Issuu on Google+

Attualità - Cronaca - Economia - Turismo - Cultura

Tutti pazzi per il Mare di Roma

Anno I - Numero 0 / 28 marzo 2008

Anzio - Nettuno - Ostia - Fiumicino

www.reporternews.eu

Due nuovi porti per le navi crociera. Mentre all’aeroporto Leonardo da Vinci verranno costruiti terminal per accogliere i turisti del Terzo Millennio

Il ponte dei sospiri

Ostia-Fiumicino Una nuova struttura sostituirà il vecchio ponte della Scafa, che collega Ostia a Fiumicino, e la linea Roma-Lido diventerà una metropolitana veloce, aumentate le corse. Due strade complanari verranno realizzate lungo via Cristoforo Colombo, tra l’Eur e Ostia. Le opere sono state approvate dal Comune di Roma. E intanto partirà il restauro della via del Mare nel tratto tra Ostia Antica e Acilia.

Strade sicure

Ardea e Torvaianica Nuovo marciapiede, semafori e Litoranea ristrutturata ad Ardea fino al confine con Torvaianica. L'intervento approvato dalla Giunta Eufemi, che ha già stanziato 220 mila euro per i lavori. Si parte dalla zona di Colle Romito

L’Archivio della memoria

Anzio Il Comune di Anzio ha realizzato un’enciclopedia multimediale per i giovani sulle origini e la storia della città. Una collezione di cd e dvd che verranno distribuiti nelle scuole elementari e medie del litorale romano per far conoscere le tradizioni locali ai giovani. Dai primi insediamenti della preistoria all’Impero Romano, allo Sbarco angloamericano del 1944: nell’archivio i più noti eventi.

Medioevo &cocktail

Nettuno Musica, buona cucina e cocktail nel Borgo medioevale conquistano i giovani e i turisti. In viaggio tra le mura della città vecchia per svelare i segreti di pub, winebar, ristoranti e pizzerie che hanno riscoperto il fascino del mistero e della trasgressione per “accendere” la notte e fare concorrenza alle discoteche “on the beach”.

Crescono le imprese al femminile

Le aziende si tingono di rosa. Il 21% delle fabbriche del litorale romano guidate da donne manager. Solo nell'ultimo quinquennio il Censis registra un aumento di circa il 15% dell'occupazione al femminile, soprattutto nelle professioni correlate alla multimedialità, ai servizi avanzati per le imprese, ed alle attività culturali. Una crescita costante in ogni settore.


2

Primo Piano

28 marzo 2008

Alitalia, mon amour Il punto

Fiumicino ha fatto tredici. Tredici sono, infatti, i voli intercontinentali che l’aeroporto Leonardo da Vinci è riuscito a “rubare” allo scalo milanese di Malpensa per effetto della riorganizzazione della rete di collegamenti intercontinentali di Alitalia. E a fine marzo, con l’entrata in vigore dell’orario estivo, torneranno pure altri 182 collegamenti europei e nazionali. Con la riorganizzazione del network Fiumicino potrà contare complessivamente su 77 rotte operate dalla compagnia di bandiera e 1.601 voli settimanali, 195 in più del traffico attuale. Torneranno a Roma voli “ricchi” come quelli per Boston, Miami, Chicago, Toronto e Osaka. Rotte strategiche nell’ambito della concorrenza tra aeroporti come quelle per Caracas, Buenos Aires e San Paolo del Brasile. E collegamenti che ritornano a Fiumicino dopo il trasloco milanese operato qualche anno fa: è il caso del RomaDamasco, Roma-Dubai, Roma-Teheran, Roma-Accra e Roma- Lagos. E dal primo giugno prossimo partirà pure il volo diretto Roma-Los Angeles, novità con la quale Alitalia punta a sottrarre turisti alle compagnie aree americane e ridurre le perdite, che attualmente “viaggiano” al ritmo di tre milioni di euro al giorno. Stranezze del destino: ai lombardi i voli Alitalia piacevano, anche per l’effetto positivo Il trasloco delle rotte porterà per quest’anno un milione di passeggeri in più. A far lievitare il numero dei viaggiatori (32.947.304 milioni quelli transitati nel 2007), non ci saranno soltanto le rotte sottratte a Malpensa ma anche il naturale incremento dei flussi turistici, il 9,14 negli ultimi dodici mesi.

Con il Molo C arriveranno altri 5 milioni di turisti. Investiti da Adr 195 milioni di euro

F

Fiumicino, il futuro è l’aeroporto hi-tech

iumicino aeroporto del futuro con il Molo C, una nuova aerostazione e un metro’ elettrico. Il piano di sviluppo messo a punto da Aeroporti di Roma punta a trasformare radicalmente il Leonardo da Vinci per permettergli di ospitare entro il 2020 cinquanta milioni di passeggeri. La prima pietra del Molo C è stata posata il 12 marzo scorso dal Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi. L’avveniristica infrastruttura avrà superficie complessiva di 78mila metri quadrati. Sarà composta da un avancorpo lungo 200 metri, collegato all’attuale Terminal C e da un molo hi-tech lungo 280 metri e largo 70 che da solo potrà accogliere 5 milioni di passeggeri all’anno. Ci saranno 8 gate per l’imbarco remoto nell’avancorpo e altre 16 uscite servite da pontili telescopici nel molo. A negozi, bar, ristoranti e fast food verranno riservati 4mila metri quadrati e ulteriori 4.190 metri quadrati saranno dedicati alle compagnie aeree per la realizzazione di sale vip e meeting center. Nel piano interrato verrà costruito un nuovo sistema di smistamento bagagli che permetterà di controllare ai raggi X tutte le valigie. Il Molo C verrà collegato con gli altri Terminal attraverso il people mover. I binari del trenino elettrico che già oggi unisce il Satellite Ovest all’aerostazione internazionale verranno allungati, a sud, fino alla ferrovia Roma-Lido e, a nord, fino alla linea FR 5 e alla

stazione di Maccarese. “Perché proprio nella zona nord dello scalo verrà realizzata un’altra aerostazione”, ha spiegato Fabrizio

Palezona, presidente di Adr. Nel 2007 sono stati stanziati 85 milioni di euro per ammodernare lo scalo e altri 150 milioni per

migliorare i servizi ai passeggeri. Per la costruzione del Molo C, che verrà ultimata tra il 2011 e il 2012, sono stati impegnati 195 milioni di euro, di cui 25 milioni messi a disposizione dall’Enac, l’ente nazionale dell’aviazione civile. “L’ultimo atto del rilancio - ha sottolineato Maurizio Basile, amministratore delegato di Adr - è stata l’approvazione del piano decennale dell’azienda: 1,6 miliardi di investimenti per garantire al Leonardo da Vinci le infrastrutture necessarie per reggere l’impatto di 50 milioni di passeggeri nel 2020”.

All’Eur l’idroscalo del Duce

Il progetto

L’avventura del grandioso progetto dell’IdroAeroporto della Magliana in mostra nel rifugio antiaereo del Duce, a Roma. La mostra, allestita da Eur spa, è intitolata “L’aeroporto che non c’è” e ripercorre, grazie alla collaborazione degli archivi storici dell’Aeronautica Militare e alle ricerche effettuate presso l’Archivio Centrale dello Stato, le vicende storiche che hanno portato alla progettazione del più grande aeroporto del primo Novecento. Uno scalo che suppor-

tasse la prevista Esposizione Universale prevista per 1942 e mai realizzata per via dello scoppio della Seconda guerra mondiale. Nella suggestiva cornice del rifugio antiaereo progettato dall’architetto Gaetano Minnucci nei sotterranei del Palazzo degli Uffici fino al 13 aprile prossimo, sono esposti documenti ed immagini dell’idroaeroporto allo studio nel periodo 1930/1940. Sarebbe stato un vero e proprio aeroporto intercontinentale dove far atterrare velivoli normali (su una pista lungo l’argine

del Tevere) e idrovolanti (nel fiume stesso). Questa avventura però si concluse poi in un nulla di fatto anche per effetto della piena del Tevere che costrinse a variare il progetto.


Primo Piano

28 marzo 2008

3

Al via i lavori per il nuovo bacino che ospiterà 1.100 posti barca e costerà 110 milioni di euro

Anzio sogna le navi crociera

E

Bruschini: “Faremo concorrenza a Civitavecchia sulle tariffe d’approdo”

ntro la fine dell’anno, a meno di clamorosi imprevisti, partiranno i lavori per la realizzazione del nuovo porto di Anzio. Un progetto ambizioso, che potrebbe dare un significativo rilancio all’economia cittadina. Basti pensare che studi di settore prevedono un indotto diretto ed indiretto di circa mille nuovi occupati. L’investimento complessivo previsto è di circa 110 milioni di euro, per un intervento portuale che sarà tra i più rilevanti d’Italia assieme a quelli di Imperia, in Liguria, e Licata, in Sicilia. All’interno del nuovo porto, che vedrà la ristrutturazione di una parte del vecchio molo Innocenziano e la realizzazione di un’area completamente nuova, sono infatti previsti 1.100 posti barca, un bacino dedicato interamente alla navigazione da diporto, un bacino posto a sud di quello attuale destinato all’attività di pesca, alla cantieristica, al trasporto di passeggeri ed alla navigazione da diporto, e una banchina lunga 300 metri interposta tra le due aree destinata ad usi crocieristici, sportivi e ricreativi, oppure ad accogliere i mezzi delle autorità militari locali. Non solo, perché il progetto approvato all’unanimità dal consiglio comunale di Anzio e ormai in via di realizzazione, prevede anche un’area museale, edifici al servizio dell’attività di pesca e della nautica da diporto, capannoni per attività cantieristica e per il rimessaggio di piccole imbarcazioni, una stazione marittima, una torre di controllo a servizio dei due bacini, e un eliporto per agevolare le operazioni di soccorso. L’intenzione tra l’altro è quella di

riuscire a recuperare appieno l’area cantieristica, che al momento è ridotta quasi esclusivamente a rimessaggio, creando poi un indotto commerciale legato alle navi e agli equipaggi. Prevista poi la possibilità di attracco di navi da crociera sotto i 100 metri, nel tentativo di soffiare l’egemonia al porto di Civitavecchia, dove, in base ad alcuni studi di settore, nel 2009 sarebbe prevista una “crisi d’attracco”. «Per raggiungere l’obiettivo finale – spiega Candido De Angelis, ex sindaco di Anzio – a b b i a m o acconsentito alla richiesta di una doppia procedura e di un doppio progetto: uno per l’approdo turistico e uno per la parte commerciale d’intesa con la Regione Lazio. Nel corso dell’iter per arrivare alla concessione, ci siamo sempre mossi all’insegna del risparmio: il Presidente della Capo d’Anzio (società con capi-

tale per il 61 per cento del Comune di Anzio e per il 49 per cento da Italia Navigando), A n t o n i o Baldassar re, non riceve compensi, e i consiglieri di amministrazione ricevono mille euro l’anno di rimborso spese».

Nel mese di aprile, il nuovo sindaco di Anzio avrà l’onore (e l’onere) di convocare l’ultima conferenza dei servizi necessaria a dare l’avvio ai lavori. I tempi tecnici dalla convocazione della conferenza al suo effettivo svolgimento si aggirano attorno ai sei mesi, facendo prospettare l’inizio dei lavori per la fine dell’anno in corso. A testimoniare l’importanza della realizzazione del nuovo porto neroniano, le parole di Luciano Bruschini, candidato sindaco del Popolo della Libertà alle elezioni amministrative in programma il prossimo 13 e 14 aprile. «La realizzazione del nuovo porto, che prevede l’attracco in contemporanea di tre navi da crociera sottolinea Bruschini - offrirà a tanti giovani di Anzio nuove opportunità di occupazione e crescita nell’ambito delle professioni legate al mare; inoltre, essendo l’opera integrata al centro cittadino, tutti i commercianti, che in questi anni hanno sofferto per lo spopolamento di Anzio centro, potranno lavorare con maggiore sicurezza e avranno benefici nelle vendite».

E all’Isola Sacra arrivano 1.445 ormeggi per yacht e imbarcazioni da diporto

L’Apof approva

Obiettivo sviluppo

L’approdo

Anche Fiumicino avrà un nuovo porto turistico. Si chiamerà “Marina Faro”, verrà costruito di fronte all’Isola Sacra dalla società Iniziative Portuali Porto Romano s.r.l. e costerà 180 milioni di euro. Il porto, che ha ottenuto nei giorni scorsi il nullaosta definitivo da parte del Comune di Fiumicino e della Regione

Lazio, si svilupperà su una superficie di 900.000 metri quadrati con uno specchio d’acqua di 550.000 metri quadrati. I 1.445 posti barca che saranno realizzati nel nuovo porto saranno destinati alla nautica da diporto di target medio-alto. Il porto non ospiterà soltanto moli, cantieri e uffici a servizio delle compagnie di navigazione.

Nei 129.700 metri cubi di edifici ci saranno pure un albergo con 170 stanze, negozi, bar, ristoranti, una club house, un residence con 106 appartamenti, il pronto soccorso, la farma-

cia, campi da tennis, piscine, tre sale cinematografiche, sale convegni e perfino una chiesa. L’apertura del cantiere è prevista entro il 2008, per completare l’opera ci vorranno tre anni.

“Ogni iniziativa che ha come scopo la riqualificazione del nostro mare non possiamo che salutarla positivamente”. Lorenzo Melchiorri, presidente dell’Apof, l’associazione operatori del porto di Fiumicino, invita ad avviare quanto prima la costruzione del nuovo approdo turistico che dovrà sorgere all’Isola Sacra. “Il porto apre nuovi scenari - afferma Melchiorri e sarà il fulcro del futuro sviluppo della costa romana”.


Primo Piano

4

28 marzo 2008

Rome Rome Sea SeaExpò Expò Le novità della nautica da diporto a “Big Blu”. Visitatori in aumento: + 25%

Yacht e velieri con il Gps

P

oco più di 125mila visitatori, 700 imbarcazioni esposte nei 12 padiglioni della Fiera di Roma, e circa 600 giornalisti accreditati da tutto il mondo. Questi i grandi numeri di «Big Blu - Rome Sea Expò», il Salone della nautica, dell’ambiente e della subacquea organizzato dal 28 febbraio al 3 marzo scorso all’interno della Fiera di Roma. Un successo annunciato, che ha fatto balzare Big blu al secondo posto nel panorama degli eventi fieristici italiani dedicati al mare. Un riconoscimento importante, arrivato grazie ad una massiccia affluenza di pubblico, aumentato del 25% rispetto alla precedente edizione, e dalla presenza sempre più consistente delle case madri di cantieri ed espositori. Cinque giorni di rassegna all’interno della quale si sono fatte apprezzare iniziative dedicate ad esperti di settore, curiosi, bambini e tecnici. Soddisfatto per il risultato ottenuto da Big Blu, Marcello Sogaro, Presidente di ExpoBlu ed amministratore delegato della Fiera di Roma. «Gli obiettivi per i prossimi anni sono ambiziosi - ha dichiarato Marco Sogaro - ma il riscontro ottenuto da queste due prime edizioni conferma una concreta possibili-

tà di crescita per il Big Blu Rome Sea Expo. A fronte di un ulteriore ampliamento degli spazi espositivi a terra, si sta svi-

luppando il progetto di un marina sul Tevere dedicato alla manifestazione. Questo permetterà, unitamente ad una forte campagna promozionale, di caratterizzare la manifestazione sempre più con vocazione nazionale e internazionale». Nel frattempo, a conferma degli ottimi risultati raggiunti da Big Blu,

Sport sull’onda del successo

Tempo libero

Imbarcazioni affiancate da spazi espositivi di primo piano e iniziative legate al cinema, alla solidarietà ed alla passione per il mare. Un mix di ingredienti che hanno catturato l’attenzione dei circa 125mila partecipanti al «Big Blu – Rome Sea Expò». All’interno dei padiglioni della Fiera di Roma, a destare curiosità tra i presenti sono state soprattutto alcune iniziative rivolte ai bambini. Tra queste «Navigar m’è dolce», organizzata dall’Unione nazionale cantieri ed industrie nautiche con la collaborazione della Federazione italiana vela. La piscina, allestita all’interno dei padiglioni, è stata utilizzata dai bambini delle scuole per un

primo e delicato approccio al mondo della nautica ed al rispetto per il mare attraverso mini barche a vela. Un successo seguito da quello di «Pelagos, festival dell’immagine sottomarina», isola culturale di Big Blu, che ha coinvolto ben 6mila bambini nelle sue iniziative.

Assosub, proprietaria di Eudishow, appuntamento leader europeo per gli amanti della subacquea, ha confermato l’ade-

sione al progetto Big Blu anche per l’edizione 2009. Un’edizione che si annuncia ancora più ricca di subacquea, parchi naturali, aree marine protette, ed imbarcazioni, oltre ad una serie di eventi esclusivi in grado di accattivarsi il pubblico presente.

Premiati gli eroi del mare

In Fiera

Storie di mare ed eroismo, per rendere il giusto omaggio a chi per portare a termine salvataggi estremi ha perso la vita e per insegnare il giusto rispetto per il mare ai più piccoli. «Gli Oscar del mare per la sicurezza Telemar – Big Blu», andati in scena nella giornata conclusiva del «Big Blu – Rome Sea Expò», hanno coinvolto alcuni degli equipaggi addetti alla sicurezza in mare di Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Carabinieri e Guardia Costiera. Cinque premi per testimoniare la riconoscenza degli appassionati del mare verso il lavoro dei vari corpi di polizia, che pur operando spesso nell’ombra mettono a rischio la propria vita

per la sicurezza di bagnanti e marinai. Un’iniziativa durante la quale, per la prima volta, gli «angeli del mare» hanno avuto l’occasione di premiarsi reciprocamente.


