino e violoncello (la seconda parte si terrà ad aprile). Particolarmente attesa,

Stefano Bollani poi, l’esibizione dei Duel, in calendario il 19 con un vero e proprio “show”, denominato “Duel-lo all’ultima nota” e che vedrà i due artisti, Laurent Cirade e Paul Staicu, esibirsi non soltanto ai rispettivi strumenti (violoncello e pianoforte) bensì cimentarsi anche nel suonare motoseghe o sedie a sdraio! (P.C.)

Oggi in doppia replica al ‘Nuovo Sala Gassman’

L’amore sovente ‘non è come sembra’

L

’amore, sovente, “non è come sembra”: E quest’oggi in uno spettacolo in doppia replica, l’Associazione culturale ‘Malabobora’ inscenerà tale convincimento presso il cittadino ‘Nuovo Sala Gassman’. Ciò, dando vita, altresì grazie a Cristina Castigliola, un qualcosa di profondo, scritto e diretto da Giulia Donelli. “Non ho piu’ voglia di innamorarmi. Sono troppo

Un progetto in collaborazione con il comune di Civitavecchia e il Provveditorato

L’Esercito incontra i giovani dello Scientifico S

i è tenuta martedì 2 febbraio, presso il Liceo Scientifico “G. Galilei” la seconda conferenza del Comandante del Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito, Generale Pellegrino, che si inquadra nell’ambito delle attività previste dal progetto di collaborazione con il Comune di Civitavecchia, che prevede l’organizzazione di una serie di incontri presso gli Istituti Superiori Scolastici di Civitavecchia. Durante la conferenza, svoltasi anche grazie alla fattiva collaborazione della Preside dell’Istituto, Professoressa Zeno e della Professoressa Pergi, cui hanno partecipato gli studenti delle classi IV e V, sono emersi diversi spunti di riflessione specie in merito alla funzione istituzionale delle Forze Armate e ad argomenti di carattere più generale riguardanti la situazione sociale e culturale del Paese.

vecchia per queste cose; nella mia camomilla c’e’ sangue, veleno e parole così feroci e pungenti da conficcarsi nel cuore” - l’aspra premessa allo svolgersi delle scene. Appuntamento dunque stasera alle 18.30, oppure alle 21.00. Per informazioni, altri dettagli in merito e prenotazioni: info@blueintheface.net; tel: 0766.501606 o 338.2276104. (pc)


SPORT

VOLLEY - Serie B

Trasferta romana per l’Orte Civita

BASKET - Serie A2 Donne

Defensor, derby contro Pomezia

di Alessandro URSINI

di Glauco ANTONIACCI

servizio a pagina 20

servizio a pagina 19

Edizione del 5 Febbraio 2011

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

CALCIO SERIE D

Bacoli-Viribus magari un pareggio! Oggi anticipo del derby campano. Viterbese nonostante tutto chiamata a 12 vere battaglie ECCELLENZA

A Mazzano arriva il Fregene, Per Lauretti sarà ‘crocevia di stagione’

N

el girone A di Eccellenza sarà un turno particolarmente impegnativo per la Foglianese di mister Pascucci attesa a Rieti. Ma anche per il Monterosi (foto) di mister Lauretti che attende il Fregene sul sintetico di Mazzano Romano sarà una sfida complicata: “Non avrò a disposizione Speziali, per il resto dovrò valutare le condizioni di Merelli influenzato e anche Pirillo è da verificare ma sicuramente uno ‘straccio’ di formazione la manderò in campo. Mi auguro che la squadra faccia una grossa partita, per noi, se va bene, può essere il crocevia della stagione, altrimenti continueremo ad essere là”. Sfida tutta da vivere anche quella tra Giada Maccarese e Corneto con mister Gufi che lamenta le assenze di Casali (ha tolto il gesso ieri e comunque era squalificato), dell’infortunato di lungo corso Bramucci mentre sono da valutare le condizioni di Cascianelli.

C

redere nei miracoli a volte non costa nulla. Ed allora nonostante tutto proviamo a crederci per quello che conta. E ciò che conta è solo il verdetto del campo perchè poi che ci siamo i play off o non ci siano conta davvero poco. Sono dodici le partite che mancano ad una Viterbese che sinora marcia con uno score tuttaltro che esaltante. IN CASA Sui 33 punti sin qui avuti a disposizione al Rocchi la Viterbese ne ha ottenuti 20 e tutto sommato considerando la mediocrità del campionato la media non è da buttare via. Più di tutti tra le mura amiche ne ha conquistati il Monterotondo che con una partita in più rispetto alla Viterbese (12 contro 11) ne ha ottenuti 24, perdendo però due volte. IN TRASFERTA Il problema grosso grosso dei gialloblu è legato alle trasferte. Qui la Viterbese nelle 11 volte che ha giocato in esterna sui 33 punti disponibili ne ha ottenuti soltanto 12 e il gap contro chi la precede

sta proprio in questi numeri. Il raffronto con le prime della classe: Monterotondo (in 10 gare 23 punti); l’Aprilia (in 12 gare, 20 punti). MONTEROTONDO DA “SBRANARE” All’andata in casa degli eretini gli uomini di Puccica giocarono una delle loro migliori partite della stagione. Finì 1-1 con tanto rammarico per i gialloblu che erano anche passati in vantaggio. Domani per riprendere “considerazione e calore” dal deserto dei tifosi sempre più spassionati e delusi c’è da giocare il match della vita non concedendo un attimo di respiro ad una capolista che nel 2011 ha alternato buone prove ad altre a dir poco disarmanti e che sembra comunque avere il �ato grosso. Quella di domani deve essere la prima di dodici battaglie e poi vediamo che esce fuori. ANTICIPO Oggi intanto ghiotto anticipo nel derby campano tra Bacoli e Viribus. Punteggio auspicato, sperato e desiderato un bel pari. Domani, il resto ma che sia così. (agv)

SERIE D GIRONE G MONTEROTONDO

47

APRILIA

42

BACOLI

40

VIRIBUS UNITIS

40

ZAGAROLO

36

VITERBESE

32

FIDENE

32

PORTO TORRES

30

ARZACHENA

30

BUDONI

30

ANZIOLAVINIO

30

ASTREA

28

SELARGIUS

25

CYNTHIA

21

SANLURI

20

GUIDONIA

19

TAVOLARA

17

CASTIADAS

13

CALCIO ARBITRI

Al Madami dirige Opromolla Formaso al Rocchi E cco le designazioni arbitrali per le nostre formazioni dalla serie D alla Promozione. SERIE D Flaminia Civita Castellana-Voluntas Spoleto Arbitro: Opromolla Giuseppe di Salerno Viterbese-Monterotondo Arbitro: Formaso Paolo di Benevento ECCELLENZA

VIP - Quest’estate è previsto il matrimonio con Martina

Fiori d’arancio in vista per il grande Leo E

già se ci pensate bene quale estate migliore di quella del 2011 può esserci per il matrimonio di Leonardo Bonucci con la sua adorata compagna Martina. Già l’estate del 2011 può essere quella veramente giusta visto che nel 2012 c’è l’Europeo e come pensare ad un’Italia senza Leo. Ed allora avanti con i fiori d’arancio nel mese di giugno (si vocifera di nozze a Bracciano) e con il desiderio che la festa sia bellissima come lo sono i nostri beniamini

Giada Maccarese-Corneto Tarquinia Arbitro: Giancola Emanuele di Latina Monterosi-Fregene Arbitro: Monaco Daniele di Roma 2 Rieti-Foglianese Arbitro: D’Aquini Luca di Roma 1 PROMOZIONE Caninese-Corchiano Gallese Arbitro: Caltabiano Davide di Roma 2

JUNIORES NAZIONALI - Trasferte interessanti per le due provinciali nel girone H

Il big match è a Monterotondo E

d ecco come di consueto l’appuntamento con la panoramica sulla giornata del campionato Juniores Nazionali girone H. La Viterbese di mister Viviani è attesa dal dif�cile confronto esterno di Monterotondo, mentre la Flaminia di mister Morelli andrà ad Anzio per dare un seguito alla bella vittoria sull’Astrea di sabato scorso. Sarà molto complicato però visto che ai civitonici mancheranno oltre allo squali�cato Pioli anche i vari Terrana, Martinez e Creca oltre all’attaccante Moretti che come già scritto su queste stesse colonne è stato ceduto

Fortitudo Nepi-Atletico Vescovio Arbitro: Badioli Stefano di Albano Laziale Monte�ascone-Tolfa Arbitro: Maranesi Valerio di Ciampino Vigor Acquapendente-Pianoscarano Arbitro:Impenna Tommaso di Rieti Virtus Cimini-Anguillara Arbitro: Vitale Giovanni di Roma 2

GIRONE H FIDENE

44

VITERBESE

36

MONTEROTONDO

30

al Chieti. A seguire tutto il programma odierno con gare previste per le ore 14,30 salvo variazioni.

Fidene – Cynthia Campo Sportivo “Salaria Sport Village” Via S. Gaggio 5 – ROMA

GAETA *

28

ASTREA

28

APRILIA

28

Anziolavinio – Flaminia Campo comunale “Massimo Bruschini” Via Nettunense km 36,500 – ANZIO (RM)

Gaeta - Boville Ernica Campo Comunale “Antonio Riciniello” Via Marina di Serapo snc – GAETA (LT)

ANZIOLAVINIO *

21

ZAGAROLO

21

BATTIPAGLIESE

21

Astrea – Aprilia Campo Sportivo “P. Giannattasio” Via Mar dei Coralli – OSTIA (RM)

Monterotondo-Viterbese Campo Comunale “Fausto Cecconi” Via dello Stadio 46 – MONTEROTONDO (RM)

FLAMINIA

17

BOVILLE ERNICA

16

VENAFRO

14

Battipagliese – Guidonia Campo Comunale “S. Anna” Via Gen. Gonzaga – BATTIPAGLIA (SA)

Venafro-Zagarolo Campo Comunale “Marchese A. Del Prete” Via Pedemontana – VENAFRO (IS)

GUIDONIA

10

CYNTHIA

9

* UNA PARTITA IN MENO


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

p

15

CALCIO 1ª CATEGORIA

Stavolta c’ è il sole sul campionato più “strampalato e sottosopra” del mondo. La capolista Grotte dopo poco più di un mese riaffronta il Lubriano

Per il Canepina un tour de force ‘Atletico’

In 7 settimane il team di patron Pizzi ha giocato 2 sfide, ora rischia di disputarne 8 in 28 giorni

E

domani quale altra diavoleria accadrà nel campionato di calcio di Prima Categoria? Incrociamo le dita e speriamo nulla con i metereologi che prevedono un sole quasi primaverile ed ha visto mai allora che tutto possa svolgersi regolarmente? Ma mai dire mai. TROPPE COSE SONO IN BALLO Sono settimane e settimane che gridiamo ai quattro venti la palese irregolarità di un campionato in cui basta soltanto un dato per vedere decisamente stravolta l’attuale realtà dei fatti. Ebbene, il Canepina deve giocare ancora tre recuperi e fantasticando gli diamo 9 punti, poi in ballo c’è anche il ricorso (gara del 6 gennaio) dello stesso Canepina contro il Lubriano e se il giudice dovesse dargli ragione ci sarebbero due punti in più per i cimini che con un 9+2=11 passerebbero al comando arrivando a quota 40. Fantacalcio probabilmente ma intanto la realtà è questa e non si possono non addossarre responsabilità a chi ha fatto diventare questo campionato come il torneo della Parrocchia se non peggio. LA TERZA DI RITORNO Domani si giocano i match della terza di ritorno, nella tabella sotto l’elenco di tutte le sfide e gli orari di gioco con i match che avranno inizio tutti alle 11 e tra parentesi quello che accadde nel girone di andata. LUBRIANO GROTTE DI CASTRO E’ una delle sfide più attese anche per quanto concerne all’andata con la storia del confronto del 17 ottobre rifatto giocare per il famoso “orologio” dell’arbitro e che vide le due formazioni riaffrontarsi nel match bis lo scorso 23 dicembre e in quell’ occasione il Grotte di Castro si impose con un 5-1 che fu però risultato bugiardo alla luce di ciò che il match disse nel suo svolgersi con il Grotte che nel giro di 8 minuti passò tra il 30’ e il 38’ del st dall’1-1 al 4-1 con la tripletta di Randazzo, domani grande assente perchè squalificato. A tu per tu- Mister Massimo Baggiani sa che il suo Lubriano è reduce da una striscia negativa pesante ma è fiducioso sul possibile riscatto dei suoi ragazzi: “Ce la metteremo tutta per ben figurare e in primis per tornare a muovere la nostra classifica”. Siete reduci da

un filone negativo: “E’ vero, un po’ per colpa nostra, un po’ per una bella dose di sfortuna ma guardiamo avanti con serenità. Già domenica scorsa pur perdendo a Capranica ho visto un Lubriano reattivo, determinato, simile a quello di inizio stagione. I segnali sono positivi”. A loro mancherà Randazzo. Una perdita importante? “Decisamente e non a caso nella gara giocata a Grotte fu lui il loro trascinatore. In meno di dieci minuti ci punì tre volte. E’ meglio non averlo come avversario”. Ancora non arriva la sentenza sul caso CanepinaLubriano: “Vedremo quando ci comunicheranno qualcosa che decisione prenderanno, fermo restando che poi ci sarà la possibilità anche di fare un eventuale controricorso”. La sensazione caro Baggiani è quella di un campionato con troppi veleni per tutta una serie di motivi. E’ una nostra idea oppure le cose stanno effettivamente così? “C’è un’aria pesante, è palese. A volte prevale in troppi la voglia di sopraffare, di imporsi, di vincere a tutti i costi. Credo che ci sia bisogno di maggiore calma, saggezza e serenità. I numeri - Per il Lubriano in casa 3 vittorie, 3 pareggi e due sconfitte, 12 gol fatti e 8 subiti. Per il Grotte di Castro in trasferta 5 successi, 3 pareggi e 1 sconfitta, 16 gol fatti e 8 subiti. Arbitro: Giovanni Greco di Roma 1. Pronostico: segno x MONTALTO CALCIO CAPRANICA E il Montalto di mister Pera e del presidente Guglielmotti ci riprova. Domani al Martelli per Giordan e compagni che sono in grandissima forma l’obiettivo è quello di vincere per l’ennesima volta tra le mura amiche contro un Capranica che è reduce dal successo ottenuto domenica proprio contro il Lubriano e che recupera alcuni dei suoi “assi” a partire dal bomber Cristian Pecci che sarà osservato speciale da parte di una difesa come quella del Montalto Calcio che nelle ultime uscite ha subito pochissime reti. Montalto che a questo punto ha come obiettivo quello di cercare di salire più in alto possibile con la salvezza ormai certificata. Al Capranica piace e di lusso il ruolo di outsider che si è cucito addosso che che vuole confermarsi su standard eccellenti. I numeri - Per il Montalto Calcio in casa 5 vittorie, 1 pareggio e

