Page 1

SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

汇集商业,经济,文化及社会信息为一体的报纸 PERIODICO DI AFFARI, ECONOMIA, CULTURA E SOCIETÀ

JOB OPPORTUNITY 招聘托斯卡纳代理商

ITALIACINA

意大利中国

第34期 - 2012年09月 n. 34 - Settembre 2012

www.itschina.it

最美丽的女人 2012的世界小姐名叫余文霞, 现年 23 岁,还是位学生,她将会成为一 位音乐教师。她在中国北方自治区 内蒙古鄂尔多斯的115名 参赛者中 脱颖而出。她是第二位当选的中国 人: 第一位是张梓林,在 2007 年 当选为世界小姐。

La donna più bella Miss Mondo 2012 Si chiama Yu Wenxia, ha 23 anni e studia per diventare insegnante di musica. È stata scelta tra 115 concorrenti a Ordos, nella Mongolia interiore, regione autonoma nel Nord della Cina. E' la seconda volta che una cinese vince il titolo: la prima è stata Zhang Zilin, eletta nel 2007.

Massimo Durgoni 335 7814060 via Sabadell 139/1 Prato - massimo@durgoni.it

我们是为意大利最大的Mutuo Soccorso公 司工作,推销医疗服务。 Zeropensieri公司是个经营医疗保险的公 司,它将培训和支持医疗保险类的产 品,可以给你带来职业机会以及高回 报。 我们正在托斯卡纳寻找代理商, 无经验也可。回报非常高,按劳取酬, 不间断地进行培训,一个专业的成长系 统和团队精神。有兴趣的请发电邮查 询: collaboratori@zeropensierisrl.it

1


2

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012


3

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

www.itschina.it www.itswine.it 电话 Telefono 055 0988024 传真 Fax 055 8969230

Sommario: in questo numero...

6 6

意大利健康排在倒数第二 公共健康越来越让人担忧。

对私人保险的需求越来越多

7

互助和互助协会,

在卫生部门成为了现实

7 Zero Pensieri, 提升健康的新网络 10 社论。 意大利人到底什么时候才能知 道北京在哪里? 

10 至编辑的信标题。

狠心父母遗弃残疾亲生儿

11 资料标题. 梁佩诗,

带着苏格兰口音的的哈利·波特的女友

14 汽车 17 招聘 18 房地产. 19 汽车保单的实用建议 20 大赦截止到10月15日 21 外国雇主可以申请大赦:以下是所需条 件

21 熟练的外国工人可以不受任何限制取得 蓝卡

26 中国品牌正处于主场优势 26 tramwave技术从热那亚到大连

6

27 中国对非洲发展支持承诺增加了一倍

6 7

27 COMAC首次出现在民用航空市场

7

Alla sanità italiana medaglia d’argento in negativo Aumenta la richiesta di polizze private Mutue e Società di mutuo soccorso, una realtà nel settore sanitario Zero Pensieri, la nuova rete di promozione sanitaria

25 Hong Kong ospita le calzature italiane 26 I marchi cinesi adesso giocano in casa 26 La tecnologia tramwave

da Genova a Dalian

27 La Cina raddoppia l’impegno

per lo sviluppo dell’Africa

2016年将出产C919,第一架完全是在

10 Editoriale. Ma gli italiani

27 Nel 2016 arriva il C919,

中国制造的Debutto飞机

28 意大利公司工作大量减少 29 亚裔移民在美国的成功 31 温州代表团访问普拉托 31 普拉多关于禁止开夜工的新规定

quando impareranno dov’è Pechino?

10 Lettere al direttore.

Appello per un bambino abbandonato a Teramo

11 Rubrica dei profili. Katie Leung,

la fidanzata di Harry Potter dall’accento scozzese

11 Rubrica dei caratteri. Meteo: come sarà il tempo domani… espresso in cinese

32 亲爱的读者,大家好,每月一期的医疗 14 Annunci. Veicoli 17 Annunci. Lavoro 健康栏目时间又到了. 18 Annunci immobili 32 注意,夏天补水 19 Assicurazioni, consigli utili per le polizze 34 心理学标题. 孩子们迈入学校的第一步 20 La sanatoria sarà attiva fino al 15 ottobre 21 Anche i datori di lavoro stranieri possono fare domanda di sanatoria 38 广西电视台在意大利录制专辑 21 Nienti limiti per i lavoratori stranieri 十六名中国模特儿参选”名模之梦” qualificati, arriva la Carta Blu

38 古奇GUCCI和联合国儿童基金会UNI-

22 董丽芳律师法律信箱:学徒合同 CEF联手帮助云南和四川重庆的儿童 23 董丽芳律师法律信箱:隐私保护 23 Federconsumatori标题. 节约并尊重环境 39 中国和意大利第一个当代艺术双年展 25 香港招待意大利制鞋业 39 韦罗内西先生掌舵天津剧院

22 Rubrica legale. Giovani e lavoro:

il contratto di apprendistato

23 Rubrica legale. La tutela della privacy nelle imprese

23 Rubrica federconsumatori.

Risparmiare rispettando l’ambiente

primo aereo tutto made in China

28 Crolla il lavoro nelle imprese italiane 29 Negli Usa successo

degli immigrati asiatici

31 Delegazione di Wenzhou in visita a Prato 31 Prato, nuovo Regolamento

contro il lavoro notturno

34 Rubrica di psicologia. L’ingresso dei bambini nel mondo della scuola

35 Parte da Prato la mostra sui 700 anni

tra Europa e Cina”

38 Guangxy Tv registra in Italia

il nuovo reality

38 Gucci e Unicef per i bimbi di Yunnan e Chongqing

39 Tra Cina e Italia va in mostra la prima biennale d’arte contemporanea

39 Il maestro Veronesi alla guida

del teatro di Tianjin

42 Rubrica “La Cina in noi”.

Apporti materiali e immateriali

dalla Cina verso l’Italia e l’Occidente

Itschina 是中华 - Periodico di affari, economia, cultura e società 商业、经济、文化和社会的期刊

Itschina offre esclusivamente un servizio, non riceve compensi per le contrattazioni, non effettua commerci, non è responsabile per la qualità, prove-

Direttore Editoriale 总编辑: Marco Wong - marco.wong@itschina.it Traduzioni a cura di 中文翻译: QiuLing 裘翎 - Ji Qiuyi 季裘熠 - Ji Stefano 季豪豪 Redazione Firenze 佛罗伦萨编辑部: 055 0988024 Redazione Roma 罗马编辑部: 06 25210356 Redazione Napoli 电话/传真: 081 0836588 手机:中文3334489433/意语3889289772 Fax 传真: 055 8974524 e-mail 邮箱: redazione@itschina.it Commerciale italiano 商业总负责(意大利语): 055 0988024 Commerciale cinese 商业总负责(中文): 0574 831047

forniti da terzi. La pubblicazione degli stessi non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di Itschina né implica alcuna forma di garanzia da

Reg. tribunale di Prato n. 1731/09

Direttore Responsabile: Fabiano Magi - fabiano.magi@itschina.it Direzione, Amministrazione: JT srl unipersonale, sede legale via Maestri del Lavoro 19 - 50013 Capalle - Campi Bisenzio (Firenze). Grafiche 排版: MorganaDesign Stampa 印刷: Zincografica Fiorentina Srl

nienza o veridicità delle inserzioni. Marchi registrati e segni distintivi sono di proprietà dei rispettivi titolari. Itschina non effettua alcun controllo e

non assume alcuna responsabilità in relazione al contenuto degli annunci (testi, foto, grafica, materiale audio e video, logotipi, immagini, link, ecc.) parte di quest’ultima. Itschina non è inoltre responsabile della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o

industriale, della legalità, della normativa in materia di privacy e/o di alcun altro aspetto dei suddetti annunci. Gli inserzionisti dovranno rifondere all’editore eventuali danni o spese che dovessero derivare dalla violazione di qualunque diritto causato dai contenuti dell’annuncio.

La direzione di Itschina si riserva il diritto di modificare, rifiutare o sospendere qualunque inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’editore non risponde per eventuali ritardi o perdite causate dalla mancata o errata pubblicazione,, qualunque ne sia il motivo.

Tutte le inserzioni riferite a richieste e offerte di lavoro sono da intendersi riferite personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi

dell’art. 1 della Legge 9/12/1977 n. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o l’ambito di attività. E’ vietata la riproduzione anche parziale di testi, disegni o fotografie. Manoscritti, articoli, disegni, fotografie, anche se non pubblicati non saranno restituiti. Alle aziende che pubblicano annunci o inserzioni spacciandosi per privati sarà inviata regolare fattura con le seguenti tariffe: 25 euro fino a 20 parole; 40 euro fino a 50 parole.

I nostri recapiti di posta elettronica Redazione: redazione@itschina.it Annunci: annunci@itschina.it Commerciale e pubblicità: pubblicita@itschina.it Direzione, Amministrazione: info@itschina.it


4

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

推荐

VOLKSWAGEN 大众汽车为您提供资金贷款服务

精心设置的优惠产品 柴油涡轮 正宗版本

www.volkswagen.it

, 欧元的折扣 €6000.00 款 TAN 0% 贷

五 GOLF 1.6 TDI DPF HIGHLINE 只要 € 19.500.00 就是你的! 只有在本车行还包括额外两年的被盗保险, 失火保险, 受破坏保险

(此优惠对本车行内规定的10款车型有效) 还有回收旧车, 报废旧车的服务项目.如有需要, 请在九月三十日前注册登记.

Volkswagen Firenze Via Pratese 166 (Osmannoro) Tel.055 4650200 - Viale Europa 219 Tel.055 4650601 www.volkswagenfirenze.it

例如:五门GOLF 1.6 TDI HIGHLINE 备用小轮胎 正常价为: € 25.628 - 优惠价 €19.500.00 (不包括IPT) 预付 € 6800 贷款€12.700 - 共分36期, 每期€ 392.12 TAN 0% TAEG2.20% 两年中的被盗,失火,受破坏保险均已包括在优惠价中.预审文件费用 € 300 欧洲境内基本资料,说明书,保险条例,均由 VOLKSWANGEN 车行提供, (均需VOLKSWAGEN BANK 确认) (价格不包括旧车回收费用, 车辆图片仅供参考)

GOLF 低耗油超价值 CICLO COMB 8.41/100KM - C02 195G/KM


SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

5


6

意大利健康排 在倒数第二 卫生服务,不满的部门 70%的意大利公民对公民保健服务(Ssn)不满意。该数据把 意大利排在国际排名第二,关于公民对提供的医疗服务,记 录更多的不适感,排在波兰人之后(82%)。奥地利是对其 国家医疗保健系统最满意的国家,紧接着是英国和西班牙。

不可能的等待时间 意大利在接受调查的国家中排在末位:事实上,只有23%(在 最近3年下降了10个百分点)的公民声称在最近5年已经主动 接受普通身体检查。

不存在的预防 等待时间让57%的意大利人认为Ssn无法确保公平地享受医疗 保健。此外,77%的人对于对待老年人和无法自理的人的方 式表示不满意。大部分受访者认为公共健康是一项不可剥夺 的权利,不应该以任何方式关系到税款的缴纳。事实上,只 有12%的人 赞成支付更高的税款,以换取卫生健康方面的更 加明主对待。

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

Alla sanità italiana medaglia d’argento in negativo SERVIZIO SANITARIO, REGNO DELL’INSODDISFAZIONE Il 70% dei cittadini italiani non è soddisfatto del Servizio Sanitario Nazionale (Ssn). Il dato fa raggiungere all’Italia il secondo posto della classifica internazionale fra le popolazioni che registrano maggior malessere rispetto ai servizi sanitari ricevuti, subito dopo i polacchi (82%). L'Austria è invece il paese in assoluto più soddisfatto del proprio sistema sanitario, seguita da Gran Bretagna e Spagna. TEMPI DI ATTESA IMPOSSIBILI I tempi di attesa spingono il 57% degli italiani a considerare che il Ssn non è sia in grado di garantire un accesso equo alle cure. Inoltre il 77% non è soddisfatto di come ci si occupa di anziani e persone non autosufficienti. La maggior parte degli intervistati considera l'offerta sanitaria pubblica un diritto inalienabile che non deve essere in alcun modo legato a un pagamento di tasse. Solo il 12% è infatti favorevole a versare maggiori imposte in cambio di un accesso più democratico alla salute. LA PREVENZIONE CHE NON ESISTE L'Italia è il fanalino di coda tra i paesi coinvolti nell'indagine: sono infatti solo il 23% (con un calo di 10 punti negli ultimi 3 anni) i cittadini che dichiarano di aver effettuato di propria iniziativa un check up generale nel corso degli ultimi 5 anni.

La sanità pubblica preoccupa sempre più Aumenta la richiesta di polizze private

公共健康越来越让人担忧 对私人保险的需求越来越多

在意大利那些决定签署医疗保险政策的人(附注公共医疗)已经接近6%。 根据意大利银行预算进行的调查显示全国2410万个家庭中就有130万个。 这次调查询问了每位户主家庭里是否有购买私人医疗保险的成员(医疗保 险),以及每年为这个保险花费的数目。意大利北部的家庭中回答为是的占 7,6%,而中部(7,2%)和南部(1,3%)的家庭也有所增长。该报告也告诉我 们,如果户主是雇员的情况下,购买保险的几率高很多,而自雇人士和非专 业人士购买保险的机率会低一点。雇员的情况中,拥有保险的家庭是15万 个左右。

Zero Pensieri, 提升健康的新网络

Zero Pensieri是运转在“非营利”互助领域的一个系 统,包括14万受救济的人和拥有1170家健康设施的合作 网络,由诊所和护理院组成,拥有3416家诊断中心和门诊 部,2170家牙科中心和超过10,000名专业医疗护理人员。该 保健项目为所有参加者设立费用报销项目,包括住院期间, 也包括日间医院。预订的速度估计在2-5天,费用报销时间 平均为3-5天。 检查诊断。可以得到一笔数量有限的诊金用于自身病症的检 查。检查。专科医生的检查,也可以得到一笔数量有限的诊 金用于自身病症的检查,包括更详细 检查所需的费用,以及康复后复查的费用。

处方费。报销全额的处方药费用(ticket)。 激光/分娩/每日津贴。激光治疗,分院,以及在公立医院住 院,都可以得到一部分的补贴。 HOME TEST。预防是非常重要的,可以通过自我诊断,只 需3分钟,可以在家里活办公室进行,是绝对隐私的。 福利和补贴。可以以个人或是家庭加入,没有年龄限制,可 以达到19%的退税(第15条TUIR)。相互不会发送注销通 知(不像私人保险)。允许入会直到年满70岁,而家庭的情 况则无关人数多少,包括月26岁以下的人同居的情况。加入 互相成本也可以每月分期付款(不计利息)。确保您预订检 查服务,检查和住院治疗机构。只需拨打免费电话号码就可 以预约检查,进行检查和住院治疗,或需要协助,了解津贴 或临床研究或合作研究医生办公室情况。与我们合作的30家 运营商中的一家将会答复您。

Sono ormai quasi il 6% le famiglie che in Italia hanno deiso di sottoscrivere una polizza sanitaria integrativa al servizio pubblico. In totale risultano ben 1,3 milioni di famiglie su 24,1 famiglie residenti nel paese; secondo quanto rilevato dall'indagine sui bilanci effettuata dalla Banca d'Italia. Ad ogni capofamiglia incluso nel campione è stato chiesto di dichiarare se uno o più membri del nucleo familiare siano in possesso di una polizza sanitaria - intesa come polizza malattia e infortuni - e l'ammontare speso nell'anno per acquistarla. Le famiglie più assicurate si confermano quelle delle nord, salite al 7,6%, ma anche quelle del centro e del sud fanno registrare un aumento, passando rispettivamente al 7,2% e all'1,3%. L'analisi rileva inoltre un incremento della propensione ad assicurarsi da parte di nuclei in cui il capofamiglia è un lavoratore dipendente, mentre si riscontra un leggero calo nella diffusione di prodotti di protezione sia nelle famiglie di lavoratori autonomi sia da parte di lavoratori in condizione non professionale. Anche per quanto riguarda i lavoratori dipendenti la quota di famiglie assicurate è aumentata a circa 148 mila unità.


7

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

互助和互助协会, 在卫生部门成为了现实

为家庭服务:诞生了医疗互助推销员的职业。 早在20世纪60,70年代,在意大利已经建立了相互(以解决疾病问题),建立在互助的原则上,非营利性的社会:所有人提 供财政支付资金,以帮助那些参加了保险,有健康需求的人。互利的原则来自保险的起源,在1500年的时候,热那亚船东遭 受了广泛的破坏,这些船运送从意大利引进的名贵香料,在作为时间和经济中心的海上欧洲航行,到达遥远的印度。 因为不可能事先预知哪些船将受到影响,并可能会受到广泛的破坏,因此有时会导致财务危机,业主决定存入部分钱的用于 互相之间的帮助,而这些钱在发生船舶破坏的情况下,可以避免金融危机的损失。相互的疾病预防基于相同的原则:由于事 先不知道将受到影响的健康问题,这里面的一组人,或多或少都有共通点,从个人支付的费用到相互间的经济状况,这样就 可以在面临健康问题的时候提供补偿。 意大利的互助源于20世纪60年代和70年代:同阶层的个体工匠,商人,铁路,银行,为此做出了积极的贡献,以支持家庭的 医疗开支,让他们接触医疗保健行业有两个重要的结果,享受优质的服务,以及缓解公共医疗开支的负担。 在决定开始医疗改革和公众健康的两大基础上,健康保险支撑了公共健康和私人医院以及80年代的经济繁荣,给意大利带 来了一个关于相互保险新观念:这个相互保险带来的医疗效果在人们眼里意味着“便宜”,甚至是“穷人”,“小质量”。 今天的主题再次体现了现实性,因为科学技术的发展,带来了寿命的增长,医疗费用的增加,公共健康的负担加重,和私人 保险的高费用(不适合普通人民),所以需要一个可以给大家都带来好处的医疗解决方案。在意大利历史上,人民意识中的 公共医疗是国家必须安排的,所以私人医疗保险没有太大的吸引力,而且也只适合富裕的家庭。 所以国家赞助了这个医疗相互。今天的医疗相互可以给大家提供一个优惠而完善的医疗保险体系,它可以为个人和家庭提供 医疗保险,给人们提供足够的医疗服务。 然而,如果想要这一系统发挥最大效用,需要大家一起加入互助协会。这是一种义务:需要让更多人知道这一事实。所以在 这个方面,医疗互助协会推销员是非常重要的,他们在这个市场里运用专业和能力去发展个人和家庭的关系,让他们了解这 个医疗互助的好处和主题。 在国家卫生和经济上,这个医疗互助推销员将发挥越来越重要的作用,因为解决国家的医疗困难只能通过医疗互助。

Mutue e Società di mutuo soccorso, una realtà nel settore sanitario Dalla parte delle famiglie: nasce la figura del Promotore Mutualistico

Già negli anni ’60 e ’70 in Italia si erano affermate le Mutue Malattia, società senza scopo di lucro fondate sul principio mutualistico: tutti contribuiscono economicamente versando una quota capitale per assistere coloro che, iscritti alla mutua, avranno necessità sanitarie. Il principio mutualistico rimanda alle origini dell’assicurazione, quando nel 1500 gli armatori genovesi subivano ingenti danni per l’affondamento o per l’assalto dei pirati delle loro navi che portavano spezie e preziosi da e all’Italia, all’epoca centro economico e marittimo dell’Europa, verso le lontane Indie. Poiché non era possibile conoscere in anticipo quale nave sarebbe stata colpita e quale armatore avrebbe potuto subire ingenti danni, che a volte ne causavano il dissesto finanziario, ecco che gli armatori decisero di associarsi versando ciascuno una quota parte del valore delle navi, quota che sarebbe andata all’armatore che avesse subito la perdita di una nave, evitandone il tracollo finanziario. Le mutue malattia si basano sullo stesso principio: poiché non si può sapere in anticipo chi verrà colpito da problemi sanitari, ecco che un gruppo, più o meno omogeneo, di individui versa una quota economica ad una mutua malattia che poi può così erogare indennizzi a coloro che devono affrontare problemi sanitari. Le mutue italiane degli anni ’60 e 70’ furono costituite tra gruppi omogenei di individui: gli artigiani, i commercianti, i ferrovieri, i bancari… ed hanno contribuito attivamente a sostenere la spesa sanitaria delle famiglie, consentendo loro di rivolgersi al settore sanitario privato con due importanti risultati quale quello di godere di un servizio di qualità e quello di non gravare sulla spesa sanitaria pubblica. In seguito la decisione di avviare una riforma sanitaria basata sui due pilastri della sanità pubblica, erogata quasi integralmente dalle Unità Sanitarie Locali e di quella privata, garantita dalle polizza malattia a pagamento, unità al boom economico degli anno ’80, hanno avviato verso il declino la forma di assistenza sanitaria fornita dalle mutue, tanto che il termine stesso nella sua accezione nel parlato quotidiano ha assunto un valore negativo, ove la parola “mutua” aveva

assunto impropriamente il significato di “buon mercato” se non addirittura di “povero”, “con poca qualità”. Oggi il tema ritorna di attualità, in quanto l’invecchiamento della popolazione unito all’aumento dei costi sanitari dovuti all’evoluzione tecnologica e scientifica ed all’elevato onere gestionale della sanità pubblica nonché alla contestuale incapacità delle polizze assicurative malattia di garantire un accesso economico anche alle fasce di popolazione meno abbienti, impone una seria e approfondita riflessione sulle modalità più opportune per garantire a tutti un accesso specifico all’assistenza sanitaria. L’Italia ha delle caratteristiche ed una evoluzione sociale, storica, politica e culturale che prevede come insita nel sistema paese l’assistenza sanitaria e quindi è facile comprendere come la strada di diminuire i costi sanitari nazionali tramite il contributo economico di fasce sempre più allargate della popolazione unità alla possibilità di sottoscrivere prodotti assicurativi malattia sempre più cari e sempre più riservati alle famiglie economicamente più abbienti abbia poco respiro. Bene è stato fatto quindi a livello governativo di “recuperare” il concetto mutualistico in campo sanitario. Oggi le Mutue, che possono offrire coperture sanitarie a categorie omogenee di individui, e le Società di Mutuo Soccorso, che possono garantire la stessa offerta delle Mutue ma possono anche offrire prodotti dedicati al singolo o alla famiglia, sono l’unica strada percorribile per tenere sotto controllo la spesa sanitaria e per garantire, nel contempo, prestazioni sanitarie adeguate ai cittadini italiani. Affinché però il meccanismo funzioni è necessario garantire la possibilità di aderire ad una Società di Mutuo Soccorso a fasce sempre più ampie della popolazione. La strada è obbligata: è infatti necessario unire il concetto della mutualità sanitaria e delle prestazioni mediche con quello legato alla capacità di diffondere il “seme” mutualistico tramite la penetrazione distributiva. In questo contesto assume importanza rilevante la figura del promotore mutualistico che, quale socio della Società di Mutuo Soccorso, opera sul campo con competenza e professionalità per sviluppare i rapporti con gli individui e le famiglie, finalizzati alla diffusione delle prestazioni sanitarie private garantite dallo spirito mutualistico. Nel panorama economico e sanitario nazionale, quindi, il Promotore Mutualistico è e sarà una figura professionale con sempre maggiore importanza e significato economico e sociale e le Mutue e le Società di Muto Soccorso potranno essere la risposta del paese Italia al problema dei costi sanitari.

Zero Pensieri, la nuova rete di promozione sanitaria

VISITE. Le visite dagli specialisti di settore, saranno rimborsate in base al massimale concordato. Attività necessaria per migliorare la qualità di diagnosi e/o decorsi post operatori.

bilità fiscale del 19% (art.15 TUIR). La Mutua non potrà inviare nes-

Zero Pensieri opera nel settore del mutuo soccorso “senza scopi di lucro”. Un sistema che conta 140.000 assistiti ed un network convenzionato con 1.170 presidi sanitari composti da cliniche e case di cura, da 3416 poliambulatori e centri diagnostici, da 2170 studi odontoiatrici e da oltre 10.000 medici professionisti specialisti. Al centro del progetto sanitario per tutti gli iscritti vi è il rimborso delle spese sostenute durante un ricovero, con o senza intervento, compreso day hospital. La velocità di prenotazione è stimata in 2-5 giorni e i tempi di rimborso hanno una media di 3-5 giorni.

TICKET. Rimborso fino al 100% delle spese sostenute per il pagamento dei ticket sanitari.

familiare è considerato senza distinzione di numero, anche in caso di

DIAGNOSTICA. Un massimale a disposizione per le spese sostenute ad esami strumentali legati alla patologia in corso.

LASER/PARTO/DIARIE. Sono compresi gli interventi ambulatoriali, interventi con laser, massimale riservato a parto e una diaria sostitutiva in caso di ricovero in ospedale pubblico.

suna disdetta (contrariamente a quanto avviene con le assicurazioni private). L’ingresso può avvenire fino all’età di 70 anni ed il nucleo convivenza e con figli fino a 26 anni di età. Per l’adesione non viene richiesto nessun questionario (eventuali informazioni pregresse sono sempre escluse. Il costo dell’adesione mutualistica può essere frazionato anche in rate mensili senza interessi aggiunti.

HOME TEST. La prevenzione è un tema importante ed attraverso gli home test sarà possibile una autodiagnosi in 3 minuti, direttamente da casa o dall’ufficio, in assoluta privacy.

Viene garantito un servizio di prenotazione visite, esami e organizza-

VANTAGGI E SUSSIDI. Possono associarsi persone singole oppure l’itero nucleo familiare senza distinzioni di età; il costo ha una detrai-

sione del sussidio o ricerca clinica o studi convenzionati. Risponderà

zione ricoveri. Basterà chiamare il numero verde per prenotare visite, esami, ricoveri o semplicemente ricevere assistenza sulla comprenuno dei trenta operatori al servizio quotidiano degli associati.


8

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012


SETTEMBRE 2012

Aesthetic Medical Care, 普拉托华人健康的一个新站点

9

www.itschina.it

PRIMA

DOPO

在普拉托成立了一个全新的医疗诊所。 Aesthetic Medical Care, un nuovo punto di riferimento nella sanità pratese

C'e' una nuova realtà nel panorama della sanità privata a Prato

综合医疗中心 Centro Medico Multidisciplinare

Via Galcianese, 93/V - 59100 Prato 普拉托 (PO) 电话 telefono 0574 611029 e-mail: info@amedicalcare.it www.amedicalcare.it

电子信箱

Si tratta dell’Aesthetic Medical Care di via Galcianese. 800 metri quadrati di ambulatori divisi da due accoglienti sale d'attesa, una per il Modernissimo reparto di Medicina estetica e di Odontoiatria e l'altra per le altre branche specialistiche e per la diagnostica. Questa struttura sanitaria è in grado di offrire una risposta ad ogni problematica diagnostica e medica. Struttura nata dalla volontà di offrire ottime professionalità a prezzi leggermente superiori a quelli degli attuali ticket, l’Aesthetic Medical Care si avvale della collaborazione di medici specialisti in 24 branche mediche diverse (dalla ginecologia all’urologia ed alla cardiologia, dall'ortopedia all'oculistica e l'otorinolaringoiatria, passando dall'angiologia alla dietologia e alla terapia del dolore...). Un medico è sempre a disposizione dal lunedì alla domenica per consulti; ed all'interno del centro è disponibile anche un medico specialista in pediatria. Sempre dal lunedì alla domenica è possibile fare nel modernissimo centro radiologico tutti i tipi di radiografie possibili (senza l'ausilio di mezzi di contrasto) e soprattutto con la presenza del radiologo costantemente in sede avere anche la refertazione immediata fornendo al medico un valido aiuto per poter indirizzare meglio le cure a cui sottoporre il paziente. Le ecografie altro vengono effettuate dai nostri specialisti con l'ausilio di due modernissimi ecografi esaote gold di ultima generazione capaci (tanto per rendere un'idea delle loro potenzialità) di fare in gravidanza ecografie in 4D e con l'ausilio di modernissime sonde di poter essere utilizzate anche nei bambini, effettuare sofisticati doppler vascolari, ecografie transrettali e transvaginali. A questo va aggiunta la possibilità di effettuare analisi del sangue e check-up completi uomo-donna in un centro prelievi aperto dal lunedì al sabato grazie al lavoro di ottimi infermieri professionali. La cortesia del personale sanitario, la centralità del paziente, la possibilità di avere appuntamenti con tempi di attesa inesistenti (in giornata) e un servizio di qualità a costi contenuti fanno dell’Aesthetic Medical Care un punto di riferimento nel panorama sanitario pratese.

