Page 1


S T R E E T V I S I O N S F R O M I TA L I A N C I T I E S


Introduzione

5

Cities reviews

Bari Mentori Michele Battilomo, Giovanni Albore Partner Spaziotempo- Scuola di Fotografia e Filmmaking

6 16 17

Firenze Mentore Adriano Cascio Partner Liceo Artistico di Porta Romana, GF Il Cupolone

18 26 27

Genova Mentori Adriano Cascio, Enrico Barocci Partner Collettivo Fotografico Controluce

28 38 39

Modica & Scicli Mentori Andrea Scirè, Michele Di Donato Partner Gruppo Fotografico Luce Iblea

40 56 57

Roma Mentori Ciro Cortellessa, Francesca Fabiano. Partner Officine Fotografiche Roma

58 76 77

Sirmione Mentore Maurizio Targhetta Partner Imago@Catullo

78 88 89

Stresa Mentore Giorgio Galimberti Partner AC Officina Fotografica

90 106 107

Trieste Mentore Maurizio Targhetta Partner Circolo Fincantieri–Wärtsilä

108 120 121

special

Come in uno specchio Riflessioni, trasparenze, re-interpretazione della realtà

122

Silenzi Urbani Exhibition

135

Morfeo di Luca Setti Hval - La balena di Assunta D’Urzo Undefinied City di Loredana Celano Un topo in viaggio di Marko Vogrič Metropolitan Lullabies di Luca Rotondo

136 140 144 148 152

P o r t f o l i o s o n f o cu s

157

Alter Ego di Andrea Alberti We will never grow up di Claudio Campanella Boat Life di Samuele Dellerra BaroccoStreet di Giuseppe Pitino

158 162 166 173

Ringraziamenti Elenco Autori

176 177


S T R E E T V I S I O N S F R O M I TA L I A N C I T I E S N U M ERO III

b ari | F iren z e | G enova | M odica & S cicli R oma | S irmione | S tresa | T rieste

Cities Vol. III Realizzato da Concept Copertina Produzione e pre-editing Photo editor Editing finale Testi Grafica

Giugno 2018 ISP - Italian Street Photography Angelo Cucchetto Adriano Cascio Autori ISP Graziano Perotti Angelo Cucchetto e Graziano Perotti Sonia Pampuri Studio grafico Stefano Ambroset Š Tutte le foto appartengono ai rispettivi autori

italianstreetphotography.com


INTRO D U ZIONE

La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo. Jim Morrison

Si sorride molto sfogliando il terzo numero di Cities. Lo si fa tra le lacrime di commozione, con il gusto leggero della beffa ben riuscita, per la sorpresa e per l’incanto. Si sorride alla vita e per la vita che si dispiega rutilante di colori, segnata dalle ombre, gioiosa e misteriosa, dolente e esaltante nelle pagine che compongono il variegato racconto di strada di questo terzo numero del magazine frutto dell’intrecciarsi costante sugli stessi soggetti - le città o i temi assegnati - dello sguardo di fotografi che racconta un’emozione e un attimo e ce lo restituisce perché vivano di vita nuova e speculare nel nostro sguardo di lettori. Cities è certamente un’esperienza indimenticabile per quanti vi partecipano in fase produttiva, ma lo è sempre di più anche per quanti ne sono semplici ma importantissimi fruitori perché vive dello specchiarsi delle visioni, del moltiplicarsi dei punti di vista. Il suo racconto si dispiega nei silenzi di chi ne sfoglia le pagine così come si è originato nei silenzi di chi ha colto un attimo irripetibile di vita. Si tratta di street photography certo ed è nella sua stessa natura raccontare l’attimo, vivere su quel Carpe Diem oraziano che ci invita non già alla superficialità della visione ma a riconoscere la straordinaria irriducibile originalità di ogni attimo di vita e a goderne come tale. Vi invitiamo dunque a seguire i sentieri di molliche che i fotografi protagonisti di questo numero hanno seminato per voi, a perdervi nei mondi cittadini che vi hanno disegnato intorno per ritrovare il sapore di un ricordo o l’eco di una memoria. Siamo certi che un sorriso si aprirà anche sul vostro volto mentre seguirete quel sentiero…. BUON VIAGGIO !

Cities 3 |

5


6

| Cities 3


Claudio Campanella

bari

Cities 3 |

7


Danny Scarano

Danny Scarano

8

| Cities 3


Danny Scarano

Danny Scarano

Cities 3 |

9


Filomena Moschetta

Filomena Moschetta

10

| Cities 3


Filomena Moschetta

Filomena Moschetta

Cities 3 |

11


Girolamo Aliberti

Girolamo Aliberti

12

| Cities 3


Girolamo Aliberti

Girolamo Aliberti

Cities 3 |

13


14

| Cities 3


Cities 3 |

15

Claudio Campanella


bari Mentori

Michele Battilomo si presenta cosi: “Nasco a Matera nel 1989, dove vivo e lavoro attualmente. Sin da piccolo sono sempre stato appassionato di musica e affascinato dalla fotografia, ma non avendo avuto la possibilità di intraprendere la carriera musicale, ho fatto della fotografia la mia musica. Il mio percorso è iniziato fotografando concerti di musica Live e grazie alle varie collaborazioni con riviste di settore, in particolare: Just Kids e Rockol.it ho avuto l’opportunità di fotografare palchi e festival di rilievo nazionale ed internazionale, uno su tutti lo Sziget Festival di Budapest. Dal 2012 questa attività mi ha permesso di stringere un forte legame con la gente, spingendomi sempre più a portare con me la mia fotocamera per documentare anche situazioni di vita quotidiana, ed è lì che mi sono avvicinato alla street photography. Mi piace molto viaggiare e consumare le scarpe e i chilometri che percorro a piedi, li racconto con le mie fotografie. Il mio intento è quello di cogliere le persone senza maschere, nella loro intimità, strozzata in una società caotica.” Giovanni Albore vive e lavora in Italia. Nel suo background ci sono molti anni passati ad immaginare e costruire mondi in avventure per Dungeons & Dragons, l’hobby di dipingere miniature della GamesWorkshop, full immersion in Final Fantasy e assemblare e smontare computer. La sua passione per il cinema diventa materia di studio all’università. Il passo dal cinema alla fotografia è molto breve e presto si sposta a Milano per affinare gli studi in fotografia e specializzarsi. Da allora la sua ricerca continua e i temi che lo attraggono maggiormente sono i fenomeni sociali e i suoi mutamenti, tutto ciò che è strettamente legato alla scienza e alla tecnologia, spaziando tra fotografia documentaria e la staging. Dal 2009 è insegnante di tecnica fotografica, composizione, illuminotecnica, ritratto e still life presso la scuola Spaziotempo.