Primo Piano

Tutti pazzi per Civitavecchia

28 marzo 2008

Le compagnie americane “in guerra” per espandere la presenza nel terminal croceristico laziale Carnival Cruises Lines apre l’home-port. Royal Caribbean International porta 13 navi nel Mediterraneo e punta in alto

A

Civitavecchia è “guerra delle crociere” tra le americane Royal Caribbean International e Carnival Cruises Lines. Se Carnival farà quest’estate dello scalo laziale l’home-port italiano, Royal rilancia la presenza nel Mediterraneo attraverso il marchio Celebrity Cruises e la lussuosa “Galaxy”, classificata tra le dieci più belle navi del mondo, che dal 19 maggio al 24 novembre prossimo salperà ben diciannove

volte da Civitavecchia. “E’ un’ulteriore conferma dell’attenzione del gruppo Royal Caribbean al mercato italiano”, spiega la società di navigazione statunitense. “Royal sarà presente nel porto laziale anche con la linea deluxe Azamara e il “gioiello” Azamara Quest, oltre che con i giganti che già hanno solcato il Mare Nostrum nella passata stagione: Independence of the Seas, Voyager of the Seas,

Navigator of the Seas, Brilliance of the Seas e Legend of the Seas”. Altre due navi della Royal Caribbean e della “controllata” Azamara saranno posizionate a Venezia. Ma Civitavecchia è il porto “di punta” della compagnia crocieristica: nel 2007 vi ha fatto scalo per ben 108 volte. La concorrenza, complice la capacità di Roma di attrarre nuovi flussi turistici dagli Usa, è ai massimi livelli tra Carnival e Royal. Se in mare fanno di tutto per accaparrarsi viaggiatori, a terra collaborano nella gestione del terminal passeggeri insieme a Costa e MSC Crociere, le due rivali statunitensi hanno costituito la Rome Cruise Terminal per

la gestione, appunto, dei servizi in banchina. E dopo il successo registrato nel 2007, Carnival farà questa estate di Civitavecchia il proprio homeport, il porto base in Italia e lo farà con il top della flotta: Carnival Freedom, inaugurata a Venezia lo scorso 4 marzo e Carnival Splendor, attualmente in costruzione presso la Fincantieri a Sestri Ponente e in consegna per il 30 giugno 2008. Con una stazza di 110.000 e 113.000 tonnellate, Carnival Freedom e Carnival Splendor sono in grado di ospitare rispettivamente 2.974 e 3.006 passeggeri, creando un produttivo incremento delle presenze turistiche a Roma e nel Lazio. Le due navi faranno scalo 80 volte i porti italiani, di cui 20 soltanto a Civitavecchia. Carnival prevede una movimentazione di 85.000 passeggeri, con un incremento del 25 per cento rispetto ai 65.000 della stagione 2007.

Teste di serie Le società di navigazione in lotta sono le numero 1 e 2 al mondo

5

Chi sono Carnival Cruise Lines e Royal Caribbean International? Semplicemente le compagnie di navigazione numero 1 e numero 2 al mondo. Che lottino per conquistare la leadership a Civitavecchia, è la dimostrazione dell’importanza che ha assunto il traffico passeggeri sulle rotte croceristiche che attraversano il Mediterraneo. Carnival fa parte della World’s Leading Cruise Lines. L’esclusiva partnership che include Holland America Line, Princess Cruises, Cunard Line, Costa Cruises e The Yachts of Seabourn. Royal Caribbean è la seconda compagnia crocieristica a livello mondiale, opera con i marchi Royal Caribbean International, Celebrity Cruises, Azamara Cruises, Pullmantur e CDF Croisières de France. Con 37 navi in servizio e 7 in costruzione vanta di fatto la più moderna flotta del mondo.


6

Politica

28 marzo 2008

Il vecchio e il mare

La terza volta

Ha settant’anni suonati Giancarlo Bozzetto, candidato sindaco a Fiumicino per la coalizione di Centrosinistra. E’ orgoglioso di essere vecchio. “Ad una certa età la vita, e la politica, si vedono in maniera diversa ma la voglia di combattere è immutata - dice - E l’esperienza spesso può risultare decisiva”. Ha il mare nelle ossa Bozzetto, che nella marinara Fiumicino ha costruito la propria carriera politica. Prima come consigliere e poi presidente della XIV circoscrizione, quando Fiumicino faceva ancora parte di Roma. E quindi come consigliere comunale nel nuovo municipio autonomo nato dalle ceneri della vecchia circoscrizione il 4 aprile del 1992, infine come consigliere regionale e consigliere provinciale. A Fiumicino Bozzetto è già stato sindaco, per ben due volte, dal 1994 al 2003. Ha già battuto sul campo l’Udc Mario Canapini. E adesso ci prova per la terza volta con un programma elettorale opposto a quello presentato dalla coalizione di Centrodestra, tanto che la “questione sicurezza” si trova all’ultimo posto e la “partecipazione dei cittadini alla vita politica” al primo. A sostenere Bozzetto (approdato di recente in Sinistra Democratica dopo una carriera nel Pci-Pds-Ds), ci sono il Partito democratico, Rifondazione comunista, Comunisti italiani, Verdi e quattro liste civiche. L’assistenza sanitaria, i servizi sociali, la tutela dell’ambiente e lo sviluppo dell’occupazione sono i cardini del programma del Centrosinistra. Che, a dir la verità, voleva puntare su un candidato sindaco più giovane. Ma alle Primarie il vecchio con il mare nel cuore ha stravinto, rinnovando il sogno di Fiumicino.

Punta sulla crescita sociale il programma del candidato sindaco del Centrodestra Mario Canapini alle amministrative del 13 e 14 aprile

O

La sfida di Fiumicino: famiglia e sviluppo

ccupazione, sicurezza, sviluppo. Dopo cinque anni di governo da parte del Centrodestra, Fiumicino chiede il conto. E il sindaco uscente, Mario Canapini (Udc), rilancia, perché è nuovamente lui a guidare la coalizione alle elezioni amministrative del 13 e 14 aprile prossimo. “E’ vero - conferma - Nel primo mandato non siamo riusciti a raggiungere tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Per questo abbiamo presentato un programma elettorale per continuare a fare. A lavorare per garantire maggiore sicurezza ai 63mila abitanti del nostro Comune e maggiori prospettive di sviluppo economico”. A sostenere Canapini, 58 anni, dirigente di banca, una lunghissima carriera politica alle spalle (come consigliere comunale, consigliere provinciale, presidente della XIV circoscrizione di Roma, assessore provinciale all’Urbanistica), ci sono il Popolo delle libertà, l’Udc e la Rosa bianca. Che per vincere puntano sull’istituzione del Comitato Comunale Permanente Interforze per combattere la microcriminalità in aumento, sul potenziamento di uomini e mezzi per polizia e carabinieri, sull’apertura dello Sportello per la legalità per aiutare le vittime dell’usura, sull’installazione di

sistemi monitoraggio e v i d e o s o r ve glianza contro la criminalità urbana. “La sicurezza è la base per garantire un equilibrato sviluppo economico”, sott o l i n e a Canapini. E per sostenere lo sviluppo del litorale a nord della foce del Tevere la coalizione di Centrodestra

punta a realizzare cinque distretti industriali per i settori ag ro-alimentare, l o g i s t i c o, nautico, portuale e turistico per convog l i a r e finanziamenti e facilitare la nascita di nuove imprese. Senza dimenticare la formazione di

figure professionali adeguate anche attraverso nuovi rapporti e accordi con le scuole del territorio e la creazione di borse di studio per gli studenti più meritevoli. Oltre al sostegno a chi si “specializza” in settori merceologici d’eccellenza e all’incentivazione alla creazione di spazi di vendita diretti. Tra gli obiettivi del Centrodestra, inoltre, il sostegno alle madri lavoratrici e ai disabili rimasti soli, il decentramento dei servizi Inps, l’apertura di un ospedale e di residenze sanitarie assistite per gli anziani.

Sarà l’aeroporto a decidere

Vincitori&vinti

Sarà l’aeroporto Leonardo da Vinci a decidere chi sarà il futuro sindaco di Fiumicino. Le politiche adottate nei confronti dell’ingombrante inquilino per contenerne l’inquinamento acustico generato da 1.600 voli giornalieri potranno decretare la vittoria dei candidati del Centrodestra, Mario Canapini; del Centrosinistra, Giancarlo Bozzetto; de La Destra, Alberto Cava; dell’Italia dei Valori, Ciro Imperioso; dello Sdi, Egidio Murolo, oppure dei due indipendenti Luigi Satta (Lista civica Noi

insieme) e Mario Russo d’Auria (Lista Beppe Grillo). Tutti sono critici nei confronti della politica di espansione dell’aeroscalo. Troppi voli nei cieli, troppo rumore prodotto dai jet, troppo traffico riversato sulle strade cittadine. Ma il Leonardo da Vinci rappresenta anche la più grande industria del Lazio e dà lavoro. Coniugare le esigenze di tutelare l’ambiente con la crescita economica è l’obiettivo di tutti i candidati. Che, a Destra come a Sinistra, vorrebbero far pagare alle 120

compagnie aeree che operano a Fiumicino un pedaggio sul rumore prodotto con atterraggi e decolli, così da insonorizzare scuole, uffici e abitazioni.


Politica

28 marzo 2008

7

Progetti e programmi per rilanciare il settore turistico di Anzio e Nettuno

Aspiranti sindaci: obiettivo espansione U

Si punta sull’istituzione di un Dicastero e sulla creazione di un brand

n esercito di aspiranti Sindaci è pronto a giocarsi le poltrone di Anzio e Nettuno. Per la prima città ci sono in lizza quattro candidati: Paride Tulli del Partito Democratico, Luciano Bruschini del Popolo delle Libertà, Sebastiano Attoni con la Destra e Elio Castaldi dell’Italia dei Valori. A Nettuno, invece, ci sono ben nove aspiranti al ruolo di primo cittadino: Alessio Chiavetta per il Pd; Ugo Minchella per il Pdl; Mariano Leli con il Patto di Centro, La Destra e il Movimento per le Autonomie; Evaristo Pacini Impegno per Nettuno; Marco Bordacconi per la Sinistra Arcobaleno; Desiderio Taglienti per l’Italia dei Valori; Laura Pizzotti supportata dalla lista Amici di Beppe Grillo; Alessandro Mauro con le due liste civiche Alessandro Mauro Sindaco e Progetto Nettuno; Valerio Vettori che può contare su Con Noi per Nettuno e Vettori Sindaco. Più delle liste, però, contano il programma. Programmi che gli aspiranti Sindaci hanno stilato e che dovranno attuare in caso di successo alle urne. Partendo dal centrodestra di Anzio Luciano Bruschini ha già deciso che in caso di vittoria il suo primo atto Sindaco sarà quello di convocare l’ultima Conferenza dei Servizi per la costruzione del nuovo, una scelta per continuare sulla linea di Candido De Angelis, l’uomo del doppio mandato da primo cittadino che ha sempre puntato su questo tema. Inoltre il Pdl ha fatto suoi i progetti turistici di Guida Anzio e per questo gli obiettivi sono quelli di istituire un Dicastero per il Turismo, in grado di lavorare meglio rispetto a un semplice assessorato, e di puntare sulla costruzione di un brand per Anzio da vendere all’estero. Sebastiano Attoni punterà sulla rivi-

sitazione del Piano Regolatore Generale, in modo da favorire la costruzione di strutture ricettive come bed breakfast, agriturismi e alberghi; Villa Sarsina, invece, oltre alla sede del comune ospiterà anche grandi eventi. Paride Tulli dopo aver vinto le primarie del Partito Democratico ha deciso di puntare sulla sicurezza, su un nuovo piano per la viabilità e sulla riqualificazione delle aree periferiche; mentre

Elio Castaldi, da buon imprenditore, vuole rilanciare l’economia di Anzio. A Nettuno, invece, più che di sviluppo si deve parlare di risanamento. Le potenzialità per crescere, però, ci sono tutte e per questo qualcuno tra i più ottimisti è già proiettato sul futuro. Da un punto di vista anagrafico il futuro può essere rappresentato da Chiavetta, giovane candidato a Sindaco, che vanta già una notevole esperienza ammini-

strativa. Ugo Minchella, invece, come primo compito si è assunto quello di ridare decoro alla città, con una migliore illuminazione stradale e con la cura degli spazi verdi. La prima richiesta, però, gli è arrivata dal nipotino di 7 anni che quando ha saputo della sua candidatura gli ha chiesto di tappare tutte le buche. In caso di elezione Alessandro Mauro vuol fa tornare Nettuno una cittadina normale, portare i servizi a tutti i cittadini e rilanciare il turismo. Sul turismo punta forte anche Marco Bordacconi che per perseguire questo intento lavorerà sulla vivibilità con progetti sul depuratore, sulle fogne e sull’urbanistica. Il tutto collaborando con le associazioni del territorio. A risanamento e rilancio puntano anche Desiderio Taglienti, Evaristo Pacini e Valerio Vettori e Mariano Leli. Laura Pizzotti, infine, sogna di far diventare Nettuno un comune a cinque stelle, in grado di eccellere in campi come energia, rifiuti, connettività, acqua, mobilità, informazione ed educazione. Un sogno complicato, realizzabile con progetti mirati e lungimiranti, che va costruito nel tempo.

Alessio Chiavetta

Sebastiano Attoni

Mauro e Attoni

Candidatura da outsider

Luciano Bruschini

Paride Tulli

Nella città del tridente incertezza dopo oltre due anni senza politica Il caso

Anzio e Nettuno tornano al voto, dopo cinque anni vissuti in maniera diametralmente opposta. Mentre la città neroniana ha potuto contare sulla continuità amministrativa garantita dal sindaco De Angelis, Nettuno esce da circa due anni di commissariamento per presunte infiltrazioni della criminalità organizzata. I due feudi storici del centrodestra arrivano quindi in condizioni diverse alle elezioni ammi-

Ugo Minchella

nistrative comunali del 13 e 14 aprile. Se ad Anzio in molti danno per certa la vittoria della coalizione guidata da Luciano Bruschini, nella città del tridente ci si appresta ad uno spoglio caratterizzato dalla più assoluta incertezza. Se il centrodestra arriva alle urne con tre candidati forti come Ugo Minchella (Pdl), Alessandro Mauro (sostenuto da due liste civiche) e Mariano Leli (La Destra e Fiamma

il comune di Nettuno

tricolore), stesso discorso vale per il centrosinistra, dove Alessio Chiavetta (Pd), Valerio Vettori (liste civiche) e Marco Bordacconi (La Sinistra

l’Arcobaleno), si contenderanno le preferenze degli elettori a colpi di programmi. A poco meno di un mese regna l’incertezza.

Tra gli aspiranti Sindaci ci sono due o u t s i d e r, uno per Alessandro Mauro città. A Nettuno c’è Alessandro Mauro che nelle ultime elezioni amministrative ha preso circa mille voti ma che è immediatamente uscito dalla seconda Giunta Marzoli. Oggi si presenta sostenuto da due liste civiche: Progetto Nettuno e Alessandro Mauro Sindaco. Ad Anzio, invece, c’è Sebastiano Atttoni, ex Assessore a turismo, cultura e sport che è uscito dal Pdl per diventare il candidato de La Destra. Si tratta di due importanti personaggi politici che potranno dare parecchio fastidio ai favoriti.


Politica

8

28 marzo 2008

Vip e new entry

In gara per un seggio

Paolo Orneli

Amerigo Olive

Davide Bordoni

Gianluca Cavino

Giacomo Vizzani (Pdl) e Paolo Orneli (Pd) favoriti nella corsa al XIII

Ostia, una poltrona per due A

Ostia si gioca tutta sulla lotta al traffico e la pianificazione della viabilità la campagna elettorale per il rinnovo del consiglio del XIII Municipio. Una partita a due fra il presidente municipale uscente Paolo Orneli, candidato dal Partito democratico, Rifondazione comunista, Comunisti italiani e Verdi, e Giacomo Vizzani, ex consigliere comunale di Alleanza nazionale a Roma e portabandiera del Popolo delle libertà. Sono loro i due favoriti, anche se in lizza ci sono altri quattro aspiranti presidenti municipali: Francesco Nelli per l’Udc, di cui è vicesegretario romano; Alessio Nardini per La Destra, che ha rappresentato sui banchi della Provincia di Roma e del XIII Municipio;

Gioacchino Assogna per lo Sdi, e Alessandra Sirizzotti per la Rosa bianca, new entry in politica. Vizzani vorrebbe “modernizzare la linea ferroviaria RomaLido con le nuove stazioni di Malafede e Dragona e realizzare una metropolitana di superficie

lungo via Cristoforo Colombo”. Per liberare Ostia, Acilia e Casal Palocco dal traffico l’esponente di An pensa al potenziamento delle linee dei bus Atac e per garantire una migliore mobilità alle auto punta alle complanari in via Colombo, all’unificazione della

Via del Mare con l’Ostiense e alla costruzione della tangenziale che colleghi la Cristoforo Colombo e la via Del Mare all’autostrada Roma-Fiumicino attraverso il ponte sul Tevere progettato all’altezza di Dragona. Orneli punta, invece, sulla costruzione del nuovo ponte della Scafa per collegare meglio Ostia a Fiumicino, sulla messa in sicurezza della via del Mare e di via Colombo e sul raddoppio di via di Acilia. Anche l’esponente del Pd promette di adoperarsi per il miglioramento del servizio sulla Roma-Lido, oltre a richiedere l’aumento dei parcheggi di scambio e la posa delle barriere antirumore lungo il tracciato urbano della ferrovia. E per ridurre i consumi di carburanti inquinanti, incentivazioni all’utilizzo di mezzi ecologici ed elettrici.