就是Aesthetic Medical Care在普拉托via Galcianese. 占地800平方米的医疗诊所,包含两个舒适的 候诊室。诊所设有整形美容科和牙科,还有专科和诊 断。 所以这家诊所可以解决您每个关于医疗和诊断 的问题。 这家诊所的目的是提供非常专业的服务, 其价格比公共医院(ticket)只高一点,Aesthetic Medical Care 和很多专科合作,包括24多种专科( 妇科和泌尿科心脏科,眼科和耳鼻咽喉科,骨科,血 管学营养学和疼痛治疗...) 每天都有一位医生全天候在门诊坐班,门诊内还有一 位儿科医生。 每天都可以在诊所里,通过非常先进 的机器,拍摄X-射线片,特别是诊所里的放射科医 师可以马上给拍好的片一个详细的报告,让医生可以 给出一个更好的诊断结果。 超声波使用目前最新款的esaote gold,比方说它可 以给妊娠超声做个4D的测试,也可以给儿童测试, 还有血管多普勒超声波直肠和阴道。 此外,星期一到星期六,诊所的专业护士可以给你做 血液测试,男女全体体检。 工作人员坚持病人为主的服务态度,无需等候(当 天),高级的服务和低成本让Aesthetic Medical Care成为普拉托医疗的主要站点。


10

www.itschina.it

编者 的话 EDITORIALE

编辑 Marco Wong - A cura di Marco Wong

意大利人到底什么时候 才能知道北京在哪里?  很遗憾地读到了一篇意大利驻北京记者的文章.这篇文章使用了抄袭,拼凑 其他记者的资料,还甚至刊登在了一份有名的杂志上. 先不去谈论抄袭的做法是否合理,今天想谈的是中国这么大的一个历史久远的 古国,当今世界第二大经济强国,和其他国家相比却没有被世界媒体得到相同的跟踪与关注,多 数的记者们并没有履行他们应有的责任心,价值观去客观的报道中国,哪怕事实明摆在他们面 前,也没有努力单独去做深刻地了解,而是道听途说人云亦云罢了. 在一些大型电视台的演播室里, 有为数不少的资深记者对美国,俄罗斯了如指掌,但是对中国有 了解的记者却是凤毛麟角,这种比例的严重失衡往往也在外交政策中体现了出来. 以意大利为 例, 它设在国土面积很小的瑞士就有9个领事馆,而在960平方公里的中国国土上却只有3个,可 想而知仅仅依靠这么少的机构怎么能真正全面的了解中国呢?!比如在互联网上,点击带有意大 利国旗的公司,不显示中国的相同性质的公司,而却会显示出2个俄罗斯的,,,,,以上的这些情况在 将来肯定会有改变,有越来越多的意大利人开始学习中文且对中国充满兴趣.虽然这种新兴事 物仍在萌芽状态,它们在大众中造成一定的影响还需要为期不短的时间,那么在此段时间里,很 多中国人还是要与为数不少的无法在地图上找到北京的意大利人打交道了.

Lettere al direttore

至编辑的信 编辑Marco Wong 王小波

A cura di Warco Wong

狠心父母遗弃 残疾亲生儿 尊敬的编辑: 我叫QITING,是一名中意文化互通交流人员, 我想通过您借贵报请大家关注一个四岁中国 籍小男孩的悲惨遭遇.他被其亲生父母抛弃 在TERAMO(ABRUZZO),小男孩只会说温 州方言,非常的惊恐无助. 他有一只假眼并是兔唇.要有人知道其父母 的线索请联络我或者TERAMO的警察局.非 常感谢!    LU QITING

编者注: 第一次了解到此事已经是几个星期 前,我们没能赶上上期杂志的出版.与LU QITING再次联系了以后,得知这个被遗弃的小

SETTEMBRE 2012

Ma gli italiani quando impareranno dov’è Pechino? Leggo con rammarico che il corrispondente da Pechino di una nota testata italiana avrebbe usato e abusato delle fonti di altri giornalisti per la preparazione dei suoi pezzi. Al di là della correttezza o meno di questo modo di agire dispiace constatare come la Cina, pur essendo la seconda potenza economica mondiale, non viene seguita con la stessa attenzione rispetto ad altri paesi per cui non vale la pena di fare per bene il proprio lavoro di giornalista per seguire un paese che pure rappresenta una realtà da capire meglio. Nelle redazioni dei grandi telegiornali vi sono giornalisti esperti di America, Russia (ex Unione Sovietica) ma pochi esperti di Cina che, tra l'altro, non godono della stessa esposizione mediatica. Questo “strabismo” che l'Italia ha nei confronti degli affari esteri esiste non solo nei media, per cui, se guardiamo per esempio alla diplomazia italiana, in Svizzera ci sono nove consolati italiani mentre in Cina ce ne sono solo tre, con tutto quel che ne consegue come capacità di capire un paese straniero. E se navighiamo sul sito della compagnia di bandiera italiana vediamo come non esistano rotte verso la Cina, effettuate con partnership con altre compagnie aeree, mentre invece ci sono due destinazioni in Russia. Questa situazione è sicuramente destinata a cambiare, visto che è crescente il numero di italiani che studiano il cinese e si interessano di Cina. Però, prima che questo si rifletta sulla conoscenza media generale i molti cinesi che vivono in Italia avranno, ancora per molto tempo, a che fare con tante persone che non individuano bene dove si trovi Pechino sulla cartina geografica.

男孩仍没能找到父母,非常遗憾! 请大家共同广为传播,希望能尽早找到孩子的 父母及亲人!

Appello per un bambino abbandonato a Teramo Caro Direttore, mi chiamo Qiting, sono una mediatrice culturale cinese e vorrei segnalarti la triste storia di un bambino cinese di quattro anni circa, che è stato abbandonato dai propri genitori a Teramo, Abruzzo. Il bambino parla il dialetto di Wenzhou ed è chiaramente molto spaventato. Ha un occhio finto e il labbro leporino, se qualcuno sa chi è o sa come rintracciare i suoi genitori può contattare me o la Questura cittadina. Grazie. Lu Qiting

Il primo contatto era di qualche settimana fa e non abbiamo potuto per tempi tecnici stamparlo nello scorso numero. Purtroppo ci siamo risentiti con Lu Qiting e abbiamo verificato che questo bambino è ancora abbandonato, diffondiamo quindi l'appello sperando che si possano ritrovare i suoi genitori o i suoi parenti quanto prima.


www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

梁佩诗,带着苏格兰口音的的 哈利·波特的女友. 第二代移民成功的钥匙,在介于出身血统,加上受其成长地的影响后,一种时尚的混合,一个 成功的例子肯定是苏格兰女演员梁佩诗Ketie Leung。在全世界获得巨大成功的‘哈利·波 特’系列影片中,她扮演了Chao Chang,男主角哈利·波特的初恋情人这个角色,而在国 际影坛上受到关注。 梁佩诗在其事业发展上,肯定有过运用其中国血统的机会,她成为此片在亚洲地区市场做宣 传时的主要代言人。但是,正如她在某些新闻中所说的,她之所以能够在成千的征选人中脱 颖而出,其中一个主要的原因,实为是其带有苏格兰口音的这一特征。 梁佩诗一九八七年出生于一个移民家庭,其父母来自于香港,其父亲 是一个餐馆的东主,当地看到在‘哈利·波特’此片登的一则征寻女 演员的启事时,说服了女儿去尝试应征。 在梁佩诗记忆中的这个片段,更近似乎一个家庭共渡的欢乐时光。 那天,她已离异的父母共同送她去试镜。 当导演询问成千名女孩子中是否有一位说话时会带有苏格兰口音时, 只有梁佩诗举起了手,她的华侨出生血统是离苏格兰如此的遥远,此情 势更显个别,特殊。 Warner Bros 华纳公司,此幸运系列影片的制片商,决定更好运用 梁佩诗的出生血统,去做在中国市场推广此片的宣传,这在当时还是 非常少见的。 Chao Chang 这个角色在影片中,哈利·波特和她有一个热情似火的 吻,助长了梁佩诗的大众名望,只可惜也发生了一些不愉快的事件, 使其受到了一些心灵的伤害。某些哈利·波特的粉丝,在互联网上攻 击梁佩诗,一些言辞咄咄逼人并带有种族上的伤害。 拍完哈利·波特影片后,梁佩诗也必须做出进读表演艺界的道路还是 因拍片而未完成的学业的选择。 最终梁佩诗还是选择了表演课程,在之后尝试了一些话剧演出,其后得 到了‘野天鹅’中的主角,Jung Chang随后也在电视节目中得到了一些不同的主要角色。

11

Katie Leung, la fidanzata di Harry Potter dall’accento scozzese La chiave del successo nelle seconde generazioni è essere il giusto mix tra le proprie origini e l'influenza del paese in cui si è cresciuti e un bell'esempio di questo è sicuramente l'attrice scozzese Katie Leung, internazionalmente conosciuta per essere il volto del personaggio di Cho Chang, ovvero il primo amore di Harry Potter nella serie dei film che hanno riscosso grande successo in tutto il mondo. La Leung ha sicuramente avuto modo di usare le sue origini cinesi nella sua carriera, visto che è stata il testimonial principale nella promozione del film nei mercati asiatici, ma, come ha spiegato lei in alcune interviste, uno dei motivi per cui fu prescelta tra migliaia di aspiranti attrici fu sicuramente il caratteristico accento scozzese. Katie Leung 梁佩诗, nata nel 1987 da genitori provenienti da Hong Kong. Il padre era il proprietario di un ristorante e, quando vide l'annuncio del casting per la ricerca di una attrice che interpretasse quel ruolo in Harry Potter, la convinse a provare l'audizione per il ruolo. La Leung ricorda quell'episodio come un bel momento anche familiare in quanto i genitori, già divorziati, la accompagnarono insieme ai provini. Quando il regista chiese alle migliaia di ragazze se ce ne fosse qualcuna che parlasse con accento scozzese, solo Katie Leung alzò la mano, cosa alquanto singolare tenendo conto delle sue origini molto lontane dalla Scozia. La Warner Bros. Produttrice della fortunata serie di film pensò di utilizzare al meglio le origini di Leung mandandola in un tour promozionale dei film in Cina, cosa non molto frequente all'epoca. Il ruolo di Cha Chong nei film crebbe in occasione del film in cui i personaggi di Harry Potter e Cha Chong si danno un bacio appassionato. Tale episodio contribuì a far crescere la popolarità di Katie Leung, purtroppo si verificarono anche alcuni spiacevoli episodi che ferirono la sua sensibilità in quanto alcuni fan di Harry Potter crearono delle pagine facebook e siti web per attaccare l'attrice, alcuni con commenti offensivi e razzisti. Alla fine della serie di Harry Potter si presentò la scelta se continuare a perseguire una carriera cinematografica oppure dedicarsi agli studi interrotti per i film. Decise quindi di frequentare dei corsi di recitazione che vennero messi alla prova per dei lavori teatrali in cui ebbe la parte della protagonista di Jung Chang in “Cigni Selvatici” che verranno seguiti da parti di protagonista in altri lavori televisivi.

资料标题

RUBRICA DEI PROFILI

LA SCRITTURAOu) CINESE elo A cura di Wu Xing Hua (Ang tiensen@vodafone.it

Meteo: come sarà il tempo domani… espresso in cinese!

Verso la fine di Agosto, quando il Settembre è alle porte e si avverte il rapido cambiamento di stagione, quando l’Estate (夏天 xiàtiān) sta per finire, il calore soffocante cede il posto a serate dove una maglia sulle spalle è opportuna, ecco che allora si comincia a pensare all’imminente Autunno (秋天 qiūtiān) e si auspica che il futuro Inverno (冬天 dōngtiān) sia mite. Insomma, si parla del tempo e delle condizione metereologiche: cioè di come sarà l’ “aria” sotto il cielo… Infatti, in cinese, quando si parla di “meteo”, si dice 天气 = tiānqì, letteralmente cielo ed aria… Le condizioni metereologiche, in sintesi, ci dicono principalmente se sarà “caldo” o freddo”, ovvero 热 = rè e 冷 = lěng. La struttura del carattere che indica il caldo, ovvero rè = prevede nella parte bassa il Fuoco 灬 ( 火 huǒ ), con sopra invece una Mano 扌 ( 手 shǒu ), che si trasforma compositamente in 执 (zhí) “tenere in mano”: ovvero “mantenere il fuoco”, avere caldo insomma! Il carattere di Freddo (冷 lěng) invece deriva dall’Acqua (冫) con a fianco 令 lìng, esclusivamente fonetico. Se le gocce dell’acqua poi si rafforzano con il carattere stesso di Acqua. ecco che allora diviene (冰 bìng), il 'ghiaccio' . Quando poi il tempo peggiora e diviene nuvoloso, ecco che abbiamo 阴 天 = yīntiān, dove prima del cielo compare il carattere composto dalla luna = 月 (yuè) preceduto da 阝(una volta 阜 fù), aggiunto per descrivere il divenire “scuro”, appunto quando si preannunzia il cambiamento meteorologico. In questa situazione, spesso arriva il Temporale che poi con un Tuono prima ed un Fulmine poi = , fa intravedere una saetta che cade nel Campo… 田, preannunziando così la Pioggia = 雨 = yǔ, dove si distinguono chiaramente le gocce d’acqua che cadono dall’alto… che, proseguendo in modo incessante, ecco che allora davvero “vien giù” 下 雨 = xiàyǔ…

Notare che il simbolo del campo attraversato dalla Saetta = 电 = diàn, ovvero la situazione che dà origine al fenomeno elettrico, fa in modo che il carattere significhi proprio elettricità, che accompagnerà il significato di ogni sorta di apparato elettrico, dal televisore (电视 diànshì) al telefono (电话 diànhuà), ma anche il computer (电脑 diànnǎo). Quando il tempo va peggiorando, allora è il Vento = 风 = fēng che spesso dà altri segnali premonitori. Se poi diviene forte, mescolando correnti calde e fredde, ecco che arriva la grandine e di fatto scendono dal cielo veri chicchi di ghiaccio… Certo che, alla fine di un temporale, dopo momenti di “agitazione”…, quando torna finalmente il sereno, si diventa del tutto tranquilli e rilassati allorchè in cielo compare l’Arcobaleno…彩 虹 cǎihóng. Il primo carattere deriva da (zhǎo) 'mano' e da 木 (mù) 'albero' e significa “prendere, raccogliere”, naturalmente le linee colorate che sono a fianco…彡 (shān). E’ anche curioso notare che mentre 工 = lavoro (a destra nel secondo carattere) è esclusivamente fonetico, invece 虫 (chóng) significa 'insetto', quasi che, finito il temporale, l’Arcobaleno rimetta in moto (lavoro, attività) il volo degli insetti. Con l’avvicinarsi dell’inverno, si manifestano le Nebbie = 云 = yún, dove la forma originale ed intera era , ovvero costruita con 雨 (yǔ) 'pioggia' aggiunta sopra. Poi l freddo si trasforma in Ghiaccio = 冰 bīng, dove ritroviamo sulla sinistra le gocce d’acqua, ma che è rafforzata al centro proprio il carattere stesso dell’Acqua (ecco allora il gelo). Con la temperatura bassa, a zero gradi, spesso la pioggia si trasforma a questo punto in Neve = 雪 = xuě, dove è ben distinguibile, nel carattere composito,… quell’acqua che si raccoglie con la pala!


12

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

国际质量认证企业

• 修理树木 • 消毒 • 锄草

• 防鸽子 • 灭鼠

Prato . via Monteverdi, 38/c-42 . 电话 0574.41631 邮箱 lasaett@tin.it

fa w


SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

13


14

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012


SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

15


16

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

保险经济人 保险迅速及便利 新 ANTONIO BELLETTIERI 公司自1854 年就用其出色的经验为您提供周到的服务 专业的工作人员每天都为您提供热情服务, 经济实惠的预算和快捷有效的保险项目, 如: 库房失火保险,车辆.运输.经济担保, 和其他一切所需的保险项目

I N S U R A N C E B R O K E R S 有限公司 公司地址: L.go Ettore De Ruggiero 16 - 00162 Roma 罗马 Tel. 06/86982892 - Fax. 06/86984948 - info@antoniobellettieri.it

工业工具

普拉托叉车出售从 1000欧元起 放置托板的货架

ICSERVICE

意中服务社

代办手续:各类居留手续,家庭团聚,结婚证,住家证明,等. 口\书翻译,认证(法院\省督府),官司,其它各手续 房屋介绍:买/卖/租-贷款(住房-工场-裁剪-店面-酒吧-等) 企业服务:开启查封之后工场,商业查询,广告

本服务社合作于当地各官方部门 www.toscanamuletti.it

Francesco celL. 347-6129828

邮件: A, B,C,D,E 各类 驾照课程 ( 随课 附带 中文翻译 ) 课程 时间:星期 二,四 (1 1:00 - 12:30) 我们学校 教室 的电 脑设 备,材料用具 , 配以视频的教 学材 料 另外还提 供一盘DV D碟以在家 的私 人电脑 上练习

0574-831047 手机333-6821111 / 338-3179080 普拉托Via dell’Arco 4号(白石头)

中文翻译 陪同下考取驾照 每周二 和周四 下午17.4 5到晚上19.4 5 地址 : VIA PRATES E, 129 - FIRENZE 电话: 0553 18 150 传真 : 05530801 3

we

PRATO_Via T. Pini 51 - Tel. 0574 591838

圣保罗中心 机构提供产前诊断服务,48小时内得诊 断结果 机构与所有的保险公司签有协议

中心门诊部: 眼科 - 耳鼻咽喉科 - 牙科 - 泌尿科 - 骨 科 - 皮肤科 - 妇科 - 外科 - 血管外科 -

via Maestri del Lavoro 19 - Campi Bisenzio (FI) 055 0988024

整形外科 - 美容科 圣保罗手术中心有限公司 独立医疗工具-日间手术 Laveneziana Antonio医生

Via del Quadrifoglio, 3 皮斯托亚 电话:0573 380481/381518 传真:0573 985014 info@centrochirurgicospaolo.it www.centrochirurgicospaolo.it

advertising


SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

17


18

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012


www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

保险知识, 专家答问

eteria@nicolacecchi.it A cura di Nicola Cecchi - segr

19

汽车保单的实用建议 Consigli utili per le polizze

“tuopreventivatore.it” 网站的报价对公司有约束力 ISVAP 通知说,有些事故关于在 www.tuopreventivatore.it 算出来的预算,没有给保险公司 带来任何的约束力。消费者抱怨预算出来的价格,比保险公司真正的价格要低。 “tuOpreventivatOre”是一个全免费的服务,可以一次性位消费者提供多家保险公司的预算 而在这个网站预算出来的保险价格,有60天的有效期,保险公司必须提供这些在网站上计算出 来的价格给客户。所以这一通知也在网站的预算网页上显示,在有争议的情况下,消费者可以 拿这张纸作为凭证。ISVAP私人保险监督协会提醒各保险公司谨慎对待,并通知他们的分店。 如果保险公司不遵循这点,ISVAP提醒消费者通知“Servizio tutela del consumatore” via del Quirinale,21 00187 罗马,发传真到06 42133745, 06 42133353,或拨打 contact center的 免费号码800-486661,对外开放时间为 星期一至星期五的 9 .00- 13.30。

2011年,美国保险公司想要抹去的一年 对美国的保险公司来说过去的2011年不大好。除了超过$ 1000亿美元(约EUR 760亿美元) 的创纪录亏损,还有因为众多巨大的自然灾害,使保险公司不得不面对低利率和低投资回报 的影响。保险是否将增加对2012年的自然灾害的保费,还有待观察!

I preventivi on line di “tuopreventivatore.it” sono vincolanti per le compagnie L’Isvap informa che sono stati segnalati da alcuni consumatori casi di mancato riconoscimento da parte di alcune imprese di assicurazione ed intermediari, della validità dei preventivi RC auto ottenuti attraverso il sito internet www.tuopreventivatore.it, accessibile dal sito www.isvap.it e del Ministero derllo Sviluppo Economico www.sviluppoeconomico.gov.it. I consumatori lamentano la richiesta di premi superiori a quelli risultanti dal preventivo. Il “tuOpreventivatOre” è un servizio pubblico che consente al consumatore di comparare gratuitamente le tariffe RC auto applicate dalle imprese presenti sul mercato in relazione al rispettivo profilo individuale. I preventivi ottenuti attraverso l’utilizzo del “tuOpreventivatOre”, sulla base di informazioni corrette e documentabili da parte del consumatore, hanno una validità di almeno 60 giorni e le imprese sono tenute a stipulare la polizza al prezzo riportato sul preventivo rilasciato dal sistema, salva l’applicazione di eventuali sconti. Questa avvertenza è riportata anche sulla stampa del preventivo.I consumatori potranno perciò esibirla in caso di contestazione. L'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private (ISVAP) invita pertanto le imprese associate di richiamare con urgenza le proprie reti distributive al rispetto della normativa in materia, e nel caso delle imprese che operano tramite vendita diretta, a verificare che le procedure adottate garantiscano il riconoscimento della vincolatività dei suddetti preventivi. Nel caso in cui le imprese o gli intermediari non riconoscano la vincolavilità dei preventivi, l’ISVAP invita i consumatori interessati ad effettuare una segnalazione al “Servizio tutela del consumatore” – via del Quirinale,21 00187 Roma o tramite fax 06 42133745 o 06 42133353 o telefonare al contact center al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30. Nel caso in cui le imprese o gli intermediari si rifiutino di stipulare il contratto RC auto alle condizioni indicate nel preventivo ottenuto tramite il servizio “tuOpreventivatOre” , è prevista l’applicazione di sanzioni pecunarie da € 1.000 a € 10.000.

2011, un anno da dimenticare per gli assicuratori americani

第三方责任的范围包括护士

Gli assicuratori americani non ricorderanno il 2011 piacevolmente. Oltre alle perdite record di oltre 100 miliardi di dollari (circa 76 miliardi di euro) dovute alle numerose e onerose catastrofi naturali, le compagnie di assicurazione hanno dovuto far fronte ai bassi tassi di interesse sui risultati ottenuti e ai bassi rendimenti degli investimenti. Rimane da appurare se le assicurazioni potranno sostenere con la crescita dei premi 2012 ulteriori catastrofi naturali!

在病人住院期间,如果没有实现的声明,一旦病人发生任何的意外情况,护士都将承担相关 的责任。

Responsabilità civile terzi: Estensione della colpa medica all’infermiere

配偶的责任: 伤害赔偿 隐瞒自己阳痿,不孕不育的情 况,配偶可以要求金钱或是非 金钱上的赔偿。 如果配偶被发现在婚前已患 有这类疾病,却没有通知婚 姻的另一方,这实际上就预 示着婚姻的失败了。Latina法 院, sez.II , 22 febbraio 2012 - Giudice Giordano -

Non può essere esclusa la sussistenza di una posizione di garanzia in capo al personale infermieristico della struttura ospedaliera posto che l’assunto contrario, oltrre a essere affermazione manifestamente apodittica, fraintende completamente i principi applicabili nella subiecta materia. Rientra nel proprium dell’infermiere quello di controllare il decorso della convalescenza del paziente ricoverato nel reparto, sì da potere porre le condizioni, in caso di dubbio,di un tempestivo intervento medico. Cassazione Penale, sez. IV, 20 giugno 2011, n.24573

Responsabilità del coniuge: Risarcimento del danno L’omissione al coniuge della propria impotentia generandi, comunemente definita infertilità, dà diritto al coniuge, a cui sia stata taciuta la patologia, al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali. Il risarcimento del danno è dovuto sia nel caso in cui il coniuge abbia scoperto di essere affetto da tale patologia prima del matrimonio e non abbia informato l’altro coniuge, sia quando della patologia ci si renda conto in costanza di matrimonio e si ometta ciò all’altro coniuge. Tribunale di Latina, sez.II , 22 febbraio 2012 – Giudice Giordano -


20

www.itschina.it

大赦截止到10月15日

不限制先后顺序,并设置最大的招工名额 预期需要40万工人,但成本过高是个阻碍 2012年9月15日“转正外国工人工作开始(大赦)”,并将持续开放到2012年10月15日24 点。 内政部和劳工部和社会事务部提供了业务指导的要求。 2012年9月7日的通函,总结和阐明了有关程序的关键点:利益相关者(雇主和外籍工人) ,如何支付相关费用(F24和税码),何时以及如何提交申请(通过内政部的网站,期限为 2012年9月15日08:00至2012年10月15日24:00.)。 这次不同于以往,没有必要集中在程序启动的初始阶段提交申请,因为没有招工名额的数量 限制。 入境事务处的单独窗口SUI),可以通过计算机系统显示的收到申请的时间来排序。 接着是各部门对该申请的审批工作。等文件审批通过后,再继续该程序的各步奏。 和其他的相关程序一样,这次意大利市政协会(ANCI),行业协会,工会也将要协助编制 和签署谅解备忘录。 在通函中重申悬挂的刑事诉讼和行政服务的条件,以及提交虚假陈述的情况。 如果希望进一步了解这方面情况可以下载文字的通函,当中附有内政部网站上的全部内 容:www.interno.gov.it 2012年特赦潜在的对象大概有40万外来务工人员,至少有200万户用人单位正在关注此事。 幸运的是这一次选择了“点击日”的模式,但在成本方面已经下了重手:一次要支付一千欧 元(​​无论是否成功都不会退还); 还需要证明给黑工支付的最低工资标准,否则应加以补充。最后,INPS的贡献为至少6个月 的预扣税。 这一切预计最低数目为1700欧元,国内工人每周平均工作20小时,每月需支付接近1000欧 元的公资给全职工人。 不可分期付款,而这些钱将在通知办理居留合同之前付完,税额需在11月16日前缴纳。虽然 没有设置上限,但还是要遵循正规的程序办理。

La sanatoria sarà attiva fino al 15 ottobre

Non conta l’ordine di arrivo e non sono fissate quote massime di ammissione. Attese richieste per 400mila lavoratori ma il costo troppo alto scoraggia. E’ partita il 15 settembre la “Regolarizzazione lavoratori stranieri 2012” e resterà aperta fino alle ore 24 del 15 ottobre 2012. Appena due giorni prima dell’apertura degli sportelli il ministero dell’Interno e il ministero del Lavoro e Politiche Sociali hanno fornito le indicazioni operative sugli adempimenti che gli Sportelli Unici per l’immigrazione dovevano adottare per attuare la procedura per la presentazione della dichiarazione di emersione del rapporto di lavoro

SETTEMBRE 2012

以下是值得注意的情况。 “雇佣黑工超过3个月的老板,而且这些黑工至少在2011/12/31日以前到达意大利,就可以 给这些黑工办理居留手续。 出现不规范报告的过程,包括所有雇主,包括农业家庭佣工的雇主和雇员。 所有意大利或欧盟雇主都可以参加这次大赦,也包括拥有居留和长期居留的外国人”。 而申请只可以通过网络提交,期限为2012年9月15日周六08:00至2012年10月15日周一24:00 。雇主可以在意大利政府开始重型罚款之前为自己的黑工办理手续,在(Dlgs 109/2012 给 意大利的黑工处理,达到欧盟的条件)。 从9月7日开始,你可以为此支付€1,000。 有意为自己的员工规范化的雇主有几天的时间准备材料。 随着该法令的到来,有关雇主必须遵循相关的程序。 在最近几天,税务局为这次大赦准备了税务代码 “使用F24付款就可以。” 与工会和商业协会签署谅解备忘录的程序也已经开始运作。 除其他事项外,申请书中必须包括显示的类型和使用模式。 在这方面的法律和法令明确表示,必须有雇佣的长期合约,以及临时的全职工作时间,因此 不包括兼职的情况。

对于家庭工只允许每周不低于20小时的兼职。

irregolare a favore di lavoratori stranieri. Nella circolare del 7 settembre 2012 vengono riepilogati e chiariti i punti cardine che riguardano la procedura: i soggetti interessati (datori di lavoro e lavoratori stranieri), come effettuare il pagamento del contributo forfettario (modello F24 e codici tributo), quando e come presentare la dichiarazione di emersione (tramite il sito internet del ministero dell’Interno a partire dalle ore 8,00 del 15 settembre 2012 ed entro le ore 24 del 15 ottobre 2012). Diversamente da quanto successo in passato, non sarà necessario concentrare la presentazione delle domande nella fase iniziale della procedura, in quanto non sono state fissate quote massime di ammissione. Lo Sportello unico per l’Immigrazione (Sui) riceverà, infatti, le domande dal sistema informatico del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno nel rispetto dell’ordine cronologico di ricezione. Successivamente, sarà lo stesso Sportello Unico ad acquisire dalla Questura e dalla Direzione territoriale del lavoro i previsti pareri sulla dichiarazione di emersione. Ricevuti i pareri, quindi, lo Sportello convocherà le parti per gli ulteriori adempimenti. Come sperimentato in altre analoghe occasioni, saranno operativi i protocolli d’intesa stipulati con l'Anci (l’associazione dei comuni italiani) , le Associazioni di categoria, le Organizzazioni sindacali e i Patronati che vorranno fornire assistenza per la compilazione e l’inoltro delle domande. Nella circolare, vengono ribadite le condizioni per la sospensione dei procedimenti penali ed amministrativi e la presentazione di false dichiarazioni. Chi volesse approfondire può scaricare il testo della circolare contenente tutti i dettagli sul sito del ministero dell’Interno: www.interno. gov.it Quella a cui si rivolge la sanatoria 2012 è una platea potenziale di circa 400mila lavoratori immigrati e almeno 200mila datori di lavoro interessati. Per fortuna questa volta non è stata scelta la formula del “click day”, ma è stata usata la mano pesante sul fronte dei costi: si parte spendendo 1.000 euro una tantum (e se la pratica non va a buon fine non

sono recuperabili); poi la dichiarazione (congiunta) di aver pagato allo straniero almeno la retribuzione minima: in caso contrario andrà integrata. Infine i contributi Inps e le ritenute fiscali relativi per almeno sei mesi. Il tutto, conti alla mano, si prevede che pesi da un minimo di 1.700 euro per una colf a 20 ore alla settimana a importi vicini ai 10.000 euro da versare per regolarizzare un operaio a tempo pieno. Il tutto senza rateizzazioni: i contributi andranno pagati entro la convocazione per il contratto di soggiorno e le ritenute fiscali entro il 16 di novembre. Anche se non ci saranno tetti numerici occorrerà seguire un iter molto preciso e puntuale, adottando regole e procedure.