1ª CATEGORIA 3ª RITORNO (domani)

orari

A. TARQUINIA - CANEPINA (and. 0-4)

11,00

LATERA - NUOVA SORIANESE (and. 2-0)

11,00

LUBRIANO - GROTTE DI CASTRO (and. 1-5)

11,00

MONTALTO - CAPRANICA (and. 2-3)

11,00

MONTE ROMANO - VIRTUS PILASTRO (and. 2-0)

11,00

TUSCANIA BOLSENA - ISCHIA DI CASTRO (and. 1-0)

11,00

VALENTANO - VASANELLO (and. 1-3)

11,00

VALLERANESE - VIGNANELLO (and. 1-1)

11,00

Trasferte “trappole” per l’Ischia di Castro con il Tuscania Bolsena e per il Capranica nella tana del lanciato Montalto. Latera in cerca di continuità contro la N. Sorianese e la V. Pilastro “spera” in un M. Romano stanco

Mister Massimo Baggiani (Lubriano) 2 sconfitte (ad inizio stagione), 10 gol fatti e 6 subiti. Il Capranica da trasferta viaggia con 2 successi, 3 pareggi, 4 sconfitte, 7 gol fatti e 10 subiti. Arbitro: Roberto Del Pizzo di Ostia Lido. Pronostico: segno 1x LATERA N. SORIANESE Seppur senza brillare particolarmente il Latera è reduce dal successo per 2-0 (firmato dalla doppietta di Pompei) nel recupero di mercoledì contro il Vignanello. Successo pesante per credere sino in fondo a qualcosa di importante in attesa dei recuperi che mancano. Domani al Napoleoni sfida interna contro una Nuova Sorianese in salute e che dopo il mercato invernale ha cambiato marcia. Mister Aquilio dopo il confronto di mercoledì ha espresso un concetto ben chiaro. “Siamo nelle condizioni di poterci esprimere meglio e qusto mi auguro che avvenga sin da domenica”. Sarà interessante vedere se la continuità nel giocare può dare un bel vantaggio al team del dg D’Egidio. I numeri - Per il Latera in casa 6 successi, 1 pareggio e 2 sconfitte, 18 gol fatti e 7 subiti; la Nuova Sorianese in trasferta viaggia con 2 successi, 1 pari e 4 sconfitte, 7 gol fatti e 10 subiti. Arbitro: Daniele De Tommaso di Rieti. Pronostico: segno 1 TUSCANIA BOLSENA ISCHIA DI CASTRO E’ una delle sfide più attese quella dell’Olivo. I locali sono stati frenati dal ko di domenica scorsa a Grotte di Castro quando hanno messo paura alla capolista e se Carrington non avesse fallito il rigore a quest’ora probabilmente avremmo scritto in altri termini. Banco di prova di grande spessore per l’Ischia di Mimmi Gapserini che tra domani e mercoledì prossimo con il recupero di Canepina si gioca molte chances di un campionato che è alla grande alla sua portata e che non va dimenticato ha avuto un avvio ad handicap con le 5 sconfitte subite nelle 15 gare giocate che ne fanno la formazione con più ko tra le squadre di testa. I numeri - Per il Tuscania Bolsena in casa 5 successi, 3 pareggi e una sconfitta (con il Latera), 11 gol fatti e 4 subiti. L’Ischia

da trasferta viaggia con 5 successi, 0 pareggi e 2 sconfitte, 8 gol fatti e 7 subiti. Arbitro: Davide Moriconi di Roma 2. Pronostico: segno 1/2 A. TARQUINIA CANEPINA Tirrenici malmessi, fanalino di coda del girone e che da tempo non si muovono più. Canepina che per quanto concerne organico e potenziale sulla carta è strafavorito. Ma occhio alle stranezze che sono dettate dal fatto che il Canepina negli ultimi 48 giorni ha giocato soltanto due volte e mezza e così facendo una squadra è destinata a non poter trovare facilmente ritmo gara, giusta adrenalina e una preparazione damatch ufficiale consona. Ed ora il Canepina sarà atteso da un tour de force non da da poco visto che l’orientamento è di fargli giocare i recuperi mancanti dopo quello di Ischia tra mercoledì 23 febbraio e mercoledì 2 marzo. Il cammino - Se così fosse ecco in un mese tutti i match del Canepina: 6 febbraio Atletico Tarquinia-Canepina; 9 febbraio Canepina--Ischia; 13 febbraio Canepina-M. Romano; 20 febbraio Latera-Canepina; 23 febbraio Canepina-Nuova Sorianese; 27 febbraio Canepina-Latera; 2 marzo Virtus Pilastro-Canepina e 6 marzo Valleranese-Canepina. Il tutto significa 8 incontri in 28 giorni. Che succederà???? I numeri - Per il Canepina in trasferta 3 successi, 3 pareggi e 1 sconfitta, 5 gol fatti e 1 subito: per l’Atletico Tarquinia in casa 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, 7 gol fatti e 11 subiti. Arbitro: Pasquale Marino di Roma 1. Pronostico: segno 2 MONTE ROMANO V.PILASTRO Euforia da Coppa Lazio in casa Monte Romano dopo la bellissima impresa sul campo del Santa Severa che ha portato il team del duo Ionta-Pavan ad un passo dalla qualificazione alle semifinali. Ed orami ogni sforzo per Marini e soci è proiettato a questa competizione. Domani match casalingo dove il Monte Romano non ha mai perso contro una Virtus Pilastro costretta a giocare senza fare conti di alcun

genere. In ogni match i boys di Rondini dovranno cercare la grande impresa, senza tatticismi e confidare nel punticino che serve a ben poco. I numeri - Per il Monte Romano in casa 4 vittorie, 5 pareggi e 0 sconfitte, 8 gol fatti e 2 subiti, per il Pilastro in trasferta 3 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte, 6 gol fatti e 17 subiti. Arbitro: Mauro Moretti di Ostia Lido. Pronostico: segno 1x VALENTANO VASANELLO Verrebbe da dire domani o mai più per un Valentano che si è dimenticato di come si vince visto che l’ultima volta è stato il lontanissimo 31 ottobre. Ai biancazzurri di Billi e Crisostomi servono i tre punti contro un Vasanello che da par suo fuori casa non ha mai vinto ma con i ragazzi di mister Tosti che hanno incominciato a crescere anche lontano dal campo amico come dimostrano gli uli,mi pareggi ottenuti a Canepina e Monte Romano. I numeri - Valentano ai Felceti con 1 successo, 4 pareggi e 3 sconfitte, 8 gol fatti e 11 subiti, per il Vasanello in esterna 0 successi, 5 pari e 4 ko, 10 gol fatti e 16 subiti. Arbitro: Daniele Rienzi di Tivoli. Pronostico: segno 1x VALLERANESE VIGNANELLO Derby molto sentito sui cimini tra le formazioni dei tecnici Bambini e Patrizi che seppur stando appena al di sopra della zona caldissima danno la sensazione di potersi tiare fuori dai guai. Diverse defezioni in entrambe i fronti e fattore campo che alla lunga potrebbe pesare. Le due squadre hanno giocato nei recuperi di mercoledì scorso. I numeri -Per la Valleranese in casa 5 vittorie, 0 pareggi e 3 ko, il Vignanello in trasferta viaggia con 3 successi, 2 pareggi e 3 sconfitte, 8 gol fatti e 6 subiti. Arbitro: Daniele Caringi di Roma 2. Pronostico: segno 1 I RECUPERI Sono tre le sfide da recuperare. Il 9 febbraio - Alle ore 15 la gara tra Canepina e Ischia di Castro della tredicesima di andata. Da fissare - I match tra Canepina-Nuova Sorianese; Valentano-Ischia di Castro della prima di ritorno e Virtus Pilastro-Canepina della seconda di ritorno.

1ª CATEGORIA GROTTE DI CASTRO

34

CAPRANICA

31

ISCHIA DI CASTRO # #

30

LATERA

30

CANEPINA # # #

29

TUSCANIA BOLSENA

28

MONTALTO CALCIO

26

MONTEROMANO

25

LUBRIANO

20

VIGNANELLO

20

VASANELLO

18

VALLERANESE

18

N. SORIANESE #

16

VALENTANO #

13

VIRTUS PILASTRO #

12

A. TARQUINIA

10

# DEVONO RECUPERARE

IL GIUDICE SPORTIVO Queste le decisioni del giudice sui recuperi di mercoledì tra Valleranese-Grotte di Castro (1-1) e Latera-Vignanello (2-0). Ammenda - 50 euro di multa al Grotte di Castro: “Per ritardata presentazione in campo”. Giocatori Espulsi - Un turno ad Alessandro Randazzo (Grotte di Castro) Non Epulsi - Un turno per somma di ammonizioni a Nicolo Alesini del Grotte di Castro. In Dif�da - Sarà squali�cato al prossimo giallo Maurizio Casadidio del Vignanello. COPPA LAZIO DI PRIMA Così per il S. Severa e Monte Romano dopo la gara di andata dei quarti di �nale di Coppa (2-0 per il M. Romano). Ritorno il 16 febbraio a Monteromano. Giocatori Espulsi .- Un turno ad Alessandro Granati del Monte Romano e Federico Mele del Santa Severa Non Espulsi - Per somma di ammonizioni un turno a Daniele Damiani del Monte Romano; Stefano Ruscitti e Alessandro Zeoli del Santa Severa. In Dif�da - Sarà squali�ca al prossimo giallo per Francesco Di Luca, Daniele Cosimi e Alessandro Tagli del Monte Romano; Alessio Berardo e Simone Frattaroli del Santa Severa. (agv)


sport

SPORT

p

� �

16

Viterbo & Lazio Nord

CALCIO 2ª CATEGORIA

2ª CATEGORIA A

Domenica dal sapore di derby In campo Graffignano-Civitella, Viterbo Pool-Querciaiola e Blera-2001 Tuscia Le regine V. Bolsena e Ronciglione chiedono strada a Tre Croci e Manziana

S

i apre lo scenario sulle s�de della terza giornata di ritorno nel campionato di calcio di seconda categoria. Nei gironi A e B il quadro è abbastanza delineato. GIRONE A Corsa a tre per la vittoria �nale o quanto meno per i primi due posti con la Virtus Calcio Bolsena decisamente favorita per la conquista del titolo ma con Doria San Martino e Viterbo Pool che sono pronte a darle battaglia sino alla �ne e che nella peggiore delle ipotesi lotteranno strenuamente per la conquista della piazza d’onore. Ecco quello che ci attende in questo �ne settimana dopo i recuperi di mercoledì scorso di cui sotto potete leggere esiti e le decisioni del giudice sportivo. Domani diverse le s�de interessanti, nella tabella quanto avvenne all’andata e gli orari dei vari confronti. Ricordiamo che da domani le gare del pomeriggio avranno inizio alle ore 15. Tutti i match del girone A sono diretti da arbitri dell’Aia di Viterbo. V. C. Bolsena-Tre Croci - Torna sul campo amico la capolista di mister Centaro che ospita un Tre Croci reduce dalla scon�tta che fa ancora arrabbiare contro il Viterbo Pool in cui la formazione della frazione di Vetralla che domani avrà diverse assenze ha sbagliato ben due calci di rigore. Virtus Bolsena che sinora ha fatto il pieno sul campo amico con 9 vittorie in 9 incontri. Arbitra Jasmin Burek. Pronostico 1 Celleno-Doria San Martino Trasferta insidiosa per il Doria sul terreno di un Celleno galvanizzato dal successo nel recupero contro il Farnese e che tra l’altro sul suo campo era riuscito nell’impresa di fermare la lanciata capolista Bolsena sul pareggio. Impresa poi vani�cata dalla decisione del giudice sportivo in quanto in quell’occasione il team della Teverina schierò Fordini Sonni che di fatto doveva scontare un turno di squali�ca. Doria che in trasferta ultimamente ha vinto ma sempre di misura. Da registrare il ritorno come ex di mister Corradini, valido timoniere della forte Doria San Martino al Cimino. Arbitra Alberto Timossi. Pronostico x2 Viterbo Pool-Querciaiola - Bella e sentita s�da domani pomeriggio all’Ellera e qualche rischio

Insidiosa trasferta per il Doria contro il Celleno con mister Corradini nei panni dell’ex. Arbitri dell’Aia di Viterbo nel gruppo A Le decisioni del giudice dopo i tre recuperi giocati mercoledì Giancarlo Camilli dg della Cimina Ronciglione per il team di Guerrini contro una Querciaiola del tecnico Massimo Zucchi che raramente in Seconda Categoria ha respirato aria da sesto posto e che ha iniziato il 2011 con una serie di eccellenti prove. Diverse assenze nel Viterbo Pool tra le quali quella di Scribano che la davanti poteva dare una bella mano a bomber Manetto. A dimostrazione di come il confronto non è assolutamente semplice per il Viterbo Pool all’andata �nì 0-0. Arbitra Claudio Petrella. Pronostico 1x N. Bagnaia-San Lorenzo Nuovo - Tredici mesi fa al Buratti questo match valeva il primato per entrambe. Adesso la posizione di entrambe resta meritoria ma in primis dal San Lorenzo Nuovo �nito a - 14 dal primo posto e a meno 9 dal terzo. Potrebbe avere un maggiore stimolo la N. Bagnaia che in caso di successo potrebbe mettersi in testa come obiettivo quello di provare a lottare per il quarto posto �nale. Gara da giocare senza eccessivi patemi d’animo. Arbitro Daniele Catalani. Pronostico 1/2 Virtus Marta-Etrusca - In programma anche uno dei due derby del lago in cui troviamo la formazione di casa del presidente Palombo alla ricerca di un successo scaccia crisi ed incubo che sembra non voler arrivare mai. E’ un ultimo posto in classi�ca davvero inspiegabile quello di una Virtus Marta dove sinora neanche l’arrivo di un tecnico valido ed esperto come Massimo Petretti e del bomber Vincenti è servito per cambiare rotta. Della serie “parenti serpenti”