16

| Cities 3


bari Par tner

Spaziotempo Scuola di Fotografia e Filmmaking www.associazionespaziotempo.com Spaziotempo è una scuola di formazione destinata a quanti vogliano approcciarsi, apprendere e specializzarsi nell’utilizzo della Fotografia e del Filmmaking quali forme e modi della comunicazione visiva contemporanea; è un’occasione per favorire l’incontro tra le competenze e le esperienze; è uno spazio critico di ricerca e di condivisione in cui le persone, le idee e i progetti si incontrano per promuovere e divulgare la cultura del Cinema e della Fotografia in un approccio di libera discussione e di partecipazione attiva.

Cities 3 |

17


18

| Cities 3


Francesco Pizzighelli

firenze

Cities 3 |

19


Francesco Prestia

20

| Cities 3


Pietro De Galleani

Francesco Pizzighelli

Cities 3 |

21


Celine Giannuzzi

22

| Cities 3


Thomas Tardella

Cities 3 |

23


Francesco Pizzighelli

24

| Cities 3


Virginia Collini

Thomas Tardella

Cities 3 |

25


F IRENZE Mentore

Adriano Cascio si presenta cosi: “Nasco a Catania nel 1967 e mi trasferisco a Rapallo, dove adesso vivo. Inizio vent’anni fa come autodidatta e nel tempo frequento corsi e workshop di approfondimento.  Mi piace osservare la gente, ciò che traspare dai loro sguardi e dai loro semplici gesti, mi piace trasformare, attraverso la fotografia, l’ordinario in straordinario. In questi anni dedicati alla fotografia, ho fatto esperienza spaziando tra i vari generi, con particolare interesse nella fotografia di strada, il reportage e la fotografia concettuale con riferimenti introspettivi.  Nel 2015, entro a far parte di ISP.  Grazie a varie attività personali e in collaborazione con ISP, vengo inserito, da Street Hunters, nella short list dei 20 fotografi di strada più influenti dell’anno 2016.  Nel 2017 sono selezionato e partecipo alla “1^ Edizione della Triennale della Fotografia Italiana – Fondazione Arte Contemporanea”, svoltasi a Venezia nella splendida location di Palazzo Cà Zenobio.

26

| Cities 3


F IRENZE Par tner

Liceo Artistico di Porta Romana www.artisticoportaromanafirenze.gov.it Il liceo Artistico di Porta Romana, ex Istituto d’Arte di Porta Romana, di cui quest’anno ricorrono 152 anni dalla costruzione della sua sede, realizzata in occasione di Firenze Capitale. L’Istituto, nato nel 1869 nel quartiere di Santa Croce come “Scuola di intagliatori in legno, Ebanisti e Legnajuoli”, poi divenuto nel 1880 “Scuola professionale di Arti Decorative e Industriali”, si trasformò nel 1919 in una scuola che potesse rispondere alle richieste del territorio e del mercato del lavoro nel campo della formazione culturale, artistica e tecnica. Numerosi artisti, decoratori, scenografi, architetti e designers, stilisti di moda e costumisti, hanno studiato e insegnato nella antica Scuola di Arti Decorative a Santa Croce o, negli anni successivi, nell’Istituto Statale d’Arte di Porta Romana, per citare alcuni nomi: Sandro Chia, Marcello Guasti, Leonardo Mattioli, Ottone e Bruno Rosai, lo stilista Enrico Coveri, il regista Franco Zeffirelli, le costumiste Anna Anni e Gabriella Pescucci.

Gruppo fotografico Il Cupolone Il G.F. Cupolone nasce nell’ottobre del 1961 per opera di un gruppo di amici ed appassionati di fotografia, all’ombra della cupola del Brunelleschi, per cui venne spontaneo dargli il nome di “GRUPPO FOTOGRAFICO IL CUPOLONE”. Il Cupolone è iscritto fin dal 1966 alla FIAF (Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche) e ne è senz’altro uno dei Circoli più antichi ed importanti, è inoltre membro della FIAP (Fédération Internationale de l’Art Photographique) da cui riceve nel 2011 l’onorificenza di CAFIAP (Club Artiste FIAP) primo ed unico Club italiano fino ad oggi.

Cities 3 |

27


28

| Cities 3


Alessandro Rosati

g e n o va

Cities 3 |

29


Alessandro Rosati

30

| Cities 3


Stefano Lanza

Alessandro Rosati

Cities 3 |

31


Alessandro Valgimigli

32

| Cities 3


Christian Camarda

Pier Luigi Mariotti

Cities 3 |

33


Elena Ghezzi

Paola Bet

34

| Cities 3


Elena Ghezzi

Alessandro Rosati

Cities 3 |

35


Christian Camarda

Marco Nardini

36

| Cities 3


Daniele Bencivenga

Cities 3 |

37


g e n o va Mentori

Adriano Cascio dice di sé: “Nasco a Catania nel 1967 e mi trasferisco a Rapallo, dove adesso vivo. Inizio vent’anni fa come autodidatta e nel tempo frequento corsi e workshop di approfondimento. Mi piace osservare la gente, ciò che traspare dai loro sguardi e dai loro semplici gesti, mi piace trasformare, attraverso la fotografia, l’ordinario in straordinario. In questi anni dedicati alla fotografia, ho fatto esperienza spaziando tra i vari generi, con particolare interesse nella fotografia di strada, il reportage e la fotografia concettuale con riferimenti introspettivi.  Nel 2015, entro a far parte di ISP.  Grazie a varie attività personali e in collaborazione con ISP, vengo inserito, da Street Hunters, nella short list dei 20 fotografi di strada più influenti dell’anno 2016.  Nel 2017 sono selezionato e partecipo alla 1^ Edizione della Triennale della Fotografia Italiana – Fondazione Arte Contemporanea, svoltasi a Venezia nella splendida location di Palazzo Cà Zenobio.” Enrico Barocci è un fotografo genovese che con spirito documentale, pone la sua ricerca artistica nella natura umana e le sue espressioni quotidiane. Membro del collettivo Italian Street Photographer dal 2015.

38

| Cities 3


g e n o va Par tner

Collettivo Fotografico Controluce www.facebook.com/controluceboccadasse Il collettivo fotografico Controluce nasce sul finire del 2017 ponendosi come diretta  evoluzione del collettivo Fuori Fuoco impegnato negli ultimi 4 anni nella realizzazione di corsi di educazione all’immagine fotografica. Sede del collettivo è la A.S.D. Filippo Vignocchi di Boccadasse, storica associazione del borgo genovese. Controluce porta avanti presso la propria sede attività di promozione culturale e formazione artistica anche attraverso la collaborazione con altre realtà.  Si propone di sviluppare progetti collettivi e personali,  senza preclusione per nessun tipo di genere e forma di espressione. Partecipa ad iniziative esterne quali mostre, proiezioni ed eventi culturali, organizza inoltre uscite pratiche a tema.