Facce nuove e volti noti puntano a conquistare un seggio in Parlamento, alla Provincia di Roma e al Comune di Roma partendo dal XIII Municipio. Vive, infatti, ad Acilia Beatrice Lorenzin, la trentenne leader del movimento giovanile di Forza Italia, candidata alla Camera dei deputati per il Pdl. All’Infernetto abita Francesco Nelli, vicesegretario romano dell’Udc, che oltre a candidarsi alla presidenza del XIII Municipio, punta ad entrare in Campidoglio, dove vorrebbe tornare Davide Bordoni, ex presidente del parlamentino di Ostia che nell’aula Giulio Cesare ha già trascorso due anni. Nel consiglio provinciale di Roma vorrebbero sedere Piero Cucunato (Forza Italia) e Pier Paolo Zaccai (An), entrambi candidati per il Popolo delle libertà nei due collegi del litorale romano. Cucunato è cresciuto a Dragona e Zaccai a Ostia Antica. A Palazzo Valentini vorrebbe tornare Gianluca Cavino (Verdi), consigliere provinciale uscente che a Ostia è nato. Un parente in Parlamento lo ha già avuto e tornerà ad averlo Amerigo Olive, ex capogruppo di An, candidato ora con il Pdl e consuocero del leader di Rifondazione comunista Fausto Bertinotti.


Politica

28 marzo 2008

Una corsa a due tra Nicola Zingaretti, candidato del Pd, ed Alfredo Antoniozzi, del Pdl

9

In seconda battuta Teodoro Buontempo, per La Destra, Dionisi, Paris e Gemmo

Provincia di Roma, ancora incertezza sul dopo Gasbarra

E

' bagarre per le elezioni alla poltrona di Presidente della Provincia di Roma. A pochi giorni dalle elezioni che decreteranno il dopo Gasbarra, i risultati sono ancora quantomai incerti. In corsa ci sono Nicola Zingaretti, candidato per il Partito Democratico, Alfredo

Antoniozzi, appoggiato dal Popolo delle Libertà, Teodoro Buontempo, candidato de La Destra, Armando Dionisi, dell'Udc, Antonio Paris, del Movimento per l'autonomia, e Eugenio Gemmo, del partito comunista. I sondaggi al momento vedono in testa Nicola

Zingaretti, con il 49,5% delle preferenze, seguito da Antoniozzi, al 28,5%, Buontempo al 12%, Dionisi al 6%, e Gemmo e Paris attestati attorno al 3,5%. Una battaglia all'ultimo voto che si deciderà con tutta probabilità soltanto il prossimo 13 e 14 aprile, con le elezioni del Presidente della provincia di Roma. A livello locale, sarà importante il lavoro dei candidati alla carica di consigliere provinciale, che attraverso un'adeguata propaganda potrebbero far pendere l'ago della bilancia verso uno o l'altro Presidente. Da registrare ad esempio, il lavoro svolto nella zona di Anzio da Romeo De Angelis, ex consigliere comunale neroniano a caccia di voti per la Provincia di Roma per conto del Popolo delle Libertà. Stesso discorso per Mario Tontini, presidente del locale comitato della Croce rossa italiana in forza all'Udc, e per Giorgio Gatti, professione assicuratore, in

corsa per La Destra di Storace. Un candidato infine, anche per il partito repubblicano italiano, che in Provincia presenterà il nome di Fulvio Vecchiarelli. «Un giovane di belle speranze – dicono di lui – così come ci è stato chiesto dalla segreteria nazionale. Puntiamo al rinnovamento». Stesso discorso nella zona di Ostia e Fiumicino, dove sono diversi coloro che nelle ultime settimane stanno spingendo per assicurarsi il voto dei propri elettori in vista del 13 e 14 aprile. Tra questi, Angelo Sersali, per La Destra di Storace, e Stefania Spirito, per il Partito democratico. Voti, quelli raccolti dai candidati locali, che potranno essere determinanti ai fini del risultato finale. La battaglia per la carica di Presidente al momento sembra essere tra i candidati dei due partiti principali: Nicola Zingaretti, fino a pochi giorni fa avanti nei sondaggi, e Alfredo Antoniozzi,

che lo segue con un buon 28,5%. Una situazione che appare quindi tutt'altro che chiara.

Alfredo Antoniozzi

Nicola Zingaretti

Centro per l'impiego ora anche su Second Life

Nuove opportunità

La Provincia di Roma inaugura il primo Centro per l'impiego virtuale su Second Life, la piattaforma virtuale tanto in voga tra gli amanti di internet. L'isola del lavoro, curata dal Servizio di Sviluppo locale dell'Occupazione e delle Professionalità, è raggiungibile alle coordinate «Provincia di Roma (132,116,36)». All’interno dell’Isola è stato quindi realizzato il primo Centro Impiego virtuale italiano, che può essere visitato per lasciare il proprio curri-

culum, per consultare le offerte di lavoro delle aziende che cercano personale tramite i veri CPI e per partecipare a focus group e seminari. Le aziende possono poi indi-

care le figure professionali di cui sono carenti, o per le quali hanno difficoltà di reperimento, e l’Amministrazione Provinciale si farà carico di analizzare ciascuna richiesta e stabilire, insieme alle ditte, quale tra i servizi offerti dai CPI è più idoneo per soddisfare la ricerca. «L’idea di sviluppare un Centro Impiego su Second Life - spiega Gloria Malaspina, assessore alle politiche del lavoro e della qualità della vita - ha rappresentato, per la

Provincia di Roma ed in particolare per l’Assessorato alle politiche del lavoro e della qualità della vita, un’occasione per analizzare le potenzialità che i nuovi media tecnologici possono rappresentare nel rapporto istituzioni-cittadino. Un'amministrazione moderna deve rendere più immediata la fruibilità dei propri servizi, ed un mondo virtuale come Second Life rappresenta un potente strumento per dare qualcosa in più all’utenza».

Armando Dionisi

Teodoro Buontempo


Cronaca

28 marzo 2008

11

Il blitz nell’oasi di Tor Caldara messo a segno dalla Guardia di Finanza

L

Abusi edilizi e rifugi di fortuna nella riserva naturale

a Riserva naturale di Tor Caldara, oasi protetta di proprietà della Regione Lazio nel cuore di Anzio, deturpata negli anni da una serie di costruzioni abusive. A portare alla luce la presenza di sei abitazioni e nove pertinenze realizzate illecitamente nel corso degli anni all’interno della Riserva di Tor Caldara, gli uomini della Compagnia della Guardia di Finanza di Nettuno, che al termine dell’operazione «Panda», hanno denunciato a piede libero per violazione della legge in materia ambientale, abusivismo edilizio e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, quattro persone di Anzio: M.C., 76 anni, P.S., 74 anni, P.S., 69 anni, e G.S., 37 anni. A far scattare il sequestro dei Baschi Verdi, dopo una veloce ricognizione aerea sulla zona, sono stati una serie di accertamenti istruttori effettuati presso l’Ufficio tecnico del comune di Anzio.

Litorale sotto controllo Il caso

Il litorale sotto la lente d’ingrandimento delle forze dell’ordine

Accertamenti che hanno permesso di ricostruire la storia della Riserva e degli abusi edilizi commessi all’interno della stessa. Almeno fino allo scorso mese, quando il blitz delle Fiamme Gialle nettunesi e del Comando di Ostia, ha messo fine ad un malcostume che se ripetuto rischiava di deturpare per sempre un’oasi frequentata ogni anno da migliaia di bambini e famiglie in cerca di un po’ di relax immersi nella natura a due passi dal mare. Nel corso dell’intervento è infatti emerso in modo chiaro come la Riserva sia diventata nel corso degli anni un dormitorio per cit-

tadini extracomunitari in cerca di un giaciglio all’interno del quale superare la rigidità delle notti d’inverno. Al vaglio degli inquirenti ci

sarebbero anche le dichiarazioni di alcuni degli extracomunitari fermati, che avrebbero sostenuto di pagare un affitto mensile per soggiornare nelle dimore stori-

per scoraggiare episodi di abusivismo edilizio. Dopo il blitz delle Fiamme Gialle nettunesi nella Riserva di Tor Caldara, ad essere passata al setaccio dagli agenti della Squadra antiabusivismo della Polizia locale di Ardea, è stata la zona delle Salzare, dove è stato

sequestrato un manufatto abusivo di 180 metri quadri in via dei Colli Marini, privo di autorizzazione perché realizzato su area demaniale. «Il nostro impegno a tutela della legalità è totale - spiega il maggiore Rocco Furfaro, della Squadra antiabusivismo della

Polizia locale - per scoraggiare quanti continuano a costruire manufatti abusivi nell’area delle Salzare. In passato, servizi come quelli della fornitura di energia elettrica in tutte le case, hanno indirettamente favorito l’edificazione di costruzioni abusive».

4 6 3

La Scheda denunce a piede libero abitazioni abusive le accuse mosse agli indagati

20

gli uomini utilizzati nel blitz

2

i sopralluoghi effettuati che presenti nell’area della Riserva di Tor Caldara. Le Fiamme Gialle dovranno adesso accertare la presenza di ulteriori responsabilità dei soggetti preposti alla vigilanza all’interno della Riserva naturale. L’operazione «Panda» quindi, a qualche settimana dal suo avvio, sembra essere tutt’altro che chiusa. L’intenzione degli uomini coordinati dal Capitano Vincenzo Di Filippo e dei colleghi di Ostia è quella di riuscire a restituire una volta per tutte l’oasi di Tor Caldara alla collettività.


12

Cronaca

28 marzo 2008

Due nuove strutture attraverseranno il Tevere all’altezza di Fiumicino e di Dragona. L’ok dal Campidoglio

Uno sguardo dal ponte

Q

uello delle strade “complanari” alla via Cristoforo Colombo è stato uno degli ultimi provvedimenti approvati dalla Giunta Veltroni prima delle elezioni. Un provvedimento presentato dagli assessori comunali alle Opere Pubbliche Giancarlo D’Alessandro e alla Mobilità Mauro Calamante per migliorare la viabilità tra Ostia e l’Eur. Che arriva dopo l’approvazione del progetto per la costruzione del nuovo ponte della Scafa, per cancellare le lunghe code di auto tra Ostia e Fiumicino. Adesso a dover realizzare le opere sarà la nuova giunta del Comune di Roma. Il Campidoglio ha avviato uno studio di fattibilità che consenta di realizzare le complanari lungo via Cristoforo Colombo. “Si tratta

- ha spiegato il candidato presidente del Pd per il XIII Municipio Paolo Orneli del completamento del piano di sviluppo della mobilità tra il centro di Roma e il suo litorale. L’adeguamento della Cristoforo Colombo ai nuovi flussi di traffico nasce dalle diffuse esigenze di maggiore mobilità dei residenti nelle aree di nuova urbanizzazione che si sono sviluppate negli ultimi anni lungo l’asse Eur-Ostia”. Il piano messo a punto dall’amministrazione comunale prevede anche altri interventi già finanziati e progettati; il nuovo svincolo degli Oceani tra via Cristoforo Colombo, via dell’Oceano Atlantico e via dell’Oceano Pacifico; la realizzazione del sotto-

passaggio in corrispondenza dell’incrocio in via di Malafede per un importo di 12 milioni di euro e il sovrappassaggio pedonale all’altezza di via Wolf Ferrari, all’Infernetto per un importo di 550mila euro e la cui durata dei lavori è prevista in un periodo massimo di 150 giorni. Interventi che si aggiungono agli investimenti in corso per oltre 110 milioni di euro impegnati per la trasformazione della linea Roma-Lido in metropolitana urbana; agli stanziamenti per quasi 30 milioni di euro già disponibili per la messa in sicurezza della via del Mare nel tratto tra Ostia Antica e Acilia e altrettanto disponibile per il nuovo ponte di via Scafa in avanzato stato di progettazione, che rappresenta il prin-

La lunga estate calda dei vigili urbani al Lido

Corsi&ricorsi

Turni straordinari dei vigili urbani per disciplinare gli eccezionali flussi di traffico che durante tutto il periodo estivo si riversano lungo il litorale romano. Ammonta a 450mila euro il fondo straordinario concordato tra il XIII Municipio e la Polizia Municipale di Roma. Durante la stagione balenare sul lungomare di Ostia si riversano migliaia di bagnanti e altrettante migliaia di auto con la conseguente concentrazione di traffico. Traffico che soffoca pure la via del Mare e via Cristoforo Colombo. Per scon-

giurare la paralisi della viabilità il Municipio ha chiesto al Campidoglio rafforzare i servizi di disciplina del traffico, aumentando le squadre della polizia municipale impegnate

nel controllo degli incroci maggiormente trafficati. Un impegno straordinario che sarà possibile onorare grazie alla disponibilità di un cospicuo monte ore di straordinari pagato con queste risorse aggiuntive. Novità in vista, inoltre, per quanto riguarda l’adeguamento dell’organico a disposizione del XIII Gruppo di Polizia Municipale. Tra i primi 350 vigili urbani che entreranno in servizio nella Capitale a partire da giugno, un numero significativo di nuove unità sarà destinato proprio al XIII Gruppo.

Approvata anche la realizzazione delle complanari per la Cristoforo Colombo e sottopassaggi a Infernetto e Malafede

cipale collegamento con l’aeroporto internazionale e il comune di Fiumicino. Il vecchio ponte a due corsie verrà sostituito da una nuova struttura a quattro corsie. Sarà un ponte sospeso “appeso” su cavi in acciaio come il ponte di Brooklyn, a New York, ma ovviamente avrà

Gli interventi

Ponte della Scafa

Dovrà unire via Guido Calza a via dell’Aeroporto di Fiumicino e costerà 40 milioni di euro.

Via Wolf Ferrari

Verrà costruito un sovrappassaggio pedonale che attraverserà via Cristoforo Colombo per un importo di 550mila euro; sarà pronto in 150 giorni.

Via di Malafede

Verrà costruito un sottopassaggio per attraversare via Cristoforo Colombo per un importo di 12 milioni di euro.

Via del Mare

Opere per la messa in sicurezza nel tratto tra Ostia Antica e Acilia. Costo stimato: 30 milioni di euro.

Ponte Galeria

Un nuovo ponte collegherà la Nuova Fiera di Roma a Dragona; sopra passerà il Corridoio tirrenico meridionale e la bretella ferroviaria Formia-Maccarese.

dimensioni minori visto che dovrà attraversare il Tevere e non l’Hudson. Il Campidoglio, oltre al ponte, dovrà realizzare la viabilità di accesso alla struttura. Il costo delle opere è stato stimato, al momento, in 40 milioni di euro. Cinque milioni di euro sono stati messi a disposizione dalla Regione Lazio, il resto verrà finanziato dal Comune di Roma. Un altro ponte sul Tevere dovrà collegare Dragona alla Nuova Fiera di Roma. Grandi opere messe in campo dall’ex sindaco Veltroni in qualità di commissario straordinario per la Traffico con i poteri conferiti dal Governo e che hanno seguito pertanto una corsia preferenziale e accelerata per quanto riguarda tutti gli iter amministrativi che il Comune conta di portare a compimento in una prospettiva temporale compresa tra i due e i cinque anni.

Gli attori

Il Sindaco

Le opere per la mobilità nel XIII Municipio volute dall’ex sindaco di Roma Walter Veltroni.

Gli assessori

Gli assessori comunali alle Opere Pubbliche Giancarlo D’Alessandro e alla Mobilità Mauro Calamante hanno sostenuto il progetto per via Cristoforo Colombo e i ponti sul Tevere.


Cronaca

28 marzo 2008

13

Dopo mesi di promesse e attese la Provincia di Roma ha portato a termine l’opera

Nettuno-Velletri una via sicura

La rotatoria di Piscina Cardillo è diventata una realtà. Dopo mesi di attesa i cittadini del quartiere periferico hanno ottenuto quanto promesso dalla Provincia di Roma. La nuova infrastruttura è stata realizzata dalla Giunta di Enrico Gasbarra per mettere in sicurezza l’incrocio tra la Nettuno – Velletri e via della Campana: un punto teatro di numerosi incidenti stradali nel pas-

sato. La Provincia capitolina ha investito un milione di euro, partendo da zero sia nello stanziamento dei fondi che nella realizzazione del progetto, per costruire la rotonda tanto attesa da tutti i cittadini. Rotonda che è stata costruita in un punto centrale del quartiere di Nettuno, dove ci sono anche diverse attività commerciali, e che ha preso il posto dei pezzi di new jersey

Una rotonda per tre strade Continuano i lavori sulla Nettunense. Investiti 861 mila euro

U

na rotatoria per mettere in sicurezza tre incroci. I lavori li sta effettuando il comune di Anzio e gli svincoli sono quelli tra la strada statale Nettunense e via di Valle Palomba, via Casal di Claudia e via della Cannuccia. Si tratta di trecento metri nei quali sono racchiusi uno dei centri commerciali

disposti in cerchio in maniera provvisoria. Con il milione di euro stanziato, inoltre, è stato possibile anche intervenire per il rifacimento di un tratto della Nettuno – Velletri lungo tre chilometri che porta verso il centro della cittadina nettunese. Inoltre, con il denaro avanzato dai fondi stanziati si è provveduto anche all’abbellimento e all’arredo urbano della zona. La Provincia, infine, ha anche appaltato i lavori che riguardano un incrocio del quartiere di Padiglione: qui si lavorerà sul rifacimento dei marciapiedi e della rete dell’illuminazione pubblica.

La Regione stila il piano triennale Il programma riguarda tutto il Lazio e sarà gestito dall’Astral

Lo Fazio

De Angelis

più frequentati della città neroniana, quello Tontini, la sezione distaccata del Tribunale Civile di Velletri, che si trova in piazza Dante Zemini, e la strada che dalla Nettunense porta all’ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno. Prima di rassegnare le dimissioni dal ruolo di sindaco Candido De Angelis e l’ex Assessore ai lavori pubblici Vito Presicce hanno deciso di investire per met-

tere in sicurezza questo tratto di statale. L’Amministrazione ha stanziato 861mila euro per la costruzione di una rotonda e ha assegnato, all’inizio del mese di settembre dell’anno scorso, i lavori a una ditta che impiegherà 180 giorni. Il completamento dell’opera dovrebbe arrivare nei prossimi mesi, secondo la tabella di marcia

iniziale che la ditta appaltatrice sta rispettando. Lo snodo avrà una forma ellittica e prevede anche la realizzazione di una nuova corsia costruita in direzione di Anzio centro e che permetterà di regolare l’immissione sulla Nettunense delle macchine provenienti da via della Cannuccia e via Casal di Claudia. In questo modo tutti coloro che

escono dagli incroci delle vie laterali, e decidono di dirigersi verso il centro della cittadina tirrenica, non dovranno fare altro che percorrere la rotatoria e invertire il proprio senso di marcia. Inoltre, nel progetto è prevista anche la costruzione di banchina per gli autobus, infrastruttura prima del tutto assente.