Queste le indicazioni principali che vale la pena di ricordare. “I datori di lavoro, che occupano irregolarmente alle proprie dipendenze da almeno tre mesi lavoratori stranieri presenti nel territorio nazionale ininterrottamente almeno dal 31 dicembre 2011, possono dichiarare la sussistenza del rapporto di lavoro. La procedura di emersione di rapporti di lavoro irregolare riguarda tutti i datori di lavoro, compresi i datori di lavoro agricolo e i datori di lavoro domestico. Possono accedere alla procedura di regolarizzazione tutti i datori di lavoro italiani o comunitari, nonché cittadini extracomunitari in possesso di titolo di soggiorno Ce di lungo periodo o familiari extracomunitari di cittadino comunitario che siano in possesso di carta di soggiorno”. Le dichiarazioni di emersione sono presentate esclusivamente con modalità informatiche dalle 8 di sabato 15 settembre 2012 alle 24 di lunedì 15 ottobre 2012 per far emergere i propri dipendenti, colf e badanti, prima che scatti il giro di vite deciso dal Governo con il Dlgs 109/2012, per allineare la legislazione italiana a quella europea. Dal 7 settembre è possibile pagare il contributo forfetario di 1.000 euro dovuto per l'emersione. Chi ha intenzione di regolarizzare i propri dipendenti ha pochi giorni di tempo per avviare le pratiche.


SETTEMBRE 2012

外国雇主可以申请大赦:以下 是所需条件 办理程序的要求是: 如果不是意大利公民或欧洲联盟的国家公民,必须持有居留证(permesso di soggiorno Comunità Europea)或欧盟长期居留证(carta di soggiorno)。 在过去五年没有针对移民的刑事定罪或劳动剥削的记录。 如果您已经申请流动法令,则必须定期雇用工人。 对企业的经济要求上,年度应纳所得税额为3万欧元。 关于家庭工雇主条件要求,如果家庭里只有一个单一的收入来源,去年纳税申报要达到2万 欧元,如果家庭里多于一个人有收入来源的话,去年纳税申报就要达到2,7万欧元。 如果雇主身患疾病或是残疾人士,则不需要任何收入的限制,因为他们无法自力更生。 被雇佣者必须证明至少自2011年12月31日起没有离开意大利,从5月9日起必须为同一雇主 工作,要有全职工作和家务劳动,也允许每周至少20小时的兼职。 雇主必须签署一份包含工人工资支付情况的声明。 不是家庭工的情况,则还需要正规化的税收政策。 申请该程序所需的文件,在prefettura通知上,以及接下来需要的程序是: 如果雇主是一个外国人的话,需要雇主的身份证和欧共体居住证(长期), 税务代码,自我限制的雇主的任何医疗证明或残疾证明,, 雇主的家庭和亲属税收情况(dichiarazione dei redditi),工人的护照,由公共机构发出 的文件,证明至少在2011年12月31日前工人已入境到达意大利, 使用modello F24汇款 € 1.000的收据,14.62欧的邮票(marca da bollo),如果是正规公 司雇佣的情况,需要签工单以及发放工资的收据。 如果雇主因为自身身体的限制无法出现,则需要委托他人做代表,并附带雇主的身份证明以 及授权证明。

www.itschina.it

21

Anche i datori di lavoro stranieri possono fare domanda di sanatoria: ecco i requisiti I requisiti per i il datore di lavoro richiesti per la domanda sono: - se non è un cittadino italiano o cittadino di uno stato dell’Unione Europea, deve essere in possesso del permesso di soggiorno Comunità Europea di lungo periodo o della carta di soggiorno. - Non deve avere riportato, negli ultimi 5 anni, condanne penali in materia di immigrazione o sfruttamento del lavoro. - Se ha fatto richiesta di decreto flussi deve aver a suo tempo regolarmente assunto il lavoratore. - Il requisito economico per le aziende è di un reddito imponibile annuale di euro 30mila. Per quanto invece riguarda i datori di lavoro domestico nell’ultima dichiarazione dei redditi dovrà esserci un reddito di euro 20mila annui se il nucleo familiare è composto da un solo percettore di reddito o di euro 27mila annui se la famiglia anagrafica è composta da più soggetti conviventi. Invece non è richiesto alcun requisito di reddito se il datore di lavoro è affetto da patologie o handicap che ne limitano l’autosufficienza. Il lavoratore deve dimostrare la presenza in Italia in modo ininterrotto almeno dalla data del 31 dicembre 2011 o precedente, deve lavorare dallo stesso datore di lavoro almeno dal 9 maggio e deve avere un rapporto di lavoro a tempo pieno mentre per il lavoro domestico è ammesso il part-time da minimo 20 ore settimanali. Il datore di lavoro deve sottoscrivere una dichiarazione con il lavoratore dove si attesta il pagamento degli stipendi. Per i datori di lavoro non domestico va documentata anche la regolarizzazione ai fini fiscali. I documenti necessari per la compilazione della domanda, prodotta alla convocazione in prefettura e quindi all’accoglimento della domanda sono: - carta di identità del datore di lavoro e permesso di soggiorno CE (lungo periodo) se il datore di lavoro è straniero, - codice fiscale del datore di lavoro, eventuale certificato medico o di invalidità che attesti la limitazione dell’autosufficienza del datore di lavoro, - dichiarazione dei redditi del datore di lavoro domestico e dei parenti in caso di compartecipazione, passaporto del lavoratore, documentazione che attesti la presenza in Italia del lavoratore almeno dal 31 dicembre 2011 rilasciata da organismi pubblici, ricevuta del versamento €euro 1.000 con modello F24, una marca da bollo di euro 14,62, il versamento dei contributi per il periodo arretrato e fino al giorno della convocazione, la regolarizzazione fiscale (per le aziende) e la dichiarazione relativa all’avvenuto pagamento degli stipendi. Se il datore di lavoro non può presentarsi personalmente perché non autosufficiente o limitato nel movimento, deve presentarsi un parente munito di delega e con i documenti di identità suoi e del delegante.

Nienti limiti per i lavoratori stranieri qualificati, arriva la Carta Blu

熟练的外国工人可以不受任何 限制取得蓝卡 2012年6月28日的立法令N。108 在8月8日开始生效,为了实行欧盟指令针对第三国国民的 入境和居留的条件,针对为那些想进行高素质行业就业的外国工人。该指令针对这些工人进 入意大利的情况建立了关于“蓝卡”的新法规,预计将不受季节限制和“流动法令”的固定 限制。在对“高素质”类的定义上,包括那些拥有完成培训计划证明的外国人,完成中学以 上教育,最少拥有三年连续相关专业的工作资格成绩证明。蓝卡,必须要被雇主雇佣,当雇 主找到想雇佣的非欧洲公民,要向其区域的移民部门提交申请,并确保至少有为其一年的合 同,并附着被雇佣工人原属国家颁发的学位证书。该立法令规定许可发放的要求是,劳动合 同或是有约束力的合约,为期至少一年,要求工人的最低年薪总值不得少于有关豁免规定参 与医疗开支最低水平的3倍(从而需要达到 €24,789,最低水平是8263欧元,如果有配偶将 增加到 €11,362,为每一个相关的家庭成员增加 €516)。然后警官将蓝卡发给雇员,这是 一个为期两年的不固定合同,也有同样为固定期限合同。已经住在意大利的外国人也可以在 达到所需要求后获得这种许可证。蓝卡的持有人将在很多方面享受到平等的对待,包括于工 作条件,教育和培训,安全和社会救济,获得提供给公众的商品和服务,包括住房。开始的 两年禁止从事“高素质”范围外的工作,而雇主的变更必须先经过劳动区域办事处的允许。 家庭团聚方面是公认的,无关居留许可的期限,与普遍条件的情况一样由移民统一法规定。

Il decreto legislativo n.108 del 28 giugno 2012 è entrato in vigore l’8 agosto scorso per dare attuazione alla direttiva europea sulle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di Paesi terzi, che intendono svolgere lavori altamente qualificati. La cosiddetta direttiva sulla “Carta Blu” fissa le nuove regole per l'ingresso di tali categorie di lavoratori in Italia, prevedendo l'arrivo nel paese in ogni periodo dell'anno e senza limiti numerici fissati con i “decreti di flusso”. Nella categoria definita “altamente qualificato” rientrano gli stranieri in possesso di un titolo di studio che attesti il completamento di un percorso formativo, di istruzione post-secondaria, di durata almeno triennale e con conseguimento di relativa qualifica professionale. La Carta Blu deve essere richiesta dal datore di lavoro, una volta individuato il cittadino extracomunitario che intende assumere, il datore deve presentare una domanda di nullaosta allo Sportello unico per l'immigrazione territorialmente competente, e assicurare un contratto vincolante della durata di almeno un anno, allegato alla certificazione del titolo di istruzione del lavoratore, rilasciata dal Paese di provenienza. Il decreto legislativo prevede ai fini del rilascio del nullaosta che il contratto di lavoro o l'offerta vincolante, della durata almeno annuale, prevedano un requisito retributivo minimo lordo annuale del lavoratore non inferiore al triplo del livello minimo previsto per l'esenzione della partecipazione alla spesa sanitaria (quindi pari a 24.789 euro, essendo il livello minimo pari a 8.263 euro, aumentato a 11.362 euro in caso di presenza del coniuge e ulteriormente aumentato di 516 euro per ciascun familiare a carico). La Carta Blu viene poi rilasciata dal questore al lavoratore, ha durata di due anni nel caso di contratti a tempo indeterminato, e la stessa durata del contratto nel determinato. Possono usufruire di questo permesso, anche gli stranieri già residenti in Italia, previa certificazione dei requisiti richiesti. Il titolare della Carta Blu potrà godere del principio di parità di trattamento in materia di condizioni di lavoro, istruzione e formazione professionale, sicurezza ed assistenza sociale, accesso ai beni e servizi offerti al pubblico, incluso l'alloggio. È fatto inoltre divieto assoluto per i primi due anni a svolgere attività lavorative diverse da quelle "altamente qualificate", mentre i cambiamenti di datore di lavoro devono essere autorizzati dalle competenti Direzioni Territoriali del Lavoro. Il ricongiungimento familiari è riconosciuto, indipendentemente dalla durata del permesso di soggiorno, alle condizioni generali previste dal Testo Unico dell'immigrazione.


22

www.itschina.it

中欧律师事务所简介

是否适合我的情况?

董丽芳律师(Avv. Lifang Dong)是意籍华裔意大利执业律师(注册 号:A37196),是中欧律师事务所(Dong & Partners Law Firm)的 创始人,意大利罗马华侨华人贸易总会、意大利南部文成同乡总会、欧 洲驻意大利衢州同乡总会、意大利罗马华人华侨青年会、意大利中意商 务文化交流协会和意大利中国和平统一促进会法律顾问;中欧仲裁中心 (CEAC)仲裁员,中欧律师协会(CELA)会员。 中欧律师事务所(Dong & Partners Law Firm)主要提供意大利法、欧 盟法、中国法和香港法方面的专业服务,具体包括:国际贸易、公司 法、兼并与收购、破产和企业重组、银行及金融法、知识产权法(专利 和商标查询和申请注册)、信息技术法、反垄断与反不正当竞争法、 能源法、环保法、民商法、劳动法、房地产法、保险法、隐私法、移民 法、家庭和婚姻法、税收法、海关法、刑法、行政法、仲裁和诉讼等领 域的专业法律服务。此外,还为客户提供评估调查商业投资环境和风 险、寻找和选择合作伙伴、寻找专业人才等其他配套服务。

SETTEMBRE 2012

董丽芳律师法律信 箱:学徒合同 雷先生:董律师,您好!我是一名年轻的中国公民,这些年 来生活在帕多瓦。我不久前高中毕业,在寄出多份简历后收 到了一家运动产品和制衣公司的回复。在面试后,我获得了 一份工作,他们对我说希望以职业性学徒合同的方式接纳我 进入企业。您能给我解释一下这是怎么一回事么?这种合同

董丽芳律师:您好,雷先生!有关学徒合同的规定最近为 2011年第167号法令所修改,将有关这类劳动合同的所有规 定放在《学徒合同统一规则》之内予以规范。 学徒合同是一种不定期劳动合同,定位于青年的培养和就 业。他们向您提出的那一种是法律规定的三种合同类型之 一。 2011年第167号法令第2条规定,这种合同在遵守以下基本 原则的前提下,具体规定由工会联合会的相关协议或者全 国集体劳动合同予以规定:1)合同采书面形式,要规定试 用期和具体的培养计划;2)禁止“按件”付酬(即报酬与 实际产量而非工作时间相关);3)相对于全国集体劳动合 同,可以将劳动者的等级调低两级;4)有一个指导者或公 司联系人;等等。 关于您的那一类型(职业性学徒合同或工作合同),适用于 年龄在18岁至29岁之间的主体,因而您的年龄(19岁)正 处在其中(见2011年第167号法令第4条)。根据学徒的年 龄和合同要求的类型,工会联合会和集体合同规定了为获得 职业和专业技术资质所需要的培训期间和模式。就培训那一 方面而言,合同不得超过3年;对于集体协商下的手工业方 面的从业者,不得超过5年。 注:上述内容仅作为参考信息使用,不得视为本所对任何事物的法 律意见。如果您对此事还有其他问题,请您与本所联系,我们会及 时提供全方面的法律咨询和服务。

中欧律师事务 所 Dong & Partners Law Firm 意大利罗马地址: Via Cairoli 33, 00185 Roma (Italy) 电话: +39-06916505710,传真: +39-0691712689 邮箱: info@donglawfirm.com 网站: www.donglawfirm.com

DONG & PARTNERS LAW FIRM Dong & Partners Law Firm è uno studio legale di vocazione internazionale che offre assistenza legale a Clientela operante nei mercati internazionali ed attiva in vari settori industriali e commerciali. Oltre alle imprese italiane e multinazionali straniere già operanti in Cina e/o orientate ad espandersi sul mercato cinese, lo Studio assiste imprese cinesi medio-grandi già operanti in Europa e/o desiderose di investire in Europa ed, in particolare, in Italia. Dong & Partners offre servizi di consulenza legale in diritto italiano ed europeo, diritto cinese ed Hong Kong, organizzata in base alle specifiche esigenze della Clientela, ed opera in numerosi settori, tra cui: diritto commerciale internazionale, societario, fusioni ed acquisizioni, fallimentare e ristrutturazioni societarie, bancario e finanziario, proprietà intellettuale (ricerca e deposito di brevetti e marchi a livello mondiale), telecomunicazioni, antitrust competition, energia, ambiente, tributario, dogane, immigrazione, assicurativo, civile e commerciale, lavoro, immobiliare, privacy, famiglia, penale, amministrativo, arbitrato e contenzioso. Avv. Lifang Dong L'Avv. Lifang Dong, socio fondatore dello studio legale Dong & Partners, è avvocato italiano con specializzazione in diritto cinese, Hong Kong ed europeo. Già consulente legale dell'Associazione degli Imprenditori Cinesi a Roma, dell'Associazione Generale di Wencheng del Sud Italia, dell'Associazione Scambi Commerciali e Culturali Cina Italia, dell'Associazione Generale di Qu Zhou dell'Europa in Italia, della Confederazione Giovani Cinesi di Roma, dell'Associazione per la Promozione della Pace e della Riunificazione della Cina in Italia, l'Avv. Dong è, inoltre, arbitro presso la Chinese European Arbitration Center (CEAC), ed è iscritta alla Chinese European Legal Association (CELA) ed all'Ordine degli Avvocati di Roma (n. abilitazione A37196).

Giovani e lavoro: il contratto di apprendistato Sig. Lei: Buongiorno Avv. Dong! Sono un giovane cittadino cinese, da alcuni anni residente a Padova. Ho da poco terminato le scuole superiori e, avendo inviato molti CV in giro, ho ricevuto risposta da un'azienda che si occupa di articoli sportivi e di abbigliamento. Dopo aver svolto il colloquio di lavoro, sono stato selezionato per una posizione lavorativa e mi hanno detto che vorrebbero inserirmi nell'impresa attraverso un contratto di apprendistato professionalizzante. Potrebbe spiegarmi meglio di cosa si tratta? E' il contratto giusto per me? Avv. Dong: Buongiorno Sig. Lei! Il contratto di apprendistato è stato recentemente normato dal decreto legislativo n. 167/2011, il quale ha definito tutta la disciplina di tale contratto di lavoro all'interno nel cosiddetto “Testo Unico dell'Apprendistato”. L'apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato, finalizzato alla formazione e all'occupazione dei giovani. Quella a Lei proposta è una delle tre possibili tipologie contrattuali definite dalla legge. L'art. 2 del decreto Legislativo n. 167/2011 afferma che la disciplina di tale contratto è concretamente stabilita da appositi accordi interconfederali oppure dai contratti collettivi nazionali di lavoro, nel rispetto di alcuni principi fondamentali, come ad esempio: i) forma scritta del contratto, del patto di prova e del relativo piano formativo individuale da definire; ii) divieto di retribuzione “a cottimo” (cioè legata alla produzione effettiva e non all'orario di lavoro); iii) possibilità di inserire il lavoratore fino a due livelli inferiori rispetto alla categoria disciplinata dal contratto collettivo nazionale di lavoro; iv) presenza di un tutore o referente aziendale; ecc. Per quel che riguarda la sua tipologia di contratto (apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere), esso si applica ai sog-

getti di età compresa tra diciotto e ventinove anni, dunque lei vi rientra in pieno, avendo diciannove anni (vedere art. 4 d.lgs. 167/2011). Gli accordi interconfederali e i contratti collettivi stabiliscono, in ragione dell'età dell'apprendista e del tipo di qualificazione contrattuale da conseguire, la durata e le modalità di erogazione della formazione per l'acquisizione di competenze tecnico professionali e specialistiche. Il contratto, nella sua componente formativa, non può comunque essere superiore a tre anni ovvero a cinque per le figure professionali dell'artigianato individuate dalla contrattazione collettiva di riferimento. Nota: il contenuto di questo articolo non costituisce un parere del nostro studio legale, ma ha funzione informativa. Se Lei ha altri dubbi, ci può contattare per ulteriori informazioni ed assistenza legale.


SETTEMBRE 2012

23

www.itschina.it

董丽芳律师法律信箱:隐私保护

公民和消费者

胡先生:董律师,您好!我是一名中国商人,在帕维亚长期生活。在管理企业的过程中出现了这么一个 问题,即如何处理我的商业伙伴和雇员的个人数据,如何能够保护他们的隐私权利。您可否从法律的视 角给我些意见?

编辑Piero Ianniello, Federc

董丽芳律师:胡先生,您好!隐私保护这一问题由2003年第196号法令(亦即所谓的《隐私法》)规 范。 该法令第11条明确规定,所要处理的个人数据是“以合法(即不与法律相违)和正确的方式取得”并 且“是为了特定、明确、合法的目的收集和储存的,在其他活动中使用这些数据亦应符合此等目的”。 此外第13条规定“利害关系人或者其个人数据被采集的人就以下事项应预先收到口头或书面的通知: 1、 处理数据的目的和方式; 2、 提供数据是强制性的还是可选择的; 3、 拒绝提供的后果; 4、 能够获得数据的人或一类人或者作为负责人或受委托人因而可知晓数据的人,以及此等数据的扩散 范围; 5、 该法第7条授予的权利; 6、 数据所有人的主要识别信息,如果有的话,根据第5条在意大利指定的代理人以及负责人”。 于是,前述第13条对负责处理上述数据的人规定了具体的义务。 《隐私法》第23条规定了一条重要规范,根据它,私人(或公有经济组织)对个人数据的处理只有在得 到利害关系人明示同意的情况下才被允许。该同意可以是对全部的处理或者不同的活动做出的,只有在 此等同意是自由且具体地针对被清楚表达的处理措施做出时才是有效的,只要它已被登记且利害关系人 获知第13条中的信息。当处理敏感信息时(即保密的和微妙的信息),这种同意应以书面方式表达。 注:上述内容仅作为参考信息使用,不得视为本所对任何事物的法律意见。如果您对此事还有其他问题, 请您与本所联系,我们会及时提供全方面的法律咨询和服务。

atore Il cittadino e il consumato ri普拉托 onsum

sumatori Prato

rcon A cura di Piero Ianniello, Fede federconsevs@gmail.com

节约并尊重环境 这是一个危机时刻,大家都知道。需要节省变得更加紧迫,更加紧促,所有的社会类别,或多 或少都有困境。“节省”就是命令。但是,不要忘记保护环境。谁说这两样是没有关系的? 今天,节约能源是绝对必须的,因为在一个世纪以来世界上任何部分都过度地使用了能源。如 果你消耗更少的能源,还能为您省钱呢! 节能就从我们开始。在我们的家园,我们的办事处。下面是一些关于厨房的简单提议。在水龙 头安装空气混合器:​​我们感觉不到什么差别,但水会流少点。用洗过蔬菜的水灌溉植物,使用 对流烤箱,调整冰箱的温度,使其远离热源,不要在洗碗机里使用洗涤剂。虽然都是一些简单 的行为,却能够变成一个很好的储蓄方案。 一件重要的事情:不要倒掉用过的油(如将煎炸过的油倒在水槽或在厕所里),这是非常有害 的!每个城市都有免费的收集点。一点点的努力可以换来一个很大的环境帮助。 在卫生间里。冲洗水每次消耗10公升的水。大部分时间其实只需要少量的水,所以市场上有 双按钮开关,从而能够衡量根据水的需要。也得注意浴缸的使用,冲凉似乎是个更好的洗澡方 式,因为它只消耗一半的水。 在办公室里的纸张是一种最常见的浪费,但只需要少许的努 力,就可以减少浪费。可以使用个双面打印机,它的成本 比普通的高出一点,但却可以让你卡上的开支减少一半。 也有节省墨粉的打印字体,这就是ECOFONT,每个字母 是由点空组成,肉眼看不到,但能明显减少碳粉的使用。 它的使用方法很简单:免费下载www.ecofont.com,你可 以很容易地将它安装到您的电脑,并输入文件。 区分。最后,我们必须强调垃圾分类的重要性。这并不意味 着立即节省,但有利于环境保护,这本身就是一个很好的理 由。此外,在许多市政,如意大利普拉托,有针对不按照分类倒垃圾 的罚款条例。

La tutela della privacy nelle imprese Sig. Hu: Buongiorno Avv. Dong! Sono un imprenditore cinese, da tempo residente a Pavia. Nella gestione della mia impresa, si è posto il problema di come trattare i dati personali dei miei collaboratori e dipendenti, in modo che sia tutelato il loro diritto alla privacy. Come mi consiglia di agire, dal punto di vista legale? Avv. Dong: Buongiorno a Lei, Sig. Hu. Dunque, la materia della tutela della privacy è regolata dal decreto legislativo n. 196/2003 (il cosiddetto “Codice della Privacy”). Tale decreto, all'articolo 11, stabilisce con chiarezza che i dati personali oggetto di trattamento sono “trattati in modo lecito (cioè non andando contro la legge) e secondo correttezza” e “sono raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi”. L'art. 13 afferma altresì che “l'interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa: le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati; la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati; le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere; i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, e l'ambito di diffusione dei dati medesimi; i diritti di cui all'art. 7 Cod. Priv.; gli estremi identificativi del titolare e, se designati, del rappresentante nel territorio dello stato ai sensi dell'art. 5 e del responsabile”. Dunque, l'art. 13 predetto sembra porre dei precisi doveri in capo a chi svolge il trattamento dei suddetti dati. L'art. 23 del Codice della Privacy pone una regola assai importante, in base alla quale il trattamento dei dati personali da parte di privati (o di enti pubblici economici) è ammesso solo con il consenso espresso dall'interessato. Il consenso può riguardare l'intero trattamento ovvero una o più operazioni dello stesso e si considera validamente prestato solo se tale consenso è espresso liberamente e specificamente in riferimento ad un trattamento chiaramente individuato, se è documentato per iscritto e se sono state rese all'interessato le informazioni di cui all'articolo 13. Qualora il trattamento riguardi dati sensibili (cioè particolarmente riservati e delicati), il consenso deve essere manifestato in forma scritta. Nota: il contenuto di questo articolo non costituisce un parere del nostro studio legale, ma ha funzione informativa. Se Lei ha altri dubbi, ci può contattare per ulteriori informazioni ed assistenza legale.

