Issuu on Google+

Sport p.18

p.27

Salute p.21

FEBBRAIO 2017

Periodico d’informazione locale - Anno XXIV n. 21

Cultura p.17

del Conselvano

on-line: 

O.D.C. L’ officina del computer

di Fontana Carmine

cell. 345 8424827 via Roma. 3 · 35025 Cartura (Pd) tel. 049 9500058 info@lofficinadelcomputer.com www.lofficinadelcomputer.con

• Ricostruzione Cartucce - Toner • Riparazione computer - Stampanti • Software ed accessori (Vendita e Installazioni)

4 7 8 10 11 35 37 38

conselve, eleZioni

Il centrosinistra prova la strada delle primarie cartura, lavori

Un anno e mezzo per la nuova scuola Primaria

il destino del ponte azzuro divide comune e provincia L’amministrazione di Bovolenta vorrebbe chiudere subito il transito ai mezzi servizio a pag 6 pesanti ma la Provincia intende aspettare l’inizio lavori

Due carrare

Efficienza energetica per la palestra triBano, proGetto

Un passo avanti per la pista ciclabile di Olmo aGna, soliDarietÀ

Un euro per abitante devoluto ai terremotati appuntamenti

Concerti, mostre ed eventi di casa nostra a tavola

La cucina biologica, integrale e vegetariana Oroscopo

Febbraio, stelle positive quasi per tutti

Godiamoci la festa Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

• visita e preventivo gratuiti

via Amendola, 45/b-d 45100 Rovigo tel. 0425 074035 cell. 320 0577655

• impianti a carico immediato • corone in zirconia • pulizia più sbiancamento professionale da 90 euro

C

’è un tempo dell’anno in cui è giusto lasciare gli ormeggi e concedersi qualcosa che altrimenti non faremmo mai. Quando la vita era dura, come dicono i nostri nonni, questo periodo dell’anno era il Carnevale. Ed eccoci qua, dunque, pronti a rendere omaggio alla tradizione che ci vuole veneti golosi di fritelle, favette, crostoli o galani, che dir si voglia, burloni e disposti a fare e ricevere scherzi. Ma soprattutto pronti ad andare al Carnevale! segue a pag 3

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

Ambulatorio Veterinario Cartura

D O M E N I C A M AT T I N A A P E RT O Dr. Milan Roberto Dr. Lideo Luca ord. Vet. PD 538

349 1202137

ord. Vet. PD 602

349 4238734

via Stazione, 13 - PEGOLOTTE DI CONA (Venezia) via Padova, 220 - CAGNOLA DI CARTURA (Padova)

facebook.com/lapiazzaweb

clicca mi piace!


L’ENERGIA È UNA COSA SERIA. Antenore nasce per essere semplice, chiara, comprensibile. Poche proposte, facili da capire e veloci da attuare. Richiedete subito una verifica, un preventivo o anche solo un confronto. L’energia del leone è calma e affidabile. PARLIAMO DI ENERGIA. PARLIAMO DI ANTENORE.

PUNTI ENERGIA ANTENORE • RUBANO (PD) via della Provvidenza, 63 tel 049 630466 – fax 049 635289

2016551LO-00-pagina istituzionale singola.indd 1

• LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 – fax 049 8843294

• PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 – fax 049 8360967

01/12/16 10:59


3

Facciamo il punto

www.lapiazzaweb.it

Godiamoci la festa Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Tensioni per il lavoro che non c’è E

’ ancora il lavoro che viene a mancare la prima preoccu-x pazione per centinaia di famiglie conselvane. Continua infatti la riduzione di posti di lavoro, con aziende pronte ad applicare nuovi tagli. E’ il caso della Fanton di Conselve, che dopo la cassa integrazione ha tagliato ben 52 posti di lavoro su un totale di 114, confermando la crisi degli ultimi anni. Preoccupazione fra i sindacati, come spiega Marco Galtarossa della Cgil, sopratutto per il futuro: “Tutto questo avviene in un territorio, quello della Bassa Padovana, che difficilmente sarà in grado di riassorbire gli esuberi”. Tensioni anche a Tribano, non solo per il noto caso della Mercatone Uno. Solo dopo cinque giorni di sciopero e di paralisi quasi totale del magazzino ieri pomeriggio i 29 lavoratori della Brio Srl, società che si occupa della logistica nello stabilimento Michelin, hanno ottenuto garanzie sul loro futuro occupazionale. A novembre la Michelin, come annunciato da più di un anno, chiuderà il magazzino di Tribano. Per i propri dipendenti l’azienda è giunta ad un accordo già da diversi mesi, prevedendo incentivi all’esodo e contributi per chi accetta di trasferirsi in Piemonte. Nessun riferimento invece al destino dei lavoratori della logistica, indispensabili per il sito di Tribano. “Abbiamo ottenuto l’impegno ad un piano sociale che prevede prepensionamenti- spiega Mbarek El Asri dell’Adl Cobas - e incentivi all’esodo, in modo che non vi siano lavoratori di serie A o B. Resta aperta comunque la possibilità di un reimpiego qualora il sito venga reindustrializzato o prosegua l’attività con altri soggetti”. Nicola Stievano

del Conselvano

è un marchio registrato di proprietà Srl di

Tagli alla Fanton di Conselve, proteste alla Michelin Tribano

Quasi in ogni paese vengono organizzate feste in piazza con carri allegorici più o meno grandi ed elaborati ma che, comunque, raccontano l’impegno di tanti cittadini che raccolgono la sfida del tempo e che, di sera, nel fine settimana, quando possono si ritrovano in qualche capannone per trasformare un rimorchio in un carro allegorico. Certo è che nell’era dei mondi virtuali in 3D, dove qualsiasi cosa sembra più vera della vita vera, tutto questo sforzo per un carretto di cartapesta pare davvero sprecato. Vien da chiedersi che senso abbiano oramai questi carnevali di paese. Se un tempo i carri sapevano stupire i bambini di ogni età e divertire gli adulti, oggi non è più così. Le nuove generazioni sono abituate a ben altro, il mondo che li cattura è tutto contenuto sullo schermo dello smartphone, una scatola che si apre ovunque e in ogni momento per portarli altrove. La rete, i social li catapultano con un clic nel mondo che non c’è e che, come accade nella favola a Peter Pan, è, tante volte, più affascinante e divertente del mondo che c’è. La tecnologia cattura e incanta…La carta pesta? Certo se assistiamo al carnevale di Viareggio o a qualche altro evento di quella portata possiamo dire che lo spettacolo vale ancora la pena ma per quanto durerà? Che sia il gusto del ricordo e della tradizione che mantiene in vita i nostri carnevali di paese? O la tenacia di quanti pensano che una giornata all’aria aperta, piena di colori e coriandoli valga ancora la pena di essere vissuta fino in fondo con tutti “i santi crismi”: carri, sfilata di mascherine, bancarella di dolciumi e karaoke? Forse è questo, ed è bene che sia così. A dimostrarlo sta il fatto che i nostri carnevali a volte non si fanno più, saltano qualche anno e poi tornano più belli di prima. E quando i carri tornano in piazza la gente partecipa e si diverte, segno che quando la festa salta si crea un vuoto, una mancanza. E’ un peccato, si dice. Allora infiliamo la maschera e andiamo, che la festa inizi. Sosteniamo, almeno partecipando numerosi, Pro Loco e comitati che tanto si impegnano senza guadagnare nulla se non la soddisfazione di vedere le piazze piene di bambini sorridenti. Il ricordo del carnevale in piazza, l’odore dei coriandoli polverosi, delle frittelle da carretto, il colore acceso dei costumi…tutto questo sarà prezioso e indelebile per loro perché solo la vita vera si incide davvero nella memoria di un essere umano. Altro che giochi virtuali!

Cani e gatti snc PROPONE:

di Stefano Masiero & Co.

EVERY WEEK A DOG BREED (ogni settimana una razza canina)

Per tutto il 2017 andremo a presentare le settimane promozionali, relative ai servizi di toelettatura per i cani di razza. Non mancheranno le sorprese per i meticci. Resta aggiornato! Segui la nostra pagina

È un periodico formato da 14 edizioni locali mensilmente recapitato a oltre 250.000 famiglie del Veneto. Questa edizione raggiunge le zone di Conselve, Tribano, Cartura, Bovolenta, Due Carrare e Bagnoli di Sopra per un numero complessivo di 13.200 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 22120

Direzione, Amministrazione e Concessionaria di Pubblicità Locale: via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

Toelettatura · Pet Shop Via Terrassa, 29/c Conselve (Pd) Tel. 049 5352427

Stefano & Martina Toelettatura Conselve

Redazione: Direttore responsabile (ad interim) Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >o.jovane@lapiazzaweb.it<

Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin Centro Stampa: Rotopress International via Breccia · Loreto (An) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Chiuso in redazione il 13 febbraio 2017


4

Conselve

www.lapiazzaweb.it

Verso le elezioni Le prime mosse

possibili primarie nel centrosinistra La lista “Insieme per il bene comune” cerca anche più di un candidato sindaco e discute dei problemi del territorio

M

entre si avvicina la stagione elettorale in vista dell’appuntamento con le amministrative e mentre si intensificano le manovre nei vari schieramenti, il centrosinistra mette in conto di misurarsi anche con le primarie per individuare il candidato sindaco ideale. E fissa anche una data per le consultazioni, domenica 5 marzo, tutto il giorno. Ovviamente si andrà al voto se nel frattempo verranno individuati due o più candidati sindaci. “Abbiamo deciso di seguire un percorso di massima trasparenza - spiega Maria Luisa Nucibella, capogruppo

di “Insieme per il bene comune” lo schieramento che si presenterà per la seconda volta alle urne - abbiamo invitato perciò le persone che lo desideravano a dare la propria candidatura a sindaco o a consigliere, nel rispetto di obiettivi e principi di eguaglianza, solidarietà, giustizia sociale e sviluppo per il nostro paese, proprio del campo riformista e di centrosinistra, persone democratiche e progressiste che condividono l’azione comune”. C’era tempo fino al 14 febbraio scorso per lasciare la propria candidatura, in occasione dell’assemblea generale dei

Maria Luisa Nucibella

LASER DIODO VELOCE EFFICACE CONFORTEVOLE PER TUTTI I TIPI DI PELLE PER TUTTO L’ANNO

Un’epilazione perfetta! ELite · estetica benessere solarium

Q.re Donatori di Sangue, 6/b · 35026 Conselve (Pd) · tel. e fax 049 5385085 cell. 340 6517360 · eliteestetica@virgilio.it · seguici su

simpatizzati della lista. In attesa di conoscere il nome del candidato sindaco il gruppo continua nell’attività di confronto e discussione sui temi d’attualità per Conselve. “Questi anni di esperienza all’opposizione - continua Nucibella - hanno consolidato in noi l’idea che per Conselve occorra un governo forte, con nuove idee, capace di affrontare questo difficile momento con coraggio e con scelte che sappiano riportare il nostro Comune al centro del territorio

conselvano, ultimamente appesantito e violato da numerosi fatti di mala gestione e cattive scelte. E’ necessario un gruppo più incisivo, con energie rinnovate e con la presenza ed il contributo di più forze sociali e politiche presenti nel nostro Paese. Per questo abbiamo quindi organizzato questo percorso per facilitare l’accesso di persone che fanno parte della realtà sociale, associativa e politica”. Nicola Stievano

spese rifiuti, tutti i dubbi del movimento 5 stelle

C

ontinua a tenere banco nel confronto politico l’impatto del servizio ambientale gestito dalla Padova Tre e i sui riflessi sui conti pubblici. A tornare sul tema è di nuovo il Movimento 5 Stelle attraverso un’interrogazione in consiglio comunale che prende le mosse dal piano economico finanziario 2016. “L’importo di spesa ammonta a 777.140 euro afferma Luca Martinello, consigliere dei 5 Stelle - ma le fatture di Sesa si fermano a 518 mila euro per i servizi ordinari di base. Sempre alla stessa voce abbiamo riscontrato una notevole differenza anche per gli anni precedenti. A cosa è dovuta questa discordanza? L’altro aspetto riguarda la spesa sostenuta per la spazzatrice meccanica: chiediamo se l’amministrazione prima di comprare questa macchina aveva fatto una valutazione comparativa con l’analogo servizio svolto dai comuni vicini”. Le risposte arriveranno al prossimo consiglio comunale ma il sindaco Antonio Ruzzon osserva subito che “la fattura della Sesa non è l’unica voce di spesa del piano finanziario, composto invece da una serie di uscite che spiegheremo analiticamente. Ci sono infatti diversi servizi di carattere ambientale che non rientrano nella fattura della Sesa ma che determinano la spesa complessiva riportata nel piano. Ad esempio l’ecocentro è uno di questi, insieme alla bollettazione, o alla spesa per la pulizia delle strade con la nostra spazzatrice. Il mezzo è stato acquistato dieci anni fa e ormai ammortizzato, sosteniamo solo le spese vive del costo uomo, manutenzione e carburante”.


6

Bovolenta

www.lapiazzaweb.it

Il caso Per quasi due mesi la polemica ha tenuto banco e suscitato reazioni contrastate

ponte azzurro della discordia chiuso ai camion ad inizio lavori P

er due mesi la querelle del euro un primo intervento di ponte azzurro ha tenuto messa in sicurezza - ha dichiabanco, incendiando il confron- rato il vice presidente Fabio Bui. to fra Comune, Provincia e cit- - Intanto già entro chiuderemo tadinanza. Alla fine è arrivata la la procedura di approvazione del decisione che suona come una progetto esecutivo predisposto tregua. Armata però. “I mezzi dal Comune di Bovolenta. Inoltre pesanti di Bovolenta potranno c’è il nostro ulteriore impegno di passare per i nostri centri urbamettere a bilancio le somme per ni solamente per il tempo stret- dare risposta alle esigenze delle tamente necessario ai lavori di aziende che non vanno penalizmessa in sicurezza del ponte zate da scelte unilaterali”. Azzurro”. I sindaci dei Comuni Dal canto suo il sindaco Pittainteressati dal percorso alterna- rello ribadisce le sue intenzioni tivo per il traffico pesante hanno e rilancia: “di fronte a questo risposto così alla collega Anna sterile corto circuito tra politica Pittarello, durante l’incontro in e tecnica ci appelliamo al PrefetProvincia. Dai Comuni vicini è to, rappresentante del Governo, arrivato l’ok a far transitare i ca- perché dica cosa è giusto fare per mion superiori alle 25 tonnella- il bene di tutti”. La perizia tecnica te, a patto però che allegata al progetto Non passa questa limitazione raccomandava di sia prevista solo nel “procedere immela linea del periodo effettivo diatamente ad insindaco che dei lavori. Quinstaurare una limidi non subito ma voleva vietare tazione al traffico solamente dopo le pesante”. il passaggio procedure di gara e Quindi Pittarello l’avvio del cantieaggiunge “Soranzo ai tir da inizio re che interesserà ha spiegato che il febbraio il ponte, delicato ponte subisce una passaggio tra il Conselvano e il limitazione al traffico pesante per Piovese. Il sindaco di Bovolen- un mancato adeguamento alle ta invece aveva l’ordinanza già nuove normative e non perché pronta e tutta l’intenzione di ren- abbia dei problemi statici e quinderla esecutiva già agli inizi di di ha ripreso l’amministrazione febbraio. In Provincia le è stato di Bovolenta per aver voluto gespiegato invece che questo com- stire da sola il problema, però ha porterebbe un periodo di chiu- bocciato la nostra soluzione più sura troppo lungo con un impat- logica del bypass”. A sposare la to negativo su tutto il territorio tesi del sindaco è il senatore Pd e inutili disagi per le numerose Gianpiero Dalla Zuanna: “Facaziende di Bovolenta. La viabili- ciamo almeno un progetto di tà alternativa prevede il percormassima per capire quanto efso Polverara, Legnaro, Piove di fettivamente verrebbe a costare Sacco per le aziende dell’area di il bypass, così ci sarebbero degli produttiva a nord, mentre per elementi in più per decidere. Anquelle a sud verso Casalserugo che perché l’alternativa è quella e Maserà. “Confermiamo come di tenersi un ponte a senso unico Provincia l’impegno già formaalternato”. Nicola Stievano lizzato di finanziare con 40 mila

P Expizza ort

Pizza Export

“Quattro passi tra ponti e canai”, oltre 1.700 alla classica degli “appiedati”

