Page 1

Sabato 19 Settembre 2009 Anno XII - Numero 258 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

LONGOBARDI

SCALEA

CHIARAVALLE

CATANZARO

Una agenzia sui servizi sanitari

Scontro auto-moto morto un 25enne

Il sindaco Russo contro la Sorical

Sindaco e vice sindaco ricevuti da Loiero

Impianti sportivi piano da 4 milioni

La presentazione dell’ufficio regionale

Tragico incidente per un giovane centauro

Quelle “attenzioni” sono ritorsioni politiche?

Ampie rassicurazioni sul futuro del presidio

Discussa in commissione la riqualificazione

di Saverio Paletta > Pag 27

di Emilia Manco > Pag 30

di Emilia Manco > Pag 300

di Carmela Mirarchi > Pag 23

di Carmela Mirarchi > Pag 18

NAVE DEI VELENI Contestata la diffamazione al collaboratore di giustizia Francesco Fonti sulla vicenda dei fanghi radioattivi in mare

Il boss Muto querela il pentito La prossima settimana la Commissione parlamentare d’inchiesta svolgerà una serie di audizioni CETRARO — Il boss della 'ndran-

gheta di Cetraro, Franco Muto, ha querelato per diffamazione il collaboratore di giustizia Francesco Fonti in merito alle dichiarazioni alla stampa rilasciate dallo stesso sull’affondamento di una nave che sarebbe stata carica di fanghi radioattivi. La notizia si è appresa in ambienti giudiziari ed ha trovato conferma negli avvocati di Muto. Muto sostiene di non conoscere e di non avere mai incontrato Fonti. Al riguardo, il boss, attualmente detenuto, ha riferito che nel periodo in cui, secondo Fonti, ci sarebbe stato un incontro a Cetraro, lui si trovava confinato ad Acciaroli di Pollica, in provincia di Salerno. Muto ha anche smentito di avere incontrato Fonti nella sua abitazione a Cetraro. Muto è difeso dagli avvocati Michele Rizzo e Nicola Guerrera. Intanto, la prossima settimana la Commissione parlamentare d'inchiesta sui rifiuti ha messo in calendario una serie di audizioni nell'ambito dell'inchiesta sull'affondamento delle cosiddette “navi a perdere” e alla luce del ritrovamento di un relitto al largo delle coste di Cosenza. Martedì alle 13 sarà ascoltato il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Paola, Bruno Giordano. Mercoledì alle 8.30 sarà la voltà del direttore della Polizia stradale, Roberto Sgalla e, alle 14, del procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Reggio Calabria, Bruno Scuderi e del sostituto procuratore di Reggio Calabria, Francesco Neri. Giovedì alle 14.30 toccherà all'assessore all'Ambiente della Regione Calabria, Silvio Greco.

SANITA’ Lo Moro-Loiero, ancora scontro CATANZARO — Dalle pagine de L’Espresso Doris Lo

Moro ha attaccato: «Così Loiero mi ha cacciata». La replica: «Fuori dalla Giunta perché non ha saputo gestire il debito». di Ludovico Casaburi > Pag 12

TURISMO In Calabria mezzo milione di cinesi nel 2010 CATANZARO — Mezzo milione di turisti cinesi, secondo le previsioni, ver-

ranno l’anno prossimo in Calabria. Tutto grazie agli incontri bilaterali avviati dal Presidente della Regione Agazio Loiero e dall’Assessore alle Attività produttive Francesco Sulla per discutere di turismo ed enogastronomia. > Pag 13

IL FATTO DEL GIORNO Afghanistan, nessuna ritirata dopo la strage Berlusconi: l’impegno italiano resta immutato

SVILUPPO

All’indomani della strage di parà italiani a Kabul, Silvio Berlusconi torna a parlare della missione in Afghanistan. L’obiettivo della prossima fase, spiega il premier, è quello di «mettere a punto il numero di soldati afgani addestrati, fare un programma che vedrà aumentare le capacità del governo Karzai di garantire la sicurezza e contestualmente consentire alle truppe alleate di diminuire gli organici».

CROTONE — Con la partecipazione del sottosegretario alla pesca, Antonio Buonfiglio, si svolgerà oggi a Cirò Marina un incontro promosso da Lega Pesca per rilanciare le priorità di sviluppo dell’economia ittica.

APPUNTAMENTI/CATANZARO

AGRICOLTURA

Piero Pelù alla Notte Piccante

Burocrazia lenta, imprese a rischio

CATANZARO — Ci sarà anche Piero Pelù alla Notte Piccante di Ca-

tanzaro. Il grande interprete ha fatto, prima, la storia dei Litfiba, e oggi, da solista, è impegnato anche sul fronte della riscoperta delle sonorità folk calabresi. Una terra da lui molto amata.

CATANZARO — «Gli imprenditori agricoli calabresi avevano riposto le loro (ultime) speranze nel Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013». E' quanto scrive Nicola Cilento, della Federazione regionale agricoltori, in una lettera aperta al presidente della Regione, Agazio Loiero.

> Pag 54

> Pag 15

di Antonello Troya > Pag 31

REGGIO CALABRIA

VIBO VALENTIA

Spacciava eroina davanti al Luna Park

Aveva 99 proiettili calibro 38 special

REGGIO — L’età dei pusher si è ulteriormente abbas-

VIBO VALENTIA — I Carabinieri della Stazione di Vibo

sata. A spacciare droga, a Reggio, sono sempre di più i giovanissimi, a conferma di un fenomeno inquietante che richiede interventi complessi che vadano al di là della semplice, quanto giusta, repressione. A finire in manette è stato Antonio Suraci, diciotto anni appena, del rione Archi di Reggio, con precedenti specifici. Lo hanno arrestato i carabinieri un attimo dopo che ha “piazzato” una dose di eroina per un corrispettivo di 45 euro. Lo spaccio ha avuto come location l’area del Tempietto, dove i giostrai stavano provvedendo a smontare il luna park, presente in questi giorni in città per le feste patronali. Suraci, arrivato sul posto in auto, approfittando del buio, si è avvicinato ad uno giovane tunisino consegnando qualcosa e ricevendo in cambio del danaro. di Antonio Latella > Pag 35

Marina li hanno trovati dentro un cassetto del comodino della camera da letto dopo una lunga perquisizione di tutto il suo appartamento. Due pacchi con 99 proiettili calibro 38 special in perfette condizioni e praticamente nuovi. S. C., pensionato 60enne di Bivona, con precedenti per armi e reati contro la persona, non ha saputo cosa dire ai militari dell’Arma quando hanno trovato le due scatole di cartucce davanti agli occhi dei propri familiari. Per lui è scattata immediatamente la denuncia all’autorità giudiziaria con l’accusa di detenzione abusiva di munizionamento mentre i proiettili, di un calibro particolarmente potente, sono stati sequestrati. Nel frattempo si sono subito avviate le indagini per risalire al motivo per cui l’uomo detenesse le cartucce. > Pag 36

L’economia ittica a Crotone

> Pag 33


2

il Domani Sabato 19 Settembre 2009

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Spettacoli dello Stabile di Calabria premiati a Vicenza

Lui la molesta in chat, lei lo fa rapinare per vendetta

Due spettacoli prodotti dal teatro Stabile di Calabria sono stati protagonisti al Teatro Olimpico di Vicenza, dove si e’ svolta la settima edizione del "Premio ETI - Gli Olimpici del Teatro 2009", organizzato dall’Ente Teatrale Italiano e del Teatro Stabile del Veneto. "Nel corso della cerimonia, presentata da Massimo Ranieri con la partecipazione di Gianni Letta quale Presidente della giuria, si sono confrontati, nelle diverse categorie, molti importanti artisti: per la categoria "Attore non protagonista" la palma del vincitore e’ stata assegnata a Gennaro Cannavacciuolo per "Ditegli sempre di si’", e per la categoria "Attore/attrice emergente" a Valentina Capone per "Sole - Il sogno di Giruzziello". I due spettacoli, prodotti dal Teatro Stabile di Calabria, sono stati rappresentati portando il nome della citta’ e della provincia di Crotone in tutta Italia, sotto la direzione artistica del regista e attore Geppy Gleijeses. Tratto da ansa.it

Corteggiare troppo insistentemente una ragazza in chat può essere pericoloso. Lo ha scoperto a sue spese un impiegato venticinquenne di Roncà, piccolo comune in provincia di Verona. Da tempo perseguitava su internet una ragazza conosciuta in rete, che dopo un po’ si è stancata delle sue attenzioni. E così, insieme al fratello e ad altri due amici, ha architettato la vendetta. Ha dato appuntamento al corteggiatore in un centro commerciale di Monteforte e, mentre lo aspettava, i ragazzi, poco lontani, hanno messo in scena una rissa. Il venticinquenne è intervenuto per dividerli, ma è stato preso a calci e pugni dal gruppetto che lo ha anche derubato di 170 euro. I Carabinieri di Monteforte, però, hanno scoperto il raggiro, e la ragazza e i suoi complici sono stati denunciati per rapina e lesioni. Mentre il "molestatore", medicato in ospedale per contusioni alla testa e al volto, guarirà in sette giorni. Tratto da repubblica.it

In Calabria nate 26 cicogne bianche

Coca Cola, il marchio più prezioso al mondo

Il 2009 e’ stato un anno decisivo e particolarmenteimCoca-Cola è il marchio più prezioso del mondo portante per la cicogna bianca in Calabria. La stacon un valore di mercato di 68,7 miliardi di dollagione riproduttiri, ma è Google va appena cone’ quello che e’ clusasi ha visto la cresciuto di piu’ presenzadi7copnell’ultimoanno, pie che si sono riguadagnando il prodottetuttecon 25%. successo portanE’ quanto emerdo all’involo ben ge dalla ricerca 26 giovani cicogInterbrand per il ne, un dato stori2009 che ha soco e unico per la stanzialmente Calabria. La Siconfermato le baritide con 5 prime posizioni coppie nidificanti della classifica puo’esseredefinicon Ibm al seta a pieno titolo la condo posto e culla delle cicogne in Calabria. Il consuntivo della staMicrosoft al terzo (ma il brand ha perso il 4%), segione riproduttiva e’ stato fatto dalla Lipu di Rende che guiti da General Electric e Nokia. dal 2003 ha messo in campo un vero e proprio progetto Tra gli italiani il marchio di maggior valore è quello Tratta da lastampa.it denominato ’’Cicogna bianca’’ per favorire il ritorno di di Gucci (salito dal 45mo al 41mo posto) mentre questa specie in Calabria attraverso l’uso di nidi artifiPrada è 87mo (era91mo) e il sempiterno cavallino Letelecameredellatelevisionepanamense«Telemetro»hannotrasmessounastranacreatura ciali, grandi piattaforme circolari in legno posizionate sui della Ferrari si classifica 88mo (era 93mo). cheèemersapochigiornifadallagodiCerroAzul.L’animalesisarebbearrampicatosullerocce traliccidell’Enel.’’Sette coppie di Cicogna su cinque hanspaventando un gruppo di bambini i quali, per tutta risposta, lo hanno ucciso gettandone il Nelle prime posizioni è in ascesa il re dei fast food, cadavereinacqua. no utilizzato queste strutture artificiali, un elemento di Mc Donald’s, salito dall’ottavo al sesto posto. grande eccezionalita’ che non trova riscontro in nessuna Il motore di ricerca per eccellenza, Google, è salito altra regione del meridione’’. Tratto da ansa.it in classifica dal decimo al settimo posto e ora vale, appena, 32 miliardi di dollari. Tratto da aginews.it

La foto del giorno

Matitate - il meglio di ieri Da ilfoglio.it

Dadaumpa Da liberazione.it

Inviaci i tuoi commenti, le tue opinioni, le tue "denunce" all'indirizzo di posta elettronica roma@ildomani.it. Le migliori "lettere al direttore" saranno pubblicate ogni lunedi su Il Domani

Dicono che i cinesi siano giunti in Calabria. Quello che non dicono è che non sanno come fare a ripartire...

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D'Agostino (proto)

redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801

:: www.ildomani.it ::

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - AT Press Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Roma


4 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

PRIMO PIANO La camera ardente allestita presso l’ospedale del Celio

Silvio Berlusconi nel sacrario allestito a Roma Il dolore dei Pistonami (dx)

ROMA - Bandiere a mezz’asta domani e lunedì, lutto nazionale e funerali solenni lunedì mattina nella basilica di San Paolo fuori le mura a Roma, la stessa dove sei anni fa si celebrarono le esequie delle vittime della strage di Nassirya. Così l’Italia piangerà i sei paracadutisti della Folgore che hanno perso la vita in un attentato a Kabul. Il C-130 con a bordo le salme atterrerà a Ciampino alle 9.30 di domani mattina. Le bare avvolte nel tricolore di Davide Ricchiuto, Matteo Mureddu, Antonio Fortunato, Roberto Valente, Massimiliano Randino, Giando-

Lunedì funerali di Stato, domani rientrano le salme

menico Pistonami saranno accolte dalle alte cariche dello Stato, a partire dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Nel tardo pomeriggio, verrà allestita la camera ardente presso l’ospedale militare del «Celio»: qui sarà vietato l’ingresso alla

stampa che invece potrà assistere ai funerali solenni che si svolgeranno lunedì mattina alle 11 nella Basilica di San Paolo fuori le mu-

ra. In segno di lutto nazionale, proclamato ieri dal Consiglio dei ministri, infine, domani e lunedì saranno esposte le bandiere a mez-

z’asta e nelle scuole e negli uffici pubblici sarà osservato un minuto di silenzio. Lunedì, 21 settembre, alle 12.00 sarà osservato un minuto di silenzio in tutte le scuole in segno di lutto. La Confcommercio di Roma e del Lazio, aderendo all’iniziativa della Confcommercio nazionale, ha invitato tutte le imprese associate a sospendere le proprie attività, nelle forme ritenute più consone, in concomitanza delle esequie di Stato, come segno di solidarietà ai familiari delle vittime e di convinta ed unanime condanna dell’attacco.

nistro degli Esteri Franco Frattini di recuperare la fiducia degli afghani. In altri termini di vincere innanzitutto una battaglia politica, quella

del coinvolgimento della popolazione locale in una serie di progetti di sviluppo e in una conferenza internazionale di pace (di cui si parla

Alt di Napolitano La missione resta la stessa La strage di Kabul dà forza alle voci di rimpatrio

La catena di comando dei talebani Mullah Muhammad Omar Mullah Berader Vice

Sandro Marchi

TOKYO - Giorgio Napolitano prova dolore per la perdita dei sei militari italiani in Afghanistan, partecipa alla commozione che scuote il Paese. Domani accoglierà a Ciampino le salme. Lunedì presenzierà ai funerali solenni. Ma, dice con assoluta fermezza, la missione deve continuare «con equilibrio fra intervento civile e militare», nell’interesse della pace e della stabilità e per proseguire la lotta al terrorismo. Come spiegare allora le dichiarazioni della Lega e di altri esponenti della maggioranza che parlano di «reimpostare» la missione? «Queste sono domande che potrete rivolgere al presidente del Consiglio, quando ne avrete l’occasione», risponde Napolitano. La verità è che la filosofia della missione italiana in Afghanistan è in discussione: l’attentato terroristico sembra avere scosso molte co-

Mullah Bakht Strategia militare Comandi regionali

Shura suprema (Consiglio supremo)

Legami con Al Qaeda

Dipartimenti specializzati Media (Ustad Yassir, Amir Muqtaddi)

Cellule suicide

Intelligence

Finanza

Addestramento

Soldati italiani presidiano il luogo della strage. Il presidente Napolitano ha detto che la missione deve continuare «con equilibrio fra intervento civile e militare», nell’interesse della pace e della stabilità e per proseguire la lotta al terrorismo, con coerenza e secondo gli impegni assunti dall’ Italia con le Nazioni Unite

ANSA-CENTIMETRI

scienze e si ragiona apertamente, come ha detto il capo dello Stato, su un maggiore equilibrio tra intervento civile e militare in Afghani-

stan. In un certo senso, dunque, Umberto Bossi ha bruciato ancora una volta i tempi, facendosi interprete non

solo di un sentimento diffuso nel Paese (il ritiro delle truppe nel più breve tempo possibile) ma anche della necessità - come spiega il mi-

Cellule pronte a colpire secondo le segnalazioni dell’intelligence

Nella foto a sinistra un Lince simile a quello fatto saltare a Kabul

Il pericolo per i nostri si sposta nell’Ovest ROMA - Altri warning per i militari italiani, dopo l’allarme che ha preceduto la strage di Kabul: nel mirino, stavolta, soprattutto i parà schierati nell’ovest, dove la minaccia dei talebani è sempre incombente. Nella regione occidentale dell’Afghanistan, vasta quanto l’Italia settentrionale, è schierato il grosso del contingente italiano: qui l’intelligence avrebbe individuato alcune cellule di ’insorti’ in piena attività, pronte a colpire. In particolare, secondo l’ultimo warning, la minaccia maggiore viene segnalata nella provincia di Farah, dove «due formazioni osti-

li» di circa 120 elementi ciascuna intenderebbero realizzare, «a breve», imboscate nei confronti dei convogli dei militari Nato, e dunque soprattutto italiani, nei distret-

ti di Bakwa e di Bala Baluk. La prima di queste formazioni avrebbe la sua base nel villaggio di Qal-e-Gah e starebbe organizzando attacchi lungo la strada ’515’ che collega Farah a Delaram; la seconda, localizzata nel centro di Kal Qal’eh, intenderebbe colpire «obiettivi sensibili» con l’impiego di armamento vario, anche contraereo, tra cui lanciarazzi e mine a pressione. Nella provincia di Badghis, sempre nell’ovest dell’Afghanistan, il warning riguarda un gruppo di «circa dieci insorgenti» riconducibili al mullah Said Hakim: un gruppo armato anche di lanciaraz-

zi che penserebbe di prendere di mira gli elicotteri dell’Isaf in fase di decollo e atterraggio, soprattutto nel distretto di Murghab, dove c’è la base avanzata italiana ’Co-

lumbus’ sede del 183/o reggimento della Folgore. Sempre nella provincia di Badghis, una formazione talebana capeggiata da tre ’comandantì sta-

rebbe preparando imboscate nei confronti delle forze di sicurezza afgane e di Isaf piazzando ’Ied’, i micidiali ordigni esplosivi improvvisati, lungo la strada che da Bala Queste segnalazioni fanno parte di un flusso continuo, vagliato continuamente dai responsabili del contingente italiano, che non trascurano neppure le indicazioni più generiche. Di warning «ne arrivano moltissimi», ha ricordato lo stesso presidente del Copasir, Francesco Rutelli, ma non sempre si tratta di «notizie che possono permettere di prevenire perchè la minaccia è molto vasta».


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 5

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

PRIMO PIANO Tutti e sei sono stati promossi

La riconoscenza dell’esercito ROMA - I militari italiani caduti nell’attentato a Kabul sono stati promossi con decorrenza 16 settembre al grado superiore. Lo fa sapere l’esercito, che vuole così concretamente testimoniare la stima e la riconoscenza per quanto fatto in divisa ai giovani che hanno perso la vita. Questi provvedimenti. Il tenente Antonio Fortunato è promosso al grado di capitano. Il sergente maggiore Roberto Valente è promosso al grado di sergente maggiore capo; il caporal maggiore scelto Massimiliano Randino è promosso al grado di caporal maggiore capo; il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto è promosso al grado di caporal maggiore Scelto; il primo caporal maggiore Giandomenico Pistonami è promosso al grado di caporal maggiore scelto; il primo caporal maggiore Matteo Muredda è promosso di caporal maggiore scelto.

Le vittime

Tenente

Primo cm

Primo cm

Primo cm

Primo cm

Sergente maggiore

Antonio Fortunato

Matteo Mureddu

Giandomenico Pistonami

Massimiliano Randino

Davide Ricchiuto

Roberto Valente

Nato a Lagonegro (PZ) nel 1974

Nato a Oristano nel 1983

Nato a Orvieto (PG) nel 1983

Nato a Pagani (SA) nel 1977

Nato a Glarus (Svizzera) nel 1983

Nato a Napoli nel 1972 ANSA-CENTIMETRI

L’impegno però cambierà Più attenzione all’aspetto civile

senza esito da troppo tempo). Si capisce che il percorso è tutt’altro che facile e anche esposto a pericolosi equivoci. Come dice Pier

Ferdinando Casini, c’è il rischio che certe fughe in avanti della Lega (bollate come «irresponsabili») incoraggino i terroristi a tentare altri

colpi per indurre gli italiani a ritirarsi, viste le smagliature nella politica e nell’opinione pubblica. E poi, ricorda Piero Fassino, non bi-

sogna dimenticarsi che gli attacchi a Londra e a Madrid sono partiti proprio dall’Afghanistan: è «avvilente», commenta, che alcuni governanti cavalchino certe ondate emotive. Ma resta il problema, fa sapere Silvio Berlusconi, di mettere a punto una «transition strategy» che in sostanza dovrebbe consistere in un progressivo passaggio dei poteri e dei compiti di sicurezza dalla Nato agli afgani, il cui livello di addestramento dovrebbe crescere progressivamente un pò come accaduto in Iraq. I tempi saranno naturalmente lunghi e il Cavaliere ha tenuto a sottolineare di aver compreso lo spirito delle dichiarazioni del Bossi «buon padre di famiglia» ma che ogni decisione dovrà comunque essere presa di concerto con gli alleati: mai pensato a un ritiro completo, precisa Berlusconi. E sulla stessa linea in Consiglio dei ministri si attesta in definitiva anche il Carroccio che chiede di riflettere sull’insieme delle missioni all’estero ma riconosce la correttezza delle argomentazioni di La Russa e Bocchino secondo i quali l’Italia fa parte delle organizzazioni internazionali ed ha assunto liberamente degli impegni che non può rinnegare sotto la pressione degli attentati. Tuttavia, Italia dei valori e sinistra radicale insistono per il disimpegno. Ma il confronto è avvelenato dalla durezza dei toni: il leader dell’Idv dice che Berlusconi finirà come Saddam Hussein. Un paragone che induce la maggioranza a parlare di banditismo e di pericoli per la democrazia che vengono proprio da Di Pietro. È lui il vero talebano, chiosa Francesco Pionati.

Morte a buon mercato, il kamikaze costa dai 500 ai 1500 dollari ROMA - Il ’suicide bomber’, l’attentatore suicida come quello che ha ucciso sei militari italiani a Kabul, viene normalmente ricompensato con una cifra variabile da un minimo di 500 dollari a un massimo di 1.500, mentre la sua famiglia viene poi aiutata con elargizioni periodiche. È’ invece di 300-600 dollari al mese la paga mensile dell’ ’insorto’, categoria ampia che racchiude tutti quelli che, per varie ragioni, si oppongono con le armi alle «forze di occupazione straniere» e a quelle di sicurezza locali. Sono le cifre fornite solo qualche settimana fa dal generale Rosario Castellano, co-

mandate del Regional command West di Isaf, la missione della Nato in Afghanistan. Si tratta di somme tutto sommato basse secondo i canoni occidentali, ma alte in Afghanistan, se paragonate ai normali stipendi mensili. Quello base di un militare ammonta a 70 euro, che salgono a 100 nel caso dei poliziotti e delle guardie di frontiera. Questo divario tra i ’salari’ spiega perchè non manchi la manodopera a chi vuole opporsi con la violenza al processo di ricostruzione in Afghanistan, dove il tasso di disoccupazione - specie in alcune zone - è molto alto e dove spesso impugnare

La Nato mette le mani avanti

“Gli afghani non sono pronti L’impegno non va ridotto” BRUXELLES - “Non possiamo permetterci di ridurre ora il nostro impegno in Afghanistan”. È’ quanto ha detto il portavoce della Nato James Appathurai, sottolineando che l’obiettivo dell’Alleanza è quello di far sì che gli afghani possano prendere in mano la loro sicurezza. «Ma questo va fatto in modo appropriato e misurato» attraverso un’opportuna strategia di transizione, ha spiegato. Secondo il portavoce della Nato le dichiarazioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi all’indomani dell’attentato di ieri «sono generalmente in linea» con quanto sostiene il segretario generale Andres Fogh Rasmussen. «Non vogliamo rimanere in Afghanistan un minuto più del necessario ma non possiamo lasciare troppo presto», ha indicato Appathurai, Il generale Usa McChrystal per il quale la questione della transizione verrà discussa in occasione della riunione informale dei ministri della Difesa che si terrà Bratislava a fine ottobre. La Nato, ha aggiunto il portavoce, sostiene anche la proposta avanzata da Francia, Germania e Gran Bretagna di tenere una conferenza ministeriale sull’Afghanistan entro fine anno per affrontare la questione anche sotto il profilo civile. «La linea di fondo è che non possiamo permetterci di ridurre il nostro sforzo ora, ma dobbiamo Obama pensa alla exit strategy investire di più adesso per essere in grado di fare meno in futuro», ha spiegato il portavoce. I realtà tutti nella Nato, a partire da Obama fino alla Merkel e a Brown, sono decisi a lasciare l’Afghanistan, ma non prima di aver raggiunto un risultato almeno in parte soddisfacente.

Scatta l’inchiesta dei pm di Roma

Carabinieri del Ros attesi a Kabul per fare il punto sulle indagini

Si cercano i resti di un kamikaze

un kalashnikov contro i soldati stranieri diventa il modo più semplice per portare a casa dei soldi. I talebani non esitano a fare ricorso a questa forma di reclutamento

che fa leva sulle disperate condizioni economiche di moltissimi afghani: per uno che si immola nel nome dell’islam, c’è una famiglia che risolve i suoi problemi.

ROMA - Una squadra di investi- tari uccisi che tuttavia potrebbe gatori dei carabinieri del Ros par- essere limitata ad un esame estertirà entro breve temno delle salme. Una po per Kabul dove parte dell’indagine farà il punto della siriguarda anche lo tuazione determinastato dei blindati ta dall’attentato. Lo modello «Lince» rihanno disposto il masti coinvolti nelprocuratore aggiunl’attentato. Il proto di Roma Pietro gramma di indagine Saviotti e il sostituto Il luogo della strage riguarda, oltre alla Giancarlo Amato. I dinamica dell’attenmagistrati hanno disposto anche tato, anche l’interrogatorio dei un’altra serie di accertamenti e quattro parà rimasti feriti e che tra questi l’autopsia dei sei mili- stanno per rientrare in Italia.


6 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

Stupefatto l’ex numero uno della compagnia alla sbarra

“Io estraneo a Bnl, i fatti mi daranno ragione” La documentazione resa sarebbe dovuta bastare per evitare l’addebito

A sinistra Consorte, a destra Fazio

BOLOGNA - «Accolgo con sorpresa e stupore la decisione del Gup del Tribunale di Milano». Così Giovanni Consorte ha commentato il suo rinvio a giudizio per il tentativo di scalata a Bnl da parte di Unipol. «I miei avvocati e io abbiamo fornito un’ampia e dettagliata documentazione che, insieme alle testimonianze rese e alle memorie difensive - ha sottolineato - confermavano ed evidenziavano la mia totale estraneità rispetto alla vicenda Bnl». «Al di là dell’amarezza derivata dalla lettura di questo decreto - ha rilevato ancora Consorte posso comunque esprimere la mia soddisfazione perchè sono certo che i fatti in sede di dibattimento mi

Assicura che farà luce su alcune metodologie d’indagine non chiare

daranno ragione. Mi verrà consentito di fare piena luce su diversi elementi e metodologie d’indagine, attinenti l’intera mia vicenda giudiziaria, che hanno lasciati perplessi e stupefatti sia me che i miei legali.

Fra i ventotto soggetti che sono stati rinviati a giudizio per la vicenda del 2005 anche l’ex governatore di Bankitalia Fazio e l’ex numero uno di Unipol Consorte

Processo per la scalata a Bnl Patteggiamento per Fiorani sei mesi convertiti in 17 mila euro MILANO - Poco più di quattro anni fa il tentativo ’occulto’ di scalata a Bnl da parte di Unipol. Ieri i protagonisti di quell’operazione, guidati dall’ex numero uno della compagnia assicuratrice Giovanni Consorte, sono stati rinviati a giudizio. Così, al termine di un’udienza preliminare durata circa un anno, dei 45 imputati, tra persone fisiche e giuridiche, 28 sono stati mandati a processo, tre hanno patteggiato mentre gli altri sono stati prosciolti. Dal prossimo primo febbraio, oltre a Consorte e al suo allora braccio destro Ivano Sacchetti, saranno giudicati davanti alla prima sezione penale del Tribunale anche l’ex governatore di Bankitalia Antonio Fazio, l’ex capo dell’area vigilanza di via Nazionale Francesco Frasca, gli attuali presidente e direttore generale di Unipol Pierluigi Stefanini e Carlo Cimbri e il finanziere bresciano Emilio Gnutti. E ancora una serie di banchieri, all’epoca presidenti o amministratori delle Popolari di Reggio Emilia, Vicenza e di Carige, i cosiddetti ’contropattisti’, tra cui gli immobiliaristi Stefano Ricucci, Danilo Coppola e Giuseppe Statuto, l’europarlamentare Vito Bonsignore (Pdl) e il costruttore ed editore Francesco Gaetano Caltagirone, e tra le società Hopa, la stessa Unipol e Deutsche Bank. Le accuse sono aggiotaggio e ostacolo all’attività degli organi di vigilanza e, per il solo Consorte, anche insider trading. Quest’ultimo reato viene contestato in relazione a un paio di telefonate intercettate con il senatore del Pd Nicola Latorre, che risalgono al luglio 2005 e nelle quali, come si legge in una memoria firmata dai pm Luigi Orsi e Gaetano Ruta, l’allora presidente di Unipol non era stato poi «così vago» in merito alle informazioni date al suo interlocutore sull’operazione. Tre invece sono stati i patteggiamenti ratificati: quello dell’ex amministratore delegato di Banca Popolare di Lodi Gianpiero Fiorani (sei mesi converiti in circa 17 mila euro), quello dell’ex direttore finanziario Gianfranco Boni (2 mesi) e quello dell’istituto di credito

La vicenda

A tutela piccoli azionisti

Il Codacons si costituisce parte civile

2005 È l'anno del tentativo di scalata alla Bnl da parte di Unipol che mirava ad acquisire il controllo dell'istituto di credito bloccando l'opas annunciata dal Banco di Bilbao

Gli indagati 45 persone tra fisiche e giuridiche. Tra questi: Giovanni Consorte, ex ad di Unipol Ivano Sacchetti, ex vice di Consorte Antonio Fazio, ex governatore di Bankitalia Giampiero Fiorani, ex ad di Bpi Emilio Gnutti, finanziere bresciano gli immobiliaristi Stefano Ricucci e Danilo Coppola Sono accusati, a vario titolo, di aggiotaggio, ostacolo all'attività degli organi di vigilanza, insider trading

L'udienza preliminare Si è conclusa con 28 rinvii a giudizio, tra cui Consorte, Sacchetti, Fazio, Gnutti, Ricucci e Coppola, 14 proscioglimenti e 3 patteggiamenti per Fiorani, Boni e Bpi. Il processo inizierà l'1 febbraio 2010 ANSA-CENTIMETRI

lodigiano in qualità di ente (circa 228 mila euro). Il giudice, che ha accolto quasi tutte le richieste di proscioglimento avanzate dalla Procura (come quella per Marcel-

Giovanni Consorte ex numero uno della compagnia assicuratrice Unipol

lino Gavio e la sua società Sias e Alessandro Ghibellini con la sua società Talea, le banche Nomura e Credit Suisse con i loro esponenti), ha in sostanza sposato la rico-

struzione degli inquirenti secondo i quali dalle prove emerge «che il motore della tentata scalata - si legge sempre nella memoria - è stato Giovanni Consorte» con «il

contributo prestato da Sacchetti e Cimbri» e il ruolo determinante degli altri banchieri italiani coinvolti che «rappresentano il ’nocciolo duro’ dell’iniziativa».

ROMA - Il Codacons annuncia di volersi costituire parte civile nel procedimento penale sulla fallita scalata a Bnl da parte di Unipol ed invita i consumatori che si ritengono danneggiati nella vicenda a contattare la sede di Milano dell’associazione di consumatori per aderire all’azione legale. «Ci sono troppi furbetti del quartierino. Gli organismi di controllo non fanno il loro dovere, manca trasparenza nel mercato e le minoranze azionarie non sono mai tutelate. Sono troppi gli intrecci societari ed azionari. Troppi gli intrecci impuri che aumentano i conflitti di interesse», denuncia il presidente del Codacons, Marco Maria Donzelli. In questo modo, prosegue, «il piccolo azionista è sempre estraneo al gruppo di comando, è un intruso da tenere all’oscuro. I consumatori italiani non sono tutelati. Anche per questo il Codacons ha deciso di scendere in campo».

Un quotidiano svizzero rende nota l’accusa di tentata estorsione che pende sull’avvocato Charles Poncet

Indagato l’ex legale di Margherita Agnelli Avrebbe tentato di costringere il consulente italiano della donna a restituirle 10 dei 15 milioni ricevuti a titolo di onorario MILANO - L’ex legale ginevrino di Margherita Agnelli, Charles Poncet, è stato accusato dalla Procura di Milano di tentata estorsione ed eveasione fiscale. Lo riferisce la testata svizzera de ’La Tribune’, precisando che il reato sarebbe stato commesso nell’ambito della questione sull’eredità dell’Avvocato, Gianni Agnelli. In particolare, sempre secondo il quotidiano, Poncet avrebbe esercitato pressioni sull’avvocato italiano Emanuele Gamna (anch’egli ex legale di Margherita), al fine di fargli firmare un documento e di costringerlo a restituire 10 dei 15 milioni ricevuti da Margherita Agnelli a titolo di

Charles Poncet, l’avvocato svizzero in una foto d'archivio a Yverdons-les-Bains in Svizzera

onorario. L’indagine è stata aperta a luglio a Milano dal pm Eugenio Fusco e sarebbero state fatte delle perquisizioni e acquisiti «elementi compromettenti». In base alla ricostruzione fatta nel documento che avrebbe dovuto firmare, Gamna doveva riconoscere

che la divisione dell’eredità Agnelli fatta nel 2004 era sfavorevole a Margherita e che lei avrebbe dovuto ricevere più denaro. Dal momento che Gamna non intendeva firmare, Poncet lo avrebbe denunciato al fisco, ai suoi associati (non avrebbe parlato con loro

dell’onorario ricevuto) e all’ordine degli avvocati. Il quotidiano ricorda che, consigliata da Jean Patry e Emanuele Gamna, Margherita Agnelli aveva firmato un accordo di transazione con sua madre nel febbraio 2004 con ilquale la figlia dell’avvocato usciva dagli affari di famiglia ricevendo un patrimonio valutato 1 miliardo e 186 milioni di euro. Ma nel 2007 Margherita aveva avuto dei dubbi sull’intesa firmata. Aveva allora lasciato i suoi precedenti legali e si era rivolta a Poncet che oggi, secondo il quotidiano, è accusato di aver utilizzato metodi discutibili per difendere la sua cliente.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 19 Settembre 2009 7

ATTUALITÀ

Omicidio Onofri Avvocati rinunciano Processo rinviato

Il padre di Sanaa: “Ci provavo da una settimana”

Furti in casa Sgominata banda di baby rom

BOLOGNA - Processo rinviato al 28 ottobre prossimo per Mario Alessi e Antonella Conserva accusati del rapimento e dell’omicidio del piccolo Tommaso Onofri avvenuto il 2 marzo 2006. Lo ha deciso la Corte d’Assise d’Appello di Bologna. La sospensione con conseguente rinvio è stata decisa dopo che i difensori della Conserva hanno rinunciato al mandato. I due legali avevano chiesto alla Corte la trascrizione del confronto avvenuto giovedì tra Alessi e Conserva. Trascrizioni, per i difensori, necessarie per difendere al meglio la loro assistita accusata dal suo ex compagno di essere stata parte integrante del progetto criminoso. Di fronte alla risposta negativa della Corte le immediate dimissioni dei due avvocati.

PORDENONE - «Era una settimana che ci provavo»: sono le uniche parole pronunciate da El Ketawi Dafani, il marocchino in carcere con l’accusa di aver ucciso la figlia Sanaa, di 18 anni, martedì sera. Poco dopo il fermo un appuntato dei Carabinieri ha chiesto a El Ketawi Dafani se si era reso conto di quello che aveva fatto. «Era una settimana che ci provavo», ha risposto a mezza voce El Ketawi Dafani, senza però far capire se si riferiva al delitto o al tentativo di rivedere e far tornare a casa la figlia. Da qualche settimana, infatti, la ragazza aveva deciso di andare a vivere con il fidanzato, Massimo De Biasio, 31 anni, nonostante la contrarietà del padre. Intanto il Gip del Tribunale di Pordenone ha convalidato il fermo dell’uomo.

REGGIO EMILIA - I carabinieri di Reggio Emilia l’hanno battezzata la ’Banda dei denti di latte’, perchè composta da cinque bambini. Piccoli nomadi rumeni che però, nonostante l’età, erano ladruncoli specializzati in furti in appartamento, presi con le mani nel sacco mentre tentavano di entrare in un’ abitazione nel centro di Reggio Emilia. I cinque - tre bambine di 9, 10 e 12 anni e due ragazzini di 12 e 14 anni - secondo i carabinieri hanno messo a segno furti nelle case in varie città del centro nord. Mercoledì a Reggio Emilia sono stati visti da un passante mentre cercavano di entrare in una casa da una finestra, dopo avere rotto un vetro al primo piano. L’uomo ha chiamato i carabinieri che li hanno sorpresi.

Per il procuratore di Bari ha inquinato prove per benefici personali Avrebbe indotto alcuni testimoni a modificare le loro dichiarazioni

Forniva cocaina ai party con le escort Tarantini bloccato in aeroporto BARI - Stava inquinando pesantemente le prove testimoniali e progettava di trasferirsi in Tunisia, contando su una forte disponibilità economica: per questo, la procura di Bari ha fermato l’imprenditore Gianpaolo Tarantini, di 34 anni, noto per aver ingaggiato ragazze immagine ed escort inviate a feste organizzate nelle residenze private del premier Silvio Berlusconi. Si parla di 30 ragazze per 18 incontri. Undici quelle che avrebbero avuto rapporti sessuali con il Cavaliere. Tarantini è stato bloccato da militari della Guardia di finanza ieri alle 11.30 nell’aeroporto di Bari-Palese dove era appena sbarcato con un volo proveniente da Roma. È accusato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina in concorso con altre tre persone, due delle quali erano già finite agli arresti anche sulla base di sue dichiarazioni accusatorie. Tarantini, infatti, dal luglio scorso, aveva cominciato ad avere un atteggiamento collaborativo con la procura. Un comportamento che era stato riconosciuto anche dal tribunale del Riesame di Bari che, valutando la posizione dei due coindagati di Tarantini arrestati nell’agosto scorso, aveva sottolineato che l’imprenditore, ritenuto attendibile, aveva rilasciato dichiarazioni «per

Tutte le inchieste Gianpaolo Tarantini è indagato in cinque inchieste condotte dalla Procura di Bari. Ieri è stato arrestato all'aeroporto di Bari per spaccio di stupefacenti

ESCORT

“TECHNO HOSPITAL” DROGA PARTY

CORRUZIONE

SANITÀ

L’imprenditore avrebbe inviato alcune donne a esponenti politici bipartisan per ottenere benefici economici per le sue società

La società di Tarantini sarebbe in un giro di mazzette per la fornitura di protesi a strutture sanitarie pubbliche

Tarantini avrebbe messo in piedi dal 2001 al 2004 un sistema per promuovere le sue società, grazie a conoscenze politiche, sesso, viaggi e festini

Attraverso un giro di prostitute per avvicinare politici, Tarantini avrebbe ottenuto gli accreditamenti delle Residenze sanitarie assistite (Rsa)

Tarantini avrebbe organizzato festini a base di cocaina, fornendola ad amici e conoscenti. Oltre a lui sono indagate altre tre persone

ANSA-CENTIMETRI

L'imprenditore barese Giampaolo Tarantini in una immagine d’archivio

Hashish e marijuana durante i concerti, si davano appuntamento tramite Internet

Spaccio e sesso nella movida della Capitale In manette 18 giovani rapper e 35 fermi A finire in manette anche un cantante hip hop Nei testi delle sue canzoni pornografia e violenza ROMA - Si davano appuntamento ai concerti rap utilizzando internet, YouTube e Facebook. Nei locali di Testaccio e San Lorenzo, luoghi simbolo della movida romana, oltre alla musica fatta di testi espliciti c’era anche un fiume di droga che veniva spacciata: cocaina, hashish e marijuana che spesso finiva nelle tasche di giovanissimi anche di buona famiglia. I carabinieri di Roma ieri mattina all’alba hanno arrestato 18 persone tutte comprese in una fascia d’età che va dai 18 ai 33 anni. Per loro l’accusa è deten-

I Carabinieri di Roma in un’operazione antidroga che ha portato alla notifica di 18 ordinanze di custodia cautelare per spaccio

zione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’inchiesta era partita un anno fa con l’arresto di Armando Sciotto, 30 anni, detto Er cicoria e ritenuto la mente di questo giro

di spaccio. Tra i denunciati c’è anche E. F., 33 anni, cantante del gruppo hip hop, Noyz Narcos, molto noto tra i giovani della capitale. Nei testi delle sue canzoni,

come hanno confermato i carabinieri di Roma riferimenti espliciti all’uso di droga e al sesso estremo. Oltre agli arresti di ieri mattina, nel corso dell’ultimo anno gli uomini dell’Arma hanno effettuato altri 35 fermi e sequestrato oltre 10 chilogrammi di sostanze stupefacenti. «Abbiamo scoperto un fenomeno di spaccio collegato agli ambienti del rap romano ha affermato il tenente colonnello Casarsa -Una cornice sociale pericolosa in cui pornografia, violenza e droga sono il linguaggio quotidiano».

Sottoposto a fermo per detenzione di droga godere di benefici premiali (cioè per sfuggire all’arresto, ndr) e non per sincero pentimento». Una collaborazione che il procuratore di Bari, Antonio Laudati e il pm inquirente, Giuseppe Scelsi, hanno messo ieri in discussione contestando a ’Gianpi’, come lo chiamano gli amici, un «forte inquinamento delle prove». «Il processo ha spiegato Laudati - è delicato e la procura ha deciso di dare un’accelerazione alle indagini». «È stato ritenuto - ha sottolineato il procuratore - che, nel caso di specie e dal punto di vista investigativo, per le cose che sono successe nelle ultime ore, negli ultimi giorni, c’era un forte inquinamento della prova, quindi ci sono delle esigenze cautelari, e sussiste il pericolo di fuga per le segnalazioni che ci sono pervenute dagli organi di polizia circa movimenti, spostamenti e progetti» di Tarantini. Dalle indagini sarebbe emerso che l’imprenditore preparava un viaggio in Tunisia dove aveva intenzione di stabilirsi e di organizzare il suo centro logistico in vista del suo allontanamento dall’Italia. L’inquinamento delle prove fa invece riferimento - secondo l’accusa - alla possibilità che Tarantini induca alcuni testimoni già ascoltati a modificare le proprie dichiarazioni per ottenere vantaggi processuali personali. Non si sa se tra le testimonianze da addomesticare ci sono quelle delle otto giovani donne ascoltate ieri a Roma dalla Guardia di finanza. Tra queste Vanessa Di Meglio e Francesca Lana. Quasi tutte le ragazze non avrebbero confermato la ricostruzione dei fatti di Tarantini. Un tassello questo che segna un altro punto a favore dei magistrati baresi che non credono al rampante 34nne al quale hanno rifiutato la richiesta di patteggiamento della pena proprio per verificare la bontà delle sue dichiarazioni. Chi conosce Tarantini racconta che i suoi incubi sono due: diventare povero e finire in carcere. Il secondo si è materializzato ieri quando ha varcato il portone del penitenziario barese. Per un suo legale: «È sgomento ma il suo stato d’animo è molto forte».

Delitto di Perugia

Le orme non sono di Raffaele PERUGIA - Non sono dei piedi insanguinati di Raffaele Sollecito le orme individuate dalla polizia scientifica nella casa dove venne uccisa Meredith Kercher. Una delle tracce porterebbe invece a Rudy Guede secondo uno dei consulenti della difesa del giovane pugliese che ieri ha deposto a lungo davanti alla Corte d’assise di Perugia. Intanto è emerso che stanno cominciando ad arrivare le prime richieste per poter avere in affitto l’appartamento teatro del delitto. In aula ieri il confronto si è concentrato su due orme di piede attribuite a Sollecito. Riguardo a quella individuata su un tappetino in un bagno, il medico-legale Francesco Vinci ha sostenuto che è di forma e dimensioni diverse rispetto al piede destro di Sollecito. Il consulente ha spiegato che il giovane ha infatti il dito accanto all’alluce che non appoggia al terreno, come emerge anche da alcuni esami ai quali venne sottoposto da un ortopedico nel 2006. Dopo avere sovrapposto l’immagine dell’orma con quella del piede di Guede, già condannato a 30 anni di reclusione, Vinci ha detto che «è attribuibile in modo probabile» all’ivoriano. Per il consulente non è di Sollecito, viste le dimensioni, nemmeno l’orma trovata in corridoio davanti alla camera di Amanda Knox. E l’impronta di lama insanguinata evidenziata su un copri-materasso nella stanza del delitto è per Vinci - «più corta» rispetto a quella del coltello considerato dall’accusa come l’arma del delitto e sequestrato in casa di Sollecito. Misurazioni e conclusioni, in particolare quelle sulle orme di piedi nudi, contestate dal pm Manuela Comodi che ha tra l’altro rilevato come nella consulenza difensiva il profilo dell’orma sul tappetino del bagno sia stato sovrapposto al piede di Guede ma non a quello di Sollecito.


8 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

Elenco dei 4.588 nuclei familiari coinvolti nel sito del Comune dell’Aquila Gli alloggi provvisori antisismici verranno consegnati entro il 15 dicembre

L’assegnazione delle “Case” su internet Le famiglie interessate sono quelle residenti nella “zona rossa” e quelle le cui abitazioni sono state considerate di categoria E o F, ovvero inagibili

Annunciata la requisizione di appartamenti non affittati L’AQUILA - Il calendario della Protezione civile ha un cerchio rosso sul 15 dicembre. Entro quella data, il dipartimento avrà dato una risposta a 36 mila sfollati, titolari di case inagibili per ragioni strutturali, classificate con la lettera «E», per rischio esterno, le cosiddette «F», o che si trovano nella “zona rossa” dell’Aquila. Entro metà dicembre, ma il capo della Protezione civile Guido Bertolaso assicura di essersi tenuto largo in via precauzionale per la consegna chiavi in mano di 4.588 alloggi del Progetto «Case» ad altrettanti nuclei familiari, con l’obiettivo di sistemare 15.710 persone. Il prefetto dell’Aquila Franco Gabrielli ha annunciato che dalla prossima settimana si procederà alla requisizione di appartamenti sfitti, per primi quelli per i quali sono stati richiesti «canoni esorbitanti in nero». «Non c’è solo una questione di emergenza abitativa ma anche di morale e di etica», ha detto. Pugno duro anche con chi è entrato nella lista delle assegnazioni con la frode, mentendo sulla propria situazione. I primi 600 appartamenti verranno consegnati sabato 29 settembre nelle aree di Bazzano e Cese di Preturo, secondo un preciso

elenco. Lo stesso elenco disponibile da ieri sul sito della Protezione civile e su quello del Comune dove, accanto ad ogni nucleo familiare è indicata la data di consegna.

«Così ogni famiglia saprà esattamente quando rientrerà - ha spiegato Bertolaso - e in quale area». Con lui a dare l’annuncio anche il prefetto dell’Aquila, Franco Gabrielli,

il sindaco Massimo Cialente e l’assessore comunale alle Politiche abitative, Luca D’Innocenzo. «Dal censimento di quest’estate - ha detto Bertolaso - era emerso che i nuclei rientranti nella categoria E e F o che vivevano nella zona rossa erano 12.600. Sulla base delle loro preferenze indicate, abbiamo provveduto ad assegnare i primi alloggi a 4.588 nuclei familiari. Altri 4.200 ha aggiunto - verranno gestiti con l’assegnazione del contributo di autonoma sistemazione, mentre 500 sono i nuclei che avevano indicato la preferenza degli affitti; saranno anch’essi accontentati». A questo si aggiungono i moduli abitativi provvisori «predisposti - ha detto Bertolaso - per mantenere salva l’esigenza dei cittadini che volevano rimanere nell’ambito del proprio territorio. Con il Comune, abbiamo deciso di realizzare 1.100 abitatizioni provvisorie come quelle di Onna». Complessivamente 10.688 nuclei familiari per un totale di 36 mila persone. «Restano fuori - ha proseguito Bertolaso - circa 2 mila nuclei, composti soprattutto da una sola persona o di coppie che avevano chiesto di accedere al piano delle case antisismiche».

Due milioni di iscritti per il browser sul web, premiato come miglior game del 2008 Senzatetto virtuali e non Le location del gioco sono città europee, come Londra, Varsavia e Parigi

L’obiettivo è rubare e mendicare per potersi arricchire

Videogame trasforma in clochard Scoppiano le polemiche in Europa

MILANO - Si inizia come senzatetto con l’obiettivo di diventare così ricco da comprare un castello. La via per uscire dalla povertà è fatta di furti, mani nella spazzatura, risse e ovviamente mendicando. Il tutto condito da un alto livello di alcol nel sangue. E’ la trama del browsergame sui clochard condannato da Croce rossa francese e Feantsa, l’ong europea di difesa degli homeless, e che preoccupa in Italia per la possibile uscita di una versione nazionale. In Europa è diventato così noto (sono 2,2 milioni gli utenti registrati) da essersi aggiudicato il titolo “Browser game of the year 2008”.


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 9

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

BORSA Il Ftse All-Share cede lo 0,38%, il Ftse Mib lo 0,42%

Gli scambi vivaci non bastano Piazza Affari chiude negativa

VAR % PREZZO P. RIF ULT

91 2.763 665 145 39 36 18 96 1.027 106 21 7 0 66 18 172 1.429 66 340 638 223 59 364 142 23 286 316 3.676 2.123 556 27 14 1.384

0,94 1,40 9,13 4,68 59,09 1,50 1,32 3,65 0,26 0,60 5,62 14,77 8,62 0,35 2,89 0,53 5,89 83,36 2,71 14,32 0,81 0,44 0,06 0,83 96,21 1,60 6,23 16,95 8,78 8,54 16,08 17,41 8,74

-0,71 -1,20 -0,44 -1,49 +0,07 -1,24 -1,37 +0,23 -0,06 -0,25 -0,17 -0,10 0,00 -0,67 -0,12 -1,94 -0,21 -0,21 +0,09 +0,07 -1,15 +0,15 -1,63 -0,68 -0,24 +3,12 -0,42 +0,05 -0,45 +0,30 +0,56 -0,14 +0,46

0,94 1,40 9,18 4,65 59,38 1,51 1,32 3,68 0,25 0,61 5,62 14,80 8,62 0,36 2,92 0,52 5,88 83,11 2,71 14,32 0,82 0,44 0,06 0,83 96,55 1,61 6,20 17,00 8,74 8,57 16,27 17,25 8,82

-0,48 -1,55 +0,16 -2,67 +0,88 -0,66 -0,68 +1,10 -1,17 +1,58 -0,79 +1,02 0,00 +1,27 0,00 -2,62 -0,34 -0,50 -1,28 +0,21 +2,11 +0,57 -0,85 0,00 +0,05 +3,87 +0,08 +0,83 -0,74 +0,82 +1,12 -1,54 +1,15

0,94 1,40 9,15 4,66 59,33 1,51 1,32 3,65 0,25 0,61 5,62 14,80 0,00 0,35 2,92 0,52 5,86 83,00 2,69 14,29 0,81 0,44 0,06 0,84 96,55 1,60 6,19 16,96 8,74 8,52 16,28 17,25 8,81

2 7 1.677 24 17 183 4.252 23 27 128 37 21 36 1.203 15 0 26 4.148 8 1.048 203 2.192 1.845 226 7 61 17 50 60 270 43 786 4 103 85 1.652 10 11 585 0 30 60 18 20 6 20 13 473 183 1.687 498 2.264 326

87,85 2,60 7,81 8,05 3,21 2,24 6,53 11,07 37,68 1,76 2,39 47,82 50,42 2,04 3,05 122,85 0,67 1,43 5,16 10,63 4,85 5,37 7,25 1,05 4,57 4,60 10,96 0,57 0,75 6,78 96,65 0,63 1,59 0,67 1,52 6,45 1,79 34,02 57,19 20,00 1,76 39,11 1,49 1,32 0,78 101,55 105,54 5,83 0,23 5,58 1,44 12,47 7,42

+0,11 +2,11 +0,61 -0,96 -0,29 -0,13 -0,53 +0,76 +3,43 -0,34 +0,76 -0,56 +0,95 +0,22 +0,52 0,00 -0,40 -0,40 +0,82 +1,04 -1,71 +0,58 +1,83 +1,40 +1,33 +0,47 +0,18 -0,51 -1,65 -0,18 +0,07 -1,19 -0,60 +0,29 +0,84 +1,48 -1,95 -1,75 +0,42 0,00 -2,58 -1,02 -0,20 -0,64 -0,41 -0,07 -0,26 -1,37 -1,57 -0,04 -1,19 -1,34 -0,79

87,85 2,61 7,85 8,03 3,22 2,25 6,49 11,10 37,85 1,77 2,35 47,79 50,68 2,05 3,08 123,00 0,67 1,45 5,16 10,60 4,83 5,34 7,27 1,04 4,65 4,64 10,90 0,57 0,75 6,70 96,69 0,62 1,58 0,66 1,53 6,33 1,75 33,80 57,36 20,00 1,75 38,85 1,48 1,32 0,78 101,60 105,36 5,83 0,23 5,57 1,43 12,44 7,43

-0,06 +2,35 -0,06 -0,93 0,00 +0,90 -0,69 +1,83 +4,44 +0,68 -1,47 -0,56 +0,48 +0,62 +1,15 0,00 +0,30 +0,70 0,00 +1,53 -1,78 0,00 +2,32 +0,78 +2,20 +0,92 -0,46 -0,35 -0,79 -0,89 +0,17 -2,04 -1,56 -0,60 +0,13 -6,02 -4,05 -1,83 +0,07 0,00 -2,34 -1,22 -1,67 -1,05 -0,39 0,00 -0,13 -1,35 -1,08 -0,71 -1,79 -1,43 -0,34

87,85 2,61 7,79 8,08 3,22 2,25 6,48 11,10 37,85 1,77 2,36 47,79 50,60 2,06 3,00 0,00 0,67 1,44 5,16 10,73 4,85 5,36 7,38 1,05 4,65 4,64 10,87 0,56 0,75 6,71 96,69 0,63 1,58 0,66 1,53 6,32 0,00 33,80 57,41 0,00 1,75 38,87 1,48 1,32 0,00 101,60 105,36 5,82 0,23 5,54 1,43 12,43 7,42

57 95 66 94 392 101 1.251 137 6 605 7 1.314 272 246 32 55 737 4 27 931 324 92 132 40 4 3 102 82 451 31 49 1.050 73 24

5,63 2,40 1,07 2,63 2,16 0,36 6,38 2,89 30,60 23,82 1,66 0,97 4,24 3,76 2,68 0,66 0,26 0,36 1,07 1,43 0,79 2,46 0,56 1,10 106,33 100,01 0,89 26,94 4,31 13,76 1,95 7,16 0,27 0,83

-1,07 -0,02 -1,41 -0,21 +6,87 -1,55 -0,59 -2,26 -1,36 -0,96 +1,26 -0,89 +4,29 -1,97 +0,99 +1,25 -5,05 -1,37 -0,34 -0,10 +2,70 -1,03 -1,53 -1,52 -0,40 -0,00 +4,04 -1,61 -0,87 +3,33 -0,70 +0,15 +0,26 +0,61

5,63 2,40 1,07 2,64 2,20 0,37 6,40 2,90 30,50 23,77 1,67 0,97 4,32 3,75 2,69 0,65 0,26 0,36 1,07 1,43 0,79 2,46 0,56 1,10 106,45 100,01 0,91 27,17 4,31 13,90 1,94 7,20 0,27 0,83

-1,14 +0,84 -1,48 +0,48 +8,37 +0,69 +0,63 -1,28 -0,81 -0,96 -0,06 -0,97 +3,78 -0,99 +1,13 -0,15 -2,79 0,00 -0,28 +0,07 +4,56 -1,11 +0,09 -0,81 -0,28 0,00 +6,94 -1,27 -0,23 +2,96 -1,02 +0,84 +2,63 +1,22

5,70 2,40 1,07 2,64 2,19 0,37 6,40 2,92 30,50 23,83 1,67 0,97 4,32 3,74 2,69 0,65 0,26 0,00 1,07 1,43 0,79 2,46 0,56 1,10 106,45 100,01 0,91 26,98 4,31 13,90 1,96 7,19 0,27 0,81

419 244 1 27 725 484 2 17 182 69 121 56 164 30 32 1.573

1,33 7,26 33,97 1,18 16,89 8,98 42,00 4,13 2,62 1,55 52,60 9,34 21,73 2,51 5,96 10,53

+0,56 -1,00 -0,36 -0,76 -1,09 -1,05 +1,85 -0,66 +0,82 -1,64 -0,32 -1,16 +0,04 -0,57 -0,82 +7,66

1,34 +0,45 7,21 -0,62 33,97 +0,92 1,19 -0,42 16,77 -0,89 9,07 +2,14 42,05 +2,56 4,14 -0,36 2,57 -3,02 1,55 -0,45 52,50 -1,98 9,30 -2,11 21,91 +1,48 2,52 -0,20 6,01 -0,33 11,10 +10,23

1,33 7,19 33,97 1,20 16,76 9,02 42,05 4,14 2,60 1,55 52,52 9,29 21,77 2,50 6,01 11,00

6 1.140 32 174 110 328 13 13.758 16 226 14.536 277 896 74 246 130 305 146

28,84 1,20 1,37 1,21 12,20 1,61 3,67 4,34 1,47 24,62 17,51 5,98 10,16 0,86 7,25 0,17 3,14 0,53

0,00 -0,94 -0,43 -2,31 +2,23 -0,14 -0,23 +0,97 -1,21 -1,16 -0,92 -0,35 -0,03 -0,26 -0,17 -0,14 -1,33 -2,35

28,90 1,21 1,35 1,20 12,38 1,61 3,69 4,34 1,49 24,30 17,57 6,02 10,22 0,86 7,20 0,17 3,11 0,53

28,90 1,21 1,37 1,20 12,38 1,61 3,66 4,34 1,45 24,45 17,47 6,06 10,19 0,86 7,20 0,17 3,11 0,53

+0,52 -0,08 -0,88 -1,96 +3,17 +0,50 -0,27 +1,05 -0,53 -3,19 -0,23 +1,35 +0,69 -0,64 -1,10 -1,12 -2,20 -1,94

Allunga Mediobanca Scivola Unicredit Prese di beneficio sul titolo Fiat

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

+0,48

Nasdaq New York *

+0,36 -0,19

Parigi

MILANO - Chiude in calo Piazza Affari una seduta contrassegnata da scambi vivaci, pari a 4,5 miliardi di euro di controvalore, caratterizzata da una certa volatilità. Il Ftse All-Share ha ceduto lo 0,38% a 23.964 punti ed il Ftse Mib lo 0,42% a 23.483 punti. Dopo una prima parte piuttosto fiacca, gli indici hanno cominciato a salire con il buon andamento di Mediobanca per poi ripiegare sul finale, in linea con le altre borse europee. Allunga Mediobanca Bene il titolo di Piazzetta Cuccia (+2,87% a 10,05 euro), che ha chiuso l’esercizio in utile (2 milioni di euro), annunciando la distribuzione del dividendo in azioni e warrant. Secondo le sale operative il mercato ha reagito positivamente all’operazione sul dividendo, apprezzando anche l’utile d’esercizio, interpretato come un segnale di tenuta nell’anno della crisi mondiale. Di segno opposto Unicredit (-2,24% a 2,62 euro), penalizzata nel finale dalle notizie sulle parole di Roberto Nicastro, ad di Unicredit Banca, secondo cui la divisione retail, avrebbe «toccato il fondo» nel terzo trimestre dell’esercizio. Intesa Sanpaolo ha limato il rialzo allo 0,33% a 3,08 euro e Bpm ha chiuso invariata a 5,34 euro. Bene Luxottica e Mondadori Acquisti su Luxottica (+2,03% a 18,06 euro), che a borsa chiusa ha annunciato la distribuzione di una cedola da 0,22 euro per azione. Bene anche Mondadori (+2,28% a 3,37 euro) insieme al-

Londra

+0,17

Milano

-0,38

Amsterdam

-0,08

Francoforte

-0,48

Tokyo

-0,70

Hong Kong

-0,67 ANSA-CENTIMETRI

l’Espresso (+1,42% a 1,85 euro) e Mediaset (+0,56% a 4,95 euro) a differenza di Rcs (-2,67% a 1,38 euro). Realizzi su Fiat Prese di benefi-

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

0 846 330 47 256 718 10.386 373 276 115 42 12 404 4.002 0 21 2.014 248 407 7 19 477 322 6 3 50 652 1 8.779 1.271 169

0,09 12,22 6,82 8,41 1,33

0,00 +0,09 +0,07 +0,43 -1,95

Pesano in Finanziaria i contratti del pubblico ROMA - Sindacati sul piede di guerra sui contratti pubblici. Se la Finanziaria non stanzierà le risorse necessarie per i rinnovi, la Cgil è pronta a mobilitare la categoria. Ma anche la Cisl, la Uil e l’Ugl con i rispettivi leader, Raffaele Bonanni, Luigi Angeletti, e Renata Polverini chiedono al governo il rispetto degli impegni sottoscritti. Prova a rassicurarli il ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta: «I patti - dice - saranno rispettati». Il ragionamento che si fa tra i sindacati, specie tra i firmatari dell’accordo sui contratti, è che sarebbe davvero un paradosso che proprio il governo, il maggiore datore di lavoro, venisse meno all’ intesa che ha sottoscritto. Di certo, quindi, la partita dei contratti, che interessa circa 3,5 milioni di lavoratori, sarà uno dei punti su cui lunedì le organizzazioni batteranno cassa. In base al nuovo modello contrattuale sottoscritto da Cisl, Uil e Ugl, ma non dalla Cgil, per i rinnovi sarebbero necessari oltre 7 miliardi nel triennio 2010-2012, di cui circa 2 solo per il prossimo anno.

