Page 1

Sport p.27

giugno 2018

Periodico d’informazione locale - Anno XXV n. 89

Cultura p.26

Salute p.33

p.38

on-line: 

del Camposampierese Est

ANTENORE

ANTENORE ENERGIA via della Provvidenza, 69 – Rubano (PD) tel 049 630466 – fax 049 635289 via del Santo, 54 – Limena (PD) tel 049 768792 – fax 049 8843294 via del Vescovado, 10 – Padova (PD) tel 049 652535 – fax 049 8360967 piazza Marconi, 7 – Camponogara (VE) tel 041 0986018 e-mail info@antenore.it - sito web www.antenore.it

Federica Silvia

Miledj Barbara

SSD Pippicalzelunghe www.pippicalzelunghe.org

Padova


www.antenore.it

Una parola bella, una parola responsabile. Antenore è semplice, chiara, comprensibile. E soprattutto seria. Ama le parole buone, i fatti concreti. Da Antenore potete chiedere una verifica, un preventivo o anche solo un confronto. L’Energia è più bella, dove le parole sono sincere. L’ENERGIA DI ANTENORE. PARLIAMONE BENE.

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 fax 049 635289

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 fax 049 8843294

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 fax 049 8360967

CAMPONOGARA (VE) piazza Marconi, 7 tel 041 0986018


Sport p.27

giugno 2018

Periodico d’informazione locale - Anno XXV n. 89

Cultura p.26

p.38

Salute p.33

del Camposampierese Est

>redazione@givemotions.it<

A

GAS E LUCE PER CASA E IMPRESA

“Investimenti per 10 milioni di euro in 5 anni”

Questa copia è certificata da

CAMPOSAMPIERO

“Buco Asi sulle spalle dei cittadini”

Intervista all’assessore Baggio: “Sblocco del patto di stabilità, partecipazione a bandi e accordi pubblico-privati hanno permesso questo grande risultato”

LOREGGIA

“Una lotta contro i mulini a vento” MASSANZAGO

Il mercato a chilometro zero piace PIOMBINO DESE

Via Molinella, il sottopasso riapre il 6 luglio TREBASELEGHE

DOPPIA FIDUCIA, DOPPIO OMAGGIO.

Uno “spazio della memoria” per Natascia LICEI SPORTIVI

Amministrative: il Veneto premia la Lega Treviso e Vicenza due “risultati strepitosi”. Lo afferma il presidente del Veneto, Luca Zaia, all’indomani del voto amministrativo che ha visto, soprattutto nella sua regione, la netta affermazione del partito di Salvini su tutti gli altri, capace di aggiudicarsi al primo colpo, praticamente da solo, due capoluoghi amministrati dal Pd. “A Treviso è stato fatto un lavoro ciclopico - ha proseguito Zaia - per recuperare una partita che prima dell’inizio della campagna molti pensavano persa. Mario Conte è stato l’uomo giusto nel momento giusto: ha un bel progetto per la città e soprattutto è riuscito a spiegarlo ai cittadini. Era da una vita che Treviso non veniva presa al primo turno. Oltre al grande candidato e ai tanti giovani, voglio sottolineare anche l’ottimo risultato della Lega. Missione compiuta”. Colpiscono soprattutto i risultati che vedono servizio a pag 8 le liste targate lega al 46 per cento mentre Forza Italia esce da queste urne praticamente polverizzata, con un misero 3,66 per cento: il risultato più basso di sempre per il partito di Berlusconi. Il Pd si è fermato al 17 per cento, mentre la civica di Manildo ha incassato 10.59 per cento. Modestissimo il risultato del M5S che con Domenico Losappio si è fermato al 4.2 per cento. Storia simile per Vicenza che usciva da 10 anni a guida Variati. Per Zaia il risultato è il frutto del “dibattito che ha accompagnato le candidature e dimostra la bontà della nostra scelta di sostenere Rucco, un debuttante che strappa il comune al primo turno”. Il nuovo Sindaco è stato incoronato da un buon 50,64 per cento dei voti mentre il fisico Otello Dalla Rosa per il centrosinistra si è fermato al 45.87 per cento. Il dato dell’affluenza, invece, non è dei migliori: nei 46 Comuni veneti andati alle urne per il rinnovo di sindaci e consigli comunali si è registrato un netto calo, in linea con il dato nazionale.

www.antenore.it

10 11 13 17 21 27 29

on-line: 

TUTTO CASA INSIEME GAS E LUCE

Il Newton Pertini trionfa al meeting regionale POLITICA

Governo: tre ministri veneti

TUTTO IMPRESA INSIEME GAS E LUCE

Abbina gas e luce con Antenore: fornitore unico, vantaggio doppio. Antenore ti ripaga della fiducia con un omaggio immediato già nella prima bolletta: 100 Smc di gas e 60 kWh di luce gratuiti PARI A 35,00 € +IVA.

BONUS LEONIS OMAGGIO AMICI DEL LEONE tutta l’energia del sole

La Piazza cresce, in Veneto e in Europa

Se sei soddisfatto dei servizi di Antenore Energia, perché non ci >redazione@givemotions.it< segnali un nuovo contatto? Farai contento un amico o un’amica e per te avrai subito in bolletta un accredito di 20 euro + iva.giornali La Piazza si avvicinano ad un importante

I

PUNTI ENERGIA ANTENORE sunkey.it

RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 – fax 049 635289

anniversario, i 25 anni dalla fondazione. E per noi de La Piazza questi anni sono sinonimo di espansione, di nuove aperture, di evoluzione tecnologica, di partnership importanti. Siamo orgogliosi dei nostri traguardi, della storia che ci portiamo dentro e che cerchiamo sempre di usare a favore del futuro, del e quantiLIMENA (PD)miglioramento, della crescita professionale PADOVA (PD) tativa. via del Santo, 54 via del Vescovado, 10 segue aa pag pag 18 24 segue

tel 049 768792 – fax 049 8843294

tel 049 652535 – fax 049 8360967

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

CAMPONOGARA (VE) Piazza Marconi, 7 tel 041 0986018

facebook.com/lapiazzaweb

Clicca mi piace!


CANONE

Vodafone One 29€ FIBRA

per sempre

INTERNET senza limiti fino a

1 Gb/sec di velocità

ATTIVAZIONE

Gratis

CHIAMATE senza limiti verso fissi VODAFONE STATION INCLUSA

iva inclusa

SIM DATI con 1 Gb di internet per navigare fuori casa INCLUSA

e con + 5 € una SIM con: SOCIAL & CHAT 1000 Min & ILLIMITATI 5 Gb

(Whatsapp, Facebook, Instagram …) NON CONSUMANO Gb su Internet

di Renato Cinel & C.

IL CORDLESS È IN REGALO

Via Palladio, 12 CAPOSAMPIERO tel. 049 930 3943

ORARIO APERTURA dal LUNEDÌ al SABATO: 9,00-12,30 · 15,30-19,30

Cooperativa Energia Camposampiero tuaEnergia verde

mail: tuaverde@gmail.com

Stiamo costruendo una rete di persone per realizzare gli tuaEnergia verde tariffe Enel servizio naz. scopi della cooperativa: La produzione di energia persone da Fisso € 5,00 kw impianti costruiti con l’azionarato popolare, vendita ai soci dell’energia prodotta e fornitura di servizi per l’efficienza F1 0,0688 3,30 kw 48 Consumo 13,95 energetica. F2 0,0658 0,85 kw 13 Trasporto 14,48 Aderisci a “tuaEnergia verde” e sostieni la realizzazione F 0,0650 1,10 kw 17 Oneri 23,45 dei nostri progetti favorendo la transizione da un modello 1,77 Accisa 1,77 energetico basato sulle Fonti Fossili a un modello democratico Accisa basato sulle Fonti Rinnovabili. Iva 20% 1,20 Iva 10% 5,37 Aderisci a “tuaEnergia verde”, quanti più saranno i soci e tanto TOTALI € 60,60 più si chiuderà il cerchio tra Produzione, Risparmio e Consumo TOTALI € 13,72 verso un sistema energetico EQUO. Applica sulla tua Bolletta le nostre tariffe


3

Facciamo. il punto

www.lapiazzaweb.it

Amministrative: il Veneto premia la Lega >redazione@givemotions.it<

A

Niente treni sulla linea per Bassano quest’estate P

Servizio interrotto per i lavori di elettrificazione

Treviso e Vicenza due “risultati strepitosi”. Lo afferma il presidente del Veneto, Luca Zaia, all’indomani del voto amministrativo che ha visto, soprattutto nella sua regione, la netta affermazione del partito di Salvini su tutti gli altri, capace di aggiudicarsi al primo colpo, praticamente da solo, due capoluoghi amministrati dal Pd. “A Treviso è stato fatto un lavoro ciclopico - ha proseguito Zaia - per recuperare una partita che prima dell’inizio della campagna molti pensavano persa. Mario Conte è stato l’uomo giusto nel momento giusto: ha un bel progetto per la città e soprattutto è riuscito a spiegarlo ai cittadini. Era da una vita che Treviso non veniva presa al primo turno. Oltre al grande candidato e ai tanti giovani, voglio sottolineare anche l’ottimo risultato della Lega. Missione compiuta”. Colpiscono soprattutto i risultati che vedono le liste targate lega al 46 per cento mentre Forza Italia esce da queste urne praticamente polverizzata, con un misero 3,66 per cento: il risultato più basso di sempre per il partito di Berlusconi. Il Pd si è fermato al 17 per cento, mentre la civica di Manildo ha incassato 10.59 per cento. Modestissimo il risultato del M5S che con Domenico Losappio si è fermato al 4.2 per cento. Storia simile per Vicenza che usciva da 10 anni a guida Variati. Per Zaia il risultato è il frutto del “dibattito che ha accompagnato le candidature e dimostra la bontà della nostra scelta di sostenere Rucco, un debuttante che strappa il comune al primo turno”. Il nuovo Sindaco è stato incoronato da un buon 50,64 per cento dei voti mentre il fisico Otello Dalla Rosa per il centrosinistra si è fermato al 45.87 per cento. Il dato dell’affluenza, invece, non è dei migliori: nei 46 Comuni veneti andati alle urne per il rinnovo di sindaci e consigli comunali si è registrato un netto calo, in linea con il dato nazionale.

er tre mesi, dal 10 giugno all’8 settembre in coincidenza con le vacanze scolastiche, saranno aboliti tutti i treni sulla tratta Camposampiero-Cittadella-Bassano del Grappa per consentire l’elettrificazione. Il tratto Padova-Campodarsego-Camposampiero, per fortuna, è a doppio binario elettrificato già da anni. In questi tre mesi Trenitalia garantisce ai pendolari fermate dei bus sostitutivi. Nell’area padovana sono a: Camposampiero, piazzale esterno della stazione; Fratte, via Commerciale, angolo via Marconi; Villa del Conte, strada provinciale 39, bivio Fs; Cittadella, Borgo Padova, fermata BusItalia, bivio Fs. “Arriveremo a Camposampiero in bus, da qui dovremmo prendere il treno, proveniente da Montebelluna e diretto a Padova – spiega Stefano Miotti di Apples, POLITICA il comitato Alta padovana pendolari lavoratori e studenti -. Grazie Governo: a un filo diretto col direttore di Trenitalia abbiamo fatto presenti trerichieste. ministri le nostre Saremo in contatto pressoché quotidiano, vista ancheveneti la sua disponibilità, per monitorare la situazione. Abbiamo poi chiesto, ad esempio, che il treno Montebelluna-Padova, che dovremmo prendere a Camposampiero alle 8.35, venga garantito il più possibile con un numero maggiore di carrozze visto il previsto aumento di pendolari. Abbiamo, poi, inviato altre richieste: dal biglietto unico integrato treno-bus alla sicurezza dei passaggi a >redazione@givemotions.it< livello fino alla necessità di cambiare il parco mezzi. Alcuni hanno ancora gli scalini che rendono problematico l’accesso a carrozzine e passeggini. Uno svecchiamento che sta avvenendo, ma a rilento.giornali La Piazza si avvicinano ad un importante Servizi funebri da euro 230,00 (iva compresa) La stessa nota è stata inviata all’assessore regionale a infrastruttureanniversario, i 25 anni dalla fondazione. E per noi per lasinonimo cremazione e gestione delle ceneri de La Piazza questi anni sono di espansioe trasporti Lisa De Berti il primo aprile 2017, il 10 aprile 2017 e, ne, di nuove aperture, di evoluzione tecnologica, di infine, il 18 aprile scorso. Non abbiamo, ricevuto, a oggi, alcuna Via Giacomo Puccinidei 24nostri Camposampiero PD partnership importanti. Siamo orgogliosi Nicoletta Masetto riposta”. traguardi, della storia che ci portiamo dentro e che cerchiamo sempre di usare a favore del futuro, del lorenzo_casa_adv_160x90_casa_noe_la_piazza.indd 1 miglioramento, della crescita professionale e quantiÈ un periodico formato da 15 edizioni locali tativa. mensilmente recapitato a Direzione, Amministrazione e Redazione: del Camposampierese Est oltre 250.000 famiglie del Veneto. Questa edizione raggiunge le zone di Concessionaria di Pubblicità Locale: segue a pag 18 Direttore responsabile (ad interim)

L’ultima carezza...

La Piazza cresce, in Veneto e in Europa

I

Borgoricco, Camposampiero, Loreggia, Massanzago, Piombino Dese e Trebaseleghe per un numero complessivo di 16.500 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 22120

via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

è un marchio registrato di proprietà Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone di

Srl

Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >o.jovane@lapiazzaweb.it<

facebook.com/lapiazzaweb

375 5030900 03/05/18 16:09

Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin Centro Stampa: Rotopress International via Breccia · Loreto (An) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Clicca mi piace!

Chiuso in redazione l’8 giugno 2018


4

Borgoricco

www.lapiazzaweb.it

Amministrazione Silvia Vecchiato

Il municipio di Borgoricco e, sotto, la consigliera Silvia Vecchiato

“Il mio impegno per le famiglie” S

ilvia Vecchiato, 27 anni di Sant’Eufemia, è consigliere di opposizione nella lista “Borgoricco Rinasce”. Consigliere Vecchiato, è alla sua prima esperienza amministrativa. Cosa l’ha spinta a candidarsi? “Mi sono affacciata per la prima volta alla politica quattro anni fa, in occasione delle ultime elezioni amministrative. Ho accettato di mettermi in gioco perché il gruppo nel quale mi sono candidata è un gruppo dalle idee giovani, a tratti rivoluzionario. Come dice il nome della lista, l’obiettivo era ed è quello di far rinascere il Comune con l’apporto di idee nuove e fresche”. Un obiettivo ambizioso… dopo quattro anni come valuta

questa esperienza? “Quando sono stata eletta ero molto giovane e un po’ spaventata. Piano piano ho scoperto dinamiche che prima non conoscevo e oggi posso dire che è un’esperienza senz’altro da ripetere e che consiglio anche ad altri giovani. Abbiamo bisogno di idee nuove, aria fresca e di un punto di vista diverso dalla solita ordinaria amministrazione”. Mi sembra di capire che si ricandiderà l’anno prossimo… “Sono ancora in fase di valutazione. Senz’altro il percorso che ho iniziato continuerà anche per rispetto di chi mi dato fiducia nelle scorse elezioni amministrative”. Quali temi le stanno più a cuore e quali concrete misure vor-

rebbe che fossero inserite nell’agenda politica locale? “Punto molto sulla natalità e sulla necessità di dare alle giovani coppie l’opportunità di mettere su famiglia. Questo richiede politiche concrete di sostegni, aiuti e incentivi economici. Un aiuto reale alle famiglie può derivare anche aumentando il sostegno ad associazioni, come la Caritas, che quotidianamente operano in modo mirato sul territorio. Ci

sono molte iniziative che si possono fare in questo senso. L’obiettivo è quello di dare impulso ad un sistema che già funziona e che va valorizzato. Ci sono poi molte altre tematiche che vanno affrontate, come la sicurezza e la necessità di favorire lo sviluppo di un forte senso civico tra i cittadini che crei una prima rete di sicurezza sul territorio”. A quattro anni dall’elezione, quali battaglie ritiene di aver vinto e quali sono ancora da decidere? “Due proposte che avevamo fatto come gruppo consiliare, la premiazione delle eccellenze scolastiche e la realizzazione di un impianto di illuminazione pubblica a led per garantire risparmio energetico, sono state accolte e messe in pratica e questo è un risultato importante. Altre questioni restano aperte. Ad esempio, per favorire un rapporto di trasparenza verso i cittadini stiamo chiedendo da tempo che i consigli comunali vengano videoregistrati e caricati sul sito del Comune per poter essere seguiti da tutti”. Monia Pasqualetto

Talenti in gara a Sant’Eufemia

T

alenti in gara martedì 19 giugno a Sant’Eufemia. Nell’ultima serata della sagra paesana dieci artisti si sfideranno a suon di musica, balli e spettacoli per conquistare l’ambito trofeo del Talent Show, manifestazione promossa dal Comitato Talent Show di Sant’Eufemia in collaborazione con Ep Stars Production. Giunta quest’anno all’ottava edizione, la kermesse propone una gara tra artisti, provenienti da varie Provincie del Veneto, che si esibiranno in varie specialità, dalla musica, al ballo, alla recitazione. A decretare i vincitori saranno un’apposita giuria e il pubblico presente che avrà la possibilità di esprimere la preferenza per l’esibizione che ritiene più convincente. I primi tre classificati saranno premiati con buoni spesa che partono dal valore di 500 euro. Il vincitore assoluto sarà inoltre omaggiato con una scultura creata per l’occasione da Nicola Giacomello, giovane scultore di Borgoricco che vanta già una nutrita collezione di opere apprezzate anche al di fuori dei confini nazionali. Al termine della serata saranno consegnati anche il Premio Talento dei Talenti e la Targa Premio Critica a cura della giuria. Ottima vetrina che mette in luce le potenzialità di molti artisti in erba, la manifestazione è seguita con sempre più interesse da molti talent scout alla ricerca di nuovi talenti. La serata, presentata da Enrico Pegoraro e Chiara Perale, inizierà alle 21. (mo.pa.)


WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT

NON ASPETTARE L’ESTATE LE TENDE DI MARCA SCONTATE LE TENDE DI MARCA SCONTATE TENDE DI MARCA PRENOTA ORA LE TUE DEL 35% MONTAGGIO COMPRESO DEL 35% COMPRESO 35% MONTAGGIO COMPRESO SCONTATE DELMONTAGGIO

e guide antivento Larg. e350 - H.antivento 250 / €550,00 guide Larg. 350 - H. 250 / €550,00

Tenda Pergola con motore Larg. 450 - con Sp. 400 Tenda Pergola motore Euro 2.800,00 Larg. 450 - Sp. 400 Euro 2.800,00

Tenda a Braccia Larg. 3480 - Sp. 210 Tenda a Braccia 590,00 Larg.Euro 3480 - Sp. 210 Euro 590,00

Tenda a Cassonetto Larg. 400 - Sp. 210 Tenda a Cassonetto Euro Larg. 400900,00 - Sp. 210 Euro 900,00

Tenda a Caduta guide in acciaio 400guide - H. 300 Tenda aLarg. Caduta in acciaio Euro 450,00 Larg. 400 - H. 300 Euro 450,00

Tenda Oscurante conTenda cassonetto e guide Zip Oscurante 300- eH.guide 250Zip conLarg. cassonetto Euro 650,00 Larg. 300H. 250 Euro 650,00

CAMBIO TELO SU OGNI TIPO DI TENDA CAMBIO TELO SU IMBATTIBILI OGNI TIPO DI TENDA A PREZZI

A PREZZI IMBATTIBILI

DETRAZIONE FISCALE DEL 65% 65% DETRAZIONE FISCALE DEL 50% RESPONSABILE PREVENTIVI 335.7717955 Via Obbia bassa 28/A - Trebaseleghe (PD) - Tel. 049.9385821 RESPONSABILE PREVENTIVI 335.7717955

WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT WWW.ROCCOTENDEDASOLE.IT

e-mail: - www.roccotendedasole.it Via roccoprotezionisolari@virgilio.it Obbia bassa 28/A - Trebaseleghe (PD) - Tel. 049.9385821 e-mail: roccoprotezionisolari@virgilio.it - www.roccotendedasole.it


6

Borgoricco

www.lapiazzaweb.it

Intitolazioni Concorso per le scuole

“Il Parco dei pensieri”: il nome del parco urbano scelto dai giovani I

l Parco dei Pensieri. Questo il nome deciso dai ragazzi che frequentano le scuole del territorio per il Parco Urbano del capoluogo, una grande area verde, di circa 35 mila metri quadrati, situata nel centro di Borgoricco. La cerimonia di intitolazione si è svolta domenica 20 maggio con una grande festa all’interno del parco alla quale hanno partecipato amministratori comunali, il dirigente scolastico Pierpaolo Zampieri, i componenti del consiglio comunale dei Ragazzi (Ccr), le associazioni locali, tantissimi cittadini e, naturalmente, gli studenti. Ospiti d’eccezione questi ultimi, dal momento che sono stati proprio i ragazzi a decidere il nome da dare al Parco con un concorso aperto ad ogni classe delle scuole elementari e medie. La migliore proposta, giudicata da un’apposita commissione composta da rappresentanti dell’amministrazione, del collegio docenti e del Ccr, è arrivata dagli studenti della classe III C della scuola secondaria di I grado che hanno candidato il nome “Parco dei Pensieri”. Nome che è stato riportato in apposite targhe poste agli ingressi del parco e inaugurate dal sindaco Giovanna Novello all’apertura della manifestazione. Dopo i saluti di rito e i compliLa migliore menti ai ragazzi per il lavoro svolto proposta in questi mesi, il primo cittadino ha è arrivata passato la parola al dirigente scolastico Pierpaolo Zampieri che ha dalla classe III sottolineato l’importanza di aver C della scuola accolto la proposta degli studenti dando loro il messaggio che i secondaria suggerimenti, anche da parte dei di I grado ragazzi, hanno valore. Presente all’inaugurazione anche la professoressa Silvia Ceccato, responsabile del progetto all’interno della scuola, che ha spiegato come il nome scelto dai ragazzi identifichi il parco non solo come un luogo dove si gioca, ci si diverte e si socializza ma anche come uno spazio in cui si può riflettere. Il nome del parco è infatti accompagnato da celebri pensieri, selezionati dagli stessi ragazzi, che sono dislocati in vari punti del parco e che offrono ai visitatori degli spunti di riflessione in una sorta di ideale percorso filosofico e concettuale. Ha chiuso gli interventi l’assessore alle Politiche sociali Gabriella Boesso, promotrice dell’iniziativa, che ha evidenziato come, al di là della scelta del nome, il concorso sia stato un modo per coinvolgere e far crescere i ragazzi, per fare amare ed apprezzare loro i luoghi pubblici, spazi dei quali ogni cittadino, anche i più giovani, deve prendersi cura. La giornata è quindi proseguita fino a sera con giochi, tornei e laboratori organizzati dalle tante associazioni del territorio. Monia Pasqualetto

Festa del Graticolato e Sagra del Pomodoro: a luglio sei giorni di musica, divertimento e iniziative per tutti

R

itorna puntuale l’appuntamento con la tradizionale Festa del Graticolato e Sagra del Pomodoro, giunta quest’anno alla 41° edizione. Organizzata dalla Pro Loco di Borgoricco, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, il Comitato Festeggiamenti San Leonardo e le associazioni territoriali, la kermesse si svolgerà da venerdì 6 a mercoledì 11 luglio nella piazza del Municipio e lungo viale Europa. Sei giorni di musica, divertimento e iniziative per tutta la famiglia: dal luna park, allo stand gastronomico con piatti tipici della cucina veneta, allo Smilelive, con pizza e altre prelibatezze, al Borgorock con concerti di band emergenti. “E’ uno degli

eventi di punta del nostro territorio– ha affermato il Presidente della Pro Loco Bruno Caccin – Ringrazio i cittadini che ogni anno partecipano sempre più numerosi alla manifestazione”. Anche quest’anno il programma è molto intenso e variegato. Si inizia con una serata di balli latinoamericani a cura di “Salsa de Calle”, per proseguire poi con “Vota le Voci”, importante manifestazione canora itinerante e un altro appuntamento danzante con balli di gruppo. Chiuderà la rassegna l’attesa kermesse Miss Graticolato 2018. Imperdibile anche l’esposizione “Borgobrick”, costruzioni con mattoncini Lego su una superficie di 1200 metri quadrati. (mo.pa.)


7

Camposampiero

www.lapiazzaweb.it

Quasi due milioni per le scuole Approvate due delibere relative alla ristrutturazione finalizzata all’adeguamento sismico ed energetico della scuola primaria “Ungaretti” di Rustega e del secondo stralcio dell’ex liceo

A

pprovato un nuovo progetto di ristrutturazione complessiva della scuola primaria della frazione di Rustega, con novità migliorative oltre alla messa a norma sismica ed energetica dello stabile. Il Comune di Camposampiero ha risposto “presente” al bando triennale regionale 2018/20 relativo all’edilizia scolastica, con l’approvazione da parte della giunta di due delibere relative alla ristrutturazione finalizzata all’adeguamento sismico ed energetico della scuola primaria “Ungaretti” di Rustega e del secondo stralcio dell’ex liceo per quasi 2.000.000 euro. “Prosegue così l’impegno sul fronte scolastico, – ha detto il sindaco Katia Maccarrone –. Non appena ci siamo insediati, nel 2014, abbiamo infatti portato a termine i lavori di ristrutturazione della Cesare Battisti, grazie sia allo sblocco del patto di stabilità ottenuto per ben 575.000 euro, sia grazie ai contributi che han-

no permesso il completamento delle facciate esterne. A seguire la scuola media, dopo anni, è stata oggetto di numerosi interventi: sistemazione del tetto, ristrutturazione completa della mensa e di vari bagni, vari interventi di messa in sicurezza dei controsoffitti, colore e pitture a numerose classi e corridoi, sostituzione della caldaia, accensione della fibra a servizio anche delle elementari per complessivi 400.000 euro. Anche in questo caso grazie a vari contributi ottenuti”. A breve sarà il turno dell’ex liceo, con un intervento di 1.000.000 di euro (di cui 617.000 da contributo statale). E per fine anno è previsto l’appalto dei lavori con le opere del primo stralcio che interesseranno il 60% dell’edificio, con adeguamento sismico ed energetico, che partiranno con la conclusione dell’anno scolasstico 2018/19. “Ora quest’altra tappa importante – prosegue il sindaco -. Finora non era mai

La scuola di Rustega

stato fatto uno studio di fattibilità approfondito sulla scuola di Rustega e abbiamo previsto un intervento di 1.250.000 euro, che permetterà non solo l’adeguamento sismico ed energetico, l’installazione di un ascensore e la completa ristrutturazione dell’edificio, ma anche l’ipotesi di chiusura dell’atrio ricavando

nel ballatoio una nuova superficie fruibile di mq 135”. “È stato il marchio di fabbrica di questa amministrazione ricercare contributi e collaborazioni con privati, che finora hanno fruttato 3.000.000 euro – ha commentato Luca Masetto, assessore al Bilancio e all’Istruzione - per i numerosi lavori che hanno in-

teressato finora le nostre scuole, per quelli che partiranno a breve relativamente all’ex liceo e per la nuova progettualità legata a Rustega e completamento dell’ex liceo. Ora non ci rimane che incrociare le dita affinché il contributo ci venga concesso”. Lorena Levorato

OTTICA MICAGLIO … dal 1965 produttori di lenti e montature

• Esami della vista eseguiti da

personale laureato GRATUITI • Certificati di rifrazione lenti per patente e caccia GRATUITI • Amplifon Point controllo dell’udito e prove GRATUITI • Ortocheratologia notturna e contattologia avanzata • Tutte le nostre lenti sono prodotti sartoriali realizzati su misura per te

Dr. Paolo

Dr.ssa Elisabetta

Graziella

Umberto

CAMPOSAMPIERO · Piazza Castello, 1 · Tel. 049 579 07 89 otticamicagliosnc@gmail.com · www.otticamicagliocamposampiero.it


8

Camposampiero

www.lapiazzaweb.it

L’intervista L’assessore Luca Baggio

“Noi in controtendenza: qui si fanno i lavori” “Al termine del nostro mandato amministrativo, Camposampiero avrà messo in campo investimenti per oltre 10 milioni”. L’assessore ai Lavori pubblici e Viabilità Luca Baggio illustra gli investimenti e le opere pubbliche approvate, realizzate e progettate durante il mandato della giunta Maccarrone. I lavori pubblici da sempre rappresentano un volano per l’economia di un territorio e sono alla base del miglioramento della qualità della vita e dello sviluppo di una comunità. Le amministrazioni comunali hanno l’onere di costruire e mantenere in sicurezza scuole, strade, piste ciclabili, impianti sportivi, edifici pubblici, e tale obbligo richiede

zionale. Il dato è preoccupante: i pagamenti effettuati dalle amministrazione pubbliche si sono ridotti dai 12,684 miliardi di euro del 2014 agli 8,812 del 2017 ossia circa il 30% in meno. I motivi di questa forte riduzione sembrano essere dovuti

all’ulteriore appesantimento burocratico che si è creato con il nuovo codice degli Appalti e con l’istituzione dell’Autorità per l’anticorruzione. Infine ci sono oneri che fino a qualche anno fa non esistevano come ad esempio la costante vi-

gilanza archeologica durante gli scavi e la preventiva valutazione del rischio bellico. Si tratta di costi aggiuntivi per migliaia di euro”. A Camposampiero com’è la situazione? “Camposampiero è in contro-

BITOS!unkey U S A T T PPROFI luglio con

A

a al 16 gratuit giugno tica è dal 15 alisi energe Led l’an iù il kit

In p AGGIO IN OM

LA MIGLIORE RISORSA PER IL TUO RISPARMIO

La migliore Tecnologia La migliore consulenza • Diagnosi energetica • Soluzioni tecnologiche piu’ evolute • Progettazione esecutiva • Interventi di efficientamento e manutenzione annuale L’assessore Luca Baggio

ingenti risorse economiche ma anche una grande capacità di progettazione, coordinamento e realizzazione degli interventi. A livello nazionale c’è una ripresa degli investimenti in opere pubbliche? “Purtroppo no. La banca dati delle amministrazioni pubbliche della Ragioneria dello Stato proprio lo scorso 7 maggio ha pubblicato il resoconto dei pagamenti sulle opere monitorate a livello na-

• Monitoraggio decennale per mantenimento performance dell’impianto • Finanziamento e promozione soluzione “costo zero” • Detrazione fiscale grazie ad incentivi e conto termico 2.0.

www.sunkey.it

tendenza rispetto ai dati nazionali. Sempre la banca delle amministrazioni pubbliche evidenzia come a Camposampiero risultano registrati 43 interventi dei quali 25 in corso e 18 conclusi. Altri di importanti e non ancora registrati sono in progetto (come ad esempio la ristrutturazione dell’ex liceo per un milione di euro). Al termine dei nostri 5 anni di mandato amministrativo Camposampiero avrà messo in campo investimenti per oltre 10 milioni di euro. Un risultato di grande rilievo”. Quali sono gli elementi che hanno prodotto tale risultato? “Credo sia dovuto soprattutto a tre fattori. Il primo è stata la capacità di cogliere la finestra che lo Stato ha concesso nell’autunno 2015 di poter utilizzare i finanziamenti bloccati dal patto di stabilità e avviare gli interventi già finanziati con i progetti preliminari ma fermi, come ad esempio l’ampliamento del cimitero di Rustega, la riqualificazione di via Cordenons, la pista ciclabile di via Corso e altri lavori. Il tutto per un recupero di investimenti pari a quasi 3 milioni di euro. Il secondo elemento è stata la prontezza dell’assessore al Bilancio e degli uffici di ricercare bandi e chiedere contributi. Ne sono arrivati tanti per diversi milioni di euro come ad esempio 617.000 per la ristrutturazione dell’ex liceo, 300.000 dalla Provincia per la ciclabile di via Corso, 240.000 per i parco di via San Franceso, 130.000 per la rotatoria di Cà Boldù. Infine come terzo elemento positivo direi il lavoro di squadra fatto dal sindaco con l’Ufficio edilizia privata nel trovare soluzioni adeguate per la stipula di accordi pubblico - privato che da un lato hanno favorito l’avvio di importanti attività nel nostro comune e dall’altro lato hanno permesso di incrementare il patrimonio comunale, a volte anche con opere pubbliche realizzate direttamente dai privati (es. rifacimento di via Meucci nella circonvallazione sud)”. Lorena Levorato

160x220 LA PIAZZA.indd 1

06/06/18 10:00


I Professionisti al tuo Servizio!

“Un punto di riferimento nel settore per risolvere in tempi brevi tutte le problematiche del cliente, anche grazie ai continui investimenti in attrezzature tecnicamente avanzate per il recupero e lo smaltimento dei rifiuti liquidi pericolosi e non pericolosi”: è questo il punto di forza di S.E.F. Servizi Ecologici Formentin.

pompe aspiranti per raggiungere i rifiuti anche in tutte le condizioni: ecco i mezzi propri di S.E.F., attrezzati per la raccolta di rifiuti liquidi. Accuratezza, professionalità e pulizia i punti di forza, con l’obiettivo di conciliare la competitività all’ecocompatibilità, per un servizio conforme alla normativa europea in ambito di gestione dei rifiuti.

L’azienda di Stefano e Fabrizio Formentin, nata a Noale e attiva da 25 anni nel settore dei servizi ecologici, conta oltre ai proprietari due dipendenti.“In questi 25 anni - racconta Stefano - la nostra azienda per scelta non si è ingrandita poiché preferiamo eseguire personalmente gli interventi”.

La differenza rispetto ad altri? “Garantiamo la risoluzione totale del problema senza azzardare soluzioni sbagliate e costose per il cliente arrivando subito alla soluzione” spiega Stefano Formentin. Non mancano, infine, velocità e puntualità, per risolvere i problemi del cliente, nelle zone di VeneCanal-jet, autocarri attrezzati con zia, Padova, Treviso”.

Via Bucchignana, 11 · 30033 Noale (Ve) Tel. e Fax 041 441735 · Cell. 348 0821088 | 348 8855754 group@serviziformentin.it · www.spurgoformentin.it


10

Camposampiero

www.lapiazzaweb.it

Federazione L’affondo di Zanon

“Buco Asi sulle spalle dei cittadini” C

olpo di spugna sul buco “ASI”: “Nessun colpevole. Come sempre a pagare saranno i cittadini”. Il consigliere di minoranza di “Camposampiero Città – Progetto Cambiamento”, ed ex sindaco, Domenico Zanon, critica duramente la decisione della giunta dei sindaci della Federazione del Camposampierese. “Il buco di ASI (Agenzia Sviluppo e Innovazione, compartecipata dalla Federazione, ndr) di 185mila euro del 2015 non ha nessun responsabile – tuona Zanon – E pagheranno sempre e solo i contribuenti. Così hanno deciso, dopo quasi due anni, i sindaci della Federazione, ritenendo che non vi siano state scelte arbitrarie, illogiche o irra-

zionali dell’amministratore unico”. “Come possa ritenersi logico, razionale e non arbitrario presentare bilanci non corretti, stipulare contratti sottocosto, sovrastimare le fatture da emettere o il valore di magazzino, sovrastimare gli esercizi precedenti e continuare commesse pluriennali in perdita e, tra queste, il periodico “Il Camposampierese”, rimane un mistero. A tal proposito come possiamo non ricordare che il sindaco di Camposampiero, nel marzo 2016, affermava, contrariamente al vero, che il bilancio 2015 si sarebbe chiuso in attivo? E possiamo forse dimenticare che costose consulenze hanno, poi, invece accertato un buco superiore a tre volte il capitale so-

Domenico Zanon

Il consigliere parla di una contabilità “allegra” e con un sistema di controllo di gestione inesistente: “In questa situazione riesce pertanto difficile comprendere”

ciale di ASI, pari a 50.000 euro, spiegandone le origini non solo contabili ma anche gestionali?”. Secondo l’ex sindaco Zanon, con questa loro decisione, evidentemente i sindaci vogliono non tanto evitare di approfondire le responsabilità dell’amministratore unico, “ma assolvere loro stessi che dovevano vigilare e controllare Asi. Ed allo stesso modo evitano anche di verificare eventuali responsabilità del vero

Lorena Levorato

Il presidente di turno della Federazione Fabio Bui

Inaugurata una collinetta inclusiva

C

on grandissima gioia e soddisfazione da parte di tutti è stata inaugurata, in occasione della “Festa della Famiglia” di fine anno, la nuova collinetta nel giardino della scuola dell’infanzia “Umberto I”, che fa parte di un ampio progetto che vedo coinvolte l’associazione “Giochiamo con Sofia”, l’associazione di Via Albarella, il Comune di Camposampiero e numerosissimi volontari che hanno creduto in questo “sogno”, iniziato circa due anni fa, con il nome di “giardino inclusivo”. “Queste sinergie e “lavoro di squadra” hanno permesso alla scuola dell’Infanzia Umberto I di essere la prima scuola sul territorio a dare un segno concreto di inclusività, dove tutti i bambini, con qualsiasi tipo di abilità motoria, possano giocare assieme - ha detto il sindaco Katia Maccarrone -. Il progetto potrà continuare e prendere vita anche grazie al nuovo parco di via Albarella dove l’associazione Giochiamo con Sofia e il Comune realizzeranno una serie di strutture capaci di rispondere alle esigenze di inclusività. Un grazie quindi dei bambini è stato cantato e animato con scenette, un commovente grazie delle maestre ai bambini e un grazie ai genitori che tanto fanno affinchè la Scuola abbia questi elevati standard di qualità”. La giornata si è conclusa con uno spettacolo di pagliacci che hanno allietato i bambini e con gli stand allestiti dai genitori che hanno potuto passare una giornata memorabile assieme. (lo.le)

deus ex machina della Federazione: il mega-direttore, dimissionato ed esiliato fuori Regione (da Valle Agredo alle Valli Friulane), proprio a seguito di questa vicenda”. Il consigliere parla di una contabilità a dir poco “allegra” e con un sistema di controllo di gestione inesistente: “In questa situazione riesce pertanto difficile comprendere come non vi sia un responsabile e che i cittadini debbano pagare oltre al buco (185.000 euro) anche le costose consulenze per accertarlo ed eliminarlo (oltre 50.000 euro). E, così, la mia provocatoria domanda stampata sulla maglietta che regalai al Presidente e che indossai, “Per colpa di chi?” rimane ancora senza risposta”.

“Fenomeni imprevedibili” Il buco del bilancio 2015 è dovuto a fenomeni imprevedibili. “La perdita relativa all’esercizio 2015, unico risultato di segno negativo dall’anno di costituzione della società Asi srl, non è da ricondursi a scelte gestorie poste in

essere dall’amministratore unico pro-tempore della società che si siano evidenziate quali del tutto e palesemente arbitrarie, illogiche o irrazionali”. Tradotto: nessuno è responsabile del buco di 185mila euro relativi al bilancio 2015. É scritto, nero su bianco, nel testo delle delibera della giunta della Federazione del Camposampierese dello scorso 20 aprile che,

di fatto, chiude il procedimento relativo all’analisi della attività di gestione di Asi, l’Agenzia per lo Sviluppo e l’Innovazione, la società partecipata della Federazione a capitale interamente pubblico (80% Federazione e 20% Etra). ASI, costituita nel 2005, ha rischiato il fallimento nel 2016 quando risultò un deficit di 185.000 euro nel bilancio 2015. Ne è seguita una perizia che ha evidenziato “come le cause della perdita siano in parte riconducibili a fenomeni “non ricorrenti” ed imprevedibili di carattere economico-finanziario avveratisi nell’anno 2015 di ingente rilievo”, si legge nel testo della delibera. “Questo è quanto ha deciso la giunta dei sindaci della Federazione – ha detto il presidente di turno Fabio Bui – non ho quindi nessuna intenzione di commentare eventuali critiche o prese di posizione, come quella espressa dal consigliere Zanon. Se vuole non deve far altro che impugnare la delibera nelle sedi opportune”. Lo.Le.