A

nche quest’anno è stato un successo, con la partecipazione di oltre 1.700 appassionati di podismo amatoriale alla marcia“Quattro passi tra ponti e canai”, fra gli argini e le campagne di Bovolenta, Polverara e Brugine, su iniziativa del gruppo “Appiedati Bovolenta” proposta ormai con successo da sette anni. Quattro i percorsi della marcia ludico motoria, di 3,9,13 e 21 chilometri. Fra le novità il passaggio sulla storica “Ponta”, suggestiva confluenza tra i due corsi d’acqua che attraversano il centro, dove c’è anche un piccolo attracco per le barche fluviali. Mobilitate anche le associazioni locali che hanno contribuito alla buona riuscita della maniestazione. “Un grazie

PIZZA EXPORT Tel: 049 9501022

a tutte le associazioni e non - afferma Argenide Favaro degli “Appiedati” - che ci hanno aiutato e permesso di riconfermare il successo della nostra marcia. Un grazie alle tante persone venute dalle provincie di Padova, Treviso e Venezia che hanno condiviso con noi la fatica dell’organizzazione (compresa la levataccia prima dell’alba) e il piacere di realizzare una giornata fantastica, che ha fatto divertire anche i bambini. Un grazie ai numerosi gruppi podistici venuti per festeggiare assieme a noi una bellissima fredda giornata di sole. Un grazie a tutti i partecipanti, nessuno escluso”. E ovviamente un arrivederci alle prossime iniziative del gruppo. (c.l.).

da 15 anni Pizze con passione a CONSELVE

VIA SAN VALENTINO, 30 - CONSELVE (PD)

Ritaglia questo

COUPON

e ad ogni Ordine avrai subito un

OMAGGIO* P Expizza ort

*COUPON NON CUMULABILE offerta valida fino al 20/03/17


7

Cartura

www.lapiazzaweb.it

nuova scuola primaria pronta entro l’estate 2018

A

Prosegue la costruzione dell’edificio pagata con un contributo regionale e le vendite di alcuni immobili comunali

A

l via i lavori di costruzione della scuola primaria, che sorgerà in viale dei Giardini. Effettuati il posizionamento del sedime del futuro edificio e gli sbancamenti del terreno, al momento sono in corso gli scavi per le fondamenta dello stabile. Secondo le previsioni la nuova scuola dovrebbe essere ultimata per giugno 2018. Il costo complessivo dell’opera ammonta a 2.680.000 euro. L’intervento si avvale di un contributo regionale di 1.492.727 euro. La spesa restante sarà coperta con 841.000 euro, derivanti dall’alienazione di alcuni immobili comunali (area edificabile in viale dei Giardini; stabile che ospita la scuola media; edifici ex casa del medico ed ex spogliatori del campo da calcio in vicolo Gian Domenico

Tiepolo), e con circa 346 mila euro di risorse proprie dell’ente locale. A lavori conclusi, l’odierna scuola media traslocherà nei locali dell’attuale scuola primaria, che a sua volta sarà trasferita nel nuovo plesso scolastico. “Le attuali scuole medie sono oramai obsolete -commenta il vicesindaco Massimo Zanardo – e non adeguate alle nuove normative in tema di sicurezza, e la loro messa a norma è assolutamente anti economica e non finanziabile”. La nuova scuola sarà dotata di aule idonee alle nuove esigenze didattiche ed extra didattiche: sala computer, laboratori, sala attività di sostegno, biblioteca. “Tutti conosciamo il valore dell’istruzione come diritto primario da difendere – prosegue Zanardo - poiché rappresenta la culla del

Stagione teatrale, tutte le proposte

Zanardo: “Le attuali scuole medie sono ormai obsolete e non adeguate alle nuove normative in materia di sicurezza”

futuro dove si sviluppa la formazione di base dei nostri ragazzi. Con questa consapevolezza riteniamo un’assoluta necessità offrire loro degli spazi adeguati per potersi confrontare e crescere in un ambiente strutturalmente sicuro, organizzato in modo moderno, dimensionato con i giusti spazi”. Francesco Sturaro

l via la rassegna teatrale, promossa dall’assessorato alla Cultura, in programma al teatro parrocchiale. Dopo il debutto dello scorso 18 febbraio con la compagnia “C’era C’è” di Albignasego il cartellone prosegue il 4 marzo quando saliranno sul palco gli attori della compagnia “C’era C’è” di Albignasego con la commedia “Va tuto ben basta che i paga” di Loredana Cont. Il 18 marzo la compagnia teatrale “Teste Toste” di Cadoneghe presenterà “Na fameia soto spirito” di Raffaella Santon. Il 1 aprile la compagnia “Amici del Teatro Veneto” di Cartura porterà in scena “Sotto a chi tocca” di Luigi Orengo. Il giorno seguente, appendice teatrale con “Voci di vita vissuta. Storie di emarginazione”, progetto di teatro terapia in cui gli “invisibili” diventano “visibili”, a cura della compagnia “Teatro molto di Personale”. L’inizio degli spettacoli è fissato alle ore 21. (f.s.)

da 29,90 €

Centro TIM: Centro Comm.le LANDO Conselve tel. 0498597247

Deeptel Store: Via C. Colombo, 34 Monselice S.S. 10 - Vicino Famila - Tel. 0429 767207

PASSA IN NEGOZIO


8

Due Carrare

www.lapiazzaweb.it

L’intervento Finanziato dalla Regione

scuola e palestra risparmieranno energia grazie ad un contributo La Regione ha concesso un contributo di 345.000 euro per la riqualificazione energetica della palestra della scuola media Aldo Moro Nei mesi estivi altre scuole comunali sono state interessate da lavori di manutenzione, finanziati con risorse provenienti dall’avanzo di amministrazione, che la Legge di Stabilità 2016 ha concesso venissero utilizzate per interventi sugli edifici scolastici. “Siamo stati attenti a cercare di sfruttare tutti gli spazi possibili che la legge ci permetteva – spiega il sindaco Davide Moro - completando il finanziamento delle opere già decise dalla precedente

pade dell’illuminazione pubblica con quelle a Led. “Questo è possibile grazie a un finanziamento del 2015, per cui la precedente amministrazione aveva già emanato un bando – precisa Moro - e ai fondi che questa amministra-

zione ha deciso di investire. L’operazione permette di installare più punti luce e di ammodernare l’impianto esistente. Il restante impianto di illuminazione è oggetto di progettazione al fine di preparare la sostituzione delle

vecchie lampade”. I prossimi lavori dovrebbero essere finanziati con il risparmio nella bolletta elettrica, derivante dalla sostituzione delle vecchie lampade con quelle a Led. Francesco Sturaro

CARRARE SPURGHI di

PERARO FILIPPO

Rinnovato il sito internet comunale, verso lo sportello del cittadino Dall’inizio del 2017 è online il nuovo sito internet del Comune. E’ un ulteriore passo di quella che l’amministrazione comunale chiama “rivoluzione informatica”, avviata ormai un anno fa. “L’attivazione del nuovo sito è solo l’aspetto più visibile di una grande riorganizzazione di tutti i servizi informatici del Comune – spiega l’assessore all’Innovazione tecnologica, Gino Favero - iniziata l’anno scorso con la riconfigurazione dell’architettura informatica e proseguita quest’anno con la decisione di affidare tutto il software

CARRARE SPURGHI di

Il sindaco Davide Moro, in alto la sede della scuola media di Due Carrare

amministrazione, aggiungendone altre e partecipando al bando regionale per l’efficientamento della palestra della scuola media, che completa la riqualificazione dei plessi scolastici. Abbiamo ottenuto 345.000 euro, importante risultato raggiunto grazie anche al lavoro dell’ufficio tecnico comunale”. Rimanendo in tema di efficienza energetica, nei centri storici del territorio comunale è in corso la sostituzione delle vecchie lam-

PERARO FILIPPO

RAPIDO • EFFICIENTE • CONVENIENTE

049 9115058 info@carrarespurghi.it

PRENOTAZIONI e preventivi

www.carrarespurghi.it

informatico comunale in modo unificato a un unico fornitore. Si tratta di passi che, nel tempo, non solo renderanno più efficiente e meno faticoso il lavoro di tutta l’amministrazione, ma renderanno anche possibile lo sportello del cittadino, per il quale occorre un sistema informatico contemporaneamente dinamico e sicuro, capace di interagire con tutta la popolazione”. (f.s.)


10

Tribano

www.lapiazzaweb.it

Finalmente i nuovi percorsi ciclabili Stanziati 300 mila euro per il primo tratto che permette di garantire una maggiore sicurezza ai tanti che ogni giorno si spostano in bicicletta, compresi i ragazzi che raggiungono le scuole

S

arà un anno ricco di interventi quello previsto per i prossimi mesi nel comune di Tribano. A comunicarlo è il sindaco, Piergiovanni Argenton, che ci spiega come a breve sarà portato a termine l’abbellimento della rotatoria all’inizio del paese, per dare una sorta di benvenuto a chi entra. La cifra per l’intervento è già stata stanziata e si è già sottoscritto l’accordo di collaborazione con la ditta di giardinaggio che gestirà gli interventi. Si partirà poi con il completamento della pista ciclabile Olmo- Tribano, mentre il tratto che da Olmo arriva a via Talpe è già ultimato. Il costo di questo primo tratto è stato di circa 300 mila euro. “La nostra intenzione-spiega Argenton - è quella di portare questo percorso ciclo-pedonale fino a Tribano”. Per dare completezza a questo progetto servono ingenti fondi che il comune sta cercando di reperire: “Abbia-

mo predisposto il progetto preliminare per il completamento dell’intera pista ciclabile- spiega il vicesindaco Francesco Marega- ma la momento non c’è la copertura finanziaria per terminare l’intervento. Abbiamo già ottenuto la Conferenza dei servizi con tutti gli enti interessati a varia misura con l’opera (Provincia, Enel, Telecom). A breve sarà approvato il progetto definitivo del secondo stralcio che da via Talpe arriverà sino a via Draghe. Resta solo da capire bene quanto costerà”. Ottimisticamente gli amministratori contano di ultimare l’opera prima della fine del mandato prevista per il 2019. Nei mesi successivi partiranno anche i lavori della ciclabile che collegherà la rotatoria sulla Monselice-mare al polo scolastico, passando attraverso il patronato e sotto la Torre civica e per i giardini comunali. Questo tratto di pista ciclabile metterà in sicurezza pedoni e ci-

A fianco il sindaco Argenton, sotto la provinciale alle porte di Olmo

clisti e fungerà da percorso di valorizzazione turistica del paese. Tra le altre novità negli interventi pubblici spicca la realizzazione di una bretella che collegherà via Deledda, subito dopo gli impianti sportivi e l’area festeggiamenti, alla zona industriale e in partico-

Bacino laminazione a vallette Il comune di Tribano sta ipotizzando la creazione di un bacino di laminazione nella località Vallette, al confine tra Bagnoli e Conselve. Si tratterebbe di un grande invaso dove confluirebbe l’acqua in eccesso presente nell’area soprattutto in occasione di precipitazioni abbondanti. Si cercano finanziamenti sovra comunali, mentre il progetto preliminare è già pronto.

Qualità dei servizi e risorse “si deve investire di più” I dati diffusi di recente dal Ministero dell’Interno, relativi alla qualità dei servizi offerti nei comuni, hanno destato diverse perplessità fra i consiglieri del gruppo di minoranza “Tribano Rinasce”. “Certamente non si tratta di dati sufficienti a stilare classifiche fra enti locali - spiega Massimo Cavazzana, capogruppo in Consiglio comunale - ma impongono comunque una riflessione. I cittadini di Tribano possono usufruire di servizi adeguati? Noi siamo convinti che si debba investire molto di più in certe attività.” (c.l.)

mercatone uno, gli sviluppi Ancora un anno di cassa integrazione straordinaria per i dipendenti del gruppo Mercatone Uno: il via libera è arrivato dal Ministero dello Sviluppo Economico insieme alla proroga del programma di cessione dell’azienda. Gli ammortizzatori sociali vengono estesi fino al 14 gennaio 2018. Interessati i lavoratori dei punti vendita sospesi, fra i quali Curtarolo (43 dipendenti) e Tribano (29). Il nuovo bando per la vendita del gruppo è ormai pronto. I lavoratori attendono con il fiato sospeso.

A Tribano le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli per scoraggiare furti e razzie in casa

criminalità: controlli serrati Uomini e mezzi impegnati sul territorio per contrastare la micro criminalità. E’ questa la risposta dell’Arma dei Carabinieri al fenomeno dilagante dei furti nel territorio della

bassa padovana. Con questo spirito nelle scorse settimane i militari dell’Arma sono arrivati in forze presso la Stazione dei Carabinieri di Tribano al fine di dare supporto con la propria presenza e la propria opera di prevenzione alle crescenti richieste di sicurezza da parte dei cittadini. “A ben vedere- ci racconta il Maresciallo Capo Errera- nello specifico il ter-

lar modo all’isola ecologica. L’opera sarà realizzata anche grazie a un cospicuo finanziamento regionale. Grazie a questo nuovo percorso sarà possibile raggiungere l’isola ecologica dal centro del paese. Cristina Lazzarin

ritorio del comune di Tribano ha visto un decremento degli episodi di criminalità, soprattutto furti, che stanno invece dilagando nel resto del territorio”. Comunque, sotto il diretto controllo del Comandante della Stazione di Abano Terme, Maggiore Marco Turrini, nelle settimane scorse i militari hanno svolto controlli a tappeto in tutti gli esercizi commerciali dell’intero territorio comunale, non rinvenendo alcuna fonte di pericolo sociale concentrandosi poi sul controllo della viabilità e della circolazione stradale, coadiuvati dagli Agenti della Polizia Locale. Sono state così notificate alcune contravvenzioni per eccesso di velocità rilevate attraverso apposito Telelaser nel territorio della vicina frazione di Olmo in risposta alla richiesta di controllo e possibile riduzione della velocità dei veicoli in transito anche lungo la SR 104. Una presenza dunque motivata dalla volontà di aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini e al fine di porre in atto un sistema di prevenzione nei confronti della microcriminalità, che trova il pieno appoggio dell’amministrazione comunale e dell’intera cittadinanza, nell’auspicio di rivedere presto il ripetersi di iniziative di questo tipo. (c.l.)


11

Agna

www.lapiazzaweb.it

Donato un euro per abitante in aiuto delle popolazioni terremotate L’assegno è stato consegnato al sindaco di Arquata del Tronto, è l’ultima iniziativa di solidarietà dopo le raccolte di generi di prima necessità già sul posto

S

ono stati consegnati personalmente dal sindaco Gianluca Piva, al sindaco di Arquata del Tronto i 3.331 euro che il comune ha deciso di donare a questa cittadina tristemente colpita dal sisma dei mesi scorsi. La cifra simbolica è frutto di una donazione stabilita da una delibera di giunta del 15 dicembre scorso, quando il sindaco Piva ha deciso di prelevare un euro per ogni abitante del paese, dal fondo di riserva del comune. La delegazione agnense si è recata ad Arquata con volontari della protezione civile di Agna, di Albignasego e di Candiana. Con il sindaco anche il consigliere comunale Roberto Forin che è anche coordinatore del gruppo di Agna, oltre al coordinatore della protezione civile di Candiana Fabio Finotello e alcuni volontari di Albignasego. “Abbiamo trovato una situazione molto difficile tra la tantissima neve e il problema del sisma che sembra non dar pace a questi territori, come ci hanno confermato i due sindaci di Amatrice e Arquata, ma la loro forza di volontà e tenacia è la base per la rinascita”. Sono state anche consegnate, presso il comune di Camerino, molte coperte e generi alimentari raccolte grazie alla collaborazione tra le Protezioni civili di Agna, Candiana e Albignasego nei mesi scorsi. La delegazione si è anche recata presso la sede temporanea dell’istituto comprensivo IC del Tronto Val Fluvione per portare ai ragazzi materiale scolastico e risme di carta, frutto di donazioni delle abitanti di questi comuni conselvani. Qui c’è stato modo di incontrare il corpo insegnanti e il referente locale, prof. Luciani e tutti i ragazzi della scuola. Ora gli scolari di Arquata del Tronto e di altri paesi terremotati, sono stati momentaneamente trasferiti presso questa scuola di S. Benedetto del Tronto. “Abbiamo fatto visita alla sede di fortuna del municipio di Arquata – ci spiega il sindaco Piva - e portato la solidarietà da parte di tutta la comunità di Agna e dei comuni del Conselvano. Il Sindaco Aleandro

La consegna dell’assegno a favore della popolazione di Arquata del Tronto provata dal sistma

Petrucci ci ha fatto il punto della situazione e ci ha spiegato in che condizioni vivono quei territori. Nel pomeriggio poi siamo stati in visita anche ad Amatrice, dal sindaco Sergio Pirozzi che avevo già incontrato nel mese di settembre scorso quando abbiamo consegnato un’altra partita di beni raccolti ed in occasione dell’importante donazione di mangimi per allevamento da parte della ditta Ciao Bio. Anche Pirozzi ci ha ringraziato per quanto fatto e per la vicinanza che l’Italia sta dimostrando”. (c.l.)

telecamere in arrivo Eseguiti i lavori di installazione per un nuovo punto di videosorveglianza sul territorio comunale in frazione a Frapiero con relativo ponte radio per la trasmissione. Ora sono sette le telecamere funzionanti nel territorio comunale. Inoltre sono state investite risorse per la postazione “client” autonoma nella caserma dei Carabinieri.