Tre istituti in un chilometro: scientifico, linguistico e la media Battisti

Ardeatina, interventi davanti le scuole

Nettunense e Ardeatina sono le due arterie più grandi della città di Anzio. Le due strade con il maggior volume di traffico dell’intero territorio comunale e quindi, per forza di cose, anche quelle nelle quali si sono verificati il maggior numero di incidenti stradali. L’Assessore ai lavori pubblici Vito Presicce, però, ha lavorato in maniera costante per la loro messa in sicurezza durante il proprio mandato. Nel quartiere di

Anzio Colonia gli operai del comune neroniano sono intervenuti sull’incrocio tra viale Marconi e la via Ardeatina; un incrocio pericoloso, che prima era regolato da un semplice segnale di ‘dare precedenza’. Adesso al centro dello snodo c’è una rotatoria che serve per convogliare

le automobili che si spostano dal centro di Anzio verso Lavinio, e viceversa, e che da viale Marconi scelgono di percorre la strada statale Nettunense. In questo tratto di circa un chilometro, poi, ci sono addirittura tre scuole: la media statale Cesare Battisti, il Liceo Scientifico e quello Linguistico. Grazie ai lavori dell’Amministrazione De Angelis ora anche gli alunni sono più sicuri.

Pontina e Nettunense sono state inserite nella programma triennale 2008 – 2010 della rete viaria regionale. Per la prima la Pisana ha stanziato 3,5 milioni di euro per la messa in sicurezza nel tratto tra Roma e Pomezia, mentre per la seconda i fondi a disposizione sono 3 milioni e saranno utilizzati per la costruzione di alcune rotatorie. A Pomezia i lavori riguardano l’allungamento delle corsie di decelerazione e accelerazione sia nella parte nord che sud della città. Ad Anzio, invece, saranno costruite due nuove rotonde: una nella zona di Padiglione e una in quella di Lavinio Stazione. Inoltre la Regione saranno adeguate e messe in sicurezza anche alcune tratte della località Sandalo e di quella di Padiglione. Il programma di interventi è dell’Astral (Azienda Strade Lazio Spa) e in tutto saranno spesi 41,3 milioni di euro: 35,7 nel 2008, 3 nel 2009 e 2,6 nel 2010. «I fondi stanziati per la Pontina e la Nettunense – spiega il consigliere provinciale Aurelio Lo Fazio – confermano l’impegno della Pisana per la viabilità a sud di Roma, pur in condizioni di ristrettezza economica».


14

Cronaca

28 marzo 2008

Ok al progetto esecutivo

Carlo Eufemi

Riccardo Iotti

Una delle vie interessate dai lavori

Il consorzio di Colle Romito

Il comune di Ardea ha investito 220mila euro sulla Litoranea

I

Nuovo marciapiede per il mare

l lungomare di Ardea ha un nuovo marciapiede e un tratto della via Litoranea adesso è più sicuro. L’intervento è stato portato a termine dalla Giunta guidata dal sindaco Carlo Eufemi, che ha deciso di investire 220mila euro per i lavori di messa in sicurezza. Lavori che sono stati realizzati all’altezza di Colle Romito, quartiere che si affaccia direttamente sulla via Litoranea: una strada che durante il periodo estivo, ormai alle porte vede, crescere a dismisura il proprio volume di traffico. Questo tratto di strada, infatti, è percorso da tutti i bagnanti che prendono d’assalto le spiagge del litorale, compresi i cittadini di Roma che cercano riparo dall’afa metropolitana, e che hanno bisogno di trovare un posto per la propria macchina

prima di scendere in spiaggia. Tutte queste persone adesso possono parcheggiare e percorrere a piedi la Litoranea utilizzando il

nuovo passaggio pedonale. Nell’ambito dello stesso appalto, inoltre, è stata sistemata anche una parte di via della Caffarella,

che è stata completamente riasfaltata a partire dal secondo chilometro. Ma qui i lavori del comune di Ardea non sono finiti: «Per via della Caffarella ci sono anche altre novità – spiegano l’Assessore ai lavori pubblici Roberto Mancini e il Presidente della commissione consiliare ai lavori pubblici Fulvio Bardi – perchè l’Idrica dovrà procedere a nuovi lavori nel tratto del primo chilometro di strada». Per questo motivo l’Amministrazione ha deciso di intervenire solo sul secondo chilometro, per adesso. «Abbiamo ritenuto opportuno – concludono Mancini e Bardi – asfaltare solo il secondo tratto per consentire alla ditta di lavorare sulla rete fognaria e poi di rifare il tappetino stradale sul tratto mancante di strada».

La giunta mantiene la promessa

Il comune ha mantenuto il proprio impegno e ha compiuto il primo passo per la realizzazione della condotta delle acque reflue da viale Tor San Lorenzo al Fosso della Favorita. La Giunta di Carlo Eufemi ha approvato un progetto esecutivo che prevede un esborso finanziario di oltre 139mila euro. «L’Amministrazione – dice il primo cittadino Carlo Eufemi – sta rispettando quanto garantito ai cittadini e alle associazioni del territorio che abbiamo già incontrato in passato e che torneremo di nuovo a incontrare in futuro, con lo scopo di definire un progetto di breve, medio e lungo termine per migliorare la qualità della vita». La condotta delle acque reflue, comunque, rappresenta un intervento importante per migliorare il servizio del territorio. «L’esigenza della nuova condotta – spiega Riccardo Iotti, delegato del sindaco Carlo Eufemi per la frazione di Tor San Lorenzo – si è manifestata dopo gli ultimi allegamenti della zona; inoltre i lavori rappresentano anche una promessa fatta ai cittadini».


Cronaca

28 marzo 2008

Ardea, la Giunta Eufemi approva il progetto «Securitas urbis», promosso dalla Polizia locale

15

Più vigili nella zona di Tor San Lorenzo, nella quale sarà realizzata una nuova segnaletica

Sicurezza stradale, il Comune mette in campo uomini e mezzi

S

icurezza cittadina nel cuore di Tor San Lorenzo. Il quartiere, recentemente scioccato dalla morte della piccola Pasma Oueslati, tredicenne di origine tunisina investita mentre gettava la spazzatura di fronte casa, sarà sorvegliato speciale da parte dell’amministrazione comunale di

Ardea, così come richiesto dai residenti della zona. La Giunta Eufemi ha infatti approvato nei giorni scorsi un progetto rivolto alla sicurezza cittadina, che sarà in gran parte incentrato nella zona di Tor San Lorenzo. «Securitas urbis», ideato e promosso dal Corpo della Polizia

Municipale, avrà come obiettivo dichiarato quello di «attuare una serie di interventi di monitoraggio e controllo capillare del territorio comunale», in particolar modo quanto riguarda la sicurezza urbana e stradale di Tor San Lorenzo, da tempo sotto i riflettori per episodi più o meno drammatici. In prima battuta, l’intenzione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Eufemi, sarà quella di potenziare i controlli nel fine settimana attraverso un servizio sia diurno che notturno di vigilanza. «Il progetto – spiega Francesco Passaretti, comandante della polizia municipale di Ardea – segue quello già avviato a novembre dello scorso anno, e la speranza è quella di ripetere gli ottimi risultati già avuti. Siamo coscienti che nell'ambito della sicurezza urbana i risultati non potranno mai essere definitivi,

ma in questo modo vogliamo iniziare a definire progetti chiari per potenziare i controlli soprattutto nelle zone a maggiore densità abitativa». Passo in avanti anche nella realizzazione di una nuova segnaletica stradale: la Giunta comunale ha infatti approvato una delibera per la ripartizione degli incassi delle contravvenzioni. Di questi 30mila euro verranno investiti sulle situazioni di emergenza sulla segnaletica stradale (così come nel caso di Tor San Lorenzo), e circa 60mila euro saranno utilizzati per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli. 73.500 infine, saranno destinati all’assunzione di personale a progetto, per garantire, almeno nei periodi di maggiore affluenza di turisti, un controllo radicale del territorio. Tor San Lorenzo, passato in pochi anni da una popolazione di circa 3mila persone a quasi 20mila, ha

bisogno di nuovi investimenti. L’amministrazione ha già dato le prime risposte in tal senso.

Carlo Eufemi

Fiori in omaggio alla piccola Pasma

Poche semplici regole per salvarsi la vita

Decalogo

Sicurezza in mare e per le strade. E’ di qualche giorno fa, l’opuscolo informativo della Pubblica assistenza K9 Nucleo emergenza costiera, che dopo un’estate trascorsa a garantire ferie tranquille ai bagnanti della costa romana ha deciso di mettere la propria esperienza a disposizione degli automobilisti «Cosa fare (e non fare) in caso di incidente stradale»: un vero e proprio vademecum «da tenere nel cruscotto – spiegano i responsabili dell’associazione –

con la speranza di non doverle mai utilizzare». Tra le norme di comportamento da tenere presente, «indossa il giubbino ad alta visibilità e poi scendi dal-

l’auto», «controlla che non ci sia immediato rischio di incendio», «verifica la presenza di feriti», «spegni il motore dei mezzi coinvolti e stacca i fili della batteria», «se puoi, copri gli infortunati in caso di basse temperature o di intemperie». Tra le «cose da non fare» in nessun caso invece, «non spostare i feriti se non in caso di pericolo imminente», «non somministrare acqua o altri liquidi», «non creare confusione attorno agli infortunati», «non

ostacolare l’arrivo dei soccorsi», «non fumare», «non togliere il casco ad un motociclista», «non eseguire alcuna manovra se non ha la certezza di saperla eseguire». Nell’opuscolo patrocinato dal comune di Ardea, da K9 Rescue e da Anpas, anche l’ultimo suggerimento: «memorizzare sul telefonino col prefisso Ice (in case of emergency) i numeri delle persone da contattare in caso di incidente». Una pratica questa, già molto diffusa nei Paesi europei.

Un vigile in azione

Controlli rafforzati


16

Cronaca

A scuola contro le droghe Parte «Psicoattivo», mostra itinerante dell’università civica tra i giovani

Effetti dell’uso e abuso di alcol e stupefacenti spiegati ai ragazzi come deterrente al consumo. Appuntamenti fino ad aprile

ta e per il loro futuro. Ci auguriamo di poter dare con questo lavoro un contributo concreto in tale direzione». Particolarmente studiati dai i poster ragazzi, dell’Università civica su Alcol e cocaina, con la lista degli effetti ricercati dall’uso (e l’abuso) di tali sostanze, i meccanismi d’azione innescati all’interno del corpo umano, gli effetti avversi a breve termine e quelli a lungo termine. Tra questi, atrofia del cervello e demenza, per l’abuso di alcol, ed ischemie e crisi convulsive

G

li effetti di alcol e droghe come deterrente al consumo di queste sostanze da parte degli studenti. Questo il principio della mostra itinerante «Psicoattivo», ideata e realizzata da Stefano Canali, Presidente dell’Università civica di Nettuno e già autore di iniziative simili a livello nazionale ed internazionale. Un progetto, quello ideato da Canali, che si pone come obiettivo quello di informare i giovani sulla natura, gli effetti ed i danni delle sostanze psicoattive. Da quelle legali, come alcol e tabacco, a quelle illegali, come cocaina e marijuana. La mostra si compone di trenta maxiposter, di una serie di animazioni computerizzate che illustrano i campi d’azione delle sostanze psicoattive, e di un documento

video, che si sposteranno di settimana in settimana attraverso le scuole del territorio di Anzio e Nettuno fino alla fine del mese di aprile. Non solo, perché ampio risalto verrà dato anche alle sezioni più scientifiche della mostra, con immagini realizzate con le più avanzate tecniche di visualizzazione in vivo delle funzioni del cervello, della microscopia elettronica e della modellazione in tre dimensioni delle molecole. «Considerata l’irriducibile diversità delle persone -

spiega Canali - e quindi l’impossibilità di trovare approcci e messaggi adatti per tutti, nella prevenzione ciò che conta maggiormente è che i ragazzi arrivino ad una comprensione più autonoma, matura e complessa dei significati che attribuiscono alle sostanze psicoattive. Soprattutto che diventino capaci di immaginarne le conseguenze potenziali sulla loro vita concre-

per l’eccessivo uso di cocaina o crack. La palla è stata adesso passata ai ragazzi del territorio,

28 marzo 2008

L’Arma in classe

Conferenze tra gli studenti locali per l’orientamento alla legalità

I Carabinieri della Compagnia di Anzio hanno deciso di fare ‘irruzione’ nelle scuole per un ciclo di conferenze sulla legalità, sull’orgae sull’attività nizzazione dell’Arma. Per ora i militari sono entrati in tre scuole: il Liceo Scientifico di Anzio dove hanno incontrato cento alunni; l’istituto tecnico Emanuela Loi di Nettuno, con circa cento ragazzi spettatori; la scuola media di Tor San Lorenzo, dove erano presenti ottanta studenti. Gli incontri si sono articolati in due moduli: nel primo si è parlato di storia dell’Arma e dell’arruolamento. Il secondo modulo è stato invece centrato sull’orientamento alla legalità, puntando in particolare sui tipi di droghe diffuse tra i giovani, sui loro effetti sul corpo umano e sugli effetti giuridici inerenti la detenzione, lo spaccio e il consumo.

più consapevoli degli effetti delle droghe e sicuramente più responsabilizzati.


Cronaca

28 marzo 2008

17

Le società promettono investimenti sulla rete. Proteste dei consumatori

A

Acqua, stangata in vista In un anno aumenti del 10%

cqua salata per i residenti della costa romana, che da qui ad un anno potranno assistere ad un rincaro del 10% in bolletta, arrivando al 25% entro il 2020. Almeno questo è quanto è emerso dal rapporto annuale «Blue book», messo a punto dal centro studi FederUtility, l’associazione di categoria. Gli aumenti, che porteranno il prezzo dell’acqua, l’oro blu del ventunesimo secolo, da una media di 1,19 euro al metro cubo del 2008, fino a 1,51 euro nel 2020. Un salasso giustificato dalla necessità d’investimenti degli acquedotti, di fronte ad un’esigenza di ammodernamento delle reti e delle fognature. Esigenza che sul territorio si è andata scontrando con le tasche dei consumatori, che in pochi anni si sono riuniti in una serie di associazioni per la difesa dell’acqua pubblica e per la tutela dei consumatori, accusando

Acqualatina ed Acea, le società che gestiscono le risorse idriche nei comuni del litorale, di non tenere in giusta considerazione le difficoltà economiche degli utenti e di non affiancare agli aumenti delle tariffe la realizzazione di nuove reti. Particolarmente contestata Acqualatina spa, la società a capitale misto pubblico - privato che da sei anni gestisce le risorse idriche nei comuni di Anzio e Nettuno ed in quelli della provincia di Latina. Dopo anni di battaglie dei consumatori, le richieste di uscita dei comuni di Anzio e Nettuno dall’Ato 4, le denuncie dell’associazione «Robin Hood», e le segnalazioni di bollette pazze (a volte recapitate a casa di utenti ormai deceduti ndr), un mese fa a scuotere l’ambiente è stata un’inchiesta della magistratura di Latina, che ha portato al fermo di sei persone, tra le quali l’amministratore

Le regole del risparmio Consumi

Poche utili indicazioni per ottimizzare il consumo di acqua potabile raggiungendo così il risparmio desiderato. Un vero e proprio

La Scheda

25%

l’aumento del prezzo dell’acqua nel 2020

6

gli anni di gestione di Acqualatina

1,19 euro

il prezzo al metro cubo nel 2008

1,51 euro

il prezzo al metro cubo nel 2020

30mila

delegato di Acqualatina e tre dirigenti della società pontina. L’accusa: favorire società amiche

decalogo reso pubblico dall’Associazione dei consumatori del Lazio sul proprio sito web per venire incontro alle esigenze degli utenti. 1) Non lasciare scorrere l’acqua inutilmente 2) Preferire la doccia al bagno. 3) Mettere in funzione la lavatrice e la lavastoviglie solo a pieno carico. 4) Riutilizzare l’acqua quando possibile. 5) Lavare l’automobile utilizzando

negli appalti costringendo i comuni a spendere più del previsto. Un’indagine che ha aumen-

un secchio e non l’acqua corrente. 6) Applicare sui rubinetti il frangi getto – areatore per diminuire l’uscita dell’acqua. 7) Utilizzare lo scarico w.c. con regolatore. 8) Annaffiare il giardino il mattino presto o la sera tardi. 9) Controllare il galleggiante del w.c. per evitare perdite. 10) Riparare le perdite dei rubinetti.

i morti l’anno per mancanza di acqua potabile

tato i malumori dei consumatori, da tempo riuniti nel chiedere un ritorno immediato all’acqua pubblica. Una richiesta che proprio in queste settimane è in discussione al Consiglio nazionale delle Nazioni Unite, che sta valutando la possibilità di inserire l’accesso all’acqua potabile tra i diritti umani imprescindibili. Scelta che scriverebbe la parola fine sui rincari evitando morti inutili (30mila al giorno nel mondo nel 2006) per mancanza di acqua potabile.


18

Cronaca

28 marzo 2008

Con i soldi della Pisana interventi sui piazzali esterni e sulla viabilità di collegamento

La Regione stacca l'assegno

Dopo la promessa è arrivato anche l'assegno. E così l'Azienda Sanitaria Roma H, guidata dal direttore generale Luciano Minghiacchi, si è vista accreditare un milione e mezzo di euro sul proprio conto corrente. La Regione Lazio ha erogato il finanziamento negli scorsi giorni e adesso non si aspetta altro che la fine dei lavori che riguarda-

no il padiglione Faina. Con il milione e mezzo arrivato dalla Pisana saranno sistemati i piazzali esterni e saranno anche realizzati dei nuovi parcheggi, dei quali potranno usufruire anche i pazienti dell'ospedale Riuniti. Inoltre sarà studiato anche un nuovo piano di viabilità che riguarda il collegamento del Faina con Anzio e Nettuno.