2ª CATEGORIA GIR. A 3ª RITORNO (domani) orari

a complicare ancor di più le cose al fanalino di coda del girone ci penserà l’Etrusca del presidente martano doc Luciano Savoia e del determinato mister Massimo Bandiera che dal suo arrivo ha ridato logicità e risultati alla formazione di Capodimonte in cui c’è un Di Pietro in grandissima forma. Arbitra Daniele Bellanova. Pronostico 1x Graf�gnano-Civitella D’Agliano - Altro derby particolarmente sentito tra due squadre che alternano buone prove ad altre meno brillanti. Nelle ultime uscite sensibili i miglioramenti del Graf�gnano di mister Samà che sta riosalendo la corrente, non sembra avere grossi problemi di classi�ca il Civitella di mister Dei Svaldi il cui staff dirigenziale è tuto squali�cato. Ma l’onnipresente dirigente Brachetta spiega: “Domenica abbiamo avuto un arbitro donna che ci ha mandato al manicomio”. Avvenenza �sica? “Ma quale avvenenza ci ha �schiato un rigore contro che era una barzelletta”. Civitella privo del “nonnetto” Filoni che in un derby muscolare avrebbe fatto il suo �gurone. Arbitra Mirko Benedetti. Pronostico x Farnese-N. Pescia Romana Torna dopo il ko contro il Celleno sul campo amico il Farnese che vuole rifarsi contro la formazione tirrenica che nonostante l’ultimo posto sta lottando con una forza leonina e che come ci ha assicurato il suo bomber Biagini è lontana dal gettare la spugna. Arbitra Francesco Oddo. Pronostico 1x

Vitorchiano-Barco Murialdina - Sempre accomunate nei loro campionati tormentati eccole Vitorchiano e Barco che nelle ultime due stagioni hanno bene�ciato dei ripescaggi a go go con quelle graduatorie senza �ne da parte del Comitato Regionale Laziale e che anche in questo 2010/2011 nonostante qualche accelerazione sono rimaste sempre ancorate nei bassi fondi della graduatoria. Vedremo chi uscirà dal tunnel. Entrambe inseguono il loro primo successo nel 2011. Ai tecnici Barbalinardo e Deligia il compito di dare la carica giusta. Arbitra Leonardo Tropiano. Pronostico 1/2 I RECUPERI Sono due i recuperi che mancano al quadro generale delle s�de del girone A. Il 9 febbraio - Alle 15 avremo il match tra Nuova Pescia Romana e Virtus Calcio Bolsena valido per la seconda giornata del girone di ritorno. Da �ssare - Il recupero della s�da tra Nuova Bagnaia e Celleno della prima giornata di ritorno. IL GIUDICE SPORTIVO Questi tutti i provvedimenti del giudice sportivo sui recuperi giocati mercoledì scorso nel girone A e ricordiamo le tre s�de: Viterbo Pool-San Lorenzo Nuovo 1-0; Farnese-Celleno 2-3 e VitorchianoNuova Bagnaia 1-2. Giocatori Espulsi - Due giornate a Mauro Simeone del Farnese. Un turno per Giorgio Scribano

2ª CATEGORIA GIR. B 3ª RITORNO (domani) orari

CELLENO - DORIA SAN MARTINO (and. 0-3)

15,00

A. MORLUPO - MAGLIANESE (and. 0-3)

11,00

FARNESE - NUOVA PESCIA ROMANA (and. 1-0)

15,00

BLERA - 2001 TUSCIA (and. 2-1)

15,00

15,00

GRAFFIGNANO - CIVITELLA D’AGLIANO (and. 0-1) NUOVA BAGNAIA - SAN LORENZO NUOVO (and. 1-3)

11,00

C. SUTRI - BASSANO ROMANO (and. 1-0)

15,00

VIRTUS BOLSENA - TRE CROCI (and. 4-0)

15,00

C. RONCIGLIONE - MANZIANA (and. 2-1)

11,00

VIRTUS MARTA - ETRUSCA (and. 1-1)

15,00

REAL COLLEVECCHIO- AS VETRALLA (and. 0-0)

11,00

VITERBO POOL - QUERCIAIOLA (and. 0-0)

15,00

SORATTE - C. CASTELLANA (and. 3-0)

15,00

VITORCHIANO - BARCO MURIALDINA (and. 2-1)

11,00

T. C. ANGUILLARA - STIMIGLIANO (and. 2-1)

11,00

RIPOSA: VEJANESE

Sabato 5 Febbraio 2011

2ª CATEGORIA B

VIRTUS C. BOLSENA #

46

C. RONCIGLIONE

41

DORIA SAN MARTINO

44

T.C. ANGUILLARA

32

VITERBO POOL

43

CALCIO SUTRI

32

32

SAN LORENZO N.

23

BLERA

NUOVA BAGNAIA #

31

QUERCIAIOLA

21

VEJANESE

28

ETRUSCA

21

ATLETICO MORLUPO *

25

CIVITELLA D’AGLIANO

19

REAL COLLEVECCHIO

21

CELLENO #

19

2001 TUSCIA

21

GRAFFIGNANO

18

MAGLIANESE

20

FARNESE

17

SORATTE

19

TRE CROCI

15

AS VETRALLA *

16

BARCO MURIALDINA

15

BASSANO ROMANO

15

VITORCHIANO

14

STIMIGLIANO

13

N. PESCIA ROMANA #

13

MANZIANA

11

VIRTUS MARTA

10

CIVITA CASTELLANA

5

# GARE DA RECUPERARE

del Viterbo Pool; Luca Buzzi della Nuova Bagnaia e Paolo Bignotti del Celleno. Non Espulsi - Un turno per somma di ammonizioni a Denis Velja del Celleno; Francesco Lucchi del San Lorenzo Nuovo e Angelo Monti del Viterbo Pool. In Dif�da - Saranno squali�cati al prossimo giallo: Simone Bajocchi della Nuova Bagnaia e Claudio Ielmoni del Vitorchiano. GIRONE B Ed anche qui il campionato è delineato con la fuga per la vittoria �nale della Cimina Ronciglione e con il plotone composto da Tugurio Calcio Anguillara, Calcio Sutri, Blera e Vejanese prontissimo nel giocarsi il secondo posto o quanto meno il podio �nale. Arbitri della sezione di Roma 2, Roma 1 e Civitavecchia. Li ha comunicati soltanto Roma 2. Nella tabella del gruppo B orari e risultati delle gare di andata. C. Ronciglione-Manziana - Per il Manziana si salvi chi può contro il colosso Cimina Ronciglione di mister Gavazzi. Stavolta mettendola sull’ironia c’è il rischio di non poter fare la “Scarpetta” visto che l’omonimo giocatore è squali�cato ma di certo per il Manziana non si prevede una mattinata tranquilla e a suggerirlo sono i dati legati alle s�de casalinghe di una Cimina Ronciglione che tra le mura amiche ha un en plein con otto successi in otto gare, 36 gol fatti e 2 subiti. Ma in casa Ronciglione dal presidente Ricci al dg Camilli la parola d’ordine è calma e gesso: “Ci rendiamo conto della nostra forza - ha detto in settimana il dirigente Giancarlo Camilli -ma come sempre non dire gatto se non l’hai nel sacco. Stiamo giocando veramente bene, un calcio superiore dal punto di vista tecnico rispetto a quello espresso dal Vignanello che era la squadra della nostra trascorsa stagione. Anche il calendario è dalla nostra parte ma vanno evitati cali di concentrazione e sia il tecnico che i ragazzi stanno lavorando intensamente per centrare quanto prima un traguardo al quale la società tiene moltissimo. Una piazza come Ronciglione non può stare in Seconda Categoria”. Arbitro Giancarlo Colella di Roma 2. Pronostico 1 T.C. Anguillara-Stimigliano Non molla il clan di Anguillara che ha rialzato subito la testa dopo la decisione del giudice di dargli il ko per quanto avvenuto con il Morlupo. Tra l’altro la società del Tugurio Calcio Anguillara ha presentato un contro ricorso alla decisione del giudice sportivo. Nel pronostico è decisamente favorita contro la formazione sabina.

* HA RIPOSATO

Arbitro non Pronostico 1

comunicato.

Blera-2001 Tuscia - Ed eccolo il derby più atteso con i locali del duo Rossi-Scarselletta che sono animati dalla voglia di rivincita dopo lo scherzetto che all’andata gli combinò il team di Villa San Giovanni in Tuscia con Moretti e company che giocarono la cosiddetta gara perfetta. Le due formazioni stanno attraversando un grande momento, previsto il pubblico delle grandi occasioni e qualche punto in più almeno sulla carta per il Blera del portierone Luca Mazzarani. Arbitro non comunicato. Pronostico 1x C. Sutri-Bassano Romano - E’ un altro quasi derby che promette emozioni. Sutri sempre sul podio dall’inizio della stagione alle prese contro un Bassano Romano reduce da due ko consecutivi che ne hanno frenato lo slancio verso posizioni di graduatoria più tranquille. Sul suo campo di solito il Calcio Sutri non tradisce ma se il Bassano alza la concentrazione ha le carte in regola per poter mettere in crisi la truppa di mister Balzani. Si gioca domani e quindi salta il consueto anticipo del sabato del Calcio Sutri formato casalingo. Arbitro non comunicato. Pronostico 1 A. Morlupo-Maglianese Confronto senza provinciali in azione e con la Maglianese che cerca di mettere la parola stop ad una crisi che appare senza �ne. Morlupo reduce dal turno di riposo e che prova a rifarsi sotto alla zona podio anche considerando che ha una partita in meno disputata. Arbitro non comunciato. Pronostico 1 Real Collevecchio-Vetralla - Trasferta in terra sabina per un Vetralla 1928 di mister Pasquinelli �nito in un “anonimato” dal quale non sembra più sapersi riprender. Confronto quasi da �ne stagione tra due formazioni che sono soltanto alla ricerca dei punti dell’assoluta tranquillità. Arbitro Vittorio Ceccarelli di Roma 2. Pronostico 1/2 Soratte-Civita Castellana - Ce la faranno i nostri cari ragazzi di Civita Castellana ad evitare la 14esima scon�tta stagionale. Campionato che appare compromesso ma la parola d’ordine è lottare, lottare e lottare. Pronostico 1. Arbitro non comunicato. Osserva il turno di riposo la Vejanese di mister Romiti che stava disputando un’ottima fase di campionato. (agv)


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

p

17

CALCIO XXXXXXX 3 CATEGORIA

Dopo il giro di boa è corsa al titolo finale La Csl Soccer sfida il Castel S.Elia. Nel gruppo B big match Bassano in Teverina-Sporting Ronciglione United di DANILO PALUMBO

P

rima giornata di ritorno nel campionato di Terza Categoria. Ancora lunga, dunque, è la strada per decretare le squadre vincitrici dei due gironi provinciali e quelle qualificate alla Coppa Provincia di Viterbo. GIRONE A In questo primo turno di ritorno sarà il Real Caprarola a riposare. Si riparte con la CSL Soccer in cima alla classifica. C’è tuttavia da ricordare che la vera fisionomia della graduatoria emergerà solo dopo i recuperi dei due match saltati alla dodicesima di andata: Castel Sant’EliaAccordia e Real Caprarola-CSL Soccer. Tutti gli arbitri sono della sezione Aia di Viterbo. Accordia-Murialdina 2003 L’Accordia ha chiuso in netto calo il girone di andata, perdendo gli ultimi tre match disputati. I padroni di casa, con il recupero di parecchi titolari assenti per varie ragioni nelle scorse settimane, vogliono tornare al successo. Andata: vittoria della compagine di Oriolo per 3-1. Arbitro Gianluca Iannoni. Pronostico 1. Team Canepinese-Doc Gallese Nei tre match del 2011

i recuperi tra Real CaprarolaCsl Soccer e Castel S.Elia-Accordia Oriolo Romano.

la squadra di Canepina ha ottenuto zero punti contro i nove degli avversari. La forma della squadra di mister Quattrini è eccellente ma uscire con i tre punti in mano dal “Palozzi” non è facile per nessuno. Andata: 0-0. Pronostico X. Arbitro Cristiano Zappi. Vicus Ronciglione-Las Vegas Soccer Sabato scorso la Vicus, contro una squadra che sta viaggiando bene come il Real Caprarola, ha retto egregiamente il campo per oltre un’ora. Per i cimini, tuttavia, resistere alla forza d’urto del Las Vegas non sarà per nulla facile. Andata: largo successo dei tirrenici per 4-0. Pronostico 2. Arbitro: Renato Mazzi. Virtus Corchiano 2010Fabrica Calcio 2010 La Virtus, dopo l’acuto pre-natalizio con la CSL Soccer, non è più riuscita a festeggiare una vittoria. I ragazzi del presidente Stefano De Vincenti oggi vorranno anche prendersi la rivincita sulla sconfitta maturata al debutto stagionale. Andata: fu il Fabrica a primeggiare per 2-1. Pronostico 1. Arbitro Giovanni Garofalo CSL Soccer-Castel Sant’Elia Si va in campo domani alle ore 15. Andata: la squadra

3ª CATEG. GIR. A 1ª RITORNO

orari

GIRONE B In questo raggruppamento è lo Sporting Ronciglione a guidare la classifica ma non va dimenticato che la Real Gradolese deve ancora recuperare il match interno con l’Onano Sport Calcio. Per chiudere in maniera definitiva il girone di andata manca anche la sfida fra Real Montefiascone e Proceno. Arbitri della sezione Aia di Civitavecchia non comunicati. di Civitavecchia vinse per 1-0. Pronostico 1. Arbitro: Alessio Lilla. Tarkna 2007-Barbarano Romano I tirrenici puntano molto sulle gare interne per restare nei quartieri alti della classifica: nelle prossime settimane riceveranno al “Bonelli” l’Accordia, il Team Canepinese e la CSL Soccer. Il Barbarano sino ad ora non ha mai vinto in trasferta. Altro match della domenica, qui si gioca alle 15.30. Andata: 0-0. Pronostico 1. Arbitro: Domenico Venanzi. I Recuperi - Mercoledì 9 febbraio alle ore 15 si giocheranno

Bassano in TeverinaSporting Ronciglione Utd Si riparte con il botto: non può che definirsi così la partita del “Ceccacci”. Prova della maturità per il Bassano che quest’anno ha perso, a dire il vero ingiustamente, due scontri diretti in casa contro Oratorio e Real Gradolese. Andata: successo in trasferta per la squadra di mister Santori per 1-0. Pronostico X. Canino Calcio-Oratorio Madonna del Fiore In palio punti pesanti nella lunga e accanita corsa verso i play-off. Favori del pronostico per i padroni di casa. Andata: vittoria della compagine di Acquapendente per 1-0. Pronostico 1.