PREZZO RIF

0,10 12,29 6,83 8,39 1,33

VAR % PREZZO P. RIF ULT

0,00 0,00 -0,51 +0,72 -2,06

0,00 12,34 6,84 8,47 1,33

18,71 -1,71 8,90 -1,30 5,02 -1,36 5,32 -1,51 5,22 -0,37 4,97 -0,59 0,52 +0,16 0,36 +13,36 11,74 -0,12 4,94 0,00 0,61 +0,04 14,01 -0,64 8,95 -0,26 3,03 +0,50 18,18 -0,50 1,48 +1,08

18,72 -0,74 8,85 -1,94 4,99 -2,35 5,32 -1,39 5,16 -1,53 5,00 +1,63 0,53 +3,86 0,39 +18,18 11,79 +0,08 4,94 0,00 0,61 +0,08 14,02 -0,64 8,97 -0,06 3,06 +1,16 18,10 -0,82 1,49 +2,33

18,66 8,87 4,99 5,34 5,14 5,00 0,53 0,39 11,75 0,00 0,61 13,98 8,99 3,05 18,10 1,50

1,21 0,11 7,19 29,94 2,46 0,59 1,95 17,84 6,27 3,07

1,20 0,11 7,20 30,57 2,46 0,59 1,95 17,67 6,26 3,01

1,19 0,11 7,20 30,57 2,43 0,59 1,95 17,78 6,28 3,04

-3,76 -13,25 -0,20 -2,42 -1,43 -2,23 -0,54 -0,47 +0,03 -2,37

cio sul titolo del Lingotto (-1,94% a 8,84 euro), che si era portato nelle sedute precedenti sopra quota 9 euro, dopo i risultati sulle immatricolazioni in Europa.

Cgil pronta alla mobilitazione senza le risorse

23.484 (-0,42)

TITOLO

+0,12

Zurigo

23.964 (-0,38)

EVEREL GROUP EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FNM FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GABETTI AXA+W GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX GEWISS

*dati di metà giornata

Ftse Italia Mid Cap

PREZZO RIF

-3,54 -5,04 +0,28 -0,03 -0,61 -1,51 -0,15 -1,28 -0,32 -3,83

25.566 (+0,14)

FTSE Italia Star

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

FTSE MIB Ftse Italia All-Share

TITOLO

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETTIERI APULIA PRONTOP ARENA ARKIMEDICA ARKIMEDICA 2012 CV5% ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AUTOSTRADE MERID AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV 1,5% B&C SPEAKERS BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP EMIL ROMAGNA BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP MILANO BCA POP SONDRIO BCA PROFILO BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP BEE TEAM BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 CV2,5% BENI STABILI BEST UNION COMPANY BIALETTI INDUSTRIE BIANCAMANO BIESSE BIOERA BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO BOLZONI BONIFICHE FERRARESI BORGOSESIA .. BORGOSESIA R BOUTY HEALTHCARE BP-10 CV 4,75% BPER 12 CV SUB 3,7% BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RNC C CAD IT CAIRO COMMUNICATION CALEFFI CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHETTI CHL CIA CICCOLELLA CIR-COMP IND RIUNITE CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COGEME SET COGEME SET 2014 CV COMUNE MI-A2A 09 CV CONAFI PRESTITO’ CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELLINESE CRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENERVIT ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ESPRINET EUROFLY EUROTECH EUTELIA

TITOLO

11 . 3 3 3 ( + 0 , 3 7 )

TITOLO

GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GREENVISION AMB GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING IT WAY ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

1.749 818 12 16 77

1,83 3,43 10,65 5,12 3,54

+0,16 +4,92 +0,02 +2,16 +0,47

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

1,86 3,50 10,70 5,25 3,55

+1,42 +5,42 +1,71 +5,00 +1,43

1,85 3,50 10,50 5,30 3,55

1.609

1,71

-0,35

1,71

+0,24

1,71

18 61 509 95 187 1.719 6 624 44 70 35 2 1.159 13.187 1.628 39 7 10 1.003 41 0 27 1.633 260 119

1,01 12,30 1,38 2,34 0,87 3,13 8,82 6,92 8,14 11,42 0,32 0,70 4,24 3,09 2,44 0,09 1,90 1,71 1,47 4,10 0,18 4,44 10,73 5,87 33,90

-0,43 +0,32 +1,80 -0,57 -0,64 +0,19 +2,50 -0,23 +2,01 +1,32 -1,82 +1,93 +7,39 +0,38 +0,65 -0,44 +0,04 -1,80 +0,93 -1,04 0,00 -1,44 -0,79 -0,25 -0,77

1,03 12,25 1,40 2,32 0,88 3,13 8,83 6,95 8,01 11,48 0,32 0,70 4,33 3,08 2,44 0,09 1,90 1,73 1,48 4,07 0,18 4,43 10,76 5,86 34,20

0,00 -0,08 +4,79 -0,21 -1,01 -0,24 -0,06 -0,93 +2,30 +0,97 -2,60 0,00 +5,22 +0,33 0,00 -0,34 +0,11 +1,71 +1,16 -1,75 0,00 -1,23 +0,28 -0,09 +0,74

1,00 12,26 1,40 2,37 0,86 3,14 8,83 6,92 8,14 11,48 0,32 0,70 4,30 3,11 2,45 0,09 1,90 1,73 1,48 4,11 0,00 4,42 10,74 5,92 34,12

ITALMOBILIARE RNC IW BANK J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KERSELF KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO HE MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MONTI ASCENSORI MUNICH RE MUTUIONLINE N NICE NOEMALIFE NOKIA CORPORATION NOVA RE O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PIERREL PININFARINA SPA PIQUADRO PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PRAMAC PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCF GROUP RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB REALTY VAILOG RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO ROSSS RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SCREEN SERVICE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SERVIZI ITALIA SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAMBURI TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TERNIENERGIA TISCALI TOD’S TOSCANA FINANZA TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UBI BCA 2013 CV UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VALSOIA VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Y YORKVILLE BHN Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

327 17

22,25 2,11

-1,37 -0,24

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

21,95 2,13

-2,01 0,00

22,08 2,13

83

1,03

-0,57

1,04

+0,39

1,04

169 392 6 98 3

0,20 9,60 2,01 0,51 0,94

-1,83 -1,16 +0,90 -2,64 +0,70

0,20 9,64 2,02 0,52 0,95

-1,80 -0,62 -0,12 -0,48 +0,05

0,19 9,64 2,00 0,52 0,95

0 43 2.544 1.464 4.105 1

68,06 2,57 3,18 15,88 18,00 67,19

0,00 -0,16 +1,44 -0,07 +1,98 +0,86

68,00 2,58 3,25 15,87 18,06 67,19

0,00 +0,78 +3,25 -0,19 +2,03 -2,01

0,00 2,58 3,28 15,84 18,11 67,19

927 4 0 75 18 4.196 7.693 1.109 29 1.122 63 35 30 177 2.851 30 130 173 37 19 38 2 1

3,13 1,64 2,57 6,10 3,22 4,97 9,95 4,47 2,37 2,35 2,33 5,29 3,67 1,77 3,37 0,20 8,18 0,48 0,18 0,26 1,79 105,12 5,00

-1,40 -0,73 0,00 +0,05 -2,92 +0,73 +0,68 -0,51 -0,15 +0,25 -0,56 -0,27 +1,08 +1,82 +1,94 +0,02 -0,45 +5,49 +0,18 -1,77 +0,72 +0,17 -0,35

3,12 1,65 2,52 6,16 3,24 4,96 10,05 4,48 2,33 2,38 2,33 5,32 3,70 1,77 3,37 0,20 8,14 0,48 0,18 0,27 1,80 104,77 5,00

-2,12 +0,92 0,00 +0,98 -1,67 +0,56 +2,87 -0,17 -2,51 +1,60 -0,96 +0,38 +0,89 +1,78 +2,28 -1,12 -0,43 +5,91 +0,17 +1,33 +1,07 -0,17 -0,10

3,11 1,65 0,00 6,14 3,24 4,97 10,00 4,48 2,34 2,38 2,34 5,31 3,68 1,76 3,37 0,20 8,11 0,49 0,18 0,27 1,80 104,77 5,00

119 7 61 0

2,84 5,55 10,65 1,15

+0,75 -1,86 -1,07 0,00

2,86 5,65 10,68 1,15

+0,71 0,00 -0,37 0,00

2,82 5,65 10,68 0,00

51 0

0,64 0,30

-1,38 0,00

0,64 0,30

-1,47 0,00

0,63 0,00

8 2.662 139 7 306 17 163 54 3.198 75 1.366 295 88 67 2 71 287 8 557 3.235

2,05 1,91 13,36 17,35 1,58 4,94 3,86 1,09 0,38 0,41 0,67 13,85 0,46 0,90 86,75 1,29 1,01 0,96 10,80 13,11

-0,94 +2,23 -1,26 -2,12 -2,88 +0,32 +1,29 -1,46 -1,61 -1,82 -0,59 +3,62 +5,74 -1,85 +0,51 +0,27 +4,81 -0,37 +4,96 -1,02

2,09 1,91 13,38 17,30 1,58 4,98 3,90 1,10 0,38 0,41 0,67 13,67 0,47 0,91 86,75 1,29 1,03 0,97 10,60 13,05

+1,09 +2,13 -0,15 -1,42 -1,92 +1,07 +1,96 +1,57 -0,92 -0,37 -1,62 +2,09 +7,39 -1,20 0,00 -0,92 +7,43 +0,67 -3,64 -0,68

2,04 1,91 13,31 17,30 1,58 4,92 3,89 1,09 0,38 0,41 0,67 13,88 0,48 0,91 86,75 1,29 1,01 0,97 10,55 13,08

99 11 2.028 163 54 9 428 5 114 25 91 49 654 127 10

0,38 1,06 1,42 0,81 2,46 2,29 4,74 33,72 0,22 15,66 0,53 0,11 0,57 1,60 63,34

-3,05 +1,71 +2,09 +0,75 -0,92 +0,01 +0,17 -0,74 +3,15 -0,28 -1,23 +0,12 +0,96 -2,94 +0,57

0,38 1,08 1,39 0,80 2,48 2,25 4,73 33,10 0,22 15,70 0,54 0,11 0,57 1,59 63,40

-4,06 +1,98 -2,67 -2,15 -0,50 -1,64 -0,21 -1,37 +4,27 +0,45 +0,84 +1,51 -0,44 -3,94 +0,96

0,39 1,10 1,40 0,80 2,47 2,25 4,75 33,10 0,22 15,70 0,54 0,11 0,57 1,59 63,40

21 19 35 240 226 436 4.399 4 36 4 2.136 9 154 64 5.334 11 62 723 26 16 368 3.946 0 0 70 6 0 89 100 12 115 44 0 3.434

0,39 15,68 0,60 7,27 5,71 0,52 19,58 19,50 49,52 34,35 2,58 10,56 5,25 0,69 0,26 1,50 5,75 5,87 92,31 66,10 3,22 3,32 0,19 96,00 0,16 54,67 1,45 1,63 3,88 77,46 1,10 0,38 2,80 6,54

-1,01 -0,49 -0,29 -0,33 +3,25 +1,82 -0,43 +1,67 +1,21 +0,24 -0,51 +1,10 -0,69 -0,54 -5,58 +0,67 -1,69 -0,80 -0,35 -0,82 -0,77 -0,26 0,00 0,00 -0,92 +0,70 0,00 -0,21 -2,48 -0,49 -0,00 -0,71 0,00 -0,39

0,40 15,61 0,60 7,27 5,71 0,52 19,55 19,50 49,97 34,37 2,56 10,71 5,20 0,69 0,26 1,50 5,78 5,93 92,50 66,00 3,23 3,33 0,19 96,00 0,16 55,00 1,43 1,63 3,87 77,30 1,11 0,38 2,80 6,57

+1,54 +0,58 -0,49 -0,34 +2,15 +1,56 -0,51 +1,67 +1,81 +0,09 -0,58 -0,65 -2,62 -0,64 -1,32 +0,67 -1,53 +0,94 +0,54 -1,00 -0,23 +0,15 0,00 0,00 +0,58 -0,45 0,00 -1,09 -2,27 -0,87 +0,64 -0,13 0,00 -0,23

0,40 15,61 0,60 7,26 5,73 0,52 19,60 0,00 49,95 34,37 2,58 10,71 5,20 0,69 0,26 0,00 5,77 5,91 92,50 66,00 3,22 3,31 0,00 0,00 0,16 55,00 0,00 1,63 3,86 77,30 1,11 0,38 0,00 6,56

1,34 +2,17 16,13 +0,54 0,13 -3,14 118,21 +0,01 1,25 -0,30 0,13 -4,83 0,87 -0,01 18,93 +3,31 12,39 +1,68 2,64 -1,01 1,30 +1,98 3,44 +4,87 46,51 +2,03 1,25 +0,11 41,49 -0,90 12,07 +0,11 0,72 0,00 8,60 +13,50

1,37 +1,78 15,84 -2,22 0,13 +0,32 118,20 0,00 1,24 -1,20 0,13 +2,29 0,87 -0,69 18,70 +1,47 12,57 +1,78 2,63 -0,94 1,31 +3,15 3,49 +6,56 46,51 +0,50 1,26 +0,56 41,85 -0,12 12,00 -0,74 0,72 0,00 8,99 +18,60

1,37 15,84 0,13 118,20 1,24 0,13 0,87 18,70 12,48 2,64 0,00 3,50 46,51 1,26 41,85 12,05 0,00 9,04

3.066 41 244 27.432 58 1 2.250 1.976

10,41 110,74 0,96 2,69 3,00 19,40 0,97 0,65

+0,55 +0,09 -1,96 +1,68 +0,31 +1,36 -1,34 -2,67

10,29 110,75 0,96 2,62 3,02 19,40 0,96 0,64

-0,96 -0,05 -1,54 -2,24 +0,58 +1,25 -1,58 -3,60

10,34 110,75 0,96 2,68 3,00 19,40 0,96 0,64

4 0 15 118 112 0 33

4,15 0,14 1,63 5,03 4,19 249,00 20,89

-0,18 0,00 -0,59 -0,81 -2,57 0,00 +3,07

4,19 0,14 1,63 4,99 4,22 249,00 20,02

+1,09 0,00 -0,55 -1,58 -1,17 0,00 -0,40

4,19 0,00 0,00 4,99 4,24 0,00 20,02

0,26

+6,19

0,25

+7,76

0,25

3,62 +1,62 0,60 +8,18 1,60 +13,07

3,66 0,63 1,59

11 2 33 12 7.510 719 1.887 9 9.086 2.692 42 3.527 728 4 10 349 0 614

324 214 1.008 24

3,60 +2,13 0,59 +16,38 1,54 +15,28


10 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CRONACHE IN BREVE Continua l’emergenza occupazione

Dopo la rinuncia americana allo scudo spaziale

Sempre di più i senza lavoro In un anno 5 milioni in più

Rasmussen parla alla Russia Difesa comune si può fare

BRUXELLES - In Europa è sempre più emergenza occupazione, nonostante in estate l’emorragia di posti di lavoro sia stata più contenuta rispetto alla prima metà dell’anno. Ma - sottolinea l’Osservatorio occupazione della Commissione Ue nel suo rapporto - le previsioni sono tutt’altro che rosee, e la crisi si farà sentire sul lavoro nei prossimi mesi. Col rischio crescente di una «disoccupazione di lungo termine». Il dato più impressionante è che rispetto al luglio 2008 in Europa ci sono 5,1 milioni disoccupati in più.

BRUXELLES - La Nato di Rasmussen sfruttando il volano della rinuncia Usa allo scudo missilistico in Europa tende la mano alla Russia, e le prime risposte di Mosca sono positive. Ieri il nuovo segretario generale dell’Alleanza ha tenuto un suo primo discorso pubblico sui possibili rapporti futuri con Mosca, dopo un lungo periodo di tensione. Rasmussen ha avanzato una proposta nuova e coraggiosa, proponendo di collegare i sistemi missilistici russi, degli Stati Uniti e dell’Alleanza tenendo presente il pericolo iraniano.

Il 2009 anno peggiore dopo 2007 e 2008

L’Artico perde ghiaccio Calotta polare in calo

ROMA - Si è registato ieri il minimo annuale di estensione dei ghiacci dell’Artico. Alta la preoccupazione anche perchè il 2009 si è classificato al terzo posto, dopo il 2007 e il 2008, tra gli anni peggiori per la consistente perdita di superficie della calotta polare artica. A lanciare il nuovo allarme è il National Snow and Ice Data Center dell’Università del Colorado che ha appunto registrato questi dati che tengono alto il livello di preoccupazione.

Le parole di De Biase, il fidanzato di Sanaa

“Io salvo per miracolo” Il papà come una belva

Nel prossimo triennio prevista un’ulteriore riduzione dei consumi Per contrastare gli effetti negativi della crisi rilanciata l’idea di Bonanni

Confcommerciocontrolacrisi Detassare i redditi per ripartire VENEZIA - La crisi si sta esaurendo ma gli effetti sui consumi delle famiglie si faranno ancora sentire per i prossimi anni e solo nel 2013 in Italia e in Europa si tornerà ai livelli precedenti la tempesta finanziaria. Per questo i giovani imprenditori di Confcommercio e il presidente dell’organizzazione Carlo Sangalli, riuniti a Venezia, rilanciano l’idea di detassare i redditi da lavoro, idea sostenuta dal leader della Cisl Raffaele Bonanni presente al convegno («specie quelli con ritenuta alla fonte»). Sangalli quindi chiederà lunedì nell’incontro con le parti sociali, di sostenere i redditi mantenendo, fra l’altro, le risorse per gli ammortizzatori sociali. Sangalli avanza nuovamente la proposta, non accettata lo scorso anno, della

Alle banche chiesto lo sforzo di sostenere giovani senza garanzie detassazione della tredicesima. Confcommercio chiede poi anche uno sforzo alle banche per sostenere i giovani con idee e piani ma senza garanzie reali (è allo studio un accordo in tal senso con l’Abi), sostenere l’innovazione dei servizi che oramai valgono più della metà dei consumi e realizzare una ulteriore spinta alle liberalizzazioni poichè in Italia un quinto dei consumi è zavorrato dalle spese fisse per la casa. Le forniture a prezzi

elevati di energia, acqua e gas drenano risorse per altri consumi. In Italia infatti per la gestione della casa se ne va il 21% del totale della spesa contro il 22,1% della media Ue a 27 mentre quella dedicata ai pasti in casa e fuori casa è pari al 24,8%. Rilevanti invece, rispetto all’Europa, le spese per la cura del sè (14,9%) e per i mobili e il design (7,5%). I consumi reali pro-capite in Italia e per l’Ue27 torneranno così ai livelli prima della crisi non prima della fine del 2012, anche se l’Italia soffrirà più dei grandi paesi europei. Secondo lo studio il nostro paese vedrà nel prossimo triennio una riduzione dei consumi di sei decimi di punto l’anno, peggio rispetto ad altri grandi paesi quali Germania e Francia.

In migliaia a protestare contro le elezioni e i presunti brogli

In Iran gli scontri scendono in piazza Aggrediti anche Khatami e Mussavi Ahmadinejad contro Israele definendo l’olocausto solo un pretesto

PORDENONE - «Non dimenticherò mai gli occhi di suo padre mentre la uccideva: era una belva»: è uno dei passaggi della dichiarazione che Massimo De Biasio, il fidanzato di Sanaa, la ragazza marocchina uccisa martedì a Montereale Valcellin, ha letto ieri ai giornalisti. «Io - ha detto il giovane nella saletta riunioni del reparto di chirurgia dell’ospedale di Pordenone, dove è ricoverato - ho fatto di tutto per salvarle la vita e sono qui soltanto perchè il padre è fuggito avvertendo la presenza di alcune persone che lo hanno spaventato».

La ragazza si è fatta aiutare dai fratelli

Stanca delle molestie rapina il corteggiatore VERONA, 18 SET - Stanca di essere molestata in chat da un giovane, una ragazza ha architettato a Monteforte (Verona) una rapina ai danni del corteggiatore. Con il fratello e tre ragazzi, di cui 2 minorenni, la giovane ha organizzato un raggiro, scoperto poi dai carabinieri che hanno denunciato i quattro. I ragazzi avevano finto una zuffa e quando l’uomo, 25 anni, è intervenuto è stato preso a calci e pugni e derubato di 170 euro e un cellulare.

Nel Regno Unito il caso ha acceso la polemica

Rientra ascuola conletrecce A 12 anni pronto a cambiare sesso MILANO - Prima delle vacanze estive era un maschio, ma è tornato a scuola con un nome e abiti da femmina: un vestito e lunghe trecce. I genitori lo starebbero preparando a un cambio di sesso, con ormoni e chirurgia, e a soli 12 anni potrebbe diventare il transessuale più giovane del mondo. Nel Regno Unito è polemica sul caso del ragazzo che vuole diventare donna. La sua famiglia sperava che, con il passaggio alla scuola secondaria, il nuovo aspetto del figlio passasse inosservato.

L’esplosione ha provocato il crollo di negozi

Attentato in Pakistan Autobomba fa 33 morti

KOHAT (Pakistan) - Un attentato suicida con autobomba è costato la vita ad almeno 33 persone nella parte nordoccidentale del Pakistan, in un’esplosione che ha anche provocato il crollo di alcuni negozi della zona, dove le persone stavano acquistando provviste in vista di una festa religiosa. I militanti hanno lanciato attacchibomba in numerose circostanze da quando si è intensificata la guerra contro il governo pakistano ma le controffensive messe in atto quest’anno hanno incrementato la speranza che il governo possa avere il sopravvento.

Appello lanciato da un college inglese

Anoressia come stile di vita Social network pericolosi

Migliaia di manifestanti sono scesi in piazza ieri in Iran per protestare contro i presunti brogli elettorali

TEHERAN - Sfidando i moniti della Guida suprema, ayatollah Ali Khamenei, e dei Pasdaran, decine di migliaia di oppositori sono tornati ieri in piazza in Iran. Ma sono stati attaccati dalle forze di sicurezza e da miliziani fedeli al presidente Mahmud Ahmadinejad che sono arrivati ad aggredire l’ex presidente riformista Mohammad Khatami e l’ex candidato moderato alle presidenziali Mir Hossein Mussavi. Da parte sua, in Ahmadinejad è tornato a scagliarsi contro Israele, affermando che l’Olocausto è stato «un pretesto» per fondare lo Stato ebraico e ha predetto che «il regime sionista è arrivato alla fine» dei suoi giorni. Quella di ieri è stata la prima manifestazione dell’opposizione dopo oltre un mese e mezzo. Cioè dopo il 30 luglio, quando si tenne la commemorazione per il quarantesimo giorno dall’uccisione di diver-

si manifestanti, compresa Neda Aqa-Soltan, diventata simbolo della protesta dopo che il video della sua morte aveva fatto il giro del mondo su Internet. Mussavi, Khatami e l’ex candidato riformista Mehdi Karrubi avevano chiamato i loro sostenitori a partecipare oggi in massa ai raduni promossi come ogni anno per la ’Giornata di Qods’ (Gerusalemme), nell’ultimo venerdì del mese di Ramadan, a sostegno del popolo palestinese. L’appello è stato accolto e decine di migliaia di oppositori, hanno riferito testimoni, hanno scandito slogan a sostegno di Mussavi, sfoggiando braccialetti verdi, il colore dell’ex candidato che contesta la rielezione di Ahmadinejad ritenendola frutto di brogli. Ma, polizia e miliziani islamici hanno attaccato i manifestanti. Alcuni testimoni hanno riferito di almeno una decina di arresti e di alcuni feriti.

LONDRA - Il Royal College of Psychiatrists del Regno Unito ha lanciato ieri un appello al Child Internet Safety Council, organo governativo che ha il compito di studiare il modo di proteggere i bambini dai rischi della rete, affinchè contrassegni come pericolosi i siti web che promuovono anoressia e bulimia. Per gli psichiatri GB è infatti in forte aumento il numero dei social network che incoraggiano i disordini alimentari, presentandoli come stile di vita e non per quello che sono realmente, ovvero gravi disturbi mentali.


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 11

UN PO' DI STORIA Trionfa la Casa della Libertà

Ma succede anche che...

Il 13 maggio si vota per le elezioni politiche e la risposta popolare è così intensa che il sistema vacilla e le urne chiuderanno sei ore più tardi del previsto per smaltire le file di elettori che devono ancora votare. La vittoria della Casa della libertà è netta e il presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi conferisce a Silvio Berlusconi l’incarico di formare il nuovo governo. Che batterà ilrecorddidurata,precedentemente detenuto dal governo Craxi in un’Itlia da un governo al mese. In totale sono quasi 50 milioni gli aventi diritto perl’elezione della Camera dei Deputati (49.256.295). Esercitano il loro diritto 40.085.397, pari all’81,38 per cento. La Casa delle Libertà ottiene 16.915.513 voti pari al 45,40 ovvero 282 seggi. Tutto questo per la quota maggioritaria. Con la quota proporzionale, ottiene 62 seggi con Forza Italia da sola e 24 diAlleanzanazionaleperuntotaledi 368 seggi. Nella maggioritaria L’Ulivo ottiene 183 seggi più, in quota proporzionale, 31 seggi con i Democratici di Sinistra 27 con La Margherita, L’Ulivo - Con Illy per Trieste uno, SVP - L’Ulivo 5, Südtiroler Volkspartei 3. Totale L’Ulivo e alleati 192 58 250 39,7. Rifondazione Comunista 11, Vallée d’Aoste uno. Il totale generale della Camera vede assegnare 368 seggi alla coalizione di centrodestra,con il 58,4per cento dei voti e 250 seggi all’Ulivo e ai suoi alleati. Al Senato della Repubblica la Casa della Libertà prende un milione e 300mila voti in più dell’Ulivo (14.406.519)peruntotaledi176seggi contro i 125 dell’Ulivo che può contare però anche sull’appoggio di tre senatori Svp-L’Ulivo, due di Sudtiroler e quattro di Rifondazione. Il 10 giugno Silvio Berlusconi forma il suo governo, il secondo dopo quello del 1994 . Il Governo Berlusconi II resteràincaricadall’11giugno2001 al 23 aprile 2005 per un totale di 1.412 giorni, ovvero 3 anni, 10 mesi e 12 giorni. È stato il governo più longevodellastoriadellaRepubblica Italiana, ed il secondo dall’Unità d’Italia (dopo il governo Mussolini). Anche in ragione della sua lunga duratahamutatoconsiderevolmentela propria composizione nel corso del tempo.Almomentodellasuacostituzione la composizione del governo era: Presidente del Consiglio, 20 ministri, 54 fra viceministri e sottosegretari, Vicepresidente del Consiglio. In particolare: Forza Italia (FI), PresidentedelConsiglio,11ministri, 28 fra viceministri e sottosegretari; Alleanza Nazionale (AN), 4 ministri, 14 fra viceministri e sottosegretari, Vicepresidente del Consiglio(Gianfranco Fini); Lega Nord (LN), 3 ministri e 6 sottosegretari; Biancofiore, 2 ministri e 6 sottosegretari; Centro Cristiano Democratico (CCD), 1 ministro e 4 sottosegretari; Cristiani Democratici Uniti (CDU), 1 ministro e2sottosegretariIndipendenti,3ministri e 2 sottosegretari.

Il primo gennaio iniziano il XXI secolo e il III millennio d.C.;ma a dimostrazione che nulla cambia in realtà, il 4 scoppia il primo scandalo in Italia: viene aperta un’inchiesta sui decessi di alcuni soldati. Si sospetta che la morte sia causata dall’uso di armi all’uranio impoverito nei Balcani. Scoppia una polemica che andrà avanti per anni. Il 6 gennaio Papa Giovanni Paolo II chiude i battenti della Porta Santa della Basilica di San Pietro e celebra lamessaperlafinedell’Annodelgiubileo. E non manca subito il giallo: l’8 scompare dalla sua villa di Portofino la contessa Francesca Vacca Agusta (legata all’impero delle moto e degli elicotteri). Il cadavere sarà trovato sugli scogli francesi tra Marsiglia e Tolone. Il 9 gennaio il Ministro della Sanità annuncia un provvedimento che limiterà il congelamento di nuovi embrioni ad uso scientifico. Due giorni dopo il Governo raggiunge accordi per cancellare il debito estero di 22 paesi poveri, impegnando 4.000 miliardi dei 9-12.000 previsti per questo scopo. Il 13 viene registrato nel bresciano il primo caso di mucca pazza in Italia. Seguirà il famoso bando contro la "fiorentina", messa fuori legge dal ministro della Sanità fino alla fine dell’anno. Il 14 febbraio uno dei casi di cronaca nera che più hanno appassionato il Paese si chiude con la conferma della condanna in appello ai 13 ergastoli per il serial killer Donato Bilancia, reo confesso di 17 omicidi, tutte donne. Ma una settimana dopo l’Italia è storditadalcasodiErikaeOmarche sembradimostrarecomeilcrollodei valori stia creando generazioni senza limiti: a Novi Ligure la sedicenne Erika De Nardo, aiutata dal 17enne OmarFavaro,uccidelamadre,Susy Cassini, e il fratellino Gianluca di 12 anni. Il 14 dicembre verranno condannati in primo grado rispettivamente a 16 e 14 anni di carcere.Ci saranno molte polemiche e i sociologhi si scatenerann, come è ormai consuetudine.

Kylie Minogue

Mille ragioni per ridere: governerà per cinque anni

Correva l’anno... 2001 Si dice in genere "un anno che non si dimenticherà facilmente". Ma il 2001 è qualcosa di più: è l’anno che non si dimenticherà mai. Uno di quelli che fa dire alla gente: "tu dov’eri quando...?". Siamo certi che tutti ricordano dov’erano l’11 settembre 2001 che verrà ricordato per sempre come l’inimmaginabile tragedia delle Torri Gemelle. Ma, al di là di questo storico evento (che ricostruiremo domani), è un anno che ha lasciato anche altre tracce importanti. Chiedete a Silvio Berlusconi che importanza abbia il 2001: è cominciata la sua marcia trionfale verso il record del governo più longevo della Repubblica. Chiedete agli appassionati di rock: vi diranno che è morto George Harrison dei Beatles. Chiedete agli appassionati di sport: è l’anno in cui Varennes ha vinto il Grand Prix d’Amerique. Chiedete ai macellai: è l’anno della messa al bando della bistecca alla fiorentina, l’anno dei grandi allarmi per Mucca pazza. Chiedete alle giovanette appassionate di musica pop: è l’anno di Xdono e di Tiziano Ferro ma anche quello di un titolo di canzone scritto con stratagemma grafico da messaggistica sul telefonino. Un altro segno dei tempi. Cosa ascoltavamo...

Se andavamo al cinema...

I nostri idoli erano...

Muore l’ultima Regina

Leader della Hit Parade, come nel resto del mondo, è Kylie Minogue con Can’t Get You out of My Head, ma se accendi la radio puoi sentire dovunque il tormentone dell’anno, Tre parole di Valeria Rossi seconda in classifica davanti ad una stella in piena esplosione, Tiziano Ferro, con il suo stile sincopato e la popolarissima Xdono . Quindi Raf con Infinito e poi Paid My Dues di Anastacia, Goodnight Moon, Shivaree, Io sono, Francesco Tricarico, Eternity, Robbie Williams, Fallin’, Alicia Keys e It’s Raining Men, Geri Halliwell. Il bassista Jason Newsted dei Metallica dal 1986, lascia la band. Per la prima volta dopo molti anni le vendite di dischi subiscono un calo rispetto all’anno precedente. Viene data la colpa alla diffusione sempre maggiore del MP3 e internet. Gli Iron Maiden con il ritorno di Bruce Dickinson e Adrian Smith si esibiscono davanti a più di 300mila persone al Rock in Rio. Grandi successi per Depeche Mode, Exciter, Ricky Martin, She Bangs , Anastacia, Not That Kind, The Ark, We Are The Ark, Beatles, 1, Britney Spears, Britney, Kylie Minogue, Fever, Pink Floyd, Echoes: The Best of Pink Floyd , Shakira, Laundry Service , Geri Halliwell, Scream If You Wanna Go Faster , Lenny Kravitz, Dig In Noelia, Candela (Noelia). In Italia gran successo per Adriano Celentano, Esco di rado e parlo ancora meno , Zucchero Fornaciari, Shake , Eros Ramazzotti, Stilelibero, Vasco Rossi, Stupido hotel, 883, Uno in Più, Antonello Venditti, Circo Massimo 2001.

Hollywood torna a premiare i filmoni, ma Il Gladiatore di Ridley Scott, pur vincendo l’Oscar per il miglior film, non fa incetta di statuette come l’epico Ben Hur. Non vince nemmeno l’Oscar per la miglior regia che va a Steven Soderbergh per Traffic. Bene anche il delizioso Chocolat di Lasse Hallström, La tigre e il dragone di Ang Lee e Erin Brockovich di nuovo di Steven Soderbergh, che permette a Julia Roberts di vince l’Oscar come miglior attrice protagonista così come il Gladiatore permette a Russel Crowe di portarsi a casa la statuetta del miglior attore. I non protagomisti vincitori sono Benicio Del Toro (Traffic) e Marcia Gay Harden (Pollock). Miglior sceneggiatura originale a Cameron Crowe per Quasi famosimentrein lizzac’eraancheil bellissimo Billy Elliot. Miglior sceneggiatura non originale a Stephen Gaghan per Traffic e miglior film straniero è lo stesso La tigre e il dragone di Ang Lee (Taiwan). Film che vince anche per la miglior scenografia (con Tim Yip, mentre la miglior fotografia vede vincitore Peter Pau per La tigre e il dragone ( Wo hu cang long). Miglior montaggio a Stephen Mirrione Traffic, mentre Il Gladiatore, chiaramente deluso in quanto gran favorito, deve accontentarsi del premio per i migliori costumi di Janty Yates edeimigliorieffettispecialiconJohn Nelson, Neil Corbould, Tim Burke e Rob Harvey. Anche il premio per la miglior colonna sonora va a Tan Dun per la La tigre e il dragone. Miglior canzone è appannaggio di Things Have Changed, musica e testo di Bob Dylan scritta per Wonder Boys.

Al Giro d’Italia le qualità di scalatore permettono a Gilberto Simoni di imporsi su AbrahamOlanocon un vantaggio ben 7’31" mentre Unai Osa è terzo a 8’37". Per trovare un altro italiano bisogna risalire fino al settimo posto dove troviamo Ivan Gotti a 10’54". Al Tour de France, dove oltretutto le squadre di Mario Cipollini e Marco Pantani non sono state invitate, l’americano Lance Armstrong continua la sua cavalcata storica e arriva alla terza vittoria consecutiva, nonostante la cosiddetta tappa bidone, nella quale un gruppetto riesce a prendere mezz’ora ai favoriti. Lance Armstrong lascia di nuovo Jan Ullrich a 6’44", lo spagnolo Joseba Beloki a 9’05" e Andrei Kivilev del Kazakistan (uno della grande fuga) a 9’53". Ai campionati del mondo a Lisbona continua la saga dello spagnolo Oscar Freire che brucia sul traguardoil nostro Paolo Bettini. Freire era stato terzo l’anno primo e vinto l’anno prima ancora. Nel campionato di serie A dopo la gioia della Lazio stavolta tocca alla parte giallorossa di Roma a trionfare: la società del presidente Sensi infatti,investendocifreingentisulmercato, ha allestito una squadra fortissima che riesce ad imporsi nell’arco dell’intera stagione. La Juve protesta per le nuove regole sui giocatori extra comunitari, come se la regola non fosse arrivata tardi per tutti. I giallorossi la spuntano per soli due punti, a quota 75 (contro i 73 della Juventus) ma i campioni d’Italia uscenti biancocelesti non sono stati certo a guardare: sono terzi a 69 punti.

Anche lei era chiamata la Regina di Maggio, avendo regnato dal 9 maggio al 12 giugno 1946 a fianco del marito Umberto di Savoia. Era figlia del re del BelgioAlbertoI ed era nata a Ostenda nel 1906 col nome di Marie-José Charlotte Sophie Amélie Henriette Gabrielle de Saxe Cobourg-Gotha. Muore in esilio a Ginevra, il 27 gennaio a quasi 85 anni. Venne educata per un matrimonio reale e destinata fin da piccola, a sposare Umberto di Savoia, erede al trono d’Italia, figlio di Vittorio Emanuele III e di Elena del Montenegro. Per questo motivo frequentò il collegio della Santissima Annunziata a Villa di Poggio Imperiale, dove apprese la lingua italiana. Era considerata antifascista dagli storici e anche durante la guerra aveva avuto frequenti contatti con l’intellighentia .antimussoliniana.


CALABRIA il Domani

Sabato 19 Settembre 2009

www.ildomani.it

Rivelazioni shock della deputata Pd ex assessore alla sanità sulle ragioni per cui sarebbe stata rimossa. Replica stizzita di Loiero

Lo Moro attacca su L’Espresso «Troppi soldi ai privati». Il Governatore: «Non ha saputo gestire il debito» di Ludovico Casaburi ROMA - Dopo il fulmine a ciel sereno rappresentato dalle dichiarazioni fatte al settimanale L’Espresso di Doris Lo Moro, parlamentare del pd ed ex assessore regionale alla salute della giunta Loiero, riguardo alle motivazioni per le quali sarebbe stata sollevata dall’incarico di assessore, non si sono fatte attendere repliche più o meno piccate dell’una e dell’altra parte politica. Doris Lo Moro, nell’intervista a L’Espresso, ha rivelato di essere stata"cacciata"dalgovernatore«perché si stava perdendo il consenso di operatoridellasanitàprivatachepretendevano pagamenti che il dipartimento riteneva non dovuti. Fui molto chiara: dei200 milionidi euro reclamati non si sarebbe mosso un centesimo dalle casse regionali. Si trattava di prestazioni erogate oltre il limite consentito: un gioco che negli ani aveva contribuito a fare lievitare il deficit. Non ho nulla contro la sanità privata, ma c’é una sentenza chiara del Consiglio di Stato: le regioni non devono pagare prestazioni fuori budget. Nei giorni di Ferragosto - ha quindi aggiunto - l’Asl interessatadaiprimicasidipresunta malasanità ha raggiunto un accordo per sbloccare quei pagamenti. Si tratta di una quota parte consistente dei 200 milioni».

dinatore regionale vicario del Pdl. «Le gravissime accuse formulate dall’on.LoMorononpossonopassare in cavalleria», ha detto. «È necessario aprire un dibattito in tutte le sedi perché l’intervista rilasciata dall’on. Lo Moro all’Espresso apre un interrogativopesantesia all’interno del partito in cui Loiero e l’ex assessore militano sia, soprattutto, nelle istituzioni». «L’on. Lo Moro - aggiunge Gentile afferma letteralmente di essere stata cacciataperessersirifiutatadifirmare pagamenti ’illeciti’. L’on. Lo Moro parla di una sentenza del Consiglio di Stato, già segnalata dall’on. Napoli,che vieta il pagamentoextrabudget: pagamento che si sarebbe,

L’ALLARME DI GENTILE Ilprimoainterveniresullaquestione è stato il senatore Gentile, vice coor-

vata dall’incarico di assessore regionale alla Salute, né sul fatto che per tre volte ha votato a favore di incarichi di direttore generale all’attuale manager dell’Asp di Cosenza», ha detto Loiero. «L’ho cacciata (uso il termine del settimanale) non per quello che lei dice ma perché si è dimostrata incapace di tenere sotto controlloicontidelleAziendesanitarie. Anche se, sia in Giunta sia in Consiglio diceva il contrario. Con la sua gestione della Sanità non solo il deficit è aumentato ma, per le sue rassicurazioni, si è persa l’occasione di entrare nei piani di rientro già all’epoca, quando le altre regioni si sono visti, in massima parte, ripianare il debito dal Governo. Che per giunta era un governo amico». «Per quanto riguarda l’eventuale pagamento di prestazioni reclamati dalla sanità privata e secondolei non dovuti - ha aggiunto Loiero - ricordo all’on. Lo Moro che il direttore generale dell’Asp di Cosenza Franco Petramala che in passato ha goduto della sua fiducia e del suo voto, si muove, con autonomia, sulla base della legge regionale n. 11 del 30 aprile scorso che prevede la possibilità di transazioni ericonoscimenti di debiti purché gli accordi raggiunti entro cinque giorni dall’esecutività vengano trasmessi ala procura della Corte dei Conti, alla Sezione di Controllo della Corte dei Conti e alla commissioneconsiliarepermanente competente. Tanto per escludere "golpe" agostani e atti da nascondere».

Doris Lo Moro

Per Gentile «l’intervista di Lo Moro è stata rilasciata a un settimanale di estrazione di sinistra e questo la rende ancora più credibile. Vogliamo far notare al ministro Sacconi e al presidente Errani, che si batte per evitare un commissariamento invece auspicabile, che in Calabria si violano leggi e sentenze buttando i soldi dei cittadini»

Antonio Gentile

addirittura, ripetuto con il concorso attivo del solito noto direttore generale dell’Asp di Cosenza, Petramala. Sempre Lo Moro dichiara di essersi opposta alla nomina di Petramala, per la condanna definitiva per falso maturata dallo stesso, attuale dg. Ci sono due inchieste in corso dalle procure di Catanzaro e Cosenza - continua Gentile - che inchiodano Petramala, ma incredibilmente, ancora, non risulta che né Loiero, né Guerzoni abbiano agito per rimuovere Petramala». Per Gentile «l’intervista di Lo Moro è stata rilasciata non a Il Giornale, ma al settimanale di estrazione di sinistra e questo la rende ancora più credibile e inquietante. Vogliamo fare presente al ministro Sacconi ed al presidente Errani, che si batte per evitare un commissariamento invece auspicabile, che in Calabria, secondoquantoaffermaunmagistrato già assessore alla salute e deputato del Pd, si violano leggi e sentenze buttando i soldi dei cittadini e si mantengono al timone direttori generali rei di dichiarazioni mendaci e senza alcun titolo di legge». LA REPLICA DI LOIERO Sulla questione è intervenuto anche il governatore, che ha replicato seccamente alle rivelazioni della senatrice, accusandola di avere "cattiva memoria" e rivelando a sua volta di averlaallontanatadall’incaricodiassessore per incapacità. «La memoria non aiuta l’on. Lo Moro, né sui motivi per cui l’ho solle-

«L’ho cacciata (uso il termine del settimanale) ha spiegato Loiero - perché si è dimostrata incapace di tenere sotto controllo i conti delle Aziende sanitarie. Anche se, sia in Giunta sia in Consiglio diceva il contrario. Con la sua gestione della Sanità il deficit è aumentato e si è persa l’occasione di entrare nei piani di rientro già all’epoca»

Agazio Loiero

In arrivo un maggiore «regime di controllo sui progetti»

Delibera della Giunta, nuova legge sismica CATANZARO - La Regione Calabria si avvia a concludere le procedure per l’approvazione della nuova legge sismica, in merito alla vigilanza sullecostruzioninellezonesismiche, per come previsto dal Dpr 380/01, e ribadito dalla Corte Costituzionale, che con sentenza n. 182 del 20 aprile 2006 ha sancito la necessità del ritorno al regime autorizzativo per le costruzioni. «Anche per la Regione Calabria - afferma l’assessore regionale ai Lavori Pubblici Luigi Incarnato - è, dunque, divenuto improcrastinabile recepire quanto enunciato dallaSupremaCorte,adottando per tutti i progetti la nuova procedura della preventiva autorizzazione senza la quale non possono essere iniziati i lavori. È divenuto necessario un più adeguato regime di controllosui progetti,in grado di distinguere tra diverse tipologie di opere, in ragione del differente grado di rischio che le stesse comportano. In particolare, occorre porre in essere un controllo sistematico, sia sul progetto che nel corso dei lavori, per le costruzioni che presentanounrilevanteindice di complessità strutturale o che rivestono un carattere strategico per un significativo afflusso di persone». Sulla scorta di tali premesse Incarnatoannunciache«sono

state avviate dalla Regione una sequenza di iniziative per definire un quadro coerente di attività al fine di perseguire l’obiettivo strategico sopra esposto. Tra le attività programmate, particolare risalto riveste il ricorso al supporto scientifico e tecnico di alta professionalità della Fondazione di ricerca "Eucentre", costituita dal dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia, dall’Università degli Studi di Pavia e dall’Istituto Universitario di Studi SuperioridiPavia,conlospecifico compito di promuovere, sostenere e curare la formazione e la ricerca nel campo dell’ingegneria sismica». Inseguitoall’approvazionedella delibera di giunta regionale n. 73 del 18 gennaio 2008, la Regione ha stipulato con "Eucentre" una convenzione, al fine di pervenire alla stesura e riordinodellanuovanormativa sismica regionale e del relativo regolamento d’attuazione; alla pianificazione delle attività di formazione per i tecnici della Regione (già avviata), degli Enti Locali e dei liberi professionisti,allalucedellenuovenormative in materia.

L.W.


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 13

CALABRIA Por 2007 - 2013, soldi investiti per attirare 500mila villeggianti cinesi Tre bandi sono pubblicati nel Bur Calabria

la Regione investe Il nuovo turista calabrese Povertà, 11 milioni per alleviare disagi ha gli occhi a mandorla di Alessandro Caruso Si è concluso con un significativo successo l’incontro a palazzo AlemannitragiornalistidellaBeijing Tv (canale nazionale cinese) e l’assessore alle Attività Produttive Francesco Sulla alla presenza del presidente della Regione Calabria Agazio Loiero: cinquecentomila turisti cinesi verranno in Calabria entro il 2010, secondo le previsioni degli operatori. Questo è l’esito degli incontri bilaterali, cominciati con la visita di ieri di una delegazione cinese in Calabria, per discutere di turismo ed enogastronomia e raccogliere informazioni sulla Regione: «Stiamo finanziando con il Por 2007/2013 un tipo di turismo cosiddetto "familiare" - ha detto Loiero nel corso dell’incontro-chesibasasullarinascitadei nostri borghi. Un genere di turismo certamente non d’élite, ma che offre l’emozioneunicadifarrivivereinteri borghi, luoghi splendidi e un tempo dimenticati che adesso, con i fondi comunitari,tornanoall’anticosplendore». La delegazione cinese, da giorni viaggia attraverso la nostra regione perraccoglierespuntietestimonianze su una Calabria ricca di tradizione, bellezza e risorse. Oltre alla televisione nazionale, tre testate che si occupano principalmente di turismo ed enogastronomia stanno partecipando a questa "missione" alla scoperta di un’area

geografica ancora poco conosciuta in Cina, ma verso la quale ci sono grandi aspettative e l’intenzione di approfondire relazioni economiche basate soprattutto sull’acquisto di prodottitipicie sul turismo familiare. L’importanza dell’incontro è stata spiegata A sin. Francesco Sulla, al centro Agazio Loiero con la delegazione cinese dall’Assessore Sulla che ha fatto riferimento ai numeri obiettivo ambizioso: portare in impressionanti dell’audience televi- Calabria mezzo milione di cinesi, ad siva di un canale nazionale come "abitare" i nostri alberghi, mangiare Beijing Tv, che mediamente registra il nostro cibo, comprare i nostri pro500 milioni di telespettatori. dotti e non solo in Agosto, ma nel «Le immagini che questi giornalisti corso dell’intero anno. Ai calabresi stanno catturando - ha detto Sulla - non manca certo la capacità di accosaranno viste da una moltitudine di gliere e le strutture, grazie ai fondi cinesi. europei,sonogiàdisponibiliepronte E questo ci consente di avere un per ricevere visitatori».

La radicale Rita Bernardini si sfoga contro il ministro Roberto Maroni

Cordopatri torna testimone di giustizia ROMA - «Non sorprende l’ordinanza con la quale il Consiglio di Stato ha disposto l’immediato ripristino dello speciale programma di protezione che il Governo aveva revocato nei confronti della testimone di giustizia Maria Giuseppina Cordopatri in esecuzione di una sentenza del Tar Lazio». Queste le parole dell’onorevoleradicaleRitaBernardini a commento della disposizione del Consiglio di Stato. La deputata ha ricordato che non più tardi di qualche mese fa, infatti, si era rivolta al ministro dell’Interno Roberto Maroni, anche tramite una dettagliata interrogazione parlamentare, chiedendogli di intervenire al più presto affinché fossero assicurate le indispensabili misure di tutela della incolumità della testimone dal pericolo di vita e dalla minaccia della rappresaglia mafiosa. La Bernardini stigmatizza l’atteggiamento del ministro quando riscontra il suo "disinteresse" nei confronti del problema, manifestato attraverso la delegazione della vicenda al suo sottosegretario Alfredo Mantovano, il cui operato, secondo quanto rileva la Bernardini, viene ora completamente smentito dai giudici amministrativi. Essi hanno effettivamente riconosciuto che "appare prioritaria l’esigenza di garantire a una importante testimone di giustizia il ripristino delle più adeguate condizioni personali di sicurezza, necessarie all’assolvimento del suo delicato compito". «Questo provvedimento deigiudiciamministrativiconferma dunque quanto sospettavo - ha osservato la Bernardini - ossia che il sottosegretario Mantovano si è

Rita Bernardini

dimostrato inadeguato a garantire il minimo di sicurezza a una cittadina dello Stato italiano che ha collaborato con le istituzioni a prezzo di notevoli sacrifici personali e familiari». Negli ultimi mesi la baronessa Cordopatri, privata di ogni forma di tutele e di protezione, si è vista costretta a vivere barricata in casa, senza avere la possibilità di spostarsi e di presentarsi nei processi nei quali avrebbe dovuto deporre contro le cosche calabresi: «Stento a decifrare la politica del governo nei confronti della crimi-

nalità organizzata - ha concluso la Bernardini - che in altra occasione hodefinitoperlomenocontraddittoria: infatti, se da una parte - peraltro violando normative fondamentali sui diritti umani in ambito nazionale ed europeo - si indurisce quella forma di tortura detentiva che è il 41 bis, dall’altra, si disincentivano le testimonianze delle persone offese dai reati commessi dalla criminalità mafiosa, spazzando via uno strumento di contrasto». A.C

Tre bandi per affrontare il tema del sostegno alle famiglie che vivono in condizioni di povertà. La Regione Calabria investe 11 milioni di euro e lo fa affrontando la materia delicata della povertà sostenendo tre linee di intervento. Sei milioni di euro, con fondi di bilancio regionale, serviranno per l’erogazione di ticket per l’acquisto di beni primari per l’infanzia a sostegno dei nuclei familiari poveri e quasi poveri, e per l’erogazione di un bonus sociale a sostegno dei disoccupati compresi nella fascia di età tra i 40 e i 55 anni, in stato di disoccupazione da più di 12 mesi e inseriti in nuclei familiari poveri. Gli altri cinque milioni di euro, con fondi comunitari, serviranno invece per il finanziamento di voucher formativi a sostegno dei componenti di nuclei familiari poveri o quasi poveri. I particolari dei tre avvisi pubblici pubblicati oggi sul Bur Calabria, sono stati resi noti ieri mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Catanzaro, alla presenza del presidente della Regione, Agazio

Loiero, della dirigente del Dipartimento Lavoro, Marinella Marino, e del presidente della fondazione Calabria etica, Luigi Bilotta. Il presidente Loiero ha sottolineato il lavoro sinergico portato avanti con l’assessorato guidato da Mario Maiolo e il dipartimento. «Vogliamo dare una valenza alta al tema della povertà - ha affermato Loiero anche perchè da noi, come dimostrano i dati, c’è una povertà abbastanza rilevante. Un governo come il nostro, con un’alta valenza sociale, deve farlo con tutte le misure e le forze di cui disponiamo». La dirigente Marinella Marino ha illustrato i bandi, ricordando che questi sono frutto di due leggi regionali, la numero 15 del 2008 e la legge finanziaria del 2009. Il presidente della fondazione Calabria Etica ha, infine,ricordato l’intervento in atto con la collaborazione del Bancoalimentare per la distribuzione di beni alimentari di prima necessità. L.M

Pubblicato il bando, consultabile sul sito della Regione

Soldi Por anche a favore dello smaltimento rifiuti CATANZARO - È stato pubblicato, ed è consultabile sul sito istituzionale,ilbandoregionaleperlarealizzazione di sessanta centri di raccolta dei rifiuti. Anche in Calabria, quindi, nasceranno le "isole ecologiche". Saranno finanziate con fondi del Por 2007 - 2013 per un ammontare di circa cinque milioni di euro. Chi potrà chiedere il contributo? Comuni, consorzi di comuni e le comunità montane. I progetti ammessi saranno finanziati per il 90% del costo complessivo dell’intervento. L’obiettivo è la corretta gestione dei rifiuti a livello territoriale locale, dotando i comuni di centri di raccolta dei rifiuti urbani differenziati o adeguando quelli già presenti.

