Page 1

Sport p.25

p.34

Salute p.29

on-line:

del Camposampierese Est

MARZO 2018

Forniture gas e luce per casa e impresa www.antenore.it

31 8 al

018 2 o ost

ag

re a t n e v i d 0 r 0 e p 5 o vo i m t a i o d m e n n U e T o!! CV n ? 9 u ’ 6 l e t 1.2 n 500 e e € g i l n a c Lou letta d l 500 01

io 2 a n n e

5g Dal 1

o FIAT nto in b a n o iu Vinc uoni sc b e 20

0 0 €5

CON ANTENORE LA FORTUNA TI SORRIDE Regolamento e info www.antenore.it In collaborazione con

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535

CAMPONOGARA (VE) piazza Marconi, 7 tel 041 0986018

Concorso a premi valido dal 15/01/2018 al 31/08/2018. Termine ultimo di ricezione delle partecipazioni: 15/09/2018. Estrazione finale entro il 30/09/2018. Montepremi complessivo pari a € 23.991,96 iva esclusa. Regolamento completo su www.antenore.it/regolamento-fiat500. Valido solo per persone fisiche e non partite IVA

Periodico d’informazione locale - Anno XXV n. 44

Cultura p.24


ANTENORE

ANTENORE ENERGIA via della Provvidenza, 69 – Rubano (PD) tel 049 630466 – fax 049 635289

via del Vescovado, 10 – Padova (PD) tel 049 652535 – fax 049 8360967

via del Santo, 54 – Limena (PD) tel 049 768792 – fax 049 8843294

piazza Marconi, 7 – Camponogara (VE) tel 041 0986018

e-mail info@antenore.it - sito web www.antenore.it

Dott. Montalbano Dott. Bavaresco Dott. Sanguin Centro di Ortodonzia Bavaresco 3.0 Padova (Pd)


Sport p.25

p.34

Salute p.29

del Camposampierese Est

MARZO 2018

Periodico d’informazione locale - Anno XXV n. 44

Cultura p.24

Finalmente arrivano treni moderni e sostenibili

Il più giovane deputato d’Italia CAMPOSAMPIERO

“Il cumulo di incarichi non è un problema”

La Bassano - Camposampiero sarà elettrificata. Sindaco Maccarrone: “Una buona notizia per pendolari e residenti”

LOREGGIA

Gli Scout festeggiano 40 anni di presenza MASSANZAGO

Il graticolato punta sul green PIOMBINO DESE

“Un piano di sicurezza per gli eventi” TREBASELEGHE

DOPPIA FIDUCIA, DOPPIO OMAGGIO.

Boom di turisti nel territorio Gli industriali si mettono in rete

Alberto Beggiolini >albertobeggiolini@gmail.com<

GAS E LUCE PER CASA E IMPRESA

BORGORICCO

ECONOMIA

Elezioni politiche: messaggio forte e chiaro ...una certa controtendenza: nel capoluogo, ad esempio, il Pd perde ma resta primo partito, e in provincia il M5s cala (-2,2% rispetto alle politiche del 2013). In linea, invece, il risultato complessivo a livello provinciale del centrodestra (47,5%), ben 16,5 punti in più rispetto al 2013, con una netta resurrezione della Lega, che si porta a casa il 31,2% dei suffragi (+23,1% sul 2013). Tanto per dare la radiografia del boom sui nostri centri, basterà ricordare il 44,2% leghista di Villa del Conte, il 40,95% di Borgoricco, il 40,09 di Castelbaldo, il 40,9 di Cittadella, e piazzamenti oltre il 40% in altri nove comuni. Tanto per ricordare: in Veneto nel 2013 la Lega s’era fermata al 10,5%, adesso ha raggiunto quota 32,8%. Riassunto tutto questo, mentre andiamo in macchina i vincitori stanno realizzando il peso della loro vittoria, perché se chi ha perso ha perso, su chi ha vinto incombe il rebus di servizio a pag 8 gestire il risultato, portando a casa in tempi ragionevoli qualche incasso, uno tra tutti: una possibilità di governo. Non c’è nulla di scontato, vista l’impasse spagnola, che ha riportato tutti alle urne pochi mesi dopo il voto, o le lungaggini tedesche, risolte – a stento – dopo estenuanti trattative tra partiti. L’Italia ha raggiunto, alla fine, il suo bipolarismo, che non è quello tra sinistra e destra, ma quello tra nord (al centrodestra) e sud (al M5s): non più scontri tra ideologie forti, ma contrapposizioni a volte limitate o di interesse (uno tra tutti: il reddito di cittadinanza dei pentastellati, assolutamente applaudito al sud e al contrario malsopportato al nord). Un bipolarismo che non lascia presagire nessuna facile strada per ottenere la fiducia in parlamento. Nei nostri comuni ha tirato il vento del Nord, un vento autonomista, euroscettico, anticasta, insofferente ai flussi migratori e al loro decentramento imposto dall’alto, un vento però “populista” fino ad un certo punto, ed in certa misura più concreto, convinto, che ha ripreso lo stagionato carattere forgiato proprio in queste terre dalla Lega, lo ha variegato con il centrismo liberale dei forzisti, e lo ha riproposto quale possibile argine al malessere odierno. Adesso bisogna vedere dove questo vento ci saprà portare.

www.antenore.it

4 7 11 13 17 22 23 26

on-line:

TUTTO CASA INSIEME GAS E LUCE

TUTTO IMPRESA INSIEME GAS E LUCE

Abbina gas e luce con Antenore: fornitore unico, vantaggio doppio. Antenore ti ripaga della fiducia con un omaggio immediato già nella prima bolletta: 100 Smc di gas e 60 kWh di luce gratuiti PARI A 35,00 € +IVA.

POLITICA

Tutti gli eletti dei nostri comuni

BONUS LEONIS OMAGGIO AMICI DEL LEONE

Fioreria Girasole

Elezioni politiche: messaggio forte e chiaro

Se sei soddisfatto dei servizi di Antenore Energia, perché non ci Beggiolini >albertobeggiolini@gmail.com< Alberto di Guerra Clara o un’amica e segnali un nuovo contatto? Farai contento un amico ARTISTICHEdiFLOREALI per te avrai subito inCOMPOSIZIONI bolletta un accredito 20 euro + iva. ’ n centrosinistra derenzizzato e un centrodestra

U

deberlusconizzato. È questo, probabilmente, il dato più clamoroso (per certi versi prevedibile) emerso dalle recenti elezioni. Ossia un Pd che per sopravCONSEGNE A DOMICILIO · SERVIZIO FAXIFLORA vivere sembra debba sacrificare il suo leader (rottaASSORTIMENTO PIANTE DA GIARDINO E DA FRUTTO mare il rottamatore), e una coalizione di destra che PRODUZIONE PROPRIA DI PIANTE DA FIORE E ORTO CONCIMI E PRODOTTI BIOLOGICI PER LA CURA DELLE PIANTE vede oggi Berlusconi solo numero due. Così come è altrettanto evidente, per i territori padovani (nuovo reFratte di S. Giustina in Colle (Pd) • via Fontane Bianche, 28 RUBANO (PD) LIMENA (PD) PADOVA (PD) tel e fax 049 5790750 • seguici su Fioreria Girasole Fratte segue a pag 3 cord di affluenza regionale: 84,3%)... DI FIORI FRESCHI, SETA

50 a d

ann

i…

ALLESTIMENTI PER MATRIMONI E FUNEBRE

PUNTI ENERGIA ANTENORE

via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 – fax 049 635289

via del Santo, 54 tel 049 768792 – fax 049 8843294

IL VOSTRO TETTO A 360° CAMPONOGARA (VE) via Rialto, 94/A/2 • 30030 Maerne (Ve) • Cell. 348 7811178

via del Vescovado, 10 tel 049 652535 – fax 049 8360967

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

facebook.com/lapiazzaweb

Piazza Marconi, 7 tel 041 0986018

Clicca mi piace!


WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT

NON ASPETTARE L’ESTATE LE TENDE DI MARCA SCONTATE LE TENDE DI MARCA SCONTATE TENDE DI MARCA PRENOTA ORA LE TUE DEL 35% MONTAGGIO COMPRESO DEL 35% COMPRESO 35% MONTAGGIO COMPRESO SCONTATE DELMONTAGGIO

e guide antivento Larg. e350 - H.antivento 250 / €550,00 guide Larg. 350 - H. 250 / €550,00

Tenda Pergola con motore Larg. 450 - con Sp. 400 Tenda Pergola motore Euro 2.800,00 Larg. 450 - Sp. 400 Euro 2.800,00

Tenda a Braccia Larg. 3480 - Sp. 210 Tenda a Braccia 590,00 Larg.Euro 3480 - Sp. 210 Euro 590,00

Tenda a Cassonetto Larg. 400 - Sp. 210 Tenda a Cassonetto Euro Larg. 400900,00 - Sp. 210 Euro 900,00

Tenda a Caduta guide in acciaio 400guide - H. 300 Tenda aLarg. Caduta in acciaio Euro 450,00 Larg. 400 - H. 300 Euro 450,00

Tenda Oscurante conTenda cassonetto e guide Zip Oscurante 300- eH.guide 250Zip conLarg. cassonetto Euro 650,00 Larg. 300H. 250 Euro 650,00

CAMBIO TELO SU OGNI TIPO DI TENDA CAMBIO TELO SU IMBATTIBILI OGNI TIPO DI TENDA A PREZZI

A PREZZI IMBATTIBILI

DETRAZIONE FISCALE DEL 65% 65% DETRAZIONE FISCALE DEL 50% RESPONSABILE PREVENTIVI 335.7717955 Via Obbia bassa 28/A - Trebaseleghe (PD) - Tel. 049.9385821 RESPONSABILE PREVENTIVI 335.7717955

WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT

e-mail: - www.roccotendedasole.it Via roccoprotezionisolari@virgilio.it Obbia bassa 28/A - Trebaseleghe (PD) - Tel. 049.9385821 e-mail: roccoprotezionisolari@virgilio.it - www.roccotendedasole.it


3

Facciamo. il punto

www.lapiazzaweb.it

Elezioni politiche: messaggio forte e chiaro Alberto Beggiolini >albertobeggiolini@gmail.com<

...una certa controtendenza: nel capoluogo, ad esempio, il Pd perde ma resta primo partito, e in provincia il M5s cala (-2,2% rispetto alle politiche del 2013). In linea, invece, il risultato complessivo a livello provinciale del centrodestra (47,5%), ben 16,5 punti in più rispetto al 2013, con una netta resurrezione della Lega, che si porta a casa il 31,2% dei suffragi (+23,1% sul 2013). Tanto per dare la radiografia del boom sui nostri centri, basterà ricordare il 44,2% leghista di Villa del Conte, il 40,95% di Borgoricco, il 40,09 di Castelbaldo, il 40,9 di Cittadella, e piazzamenti oltre il 40% in altri nove comuni. Tanto per ricordare: in Veneto nel 2013 la Lega s’era fermata al 10,5%, adesso ha raggiunto quota 32,8%. Riassunto tutto questo, mentre andiamo in macchina i vincitori stanno realizzando il peso della loro vittoria, perché se chi ha perso ha perso, su chi ha vinto incombe il rebus di gestire il risultato, portando a casa in tempi ragionevoli qualche incasso, uno tra tutti: una possibilità di governo. Non c’è nulla di scontato, vista l’impasse spagnola, che ha riportato tutti alle urne pochi mesi dopo il voto, o le lungaggini tedesche, risolte – a stento – dopo estenuanti trattative tra partiti. L’Italia ha raggiunto, alla fine, il suo bipolarismo, che non è quello tra sinistra e destra, ma quello tra nord (al centrodestra) e sud (al M5s): non più scontri tra ideologie forti, ma contrapposizioni a volte limitate o di interesse (uno tra tutti: il reddito di cittadinanza dei pentastellati, assolutamente applaudito al sud e al contrario malsopportato al nord). Un bipolarismo che non lascia presagire nessuna facile strada per ottenere la fiducia in parlamento. Nei nostri comuni ha tirato il vento del Nord, un vento autonomista, euroscettico, anticasta, insofferente ai flussi migratori e al loro decentramento imposto dall’alto, un vento però “populista” fino ad un certo punto, ed in certa misura più concreto, convinto, che ha ripreso lo stagionato carattere forgiato proprio in queste terre dalla Lega, lo ha variegato con il centrismo liberale dei forzisti, e lo ha riproposto quale possibile argine al malessere odierno. Adesso bisogna vedere dove questo vento ci saprà portare.

Nasce il Distretto del commercio A

Promozione del commercio di vicinato

pprovato il distretto “Distretto del commercio di Camposampiero - Tra Torri e Acque”, presentato dal Comune e dalle Associazioni di categoria (Confesercenti e Ascom). “Un bel riconoscimento e un’opportunità per promuovere il commercio a Camposampiero - ha commentato il sindaco Katia Maccarrone - ringrazio la Regione Veneto per questo riconoscimento che, mi auguro, darà la possibilità di ottenere supporti e finanziamenti nell’ambito della promozione del commercio di vicinato. Nel mese di novembre avevamo presentato la domanda insieme alle Associazioni di categoria e con il patrocinio della Federazione dei Comuni. Ringrazio in modo particolare Confesercenti e Ascom per l’importante collaborazione. Con loro daremo sempre più “gambe” a questo progetto”. Soddisfazione anche per Lorenzo Casa, Delegato del Camposampierese della Confesercenti. “Noi siano pronti! Abbiamo i progetti e manager di distretto pronti ad entrare in azione. Attendiamo solo di essere convocati dalla Federazione del Camposampierese, e contiamo che questo avvenga presto visto Camposampiero (Pd) · Tel. 049 9301139 · www.casafunebre.it · · che il presidente di turno è Fabio Bui, che è anche vicepresidente della Provincia. A fine marzo termineranno i corsi di formazione per i commercianti di Camposampiero che ha visto 110 aziende La Previdenza Funeraria offre la possibilità di stipulare un conpartecipanti e sei le tematiche sviluppate. Adesso tocca a noi e tratto che permette a qualsiasi utente di predeterminare il seralle amministrazioni comunali perché il distretto del commercioAlberto Beggiolini >albertobeggiolini@gmail.com< è l’unica strada percorribile per aiutare commercianti ed esercenti vizio funebre, per sé o per un proprio caro, con la propria Imnella quotidiana battaglia della sopravvivenza verso la concorren- ’ n centrosinistra derenzizzato e un centrodestra presa di fiducia, definendone caratteristiche e prezzo definitivo. za dei centri commerciali”. Sono più di 500 le attività commerciali deberlusconizzato. È questo, probabilmente, il dato più clamoroso (per certi versi prevedibile) emerdi Camposampiero, un mercato tra i più grandi e una tradizione Chiedici come funziona! so dalle recenti elezioni. Ossia un Pd che per sopravconsolidata, nonostante le difficoltà che ogni giorno chi opera nel vivere sembra debba sacrificare il suo leader (rottaLorena Levorato commercio deve affrontare. mare il rottamatore), e una coalizione di destra che vede oggi Berlusconi solo numero due. Così come è altrettanto evidente, per i territori padovani (nuovo reÈ un periodico formato da 14 edizioni locali cord mensilmente recapitato regionale: a Direzione, Amministrazione e a pag 3 Redazione: Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin segue di affluenza 84,3%)...

Elezioni politiche: messaggio forte e chiaro

U

del Camposampierese Est

oltre 250.000 famiglie del Veneto. Questa edizione raggiunge le zone di Borgoricco, Camposampiero, Loreggia, Massanzago, Piombino Dese e Trebaseleghe per un numero complessivo di 16.500 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 22120

Concessionaria di Pubblicità Locale: via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

è un marchio registrato di proprietà Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone di

Srl

Direttore responsabile (ad interim) Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >o.jovane@lapiazzaweb.it<

facebook.com/lapiazzaweb

Centro Stampa: Rotopress International via Breccia · Loreto (An)

Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Clicca mi piace!

Chiuso in redazione il 16 marzo 2018


4

Borgoricco .

www.lapiazzaweb.it

Il più giovane deputato d’Italia Con oltre 100mila voti di lista, dei quali circa 2mila nominali, Alberto Stefani, consigliere di opposizione a Borgoricco, conquista un seggio a Roma. “Sarò la voce del territorio e mi batterò per il taglio delle tasse”

C

on oltre 100mila voti di lista, dei quali circa 2mila nominali, Alberto Stefani, consigliere di opposizione nel Comune di Borgoricco, conquista a pieno titolo un seggio alla Camera dei Deputati diventando, a 25 anni e 4 mesi, il deputato più giovane d’Italia. Onorevole Stefani, un primo commento a caldo… “È una grande emozione, non solo l’elezione ma anche la candidatura che non mi aspettavo”. La sua giovane età, 25 anni appena, è un pregio o un difetto? “L’emozione per l’elezione si accompagna a un forte senso di responsabilità verso gli elettori che mi hanno dato fiducia. Sarò una voce giovane all’interno delle istituzioni parlamentari. Un impegno che prendo seriamente soprattutto in questo periodo di generale disaffezione alla politica, in particolare per i giovani”. Nel suo collegio ha fatto l’en plein Onorevole Stefani: quanto

questa vittoria è imputabile a un effetto traino della Lega? “I risultati riflettono sicuramente il successo del centrodestra e della Lega in particolare. Devo però ringraziare le tantissime persone che mi hanno sostenuto durante la campagna elettorale. Sono stati davvero tanti i cittadini, anche di orientamenti politici diversi, che mi hanno dato fiducia e hanno creato un clima di calore intorno a me che mi ha aiutato a superare, anche a livello emotivo, lo stress della campagna elettorale”. Uno dei punti cardini della sua campagna elettorale è stato l’impegno a mantenere un rapporto diretto con i cittadini e il mondo produttivo. Come si concretizzerà tutto questo? “Nei volantini elettorali ho stampato il mio numero di cellulare proprio per mantenere un rapporto costante e diretto con i cittadini. Quanto alle imprese, una volta al mese sarò a dispo-

Alberto Stefani

sizione degli imprenditori locali per raccogliere istanze, parlare con loro, fornire informazioni. Sarà un contatto continuo perché ascoltare le istanze dei cittadini e degli imprenditori è fondamentale per impostare correttamente il lavoro parlamentare”. Ci può dire le tematiche per il territorio che sicuramente

rientreranno nella sua agenda politica? “Innanzitutto, il patto ideale con le imprese per avere sempre il polso delle reali esigenze del territorio. Mi batterò anche per il taglio delle tasse che implica più investimenti per le imprese, più posti di lavoro, più investimenti dall’estero e maggiori op-

portunità di rientrare in Italia per i ragazzi che hanno dovuto espatriare per lavorare. Altri due temi al centro dell’agenda saranno la sicurezza e il sostegno alla natalità con misure di sostegno economico alle giovani coppie”. Come si conciliano le posizioni leghiste sull’immigrazione con la sua formazione di impronta cattolica? “Regolamentare i flussi migratori non significa ‘fuori tutti’. Significa stabilire delle quote di ammissibilità degli ingressi così da non dare false speranze e illusioni a immigrati che in molti casi rischiano la loro vita per arrivare in Italia. Questo presuppone un controllo regolare degli ingressi e procedure veloci per verificare chi ha effettivamente diritto a richiedere asilo e chi, invece, vuole solo sfruttare il flusso migratorio”. Monia Pasqualetto

La Lega vola al 21% e traina la coalizione Schiacciante la vittoria con il 52,27% delle preferenze per la compagine di centrodestra

di Chiara Rettore Incastonatrice Maestra d’Arte Orafa Oreficeria Argenteria · Laboratorio Orafo

N

Non vendere un vecchio gioiello in oro

RINNOVALO!

