Issuu on Google+

Attualità - Cronaca - Economia - Turismo - Cultura

L’isola che non c’è

Anno I - Numero 3 / 9 maggio 2008

La voce del Mare di Roma www.reporternews.eu

Anzio punta sull’Aquarius per sedurre i turisti del Terzo Millennio. Ostia progetta cinque spiagge galleggianti. Mentre Fregene disegna il lungomare del futuro con il pontile telescopico e il Museo del mare

Chiavetta nuovo Sindaco. «Ha vinto la legalità» Nettuno

Trent'anni, laureato in economia delle amministrazioni pubbliche, una precedente esperienza in consiglio comunale, il candidato del Partito Democratico ha vinto al ballottaggio sul “rivale” Ugo Minchella del Popolo della Libertà con il 67,92% delle preferenze. «Saremo trasparenti. Chiederemo ai cittadini di partecipare al consiglio comunale, creeremo un sito web dove inserire ogni delibera ed atto amministrativo di Giunta e Consiglio, realizzeremo un bollettino con le attività dell'Ente». Giovedì 15, la prima riunione dell'assise comunale dell'era Chiavetta con venti volti nuovi. a pag. 8

Mario Canapini: «Lo sviluppo è nel porto commerciale» Fiumicino

Mario Canapini, confermato alla guida del comune di Fiumicino per i prossimi 5 anni con il 54,67% dei voti, disegna la nuova linea dell’amministrazione. «Ripartiremo dalla portualità e da una rete integrata di collegamenti viari, marittimi e aerei per costruire un futuro di crescita e sviluppo». a pag. 10

Inchiesta a luci rosse sulle strade del sesso Ardea e Pomezia

Dietro le quinte della prostituzione, tra baby squillo, droga, boss e racket. Due differenti scenari si aprono agli occhi dei clienti delle “lucciole”: minorenni nordafricane in jeans stretti e magliettina nel primo pomeriggio, giovani donne provenienti dall'Est Europa in minigonna e stivali in piena notte. Tra queste, spicca la testimonianza di Alena, prostituta rumena. «Quello che mi spinge a prostituirmi tutte le sere sono i soldi. Lavoro per denaro, come la maggior parte della gente, e riesco a guadagnare bene» alle pag. 12 e 13

Se l’aereo fa rumore multata la compagnia Leonardo Da Vinci

Fiumicino si prepara a multare gli aerei che non rispettano le procedure antirumore durante i decolli dall’aeroporto Leonardo da Vinci. «La legge c’è – spiega il consigliere comunale Massimiliano Graux – Basta applicarla e far funzionare le centraline per il rilevamento delle emissioni acustiche dei velivoli. Centraline che non sono ancora collegate al “cervellone” elettronico dello scalo». a pag. 15

Il Sessantotto, lo scrittore e l’astronoma ribelle Esclusivo

Il giornalista e scrittore Oliviero Beha e l’astronoma Margherita Hack raccontano, nelle interviste rilasciate in esclusiva a “Reporter”, come hanno vissuto la “contestazione giovanile” nel 1968. Ricordi, progetti, curiosità e antiche passioni a quarant’anni dalla rivoluzione dei Figli dei fiori. Le conquiste delle donne, la voglia di ribellione, gli errori e le eredità di un’epoca storica irripetibile iniziata con la rivolta di Parigi e approdata subito dopo a Roma. alle pag. 22 e 23


Primo Piano

2

9 maggio 2008

In due anni nasceranno ad Anzio un hotel di lusso, centri wellness, piscine ed una sala teatro

Il Paradiso all'improvviso

E

di Cosimo Bove

(cosimo.bove@reporternews.eu)

leganza, sfarzo, raffinatezza e benessere immersi nel verde a due passi dal mare. Il tutto accompagnato a nuove prospettive di lavoro per i giovani residenti nel Mare di Roma. Un'idea innovativa e del tutto particolare per il contesto nel quale sarà realizzata quella di Salvo Cacciola e Valdimiro Ruzza, responsabili di Aquarius international, in via Stradone del Sandalo, alla periferia di Anzio. All'interno dell'area di loro proprietà, grande circa mille ettari tra alberi, corsi d'acqua e piccoli laghetti naturali, inizieranno nei prossimi mesi i lavori per la realizzazione di un hotel di lusso, con 108 camere matrimoniali, 12 suites con terrazzo, hall, area di prima accoglienza, cucina, sala ristorante, bar, quattro sale riunioni ed una sala vip. Tutto l'occorrente quindi per accogliere sul litorale di Anzio turisti di ogni ordine e grado, offrendo loro la possibilità

di trascorrere giorni piacevoli a pochi chilometri dalla capitale e nelle vicinanze del mare. Il progetto «Aquarius» prevede poi un centro wellness spa, con uno spazio per il fitness, tre studi per le attività ginniche di gruppo (pilates, aereoboxe, step, aerobica, spinning e rowing), ed un centro wellness con attività di benessere non legate all'acqua. A completare il quadro, una innovativa beauty farm, il ristorante bar, ed il centro polifunzionale, con sala per eventi e rappresentazioni teatrali, una palestra per pallavolo, pallacanestro e pattinaggio artistico, ed una reception distaccata per l'accoglienza dei clienti del centro. All'interno dell'area, a pochi passi dal luxury hotel e dal centro polivalente, saranno quindi realizzate una piscina di 33 metri per 25 per allenamenti e gare di nuoto e pallanuoto, una di 25 metri per 12,5 per le attività di fit-

ness, ed una piscina di profondità per le immersioni. Il tutto accompagnato da un'area di vasche idromassaggio e bagno turco a varie temperature, e dei giardini interni dove rilassarsi a bordo piscina. «Il progetto – spiegano i proprietari di Aquarius – nasce da un'esigenza bene precisa: colmare un vuoto di strutture turistiche a stretto contatto con la natura nell'area sud di Roma. Grazie alla conformazione del centro, situato all'interno di un bosco di circa mille ettari, è infatti possibile ammirare uno tra i migliori paesaggi che la natura può offrire: dai corsi d'acqua che sfociano in diversi laghetti, ai fitti boschi che circondano il centro. Il mare, poco distante dal complesso, sarà poi un altro elemento di rilievo dell'identità di Aquarius». A con-

Il libro dei sogni: Palazzo dello sport, il nuovo porto e le “vasche” per i Mondiali

Lavori in corso

Tanti i progetti in cantiere per rilanciare definitivamente la città di Anzio. Tra le novità che dovrebbero prendere vita nei prossimi anni, il Palazzo dello Sport voluto fortemente dall'ex assessore Sebastiano Attoni, che sarà realizzato grazie ad un contributo regionale di circa 3 milioni di euro e potrà ospitare al suo interno circa 1700 persone per le

manifestazioni culturali, e 1200 per quelle sportive. Steso discorso per la nuova piscina comunale, che grazie ad un finanziamento di 1,5 milioni di euro messi a disposizione dalla Provincia di Roma, sarà realizzata in un anno (al suo interno tribune da 500 spettatori, spogliatoi, bagni pubblici, terrazza panoramica, solarium esterno di

circa 1000 metri quadrati ed una vasta area parcheggio per il pubblico e per le persone diver-

ferma delle intenzioni dei due imprenditori, le attività marine già legate alla realizzazione del luxury hotel e del

centro polifuzionale. Sarà possibile cimentarsi nella vela, nell'arsamente abili) ed entrerà a far parte del circuito del mondiali di nuoto 2009. Senza dimenticare il nuovo porto turistico e commerciale da 1100 posti barca, con area cantieristica ed attracco per le navi da crociera. Un progetto da circa 60 milioni di euro, per il quale si è arrivati all'ultimo passaggio: la conferenza dei servizi per l'approvazione definitiva che si terrà nel prossimo mese di ottobre.

cheologia subacquea, fotosub, biologia marina, ricerche scientifiche e medicina iperbarica.

«I Lavori per la realizzazione del centro – spiega Salvo Cacciola – dovrebbero iniziare nella seconda metà del mese di giugno 2008 e concludersi nel giro di un paio di anni. Nel frattempo, durante l'avanzamento dei lavori, cercheremo comunque di tenere una parte della struttura sempre aperta per non creare troppi disagi ai turisti». Una volta realizzato, il centro trasformerebbe di colpo il modello di turismo del litorale di Anzio e Nettuno, andando ad attirare l'attenzione sul territorio di investitori italiani ed internazionali, e riportando le due città al fasto vissuto alla fine degli anni '60, creando al tempo stesso nuove prospettive e posti di lavoro nel campo turistico per le centinaia di giovani interessati ad intraprendere questo tipo di carriera.


9 maggio 2008

Primo Piano

Le cinque isole verranno realizzate ad un chilometro al largo della costa

A Ostia il casinò “galleggiante”

3

Ospiteranno discoteche, beauty farm, un parco acquatico e la ludoteca

C

’era una volta un lungomare basso e sabbioso che “sognava” isole dalle bianche falesie e dalle profondità azzurrine, un paradiso per i subacquei e tutti gli appassionati di mare. Il modello è quello di Dubai, dove Palm Islands, le isole artificiali in costruzione al largo della costa dell’Emirato del Qatar, rappresentano una delle attrattive principali. Allora, visto che funzionano, perché non realizzarle anche a Roma? L’idea di realizzare cinque isolotti dinanzi al lungomare di Ostia è nata così, quasi come fosse un sogno ad occhi aperti, che l’architetto Paolo Portoghesi ha però voluto trasformare in un progetto concreto depositato in Campidoglio. Sin dal 1999 Portoghesi, infatti, aveva inserito nella sua ipotesi di riqualificazione e valorizzazione del litorale il progetto delle isole e che, prima il Consorzio Turistico Litorale Romano, poi l’Assobalneari Lido di Roma hanno voluto riprendere per analizzarne l’effettiva fattibilità. Studi recentissimi dell’Università di Ferrara hanno spiegato, infatti, che un gruppo di isole artificiali, ha la capacità di proteggere dalle mareggiate il litorale e quindi, di evitare l’erosione. Le Facoltà di Architettura delle università statunitense di Syracuse e di quella olandese di Delft hanno invece ideato le isole come una soluzione innovativa, partendo dalla considerazione dell’estrema densità della costa e della mancanza di spazio per la crescita qualitativa e diversificata della città e dalla volontà di considerare la città, meta turistica e città residenziale, nella sua globalità. Soluzioni del genere sono state già state progettate per realizzare Surfer Paradise, a Norrowneck, La Grande Motte in Francia, Java ad Am-

Come a Dubai

Palm Island in Qatar

sterdam, Isola del giorno dopo a Tel Aviv, Waterfront a Genova, e testimoniano la volontà e la necessità di molte città costiere di crescere in armonia con il mare. Un’isola, quindi, o addirittura un arcipelago di piccole isole realizzate con l’utilizzo si sabbie marine e di altri materiali naturali, secondo gli studiosi, può rivestire il duplice ruolo di una protezione contro le mareggiate e di nuovo spazio di sviluppo per la città da destinare a un porto semigalleggiante, un parco ecologico, un’area da dedicare alla moda e all’industria, o addirittura un centro per la pace riservato a studenti di teologia. Il progetto di Portoghesi prevede, in particolare, la costruzione di cinque isole artificiali al largo di Ostia, grazie alle quali ridare vita ad un litorale privo di particolari attrattive naturalistiche. Si tratta di isole da costruirsi su un fondale dai 10 ai 15 metri di profondità, di di-

mensioni pari a circa un ettaro ciascuna, con un approdo previsto sul lato protetto, posizionate a non meno di due miglia dalla costa, al fine di non produrre perturbazioni morfologiche ed idrodinamiche alla fascia costiera. Sono cinque isole ideate per cinque modi diversi di organizzare il tempo libero: un’isola per gli appassionati di subacquea, che finalmente potranno visitare un vero e proprio parco marino, in parte sotto il livello dell’acqua, in parte sopra la sua superficie; un’isola per i più piccoli, ai quali offrire un grande parco gio-

chi e una ludoteca; un’isola all’insegna del benessere e della cura del corpo, sulla quale costruire una spiaggia del fitness e una beauty farm; un’isola per il casinò, perché il gioco d’azzardo è un incentivo turistico fortissimo. E un’isola, infine, al centro della quale costruire una grande discoteca che potrà, da una parte soddisfare i desideri dei nottambuli, dall’altra rendere più tranquille le notti degli abitanti del Lido. Un progetto, dunque, fortemente innovativo, capace di offrire nuove possibilità di sviluppo al Mare di Roma e di dare impulso al turismo del litorale. Il progetto delle Isole Artificiali è stato affidato al professor Leopoldo Franco, ed è al momento, oggetto di studi approfonditi presso la facoltà di Ingegneria della Terza Università di Roma per valutare l’impatto che le strutture potrebbero provocare sul fondale antistante Ostia e sulle correnti marine.

concessorio. “Grazie a questa delibera, potremo iniziare la stagione in tutta serenità - commenta Renato Papagni, Presidente di Assobalneari Roma - Desidero ringraziare l’Assessore

al Turismo della Regione Lazio Claudio Mancini per aver fatto sue le preoccupazione di molti nostri associati”. Oltre 350 gli impianti del Lazio che beneficieranno del provvedimento.

La novità

Spiagge, le concessioni demaniali nel Lazio dureranno sei anni

Novità positive per i concessionari degli stabilimenti balneari. E’ stata approvata dalla Regione Lazio, una deliberazione di Giunta che autorizza i comuni costieri a rilasciare ai concessionari demaniali attestati di idoneità ad intraprendere attività e servizi balneari in attesa che gli stessi Comuni procedano al rinnovo, della durata di sei anni,

della concessione per l’utilizzo del demanio marittimo. La deliberazione in questione, inoltre, fissa in 120 giorni il periodo massimo entro il quale i concessionari devono presentare la documentazione necessaria ai fini del rilascio del titolo; in 30 giorni il periodo massimo entro il quale il Comune dovrà rilasciare regolare rinnovo del titolo

Ludoteca on the beach

Paradiso del benessere

Palma gigante

Sogni nel Golfo

Palm Islands è un arcipelago di isole artificiali, con un diametro di ben 6 chilometri, in costruzione lungo la costa del Golfo Persico a Dubai, nell’Emirato del Qatar. Collegate alla terraferma mediante due ponti lunghi 300 metri, le isole disegnano nel mare una palma gigante. Ospiteranno 500 appartamenti, 2mila ville, 25 hotel e 200 negozi di lusso, diversi cinema e un parco marino. Ogni isola avrà poi un proprio porto turistico per 200 yatch. Attualmente le Palm Islands già completate sono due, Jumeirah e Jebel Ali. Una terza isola, Palm Deira, dovrebbe nascere nel 2015 davanti al centro commerciale di Dubai.


4

Primo Piano

9 maggio 2008

Tariffe/ Niente aumenti nella Perla del Tirreno per ombrelloni, lettini e sdraio

Lusso&low cost sotto l’ombrellone

Fregene si prepara alla nuova stagione turistica e, per arginare la crisi economica, niente aumenti. Stessa spiaggia, stesso mare, stesso prezzo per ombrelloni, lettini e cabine. Ma tante novità in più nei 30 stabilimenti della Perla del Tirreno: sport, musica, mostre di pittura e lezioni d’inglese. ”Fregene può contare su un’of-

ferta turistica assai diversificata spiega Emma Pascali, presidente del Sib - Per chi punta ad una gita in economia e anche per chi cerca il lusso”. Per noleggiare ombrelloni e sedie a sdraio le tariffe oscillano da 4,50 a 7 euro al giorno. Con 70 euro si noleggia lettino e ombrellone per una settimana. L’abbonamento sale a 115 euro per quindici giorni.

Il progetto della Pro Loco per ristrutturare il fronte-mare

Fregene appesa a tre pontili

F

Sulla “passerella” il Museo delle scienze e il teatro

regene sogna tre pontili che la uniscano al mare per sedurre i turisti del Terzo Millennio. Il primo, lanciato nel Tirreno come naturale prolungamento di viale della Pineta, gli altri due assi di collegamento con il lungomare. Si chiama Sistema Fregene il progetto destinato a riqualificare la litoranea e presentato dalla Pro Loco. Il pontile principale verrà realizzato nei pressi dello stabilimento balneare Lido e sarà una sfera sospesa fra cielo e mare. All’interno strutture per la cultura e lo svago: mediateca, biblioteca, caffetteria. L’architettura bioclimatica, caratterizzata da un diaframma di lamelle in legno che protegge l’involucro trasparente dal sole estivo, lascerà passare i raggi solari invernali per contribuire al riscaldamento. La struttura diventerà attracco per piccole imbarcazioni da diporto. Gli altri due pontili s’innestano su via Bagnoli e via Marotta, ospitando il primo funzioni legate allo

spettacolo (sala polivalente, centro congressi, teatro) e il secondo funzioni ludiche destinate prevalentemente ai bambini (museo delle scienze e del mare, parco giochi, acquario). Anche questi due padiglioni sono stati concepiti con criteri di bioarchitettura e con tecnologie sostenibili per l’am-

biente. Gli assi di penetrazione urbana verranno prolungati fino a via Castellammare per inserirsi in un sistema di piazze, giardini e aree pedonali e integrare il fronte mare con il contesto cittadino. «Sistema Fregene fornisce le linee strategiche di sviluppo e valorizzazione di una località a forte va-

lenza ambientale, paesaggistica, culturale e turistica», sottolinea l’architetto Domenico Straface, ideatore del progetto. Obiettivo del piano di riqualificazione è quello di far vivere Fregene anche d’inverno con un tipo di turismo alternativo a quello balneare. I tre pontili saranno inoltre utili, secondo la Pro Loco, a «riallacciare elementi di socialità perduti». Le passerelle sul mare verranno realizzate in legno, vetro, ferro, laterizi, bamboo. Il complesso pontili-piazze-percorsi sarà legato da un asse di servizio parallelo alla costa e sopraelevato di circa 1,4 metri dalla quota attuale per ammirare le spiagge dall’alto.

L’attracco per gli yacht

La caffetteria “sulle onde”

La mediateca


9 maggio 2008

Primo Piano

Ardea/ Al via la stagione balneare. In arrivo migliaia di turisti

Jazz e rock sulla spiaggia Ma noleggiare lettini e cabine costerà il 10% in più

È

di Giovanni Salsano

partita tra luci ed ombre la stagione estiva 2008 per gli operatori balneari di Ardea e Tor San Lorenzo. In assenza di nuove disposizioni, stabilimenti balneari, chioschi e spiagge attrezzate – in tutto 30 strutture su 10 chilometri di spiaggia – hanno riaperto i battenti il primo maggio, pronti ad offrire alle decine di migliaia di turisti e villeggianti, che ogni anno scelgono la costa rutula, giornate di divertimento e relax, tra musica, tornei sportivi e aperitivi in spiaggia. Un’offerta varia ed attenta ai target di riferimento di ciascun operatore, nata tuttavia senza un vero coordinamento o una programmazione comune. Ognuno, insomma, programmerà la propria estate 2008, a seconda del proprio stile e della propria tradizione. Molto gettonate, su molte spiagge, le serate di musica dal vivo in riva al mare, tra jazz, blues, rock e ritmi latino americani, mentre durante il giorno spazio all’attività fisica con corsi di step e acqua gym sulla battigia e i classici tornei di sport in spiaggia, calcio e pallavolo su tutti. Non mancheranno aperitivi e degustazioni nel tardo pomeriggio, tra tartine e stuzzichini in attesa del ritorno a casa per la cena. Attenzione anche ai bambini con la realizzazione di baby parking e aree attrezzate con giostre e giochi in spiaggia. Atteso anche l’appuntamento, attualmente in via di definizione, col “Summer tour 2008” organizzato

In breve Tor San Lorenzo

Nozze d’argento

Nozze d’argento tra Giacomo De Laurenzis, storico assistente bagnante della costa di Marina di Ardea, e lo stabilimento balneare “Roma” di Angelo e Fortunato Cavola, di Tor San Lorenzo.

Baywatch

Numeri e curiosità negli anni precedenti da GbrCom, Media produzioni e “Ar…Teatro”, che prevede il concorso di bellezza “Lady beach” e la disputa di tornei di beach soccer e beach volley. Fin qui le note liete, ma non mancano problemi e difficoltà. Ad esempio, l’assenza di Pua (Piano di utilizzo dell’arenile) richiesto da anni dai balneari per poter migliorare offerta e servizi, ma mai approvato dal Consiglio comunale, oppure l’aumento dei canoni demaniali (problema nazionale) che ha spinto gli operatori ad aumentare le tariffe 2008, in media del 10%. Ancora, il mancato rinnovo delle concessioni, dovuto anche a lungaggini burocratiche degli uffici

comunali. «Sono giorni di incontri col Comune – dice Angelo Cavola, presidente del Sib di Ardea – ci hanno detto che il Pua è pronto e che sarà portato in consiglio entro maggio: vedremo, ma non siamo molto fiduciosi. Intanto, i rinnovi delle nostre concessioni sono bloccati: dagli uffici comunali ci hanno chiesto una marea di documenti che, tra l’altro, la legge di riferimento non prevede. Una burocrazia inutile, che potrebbe essere evitata se fosse nominato un dirigente al demanio competente in materia. Tutti questi problemi da risolvere non ci permettono di programmare insieme la stagione estiva».