La riduzione della produzione dei rifiuti costituisce un elemento fondamentaledellapoliticaambientale.Le isole ecologiche mirano a ottimizzarelaraccoltadifferenziataattraverso ilriciclaggio,ilrecuperodimateriali, per ridurre al minimo il ricorso alla discarica come forma di smaltimento. I nuovi impianti rispondono all’esigenza dei cittadini di poter smaltire direttamente quei rifiuti che non possono essere gettati nel cassonetto, come elettrodomestici, mobili, pneumatici, batterie, evitando di abbandonare questi materiali in aree pubbliche. C.F.


14 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

CALABRIA NAVI DEI VELENI Rivelazioni choc dal collaboratore di giustizia che ha descritto ai magistrati il metodo criminale dello smaltimento dei rifiuti

Fonti e i nomi eccellenti della Prima Repubblica Il superpentito sarà ascoltato dal procuratore di Paola, Bruno Giordano di Francesco Ciampa CATANZARO — Gli scenari attorno all’inchiesta sulle “navi dei veleni” si fanno di giorno in giorno più inquietanti. Si svelano nomi importanti della “Prima Repubblica”: De Mita, Craxi, De Michelis, Misasi; e vengono chiamati in causa i cosiddetti Servizi segreti deviati. A parlare è sempre lui: il pentito di ’ndrangheta Francesco Fonti. Che nei prossimi giorni sarà sentito dai magistrati della Procura di Paola, dove il procuratore Bruno Giordano e il sostituto Antonella Lauri conducono l’indagine che ha portato al ritrovamento del relitto di una nave al largo di Cetraro, nel Tirreno cosentino: la nave - secondo le rivelazioni di Fonti alla magistratura - sarebbe la Cunsky, e conterrebbe oltre cento fusti di rifiuti tossici e radioattivi. In alcune interviste a organi di stampa, il collaboratore di giustizia racconta che nell’affondamento delle navi ci sarebbe il coinvolgimento dei servizi segreti e di politici. L’uomo, che attualmente non è sottoposto ad alcun regime di protezione e si trova agli arresti domiciliari, riferisce di avere partecipato in prima persona all’affondamento di tre navi nei mari calabresi, la Cunsky ma anche la Yvonne A e la Voriais. Di più, dice di avere saputo che le imbarcazioni fatte affondare con i loro carichi di rifiuti sono in totale una trentina. I rifiuti, secondo il collaboratore, provenivano da industrie chimiche e farmaceutiche italiane ed europee e i servizi segreti facevano da filtro con i politici e da intermediari con le cosche della ’ndrangheta incaricate dello smaltimento. Fonti tira in ballo esponenti della Dc e del Psi, che sarebbero coinvolti nella regia del business dei rifiuti tossici, un giro di affari tanto criminale quanto redditizio: ogni carico veniva pagato dai 3 ai 30 miliardi di vecchie lire, e parte dello smaltimento avveniva anche in Somalia. I contorni della vicenda si fanno ancora più definiti nella intervista apparsa l’altroieri sul sito dell’Espresso da ieri in tutte le edicole. Dalle colonne del settimanale, Fonti traccia la dimensione internazionale dei presunti affari legati alle “navi a perdere”: quanto ipotizzato per i mari calabresi sarebbe parte da precisi schemi operativi («un metodo», sospetta il pm Giordano dai microfoni del Tg regionale della Rai), una sorta di sistema organizzativo globalizzato, con il presunto coinvolgimento di uomini della politica e delle istituzioni.

“Trattative con De Mita” Intervistato da Riccardo Bocca per l’Espresso, Fonti dice che un politico di primo piano avrebbe avuto un ruolo nel grande affare. “Si tratta dell’ex segretario della Dc Ciriaco De Mita, indicatomi a metà Ottanta da Misasi (democristiano calabrese che fu anche parlamentare e ministro della Repubblica, ndr) per trattare in prima persona il prezzo degli smaltimenti richiesti dallo Stato”. Con lui, continua Fonti, “concordammo i compensi per più smaltimenti”. Poi - si legge nell’articolo -, quando l’affondamento o l'interramento delle scorie veniva concluso, “l'agente Pino ci segnalava la banca dove potevamo andare a riscuotere i soldi”. Denari accreditati “su conti del signor Michele Sità, un nome di fantasia riportato sui miei documenti falsi. Andavo, recuperavo i contanti e li consegnavo alla famiglia Romeo di San

Interventi in mare e a terra: in arrivo squadre del Ministero COSENZA — «I lavori delle squadre del Ministero dell’Ambiente cominceranno nei prossimi giorni. Saranno in progressione: prima si faranno delle verifiche e delle misure, poi si tenterà di recuperare le scorie, se ci sono, e di mettere in sicurezza l’area». Lo dice il procuratore di Paola, Bruno Giordano, in riferimento alla visita dei tecnici del Ministero dell’Ambiente, avvenuta l’altroieri negli uffici della sua Procura, visita che ha avuto lo scopo di programmare le nuove ri-

Le organizzazioni dei pescatori ipotizzano richieste di risarcimento CATANZARO — «Nessun inutile al-

larmismo ma solo l’accertamento tempestivo delle reali condizioni dello stato di inquinamento dell’ambiente marino in conseguenza dell’affondamento dei relitti ritrovati. Questo ad oggi - si legge in una nota stampa diffusa da Confcooperative Calabria - l’interesse della Federcoopesca/Confcooperative, che associa le cooperative di pescatori». La vicenda «sta allarmando la categoria dei pescatori del Tirreno cosentino e non solo». E’ dunque «necessario evitare che si inneschino reazioni allarmistiche fortemente penalizzanti per l’esercizio dell’attività di pesca professionale e per i consumi di prodotto ittico calabreLuca, dove ricevevo la mia parte: circa il 20 per cento del totale”. L’ex segretario della Dc Ciriaco De Mita, dal canto suo, interviene sul settimanale per smentire qualunque rapporto con Fonti annunciando querela: “Smentisco nella maniera più netta”, commenta, “le affermazioni di una persona che non credo di conoscere. Porterò questo individuo innanzi al tribunale per rispondere penalmente e civilmente delle sue calunniose dichiarazioni”. Vero è - così è scritto sull’Espresso -, “che Misasi era mio amico, e che abitava sotto di me, ma tutto il resto non ha assolutamente senso”. Somalia, Craxi, De Michelis Alla replica seguono altre rivelazioni dell’ex boss. Entrano in scena il carattere internazionale dei presunti illeciti e la Somalia, dove, nel ’94, la giornalista Rai Ilaria Alpi venne assassinata perché - dice Fonti in altre circostanze - «aveva visto ciò che non doveva». “Avevo rapporti personali”, spiega il pentito nella intervista rilasciata a Riccardo Bocca, “con Ibno Hartomo, alto funzionario dei servizi segreti indonesiani, il quale contattava me e la ’ndrangheta per smaltire le tonnellate di rifiuti tossici a base di alluminio prodotte dall’industriale russo Oleg Kovalyov, vicino all’allora agente del Kgb Vladimir Putin”. Un lavoro impegnativo per le dimensioni, spiega Fonti, gestito in due fasi: “Nella prima caricavamo le navi in Ucraina, a Kiev, le facevamo passare per Gibuti e le dirigevamo a Mogadiscio oppure a Bosaso. Nella seconda fase, invece, le scorie venivano affondate a poche miglia dalla costa somala o scaricate e seppellite nell’entroterra”.

se - dichiara nella nota Katia Stancato, presidente regionale di Confcooperative e vice presidente nazionale di Federcoopesca -. Occorre - aggiunge - procedere con tempestività nell’accertamento degli effetti che l’affondamento di queste navi ha prodotto al sistema marino. Riponiamo la massima fiducia nell’azione operativa dell’Assessorato regionale all’Ambiente, ma - rende noto Katia Stancato - stiamo lavorando con la presidenza nazionale e con gli operatori del comparto ad una serie di proposte ed azioni volte alla tutela dell’attività di pesca, sino alle ipotesi di risarcimento per il mancato reddito che ne deriverà e alla costituzione di parte civile di Federcoopesca». Ma come potevano, le navi, superare senza problemi la sorveglianza dei militari italiani, che presidiavano il porto somalo di Bosaso? “Semplicemente si giravano dall’altra parte”, racconta il pentito. “Anche perché il ministro socialista Gianni De Michelis, che come ho già raccontato all'Antimafia gestiva assieme a noi le operazioni, era solito riferirci questa frase di Bettino Craxi: La spazzatura dev’essere buttata in Somalia, soltanto in Somalia. Naturale che i militari, in quel clima, obbedissero senza fiatare”. Quanto c’è di vero nelle pesanti esternazioni del collaboratore di giustizia? La risposta appare scontata: dovranno essere le autorità competenti, la magistratura in primo luogo, a stabilirlo. Nel frattempo - vista la rilevanza degli interessi collettivi in gioco (per prima cosa il diritto alla salute) - è dovere del cronista riportare i risvolti, anche mediatici, che di volta in volta assume la vicenda. “Sismi e auto diplomatiche” E qui altri particolari resi all’Espresso: “Racconto esclusivamente episodi dei quali sono stato protagonista, e aspetto che qualcuno si esponga a dimostrare il contrario”. Magari, aggiunge Francesco Fonti, “anche su un altro fronte imbarazzante: quello delle auto sulle quali viaggiavo per recuperare, nelle banche straniere, i soldi avuti per gli affondamenti clandestini dei rifiuti radioattivi”. Gliele avrebbe fornito “direttamente il Sismi”, “con la mediazione dell’agente Pino [... ]. Va da sé, che ci venivano assegnate auto diplomatiche perché non subivano controlli alle frontiere”.

cerche ed eventuali bonifiche sui siti del fiume Oliva, in territorio di Serra d'Aiello e di Aiello Calabro, e nel mare antistante Cetraro. «Le squadre del Ministero che opereranno sul fiume Oliva, che saranno composte di uomini e mezzi propri, saranno accompagnate da quelle dell’Arpacal e anche da delegati della mia Procura», dice Giordano. Per quanto riguarda le ricerche sul mare, «le cose sono più complicate: arriverà una nave attrezzata e si dovrà capire cosa si può fare».

Indaga la Commissione parlamentare sui rifiuti La prossima settimana la Commissione parlamentare d'inchiesta sui rifiuti ha messo in calendario una serie di audizioni nell'ambito dell'inchiesta sull’affondamento delle cosiddette “navi a perdere”. Martedì alle 13 sarà ascoltato il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Paola, Bruno Giordano. Mercoledì alle 8, 30 sarà la voltà del direttore della Polizia stradale, Roberto Sgalla e, alle 14, del procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Reggio Calabria, Bruno Scuderi e del sostituto procuratore di Reggio Calabria Francesco Neri. Giovedì alle 14, 30 toccherà all'assessore all'Ambiente della Regione Calabria, Silvio Greco.

Presunto boss di Cetraro querela Fonti Il presunto boss della ’ndrangheta di Cetraro Franco Muto, ha querelato per diffamazione il collaboratore di giustizia Francesco Fonti in merito alle dichiarazioni rilasciate alla stampa dallo stesso sull'affondamento di una nave che sarebbe stata carica di fanghi radioattivi. La notizia - raccolta dall’Ansa - si è appresa in ambienti giudiziari ed ha trovato conferma negli avvocati di Muto. Muto sostiene di non conoscere e di non avere mai incontrato Fonti. Al riguardo, il presunto boss, attualmente detenuto, ha riferito che nel periodo in cui, secondo Fonti, ci sarebbe stato un incontro a Cetraro, lui si trovava confinato ad Acciaroli di Pollica, in provincia di Salerno. Muto ha anche smentito di avere incontrato Fonti nella sua abitazione a Cetraro.

Consiglio provinciale straordinario Nel corso della conferenza dei capigruppo della Provincia di Cosenza, convocata nella mattinata di ieri dal presidente del Consiglio Orlandino Greco, il presidente Mario Oliverio ha fornito una informativa sulle iniziative assunte in relazione al ritrovamento del relitto della nave affondata al largo di Cetraro. Oliverio ha espresso il plauso della Provincia per l'azione del procuratore Bruno Giordano e dell'intero ufficio della procura di Paola e ha anche informato del rapporto costante mantenuto in questi giorni con il presidente della Giunta regionale Loiero, l’assessore regionale all'Ambiente Greco ed il sindaco di Cetraro Aieta, utile a sviluppare una azione concertata per l’attivazione delle iniziative più adeguate all'effettuazione delle verifiche sui contenuti dei fusti individuati nella stiva della nave e della caratterizzazione delle acque, dell'aria e del suolo, al fine di mettere in campo le azioni che si riterranno necessarie. In tal senso, ha riferito Oliverio, sono stati richiesti al Governo una attenzione adeguata ed interventi mirati. «Importante - ha detto Olivero - è la tempestività con la quale dovranno essere attivate le verifiche». Oliverio ha anche evidenziato le necessità di attivare gli strumenti disponibili a sostegno dell'economia ed in particolare dei pescatori. In tal senso sarà sollecitato il Governo perché predisponga provvedimenti. Al termine della conferenza è stato stabilito di convocare per venerdì 25 settembre un Consiglio provinciale straordinario e di urgenza aperto alla partecipazione dell'assessore regionale all'Ambiente Silvio Greco e ai sindaci del territorio.

Oggi alle 16,30 nella Cattedrale di Squillace coroneranno il loro sogno d’amore

Maria Stefania Consarino e

Michele Tucci Alla coppia di sposi i migliori auguri per una vita felice e serena, condotta sotto la guida del buon Dio, sempre prodigo di bontà e gioia.


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 15

CALABRIA Nicola Cilento, della Federazione calabrese agricoltori, scrive una lettera aperta al presidente della Regione, Agazio Loiero

«La lentezza della macchina burocratica» «Di burocrazia si può anche morire ed è quello che potrà succedere a tante imprese agricole» CATANZARO — «Gli imprenditori

agricoli calabresi avevano riposto le loro (ultime) speranze nel Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013, che dopo un proficuo lavoro del Dipartimento Agricoltura, in concertazione con le Organizzazioni Professionali Agricole, era stato licenziato positivamente da Bruxelles tra i primi Piano di sviluppo rurale italiani». E' quanto scrive Nicola Cilento, della Federazione regionale agricoltori, in una lettera aperta al presidente della Regione, Agazio Loiero. «Dopo l'accelerazione iniziale - aggiunge - che lasciava ben presagire, già con l'emanazione dei primi bandi, nella stesura dei quali non vi è stato alcun coinvolgimento delle organizzazioni professionali, siamo ripiombati nella solita asfissiante lentezza della macchina burocratica regionale. E, come lei ben sa, di burocrazia si può anche morire ed è quello che realisticamente potrà succedere a tante imprese agricole ed agroalimentari calabresi a rischio chiusura se non si sbloccano urgentemente le procedure del Psr. Le manifestiamo al riguardo tutta la nostra preoccupazione in relazione all'andamento generale del Piano di Sviluppo Rurale. Vero è che nelle ultime settimane, nonostante cavilli reali o presunti, veti incrociati e pareri negati, sono state pubblicate le graduatorie provvisorie relative a più misure, ma è altrettanto vero che le istanze non ammissibili superano di gran lunga quelle ammissibili e

le motivazioni a supporto delle inammissibilità sono spesso incomprensibili o infondate, dando luogo, com'era facilmente prevedibile, alla presentazione di migliaia di istanze di riesame che inevitabilmente allungheranno i tempi di emissione dei decreti». «Per altre misure - prosesegue Cilento - inve-

ce, quali ad esempio la 121 - 123 Piani Integrati di Filiera (Pif), a tutt'oggi non abbiamo riscontro circa la conclusione dell'istruttoria e della relativa pubblicazione delle graduatorie provvisorie, con l'aggravante che il 30 settembre scadranno i termini di presentazione delle istanze a valere sulle stesse

misure per il biennio 2010/2011 e gli imprenditori non sono messi nelle condizioni di sapere l'esito delle pratiche relative al bando precedente. Di fronte a tale scenario, legittimamente, tutti gli interessati si chiedono come debbono comportarsi di fronte ad una situazione così paradossale dove, se pur ve-

nissero pubblicate ad oras le graduatorie, non vi sarebbero i tempi tecnici per consentire la proposizione dei ricorsi (15 giorni) ed avere risposta prima del 30 settembre (data di scadenza del nuovo bando). Gli imprenditori non sarebbero nelle condizioni di richiedere la riconferma del punteggio in graduatoria nell'eventualità che la pratica fosse positiva, ma non in posizione utile per il finanziamento; da ultimo non sarebbero in grado di presentare una nuova istanza qualora la precedente risultasse negativa nella graduatoria definitiva». «Detto ciò, non intendiamo - conclude Cilento nella lettera a Loiero - chiedere proroghe, come spesso abbiamo fatto per ragioni squisitamente tecniche dovute sempre ed esclusivamente a malfunzionamenti del sistema informatico gestito da Sin - Agea per conto della Regione. Chiediamo, invece, un'assunzione di responsabilità a chi di dovere per farci conoscere tempestivamente come devono comportarsi gli imprenditori coinvolti in tale assurda situazione. Da ultimo sentiamo il dovere di rappresentarLe quanto sia avvertita, in tutta la sua gravità, l'assenza della guida politica in agricoltura. Perché se è vero come è vero che l'agricoltura rappresenta l'asse portante dell'economia regionale, essa non può non avere il proprio Assessore, quale guida del Dipartimento e massima espressione politica nelle sedi decisionali».

La stagione riproduttiva appena conclusasi ha visto la presenza di 7 coppie che si sono riprodotte tutte con successo

Sono 26 le giovani cicogne in Calabria COSENZA — Il 2009 è stato un anno decisivo e particolarmente importante per la Cicogna bianca in Calabria. La stagione riproduttiva appena conclusasi ha visto la presenza di 7 coppie che si sono riprodotte tutte con successo portando all’involo ben 26 giovani Cicogne, un dato storico e unico per la Calabria. La Sibaritide con 5 coppie nidificanti può essere definita a pieno titolo la culla delle cicogne in Calabria. A riferirlo sono i responsabili della Lipu di Rende che dal 2003 hanno messo in campo un vero e proprio progetto denominato “Cicogna bianca” per favorire il ritorno di questa specie in Calabria attraverso l’uso di nidi artificiali, ossia una sorta di grandi piattaforme circolari in legno posizionate sui tralicci dell’Enel. Sette coppie di Cicogna su cinque hanno utilizzato queste strutture artificiali, un elemento di grande eccezionalità che non trova riscontro in

nessuna altra regione del meridione d’Italia. Ed è grazie a queste strutture se oggi la Calabria rappresenta, dopo la Sicilia, la regione dell’Italia centro-meridionale con il maggior numero di coppie nidificanti, sostengono ancora i responsabili della Lipu rendese. Quello che è successo in Calabria è qualcosa di veramente straordinario ed importante dal punto di vista naturalistico, protezionistico e volontaristico. Un progetto che attualmente è all’attenzione del mondo scientifico e protezionistico e che non ha ricevuto alcun finanziamento economico, ma si regge unicamente sul lavoro gratuito e la passione dei volontari Lipu impegnati anche in attività di monitoraggio, raccolta di informazioni scientifiche e azioni di sensibilizzazione dell’opinione pubblica oltre che sulla disponibilità di Enel che, sin dall'inizio, ha creduto nel Progetto mettendo a disposizione mezzi

e risorse umane. Queste nidificazioni su piattaforme confermano e avvalorano ulteriormente la validità del Progetto "Cicogna bianca" e l’utilità di queste strutture artificiali per la specie, ma rappresentano anche uno stimolo in più per proseguire in questa direzione sostengono ancora i responsabili della Lipu rendese. E proprio in questi giorni i responsabili della Lipu di Rende e i dirigenti Enel hanno siglato un accordo per dare continuità al progetto che sarà anzi implementato con l’installazione di altre piattaforme artificiali su nuove aree con l’obiettivo di allargare l’areale di nidificazione della Cicogna bianca in Calabria. Dalla Lipu di Rende ci fanno sapere che c’è bisogno di volontari, chiunque volesse collaborare al progetto “Cicogna bianca” può contattare i volontari dell’associazione al seguente indirizzo: info@lipurende. it

CATANZARO — Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, interviene su quella che definisce “la drammatica emergenza scuola in Calabria, con la perdita del posto di lavoro per 5000 precari (tra docenti e personale Ata) e con molte centinaia di bambini e alunni disabili privati del loro insegnante di sostegno”. Corbelli giudica il “decreto Gelmini, che taglia classi e professori, come il più grande licenziamento (pubblico) di massa nella storia della regione Calabria con la perdita di 5.000 posti di lavoro e con effetti devastanti e drammatici per altrettante famiglie, letteralmente buttate in mezzo ad una

Corbelli: il più grande licenziamento (pubblico) di massa nella storia della regione Calabria

«Scuola, 5.000 posti di lavoro in meno» strada e nella disperazione più assoluta. Un vero e proprio massacro. Un colpo al cuore, durissimo alla già fragile economia di una regione povera come la Calabria”. “Il Governo per ridurre i costi della scuola ha cancellato la cattedra e il posto di lavoro a migliaia e migliaia di insegnanti in Italia (cinquemila in Calabria) e addirittura anche il docente di sostegno a molti bambini gravemente malati e portatori di gravi handicap. So-

no questi gli effetti devastanti che ha prodotto il decreto del Ministro dell’Istruzione, Gelmini, varato lo scorso anno. Diritti Civili continua a ricevere segnalazioni di docenti licenziati, letteralmente disperati che minacciano proteste clamorose insieme alle loro famiglie, e di genitori indignati, che si sono visti i loro bambini disabili privati dell’insegnante di sostegno. Se non sarà assegnato un docente di sostegno ai loro bambini

malati e diversamente abili molti genitori saranno costretti a non mandare più a scuola i loro figli. In Calabria la situazione è particolarmente grave e drammatica, per i 5000 precari licenziati e per gli alunni disabili. Sono molte centinaia i bambini e gli studenti diversamente abili rimasti senza insegnanti di sostegno. In molte classi sono aumentati gli alunni portatori di handicap (da 7-8 a 1112) e dimezzati i docenti di soste-

gno (da 4 a 2). Addirittura ci sono bambini e alunni down senza insegnanti. Si tratta di grandi ingiustizie che colpiscono delle persone già così duramente segnate da un destino crudele. Non possiamo lasciare soli questi precari, i bambini disabili e le loro famiglie. Occorre una forte reazione di tutte le Istituzioni calabresi (che non si limiti solo a qualche inutile e generica dichiarazione, come è stato sino ad oggi), dei sindacati e della società civile contro questa grande ingiustizia. La Calabria deve mobilitarsi, se necessario anche con una giornata di sciopero generale, per protestare contro questo attacco e questa vergogna”.


Pag. 17

il Domani

CATANZARO

Sabato 19 Settembre 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

WHY NOT La trascrizione sarà affidata al perito nell’udienza preliminare durante la quale sarà chiesto il rinvio a giudizio per i 98 indagati

Intercettazioni, incarico il 5 ottobre Sono previste anche le eventuali eccezioni di accusa e difesa. Il Giudice sarà Abigail Mellace CATANZARO — L’incarico al perito che dovrà trascrivere le intercettazioni telefoniche fatte durante le indagini dell’inchiesta Why Not sarà affidato nel corso dell’udienza preliminare, fissata per il 5 ottobre, nei confronti dei 98 indagati per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio. L’inchiesta Why Not, su un presunto utilizzo illecito di finanziamenti pubblici, è stata condotta dalla Procura generale di Catanzaro dopo che, il 20 ottobre del 2007, fu avocata all’ex pm Luigi De Magistris. Nel corso dell’udienza preliminare l’accusa sarà rappresentata dai sostituti procuratori generali Eugenio Facciolla e Massimo Lia che proprio ieri si sono insediati nel loro nuovo incarico. Il Giudice per le udienza preliminari sarà Abigail Mellace. Nel corso della prima udienza, oltre all’incarico per le interCATANZARO — Il Codacons ha in-

viato una denuncia alle Procure della Reppublica della Calabria circa la vicenda dei test di ammissione errati per le facoltà di medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria e medicina veterinaria. «Un enorme pasticcio - afferma il Codacons in una nota - che ha portato il Ministero dell’istruzione a fare dietrofront su ben due quiz, mentre su alcuni altri quesiti pesa il sospetto di incongruenze e inesattezze che, sommate agli errori ufficiali, potrebbero costare l’annullamento dell’intera prova». Nell’esposto l’associazione dei consumatori chiede nello specifico alla magistratura di aprire delle indagini, nei confronti del Ministero dell’Istruzione e del Consorzio interuniversitario per la gestione del centro elettronico dell’Italia nord orientale, responsabile della predisposizione dei plichi contenenti le prove d’ammissione, alla luce di «possibili fattispecie penalmente rilevanti come abuso e omissione di atti d’ufficio, turbativa di pubblico servizio e inadempimento di pubbliche forniture».

Sono arrivati ieri. Per il primo è un ritorno nel capoluogo

Facciolla e Lia insediati alla Procura Generale Il cosentino è in magistratura da ben 23 anni

cettazioni telefoniche, sono previste le questioni preliminari tra cui le eventuali eccezioni di accusa e difesa. c. m.

L’inchiesta Why Not riguarda un presunto utilizzo illecito di finanziamenti pubblici

L’associazione chiede di aprire delle indagini anche nei confronti del Ministero dell’Istruzione

Errori nei test di medicina Esposto del Codacons

chiesta sul Papa Giovanni XXIII e sulle presunte irregolarità per la costruzione di parchi eolici. Massimo Lia, 49 anni, è originario di Cosenza e da 23 anni é in magistratura. Il nuovo sostituto procuratore generale proviene dalla Corte D’Appello di Trieste. Ha iniziato la sua attività in magistratura alla Pretura di Gorizia per poi passare alla Procura della Repubblica ed infine alla Corte D’Appello di Trieste in qualità di consigliere. Nell’esposto il Codacons chiede alle Procure di disporre a titolo preventivo anche il sequestro delle graduatorie delle prove di ammissione, onde evitare ulteriori danni ai candidati esclusi. E sempre ieri il Codacons ha aperto la raccolta di adesioni al mega ricorso al Tar del Lazio, cui potranno partecipare tutti gli studenti della Calabria esclusi dalle facoltà le cui prove di ingresso sono state caratterizzate da errori. «Il ricorso - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - sarà presentato deducendo censure identiche per tutti i ricorrenti. Tra le altre motivazioni che porteremo dinanzi ai giudici, la violazione della par condicio e dell’art. 97 della Costituzione, deducendo ancora una volta l’incostituzionalitàdelle norme che limitano il diritto all’istruzione con i test di accesso». Il Codacons ha chiesto dunque alle Procure anche di disporre a titolo preventivo il sequestro delle graduatorie delle prove di ammissione, onde evitare ulteriori danni ai candidati esclusi. car. mir.

La denuncia del consigliere circoscrizionale Lanfranco Nisticò: si rischiano incidenti stradali

«Tangenziale nord, c’è un pericolo» CATANZARO — «Per il bene e la sicu-

rezza degli automobilisti e dei motociclisti, mi auguro che chi di competenza, ovvero, l’Anas, si attivi nell’immediato per rimuovere lo stato di pericolo che si è venuto a creare sulla tangenziale nord, all’altezza dell’Ospedale Pugliese Ciaccio, e precisamente in corrispondenza della curva nella corsia che conduce verso sud» si legge in una nota del consigliere circoscrizionale Lanfranco Nisticò. «Sulla suindicata corsia, infatti, da diverso tempo, si è andata a formare una considerevole e, a mio avviso, pericolosa fessura o crepa che, proprio in piena curva costringe gli automobilisti ad invadere parte della corsia opposta pur di evitarla» continua Nisticò. E’ il caso di

CATANZARO — Due nuovi sostituti procuratori generali, Eugenio Facciolla e Massimo Lia, si sono insediati ieri nel loro incarico alla Procura generale di Catanzaro. Per Facciolla, che negli ultimi quattro anni è stato sostituto alla Procura di Paola, è un ritorno nel palazzo di giustizia del capoluogo calabrese dove aveva già lavorato alla Dda e si era occupato di numerose inchieste contro la criminalità organizzata calabrese. A Paola è stato protagonista nell’in-

Lanfranco Nisticò

rimarcare che la strada in oggetto, ovvero la tangenziale nord, nel tratto in questione da poco si è andata restringendo a causa della creazione della corsia di emergenza per il Pronto soccorso. Tutto questo potrebbe essere foriero di brutti incidenti stradali sia per gli automobilisti che per i motociclisti i quali rischiano ancora di più camminando su due ruote e non su quattro (il rischio è di restare incastrati con la ruota anteriore). Svariati cittadini conclude - mi hanno segnalato il pericolo ed in qualità di consigliere di circoscrizione mi sento di dover pubblicamente invitare le Autorità competenti ad assumere tutti gli idonei provvedimenti atti a prevenire qualche triste accadimento».


18 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ La commissione presieduta dal consigliere comunale Giuseppe Ioele ha discusso gli interventi necessari alla riqualificazione delle strutture

Impianti sportivi, piano da 4 milioni di euro «Da anni nulla viene programmato per dare risposte ad esigenze legate alla pratica di nuove discipline» CATANZARO — La commissione sport, presieduta dal consigliere comunale Giuseppe Ioele, ha discusso, alla presenza dell’assessore allo sport e pubblica istruzione, Danilo Gatto, il piano di ricognizione degli interventi necessari alla riqualificazione degli impianti sportivi della città. Un piano che approfondisce tutte quelle che sono le necessità di ogni singolo impianto, ma che individua anche le linee di per nuovi interventi finalizzati al potenziamento dell’offerta di impiantistica. «Il piano presentato che rappresenta un utile strumento di lavoro e di indirizzo ha evidenziato il presidente Ioele va, però, integrato e migliorato, da qui la richiesta della commissione di un dettagliato approfondimento. Da molti anni, infatti, le strutture sono state lasciate nel completo abbandono, ed inoltre, nulla è stato programmato per dare risposte concrete ad esigenze che nascono dalla necessità di praticare nuove discipline sportive. A questo si aggiunge che quartieri di nuova espunzione vengano dotati di adeguati spazi per l’attività sportiva. Tutto ciò sarà possibile in quanto trattandosi di progetti modulari, potranno essere benissimo realizzati in questo o quell’impianto, o addirittura in spazi comunali disponibili. La previsione di spesa complessiva, si aggira intorno ai quattro milioni di euro e sarà assicurata attraverso con l’accesso a mutui con il Credito sportivo».

Sarà installata per evitare l’allagamento del cortile della scuola C.Alvaro

Nuova grata in via Orti Sopralluogo di Cirillo, Nisticò e Montesano CATANZARO — Sopralluogo congiunto del consigliere comunale, Bernardo Cirillo, del consigliere circoscrizionale, Lanfranco Nisticò e del geometra Salvatore Montesano del settore gestione

L’esponente del Partito Socialista Europeo invita l’amministrazione a ripulire le strade

Giglio: «Il centro storico è sporco» CATANZARO — «Ad una settimana

dell’evento della Notte piccante, vorrei invitare gli amministratori locali a rendere più igienico e più pulito il centro storico della nostra città» si legge in una nota di Massimiliano Giglio del Partito Socialista Europeo. «Considerando che tale evento farà affluire migliaia di persone - continua - è indignitoso presentare la città piena di escrementi di cani, specie su corso Mazzini. Vorrei ricordare inoltre che esiste una legge ad hoc che ob-

bliga i proprietari dei cani e le persone incaricate della loro custodia a provvedere immediatamente alla pulizia del suolo imbrattato dagli escrementi dei loro animali in modo tale da impedire che l’animale sporchino con i propri escrementi le strade, i portici, i marciapiedi, le piazze i giardini pubblici e gli altri spazi aperti al pubblico. L’amministrazione comunale precedente ha investito svariati migliaia di euro per impiantare in varie parti della città di-

stributori automatici di palette igieniche, per rendere più facile l’adempimento della legge, ma purtroppo questi distributori non sono mai andati in funzione. Questo non consente però ai proprietari degli animali di non rispettare la legge e il decoro della città. Invito - conclude - gli organi responsabili a far rispettare tale legge e invito gli amministratori a rendere più pulita ed igienica la nostra città non solo per l’evento della Notte piccante ma per tutti i cittadini».

del territorio, nella scuola “Corrado Alvaro” di Mater Domini Gagliano, per individuare una soluzione tecnica al fine di evitare che le acque piovane, provenienti dalla strada Orti, invadano il cortile della scuola elementare creando gravi disagi agli alunni, ai genitori ed al personale della scuola. Il tecnico comunale ha suggerito l’installazione di una griglia in ferro di convogliamento da posizionare all’incrocio tra via Orti e via Tommaso Campanella in modo tale che le acque piovane vengono canalizzate e non invadano la carreggiata di via Tommaso Campanella per poi riversarsi nell’ampio cortile della scuola. «La soluzione - ha spiegato il consigliere Cirillo - eviterà, dunque, che l’acqua vada a formare davanti al cortile una vera e propria vasca d’acqua ed un ammasso di fango e di detriti creando notevoli disagi, quindi, all’accesso alla scuola sia ai bambini che alle mamme che li accompagnano. Inoltre l’inconveniente finisce per produrre danni anche alle casse comunali per i frequenti interventi di pulizia e di rimozione del materiare fangoso».


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 19

CATANZARO CITTÀ L’atto, secondo quanto dichiarato dal segretario Tindiglia, ha per oggetto la trasformazione dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato

Scuola, Gilda avvia l’azione giudiziaria Possono proporre ricorso sia il personale docente che il personale Ata presentando la documentazione CATANZARO — E’ partita l’azione

giudiziaria per la stabilizzazione dei precari nella scuola da parte della Gilda di Catanzaro. «L’azione giudiziaria - ha spiegato il segretario provinciale del sindacato di categoria Antonino Tindiglia ha per oggetto la trasformazione dei contratti a tempo determinato, reiterati per un periodo pari o superiore ai 36 mesi (conferiti in 5 anni), in contratti a tempo indeterminato e, conseguente stabilizzazione del personale precario». Le ulteriori conseguenze dell’azione giudiziaria: sono il riconoscimento degli scatti di anzianità con decorrenza dalla stipula del primo contratto a tempo determinato e la ricostruzione carriera con conseguente pagamento delle retribuzioni nei mesi estivi (luglio ed agosto). Possono proporre ricorso sia il personale docente che il personale Ata, presentando a corredo del ricorso la documentazione che prevede la fotocopia di un documento di identità; il cedolino relativo all’ultimo stipendio percepito; la copia dell'abilitazione all’insegnamento e relativa all’iscrizione nelle graduatorie ad esaurimento; l’indicazione della provincia di inclusione nelle relaCATANZARO — Riflessioni sui Sistemi turistici locali (Stl), e segnatamente su quello di recente istituito dalla Provincia di Catanzaro, e turismo sostenibile. Due facce di quella stessa medaglia che è stata analizzata nel corso del convegno organizzato dall’associazione Calabria Solidale, con il patrocinio dell’Assessorato provinciale al Turismo, tenutosi nei giorni scorsi nei locali della cooperativa sociale “Il lampadiere”, a Catanzaro. Ai lavori, ha partecipato l’Assessore provinciale al Turismo Salvatore Garito, che ha raccolto le idee espresse durante il convegno. Un momento di studio e analisi - con la partecipazione di giornalisti, esperti di comunicazione sociale e imprenditori sociali - per valutare il lavoro fin qui svolto nella realizzazione dei Stl e le possibilità da cogliere nell’immediato.

Commissione provinciale Legalità riprendono le attività e i progetti

Tra le conseguenze il riconoscimento degli scatti di anzianità e la ricostruzione della carriera

tive graduatorie ad esaurimento; la copia dei tre contratti conferiti negli ultimi 5 anni dall’Usp o da parte di scuole statali, con pagamento della retribuzione a carico del Tesoro, per 18 ore settimanali o frazione inferiore. «Tutti coloro che si trovano in queste condizioni - ha aggiunto Tindiglia - e che intendono acquisire ulteriori notizie, possono contattare la sede provinciale della Gilda, anche al numero di cellulare 3478785382».

CATANZARO — Dopo la pausa estiva l’XI Commissione Provinciale “Legalità”, presieduta dal consigliere socialista Mario Deonofrio, si è riunita il 15 settembre scorso. Su proposta del presidente e del vice, consigliere Emilio Verrengia, si è deciso di interagire con il presidente della commissione pari opportunità, Elena Morano Cinque, per la programmazione di un seminario avente come oggetto “la violenza sulle donne”, anche alla luce delle ultime normative in materia, finalizzato ad una più ampia sensibilizzazione sia sul piano sociale che culturale, rispetto a tutte le possibili iniziative da intraprendere nell’affrontare questo dilagante problema. A tal proposito e nel rispetto dei ruoli di questa commissione, impegnata in attività che vedono il coinvolgimento di diverse parti sociali e culturali,

Riflessioni su Stl al convegno dell’associazione Calabria Solidale, con il patrocinio dell’Assessorato retto da Garito

«Fondamentale il ruolo del turismo sostenibile» Dalle considerazioni svolte, è emerso il ruolo importante che il turismo sostenibile e di qualità può avere come alternativa al turismo di massa, creando circuito capace di coniugare la riscoperta di un territorio che per storia, cultura e risorse paesaggistico-ambientali, non può che considerarsi di primo livello. Un territorio le cui eccellenze ambientali, si è detto nel corso del convegno, potrebbero anche essere inserite in un circuito interregionale. Al centro, però, è rimasto sempre il Sistema turistico locale provinciale, quale strumento cardine per una pianificazione e uno sviluppo strategico di un

territorio particolare, quello della provincia di Catanzaro, caratterizzato da un contesto socioeconomico senz’altro bisognoso di diverse spinte verso l’alto ma con all’interno quelle potenzialità necessarie per la nascita di un turismo “diverso”: «Il nostro territorio - ha spiegato l’assessore Garito - può svilupparsi al meglio grazie alle sue innumerevoli risorse culturali, ambientali e paesaggistiche. Aspetti, questi, dei quali abbiamo tenuto debito conto nel percorso di realizzazione del nostro Sistema turistico locale. Il ruolo del turismo sostenibile - ha proseguito Garito - è essenziale in un percorso di svi-

luppo turistico serio. Non più un turismo mordi e fuggi, solo per cogliere uno dei tanti aspetti del nostro territorio. Ma un turismo - ha puntualizzato - capace di mostrare e valorizzare l’intero ventaglio di bellezza e fascino offerto dal nostro territorio». E per concretizzare questo obiettivo, l’Assessore ha spiegato che «il sistema turistico locale raggiunge proprio questo obiettivo, perché mette in rete ogni risorsa: dal mare alla montagna, dalla gastronomia all’artigianato, dall’archeologia alla cultura e all’architettura. Questa può essere ben definita capacità attrattiva di un luogo. Un modo, dunque, per

quali il mondo scolastico e dell’associazionismo, a supporto dell’iniziativa e di concerto alla commissione provinciale pari opportunità, sarà vagliata la scelta di un testo letterario in tema che verrà presentato nelle scuole alla presenza dell’autore stesso. La ripresa di tutte le attività della predetta commissione per la legalità, infine, riaccende i contatti con enti ed istituzioni, quali Questura, Prefettura e Sert, coinvolti nel percorso del progetto intitolato “La prevenzione si fa scuola”, che interesserà alcuni istituti scolastici superiori, al fine di garantire un’informazione corretta che aiuti soprattutto i giovani, le famiglie, gli educatori, nonché gli stessi operatori socio-sanitari, pubblici e privati, ad approfondire alcune conoscenze sul fenomeno droga, per affrontare questo altro difficile problema che interessa tutti. mostrare qualità, professionalità e, soprattutto, serietà. Senza queste caratteristiche, non faremo molta strada. Con esse, invece, ci si apriranno davanti nuove e costruttive strade». Dal confronto su tali considerazioni, è dunque emerso un messaggio positivo, considerando che la provincia pare avere, dunque, tutte le caratteristiche e capacità per poter intraprendere un cammino di sviluppo, anche per lenire i disagi provocati dalla crisi e colmare ritardi infrastrutturali e logistico-organizzativi. «Qualcosa oggi sta iniziando a muoversi - ha poi concluso Garito - e le prospettive di sviluppo sono concrete e realizzabili. Ma bisogna muoversi con piglio innovativo, innalzando la qualità complessiva dell’offerta turistica, che è quanto, del resto, come Provincia di Catanzaro stiamo facendo».


20 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ La manifestazione è stata ideata e realizzata da Tommaso Cosco. Simbolico e profondo il concerto-evento di Stefano De Santis

Urkuma chiude la rassegna di Archiaro Una musica minuziosa, grondante di emotività, ragionata e legata per slegarsi CATANZARO — E’ tutto un viaggio

interiore, profondo, simbolico il concerto-evento di Stefano De Santis, artista, produttore e sound designer, in arte Urkuma che ha chiuso la stagione artistica di Archiaro, rassegna culturale ideata e realizzata da Tommaso Cosco. Nel suo percorso variegato e poliedrico Urkuma scava nella memoria, rievoca tradizioni e propone visioni agiografiche senza tempo. Porta linguaggi minimali e lessici territoriali a valore universale, scioglie tratti etnoantropologici e regioni del singolo, in ragioni di concetto e cuore. E’ in perfetta simbiosi con la natura e con essa dialoga, coopera, sente, e ad essa riserva un elogio profondissimo e vero. La disposizione delle sonorità è molto raffinatamente teatrale, quella concettuale è lirica. Urkuma si ferma, si adagia, si insinua nelle cose degli ambienti che fa propri, ma con

estrema delicatezza, senza segnare tagli o frizionamenti, egli disegna un fluire, molto in ricerca, in evoluzione, in soluzione. Urkuma è un antico termine salentino che indica uno stato di non equilibrio,

creati direttamente dall’autore si disvelano le bellezze naturali di Archiaro, che divengono terra di contemplazione e parte integrante di un cammino ideale. Urkuma, sbarcato al puro suono, opera una scientifica ed allo stesso tempo poetica elaborazione musicale. Nelle acute visioni sperimentali e negli accenti moderni c’è in trasparenza il nostos, il ritorno, il passato come lezione imprescindibile per scrivere il domani; resiste una modernità antica, una essenza radicata e riformista insieme, coraggiosa e calda. Ad un certo punto Urkuma mette in mano ai presenti gli strumenti elaborati e i pezzi stessi di possibili strumenti. Tutti iniziano a produrre suoni, tutti gli spettatori entusiasti divengono protagonisti perché tutto può suonare. Tutte le cose che stanno fuori e dentro di noi, vuole dire l’artista, sono straordinarie nella misura in cui noi le rendiamo tali. Sembra distaccar-

si dalla obbligata e convenzionale necessarietà materiale proponendo un modello individualecollettivo di condivisione e di apertura. La sua musica è minuziosa, è grondante di emotività, è ragionata e sragionata, è legata per slegarsi, è complessamente semplice per essere buona. Dentro questa “musica-casa di mamma” ci sono le tante esperienze professionali, l’estro e la ricchezza dei linguaggi, i dolori, le passioni, le speranze, c’è in una parola la condizione umana, in tutto il suo meraviglioso manifestarsi. C’è lo sprigionarsi libero che viene catturato, somatizzato ed indirizzato con sapienza. Urkuma, in perfetta comunione con l’idea di Archiaro ha lasciato tracce ed ha indicato un cammino, proponendo una forza di comunione nel rispetto profondo delle singolarità, che è poi una missione essenziale del fare artistico.

CATANZARO — Il comitato della

Oggi alle 19 lo spettacolo degli sbandieratori precederà quello musicale del gruppo storico “Cimarosa”

classiche. Domani ultimo dei tre giorni di feste il programma continuerà dalla mattinata alle ore 9,30 con lesibizione dei Bersaglieri città di Chiaravalle, alle ore 10 la Santa Messa Solenne precederà il raduno delle moto d’epoca alle ore 10,30. Nel primo pomeriggio i tradizionali giochi popolari occuperanno la scena per circa due ore con il gioco della pignata, della fune, della pasta, della farina, il torneo di bocce, ecc. coinvolgeranno centinaia di spettatori oltre a decine di partecipanti. Alle ore 18 il momento più sentito, la processione per le vie principali del quartiere con l’accensione dei flambou. La sera l’esibizione del gruppo “Santa Rosa” unitamente a Timothy vincitore della trasmissione Amici concluderà la manifestazione. Chiuderanno il ciclo di eventi i tradizionali giochi pirotecnici.

di instabilità, che nell’artista è da intendersi, probabilmente, più come opportunità, come possibilità, come libertà. Il concerto è in movimento e man mano che vengono a scoprirsi gli strumenti

parrocchia S. Maria del Carmelo di Siano ha dato il via al programma della festa patronale di Siano. I festeggiamenti popolari che hanno preso il via giovedì 17 settembre sono atti al recupero ed alla valorizzazione dei dialetti, della cultura, delle tradizioni e del folklore calabrese, un richiamo all’equilibrio della vita quotidiana, al rispetto del prossimo, alla buona volontà di rendere divertente le cose più insignificanti. La tradizionale festa vuole anche significare socializzazione, partecipazione, collaborazione e unità tra gli abitanti del quartiere, oltre che profonda religiosità, valori che sono venuti meno negli ultimi periodi. I festeggiamenti della Madonna del Carmelo patrona del quartiere Siano è una festa che si organizza da quasi 100 anni, facendo affluire migliaia

di fedeli e visitatori da ogni luogo della città e dai paesi vicini. E’ un momento particolarmente sentito dalla gente, come e più delle altre feste che si svolgono in altri quartieri cittadini. E’ una forma di religiosità, un momento di gioia sopravvissuto, negli anni, alla disgregazione dei valori religiosi dettata dalla società moderna e frettolosa che caratterizza la nostra epoca. E’ un momento di aggregazione su cui non ha influito il depauperamento delle tradizioni cittadine e la frammentazione delle tradizioni cittadine. Come ogni anno, la terza settimana di settembre, dunque, si celebra la festa patronale; sono numerosi

CATANZARO — Insieme per la sicurez-

Ieri la firma dell’accordo tra l’Inail, Confartigianato Imprese, Cisl e Provincia di Catanzaro

za dei lavoratori: progetto di formazione per gli iscritti all’Anagrafe dei lavoratori. Ieri presso gli Uffici della Direzione regionale Inail Calabria, è stato sottoscritto un protocollo per la realizzazione del Progetto “Formazione d’ingresso per gli iscritti all’Anagrafe dei lavoratori” tra l’Inail, la Confartigianato Imprese, la Cisl e la Provincia di Catanzaro. E’ partito ieri, con la sottoscrizione di un importante accordo

Domani si conclude la festa patronale di Siano gli abitanti che scendono in strada per partecipare con allegria ed entusiasmo a quest’appuntamento che affonda le sue radici in un mix fra tradizione ed innovazione e tra religione e divertimento. La ricorrenza della festa religiosa è in onore della Madonna del Carmelo. La Vergine Maria prende il nome dal monte Carmelo sul quale la fede di Elia, il vero profeta del Signore, nell’ottavo secolo A. C. sconfisse la falsità e la menzogna dell’idolatria di uomini che si spacciavano profeti di altre fedi. Il messaggio della ricorrenza è dunque chiaro: promuovere e diffondere la parola di Dio in un inno d’amore e ca-

rità verso tutti gli esseri umani. I festeggiamenti vedranno una serie di eventi civili e religiosi per la durata di quattro giorni. Nel giorno inaugurale si è assistito ad uno spettacolo musicale di Teresa Gualtieri & Franco Nocera. Ieri alle 21 lo c’è stato invece lo spettacolo teatrale della compagnia “Ercules” A scacammi n’atra! che ha interpretato alla perfezione la commedia in dialetto catanzarese facendo divertire centinaia di spettatori. Oggi alle 19 avrà luogo lo spettacolo dei sbandieratori precederà lo spettacolo musicale del gruppo storico “Cimarosa” alle ore 21 ci farà rivivere le più belle canzoni napoletane

Insieme per la sicurezza dei lavoratori tra Inail- rappresentato dal dr. Mario Lo Polito direttore regionale-, Confartigianato imprese- rappresentata dal dr. Raffaele Mostaccioli, Cisl- rappresentato dal dr. Domenico Cubello- e la Provincia di Catanzaro- rappresenta-

ta dal dr. Filippo Pietropaolo, il progetto di formazione per gli iscritti all’ “Anagrafe dei lavoratori”. Diversi gli obiettivi comuni: promuovere la cultura della prevenzione, rendendo partecipe ogni lavoratore dell’organizza-

zione e della responsabilità della sicurezza in azienda, nonché degli strumenti usati per la rilevazione, classificazione e limitazione/eliminazione dei rischi aziendali in materia di sicurezza e salute e consentire ai lavorato-

ri -in attesa di occupazione- di avvicinarsi al mondo della sicurezza e della prevenzione attraverso un percorso formativo essenziale ed agevole, diversificato per tipo di attività produttiva. Il direttore regionale Inail Mario Lo Polito ha dichiarato: «Potranno beneficiare dell’iniziativa formativa tutti coloro che risulteranno iscritti all’Anagrafe dei lavoratori esistente presso il Centro per l’impiego istituito nell’ ambito della Provincia di Catanzaro».


22 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Nella grande e capiente agorà virtuale è possibile reperire tutte le informazioni relative all’evento-simbolo del 2009

On-line il sito de “La Notte piccante” Nella sezione “the day after” si potranno vedere pubblicate le proprie immagini e i propri filmati CATANZARO — Così come avve-

nuto nelle precedenti edizioni, anche quest’anno la “Notte Piccante” di Catanzaro ha un proprio sito internet dedicato. E’ infatti on-line il portale monotematico www. lanottepiccante. it. In questa grande e capiente agorà virtuale è possibile reperire tutte le informazioni relative all’evento-simbolo del 2009. Una guida divertente, colorata e costantemente aggiornata da cui attingere notizie, curiosità, orari dei mezzi di trasporto e programmazione degli spettacoli. E proprio dal numero dei visitatori del sito internet si può percepire la grande attesa che c’è per la Notte Piccante. Sono stati quasi sessantamila gli utenti che si sono collegati al portale, di cui, almeno quindicimila nell’ultima settimana. Una crescita vertiginosa dei contatti da tutta Italia e anche dall’estero. All’interno del sito è possibi-

le reperire ogni tipo di notizia in merito agli “ingredienti” che renderanno unica la “Notte piccante” di Catanzaro. Una manifestazione che ha anche un grosso successo nel campo dei social network. Tra i più celebri spazi interattivi in cui si trova la grande festa catanzarese ci sono Youtube; il più famoso contenitore di servizi video del pianeta, contiene un centinaio di filmati de “La Notte Piccante” visionati da migliaia di utenti. Esiste anche una folta comunità di appassionati dell’evento settembrino su Facebook. La community serve per scambiarsi opinioni, video, foto e informazioni delle passate edizioni de “La Notte Piccante”. Non mancano spazi interattivi su Myspace, dove gli appassionati di musica caricano i video delle proprie performance musicali o di quelle dei propri artisti preferiti. Su Badoo, invece, centinaia

di giovani, si danno appuntamento di volta in volta alle nuove edizioni de “La Notte Piccante” caricando sui propri account tutto il materiale relativo ai passati eventi. Insomma, per gli appassionati della rete c’è un mondo nuovo da scoprire legato all’esperienza della festa in programma. E il giorno dopo l’evento, sarà possibile condividere emozioni, foto, commenti, video in uno spazio virtuale appositamente creato per coloro i quali accorreranno numerosi al tanto atteso appuntamento settembrino. Nella sezione “the day after”, infatti, si potranno vedere pubblicate le proprie immagini e i propri filmati, basterà inviarle alla seguente casella di posta elettronica: info@lanottepiccante. it. La Notte Piccante, quindi, aspetta di essere vissuta tra le strade del capoluogo di regione e negli sconfinati spazi virtuali della rete internet.

La manifestazione si è svolta all’interno del Parco del Celio di Roma. Presente una delegazione catanzarese

L’Atreju, la festa di Azione Giovani

Impianto percutaneo valvola aortica modalità illustrata dal Prof. Ciro Indolfi CATANZARO — Un nuovo e impor-

tante traguardo è stato raggiunto dalla Cardiologia dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, diretta dal Professor Ciro Indolfi, che, nei giorni scorsi, ha effettuato con successo, su due pazienti, per la prima volta in Calabria, un impianto percutaneo di valvola aortica, ossia la sostituzione di valvola aortica, senza anestesia generale e senza dover ricorrere ad un intervento chirurgico. Ieri mattina, presso la Sala Multimediale dell’Unità di Emodinamica del Campus universitario Salvatore Venuta, il Professor Indolfi insieme alla sua equipe, composta dalla dottoressa Carmen Spaccarotella, dalla dottoressa Annalisa Mongiardo e dal dottor Daniele Torella, ha illustrato e spiegato alla stampa le modalità di questi innovativi interventi, attraverso anche la proiezione di materiale audio-visivo inerente la procedura di impianto. Erano presenti il Direttore Generale dell’Azienda Mater Domini Antonio Belcastro e il Direttore Sanitario Caterina De Filippo. Il Professor Indolfi, in apertura, ha voluto ripercorre le tappe più significative ed i ragguardevoli risultati ottenuti dalla Cardiologia universitaria catanzarese: la Cardiologia dell’Università di Catanzaro è stato il primo centro pubblico in Calabria ad effettuare il trattamento dell’infarto in emergenza (2002), è centro-hub della rete regionale dell’emergenza cardiologica, ed attraverso l’eliporto, di recente inaugurazione, è possibile trasferire

con eliambulanza direttamente alla Cardiologia del Policlinico universitario i pazienti con sindromi coronariche acute riducendo significativamente i tempi door-to-balloon. Proseguendo nel suo intervento, il Professor Indolfi si è focalizzato sugli aspetti tecnici e scientifici degli interventi di sostituzione valvolare aortica percutanea effettuati con successo su due pazienti, uno di 67 anni ed una di 83 anni, che verranno dimessi rispettivamente già ieri pomeriggio e questa mattina. I pazienti, prima dell’intervento, presentavano chiare controindicazioni all’intervento chirurgico e gravi sintomi di riferibili ad una stenosi aortica severa. La valvola aortica può ammalarsi per diversi motivi: vi può essere una anomalia congenita che può richiedere la correzione subito, se grave, oppure predisporre ad una degenerazione che avviene più tardi nella vita; oppure vi possono essere delle malattie acquisite che colpiscono in particolare e persone anziane. La valvola, invecchiando, si indurisce e vi si depositano noduli di calcio che ne impediscono il funzionamento. Attraverso la tecnica utilizzata dall’equipe diretta dal Professor Indolfi, è possibile sostituire la valvola aortica attraverso l’arteria femorale, senza intervenire chirurgicamente aprendo il torace. Si tratta quasi di un intervento in day hospital che comporta per il paziente soltanto un’anestesia locale con grandi benefici anche economici per il sistema sanitario.

