__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1


Comunicato stampa

ISCHIA FILM FESTIVAL ’09 : TUTTI I VINCITORI [13 luglio 2009] Il documentario italiano “Rumore bianco” di Alberto Fasulo si è aggiudicato il premio Ischia alla 7° edizione dell’Ischia Film Festival, concorso internazionale dedicato alla location cinematografica. Questa la motivazione della giuria: “Opera sensibile e ambiziosa, che travolge la tradizione bucolica, invertendo le gerarchie tra uomo e paesaggio, primo piano e sfondo. Protagonista assoluto il fiume Tagliamento, un’accorata sinfonia audiovisiva che celebra la magia della Natura e la memoria degli elementi.” Miglior cortometraggio lo spagnolo “Microfisica” di Joan Carlos Martorell, “Frammenti di un discorso amoroso: da Barcellona a Chicago, il regista Joan Carlos Martorell insegue l’amore. Senza timore di perderlo, con stile solido e interpreti ispirati.” Nella sezione “Location Negata” ha vinto il documentario “The blood of Kouan Kouan” del greco Yorgos Avgeropoulos . Due le menzioni speciali: “Northern light” di Sergeji Loznitsa e “La preda” di Francesco Apice. Altri premi sono andati ad Edoardo Winspeare (miglior regista per “Galantuomini”), Lino Fiorito (miglior scenografo per “Il divo”), Tommaso Borgstrom (miglior direttore della fotografia per “La casa sulle nuvole”). I riconoscimenti sono stati consegnati durante il Gala di chiusura dell’Ischia Film Festival alla presenza di numerosi ospiti tra i quali Mario Monicelli, Sir Ken Adam, Donatella Finocchiaro, Lina Sastri, Mattia Sbragia,Valentino Parlato, Leonardo Di Costanzo, Maria Hengge, Claudio Giovannesi. L’appuntamento per l’ottava edizione è fissato per Luglio 2010.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

EDOARDO WINSPEARE SVOLTA NELLA COMMEDIA Il regista salentino premiato all’Ischia Film Festival

[Ischia, 11 luglio 2009] “Anche se non sono abituato a far ridere, il mio prossimo progetto sarà una commedia. La storia di una star televisiva locale coinvolta in una vicenda paradossale di perdita dell’identità. Ovviamente sarà presente la componente ambientalista e di attenzione al paesaggio; del resto, è anche per questo che mi chiamano il del muhajeddin del Salento”. Così ha dichiarato il regista Edoardo Winspeare premiato alla settima edizione dell’Ischia Film Festival per “Galantuomini” e protagonista della penultima serata della kermesse insieme all’attrice Donatella Finocchiaro, protagonista femminile del film. “Il localismo è la mia poetica, il punto di partenza per raccontare le mie storie. D’altro canto l’Italia è il paese dei cento comuni”. Chi sono oggi i galantuomini secondo Winspeare? “Le persone responsabili che credono nello Stato come il magistrato Leone De Castris il quale ha lavorato molto bene per sconfiggere un fenomeno come la Sacra Corona Unita. I pugliesi pensavano di vivere nell’unica regione italiana esente dalle mafie” ha aggiunto il regista salentino, “ma evidentemente non era così. È vero che la Sacra Corona Unita non poggiava su una base mafiosa come nel casertano o nel catanese ma è stata una ferita profonda ed indelebile per il Salento”.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

LORENZO BALDUCCI NEL SEGUITO DE “LA MEGLIO GIOVENTU’” L’attore romano si racconta all’Ischia Film Festival [08 luglio 2009] Rischia di diventare il seguito ideale de “La meglio gioventù” la nuova miniserie in 4 puntate di Raiuno “Le cose che restano” per la regia di Gianluca Maria Tavarelli, scritto da Rulli e Petraglia. Ne ha parlato a Ischia il giovane attore Lorenzo Balducci, protagonista del film insieme ad un cast (Santamaria, Cortellesi, Bentivoglio, Fantastichini) che racchiude il meglio del cinema italiano. “E’ stata un’esperienza fantastica prendere parte a questo progetto. Abbiamo lavorato tutti con gioia e impegno perché crediamo che questo film superi i clichè del prodotto televisivo e si avvicini alla qualità cinematografica delle serie tv americane. Purtroppo in Italia - ha aggiunto Balducci - c’è ancora una forte distinzione tra cinema e televisione, mentre io vorrei che davvero si superassero questi steccati”. L’attore, ospite all’Ischia Film Festival, ha incontrato il pubblico nello splendido scenario del Castello Aragonese, dove ha parlato di sé e della sua carriera. Malgrado la giovane età, nel suo curriculum già trovano posto esperienze professionali con Verdone, Avati, Zanussi, Techinè e Carlos Saura. Con quest’ultimo ha finito di girare “Io, Don Giovanni”, biografia di Lorenzo da Ponte, celebre librettista per Salieri e Mozart. “Osservare Saura mentre gira è uno spettacolo. E’ capace di dipingere acquerelli sul set, e l’atmosfera è sempre rilassata, gioiosa. Grazie a lui ho scoperto la potenza della musica classica”. “Ricordo con molta tenerezza il mio esordio, un ruolo brevissimo ne “I cavalieri che fecero l’impresa” di Pupi Avati. L’ingresso a Cinecittà è stato un battesimo emozionante, qualcosa di più grande della mia vita, ma il film di cui vado più fiero è “Gas” di Luciano Malchionna. Il mio primo ruolo da protagonista, l’opportunità di lavorare sul personaggio dall’inizio alla fine”. Sempre con Melchionna, Lorenzo Balducci ha appena finito di girare “C’è n’è per tutti” (forse a Venezia) insieme a Micaela Ramazzotti, Stefania Sandrelli, Giorgio Colangeli e Ambra Angiolini. E’ la storia di un ragazzo che, per sfuggire alle contraddizioni della vita e al dolore del mondo, sale sul Colosseo con la volontà di estraniarsi da tutto. Solo l’arrivo dell’amata nonna (la Sandrelli) che gli comunica la leggerezza di chi ha vissuto tanto e ha imparato ad accettare la vita per com’è, sembrerebbe la chiave risolutiva per salvarlo.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