10

I chilometri di spiaggia tra Marina di Ardea e Tor San Lorenzo

20

Le candeline sulla torta di “Surf & Music”, spiaggia libera attrezzata di Torvaianica

65

Le strutture balneari tra Ardea, Tor San Lorenzo e Torvaianica

Sono pronti a garantire la tranquillità dei bagnanti di Torvajanica. L'associazione sportiva Lifeguard rescue team sarà presente anche quest'anno sulle spiagge della costa pometina.

Windsurd

Cavalcando le onde

Le spiagge libere attrezzate offriranno la possibilità di praticare sport da spiaggia come il windsurf ed il kitesurf, sempre più in voga tra i giovani appassionati di attività agonistiche in riva al mare.

Concerti “on the beach” sfilate di moda e cocktail per salutare il tramonto

libera attrezzata sul lungomare delle Meduse, che compirà 20 anni. Oltre alla festa di compleanno vera e propria, la cui data ancora è top secret, Marco Bruni, titolare del chiosco, celebrerà l’evento con un “Windsurf day”, in programma per i primi di giugno, in cui verranno utilizzate attrezzature e windsurf di venti anni fa. «I venti di anni di attività – dice Marco Bruni – ci fanno essere tra le prime, se non la prima, spiaggia attrezzata di Torvaianica. Per il “Windsurf day” tireremo fuori le attrezzature di quando abbiamo iniziato, per un

Estate sicura

10%

L’aumento medio previsto sulle tariffe del 2008 ad Ardea

Gli impianti di Torvajanica si rinnovano

A Torvaianica la stagione balenare è arrivata in anticipo: l’apertura è stata infatti fissata al primo aprile, anche per dare modo agli operatori – soprattutto quelli dei chioschi - di adeguare le strutture in tempo per l’arrivo dei tanti villeggianti che, tra fine aprile e inizio maggio, hanno preso d’assalto la costa pometina. Come da tradizione, musica dal vivo, sport e sfilate di moda faranno da cornice alle giornate di relax in spiaggia nelle 35 strutture della costa. Tra gli eventi da segnalare, il compleanno di “Surf & Music”, storica spiaggia

5

Stop al traffico

tuffo nel passato di 20 anni». Tuttavia, non sarà questa la sola novità per i clienti del “Surf & Music”: «Abbiamo pensato ad avviare – prosegue Bruni - una campagna ecologica: non utiliz-

zeremo più materiale di plastica, ma tutto materiale biodegradabile al 100% ed avvieremo anche la raccolta differenziata sulla spiaggia». (G.S.)

Niente stress con l'autobus

Gli amanti del mare e delle comodità potranno usufruire ancora una volta della linea di autobus 070 express, che dall'Eur porterà i bagnanti fino a Ostia e Torvajanica.


6

Primo Piano

Ostia, caro mare quanto ci costi Con l’inizio della stagione turistica sono aumentati i prezzi dei servizi

Affittare lettini, ombrelloni e sdraio costerà il 5% in più rispetto alla scorsa estate. E’ boom a Castelporziano e Capocotta

L

a stagione balneare è partita ufficialmente lo scorso primo maggio. I prezzi dei servizi di spiaggia sono aumentati dal 3 al 5 per cento rispetto all’estate 2007. Il costo del noleggio di un lettino per l’intera giornata a Ostia può variare dai 4 ai 20 euro, bisogna però distinguere la qualità dell’impianto e dei servizi offerti. Allo stesso modo le cabine: affittarle per una sola giornata può costare dai 10 ai 50 euro, la forbice per gli ombrelloni è ferma tra i 5 e i 15 euro. “I prezzi per i servizi sono rimasti in linea con gli aumenti previsti dall’inflazione - spiega Massimo Muzzarelli, vicepresidente dell’Assobalneari - Non si tratta di una regola, ma i paventati aumenti dei canoni non ci sono stati e comunque, non abbiamo verificato “ricarichi” sui prezzi finali. L’indicazione come Assobalneari è stata quella di contenere gli aumenti entro il 3-

5 per cento in più rispetto all’anno scorso”. Ma in molti non ce la fanno a pagare il costo della gita al mare. E così, agli stabilimenti balneari (63 quelli presenti al Lido), preferisce le spiagge libere. A Castelporziano, il più grande arenile attrezzato pubblico d’Europa, cancelli aperti e chioschi in funzione sin dal 25 aprile. Per arrivarci non serve neppure prendere l’auto. E’ stato disposto il potenziamento delle corse dei treni della Roma-Lido e dei bus che collegano la stazione ferroviaria “Cristoforo Colombo” con il Villaggio Tognazzi, a Torvajanica. La presenza fissa dei vigili urbani lungo via Litoranea avrà il compito di evitare gli ingorghi e la sosta selvaggia. Per quanto riguarda l’arenile comunale di Castelporziano, è stata avviata l’intensificazione della presenza degli addetti durante le giornate estive e prefestive, con compiti di sorveglianza ai can-

celli di ingresso e controllo ai servizi igienici e fabbricati. Prevista, inoltre, dalla Multiservizi un’attività di pulizia delle dune con tre squadre di addetti, muniti di attrezzatura idonea per rimuovere i rifiuti solidi urbani. Ottanta (tra Ama, Multiservizi e Ufficio Giardini) i netturbini e i giardinieri in azione per il riordino di tutto il

lungomare di Ostia per l’apertura della stagione turistica. Intanto, tutto esaurito, o quasi, negli stabilimenti balneari dove la quota-abbonati è stata raggiunta da tempo. Perché se per molti bagnanti il mare di Ostia resta “caro”, gli aficionados non rinunciano ad affittare la cabina per tutta l’estate.

9 maggio 2008

Separati sulla sabbia

Nell’Ottocento, con la nascita del turismo balneare, a Ostia era vietato a uomini e donne stare sulla stessa spiaggia. E così la spiaggia del Lido di Ponente, pare, fosse destinata alle donne, mentre quella di Levante era riservata agli uomini. La regola valeva sia per i bagni che per le passeggiate. Non poche sono le curiosità legate al mare di Ostia. Che ha sedotto perfino la celebre band irlandese degli U2: hanno scelto la spiaggia di Roma e il borgo di Ostia Antica per ambientare il videoclip in bianco e nero “All I Want is You”. Il termine “casotto”, utilizzato al Lido per indicare la tradizionale cabina in legno degli stabilimenti balneari, è stata presa in prestito dal cinema. Il regista Sergio Citti intitolò infatti “Casotto” il film girato a Ostia con Gigi Proietti, Mariangela Melato, Ugo Tognazzi e un cast di tutto rispetto, che vedeva in scena anche Michele Placido, Jodie Foster e Catherine Deneuve. Mentre il termine milanese “panettone” a Ostia non indica il dolce di Natale ma la cupola del “Roma”, il lussuoso stabilimento voluto da Benito Mussolini e distrutto nel 1943 dall’esercito del Terzo Reich in ritirata.


Primo Piano

9 maggio 2008

7

Da vent’anni Franco Narcisi si sveglia alle 4 del mattino per raggiungere Anzio

Una vita trascorsa sulla spiaggia Nel cuore le Grotte di Nerone

di Mario Scagnetti

D

(mario.scagnetti@reporternews.eu)

a venti anni si sveglia tutte le mattine alle 4:30. Esce dalla sua casa di San Lorenzo, Roma, prende il treno alle 7:30 e arriva al mare alle 9. Franco Narcisi è l'uomo della spiaggia delle Grotte di Nerone: il bagnante per eccellenza. A 80 anni, da compiere l'11 agosto prossimo, non salta un giorno sia d'estate che d'inverno, con la pioggia oppure con il sole. «La passione per il mare ha segnato tutta la mia vita. Per parecchi anni sono stato separato in casa e quindi venivo a rifugiarmi sulla spiaggia in qualsiasi stagione, quando piove trovo riparo negli anfratti delle grotte. Fino a quando ho lavorato come tecnico delle ferrovie scappavo al mare durante le mie giornate di riposo, poi ho co-

minciato a frequentare la spiaggia tutti i giorni. Quando il tempo è bello resto fino al tardo pomeriggio, altrimenti riprendo il treno verso le 15». Prima di scoprire il tratto di costa che si trova sotto la villa imperiale che fu di Nerone, Franco Narcisi era solito frequentare il mare di Nettuno, nel tratto di arenile del porto che ospitava il dopo lavoro dei dipendenti delle Ferrovie dello Stato. L'amore con Anzio è cominciato nel 1959. «Un giorno ho deciso di cambiare – spiega Franco – e sono sceso alla stazione ferroviaria anziate. Qui ho chiesto a un signore dove si trovava il mare e lui mi ha risposto che a sinistra c'era quello dei ricchi e a destra le Grotte di Nerone e la spiaggia libera. Mi sono affacciato dai giardini del turcotto e mi sono innamorato di questo tratto di costa». Franco Narcisi conosce ogni singolo granello di sabbia, ha

ripulito la spiaggia per oltre 30 anni, continua a farlo anche oggi, e ama il contatto diretto con la spiaggia: «Niente lettini e sdraio a ma piace stendermi direttamente sulla sabbia» ripete spesso Franco. Sulla spiaggia delle Grotte di Nerone ha conosciuto anche tantissime persone, stretto importanti amicizie e conosciuto la propria compagna. Molti dei bambini che ha visto crescere sulla riva oggi sono adulti, padri famiglia che spesso passano a trovarlo; altre amicizie invece lo hanno portato in America. «Tra il 1979 e il 1980 ho trascorso due anni negli Stati Uniti, visitando la California, San Francisco, Albany, vicino New York e anche il Canada». La spiaggia è tutta la vita di Franco Narcisi, tanto che anche la figlia di 49 anni e il nipotino di 12 quando vogliono vederlo scendono in spiaggia alle Grotte di Nerone.

4:00

Suona la sveglia

9:00

L'arrivo al mare

19:00

Il rientro nella casa romana di San Lorenzo

1959

La prima volta alle Grotte di Nerone

20

Gli anni trascorsi in spiaggia senza saltare un giorno


8

Politica

9 maggio 2008

Vincenti si nasce

L'editoriale

Tre vincitori, tre diverse storie alle spalle. Mario Canapini, Giacomo Vizzani ed Alessio Chiavetta amministreranno le città di Fiumicino, Ostia e Nettuno per i prossimi 5 anni. Scelte diverse, anche se in larga misura già pronosticate alla vigilia, quelle che hanno portato gli elettori a premiare i nuovi sindaci: Canapini è sinonimo di continuità di governo, sicurezza nei rapporti con la gente e buona gestione del Municipio. A Ostia Vizzani, dopo un primo turno favorevole ad Orneli, ha portato a termine una rimonta insperata, conquistando il 51,27% delle preferenze contro il 48,73% del rivale di Centrosinistra. A Nettuno invece, va registrata l'ascesa di Chiavetta, che al turno di ballottaggio si è imposto con quasi il 70% delle preferenze popolari, lasciando gli scarti a Minchella. Il litorale si è spaccato: da Fiumicino ad Anzio gli elettori, confermando quelli che sono i dati nazionali, hanno scelto il Popolo della Libertà, premiando in alcuni casi (vedi Anzio e Fiumicino) il buongoverno delle precedenti amministrazioni comunali, ed in altri (Ostia), la voglia di cambiamento dopo cinque anni di governo del Pd. Un caso a parte, quello di Nettuno, l'unico dei quattro comuni andati alle urne, a registrare la vittoria del Partito Democratico. Dopo quasi due anni e mezzo di commissariamento per presunte infiltrazioni della criminalità organizzata nella pubblica amministrazione, i cittadini hanno scelto il rinnovamento, la freschezza di un candidato 30enne pronto a sfidare la corazzata del Centrodestra. Passate le elezioni, il compito più arduo: i tre Sindaci dovranno confermare le aspettative riposte in loro dagli elettori, mostrando appieno le loro capacità governative. (C.B.)

Il candidato del Pd sbanca Nettuno dopo il commissariamento per mafia

Il trionfo di Chiavetta: «Ha vinto la trasparenza»

T

Gli eletti in consiglio

di Cosimo Bove

(cosimo.bove@reporternews.eu)

rent'anni, laureato in economia delle amministrazioni pubbliche, un passato da quadro dirigente regionale e provinciale dei Ds e della Sinistra giovanile, e consigliere comunale di Nettuno. Alessio Chiavetta, neo Sindaco della città del tridente votato dal 67,92% degli elettori, racconta le emozioni vissute nel dopo voto e i suoi progetti futuri. «E' stato fantastico. Non ci aspettavamo una vittoria tanto schiacciante. In realtà c'è stato un voto consapevole, anche da parte di quegli elettori del Centrodestra che al primo turno avevano votato le liste civiche e al ballottaggio hanno scelto me. E' stata premiata la nostra voglia di rinnovamento, ma di fronte a questo risultato voglio assicurare che il mio impegno fin da ora sarà quello di creare un'apertura con la minoranza per un confronto sui temi caldi della città». Una strizzata d'occhio ai colleghi del Centrodestra quindi, almeno su alcuni punti dell'amministrazione cittadina. «Mi piace considerarmi il Sindaco di tutti, e nel caso riuscissimo a trovare un'intesa sarò ben felice». Facile con-

Partito Democratico: Nicola Burrini, Riccardo Ferrante, Anna Ferrazzano, Antonio Di Senso, Giacomo Menghini, Carlo Conte, Ulisse Pizziconi, Gianluca Franco, Alberto Andolfi, Dandolo Conti, Domenico Cianfriglia, Massimo Milo, Piero Tirocchi, Matteo Selva e Carlo Alemagna Lista Chiavetta Sindaco: Roberto Alicandri, Camillo Lustri e Fabio Tofani

siderare Chiavetta un Sindaco antimafia, dopo i due anni e mezzo di commissariamento del Comune per presunte infiltrazioni della criminalità organizzato nell'Ente pubblico, ma l'obiettivo del nuovo primo cittadino è un'altra. «Dobbiamo portare avanti un'amministrazione trasparente, incentrata sulla legalità. Chiederemo ai cittadini di partecipare al consiglio comunale, creeremo un sito web dove inserire ogni delibera ed atto amministrativo, realizzeremo un bollettino con le attività dell'Ente.

Se si governa con la massima trasparenza possibile, poi è difficile che ci siano infiltrazioni». Tra i temi caldi da affrontare, la convenzione con la Nettuno servizi e la stesura del nuovo Prg, sempre con un occhio al bilancio, magari cercando di «ragionare su progetti – continua Chiavetta - in grado di portarci finanziamenti regionali ed europei, ed attraverso un partenariato con i privati per gli investimenti. Il cosiddetto project financing. Tutti insieme dobbiamo lavorare per il bene della città, io per primo».

Popolo della Libertà: Ugo Minchella, Enrica Vaccari, Giorgio De Zuani, Domenico Della Millia, Giuliano Valente e Fabio Capolei Lista Alessandro Mauro Sindaco: Alessandro Mauro e Giuseppe Bellucci

Lista Vettori Sindaco: Valerio Vettori e Paolo Favari La Destra: Mariano Leli e Rodolfo Turano per la Destra.


Politica

9 maggio 2008

Il neo Sindaco gioca d'anticipo sulla formazione della giunta: 5 le new entry

Volti nuovi alla corte di Bruschini

9

Esordio per Garzia, Mercuri, Succi, Colarieti e Perronace

di Mario Scagnetti

T

(mario.scagnetti@reporternews.eu)

ra novità e conferme sono 8 gli Assessori che guideranno la città di Anzio. A questi bisogna aggiungere il sindaco Luciano Bruschini, per avere una squadra di governo completamente targata Popolo della Libertà. Nessuno spazio per gli alleati, né per la lista civica Bruschini Sindaco né per l'Unione di Centro, che fino all'ultimo aveva reclamato a gran voce un Assessorato. Il primo cittadino ha deciso di accelerare i tempi e di arrivare al consiglio comunale, in programma l'8 maggio, con la giunta già pronta e solo da presentare all'assise. L'erede di De Angelis ha deciso di seguire questa linea per fornire immediatamente delle risposte ai cittadini, agli elettori che si sono affidati con grande fiducia al Centrodestra, consegnando alla coalizione le chiavi di Anzio per il terzo mandato consecutivo. «Ringrazio tutte le forze politiche per il senso di responsabilità dimostrato in occasione della formazione della giunta – dice il sindaco Luciano Bruschini – e auguro buon lavoro a tutti gli Assessori, in particolare ai nuovi, dai quali

mi aspetto un forte impulso all'azione di governo» Tra le novità, comunque, ci sono i nomi di Ruggero Garzia, Giuseppe Mercuri, Umberto Succi, Italo Colarieti e Pasquale Perronace; tutti ex consiglieri comunali nella passata legislatura. Tra le conferme, invece, ci sono Patrizio Plac i d i , Ivana Gregoretti e Alberto Ales-

sandroni, primo degli eletti ad Anzio con ben 741 preferenze nominali. Per quanto riguarda le deleghe a Rugerro Garzia è andata quella alle Politiche del Territorio, con in aggiunta la carica di vice Sindaco. Garzia, imprenditore di 44 anni, si occuperà nello specifico di pianificazione territoriale, urbanistica, arredo urbano e di programmazione degli interventi di edilizia pubblica. L'altro imprenditore della nuova giunta, il 37enne Giuseppe Mercuri, invece ha ottenuto l'Assessorato alle Politiche del Bilancio. L'Assessorato allo Sport, alla Cultura e al Turismo è stato assegnato a Umberto Succi, albergatore di 48 anni che in prima battuta era rimasto fuori dal consiglio comunale neroniano, ma che in passato ha ricoperto il ruolo di coordinatore comunale di Alleanza Nazionale. Per le Attività Produttive il sindaco Luciano

Gli Assessori

Alberto Alessandroni

Patrizio Placidi

Umberto Succi

Bruschini ha voluto premiare il record di Pasquale Perronace, che è stato eletto per 7 volte consecutive consigliere comunale, in pratica è al Paradiso sul Mare (sede dell'assise di Anzio) ininterrottamente dal 1985. L'ultima new entry in giunta, infine, è Italo Colarieti, radiologo di

Per De Angelis primo giorno di scuola a Palazzo Madama

Il Senatore

Emozionato e spaesato. Così si è presentato Candido De Angelis al suo primo giorno di scuola a Palazzo Madama. Dopo aver amministrato la città di Anzio da Sindaco per dieci lunghi anni, per lui è cominciata una nuova avventura, quella di Senatore della Repubblica Italiana. Grazie a un successo a valanga di Berlusconi e

53 anni, che ha ricevuto dal primo cittadino le chiavi dell'Assessorato alle Politiche Sociali. Tra le conferme della squadra di governo Alberto Alessandroni e Patrizio Placidi hanno rispettivamente abbandonato le Politiche Sociali e quelle Finanziarie per passare ai Lavori Pubblici e all'Ambiente e alla Sanità. Sicuro salto di qualità per Alessandroni, uomo del record delle preferenze, che va a occupare un settore fondamentale per la crescita e lo sviluppo della città anziate; mentre per Placidi i problemi più gravi da affrontare si preannunciano quelli relativi alla gestione del servizio rifiuti e alle lunghe liste d'attesa per gli esami di diagnostica nell'intera Asl Rmh, e ad Anzio in particolare. L'unica vera conferma, nel senso che è rimasta all'interno del proprio ufficio senza neppure spostarsi, è Ivana Gregoretti. La delega era alla Pubblica Istruzione

soci è riuscito a entrare nell'olimpo della politica dello stivale. La sua prima seduta al Senato, quella del 28 aprile, è servita per sbrigare le classiche formalità di rito e per conoscere i suoi nuovi colleghi, poi subito al lavoro con la riunione dei parlamentari del Pdl, nel corso della quale Silvio Berlusconi ha fornito le linee guida per governare il

paese. Il giorno dopo è stata la volta dell'elezione del Presidente Renato Schifani. Da Senatore ha già esordito davanti a microfoni e telecamere del Tg5, che ha mandato in onda un servizio sui nuovi Sena-

nell'ex giunta di Candido De Angelis e quella è rimasta anche con Bruschini. Inoltre la Gregoretti continua a essere la sola rappresentante del gentil sesso nelle ultime due squadre di governo allestite dal Centrodestra neroniano. tori, poco importa se nella prima edizione del telegiornale è stato ribattezzato come L u c i o D'Ubaldo del Pd. Smanioso, come suo solito, di conoscere ogni segreto di Palazzo Madama, in aula siede tra Cesare Cursi e Adriana Poli Bottone, con la promessa personale di andare a conoscere tutti i Senatori a vita.