Cities 3 |

39


40

| Cities 3


Dario Bottaro

modica & scicli

Cities 3 |

41


Enrico Ristuccia

42

| Cities 3


Dario Bottaro

Deborah Fazio

Cities 3 |

43


Giuseppe Pitino

Tonino Trovato

44

| Cities 3


Giuseppe Pitino

Cities 3 |

45


Sebastiano Ciancio

Sebastiano Ciancio

46

| Cities 3


Luca Modica

Cities 3 |

47


Enrico La Bianca

Paolo Portogallo

48

| Cities 3


Francesco Tirone

Vincenzo Giannone

Cities 3 |

49


Alessio Addario

Gabriele Ruta

50

| Cities 3


Alice Fiore

Gaia Aprile

Cities 3 |

51


Renato Iurato

52

| Cities 3


Maurizio Vittorino

Maurizio Vittorino

Cities 3 |

53


Marco Gileppo

Marco Gileppo

54

| Cities 3


Marco Gileppo

Cities 3 |

55


modica & scicli Mentori

Andrea Scirè nasce a Catania nel 1978. Durante i primi anni di università, si accosta alla fotografia che considera come il jazz: “un’estemporanea improvvisazione sul tema della vita.” Nel corso degli anni, sperimenta i vari generi fotografici, concentrandosi dal 2014 sulla fotografia di strada. Fonda fotostreet.it il noto blog italiano sulla fotografia di strada, tramite cui divulga le sue esperienze fotografiche, approfondimenti culturali sulla fotografia in genere e la sua personale e continua ricerca nell’ambito. Nel 2017 la sua serie “White Souls” vince il primo premio (Gold) nella sezione Press/ General News al prestigioso PX3 de Paris. Coinvolto fin dall’inizio nel progetto “Italian Street Photography” e nella Chicago Street Photography Experience  è attualmente attivo nella redazione di alcune iniziative editoriali e nella sua personale e continua ricerca fotografica. Michele Di Donato è nato a San Severo nel 1968 e vive in Sicilia da circa vent’anni. Dopo gli studi di economia aziendale lavora come formatore PNL e Analisi Transazionale e come consulente marketing e comunicazione per aziende vitivinicole.  Si occupa di fotografia sin da piccolo;  è un autodidatta  e questo gli ha permesso di approfondire, studiare ed apprendere senza l’assillo di “dover” imparare a tutti i costi. Svolge regolarmente workshop, in diversi contesti formativi, sulla percezione visiva, sulla comunicazione e composizione fotografica e sulla lettura delle immagini. Dal 2018 fa parte del progetto Italian Street Photography (ISP).  Michele fotografa per necessità, e questo suo modo viscerale di scrivere con le immagini gli ha consentito di ricevere apprezzamenti a livello nazionale e internazionale. Le sue immagini sono state pubblicate su magazines come Reflex, Foto CULT, Click Magazine, Die Angst, L’Oeil de la Photographie, e fanno parte di numerose collezioni pubbliche e private.”

56

| Cities 3


modica & scicli Par tner

Gruppo Fotografico Luce Iblea www.luceiblea.com Associazione di fotoamatori, operanti sui territori di Modica e di Scicli, ha lo scopo di diffondere la cultura fotografica attraverso mostre, incontri con autori, workshop e corsi di fotografia per vari livelli di utenza. Fra i soci del Gruppo diverse personalità si sono fatte già notare giungendo alla assegnazione di premi prestigiosi quali il premio Leica Akademie, esposizioni personali all’Etna Photo Meeting e segnalazioni nelle letture dei portfolii. Il Gruppo è riuscito a portare sul territorio ibleo, grazie al continuo supporto della Fondazione GiovanPietro Grimaldi, fotografi e mostre di livello internazionale quali Mario Cresci, Ferdinando Scianna e Lisetta Carmi. Nel 2017 il GFLI ha organizzato una propria rassegna con l’assegnazione del I° Premio LUCE IBLEA al Maestro Chiaramonte e l’organizzazione di workshop dedicati: Toni campo, STill life e moda, e Francesco Lantino, Street photography.

Cities 3 |

57


58

| Cities 3


Daniela Metteo

roma

Cities 3 |

59


Cinzia Perticaroli

60

| Cities 3


Augusta Calandrini

Maria Bonetto

Cities 3 |

61


Augusta Calandrini

Augusta Calandrini

62

| Cities 3


Alide Ciavolella

Alide Ciavolella

Cities 3 |

63


Pier Luigi Altieri

64

| Cities 3


Pier Luigi Altieri

Cities 3 |

65


Samantha Morgantini

66

| Cities 3


Mariano Francesco Ciaccio

Laura Pierangeli

Cities 3 |

67


Tiziana Nicolini

Mauro Carfagna

68

| Cities 3


Claudio Martelli

Emanuele Mantovani

Cities 3 |

69


Camillo Granchelli

Maria Cingari

70

| Cities 3


Giusi Spitale

Rossella Giacomelli

Cities 3 |

71


72

| Cities 3


Cities 3 |

73

Claudio Martelli


Pier Luigi Altieri

74

| Cities 3


Pier Luigi Altieri

Cities 3 |

75


roma Mentori

Ciro Cortellessa si presenta cosi: “sono un fotografo di Reportage ed ho viaggiato in molte zone del mondo realizzando diversi reportage, soprattutto in aree di guerra per documentare cosa resta dopo i conflitti. Da alcuni anni mi sono avvicinato alla Street Photography grazie al contatto con le persone. Indagando sulla loro vita, sui loro gesti, colgo situazioni che si palesano agli occhi, e che solo apparentemente sono banali, ma invece sono densi di profondo significato. Nasco nel 1965, vivo a La Spezia e realizzo le mie immagini di Street Photography sia nella mia città sia durante i miei viaggi. Viaggiare mi consente di arricchire il mio patrimonio di culture, di luoghi, di stili di vita delle persone di altre nazioni. Sono stato premiato in molti concorsi Nazionali ed Internazionali, ho esposto le mie mostre personali in diverse città d’Italia tra le quali Milano presso la Fabbrica del Vapore in occasione degli eventi Expo 2015. Ho collaborato con diverse riviste di Viaggi e Turismo tra le quali, Bella Italia, Viaggiando, Tutto Turismo Tengo workshop di reportage e street photography. Francesca Fabiano si racconta: “Di origini calabresi, vivo e lavoro a Roma.La mia passione per la fotografia inizia in maniera casuale e, inaspettatamente, diventa sempre più forte. La street photography, in particolare, mi permette di immergermi nel quotidiano e abbandonarmi alla casualità. Mi piace stupirmi di quell’elemento magico che all’improvviso trasfigura la realtà creando situazioni curiose, ironiche o surreali. Nel 2014 ricevo una menzione d’onore agli International Photography Awards (IPA), categoria People. Nel 2016 espongo in una mostra collettiva al Macro Testaccio di Roma, come riconoscimento per la partecipazione al concorso “Oltre le Mura di Roma”. Nel 2017 ricevo una menzione d’onore al concorso fotografico Urban Photo Awards Contest nella categoria street photography. Ogni giorno, prima di uscire di casa, prendo la mia macchina fotografica e la metto in borsa. è il mio mezzo per rapportarmi al mondo godendomi l’inaspettato