Rimettilo a nuovo, rendendolo più moderno ed originale con pietre, perle e lavorazioni artigianali

SPECIALE SPOSI!

Gioielli originali per la Sposa Ricco assortimento di fedi Modelli unici con possibile personalizzazione

35011 Campodarsego (Pd) · Via Caltana, 10 · Tel. 049 9201348

ato il 16 novembre 1992, Alberto Stefani vive a Borgoricco. Brillante la carriera scolastica che lo ha visto diplomarsi al Liceo Scientifico Newton di Camposampiero a pieni voti e laurearsi in Giurisprudenza a dicembre dello scorso anno con una tesi in diritto canonico che gli ha valso la lode. Inserito nel mondo dell’associazionismo, soprattutto in ambito parrocchiale dove ha frequentato vari gruppi giovanili, coltiva gli hobby della pittura e della pesca. Amante dello sport, ha praticato la pallavolo per diversi anni nella società Alta Volley e, tra una pausa e l’altra, non disdegna letture socio-politiche. Libro preferito: Mille Splendidi Soli di Khaled Hosseini. La sua grande passione è però la politica. Consigliere di opposizione nel Comune di Borgoricco dal 2014 e responsabile provinciale dei giovani leghisti da circa tre anni, Stefani compie il grande salto candidandosi con la Lega alle elezioni politiche dello scorso 4 marzo nel Collegio Uninominale 3-Vigonza. Schiacciante la vittoria con il 52,27% delle preferenze totalizzate con la coalizione di centrodestra, delle quali 35,21% per la Lega. Un risultato al di là di ogni aspettativa che gli ha aperto le porte del Parlamento con la conquista di un seggio alla Camera dei Deputati. (mo.pa.)


Macola Auto

CONCESSIONARIA UFFICIALE

ORA ANCHE CONCESSIONARIA UFFICIALE

PADOVA · PONTE DI BRENTA Strada Statale 11 per Venezia · Tel. 049 893 22 20


6

Borgoricco .

www.lapiazzaweb.it

Associazioni Purpleen

Giovani a servizio della comunità, tra eventi, giochi e attualità P

ortare all’interno del territorio iniziative che richiamano tematiche di attualità e che coinvolgono non solo ragazzi ma un pubblico di tutte le età. Questo, in sintesi, l’obiettivo di “Purpleen”, un’associazione di giovani nata nel 2008 grazie a uno specifico progetto comunale. Composto da 18 ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, il gruppo si è dedicato inizialmente all’organizzazione di eventi prevalentemente ludici, come le BorgOlimpiadi, giochi a squadra promossi nell’ambito della Fiera del capoluogo. Con lo sviluppo dell’associazione, che conta tanti sostenitori nel territorio, il format è cambiato e, senza rinunciare a quel pizzico di brio che ha reso il gruppo molto popolare tra i giovani, le proposte si sono rivolte sempre più ad eventi socioculturali che diventano importanti occasioni di approfondimento e riflessione per molteplici target di utenti. “Per diversi anni abbiamo organizzato un percorso di orientamento all’università e una serata dedicata al lavoro con la presenza di vari esperti – ha dichiarato la presidente dell’associazione Giovanna Guion –. Il nostro cavallo di battaglia è però il Cineforum, che organizziamo verso la fine dell’anno e “Fare parte che ogni anno affronta tematiche di una diverse. La quinta edizione, che si è conclusa a dicembre, è stata associazione centrata sulle donne e si è chiuè una sa con uno spettacolo teatrale ad hoc in occasione della giornata straordinaria internazionale contro la violenza esperienza sulle donne”. di crescita” Molto apprezzato ed atteso dai giovani, e non solo, anche “Surface Night”, due serate di concerto per band emergenti che da qualche anno movimenta l’estate nella piazza del capoluogo. Tante, inoltre, le collaborazioni con le altre associazioni del territorio, con la Biblioteca nell’allestimento della Mostra del Libro, con Telefono Azzurro e con l’Avis. “Stiamo già lavorando a un altro importante progetto – ha aggiunto Guion –. Una giornata di giochi e varie attività per le famiglie che si terrà il prossimo 20 maggio nel parco urbano del capoluogo. Sarà il momento conclusivo del concorso di idee, al quale hanno aderito gli istituti scolastici del territorio, per dare un nome al parco”. Un’associazione davvero tutto pepe che per molti ragazzi rappresenta un’esperienza di vita importante. “È bello vedere come persone con personalità diverse riescano a riunirsi per la realizzazione di uno scopo comune – ha concluso Guion –. Fare parte di un’associazione è una straordinaria esperienza di crescita che insegna a donare agli altri, senza per forza avere qualcosa in cambio”. Monia Pasqualetto

Anche a Borgoricco è arrivata la carta di identità elettronica

C

ambiano le norme in materia di carta d’identità. Anche a Borgoricco, come in tutti gli altri comuni italiani che stanno progressivamente passando all’Anagrafe Nazionale, non è più possibile, se non in casi eccezionali previsti dalla legge, richiedere la carta d’identità cartacea. Dal 1° febbraio vige infatti l’obbligo di rilascio della Carta d’identità elettronica (Cie), un documento valido sul territorio sia nazionale sia estero che, oltre ai dati anagrafici, per i cittadini maggiori di 12 anni riporta anche l’iscrizione delle impronte digitali. Il nuovo documento, che costa 22 euro, viene richiesto sempre all’Ufficio Anagrafe del Comune e stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Una volta pronta, la carta viene inviata diretta-

mente al domicilio indicato dal titolare tramite raccomandata o al Comune di residenza, in base alla scelta del cittadino, entro qualche giorno dalla richiesta. Nel frattempo, viene rilasciata una ricevuta che riporta il numero della nuova carta d’identità, l’immagine della foto e la prima parte di un codice personale - che sarà poi completato con la consegna della Cie - che serve per l’attivazione della cosiddetta Spid, ovvero l’identità digitale. Il prossimo passo sarà infatti la completa digitalizzazione dei dati dei cittadini e la possibilità di utilizzare la carta d’identità elettronica per l’accesso ad una serie di servizi erogati da istituzioni pubbliche, quali Inps, Agenzia delle Entrate, istituzioni sanitarie. (mo.pa.)

Ü


7

Camposampiero .

www.lapiazzaweb.it

La replica Caso Olivato all’Anac

“Il cumulo di incarichi non è un problema” “L

’ufficio urbanistica edilizia di Camposampiero funziona a pieno regime e svolge il lavoro di sempre, anche se con qualche novità organizzativa. Piaccia o no al consigliere Zanon”. Il sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone fa chiarezza sulla questione dell’ufficio Urbanistica edilizia del suo Comune e la nota dell’Autorità nazionale anticorruzione inviata al Comune con cui si chiede all’architetto Petronilla Olivato di scegliere tra il suo incarico di dirigente all’Urbanistica in Comune a Camposampiero e quello di assessore sempre all’Urbanistica a Castelfranco Veneto. Queste le precisazioni del sindaco Maccarrone:” L’architetto

Olivato, dipendente del Comune di Camposampiero, ha deciso, lo scorso anno, di accettare la proposta dell’amministrazione di Castelfranco Veneto di diventare assessore all’Urbanistica in quel Comune. Una proposta che ci inorgoglisce in quanto la scelta di Olivato è sicuramente indice della sua riconosciuta competenza e professionalità. Come dovrebbe sapere chi si occupa di legge, i diritti politici sono riconosciuti dalla Costituzione Italiana, non ha quindi alcun senso dire ‘il sindaco Maccarrone ha provveduto a farla rimanere’. L’architetto, che è e rimane una dipendente del Comune di Camposampiero, ha da subito rinunciato alla responsabilità dell’ufficio, per

Il sindaco: “Il parere all’Anac è stato chiesto dal segretario comunale, per avere indicazioni certe sull’interpretazione da dare alle norme”

evitare la possibile incompatibilità tra i due ruoli, continuando a svolgere le funzioni di istruzione delle pratiche di carattere urbanistico ed edilizio nel nostro Comune. Il ruolo di responsabile è stato assunto da un funzionario del Comune di Massanzago, che svolge tale incarico in comando. Il parere all’Anac, autorità anti-

corruzione, circa l’incompatibilità dei due ruoli non è stato chiesto dal consigliere Zanon (come erroneamente veicolato dalla stampa) e nemmeno a causa della sua interrogazione, ma è stato chiesto dal Comune di Camposampiero nella persona del segretario comunale, per avere indicazioni certe sull’interpretazione da dare alle norme, soprattutto in ordine al concetto di funzioni dirigenziali, dato che nel nostro ente non ci sono e non sono previsti dirigenti. Pertanto la risposta pervenuta nei giorni scorsi dall’Anac non fa altro che confermare la bontà di quanto avevamo già fatto. Il problema del cumulo di incarichi, dunque, per Camposampiero non si pone e non si è mai posto”. Nicoletta Masetto

OTTICA MICAGLIO … dal 1965 produttori di lenti e montature

• Esami della vista eseguiti da

personale laureato GRATUITI • Certificati di rifrazione lenti per patente e caccia GRATUITI • Amplifon Point controllo dell’udito e prove GRATUITI • Ortocheratologia notturna e contattologia avanzata • Tutte le nostre lenti sono prodotti sartoriali realizzati su misura per te

Dr. Paolo

Dr.ssa Elisabetta

Graziella

Umberto

CAMPOSAMPIERO · Piazza Castello, 1 · Tel. 049 579 07 89 otticamicagliosnc@gmail.com · www.otticamicagliocamposampiero.it


8

Camposampiero .

www.lapiazzaweb.it

Mobilità Progetto Rfi

Finalmente la Bassano Camposampiero sarà elettrificata Treni più moderni ed ecosostenibili. Al via i lavori di elettrificazione della linea ferroviaria CamposampieroBassano.

linee ferroviarie, investe oltre 10 milioni di euro. La linea interessata dai lavori ha un solo binario non elettrificato e i mezzi che la percorrono sono a trazione diesel e per questo ad elevato tasso di inquinamento.

L’intervento messo in cantiere dalle ferrovie, oltre a migliorare e rinnovare il servizio ferriviario, garantirà anche una maggiore tutela e rispetto dell’ambiente. Queste attività ricadono nella cosiddetta Fase 1 del progetto di

elettrificazione del Bacino Veneto che comprende, oltre alla tratta in questione, anche la Castelfranco Veneto-Montebelluna e la Conegliano-Vittorio Veneto. Lorena Levorato

Un intervento, grazie al consistente investimento da parte di Rfi-Rete ferroviaria italia, che dovrebbe garantire mezzi più moderni e rispettosi dell’ambiente. “Quando saranno completati i lavori non vedremo più passare i vecchi treni a trazione diesel – ha detto il sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone -, ma nuovi mezzi a trazione elettrica, più silenziosi e meno inquinanti. Una buona notizia per i tanti pendolari e per la popolazione che risiede nelle vicinanze della linea ferroviaria. Abbiamo in-

Il sindaco di Camposampiero

contrato Rfi nei giorni scorsi e ci sono stati illustrati i lavori, che avranno inizio a breve. Le attività di cantiere si svolgeranno il più possibile durante il giorno, ma in alcuni momenti potranno riguardare anche le ore notturne per motivi tecnici e per non incidere sul traffico ferroviario. Informiamo quindi i residenti nelle vicinanze della ferrovia che potranno sentire i rumori relativi al cantiere”. Per questo intervento la Rfi, proprietaria delle

Benvenuti alla nuova Residenza Anziani “Adele Zara” di Mira

“Costruiamo insieme il tuo benessere con passione e professionalità” Visita il sito residenzemira.it o contattaci al numero 041.5600801 per qualsiasi informazione. Le “Residenze Sociosanitarie” della Cooperativa Socioculturale si trovano in una zona residenziale immersa nel suggestivo paesaggio delle Ville Venete della Riviera del Brenta in località Mira Porte

Un corso per ottenere il patentino da baby sitter Sos tata. È boom di iscrizioni nel Camposampierese per un tutorial per una volta… non di cucina. A fare l’en plein di adesioni è un corso per diventare baby sitter. Vecchia professione che ha cambiato pelle e, con essa pure il nome passando per balia, tata fino a baby sitter, ma non la sostanza. Di baby sitter c’è bisogno, eccome. Senza contare che per molte ragazze questo era il classico lavoretto con cui arrotondare la mancia di mamma e papà e pagarsi le vacanze estive. Oggi quello della baby sitter non è un mestiere qualsiasi. Non ci si può, insomma, improvvisare. Per questa ragione quattro Comuni, capofila Borgoricco con Santa Giustina in Colle, Camposampiero e San Giorgio delle Pertiche, nell’ambito del progetto “Alleanze per la famiglia” hanno avuto l’idea insolita e originale di una sorta di “patentino”. Ed è stata subito raffica di adesioni tanto da pensare a un bis. A crederci gli amministratori pubblici, a partire da quelli che si occupano di politiche per la famiglia, welfare e pari opportunità: Gabriella Boesso (Borgoricco) che ha coordinato il progetto con Alda Bordignon, funzionario referente del comune capofila; quindi le colleghe Giulia Giora (Santa Giustina in Colle), Stefania Pierazzo (San Giorgio delle Pertiche) e Nicoletta Zani (Camposampiero). A tenere l’attività la cooperativa “La Esse”di Treviso. (ni.ma.)


ENAIP Veneto è formazione per il lavoro! La Regione del Veneto promuove la realizzazione dell’intervento “Assegno per il lavoro”, per incrementare l’occupazione di lavoratori attualmente disoccupati. L’assegno per il lavoro è un titolo di spesa che dà al cittadino disoccupato il diritto di ricevere determinati servizi di assistenza alla collocazione/ricollocazione al lavoro. RIF: FRANCESCO LAZZARIN

RIF: NICOLA BETTIN

RIF: OLGA ZANAZZI

RIF: LAURA CHIAIA

RIF: ARIANNA FRANCATO

ENAIP VENETO Conselve: Tel: 049/53.843.25 Email: conselve@enaip.veneto.it

ENAIP VENETO Padova: Tel: 049/86.415.55 Email: padova@enaip.veneto.it

ENAIP VENETO Noale: Tel: 041/44.01.60 Email: noale@enaip.veneto.it

ENAIP VENETO Rovigo Tel: 0425/33.671 Email: rovigo@enaip.veneto.it

ENAIP VENETO Cittadella: TEL. 049/94.02.400 E-mail: cittadella@enaip.veneto.it

ENAIP VENETO Piove di sacco: Tel: 049/97.023.55 Email: piovedisacco@enaip.veneto.it

ENAIP VENETO Dolo: ENAIP VENETO Piazzola sul Brenta: TEL. 041/41.30.56 Tel: 049/55.90.046 Email: piazzolasulbrenta@enaip.veneto.it Email: dolo@enaip.veneto.it

RIF: LARA TASSO ENAIP VENETO Portoviro: Tel: 0426/63.40.69 Email: portoviro@enaip.veneto.it


10

Camposampiero .

www.lapiazzaweb.it

Associazioni Pensionati

Anziani con l’argento vivo nel sangue L’Associazione Pensionati si è lasciata alle spalle un anno fitto di impegni ed è già pronta per ripartire

Q

uando si dice “avere l’argento vivo nel sangue”. Hanno un sacco di idee e progetti in mente, e tanta voglia di realizzarli. Sono gli iscritti dell’Associazione Pensionati di Camposampiero che si sono appena lasciati alle spalle un anno fitto di impegni e sono già pronti per ripartire con uno slancio da fare invidia. Quella dei Pensionati di Camposampiero, che conta 400 soci, è una realtà importante in città e non solo per il numero delle persone che vi gravitano attorno. Dal 2016 l’associazione è diretta

dal presidente Sergio Fantinato e dal suo instancabile staff, ma da sempre si pone l’obiettivo di promuovere iniziative a sostegno delle persone anziane, per offrire una vita più dignitosa indipendente ed attiva all’anziano, offre molteplici occasioni a partecipare alla vita sociale e culturale del centro. I 400 associati si ritrovano nella rinnovata sede di via Marconi e sono sempre al lavoro per organizzare nuove e vivaci occasioni di svago dalle partite a carte alla tombolata, dalla visione della tv all’angolo della lettura fino alle

visite guidate nei luoghi più belli d’Italia. L’ultima occasione conviviale è stata il pranzo sociale organizzato domenica 18 febbraio a Fratte di S.Giustina in Colle, un momento collettivo per socializzare e trascorrere qualche ora spensierata in compagnia. “Abbiamo realizzato molte iniziative e ne abbiamo già in serbo delle altre per quest’anno appena iniziato – ha detto il presidente Sergio Fantinato – l’associazione

La Protezione civile entra in classe

S

iamo tutti la Protezione Civile. Rendere consapevoli i bambini ed i ragazzi del loro ruolo di cittadini: con questo principio, nella scuola media “Parini”, la Protezione Civile di Camposampiero ha iniziato un percorso educativo e di sensibilizzazione sulle tematiche dell’emergenza e del volontariato. “L’obiettivo di questo percorso – afferma Attilio Marzaro, assessore alla Protezione civile – è far capire già nelle scuole primarie, secondarie e superiori l’importanza del servizio sociale che svolge la Protezione civile del proprio paese quando vi è un’emergenza causata da un’alluvione o da un terremoto, con i volontari pronti alla chiamata del sindaco”. La Protezione Civile è una struttura che opera a diversi livelli: nazionale, regionale, provinciale e comunale. Il gruppo di Camposampiero fa parte del Distretto del Camposampierese che fa capo alla Federazione dei Comuni. La sede centralizzata del Distretto è situata nel Comune di Borgoricco. A Camposampiero operano una trentina di volontari motivati e formati. “Ringrazio di cuore i volontari della nostra Protezione Civile - conclude il vicesindaco Attilio Marzaro a nome dell’amministrazione comunale –. È davvero encomiabile il tempo che dedicano alle attività del gruppo, alla costante partecipazione ai corsi formativi di specializzazione e alla collaborazione che danno per la sicurezza in occasione di varie iniziative pubbliche. In particolare li ringraziamo per aver dato la disponibilità nell’aiutare i colleghi che hanno gestito l’emergenza in Abruzzo, nelle Marche e in Umbria colpite dal terremoto”. (lo.le.)