I ripescati

La carica del Pdl

Sono rimasti con il fiato sospeso fino all'ultimo istante. Giorgio Bianchi, Mario Pennata, Domenico Lococo, Amato Toti, Romeo De Angelis, Marco Del Villano e Pier Luigi Campomizzi sono entrati in consiglio comunale solo grazie ai posti liberati dai nuovi Assessori. Particolare il caso di Romeo De Angelis, certo di un seggio in Provincia già dopo il primo turno, ma fuori dall'assise anziate fino alla formazione della giunta.


Politica

10

9 maggio 2008

Il sindaco Mario Canapini disegna la nuova linea dell’amministrazione comunale

«Fiumicino rinascerà dal porto e dall’integrazione dei trasporti»

“F

iumicino deve ripartire dalla portualità e da una rete integrata di collegamenti viari, marittimi e aerei per costruire un futuro di crescita e sviluppo”. Mario Canapini, al suo secondo mandato come sindaco di Fiumicino dopo la rielezione avvenuta il 28 aprile scorso con il 54,67 per cento dei voti, disegna la nuova linea dell’amministrazione comunale e va all’attacco di “quella Sinistra massimalista che ha bloccato tante opere pubbliche sul litorale romano”. “La vittoria di Silvio Berlusconi alle elezioni Politiche e quella di Gianni Alemanno a Roma dimostrano che i cittadini vogliono costruire il futuro, che a Fiumicino passa anche attraverso quelle opere pubbliche che il Governo Prodi ha bloccato”, afferma Canapini. “Il Comune di Roma, con l’ex sindaco Walter Veltroni, non ha fatto nulla per costruire il

Quella sottile linea grigia per la legalità Il caso

“La mafia da Nettuno potrebbe arrivare a Fiumicino, dove ci sono opere pubbliche da costruire per oltre cento

ponte della Scafa, opera di competenza del Campidoglio. E’ l’ultimo ponte sul Tevere e quello dove s’imbottigliano le auto dei pendolari e dei turisti che da Ostia vanno all’aeroporto Leonardo da Vinci, paralizzando il traffico pure a Fiumicino e Isola Sacra. Sono sicuro che il nuovo sindaco di Roma sarà più sensibile ai problemi della viabilità”.

Ce l’ha, soprattutto, con il Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro e con i Verdi, che hanno bloccato, sottolinea Canapini, “pure le complanari all’autostrada Ro m a - A e ro porto e il porto commerciale”. “Il porto commerciale sarà il tassello strategico che dovrà integrare Fiumicino nella rete di collegamenti marittimi del Mediterraneo”, sottolinea il battagliero sindaco, che nel polo nautico punta a far aprire una stazione ferroviaria. Manca soltanto il nullaosta relativo all’impatto ambientale per far partire la costruzione del porto commerciale, che si esten-

milioni di euro”. A lanciare l’allarme è Giancarlo Bozzetto, leader dell’opposizione in consiglio comunale.Il nuovo ponte della Scafa, il porto commerciale, le grandi arterie viarie che vedranno la luce nei prossimi anni, secondo l’esponente della Sinistra Arcobaleno, “possono rappresentare un piatto appetibile per le organizzazioni criminali che già

operano sul litorale romano”. “E’ inutile far finta di non sapere che la criminalità era riuscita a penetrare a Nettuno attraverso una sottile linea grigia di “connivenze” - afferma Bozzetto - e che tra Anzio e Ostia sono stati in soggiorno obbligato diversi boss della ‘ndrangheta. I continui allarmi lanciati dai magistrati della Procura della Repubblica

derà dal molo nord dell’attuale canale navigabile fino a lambire la spiaggia di Coccia di morto. Ospiterà traghetti, navi-crociera, le motovedette della polizia, dei carabinieri, della guardia di finanza e della guardia costiera. Ma, soprattutto, le navi-cargo. Quelle che “fanno la differenza” in ogni porto che si rispetti. I container zeppi di merci, in arrivo dall’estero, potranno poi proseguire il viaggio in Italia in treno oppure in aereo, visto che il Leonardo da Vinci si trova ad appena un chilometro di distanza. Fiumicino sarà nodo di scambio per le merci in arrivo via mare e per i turisti che atterreranno nello scalo romano e potranno imbarcarsi direttamente per la crociera nel Mediterraneo senza raggiungere Civitavecchia. Un business da 8mila passeggeri a settimana. (A.Z.)

di Roma in questi anni riguardo i rischi dell’estensione degli interessi della mafia sul litorale, dovrebbero spingere anche la nuova amministrazione di Fiumicino a mantenere alta la guardia, soprattutto negli appalti che si andranno a bandire”. “La lotta contro le illegalità - aggiunge Bozzetto - sarà il fulcro dell’attività che svolgeremo in consiglio comunale”.

Chi sono gli eletti Popolo della Libertà

Mauro Gonnelli, Claudio Paolini, William De Vecchis, Anselmo Tomaino, Mauro Cicatiello, Paolo Marino, Ferdinando Romani, Roberto Sabelli, Massimiliano Graux, Claudio Sabbatici, Giuseppe Giuffrida, Anacleto Buggini, Salvatore Miele

Udc

Antonio Prete, Giuseppe Dionisi, Paolo Sugamosto

La Rosa Bianca

Giovanna Onorati, Mario Pascone

Partito Democratico

Mario Russo, Raffaello Biselli, Paolo Cavicchio, Valerio Addentato, Roberto Merlini, Silvano Zorzi, Michela Califano

Sinistra Arcobaleno

Giancarlo Bozzetto (candidato sindaco sconfitto), Claudio Cutolo

Lista per Bozzetto Sindaco Angelo Caroccia

Lista civica Noi Insieme

Gino Satta, Fabio Rutigliano


9 maggio 2008

Politica

Intervista a Giacomo Vizzani, neopresidente del XIII Municipio di Roma

Ostia, un ponte verso il futuro

11

Il leader del Pdl: «Viabilità e infrastrutture le emergenze da affrontare»

H

a vinto la voglia di cambiamento. Lo stesso vento che ha sostenuto la candidatura di Gianni Alemanno a sindaco di Roma ha spinto Giacomo Vizzani alla presidenza del XIII Municipio. Nel giro di quaranta giorni è completamente cambiata la scena politica locale, l’affermazione di Vizzani è nata soprattutto nell’hinterland, nei quartieri più “poveri” e degradati del Municipio, all’Infernetto, a Dragona, Dragoncello, San Francesco, Stagni di Ostia, i quartieri “rossi”, dove i consensi per l’ex sindaco della Capitale Walter Veltroni e l’ex presidente del Parlamentino del Lido Paolo Orneli, nella trascorsa tornata elettorale avevano sfiorato il 65 per cento, oggi hanno scelto Vizzani e Alemanno, rilanciando una richiesta di governo andata delusa dalla precedente Giunta. “Il Municipio di Ostia riaprirà ai cittadini le porte ai cittadini - ha annunciato Vizzani - L’amministrazione locale deve stare vicino alla gente. La prima cosa che ho intenzione di fare sarà quella di ricevere quei cittadini che hanno chiesto appuntamento all’ex presidente Paolo Orneli e non lo hanno ottenuto. In questi ultimi due anni, infatti, sono stati lasciati, letteralmente, fuori dalla porta i cittadini, chiudendo i cancelli di Palazzo del Governatorato, sede del XIII Municipio di Roma, apponendo filtri e sbarre e rendendo impossibile accedere alla presidenza. Ora, invece, il Municipio tornerà a spalancare le porte e a ricevere chiunque, indipendentemente dallo schieramento politico a cui appartenga. Sarò, il presidente di tutti”. Giacomo Vizzani, neopresidente del XIII Municipio di Roma, con il 51,27 per cento delle preferenze otte-

nute al ballottaggio, ha poi annunciato le priorità: “Bisogna iniziare a gestire l’ordinaria amministrazione, rimasta in arretrato e, insieme al nuovo sindaco Gianni Alemanno, inizieremo a percorrere i primi passi per realizzare il Patto per Ostia, anticipazione della futura città metropolitana nella quale i Municipi avranno più autonomia gestionale e una migliore redistribuzione delle risorse. Finalmente avremo quelle deleghe gestionali che ci permetteranno una cura più attenta al territorio. Si tratta di un’operazione a 360 gradi che dobbiamo studiare e attuare in tempi brevi”. La nuova area metropolitana di Roma prevede lo sviluppo e il rilancio del litorale rom a n o . “Parlerò con il sindaco

di Fiumicino Mario Canapini continua Vizzani - serve un progetto che riguardi un’area vasta, che comprenda oltre ad Ostia anche Fiumicino. La prima conseguenza di redigere un progetto comune riguardante il litorale, dovrebbe essere la velocizzazione di una serie di opere fondamentali per la viabilità, quali il nuovo del ponte della Scafa, il ponte che collegherà Acilia alla Fiera di Roma e quindi

carsi al centro del Lido. Questo non vuol dire, ad ogni modo, che non faremo la guerra ai parcheggiatori abusivi. I parking a pagamento non avrebbero, comunque, protetto gli automobilisti che scelgono Ostia per andare al mare dalla presenza degli abusivi. Serve, semmai maggiore attenzione e controlli e soprattutto, ci attendiamo anche dal nuovo Parlamento una normativa in grado di consentire interventi ri-

Si può fare di più

Auto in coda

Attraversare il Tevere

all’autostrada per l’aeroporto. La viabilità e i collegamenti con la Capitale e con Fiumicino sono i nodi più difficili da sciogliere. La crescita demografica del territorio, soprattutto nell’hinterland di Ostia ha reso esplosivi i problemi di traffico, senza trovare soluzioni, da più di dieci anni”. Giacomo Vizzani annuncia subito il “no” scontato alle “strisce blu”. “Non servono - afferma - e quindi non si faranno. Sono una tassa in più a carico dei cittadini che devono re-

solutori”. Il bilancio per il XIII Municipio è stato sempre troppo “avaro” di risorse, leggi fondi sui capitoli di spesa, per attuare il governo del territorio, se ne sono sempre lamentati gli amministratori locali. Adesso con Alemanno cosa cambierà? “Il bilancio va analizzato e rivisto attentamente spiega Vizzani - sono convinto che le modalità per ottenere più fondi si possono trovare. Per ora, da tecnico, mi limito a dire che studieremo i flussi di spesa e di entrata per rivedere le assegnazioni in relazione a quelle che sono le esigenze e le priorità di questo Municipio”.

Olive e Zaccai in Giunta

Lotta agli abusivi

Quattro i partiti

Debutta il consiglio

Gli assessori

A Ostia è iniziato il toto-assessori. All’elezione di Giacomo Vizzani alla presidenza del XIII Municipio sono partiti i colloqui bilaterali sul futuro assetto della squadra di Governo che sarà composta da quattro assessori. Secondo le prime indiscrezioni Vizzani pensa ad un governo tecnico, composto da due esperti e da due eletti. Una visione che deve essere condivisa anche a Roma e sulla quale, in queste ore, proseguono le trattative. I nomi più gettonati sono quelli di Amerigo

Olive (An), il più votato di Alleanza Nazionale e capogruppo uscente. Tra i tecnici, spunta il nome di Alessio Nardini (La Destra): “E’ un laureato in economia e commercio - ricorda Vizzani - Ha fatto esperienza nel mio studio ed è stato General manager al Comune di Fiumicino, la sua esperienza sarebbe preziosa”. Alternativa a Nardini è Pier Paolo Zaccai, che ha fallito per una manciata di voti l’obiettivo della Provincia di Roma. L’altra ipotesi è Fabrizio Testa, con-

fermato alla Presidenza del Consorzio di Casalpalocco. Più complesso il quadro degli aspiranti assessori in quota azzurri. Il più votato del Municipio è stato Renzo Pallotta. Piero Cucunato, nono-

stante l’affermazione in provincia, potrebbe essere il “tecnico”, come pure Maurizio Perazzolo. In corsa per un assessorato, il decano dei consiglieri azzurri Giancarlo Innocenzi.

Il nuovo consiglio del XIII Municipale si riunirà il prossimo 20 maggio. Questa la composizione. Pdl: Olive, Pallotta, Paletta, Innocenzi, Marchesi, Salvemme, Pannacci, Colloca, Zaccaria, D’Annibale, Rasi, Picca, Bonvicini, Varatola. Pd: Caliendo, Belmonte, Tassone, Bergamini, Paltoni, Spanò, Fesa e Orneli. Lista Civica per Rutelli: Colagreco. Sinistra Arcobaleno: Antonio Ricci.


12

Cronaca

9 maggio 2008

A luci luci rosse rosse Via della Campana

Via delle Grugnole

Via dei Castelli Romani

Da Nettuno a Pomezia in viaggio dietro le quinte della prostituzione tra boss e racket

Baby squillo sulle strade del sesso

di Cosimo Bove

F

(cosimo.bove@reporternews.eu)

ari alti a squarciare il buio della notte, trattative infinite: nella maggior parte dei casi segue una prestazione, in altri le auto riprendono il cammino a caccia di stimoli e prezzi diversi. In viaggio sulla strada del sesso. Il mercato della prostituzione, nel tratto di costa tra Anzio, Nettuno, Ardea e Pomezia, vive di momenti. Nel primo pomeriggio la scena appartiene alle ragazze nordafricane, molto presenti soprattutto a Nettuno, in via della Campana e via delle Grugnole. L'identikit è sempre lo stesso: giovani donne in molti casi minorenni, jeans stretti e canottiera, truccate pesantemente per nascondere i lineamenti da bambine. A fermarsi da loro, uomini di ogni età e ceto sociale, amanti della trasgressione, in molti casi solo maniaci pronti ad alimentare il giro di baby squillo. Nessun protettore nelle vicinanze, solo anfratti creati ad arte per soddisfare i clienti nel modo più freddo e rapido possibile. Questo è il loro mondo. Una sedia, qualche indumento, una bottiglietta d'acqua ed una borsetta con il trucco: non hanno bisogno di

altro per chiudere la giornata e tornare, al calare della sera, alla loro vita da bambine. La notte lo scenario cambia. Alle baby prostitute

n o rd a f r i c a n e fanno spazio ragazze provenienti dall'Est Europa, che hanno scelto come sede per i loro incontri a luci rosse la strada statale Nettunense, da Falasche fino a Sandalo di Levante, ma anche via dei Castelli Romani, a Pomezia, o via Camposelva, ad

La legge

Un errore chiudere i bordelli

A poco più di 50 anni dalla sua entrata in vigore, la legge Merlin continua a far discutere autorità politiche e forze dell'ordine. Il decreto che ha abolito le case di tolleranza, approvato dal disegno di legge firmato dalla senatrice socialista ed ex par-

tigiana Lina Merlin, fu approvato il 20 febbraio del 1958 dopo circa 10 anni di discussioni sul tema. Si pensava fosse l'unica soluzione per risolvere il problema della prostituzione, con la chiusura di circa 560 bordelli in tutta Italia, ma non fece altro che sortire l'effetto opposto. Tanto per cominciare, l'abolizione delle case chiuse portò ad un aumento dei prezzi, passati da un giorno all'altro da 150 a 10mila lire, ed anziché cancellare la prostituzione nel Paese portò alla nascita delle squillo da strada, le cosiddette lucciole, ancora oggi croce di alcune tra le più grandi città d'Italia. Tanto più che la legge non punisce in modo pesante la prostituzione (per la quale è prevista una multa fino a 500 euro per i clienti), ma soltanto il suo sfruttamento.

Ardea. Sono loro le «regine della notte», pronte ad affrontare richieste e clienti di ogni genere, in molti casi stranieri ubriachi, per un

pugno di euro in più. A niente sono servite fino ad oggi le proteste dei residenti, stanchi del viavai di auto. Non risolutivi neanche gli interventi delle forze dell'ordine. Il mercato del sesso, complice una legge troppo «leggera», continua ad alimentare gli interessi di gang organizzate dedite all'immigrazione clandestina e allo sfruttamento della prostituzione. A danno di bambine e giovani donne troppo fragili per dire basta.

Torvajanica

In piazza contro i pedofili

di Giovanni Salsano Il 24 e il 25 aprile Torvajanica è scesa in piazza per urlare il suo no alla pedofilia. Migliaia di persone, adulti e (tantissimi) bambini, hanno raccolto l’invito dell’associazione “Chiara e Francesco” ed hanno animato la centralissima piazza Ungheria con canti, balli e girotondi, per la terza edizione di “Quando il gioco dei grandi entra in quello dei piccoli”, la manifestazione ideata dell’associazione contro il “Boy love day”, l’abominevole giornata dell’orgoglio pedofilo, celebrata su Internet. «Il nostro messaggio di sensibilizzazione sta passando più consapevolezza su come comportarsi in caso di incontri con malintenzionati», spiega Alessandro Orsini, vicepresidente del-

l’associazione che gestisce due case famiglia con 14 piccoli ospiti e coinvolge un centinaio volontari. «Vogliamo far capire ai bambini che si possono fidare di carabinieri, poliziotti e agenti della finanza». Per info e contributi: www.chiaraefrancesco.it.


Cronaca

9 maggio 2008

Il sogno infranto di Alena, dalla Romania ai marciapiedi del litorale del Lazio

«Mi vendo per vivere» di Mario Scagnetti

G

(mario.scagnetti@reporternews.eu)

iacchetto nero, gonna e stivali bianchi. Infreddolita ai lati di una via di periferia, quasi non fa in tempo a scendere da una macchina che arriva un altro cliente. Per lei c'è la fila. Alena (il nome è di fantasia per ovvi motivi) ogni sera prende posto nel suo angolo di strada per esercitare il mestiere più antico del mondo: quello della prostituta. «Ho 28 anni, sono rumena e vivo in Italia da parecchi anni – ci spiega tra la curiosità e lo stupore quando le diciamo che vogliamo soltanto parlare con lei – ma faccio questo mestiere soltanto da un anno e mezzo, prima mi sono sempre arrangiata con altri lavori. Quello che mi spinge a prostituirmi tutte le sere sono i soldi. Lavoro per denaro, come la maggior parte della gente, e riesco a guadagnare bene». Nel frattempo

alcune macchine sono in attesa che Alena si liberi, si è formato una piccola fila, ma lei non se ne preoccupa assolutamente: «Aspettano». D'altronde i clienti non le mancano davvero e, almeno stando a quanto ci racconta lei, è una delle prostitute che lavora di più, nonostante una flessione del mercato del sesso. «Quello attuale non è un periodo d'oro, non si lavora più come una volta. Io riesco a portare a casa tra i 200 e i 250 euro a notte, ma le altre non arrivano a questa cifra e sinceramente non so quanto riescono a guadagnare». In media Alena ha tra i 7 e gli 8 rapporti sessuali tutte le sere, ovviamente con persone diverse, e ogni cliente paga 30 euro a prestazione. Da lei arrivano, in cerca di sesso facile a pagamento, persone di ogni età e di ogni ceto sociale: ragazzi, padri di famiglia e anche uomini un po' più avanti con gli anni. «Ho clienti di tutti i tipi – aggiunge Alena – e tra questi ce n'è

Un mercato da capogiro anche qualcuno più anziano. La maggior parte delle persone che vengono da me, comunque, sono giovani che vanno dai 20 ai 30 anni, tutti uomini semplici e tranquilli. I peggiori sono gli stranieri, in modo particolare i rumeni, che arrivano ubriachi e cominciano a insultarmi riempendomi di parolacce. Quando succedono cose del genere io cerco sempre di restare calma, senza rispondere, e di non fare innervosire ancora di più gli uomini che mi trovo davanti perché ho paura che possano picchiarmi». Fare la prostituta non è uno dei mestieri più sicuri e Alena non conosce mai prima cosa e chi c'è dentro ogni macchina che si ferma davanti a lei abbassando il finestrino; non lo sa fino al momento in cui non è salita nella vettura di turno ma ormai è troppo tardi per tornare indietro. «Per fortuna in quest'anno e mezzo che mi prostituisco non ho quasi

Amsterdam

L’Alta Moda sfratta le “lucciole”

Red Light District o Rossebuurt, come lo chiamano gli olandesi, non c'è alcuna differenza. Quello che invece rischia di cambiare sostanzialmente è il mondo della prostituzione di Amsterdam. Il Sindaco Job Cohen e il suo vice Loodewijck Asscher, infatti, hanno deciso di convertire le famose vetrine olandesi in boutique d'alta classe. Generazioni e generazioni di ragazzi sono volati verso Amsterdam, dove la prostituzione è legale dal 1815 e tassata dal Governo dal 1996, per girare tra i vicoli del quartiere a luci rosse, alla ricerca di sesso a pagamento con ragazze bellissime. Prima del progetto di riconversione il rituale era molto semplice, bastava passeg-

giare per le vie del quartiere e scegliere la donna desiderata, esposta in vetrina. Facile anche il sistema di comunicazione tra lucciola e cliente: quando la tenda delle vetrina è chiusa vuol dire che qualcuno è stato più lesto a infilarsi nel piccolo bugigattolo, altrimenti basta bussare e prendere accordi con la prostituta di turno che paga regolarmente le tasse. Ogni rapporto sessuale può avere la durata massima di un quarto d'ora, poi bisogna lasciare spazio agli altri. Adesso tutto questo rischia di sparire e il mondo della prostituzione

13

di Amsterdam potrebbe essere rivoluzionato, perché nel caso in cui passasse definitivamente la riconversione delle vetrine in boutique – portata avanti a colpi di slogan «Compra il vestito non la donna» – le prostitute potrebbe riversarsi nelle strade. E le stime parlano di circa 25mila dipendenti del sesso.

mai avuto nessuna brutta esperienza. Di solito gli uomini che decidono di fare sesso con me sono tutti molto gentili, a parte in qualche caso che sono stato stata minacciata ma poi è finito tutto lì. Soltanto una volta ho rischiato davvero, quando un cliente italiano voleva rapinarmi, ma sono riuscita a difendermi». Nel corso della nostra chiacchierata con Alena, intanto, le macchina in fila sono diventata tre e nessuno ha deciso di abbandonare i suoi propositi a causa

Alemanno dice no

Roma contro il Sex District

Gianni Alemanno spegne le luci rosse di Roma. Il nuovo Sindaco è contrario a qualsiasi ipotesi di un quartiere riservato esclusivamente alla prostituzione, sullo stile di Amsterdam. «Sono contro i quartieri a luci rosse e le case chiuse. La prostituzione, se c'è, non deve stare per stare». Niente quartieri a luci rosse quindi, al massimo solo degli appartamenti: «Se qualcuno privatamente vuole vendere il suo corpo lo faccia. Se una donna vuole prostituirsi può sempre affittare un appartamento».