76

| Cities 3


roma Par tner

Officine Fotografiche Roma www.officinefotografiche.org Officine Fotografiche Roma è un’associazione non profit riconosciuta nata per divulgare e sostenere la cultura dell’immagine. Amatori e fotografi professionisti possono contare su un ampio ventaglio di attività: mostre, concorsi, didattica, laboratori e numerose iniziative dedicate a tutte le fasce d’età. L’Associazione da sempre collabora con le istituzioni, con altre Associazioni Culturali e con le principali realtà legate al mondo della fotografia italiana ed internazionale. Offre la sua esperienza nella documentazione fotografica e nell’organizzazione e promozione di mostre. Officine Fotografiche Roma condivide e diffonde l’arte fotografica anche grazie alla produzione di eventi annuali: FotoLeggendo e Obiettivo Donna. Entrambi, ogni anno, coinvolgono personalità di spicco, catturano l’interesse di numerosi partner culturali e del mondo dei media e si distinguono grazie ad una ricca programmazione di mostre, proiezioni, seminari e workshop.

Cities 3 |

77


78

| Cities 3


Pachito Zignin

sirmione

Cities 3 |

79


Daniele Dal Pozzolo

Marco Rappo

80

| Cities 3


Sergio Sberna

Pachito Zignin

Cities 3 |

81


Riccardo Moretti

Riccardo Moretti

82

| Cities 3


Riccardo Moretti

Riccardo Moretti

Cities 3 |

83


Marco Rappo

84

| Cities 3


Lorenzo Simbeni

Michele Tusi

Cities 3 |

85


Ambra Mariani

Ambra Mariani

86

| Cities 3


Daniele Dal Pozzolo

Cities 3 |

87


sirmione Mentore

Maurizio Targhetta vive in provincia di Padova, e ha avuto le sue prime esperienze come sceneggiatore e regista cinematografico con la realizzazione di alcuni cortometraggi.Nel 1982 dirige con Gerardo Fontana Linea d’ombra , lungometraggio di fiction, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e ad alcuni festival internazionali tra cui il Festival du Cinéma Italien d’Annecy e il Rotterdam Film Festival. Nel 1987, sempre con l’amico Gerardo Fontana, dirige il noir Polar, presentato al Festival del Cinema di Sorrento e al Montreal Film Festival. Per la RAI ha realizzato alcuni documentari dedicti a importanti protagonisti del mondo culturale italiano. Da molti anni si dedica alla fotografia con particolare interesse per la street photography, l’esplorazione urbana e la fotografia artistica e creativa. Collabora con  Italian Street Photography dalla fondazione del progetto.

88

| Cities 3


sirmione Par tner

Imago@Catullo www.imagoatcatullo.it Imago at Catullo è un progetto fortemente voluto e promosso da Fabio Barelli, sirmionese doc innamorato del suo territorio, prima di tutto, oltre che appassionato di cultura, enogastronomia e fotografia, in particolare. Con il sostegno e la collaborazione di alcuni amici e colleghi, sirmionesi e non, prende dunque vita l’associazione, un concentrato di idee e sollecitazioni sensoriali che sfociano in eventi culturali legati al mondo della fotografia con incursioni mirate nell’alta enogastronomia, nella musica e nella poesia. Location ideale per gli eventi è l’amata Sirmione, la cui bellezza, il fascino ed il retaggio culturale sono il preludio naturale  al  successo delle iniziative. E proprio a Sirmione è collocato l’Hotel Catullo, sede principale di ogni manifestazione.

Cities 3 |

89


90

| Cities 3


Sara Bergando

stresa

Cities 3 |

91


Sara Bergando

92

| Cities 3


Sara Bergando

Biagio Barretta

Cities 3 |

93


Fabio Bonanno

Fabio Bonanno

94

| Cities 3


Biagio Barretta

Cities 3 |

95


Fabio Tacca

96

| Cities 3


Francesco Fredella

Denis Marinello

Cities 3 |

97


Sonia Granata

Sonia Granata

98

| Cities 3


Denis Marinello

Salvatore Fabozzi

Cities 3 |

99


Salvatore Fabozzi

Fabio Moscatelli

100

| Cities 3


Melissa Mecenero

Fabio Moscatelli

Cities 3 |

101


Matteo Belli

102

| Cities 3


Matteo Belli

Alberto Novello

Cities 3 |

103


Melissa Mecenero

104

| Cities 3


Samuele Dellerra

Cities 3 |

105


stresa Mentore

Figlio d’arte, Giorgio Galimberti è da sempre appassionato di fotografia. Complice una famiglia legata all’arte e alla creatività si avvicina alla fotografia a sviluppo istantaneo in giovane età, sfruttando le possibilità che la pellicola permette, sperimentando tecniche di manipolazione affrontandola come un gioco, con consapevolezza e padronanza dello strumento. Circondato dalla presenza e conoscenza di grandi Maestri, Giorgio carpisce e fa suo un certo tipo di visione che gli consente di definire una propria cifra stilistica chiara e ben delineata. I suoi riferimenti hanno sicuramente influito nella definizione del proprio linguaggio: Robert Frank, Robert Doisneau e Mario Giacomelli su tutti. Le sue immagini esulano dai soliti canoni fotografici, unendo diversi generi, partendo dalla street photography, declinata in una visione incentrata su contrasti ed un uso della luce moderno e attuale.Nel 2014 le prime esposizioni personali che lo portano ad essere presente al MIA Fair 2015 con la galleria DaDA East di Milano. Nel maggio 2015 la prima mostra a Milano, alla galleria Expowall. Dal titolo “Tracce Urbane”  e curata da Maurizio Rebuzzini, l’esposizione fa parte del circuito espositivo milanese PhotoFestival. Sempre nel 2016, due riviste storiche del settore gli dedicano un portfolio che conferma la crescita e maturazione fotografica:  FOTOgraphia, aprile 2016 e  FOTOGRAFIA Reflex, giugno 2016.