“La Sandrelli è la spontaneità. Una donna senza sovrastrutture, molto pratica ed affettuosa. Capace di raccontarsi ed ascoltarti con grande generosità.” Anche Monica Bellucci e Valeria Golino tra gli incontri professionali al femminile. “Monica è una donna bellissima e una grande professionista. Molto lontana dall’immagine divistica raccontata dai giornali. Io l’ho conosciuta in Francia sul set di un film dove ero l’unico italiano (“L’eletto”) e nel quale lei mi ha aiutato molto a superare le mie insicurezze”. “Con Valeria, il rapporto è stato molto più intenso. Lei è un’attrice che ama molto sedurre con lo sguardo, capace di raggiungere un’intensità con la massima naturalezza. Insieme abbiamo girato “Il sole nero” di Zanussi, nel quale eravamo marito e moglie, e abbiamo instaurato un rapporto molto stimolante anche umanamente oltre che sotto il profilo professionale”. Qual è il sogno di un giovane attore in costante ascesa come Balducci? “Sono tanti”, risponde. “Il massimo sarebbe lavorare con Clint Eastwood e Gus Van Sant. O con Tornatore e Matteo Garrone, i miei registi italiani preferiti”.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

ISCHIA FILM FESTIVAL: PAOLO VILLAGGIO RACCONTA MONICELLI Una serata evento per due protagonisti assoluti del cinema italiano [Ischia, 7 luglio 2009] Ischia festeggerà Mario Monicelli, uno dei massimi registi italiani in una serata evento il 9 luglio prossimo al Castello Aragonese di Ischia Ponte. Padre fondatore della commedia all’italiana, autore che ha saputo rappresentare sul grande schermo, con indomito cinismo (e un pizzico di umanissima malinconia) vizi e difetti degli italiani, Monicelli incontrerà il pubblico e parlerà della sua vita e della sua carriera insieme ad un altro grande protagonista del nostro cinema, Paolo Villaggio, al Festival per omaggiare e raccontare il regista de “I soliti ignoti” e “La grande guerra”. “Ringrazio pubblicamente il Maestro Monicelli e Paolo Villaggio per aver accettato di prendere parte a questo evento” ha dichiarato Michelangelo Messina, ideatore e direttore artistico dell’Ischia Film Festival, “ e per aver contribuito entrambi, in maniera esemplare e sempre coraggiosa, a realizzare alcuni tra i grandi capolavori del cinema italiano, opere che sono destinate a rimanere come impareggiabili e acute analisi della storia e del costume di questo paese”. Nel corso della serata, per celebrare il regista nato a Viareggio nel 1915, sarà proiettato “Vicino al Colosseo c’è Monti”. Nato da un’idea di Chiara Rapaccini, il cortometraggio è un ritratto del quartiere di Roma Monti, dove lo stesso regista vive da tempo. Un viaggio alla scoperta di uno dei posti più belli (e più antichi) della capitale, un microcosmo nel quale tutti si conoscono e tutti parlano tra di loro, e nel quale Monicelli si è divertito a fare da “guida” al luogo e a farsi seguire mentre fa la spesa, va dal barbiere o visita i tipici negozietti della zona. “Volevo raccontare un rione di Roma, forse il più antico” ha dichiarato Monicelli, “non con toni enfatici e imperiali ma quotidiani. Volevo parlare di un paese con gli artigiani e di antiche vie percorse da processioni. In fondo credo di esserci riuscito”.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato Stampa

ALL’ISCHIA FILM FESTIVAL IL CASO “FOCACCIA BLUES” Il regista Nico Cirasola presente alla kermesse