70 mila

Le prostitute in Italia

9 milioni

I frequentatori

90 milioni di euro Il giro d'affari mensile

35 – 40

La fascia d'età media dei clienti

Medio – Alto

Il livello d'istruzione di chi cerca sesso a pagamento dell'attesa: noi ce ne andiamo e ringraziamo Alena. Lei torna al suo angolo di strada e accoglie sorridente un altro uomo, salendo a bordo della macchina che la ospiterà per qualche minuto prima di riportarla esattamente dove l'ha presa.

Spaccio di droga

Aumentano i viados pusher Il mondo della prostituzione e quello della droga sono strettamente collegati tra loro. L'ultima tendenza arriva dal nord Italia, con lucciole e travestiti impegnati anche a spacciare cocaina: senza dare nell'occhio la prostituta o il viados possono vendere una dose, mentre sembra che stiano tranquillamente trattando sul prezzo con il proprio cliente. Inoltre può succedere anche di trovare le stesse prostitute impegnate a fumare spinelli per ingannare l'attesa tra l'arrivo di uomo e l'altro. Come è da mettere in conto l'uso di sostanze stupefacenti tra i giovani che cercano sesso a pagamento.


14

Cronaca

9 maggio 2008

Ritorno Ritorno al futuro futuro Il progetto

Villa Sarsina com'era una volta

La sala consiliare

I segreti del restauro conservativo della nuova sede del Comune di Anzio

Il Sindaco nella villa del Cardinale di Mario Scagnetti (mario.scagnetti@reporternews.eu)

C

ostruita tra il 1732 e il 1735 dal Cardinale Neri Maria Corsini, Villa Sarsina rappresenta la tradizione architettonica di Anzio. E adesso si appresta a rappresentare anche il futuro della città neroniana, diventandone la nuova sede comunale. Fino a questo momento si sapeva poco dei lavori cominciati nell'aprile del 2006 e portati avanti dall'impresa Giorgio Castelli di Roma, ma dietro la facciata del palazzo si cela un mondo interno fatto di affreschi riportati a vivo, materiali conservati in originale e nuove soluzioni tecniche. I piani della villa sono 4, ognuno dei quali è grande 600 metri quadrati, mentre l'intera area è di 5mila metri quadrati. «Quando siamo entrati – racconta Paolo Covarelli, geometra e responsabile del cantiere – la situazione era drammatica. Oggi al progetto di Villa Sarsina sono impegnati 20 operai al giorno per cinque giorni la settimana, ma in alcuni periodi il numero degli addetti ai lavori era anche il doppio». La prima sorpresa arriva dall'esterno, dove in una centrale sono stati interrati 25mila litri d'acqua

per il sistema antincendio, perché Acqualatina (ditta che gestisce il servizio idrico) non è in grado di garantire una simile cubatura. L'interno di Villa Sarsina, invece, è un perfetto mix tra le parti originali della struttura e le zone dove gli operai sono intervenuti ex novo.

«Siamo riusciti a salvare alcune parti dei materiali originali romani – spiega ancora il geometra – e in alcuni punti abbiamo volutamente lasciato delle imperfezioni, come dei rigonfiamenti negli stucchi, per delineare in maniera chiara i punti dove siamo intervenuti e quelli in

La volta

Affresco da Mille e una notte

Il cuore di Villa Sarsina batterà al primo piano. Il solo intervento sulla volta, che campeggia sulla futura sala consiliare, ha richiesto 6 mesi di lavoro. «Il progetto originale – spiega il geometra Paolo Covarelli – prevedeva un sistema di proiettori per riprodurre l'affresco originale sulla volta. Quando l'ex sindaco Candido De Angelis ha effettuato un sopralluogo, però, non è rimasto soddisfatto. E così siamo intervenuti su una superficie di 250 metri quadri, lavorando al restauro per 6 mesi a 10 metri d'altezza». Il primo piano ospiterà anche l'ufficio del primo cittadino e la sala della giunta. Al piano terra, invece, ci sarà la sala per i

matrimoni civili, la biblioteca e la sede dei Vigili Urbani; altri uffici sono previsti al secondo piano, mentre nel piano interrato ci sarà l'archivio, con un montacarichi costruito per spostare gli incartamenti da un piano all'altro del nuovo palazzo municipale.

cui non lo abbiamo fatto. Per le porte ci siamo ispirati a Palazzo Corsini di Roma, mentre gli infissi ci hanno fatto impazzire: abbiamo ripreso il disegno originale ma la macchina non riusciva a riprodurlo e così siamo intervenuti a mano». Secondo il progetto iniziale l'inter-

vento di restauro e ristrutturazione di Villa Sarsina Corsini sarebbe dovuto costare poco meno 4,5 milioni di euro, ma in corso d'opera il prezzo è salito e quindi il Comune neroniano, la Provincia di Roma e la Regione Lazio dovranno di nuovo mettere mano al portafogli.

L’area

Il giardino delle meraviglie

Il nuovo palazzo comunale sorgerà su un'area di circa 5mila metri quadrati. Due saranno gli accessi a Villa Sarsina, con il progetto che prevede importanti opere anche all'esterno del palazzo che fu dei Corsini e della famiglia Aldobrandini. Nel giardino è stata realizzata una scala a chiocciola che scende sotto terra per 8 metri e porta su via Breschi, l'altro accesso è situato dal lato di viale Ambrosini.

Al fianco della scala, invece, ci sarà un ascensore a vetri, che consentirà il facile accesso al Comune anche alle persone con disabilità. Sempre all'esterno di Villa Sarsina, poi ci sono anche le centrali elettriche e idriche, con 25mila litri d'acqua interrati per il sistema antincendio. Infine è stato costruito ex novo un magazzino di 150 metri quadrati, che sarà utilizzato come deposito.


Cronaca

9 maggio 2008

15

I soldi delle contravvenzioni utilizzati per insonorizzare case e scuole

Fiumicino, arrivano le multe per gli aerei “troppo rumorosi” F

di Alessandra Zavatta

iumicino va alla guerra contro l’aeroporto e si prepara a multare i jet “rumorosi”. L’atterraggio al Leonardo da Vinci dei voli Alitalia trasferiti dallo scalo milanese di Malpensa e l’apertura di nuove rotte da parte di compagnie aeree straniere ha aumentato (e non di poco) l’inquinamento acustico per chi vive a Isola Sacra, Fregene, Focene e Maccarese. Di qui l’iniziativa lanciata dal consigliere comunale Massimiliano Graux: far applicare le normative contro l’inquinamento acustico e contravvenzionare le società di navigazione che non rispettano le procedure antirumore. “Le somme incassate verranno poi utilizzate dall’amministrazione municipale, come accade in molte altre città euro-

pee, per insonorizzare scuole, uffici e case che sorgono sotto le direttrici di decollo e atterraggio dei jet”, sottolinea Graux. “A Fiumicino vi sono otto centraline di controllo sul rumore di fatto inutilizzate in quanto manca il rego-

lamento di identificazione dell’aeromobile in decollo e atterraggio”. In pratica i rilevatori acustici registrano il rombo dei velivoli in decollo e in atterraggio ma il computer del sistema non “capisce” chi quel rombo ha ge-

nerato perché manca il software adeguato. “All’aeroporto di Bologna - spiega Graux - un potente elaboratore elettronico centrale collegato alle unità periferiche tramite rete Gsm è in grado di registrare di effettuare l’analisi dei parametri necessari a descrivere gli eventi acustici correlandoli alle operazioni di volo, elaborando statistiche e costruendo curve isofoniche sui diversi lay-out planimetrici. Così che quando un aereo al decollo non rispetta le procedure antirumore ed emette più decibel di quanto consentito dalla normativa, il computer può risalire immediatamente al velivolo e alla

compagnia aerea. Che dovrà poi sborsare la multa, come previsto dalla legge 447/95, per aver “assordato” chi vive e lavora attorno allo scalo”. Con la riorganizzazione del network tra Fiumicino e Malpensa Alitalia ha portato al Leonardo da Vinci 77 rotte, facendo lievitare a 1.601 voli settimanali, 195 in più del traffico attuale, il traffico prodotto dalla compagnia di bandiera. Con il conseguenze innalzamento dell’inquinamento acustico, a cui “contribuiscono anche le altre 140 società di navigazione operanti a Fiumicino. Nel2007 i passeggeri sbarcati nello scalo romano sono stati 32.947.304. E, visto che il traffico aereo al Leonardo da Vinci cresce del 9,14 l’anno, i fiumicinesi vogliono correre ai ripari per non venire sommersi dal rombo dei jet. “Un sistema di rilevamento che funzioni bene - aggiunge Graux - non serve soltanto a comminare contravvenzioni ma a studiare i “corridoi di decollo” migliori e a fare in modo che, rispettando determinate procedure, i velivoli possano contenere le emissioni acustiche, non ci sia più bisogno di multare nessuno e nessuno venga più svegliato nel cuore della notte dagli aerei, che a Fregene e Isola Sacra adesso passano così bassi da far vibrare i vetri delle finestre”.


Ardea, secessionisti on line

9 maggio 2008

I residenti di Nuova Florida chiedono il distacco amministrativo dal Comune

In poco più di un mese, raccolte migliaia di firme di cittadini scontenti per la mancata realizzazione di servizi ed opere primarie di Giovanni Salsano

N

uove agorà del terzo millennio, forum e blog su internet rappresentano veloci ed efficaci strumenti per veicolare pensieri ed idee e per instaurare discussioni e condividere esperienze. O ancora, per portare avanti battaglie ed iniziative. È il caso di Liberaflorida (liberaflorida.wordpress.com), il blog nato per portare avanti l’idea della secessione del quartiere Nuova Florida dal Comune di Ardea e della riannessione al Comune di Pomezia (da cui Ardea si è staccata nel 1970). Nei prossimi mesi, si potrà vedere con maggiore chiarezza se e quanto sarà percorribile questa iniziativa, comunque di difficile attuazione. Oggi, resta il fatto che un gruppo di cittadini l’ha intrapresa – formando un apposito comitato promotore per la secessione, che ha raccolto già migliaia di firme – ed ha affidato alla rete

la sua divulgazione. Un blog nato da pochi mesi (il debutto sul web è datato 20 marzo 2008), che mira a diventare un punto di contatto e di riferimento per quanti vedono nel distacco amministrativo da Ardea la soluzione alle carenze del loro quartiere. «Questo blog – scrivono i webmaster nella presentazione del sito - si propone di dar voce ai cittadini di Nuova Florida che sono stufi dell’inefficienza e dell’inadeguatezza del Comune di Ardea e di chi lo ha amministrato negli ultimi anni. La speranza è che diventi il punto di riferimento per tutti coloro che hanno voglia di cambiare, veramente». Cambiare la situazione in un quartiere tra i più popolosi del territorio – con poco meno i 20mila residenti – in cui ad un rapido ed elevato aumento di nuove case non ha fatto seguito un altrettanto rapido ed elevato aumento di servizi (rete gas, condotte fognarie) ed opere (nuove scuole, nuove strade, luoghi di ag-

gregazione). Problemi che l’amministrazione comunale conosce e sta tentando di risolvere, ma che ancora esasperano i tanti residenti. «Il nostro – si legge ancora su liberaflorida - è un quartiere completamente abbandonato dall’amministrazione comunale: la domanda nasce spontanea, ma le

nostre tasse comunali in cosa vanno spese? Niente illuminazione stradale, fogne lasciamo perdere, manti stradali con 30 anni di storia alle spalle disseminati di buche profonde come pozzi artesiani, aree verdi lasciate alle ortiche, scuole fantasma, trasporto pubblico urbano indecente».

Cronaca

17

Una città “divisa”

Voglia di autonomia: in principio fu Tor San Lorenzo, poi Castagnola. Oggi il caso si ripete In principio fu Tor San Lorenzo (in due occasioni, nel 1998 e nel 2006), poi Nuova Florida e infine Castagnola (2008). Da 10 anni, l’idea della “secessione” dal Comune di Ardea viene riproposta da alcuni comitati cittadini, o per costituire un comune autonomo (è il caso di Tor San Lorenzo) o per tornare sotto la giurisdizione di Pomezia (e pochi mesi fa tra i due Comuni si è sfiorato l’incidente diplomatico). Eppure, proprio da Pomezia, Ardea si è a sua volta staccata nel 1970, anche in quel caso sulla spinta di comitati “secessionisti”. Passate le elezioni, si prospetta una ripresa delle iniziative del comitato promotore per la secessione della Nuova Florida. Sulla vicenda, il sindaco di Ardea, Carlo Eufemi, ha più volte ribadito che intende essere giudicato per quanto avrà fatto, solo al termine del suo mandato. (G.S.)


18

Cronaca

Ogni giorno il pescato sulla banchina a costi ridotti

Un mercato tutto da gustare

Il prodotto più raffinato venduto all'asta ai ristoranti

P

di Francesca Imbiscuso

arlare di Anzio significa parlare del suo porto, costruito per la prima volta da Nerone, di seguito distrutto dai saraceni e nuovamente ricostruito da papa Innocenzo XII. Già dall’epoca in cui la città apparteneva ai Volsci, prima ancora di diventare colonia romana, il porto di Anzio era un punto di riferimento per molti pescatori della zona: risale proprio a questo periodo la sua attitudine commerciale che, nonostante i danni provocati dallo sbarco alleato del 1944, si è mantenuta fino ad oggi. Sono trascorsi circa tremila anni e, a parte le nuove costruzioni che sono sorte intorno alle banchine, non sembra cambiato nulla. Intorno alle 15 del pomeriggio, nel molo Innocenziano cominciano a rientrare le imbarcazioni da pesca: è questo il momento più caratteristico della giornata, nel quale si può ammirare l’antico rituale dello scarico del pesce e della pulizia delle reti. Dopodiché ha inizio lo spettacolo: direttamente lungo i moli parte la vendita del pescato giornaliero. Le persone camminano avanti e indietro osservando le cassette di pesce esposte dai pescatori accanto alle loro imbarcazioni, domandano i prezzi e si assicurano della freschezza dei prodotti. In estate, anche molti turisti prendono parte allo scambio commerciale, notando che alcune delle cassette scaricate dai pescatori

In breve Fanciulla d'Anzio

42 anni di storia

La cooperativa Fanciulla d’Anzio è stata la prima fondata in tutta la città, nel 1966. Ad essa fanno perno le piccole imbarcazioni della cooperativa Santi Pio e Antonio, di via Breschi, 48.

La Concordia

Cooperative d'assalto

vanno a finire direttamente in cooperativa. «Il pesce che viene considerato all’altezza del mercato passa prima qui da noi – spiega Roberto Palomba, presidente della Fanciulla d’Anzio – dove viene assegnato a grossisti, commercianti ed altri abbonati tramite asta collettiva. Ognuno che partecipa all’asta, ha un telecomando con il quale può acquistare il prodotto desiderato. La

parte del pescato che resta invenduta viene, invece, proposta ai mercati generali di Roma, Napoli, Pozzuoli. Nel Lazio – continua Palomba – Anzio è l’unica città, insieme a Fiumicino e Terracina ad avere un mercato ed un’asta del pesce, solo che a Fiumicino non si utilizzano mezzi tecnologici come qui». La tradizione vuole che ad Anzio siano associate le sarde e le alici, anche se pare che,

nell’ultimo anno, questi pesci non siano più così tipici. «Dal gennaio del 2007, stiamo attraversando una crisi generale del settore – spiega ancora Roberto Palomba – nel senso che abbiamo trascorso un periodo in cui la pesca di sarde ed alici non è stata così abbondante. Ma ora sembra che ci stiamo riprendendo». Da Nerone ad oggi: il mercato del pesce non invecchia mai.

La spesa varia dai 5 ai 15 euro a cassa

Scampi, merluzzi e triglie di ottima qualità a prezzi vantaggiosi

La produzione ittica annua del porto di Anzio si aggira intorno alle 800 tonnellate e, ogni giorno, vengono raccolte al mercato del pesce dalle 1200 alle 1500 casse, a seconda delle condizioni climatiche e della stagione. L’area riservata al traffico commerciale è quella del molo Innocenziano di sottoflutto, lungo 315 metri, mentre nel molo Pamphili ormeggiano le imbarcazioni da diporto e in quello Neroniano le imbarcazioni di dimensioni maggiori. Ogni giorno, il porto di Anzio accoglie una flotta di circa 90 pescherecci, di cui una tren-

9 maggio 2008

tina di dimensioni maggiori (per lo più da strascico) ed il resto dedito alla piccola pesca. Passeggiando lungo le banchine, in questo specifico periodo dell’anno, si possono trovare soprattutto casse di merluzzetti, triglie, scampi, fragolini, poche alici e qualche polpo. I prezzi variano a seconda dei pescatori: si va dai 5 euro per una cassetta di fragolini e polpi o del pescato di paranza (ottimo per le fritture e per le minestre), alle 10 euro per quella di merluzzetti, fino ai 15 euro per triglie e scampi. La tipicità del rituale di scambio commerciale sta

La seconda cooperativa fondata ad Anzio, dopo La Fanciulla d’Anzio, è La Concordia. La città ne ha in tutto quattro, con quella delle Isole Pelagie, nella centrale piazza Pia.

Molo Innocenziano

Ampia scelta tutti i giorni

Il molo Innocenziano è dedito al mercato ittico al consumo. Qui, è possibile comprare il pesce fresco proprio accanto alle imbarcazioni.

I pescatori

Una vita in mare

proprio nella vendita a cassa, spesso mista. Rarissimo trovare lungo le banchine del molo Innocenziano pescatori che vendano sogliole o spigole: questo tipo di

pesce, infatti, viene direttamente mandato nelle cooperative che gestiscono l’asta per i grossisti e per i ristoratori. (F.I.)

Di solito, i pescatori escono in mare da mezzanotte alle due circa per rientrare in porto nel primo pomeriggio. Di conseguenza, il mercato del pesce inizia intorno alle 15.