106

| Cities 3


stresa Par tner

AC Officina Fotografica www.acofficinafotografica.it L’Associazione Culturale “Officina Fotografica”, con sede a Romagnano Sesia (Novara), nasce nel 2010 da un gruppo di appassionati di fotografia che sceglie questo nome per identificare la volontà dei soci di condividere e diffondere la cultura fotografica sul territorio tramite la diretta applicazione e sperimentazione sul campo. In parallelo al crescente numero di soci coinvolti e al successo sul territorio, con oltre 100 iscritti, Officina si è evoluta diventando una vera e propria “fucina”, il cui obiettivo principale è lo sviluppo delle competenze dei soci in relazione all’utilizzo della fotografia come mezzo comunicativo ed espressivo, in tutte le sue forme. Tali volontà trovano conferma nelle numerose attività dell’ultimo anno. Sono stati organizzati ben 85 incontri ed eventi che hanno permesso al fotoclub di compiere un ulteriore salto di qualità: 13 uscite sul campo, 14 serate di confronto fotografico, 12 di corsi formativi con insegnanti di livello assoluto quali Lorenzo Di Nozzi ed Erminio Annunzi. Di fondamentale importanza anche gli incontri con autori di fama internazionale del calibro di Marco Urso, Maurizio Galimberti, Stefano Ceretti, Giorgio Galimberti, Luca Giordano, Nicoletta Lupi. Sono numerose anche le collaborazioni sempre più strette con altri fotoclub (Arona, Sesto Calende, Cossato...) e con i professionisti locali (sempre più coinvolti nel gruppo). A partire dal 2018 l’iscrizione a FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) avvia una nuova avventura che porterà l’Officina e i suoi autori ad avere un nuovo contesto nazionale con cui confrontarsi e ispirarsi.

Cities 3 |

107


108

| Cities 3


Gian Piero Deotto

trieste

Cities 3 |

109


Christian Pittoni

Alessandra Zorzi

110

| Cities 3


Gian Piero Deotto

Christian Pittoni

Cities 3 |

111


Marisa Paoli

Marisa Paoli

112

| Cities 3


Andrea Alberti

Andrea Alberti

Cities 3 |

113


Gyula Giulio Salusinszky

Gyula Giulio Salusinszky

114

| Cities 3


Massimiliano Fiorindo

Bashir Ahmed

Cities 3 |

115


Barbara Ruella

Lia Dondini Taddei

116

| Cities 3


Lia Dondini Taddei

Cities 3 |

117


Luca Lamanna

Luca Lamanna

118

| Cities 3


Luca Lamanna

Luca Lamanna

Cities 3 |

119


TRIESTE Mentore

Maurizio Targhetta vive in provincia di Padova, e ha avuto le sue prime esperienze come sceneggiatore e regista cinematografico con la realizzazione di alcuni cortometraggi. Nel 1982 dirige con Gerardo Fontana Linea d’ombra , lungometraggio di fiction, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e ad alcuni festival internazionali tra cui il Festival du Cinéma Italien d’Annecy e il Rotterdam Film Festival.Nel 1987, sempre con l’amico Gerardo Fontana, dirige il noir Polar, presentato al Festival del Cinema di Sorrento e al Montreal Film Festival. Per la RAI ha realizzato alcuni documentari dedicti a importanti protagonisti del mondo culturale italiano. Da molti anni si dedica alla fotografia con particolare interesse per la street photography, l’esplorazione urbana e la fotografia artistica e creativa. Collabora con  Italian Street Photography dalla fondazione del progetto.

120

| Cities 3


TRIESTE Par tner

Circolo Fincantieri–Wärtsilä www.circolofinwar.it L’anno di costituzione della Sezione Foto del Circolo Fincantieri–Wärtsilä risale al 1977. Iscritto dal 1979 alla FIAF, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, il sodalizio triestino si è sempre contraddistinto per la sua qualificata attività. Nel 1991, il Fincantieri–Wärtsilä ha curato il coordinamento del 43° Congresso Nazionale FIAF e nel 1992, in virtù dei suoi meriti per la promozione e la divulgazione della Fotografia, è stato insignito dell’Onorificenza di Benemerito della Fotografia Italiana (BFI). Dall’aprile del 1992 il Circolo gestisce la Sala Fenice, una Galleria Espositiva che, in venticinque anni di attività, ha ospitato 213 Mostre di Autori di primissimo piano. Oltre a ciò l’Associazione detiene, da ben diciannove anni a questa parte, il primo posto in Italia per numero di Soci iscritti. Nel 2013 il CFW, in virtù dei suoi meriti organizzativi nei settori attinenti la cultura e la promozione della Fotografia, è stato insignito dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche dell’Onorificenza di Encomiabile della Fotografia Italiana (EFI). Oggi l’attività del Circolo Fincantieri-Wärtsilä spazia dai Corsi di Fotografia alle Mostre, dalla proiezione di Audiovisivi alle Extempori, dalla raccolta di fotografie d’epoca alla stampa di un Notiziario intitolato “Trieste Photo News”, dagli Stage alle “infinite” Serate con Autori, Critici e Storici del settore.

Cities 3 |

121


Pier Luigi Mariotti

122

| Cities 3


come in u n o s p e cc h i o Riflessioni, trasparenze, re-interpretazione della realtà. Lo specchio riflette: non ha importanza quanto sia grande, che sia uno specchio o una pozza d’acqua, oppure una vetrina… l’importante è cosa ci vedi dentro.