[Ischia, 4 luglio 2009] In contemporanea al suo ritorno nelle sale cinematografiche, al caso “Focaccia Blues” sarà dedicata una serata speciale alla 7° edizione dell’Ischia Film Festival, unico concorso cinematografico internazionale dedicato alla location, e che si svolgerà sull’Isola Verde a partire da domani, 5 luglio fino a sabato prossimo 11 luglio. Il film, diretto da Nico Cirasola e prodotto da Alessandro Contessa, ha conquistato una menzione speciale ai Nastri d'Argento 2009 e il Ciak d'Oro 'Belli e invisibili', riservato ai lungometraggi italiani che non hanno ricevuto adeguata distribuzione nelle sale. Un grande successo per una docufiction che racconta l'impresa di una piccola focacceria della città pugliese di Altamura la quale, valorizzando i prodotti tipici e le tradizioni locali, mette in crisi il vicino McDonald's appena aperto. "Focaccia Blues" è interpretato da Dante Marmone, Luca Cirasola, Tiziana Schiavarelli, con la partecipazione straordinaria di Renzo Arbore, Lino Banfi, Michele Placido, Nichi Vendola, Eric Jozsef e Onofrio Pepe. Il regista Nico Cirasola sarà presente al Festival per un incontro col pubblico al Castello Aragonese, location d’eccezione dell’Ischia Film Festival sin dalla sua prima edizione.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

L’ISCHIA FILM FESTIVAL PREMIA ABEL FERRARA Al cineasta newyorkese il Ciak di Corallo 2009 alla carriera [Ischia, 03 luglio 2009] E’ Abel Ferrara il vincitore del Ciak di Corallo, premio alla carriera, per la settima edizione dell’Ischia Film Festival, unico concorso internazionale dedicato alla location cinematografica, dal 5 all’ 11 Luglio 2009. Il regista americano nato nel Bronx il 19 luglio 1951 riceverà l’omaggio del mondo del cinema grazie al valore di un’opera visionaria, inquieta e originale come pochissime nel firmamento cinematografico mondiale. Ferrara presenterà in anteprima assoluta all’Ischia Film Festival alcuni minuti di “Napoli, Napoli Napoli”, docufiction che non è solamente un ritratto della città, ma uno sguardo profondo all’interno della sua umanità, così vitale e brutale, al tempo stesso appassionata e crudele. La clip sarà proiettata la sera dell’8 luglio nel corso di un incontro con la stampa ed il pubblico, moderato dal giornalista e critico cinematografico Federico Pontiggia. Un legame tra due anime oscure, dove il Bronx napoletano incontra il vero Bronx di New York, in cui Abel Ferrara è nato e cresciuto. Napoli è “una città eccitante, difficile e drammatica come tante altre metropoli nel mondo” ha dichiarato il cineasta cinquantottenne, “e allo stesso tempo una città davvero unica, che non somiglia a nessun’altra”. Il film, probabilmente alla prossima Mostra del cinema di Venezia, nasce dall’incontro tra il regista de “Il cattivo tenente” e Gaetano di Vaio, ex microcriminale napoletano il quale, una volta fuori dal giro della malavita, inizia il suo impegno sociale nei quartieri malfamati della città, cercando di porre un argine alla criminalità giovanile con la sua associazione “Figli del Bronx”. Tra le opere più celebri di Abel Ferrara, si ricordano “ Paura su Manhattan” (1984), “Fratelli” (1996) “Il cattivo tenente” (1992), “The Addiction” (1994), “New Rose Hotel” (1998). Il Ciak di corallo alla carriera è stato assegnato nelle precedenti edizioni a Sir Ken Adam, Shaila Rubin, Vittorio Storaro, Krzysztof Zanussi, Giuliano Montaldo, Osvaldo Desideri.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato Stampa

ISCHIA RICORDA EDUARDO CIANNELLI Il celebre attore isolano omaggiato nella serata inaugurale del Festival [Ischia, 02 luglio 2009] “Il più grande attore che l’isola d’Ischia abbia mai avuto”.

E’ con queste parole che il direttore dell’Ischia Film Festival Michelangelo Messina ha ricordato il popolare interprete cinematografico Eduardo Ciannelli. Nell’anniversario della scomparsa, avvenuta il 6 ottobre 1969, gli sarà dedicata la serata di apertura del festival con la consegna ai suoi eredi dell’Ischia Mondo Award, premio istituito per omaggiare gli ischitani che si sono distinti nel mondo del cinema e dello spettacolo, e con la proiezione di una clip dei suoi film più celebri. Eduardo Ciannelli era nato il 30 agosto 1888 a Lacco Ameno, dove la famiglia di origine napoletana aveva la proprietà delle Terme Santa Restituta, le stesse che oggi sono il vanto nel settore termale isolano col nome di Terme della Regina Isabella. Dopo gli studi in medicina presso l´Università di Napoli, si trasferì in America per dare alla sua vita una svolta rispondente alle sue aspirazioni di attore e cantante, anche grazie alla sua splendida voce baritonale. L’eccezionale somiglianza fisica col mafioso Lucky Luciano lo portò verso il cinema in ruoli di gangster spietato. L’esordio avviene nel film "Sotto i ponti di New York" (1936), una tipica pellicola ambientata nel mondo della malavita newyorkese. Nell´arco dei lunghi anni di personaggio dello spettacolo riuscì a conquistarsi buona fama sia nel campo teatrale (dove riusciva ad esprimere il suo lato più brillante), sia in quello cinematografico. Della sua lunga carriera di attore vanno ricordate almeno le partecipazioni a film come "Gunga Din" (1939) di George Stevens, “Il prigioniero di Amsterdam” (1940) di Alfred Hitchcock, "Vulcano" (1950) di William Dieterle (1950), “I vinti” (1952) di Michelangelo Antonioni, "Mambo" (1954) di Robert Rossen, "Processo alla città" (1952) di Luigi Zampa. La 7° edizione dell’Ischia Film Festival comincerà domenica 5 luglio col Galà di apertura e la proiezione, in anteprima nazionale, del film “Villa Amalia” di Benoit Jacquot con Isabelle Huppert. Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