La struttura ospiterà i reparti di medicina, emodialisi e oncologia

Faina pronto ad aprire

D

Per l’Asl finanziamento regionale da un milione e mezzo

a uno scheletro abbandonato al proprio destino il Faina sta per trasformarsi in un moderno e funzionante padiglione ospedaliero. La storia del Faina è ultradecennale, ma finalmente si sta per concludere e a darne notizia è stato direttamente Luciano Mingiacchi, Direttore Generale dell’Asl RmH. Nelle casse dell’azienda ospedaliera, infatti, negli scorsi giorni è arrivato un finanziamento di un milione e mezzo di euro da parte della Regione Lazio e con questo fondi si stanno ultimando i lavori al Faina, che prevedono anche l’acquisto di macchinari di ultima generazione. Per questa struttura, inoltre, è stata studiata anche una nuova viabilità che coinvolge l’ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno; il Faina è stato costruito nell’area dello stesso Riuniti, a pochi passi dall’entrata del pronto soccorso. L’ingresso sarà unico, saranno realizzati dei nuovi parcheggi e anche le vie limitrofe saranno interessate da un nuovo sistema di viabilità studiato di comune accordo con l’Amministrazione anziate. Attualmente il Faina è già dotato di rete idrica, fognaria ed elettrica e, quindi, in teoria l’ospedale potrebbe già entrare in funzione, ma mancano ancora alcuni dettagli sui quali è impegnata una squadra di addetti ai lavori. Una

Faina all’inizio dei lavori

L’ospedale Riuniti

volta entrato a pieno regime il Faina ospiterà alcuni ambulatori e tre reparti: quello di medicina, quello di oncologia e quello per l’emodialisi. Il nuovo polo ospedaliero risolverà numerosi problemi che oggi attanagliano i cittadini di Anzio e Nettuno e anche quelli che rientrano nel territorio di competenza dell’azienda sanitaria RmH. Tanto per cominciare aumenteranno i posti letto e, quindi, gli abitanti delle due cittadine tirreniche che avranno bisogno di cure non

saranno più costretti a ricoveri in ospedali lontani dalla propria abitazione. Per questo disagio parecchie volte chi sta male rifiuta il ricovero e torna a casa di propria volontà, salvo poi dover ricorrere di nuovo alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale Riuniti nei giorni successivi. Inoltre il Faina sarà molto utile anche durante il periodo estivo, quando la popolazione di Anzio e Nettuno – cittadine dalla chiara e importante vocazione turistica – aumenta a

dismisura. Il Faina, comunque, non sarà soltanto un semplice padiglione ospedaliero visto che per questa struttura l’Asl Rmh ha in programma importanti progetti. Per il seminterrato della nuova costruzione infatti, anche se lo staff di Luciano Mingiacchi non ha preso ancora nessuna decisione ufficiale, ci sono al vaglio diverse possibilità di utilizzo. E per questo motivo l’azienda sanitaria e l’università La Bocconi di Milano stanno studiando alcuni progetti.

Luciano Mingiacchi


Cronaca

28 marzo 2008

Pronto in cd e dvd l’archivio della memoria della città di Anzio

La Scheda

Cd e dvd

Pronti per coinvolgere gli studenti di Anzio nel recupero delle tradizioni della città

Storia e tradizioni

S

toria, curiosità, aneddoti e tradizioni popolari di Anzio racchiuse in un archivio da lasciare in eredità ai più piccoli, alle future generazioni della città neroniana. Un vero e proprio «Archivio della memoria» ideato e realizzato dall’Assessorato alla Cultura del comune di Anzio in collaborazione con il Museo dello Sbarco. «L’idea - spiega Sebastiano Attoni, ex assessore alla Cultura della Giunta De Angelis - è quella di realizzare una serie di registrazioni vocali e video di personaggi che hanno fatto la storia della città. L’esperienza di queste persone sicuramente può servire come insegnamento futuro per i giovani di Anzio». A beneficiare dell’iniziativa, saranno in particolar modo i ragazzi delle scuole del territorio, all’interno delle quali saranno distribuiti nelle prossime settimane i primi dvd e cd audio contenenti le storie più caratteristiche, più divertenti, e storicamente più rilevanti della

Ardea

città neroniana. L’archivio della memoria verrà quindi suddiviso per personaggi e settori con temi che andranno a spaziare dalla storia alla vela, dallo Sbarco alleato alle esperienze vissute dai pionieri della città. Senza trascurare all’interno dei supporti informatici un angolo goliardico, nel quale inserire i ricordi sul carnevale storico, sulle vecchie tombolate, e sulle usanze cittadine in occasione della festa di Sant’Antonio. «Sono tantissime le tradizioni della nostra città - continua Attoni - che nel corso degli anni sono state perse nei cassetti della nostra memoria. E’ importante riuscire a far riscoprire ai giovani la bellezza delle cose semplici, raccontargli come i loro genitori

trascorrevano le giornate alla loro età, magari rendendoli consapevoli delle opportunità che offre loro il territorio in cui vivono». L’archivio informatico dovrebbe essere a disposizione di curiosi ed appassionati della storia di Anzio in tempi piuttosto rapidi. «Nelle prossime settimane - continua Attoni - concluderemo il nostro ciclo di interviste a quelli che verranno riconosciuti come i personaggi più rappre-

Torna la città dei Rutuli

Un archivio storico per ricordare e riportare in auge agli occhi di residenti e turisti l’antico splendore della città dei Rutuli. Questo l’annuncio dell’amministrazione comunale di Ardea, guidata dal sindaco Carlo Eufemi, che per portare a termine questa iniziativa chiede il contributo di tutti i cittadini. «L'amministrazione comunale spiega il primo cittadino - ha definito le linee per creare il futuro archivio storico cittadino. E' un fatto importante per ricordare i passi della storia locale e per non dimenticare l’illustre passato dell’antica città dei Rutuli. Presto, con un avviso pubblico, inviteremo tutti i

19

cittadini a partecipare a questa grande e importante iniziativa. Chiederemo loro di contribuire alla nascita dell’archivio storico comunale con ritagli di giornale, immagini, documenti, volumi, filmati, che porteranno a definire un quadro chiaro sul passato di Ardea».

L’intenzione dell’amministrazione comunale di Ardea è quindi quella di far sorgere questo archivio storico della città all’interno della struttura attualmente in costruzione su via Laurentina, dove nel prossimo futuro dovrebbe prendere vita anche il museo archeologico. «E' una importante iniziativa - chiarisce l’assessore alla Cultura Domenico Ferone - che oltre al suo valore culturale ne avrà anche uno didattico: gli studenti di scuole e università potranno avviare con molta più semplicità progetti di ricerca legati alla città, avendo l’occasione di uno spazio dedicato alla storia cittadina».

Nel 2009

L’archivio sarà allegato al libro dello Sbarco e distribuito nelle scuole

I temi

Personaggi celebri, vela, giochi popolari ed esperienze vissute dai pionieri cittadini

L’obiettivo

Creare il futuro dei ragazzi partendo dalle memorie di coloro che hanno fatto grande Anzio.

sentativi della città di Anzio. La fase successiva sarà quindi quella di registrare tutto su un supporto informatico e completare il lavoro. L’idea è appunto quella di creare un vero e proprio archivio multimediale da mettere a disposizione degli interessati all’interno della biblioteca comunale di Anzio e nel Museo dello Sbarco, che sta collaborando con noi a questa interessante iniziativa». Già previste alcune

importanti novità infine, per il prossimo anno. «Nel 2009 - conclude Attoni - l’idea era e resta quella di realizzare un vero e proprio libro dello Sbarco alleato, per celebrare un evento che ha fatto la storia della nostra città, e non sarebbe male riuscire ad allegare al supporto scritto anche uno dei dvd realizzati per il nostro archivio della memoria. Potrebbero essere consegnati nelle scuole di ogni ordine e grado ubicate sul territorio di Anzio e sistemati in appositi scaffali all’interno della biblioteca comunale di Villa Adele. Cercheremo di fare il possibile per portare a termine questo progetto, maturato proprio in conclusione di legislatura». Se tutto dovesse andare in porto nei tempi previsti quindi, i giovani di Anzio avranno la possibilità di creare un futuro migliore partendo dalle esperienze, dalle tradizioni del passato e dai consigli di coloro che, questa città, l’hanno vissuta fino in fondo.

Obiettivo comune

Nel Nord Italia

Le città di Anzio ed Ardea vicine nel recupero della memoria storica locale. L’idea è pressappoco la stessa, sviluppata su due direttrici differenti. Da una parte Anzio, che punta ad accattivare i giovani del territorio attraverso tradizioni ed aspetti goliardici ormai sopiti nello spirito dei loro genitori. Dall’altra Ardea, più istituzionale, attenta alle proprie origini storiche ed ai fasti di un tempo. Due modi diversi di raggiungere un obiettivo comune: la conquista di una memoria storica della costa romana.

L’esempio della provincia biellese contagia la costa romana. La riscoperta delle tradizioni attraverso un archivio storico in grado di informare le nuove generazioni, parte da Candelo, città vicino Biella, dove l’archivio della memoria è stato istituito dal comune per acquisire, raccogliere, custodire, ordinare materiali documentari e oggetti appartenenti alla comunità cittadina. L'iniziativa si rivolge a quanti possiedono patrimoni di memoria per cui non sono in grado di assicurare un’adeguata custodia.

Una memoria condivisa

L’esempio di Calendo


20

Cronaca

28 marzo 2008

Mappatura dell’ecosistema

Alcuni pescherecci ormeggiati

Sullo sfondo la sede dalla Capitaneria

Piero Marrazzo

Imbarcazioni al lavoro

Tavolo Blu per il mare del Lazio

Dalla Regione un milione e mezzo per rilanciare il settore ittico

Nuova legge per la pesca

U

n milione e mezzo di euro di finanziamenti, marchio doc per il pescato e monitoraggio dell’ecosistema della costa laziale i punti salienti della nuova legge regionale a sostegno della pesca. ‘Disposizioni per lo sviluppo sostenibile e la valorizzazione dell’attività professionali della

pesca e dell’acquacoltura’ va a sostituire la legge regionale 43 del 1989 e ha diversi obiettivi: incremento dell’occupazione, il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro degli operatori del settore ittico e la tutela degli ecosistemi acquatici del Lazio. Il consiglio regionale, guidato dal Presidente Piero Marrazzo, ha

preso questo provvedimento per rilanciare un settore che tra il 2005 e il 2006 ha perso 539 tonnellate di prodotto e quindi ha visto calare anche il proprio volume finanziario. «Si tratta di un ulteriore passaggio che facciamo in consiglio per costruire una politica di sostegno al mondo dell’itticoltura» dice

Mario Perilli (Pd), Presidente della commissione consiliare agricoltura. Con la nuova disposizione regionale verrà creato un marchio doc ‘Prodotti ittici del Lazio’; saranno istituiti dei distretti di pesca; ci saranno incentivi per la produzione, la trasformazione e la commercializzazione del pescato laziale; si punterà sullo sviluppo dell’ittiturismo. E soprattutto ci saranno 1,5 milioni di euro di finanziamenti ogni anno. Il tutto per rilanciare un settore che dà lavoro a 1500 addetti e che può contare su una flotta peschereccia di 561 imbarcazioni, dislocate nei porti dei compartimenti marittimi di Roma, Civitavecchia e Gaeta. Per Aldo Forte (Udc) l’importanza della legge sta nel segnale che viene e dato a ��un settore produttivo in difficoltà che troppo si è sentito abbandonato». Alfredo Pallone, invece, è stato il primo firmatario di alcuni emendamenti tesi a bloccare l’istituzione di nuovi organismi: «spero che gli emendamenti facciano scuola al Governo Regionale. Troppe volte si costituiscono osservatori che diventano dei grandi consigli d’amministrazione».

La centrale operativa della nuova legge regionale sarà il ‘Tavolo blu’. Si tratta di un coordinamento che avrà il compito di rendere operative le disposizione della legge numero 108. Il ‘Tavolo blu’ dovrà formulare osservazioni e proposte concernenti il settore ittico. Il compito di maggiore responsabilità sarà, comunque, quello di gestire l’erogazione dei contributi per la costituzione di associazioni e unioni di produttori. Attraverso la centrale operativa passeranno anche i progetti di sviluppo, la protezioni delle risorse acquatiche, la promozione e l’affermazione del marchio pesce doc del Lazio, gli investimenti nelle attrezzature dei porti. Il ‘Tavolo blu’ avrà anche il compito di gestire i fondi relativi all’acquacoltura, alla pesca nelle acque interne, e quelle inerenti le attività sia di pescaturismo che di ittiturismo. Infine, la legge ‘Disposizioni per lo sviluppo sostenibile e la valorizzazione delle attività professionali della pesca e dell’acquacoltura’ prevede anche il monitoraggio e la mappatura dell’ecosistema marino delle aree costiere del Lazio.


28 marzo 2008

Prezzi in calo. Il settore immobiliare registra un buon incremento

Boom di case sul litorale

L

Da Fiumicino a Nettuno è partita la caccia all’acquisto

’ultimo dato ufficiale dell’Agenzia del Territorio è del primo semestre 2007 e registra una sostenuta diminuzione dei prezzi delle abitazioni di Roma e provincia, dal meno 0,7% al meno 0,35%. E’ la capitale a soffrire di più il calo delle compravendite, dal centro alla periferia romana, infatti, si riscontra una diminuzione di transazioni pari ad un meno 10%. E, più giù, nelle macroaree del litorale Nord, della Casilina e della Tiburtina si assiste impotenti ad un calo del meno 15%. In controtendenza l’asse della Flaminia, della Salaria e del litorale sud che comprende le città di Fiumicino, Ostia, Ardea, Anzio e Nettuno. Queste città, complice il mare che porta con sé turismo e tante seconde case, scontano meno la crisi che il settore immobiliare sta vivendo da circa due anni. Anni in cui si attendeva una ridefinizione del mercato poiché dal 1998 i prezzi immobiliari non hanno mai smesso di crescere. Oggi, invece, siamo di fronte ad una vera e propria inversione del trend dei prezzi; la stretta creditizia in atto sul mercato ha fortemente contribuito al realizzarsi di questo scenario. «Siamo di fronte ad un aggiustamento del mercato che già comincia a mostrare i suoi effetti positivi -ci spiega Augusto Bruschini, consulente immobiliare Gabetti di Nettuno- La domanda e l’offerta di immobili sta trovando nuovamente un punto di incontro, soprattutto

21

In breve Nettuno

In cerca del nuovo

Grande attenzione, da parte degli acquirenti, per le nuove costruzioni in corso di realizzazione sul territorio di Nettuno. La tendenza del mercato, sul litorale sud, si muove soprattutto in questo senso.

Fiumicino

per ciò che riguarda le nuove costruzioni». Dello stesso avviso Girolamo Dolcimascolo, titolare dell’agenzia Gabetti di Fiumicino: «Al contrario di Roma la nostra città sta vivendo una buona stagione dal punto di vista delle compravendite. Fiumicino è una realtà dinamica; l’aeroporto porta con sé 18.000 persone a terra che ovviamente necessitano di abitazioni sia da acquistare che da prendere in affitto. Inoltre, da poco c’è il nuovo piano regolatore con molte nuove costruzioni che vivacizzano ancor di più il mercato». E sono le proprietà di pregio a trainare queste città affacciate sul mar Tirreno. Gli immobili fronte mare oppure

Nei siti web la prima selezione

situati in contesti residenziali altamente qualificati non hanno vissuto alcun tipo di crisi. A conferma di ciò, i funzionari Tecnocasa di Ostia spiegano che: «Nonostante si siano allungati un po’ i tempi di vendita, gli appartamenti rifiniti o gli attici fronte mare sono molto richiesti». Ad Anzio la situazione è la medesima «I clienti acquirentispiega Fabio della Gabetti di Anzio- sono in cerca di case che suscitino emozioni, che abbiano un pizzico di unicità come un affaccio sul porto neroniano, o una posizione esclusiva. Inoltre, c’è molta richiesta del nuovo, se posizionato in un bel quartiere poco distante dal centro della città».

La Scheda

Fiumicino

Prezzi tra i 2400 e i 4 mila al mq

Ostia

Prezzi tra i 3400 e i 3800 al mq

Ardea

Prezzi tra i 1900 e i 3 mila a mq

Anzio

re il proprio annuncio. Il vantaggio della consultazione preliminare di un immobile attraverso i siti sta nella scelta della tipologia realmente richiesta. E’ un primo passo verso l’acquisto o l’affitto che poi potrà dar luogo ad una visita sul posto. Inoltre, la consultazione di un portale di annunci immobiliari consente di mettere a confronto diversi annunci e capire, così, quali sono le offerte migliori del mercato in quel dato periodo. Sostanzialmente, attraverso il portale, che ovviamente risulta essere più curato quando è proprietà di una società immobiliare, si può visitare virtualmente una casa, osservare le

La spinta del Prg

Il nuovo Piano regolatore generale della città, e la vicinanza dell’aeroporto, primi due fattori di crescita del mercato immobiliare nella zona di Fiumicino. Le compravendite sono in rialzo.

Ostia

Prezzi tra i 2 mil e i 3 mila a mq

Nettuno

Prezzi tra i 2 mila e i 3 mila a mq

Gusti raffinati

Raffinati i gusti degli acquirenti nella zona di Ostia. Tra le case più ricercate, soprattutto appartamenti ben rifiniti ed attici a pochi passi dal mare. I tempi di vendita però, si allungano.