Cronaca

9 maggio 2008

19

Il ristorante “Da Romolo al Porto” festeggia 40 anni, tra antichi e nuovi sapori

D

Pesce crudo e cucina raffinata, così si delizia il palato dei vip

a 40 anni deliziano i palati di semplici buongustai e vip di ogni genere, abbinando ai sapori tipici del mare di Anzio, prodotti che hanno reso celebre l'Italia nel mondo. Walter e Marco Regolanti, proprietari e chef del ristorante “Da Romolo al Porto”, su via Porto Innocenziano, ad Anzio, vengono considerati da sempre i cuochi preferiti dei vip. Walter sommelier professionista, istruttore per la degustazione organolettica, e master class of wine, Marco chef professionista, entrambi discendenti di una dinastia di cuochi che ha visto in prima linea Romolo e Dionilla Regolanti, sfrecciano tra i tavoli cercando di capire le esigenze di ogni singolo cliente. Tra i personaggi celebri che nel corso degli anni hanno scelto “Da Romolo al Porto” come punto d'arrivo per soddisfare i propri palati, figurano il Presidente della Camera Gianfranco Fini, Francesco Rutelli, Walter Veltroni,

Enrico Gasbarra, il neo Presidente del Senato Renato Schifani, Marcello Pera, Italo Bocchino, ed An-

drea Ronchi tra i politici, Francesco Totti, Alessandro Nesta, Cristian Panucci, Luciano Spalletti, Bruno

Conti, Hernan Crespo e Francesco Coco tra gli sportivi, e Cristian De Sica, Enrico Montesano, Gigi Proietti, Dado, Enrico Brignano, Ricky Tognazzi, Paolo Bonolis, Manuela Arcuri, Ela Weber ed Alex Britti tra i personaggi del mondo dello spettacolo. Una sfilza di nomi infinita, che aumenta con il passare degli anni. «Il nostro – ammette Walter – non è un lavoro, ma una missione enogastronomica. Chi fa il nostro mestiere in fondo vende questo genere di cultura. E poi c'è da considerare che tutta la produzione del ristorante, dalla pasta ai dolci, è realizzata interamente da noi. La verità comunque, è che ai vip, così come alla stragrande mag-

gioranza delle persone, piacciono i piatti semplici, cucinati con fantasia e ricercatezza». Tra i piatti preferiti da attori e politici, gli antipasti di pesce crudo e cotto, le zuppe di pesce, gli spaghetti con crostacei e bottarga, e gli spaghetti con alici e pecorino. Il must dell'estate comunque, sarà ancora una volta il pesce crudo, servito sapientemente da Walter e Marco in abbinamento ad olio d'oliva e capperi provenienti da ogni parte d'Italia. Senza nessun grado di parentela con il sushi giapponese. «E' un pesce crudo che non si contrappone allo stile orientale – chiarisce Walter – ma rispecchia in pieno la naturalezza e la freschezza della cucina italiana». Tanto che ad ottobre, i due chef del ristorante “Da Romolo al Porto”, sono già stati invitati a rappresentare la cucina italiana a Parigi, e in estate presteranno consulenze culinarie in Qatar ed a Pechino. Almeno in cucina, l'Italia, non teme paragoni.


20

Turismo

9 maggio 2008

Giovani attratti soprattutto da agenzie di viaggi e tour operator

Tutti i numeri del settore

26 – 30 anni

La fascia d'età media dei lavoratori del settore

1.000

Professione turismo T

di Roberta Sciamanna

urismo che passione. Un settore in continua crescita, a Roma e provincia, sia dal punto di vista della domanda che dell’offerta. Alberghi, attività di ristorazione, agenzie di viaggio attraggono di anno in anno sempre più giovani, soprattutto nei comuni del litorale che hanno nel mare e nel terziario il loro punto di forza. E’ quanto emerge dal Rapporto dell’Ente Bilaterale del Turismo e della Regione Lazio, che ha realizzato un’indagine sulle condizioni di lavoro nelle imprese turistiche e nei pubblici esercizi di Roma. I dati, riferiti al primo trimestre del 2006, evidenziano un trend in crescita nel settore della ricettività in tutti quei comuni della provincia che oltre al mare possono contare sull’effetto trainante esercitato dalla capitale. Diversi gli aspetti messi in risalto dal Rapporto, ma il fatto più evidente è che il settore turi-

stico occupa per la maggior parte giovani, in prevalenza femmine, dai 26 ai 30 anni. La prospettiva di trovare un lavoro in alberghi o ristoranti attrae soprattutto i ragazzi che sono alla ricerca di un lavoro saltuario o alla prima occupazione. Imprese e agenzie di viaggio tra le più gettonate per chi si affaccia al mondo del lavoro, un universo che nella sola provincia di Roma è costituito da oltre 1000 imprese e 7220 addetti. Sono proprio le agenzie di viaggio a mostrare una quota significativa di laureati, sia nel campo dell’assistenza clienti che in quello dei tour operator, rivelandosi il settore che offre maggiori prospettive di carriera. Le funzioni più ambite nel campo turistico, stando ai dati, sono quelle di addetto al ricevimento, addetto alla sala, direzione e amministrazione, organizzazione e vendita di viaggi. Tra i lavori meno amati

quello di addetto alla biglietteria e cassa, addetto ai piani, alla sala, al banc o n e . Consistente è

anche il peso della ristorazione commerciale, che può contare su circa 3000 imprese, delle quali poco più di 1800 a Roma e le restanti nella provincia. Positivo l’andamento dell’occupazione negli esercizi alberghieri, che vede

Le agenzie di viaggio della provincia di Roma

7.220

Gli addetti ai lavori

2,6%

La crescita dell'occupazione nel comparto turistico

3000

Le imprese della ristorazione commerciale nell’insieme delle strutture ricettive della provincia un incremento dell’1,08% e oltre 16.990 unità. Il settore della ristorazione richiama però meno giovani e quasi nessun laureato rispetto alle imprese di viag gio. Nel complesso

l’occupazione nel comparto turistico ammonta a circa 58000 unità, e registra una crescita del 2,6%, il segnale che la domanda di turismo è in costante aumento. Il ruolo da gigante è giocato dal fattore stagionale soprattutto in

comuni del litorale romano come Ostia, Fiumicino, Anzio, Nettuno, alle prese nei mesi estivi con una raddoppiata domanda e offerta di servizi. Qui il settore turistico richiama molti giovani anche per la forte incidenza del lavoro stagionale, a tempo determinato, con orari di lavoro agevoli o fortemente variabili, spesso part time. Da notare che nella maggior parte dei casi è la stagionalità a impedire che l’occupazione nel terziario diventi l’attività lavorativa principale, il prezzo da pagare per chi abita in città costiere e interessate dal turismo nei mesi caldi. Se il terziario è in continua crescita, non altrettanto si può dire per i contratti a tempo indeterminato: solo il 18% dei giovani ne possiede uno, il 40% ha un contratto a tempo determinato, nota dolente del Rapporto assieme ad un generale senso di insoddisfazione per i livelli di retribuzione e una certa instabilità lavorativa.


Turismo

9 maggio 2008

Dal 6 al 14 luglio torna nella capitale della Navarra la corrida “on the road”

21

A Pamplona la Fiesta di Hemingway In tremila alla corsa dei tori in onore di San Firmin, il vescovo ribelle

di Alessandra Zavatta

A

Pamplona torna la festa de San Fermín. La celebre corsa di tori amata da Ernest Hemingway che ne fece il fulcro del romanzo “Fiesta”. Dal 6 al 14 luglio la città si risveglia e, tra sacro e profano, celebra San Firmino, il patrono dei barcaioli, dei vinai e dei fornai. Una festa lunga 204 ore che inizia con il “chupinazo”, il razzo sparato dal balcone del municipio e prosegue tra canti, balli, mostre, concerti e, soprattutto, corride. L’Encierro è la famosa corsa dei tori, lasciati liberi tra la folla: uomini e ragazzi vestiti di bianco e rosso, i colori simbolo della Fiesta, corrono davanti ai possenti bovini, giocano separarli mentre gli animali cercano di restare in branco. Quattro minuti di follia collettiva, fino a che i bovini non vengono nuovamente rinchiusi nella Plaza de Toros. Una festa cruda, arcaica, che però richiama migliaia di turisti. Gli italiani e i romani sono sempre in prima fila. Per i Sanfirmines, come sono state ribattezzati i giorni di festa dedicati al ragazzo ribelle che divenne vescovo di Pamplona, è quasi tutto esaurito sui voli in partenza da Fiumicino e diretti a Madrid e a Bilbao. Da qui la capitale della Navarra la si può raggiungere in

treno oppure in auto. Fioccano le prenotazioni negli alberghi e negli agriturismo. Dove non è raro ritrovare le foto di Hemingway e quelle dei vecchi toreri che hanno fatto la storia della corrida. E c’è chi sbarca dall’aereo proprio per scoprire quell’atmosfera di sfida e di libertà descritta dal romanziere americano nel 1926. Si presenta puntuale per l’encierro. Quando sull’orologio della Chiesa di San Cernin scoccano le otto del mattino e si aprono le porte dei corrales. Giovani tori e toreador dilettanti ingag-

giano così la folle corsa per le vie di Pamplona. La mandria è composta da sei tori e otto buoi, seguiti da pastori in caso che i tori o i buoi restino indietro. I tori

tendono a seguire i buoi e gli altri tori, e se lasciati indietro dal gruppo aumenta notevolmente la loro pericolosità per chi corre. La mandria cambia ogni giorno. Possono partecipare all’encierro soltanto i maggiorenni: il rischio di restare feriti c’è ma questo, sembra, aumenti il fascino dei Sanfirmines. Quest’anno saranno tremila persone al giorni a partecipare alla corsa dei tori. Dopo che “las ganaderias” avranno scelto gli animali migliori, i più veloci e scattanti. E dopo che “las mulillas”, i

cavalieri in costume, avranno sfilato in corteo. Romani, visigoti, arabi, i Paladini di Carlo Magno: a Pamplona sono passati tutti. Da ognuno la

città ha assorbito usi, costumi, linguaggi. Dal condottiero romano Pompeo, che la fondò nel 75 dopo Cristo, ha tratto il nome: Cotté do Pompiu, da cui Pamplona. Da Visigoti e Francesi ha preso l’indole guerriera e cristiana. Degli Arabi ha imitato l’amore per i giardini, che corrono lungo gli argini del fiume Arga. Ma a nessuno ha permesso di toccare la Fiesta. Non ci sono riusciti i vescovi-re, che governavano la Navarra nel Medioevo, a cancellare il pagano amore i tori. Non c’è riuscito neppure Ignazio di Loyola, che a Pamplona venne ferito mentre combatteva per i Casigliani e a Pamplona venne illuminato dalla Fede che lo portò poi a fondare la Compagnia del Gesù. All’origine della festa: gli atti religiosi in onore di San Firmino, anteriori al XII secolo ricalcate dalle celebrazioni degli dei pagani, le fiere degli allevatori di tori in occasione dell’annuale mercato del bestiame e la corrida. Quando i pastori portavano i tori dalle praterie della Navarra fino alla plaza mayor. La Fiesta, insomma, ha riunito tante vecchie celebrazioni e ha cambiato più volte struttura. Quella attuale ricalca la Fiera celebrata il 7 luglio 1591.

Con il cuore in gola

Eccitante fuga

La Plaza de toros

Il brindisi dei vincitori


22

Cultura

9 maggio 2008

A colloquio con Oliviero Beha a quarant’anni dalla rivolta studentesca

L’immaginazione senza potere 1968-2008

di Angela Valenti

M

aggio 1968: un’ansia di conoscenza investe i giovani che, con capelli lunghi e pochi mezzi, vogliono prima di tutto conoscere il mondo. Autostop, sacco a pelo, ostelli della gioventù, spinelli, pochi soldi, sesso libero. Questo bastava per iniziare il lungo viaggio di esplorazione e di scoperta del mondo. “Fate l'amore non la guerra”, “L’immaginazione al potere” sono gli slogan che unirono i ragazzi in una nuova consapevolezza sociale: la non violenza e l’esaltazione dei valori pacifisti. Maggio 2008: quarant’anni dopo. Cosa è rimasto di quell’ansia di rinnovamento? Ne parliamo con Oliviero Beha, giornalista, scrittore, autore teatrale. “Il Sessantotto è stata una stagione di grande vitalità sociale e culturale - spiega Beha - imparagonabile allo stagno e alla palude attuale. Ma stiamo attenti: se il Sessantotto è finito nella palude non è a causa del Sessantotto! Qualche sera fa ero ospite in una trasmissione televisiva e Sacconi, futuro ministro del governo Ber-

lusconi, ha dichiarato che finalmente “il Sessantotto era finito e si poteva voltare pagina”. Il problema è il Paese e non il Sessantotto. Quegli anni hanno provato a mettere in discussione un concetto borghese della vita e questo

Quando Dany Il Rosso guidava i ragazzi del Quartiere Latino

Maggio parigino

La Rivolta comincia nel 1964, negli Stati Uniti, quando gli studenti occupano l’università di Berkeley, in California. La rivolta si estende ben presto in Francia. Nel maggio ’68 gli studenti dell’Università di Nanterre, seguiti poi da quelli della Sorbona di Parigi, scendono in sciopero contro il Piano Fouchè, la ri-

forma scolastica che prevedeva, al termine degli studi secondari, una severa selezione per ridurre accesso universitario solo agli studenti più dotati. Dato che molti laureati restavano disoccupati. Guida la rivolta Daniel Marc Cohn-Bendit, soprannominato Dany Il Rosso per il colore dei capelli. La polizia circonda l’Università e chiude la

fu un fatto positivo. La deriva è stata abolire il principio di autorità sostituendolo con il nulla e non con un altro principio. Anche il famoso “6 politico” è stato il frutto della deriva culturale del movimento. All’epoca avevo vent’anni e comprendevo l’insensatezza di quel tipo di lotta”. Il Sessantotto è stato un grande momento di riflessione collettiva che ha visto, soprattutto in Italia l’unione della lotte studentesche a quelle operaie. I focolai di rivolta furono trasversali ad ogni classe sociale. “Allora si parlava di lotta di classe, perché c’erano le classi coinvolte - interviene Oliviero Beha - Oggi le classi sono solo due: quella di chi ha i soldi e quella di chi i soldi facoltà di Lettere. Il 10 maggio il Quartiere Latino é in rivolta, i manifestanti resistono alle cariche della polizia. Gli scontri sono violentissimi. Il bilancio è impressionante: 123 poliziotti e 1.500 civili feriti. Il Maggio parigino si spegne poco dopo. Dany Il Rosso dal 2004 è copresidente del gruppo parlamentare dei Verdi Europei al Parlamento di Strasburgo. (A.V.)

non li ha. Il Sessantotto è stato un momento in cui la facoltà critica zampillava: oggi i più anziani sono morti, gli intellettuali della mia generazione sono “scoppiati” e i giovani non hanno traccia né memoria storica di quello che è accaduto. E’ un po’ il fil rouge dello spettacolo che sto portando in giro per l’Italia “Volevoesserepasolini.com”, in cui metto in scena il malessere per una degenerazione che ha decisamente oltrepassato il concetto pasoliniano di mutazione antropologica: allora lui lo trasfigurava poeticamente, oggi è la didascalia di ogni tipo di cronaca quotidiana. Ma poiché si tratta pur sempre di noi come materia prima, prima di essere ingoiati

dalla palude forse va tentata qualche operazione di bonifica. Almeno a teatro”. Quegli anni hanno comunque rappresentato, secondo la definizione di “Time”, “il rasoio che ha separato per sempre il passato dal presente”. Se sul piano politico gli effetti non furono rilevanti, è sul piano culturale e del costume che è enorme l’importanza delle trasformazioni avvenute. Senza il '68 non ci sarebbe stato il Femminismo, l’attenzione ai problemi dell’ambiente, l’apertura di mondi chiusi come i manicomi, il divorzio. La protesta giovanile si spense all’inizio degli Anni Sessanta, ovunque, senza aver riportato risultati significativi. Senza tradurre le aspirazioni in programmi concreti. “Qual è l’eredità del 68? E’ difficile da definire. Per dirla con una doppia metafora - conclude Beha - Non bisogna buttar via il bambino con l’acqua sporca ma non bisogna nemmeno far finta che il bambino sia pulito”.


Cultura

9 maggio 2008

Intervista a Margherita Hack, ex direttrice dell’Osservatorio di Trieste

E le stelle non stavano a guardare

23

«La Contestazione permise ai giovani astronomi e alle donne di emergere»

«I

di Mafalda Bruno

l Sessantotto? Una ventata di libertà». Margherita Hack , professoressa di Astronomia presso l’Università di Trieste dove è stata direttore dell’Osservatorio Astronomico, ha un’opinione tutta sua sul Sessantotto. “Dal mio punto di vista devo dire che il Sessantotto ha significato molto per noi, perché ha portato una ventata di libertà negli osservatori astronomici italiani, tanto che si può parlare tranquillamente del 1968 come dell’anno degli astrofisici”. Prima invece che atmosfera c’era? “Gli osservatori erano come parrocchie chiuse, non si discutevano i programmi e quasi tutti i direttori erano matematici, con l’unica eccezione di quello di Firenze Arcetri; gli altri facevano svolgere programmi di ricerca ormai obsoleti. Inoltre gli osservatori erano strutture monocattedra in cui il direttore aveva pieni poteri, non era tenuto a consultare i collaboratori sui programmi né a tenerli informati sull’entità dei finanziamenti”. Invece con l’arrivo del Sessantotto… “Cominciarono i movimenti studenteschi, e questo desiderio di libertà, di far sentire le proprie opinioni, di discutere e contestare la “casta dei baroni” universitari cominciò a farsi sentire anche nelle parrocchie di cui parlavo sopra. Durante gli Anni Sessanta, io, e qualche anno dopo due miei più giovani colleghi, vincemmo la cattedra; la casta dei baroni-astronomi si era per metà rinnovata e gli ultimi arrivati erano molto più aperti

alle richieste di libertà dei giovani. Venne fondata un’associaspontanea, l’Anra zione (Associazione nazionale ricercatori astronomi) che oltre a discutere di quella che avrebbe dovuto essere la futura organizzazione degli osservatori astronomici, organizzava riunioni di gruppi di ricercatori con interessi comuni di ricerca. Il Comitato di fisica del Consiglio nazionale delle ricerche si rese conto dell’importanza di questa struttura appena nata e decise di istituzio-

nalizzarla: in seguito l’Anra divenne il Gruppo nazionale astronomia: ha avuto sempre risorse finanziarie molto modeste, ma ha permesso a giovani ricercatori di presentare programmi, di recarsi per brevi periodi presso i maggiori istituti europei e ini-

ziare collaborazioni a livello internazionale”. Per parlare di un argomento a lei caro, quello fu anche il periodo della scoperta delle stelle Pulsar, giusto? “Si, ma purtroppo il Nobel per quella scoperta non venne assegnato alla studentessa che l’aveva osservata e studiata per lungo tempo, Jocelyn Bell, bensì al suo Professore, che non ebbe neanche il garbo etico di menzionarla nel corso della premiazione. Bah”. Ecco, a proposito di donne: erano poche le scienziate in quel periodo? Facevano fatica ad emergere in quanto donne? “Poche non direi; ricordando il periodo in cui il gruppo di cui ho parlato sopra cominciò a far v a lere

u n a mentalità più aperta per una maggiore libertà di ricerca, ebbene in quel gruppo un terzo dei componenti erano donne. Quanto ad eventuali discriminazioni no, non ce n’erano. Sapevamo bene come farci sentire!” Torniamo alla Contestazione: secondo lei, nel ’68 la

scienza è “esplosa” nel senso positivo del termine? “Certamente. E’ grazie anche e soprattutto alle battaglie di libertà del ’68 se oggi la scienza, in particolare l’astrofisica italiana, non soffre di complessi di inferiorità rispetto alle scuole europee e americane, e grazie anche a questo sviluppo che l’Italia ha potuto aderire al Consorzio europeo per l’emisfero australe, dando così accesso ai nostri ricercatori a quello che è oggi il più grande osservatorio del mondo, dotato di strumentazione d’avanguardia. Un’adesione che durante gli Anni Sessanta fu ostacolata dai più vecchi e tradizionalisti direttori di osservatorio, come pure fu ostacolata l’adesione alla rivista europea “Astronomy and Astrophysics”, nata dalla fusione di alcune delle maggiori riviste nazionali europee del settore”. Una Margherita Hack, quella del ’68, forse poco presente in cortei e manifestazioni ma in prima linea nelle battaglie universitarie… “Sì, occorreva fare un grosso salto di qualità e con le nostre battaglie ci siamo riusciti. Il Sessantotto ha dimostrato che in una società, in un Paese che si rispetti, è fondamentale, imprescindibile la libertà di ricerca, anche se i finanziamenti possono essere limitati. Del resto ricordo che uno degli slogan dell’epoca scandiva proprio: “L’immaginazione al potere, il potere è di chi sa inventare, via i burocrati”. E di cosa si occupa oggi Margherita Hack? “Lavoro scrivendo libri, partecipando a conferenze e seminari, in realtà sono in pensione ma mi ritrovo a lavorare più di prima!”

La Battaglia Valle Giulia Quando Giuliano Ferrara combatteva con i “Rossi”

I moderni telescopi

Nebulose da scoprire

Guardare il cielo

La cultura hippy

I figli dei fiori

Sassi&lacrimogeni

A Roma il Sessantotto viene ricordato per la Battaglia di Valle Giulia, lo scontro tra gli studenti della Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza e la polizia. In via di Valle Giulia ha infatti sede la Facoltà dove studiano ancora oggi gli aspiranti architetti. Il 29 febbraio 1968 le aule, occupate dagli studenti nei giorni

precedenti, vennero sgomberate dalla polizia chiamata dal rettore Pietro Agostino D’Avack. Così il primo marzo 4mila ragazzi si radunarono in piazza di Spagna. La maggioranza si diresse poi verso Valle Giulia per “liberare” la facoltà dalla polizia. Giunti sul posto, gli studenti trovarono i poliziotti. Ne nacque uno scontro violentissimo: 148

feriti tra le forze dell’ordine e 478 tra gli assalitori. Quattro manifestanti vennero arrestati e 228 fermati. Alla polizia vennero incendiati otto automezzi e rubate cinque pistole.