ISCHIA FILM FESTIVAL OMAGGIA LUIS BUNUEL Un viaggio nei luoghi dell’anima di uno dei massimi cineasti del XX° secolo

[Ischia, 30 giugno 2009] La 7° edizione dell’Ischia Film Festival rende omaggio alla memoria di Luis Bunuel, uno dei più importanti cineasti cinematografici di tutti i tempi, a 80 anni dal suo esordio nel cinema col celeberrimo “Un chien andalou”. Lunedì 6 luglio all’Open Space del Castello Aragonese sarà proiettato il documentario “El ultimo guion – Bunuel en la memoria”, di Gaizka Urresti e Javier Espada, un viaggio attraverso i luoghi dell’anima di un maestro del cinema che ha segnato l’arte del Novecento. Il figlio Juan Luis e lo sceneggiatore Jean–Claude Carrière (per anni collaboratore di Bunuel) ci accompagnano in questo viaggio della memoria attraverso tutte le città che il regista ha toccato nella sua vicenda umana ed esistenziale: l’infanzia trascorsa a Calenda (sua città natale), l’adolescenza a Saragozza, la gioventù a Madrid, e ancora Parigi, Amsterdam, New York, Los Angeles e infine il Messico, il paese dove Bunuel realizzò tra i suoi più grandi capolavori. Visitando le città che il regista ha toccato nella sua esistenza, ascoltando le testimonianze di coloro che lo hanno conosciuto o hanno lavorato con lui (tra gli altri, le attrici Silvia Pinal e Angela Molina), affiora la sua incredibile personalità e il valore delle sue opere immortali. Presentato in anteprima mondiale al Festival del cinema di Berlino, “El ultimo guion” è stato realizzato con il contributo di filmati privati e foto inedite che gettano una luce nuova sulla figura di questo autentico genio del Novecento. L’Ischia Film Festival, unico concorso internazionale dedicato alle location cinematografiche e ormai giunto alla 7° edizione, si svolgerà sull’isola d’Ischia dal 5 all’11 luglio prossimi. Organizzato dal Comune di Ischia in collaborazione con la regione Campania, è parte di uno dei sei percorsi tematici previsti nel Viaggio della Creatività. Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

Al Castello Aragonese d’Ischia il primo corso di alta formazione in Cineturismo e Location Management Ideato da PromuovItalia, società di proprietà di ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo - (che svolge attività di assistenza tecnica per il Ministero del turismo) e Ischia Film Festival, il corso è rivolto a 30 residenti nelle zone ex obiettivo 1 e terminerà il 28 giugno 2009. [Ischia, 25 giugno 2009] I Trenta partecipanti al corso si sono incontrati lo scorso 18 maggio al Castello Aragonese d’Ischia per dare il via al nuovo progetto formativo ideato da PromuovItalia e Ischia Film Festival. Il corso si rivolge a chi desidera lavorare nel campo del Cineturismo, con un focus sulla gestione e produzione di strumenti di marketing per la valorizzazione del territorio. Nel corso di un’intensa programmazione che terminerà il 28 giugno continueranno ad alternarsi esperti e professionisti del settore, tra cui il regista Francesco Patierno, la regista e sceneggiatrice Barbara Rossi Prudente, il direttore della Campania Film Commission Maurizio Gemma, l’avv. Federico Zanardi Landi esperto in Diritto d’Autore e Tutela dei Marchi, il location manager e direttore artistico dell’Ischia Film Festival Michelangelo Messina, la Dott.ssa Elina Messina co-autrice del libro “Al cinema con la valigia”, Roberto Provenzano, ricercatore docente di Cinema e Turismo presso la IULM. Il corso si dividerà in due parti, una teorico nozionistica e l’altra di Project work, con una programmazione finalizzata a creare un punto di incontro tra il cinema ed il turismo. Web marketing, location placement, produzione audio/video, pianificazione aziendale, sono solo alcune delle materie che offriranno ai corsisti la possibilità di approfondire le proprie conoscenze, con lo scopo di creare nuove forme professionali capaci di utilizzare lo schermo come strumento di promozione del territorio per lo sviluppo del turismo. “Penso che questo corso rappresenti un’ottima opportunità per gli studenti”, ha dichiarato Enny Mazzella, presidente dell’associazione Art Movie & Music che realizza l’Ischia Film Festival e quindi consulente tematico del progetto, “che potranno così promuovere Ischia e le loro regioni di provenienza come location cinematografiche, oppure realizzare percorsi cineturistici utilizzando i film più noti che sono stati girati in quei set naturali”.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


La vita non è uno scherzo (…). Prendila sul serio ma sul serio a tal punto che a settant'anni, ad esempio, pianterai degli ulivi non perché restino ai tuoi figli ma perché non crederai alla morte, pur temendola, e la vita peserà di più sulla bilancia.