La tecnologia si muove in aiuto dei compratori

La ricerca di una casa inizia navigando nei siti web. Oggi, infatti, è possibile impostare una ricerca per fascia di prezzo, tipologia di appartamento, quartiere ed in seguito visionare le foto dell’immobile in oggetto. I siti che offrono soluzioni abitative sia per l’acquisto che per la locazione sono in continuo aumento. I portali web che danno la possibilità di mettere a confronto differenti soluzioni abitative sono essenzialmente di due tipi: possono essere gestiti direttamente dalle stesse società o agenzie immobiliari,oppure, possono essere diretti da società terze che consentono anche ai privati di inseri-

Cronaca

Anzio

Solo zone esclusive

varie stanze che la compongono, ricevere notizie importanti riguardanti l’ubicazione e l’esposizione solare. Si può inoltre tro-

vare, in taluni casi, prospetti di mutui e conteggi delle spese correlate all’acquisto o alla locazione di un immobile.

Chiari gusti dei clienti nella zona di Anzio: case in zone esclusive o sull’antico Porto neroniano. La richiesta maggiore è per le nuove abitazioni.


22

Turismo

28 marzo 2008

Alla Borsa Internazionale del Turismo le proposte di Anzio

Il Mare di Roma seduce Milano

L

a città di Anzio torna dalla Bit, la Borsa internazionale del turismo di Milano, convinta di aver conquistato definitivamente una sua nicchia di mercato all’interno del settore turistico. In una manifestazione che ha visto la presenza di circa 500 espositori in rappresentanza di 122 Paesi, i più importanti operatori italiani ed internazionali hanno presentato le proprie offerte studiando così le strategie di mercato per il 2008/2009. Anzio, rappresentata dall’amministrazione comunale e dalla società «GuidaAnzio» per la promozione turistica del territorio caro a Nerone, ha puntato principalmente su una serie di pacchetti promozionali integrati con mare, natura, storia, eventi, ed archeologia. Tutto il meglio che il territorio della costa romana ha da offrire ai turisti in visita, cercando di portare ad Anzio, e sul litorale della Città Eterna in genere, quanti più visitatori possibili, anche nel periodo invernale, con progetti adatti a catturare l’attenzione dei turisti in ogni momento dell’anno. «Il nostro obiettivo – racconta

Sebastiano Attoni, ex Assessore al Turismo della cittadina neroniana – è quello di far conoscere le notevoli opportunità che il piano regolatore generale riserva per la realizzazione di nuove strutture ricettive». Obiettivo raggiunto grazie ad una presenza costante, accompagnata da brochure e materiale grafico, nello spazio riservato al Consorzio Latina Tellus ed all’interno dell’area riservata alla Provincia di Roma. Discorso a parte per l’operatore turistico del litorale, «GuidaAnzio», che rappresentato a Milano da Antonio Marino, Francesco Serpa e Francesco Tontini, ha avuto la possibilità di mostrare le potenzialità della

costa in un proprio stand. A testimonianza della buona visibilità ottenuta dal territorio romano nel corso della Bit di Milano, i numeri della Borsa internazionale del turismo, che oltre ai 110mila operatori professionali italiani e stranieri, ha visto la presenza di 46mila viaggiatori a caccia di informazioni specifiche, con una crescita dell’11 per cento rispetto all’edizione dello scorso anno. Uno solo il rammarico dei tre rappresentanti di «GuidaAnzio»: «Dispiace non poter rappresentare Anzio e Nettuno in un’unica esposizione fieristica – commenta Antonio Marino – ma speriamo in una unione di intenti delle prossime amministrazioni comunali elette sul nostro territorio, qualunque esse siano». La caccia ai nuovi viaggiatori comunque non si fermerà con la Borsa internazionale del Turismo di Milano. I tre moschettieri di

«GuidaAnzio» proseguiranno il loro percorso in giro per il mondo. «Quella di Milano – continua Marino – è solo la prima fiera del 2008. Anche il Globe di Roma ci ha visto protagonisti. Poi ci attendono il Mitt di Mosca,

Globe, lo sbarco dei mille a caccia dei sapori d’Italia Fiumicino

Il Mediterraneo “in vendita” a “Globe08”, la fiera del turismo che ha visto Roma protagonista. Sono sbarcati in mille, i “buyer” (tour operator internazionali) che nei loro pacchetti turistici propongono il Mare Nostrum come meta irrinunciabile. Un bacino che, secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo, avrà un ruolo sempre più preminente sulla scena turistica internazionale e attira il 33 per cento del movimento turistico estero, con 262 milioni di

arrivi turistici mondiali. “Per questo Globe - ha dichiarato Paolo Audino, amministratore delegato di Expoglobe - resta un evento strategico per tutto il Mediterraneo”. Globe ha calamitato su Roma l’attenzione delle più importanti imprese del turismo. Operatori provenienti da 64 Paesi del mondo: il 60 per cento dall’Europa, l’altro 40 per cento suddiviso fra Asia (8,6), Usa e Canada (18,2), Sud e Centro America (6,3) e Australia e Nuova Zelanda (2,8). Ma cosa

ha cercato l’esercito dei buyer? Sicuramente è prevalso su tutto il turismo enogastronomico, ma

anche tour culturali, city breaks, turismo balneare e vacanze benessere.

dove saremo ospiti nello stand dell’Enit Italia, e la Fiera di Modena, dedicata ai bambini da 0 a 14 anni e alle offerte per il turismo dei giovanissimi in viaggio con papà». Il lavoro di promozione turistica del litorale dunque, sia per quanto riguarda l’estate ormai alle porte che il prossimo anno, è appena cominciato. Certo è, che già dal primo assaggio avuto durante la Borsa del turismo internazionale, la costa romana sembra aver conquistato buona parte degli operatori presenti. Particolarmente affezionati al territorio compreso tra Fiumicino e Nettuno, i turisti russi, già arrivati in massa lo scorso anno. Un exploit che, a meno di clamorosi sviluppi, dovrebbe ripetersi nel 2008. In seconda posizione si sono piazzati i viaggiatori americani e spagnoli, anche loro amanti del territorio a sud della Capitale. Ora l’obiettivo dichiarato è quello di riconquistare le presenze stagionali di rito, seducendo nuovi turisti provenienti da ogni parte del mondo.


Turismo

28 marzo 2008

Nuove Nuove Rotte Rotte

In traghetto

In auto

23

In aereo

Aegean Airlines apre nuovi collegamenti tra Fiumicino e la Grecia. In aumento i turisti italiani

C

Cefalonia, l’isola dei soldati eroi

efalonia, l’isola dei soldati-eroi, diventa meta turistica. Con il piano di sviluppo 2008/2009 la compagnia low fare Aegean Airlines ha aumentato i voli tra Fiumicino e Atene e ha ampliato i collegamenti con le isole della Grecia. Due voli uniscono quotidianamente l’aeroporto Leonardo da Vinci a quello di Atene in coincidenza con le nuove rotte per Cefalonia e Lemnos e l’incremento dei voli per Kos, Santorini e Mykonos. “A partire dal 30 marzo prossimo - annuncia Fernando Pellegrini, Country Manager per l’Italia - Aegean aprirà un proprio hub sull’isola di Limnos, con quattro voli a settimana, voli che diventeranno quotidiani a partire dal primo maggio. Verranno poi incrementate le frequenze sulla rotta per Salonicco”. E sempre a maggio inizieranno i collegamenti con Cefalonia. L’isola dove nel 1943 la Divisione Aqui dell’Esercito italiano non volle arrendersi al Terzo Reich. Un gesto questo che costò la vita a cinquemila soldati e che ora incuriosisce le migliaia di viaggiatori che visitano i luoghi dell’eccidio. Ma a Cefalonia, la più grande delle Isole Ionie, i turisti vanno alla ricerca del Mito. In traghetto si può, infatti, raggiungere la vicina Itaca, l’isola di Ulisse secondo Omero. Anche se i moderni storici hanno

accertato che la capitale del regno di Odisseo non era la piccola Itaca ma la più popolosa Cefalonia. Che

sedusse pure i Romani, i Bizantini, i Normanni e gli Ottomani. Nei vicoli di Argostoli e Sami si respira aria “italiana”, anzi veneziana. Dal 1500 al 1797 l’isola di pastori e pescatori appartenne alla Serenissima, per poi essere consegnata a francesi e inglesi dopo il trattato di Campoformio. E divenire per un breve periodo autonoma nell’ambito del minuscolo stato indipendente delle Isole Ionie. Finchè nel 1864 venne ceduta alla

I martiri della Divisione Acqui Nella memoria

Alla ricerca delle testimonianze dell’eccidio di Cefalonia, la strage compiuta durante la seconda guerra mondiale sull’isola greca dal 966° Reggimento Granatieri e dalla 2a batteria del 201° Gruppo Semoventi d’assalto dell’esercito del Terzo Reich ai danni dei soldati italiani dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943. Il presidio italiano era formato dalla Divisione Acqui dell’esercito comandata dal generale Antonio Gandin, da carabinieri e marinai. Dodicimila uomini. La guarnigione di stanza a Cefalonia venne sterminata tra il 14 e il 22 settembre 1943: gli italiani rifiutarono di consegnare le armi ai tedeschi, divenuti nemici. Scelsero di combattere ma

vennero uccisi: 4.500 soldati morirono in combattimento e altri 5mila vennero fatti prigionieri e poi fucilati, a partire dal generale Gandin. Un episodio che ancora oggi fa discutere. E che ha consegnato alla Storia i soldati della Divisione Aqui come eroi.

Grecia. Eserciti e culture che hanno invaso l’isola hanno lasciato numerose testimonianze: monasteri, castelli, palazzi, monumenti che, insieme alle spiagge di Platis Gialos, Spartia, Poros, Antisamos e Petani, conquistano l’animo del viaggiatore appassionato.

Low cost per Cipro in estate

Al debutto

Il traffico turistico tra l’Italia e la Grecia è in continuo aumento, per questo la Aegean Airlines ha incrementato del 13 per cento i posti disponibili sui collegamenti aerei da Fiumicino. E ha firmato un accordo di code sharing con Air One. L’accordo tra la compagnia greca e la low cost italiana garantirà permetterà di raggiungere Atene e le isole del Peloponneso da undici città italiane.

La Aegean Airlines, che nel 2007 ha trasportato 5.226.163 passeggeri, non è una compagnia low cost ma dei vettori a basso costo sposa la filosofia: chi prima prenota meno paga. Le tariffe partono da 7 euro a tratta, tasse escluse. Il servizio, però, è quello delle compagnie tradizionali, con tanto di business class. Fra le novità in programma per la prossima estate ci sono i nuovi collegamenti con Cipro da Rodi ed Heraklion.


24

Turismo

In viaggio sulle strade della Fede

In crescita il turismo religioso, spesso abbinato ai percorsi enogastronomici lungo il litorale Il Santuario di Nostra Signora delle Grazie è la meta più gettonata dai visitatori. Itinerari guidati per scoprire chiese e tesori

E

nogastronomica, congressuale e religiosa. Queste le direttrici del futuro sviluppo turistico; le linee guida sulle quali stanno puntando i comuni del litorale romano. Partendo dall’ultimo punto – il turismo religioso – le potenzialità maggiori sono quelle racchiuse nel Santuario di Nostra Signora delle Grazie che si trova a Nettuno. La basilica, infatti, attrae numerosi turisti in ogni periodo dell’anno. Pullman di persone arrivano da ogni regione d’Italia per visitare la chiesa dedicata a Nostra Signora delle Grazie, a San Rocco e a Santa Maria Goretti. Alti, anche se non ancora al massimo, gli introiti derivanti da questa particolare forma di turismo. Una volta arrivati in città i visitatori, oltre ad acquistare la classica reliquia del Santo oppure della Santa, generano movimento anche per le altre attività commerciali, come per esempio ristoranti, pizzerie e locali. Ad esportare l’immagine di Santa

Maria Goretti, invece, ci pensa l’associazione dedicata alla stessa Santa, che poi è una costola dell’omonima confraternita. Recente il viaggio compiuto con la statua di Santa Maria Goretti nel centro – sud dell’Italia. Per quanto riguarda il turismo enogastronomico, invece, sta prendendo sempre più piede l’organizzazione di percorsi guidati nei quali offrire ai visitatori i prodotti tipici della città. A Nettuno tra le aziende vinicole più attive c’è quella della Divina Provvidenza, gestita dalle sorelle Adelaide e Piera Cosmi, che nell’ultima annata ha imbottigliato anche il Neroniano, vino dedicato alla città di Anzio. Città che dal punto di vista enogastronomico ha deciso di puntare sul pesce locale pescato. Anzio, inoltre, sta investendo anche sul settore dell’archeologia, cercando di valorizzare l’eredità lasciata dalla antiche civiltà che l’hanno abitata. Su tutti quella romana con la Villa Imperiale di Nerone, ma senza

dimenticare il progetto dell’ortobotanico in fase di realizzazione nella Zona del Vallo Volsco. Restando sempre ad Anzio, infine, un’altra possibilità di sviluppo è quella del turismo congres-

suale e dalla presenza del Paradiso sul Mare: uno palazzo che in passato ha attratto anche registi del calibro di Fellini, che lo hanno utilizzato per registrare le scene di alcuni film.

28 marzo 2008

A congresso in paradiso Giubilarte: “Vanno Rivalutate le strutture del territorio per far lievitare le presenze ad Anzio”. Attoni: “Sfruttiamo la vicinanza a Roma”

Giubilarte è una società leader nel settore della messa a reddito e della rivalutazione di strutture storiche. Giubilarte è l’azienda con la quale l’Amministrazione anziate ha intrapreso un discorso che ha come obiettivo quello di implementare lo sviluppo del Paradiso sul Mare. Puntando sul turismo congressuale, infatti, è possibile aumentare le presenze turistiche annue di ben 4mial visitatori. «A questo proposito – spiega l’ex Assessore al turismo Sebastiano Attoni – oltre alle peculiarità della nostra città e alla vicinanza con Roma, anche quella con le isole pontine potrebbe essere un elemento utile per raggiungere l’obiettivo». A questo punto, comunque, con le elezioni alle porte dovrà essere la prossima Amministrazione a riprendere le fila del discorso.


Turismo

28 marzo 2008

25

Pesce, pizza e tequila. Dall’Archetto a Puerto Escondido: i nuovi sapori dell’estate

Metti una sera a cena

L’offerta del Borgo Medievale è assolutamente completa. Qui, infatti, è possibile anche cenare comodamente seduti gustando specialità di pesce oppure della pizza, come succede nel ristorante Al Centro e nella trattoria da Romolo. In questa tipologia di locali ci sono anche La Cantilena, la Trattoria del Borgo Antico, il

ristorante Nanari, La Taverna del Peccato, la Torre e la Ciociaria. Per gli amanti della pizza c’è L’Archetto che ha un ricchissimo menù e che viene preso d’assalto dalle 19,30 fino all’esaurimento dell’impasto. A portare un pizzico di cucina etnica, invece, ci pensa Puerto Excondito, un ristorante dove è possibile mangiare ogni tipo di piatto in arrivo dal Messico.

Tra le storiche mura della città vecchia fioriscono i locali notturni preferiti dai giovani

Medioevo da ballare a Nettuno

M

Buona musica, cocktail particolari, e il fascino dell’antico Borgo

usica, divertimento e locali: tutto racchiuso nelle mura di una piccola città medievale. Passeggiare d’estate all’interno del Borgo di Nettuno è quasi impossibile, talmente è alta l’affluenza di giovani che ormai arrivano da Roma, dai comuni del litorale capitolino e anche da Latina. Ad attrarre i giovani sono soprattutto le associazioni culturali che negli ultimi anni sono aumentate a dismisura. Ognuna con una sua particolarità. All’XL è possibile gustare aperitivi ogni domenica, anche durante il periodo primaverile, a partire dalle 19. Il Coconut, il Mirò, il Paw Paw e il Callaloo, invece, offrono ogni tipo di cocktail all’interno del proprio menù. Alcolici e analcolici da bere seduti ai tavoli oppure passeggiando per la parte vecchia della cittadina nettunese. Oltre ai locali appena citati, poi, ci sono anche il Malibù Cafè, il Fashion, il Loquero, il Barny Staff e il Garbo. Per chi, poi, cerca un vero e proprio pub dove bere qualcosa, oppure cenare, con maggiore tranquillità c’è l’Old Rock, un locale ricavato direttamente nelle grotte della parte vecchia. Per gli amanti del vino, invece, c’è la vineria di via del Baluardo che offre una vasta possibilità di scelta. Tutti i locali sono diventati dei veri e propri punti di riferimento per i giovani del posto e dei comuni limitrofi;

Uno dei piccoli e caratteristici vicoli

Piazza Colonna

così come lo è diventato il Borgo Medievale. Tra le sue mura, infatti, si ritrovano migliaia di giovani – e anche di meno giovani – che si danno appuntamento qui per trascorrere una serata d’estate. Per il Borgo, poi, l’estate comincia già nel mese di maggio quando in città c’è la festa dedicata a Nostra Signora delle Grazie. Spostandosi di pochi passi dalla zona centrale della

città vecchia, ma sempre restando nel ‘medioevo nettunese’, inoltre ci sono anche altri locali aperti introno alla Colleggiata di San Giovanni, il B-Side, il Sailer e il Jazz. Quest’ultimo punta sull’accoppiamento tra musica, ovviamente di genere jazz in particolar modo, e la propria offerta di cocktail e birre: si tratta di un locale dove solitamente è possibile fermarsi con un atti-

mo in più di calma. Nel Borgo Medievale, infine, non mancano assolutamente gelati, granite, e yogurt; da un paio di anni sono state inaugurate anche una piadineria e la pizzeria a taglio La Marciaronda, che restano aperta fino a tardi per chi viene colpito dai morsi della fame in piena notte.