Potenziamento della viabilità ciclabile

Nuovo percorso ciclabile È in corso di completamento la pista ciclabile dei “Santuari Antoniani”. La pista collega via Fermi con via Ponzian, lungo un percorso parallelo al corso d’acqua denominato “Canaletta Balestra”. L’intervento consentirà di creare un percorso

pedonale sicuro e protetto tra il parcheggio della RFI e l’ospedale. In questo modo sarà decongestionato il posteggio esistente di fronte all’ospedale lungo via Cosma, e allo stesso tempo verranno facilitati gli accessi ai Poliambulatori per tutti gli utenti provenienti dalla zona San Marco. Il Comune di Camposampiero ha già ottenuto il parere favorevole sulla fattibilità dell’opera da parte della Regione Veneto, proprietaria

è forte e viva grazie soprattutto al prezioso e indispensabile contributo offerto dai volontari che prestano con gratuità il loro tempo libero”. Un momento particolarmente toccante è stato quando il presidente Fantinato ha ricordato ai presenti chi non c’è più e l’impegno speso per il bene del centro, “delle tante cose fatte il merito è anche loro”. Lorena Levorato

dell’area interessata, e dal Consorzio Acque Risorgive, gestore del corso d’acqua. Il costo complessivo previsto è di 115mila euro, cui la Provincia di Padova parteciperà con un cofinanziamento di 25mila euro, il Comune di Camposampiero con 50mila euro e l’ULSS 6 con 40mila euro. “Questi percorsi – ha detto Fabio Bui, vicepresidente della Provincia di Padova - consentono alla mobilità locale di muoversi in tutta sicurezza senza incrociare il traffico automobilistico. Il progetto della nuova passerella ciclo-pedonale sarà realizzato dalla Provincia di Padova, che provvederà a individuare i progettisti, la figura del Responsabile Unico del Provvedimento e acquisire i necessari pareri degli enti competenti. Sempre la Provincia provvederà quindi all’appalto e alla direzione dei lavori. Le piste ciclabili rappresentano una grande volano di sviluppo e il territorio padovano è in una posizione strategica, al centro del sistema ciclabile del Veneto. Non dimentichiamo poi che i cittadini amano utilizzare le piste ciclabili per evitare le strade, raggiungere le frazioni o i centri urbani in sicurezza e trascorrere qualche momento di libertà in bici o a piedi”. L’approvazione del progetto esecutivo dovrà avvenire entro dodici mesi dalla stipula del protocolNicoletta Masetto lo d’intesa”.


11

Loreggia .

www.lapiazzaweb.it

Associazioni Ricorrenze

Gli Scout festeggiano 40 anni di presenza a Loreggia Sembra ieri e invece sono passati 40 anni da quando, per la prima volta con l’aiuto di Don Antonio Serafin, per le vie di Loreggia si videro adulti, ragazzi, ragazze, bambini e bambine con i calzoni corti e un fazzolettone al collo, sfilare felici e cantando con ogni condizione meteo.

Erano, e lo sono ancora, gli scout di Loreggia. Gli anni sono passati ma lo stile e il metodo educativo fondato nel 1907 da Lord Robert Baden-Powell hanno saputo mantenersi accattivanti e attuali anche per la comunità di Loreggia, grazie alla capacità di poter coinvolgere e parlare a diverse generazioni di giovani e adulti che, dagli anni 70 del secolo scorso ad oggi, si sono avvicinati allo scoutismo. “Questa capacità di rigenerarsi, pur mantenendosi sempre

uguale a sé stesso, - ha detto il gruppo Capi Loreggia 1 - è merito dell’attenzione che i capi scout hanno per la realtà nella quale vivono quotidianamente e della loro “fantasia” nel trasmettere ai ragazzi l’interesse per ciò che li

circonda con linguaggi e mezzi a loro adatti”. Per ripercorrere questo lungo e a volte impegnativo cammino, il Gruppo Scout si è dato appuntamento a fine maggio per una tre giorni “A tutto scout” con questi eventi: ve-

nerdì 25 maggio, tavola rotonda con Edo Patriarca, Alberto Fantuzzo e Don Leopoldo Voltan sul tema “La passione dello scautismo per i ragazzi”; sabato 26 maggio, spettacolo comico con la compagnia “Oltre il sipario” –

perché lo scautismo passa anche attraverso le risate; domenica 27 maggio, celebrazione della messa in parrocchia e “Pranzo con gli Ex… e non solo”. “Vi aspettiamo numerosi per conoscerci, riderci sopra e anche brindare”. (lo.le.)

L’origine degli Scout L’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (AGESCI) nasce nel 1974 dall’unificazione di due preesistenti associazioni, l’ASCI (Associazione Scout Cattolici Italiani), maschile, e l’AGI (Associazione Guide Italiane), femminile. La sua diffusione, omogenea sul territorio nazionale, testimonia l’impegno civile al servizio del paese attraverso la promozione dell’educazione civica dei giovani, futuri protagonisti del nostro domani. , si connota nella partecipazione e nell’impegno attivo di tutti per conseguire gli alti risultati che la Comu-

nità si attende da loro. Gli scout si dividono in quattro gruppi a seconda dell’età degli iscritti: Lupetti e Coccinelle (dagli 8 ai 12 anni); Esploratori e Guide (12-16); Rover e Scolte (1621); Capi (over 21).


12

Loreggia .

www.lapiazzaweb.it

Nasce il consiglio comunale dei ragazzi

Festa di primavera Percorsi da vivere

Nuovo appuntamento con “Percorsi da vivere” N

uovo appuntamento con “percorsi da Vivere”, la tradizionale festa di primavera alla riscoperta delle bellezze del territorio del Camposampierese attraverso percorsi lungo le cosiddette “vie verdi” che lo attraversano: Ostiglia, Muson dei Sassi, Percorso Tergola, Via delle Risorgive, Muson Vecchio. “Fino a pochi anni fa, nessuna di queste vie era percorribile – ha spiegato Livio Genesin, nella duplice veste di assessore allo

Sassi, zone verdi quali l’Ostiglia e l’Oasi Vallona, ma anche luoghi di interesse architettonico e storico artistico quali villa Wollemborg con il giardino romantico ideato da Jappelli i Santuari antoniani di Camposampiero, la chiesetta di Campanigalli a Campodarsego, la palladiana villa Cornaro a Piombino Dese, il Mulino Baglioni, villa Baglioni con gli affreschi del Tiepolo e la chiesa millenaria di S. Alessandro a Massanzago, oltre alle

I

Un momento della precedente edizione

numerose ville venete, chiese e capitelli disseminati nel territorio lungo i percorsi o nelle immediate vicinanze. I percorsi previsti sono di 6,11, 21 km con

iscrizione direttamente al gazebo in prato Wollemborg (2 Euro + 0,50 Euro per i non tesserati FIASP). Lorena Levorato

Gli itinerari delle passeggiate daranno la possibilità ai partecipanti di attraversare o lambire alcune zone di interesse naturalistico

Ritorno alle Tradizioni per la Santa Pasqua in promozione Costolette di Agnello Allo Spiedo

22€

i Il contorno d 00gr o5 n r o F l a e t a t Pa oi n o m a i r f f o ve lo

al kg

OFFERTA VALIDA FINO AL 15 APRILE

Sport di Loreggia e portavoce del coordinamento assessorati allo Sport del Camposampierese -. Oggi, invece, questi sentieri che si snodano in mezzo alla natura, lambendo i centri abitati, vengono percorsi quotidianamente, in tutte le stagioni, da centinaia di sportivi e semplici appassionati dell’attività all’aria aperta. Sono quindi divenuti una risorsa importante per il tempo libero e per il turismo sostenibile”. L’appuntamento per l’edizione 2018 è in programma per domenica 8 aprile con partenze, alle 8.30, da Silvelle di Trebaseleghe (vecchia stazione Ostiglia), Bronzola di Campodarsego (chiesetta Campanigalli), Arsego (località Cocche), Villa del Conte (Oasi Vallona), cui si aggiunge quest’anno la partenza da Massanzago (mulino Baglioni). L’arrivo è unico a Loreggia in prato Wollemborg. Gli itinerari delle passeggiate daranno la possibilità ai partecipanti di attraversare o lambire alcune zone di interesse naturalistico intersecando e costeggiando corsi d’acqua quali il Tergola, il Vandura, il Dese, il Marzenego, il Muson Vecchio, il Muson dei

l Comune apre ai ragazzi: istituito del consiglio comunale dei ragazzi. Una novità assoluta per Loreggia. Sabato 17 marzo nella scuola media “Canova” di Loreggia è stato dato il via la processo che a breve, nel giro di un mese, si concluderà con le elezioni del consiglio e la nomina del sindaco dei ragazzi. «In un periodo nel quale è sempre più difficile coinvolgere le giovani generazioni alla vita sociale e civile del Comune – ha detto l’assessore Sonia Genesin -, diventa molto importante creare uno strumento capace di coinvolgere i ragazzi perché diventino protagonisti della propria città. Il consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi deve essere un reale luogo di scambio di idee, di opinioni, di proposte, di riflessione, dove i ragazzi e le ragazze siano protagonisti attivi e positivi della loro Comunità nel territorio in cui risiedono. Alla fine potranno formulare proposte e dare consigli al sindaco, agli assessori, ai consiglieri comunali”. Il progetto del consiglio comunale coinvolge tutte le ragazze e i ragazzi dagli 11 ai 14 anni e sarà attuato in

Via Fracasso, 22 · 30036 Stigliano di Santa Maria di Sala (Ve) I n f o e O r d i n i : 335 6327747 - 335 6327748 info@lanticafattoria.net · L’Antica Fattoria snc

collaborazione e in sinergia con la scuola che ha un potenziale educativo e le risorse umane di cui dispone è l’istituzione più idonea a dare concreto avvio all’iniziativa nel contesto di una ricerca e di una rivalutazione di valori troppo spesso trascurati. Rientrano nelle competenze del consiglio comunale le iniziative in materia di ambiente, viabilità ed educazione stradale; sport; tempo libero; cultura e spettacolo; istruzione; solidarietà ed amicizia; rapporti con l’Unicef. La durata del mandato del Sindaco dei Ragazzi e dei consiglieri è di due anni. (lo.le.)


13

Massanzago .

www.lapiazzaweb.it

Il graticolato punta sul green Uno dei più importanti obiettivi del programma dell’amministrazione comunale è l’ampliamento della rete di percorsi ciclabili nel territorio di Massanzago, all’interno del più ampio ambito del Camposampierese

U

n territorio incastonato nel verde, disegnato dai corsi d’acqua e da una splendida geometria come quella del graticolato romano non poteva che essere green. A cominciare dai suoi percorsi e collegamenti, anche tra Comuni limitrofi, attraverso piste praticabili dalle tantissime persone che usano comunque tutti i giorni la bicicletta. Uno dei grandi, e più importanti, obiettivi del programma dell’amministrazione comunale l’ampliamento della rete di percorsi ciclabili nel territorio comunale di Massanzago, all’interno del più ampio ambito del Camposampierese. Il Comune ha fatto richiesta di un contributo statale al Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) che sarebbe in dirittura d’arrivo. L’intervento consentirà di collegare via Straelle a via Ca’ Moro e Rinaldi, completando così il percorso verso il palazzetto dello

Sport di Borgoricco (che si trova in zona baricentrica rispetto ai tre comuni di Massanzago, Borgoricco e Camposampiero), il centro di Camposampiero (che sarà così congiunto a Noale, nel veneziano) e, quindi, il percorso dell’Ostiglia. “È una priorità che ci sta molto a cuore – sottolinea il primo cittadino di Massanzago, Stefano Scattolin – così da realizzare una rete di piste che permettano di raggiungere in sicurezza siti significativi”. Il Comune di Massanzago, con queste premesse, ha voluto inserire nel proprio programma di opere pubbliche per l’anno 2018 il tratto di pista ciclabile lungo la strada provinciale 34, in particolare quello che prende avvio dall’incrocio con via Ca’ Zorzi e arriva fino a Fossalta di Trebaseleghe. Il costo previsto per la realizzazione di questo importante tratto di pista è di 400mila euro. La

Il sindaco Stefano Scattolin

Provincia di Padova ha previsto un contributo di 200mila euro. “Questo nostro tratto – prosegue il sindaco Scattolin - si unirà a quello previsto nel territorio limitrofo ricadente nel Comune di Trebaseleghe per il quale è previsto un intervento analogo

programmato anche dall’amministrazione comunale di Trebaseleghe. In questo modo sarà realizzata un’unica pista ciclabile che consentirà di unire Trebaseleghe, Fossalta e Massanzago”. Nicoletta Masetto

Un progetto per collegare tutto il territorio

I

nuovi interventi previsti per le ciclabili andranno a completare una rete di piste che, per il Camposampierese, vede vari tratti già realizzati in tutti i Comuni, ma diversi altri percorsi ancora da ultimare e che consentirebbero di rendere effettivi e funzionali tali collegamenti. Massanzago è già funzionalmente collegato a Noale (Venezia), sulla direttrice est lungo la strada provinciale 31 del Muson. Con il nuovo collegamento verso ovest, le principali arterie viarie del paese potranno dotarsi, in questo modo, di paralleli percorsi ciclabili. “Rimangono da valorizzare con adeguata sistemazione altri percorsi quali le strade bianche comunali (via Muson Vecchio, via Don Bosco-Cavinazzo a Sandono) – affermano gli amministratori – nonché quelli naturali degli argini del Muson Vecchio che costituiscono una vera ricchezza per il territorio, attraversando le zone del Graticolato, quelle delle Ville Venete e delle Pievi. Si tratta di straordinari riferimenti per un turismo che va riscoprendo bellezze storico-artistiche assieme a luoghi di sosta che offrono specialità culinarie, sport e riposante benessere”. Una valorizzazione d’obbligo alla luce anche dei numeri che vedono un turismo in crescita verso una zona che ora deve solo trovare modalità e idee per farsi conoscere. Da Massanzago con la sua Villa Baglioni e gli affreschi del Tiepolo passando per Borgoricco e il Museo della Centuriazione romana fino a Camposampiero con i suoi Santuari antoniani. (ni.ma.)

di Pagliarin Annamaria

è tempo di Cambio Stagione! vieni a trovarci: per TE un simpatico OMAGGIO Tutti i giorni: 9.00-12.30 | 15.30-19.00 mercoledì e sabato solo al mattino Piazzetta N. Ganzina, 4 - Loreggia - Tel. 340 0927259 DETERSIVO ALLA SPINA


14

Massanzago

www.lapiazzaweb.it

Rassegna Ad aprile

La copertina del libro di Lisa Festa

Nuovi incontri con “Libri in volo” “L

ibri in volo”, rassegna letteraria molto seguita, taglia il traguardo dei suoi primi cinque anni di attività. A promuovere l’iniziativa l’associazione culturale “Zibaldone” con il patrocinio del Comune di Massanzago. E cinque sono anche gli appuntamenti in calendario, tra marzo e aprile dell’edizione 2018. Proprio in occasione del primo lustro della rassegna ogni incontro con l’autore sarà preceduto da una breve visita guidata all’interno di Villa Baglioni per ammirare gli affreschi del Tiepolo, a partire dalle 20. A seguire, intorno alle 20.45, l’incontro con l’autore e, poi, a conclusione è offerto un brindisi a tutti i presenti. La rassegna ha preso il via l’8

Marzo con Guido Marangoni e il suo “Anna che sorride alla pioggia”, storia emozionante e autentica di una famiglia che, al prezzo di qualche lacrima e molti sorrisi, è capace di guardare alla vita con ottimismo e fiducia. Giovedì 15 marzo è stato protagonista Walter Basso e il suo “Carne da miniera”, storia di minatori che hanno lavorato e perso la vita in Belgio, molti dei quali sono “invisibili”: non esiste, infatti, nemmeno un numero certo dei morti. Giovedì 22 Marzo appuntamento con Valentino Villanova, autore di “Lode al papiro di laurea”, viaggio attraverso il papiro accompagnato dalla prosa di Fred, mitico protagonista della comicità padovana. Giovedì 5 aprile incontro con

Per celebrare i 5 anni ogni incontro sarà preceduto da una breve visita guidata a Villa Baglioni. A conclusione è offerto un brindisi a tutti i presenti

Lisa Festa e il suo “Sì, no, Miami. La mia storia dai tacchi a spillo all’ictus e ritorno”. Una testimonianza unica nel suo genere, come ha scritto la giornalista e scrittrice Daria Bignardi (essa stessa colpita da una malattia da cui è fortunatamente uscita), la storia di una caduta tragica e di un recupero trionfale raccontata con un’ironia e una spontaneità eccezionali. Serata finale giovedì 12 aprile con “Lo Zibaldone degli autori”: saranno presenti gli autori delle precedenti edizioni che racconteranno, leggeranno… cose inedite e mai pubblicate. Gli incontri si svolgono in Villa Baglioni, sede municipale, in via Roma, 59. Info: www.associazionezibaldone.it: e-mail: associazionezibaldone@gmail.com; www.comune.massanzago.pd.it; tel.. 0495797001, Comune di Massanzago. Nicoletta Masetto

Acqua, si raccolgono le denunce di fornitura Sono tenuti tutti gli utenti domestici che possiedono o utilizzano pozzi

Porta il nostro Sorriso in giro! numero verde 800 598 006 • Primo viaggio gratuito • Prima visita, preventivo e piano di terapia gratuiti • Prezzi al 50-60% più bassi • 8 studi dentistici, materiali a norma CE, attrezzature d’avanguardia • Viaggi organizzati settimanali A/R in giornata

ORTO·NOVA Medicina Dentale · via Lošinjska, 16 · Rijeka

00385 51 829 600 · info@ortonova.it · www.ortonova.it

con prelievi dalle falde protette

I

l Consiglio di Bacino Brenta sta procedendo, in tutti i Comuni di competenza, con la raccolta delle denunce per l’approvvigionamento autonomo di acqua per i consumi dell’anno 2017. A questo adempimento sono tenuti tutti gli utenti domestici che possiedono o utilizzano pozzi di approvvigionamento autonomo di acqua (a scopo potabile, per annaffiamento giardini/orti, per abbeveraggio bestiame, a scopo ornamentale, geotermico, ecc.) con prelievi dalle falde acquifere protette. La dichiarazione deve pervenire entro il 31 maggio esclusivamente compilando il modulo internet al quale si accede dal sito www.consigliobacinobrenta.it. Non saranno accolte denunce fatte pervenire con sistemi diversi. La denuncia permette di pianificare e attuare le azioni necessarie alla tutela quantitativa e qualitativa della risorsa idrica, in modo da evitare problemi di approvvigionamento soprattutto nei periodi di maggiore consumo d’acqua. Inoltre, mappare i prelievi garantisce, anche agli utenti che non si servono dell’acquedotto, una forma di tutela nel caso vengano riscontrati fenomeni di inquinamento della falda. (ni.ma.)


Upgrade your business

WEB & SOCIAL BRAND & MARKETING

GESTIONE D’IMPRESA

CREDITO & FINANZA

I servizi di Forum Impresa sono strutturati per dare visibilità alla vostra azienda e al tempo stesso garantirne un’organizzazione quotidiana ottimale! Il tutto con un investimento decisamente contenuto e svolte pari zero, grazie agli strumenti di credito offerti dai partner di Forum Impresa!