Eventi e Contenti Accogliamo i nostri Ospiti, in ampie ed Eleganti sale, adatte ad Ospitare svariati eventi: Matrimoni, Pranzi di Lavoro, Feste di Ogni Genere. La nostra cucina offre un Ottimo Menù alla Carta di Carne e Pesce. Pranzo di Lavoro 11,00 € dal Lunedì al Sabato. Il nostro Menù Pizza propone una ampia varietà di scelta, sempre al passo con le esigenze dei nostri clienti. La nostra sala Taverna è infatti l’ideale per organizzare eventi in quanto può ospitare fino a 300 persone e dispone di due piste da Ballo. Ristorante Hotel Oasi *** - via G. Rossini, 2 - Conselve per info: tel 049/9500693 - info@hoteloasi.eu - www.hoteloasi.eu

“sanremo a Bagnoli” Dopo il successo dell’anno scorso con “Sanremo a Bagnoli: Grazie dei fior”, quest’anno l’associazione “Amici per Bagnoli” presenta “Sanremo a Bagnoli: 4 marzo 1943”, spettacolo a favore dell’associazione “L’isola che c’e’” che si occupa di malattie dei bambini. Anche in questa edizione saranno proposte circa venti canzoni. (c.l.)


12

Bagnoli .

www.lapiazzaweb.it

scuola media più calda e salubre Entra nel vivo la ristrutturazione dell’edificio della “Alfieri” che ormai ha più di 40 anni. L’intervento è partito dal tetto e coinvolge tutti gli ambienti, migliorerà anche la resa energetica con risparmio di costi Al centro, la visita del sottosegretario Faraone, a fianco l’edificio transennato.

A

l via i lavori di ristrutturazione delle scuole medie del paese. Si tratta del primo intervento di grande portata dopo la costruzione negli anni sessanta, gli stessi tempi della costruzione del quartiere popolare Kennedy che è limitrofo allo stesso istituto. I lavori, che erano stati presentati anche al sottosegretario Faraone durante la sua visita a luglio, prevedono la sistemazione del tetto, la creazione di un cappotto esterno alla struttura e la sostituzione dei serramenti con nuovi infissi a norma. Il tutto al fine di evitare infiltrazioni d’acqua e per una maggiore efficienza energetica. La scuola accoglie due sezioni per ogni anno, quindi i ragazzi delle sei classi potranno beneficiare del miglioramento apportato al loro ambiente al termine dei lavori. Si tratta di un intervento che segue i già ben visibili miglioramenti dell’interno ottenuti gra-

L’assessore Cristina Minelle: “Siamo soddisfatti perché i nostri ragazzi potranno frequentare un ambiente ideale”

zie alla tinteggiatura di tutti gli ambienti, corridoi compresi, fatta tra l’estate del 2015 e quella del 2016 da un gruppo di volontari. Proprio i lavori dell’esterno ora in corso permetteranno di garantire una migliore tenuta anche del lavoro fatto all’interno. Nel corso della visita di luglio il sottosegretario Faraone aveva potuto

info 049 8741457 SERVIZI INFORMATICI

vedere in azione gli imbianchini che in maniera volontaria hanno portato a completamento un importante lavoro di tinteggiatura dell’intero edificio. Accompagnato dall’onorevole Gessica Rostellato, dal vicepresidente della provincia Fabio Bui e dal sindaco Roberto Milan, il sottosegretario aveva visitato la scuola

commosso omaggio a don antonio Barbieri

ASSISTENZA TECNICA - REALIZZAZIONE SITI WEB

Per quasi vent’anni è stato parroco, poi ha continuato ad essere presente nella comunità dove era amato

E

Fai crescere con noi il tuo business Chiamaci per un preventivo Realizziamo il tuo sito Web - E-commerce • Posizionamento su Google Soluzioni Web • Siti Web Gestionali • Siti Web Aziendali • Responsive Preventivo gratuito • Prezzi vantaggiosi • Consulenza • Oppure hai già un sito Web ma non sai che contenuti inserire … chiedilo a Bitec

BITEC s.r.l. · via Rialto, 29 · 35020 Casalserugo (Pd)

con la guida del dirigente scolastico, dott.ssa Lorenzina Pulze. L’architetto Cavazzana aveva poi presentato il progetto che partirà a breve, grazie ad un finanziamento pubblico, il quale prevede come elemento particolarmente qualificante il miglioramento dell’efficienza energetica e della salubrità dell’edificio (gestione ottimale di temperatura, aerazione, ecc.). “Come amministrazione siamo davvero soddisfatti per l’avvio di questi lavori- commenta l’assessore alla cultura, Cristina Minelle- Le scuole del nostro paese erano una priorità del nostro programma e ci fa piacere vedere che stiamo aggiungendo nuovi importanti tasselli. Al di là delle promesse mantenute siamo soddisfatti di sapere che i nostri ragazzi andranno a scuola in un luogo accogliente. Oltre che esteticamente, l’edificio sarà reso più salubre e più caldo”. (c.l.)

’ mancato nel gennaio scorso, dopo un periodo di malattia, l’amato ex parroco di Bagnoli di Sopra, don Antonio Barbieri, che aveva ormai 89 anni. Era stato parroco del paese dal 1984 al 2003 e qui aveva deciso di rimanere anche dopo la pensione che non gli impediva di praticare la confessione. Da tutti è ricordato come infaticabile guida della parrocchia e autore di alcuni interventi importanti come la ristrutturazione del patronato. Ordinato sacerdote nel 1952, venne nominato cappellano a Sant’Urbano, quindi vicario parrocchiale a Pionca di Vigonza e, nel 1967, parroco di Campagna Lupia. Qui diede il via alla costruzione della scuola dell’infanzia e in seguito del restauro della chiesa e del campanile. Nell’ottobre del 1984 fece il suo ingresso a Bagnoli, di cui fu parroco per 19 anni. In questo lungo periodo seguì soprattutto i ragazzi e gli ammalati, impegnandosi anche per il restauro della vecchia chiesetta di San Daniele a “Bagnoletto”. Raggiunta l’età della pensione scelse di restare in parrocchia, dove tanti lo ricordano come infaticabile e paziente confessore. Parole di cordoglio anche da parte del sindaco Milan a nome di tutta la comunità per la scommparsa di un pezzo di storia sociale di Bagnoli. (c.l.)


APERTO nuovo PUNTO VENDITA CAMPOSAMPIERO - a fianco del LIDL

Zorzi … sinonimo di progettazione e affidabilità Siamo in grado di realizzare su misura le TUE idee

All’interno trovi anche il Bar dove potrai fare una Comoda Pausa con Caffetteria e Pranzi Veloci. SALOTTI SALOTTI Produttori per Passione Produttori per Passione

SALOTTI SALOTTI

TENDAGGI TENDAGGI Interni ed Esterni

Interni ed Esterni

TENDAGGI TENDAGGI

ARREDAMENTI ARREDAMENTI Design e Progettazione Design e Progettazione

ARREDAMENTI ARREDAMENTI

NOTTE NOTTE Riposo e Benessere Riposo e Benessere

NOTTE NOTTE

ARSEGO - SAN GIORGIO DELLE PERTICHE - 35010 Via Brose, CAMPOSAMPIERO - 35012 A. MEUCCI, 2 ARSEGO - SAN GIORGIO DELLE PERTICHE (Pd)(Pd) - 35010 - Via- Brose, 19 19 CAMPOSAMPIERO (Pd) - (Pd) 35012 - Via A.- Via MEUCCI, 2 Tel. e Fax 049.5742491 info@zorzisalotti.it www.zorzisalotti.it Tel. 049.9301147 Fax 049.8595150 info@zorziarredamenti.it - www.zorziarredamenti.it Tel. e Fax 049.5742491 - info@zorzisalotti.it - www.zorzisalotti.it Tel. 049.9301147 - Fax 049.8595150 - info@zorziarredamenti.it - www.zorziarredamenti.it Interni ed Esterni Design e Progettazione Riposo e Benessere Produttori per Passione Z ORZ I S ASLALO O T TTT I S. c..c. di di ZorZor zi zi Ivone 35010 A R S EAGROSE diG O S Adi N G I ONR GGI O DE H ER TI (PCD) ZORZI I n. S .n Ivonee C.e -C . Sede - S e dlegale: e l e g a Via l e : VBirose, a B r o19 se , - 19 - 35010 SA IOR G ILOL EDEPLELRET I CPE H E ( PD) ARSEGO - 35010 -R Via - 35012 2PD 3 0 9-9 0z3o r z- isazorzi Cod ice F-iFiscal sSAN ca l eGIORGIO IVA 3 403354237502(Pd) 27809289 - R- egist ro prese di Padova 13 1-5-Via E-AMEUCCI, l o tti@pe Codice ee eP.DELLE P .IV A0PERTICHE e gBrose, i st rIm o 19 I m p rCAMPOSAMPIERO e se d i P a d o1999-3151 v a(Pd)19991 1RA. RPEDA 309903 s al otc t.it i @ pec. i t Interni ed Esterni Design-eFax Progettazione Riposo e Benessere Produttori per Passione Tel. e Fax 049.5742491 - info@zorzisalotti.it - www.zorzisalotti.it Tel. 049.9301147 049.8595150 - info@zorziarredamenti.it - www.zorziarredamenti.it


15

Elezioni .

www.lapiazzaweb.it

Amministrative 2017 La battaglia più dura si consumerà a Padova

Bintoci punta al bis, già in corsa Giordani e sposato S

i avvicinano sempre più le elezioni amministrative a Padova e provincia e l’atmosfera inizia a scaldarsi, specialmente in città dove si torna al voto dopo la caduta di Bitonci. Tra le varie forze politiche e cittadine cominciano a delinearsi le coalizioni e i nomi dei candidati che, già nelle scorse settimane, hanno visto scendere in campo diverse personalità più o meno note nella politica padovana. Ha ritrovato l’unione Lega Nord e Forza Ita-

ne degli architetti per riportare la biennale di architettura in città e il vicario episcopale. Sono inoltre in fase di apertura dei punti di ascolto per ascoltare la gente e presentare le 21 azioni del suo programma. Tra i nomi dei candidati anche quello del deputato Domenico Menorello, che avrebbe scelto di correre da solo nel primo turno appoggiandosi ad una coalizione centrista. Per il Movimento 5 Stelle non si ha ancora un nome

per il candidato, che verrà deciso sul web entro la prima settimana di marzo. Il Movimento con i suoi rappresentanti è già al lavoro per il programma con il quale presentarsi alle elezioni. Coalizione civica, formata dall’accordo fra Padova 2020, Rete Dem, Rifondazione e Sinistra Italiana deve ancora decidere il nome del candidato che verrà nominato nel corso di un’assemblea interna. Martina Celegato

Massimo Bitonci

Sergio Giordani

Dopo la caduta

in provincia. al voto conselve, saonara e vigonza

della giunta leghista si riaprono i giochi, in campo anche Cinque Stelle, centristi, Coalizione Civica lia che, come nella scorsa tornata elettorale, sosterranno Massimo Bitonci nella corsa a primo cittadino di Padova. Il sindaco uscente ha quindi alle sue spalle un forte elettorato che lo aveva portato all’elezione alle scorse elezioni a cui si è unito, negli ultimi giorni, anche Fratelli d’Italia. L’altro candidato sindaco confermato è Sergio Giordani, che correrà alle elezioni appoggiato da una coalizione di liste civiche e Partito Democratico. L’imprenditore, anche ex presidente del Calcio Padova e attuale Presidente dell’Interporto, ha ribadito alla stampa al momento della sua presentazione come candidato che non correrà come rappresentante di partito ma come candidato sindaco civico, riprendendo il modello milanese di Sala. Dopo un primo periodo di indecisione anche i centristi che avevano appoggiato Saia nelle scorse elezioni, e lo stesso Saia, appoggeranno Giordani nella sua corsa a primo cittadino. Altro candidato civico sarà Luigi Sposato, presidente e fondatore dell’Eurointerim, che nelle scorse settimane ha già cominciato ad incontrare rappresentati delle realtà cittadine di Padova, come il questore per parlare di sicurezza, il presidente dell’ordi-

Luigi Sposato

Esame Impedenziometrico · Alimenti ipocalorici Test Intolleranza Alimentare · Cosmetica naturale Test DNA · Test Metabolico “Monitora” ·Tè e Tisane Integratori Alimentari da estratti naturali Padova - Via Piovese 198,b

Tel. 049 2020 342

Intanto anche in provincia si aprono i giochi. A Conselve il sindaco uscente Antonio Ruzzon è al secondo mandato, pertanto sarà caccia al successore. Il gruppo di maggioranza cercherà di restare nella stanza dei botti nel segno della continuità, probabilmente proponendo uno degli attuali amministratori. Il centrosinistra potrebbe ricorrere alle primarie, intanto dovrebbe delinearsi un’altra lista centrista. Non mancherà poi la presenza del Movimento 5 Stelle che nel 2012 aveva raccolto ampi consensi. Anche a Vigonza il sindaco uscente Nunzio Tacchetto è al secondo mandato e i giochi sono più aperti che mai, da una parte il centrodestra cercherà di mantenere il controllo del municipio, dall’altra il centrosinistra si proporrà come alternativa. Da tenere d’occhio poi il Movimento 5 Stelle, già presente in consiglio comunale. A Saonara potrebbe invece puntare al secondo mandato l’attuale primo cittadino Walter Stefan. Le prossime settimane saranno decisive per alleanze e formazione degli schieramenti.


16

Economia .

padova soft city “serve una svolta smart alle imprese” Il Coordinamento delle Sezioni servizi innovativi e tecnologici delle categorie economiche della provincia di Padova detta la tabella di marcia. Nato ad ottobre per rafforzare la collaborazione su temi strategici ha indicato come priorità per il 2017 “L’esigenza di una svolta “smart” per Padova, nei fatti capitale dell’innovazione digitale con 4.174 imprese e oltre 10mila nella provincia” attraverso un documento che punta a rilanciare il progetto-pilota per realizzare nel quadrilatero tra Stazione e Zip Sud, passando per Università, Fiera e La Cittadella, l’avamposto della città del futuro fatta di mobilità intelligente, connettività e servizi digitali.