Nazim Hikmet – Alla vita Comunicato Stampa

Anche quest’anno l’Ischia Film Festival 2009 è un festival per un futuro sostenibile con il marchio Filiera CO2-fai la differenza®.

[Ischia, 25 giugno 2009] Ogni attività dell’uomo, pertanto anche le attività di un Festival del Cinema, generano gas inquinanti perché si usano energia e materiali che per la loro produzione liberano emissioni che si misurano in termini di CO2 equivalente. Tali emissioni esasperano l’effetto serra, ovvero il riscaldamento naturale della Terra, con conseguenze dannose sui climi, sull’ambiente, sulle persone, sugli animali.

Con il progetto Filiera CO2 – fai la differenza è possibile dare un contributo alla riduzione dell’inquinamento atmosferico. Le emissioni causate da una qualunque attività vengono cioè calcolate e poi compensate con interventi di forestazione e di tutela di aree boschive in territori da valorizzare della nostra Italia, gli alberi infatti assorbono CO2! Anche quest’anno, come già nel 2008, l’Ischia Film Festival 2009 ha scelto quindi di certificare alcune sue attività e consumi, come per esempio la stampa del catalogo 2009, con il marchio FilieraCO2-fai la differenza, e per un anno verrà tutelata e gestita una superficie forestale italiana. Il punto è infatti che, indipendentemente da dove l’inquinamento viene prodotto, si può poi scegliere di fare azioni di compensazione dove ce n’è più bisogno. Ma in progetto c’è anche la possibilità di valutare un recupero di aree ischitane da tutelare per i prossimi anni. Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Il festival di Ischia lancia così un invito a tutti: aziende partner, registi, attori, spettatori, cittadini, a prendersi a cuore l’ambiente in cui viviamo, valorizzando le risorse agro-forestali ma anche assumendo comportamenti sostenibili nella vita di tutti i giorni. Si lancia da Ischia l’invito a considerare il grande impatto che possono avere scene e fotogrammi in cui non solo si valorizzano le bellezze naturali, ma si esaltano i comportamenti virtuosi: risparmiare energia, aumentare l’uso dei trasporti pubblici, riciclare i materiali, fare la raccolta differenziata.

Filiera CO2 è un progetto certificato da Bios, organismo di certificazione che opera con accreditamento Sincert secondo la norma UNI CEI EN 45011 e con accreditamento IFOAM. www.filieraco2.it - tel. 349 527 97 55

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato Stampa

Nasce il progetto “Motion in pictures”

[Ischia, 25 giugno 2009] Dal Festival delle location parte il progetto “Motion in pictures” con l’obbiettivo di georeferenziare i territori italiani utilizzati dal cinema. L’idea di mappare le oltre 1500 location italiane è nata dall’incontro tra Michelangelo Messina, fondatore dell’Ischia Film Festival, Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Regione Campania e Marco Bottigliero, esperto di geomarketing e responsabile web e tecnologia di FormazioneTurismo.com. Quest’ultimo è il vero e proprio fautore dell’ ambizioso progetto che può rappresentare un volano per quegli enti territoriali che intendono puntare sul Cineturismo. Il progetto si propone di mappare e georeferenziare le numerose location cinematografiche campane al fine di promuovere i territori e, allo stesso tempo, creare un database di aree e paesaggi fruibili dalle troupe cinematografiche per le future produzioni. Il database sarà consultabile sia da casa con un qualsiasi computer dotato di software di visualizzazione cartografica (come Google Earth e Ozi Explorer), sia dalla propria auto con il navigatore satellitare. Ogni dettaglio di questa operazione sarà ampiamente illustrato da Marco Bottigliero nell’ambito del VII Convegno sul Cineturismo che si svolgerà a Ischia il prossimo 8 luglio.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato Stampa

Ischia Film Festival 8-10 luglio 2009 Convegni nazionali e workshop sul Cineturismo e il Product Placement [Ischia, 25 giugno 2009] Anche quest’anno l’Ischia Film Festival presenterà una serie di convegni sulle tematiche del Cineturismo e del Product Placement. In un evento legato alla valorizzazione del territorio attraverso il cinema non potevano

infatti

mancare

degli

approfondimenti

su

queste

due

realtà

dell’industria cinematografica moderna.