Il centro del Borgo Medievale


26

In Rosa

La tendenza? Fast fashion

28 marzo 2008

Le marche giovani conquistano il mercato. E i re del lusso si adeguano

Sempre più acquirenti amano mescolare capi d’alta moda con prodotti più economici

C

heap e chic mescolati insieme con un risultato giovane, vivace. Questa l’ultima tendenza del mercato in fatto di moda, lanciata negli ultimi anni da quelli che nel settore vengono definiti fast fashion, i brand (marche) più giovani. Tanto che anche le grandi marche hanno dovuto adeguarsi, considerando che nell’ultimo quinquennio i fast fashion sono cresciuti mediamente del 15/20%, superando di gran lunga il mercato del lusso (cresciuto dello 0,8%) e quello esclusivamente al femminile (aumentato dello 0,1%). A testimonianza dell’interesse sempre crescente verso uno stile giovane, capa-

con la quale le nuovissime collezioni fast fashion vengono immesse sul mercato, con tempi che possono variare da 4 a 6 settimane. I nuovi capi, appena realizzati, vengono immediatamente portati in negozio per la prova clienti. E i protagonis t i del

ce di mescolare capi firmati con altri alla portata di tutti, il raddoppio dei punti vendita fast fashion, moltiplicatisi negli anni nel centro delle grandi città. A consolidare la leadership sul mercato, la velocità

lusso iniziano ad adeguarsi, affiancando alle due collezioni tradizionali primavera/estate ed autunno/inverno, almeno altre due precollezioni. Altri addirittura ne propongono quattro: le cosiddette collezioni flash. Dopo lo sbarco in Italia degli spagnoli di Zara, è stata la volta degli svedesi di H&M e dell’etichetta Esprit, Mango (spagnolo), Top Shop (inglese), Forever 21 (Usa) e Best Seller (Danimarca). A tenere alti i colori italiani ci pensano Motivi (gruppo Miroglio) e la stilista Patrizia Pepe, posizionata in una fascia alta del mercato. Brand che molti associano ai capi di lusso di Armani, Ferrè, e Versace, creando uno stile giovane e vivace. Una tendenza che dimostra ancora una volta come i consumatori preferiscano mescolare i capi di lusso, con altri di minor valore commerciale.

Gusto ed esperienza non possono essere accantonati

Gli abiti per le over 60 ultima frontiera dello stile

Capi su misura e piccoli accorgimenti vanno incontro a chi è avanti con l’età

Una moda aperta a tutte le età. Questa l’ultima trovata dei grandi stilisti, che sull’onda dell’esempio americano hanno capito che le collezioni non devono essere necessariamente rivolte alle giovanissime. Il modello di donna al quale arrivare ha un identikit preciso: 60 anni, gusto nel vestire, esperienza nell’abbinamento di stili e colori. Non una consumatrice da snob-

bare con gli collezione ma da con abiti presentino che è. negli ultioltre alle fe, anche economihanno ini-

Tra i trucchi consigliati, colletto bianco contro le rughe e vestiti scuri

o liquidare scarti della quindi, coccolare che la rapper quello Tanto che mi tempi, grandi grifle linee più c h e ziato a

realizzare capi fatti su misura per le over 60, soddisfacendo le esigenze delle donne di tutte le età. Chiaro che con il passare degli anni il guardaroba cambia, si plasma alle esigenze fisiche delle clienti. Tra i trucchi da utilizzare, il bianco vicino al viso (una camicetta ad esempio), che sfuma le rughe. Ma è anche vero che il nero, il grigio e il marrone allungano la figura.

La it bag il cult attuale

La borsa assicura equilibrio tra lusso e stile casual

Il cult per eccellenza in fatto di borse, la Bay di Chloè. Un accessorio del quale nessuno sembra poter fare a meno, dalle superstar come Kylie Minogue e di giovani dive alla ribalta come Lindsay Lohan Misha Barton e Keira Knightley. La sua forma garantisce il giusto equilibrio tra il lusso (garantito dalla morbida pelle) e lo stile più casual, assicurato dalle numerose tasche presenti su ogni lati. I prezzi arrivano a superare i mille euro, ma per accontentare tutte le tasche sono già state realizzate le versioni shopping bag e small size. Tanti i colori a disposizione delle acquirenti: dal grigio e dorato in pelle di vitello ai classici bianco, nero e marrone, buoni per ogni occasione.


In Rosa

28 marzo 2008

Il sesso debole punta sulle aziende di servizi ed attività culturali

27

Ma spesso dopo il licenziamento c’è chi torna a lavorare in casa

Nella provincia della Capitale aumentate del 21 per cento le fabbriche “in rosa”

Piccole imprenditrici crescono Roma città preferita dalle donne manager

C

resce a Roma l’imprenditoria rosa, ma anche il numero di donne inattive, quelle cioè che non hanno un’occupazione e non la cercano. E’ quanto emerge dal convegno “Roma è una città a misura di donna?”. “La capitale sta vivendo un fermento imprenditoriale – ha spiegato Alessandra Coleti, dirigente di Fise-Confindustria – Roma è la prima provincia italiana per imprese registrate: tra il 2000 e il 2007 sono aumentate del 21 per cento, ben più della media nazionale (10 per cento). Il merito non è solo dei maschi. Complessivamente, alla fine del 2007 le imprese femminili erano 91.690 sulle 416.000 totali, il 22 per cento del totale con un più 4 per cento rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda la forma giuridica, si registra una netta prevalenza delle imprese rosa istituite in

forma individuale, che si attestano intorno al 47,5 per cento, seguite dalle società di capitali (29,8 per cento) e dalle società di persone (19,4 per cento)”.

rato i dati sul lavoro forniti ogni cinque anni dal Comune di Roma: il loro numero è cresciuto del 2,9 per cento, mentre quello dei maschi inattivi ha fatto segnare nello stesso periodo -5,5 per cento. “La situazione è preoccupante, anche in considerazione del fatto che stiamo assistendo allo sviluppo di professioni in cui le donne e gli uomini partono almeno alla pari, come la multimedialità, i servizi avan-

Aumentano le imprenditrici ma sale anche il numero delle donne non attive, come illustra una ricerca del Censis che ha elabo-

Agevolazioni per ha figli e non rinuncia all’affitto

La controrivoluzione delle aspiranti deputate per dare casa e lavoro In Italia occupazione Femminile ferma al 46,3 per cento. In vista agevolazioni e detassazioni Più famiglia e dunque più forza alle donne. Il Popolo delle libertà lancia il suo manifesto per la famiglia come «comunità naturale fondata sul matrimonio tra uomo e donna». E lo fa attraverso cinque volti di altrettante donne che incarnano questa volontà di essere protagoniste di una nuova rivoluzione, o meglio controrivoluzione, che rimette al centro della

politica gli interessi ed i bisogni del nucleo fondante di ogni società: un padre, una madre ed i propri figli. Mara Carfagna, Forza Italia, Barbara Saltamartini e Giorgia Meloni, Alleanza nazionale, Beatrice Lorenzin, Fi, e l’ex portavoce del Family day, Eugenia Roccella. Tutte candidate per il Pdl e pron-

te il 28 marzo prossimo, spiega la Saltamartini, a stringere un «patto» con i leader Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini nella manifestazione organizzata a Roma: Donne per l’Italia, protagoniste del Cambiamento. Cinque donne, cinque proposte concrete. Aumentare il tasso di occupazione femminile, fermo in Italia al 46,3 per cento contro una media europea del 57,2, attraverso la detassazione, in modo da raggiungere l’obiettivo del 60 per cento entro il 2010, come previsto dalla strategia

zati per le imprese, le attività culturali”, ha sottolineato Maria Pia Camusi, responsabile Lavoro del Censis e coordinatrice della ricerca. Nel quinquennio preso in esame, il 2001-2006, le donne occupate sono cresciute del +14,1 per cento, ma se si guarda solo l’ultimo anno di rilevamento il dato cambia e diventa negativo: -4,8 per cento rispetto ai dodici mesi precedenti. di Lisbona. Priorità nell’accesso per microcredito e per fondi comunitari alle donne che vogliono tentare la via imprenditoriale. Alzare il livello di flessibilità: congedi parentali e riconoscimento vero del lavoro di assistenza e cura verso bambini ed anziani svolto dalle donne. Detrazioni fiscali delle spese fondamentali per combattere l’aumento del costo della vita.


28

Speciale

Tutto pronto ad Anzio per la VI edizione della «Forchetta d’oro»

Cucina, musica e buon vino Sfida aperta tra i migliori ristoranti di Fiumicino Anzio e Nettuno

R

istoranti e piatti tipici del mare di Roma in scena alla «Forchetta d’oro», la manifestazione enogastronomica organizzata dalla Pro Loco «Città di Anzio» giunta quest’anno alla sua sesta edizione. La kermesse, patrocinata dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma, dai comuni di Anzio, Nettuno e Pomezia, dalla Pro Loco di Ardea e dalla Federazione italiana cuochi regione Lazio, vedrà quest’anno la partecipazione dei ristoranti di Anzio, Nettuno, Ardea, Torvaianica e Fiumicino. Tre le serate a loro disposizione per conquistare i palati raffinati del pubblico presente. La prima è in programma per il 27 marzo presso «La Pineta dei Liberti», ad Ardea, dove si cimenteranno i ristoranti «Ivano e Renzo by Ragno d’oro», «la Villa di Venere», «Piccolo Porto» e «Zi’ Checco», di Torvaianica, con un dessert offerto dalla pasticceria «Cuore di panna», sempre sulla costa pometina. Seconda serata in programma invece il prossimo 10 aprile al «Tulipano nero» di Nettuno. In gara, lo stesso «Tulipano nero», assieme ai ristoranti «Sangallo» e «Al centro», tutti della città del tridente. Dolce offerto dalla pasticceria «La perla». Ultima serata il 15 aprile presso «Aq international» di Anzio, dove si esibiranno i cuochi padroni di casa assieme ad «Alceste al buon gusto» di Anzio e «La Perla» di Fiumicino, con il dessert offerto dalla pastic-

In breve Anzio

Tutti pazzi per le alici

Zuppa di pesce e spaghetti alici e pecorino. Questi alcuni dei piati tipici della tradizione culinaria di Anzio. Piatti che con ogni probabilità verranno proposti nel corso della «Forchetta d’oro».

Torvaianica

Specialità torvicelli

ceria «Stampeggioni». Nel corso della serata non mancheranno quindi momenti di spettacolo, con la musica del maestro Alberto Calì, e la premiazione di tutti i ristoranti in gara (così come previsto dal regolamento) con una forchetta in argento bagnato oro, un «Nerone d’argento» realizzato dalla Pro Loco «Città di Anzio», targhe, ed un attestato di partecipazione offerto dalla Federazione italiana

cuochi regione Lazio. Entusiasta dell’adesione dei ristoranti di Nettuno, Ardea, Torvaianica e Fiumicino, il presidente della Pro Loco «Città di Anzio» Augusto Mammola. «Avrei voluto che questa manifestazione – spiega – diventasse un punto di riferimento per i ristoratori sia a livello regionale che nazionale. Per il momento non ci siamo ancora riusciti, ma l’adesione di ristoranti di qualità come quelli

di quest’anno, è un inizio importante. Speriamo di crescere ancora nelle prossime edizioni». Il costo del biglietto per partecipare ad ogni singola serata, gustando un menù completo di specialità locali, è di 35 euro, ma gli organizzatori stanno già studiando la possibilità di creare dei mini abbonamenti per tutte le serate. Biglietti in vendita presso la Pro Loco «Città di Anzio».

Pesce e prodotti tipici mescolati ad arte

che si occuperà degli antipasti. O «Alceste al buon gusto» di Anzio, che ha preannunciato la preparazione di un secondo piatto da leccarsi i baffi. Altri hanno invece voluto lasciare un po’ di mistero, cercando così di catturare la curiosità del pubblico presente. Certo è, che ogni serata verrà curata nei minimi dettagli, così come avviene da sei anni a questa parte, anche grazie alla collaborazione di numerosi sponsor, come la cantina «Sant’Andrea», che si occuperà dei vini, l’oleificio «Colavita», che metter a disposizione di cuochi ed ospiti il suo olio, il caseificio «Il vecchio

Tra le prelibatezze in gara, ce n’è una che gli appassionati di cucina locale non vedono l’ora di poter gustare: i torvicelli di Torvaianica, specialità gastronomica riportata in auge dai ristoranti.

Nettuno

Riscoprendo la vignaiola

Si chiama vignaiola, e qualcuno la ricorderà ancora, la specialità culinaria delle tradizioni nettunesi. Una zuppa a base di fave, carciofi e lattuga, che venivano piantate nelle vigne di Nettuno.

I segreti degli chef locali proposti in tre serate

Gustose specialità di pesce mescolate con i sapori della tradizione culinaria del litorale romano. Questo è quanto attende coloro che parteciperanno ad una delle tre serate in programma per la «Forchetta d’oro 2008» organizzata dalla Pro Loco «Città di Anzio». Gli chef degli 11 ristoranti in gara si accorderanno per la preparazione dei piatti provando così a mettere in difficoltà i degustatori intervenuti. Ognuno, in base alle proprie caratteristiche e qualità principali, si occuperà di una portata: così ad esempio «La Perla» di Fiumicino, che ha già annunciato agli organizzatori

28 marzo 2008

Fiumicino

Pesce in riva al mare

ovile», che si occuperà dei formaggi, e la torrefazione «Fantini», che offrirà il caffè. L’importante sarà non mancare ad un viaggio enogastronomico

dentro i sapori e gli odori della cucina tipica del mare di Roma. Da Fiumicino a Nettuno i ristoranti metteranno in mostra tutte le loro qualità.

Pesce, da gustare alla griglia, in un piatto di pasta con sugo di pomodorini pachino o in brodo di pesce. La cucina di Fiumicino si specchia nel suo mare.


Pomezia zona Martin Pescatore Affittasi appartamento in villa, 1° piano, completamente arredato composto da: salone, cucina abitabilele con camino, 2 camere, bagno e 2 balconi. EURO 700,00 Tiziana Izzi Immobiliare 06/91624039 Ardea zona: Consorzio La Marina Affittasi appartamento semiarredato di Mq.60 composto da: soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno, ampio terrazzo e posto auto scoperto.Libero da Aprile.EURO 650,00 Tiziana Izzi Imm.re 06/91624039 Tor San Lorenzo affittasi appartamento in villino, arredato, salone, angolo cottura, 2 camere, bagno, ripostiglio e terrazzo. EURO 750,00 Tiziana Izzi Imm.re 06/91624039 Marina di Ardea Vendesi appartamento a 100 mt dal mare: sala, cucina, 2 camere, bagno, rip., balcone. euro 180.000,00 tel. 069122918 Punto Casa Ardea via della Pescarella a 700 mt dalla Pontina Vecchia, vendesi terreno 45,000mq. tel. 0691430142 Archiproget Affittasi stanzetta in mini appartamento composto soggiorno con angolo cottura 2 camerette bagno balcone da dividere coinquilina per dividere le spese a persona seria e singola, non perdita di tempo nella zona Nuova Florida Ardea Tel.3463663420 Affittasi dependance zona Rio Verde “Nuova Florida Ardea RM” 1 Camera, 1 bagno con doccia, saloncino con angolo cottura appena ristrutturato, euro 500,00 mesili + euro 80,00 condominio Tel.3351774531 Affittasi appartamentino in Ardea sul lungomare via Lungomare degli Ardeatini n. 60 tel. dopo le ore 19,00 Tel.3282874982 Affittasi appartamento in villa di recente costruzione, composto da: cucina, soggiorno, camera da letto, bagno, patio, completamente arredato in zona Nuova California (ardea). Tel.3290647263 Affittasi Ardea appartamento in villa

secondo ultimo piano 130 mq 3 bagni grandi balconi + camino riscaldamento autonomo parcheggio interno cancello automatico persone adulte con busta paga oppure a datore di lavoro Tel. 3202518126 Affittasi monolocale seminterrato arredato a 10 mt. dal mare Loc.Marina di Ardea Tel.3477361694 3400511479 Affittasi villino su due livelli, Tor San Lorenzo: salone, cucina, 2 camere da letto, doppi servizi, giardino, posto auto e ampi balconi. Tel.3381109702 Ardea affitto appartamento: ingresso salone angolo cottura, 2 camere bagno arredato ottime condizioni, p. auto riscaldam. condominio. euro 650,00 Tel.3335800798 Ardea appartamentino in villa entrata indipendente 55 mq ampio soggiorno con cucina in muratura una camera bagno verandina termoautonomo giardino e posto auto affittasi a italiani coppia o persona sola euro 450,00 mensili Tel.3478168553 Ardea affittasi appartamento tranquillo in casa di campagna 2 camere bagno salone angolo cottura arredato entrata indipendente euro 600,00 Tel.069147455 3489197092 Ardea Tor San Lorenzo centralisssimo privato affitta locale libero Tel.3397627936 Ardea affittasi locale in centro commerciale, nuovo edificio, 70 mq, due ingressi, ampio parcheggio euro 800,00 Tel.3356623517 3281592316 Cercasi monolocale in affitto a Tor San Lorenzo adatto per due persone Tel.3894385457 Lavinio affittasi mini appartamento nuovo arredato con riscaldamento autonomo e posto auto 2 km dal mare e dalla stazione ferroviaria con contratto regolare euro 550,00 Tel.3282637378 069137134 Affitto cercasi madre e figlio referenziatissimi max euro 450,00, zona torvajanica, marina di ardea, nuova florida e tor san

lorenzo, piccola casa composta da 2 camere, salone con angolo cottura, bagno, balcone e/o giardino. Tel.3486086945 3336612190 Pomezia angolo via Roma affittasi box30 mq,utilizzabile anche come magazzino deposito, cancello elettrico con telecomando, soppalcabile. Euro 250,00 mensili trattabili Tel.069112922 3490772297 Pomezia centralissimo, presso signorile palazzo, affitto ampio bilocale ammobiliato, soggiorno, camera, cucina, bagno per un totale di 50 mq. Il bilocale è composto anche da un ampio terrazzo di 45 mq e comprende arredamento da giardino, e tendone srotolabile. è completamente esposto al sole e ben areato. Solo referenziati ed in possesso di un contratto di lavoro almeno per un anno. Costo al mese euro 650,00 + spese ordinarie. Gradito lungo periodo Tel.3494534855 069111487 Pomezia Colli di Enea affitto appartamento arredato, composto da: salone, cucina abitabile, camera letto, bagno, cantina. E 650.000 + spese cond. Tel.3348400981 Pomezia via Ardeatina affittasi piazzale con capannone + piazzale con locali uso ufficio Tel.3480849727 3299033785 Posto auto coperto affittasi in Pomezia via P. Borsellino euro 90,00 Tel.069130890 Posto auto coperto affittasi pomezia centro via cicerone (p.za s.benedetto) euro 100 Tel.3480712455 3920892215 Signora non residente con regolare busta paga ricerca in affitto mono/bilocale max euro 500,00 zona Torvaianica o limitrofe no ag. Tel.3394122219 Tor San Lorenzo centrale affittasi grazioso appartamento piano terra ampio spazio esterno 2 letto soggiorno ang. cottura bagno ripostiglio. posto macchina ammobiliato con gusto referenziati euro 750,00 Tel.3335816578 Tor san lorenzo costa del sole affittasi mesi estivi miniappartamento 6 posti letto in villino quadrifamiliare saloncino letto