Alla battaglia parteciparono, tra gli altri, Giuliano Ferrara (che rimase ferito), Paolo Liguori e Oreste Scalzone. All’epoca tutti giovanissimi. (A.V.)

Chi erano gli Hippy, i Figli dei fiori che hanno fatto il Sessantotto? Hippy deriva dal temine hipster. Era stato utilizzato per descrivere i beatnik che si erano trasferiti nel distretto di HaightAshbuty di San Francisco. Nel 1967 lo Human Be-In, raduno californiano, rese popolare la cultura hippie, preparando il terreno per il Festival di Woodstock nel 1969. “Sex, drug e rock’n’roll” era lo slogan. Dagli Usa sbarcarono in Europa.


24

Cultura

9 maggio 2008

Ardea/ Nell’area archeologica di Casarinaccio la “borsa degli affari” della Lega Latina

Il tempio di Venere

Dalla Provincia di Roma 950mila per aprire al pubblico il sito monumentale e inserirlo in un percorso turistico con visite guidate

T

di Giovanni Salsano

ra le bellezze storico-archeologiche del territorio di Ardea, riveste un ruolo di primo piano l’area archeologica di Casarinaccio, una vasta zona a pochi passi dal centro storico cittadino. Nel sito, oggetto di campagne di scavi sin dagli anni venti del XX secolo, è emerso un importante complesso monumentale, costituito principalmente da un tempio (generalmente identificato con il tempio di Venere, costituito da un podio rettangolare con tre file di blocchi modanati e poggiati direttamente sulla roccia) ed una basilica che, secondo alcuni studiosi, fungeva da vera e

propria borsa degli affari e in cui si svolgevano le riunioni della Lega Latina. A pianta rettangolare e divisa in tre navate, la basilica è una delle più antiche in Italia e fu probabilmente ricostruita intorno al primo secolo avanti Cristo. L'ingresso principale si apriva sulla piazza del Foro di Ardea, citato tra gli altri da Tito Livio nel racconto dei solenni sacrifici ardeatini del 217 a.C. (Livio, XXII, 1). In un’affascinante commistione di antico e moderno, che esalta ancora di più la bellezza di questo scorcio cittadino, l’area

monumentale del Casarinaccio accoglie i visitatori proprio di fronte la Rocca di Ardea. O meglio, al momento

accoglie soltanto gli automobilisti che transitano su via di Santa Marina o alle spalle di via Crispi

o i pochi curiosi che, attratti dai resti, dell’area archeologica sostano sul marciapiede per ammirarli da vicino. Qualcosa, comunque si sta muovendo: esiste un progetto per l’apertura al pubblico degli scavi – grazie ad un finanziamento della Provincia di Roma di circa 950mila euro – e per il suo inserimento in un circuito di visite guidate. «Dalla Provincia ci è stato recentemente confermato – dice il sindaco di Ardea, Carlo Eufemi – che il finanziamento è ancora in piedi. Stiamo attendendo un parere del corpo forestale per la rimozione di alcune piante, su prescrizione della Sovrintendenza poi potremo approvare il progetto definitivo per rendere l’area fruibile al pubblico». L'idea è quindi quella di valorizzare e restituire i tesori della città alla collettività, rilanciando il turismo ad Ardea. «Vogliamo anticipare con fondi comunali – spiega Eufemi - un investimento regionale di 770mila euro per il recupero dell’antica Rupe. Dopo di che realizzeremo un percorso turistico-archeologico in cui inserire anche il sito di Casarinaccio, la chiesa di Santa Marina e l’oratorio cristiano ipogeo».

La leggenda di Santa Marina Costruita nel 1191 da Cencio Savelli, la chiesa è uno dei simboli di Ardea

Tra i simboli delle radici della comunità di Ardea ci sono sicuramente la chiesa di Santa Marina e l’annesso cimitero antico, compresi nell’area della Civitavecchia, al di sotto del monte della Noce. La leggenda vuole che nel luogo dove sorge la chiesa (costruita nel 1191 da Cencio Savelli, il futuro papa Onorio III), ci fosse la grotta in cui visse Santa Marina. Questa, entrata in convento insieme al padre, si finse maschio e, accusata ingiustamente di aver messo incinta la figlia di un locandiere, sopportò la cacciata dal convento pur di non infrangere la promessa fatta al padre di non rivelare la sua identità. Nel corso degli anni, nell’area sono stati rinvenuti preziosi reperti di epoca romana – ceramiche, statuine votive e frammenti marmorei – mentre all’interno della Chiesa si trova l’ipogeo detto di Santa Marina: una tomba a camera di epoca romana, scavata nel tufo. Un’altra tomba ipogea, di età imperiale, è stata ritrovata nell’area del vicino cimitero. (G.S.)


Cultura

9 maggio 2008

L'abito clonato dal costume delle donne saracene vissute al Castello

25

Sfarzoso ed elegante, viene tenuto in vita da nonne e nipoti

La Festa della Madonna delle Grazie icona della città laziale

La tradizione e la storia di Nettuno rivivono nella figura della Priora

C

ostumi e tradizioni della storia di Nettuno in scena per tutto il mese di maggio, interamente dedicato dai residenti della zona al culto per la Madonna delle Grazie, patrona della città. A conferma dell'interesse dei nettunesi per la festa religiosa, le migliaia di persone che ogni anno sfilano in processione per le vie del centro dietro l'immagine lignea della Madonna. Tra queste, una in particolare segna il passaggio dalle tradizioni popolari nettunesi ai giorni nostri: la Priora. Il costume della Priora appare talvolta in occasione di feste popolari e cerimonie pubbliche, come per la processione in onore della Madonna delle Grazie, per amorevole dedizione di poche donne, che cercano di conservarne la tradizione contro l'evoluzione dei tempi e, anzi, di recuperarne i più antichi dettagli. Sfarzoso ed elegante il costume

ed una grande responsabilità. La gente qui ha il massimo rispetto per l'abito che ho avuto la fortuna di indossare. Sono felice di avere avuto questa possibilità». A testimonianza dell'affetto dei cittadini di Nettuno nei confronti della figura della Priora, la presenza di centinaia di persone arrivate fin sotto casa di Viviana per accoglierla con un applauso poche ore prima dell'inizio della processione di maggio. Il segno evidente del legame inscindibile che unisce i giovani alle proprie tradizioni. (cronaca.nettuno@re porternews.eu)

tradizionale delle donne nettunesi, viene fatto risalire dagli storici ad origini orientali, arabe, a quelli delle donne saracene che si

unirono ai primi abitatori del Castello di Nettuno. Quest'anno l'onore, e l'onere, di portare avanti le tradizioni popolari nettunesi, rappresentando con fierezza e garbo il costume popolare della città, è toccato a Viviana Ottolini, 24 anni, capelli neri, occhi scuri e profondi capaci di calamitarle addosso l'attenzione e gli sguardi cu-

riosi delle persone provenienti da altre città del Lazio appositamente per la festa. «Essere nominata Piora – racconta Viviana – è al tempo stesso un onore


26

Economia

La privacy, il web e i rimborsi

Il Garante: «Illegittimi i dati su internet. Vanno sempre chiesti ai Comuni» On line è possibile consultare oltre ai redditi anche le proprietà immobiliari e le auto possedute da ogni singolo italiano di Francesco Pastoressa

I

(francesco.pastoressa@reporternews.eu)

l Garante della Privacy, dopo aver deciso il blocco delle pagine web dove erano stati pubblicati i 740 di tutta Italia, ha chiesto spiegazioni all’Agenzia delle Entrate. Entro una settimana i chiarimenti. Nel frattempo, si continua a “curiosare” E’ possibile leggere comodamente i redditi dichiarati. Catalogati in ordine alfabetico, divisi per regione e città, è possibile sapere età, professione ed altri dati, insomma, si può consultare liberamente la denuncia dei redditi dei nostri vicini o del medico di famiglia. Trovarli su eMule è facilissimo: basta digitare il codice fiscale della città, per esempio H501 per Roma. Oppure "p2005" per avere numerose città. Fatto sta che c’è già una carica di contribuenti pronta a chiedere un risarcimento danni: secondo il Codacons, che ha deciso di presentare una denuncia penale contro Visco presso 104 procure della Repubblica, il sito dell’associazione è stato letteralmente preso d'assalto dopo la pubblicazione dell’elenco. Sul sito dell'Adoc è già disponibile la modulistica da compilare per tutti i cittadini la cui privacy è stata violata dalla pubblicazione dei loro redditi sul sito dell'Agenzia delle Entrate. La richiesta di risarcimento avanzata nei confronti del fisco e di 20 miliardi. 52

euro per ciascuno dei 39 milioni di contribuenti. L’assurdo, è che tutto non si limita solo alla dichiarazione dei redditi. Il Garante della privacy dimentica troppe cose: la privacy andrebbe tutelata anche nel caso delle proprietà immobiliari: da poco tempo, infatti, è attivo il catasto on line che consente di sapere tutto di tutti; anche dal Pra (pubblico registro automobilistico) Attraverso internet si può accedere facilmente ad una serie di dati strettamente personali dalle proprietà immobiliari (compreso il

valore catastale) alle autovetture (marca modello e cilindrata). La Ricerca dei dati catastali è possibile, indicando il codice fiscale di un soggetto intestatario catastale, la provincia e il comune catastale dove si vuole eseguire la ricerca, ricevere informazioni riguardanti

i beni immobili situati sul territorio nazionale (escluse le province autonome di Trento e Bolzano). La ricerca, che prevede una procedura d’accreditamento, è limitata, per il momento, alle sole persone fisiche. Identica procedura per conoscere il proprieta-

rio di un’auto. Basta ‘cliccare’ su sul sito del pubblico registro automobilistico per considerare che forse qualche ritocco alla legge va fatto. Nel frattempo, sulla dichiarazioni dei redditi trasmessi on line dall'Agenzia delle entrate, il Garante per la privacy si è espresso negativamente, dichiarando questa decisione in contrasto con la normativa vigente in materia, e quindi illegittima. Ad essere illegittima è la "modalità di trasmissione" e cioè la forma on line di pubblicazione. Il Garante della Pirvacy sottolinea che il Dpr n.600/1973 «stabilisce che al direttore dell'Agenzia delle entrate spetta solo il compito di fissare annualmente le modalità di formazione degli elenchi delle dichiarazioni dei redditi, non le

9 maggio 2008

I moduli dell'Adoc Sul sito dell'associazione le accortezze per ottenere il risarcimento danni di 52 euro

Chiunque fosse interessato ad ottenere il risarcimento danni per la diffusione dei propri dati e dei propri redditi sul sito dell'Agenzia delle Entrate, dovrà soltanto digitare su internet l'indirizzo dell'Adoc, l'associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori (www.adoc.org). Una volta dentro basterà copiare il fac simile di richiesta di rimborso inserita dai responsabili dell'ente, e spedirla presso la sede nazionale dell'Adoc di via Tor Fiorenza 35, a Roma. Dopo aver inserito pochi semplici dati personali come nome, cognome, indirizzo e numero di telefono, sarà sufficiente chiedere «di essere inserito nell’elenco degli interessati all’iniziativa legale per il risarcimento danni nei confronti della Agenzia delle Entrate». Poche semplici accortezze che permetteranno di usufruire del rimborso richiesto dall'associazione.

modalità della loro pubblicazione, che rimangono prerogativa del legislatore. Attualmente, per le dichiarazioni ai fini dell'imposta sui redditi, la legge prevede unicamente la distribuzione degli elenchi ai soli uffici territoriali dell'Agenzia e la loro trasmissione ai soli comuni interessati e sempre con riferimento ai contribuenti residenti nei singoli ambiti territoriali».


Curiosità dal mondo

9 maggio 2008

Polizza per le prostitute India

Sicurezza sul lavoro: in India le prostitute potranno stipulare l'assicurazione sulla vita. Una battaglia vinta da Baraty Dei, 45 anni, da tempo madrina della legalizzazione della prostituzione nel suo Paese.

Pellegrinaggio ai benzinai

Stati Uniti

Per abbassare i prezzi della benzina c'è chi, in America, ha formato un gruppo di preghiera. Rocky Twyman e i suoi 100 adepti, ogni giorno vanno in pellegrinaggio alle pompe pregando perché il prezzo scenda.

27

Neonati lanciati in volo Youtube

Neonati lanciati da 15 metri d'altezza sopra un telo come iniziazione alla vita. Un rito finito su Youtube che ha fatto discutere il mondo, ma al quale i residenti di un villaggio indiano non rinuncerebbero mai.

Mentre in Birmania il tifone Nargis provoca disastri, Israele festeggia l'indipendenza

Laser sulle mura di Gerusalemme Stanziati 26 milioni di euro per i fuochi d'artificio ed i giochi di luce

di Domitilla Savignoni

I

(domitilla.savignoni@reporternews.eu)

l nome di un fiore nasconde la potenza devastante di dieci Hiroshima: è Nargis, il tifone che ha provocato un'ecatombe in Birmania. Oltre 10 mila morti secondo la giunta militare al potere. Cifre smentite dalla realtà, che enumera dati spaventosi: solo nel delta dell'Irrawaddy, l'immensa penisola nel mare delle Andamane, si prevedono decine di migliaia di morti. Gli insediamenti urbani sono stati spazzati via quasi integralmente, ciò che rimane in piedi è pericolante. Strade interrotte o scomparse rendono quasi impossibile il lavoro dei soccorsi. Ma alle difficoltà naturali di un paese ricoperto di giungla e messo in ginocchio dal “dio delle tempeste”, si aggiungono le restrizioni di un regime dittatoriale che pretende di mantenere il controllo assoluto su cose e persone. Washington ha sbloccato 250mila dollari di fondi congelati nella recente crisi diplomatica con la Birmania. Ma più che la tragedia

Birmana, negli Stati Uniti domina le cronache la battaglia per la nomination democratica, tra Hillary Clinton e Barak Obama. Difficile dire come finirà, certo è che entrambi sono ancora saldamente in testa rispetto al candidato repubblicano, John McCain. Se le presidenziali del prossimo 4 novembre si celebrassero oggi, Obama lo sconfiggerebbe con un 51 per cento contro il 40; e la Clinton con il 53 per cento contro il 41. Ma il mese di maggio resterà impresso nella memoria collettiva soprattutto degli israeliani, che festeggiano il 60esimo anniversario della Dichiarazione di indipendenza dello stato ebraico. Una ricorrenza che in base al calendario lunare viene celebrata dalla sera del 7 maggio. Il governo ha stanziato l’equivalente di 26 milioni di euro sfidando le critiche degli attivisti sociali che non ritengono opportuno tanto

spreco quando ampi strati sociali vivono nella povertà. Ma la festa è in corso: la notte illuminata dai fuochi d’artificio, le antiche mura di Gerusalemme trasformate in un maxi schermo su cui vengono proiettati raggi laser, le basi militari aperte al pubblico. E poi, centinaia di migliaia di ebrei religiosi, che a causa del “riposo sabbatico”

non possono mai fare scampagnate nei week-end, sfrutteranno questa “festa laica” per una immersione nella natura. Sarà difficile dimenticare però che il dialogo tra israeliani e palestinesi non riesce a produrre risultati concreti e che il premier Ehud Olmert potrebbe essere incriminato per finanziamenti illeciti.


28

Sport

9 maggio 2008

«Il mio più grande rimpianto è aver saltato la finale di Coppa Campioni con la Roma»

Quel cartellino di troppo

Non solo Milan per Aldo Maldera, ma anche altre squadre come Roma, Fiorentina e soprattutto la Nazionale. Nel 1976 ha esordito in azzurro nel torneo Bicentenario degli Stati Uniti contro l'Inghilterra e ha fatto parte della spedizione dei mondiali in Argentina, quelli del 1978, giocando la finale per il terzo posto. Nel 1982 Maldera ha ricevuto una telefonata dal Barone Liedhom: «Prepara le valigie Aldo perché vieni a Roma, c'è da vincere lo scudetto». «La tifoseria all'inizio era contraria al mio arrivo – ricorda Maldera – perché dicevano che ero bollito a 29 anni. Il

primo mese è stato durissimo per un un milanese come me trapiantato a Roma. Poi con l'aiuto del mister, la condizione fisica ottimale, la continuità nel giocare e i tanti assist ho conquistato la fiducia della gente, che mi ha ripagato con un affetto sfrenato. Il rammarico più grande è stato non giocare la finale di Coppa Campioni del 1984 perché squalificato». Poi l'ultima squadra, la Fiorentina. «In viola, con il mio amico Agroppi, ho fatto da chioccia a Baggio, Berti e Massaro. Ricordo ancora quanti brodini vegetali ci faceva mangiare il mister, poi la sera pizza per tutti

in albergo. Ho giocato con la Fiorentina per tre stagioni, l'ultima con il sergente di ferro Borsellini,

siamo riusciti a salvarci. La mia ultima gara è stata Inter – Fiorentina poi scarpini al chiodo e fi-

schietto in bocca per cominciare a insegnare calcio». (L.N.)

Maldera, una vita per il calcio

Tra i più grandi giocatori del Milan oggi è il supervisore tecnico del Focene

L

26/3/1972

di Luca Negri

a prima volta che ha visto giocare il Milan aveva 11 anni, l’avversario era il Torino ed era arrivato alla scala del calcio in motorino con suo padre. Aldo Maldera è nato il 14 ottobre del 1953 e il 26 marzo del 1972 ha percorso in lungo e in largo la fascia sinistra di San Siro per la prima volta. L'avversario era il Mantova. Oggi è il supervisore tecnico del Focene Calcio, ma la passione è sempre la stessa. «Lavoro con un gruppo di amici che mi hanno voluto nella loro società. È molto faticoso stare nel calcio dilettantistico, ma quando entro in campo è come se mi trovassi al Maracanà a giocare contro Pelè» Le origini pugliesi se le porta dentro – Maldera è nato a Corato in provincia di Bari – voglia di arrivare e carattere; la sua famiglia trasferitasi a Milano è riuscita a emergere aprendo dei magazzini di frutta e verdura, riuscendo a mantenere tre figli, tutti pazzi per il calcio. Attilio, Luigi e Aldo, il più piccolo. Il Maldera III, questo uno dei suoi soprannomi insieme a quello di 'cavallo', comincia nella squadra del paese, Cesano Milanese (cittadina ricca di calciatori famosi come Trapattoni, Prati, Collovati e Scirea) dove gioca con grande grinta e una discreta tecnica. Qui attira su di sé le attenzioni degli osserva-

L'esordio in serie A con il Milan

1978 – 1979

Lo scudetto della stella rossonera

1982 – 1983

Campione d'Italia con la Roma

10

Le presenze in Nazionale

tori di Inter e Milan. La stracittadina è vinta dai rossoneri, e Maldera a 12 anni inizia la propria carriera con le giovanili, avendo dei grandi maestri come Tassari, Galbiati, Rocco e per finire Liedholm. «Con questi maestri non si poteva che fare bene – racconta Aldo Maldera – dai 12 ai 14 crescevo fisicamente e miglioravo la mia tecnica, giocavo mediano di spinta e facevo tanti gol. La voglia di spaccare il mondo la scaricavo negli allenamenti, andavo

anche quando il campo era chiuso per neve e il guardiano mi diceva di tornare il giorno dopo. Quando è arrivata la chiamata in

prima squadra l'emozione era tanta, ricordo ancora che davo del lei a tutti. C'erano Rosati, Cudicini, Malatrasi, Schnellinger e soprattutto Rivera, che a un certo mi disse 'smettila di darmi del lei giochiamo insieme, forza, dai'. Dopo la parentesi al Bologna, dove ho giocato 3 gare, sono stato richiamato per la rivoluzione del dopo Verona – Milan 5 a 3. Ho disputato la supercoppa contro l'Ajax di Cruiff e Krol, era una giornata piovosa e ho giocato una buona partita. Da lì è cominciata la mia carriera di 12 anni nel Milan, culminata con la vittoria dello scudetto della stella, al quale ho contribuito con 9 reti».