Padova - Tel. 049.87.04.884 info@forumimpresa.com - www.forumimpresa.com Powered by


17

Piombino . Dese

www.lapiazzaweb.it

Summit Linee del ministero

“Un piano di sicurezza per gli eventi pubblici” U

n piano di sicurezza per ciascun evento pubblico. È quanto prevedono le misure di sicurezza introdotte dal Ministero degli Interni dopo gli incidenti in piazza San Carlo a Torino in occasione della finale di Champions League nel mese di luglio 2017. Misure necessarie e restrittive alle quali si devono adeguare anche le piccole realtà. Su questo tema si è svolto una sorta di “summit” a Piombino Dese. Erano oltre trecento i

Misure necessarie e restrittive alle quali si devono adeguare anche le piccole realtà. Introdotte dopo gli incidenti in piazza San Carlo a Torino in occasione della finale di Champions League partecipanti all’incontro, che si è svolto in sala Tommaso Moro, promosso dalla Federazione dei Comuni del Camposampierese. Tra loro numerosi rappresentanti delle varie sezioni delle Pro Loco e di associazioni del territorio che, organizzando eventi (dalla sagra alla festa dei fiori) dovranno fare i conti con queste nuove indicazioni del Ministero. Le manifestazioni verranno classificate sulla base di tre diversi livelli di rischio: elevato, medio, basso. Ne seguiranno, pertanto, misure di sicurezza più o meno restrittive. “Il nostro obiettivo è quello di dare una mano concreta a quanti organizzano le tante manifestazioni nel rispetto delle nuove regole di sicurezza – ha ribadito il direttore generale della Federazione, detto Anna Maria Giacomelli –. Nei nostri intenti c’è quello di riuscire a predisporre, quanto prima, un protocollo di sicurezza per ciascun Comune. A questo documento dovranno attenersi gli organizzatori, in modo che non si debba ogni volta redigere un nuovo piano. È un progetto che richiede tempo e

per questo chiediamo che, per il momento, il piano venga redatto per ogni singolo evento”. Tutto nasce, infatti, dalla necessità impartita dalle nuove misure che richiedono la predisposizione di un piano di sicurezza ogni volta che si organizza un evento. Diretta conseguenza saranno un aumento delle spese e di personale a disposizione. Nicoletta Masetto

LA SOLIDARIETA’ PER TUTTE LE TASCHE Bastano cinque euro al mese per partecipare ai progetti di sostegno a distanza del Cesvitem.

Un tavolo tra Suap e polizia locale

U

n tavolo comune con Suap e Polizia Locale per affrontare al meglio quanto dettato dal Ministero in tema di sicurezza. La proposta arriva dalla Federazione dei Comuni del Camposampierese, di cui il sindaco di Piombino Dese Cesare Mason è vicepresidente. Lo scopo: garantire la massima sicurezza non solo di chi partecipa a eventi e manifestazioni, ma anche di quanti stanno dietro le quinte, di chi muove la macchina organizzativa vale a dire i promotori e il personale, in genere composto da tanti appassionati volontari, che si assumono responsabilità e oneri. Tra le indicazioni: ogni organizzatore, tramite Comune o Suap, dovrà comunicare, entro il 30 novembre di ogni anno, l’evento che intende realizzare nell’anno successivo per poterlo inserire nell’elenco delle manifestazioni. Dovrà quindi fornire la documentazione necessaria che comprende il piano di sicurezza. Il piano andrà redatto da un tecnico competente in materia. Il piano dovrà essere redatto per fiere e sagre che prevedono stand

Cinque euro per garantire i diritti fondamentali a migliaia di bambini del Sud del mondo. Cinque euro per costruire un futuro migliore migliore.

Cosa stai aspettando? Aderisci subito!

CESVITEM Onlus via Mariutto 68 Mirano (VE)

tel. 0415700843

info@cesvitem.org c/c postale 10008308 C.F. 90022130273 www.cesvitem.org facebook.com/Cesvitem

gastronomici, giostre, spettacoli pirotecnici e intrattenimento. Il documento sarà poi analizzato da Suap, uffici comunali e polizia locale che valuteranno se è realizzato correttamente. Se il tavolo lo riterrà opportuno informerà il questore che disporrà eventuali e ulteriori dispositivi di sicurezza. Una volta approvato il piano, nel caso in cui la manifestazione non muti in maniera radicale e sostanziale, non sarà necessario predisporne uno nuovo. Allo stesso modo se la manifestazione è organizzata da più enti e associazioni questi dovranno riunirsi tutti attorno allo stesso tavolo per la redazione di un piano unico e condiviso. (ni.ma.)


18

Piombino . Dese

www.lapiazzaweb.it

Solidarietà senza confini: cibo e mezzi inviati in Burundi Qui opera suor Antonella Zanini, originaria di Piombino Dese. Arrivato anche materiale sanitario, saldatrici, trapani e, persino, un trattore e una trivella per scavare pozzi

G

eneri alimentari e beni di consumo, ma anche materiale sanitario e attrezzature ambulatoriali. E ancora: saldatrici, trapani, attrezzi necessari per un’officina e, persino, un trattore e una trivella per scavare pozzi. È davvero grande il cuore di tanti abitanti di Piombino Dese e, soprattutto, di Loreggia che hanno dato una mano alla missione di Gitega, in Burundi, dove opera suor Antonella Zanini, originaria di Piombino Dese, della Congregazione di Suor Maria Addolorata. A Loreggia vive il fratello Renato, instancabile “motore” della raccolta. In Burundi è riuscito a spedire un container strapieno di beni necessari per mandare avanti la missione. A raccoglierli semplici volontari e associazioni tra cui il gruppo Fraternitas di Piombino. Il Gruppo Missionario di Loreggia ha inviato offerte di denaro. Tra le attrezzature spedite anche una campana destinata alla nuova parrocchia della missione. Grande la soddisfazione di suor Antonella e delle consorelle che hanno ringraziato con queste parole. “Vogliamo esprimere tutta la nostra gratitudine a quanti hanno collaborato per l’invio del container arrivato il mese scorso con tanto materiale per noi e per i nostri poveri. Sono arrivati anche un trattore e le attrezzature per fare perforazioni alla ricerca dell’acqua perché quella dell’acquedotto non è sufficiente e arriva saltuariamente. Ora attendiamo che qualche volontario arrivi per completare il progetto. La povertà è in aumento e il governo fa poco o niente per aiutare le fasce più deboli. Tutta l’attenzione è per preparare già le prossime elezioni e si sta chiedendo a tutta la popolazione di contribuire economicamente. C’è già la proposta di cambiare la Costituzione per permettere all’attuale presidente di ricandidarsi. Non si vuol rinunciare al potere. Intanto più di 300 mila burundesi vivono ancora nei campi profughi in Rwanda, Congo e Tanzania, in condizioni precarie. Di fronte a

queste situazioni ci si sente impotenti. C’è solo da sperare che chi ha in mano il potere si lasci illuminare e con decisioni sagge cerchi veramente il vero progresso della nazione”.

La missione dove opera suor Antonella Zanini

La missione in Burundi

Nicoletta Masetto

Audi Service

L’assistenza è una parte essenziale di ogni Audi. Ricambi originali, attrezzature dedicate e personale sempre aggiornato sulle specifiche di ogni modello. Ecco perché solo un Service Audi può garantire che gli elevatissimi standard che caratterizzano ogni Audi vengano rispettati per mantenere inalterato tutto il suo valore. www.audi.it

Scantamburlo Automobili S.r.l. Via Venezia, 165 - 30037 Scorzè (VE) Tel. 041446029 - info@scantamburlo.it www.scantamburlo.it

La missione di Gitega, seconda città del Burundi per popolazione situata nell’area centrale del Paese, prende avvio nel 2008. È la Caritas di Chioggia che, acquistato un terreno con l’aiuto di donazioni private, invia suor Antonella Zanini, originaria di Piombino Dese, con altre consorelle delle Serve di Maria Addolorata di Chioggia. Subito vengono costruiti un convento e un asilo che può accogliere 120 bambini, oggi diventato punto di riferimento della missione. Le suore realizzano anche un noviziato per le nuove vocazioni e, nel 2014, un dispensario, una sorta di pronto soccorso con 35 letti. Purtroppo mancano cure e personale sanitario adeguato per assistere l’intera popolazione e il dispensario avrebbe bisogno di ingrandirsi. Tutto è stato possibile grazie alla manodopera gratuita della popolazione locale e l’aiuto di volontari italiani che più volte sono stati aGitega. Qui ora è stata avviata anche una nuova parrocchia, la comunità Mater Misericordiae Bwoga. A breve sarà terminato il presbiterio. La speranza è quella di avviare il progetto della chiesa. (Ni.Ma.)


CAAF CGIL: i tuoi servizi fiscali SU MISURA!

PRENOTA L’APPUNTAMENTO PER IL TUO

730

SICURO DEI TUOI BONUS E AGEVOLAZIONI FISCALI! CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE TEL.

049 7808208

www.caafpadova.it


21

Trebaseleghe .

www.lapiazzaweb.it

Digitale Esperienza Coderdojo

Progettazione, musica, teatro per i bambini Ce n’è davvero per tutti i gusti all’interno dei laboratori promossi dall’associazione Laboratorio Archimede

D

alla programmazione con Scratch all’Html e alla robotica, dalla favole rilette in digitale per i più piccoli fino al laboratorio unplugged, senza pc, per imparare i concetti di base del coding giocando. Ce n’è davvero per tutti i gusti all’interno dei laboratori promossi dall’associazione Laboratorio Archimede all’interno dell’esperienza Coderdojo. Si va dal doposcuola alla musica, dal coding al teatro fino microcontrollore (per avvicinarsi all’elettronica) e alla progettazione di un videogioco. Dopo il successo dell’open day saranno

proposti,anche da marzo a maggio, un sabato al mese, nuovissimi laboratori con il Coderdojo. Gettonatissimi, tra gli altri, quelli di Scratch e ScratchJr. I laboratori vengono proposti a bambini ragazzi tra i 5 e i 17 anni. Il tutto semplicemente divertendosi, aiutandosi, progettando insieme il proprio programma. Ma soprattutto grazie alla disponibilità e alla lungimiranza di un’azienda, la JMAX srl, che ha messo a disposizione gratuitamente spazi e materiali. A marzo alcuni di questi laboratori, con invenzioni divertenti e giochi interattivi,

hanno aderito all’evento di “Rosa Digitale-movimento per le pari opportunità”, per avvicinare le ragazze alle materie STEM. Per la partecipazione si richiede la tessera soci all’associazione culturale Laboratorio Archimede (contributo di 7 euro, scadenza agosto 2018).Info: Susy 3666646497 –CoderDojoZeroBranco; email: coderdojo.zerobranco@gmail.com; sito web: coderdojozerobranco. wordpress.com. Alcuni momenti delle attività

Nicoletta Masetto

Etra Servizi online @ è comodo, è veloce, è sicuro

Vuoi ricevere la bolletta direttamente alla tua e-mail? Ora puoi! Come? • accedi alla tua area personale • entra nella sezione il mio profilo • modifica le impostazioni di invio • inserisci l’indirizzo e-mail a cui vuoi ricevere le tue bollette.

Il documento arriva direttamente alla casella e-mail da te indicata. La tua scelta ci aiuta a salvaguardare l'ambiente riducendo il consumo di carta e le emissioni di CO2 per trasporto e recapito.

Servizi online

Sostieni questa iniziativa, scegli il digitale! Per te più comodità e sicurezza. Per tutti più sostenibilità.

ETRA SERVIZI ONLINE È ATTIVO Registrati subito su

www.etraspa.it

Il servizio è gratuito e offre numerosi vantaggi: puoi visualizzare tutte le tue informazioni relative al servizio idrico e al servizio rifiuti 24 ore su 24.

Accedi qui a Etra - Servizi online


22

Trebaseleghe .

www.lapiazzaweb.it

Boom di turisti nel Camposampierese Flussi cresciuti addirittura del doppio in cinque anni. Nel 2016 sono state oltre 133 mila le presenze registrate nelle strutture ricettive del territorio. Erano 79 mila nel 2011. Zanon: “Stiamo promuovendo Valle Agredo”

B

oom di turisti nel Camposampierese: cresciuti addirittura del doppio in cinque anni. Nel 2016 sono state oltre133 mila le presenze registrate nelle strutture ricettive del territorio. Erano 79 mila nel 2011. Le cifre emergono da un’indagine della Federazione dei Comuni del Camposampierese. Le presenze sono, per la maggior parte, legate al “turismo d’affari”. La registrazione di presenze in hotel, b&b e locande riguarda persone che giungono in zona per motivi di lavoro, vale a dire imprenditori e rappresentanti di commercio. Delle 133mila presenze, 20 mila restano comunque legate al turismo religioso e ai Santuari Antoniani, un migliaio alla sanità e all’ospedale di Camposampiero. Si calcola poi che, almeno 100mila, riguardino il “turismo d’appoggio” alle grandi città, in particolare Venezia. Un

turismo che potrebbe crescere facendo conoscere le tante bellezze del territorio. Tra queste Villa Baglioni a Massanzago con gli affreschi del Tiepolo al piano nobile; la palladiana villa Cornaro a Piombino Dese o villa Ca’ Marcello; villa Wollemborg a Loreggia; il teatro civico firmato da Aldo Rossi a Borgoricco dove c’è anche il Museo della centuriazione. A esserne fortemente convinto Lorenzo Zanon, sindaco di Trebaseleghe e referente della Federazione per il turismo. “Ci piacerebbe invogliare le aziende a far scoprire un territorio che ha eccellenze naturalistiche e storico-artistiche come le ville venete, la ciclo-pedonale Ostiglia, le santuari, lo stesso agro centuriato. Proprio per questo stiamo promuovendo Valle Agredo nelle fiere turistiche nazionali e internazionali”. I lavori, in verità, sono già iniziati. Con alcune agenzie di

www.dormiflex.it

Il sindaco di Trebaseleghe Lorenzo Zanon

viaggi sono stati messi a punto dei pacchetti turistici che prevedono vari tipi di itinerari che mettano insieme natura, ambiente, storia, architettura, bellezza e pure enogastronomia. Molto apprezzato, ad esempio

SCONTI SU MATERASSI RETI e CUSCINI

FUORI TUTTO !

Zona TOM TOMMASINI - DIETRO C.C. PRISMA Via A. Grandi, 15 CASELLE DI S. MARIA DI SALA (VE)

da turisti stranieri provenienti da Germania e Austria, il “turismo lento” lungo le piste ciclabili immerse nel verde e a ridosso dei corsi d’acqua. Nicoletta Masetto

su tanti prodotti


23

Economia .

www.lapiazzaweb.it

Gli industriali si mettono in rete Il prossimo 15 giugno nascerà Assindustria Veneta, che riunirà gli industriali di Padova e Treviso per un totale di 3.400 imprese e 160mila addetti. Nel Camposampierese l’operazione coinvolge il 45,1% degli occupati

I

l prossimo 15 giugno l’assemblea congiunta degli industriali di Padova e Treviso sarà chiamata a ratificare la nascita della nuova superterritoriale del sistema confindustriale regionale: via le associazioni delle due province e avanti Assindustria Veneta, unica rappresentanza per circa 3.400 imprese e 160mila addetti, la seconda italiana dopo Assolombarda (Milano con Monza-Brianza e Lodi). Un buon esempio di ottimizzazione di risorse e superamento degli obsoleti confini amministrativi provinciali. Bene, insomma, ma certamente non benissimo. Perché se Padova si unisce a Treviso (tra l’altro con qualche nodo irrisolto di due diligence sui rispettivi numeri e rendiconti), Venezia si è già unita a Rovigo, Verona fa da sola, Vicenza idem o al massimo immagina l’assorbimento di Belluno: tutto questo implica ovviamente il mancato obiettivo di un

unico sistema regionale, che comunque recentemente non sembrava nemmeno più nella lista delle priorità della federazione, che assiste al perdurare al suo interno di più anime. Troppe posizioni antitetiche, troppi schieramenti, forse semplicemente troppo poco adesivo sindacale di categoria, quasi la mission associativa oggi sia altro rispetto alla difesa delle posizioni comuni, alla contrattazione, al concerto degli accordi, specie

quelli di secondo livello o aziendali tout court, che sono in fretta diventati il surrogato dei ccnl, i trattamenti collettivi nazionali. Difficile immaginare, ad esempio, posizioni comuni tra istituti di credito e industrie, seduti dai lati opposti del tavolo per discutere spigolosi affidamenti, ma seduti accanto ai tavoli confindustriali, iscritti alla stessa associazione solo secondo logiche di cassa. In ogni caso, nel Camposam-

pierese l’operazione fusione coinvolge qualcosa come il 45,1% degli occupati (settore industria), la parte di gran lunga preponderante dei 44.521 occupati totali (il 13,7% del totale provinciale), che per la quota rimanente risultano impegnati nell’agricoltura (3,2%), nelle costruzioni (10,5%), nel commercio (16,8%), nel turismo (4,2%) e nei servizi (20,2%). Di quel 45,1%, la maggior parte degli addetti si conta nella metalmeccanica (51,1%), seguita

dal sistema moda (14,5%) e dalla chimica (12%). Nell’area camposampierese sono presenti 13,039 “unità operative locali” (il 12,1% del totale provinciale), con un calo registrato tra il 2015 e il 2016 (ultimi dati disponibili) per l’agricoltura (-0,9%), il commercio (-1,2%) e quello più consistente delle costruzioni (-3%). Tutti numeri che evidenziano, se ce ne fosse bisogno, l’importanza del settore industriale. E se il sistema datoriale funziona si può essere certi che funzionerà meglio anche quello sindacale, con una ricaduta inevitabilmente positiva per i lavoratori. L’unione con Treviso forse non risolverà di colpo tutte le impasse, ma costituisce comunque un primo passo. Nella speranza che prima o poi i confini dei territori amministrativi, o confindustriali che siano, finiscano col rispecchiare fedelmente la società liquida del nostro vivere. Alberto Beggiolini

entra nel team Se hai voglia di crescere professionalmente, con un lavoro stimolante, diventa Consulente pubblicitario. Una professione indipendente, un nuovo lavoro con ottime possibilità di guadagno. Offriamo rimborso spese e alte provvigioni, formazione e training, un gruppo di lavoro serio e motivante, mezzi accreditati e di sicuro ritorno.

chiamaci! invia il tuo curriculum a: info@givemotions.it

Un’offerta pubblicitaria unica nel Nord-Est l’informazione locale a casa tua

una finestra aperta sul mondo dell’informazione

I nostri mezzi di comunicazione, insieme o singolarmente, permettono di scegliere i destinatari da raggiungere, di mirare le campagne pubblicitarie ad un target ben definito e di differenziare il messaggio.

e

: impossibile passare inosservati!