11

Loreggia

www.lapiazzaweb.it

Amministrazione Il vicesindaco

“Una lotta quotidiana, una sfida contro i mulini a vento” “Amministrare è diventato per me una lotta quotidiana, una sfida contro tanti mulini a vento: ogni cittadino ha il suo bisogno, ognuno ha la sua richiesta e la sua necessità, ognuno ha una verità”. Chi parla è Laura Bastarolo, 40 anni, vicesindaco e assessore alla Pubblica Istruzione, Bilancio e Tributi, che traccia un bilancio a un anno dalla riconferma in giunta, dopo le elezioni del 2017.

Laura Bastarolo

“Sulla mia esperienza amministrativa non ho intenzione di dare dati e numeri, ma preferisco una riflessione sul mio operato. Da tanti anni sono in amministrazione e i primi passi nella cosa pubblica li ho fatti a poco più di vent’anni: avevo in mente la laurea, un lavoro, una famiglia, ma sentivo anche il dovere dell’impegno nella mia comunità: fare qualcosa per rendere il mio paese più bello, ricco, ospitale”.

E oggi, dopo vent’anni, che fine hanno fatto quei buoni propositi? “Oggi mi accorgo che gran parte di quei pensieri “positivi” e di quelle illusioni si sono ridimensionati. Amministrare è diventato per me una

lotta quotidiana, una sfida contro tanti mulini a vento: è difficile scegliere, è difficile porsi priorità quando le risorse sono poche. E comunque si scelga non si accontenta quasi nessuno. Nemmeno se stessi, perché

tanto lavoro e tanti sforzi sono ripagati con “vi fate i vostri interessi”. Quali non si sa, ma intanto si è fatta una battuta che piace alla gente perché i politici sono tutti uguali”. Lorena Levorato

Piantata la quercia per i 40 anni del gruppo Scout

U

na quercia a Loreggia per festeggiare i 40 anni del gruppo Agesci. L’albero è stato piantato dagli scout nel parco Baden Powell a ricordo di questo importante traguardo. “Sembra ieri e invece sono passati 40 anni da quando, per la prima volta con l’aiuto di Don Antonio Serafin, in giro per Loreggia si cominciarono a vedere adulti, ragazzi e ragazze girare con i calzoni corti ed un fazzolettone al collo, sfidando ogni condizione meteo – dicono i responsabile, della Comunità Capi Loreggia 1 –. In 40 anni anche a Loreggia quello stile e quel metodo educativo fondato nel 1907 da Lord Robert

Baden-Powell hanno saputo mantenersi accattivanti e attuali per poter coinvolgere e parlare a diverse generazioni di giovani e adulti che, dagli anni ‘70 del secolo scorso a oggi, si sono avvicinati ad esso. Questa capacità di rigenerarsi è merito dell’attenzione che i capi scout hanno per la realtà nella quale vivono quotidianamente e della loro “fantasia” nel trasmettere ai ragazzi l’interesse per ciò che li circonda con linguaggi e mezzi a loro adatti”. (lo.le)


12

Loreggia

www.lapiazzaweb.it

Scuola Alla scoperta del territorio

I giovani alla scoperta della ciclabile Ostiglia Alunni in gita sull’Ostiglia. I bambini delle scuole elementari di Loreggia hanno fatto visita al tracciato della pista ciclabile che corre sul vecchio sedime della ferrovia che arrivava fino ad Ostiglia, a Mantova. Hanno potuto così riscoprire la sua storia e le sue bellezze naturali e paesaggistiche.

In alto, un momento della gita (Foto di Fabio Bui)

“ll territorio siamo noi e spetta a noi conoscerlo, rispettarlo ed amarlo - ha detto il sindaco Fabio Bui - a iniziare dai più piccoli”. La pista ciclopedonale che da Treviso arriva fino a Ostiglia corre lungo il tracciato occupato un tempo dai binari della linea dell’omonima ex ferrovia militare, bombardata dagli alleati nel corso della Seconda

guerra mondiale. Il progetto di recupero, ha permesso di convertire e recuperare tutto l’intero percorso che collegava la città di Treviso con quella di Ostiglia, in provincia di Mantova.

L’Ostiglia attraversa anche il territorio del Camposampierese e si snoda lungo un itinerario cicloturistico molto suggestivo, alberato per lunghi tratti e in parte asfaltato. Si può accedere alla pista ciclabile Ostiglia

anche a pochi metri dalla Villa Wollemborg. A Camposampiero l’Ostiglia incrocia il percorso del Cammino di Sant’Antonio, sull’argine del Muson dei Sassi. Lorena Levorato

Loreggia attraversata dal nuovo gasdotto Passerà anche nel Comune di Loreggia il gasdotto realizzato da Snam Rete Gas, toccando altresì Borgoricco e Camposampiero. L’accordo per indennizzare le aziende agricole che possiedono terreni nei siti dove passerà il gasdotto, é stato firmato i giorni scorsi tra Coldiretti, Cia, Confagricoltura e Snam Rete Gas e, oltre alle piantagioni comuni, si terrà conto anche di coltivazioni più pregiate quali orti e vigneti. La posa delle condutture sarà frazionata in diversi periodi, inizierà nel 2019 per circa tre anni ed è prevista a un metro e mezzo di profondità.

I rappresentanti degli agricoltori sottolineano di esser riusciti a definire un buon accordo tra le parti. “Comprendiamo la pubblica utilità degli interventi e aderiamo con senso di responsabilità pur ammettendo che, ancora una volta, il sacrificio viene chiesto agli agricoltori” commentano le associazioni di categoria. Nicoletta MAsetto


13

Massanzago

www.lapiazzaweb.it

Il mercato a km zero piace È stato allestito, da aprile, in piazza Don Carlo Bosello su iniziativa dell’amministrazione comunale e delle organizzazioni agricole. L’assessore Costa: “Molto soddisfatti, puntiamo a incentivarlo” Il mercato di Massanzago e l’assessore Jessica Costa

B

uon successo per il nuovo mercato a chilometro zero allestito, da aprile, in piazza Don Carlo Bosello su iniziativa dell’amministrazione comunale e delle organizzazioni agricole. Sulle bancarelle prodotti freschi e di stagione “firmati” direttamente dagli agricoltori padovani, ogni settimana. Soddisfazione per i promotori, dagli amministratori, ai contadini. “Il mercato piace - spiega l’assessore Jessica Costa -. Ora con la stagione calda è abbastanza ovvio un calo, ma a tutt’oggi tiene e bene. Siamo davvero contenti della qualità dei prodotti offerti e dell’affluenza registrata nei primi due mesi e mezzo di operatività. Puntiamo a incentivarlo e a offrire prodotti sempre freschi e di ottima qualità, solo così si batte la concorrenza” Il mercato era stato aperto l’11

“I mercati agricoli sono ormai entrati nella quotidianità di tanti cittadini consumatori sempre più attenti e consapevoli”

aprile con il classico taglio del nastro e la degustazione di alcuni assaggi offerti ai i bambini delle scuole. Coordinato da Coldiretti Campagna Amica Padova, si tiene ogni mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 19. Vi partecipano una decina di aziende agricole impegnate nella

vendita con un’ampia offerta di prodotti agricoli freschi, del territorio e di stagione. Una vera e propria novità per Massanzago e il Camposampierese che si arricchisce così di un nuovo mercato contadino. Impegnata nella vendita diretta Agrimercato delle Terre del Santo, associazione composta

dagli agricoltori padovani impegnati nella vendita diretta. “I mercati agricoli sono ormai entrati nella quotidianità di tanti cittadini consumatori sempre più attenti e consapevoli nei confronti della spesa alimentare quotidiana – spiegano promotori e coltivatori -. La spesa a km zero, non dimentichiamolo, permette di ridurre l’impatto dei trasporti commerciali. Possiamo contare sul prezioso appoggio dei cittadini consumatori, che ci sostengono e ci spronano a continuare su tutti i fronti: dalla promozione della cultura della stagionalità e qualità dei prodotti alle attività con le scuole per far conoscere i prodotti del territorio, ridurre lo spreco alimentare e migliorare l’ambiente anche attraverso la nostra alimentazione”. Nicoletta Masetto

Droga: giovani bloccano giro di spaccio La denuncia è partita proprio dai ragazzi che non hanno avuto paura di andare dalle forze dell’ordine

L

a denuncia è partita dai ragazzi. Hanno la stessa età di altri giovani finiti nel giro della droga. I ragazzi non hanno avuto paura di recarsi dai carabinieri e segnalare i frequenti e strani andirivieni. Un nuovo giro di spaccio che si stava diffondendo proprio tra i loro coetanei. A fornire la droga ai ragazzini il 29enne marocchino H.A. e il 62enne M.C. originario della Puglia, entrambi residenti a Massanzago a pochi metri di distanza, finiti nel mirino dei militari vicentini che da mesi erano sulle loro tracce. I due sono finiti in manette, qualche settimana fa, nell’ambito di un’operazione antidroga condotta dai carabinieri di Marostica, dopo che il giro di spaccio messo in piedi puntando su clienti giovanissimi è venuto a galla proprio grazie ad altri giovani che, invece, non hanno avuto paura di denunciare. In casa, il marocchino e il pugliese, avevano complessivamente più di due chili di droga, per un valore complessivo di 30mila euro. Forze dell’ordine, responsabili delle varie istituzioni, educatori invitano a non aver paura di segnalare quando si vede o si percepisce qualcosa di anomalo. A far scattare le indagini, mesi prima, erano state le numerose segnalazioni da parte di giovani della zona, che si erano rivolti a diverse caserme per denunciare il nuovo giro di spaccio. (Ni.Ma.)

di Pagliarin Annamaria

è tempo di Cambio Stagione! vieni a trovarci: per TE un simpatico OMAGGIO Tutti i giorni: 9.00-12.30 | 15.30-19.00 mercoledì e sabato solo al mattino Piazzetta N. Ganzina, 4 - Loreggia - Tel. 340 0927259 DETERSIVO ALLA SPINA


14

Massanzago .

www.lapiazzaweb.it

Tradizioni Dal 12 al 18 luglio

Immancabile la Sagra del Melone T

utto pronto per la Sagra del Melone, storico appuntamento estivo per Massanzago e dintorni. Anche quest’anno il Comitato festeggiamenti di Massanzago ripropone la tradizionale sagra che vede al centro uno dei frutti principe dell’estate. Quest’anno l’ormai storico appuntamento, in programma dal 12 al 18 luglio, taglia il traguardo della trentanovesima edizione ed è abbinato alla sedicesima Festa Provinciale per la tipicità del prosciutto crudo. Insomma un’accoppiata davvero da non perdere visto che i due prodotti ben si sposano sulle nostre tavole d’estate e non solo. Sarà un insieme di suoni, colori, sapori e buona gastronomia, accompagnata da altret-

tanta buona musica. Questo il programma: venerdì 13 luglio, “White summer”, tributo Led Zeppelin; sabato 14 luglio 2018, OI&B+Lisa Hunt, tributo Zucchero con partecipazione di una guest star; domenica 15 luglio, Evolution + Jonshon Righera, Anni 80 + Jonshon; lunedì 16 luglio, Jovanotte, tributo Jovanotti; martedì 17 luglio, Liveplay, tributo Coldplay; mercoledì 18 luglio, Sismica, miglior Dj Band. Tra le novità di quest’anno, nelle serate del preserale, da segnalare sul palco, con vari allestimenti e rappresentazioni, la simpatica e collaudata compagnia teatrale di Villanova di Camposampiero “I lampioni Storti”. Gli spettacoli si svolgeranno nello splendido scenario del Parco

Un momento della passata edizione

In programma, ci saranno mercatini di hobbistica nei giorni di sabato e domenica e, sempre di domenica mattina, saranno presenti le associazioni del territorio

di Villa Baglioni. In programma, poi, ci saranno mercatini di hobbistica nei giorni di sabato e domenica e, sempre di domenica mattina, saranno presenti le associazioni del territorio, le bancarelle dei mercanti veneti, la degustazione del prosciutto e melone, oltre all’assaggio del risotto al melone. Per tutta la durata della manifestazione sarà in funzione il Luna Park per il divertimento dei più piccoli e la mostra di pittura allestita nello splendido scenario

di Villa Baglioni. Visto il successo dello scorso anno gli organizzatori hanno deciso di fare il bis, promuovendo la seconda edizioen del Concorso di pittura, sul tema “Dipingi la copertina, il melone ed i colori del territorio di Massanzago” che darà modo al vincitore di occupare, per il prossimo anno, lo spazio di copertina sul libretto pubblicitario. Il concorso è aperto a chiunque voglia partecipare, con la possibilità di dipingere open air, in loco. Nicoletta Masetto

Estate alla scuola dell’infanzia Savardo

A

nche quest’anno, per tutto il mese di luglio, la scuola dell’infanzia e nido integrato “Savardo”, scuola cattolica paritaria, promuove i Centri estivi. La sede è in via Roma, 88 a Massanzago. Lo scopo del Centro estivo è intrattenere i bambini con attività di laboratorio e di gioco con i coetanei. In queste settimane verrà proposto ai piccoli uno spazio di gioco, letture e attività. Tutte le attività si svolgono nei locali della scuola dell’infanzia “Savardo”. A organizzare, gestire e tenere le varie iniziative previste nell’ambito del programma “Centri estivi 2018” gli educatori del consorzio Arcobaleno, con alcuni degli operatori della scuola e con la collaborazione della Comunità di suore Dorotee. Si comincia il 2 luglio e si conclude il 27. Il modulo di iscrizione è disponibile nella sezione “Documenti” del sito www.scuolasavardo.it (Ni.Ma.)


SELLING

OCK T S A D COSE LIMENTI E FAL NTATE SCO

dal E

5 0 %8 0 % ALL’

VA O U N E MERC UZIONE OD A DI PR A’ ITALIAN T QUALI

ABBIGLIAMENTO - CALZATURE ARTICOLI REGALO MAGLIE DONNA

5-25 €

PANTALONI UOMO DONNA 10-25 € LEGGHINS

3-5 €

JEANS UOMO DONNA

15 €

SCARPE DONNA IN PELLE 25-30 €

Tel. 049 9302035 Via Antoniana 328 - CAMPODARSEGO (PD)


17

Piombino . Dese

www.lapiazzaweb.it

Sottopasso via Molinella, è ufficiale: apertura il 6 luglio L’assessore Benozzi: “Da quella data cambierà profondamente il modo di vivere Piombino Dese”. Una prima breccia nel muro della Valsugana

È

ormai quasi tutto pronto per l‘apertura ufficiale del sottopasso che è in fase di costruzione su via Molinella. Dopo un’attenta analisi tecnica e un confronto altrettanto dettagliato, in accordo con il responsabile unico del procedimento e con la direzione lavori, è stato deciso di concedere una breve proroga ai tempi di consegna dell’appalto. Il lieve slittamento dei tempi è stato concordato con l’obiettivo primario di favorire le delicate lavorazioni di scavo previste al di sotto del tracciato della ferrovia. L’apertura ufficiale è, dunque, prevista per venerdì 6 luglio. “Per quel giorno il sottopasso sarà pronto – commenta l’assessore ai Lavori pubblici e

al Patrimonio del Comune di Piombino Dese, Luigi Benozzi e da quella data cambierà profondamente il modo di vivere Piombino Dese”. Il sottopasso rappresenta, di fatto, una sorta di prima “breccia” nel muro che la ferrovia Valsugana ha rappresentato, per tutti questi anni, negli spostamenti lungo la direttrice da nord a sud del territorio. In quest’ottica si tratta, senza dubbio, di un fondamentale passo in avanti che, tuttavia, porta con sè la preoccupazione connessa ai plausibili maggiori flussi di traffico su via Molinella e Viale della Vittoria”. Chi cerca di sfuggire ai tempi d’attesa al passaggio a livello di via Meolde troverà senz’altro utile passare per il nuovo sotto-

passo. Ed è a questo punto, per l’assessore Benozzi, che sorgono alcune perplessità. “L’incrocio tra Corso Stevanato e via Molinella è adeguato ai nuovi flussi? – si chiede l’assessore - A regolarlo c’è un semaforo; quindi, dispone di una corsia di canalizzazione per la svolta molto breve. Si potrebbero formare code in entrata verso il centro, con ripercussioni sulla tangenziale esterna. Abbiamo posto il problema alla Regione, chiedendo che venga presa in considerazione l’opportunità di dotare l’incrocio di una rotatoria e di adeguare via Molinella, elevando gli standard di sicurezza anche per pedoni e ciclisti”.

Appello per via Meolde Il Comune ha girato alla Regione la necessità di dotare l’incrocio tra corso Stevanato e via Molinella di una rotatoria, oltre a mettere quest’ultima in sicurezza. Torna, di prepotenza, anche un’altra questione che giace da tempo sul tappeto: il sottopasso di via Meolde. “Dalla Regione attendiamo sempre una risposta alla richiesta di realizzazione dell’intervento che davvero risolverà i problemi di viabilità a Piombino: il sottopasso di via Meolde - spiega l’assessore Luigi Benozzi -. Questo nuovo intervento, per il quale l’amministrazione si sta battendo con il supporto di tutta la comunità, è stato valutato positivamente dai tecnici regionali e deve essere finanziato. Si tratterebbe di un traguardo straordinario, trasversale a ogni valutazione politica, ulteriore tassello del rinnovamento viario avviato nel 1998 dall’amministrazione allora insediata e in cui operavano, oltre all’attuale sindaco Cesare Mason e al sottoscritto, anche l‘assessore regionale Marcato che abbiamo da subito investito del problema e dal quale abbiamo ricevuto precise rassicurazioni. Roberto è un politico concreto e assume gli impegni che sa e vuole mantenere: sono certo che lui saprà aiutare il suo paese. (ni.ma.)

Nicoletta Masetto

Territorio

Bilanci Assemblea dei soci

Bcc di Roma, ancora numeri positivi Confermato Liberati presidente. Nel 2017 utile di 21,1 milioni con 7,3 miliardi di impieghi e 11,3 di raccolta allargata

L

’Assemblea dei soci della BCC di Roma, tenutasi il 1° maggio 2018 presso la Fiera di Roma e in contemporanea all’Alta Forum di Campodarsego (Padova), alla presenza di 4.800 soci, ha approvato il Bilancio di esercizio 2017, chiuso con un utile di 21,1 milioni di euro, oltre 7,3 miliardi di impieghi alla clientela (+4,3%) e 11,3 miliardi di raccolta allargata (+0,2%). Contestualmente sono state rinnovate le cariche sociali. Subito dopo l’Assemblea il nuovo Consiglio di Amministrazione ha confermato Francesco Liberati

Presidente per gli esercizi 20182020. Un triennio, ha detto Liberati “molto importante per dare seguito alla storica missione della Banca a sostegno di famiglie e piccole imprese dei territori di riferimento (Roma, Lazio, Provincia dell’Aquila e area Alta Padovana)”. L’esercizio 2017 ha visto BCC Roma chiudere un triennio positivo in cui, nonostante il difficile contesto generale, ha conseguito un significativo rafforzamento organizzativo, patrimoniale e commerciale. In particolare,

gli impieghi sono aumentati nel triennio del 29% e la raccolta diretta del 19,9%, a fronte di dati di sistema che hanno evidenziato delle variazioni, rispettivamente, del -2,3% e del +1,2%. Il patrimonio aziendale è di 759 milioni, con un CET 1 Capital ratio e un Total Capital ratio del 14,7%. L’attivo di bilancio è di 11,6miliardi. Le 28 agenzie dell’Alta Padovana-BCC Roma, in particolare,

nell’ultimo anno hanno incrementato i finanziamenti a famiglie e imprese del 3% (contro una variazione dell’1,5% del sistema bancario a livello nazionale) erogando oltre 116 milioni di euro di nuovi crediti. Inoltre, alle comunità locali dell’area negli ultimi 2 anni sono stati devoluti, attraverso i tre Comitati Locali dei soci, complessivamente 444 mila euro per 578 micro iniziative di beneficienza e promozione sociale.