3ª CATEG. GIR. B 1ª RITORNO (oggi)

orari

ACCORDIA - MURIALDINA (and. 3-1) oggi

14,30

BASSANO IN TEVERINA - SP. RONCIGLIONE ( and. 1-0)

14,30

CSL SOCCER - CASTEL S.ELIA (and. 1-0) domani

15,00

CANINO CALCIO - ORAT. MADONNA DEL FIORE (and. 0-1)

14,30

TARKNA TARQUINIA - BARBARANO (and. 0-0) domani

15,30

GROTTE S. STEFANO - GIGLIO ZEPPONAMI (and. 2-3)

14,30

TEAM CANEPINESE - DOC GALLESE (and. 0-0) oggi

14,30

ONANO SPORT CALCIO - SIPICCIANO (and. 1-3)

14,30

VICUS RONCIGLIONE - LAS VEGAS SOCCER (and. 0-4) oggi

14,30

PROCENO - BOMARZO ( and. 0-2)

14,30

VIRTUS CORCHIANO - FABRICA CALCIO (and. 1-2) oggi

14,30

REAL MONTEFIASCONE - REAL GRADOLESE (and. 1-2)

14,30

SPORTING BAGNOREGIO - CICRAM RONCIGLIONE (and. 0-3)

14,30

RIPOSA: REAL CAPRAROLA

GIRONE A

GIRONE B

CSL SOCCER #

24

SPORTING RONCIGLIONE

31

LAS VEGAS

22

REAL GRADOLESE #

29

REAL CAPRAROLA #

20

BASSANO IN TEVERINA

29

DOC GALLESE

19

CANINO CALCIO

23

TARKNA TARQUINIA

19

ORATORIO MAD. D.F

23

ACCORDIA ORIOLO #

18

PROCENO #

22

VIRTUS CORCHIANO

17

CICRAM

21

BARBARANO ROMANO

16

SIPICCIANO

18

CASTEL SANT’ELIA #

15

SP. BAGNOREGIO

13

TEAM CANEPINESE

13

REAL MONTEFIASCONE #

13

13

BOMARZO

FABRICA CALCIO

13

GIGLIO ZEPPONAMI

13

MURIALDINA

6

ONANO #

6

VICUS RONCIGLIONE

3

GROTTE S. STEFANO

0

# PARTITE IN MENO

# PARTITE IN MENO

Grotte Santo StefanoGiglio Zepponami Sarà la volta buona per il primo punto stagionale del Grotte Santo Stefano? Noi diciamo di sì, non ce ne vogliano per questo i gigliati. Pronostico X. Andata: partita pazza terminata sul 3-2 per il Giglio.

finì due a zero a favore del Bomarzo. Pronostico 1.

Onano Sport Calcio-Sipicciano Gli uomini del direttore sportivo Giganti sono in grande crescita di condizione e vogliono i tre punti dalla trasferta di Onano. Andata: vinse il Sipicciano per 3-1. Pronostico 2. Proceno-Bomarzo Seconda gara sulla panchina del Bomarzo per il tecnico Luciano Bannella, che ha debuttato sabato scorso in casa dell’Onano. Ripetersi a distanza di una settimana sul terreno del Proceno è veramente difficile. Andata: clamoroso tonfo del Proceno,

Real Montefiascone 2004-Real Gradolese Derby del lago fra falisci e gradolesi. Andata: 2-1 a favore della squadra del presidente Paolo Berna. Pronostico 1. Sporting Bagnoregio-Cicram Squadre che stanno vivendo un ottimo momento. I padroni di casa, pur perdendo per quattro a tre sabato scorso con lo Sporting Ronciglione, hanno confermato i progressi del collettivo e possono vantare un attacco davvero insidioso. Andata: comoda vittoria dei cimini per 3-0. Pronostico X. I Recuperi - Mercoledì 9 febbraio avremo i recuperi alle ore 15 tra Real Gradolese-Onano Sport Calcio e Real MontefiasconeProceno

GIOVANILI PROVINCIALI - La deliziosa Miriam Orecchia di scena a Villa San Giovanni in Tuscia

Juniores, allievi e giovanissimi, sfide e arbitri I

l quadro completo delle sfide dei campionati giovanili provinciali nel fine settimana con le designazioni degli arbitri dell’Aia di Viterbo laddove sono stati comunicati. JUNIORES Siamo giunti alla terza giornata del girone di andata. Ecco quello che è previsto per oggi pomeriggio dove su tutti i campi si giocherà alle 15. GIRONE A Si disputa il big match tra Capranica e Virtus Cimini (Fabio Cerafogli), il Blera ospita la F. Nepi (da Civitavecchia), sfide tra Bassano Romano e Corchiano Gallese (Ciro Ordura), il derby tra C. Portuale e San Pio X (da Civitavecchia) e 2001 Tuscia-Monte Romano (dirige Miriam Agata Orecchia).

GIRONE B Così invece nelle sfide della terza di ritorno in programma oggi pomeriggio. L’attuale capolista Virtus Pilastro ospita il Tuscania Bolsena (Paolo Bianco); abbiamo poi Barco Murialdina-Atletico Tarquinia (Riccardo Delle Monache), Caninese-Etrusca (Michele Baldi), Valentano-N. Sorianese (Vincenzo Boccia); Vigor Acquapendente-Montalto (Massimiliano Allegrucci). Riposa il Lubriano. ALLIEVI Questo invece il quadro completo della prima di ritorno nel campionato allievi provinciali. GIRONE A Oggi - Alle 15 Oratorio Grandori-Blera (a La Quercia, arbitra Gabriele Mazzetti), alle 16,30 V.Cimini-O. Vil-

lanova (a Caprarola, arbitra Riccardo Torrigiani). Domani - Alle 10 San Pio X-C. Monterano (di Civitavecchia), alle 10,30 V.PilastroMonterosi ( Costantin Cornel Simionica) e alle 11 il derby Barco-Calcio Tuscia (Vasco Papacchini), Tolfa AllumiereManziana (da Civitavecchia) e Fabrica Calcio-Real Monterosi (Alessio Maurizi). GIRONE B Oggi - Alle 15 si giocano Pol. Real Azzurra Grotte di Castro -Atletico Tarquinia (Giorgio Lanzi) e Tuscania Bolsena-Bassano in Teverina (Stepan Shylo). Domani - Alle 9,15 Montefiascone-Grotte S. Stefano (Luca Cesari), alle 10,30 Etrusca-Montalto (Alessandro Spadafora) e N.SorianeseCorneto Tarquinia (Fabio

Settembre). Completano il quadro Vigor Acquapendente-Caninese (a Torre Alfina, arbitra Giuseppe Zappia) e alle 11 V. Bolsena-Lubriano (Ioan Cutigni). GIOVANISSIMI Qui si giocano nel fine settimana gli incontri della terza di ritorno. GIRONE A Oggi - Alle 15 C. Monterano-Maglianese (da Civitavecchia) e V.Cimini-Bera (a Caprarola, arbitro Giorgio Fiorani). Domani - Alle 9,45 ad Oriolo il confronto tra Accordia e Canepina (Irene Lo Russo), alle 9 S.Marinella-Tolfa Allumiere (da Civitavecchia) e alle 10,30 Vignanello-Dlf Civitavecchia (Giuseppe Tardioli). Riposa il Corchiano Gallese.

Virtus Cimini Juniores GIRONE B Oggi - Alle 15 match tra Bagnoregio-N. Sorianese (a Civitella D’Agliano, Salvatore Fucito), Ischia di Castro-N. Bagnaia (Alessandro Pettinelli), sempre alle 15 V.MartaV.Pilastro (Marco Cavallaro) e alle 16 Montalto-Calcio Tuscia (da Civitavecchia). Domani - Alle 10,30 Pol. Real Azzurra Grotte di Castro-Vigor Acquapendente (Alessio Cannone). Riposa la Vulsinia Bolsena. FASCIA B Il quadro della terza di ri-

torno nei Giovanissimi Fascia B. Oggi - Alle 15 Civita Castellana C. Giovanile-C. Ronciglione (Mikolaj Zielinski); Manziana-San Gordiano (Cristian Costantini); Tre Croci-Corneto Tarquinia (Christopher Randisi). Domani - Alle 9,30 Dlf Civitavecchia-C. Foglianese (da Civitavecchia). Riposa il Tolfa Allumiere. Posticipato: Il confronto Real Monterosi-Barco si giocherà mercoledì 9 febbraio a Mazzano Romano alle 15,30 (Valeriu Adrian Hincu).


� �

ALLIEVI (regionali)

ALLIEVI (elite)

sport

SPORT

p

18

ALLIEVI (fascia B ecc)

Viterbo & Lazio Nord

GIOVANISSIMI (elite)

GIOVANISSIMI (reg)

Sabato 5 Febbraio 2011

GIOVANISSIMI (fascia B ecc)

N. TOR TRE TESTE

41

MONTESPACCATO

43

ROMA

47

SAVIO

44

AURELIO

49

ROMA

46

MONTEROTONDO #

30

FREGENE

43

LAZIO

45

URBETEVERE

42

SAN PAOLO OST.

42

LAZIO

40

URBETEVERE

30

LA STORTA

30

SAVIO

35

LADISPOLI

39

C. FOGLIANESE #

36

N. TOR TRE TESTE

34

FUTBOL CLUB #

29

ALMAS

29

TOR DI QUINTO

35

TOR DI QUINTO

37

CIVITAVECCHIA

30

URBETEVERE

33

SPES MONTESACRO

29

VIS AURELIA

29

ATLETICO ROMA

28

VITERBESE

30

ETRUSCA #

29

SAVIO

31

VITERBESE #

28

VIGILI URBANI

26

NUOVA T.TRE TESTE

28

OSTIA MARE

28

FREGENE

29

LODIGIANI

30

OSTIA MARE #

26

SAN GORDIANO

25

VIGOR PERCONTI

26

DELLE VITTORIE

25

PIANOSCARANO

27

FROSINONE

26

LADISPOLI

24

FOCENE

24

URBETEVERE

25

SPES ARTIGLIO

25

MONTEFIASCONE

26

VIGOR PERCONTI

25

RIETI

21

C. FOGLIANESE

22

OSTIA MARE

23

TOTTI SOCCER S.

25

PESCATORI OSTIA #

23

FUTBOL CLUB

23

18

MASSIMINA

21

TOTTI SOCCER S

22

TOR DEI CENCI

22

PIAN DUE TORRI

21

APRILIA

23

18

PIANOSCARANO

19

.VITERBESE

17

OTTAVIA

20

REAL MONTEROSI

19

AURELIO

18

17

ETRUSCA

19

APRILIA

14

ROMULEA

17

CORNETO TARQUINIA

17

VITERBESE

18

DELLE VITTORIE #

17

MACCARESE

18

SAN PAOLO OSTIENSE

12

RIETI

11

C. CASTELLANA C.G .

12

TOR DI QUINTO

15

TOTTI SOCCER S.

16

SAN PAOLO OSTIENSE

16

MONTEROTONDO

11

VIS AURELIA

11

BARCO MURIALDINA #

10

PRO ROMA

13

AURELIO

16

CIVITA CASTELLANA

15

PRO ROMA

9

FOCENE

6

MACCARESE

7

ANZIO LAVINIO

8

CIVITAVECCHIA #

10

PALOCCO

1

DELLE VITTORIE

5

OLIMPIA

5

SAN GORDIANO

1

PRO CALCIO

0

OTTAVIA VILLALBA PESCATORI OSTIA

# DEVONO RECUPERARE

# DEVONO RECUPERARE

Corneto juniores c’è il derby per riprendere il volo Nell’elite al Carmine il Pianoscarano ospita l’Ottavia. Allievi eccellenza, Viterbese nella tana dell’Ostia Mare

F

ine settimana soleggiato e sotto con tutti i confronti delle nostre numerose formazioni nei campionati giovanili regionali. JUNIORES ELITE Siamo giunti alla quinta di ritorno e per il Pianoscarano che ancora una volta scenderà in campo incompleto match interno oggi alle 15 al Carmine contro l’Ottavia. Ormai il quadro del team del capoluogo è ben delineato. Pianascarano che deve respingere l’attacco che le porterà in questi ultimi dieci turni il fanalino di coda La Sabina (c’è solo una retrocessione diretta) e che deve cercare di raggiungere una eccellente condizione per il play out post campionato. L’Ottavia in graduatoria ha 13 punti in più dei rossoblu. Il match è diretto dal signor Daniele Avagliano della sezione di Tivoli.

Negli allievi regionali il Civita Castellana Calcio Giovanile insegue il tris con i Vigili Urbani. Nei Giovanissimi big match tra l’Aurelio e la C. Foglianese, ottima terza

JUNIORES FASCIA B Qui si giocano i confronti della terza di ritorno. Dopo le 15 vittorie consecutive, inizio di ritoreno frenato per il Corneto reduce dal ko casalingo contro il Pescatori Ostia e dal pareggio di Santa Marinella. Hanno quindi

ripreso a crederci le inseguitrici Civitavecchia e Pescatori Ostia. Oggi per il Corneto di mister Bonelli alle 15 c’è il derby interno contro il Monterosi di mister Cinti da vincere a tutti i costi. S�da diretta dal signor Dario Pellegrini di Roma 1. La Comunale Foglianese alle 15 ospita al San Paolo la Vis Aurelia e l’obiettivo per i ragazzi di mister Giovannini è quello di vincere per riprendere quota. Dirige Leonardo Asta della sezione di Viterbo. Vuole proseguire il suo magico momento il Monte�ascone del tecnico Cerci che oggi alle 18 affronta la trasferta sul campo del quotato Montespaccato nella gara che sarà diretta dal signor Matteo Rausa di Albano Laziale. Recupero – Ricordiamo che mercoledì 9 febbraio alle 15 al San Paolo si giocherà il recupero tra Foglianese e Santa Marinella.