Club della libertà

CATANZARO — Si è conclusa domenica 13 settembre, l’Atreju, dal 1998 tradizionale festa di Azione Giovani, che quest’anno si è presentata nella sua XI edizione nelle vesti della prima Festa nazionale della Giovane Italia, il movimento giovanile ufficiale del Popolo della Libertà, di cui il ministro Giorgia Meloni ha recentemente assunto la guida. La manifestazione si è svolta all’interno dello splendido scenario del Parco del Celio. La denominazione della Festa

prende spunto dal giovane protagonista di un libro ed un film di successo: La storia infinita. Venne scelto dagli organizzatori per incarnare il modello di un ragazzo impegnato in una dura battaglia quotidiana contro le forze del Nulla. Un nemico subdolo, privo di passione civile, che invade la fantasia delle giovani generazioni. La kermesse dal 9 al 13 settembre ha visto protagonista Berlusconi, La Russa, D’Alema, Gasparri, Cicchitto, Alemanno e vari personaggi dello

sport e dello spettacolo. «La festa di Atreju di quest’anno è stato il primo momento di sintesi tra le due realtà giovanili di quelle che erano le due anime principali del Pdl, Forza Italia ed Alleanza Nazionale, il risultato è stato che la festa ormai ha raggiunto una certa maturità e questa traspare dalla visibilità sulla stampa, dalla qualità degli ospiti e dal valore dei contenuti trattati» ha detto Vitaliano Catalano Parrella Presidente Provinciale di Azione Universitaria.

«Successo ed entusiasmo per il trenino turistico dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro» si legge in una nota di Lucisano. «A distanza di una settimana dell’iniziativa promossa dall’Amministrazione Provinciale esprimiamo la nostra più viva soddisfazione per questa attività promozionale portata avanti con grande passione ed entusiasmo da Wanda Ferro e dal suo predecessore Michele Traversa. Raccogliamo quotidianamente da parte di tanti cittadini sentimenti di apprezzamento e di entusiasmo di questa nuova opportunità che si va a sommare alle bellezze ed alla “grandiosità” del parco della Biodiversità che ogni giorno, sempre di più, si arricchisce di tanti servizi per i bambini, giovani e meno giovani. Sinceramente - continua - non comprendiamo le polemiche pretestuose lanciate dai banchi dell’opposizione del Consiglio Provinciale che addirittura parlano di sleale concorrenza e di danni economici che subisce l’Amc. Ci saremmo aspettati che i consiglieri di minoranza della Provincia prendessero contatti con i loro colleghi di partito e di maggioranza comunale proponendo anche all’Amc di effettuare gratuitamente il percorso tra il centro città ed il Parco. Quello del trenino turistico non è uno slogan elettorale di Michele Traversa, perché il nostro deputato non ha bisogno di mettersi in evidenza in quanto la sua politica-amministrativa è stata contraddistinta dal “detto-fatto».


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 23

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO CHIARAVALLE C.LE Lo ha detto il presidente della Regione Agazio Loiero che ieri mattina ha incontrato il sindaco e il vicesindaco

«Al San Biagio nulla è mutato» «Quello che è stato presentato come nuovo atto aziendale dell’Asp non è altro che una bozza di discussione» CATANZARO — «Quello che dal-

la stampa è stato presentato come nuovo atto aziendale dell’Asp di Catanzaro, non è altro che una bozza di discussione, uno studio, la base per un lavoro di organizzazione ancora tutto da fare». E’ quanto ha detto il presidente della Regione Agazio Loiero che ieri mattina ha incontrato il sindaco e il vicesindaco di Chiaravalle Centrale, Nino Bruno e Pino Maida. Presidente e amministratori locali hanno fatto il punto sui problemi e sulle aspettative del circondario. Sull’Ospedale, in particolare, Loiero ha ribadito ai due amministratori tutti gli impegni assunti. «Nulla è mutato», ha assicurato il presidente, perché «più che un atto aziendale, quello circolato è uno studio. Ci sono molti passaggi per un atto aziendale che, in primo luogo dovrà rapportarsi con il Piano di rientro che abbiamo presentato al governo». In ogni caso, infatti, anche dopo l’approvazione finale della direzione dell’Asp, un atto aziendale dovrà sempre essere valutato dalla Giunta regionale. ANDALI — L’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, sulla scorta di quanto previsto dalla legge 482/99 in materia di minoranze linguistiche storiche, ha avviato una serie di progetti per la tutela della lingua arbëreshe nella provincia di Catanzaro e l’implementazione della cultura albanese dei comuni ricadenti nel suo territorio: Andali, Caraffa, Gizzeria e Vena di Maida, sedi storiche di detta minoranza etno-linguistica. Detti progetti sono stati finanziati dalla Regione Calabria e dal Ministero per gli Affari Regionali. Il primo progetto finanziato, e attualmente in corso di esecuzione, è un corso di formazione sulla lingua e la cultura minoritaria, che si tiene presso la biblioteca provinciale “Chimirri” di Catanzaro, con personale docente dell’Unical. Il corso ha come referenti i dipendenti degli enti locali, i quali saranno messi in grado, alla fine del medesimo, di riprodurre, documenti e certificazioni in albanese, in base alle eventuali richieste degli utenti. Il secondo progetto, anch’esso in corso di svolgimento, e sempre con la collaborazione del Dipartimento di Linguistica dell’Università della Calabria, riguarda

Petronà, non passa il pullman che porta gli studenti a Mesoraca PETRONÀ — La prima B dell’Istituto psico-pedagogico di Mesoraca ieri non era in classe, banchi vuoti e insegnanti a cui non resta che fare soliloqui. I ragazzi non c’entrano però nulla, sono anche loro parte lesa. Nessuna assenza arbitraria, nessuna voglia di bigiare la scuola, dietro c’è altro ed è la solita minestra, minestra scipita. Ancora una volta non passa il pullman che porta gli studenti petronesi e di Cerva nei licei di Mesoraca. E’ la corriera delle Ferrovie della Calabria, azienda che da un po’ di anni ha in queste latitudini un comportamento molto indecoroso: gli autisti si assentano spesso e non vengono rimpiazzati. Avvisare prima? Macchè. Corre voce che il tragitto sia troppo duro e non resta che assentarsi: chi se ne frega se c’è chi ha una interrogazione o un compito, chi avanza dei diritti e chi richiama a insindacabili doveri, tanto poi non succede nulla, nella più becera impunità. Così quasi 50 alunni, non solo la pri-

ma b assente giustificata, non possono andare a scuola e non per scelta propria. Non bisogna scomodare giurisperiti per dire che è interruzione di pubblico servizio: un reato e come tale va perseguito. Fatto sta che le cose si trascinano stancamente e la storia si ripete da un lustro nell’indifferenza dei grandi e nell’impotenza degli sfiduciati studenti. Se le Ferrovie della Calabria arrecano ogni anno più di un disservizio, non meglio si comporta l’azienda Romano che, come le altre aziende di trasporto, ha deciso che quest’anno non scende nella piccola frazione Arietta: chi non ha la macchina, poveri anziani, si arrangi o se ne stia a casa. E’ l’impietosa fotografia di ciò che accade nella presila e nel crotonese dove la cultura dell’utenza è un’espressione che manca nel vocabolario di chi si occupa del trasporto pubblico su terra.

L’amministrazione provinciale ha avviato le iniziative a: Andali, Caraffa, Gizzeria e Vena di Maida

ta, oltre ad alcune ricerche sulla parlata albanese di Vena, saranno presentati il data-base elettronico del lessico dell’albanese di Calabria, elaborato dalla Cattedra di Lingua e letteratura albanese dell’Università della Calabria, e il libro di Leonardo M. Savoia, Studi sulle varietà arbëreshe, Rende 2008. Tutti i progetti intrapresi dalla provincia di Catanzaro si protrarranno fino alla fine del 2009. Il settore provinciale preposto al coordinamento è quello del Turismo e Attività Produttive, che ha sostenuto le iniziative, collegando la promozione dell’identità culturale e linguistica degli albanesi della provincia di Catanzaro con la necessità di incrementare lo sviluppo turistico delle località ove le comunità linguistiche risiedono da secoli. «L’intenzione - ha dichiarato la dirigente del settore Anna Perani - è quella di attuare le giuste sinergie, affinché comunità divenute economicamente marginali, ma dotate ancora di peculiarità culturali e turistiche specifiche, possano trovare una strategia per conseguire un modello socio-economico in grado di aumentare i flussi turistici e le risorse locali».

«Quello circolato è uno studio. Un eventuale atto aziendale dovrà rapportarsi con il Piano di rientro»

I progetti a tutela delle minoranze linguistiche la creazione di uno sportello linguistico provinciale, con sede presso gli uffici dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. Allo sportello sono addette tre unità specialistiche selezionate dall’Unical, con le quali è possibile interagire utilizzando l’indirizzo e-mail sportellolinguistico. cz@unical. it o il numero di telefono 0961 84636. In sintesi gli obiettivi che lo sportello intende realizzare, sono i seguenti: incentivare l’utilizzo della lingua minoritaria in ambito pubblico e nelle attività amministrative, costituendo un ausilio per quanti, di lingua materna minoritaria, siano nella necessità di tradurre in detta lingua documenti di varia natura; ricercare le risorse culturali, le tradizioni, le peculiarità locali che possano contribuire al rafforzamento del carattere identitario degli albanesi di Calabria presenti nella provincia di Catanzaro; sostenere iniziative culturali intraprese dalle comunità etno-linguistiche

minoritarie del catanzarese, sia direttamente, che in funzione di coordinamento, mettendo anche in comunicazione le comunità albanesi della provincia di Catanzaro con quelle del Cosentino; supportare i dirigenti scolastici in azioni tese a promuovere l’insegnamento della lingua arbëreshe ed il potenziamento delle attività di promozione per la cultura minoritaria; inserire le comunità arbëreshe nel piano del Sistema Turistico Locale della Provincia di Catanzaro “Terra tra due mari”; creare un sito web con i riferimenti alle risorse socio-culturali, artistiche, economiche, delle singole comunità arbëreshe del catanzarese, consultabile dal portale della Provincia di Catanzaro e dal sito della Sezione di Albanologia - Dipartimento di Linguistica dell’Università della Calabria, collegandosi al seguente indirizzo internet: www. albanologia. unical. it/sportellolinguistico; realizzare un resoconto cartaceo dei dati raccolti in

ciascuna comunità, delle attività culturali e delle risorse presenti sul territorio che testimoniano l’identità etnica. La prima delle iniziative culturali cui concorre lo sportello linguistico provinciale, in funzione tecnico-consultiva, è la manifestazione “Studi e ricerche sull’albanese di Vena ed altre varietà arbëreshe”. L’evento si terrà a Vena di Maida, presso l’agriturismo “A jinostrara”, oggi alle ore 18.30. L’incontro è organizzato dal comune di Maida, allo scopo di valorizzare la cultura, la lingua e le tradizioni del proprio territorio, e vedrà la presenza del prof. Francesco Altimari (Università della Calabria), del prof. Leonardo M. Savoia (Università di Firenze), del prof. Giuseppe Giordano (studioso di Vena), della dr. Elisabetta Carpitelli (Università di Grenoble); dell’ing. Battista Sposato (Sportello Linguistico Provinciale CZ), della dr. Flora Koleci (Università della Calabria / Università di Tirana). Nel corso della sera-

Vincenzo Bubbo


Pag. 24

il Domani

Sabato 19 Settembre 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

COMUNALI 2010Francesco Ruberto del movimento “La terza via” traccia il profilo del futuro primo cittadino ed elenca i punti prioritari del programma politico

Nuovo sindaco? Spazio ai giovani “Siamo contro tattiche e strategie poco comprensibili. Pretendiamo il linguaggio della chiarezza” LAMEZIA TERME — «Intendiamo contribuire al dibattito politico apertosi in città in vista delle elezioni amministrative del 21 marzo 2010 che vedranno la nostra città alle urne per rinnovare sindaco e Consiglio comunale. Il movimento che rappresento in Consiglio insieme ad Aurora Gatto, all’esterno è formato prevalentemente da giovani e giovanissimi che poco intuiscono dal linguaggio usato recentemente più o meno da tutti i partiti presenti in città». Così, Francesco Ruberto del movimento “Terza via” che in questa riflessione, traccia il profilo del nuovo sindaco, enuclenado alcuni punti essenziali del programma. «Ancora una volta - prosegue il giovane consigliere - si assiste a tattiche e strategie che hanno ben poco di comprensibi-

le se non agli addetti ai lavori, per questo riteniamo di suggerire soprattutto agli attempati esponenti politici lametini di esprimersi più chiaramente, in modo tale da far comprendere alla opinione pubblica gli obiettivi da perseguire. Intanto costatiamo un caos totale sul sistema delle alleanze e poco chiarezza sulle modalità che dovranno portare i partiti alla individuazione dei candidati alla carica di sindaco. E mentre il centrosinistra non riesce a dire se intende ricandidare il sindaco uscente facendo degli improbabili appelli a forze politiche per effettuare primarie di coalizione senza spiegare se o con la partecipazione dell’attuale sindaco, il centro destra ha avviato un tavolo di confronto frantumatosi alla prima occasione in Consiglio comunale. Per quanto riguarda il

nostro movimento - aggiunge Ruberto - continuerà sicuramente a partecipare al tavolo del centro destra, ponendo però, alcune condizioni imprescindibili a un nostro coinvolgimento totale: ilcandidato a sindaco deve essere espressione dal tavolo formato in ambito locale entro e non oltre il 30 ottobre, per cui le disponibilità debbono pervenire in netto anticipo; nessuna preclusione ai partiti e quindi rapporto di pari dignità; il programma elettorale deve essere proposto dal candidato a sindaco con la partecipazione di un gruppo di lavoro in rappresentanza della coalizione. Il candidato alla carica di sindaco deve conoscere il territorio e le sue problematiche; il candidato alla carica di cindaco deve adottare il codice etico approvato dalla commissione antimafia e adottato dal

SANITA’ Assemblea dei dipendenti ex Asl n° 6. Disagi e spettanze arretrate. Affondo dei sindacati

«Siamo pronti a protestare contro la direzione dell’Asp» LAMEZIA TERME — Assemblea

“calda” quella di ieri mattina come previsto all’interno degli uffici della ex Asl n° 6 di Lamezia Terme. All’ordine del giorno, tra le tante emergenze, la discussione sulle code contrattuali (adeguamento al nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro, fasce ann02007 e indennità 2007/2008) e la situazione di disagio dei lavoratori dell’ex Asl e le ricadute sull’utenza. In particolare, nel corso del vivace dibattito i dipendenti dell’Asp hanno rivendicato le spettanze e gli arretrati che l’Azienda sanitaria di Catanzaro deve ancora corrispondere ai lavoratori, nonostante gli accordi sottoscritti con i sindacati. Da qui la decisione che se entro il 28 settembre in busta paga non ci saranno gli arretrati, già concordati con l’accordo firmato dalla parte pubblica e dalle organizzazioni sindacali, i dipendenti intraprenderanno azioni di protesta, come l’occupazione della direzione generale dell’Asp. All’incontro, presenti numerosi dipendenti, hanno preso parte i rappresentanti sindacali Pasquale Mastroianni coordinatore Rsu, Salvatore Arcieri (Cisl), Nino Rappoccio (Cgil) e Salvatore De Biase (Uil). Va vediamo nel dettaglio le impressioni e, soèprattute, le accuse mosse all’Asp, da parte dei sindacalisti. Il dibattito è stato introdotto da De Biase in quale ha precisato «che alla luce di quanto sta accadendo, era tempo. Gli iscritti e i dipendenti tutti, avessero una informativa complessiva e particolareggiata, in ordine ad una direzione aziendale che tanto ha promesso e tantissimo ha mancato, oltre che allarma un “Atto aziendale” che forse non è riconosciuto e conosciuto neanche dal governatore. Nel dibattito è stato precisato che nessuno dimentica allorquando vi fu l’annessione alla struttura catanzarese, quali sentimenti si scatenarono: proteste, raccolta di firme per il mantenimento dell’ex Asl 6, (non conside-

rate finora), rispetto ad una regione e ad una consigliatura regionale, che si è dimostrata distratta. Eppure i soliti noti “gridavano sulla bontà dell’accorpamento, in quanto dettava economie e servizi migliori. Non è stato così in tutta la Calabria, e in particolare per Lamezia dove i disservizi e le diseconomie sono note a tutti. Lentamente la nostra sanità è andata alla deriva, è moribonda! Ci avevano illuso che una volta tolta l’autonomia sanitaria alla nostra struttura, alla stessa avrebbero assegnato quello che già era previsto, ovvero: il Trauma center, (bugia) Che si accompagna su questo percorso, alla solennità della promessa fatta dal presidente Loiero: “Lamezia avrà il Trauma Center! ”. L’offesa è continuata in modo beffardo oggi leggendo la bozza dell’atto aziendale prodotto, in queste ultime ore, non esiste traccia del trauma center, e quindi ulteriore beffa per la nostra sanita’ e per la nostra citta’- Per questo qualcuno deve rispondere: dov’è il progetto; quando sarà realizzato, dove sono le risorse. Stesso ragionamento vale per il Piano di emergenza: Lamezia è tagliata fuori senza speranzaUna cosa certa però l’abbiamo registrata, a Catanzaro esiste già la “cittadella sanitaria”. Basta recarsi a Germaneto, o guardare il nuovo Pronto soccorso del “Pugliese ”per verificare quanti sono i lametini che oramai si rivolgono a Catanzaro, in quanto trovano tecnologie avanzare, reparti attrezzati, primari universitari, oltre che da qui a breve l’area universitaria, sarà dotata di autostrada, Ferrovia, ecc. Insomma grossi investimenti per eliminare ogni nostra speranza di sopravvivenza, mentre noi elemosiniamo finanche l’ordinario e la presenza di una direzione. Eppure la storia sanitaria ci apparteneva: come dimenticare il prof Virgillo, il prof Borrello, Giraldi, Menniti. Oggi è evidente, che ci vogliono tenere come bacino d’utenza al

servizio della sanità catanzarese. (Questa è la verità). Dopo circa due anni, ancora assistiamo a doppi uffici, doppie competenze, interpretazioni normative distinte, cadute vertiginose di ricoveri e prestazioni, liste d’attesa fino all’inverosimile, sicurezza interna ed esterna alla struttura che manca, aggressioni, sassaiole, furti d’auto, a ciò si aggiunge la poca serietà da parte della direzione generale, la quale sottoscrive continuamente verbali di accordi sindacali come: il riconoscimento delle indennità contrattuali riferite alle fasce, coordinamenti, straordinario, riposi compensativi, produttività, festività, notturni, puntualmente disattesi. Eppure sono riconoscimenti contrattuali a cui non si sfugge. Insomma, Lamezia subisce la stessa sorte di Soveria, con l’illusione di una sopravvivenza sanitaria poggiata in modo precario e senza prospettiva, si vuole dare la parvenza che la sanità a Lamezia quanto a Soveria sopravviva, nel mentre si costruisce la concretezza su altre aree. Pensavamo che dopo 5 anni, potevamo avere un Piano sanitario regionale futurista, che considerasse la centralità di Lamezia, e ancora non l’abbiamo! Dipartimenti che mancano, “Atti aziendali” punitivi e dell’ultima ora, Piani di rientro che si muovono sulla via del “faremo, recupereremo, vedremo, “ che non danno nessuna certezza alla Calabria che vive sempre più in emergenza stabile, dove le morti si contano giornalmente. Una cosa finalmente l’abbiamo: l’Atto aziendale” il quale dovrebbe vivere sulle linee programmatiche del nuovo Piano sanitario regionale, che invece dopo 5 anni ancora non esiste e continua ad essere operativo il precedente. E paradosso nel paradosso è, che la bozza dell’“Atto aziendale” attuale, per LameziaTerme non prevede il Trauma center». r. l.

Consiglio regionale della Calabria; il candidato alla carica di sindaco deve impegnarsi pubblicamente che adotterà prioritariamente una politica mirata alla risoluzione delle problematiche giovanili; il candidato alla carica di sindaco deve impegnarsi pubblicamente che le scelte dirigenziali e gli incarichi negli Enti devono essere effettuati privilegiando i professionisti locali; il candidato alla carica di sindaco deve impegnarsi a formare una Giunta paritaria tra donne uomini; il candidato alla carica di sindaco deve impegnarsi ad inserire nella squadra di governo almeno due rappresentanti del mondo giovanile; il candidato alla carica di sindaco deve presentare la sua Giunta prima delle consultazioni elettorali. I punti sopraelencati non sono pruriti ma il sentore co-

mune della opinione pubblica che bisognerebbe ascoltare con più attenzione altrimenti si corre il rischio di una riedizione della attuale consiliatura con sindaco da una parte e consiglio dall’altra. Invitiamo per finire i personaggi che attualmente sono individuati, a torto o ragione, come possibili candidati a sindaco, ad effettuare dei sondaggi di gradimento perché si accorgerebbero che alcuni non supererebbero l’1%. Solo e soltanto dopo che si saranno chiariti i punti di cui sopra il movimento “La terza via” deciderà se aderire alla coalizione di centrodestra, altrimenti se si intende perseguire una strada di suicidio politico elettorale, valuteremo la possibilità di presentare una lista autonoma fatta soltanto di giovani ragazzi e ragazze guidata dal sottoscritto».

Al via il progetto “Vivi il centro”

Un parco commerciale naturale Si chiama “Vivi il centro” ed è il primo parco commerciale naturale della citta' di Lamezia Terme: una sorta di contenitore di idee e di azioni per rivitalizzare il centro storico di Lamezia est e aiutare le piccole imprese commerciali e non. Il centro commerciale naturale nasce nell’ambito di uno specifico progetto messo in atto dal Comune di Lamezia, con l’obiettivo di aggregare gli operatori economici del centro storico e contribuire allo sviluppo e alla valorizzazione dal punto di vista economico, sociale e urbano. Nato come società consortile senza fine di lucro, il centro commerciale naturale “Vivi il centro” si pone quale interlocutore privilegiato nelle azioni di animazione del centro storico e di promozione della rete delle imprese in esse presenti. Il progetto, realizzato dall’assessorato allo Sviluppo economico del Comune di Lamezia, sarà presentato oggi alle ore 18,30 al teatro Umberto. In particolare, il programma della serata prevede, dopo il saluto degli amministratori comunali, la visita al centro storico con la manifestazione “Facciamo festa insieme”, mentre alle 22,30 si terrà lo spettacolo di cabaret su corso Giovanni Nicotera, con il comico Antonello Costa.

Sant’Eufemia di Calcedonia

Domani festa a Lamezia sud Sarà ripetuta domani in piazza Italia, l’omaggio della comunità del popoloso quartiere di Lamezia sud in onore a Sant’Eufemia di Calcedonia. L’evento religioso, particolarmente sentito in numerosi altri luoghi d’Italia ma poco noto ancora a Lamezia, è stato ancora una volta fortemente voluto da Francesco Torchia che già dal 2002, ha cercato in tal senso di valorizzare una festività in onore alla Santa dell’omonimo quartiere cittadino che già dedicato alla beata una scultura sita nella piazza principale. Domenica dunque, alla presenza di tutta la comunità lametina, o almeno questo è l’auspicio di Torchia, ripeterà l’omaggio floreale, “rovinato” mercoledì scorso dalla pioggia battente, e la santa messa officiata da padre Giuseppe Ferrari dei Vincenziani. Nella stessa occasione, saranno distribuiti dispense e cartoline sul vissuto di Sant’Eufemia.


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 25

CITTÀ E LAMETINO DELITTO AMENDOLA Lo ha deciso il Tribunale del riesame di Catanzaro che ha respinto l’istanza dei suoi difensori

Aurelio Notarianni resta in carcere Insieme al fratello Aldo è accusato di omicidio in concorso premeditato LAMEZIA TERME — Resta in carcere

Aurelio Notarianni, 46 anni, arrestato i primi di agosto, insieme al fratello Aldo, 44 anni, con l’accusa di omicidio in concorso premeditato ed aggravato dall’aver agito con crudeltà. Lo ha deciso il Tribunale del riesame di Catanzaro che ha respinto l’istanza dei suoi difensori. Notarianni è accusato insieme al fratello di avere, in concorso materiale e morale tra loro e con altri soggetti in via di identificazione, dell’omicidio di Roberto Amendola, il giovane di 23 anni, ucciso con due colpi di pistola calibro 38 e poi bruciato la sera del 13 novembre del 2008. Come si ricorderà per lo stesso reato fu tratto in arresto anche Domenico Giampà, 28 anni. Aurelio Notarianni fu rimesso in rimesso in libertà il 21 agosto sempre dal Tribunale del riesame di Catanzaro, e poi fu di nuovo arrestato in esecuzione di un’ordinanza di fermo emessa dal sostituto procuratore della Repubblica, Elio Romano, fermo poi convalidato dal Giudice delle inLAMEZIA TERME — «Questo vuol

dire lavorare sinergicamente per cambiare in meglio Lamezia Terme». Francesco Grandinetti e tutto il “movimento LameziaProvinciaenonsolo” esprime grande soddisfazione per l’operazione avviata tempestivamente dal dirigente del commissariato di Lamezia Terme, Giuseppe Cannizzaro, predisponendo la presenza di una pattuglia fissa in piazza Mercato Vecchio durante i fine settimana per combattere i fenomeni del bullismo. «Fin da maggio 2006 - prosegue Grandinetti - denunciammo con una mozione consiliare tale inGIZZERIA — «Da più tempo ho avuto modo di sottolineare la difficile situazione in cui si trova la nostra cittadina e la necessità di individuare soluzioni concrete per garantire la vivibilità quotidiana». A parlare così è il commissario cittadino dell’Udc di Gizzeria, Antonello Cariglino che analizza la situazione politica locale. «Tanti i problemi irrisolti - prosegue - basta pensare alle fogne, all’approvigionamento idrico e allo stato di dissesto del-

Aurelio Notarianni

dagini preliminari il 24 agosto scorso nei confronti di Aurelio Notarianni “sussistono gravi indizi colpevolezza”. Il Tribunale del riesame, nel respingere l’istanza dei difensori, ha confermato dunque le tesi dell’accusa, ritenendo valide le motivazioni che hanno indotto la procura della Repubblica lametina ad emettere un altro fremo di indiziato di delitto nei confronti del Notarianni.

Secondo l’accusa Notarianni avrebbe materialmente commesso il diletto, mentre Giampà, secondo gli elementi raccolti dalla speciale squadra investigativa del nucleo radiomobile dei carabinieri, sarebbe la persona che Amendola, prima di essere ucciso, incontrò e fece salire sulla sua auto, in via Gioacchino Murat a Lamezia est, e che lo accompagnò davanti alla casa dei Notarianni. Sempre secondo la ricostruzione, Giunto sul luogo dell’appunto a bordo di una Lancia Y, di proprietà della madre, Amendola fu raggiunto da due colpi di pistola. Successivamente l’auto sulla quale fu trovato carbonizzato fu trasportata in un altro luogo e data alle fiamme. La vettura, con all’interno il corpo del giovane, fu abbandonata a pochi metri dalla strada interpoderale, in via dei Bruzi sotto un albero di ulivo, in piena aperta campagna. Secondo quanto è stato accertato nel corso dell’indagine, Amendola, quando fu dato alle fiamme, era ancora vivo.

Sorvegliato speciale beccato dai carabinieri LAMEZIA TERME — Costante è la vigilanza dei carabinieri. Nei giorni scorsig un militare in della Compagnia cittadina, nel recarsi in ufficio per intraprendere il turno di servizio, nei pressi dell’ospedale cittadino ha incrociato un soggetto noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi con la giustizia, nonché sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale. Il militare, profondo conoscitore dei molteplici soggetti sottoposti a misure restrittive o ad obblighi vari di Lamezia Terme, ha subito collegato il sorvegliato speciale a quelli che erano gli obbli ghi ai quali doveva attenersi, ossia quello di restare a casa fino alle 7,00 del mattino, prescrizione che stava violando poiché

SICUREZZA Il leader del “movimento LameziaProvincianonsolo”: ottimo l’intervento in piazza Mercato Vecchio

Il plauso di Grandinetti alla polizia cipiente forma delinquenziale e chiedemmo di intervenire tempestivamente. Oggi finalmente c’è un primo segnale tangibile. Dare sicurezza ai giovani che frequentano e si divertono i fine settimana in città è un nostro dovere. I giovani devono capire che lo Stato c’è. L’atteggiamento del commissariato lo apprezziamo ancora di più in relazione alla difficoltà dovuta allo scarso organico che una città come La-

mezia possiede. Città molto vicine a noi, solo perché hanno lo “status” diverso da Lamezia e con abitanti quasi identici possiedono organici anche tripli rispetto ai nostri. L’aver capito che bisogna dare un segnale della presenza della Legge, nonostante le difficoltà, è un segno di grande importanza che unito alla circolare del procuratore Salvatore Vitello sull’abusivismo e all’intervento dei carabinieri a

colpire i “senza casco” fanno di Lamezia una città che vuole dire basta non solo alla mafia propriamente detta, ma a tutte quelle forme di illegalità come il bullismo, il non rispetto delle normative edilizie, e di quelle del codice della strada. Tutte queste forme di illegalità - prosegue altresì il leader del “movimento LameziaProvinciaenonsolo” - formano la convinzione nei cittadini che in questa città

GIZZERIA Il commissario Antonello Cariglino parla degli incontri con i cittadini e guarda al futuro amministrativo

L’Udc predispone il programma politico le strade. Oggi la situazione è decisamente peggiorata, per via di un Ente comunale commissariato per l’incapacità di una certa classe dirigente. In questo scenario, il mio partito intende porsi come forza di cambiamento, av-

viando un democratico percorso di dialogo e di confronto con il territorio, come sta già facendo l’Udc regionale con la “campagna di ascolto” finalizzata ad “imprimere una svolta programmatica al dibattito politico”. Giz-

zeria ha bisogno di un governo stabile e di amministratori che, con grande senso di responsabilità, pongano al centro della propria attività gli interessi veri dei cittadini. A tal fine - conclue Cariglino - è nostra intenzione or-

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

C@LL SERVICE SRL

ASSITUR CORRIERE ESPRESSO

Ricerca personale per attività di vendita prodotti e servizi Telecom Italia

per ampliamento propria attività

Agenzia Telecom Italia SPA Operatrici ed operatori call center outbound per sede di Catanzaro Lido (CZ)

Gli interessati possono inviare il curriculum a:

in Calabria

S E L E Z I O N A

mail: selezioni@callservicesrl.it fax: 0961787623

PADRONCINI

Specificare in oggetto Nome + Cognome + “operatore CZ”

MUNITI DI FURGONE, CON ESPERIENZA NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE

Si offrono: • Formazione ed aggiornamenti costanti. • Massima serietà e puntualità. Si richiedono: • Predisposizione alla vendita • Capacità di lavorare per obiettivi • Massima serietà e puntualità.

PER CANDIDATURE, INVIARE FAX AL NUMERO

0961/770835

mancavano circa 10 minuti all’orario stabilito. A quel punto, giunto in caserma, ha intrapreso servizio recandosi immediatamente presso il Sert, ove era sicuro di trovare l’uomo, in quanto sottoposto a cura disintossicante; infatti, ivi giunto, ha rintracciato C. F. classe 1967 a bordo della sia bicicletta, ed accertatosi che l’orogio al polso dell’individuo era perfettamente funzionante e sincronizzato sull’ora giusta, lo ha accompagnato presso gli uffici della Compagnia. Qui veniva dichiarato in arresto per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale. Nella giornata di giovedì l’arresto è stato convalidato e per lui è stata disposta la misura dei domicliari. tutto è possibile. E da cosa nasce cosa fino a diventare “normale” andare nel campo nomadi a barattare la propria macchina appena rubata con 500 euro. Ottima anche l’iniziativa del sindaco di vietare l’uso dell’alcool ai minori di 16 anni. Noi del movimento - conclude Grandinetti siamo grati a tutto ciò, e apprezziamo anche il Tribunale di Lamezia che sta rendendo giustizia a quanti la esigono, impartendo, come ha fatto il presidente Spadaro, pene esemplari che rendono più sicura Lamezia Terme». r. l.

ganizzare momenti di dibattito con i residenti, per dare loro la possibilità di esprimere esigenze ed idee da inserire all’interno del futuro programma di governo. Il piano di proposte, successivamente, sarà anche sottoposto all’attenzione delle altre forze politiche, alla ricerca di possibili convergenze ed alleanze in vista delle elezioni comunali del prossimo anno, con l’obiettivo di mettere al centro dell’azione amministrativa i reali bisogni della gente».

Pd, Gioacchino Tavella coordinatore cittadino della mozione Franceschini LAMEZIA TERME — Si è svolta in città una riunione organizzativa degli iscritti al Partito democratico aderenti alla “mozione Franceschini” e, unanimemente, la scelta del coordinatore cittadino della mozione è caduta sulla persona di Gioacchino Tavella, già assessore comunale. Alla riunione, oltre ad Egidio Chiarella, vicecoordinatore regionale della stessa mozione, erano presenti, tra gli altri, Franco Lucia e Italo Reale, del coordinamento provinciale della mozione, gli assessori comunali, Peppino Vitale ed Elvira Falvo e il consigliere comunale, Antonio Palazzo. A Gioacchino Tavella sarà affiancato un coordinamento di undici componenti, che avrà il compito di tenere il rapporto con il territorio, aprendo un dibattito a più voci sulle problematiche attuali che riguardano i cittadini di Lamezia Terme e del suo comprensorio.


Pag. 27

il Domani

Sabato 19 Settembre 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Enzo Paolini (Aiop) replica alle esternazioni rilasciate all’espresso dall’ex assessore regionale alla Sanità e va all’attacco

«Per ben altro han fatto fuori Doris...» Secondo il rappresentante della sanità privata la Lo Moro è tutt’altro che vittima di un complotto COSENZA -Si accende la polemica sul-

l'intervista che Doris Lo Moro ha rilasciato all'Espresso. Una dura presa di posizione è quella di Enzo Paolini, presidente nazionale dell'Aiop. «È vero che all'onorevole Lo Moro è stata revocata la delega alla Sanità", scrive Paolini, "ma le ragioni non sono quelle addotte e cioè di aver voluto affermare una corretta gestione della spesa sanitaria tagliando sugli sprechi e riesaminando rigorosamente i debiti in essere». «Più realisticamente invece, l'onorevole Lo Moro dovette prendere atto della fase di stallo in cui veniva ridotta l'ospedalità, pubblica e privata, e della convergente protesta delle Case di cura, delle farmacie, dei laboratori, dei medici di famiglia, degli ambulatoriali, dei paramedici, degli ospedalieri, dei dirigenti medici, dei sindacati e del capogruppo del suo partito». «L'onorevole Doris Lo Moro, nella manifesta incapacità di razionalizzare la spesa sanitaria senza ledere l'operatività delle strutture, finì per bloccare i pagamenti non dei crediti extrabudget, a tutt'oggi non compensati ma dei crediti maturati nell'ambito dei budget contrattualizzati». «Basterebbe consultare i giornali di quel periodo per constatare che si era giunti alla paralisi della operatività». «Quanto alle pulsioni moralizzatrici del-

Doris Lo Moro

Enzo Paolini

la Lo Moro La inviterei a rendere note le lettere dell'Aiop nelle quali si rappresentava l'esigenza di porre rimedio alle modalità sudamericane di gestione del suo assessorato, l'unico risparmiato dallo spoil system dei governi che si sono avvicendati alla guida della Regione». «L'onorevole Doris Lo Moro non fu "licenziata in tronco" perchè "operatori della sanità privata pretendevano paga-

menti che il dipartimento riteneva non dovuti”. C'è voluta una pioggia di avvisi di garanzia, subito dopo l'uscita di scena della Lo Moro, per indurre il presidente Loiero a rimuovere e trasferire ad altri incarichi l'intera dirigenza dell'assessorato. Detto questo in termini generali, andiamo alle richieste di pagamenti per cosiddetti extrabudget». «L'onorevole Lo Moro nelle sue ester-

nazioni non dice nulla della impietosa relazione firmata dai Prefetti Serra e Riccio, spediti dal Governo in Calabria per verificare le condizioni in cui operavano gli ospedali amministrati dalla Lo Moro per due anni e mezzo». «Nella relazione non vi è alcuna traccia che porta alle accuse che oggi formula l'onorevole Lo Moro. Vi è, semmai, l'analisi devastante di una sanità pubblica ridotta a livelli da quarto mondo a fronte di una sanità privata che in Calabria offre strutture di qualità. Al riguardo l'onorevole Lo Moro dovrebbe spiegare le ragioni che la portavano a contrastare ed a penalizzare irresponsabilmente centri di eccellenza alcuni riconosciuti a livello nazionale, presenti nell'ospedalità privata calabrese. Il suo obiettivo dichiarato, era, di fatto, quello di abbattere il budget dell'ospedalità privata, preferita dai cittadini bisognosi di cure, con l'intento di dirottare i flussi verso gli ospedali altamente improduttivi». «Era proprio l'on. Lo Moro che, per non perdere consensi sul piano politico-elettorale, ha mantenuto situazioni di evidente spreco come gli ospedali della Piana di Gioia Tauro facendone pagare il prezzo alle strutture a gestione privata". "In ultimo una precisazione sul protocollo d'intesa firmato dall'Aiop il 12 agosto con l'Asp di Cosenza relativamente a crediti extrabudget.

Presentata ieri pomeriggio la proposta di legge Laratta sull’Agenzia regionale della sanità

SOTTO LA LENTE

«Sulla sanità facciamo tutti un passo indietro» COSENZA - Ancora è presto per dire se sarà quella grande rivoluzione per la nostra scassatissima sanità, per raddrizzare la quale se una rivoluzione non serve, poco ci manca. E, soprattutto, è presto per dire se diventerà legge o meno. Ci si riferisce alla proposta di Franco Laratta, consigliere regionale del Pd in quota Franceschini, presentata ieri pomeriggio nel salone di rappresentanza di palazzo dei Bruzi. Una proposta semplice e d'effetto. Che, sicuramente, in parecchi paesi europei è un dato acquisito. E che, una volta realizzata, da noi avrebbe un effetto dirompente (fatti salvi aggiramenti ed elusioni in cui, dalle nostre parti si è specializzatissimi). Ci si riferisce all'Agenzia regionale della Sanità che, nelle intenzioni del suo "progettista" -ci si passi il termine- dovrebbe essere un'intercapedine tra la politica, sin troppo invadente e impicciona, e la burocrazia a cui, secondo un'accusa -fondata- tanto ripetuta da sconfinare nelle banalità del luogo comune, altro non resterebbe, allo stato attuale, che amministrare gli interessi della classe politica. E Italia dei valori, che di recente ha sollevato il problema più volte, è servita. Solo che, ed è questo il primo dato rivoluzionario, a servirla è stato il gruppo Franceschini, presente al gran completo ieri pomeriggio a fare quadrato attorno a Laratta. Insomma, al Pd non va più giù il dover fare da imputato ideale di tutti gli strali giustizialisti. Per questo motivo, ed eccoci al secondo dato rivoluzionario, ha fatto un passo indietro con la sua proposta e, soprattutto, ha chiesto che lo faccia pure tutta la politica calabrese. Magari per togliere agli accusatori la voglia e la possibilità di fare le stesse cose attribuite agli accusati. Ma queste sono solo celie. L'incontro, a dirla tutta, ha avuto poco di "politico" e molto di "istituzionale". Perciò, Nicola Adamo ha parlato da capogruppo e

non da esponente di corrente, quando ha avallato la proposta di Laratta: «La porterò al gruppo per discuterla e decidere le strategie di approvazione nel minor tempo possibile». E Marco Minniti, nel dire che«la proposta di legge va nel senso giusto, Laratta c'ha preso in pieno», si è sentito più sottosegretario che leader di partito. Ma la proposta è nelle corde della corrente. A tal punto che Laratta, nel suo intervento ha citato un passaggio delicatissimo di Dario Franceschini: «C'è un rapporto politica-sanità che va rotto alla radice. Se c'è un settore in cui devono valere solo la competenza e la qualità questo è la sanità e non è possibile che i condizionamenti politici arrivino per vari canali. Bisogna rompere il canale tra la politica e la gestione della sanità ad esempio togliendo la norma il base alla quale i direttori generali delle Asl sono nominati dagli assessori, perché può succedere che dopo aver nominato i direttori delle Asl, arrivi pure la telefonata per nominare il primario». Ovviamente, il consigliere franceschiniano ci ha pure messo del suo, visto che vanta l'esclusiva paternità di tutto questo delicato progetto di vera e propria ingegneria istituzionale: «Separare i due campi è fondamentale. Ma è altrettanto fondamentale scegliere manager e dirigenti competenti, particolarmente preparati, soprattutto in un settore delicato come la sanità. Con la proposta di legge che ci apprestiamo a presentare nei prossimi giorni, lanciamo una sfida a tutto il mondo politico e a noi stessi». Di più, Laratta non avrebbe potuto dire. Se il suo disegno verrà approvato , anche un popolare come lui, che certi slogan (a differenza dei suoi compagni di cordata) non li ha mai usati, si convincerà che la verità, forse non sempre ma a volte senz’altro, può davvero essere rivoluzionaria. Saverio Paletta

Oreste Parise

di Domenico Martelli

Fendenti impressionanti attorno al Palazzo dell’Asp

«Quanto ci mettono a riaprire viale Mancini?» La polemica del Pdl

La guerra per far fuori Franco Petramala è arrivata probabilmente al suo momento più crudo. Quello che per solito diventa noto come privo di protezione. Senza esclusione di colpi. La sensazione è che di questo passo, e ormai ci siamo assai vicini, si arriva al punto di non ritorno. O si salva Petramala e cade la testa di quanti lo stanno trucidando quotidianamente. O accade

COSENZA - «Perugini aveva solennemen-

te promesso che il viale Mancini sarebbe stato riaperto con l'inizio del nuovo anno scolastico, ed invece ad una settimana dall'avvio delle lezioni la più importante arteria della città è ancora chiusa - così il gruppo del Pdl al Comune di Cosenza. L'ultima promessa Perugini la fece il 24 luglio scorso impegnandosi formalmente dinanzi ai taccuini e alle telecamere dei giornalisti a far concludere per la riapertura delle scuole i lavori del lungo tratto della carreggiata sud che collega la sopraelevata con Cristo Re. Ed invece niente - continua la nota del gruppo del Pdl al Comune di Cosenza. Nonostante le rassicurazioni dell'amministrazione, ancora oggi i lavori su quel tratto procedono talmente tanto lentamente da non far nemmeno immaginare la conclusione e la loro consegna. Del resto non è la prima volta che Perugini ed i suoi collaboratori su viale Mancini prendono impegni che non rispettano minimamente. Ha iniziato Ambrogio - prosegue la nota del gruppo del Pdl al Comune di Cosenza - nel 2005 dicendo che l'arteria sarebbe stata riaperta per l'apertura delle scuole di quell'anno: sono passati 4 anni da quel primo annuncio e i bambini che all'epoca dovevano frequentare la prima elementare adesso stanno per raggiungere la licenza! Per questo è facile concludere che o Perugini ed i suoi collaboratori sono amministratori così impreparati da non riuscire in quattro anni nemmeno ad ammodernare una strada in pianura lunga appena qualche chilometro, oppure vogliono consapevolmente tenere chiusa la più importante arteria della città per soddisfare il loro odio nei confronti di chi quell'opera ha voluto e realizzato».

Intanto per sgomberare il campo dal subdolo richiamo dell'on Lo Moro ad una sospetta "fretta" bisogna dire che il 12 agosto la sanità non si ferma negli ospedali e nelle case di cura. Per queste l'urgenza era data dalle difficoltà di continuare l'attività per mancanza di risorse finanziarie e per avere i conti in banca utilizzati al massimo dello scoperto. All'on. Lo Moro può non interessare nulla ma gli imprenditori della Sanità privata ogni mese pagano stipendi, fornitori e servizi. Non possono contare né su indennità, né sui ripiani a piè di lista come i carrozzoni pubblici e lei tanto cari. La transazione raggiunta - peraltro ancora non firmata e sottoposta alle dovute verifiche da parte dei preposti uffici ed advisors regionali - riconosce il 50% dei crediti maturati e documentati e prevede l'azzeramento di tutto il contenzioso giudiziario esistente ad oggi, compresi i decreti ingiuntivi in corso di esecuzione». «Un ragioniere appena diplomato si renderebbe conto, di primo acchitto, che la transazione è favorevole alla Regione e compensa solo in parte le spettanze delle case di cura. Si tratta di prestazioni erogate extrabudget sia per inadempienza amministrativa della Regione e sia perchè l'alternativa era chiudere la porta in faccia al cittadino».

il contrario. Altra via d’uscita non c’è, non più ormai. Il limite è stato superato e le dichiarazioni di Tonino Gentile dopo l’intervista di Lo Moro data all’Espresso sono lame avvelenate da arsenico. La tensione è altissima e solo di striscio qui ci entra la politica. Le questioni sono altre e su queste si gioca l’attuale e la prossima partita politica regionale.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


28 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — Nel corso della confe-

renza dei capigruppo convocata ieri mttina dal presidente del consiglio Orlandino Greco, il presidente della Provincia Mario Oliverio ha fornito una informativa sulle iniziative assunte in relazione alla grave situazione emersa a seguito del ritrovamento del relitto della nave affondata al largo di Cetraro. Il presidente Oliverio che sta seguendo continuamente il suo evolversi dal primo momento nel quale s'è avuta notizia, ha espresso il plauso della Provincia per l'azione del procuratore Bruno Giordano e dell'intero ufficio della procura di Paola la cui iniziativa ha permesso di far emergere la presenza del relitto e gli intrecci criminali di vasta dimensione che si sono alimentati attraverso la gestione della delicata materia dei rifiuti. Il presidente Mario Oliverio ha anche informato del rapporto costante mantenuto in questi giorni con il governatore Loiero, l'assessore regionale all'Ambiente Silvio Greco ed il sindaco di Cetraro Giuseppe Aieta, utile a sviluppare una azione concertata per l'attivazione delle iniziative più adeguate all'effettuazione delle verifiche sui contenuti dei fusti individuati nella stiva della nave e della caratterizzazione delle acque, dell'aria e del suolo, al fine di tranquillizzare le popolazioni e mettere in campo le azioni che si riterranno necessarie. In tal senso, ha riferito Oliverio, sono

La data è stata fissata nella conferenza dei capigruppo di ieri mattina. All’assise interverrà l’assessore regionale all’Ambiente

Cunski, consiglio provinciale straordinario per il 25 Oliverio coordinerà tutte le iniziative istituzionali del territorio sulle navi “a perdere” stati richiesti al governo una attenzione adeguata ed interventi mirati attraverso la utilizzazione delle strutture e dei mezzi scientifici e tecnologici disponibili, ciò sia per la dimensione nazionale ed europea del problema che per le competenze in materia che, come noto, sono dello Stato. «A tal proposito -ha detto il presidente durante la conferenza dei capigruppo- importante è la tempestività con la quale dovranno essere attivate le verifiche. La risposta che chiedono le popolazioni e le istituzioni è quella di farle al più presto per conoscere la reale situazione». Oliverio ha anche evidenziato le necessità di attivare gli strumenti disponibili a sostegno dell'economia ed in particolare dei pescatori, avendo il settore della pesca subìto un duro colpo con conseguenti ricadute per le famiglie ed i redditi. In tal senso sarà sollecitato il governo perché predisponga provvedimenti.

La Provincia di Cosenza

Ancora Mario Oliverio, su questo aspetto, ha auspicato una iniziativa unitaria del consiglio provinciale e delle rappresentanze elettive ad ogni livello, a partire da quelle parlamentari. Interventi che hanno largamente condiviso quanto esposto da Oliverio sono seguiti da parte del presidente del Consiglio Greco, di tutti i capigruppo, tra i quali Giuseppe Aieta, sindaco di Cetraro, che ha altresì proposto di affidare allo stesso presidente della Provincia il coordinamento delle iniziative da parte di sindaci ed enti locali al riguardo della problematica. Al termine della conferenza di stamane è stato stabilito di convocare per il prossimo venerdì 25settembre un consiglio provinciale straordinario e di urgenza aperto alla partecipazione dell'assessore regionale all'Ambiente Silvio Greco ed alla presenza dei Sindaci del territorio. r.c.

Termina la quattro giorni di documentari promossa dal Comune e dall’Iscapi Lunedì prossimo la presentazione del libro di Aldo Bonifati

Visibilecittà, oggi la giornata conclusiva della rassegna

Unical una storia “in pillole” per le nuove generazioni

COSENZA —Oggii presso la Bi-

COSENZA — Lunedì prossimo presso il rettorato dell'Università della Calabria nella Sala del Consiglio alle ore 11.00 si svolgerà una Conferenza Stampa, nel corso della quale sarà presentato agli organi d'informazione il primo volume della storia dell'Università della Calabria, pubblicato dalla Pellegrini Editore, scritto da Aldo Bonifati, colui al quale va il merito di avere costruito come imprenditore la struttura ponte della nostra Università. È un libro ricco di informazioni che raccoglie tutti i documenti più importanti che hanno consentito la costruzione del grande ateneo cosentino. Attraverso vari servizi giornalistici fa conoscere alle nuove generazioni la storia di questa Università e la sua evoluzione fino ai nostri giorni. Verrà anche annunciata la grande manifestazione prevista per il successivo lunedì 28 nel corso della quale il volume sarà presentato alla comunità universitaria, ma soprattutto alla società ed al mondo della politica e dell'associazionismo calabrese. A presentare il primo volume dell'opera ai giornalisti saranno il rettore, Giovanni Latorre, e l'autore,

blioteca nazionale nel cuore del Centro Storico cittadino è prevista la giornata conclusiva del festival "Visibilecittà", la rassegna di cortometraggi d'autore diventato un appuntamento consolidato in città proponendosi di essere una possibilità di confronto, rispetto al panorama internazionale, per offrire nuovi e contemporanei spazi al cinema sommerso. La manifestazione è organizzata dall'associazione "Le sei sorelle" con il patrocinio dell'assessorato al Turismo del Comune di Cosenza e la collaborazione dell'Iscapi. L'incontro di apertura è avvenuto giovedì con il dibattito sulla condivisione, lo scambio interculturale e naturalmente l'arte. Presenti gli amici e i sostenitori di sempre del Festival: quali l'Assessore alle attività economiche e produttive del comune di Cosenza Maria Rosa Vuono, Salvatore La Porta Presidente Iscapi, il dott. Enrico Marchianò del Club Unesco di Cosenza, Dario De Luca di Scena Verticale, Enza Papa dell'Ass. Kasha di Cosenza, Antonella Grasso, produttrice, Claudio Dionesalvi, Antonello Antonante direttore del teatro Rendano e

Piazzetta Toscano, sede della Biblioteca nazionale

molti altri che hanno voluto essere partecipare all'incontro. « Sono contenta ed emozionata di vivere questo momento con tutti voi qui, sono felice, inoltre, di conoscere in questa occasione gli studenti della Summer Peace University che a breve saranno ospiti della Scuola della Sapienza di Cosenza» ha così dichiarato Maria Rosa Vuono. L'assessore durante l'incontro ha omaggiato i registi iraniani di un

libro intitolato "La ricchezza dell'Incontro" volume per immagini della fotografa Ivana Russo che racconta e documenta ,attraverso gli scatti fotografici, gli incontri che avvengono in questa città. I volti e i sorrisi dei ragazzi - quelli che partecipano alla Summer Peace University e gli artisti iraniani - hanno creato una magia particolare, fatta del racconto di frammenti delle loro storie e delle loro speranze.

Esame d’avvocato, la commissione li boccia, ma il Tar boccia la commissione

Donnici in festa, il Bando comunale

COSENZA — Qualcosa da rifare c’è, se non passa anno in cui le commissioni per gli esami d’avvocato non vengono messe in discussione dalle decisioni del Tar. Anche quest’anno è capitato. Un gruppo di candidati agli esami d'avvocato, ha impugnato il provvedimento di non ammissione alle prove orali per il mancato rispetto dell'obbligo di motivazione, per l'eccesso di potere nella valutazione attribuita agli elaborati e per l'incongruo tempo impiegato nella correzione. Le “solite” mancanze della

pubblica amministrazione, insomma. Durante ll'udienza di mercoledì, in camera di consiglio, Il Tar ha annullato tale provvedimento ed ha accolto l'istanza dei candidati ordinando alla commissione, che avrà una composizione diversa , a garanzia del principio dell'anonimato, il riesame degli elaborati.ordinanza , che è stata pubblicata ieri, ha quindi accoglimento le tesi dei difensori, gli avvocati Achille ed Oreste Morcavallo del foro di Cosenza. s.p.

COSENZA —Avviso pubblico per l'af-

fidamento, a titolo gratuito, dell'organizzazione e gestione di "Donnici in festa 2009". È stato bandito a cura del servizio Attività economiche e produttive del Comune di Cosenza con l'obiettivo di predisporre al meglio l'accoglienza alle centinaia di persone che anche quest'anno affolleranno le manifestazioni dell' ormai tradizionale appuntamento con la Sagra dell'uva e del vino doc Donnici, giunto alla ventinovesima edizione. "Donnici in festa 2009" si svolgera' dal 16 al 18 ottobre prossimi. Chi e' interessato a proporsi per l'organizzazione può avanzare la propria candidatura entro il 30 settembre prossimo.

Presenti molti protagonisti della nascita dell’ateneo dott. Aldo Bonifati: "L'Università della Calabria - Dalla legge istitutiva alla sua realizzazione". Il libro, che si presenta con una elegante veste grafica, ricostruisce i principali momenti e il dibattito politico che, tra la fine degli anni sessanta e gli inizi degli anni settanta, portarono alla nascita dell'Ateneo di Arcavacata. Numerosi i partecipanti eccellenti che hanno avuto un ruolo di protagonisti nella creazione dell'ateneo: il senatore Emilio Colombo, già Presidente del Consiglio dei Ministri, l'avv. On. Dario Antoniozzi, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il dott. Corrado Calabrò, Presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, l'On. Antonio Marzano, Presidente Cnel, il dott. Giuseppe De Rita, Presidente Censis, il Prof. Pietro De Leo, Presidente dell'Istituto internazionale di Epistemologia "La Magna Grecia" e il dott. Francesco Lucifero, Presidente della Banca Popolare del Mezzogiorno. I lavori saranno moderati dal Caporedattore della Rai Calabria, dott. Pino Nano. r.c.

Che fine ha fatto il nuovo ospedale? Oggi la conferenza stampa della Sinistra COSENZA — Che fine ha fatto il nuovo ospedale? Se lo chiede Francesco Gaudio, consigliere d’opposizione di Sinistra e libertà. «Lunedì pomeriggio in consiglio Comunale si discuterà -scrive Gaudio in una nota, della localizzazione del presunto nuovo ospedale di Cosenza. Sempre più una promessa elettoralistica dell'Amministrazione, della sgangherata maggioranza e dei loro protettori, che non una realtà possibile». La Sinistra terrà stamattina, alle 11,00,

nella saletta preconsiliare di palazzo dei Bruzi (al terzo piano) una conferenza stampa per esporre le proprie posizioni sulla sanità a Cosenza e la localizzazione del (presunto) nuovo ospedale, se e quando ci sarà. Alla conferenza stampa parteciperanno Pino Scarpelli e Antonio Curcio, coordinatori del Movimento Per la Sinistra, ed i dottori Mario Bozzo, Francesco Febbraio, Valerio Formisani. r.c.