“Dobbiamo potenziare la capacità attrattiva di Padova, vera capitale di quel terziario innovativo che può trainare il manifatturiero verso nuove prospettive di sviluppo” ha sottolineato Ruggero Targhetta, presidente Confindustria Padova, “la nostra città al 13mo posto nella classifica italiana delle smart cities, è già un polo innovativo di rilievo regionale e nazionale, anche per la presenza significativa di aziende driver. Dobbiamo valorizzare questa vocazione con iniziative concrete su infrastrutture, logistica, pubblica amministrazione, su cui chiediamo alle istituzioni uno sforzo condiviso”. Uno sforzo quindi necessario per poter andare oltre la crisi e dare una svolta ben delineata alla ripresa, in grado di trainare tutte le imprese verso un futuro produttivo e in crescita. E se la città smart, rivoluzionata dal digitale è il punto di arrivo, gli imprenditori dei servizi innovativi individuano come condizioni abilitanti una maggiore conoscenza del comparto e una nuova generazione di imprenditori. Martina Celegato

www.lapiazzaweb.it

scuola e lavoro 65 anni con enaip F

ormare le competenze professionali dei giovani, anche combattendo l’abbandono scolastico, riqualificare quelle dei lavoratori, fungere da cinghia di trasmissione per l’innovazione di prodotto e di processo (in particolare per un comparto strategico per il Veneto come il manifatturiero), infine essere incubatore d’impresa. A tutte queste funzioni risponde Enaip Veneto, ente di formazione professionale delle Acli, che ha celebrato 65 anni di vita e di storia. Nato negli anni della necessaria e faticosa ricostruzione postbellica su sollecitazione proprio di alcuni imprenditori illuminati e della Chiesa di Padova, Enaip Veneto vede la posa della prima pietra del primo centro nel giugno del 1952, a Padova. Sei decenni dopo Enaip Veneto, il maggiore ente di formazione professionale del Veneto, è diffuso capillarmente nella regione con 20 centri presenti in tutte le province. Sono 4.000 i giovani studenti iscritti ai 180 corsi di formazione professionale a qualifica triennale, nei settori agroalimentare, meccatronica, meccanica auto, ristorazione e turismo, servizi per il benessere, commercio e servizi. “Come negli anni della nascita dell’en-

Gli sudenti durante una lezione di meccanica

te e dei primi centri – sottolinea Giorgio Sbrissa, amministratore delegato dell’ente –, c’è bisogno anche oggi di alleanze forti per disegnare le direttive di un nuovo sviluppo. È il nostro contributo a quel “Veneto oltre” a cui stanno lavorando le dieci organizzazioni venete riunite nel progetto #arsenale2022, che vede peraltro largamente riconosciuto il ruolo della formazione. L’appello che rivolgiamo alla nostra rete è dunque di dare più forza e significato alle nostre relazioni catalizzandole intorno al senso di una “responsabilità sociale di comunità”, da condividere per il bene del territorio”.

Lovable C.C. Lando Conselve (Pd) · Via dell’Industria, 2 · Tel. 049 5352900


17

Cultura

www.lapiazzaweb.it

padova palcoscenico di Be comics! A marzo il festival dedicato ai fenomeni della cultura pop tra mostre, eventi, giochi. La città sarà invasa da cosplay, laboratori e spettacoli. A farla da padrone il mondo dei robot, coinvolta anche l’Università

I

l 17, 18 e 19 marzo, il centro storico di Padova diventa il palcoscenico di Be Comics!, il primo festival internazionale del Nordest dedicato ai fenomeni della cultura pop: manga, libri, cosplay, mostre, giochi, games, presentazioni invaderanno vie, piazze e luoghi cittadini per la gioia degli appassionati. Il festival, promosso dal comune di Padova, Assessorato alla Cultura e da Arcadia Arte, ha l’ambizione di imporsi tra i più qualificati a livello nazionale. Diversi gli ingredienti di Be Comics!: innanzitutto comics e manga: fumetti, graphic novel, sci-fi, e ancora workshop e presentazioni che faranno del centro culturale San Gaetano il palazzo degli espositori dell’editoria, fra colonne, lucernari e installazioni d’arte. Non mancheranno i giochi, da tavolo, di ruolo e videogames, con padiglioni sparsi in tutta la città che fungono da veri e propri portali per raggiungere

nuovi livelli e provare creazioni mai viste. A farla da padrone sarà il mondo giapponese, tra figures, modellini, costumi, artigianato, demoni e ramen, con professionisti del cosplay, l’arte del travestimento e dell’interpretazione, che sfileranno tra le vie cittadine. Ai più piccini saranno dedicati giochi, eventi, laboratori e momenti di scoperta. Anche la gastronomia durante Be Comics! diventa pop, grazie ai food truck, piazzole itineranti che portano per le strade del centro sapori (ed esperimenti) culinari da tutto il pianeta. In occasione del festival sarà inaugurata, la mostra Super Robot World, in esposizione al Centro Culturale Altinate fino al 21 maggio, a cura di Fabrizio Modina. Attraverso disegni originali, animation cel, manifesti, giocattoli e memorabilia, si ripercorre l’impatto epocale di un’idea che ha conquistato il mondo ed è stata particolarmente apprez-

Be Comics! porterà una primavera originale a Padova con gli eroi dei cartoni giapponesi

zata nel nostro paese, facendo assurgere a mitologia moderna alcuni dei più importanti protagonisti di un’avventura che rinnova il proprio valore artistico di generazione in generazione. Ben 16 le sezioni tematiche di questa esposizione pensata per raccontare l’evoluzione del robot, dagli antefatti simbolici e storici - samurai, shogun e ninja - alla tra-

sformazione di quei simboli e di quei personaggi in macchine al servizio dell’uomo e delle sue attività. La mostra si chiude infatti con un omaggio ad Isaac Asimov, lo studioso che nel 1942 introdusse le celebri tre leggi della robotica. Proprio a lui è stato infatti dedicato il primo robot umanoide, ASIMO (acronimo di Advanced Step in Innovative Mobility),

creato da Honda in Giappone nel 2000 e divenuto il simbolo della robotica che ha ormai raggiunto i traguardi della fantascienza. L’Università degli Studi di Padova si colloca tra le realtà di questo miracolo tecnologico, occupando una posizione di assoluto prestigio con il proprio Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, dedicato a sviluppo e ricerca di automi in collaborazione con alcuni dei più importanti laboratori mondiali, in particolare nipponici. Super Robot World offrirà all’ammirazione dei visitatori alcune delle più sorprendenti piattaforme dell’Università, macchine complesse e straordinarie concepite per utilizzi industriali, medici e di pura sperimentazione. Un salto nel futuro per dimostraci che il domani e già oggi. Laura Organte

“Dal materalismo all’essenziale”, la scommessa di tim Jackson

I

l sesto incontro della rassegna culturale Segnavie, ha visto ospite il professore di fama internazionale Tim Jackson, autore del libro “Prosperità senza crescita”. L’incontro “Eco-scenari possibili. Dal materialismo all’essenziale, vivendo bene” si è tenuto a Padova, all’Auditorium dell’Orto Botanico e ha visto il professore impegnato in un interessante dialogo con Gabriele Beccaria, giornalista scientifico. Jackson sostiene che l’attuale crisi economica e finanziaria non possa essere superata come le precedenti attraverso l’innalzamento della crescita, che comunque rimane essenziale per i paesi in via di sviluppo. Al contrario l’innalzamento della crescita in paesi già sviluppati porta solo a conseguenze negative come un preoccupante incremento dei livelli di disuguaglianza e maggiore infelicità. Nel modello proposto da Tim Jackson viene ipotizzata una prosperità che va oltre il materialismo e che mira a migliorare la qualità della vita attraverso una riduzione degli orari di lavoro, che favorirebbe una maggiore occupazione, e attraverso una maggiore importanza ai servizi con particolare attenzione all’aspetto green delle aziende e delle professioni. Ecco perché deve essere data maggiore attenzione alle imprese eco, le professioni green e anche finanza ed economia devo avere un occhio sempre puntato verso l’ecologia e l’etica. Perché il nostro pianeta ci impone dei limiti ecologici che devono necessariamente essere rispettati e all’interno dei quali le società umane devono costruire la loro prosperità. (m.c.)

Aism, AssociAzione iTALiAnA scLerosi MuLTipLA, e i notAi ti invitAno A pArtecipAre AgLi inconTri grATuiTi per ricevere risposTe ALLe Tue doMAnde.

Con il patrocinio e la collaborazione del

PER INFORMAZIONI suglI INCONtRI:

800.09.44.64 - www.aism.it


18

Sport

www.lapiazzaweb.it

Team Euganeo La squadra in serie C

Gli atleti del Team Euganeo schierati a bordo piscina, la squadra milita in serie C

pallanuoto “ci manca una piscina” E

’ cominciato a fine gennaio il campionato di serie C del Team Euganeo di pallanuoto. “Lo scorso anno ci salvammo all’ultima giornata battendo il Bolzano 12-7. Ora la strada sarà ancora più difficile perché, oltre alle squadre del Nordest, nel nostro girone incontreremo anche alcune compagini dell’Emilia Romagna come Bologna, Ravenna e Reggiana, per cui le trasferte si annunciano particolarmente impegnative. Gli avversari sono tosti e non è raro trovarsi a giocare contro qualche ex olimpionico”. A parlare è il dirigente Giuseppe Guarini, fondatore della waterpolo atestina negli anni ‘80 assieme a un altro attuale dirigente, Antonio Ferro. Nonostante l’alto livello della competizione, gli

obiettivi per il 2017 sono chiari. “Noi nella passata stagione abbiamo perso diverse gare per un solo gol, sbagliando un rigore o subendo un contropiede evitabile. Adesso vogliamo guadagnarci con più tranquillità la permanenza nella categoria per poi puntare, in futuro, alla promozione in serie B. Il nostro è un gruppo giovane e, dopo qualche difficoltà iniziale, in crescita: i margini di miglioramento sono ancora ampi”. La rosa agli ordini dell’allenatore-giocatore Alberto Turra è composta da 22 atleti, tra cui sei under 20. Uno degli elementi più rappresentativi è Simone Angeloni, che in B ci è già stato con il Civitavecchia. E da quest’anno la pattuglia dei laziali si è arricchita con l’innesto di Mattia

L’impianto casalingo di Este non è omologato per questo campionato e gli atleti giocano nella vasca di Sant’Urbano. Il caledario prevede sfide importanti

Tampellini. “I ragazzi si allenano tre volte a settimana. Ogni seduta prevede una parte atletica in vasca, più intensa durante la preparazione precampionato, e una parte tecnico-tattica. La prima è importantissima perché questa disciplina richiede un grande dispendio di energie. In partita puoi recuperare solo nelle pause e quando rientri in difesa dopo un attacco, poi devi essere pronto a sbarrare il passo agli avver-

sari. Se vai in debito d’ossigeno viene meno la lucidità e la mancanza di questa, quasi sempre, si traduce in errori”. Ma quali sono, allora, le doti di un buon pallanuotista? “Prima di tutto bisogna saper fare bene almeno dorso e stile libero. E poi servono voglia di sacrificarsi e disponibilità a lavorare tanto. Il nostro è uno sport di intelligenza e di contatto: in acqua c’è rispetto, ma non mancano duri confronti fisici. Perciò le interpretazioni dell’arbitro sono determinanti, così come il ‘mestiere’ che si acquisisce gara dopo gara, con l’esperienza”. La nota dolente è rappresentata dalla vasca di gioco, che non si trova ad Este. “La piscina atestina ha una profondità ridotta e non è omologata per la serie C, cosa che ci costringe a disputare i match casalinghi a Sant’Urbano. Di conseguenza, purtroppo, non riusciamo ad avere un grandissimo pubblico che ci sostenga”. Un intervento di adeguamento dell’impianto di via dello Stadio richiederebbe una spesa piuttosto elevata e al momento non sembrano esserci certezze. Davide Permunian

Basket redentore “paga la perseveranza”

C

Porta il nostro Sorriso in giro! numero verde 800 598 006 • Primo viaggio gratuito • Prima visita, preventivo e piano di terapia gratuiti • Prezzi al 50-60% più bassi • 8 studi dentistici, materiali a norma CE, attrezzature d’avanguardia • Viaggi organizzati settimanali A/R in giornata

ORTO·NOVA Medicina Dentale · via Lošinjska, 16 · Rijeka 00385 51 829 600 · info@ortonova.it · www.ortonova.it

ontinua ad essere piuttosto accidentato il cammino della Pallacanestro Redentore nel campionato regionale di serie D. La squadra allenata da coach Fabio Baù, ha iniziato il 2017 con altri quattro ko consecutivi. I biancorossi hanno perso in casa il derby con il Solesino (46-64), offrendo poi un’altra brutta prestazione a Vicenza (60-49). Anche il match contro la corazzata Isola della Scala non ha avuto esito felice, nonostante una prova di grande carattere fornita davanti al proprio pubblico: la formazione veronese ha costruito nel finale la fuga decisiva, chiudendo sul 60-69. La classifica al termine della quarta di ritorno vede l’Este stazionare al terz’ultimo posto a quota otto punti. Il tecnico del Redentore, però, continua a predicare calma: “La società non ci mette nessun tipo di pressione e tra i miei giocatori ci sono grande serenità e rispetto reciproco. Se mancano i successi è inevitabile perdere un po’ di autostima, ma l’importante è credere sempre nell’impegno e nel sacrificio. Sono sicuro che il tempo ci darà ragione, perché il lavoro alla fine paga”. Tramontato il sogno playoff, l’obiettivo ora è quello di arrivare ai playout nel miglior modo possibile, per affrontarli con la giusta tranquillità e guadagnarsi così la permanenza nella categoria. “Siamo consapevoli di quello che dobbiamo fare, pensiamo solo a crescere per cercare di raggiungere a tutti i costi la salvezza. Nei prossimi mesi ci vorrà un gruppo unito, coeso, forte mentalmente. Il clima è positivo e in allenamento c’è sempre grande determinazione”. (d.p.)


Raggiungi i tuoi potenziali clienti con noi. Carta, Web, Mobile. Dentro il territorio nel cuore della gente!

www.lapiazzaweb.it

lapiazzaweb

app.lapiazzaweb.it

w w w. g i v e m o t i o n s . i t


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Salute

Salute / Si Viaggiare

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

Non è mai semplice: chi corre in soccorso nel bisogno va ringraziato sempre

3

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

Editoriale

I soccorritori non possono morire! dott. Giovanni Leoni

I

n data 24 gennaio 2017 è andato giù un elicottero in Abruzzo, cause in via di accertamento, e sono morti in 6, tra cui il pilota Gianmarco Zavoli di 47 anni, il medico rianimatore Walter Bucci, 57 anni, Davide De Carolis tecnico dell’elisoccorso, Giuseppe Serpetti, infermiere, Mario Matrella, verricellista, lo sciatore a cui era stato prestato soccorso Ettore Palanca 50 anni. Leggo sulla stampa che tra i caduti Bucci e Carolis erano elementi che si erano già distinti a Rigopiano. Pochi giorni dopo Andrea Pietrolungo, speleologo del corpo nazionale del soccorso alpino, muore a 39 anni per un infarto dopo aver partecipato a decine di missioni di soccorso ai paesi del Teramano isolati dalla neve nelle stesse ore e a poca distanza dalla tragedia all’hotel Rigopiano. Infuriano le polemiche sull’opportunità dell’attivazione del servizio, ma nei casi dubbi o al limite, fatti i relativi ragionamenti e visti i regolamenti, chi ha scelto questo mestiere tende sempre a prendersi qualche responsabilità in più, a darsi per gli altri, fa parte del loro DNA. Hanno rischiato eccome a Rigopiano a scavare nelle macerie e sotto la neve per salvare gli ospiti dell’albergo ma chi poteva fermarli? Non la neve da superare a piedi nè quella da togliere a mano, non il buio, non il pensiero di poter essere travolti loro stessi dalle macerie gelate che stavano spostando o di rimanere intrappolati nei cunicoli dove si infilavano. I soccorritori appartengono alla categoria degli “speciali” quelli che salvano gli altri e nell’immaginario collettivo non possono essere coinvolti loro stessi nel male che sono deputati a curare. Nell’agosto 2009 vi fu un’analoga tragedia a Cortina d’Ampezzo, anche lì un elicottero è caduto sul Monte Cristallo con a bordo un pilota, Dario de Felip di 49 anni, un medico, Fabrizio Spaziani di 46 anni, due i tecnici di soccorso alpino, Marco Zago di 42 anni e Stefano da Forno di 40 anni. Durante il trasporto da Roma a Cagliari di un cuore da trapiantare nel febbraio 2004 un aereo Cessna precipita : a bordo vi erano il responsabile della divisione di Cardiochirurgia Alessandro Ricchi di 52 anni, il suo assistente Antonio Carta di 38 ed il tecnico perfusionista Gian Marco Pinna. Con loro i due piloti, entrambi austriaci, Helmut Zullner e Thomas Giacomuzzi. La sesta vittima è stato un altro italiano, Daniele Giacobbe, 35 anni, in addestramento. Presidente OMCeO Provincia di Venezia

Malattie respiratorie: ne soffrono 600mila veneti

a pag 22

Giornata Mondiale contro il cancro infantile

a pag 23

Depressione, una malattia poco curata

a pag 24

Vuoi collaborare con noi? Contattaci!

Salute

>> Condividi la tua esperienza ed i tuoi consigli sul nostro >> Inserto Salute

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


22

laPiazza

Salute

www.lapiazzaweb.it

Editoriale

I soccorritori non possono morire!