JUNIORES (elite)

JUNIORES (fascia B)

OSTIA MARE

48

CORNETO TARQUINIA

46

FUTBOL CLUB

46

CIVITAVECCHIA

40

NUOVA TOR T. TESTE

44

PESCATORI OSTIA

38

VIGOR PERCONTI

38

PALOCCO

33

FIUMICINO

34

MONTESPACCATO

27

VILLANOVA

27

SANTA MARINELLA #

26

OTTAVIA

25

C. FOGLIANESE #

26

OLIMPIA

24

VIS AURELIA

23

CANALE MONTERANO

22

TOLFA

22

SETTEBAGNI

22

MONTEFIASCONE

19

TANAS CASALOTTI

20

FORTE AURELIO

18

FREGENE

20

MONTEROSI

18

LADISPOLI

20

CASAL BERNOCCHI

16

MACCARESE

18

PIAN DUE TORRI

13

PIANOSCARANO

12

LA QUERCIA 88

10

LA SABINA

5

REAL MONTEVERDE

3

# DEVONO RECUPERARE

ALLIEVI ECCELLENZA Dopo la sosta forzata per il campo impraticabile di domenica scorsa torna in azione la lanciata Viterbese di mister Bertini che domani alle 15 insegue i suoi sogni play off nel confronto esterno contro l’Ostia Mare che in classi�ca la segue da vicino. Match che si preannuncia tosto per i gialloblu che nelle ultime uscite hanno però dimostrato di non temere chicchessia. Arbitra Daniele Mione della sezione di Aprilia. Recupero – Mercoledì 9 febbraio alle 15 la Viterbese recupera a Bassano in Teverina la gara interna contro il Civitavecchia saltata domenica scorsa. ALLIEVI REGIONALI Anche qui terza di ritorno. Domani alle 11 derby al Carmine tra il Pianoscarano di mister Celestini e l’Etrusca reduce dall’eccellente exploit contro il Montespaccato. Le due formazioni sono appaiate in classi�ca e i rionali vanno in cerca di un successo dopo un’ultima fase in cui hanno rallentato il loro percorso. Arbitro della sezione di Civitavecchia non comunicato. Alle 11 al campo de La Botte s�da interna della Comunale Foglianese contro l’abbordabile Maccarese. E’ un match in cui i rossoblu non possono fallire. Arbitra Tiziano Printempi della sezione di Viterbo. Vuole allungare la sua ottima striscia positiva il Civita Castellana Calcio Giovanile che con le vittorie fuori casa contro la Foglianese e in casa con il Focene ha rilanciato le sue speranze di salvezza. Domani altro impegno interno alle 11 al Sassacci contro i Vigili Urbani Roma. Dirige Mirko Lilli della sezione di Viterbo. ALLIEVI FASCIA B ECCELLENZA E REG. Torna al Bonelli di Sipicciano la Viterbese di mister Valentini vogliosa di mettersi alle spalle le tre pappine rimediate nello scor-

La formazione del Pianoscarano Juniores Elite

so �ne settimana contro la Nuova Tor Tre Teste. Avversaria odierna è la pericolosa formazione della Vigor Perconti che sta però un po’ tradendo le attese della vigilia ed è molto lontana dalle prime della classe. Viterbese che vuole sfruttare il fattore campo visto che a Sipicciano ha sempre vinto nei tre confronti giocati. Arbitro non comunicato. Dopo la trasferta contro la capolista Ottavia oggi altro impegno nella capitale per il Pianoscarano di mister Lucarini negli allievi fascia B regionali che giocano sul terreno della Vis Aurelia, terza forza del campionato. Pianoscarano a rischio retrocessione ma c’è da scommettere che come successo sette giorni fa De Grandis e soci cercheranno di mettere in dif�coltà la più quotata avversaria. Arbitro non comunicato. ALLIEVI FASCIA B (di Roma) Campionato giunto alla prima giornata di ritorno. Oggi alle 15 a La Botte derby tra la capolista Comunale Foglianese e l’Etrusca in un confronto che promette belle emozioni. Il Barco di mister Alessandrini oggi alle 17 riceve la visita del Grifone ed in�ne per il Tre Croci domani alle 11 gara casalinga contro il San Gordiano. GIOVANISSIMI ELITE Terza di ritorno e torna sul

campo del Cus la Viterbese di mister Conticchio con Ghezzi e company che cercano il riscatto dopo aver tirato un po’ il freno con soli tre punti ottenuti nelle ultime quattro gare giocate. Domani alle 9,30 questo match casalingo contro la Vis Aurelia che sta lottando per evitare la retrocessione. Arbitro non comunicato. GIOVANISSIMI REGIONALI Questi i confronti della terza di ritorno tra le nostre formazioni. Spicca il big match di domani alle 9,30 tra l’Aurelio battistrada e la Comunale Foglianese rispettivamente prima e terza della graduatoria. Arbitro non comunicato. Per l’Etrusca domani alle 10,30 s�da casalinga al Manlio Morera di Capranica contro il Civitavecchia e qui punti in palio per la conquista del quarto posto �nale. Arbitra Vincenzo Boccia della sezione di Viterbo. Altre s�de interessanti sono quelle delle 9,30 tra Fregene e Monte�ascone costretto a delle assenze pesanti e allo stesso orario avremo a pochi chilometri il confronto tra Pescatori Ostia e Pianoscarano con i rionali rilanciati dagli ultimi due successi. Per queste due gare arbitri non comunicati. Trasferta tosta per il Real Monterosi che gioca sul campo del San Paolo Ostiense, seconda forza del torneo, arbitra Simo-

ne Acquaviva della sezione di Ostia. A concludere il quadro delle provinciali il derby che mette in palio punti pesanti per la salvezza tra il Barco Murialdina di mister Perandria ed il Civita Castellana Calcio Giovanile, arbitra Ruben Celani della sezione di Viterbo e l’importante confronto per il Corneto di mister Gu� che non può assolutamente sbagliare contro il Pian Due Torri, dirige Carlo Ranucci della sezione di Viterbo. GIOVANISSIMI FASCIA B ECCELLENZA E REGIONALI Occasionissima d’oro da sfruttare per la Viterbese ‘97 che oggi alle 15,30 è di scena al Comunale di Ferentino per affrontare la trasferta contro il fanalino di coda Pro Roma, 16 scon�tte e un pareggio, peraltro annullato da un punto di penalizzazione e quindi ancora a 0 in classi�ca. Per Panichelli e company obiettivo i tre punti per bissare il bel successo di sabato scorso contro la Lodigiani e avanzare verso la salvezza. Arbitro non comunicato. Nei giovanissimi Fascia B regionali l’Etrusca oggi alle 15 affronta a Sutri la forte Olimpia, terza in classi�ca, arbitro non comunicato. Domani alle 9,30 per il Pianoscarano di mister Simonetto trasferta sul campo dell’Atletico Acilia, arbitra Roberta Fusi della sezione di Aprilia. (agv)


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

p

19

VOLLEY B2

I biancorossi di coach Di Marco vogliosi di tornare subito alla vittoria dopo il kappaò di Pomezia

Orte Civita, contro Guidonia guai distrarsi di ALESSANDRO URSINI

VOLLEY C E D

D

opo la buona prova di Pomezia in cui però non sono arrivati punti buoni per la classifica, il Volley Club Orte del patron Aldo Madonna è pronto per la prima giornata del girone di ritorno che vedrà i biancorossi impegnati questo pomeriggio (inizio ore 17:30) a Guidonia. Un match questo, almeno sulla carta, non difficilissimo per i biancorossi visto che la formazione romana è penultima in classifica con la precisa metà dei punti di Guzzago e compagni. Un Guidonia che appare in grande crisi come dimostrano i numeri impietosi che raccontano di una sola vittoria (contro il Civitavecchia ndr) nelle ultime sette gare disputate. UN GIRONE FA La sfida segnò l’esordio in campionato per entrambe le compagine. A spuntarla dopo cinque set tiratissimi furono i ragazzi di coach Di Marco che si imposero per 3-2 con i seguenti parziali: 27-25, 16-25, 16-25, 26-24 e 19-17. Uno scores che racconta di suo la gara e che evidenziò fin da subito il carattere dei viterbesi, bravi a non mollare mai durante i match. ROSA AL COMPLETO Con il ritorno del centrale Zinetti, assente a Pomezia, non dovrebbero esserci defezioni, se non dell’ultima ora, nelle file dei biancorossi. Nonostante qualche malanno fisico infatti tutti i biancorossi hanno risposto presente alla convocazione e sono a disposizione del tecnico romano.

Il girone di ritorno si apre con tanti scontri diretti Turno importante per VBC, Civita e Tecnocopy. Occhio a Tarquinia-Civitavecchia CONCENTRAZIONE MASSIMA Nonostante la gara non sembri essere di quelle proibitive, nessuno tra i biancorossi si �da come possiamo intuire anche dalle parole di Michele Nulli Pero (nella foto): “Un match molto delicato, in cui sarà importantissimo l’approccio mentale giusto. Dobbiamo giocare come abbiamo fatto sabato scorso contro il Pomezia. Ripetendo una prestazione di quel livello, la vittoria sono certo non potrà sfuggirci. Inoltre con questa s�da si aprono una serie di partite che secondo me saranno fondamentali per conquistare anticipatamente la salvezza e per mettersi nelle migliori condizioni per poter poi pensare a fare qualcosa di più. Proprio contro queste squadre, che io considero di pari livello, nel girone d’andata abbiamo gettato via qualche punto di troppo che se conquistato ci avrebbe regalato una classi�ca ancor migliore. Visto che il tempo dei regali però è �nito, abbiamo tutte le intenzioni di recuperare questi punti già a partire dall’incontro odierno”. ARBITRI A dirigere la gara tra Guidonia Tivoli e Volley Club Orte Civita saranno il I° Arbitro Dell’Orso Alberto ed il II° Arbitro Bozza Pietro.

VOLLEY C - A Tuscania è subito derby

La capolista all’esame del CB Immobiliare Tuscia di GLAUCO ANTONIACCI

I

l pronostico è a senso unico, ma c’è sempre quella parolina ‘derby’ che fa propendere per un po’ di prudenza. Da una parte c’è la regina indiscussa del campionato, reduce da un girone di andata perfetto e immacolato come la neve, dall’altra c’è una squadra che sta lottando per emergere dalle zone basse della classi�ca ma che, proprio per questo, sogna di tornare con punti preziosi da un campo impossibile per tutti. Questo pomeriggio alle 17, al Palazzetto dell’Olivo di Tuscania, il sestetto schiacciasassi di Ruben Timpanaro ospita il CB Immobiliare Tuscia Viterbo con una missione ben precisa:

cogliere l’undicesima vittoria consecutiva dall’inizio della stagione. Tutto sembra far pendere l’avgo della bilancia dalla parte dei padroni di casa, ma gli ospiti di coach Cardinali avranno dalla loro una mente sgombra da qualsiasi pressione, fattore da tenere sempre nella dovuta considerazione. Tuscania, reduce da due scontri diretti importanti con Roma7 e Virtus Roma, si ritrova con questo derby piazzato subito prima della trasferta a Marino, altra tappa determinante nel cammino verso la promozione, e c’è forse il rischio che prenda la s�da sotto gamba. Se dovesse essere così, ma conoscendo la grinta di coach Timpanaro pare dif�cile, il Tuscia sarà certamente pronto ad appro�ttarne.

C5 SERIE B/C2 - Match casalinghi per le due provinciali TENNIS - Al via nella notte la sfida tra Australia e Italia

Orte, c’è il Monturano capolista Fed Cup, inizia Francesca Schiavone Corchiano, voglia di confermarsi Floris eliminata nei quarti a Rabat

C

’è più da guadagnare che da perdere questo pomeriggio per l’Orte C5 del patron Brugnoletti che al “PalaCiconia” di Orvieto (inizio ore 18) ospiterà il Real Monturano primo in classi�ca. Una s�da dif�cilissima dunque per i biancazzurri chiamati però a provare in tutti i modi a far punti. Quei punti che, per chi è in lotta per la conquista della salvezza diretta, avrebbero di fatto valore doppio proprio perché guadagnati contro una squadra che �no a questo momento alle avversarie ha lasciato solo le briciole. E’ impressionante infatti il cammino dei marchigiani che pur essendo una neopromossa �no a questo momento hanno annichilito la concorrenza. 14 vittorie, 2 scon�tte e 2 pari è lo scores di Wagner e compagni. Diversa la situazione dei viterbesi. La compagine di mister Nesta ha

disputato una prima parte di stagione da sorpresa del girone e assoluta protagonista, perdendo però consistenza con il passare delle giornate. Ora come detto precedentemente la situazione è abbastanza delicata e per Vespa e soci è il momento di non commettere più passi falsi. FESCENNIUM CORCHIANO Dopo lo splendido colpo esterno di Roma in casa del Casal Torraccia capolista, il Fescennium di mister Antonazzi proverà a ripetersi questo pomeriggio ( calcio d’inizio ore 15:30) davanti al proprio pubblico contro il Futsal Guidonia, formazione che in classi�ca insegue i viterbesi ad una sola lunghezza di distanza. Match d’alta classi�ca quindi che promette grandi emozioni e mette in palio punti preziosissimi (au)