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 29

COSENZA COSENZA — È incomprensibile che oggi con le tecnologie avanzate di cui disponiamo ancora non si sia svelato il mistero di cosa ci sia nelle stive della nave affondata davanti il mare di Cetraro. È inammissibile che ancora nella cava lungo il fiume Oliva non si sia trovata una ditta capace di scavare pochi metri di profondità e capire che tipo di rifiuto vi sia sotto. È incredibile come ancora nonostante il carotaggio avvenuto nella briglia del fiume Oliva non si sia scavato completamente fino a una decina di metri di profondità per rompere il sarcofago di cemento e tirare fuori quanto vi è stato seppellito. Tutto questo ad oggi non è assolutamente ammissibile in quanto vi sono mezzi finanziari, mezzi tecnologici e quant'altro serva per tirare fuori una volta per tutte la verità dal mare e dalle discariche. Una verità negata dalle giunte regionali precedenti, quella di Chiaravalloti e quella di Loiero che non inserirono nel piano di bonifica per ben due volte né le discariche lungo il fiume Oliva né tanto meno altre discariche pericolose piene di rifiuti tossici quali Costapisola e la Sibaritide piena di ferrite di zinco. Giovedì scorso nella procura di Paola, proprio mentre c'era un incontro fra il procuratore capo Bruno Giordano, Legambiente ed il comitato De Grazia alla presenza dei giornalisti, è arrivata la task force del ministero. Sembra che il ministero dovrebbe mandare una nave oceanografica, l'Astrea, che dovrebbe svolgere maggiori accertamenti lungo la valle dell'Oliva. L'Astrea è dell'Ispra (istituto superiore per la ricerca ambientale). Un istituto però che il ministero dell'Ambiente sta dimettendo. Più di 400 lavoratori, infatti, entro la fine dell'anno potrebbero essere mandati a casa e nel mese di luglio, circa 200 manifestanti dell'assemblea dei precari hanno occupato simbolicamente la nave oceanografica Astrea, attraccata a Fiumicino,

È giunta a Paola La task force del ministero che invierà l’Astrea, una nave oceanografica, a “testare” i fondali

Navi a perdere, tante risorse per niente Intanto si è arenata la bonifica del torrente Oliva subito dopo i carotaggi bloccando di fatto le attività di monitoraggio. Tuttavia, questa nave non è abilitata a recuperi bensì a studi oceanografici. Servirà a dirci il grado di radioattività ma non a recuperare i bidoni. Non vorremmo che si arrivasse alla soluzione adottata in un altro caso simile e che si è risolta in una colata di cemento su tutto il rifiuto tossico creando un enorme mausoleo di cemento. Una soluzione economica e veloce, ma certamente non sufficiente nel caso di bidoni contenenti materiali radioattivi. Nell'incontro di giovedì nella procura di Paola Legambiente guidata da Nuccio Barillà ha consegnato al procuratore Bruno Giordano libri e dossier redatti dall'associazione negli ultimi quindici anni e riguardanti il traffico internazionale di rifiuti tossici e radioattivi e delle navi affondate in tutto il mediterraneo. Nell'incontro il procuratore ha fatto il punto della situazione evidenziando intanto la situazione interna alla procura con soli due magistrati ad operare per un territorio interno, e con migliaia di cause in corso e pendenti. È naturale che se si vuole portare a buon fine tutto, c'è bisogno di altro personale, altrimenti tutto potrebbe passare alla Dda di Catanzaro poiché il caso riguarda la mafia, e quindi di competenza diversa da quella di Paola. Il procuratore ha anche dimostrato una certa sfiducia nella risposta che lo Stato ha dato alla grave situazione che si è creata nel tirreno cosentino. Così come si par-

la sempre di meno del ritrovamento dei rifiuti nella valle dell'Oliva. I rifiuti qui sono stati individuati ma ancora per questioni finanziarie non si interviene. Per scavare sotto la briglia del fiume, o nella cava, non servono grandi risorse. Eppure nessuno interviene. Così come non si parla più della riapertura eventuale dell'inchiesta sulla Jolly Rosso. Da dove sarebbero arrivati quei rifiuti se non dalla nave rimasta incustodita quella notte del 14 dicembre 1990? Capitolo chiuso quindi per la Jolly Rosso. Capitolo che vorrebbero chiuso tutti i sindaci della costa che pressati dai commercianti e dagli operatori alberghieri e dai pescatori si affannano a dire che non c'è pericolo di niente e che la radioattività non è pericolosa né per i bagnanti né per il pescato. Ed i sindaci del Tirreno riunitisi a San Pietro in Amantea dovranno vedersela con i gruppi ambientalisti e dei comitati civici che chiedono che venga dichiarato lo stato d'emergenza proprio per tenere viva l'attenzione sulle questioni scoppiate. La sensazione finale è che si stia perdendo tempo. Già si è aspettato più di un anno per verificare le dichiarazioni del pentito Francesco Fonti. Già si è aspettato decenni per verificare che nella valle dell'Olivo ci sono rifiuti pericolosi. Dopo le archiviazioni ed i depistaggi vari non vorremmo che anche questa storia ritorni nel nulla. Francesco Cirillo

Greco: Pieno sostegno del consiglio al procuratore Giordano

La Provincia incontra la procura

Orlandino Greco

COSENZA — Si è svolto ieri mattina l'incontro tra il presidente del consiglio provinciale, Orlandino Greco e il procuratore capo della Repubblica di Paola, Bruno Giordano. Al centro della discussione il ritrovamento del mercantile al largo di Cetraro e il presunto inquinamento alla foce del fiume Olivo nel basso Tirreno. Il presidente Greco ha manifestato al magistrato paolano il pieno impegno e sostegno del consiglio provinciale alle azioni che la procura intendera' adottare in merito all'inquinamento da rifiuti tossici. «Se ciò risponderà al vero - ha detto Orlandino Greco - ci troviamo di fronte al più grave inquinamento marino e terrestre che il nostro territorio abbia mai registrato.

Le ipotesi avanzate negli anni passati ora hanno trovato conferma: il Mediterraneo diventato come ricettacolo di rifiuti altamente nocivi per la salute. Ma allo stesso tempo - ha spiegato ancora Greco - È necessario tranquillizzare il mercato ittico, i pescatori e i cittadini calabresi che tutto questo allarmismo sulla pericolositè del pescato non trova nessuna conferma in nessuna analisi scientifica. Di tale circostanza legata a fattori economici inscindibili dal territorio, ne discuteremo con i capigruppo e poi in Consiglio». Greco si è poi soffermato a discutere dell'opera di bonifica di tutto il territorio marino e terrestre, e del ruolo che le istituzioni possono svolgere.


30 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA SCALEA – «Le questioni aperte

con ossessiva attenzione dalla Sorical nei confronti del Comune di Scalea, fino a creare disagi ai cittadini con una riduzione dell’acqua durata solo alcune ore, tanto per dare dimostrazione di una inutile prova di forza, hanno uno sfondo legato anche alle posizioni politiche». E’ quanto sostiene il sindaco di Scalea, Mario Russo, che in prefettura, mantenendo fede alle procedure concordate, ha firmato la convenzione con la Sorical per risolvere definitivamente il contenzioso aperto da anni. «C’è da dire subito – fa sapere il sindaco Russo – che l’accordo è stato firmato e per la cifra verrà effettuata una valutazione da parte di una commissione paritetica. Per tutta risposta, mancando di savoir-faire ed evidenziando il risvolto della medaglia legato alla politica, i diri-

SCALEA Duro attacco del sindaco, Mario Russo, ai dirigenti aziendali. “Quanto costano all’ente?”

Dalla Sorical una “ritorsione politica” genti della Sorical hanno effettuato nella mattinata successiva l’affissione, nel territorio di Scalea, di un manifesto che preannuncia la riduzione della portata dell’acqua e che vuole porre in cattiva luce gli sforzi fatti dall’Amministrazione. E’ evidente che il testo contenuto non ha alcun valore, ma è anche evidente che c’è la precisa volontà di colpevolizzare inutilmente l’Amministrazione comunale. Si poteva bloccare l’affissione. Ad affissione avvenuta e alla luce dell’incontro istituzionale, con l’importante mediazione della Prefettura, non posso che sostenere che si tratta di un vero e proprio attac-

co politico da parte di chi gestisce la Sorical. Dai dirigenti dell’azienda ci aspettiamo ora le scuse ufficiali, all’Amministrazione e, soprattutto, ai cittadini di Scalea presi in giro da chi ha agito in modo istintivo e al di là del ruolo di “arbitro” che invece avrebbe dovuto tenere. Per dimostrare la “matrice” politica delle azioni portate avanti dalla Sorical – sostiene ancora il sindaco Mario Russo – basta tornare indietro allo scorso cinque settembre. Il presidente Camo, in quella occasione ha reso alla stampa una dichiarazione pubblicata il giorno successivo dai giornali. Le stesse parole contenute nella missiva

indirizzata al Comune di Scalea, partita dalla Sorical solo l’8 settembre, e ricevuta il 15. Tutto ciò conferma i nostri sospetti sui comportamenti ostruzionistici e anti istituzionali che nulla hanno a che vedere con il ruolo dell’azienda. Scorrettezze poste in atto quando le trattative erano ancora in corso e si stava cercando la migliore soluzione. Poichè il costo dell’acqua è molto elevato – sostiene ancora il sindaco Mario Russo – e scendendo, questa volta, nel terreno della politica, c’è da chiedersi quanto incidono, invece, gli stipendi dei dirigenti nella lievitazione del prezzo e quanti calabresi sono occupati in tale

azienda visto che giungono voci di presenze campane, laziali e lombarde ai vertici. Sarebbe utile conoscere anche i costi della gestione Sorical, certamente elevati, che si riverberano sulle tasche dei cittadini. Mi chiedo ancora se, a fronte della nostra disponibilità nel trovare l’accordo giusto per chiudere la questione, non sia stata posta in essere, invece, un’azione, o meglio una sorta di ritorsione contro un sindaco, esponente di diverso colore politico rispetto a quello della giunta regionale. Al presidente Loiero chiedo di pubblicare sulla stampa, nel segno della trasparenza da lui tanto sbandierata, le spettanze percepite dal presidente della Sorical, dall’amministratore delegato, dai direttori amministrativo e tecnico”. Emilia Manco

TIRRENO L’inizio dell’anno scolastico ha registrato i tagli dei precari: alcune cattedre, tra cui lettere, non sono state assegnate

Gli effetti della riforma segnano la scuola «E’ stata una carneficina»: alcuni insegnanti al provveditorato accompagnati dal legale TIRRENO – Entrare a scuola per mol-

ti dei docenti con contratto a tempo indeterminato e del personale Ata è stato quasi come fare un torto ai colleghi precari. Perché chi ha fatto la gavetta, costretto per molto tempo al pendolarismo o a risiedere in paesi lontani dal proprio per lavoro, la situazione lavorativa ed emotiva dei tanti insegnanti che stanno subendo le conseguenze della riforma Gelmini la capisce bene. Il Tirreno cosentino purtroppo non è esente dai tagli alla scuola: il ridimensionamento delle classi è più evidente nelle scuole secondarie di secondo grado (ai Licei di Belvedere Marittimo e allo scientifico di Scalea, ad esempio, sono venute a mancare alcune cattedre, soprattutto di Lettere) mentre, in quelle secondarie di primo grado si vive maggiormente il disagio degli insegnanti di sostegno non nominati o l’assegnazione del tempo normale al posto di quello prolungato per le classi prime, con conseguente riduzione nel numero degli insegnanti. Una condizione, quella dei precari, oggi più che mai difficile, che sta inculcando, oltre che la sfiducia nel futuro, un atteggiamento sospettoso verso gli altri e uno stile da “pescecane”: come dire, non si guarda più in faccia a nessuno, né colleghi né dirigenti. Maggiori indiziati sono poi coloro che beneficiano della 104, poiché in sede di assegnazione cattedre si sono visti scavalcare anche cento posti ed avere una sede lavorativa. Una carneficina, questo hanno raccontato i docenti che

IN BREVE

Il liceo di Scalea

nei giorni scorsi si sono recati a Cosenza perché convocati dall’Ufficio scolastico provinciale. Qualcuno si era portato persino dietro l’avvocato, pronto a fare ricorso; si è assistito a scene indecorose se non fosse che a dettarle era la disperazione. Dal contratto di disponibilità resterebbero esclusi molti docenti e coltivare il proprio orticello non porterebbe a risultati utili alla comunità. Qualcuno ha detto che se si è giunti a questo punto è proprio a causa del continuo piegarsi e accontentarsi. Qualcun altro parla della riforma Gelmini come di uno “scellerato piano di destrutturazione della scuola pubblica” o del “più grande licenziamento di massa di tutti i tempi”. E i ragazzi, con le loro esigenze, qualcuno li pensa ancora? Si è sicuri che il ridimensionamento in atto vada a

loro vantaggio? Aule sovraffollate, fino a 30 studenti, con conseguente mancato rispetto delle norme sulla sicurezza; tagli drastici sul finanziamento statale alle scuole per supplenze, attività di recupero e sostegno, di laboratorio e progetti; impossibilità di sostituzione del docente assente; continuità didattica spesso non garantita, con cattedre spezzatino e docenti che insegnano su tre scuole, in più, un personale docente a volte stanco per l’età avanzata e la lunga gavetta, demotivato anche a causa degli stipendi tra i più bassi in Europa: è questa la scuola in cui manderemo i nostri figli, la scuola da cui uscirà la futura classe dirigente, i futuri lavoratori dell’Italia del domani. Tania Paolino

SCALEA Il concorso ha visto protagonisti anche i minori provenienti dalle diverse comunità presenti sul territorio

Ippica, successo per il “Riviera dei cedri” SCALEA - Si è concluso al Borgo dei

Piani de “La Bruca”, il XXXVII Concorso Nazionale di Salto ad Ostacoli Città di Scalea - 1° Trofeo “Riviera dei Cedri ”. Si è trattato di un evento sportivo eccezionale per il nostro territorio, arricchito dal valore aggiunto della filosofia che lo ha sotteso, volta a promuovere uno sport sostenibile che, oltre a migliorare la performance fisica, diviene strumento per aggregare, abilitare e riabilitare chi vive in situazione di disagio, non solo fisico o sensoriale, ma anche di natura psichica o comportamentale. Il Concorso, infatti, ha visto come protagonisti anche i minori provenienti dalle diverse aree del disagio ospiti della Comunità Socio-

Educativa “Lo Scoiattolo” di Sangineto ed un gruppo di disabili afferenti al Centro Polivalente di Riabilitazione di Diamante, entrambi gestiti dall’Aias Sezione di Cetraro. La manifestazione è stata pregiata della presenza dei piccoli cavalieri, accompagnati dalla capo-equipe Edyta Michalak, che hanno partecipato alle ponyadi nazionali 2009, svoltesi a Roma presso il Centro Equestre Federale Pratoni del Vivaro, conseguendo 2 medaglie d’oro, 1 d’argento ed una di bronzo nelle categorie ludico-addestrative. La premiazione dei suddetti è stata effettuata dal Presidente Fise Calabria, Cav. Roberto Cardona che, con la sua presenza, ha dato lustro alla

manifestazione ed ha consegnato a tutti loro un riconoscimento per il l’impegno e la bravura, brillantemente supportato dal Segretario del Crc, Angelo Sofia. Cerimoniere delle premiazioni, Giandomenico Polimeno, detto Giando, Ineccepibile, inoltre, l’accoglienza degli ospiti e dei protagonisti, curata personalmente dalla proprietà del complesso “Il Borgo dei Piani de La Bruca”, nella persona del Prof. Francesco Maria Fazio, coadiuvato magistralmente dallo Show Director dell’evento, Angelo Napolitano e dal Presidente del Circolo Ippico, Antonio Maurizio Arci. Tania Paolino

LONGOBARDI - Scontro auto-moto. Morto un 25enne Tragico incidente ieri mattina a Longobardi in cui ha perso la vita un giovane di 25 anni. Si tratta di Fabrizio Iorio Gnisci originario di Torremezzo che, mentre viaggiava in sella alla sua moto Yamaha R6, intorno alle ore 12.15 si è scontrato con un’autovettura Ford Fiesta che viaggiava in direzione sud, in direzione opposta. L’impatto è avvenuto esattamente al Km 335+200 della strada statale 18 all’altezza del ristorante Gaudio. La Fiesta era condotta dal 58enne Antonio Petrungaro che ha riportato fortunatamente solo lievi ferite con una prognosi di 7 giorni. Purtroppo per il giovane che era alla guida della moto non c’è stato nulla da fare nonostante il pronto intervento dei sanitari del 118 che sono giunti immediatamente sul posto. Presente anche la polizia stradale di Paola agli ordini del comandante Giorgio Felisio che attraverso la pattuglia composta da Francesco Quintieri e Stefano Iacovo hanno effettuato i relativi rilievi. Il corpo del giovane è stato portato presso l’obitorio dell’ospedale di Cetraro. emi.man.

DIAMANTE - Assieme a Cirella protagoniste su “Linea Blu” Diamante e Cirella saranno protagoniste oggi, sabato 19 settembre, a partire dalle ore 14,00, della puntata di Linea Blu, una delle trasmissioni più note e seguite di Rai1. Lo spazio del programma che sarà trasmesso oggi è stato registrato nel corso del “Peperoncino Festival” appena concluso. La troupe di Linea Blu, guidata dal conduttore Fabrizio Gatta, si è immersa quindi nei festosi colori “rosso piccante” della kermesse diamantese, ed ha documentato alcuni dei momenti più interessanti della manifestazione dedicata a “sua maestà il peperoncino”. Non solo di peperoncino si parlerà nell’odierna puntata di Linea Blu. In linea con lo spirito della trasmissione, infatti, si parlerà della cultura legata al cristallino e rinomato mare di Diamante, delle tradizioni marinare legate alla pesca, delle eccellenze culinarie, della storia dell’antico borgo marinaro. Così come ampio spazio è stato dedicato a Cirella alla sua Isola ed alla sua importante ed antica storia. Non poteva mancare un riferimento ai Murales che impreziosiscono le vie di Diamante e Cirella.

Cetraro, al torneo di golf vince Celestino Moliterno CETRARO – Grande successo di pubblico per la quarta edizione del “Trofeo Banco di Napoli” di golf, organizzata domenica dal Golf Club San Michele di Cetraro in collaborazione con la filiale paolana del Banco di Napoli. Sui fairway dello storico circolo cetrarese si è imposto Celestino Moliterno con 25 punti (classifica generale lordo), davanti a Pierpaolo Quercia che si è aggiudicato il primo posto nella categoria Juniores. Nella prima categoria il successo è andato al giovane Alessandro Moliterno, seguito da Francesco Candelise e Celestino Moliterno. Nella seconda categoria si è imposto Gianfranco Riga, seguito da Anna Mazzei e Mario Bencivinni. Primo Seniores, infine, Paolo Ligarò. I vincitori di tutte le categorie

sono stati premiati dal presidente del circolo Giorgio Petracca, dal delegato regionale della Fig Calabria Mario Marra e dal direttore della filiale paolana del Banco di Napoli Lucio Luciani. La cerimonia di premiazione si è tenuta nella splendida cornice del putting green, davanti alla club house del circolo. “È stata un bellissima giornata di sport”, ha detto il presidente Petracca, che ha, inoltre, sottolineato l’importanza della collaborazione tra Golf Club San Michele e Banco di Napoli, che va avanti con successo già da qualche anno. Nell’albo d’oro della manifestazione Celestino Moliterno succede a Gabriele La Cava, che aveva vinto l’edizione 2008.


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 31

COSENZA PROVINCIA VERBICARO Uno studio approfondito che sarà presentato oggi presso il centro di educazione ambientale

La Pro Loco presenta il rito dei “Vattenti” VERBICARO - L’Associazione Pro loco Verbicaro, in collaborazione con il Comune di Verbicaro e il dottorato in Teoria e ricerca sociale dell’Università del Salento presentano, oggi sabato 19 settembre alle ore 18 presso il Centro di Educazione Ambientale di Verbicaro, il documentario “Il rito dei battenti”. Questo documentario, realizzato da Guglielmo Zappatore e Domenico Mortellaro, dottorandi di Teoria e ricerca sociale presso l’Università del Salento, è il frutto di una ricerca di campo da loro effettuata nell’aprile scorso. Rimasto assieme a quello di Nocera Terinese l’ultimo esem-

pio in Italia di riti di autoflagellazione riconducibili in un qualche modo alla liturgia pasquale, è ormai divenuto l’evento di maggior richiamo per Verbicaro portando nella cittadina una folla densa di curiosi, turisti, giornalisti e studiosi. All’interno della liturgia della settimana santa, composta di eventi tradizionali come la benedizione del pane, il canto liturgico “Per tua colpa” effettuato su una collina chiamata “Calvario” e soprattutto la rappresentazione scenica della passione di Cristo , si inserisce il rito di sangue dei battenti che compiono tre giri rituali nelle vie cittadine ferman-

dosi sul sagrato delle chiese e “battendosi” le gambe. Il rito affonda le radici nei secoli passati e secondo alcuni studiosi la prima forma sarebbe databile a Verbicaro attorno alla fine del ‘400. Negli ultimi quarant’anni tuttavia, grazie alla costante e tenace azione di recupero di alcune figure chiave, il rito è stato riportato in auge ed ha iniziato a garantirsi una più stabile continuità. Oltre agli autori del documentario è previsto l’intervento di docenti dell’Università di Cosenza e dell’Università del Salento. Martino Ciano

IN BREVE TORTORA - Musicoterapia con l’associazione Marianna L'associazione Arianna riprende le proprie attività. L'inaugurazione del nuovo programma annuale è avvenuta martedì scorso, presso la sede dell'associazione in località Rosaneto. A fare gli onori di casa è stata la dottoressa Caterina Laino, presidentessa dell'associazione, che ha illustrato il nuovo laboratorio sperimentale di musicoterapia, fiore all'occhiello del programma nonché tema di discussione dell'inaugurazione. Come rappresentante dell'amministrazione comunale è intervenuto l'assessore alla cultura Michele Cozza che ha garantito «la piena disponibilità dell'amministrazione ad abbracciare le attività proposte dall'associazione». Le sedute di musicoterapia saranno coordinate dalla dottoressa Myriam Caparotta e dal dottor Michele Magnotta, che hanno illustrato il programma nei minimi dettagli. Il progetto avrà una durata complessiva di quattro mesi con finalità socio – educative nonché di ricerca, strategia e analisi. I dati raccolti saranno utilizzati per dar voce ad un progetto permanente. Da un punto di vista scientifico, la musicoterapia è un ramo della scienza che tratta lo studio e la ricerca del complesso suono-uomo, per scoprire gli elementi diagnostici e i metodi terapeutici ad esso inerenti. Da un punto di vista terapeutico, la musicoterapia è una disciplina paramedica che usa il suono, la musica e il movimento per produrre effetti regressivi e per aprire canali di comunicazione che ci mettano in grado di iniziare il processo di preparazione e di recupero del paziente per la società. (mar.cia.)

CETRARO Il boss della ‘ndrangheta è certo: nessun incontro con il pentito Francesco Fonti. Nel periodo indicato si trovava confinato in provincia di Salerno

Nave dei veleni, Muto querela Fonti Si dichiara estraneo a fatti legati ad affondamento di navi nel Mediterraneo e nel Tirreno IN BREVE

TIRRENO - Nessun affondamento

della nave dei veleni con il beneplacito di Muto. Nessun incontro con Fonti. Arriva decisa la difesa di Franco Muto in merito all’incontro che avrebbe avuto con il collaboratore di giustizia, Francesco Fonti. Nello stesso periodo, dice Muto, si trovava confinato ad Acciaroli di Pollica, in provincia di Salerno. Per cui è difficile ipotizzare un incontro a Cetraro per decidere le sorti del mercantile. Ieri Franco Muto ha dato mandato ai suoi legali Michele Rizzo e Nicola Guerrera, di querelare il collaboratore di giustizia ed ex uomo d’onore dei clan di Reggio Calabria. Il boss, che in questo periodo si trova in carcere ma beneficia di permessi legati al suo stato di salute, si dichiara “estraneo a coinvolgimenti di qualsiasi natura e livello a lui ricondotti da Fonti, in relazione all’affondamento di navi nel Mediterraneo e nello specchio d’acqua antistante le coste calabresi e quelle cetraresi, nello specifico, in prossimità delle quali da sempre vivono i suoi figli ed i suoi nipoti e dalle quali da anni la sua famiglia ha tratto dalla pesca i mezzi di sostentamento attraverso la commercializzazione del pescato. Ciò che afferma Fonti, o meglio, che viene ricondotto alle dichiarazioni dello stesso dagli organi di informazione, se da una parte pervade il Muto di grande preoccupazione, al pari delle intere popolazioni delle zone interessate, per gli effetti BELVEDERE – I finanziamenti re-

gionali oggetto di confronto tra amministrazione comunale ed ex assessori. Ad intervenire nuovamente è Lucio Carrozzino. “L’Amministrazione Comunale, tramite il suo “portavoce”, Igino Ceremigna – scrive Carrozzino - nel replicare ad una precedente nota, a mia firma, inerente la perdita dei finanziamenti regionali, concernenti il bando, cosiddetto, “eventi culturali”, sibillinamente ( poi, neanche tanto), tenta di far ricadere parte delle colpe del mancato reperimento di tali fondi , sulle Associazioni presentatrici di solo “due progetti” “tra l’altro non completamente corredati secondo le richieste del bando”, e, più in generale, su “ tutte le associazioni di Belvedere Marittimo”, alle quali è stato persino offerto “il supporto gratuito di tecnici volontari resisi disponibili ad

La Procura della Repubblica di Paola

nefasti che i responsabili dell’affondamento potrebbero aver causato sull’ambiente circostante, dall’altra impone la ricerca della verità e la giusta punizione dei veri colpevoli senza, però, consentire di gettare fango, che nella sua vita mai avrebbe potuto accettare, o consentire ad altri, di lucrare su questi loschi traffici dei quali prima d’ora neanche poteva immaginare l’esistenza”. Franco Muto è certo: Fonti ha detto falsità e lo ha detto su tutti i media nazionali, in quanto lui non conosce e né ha mai incontrato il pentito. Il boss quindi smentisce l’assunto secondo cui lui e Fonti si sarebbero incontrati

nella sua abitazione a Cetraro. Ciò, secondo il capoclan del Tirreno, non poteva verificarsi in quanto lui era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con divieto di soggiorno in Calabria e in Lucania per tre anni. Muto, in sostanza, era sottoposto agli obblighi connessi alla misura di prevenzione nel Comune di Acciaroli, e ciò sino all’ottobre del 2002 quando veniva arrestato per effetto dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere in relazione al procedimento a cui seguiva una condanna.

PAOLA - Nave dei veleni e inquinamento dei fiume Oliva: Orlandino Greco incontra il procuratore Giordano Un incontro cordiale e aperto ad ogni confronto su un tema abbastanza scottante, quello dei rifiuti. Ieri mattina si è svolto l’incontro tra il presidente del consiglio provinciale, Orlandino Greco e il procuratore capo della repubblica di Paola, Bruno Giordano (nella foto). Al centro della discussione il ritrovamento del mercantile al largo di Cetraro e il presunto inquinamento alla foce del fiume Olivo nel basso Tirreno. Il presidente Greco ha manifestato al magistrato paolano il pieno impegno e sostegno del Consiglio Provinciale alle azioni che la procura intenderà adottare in merito all’inquinamento da rifiuti tossici. “Se ciò risponderà al vero – ha detto Orlandino Greco - ci troviamo di fronte al più grave inquinamento marino e terrestre che il nostro territorio abbia mai registrato. Le ipotesi avanzate negli anni passati ora hanno trovato conferma: il Mediterraneo diventato come ricettacolo di rifiuti altamente nocivi per la salute. Ma allo stesso tempo – ha spiegato ancora Greco – è necessario tranquillizzare il mercato ittico, i pescatori e i cittadini calabresi che tutto questo allarmismo sulla pericolosità del pescato non trova nessuna conferma in nessuna analisi scientifica. Di tale circostanza legata a fattori economici inscindibili dal territorio, ne discuteremo con i capigruppo e poi in consiglio”. Greco si è poi soffermato a discutere dell’opera di bonifica di tutto il territorio marino e terrestre, e del ruolo che le istituzioni possono svolgere.

Antonello Troya

BELVEDERE L’ex amminstratore sottolinea alcuni punti in merito alla perdita del contributo regionale

Carrozzino insiste sui finanziamenti una assistenza alla presentazione”. Ebbene , il decreto regionale n° 16095 del 3.9.2009, tra gli enti non ammessi ai finanziamenti “culturali”, di fatto e fondatamente, annovera l’Istituzione “Comune di Belvedere Marittimo”, esclusa per i motivi già espressi nella precedente nota. Nessun cenno, invece, circa “Associazioni” del nostro comune. L’altra parte di responsabilità, tiene a precisare Lucio Carrozzino nella sua nota - ancora, sempre tramite il suo “portavoce”, l’Amministrazione Comunale, la individua nella realistica impossibilità di “provvedere a presentare qualcosa di diverso in quella particolare situazione”, ricor-

Il comune di Belvedere Marittimo

an.tr.

dando che “l’Amministrazione comunale era in quella data impegnata alla predisposizione urgente del Bilancio di previsione 2009 (atto lasciato incompleto dalla precedente Amministrazione)”. A questo punto – si chiede Carrozzino come rappresetante del Pri - appare opportuno domandarsi: un’Istituzione, quale è il comune di Belvedere M.mo, può occuparsi solo di Bilancio, tra l’altro già predisposto, anche se per un periodo breve e, per quanto gravoso possa essere l’impegno, tralasciare l’istruzione di pratiche soggette a finanziamenti? E, poi, la circostanza che “attualmente “ i cinque collaboratori esterni non percepiscano alcun compenso economico, non nasconde una loro futura e sicura retribuzione, tra l’altro, già regolarmente concordata con delibera di Giunta comunale?”


32 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA IONIO Accordo istituzionale sottoscritto tra i sindaci di Corigliano Calabro e Spezzano Albanese per quanto concerne i progetti integrati

Piani per le aree rurali, intesa tra Comuni Sarà costituita un’associazione temporanea di scopo, la “Vallone dello zingaro” per l’attivazione delle misure IN BREVE

IONIO – Al via l’intesa istituzio-

nale tra i Comuni di Corigliano Calabro e Spezzano Albanese per ciò che attiene i Progetti Integrati per le Aree Rurali (Piar). L’intesa, frutto di un incontro tra i sindaci, Pasqualina Straface e Giovanni Cucci, al quale hanno partecipato i rispettivi delegati comunali per questi progetti, Giorgio Le Pera e Fiorenzo Viceconte, vedrà la sua concretizzazione nella costituzione di un’Ats (Associazione Temporanea di Scopo), denominata “Vallone dello zingaro” per l’attivazione delle misure del Piar. Nei giorni scorsi, nella sede municipale di Corigliano Calabro, i Sindaci hanno perfezionato i termini della partnership: spetterà a Comune di Corigliano, quale Ente capofila, rappresentare e curare gli adempimenti burocratici con il Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione della Regione Calabria, così come previsto dalle disposizioni attuative e procedurali del Bando Piar 20102011.Le misure attivabili ineriscono all’integrazione e al miglioramento delle infrastrutture rurali, al sostegno agli investimenti di parte pubblica, al miglioramento dei servizi essenziali per l’economia e al popolazione rurale. Gli interventi previsti si riferiscono alla viabilità a partire dal “Vallone dello zingaro”, area che costituisce il confine territoriale tra i due comuni e che CORIGLIANO – Seppur insediatasi

da soli due mesi al governo della Città, l'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Pasqualina Straface non sta risparmiando tempo ed energie per dare atto ai suoi obiettivo politico-programmatici. Tutto questo nonostante la stagione estiva appena conclusasi e le ormai note difficoltà finanziarie dell'Ente. Ed è proprio alla luce della non rosea situazione delle casse comunali che è concentrato il massimo impegno profuso dal Sindaco Pasqualina Straface e dall'Assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Curia, anche per quanto attiene la manutenzione delle cosiddette "strade provinciali". Si tratta dei tratti di strada ricadenti sul territorio comunale consegnati negli anni addietro dalla Provincia di Cosenza al Comune di Corigliano Calabro, mediante apposito verbale che delega a quest'ultimo, a propria cura e spese, la manutenROSSANO - L’Amministrazione Comunale di Rossano organizza, nel mese di Ottobre 2009, un soggiorno socio-culturale per anziani residenti nel Comune di Rossano, della durata di sette giorni, che si svolgerà nella rinomata località turistica di Sorrento (NA), con partenza nella seconda decade di ottobre. Il soggiorno prevede anche una serie di visite ed escursioni in località limitrofe. Gli aspiranti alla partecipazione del soggiorno dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: età compresa tra un minimo di 65 anni compiuti ed un massimo di 85 anni non compiuti;esenti da patologie incompatibili con la vita di comunità; essere autosufficienti; privi di reddito e/o con attestazione I.S.E.E. ( Indicatore Situazione Economica Equiva-

AMENDOLARA - Droga, avviso di conclusione indagini per due giovani 20enni Avviso di conclusione di indagini da parte della procura di Lagonegro nei confronti di due giovani 20enni perché trovati in possesso di 90 grammi di hashish. L’operazione antidroga è scaturita da un’intensa attività di intelligence condotta dalle fiamme gialle, lungo l’arteria autostradale dell’A3, ritenuta una rotta decisamente “sensibile” ai traffici illeciti tra la Campania, la bassa Basilicata e la Calabria e sulla quale proprio la guardia di finanza ha più volte intercettato numerosi carichi di droga. I militari del nucleo mobile della Tenenza di Lauria avevano intimato l’alt, alle prime luci dell’alba di lunedì del 6 ottobre 2008, ad una Alfa Romeo 147, al fine di eseguirne un controllo. Le fiamme gialle durante il controllo delle generalità del conducente, Benedetto S. e del passeggero Francesco T., entrambi 20enni e residenti ad Amendolara, nonchè al riscontro sommario ed esterno dell’autovettura, hanno notato che i due giovani manifestavano evidenti segni di agitazione tali, da ritenere che gli stessi occultassero qualcosa e, pertanto, i militari hanno effettuato più approfonditi accertamenti sia nei confronti dei giovani che dell’auto. Emilia Manco Corigliano

è stato scelto per questa particolarità, quale denominazione dell’Ats; in particolare, gli interventi constano nel rifacimento e nella realizzazione di otto strade rurali e un progetto di elettrificazione per il Comune di Spezzano Albanese, ristrutturazione acquedotto, elettrificazione rurale e viabilità per il Comune di Corigliano. Spetta a quest’ultimo Comune la promozione del partenariato e, in particolare al Consigliere delegato Giorgio Le Pera

che, con l’appoggio del delegato spezzanese Fiorenzo Viceconte, hanno dato avvio alla collaborazione istituzionale; i Sindaci Straface e Cucci al termine dell’incontro hanno espresso la loro soddisfazione per l’intesa raggiunta, augurandosi che la partneship si possa concretizzare anche per altri settori della vita amministrativa dei due Comuni. Il termine di presentazione del Piar è prevista per il 30 settembre prossimo.

ROSSANO - Villa in Rock. Concerto per i giovanissimi Il Rotary Club Corigliano – Rossano “Sybaris” con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Rossano, Assessorato al Turismo, Spettacolo e Manifestazioni Culturali, in collaborazione con l’Inner Wheel, il Club Rotaract Corigliano – Rossano “Sybaris” ed il Club Interact “Francesco Farina”, organizzano, per oggi, sabato 19 settembre, alle ore 21:00, nella villa comunale A. De Falco a Rossano, il primo concerto dei giovani per i giovani, aperto ai gruppi dei musicisti emergenti presenti nel nostro territorio. L’iniziativa, denominata “Villa in Rock – la droga distrugge l’amore”, la cui direzione artistica è affidata a Giuseppe Felicetti della casa discografica rossanese indipendente “Sound Track”, vedrà la partecipazione fra gli altri dei seguenti artisti: The Rude, Progetto Mayem, Evergreen.

CORIGLIANO L’amministrazione si è impegnata ad intervenire sulle principali arterie

Strade provinciali, si alla manutenzione zione e tutte le attività connesse con la gestione delle stesse. Tale passaggio di consegna venne sancito in data 23 aprile 2002, con apposita delibera dell'Amministrazione Comunale guidata dall'allora Sindaco, nonché consigliere provinciale della maggioranza di centrosinistra Giovanni Battista Genova, e successivamente ribadita con apposito verbale di consegna, da parte del Settore Viabilità della Provincia, datato 12 dicembre 2003. Entrambi gli atti, tuttavia, non hanno mai avuto alcuna pratica attuazione da parte dell'Amministrazione Comunale dell'epoca. Questi i tratti interni alla perimetrazione urbana del Comune di Corigliano Calabro la cui ma-

Corigliano

nutenzione è passata di competenza dalla Provincia di Cosenza all'Ente Locale: tratto ex strada statale 106 compreso tra l'inizio del centro abitato di Corigliano Centro e Villaggio Frassa compreso, nonché tra il bivio San Mauro e l'Azienda Favella; tratto ex strada statale 106 compreso tra Cantinella e il centro abitato di San Nico; tratto della strada provinciale Frassa; tratto strada provinciale Schiavonea. tratto strada provinciale Corigliano-Piana Caruso-Trentacoste; tratto strada provinciale AcriSan Giacomo-Corigliano, tra il Ponte Margherita e la Santa Croce; tratto strada provinciale San Mauro-San Demetrio Corone (fino alla Casa Carbonara). Si tratta, dun-

ROSSANO E’ stato organizzato dall’amministrazione comunale e toccherà la località turistica di Sorrento

Soggiorno socio-culturale per anziani lente ) inferiore ad euro 10.347,00; Sulla base delle richieste pervenute si predisporrà una graduatoria che sarà formata tenendo conto dell’I.S.E.E. del nucleo familiare. Nel caso in cui le domande pervenute da parte dei soggetti, di cui al punto precedente, non raggiungessero il numero minimo di 50 unità saranno prese in considerazione, eventualmente, anche le domande di partecipazione di soggetti con reddito superiore a 10.347,00 euro. La partecipazione è ammessa per un solo componente per nucleo familiare. Compatibil-

Rossano

mente con la disponibilità del posto, in autobus e nella struttura alberghiera, è possibile la partecipazione del coniuge il quale si farà carico del pagamento dell’intera quota da versare al tour operator prima della partenza. Se ci sarà disponibilità di posti, sia sul pullman sia nella struttura alberghiera ospitante, potrà essere presa in considerazione anche la partecipazione di cittadini che siano disponibili al pagamento dell’intera quota. Gli interessati dovranno inoltrare domanda su apposito modello, predisposto e disponibile presso l’Assessorato ai Servizi Sociali, entro e non oltre il 30 settembre 2009.

que, di numerose ed importante arterie ricadenti sul territorio comunale che, ad oggi, non hanno visto i necessari interventi di manutenzione da parte dell'Ente Locale dal 2003 ad oggi, per come invece previsto dall'allora Amministrazione Comunale. Questo Esecutivo, in particolare il Sindaco Pasqualina Straface e l'assessore al ramo Giuseppe Curia, è, al contrario seriamente interessato ad assicurare la massima sicurezza in materia di viabilità con gli opportuni interventi manutentivi che i tratti di strada in questione richiedono. Sarà compito di questa Amministrazione Comunale provvedere a porre in essere il lavoro dovuto, pur tenendo conto della già citata situazione finanziaria dell'Ente. Interventi che altri, ossia le precedenti Amministrazioni, avrebbero dovuto prevedere e svolgere, ma invece così non è stato. Potrà essere richiesta una eventuale compartecipazione alla spesa di minima entità. Viene riproposto dunque un importante progetto amministrativo, iniziato dalle amministrazioni precedenti, e riproposto anche da questa Amministrazione Comunale che conferma la capacità della Città di Rossano di creare reti di servizi sociali a beneficio delle persone svantaggiate, in questo caso gli anziani. “Il Welfare - ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali Natale Graziano- costituisce un impegno prioritario per l’Amministrazione Comunale di cui faccio parte, perché mira a migliorare la qualità della vita degli invisibili, dei più deboli, delle persone marginali, verso i quali per scelta di vita e per impegno programmatico, abbiamo particolare attenzione”.


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 33

CROTONE CITTÀ E PROVINCIA Oggi un incontro operativo e tecnico promosso da Lega Pesca alla presenza di numerose autorità politiche locali e di governo

Le priorità di sviluppo dell’economia ittica Un settore al centro di gravi difficoltà e ritardi, ma anche con crescenti spazi nell’economia CROTONE — Con la partecipazione

del sottosegretario alla pesca, Antonio Buonfiglio, si svolgerà oggi a Cirò Marina (inizio ore 10,30 presso la Sala Consiliare del Comune a Piazza Filottete) un incontro promosso da Lega Pesca per rilanciare le priorità di sviluppo dell’economia ittica calabrese. Parteciperanno, tra gli altri, all’incontro, centrato su “Piccola pesca e gestione della fascia costiera per lo sviluppo dell'economia ittica in Calabria”, l’on. Oliverio Nicodemo, capogruppo Pd Commissione agricoltura della Camera, il Direttore generale della pesca, Francesco Saverio Abate, Nicodemo Parrilla, Sindaco di Cirò Marina e l’Assessore comunale alle Politiche Marittime, Giancarlo Malena, Salvatore Martilotti, responsabile regionale dell’Associazione ed Ettore Ianì, presidente nazionale Lega Pesca. La pesca calabrese conta circa 5000 addetti, una flotta di un migliaio di pescherecci. E’ un settore al centro di gravi difficoltà e ritardi, ma anche con crescenti spazi nell’economia regionale, legati alla valorizzazione delle produzioni alimentari di qualità, e con investimenti attesi nei prossimi 4 anni pari a circa 100 milioni di euro, tra fondi strutturali del Fep e risorse statali decentrate alla regione nel cosiddetto Fondo Unico. Tra le sfide per il rilancio figura il rilancio della piccola pesca costiera artigianale, esercitata con piccole imbarcazioni e mestieri

tradizionali ecosostenibili, che in Italia è il segmento maggioritario, e che in Calabria arriva ad una concentrazione ancora più elevata, rappresentando oltre il 70% della flotta regionale. Due saranno gli strumenti su cui puntare e su cui Lega Pesca rilancerà il confronto e l’attenzione di Governo e Regione e operatori - dichiara Salvatore Martillotti, responsabile Lega Pesca Calabria da una parte i Consorzi e dall’altra le Organizzazioni di Produttori, per avviare forme di gestione dell’attività e del prodotto che coinvolgano i produttori e consentano loro di acquisire spazi nella filiera, dalla distribuzione ai mercati. Indispensabile in questo processo sarà la promozione delle produzioni ittiche regionali, anche nell’ambito delle produzioni agroalimentari regionali d’eccellenza, su cui Lega Pesca è pronta ad investire impegno e professionalità. Sfide, investimenti e progettualità, che rischiano, però di essere completamente vanificate dal flagello delle navi dei veleni”, ultima delle emergenze ambientali che hanno martoriato e ancora minacciano i litorali calabresi, con ripercussioni potenzialmente gravissime per la popolazione, l’ambiente marino, e tutta l’economia regionale. Il tema si pone con prepotenza al centro dell’incontro, che costituirà l’occasione per far il punto della situazione e per lanciare un Sos per la pesca.

Si sono ritrovati tutti nell’aula consiliare del Comune di Crotone per parlare delle criticità ambientali

«No alla discarica a Giammiglione» CROTONE — Crotone dice No alla discarica a Giammiglione. Dice No all’ordinanza del Commissario Straordinario per l’emergenza ambientale. Pronuncia un No forte espresso dagli “Stati Generali” convocati dal Sindaco della città Peppino Vallone nell’aula consiliare della casa comunale. Lo dice attraverso il contributo di tutte le componenti istituzionali, datoriali, associazionistiche, con i comitati civici che si sono trovate compatte nell’esprimere il proprio dissenso verso un provvedimento che cade in un territorio dove l’emergenza ambientale è un fatto ormai tristemente noto. Si sono ritrovati tutti nell’aula consiliare del Comune di Crotone, parlamentari nazionali, regionali, il Vescovo di Crotone, rappresenti di Comune e Provincia, i Sindaci del crotonese, le associazioni ambientaliste, i sindacati, le associazioni datoriali ed i comitati civici per pronunciare un No alla discarica sostenuto dalle ragioni di una criticità ambientale nella quale vive il territorio. Prima di aprire i lavori il Sin-

daco Peppino Vallone ha chiesto un minuto di silenzio per ricordare i martiri di Kabul. “Nostri fratelli che si sono immolati per la pace” ha detto il Sindaco. “Siamo vicini alle famiglie

Si svolgerà a breve un sit in con la partecipazione di tutti i cittadini della provincia per mettere in evidenza il disagio della popolazione che sono tragicamente segnate da un evento che colpisce ciascuno di noi. Ricordiamo questi uomini che hanno dato la loro vita per affermare diritti inviolabili dell’uomo: libertà e

pace”. I lavori sono stati introdotti dal Sindaco Vallone il quale ha sostenuto che il pronunciamento negativo che viene dal territorio verso l’ordinanza commissariale è frutto di una valutazione dei tanti fattori di criticità ambientale nelle quali versa la città ed il territorio. La presenza dell’ex area industriale di Pertusola ed i danni ambientali provocati dalle lavorazioni chimiche e metallurgiche si sommano alla non ancora avviata bonifica ed alle ulteriori presenze di siti inquinati. “Crotone ha già dato per poter ospitare altre discariche” ha aggiunto il Sindaco che ha invitato i presenti a tenere alta l’attenzione sul problema proponendo che una delegazione incontri il Commissario Straordinario per esporre le ragioni del territorio ed auspicando una manifestazione pubblica con la partecipazione di tutti i cittadini della provincia di Crotone. Proposte che sono state unanimemente condivise dai presenti dopo un ampio dibattito.

L'incontro è in programma alle ore 16 presso l’Hotel degli Scogli, in viale Magna Grecia. Si tratta del terzo appuntamento sui fondi Por

“Incontro territoriale per la programmazione” lunedì il partenariato della provincia crotonese CATANZARO — Il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero incontrerà lunedì 21 settembre i rappresentanti istituzionali e il partenariato della Provincia di Crotone, nell'ambito dell'incontro territoriale per la programmazione regionale unitaria 2007/2013. L'incontro è in programma alle ore 16 presso l'Hotel degli Scogli, in viale Magna Grecia. Si tratta del terzo appuntamento sui fondi Por, dopo quelli nelle province di Reggio Calabria e Catanzaro. L'obiettivo degli incontri voluti dal Presidente Loiero è duplice: fare il punto sullo stato di attuazione della Programmazione regionale unitaria per il periodo 2007/2013 e presentare i progetti finanziati e realizzati nel territorio provinciale con la Programmazione 2000/2006. A partecipare all'incontro, assieme al Presidente Loiero, saranno anche l'assessore alle Attività Produttive Francesco Sulla, l'Assessore al Bilancio, Patrimonio e Trasporti Demetrio Naccari Carlizzi, l'Assessore all'Ambiente Silvio Greco. L'incontro sarà coordinato dall'assessore regionale alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mario Maiolo. Saranno presenti anche il Presidente della Provincia di Crotone, Stanislao Zurlo e il Sindaco della città, Peppino Vallone. Le relazioni saranno svolte dall'Ing. Salvatore Orlando, dirigente generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria e dall'Arch. Rosaria Amantea, dirigente generale del Dipartimento Urbanistica. Si parlerà di ricerca scientifica, energia, scuola, risorse idriche, sicurezza e legalità. I focus sui Por continueranno a Cosenza, il 28 settembre e, in chiusura, il 2 ottobre a Vibo Valentia.

Si parlerà di ricerca scientifica, energia, scuola, risorse idriche, sicurezza e legalità. I focus sui Por continueranno a Cosenza, il 28 settembre e, in chiusura, il 2 ottobre a Vibo Valentia


Pag. 34 Sabato 19 Settembre 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Lo afferma il sindaco di Reggio Giuseppe Scopelliti, il quale fa una comparazione tra la nostra e realtà più virtuose come la Regione Lazio

«Trasporto pubblico non adeguato» «Non capisco perché la Calabria debba essere sempre in ritardo rispetto alle altre regioni» REGGIO CALABRIA — “In Cala-

bria la rete di trasporto pubblico offre un servizio carente e non adeguato al crescente pendolarismo che, sempre più, interessa i capoluoghi di provincia. Non sono più rinviabili interventi immediati ed efficaci in grado di provocare un’inversione di tendenza”. Lo afferma il sindaco di Reggio Giuseppe Scopelliti, il quale fa una comparazione tra la nostra e realtà più virtuose come la Regione Lazio, dove governa il centrosinistra. “Qui recentemente - sottolinea Scopelliti - è stata promossa l’iniziativa che concede ai cittadini appartenenti alla fascia d’età compresa tra i 10 ed i 25 anni, i cui nuclei familiari abbiano un reddito inferiore ai ventimila euro l’anno, la possibilità di viaggiare gratis sui mezzi locali e regionali. A Reggio il Comune ha abbattuto del 50% il prezzo dell’abbonamento mensile degli studenti. Mi chiedo allora, perché il modello laziale non debba essere applicato anche in Calabria? Siffatta esperienza è in grado di produrre due risultati importanti: l’incentivazio-

Il sindaco Scopelliti

ne del trasporto pubblico e l’aiuto alle famiglie in difficoltà”. Scopelliti guarda anche ai benefici “dal punto di vista ambientale che provocherebbe un provvedimento del genere: riduzione dei gas di scarico e del monossido di carbonio che rimangono obiettivi prioritari dello sviluppo sostenibile delle

aree urbane, nel rispetto delle indicazioni dell’Unione Europea”. Il Sindaco di Reggio, fatta questa proposta, ricorda che la sua Amministrazione sta sviluppando un sistema di trasporti moderno, funzionale e rispettoso delle norme della salvaguardia ambientale. “Penso ad esempio - sottolinea - al tapis roulant, da poco inaugurato, che rappresenta un elemento imprescindibile nello sviluppo infrastrutturale dell’Area Metropolitana dello Stretto. Penso al Waterfront, progettato dal grande architetto Zaha Hadid: opera che dovrà essere supportata da un adeguato potenziamento della rete di trasporto pubblico e privato. Ed è in questo senso che stiamo lavorando, tenendo conto delle soluzione più innovative e confrontandoci con le più importanti metropoli europee”. Scopelliti conclude: “Non capisco perché la Calabria debba essere sempre in ritardo rispetto alle altre regioni. Da sempre, qui, purtroppo, dobbiamo fare i conti con un notevole gap infrastrutturale con altre realtà territoriali del Paese”.

La manifestazione è stata presentata ieri a Reggio dal dirigente del settore sport del Comune

La grande scherma ritorna con sciabolatori e fiorettisti

I precari della scuola bussano alla porta della casa comunale

REGGIO CALABRIA — I precari del-

la scuola ieri hanno bussato alla porta della casa comunale. Ed hanno chiesto aiuto alle istituzioni. A riceverli a palazzo San Giorgio, il sindaco della città, Giuseppe Scopelliti e l’assessore alla pubblica istruzione Seby Vecchio. La delegazione di collaboratori scolastici e del personale Ata ha prospettato ai rappresentanti del Comune la difficile situazione verificatesi a seguito della riforma Gelmini che ha determinato, a partire da quest’anno, la perdita, anche a Reggio, di centinaia di posti di lavoro. “Una riforma - hanno detto i precari - deve cercare sempre di migliorare le cose, ma questa invece le cose le ha peggiorate”. Le scene che in questi giorni si vedono in città non si discostano affatto da quelle del primo dopoguerra, quando capannelli di persone, appartenenti alle varie categorie sociali, si spostavano per le vie delle città per chiedere lavoro. I precari della scuola ma non è un fatto che riguarda soltanto Reggio - non sanno più presso quale chiesa pregare. L’incontro tra precari e Sindaco è stato pacato e cordiale, con Scopelliti che si è dimostrato attento ai problemi prospettati dal personale precario

della scuola e si è detto disponibile ad individuare, di comune accordo, strategie in grado di fronteggiare la difficile quanto delicata questione che riguarda la salvaguardia del posto di lavoro. I rappresentanti del Comune hanno anche espresso la disponibilità dell’ente ad indirizzare una missiva agli organi competenti per valutare meglio la delicata questione. a. l.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• REGGIO CALABRIA — La grande

scherma ritorna in riva allo Stretto. Per due giorni, 31 ottobre e 1° novembre, al Palasport di Pentimele saranno presenti sciabolatori e fiorettisti per la prima prova di qualificazione del campionato nazionale maschile e femminile. La manifestazione è stata presentata ieri a Reggio dal dirigente del settore sport del Comune, Fabrizio Veneziano, dal presidente del Circolo Scherma di Reggio, Salvatore Colica, dai vertici del

Coni provinciale Giovanni Filocamo e Giuseppe Cormaci e dal presidente del Coni Regionale Calabrese, Mimmo Praticò. Soddisfazione per l’importante e prestigiosa gara è stata espressa dai rappresentanti del Coni, i quali si sono augurati che l’appuntamento di fine ottobre possa sviluppare ulteriormente la presenza in città di uno sport che, per tanto tempo, è rimasto pressoché assente. L’importante kermesse sportiva richiamerà a Reggio 300 schermitori

provenienti da varie regioni italiane, che gareggeranno su undici pedane elettrificate. “Sono sicuro - ha detto Salvatore Colica - che la manifestazione sarà seguita non solo da numerosi addetti ai lavori ma anche da tutti quei reggini che verso questo sport hanno avuto sempre interesse e passione”. Da lunedì prossimo il Palazzotto dello sport sarà interessato a lavori di manutenzione per consentire agli atleti di gareggiare in tranquillità.

• •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 35

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA A finire in manette è stato Antonio Suraci, diciotto anni appena, del rione Archi di Reggio, con precedenti specifici

Spaccia eroina davanti al Luna Park Lo hanno arrestato i carabinieri un attimo dopo che ha “piazzato” una dose per un corrispettivo di 45 euro REGGIO — L’età dei pusher si è ulte-

do del buio, si è avvicinato ad uno giovane tunisino consegnando qualcosa e ricevendo in cambio del danaro. I carabinieri che, in borghese, erano appostati nei paraggi sono intervenuti: all’extracomunitario, che ha confermato la transazione, è stata trovata la droga, mentre al pusher i soldi della vendita della cocaina. Suraci, anche in considerazione dei precedenti specifici, è stato rinchiuso in carcere a disposizione della competente autorità giudiziaria. L’attività investigativa non si è conclusa. Ulteriori accertamenti, infatti, sono in corso da parte dei degli uomini dell’Aliquota Operativa della compagnia cittadina.

riormente abbassata. A spacciare droga, a Reggio, sono sempre di più i giovanissimi, a conferma di un fenomeno inquietante che richiede interventi complessi che vadano al di là della semplice, quanto giusta, repressione. A finire in manette è stato Antonio Suraci, diciotto anni appena, del rione Archi di Reggio, con precedenti specifici. Lo hanno arrestato i carabinieri un attimo dopo che ha “piazzato” una dose di eroina per un corrispettivo di 45 euro. Lo spaccio ha avuto come location l’area del Tempietto, dove i giostrai stavano provvedendo a smontare il luna park, presente in questi giorni in città per le feste patronali. Suraci, arrivato sul posto in auto, approfittan-

Antonio Latella

Il provvedimento restrittivo che gravava su Kuzma Wojciech era finalizzato all’estradizione del giovane

Ordine di carcerazione per un polacco REGGIO — Un cittadino polacco di 33 anni è stato arrestato dalla polizia a Reggio, in esecuzione di un’ordinanza di carcerazione già emessa dalla Corte d’Appello di Bologna. Il provvedimento restrittivo che gravava su Kuzma Wojciech era finalizzato all’estradizione del giovane per il reato di furto aggravato. Gli agenti della sezione Volanti, diretta dal vicequestore aggiunto Gerlando Costa, hanno bloccato l’uomo mentre si trovava nei pressi di un supermercato del

centro cittadino. Wojciech era in compagnia di due connazionali con precedenti penali per reati contro il patrimonio. Circostanza, questa, che ha insospettito il personale operante, che ha sottoposto i tre polacchi a foto-segnalamento e comparazione dattiloscopica. Da questi controlli è emersa la pendenza del provvedimento a carico del trentatreenne che, dopo l’espletamento delle formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di via San Pietro.