N

Più di 600mila veneti soffrono di malattie alle vie respiratorie

S

ono 90 mila ogni anno i morti capoluogo scaligero, l’asma interessa in Italia per patologie legate 18 mila persone e il Bpco 14 mila. Ma all’inquinamento. Il dato emerge dal è tutto il Veneto ad essere interessato ventesimo Congresso nazionale sulle da questo flagello: qui le malattie malattie respiratorie dal titolo “Asma respiratorie rappresentano la terza Bronchiale e Bpco: nuovi obiettivi, nuovi causa di morte e si prevede che la rimedi, nuove strategie” che si è svolto prevalenza di tali patologie sia destinata il mese scorso a Verona alla presenza ad aumentare. Di questa correlazione di 350 specialisti. Gli esperti non con gravi malattie è convinto da anni avrebbero dubbi nell’individuare il fumo anche un illustre pneumologo veronese, L’inquinamento e l’inquinamento atmosferico come Roberto Dal Negro, responsabile del principali responsabili delle malattie Centro Nazionale Studi Respiratori di da polveri sottili respiratorie persistenti che affliggono Verona, secondo il quale “di smog si e il fumo i principali quindici italiani su 100. muore, questo è certo. La correlazione tra imputati “Per combattere il fumo abbiamo presenza di tumori e presenza di polveri potuto contare sulla legge Sirchia. sottili è certa. Non solo, è cresciuta nel Dopo 23 tentativi di formulare una normativa antifumo a partire corso degli anni. E a pagarne le maggiori conseguenze sono da inizio Novecento - dice il Responsabile del Centro nazionale i soggetti più deboli: anziani, categoria in cui arriva al 60%, e Studi di farmacoeconomia e farmacoepidemiologia respiratoria, bambini, dove siamo addirittura all’80%”. La lotta alle malattie Roberto Dal Negro – finalmente l’ultimo è andato in porto grazie respiratorie si attua con l’adozione di misure preventive a medio al fatto che è stato individuato un responsabile: il proprietario e lungo termine e limiti idonei, specie delle polveri sottili (Pm10 e del locale, costretto a far rispettare il divieto per non incorrere in Pm 2,5), a salvaguardia della salute dell’intera popolazione. sanzioni”. Pochi passi avanti, invece, sul fronte dell’inquinamento atmosferico: “l’imprenditoria, a onor del vero, ha fatto molto per ridurre il fenomeno – sottolinea Dal Nero – sul piano degli enti, invece il trasporto pubblico è balbettante e, quanto a emissioni Nel febbraio scorso, la Procura di Venezia è domestiche, dove ci sono i controlli, è facile eluderli”. intervenuta dopo l’allarme lanciato da un gruppo di I veneti che soffrono di malattie alle vie respiratorie hanno pediatri veneti, ha ascoltato le loro preoccupazioni, superato quota 600 mila. riservandosi l’ipotesi di aprire un fascicolo così da Sarebbero 270 mila quelli malati di Bpco (broncopneumopatia accertare la presenza di reati ambientali. I pediatri cronica ostruttiva) e di asma bronchiale e 340 mila gli affetti da veneti hanno evidenziato la potenza distruttiva delle asma grave. Secondo ESCAPE (European Study of Cohortes for polveri sottili sui sistemi immunitari dei bambini Air Pollution Effects), uno studio europeo che dal 2010 al 2014 che provoca casi molto gravi e cronici di malattie al ha esaminato 21 città europee, Verona è risultata al secondo sistema respiratorio. posto per l’aria irrespirabile e le polveri sottili. In particolare nel

l’allarme Dei peDiatri

ell’ottobre 2001 durante un volo notturno di soccorso un elicottero del 118 si schianta sulle colline di Poggio Ballone, vicino a Grosseto, muoiono in cinque. Questi incidenti occupano per qualche giorno le prime pagine dei giornali ma subito gli articoli vengono sostituiti da altra cronaca, la vita ed i turni continuano ed altri, con semplicità, prendono il posto dei morti, come in guerra. Certo la caduta di un aereo o di un elicottero colpiscono di più l’immaginario collettivo di un incidente in cui è coinvolta un autoambulanza, una macchina della polizia o dei carabinieri, solo un po’ più strano magari se ad essere coinvolti sono pure i vigili del fuoco. La velocità nel soccorso non è un ebbrezza ma una necessità. Volare a volte è l’unico sistema per arrivare in tempo. In urgenza si deve uscire anche con il brutto tempo e di notte, con la nebbia, si corre anche quando le strade sono viscide e scure, fa parte del mestiere. A bordo non ci sono i reduci da una notte in discoteca, ci sono dei padri di famiglia che vanno in soccorso di feriti e malati. Nella mia carriera ho fatto il Pronto Soccorso per 2 anni in provincia e sono uscito anche in ambulanza per dei trasporti urgenti. In epoca pre 118 le cose erano un pò diverse. Mi riferisco ad un’era antecedente al 27 marzo 1992 quando il Presidente della Repubblica Francesco Cossiga firmò il decreto di istituzione delle centrali operative di allarme sanitario, riproponendo su scala nazionale il modello originale sperimentato a Bologna, In emergenza bisognava fare un giro di telefonate per mezzi e destinazione ad esempio di un paziente neurochirurgico, per un trasporto medicalizzato si sceglieva fra il medico del pronto soccorso e l’anestesista, non esistevano le èquipe predefinite, se il paziente non era intubato era il medico del PS che usciva per un “cranico” o un “vascolare”, sostituito dal chirurgo di reparto. Si viveva così. In autostrada in ambulanza ti passano tutti… Ti prendi la tua rivincita sulle statali e in città. A bordo fai i tuoi controlli, speri che tutto vada bene, confidi nell’abilità dell’autista mentre la sirena sulla testa ti spacca le orecchie. Pensi raramente a te stesso e a quello che può succedere quando passi col rosso ad un incrocio, sei solo concentrato sul malato e sulla destinazione di arrivo sempre troppo lontana. Ormai da tanto tempo lavoro a Venezia centro storico, qui ci sono le barche, faccio servizio in un reparto, non esco più. Ma penso spesso agli equipaggi delle idroambulanze che partono di notte, con la pioggia, in inverno, a prendere qualcuno nelle isole dell’estuario a Treporti o a Pellestrina. E’ un tipo di soccorso decisamente singolare, l’opposto di quello alpino. A Venezia le idroambulanze vengono osservate con curiosità dai turisti, si notano eccome di giorno, nel loro colori giallo e rosso, magari in estate col sole. A volte gli equipaggi corrono preceduti dalla sirena facendo lo slalom in Canal Grande fra gondole e vaporetti, a volte vanno piano di ritorno da una dimissione protetta. Un bel lavoro all’aperto si può pensare lavorando all’interno di uffici o ospedali. Ma è brutta la laguna di notte, in inverno, con il vento e la pioggia, pessima con la nebbia anche se hai il radar. Non ci sono luci sui pali che segnano i canali appena fuori dal centro e si corre in planata, se qualcosa va storto sei solo. Di notte, vestito, in mezzo all’acqua, per quanto ce la fai a nuotare? Se la radio è fuori uso e sei vivo puoi solo sperare ed aspettare anche tu che qualcuno ti venga a prendere, un altro che abbia il coraggio di uscire per te, quando le persone normali si assicurano di aver chiuso bene tutte le finestre e vanno a letto. Qualcuno dirà: è il loro mestiere, rischiano ma saranno pagati bene. E’ vero solo che rischiano e sono molto stimati. Elicotteri ed ambulanze, Vigili del fuoco, PS e Carabinieri, Guardia Costiera e Finanzieri, quando sfrecciano coi lampeggianti accesi provo un senso di sicurezza, ma temo per loro e quello che vanno ad affrontare. Questa gente crede nella propria scelta e la vive come una missione ed a volte muore nel tentativo di salvare un altro, Un’ occasione di riflessione spero profonda e produttiva per chi ha responsabilità di governo e la possibilità di stipendiare dignitosamente una classe di lavoratori troppo orgogliosa per lamentarsi di un trattamento indegno di chi rischia per professione nell’aiutare il prossimo. E noi ogni tanto non perdiamo l’occasione di ringraziali per tutto quello che fanno, da vivi.

Salute è anche WEB

Salute

>> I consigli dei nostri Medici di Zona su www.lapiazzaweb.it >> Seguici !!!

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Salute

23

Il cancro infantile si sconfigge insieme L’assenza di una copertura sanitaria universale porta a diagnosi tardive, abbandono delle cure e difficoltà nel procurarsi medicinali

A

metà febbraio si ricordano tutti i bambini e gli adolescenti malati di tumore e anche tutti i medici e i ricercatori impegnati a salvare loro la vita. In Italia circa 1.380 bambini e 780 adolescenti si ammalano di tumore ogni anno, pari a 164 casi per milione di bambini e 269 casi per milione di adolescenti. E se il trend con cui si ammalano i più piccoli resta ancora stabile, per teenager e giovani adulti continua a salire (circa del 2 per cento all’anno). A livello mondiale l’organizzazione Soleterre ha presentato un dossier costruito sull’esperienza in 6 Paesi in 3 continenti, Italia compresa, che traccia un quadro delle diseguaglianze nella cura del tumore pediatrico e spiega come per vincere la sfida globale contro il cancro sia necessario investire sulla sanità pubblica. L’OMS, infatti, stima che nel 2030 saranno diagnosticati 21,4 milioni di tumori, quasi il doppio rispetto al 2008. Una crescita esponenziale che vede i Paesi a basso e medio reddito in prima linea contro la piaga del secolo: qui, dove i tassi di sopravvivenza sono più bassi, si avranno il 60/70% dei tumori globali. L’ineguaglianza sociale alla base della malattia si mostra particolarmente evidente nel cancro

la scHeDa La giornata internazionale contro il cancro infantile è stata ideata da Childhood Cancer International, rete mondiale di 181 associazioni locali e nazionali, guidate da genitori, provenienti da 90 Paesi e 5 continenti: sei sono i messaggi chiave della campagna 2017. E lo slogan della Giornata coincide anche con il fine ultimo dell’iniziativa: “Migliore accesso alle cure per bimbi e adolescenti malati di cancro in tutto il mondo”, in modo tale da garantire ai più piccoli il diritto di essere seguiti con le migliori terapie disponibili.

#Lottoanchio2017 Una campagna per aiutare i bimbi che lottano

pediatrico. L’80% dei tumori infantili si presenta già oggi nei Paesi più poveri. Essi sono l’1% dei casi totali di cancro nei Paesi ad alto/medio reddito, ma ben il 4% in quelli a basso reddito. La differenza nei tassi di sopravvivenza segna un’ulteriore diseguaglianza. In occidente sopravvive il 75-85% dei bambini a cui viene diagnosticato un cancro, nei Paesi a medio e basso reddito tra il 50 e il 20%. Per bambini e adolescenti con il cancro, l’assenza di una copertura sanitaria universale porta a diagnosi tardive, abbandono delle cure e difficoltà nel procurarsi medicinali o seguire il follow-up. Anche in Italia, nonostante la presenza di un sistema sanitario pubblico, la mancanza di risorse in sanità e la tossicità finanziaria del cancro, compromettono i risultati delle terapie e mettono a rischio le risorse finanziarie delle famiglie. “Sconfiggere il cancro è una delle più grandi sfide per la salute dell’intero genere umano – dice Damiano Rizzi, presidente di Soleterre - Nel nostro lavoro abbiamo toccato con mano come la possibilità di ammalarsi di cancro e di curarsi dipenda da diversi fattori sociali, ambientali, economici e politici. Dal nostro osservatorio è più che mai chiaro come solo sistemi sanitari pubblici, finanziati con la fiscalità generale e gestiti da una pluralità di soggetti, con il diretto coinvolgimento dei cittadini, siano la sola risposta credibile per arginare le morti dei prossimi anni. L’ineguaglianza nella cura del cancro appare evidente nei Paesi in via di sviluppo, ma se il nostro sistema sanitario pubblico non verrà nutrito delle risorse umane ed economiche necessarie, anche in Italia guarire dal cancro diventerà una questione di ricchi e poveri”. Francesca Bruni

Il progetto: volontari tra i letti dei bambini malati di cancro • • • • •

• •

I

famosi pugni verdi del personaggio della Marvel più amato dei fumetti, ossia l’Incredibile Hulk, diventano il simbolo della campagna di sensibilizzazione #Lottoanchio2017 promossa dall’Ageop Ricerca Onlus – Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica – che da oltre trent’anni si impegna per accogliere e assistere i piccoli pazienti oncologici e le loro famiglie – in occasione della XV Giornata mondiale contro il cancro infantile che ricorre il 15 febbraio. Per la campagna sono stati scelti i pugni di Hulk poiché rappresentano l’emblema della forza che ciascuno può donare a un bambino che sta lottando duramente contro il cancro. Come ha spiegato la presidente dell’Ageop Ricerca Onlus, Roberta Zampa: “Non serve essere supereroi per prendere parte alla lotta contro il cancro infantile. Ognuno di noi, nella sua quotidianità, può fare qualcosa di importante”. La campagna, che è presente sulla piattaforma di crowdfunding Ideaginger, nasce con l’intento di raccogliere 30 mila euro per assicurare un anno di cura a tre bimbi malati di tumore e offrire a loro e alle loro famiglie ospitalità gratuita nelle case Ageop. Tanti sono gli artisti italiani che hanno deciso di sposare questa causa solidale attraverso i loro spettacoli. Per informazioni e acquistare i biglietti degli spettacoli: www.coupononlus.it

“S

i pensa che il volontariato sia qualcosa solo per i pensionati e non per i giovani perché non sono affidabili. La realtà è che non sono preparati”. Così Patrizia Serblin, psicologa dell’Istituto Serblin per l’Infanzia e l’Adolescenza di Vicenza, che nel 2014 ha avviato, in collaborazione con la Fondazione Città della Speranza, un percorso di formazione per gli aspiranti volontari con l’obiettivo di sensibilizzare e accompagnare i giovani dai 18 ai 30 anni al vero significato del fare volontariato. Che non è improvvisazione!

Il progetto, che ha ricevuto dalla Regione Veneto un finanziamento di 50mila euro, ha visto il coinvolgimento di 30 giovani, perlopiù donne, delle province di Padova e Vicenza, selezionati mediante colloquio. Il percorso li ha portati a comprendere come operare in tre specifici contesti: nei reparti di Pediatria e Oncoematologia Pediatrica degli ospedali di Padova e Vicenza; nelle iniziative di raccolta fondi; nell’accompagnamento delle scolaresche nella cosiddetta “Torre della ricerca”. “Attraverso questa esperienza abbiamo

capito il valore della formazione perché a volte ci sono momenti non facili da gestire emotivamente. Il volontariato non va assolutamente improvvisato”, hanno commentato alcuni partecipanti. Il tema del volontariato è stato affrontato anche sotto il profilo della trasparenza: visto l’alto numero di associazioni esistenti, è quanto mai necessario che anche chi dona sappia orientarsi e capisca come vengono gestiti i soldi. Proprio su sollecitazione di Città della Speranza, il Veneto ha fatto un importante passo avanti.


laPiazza

24

Salute

www.lapiazzaweb.it

Depressione cronica, non bastano i farmaci La depressione cronica è diffusa e difficile da trattare. Uno studio tedesco evidenzia che una psicoterapia strutturata raggiunge risultati migliori della psicoterapia di supporto aspecifica

U

na psicoterapia personalizzata nella depressione cronica è superiore - anche se di poco – alla terapia aspecifica sia nel migliorare i sintomi che la qualità della vita. “La depressione cronica – ha detto Elisabeth Schramm dell’Università di Friburgo, principale autrice dello studio a riguardo – è una malattia molto diffusa e invalidante, spesso associata a comorbidità e a traumi precoci ed è considerata difficile da trattare”. I ricercatori hanno valutato l’efficacia dell’approccio cognitivo comportamentale (CBASP), una forma di terapia specificamente progettata per il trattamento della depressione, diversa della aspecifica psicoterapia di sostegno.  Lo studio multicentrico randomizzato, i cui risultati sono stati pubblicati su JAMA Psichiatry, ha incluso pazienti con depressione cronica ad insorgenza precoce che non assumevano farmaci antidepressivi: 137 hanno ricevuto CBASP e 131 psicoterapia di sostegno. L’età media dei partecipanti era di 45 anni, il 70%

rappresentato da donne. I partecipanti hanno ricevuto 24 sessioni di trapia per oltre 20 settimane nella fase acuta della depressione, seguita da 8 sessioni di mantenimento per le seguenti 28 settimane. I pazienti sottoposti a CBASP hanno avuto maggiore probabilità di rispondere al trattamento o esperienze di remissione dopo 20 settimane. Inoltre, hanno anche mostrato vantaggi significativi nella maggior parte dei risultati secondari tra cui i sintomi depressivi auto-riferiti e la qualità della vita connessa alla salute mentale. “Il principale risultato di questo studio è che i pazienti con esordio precoce di depressione cronica, considerata difficile da trattare, hanno migliorato in modo significativo i sintomi depressivi e la qualità

della vita con entrambi gli approcci di trattamento – ha dichiarato Schramm – ma una psicoterapia specifica e altamente strutturata si è dimostrata più efficace della terapia di supporto aspecifica, l’aggiunta di una psicoterapia prolungata nella fase acuta sembra essere molto promettente in questa popolazione di pazienti”. Ulteriori ricerche dovranno chiarire se la combinazione o l’aumento della CBASP con strategie farmacologiche aumenterebbero i risultati del trattamento. Inoltre, altre opzioni di trattamento psicologico, come ad esempio gli interventi modulari basati sulla personalizzazione delle caratteristiche e le comorbidità del paziente, potrebbero essere utili. (Reuters Health)

Mangia le verdure, ti fanno bene al cuore!