Risparmiare rispettando l’ambiente È tempo di crisi, si sa. La necessità di risparmiare si fa sempre più impellente, sempre più pressante, e tutte le categorie sociali, chi più chi meno, si trovano in difficoltà. Risparmiare, allora è la parola d’ordine. Ma risparmiare senza dimenticare l’ambiente. E chi dice che le due necessità non coincidono? Oggi il risparmio energetico è un imperativo imprescindibile, in un mondo che da un secolo a questa parte non si è fatto scrupolo di depauperare tutto il possibile. E se si consuma meno energia, si risparmiano anche soldi! Il risparmio energetico inizia proprio da noi. Nelle nostre case, nei nostri uffici. Alcuni semplici consigli. In cucina. Mettere i miscelatori d’aria ai rubinetti: non si percepisce nessuna differenza, eppure esce meno acqua. Annaffiare le piante con l’acqua con cu si è lavata la verdura, usare forni ventilati, regolare la temperatura del frigorifero e tenerlo lontano da fonti di calore, non abbondare col detersivo nella lavastoviglie. Sono tutti comportamenti semplici, ma che possono portare ad un buon risparmio in bolletta. Una cosa importante: non buttare l’olio usato (per esempio quello delle fritture nel lavandino o nel gabinetto), è dannosissimo! Ci sono nelle città dei punti di raccolta gratuiti. Un piccolo sforzo per un grande aiuto all’ambiente. In bagno. Lo sciacquone d’acqua consuma 10 litri di acqua ad ogni scarico. Il più delle volte basta molta meno acqua, per questo esistono in commercio degli scarichi a doppio pulsante, in grado quindi di dosare l’acqua a seconda della necessità. Attenzione poi alla vasca da bagno, è sempre preferibile fare una doccia, perché si consuma la metà dell’acqua. In ufficio. La carta è uno dei rifiuti più diffusi, eppure basterebbe poco per ridurne lo spreco. Basterebbe ad esempio l’uso di una stampante fronte retro, costa poco più di una normale, ma consente di dimezzare la spesa per la carta. Esiste poi la possibilità di stampare con un font che permette un buon risparmio di toner. Si chiama ECOFONT, e ogni lettera è composta da pallini vuoti, invisibili agli occhi, ma che riducono sensibilmente l’uso di toner. Usarlo è semplicissimo: si scarica gratuitamente dal sito HYPERLINK "http:// www.ecofont.com"www.ecofont.com e si può facilmente installarlo sul proprio pc, e con quello scrivere i documenti. Differenziare. Infine non bisogna dimenticare l’importanza di differenziare i rifiuti. Ciò non comporta un risparmio immediato, ma il beneficio che ne ricava l’ambiente è già di per sé un buon motivo. Inoltre in molti comuni d’Italia, come Prato, sono anche possibili delle multe per le persone che buttano i rifiuti non differenziati.


24

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012


SETTEMBRE 2012

中国将增加在全世界的投资

Confindustria:“对意大利的投资只是一小部分” 中国的投资越来越面向全球;它非常需要原来料,以保证产业的继续快速发展。 如果说中国在全世界的投资正在增长,在意大利的投资只其中的一小部分。 信息来自Confindustria研究中心意大利的报告,详细分析了中华人民共和国海外投资的增长 趋势。中国占全世界生产值的21,7%。而他每年不停地向外国公司购买原材料。 而在国外的投资(Ide)大部分由中国国家控制,2005投资了100亿美金,到2011年投资的727 亿美金。从2005到2011年总共投资金额为3090亿美金。 投资的企业大部分来自能源开采业,加工业和中国能源运输业,还有金属矿业和农业。 从2005年到2011,投资在能源(煤炭,天然气,石油,替代能源)上的资金有1447亿美 元,799亿美元投资在金属业(铁,钢,铜,铝),农业有66亿美元,占中国总投资的75%。 而中国的投资不受地域政治和地理距离的限制。 投资在各大陆的分布也很相近:在这7年间,遍布美国(15%),欧洲(13%),大洋洲 (13%)和非洲(13%)还有亚洲(28.1%)。 意大利是个“无所谓”的投资区。294项投资项目里(2005到2011),意大利只占1项(2.5 亿美金投资建筑行业里)。与意大利企业的合作合同只有一个案件(总共124),是跟一家 电子通讯公司签订的(价值97亿美金的投资)。 根据Confindustria报导,中国的快速发展让中国排在国际投资的第四位,占全世界的总投资 额的5.1%。排在第一位的是美国(24,9%),然后是德国(7,9%)和法国(6,4%)。 可是这些年也有一些非常大的投资并没有成功。 “最大的失败是中国的中铝和澳大利亚力拓价值195亿美元的合作。 2005年和2011年间,因为各种问题的阻止,导致了项目的失败,中国企业已经亏损了1856 亿美元”Confindustria报告强调指出。 出现了一些传言,说中国收购了非洲,这些是完全没有根据的,因为中国在非洲的投资是最 少的。在非洲的投资(2005至今达到402亿美元,包括2011年的70亿美金)大部分是为了原 料的,占总额的13%。

www.itschina.it

25

La Cina aumenta gli investimenti nel mondo Confindustria: “All’Italia una quota irrisoria”

La Cina investe sempre più soldi in tutto il mondo; è affamata di materie prime per le sue imprese, essenziali per mantenere i ritmi dello sviluppo del paese. Ma se il numero e il valore degli investimenti cinesi stanno crescendo un po' in tutto il mondo, l'Italia resta per Pechino una “destinazione irrisoria”. Lo rivela un rapporto del Centro Studi di Confindustria Italia che analizza nel dettaglio il trend di espansione degli investimenti della Repubblica Popolare di Cina all'estero. Il paese asiatico da anni si muove sullo scacchiere globale con le sue imprese per garantirsi l'approvvigionamento di materie prime, attraverso investimenti diretti all'estero (Ide) e contratti. Si sta facendo sempre più forte la sua posizione di potenza industriale, con il 21,7% di quota sulla produzione mondiale. L’indagine Confindustria spiega che gli Ide realizzati dalle imprese cinesi, per lo più a controllo statale, sono in costante crescita: dai 10,2 miliardi di dollari nel 2005 ai 72,7 nel 2011, per un totale di 309 miliardi in sette anni dal 2005 al 2011. Questi investimenti per la quasi totalità sono indirizzati all'estrazione, alla lavorazione e all'invio in Cina di energia, metalli e altri input primari di origine agricola e non. Nel periodo 2005-2011 ben 144,7 miliardi di dollari sono stati investiti nel campo dell'energia (carbone, gas, petrolio, energie alternative), 79,9 nei metalli (ferro, acciaio, rame, alluminio), 6,6 nell'agricoltura. Le risorse naturali hanno quindi assorbito nel complesso il 75% degli Ide cinesi. Gli investimenti cinesi in risorse naturali sono effettuati senza particolari vincoli geopolitici o di distanza geografica. Le quote nei vari continenti sono tra loro molto simili, con America del Nord e del Sud intorno al 15% del valore dei 7 anni, due punti percentuali sopra Europa, Oceania e Africa (intorno al 13%) e una netta prevalenza della quota destinata all'Asia (28,1%), che è il continente più vasto. L'Italia viene considerata una “destinazione irrisoria” per gli investimenti cinesi. Solo uno tra i 294 investimenti del periodo 2005-2011 è stato fatto in Italia (250 milioni di dollari, nel settore delle costruzioni). E solo uno dei contratti (su 124) è stato siglato con un'impresa italiana (970 milioni di dollari, nel settore delle telecomunicazioni). Grazie alla rapida crescita degli ultimi anni, conclude Confindustria, la Cina sta quindi scalando la classifica dei paesi che generano i maggiori flussi di Ide in uscita. Nel 2010 è salita al quarto posto, con il 5,1% del totale mondiale. Resta dietro agli Usa (24,9%), alla Germania (7,9% e alla Francia (6,4%). Ma diversi investimenti e contratti di imprese cinesi, alcuni di enormi proporzioni, non sono andati a buon fine. “Il maggiore fallimento - si ricorda nello studio di Confindustria – è stato quello che prevedeva l'alleanza tra la cinese Chinalco e l'australiana Rio Tinto, nell'alluminio, per un valore di 19,5 miliardi di dollari. Tra il 2005 e il 2011 le imprese cinesi hanno visto sfumare investimenti e contratti per un valore di 185,6 miliardi di dollari. Progetti che non si sono concretizzati o che restano bloccati, per problemi di vario genere”. Tra i "falsi miti" che hanno ricevuto notevole attenzione mediatica, quello sugli investimenti in Africa, “presentati come un flusso enorme di fondi che metterebbe il continente nero nelle mani della Cina. Rappresentazione che non trova riscontro nelle cifre, in base alle quali l'Africa è la destinazione continentale minore degli Ide cinesi”. I progetti realizzati in Africa (40,2 miliardi di dollari dal 2005, di cui 7 nel 2011), buona parte nel campo delle risorse naturali, sono pari al 13% del totale.

Hong Kong ospita le calzature italiane Dal 27 al 29 settembre 43 aziende alla conquista dei mercati asiatici

香港招待意大利制鞋业

9月27日至29日将有43家企进军亚洲市场 9月27日至29日,香港意大利鞋业国际展 览,该展出的参展产品是中高端的女装, 男装和童装2013春/夏款式。这次展览是由 Anci举办(意大利制鞋业商会),为了让商 会的成员不要错过进入一个蓬勃发展的市场 的机会,如亚洲。 意大利制鞋业的推广活动,致力于期间将举 行的亚太区皮革展时尚汇集, 该展览主要涉及国际时尚配饰及服装。这次 的意大利参展团队由43家企业组成,将展示 他们的作品,展出在位于5F - 时尚大道的香 港会议展览中心举行。 香港是目前世界上最大的市场,全球84%的 奢侈品时尚品牌在这个城市里都至少有一家 商店。从而构成了继日本后最重要的亚洲市 场。在过去的一年,零售业销售额的增加,反映了客户消费能力的增长, 其中很大一部分游客选择位于香港的购物场所,一些喜欢具有风格且质量上乘的意大利产品 的新客户,让香港成为了意大利鞋业在远东地区的主要市场。

Si svolge dal 27 al 29 settembre la rassegna internazionale Shoes From Italy - Hong Kong, appuntamento dedicato al prodotto fine e medio-fine delle collezioni donna, uomo e bambino per la primavera/estate 2013, organizzato dall’Anci (Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani) per permettere alle proprie associate di non perdere l’opportunità di penetrare in un mercato in forte espansione come quello asiatico. L’evento promozionale dedicato alla calzatura italiana si svolgerà all’interno della fiera Aplf Fashion Access, la rassegna di moda internazionale dedicata agli accessori e all’abbigliamento. La collettiva italiana, costituita da 43 aziende, esporrà le proprie collezioni presso il padiglione 5F – Fashion Avenue dell’Hong Kong Convention & Exhibition Centre. Attualmente Hong Kong rappresenta il più grande mercato al mondo per i beni di lusso: l’84% dei marchi moda ha almeno un negozio in città, costituendo così il mercato più importante dell’area asiatica, secondo soltanto al Giappone. Nell’ultimo anno, l’incremento delle vendite al dettaglio riflette un maggior potere d’acquisto dei consumatori, di cui una buona parte è costituita da turisti, che scelgono Hong Kong anche come meta di shopping, nuovi clienti interessati allo stile e all’eccellenza produttiva italiana, che fanno di Hong Kong il principale mercato di sbocco per le scarpe made in Italy nell’area del Far East.


26

www.itschina.it

中国品牌正处于主场优势 中国经过10多年一直被西方品牌征服的现象后,现在成为了一个有能力提升并重视国内产品 数量的市场,这不仅是因为价格的因素。美国经济学家认为大公司不像以前那么容易地在中 国各类消费市场占主导地位,如从牙膏到衣物洗涤剂。 多年来,像宝洁这样的公司都必须担心假冒产品的出现,因为他们包括佳洁士在内自己的品 牌,很快速和成功地在中国出售,并在这里拓展市场。现在的情况却不一样了,华尔街日报 Laurie Burkitt记者通过调查试图解释这一原因,如中国本土品牌如何能够占领超过国外巨头 公司的市场份额。 例如,中国的美白牙齿和针对牙龈敏感的中草药牙膏售价相当于约8.60美元,大约是佳洁士 3D白色鲜艳牙膏价格的两倍,P&G最昂贵的品牌之一。根据市场研究公司欧睿国际调查显 示,中草药牙膏在中国的市场份额已经在2011年增长到了8,8%,而五年前却只有1,1%。 根据Euromonitor的数据显示,恒安国际集团2010年在纸巾和卫生用品领域超过了P&G, 并一直保持其领先地位,其在过去一年中的市场份额为10.6%,而P&G的市场份额是10.5% 。广州立白企业集团,纳爱斯集团正在控制家庭护理的市场,如洗涤剂和肥皂,占总市场份 额的27.6%,而P&G占7.6%,联合利华占6.6%。 Euromonitor预计,中国的美容产品及个人护理市场今年将增长12%,达到2030亿人民币 (320亿美元),而家庭护理产品市场将增长11%,达到780亿元人民币(122十亿美元)。 市场研究公司高级副总裁尼尔森提到,中国的公司,如上海相宜本草化妆品有限公司,清洁 剂的广州蓝月亮生产商,已经从他们的全球竞争对手学到经验,在产品包装和广告上更加周 到。北京营销机构昌荣传播认为,蓝月亮在过去五年已经成功占领了洗衣皂市场,在2011年 投入的广告支出超过5亿美元。

SETTEMBRE 2012

I marchi cinesi adesso giocano in casa Dopo essere stata per oltre un decennio terra di conquista dei marchi occidentali, la Cina comincia ad essere un mercato capace di apprezzare anche la qualità dele produzioni interne, non soltanto per il fattore prezzo. Secondo gli economisti americanio stanno finendo i giorni in cui le grandi multinazionali potevano facilmente dominare in Cina ogni segmento consumer, dai dentifrici ai detersivi per il bucato. Per anni, aziende come Procter & Gamble hanno dovuto preoccuparsi principalmente delle contraffazioni, dato che i loro marchi, tra cui Crest, si vendevano rapidamente e con successo nel mercato di nuova espansione. Ora non è più così. Il perché ha tentato di spiegarlo con un’inchiesta la giornalista Laurie Burkitt del Wall Street Journal. Ecco come i brand locali in Cina stanno guadagnando quote di mercato a scapito di giganti stranieri. Per esempio un dentifricio cinese a base di erbe per lo sbiancamento dei denti e le gengive sensibili si vende per l'equivalente di circa 8,60 dollari, circa il doppio del prezzo di Crest 3D Vivid White, uno dei brand più costosi della P&G. Secondo la società di ricerche di mercato Euromonitor International, la quota di mercato dei dentifrici a base di erbe in Cina è cresciuta all'8,8% nel 2011 dal 1,1% di cinque anni fa. Secondo i dati Euromonitor, Hengan International Group nel 2010 ha superato P&G nelle salviettine e nei prodotti per l'igiene e ha mantenuto la sua leadership lo scorso anno con una quota di mercato del 10,6% rispetto al 10,5% di P&G. Guangzhou Liby Enterprise Group e Nice Group stanno dominando i mercati dei prodotti per la cura della casa, come detergenti e saponi, con una quota di mercato complessiva del 27,6%, rispetto al 7,6% di P&G e al 6,6% di Unilever. Euromonitor stima che in Cina il mercato per i prodotti di bellezza e la cura della persona crescerà del 12% quest'anno a 203 miliardi di yuan (32 miliardi di dollari), mentre il mercato dei prodotti per la cura della casa crescerà del 11% a 78 miliardi di yuan (12,2 miliardi di dollari). Le aziende cinesi, come il produttore di cosmetici Shanghai Inoherb Cosmetics Co. e il produttore di detersivi Guangzhou Blue Moon, hanno imparato dai loro concorrenti mondiali, diventando più attenti agli imballaggi e alla pubblicità, ha dichiarato Dale Preston, vicepresidente senior della società di ricerche di mercato Nielsen. Blue Moon, che ha guadagnando quote di mercato nel sapone da bucato nel corso degli ultimi cinque anni, ha raddoppiato la spesa in pubblicità a più di 500 milioni di dollari nel 2011, secondo l’agenzia di marketing Charm Communication di Pechino.

tramwave技术从热那亚到大连 意大利Ansaldo公司与中国北车大连和肇源股份有限公司(在台湾注册成立)签署了 TramWave技术战略合作协议,有望诞生一家与中国北车大连和肇源股份有限公司的合资 企业。Tramware是电源无悬链线创新解决方案,该方案由安萨尔多STS设计并取得了专 利,属于安萨尔多芬梅卡尼卡团体的一家公司,目的是消除传统悬链线的视觉冲击力,以此 促进改善城市的公共交通。 安萨尔多STS签署该协议后发表了一份声明,声明中提到:“非常荣幸有机会与中国北车大 连和肇源股份有限公司建立特殊的关系,这将是富有成果的和持久的合作,我们将被允许发 展中国电车市场的潜力。安萨尔多STS旨在探讨一个充满机会的市场,并开始与其中国和台 湾伙伴进行获奖项目的合作。” “通过签订该协议,安萨尔多STS将在大连城市持续加强发展其在市场的巨大潜力。这项合 作也将有助于支持中国的未来发展计划,例如在城市交通基础设施和可持续发展的无碳领 域。这是一个非常重要的协议,因为随着运输需求的增加和国家政府大型计划的投资,中国 电车市场正在不断地扩展。

La tecnologia tramwave da Genova a Dalian La società italiana Ansaldo ha firmato con la cinese CNR Dalian e con la General Resources Company (società di diritto taiwanese) un accordo strategico relativo alla concessione in licenza della tecnologia TramWave. Per la gestione dell’accordo è stata prevista la nascita di una joint venture formata dalle stesse CNR Dalian e General Resources Company. TramWave è l'innovativa soluzione di alimentazione elettrica priva di catenaria, ideata e brevettata da Ansaldo STS, società del Gruppo Finmeccanica Ansaldo allo scopo di promuovere il trasporto urbano eliminando l'impatto visivo delle tradizionali catenarie aeree a sospensione. Dopo la firma dell’accordo la Ansaldo STS ha diffuso un comunicato in cui si dice “orgogliosa di avere l'opportunità di instaurare rapporti privilegiati con CNR Dalian e General Resources Company e punta ad una proficua e duratura collaborazione che consenta di sviluppare le potenzialità offerte dal mercato tranviario cinese. Ansaldo STS intende esplorare un mercato ricco di opportunità e avviare progetti vincenti insieme ai suoi partner cinesi e taiwanesi”. “Siglando questo accordo, nella città di Dalian, Ansaldo STS - prosegue la nota - consolida la sua presenza in un mercato con grandi potenzialità e in forte crescita. Tale collaborazione aiuterà inoltre a supportare i futuri piani di sviluppo cinesi nel campo delle infrastrutture di trasporto urbano sostenibili e carbon-free. Si tratta di un accordo estremamente importante, vista la forte espansione prevista per il mercato tranviario cinese, sulla scia della crescente domanda di trasporto e dei considerevoli investimenti pianificati dal governo del Paese”.


中国对非洲发展支持承诺增加了一倍

批准20亿美元的贷款用于基础设施和农业发展 Coldiretti和粮农组织对此评论:“小心”新殖民化的危险 在未来三年内中华人民 共和国将开始对非洲国 家发放20亿美元的贷款 用于基础设施和农业发 展。中国国家主席胡锦 涛表示贷款总额相比之 前在2009年的协议决定 的数额已增加了一倍。 这次中国似乎更像是一 个“援助”方案,为了建立连接非洲大陆的经济链,为了确保未来地球的粮食资源。在另一 方面,中国占世界人口的约21%,而其耕地构成只占全球的9%。很明显,中国最迫切的需 求之一是确保出产生活必需品的耕地。 因此,在过去十年中,中国对非洲的援助呈几何指数增长,不是以一个无私的方式进行。根 据Coldiretti意大利在2011年的一份报告显示,营业额从2000年的110亿美元,在2009年增 长到近900亿,据估计,中国的银行对安哥拉,赤道几内亚,加蓬,尼日利亚,刚果共和国 信用额度在2007年达到约190亿美元。Coldiretti还提到,购买农业用途的土地数量达到约三 百万公顷,也就是说相当于拉齐奥和阿布鲁佐加在一起的面积。 中国也是苏丹和安哥拉最主要的石油进口商之一,赞比亚共和国和刚果民主共和国最主要的 铜进口商之一;更不用提的是自2000年以来,已在乌干达,坦桑尼亚,津巴布韦和赞比亚成 功建立了14家国有企业。但不是每个人认为中国在非洲的投资是积极的。同样粮农组织(世 界上对抗饥饿的全球性组织)警告说,“很多时候投资的增加并没有带来当地居民就业的相 对增长,也没有改善他们的生活条件。”去年南非农业部长Tina Joemat-Pettersson在德强 烈抨击“外国在非洲购买农业用地,以确保他们的食品供应:他们是有罪的,这是一种新形 式的殖民化”。以苏丹为例“其中约40%的土地已被出售给外国盈利机构:他们带来自己的 劳动力,带来自己的材料,使用他们自己的种子,使用了东道国的土地后就离开。”

COMAC首次出现 在民用航空市场 2016年将出产C919,第一架完 全是在中国制造的Debutto飞机

天空将变成中国国旗的红色。英国范堡罗航展上最后的主 角是由中国展出的新型C919。中国商用飞机有限责任公司 (COMAC) 与 国际航空集团(IAG)已经签署了一项关于 共同开发中国大型客机项目的协议。在此之前的C919,中 国民航不能自夸是完全中国设计的飞机。中国企业大多数是 得到许可证的情况下组装飞机,或来自俄罗斯和西方的飞 机。自1970年起,中国在寻求发展完全是国内生产的商业

Debutto della Comac nel mercato dell’aviazione civile

Nel 2016 arriva il C919, primo aereo tutto made in China Presto i cieli si coloreranno del rosso della bandiera cinese. All’ultimo salone aereo di Farnborough nel Regno Unito ha visto come protagonista il nuovo C919 proposto dalla Cina. La Commercial Aircraft Corporation of China Ltd (COMAC) ha infatti siglato un accordo con la International Airlines Group (IAG) relativo allo sviluppo congiunto del progetto cinese per un grande aereo passeggeri. Prima del C919, l’aviazione civile cinese non poteva vantare aerei totalmente ideati nella RPC. La maggior parte dei velivoli assemblati dalle imprese cinesi sono tuttora prodotti su licenza o costituiscono derivati di aerei russi e occidentali. E’ dal 1970 che la Cina cerca di sviluppare un progetto per un aereo di linea interamente nazionale. Il progetto fu ufficialmente denominato Y10 e prevedeva due versioni di un aereo da 124 e 178 posti; dopo uno sviluppo molto lento il prototipo dell’Y10 effettuò il primo volo nel 1980, ma la produzione in

27

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

La Cina raddoppia l’impegno per lo sviluppo dell’Africa

Prestiti per 20 miliardi di dollari destinati a infrastrutture e agricoltura. Critiche da Coldiretti e Fao: “Attenti ai rischi di nuove colonizzazioni” Nei prossimi tre anni partiranno dalla Repubblica Popolare Cinese alla volta dei paesi africano prestiti per ben 20 miliardi di dollari per le infrastrutture e l’agricoltura. La somma indicata dal leader cinese Hu Jintao è stata raddoppiata rispetto a quanto preventiva nel precedente accordo del 2009. Quello cinese appare sempre più come un programma di “aiuti” che ha lo scopo di legare a doppio filo le economie del continente nero, assicurandosi per il futuro le risorse alimentari del pianeta. D’altronde, nella Repubblica Popolare Cinese vive circa il 21% della popolazione mondiale, mentre i suoi terreni coltivabili costituiscono solo il 9% di quelli disponibili sulla Terra. Appare evidente come una delle necessità più pressanti per la Cina sia quella di garantirsi terreni coltivabili, per produrre generi di prima necessità. Così, nell’ultimo decennio gli aiuti cinesi all’Africa sono aumentati esponenzialmente, ma non certo in maniera disinteressata. Secondo un rapporto stilato dalla Coldiretti italiana nel 2011, il giro d’af-

fari è passato da 11 miliardi di dollari nel 2000 a quasi 90 nel 2009 e si stima che le linee di credito delle banche cinesi nei confronti di Angola, Guinea Equatoriale, Gabon, Nigeria, Repubblica del Congo ammontassero a circa 19 miliardi di dollari nel 2007. Sempre secondo  Coldiretti, l’estensione di terreni acquistati per scopi agricoli corrisponderebbe a circa tre milioni di ettari, ossia una superficie pari al Lazio e all’Abruzzo messi insieme. La Cina è anche uno dei primi importatori di petrolio dal Sudan e dall’Angola e di rame dalla Repubblica dello Zambia e dalla Repubblica Democratica del Congo; senza contare che, dal 2000 a oggi, è riuscita a insediare ben quattordici aziende di Stato tra Uganda, Tanzania, Zimbabwe e Zambia. Non tutti però considerano positivamente gli investimenti della Cina in Africa. La stessa Fao (l’organizzazione mondiale che combatte la fame nel mondo) mette in guardia perché “molto spesso un aumento degli investimenti non corrisponde a una maggiore occupazione per le popolazioni autoctone, né a un miglioramento delle loro condizioni di vita”. Lo scorso anno a Durban, il primo ministro dell’agricoltura sudafricano, Tina Joemat-Pettersson, ha duramente attaccato “i paesi stranieri che acquistano terre agricole in Africa per assicurarsi il loro approvvigionamento di cibo: essi sono colpevoli di una nuova forma di colonizzazione”. Ha fatto poi l’esempio del Sudan, in cui “circa il 40% delle terre sono già state vendute a interessi stranieri: portano la loro manodopera, portano il proprio materiale, le loro sementi, utilizzano il suolo del paese ospite e dopo se ne vanno”.