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it


24

Cultura XXXXX

www.lapiazzaweb.it

Borgoricco Appuntamenti fino a giugno

A fianco Gabriele Lucherini

Piccola rassegna classica C

he la musica sia un’espressione dell’anima fin dalla primissima infanzia è cosa risaputa. Ma quando le note si fondono con lo spirito di altruismo e solidarietà la melodia assume un significato quasi sublime. È quanto propone la “Piccola rassegna classica”, quattro appuntamenti musicali per il sociale organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Borgoricco in collaborazione con Klassika concerti, il soprano Silvia Celadin, curatrice degli eventi e la Pro Loco comunale. La rassegna si è aperta lo scorso 4 marzo con “Europa e America”, apprezzatissimo concerto del pianista Carlo Alberto Cazzuffi. Faranno seguito, con cadenza mensile fino al mese di giugno,

altri tre appuntamenti che si terranno al Teatro comunale Aldo Rossi a partire dalle 17. Il secondo concerto, dal titolo “A quattro mani”, è per l’8 aprile con il duo pianistico Pierluigi Piran e Gabriele Lucherini. Il 13 maggio sarà quindi la volta del “Concerto lirico di beneficenza” con il soprano Silvia Celadin e il tenore Riccardo Gatto. Sarà ospite e testimone d’onore il tenore Fabio Armiliato. Chiuderà il ciclo, domenica 3 giugno, “Capolavori della scuola tedesca” con Francesco Pulga al pianoforte e Clarice Binet al violino. Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero con raccolta fondi a favore di associazioni o fondazioni che si occupano di cura e

Il secondo concerto, dal titolo “A quattro mani”, è per l’8 aprile con il duo pianistico Pierluigi Piran e Gabriele Lucherini. Il 13 maggio sarà la volta del “Concerto lirico di beneficenza”

DIAMO VOCE A CHI NON CE L’HA. ACTIONAID È INSIEME A CHI OGNI GIORNO RIVENDICA I PROPRI DIRITTI. È INSIEME A CHI NON RIMANE IN SILENZIO DI FRONTE A INGIUSTIZIE SOCIALI, FAME E POVERTÀ. È INSIEME A CHI VUOLE FARSI SENTIRE PER CAMBIARE LE COSE. UNISCI ANCHE TU LA TUA VOCE SU ACTIONAID.IT

IL DIRITTO DI CAMBIARE

sostegno a famiglie e pazienti, soprattutto in età infantile. Il ricavato del primo concerto sarà infatti devoluto all’Associazione Gioco e Benessere in Pediatria Onlus(Dipartimento di salute della Donna e del Bambino di Padova) a sostegno delle tantissime attività svolte da volontari per i piccoli pazienti del reparto di Pediatria di Padova. In ordine di calendario, i fondi raccolti nelle successive serate

andranno all’Associazione Braccio di Ferrro RFE-Ricky for Everche opera a favore dei bambini, e delle loro famiglie, con problematiche oncologiche, gravi malattie, dolore ed inguaribilità – in particolare il ricavato sarà destinato a migliorare la struttura dell’Hospice pediatrico di Padova che accoglie i bambini malati terminali; della Fondazione Daniele Dessi, nata in seguito alla scomparsa dell’omonimo soprano; della Fondazione Telethon, attiva nella ricerca e cura di malattie genetiche rare nei bambini. Tutti gli spettacoli saranno accompagnati da un breve commento degli artisti sui brani che eseguiranno, così da instaurare fin da subito una relazione immediata e personale con il pubblico in sala. Al termine di ogni concerto seguirà inoltre un aperitivo con gli artisti. Monia Pasqualetto

Arrivano i “Giochi in biblioteca” a Borgoricco

S

viluppare le proprie capacità e conoscere nuove persone sfruttando le potenzialità educative del gioco. Questo l’obiettivo di “Giochi in Biblioteca”, iniziativa che rientra in un ampio progetto lanciato nel 2008 da American Library Association alla quale dal 2016 ha aderito anche la Biblioteca di Borgoricco. Il progetto prevede l’organizzazione di momenti di giochi da tavolo, di ruolo, con le carte nei locali della Biblioteca aperti alla partecipazione di tutti. Il calendario è suddiviso in modo da favorire la formazione di gruppi omogenei per età. In orario serale, a partire dalle 21, ogni secondo lunedì del mese e il quarto mercoledì del mese, si tengono gli incontri per giovani, adulti e famiglie. Il pomeriggio e il sabato mattina, in date ed orari stabiliti di volta in volta, vengono programmati gli appuntamenti per i bambini e i ragazzi delle elementari che sono assistiti da alcuni volontari. Un’iniziativa, a giudicare dai numeri, molto apprezzata che accoglie dalle 12 alle 20 persone negli incontri serali e fino a 30 bambini in quelli giornalieri. Un nutrito gruppo di affezionati utenti che, attraverso il gioco, hanno l’opportunità di imparare cose nuove, di tenere in esercizio la mente, di sviluppare lo spirito di collaborazione e di socializzare e conoscere nuove persone. Per i più piccini è inoltre un modo piacevole e positivo di sperimentare l’ambiente della Biblioteca ed avvicinarsi alla cultura.


ra

,

Volley Loreggia

25

XXXXX Sport .

www.lapiazzaweb.it

Mirco Battistella, 51 anni, runner per passione da ormai vent’anni

Buon risultato contro l’Arcella

ho tirato fuori le poche energie rimaste e l’ho staccato, tagliando il traguardo con un secondo di vantaggio. In quella circostanza ho anche raggiunto il mio obiettivo di terminare con un tempo inferiore alle quattro ore, fermando il cronometro sulle tre ore, cinquantasei minuti e cinquantanove secondi. Una soddisfazione immensa”. Dopo vent’anni di carriera sportiva, si può fare un bilancio: “I primi mesi, quando ho cominciato a praticare questa attività, non è stato facile, ma non mi sono dato per vinto e adesso non mi immagino senza la corsa. Sto cercando concentrate pezzo ai non si di trasmettereelasul passione miei sono fatteprivilegiati scoraggiare figli”. Imai percorsi daldalcinla forza fisica avversarie e quantenne sonodelle quelli che lo porhanno colpo su colpo. tano suiribattuto Colli Euganei: “Quando Memorabile l’inizio 1° set in corro nella natura midel sento parte cui i primi scambi sembravano di di essa. Mi colpisce sempre la forza un livello ben superiore alla catedella primavera, l’esplosione dei goria. Splendido giocosbagliando, e magnififiori che noi spesso, che atlete hanno messo diamo perche scontata”. Per chitutto voil loroavviarsi impegno ed entusiasmo in lesse al running, i consigli questa gara non di Battistella sonofacile. di dotarsi di un Battuta eabbigliamento ricezione fanno semadeguato tecnico pre la differenza mae di indedicarquesta (scarpe in particolare) partita ancora più chilometri si è visto si all’attività perdi pochi quanto sono costante migliorate le nostre ma in modo (anche tutti ragazze i giorni). in questi fondamentali: Davide Permunian il lavoro in palestra e la passio-

“Nonostante la settimana complicata da infortuni e impegni le ragazze hanno giocato una partita stratosferica”

U

n altro successo e un’altra grande prestazione delle atlete under 14 del Volley Loreggia. 4 marzo la squadra raDomenica è la testa che deve subentrare. ha espugnato il moltissimo difficile campo Se ce la fai, cresci come dell’Arcella prima della gara persona”. Lache corsa, infatti, offre un aveva un punto meno di noia grandesolo insegnamento: “Impari in classifica. Uno splendido 3a0 non arrenderti davanti ai problemi conquistato casa2017 a Loreggia. che incontri”.inNel Battistella “Nonostante settimana decide di iscriversilaalla maratona complicata infortuni,ilimpedi Venezia, inda programma 22 otgni legati alla Cresima e un altobre: “Una gara massacrante, ci lenamento in meno neve sono quattordici pontiper da la supera–re.scrive staff del Volley - le noPocoloprima dell’ultimo tratto stre hanno dato ad sonoragazze stato affiancato da unvita atleta una partita stratosferica. Sempre tedesco. Allora ho chiuso gli occhi,

ne pagano sempre. L’Arcella era appena sotto di noi ed ora l’abbiamo distanziata di ben 4 punti attestandoci al secondo posto in classifica. Un plauso va fatto all’allenatore Renzo Toni e ai dirigenti Dario Zorzi e Francesco per il loro impegno. Grandi ragazze, continuate così!”. Lorena Levorato

Volley Bp Team, stagione da riscattare in serie D

U

na stagione pallavolistica non sempre positiva dal punto di vista dei risultati, ma sicuramente utile in prospettiva per la crescita tecnica delle atlete. quella del Bp Team, che quest’anno in particolare ha scelto di puntare sulla linea verde. “Disputiamo il campionato di serie D con il gruppo dell’under 16. Finora (fino al 25 gennaio, ndr) abbiamo perso tutte le partite, ma l’avevamo messo in preventivo: le nostre ragazze affrontano avversarie molto più mature ed esperte. Dobbiamo avere pazienza e guardare con fiducia ai prossimi anni” spiega il presidente della sezione atestina della società Maurizio Marchetto. Le cose vanno meglio in under 16 (“Abbiamo patito un paio di infortuni importanti e questo ha contribuito alle ultime due sconfitte che sono arrivate, ma il bilancio complessivo finora è positivo”) e soprattutto in under 14, dove l’obiettivo è raggiungere le final four regionali. Il cammino in under 18 e soprattutto in Prima Divisione (zona retrocessione) fin qui non è stato esaltante. Discorso simile per l’under 13: la stessa squadra, composta da ragazzine sotto i 12 anni, se la sta invece cavando egregiamente nel campionato di categoria. “Non nascondo che la decisione di affrontare le competizioni con gruppi più giovani è stata parecchio criticata da alcuni. Siamo convinti però che questo presto darà i suoi frutti. Già quest’anno cinque nostre atlete hanno partecipato alle selezioni provinciali e altre tre a quelle regionali”. Marchetto sottolinea l’importanza degli allenatori: “Investiamo molto sulla qualità dei nostri tecnici, uno dei quali è un professionista. Fondamentale anche proseguire sulla strada delle collaborazioni con altre società della zona”. (d.p.)

NOVITÀ DEL MESE

Realizziamo il Giardino dei tuoi Sogni

con la DETRAZIONE del 36% su tutti i servizi Pareti Verdi Potature Allestimenti per Cerimonie ed Eventi Installazione Robot Tagliaerba

serietà e professionalità con oltre 20 anni di esperienza Perito Agrario MORENO BARENDI · cell. 348 6046422 info@vivaibarendi.com · www.vivaibarendi.com · seguici su


26

#Politica

La provincia di Venezia incorona Lega e M5S F

ra new entry, riconferme e bocciature eccellenti si chiude il cerchio delle elezioni politiche 2018, con un trionfo, anche nella provincia di Venezia, della Lega Nord e del Movimento 5 Stelle. Fra i veneziani che staccano un biglietto per Roma, cinque appartengono al Carroccio che ha quadruplicato il risultato ottenuto nel 2013 passando dal 6,6 per cento delle preferenze al 27,6 (il dato è dell’Osservatorio elettorale del Consiglio regionale e si riferisce al Senato). Si tratta di Ketty Fogliani, Giorgia Andreuzza, vincitrici dei collegi uninominali di Chioggia cento e rielegge Andrea Causin e Maria e Venezia, del segretario Sergio Vallotto e Elisabetta Alberti Casellati al Senato e Renato Brunetta alla Camera. A loro si di Alex Bazzaro eletti nel proporzionale, aggiunge Roberta Toffanin, eletta all’uNadia Pizzol al collegio plurinominale. A cantare vittoria anche il Movimento ninominale nel collegio di Rovigo, che 5 Stelle, che con il suo 27,9 per cento so- comprende una significativa porzione stanzialmente riconferma il buon risulta- delle provincia di Venezia: Chioggia, to ottenuto nel 2013 ed elegge l’ex sinda- Cona, Cavarzere, la Riviera del Brenco di Mira Alvise Maniero e l’ex assessore ta e il Miranese. “In Veneto il voto della di Mira Orietta Vanin. Insieme a loro, Lega è stato fortemente influenzato dal torna per un secondo mandato la parla- governo regionale – commenta la neomentare sandonatese Arianna Spessotto. senatrice di Forza Italia –. Ma credo rimanga importante il ruolo “Ringrazio prima di tutto i cittadini per la fiducia – FI alla Camera dei partiti tradizionali e moderati come il nostro. esordisce il neodeputato perde 7,5 punti A livello nazionale siamo Alvise Maniero –. Proprio al di sotto della Lega, ma nella Riviera del Brenta, passando dal non di molti punti. Restianel Miranese e perfino a 18,5 del 2013 mo dunque un partito che Venezia il M5S ha riscontrato una fiducia enorme. all’11%. Sconfitta fa la sua parte nella coadi centrodestra”. La sensazione è che chi ci netta per il Pd lizione Buono l’esito soprattutto conosce abbia fiducia in in alcune zone della pronoi e le elezioni sono state un momento importante per misura- vincia, come a Chioggia. In questi luoghi, secondo la Toffanin, avrebbe contribuito re questo dato. In tutto il Nord Italia, è proprio questa l’area in cui, insieme alla al successo una buona comunicazione Valle D’Aosta e ad alcune aree limitrofe di alcuni temi, fra i quali la battaglia anti di Torino e Genova, abbiamo i risultati Bolkestein condotta da Forza Italia, e da Renato Brunetta in particolare, sia dumigliori del Nord Italia. Qualcosa dovrà rante la campagna elettorale che prima significare”. Non gioisce invece Forza Italia, che in Parlamento. Non usa mezze parole, infine, Sara alla Camera perde 7,5 punti passando dal 18,5 delle politiche del 2013 all’11 per Moretto, deputata rieletta insieme a Ni-

cola Pellicani alla Camera e ad Andrea Ferrazzi al Senato per il Partito Democratico, che al Senato balza dal 27,6 del 2013 al 18,7. “La sconfitta del Partito Democratico è stata netta – commenta Sara Moretto –. Le cause di questo risultato negativo sono molteplici. In primis, come ogni forza politica di Governo, ci siamo portati sulle spalle i tanti risultati ma anche la responsabilità di molte scelte. Hanno pesato poi le divisioni interne, che si sono tradotte anche con la nascita di nuovi partiti poi rivelatisi insignificanti sulla scena politica. Infine, ha giocato un ruolo determinante la dissonanza tra il linguaggio che abbiamo utilizzato in campagna elettorale ed il linguaggio che invece cercavano gli elettori. Abbiamo puntato sui risultati raggiunti nei cinque anni di Governo e sulle competenze delle persone del territorio che sono state candidate. La maggioranza degli italiani ha invece votato guardando alle promesse e ai simboli”. Lasciando a casa alcuni nomi eccellenti, fra i quali il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta. Non riconfermati anche gli esponenti di LeU Davide Zoggia, Michele Mognato e Giulio Marcon, insieme al senatore uscente di Ncd Mario Dalla Tor candidato con Civica Popolare e al segretario nazionale di Scelta Civica, passato a Noi con l’Italia, Enrico Zanetti.

Non dimenticate chi vi ha votato

P

ur tra mille limiti, un parziale effetto positivo il Rosatellum lo ha prodotto. Anzi due: ha “disboscato” il panorama di troppi cespugli cresciuti all’ombra dei grandi partiti finendo per condizionarne le scelte per oltre il loro peso; e ha ricostruito almeno un embrionale rapporto tra eletti e territorio. Un terzo dei nuovi parlamentari sono stati scelti in un collegio uninominale, dove ha vinto chi ha preso un voto in più degli altri a prescindere dai risultati dei partiti.

Non sappiamo quanto questo peserà nei prossimi anni, ma ci aggrappiamo alla speranza che questo legame non scompaia, e anzi si irrobustisca. Ai cittadini che hanno fatto una croce sul loro nome, gli eletti devono qualcosa: attenzione, ascolto, presenza, consapevolezza dei problemi. La buona politica, di qualsiasi colore, nasce sempre da qui. Speriamo se ne ricordino. Germana Urbani

www.lapiazzaweb.it

In Polesine la Lega vince tutto. Il centrosinistra non elegge nessuno

V

erde, verde, e ancora verde. Il trionfo del Carroccio ha travolto anche il Polesine, nella recente tornata elettorale, asfaltando il Partito Democratico che in questa terra non era mai andato così male. Nessun rappresentante eletto a Roma per il centrosinistra, mentre la leghista di Badia Polesine Antonella Giacometti si aggiudica uno scranno alla Camera, e Roberta Toffanin, candidata padovana di Forza Italia, uno al Senato. Pur appartenendo alla coalizione vincente, non festeggia il verdetto delle urne il partito di Silvio Berlusconi, che registra un calo del 9,27 per cento alla Camera e del 9,71 al Senato, rispettivamente con l’11,64 e l’11,42 per cento. A raccogliere i cocci di Forza Italia, molto probabilmente la Lega, che alla Camera sale dal 5,96 del 2013 al 30,38 per cento e al Senato dal 6,56 al 28,61 per cento. Meno vistoso l’exploit del Movimento 5 Stelle, che al Senato guadagna 3,45 punti in più rispetto al 2013 con Micaela D’Aquino che raccoglie il 28,19 delle preferenze; alla Camera, invece, il coinvolgiOra il Carroccio mento nel caso rimpunta alle borsi di Emanuele Cozzolino, candidato amministrative all’uninominale, codi Adria, Porto sta un abbassamento dell’1,01 per cento Tolle e Trecenta al Movimento, che si ferma al 25,31. Al terzo posto, un Partito Democratico sfiduciato da molti elettori in tutta la nazione, e che a Rovigo passa dal 26,73 ottenuto nel 2013 – Bersani leader – al 18,50 per cento determinando un crollo dell’8,14 per cento di voti. Dato confermato, al ribasso, al Senato, dove il 17,78 per cento dei voti dista ancor più dal 28,46 per cento totalizzato in occasione della precedente tornata elettorale. Non tornano a Roma, dunque, Diego Crivellari, deputato dem eletto nel 2013; Bartolomeo Amidei, senatore ex Forza Italia ora Fratelli d’Italia entrato a legislatura in corso; Emanuela Munerato, per dieci anni in Parlamento prima a Montecitorio, poi a Palazzo Madama. Altro sconfitto eccellente, il sottosegretario all’Economia e alle Finanze Pier Paolo Baretta, che risollevandosi dalle ceneri del Partito Democratico, trova la forza di offrire una sua personale lettura dei fatti: “È prevalso un dato nazionale di protesta e di ribellione, di paura e di chiusura. Il presente con le preoccupazioni contingenti, legittime o eccessive, e il futuro ancora incerto, anche se migliore di ieri, hanno avuto la meglio sui buoni risultati raggiunti per rilanciare il Paese, in questi 5 anni difficili di governo, e sulla strada intrapresa e sulle sue opportunità”. Dall’altro lato, la voce della Lega trionfante che ora punta ad affermarsi nel territorio, nei comuni e negli enti di secondo grado, come fatto intendere dal consigliere regionale del Carroccio Cristiano Corazzari in conferenza stampa. Occhi puntati, dunque, sulle elezioni imminenti ad Adria, Porto Tolle e Trecenta.