In Italia 4 milioni di depressi, solo 1 su 3 si cura

I

U

Alimentazione

bambini, spesso, non ne vogliono sapere, specie se le verdure sono verdi e a foglia larga. E difatti, quando si parla di verdure, il primo colore a cui si pensa è il verde come quello di spinaci, erbette, catalogna. Eppure gli ortaggi di questo colore offrono molti vantaggi. Ce lo ricorda una recente metaanalisi pubblicata sul Journal of the Royal Society of Medicine Cardiovascular Disease in cui, dopo aver valutato criticamente otto studi, si è osservato che un elevato consumo di verdure a foglie verdi era associato a una riduzione del rischio nome deriva proprio dalla parola cardiovascolare del 16%. E foglia - oltre che beta-carotene già in precedenza, da altri studi, Basso apporto luteina, due carotenoidi il cui era emerso un possibile ruolo calorico, molte ecoinvolgimento nella protezione protettivo delle verdure a foglia fibre e sostanze cardiovascolare potrebbe essere verde nei confronti della vista e legato all’azione antiossidante. C’è delle capacità cognitive in tarda nutritive però un aspetto più nuovo sul quale età, oltre che del diabete e di fondamentali ci si sofferma nella recente metaalcuni tumori. analisi, che vede il coinvolgimento Del resto, queste verdure, e in particolare quelle di colore verde scuro, abbinano dell’ossido nitrico, un composto che, grazie alla ad un basso apporto calorico una abbondanza di sua azione vasodilatatrice e all’attività inibitoria sostanze nutritive e protettive quali fibra, potassio, sull’aggregazione piastrinica, ha un ruolo importante magnesio, ferro, vitamine E, C e K, folati - il cui per la salute cardiovascolare.

na patologia che colpisce sempre più persone nel mondo, soprattutto le donne, perfino i bambini. E’ la depressione, una vera e propria “crisi globale”, come è stata definita da Claudio Mencacci, presidente della Società italiana di Psichiatria intervenuto al Congresso nazionale della Società Italiana di farmacia ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle aziende sanitarie a Milano. “Si tratta - spiega il professor Mencacci - di una patologia che ha assunto una dimensione epidemica: 350 milioni nel mondo, oltre 30 milioni nell’Europa a 28 Stati, e oltre 4 milioni nel nostro Paese”. E si tratta, comunque, di stime prudenti. Inoltre le statistiche generali dicono che un paziente su tre si cura. Questo, spiega Mencacci, “perché pesano ancora i sentimenti sanitario, quindi più operatori, più medici, più farmaci di vergogna, di stigma, di isolamento della persona da acquistare sul mercato. Ma la nostra analisi ha stessa che soffre di depressione, e del contesto mostrato che l’impatto più grosso della depressione non solo dell’individuo, che tende a costruirsi un sotto il profilo economico non è tanto quello del costo isolamento sociale, ma anche delle persone, familiari, sanitario, quanto sulla società e sui costi per la società. amici che a loro volta risentono di La persona depressa e che non si “Non ci si cura questo atteggiamento di isolamento. cura è portata a fare più assenze La nostra azione come società dal lavoro. In genere si tratta di perchè ci si scientifica è di avvicinare le persone giovani, la depressione non vergogna ancora persone alle cure, lanciando un messaggio: è la malattia dell’anziano”. Quindi si tutte le depressioni sono curabili, di questa parla uomini e donne, teoricamente, molte sono guaribili”. nel pieno della loro produttività ma malattia, ma C’è chi pensa però che se si poco produttive. Quindi, conclude è sbagliato” curassero tutti il sistema non sarebbe Cicchetti, “se da un lato curare più sostenibile. E’ assolutamente un maggior numero di persone convinto del contrario Americo Cicchetti, direttore vuol dire spendere più soldi per i farmaci o per gli di Altems, l’Alta scuola di economia e management ospedali, dall’altro vuol dire creare nuove risorse dei sistemi sanitari. Proprio secondo uno studio perché aumenta la produttività sul lavoro. Oltre che fatto da Altems, “è chiaro che trattare più persone il valore intrinseco che ha il tirare fuori una persona significa mettere in campo più risorse per il sistema dalla depressione”.


Arredamenti classici e contemporanei

SAMBRUSON DI DOLO (VE) Via Stradona, 18 Tel. 041 5100039 | info@curiotto.it www.curiotto.it


Villa Momi’s

ristorante·pizzeria

Villa Momi’s è il luogo ideale per matrimoni, cresime ed ogni altro tipo di ricorrenza. Per gli sposi e i loro invitati è riservata un’ospitalità particolare, con aree e intrattenimenti privati.

B E A U T I F U L D AY Villa Momi’s permette anche cene e pranzi di lavoro, con la massima tranquillità e distensione per i propri colloqui d’affari. Alla sera i locali sono destinati anche a chi desidera un po’ di intimità, con un’armonia

che

solo il lume di candela riesce a creare

Due sale separate in due piani. Giardino estivo. Oltre 300 posti a sedere. Locale rustico in chiave moderna unico nel suo genere, immerso nel verde.

Cavarzere (VE) Loc.Santa Maria 3B Tel. 0426 53538 chiuso il lunedì siamo presenti su

www.villamomis.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

M Prosecco y Tapas al salone della gastronomia stellata di Madrid

etti insieme le bollicine veneto-friulane e tapas di pesce per un aperitivo e non passerai più alla cena! A proporre il felice connubio a Enofusiòn, evento internazionale riservato al vino, organizzato nel cuore di Madrid, lo chef stellato Quim Casellas, del Restaurant Hotel Casamar di Girona, prima stella Michelin conquistata nel 2011. “Il Prosecco a me ricorda il Mediterraneo e ho pensato di abbinarlo a delle Tapas di pesce che richiamano questa comune identità – ha più volte affermato lo chef Quim Casellas durante la MasterClass – così per ciascun diverso Prosecco ho proposto un piatto di mare che esaltasse questo profilo nei vini in degustazione: La Jara, Astoria, Villa Sandi, Az. Agr. Soligo, Vivo Cantine”. Enofusiòn, organizzato nel cuore di Madrid come costola di Madridfusiòn, salone della gastronomia stellata, la cui notorietà sta oltrepassando i confini della Spagna, ha visto la partecipazione di cento espositori e pubblico selezionato per evento internazionale riservato al vino. Nel Palacio Municipal de Congresos de Madrid

27

la manifestazione, conclusa in questi giorni, ha registrato un afflusso medio di 120 visitatori l’ora, composto per l’85-90% da addetti ai lavori, il restante 10-15% da consumatori finali. Presente per la prima volta anche il Consorzio Prosecco Doc con una MasterClass sul tema “Prosecco Doc y Tapas” alla scoperta di piacevoli e innovativi abbinamenti tra le bollicine veneto-friulane e le tapas, specialità spagnola che accompagna tipicamente l’aperitivo. In questo caso si è trattato di stuzzichini davvero ‘chic’ firmati, appunto, Quim Casellas. La MasterClass, tenuta per conto del Consorzio Prosecco Doc da Tobia Capuzzo, dallo chef Casellas, dall’export manager di Villa Sandi, ha registrato un pronto sold out e un’entusiastica partecipazione gratificata anche dagli indovinati assaggi gourmet. Ad Enofusiòn il Consorzio ha pure partecipato -in prima fila- nella Wine Gallery, la sezione dedicata alla degustazione ‘libera’ ovvero accessibile a tutti i partecipanti ed è stato subito boom: di richieste d’informazione sulle caratteristiche della Denominazione e di assaggi.


www.lapiazzaweb.it

laPiazza

29

N e lla

f oto d i c op e rtina e in q ue lla a la to d ue sp le nd id e im m a g ini d i Sid i Bou Sa id , la P ortof ino d i Tunisia . In a lto, d a sinistra : il Fe stiv a l d e l Sa h a ra d i Douz , il v illa g g io d i C h e nini, l’ a nf ite a tro rom a no d i El Je m , l’ oa si d i Toz e ur e una sp ia g g ia d a sog no. P iù sotto: una d e lle c a se sc a v a te ne lla roc c ia a M a tm a ta , uno sc orc io d e lla Tunisi v e c c h ia , la m inistra d e l Turism o Se lm a Elloum i e m ilita ri lung o il v a llo d i sic ure z z a c ostruito a l c onf ine c on la L ib ia

Tunisia a braccia aperte

Il paese dopo gli attentati terroristici del Bardo e di Sousse del 2015 ha fatto grandi sforzi per migliorare la sicurezza e invogliare i turisti a ritornare. Nelle spiagge, nei siti d’arte e nelle oasi ora si respira fiducia

di Renato Malaman

L

a Tunisia vuole risvegliarsi in fretta dall’incubo, tornare a sognare e a far sognare. Lo sanno tutti: dopo gli attentati del Bardo e di Sousse del 2015 le presenze turistiche nel paese nordafricano hanno subito un tracollo, provocando una grave crisi con effetti evidenti sull’economia nazionale. “Il paese oggi è più sicuro” ha detto poche settimane fa la bella ministra del Turismo Selma Elloumi all’apertura Festival dei popoli del Sahara di Tozeur, informando che dopo gli attentati dell’Isis di due anni fa il governo di Tunisi ha messo in atto un piano senza precedenti per garantire più sicurezza e invogliare i turisti a ritornare. Un piano realizzato anche attraverso collaborazioni di alto profilo a livello internazionale. Tra le misure più evidenti adottate figura la costruzione di un vallo blindato di oltre 200 chilometri, profondo 6 metri e largo 3, lungo il confine con la Libia. Inoltre, tutti gli alberghi sono stati dotati di metal detector come quelli obbligatori negli aeroporti. Intensificati anche i controlli nelle moschee, per stroncare sul nascere deviazioni terroristiche. La Tunisia, dunque, non si nasconde dietro a un dito: il governo

moderato di Yussef al Shahed sa bene che per parlare di ripresa del turismo è necessario far sapere al mondo, specie a quello Occidentale, che il paese oggi è più al riparo da certi rischi di ordine pubblico. Gli sforzi per ottenere questo risultato sono tuttora in atto e timidi segnali di ripresa dell’attività turistica già si avvertono. I primi a ritornare nelle spiagge e nei siti archeologici della Tunisia sono stati i turisti del Nord Europa. Gli italiani, a dire il vero, fanno ancora un po’ fatica a vincere la paura. Un viaggio in Tunisia oggi è un’esperienza forte, perché ovunque si respira questa atmosfera sospesa, un misto di ansia e di entusiasmo, di preoccupazione ma anche di fiducia. I controlli in effetti ci sono, ovunque. E sono attenti, discreti, onnipresenti. Tanto che ci si scrolla di dosso in fretta quel senso di inquietudine. All’uscita dall’aeroporto di Tunisi filari di eleganti palme sembrano simbolicamente dare il benvenuto al visitatore, schiudergli le porte per cogliere le infinite bellezze del paese. Prima che l’incanto si interrompesse di brutto nelle sale del Museo del Bardo, erano oltre un centinaio di migliaia i turisti italiani che sceglievano

I tanti pensionati italiani che risiedono a Tunisi e nelle località di mare testimoniano che non c’è pericolo e che sono tante le bellezze da riscoprire. Dall’anfiteatro romano di El Jem alle case sotterranee di Matmata, all’elegante Sidi Bou Said

ogni anno le spiagge bianche di Hammamet, Sousse o di Djerba. Alcuni di loro hanno scelto di trasferirsi in Tunisia godendosi il privilegio di una pensione che arriva dall’Italia quasi esentasse. Anziani che sono rimasti anche dopo gli attentati del 2015 perché, a sentir loro, non è mai prevalsa la sensazione di sentirsi in pericolo. Oggi a Tunisi, sia nella sua parte moderna e molto “occidentale” che nella tradizionale Medina, come pure nei raffinati caffè della bianca (e azzurra) Sidi Bou Said, come anche nelle ammalianti oasi nel deserto (Tozeur, Nefta, Tamerza e Douz), si respira un’aria di speranza. Come di attesa che qualcosa di positivo accada. Che all’orizzonte del Canale di Sicilia ricompaiano, ad esempio, le navi da crociera della grandi compagnie italiane o che negli aeroporti si riveda l’invasione festosa del popolo delle spiagge. Il paese, va detto, ha molto da offrire. Sono quarantamila i siti turistici e i più belli sono i meno conosciuti. In Tunisia tutti i popoli dell’antichità hanno lasciato tracce evidenti: i fenici, i cartaginesi, i romani, gli arabi, i berberi, i nomadi arrivati dal deserto. A El Jem c’è un anfiteatro romano che lascia a

bocca aperta, il terzo più grande dopo il Colosseo e l’Arena di Pola. A Matmata ci sono ancora villaggi di case sotterranee scavate a cilindro. A Chenini e a Tataouine sono rimasti intatti altri villaggi di case sovrapposte, dall’architettura tradizionale, costruiti in pietra. A Kairouan si coglie ancora l’anima araba e religiosa di questo paese. Insomma, la Tunisia è un caleidoscopio di bellezze che per il momento è come nascosto dietro a un sipario. Il momento della riapertura del palcoscenico turistico sembra però molto vicino. Se lo augurano i tanti amanti di questo paese, viaggiatori “fai da te” e turisti dell’ “all inclusive”, ma se lo augurano soprattutto i tunisini, popolo che, al di là dei facili e ingiustificati luoghi comuni di questi ultimi due anni, è estremamente aperto all’ospitalità e incline al sorriso. Perché ama la pace, da sempre. Perché il rapporto di amicizia con gli altri popoli al di qua del Mediterraneo è avvalorato da decenni di intensa collaborazione economica e di vivace interscambio culturale. Che nessuna forma di violenza terroristica potrà mai mettere in discussione.


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

31

Eataly lancia il Tiramisù Day Il dessert veneto gustato in tutto il mondo

I

l 21 marzo sarà la giornata dedicata al dessert italiano forse più amato e conosciuto nei quattro angoli del mondo: il Tiramisù. A fissare la data è stato Eataly, il colosso della distribuz i o ne e no gas t ro no m i ca d i Oscar Farinetti. Così,   per la prima volta, gli Eataly  Store di tutto il mondo offriranno ai propri visitatori la possibilità di gustare ed acquistare il celebre dessert, presentato  secondo la ricetta riportata nel libro di Gigi e Clara Padovani, Tiramisù – Storia, curiosità, interpretazioni del dolce italiano più amato (Giunti). L’analisi dei due coniugi, infatti, fa luce sulla storia del Tiramisù, collocandone la nascita in Friuli ma menzionando anche altre realtà che ne hanno contribuito alla fama, tra cui Le Beccherie, lo storico locale di Piazza Ancillotto, in centro a Treviso. La decisione di Farinetti fa subito notizia, in particolare nella città veneta: fonti storiche

infatti dimostrano che la prima codificazione del Tiramisù risale al 1962, quando fu inserito tra i dessert à la carte proprio del ristorante Le Beccherie.   “Un’iniziativa bellissima quella di Farinetti – commenta Paolo Lai, attuale patron de Le

Beccherie – che porta  in primo piano il grande lavoro fatto da Gigi e Clara Padovani per far luce su un tema, quello della nascita del Tiramisù, che ancora oggi affascina critici e curiosi. In tutto questo però va ricordato che Le Beccherie ha giocato

un ruolo importantissimo. La ricetta del nostro Tiramisù è l’unica ad essere stata depositata presso l’Accademia Italiana della Cucina e la forte presenza dei trevigiani nel mondo ha portato un contributo fondamentale alla diffusione di questo dessert

zanzariere

ERA P O N I POSA

tende tecniche

NE O I Z A Z Z I MOTOR

tende da sole Veneta Avvolgibili snc

35026 Conselve (Pd) · via Luigi Gaudenzio, 19 tel. 049 5384362 · fax 049 9500173 www.grigoletto.it · venavv@tin.it

in tutto il mondo. Il mio augurio è che questa iniziativa permetta di far conoscere tutta la storia del Tiramisù, coinvolgendo tutti coloro che, in qualche modo, ne hanno costruito un pezzetto”.