客机项目。该项目被正式命名为Y10,其中包括两个版本的 124和178个座位的飞机,历经非常缓慢的发展后,Y10的原 型在1980年进行了首次飞行,但从来没有开始大规模生产。 延迟及其后注销项目的原因是中国缺少技术知识和工程。 C191项目是2008年由中国商用飞机有限责任公司(COMAC)推出的,这是一家2008年在上海成立的公司,完 全由中国中央政府控股。项目的亮点之一是飞机涡扇发动 机,CFM International LEAP X1C与13500公斤的推力, 是世界上最“干净”的发动机之一。 其拥有150个座位,飞机被放置在民航旅客运输市场的中 段。一个非常艰难的市场,因为C919飞机的竞争对手中 有已经很有名的飞机,如空中客车A320,A319和波音737 。C919的身边有无数的竞争对手,但是有其新的优势:这 是一款新的飞机,它的潜力是未知的,有待开发。 C919已收到230架确认订单和50架正在洽谈中。COMAC估 计将在2014年首次试飞,并在2016年交付首架飞机。

鉴于当前民用航空市场困难的经济形势,可以说将有个适中 的商机。订单主要来自国内市场,但也有来自美国航空公司 和东南亚的订单。奇怪的是,大部分飞机的'中国'订单不是 来自最大的客户之一的航空公司,而是有工银租赁,China’s

serie non fu mai avviata. Le cause dei ritardi e della successiva cancellazione del programma furono attribuite alle scarse competenze tecnologiche e ingegneristiche cinesi. Il progetto del C919 è stato lanciato per la prima volta nel 2008 dalla COMAC, impresa fondata a Shanghai nel 2008 e totalmente controllata dal governo centrale cinese. Una delle punte di diamante del progetto aeronautico è costituita dai motori turbofan CFM International LEAP X1C da 13500 kg di spinta, presentati come tra i più ‘puliti’ al mondo. Con 150 posti a sedere, l’aereo si colloca nella fascia media del mercato degli aerei civili per il trasporto passeggeri. Un mercato decisamente difficile, considerando che fra i concorrenti del C919 vi sono dei velivoli già affermati, come gli Airbus A320, A319 e i Boeing 737, veri e propri best-seller con migliaia di esemplari in servizio in tutto il globo. Il C919 ha però dalla sua parte l’elemento novità: essendo un velivolo nuovo, il suo potenziale è sconosciuto e tutto da sviluppare. Il C919 ha già ricevuto 230 ordini fermi e 50 in opzione. La COMAC stima di effettuare la prima prova in volo nel 2014 e di consegnare il primo velivolo nel 2016. Considerate le difficoltà economiche che sta vivendo il mercato dell’aviazione civile, si può parlare di un discreto successo commerciale.

Gli ordini sono arrivati soprattutto dal mercato interno, ma non sono mancati anche ordini da compagnie aeree statunitensi e dell’Asia sud-orientale. Curiosamente, gran parte degli ordini ‘cinesi’ del velivolo non provengono da compagnie aeree: tra i maggiori clienti vi sono infatti la ICBC Leasing, la China’s Bank of Communications Financial Leasing Company Limited, la China Aircraft Leasing Company Limited, la Agricultural Bank of China. Questo significa che il nuovo C919 intende svilupparsi sul mercato della lowcost. Si tratta infatti di compagnie che non possiedono aerei di proprietà, bensì operano attraverso velivoli ottenuti in leasing: le varie società finanziarie interessate al C919 intendono quindi noleggiare i propri velivoli alle compagnie low-cost. Non a caso una delle compagnie aeree che ha espresso il proprio interesse per il C919 è proprio la Ryanair, la low cost europea per eccellenza. La COMAC diventerà presto uno dei tre principali produttori di aerei al mondo insieme alla Boeing e all’Airbus. La Cina intende così dare l’assalto al mercato aeronautico civile, uno dei pochi in cui finora figurava solo come cliente, e raramente come produttore. Come già avvenuto in altri settori industriali, Pechino ha attuato una strategia di sviluppo paziente, caratterizzata dall’assorbimento delle tecnologie estere, fino a farle proprie.

Bank of Communications Financial Leasing Company Limited,China Aircraft Leasing Company Limited,中国农业银行。 这意味着,新的C919打算扩大在低成本航空公司的市场 上。针对不具备拥有飞机能力的公司,但操作通过租用的飞 机。因此,各金融机构把目光放在C919上,打算向低成本 航空公司出租飞机。事实上,瑞安航空公司和低成本的欧洲 卓越,就是表示有对C919有兴趣的航空公司之一, COMAC将很快与波音公司和空中客车公司一起成为世界三 大飞机制造商。中国希望进军民用航空市场,就如为数不多 的几个曾经是客户,现在却作为出厂商的公司。和发生在其 他行业的现象一样,北京已实施发展战略,其主要表现是吸 收国外技术,并把他们转化成自己的。


28

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

Crolla il lavoro nelle imprese italiane

Nel 2012 pesante diminuzione delle assunzioni di immigrati (-27%) Stanno peggio i lavoratori italiani: il calo degli assunti arriva al 32%

意大利公司工作大量减少

在2012年,移民工作任务大量减少(-27%) 意大利工人的处境更糟:工作任务减少了32% 意大利经济危机也严重影响到了移民劳工。今年对外国人的工作岗位预计会减少超过22,000 。 去年新的工作位子是82.990,而在2012只有60.570,减少了27%。 员工人数少于50人的公司计划只需要聘请30,190名移民,比2011年少了19,840(88,5%, 今年预计将下降),而在北部今年需要聘请的只有36,060人,去年是51,550(少了15,490 工作位子,今年预计将下降69%) 这些资料室来自UNIONCAMERE和劳动部的Sistema Informativo Excelsior。 所以今年聘请的工人名额只有11万,其中包括6万长久工和5万季节工,而去年的总数目是 14万。而在2012年,有些工作已经接收意大利人,所以移民相比意大利人的工作从16,3%到 了17,9%。而移民工作岗位有所减少,同时意大利人的工作岗位也少了很多,所以这两个之 间的比例也发生了改变。

受影响最大的行业 服务行业仍然是一个密集吸收外来人员的行业(42,340个单位,占所有招聘移民的70%), 且这些工人的就业机会比起其他行业的工人具有更大的弹性。 他们的收入占了所有收入的3分之2,事实上2012该行业的工作岗位减少了24.4%。 而企业需要的移民比去年少了17万,就是总数上减少了75,6%。 占收入总额大部分的酒店业(住宿,餐饮,旅游服务) 相反的却在增加招聘 , 今年这些公 司计划雇佣2,860人,比2011年更多。 接着是支持服务业业务的企业和个人的健康,社会关怀和私营医疗服务。 最需要移民工人的行业是金属工业和金属制品业,需要人数是2140名移民(去年是4870) 。

接着,更高的需求来自汽车行业,服装业,纺织品和鞋业。 拥有更多高价值的民族 相关资料显示有些工作非常适合且更倾向于移民。 员工输入数据显示,食品服务业,厨房帮工,家具拼装行业,资料输入员,这些工作岗位 中,移民的数量比意大利人多处75%。 油漆工,泥水工,装饰和漆,用于制造塑料和参与工业产品的包装的工人中,移民比意大利 人多出了约50%。最不适合外国人( 只有40%)的工作而是:个人护理工 人的健康和社会服务,酒店和餐馆的 厨师。

哪些大区裁员和聘请 在区域方面,更多的移民劳工需求的 减少来自伦巴第大区,以往任何时候 该地区都拥有最大的需求量:今年的 岗位是11,540,事实上比去年减少了 6710人。 接着是艾米利亚 - 罗马涅大区的需求 减少,有4,630个岗位,皮埃蒙特是 2050个。 阿布鲁佐(380个岗位),巴西利卡 塔(+180),利古里亚(+110),莫 利塞(+70),弗留利 - 威尼斯朱利 亚(+50)。这些大区增加了对工人 的需求。 以省份来看更加明显:米兰(-2900 与2011年相比),罗马(-1500 ),布雷西亚(-1290),卡塞塔 (-1100)和佛罗伦萨(-1010)。 而有所增加的大区有:Potenza(比 去年多330个岗位),利沃诺(+280 ),拉丁美洲(+180),萨沃纳 (+140)和佩斯卡拉(110)。

La crisi dell’economia italiana colpisce duramente anche la manodopera immigrata. Quest’anno sono stimate in oltre 22.000 le assunzioni in meno fatte con lavoratori di origine straniera nell’industria e nei servizi. Il saldo viene fatto tra i 60.570 posti di lavoro messi a disposizione di personale immigrato nel 2012 contro gli 82.990 dell’anno scorso (-27%). Il calo delle entrate si concentra soprattutto tra le imprese con meno di 50 dipendenti che contano di assumere solo 30.190 immigrati, 19.840 in meno rispetto al 2011 (l’88,5% di tutto il calo previsto quest’anno) e nelle regioni del Nord-Italia, dove le entrate saranno appena 36.060 contro le 51.550 dello scorso anno (15.490 assunzioni previste in meno, il 69% di tutta la riduzione attesa). Queste, in estrema sintesi, le principali risultanze dell’indagine annuale sulla domanda di lavoro immigrato per il 2012, segnalato dalle imprese italiane dell’industria e dei servizi, e rilevato attraverso il Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro. In termini assoluti - sommando le assunzioni a carattere non-stagionale con quelle stagionali - le entrate di nuovi occupati di nazionalità straniera quest’anno potranno arrivare (nell’ipotesi massima) a circa 113mila unità, di cui 60.570 a carattere non stagionale e 52.160 a carattere stagionale, a fronte dei 138.200 che le imprese prevedevano di assumere lo scorso anno. Il perdurare della crisi occupazionale e la progressiva ‘etnicizzazione’ di alcune figure professionali – sempre meno diffuse tra i candidati italiani in cerca di un lavoro - farà tuttavia aumentare, nel 2012, la quota di lavoratori immigrati sul totale delle assunzioni, spostandola dal 16,3% dello scorso anno al 17,9% di quest’anno. Se, infatti, la domanda di lavoro immigrato diminuirà quest’anno del 27% rispetto al 2011, quella rivolta a personale italiano scenderà addirittura del 31,6% (pari ad una contrazione di 188.340 unità), aumentando così l’incidenza relativa delle assunzioni di immigrati su quelle totali. I SETTORI DOVE LA CRISI MORDE DI PIU’ Il settore dei servizi conferma un elevato grado di assorbimento di personale straniero (42.340 unità, pari al 70% di tutte le assunzioni di immigrati), e una maggiore tenuta occupazionale per questi lavoratori rispetto all’industria. Pur rappresentando oltre i due terzi delle entrate, infatti, la riduzione delle assunzioni di questo comparto pesa ‘soltanto’ per il 24,4% sul totale delle mancate assunzioni del 2012. L’industria invece evidenzia una riduzione di fabbisogno di questi lavoratori di ben 16.960 unità rispetto all’anno scorso, corrispondente al 75,6% della riduzione complessiva prevista. Il maggior numero di entrate in termini assoluti riguarda la filiera dell’accoglienza (Alloggio, ristorazione e servizi turistici) dove - in controtendenza rispetto al calo generalizzato di assunzioni - quest’anno le imprese prevedono di assumere 2.860 persone in più rispetto al 2011. Seguono i Servizi operativi di supporto alle imprese e alle persone e la Sanità, assistenza sociale e servizi sanitari privati. Nonostante la fortissima contrazione di assunzioni previste, le maggiori opportunità di lavoro continuano a provenire in termini assoluti dalle Industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo che sono alla ricerca di 2.140 immigrati (lo scorso anno ne servivano 4.870). A seguire, i fabbisogni più elevati provengono dalle industrie della filiera dell’automotive, e dell’abbigliamento, tessile e calzature. LE PROFESSIONI CON PIU’ ALTO VALORE ETNICO Analizzando il rapporto tra la richiesta di lavoratori immigrati e lavoratori italiani, i dati evidenziano come esso sia particolarmente elevato per alcune figure professionali, in alcuni casi evidenziando una netta preferenza delle imprese verso i lavoratori immigrati. E’ il caso degli addetti all'immissione di dati, del personale non qualificato nei servizi di ristorazione, degli addetti alla preparazione, alla cottura e alla distribuzione di cibi e per i montatori di manufatti prefabbricati e di preformati: per questi profili il rapporto tra immigrati e italiani supera il 75%. Prossimi al 50% si collocano i manovali e simili, i pittori, stuccatori, laccatori e decoratori, i conduttori di macchinari per la fabbricazione di articoli in plastica e gli operai addetti alle macchine confezionatrici di prodotti industriali. Le professioni ritenute generalmente di più facile appannaggio di personale straniero si collocano invece al disotto della soglia del 40% rispetto ai colleghi italiani: addetti all’assistenza persone, personale qualificato nei servizi sanitari e sociali, cuochi in alberghi e ristoranti. LE REGIONI CHE LICENZIANO E QUELLE CHE ASSUMONO A livello regionale, la riduzione più consistente nella domanda di lavoro immigrato viene dalla Lombardia che, in assoluto resta comunque la regione con maggiore richiesta: le 11.540 assunzioni previste quest’anno, infatti, sono 6.710 in meno dell’anno precedente. Seguono l’Emilia-Romagna, dove le richieste si riducono di 4.630 unità e il Piemonte con -2.050 unità. Le uniche regioni a vedere aumentare la propria richiesta – ma per entità a volte trascurabili - sono, nell’ordine, l’Abruzzo (+380 unità), la Basilicata (+180), la Liguria (+110), il Molise (+70) e il Friuli Venezia Giulia (+50). Tra le province, le riduzioni più sensibili si avvertono a Milano (-2.900 unità richieste rispetto al 2011), Roma (-1.500), Brescia (-1.290), Caserta (-1.100) e Firenze (-1.010). Nella parte opposta della graduatoria, a guidare le 30 provincie che prevedono una crescita nelle assunzioni di immigrati, troviamo Potenza (330 unità in più dell’anno scorso), Livorno (+280), Latina (+180), Savona (+140) e Pescara (+110).


www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

29

Negli Usa successo degli immigrati asiatici Sono più ricchi e preparati degli americani

亚裔移民在美国的成功 他们比美国人更富裕,更准备充裕

2012年8月华盛顿皮尤研究中心 提出了一项关于美国移民流动 的研究结果。研究显示亚裔移民 是美国增长最快的族群。他们不 仅人口众多(全国各地有1860 万,占总人口的6%),同时他 们也很富有,快乐,并受过良好 的教育。 皮尤研究中心结合了近期的经济 和人口普查的数据,并在1月至 3月对3500名亚洲血统的美国公 民进行了一项调查。亚洲移民经 过多年的缓慢成长,在2009年 超过了拉丁族群:2010年他们 占美国新入移民总数的37%,南 美洲占31%。人数最多的是中国 人,大约有400万,接着是菲律 宾人,印度人,越南人,韩国人 和日本人。 在教育方面,那些来自印度次大陆和东南亚的移民代表了受过教育的大多数族群。根据皮尤 调查,在一般情况下,亚裔移民尤其是那些近年来到达的,他们的教育水平正在超过美国 人。亚裔移民也说自己比美国人更快乐:根据调查,82%的亚洲人认为完全满意自己的生 活,51%对自己的财务状况表示满意。 75%的美国人对自己生活满意,但只有35%对自己的 财务表示满意。 在美国的中国移民似乎是一个不可阻挡的力量,一个代表着成功和努力的故事。他们为全球 第一的经济带来了成果,满足以及能量。比起其他的移民群体,甚至是一般的美国人,他们 拥有更高的学历,更加享受收入和财富。 一般的美国人比较穷 2010年以来,亚洲人超过西班牙人成为美国最大的移民族群:2010年从其他国家移居到美国 的移民很大一部分来自亚洲(与2000年的19%形成了强烈的对比)。他们中有很多人取得了 很好的成绩:亚裔移民的家庭收入比普通美国人要高(6.6万:5.0万),加上其他的收入( 储蓄或资产):亚裔移民平均是83500美元,而美国家庭是68500。   同时在学习方面非常出色 亚洲人在学习方面真的很出色,证实了美国流行的关于亚洲天才的这个深刻印象,尤其是在 科学和数学这两个科目。多达49%的亚裔美国人(二分之一)拥有大学学位,占总人口的28 %。这一比例正在逐渐提高:三分之二拥有大学学位或者正在大学学习。 来自东方的乐观心态 除了关于收入,储蓄,教育的冰冷数字,亚洲人也为全美国带来了一陈高涨的热情:对比普 通美国人,他们宣称对自己的生活很满意(占82%,而美国人只75%),感觉生活比较开心 (43%对比21%),并更加满意自己的财务状况(51%对比35%)。   关于“家庭压力”的老生常谈 这些近乎完美的生活状态建立在多年的来自家庭的沉重压力和牺牲。这是老生常谈的话题。 很明显(至少在西方人眼中)家庭压力有利于孩子在学校的表现以及工作能力的提升。39% 的亚裔移民觉得孩子受到太多来自家长和学校的压力。其中超过60%的移民其实认为在家庭 里,家长应该对孩子产生关于工作和择偶方面的影响。

Sono stati presentati i risultati di una complesa ricerca del Pew Research Center di Washington svolta sui flussi migratori nel paese americano. Questi i risultati. Quello asiatico è il gruppo etnico in più rapida espansione negli Stati Uniti. Non solo sono tanti (18,6 milioni in tutto il Paese, il 6% della popolazione) ma sono anche ricchi, istruiti, e felici. Il Pew Research Center ha incrociato dati economici recenti e quelli del censimento con un sondaggio condotto da gennaio a marzo su un campione di 3.500 cittadini americani di origine asiatica. Dopo anni in cui il flusso di immigrati asiatici stentava a crescere, dal 2009 supera quello dei latini: nel 2010 sono stati il 37% del totale dei nuovi arrivati in suolo statunitense, contro il 31% dei sudamericani. I più numerosi sono i cinesi, 4 milioni in tutto, seguiti da filippini, indiani, vietnamiti, coreani e giapponesi. Per quanto riguarda la scolarizzazione, gli appartenenti al subcontinente indiano e al sud est asiatico rappresentano il gruppo etnico più istruito. In generale, secondo lo studio Pew, il livello di istruzione degli immigrati asiatici, soprattutto quelli arrivati negli ultimi anni, sta superando quello degli americani. Gli immigrati asiatici si dichiarano anche più felici degli americani: secondo il sondaggio l’82% degli asiatici dice di essere totalmente soddisfatto della propria vita e il 51% delle proprie finanze. Il 75% degli statunitensi è contento della propria vita, mentre solo il 35% delle proprie finanze. Quela degli immigrati cinesi negli Usa sembra una forza inarrestabile, una storia di successo e dedizione che porta risultati, soddisfazione ed energia alla prima economia al mondo. Forti di titoli di studio avanzati, godono di reddito e ricchezza superiore non solo rispetto a tutti gli altri gruppi di immigrati, ma addirittura rispetto all’americano medio.   L’AMERICANO MEDIO E’ PIU’ POVERO Dal 2010 gli asiatici hanno superato gli ispanici come flusso di immigrazione più numeroso negli Usa: ben il 36% degli stranieri immigrati in America nel 2010 è arrivato dall’Asia (in forte crescita rispetto al 19% del 2000). Sono tanti e ottengono anche risultati di grande rilievo: gli immigrati asiatici hanno un reddito familiare superiore a quello dell’americano medio (66mila dollari contro 50mila), oltre ad avere accumulato più ricchezza (risparmi o beni): in media 83.500 dollari contro i 68.500 della  famiglia media americana.   E VANNO MOLTO FORTE NEGLI STUDI Il terreno su cui veramente gli asiatici eccellono è quello dello studio, confermando lo stereotipo diffuso in Usa dell’asiatico genio, specialmente in materie come scienze o matematica. Ben il 49% degli asiatici d’America (quindi uno su due) ha una laurea, contro il 28% della popolazione generale. La percentuale sale ancora tra gli immigrati più recenti: ben due terzi hanno la laurea o stanno studiando all’università per ottenerla. IL VENTO DELL’OTTIMISMO CHE SOFFIA DA EST Oltre ai freddi numeri che riguardano redditi, risparmi, istruzione, gli asiatici portano nel paese anche una bella ventata di vero entusiasmo: rispetto all’americano medio si dichiarano più soddisfatti della propria vita (nell’82% dei casi contro il 75% della media Usa), più contenti di come le cose vanno in America (43% contro il 21%) e più appagati della propria situazione finanziaria (51% contro il 35%).   IL LUOGO COMUNE DELLE “PRESSIONI DI FAMIGLIA” Quella che sembra una condizione di vita praticamente perfetta è costruita da anni di sacrifici esanti e da pressioni verso il risultato che arrivano dalla famiglia. In questo i luoghi comuni sono fondati. E’ ben presente quella che sembra (almeno agli occhi occidentali) una pressione e un valore enorme dato dalle famiglie alle prestazioni scolastiche e lavorative dei figli. Il 39% degli immigrati asiatici ritiene infatti di aver ricevuto troppa pressione dai genitori riguardo alla scuola. Un problema che sembra destinato a ripetersi con la prossima generazione. Tra gli stessi immigrati infatti oltre il 60% ritiene che nella famiglia i genitori debbano avere un certa influenza sulla scelta dei figli riguardo a carriera e coniuge.


30

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012


SETTEMBRE 2012

温州代表团访问普拉托

“加强两个城市之间的经济合作和贸易”

www.itschina.it

31

Delegazione di Wenzhou in visita a Prato

“Rafforzare la collaborazione economica e commerciale tra le due città”

La celebrazione dei dieci anni del patto di gemellaggio fra la Provincia di Prato e la municipalità di Wenzhou sarà occasione per realizzare accordi concreti: entrambi gli Enti sono decisi a dare una svolta alla collaborazione. La 普拉托省和温州市十周年的庆祝活动将是一个可以为这两个城市达成具体协议的机会:两个 delegazione guidata dal vicesindaco di Wenzhou, la signora Zheng Zhao Yang, è giunta a Prato per un confronto 城市都赞成对合作做出有益的改变。 con i rappresentanti della Provincia. All'incontro ha partecipato attivamente il Console Generale a Firenze, la 温州市副市长赵政阳女士率领代表团来到普拉托和全省代表进行访问和磋商。 signora Zhou Yunqi. La delegazione della municipalità cinese giunta a Prato ha visto la presenza di funzionari 佛罗伦萨总领事Zhou Yunqi女士也积极参与了这次会议, all'immigrazione e al bilancio e di un imprenditore nel campo dell'editoria. 来到普拉托的中国直辖市代表团通过这次机会,也会见了有关移民官员和出版领域的企业 “I dieci anni trascorsi dal gemellaggio della Provincia di Prato con la municipalità di Wenzhou, fra l'altro l'unico 家。 patto di questo tipo stipulato dalla Provincia, hanno segnato un percorso che nell'ultimo anno ha subito una po“十年以来,普拉托省与温州市结成友谊城市,这在本省里是唯一的例子。 sitiva accelerazione con alcuni passi avanti importanti, anche grazie al lavoro e ai preziosi consigli della console, dell'ambasciatore cinese a Roma e di quello italiano a Pechino – ha detto subito Gestri rivolgendosi ai suoi ospiti – 在过去一年中一直在积极地加快一些重要的合作, Questo però deve essere l'anniversario della concretezza, del radicamento della collaborazione fra le due comu-Gestri 强调,也要感谢驻意大利罗马的中国大使和驻中国北京的意大利大使的积极推动, nità con progetti specifici a cui Wenzhou dia sostegno, riconoscendo lo sforzo che la nostra comunità ha messo in 同时要通过周年纪念的机会,促进这两个地区之间的具体合作项 atto nei confronti dei loro concittadini che hanno scelto Prato per il proprio futuro”. 目,同时也认可了意大利人对那些选择普拉托作为他们未来发展地 Gestri ha accennato alla natalità pratese, che ormai al 45% riguarda bambini cinesi e alla netta maggioranza di studenti cinesi nelle classi di alcune scuole superiori, 点的华人做出的努力”。 parlando del “futuro di Prato come di un progetto che le due comunità devono coGestri 也提到了普拉托的出生率,强调其中 45% 是华人子女,而在 struire insieme, perché i nostri destini sono intrecciati. L'amicizia deve essere più 普拉托高中的中国小孩众多,谈到“未来的普拉托作为一个项目, forte e più concreta se vogliamo guardare al domani”, ha concluso il presidente. 要让两个地区都必须发展起来,因为我们的命运交织在一起。放眼 Il vice sindaco di Wenzhou ha anzitutto ringraziato le autorità di Prato per l'impegno 未来,我们之间的友谊将变得更强大和更具体”。 che hanno profuso in questi anni, dichiarando la più ampia disponibilità per la colla温州市副市长对普拉托当局这些年来的辛勤工作表示了感谢,声明 borazione e il sostegno economico su progetti comuni. Nei prossimi mesi Wenzhou 将提供更广泛的合作和财政支持的项目。在未来几个月,温州确定 sarà impegnata a individuare risorse da utilizzare per i progetti che saranno realiz图片说明:温州市副市长赵政阳和全省 Lamberto Gestri 要研究普拉托的资源,以实施一些在普拉托地区的计划。 zati a Prato. Incisiva anche la console cinese a Firenze, che ha insistito sulla forte Didascalia della foto: il vicesindaco di Wenzhou, la signora Zheng Zhao Yang, con il presidente della provincia Lamberto necessità di un cambio di passo nella collaborazione economica e commerciale fra 驻意大利佛罗伦萨的领事强调了对于温州和普拉托之间的经济和贸 Gestri. Wenzhou e Prato. “Dal settore sanitario a quello educativo, dal turismo alla cultura 易合作的迫切需要。 sono molti i campi in cui la collaborazione deve crescere e svilupparsi – ha detto Zhou Yunqi – Il ruolo svolto dalla - Zhou YunQi领事强调:“卫生部门,教育,旅游和文化是众多领域中必须成长和发展的 comunità cinese è però importante, come promotrice della collaborazione fra Prato e Wenzhou, che da parte sua 方面, 中国社会在其中发挥的角色很重要,但是,作为启动这些合作的普拉托和温州,应该 deve offrire più sostegno a progetti che vadano nella direzione di una convivenza pacifica e armoniosa fra le due 面向两族之间的和平与和谐共处的方向提供更多的支持项目。” comunità”. Già deciso il calendario per l'individuazione e la messa a punto dei progetti specifici. A settembre 已经确定了具体的项目和开发的时间表。九月将对这些项目进行筛选和评估,同一时期在温 saranno vagliate le proposte e nello stesso mese a Wenzhou ci sarà un incontro tecnico a cui parteciperà anche 州会有一次技术会谈,普拉托省也会参加。Gestri还向在普拉托的温州市市长发出了邀请, la Provincia di Prato. Il presidente Gestri, che ha anche invitato il sindaco di Wenzhou a Prato, sarà in Cina a 将在10月或是11月在中国对该项目做出最终协议。 ottobre, forse novembre per il via definitivo all'accordo. L'obiettivo è la collaborazione cinese, anche economica, 目标是中国的合作和在普拉托的项目,例如健康,教育和经济上的负担能力。这是 2002年 per progetti da realizzare a Prato, per esempio sulla sanità, sulla scuola e sull'economia. Il gemellaggio fra la 10月13日普拉托省和中国建立的友谊城市温州共同决定的。 Provincia di Prato e Wenzhou fu stipulato nella città cinese il 13 ottobre del 2002.

普拉多关于禁止开夜工的新规 定. 裁剪缝纫自晚间22点到早 上6点停止作业. 普拉多市政府议会一致通过了一项市政警察的新规定,议案是由专管治安的议员 ALDO MILONE 建议的,他表明:这是绝对有必要的一项能使民众共同文明生活的法规,工厂区域夜间工 作的各种情形造成了周边生活区的特殊问题,如:工厂夜间裁剪缝纫的机器的嘈音问题影响周 边居民的正常休息. 本规定限制晚间工作只能持续到22点,早上6点以后才能重新开工.

Prato, nuovo Regolamento contro il lavoro notturno. Taglia e cuci ferme dale 22 alle 6 Il Consiglio comunale di Prato ha approvato all’unanimità un nuovo Regolamento di Polizia urbana. La proposta è partita dall’assessore alla Sicurezza Aldo Milone che ha dichiarato di aver voluto creare “uno strumento indispensabile per la convivenza civile anche perché sono comprese al suo interno diverse situazioni che in questo momento creano particolare problemi di convivenza nelle zone residenziali, come ad esempio l’utilizzo dei macchinari taglia e cuci nelle loro notturne all’interno dei capannoni”. Il regolamento prevede in questo caso che il lavoro si possa svolgere fino alle 22 e debba riprendere alle 6 del mattino.