bagno veranda giardinetto Tel.3292205707 Vendesi appartamento Nettuno: salone, angolo cottura, 2camere, servizi, balconi, termoautonomo. 160.000 euro trattabili. Tel. 06/9870930 Anzio centro locale 75 mq perfettamente ristrutturato. 900 euro mensili. Già libero. Tel 339/8515946 Affittasi appartamento piano attico Nettuno centro. Due camere, due bagni, salone e cucina. Solo con fideiussione bancaria o similari. Te. 333/9772544 Vendesi locale ad uso commerciale di 200mq e 1200mc con terreno annesso di 2000mq o 5000 in zona Nettuno. tratt.ris. tel. 334/1183456 Ardea terreno di mq.18000 ottima posizione euro 100.000 Tel.3921473924 Ardea Via della Muratella vendesi terreno agricolo mq 5000 euro 35000 Tel.069147023 3343401422 Ardea zona banditella vendesi mq.3200 di terreno agricolo prossima edificabilità. Euro 150.000,00 Tel.336750748 Ardea Pian di Frasso appezzamento agricolo di 2500 mq,collinare. euro 25000,00 Frimm Pomezia 3207196187 ufficio 069121913 Fiumicino via Portico Placidiano appartamento ingresso salone doppio cucina abitabile 3 camere doppi servizi balconi cantina e posto auto. Tel. 334/6230647 06/30896284 Vendo terreno edificabile di 630 mq, a 10 minuti dall’aeroporto di Fiumicino. Tel 06/65029800 Affittasi seminterrato mq 320 accesso rampa carrabile. Via Nettunense, Lavinio. Tel. 320/2303964 Privato vende appartamento di 90 mq, 3 camere, salone, cucina abitabile, bagno, giardino, magazzino, posto auto. Tel. 340/5619065 Affittasi locale uso ufficio in Via Vittorio Veneto 72, a Nettuno. 25mq, ristrutturato a nuovo. Info 339/7155266 Mirella


Dog sitter amante degli animali offresi per accudire il vostro amico a 4 zampe, zona Pomezia Tel.3396814913 Affidabile signora molto seria auomunita offresi per accompagno bambini ovunque ed anziani per intera mattinata o tutto il pomeriggio; adiacenze Ardea, Aprilia, Lido dei Pini, Lavinio. Esigesi massima correttezza Tel.3473646011 Alessandro trasporti edili e vari ritiro calcinacci lavori in asfalto zona Castelli Pomezia Ardea Tel.3483846262 Autista patente C,D, E , C.Ap. ADR esperienza ventennale cerca lavoro serio zona Pomezia Aprilia e limitrofe Tel.3342339650 Cameriere o aiuto cameriere offresi per le zone di Torvaianica, Ostia, Pomezia e zone limitrofe solamente per il sabato e domenica. Disponibile anche per catering. Italiano, 38 enne, massima disponibilità e serietà. Giovanni Tel.3474520834 Cercasi urgentemente lavoro come aiuto pasticciera; esperienza ventennale e serietà. Roma, Pomezia e zone limitrofe Tel.3392512679 Cerco lavoro come commessa e o cassiera disponibilita` immediata ottime referenze, esperienza e serieta` zona Ardea Aprilia e limitrofi Tel.069137627 3402803356 Ceco lavoro presso studio medico come segretaria disponibilita` immediata massima serieta` zona Ardea Aprilia e limitrofi Tel.069137627 3402803356 Cuoca con esperienza ventennale cerca urgentemente lavoro presso ristoranti, tavole calde o mense a Pomezia e zone limitrofe Tel.3392512679 Diplomata in ragioneria cerca lavoro full time, come segretaria, impiegata, zona Ardea, Tor San Lorenzo, Pomezia Tel.3474979654 3461652724 Disegnatore autocad 2d 3d, foto rendering, catià v4/v5, solid edge offresi per collaborazione esterna zone Pomezia e limitrofi max serietà Tel.3403938992 Donna delle pulizie italiana rifinita e precisa offresi per le zone di Anzio, Nettuno, Lavinio, Ardea e limitrofe Tel.3208329735 Donna italiana diplomata cerca lavoro Nuova Florida (anche sabato e domenica) pulizie, baby sitter, assistenza anziani Tel.3339530813 Giardiniere con curriculum cerca manutenzione giardini ville custodia zona Roma Torvaianica limitrofe prezzi modici Tel.3488038952 Giardiniere max serietà cerca lavoro zona Pomezia Aprilia Ardea Torvaianica Lido dei Pini Tel.3274448622 Grafica con 8 anni di esperienza nel settore tipografico, editoriale e pubblicitario, ottimo utilizzo Photoshop, Illustrator, QuarkXpress e InDesign, cerca lavoro nelle zone di Anzio, Nettuno, Ardea, Torvaianica e limitrofe Tel.3208329735 Infermiere professionale offresi per assistenza domiciiare zona Pomezia ed Ardea Tel.3393603655 Italiana 33enne cerca lavoro solo mattina zone Pomezia o Torvaianica Tel.3473078660 Maestra d`asilo ricerca lavoro nella zona

di Pomezia e dintorni. max serietà Tel.3349607134 Operaio esperienza settore alluminio specializzato su impianti per trattamento di colore superfici metalliche in cassa integrazione (C.I.G.) fino a dicembre 2007 e in seguito liste di mobilità cerca lavoro nelle zone di Aprilia Latina Pomezia Tel.3405136905 Parrucchiera con 13 anni di esperienza cerca lavoro nella zona di Pomezia solo fine settimana Tel.3341087547 Ragazza 25 anni cerca lavoro per pulizie domestiche zona Pomezia e litorale Tel.3402669779 Ragazza 27 anni cerca lavoro zona Pomezia o limitrofe pulizie aiuto domestico o lungo orario brava stiratrice 7 euro l`ora tel Tel.3288833893 3289023649 Ragazza 33enne di bella presenza cerca serio impiego come impiegata data entry per un full-time anche con i turni, esperienza maturata per inserimento dati per la compravendita di autoveicoli nuovi e dell`usato e pratiche e registrazione dei documenti dei clienti. Buona conoscenza PC: word, excel, access, IBMAS-400 e internet. zona di lavoro: possibilmente a Pomezia, ardea e Aprilia no perditempo, no chiamate se non sono interessati. Alessandra Tel.3343207839 Ragazza giovanissima volenterosa e dinamica cerca lavoro come baby sitter per il venerdì pomeriggio e il week end tutto il giorno inoltre mi offro per aiutare a fare i compiti a bambini delle scuole elementari zone Pomezia e limitrofe Tel.3398868159 Ragazza offresi per pulizie a ore zone Colle Romito Tor San Lorenzo max serietà Tel.3403279095 Ragazza seria, onesta, diplomata iscritta al II anno scienze politiche, cerca lavoro parttime, zona Pomezia e limitrofe. No perditempo Tel.069192295 3389827955 Ragazzo rumeno 32 anni cerca lavoro zona Pomezia i dintorni come muratore giardiniere pulizie villini Tel.3281150040 Ragioniere commercialista 43enne esperienza 25ennale contabilità computerizzata generale industriale immobili bilanci offresi part time verticale per organizzare anche da zero qualsiasi contabilità Aprilia e limitrofe Tel.069281721 Ricostruzione unghie in gel con tip anche in centri estetici su appuntamento e a privati zone Ardea Aprilia Pomezia ecc euro 30.00 Tel.3470331014 3342927418 Ricostruzione unghie in gel euro 40 zona Pomezia e limitrofe solo su appuntamento Tel.3494953737 Signora italiana automunita, cerca lavoro cone Baby sitter o stiro solo pomeriggio, zona Tor San Lorenzo e limitrofe Tel.3338645234 Signora offresi per compagnia a signore sole zone Tor San Lorenzo Lido dei Pini Colle Romito Tel.3337258542 Signora referenziata onesta cerca lavoro di pulizie presso uffici oppure ditta pulizia zona Pomezia Tor San Lorenzo Torvaianica Tel.3491297688 Informatica, insegnante e tecnico di laboratorio impartisce lezioni individuali e collettive per privati/aziende sull`uso del PC:

Informatica di base, Windows da 2000 a Vista, Office e tutti i programmi per la Patente Europea, Internet e posta elettronica. Si eseguono inoltre riparazioni, installazioni, e siti Web. Zona di Pomezia, Ardea, Anzio, Aprilia, limitrofi Tel.3921726922 Laureata Informatica / Matematica impartisce, anche a domicilio, lezioni private a studenti scuole elementari, medie, superiori di matematica, informatica, italiano. Recupero esami e debiti formativi. Zone Pomezia, Ardea, Aprilia, Nettuno, Anzio, Campoverde, Tre Cancelli Tel.3207174121 Ripetizioni laureata in lingue con ottimi voti effettua ripetizioni e traduzioni di inglese, francese, spagnolo, informatica ecdl patente europea e aiuto compiti in tutte le materie. Garantita max serietà ed impegno contattatemi al n. paureli_17@hotmail.com zona Anzio, Lavinio, Nettuno e dintorni Tel.3395974695 Baby sitter alla pari insieme con figlia 3 anni automunita pluridiploma in infanzia offresi dalle 17,00 in poi per compagnia e assistenza solo bambini fino 12 anni,aiuto compiti aiuto domestico etc,solo presso signore Ostia, Fiumicino tel 320/9659066 Esperto falegname effettua riparazioni falegna,eria, montaggio porte e restauri, zona Fiumicino e dintorni o Castelli Romani. Prezzi modici. Cell. 334/1806604 – 392/3034159 Cerchiamo urgentemente capi officina,operai meccanici con e senza esperienza per attività settore vetri auto. Massimo anni 40. massima serietà. No perditempo. Zona Fiumicino. Inviare curriculum a simona@glaasbysardisco.it Bar in Anzio ( Falasche) cerca 2 ragazze serie e con esperienza. Tel 333.6697264 – 333.6697254. Cercasi ragazzo, esperto aiutante pizzaiolo per attività sita in Anzio, Santa Teresa. No stranieri. Contattare 339/8979487 Palestra Nettuno ricerca ragazze/giovani signore per assistenza alla clientela.

Gradita esperienza settore vendite e relazioni con il pubblico. Tel. 338/7039637 Agenzia immobiliare in Anzio cerca collaboratori / collaboratrici per acquisizione e vendite. Ottimi guadagni. Tel. 06/9834003- bonfilianna@libero.it Cercasi operaio/apprendista meccanico , zona Lavinio. No perditempo. Rivolgersi a officina Marsili. Tel. 06/9863754 Studio commerciale sito in Anzio cerca ragioniera per impiego full time esperta in contabilità, bilanci Cee e redazione dichiarazione dei redditi, contattare lo studio. Tel. 06/9844219 Laureata in matematica impartisce lezioni private a Nettuno. tel. 347/1725759 Ragazza di anni 25 cerca lavoro come badante presso famiglie di anziani con vitto e alloggio. Si richiede serietà. No uomini soli. Zona Nettuno, Anzio, Aprilia, Torvaianica, Pomezia. Tel. 340.9667660 Ricerchiamo 5persone da avviare alla carriera di consulente assicurativo. Stipendio provvigionale, possibilità di carriera ed assunzione a tempo indeterminato (fisso + provvigioni) al termine del percorso formativoo di 16 mesi. Requisiti richiesti: automuniti, diplomati, disponibilità di lavoro di squadra al fine di raggiunger un obiettivo. Residenti a Ostia, Dragoncello, Infernetto, Polocco. Mandare cuurriculum a matteo.fanti@alleanza.it Ricerchiamo per società cliente commesse con esperienza preferibilmente nel settore abbigliamento bambini. Le sue mansioni saranno: addetto alla vendita, gestione della cassa. Si richiede capaità di relazione, bella presenza, disponibilità full time e conoscenza del pacchetto Office. Si richiede disponibilità al lavoro domenicale con il relativo recupero. E’ preferibile la residenza a Ostia o in zone limitrofe. La ricerca è rivolta al personale di entrambi i sessi. Inviare curriculum a silvia.picarelli@injob.it


BEVERLY 200 vendo colore rosso anno 2002 come nuovo bauletto casco euro 1.500,00 Ardea Tel.3384676848 Vendesi marmitta originale di una moto Yamaha r6 anno 2004,come nuova euro 150.00.Aggiungo ad euro 30.00 cupolino originale Yamaha r6 come nuovo.Per contattarmi al numero Zona Torvaianica Tel.3484734629 FIAT 500 1.1 anno 97 colore argento met vetri elettrici km 44.000 revisione fino 01/10/09 buone condizioni euro 850.00 Pomezia Tel.3394513543 porta bagagli thule mod Vendesi ocean700 capacità 420lt come nuovo euro 300 costo nuovo 600 tel zona ardea Tel.3392126235 Cedesi attività di alimentari frutteria Ardea mare affare Tel.3477739502 Cedesi bar avviatissimo zona lavinio mare. trattative riservate Tel.069820440 3384978455 Cedesi gestione ristorante/pizzeria avviato a Tor San Lorenzo sul litorale romano (zona Colle Romito). Ampio spazio interno molto accogliente, veranda e gazebo esterni, sala da ballo esterna, giardino molto ampio con parco giochi per bambini, parcheggioolto ampio Trattative riservate Tel.3398504997 Cedesi locale Tor San Lorenzo centro completo di stigliature arredo, vetrina, climatizzatore tutto nuovo. Euro 12.000,00

Tel.3483390249 0691011106 Pizzeria al taglio in Ardea zona Nuova Florida vendesi con annessa vendita di prodotti alimentari, causa trasferimento di regione prezzo trattabile Tel.069055274 3478747422 Cabinato jeanneau 37, volvo 40, tender, accessoriato visibile porto romano (fiumicino) vendesi euro 90.000 compreso affitto posto barca e auto fino al 31.12.2008 - e-mail: info@haemoclub.it Amedeo Tel.068812486 3284689870 Offro 2 divani bianchi in vera pelle uno a due posti ed uno a 3 posti. Come nuovi acquistati dicembre 2007 (mostro fattura all’acquirente)pagati oltre 850? cedo per 500? per sopravvenuta necessità acquisto divani letto.visibili ad Ostia Lido Roma tel.3486516882 Allevamento amatoriale dispone di cuccioli selezionati per carattere e morfologia. I cuccioli verranno consegnati sverminati, vaccinati, mocrocippati e con pedigree. Per informazioni e foto tel. 348/0439291 Offro accessori per casa e abbigliamento a partire da 5 euro al pezzo. Ragazza 21 anni lavoro maglia uncinetto, prodotti rifiniti originali modelli e colori su richiesta, sciarpe, coperte, borse, cuscini e altro. Zona Ardea. Tel 06/9130725 – 329/1283741 Vendo divano buonissime condizioni da 3 posti in legno noce scuro + 2 poltrone. Consigliato per ampie metrature. Cuscini

completamente sfoderabili colore beige. 350 euro trattabili. Tel. 349/1763351 Vendesi opel corsa. Anno immatricolazione 1999. 1000 di cilindrata. Grigio metalliazzata. 600 euro con lettore cd incluso. Richiesto pagamento in cintanti. Cell. 334/1806604 Vendesi sotto lavello con 4 cassetti + 1 nata sportelli in legno color noce con lavello 1 vasca sgocciolatoio sinistra. 150 euro. Pensile alto scolapiatti color noce + 1 anta a vetri euro 150. tel. 339/8579424 Vendo cucina a gas 4 fuochi + forno 60 X 60 bianca. Come nuova. Tel. 339/8579424 Vendo angoliera moderna con bar a specchio e marmo nero. Tel. 328/1838916 – 06/6506418 Vendesi registratore di cassa modello Luna con circa 2500 chiusure da effettuare. 300 euro trattabili. Tel. 338/8102811 – 333/1165587 Offro salotto in pelle di bufala, lavorato a mano. Prezzo vantaggioso. Tel. 06/9854111 Cercasi affitto posto per barca lunga 6 metri. Porti: Anzio o Nettuno. tel. 334/5722870 Vendo bassotti tedeschi pelo corto neri focati. Genitori visibili sul posto. 300 euro. Tel. 333/7927058 – 334/5302506 Tartarughe terrestri razza italiana varie misure allevamento amatoriale vende con regolare documentazione. Tel. 346/8073059

Cuccioli Pointer biancoarancio vaccinati e sverminati con microchip, 2 mesi e mezzo. Euro 300. tel. 347/3238522

Quindicinale di attualità, cronaca, economia, turismo e cultura

Autorizzazione del Tribunale di Velletri n° 7/08 del 25 febbraio 2008 Direttore responsabile: Cosimo Bove cosimo.bove@reporternews.eu Vice direttore: Mario Scagnetti mario.scagnetti@reporternews.eu Proprietà:

associazione Reporter News Europa Sede legale:

Redazione:

via dei Mughetti n°9 00048 Nettuno, Roma Tel. 06 97846775 Fax 06 97846746

via dei Mughetti n°9 00048 Nettuno, Roma Sito internet: www.reporternews.eu e-mail: info@reporternews.eu

Stampa: Poligraf srl, via della Mola Saracena snc, 00065 Fiano Romano (Rm)



reporternews0