Appartamento a Lavinio a 400 m dal mare con ampio salone, 4 camere, cucina abitabile con lavastoviglie, 3 bagni, lavatrice, ampi balconi, giardino privato e condominiale, posto auto affittasi a luglio a euro 2.800, ad agosto a euro 3.600. No agenzie. Per informazioni tel. 06/30360151 348/3836774 Affittasi appartamento al piano terreno con giardino, composto da: camera matrimoniale, camera letto con 2 posti letto, salone con divano letto, cucina, bagno e ingresso. Mese di luglio € 2000,00 Mese di agosto € 2300,00 Mese di settembre € 1.500,00. L’appartamento si trova sulla viale onda Marina 2 angolo via Ardeatina lato mare. Per info tel 393/9152589 Anzio uso turistico affittasi appartamento vista mare, a 100m dalla spiaggia, ampia metratura, ben arredato, 7/8 posti letto. Maggio euro 550, luglio euro 1.550, agosto euro 1.650. Per ulteriori info tel. 06/9874885 – 389/7972432 Ostia centro Via delle Baleniere angolo Viale Vasco de Gama in zona comoda oltre che centrale e commericiale vicino al mare negozi mercato e supermercati vari, affittasi per uso studio, 1.200 euro.L’appartamento è in ottime condizioni, restaurato p. rialzato, composto da soggiorno camera e cameretta, cucina abitabile mezza arredata in muratura, bagno. Possibilità di avere anche un posto auto condominiale a rotazione 6/7 mesi l’anno posto nel retro del giardino condominiale, dove vi sono doppie entrate e doppi cancelli automatici. La palazzina è in cortina con giardino condominiale ben curato con panchine e alberi, anche qui con doppi cancelli e doppi citofoni. No balcone. Nell’affitto è inclusa anche una comoda e asciutta cantina con finestra posto proprio sotto l’appartamento che molti hanno trasformato in piccolo studio o come zona uso archivio. Affittasi solamente a persone referenziate e garantite. Cell.3356485563 Lido di Ostia vendesi appartamento zona centrale, 3 camere, porta blindata, corridoio, ripostiglio, palchettone, bagno, 2 balconi con tende, infissi alluminio, ascensore, termoautonomo, 330.000 euro.Mario 333/16037635 Anzio affittasi appartamento posizione centrale vista su Piazza Pia, mq 60 circa, bilocale con cucina e servizi, completamente arredato, 1.300 euro al mese. Contattare Fabio 328/9557970 Anzio Cincinnato villetta rifinitissima 600 mt dal mare 4+2 posti letto, termoautonomo. Piano primo: camera matrimoniale, cameretta con letto a castello e balcone, bagno con doccia. Piano terra: soggiorno con divano letto matrimoniale. Giardino: anteriore e posteriore con barbecue in muratura e patio coperto pavimentato con tavolo e panche, doccia calda esterna, presa antenna TV SAT. Affittasi a 450500 euro a settimana. Per info tel. 335/7856960 Affittasi villino indipendente 2 piani con salone,cucina abitabile, 2 camere, 2 bagni, circondato da 400 mq di giardino, 100 mt dalla stazione di Lavinio, termoautonomo. Si affitta da Settembre a Giugno a 700 euro . Non si affitta Luglio e Agosto. Tel. 347/9579349 Affittasi stanza in appartamento ad Anzio, zona standa solo per donne. Max serietà. Euro 200 tutto compreso chiedere di Giuseppe Tel.

349/7787438 Vendo grazioso appartamento indipendente a Lido di Cincinnato, vicino al mare (300m), tutto disposto su un unico livello a piano terra, completamente arredato e ben collegato con i mezzi pubblici (sia Cotral che FS) e composto da: soggiorno, cucina, bagno, disimpegno, camera da letto, veranda di 14mq e giardino di 100mq. Il Giardino è fornito di irrigazione automatica, di due stanzini e di barbacue “palazzetti”.Non ci sono spese di condominio e di agenzia. E’ libero da subito. Chiedo euro 175.000 trattabili. Alberto 338/4931768 Affittasi mesi estivi appartamento sito nel centro di Nettuno, posto al piano terra composto da due camere da letto (cinque posti letto) cucina abitabile e bagno, oltre ad ampio cortile con giardino e due posti auto in area condominiale. 1.200 euro al mese. Giuseppe 333/2090180 Affittasi a Torvaianica solo mesi estivi appartamento mq 90, sul mare composto da 3 vani e accessori, arredato, autonomo con giardino, posto auto coperto Tel. 340/8037376 Affittasi appartamento in villa 60 mq ammobiliato, cucina abitabile, bagno, salone, camera, cameretta, termoautonomo, posto auto, zona Ardea, Laurentina. Tel. 366/3275925 Affittasi appartamento Nuova Florida, panoramico, indipendente, termoautonomo, ammobiliato, salone, cucina, camera, bagno, terrazzo, posto auto, euro 600,00 solo persone referenziate Tel. 368/7655834 Affittasi delizioso bilocale arredato con piccolo giardino uso ufficio, termocamino, accessori, aria condizionata. Lavinio 600euro al mese. Tel. 347/9168953 Affittasi dipendence ammobiliata, cucina, bagno, camera, ingresso, ampio caminetto, ampio soppalco, giardino grande tutto intorno riscaldato. Zona Ardea Tel. 06/9147155 Affittasi grazioso appartamento ammobiliato con gusto a Tor San Lorenzo centrale, composto da salone, angolo cottura, 2 camere, bagno, ripostiglio, ampio spazio esterno, posto macchina. Solo per persone referenziate. Euro 750 Tel. 335/6977887 Affittasi locale Martin Pescatore 2 camere, cucina, bagno, riscaldamento autonomo, mobiliato Tel. 338/3904981 Affittasi monolocale Nuova Florida adiacente Conad, climatizzato, camino, giardino, solo se referenziati, no agenzie, no perditempo € 500 intrattabili. Giancarlo fisso ore 19 in poi. Tel. 338/9616365 06/9131190 Affittasi negozio di 62 mq distribuiti su due livelli in Torvaianica, Via Colonia, 5 euro 600,00 mensili sig. Mario Tel. 335/6399997 Affittasi, Nuova Florida, villino su due livelli con ampio giardino, nuovo mai abitato con mobili nuovi per uso transitorio no residenti, solo a referenziati Euro 980 Tel. 335/8120480 Affitto a Torvaianica alta, recente appartamentino trivani arredato, termoautonomo a metano, due terrazzi, ampio box, solo referenziati garantiti, no agenzie. Tel. 347/3930851 Affitto appartamento a Nettuno 4 posti letto ad 1 km dal mare mesi estivi Tel. 339/8086585 Affitto cameretta in subaffitto in miniapparta-

mento nella zona Nuova Florida Tel. 346/3663420 Affitto villa a schiera con giardino in zona m. di Ardea tranquilla giugno/luglio/agosto e settembre Tel. 347/1083267 Ardea (S.Antonio) affittasi camere in villa a studenti e lavoratori. Uso cucina, lavatrice e posto auto. Da 300 a 400 Euro, spese comprese. Tel. 349/4260038 Ardea affittasi porzione di villino indipendente grande camera, cucina abitabile, ampia veranda, bagno, giardino, termoautonomo. Euro 700 Tel. 331/7892718 Ardea Nuova Florida affittasi villino unico livello: salone, cucina abitabile, 2 camere grandi, doppi servizi, posto auto coperto, giardino mq 500, termoautonomo euro 600 Tel. 06/91430142 349/6178267 Ardea Nuova Florida, affitto appartamento bilocale, euro 600, no animali, solo referenziati Tel. 347/7732328 Ardea Nuova Florida: affittasi monolocale ristrutturato composto da soggiorno, angolo cottura, servizio, camera, posto auto, euro 400 + spese condominiali. Solo referenziati Tel. 380/3453278 Tor San Lorenzo affittasi mesi estivi appartamento in villa giugno euro 900, luglio 1.200, agosto 1.500. Tel. 392/9260099 Ardea via della castagnetta, affittasi appartamento in villa, secondo piano, 130 mq, 3 camere, 2 con bagno all’interno, bagno centrale, grande salone con camino, grande cucina, grandi balconi, riscaldamento autonomo, parcheggio interno, cancello automatico Affittasi solo a persone adulte o a datore di lavoro per i suoi dipendenti. Tel. 320/2518126 Ardea affittasi locale in centro commerciale, nuovo edificio, 70 mq, due ingressi, ampio parcheggio euro 800. Tel. 335/6623517 328/1592316 Ardea, via strampelli: affittasi appartamento in villino indipendente, 3 camere, cucina, doppi servizi, posto auto Tel. 347/1182811 Giovane coppia cerca casa in affitto, non grande, max 500 euro mensili. anche parzialmente arredata. Zona Pomezia, Ardeatina e limitrofe. Tel. 347/1542511 348/5751570 Impiegata non residente cerca in affitto appartamentino parzialmente arredato, zona Torvaianica o limitrofe. no agenzie Tel. 348/4297813 Marina di Ardea, affittasi appartamenti nei mesi estivi. No agenzia Tel. 06/9130171 338/1089441 Nuova Florida affittasi piccolo appartamento arredato, soggiorno, angolo cottura, camera e bagno, 2°piano con ascensore, 580 euro compreso condominio Tel. 338/2246193 TorSan Lorenzo Ardea affittasi locale libero centralissimo Tel. 339/7627936 Tor San Lorenza centro a 800 mt dal mare villino a schiera disposto su 4 livelli ideale per 2 famiglie, arredato, veranda e giardino piastrellato affittasi per mesi estivi. Tel. 06/91010918 Tor San Lorenzo via arno affittasi locale cantinato mq 260 h 2,60 per deposito bibite vari Tel. 338/6474759 Torvaianica - Martin Pescatore: affittasi delizioso appartamentino indipendente con giardi-

no composto da ampia e luminosa sala con zona cucina camera servizi e terrazzo, termoautonomo, predisposizione aria condizionata, completamente arredato ideale per singoli o coppie. Telefonare al num. 347/3772622 Torvaianica affittasi mesi estivi villino 6 posti letto lavatrice giardino Tel. 333/8175559 Torvaianica centro affittasi appartamento piano terra 50mt dal mare giugno 1.000 euro, luglio 1.200 euro e agosto 1.300 euro. Tel. 328/9614235 Torvaianica centro affittasi mesi estivi maggio - settembre app.to vista mare mq 80 Tel. 338/3039537 06/9172567 Tor San Lorenza centrale cedesi attività intimo lui e lei con o senza merce prezzo irrisorio no agenzie Tel. 06/91010072 Attività di alimenti surgelati a Torvaianica unica in zona, affitto modico Tel. 06/91751149 Attività di ferramenta zona Torvaianica vendesi. Tel. 366/4118418 Vendesi attività di ristorante in Lavinio Mare completa di stigliatura ben curato ed avviato prezzo interessante chiamare dalle ore 9.00 alle ore 12.00 Tel. 388/6527006 Vendesi attività ristorante pizzeria, in ottima posizione zona mare Tor San Lorenzo, 250 mq al coperto e 800 mq all’aperto completamente ristrutturato e attrezzato per 300 coperti prezzo interessante Alessandro Tel. 333/3466405 Vendesi edicola stagionale Lido di Ardea buon investimento euro 45.000 trattabili. Tel. 347/2660324 347/1083267 Vendesi gestione ristorante/pizzeria avviato a Tor San Lorenzo. Ampio spazio interno,veranda e gazebo esterni, sala da ballo esterna, giardino con giochi per bambini, parcheggio ampio. Trattative riservate. Tel. 339/8504997 Ardea zona banditella vendesi mq.3000 di terreno agricolo prossima edificabile. Euro 150.000. Tel. 336/750748 Campo Ascolano vendesi grande villa doppio salone c/camino, cucina, 4 camere, doppi servizi, grazioso giardino, box auto e cantina. Euro 320.000. Tel. 329/3589042 Torvaianica fronte mare vendesi appartamento piano terra ristrutturato, salone con aria condizionata, 2 camere, lavanderia, bagno, termoautonomo, tiardino attrezzato. Euro 195.000. Tel. 06/9134413 Marina di Ardea vendesi appartamento primo piano, soggiorno con aria condizionata, 2 camere, bagno, balcone perimetrale, posto auto coperto. Euro 155.000 Tel. 06/91384594 Torvaianica alta in contesto signorile vendesi villa trilivelli fuori terra soggiorno, cucina abitabile, 3 camere, servizi. Sala hobby con entrata indipendente. Giardino. Euro 300.000. Tel. 06/91751173 Fiumicino affitto appartamento in villino ristrutturato ed elegante a 50 mt. dal mare e ben collegato con Roma, adatto sia per vacanze estive al mare sia come base di appoggio per visitare Roma e dintorni. Ha due camere da letto, 1 bagno, cucina, giardino condominiale e posto auto per 4 o 6 persone. Affitto settimanale euro 500 ( periodo estivo prezzo da concordare) Tel. 347/8669923.


Parrucchiere Sesin cerca ragazzi e ragazze capaci nei lavori tecnici e phon. Si offre vera formazione e crescita professionale. Tel. 06/5021917 e 393/0013967 Parrucchiere viale Marconi cerca ragazzi e ragazze shampiste e mezze lavoranti per apertura nuovo centro capaci meches stagnola. Ampia possibilità di crescita. Tel. 393/0004545 Parrucchiere affitta posti di lavoro a parrucchieri con propria clientela oppure intera gestione di locale a Pomezia, centro ben avviato. Tel. 328/7523599 Cerco lavoro come aiuto orefice in grandi e piccole aziende, oppure in laboratori o industrie. Mi ritengo una persona onesta, determinata nel perseguire gli obiettivi ed equilibrata nelle relazioni sociali. Mi ritengo estroverso e creativo, serio,simpatico, gentile ed educato nel lavoro.). Sono disposto a spostarmi anche fuori dalla mia regione di residenza o dall’Italia per migliorare professionalmente. Ambisco a diventare un orefice professionista, con buone capacità lavorative ed ho circa un anno di esperienza nel settore. Per qualsiasi offerta chiamare al num. 328/1691471 Cerco lavoro per demolizioni, ricostruzione, impermeabilizzazioni, pavimenti e rivestimenti con miscele di resine, controsoffitti. Contattatemi al num. 338/4157735 Si effettuano opere di rifacimento per interni ed esterni oltre al carico e scarico dei calcinacci. Tel. 347/6602836 Laureata in Lingue e culture moderne e specializzanda in Lingue per la comunicazione Internazionale svolge attività di traduzione da e verso inglese francese e italiano. Massima serietà e puntualità nella consegna. Per contattarmi la mia mail è chiara.fiorilli@virgilio.it Disegnatore autocad 2d/3d offresi per collaborazione con studi di progettazione geometri o architetti max serietà. Zona pomezia e limitrofi. Tel. 328/1860431 Impartisco lezioni private di letteratura italiana e storia per scuole medie inferiori e superiori, anche preparazioni esami di maturità. Contattatemi al num. 06/9130091 Elettricista esperto impianti elettrici civili e industriali antenne automatismi citofonia cerca lavoro presso ditte e privati max serietà. Tel. 349/7168840 Sono una giovane ragazza cerco lavoro come baby sitter pomeriggio dalle 14.00 alla sera anche tardi... Disponibila a dare anche una mano in casa Seria e motivata chiamate il 340/9235987 (pom o sera) oppure contattatemi kimberly15@tele2.it Signora italiana diploma magistrale, esperienza bambini di tutte le età offresi come assistente nido e scuola materna, oppure baby sitter anche mesi estivi o proprio domicilio. Zona Torvajanica. Tel. 340/2636482 Cerco qualsiasi tipo di lavoro per potermi spostare ad Anzio e anche zone vicine per motivi personali sono diplomato in scuola alberghiera ma sono disposto a fare qualsiasi lavoro grazie. Maurizio 347/8605433 Cercasi aiuto chef per matrimoni e banchetti a nettuno, richiesta otima esperienza, italiani, max 30 anni. Per info 392/9990666 Alessandro Commessa generi alimentari con esperienza pregressa in supermercati offresi part time anche con turni domenicali automunita zone ostia e dintorni presso qualsiasi azienda alimentare. lucia 331/7975854 Laureanda in scienze infermieristiche di 25 anni zona ostia, presto servizio per iniezioni intramuscolo e assistenza di ogni genere. Contattami al 347/3100936 Francesca Mi chiamo Andreas Santori e sono un assistente sociale iscritto all’Albo Professionale della regione Lazio. Cerco una occupazione nell’ambito dei servizi rivolti alla persona; mi sono laureato nel 2004 con la votazione di 110/110 presso l’Università Roma Tre ed ho accumulato 2 anni di esperienza anche come coordinatore del servizio SAISH nei municipi RMX, RMXI, RMXII. Per qualsiasi offerta con-

tattatemi al num. 348/8804129 Sono alto 172 peso 67 kg capelli castani occhi castani iscritto al collocamento dello spettacolo, sono disposto a fare qualsiasi tipo di comparsa, diverse esperienze nel campo del cinema e della publicità, chi mi vuole contattare mi chiami al 3404093442 Donna 45 enne bella presenza con esperienza cerca lavoro fisso come commessa, casssiera, segretaria possibilmente a Ostia Tel.320/8305201 Studentessa universitaria impartisce ripetizioni di matematica,italiano,inglese,francese e spagnolo a prezzi modici esclusivamente presso la propria abitazione, zona Ostia . PS offro anche aiuto per svolgere i compiti. Per info tel. 3480578563 Fabiana dj animatore offresi per locali e feste private. Tel. 349/7571208 06/9830374 Ardea Nuova florida famiglia cerca ragazza automunita referenziata minimo 23enne per impegno pomeridiano di 3 volte la settimana part time per prendere bambino di sette anni all’uscita da scuola a Roma Eur e riportarlo a casa L’uscita da scuola è alle ore 16,30. Si tratta di circa 5 ore di lavoro settimanali retribuite con euro 160,00 mensili. Da settembre possibilità di 4 volte alla settimana con conseguente aumento di stipendio Tel. 349/8164196 assistenti bagnanti con brevetto M.I.P. FIN cercasi per stagione estiva 2008. Periodo maggio-settembre in Torvaianica Tel. 338/2485624 Bar pasticceria zona Ardea cerca commessa, barista e ragazzi per laboratorio per stagione estiva Tel. 3398590525 Cercasi barista con esperienza per turno mattina, pomeriggio cameriere per bar pub in Torvaianica Tel. 06/91908028 Cercasi barista zona torvaianica per lavoro estivo in ore serali Tel. 334/3900332 Cercasi estetista per centro estetico in zona Torvaianica Campo ascolano per gestione cabine Tel. 06/9192949 Cercasi estetista zona Torvaianica con o senza esperienza Tel. 06/9156907 Cercasi ragazza per lavori domestici due volte a settimana zona Torvaianica Tel. 329/1103177 Cercasi ragazzo apprendista per lavori di serramenti, max 20 anni, zona Ardea Tel. 338/9031732 Ditta operante nel settore pulizie condominiali cerca personale possibilmente automuniti zone Torvaianica e Pomezia Tel. 339/8273112 Per ristorante Torvaianica si cercano per la stagione estiva diverse figure professionali: camerieri/a per sala, gastronomo/a per lavoro mattina, aiuto cucina, lavapiatti. No perditempo, doc. in regola tel. dopo le 14 Tel. 06/9173573 Affidabil signora seria automunita perfetto inglese cerca qualsiasi lavoro per ristoranti, bar, mense, stabilimenti balneari oppure commessa segretaria, anche mezza giornata in Ardea, Pomezia, Aprilia, Lavinio e adiacenze, no perditempo. Tel. 338/5954457 Baby sitter italiana 43 anni automunita, seria, affidabile, residente Ardea - Nuova Florida - cerca lavoro, disponibilità immediata (Alessandra) Tel. 334/1275316 Ricostruzione unghie a domicilio , prezzi modici Torvaianica e dintorni Tel. 327/1610532 Informatica, insegnante e tecnico di laboratorio impartisce lezioni individuali e collettive per privati/aziende sull’uso del PC: Informatica di base, Windows da 2000 a Vista, Office e tutti i programmi per la Patente Europea, Internet e posta elettronica. Si eseguono inoltre riparazioni, installazioni e revisioni del sistema operativo, installazioni ADSL, siti Web. Zona di Pomezia, Ardea, Anzio, Aprilia, limitrofi Tel. 392/1726922 Insegnante offresi per aiuto compiti a ragazzi di scuola elementare e media zona Nuova Florida Tel. 339/2344822 Laureata in Scienze Biologiche, con esperienza insegnamento, impartisce ripetizioni di matematica, scienze, inglese ed aiuto compiti tutte le materie per studenti scuole medie, euro 10/ora, a domicilio