E’ la manifestazione che si svolgerà oggi e domani a Gallico superiore, nel piazzale del Santuario delle Grazie

“Cultura, sport ed ambiente in piazza” REGGIO — “Cultura, sport ed ambiente in piazza”. E’ la manifestazione che si svolgerà oggi e domani a Gallico superiore, nel piazzale del Santuario delle Grazie. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici del pianeta promossa dall’assessorato all’Ambiente della Provincia e curata dall’Associazione “Accademia di teatro Euterpe”. Patrocinata dalla Regione Calabria e con il sostegno dell’assessorato all’Ambiente del comune di Reggio e dai

comuni di Sant’Alessio in Aspromonte e Santo Stefano in Aspromonte, la manifestazione è stata presentata ieri mattina a Palazzo Foti. “Con questo evento - ha spiegato l’assessore provinciale Giuseppe Neri - concludiamo il percorso durato tutta l’estate e che ha visto il coinvolgimento di tutte associazioni del territorio. L’obiettivo è quello di sensibilizzare sui temi della cultura, dello sport e dell’ambiente. Sono contento perché all’interno del territorio di Gallico ci sono tante as-

SINDACATI

REGGIO — “I trasporti nel Mezzogiorno vivono una situazione difficile, a dir

Problema trasporti riunione della Filt Cgil

sociazioni che prima non avevano alcun collegamento con le Istituzioni. Adesso invece c’è un filone nuovo”. La Provincia in questo contesto ha in programma una serie di iniziative. “Organizzeremo eventi - ha concluso l’Assessore Neri - che agevoleranno il lavoro di imprenditori e partiremo con dei contributi a piccole e medie imprese, che intendano risanare dal punto di vista ambientale le loro aziende. Tutte iniziative che partiranno entro la fine di settembre”.

poco drammatica”. A sostenerlo è il segretario generale della Filt Cgil Nino Costantino, che sul tema ha tenuto una conferenza stampa insieme alle altre sigle sindacali. “Giovedì scorso non abbiamo partecipato allo sciopero della Uil - ha spiegato il sindacalista - perché non abbiamo condiviso la strategia di fondo. Pensiamo che per risolvere l’attuale situazione sia necessario stringere un’alleanza forte nel territorio calabrese con le Istituzioni, ma soprattutto con le altre regioni del Mezzogiorno. A cominciare dalla Sicilia”. Regione, quest’ultima, che insieme alla Calabria, secondo Costantino - “ha un grosso problema dal punto di vista dei trasporti. Proprio per questo pensiamo che solo attraverso un gran movimento di popolo nelle regioni meridionali si possa migliorare questo stato di crisi, che è più accentuato a Reggio e nell’area dello Stretto”.

Sono state emanate delle linee guida che tengono conto delle varie disposizioni normative nazionali ed europee

Un Piano Faunistico e Venatorio REGGIO CALABRIA — La Provincia di Reggio Calabria si è dotata di un proprio Piano Faunistico e Venatorio. Dopo mesi di studio, sono state emanate delle linee guida che tengono conto delle varie disposizioni normative nazionali ed europee. “Il Piano ha spiegato l’Assessore provinciale alla Caccia e Pesca Antonio Scali - è importante e coinvolge l’università, associazioni ambientaliste e venatorie. Si tratta

Droga, al posto di blocco beccato giovane 16enne

di un atto fondamentale per il ripopolamento della fauna del nostro territorio, che in passato è stato oggetto di critiche”. Secondo l’assessore Scali finora “non c’è mai stata la possibilità di fare un ripopolamento sulla base di un piano faunistico e si dava la possibilità agli ambiti territoriali di caccia di immettere sul territorio selvaggina che poteva essere di pessima qualità, perchè senza controllo del-

le Asl. Questo è il primo passo verso una regolamentazione che coinvolge 15 mila cacciatori che rappresentano il 50 per cento in Calabria. L’aver coinvolto l’università - ha concluso l’Ass. Scali - ci darà una valutazione complessiva dei problemi del territorio. Ci garantirà uno studio appropriato, che finora non è mai stato fatto”. Ang Lat.

REGGIO — Posto di blocco fatale per un sedicenne. A. D., queste le iniziali del protagonista di una storia di droga, è stato arrestato al rione Arghillà di Reggio dalla polizia di Stato per detenzione di droga a fine di spaccio. Il giovane, unitamente ad altre due persone (una delle quali con precedenti specifici in materia di stupefacenti) viaggiava a bordo di un’autovettura fermata dagli agenti di una Volante. Da una perquisizione personale agli occupanti l’autovettura il minore è stato trovato in possesso di alcuni involucri contenenti una sostanza che, dopo gli accertamenti

svolti dal locale Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, è risultata dello stupefacente. Dopo l’arresto, il minorenne è stato associato presso il locale Centro di prima accoglienza del Dipartimento di Giustizia Minorile. L’arresto del giovane rientra in un più ampio servizio disposto dal questore Carmelo Casabona che ha interessato la zona di Arghillà nel corso del quale sono state controllate 31 autoveicoli e di 44 persone, mentre una decina di sono state le perquisizioni domiciliari. a. l.


36 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

VIBO VALENTIA CITTÀ I Carabinieri della Stazione di Vibo Marina li hanno trovati dentro un cassetto del comodino della camera da letto di un pensionato

Beccato con 99 proiettili calibro 38 special E’ scattata immediatamente la denuncia con l’accusa di detenzione abusiva di munizionamento VIBO VALENTIA — I Carabinieri della Stazione di Vibo Marina li hanno trovati dentro un cassetto del comodino della camera da letto dopo una lunga perquisizione di tutto il suo appartamento. Due pacchi con 99 proiettili calibro 38 special in perfette condizioni e praticamente nuovi. S. C., pensionato 60enne di Bivona, con precedenti per armi e reati contro la persona, non ha saputo cosa dire ai militari dell’Arma quando hanno trovato le due scatole di cartucce davanti agli occhi dei propri familiari. Per lui è scattata immediatamente la denuncia all’autorità giudiziaria con l’accusa di detenzione abusiva di munizionamento mentre i proiettili, di un calibro particolarmente potente, sono stati sequestrati. Nel frattempo si sono subito avviate le indagini per risalire al motivo per cui l’uomo detenesse le cartucce, nella considerazione che il proprio permesso di detenzione armi era stato revocato diversi anni fa proprio a causa delle vicende penali che lo avevano riguardato. Il sequestro di ieri dimostra quanto sia diffuso il fenomeno della detenzione illegale di armi nel territorio, come evidenziano anche i numerosi sequestri avvenuti negli ultimi mesi da parte dei militari dell’Arma, che hanno lanciato una vasta campagna per contrastare questo fenomeno e sequestrare il maggior numero possibile di armi e munizioni illegalmente detenute e che circolano in tutta la provincia.

VIBO VALENTIA

Un giovane di 23 anni arrestato per droga VIBO VALENTIA — Un giovane di

23 anni, C. D, marittimo, è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile della questura di Vibo Valentia con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. L'arresto è avvenuto lungo la strada 522 che da Vibo Marina porta a Tropea, dove è stato intercettato dagli uomini della sezione narcotici diretti dal vice questore Emanuele Rodonò mentre viaggiava a bordo di un’autovettura Alfa Romeo 145, con a bordo un panetto di oltre 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish. Dopo l'arresto, il giovane, che risulta residente nel vicino comune di Pizzo Calabro, è stato messo a disposizione del sostituto procuratore Fabrizio Garofalo. Il giovane è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile della questura di Vibo Valentia con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti.

Il nuovo prefetto di Vibo Valentia, Luisa Latella, insediatasi da pochi giorni, ieri ha incontrato la stampa

«Un grande impegno contro la criminalità» VIBO VALENTIA — Il nuovo prefetto di Vibo Valentia, Luisa Latella, insediatasi da pochi giorni, ieri ha incontrato la stampa. «Ho voluto incontrare i giornalisti per ultimi - ha detto - unicamente perché volevo avere prima le idee più chiare, anche se come calabrese conoscevo la realtà del vibonese, tranne casi specifici. Una realtà complessa e ad alta densità criminale». Andando subito nel cuore del

problema e dimostrando davvero una vasta conoscenza del territorio, il prefetto ha sottolineato che ci sarà un grande impegno, assieme a magistratura e forze dell'ordine, contro la criminalità organizzata. «Noi - ha sottolineato - specie adesso che come prefetture abbiamo avuto compiti specifici sui beni confiscati, procederemo con fermezza essendo questa la via giusta per tagliare la testa al-

la 'ndrangheta. Questo territorio, così come tutta la Calabria, ha delle grandi potenzialità che però vengono soffocate dalla spavalderia criminale. Spetta a tutti, perché tutti rappresentiamo lo Stato, un impegno particolare e straordinario per riaffermare valori di legalità e giustizia e consentire una sano sviluppo sociale ed economico». Il prefetto Latella si è insiediato da pochi giorni a Vibo.

Ignoti danno alle fiamme la vettura di un artigiano VIBO VALENTIA — Persone al

momento rimaste sconosciute hanno dato alle fiamme l'autovettura di un artigiano di 30 anni, B. D. A.. L'incendio, che ha distrutto il mezzo, una Fiat Punto, parcheggiata nei pressi dell'abitazione del giovane, è avvenuto ieri attina poco dopo le quattro a Sorianello, un comune ai piedi delle Serre vibonesi, in località "Sciuto" dei Savini. Sul luogo sono intervenu-

ti i vigili del fuoco che hanno rinvenuto una bottiglia intrisa di liquido infiammabile. Indagini dei carabinieri della stazione di Soriano Calabro. L’episodio ripropone ancora una volta il problema drammatico della piccola e grande criminalità diffusa che anche attraverso gesti di questo tipo fa sentire la sua presenza sul territorio asfissiando la libera convivenza civile della popolazione.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 19 Settembre 2009 37

SPORT FISCO

FUORICLASSE

Orecchini pignorati a Maradona per 4mila euro

Messi rinnova Contratto col Barcellona fino al 2016

Vecchia signora in difficoltà per l’organico falcidiato dagli infortuni Il Livorno ci crede e conta di ripetere una gara come con il Milan

Ciro vuole una Juve “spietata” L’allenatore difende Giovinco dopo il flop contro il Bordeaux

alla prova serie A dopo la Champions Russo carica i suoi Milan Necessario in campionato il passo europeo “A Torino Galliani striglia Ronaldinho per fermare i bianconeri” “Un giocatore come gli altri”

TORINO - «Tre punti con il Livorno valgono come quelli di Roma». In questo semplice assioma di Ciro Ferrara sono racchiuse la filosofia e l’atmosfera della Juventus attuale. Rombante in campionato, frenata in Europa, ma, soprattutto, falcidiata dagli infortuni. Ciro Ferrara manda ai suoi uomini un messaggio molto chiaro: «Mi aspetto una Juve spietata, contro il Livorno. Una squadra che non guardi alla classifica dell’avversario, ma che conquisti i tre punti, perché non ne dobbiamo lasciare, in partite come questa. L’anno scorso è successo qualche volta di troppo». Già, ma la squadra è davvero messa male, con quasi tutti i big fuori causa: Diego, Melo, Del Piero, Sissoko, Cannavaro. Per assurdo Ferrara ha sei terzini, ma solo tre centrocampisti in tutto. Spiega così la nuova ondata di infortuni: «Quelli muscolari sono di lieve entità e alcuni, vedi Diego, si erano manifestati prima di cominciare a lavorare con noi. Poi, ci sono quelli traumatici, Sissoko e Melo, che non possono essere messi in relazione con la preparazione. L’unico un po’ lungo è quello di Del Piero, ma sta recuperando». «Il fatto è - aggiunge - che si notano di più perché giochiamo ogni tre giorni, altrimenti qualcuno avrebbe recuperato, per esempio Tiago. Non sono preoccupato e non andiamo a cercare le cause, ma semplicemente facciamo molta attenzione ai minimi particolari e useremo la massima cautela». «Nel capitolo infortuni c’è però il lato positivo, che tutti finora si sono fatti trovare pronti a sostituire il compagno», rileva. Uno di questi, Giovinco, ha però steccato nella serata più importante, quella di esordio europeo con il Bordeaux. Ferrara lo difende così: «Domani (oggi, ndr.) giocherà

della partita, quando posso». «Ho visto che contro il Bordeaux si è tornata a vedere qualche palla lunga: può capitare che certi avversari ti costringano a farlo. Ma non è certo nella nostra filosofia, io non le voglio vedere», sottolinea. Capitolo Amauri, apparso affaticato per le rincorse sfiancanti: «Ha preso due pali e il portiere francese gli ha parato una palla miracolosamente, non mi pare proprio che faccia tanta fatica. Il mio esempio è Rooney, che lavora tantissimo ma segna anche parecchio». Tre i ballottaggi, Zebina-Grygera, Grosso-De Ceglie, Amauri-Trezeguet. Se la Juve è fortissima dovrà preoccuparsi di fare il giusto turnover, così come, contro lo stesso Livorno, aveva deciso di fare il Milan prima di affrontare il Marsiglia in Champions. La circostanza dà motivi di fiducia al presidente del Livorno Aldo Spinelli. «Con la Juventus vista l’altra sera - afferma - ce la possiamo fare». «Anche se - aggiunge - la Juve di ricambi ne ha tanti, tutti superiori come classe a quelli del Livorno. Noi comunque cercheremo di ripetere la partita fatta contro il Milan e il secondo tempo contro il Napoli e allora sicuramente riusciremo a fare risultato». I tifosi del Livorno si aspettano un Lucarelli che sbagli meno sotto la porta avversaria. «Noi giocheremo a Torino al meglio delle nostre probabilità e proveremo a fermare i bianconeri, poi penseremo alla sfida di Bologna. Sappiamo che domani (oggi, ndr.) sarà difficile, che ci servirà un’altra grande prestazione per riuscire a fare punti». Il tecnico del Livorno, Vittorio Russo carica i suoi in vista del match e rispondendo a distanza anche al suo presidente. Certo, il Livorno ha una grande chance, perché davanti si troverà una Juve incerottata.

Beretta presidente e la Sensi vice Il calcio ha ritrovato il suo governo

Primo impegno fuori da San Siro per i nerazzurri. Il tecnico pensa a Santon e Balotelli

Air France svela un raggiro sui voli dei clienti abituali

Mou in trasferta per conquistare la vetta

Sottratti bonus su miglia aeree Thuram e Trezeguet truffati

La grinta di Ciro Ferrara dalla panchina della Juventus

Napoli contro l’Udinese per portare a casa il risultato

Ultima chiamata per il Napoli Se non vince, si aprirà la crisi NAPOLI - Ultima chiamata, o quasi, per il Napoli di Donadoni, chiamato a rispondere con i fatti dopo due sconfitte nette, almeno nel punteggio, rimediate a Palermo ed a Genova, intervallate da una vittoria con qualche chiaroscuro, in occasione della gara interna con il Livorno. Questa sera contro l’Udinese gli azzurri devono per forza fare risultato se vogliono evitare una crisi e, in dal primo minuto. E’ incredibile come in Italia si faccia un gran parlare dello scarso impiego dei giovani e poi, quando questo avviene, in tre giorni si passa da giudizi entusiastici come quelli dopo la Lazio, a stroncare il giocatore. Giovinco non l’ho sopravvalutato io. I giovani occorre gestirli impedendo loro di mostarsi la testa, ma anche responsabilizzandoli e non

questo senso, si può parlare di momento verità. Il tecnico del Napoli, Roberto Donadoni alla vigilia della gara contro i friulani, suona la carica e chiede ai suoi una vittoria per dimenticare la sconfitta esterna di Genova. L’ex commissario tecnico della Nazionale, nel match contro la squadra di Di Natale e Floro Flores, potrà contare sin dal primo minuto su Lavezzi, Gargano e Datolo. stroncandoli». Poi, si torna al generale, analizzando il gioco della squadra: «Ho letto critiche e le accetto tutte, se sono costruttive, ma bisogna considerare che stiamo provando un modulo nuovo solo da un paio di mesi e che giocando ogni tre giorni è difficile fare prove in allenamento. Il modulo non lo abbandoniamo di certo: al massimo, cambio nel corso

Mourinho si prepara per la prima partita in trasferta visto che il match fuori casa era il derby di San Siro

Il Cagliari a un punto è una minaccia da non sottovalutare ad Appiano Gentile MILANO - Cagliari, Napoli e Sampdoria, rigorosamente in ordine cronologico: l’Inter torna nell’habitat del campionato, alla ricerca degli automatismi di gioco tanto cari a Josè Mourinho. Il tecnico portoghese ha bisogno infatti di rodare la sua fuoriserie con il benestare del presidente Moratti. L’Inter lascia San Siro per la prima

volta in questo incastro del calendario dopo le due gare casalinghe contro Bari e Parma e l«esternà col Milan. A Cagliari, come tradizione

dimostra, non sarà una passeggiata e la posizione in classifica degli isolani non deve portare a frettolose conclusioni. A Cagliari potrebbero

essere confermati gli stessi undici contro il Barcellona. Unica variazione: Stankovic al posto di Muntari non in condizioni ottimali. Due dubbi tuttavia restano: Santon e Balotelli. Il primo potrebbe essere la sorpresa a centrocampo al posto di Zanetti. Il capitano ha bisogno di rifiatare, così come il compagno di nazionale Milito.

MILANO - Chissà se il Milan farà suonare l’inno della Champions anche prima delle partite di campionato magari, a cominciare da quella di domani pomeriggio contro il Bologna, visto che la squadra rossonera sembra reagire soprattutto alle note sparate dagli altroparlanti sui più prestigiosi campi d’Europa. Ridacchia, Adriano Galliani, davanti a questa prospettiva. «Ci abbiamo pensato. Non ci sarebbe neanche bisogno di chiedere nessuna deroga». Nella prima giornata di coppe è infatti apparso evidente come il Milan conservi qualcosa di più di tutte altre italiane. Comunque, il Milan si deve rituffare nel campionato. Da tifoso, però, Galliani si sbilancia. A Ronaldinho, consiglia «di tornare quello di qualche anno fa». «Ro-

naldinho è uno dei giocatori del Milan e se Leonardo lo riterrà in buone condizioni giocherà altrimenti andrà in panchina come tutti gli altri».

Ok al cda di Lega, allarme su ranking europeo italiane

MILANO - Alla fine del percorso, nel luglio 2010, le Leghe saranno finalmente due. Da ieri, intanto, il calcio ha ritrovato il suo governo e la sua unità, con Maurizio Beretta presidente di tutti, Rosella Sensi vi-

PARIGI - Miglia rubate, e moltissime: addirittura 425.000 all’ex campione del mondo della Francia, ed ex juventino, Lilian Thuram; e 60.000 all’attaccante bianconero David Trezeguet. Sono loro alcuni dei Vip vittime di una truffa che la compagnia Air France ha portato alla luce e che sarebbe stata organizzata dall’attore Mouss Diouf (’Julie Lescaut’) e dalla sua compagna. L’inchiesta è scattata nel maggio 2007, quando un imprenditore cliente della compagnia ha protestato con ’Flying Blue’, la Millemiglia di Air Fran-

cepresidente vicario, Adriano Galliani presidente per la serie A, Stefano Fantinel per la B; i consiglieri federali Claudio Lotito, Maurizio Zamparini e Gianfranco Andreoletti, otto consiglieri per la serie A e cinque per la B. Ma il calcio italiano ha tanto da fare ancora. Per esempio ieri Galliani ha lanciato l’allarme per la perdita di punti nel ranking europeo e il rischio di vedersi sfumare il posto in Europa League per la quarta squadra. La soluzione ventilata passa per un incentivo che dia più interesse a far bene in Europa League. «Bisogna essere competivi e bravi nel calcio come in qualsiasi altro settore economico del Paese», ha sintetizzato l’ex direttore generale di Confindustria, Abete, indicando che «riforme coraggiose, certo gli stadi ma anche meccanismi fiscali non penalizzanti».

ce, perché sul suo conto era stato addebitato un volo New York-Parigi in business class a nome di Thomas Mayer, sconosciuto.


38 Sabato 19 Settembre 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT Tennis Seppi e Bolelli perdono con Wawrinka e Federer La Svizzera in vantaggio, se vince oggi elimina gli azzurri

Partiamo con un doppio ko Davis quasi compromessa

Semenya “disprezzata” Appello Sudafrica all’Onu

JOHANNESBURG - Il governo sudafricano chiede alle Nazioni unite l’apertura di un’inchiesta sul «flagrante disprezzo» del quale sarebbe vittima la campionessa mondiale degli 800 metri Caster Semenya, al centro di una polemica sulla sua identità sessuale. «C’è stato un flagrante disprezzo per la dignità della signorina Semenya. La sua identità sessuale è messa in discussione sulla base di stereotipi fisici attribuiti alle donne» scrive il ministro per le Donne Noluthando Mayende-Sibiya, in una lettera indirizzata all’Onu. Il ministro sottolinea che la Semenya, 18 anni, sospettata di ermafroditismo per la sua voce profonda e la corporatura massiccia, in Sudafrica è legalmente riconosciuta essere una donna. Il modo in cui è stata trattata è un attacco ai protocolli internazionali sulle donne e lo sport nel mondo. «Vi chiedo quindi di aprire un’inchiesta su questo caso» conclude la lettera.

Ma è giallo sul gigante biondo “mandato” in campo nonostante un malore GENOVA - Non è riuscita l’impresa ad Andreas Seppi contro lo svizzero Wawrinka nel primo incontro dei play off di Coppa Davis tra Italia e Svizzera a Genova. Il gigante biondo ha perso 3 set a 0 contro il forte elvetico senza mai impensierire l’avversario: 6-4, 6-1, 6-2 il punteggio finale che dà alla Svizzera il primo punto in palio e toglie all’Italia la prima e forse unica speranza di provare a superare la corazzata elvetica guidata da Roger Federer. Seppi non è mai stato in partita e ha dovuto sempre inseguire Wawrinka. Solo il primo set è stato un poco combattuto, ma la reazione dell’italiano è arrivata tardi quando lo svizzero si è portato sul 4-0. «Sono stato male, ho avuto problemi alla testa e allo stomaco dopo il secondo set, colpa della tensione, mi era già capitato giocando in questi orari ma non pensavo mi accadesse» e in Casa Italia nasce un piccolo giallo, perché il giocatore dice che questo problema era noto, mentre Corrado Barazzutti alla fine dei due match afferma di non sapere nulla. Per il capitano azzurro questo non cambia niente, però: «Se Seppi - spiega - sa di avere un problema ma non

Atletica Inchiesta sull’atleta oro a Berlino

Ciclismo Ancora due casi positivi all’Epo

Ribeiro e Guerra dopati Sospesi dai Mondiali Andreas Seppi, il tennista italiano sconfitto ieri dallo svizzero Wawrinka in Coppa Davis

può prevedere quando gli arriverà, allora non ha alcuna importanza se me lo dice o no». Non c’é stato scampo per Simone Bolelli contro Roger Federer nel secondo singolare della prima giornata del match fra Italia e Svizzera, che a Genova (sulla terra battuta) sono in campo per il playoff di Coppa Davis che vale come spareggio per l’ingresso nel World Group dell’edizione del

2010. Il numero uno del mondo ha conquistato il secondo punto per la Svizzera piegando l’italiano, numero 64 del ranking Atp, in tre set con i parziali di 6-3, 6-4, 6-1 per un’ora e 40 minuti di gioco. Bolelli ha perso senza sfigurare: «Era una gara difficile, penso di avere giocato bene i primi due set, al terzo mi è scappato, ero meno aggressivo». «Quando ho recuperato

un break a Federer - ha aggiunto Bolelli - ho pensato che avrei potuto acchiapparlo, invece lui ha battuto quei servizi e ha vinto. Forse dovevo osare qualcosa di più». Svizzera quindi avanti 2-0 e con la possibilità di chiudere il conto già oggi con il doppio, quando Fabio Fognini e Potito Starace cercheranno invece l’impresa contro Federer e Wawrinka.

F1 Finto incidente per favorire Alonso Annunciato il ritiro ufficiale della donna dei record d’Oltralpe

AIGLE - L’Unione ciclisita internazionale (UCI) ha disposto la sospensione cautelare dello spagnolo Hector Guerra e del portoghese Nuno Ribeiro, entrambi della Liberty Seguros ed entrambi positivi al Cera, Epo dell’ultima generazione, in occasione di test antidoping effettuati lo scorso mese in Portogallo. I due ciclisti fanno parte delle rose dei due paesi per i Mondiali di Mendrisio (In Svizzera), al via la prossima settimana, ma ora l’UCI ha chiesto a Spagna e Portogallo di rimuovere i due nomi dalle squadre. Guerra e Ribeiro dovranno ora comparire davanti alle commissioni disciplinari.

Buono il debutto per l’Italia Le rivelazioni di Piquet La Manaudou dice basta al nuoto Canottaggio Tre barche in finale nella denuncia alla Fia Per la stampa francese “è incinta” agli Europei di Brest BREST - Aperti ieri gli Europei di canottaggio a Brest (Bielorussia) dove l’Italia, coordinata dal Dt Alfine e diretta dai Ct De Capua (Senior), Verdonkschot (Donne) e Polti (Pesi Leggeri), è presente con 9 equipaggi. Si qualificano per la finale l’otto maschile e il doppio femminile raggiungendo il quattro di coppia rosa mentre è promosso in semifinale il doppio leggero.

La rivale Pellegrini: “Resterà nella storia” L’amico Rosolino: “Era una regina”

Il circuito di Singapore scenario del “giallo”

ROMA - Nelson Piquet aveva informato la federazione internazionale (FIA) di quanto accaduto al Gran Premio di Singapore, con l’incidente occorso a suo figlio Nelsinho e, secondo le accuse, concordato con la direzione del team Renault allo scopo di favorire la vittoria del compagno di squadra Fernando Alonso, in occasione della gara in Brasile, l’ultima del Mondiale 2008 disputata ad Interlagos. A pochi giorni dall’attesa udienza che la Renault terrà lunedì presso il consiglio mondiale della FIA a Parigi, continuano ad emergere nuovi aspetti della vicenda che ha già portato come conseguenza l’allontamanento del direttore della scuderia Flavio Briatore e del capo degli ingegneri Pat Symonds. Il Daily Mirror ha pubblicato estratti del colloquio che Piquet senior ha tenuto lo scorso 17 agosto con Martin Smith, rappresentante della commissione d’inchiesta della FIA. «Non potevo credere a quello che mi era stato raccontato della gara di Singapore ed ho frequentato il mondo dei motori per tutta la vita», avrebbe detto Piquet che confessa di avere temuto per la carriera del figlio: «A Whiting ho chiesto cosa sarebbe accaduto a mio figlio se la storia fosse venuta a galla».

PARIGI - «Ho deciso. Smetto»: a soli 22 anni, la nuotatrice francese Laure Manaudou annuncia che la sua carriera è finita. Lo scorso gennaio, qualche mese dopo la parentesi nera delle Olimpiadi di Pechino in cui non aveva vinto neanche una medaglia, Laure Manaudou aveva annunciato che si sarebbe presa una «pausa». «La voglia non è tornata», dice ora lei a Le Parisien. La rottura con il suo allenatore di sempre, Philippe Lucas, sembra essere stata determinante: «E’ stato in quel preciso momento - dice - che ho perso il piacere di nuotare». Laure Manaudou, però, sarebbe incinta. Fonti concordanti hanno riferito all’Afp che la campionessa olimpica e tre volte vincitrice dell’oro ai mondiali sarebbe in attesa di un bambino. La Manadou, 23 anni il prossimo 9 ottobre, vive a Marsiglia con il fidanzato e nuotatore Frederick Bousquet. Non aveva mai nascosto il suo desiderio di maternità. Campionessa olimpica nei 400 m stile libero, medaglia d’argento negli 800 e medaglia di bron-

Baseball Per lutto uno sport senza sfarzo

Cerimonia di apertura cancellata per i parà uccisi La bella Laure Manaudou, pluricampionessa di nuoto

zo nei 100 dorso alle Olimpiadi di Atene del 2004, Manaudou ha anche vinto titoli mondiali nei 200 e 400 stile libero e polverizzato diversi record tra cui prima nuotatrice francese a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi. «Ha fatto la scelta giusta»: è la prima reazione dell’ex allenatore Philippe Lucas. «E’ stata una delle nuotatrici che

rimarranno nella storia» commenta Federica Pellegrini. «Lei era una fuoriclasse - aggiunge Rosolino ma era famosa anche perché magari vinceva una semifinale dei 400 e poi non si presentava alla finale dei 200. Era una regina». «Il ritiro di Laure Manaudou? Non mi sorprende, si sa da mesi» ha detto Alessia Filippi.

ROMA - La serata di presentazione della fase finale dei Campionati Mondiali di Baseball, prevista per lunedì 21 settembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma, non avrà luogo. Il Comitato Organizzatore, nel giorno di lutto nazionale in cui saranno celebrati i funerali di Stato dei sei militari italiani della Folgore uccisi in Afghanistan, «ha ritenuto opportuno osservare un doveroso silenzio annullando un evento per la manifestazione sportiva che vede impegnate le nazionali più forti del mondo in 16 città italiane».


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 39

SPORT Walter Novellino parla del match di oggi contro il Cittadella e non usa giri di parole...

S E R I E

B

«E’ il momento di vincere» REGGINA

Assente Brienza. In attacco il tecnico punta su Bonazzoli e Cacia

REGGIO CALABRIA — «Adesso è il momento di vincere». Walter Novellino, alla vigilia del match con il Cittadella, non usa giri di parole: è un momento delicato, ma per uscirne il rimedio è solo una vittoria. «Le difficoltà, così come nella vita, si possono sempre incontrare - afferma -. Adesso dobbiamo rialzarci e lasciarci alle spalle la batosta subita col Vicenza. Niente chiacchiere. Vinciamo: punto e basta». Il tecnico della Reggina spiega i mali attuali della sua squadra: «Forse stiamo un po’ pagando il lavoro che abbiamo fatto in previsione futura, ma mi preoccupa di più l’atteggiamento delle ultime settimane. A parte Cesena, c’è stata una involuzione sia sul piano del gioco che del carattere. Si può perdere ma non come abbiamo fatto col Vicenza. E’ la mentalità che si deve cambiare. Non riusciamo ad essere reattivi, ci deve essere più cattiveria, più agonismo. Vorrei che i ragazzi avessero un po’ più di autostima, più carattere. Ma questo non mi impedisce di essere fiducioso. Anche perché i miei giocatori sono i migliori di tutti». Sottolineando come il campio-

2ª D I V I S I O N E

Il tecnico della Reggina Walter Novellino suona la carica e sprona i suoi verso la conquista della vittoria in occasione del match di oggi contro il Cittadella.

Angela Latella

Il portiere giallorosso, Alessandro Vono analizza il momento favorevole e pensa positivo

CATANZARO

Vono: lavoriamo bene e i risultati si vedono...

CATANZARO — Imbattuto nelle

due gare casalinghe fino ad ora disputate, tre gol subiti lontano dal “Ceravolo” (per l’esattezza, uno a Cassino e due a Manfredonia). Stiamo parlando dell’estremo difensore del Catanzaro Alessandro Vono, ventuno anni, scuola Juventus, nell’ultimo campionato in forza al Livorno. Qualche critica di troppo da parte della tifoseria non hanno comunque infastidito il numero uno giallorosso. «Le critiche sono sempre costruttive – ha sottolineato a tal proposito l’interessato -, in particolare per un giovane come me, perché certamente contribuiscono alla crescita. Sono approdato a Catanzaro, in una piazza giustamente esigente e in una società di grande prestigio. Spero solo, fornendo prestazioni ottimali, di ricambiare la fiducia riposta». Qualche rimpianto per le reti incassate, di cui due su palle inattive. «Assolutamente no! La colpa o l’errore, se così si vuole parlare, è sempre da addebitare al reparto difensivo. E’ evidente che si spera che ciò non accada, anche se qualche volta il tutto è da addebitare ad episodi ben precisi che possono accadere nell’arco di un intero incontro. Per quel che riguarda, sono tranquillo, anzi spero sempre di avere l’opportunità di giocare ed essere, come detto, all’altezza della situazione». In ogni caso un buon momento per il Catanzaro. «I risultati parlano abbastanza chiaro: tre vittorie ed un pareggio dicono, quanto meno, di un Catanzaro in ottimo stato di salute. Del resto stiamo lavorando molto bene, per cui, anche se siamo ap-

nato «non si vince a settembre», Novellino spiega come tutte le sue squadre non siano «mai partite a razzo. Ma bando alle chiacchiere: pensiamo solo a lavorare e a migliorare». Il tecnico spiega poi di aver qualche difficoltà con il reparto avanzato: «Brienza si è infortunato e rimarrà fermo, Bonazzoli contro il Vicenza non doveva neanche giocare e lo ringrazio per aver dato il massimo. Cacia sta migliorando sul piano della preparazione. E’ vero, c’è qualche difficoltà, ma proveremo a ponderare bene gli attaccanti». Brienza dunque, come era prevedibile, è rimasto a riposo, mentre nella lista dei convocati figura Santos, che lo scorso maggio durante il match con la Sampdoria aveva subito la rottura del tendine d’Achille. Il difensore è tornato tra i disponibili, adesso deve acquisire il ritmo partita. Rispetto alle gare precedenti, Novellino potrebbe presentare qualche novità nella formazione iniziale, con l’impiego di Volpi davanti alla difesa e Morosini a centrocampo.

pena all’inizio della stagione, ritengo che esistano tutti i presupposti per disputare un campionato d’avanguardia. Andiamo avanti partita dopo partita, vogliosi di fare sempre meglio». Non vuoi spingerti oltre? «C’è poco da aggiungere a quanto sottolineato prima, se non per ribadire che il Catanzaro, per le qualità che si ritrova, può arrivare lontano. Siamo appena alla quarta giornata, per cui i giudizi

sono poco attendibili, alla luce che ogni gara fa storia a sé. Quello che lascia ben sperare, al di là del risultato, è che la nostra è una squadra che lotta dall’inizio alla fine di ogni incontro, non dandosi mai per vinta. Del resto, pareggiare a Manfredonia all’ultimo secondo, la dice lunga sul comportamento tenuto. Se mai, ritornando al match disputato in terra pugliese, resta il rammarico di non avere fatto bottino pieno. Pur subendo due

reti, abbiamo infatti creato una serie infinita di palle gol, sfumate soltanto per mera sfortuna o per episodi ben specifici». Domenica scorsa contro l’Igea Virtus ti abbiamo visto dirigere la difesa, dialogando a voce alta con i tuoi compagni di reparto. «E’ stata sempre una mia abitudine, convinto che, per il ruolo che occupo, è davvero indispensabile detto comportamento. Un portiere, se pure giovane, deve avere

sempre grande personalità, senza altro indispensabile per dare sicurezza alla squadra tutta ed al reparto difensivo in particolare. A proposito del quale, desidererei evidenziare l’assimilazione dello schema a tre voluto dal tecnico. In questi prime quattro incontri disputati non ci siamo fatti mettere sotto da nessuno, per cui c’è da augurarsi di proseguire sulla strada intrapresa». Domani si ritorna in Puglia per affrontare il Noicattaro. «A prima vista, considerata la classifica dei padroni di casa, potrebbe essere una partita facile. Si tratta, invece, di un impegno alquanto ostico, in quanto affronteremo un avversario che scenderà in campo con il dente avvelenato, deciso a conquistare i primi punti della stagione, così come pronto sarà il Catanzaro per ottenere un altro risultato positivo. Certamente occorrerà la massima concentrazione ed una grande determinazione, ovvero due requisiti che sono insiti nella nostra squadra». Penalizzazione. Atteso per la giornata di lunedì il verdetto della Commissione disciplinare della Figc inerente la penalizzazione da infliggere all’Effecì per ciò che concerne le violazioni di natura amministrativa commesse dal sodalizio giallorosso la scorsa estate, tra le quali quelle riguardanti i contributi Enpals e le ritenute Irpef, sugli emolumenti dovuti fino al 30 aprile scorso. (A tal proposito, non era stato detto e ribadito attraverso vari comunicati, che il tutto era a posto? ndc). Preparazione. E’ proseguita nel pomeriggio di ieri sul campo del “Ceravolo”, alla quale ha partecipato anche Caputo, che ha bene assorbito una leggera botta rimediata giovedì in uno scontro di gioco nel corso della partitella finale fatta disputare dal tecnico Auteri. A riposo precauzionale, invece, il portiere Parisi, il difensore De Franco e l’attaccante Montella. Per oggi, in mattinata, prevista la consueta seduta di rifinitura, prima della partenza per la Puglia. Mario Mirabello


AsteInfoappalti

40 www.aste.eugenius.it ::

Sabato 19 Settembre 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell’esecuzione, Dott.ssa Maria Carmela Andricciola, ha pronunciato la seguente ORDINANZA nella procedura esecutiva n. 24/08 R.G.E. pendente tra BPC e OMISSIS... visti gli atti; DISPONE procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: Lotto n.1: box auto e locale deposito, in Soverato, Loc. Casella, Via Sino poli, mq 63, in Catasto al foglio 5, p.lla 385 sub.7 Prezzo euro 47.500,00 Lotto n.2: appartamento in Soverato, Loc. Casella, Via Sino poli, mq 50, oltre balconi, in Catasto al foglio 5 p.lla 385 sub.1101 Prezzo euro 69.000,00 Lotto 3; appartamento in Soverato, Loc. Casella, Via Sino poli, mq 196 oltre Mq 14 di balconi, in Catasto al foglio 5 p.lla 385 sub.1109 e 1110 Prezzo euro 315.000,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro proc. n. 24/08 n. R.G.E.” di importo pari al 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione, entro le ore 12.00 del giorno 10 novembre 2009 restando le spese di trasferimento a carico della procedura. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573 c.p.c. è fissata in data 11 novembre 2009. Aumento minimo in caso di gara euro 1.000,00, per i lotti nn.1 e 2 e 3.000,00 per il lotto n.3. L’aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria il prezzo d’acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste e sul sito internet www.aste.eugenius.it, almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza. Catanzaro, 5 maggio 2009 Il Cancelliere Il Giudice TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO FALLIMENTI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PROCEDURA FALLIMENTARE N. 357/1991 SI RENDE NOTO CHE Il Giudice Delegato al Fallimento n. 357/1991 con ordinanza depositata il 30/08/2009 ha disposto la vendita coattiva dei seguenti beni immobili, con riduzione di 1/4, al prezzo base di: euro 16.255,27 per il lotto n. 1; euro 20.541,90 per il lotto n. 2; euro 15.972,61 per il lotto n. 3; euro 15.972,61 per il lotto n. 4; euro 46,327,78 per il lotto n. 5; euro 5.431,64 per il lotto n. 6; euro 19.187,71 per il lotto n. 7; euro 2.725,31; per il lotto n. 8 euro 8.657,29 per il lotto n. 9; euro 33.134,48 per il lotto n. 10; euro 7.529,63 per il lotto n. 11; euro 7.530,04 per il lotto n. 12: DESCR. BENI lotto 1 - “terreno agricolo in Lamezia Terme, località Viscardi, riportato in catasto al foglio 60, particelle 309 (are 81.10), 310 (fabb. rurale are 1.30), 311 (are 8.80), vigneto, esteso per complessive are 91.20 con annesso fabbricato rurale.”; lotto 2 - “fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto al foglio 84, particella 250, sub 1, della consistenza di mq. 75,4 e fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto al foglio 84, particella 250, non accatastato, di mq. 28”; lotto 3 - “fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto al foglio 84, particella 250, sub 4, della consistenza di mq. 73,31”; lotto 4 - “fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto al foglio 84, particella 250, sub 5, della consistenza di mq. 73,31”; lotto 5 - “terreno agricolo in Lamezia Terme, località Cannistraro, riportato in catasto al foglio 88, particelle 316 (are 8.60), 317 (vasca are 1.00), 318 (vigneto are 47.50), 319 (fabbricato rurale ca. 20), 320 (are 20.10), 321 (are 55.10), 365 (are 29.20), vigneto, esteso per complessive are 1.61.70; capannone in acciaio non accatastato (insistente sulla part. 318) di mq. 180; fabbricato non accatastato ad uso deposito della consistenza di mq. 84,38; fabbricato non accatastato costituito da tre magazzini della superficie totale di mq. 82,80; lotto 6 - “terreno agricolo in Lamezia Terme, località Cannistraro, riportato in catasto al foglio 88, particella 322, are 55.40, uliveto; lotto 7 “terreno agricolo in Lamezia Terme, località Cannistraro, riportato in catasto al foglio 88, particella 422, are 1.95.70, uliveto; lotto 8 “terreno agricolo in Lamezia Terme, località Cannistraro, riportato in catasto al foglio 88, particella 372, are 27.80, uliveto; lotto 9 - “terreno in agro di Gizzeria, località Gelsito, riportato in catasto al foglio 33, particella 34, are 88.30, uliveto”; lotto 10 - “fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

al foglio 75, particella 764, sub 1, della consistenza di vani 8, mq. 347; lotto 11 - “fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto al foglio 75, particella 764, sub 2, cat. C/2, della consistenza mq. 38,40; lotto 12 - “fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Sambiase, riportato in catasto al foglio 75, particella 1047, cat. C/6, classe 3, della consistenza mq. 38,40; RILEVATO CHE: 1) Occorre fissare i termini per la presentazione delle offerte di acquisto senza incanto; 2) L’ Udienza per l’esame delle stesse, 3) Nel caso in cui non abbia luogo la vendita senza incanto la data per gli incanti. STABILISCE PER LA VENDITA SENZA INCANTO CHE: Ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma, presentando presso la Cancelleria Fallimentare, dichiarazione in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo e del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta. L’OFFERTA È IRREVOCABILE SALVO CHE: 1) Il giudice ordini l’incanto; 2) Siano decorsi 120 giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. L’OFFERTA NON È EFFICACE: 1) Se perviene oltre il termine stabilito; 2) Se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’art. 568 e più sopra ricordato; 3) Se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato alla curatela fallimentare, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. L’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.f. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; deve recare, altresì, le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. L’offerta deve essere depositata in busta chiusa, senza segni di riconoscimento e deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. L’UDIENZA DI VENDITA SENZA INCANTO PER L’ESAME DELLE OFFERTE DI ACQUISTO AI SENSI DELL’ART. 572 C.P.C., OVVERO PER LA GARA SULLE MEDESIME, SE PRESENTAE IN MISURA SUPERIORE AD UNA, E’ FISSATA PER IL GIORNO 10/11/2009 ore 12.00. Le offerte di acquisto ex art. 571 c.p.c. devono essere presentate in cancelleria fallimentare entro le ore 13.00 del giorno 09/11/2009, con le modalità di cui sopra.: QUANTO ALL’EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, HA DISPOSTO CHE: Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare, istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.f. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e,se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento.; Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile intestato alla curatela del fallimento, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; Le spese di trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità: FISSA Per la presentazione presso la Cancelleria Fallimentare dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alle ore 13.00 del 14/12/2009 con le modalità di cui sopra. FISSA Il giorno 15/12/2009 ore 12.00 la vendita ai pubblici incanti degli immobili sopra indicati e meglio descritti nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento e per il prezzo base appresso indicato: lotto n. 1 euro 16.255,27; lotto n. 2 euro 20.541,90; lotto n. 3 euro 15.972,61; lotto n. 4 euro 15.972,61; lotto n. 5 euro 46.327,78; lotto n. 6 euro 5.431,74; lotto n. 7 euro 19.187,71; lotto n. 8 euro 2.725,31; lotto n. 9 euro 8.657,29;

A CURA DELLA

MEDIATAG

lotto n. 10 euro 33.134,48; lotto n. 11 euro 7.529,63; lotto n. 12 euro 7.530,04. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base. LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI,SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere- ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore- per qualsiasi motivo non considerate, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; L’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di giorni 60 dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato alla curatela fallimentare, in mancanza si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c. All’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, sarà emesso i decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. Lamezia Terme,li 25/08/2009 Il Cancelliere Dott. Leonilda Bonaddio TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 126/1996 promossa da BANCO DI NAPOLI SpA, DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell’allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 28. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO 1: “piena proprietà dell’appartamento al sub 3 della particella 572 del foglio 17 delle mappe catastali del Comune di Marina di Gioiosa Ionica. L’unità abitativa, posta al piano terra di via Mattia Preti, è censita con cat. A/3, classe 3, consistenza 6 vani, rendita euro 340,86; PREZZO BASE: Euro 65.000,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO LOTTO 2: “piena proprietà dell’appartamento al sub 4 della particella 572 del foglio 17 delle mappe catastali del Comune di Marina di Gioiosa Ionica. L’unità abitativa, posta al piano primo di via Mattia Preti, è censita con cat. A/3, classe 3, consistenza 6 vani, rendita euro 340,86; PREZZO BASE: Euro 73.400,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO LOTTO 3: piena proprietà dell’appartamento e lastrico solare al sub 5 della particella 572 del foglio 17 delle mappe catastali del Comune di Marina di Gioiosa Ionica. L’unità immobiliare, posta al piano primo e secondo,rispettivamente, di via Mattia Preti, è censita con cat. A/3, classe 3, consistenza 6,5 vani, rendita euro 369,27; PREZZO BASE: Euro114.200,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO LOTTO 4: diritto di nuda proprietà sul terreno in Marina di Gioiosa Ionica, nel NCT, particella 868 del foglio 17 delle mappe catastali del Comune di Marina di Gioiosa Ionica. La superficie misura mq 510 ed è registrata come seminativo arborato di classe 1, con reddito dominicale di euro 3,42 e reddito agrario di euro 1,19. PREZZO BASE: Euro 3.187,50 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO LOTTO 5: quota 1/2 del diritto di proprietà: 1. sul terreno, sito nel comune di Grotteria, identificato nel catasto al foglio di mappa n. 40, particella 372, mq 12.930 circa; 2. sul fabbricato, sito nel comune di Grotteria, identificato nel catasto al foglio di mappa n. 40, particella 438 PREZZO BASE: Euro 328.500,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete, tranne quanto sotto riportato, vedere l’ordinanza di vendita del 22.12.2006 - punti da 1 a 28 - riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all’udienza del 05.11.2009, con il prezzo riportato nell’ordinanza di vendita alle seguenti condizioni: - ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione,

Per informazioni 0961 996802

mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; - le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; - l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. IL SITO INTERNET SUL QUALE E’ PUBBLICATA LA RELAZIONE DI STIMA è: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: Dr. F. PEDULLA’ (Tel. 0964.342630). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 14 SETTEMBRE 2009 - ORDINANZA DI VENDITA TRIBUNALE DI LOCRI - Sezione Civile - Esecuzioni R.Es. Imm.: 126/1996 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE, ..... OMISSIS...., ORDINA ai debitori di fornire al nuovo custode il rendiconto dell’attività svolta fino ad oggi, nonché ogni documento necessario al fine di adempiere compiutamente l’incarico affidatogli; - DISPONE A REVOCA DI OGNI PRECEDENTE PROVVEDIMENTO, PROCEDERSI ALLA VENDITA DEGLI IMMOBILI SU DESCRITTI; - STABILISCE per la vendita, che avverrà senza incanto e, successivamente, nei soli casi previsti nuovo testo dell’art. 569 cpc, con il metodo dell’incanto, alle seguenti condizioni: 1) L’immobile pignorato sarà posto in vendita, a corpo, nella consistenza indicata nella perizia di stima (dell’arch. F. Galletta) che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto dell’immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579 cpc, ultimo comma); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari DOMANDA IN BOLLO per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di efficacia, non può essere inferiore al prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e se in regime di comunione legale del coniuge; D) l’indicazione della volontà di avvalersi, ove ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull’apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell’immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonché l’indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l’elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l’esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l’effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti l potestà e l’autorizzazione del giudice tutelare ove l’offerente sia un minore; 4) l’offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell’esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l’esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; 5) l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente, che a cura dell’offerente stesso, dovranno essere inseriti nella medesima busta; 6) L’OFFERTA NON SARÀ CONSIDERATA EFFICACE: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l’offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; 7) l’offerta si considera irrevocabile ad eccezione delle ipotesi in cui: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l’incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; 8) l’offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all’esame delle offerte; 9) l’udienza di vendita è fissata per il giorno 10.07.2007, e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; ivi si procederà all’esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l’ipotesi in cui vi sia una


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 41

GOSSIP L’estate bollente e sfrenata non per tutti è stata galeotta d’amore

Il look dell’anno dice abitini corti e forme in evidenza

Autunno, stagione del cuore Da Venezia a Toronto Ecco i vips che sperano, con il freddo, di trovare l’anima gemella Non per tutti l’estate è stata sinonimo di amore, c’è qualcuno che, nonostantele vacanzee le nottifolli è rimasto single e spera che sia l’autunno la stagione del cuore. E così ecco unabellacarrellatadibelleebelliancora "liberi", dalla Morise alla Marchetti passando per Balzo, o di coppie in stand-by, da Teo e Thais a Patrizia Hnatek. Chissà chi per primo riuscirà a trovare l’anima gemella. Fidanzato fino a pochi mesi fa con una collega, Clizia Fornasier, Raffaello Balzo, attore di Centovetrine ed ex naufrago, racconta a Vero di non aver più voglia di innamorarsi. "Faccio fatica a fidarmi delle donne. Intorno a me vedo tanta superficialità: molte ragazze ci provano con me anche se sono già fidanzate. E questo mi fa riflettere molto" spiega Balzo, che dopo l’esperienza all’Isola, ha partecipato proprio al reality Single nel mondo. Vicina a Carlo Conti ai Raccomandati, all’Eredità e ora anche ai Migliori anni, Roberta Morise confessa che per il presentatore non ha un debole, ma lo considera alla stregua di un papà. Non è fidanzata, ma ancora pensa a una vecchia storia: «C’è una persona che mi sta vicino da sempre: il mio più grande amore. Con lui la situazione è complicata: è impegnato da tempo e così resta dov’è e io aspetto il principe azzurro». A.S

le star vestono sexy

Jennifer Garner

Raffaello Balzo

Abitini corti mozzafiato. Se a Venezia hanno sfilato le scollature, sul red carpet di Toronto e alle sfilate di New York per il defilé le vip hanno scelto di mostrare le gambe. Un esempio? Robin Wright Penn in nero attillatissimo, Jennifer Garner in verde smeraldo, tacchi vertiginosi per Alessandra Ambrosio e scollo a cuore per Tori Spelling. In gara ginocchia perfette e gambe lunghissime.JenniferGarner,attrice 37enne, compagnia di Ben Affleck da cui ha avuto due figlie, siamo soliti vederla immortalata nella vita quotidiana in jeans e t-shirt alle prese con le bambine,

tra asilo e parco giochi. Questa volta i fotografi l’hanno immortalatacon una misedecisamente più elegante e sensuale. In verde smeraldo a Toronto, la Garner ha sfoggiato un look sexy e ha messo in mostra le gambe. Sulla passerella di Toronto anche Robin Wright Penn, ex moglie dell’attoreSeanPenn.Leihadeciso di presentarsi con un abitino cortissimo, attillato, stile lattex, spalline abbassate e tacchi altissimi.Una vera bomba sexy. A.P.


42

il Domani Sabato 19 Settembre 2009

GOSSIP Scatti davvero mozzafiato per la nuova protagonista dello showbiz

Kim si concede ai suoi fan

Al terzo posto il tecnico dell’Inter Josè Mourinho

Fabrizio Corona viene La Kardashian è la figlia dell’avvocato che ha difeso O.J Simpson incoronato re del trash Kim Kardashian ama mettersi in mostra. Le ragioni sono chiare a tutti. Un fisico da mozzare il fiato e curve prorompenti, che i suoi fan sono abituati ad ammirare, spesso senza veli. Dopo Twitter, la giunonica modella e attrice americana sceglie adesso la sua personale pagina web per dare sfoggio di sé. Eccola in succintobikini,inalcuneimmaginiscattate alle Bahamas per un servizio dedicatoallamodaspiaggiaperPeople magazine. Il commento alle foto, postato dalla stessa Kim recita più o meno così: "L’oceano, la spiaggia, tutto alle Bahamas è così pacifico. E’ stato molto divertente, anche perché Frankie e Mario sono venuti per acconciare i miei capelli. Sono sempre stupenda con questi due ragazzi!". Kim sembra essersi divertita parecchio. E le immagini lo dimostrano. L’avvenente "showbiz girl", che ha origini armene, scozzesi e olandesi, ed è figlia di Robert Kardashian, avvocato famoso al pubblico americano per aver difeso O.J. Simpson nel processo che lo vedeva indagato per omicidio, ammicca soridente alla macchinafotograficaeregalaaisuoi fan pose super sexy. L.W.

Fabrizio Corona

Kim Kardashian

Tutte presenti alla presentazione della linea di accessori della ex letterina

La Fabiani festeggia con le amiche Stivali e scarpe in stile indianina per le amiche di Alessia Fabiani che tutte, puntuali, sono arrivate a Milano per la presentazione della nuova linea di accessori lanciata dalla ex letterina. Dalla sua amica del cuore Mascia Ferri, accompagnata dal marito, alle ex gieffine Guendalina Canessa e Laura Drzewicka, passando per la ex pupa Rosy Dilettuso, la sexy Natalia Bush, Justine Mattera e molte altre. La serata è stata una sfilata bollente. La Fabiani per l’occasione ha sfoggiato uno striminzito corpetto e un pantacollant nero con coda, ma anche gran parte delle sue ospiti hanno scelto un total-black. Miniabito monospalla nero ultra sensuale per Natalia Bush che ha messo in mostra le sue gambe perfette coperte appena dagli stivali con le frange. Giacchino e minigonna nera anche per la ex gieffina Laura Drzewicka, una Barbie mozzafiato che ha conquistato flash e applausi. Miniabito, nonostante un pancione esplosivo, anche per la bella Justine Mattera.

L’ex re dei paparazzi diventa re dei netturbini.Fabrizio Corona ha vintoilPremioTrashSpazzaturaassegnato alle Netturbiati andate in scena a Riccione. Il moraccione ha conquistato la medaglia d’oro nei giochi dei netturbini italiani. Al secondo posto la sua bella e sexy, ma alquanto chiacchiarata, fidanzata, Belen Rodriguez, ex eccellente di Marco Borriello. Probabilmente, visti gli scatti hot sulla loro love story che hanno impazzato sui rotocalchi del Bel Paese, rendendo l’estate ancora più caliente, non

Charlize Theron parla di dipendenza dal sesso Charlize Theron nella recente intervista a Parade.com ha espresso tutta la sua comprensione nei confronti delle persone che sono affettedalladipendenzasessuale. L’attrice premio Oscar capisce il doloreelaconfusionecheprocurano le ossessioni sessuali e sa quanto possano distruggere una famiglia. La Theron ha anche raccontato diaverconosciutomoltagentein questostato: «Ho personalmente incontrato un sacco di genitori che hanno perso i figli perché sono affetti da dipendenza dal ses-

Charlize Theron Alessia Fabiani

A.C

Il premio Oscar all’intervista per Parade.com

B.C.

Justine Mattera

poteva essere altrimenti. Medaglia di bronzo per José Mourinho. Il tecnico dell’Inter, nonostante le polemiche innescate, proprio non ce l’ha fatta a battere il tatuatissimo Fabrizio. Fidanzamento ufficiale per Alessia Marcuzzi. La conduttricedellongevorealityGrande Fratello ha incontrato i genitori di Pietro Sermonti. Papà Vittorio, 80 anni, famoso dentista, e la sua seconda moglie, la 76enne Ludovica Ripa di Meana.

so e tendono a separarsi. Non è che una persona - ha spiegato la star hollywoodiana - vuole consapevolmente tradire, in quel momento non si tratta nemmeno di sesso. Quando sei dipendente, è qualcosa che accade al tuo corpo e il cervello cambia chimicamente come quando ti fai di droga o bevi alcol». Charlize ha negato di aver mai avuto problemi di questo tipo ma ha ammesso che suo padre, quando lei era piccola, ha sofferto di varie dipendenze. B.S.


Sabato 19 Settembre 2009

A Soverato la manifestazione della “F&V Arena”

Le Miss Under 50 Grande attesa a Soverato per la prossimamanifestazionepromossa dalla F&V di Franco e VenerandaArena.Pressolasplendida ed elegante struttura di Villa Ersilia, spazio alle Miss Under 50. Una simpatica sfida tra mamme e signore che hanno voglia di mettersi in gioco.

Cosenza

Airc

Al via la vendita dei biglietti al Politeama di Catanzaro

Aznavour, recital Partirà lunedì prossimo la vendita degli abbonamenti al Teatro Politeama e dei biglietti per assistere al recital di Charles Aznavour. Lo ha comunicato la direzione della FondazionePoliteamaspecificando che tra le metodologie di contatto esiste anche lo specifico link sulsito.