Protagonisti

32

www.lapiazzaweb.it

Eccellenze Giovani veneti che costruiscono il futuro

pietro marinelli vola in texas ed entra in un team di ricercatori Q

uello di Pietro Marinelli non è di certo il caso di chi si trasferisce all’estero in cerca di fortuna e senza reali prospettive, quanto piuttosto la conferma di un meritato percorso di studi, intrapreso con serietà e impegno. Il giovane portovirese, classe ’91, al momento prepara i bagagli per una preziosa opportunità formativa e lavorativa: da febbraio sino ai primi mesi estivi sarà infatti impegnato nel celebre centro di ricerca statunitense Mary Kay O’Connor Process Safety Center per poter redigere la propria tesi magistrale. Laureato in ingegneria per l’ambiente e il territorio presso l’università Alma Mater di Bologna, Marinelli è stato così accettato a far parte di un team di ricercatori nella prestigiosa università texa- sta esperienza oltreoceano e na A&M University. Nell’ateneo ansioso di capirne l’evoluzione bolognese, il giovane portovi- – conclude Marinelli – perché rese è laureando alla biennale e vorrei di certo poter ritornare a frequenta il corso di studi magi- casa arricchito e formato ma non strale in ingegneria chimica e di posso escludere di volere conprocesso. tinuare questa esperienza fuori “La tesi che dovrò produrre dall’Italia”. Nell’ateneo bolognesulla base della rise Marinelli riveste cerca e del lavoro anche dal 2013 il Studierà che mi aspetta in ruolo di rappresenl’affidabilità Texas – spiega Pietante degli studenti tro Marinelli – è e la sicurezza in diversi consigli, incentrata sull’aftra cui il consiglio negli impianti della scuola di infidabilità e la sicurezza negli impiandell’industria gegneria e architetti dell’industria e di tura, la giunta ed il e di processo processo: in pratica consiglio di dipardovrò prestare anatimento Dicam ed lisi di rischio, valutare e quindi il consiglio di corso di studi in strutturare sistemi di prevenzio- ingegneria chimica. Dopo la mane o contenimento degli eventi turità scientifica conseguita al liche potrebbero accadere, dalle ceo Bocchi di Adria, Marinelli si esplosioni fino alla fuoriuscita di è anche diplomato presso il consostanze tossiche, cancerogene servatorio statale “A. Buzzolla”. o corrosive”. “Sono emozionato per queMassimiliano Beltrame

una nuova band: “sabry on the rocks”

A

Rovigo è nata una nuova band. Il nome è “Sabry on the rocks” e, oltre a raccogliere musicisti di esperienza, che hanno dato tanto alla scena rodigina e non solo, propone un video d’esordio che è una vera e propria celebrazione artistica del capoluogo polesano. Il nuovo progetto musicale - spiega la nota stampa di presentazione della band - nasce dall’incontro di tre tra i più interessanti musicisti della scena rock/pop rodigina: Sabrina Scarpati, Luca Boniolo e Andrea Mazzetto. I Sabry on the rocks sono un trio elettroacustico che propone cover angloamericane reinterpretate con uno stile completamente nuovo. Le migliori hit degli ultimi 20 anni vengono destrutturate e ricostruite con arrangiamenti di chitarra acustica accompagnata dal potente groove del basso elettrico ma con

un cantato di estrazione Soul e Jazz. Per celebrare la nascita del nuovo progetto, esce in questi giorni il loro primo video musicale. Si tratta della cover di “Lovesong”, splendida canzone del 1989 dei Cure. Il video è nato da un’idea dei Sabry on The Rocks ed è stato diretto e montato da Luca Boniolo. Girato interamente a Rovigo, le numerose location sono state selezionate accuratamente per fornire allo spettatore un affresco contemporaneo della città, vera protagonista del video e alla quale il testo della canzone è idealmente dedicato. Parchi, strade, negozi, palestre e scuole di danza si avvicendano in un carosello di luoghi, persone e personaggi dando vita ad una città da moltipercepita come noiosa e dimenticata ma che invece ha ancora molto da offrire. Melania Ruggini

Ambulatorio Polispecialistico ASA racchiude al proprio interno gli ambulatori privati di Medici professionisti operanti in vari ambiti. Il nostro team mette a disposizione la propria consulenza e professionalità, con la possibilità di effettuare visite e terapie in tempi rapidi senza rinunciare alla qualità e al benessere del paziente. Via G. Marconi, 50/52 · 35020 Ponte San Nicolò (Pd) · Tel, 049 8963212 · info@studioasa.com


Protagonisti

www.lapiazzaweb.it

33

unica in europa, la dottoressa padovana vince il concorso per perfezionarsi a lund Da Brugine fino in Svezia, la dottoressa lavorerà per sei mesi nella prestigiosa università per approfondire il tema dei tumori endocrini

A

nna Caterina Milanetto, ricercatrice dell’Università degli studi di Padova, giovane specialista in Chirurgia generale, ha vinto, unica in Europa, il prestigioso concorso internazionale “Sten Tibbling - per perfezionamento e ricerca sui tumori endocrini” all’Università di Lund, la più antica università della Svezia. La giovane, originaria di Campagnola di Brugine, ora avrà la possibilità di lavorare per sei mesi e approfondire le sue ricerche nel reparto di Chirurgia endocrina di Lund, svolgendo ricerche e interventi chirurgici di oncologica endocrina. Anna Caterina Milanetto, 33 anni, è assegnista di ricerca alla

Clinica chirurgica 1 dell’Università di Padova, diretta da Donato Nitti. Nonostante la giovane età, la dottoressa ha già maturato esperienze di ricerca oncologica con il professor Claudio Pasquali, chirurgo pancreatico e suo tutor. Questa non è nemmeno la sua prima conquista: due anni fa ha vinto una fellowship europea (borsa di studio per ricerca clinica) ad Heidelberg in Germania, per ricerche in chirurgia pancreatica. “Questa nuova opportunità ottenuta dalla dottoressa Milanetto, che consolida legami universitari internazionali già esistenti - si legge in una nota stampa diffusa dall’Università - è il frutto di eccellenze maturate

Agenzia Principale di Conselve Q.re Donatori di Sangue, 5 Tel. 049 5834385 Fax 049 9500190 conselve@agenzie.generali.it

Puoi trovarci anche a:

Bagnoli di Sopra Viale dell’Industria, 2 Tel. e Fax 049 9501401

Agna Piazza Martiri della Libertà, 4 Tel. 049 9515121

Caterina Milanetto, ricercatrice all’Università di Padova, ha vinto un prestigioso concorso internazionale nell’ambito della chirurgia padovana e della capacità dei nostri giovani ricercatori di raccogliere consensi internazionali che fanno ben sperare per il futuro della ricerca medica patavina”. “Siamo tutti molto orgogliosi per questo importante risultato – il commento del sindaco di Brugine, Michele Giraldo - perché porta alto il nome del nostro comune e, più in generale, quello dei giovani nel mondo che in questo particolare periodo, non riescono purtroppo a trovare la giusta collocazione in una società che non lascia il tempo di crescere con serenità Martina Maniero


entra nel team! Se hai voglia di crescere professionalmente, con un lavoro stimolante, diventa Consulente pubblicitario. Una professione indipendente, un nuovo lavoro con ottime possibilità di guadagno. Offriamo rimborso spese e alte provvigioni, formazione e training, un gruppo di lavoro serio e motivante, mezzi accreditati e di sicuro ritorno.

chiamaci! invia il tuo curriculum a: info@givemotions.it

l’informazione locale a casa tua

una finestra aperta sul mondo dell’informazione

Un’offerta pubblicitaria unica nel Nord-Est I nostri mezzi di comunicazione, insieme o singolarmente, permettono di scegliere i destinatari da raggiungere, di mirare le campagne pubblicitarie ad un target ben definito e di differenziare il messaggio.

e : impossibile passare inosservati! via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it


www.lapiazzaweb.it

gli

Appuntamenti

35

Mario Biondi: 10 anni di successi

Mosta Super Robot World

Il 30 marzo al Gran Teatro Geox di Padova

Padova, 21 maggio, Centro Culturale Altinate

I

A

n occasione del festival sarà inaugurata, la mostra Super Robot World, in esposizione al Centro Culturale Altinate fino al 21 maggio, a cura di Fabrizio Modina. Attraverso disegni originali, animation cel, manifesti, giocattoli e memorabilia, si ripercorre l’impatto epocale di un’idea che ha conquistato il mondo

partire da marzo Mario Biondi sarà in concerto nei teatri di tutta Italia con l’imperdibile Best Of Soul - Tour, la tournée che segue l’uscita della raccolta “Best Of Soul”, con cui l’artista festeggia i dieci anni dal celebre disco d’esordio “Handful of Soul”! Il 30 marzo al Gran Teatro Geox di Padova..

J-Ax e Fedez, concerto evento all’Arena di Verona Il 6 maggio live per presentare “Comunisti col Rolex”

J

-Ax e Fedez sono pronti per le 19 date nei palasport d’Italia ma non si fermano qui e annunciano ufficialmente la data del loro concerto-evento all’Arena di Verona: il 6 maggio. Uno show unico che ospiterà anche amici e colleghi del mondo della musica. Per la prima volta, i due saliranno sul palco insieme per presentare live il loro ultimo progetto discografico “Comunisti col Rolex” oltre ai loro più grandi successi. Il concept scenografico, progettato da Lemonandpepper e Cromantica, rappresenterà la piramide sociale che i due artisti raccontano nel disco. Radio Partner è la prima. Il 6 maggio all’Arena di Verona.

Padova palcoscenico di Be Commics! Centro storico, 17,18 e 19 marzo

I

l 17, 18 e 19 marzo, il centro storico di Padova diventa il palcoscenico di Be Comics!, il primo festival internazionale del Nordest dedicato ai fenomeni della cultura pop: manga, libri, cosplay, mostre, giochi, games, presentazioni invaderanno vie, piazze e luoghi cittadini per la gioia degli appassionati. Il festival, promosso dal comune di Padova, Assessorato alla Cultura e da Arcadia Arte, ha l’ambizione di imporsi tra i più qualificati a livello nazionale. Diversi gli ingredienti di Be Comics!: innanzitutto comics e manga: fumetti, graphic novel, sci-fi, e ancora workshop e presentazioni che faranno del centro culturale San Gaetano il palazzo degli espositori dell’editoria, fra colonne, lucernari e installazioni d’arte. Non mancheranno i giochi, da tavolo, di ruolo e videogames, con padiglioni sparsi in tutta la città.

Fiorella Mannoia, Combattente in tour

Green Week, Festival dell’economia verde

Il 20 maggio al Gran Teatro Geox di Padova

Dal 28 febbraio al 5 marzo

D

V

opo il successo della sua partecipazione a San Remo e della prima parte della tournée, che lo scorso dicembre ha fatto registrare un sold out dopo l’altro, sono in prevendita, nel circuito Ticket One e nei punti vendita autorizzati, i biglietti per la seconda parte di “COMBATTENTE IL TOUR” che vedrà ancora Fiorella live sui palchi dei più prestigiosi teatri italiani nella prossima primavera. Il 20 maggio al Gran Teatro Geox di Padova.

ivere sostenibile, abitare sostenibile: è questo il tema di fondo della sesta edizione della Green Week, la settimana della Green Economy che da martedì 28 febbraio a domenica 5 marzo attraversa l’intero territorio delle Venezie, da Udine a Trento.  Una settimana dedicata alla scoperta di ben 18 “fabbriche della sostenibilità”, aziende che hanno scelto, anche come leva competitiva, di adottare processi o realizzare prodotti ecosostenibili. Si affronteranno così i temi dell’economia circolare, del riuso, della lotta agli sprechi, del risparmio energetico e delle nuove forme di energia, delle nuove tecniche costruttive, della responsabilità sociale e ambientale d’impresa. Da venerdì 3 a domenica 5 marzo Trento sarà la capitale della Green Week, con la seconda edizione, dopo il successo dello scorso anno, del Festival della Green Economy. Il programma completo della Green Week è disponibile online sul sito www.greenweekfestival.it.

Incontri: Veneto, Italia, Mondo

Cavarzere, Carnevale con i carri allegorici

Gli appuntamento proseguiranno fino al 23 maggio

Centro storico, 17,18 e 19 marzo

U

nche quest’anno il Carnevale si avvicina e Cavarzere si veste a festa con la sua ordinaria sfilata di Carti Aleggorici che annualmente richiama spettatori e partecipanti dentro e fuori il paese. IlCarnevale di Cavarzere ormai arrivato all 16esima edizione rientra nella routine della collettività che ogni anno aspetta la riccorenza. Anche quest’anno la parata si svolgerà in prossimità della festività del santo patrono, precisamente il 19 marzo. L’evento, organizzato come sempre dalla Pro loco, avrà la collaborazione e il patrocinio del Comune. La presidente, Lina Figoni, tiene a sottolineare l’aiuto inestimabile nella realizzazione dell’evento , da parte delle forze produttive del paese quali artigiani e commercianti. “Grazie al loro contributo, noi di Pro Loco, abbiamo consegnato loro un blocchetto di biglietti della lotteria di Carnevale del valore complessivo del contributo contenente buoni spendibili e consumabili nelle attività del comune, in modo da incentivare il commercio interno e la valorizzazione delle tante attività”. Il programma per domenica 19 marzo vede l’inizio della manifestazione alle 14.30 con la sfilata di carri allegorici provenienti da tutto il Veneto, successivamente verrà premiata la maschera più bella, il Carro Allegorico più bello, il gruppo mascherato e la scuola. Al termine verso le 17.30 si svolgerà l’estrazione della lotteria Non resta che aspettarsi un Carnevale magico, ricco di sorprese e divertimento.

na serie di incontri per riflettere sulla lingua italiana e sulla situazione linguistica del Veneto. È l’iniziativa dell’associazione Dante Alighieri di Rovigo che organizza la rassegna: “Veneto, Italia, Mondo: riflessioni sul repertorio linguistico tra passato, presente e futuro”. Gli appuntamenti iniziati a febbraio proseguiranno fino al 23 maggio a palazzo Roncale. Un ciclo di seminari pensato e valutato attentamente, come spiega Mirella Rigobello, presidente della Dante, grazie al contributo di Matteo Santipolo dell’Università di Padova. “Cinque incontri con nomi di rilievo che ci aiuteranno a pensare al nostro patrimonio linguistico”. Martedì 21 marzo 2017 l’incontro “Cantando in ‘talian’: valorizzazione del patrimonio immateriale linguistico e culturale dell’emigrazione veneta in Brasile attraverso la musica e i giochi” con Giorgia Miazzo (interprete/traduttrice); venerdì 7 aprile con Antonella Benucci (Università per Stranieri di Siena) “Lingue e culture del cinema italiano”. Mercoledì 10 maggio Matteo Santipolo (Università di Padova) parlerà di “Il rapporto tra italiano e dialetto nel Veneto d’oggi: tra storia, emozioni e politica linguistica”. Martedì 23 maggio 2017 appuntamento con Carla Marcato (Università di Udine) “Nomi di luogo del Veneto”.