27

Politica .

www.lapiazzaweb.it

Diciannove parlamentari padovani, sette a Roma per la prima volta A guidare la truppa veneta Forza Italia con 7 eletti, Lega con 5, M5S con 4. Milanato e Ghedini in Aula per la quinta volta

S

ette senatori e dodici deputati, due in più rispetto al 2013: si ingrossa la truppa di parlamentari padovani eletti alle Politiche. Diciannove in tutto, con il centrodestra che ovviamente la fa da padrone, grazie ai risultati ottenuti nei collegi uninominali. Al Senato infatti il centrosinistra padovano resta a bocca asciutta mentre il Movimento 5 Stelle, nonostante il buon risultato, si deve accontentare di un eletto. L’unico esponente padovano del Partito Democratico lo troviamo alla Camera, si tratta di Alessandro Zan, eletto nel collegio plurinominale di Padova. A rappresentare Forza Italia ci saranno invece volti nuovi e nomi storici. Su tutti quello dell’avvocato Nicolò Ghedin, al suo quinto mandato. Siede in Parlamento dal

2001, ha 58 anni ed è stato eletto a Palazzo Madama nel collegio di Bassano del Grappa. Altra presenza di lungo corso è quella di Lorena Milanato, 55 anni, anche lei al quinto mandato, eletta nel collegio uninominale di Abano. Torna al Senato Elisabetta Casellati, 61 anni, già sottosegretario alla salute e in seguito membro del Consiglio Superiore della Magistratura. Torna alla Camera Roberto Caon, eletto nel collegio plurinominale di Padova, 54 anni, di Vigonza. Dal Senato passa alla Camera il padovano Marco Marin, 54 anni, eletto nel collegio di Rovigo - Verona. E’ alla sua prima esperienza romana invece Piergiorgio Cortelazzo, 49 anni, ex consigliere regionale e ora presidente di Acquevenete, eletto nel collegio di Legnago.

Volto nuovo di Forza Italia in Senato anche quello di Roberta Toffanin, eletta in Senato nel collegio di Rovigo. Fra la “truppa” leghista padovana in Parlamento spicca il ritorno di Massimo Bitonci, ex sindaco di Padova e Cittadella, 52 anni, eletto nel collegio plurinominale. Al suo fianco Adolfo Zordan, sindaco di Vigodarzere, 54 anni, alla sua prima esperienza da parlamentare, eletto sempre nel collegio plurinominale. Ha detto che continuerà a fare il sindaco. L’altro primo cittadino leghista neo parlamen-

tare è Arianna Lazzarin, sindaco di Pozzonovo, 42 anni, eletta alla Camera nel collegio uninominale di Padova. Approda in Parlamento anche il segretario provinciale del Carroccio Andrea Ostellari, 44 anni, eletto alla Camera. E’ avvocato nonché consigliere comunale, tra i banchi dell’opposizione, nella sua Curtarolo. Il più giovane è senza dubbio Alberto Stefani, 25 anni, già consigliere comunale della Lega, eletto alla Camera nel collegio uninominale di Vigonza. Eletti con lo schieramento di centrodestra i due sena-

tori di Noi con l’Italia e di Fratelli d’Italia. Per i centristi troviamo il veterano Antonio De Poli, 57 anni, presidente dell’Udc e questore uscente del Senato. A rappresentare Fratelli d’Italia è invece Adolfo Urso, che subentra a Daniela Santanché, eletta nel collegio uninominale di Cremona. Due donne e due uomini tra i gli eletti del Movimento 5 Stelle. Ma c’è un caso, è quello di Silvia Benedetti, eletta alla Camera nel collegio uninominale di Padova ma fuori dal Movimento per la questione dei rimborsi. Una settimana prima dell’insediamento non aveva ancora rivelato la sua intenzione e quale collocazione cercherà in Parlamento. Francesca Bulinarono, 34 anni, è stata eletta alla Camera nel collegio plurinominale di Verona mentre il giovane Raphael Raduzzi, 26 anni, è stato eletto nel collegio plurinominale di Padova. Eletto al Senato Giovanni Endrizzi, 55 anni.

CAMPING GLAMPING LODGING HOTEL

APERTO DAL 20 APRILE AL 30 SETTEMBRE 2018 SPECIALE CAMPING

DAL 20/4 AL 19/5 E DAL 8/9 AL 30/9 È AMMESSA LA PARTENZA DAL CAMPEGGIO ALLE ORE 20.00 INVECE DELLE 13.00 SENZA PAGARE IL GIORNO SUPPLEMENTARE

Solo per Ospiti in piazzole non prenotate esclusi Tour Operator.

SPECIALE PRIMAVERA/AUTUNNO PRIMAV MA ERA/AUTUNNO MAV DA 51,00 € A NOTTE

LODGING DAL 20/4 AL 12/5 E DAL 15/9 AL 30/9 FINO A 4 PERSONE GRATUITE PRENOTANDO UN ALLOGGIO DAL LISTINO LODGING UNION LIDO CAMPING GLAMPING LODGING HOTEL 30013 CAVALLINO VENEZIA ITALIA Camping Tel. +39 0412575111 Art&Park Hotel Tel. +39 041968043 Fax +39 0415370355 info@unionlido.com - booking@unionlido.com


Diritti

laPiazza Sport · Chioggia

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

1

www.lapiazzaweb.it/category/diritti/

STUDIO DI CONSULENZA

Nuova rottamazione cartelle Agenzia Per combattere la crisi ed i suoi effetti ci vogliono : Entrate Riscossione (Ex Equitalia) 2018Per combattere la crisi ed i suoi effetti ci vogliono :

C.ONTROLLO C.ONTROLLO C.ONTROLLO C.ONTROLLO C.ONTROLLO C.ONTROLLO S.TRATEGIA S.TRATEGIA S.TRATEGIA S.TRATEGIA S.TRATEGIA S.TRATEGIA A.ZIONE A.ZIONE A.ZIONE A.ZIONE A.ZIONE A.ZIONE

Per combattere la crisi ed i suoi effetti ci vogliono : Per combattere la crisi ed i suoi effetti ci vogliono : Per combattere la crisi ed i suoi effetti ci vogliono :

C

os’è Emmservice? “Siamo uno Studio di consulenza, in cui principalmente viene trattata la gestione del debito. Debito rivolto verso istituti di credito, fornitori, dipendenti, tributi. Lo scopo è quello di programmare una continuità lavorativa, in caso di azienda, affinchè la stessa possa occuparsi dell’attività corrente, generando ricchezza di cui una parte verrà destinata ad estinzione dei debiti pregressi precedentemente accordati in maniera tale da non influire negativamente nel prosieguo dell’attività corrente. Analoga programmazione ma con parametri ovviamente diversi per situazioni cosiddette private, quindi rate di mutui troppo elevate (o non pagate), rate di finanziamenti troppo onerose rispetto al reddito percepito, affitto non sostenibile con relativo rischio di sfratto, liti ereditarie ecc...”. Cosa fa Emmservice? “ A seguito colloquio gratuito, con il consenso ricevuto dal cliente, consultiamo le banche dati in cui vengono inseriti gli impegni finanziari ed il relativo “stato degli impegni” (rate non pagate, crediti a sofferenza..) potendo relazionare le effettive condizioni risultanti dalla lettura di tale documentazione, prendendo conoscenza delle segnalazioni a carico del cliente/azienda che magari hanno negato richieste di accesso al credito, “scoprendo” in molti casi garanzie fideiussorie di cui non si è a conoscenza (o non ci ricordiamo), anche di vecchia origine. Emettiamo 3 soluzioni da seguire in base alle caratteristiche ed alla volontà del cliente, affiancando lo stesso ed eventuali suoi professionisti (avvocati, commercialisti) alla realizzazione del programma/progetto. Relazioniamo e gestiamo tutte quelle posizioni, recupero crediti comprese, sollevando il soggetto da situazioni difficili anche dal punto di vista emotivo: EMMSERVICE TI AFFIANCA NEL TUO SPECIFICO PERCORSO DI RISANAMENTO!”. Perché scegliere Emmservice? “Perché mediante la “consulenza del fare”, non si limita a suggerirti il percorso (come fa la maggior parte della categoria..) ma si relaziona direttamente con i creditori del nostro cliente, puntando ad accordi stragiudiziali, permettendo continuità lavorativa e risparmio di onorari e spese giudiziarie che graverebbero ulteriormente la situazione economica talvolta già compromessa”. Cosa consiglia Emmservice? “PREVENZIONE! PREVENZIONE! PREVENZIONE! Con la verifica della specifica situazione, (ognuna simile ma mai analoga) si riescono ad evitare degli stadi a volte irreversibili proprio per aver ritardato un semplice accordo, non aver spostato anche a breve una scadenza, tutte situazioni che potrebbero crearci segnalazioni di cattivo pagatore, irritare un rapporto con un cliente/fornitore (insoluta una ricevuta bancaria), arrivare addirittura ad un protesto di un titolo, compromettendo seriamente le scelte per il futuro privato/aziendale”.

Per combattere la crisi ed i suoi effetti ci vogliono :

Avete qualche “pericolo del momento” da segnalare? “Si, vorremmo segnalare che in funzione della nuova apertura della possibilità di “rottamare” le cartelle di riscossione, l’Ente preposto ha rallentato le azioni incisive (fermi amministrativi, ipoteche giudiziali, pignoramenti presso terzi…) a volte limitandosi al semplice invio del rendiconto del carico in essere, quasi per invitare il contribuente ad approfittare di tale soluzione. Con l’entrata in vigore della nuova normativa, abbiamo la possibilità di presentare domanda di ammissione entro il 15/05/2018 con risposta entro il 30/06/2018. L’accettazione prevede che il residuo da pagare possa essere suddiviso in un massimo di 5 rate oppure addirittura in un’unica soluzione (esente da interessi). Riscontriamo che, nonostante il vantaggio sia NON C’E’ PROBLEMA CHE NON POSSA ESSERE acclarato, la vera difficoltà è quella di poter fronteggiare gli importi NON C’E’ C’E’ PROBLEMA CHE NON POSSA ESSERE NON PROBLEMA CHESTUDIATO NON POSSA ESSERE IDENTIFICATO (CONTROLLO), E ATTRAVERSO che suddivisi in “sole” 5 rate possano risultare troppo onerose. IDENTIFICATO STUDIATO E ATTRAVERSO IDENTIFICATO (CONTROLLO), STUDIATO E!! ATTRAVERSO UNA VALIDA E(CONTROLLO), REALE STRATEGIA RISOLTO (AZIONE) Consigliamo di fare due valutazioni ovvero: CHE NON POSSA ESSERE UNAC’E’ VALIDA E REALE STRATEGIA RISOLTO !! (AZIONE) UNANON VALIDA EPROBLEMA REALE STRATEGIA RISOLTO !! (AZIONE) Calcolare gli importi che possiamo accantonare dal momento delIDENTIFICATO (CONTROLLO), STUDIATO E ATTRAVERSO NON C’E’ PROBLEMA NON POSSA ESSERE la presentazione della richiesta di rottamazione fino al momento del NON RIMANERE INDIFFERENTE CHE DI FRONTE AI PROBLEMI: ATTIVATI!!! UNA VALIDA E(CONTROLLO), REALE RISOLTO !! SEGNALA ADRIMANERE UNA PERSONA CHESTRATEGIA NON DI E’ SERENA LA POSSIBILITA’ DI(AZIONE) ESTERNARE LE NON INDIFFERENTE FRONTE AI PROBLEMI: ATTIVATI!!! pagamento della prima rata, essendo che possiamo sospendere i IDENTIFICATO STUDIATO E ATTRAVERSO SUE PREOCCUPAZIONI! NOI TI ASCOLTEREMO E TROVEREMO UNA SOLUZIONE SEGNALA AD UNA PERSONA CHE NON E’ SERENA LA POSSIBILITA’ DI ESTERNARE LE NON RIMANERE INDIFFERENTE DI FRONTE AI PROBLEMI: ATTIVATI!!! pagamenti delle rate in corso, utilizzandoli poi per la prima scadenza NON C’E’ASSIEME CHE NON POSSA ESSERE UNA VALIDA EPROBLEMA REALE STRATEGIA RISOLTO !! FELICE! (AZIONE) VINCENTE TE!! UNA SOCIETA’ TI RENDE SUEUNA PREOCCUPAZIONI! NOIANON TI ASCOLTEREMO E FELICE TROVEREMO UNA SOLUZIONE SEGNALA AD PERSONA CHE E’ SERENA LA POSSIBILITA’ DI ESTERNARE LE (es. rata 300/mese, presentazione domanda gennaio, prima rata VINCENTE ASSIEME A TE!! UNA SOCIETA’ FELICE TIERENDE FELICE! IDENTIFICATO (CONTROLLO), STUDIATO ATTRAVERSO NON RIMANERE INDIFFERENTE DI FRONTE PROBLEMI: ATTIVATI!!! SUE PREOCCUPAZIONI! NOI TI ASCOLTEREMO E AI TROVEREMO UNA SOLUZIONE luglio: 300 x 6 = 1800 accantonati in 6 mesi..); UNA VALIDA E REALE STRATEGIA !! (AZIONE) SEGNALAVINCENTE AD UNA PERSONA CHE NON E’SOCIETA’ SERENARISOLTO LA POSSIBILITA’ DIFELICE! ESTERNARE LE Sottoporre il beneficio in termini di risparmio (dotandoci della ASSIEME A TE!! UNA FELICE TI RENDE ● Hai RIMANERE ricevuto la comunicazione di revoca del tuo mutuo? NON INDIFFERENTE DI FRONTE AI PROBLEMI: UNA ATTIVATI!!! proiezione fornita dall’Ente) alla nostra Banca, la quale potrebbeSUE PREOCCUPAZIONI! NOI TI ASCOLTEREMO E TROVEREMO SOLUZIONE ● Hai procedura esecutiva con successiva messaLAall’asta della tua casa? SEGNALA ADuna UNA PERSONA CHE NON E’SOCIETA’ SERENA POSSIBILITA’ DIFELICE! ESTERNARE LE colmare con un finanziamento al 50%, ma in un periodo magari di VINCENTE ASSIEME A TE!! UNA FELICE TI RENDE ●●Hai pignoramento perché hai fidejussioni per conto terzi (coniugi, figli, Haiun ricevuto la comunicazione di firmato revoca del tuo mutuo? NOI TI ASCOLTEREMO TROVEREMO UNA SOLUZIONE 60 mesi, l’importo da pagare in quanto il rimanente 50% lo avremoSUE PREOCCUPAZIONI! NON RIMANERE INDIFFERENTE DI FRONTEEAI PROBLEMI: ATTIVATI!!! genitori, soci....)? ●VINCENTE Hai una procedura esecutiva con successiva messa all’asta della tua casa? ASSIEME A TE!! UNA SOCIETA’ FELICE TI RENDE a disposizione dall’accumulo formato dal non pagamento delle rate SEGNALA ADlaun UNA PERSONAperché CHE NON E’ SERENA LA POSSIBILITA’ DIFELICE! ESTERNARE LE ●●Hai tua casa/azienda colpita dafirmato procedure fallimentari? Hai pignoramento hai fidejussioni per conto terzi (coniugi, figli, (vedi esempio sopra). Questi sono solo alcuni esempi su comeSUE PREOCCUPAZIONI! ●genitori, Hai debiti in Equitalia? NOI TI ASCOLTEREMO E TROVEREMO UNA SOLUZIONE soci....)? prospettare la possibilità di accesso a tale opportunità ma saremo ●VINCENTE Hai la tua casa/azienda colpita procedure fallimentari? ASSIEME A TE!! da UNA SOCIETA’ FELICE TI RENDE FELICE! SEdebiti TI RICONOSCI IN UNO DI QUESTI CASI O TANTI ALTRI, NON ARRENDERTI: ● Hai in Equitalia? lieti di offrire soluzioni personalizzate specifiche!”. POTRESTI AVERE DELLE REALI POSSIBILITA’! .. COME?? Programmi Emmservice per il futuro?

NON ABBATTERTI, ABBATTI I PROBLEMI! NON ABBATTERTI, ABBATTI I PROBLEMI!

“Operiamo in questo mercato da oltre 25 anni, ora vorremmo, capillarizzare la nostra presenza nel territorio per offrire più possibilità alle persone di fare PREVENZIONE. Abbiamo in programma l’apertura di 10 nuovi recapiti distribuiti tra le province di Padova, Treviso, Vicenza e Venezia, anzi approfittiamo per invitare la candidatura di professionisti interessati! EMMSERVICE, i professionisti col CUORE!”.

Via Roma, 2 - 35017 Piombino Dese (PD) - PI 04190750283 Tel. 333 2605068 - Fax 049 8251554 web: www.emmservice.it - email: info@emmservice.it

SE TI RICONOSCI IN UNO DI QUESTI CASI O TANTI ALTRI, NON ARRENDERTI: POTRESTIATTRAVERSO AVERE DELLE INTERVENTI REALI POSSIBILITA’! .. COME?? MIRATI

DI RIORGANIZZAZIONE DEL DEBITO

ATTRAVERSO INTERVENTI MIRATI DI RIORGANIZZAZIONE DEL DEBITO 1. COLLOQUIO GRATUITO La nostra struttura è prima di tutto un 1. COLLOQUIO GRATUITO PUNTO DI ASCOLTO per IMPRESE e PERSONE La nostra struttura è prima di tutto un All’interno dei nostri uffici troverete PUNTO DI ASCOLTO per IMPRESE e PERSONE PROFESSIONISTI per tutte le vostre esigenze All’interno dei nostri uffici troverete (consulenti, avvocati, commercialisti, assicuratori..) PROFESSIONISTI per tutte le vostre esigenze (consulenti, avvocati, commercialisti, assicuratori..)

2. VISURE Attraverso visure mirate verrà fatta una PANORAMICA 2. VISURE della vostravisure situazione debitoria in modo da poter sviluppare Attraverso mirate verrà fatta una PANORAMICA ladella strategia adatta alle vostreinesigenze vostrapiù situazione debitoria modo da poter sviluppare la strategia più adatta alle vostre esigenze

3. CONFRONTO E STRATEGIE CONFRONTO E STRATEGIE Sarà nostra premura3.illustrare la vostra situazione Sarà nostra premurasoluzione illustrare in la base vostraalle situazione e proporvi la migliore esigenze e proporvi la migliore soluzione in base alle esigenze

4. MESSA IN ATTO DELLA STRATEGIA SCELTA MESSA IN ATTO DELLA STRATEGIA SCELTA Ci4.attiveremo personalmente per rappresentarvi e liberarvi da Ci attiveremo personalmente per rappresentarvi e liberarvi da spiacevoli situazioni! spiacevoli situazioni!

CONTATTACI: CONTATTACI:

EMMSERVICE EMMSERVICE Via Piombino Dese Dese (PD) (PD) Via Roma Roma n. n. 22 –– 35017 35017 Piombino Tel Fax 049/8251554 049/8251554 Tel 333/2605068 –– Fax info@emmservice.it www.emmservice.it info@emmservice.it - www.emmservice.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Salute

Salute / Si Viaggiare

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

1

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

Editoriale “dottoremaeveroche” il sito on line dei medici per i cittadini

D

al 16 febbraio 2018 è attivo il nuovo sito one-line della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri “dottoremaeveroche,” consultabile da tutti i cittadini, per ottenere risposte sui principali dubbi riguardanti la salute, rinsaldando nel contempo il rapporto con i Medici. Il tema della salute ha sempre avuto un forte impatto mediatico sia sulla carta stampata che attraverso trasmissioni radiofoniche e televisive. Riviste e quotidiani dedicano ampio spazio, così come intere trasmissioni sono dedicate, alle malattie, alla loro cura, al benessere, agli stili di vita,a comportamenti dannosi e virtuosi. Il tutto, in genere, con giornalisti esperti e con la consulenza o la presenza diretta di professionisti della salute, riconosciuti nelle loro conoscenze scientifiche e qualificati nei rispettivi campi di interesse presi in considerazione. Un discorso a parte merita invece una sorta di pubblicità sanitaria effettuata da aziende, istituzioni ma anche da parte di singoli professionisti, attraverso messaggi, che mentre dovrebbero svolgere una funzione di solo carattere informativo, a volte disorientano i cittadini, con promesse di mirabilie o risultano attrattivi dal punto di vista economico. Al limite, se non al di fuori della deontologia medica.