Taverna

Platì

Convegno scientifico a Villaggio Mancuso

Spettacoli Gianni Testa Show

Roccelletta

Pizzo

Al Parco

Vangelo

Reggio

Rende

Festival Cinema Ambiente Paesaggio

Convegno Intelligence e Scienze Umane

Piero Pelù alla NOTTE PICCANTE


44

il Domani Sabato 19 Settembre 2009

APPUNTAMENTI ESTATE Prosegue la mini guida per turisti dedicata alle grandi realtà artistiche ed archeologiche della nostra Magna Graecia

Calabria da riscoprire, i Bronzi Le due statue sono state rinvenute a Riace nel 1972 da un sub dilettante Bronzi di Riace sono una coppia di statue bronzee di dimensioni leggermente superiori al vero (altezza m 2 circa), di provenienza greca o magnogreca o siceliota, databili al V secolo a.C. e pervenute in eccezionale stato di conservazione. Le due statue - rinvenute nel 1972 nei pressi di Riace, in provincia di Reggio Calabria - sono considerate tra i capolavori scultorei più significativi del ciclo ellenico, e tra le poche testimonianze dirette dei grandi maestri scultori del mondo greco classico. I Bronzi si trovano al Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria e sono diventati uno dei simboli della città stessa. Il 16 agosto 1972 Stefano Mariottini (un giovane sub dilettante romano) si immerge nel Mar Ionio a 300 metri dalle coste di Riace e ritrova casualmente ad 8 metri di profondità le statue dei due guerrieri che diventeranno famose in tutto il mondo come i Bronzi di Riace. In particolare l’attenzione del subacqueo fu attratta dal braccio sinistrodi quellache poi sarebbe stata denominata statua A, unica parte delle due statue che emergeva dalla sabbia sul fondo del mare. Per sollevare e recuperare i due capolavori, i Carabinieri del nucleo sommozzatori utilizzarono un pallone gonfiato con l’aria delle bombole. Così il 21 agosto fu recuperata la statua B, mentre il giorno successi-

I

aulon o Kaulonia, fu una colonia della Magna Grecia, i cui resti sorgono nei pressi di Punta Stilo, nel comune di Monasterace, in provincia di Reggio Calabria.Reperti archeologici provenienti dagli scavi effettuati sul posto sono esposti al Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria.Per alcuni autori antichiKauloniaeracoloniadi Kroton, per altri era colonia di greci dell’Acaia, ma il fatto che il suo fondatore Tifone di Egio fosse un acheo, fa oggi pensare che sia stata fondata da Kroton sotto la guida di un greco acheo. Il mito risale alla guerra di Troia e la attribuisce all’eroeCaulo che diede il nome alla città, la ricerca archeologica ha invece datato l’occupazione greca nell’VIII secolo a.C. La città era limitata a sud dal fiume Sagra, sulle cui rive nel VI secolo a.C. si svolse la famosa battaglia della Sagra appunto, in cui Kaulon alleata con Krotonfu sconfittada LocriEpizefiri e Rhegion, grazie al miracoloso intervento dei Dioscuri. Ciò tuttavia non impedì alla città di attraversare il suo momento di massimo splendore. Kaulon venne poi sconfitta dalle forze congiunte dei Lucani e di Dionisio I di Siracusa, sconfitta che costò nel 389 a.C. la deportazione dei suoi abitanti a Siracusa e la cessione del territorio a Locri, alleata del tiranno. Ricostruita da Dionisio il Giovane, Kaulon, fu però preda di Annibale nella seconda guerra punica, finendo poi definitivamente nell’orbita di Roma per opera di Quinto Fabio Massimo nel 205 a.C. Scrive su Kaulon il geografo greco Strabone: «Dopo il fiume Sagra c’è Caulonia, fondata dagli Achei e chiamata dapprima Aulonia, per la valle che si trova di fronte ad essa. Ora (fine I secolo a.C., inizio I secolo d.C.) la città è abbandonata: i suoi abitanti, infatti, furono cacciatidai barbariin Sicilia (circa277a.C.)».

K

vo toccò alla statua A (che ricadde al fondo una volta prima d’essere portata al sicuro sulla spiaggia). A Reggio l’equipe di tecnici lavorò alla pulitura delle due statue fino al gennaio 1975, quando la Soprintendenza reggina ebbe la certezza che sarebbe stato impossibile eseguire un completo e valido restauro delle statue utilizzando solo i limitati strumenti che erano a disposizione del proprio laboratorio. Fu allora che si decise di trasferirle al più attrezzato centro di restauro della Soprintendenza della Toscana, presso l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, costruito dopo l’alluvione del 1966. Oltre alla pulizia totale delle superfici eseguita con strumenti progettati appositamente,a Firenze le statue furono sottoposte ad analisi radiografiche, necessarie per conoscerne la struttura interna, lo stato di conservazione e lo spessore del metallo. Le indagini portarono ad un primo esito sorprendente: il braccio destro della statua B e l’avambraccio sinistro su cui era saldato lo scudo risultarono di una fusione diversa dal resto della statua, furono infatti saldati in epoca successiva alla realizzazione della statua in sostituzione delle braccia originali probabilmente per rimediare ad un danneggiamento sopravvenuto quando la statua era già in esposizione.Durantela meticolosa pulizia si scoprirono alcuni parti-

colari per i quali era stato usato materiale differente dal bronzo: argento per i denti della statua A e per le ciglia d’entrambe le statue, avorio e calcare per le cornee, rame per le labbra e le areole dei capezzoli di entrambe le statue. Le operazioni di restauro - che durarono cinque anni, fino al 1980 - si conclusero con l’esposizione per sei mesi delle due statue sul grande palcoscenico del turismo fiorentino, presso il Museo Archeologico di Firenze come pubblico omaggio all’impegno tecnico e al lavoro ivi svolto. Fu proprio quest’esposizione del 15 dicembre 1980, seguita da quella successiva di Roma, a fare da primo detonatore per il non più tramontato clamoroso entusiasmo nazionale ed internazionale, per i due Bronzi trovati a Riace. Pur essendo stato fatto un trattamento conservativo durante il restauro fiorentino, nei primi ’90 del XX secolo sono comparsi numerosi fenomeni di degrado che hannoconsigliatolosvuotamentototale del materiale anticamente servito per modellare le figure e parzialmente lasciato dai restauratori fiorentini all’interno delle due statue, la cosiddetta "terra di fusione". Così nel 1995, terminata la pulizia interna e dopo aver subito un trattamento anticorrosione, i due Bronzi sono stati nuovamentecollocatinella grande sala del museo reggino, tenuta a clima controllato.

La città era limitata dal fiume Sagra sulle cui rive si svolse una celebre ed epica battaglia

Le rovine di Kaulon a Punta Stilo Gli abitanti furono deportati a Siracusa nel 389 a. C. e il territorio ceduto a Locri


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prosegue fino al 3 novembre la mostra “Intersezioni 4” al Parco archeologico Scolacium

“Premio Cassano 2009” IL CARTELLONE • ACRI (Cs) Assises Sedute in Opera E’stata inaugurata l’Assises Sedute in Opera, collezione Philippe Delaunay a cura di Boris Brollo che si terrà fino al 20 settembre , presso il Maca - Museo Arte Contemporanea Acri Palazzo Sanseverino - Piazza Falcone, 1 - Acri. Orari: 9.00/13.00 16.00/20.00 - chiuso lunedì. Info: 0984.953309 www.museovigliaturo.it maca@museovigliaturo.it. • AMANTEA (Cs) Convegno sul turismo Oggi l’Assessore al turismo della provincia di Cosenza,su espressa richiesta avanzata dal Consigliere MorellidiCosenza,haintesofavorire la presenza di un gruppo teatrale,diretta dagli artisti Francesco Occhiuzzi e Paolo Aragona che presenteranno l’opera”Ecco noi due per esempio,anzi tre,anzi quattro….”;primadellarappresentazione è previsto,in onore dei partecipanti all’evento borsistico,un buffet allestito dall’azienda agrituristica “I Fargani”di Aiello e dal ristoratore “D’Addino” di San Marco Argentano.Lo scopo di tale esibizione gastronomica è quello di fare conoscere ed apprezzare agli operatori turistici prodotti d’eccellenza di questa Terra e soprattutto il livello di ospitalità dei suoi imprenditori.Gli eventi legati alle giornate saranno accompagnati dai tre gruppi bandistici di Amantea-L’Aloe,la Curcio,i Fiati del Mediterraneo-. • BADOLATO (Cz) Caccia alla volpe A cura del Club Calabrese per la caccia alla volpe simulata, si terrà domenica 20 settembre 2009 a Badolato, presso la tenuta di Pietra Nera, l’edizione 2009 de "la caccia alla volpe simulata". • BADOLATO MARINA (Cz) Festa Ss Angeli custodi Giorno 25 settembre , alle ore 21.30, in programma l’annuale Festa Ss. Angeli Custodi con Lirta in concerto (Musica etnica). • CASSANO IONIO (Cs) Premio Cassano 14esima edizione del Premio Cassano oggi , alle ore 18.30, presso il teatro comunale di Cassano Ionio. Programma: ore 18.30, cerimonia d’apertura, intervento introduttivo di Leonardo R. Alario, presidente dell’Irsdd; saluto delle personalità presenti; ore 19.00, cerimonia di consegna del premio a Salvatore

“Assises Seduta in Opera”, collezione di Philippe Delaunay ad Acri Riolo per la linguistica; Domenico Minuto per la storia; Ignazio Buttitta per l’antropologia; Anna Stratigò per l’etnomusicologia; confronti-quandernonell’altracultura per il giornalismo d’interesse antropologico, linguistico e storico; fratelli Laterza per l’editoria d’interesse antropologico, linguistico e storico; presenta Gianfranco Donadio, giornalista antropologo. • CASTROVILLARI (Cs) Corso di riabilitazione Si svolgerà oggi presso il ProtoconventoFrancescanodiCastrovillari,il corso propedeutico di riabilitazione e fisioterapia respiratoria. "Dalla dispnea al riabilitamento allo sforzo", il titolo del meeting che vedrà la presenzadiFrancescoTirone,presidente del corso, e dei relatoriGiacomo Bruni di Cosenza, Massimo Calderazzo di Lamezia, StefanoCentanni di Milano, Enrico Maria Clini di Modena, Antonio Corrado di Firenze, Francesco De Blasio di Napoli, FrancescoDeFrancescadiCatanzaro, Monica Donà di Verona, Alberto Ferrari di Acri, Francesco Gentile di Cosenza,GiuseppeGirbinodiMessina, Vittorino Lo Giudice di Cosenza, Marta Lazzeri di Milano, Paolo Macrì di Catanzaro, Giovanni MalomodiCosenza,RosarioMaselli di Catanzaro, Giuseppe Musca di Cetraro, Mario Nosotti di Milano, FrancoPasquadiRoma,NicolaPeccerillo di Mormanno, Girolamo Pelaia di Catanzaro, Francesco Romano di Cosenza, Maria Rotella di Lungro, Luigi Santambrogio di Milano, Nicola Schifino di Lungro, Francesco Tirone di Lungro, Angelo Tolisano di Lungro e Luigi Vigna di Cosenza. • CATANZARO "Intersezioni 4" Intersezioni 4 Dennis Oppenheim Splashbuilding fino al 3 novembre , presso il parco Archeologico di Scolacium, e presso il Marca a Catanzaro,acuradiAlbertoFiz,catalogo Electa • CATANZARO Al via la stagione di caccia Caccia aperta in provincia di Catanzaro fino al 31 gennaio 2010 . Lo prevede il calendario venatorio provinciale approvato dalla Regione Calabria e frutto di una intesa collaborazione tra l’assessorato provinciale alla caccia e le varie organizzazioni di categoria e che ha dato vita alnuovoregolamentoperlagestione

Parco Scolacium

faunistico-venatorio della caccia al cinghiale, approvato all’unanimità dalconsiglio,echeponelaProvincia di Catanzaro all’avanguardia a livello regionale su questa importante attivitàvenatoriachetral’altroa molto seguita tra i cacciatori del territorio provinciale. In particolare, fino al 31 ottobre sarà possibile sparare alla tortora ; fino all’11 gennaio al colombaccio, fino all’11 gennaio 2010 alla cornacchia grigia, alla Ghiandaia, e alla Gazza; dal 6 settembre 2009al13dicembre2010allaQuaglia; dal 20 settembre 2009 al 31 dicembre 2009 : lepre comune (con l’ausilio del cane); dal 20 settembre 2009 al 25 ottobre 2009 : Combattente; dal 20 settembre 2009 al 31 dicembre 2009 : Allodola e Merlo; dal 20 settembre 2009 al 31 gennaio 2010 : Germano Reale, Gallinella d’acqua, Folaga, Alzavola,

Mestolone, Canapiglia, Fischione, Codone, Porciglione, Marzaiola, Moretta, Beccaccino, Moriglione, FrullinoePavoncella;dal01ottobre 2009 al 31 gennaio 2010 : Cesena, Fagiano,Tordo bottaccio, Tordo sassello. Dal 01 novembre 2009 al 31 gennaio2010sipuòcacciarelaBeccaccia; dal 01 ottobre 2009 al 31 dicembre 2009: il Cinghiale e Volpe. . Dal 02 gennaio 2010 al 31 gennaio 2010 : Volpe (senza l’ausilio del cane). E’ fatto divieto di caccia alla Starna e alla Coturnice, su tutto il territorio Regionale, fatta eccezione per le manifestazioni cinofile, con abbattimento del selvatico d’allevamento, così come previsto dalla legge. E’consentita la caccia agli anatidi, con l’ausilio di stampi, anche lungola battigia del mare tramite appostamento temporaneo, con il rispetto

delledistanzedacase,daferrovie,da appostamenti fissi. ecc., così come previsto dalla Legge 157/92. La caccia è consentita da un’ora prima del sorgere del sole fino al tramonto; la caccia di selezione alcinghiale è consentita fino ad un’ora dopo il tramonto. Per le solespecie Beccaccia e Beccaccino la caccia è consentita dalle ore 7,00alleore 16,00 nei giorni e nei rispettivi periodi stabiliti. Non costituisce esercizio venatorio la presenza sul posto di caccia prima o dopo l’orario consentito, per occuparsi dei lavori preparatori e/o dirimozione degli stampi per la caccia agli anatidi da appostamento fisso o temporaneo, sempre che l’arma sia debitamente scarica e necessariamente in custodia.


46 il Domani Sabato 19 Settembre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Viaggio tra i resti della biblioteca dell’Archivio di Stato” in programma nella Città dei Tre Colli

“Non ti pago” a Catanzaro IL CARTELLONE

“Una casa... Una scuola... Una storia”, progetto a Catanzaro

Catanzaro" dell’autore prof.re Felice Izzi; presenza del cav. Ludovico Graziani, maestro d’arte ed ex allievo dell’istituto; presenza del Diacono Sordo Franco Liparota ex allievo dell’istituto; conclusioni del prof.CrispinoDiGiambattista,exinsegnante e direttore dell’istituto; intervento di Suor Mafalda Chianura delle Suore dei Sacri Cuori di Filippo Smaldone, ex Superiora dell’istituto Sordomuti nella Sezione Femminile di Gagliano; consegna di targhe e foto ricordo agli ex presidenti della Sezione Provinciale Ens di Catanzaro(fondatanelfebbraio1954)e degli attestati "Fedeltà Ens - 40° e 50° Anniversario";proiezionedelfilmato "Una casa…Una scuola…Una storia"; proiezione sulla vita di Antonio Magarotto "Papà dei Sordomuti • CATANZARO d’Italia" a cura di F. Zatini; concluCongresso regionale Acoi Oggi , presso l’Hotel Guglielmo di sioni. Durante la manifestazione "Il Catanzaro, organizzato dalla Uo di Cenacolo" sarà allestita una esposiChirurgia Generale diretta dal dr. zione temporanea e una mostra di DomenicoRomanoecoordinatodal antichi documenti, libri originali e dr. Alfredo Cosentini, si terrà il con- fotografie d’epoca sulla storia gresso regionale Acoi (Associazione dell’istituto per sordi, ricavati dagli Chirurghi Ospedalieri Italiani) su archivi dell’Ens e da altre fonti. Sarà "Emergenze chirurgiche da trauma: inoltre presentato il libro "Stellina", problematiche professionali e ges- fiaba per bambini scritta dall’autrice tionali". Si confronteranno - alla pre- sorda Giuseppina Iuculano. Dopo la senza del presidente Nazionale Acoi proiezione ci si sposterà a piedi nella prof .Rodolfo Vincenti e del presi- vicina via A. Turco presso la sede dente onorario del congresso dr. dell’ex istituto Sordomuti di Palazzo Emilio Rocca - le migliori profes- Marincola (oggi Museo Provinciale sionalità regionali; daranno inoltre Marca) per il proseguimento della un prezioso contributo il prof. Giu- manifestazione.Alleore12.30,beneseppe Catrambone, Chirurgo Tora- dizione del Vescovo Catanzaro, cico Università di Genova; il prof. Mons. Antonino Ciliberti; inauguraOsvaldo Chiara, responsabile zione della targa posta a ricordo Trauma Center Niguarda di Milano; dell’istituto con l’intitolazione di una il prof. Andrea Franchella, Univer- sala al suo ex direttore prof.re Felice sità di Ferrara; il prof. Francesco Izzi de Falenta; consegna di 6 nuovi Stillo, chirurgo Vascolare di Roma. Gonfaloni, una per ogni Sezione Il convegno è diretto a medici ed in- Prov.le della Calabria e una per il fermieri ed ha ottenuto l’accredita- Consiglio Reg.le Calabria; inno di Mameli eseguito in Lis dal Gruppo mento Ecm. Teatrale "Ciclope" di Palermo; buffet nei locali nel locale "Ex Enel presso • CATANZARO "Una casa... Una scuola... Una storia" Arca" (di fronte Bnl di Piazza MatOggi, con inizio alle ore 9.00, presso teotti); alle ore 16.00, trasferimento la sala "Il Cenacolo" Itis E. Scalfaro in autobus a Gagliano, per visitare Piazza Matteotti (di fronte Bnl) Ente l’ex Sezione femminile dell’Istituto NazionaleSordiSezioneProvinciale Sordomuti Femminile in via F. Catanzaro Consiglio Regionale Smaldone. Durante la manifestaCalabria e Amministrazione Provin- zione è garantita la presenza dell’inciale di Catanzaro presentano la terprete Lis (Lingua dei Segni Itamanifestazione "Una casa… Una liana). scuola… Una storia…". Nel 150° anniversario dalla fondazione"dell’Isti- • CATANZARO tuto Provinciale dei Sordomuti di "Non ti pago", commedia Calabria in Catanzaro, poi Centro di Oggi , ore 21.00, presso l’Anfiteatro rieducazione per audiolesi mutolesi Villa Trieste, l’associazione culturale e logopatici "Antonio Izzi de Falen- "Vecchi Giovani" di Catanzaro preta", fondato nel 1859 - estinto nel senta la commedia brillante "Non ti 1997. Programma della manifesta- pago" di E. De Filippo, adattamento zione: introduzione e presentazione in vernacolo catanzarese e regia di di Domenico Gareri; apertura con Maurizio Chiefalo. La commedia è l’inno di Mameli eseguito in Lis dal stata inserita nel cartellone di eventi dall’Associazione Gruppo Teatrale "Ciclope" di Paler- organizzato mo; saluto del presidente sezione Val.Gre.Car allo scopo di dare maggiore rilevanzaal teatropopolare nei Provinciale Ens Catanzaro, sig. Antonio Madia Galante; saluto del pre- quartieri Vallotta, Grecìa e Carmine sidente consiglio regionale Ens che sono i più antichi di Catanzaro Calabria, sig. Antonio Mirijello; salu- nonchè custodi della cultura todelvicepresidenteNazionaleEns, popolare catanzarese. Ingresso libecav. Franco Zatini; saluto del Prefet- ro. Info: info@vecchigiovani.it. to di Catanzaro, dott. Sandro Calvosa; saluto del Sindaco della Città di • CATANZARO Catanzaro,on.le Rosario Olivo; salu- "E... state con noi" to del presidente amministrazione L’Associazione Culturale "Magnifica Provinciale Catanzaro, dott.ssa et Fidelissima" e l’Amministrazione Wanda Ferro; saluto del presidente ProvincialediCatanzaropresentano Giunta Regionale Calabria, on.le. la prima edizione della manifestaAgazio Loiero; saluto del presidente zione "E...state con noi 2009" che si Camera di Commercio, dott. Paolo svolgerà nel piazzale di Via Pietro Abramo; saluti di altre autorità. Pre- Mancini quartiere Lucrezia della sentazione del libro "Quella casa Valle. Questo il programma: oggi silenziosa…Storia dell’Istituto Pro- ore 21 "Bell’e papà" commedia in vincialedeiSordomutidiCalabriain vernacolo calabrese di Piero Proco• CATANZARO "Festa di Santa Croce" L’Associazione Chiaridea con il patrocinio amm.ne provinciale di Catanzaro organizza la X edizione di "Festa di Santa Croce" in Pontepiccolo (Catanzaro). La manifestazione si svolgerà nei giorni oggi e il 20 settembre,conilseguenteprogramma: oggi : dalle ore 19.30, saga della salsiccia e delle penne all’arrabbiata e contemporaneamente si svolgerà una gara di karaoke. A segure l’esibizione sognando i mitici anni ’60 della compagnia di danza di Nahaomy Canino; 20 settembre: dalle ore 21.00, la compagnia "A trambìa", presenterà la commedia in vernacolo "U cortila d’à pacia".

e dalle 16.00 alle 19.00.

Commedia di Eduardo De Filippo (nella foto) a Catanzaro

pio. Domenica 20 settembre ore 21 "Bimbo day" spettacolo per bambini a cura dell’agenzia Moulin Rouge. • CATANZARO Nuovo Interclub Domenica 20 settembre 2009 alle ore 11,00 verrà inaugurata la sede sociale dell’Interclub 94 in Catanzaro Lido traversa di Via Formia, di fronte Supermercato Dico nel Rione Fortuna. • CATANZARO Serata di cabaret A cura del Teatro del Carro diretto da Anna Maria De Luca, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo della RegioneCalabriaed in collaborazione con il Comitato Feste, domenica 20 settembre alle ore 21.30 nel quartiere Mater Domini di Catanzaro, andrà in scena “Egreggio ‘Mportuni - Catanzaro”, spettacolo di cabaret di e con Pino Michienzi e il gruppo etnico Parafonè, regia di Pino Michienzi. È un cabaret di fatti nostrani che trae linfa dal dialetto calabrese e più specificamente catanzarese e che evidenzia spaccati di vita popolare attraverso conosciuti ed anonimi autori calabresi che hanno raccontato personaggi attuali e del passato in un sano passatempo all’insegna della satira e del buon umore. CATANZARO San Matteo, messa Il giorno 21 settembre , alle ore 10.00, nel Duomo di Catanzaro, verrà celebrata da Se Rev.ma Mons. AntonioCiliberti,arcivescovometropolita di Catanzaro-Squillace, alla presenza del comandante regionale Gen. B. Gaetano Giancane, Guardia di Finanza comando Regionale Calabria, la Santa Messa in occasione della solennità del Patrono del Corpo San Matteo Apostolo ed Evangelista. •CATANZAROConferenzadipianificazione L’assessoreregionaleall’Urbanistica e Governo del Territorio, Michelangelo Tripodi, ha convocato la Conferenza di Pianificazione - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - finalizzata a valutare il documento preliminare del Quadro territoriale regionale a

valenza paesaggistica, approvato dalla Giunta regionale il 30 giugno scorso. Nell’ambito della ConferenzadiPianificazionesarannoeffettuate anche le consultazioni preliminari con i soggetti competenti in materia ambientale rivolte a definire la portata e il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel rapporto ambientale.Laconferenzadipianificazione, convocata di concerto con le cinque amministrazioni provinciali calabresi, si terrà lunedì 21 settembre, alle ore 10,30, a Catanzaro, nella sede del Dipartimento regionale Dell’Urbanistica; martedì 22, alle ore 10,30, a Crotone, nella sala consiliare della Provincia; mercoledì 23, alle 10,30, a Reggio Calabria, nella sala conferenze del Palazzo storico della Provincia; giovedì 24, alle ore 10,30, a Vibo Valentia, nella sala del Sistema bibliotecario e, infine, venerdì 25, alle ore 10,30, a Cosenza, nella sede del dipartimento pianificazione territoriale dell’Università della Calabria. • CATANZARO "Dalle pagine al documento" Il Ministeroper i beni e le attività culturali archivio di stato di Catanzaro presenta "Dalle pagine.....al documento. Viaggio tra i resti della biblioteca dell’Archivio di Stato di Catanzaro", dal 21 settembre al 26 settembre , ore 9.00 - 13.00, Catanzaro Piazza del Rosario, 6. Per info e prenotazioni: 0961/726336; Lamezia Terme viale Aldo Moro 40, info e prenotazioni: 0968/22048. • CATANZARO Politeama, al via vendita abbonamenti Partirà lunedì prossimo, 24 settembre , alle ore 10, la vendita degli abbonamenti al Teatro Politeama (generali, prosa, rassegna musica per il cinema) e dei biglietti per assistere al grande recital di Charles Aznavour. Lo ha comunicato la direzione della Fondazione Politeama,specificandoche–perquantoriguarda il recital di Aznavour – sarà possibile acquistare anche on line, utilizzando lo specifico link sul sito ufficiale www.politeamacatanzaro.net. Il botteghino del Teatro Politeama sarà aperto, dal lunedì al sabato, nei seguenti orari: dalle 10.00 alle 12.30

• CATANZARO Notte Piccante Il conto alla rovescia continua incessantemente ed ormai manca poco più di un mese alla terza edizione della Notte Piccante a Catanzaro. Chi ha già vissuto le altre non può non ricordare le centinaia di migliaia di persone che hanno invaso la Città ed hanno assistito alle decine e decine di manifestazioni, spettacoli, attrazioni, mostre ed eventi di strada, appositamente allestiti dalla macchina organizzativa dell’Assessorato al Turismo del Comune di Catanzaro. La nuova edizione de “La Notte Piccante” si terrà sabato 26 settembre . L’evento è certamente tra le manifestazioni più attese in Calabria. Ogni anno, infatti, attrae almeno 200.000 persone nel centro storicodelCapoluogodiRegione.La kermesse ha come filo conduttore il colore rosso tipico ed identificativo della tradizione Catanzarese nel suo complesso, ed eno-gastronomico in particolare,icuimassimirappresentanti sono il peperoncino, “u morzeddhu” (che è il piatto tipico per antonomasia della città di Catanzaro) e il vino locale. In una sola notte si terranno una serie variegata di iniziative artistiche, culturali, gastronomiche, musicali, mondane e sportive che interesseranno ogni angolo del centro storico, ubicato su tre colli. Tutti i musei, i palazzi d’epoca e le chiese storiche della città rimarranno aperti al pubblico. I cittadini li potrannovisitareconilpreziososupporto di guide specializzate. Da non perdere, inoltre, le escursioni alla città sotterranea il cui ingresso si trova nelle viscere dell’antico Colle del Castello di San Giovanni. E mentre gli spettacoli principali si terranno nelle Piazze principali, sull’appena restaurata terrazza panoramica del San Giovanni, invece, la farà da padrona l’alta moda con sfilate delle più importanti griffe italiane e straniere. La Notte Piccante, quindi, è l’occasione giusta per scegliere Catanzaro, in un clima ancora estivo e in un’atmosfera unica che potrà essere arricchita con un soggiorno tra i freschi boschi silani o sulle incantevoli spiagge che si affacciano sul cristallino mar Jonio.Per maggiori informazioni: www.lanottepiccante.it . • CATANZARO "Il fascino della musica" Si intitolerà “Il fascino della musica” e avrà come protagonista l’autore di storici capolavori della musica d’autore italiana, Giulio Rapetti, meglio noto come Mogol. L’ appuntamento da non perdere per i tanti giovani catanzaresi e dell’intera Calabria che, dotati di sicuro talento, ambiscono a farsi conoscere nei circuiti più prestigiosidelsettore,è stato rinviato all’ 1 ottobre . Grazie all’Amministrazione comunale, Assessorato alla Cultura e PoliticheGiovanili – nella persona dell’assessore Antonio Argirò –, in collaborazione con la Regione Calabria, al complesso monumentale San GiovannieinpiazzaPrefetturasiterranno due manifestazioni incompagnia del talent scout e fondatore del Centro Europeo Toscolano. Laprima si svolgeràalleore19.00pressoil Chiostrodelcomplessomonumentale San Giovanni e vedrà il coinvolgimentodeigiovanicatanzaresicheincontrerannoesiconfronterannocon


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Incontro fra specialisti delle patologie della voce e logopedisti oggi nella Città dei Bruzi

Monica Hill oggi a Ciminà IL CARTELLONE il grande Mogol,che presenterà la sua “accademia musicale”. A chiudere la giornata cisarà poi la grande festa serale, con inizio alle ore 21.00, in piazzaPrefettura, con protagonisti, insieme allo stesso Mogol, due gruppimusicali, gli Lmc e gli Audio 2. Gli Lmc – Giulio Proietti allabatteria e alle percussioni, Sandro Rosati al contrabbasso al bassoelettrico e acustico, Giuseppe Barbera al pianoforte e voce, GiadaAmadei chitarra e voce - sono un gruppo straordinariochesièesibitoinalcuni fra i più importanti spettacoli televisivi e tournèe teatraliche ha avuto come tappe grandi alberghi della Costa Smeralda,l’auditorium di Roma, il Lyric theatre di Assisi e molti altriprestigiosi teatri entusiasmando tutte le platee. • CATANZARO Ricchi e Poveri a Gagliano Ricchi e Poveri in concerto il sabato 10 ottobre ore 21,30 a Gagliano, Piazza Fontana, nel centro storico, organizzato dal comitato in occasione dei festeggiamenti in onore della B.V. del SS. Rosario - ingresso libero - Alla fine del concerto si potrà assistere al grandioso e favoloso spettacolo pirotecnico " Arte nel Cielo" eseguito dalla premiata ditta del Comm. Vincenzo Romagnino.

“VisibileCittà”, manifestazione in programma oggi a Cosenza

• CHIARAVALLE (Cz) "Risveglio ideale", dibattito Su iniziativa dell’Associazione “Risveglio Ideale” oggi, alle ore 16.30, presso l’Hotel Imperial di Chiaravalle Centrale (CZ), si svolgerà un incontro – dibattito sul tema: “…Risveglio Ideale …una nuova politica…rimettere in cammino la speranza. Sarà presente l’on. Angela Napoli (PDL). Monica Hill

CHIARAVALLE (Cz) Pd in festa Pd in festa oggi, nel piazzale Liceo Scientifico, I festa democratica 2009.Programma:ore21.30,spettacolo musicale con il gruppo etno-pop "Mediterraneo" e degustazionedi prodottitipici.Nelcorsodello spettacolo, intervento politico con la partecipazione della segretaria provinciale del Partito Democratico Katia Corea. Per tutta la durata della festa, in collaborazione con la libreria "Incontro" di Soverato sarà allestito un gazebo per la diffusione del libro. Il circolo del partito democratico di Chiaravalle Centrale, oggi, aderisce alla giornata nazionale per la libertà di informazione.

• CORIGLIANO CALABRO (Cs) "Diritti in diretta" In un momento difficile per la vita della libera informazione, torna il contenitoresettimanalediapprofondimento “Diritti in Diretta”, giunto alla sua V edizione. L’obiettivo che si prefigge l’emittente è quello di garantire uno spazio di democrazia al cittadino-elettore al quale sarà data la possibilità di esercitare liberamenteilcosiddetto“dirittodicritica” rispetto alle questioni di estrema attualità.Un’informazionedipensiero, sganciata da logiche di apparato, nel rispettodellesingoleposizionimaattenta a monitorare atti e comportamenti di chi ha ruoli e compiti di governo ai vari livelli. Le conferme sui dati di ascolto lasciano immutata l’impostazione di base di una trasmissione che vuole puntare su partecipazione e confronto: una libera opinione che prende spunto da un fatto per poi aprirsi al commento. Il primo appuntamento della nuova edizione è fissato per oggi a partire dalle 8.30. L’attenzione sarà rivolta alle grandi questioni territoriali: la sospensione dell’iter per la realizzazione del nuovo ospedale; la vicenda della discarica di Bucita, divenuta pattumiera dell’intera Calabria; il futuro della centrale Enel; le questioni urbanistiche, le violazioni, gli abusi, le denunce; le innumerevoli morti lungo la statale 106 jonica; la gestionee ilcontrollodeivotineiperiodi elettorali; e poi tutto il fenomeno che ruoto attorno al crimine organizzato. Ampio spazio sarà riservato alla società civile, ai giornalisti della carta stampa, siti web, e radiotelevisivi. A tal riguardo, la redazione di “Diritti in Diretta” si dice disponibile a ricevere tutte le istanze provenienti da singoli cittadini, gruppi, associazioni, ecc. Per contatti rivolgersi al seguente indirizzo di posta elettronica info@cometaradio.it seguito dalla dicitura “Diritti in Diretta”. Per questa stagione sono previste 34 puntate, il ciclo terminerà sabato 29 maggio 2010 .

• CIMINA’ (Rc) Monica Hill show Oggi, ore 21.30, in piazza, Monica Hill show. Ingresso gratuito. Spettacolo organizzato dal comitato feste con la Puntieri management.Info: www.puntierimanagement.com.

• COSENZA VisibileCittà, manifestazione Manifestazione VisibileCittà, presso la Biblioteca Nazionale del Centro Storico del Comune di Cosenza, nei giorni oggi p.v. Il Festival – ormai al suo 3° anno – vedrà giovani registi iraniani e ita-

• CATANZARO Recital Aznavour E’ partita, al botteghino del Politeama, la campagna abbonamenti 2009-2010,masoprattuttolavendita deibigliettiperl’attesissimorecitaldi Charles Aznavour, in programma il 6 novembre. La vendita dei biglietti per Aznavour è stata aperta a quasi due mesi dall’evento in considerazione delle numerose richieste che sono arrivate da tutte le province calabresieanchedallaSicilia.Ilrecital di Aznavour, come è noto, chiuderà la rassegna internazionale “La grande musica per il cinema” che si svolgerà al Politeama di Catanzaro dal 19 ottobre al 6 novembre e che vedrà la partecipazione di quattro tra i più grandi compositori di tutti i tempi (Morricone, Sakamoto, Piovani e Ortolani), nonché dei registi Giuseppe Tornatore e Pupi Avati, oltre che della testimonial Jo Champa.

ria”), l’ing. Roberto Bruno (ingegnerespecialistadell’AgenziaLocaleper l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile dellaprovinciadiCosenza),l’iniziativa è stata accolta con estremo interesse dal Comune di Lamezia Terme, che patrocinerà e ospiterà l’evento, dalla Regione Calabria e dalle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia che non hanno esitato ad offrire il loro patrocinio. Il corso si svolgerà dal 24 al 26 settembre (per una durata totale di 24 ore) presso la Sala Consiliare di Sambiase in piazza Diaz. E’ rivolto a tutti coloro che a vario titolo si occupano di progettazione di edifici e quindi liberi professionisti,dipendentidiEntiedorganismi pubblici, nonché dipendenti di società di servizi. Tutto al fine di una corretta attuazione e applicazione a livellonazionaleelocaledellacogente certificazione energetica degli edifici.

• CIRO’ (Kr) Rilancio della pesca SisvolgeràoggiaCiròMarinaunincontro promosso da Lega Pesca con il sottosegretario Antonio Buonfiglio e con la partecipazione del Direttore generale,Abate,dell’On.OliverioNicodemo,dellaCommissioneagricoltura della Camera, e del presidente nazionale di Lega Pesca, Ettore Ianì, sui temi del rilancio della pesca calabrese ( piccola pesca artigianale e gestione fascia costiera).

liani confrontarsi sul tema del viaggio e inteso non solo in senso concreto e realistico (di spostamento nello spazio e nel tempo ) ma anche in senso simbolico di desiderio, tensione di conoscenza e di ricerca e viceversa - di distacco, di esilio, di perdita, di allontanamento da sé e dalle cose più care.

• COSENZA Incontro fra medici Specialisti delle patologie della voce e logopedisti, si ritroveranno oggi a Cosenza, per un importante convegno di studi su:”Le Disfonie”. La due giorni di studi ed approfondimenti nasce per iniziativa del dott. Alfredo Barbarossa, Direttore U.O. di Riabilitazione Foniatrica dell’ASP di Cosenzaeprevedelerelazionidiesperti provenienti da tutt’Italia e dalla Spagna. • COSENZA La Destra, riunione La Destra si mobilita in vista delle elezioni regionali della prossima primavera. Oggi , alle ore 17.00, presso la federazione di Cosenza in via Montesanto 25, riunione dei quadri dirigenti e degli iscritti del partito della provincia cosentina. L’incontro, presieduto dall’onorevole Gabriele Limido e dal segretario provinciale Antonio Pucci, sarà anche l’occasione per analizzare la situazione politica regionale e delineare le linee strategiche del partito in prossimità dell’appuntamento elettorale della primavera 2010. Scadenza che vedrà sicuramente la Destra protagonista sulla scena politica regionale e in competizione contro il malgoverno e le scelte scellerate di questo centro-sinistra calabrese. Sullo stesso tema anche le altre quattro federazioni provinciali de la Destra calabrese discuteranno le linee guida su cui muovere il partito sul territorio. • COSENZA 99 Posse in concerto A sette anni di distanza dall’ultima esibizione dal vivo torna la 99 Posse. La band napoletana che ha da poco intrapreso un tour nelle principali città italiane,arriverà a Cosenza, do-

menica 20 settembre alla Palestra all’aperto di Via Milelli, in una co-produzione firmata Radio Ciroma e Coessenza a sostegno della libera editoria. La formazione vede Luca Zulù Persico alla voce, Massimo Jrm Jovine al basso, Marco Messina alle macchine, Sascha Ricci alle tastiere, accompagnati da Claudio Klark Kent Marino alla batteria, Gennaro de Rosa alle percussioni e Peppe Siracusa alla chitarra. Dal 5 gennaio del 2002, quando la 99 Posse tenne il suo ultimo concerto a Napoli, molte cose sono cambiate. • COSENZA Progetto contro il cancro Cinema e musica a sostegno dell’Associazione per la ricerca sul cancro.La Presidente del Comitato Calabria dell’Airc Rosella Pellegrini Serra ed il Sindaco Salvatore Perugini incontreranno la stampa lunedì 21 settembre , alle ore 11,30 nel Salone di Rappresentanza del Comune, per illustrare l’iniziativa volta a raccogliere fondi per dotare di un laboratorio d’eccellenza la Struttura complessa di Ematologia dell’Annunziata diretta dal dottor Fortunato Morabito. COSENZA Corso di formazione professionale L’Istituto di Formazione Terina, con il supporto tecnico scientifico dell’Agenzia Locale per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile della provincia di Cosenza, promuove il corso di aggiornamentoeformazioneprofessionale rivolto a professionisti e operatori del settore pubblico e privato dal titolo “Certificazione Energetica degli Edifici. D.M. 26/06/09. Le nuove linee guida: l’attestato di certificazioneenergeticae imetodidicalcolo”. Data la rilevanza dell’argomento, in un momento in cui la legislazione nazionale in merito è in continua evoluzione, data la partecipazione di nomi illustri del settore come l’ing. Vincenzo Lattanzi (membro dell’E.N.E.A. nonchè membro del Comitato istituito dal Ministero dello Sviluppo Economico per la stesura dei decreti attuativi del D.Lgs. 192/05), l’ing. Ilario De Marco (dirigente del Settore Politiche Energetiche del dipartimento “Attività produttive – Regione Calab-

• COSENZA Centrali aperte in Sila L’area Pic-nic del Cupone, tra il centro visite del Parco Nazionale delle Sila, e le rive del lago Cecita, ospiterà, il 4 ottobre, l’edizione 2009 di Centrali Aperte. Un’occasione unica per conoscere i luoghi in cui nasce l’energia visitando anche la Centrale idroelettrica di Vaccarizzo che si apre al pubblico nell’ambito delle “giornate dell’energia” organizzate con Assoeletrica. . Enel ti invita a visitare due delle 60 fabbriche dell’energia per raccontarti la scienza, la tecnologia , per farti scoprire i progetti a tutela dell’ambiente, dell’arte e della cultura attraverso il gioco e lo sport. Enel , in collaborazione con Legambiente, ha abbinato alle attività di conoscenza la “giornata ecologica” : gli ospiti saranno accompagnati dalle guide di Legambiente a visitare l’Oasi Naturalistica di Ariamacina ( nata da un accordo tra Enel e Legambiente) ed il Parco Nazionale della Sila. Lo spettacolare palcoscenico Silano accoglierà quanti vorranno arrampicarein stile free le pareti appositamente attrezzate o scorazzare (condotti da espertissimiistruttori)susuperteconologiche mountain bike. Le alternative sono altrettanto attraenti, il 16 volte campione italiano di canottaggio, Davide Tizzano, con le sue Dragon Boat farà competere gli ospiti in una divertente disciplina sportivadalleanticheoriginiorientali, ma ormai diffusa in tutto il mondo. Musica popolare e l’accoglienza affidata ai ragazzi della cooperativa sociale “Naturalmente” accompagneranno gli ospiti nella degustazione dei migliori prodotti della gastronomia silana. Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numerotelefonicoddretefissadiseguito riportato 0984/1981274. • CROTONE Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, laprovinciadiCrotone,ilComunedi Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà a Crotone fino a domenica 20 settembre .


48 il Domani Sabato 19 Settembre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La mostra “150 anni di emigrazione” sarà ospitata nei locali di Palazzo del Tocco di Gerace fino al 3 ottobre

Nino D’Angelo a Davoli IL CARTELLONE • CROTONE Corso per assaggiatori di olio E’ iniziato, presso Il Convivio di Hera (viaper Capocolonna), il corso di formazione per assaggiatori di olioverginediolivaorganizzatodalla Camera di Commercio di Crotone e dall’O.I.P.O. (Organizzazione Interprovinciale Produttori Olivicoli) di Crotone e riservato ai partecipanti ammessi.L’iniziativa nasce dalla necessità di migliorare la conoscenza dell’olio vergine di oliva, rispondendo alla sempre maggiore richiesta di qualità da parte dei consumatori e degli addetti alla ristorazione.Il corso, inoltre, ha lo scopo di fornire ai produttori ed ai frantoiani le conoscenze necessarie per mettere in atto le razionali tecniche agronomiche e tecnologiche durante tutto il processoproduttivoalfinedell’ottenimento di un prodotto di qualità.La partecipazione al corso consente il conseguimento dell’attestato di idoneità fisiologica ai sensi della Circolare Mi.P.A. n. 5 del 18 giugno 1999 e dell’All. XII al Reg. Cee n. 2568/91 e successive modifiche ed integrazioni.Le successive giornate di formazione si svolgeranno nelle date del , oggi, 25, 26 settembre prossimi. • CROTONE Anniversario Anmi In occasione della Manifestazione del 60° Anniversario della Costituzione del Gruppo Anmi di Crotone, oggi(sabato)alleore17.00,pressola Sede dell’Associazione Nazionale Marinaid’Italia“GruppoEugenioC. Amatruda” di Crotone sito in Piazza Marinai d’Italia n. 32, sarà presentato alla stampa, il programma della manifestazione e delle varie iniziative. • CROTONE Festa San Michele Arcangelo In occasione della festività di S. Michele Arcangelo, patrono della PoliziadiStato,martedì29settembre, alle ore 10.30, presso la Basilica CattedralediCrotone,siterràlacelebrazione della Santa Messa presieduta da Se Re.ma Mons. Domenico Graziani, arcivescovo di Crotone - Santa Severina. • CROTONE Missioni in Serbia ed in Giappone La Camera di Commercio di Crotone, nell’ambito delle azioni di supporto al processo di internazionalizzazione delle imprese della provincia, aderisce alle missioni imprenditoriali in Serbia ed in Giappone organizzate dal sistema camerale italiano con il contributo di Unioncamere: Giappone (Tokyo) 22-27 novembre , la missione, è rivolta ad imprese operanti nei seguenti settori: Sistema Persona, Sistema casa e complemento di arredo, Contract, Moda design. La quota di partecipazione, comprensiva di servizio di interpretariato non esclusivo, per ogni rappresentante è Euro 900,00 (+ iva ovedovuta).Programma:22novembre, partenza dall’Italia; 24 novembre, seminario e incontri B2B a Tokyo; 25 novembre, proseguimento incontri a Tokyo; 26 novembre, eventuali incontri in azienda; 27 novembre,rientroinItalia.Serbiadal1 al 4 dicembre, la missione è rivolta ad operatori dei settori agricoltura (jointventureperlavorazionedifrutta, verdura e trasformazioni carne, ricambistica per macchinari agrico-

Prosegue il corso per assaggiatori di olio d’oliva a Crotone li), automobilistico (subforniture, componentistica e pezzi di ricambio), packaging e grafica (macchinariperl’imballaggio/tipografiae prodotti finiti), metalmeccanico (lavorazione per conto terzi e subfornitura), Ict (programmi, software house). La quota di partecipazione per azienda è pari a Euro 400,00 + iva, e comprende: servizio di informazioni preliminari sul Paese; ricerca e selezione dei partner locali; organizzazione di agende personalizzate di incontri tra aziende; assistenza di personale specializzato; trasferimenti di gruppo da e per aeroporto. Sono previste tre tappe: Belgrado, Novi Sad (la capitale della Provincia Autonoma della Vojvodina), Kragujevac (zona dell’insediamento della Fiat). Per poter partecipare alle missioni è necessario compilare la scheda di interesse (non impegnativa) congiuntamente alla scheda company-profile e trasmetterla via fax alla Camera di Commercio di Crotone (0962/6634200) entro il 14 settembre. Per ulteriori dettagli sulle missioni e sulla modulistica necessaria per la partecipazione, è possibile contattarel’Ufficiopromozionedella Camera di Commercio (0962/6634207 – 229 email: promozione@kr.camcom.it) o consultare direttamente il sito camerale www.kr.camcom.it. • DAVOLI SUPERIORE (Cz) Concerto di Nino D’Angelo Oggi , in onore della festa della Madonna della Misericordia, alle ore 21.30, in piazza Misericordia a Davoli Superiore concerto di Nino D’Angelo. • DECOLLATURA (Cz) Fiera della cucuzza L’Amministrazione Comunale di Soveria Mannelli sarà presente con uno stand istituzionale alla 120° Fiera della Cucuzza di Decollatura. La manifestazione sarà inaugurata oggi e proseguirà per i giorni del 20 e 21 settembre, presso l’Area Polifunzionale di Decollatura. • GAGLIATO (Cz) Premio di poesia "Vitale" L’Associazione culturale "Ergon", con sede a Gagliato (Cz), con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, bandisce la I Edizione del Premio nazionale di Poesia in LinguaeinDialetto"DomenicoVitale".I poeti possonopartecipare con un massimoditrepoesieinediteperciascunasezione: «Poesia in Lingua»; «Poesia Dialettale» (in metrica) e «PoetiinErba»,quest’ultimariservata agli alunni delle scuole Elementari e Medie. Le opere non devono aver conseguito alcun premio e vanno presentate in7copiedattiloscritte,dicuiunafirmata dall’Autore, con indirizzo e recapito telefonico. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 novembre2009pressolasegreteriadelPremio: Associazione Culturale «Ergon» (Presidente: Ing. RaffaeleDe Giorgio), via Roma, 127 - 88060 Gagliato (Catanzaro).La partecipazione è completamente gratuita. Ai vincitori e ai finalisti verrà data comunicazionetelegraficaotelefonica. Lacerimoniadi premiazione avverrà a Gagliato (Catanzaro) nella secondadecade di dicembre 2009 e verrà ampiamente pubblicizzata su Stampa e Televisione. La giuria è presieduta dal giornalista e scrittore

Nino D'Angelo

Vincenzo Pitaro, autore Siae. per la Parte Letteraria. Per richiedere il bando completo o per eventualialtre informazioni contattare la Segreteria del Premio, telefonando al 340.9312650oppureviae-mailalseguente indirizzo: associazione_ergon@libero.it • GERACE (Rc) Mostra sull’emigrazione E’ stata presentata la mostra documentale “150 anni di emigrazione” a cura dell’Archiviso Storico del Comune di Gerace e della SoprintendenzaArchivisticaperlaCalabria.Si sposa a perfezione con un periodo in cui la problematica delle migrazioni sta facendo discutere a livello internazionale e nazionale la mostra documentale “150 anni di emigrazione” a cura dell’Archiviso Storico del Comune di Gerace e della Soprintendenza Archivistica per la Calabria. La mostra “150 anni di emigrazione”, esplica le vicende dell’emigrazione italiana, in particolare di quella calabrese e geracese nelperiododall’Unitàd’Italiaaigiorni nostri. L’esposizione sarà ospitata nei locali di Palazzo del Tocco in pieno centro storico e sarà suddivisa in due aree tematiche; la prima riguarda la storia dei flussi migratori della Calabria, in particolare della Provincia reggina tra la fine dell’Ottocento e il 2000 con una serie di dati statistici desunti dai censimenti e dalla documentazione conservata in Archivio;lasecondasezionemettein mostra i documenti ritrovati nell’Archiviostoricodel Comuneche si riferiscono a foto documenti di nuclei famigliari dei primi anni ’30 in partenza per le Americhe, a passaporti, a richieste di ricongiungimento, a note dei consolati, ecc. Un pannello apposito sarà stato poi dedicato alla figura di Paolo Cinnani, geracese di nascita, allievo di Cesare Pavese, grande figura di meridionalista che sull’argomento pubblicò importanti

lavoriper:Feltrinelli,EditoriRiuniti, Marsilio, Rubbettino, focalizzando il fenomeno nelle sue implicazioni internazionali e sulla cui figura, scomparsa nel 1988, sarà dedicato un convegno il prossimo 3 ottobre. La mostra resterà aperta sino al 3 ottobre e in particolare le scuole potranno visitarla previa prenotazione. • LAMEZIA T. (Cz) Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedìevenerdìconmenùdicarne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il nuimerotelefonicodiretefissadiseguitoriportato: 0968/53459.

• LAMEZIA TERME (Cz) Spettacolo di cabaret Oggi dalleore 22:00 circa si terrà a Lamezia Terme su Corso G. Nicotera lospettacolodi cabaret di Antonello Costa. Organizzato dal ComitatoCittadino "VIVI il CENTRO" Lamezia Terme, con la collaborazionedell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro - Assessorato alleAttività Produttive. Ingresso libero. Per informazioni ItaliaEventi0968.419571 - 338.3030175. • LAMEZIA TERME (Cz) Inaugurazione sede Il dirigente del compartimento Polizia Stadale per la Calabria, dr. Vincenzo Ortolano ed il responsabile dell’ufficio speciale per l’autostrada Sa-Rc dell’Anas, ing. Salvatore Tonti invitano alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede del Centro Operativo Autostradale della Polizia di Stato sita in Contrada Pullo di

Lamezia Terme che avrà luogo martedì 22 settembre, alle ore 11.00. Programma: ore 10.45, ricevimento invitati; ore 11.00, interventi autorità,consegnadelprovvedimento di assegnazione della nuova sede; a seguire deposizione corona ai Caduti della Polizia e dell’Anas; ore 12.00, benedizione, taglio del nastro e visita al centro operativo; al termine rinfresco. • LAMEZIA TERME (Cz) Cinema d’estate Pax Christi movimento cattolico internazionale per la pace Punto Pace Lamezia Terme, e Amnesty international Gruppo Italia 239 Lamezia Terme, organizzano il cinema d’estate per la pace e i diritti umani. Riparte il ciclo di proiezioni per un percorso di riflessione sui temi della pace e dei diritti umani. Programma: giovedì 24 settembre, ore 21.00,"Fortàpasc" di Marco Risi, 2008,conLiberoDeRienzo,ValentinaLodovini,MicheleRiondino,Massimiliano Gallo, Ernesto Mahieux. Iltutto presso il Cortile Casa Canonica del Carmine, Via R. Sanzio, 2,Lamezia Terme - Sambiase.