32

www.itschina.it

郭医生 (注册西医) 急诊 专业I hotmail.com

SETTEMBRE 2012

郭医生 (持照西医) B超体检, 内科门诊,儿科门诊. 诊所地址:Viale della Vittoria N.76 JESI (Ancona) 60035, Italia 约诊电话: 3778801848, 3460845950 医疗咨询:drguotantan@hotmail.com

电子邮箱:drguotantan@

能够调节人体体液平衡,对办公族来说也是盛夏的最好饮料。夏 日,办公族宜多喝30摄氏度以下的温开水。 2、补水时间更重要 餐前一小时补水,这是被专家普遍认可的黄金时间。而在夏季, 最好手边常备一瓶水,随时补水;晚间睡觉前和起夜时也应喝适 量的水。 原因:由于水在胃内只停留2至3分钟,便迅速进入小 肠并被吸收进入血液。餐前一小时喝水,可以补充到全身组织细 胞,供应体内对水的需要。尤其是早晨醒后喝上一两杯水,除了 补水,还有清肠、排毒的作用。在进餐过程中可以适量饮些西红 柿汤和绿豆汤等,既有利于消化液的分泌,促进食欲,又可以补 充维生素和矿物质,以防中暑。但是在马上吃饭或刚吃完饭就大 量饮水,容易冲淡胃酸,不利于消化。

注意,夏天补水 大家好,我是本刊的郭医生,最近我做了许多华人肾脏的B超, 发现不少人都患有肾结石,有一位妇女的结石真的很大,都有2 公分了,并且已经引起了肾积水,幸亏发现的早,否则这么大的 结石在肾里,将来一定会影响肾功能的.这么多华人为什么会得 肾结石,在我问过他们之后才发现,在意大利打工的华人大多都 不爱喝水,很多人每天只喝水不到半升,这也就是他们为什么得 肾结石的主要原因!夏天炎炎,是人体新陈代谢最旺盛的时期, 水分是维持我们健康身体的重要元素。那么我们该如何补水。补 水也要讲究方法,只要每天补充适量的水分,正确喝水,掌握补 水的技巧,就能使身体的水份达到平衡。下面就让我们一起就来 看看夏天正确补水的6个常识吧。夏天每日补充水分在3000毫升 左右,才能满足人体需要。不能等口渴时再喝,口渴是体内轻微 失水的表现。 1、夏天多喝白开水 冷饮只能骤然降低体表或局部温度,不能持久解热、解渴。而适 当地饮用白开水,对消暑解渴、清热凉身更为有利。 原因:它富含多种矿物质,不用消化就能为人体直接吸收利用,

3、运动补水有讲究 如果运动时间不超过一小时,只要在运动前后补充一些水分即 可;如果超过一小时的剧烈运动,就要讲究补水方法,以免脱 水。 原因:美国营养学会建议,在开始运动的前两个小时喝两杯水, 之后在开始肌耐力运动前15到20分钟再喝两杯水;在运动当中 每15到20分钟需要补充一次水分。此时可以考虑用运动性饮料 来维持体内电解质的平衡,或是喝一些淡咸味的蔬菜汁,或是加 少量盐分的豆汤,更能起到防暑补水的效果。

6、喝水应人而异,过多易中毒 正常人每天所需水分大约为一点五公升左右,若以多少杯来计算 的话,大约等於八杯二百毫升左右的水。不过这也视乎个人日常 活动量而定。合理的方式是,喝水每次以一百毫升至一百五十毫 升为宜,间隔时间为二十至三十分钟。 饮水过多:身体摄入了过多的水分,而肾脏对过剩的水分未能及 时排出,引起水分在体内的潴留,会引起:头痛、恶心、呕吐、 记忆力减退、神智混乱甚至是昏迷和死亡等中毒症状!患有肾脏 病、肝病的朋友尤其要注意。近些年,意大利各地的温度都普遍 升高,如果每天只喝半升水,是绝对不会补充身体对水分的需 要,而且夏天喝水少,不光可以引起肾结石,也可以引起其他疾 病,比如尿路感染,低血压,头晕,头痛等,所以希望大家在看 完这篇文章之后能够对补水引起重视!

4、多补不如巧补水 夏日补水并非多多益善。尤其是属于水湿、痰湿体质的人和患有 心脏病、肾脏和肝脏病变的人更不宜补水过多,不然反而影响健 康。要善于自我判断体内是否缺水,并根据气温条件合理补水。 原因:人体每天摄入的水量,包括食物中所含的水分和饮用的液 体应该与排出的水量,包括出汗、从呼吸道呼出的水分以及随 大小便排出的水分基本相当,如果摄入水量过多,超出肾脏的排 出能力,容易发生水中毒,出现水盐代谢异常,如水肿等现象。 判断自身是否缺水,除了口渴外,可看尿液的颜色:尿液颜色正 常的应是淡黄色的,如果尿色太深就必须补水;若尿色很浅就可 能是喝水过多。 5、喝白开水更健康

亲爱的读者,大家好,每月一期 的医疗健康栏目时间又到了. 我在每期的栏目里都会向大家介绍我最近一个月所看到的, 常见的, 重要的疾病. 这个月,在我诊所里来了一对华人夫妇,妻子较年轻,普通话比较好,她对我说: 她丈夫有 快60岁了,最近一段时间总是觉得头晕,没有精神,注意力不集中,并且血压也有点高,所 以到我这里想体检一下.在经过我仔细询问之后,发现他是一个吸烟40年的患者,而且每天 最少1包香烟,我对他们说: " 您应该做颈部的多普勒超声,检查一下是否有颈部血管的动脉 硬化." 在我的超声检查中,我发现这位先生的动脉普遍硬化,而且发现了一个较大的动脉硬 化斑块,基本堵塞了60%的颈动脉.

下面我就给大家讲讲关于多普勒B超颈动脉的知识

水是构成人体的主要成分,各种液体占整个人体中的60%,所以 正确地饮水,尤其是喝白开水对身体更适宜。原因:专家发现, 水经沸腾后自然冷却至室温,其中所含的氯减少了一半以上,所 含的微量元素几乎不变,各种理化性质都很接近人体细胞的生理 盐水。所以,新鲜的凉开水是最便宜的好水。此外,在高温天气 出汗后,如果饮用含有糖分的饮料,进入人体后还需要消耗体内 水分帮助代谢,会产生“越喝越渴”的感觉。

颈部血管超声查出大血管动脉增厚和斑块,就是 动脉硬化的量化指标。颈动脉超声是近20 年发展起来的检查动脉硬化的设备,越来越多的人通过这种检查发现大动脉硬化。脑溢血等 出血性脑血管病,发生于大脑内部,大多为 动脉瘤所致。而缺血性脑血管病,比如 脑梗 死,也就是常说的恶小中风,最常见的原因不在颅内,而在颅外段的颈动脉,这是几十年来 缺血性脑血管病比较重要的一个发现。这种颈部血管的狭窄或闭塞都会引起脑部血管,眼动 脉、椎动脉、颈内动脉、椎基底动脉的血流变化而导致症状,如果缺血小于24 小时称之为

短暂性脑缺血发作,若超过24 小时,就为缺血性中风和脑梗死。血脂升高、长期 高血压未 很好控制、 糖尿病血糖控制不好、肥胖未及时减肥、动脉内膜损伤等这些病因存在可以导 致动脉硬化,就会导致动脉壁增厚,动脉斑块形成,直到动脉狭窄和动脉闭塞,很多体检的 人发现了颈动脉增厚和斑块就是颈动脉出现了动脉硬化,有了斑块也就具备了直接导致缺血 性脑血管病的发作,这一定要加以重视。动脉壁的增厚和斑块形成按照动脉硬化治疗,重要 的是病因治疗,首先要不再增加动脉厚度,使得斑块不再增大,血压、血脂、血糖的控制尤 为重要,一般情况下,医生都主张口服降脂药物,改善动脉的内皮功能,减少动脉内膜的损 伤。积极的有氧运动,科学的低脂肪饮食也可以延缓动脉硬化和斑块的形成. 颈部多普勒B超是检查是否有颈部动脉斑块的最直接而且没有任何副作用的体检方法,希望 那些吸烟的患者或有高血压以及糖尿病的患者能够每年做一次多普勒超声检查自己的颈动 脉,如果发现斑块,应该立即治疗,以免发展为脑中风引起偏瘫.


www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

生产专业清洁剂 清洗用具 环境卫生系统 Produzione Detergenti Professionali Componenti per la Pulizia Sistemi di Igiene Ambientale

GMF Chimica Commerciale Snc via Nara Marconi, 6 - 59100 Prato (PO) Cell. 348 5537587 Tel. 0574 640153 - Fax 0574 644777 - gmfchimica@tin.it

33


34

www.itschina.it

卫 生 与 健ss康ere

La Bibbia di Marco Polo e il dialogo interculturale

Salute e bene A cura della dottoressa Eva

Bogani, Psicologa

心理学家Eva Bogani编辑

sicologicamente.it.gg

eva.bogani@yahoo.it - www.p

孩子们迈入学 校的第一步 从幼儿园到小学的过渡,对于父母和孩子们来说都是成长过 程中的一个基本步骤:孩子们在家庭环境和幼儿园的保护中 走出来,然后开始一个全新的路程,不仅包括新的技能,也 包括新的责任。 这一刻对孩子的成长是一个基本的成年礼,其标志着一个重 要的发展阶段,对此未成年人需要一个更大的决心,更强的 适应性,不断增长的人际关系能力,不仅是面对他们的同龄 人,同时也要面对成人,将需要更多的能力来尊重共同相处 的环境,而不是按照个人需求。在下文中,对他们提出了具 体的要求。 除此之外,孩子们必须学会直接为自己的行为负责任,不仅 面对和同学们的关系,也要面对和他们老师之间的关系,这 些都将在具体的社会行为中体现出来。 特别微妙的时刻是与成人之间的关系,在这个特定的情况 下,不再完全满足他们的需求,而是需要孩子们积极响应老 师对他们的要求。这方面的意义是非常明确且至关重要的, 父母如何才能支持和鼓励孩子们,让他们以积极和建设性的 态度去探索这个全新的世界是最好的方式,不是取代他们的 职责,而是在他们处在比较恶劣和困难的境况中给予协助和 支持。 父母和家庭的参与对这个全新冒险的成功是至关重要的,特 别是孩子刚刚进入小学的时期对整个家庭的影响:对父母来 说也需要新的责任,将增加新的工作量,因此需要更多的时 间,灵活地建立新朋友,更加宽容地对待其他人的父母,为 了平衡新的人际关系,为此将出现新的教育模式。 进入小学对每个有小孩的家庭来说无疑是一个非常微妙的时 刻,但这同时对他们来说也是一个开始一段美妙探险旅程 的机会,不应该只从义务和责任的角度来看待,也必须考虑 到新的可能性对孩子的成长,对与其他文化的交流方面的影 响。

SETTEMBRE 2012

L'ingresso dei bambini nel mondo della scuola Il passaggio dalla scuola d'infanzia alla scuola primaria rappresenta, non solo per i genitori ma anche e soprattutto per i bambini una tappa fondamentale nel processo di crescita e di sviluppo di questi ultimi: il bambino per la prima volta si distacca in maniera totale sia dall'ambiente protetto della famiglia sia da quella contenuto e di protezione della scuola d'infanzia, per iniziare un nuovo percorso che prevede, non solo nuove responsabilità ma anche nuove capacità. Questo momento rappresenta un rito di passaggio fondamentale nella crescita del bambino infatti segna una tappa fondamentale nel suo sviluppo in quanto al minore viene richiesto un impegno maggiore, una maggiore capacità di adattamento, una sempre crescente capacità relazionale, non solo verso i proprio coetanei ma anche verso gli adulti e una maggiore capacità di stare alle regole che diventano comuni e non adattabili alle singole esigenze individuali, in un contesto in cui vengono fatte richieste specifiche. Accanto a ciò il bambino deve imparare a diventare sempre più responsabile, in maniera diretta, dei propri comportamenti che non solo esprimerà attraverso il suo rapporto con i compagni ma anche attraverso quello con le proprie insegnanti; tutto ciò sarà affiancato da precisi doveri e dal mantenimento di un certo rendimento scolastico. Un momento particolarmente delicato è rappresentato dal suo rapporto con gli adulti che, in questo specifico contesto, non sono più totalmente al servizio della soddisfazione dei suoi bisogni ma che richiedono al bambino di rispondere in maniera positiva alle richieste che le insegnanti gli pongono. In questo senso appare chiaro come sia di fondamentale importanza che i genitori sappiano sostenere e incoraggiare il bambino verso un'esplorazione positivo e costruttiva di questo nuovo mondo nella maniera migliore possibile, non sostituendosi a lui nelle responsabilità ma affiancandolo e sostenendolo dove questi risulti carente o in difficoltà. Il coinvolgimento dei genitori e dell'intera famiglia è fondamentale per la buona riuscita di questa nuova avventura soprattutto perchè l'inserimento di un figlio nella scuola primaria ha ripercussioni su tutto l'intero nucleo familiare: si richiedono nuove responsabilità anche ai genitori, un nuovo carico di lavoro maggiore e di conseguenza una maggiore quantità di tempo da dedicargli, una flessibilità nell'instaurare nuove amicizie, una maggiore capacità di tolleranza verso gli altri genitori, questo per non creare squilibri all'interno del gruppo classe e infine una nuova educazione dei propri figli in un sempre maggiore rispetto delle regole. L'inserimento alla scuola primaria è senza dubbio un momento molto delicato nella vita della famiglia di ogni bambino ma che da la possibilità a questo di iniziare una meravigliosa avventura che non deve essere vista solo come dovere e responsabilità ma che deve essere letta nell'ottica di nuove possibilità sia di crescita che di scambio verso gli altri bambini e verso le altre culture.

Parte da Prato la mostra sui “700 anni tra Europa e Cina”

La Bibbia di Marco Polo è un prezioso manoscritto, in latino, del 1235 che alla fine del XIII secolo venne portato nelle terre dell’Impero Cinese e vi rimase più di 400 anni). E’ il pezzo più significativo esposto a Prato dal 4 al 16 settembre 2012 nell’ambito della mostra “La Parola, la Via, i Secoli. 700 anni tra Europa e Cina” organizzata nell’ambito dell’anno dedicato al dialogo interculturale sino-europeo, voluto dalla commissione Europea e dal ministero della Cultura cinese. L’iniziativa è organizzata, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, da Regione Toscana, Diocesi di Prato, Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII con Biblioteca Medicea Laurenziana. L’affascinante viaggio compiuto nei secoli dalla “Bibbia di Marco Polo” testimonia i primi contatti tra occidente e oriente. Alla fine del XIII un missionario francescano partì dalla Francia alla volta dell’Impero Celeste per portare la Parola di Dio. La Bibbia fu realizzata in formato «tascabile», probabilmente uno dei primi esemplari di questo tipo, perché dovette percorrere oltre 9.000 chilometri di strada. In Cina vi rimase per più di 400 anni. La custodì una nobile famiglia cinese e poi nel 1665 venne riportata in Europa, a Firenze, da un gesuita, padre Philippe Couplet che la donò a Cosimo III de’ Medici. Il testo è rimasto a Firenze, all’interno della Biblioteca Laurenziana, fino ai giorni nostri. È stata la Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII di Bologna, istituzione fondata a Bologna da Giuseppe Dossetti, a interessarsi a questo prezioso manoscritto poco conosciuto e bisognoso di un restauro. Così il documento, dopo essere stato oggetto di recupero e di studio, è oggi una delle principali testimonianze per ricostruire la penetrazione del cristianesimo e della cultura occidentale in Cina. Grazie al restauro è stato possibile anche decifrare le «glosse», le note al testo scritte dal missionario che la portò con sé in oriente. PRIMA TAPPA DI UNA MOSTRA BILINGUE CHE GIRERA’ L’ITALIA La “Bibbia di Marco Polo” è la protagonista delle mostra “La Parola, la Via, i Secoli. 700 anni tra Europa e Cina”, in programma a Prato dal 4 al 16 settembre, promossa dalla Regione Toscana, dalla Diocesi di Prato e dalla Fondazione Giovanni XXIII. Un’iniziativa che intende celebrare i 700 anni dei primi contatti tra Europa e Cina. Il 2012 è, infatti, l’anno dedicato al «Dialogo Interculturale Europa-Cina». E per questo non poteva che essere Prato la prima tappa di questa mostra che si propone di girare l’Italia. Nalla città toscana vive una delle più numerose comunità cinesi in Europa e la storia della “Bibbia di Marco Polo” può essere una concreta opportunità per conoscere e approfondire i punti di contatto tra il cristianesimo e l’oriente ma anche tra Europa e Cina. Per questo l’allestimento è pensato bilingue, italiano e cinese, così come il catalogo e tutta la promozione dell’evento.


www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

“Sono passati oltre 700 anni, ma il viaggio della Bibbia di Marco Polo sembra parlare di oggi”. Così Stella Targetti, vicepresidente della Regione Toscana (“siamo convinti che senza integrazione culturale sia molto difficile l’integrazione sociale”) durante la conferenza stampa di presentazione di una mostra che “ci dice quanto la nostra storia si intreccia in modo indissolubile con quella di altri e viceversa, e che senza la voglia di scoprire persone e mondi diversi non faremmo mai un passo avanti come singoli e come società”. Per la vicepresidente è, inoltre, “significativo che la mostra si svolga a Prato con un chiaro tentativo di coinvolgere la comunità cinese e come occasione per creare un ulteriore terreno di confronto e altri strumenti di comprensione reciproca, fondati su una storia comune vecchia di secoli”. VOLONTA’ DI COINVOLGERE LE ASSOCIAZIONI CINESI Carlo Stancari della diocesi di Prato, nel sottolineare l’attualità dell’i-

niziativa (“un prezioso servizio culturale che entra nella vita dei cittadini”) ha ricordato un particolare aspetto, storico, dei legame fra Prato e la Cina: nel passato della città che oggi ospita una così ampia comunità cinese, c’è stato un convento francescano in cui si preparavano missionari da inviare proprio nelle terre dell’attuale Cina. “Riscopriamo così – ha aggiunto Stancari, riportando un pensiero del vescovo Gastone Simoni e auspicando un coinvolgimento di studenti e associazionismo cinese in Prato – le nostre origini di apertura al mondo”. La lunga e intrigante storia di questa Bibbia (“l’unico reperto esistente dell’antica missione francescana in Cina”) è stata tratteggiata, per la Fondazione Scienze Religiose, da Riccardo Saccenti mentre Anna Rita Fantoni, della Biblioteca Laurenziana ha aggiunto parole sull’importanza della collezione di manoscritti (circa 11 mila) depositati in questo edificio fiorentino progettato da Michelangelo.

Una mostra bilingue e accessibile a tutti La mostra “La Parola, la Via, i Secoli. 700 anni tra Europa e Cina” è stata alestita per la sua “prima” nazionale a Prato, nelle Volte della Cattedrale di Santo Stefano con un chiaro intento di renderla facilmente visitabile anche da persone con diversa identità culturale, linguistica, nazionale e con diverse abilità. La mostra si inserisce, infatti, all’interno di un percorso della Regione Toscana finalizzato a favorire, a un pubblico più ampio possibile, la possibilità di accedere ai beni, ai luoghi, alle attrezzature e ai servizi culturali presenti, in modo temporaneo o stabile, nel territorio. Nell’ambito dell’esposizione pratese questo obiettivo è stato perseguito attraverso la messa a punto di specifiche misure e interventi riconducibili a tre filoni principali: ACCESSIBILITÀ A PERSONE CON DIVERSE PROVENIENZE E IDENTITÀ CULTURALI La mostra offre l’opportunità di valorizzare i rapporti intercorsi tra l’Oriente e l’Occidente da settecento anni fino ai giorni nostri, anche al fine di far conoscere l’origine dei primi punti di contatto tra le due culture.  La scelta della collocazione spaziale e temporale dell’esposizione, è, in questo senso, altamente simbolica: il manoscritto viene esposto, infatti, nel 2012, anno del dialogo interculturale tra la Cina e l’Unione Europea, in una città con una rilevante presenza della comunità cinese. E’ insito, quindi, anche un messaggio di forte impatto nel cammino dell’integrazione culturale tra le due realtà. In tale ottica è significativa, ad esempio, la realizzazione di mille copie dell’intera Bibbia realizzate su pergamena (in scala 1:1)  poste in drappi di seta all’interno di scatole di legno: ovvero nella stessa modalità in cui il volume originale fu portato dalla Cina a Firenze. ACCESSIBILITÀ ALLE PERSONE CON DIVERSE IDENTITÀ LINGUISTICHE Per consentire ai cittadini, ai turisti e ai visitatori occasionali di poter fruire appieno dell’esposizione, sono stati messi in atto molteplici interventi finalizzati a rendere accessibili in tre lingue (italiano, cinese, inglese) i contenuti della mostra e delle iniziative collegate. Lungo il cammino sotterraneo delle Volte della Cattedrale di Santo Stefano verranno esposti pannelli informativi, guide cartacee e documentari video, tradotti nelle tre lingue, che accompagneranno il visitatore nella scoperta del piccolo manoscritto; la totalità dei testi dell’ampio catalogo, inoltre, sarà multilingue. ACCESSIBILITÀ ALLE PERSONE CON DIVERSE ABILITÀ FISICHE O SENSORIALI Al fine di rendere accessibile l’esposizione alle persone con disabilità fisiche o sensoriali, sono state attuate misure specifiche che hanno riguardato sia i contenuti della mostra sia lo spazio fisico che la ospita. Per consentire la fruibilità alle persone con disabilità fisica – compatibilmente con i vincoli progettuali, storici

35

INFORMAZIONI SULLA MOSTRA APERTA FINO AL 16 SETTEMBRE La mostra è visitabile in un luogo di suggestiva bellezza: le Volte della cattedrale di Prato, che si trovano sotto la basilica del duomo. L’ambiente fa parte di un più ampio percorso che si congiunge al Museo dell’Opera del Duomo, dove sono custodite alcune tra le più importanti opere d’arte pratesi. Orari: da mercoledì a lunedì (tranne il martedì), 10-13, 15-18. Previste visite guidate gratuite il 6, 8, 11 e 16 settembre alle 17. Ingresso libero. Info: eventi@diocesiprato.it. www.diocesiprato.it, www.fscire.it

e strutturali degli ambienti dell’esposizione –  si è agito su più fronti: in particolare attraverso la realizzazione di un sistema di rampe per il superamento dei dislivelli e la messa a disposizione di una attrezzatura per la mobilità che sarà guidata da personale appositamente formato. I contenuti dell’esposizione sono stati resi accessibili anche alle persone non vedenti mediante un insieme di interventi combinati: la Stamperia Braille della Regione Toscana ha realizzato, in accordo con l’Unione Italiana Ciechi, tre oggetti da esporre all’interno della mostra, per descrivere la particolare relazione esistente fra due mondi così lontani e diversi, l’Europa e la Cina, ma anche la religione e il commercio, qui rappresentati dalla Bibbia nella sua versione “portatile”, e dalla seta come prezioso elemento di scambio. Nello specifico: una copia “tattile” della Bibbia (interamente fatta a mano, nelle sue reali dimensioni, sfogliabile e ispezionabile, con materiali che la rendono simile all’originale e fruibile al non vedente); una coppia di fogli che descrivono, per i non vedenti, la singola pagina e il particolare della lettera miniata; la mappa in rilievo del percorso che in 700 anni la Bibbia ha fatto, partendo da Parigi, luogo in cui è stata prodotta, arrivando fino a Pechino insieme ai monaci degli Ordini mendicanti, per ritornare poi a Firenze nella Biblioteca Laurenziana, dove è stata conservata per secoli avvolta in un drappo di seta gialla. E’ la seta che incornicia le tre tavole a fare da veicolo per un coinvolgimento emozionale che lega le sensazioni del vedente e del non vedente di fronte a questo reperto così prezioso e delicato. Tutto il materiale presentato che descrive il percorso e i pannelli della mostra è stato trascritto anche in Braille ed è stata prevista l’organizzazione di apposite visite guidate dedicate ai non vedenti.


36

www.itschina.it

皇城酒庄

电话:055 3424713 手机:329 3130817 e-mail : lanuovacittaimperiale@live.it

SETTEMBRE 2012


SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

37


38

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

广西电视台在意大利录制专辑 十六名中国模特儿参选"名模之梦"

2012年8月18日,在意大利MARCHE大区广西电视台开始了"名模之梦"专辑秀的录制.此专辑 活动模仿了欧美选模方式, 由意大利"LOREN DI STEVE LUO" 公司负责主办.专辑完成后将 在今年10月以10集连续剧方式在中国播出.预计有700万观众收看. 在拍摄前的几天, 组织方在充满魅力的CAMPIONE大赌场中, 正式介绍了此命名为"名模之梦" 的竞赛.稍后,众多的工作人员,尊贵的嘉宾以及热情的观众一睹为快了16名模特的时装表演秀. 此次广西电视台组织的模特阵容绝对是令人惊讶的.16名模特从中国20多个城市选拔出来, 每 一位模特均不低于1米78,天生具有优雅动人的气质,加上意大利专业化妆师精美的化妆和发型 设计,融洽地将绝对国际化的品位和异国风情完美的结合在了一起. 此10集专辑将很好的利用整个意大利的环 境, 在卡布奇诺,通心粉,高级时尚,名胜古 迹的美丽背景下名模们将以最好的状态 去适应 意大利的生活方式. 在最具有代表性的城 市中进行的此节目是以美国"下一个名 模--THE NEXT TOP MODEL " 为模 式.节目一贯的宗旨是发扬女性的冒险 和不屈不挠的奋斗不息的精神. 决赛将在意大利CAMPIONE大赌场进 行,STEVE LUO也将去观看决赛,在那 里将揭晓此次大赛的最终获胜者! 在整个世界时装届中, 意大利仍是被 认为模特儿走向国际成为名模的一个 重要的起点,中国的16名模特将接受和适应意 国不同的文化和传统, 在动感的T台和静感的杂志上显示她们的"意大利之梦" 作为一家在中国具有强大影响力的广西电视台,此次制作的这部专辑也再一次展示了中国对意 大利越来越浓厚的兴趣.