Il convegno sul Cineturismo, giunto alla sua settima edizione, tratterà questo fenomeno che negli ultimi anni sta registrando dati d’interesse (basti pensare al movimento di turisti che certi prodotti audiovisivi hanno creato in molti luoghi negli ultimi anni). Si pensi al caso del castello di Agliè, rivalutato dalla fiction “Elisa di Rivombrosa” o alla città di Matera, già patrimonio dell’Unesco ma messa in luce dal film “The Passion” di Mel Gibson. Gli esempi sono comunque numerosissimi, soprattutto all’estero, ma sembra che anche l’Italia stia muovendo dei passi importanti in questo settore. Il convegno di quest’anno, “Diversificare col Cineturismo per superare la crisi”, analizzerà le strategie orientate al Cineturismo, adottate come strumento per affrontare la crisi economica.

Il convegno sul Product Placement, nato nel 2008 da un’ idea di Carlo Bassi e Michelangelo Messina, apre un dialogo su questa forma di finanziamento dell’audiovisivo, da sempre presente ma poco dibattuta.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Con il Product Placement un marchio può presentarsi al grande pubblico in maniera non convenzionale e allo stesso tempo finanziare una produzione artistica. Nel 2009, inoltre, la liberalizzazione del Product Placement in televisione aprirà nuove, infinite frontiere a questa forma di sostegno economico. Il convegno "Dal Product Placement al Cineturismo: i contenuti come driver di un'esperienza", realizzato in collaborazione con Propaganda GEM, interpella esperti di cinema e promozione e massimi esponenti del comparto turistico per vagliare le possibilità che nascono da due film hollywoodiani girati nel 2009 sul territorio italiano. Un modo per incontrarsi e creare opportunità reali.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato Stampa

Ischia Film Festival 7° edizione 5-11 luglio 2009 [Ischia, 25 giugno 2009] Si svolgerà ad Ischia dal 5 all’ 11 Luglio 2009, nello scenario naturale del Castello Aragonese di Ischia Ponte e nel Borgo di Sant'Angelo, la settima edizione dell’Ischia Film Festival, il concorso cinematografico internazionale che attribuisce un riconoscimento artistico alle opere audiovisive, ai registi, ai direttori della fotografia ed agli scenografi, che hanno maggiormente valorizzato location italiane ed internazionali sottolineandone i paesaggi e l'identità culturale. «Anche quest’anno – dichiara Michelangelo Messina, direttore artistico dell’Ischia Film Festival - resta intatta la volontà di esplorare ogni scenario territoriale e culturale che abbia inciso in maniera determinante sul racconto cinematografico, così come approfondire le infinite potenzialità di un fenomeno quale il “Cineturismo” e i rapporti di sinergia tra tutti i soggetti coinvolti nella pre-produzione, realizzazione e commercializzazione del prodotto audiovisivo». Oltre settanta opere (tra lungometraggi, documentari e corti) provenienti da quasi trenta paesi in tutto il mondo, quindici anteprime (di cui una, “Villa Amalia” di Benoit Jacquot, prevista per la serata d’apertura) e un parterre di ospiti nazionali ed internazionali che vanno dal premio Oscar Sir Ken Adam ad un maestro del nostro cinema come Mario Monicelli, dal cineasta newyorkese Abel Ferrara al regista salentino Edoardo Winspeare dall’attrice Donatella Finocchiaro. E ancora Mattia Sbragia, Carlotta Ercolino, Francesco Patierno, Andreas Eicher, Andrea Pellizzer, Fabrizio Veronese, Matilde Rivolta, Stefano Saverioni, Nico Cirasola, Maria Hengge, Rick Curnutt. Una settimana di incontri e atmosfere suggestive per un connubio perfetto tra cinema e location. Anche per questa edizione il Programma Ufficiale delle proiezioni si sviluppa in più sezioni: PRIMO PIANO (non competitiva): dieci lungometraggi italiani ed internazionali che, nell’attuale stagione cinematografica, hanno dato ampio spazio alle location come elemento narrativo essenziale al racconto cinematografico. CONCORSO: ventidue opere, tra documentari e corti nazionali ed internazionali, in gara per aggiudicarsi il premio Ischia come miglior documentario e cortometraggio del Festival. LOCATION NEGATA: sezione speciale competitiva per opere che, pur ponendosi in un’ottica di valorizzazione dei luoghi, raccontano il territorio violato dalle contraddizioni della civiltà e del progresso, i diritti o le speranze di quei popoli calpestati dalla guerra o colpiti da calamità naturali. SCENARI: corti e documentari fuori competizione provenienti da tutto il mondo EUROMEDITERRANEO (non competitiva): l’incontro/scontro tra culture apparentemente agli antipodi in opere che nascono anche dalla collaborazione di Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


forze imprenditoriali appartenenti ai paesi del Mediterraneo, e che ne raccontano la storia, l’identità culturale ed il territorio. Come nelle passate edizioni, l’Ischia Film Festival si occuperà, dall’8 al 10 luglio, anche della parte mercato attraverso il settimo convegno nazionale sul Cineturismo “Diversificare col Cineturismo per superare la crisi”, e il secondo convegno sul Product Placement “Dal Product Placement al cineturismo: i contenuti come driver di una esperienza”, coordinato da Marina Marzotto. L’attività congressuale del Festival è gentilmente ospitata dall’Hotel Miramare e Castello, albergo ufficiale dell’Ischia Film Festival.