18

Piombino Dese

www.lapiazzaweb.it

Maggio dei Libri Soddisfazione dell’assessore

“La cultura si è dimostrata bene comune e condivisione” La biblioteca si è tinta di una nuova veste diventando sede espositiva di libri e, insieme, di varie presentazioni e incontri con gli autori oltre a tante attività per i più piccoli. Piombino Dese ha infatti aderito alla campagna nazionale del “Maggio dei Libri”. Una cornice nuova, un salotto per i cittadini dove incontrarsi e scoprire autori locali come Chiara Feltrin con la sua opera prima, il giallo “Tra-

L’assessore Bergamin con l’autore Francesco Trotta

cked” o il professor Egidio Ceccato con il suo “Il Delitto Mattei: un assassinio politico della Guerra Fredda camuffato da incidente aviatorio” o per parlare di temi come la cooperazione internazionale, i diritti dei bambini, mafia e riscatto con Francesco Trotta e il suo “Confiscateli. Storie di mafie e di rinascite” e utilizzo del bene comune. La conclusione si è svolta in sala consigliare con la presentazione della seconda Maratona di lettura della Regione Veneto, intitolata “Il Veneto legge” con la librofora Margherita Stevanato.

Un programma ricco che si è snodato tra le attività incredibili di “Bimbi in Fiore” e le proposte artistiche e culturali dell’associazione “Circolo Spazio Estetico”. “È stato un mese di maggio davvero incredibile, intenso e

ricco. Tante son state le attività, le serate, i temi di confronto – spiega l’assessore alla Cultura, Coretta Bergamin -. I nostri cittadini hanno potuto scegliere le attività da svolgere, quasi una dimensione di proposta “metro-

politana”. Il risultato è che tutti gli attori del territorio si sono dimostrati eccellenze nella loro specificità rendendo il comune attrattivo sia per i cittadini sia per persone fuori comune. La cultura si è dimostrata nei fatti, anche

piccoli e quotidiani, bene comune, condivisione e spazi. Noi amministratori siamo convinti che questo sia l’inizio di un nuovo modo di intendere e fare cultura nel territorio e per il territorio”. Nicoletta Masetto

Cerimonia per ricordare i piloti Bidoli e Restani

Erano presenti tutte le autorità locali e le associazioni operanti in paese, con i loro labari, per la cerimonia svoltasi nei giorni scorsi nella frazione di Ronchi di Piombino Dese per ricordare Andrea Bidoli e Renato Restani, due piloti che il 14 ottobre 1972 con due velivoli decollati dalla base aerea di Treviso precipitarono proprio in questo luogo. La cerimonia ha visto il posizionamento di una semiala di un velivolo G91 dell’Aeuronautica Militare del 51° Stormo di Istrana (Tv). Già qualche anno fa era stata inviata una domanda ufficiale per poter avere la semiala dell’aereo militare per ricordare Bidoli e Restani nel punto in cui persero la vita. In questo stesso luogo, a qualche anno dall’incidente, fu eretto a commemorazione dei due piloti un monumento. Ogni anno, da allora, la seconda domenica del mese di ottobre, la comunità di Piombino Dese si ritrova con le autorità militari del 51° Stormo dell’Aeroporto di Istrana e Treviso per ricordare quel tragico 14 ottobre. (Ni.Ma.)


GEPACAR SRL

Via Pioga, 31 • 35011 • Campodarsego (PD) IT T. +39 049 5564455 • C. +39 340 0719212 • F. +39 049 5565132 info@novatecno.it • www.novatecno.it

01_Uscita LA PIAZZA 04_2018.indd 1

16/04/18 10:20


NE FACCIAMO

DI TUTTI I COLORI

Ogni 10€ di spesa* 1 Bollino! e tanti bollini in più con i prodotti sponsor Dall’11 giugno al 2 settembre

*scontrino unico, multipli inclusi


21

Trebaseleghe

www.lapiazzaweb.it

“Spazio della memoria” per Natascia Il Comune ha organizzato una serata di memoria a un anno dall’assassinio della quarantaseienne di Massanzago. Scuole e associazioni presenti. Messa a dimora una quercia commemorativa

“N

on posso vederti né ascoltarti ma ti porto nel cuore e sarai sempre con me”. Queste le parole pronunciate da uno dei due figli di Natascia Bettiolo nel corso della serata di memoria promossa dal Comune a un anno dall’assassinio della quarantaseienne di Massanzago. A uccidere Natascia, addetta alla mensa nella scuola dell’infanzia di Trebaseleghe, il trentacinquenne napoletano Lucio Sibilio nel piazzale di via Fermi. Proprio in questo luogo l’amministrazione comunale ha voluto ricordare Natascia e, con lei, tutte le donne vittime di femminicidio e violenza spesso non denunciata. Momenti toccanti anche per la presenza dei famigliari, dai due figli con il padre ai genitori e alla sorella, quindi il sindaco Lorenzo Zanon, l’assessore alla Cultura Antonella Zoggia e il capitano dei carabinieri Giuseppe Saccomanno. Nel piazzale è stata allestita

A fianco, un momento dell’iniziativa

una mostra di scarpette rosse, portate da tante donne e ragazze, appoggiate sopra a pacchi di giornale a voler significare i casi di femminicidio, e le relative notizie, ormai all’ordine del giorno. Sono seguiti momenti musi-

cali e letture di brani scelti dal mondo scolastico, dal Comune e dalle associazioni. Sono intervenuti, per il mondo della scuola, la professoressa Anna Basso, vicepreside della primaria; quindi, Patrizia Zantedeschi, presidente

Centro progetti Donne Veneto; infine, il parroco don Rolando Nigris ha letto alcuni brani tratti da discorsi dei papi Francesco e Giovanni Paolo II. Durante la serata di commemorazione è stato inaugurato uno “spazio della

memoria” dedicato a Natascia, che si trova nell’adiacenza del luogo dove è stata assassinata. All’interno due panchine rosse e la messa a dimora di una quercia, illuminata anche di notte. Nicoletta Masetto

Summer Promo IL TUO INTERNET DA €/mese iva esclusa

Internet superveloce ovunque telefonia fissa inclusa liberi dal canone telecom Sei un nuovo cliente?

Promozione valida dal 20 giugno al 30 settembre 2018 Via Roma, 12 35011 Campodarsego PD tel. 049 7423500 email. info@mywifi.it web. www.mywifi.it

Consegna questo coupon per approfittare di imperdibili sconti ed avere la connessione internet che sognavi


22

Trebaseleghe

www.lapiazzaweb.it

Iniziative Asd Silvolley

Ripartono i centri estivi A

l via l’atteso appuntamento con i consueti Centri estivi edizione 2018. A promuoverli, ormai da anni con successo di attività e partecipazione, l’Asd Silvolley Trebaseleghe. I Centri sono aperti per bambini e bambine delle scuole elementari e per ragazzi e ragazze delle scuole medie. Si inizia lunedì 11 giugno e si continua, per ben nove settimane, fino al 12 agosto. Le varie attività si tengono nell’area del Palasport di Trebaseleghe. L’inizio è previsto la mattina a partire dalle 7.45 e, poi, con varie possibilità per bambini e ragazzi che aderiranno, fino all’ora di pranzo, poi con il doposcuola fino al pomeriggio oppure a orario pieno fino alle 18. La società promotrice è Asd Silvolley con il patrocinio e il

sostegno dell’amministrazione comunale. Il programma di ciascuna giornata è ben articolato e prevede: dalle 7.45 alle 9 accoglienza; dalle 9 alle 13 attività ludico - ricreative (laboratori di manualità, film, giochi di gruppo); dalle 13.00 alle 14.15 pranzo; dalle 14.15 alle 16 doposcuola; dalle 16 alle 18 attività ludico – sportive. Il pranzo è previsto al sacco oppure è possibile usufruire del bar del Palasport. In programma anche giochi d’acqua e numerosi gadget in regalo. I moduli di iscrizione sono disponibili sul sito ww.silvolley.it o al bar del Palasport. Le iscrizioni si fanno sempre al bar del palasport in orari precisi: dal lunedì al venerdì pomeriggio, dalle 16 alle 21. Sono previste varie modalità di iscrizione, per fasce orarie e

Le varie attività si tengono nell’area del Palasport di Trebaseleghe. L’inizio è previsto la mattina a partire dalle 7.45 e, poi, con varie possibilità, fino alle 18

anche per settimane di partecipazione. Queste in particolare le tariffe previste per ciascuna delle opzioni che sono state messe a disposizioni dalla società organizzatrice: partecipazione la mattina, vale a dire dalle 7.45 alle 13; con il doposcuola, vale a dire dalle 7.45 alle 16, infine, se la partecipazione è full time,

ossia dall’orario di apertura delle 7.45 a quello di chiusura, le 18, il costo è diverso. Per informazioni si può consultare il sito dell’ASD Volley(www.silvolley.it) o scrivendo alla mail della società: centri estivi.silvolley@gmail. com.

AUTOSCUOLE

vo di tutte le attività, per un’autoscuola “2.0”, adeguata alla nuova epoca con una svolta su tutte le sedi, per l’inizio di un nuovo corso e di una nuova fase. Si è prima iniziato con il totale rinnovo della sede di Arsego e da oggi, dopo un’importante impegno, finalmente con l’inizio delle attività nella nuovissima sede di Camposampiero, ottenuta con un importante ampliamento e ammodernamento, che la rende tra le strutture più avanzate nel settore. Le novità non finiscono qui. Sempre quest’anno l’apertura prevista per il mese di giugno della nuovissima sede a Campodarsego, in via Caltana 227, in pieno centro a S. Andrea, pensata per venire finalmente incontro a tutta la clientela residente e non nelle frazioni del comune.

Renzo Gottardello Fondata il 7 luglio 1961 a Camposampiero da Renzo Gottardello, negli anni a seguire l’autoscuola si estende in tutto il Camposampierese (nel ’63 a Campodarsego, negli stessi anni ad Arsego di San Giorgio delle Pertiche e dagli anni ’80 anche a S. Eufemia di Borgoricco), facendo diventare nel territorio il nome Gottardello sinonimo di “patente” oltre che punto di riferimento per il settore. L’autoscuola Gottardello diventa una delle più rinomate di tutta la provincia padovana, con decine di migliaia di nuovi conducenti formati negli anni. Con orgoglio si può dire che fa un po’ parte della storia del territorio. Viene gestita da tutta la famiglia con il supporto di molti istruttori

che negli anni si sono succeduti. Oggi il testimone è passato alla nuova generazione, con Andrea e Luca. Si è mantenuta al passo dei tempi rifacendosi a tutte le nuove tecnologie per la didattica.

Opera oggi su tutto il settore della formazione per i nuovi conducenti, partendo dalle basi ciclomotori fino alle diverse qualifiche per gli autisti professionali di mezzi pesanti. È iniziato un processo di rinno-

Nicoletta Masetto

Sede Centrale: Camposampiero · via Bonora, 59 Filiali Arsego · via Roma, 344 Campodarsego · via Antoniana, 218/B S. Eufemia di Borgoricco · via della Pieve, 94 tel. 049 5790732 · fax 049 5792337 info@gottardello.it


24 Con le difficoltà che tutte le aziende venete, italiane ed europee affrontano quotidianamente ormai da anni, ma con la fierezza di essere il free-press più longevo d’Italia, il primo giornale gratuito distribuito nelle case ad essere nato nel nostro Paese. Traguardi e miglioramento costante: quasi delle parole d’ordine per noi. La Piazza negli ultimi dodici mesi ha aperto due nuove edizioni cartacee ed online nella provincia di Padova, con

Novità a La Piazza

La Piazza cresce, in Veneto e in Europa importanti risultati, e si accinge ad aprire la sedicesima edizione del suo circuito in provincia di Treviso! Ma le novità sono molte, per voi lettori e per i tantissimi clienti, oltre 300 ogni mese, che credono in noi e che consentono alle nostre quindici edizioni della

www.lapiazzaweb.it

segue dalla pag 1

provincia di Padova, Venezia e Rovigo di sostenersi e di arrivare a circa il 70% delle famiglie residenti nelle aree da noi coperte ed al nostro giornale di svolgere quello che dai più viene ritenuto un “servizio pubblico”: portare ogni mese l’informazione locale di prossimità nelle case di

oltre 220.000 famiglie. Siamo fieri non solo dei traguardi del passato, ma anche di quelli del presente! Di recente infatti, si sono concretizzate due importanti novità, dopo mesi di progetti e di test, che di certo rappresentano prestigio ed opportunità per il nostro settore. Ne parliamo nel dettaglio con Giuseppe Bergantin, fondatore del giornale La Piazza, e con Valeria Marcato di Give Emotions.

Siglato l’accordo tra le testate leader in Europa

La Piazza è il primo giornale certificato in Italia

A

S

cavallo tra il 25 aprile ed il Primo Maggio, è stato siglato l’ingresso de La Piazza tra le più importanti testate giornalistiche europee appartenenti al network del “free to home”, ossia recapitate gratuitamente nelle case di milioni di cittadini europei. Questa modalità distributiva è molto diffusa in Europa, in particolare nei paesi di lingua tedesca, e nel nostro paese il circuito dei giornali La Piazza è il più importante per quantità e longevità. Giuseppe Bergantin, fondatore de La Piazza e promotore del network europeo, ci racconta come è andata. “Da molto tempo lavoriamo al progetto di creare un gruppo di editori europei che collaborino tra di loro e che possano scambiarsi esperienze, idee e condividere le nuove sfide del nostro settore. Ce l’abbiamo fatta! Ad aprile infatti abbiamo siglato i primi accordi, editoriali e commerciali. In particolare i nostri giornali La Piazza hanno stretto una forte alleanza con le più importanti testate free press austriache e tedesche, le nostre sorelle”. La Piazza infatti è stata identificata quale testata free press più importante a livello nazionale, per quantità di copie diffuse e per qualità dell’informazione locale. “I due gruppi editoriali più importanti in Europa nel free to home – spiega Bergantin – sono gli editori del settimanale austriaco Woche e del tedesco Hallo ed hanno accettato con grande entusiasmo la mia idea di creare questo network di editori europei, oltre ad aver riconosciuto ne La Piazza il loro più valido alleato italiano. Abbiamo dunque stilato degli accordi editoriali e commerciali, che prevedono la reciproca sinergia, la condivisione di contenuti e rubriche e la possibilità di pubblicare nelle rispettive testate”. Alcuni numeri: il gruppo austriaco RMA edita settimanalmente 127 edizioni locali del giornale Woche, per un totale di 3 milioni e mezzo di copie a settimana; il gruppo tedesco Hallo distribuisce oltre 5 milioni di copie settimanali nella sola Baviera,

empre prima, La Piazza dal mese di maggio 2018 ha scelto di farsi certificare da Recapito Certo, società di caratura nazionale che ha creato una piattaforma digitale per tracciare le consegne delle copie. Tutte le 15 edizioni entro l’estate aderiranno a questo servizio.

to di vista tecnologico ma anche perché per noi è una garanzia di qualità. Recapito Certo infatti, oltre alla tecnologia, negli anni ha sviluppato anche dei parametri qualitativi, essenziali inizialmente per chiunque voglia aderire al servizio, ma anche mensilmente aggiornati attraverso un punteggio di qua-

Sopra Markus Salli Ad Rma

A fianco Giuseppe Bergantin

attraverso le sue 60 edizioni locali. “E’ un gemellaggio importante quello che abbiamo stretto, non solo perché assieme – continua Bergantin – siamo la quintessenza dell’editoria locale gratuita, ma perché siamo anche accomunati dagli stessi intenti: portare l’informazione delle nostre provincie nei luoghi in cui tradizionalmente non arriva, arriva poco e sempre meno approfondita. I nostri tre giornali hanno creduto in questo da circa 100 anni sommati assieme e tutti abbiamo cercato le migliori soluzioni per dare alle nostre testate sempre maggiore diffusione, capillarità e qualità. Sappiamo inoltre come l’economia del nostro Veneto guardi con grande interesse ai territori di lingua tedesca ed ai loro abitanti e anche per questo ho fortemente voluto questi accordi, per dare la possibilità in primis ai tanti imprenditori del nostro territorio di farsi conoscere in Austria e Germania ed attirare potenziali clienti, fino ad ora difficilmente raggiungibili. Da qualche mese quindi La Piazza veicola messaggi editoriali e pubblicitari in Austria ed in Germania, con grande soddisfazione e con importanti risultati”.

Mappe Gis, Google Earth, e codice Datamatrix

Valeria, ci spieghi meglio in cosa consiste questa certificazione? “Innanzi tutto ci tengo a sottolineare che La Piazza ha affidato questo incarico a Recapito Certo, che non è una agenzia di distribuzione, ma un ente terzo, che verifica scientificamente e certifica l’avvenuto recapito delle copie del nostro giornale. Questo per noi è stato fondamentale. Nel dettaglio, i nostri addetti alla distribuzione, nel momento del recapito, scansionano con degli appositi lettori il codice univoco e progressivo stampato in ciascuna copia del nostro giornale. Tutti i codici scansionati vengono trasmessi in tempo reale alla piattaforma di Recapito Certo, titolare della stessa e della tecnologia di rilevazione del dato. Tutti questi codici vengono dunque riportati in mappe catastali e satellitari, come Gis e Google Earth, nelle quali è visualizzabile in tempo reale non solo l’avvenuto recapito, ma anche il numero progressivo della copia recapitata in quel preciso momento!”. E perché è così importante per La Piazza? “Perché la certificazione del recapito grazie alla geolocalizzazione della consegna è una grande innovazione, non solo dal pun-

lità. Questo per noi rappresenta un orgoglio, perché un ente certificatore garantisce non solo il recapito ma anche la bontà dello stesso”. Cosa cambierà quindi per il futuro? “La Piazza anche nel passato mappava le aree di consegna delle copie e verificava l’avvenuta consegna delle sue centinaia di migliaia di copie mensili, che ricordo vengono recapitate a mediamente il 70% delle famiglie residenti nei Comuni che serviamo. Ma da oggi il nostro giornale potrà non solo fregiarsi di questo certificazione, ma potrà anche garantire degli standard qualitativi ottimali e quindi il giusto riconoscimento per tutto il lavoro di centinaia di persone che quotidianamente rendono possibile ogni singola copia di ciascuna delle nostre quindici edizioni. E come è normale che sia, è molto importante per noi e per il futuro dei nostri giornali ricevere mensilmente una certificazione di qualità di recapito da parte di un ente preposto a questo e che dal 2011 si occupa esclusivamente di questo. E’ un importante traguardo per la nostra azienda, per i nostri giornali, per i nostri lettori e per i nostri clienti”.


I NOSTRI CORSI

OPERATORE MECCANICO AUTO

OPERATORE DEL BENESSERE: ESTETICA

OPERATORE DELLA RISTORAZIONE

OPERATORE ELETTRONICO anche in sistema duale!