中国和意大利第一 个当代艺术双年展 10月20日至12月16日蒙扎将迎 来120位艺术家

那些来自中国和意大利的是世界上最富有的文化遗产。两国 之间已经决定从10月20日至12月16日开始第一届“意大利 中国当代艺术双年展,这次事件对于这两个国家的当代艺术家来说,是第一次在一起的展 出,让大家了解在国际舞台上的作品具有很高的艺术价值。 地点选在蒙扎的王宫别墅,临近意大利和瑞士,这里有全欧洲最大的围栏公园。在王宫别墅 参展的120名艺术家,涉及到各个领域,从艺术到文学,从饮食到时尚。意大利 - 中国双年 展是第一个每两年举行一次的艺术会议,为我们打开了东方艺术的大门, 这个会议非常完善,包括晚上的活动,会谈和讨论,今天我们可以面对那些不同颜色的眼睛 和不同的文化世界,对此进行两国间的比较,要追溯到马可·波罗和Matteo Ricci的时期。 "自然"主题显示了人类的进步来自与大自然的接触,是灵感和大师的最高价值体现。大自然 是人类生活的巨大遗产,这是一次和大自然进行尊重对话的机会。意大利 - 中国双年展是一 个非牟利的项目,由意大利 - 中国基金会,意大利中国因诺琴蒂基金会,伦巴第大区,米兰 市,蒙扎省和孔子学院联合主办。

Guangxy Tv registra in Italia il nuovo reality Sedici miss cinesi per il “Dream come top model”

Sono partite il 18 agosto 2012 nelle Marche le registrazioni del reality show cinese della Guangxi TV dal titolo “Dream come top model”. Il reality è promosso in Italia dall’agenzia Loren di Steven Luo e realizzato sulla scia di format americani ed europei, ed andrà in onda in dieci puntate nel mese di ottobre su Guangxi TV, un’emittente che conta su un bacino di utenza di settecento milioni di persone. Pochi giorni prima nella suggestiva cornice del Casinò di Campione d’ Italia era avvenuta la presentazione Ufficiale del Dream come Top Model, con un concorso riservato ad una selezione di modelle Cinesi, richiamando numerosi addetti ai lavori, ma anche appassionati, che hanno potuto ammirare le sedici promesse delle Sfilate di Moda. Quello impegnato nel nuovo reality di Guangxi TV è un cast decisamente sorprendente, considerando che la statura delle modelle non è mai inferiore al metro e 78, di naturale grazia, oltre che ad un’ impeccabile trucco e parrucco affidato ai maestri Italiani del settore, coniugando così fascino esotico e gusto decisamente internazionale. Potrà contare su un’ambientazione tutta italiana il nuovo reality cinese e vedrà come protagoniste le sedici modelle selezionate in venti città della Cina. Nelle dieci puntate il reality metterà alla prova le ragazze, che dovranno essere in grado di adattarsi all’Italian lifestyle, tra sfondi monumentali, cappuccino, spaghetti, alta moda e paesaggi fantastici. Girato in alcune delle località più esclusive del nostro Paese prendendo come spunto il format europeo di Donna Avventura e quello statunitense di America’s next top model, il reality asiatico è promosso in Italia da Steven Luo, e vedrà la finale svolgersi nel Casinò di Campione d’Italia, dove verrà eletta la vincitrice della trasmissione. Le modelle, insomma, dovranno fare i conti con l’Italian Dream. Tra riviste patinate e sfilate, le ragazze cinesi dovranno adeguarsi alla tradizione e alla cultura nostrana, tenendo come punto di riferimento le passerelle glamour: ancora oggi, insomma, l’Italia può essere ritenuta il punto di partenza per dare il via a una carriera di livello mondiale nel settore della moda. Quello promosso da Guangxi Tv si configura, quindi, come l’ennesimo esempio dell’interesse sempre maggiore che la Cina riversa nei confronti dell’Italia, al punto da ambientarvi un programma di importanza nazionale.

Tra Cina e Italia va in mostra la prima biennale d'arte contemporanea

120 artisti a Monza dal 20 ottobre al 16 dicembre Quelli cinese e italiano sono i due più ricchi patrimoni culturali del mono. Tra i due paesi è stato deciso di dare vita dal 20 ottobre al 16 dicembre alla prima “Biennale d'arte contemporanea Italia-Cina”, un evento che riguarderà artisti contemporanei dei due paesi, chiamati ad esporre, per la prima volta insieme, opere riconosciute di alto valore artistico nel panorama internazionale. Ad ospitarla la Villa Reale di Monza, facilmente raggiungibile sia dal Nord che dal Centro Italia e dalla Svizzera, con il parco recintato piu' grande d'Europa. A Villa Reale esporranno 120 artisti, il tutto condito da eventi collaterali, che spazieranno dall'arte alla letteratura, dalla gastronomia alla moda. La Biennale Italia-Cina è la prima biennale d'arte che apre sistematicamente le frontiere all'oriente, sarà un contenitore a tutto tondo con aperture serali, momenti d'incontri e confronti, per assaporare oggi quello che altri occhi e altre dimensioni culturali stanno esportando, due paesi a confronto, fin dai tempi di Marco Polo e Matteo Ricci. “NaturalMente” è il tema identificato perchè il progresso dell'uomo rende sporadico il contatto con la Natura, fonte d'ispirazione e maestra di valori alti. Una sfida sull'insieme delle opportunità e dei bisogni che un rispettoso dialogo con la natura, sommo patrimonio della vita umana può offrire. La Biennale Italia Cina è un progetto non-profit patrocinato da Fondazione Italia Cina, Istituto Italo Cinese, Regione Lombardia, Comune di Milano, Provincia di Monza e Istituto Confucio


39

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

古奇GUCCI和联合国儿童基金会UNICEF联手 Gucci e Unicef per i bimbi di Yunnan e Chongqing La collaborazione tra Gucci e Unicef è iniziata nel 2005 con School for Africa. Quest’anno prende il via il 帮助云南和四川重庆的儿童 GUCCI 和 UNICEF 的合作起源于2005年非洲学校SCHOOL FOR AFRICA工程,那年也启动 了亚洲学校(SCHOOL FOR ASIA )工程计划,以古奇销售GG FLAG COLLECTION系列产 品作为基础推动形式,帮助支持云南省及重庆市创办学校. GUCCI 和 UNICEF 之间的合作迎 来了第七个年头,2012年为了继续顺利进行云南省和重庆市孩子们的基础教育计划---亚洲学 校工程GUCCI通过出售三个不同尺码的拎包,T-恤和钱包作为资金来源.整个系列运用了意大 利,法国,英国,德国,俄罗斯,美国,巴西,日本,阿联酋,韩国的国旗和颜色.GUCCI创意总监FRIDA GIANNINI 说: 采用了各国的国旗代表了每个国家人民积极进取的精神和美好的理想,这个新 系列的式样也特别强调了GUCCI一贯的执着和努力.GUCCI为一些处于劣势的地区的无助儿 童创造改变基本教育的质量,我为能够支持这些积极的创举而感到非常自豪--教育是永恒的天 赋! 每一件GUCCI GG FLAG COLLECTION 产品售后的25%的收入将由GUCCI 和 UNICEF 转拨给非洲和亚洲学校工程.GUCCI已经拨出了35万美金作为整个工程的启动基金.

nuovo progetto School for Asia con la collezione GG Flag Collection a sostegno della scolarizzazione della popolazione dello Yunnan e dello Chongqing in Cina. E’ arrivata così al suo settimo anno la collaborazione tra Gucci e Unicef e nel 2012 prosegue con un progetto a garanzia dell'istruzione primaria dei bambini cinesi delle provincie dello Yunnan e Chongqing in Cina. L'iniziativa Schools for Asia si svolge con una raccolta fondi che avverrà attraverso la vendita di 3 borse di diverse dimensioni, T-shirt e portafogli. La collezione si caratterizza per la stilizzazione del logo con i colori delle bandiere nazionali di Italia, Francia, Inghilterra, Germania, Russia, Stati Uniti, Brasile, Giappone, Emirati Arabi e Corea. Frida Giannini, direttore creativo di Gucci ha detto che “Così come i colori delle bandiere simboleggiano e rappresentano ideali intramontabili, questa nuova collezione sottolinea l'impegno costante di Gucci per il miglioramento della qualità dell'istruzione nelle zone più svantaggiate e per i bambini più indifesi. Sono orgogliosa di supportare queste importanti iniziative perché l'istruzione è un dono per sempre”. Il 25% della vendita di ogni articolo sarà devoluto da Gucci a Unicef per il progetto di beneficenza School for Africa e School for Asia, insieme a una cifra iniziale di 350 mila dollari già stanziata da Gucci.

韦罗内西先生掌舵天津剧院

Il maestro Veronesi alla guida del teatro di Tianjin

艺术大师阿尔贝托韦罗内西被任命为歌剧部门的艺术总监, 直至 2016 年,在中国天津大剧院。阿尔韦托韦罗内西大 师,纽约歌剧乐团的前主任(翁贝托·韦罗内西的儿子, 意大利最著名的肿瘤学家和前卫生部长),这是一个需要 许多显著价值体现的委任。其实,阿尔贝托韦罗内西艺术 大师,是唯一一位在这座著名的中国戏曲音乐剧院里担任 主任角色的西方人。天津大剧院刚刚对外开放,是中国 排名第二的大剧院。占地101200平方米,由歌剧院,音 乐厅,剧场和一个小型多用途大厅组成,拥有3600个座 位。天津是全国第四大城市,城市人口超过1100万。在 这座城市里有意大利人建成的小区,现在还保留着意大 利人的建设证据,它反映了上个世纪初的新艺术风格和 装饰艺术的特点。北京意大利驻华大使阿蒂利奥Iannucci对此说到“这一委任是对意大利音乐艺术运动的承认,是对我们文化 的一个重要的确认,特别是在音乐上,在中国。作为拥有古老传统和文化的国家,中国 懂得欣赏我们的艺术价值,甚至有时超过了我们意大利人。

Il Maestro Alberto Veronesi è stato nominato direttore artistico della sezione Opera, fino al 2016, del Grand Theatre di Tianjin in Cina. Quella del Maestro Alberto Veronesi, già direttore musicale dell’Opera Orchestra di New York (e figlio di Umberto Veronesi, uno dei più noti oncologi italiani ed ex ministro della Sanità), è una nomina prestigiosa che assume molte valenze significative. Il Maestro Alberto Veronesi, infatti,  è l’unico occidentale ad essere chiamato, nel ruolo di direttore, a curare la programmazione e la qualità musicale di un grande Teatro d’Opera cinese. Il Grand Theatre di Tianjin, appena presentato al pubblico,  è il secondo Teatro della Cina per dimensioni e programmazione. Con i suoi 101.200 metri quadri, composti dal Teatro dell’Opera, dalla sala concerti, dal teatro piccolo e da una sala polivalente, il complesso ha 3600 posti a sedere. Ma Tianjin è anche la quarta municipalità, per popolazione e importanza, della Repubblica Popolare Cinese e ha una popolazione di oltre 11 milioni di abitanti. Nella città sorgeva il quartiere italiano costruito dalla Concessione Perpetua di Tientsin dove ancora oggi si trovano le testimonianze dell’architettura del Belpaese, che riprendeva lo stile liberty e l’art decò che caratterizzavano gli inizi del secolo scorso. L’ambasciatore d’Italia a Pechino Attilio Iannucci ha definito la nomina “Un riconoscimento importante per l’intero movimento artistico musicale italiano a testimonianza dell’altissima considerazione di cui gode la nostra cultura in generale, e quella musicale in particolare, in Cina. Paese di tradizioni e cultura millenarie, la Cina sa apprezzare, talvolta meglio di noi stessi italiani, il nostro valore in campo artistico”.

Jinhua , una storia di bambine e di civiltà

Il quotidiano inglese Daily Mail ha commosso il mondo raccontando la straordinaria storia di Lou Xiaoying, la donna addetta al riciclo dei rifiuti che ha salvato e allevato trenta bambini trovati tra l’immondizia. L'hanno premiata dopo che la sua straordinaria storia è diventata di dominio pubblico. Lou Xiaoying, oggi 88enne e malata di reni, nel corso della sua vita ha trovato e allevato più di trenta bambini abbandonati per le strade di Jinhua, nella provincia orientale di Zhejiang, dove la donna si guadagnava da vivere selezionando rifiuti da riciclare. D’accordo col marito Li Zin, morto 17 anni fa, ha tenuto con sé quattro dei bambini trovati; gli altri li ha affidati a parenti e amici che potessero dare loro una vita nuova. L’ultimo arrivato è Zhang Qilin, ha appena sette anni; lo ha trovato in un cestino dell’immondizia quando lei di anni ne aveva già 82. "Anche se ormai ero vecchia, non potevo far finta di niente e lasciarlo morire là dentro. Era tanto carino e aveva un gran bisogno di tutto. Non ho potuto far altro che portarmelo a casa" racconta Lou Xiaoying. "Lo portai nella nostra casetta piccola e modesta, gli ho dato da mangiare e l'ho curato. Adesso è un ragazzino vivace, sano e felice. Gli altri miei figli hanno tutti dato una mano a tirarlo su. E’ un bambino speciale, gli ho anche dato un nome che in cinese sta per ‘raro e prezioso’. Tutto è cominciato nel 1972, quando ho trovato la prima bambina mentre stavo raccogliendo i rifiuti. Era là in mezzo a roba da buttare, abbandonata per strada. Se non l'avessimo presa e portata via sarebbe morta lì. Vederla

crescere e diventare grande e forte ha donato a tutti noi una tale felicità, che mi ha fatto capire quanto davvero mi piacesse prendermi cura dei bambini. Ho pensato che se ero abbastanza forte da raccogliere e selezionare i rifiuti, come potevo non ... riciclare una cosa così importante come la vita umana", spiega l'anziana. "I bambini hanno bisogno di amore e di attenzione. Sono nuove e preziose vite; non so come altri abbiano il coraggio di abbandonarli per strada quando sono così vulnerabili”. La signora Lou, che ha anche una figlia biologica, Zhang Caiying, di 49 anni, ha dedicato tutta la vita ai bambini abbandonati. La sua storia ha fatto il giro di tutta la Cina, dove migliaia di bambini vengono ancora abbandonati per strada da genitori braccati dalla povertà. Un suo estimatore ci spiega: "La storia di Lou punta il dito contro governi, scuole e persone che se ne rimangono a guardare senza fare nulla. Lei non ha né soldi né potere e nonostante ciò ha salvato bambini dalla morte o da cose peggiori. Oggi è ben conosciuta e rispettata nella comunità dove vive. E' una che fa del suo meglio, una specie di eroe dalle sue parti”. In molti sostengono che l’alto numero di abbandoni di neonati sia dovuto alla controversa “politica di controllo delle nascite” introdotta in Cina nel 1978 per ridurre il peso della popolazione in crescita e la pressione sulle risorse. Ufficialmente la norma impedisce alle coppie sposate di avere più di un figlio. Chi rispetta la legge riceve un certificato speciale e può avvalersi di benefici economici, come un mese di salario in più l'anno finché il figlio non compie i 14 anni. Chi contravviene al divieto va incontro a multe e sanzioni. La legge prevede comunque delle eccezioni per chi abita nelle campagne, per le coppie nelle quali nessuno dei componenti abbia fratelli e per le minoranze etniche. I cittadini di Hong Kong e

Macau sono esclusi in quanto cittadini stranieri residenti in Cina. In certe regioni agricole è permesso avere un secondo figlio se il primo nato è una femmina, ma spesso succede che le coppie aspirino ad avere un unico erede maschio. Capita quindi che le femmine vengano abbandonate. Se anche il secondo figlio risulta essere una femmina, non si possono avere altri figli. Sono molto rare le famiglie con due figli maschi. Secondo il governo questa politica ha impedito più di 400 milioni di nascite; nel 2010 c'erano 100 femmine ogni 120 maschi nati. Una ricerca indipendente del 2008 ha riscontrato che il 76% della popolazione cinese si dice favorevole alla politica del figlio unico.


www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

graphic: morganadesign.it

40

我爱食物

来自世界各地的食品 IT’S ITALY FIRENZE via Maestri del Lavoro 19 - 50013 Capalle - Campi B.zio (FI) tel. 055 8969077 - fax 055 8974524

ROMA Import Export Drink & Food

Largo Federico Delpino 16 - Roma tel. 06-25210356 - fax. 06-2592699


SETTEMBRE 2012

41

www.itschina.it

IL DESTINO DEL MAESTRO DI SPADA

IN ESCLUSIVA SU

TUTTI I MERCOLEDÌ ALLE 22.00

SWORD HEROES’ FATE

IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO

SOLO SU BABEL TUTTE LE SERIE

CHE NON HAI

MAI VISTO

L’INTRATTENIMENTO CHE NON CONOSCE CONFINI.

WWW.BABEL.TV


42

www.itschina.it

LA CINA IN NOI A cura di Silvio Marconi sinanpasha@libero.it

Apporti materiali e immateriali dalla Cina verso l’Italia e l’Occidente In precedenza su questa rivista si sono elencati alcuni dei molti apporti che nel corso dei secoli la Cina ha realizzato alle culture, alla tecnologia, alle simbologie, all’alimentazione, alle mode occidentali e specificamente italiani. E’ il caso, ora, di approfondire le differenze che esistono fra i vari apporti che una cultura (in questo caso quella cinese) può offrire ed offre ad altre (in questo caso quella italiana e quelle occidentali in genere). Un prodotto materiale (un cibo, un tessuto, un materiale per stoviglie, ecc.) può essere utilizzato anche a grande distanza dal luogo di produzione e senza che se ne conoscano le tecniche di realizzazione e perfino che vi siano, dove lo si usa, le stesse condizioni climatiche, geologiche, sociali, ecc. che ne consentono la produzione. Così, ad esempio, come si è già detto, la seta era usata dagli aristocratici del Mediterraneo e delle Gallie romanizzati, nel periodo dell’Impero Romano, senza che la civiltà romana conoscesse come veniva prodotta e, peraltro, in intere regioni di quell’Impero (ad esempio, dalle aree britanniche al sud della odierna Tunisia, dalle catene alpine e pirenaiche al Sinai) non esistevano le condizioni eco-climatiche per l’affermazione dell’allevamento del baco da seta, tanto che esso non vi avvenne neppure quando, nel Tardo Medioevo e nel Rinascimento, le tecniche di quell’allevamento raggiunsero l’Occidente dalla Cina. Lo stesso si può dire per il consumo in Occidente (in territori dove esso non è coltivabile ed assai prima che si sapesse che esso deriva dalle foglie della Camelia sinensis) del tè e per lungo tempo anche dell’uso della porcellana.

SETTEMBRE 2012

tecnica di produzione della seta e per quella di allevamento dei bachi; è avvenuto per la carta, con una distanza assai minore fra arrivo in Occidente del prodotto e delle tecniche di produzione (entrambi cinesi ma mutuate dalla società musulmana), è avvenuto assai di recente per il kiwi (per tramite… della Nuova Zelanda!). Questa situazione ha reso ancora più rilevante l’apporto di matrice cinese ed ha prodotto conseguenze maggiori che nel primo caso, soprattutto in ambito economico, produttivo, sociale, tecnologico. Un terzo caso è quello di un trasferimento di saperi, stili, riferimenti, elementi immateriali senza che esso sia accompagnato a quello di prodotti materiali o in misura assai prevalente su questo o infine con un trasferimento di prodotti materiali solo conseguente di quello immateriale. L’esempio più evidente è quello delle religioni; l’arrivo dall’India del Buddhismo in Cina o quella dal Medio Oriente del Cristianesimo e dell’Islam in Europa ne sono casi notissimi e se entrambi i flussi hanno portato, col diffondersi delle idee, anche alla diffusione di iconografie, oggettistica, forme d’arte, simboli materializzati in pietra, legno, tessuto, bronzo, oro, ecc., è il trasferimento di elementi ideologici a prevalere su quelle che ne sono appunto conseguenze materiali. RELIGIONI, RITI E SIMBOLOGIE Questo terzo caso non è fra quelli maggiormente presenti nel fenomeno degli apporti cinesi alle culture occidentali e specificamente a quella italiana, perché per millenni non vi sono stati contatti diretti fra la società cinese e le società europee che consentissero ad esempio un trasferimento significativo di elementi religiosi altrettanto diretto, come invece è avvenuto appunto fra Medio Oriente e Penisola italica o fra India e Cina e poi fra Cina e Giappone. Né vi sono stati, fino al XIX secolo, afflussi significativi di immigrati cinesi, portatori di quegli elementi immateriali, in Occidente e, fino alla seconda metà del XX secolo, in Italia Quel che è avvenuto su questo piano è un fenomeno più difficile da riconoscere immediatamente e più complesso. Elementi materiali collegati originariamente a pratiche di alto valore immateriale (in genere rituali, sempre ideologiche) di matrice cinese sono comunque giunti in Italia ed in Occidente nel corso dei secoli in forma mediata da altre culture; è stato il caso delle campane, adottate dal Cristianesimo copto egiziano prima di farle pervenire a quello cattolico italico ed infine europeo, ma collegate in Cina alla ritualità pre-buddhista (fin dalla Dinastia Shang, ossia dal XVII all’XI secolo a.C.) e buddista. Oppure sono giunti attraverso i racconti dei viaggiatori e poi le analisi degli orientalisti e solo di recente con un contributo (paradossalmente spesso non determinante) di Cinesi emigrati, diventando talora mode (in genere ristrette); è il caso di certe pratiche di meditazione, terapeutiche o di arte marziale. Quel che non ha consentito, nel corso del passato, nel caso cinese, un radicamento diretto e/o comunque rilevante in Italia ed in Occidente degli elementi immateriali (ad esempio rituali) non collegati a quelli materiali è stata l’assenza di fasi significative di presenza forte (e meglio ancora egemone) di genti di matrice culturale cinese in Occidente , come invece è avvenuto ad esempio nel caso di genti di matrice culturale mediorientale, sia nella Protostoria e nell’Antichità Classica che nel Medioevo e nel Rinascimento.

GLI INTRECCI TRA IL MATERIALE E L’IMMATERIALE

LE INFLUENZE NEI COSTUMI E NELLE MODE Questi consumi in assenza della produzione incidono fortemente nel costume e nelle mode, non solo direttamente (ad esempio nella moda degli abiti di lusso per quanto riguarda la seta) ma anche indirettamente, attraverso le interazioni con ambiti connessi a tali consumi. Nel caso della seta, per esempio, essa diventa fattore simbolico e di status importantissimo in Occidente e il suo uso si inserisce anche nell’evoluzione del rapporto fra erotismo femminile e tessuti; inoltre si è realizzato anche un influsso in termini iconografici e simbolici, a partire dalle decorazioni di taluni tessuti di seta cinese (e più tardi persiana e mediorientale di derivazione dai modelli cinesi), e perfino in termini cromatici. Nel caso del tè, è stata la diffusione del suo consumo in Occidente a determinare una molteplicità di accessori, in parte prendendo a modello quelli stessi cinesi (e cercando di copiarne per lungo tempo la porcellana, rimasta per secoli “misteriosa” per gli Occidentali), in parte attraverso rielaborazioni o innovazioni (ad esempio nelle teiere e nelle tazzine) che rapidamente sono state acquisite da quelle manifatture cinesi che nei secoli XVII-XIX lavoravano soprattutto per l’export verso l’Occidente; ma anche una serie di “riti” e di mode (come “il tè delle cinque”), di luoghi (le “sale da tè”, inizialmente in Occidente “caffè” riadattati), di innovazioni tecnologiche e di costume (come il tè in bustina, il tè freddo, ecc.) sono nate a partire da quel consumo e senza che la coltivazione del tè si sia mai potuta estendere all’Europa.

TRASFERIMENTI E “FURTI” DI TECNICHE E SAPERI In altri casi, invece, il trasferimento del prodotto materiale è stato gradualmente (e spesso a secoli di distanza) accompagnato da quello delle sue tecniche di produzione. E’ avvenuto, molti secoli dopo l’introduzione dalla Cina della seta in Occidente, in Medio Oriente e poi in alcune aree occidentali per la

Non che nella Storia italiana ed occidentale siano mancati apporti diretti di gruppi umani provenienti dall’Asia ad Est della realtà mediorientale ed indoiranica, ma le loro caratteristiche sono state tali da non permettere quel radicamento prevalentemente immateriale e da produrre, semmai, soprattutto conseguenze dove l’immaterialità si intreccia con la materialità prevalente ed entrambe si presentano in modo non esplicito, immediato. Dall’Asia ad Est della realtà indoiranica sono giunti, in diversi periodi storici, in aree dell’Europa Occidentale gli Unni ed i Tartari, mentre altre popolazioni di matrice culturale invece centrasiatica (come i Turchi) che hanno esercitato penetrazioni e dominio in aree europee hanno veicolato elementi estremo-orientali ed indoiranici già introiettati nella loro cultura (ad esempio nell’ambito delle pratiche meditative). Gli Unni, a torto lungamente identificati dagli studiosi occidentali con i discendenti dei barbari Xing Nu descritti nelle cronache cinesi antiche, e i Tartari non erano etnicamente e culturalmente “cinesi”, sebbene sarebbe un errore credere che la cultura cinese e quelle di quei popoli fossero prive di contatti. Alcuni elementi giunsero infatti in epoche diverse a far parte della cultura cinese proprio a partire da quelle culture nomadiche delle steppe; è il caso di tecniche di cottura al vapore, di determinati modelli di arco e dell’uso della staffa, che fu successivamente un apporto decisivo nell’evoluzione della stessa tecnica militare occidentale ed in particolare del ruolo dei combattenti a cavallo. D’altra parte sia Unni (in forma indiretta) che popoli dalla cultura tartara (in forma diretta) appresero dalla cultura cinese usanze, tecnologie, riferimenti iconografici, pratiche e mentre gli Unni non ebbero mai un ruolo egemone in Cina, i Mongoli ed i Tartari (collegati storicamente ai Mongoli) furono per un certo tempo dominatori della Cina (prima di quella del Nord soltanto, fin dall’epoca di Gengis Khan, poi anche di quella del Sud, coi suoi successori) in termini militari e politici ma vennero profondamente “sinizzati” (al punto da inserire con Khubilai Khan il proprio sistema di dominio fra le dinastie “cinesi”, col nome di Yuan), adottando moltissimi elementi della cultura materiale ed immateriale cinese.

UNNI E TARTARI, INFLUENZE IN ARRIVO DA EST Ciononostante, per esempio, né Unni, né Mongoli, né Tartari adottarono mai il Buddhismo nelle versioni cinesi classiche o il Confucianesimo come ideologia centrale del loro sistema e semmai furono assai più portatori di valori collegati alle concezioni sciamaniche (presenti in Cina assai prima del Buddismo e dello stesso Confucianesimo) e, successivamente, Mongoli e Tartari vennero segnati soprattutto dal Buddhsimo tantrico tibetano, dal Cristianesimo nestoriano e infine dall’Islam. In ogni caso, le penetrazioni unne prima e tartare poi in Europa (queste ultime giunsero in Italia fino al Friuli) non ebbero il tempo di radicare un dominio sulle aree in cui avvennero tale da influire con le proprie concezioni ideologico-rituali. In tutta la fase post-Rinascimentale, furono gli esploratori-conquistatori, le compagnie collerciali ed i missionari occidentali a penetrare in Cina, piuttosto che personaggi e soggetti collettivi cinesi in Occidente


SETTEMBRE 2012

e questo fenomeno si accentuò con la fase del colonialismo europeo del secolo XIX; pertanto, furono assai di più le chiese cattoliche e protestanti, le mode vestimentarie prussiane o britanniche, i consumi culturali derivati dal cinema di Parigi e di Hollywood, le concezioni politiche figlie dell’Illuminismo, del nazionalismo, del liberalismo, del marxismo europei a moltiplicarsi in alcune aree della Cina, urbane e costiere, che non i luoghi di culto buddisti di matrice cinese, gli abbigliamenti popolari o aristocratici cinesi, le tradizioni del teatro delle ombre e della danza del drago cinesi, le concezioni maoiste e confuciane a diffondersi in Occidente. Questo oscurò gradualmente o contribuì a lasciare (salvo in casi isolati di studiosi, rari perfino nel loro ambito accademico) in un’oscurità plurisecolare l’origine cinese di numerosi apporti materiali ed immateriali alle culture occidentali ed in special modo nel caso italiano. Questo non significa affatto che la scarsità di apporti immateriali diretti ed a prescindere da elementi materiali (semmai ad essi conseguenti) dalla Cina all’Occidente e la forza di penetrazione, nei secoli XVIIXIX degli apporti di quel tipo dall’Occidente alla Cina renda l’insieme degli apporti materiali ed immateriali dalla Cina all’Occidente irrilevante o quantomeno inferiore a quello in senso inverso: è vero esattamente il contrario.

www.itschina.it

43

pratiche dalla valenza religiosa, ecc.) sono stati scarsamente importanti. Dall’altro lato, a ciascuna delle tre categorie corrispondono condizioni di visibilità, riconoscibilità, impatto nella società italiana differenti e questo condiziona le possibilità, le opportunità, le modalità di una loro valorizzazione, oltre che le stesse conseguenze di tale valorizzazione. Un tempio o un centro buddhista non ha alcun radicamento nella Storia, ma in Italia ha una visibilità immediata, un rapporto diretto con la matrice culturale (ideologico-religiosa) della sua attività, una relazione esplicita fra il suo carattere di matrice non appartenente alla tradizione religiosa dominante in Italia e le scelte di chi decide di frequentarlo. Non esistendo, come si è detto, un rapporto storico con preesistenti presenze del Buddismo in Italia, ovvero con rilevanti presenze di elementi culturali budddhisti nella realtà storica italiana, come invece accade ad esempio (in Italia ma ancor più nel Sud della Spagna) con l’Islam, la scelta di una sua frequentazione, la diffusione dei suoi messaggi, la valorizzazione del suo apporto (che appunto non ha grandi precedenti storici) alla realtà italiana può dipendere solo da due tipi di approccio: una scelta da parte di Italiani fortemente spinti da mode, films, ecc. o la presenza di migranti asiatici buddisti. Questi ultimi sono in numero irrisorio se ci si riferisce ai Giapponesi ed ai Coreani, mentre sta crescendo il numero di quelli cinesi, ma che difficilmente frequentano i centri ed i templi nati negli ultimi decenni in Italia.