Cities 3 |

123


Francesco Pizzighelli

Barbara Ruella

124

| Cities 3


Paola Bet

Andrea Alberti

Cities 3 |

125


Pietro De Galleani

126

| Cities 3


Christian Camarda

Pier Luigi Mariotti

Cities 3 |

127


Domenico Fabiano

Cristiano Bandinelli

128

| Cities 3


Cristian Cuomo

Cities 3 |

129


Enrico La Bianca

Claudio Martelli

130

| Cities 3


Lorenzo Simbeni

Marco Gileppo

Cities 3 |

131


Giuseppe Pitino

Granchelli Camillo

132

| Cities 3


Giuseppe Pitino

Tonino Trovato

Cities 3 |

133


silenzi urbani Progetto e mostra a cura di Gigliola Foschi in collaborazione con Accademia del Silenzio, Photographers.it, Afi-Archivio Fotografico Italiano, Festival Fotografico Europeo, Tieste Photo Days e Cities Nel libro (del 1943) Ascolto il tuo cuore, città, Alberto Savinio scrive: “Si tratta insomma di vedere le cose che gli altri non vedono: quelle che vivono all’ombra delle sorelle ammirate (…). Si tratta di vedere le cose che vedono anche gli altri, ma nei momenti in cui gli altri non le guardano, e quelle dimettono la rigidità della posa, si abbandonano, respirano più tranquille.” Di fronte alle nostre città, così sofferenti per un eccesso di rumore e di stereotipi visivi, tutti noi dovremmo sentirci chiamati a trovare dei modi per scoprire spazi di silenzio urbano. E a questo compito è chiamata anche una fotografia consapevole. Ma come suggerire il piacere del silenzio e di una quiete urbana? La Rassegna vuole entrare in una dimensione di silenzio per riuscire ad ascoltare, vedere e raccontare le storie trascurate, i luoghi meno appariscenti e “ammirati”, che pure costituiscono una città. Abbiamo cercato fotografie che ci invitino a guardare oltre la superficie di uno spazio urbano caotico o iperfotografato, per scoprire angoli di quiete nascosta, o per vederlo in altro modo o, ancora, per immaginare le dimensioni di una possibile affabilità urbana, impregnata di silenzi, mormorii, fruscii… Abbiamo cercato fotografie che sappiano ridare voce alle molte storie racchiuse nelle città (storie private e collettive che s’intrecciano con quelle delle città, dei suoi cambiamenti politici, sociali, urbanistici…). Si può ricercare un linguaggio fotografico che abbassi il tono della voce, che colga i sussurri, le ombre, il non immediatamente udibile, il non immediatamente visibile. Ci si può trasformare in storici, in investigatori tenaci, capaci di ridare voce a luoghi, a storie passate e presenti o a edifici dimenticati, negletti. Il silenzio che ci interessa è quello dell’ascolto, del bisogno di vedere diversamente, con maggior cura e attenzione, attendendo che le cose dismettano quella “rigidità della posa”, di cui appunto parlava Savinio e che spesso ritroviamo esposta nelle opere di Basilico.

Cities 3 |

135


Luca Setti - Morfeo

Luca Setti - Morfeo

136

| Cities 3


silenzi urbani

Morfeo Luca Setti

Devo l’ispirazione per questo lavoro a mio figlio che all’epoca delle foto aveva 1 anno. In Estate, per addormentarlo ero solito uscire in bicicletta con lui tutte le sere, attraversando zone di periferia della città nella pianura emiliana in cui viviamo: un paesaggio che ho sempre vissuto come anonimo, banale. Eppure per mio figlio ogni cosa era fonte di stupore, di scoperta. Davanti a quel suo modo di guardare mi sono chiesto se anch’io potessi provare qualcosa di simile verso il paesaggio vissuto quotidianamente. La mia ricerca ha risvegliato uno sguardo primordiale, bambino, qualcosa che credevo fosse stato irrimediabilmente perso con l’età, capace di trasfigurare i luoghi di periferia urbana in cui si svolge la mia vita attraverso la lente del mito, del sogno, nel silenzio della notte.

Luca Setti - Morfeo

Cities 3 |

137


Luca Setti - Morfeo

Luca Setti - Morfeo

138

| Cities 3


Luca Setti - Morfeo

Cities 3 |

139


Assunta D’Urzo - Hval – La balena

Assunta D’Urzo - Hval – La balena

140

| Cities 3


silenzi urbani

Hval – La balena Assunta D’Urzo

Hval-la balena è il racconto di un abisso che va oltre i fondali marini. Da tre anni cerco ininterrottamente le profondità del mare sulla terra: nell’assenza di acqua, nelle grotte, esplorando zone vulcaniche e vecchie aree industriali sepolte dalla neve. Porto avanti una fotografia che mi aiuta a svelare e fortificare l’emersione dei relitti. Gli scatti in analogico restituiscono il sentimento dell’apparizione della balena in città sommerse. Ogni suo sfiato è un respiro, una resistenza che riporta alla luce ciò che resta, ciò che abbiamo, che dà il senso della nostra esistenza. Con lei, quando respira, mi pare sia l’umano a respirare.

Assunta D’Urzo - Hval – La balena

Cities 3 |

141


Assunta D’Urzo - Hval – La balena

142

| Cities 3


Assunta D’Urzo - Hval – La balena

Assunta D’Urzo - Hval – La balena

Cities 3 |

143


Loredana Celano - Undefinied City

Loredana Celano - Undefinied City

144

| Cities 3


silenzi urbani

Undefinied City Loredana Celano

Il progetto è nato dalla personale riflessione sul concetto di silenzio della pioggia in contesti urbani. Quando è tutto rumore, quando la città si ricopre con un manto pesante di grigio trovare il colore e la pace è solo una questione di osservazione da un diverso punto di ascolto. il suono quasi soffocato della pioggia mi ha restituito momenti di totale silenzio in cui ho osservato le gocce cadere e formare nuove texture in cui il soggetto mi permetteva di vederne la bellezza e mi restituiva una città diversa.

La Voce della pioggia E tu chi sei? chiesi alla pioggia che scendeva dolce, e che, strano a dirsi, mi rispose, come traduco di seguito: sono il Poema della Terra, disse la voce della pioggia, eterna mi sollevo impalpabile su dalla terraferma e dal mare insondabile, su verso il cielo, da dove, in forma labile, totalmente cambiata, eppure la stessa, discendo a bagnare i terreni aridi, scheletrici, le distese di polvere del mondo, e ciò che in essi senza di me sarebbe solo seme, latente, non nato; e sempre, di giorno e di notte, restituisco vita alla mia stessa origine, la faccio pura, la abbellisco; (perché il canto, emerso dal suo luogo natale, dopo il compimento, l’errare, sia che di esso importi o no, debitamente ritorna con amore.)

Cities 3 |

145


Loredana Celano - Undefinied City

Loredana Celano - Undefinied City

146

| Cities 3


Loredana Celano - Undefinied City

Loredana Celano - Undefinied City

Cities 3 |

147


Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

148

| Cities 3


silenzi urbani

Un topo in viaggio Marko VogriÄ?

Un topo-turista visita le città spostandosi nel sottosuolo e di tanto in tanto sbuca da un tombino e si guarda attorno, prima di proseguire la sua visita sotterranea verso un nuovo punto di osservazione. Gli scorci cittadini dal punto di vista di un topo hanno come protagonisti di primo piano tombini e chiusini stradali, dettagli del manto stradale e scorci delle strade cui appartengono. Un punto di vista particolare che permette di apprezzare in primo piano gli elementi di paesaggio urbano normalmente trascurati, anzi, solamente calpestati. Essi sono invece spesso anche artistici e preziosi manufatti e diventano per le loro fogge, materiali e periodi di realizzazione, oggetti graficamente interessanti e importanti testimoni dell’evoluzione urbana. Diventano qui silenziosi protagonisti.

Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

Cities 3 |

149


Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

150

| Cities 3


Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

Marko VogriÄ? - Un topo in viaggio

Cities 3 |

151


Luca Rotondo - Metropolitan Lullabies

Luca Rotondo - Metropolitan Lullabies

152

| Cities 3


silenzi urbani

Metropolitan Lullabies Luca Rotondo

Metropolitan Lullabies narra dell’incontro tra una città e l’uomo. Una città, Milano, ridotta alle sue aree più centrali, quelle del turista distratto e rumoroso, dei negozi e della frenesia, e l’uomo, che su quelle stesse strade poggia la testa e vi si abbandona nel silenzio della notte. Il centro, di giorno frenetico, vive una vita in bilico tra lo scorrere confuso dei suoi giorni, e la vuota pace delle sue notti: una volta che il popolo dei passanti torna alle proprie case, la città lascia nel silenzio i feriti della propria indifferenza. Un’altra umanità allora si arrampica sul podio della sera. La città diviene balia amorevole dei sogni di quella società marginale non più sola nella notte, ma accolta dalle amorevoli braccia di marmo e cemento della città stessa che a loro sussurra semplici ninne nanne metropolitane.