Posto sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, l’Ischia Film Festival è organizzato dal Comune di Ischia in collaborazione con la Regione Campania, all’interno di uno dei sei percorsi tematici previsti nel Viaggio nella Creatività.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

IL PREMIO OSCAR SIR KEN ADAM CHAIRMAN DI ISCHIA FILM FESTIVAL 2009 [Ischia 22 giugno 2009] Lo scenografo Sir Ken Adam (premio Oscar per “Barry Lyndon” e “La pazzia di re Giorgio”) sarà il presidente (chairman) del Comitato organizzatore del 7° Ischia Film Festival, unico concorso internazionale dedicato alle location cinematografiche che si terrà sull’isola d’Ischia dal 5 all’ 11 luglio prossimi. Insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Ischia, Sir Ken Adam è diventato un maestro della scenografia cinematografica internazionale per le ambientazioni visionarie e le grandiose creazioni architettoniche che hanno reso indimenticabili i set dei film di James Bond 007 a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, o ancora più prezioso un capolavoro della cinematografia mondiale come “Il dottor Stranamore”, del geniale Stanley Kubrick, di cui fu collaboratore ed amico. “Questo è un mestiere meraviglioso, dove non basta il talento ma ci vuole anche una buona dose di coraggio” ha dichiarato il celebre set designer, “perché devi avere a che fare con persone che hanno un grande ego e con le quali devi essere molto diplomatico. Fin dall’inizio ho sempre cercato di ‘inventare’ la scenografia, ho dovuto costruire una realtà che non esisteva e che il pubblico ha subito accettato. Attraverso il mio lavoro volevo permettere allo spettatore di trovare una via di fuga dal mondo reale, che per me è l’essenza stessa del cinema”. Immancabile protagonista dell’Ischia Film Festival sin dalla sua prima edizione, Sir Ken Adam ha ribadito l’importanza dell’evento culturale ideato e diretto da Michelangelo Messina: “E' importante che ci sia un festival cinematografico come quello di Ischia dedicato alle location dei film, che dà la giusta visibilità ai luoghi". “Prima di girare qui ‘Il corsaro dell’isola verde’, nel 1951,” ha aggiunto Adam, “non conoscevo Ischia. A quell’epoca era molto selvaggia, e me ne sono subito innamorato. Ci sono stato cinque, sei mesi, insieme ai tecnici ed al regista, per realizzare questa pellicola che aveva come protagonista Burt Lancaster. Poi ho incontrato Letizia, una bella ragazza ischitana, figlia di un colonnello, e l’anno dopo ci siamo sposati proprio qui” Posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, I’Ischia Film Festival è organizzato dal Comune di Ischia in collaborazione con la Regione Campania, all’interno di uno dei sei percorsi tematici previsti nel “Viaggio nella Creatività”. Il programma completo della manifestazione sarà presentato ai giornalisti il 25 giugno in una conferenza stampa nella sede Anica a Roma. Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

FOREIGN AWARD 2009 A “QUANTUM OF SOLACE” L’Ischia Film Festival e l’APE assegnano il premio al film di Marc Forster

[19 giugno 2009] L’Ischia Film Festival premia “007 Quantum of solace”, film diretto da Marc Foster e 22° capitolo della saga cinematografica dedicata alle avventure di James Bond. Il Foreign Award 2009, attribuito annualmente alle produzioni cinematografiche internazionali che hanno scelto l’Italia come location delle riprese, viene da quest’anno assegnato con l’APE – Associazione Produttori Esecutivi – che ne ha abbracciato con entusiasmo la filosofia e le finalità. “Quantum of solace” è stato girato tra l’estate del 2007 e la primavera del 2008 e ha avuto come location principali le cittadine di Siena, Talamone, le cave di marmo di Carrara e il lago di Garda. In particolare è Siena, nella tradizionale giornata del suo Palio, a fare da sfondo alla memorabile sequenza di apertura del film: un colpo d’occhio che coglie e mostra, in maniera straordinaria, e a tutto il mondo, uno dei simboli più preziosi della tradizione culturale italiana. In tutte le location italiane scelte per le riprese sono stati coinvolti gli operatori turistici e commerciali affinché sviluppassero iniziative complementari per la promozione del territorio utilizzando sinergie con il film. Queste motivazioni hanno spinto Michelangelo Messina, direttore artistico dell’Ischia Film Festival, e gli associati dell’APE a conferire il premio a questa pellicola che sembra aver perfettamente tessuto il collegamento tra cinema da una parte e territorio dall’altra. Il premio sarà consegnato al vincitore da Guido Cerasuolo, produttore esecutivo del film e socio dell’APE, durante la cerimonia conclusiva del festival che avrà luogo ad Ischia il prossimo 11 Luglio. Nelle passate edizioni il Foreign Award è stato assegnato, tra gli altri, a “The Passion” di Mel Gibson, “007 Casinò Royale” di Martin Campbell, “Le avventure acquatiche di Steve Zissou” di Wes Anderson, “Angeli e demoni” di Ron Howard.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Comunicato stampa