IL BUDDISMO, STORIA E PRESENZA IN ITALIA

CINQUEMILA ANNI DI “CONTAMINAZIONI” CULTURALI Gli apporti immateriali occidentali alla realtà cinese sono stati concentrati nello spazio (relegati sostanzialmente ad alcune realtà urbane costiere, con poche eccezioni fra cui il missionariato cristiano in epoca coloniale) e nel tempo (non significativi prima del XVIII secolo), quelli materiali e quelli immateriali intimamente connessi a loro del tutto irrisori dalla Protostoria alla tarda Rivoluzione Industriale. Al contrario, gli apporti materiali cinesi alle realtà occidentali e quelli immateriali intimamente connessi a loro (ossia della seconda delle tipologie descritte in precedenza) sono stati numerosi, rilevanti, complessi e dilatati su tutto l’arco degli ultimi 5.000 anni. Il vero problema è che mentre è facile riconoscere la diffusione di chiese o moschee, di statue di Buddha o di festività islamiche, di concezioni come quella dello “Stato-nazione” o del gioco degli scacchi, della CocaCola o dell’Ebraismo, che si presenta in genere come fenomeno diretto ed esplicito, è assai più complesso riconoscere (specie quando pregiudizi e stereotipi occidentocentrici offuscano l’analisi e la divulgazione) le matrici islamiche del rosario cattolico, della Commedia di Dante, dell’arco ogivale, del gelato, ovvero quelle cinesi delle campane, degli agrumi, delle aureole dei santi, della cartamoneta, ma anche di elementi ideologico-religiosi e rituali e di pratiche ad essi associate (in particolare di meditazione) assimilati nel corso dei secoli in sistemi come quello islamico e quello cristiano. C’è oltre tutto da chiedersi se tale riconoscimento serva davvero ed a che cosa. A questo si è in parte risposto in scritti precedenti su questa rivista, sottolineando come esso possa contribuire alla comprensione reciproca, all’interazione interculturale, ma anche alla produzione di iniziative economiche, di innovazioni e rielaborazioni dai risvolti culturali e socioeconomici, all’interscambio fra nazioni come fra comunità o fra individui, all’educazione, alla diminuzione dei conflitti e certo non è poco. Resta da approfondire, in questo ambito, la questione della correlazione fra apporti immateriali e materiali.

VALORI CULTURALI POCO RICONOSCIUTI Dato per scontato (anche se purtroppo così non è attualmente in Italia) il riconoscimento della importanza della valorizzazione dell’”altro che c’è in noi” e nel caso specifico della “Cina in noi”, ossia degli elementi di cultura di matrice cinese presenti nella cultura e nella quotidianità italiane ed occidentali, e il fatto che tale valorizzazione può provocare risultati positivi di ordine sociale, umano, culturale, educativo, artistici, interattivo, economico, occupazionale, resta aperta la questione che riguarda la classificazione degli apporti fra quelli solamente materiali, quelli materiali con implicazioni immateriali, quelli immateriali con conseguenze materiali. Dato che, da un lato (come si è visto) la rilevanza di quei tre tipi di apporti è del tutto diversa nel caso di quelli di origine cinese in Italia ed in generale in Occidente; per riassumere quanto detto in precedenza, gli apporti cinesi appartenenti alla categoria degli elementi materiali con valenze immateriali sono stati rilevantissimi, quelli che almeno per un certo periodo (come nel caso della seta e della porcellana) o in ogni epoca (come nel caso del tè) hanno visto un trasferimento di prodotto senza conoscerne le implicazioni immateriali (processi produttivi, valori simbolici, ecc.) sono stati significativi mentre quelli con una prevalenza più o meno assoluta degli elementi immateriali (ad esempio terapie, riti,

In effetti, la penetrazione del Buddhismo in Italia avvenne sulla scia della teosofia (di matrice tedesca) tardo-ottocentesca, in ambienti intellettuali limitatissimi e solo nel 1925 venne ordinato un primo monaco italiano, Ciuffi; l’interesse cresce fra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, ma sempre dentro ristrette élites intellettuali, e si fa fenomeno più significativo solo negli anni ’60 del secolo XX, con le mode hippie, che trovano però maggiori riferimenti nella versione mitizzata dagli Occidentali del Buddismo tantrico tibetano che in ogni altra. Già dal 1960 comunque era nata (a Firenze) l’ABI, Associazione Buddhista Italiana e dal 1967 la rivista Buddismo Scientifico, che non avevano però alcun rapporto con una Repubblica Popolare Cinese all’epoca certo non riferimento internazionale buddhista (e neppure riconosciuta come Stato dall’Italia). Oggi le presenze buddhiste principali in Italia sono tre. L’ UBI (Unione Buddista Italiana, fondata nel 1985 a Milano), associa soggetti che appartengono alle correnti Theravada, Vairayana, Mahayana e “interbuddhisti” e sostiene di avere oltre 50.000 aderenti in Italia; fra i suoi centri ve ne sono alcuni di derivazione cinese, ma frequentati assai più da Italiani che da migranti cinesi. L’Istituto Buddhista Italiano Soka Gakkai, invece fa riferimento al Buddismo Nichiren nella versione della scuola buddhista giapponese Soka Gakkai, creata nel XX secolo, mentre altre entità di tradizione Nichiren (separate dalla Soka Gakkai) e quindi sempre orientate verso una realtà giapponese, sono la Nichiren Shu e la Nipponzan Myohoji. Dunque, nonostante l’irrilevanza della presenza di migranti giapponesi e coreani e la rilevanza di quella di migranti cinesi, il Buddismo di matrice giapponese è più presente di quello cinese, fermo restando il fatto che ogni elemento buddhista giapponese (Zen compreso) deriva storicamente dall’apporto cinese e che il Buddismo, giunto millenni fa in Cina dall’India, è oggi assai più presente fuori dell’India che in India. E cresce intanto fra i migranti cinesi il radicamento di chiese evangeliche più che di templi buddisti, centri taoisti e simili. Questo del Buddhismo è solo un esempio di come fino ad ora la significatività di elementi immateriali di matrice o rielaborazione estremo-orientale svincolati da substrati materiali non trova né nella Storia, né nella recente presenza di migranti cinesi in Italia le condizioni per una affermazione vera e piena.

ANCORA SULLE ARTI MARZIALI, UN MONDO SCONOSCIUTO Come si è già detto in passato, ciò vale anche per realtà apparentemente caratterizzate da situazioni diverse, come le arti marziali, visto che anche in questo settore si registra ancora in Italia una prevalenza di quelle di origine giapponese (o di cui si disconosce l’origine cinese) su quelle cinesi e visto che oltre tutto le mode relative a tali arti marziali si basano su una forte banalizzazione, strumentalizzazione, manipolazione delle loro radici quando non su una decontestualizzazione a pratica solo sportiva o di autodifesa. In simili casi si possono verificare mode diffusive senza alcuna effettiva valorizzazione degli elementi complessi di riferimento e, in questa ottica, si nota una forte irrilevanza del fattore immigratorio al punto


44

SETTEMBRE 2012

morganadesign.it

www.itschina.it

椰子汁 bevanda al cocco

荔枝汁

燕窝饮料 bevanda al gusto di nidi di rondine

FOCO 东方的味道 sapori dell’oriente

bevanda al lychee

Roma - Largo Federico Delpino 16 tel. 06 25210356 - fax 06 2592699


SETTEMBRE 2012

www.itschina.it

Vendita Legumi, Bio e Convenzionale

Lanini Legumi

via Maestri del Lavoro, 21 50013 Capalle Campi Bisenzio (Fi) - Tel. 055 751660 - Fax 055 8952642 e mail: laninilegumi@gmail.com

45


46

www.itschina.it

SETTEMBRE 2012

L’OCCASIONE STORICA DI POTER CREARE UNA “RETE”

LA CINA IN NOI A cura di Silvio Marconi sinanpasha@libero.it

che la popolarità di meditazione trascendentale, pratiche zen, buddismo, arti marziali è più influenzato dal successo della new age che dal numero di migranti buddisti e dalle loro interazioni con gli Italiani autoctoni. Una valorizzazione di questi elementi parte invece da un’azione comune di migranti e non, che promuove le interazioni fra loro sulla base di una ricerca a tutto campo dei valori effettivi che traggono origine dalla cultura cinese, sia in termini autonomi da altre che come rielaborazioni (ad esempio nel caso del Buddismo) di apporti provenienti da altre. Del tutto diversa è la situazione relativa ad elementi in cui si intrecciano aspetti materiali ed immateriali ed ancora diversa quella degli elementi in cui prevalgono fortemente i primi sui secondi, magari anche per scarsa conoscenza di questi ultimi in Italia. Come si è detto in precedenti scritti, elementi materiali ed immateriali profondamente intrecciati di origine cinese sono presenti nella Storia, nella cultura e nell’identità italiane ed in questi casi la questione si pone in termini diversi che nel caso precedente. Il problema non è lo scarso radicamento storico ma la scarsa conoscenza di tale radicamento e della sua rilevanza, sia tra gli italiani che, spesso, tra gli stessi migranti cinesi. Se la componente materiale prevale fortemente su quella immateriale in termini di radicamento storico (o almeno la situazione in termini storici appare come se fosse tale), la sua eventuale valorizzazione ulteriore può portare solo conseguenze storiografiche e non relative a dinamiche attuali e future.

DALLA CARTA AL KIWI, TUTTO QUANTO FA CINA Sapere meglio di oggi che la carta, i fuochi artificiali, gli agrumi, i kiwi sono di origine cinese è certo interessante culturalmente e per questo si sono date su questa rivista notizie spesso ignote su tali elementi e molti simili, ma difficilmente contribuisce di per sé a diminuire i pregiudizi anticinesi, a favorire l’interazione fra individui, comunità, nazioni, a promuovere possibilità di innovazione, rielaborazione, iniziativa di Italiani, Cinesi e seconde generazioni di origine cinese assieme. Ma se invece la componente immateriale e quella materiale si arricchiscono a vicenda, come nel caso del tè e delle sue pratiche simboliche, delle porcellane e delle loro simbologie, dell’erboristeria e delle concezioni collegate, ecc., la valorizzazione di tali elementi e del ruolo che nella loro promozione possono avere i migranti assume una valenza assai più ampia e complessa. Di questa valenza si è già parlato, ma si vogliono sottolineare due aspetti collegati con la classificazione delle tipologie di apporti su cui ci si è soffermati. Il primo consiste nel fatto che tale valorizzazione rappresenta una continuazione di un processo storico avviatosi nel corso dei secoli. Se molti secoli fa tè, seta, porcellana entrarono dapprima in Occidente solo come prodotti di cui si ignorava ogni aspetto immateriale che avevano nella cultura cinese, eppure influirono già sulla cultura occidentale, e se successivamente l’Occidente cominciò a conoscerne anche taluni aspetti immateriali (a partire da quelli relativi alle forme di loro produzione e ad elementi del loro universo simbolico) che influirono anch’essi sulla cultura occidentale, ma raramente accettò di ammettere tale debito verso genti e Paesi considerati razzisticamente “inferiori”, la presa di coscienza della rilevanza di tali influenze in una fase in cui cresce in Italia la presenza dei migranti cinesi può rappresentare la terza fase del medesimo processo storico, una fase in cui tornano importanti persone ed entità cinesi e si estirpa per sempre ogni pregiudizio xenofobo. Questa presa di coscienza contribuisce fra l’altro ad un processo ulteriore: quello relativo alla graduale costruzione (di cui si è parlato in questa rivista in precedenza) di un approccio “a rete”, nel territorio, fra soggetti, fra ambiti, fra elementi culturali, fra risultati delle valorizzazioni.

Con tale approccio “a rete” si avvia una quarta fase diversa da quelle precedenti, maggiormente caratterizzata dalle possibilità di elaborazione ed innovazione. Come si è detto, processi di rielaborazione di elementi derivanti da intrecci fra culture occidentali e non-occidentali si sono già verificati in un passato recente e meno recente, dando origine a fenomeni musicali come il flamenco e il blues, a fenomeni rituali come i culti afrocubani ed afrobrasiliani, ecc. Ma ciò è avvenuto sempre in condizioni in cui l’Occidente esercitava una egemonia, un predominio, un dominio diretto: in contesti coloniali, di forte rimozione con caratteristiche addirittura di genocidio (come nel caso dei Musulmani e degli Ebrei nella Spagna cattolica del XVII-XVIII secolo) o schiavistici (come nel caso dei Neri deportati nelle Americhe) e grazie allo sforzo resistenziale degli oppressi. Il caso della riscoperta e rivalorizzazione degli elementi cinesi nella cultura italiana (come quelli pure diversi, della cultura maghrebina, mediorientale, ecc.), in presenza significativa e crescente di migranti e di seconde generazioni che, pure spesso discriminati e sottovalutati, non si trovano nelle terribili condizioni dei Neri schiavizzati nelle Americhe o degli Ebrei e dei Musulmani braccati dal potere cattolico spagnolo sei-settecentesco, è una occasione storica nuova. Tanto più che nel caso dei migranti cinesi e degli elementi culturali di origine cinese esiste una specificità che differenzia la situazione attuale da quella di altri migranti e di altri Paesi; in Italia (non così in Paesi come la Gran Bretagna dove rilevante è la presenza di migranti indiani) il “caso cinese” è l’unico in cui si presentino contemporaneamente tutte le seguenti condizioni: un Paese di origine protagonista rilevantissimo del panorama economico internazionale e grande potenza in termini demografici, finanziari, politico e militari, una presenza numerica significativa di migranti e seconde generazioni e fra loro di operatori economici autonomi, una forte continuità storico-istituzionale della cultura di riferimento.

VALORI, SIMBOLI IMMATERIALI E STRUMENTI UTILI Si è detto in scritti precedenti su questa rivista che esistono molti elementi provenienti in Italia (e più generalmente in Occidente) dalla cultura cinese che vedono un intreccio fra aspetti di significativo valore materiale ed immateriale e che questi elementi rappresentano, per diverse ragioni, il terreno più appropriato per una valorizzazione che porti a risultati multiformi: culturali, economici, identitari, sociali, umani, educativi, di reddito, ecc. E’ il caso del tè, dei fiori artificiali, di taluni tipi di calzature, del riso, delle porcellane e di talune ceramiche, del ginseng, delle sete, delle sete, delle giade, dei fuochi artificiali, ecc. Il concetto stesso di intreccio dei valori materiali ed immateriali non è semplice e non è univoco in tutte le epoche e le culture. Nelle società occidentali e mediterranee, tale concetto era indiscutibilmente presente in età antica ed in parte anche medievale e rinascimentale. Esistevano certo oggetti , cibi, elementi in cui prevaleva il valore simbolico, come un sigillo con la raffigurazione di uno scarabeo egizio, il ramo di vischio nelle foreste germaniche, la statuetta di una divinità protettrice etrusca, il bordo di porpora di una tunica senatoria romana, un rosario, un anello episcopale, un crocefisso di legno, una pala d’altare di Giotto, un ciondolo musulmano con la “mano di Fatima”, la croce ricamata sugli abiti da battaglia dei Templari, un vessillo turco con i versetti del Corano uno scudo araldico di una famiglia aristocratica, ecc., ma l’importanza del valore simbolico, immateriale, non si fermava a questi casi. Anche una lucerna ad olio, una prora di una nave, una pagnotta, una culla, un tetto, un coltello, una bevanda, ecc. avevano un livello di significato simbolico almeno di pari importanza rispetto a quello di svolgere una certa funzione. Simbologie collegate alla dimensione rituale, religiosa, ideologica. Ancora pochi decenni fa in molte campagne italiane si disegnava la croce sulle pagnotte, si incidevano motivi protettivi sulle culle, si usavano particolari cibi e bevande ritualmente (usanza del resto ancora viva per Natale, Pasqua, ecc.), spesso si producevano oggetti (dai fischietti ai carri, dalle sedie alle ciotole, ecc.) e cibi con caratteristiche, componenti, forme e decorazioni che si ripetevano solo a memoria, “per tradizione”, ma che in realtà avevano avuto significato simbolico preciso in età medievale o addirittura in età pre-cristiana o che avevano visto speso cambiare il loro significato simbolico, magico, rituale di epoca in epoca, senza perderlo mai. Questa rilevanza è venuta in parte meno e si è comunque largamente ridotta con il Razionalismo, l’Illuminismo e soprattutto con la Rivoluzione Industriale, nonostante che certe associazioni fra materialità e immaterialità non siano affatto scomparse del tutto; basti pensare all’uso del nero come colore degli abiti (ed in un recente passato delle carrozze e degli autoveicoli) delle classi dominanti che deriva dalle pratiche della borghesia mercantile protestante britannica e olandese, alle simbologie delm movimento operaio e delle forze politiche ad esso contrapposte, all’evolversi del significato dei jeans (da strumento di lavoro a simbolo delle culture giovanili), ecc.

QUANDO LE FUNZIONI MATERIALI PREVALGONO SUI SIMBOLI In ogni caso, è con la Rivoluzione Industriale che una lanterna, la prora di una nave, una pagnotta, una culla, la copertura di un edificio, un coltello, una bevanda, ecc. vedono prevalere la funzione sul simbolo, il


SETTEMBRE 2012

valore connesso con la prima con quello connesso col secondo e in tal modo si allontanano dai fenomeni del passato ma anche da quelli che hanno caratterizzato, in misura addirittura superiore, le realtà orientali (dal Medio Oriente alla cultura indoiranica all’Estremo Oriente) e fra queste la Cina. Realtà orientali in cui a quell’intreccio fra oggetto e simbolo, fra materialità ed immaterialità ben presenti anche fra Etruschi e Germani, Romani e Burgundi, Merovingi e Sforza si aggiunge da millenni una concezione “a rete” del cosmo, dell’universo, delle interazioni fra cose, esseri viventi, fenomeni che esalta ulteriormente quell’intreccio portandolo a livelli più complessi di quelli occidentali. Ad esempio, la coltivazione della vite e la produzione del vino erano certamente contrassegnati nella Grecia e nella Roma antica da pratiche rituali e il suo uso nei banchetti, ma anche in veri e propri riti (come l’Eucaristia cristiana) era caratterizzato da un valore spesso simbolico e addirittura sacro; ma nessun banchetto romano, nessuna forma di consumo del vino fuori della messa aveva la ritualità della “cerimonia del tè” che invece la società cinese e poi, su suo influsso, quella giapponese vedranno affermarsi non solo nei recinti sacri dei templi ma nelle case dei condottieri, nelle regge dei sovrani, nelle dimore aristocratiche, in innumerevoli sale da tè. Paradossalmente, la globalizzazione, l’avvento delle multinazionali, ecc. hanno, negli ultimi decenni, fatto riemergere in modo fortissimo l’importanza dei valori immateriali e simbolici dei prodotti, aggiungendovi una crescita rilevante del ruolo dei marchi (già attivatosi in precedenza), al punto che oggi non si può prescindere seriamente da tali aspetti in Occidente. Questo non vale solo per i brands, ossia per il valore che hanno ormai in sé marchi come CocaCola e McDonald’s, Gucci ed Yves Saint Laurent, Ferrari e Volvo, Nike e Adidas, ma anche per il fatto che il prezzo stesso di tanti prodotti è determinato, certo, in parte dal livello a cui essi rispondono alla loro funzione (dissetante, di trasporto, di protezione, di assecondamento del riposo, ecc.), ma in parte spesso altrettanto importante dai messaggi che sono contenuti nel possederli e nell’usarli (si pensi alla maggior parte degli utenti di telefonia mobile, agli abiti griffati, ecc.) e, assieme a questo, ad altri elementi del tutto immateriali, che hanno a che fare spesso con la Storia non tanto della singola ditta ma dei luoghi ove il prodotto nasce e/o perfino con elementi di quella Storia del tutto separati dalle caratteristiche del prodotto e dell’eventuale tradizione che la sua realizzazione ha nell’area contraddistinta da quella Storia.

CULTURE MILLLENARIE CHE RESISTONO NELLA GLOBALIZZAZIONE Così, se si valorizza la tradizione francese del vino frizzante Champagne, si sta restando ancora nell’ambito della promozione di un fatto di esperienza produttiva secolare riferito a quel tipo di vino ed alle sue tecniche di produzione inventate in quella regione della Francia, ma quando la pubblicità degli champagne associa spesso ad essi l’immagine della Tour Eiffel, che non ha nulla a che vedere né con la regione della Champagne, né con la produzione di quel vino, si sta operando su un piano diverso: quel che si promuove è la “francesità” di quel vino attraverso uno dei simboli più noti internazionalmente della Francia.

www.itschina.it

47

Questa dimensione è ormai rilevantissima per molte classi di prodotti in Occidente e si intreccia con la valorizzazione (che anche in questo caso vede la Francia tra le esperienze di avanguardia) della “territorialità” di origine di certi prodotti, enogastronomici ma non solo (vale anche per ceramiche, coltellinerie, strumenti musicali, certi tipi di tessuti, ecc. e non solo nei casi di produzioni effettivamente artigianali ma anche dalla lunga tradizione industriale), in un processo che porta a raddoppiare, quintuplicare, decuplicare, talora moltiplicare per 20 il prezzo di un prodotto che sia oggetto di tale valorizzazione rispetto a quello che non ne beneficia eppure è sostanzialmente simile al primo. Del resto, uno dei fattori che vengono valorizzati spesso è l’”esoticità”, rispetto a cibi, bevande, artigianato, tessuti, e tale “esoticità” consente non solo di giustificare ricarichi dal 1.000 al 10.000 per cento ed oltre (specie nei casi di gamma alta: boutiques, negozi antiquari, negozi in aree centrali, ristoranti di lusso, ecc.) fra il prezzo di acquisto nei Paesi di produzione e quello di vendita all’acquirente finale, ma di accrescere significativamente il valore di semplicissimi oggetti d’uso (spesso neppure di qualità altissima) quali una teiera, un cuscino, una ciotola, un piatto di metallo smaltato, una cornice, una scatoletta portagioie, ecc..

QUANDO LA SIMBOLOGIA DA’ VALORE A CIÒ CHE NON L’HA C’è infine una dimensione che si potrebbe definire surreale, basata su quello che in passato è stato definito da Marx “feticismo delle merci” (concetto ripreso negli anni ’80 del XX secolo da molti sociologi), ad esempio nel caso di: autoveicoli o divani che sono pubblicizzati come sensuali, aggressivi, comprensivi, invece di esaltarne eventualmente caratteristiche tecniche e vere prestazioni: qui la dimensione simbolica è evidente e spesso si ancora ad un semplice elemento (un colore, una linea, un particolare) o addirittura si basa solo sulle caratteristiche non tanto del prodotto ma della campagna pubblicitaria pensata per esso e degli eventuali testimonials o delle associazioni di immagine con dive, campioni sportivi, paesaggi, riferimenti ecologici, elementi storici, citazioni di films e altro. Come si vede, le forme di intreccio fra valore materiale e immateriale dei prodotti attualmente in Occidente sono almeno 4 (fra loro…intrecciate spesso): quella relativa alla tradizione produttiva in termini geografici-culturali (locali, areali, regionali o nazionali), quella relativa alle eccellenze storico-culturali del paese (o della regione o della città) in cui tale tradizione si colloca (con elementi anche del tutto estranei al prodotto), quella relativa ai marchi, quella relativa alla dimensione fantastica-surreale, La Cina avrebbe tutte le carte in regola, oggi, perché a tutti i livelli si attivino anche in Italia iniziative che tengano conto di tale contesto relativo al marketing in Occidente e delle sue tendenze, della tradizione orientale di approccio “a rete” assai più ricca e forte di quella stessa delle epoche preindustriali dell’Occidente, della ricchezza e complessità dei suoi possibili riferimenti storico-culturali, del fatto che molti di quei riferimenti storico-culturali hanno a che fare con elementi già inserito stabilmente nella cultura e nella quotidianità italiane, del permanere relativamente a talune classi di prodotti cinesi del plusvalore della “esoticità”, della presenza di un numero che comincia ad essere significativo di migranti cinesi e seconde generazioni di origine cinese in Italia, infine della potenza produttiva di molte aziende cinesi nella madre patria e della possibilità di coinvolgerle (anche finanziariamente) in questi percorsi di valorizzazione. Tanto più che anche i riferimenti alle imprese sportive, alla modernità, ai grattacieli, ai treni a grande velocità, alle imprese spaziali, a films e divi/e di successo, ecc. non mancano certo alla Cina di oggi.

NEI FORUM SI RISCOPRE IL VALORE DEL PASSAPAROLA Un’ultima annotazione sul ruolo dei migranti in rapporto con le più moderne tecniche di marketing. In un’epoca in cui al predominio del messaggio tv si va aggiungendo ed in parte sostituendo quello degli strumenti del web e dei social forum, è tornato di grande attualità l’antico “passaparola”, che oggi fa parte di quelle tecniche di marketing che vengono definite “virali”, ossia basate sulla “contaminazione” (diretta e a cascata) di potenziali clienti da parte di chi ha acquistato un prodotto e ne ha apprezzato le caratteristiche materiali ed immateriali, ossia (nella logica descritta in precedenza), si è fatto conquistare dalla valorizzazione di aspetti materiali ma soprattutto immateriali di quel prodotto. Le valutazioni e le recensioni sui social forum, ma perfino i dialoghi faccia a faccia al bar, fra pensionati, in treno, a scuola si dimostrano secondo gli studi più recenti uno strumento promozionale più efficace e meno costoso di quelli degli stessi spots pubblicitari, ed essi sono adattissimi proprio a quelle forme di valorizzazione dell’immateriale di cui si è parlato, come pure, è bene ricordarlo, sono adattissimi, specie se in sintonia con campagne mediatiche denigratorie (si ricordi l’esperienza della SARS e le sue conseguenze per i ristoranti cinesi in Italia), per creare e rafforzare pregiudizi negativi, rifiuti, chiusure, disprezzo per persone, prodotti, culture. Esistono pertanto ottime condizioni perché quella valorizzazione si avvii, ma una resta indispensabile: la presa di coscienza sia della “Cina in noi” che dei tantissimi elementi di grande valore immateriale connessi con molti tipi di prodotti ed offerte cinesi in Italia.


34_It's China  

Periodico di affari, economia, cultura e società

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you