T

occherà a Francesca Schiavone (nella foto) l’onore di aprire la s�da di Fed Cup che vedrà le azzurre impegnate in trasferta contro l’Australia ad Hobart. Il sorteggio effettuato ieri mattina ha infatti stabilito che sarà la portacolori del Tc VIterbo, numero uno azzurra, ad entrare in campo per prima questa notte contro la giovane talentuosa Jamila Groth; a seguire toccherà a Flavia Pennetta che dovrà vedersela con la numero cinque del mondo, Samantha Stosur. Domani, sempre nella notte italiana, il primo match vedrà affrontarsi le numero uno dei due team, vale a dire Schiavone e Stosur, con il quarto match che opporrà Pennetta e Groth. Ultimo match sarà il doppio, con formazioni che attualmente vedono indicate Errani-Vinci per l’Italia e Stub-

bs-Rodionova per le padrone di casa, ma con la possibilità di cambiare coppia �no ad un’ora prima del via. Si è intanto fermato nei quarti di �nale il cammino di Anna Floris nel challenger Itf di Rabat, dotato di un montepremi di 25mila dollari. La tennista del Tc Viterbo, dopo aver battuto 7-6 7-5 la ceca Kriegsmannova, si è arresa in due set (6-3 6-2) alla spagnola Arruabarrena-Vecino, fallendo l’ingresso in semi�nale. (GA)

S

catta il girone di ritorno nei campionati regionali di volley e per le portacolori della Tuscia ci sono subito tutti gli ingredienti per parlare di giornata importante; un quasi derby e tanti scontri diretti caratterizzano il programma di questo �ne settimana, ricco di spunti interessanti e di appuntamenti da non perdere. SERIE C FEMMINILE Le ragazze del VBC hanno interrotto sabato scorso una maledizione che durava dall’inizio del campionato; sono riuscite a vincere senza bisogno del tiebreak, prendendosi tre punti e respingendo l’assalto della Libertas Genzano. Sette giorni dopo, le gialloblù tenteranno di ripetere l’impresa, sempre di fronte al proprio pubblico, ospitando questo pomeriggio alle 17 al PalaVolley lo Spes Mentana che ha solo tre punti in più delle ragazze di Iacovacci. La classi�ca del girone A è spezzata in più tronconi, recuperare terreno su chi è ancora più avanti sarà molto dif�cile e così diventa determinante non concedere punti alle rivali dirette. All’andata, nell’esordio assoluto del VBC in serie C, Olimpieri e compagne vennero scon�tte 3-1 dopo aver chiuso positivamente il primo set; questa volta cercheranno di restituire il ko con gli interessi e di agganciare in classi�ca le rivali, con�dando anche sulla spinta di un pubblico che non ha mai fatto mancare il proprio sostegno. SERIE C MASCHILE Del derby tra Tuscania e CB Tuscia leggete a parte, ma in realtà il big match della giornata sarà quello che si giocherà questo pomeriggio alle 18 alla Palestra Smargiassi di Civita Castellana. I padroni di casa della Tecnocopy, quinti in classi�ca, ospiteranno la quotata Roma7, seconda a -4 dalla capolista Tuscania, con l’obiettivo principale di capire se davvero possono ancora tornare in corsa anche per le posizioni di vertice della classi�ca e non solo per la zona playoff. Il sestetto di Costanzi avrà, nel girone di ritorno, quasi tutti gli scontri diretti in casa (unica eccezione la trasferta a Marino) ma non può mai sbagliare, iniziando proprio dalla s�da di oggi contro una corazzata come Roma7. La squadra civitonica ci crede, è carica al punto giusto e sogna un colpo che, indirettamente, farebbe molto felici anche i ‘cugini’ di Tuscania.

Coach Costanzi SERIE D FEMMINILE Non sarà una partita come le altre, e non solamente perchè è uno scontro diretto importante nella zona playoff. Al di là dei punti in palio, il Civita Volley vorrà battere in trasferta il Poggio Mirteto per cancellare dalla memoria (ma purtroppo non dalla classi�ca) i tre punti buttati al vento nella gara di andata; sul campo era arrivato un perentorio 3-0 per il Civita, ma qualche giorno dopo c’era stata la doccia fredda dello 0-3 a tavolino per un errore nella compilazione della lista delle giocatrici a referto. Una beffa amara che, guardando ora la graduatoria, pesa tantissimo perchè ha privato la squadra della presidente Avolio di un secondo posto in solitario più che positivo. Oggi alle 17,30 ci sarà la possibilità di riscattare quello 0-3 immeritato e compiere un passo avanti importante nelle gerarchie del girone. SERIE D MASCHILE Sulle targhe portano sigle diverse, ma tutte le s�de tra loro hanno il sapore del derby; Tarquinia e Civitavecchia sono separate da pochi chilometri e unite da una rivalità in tutti gli sport, compreso il volley; oggi alle 18 la Dea Clima di coach Lamberti riceverà la visita dell’Isoltermica Civitavecchia per un match che è anche una s�da diretta importante in chiave playoff. All’andata furono i civitavecchiesi ad imporsi per 3-1, un motivo in più per Tarquinia per dare il massimo e portare a casa i tre punti. Non vuole fare sconti nemmeno la Fortitudo Nepi, in campo oggi alle 17 contro Fiumicino. Gli avversari sono penultimi in classi�ca e, se si eccettuano i tre punti contro il fanalino di coda Nic Design Civita Castellana dei tanti ragazzi, hanno collezionato solo scon�tte e due punti per essere arrivati due volte al quinto set. La parola d’ordine in casa nepesina deve essere vittoria, e senza discussioni. Per la Nic Design, invece, il girone di ritorno si aprirà domani alle 18 in casa contro il forte Ladispoli. (GA)


� �

sport

Defensor nella tana del Pomezia Le gialloblù affrontano una delle squadre più in forma del campionato Confermate a referto le dieci della vittoria di sabato scorso con Ancona

S

e questa partita si fosse giocata un paio di mesi fa, il pronostico sarebbe stato quasi certamente per la Defensor. Siccome però il calendario l’ha �ssata per oggi, per l’esattezza questa sera alle 20, le considerazioni su chi parta favorito vanno un po’ riviste. Il derby tra Pomezia e Defensor, valido per la quinta di ritorno del campionato di A2 femminile, è una di quelle gare in cui è dif�cile capire chi parta favorito ma è facilissimo capire chi avrà più motivazioni. Le padrone di casa, reduci da tre vittorie e completamente trasformate dall’arrivo della guardia Perseu, stanno progressivamente uscendo dalla zona playout ma hanno ancora bisogno di punti per mettersi al sicuro. Le gialloblù, con la vittoria di sabato scorso contro Ancona, si sono forse messe al riparo da qualsiasi spiacevole sorpresa e, guardando al calendario, pensano ai match casalinghi contro Rende e Napoli e alle trasferta con College Italia come alle occasioni numero uno in cui prendersi i punti che mancano per non avere più problemi. Tutto chiaro allora? Neanche per idea, perchè poi è sempre un derby, giocatrici e società si conoscono bene e nessuno vorrà dare spazio facilmente alle avversarie. Resta il fatto che la Romasistemi, con

Sabato 5 Febbraio 2011

BASKET C - Baliva torna dalla squalifica

BASKET A2 DONNE

di GLAUCO ANTONIACCI

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

20

il rientro dall’infortunio di Tomova (oltre 15 punti di media con 13,5 rimbalzi) e soprattutto dall’arrivo di Perseu in poi (anche lei oltre 15 punti a partita), ha cambiato �sionomia in maniera netta. Per conferma chiedere alla ex corazzata Alcamo che domenica scorsa è stata battuta in casa dal team di coach Incecchi. Sotto canestro, considerando la presenza della ex viterbese Laura Gelfusa e di Selene Scimitani oltre a Tomova, ci sono centimetri ed esperienza in quantità industriale per duellare ad armi pari con Rejchova e le altre lunghe viterbesi, sul perimetro Perseu è la realizzatrice che mancava per abbinar-

si alla play Marta Fantauzzi e sopperire ad una complessiva mancanza di esperienza della panchina. All’andata la Defensor seppe imporsi 53-39 al termine di una gara con tanti errori e percentuali basse da entrambe le parti, ma in quella occasione la Romasistemi non poteva schierare Tomova e non aveva ancora Perseu, quindi è un precedente che va interpretato in maniera opportuna. Il quintetto viterbese avrà dalla sua il morale alto e la tranquillità di chi ha praticamente già raggiunto il suo obiettivo stagionale. Coach Carlo Scaramuccia ha fatto sapere che la squadra giocherà per togliersi qualche altra bella

soddisfazione da qui alla �ne della stagione regolare, senza dimenticare che i playoff sono solo a due punti e ci sono La Spezia e Siena che possono essere raggiunte. Quale migliore soddisfazione potrebbe esserci di un derby vinto in trasferta? La squadra dovrebbe essere la stessa della vittoria contro Ancona, con Marini che è tornata ad allenarsi solo ieri e verrà tenuta a riposo per la gara che le under 19 disputeranno lunedì a Guidonia, primo impegno della seconda fase. Al suo posto sono in ballottaggio De Sanctis e Sera�ni. Gli arbitri del match saranno i signori Guidi di Firenze e Galasso di Siena.

La Harley Davidson ritrova il Pamphili All’andata il successo biancoblù diventò uno 0-20 che ancora pesa sulla classifica delle due squadre

B

asta pensare a quello che è successo all’andata per capire quali motivazioni animeranno oggi la Harley Davidson. Una partita vinta sul campo, trasformata in una scon�tta a tavolino per un errore nell’inserimento a referto dell’aiuto allenatore Lillo Ferri. Due punti svaniti sotto il naso, addirittura tre all’inizio perchè uno è stato restituito poi dal ricorso presentato dalla società viterbese. Quei due punti pesano tantissimo nella classi�ca dei biancoblù, che ora sarebbero secondi e non terzi in classi�ca. Pesano tantissimo anche nella classi�ca del Pamphili che di punti ne ha 14, lotta per evitare i playout e a �ne stagione, potrebbe addirittura strizzare l’occhio ai playoff proprio grazie a quei due punti in più. In realtà non ci sarà bisogno di ricordare quei due punti per dare motivazioni importanti alla Harley Davidson; la squadra di coach Orlando Orchi, vittoriosa sette giorni fa contro Monterotondo, ha dimenticato il brutto scivolone di Sabaudia e vuole tornare a correre anche lontano da casa, da quella Palestra della Verità in cui solo la capolista Marino, con un canestro all’ultimo secondo, ha avuto via libera. Il team viterbese potrà riabbracciare capitan Baliva dopo la squali�ca di due turni, e dovrà fare i conti con un’avversaria che ha due bocche da fuoco

Rientra Baliva tra le più pericolose del girone. La coppia composta da Bertolini e Irish, infatti, combina per oltre 36 punti a partita in un attacco che è tra i più proli�ci del gruppo B, con oltre 75 di media e con i fratelli Ciancone che rappresentano altri terminali pericolosi. I problemi per la formazione di coach Codecà sono casomai dall’altra parte del campo, con una difesa che tiene le avversarie appena sotto gli 80 punti a partita e fa meglio solo di quella del fanalino di coda Frusino. Toccherà ai biancoblù mettere in evidenza le pecche dei padroni di casa, ritrovando magari la stessa vena degli esterni applauditi contro Monterotondo e contando sulla consueta solidità dei lunghi Cosentino e Sacripanti. Palla a due alle 18,30 e direzione di gara dei signori Longo e Maggiore di Roma. (ga)

BASKET D - Biancorossi privi di Mosiello BASKET A - In campo i due fischietti viterbesi BASKET UISP - Rinviata la gara Ovm-Soriano Virus

Un S.Rosa con tanti dubbi Doppia designazione C’è in palio il primo posto cerca il ‘Pass’ a Roma per Tola e Aronne tra Manciano e Olimpia S È abato romano per i giovanotti del Santa Rosa basket che alle 18 saranno impegnati sul campo del Pass nella quinta di ritorno della serie D regionale. Biancorossi a caccia di conferme dopo la sofferta vittoria di domenica scorsa con il Basket Pontino, con�dando magari in qualche passo falso delle rivali per le zone alte della classi�ca. Coach Tedeschi ha però dovuto fare i conti con una settimana di emergenza; tra impegni personali, problemi �sici e guai vari, l’allenamento del giovedì sera si è svolto a ranghi ridottissimi e solo la ri�nitura di ieri sera potrà aver sciolto i tanti dubbi della vigilia. Migliorati non si era allenato per tutta la settimana e, tra gli assenti del giovedì, c’erano anche Cesare Cardoni, Fatiganti, Troili, Rossi e Mosiello, quest’ultimo sicuramente out per la gara contro il Pass. La Torre aveva poi interrotto l’allenamento circa a metà, ma sulla sua presenza in campo

oggi, così come su quella di Troili, Cesare Cardoni e Fatiganti, non dovrebbero esserci dubbi. Da valutare il rientro di Migliorati mentre c’è un dubbio per quanto riguarda i giovani tra Giovagnoli e Rossi, con il primo favorito. Di fronte due squadre che segnano e subiscono meno di 60 punti a partita: forse non sarà una s�da per esteti, ma di sicuro un match con in palio due punti che farebbero comodo ad entrambe.

In dubbio Cesare Cardoni

Luciano Tola

Emanuele Aronne

oppio impegno per i �schietti viterbesi del massimo campionato di basket, impegnati questo �ne settimana in gare valide per la terza giornata del girone di ritorno. Sia Luciano Tola che Emanuele Aronne sono infatti stati designati per arbitrare incontri molto importanti di domani. Tola, insieme a Boerto Begnis e a Roberto Pinto, sarà a Pesaro per la s�da che i padroni di casa affronteranno con la Pe-

psi Caserta. Un match importante per la zona playoff, così come è importante, ma per la rincorsa salvezza, l’incontro in cui è stato designato Emanuele Aronne. L’esordiente arbitro viterbese comporrà con Guerrino Cerebuch e Dino Seghetti la terna di arbitri per la gara che vedrà opposte Cremona e Brindisi; le due squadre sono separate da due soli punti in classi�ca e si prevede una s�da al caloro bianco per tirarsi fuori dalla zona retrocessione.