ENAIP VENETO SCUOLA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE SEDE DI NOALE Via A. De Pol, 6 - Noale (VE) Tel:041/440160- E-mail: noale@enaip.veneto.it Percorsi di istruzione e formazione professionale dopo la scuola media gratuiti e riconosciuti dalla Regione del Veneto Realizzazione a cura della Direzone Comunicazione e Promozione ENAIP Veneto I.S.

www.enaip.veneto.it

PROMO AREA GIOVANI DGR 751-752-753-754 5/2018 DGR 509-518 4/2018 - DGR 1986 12/2016 â&#x20AC;&#x201C;DGR 2029 12/2017


26

Cultura

www.lapiazzaweb.it

Grande stagione per il Teatro Ferrari Dall’inizio di novembre alla fine di maggio, 29 spettacoli tra prosa, musica, circo-teatro, comicità, danza, narrazione itinerante, talenti emergenti e teatro per le nuove generazioni

T

eatro Ferrari di Camposampiero: cala il sipario sulla seconda stagione di successo. Il secondo anno di programmazione curata da “La Piccionaia” segna un +11% di spettatori rispetto all’anno precedente, con 3.700 presenze. Dall’inizio di novembre alla fine di maggio, 29 spettacoli tra prosa, musica, circo-teatro, comicità, danza, narrazione itinerante, talenti emergenti e teatro per le nuove generazioni. Se la prima stagione è coincisa con l’attivazione del processo, quella appena conclusa ha visto raccogliere i primi frutti di un progressivo radicamento nel territorio, che ha coinvolto la cittadinanza e ha offerto uno spazio di espressione alle realtà locali. Ma ancor più delle presenze totali, molto significativa è stata la presenza numerosa di piccoli spettatori tanto che il teatro per le famiglie e il teatro per le scuole hanno registrato un tasso medio

Azienda Agricola CARRARO DAMIANO Di Carraro Damiano COLTIVAZIONE, TRASFORMAZIONE E VENDITA ORTAGGI DI STAGIONE Da Marzo a Maggio Da DaMarzo MarzoaaaMaggio Maggio Da Marzo Maggio Asparagi Bianchi e Verdi Asparagi Bianchi Asparagi Bianchieee Asparagi Bianchi Verdi Verdi Verdi

Da Maggio a Ottobre Da Giugno ad Agosto Meloni ead Angurie Da Giugno Da Giugno adAgosto Agosto Da Giugno ad Agosto Meloni e Angurie Meloni e Angurie Meloni e Angurie

Da DaMaggio MaggioaaaOttobre Ottobre Da Maggio Ottobre Zucchine e Melanzane Zucchine ZucchineeeeMelanzane Melanzane Zucchine Melanzane

Da Ottobre a Marzo Da DaOttobre OttobreaaaMarzo Marzo Da Ottobre Marzo Zucche e Radicchio Rosso di Treviso Zucche ZuccheeeeRadicchio RadicchioRosso Rossodi Zucche Radicchio Rosso didi Treviso Treviso Treviso

35010 V ILLANOVA D I CAM PO SAM P IERO (PD ) - V IA P IOVEGA NORD , 2881 35010 V ILLANOVA D I CAM PO SAM P IERO (PD ) - V IA P IOVEGA NORD , 2881

TEL. 3405310953 TEL. 3405310953

Uno spettacolo al teatro Ferrari

di occupazione rispettivamente del 69% e del 66% (a fronte del 45% e del 50% della stagione precedente). In crescita, infine, anche la sezione speciale dedicata al progetto di narrazione itinerante “Silent Play – I Miracoli del Noce”, performance site-specific ideata e realizzata da La Piccionaia in ottica di valorizzazione territoriale, che ha condotto i partecipanti attraverso le vie di Camposampiero sui passi di Sant’Antonio, tra storia e miracoli. “Si cominciano a vedere i frutti del progetto culturale che La Piccionaia ha intrapreso per dare un’identità riconoscibile al teatro cittadino – ha commentato il sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone -. Si tratta di un percorso che l’amministrazione appoggia in pieno, condividendone il metodo e gli obiettivi. Quando l’abbiamo intrapreso eravamo consapevoli della difficoltà di avvicinare al teatro il grande pub-

MAIL: carrarodamiano@tiscali.it MAIL: carrarodamiano@tiscali.it

blico: i risultati stanno andando oltre le aspettative, a riprova che la strada scelta è quella giusta e che il coinvolgimento del territorio, nelle sue varie componenti, è imprescindibile”. Lorena Levorato

Chi uccise Enrico Mattei?

F

u la mafia di ambedue le sponde dell’oceano a far scattare in Sicilia la trappola predisposta ai danni di Enrico Mattei, geniale manager pubblico, postosi in rotta di collisione coi governanti americani e francesi, le multinazionali del petrolio e gli ascari del conservatorismo italiano. Il libro di Egidio Ceccato, storico di Camposampiero, autore di numerosi libri di storia locale e sulla Resistenza ricostruisce moventi, dinamiche, responsabilità e conseguenze del complotto sovranazionale costato la vita al padre-padrone dell’Eni colpevole di lesa maestà atlantica per aver perseguito, assieme all’autonomia energetica del Belpaese, lo sviluppo dei Paesi produttori di materie prime ed una politica estera italiana meno subalterna alla grande Democrazia imperiale statunitense. Enrico Mattei, imprenditore, partigiano, politico e dirigente pubblico italiano, morì il 27 ottobre 1962. Il Morane-Saulnier MS-760 Paris I-SNAP (aereo bimotore da addestramento), su cui stava tornando a Milano da Catania, precipitò per attentato da parte ad oggi di ignoti, nelle campagne di Bascapè, (un piccolo paese in provincia di Pavia mentre era in avvicinamento all’aeroporto di Linate. Morirono tutti gli occupanti: Mattei, il pilota Irnerio Bertuzzi e lo statunitense William McHale, giornalista della testata Time–Life, incaricato di scrivere un articolo su Mattei. Secondo alcuni testimoni, il principale dei quali era il contadino Mario Ronchi (che in seguito ritrattò la sua testimonianza), ma anche una donna che, uscita di casa, vide il fuoco in cielo, l’aereo sarebbe esploso in volo.Chi fu, allora, ad attirare, con una motivazione speciosa, il grande manager pubblico nella trappola preparata in Sicilia dai suoi avversari e poi a distrarre il pilota Bertuzzi dalla vigilanza del jet parcheggiato a Catania, in modo da consentire agli attentatori di piazzare una bomba a bordo? Ceccato risponde, documenti storici alla mano e sentenze, a questi e tanti altri interrogativi. A essere chiamato in causa l’ex senatore Graziano Verzotto, esponente della Dc, al centro di alcuni processi, da cui poi uscì “pulito”, anche se rimasero sempre molte ombre e dubbi. Di questa storia ne ha parlato anche il professor Enzo Guidotto, nel libro “Mafia. Un potere economico e politico esercitato con la violenza, edito nel 1992”, presidente onorario dell’Osservatorio veneto sui fenomeni mafioso. (ni.ma.)


Successi nazionali per Sanp Camposampierese Week end di successi per la Sanp del Camposampierese che tra il 19 e il 20 maggio ha registrato ottimi piazzamenti in importanti competizioni, anche nazionali. A Torino, nel Campionato Italiano di prove multiple, i riflettori si sono accesi per Mariaelena Agostini e Leonardo Giacometti. Campionessa italiana indoor a Padova nella specialità prove multiple, la Agostini ha chiuso con un bel 4° posto collezionando al termine delle sette prove un totale di 4.650 punti. Settimo classificato Leonardo Giacometti che conferma con questo piazzamento una costante crescita nel mondo agonistico sportivo ponendo delle solide basi per il suo futuro di decathleta. “Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti – ha dichiarato il presidente del-

27

Sport

www.lapiazzaweb.it

la Sanp Ivo Zecchin – Le prove multiple sono molto complesse e comprendono diverse specialità atletiche, fino a sette o dieci prove per atleta. I nostri ragazzi hanno dimostrato ancora una volta un’ottima preparazione che li ha portati ad un passo dal podio”. Sempre nello stesso fine settimana, in altro scenario, ad Isernia, si è distinta un’altra atleta Sanp, Micol Scapolo, che con la maglia del CUS Ferrara ha conquistato un 10° posto nel lancio del peso e un 12° posto nel lancio del disco, mentre a Monselice, nel Campionato a squadre di prove multiple, la categoria ragazzi è salita sul podio con un 2° e 3° posto e la categoria Cadetti ha chiuso con un lusinghiero 3° e 4° posto. “Questi ottimi piazzamenti sono il frutto di un lavoro di squadra in perfetta – ha concluso Zecchin – Ora ci alleniamo per il prossimo importante appuntamento che si terrà a Rieti dal 15 al 17 giugno con i Campionati Italiani Individuali e di Prove Multiple della categoria allievi”. Monia Pasqualetto

Newton Pertini trionfa sugli altri licei G

rande primo posto dell’istituto Newton-Pertini al primo Meeting dei licei sportivi del Veneto. Giovedì 17 maggio 26 studenti del liceo scientificosportivo (indirizzo presente come sperimentazione dall’as 2003/2004 e, a livello di ordinamento, dal 2013/2014), accompagnati dai docenti di Scienze motorie Caicci, Caccin e Uguagliati, si sono recati negli impianti universitari a Padova per partecipare alla prima edizione del Meeting dei licei sportivi della regione. Quattordici i licei intervenuti su 26 in funzione nel territorio regionale. L’appuntamento è stato particolarmente sentito perché a livello nazionale il Veneto è il primo ad avere una rete dei licei sportivi, con capofila il liceo di Dolo (Venezia). Gli studenti sono stati suddivisi in due aree: atletica e calcio a sei. Ogni gruppo di atletica era formato da tre ragazzi e tre ragazze che si sono cimentati in tre discipline: lancio del vortex (disciplina propedeutica ai lanci); salto in lungo; prova sui 600 metri. Anche il calcio a sei ha visto una formazione mista composta da quattro maschi e due femmine che si è confrontata in un torneo con le squadre degli altri istituti.

La delegazione del Newton-Pertini

I ragazzi non impegnati nelle discipline sportive sono stati “ingaggiati” come giudici. Per ragazzi e ragazze del NewtonPertini il risultato è stato più che soddisfacente: la squadra di atletica si è classificata al primo posto, mentre la squadra di calcio a sei ha perso la finale, ma solo ai calci di rigore. Sommando questi due ottimi risultati il piazzamento finale è stata la vittoria del primo meeting regionale per i licei sportivi. Ad assistere alle competizioni e a premiare gli atleti sono stati il presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, il vicepresidente Ruggero Vilnai e Rossano Galtarossa indimenticato canottiere italiano, capace di quattro podi in quattro olimpiadi diverse e campione olimpionico a Sidney 2000.

Lancio del peso, Chiara Rosa inarrestabile

I

narrestabile Chiara Rosa che a neanche un mese dal suo 35° compleanno ha conquistato il 22° titolo italiano assoluto nella disciplina del lancio del peso. Con un lancio di 16,71 la pesista di Borgoricco, in gara per le Fiamme Azzurre ai Campionati Italiani Assoluti Indoor che si sono tenuti ad Ancona dal 16 al 18 febbraio, si è confermata per la 22ema volta campionessa italiana. Un oro in più che si aggiunge alla ricchissima collezione di coppe e medaglie e che la riconferma come la pesista italiana più titolata agli assoluti. Atleta della Libertas Sanp con lo storico allenatore Enzo Agostini, e poi della Libertas Padova, dal 2004 è in forza al gruppo sportivo militare Fiamme Azzurre, seguita dal 2017 dall’allenatore Paolo Dal Soglio. Nel suo curriculum una sfilza di successi a partire dal settore Giovanile, proseguiti poi nella categoria Allievi con un bronzo ai Mondiali del 99, un 4° posto ai Mondiali Juniores del 2002 e un bronzo agli Europei Under 23 nel 2005. Un percorso in ascesa che l’ha portata nel 2007 a stabilire il primato italiano all’aperto e l’anno successivo a partecipare alla finale delle Olimpiadi di Pechino. Ottime performances anche agli Europei di Helsinki del 2012 che le hanno valso il 4° posto e agli Europei Indoor di Goteborg 2013 dove le è stato riconosciuto un meritato bronzo dopo la squalifica dell’atleta russa Yevgeniya Kolodoko. Dopo il 22° titolo italiano e una cinquantina di presenze in nazionale, Chiara Rosa tornerà ad indossare la maglia della Sanp in occasione dei prossimi Campionati di società che si terranno nel corso dell’estate e, c’è da scommetterci, le emozioni non mancheranno. (mo.pa.)

NUMERO VERDE

800 598 006

Nicoletta Masetto


www.lapiazzaweb.it

29

#Politica

Fontana, Fraccaro, Stefani: tre veneti nel nuovo governo

Da sinistra: Erika Stefani, Lorenzo Fontana, Riccardo Fraccaro e Luca Zaia

Luca Zaia “Ora per l’autonomia non ci sono più ostacoli. Al Governo due forze che hanno sostenuto il nostro referendum”

L

’Italia ha finalmente un Governo. Dopo quasi tre mesi di tira e molla Lega e Movimento 5 stelle si sono accordati e il Nostro Paese è uscito dall’impasse. Nutrita la schiera dei ministri anche se poco equilibrata sotto il profilo del genere: troppi uomini e poche donne. Una di loro, però, è Veneta ma soprattutto dirigerà, senza portafoglio, il ministero per gli affari regionali, strategico per la nostra regione. Si tratta di Erika Stefani, 46 anni, avvocato vicentino e fedelissima di Salvini, già nell’amministrazione di Trissino e senatrice al secondo giro parlamentare. Nella sua prima dichiarazione, la neo ministra pensa subito al Veneto e afferma proprio che “se si affossa l’autonomia salta il Governo, per noi è una partita fondamentale. Ci abbiamo messo la faccia - ricorda la neoministra - e abbiamo preteso fosse inserita nel ‘contratto’. Non vedo però per quale ragione dovrebbero mettersi di traverso: in Veneto e in Lombardia l’hanno sostenuta, perché non dovrebbero farlo in Parlamento. E lo stesso si può dire di Forza Italia e del Pd. Spero non vogliano tradire i loro elettori”. Sul rischio che la burocrazia possa frenare la realizzazione del progetto di maggior autonomia per le Regioni che hanno già visto una pre-intesa

con lo Stato, Stefani risponde: “l’autonomia è una rivoluzione e non mi aspetto piaccia a tutti. Il percorso però è tracciato e non saranno cavilli o le manovre di Palazzo a fermare la volontà del popolo”. Stefani poi conferma l’intenzione “ di portare in Parlamento la legge con l’intesa tra lo Stato e la Regione entro la legislatura”, quando sarà possibile. “L’autonomia del Veneto – afferma soddisfatto il Governatore Luca Zaia sul suo profilo facebook – come priorità per l’azione amministrativa del nuovo ministro Erika Stefani, per noi è una garanzia: pancia a terra, si faccia presto e si porti la legge in aula, dove con voto palese si vedrà subito chi è a favore e chi contro all’autonomia! Ora non ci sono più ostacoli: col nuovo Governo, composto dalle due forze che hanno sostenuto il referendum dello scorso 22 ottobre, si deve portare a casa l’autonomia senza sconti”! L’altro leghista veneto di cui parla il Presidente è Lorenzo Fontana, vicesindaco di Verona e vice segretario federale della Lega che, come nuovo ministro della Famiglia e della Disabilità, ha già imbastito una sua personale campagna contro le famiglie arcobaleno. Su famiglia, aborto e adozioni gay ha posizioni radicali che fin dalla sua nomina hanno sollevato un polve-

rone di commenti e reazioni dei movimenti progressisti e femministi.Ma lui si difende dicendo che la priorità per il suo dicastero sarà la natalità. “Voglio lavorare per invertire la curva della crescita – ha dichiarato -che nel nostro Paese sta diventando davvero un problema”.Anche di questa nomina Zaia si dice molto soddisfatto: “Per la prima volta – afferma – nel Governo esiste un ministro alla disabilità. Proprio nella sua Verona è attiva da anni l’iniziativa “Negozi senza barriere”, e si svolge il festival degli artisti con disabilità. Una sensibilità speciale, quella della città scaligera, che sono certo Lorenzo porti con sè, e lo dimostrerà presto”! L’ultimo ministro Veneto è, invece, in quota Movimento Cinque Stelle. Si tratta di Riccardo Fraccaro, 37 anni, trevigiano ma trentino di adozione e vicinissimo a Di Maio. Sarà ministro dei Rapporti con il Parlamento e alla Democrazia diretta, una novità di cui per ora non si conoscono i dettagli. I suoi capisaldi sono: lotta agli sprechi della politica, salvaguardia dell’ambiente, democrazia diretta. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Trento con una tesi in diritto internazionale dell’ambiente, prima di fare il suo ingresso in Parlamento Fraccaro ha lavorato per una

Confindustria Veneto

Confartigianato Imprese Veneto

Dall’assemblea nazionale annuale dei giovani industriali il messaggio al governo è stato chiaro: “Abbiamo bisogno di Tap, Terzo Valico e Tav: avere centinaia di camion che attraversano la Val Susa non è sostenibile”. E’ stato chiaro Alessio Rossi, presidente dei giovani industriali di Confindustria che ha sottolineato come “le infrastrutture del futuro saranno ferrovie ultra veloci, autostrade di dati, porti e retro porti collegati da snodi viari intelligenti e interconnessi”. Nessun paso indietro, dunque se vogliamo che l’Italia diventi a tutti gli effetti la piattaforma logistica d’Europa. E dal Veneto, il delegato alle infrastrutture Franco Miller (nella foto), che è anche presidente di Transpadana, comitato promotore della tav e il presidente Matteo Zoppas auspicano, che il nuovo governo non torni indietro su alcune scelte fatte dai suoi predecessori. “È molto preoccupante avere un ministro del M5S che sappiamo come la pensa sull’AV/AC – ha dichiarato Miller. – Siamo seriamente preoccupati perché mettersi di traverso sul completamento della Brescia Verona Padova per la Tav sarebbe gravissimo a questo punto. In un territorio ad alta produttività come il nostro non si capisce l’opposizione a un sistema di trasporto anche merci che consentirà di alleggerire del traffico pesante l’A4 o l’A22 che ormai stanno scoppiando. Sia chiaro che Confindustria e Transpadana monitoreranno con molta attenzione le prime decisioni di questo nuovo governo”.

Un buon lavoro al Governo e al neo incaricato presidente del consiglio, Giuseppe Conte arriva da Confartigianato Imprese Veneto e, “in particolare – sottolinea il presidente Agostino Bonomo (nella foto) – il nostro in “bocca al lupo” va ai ministri veneti, Erika Stefani agli “affari regionali” e Lorenzo Fontana, “famiglia e disabili”. Fatto ciò, però, Bonomo raccomanda prudenza in fatto di Europa. E lo fa con i numeri visto che “65 turisti su 100, - afferma - dei 19 milioni e mezzo che arrivano ogni anno in Veneto, sono stranieri. Non solo, la loro permanenza è superiore alla media con il 68% di incidenza sul totale delle presenze, e ancora più ‘prezioso’ è il turista tedesco che vale un quarto della fetta straniera e soggiorna ancora più a lungo. Si tratta quindi di un turismo ricco e non mordi e fuggi”. Agostino Bonomo alza così l’asticella dell’attenzione sul rischio che si correrebbe “con un inutile quanto dannoso scontro con l’Europa”. “Se guardiamo poi all’export – spiega il presidente – l’UE28 è non solo il primo partner commerciale per le merci manifatturiere venete con quasi 35 miliardi e mezzo

“Non fermate le grandi opere”

società di servizi energetici. E questo fa ben pensare sulla sua preparazione e come si legge nella sua scheda pubblicata sul Blog delle Stelle, il deputato trentino è “l’autore della norma che ha consentito di eliminare gli affitti d’oro di Montecitorio con un risparmio per la finanza pubblica di 32 milioni di euro l’anno, circa 130 milioni nella legislatura”. “Puntiamo a fare poche leggi e fatte bene – ha affermato il neoministro – non dobbiamo correre nell’approvazione delle leggi e credo che gli italiani capiranno se ci metteremo qualche mese in più. Speriamo di lavorare in maniera costruttiva, cerchiamo di far lavorare in maniera collaborativa il Parlamento, la scorsa legislatura non è stato possibile”. “Con il nuovo governo – ha commentato Zaia - sta per scatenare la tempesta perfetta per l’autonomia del Veneto. Il tavolo si può riaprire in un mese. Daremo la risposta a 2 milioni e mezzo di cittadini che hanno detto sì al referendum. E poi programmi seri su sicurezza, immigrazione, welfare. Finalmente potremo pensare prima alle difficoltà dei veneti e degli italiani stremati dalla crisi. Massima collaborazione istituzionale al Presidente Conte e ai Ministri. Costruiamo assieme un futuro migliore”.

“La nostra economia è Europea” di acquisti (nel corso del 2017) pari al 60% del totale, ma è punto di riferimento per interi settori come quello dell’automotive -la cui subfornitura di altissima qualità è garantita da migliaia di imprese artigiane, il made in Italy della moda e dei mobili e ovviamente bevande e alimentari”.“Il nostro Pil – spiega – dipende molto dai Paesi Europei (Germania in primis dato che è il primo partner con 8 miliardi) – Ci lega una solida relazione manifatturiera ma non solo, un reciproco rispetto. Ricordo che il Veneto è spesso paragonato per efficienza e valori al nord Europa”. “Bene i due ministri veneti – ha detto infine Bonomo – ma ci aspettiamo un sottosegretario veneto al Ministero dello sviluppo economico. La preoccupazione rimane il contratto di governo che parla di taglio alle infrastrutture mentre abbiamo un urgente bisogno di colmare l’assenza di banda larga in parte del territorio, per dirne una. Ma non si transige neppure su Pedemontana e Valdastico Nord. Per non parlare dell’Iva al 25% – conclude Bonomo – che potrebbe mandare alle ortiche tutta la lotta all’evasione”.