A Padova il primo trapianto di rene da donatore morto Run for iov, le donne in corsa contro il tumore al seno

a pag 30

Malasanità: scrivetelo a Zaia

a pag 32

Trattamenti laser refrattivi “Smile”

Buono di 20,00 €

Via Verdi, 11 · 35010 Campodarsego (PD) · Tel. Fax 049 556 54 25

spesa minima di € 60,00

il benessere lo trovi a La Perla Nera

valido fino al 30 APRILE 2018

O F F E R TA N O N C U M U L A B I L E

a pag 32

Promo Solarium

SCONTO ETÀ per il mese di APRILE 2018 O F F E R TA N O N C U M U L A B I L E


laPiazza .

Salute

30

Consulenza scientifica

L’editoriale

“dottoremaeveroche” il sito on line dei medici per i cittadini

OFTALMOLOGIA Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 - Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

Run for Iov, Donne in corsa contro il tumore al seno

presenta

H

anno sconfitto il cancro e ora corrono per ricordare a tutti che questa malattia si può e si deve vincere! Continua la corsa di “Run For Iov”, il progetto - organizzato da RYLA - Run Your Life Again Onlus, con il patrocinio, collaborazione e coordinamento dell’Istituto Oncologico Veneto I.R.C.C.S. e la collaborazione dell’UOC Medicina dello Sport e dell’Esercizio Azienda Ospedaliera di Padova- che il 6 novembre 2016 ha portato una squadra composta di donne operate di tumore al seno e medici dello IOV che le hanno curate, a tagliare “insieme” il traguardo dei 42,195 km della Maratona di New York! Da allora queste ragazze hanno continuato a correre! E hanno raddoppiato la sfida: il 19 novembre scorso hanno partecipato alla Valencia Maraton con altre nuove 10 atlete. Accanto alla squadra “Veterana” sono state selezionate altre 10 ex pazienti oncologiche seguite allo IOV per un carcinoma mammario (Alice 29 anni, Valentina 34 anni, Michela T. 40 anni, Michela G.43 Barbara 46 anni, Cinzia 46 anni, Iuliana 47 anni, Paola 48 anni, Antonella 55 anni, Marina 56 anni ) e altri due medici ed una operatrice s.s. dello IOV (dott.ssa Antonella Brunello oncologa dell’UO Oncologia 1 IOV, dott.ssa Chiara Bortolato anestesista dell’UO di Anestesia e rianimazione IOV, Catia Tommasin, operatrice s.s. IOV). Il prossimo appuntamento che le attende è per il 22 Aprile, alla Maratona di Londra. Il progetto nasce su iniziativa di Sandra Callegarin, una paziente dell’Istituto Oncologico Veneto di Padova, che durante il suo percorso di cura scopre nella corsa uno sprone, una fonte di energia per combattere il tumore; terminate le cure

RUN FOR IOV

Donne in corsa contro il tumore al seno

Maratona di Valencia novembre 2017 Maratona di Londra aprile 2018 CO N I L PAT R O C I N I O D I

RIMETTERSI IN GIOCO. CONDIVIDERE UN PERCORSO. SOSTENITORI PRINCIPALI

PARTNERS TECNICI PRINCIPALI

Dopo aver combattuto il tumore al seno trovare la forza di rialzarsi e correre insieme... pazienti e medici! Per tutti prova del piede gratuita

Per tutti prova del piede gratuita

Per tutti prova del piede gratuita PARTNERS

SOSTENITORI

BUONO SCONTO 30% VALIDO VALIDO PER PER L’ACQUISTO L’ACQUISTO DI DI SCARPE SCARPE DA DA ATLETICA ATLETICA JUNIOR JUNIOR

SPECIALISTI SPECIALISTI IN IN RUNNING RUNNING par ililil piede par con piede giusto SPECIALISTI IN partiti ticon con piede giusto giusto SPECIALISTI IN RUNNING RUNNING

1/6 H SP E SPECIALISTI SP EC C II A A LI LI ST ST II SPECIALISTI

PRINCIPALI SOSTENITORI

PA R T N E R

CON IL PATROCINIO DI

CO N I L PAT R O C I N I O D I CO N I L PAT R O C I N I O D I PARTNER TECNICO

CO N I L PAT R O C I N I O D I

CORSA A ATLETICA CORSA ----ATLETIC ATLETIC A ATLETICA C AMMINATA CAMMINATA C AMMINATA CAMMINATA C ALCIO CALCIO C ALCIO CALCIO CALCETTO C ALCETTO CALCETTO C ALCETTO TEMPO LIBERO LIBERO TEMPO LIBERO TEMPO TEMPO LIBERO Cazzago RUGBY RUGB RUGBY RUGBY RUGB RUGBY

UN SESTO ACCA

NEGOZIO NEGOZIO TECNICO -- SPORTIVO TECNICO SPORTIVO

NEGOZIO NEGOZIO TECNICO -- SPORTIVO TECNICO SPORTIVO

Cazzago Cazzago di di Pianiga Pianiga Ve Ve Via Monviso Monviso 3/6 3/6 Via tel. 041-3032042 041-3032042 tel.

Cazzago Cazzago di di Pianiga Pianiga Ve Ve Via Monviso Monviso 3/6 3/6 Via tel. 041-3032042 041-3032042 tel.

unsestoacca@live.it unsestoacca@live.it

unsestoacca@live.it unsestoacca@live.it

NEGOZIO NEGOZIO TECNICO TECNICO

V. V. Monviso, Monviso, 3/6 3/6 Pianiga Pianiga Ve Ve 041-3032042 041-3032042 unsestoacca@live.it unsestoacca@live.it

www.unsestoacca.it www.unsestoacca.it NEGOZIO TECNICO Luca 347-2390112 Luca di Pianiga (VE) - Ponte S. Nicolò347-2390112 (PD) 320-0399992 320-0399992 Alberto Alberto unsestoacca@live.it - www.unsestoacca.it

IN COLLABORAZIONE CON

SOSTIENI ANCHE TU “RUN FOR IOV” E LA RICERCA CONTRO IL TUMORE AL SENO RYLA ONLUS IBAN: IT 79 U 08728 62740 000000031153 donazioni on line con carta di credito o paypal www.retedeldono.it/it/runforiov2017 “erogazioni liberali deducibili/detraibili ai sensi di legge” RYLA ONLUS -

runyourlifeagain@gmail.com

PRINCIPALI SOSTENITORI

PRINCIPALI SOSTENITORI

PRINCIPALI SOSTENITORI

decide di condividere la sua esperienza di malattia e di corsa e di tradurla in un progetto da realizzare insieme all’Istituto Oncologico Veneto IOV di Padova che l’ha curata. Costituisce con il marito la Onlus Run Your Life Again – RYLA e insieme allo IOV decide di radunare una squadra di donne operate di tumore al seno e una rappresentanza del personale medico/ infermieristico dell’Istituto Oncologico Veneto IOV che le ha seguite, insieme alle quali affrontare, dopo la sfida della malattia, quella di correre la Maratona di New York 2016. L’obiettivo del progetto, insieme alla raccolta fondi per lo IOV, per la ricerca contro il tumore al seno, è sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e lanciare un messaggio di speranza dimostrando che, non solo di tumore al seno si guarisce, ma che è anche possibile, una volta concluse le terapie, riprendere a cor-

PA R T N E R

PA R T N E R

PA R T N E R

RYLA RUN YOUR LIFE AGAIN ONLUS PARTNER TECNICO

www.lapiazzaweb.it

RYLA.ONLUS

RYLA ONLUS

PARTNER TECNICO

PARTNER TECNICO

rere la propria vita. La presenza nella squadra dei medici, accanto alle ex pazienti, sta a simboleggiare l’alleanza tra di loro nel comune obiettivo. Una sfida corsa anche per le tante donne che stanno vivendo oggi l’altra maratona, quella contro la malattia, per dare loro speranza, uno sprone a non mollare mai! Sostenere il progetto Run For Iov si può: donazioni a RUN YOUR LIFE AGAIN ONLUS Via Diego Valeri 5, Padova 35131 – c.f. 04931070280. A mezzo bonifico bancario IBAN: IT 79 U 08728 62740 000000031153 – Banca Patavina. Con donazioni on line con carta di credito o paypal sulla piattaforma internet di crowfunding LA RETE DEL DONO all’indirizzo www.retedeldono.it/it/runforiov2017 . Qui alla sezione “Fundraisers” si potranno trovare anche volti e storie di tutte le componenti della squadra.

L’ iniziativa della Federazione degli Ordini dei Medici prende lo spunto dal dilagare di notizie cosi dette “bufale” o “fake news”, che dir si voglia, che attraverso internet ed i social network , hanno consentito una diffusione incontrollata, veloce ed indiscriminata, di notizie senza alcun fondamento scientifico e potenzialmente dannose per la salute dei cittadini, nonchè per la loro influenza su comportamenti al di fuori delle conoscenze scientifiche in modo da distoglierli da terapie validate e sicure. Troppi sono stati i danni e clamorosi i casi di persone adulte e di bambini deceduti per aver seguito i consigli dei guru o dei lestofanti di turno che hanno propinato terapie farlocche e prive di ogni prova di sicurezza ed efficacia, ma copiose di ricchi interessi economici; approfittando in modo particolare delle persone più esposte e fragili, nei momenti più difficili della loro esistenza ed in situazioni psicologiche critiche a causa della disperazione della malattia. Oggi più che mai si è sentita la necessità da parte del mondo medico di contrastare notizie pseudo scientifiche e sgombrare il campo, in cui trovano un fertile pabulum i ciarlatani, da fake news che mettono in serio pericolo la salute dei cittadini alla stregua di vere azioni criminose. Secondo dati Eurobarometer 2016 un italiano su due ha difficoltà a rapportarsi con consapevolezza alle informazioni inerenti problematiche mediche e ad eventuali terapie e 8 volte su 10 ricerca su internet risposte a quesiti sulla salute. La strada intrapresa dagli Ordini dei Medici, per senso etico e professionale, nel loro ruolo di garanzia della qualità della professione, e di tutela della salute dei cittadini, di avviare strategie comunicative trasparenti, accessibili e veritiere con il supporto di esperti comunicatori va nel senso di una garanzia di una informazione a beneficio della salute del singolo e della comunità.

L’informazione sanitaria è un tema molto delicato e complesso che coinvolge oltre agli aspetti scientifici e ai temi riguardanti la salute e il benessere anche problematiche di tipo bioetico, sociale, ambientale, organizzativo ed economico. Il nome del nuovo sito “dottoremaeveroche” è già indicativo di avere una garanzia di notizie e risposte corrette e complete da parte di un board scientifico di altissimo livello. Nello stesso tempo si intende rafforzare quel rapporto empatico e quella fiducia che, nonostante siano messi a dura prova da cause economiche ed organizzative, oltre che da cause politiche e da ragioni culturali, ancora esistono fra il cittadino e il suo medico.

Salute è anche WEB

Salute

>> I consigli dei nostri Medici di Zona su www.lapiazzaweb.it >> Seguici !!!

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza.

Salute

www.lapiazzaweb.it

A Padova il primo trapianto di rene da donatore morto L’equipe del Cnetro Trapianti di Rene dell’Azienda Ospedaliera realizza il ‘Cross Over da donatore deceduto’

I

l sistema trapiantistico della Sanità veneta si dimostra ogni giorno di più all’avanguardia, non solo per il livello tecnico dei suoi chirurghi e per l’efficienza della sua organizzazione, ma anche per la capacità di cercare e attraversare nuove frontiere per dare nuove speranze di vita a malati che, senza il trapianto, non ne avrebbero. Questa volta la frontiera superata ed è con orgoglio che mi complimento con i protagonisti della nuova impresa, che sono veneti e che rispondono al nome del Centro di Padova diretto dal professor Paolo Rigotti, in collaborazione con il Laboratorio del Centro Interregionale di Immunogenetica Nord Italian Transplant di Milano e con il Laboratorio Regionale di Immunogenetica dell’ospedale di Camposampiero”. Lo sottolinea il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commentando la notizia, comunicata dal Centro Nazionale Trapianti, che, per la prima volta al mondo, è stata avviata con esito positivo

in Italia una catena di trapianto di rene da vivente tra coppie donatore-ricevente incompatibili (programma cosiddetto ‘cross over’), innescata da un donatore deceduto. Un paziente iperimmunizzato in lista d’attesa ha ricevuto un organo da donatore deceduto e la donatrice vivente per lui incompatibile sarà sottoposta nella giornata di domani al prelievo del rene.   “Bravi ma anche indomabili i trapiantisti padovani – aggiunge Zaia – perché arrivare a una ‘prima’ mondiale richiede grandi conoscenze cliniche, ma anche una straordinaria determinazione a non arrendersi di fronte alle difficoltà, che in questo caso hanno portato al successo Rigotti e il suo team”. Il Programma Cross Over, che per la prima volta è stato avviato utilizzando un donatore di rene deceduto invece che un donatore vivente, era stato presentato dalla dottoressa Lucrezia Furian, dell’equipe del Centro trapianti di Rene di Padova  la settimana scorsa agli Stati generali della Rete Trapiantologica

Studenti contro il fumo di sigaretta

C

inquantadue disegni contro il fumo di sigaretta, realizzati da nove scuole della Riviera del Brenta e del Miranese, verranno esposti in una mostra itinerante nei tre presidi ospedalieri di Dolo, Mirano e Noale. La mostra è il risultato del lavoro di promozione svolto dal Settore Educazione e Promozione alla Salute (Seps) del Distretto Mirano Dolo della Ulss 3, diretto dal dottor Fabrizio Guaita, insieme alle scuole medie del territorio che, da ormai circa diciassette anni, aderiscono con entusiasmo ai due progetti regionali (“Smoke Free Class Competition” e “Liberi di Scegliere”) di prevenzione al tabagismo. “Per il Distretto di Mirano Dolo – ha evidenziato il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – questi progetti regionali di prevenzione sono degli appuntamenti fissi e di tradizione a cui le scuole, gli insegnanti e i ragazzi partecipano volentieri aiutandoci a

diffondere dei messaggi buoni per la salute di tutti”. “Per sensibilizzare la popolazione, inoltre – ha continuato il DG - abbiamo pensato anche di condividere i lavori svolti dagli studenti allestendo tre mostre nei nostri Ospedali. Un modo diverso ma crediamo sempre efficace di dire no al fumo, di dire stop alla sigaretta, di convincere chi ci è vicino a non cominciare a fumare oppure di invitarlo a smettere perché si è sempre in tempo a farlo per migliorare la propria salute”. La mostra itinerante di disegno e pittura contro il fumo di sigaretta sarà allestita nella struttura sanitaria di Noale dal 2 al 30 marzo (presso il Cup); presso il presidio di Mirano dal 3 al 30 aprile (presso il Cup); nell’Ospedale di Dolo dal 2 al 31 maggio (presso il Cup). Alla fine della mostra itinerante nei tre Ospedali, gli operatori del Seps, in occasione della Giornata.

Italiana, ed è stato realizzato ieri. Il programma di trapianto di rene da vivente in modalità cross over è utilizzato per consentire la trapiantabilità di pazienti che hanno un donatore vivente per loro incompatibile. Con il Cross Over iene data la possibilità a una coppia donatore-ricevente, tra loro incompatibili, di ricevere e donare un rene incrociando le loro compatibilità immunologiche con quelle di altre coppie donatori-riceventi nella stessa condizione. La sequenza degli incroci viene detta ‘catena di trapianto cross over’ ed è un programma di donazione e trapianto di rene da donatore vivente. La grande novità di oggi riguarda il fatto che la “catena” è partita utilizzando un donatore deceduto. “A nessuno sfuggirà – conclude Zaia – la grande prospettiva che in questo modo si apre, perché permetterà di aumentare il numero dei potenziali donatori compatibili e allargare il numero di ‘catene’ che coinvolgono coppie incompatibili e malati difficilmente trapiantabili”.

31


laPiazza .

Salute

32

www.lapiazzaweb.it

Brutta esperienza in ospedale? Scrivetelo a Zaia Un’operazione che ha l’obiettivo di migliorare il rapporto informativo con i cittadini

A

partire dalla prossima settimana, in tutti i 68 ospedali del Veneto, entreranno in funzione delle vere e proprie postazioni “di contatto”, con cui il sistema sanitario regionale punta a migliorare le relazioni informative con tutti gli utenti, i quali verranno messi in grado di esprimere giudizi, apprezzamenti, critiche, suggerimenti, con la certezza che i loro suggerimenti saranno letti personalmente dal Presidente della Regione Luca Zaia assieme ai direttori generali delle strutture sanitarie. Un’operazione volta a migliorare il rapporto informativo con i cittadini, che è stata presentata a palazzo Balbi, sede della Giunta regionale a Venezia, dallo stesso Zaia. Il Governatore era affiancato da numerosi Assessori, alla presenza dei direttori generali delle nove Ulss, delle due Aziende Ospedaliere di Padova e Verona e dell’Istituto Oncologico Veneto. Ogni postazione è composta da

due “totem”: uno offre al cittadino un modulo da compilare con i suoi commenti sull’organizzazione e sull’assistenza ricevuta, che possono essere sia segnalazioni, sia lamentele, sia complimenti, da “imbucare” letteralmente in una cassetta postale di colore rosso e ben visibile; l’altro presenta al cittadino le foto, la mail e i numeri di telefono dei manager che compongono le direzioni strategiche di ogni struttura, in modo che il cittadino possa avere la visione diretta e l’eventuale contatto di chi amministra la complessa macchina sanitaria regionale. “Oltre che essere una promessa fatta a suo tempo e mantenuta – ha tenuto a sottolineare Zaia – siamo di fronte a un’iniziativa per niente banale: è infatti la prima operazione di customer satisfaction che non viene appaltata a società esterne asettiche e ipertecnologiche, ma affidata a un modulo cartaceo semplice e intuitivo e a una biro. Assicuro – ha garantito – che

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia

leggerò personalmente, assieme ai direttori generali, ognuna delle schede che la gente compilerà. Scriverà la proverbiale ‘signora Maria’ e noi leggeremo tutto, perché per capire davvero cosa funziona e cosa no bisogna prima di tutto sapere come ha vissuto il contatto con l’ospedale ogni singolo paziente. Sappiamo in partenza – ha

concluso il Governatore – che troveremo un po’ di tutto dentro a quelle cassette postali ma, dopo aver letto, siamo certi che potremo trovare suggerimenti utili da tradurre, dove possibile, in scelte organizzative. Mai come in questo caso, la gente parlerà e noi ascolteremo”. Le postazioni realizzate sono

complessivamente 200, per un costo di 80 mila euro, e verranno posizionate in zone strategiche di grande passaggio in ogni ospedale. A titolo esemplificativo, oggi a palazzo Balbi, campeggiavano i “totem” delle Aziende Ospedaliere di Padova e Verona e dell’Ulss 3 Serenissima.