Luca Rotondo - Metropolitan Lullabies

Cities 3 |

153


Luca Rotondo - Metropolitan Lullabies

154

| Cities 3


Luca Rotondo - Metropolitan Lullabies

Luca Rotondo - Metropolitan Lullabies

Cities 3 |

155


PORT F OLIOS ON F O C U S Come d’abitudine è un piacere pubblicare dei portfolio Autori, scelti tra la produzione effettuata dai Fotografi alle Tappe di Isp Experience. Essendo solo 5 le foto mostrate potrebbe essere difficile riconoscere la progettualità in background, ma a noi sembra palese l’impegno profuso e l’ottimo risultato ottenuto. Sul Numero 3 di Cities compaiono quindi questi 4 portfoli. Avrebbero potuto essere di più, ma lo spazio è quello che è, quindi abbiamo dovuto operare delle scelte. Ecco qui 4 serie di Fotografi che hanno realizzato, nel poco tempo a disposizione, un ottimo lavoro. Andrea Alberti Alter Ego produzione realizzata a Trieste Claudio Campanella We will never grow up produzione realizzata a Bari Samuele Dellerra Boat Life produzione realizzata a Stresa Giuseppe Pitino BaroccoStreet produzione realizzata a Modica e Scicli

Cities 3 |

157


Andrea Alberti - Alter Ego

Andrea Alberti - Alter Ego

158

| Cities 3


PORT F OLIO s o n f o cu s

Alter Ego

Andrea Alberti Mi chiamo Andrea Alberti, sono nato a Belluno dove risiedo e lavoro. Da molti anni appassionato fotografo, lo scorso settembre ho deciso di approfondire la Street Photography. Essere curiosi della realtà, stare in mezzo agli altri, capire e interpretare i modi di vivere con il mondo circostante, lasciarsi catturare dal fascino dell’inaspettato, sono elementi che esprimono il senso della Street e che senza dubbio ne fanno un genere fotografico profondo e di spessore. Il nome del progetto è Alter Ego. A seconda dei contesti, la locuzione Alter ego può assumere differenti sfaccettature. In questo caso, con tale scelta ho voluto porre l’accento sulla sottile identificazione che un essere può avere rispetto a un altro. Trieste è una città ricca di storia, terra contesa di confine, dove fin dal passato si sono mescolati stimoli e culture diversi. Nel raccontarla com’è ai giorni nostri, ho cercato di cogliere legami e mescolanze tra persone, animali, architetture, pubblicità... È possibile ricercare le somiglianze tra loro. Sono spesso impercettibili, sottili, nascoste ma si possono trovare nei movimenti, nelle espressioni, nelle posture, nelle relazioni, negli stati d’animo, o in qualunque forma che parli di loro e per loro, quando i soggetti non rivelano abbastanza di sé stessi. Sono tutti aspetti descrittivi che vengono condivisi senza saperlo e fanno degli altri un alter ego presente nella vita di tutti i giorni.

Cities 3 |

159


Andrea Alberti - Alter Ego

160

| Cities 3


Andrea Alberti - Alter Ego

Andrea Alberti - Alter Ego

Cities 3 |

161


Claudio Campanella - We will never grow up

Claudio Campanella - We will never grow up

162

| Cities 3


PORT F OLIO s o n f o cu s

We will never grow up Claudio Campanella

Nasco nel 1988 a Bari, luogo in cui vivo e lavoro attualmente . Sin da piccolo ero affascinato dal vedere copertine dei giornali, foto e soprattutto ritratti. Appena compiuti diciotto anni, con i primi risparmi, ho acquistato la tanto desiderata reflex. A 20 anni ho iniziato a studiare fotografia frequentando prima una scuola, poi corsi e workshop, specializzandomi sul ritratto e sul reportage. Inizialmente ho dato sfogo alla mia passione immortalando qualsiasi cosa, ma ciò che piu mi affascinava erano - e sono tutt’oggi - le persone. Infatti, da sempre, mi piace viverle attraverso la lente della macchina fotografica, studiarne i gesti, i movimenti, i modi di fare . Osservo e attendo il momento giusto per ritrarre loro nella massima naturalezza.

Cities 3 |

163


Claudio Campanella - We will never grow up

164

| Cities 3


Claudio Campanella - We will never grow up

Claudio Campanella - We will never grow up

Cities 3 |

165


Samuele Dellerra - Boat Life

166

| Cities 3


PORT F OLIO s o n f o cu s

Boat Life

Samuele Dellerra Samuele Dellerra, 21 anni. “Scopro” verso i 14 anni la fotografia, e a 17 decido di far crescere questa passione acquistando una fotocamera reflex digitaleed iniziando a studiare e sperimentare, fino a quando nel gennaio del 2015 mi iscrivo al corso base di fotografia dell’AC officina fotografica di Romagnano Sesia, che cambiò totalmente il mio modo di fotografare. Negli anni mi sono esercitato in vari generi fotografici, e trovo grande soddisfazione realizzando Street Photography in bianco e nero. Eccomi qui su Cities con una serie di scatti realizzati a Stresa insieme al tutor Giorgio Galimberti con il quale avevo già partecipato ad un workshop di street a Milano. Le due giornate a Stresa le abbiamo passate alla ricerca dell’“attimo fuggente” per me concretizzato in questa sequenza di scatti a bordo del battello tra le isole. Per realizzare questi scatti ho utilizzato una Nikon D3200 ma anche un telefono cellulare dato che la batteria della reflex a un certo punto mi ha abbandonato, ma citando Henry Cartier Bresson “le fotografie non si fanno con la macchina, ma con gli occhi, il cuore e la testa”.