30

Politica

www.lapiazzaweb.it

Cala la disoccupazione in Veneto, livelli tra i più bassi d’Italia A crescere è anche l’occupazione stabile a tempo indeterminato con oltre 10.500 posti di lavoro in più

“T

ra gennaio e marzo 2018 in Veneto si sono guadagnati oltre 53 mila posti di lavoro dipendente: un valore che non solo è più alto di quello dello scorso anno ma che rappresenta, in relazione ai primi tre mesi dell’anno, il miglior risultato occupazionale registrato in regione dal 2009 a oggi”. Commenta così, con soddisfazione, il Presidente della Regione del Veneto, i dati occupazionali resi noti dall’Osservatorio di Veneto Lavoro attraverso il report periodico la “Bussola”. “A crescere è anche l’occupazione stabile a tempo indeterminato – prosegue il Presidente – con oltre 10.500 posti di lavoro in più; tuttavia il 60% dei nuovi posti di lavoro è a tempo determinato. Da notare, poi, che la crescita ha interessato diffusamente tutti i settori produttivi, a partire dall’industria metalmeccanica e dal turismo, tra i comparti più positivi dell’ultimo

anno, ma anche l’edilizia, che dopo aver pagato forse il prezzo più alto alla crisi, è tornata a crescere, registrando il saldo trimestrale più elevato degli ultimi dieci anni, con 3.200 posizioni di lavoro in più, e un aumento delle assunzioni del 18% rispetto allo stesso periodo del 2017”. Con un tasso di disoccupazione del 6,3% (dati Istat 2017), il Veneto si conferma inoltre la seconda regione italiana per livelli di disoccupazione più bassi, dietro solo al Trentino Alto Adige. I disoccupati veneti sono circa 144 mila, 7 mila in meno rispetto al 2016. Tra i disoccupati troviamo almeno 9 mila lavoratori scoraggiati, ovvero quelle persone che dichiarano di non lavorare ma sarebbero disponibili a rientrare nel mercato del lavoro a particolari condizioni. “Sono incoraggianti segnali di crescita – conclude il Presidente – che devono indurci a

favorire ulteriormente l’accesso al lavoro di quanti oggi sono ancora in attesa di occupazione, favorendo la partecipazione alle

politiche attive e riallineando le competenze dei lavoratori più deboli con le effettive esigenze del mondo delle imprese, anche

in risposta alle mutate caratteristiche del mercato del lavoro regionale”. Maria Pavan

La Regione acquisisce il controllo di Veneto strade Spa Con la firma davanti al notaio si è conclusa l’operazione di acquisizione da parte della Regione Veneto del 41,42 % del capitale sociale di Veneto Strade, portando così la propria partecipazione al 71,42.%. Lo rende noto il vicepresidente della giunta regionale, che ha fra le sue deleghe anche le partecipazioni societarie, ricordando che tutto parte dall’art. 1 del collegato alla legge regionale di stabilità 2018 (LR 45/2017) che autorizza a procedere in tal senso al fine di avere il controllo della società. A cedere la propria partecipazione societaria sono la Provincia di Belluno (che cede il 5%, ma rimane socia al 2,14%), la Provincia di Verona (7,14%), la Provincia di Rovigo (7,14%), la Provincia di Vicenza (7,14 %), A4 Holding (5%), Autostrade per l’Italia (5%) ed Autovie Venete (5%). E’ prevedibile la successiva cessione nelle prossime settimane anche da

parte di Società delle Autostrade Serenissima (5%). “Per effetto di questa operazione – aggiunge il vicepresidente - la Regione diventa il socio di controllo di Veneto Strade e può finalmente iniziare il percorso di riorganizzazione societaria, insieme al socio attuale Provincia di Belluno e, in futuro, ad ANAS, così come sancito nel protocollo di intesa firmato il 23 febbraio scorso che prevede il possibile ingresso di ANAS in aumento di capitale, una volta che sarà dato riscontro a tutte le condizioni poste a base dell’intesa”. “L’operazione – conclude - fa finalmente chiarezza a livello societario, spostando il baricentro della governance verso la Regione Veneto e i soggetti che erogano i trasferimenti necessari al finanziamento delle spese di gestione delle strade venete non a pedaggio”.


www.lapiazzaweb.it

Politica

31

Violenza di genere: progetto europeo di prevenzione anche per uomini maltrattanti Il progetto ASAP è stato finanziato con 308 mila euro dalla Commissione Europea (i soggetti aderenti integrano con altri 77 mila euro) e mette in rete sette realtà, sotto la regìa della Regione Veneto

L

a Regione Veneto è capofila del progetto sperimentale europeo biennale di prevenzione e contrasto alla violenza di genere ASAP, che si rivolga anche agli uomini autori di violenza. Istituzioni e associazioni di tre paesi (Italia, Bulgaria e Croazia) condividono studi ed esperienze per mettere a punto un modello di approccio sistematico e multidisciplinare di prevenzione, contrasto e aiuto, che non si rivolga solo alle donne vittime di violenza e ai minori, ma anche agli autori delle violenze di genere. Obiettivo del lavoro transnazionale è creare linee-guida di intervento, da estendere in seguito ai partner dell’Unione Europea. “La Regione Veneto ha il coordinamento di questa esperienza progettuale – spiega l’assessore regionale al Sociale – in forza del quadro normativo che ha adottato con la legge 5 del 2013 “Interventi per prevenire e contrastare la violenza contro le

donne” e delle competenze maturate in questi anni con l’approccio multidisciplinare, la stretta collaborazione tra pubblico e privato e la rete capillare dei 43 centri di accoglienza e case rifugio che accoglie e offre assistenza e affiancamento a migliaia di donne ogni anno. L’adesione al progetto europeo Asap ci aiuterà a studiare le esperienze maturate all’estero, a condividere modelli e strategie di intervento e ad affinare la rete dei servizi e delle competenze. Approfondire la conoscenza e le problematiche degli autori di violenza e interrogarsi su come trattare queste devianze significa potenziare il raggio degli interventi di prevenzione e lavorare per un approccio sistematico e globale al fenomeno dei maltrattamenti in famiglia e dei comportamenti violenti tra uomo e donna”. Il progetto ASAP è stato finanziato con 308 mila euro dalla Commissione Euro-

pea (i soggetti aderenti integrano con altri 77 mila euro) e mette in rete sette realtà, sotto la regìa della Regione Veneto: l’associazione bulgara Naia di Targovishte, che gestisce case rifugio e tre centri per il trattamento degli uomini autori di violenza, l’associazione croata Duga che a Zagabria gestisce servizi di accoglienza e trattamento medico, psicologico e legale per le vittime e gli autori di violenza, la città di Zagabria con i suoi servizi sociali, l’associazione di Montebelluna “Una casa per l’uomo’ che gestisce un centro per uomini maltrattanti, in collaborazione con altre realtà terapeutiche; la fondazione di

Dal 1971 con esperienza, competenza, professionalità e tecnologie all’avanguardia, l’impresa F.lli CONTE Snc, realizza opere nella sicurezza stradale con demolizione, posa e fornitura di barriere, parapetti e ringhiere in acciaio e/o legno, pannelli fonoisolanti-fonoassorbenti, accessori per l’arredo urbano in legno - acciaio - plastica riciclata, servizi di pronto intervento e rimessa in ripristino delle sedi stradali, recupero barriera in opera mediante rivestimento a base di sughero.

Le certificazioni SOA - ISO - BS OHSAS, garantiscono l’elevata affidabilità e la capacità operativa dell’azienda, permettendo un servizio rapido e di qualità nella realizzazione e ripristino delle opere, con l’utilizzo di prodotti certificati dei vari costruttori leader nel settore. F.lli CONTE BARRIERE DI SICUREZZA STRADALE

35010 Villanova di Camposampiero (Pd) Italia via Marconi, 17 • tel. 049 9220194 fax 049 9221217 • info@del-conte.it www.del-conte.com

ricerca sul genere (Bgrf) di Sofia, che ha avviato un sistema di servizi multidisciplinari per il contrasto alla violenza sulle donne rivolto anche agli autori delle violenze, il ‘Gruppo R’ di Padova, che gestisce il Centro antiviolenza di Chioggia e dal 2015 opera nel trattamento degli uomini autori di violenze, e, infine, il network europeo ‘Work with perpetrators’ che ha sede a Berlino, riunisce 18 associazioni di 13 paesi europei e opera nella prevenzione della violenza di genere e per il miglioramento della sicurezza delle donne e dei figli offrendo anche una rete di servizi rivolti agli uomini maltrattanti.


terrida.com

Per VIAGGIARE in tutta LEGGEREZZA

Collezione FLOW

TROLLEY SET FL20 - FL24

1 TROLLEY CABINA 24X33X54 CM 1 TROLLEY GRANDE 28X40X64 CM In policarbonato e alluminio, 4 ruote indipendenti, serrature a combinazione, dotati di scompartimenti interni.

Avio

Fucsia

Nero

€ 299,00 ORDINA il tuo SET

Telefonando al 041 992002 on-line www.terrida.com CONSEGNA a DOMICILIO

ISCRIVITI alla nostra NEWSLETTER e scopri tutti gli SCONTI RISERVATI agli abbonati. BORSA DELLA SETTIMANA Vai sul notro sito www.terrida.com, per UNA SETTIMANA hai la possibilità di ACQUISTARE ONLINE a PREZZI VANTAGGIOSI alcuni dei nostri prodotti.


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Salute

Salute / Si Viaggiare

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

Ministro Grillo: “Non penalizziamo i bimbi non vaccinati”

Cure dentarie gratuite, per chi?

a pag 34

Il cibo e il corpo: un dialogo importante

a pag 35

33 1

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

Editoriale “Cura di coppia” un decalogo per ricostruire un rapporto in crisi

N

on riguarda una coppia qualsiasi, ma si tratta di ricostruire un rapporto in crisi fra Medici e Cittadini (gli atti di violenza nei confronti degli operatori sanitari ne sono l’ ultimo tragico epifenomeno) ridando centralità alla relazione umana e alla fiducia reciproca. Su queste basi nasce una campagna informativa in collaborazione con associazioni di pazienti, associazioni mediche con il ruolo sostanziale della Federazione Italiana Medici Medicina Generale, strutture sanitarie, esperti, Ministero della Salute e con il patrocinio della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri. Comprendere le cause sociologiche di un rapporto in difficoltà è certamente rilevante, ma porre l’attenzione sugli aspetti organizzativi e individuare le esigenze degli uni e degli altri è un buon viatico per iniziare a ricostruire un legame che si è logorato nel tempo. Secondo un’indagine promossa da Cittadinanzattiva otto cittadini su dieci avvertono poca sensibilità all’ ascolto o poca empatia, una persona su tre trova scarsa disponibilità ad essere orientata tra i vari servizi, una su quattro si confronta con un linguaggio troppo tecnico e poco comprensibile, una su cinque lamenta scarsa attenzione al dolore.

Luce Pulsata: un metodo innovativo per la cura dell’occhio secco a pag 36

Vuoi collaborare con noi? Contattaci!

Salute

>> Condividi la tua esperienza ed i tuoi consigli sul nostro >> Inserto Salute

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

34

Salute

Consulenza scientifica OFTALMOLOGIA Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 • Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

POLIAMBULATORIO

Dott. Marco Farneti Medico specializzato in Neurochirurgia Riceve: nei centri Affidea Padova, Monselice e Piove di Sacco www.affidea.it

Nuove cure dentarie gratuite per bambini, malati gravi, poveri e anziani

L

a Giunta regionale ha ampliato in maniera significativa la fascia di cittadini veneti che potranno ricevere assistenza odontoiatrica gratuita o un consistente contributo per la realizzazione di protesi dentarie, destinando allo scopo 8 milioni di euro, reperiti all’interno del budget destinato all’attività specialistica ambulatoriale. “Con questa decisione – ha commentato il Presidente della Regione presentando il provvedimento nel corso del punto stampa seguito alla seduta di Giunta – diamo una risposta di civiltà a tanti nostri concittadini che a causa della crisi hanno deciso di tagliare prima di tutto le spese del dentista, teniamo fede a un impegno preso in campagna elettorale in tempi non sospetti, né troppo vicino né troppo lontano dal voto, ma realizziamo anche una vera e propria azione di prevenzione per la salute, perché i problemi dentari non risolti comportano, a cascata, l’insorgere di tante altre patologie, a cominciare da quelle digestive, per arrivare all’insufficiente apporto di nutrimenti indispensabili perché difficili da masticare. Significativa è anche la scelta di non limitarci alle ‘solite’ fasce di reddito, ma di rivolgerci anche all’età evolutiva (zero-quattordici anni), agli anziani e ai portatori di molte gravi malattie”. Tre le categorie di persone che potranno usufruire del servizio: i ragazzi nell’età evolutiva da zero a quattordici anni, le persone in condizioni di vulnerabilità sociale e sanitaria, quelle affette da patologie odontoiatriche che necessitano di un trattamento immediato con accesso diretto. Nella vulnerabilità sanitaria – e quindi nella fascia esente – rientrano, a esempio, i trapiantati e i pazienti in attesa di trapianto, tutti i malati oncologici, le persone affette da dipendenze di vario tipo e da virus HIV, le persone nate con gravi deficit, i portatori di malattie rare e i malati di psicosi gravi. Sono considerati invece socialmente vulnerabili, e quindi esenti e assistibili con la nuova delibera, gli invalidi

www.lapiazzaweb.it

L’editoriale

“Cura di coppia” un decalogo per ricostruire un rapporto in crisi D’altro canto fra i medici, stressati nel loro compito delicato e difficile da molteplici interferenze atte a minarne l’ autonomia, la libertà e l’indipendenza professionale, spesso sollecitati da un potere politico-amministrativo ad esercitare una “medicina amministrata” secondo logiche di puro risparmio economico, uno su tre ritiene insufficiente o inadeguato il tempo a disposizione per la cura, nella stessa proporzione riscontra difficoltà per mancanza di personale e uno su cinque per cattiva organizzazione dei servizi. Inoltre non esiste nel percorso di laurea del medico una formazione specifica sui temi della comunicazione e della relazione. Partendo dall’ esigenza di agire su aspetti cruciali, originati in parte da atteggiamenti individuali, in parte da carenze organizzative o disposizioni miopi, che rischiano di innescare conflitti e contenziosi evitabili, è stato realizzato un decalogo per essere consapevoli dei rispettivi diritti e doveri, indicati nella Carta Europea dei diritti del malato e nel Codice di Deontologia Medica. Per riprendere quel “rapporto di coppia” che non può prescindere da empatia,conoscenza, rispetto e fiducia fra chi cura e chi è curato.

civili al 100%, gli invalidi di guerra, del lavoro e per servizio, le vittime del terrorismo e della criminalità organizzata con invalidità superiore all80%, i danneggiati da vaccinazioni obbligatorie e da trasfusioni, i disabili gravi in generale, i disoccupati con famigliari a carico con reddito lordo non superiore a 8. 263,31 euro, aumentati a 11.362,05 euro in caso di coniugi legalmente ed effettivamente separati più altri 516, 46 euro in caso ci sia un figlio a carico, i fruitori di pensione sociale ultrasessantacinquenni con famigliari a carico, gli ultrasessantenni con pensione minima. Duecento euro per la protesi dentaria superiore e altri 200 per quella inferiore, ripetibili ogni quattro anni,  saranno erogati infine per le persone con più di 64 anni che abbiano un reddito del nucleo famigliare non superiore a 36.151, 98 euro lordi annui.

Salute è anche WEB

Salute

>> I consigli dei nostri Medici di Zona su www.lapiazzaweb.it >> Seguici !!!

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Salute

35

Il cibo e il corpo: un dialogo importante per curare i disturbi del comportamento alimentare E

’ stimato che in Italia ben 3 milioni e 200 mila persone soffrano di questa malattia, ogni anno si verificano 8 mila nuovi casi, il 10% dei pazienti è di età inferiore ai 16 anni e il 10% sono di sesso maschile. Sono questi alcuni dati emersi durante un seminario, che si è svolto a palazzo Ferro Fini, dal titolo ‘Il cibo e il corpo: dialogo fra una psicoterapeuta e un sociologo sui disturbi del comportamento alimentare’. I disturbi dell’alimentazione sono caratterizzati da una alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo. Insorgono prevalentemente durante l’adolescenza e colpiscono soprattutto il sesso femminile, in percentuale sempre più preoccupante su tutto il territorio nazionale e anche in Veneto. I comportamenti tipici di un disturbo dell’alimentazione sono: la diminuzione dell’introito di cibo, il digiuno, le crisi bulimiche (ingerire una notevole quantità di cibo in un breve lasso di tempo), il vomito per controllare il peso, l’uso di anoressizzanti, lassativi o diuretici allo scopo di controllare il peso, un’intensa attività fisica. I principali disturbi dell’alimentazione sono l’anoressia nervosa, la bulimia nervosa e il disturbo da alimentazione incontrollata.  Per la persona che soffre di una disturbo dell’alimentazione tutto ruota attorno al cibo e alla paura di ingrassare. “Nella fascia di età ricompresa tra i 14 e i 24 anni, ricorda Loredana Borgato, Presidente dell’Associazione

‘Ali di Vita’ - le patologie dell’alimentazione sono la prima causa di morte, dopo gli incidenti stradali, e questo dato ci deve far riflettere. Ci troviamo quindi di fronte a una vera emergenza sociale che sconvolge le famiglie e che spesso costringe uno dei genitori ad abbandonare il lavoro per assistere il figlio, ingenerando al contempo enormi sensi di colpa per non aver compreso prima il malessere del giovane. E’ fondamentale investire nella formazione dei medici di base, spesso impreparati di fronte a queste nuove patologie, in quanto è decisiva una tempestiva diagnosi e una cura precoce”. Michela Pepe, Psicologa clinica e Psicoterapeuta, ha spiegato “i meccanismi che ingenerano i disturbi alimentari e le cause dell’anoressia e della bulimia, i mezzi naturali di autodifesa del corpo nel ciclo vitale dell’alimentazione, in primis il rallentamento del metabolismo. Sono gravi anche gli effetti psicologici sulle persone colpite, come la distorsione della propria immagine corporea e l’abbassamento del tono umorale. Noi psicoterapeuti, psicologi e medici di base, abbiamo una grande responsabilità civile e deontologica nell’approcciarci e nel curare i pazienti affetti dalle patologie dell’alimentazione, di cui dobbiamo essere ben consci. Per fare prevenzione occorre innanzitutto conoscere bene il problema, quindi essere curiosi e sapere ascoltare chi ci troviamo di fronte e chiede il nostro aiuto. E’ fondamentale, oltre alla prevenzione, portare avanti anche

Epatite C, l’aiuto del web

attività di informazione e di sensibilizzazione”. Per Filiberto Tartaglia, Sociologo ed esperto di comunicazione, “i vecchi e i nuovi Media possono influenzare negativamente i nostri adolescenti, che sono persone molto fragili, che stanno costruendo a fatica la loro identità. Parto dal mito di Ulisse e delle Sirene per descrivere una seduzione della conoscenza che caratterizza la nostra società. Tutti noi, in particolare gli adolescenti, abbiamo sete di conoscenza, ne siamo sedotti, vogliamo saperne sempre di più, su tutto. Il problema nasce quando, alle tradizionali agenzie di socializzazione, per i nostri ragazzi, da sempre rappresentate dalla famiglia, dalla scuola e dalla comunità locale, si affianca ora l’interferenza dei nuovi Media, in particolare i Social, che porta i giovani a essere sempre più disconnessi dalla realtà e connessi al web, di cui troppo spesso fanno un uso distorto e hanno un approccio superficiale, con rischi evidenti di omologazione sociale, di

seguire valori negativi e di assorbire messaggi fuorvianti. Proprio le famiglie, la scuola e la comunità devono saper reagire e vigilare con più attenzione. Il pericolo è che la nostra società sia sempre più ossessionata non più, come in passato, dalla salvezza dell’anima, bensì da quella del corpo, di cui abbiamo sviluppato un vero e proprio culto, a tal punto che ci infliggiamo da soli pene e sacrifici ingenti pur di corrispondere a effimeri ideali di bellezza e di estetica. Dobbiamo arginare il pericolo del cyber bullismo e del proliferare incontrollato nel web di siti proana e pro-mia, che caldeggiano il raggiungimento della perfezione attraverso la magrezza ossessiva, spingendo gli adolescenti a ridurre le calorie giornaliere ingerite fino allo zero, a vomitare tutto quello che mangiano. Su questi blog, le ragazze si fomentano e si motivano a vicenda per raggiungere un solo obbiettivo: morire. Dobbiamo assolutamente intervenire”.