D

pronta a viaggiare in direzione Toscana l’Olimpia Viterbo che, nel campionato Ascsa Uisp di basket, affronterà questo pomeriggio il temibile Manciano. Il quintetto arancione, reduce dall’inaspettata scon�tta sul parquet di San Lorenzo Nuovo, dovrà fronteggiare una delle squadre migliori del girone, protagonista di una stagione molto positiva nonostante la recente debacle sul campo di Soriano. In quella occasione, però, Man-

Marco Negroni

ciano fu costretto a fare a meno di diversi giocatori mentre nella s�da di oggi potrà contare su un organico quasi al completo. Recuperi importanti anche in casa Olimpia, con il trio Gasbarri, Negroni e Giorgi che dovrebbe scendere in campo come accaduto nel vittorioso derby contro l’Ovm Peugeot. All’andata furono i ragazzi dell’Olimpia ad imporsi per 71-58 al termine di un match molto combattuto e spettacolare, deciso dalla vena realizzativa di Bagaglini e Gasbarri. Anche stavolta si prevede una gara combattuta e interessante, con in palio il primato provvisorio del girone. Giovedì sera era infatti in programma la s�da al vertice tra Ovm Peugeot e Soriano Virus ma la partita è stata rinviata; per chi vince oggi alle 18 a Manciano c’è quindi la possibilità di diventare primo, o in solitudine se saranno i toscani a prevalere, oppure in coabitazione con due squadre se il successo andrà ai viterbesi.


Sabato 5 Febbraio 2011

cultura

Viterbo & Lazio Nord

p

21

La Nouvelle Vague del ‘900 in dodici foto domestiche

Continua fino all’11 febbraio la personale di Alessandro Fichera al Blitz Cafè di ELISABETTA SORIANO

A

Marittima, in provincia di Livorno, in collaborazione con l’Università di Siena. Sempre in questo anno si aggiudica il premio per la sezione fotogra�ca del bando di concorso intitolato “Libertà è partecipazione”, promosso dall’Associazione Festival Resistente e dal Comune di Grosseto. Nel febbraio del 2010 partecipa alla mostra “Evasioni”, allestita da Elettra Pratesi per il C.E.D.A.V.(Centro di Arti Visive del Comune di Grosseto; nel marzo dello stesso anno espone la rappresentazione fotogra�ca personale “Nouvelle Vague” presso il Circolo Culturale Karemaski di Arezzo. Continua nello stesso anno a collaborare con l’Università degli Studi di Siena e con il Comune di Grosseto ed espone per loro conto alcune fotogra�e e segue la realizzazione gra�ca della mostra “Le città di pietra. Alla scoperta dell’Albania attraverso le ricerche archeologiche dell’Università di Siena a Grosseto”, esposta nel marzo scorso presso la Chiesa dei Bigi nel capoluogo toscano ed attualmente invece presso il Teatro King Lear di Berat, in Albania. Durante lo stesso anno continua la sua collaborazione con i bandi di concorso del comune di Grosseto ed è vincitore nel mese di Giugno del terzo premio al 1° Concorso Fotogra�co Nazionale “Volti e Risvolti del Mare”, organizzato da Smarè Scuola Vela, in collaborazione con Salento Factory Web Agency. Alessandro Fichera è un giovane talentuoso in continua ascesa e sarà possibile ancora per pochi giorni visionare le sue opere a Viterbo.

Stefania Bastoni espone le sue stupende opere sull’astrattismo

La pittura di una viterbese doc in mostra alla Sala Anselmi di ALESSANDRO SACRIPANTI

P

rosegue �no al 13 febbraio la mostra di pittura dell’artista Stefania Bastoni (nella foto) dal titolo ‘Unione universale’ inaugurata giovedì scorso in via Saf� presso la Sala Anselmi. Stefania Bastoni 28 anni di Viterbo, con alle spalle l’esperienza del Liceo artistico, propone in questa sua personale esposizione oltre trenta opere di natura ‘astrattista’, dopo aver già esposto nella stessa sala dal 2007 altre tre volte. Il suo percorso parte da una determinante esposizione a Roma nell’ambita via Margutta, nel concorso dove ha raggiunto un prestigioso secondo posto. Ha esposto anche a Torino presso le Scuderie della tesoreria, e sempre a Viterbo presso la nota Galleria d’arte ‘Bistrot’ in una collettiva. L’apertura della mostra organizzata in collaborazione l’Associazione Italia Onlus Iaem, è andata oltre le aspettative e avvenuta

con grande successo di pubblico, con grande soddisfazione della giovane pittrice. Le opere di Stefania Bastoni rivolte all’astrattismo. Questo metodo di pittura consiste nella sempli�cazione e stilizzazione delle forme, mettendo in secondo piano o eliminando del tutto la rappresentazione. Nell’astrattismo infatti viene messo in primo piano ciò che la pittura comunica sul piano delle sensazioni, e per l’arte europea è considerata una rivoluzione. “Le mie opere – commenta la giovane artista – sono una manifestazione personale di emozioni che vengono

riprodotte in ‘olio su tela’ su diverse misure. Il mio è un percorso di crescita interiore – aggiunge - che mostra all’esterno un sentimento �gurativo, di libertà ed espressione con una tecnica del tutto particolare”. L’artista indica un quadro per lei molto signi�cato –”Quello dal titolo ‘la donazione’ è la realizzazione di un messaggio per rappresentare per l’importanza della raccolta del ‘sangue’ in quanto sono una donatrice Avis. Ho voluto far arrivare questo segnale attraverso le linee rosse rivolte verso l’alto – aggiunge Stefania – proprio dove arriva il pensiero e il sentimento sublime e positivo della persona”. Hanno colpito nella consistente esposizione i titoli: Fiori nell’in�nito, Tempesta di sentimenti, Oltre il cielo, Contrasto apparente, Il sorriso dei colori e Incontro non convenzionale. La mostra dal titolo ‘Unione universale’ è aperta tutti i giorni dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30, tranne il mercoledì che chiuderà alle ore 18.30.

spettacoli

televisione

di ELISABETTA SORIANO

di FORTUNATO LICANDRO

di FORTUNATO LICANDRO

E’ in programmazione da ieri in tutte le sale cinematografiche italiane e presto anche nella nostra provincia il film del talentuoso regista messicano Alejandro Gonzales Inarritu “Biutiful”. Protagonista assoluto della pellicola è il bravissimo attore spagnolo Javier Barden, che grazie a questo film si è aggiudicato lo scorso maggio la Palma d’oro al Festival di Cannes per la miglior interpretazione (in condivisione con il nostro Elio Germano) ed è candidato all’Oscar come miglior attore. La stessa pellicola concorre a Los Angeles nella categoria dei film stranieri. Il regista Innarritu, che in passato ricordiamo per la direzione di “Babel” e “21 grammi”, ha definito “Biutiful” …”ciò che non ho mai fatto prima, una storia lineare imperniata su un personaggio”. Il film è ambientato a Barcellona, nei quartieri più degradati della città e narra di una catena di disgrazie senza mai fine: protagonista è Uxbal, un uomo che vive di manodopera clandestina ma legale, che gestisce le sue attività con gruppi di immigrati africani e cinesi che se la passano malissimo e finiranno anche peggio; Uxbal è un sensitivo in grado di parlare con i morti, padre di due figli, con una moglie (Marambra, interpretata da Maricel Alvarez) alcolizzata, bipolare che lo tradisce con il fratello; Uxbal è afflitto da un cancro alla prostata che gli lascia poco da vivere; attende la sua morte ma al contempo ama profondamente i suoi figli e sarà padre fino all’estremo, fino alla fine, fino ad oltre la morte. Uxbal è un uomo perseguitato da fantasmi e sensi di colpa, un eroe tragico che lotta contro una società corrotta. La Barcellona descritta nel film non ha nulla di “Biutiful”, è una città mai vista prima, miserabile, segreta, oscura, mistica. Il film è molto drammatico, commovente e vale veramente la pena vederlo!

Alcuni appuntamenti per la giornata di sabato 5 febbraio. Oggi alle 21.00 e domenica 6 febbraio alle 17.00, la compagnia teatrale Fondo di Solidarietà Daniele Leone di Imperia presenta “La Strana Coppia” , la commedia più conosciuta e celebre del grande drammaturgo Neil Simon, in scena al Teatro Bianconi di Carbognano. La storia narra delle difficile e alquanto complicata convivenza di Oscar e Felix, due amici dalle personalità opposte: uno perennemente disordinato l’altro maniacalmente preciso. Accomunati da un divorzio alle spalle, decidono di vivere insieme e di condividere le loro solitudini. La commedia fin dal suo esordio ebbe un successo clamoroso grazie anche ad una straordinaria versione cinematografica con Walter Matthau e Jack Lemmon che sbancò i botteghini dell’epoca. Sempre oggi, alle ore 19, il Cinema Teatro Boni ospiterà una serata evento con la proiezione del film musicale “Don Giovanni” del regista Joseph Losey, una trasposizione cinematografica dell’opera di Mozart. L’appuntamento fa parte di un nuovo esperimento del programma del Cineclub Rosebud: la proiezione con buffet. Infatti, al termine del primo tempo gli spettatori potranno gustare un buffet preparato per l’occasione. Il film racconta la storia del personaggio di Don Giovanni, amante e seduttore di donne che, a causa del suo temperamento, si ritrova spesso in situazioni complicate. Nel film sono presenti grandi protagonisti della lirica come Ruggero Raimondi, Teresa Berganza, Kiri Te Kanawa. L’orchestra e il coro sono dell’Opera di Parigi, diretti da Lorin Maazel. Il costo del biglietto è di 15 euro senza tessera Cineclub e di 12 euro per chi ha la tessera. È necessaria la prenotazione entro venerdì 4 febbraio allo 0763/7302046

Se rimaniamo in casa ecco la tivvù

cinema

A Carbognano c’è la ‘Strana Coppia’

Il misterioso messico in ‘Biutiful’

ncora per una settimana sarà possibile visitare la mostra fotogra�ca di Alessandro Fichera, denominata “Nouvelle Vague”, allestita al Blitz Cafè di Viterbo, in via della Sapienza 1. Fino all’11 febbraio le opere fotogra�che dell’artista Alessandro Fichera saranno esposte nel noto cafè della città che unisce con grande successo eventi di arte (pittura, scultura, fotogra�a) al buon ristoro. La mostra, curata da Francesco Cerra, vedrà protagoniste 12 fotogra�e, di dimensione 70 x 100, frutto della passione dell’artista per gli oggetti e

l’atmosfera vintage: una divertita carrellata di casalinghe, modelle, oggetti e colori degli anni ’50, ’60 e ’70, adattati ad un linguaggio pubblicitario. L’artista Alessandro Fichera è piuttosto giovane, ha 36 anni, è nato a Messina ma vive stabilmente da qualche anno nelle campagne toscane del grossetano; è un autodidatta e da circa una decina di anni si occupa di fotogra�a, la sua grande passione. I suoi primi scatti pubblicati sono datati nell’anno 2000 e sono apparsi sul supplemento ‘MaterialeImmateriale’ della rivista “Inchiostro”, in vendita nelle librerie Feltrinelli. Nel 2008 si è occupato dell’allestimento di alcune sale del Museo Archeologico di Campiglia

La serata televisiva di sabato inizia alle 20 e 30 su La 7 con “In Onda”, talk show d’informazione condotto da Luisella Costamagna e Luca Telese. Alle 21 e 5, doppio appuntamento su Rai 2 dedicato alle indagini di “Cold Case” e di “The Good Wife” alle 21 e 50. Su Italia1, alle 21 e 10, “Le Cronache di Narnia – Il Principe Caspian” secondo film della saga . “. Su Canale 5,alla stessa ora, continua la trasmissione condotta da Flavio Insinna “La Corrida – Dilettanti allo sbaraglio”. Sempre alle 21 e 10, su Rai 1, il programma condotto da Fabrizio Frizzi e Max Giusti “Attenti a quei due – La sfida”. Su Rai 3, alle 21 e 30, il film “La volpe e la bambina”, che racconta il rapporto d’amicizia che si instaura tra una bimba ed una volpe, narrata nella versione italiana da Ambra Angiolini. Stesso orario su Rete 4 per la serie televisiva con Tim Roth “Lie to me”. Su Sky Cinema 1, alle 21, “Tutto l’amore del mondo”, commedia sentimentale ‘on the road’ con Nicolas Vaporidis e Alessandro Roja. Alle 21, su Sky Cinema Family, un cult della commedia anni ‘80 con il buffo Rick Moranis “Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi”. Alle 21 e 10, su Sky Cinema Hits, Harrison Ford torna ad interpretare l’agente della CIA Jack Ryan, eroe dei bestsellers di Tom Clancy, nel film “Sotto il segno del pericolo”. Su Sky Cinema Max, alle 21, azione e avventura nel deserto mediorientale con un il premio Oscar Cuba Gooding Jr nel film “Devil’s Tomb – A caccia del Diavolo”. Alla stessa ora, su SKy Cinema Mania, “Passione ribelle”, western con Matt Damon e Penelope Cruz. Su Sky Cinema Italia, sempre alle 21, “Don Camillo” primo capitolo della fortunata saga con Fernandel e Gino Cervi. Alla stessa ora, su Sky Cinema Classics, cinque Oscar per un capolavoro assoluto della commedia con Jack Lemmon “L’appartamento”. Buona visione.


appuntamenti

p

22

Cinema Azzurro

Cinema Lux

Teatro Genio

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 5 Febbraio 2011

Cinema Trieste

Femmine contro Maschi

Immaturi

Femmine contro Maschi

- Che bella giornata - Qualunquemente

Viterbo Via C. Cattaneo, 44 Tel. 0761.220019 16,0-17,30-19,00-20,45-22,30

Viterbo Viale Trento, 1 Tel. 0761.340848

Viterbo Via Teatro Genio, 16 Tel. 0761.343041 16,30-18,30-20,30-22,30

Viterbo Viale Trieste, 30 Tel. 0761.307083 - 16,30 - 18,30-20,30-22,30

16,00-18,00-20,20-22,30

Cinema Trento

Cine Tuscia Village

I fantastici viaggi di Gulliver in 3D

- Animals United - Che bella giornata

Femmine contro Maschi

Immaturi

La Quercia (Vt) P.zza Santuario, 51 Tel. 0761.307759 16,00-18,00-20,00-22,00

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 - 18,00 - 20,15-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,00-20,15-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,00-20,15-22,30

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cinema Etrusco

Parto col Folle

Qualunquemente

I fantastici viaggi di Gulliver in 3D

Che bella giornata

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 - 18,0 18,00-20,15-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,30-20,30-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,30-20,30-22,30