ISABELLE HUPPERT APRE L’ISCHIA FILM FESTIVAL [Ischia, 16 giugno 2009] Sarà “Villa Amalia”, diretto da Benoit Jacquot e interpretato da Isabelle Huppert il film d’apertura della 7° edizione dell’Ischia Film Festival, concorso cinematografico internazionale dedicato alla location. Il film francese sarà presentato in anteprima nazionale la sera del 5 luglio, durante il galà di apertura del Festival, nello splendido scenario del Castello Aragonese ad Ischia Ponte. Tratto dall’omonimo romanzo di Pascal Quignard, “Villa Amalia” è la storia di una donna che, dopo aver scoperto il tradimento del suo compagno, chiude con il passato e dalla Francia decide di trasferirsi sull'isola di Ischia, in una casa lontana e immersa nella natura. Nel cast anche JeanHugues Anglade, Xavier Beauvois, e l’attrice italiana Maya Sansa. “Mi sembra una splendida apertura per l’Ischia Film Festival” ha commentato il direttore artistico Michelangelo Messina, “Un film bellissimo, molto emozionante, un’anteprima assoluta per l’Italia e nel quale le location ischitane, riprese in maniera inedita e sorprendente, giocano un ruolo assai significativo nella storia”. Figlia di una coppia borghese parigina, Isabelle Huppert è la più giovane di cinque figli, a soli 17 anni, comincia a ottenere piccolissime parti in televisione, mentre nel frattempo studia al Conservatorio di Versailles e al Conservatoire d'Art Dramatique, proseguendo una carriera teatrale che la vedrà vincitrice di un premio per la sua performance in "Un capriccio" di Alfred de Musset, ma anche protagonista di piece come "A Month in the Country" di Ivan Turgenev e "Medea" di Euripide. Dopo aver recitato nel televisivo Le prussien (1971) di Jean L'Hôte, debutta sul grande schermo nella commedia di Nina Companeez I primi turbamenti (1971) Nel 1976 vincerà il BAFTA come miglior attrice emergente e il David come miglior attrice straniera, nel film “La merlettaia” di Bertrand Tavernier. L’aurea di mistero , la recitazione controllata, i lineamenti affilati, l’occhio cristallino ispireranno ruoli maledetti, di donne perennemente in fuga da se stesse, psichicamente instabili e fragili. Per questi ruoli la sceglieranno molti registi come l’inglese Richard Attenborough, Jean-Luc Godard e Claude Chabrol, dal cui sodalizio nacque il personaggio dell’avvelenatrice Violette Noziére che le permise di vincere la sua prima Palma d'Oro come migliore attrice. Reciterà anche in Italia ne La storia vera della signora delle camelie (1981) di Mauro Bolognini. Nel 2001 vince la “Palma d’oro” a Cannes come migliore attrice nel film “La pianista” di Micheal Haneke e nel 2003 insignita del David Speciale. Con “Villa Amalia” torna ad essere la musa ispiratrice di Benoît Jacquot, che già la scelse per il film “Storia di donne” nel 1981, tratto dal romanzo “Le ali della colomba” di Henry James. Il regista francese per lungo tempo assistente di B. Borderie, M. Carné e M. Duras, dal ’70 lavora in televisione per l’Institut National de l’Audiovisuel, rapporto che prosegue in parallelo al lavoro per il cinema con documentari di argomento teatrale. Debutta nella regia con L’assassin musicien (L’assassino musicista, 1976). Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it


Film come Marianne (1997), Le septième ciel (Il settimo cielo, 1997) e il libertino Sade (2000) incarnano lo stile di Jacquot, regista da sempre affascinato dalla complessità della psiche umana . Tra gli ospiti attesi per la settima edizione, il Premio Oscar Sir Ken Adam, il regista salentino Edoardo Winspeare, l’attrice Donatella Finocchiaro e ancora Enrico Lo Verso, Mattia Sbragia, Francesco Patierno, Andreas Eicher. Il programma competo del Festival, sarà presentato ai giornalisti in una conferenza stampa il 25 giugno all’ANICA a Roma. Posto sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, l’Ischia Film Festival è organizzato dal Comune di Ischia in collaborazione con la Regione Campania, all’interno di uno dei sei percorsi tematici previsti nel Viaggio nella Creatività.

Associazione Art Movie & Music • Sede legale Via G.B. Vico 201 Ischia 80077 Uffici Via Vincenzo Di Meglio 151 • Barano d’Ischia 80070 (NA) • T.+39.081989872 • F.+39.081903912 www.ischiafilmfestival.it • segreteria@ischiafilmfestival.it

Profile for Ass. Cult. Art Movie e Music

Cartella Stampa Ischia Film Festival 2009 - VII edizione  

Tutti i comunicati stampa che hanno caratterizzato la settima edizione del festival dedicato alle location cinematografiche ed ideato da Mic...

Cartella Stampa Ischia Film Festival 2009 - VII edizione  

Tutti i comunicati stampa che hanno caratterizzato la settima edizione del festival dedicato alle location cinematografiche ed ideato da Mic...

Advertisement