Veneto secondo in Europa per le cure al cancro al seno L

“C

urare sempre meglio è la stella polare della sanità veneta e, per farlo, bisogna usare tutte le possibili armi. Il web è in questo senso una nuova occasione che ci viene fornita dal progresso. Come sempre, questa prima esperienza nazionale attuata con la piattaforma informatica Navigatore 2 la mettiamo a disposizione di chiunque ritenga di volerla replicare. Non siamo gelosi dei nostri successi, ne siamo semplicemente orgogliosi”. Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto commenta la principale novità emersa dal Convegno dell’iniziativa itinerante nazionale denominata “Motore Sanità”, tenutosi a Vicenza: la Regione Veneto è la prima in Italia che ha strutturato un programma di eliminazione dell’ Epatite C che intende ridimensionare in maniera importante l’epidemiologia della malattia (del numero dei soggetti infetti) e delle conseguenze cliniche e, per farlo, ha

strutturato la piattaforma informatica online “Navigatore 2”, una rete web di integrazione ‘territorio’-ospedale per la presa in carico del soggetto Hcv positivo nei diversi setting epidemiologici. La piattaforma online ha collegato tra di loro i centri specialistici che trattavano soggetti con malattia di fegato, i Ser.D e le carceri. Sono stati così sviluppati dal Gruppo di Lavoro vari algoritmi di presa in carico dei soggetti Hcv positivi, nei diversi setting epidemiologici. Regione e Aziende Sanitarie monitorano costantemente le informazioni contenute nel registro Navigatore e si adoperano per evitare ritardi ingiustificati dei trattamenti. “Già novemila pazienti trattati – fa notare il Governatore – sono la dimostrazione del successo di un’iniziativa originale con la quale sono state messe a frutto le conoscenze sviluppate dalla sanità veneta in anni di impegno sul fronte dell’informatica e dell’informatizzazione”.

a prestigiosa rivista scientifica internazionale “Lancet” ha collocato la sanità del Veneto al secondo posto in Europa, dopo la sola Finlandia, per la percentuale di esiti positivi di un cancro al seno, arrivata a essere superiore al 90%. La notizia è piovuta come elemento di soddisfazione per il presente e di speranza per il futuro, all’incontro annuale organizzato dalla delegazione di Conegliano della Lilt – Lega Italiana per la Lotta ai Tumori – incentrato quest’anno sul tema della prevenzione. Il Governatore ha prima di tutto ringraziato la presidente della Lilt di Conegliano Anna Iva Bin, il Sindaco di Godega, il Dg dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, i medici e senologi relatori, perché, ha detto, “non è facile trovare tante persone disposte a impiegare il loro tempo per incontrarsi a discutere di temi come questi in una domenica d’estate”. Il Presidente della Regione ha anche portato una buona notizia: “tra pochissimo – ha annunciato – approveremo in Giunta regionale la delibera con cui l’età di ingresso delle donne nello screening mammografico scenderà da 50 a 45 anni, allargando così in modo significativo il numero delle donne che potranno ricevere la prevenzione gratuita. “In Veneto – ha tenuto a sottolineare – nell’ultimo anno sono stati erogati 70 mila screening, ma abbiamo raggiunto livelli unici in Italia e in Europa anche per le cure

xxx

e la loro organizzazione, basata sulle ‘breast unit’ ospedaliere che si prendono completamente in carico la donna, provvedendo anche alla definizione e alla prenotazione delle prestazioni necessarie, dalla prima diagnosi, attraverso l’assistenza psicologica, specialistica, senologica, radiologica, oncologica e chirurgica, fino ai follow up e all’auspicata guarigione. In Italia non esiste nulla di simile. Ma non basta – ha concluso

il Governatore – perché il livello di attenzione è arrivato anche a prevedere la fornitura di caschetti di capelli per le pazienti in chemioterapia e l’esecuzione di tatuaggi per celare al massimo gli eventuali segni lasciati dalla chirurgia. Si chiama umanizzazione. Un messaggio a tutte le donne: combattiamo assieme un male che possiamo battere, non siete sole un minuto, la sanità veneta vi accompagna passo dopo passo”.


laPiazza

36

Salute

www.lapiazzaweb.it

L’editoriale Consulenza scientifica Luce Pulsata: un metodo innovativo

“Cura di coppia” un decalogo per ricostruire un rapporto in crisi

per la cura dell’occhio secco Se il disturbo non viene curato il fastidio diventa permanente causando una iperlacrimazione paradossa e alterazioni più importanti della superficie oculare con riduzione della capacità visiva

L

a sindrome da disfunzione del film lava di occhio secco è la più frequente ed è crimale, o sindrome dell’occhio secco, principalmente dovuta all’assenza o insufè una patologia comune che colpisce fino ficienza dello strato lipidico. Per supplire a al 25% della popolazione, e in particolare questa comune deficienza, siamo costretti le donne dopo i 45 anni di età, e sta divenad usare lacrime artificiali specifiche per tando sempre più frequente e fastidiosa per questo tipo di disturbo, anche molte volte tutta una serie di fattori che ormai fanno al giorno. Nonostante le lacrime artificiali parte della nostra vita quotidiana: lavoro al sintomi come fastidio, bruciore, arrossavideoterminale, inquinamento atmosferico, mento, alterazione della vista, sensazione luce artificiale, guida automobilistica, uso di di corpo estraneo, fotofobia e dolore perlenti a contatto. dovuta ad eccessiva sistono. Se il disturbo non viene curato il a Giunta Èregionale hauna ampliato in maniera evaporazione o ridotta produzione del film fastidio diventa permanente causando una significativa la fascia di cittadini veneti che lacrimale. Il filmricevere lacrimaleassistenza è una secrezione iperlacrimazione paradossa e alterazioni potranno odontoiatrica liquida che riveste superficie dell’occhio gratuita o un laconsistente contributo perpiù la importanti della superficie oculare con ed è realizzazione composto da di 3 strati: lo strato mucoso riduzione della capacità visiva. La luce pulprotesi dentarie, destinando che ha il compito di rendere impermeabile sata è un trattamento innovativo che stimoallo scopo 8 milioni di euro, reperiti all’interno la superficie anteriore della cornea, lo strala la funzione delle ghiandole di Meibomio. del budget destinato all’attività specialistica to acquoso che ha la funzione di favorire E’ usata già da molti anni in dermatologia ambulatoriale. lo scorrimento delle decisione palpebre –e ha difendeper diverse patologie quali l’epilazione e lo “Con questa commentato re lail superficie dal contatto con sbiancamento delle macchie cutanee. SePresidentecorneale della Regione presentando il microrganismi (grazienelallecorso sostanze esso stampa quenze di impulsi luminosi perfettamente provvedimento del in punto contenute). lo stratodilipidico, calibrati ed omogenei, con un intervallo ed seguito Infine alla seduta Giunta prodot– diamo una to dalle ghiandole del Meibomio, che ha un’energia idonea a stimolare le ghiandole risposta di civiltà a tanti nostri concittadini che a la funzione di impedire l’evaporazione dei di Meibomio ripristinano il loro normale causa della crisi hanno deciso di tagliare prima due di strati precedenti. La forma evaporatifunzionamento. Il trattamento consta di tutto le spese del dentista, teniamo fede

tre sedute di pochi minuti nell’arco di circa un mese e mezzo, senza alcun fastidio o effetto collaterale, poiché il trattamento coinvolge esclusivamente le palpebre, dove risiedono le ghiandole di Meibomio, senza minimamente coinvolgere il bulbo oculare. Il paziente può riprendere le sue normali attività subito dopo la terapia e gli effetti possono essere valutati anche dopo la prima o seconda seduta. Nei mesi successivi, se necessario, può essere fatta una seduta di richiamo per consolidare l’effetto terapeutico. Sono stati condotti studi in Francia, Nuova Zelanda e in Cina, che hanno mostrato un miglioramento dei sintomi nel 90% dei pazienti sin dalle prime due sedute. Il miglioramento delle condizioni cliniche della superficie oculare è stato valutato mediante specifiche strumentazioni oculistiche. Per la prima volta dunque dopo molti anni in cui l’unica soluzione era la continua istillazione di lacrime artificiali, la tecnologia ci viene incontro con una procedura veloce semplice ed a costi contenuti!

Nuove cure dentarie gratuite per bambini, malati gravi, poveri e anziani

L

a un impegno preso in campagna elettorale in tempi non sospetti, né troppo vicino né troppo lontano dal voto, ma realizziamo anche una vera e propria azione di prevenzione per la salute, perché i problemi dentari non risolti comportano, a cascata, l’insorgere di tante altre patologie, a cominciare da quelle digestive, per arrivare all’insufficiente apporto di nutrimenti indispensabili perché difficili da masticare. Significativa è anche la scelta di non limitarci alle ‘solite’ fasce di reddito, ma di rivolgerci anche all’età evolutiva (zero-quattordici anni), agli anziani e ai portatori di molte gravi malattie”. Tre le categorie di persone che potranno usufruire del servizio: i ragazzi nell’età evolutiva da zero a quattordici anni, le persone in condizioni di vulnerabilità sociale e sanitaria, quelle affette da patologie odontoiatriche che necessitano di un trattamento immediato con accesso diretto. Nella vulnerabilità sanitaria – e quindi nella fascia esente – rientrano, a esempio, i trapiantati e i pazienti in attesa di trapianto, tutti i malati oncologici, le persone affette da dipendenze di vario tipo e da virus HIV, le persone nate con gravi deficit, i portatori di malattie rare e i malati di psicosi gravi. Sono considerati invece socialmente vulnerabili, e quindi esenti e assistibili con la nuova delibera, gli invalidi

civili al 100%, gli invalidi di guerra, del lavoro e per servizio, le vittime del terrorismo e della criminalità organizzata con invalidità superiore all80%, i danneggiati da vaccinazioni obbligatorie e da trasfusioni, i disabili gravi in generale, i disoccupati con famigliari a carico con reddito lordo non superiore a 8. 263,31 euro, aumentati a 11.362,05 euro in caso di coniugi legalmente ed effettivamente separati più altri 516, 46 euro in caso ci sia un figlio a carico, i fruitori di pensione sociale ultrasessantacinquenni con famigliari a carico, gli ultrasessantenni con pensione minima. Duecento euro per la protesi dentaria superiore e altri 200 per quella inferiore, ripetibili ogni quattro anni,  saranno erogati infine per le persone con più di 64 anni che abbiano un reddito del nucleo famigliare non superiore a 36.151, 98 euro lordi annui.

D’altro canto fra i medici, stressati nel loro compito delicato e difficile da molteplici interferenze atte a minarne l’ autonomia, la libertà e l’indipendenza professionale, spesso sollecitati da un potere politico-amministrativo ad esercitare una “medicina amministrata” secondo logiche di puro risparmio economico, uno su tre ritiene insufficiente o inadeguato il tempo a disposizione per la cura, nella stessa proporzione riscontra difficoltà per mancanza di personale e uno su cinque per cattiva organizzazione dei servizi. Inoltre non esiste nel percorso di laurea del medico una formazione specifica sui temi della comunicazione e della relazione. Partendo dall’ esigenza di agire su aspetti cruciali, originati in parte da atteggiamenti individuali, in parte da carenze organizzative o disposizioni miopi, che rischiano di innescare conflitti e contenziosi evitabili, è stato realizzato un decalogo per essere consapevoli dei rispettivi diritti e doveri, indicati nella Carta Europea dei diritti del malato e nel Codice di Deontologia Medica. Per riprendere quel “rapporto di coppia” che non può prescindere da empatia,conoscenza, rispetto e fiducia fra chi cura e chi è curato.

Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 • Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it


2018

29 VEN

09 LUN

19 GIO

Pooh Tribute Band

Modà Tribute Band

AC/DC tribute Band

ASCOLTA

TIMODÀ

RIFF RAFF

30 SAB

10 MAR

20 VEN

Ospiti speciali: Sonohra, Via Verdi e tanti altri...

11 MER

2a Edizione, organizzata da “Tu Modella per un Giorno”

LA MACCHINA DEL TEMPO IN TOUR

01 DOM

THE ELTON SHOW Elton John Tribute

02 LUN

BALLANDO SOTTO LE STELLE

80 CHE SPETTACOLO CON FIORDALISO TORNADO RUN COORSAL

Selezione music summer contest

RTL 102.5

Fernando Proce e le ragazze di non è la RAI

MISS MIRANO SUMMER FESTIVAL SERATA HASHTAG CON GREGOR SALTO

21 SAB

PINK SONIC

Pink Floyd Tribute Band

12 GIO

22 DOM

03 MAR

Reggaeton

Renato Zero Tribute

04 MER

SERGIO CORTES

A.d.S. Dance Studio diretto da Germana

MISS CITTÀ MURATA COORSAL

Selezione music summer contest

RADIO 105 Lo Zoo di 105

05 GIO

RUMATERA

Serata offerta in collaborazione con l’AVIS

06 VEN

STEVE HACKETT

Chitarrista Genesis (ingresso a pagamento)

07 SAB OI&B

Zucchero Celebration Band

BESAME

13 VEN

23 LUN

Michael Jackson Tribute Band

Pop Lirico

24 MAR

Vasco Tribute (Serata offerta in collaborazione con l’AVIS)

Sigle TV & cartoni Rock

DIAPASONBAND

15 DOM

ABBA SHOW

Abba Tribute Band

16 LUN

LIVEPLAY

Coldplay Tribute (Serata offerta in collaborazione con l’AVIS)

17 MAR

IL DIAVOLO & L’ACQUA SANTA

08 DOM

Il cantante della Solidarietà

COORSAL

BARRACUDA

Ligabue Tribute Band

LUCA FOFFANO

14 SAB

Rock'n' Roll Band

SALVATORE RANIERI

MAX PIANTA

18 MER

FREEWAY

25 MER

FINALE COORSAL

Selezione music summer contest

SERATA 9.0

Stereocittà con ospite Ice Mc

26 GIO

VELVET DRESS U2 tribute band

27 VEN NEGRITA

Ingresso a pagamento

Selezione music summer contest

RADIO COMPANY Ospite Samantha Fox

MESTRE Via Giustizia, 12 autoservicemoderna.it tel. 041 926084


38

laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Purmontes, bioarchitettura nel futuro L’innovativo villaggio realizzato dalla famiglia Winkler a Mantana, alle porte di Brunico è l’esempio di come si possa progettare un luogo di vacanza in armonia con la natura

di Renato Malaman

S

i chiama Purmontes ed è un progetto – un bellissimo e innovativo progetto di bioarchitettura - che farà molto parlare di sé nei prossimi mesi. E’ l’esempio a 5 stelle di come si possa progettare in sintonia con la natura. La bellezza sposata alla tecnologia del futuro. Dà l’idea di dove può spingersi la bioarchitettura, ovvero l’insieme delle discipline legate alla progettazione che presuppongono un atteggiamento eticamente corretto nei confronti dell’ecosistema. Tutto ciò in una visione caratterizzata dalla più ampia interdisciplinarietà e da un utilizzo parsimonioso delle risorse. Purmontes è un villaggio composto da cinque chalet, realizzato a Mantana, alle porte di Brunico, dalla famiglia Winkler. Famiglia di origini contadine che è riuscita a trasferire i valori di quel proprio mondo ancestrale nell’intrapresa arte dell’accoglienza. Il villaggio è un nuovo concept capace di coniugare armoniosamente la natura al lusso, rispettando l’ambiente ed evitando sprechi. E’ un gioiello architettonico di gusto contemporaneo che sembra però sospeso nel tempo in quel suo richiamo a forme architettoniche tradizionali – come i vecchi fienili della zona – e a materiali di uso comune da secoli in Valle Pusteria e nelle valli limitrofe. L’architetto Stefan Gamper, professionista con studio a Chiusa, ha avuto carta bianca dai Winkler nel pensare a qualcosa che in Alto Adige non c’era ancora. A un’opera destinata a cambiare il paesaggio, ispirata alla filosofia della grande architettura dei paesi nordici. Purmontes è stato costruito a tempo di record in pochi mesi di cantiere (circa 7,5 milioni il costo dell’opera) e dal primo luglio può già accogliere i primi ospiti. “Sono dei turisti cinesi residenti a Verona – rivela Kurt Winkler – clienti fidelizzati, il cui unico merito nella circostanza è di aver semplicemente prenota-

L’architetto altoatesino Stefan Gamper (foto qui sopra) è il “padre” di Purmontes (in alto la visione d’insieme del nuovo villaggio realizzato a Mantana), un complesso innovativo sotto tanti punti di vista di cui mostriamo anche alcuni dettagli degli interni. Il villaggio aprirà le porte ai primi ospiti in luglio: i primi prenotati sono alcuni turisti cinesi

Il gruppo di cinque chalet-suite in legno antico e vetro rispetta l’ecosistema e si inserisce bene nel paesaggio. Prevede servizi esclusivi per un turismo di alta fascia, con tanto di laghetto balneabile e maneggio

to per primi”. L’obiettivo dichiarato di Purmontes è il wellness allo stato puro, l’essenza, il benessere assoluto. La struttura è luminosa, realizzata con criteri “green”. Ogni chalet è una suite dotata di infinity pool privata, di una grande terrazza (o giardino) e di camino. Accanto sorge il maneggio con tanto di box privato per il proprio cavallo. Di fronte c’è il laghetto balneabile, con acqua di fonte non additivata al cloro: invita gli ospiti ad immergersi per un fresco bagno di salute. Gli spazi comuni comprendono un’incantevole spa e un salotto–biblioteca di forma circolare con un originale camino orizzontale a parete che ricorda certi templi di epoca romana. Tutt’intorno solo pace, tra pascoli e boschi. Il piccolo paese di Mantana è a portata di passeggiata. I 5 chalet–suite sono un’originale sintesi an-

che nei dettagli. Le forme contemporanee si coniugano armoniosamente con il carattere alpino dei materiali utilizzati: il legno antico, la pietra e i tessuti pregiati realizzati artigianalmente. Creano suggestioni anche gli elementi di arredo dal design audace, i corpi illuminanti studiati ambiente per ambiente, le grandi pareti di vetro che permettono all’ospite di “entrare” nella natura. La spa del Purmontes – come snocciolato dai depliant - è dotata di sauna finlandese e bagno turco; l’area relax panoramica con letti di fieno è un luogo che fa tornare indietro nel tempo. Il menu dei trattamenti prevede coccole a gogò, in linea con il livello esclusivo della struttura: massaggi rilassanti o rigeneranti, trattamenti corpo o viso di ultima generazione. La palestra e la sala fitness-cardio completano l’offerta benessere della Purmontes Loft – Spa.

Ci sono altre chicche che rendono elitaria questa struttura: la colazione viene servita direttamente nello chalet-suite, oppure in alternativa si può scegliere quella a buffet al vicino hotel Lanerhof, sempre del gruppo Winkler, di cui fa parte Purmontes. La scuderia dei cavalli è open, ovvero permette di cavalcare sia con i cavalli del maneggio a uso esclusivo degli ospiti, sia di poter portare il proprio destriero. Il Purmones completa l’offerta del gruppo Winkler che solo da poco aveva presentato l’altro gioiello di famiglia, il Winkler, altro hotel con molti concept innovativi e con uno stile architettonico in sintonia con i tempi. Winkler famoso anche per la sua cucina. Completa la gamma il Sonnenhof, albergo più tradizionale che sorge alle porte di Brunico ed è particolarmente adatto anche alle famiglie.