zone Pomezia/Ostia, Tel. 339/6114285 Laureata in informatica/matematica impartisce, anche a domicilio, lezioni private a studenti scuole elementari, medie, superiori di matematica, informatica, italiano. Recupero esami, debiti formativi, preparazione concorsi. Euro 5 ad ora. Zone Pomezia e Ardea Tel. 320/7174121 SI impartiscono lezioni di filosofia, inglese e italiano zona Nuova Florida, Barbara Tel. 328/1707534 Studentessa universitaria impartisce ripetizioni delle varie discipline scolastiche zona Pomezia e dintorni. Particolare competenza in matematica e lingua inglese. Esperienza logopestica per dislessici. Tel. 349/6403610 Donna rumena cerca lavoro lungo orario per pulizie, ditte di pulizie, badante. Pomezia, Tor San Lorenzo, Ardea, Torvaianica, Spinaceto, Martin Pescatore Tel. 349/1297688 ITALIANO 19enne, automunito, serio ed onesto, cerca occupazione come termoidraulico, reale esperienza biennale. Sto seguendo un corso per Attestato di Qualifica.Chiedere di Vito 338/4090970 Cercasi operaio presso laboratorio di falegnameria, età max 30 anni, volenteroso , max serietà, con esperienza in ambito di falegnameria - officine di arredamento, il laboratorio si occupa di allestimento di eventi, arredamento, design presso zona industriale Dragona. Per tutti i chiarimenti a riguardo contattare Salvatore 338/6539940 Ragazza italiana anni 34 cerca lavoro come barista e gastronomia nelle zone di Torvaianica, Tor San Lorenzo. Offresi disponibilità immediata con serietà nello svolgimento del lavoro. Disponibilità a lavorare turno mattina dalle 6 alle 14. Contattatemi al 340/4559704 Angela Cuoca cercasi per osteria a Nettuno, cucina di terra e di mare, pratica, veloce e pulita, no chef, no perditempo, residente a Nettuno. per ulteriori info tel. 06/983082544 Collaboratore di sala cercasi c/o ristorante in Anzio. Tel. 338/1344879 Laboratorio di confezioni a Lavinio cerca macchinista esperta. No perditempo. Tel. 06/9870017 Macellaio esperto con bella presenza cercasi zona Anzio ed Aprilia. Per info tel. 347/8311249 Gelateria di Lavinio cerca personale per lavoro di pomeriggio - sera per stagione estiva. Per ulteriori info chiamare il num. 06/9877021 Montatore mobili esperto cercasi, massima serietà per traslochi, zona Anzio, Nettuno e limitrofe. No perditempo. Per info tel. 348/7307511 Parrucchiera a Lido dei Pini seleziona personale con minima esperienza per fine settimana. Per ulteriori info chiamare il num. 06/9177594 Personale per sala e cucina cercasi a Nettuno. per info tel, 347/0616433 Pizzeria a Nettuno cerca pizzaiolo esperto forno a legna e pizza napoletana per tutto l’anno. Chiamare al num 06/98116262 (dopo le 11) 347/4726477 Parrucchiere/a rifinito/a cercasi per fine settimana e mesi estivi, sona Lido dei Pini, Ardea. Tel. 06/9177211 Ragazze con buona esperienza, max 30 anni, capaci di relazionare con la clientela e preferibilmente con attitudine alla cucina cerchiamo per lavoro al banco forno a Lido dei Pini. Chiamare dal lunedì al venerdì solo orario pasti il num. 331/9391580 Ristorante a Lido dei Pini cerca ragazza giovane per lavoro in sala di mattina con contratto h10-15. Per info tel. 06/9179337 Stabilimento balneare a Nettuno ricerca personale addetto ai servizi di spiaggia e 2 bagnini brevettati. Tel. 06/9803245 347/8637984 Studio fiscale seleziona persona con almeno due anni di esperienza. Per info tel. 06/9848060 Stabilimento balneare di Lavinio ricerca personale per bar, sala, cucina, spiaggia per la stagione estiva. Tel. 06/9820691 Autista patente DK esperto cerca lavoro c/o ditte serie, zona Anzio, Nettuno, Aprilia e dintorni. Tel.

340/3920784 Cercasi ragazza per bar a Tor San Lorenzo. Tel. 06/91010621 Donna 50 anni con esperienza nel settore assicurativo cerca lavoro in zona Lavinio, Anzio e Nettuno. Tel. 339/2161985 Giovane avvocato associato Anaci offresi come amministratore condominiale per le zone di Nettuno, Anzio, Ostia, Aprilia, Latina e Roma. Si assicura la massima professionalità nella gestione. Tel 348/3535224 Muratore cerca lavoro zona Anzio, Nettuno e Lavinio. Tel. 349/8846731 Segretaria amministrativa 38enne, diplomata, automunita, affidabile cerca serio impiego full time o part time, ottima conoscenza pc, pacchetto office, internet, contabilità 1° nota, no perditempo. Zona Anzio, Nettuno; Aprilia. Tel. 347/5157228 Segretaria esperta referenziata 37enne, automunita, bella presenza, buona conoscenza contabilità generale, buon uso pc cerca serio impiego zone Aprilia, Anzio, Nettuno, max serietà. Tel. 340/1081250 Signora lituana 45enne con permesso di soggiorno, educata, automunita, laureata in disegno tecnico ed artistico, conoscenza lingue lituano, italiano, tedesco, russo cerca lavoro serio anche part time, zona Anzio, Nettuno, Latina. Tel. 346/6833582 Baby sitter italiana 40enne max serietà cerca lavoro zona Ardea e limitrofe, 7 euro l’ora. No perditempo. Tel. 392/3814980 Cerco lavoro per pulizie ad ore o stiro, anche part time, zona Pomezia, Lavinio, Anzio. Tel. 334/3338476 Domestica 40enne automunita brava in cucina, stiro, lavaggio, spesaoffresi, zona Ardea. Tel. 349/8491648 Donna 50 anni sposata con due figli grandi disponibile come baby sitter in zona Lavinio, Anzio e Nettuno. tel. 339/2161985 Donna italiana cerca lavoro come badante anziani, bambini, max serietà, automunita, zona Anzio e Nettuno, anche notti in ospedale. Tel. 329/1643876 Donna italiana di anni 46 cerca lavoro come pulizie e stiro ad ore pomeridiane nelle zone di Pomezia e Torvaianica, disponibilità immediata, max serietà, 6 euro l’ora. Tel. 347/6496284

Quindicinale di attualità, cronaca, economia, turismo e cultura

Autorizzazione del Tribunale di Velletri n° 7/08 del 25 febbraio 2008 Direttore responsabile: Cosimo Bove cosimo.bove@reporternews.eu Vice direttore: Mario Scagnetti mario.scagnetti@reporternews.eu Proprietà:

associazione Reporter News Europa Sede legale:

Redazione:

via dei Mughetti n°9 00048 Nettuno, Roma Tel. 06 97846775 Fax 06 97846746

via dei Mughetti n°9 00048 Nettuno, Roma Sito internet: www.reporternews.eu e-mail: info@reporternews.eu Progetto e grafica Nanik Stampa: Poligraf srl, via della Mola Saracena snc, 00065 Fiano Romano (Rm)


Cedesi attività commerciale, centro benessere, sita in Latina centro. Per maggiori informazioni tel 393/9373140 Vendo BMW 320d grigio metallizzato, cerchi in lega, antifurto, bracciolo, 149.000 km sempre tagliandata in ottime condizioni. 7.000 euro. Potete vederla e provarla se volete. Tel 349/8106178 Vendesi Mercedes E200 avantgard del 1996 , interni in pelle , abs, tettino elettrico, gomme nuove colore blu metallizzato, 210.000 Km. 6.000 euro. Per info chiamate il num. 349/4045026 Vendo Ford Fiesta 1.8 diesel modello Ghia del ‘98, 5 porte, clima, cerchi in lega, vetri elettrici, gomme nuove, km 134.000, sempre tagliandata. 1.900 euro. Tel. 328/6358734 Vendo Bmw m3 cabrio, perfette condizioni, colore grigio, 60.000 km,cambio manuale, tagliandata gommata 100% cerchi da 19 tv navi sensori pelle,sedili elettrici riscaldabili. 27.000 euro. Per ulteriori informazioni contattatemi al num. 333/2537346 Vendo enciclopedia della letteratura, edizione 1984, Istituto De Agostini. Per info tel. 06/98610156 Vendo barca Willy Boat mt. 4,60 con motore Evinrude 25hp completamente accessoriata, cuscineria, tendalino, radio mangianastri stereo, posto spiaggia attrezzato pagato fino a dicembre, assicurazione pagata fino a maggio. 4.000 euro. Per ulteriori info num. 06/9870897 Offro fantastico cabinato a motore, con 3 posti letto, cucina 2 fuochi, wc nautico elettrico 2 motori da 106cv caduno. Vendo per scarso utilizzo. 15.000 euro. Non esitate a contattarmi per maggior informazioni, saro lieto di rispondere alle vostre domande, tel. 329/4354327 Vendo camper d’epoca, completamente ristrutturato, motore a gpl, ottime condizioni, 10.000 euro. Per informazioni: tel. 06/9822647 Vendo alberi di olive di anni 15/20 ad ottimo prezzo. Contattami al num. 06/98340859 Vendo tavola RRD modello wavecult 75 anno 2008, nuova, usata una sola volta, 900 euro. Per info contattatemi al num. 333/2537346 Vendo servizio di piatti nero in arcopal nuovo, 21 pezzi, euro 50. per ulteriori info tel. 06/9865547 Vendo AKAI Sampler MPC 4000 espanso al massimo delle prestazioni, con 8 uscite separate (motu), manuali & flyght case, perfetto stato. 2.000 euro. Per ulteriori info tel. 347/3716934 Vendo Honda varadero xl 1000 i.e, 6 marce, km 13.500, colore nero metallizzato, con bauletto posteriore della Givi con poggia schiena, borsetta copri serbatoio della Givi, gommata regalo casco nolan xl N 82 colore nero opaco integrale. 6.700 euro. No perditempo. Tel. 349/0737403 – 349/3016923 Regalasi cagnolina di piccola taglia, il suo nome è Mafy, è nata il 15/02/2004, vaccinazioni in regola, con libretto, sverminata e sterilizzata, molto dolce ed affettuosa. Regalo anche la sua cuccia, zona Ardea. Per info Monica tel. 340/4743351 Vendo bellissimi cuccioli di bulldog francese,1 femminuccia e 2 maschietti, color nerobianco di 3 mesi, 700 euro. Rilasciamo certificato di garanzia e libretto sanitario. Per ulteriori info contattateci al num. 06/9877404 Vendo batteria Tama, completa, colore celeste perlato, in ottime condizioni, quasi mai uti-

lizzata. Euro 700 trattabili. Per ulteriori info contattatemi al num. 338/6978482 06/9177538 Vendo pianoforte verticale Kawai, color mogano, ottime condizioni, utilizzato solo per uso studio, euro 2.500. ritiro a Nettuno. Per ulteriori info tel. 329/2427349 Vendo mercedes clk compressor anno 2000, nera metalizzata, cambio automatico, sempre box, km 120.000, tagliandi mercedes, perfetta come nuova, senza un graffio, abs, 6 airbag, cambio automatico, immobilizer, climaelettronico, sedili elettrici, specchi elettrici e riscaldabili, cerchi lega ecc., 9.500 euro. Per info 339/7944333- e-mail desimonealfredo@tiscali.it Vendo aprilia scarabeo 150 blu km39012 parabrezza basso e parabrezza originale alto isotta, piastra per bauletto, ottimo stato, perfetto come nuovo, revisionato, km 38.000, gommatissimo, 1.050 euro. Per ulteriori info chiamatemi al num. 340/1219811. Visibile ad Ardea Vendo Yamaha Drastar xvs 1100 del 2001, 58.000 km, ottime condizioni, 3.500 euro trattabili. Tel. 393/2135016 Vendo Bmw 320d Touring 150 cv del 2003 nera metallizzata, con 147.000 Km, full-optional sempre garage. perfetto stato, 12.500 euro. Visibile a Fiumicino. Tel 380/7569912 Vendo toletta fine 800 con specchio originale girevole con 7 cassetti 3 a destra 3 a sinistra e uno grande centrale in legno massello noce piedi intarsiati a mano magnifica manifattura, 800 euro. Tel 328/1838916 06/6506418 Vendo angoliera moderna con bar a specchio e marmo nero, 200 euro. Tel 328/1838916 06/6506418 Vendo proiettore super 8 e mm in ottime condizioni vendo perfettamente funzionante, 150 euro. Tel. 328/1838916 Vendo videocamera canon MV550i, dv in/out, batteria supplementare da 7,4v con maggiore durata, custodia per trasporto. Sono stati sostituiti il gruppo di testine ed il basamento meccanico. Per ulteriori info contattatemi al num. 338/6771917 Vendo telescopio 114/1000 star observer de agostini completo di ottiche filtri e puntatori vari, accessori per macchina fotografica, schermo solare, sacco per trasporto, telo per coprire e 69 fascicoli. Per maggiori info chiamatemi al num. 347/5010789 Vendo computer hp pc-42 ha hard disk da 20 gb 256 mb di memoria 1700 mhz lettore cd sistema operativo per qualiasi informazione chiamare al 069875272 chiedere di Lorenzo. Vendo specchiera bagno in legno con ante laterali in vetro con annesse luci, euro 80. tel. 329/4272376 Vendo Panda 1000 come nuova, blu metallizzata, immatricolata a dicembre 1999, 69.000 km, non ha mai dato problemi, euro 1.300. Per ulteriori info tel. 340/9717080 Vendo Rover Streetwise 1.4 16v 103cv, colore argento metallizzato, anno di immatricolazione 2004, 5 porte, full optional, 52.000 km, cerchi in lega, clima, vetri e specchietti elettrici, stereo-cd sony, servosterzo, fendinebbia, chiusura centralizzata, antifurto, doppio air-bag, abs, prossima revisione 2010. 6.500 euro trattabili. Per ulteriori info tel. 339/1716402 Vendo Suzuki sv 650s, bicilindrica, perfetta, divertente, grintosa ed affidabile. la moto è praticamente perfetta mai un problema sempre tagliandata, tenuta gelosamente in garage ha 25 mila km fatti tutti tra raccordo e cassia. Ha lo

scarico Marving omologato il portatarga, le freccette il puntale sotto al motore, specchietti piccoli, il cupolino fumè l’unghia in plastica monoposto, il bollo pagato fino alla fine dell’anno. 2.300 euro. No perditempo Daniele 338/7792564 Vendo Toyota Yaris D4Dm, anno di immatricolazione dicembre 2006, 3 porte, diesel, cambio robotizzato, full optional, antifurto, garanzia ufficiale della casa, 10.400 euro. Per ulteriori info contattatemi al num. 335/6172732 Vendo Lancia K, anno 1997, km 190.000, al prezzo di 1,700,00 euro. Nunzio 329/0096082 Vendo sala completa con tavolino ovale, 6 sedie, cristalleria stile classico, color noce, euro 1.200 trattabili. Per ullteriori info tel. 06/9852799 Vendo renault scenic 16 rt 8 valvole, verde met km 98000 anno maggio 98 full optional, gomme nuove , s.s. c.c. aria con. 4 vetri elet. vettura ottima. interni perfetti valore di mercato 3000/3.500 per realizzo immediato prezzo 2.500 euro. Gianni 339/7018592 Vendo poltrona primi 900, dimensioni h90, l80, p80 cm, color avorio, foderata, euro 190 + tavolino tondo in legno chiaro dimensioni d50, h60 cm, euro 50. Tel. 06/9844442 Solo per amanti animali, fantastici cuccioli di york shire disponibili meta’ maggio, privato vende. taglia piccola grande simpatia e rara bellezza a soli euro 300.00. astenersi rivenditori. Stefania 377/1343952 - 339/3060064 Soggiorno completo componibile in palissandro lucido escluso tavolo vendesi zona Ardea Euro 200. Tel. 339/3862438 Blooster per motocicli e ciclomotori ad archetto comodo resistente e leggero vendo a 8 euro, zona Anzio. Tel. 349/6305278 Vendo divano moderno in pelle, color cognac, 8 cuscini sfoderabili, 4 posti, lunghezza cm 280, euro 150. per info tel. 06/9852750 Bici mountain bike marzano colore blu bimbo anni 3-6 come nuova usata pochissimo vendo euro 30 zona Torvaianica Tel. 333/3849017 Regalasi abete in vaso altezza 1,90 circa. L’albero si trova in località Martin Pescatore e può essere ritirato previo appuntamento Tel. 347/3739629 Schede telefoniche di tutte le età dal 1993/94, cedo intera collezione a 150 € trattabili. Per ulteriori info tel. 349/6305278 Vendo lampadario Swarovsky, 6 punti luce, euro 40. Per ulteriori info contattatemi ora pasti al num. 06/9814229 Vendesi acquario marino cm 150x45x60 con rocce e murena di 60 cm dotato di filtro interno,filtro esterno eheim asciutto e bagnato,lampada battericida u.v.a., portalampade sospeso per due t5 e una t8, schiumatoio, pompa di moimento, mobiletto portaaccesssori 25x85x40 Tutto a € 400,00. Daniela zona ardea nuova florida Tel. 338/9932237 Vendesi Aprilia Scarabeo cc150, anno ‘01, km 26500. sempre box e tagliandi. Filtri candela olio trasmissione liquido gomme e pasticche fatti a km 24000. Batteria nuova ancora imballata (con scontrino).Regalasi accessori. EURO 650 passaggio di proprietà escluso. pmazzulli@gmail.com cell. 349/6948764 Pino Vendo cinepresa anni 50 60 eumig 8 16 32 mm a carica manuale in ottime condizioni, 195 euro. Tel. 328/1838916 Vendo quadro di Roma Castel S’Angelo in ri-

lievo in alabastro, 15 euro. Tel 328/1838916 casa 06/6506418 Vendo Mercedes 220 diesel sw classe c ,come nuova qualsiasi prova argento metallizzato, perfetta, 4 airbag ,abs, cerchi lega,,aria condizionata, antifurto, impianto stereo, motore perfetto, 6.800 euro. . Tel. 06/9124344 330/736094 Vendo Toyota Yaris 1.0i vvti expò blu avion, 3 porte, abs, 4 airbags , radio cd, climatizzatore, immobilizer, servo sterzo, finestrini elettrici, chiusura centralizzata, retrovisori esterni elettrici, sedile regolabile, volante regolabile, euro 4, anno 2005, km 61.000, tutti tagliandi e garanzia Toyota. Euro 7.950. Tel. 339/2185003 Vendo Citroen C3 1.4 16V HDi Exclusive 90CV Mag 04 km 65.000, blu metallizzato, clima automatico, radio cd, vetri e retrovisori elettrici sensori parcheggio, tagliandi, sempre garage. Vendo quotazione 4 ruote, euro 7.750. Tel. 328/5722290 Vendesi coppia di fanali posteriori per Rover 200 anno 2002, euro 100. Tel 06/9315533 329/1646619 Raffaele Vendo frigorifero marca LG grande capienza come nuovo, 300 euro. Per ulteriori info tel. 339/6867343 Vendo cappotto bordò taglia 46 48 di camoscio e ricami sul fondo, nuovissimo,con collo di volpe dello stesso colore. Per ulteriori info chiamatemi al num. 06/9172443 329/6462047 Vendo abito da sposa modello Pierre Cardin, taglia 44-46, raso avorio, corpino ricamato a mano con fili argento, scollo all’americana, leggere strascico, compresi guanti e sottogonna, ottimo stato, 800 euro. Tel 339/2374659 Vendo scooter 250, colore antracite, km 7.000, sempre garage, uniproprietario, due caschi demiket, bloccadisco, tuta antipioggia taglia xxl, casco rosso modulare, 2.400 euro trattabili. Per ulteriori info tel. 333/4179490 Honda Spazio vendesi pezzi di ricambio in blocco, motore carrozzeria etc 250 euro. Marco 338/9441626 Vendo cuccioli di rootweiller a 300 euro, genitori visibili, già mangiano soli, da portare a casa. Zona Ostia Lido. 348/1397670 Sonia, Vendo Lancia Ypsilon benzina serie oro con lettore cd MP3 climatizzatore elettronico bi zona digitale, come nuova immacolata, la macchina è dotata ancora di pellicola protettiva in alcune parti interni, 3.581 km, sempre tenuta in garage, Iiterni bi-colore nero-panna, inserto sul cambio in madre perla, rifiniture cromo all’interno. La macchina è di colore nero metalizzato senza un graffio,con modanature cromate sotto le portiere ed entrambi i paraurti. Prezzo 10.000 euro, comprensivo di passaggio. Per contatti: Romano 335/8162686 Vendo Renault Clio nera del 1999 1.6 benzina buono stato, air bag, cerchi in lega, aria condizionata, vetri elettrici, servosterzo, fendinebbia, stereo cd, euro 1.900 trattabili. Per ulteriori info tel. 393/3691083 Vendo 4 paia di sci: 2 paia di rossignol per uomo e donna altezza media e 2 lamborghini da fondo sempre per altezza media, svendo causa inutilizzo. ritiro a domicilio. Tutto 50 euro. Zona Infernetto. Per info: mailto:asso84@gmail.com Vendo pesi 70 kg cosi ripartiti 2 pizze da 10 Kg e 10 da 5 Kg + bilanciere dritto 1,80 cm + bilanciere curvato x bicipiti e uno presa stretta x tricipiti + portabilanciere fassi a euro 120 zona ostia 335/7292658 ore lavorative 8/16



Reporternews3