Trattamenti laser refrattivi “Smile” (Small Incision lenticule extraction) Non esiste “La chirurgia Laser”, ma molti metodi e diversi laser per correggere difetti diversi in occhi con caratteristiche differenti!

I

primi trattamenti laser refrattivi risalgono ai primi anni 90. Da allora molta strada è stata fatta soprattutto per quanto riguarda la tecnologia laser. Sostanzialmente i difetti di refrazione sono miopia ed ipermetropia e a questi può sovrapporsi l’astigmatismo. Nella miopia l’occhio è un po’ più lungo del normale (ad ogni mm corrispondono circa 3 diottrie di difetto) e la messa a fuoco è limitata ad una determinata distanza, tanto minore quanto è maggiore la miopia. Per esempio ad una diottria di miopia corrisponde una messa a fuoco di un metro (oltre questa distanza l’immagine si sfuoca progressivamente) mentre a 10 diottrie corrisponde una distanza di soli 10 cm. Pur essendo considerata lieve una miopia di 3 diottrie, questa comporta una forte limitazione funzionale in quanto la messa a fuoco è limitata a 33cm. Nell’ipermetropia invece l’occhio è più corto e generalmente abbiamo a che fare con difetti più modesti (l’ipermetropia generalmente è al di sotto delle 3 diottrie

anche se esistono casi con 10 diottrie di ipermetropia). L’astigmatismo è un’anomalia di curvatura della cornea che costituisce la prima lente dell’occhio che invece di essere sferica, risulta fatta come un pallone da rugby. Possiamo quindi avere astigmatismo associato a miopia o ad ipermetropia, mentre ovviamente non possiamo avere miopia associata ad ipermetropia in quanto si tratta di difetti opposti! Con un trattamento laser noi possiamo operare miopia, ipermetropia ed astigmatismo. I laser che utilizziamo al giorno d’oggi sono di due tipi: ad eccimeri e più recentemente a Femtosecondi. Mentre con il laser ad eccimeri “lima” il tessuto cambiandone la forma, il laser a Femtosecondi lo taglia e permette quindi di asportare un lenticolo interno alla cornea corrispondente al difetto miopico che si vuole correggere. Il vantaggio è che si tratta di una metodica a bulbo chiuso per cui il dolore è quasi assente ed il ricupero

avviene in pochi giorni. Purtroppo però non è adatta a tutti i difetti. Miopie lievi ed ipermetropie non possono giovarsi di questa metodica per cui la Femtolasik rimane un’ottima scelta e se la cornea è sottile si utilizza la Lasek nella quale la struttura corneale rimane integra a scapito però di un fastidio postoperatorio maggiore. Se poi abbiamo a che fare con re interventi od esiti di ferite od opacità corneali, useremo una PRK trans epiteliale, più dolorosa delle tecniche precedenti ma molto rapida come esecuzione (poche decine di secondi) ed eseguibile in pazienti poco collaboranti o con occhi molto infossati. Quando poi il difetto risulta molto elevato sia come miopia che come ipermetropia, si può ricorrere all’impianto di lenti morbide che si appoggiano dolcemente sopra al cristallino e consentono correzioni più spinte. E’ chiaro quindi che non esiste “La chirurgia Laser”, come molti pazienti pensano, ma molti metodi e diversi laser per

correggere difetti diversi in occhi con caratteristiche differenti! Si può senz’altro affermare che la tecnologia ha assunto una maturità straordinaria

Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 - Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

e che l’esperienza del chirurgo ed il maneggiare tutte le tecniche citate, permette oggigiorno di affrontare quasi ogni difetto di refrazione in sicurezza e con precisione.


oltre zie i t o n 0 18.00 a zona: u t a l l e d Ù I P O I V I H C R A L’ L E D O I AMP TO! VENE

+80% di nuovi utenti ogni mese sceglie di rimanere informato con noi!

L’informazione locale sempre con te! Seguici su

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it


34

laPiazza

.

www.lapiazzaweb.it

Il Friuli insolito che tenta il palato

Bell’itinerario gourmet in salsa culturale tra Udine, Tarcento e Pordenone con quattro ristoranti storici a far da punti cardinali e serenissime rimembranze come raffinato “contorno” di Renato Malaman

I

l Friuli che piace! Il Friuli in più salse: la tradizione che stuzzica un vissuto fatto di cose buone, una cucina classica che ti tiene lontano da brutte sorprese, una storia familiare in qualche caso lunga generazioni. Un itinerario insolito, dedicato ai gourmet ma anche agli escursionisti del gusto (che in Italia sono sempre di più…). Un itinerario che una volta tanto ha come tappe quattro ristoranti d’autore di un unico territorio: quello del Friuli Venezia Giulia, visto sotto la lente d’ingrandimento del Consorzio FVG Via dei Sapori, un gruppo di ristoratori, produttori di vino e artigiani del gusto che ha come denominatore comune un amore spiccato per la propria terra. Itinerario di pianura e di collina che invita a scoprire città d’arte dallo spiccato dinamismo economico (Udine e Pordenone) ma anche centri minori come Tarcento che fanno da vetrina a territori di inusitata bellezza. I punti cardinali di questo itinerario sono i ristoranti Là di Moret e Vitello d’oro di Udine, il Costantini di Tarcento e l’osteria “Al Gallo” di Pordenone. L’itinerario parte da Udine, città “serenissima” e crocevia di traffici transalpini, il cui centro storico all’ombra del Castello, ovvero piazza della Libertà, è un rincorrersi di eleganti testimonianze dell’epoca veneziana: dalla Loggia del Lionello al Porticato di San Giovanni. Un’aristocratica quinta che la dice lunga sul ruolo economico di questa opulenta città rimasta sempre fedele ai Dogi. Notevole anche il patrimonio museale, su cui spiccano i Civici Musei (una sede è il Castello) e il Museo Archeologico Nazionale. Sotto i portici del centro si respira un’atmosfera molto piacevole, ben diversa da quando era la capitale della “naja” per il gran numero di caserme. A Udine il “caravanserraglio” storico, ovvero la sosta di rassicurante approdo per chi arriva da lontano, è l’Hotel Là di Moret, albergo famoso per ospitare anche le squadre di calcio di serie A quando devono affrontare l’Udinese. Si raggiunge uscendo a Udine Nord. Là di Moret è la dimora dei Marini, da oltre un secolo. Lo fondò Giovanni nel 1904 e all’inizio era un’osteria. Fu Franco (il papà di Edoardo, l’attuale gestore) a portare il ristorante Fogolar nell’olimpo dei ristoranti del Buon

NELLA FOTO COPERTINA UNO CHEF DEL CONSORZIO FVG VIA DEI SAPORI ALL’OPERA... A DESTRA, DALL’ALTO: FRANCO MARINI, TITOLARE DEL LÀ DI MORET DI UDINE, CON LO CHEF STEFANO BASELLO; PIÙ SOTTO MASSIMILIANO SABINOT, TITOLARE CON IL FRATELLO LUCA DEL VITELLO D’ORO DI UDINE, E ANDREA SPINA ACCANTO AL CAMINO DELL’OSTERIA AL GALLO DI PORDENONE. A SINISTRA PIO COSTANTINI CON IL PRODUTTORE DI VINO GIOVANNI PUIATTI NEL RISTORANTE COSTANTINI DI TARCENTO. A LATO: LA STORICA PIAZZA DELLA LIBERTÀ DI UDINE E IL LONGILINEO CAMPANILE-SIMBOLO DI PORDENONE

Ricordo e a reclutare l’attuale chef Stefano Ba- la Pontebbana che porta in Austria, si può sosello, friulano doc, creativo e senza grilli per la stare nello storico Hotel Costantini il cui ristotesta, cesellatore di piatti di pesce ma anche rante ha superato la fama dell’albergo grazie delle carni della montagna friulana. Cucina alla passione della famiglia Costantini. Pio ha d’autore, menù degustazione a 45 euro. Imper- preso il timone del ristorante acquistato dal dibile la raccolta di piatti del Buon Ricordo che padre e da due zii e lo ha fatto diventare una coprono un intero soffitto. Per restare al passo sosta gourmet innovando la cucina tradiziocon i tempi è nato anche il ristorante L’insolito, nale del territorio. Fin dal 1988 il loro menu comprendeva sia piatti di carne che di pesce. stile cheap and chic. Il Vitello d’oro è una delle gemme del centro “Per tenere viva la cucina tradizionale, oltre a storico di Udine. Il ristorante, documentato dal rinnovarla con le tecniche di cottura, la scelta 1847, è stato rilanciato da Antonio Sabinot che di condimenti più leggeri, un ruolo fondameniniziò a lavorarci come cameriere nel 1964. fa tale – dice Pio - lo giocano le materie prime parte di una casa del primo Ottocento e appog- del luogo”. Accanto a papà Eligio, dal 2000, gia sulla seconda cinta muraria della città, del c’è lo chef Marco Furlano, allievo di Perbellini e Berton. XIII secolo. Pochi metri da Da Tarcento vale la pena piazza San Giacomo, cuore Là di Moret, Vitello d’oro, di spingersi a Cividale del della città. Arredamento di Costantini e Al Gallo Friuli, antica città di origine legno, sobrio, caldo ed elelongobarda, adagiata sulle trasmettono in tavola gante (bello l’angolo del vecchio focolare). E’ il più l’amore per la propria terra rive del Natisone e custode di vestigia romane. Scrigno bel giardino di Udine per e rendono più “gustosa” la d’arte che ha nel Tempietmangiare all’aperto. I figli di Antonio, Massimiliano (in scoperta delle sorprendenti to longobardo, nel duomo cucina) e Gianluca (in sala) tappe artistiche di questo e nel Museo archeologico nazionale i suoi elementi di hanno coronato l’ambizione slow tour maggiore interesse. di farne una sosta gourmet Facendo rotta verso Pordi livello (prezzo medio 50 denone tappa consigliata euro). E’ diventato il locale di pesce più “in” di nella Food Valley di San Daniele, regno dei Udine città. Lasciata Udine ecco Tarcento, cittadina di migliori prosciutti crudi italiani resi così buodiecimila abitanti sull’anfiteatro morenico ni dall’aria che li accarezza per tanti mesi. In del Tagliamento, attraversata dal fiume Tor- qualche caso per molti anni. San Daniele olre che scende irruento dall’alpe spettacolare tre ai tanti prosciuttifici offre con discrezione dei Musi. Tarcento sfoggia il suo bel Palaz- all’ospite il suo piccolo centro storico dove zo comunale con loggia ottagona e le vicine sono molte le occasioni per fare buoni e gugrotte di Villanova. Ai tempi del militarizzato stosi acquisti. Infine Pordenone, la più veneta delle città confine orientale era una delle roccaforti della Fanteria d’arresto e pullulava di militari in friulane dove è il dialetto della Serenissima cravatta rossa. A Collalto di Tarcento, lungo a sostituirsi all’inconfondibile vulgata furla-

na. Città industriale che deve la sua ricchezza soprattutto all’ex Zanussi ora di proprietà della svedese Electrolux. Città che negli ultimi tempi è diventata un polo della lettura grazie a “Pordenone legge”. Di Pordenone piace la dimensione a misura d’uomo. Tappa gastronomica ineludibile il ristorante Al Gallo, la cui storica insegna è stata persino rubata (e poi restituita) nel corso dei secoli. L’apertura del Gallo risale al 1850. Poggia sulla prima cerchia di mura della città (XIII sec.) ed era anche stallo per i cavalli. La sua posizione è prestigiosa, essendo fra il Duomo – il cui campanile (1347) è considerato uno dei più belli d’Italia – e il municipio con la bella Torre dell’orologio e dei mori. Andrea Spina e sua moglie Diletta, i giovani gestori, sono alla guida del locale dal 2009 e ne hanno fatto uno dei punti di riferimento della ristorazione cittadina, grazie a una cucina di pesce di stile contemporaneo sorretta da un’ottima materia prima di provenienza adriatica. I tavoli più richiesti sono quelli accanto al camino. Scontrino medio sui 50 euro. A completare l’itinerario sono le tante soste dedicate al buon bere. Del Consorzio FVG Via dei Sapori, di cui è presidente storico Walter Filipputti, fanno parte anche aziende storiche come la Livio Felluga, Villa Russiz, Jermann, Ermacora, Castello di Spessa, Zidarich, Venica & Venica. E altre di nuova fondazione, come Villa Parens, alla cui guida c’è un “gigante” del settore (anche di statura…) del calibro di Giovanni Puiatti. Fra gli artigiani del gusto spiccano Jolanda De Colò, Aceto Sirch (del grande Josko) alla Subida, Friultrota e Gubana Maria Vittoria, che produce il dolce tipico delle Valli del Natisone, dove l’idioma più diffuso è curiosamente lo sloveno. Info: www.friuliviadeisapori.it


www.lapiazzaweb.it

a

Tavola

35

Proposte per una cucina biologica, integrale, vegetariana, in sintonia con la natura Vellutata di legumi

Raita di carote

Fagottini di mele

Ingredienti: 200 g di cannellini 100 g di lenticchie rosse decorticate - 3 cm. di alga Kombu - un pizzico di peperoncino - 2 foglie d’alloro acqua - sale - 2 spicchi d’aglio - 1 bustina di zafferano - prezzemolo tritato - una spruzzata di limone.

Ingredienti: 4 carote medie - un pugno di pistacchi - 250 g di yogurt intero - una punta di peperoncino in polvere - un ciuffo di foglie di menta fresca - sale.

Ingredienti: 250 g di farina di frumento - 1 uovo - 2 C di olio - ½ bichiere d’acqua -1 pizzico di sale.

Preparazione: cuocere i cannellini nell’acqua con l’alga Kombu e le foglie di alloro. Aggiungere le lenticchie rosse decorticate e far bollire altri 15 minuti. Spegnere, togliere le foglie di alloro, aggiungere il sale, un pizzico di peperoncino e frullare il tutto, deve risultare una crema fluida. Insaporire con il prezzemolo tritato, lo zafferano e il succo di limone.

            

Preparazione: lavare e spazzolare le carote, quindi grattugiarle fini. Aggiungere i pistacchi tritati grossolanamente. Condire con il sale, il peperoncino e la menta spezzettata. Versare lo yogurt in modo uniforme e servire fresco.

Preparazione: setacciare la farina, mescolarla con il sale e disporla a fontana. Mettere nell’incavo l’uovo e l’olio e incominciare ad impastare aggiungendo poco a poco acqua quanto basta per dare alla pasta la giusta consistenza. Lavorarla vigorosamente finchè sarà liscia ed elastica e formare una palla che si ungerà con un po’ d’olio e si lascerà riposare mezz’ora. Nel frattempo mettere in ammollo l’uvetta, sbucciare le mele, tagliarle a fettine e tritare le noci. Versare tutti questi ingredienti in una terrina, aggiungervi il miele, la cannella, i pinoli e la buccia di limone grattugiata, mescolare bene e lasciare macerare. Trascorso il tempo necessario, spianare la sfoglia con il mattarello abbastanza sottile. Tagliarla quindi in quadrati di 10 cm. circa. Aiutandosi con un cucchiaio, disporre su questi quadrati dei mucchietti di ripieno, sbriciolando sopra a ciascuno un po’ di biscotti. Inumidire con acqua i bordi della pasta, quindi chiudere i fagottini congiungendo i quattro angoli. Circa 10 minuti prima della fine della cottura spennellarli con del malto diluito in un po’ d’acqua.

Carmen Bellin Educatore Alimentare dell’Associazione Culturale La Biolca di Padova: tiene corsi e conferenze su alimentazione e cucina, collabora al mensile Biolcalenda, ha pubblicato Metti una sera a cena libro di ricette e consigli utili per una cucina in armonia con i ritmi della natura. LA BIOLCA · www.labiolca.it info@labiolca.it · tel. 049 9101155

Note

La quantità degli ingredienti si riferisce a un menù tipo per 4 persone. Abbreviazioni usate: C = cucchiaio · c = cucchiaino g = grammo · kg = chilogrammo L = litro · dl = decilitro olio (quando non è specificato altro) = olio extra vergine di oliva q.b. = quanto basta.


Oroscopo

36

l’

Ariete Sarete energici e grintosi, determinati ad andare a fondo per attivare i cambiamenti che vi stanno a cuore

Toro Siete battaglieri: approfittatene per mettere ordine nelle vostre faccende familiari o personali, dove è necessario

Marzo La primavera stenta a scaldare i cuori ma appena il sole si farà più intenso fate attenzione a chi vi sta intorno

www.lapiazzaweb.it

Bilancia Avrete la giusta calma per poter riflettere con serenità e comprendere i motivi alla base di molte tensioni

Scorpione La vostra situazione sta migliorando: anche per questo sarete più grintosi e disposti a utili cambiamenti

Gemelli

Sagittario

Mercurio in Ariete vi permetterà di disporre di una maggiore astuzia, comunicativa indovinata, lucidità e abilità mentale

Vita sociale vivace, nuovi amici, inviti interessanti, novità piacevoli per famiglia, viaggi: divertitevi!

Cancro

Capricorno

Premunitevi di pazienza perché dovrete affrontare un problema serio. Sappiate però che si risolverà

Qualche imprevisto di troppo vi innervosisce e vi costringerà a rivedere i vostri programmi. Tenete duro

Leone

Acquario

Riuscirete a risollevare le situazioni più incerte trovando soluzioni e strategie. Ottimo periodo per le relazioni sociali

Sarete liberi dai pensieri, ben disposti nei confronti dei piaceri che la vita offre, e vi divertirete più del solito

Vergine

Pesci

Il mese non è iniziato bene ma le cose si sistemeranno al meglio specie con un po’ di vacanza

Vi sentirete incerti ma si tratterà solo di paure, del timore che tutta l’ansia vissuta possa tornare


www.antenore.it

GAS E LUCE PER CASA E IMPRESA

DOPPIA FIDUCIA, DOPPIO OMAGGIO. TUTTO CASA INSIEME GAS E LUCE

TUTTO IMPRESA INSIEME GAS E LUCE

Abbina gas e luce con Antenore: fornitore unico, vantaggio doppio. Antenore ti ripaga della fiducia con un omaggio immediato già nella prima bolletta: 100 Smc di gas e 60 kWh di luce gratuiti PARI A 35,00 € +IVA.

BONUS LEONIS OMAGGIO AMICI DEL LEONE Se sei soddisfatto dei servizi di Antenore Energia, perché non ci segnali un nuovo contatto? Farai contento un amico o un’amica e per te avrai subito in bolletta un accredito di 20 euro + iva.

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 – fax 049 635289

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 – fax 049 8843294

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 – fax 049 8360967

CAMPONOGARA (VE) Piazza Marconi, 7 tel 041 0986018


Profile for lapiazza give emotions

Camposampierese est mar2018 n44  

Camposampierese est mar2018 n44

Camposampierese est mar2018 n44  

Camposampierese est mar2018 n44

Advertisement