CAAF CGIL: i tuoi servizi fiscali SU MISURA!

PRENOTA L’APPUNTAMENTO PER IL TUO

730

SICURO DEI TUOI BONUS E AGEVOLAZIONI FISCALI! CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE TEL.

049 7808208

www.caafpadova.it


laPiazza

40

www.lapiazzaweb.it

Food & Drink CENA SPETTACOLO DI FRIULI VENEZIA GIULIA VIA DEI SAPORI AL CASTELLO DI SPESSA DI CAPRIVA DEL FRIULI In scena 22 chef, 22 fra vignaioli e distillatori e una quindicina di artigiani del gusto Al Castello di Spessa di Capriva del Friuli, il 3 luglio, appuntamento glam con il sofisticato Dinner Show del cartellone estivo dei Concerti del Gusto 2018 di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, che mettono in scena quanto di più raffinato propone in tavola il Friuli Venezia Giulia. La cena spettacolo sarà allestita in un contesto carico di suggestione, il parco storico che circonda il maniero, ora elegante Resort. Legato a nobili casate e illustri ospiti come Giacomo Casanova, il Castello di Spessa – le cui origini risalgono al 1200 – si trova nel cuore del Collio Goriziano ed è completamente circondato dalle vigne della tenuta, fra cui si snodano le 18 buche del Golf Country Club Castello di Spessa. Nel suo sottosuolo è scavata la più antica e scenografica cantina del Collio, dove invecchiano i pregiati vini della tenuta, che Casanova definì “di qualità eccellente”. Dopo il benvenuto con golosità di una quindicina di produttori, inizierà per i presenti uno straordina-

rio percorso del gusto in 22 tappe firmate dagli chef dei 21 ristoranti del gruppo, che cucineranno in diretta davanti al pubblico inediti piatti di alta creatività. Attenti alle

esigenze alimentari, gli chef proporranno anche piatti per celiaci e vegetariani. Accanto ad ogni chef, altrettanti vignaioli proporranno raffinati abbinamenti fra cibi e vini.

In chiusura, ciascun chef presenterà la sua personalissima interpretazione del dolce estivo. Da 18 anni portabandiera delle eccellenze enogastronomiche di questa regione del Nord Est, straordinario melting pot di genti, culture, cibi, il Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori è un affiatatissimo gruppo composto da 62 aziende top-quality: 22 ristoratori che - dal mare Adriatico alle Alpi - sono portabandiera delle molteplici anime della cucina regionale, pensata e rielaborata da ciascuno secondo il proprio personalissimo percorso di ricerca; 22 tra vignaioli e distillatori, 19 fra artigiani

del gusto e realtà ad essi collegate. Insieme rappresentano quanto di meglio offre questa terra in fatto di enogastronomia. Il gruppo è pioniere del format, oggi in gran voga, che vede i grandi chef cucinare in contemporanea davanti al pubblico, per raccontare la propria terra attraverso cibi e vini. Il menù della serata è disponibile su www.friuliviadeisapori.it. La Cena Spettacolo inizia alle 20.00. L’entrata sarà consentita fino alle 21.00. È gradito l’abito elegante. Il costo è di 60 €. In caso di maltempo, la cena si terrà il 4 luglio.

LA PENISOLA SI COLORA DI ROSA: #OGGIROSÉ

VESPAIOLONA 2018: SERVIZI IMMOBILIARI: LA NOTTE BIANCA E ROSSA TRA Dal Veneto alla Puglia una giornata dedicata al vino rosato. STUDIO LE CANTINE DELLA DOC BREGANZE su ogni genere di immobile Appuntamenti in tutta Italia per brindare all’estate conValutazioni i rosé Assistenza e consulenza complete perAppuntamento venerdì 22 giugno 2018 per l’undicesima edizione della compravendite immobiliari e per acquisti Vespaiolona, la notte bianca e rossa di immobili all’asta (che è possibile visionare) tra vigne e cantine, l’evento glamour Stesura e registrazione contratti dell’estate della DOC Breganze orgaLOREGGIA - CENTRO di locazione/affitto e di preliminari dinizzato dall’associazione Strada del Proponiamo IN ESCLUSIVA appartamento con compravendita Torcolato e dal Consorzio Tutela eVini 3 CAMERE cucina separata dal soggiorno. DOC Breganze. La L'abitazione manifestazione dispone inoltre di garage e cantina. Dichiarazioni di successione prende il nome dal Vespaiolo, CL.EN.: D. il vino tipico della zona di Breganze e della Prezzo: Euro: 129.000,00 RIF. LOR_10 Pedemontana Vicentina. Nella notte STIAMO più corta dell’anno 13 IMMOBILI per soddisfare CERCANDO cantine della le DOC Breganze aprinumerose richieste dei nostri clienti referenziati, ranno le loro porte per ospitare le presenti nella nostra banca dati. migliaia di appassionati e tutti coGrazie alla nostra loro che vogliono conoscere meglioconoscenza del territorio siamo in grado di STIMARE GRATUITAMENTE Il primo venerdì dell’estate è passo concreto per dimostrare che cantine che vinificano in rosato, in questo territorio ed i suoi prodotti tuo immobile LOREGGIA rosa. I Consorzi di tutela del Chia- i cinque Consorzi si stanno già im- una trentina di bar ed- FRAZIONE enoteche e in tipici. In ogni ilcantina oltre ai vini in tranquilla zona residenziale, comoda ai In servizi retto di Bardolino, Valtènesi, Cera- pegnando in una promozione Inunivari esercizi commerciali. pro-del paese, raggiungere insieme il tuo obiettivo degustazione,per saranno proposti abIN ESCLUSIVA, BIFAMILIARE COMPLETAMENTE suolo d’Abruzzo, Castel del Monte taria dei rosati italiani”. gramma anche alcune cene dove iINDIPENDENTE. binamenti gastronomici e spettacoli nel più breve tempo possibile! Spazi abitativi dalle metrature introvabili e ricercate: e Salice Salentino, freschi della firL’evento cade in concomitanza protagonisti saranno sempre i rosé d’intrattenimento. Sarà a disposiopen-space di ca. 60 mq. Giardino privato. ma del Patto d’Intenti per la valo- con l’International Rosè Day, in In ottenuti zione un servizio di bus navetta che CL.EN. fase di def.da uve autoctone italiane Preventivi perautoctola gestione contabile e rizzazione del vino rosato programma lo stesso giorno,Prezzo ma Euro del198.000,00 territorio diRIF. competenza. dalla centrale Piazza Mazzini porterà LOR_21 I cinamministrativa di ognil’obiettivo tipo di condominio no italiano, presentano #oggirosé. dei cinque territori è que Consorzi organizzeranno inolalle diverse cantine e viceversa. Sarà Venerdì 22 giugno l’Italia si colore- quello di trasformare #oggirosé tre delle degustazioni guidate per bloccato il traffico privato. Il tutto rà di rosaRevisioni con una serie di aperitivi, in un evento tutto italiano. Grazie permettere a pubblico ed intendicontabili condominiali all’insegna del bere consapevole. Le cene e degustazioni che vedranno alla versatilità di questo vino e al tori viadi Caduti di Nassiriya, approfondire la propria co- 61Cantine che partecipano a questa cipazione alla Vespaiolona è a nucoinvolteConsulenza cantine, enoteche, wine suo carattere edizione sono: Bonollo Giuseppe, Cà mero chiuso (4500 partecipanti al su appuntamento a informale, i Consorzi noscenza sul mondo dei vini rosati. - CENTRO bar e ristoranti di tutta la penisola. hanno scelto di legarlo a degli apIl via uffi ciale a #oggirosé verrà Biasi di Dalla Valle Innocente,LOREGGIA Can- massimo) riservata ai possessori del proprietari e inquilini per problemi “Con #oggirosé – spiega Franco puntamenti che coinvolgeranno un dato alla mezzanotte del 21 giugno CASA SINGOLA SU UN UNICO LIVELLO, tina Beato Bartolomeo da Breganze, kit-pass, composto da calice di deguinerenti l’amministrazione condominiale, Circondata La da ampio di proprietà, Cristoforetti, presidente del Con- pubblico trasversale, dagli appas- alla Tenuta San Martino di LegnaCol Dovigo, IoMazzucato, Costa,giardino stazione, vademecum delle cantine la ripartizione delle spese, i rapporti con la soluzione,completamente ristrutturata negli anni Novanta, sorzio di Tutela Chiaretto e Bardo- sionati ai più esperti. go (Verona) al termine della maniLe Colline di Vitacchio Giampie- aderenti e portabicchiere, che serve Email: studioczloreggia@gmail.com offre ampi spazi abitativi. l’amministrazione e i rapporti con gli lino e capofila del Patto – vogliamo Molto variegata la gamma di festazione Rosé in Tenuta, che vetro, Le Vigne di IN Roberto, Maculan, anche da lasciapassare per accedere ESCLUSIVA per chi cerca indipendenza e riservatezza. www.studio-cz.it altri dimostrare checondomini/inquilini la firma del Patto proposte della giornata, quando drà protagonisti i rosati autoctoni Miotti Firmino, Transit Farm, Cl.en: in fase Vigneti di definizionealle stesse. Prevendite on line a pard’Intenti non rimarrà solo sulla car- saranno previsti aperitivi aperti al italiani. cercaci su Prezzo:Emilio. Euro 300.000,00 tire RIF.dal LOR_02 dell’Astico e Vitacchio 5 giugno sul sito www.vespa'(6,*1(5 ta. L’evento del 22 giugno è il primo pubblico in oltre un centinaio di Info: www.oggirose.it Per motivi di sicurezza, la parte- iolona.it.

AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI:

STUDIO CZ di Curtarolo Silvia LOREGGIA (PD) cell.: 380 75 35 548


www.lapiazzaweb.it

a

Tavola

Zuppa di piselli spezzati e basilico con bignole al parmigiano Ingredienti per la zuppa, per 2 persone: 300 gr passato di piselli spezzati DelSanto 1 piccola cipolla rossa 700 ml di Brodo vegetale 5 foglie di basilico

Ingredienti per le bugnole 60 gr Burro 125 g Farina 60g Parmigiano grattugiato 3 Uova piccole Olio extra vergine di oliva QB Sale e pepe

Preparazione Sbucciate e tritate grossolanamente mezza cipolla, fatela appassire in casseruola con 2 cucchiai di olio, aggiungete il passato di piselli e lasciate insaporire due minuti, coprite con il brodo vegetale, ed unite tre di foglie di basilico lavate e spezzettate. Scaldare la crema a fuoco moderato per 5 minuti, salare e pepare. Nel frattempo, mettete in una casseruola 150ml di acqua con il burro a tocchetti ed un pizzico di sale e portate ad ebollizione, levate dal fuoco ed incorporate la farine setacciata, rimettete al fuoco e cuocete rimestando x circa 3’, fino a quando il composto si stacca dai

bordi; lasciate intiepidire, indi incorporate le uova una alla volta fino ad ottenere un composto liscio e lucido, aggiungete per ultimo il parmigiano; con l’aiuto di una tasca da pasticcere fate dei mucchietti, della dimensione di una nocciola, su una placca rivestita di carta da forno; infornate a 180° x 20’ circa, fino a quando le bignole saranno dorate e gonfie, affettate finemente la cipolla rimanente e separate gli anelli. Servite la zuppa tiepida aggiungendo un filo d’olio d’oliva. Guarnite ogni ciotola con 2 0 3 bignole, qualche anello di cipolla e foglioline di basilico rimaste. Servite le bignole rimanenti a parte.

43

La storia La DelSanto inizia la propria attività nel 1971 a S. Giustina in Colle (a nord della provincia di Padova). E’ una piccola azienda artigiana gestita da Gianni De Cecchi e dal figlio Federico. La qualità e la freschezza degli alimenti hanno poco a che fare con il progresso tecnologico. Ciò che l’innovazione può fare, però è preservare quanto la natura ci dona. È la filosofia con la quale Gianni De Cecchi (nella foto) ha guidato finora la sua DelSanto, specializzata nella lavorazione e conservazione di ortaggi freschi, legumi, frutta e cereali. L’azienda padovana ha fatto della ricerca il vero valore aggiunto della sua produzione, in cui la conservazione gioca un ruolo fondamentale. “Siamo stati i primi a testare una tecnologia adatta a conservare i cibi in modo naturale per molto tempo. La sterilizzazione abbinata alle buste in poliaccoppiato di alluminio permette di conservare a temperatura ambiente alimenti sott’olio o al naturale senza l’uso di conservanti. Il materiale di queste buste migliora notevolmente la qualità e la shelf-life del prodotto, senza l’ausilio di conservanti, amidi, glutammati o additivi chimici. Sono pratiche, flessibili e resistenti agli urti, basti pensare che tutto ciò ha portato la nostra tradizione oltre i confini della terra con la termostabilizzazione dei prodotti per l’astronauta italiana Cristoforetti”.

«pergamena». Ci sono poi varietà nane e varietà rampicanti, che necessitano di tutore. Le Proprietà: I piselli risultano più digeribili e possono essere consumati anche da chi, soffrendo di colite o meteorismo, fa fatica a mangiare fagioli e ceci in quanto meno ricchi di amido rispetto ad altri legumi. Hanno pochi grassi e poche calorie, sono quindi adatti alle Orario apertura dal lunedì al venerdì diete ipocaloriche e ipolipidiche. I piselli freschi contengoMattino: 9,00-12,00 no ferro, fosforo, calcio, potassio, vitamina A, vitamina B1, Pomeriggio: 15,00-18,00 vitamina C, vitamina PP. LAVORAZIONE CONTO TERZI I piselli secchi contengono principalmente ferro, magnesio via San Pio X, 18 – Santa Giustina in colle (PD) e zinco e sono più calorici rispetto a quelli freschi; grazie – Tel.049-5790598 – info@delsanto.it alle loro caratteristiche sono utili in caso di stitichezza. I piselli contengono fitoestrogeni, sostanze simili agli estroI PISELLI La storia: Il pisello (Pisum sativum L., 1753) è una pianta geni femminili; per questo motivo possono essere validi erbacea annuale appartenente alla famiglia Fabaceae, ori- alleati contro i sintomi della menopausa. Lavorazione e conservazione dei piselli: I piselli ginaria dell’area mediterranea e orientale. La pianta è largamente coltivata per i suoi semi, consu- sono legumi che possono essere consumati sia freschi sia mata come alimento o utilizzata come alimento per il secchi e sono molto versatili. Si abbinano cioè a riso, orzo, farro e agli altri cereali, ma sono ottimi anche come conbestiame. torno per secondi di carne e pesce. Il pisello è coltivato dall’era neolitica La conservazione nasce dall’ie ha accompagnato i dea di riuscire a preservare i cereali nelle origini piselli in modo da poterli gudell’agricoltura nel Vistare anche in altri momenti cino Oriente. dell’anno. Nell’Antichità e nel MeEsistono già in commercio dioevo è stato un alimenmolte varietà di piselli interi to base in Europa e nel surgelati o lessati. bacino del Mediterraneo. Per cui l’idea del passato è Ai nostri giorni, la sua colquella di presentare il prodottura è praticata nei cinque to in una forma differente in continenti, particolarmente modo da farla mangiare anche nelle regioni a clima tempea chi solitamente non impazzirato dell’Eurasia e dell’Amesce per i piselli interi. rica del Nord. Una sorta di “imbroglio” per far Il pisello secco è un alimento mangiare, per esempio ai più tradizionalmente importante Il passato di piselli DelSanto piccoli, un passato di piselli acin alcuni paesi, in particolare compagnandolo magari con un nel subcontinente indiano e in Etiopia, ma sta cominciando ad essere diffuso come formaggino! Il passato di piselli contiene solo piselli passafarinaceo e come fonte di proteine nella preparazione di ti e un pizzico di sale: la cottura avviene nel vaso! Il prodotto così lavorato è pronto all’uso: è sufficiente pasta a base di legumi. Tra i piselli orticoli, esistono varietà con semi lisci o rugo- estrarre la crema, metterla su un pentolino, riscaldare agsi (più zuccherini), con colore dei semi gialli o verdi. La giungendo un po’ d’acqua fino alla consistenza desiderata. selezione delle varietà si basa anche sulla pre- Servire tiepido con crostini di pane e/o pezzetti cocità del ciclo, e sulla presenza di formaggio. o meno nel baccello della

APERTURA UFFICIO TERZISTI:

Produzione di conserve alimentari italiane con materia prima stagionale biologica e tradizionale, pronte all’uso a base di verdure, legumi, cereali, frutta: tutto senza additivi-conservanti-glutammato-coloranti.


Oroscopo

44

l’

Ariete Desiderate chiarire, in modo da comprendere meglio alcune situazioni. Amore al top e spazio al dilago

www.antenore.it

Toro E’ tempo di cambiamenti e la luna nuova ti darà una mano a gestire diversamente qualcosa o ad arricchire le tue qualità.

Giugno

L’estate è ormai vicinissima, e presto vi sentirete leggeri, distratti, capaci cioè di vivere e di affrontare ogni cosa in modo brillante e goloso

www.lapiazzaweb.it

Bilancia Imparate a leggere nell’animo della persona che amate, interpretate al meglio i suoi sogni. Ve ne sarà grato

Scorpione Scegliere non è mai facile. Meglio provare prima a mettersi nei panni dell’atro o degli altri. Pensate e ponderate meglio

Gemelli

Sagittario

Ora potete fidarvi di voi stessi e delle vostre intuizioni. Concedetevi un momento fatto apposta per pensare

Siete perseguitati da una schiera di dubbi interiori. Dovete avere più fiducia in voi stessi, infondo sapete qual’è la cosa giusta

Cancro

Capricorno

Leggerezza. Non dimenticate di tenere accesi i dialoghi di coppia e i progetti da vivere in due. Fantasia e viaggi

Siate più dolci ed emozionante con chi amate, sia al telefono che di persona. Un poco di miele in più non guasta

Una parola bella, una parola responsabile. Antenore è semplice, chiara, comprensibile. E soprattutto seria. Ama le parole buone, i fatti concreti. Da Antenore potete chiedere una verifica, un preventivo o anche solo un confronto. Leone L’Energia è più bella, dove le parole sono sincere. Vi aspettano tensioni, energie negative e un poco di stress. Forza! Alla fine avrete ragione su tutto

L’ENERGIA DI ANTENORE. PARLIAMONE BENE.

Acquario Il futuro è dietro l’angolo e le premesse non sono niente male. Avrete emergeva da vendere per cogliere ciò che volete

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 Vergine tel 049 630466 Concentratevi sulle635289 cose fax 049

importanti da vivere insieme al vostro partner e chiedetevi se è quel che volete davvero

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 fax 049 8843294

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 fax 049 8360967

CAMPONOGARA (VE) piazza Marconi, 7 Pesci tel 041 0986018

Rivedete alcune posizioni e allineatevi meglio con le idee del vostro partner. Andare allo scontoo non è sempre utile


www.antenore.it

GAS E LUCE PER CASA E IMPRESA

DOPPIA FIDUCIA, DOPPIO OMAGGIO. TUTTO CASA INSIEME GAS E LUCE

TUTTO IMPRESA INSIEME GAS E LUCE

Abbina gas e luce con Antenore: fornitore unico, vantaggio doppio. Antenore ti ripaga della fiducia con un omaggio immediato già nella prima bolletta: 100 Smc di gas e 60 kWh di luce gratuiti PARI A 35,00 € +IVA.

BONUS LEONIS OMAGGIO AMICI DEL LEONE Se sei soddisfatto dei servizi di Antenore Energia, perché non ci segnali un nuovo contatto? Farai contento un amico o un’amica e per te avrai subito in bolletta un accredito di 20 euro + iva.

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 – fax 049 635289

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 – fax 049 8843294

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 – fax 049 8360967

CAMPONOGARA (VE) Piazza Marconi, 7 tel 041 0986018


CMP 2018

Camposampierese est giu2018 n89  

Camposampierese est giu2018 n89

Camposampierese est giu2018 n89  

Camposampierese est giu2018 n89

Advertisement