A


36

il

Crucilibro

www.lapiazzaweb.it

Guardare le stelle di notte, comprendere la vita Le infinite vite della narrativa seminano la sensazione che anche la nostra esistenza possa essere non finita Kent Haruf

Edna O’Brien

Charlotte Link

Sharon Guskin

Addie, vedova

Fidelma, romantica e sognatrice

Simon, bellimbusto rimasto solo

Janie, una mamma single

Alter Ego

Louis, il suo vicino di casa

Vladimir, bieco impostore

Nathalie, ventenne disperata

Noah, un bimbo di 4 anni

Location

Holt, Colorado

Coonoila, cittadina irlandese

La Costa Azzurra

Luoghi sospesi

I piccoli gesti quotidiani

Abitanti del paese

Ragazze-prede

Jerome Anderson, psichiatra

Intrigo

I due protagonisti sono vedovi da anni e si conoscono da decenni. Una sera Addie fa visita a Louis per fargli una proposta scandalosa ma diretta: vuoi passare le notti da me? I due vivono ormai soli, spesso senza parlare con nessuno

Una notte d’inverno uno straniero raggiunge un villaggio sulla costa irlandese. Dice di essere un poeta e un guaritore, di avere erbe e pozioni per curare qualsiasi cosa. La cittadina tutta se ne innamora ma lui seduce Fidelma, la moglie sognatrice di un negoziante

Simon si ritrova solo, a dieci giorni da Natale: in vacanza sulle spiagge della Provenza, d’inverno, abbandonato da ex moglie, figli e nuova partner mancata. Qui si imbatte in una ragazzina braccata da poliziotti, mal nutrita e sporca e decide di aiutarla

Janie è una mamma single. Ha avuto Noah dopo una notte d’amore con un uomo sconosciuto. Il bimbo adesso ha quattro anni, è felice e dotato di una mente che è una vera e propria fabbrica di storie realistiche e coerenti

Finale

I figli sono lontani e gli amici molto distanti. I due anziani iniziano a frequentarsi di notte per chiacchierare e guardare le stelle. Inizia così una delicatissima storia di amore, coraggio e orgoglio

Vladimir è in realtà un ricercato pericoloso che dopo aver gravemente compromesso Fidelma la abbandona tragicamente allo scandalo. Lei ripara a Londra, sola, e poi all’Aia per seguire il processo a carico di Vladimir, il mostro

La storia di Nathalie è drammatica e comincia anni prima lontano da lì dove si trova ora e assomiglia a quella di altre ragazze-preda che sognavano un futuro ricco e felice, molto diverso dal destino che sono costrette a subire

Le stranezze di Noah vengono segnalate dalla scuola e Janie non può più evitargli la perizia psichiatrica. Sarà l’incontro col dottore l’evento che sconvolgerà per sempre la loro vita

Cosa dire del libro

Un romanzo magnifico, delicato e struggente. Una stupenda lettera d’addio dell’autore, morto di recente, ai suoi numerosissimi lettori

Un libro bellissimo, ardito e tagliente. L’ennesimo capolavoro di una delle più influenti e cosmopolite scrittrici del nostro tempo

Avvincente e sorprendente come sempre il nuovo thriller di Charlotte Link, la scrittrice tedesca che ha venduto in tutto il mondo milioni di romanzi

E’ una storia sbilanciata tra due mondi, tra la vita e la vita oltre la morte, che parla di reincarnazione ma non solo

Eroe/Eroina

Co-protagonisti

Leggere

Kent Haruf Le nostre anime di notte NNE, pp. 200 € 17.00

Edna O’Brien Tante piccole sedie rosse Einaudi, pp. 304 € 18.00

Charlotte Link La scelta decisiva Corbaccio, pp. 244 € 18.60

Sharon Guskin L’altro figlio Neri Pozza, pp. 352 € 18.00 A cura di Germana Urbani

Tagliati su misura per ogni cliente per la vostra >> Circuito Nord Est Pubblicità Padova Rovigo Venezia >> 14 Edizioni mensili 222.590 copie via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


www.lapiazzaweb.it

a

Tavola

37

Proposte per una cucina biologica, integrale, vegetariana, in sintonia con la natura Insalata di cappuccio al cumino Ingredienti: 600 g di cavolo cappuccio - 80 g di olive nere snocciolate - 2 C di semi di cumino - 4 C di limone - 2 C di olio - sale q. b.

Sformatini di grano saraceno

Fritelle di frutta

Ingredienti: 250 g di grano saraceno - 1 cipolla - 1 spicchio d’aglio - ½ broccoletto - un pizzico di: timo, maggiorana, origano - olio e sale q.b. (Attrezzatura: 4 stampini).

Ingredienti: 500 g di farina 150 g di zucchero - ½ bicchiere d’olio - 5 uova - 1 bicchiere di latte di riso - 1 pizzico di sale - 1 c di vanillina - 1 bustina di lievito - 500 g di frutta: ananas, mele, uvetta - olio per friggere.

Carmen Bellin Educatore Alimentare dell’Associazione Culturale La Biolca di Padova: tiene corsi e conferenze su alimentazione e cucina, collabora al mensile Biolcalenda, ha pubblicato Metti una sera a cena libro di ricette e consigli utili per una cucina in armonia con i ritmi della natura. LA BIOLCA · www.labiolca.it info@labiolca.it · tel. 049 9101155

Preparazione: lavare il cavolo, eliminare il torsolo e affettarlo a striscioline sottili. Tritare le olive e unirle al cavolo, aggiungere il succo di limone, l’olio, il sale e i semi di cumino. Lasciarlo macerare 10 minuti prima di servire.

Preparazione: cuocere il grano saraceno come da ricetta base con le cimette dei broccoletti, amalgamarlo con la cipolla tritata, il succo d’aglio, un pizzico di timo, l’origano, la maggiorana. Nel frattempo spennellare d’olio gli stampini, riempirli con il composto, compattarli bene, scaldarli a bagnomaria prima di servirli. Rovesciarli su ogni piatto e guarnire a piacere con una foglia di lattuga, dei filetti di carote o delle erbe aromatiche.

Nota Preparazione: tagliare la frutta a fettine sottilissime ed asciugarle bene. In una terrina preparare una pastella non troppo densa sbattendo le uova con lo zucchero, il sale, l’olio, il latte, la vanillina e la farina. Aggiungere da ultimo il lievito. Amalgamare bene, lasciare riposare il composto in luogo fresco per almeno un’ora. Passare quindi a friggere

La quantità degli ingredienti si riferisce a un menù tipo per 4 persone. Abbreviazioni usate: C = cucchiaio · c = cucchiaino g = grammo · kg = chilogrammo L = litro · dl = decilitro olio (quando non è specificato altro) = olio extra vergine di oliva q.b. = quanto basta.

Soladria è stata scelta come partner del gruppo d’acquisto solare GAS 2016-2017 Padova

Scopri i vantaggi riservati agli aderenti al GAS : • Fotovoltaico • Solare Ter mico • Pompe di Calore • Climatizzazione

Per informazioni e approfondimenti contatta lo Sportello Energia presso Legambiente Padova P.zza Caduti della Resistenza 6 Padova (Pd) aperto martedì 9.00-12.30/14.30-17.30 e venerdì 9.00-12.30 · Tel. 049 8561212 Cell. dedicato 348 9877714 sportello.energia@legambientepadova.it www.legambientepadova.it/GAS

L’offer ta è dedicata a tutti i residenti in Provincia di Padova


Oroscopo

38

www.lapiazzaweb.it

l’

Ariete E’ il momento giusto per conoscere nuovi amici o coltivare i tuoi interessi personali. Concedetevi un viaggio

Toro Qualche difficoltà relazionale, in ambito sociale o familiare o con chi incontrate tutti i giorni. Attenzione, siate chiari

Febbraio Stelle positive quasi per tutti in questo secondo mese dell’anno. Regalano lucidità e capacità di pianificare, affrontare e risolvere

Bilancia Sarete pieni di progetti ma a giorni anche demotivati e stanchi; vivaci e sorridenti ma anche polemici

Scorpione Qualche equivoco o tensione in famiglia, con gli amici o con le persone che vi circondano in altri ambiti

con il patrocinio di

COMUNE DI CAVARZERE

Gemelli

Sagittario

PRO LOCO CAVARZERE

Arriveranno buone notizie, ti divertirai e farai una vita sociale vivace e dinamica. Nuova vita ai progetti personali

Finalmente un bel mese per voi! Una rinnovata vivacità attirerà gente nuova, che allargherà i vostri orizzonti

presentano Cancro

La Bellezza è Donna

Armatevi di pazienza perché, purtroppo, potreste incontrare un’atmosfera instabile e parecchio nervosa

Capricorno Vi attraverseranno tensioni emotive destabilizzanti. Non fate scelte impulsive che potrebbero rivelarsi sbagliate

Mercoledì 8 Marzo 2017 - ore 21.00 -

TEATRO COMUNALE “T.Serafin” Cavarzere (VE)

Leone Determinati e irruenti, attenti a quello che dite per evitare discussioni con le persone con cui lavorate o vi relazionate

Sfilata di moda Balletto Premio donna in vista

Acquario Un mese eccellente: ci sarà posto per tutto, anche per qualche bella sorpresa che vi stamperà il sorriso sulle labbra

allestimento a cura di

MEDIA PARTNERS

Vergine

Pesci

Passati i brutti momenti ora è tempo di ripresa ma rimanete con la guardi alzata, verso fine mese sono previste turbolenze

Molte situazioni che vi preoccupavano, si stanno risolvendo. Le stelle a febbraio vi vedono più rilassati

Bontà Venete

MATTEO PAPARELLA Videomaker - Fotografo


Luca’s Tende PERGOLE BIOCLIMATICHE

pergole tende da sole frangisole di facciata tende da interno rulli tecnici zanzariere

PERGOLE IMPACCHETTABILI

SOPRALLUOGO E PREVENTIVO GRATUITO

ECOBONUS statale con l’acquisto di una nuova tenda da sole

puoi recuperare il 65% della spesa sostenuta

INOLTRE oggi ti conviene

hai una vecchia tenda da sole?

ROTTAMARLA

SULL’ACQUISTO DI UNA NUOVA TENDA DA SOLE IL MOTORE TE LO REGALIAMO NOI Show Room: via Antoniana, 118 · 35011 Campodarsego (Pd) · Luca Nardo 393 8117797 Sede Legale: via Carlo Giorato, 25/I · 35020 Ponte San Nicolò (Pd) i n fo @ l u c a s t e n d e . c o m · w w w. l u c a s t e n d e . c o m


GABETTI SOLUZIONI DI VALORE AGENZIA DI CONSELVE

Via Vittorio Emanuele II, 19 - Tel. 049 9501541 - Fax. 049 9501537

CONSELVE Inserita in splendido giardino piantumato di oltre 600 mq, ben rifinita ed in perfetto stato manutentivo, Villetta di testa distribuita per Ingresso-soggiorno, cucina, 3 camere, doppi servizi, lavanderia, 2 ripostigli, garage doppio e 4 poggioli. Ulteriore possibilità di ampliamento. CL.E. € 220.000 Rif.161059

CASALSERUGO A 2 km dal centro paese, su lotto di 390 mq, porzione di bifamiliare distribuita per 110 mq con eventuale possibilità di ampliamento. Ristrutturazione da completare con modesti lavori di finitura. CL.F. € 85.000 Rif. 161056

ARRE Porzione di nuova bifamiliare composta da ingr.-sogg., cucina abitabile, 2 bagni, 3 camere, 2 poggioli e garage. Ingressi autonomi e giardino privato. Certificabile in classe “A”. Al grezzo ad € 100.000. Consegna anche finita e/o stati intermedi. Rif. 091005

AGNA In Schiera, villetta di testa distribuita per ingr.-soggiorno, cucina, 2 comode camere, bagno, poggiolo, ripostiglio/taverna e garage staccato. Giardino di circa 200 mq. CL.E – IPE 134,50 kwh/mq. € 109.000 Rif.141007

CONSELVE In fase di parziale recupero/ristrutturazione, Villa Singola di esclusivo progetto architettonico. Lotto di terreno di circa 2500 mq con ulteriore fabbricato ad uso ricovero di circa 100 mq. € 140.000 a stato lavori attuale. Info in agenzia. Rif. 141034

TERRASSA PADOVANA In quartiere di centro paese, in contesto di schiera, VILLETTA in perfetto stato manutentivo disposta per ampia zona giorno con angolo cucina, 2 camere, 2 bagni, cantina (taverna), 2 poggioli, sottotetto e garage. Giardino privato di circa 150 mq. CL.E. € 155.000 Rif.161049

AGNA In quartiere centrale, recente villetta in bifamiliare in perfetto stato manutentivo con esterno di oltre 200 mq. Distribuzione per ampio ingresso-soggiornocucina, ripostiglio, 2 bagni, 3 camere, 2 poggioli e garage. CL. E - IPE 145,80 kwh/mq. € 169.000 Rif.151055

CONSELVE Villa singola in stile “Liberty” su tre livelli di piano con piano seminterrato ad uso di cantina/sgombero; piano rialzato quale zona giorno con cucina separata e porticato; piano primo con tricamere, bagno e terrazzo. Garage ed area di pertinenza di circa 1000 mq. CL.F – IPE 262,60 kwh/mq. Rif.141049

CONSELVE centralissima, villa singola in perfetto stato manutentivo e gradevoli finiture. Al piano terra locali di servizio, ampio porticato e garage doppio. Al piano primo disimpegnato ampia cucina e soggiorno-salotto, 3 camere, bagno e 2 poggioli. Lotto di oltre 700 mq. Possibilità di parziale permuta. CL.F – IPE 232,70 kwh/m. Rif.151047

CANDIANA Villa singola su area scoperta di pertinenza di circa 1.800 mq. Al p.terra zona giorno alla quale si accede da un ampio portico, ingresso, soggiorno, cucina, disimpegno, w.c., rip., c.t. e garage doppio; al p.primo 3 camere matrimoniali, ampio disimpegno e doppi servizi. € 230.000. Possibilità di acquisto ulteriore terreno agricolo adiacente di 15.448 mq. CL.D - Rif.151058

CONSELVE In prossimità del centro, su strada di forte transito, immobile a destinazione artigianale, commerciale e residenziale con area scoperta di 3000 mq. CL.G – IPE 74,60 kwh/m3. € 200.000 Rif.161027

TERRASSA PADOVANA casa singola di oltre 190 mq con area scoperta/giardino di 420 mq. Abitabile con modesti lavori di manutenzione straordinaria. Immediata al centro paese. CL. G € 90.000 Rif. 161029

ARRE In ottimo stato manutentivo, con particolari finiture e di funzionali spazi, villetta in BIFAMILIARE distribuita per: portico, zona giorno di oltre 40 mq, 3 bagni, matrimoniali di 20 mq, una con proprio bagno, garage e giardino esclusivo. CL.E. € 188.000 Rif.161031

CONSELVE Su lotto di circa 1000 mq, Casa accostata da ristrutt. anche per integrale demolizione e ricostruzione, attualmente composta da ingr., sogg., cottura, pranzo e cantina, 3 camere, bagno e poggiolo. In corpo di fabbrica staccato: ricovero attrezzi, ripostiglio e sgombero per complessivi 60 mq. Possibilità di acquistare ulteriori 4000 mq di terreno adiacente. CL.G. € 75.000 Rif. 161032

ANGUILLARA VENETA Porzione di villetta a schiera con accessi del tutto indipendenti. La distribuzione avviene per ingresso, soggiorno, cucina, ripostiglio e veranda al piano terra, 3 camere, disimpegno e bagno al piano primo. Area esterna di circa 95 mq. € 85.000 Rif.161045

CONSELVE In tranquillo quartiere ed in contesto di schiera, Villetta di testa personalizzata nelle finiture e sviluppata su ampia zona giorno con cucina separata, 3 camere, 3 bagni, comodo garage e ripostiglio (taverna). Giardino privato di oltre 400 mq ed accessi indipendenti. € 200.000 Rif.161051

TERRASSA PADOVANA

CONSELVE

In contesto di 6 unità, appartamento di comodi spazi

Zona Living di ampia e funzionale distribuzione, camera,

TRIBANO In tranquillo contesto di poche unità, appartamento al piano rialzato distribuito per ingresso-soggiorno, cucina, ripostiglio, disimpegno, 2 camere, bagno, poggiolo. Garage doppio al piano terra. CL.F. € 85.000 Rif.17100

ARRE casa singola di ampia superficie distribuita per zona giorno di oltre 60 mq, 4 camere, bagno, c.t.-lavanderia, garage e fabbricato accessorio esterno. Pertinente terreno a destinazione agricola pari a circa campi padovani 3. CL.F. Rif. 161052

suddivisi per: ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere

bagno, 2 loggiette e garage di 30 mq. Primo ed ultimo

matrimoniali, bagno e poggiolo. Garage al piano

piano, contesto tranquillo ed immediato al centro. CL.D –

terra. CL.F. € 70.000 Rif. 161055

IPE 88,66 kwh/mq. € 97.000 Rif.161053

AGENZIA DI CONSELVE Tel. 049 9501541 E-mail: conselve@gabetti.it Sito web: www.gabetti.it http://conselve.gabetti.it


Conselvano feb2017 n21