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 16,00-18,00-20,00-22,00

Cinema Etrusco Vi presento i nostri

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 16,00-18,00-20,00-22,00

Flavia Multisala

Cinema Etrusco - Le avventure di Sammy in 3D - Hereafter Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 - 16,00 - 17,45-19,50-22,00

Cinema Gallery

Cinema Etrusco

Flavia Multisala

La versione di Barney

Parto col Folle

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 15,45-17,50-20,0-22,00

Montefiascone Via della croce, 1 Tel. 0761.826611 17,00-22,00

Cinema Gallery

Cinema Tevere

Immaturi

I fantastici viaggi di Gulliver in 3D

Femmine contro Maschi

Femmine contro Maschi

Montefiascone Via della croce, 1 Tel. 0761.826611 17,00-22,00

Montefiascone Via Cardinal Salotti Tel. 0761.824342 17,00-22,00

Montefiascone Via Cardinal Salotti Tel. 0761.824342 17,00-22,00

Castiglione in Teverina via Orvietana, 37 Tel. 0761.948915 22,00

Cinema Alberini

Cinema Florida

Cinema Excelsior

Cinema Colombo

Qualunquemente

Femmine contro Maschi

Femmine contro Maschi

Qualunquemente

Orte Via del Plebiscito, 6 Tel. 0761.403585 21,45

Civita Castellana Via del Forte, 26 Tel. 0761.598165 16,00-18,30-21,30

Cura di Vetralla Via Cassia, 277 Tel. 0761.483340 18,00-20,00-22,00

Valentano Via Monte Grappa, 16 Tel. 0761.453138 21,30

Sabato 5 febbraio Auditorium Santa Maria in Gradi, Viterbo Stagione Concertistica Unitus, Concerto per pianoforte di Aldo Ragone (nella foto). Inizio spettacolo ore 18. Ingresso euro 9, ridotto euro 4. Sala Tetraedro, Viterbo “Ecobaleno”, spettacolo per bambini di Emanuela Bolco. Inizio spettacolo ore 16. Ingresso su prenotazione: 368 - 3750512 Teatro Bianconi, Carbognano “La strana coppia”, commedia di Neil Simon interpretata da “Il Fondo di Solidarietà Daniele Leone”. Inizio spettacolo ore 21. Ingresso euro 10, ridotto euro 8. Teatro Boni, Acquapendente Cineclub Rosebud, proiezione del film “Don Giovanni” di Jo-

Domenica 6 febbraio Chiesa S. Maria della Verità, Viterbo “Inno alla vita”, concerto per organo di Ferdinando Bastianini con musiche di Back, Vivaldi, Marcello , Franck. Inizio spettacolo ore 16 e 15.

seph Losey. Inizio spettacolo ore 19. Ingresso euro 12 più tessera iniziale euro 10. Teatro Mancinelli, Orvieto “Il Burbero Benefico”, commedia di Carlo Goldoni diretta da Matteo Tarasco con Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini. Inizio spettacolo ore 21. Ingresso euro 30, 23 e 15.

Teatro Bianconi, Carbognano “La strana coppia”, commedia di Neil Simon interpretata da “Il Fondo di Solidarietà Daniele Leone”. Inizio spettacolo ore 17. Ingresso euro 10, ridotto euro 8. Teatro Palarte, Fabrica di Roma “Fabrica Festival”, concerto lirico con l’Orchestra Interamnia. Inizio spettacolo ore 17 e 30. Ingresso euro 5

Teatro Cinabro, Calcata Vecchia “L’amore è cieco” Tre atti unici di Anton Checov: Domanda di matrimonio, Il tabacco e L’orso. Inizio spettacolo ore 18 e 30. Ingresso gratuito. Una giornata nella Selva del Lamone Appuntamento con la guida a Valentano, in piazzale Diaz L’escursione prevede una pausa per il pranzo, con colazione al sacco a cura di ciascun partecipante L’escursione include la fornitura di materiale informativo Il contributo a persona è di 15 euro Trascorriamo insieme una giornata nella Riserva Naturale della Selva del Lamone, una vasta foresta di pianura svilup-

patasi su un soprassuolo lavico che ne fa un paesaggio unico nel Lazio e in Italia. Scopriremo insieme un luogo dal patrimonio floristico e faunistico eccezionale e dalle caratteristiche geologiche di straordinario interesse. Esploreremo sentieri ombreggiati e spettacolari fratture, strane depressioni allagate e assembramenti fittissimi di foresta mista, per entrare in contatto con murce, lacioni e pile Lunedì 7 febbraio Blitz Caffè (via della Sapienza), Viterbo Nouvelle Vague (dal 21 gennaio all’ 11 febbraio): mostra fotografica personale di Alessandro Fichera. La mostra sarà aperta dalle ore 8 alle 3. Ingresso gratuito.


Sabato 5 Febbraio 2011

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

almanacco

Viterbo & Lazio Nord

p

visitando

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

U

n a nuova Venere vi dice che dovete assolutamente decidere se portare avanti il vostro rapporto o no…intanto questa sera scatenatevi al ritmo di mille nuove incredibili ed esaltanti avventure tutte pepatissime..l’amore vero si fa attendere ma vedrete che arriverà, portato da Giove,,, in UN COCCHIO TUTTO D’ORO 22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

V

oi amici del Cancro durante questo weekend bene�cerete di questa bella Luna che vi guarda dolce e suadente dall’incantato mare dei Pesci..sono sicuro che incagliati nella rete troverete vari pezzettini dei vostri ricordi che si ricongiungeranno per dar vita ad un romantico mosaico d’amore..LASCIATEVI CULLARE 23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

Q

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI a che rabbia cari gemellini.. proprio quando Venere se ne va dal fastidioso

21 Aprile - 20 Maggio TORO

E

M

chi vi ferma più amici del Toro…finalmente questa nuova Venere che si è ben installata nel segno a voi amico del Capricorno vi regala mille meravigliose serate tutte da vivere all’insegna di una ritrovata complicità e passione se siete in coppia..se invece siete singles..vi trasformerete presto in dei VERI E PROPRI SULTANI

aspetto che vi ha innervosito per più di un mese ecco una fastidiosa Luna in Pesci che comincia a riportare alla mente alcune tristezze del passato.rovinandovi il weekend...non fatevi ingannare dai ricordi!..volgete il vostro sguardo verso il nuovo.. è portato da Giove e PROMETTE FAVILLE

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

d ecco che piaE no piano ini-

vero che negli ulE timi due giorni

zia il risveglio del felino che è in voi..prima

una zampa, poi l’altra ed entro pochi giorni vi rimetterete sul vostro trono dorato, pronti a prendere lo scettro del comando e a farvi ammirare dai mille spettatori che non avranno occhi che per voi..e scuramente uno di loro accenderà la vostra INCONTENIBILE PASSIONE 24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

E

vi siete sentiti pieni di voglia di fare? Le donne del segno specialmente hanno ricominciato ad indossare i loro bellissimi e raf�nati monili e hanno sentito di essere più belle e affascinanti che mai..questo è l’effetto di questa nuova Venere che promette grandi svolte sentimentali..non in questo weekend però..DA LUNEDì. 22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

N

uesta d o l cissima luna in pesci vi rende particolarmente sognanti amici della bilancia..e il bello è che questi sogni di cambiamento che state accarezzando già da un po’ diventano più facilmente realizzabili con l’aiuto di un potente Nettuno, signore della metamorfosi interiore..assecondate il vostro istinto…VI PORTERA’ FORTUNA

d ecco c h e questa scintillante Luna in pesci arriva a proposito per tirarvi su il morale che in questo ultimissimo periodo è un po’ a terra cari Scorpioncini…questo weekend cercate di stare con gli amici più cari e di divertirvi..l’amore c’è..sta solo a voi scoprire dove si nasconde..BUONA CACCIA

ulla vi scalfisce, amici del sagittario… oramai con questa ritrovata gioia di vivere potete affrontare qualsiasi s�da.. anche quella di una fastidiosa Luna in pesci che oggi vorrebbe divertirsi a scombinare i vostri appuntamenti per il weekend.. portate pazienza solo �no a lunedì..e nel frattempo godetevi il VOSTRO DOLCISSIMO AMORE

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO iete tutti contenti che questa vecchia amica di nome Venere sia venuta a

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

S

trovarvi dopo tanto tempo amici del Capricorno..lei vi porterà gioia nel cuore, fortuna negli incontri amorosi e perché no?..tanti tanti bei soldini che per voi sono sempre parecchio graditi..e allora datemi retta..per oggi fate vedere al vostro amore che quello che si dice di voi non è vero…SPENDETE!!

E

come i n una favola con tanto di carrozze e fatine incantate la vostra festa astrologica continua con mille fuochi d’arti�cio che vogliono sottolineare quanto siete belli simpatici ironici e brillanti ma soprattutto straordinariamente sensuali..il mondo è vostro.. AUGURI

F

23

i n a l mente la Luna bussa direttamente alla vostra porta cari pesciolini..con questo si può dire che sarete davvero all’apice della forma durante questo weekend…tutti vorranno un pezzettino di voi trovandovi irresistibili… E facendo ingelosire il vostro grande amore…non dimenticate di fare gli occhi dolci proprio a lui..

Bagnaia VILLA LANTE Tipico esempio di sfarzo rinascimentale, è tra i più famosi più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. La sua ideazione si deve a Jacopo Barozzi da Vignola. Al suo interno sono presenti due casini di caccia con decorazioni del Cavalier d’Arpino, Raffaellino da Reggio ed Antonio Tempesta. Info: 0761/288008 Barbarano Romano MUSEO ARCHEOLOGICO DELLE NECROPOLI RUPESTRI Il museo conserva reperti di ceramica e bronzei ma anche sarcofagi, obelischi di tufo e altri oggetti che vanno dalla Preistoria al Medioevo. Info: 0761/414531 0761/414601 Bolsena MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA Ospitato nella Rocca Monaldeschi della Cervara, possiede una vasta gamma di documentazione sulla storia del distretto vulcanico e le varie fasi insediative sulle sue sponde, che vanno dalla preistoria sino alle più recenti manifestazioni della cultura locale. Info: 0761/798302 0761/798630 0761/798679 Bomarzo PARCO DEI MOSTRI Il famoso parco ideato Jacopo Barozzi da Vignola nel XVI nel quale è possibile ammirare fontane e sculture non ordinarie e consuete. Info 0761/924029 Caprarola PALAZZO FARNESE Realizzazione a pianta pentagonale di Jacopo Barozzi da Vignola. Contiene al suo interno numerosi affreschi di Raffaellino da Reggio, Taddeo Zucchi e Giovanni Antonio da Varese tra i quali anche la stanza delle Carte Geografiche. San Martino al Cimino PALAZZO DORIA PAMPHILIJ Il Palazzo è stato edificato nel XVII secolo presenta suggestivi soffitti a cassettoni decorati. Il palazzo, ricco di decorazioni a fregio, viene spesso adibito a centro congressuale. Info: 0761/291000 Tarquinia MUSEO NAZIONALE ETRUSCO Considerato tra i più importanti in Italia, contiene materiale archeologico di grande rilievo. Info: 0766/856036 Viterbo MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA Testimonianze dell’attività del Sodalizio e documentazione riguardo al trasporto della Macchina di Santa Rosa. Info: 0761/345157 Vulci PARCO NATURALISTICO ARCHEOLOGICO All’interno del museo sono ospitati i ricchi corredi delle tombe di Vulci, secondo un percorso che dall’epoca più antica (III millennio A.C.) giunge ai reperti archeologici di epoca romana, passando attraverso eleganti vasi etruschi e raffinati vasi greci figurati. Info: 0761/437787 Fabrica di Roma A Falerii Novi, mura etrusco romane del III sec. a.c. e la porta Giove si possono visitare sempre. L’Abbazia Cistercense di Santa Maria di Falerii del sec.XII da marzo a Novembre i sabati e le domeniche dalle ore 9 alle 13. In altri giorni per gruppi e scolaresche contattare il 0761/ 569101 ufficio cultura.

PREVISIONI METEOROLOGICHE Sabato 5 Febbraio 2011

Domenica 6 Febbraio 2011

ore 00 cielo sereno e vento da nord/est a 11 km/h. Temperatura di 2,7 °C ore 03 cielo sereno e vento da nord/est a 8 km/h. Temperatura di 2,1 °C ore 06 cielo sereno e vento da nord/est a 7 km/h. Temperatura di 1,3 °C ore 09 cielo sereno e vento da nord/est a 5 km/h. Temperatura di 6,9 °C ore 12 cielo sereno e vento da nord/ est a 2 km/h. Temperatura di 11,2 °C ore 15 cielo sereno e vento da ovest a 3 km/h. Temperatura di 11 °C ore 18 cielo sereno e vento da nord/ ovest a 5 km/h. Temperatura di 6,5 °C ore 21 cielo sereno e vento da nord/ ovest a 6 km/h. Temperatura di 4,4 °C

ore 00 cielo sereno e vento da nord/ovest a 6 km/h. Temperatura di 3,8 °C ore 03 cielo sereno e vento da nord a 5 km/h. Temperatura di 3,5 °C ore 06 cielo sereno e vento da nord a 6 km/h. Temperatura di 3,2 °C ore 09 cielo sereno e vento da nord a 6 km/h. Temperatura di 8,6 °C ore 12 cielo sereno e vento da nord a 8 km/h. Temperatura di 12,9 °C ore 15 cielo sereno e vento da nord/ovest a 9 km/h. Temperatura di 13,4 °C ore 18 cielo sereno e vento da nord/ovest a 8 km/h. Temperatura di 7,6 °C ore 21 cielo sereno e vento da nord/ovest a 8 km/h. Temperatura di 4,8 °C

FARMACIE

OGGI 5 FEBBRAIO COMUNALE S. BARBARA (DIURNO E NOTTURNO) VIA PORSENNA, SNC (VITERBO) TEL: 0761-304613 DOMANI 6 FEBBRAIO CARLINI (DIURNO) CORSO ITALIA, 37 (VT) TEL: 0761-341902 COM. LA QUERCIA (NOTTURNO) P.ZZA CAMPO GRAZIANO, 37 TEL: 326530


L'Oinione di Viterbo e Lazio nord - 5 febbraio 2011  

edizione del 5 febbraio 2011

Advertisement