Cities 3 |

167


Samuele Dellerra - Boat Life

168

| Cities 3


Samuele Dellerra - Boat Life

Cities 3 |

169


Samuele Dellerra - Boat Life

170

| Cities 3


Samuele Dellerra - Boat Life

Cities 3 |

171


Giuseppe Pitino - BaroccoStreet

Giuseppe Pitino - BaroccoStreet

172

| Cities 3


PORT F OLIO s o n f o cu s

BaroccoStreet Giuseppe Pitino

Sono Giuseppe Pitino, vivo in Sicilia, mi sono riavvicinato alla fotografia da qualche anno focalizzando alla fine il mio interesse sul mondo della street photography. Ho partecipato anche alle altre edizioni di CITIES avendo la fortuna di conoscere e frequentare mentori che hanno acceso parecchie “lampadine” nel mio percorso fotografico personale (“la street è come il jazz”, cit. Andrea Scirè), e alcuni dei partecipanti alle varie edizioni di CITIES con i quali si è creato un gruppo omogeneo di appassionati, sempre in contatto per scambiarsi esperienze, recensioni, suggerimenti e suggestioni street. Girare per strada con la fotocamera in mano mi rilassa, mi rende attento alle “situazioni” che si vengono a creare davanti a me e che cerco di fermare e racchiudere in uno scatto. In questa edizioni di CITIES, che si è tenuta nella mia città, mi piaceva l’idea di fotografare il barocco, reso famoso da Montalbano, in una visione street che lasciasse spazio e visibilità al contesto urbano. Ecco quindi i ragazzini che si “appropriano” della scenografica scalinata per farne un parco giochi; le signore eleganti che si recano ad un matrimonio; o ancora il parallelo tra il Duomo di San Giorgio a Modica e la Basilica di San Marco a Venezia, così distanti per stile architettonico e suggestioni storiche, qui collegate dalla scritta “Piazza Italia”. In ultimo il signore con i palloncini, con lo sfondo di un barocco quasi rococò, che suscita curiosità e libera interpretazione…

Cities 3 |

173


Giuseppe Pitino - BaroccoStreet

Giuseppe Pitino - BaroccoStreet

174

| Cities 3


Giuseppe Pitino - BaroccoStreet

Cities 3 |

175


RIN G RAZIA M ENTI

Questa avventura non sarebbe possibile senza la passione e disponibilità degli autori che collaborano con ISP e che hanno guidato e coordinato la produzione nei weekend di aprile e maggio a Bari, Firenze, Genova, Modica-Scicli, Roma, Sirmione, Stresa e Trieste. Un grande grazie quindi a Giovanni Albore, Enrico Barocci, Michele Battilomo, Adriano Cascio, Ciro Cortellessa, Michele Di Donato, Francesca Fabiano, Giorgio Galimberti, Maurizio Targhetta e Andrea Scirè, che sono state le colonne portanti dell’iniziativa. Poi grazie ai nostri partner, che ci hanno permesso di avere basi logistiche e supporto in produzione e comunicazione: AC Officina Fotografica a Stresa, Circolo FincantieriWärtsilä a Trieste, Collettivo Fotografico ControLuce a Genova, Gruppo Fotografico Luce Iblea con Fondazione G.P. Grimaldi a Modica-Scicli, Imago@Catullo a Sirmione, Liceo Artistico di Porta Romana con GP Il Cupolone a Firenze, Officine Fotografiche a Roma, Spaziotempo-Scuola di Fotografia e Filmmaking a Bari. Grazie a Graziano Perotti per il suo lavoro di Photo Editor, a Sonia Pampuri per testi e correzioni, al grande grafico professionista Giuliano di Studio Ambroset. No, non ci stiamo dimenticando dei veri protagonisti di questa avventura: le decine di Fotografi, professionisti ed appassionati, che numero dopo numero stanno componendo questo grande affresco che è Cities. A Loro, che compaiono in ordine alfabetico nella lista con indicate le sezioni dove potete ammirare le loro foto, va il nostro ringraziamento più grande. Senza il loro supporto, anche economico, questa avventura sarebbe già finita. E invece, grazie a loro e ai mentori e ai partner, questa avventura prosegue con il prossimo numero, Cities 4, che andrà in produzione a settembre ed ottobre 2018. Stay tuned :-) Angelo Cucchetto

176

| Cities 3


Alessio Addario Andrea Alberti Girolamo Aliberti Pier Luigi Altieri Gaia Aprile Cristiano Bandinelli Biagio Barretta Matteo Belli Daniele Bencivenga Sara Bergando Paola Bet Fabio Bonanno Maria Bonetto Dario Bottaro Augusta Calandrini Christian Camarda Claudio Campanella Mauro Carfagna Francesco Ciaccio Sebastiano Ciancio Alide Ciavolella Maria Cingari Virginia Collini Cristian Cuomo Daniele Dal Pozzolo Pietro De Galleani Samuele Dellerra Gian Piero Deotto Lia Dondini Taddei Domenico Fabiano Salvatore Fabozzi Deborah Fazio Alice Fiore Max Fiorindo Francesco Fredella Elena Ghezzi Rossella Giacomelli Vincenzo Giannone Celine Giannuzzi Marco Gileppo Sonia Granata Camillo Granchelli Renato Iurato Enrico La Bianca Luca Lamanna

Modica-Scicli Trieste Bari Roma Modica-Scicli Firenze Stresa Stresa Genova Stresa Genova Stresa Roma Modica-Scicli Roma Genova Bari Roma Roma Modica-Scicli Roma Roma Firenze Roma Sirmione Firenze Stresa Trieste Trieste Modica-Scicli Stresa Modica-Scicli Modica-Scicli Trieste Stresa Genova Roma Modica-Scicli Firenze Modica-Scicli Stresa Roma Modica-Scicli Modica-Scicli Trieste

Stefano Lanza Emanuele Mantovani Ambra Mariani Denis Marinello Pier Luigi Mariotti Claudio Martelli Melissa Mecenero Daniela Metteo Luca Modica Riccardo Moretti Samantha Morgantini Fabio Moscatelli Filomena Moschetta Marco Nardini Tiziana Nicolini Alberto Novello Marisa Paoli Cinzia Perticaroli Laura Pierangeli Giuseppe Pitino Christian Pittoni Francesco Pizzighelli Paolo Portogallo Francesco Prestia Bashir Ahmed Raja Marco Rappo Enrico Ristuccia Alessandro Rosati Barbara Ruella Gabriele Ruta Giulio Gyula Salusinszky Sergio Sberna Denny Scarano Lorenzo Simbeni Giusi Spitale Fabio Tacca Thomas Tardella Francesco Tirone Tonino Trovato Michele Tusi Alessandro Valgimigli Maurizio Vittorino Pachito Zignin Alessandra Zorzi

Genova Roma Sirmione Stresa Genova Roma Stresa Roma Modica-Scicli Sirmione Roma Stresa Bari Genova Roma Stresa Trieste Roma Roma Modica-Scicli Trieste Firenze Modica-Scicli Firenze Trieste Sirmione Modica-Scicli Genova Trieste Modica-Scicli Trieste irmione Bari Sirmione Roma Stresa Firenze Modica-Scicli Modica-Scicli Sirmione Genova Modica-Scicli Sirmione Trieste

Cities 3 |

177


Cities3  

il terzo numero di Cities. www.italianstreetphotography.com/cities

Cities3  

il terzo numero di Cities. www.italianstreetphotography.com/cities

Advertisement