• LAMEZIA T. (Cz) Seminari Venerdì 25 e sabato 26 settembre presso il Centromonumentale San Domenico di Lamezia Terme, si terranno i seminari dipreparazione e approfondimenti su "La scelta di vita di Simone Weil traimpegno politico ed esperienza religiosa". Tra i presenti delle quattrogiornate di studio, anche Giancarlo Gaeta, massimo conoscitore dellafilosofia. LAMEZIA TERME (Cz) Progetto socio-ludico-educativo Il Centro studi Segnali Mediterranei LameziaTermeconilpatrociniodella Città di Lamezia Terme e la


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Apertura della mostra dal titolo “L’Archivio illustrato, una proposta didattica” a Locri

Fiera d’antiquariato a Paola IL CARTELLONE Regione Calabria presenta l’iniziativa bambini progetti ludico-socio-educativi IV progetto "Abuso sui minori" strumenti di contrasto nel dirittoenellasocietà,pressoilteatroUmberto, il 9 ottobre , alle ore 18.00. Programma: coordina il progetto: PietroMendicino,v.pres.centrostudi Segnali Mediterranei; modera: Maria Rosaria Bazzano; presiede: RaffaeleMazzotta,procuratorecapo a Crotone; saluti: Egidio Chiarella, pres.centrostudiSegnaliMediterranei; Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme; Elvira Falvo, assessore ai servizi sociali del comune di Lamezia Terme; relatori: Tiziana Pirelli, psicologa e psicoterapeuta, servizi sociali del comune di Lamezia Terme; Giovanni Caruso, psicologo e psicoterapeuta; Sergio Iannello, dirigente Polizia Postale di Reggio Calabria; Don Fortunato Di Noto, il prete guerriero che ha colpito la rete internazionale dei pedofili, fondatore dell’associazione Mater di Avola. • LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa Programma Teatro comunale Politeama di Lamezia Terme, stagione diprosa2009/2010,direzioneartistica Angela Dal Piaz: sabato 14 e domenica 15 novembre 2009 , nuovo allestimento, Komiko production in collaborazionecon Augusteo produzioniUomo e Galantuomodi Eduardo De Filippo, con Francesco Paolantoni, Nando Paone e con Fulvia Carotenuto,Patrizia Spinosi, Tonino Taiuti e la partecipazione di Mimmo Esposito, musichePaolo Coletta, costumi Silvia Pollidori, regia Armando Pugliese; sabato 28, domenica 29 novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, compagnia Bustric snc di Sergio Bini Nuvolo scritto da Sergio Bini con la collaborazione di Gianfilippo Pedote, con Sergio Bini inarteBustric,sonorizzazioneBenni Atria,musiche a cura di Roberto secchi,organizzazione Alda Vanzini; sabato 28 (matinèe), domenica 29 (pomeridiana) novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, cartellone stagione teatro ragazzi 2009-2010, compagnia Bustric snc di Sergio Bini, Pierino e il lupo, musica di SergioProkofiev,conSergioBiniinarte Bustric, ideazione scenica Bustric; lunedì 7, martedì 8 dicembre 2009 , Teatro de Gli Incamminati, Vita di Galileo di Bertolt con Franco Branciaroli e con Giancarlo Cortesi, Nicola Ciulla, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Dora Romano, Alessandro Albertin, Giulia Beraldo, Tommaso Cardarelli, Emanuele Fortunati, Jacopo Venturiero, Nicole Vignola, scene Pier Paolo Bisleri, costumi Elena Mannini, musiche Germano Mazzocchetti,luciGigiSaccomandi, regia Antonio Calenda; sabato 12, domenica 13 dicembre 2009 , Khora srl Amleto di William Shakespeare traduzione di Eugenio Montale con Alessandro Preziosi e con Mino Manni, Francesco Biscione, Giovanni Carta, Ugo Maria Morosi, Carla Cassola, Silvia Siravo, Marco Trebian, Simone Ciampi, Marco Zingaro,Marco Trebian, Yaser Mohamed, Vito Facciola, Giovanni Carta, Yaser Mohamed, scene Andrea Taddei, costumi Silvia Polidori, disegno luci Valerio Tiberi, musiche Massive attack e Zero Pm, riduzione, adattamento e regia Armando Pugliese. Sabato 19, domenica 20 dicembre2009 , nuovo allestimento, pro-

Convegno nazionale del legno in programma a Petilia Policastro duzione I due della città delsole srl Lafortunaconl’effemaiuscola,commedia in 2 parti diEduardo De Filippo e Armando Curcio, con Luigi De Filippo e conStefania Ventura, MicheleSibilio, Marisa Carluccio, FelicianaTufano, Paolo Pietrantonio,Marianna Mercurio, GiorgioPinto,LucaNeuroni,Alberto Pagliarulo,Flavio Furno, scene Salvatore Michelino, costumi Maria Laura di Monterosi, regia di Luigi De Filippo; sabato 16, domenica 17 gennaio 2010, produzione Indie Occidentali srl, Col piede giusto, una commedia di Angelo Longoni, con Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Eleonora Ivone, Simone Colombari, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini, regia Angelo Longoni; mercoledì 27, giovedì 28 gennaio 2010 , in esclusiva per la Calabria, produzioni teatrali Paolo Poli culturale con il contributo di Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo - Ministero per i beni e le attività culturali - direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Sillabari, due tempidiPaoloPoli,liberamentetratti da Goffredo Parise con Paolo Poli, e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco,sceneEmanueleLuzzati, costumi Santuzza CalÏ, consulenza musicale Jazqueline Perrotin, coreografie Alfonso De Filippis, regia Paolo Poli; sabato 6,domenica7 febbraio 201 0, artisti riuniti, Il giuoco delle parti, di Luigi Pirandello con Geppy Gleijeses, Marianella Bargigli, e con Leandro Amato, Massimo Cimaglia, Antonio Ferrante, Franco Ravera, Ferruccio Ferrante, Antonella Familiari, Francesco Pupa, Francesco Sgrò, regia Elisabetta Courir; giovedì 18, venerdì 19 febbraio 2010, ilteatroEliseo - Arca Azzurra teatro - Ministero dei beni e delle attivit‡ culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comune di San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka, con GiulianaLojodice, e con Massimo Salvianti, GiulianaColzi,LuciaSocci,DimitriFrosali, Andrea Costagli, Alessio Venturini, scene Daniele Spisa, costumi Giuliana Colzi, luci Marco Messeri, musica originale e adattamento VanniCassorie JonathanChiti,testo e regia Ugo Chiti; sabato 27, domenica 28 febbraio 2010 , nuovo allestimento, produzione teatroe società, La strana coppia, di Neil Simon,conmariangelaD’Abbraccio,Elisabetta Pozzi, e con Silvana De Santis e altri 4 attori, scene Alessandro Chiti, musiche Daniele D’Angelo, luci Luigi Ascione, costumi Maria Rosaria Donadio, regia Francesco Tavassi. • LOCRI Anno pastorale La diocesi di Locri-Gerace riprende l’anno pastorale. Convocazione Diocesana 21-22 e 28 settembre; 21 settembre , ore 16.30 - 19.30, Istituto Tecnico Commerciale di Siderno, riscorpire il volto ecclesiale della famiglia e la dimensione familiare della Parrocchia; 22 settembre, ore 16.30 - 19.30, Isituto Tecnico Commerciale di Siderno, trasmettere alle nuove generazioni l’amore per la vita. Nei giorni 23-27 settembre, ogni parrocchia rifletterà sulle piste che verranno date durante gli incontri;

Oggi mercatino dell'antiquariato a Paola

28 settembre , ore 16.30 - 19.30, presso la Cattedrale di Gerace, assemblea plenaria e celebrazione della Santa Messa. • LOCRI (Rc) "L’archivio illustrato", mostra Anche quest’anno, la Sezione di Archivio di Stato di Locri parteciperà alle “Giornate Europee del Patrimonio”indettedalConsigliod’Europae promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. A tal proposito, nella Sala delle ConferenzedelpredettoIstituto,ilgiorno 24 settembre 2009 alle ore 9,30 verrà aperta una Mostra dal titolo “L’Archivio illustrato, una proposta didattica” con esposizioni di documenti illustrati da disegni realizzati da Miriam Mhameed, una studentessa del Liceo Artistico di Siderno, che ha inteso così animare una serie di atti notarili, rendendoli accessibili ai ragazzi a partire dalla scuola elementare. Accanto alla curiosità che può suscitare la natura degli Atti, scelti per l’occasione, la Sezione di Archivio di Stato di Locri intende proporre un’offerta culturale, allo scopo di creare un’interazione Scuola- Ricerca storica. • LOCRI (Rc) Apertura sede universitaria Conferenzastampadipresentazione dell’apertura a Locri della sede universitaria della Link Campus – University of Malta.L’incontro si terrà nelle sale di Palazzo Nieddu a Locri, il 26 settembre 2009, alle ore 11.30. • MONTEPAONE (Cz) "Emergenza sanitaria", concegno Il 25 e 26 settembre 2009 si terrà presso l’Hotel Mirabeau di Montepaone il I convegno regionale "Sistema emeregnza urgenza sanitaria percorso assistenziale dal territorio all’ospedale" organizzato in collaborazione con la COMES ( Coordinamento Medici

EmergenzaSanitaria)e la FIMMG-ES (Federazione Italiana Medici Medicina Generale settore Emergenza Sanitaria). • PAOLA (Cs) Mercatino d’antiquariato L’Associazione Culturale Angelo Grande comunica che oggi , a partire dalle ore 19.00, si terrà a Paola, nel centro storico della cittadina, il mercatino d’antiquariato. • PETILIA POLICASTRO (Kr) Convegno nazionale del legno Il 25 e il 26 settembre , si terrà convegno nazionale del Legno presso il centro di ricerca del Legno di Petilia Policastro, in provincia di Crotone. "Il legno con te, dal bosco all’edilizia del futuro" è il titolo dell’appuntamento organizzato da Assolegno in collaborazione con Regione Calabria - assessorato attività produttive, Provincia di Crotone, Parco Scientifico Tecnologico Multisettoriale e Comune di Petilia Policastro. Per chi fosse interessato a partecipare, segnaliamo che Petilia Policastro è raggiungibile con voli da Milano Linate, Roma Fiumicino, Bergamo Orio al Serio all’aeroporto di Lamezia Terme. È previsto un servizio pullman che partirà dall’areoporto di Lamezia Terme alle ore 21.30, di giovedì 24 settembre, per l’hotel convenzionato Baia degli Dei di Isola Capo Rizzuto. È comunque possibile usufruire del servizio "viaggiare in taxi" ( www.viaggiareintaxi.it) per chiunquearrivasseinoraridiversidaquello elencato. Nei giorni 25 e 26 settembre , è previsto inoltre un servizio navetta dall’hotel ai luoghi del convegno. Programma: Venerdì 25 settembre , visita alla Centrale a biomassa di Cutro, alle utilizzazioni forestali in Sila e ad alcune aziende di lavorazione del legno:SerravalleLegnami;SegheriaLe

Rose; Manini Legnami. Sabato 26 settembre , ore 9.00, registrazione dei partecipanti; ore 9.30, saluti delle autorità e apertura dei lavori; ore 9.45, Le risorse forestali nel Mezzogiorno e il loro utilizzo, Giuseppe Zimbalatti, Distafa Università degli Studi "Mediterranea" di Reggio Calabria; ore 10.05, Il mercato del legno a livello internazionale con Pierre Marie Desclos, specialista analisi Scambi Internazionali nel settore legno; ore 10.30, Il mercato del legno in Italia e in Austria, con Maurizio Colella, presidente Promolegno e Georg Binder, direttorePro-holzAustria;ore 10.45, Il mercato del legno nell’Italia del Sud, con Enzo Micali, Agelegno; ore 11.00, innovazione tecnologica nelle imprese di prima lavorazione di piccola dimensione: le principali novità e gli sviluppi futuri a cura di imprese del settore delle macchine per la lavorazione del legno; ore 11.20, coffee break; ore 11.35, Normativa tecnica sul legno per edilizia e per l’imballaggio, con Andrea Zenari, esperto del settore legno; ore 11.50, Case e strutture di legno: esempi applicativi, con Marco Pio Lauriola, studio tecnico associato "Timber Engineering"; ore 12.10, Strutture e case in legno: l’esperienza del terremoto in Abruzzo a cura di un rappresentante della Protezione Civile; ore 12.30, Le imprese del legno in Sud Italia: primi risultati dell’indagine promossa da Assolegno, con Paolo Gardino, Gardino Consulting; ore 12.50, Comunicazioni da parte di varie organizzazioni operanti nell’ambito della filiera legno. Ore 13.10, conclusione dei lavori: Francesco Sulla, assessore alle attività produttive Regione Calabria; Rosario Messina, presidente FederlegnoArredo; moderatore: Paolo Ninatti, presidente Assolegno/FederlegnoArredo.


50 il Domani Sabato 19 Settembre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Una serie di serate cristiane dal tema: “Ritratti di Cristo dal Vangelo” da oggi a Pizzo Calabro

Gianni Testa stasera a Platì IL CARTELLONE • PIANOPOLI (Cz) Mostra di Lorenzo Albino Ancora un appuntamento autorevole e di spessore artistico culturale e diconseguenza patrimoniale,dell’artemodernaecontemporanea. Prosegue a Pianopoli, piccolo centro dell’hinterland lametino, presso la 17 gradicentigradi in via Roma 48, la mostra del maestro Lorenzo Albino. Dopo il nuovo realismo poppardianodi Mimmo Rotella con i suoi decollage, dopo l’informale Charaka e dopo il surrealismo raffinato di Franco Fortunato è il momento di uno dei più autorevoli maestri della cultura calabrese, apprezzato in tutto il mondo, Lorenzo Albino, voluto fortemente in questo particolare periodo dell’anno per darela possibilitàai tanticalabresidi ritorno, e non solo, di apprezzare e magari annoverare nel proprio patrimonio un artista che comunica a pienoaicalabresiattraversoilcanale privilegiato dell’emozione del ricordo. • PIZZO (Vv) Serate cristiane L’associazione Acqua della Vita OnlusdiPizzo(Vv)organizza,daoggial 27 settembre 2009 , una serie di serate cristiane dal tema: Ritratti di Cristo dal Vangelo..Alcuni incontri saranno dedicati in particolare ai giovani e agli stranieri, secondo il programma dettagliato consultabile sul sito: www.acquadellavita.it. Il VangelosaràannunziatodalPastore della Chiesa Cristiana Evangelica di Pizzo, Marco Ielo, e da altri pastori provenientidallecomunitàevangelicheregionali,daannitestimonidella PotenzadiDioedieventimiracolosi, tra cui potenti guarigioni e conversioni al Vangelo, secondo la fede in Cristo Gesù.Gli incontri si terranno sotto la tenda Cristiana "Gesù è il Signore" che verrà installata sul piazzale stazionina di Pizzo, ogni sera alle ore 19. L’ingresso è libero. • PLATI’ (Rc) Gianni Testa show Oggi , ore 21.30, in piazza, Gianni Testa show. Ingresso gratuito. Spettacoloorganizzatodal comitatofeste con la Puntieri management. Ulteriori informazioni sul sito internet : www.puntierimanagement.com. • REGGIO CALABRIA Pentedattilo Film Festival Parte la quarta edizione del Pentadattilo Film Festival, concorso internazionale di cortometraggi. La rassegna si terrà nel suggestivo borgo antico di Pentadattilo e prevede quattro giornate di corti provenienti da tutto il mondo. Il forte potere evocativo che il borgo arroccato nella possente rocca a forma di mano gigantesca suscita, rende Pentedattilo il set ideale per una manifestazione del genere. L’evento è promosso e realizzato dal G.A.L. Area grecanica – sezione cinema del festival Paleariza, dall’associazione Pro-Pentedattilo e dalla Ram Digital Film, con il sostegno della Regione Calabria – settoreCulturaPORCALABRIAFESR 2007 - 2013, e il contributo della ProvinciadiReggioCalabria,Assessorato alla Cultura, e del Comune di MelitoPortoSalvo.Moltiipartneriati, tra cui Circolo del cinema “Cesare Zavattini”, Città del Sole Eidzioni, Università per Stranieri “Dante Ali-

Concorso internazionale di cortometraggi a Pentedattilo ghieri”, Azimut Alta Formazione. Si prosegue oggi , fino alla conclusione domenica 20 . In concorso ben 66 cortometraggi suddivisi in 4 sezioni: “TerritoriinMovimento”,“Concorso Documentari”, “Corto Donna” e “Corto Giovani”, e molti i corti fuori concorso. Cinque le location che ospiteranno la rassegna: la Casa delle Pietre, la Casa delle Muse, la Casa Cerere, la Casa della Pace e la Scalinata Santa Barbara.Evento di rilevante importanza è la proiezione il film collettivo no profit “All Human Rights for All”, promosso dalle Nazioni Unite, per il sessantenario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Il film ha visto una delle sue tappe a Pentedattilo, con l’episodio art.23 girato dal maestro Vittorio De Seta. Fra i registi inoltre Carlo Lizzani, Giovanni Veronesi, Roberta Torre, Pasquale Scimeca, Citto Maselli, Giuseppe Ferrara, Luciano Emmer.Il Pentedattilo Film Festival fa parte del programma europeo Gioventù in Azione, in collaborazione progettuale con il Festiv’art di Amiens – Francia. È gemellatoconilTofiFest,Festivalinternazionale del cinema di Tofi – Polonia, uno dei maggiori eventi di cinema in Polonia, e parteciperà a “AllFestivalAwards”diTorino,Torino,eventochepremiailmigliorfestival indipendente di cortometraggi, a dimostrazione della notevole importanza che questo festival sta assumendonel corsodeglianni.Una crescita di qualità che anno dopo anno sta catturando l’interesse di un numero sempre maggiore di spettatori.Da quest’anno, inoltre, il Pentedattilo Film Festival inaugura i seminaripergliautoriconcorrenti.Il 19 e 20 settembre infatti, Massimo Gaudioso, sceneggiatore pluripremiato per Gomorra di Matteo Garrone, terrà in esclusiva un seminario per la scrittura cinematografica. • REGGIO CALABRIA Amnesty, giornate dell’attivismo Oggi e domenica 20 in tutt’Italia, migliaia di soci e simpatizzanti di Amnesty International coloreranno le piazze di giallo e nero e animerannounospaziodedicatoalrispettodei dirittiumani nell’ambitodella nuova campagna “Io pretendo Dignità”. Concetto di fondo della nuova attività di denuncia e sensibilizzazione del movimento risiede nella consapevolezzachelapovertàincuiversano intere aree del mondo è frutto di politiche irresponsabili che hanno anteposto altri interessi al reale benessere della collettività e al rispetto dei diritti. Dunque questa tendenza deve essere invertita perchè la povertà non è ineluttabile!Le Giornate dell’Attivismo intendono promuovere la consapevolezza circa i temi della nuova campagna e la partecipazione attiva ad Amnesty International, coinvolgendo le persone già iscritte e quelle che aspirano a divenire soci o attivisti.Dunque la foto e la simbolica sottoscrizione del manifesto, in cui sono riportati dati che denunciano la condizioni di privazione, precarietà e stenti in cui vivono miliardi di persone affamate, senza una casa, senza accesso alle cure sanitarie, rappresentano l’essenza del circuito virtuoso di responsabilità dei governi e di partecipazione attiva delle persone che potrà incidere sensibilmente sul miglioramento delle attuali e diffuse condizioni di povertà. Oltre un mi-

liardodidonnemuorepermettereal mondo un figlio dove non vi sono presidi adeguati. La campagna presteràaquestoun’attenzionespecifica. I questa sua prima fase, infatti, punterà su tre ambiti ossia la prevenzione della mortalità materna, un monitoraggio sull’impatto delle aziende di estrazione mineraria con particolareriferimentoallaNigeriae la tutela delle persone che vivono in insediamenti informali. Di recente il segretariato internazionale ha lanciato un’azione urgente sul possibile sgombero forzato di una comunità di circa 200 persone rom che vivono nellazonadiRubattino,un’areaaest di Milano. Lo sgombero dovrebbe avvenire entro il 21 settembre, secondoquantoannunciatodalleassociazioni locali. L’appello è indirizzato al prefetto di Milano (http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2559). • REGGIO CALABRIA La Destra, incontri La Destra in provincia di Reggio Calabria si mobilita in vista delle elezioniregionalidellaprossimaprimavera. Due riunioni per definire le linee guida del partito. Si comincia oggi, alle ore 18.00, a Bovalino presso l’hotel ristorante la “Vecchia Macina”. L’incontro, presenti i quadri dirigenti e gli iscritti del partito per l’area ionica reggina, sarà presieduto dal segretario provinciale Pino Cavallaro. Sabato 19 toccherà invece agli iscritti e ai dirigenti della fascia tirrenica reggina. La riunione, presieduta sempre da Pino Cavallaro, avrà come ordine del giorno “la Destra verso le regionali” e sarà anche l’occasione per analizzare la situazione politica locale e tracciare le linee strategiche del movimento in prossimità delle regionali del 2010. Scadenza che vedrà certamente la Destra protagonista sullo scenario politico regionale e in competizione contro il malgoverno e le scelte scelleratediquestocentro-sinistracalabrese. • REGGIO CALABRIA "Costo-Bhls", meeting Dopo Bruxelles, Nantes, Dublino, Madrid e Stoccolma, sarà la città di Reggio Calabria ad ospitare il meeting itinerante del “COST-BHLS”, nel quadro intergovernativo dell’Unione Europea per la cooperazione europea in materia di scienza e tecnologia. Difatti, oggi, la FacoltàdiIngegneriadell’Università Mediterranea avrà il privilegio di ospitare i lavori del convegno internazionale“BHLS,BuswithHighLevel of Service – Bus ad elevato livello di servizio:caratteristichefondamentali e raccomandazioni per scelte decisionali e ricerca”, organizzato dal gruppo WG2 Action TU 603, il quale si occupa specificatamente di Trasporti e sviluppo urbano (TUD). COST, attraverso le sue azioni specifiche, permetteil coordinamentodi ricerche finanziate a livello europeo. Esso, quindi, contribuisce a ridurre laframmentazionedegliinvestimenti di ricerca europei e si propone l’apertura di uno Spazio Comune Europeo della ricerca. Opera su vari ambiti: dalla biomedicina alla gestione ambientale, dalle scienze alimentari all’agricoltura e alla ges-

tione del territorio, dall’Information Technology alla Scienza dei materiali, ai Trasporti.L’azione COST in questo caso si riferisce al settore “Trasporti e Sviluppo Urbano”; essa mira a promuovere attività di rete di ricerca internazionale di scienziati ed esperti che si occupano di sistemi di trasporto e delle infrastrutture, uso e sviluppo del territorio urbano, architettura e design, questioni legate all’ingegneria civile.I lavori del meeting di Reggio Calabria saranno coordinati dal prof. Domenico Gattuso, ordinario di Trasporti presso l’Università Mediterranea, rappresentanteitalianonelpartenariatoeuropeodiCOST-BHLS.Sonoattesiin rivaalloStrettoalcunepersonalitàdi spicco che parteciperanno ai lavori, in particolare da Irlanda, Spagna, Olanda, Belgio e Francia. Parteciperanno all’evento i docenti del ramo “Trasporti” dell’Università Mediterranea ed i vertici aziendali delle società di Trasporto pubblico urbano ATAM di Reggio Calabria e ATM di Messina.Il convegno vedrà inoltre la partecipazione di un gruppo di studenti del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Trasporti, che illustreranno i risultati di alcune loro esperienzedistageall’esteroavvenute nell’anno in corso nel quadro del progetto COST-BHLS e che avanzeranno alcune ulteriori proposte di finanziamentodiricerche,semprenel quadro COST, da svolgere attraverso Short Mission, presso aziende di trasporto pubblico europee. • REGGIO CALABRIA "Note in tour" L’associazione culturale “Corona Chorus” nell’ambitodelle proprie attività volte a favorire il più possibile ogni iniziativa atta a promuovere la diffusione della musica corale nella sua generalità, organizza per il mese di settembre uno scambio culturale con il Coro “Galileo Galilei” dell’omonimo Liceo Scientifico di Trieste composto da 22 elementi e diretto dal M° Roberta Ghietti. L’iniziativa, denominata “Note in Tour” si articolerà in quattro giorni, fino al 21 settembre durante i quali l’attività del suddetto gruppo sarà molto intensa.Sonopreviste,infatti,oltrela visita guidata al Museo Nazionale, dueconcertichesisvolgerannonelle scuole oggi presso l’ITIS “A. PANELLA” e lunedì 21 presso la Scuola Media “Gebbione-Bevacqua”. L’evento clou dell’iniziativa sarà, invece, il concerto a cori riuniti “Corona Chorus”- Galileo Galilei” che si terrà domenica 20 settembre alle ore 20.00 presso il Santuario di Sant’Antonio.La scaletta dei concerti presso la scuole, peraltro molto variegata, sarà composta da brani di musica popolare friulana, genere classicoemusicaleggeramentreper il concerto a cori riuniti è prevista l’esecuzione di un programma prevalentemente gospel.L’iniziativa avrà un seguito in primavera, quando il “Corona Chorus” ricambierà la visita del “Galileo Galilei” recandosi a Trieste per una serie di concerti.Dopo “Reggio Gospel Day” arriva dunque “Note in Tour” un altro evento attraverso il quale l’Associazione “Corona Chorus” promuove, oltre che la musica, l’immagine della città. • REGGIO C. "Cinema Ambiente & Paesaggio" Il Consiglio di amministrazione del-

la Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival "Cinema Ambiente & Paesaggio" che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009 . • REGGIO CALABRIA Premio Anassilaos per la poesia E’ stata prorogata al 15 ottobre la data di scadenza del Premio Anassilaos Edito ed Inedito per la Poesia 2009 promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos. Lo comunica la Presidenza dei Premi. Restano invariati i termini del bando e l’indirizzo cui dovranno essere invariati gli elaborati (Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100ReggioCalabria).Ilconcorso, che si articola nelle sezioni Poesia inedita (fino a un massimo di tre liriche) e Poesia edita (volume di liriche pubblicato nel quadriennio 2006/2009), si propone di valorizzare la poesia in lingua italiana. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Il bando completo può essere richiesto alla Segreteria organizzativa del Premio (Telefono 333.3998510; e.mail ass.anassilaos@libero.it) . RENDE (Cs) • In programma all’Unical Sarà un lunedì ricco di iniziative, il prossimo 21 settembre, all’Università della Calabria. Due gli appuntamenti programmati per la giornata. Innanzitutto, alle ore 11, nella Sala del Consiglio, il rettore, Prof. Giovanni Latorre,e l’autore, dott. Aldo Bonifati, presenteranno ai giornalisti il primo volume dell’opera: “L’Università della Calabria - Dalla legge istitutiva alla sua realizzazione”, pubblicato da Luigi Pellegrini Editore. Il libro, che si presenta con una elegante veste grafica, ricostruisce i principali momenti e il dibattito politico che, tra la fine degli annisessantaegliinizidegliannisettanta,portaronoallanascitadell’Ateneo di Arcavacata. L’incontro del 21 consentiràanchedi illustrareai giornalisti l’importante giornata che il prossimo 28 settembre, alle 10, nell’Aula Magna, il Rettore Latorre ha voluto dedicare all’iniziativa editoriale e alla quale parteciperanno: il senatore Emilio Colombo, già Presidente del Consiglio dei Ministri, l’avv. On. Dario Antoniozzi, già SottosegretarioallaPresidenzadelConsiglio dei Ministri, il dott. Corrado Calabrò,Presidentedell’Autoritàper le Garanzie nelle Comunicazioni, l’On. Antonio Marzano, Presidente CNEL, il dott. Giuseppe De Rita, Presidente CENSIS, il Prof. Pietro DeLeo,Presidentedell’Istitutointernazionale di Epistemologia “La Magna Grecia” e il dott. Francesco Lucifero, Presidente della Banca Popolare del Mezzogiorno. I lavori sarannomoderatidalCaporedattore della Rai Calabria, dott. Pino Nano. Nel pomeriggio del 21, alle ore 16, 00,nellaSaladello“UniversityClub” è previsto, invece, un incontro sull’esperienza dei corsi di potenziamento realizzata nell’Università della Calabria. Dopo il saluto del Rettore, prof. Giovanni Latorre, a fare il punto della situazione, sia riguardo alle iniziative promosse lo scorso anno che a quelle tuttora in


Sabato 19 Settembre 2009 il Domani 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festival internazionale del mondo arabo in programma, a partire dal 20 settembre, a Santa Severina

“Villa in rock” a Rossano IL CARTELLONE corso, saranno il delegato alla Programmazione, Valutazione e Qualità, Prof. Alfio Cariola, il delegato all’Orientamento, ai Servizi agli studenti e Promozione dell’immagine dell’ateneo, prof.ssa Angela Costabile, e il dirigente del Settore III Ricerca Scientifica, Alta Formazione e Università Dipartimento 11 dellaRegioneCalabria,dott.Giuseppe Rossi. Interverrannoanche PresididiFacoltàedocenti.Ilavorisaranno conclusi dal vice Presidente della Giunta regionale Prof. Domenico Cersosimo. • RENDE (Cs) Corsi di potenziamento Un incontro dedicato all’esperienza dei corsi di potenziamento nell’Università. Dopo il saluto del Rettore, prof. Giovanni Latorre, a fare il punto della situazione, sia riguardo alle iniziative promosse lo scorso anno cheaquelletuttoraincorsosaranno, lunedì 21 , il delegato alla Programmazione, Valutazione e Qualità, Prof. Alfio Cariola, il delegato all’Orientamento, ai Servizi agli studenti e Promozione dell’immagine dell’ateneo, prof.ssa Angela Costabile, il dirigente del Settore III Ricerca Scientifica, Alta Formazione e Università Dipartimento 11 della Regione Calabria, dott. Giuseppe Rossi.Interverranno anche Presidi di Facoltà e docenti. I lavori saranno conclusi dal vice Presidente della Giunta regionale Prof. Domenico Cersosimo. • RENDE Convegno internazionale Sabato 26 settembre si terrà presso l’Università della Calabria, un convegnointernazionalesultema“Intelligence e scienze umane”, patrocinato dal Consiglio nazionale delle Ricerche. Riservato massimo a 35 iscritti, i termini di presentazione delle domande che scadranno il 15 settembre prossimo sono già possibili on line sul sito www.segreterie.unical.it alla voce “Masters”, oppure sul sito www.masterintelligence.net . • ROSSANO (Cs) Cocktail con Franco Azzinari Oggi alle ore 19 nei locali espositivi delAssociazioneInternazionaleArte Club di Rossano presieduta da Ercolino Ferraina e la collaborazione di Cornici d’Autore La Gioconda a Rossano Calabro il Maestro Franco Azzinari incontrerà gli amici e i collezionistipersorseggiareuncocktail. Sarà il noto giornalista e critico Pasquale De Marco a presentare il Maestro. Nella splendida città Bizantina seme e culla della cultura occidentale, espone per la prima volta il Maestro Franco Azzinari. • ROSSANO (Cs) "Villa in rock" Il Rotary Club Corigliano - Rossano "Sybaris" con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Rossano, Assessorato al Turismo, Spettacolo e Manifestazioni Culturali, in collaborazione con l’Inner Wheel, il Club Rotaract Corigliano - Rossano "Sybaris" ed il Club Interact "Francesco Farina", organizzano, per oggi, alle ore 21:00, nella villa comunale A. De Falco a Rossano, il primo concerto dei giovani per i giovani, aperto ai gruppi dei musicisti emergenti presenti nel nostro territorio. L’iniziativa, denominata "Villa in Rock -

Festa dei Santi Medici Cosma e Damiano in programma a Satriano la droga distrugge l’amore", la cui direzioneartisticaèaffidataaGiuseppe Felicetti della casa discografica rossanese indipendente "Sound Track", vedrà la partecipazione fra gli altri dei seguenti artisti: The Rude, Progetto Mayem, Evergreen.L’evento ha diverse finalità: sensibilizzare i giovani affinché non facciano uso di droghe, far esibire i giovani artisti rossanesi ed offrire alla cittadinanza eventi musicali fuori dal tradizionale periodo delle vacanze estive. • ROSSANO (Cs) Festa della cultura calabrese Il Comune di Rossanoparteciperàalla "Festa della Cultura Calabrese" che si svolgerà nel centro di Pisa, sotto le "Logge di Banchi", il 25, 26 e 27 settembre . La manifestazione, giunta alla quinta edizione, è organizzata dall’AssociazioneCulturaleCalabresi di Pisa "Esperia", con il Patrocinio del Comune di Pisa e di altri Enti della Toscana e della Calabria. L’iniziativa ha lo scopo di far conoscere la cultura, la storia, le tradizioni e il folclore del popolo calabrese ai pisani. L’Assessorato al Turismo del Comune di Rossano mette a disposizione uno stand per promuovere le varie sfaccettature della cultura rossanese, dalla storia alla gastronomia e dal costume alle tradizioni. A tal fine è possibile contattare l’Assessoratoal Turismo ai seguenti numeri telefonici: 0983/529600, 529602. L’Associazione "Esperia", in collaborazione con l’Università di Pisa, ha istituito anche il "premio Esperia" che viene assegnato, con cadenza biennale, ad uno studente laureato presso l’Università di Pisa la cui tesi di laurea tratti tematiche sulla Calabria. Quest’anno la vincitrice del premio è stata la nostra concittadina Dottoressa Donatella Novellis, che ha presentato la tesi del Dottorato di Ricerca in Archeologia sui "Contributi alla conoscenza del sito di Castiglione di Paludi dagli scavi 1978-1980" e che sarà premiata nell’Aula Magna Storica dell’Università nei giorni della manifestazione. • SAN LUCA (Rc) Premio giovani 2009 Premio giovani 2009 Segnare/Disegnare. L’accademia nazionale di San Luca rilancia il suo tradizionale premio giovani che quest’anno sarà dedicato al disegno. Si svolgerà in due mostre consecutive: una prima mostra collettiva ( 19 ottobre - 6 novembre 2009 ) di tutti i partecipanti tra i quali saranno selezionati sei concorrenti, due per classe,cheparteciperannoaunaseconda mostra ( 27 novembre - 15 gennaio 2010 ) in cui ogni selezionato presenterà i suoi lavori in una esposizione personale contemporanea a quella degli altri finalisti. Tra questi verranno segnalati i tre vincitori del Premio (uno per classe) che, nello stesso giorno dell’inaugurazione della seconda mostra( 27novembre),sarannoufficialmente proclamati e riceveranno 5.000 Euro ognuno per l’acquisto di un’opera per le collezioni dell’Accademia • S. SEVERINA (Kr) Festival del mondo arabo Festival internazionale del mondo arabo dal 20 al 26 settembre 2009 . Programma: 20 settembre , ore 17.00,SantaSeverina inaugurazione

Festival allapresenza delle massime autoritàlocali ed esponenti del mondoarabo;ore18.00,pressoCastellodi Santa Severina, inaugurazione della mostra di Fathi Hassan; ore 19.00, presso il cortile del castello diSanta Severina; "Il baccalà non teme lo straniero"; rappresentazioneteatrale con Rossana Gay, Raffaele Brancati, Gianni Cannata, GermanoCherchi, Iancu Persic, Roberto Quagliarella, Mavis Castellanos, Lunella Cherchi, RossellaCicero,RenataMezenovSa; ore 20.00, Santa Severina momento letterario e gastronomico con la partecipazione di Francesca Marchese; giorno 21 settembre , ore 10.00, a Crotone, incontri istituzionali; ore 17.00, Crotone, inaugurazione della mostra di Jacque Guenot, ordinario di geometria all’Unical; esposizione sulla matematica e i suoi sviluppi nel mondo arabo ed europeo; ore 21.00, presso la villa comunale di Crotone, concerto dell’orchestra di Fez, musica classica andaluso - magrebina; giorno 22 settembre , ore 9.00, Santa Severina, laboratori didattici, artistici, musicali nelle scuole sulla lingua araba; ore 11.00, visita Le Castella, momento musicale e recitativo al monumento di Uccialì; ore 18.00, giardino S. Domenico, Santa Severina, educazione alla salute nel mondo arabo, a cura di Silvano Cavarretta; ore 20.00, Santa Severina, momento gastronomico e letterario con la partecipazione di Francesca Marchese; ore 22.00, cortile del castello di Santa Severina, "Hijab o del confine",teatro sul velo a cura della fondazione Aida di Verona, per la regia di Letizia Quintavalla; 23 settembre , ore 9.00, Santa Severina,laboratori didattici, artistici, musicali nelle scuole sulla linguaaraba; ore 17.00, castello di Santa Severina, convegno su "Donna, immigrazione, diritto e religione nel mondo arabo"; ore 19.00, Santa Severina, incontro con Thaar Ben Jelloun; ore 20.00, Santa Severina, gastronomia araba e letteratura; ore 21.30, piazza Campo, Santa Severina,concertoarabojazz"Haomatrio"; ore 22.45, piazza Campo, Santa Severina, "Pane nudo", proiezione cinematografica a cura di Antonella Grasso;24settembre,ore9.00,Santa Severina,laboratori didattici, artistici, musicali nelle scuole sulla linguaaraba; ore 17.00, castello di Santa Severina, mostra di Saloua Jabeur; ore 20.00, Santa Severina, gastronomia araba e letteratura; ore 21.00, Santa Severina, concerto Takadum e danza del ventre; ore 22.30, giardinodiSanDomenico,SantaSeverina, "Io e l’altro" proiezione cinematografica a cura di Antonella Grasso; giorno 25 settembre , ore 9.00, Santa Severina, laboratori didattici, artistici, musicali nelle scuole sulla lingua araba; ore 10.00, salone scuderie del castello di Santa Severinaconvegno"L’Islamel’Europa: la percezione del domani. Mediterraneo e processo di Barcellona". Tavola rotonda a cura diGianfranco Bertolo, direttore scientifico del CeSEm,docente di Storia dei trattati e politica internazionale, Università Statale degli Studi di Milano; ore 21.00,presso la villa comunale di Crotone concerto dell’orchestra di Tangeri;giorno 26 settembre , ore 9.00, a Santa Severina, laboratori didattici, artistici, musicali nelle scuole sulla lingua araba; ore 11.00, Santa Severina, visita stand artigianali; ore 20.30, Santa Severina, saluto di chiusura; ore 21.00, Santa

Severina "Madame Plaza". Progettocoreografico di Bouchra Ouizguen. Interpreti e musica: Fatima El Hanna,Fatima AïtBen HmadNaïma Sahmud, Bouchra Ouizguen "Ahat" cantato e composto daYoussef El Mejjad, luci: Hamid Fardjat, costumi: NouredineAmir, responsabile produzione: Michel Laurent; ore 22.00, SantaSeverina concerto dell’orchestra di Tangeri. • SANTA SOFIA D’EPIRO (Cs) Festival I edizione del Festival: “Viaggio alla riscoperta delle proprie origini” il giorno 20 settembre 2009 alle ore 20.00 presso il centro sportivo del Comune di Santa Sofia d’Epiro (CS). La suddetta manifestazione ha come finelavalorizzazioneeilrinvenimento di particolari riti, usi, danze, canti, poesieobranitramandatioralmente, che maggiormente caratterizzano la propria comunità di appartenenza, qualsiasi sia la sua origine: albanofona, greca, occitana, valdese e/o autoctona. Le sezioni sulle quali si baserà tale festival sono tre: danza, canto e recitazione (lettura di brani, piccole pieces, etc.). Ogni gruppo partecipante dovrà eseguire due brani, esplicitando la sezione, o le più sezioni, alla quale intende aderire al momento della sicura disponibilità. Ciò significa che i due brani possono essereancheuna commistioneditutte e tre le sezioni, o di due, che non superino i dieci, massimo quindici minuti. Le esibizioni verranno valutate da una giuria competente, la quale assegnerà il Primo Premio in denaro, pari a 700 Euro per ogni sezione, e premi simbolici ai secondi e ai terzi classificati. Non sono compresi rimborsi spese per il trasporto. Il tema che si sceglie rappresentare deve riprodurre un aspetto particolare della propria identità culturale. • SATRIANO (Cz) Festa Santi Medici Cosma e Damiano Festa Santi Medici Cosma e Damiano. Giorno 25 settembre , ore 21.00,gruppofolkloristico"ICanterini dell’Ancinale"; giorno 26 settembre, ore 21.30, concerto bandistico "Città di Girifalco"; ore 24.00, spettacolo pirotecnico; giorno 27 settembre , ore 21.30, Francesco Baccini in concerto. • SCILLA (Rc) Fiera del libro S i terrà a Reggio Calabria, presso il Castello Ruffo di Scilla, dal 18 al 20 settembre 2009 la seconda edizione di “Fierlid’A – La Fiera del Libro d’Amore” una tre giorni di arte, musica, degustazioni e incontri coorganizzata da Terrelibere.org in collaborazione con il Comune di Scilla e patrocinata dalla Provincia di Reggio Calabria Fierlid’A nasce nel 2008 da un’idea di Enrico Folci Editore per raccontare le innumerevoli e sorprendenti sfumature del sentimento più famoso del mondo. La Fiera, che promuove la cultura del libro e della lettura e lega il tutto ai sapori e alle tradizioni della Calabria, sarà dedicataascrittori,poeti,autoriedautrici sia emergenti che affermati, che saranno protagonisti dell’iniziativa insieme alle loro pubblicazioni edite. La seconda edizione, dopo quella 2008tenutasiaCivitanovaMarchelo scorso anno, si terrà fino al 20 settembre nell’incantevole scenario del Castello Ruffo di Scilla (RC): le sue

sale, il terrazzo e le vedute saranno allestiti per ospitare al meglio i protagonisti della Fiera: verranno disposti degli stand dove ognuno potrà gratuitamente esporre i propri libri editi e avrà occasione di incontrare direttamente i numerosi visitatori previsti durante i tre giorni. Tregiorniall’insegnadiincontri,presentazioni, reading di poesie e musica, degustazioni, stand e spazi per i bambini, esposizioni e vendita dei propri libri. • SCILLA (Rc) Il Musae e lo scoglio di Ulisse In quello che è riconosciuto come il Paese dell’arte e della cultura, interventi scorretti, negli anni passati, hanno dato vita a veri mostri. Ecomostri ormai integrati nel paesaggio. Infiniti i casi in tutto il territorio nazionale. Concentrandoperòl’attenzionesulla Calabria, scopriamo che la Regione in accordo con i dettami della ConvenzioneEuropeadelPaesaggio–ha deciso di reagire e pianificare interventi di riqualificazione di territori particolarmente degradati. Primo passo, l’abbattimento di nove ecomostri. E veniamo a Scilla, la splendida Scilla. Lo stesso luogo che un tempo ospitava “lo Scoglio di Ulisse”, esempio tipico di cementificazione e deturpamento del paesaggio potrà ora ospitare, fino al 27 settembre, il MUSAE - Museo Urbano Sperimentale d’Arte Emergente evento che da diversi anni percorre l’Italia portando l’arte contemporanea ed emergente in mezzo alla gente, contaminando piazze, luoghi urbani e paesaggi.L’iniziativa, inserita appunto fra gli interventi volti alla riqualificazione del territorio in termini di sviluppo sostenibile e valorizzazione del paesaggio, vedrà sorgere il palco principale per gli eventi previsti nel cartellone MUSAE, proprio laddoveuntemposiergeva“Loscoglio di Ulisse”. Ai contributi internazionali e agli ospiti che daranno vita aquestanuovaeimportanterilettura dell’ecomostro, si affiancheranno numerose azioni di rilievo volte a rivitalizzare un centro storico di particolare valore artistico. E’ qui che il pubblico potrà accedere ognigiornoadiversemostrediartisti emergenti giovani (selezionati dal bando MUSAE) ed assistere a interventi da parte di artisti ospiti che re-interpreteranno la cittadina attraverso lo sguardo creativo contemporaneo. I linguaggi artistici presentati andranno da quelli più tradizionali (pittura, scultura, fotografia) alla video arte e land art. Performance, interventi site specific e laboratori, a dettare il ritmo dell’evento. Il tutto attorno ad un tema: il paesaggio. Il territorio, la sua riqualificazione e lavolontàdisensibilizzareilpubblico neiconfrontidell’argomentoinquestione. In cartellone, ospiti del calibro del berlinese Philip Geist, e poi Live set di varia natura che completeranno il programma degli eventi, fra cui i Musetta (nu jazz eletrronico) e il cantautore americano Dave Muldoon.Verranno,inoltre,coinvolti anche alcuni locali della zona balneare presso cui si potrà assistere ad esibizioni di cantautori o dj set, in orario preserale. Ingresso gratuito.


52 il Domani Sabato 19 Settembre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Finale della quarta edizione del concorso di bellezza “Miss under 50” in programma a Soverato

“Premio Preti” a Taverna IL CARTELLONE • SERRASTRETTA (Cz) Slalom Monte Condrò L’associazione Dalidà di Serrastretta e l’Aci, presentano 8° slalom Monte Condrò il 3/4 ottobre. . Sabato 3 , verifiche techiche, ore 14.00 - 20.00, in PiazzaAldo Moro (Anfiteatro Dalida); domenica 4 ,chiusura percorso ore 8.00; inizio gara ore 10.00. Percorso: PonteFiume Amato - Serrastretta. Iscrizioni fino al 31 ottobre, alle ore 20.00, all’indirizzo: Associazione Dalidàvia Mameli, 9 - Serrastretta; 338/6345451 0968/7131179. Al vincitore assoluto il trofeo Dalida. Premi in denaro anche ai primi di ogni categoria. • SIMERI CRICHI (Cz) Festività della "Cona" In occasione dell’annuale festività della "Cona", l’amministrazione comunalediSimeriCrichi,assessorato al turismo, con il contributo di Edison e della Provincia di Catanzaro organizza oggi , ore 22.30, (Piazza Vittime delle Foibe) spettacolo musicale "I Laganàin concerto", spettacolo di ballo "Show do Brasil" Moulin Rouge(Catanzaro); 20 settembre, ore 22.00,(Piazza Vittime delle Foibe)spettacolomusicale"Metropolis"; Alessia(direttamente da XFactor); concertodeiPquadro(PaoloePietro diAmiciMariaDeFilippi);ore00.00, spettacolo Pirotecnico (ComitatoFeste). • SOVERATO (Cz) Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoledì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke;venerdìfrancysdragqueen; domenica scandalo con tesy voice superkaraoke. • SOVERATO (Cz) Asso di Quadri Asso di quadri presenta: opere in permanenza ad olio e serigrafia del maestro Franco Azzinari. Presso Asso di Quadri si ammirano le opere di F. Scarpino, Mimmo Rotella, Salvatore Fiume, Gonzaga, Carlo Franchi(allievo di Fiume), De Michelis, Romano Mussolini, Treccani e altri artisti. Info: 0961/996618. • SOVERATO (Cz) Enzo Gragnianello in concerto Oggi, ore 21.30, in piazza Enzo Gragnianello in concerto. Ingresso gratuito.Spettacolo organizzato dall’amministrazione comunale e dalla parrocchia M. Ss Addolorata con la Puntieri management. Info: www.puntierimanagement.com. • SOVERATO Finale Miss Under 50 Giovedì 24 settembre 2009 alle ore 21,00 si svolgerà a Soverato presso la suggestiva struttura di "VILLA ERSILIA" la finale del concorso di bellezza " Miss UNDER 50 " giunto alla IV edizione organizzato dalla F&V di Franco e Veneranda Arena in collaborazione con la Presidenza della Provincia di Catanzaro. Alla manifestazione parteciperanno MargheritaChiaravallotiMissunder 2008 e Cinzia Paone Miss il Domani 2009 assieme alle finaliste del Concorso il Domani della Calabria, tanti ospiti e tante sorprese. • STRONGOLI MARINA (Kr) Giornata del biologico La seconda giornata nazionale del biologico, in Calabria si svolgerà oggi , a Strongoli Marina, provincia di

Mostra in ricordo di Davide Aino, decoratore e pittore, a Trebisacce Crotone presso l’Azienda Agrituristica “Dattilo “ di Roberto Ceraudo, con la presenza di Enzo Pierangioli vice presidente nazionale CIA e la partecipazione di ICEA Calabria. Il programma della giornata prevede: alleore10,00l’arrivodeipartecipanti in Azienda e, subito dopo, lo svolgimento regionale sul tema: Agricoltura Biologica - “Un nuovo e più proficuo rapporto tra produttori e consumatori per : difendere la salute dei cittadini, tutelare l’ambiente, garantire un giusto reddito agli agricoltori. I lavori saranno introdotti e coordinati da Giuseppe Mangone presidente regionale CIA.Seguiranno il saluto di Franco Barretta, presidente provinciale CIA Crotone e la comunicazione di Rosa Critelli, vice presidente di ANABIO Calabria su: l’Agricoltura Biologica nel Progetto “A Scuola con la Cia”. Subito dopo, i giornalisti Paola Militano e Enzo Pianelli intervisteranno: Antonio Napoli Cooperativa “Valle del Marro” – Sergio Tomaino, “Associazione Consumatori Utenti Calabria” - Annamaria Staltari, titolare Azienda Agrituristica “ Fattoria Sant’Anna” AntonioMassarotto,amministratore “Azienda. Naturmed” Salvatore Rota, titolare Azienda. Agrituristica “Valle del Biologico” - Maurizio Agostino,responsabile“ICEACalabria”. Tra gli interventi previsti, quelli del presidente dell’Amministrazione provinciale di Crotone Stano Zurlo e del dirigente di settore del Dipartimento agricoltura della Regione Calabria, Francesco Scarpelli. Durante la giornata si svolgerà anche “In Azienda con il Certificatore”, a cura di ICEA Calabria. A questa specifica iniziativa parteciperanno gli alunni delle terze medie dell’Istituto Comprensivo Benedetto Citriniti di Simeri Crichi, impegnati nel progetto “A Scuola con la CIA”. Alle ore 13,00 Enzo Pierangioli concluderà i lavori e subito dopo vi sarà una degustazione di prodotti Bio a cura dell’Azienda Dattilo. La mobilitazione della CIA Calabria, a sostegno dell’agricoltura biologica e per la promozione dei consumi di prodotti bio, proseguirà dal 20 al 27 settembre . Durante la settimana, 13 ristoranti aderenti al Consorzio di qualità della ristorazione calabrese “assapori” e 17 aziende agrituristiche aderenti alla CIA e a Turismo Verde, predisporranno un menù a base di prodotti biologici. La CIA, assieme ad ANABIO, Turismo Verde, ICEA e Consorzio assapori svilupperà una intensa promozione con appositi manifesti, locandine, inviti, articoli sulla stampa e trasmissioni sulle TV, per invitare i cittadini consumatori a prenotare un pranzo o una cena per gustare i sapori genuini della terra di Calabria. • TAVERNA (Cz) Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177- www.calabriaguide. it. • TAVERNA Giornata dedicata all’arte

Fervono i preparativi nella Presila catanzarese per una giornata dedicata all’arte e per rendere omaggio al “Cavaliere Calabrese”. Anche quest’anno,infatti,lacittàdiTaverna si prepara ad accogliere decine d’artisti, in arrivo da tutta la Calabria e non solo, per la seconda edizione del “Premio Mattia Preti 2009”. Stiamo parlando di una gara di pittura ideata dall’Associazione culturale “Mattia Preti”, promotrice dell’evento, e che vanta il patrocinio della Regione Calabria, dell’Amministrazione ProvincialediCatanzaro,delComunedi Taverna e della Comunità Montana della Presila Catanzarese. Il tutto poi in collaborazione con “Rete Azzurra Tv”. Verrà poi realizzato uno specialetelevisivo,dedicatoallakermesse, che andrà in onda su scala regionale. La competizione artistica, nata con il preciso intento di celebrare il grande pittore del Seicento e omaggiare la città che gli ha dato i natali, si svolgerà domenica 20 settembre nel cuore di Taverna, tra il Chiostro di San Domenico e l’Atrio di Palazzo Gironda, luoghi chiave della cultura storica locale, che ospiteranno, anche nei giorni successivi alla gara, le opere in mostra. Cinque i premi in palio (da 1000, 600, 400, 300 e 200 euro) per le cinque migliori tele che verranno realizzate in loco, dalle ore 9 alle ore 18.30 del 20 settembre. La direzione artistica dell’evento, anche quest’anno, è affidata a Teresa Sulla mentre il direttore di produzione è Domenico Amelio, presidente dell’associazione culturale “Mattia Preti”. Sarà poi DomenicoGareria presentare,nella serata del 20 settembre, il gran finale, nel quale, oltre alla premiazione, nonmancherannodicertolesorprese. Le opere, realizzate sul posto, tra la gente ed i vicoli del paese, nelle varie tendenze artistiche, avranno come unico denominatore comune il tema “L’influenza spirituale nell’espressione artistica di Mattia Preti” e daranno vita ad una grande mostracollettiva,importanteveicolo di promozione per la città natia del Cavaliere Calabrese.Tutte le tecniche di pittura sono ammesse, per regolamento, nella competizione regionale di pittura estemporanea, che si propone di essere destinata a tutti i cittadini. Un comitato tecnico composto da una rosa di personalità gravitanti nel settore dell’arte nonché di rappresentantidel mondo istituzionale e dell’informazione, prenderà visione delle opere realizzate e decreteràivincitori.Lafinalitàchesi pone l’associazione culturale “Mattia Preti” è quella di insignire, con i propri riconoscimenti, quei calabresi il cui talento può valicare i confini regionali e nazionali. Quei calabresi che, attraverso l’arte, sono in grado di distinguersi,portandoin alto il nome della nostra regione proprio come fece, oltre quattro secoli fa, l’artista Mattia Preti. Il Premio dunque costituisce una realtà accolta dalla Comunità di Taverna come testimonianza della presenza illustre di questo grande artista e come tale è una kermesse destinata a crescere di anno in anno, diventando, magari, nel tempo, un evento culturale di particolare rilevanza e trovando conferme anche oltre i confini calabresi. • TAVERNA (Cz) Convegno scientifico "Convegno scientifico su "Neoplasie

e infezioni genitali: approccio multidisciplinare". Si terrà il 25 e il 26 settembre in Sila a Villaggio Mancuso pressoilCentroVisitadelCorpoforestale dello Stato di Località Monaco. • TAVERNA (Cz) "Parole ad Arte", mostra Fino al 31 ottobre 2009 nello storico Complesso Monumentale di San Domenico,sede delMuseo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), è visitabile la mostra "Parole ad Arte", trenta dipinti, installazioni, polimaterici, libri opera, di noti artisti, tra gli altri, quali: Mirella Bentivoglio, Vincenzo Accame, Luciano Caruso,SimonaWeller,WilliamXerra,MarioParentelaeValiero,appositamente selezionati dalla Collezione d’Arte Contemporanea del museo che ha promosso e organizzato la rassegna nell’ambito dell’ottava edizione di "Vis Musicae" e per la prossima quarta edizione di "Ottobre Piovono Libri". La mostra dedicata all’affascinantetemadella"PoesiaVisiva" è curatada Giuseppe Valentino, direttore dell’Istituzione Culturale del Comunedi Taverna; visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. • TIRIOLO (Cz) Mostra fotografica e di arte sacra L’Associazione VideoFotografica "L’Obiettivo" Onlus, di Tiriolo, in collaborazione con l’Associazione Culturale "Ernesto De Martino", e l’Associazione Culturale "Lignarius", ha ideato una mostra fotografica e di arte sacra intitolata "Odegitria - testimonianze di un popolo in movimento". La mostra, patrocinata dall’Uif, (UnioneItalianaFotoamatori)allestita aTiriolo, nella splendida dependance del Residence Due Mari, sita in via Castello, cuore dell’incantevole centro storico,rimarrà aperta al pubblico fino al 27 settembre 2009 , dalle ore 10.30 alle ore 12.30 edalleore 17.00 alle ore 20.00. La mostra di arte sacra è statarealizzatadagli artisti tiriolesi Daniele Mazza e Tommaso Leone,iqualihannoespostooggettidi grande valore e di vanto per tutta lacomunità tiriolese. • TIRIOLO (Cz) "Notte tra Due Mari" La Provincia di Catanzaro e il Comune di Tiriolo organizzano oggi , in piazza Italia "Notte tra Due Mari", con musica, animazione, mostre, artigianato, gastronomia, video. • TIRIOLO (Cz) "Muoversi", concorso fotografico L’Associazione videofotografica "l’Obiettivo" Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-TirioloeMancuso,delComune di Tiriolo - Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine, da Photo4U, dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolo dal titolo "Muoversi, - un viaggio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, una lettura sintetica del movimento a

360 gradi". Il concorso prevede che ogni concorrente inviifino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettronicaconcorsi@asobiettivo.itentro e non oltre il 29 novembre 2009 . Le foto in concorso, saranno valutate da una giuria di esperti,nominatadall’Associazione, il cui giudizio è insindacabile. Numerosiipremi daassegnare ai vincitori; si parte da un premioindenarodieuro.250,00peril primo classificato, per arrivare a euro 100,00 per il terzo classificato; altri premi saranno assegnati nel corsodellamanifestazione.Partedell’incasso, sarà devoluto inbeneficenzaall’Aism. Le fotopremiate e quelle ammesseal concorso,saranno oggettodi una mostravirtuale, quindi pubblicatesul sitointernet dell’Associazione consultabile all’indirizzowww.assobiettivo.it.

• CALABRIA Orchestra della Provincia di Catanzaro I concerti d’autunno dell’Orchestra dellaProvinciadiCatanzarovedranno protagonisti giovani artisti calabresi: Greta Medini al Violino, Patrick Gullì al Clarinetto, Mario Pio Ferrante al Flauto, diretti dal Maestro Vito Cristofaro. Tali concerti si terranno a: Curinga, martedì 29 settembre c.a. presso la Chiesa Matrice alle ore 19.30; Vibo Valentia, mercoledì 30 settembre c.a. presso il Valentianum alle ore 21.00; Borgia, giovedì 01 ottobre c.s. presso la Chiesa del SS. Rosario alle ore 21.00. Il programma musicale, prevede l’esecuzione dei seguenti brani: W. A. Mozart: Concerto per Flauto e Orchestra Kv. 313 e Kv. 314; A. Vivaldi:Le4stagioni;G.Rossini:Introduzione, Tema e Variazioni per Clarinetto e Orchestra. • CALABRIA Conferenza di pianificazione L’assessoreregionaleall’Urbanistica e Governo del Territorio, Michelangelo Tripodi, ha convocato la Conferenza di Pianificazione - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - finalizzata a valutare il documento preliminare del Quadro territoriale regionale a valenza paesaggistica, approvato dalla Giunta regionale il 30 giugno scorso. Nell’ambito della ConferenzadiPianificazionesarannoeffettuate anchele consultazioni preliminari con i soggetti competenti in materiaambientale rivolte a definire la portata e il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel rapporto ambientale. La conferenza di pianificazione, convocata di concerto con le cinque amministrazioni provinciali calabresi, si terrà lunedì 21 settembre, alle ore 10,30, a Catanzaro, nella sede del Dipartimento regionaleDell’Urbanistica; martedì 22, alle ore 10,30, a Crotone, nella sala consiliare della Provincia; mercoledì 23, alle 10,30, a ReggioCalabria, nella sala conferenze del Palazzo storico della Provincia; giovedì 24 , alle ore 10,30, a Vibo Valentia, nella sala del Sistema bibliotecario e, infine, venerdì 25 , alle ore 10,30, a Cosenza, nella sede del dipartimento pianificazione territoriale dell’Università della Calabria.


54

il Domani Sabato 19 Settembre 2009

APPUNTAMENTI ESTATE La città di Catanzaro si prepara ad accogliere l’evento più atteso dell’anno con una particolarissima novità musicale

Piero Pelù alla Notte Piccante Per chi ha voglia di sonorità originali e mescolanze folk e rock un grande vocalist lla Notte Piccante (che si terrà sabato 26 settembre,nel centro storico di Catanzaro), potrà succedere di incontrare un rocker di razza pregiata come Piero Pelù alle prese con l’Orchestra Popolare Calabrese, un organico di recente costruzione, che accompagnerà l’ex leader dei Litfiba in un incredibile viaggio della memoria fra tarantelle,cantitradizionalieanche qualche inossidabile hit del Piero nazionale, rivisitato per l’occasione in maniera insospettabile. Musicalmente sarà uno degli eventi clou della kermesse catanzarese. L’Assessorato al Turismo del Comune di Catanzaro ha puntato su un nome molto conosciuto per far parlare ancora di più e (meglio) di se. Pelù dopo aver celebrato un’epoca con Ghigo Renzulli e i gloriosi Litfiba ha proseguito una carriera solistica di tutto rispetto.Da sempre è legato alla Calabria, al punto da scegliere Badolato come suo "buen retiro". Durante l’estate, in prossimità o subito dopo i suoi tour, Pelù si riposa proprio nello splendido borgo superiore, recentemente oggetto di una massiccia rivalutazione turistico-ambientale. E proprio da quest’anno Badolato è stata scelta come sede permanente di Tarantella Power, il più importante festival legato alla tradizione folklorica del meridione, ideato e organizzato dall’Associazione Arpa di Catanzaro che ha in Danilo Gatto, assessore

A

alla Pubblica Istruzione del Capoluogo, uno dei suoi ispiratori. Il 26 agosto scorso proprio nel pieno centro della cittadina jonica, si è svolta la prima assoluta di questo incontro davanti a 20.000 persone provenienti da tutta la Regione. Un successo clamoroso, consolidato dal feeling immediato fra i musicisti (ben 15 elementi) e Pelù. Da qui la decisione di offrire una replica in assoluta esclusiva proprio nell’ambito della Notte Piccante, davanti a una platea altrettanto calda ma di certo assai più numerosa quale quella che arriverà nel Capoluogo della Calabria per scoprirne le meraviglie del centro storico cittadino. «Sono felice e orgoglioso - ribadisce Pelù - di questa nuova occasione. Da qualche tempo ho intrapreso un viaggio nella memoria delle tradizioni che appartengono a tutti noi. Mi sento calabrese d’adozione per i tanti amici che ho frequentato a Firenze, di cui moltissimi proprio di Catanzaro quando ci si trovava a giocare a calcetto. ma sopratutto per la splendida e calda accoglienza che mi è stata sempre riservata ogni volta che sono venuto a suonare qui. Aspetto tutti quanti il 26 per quella che sarà di certo una notte memorabile, da mandare agli annali».Soddisfattoanchel’artefice della Notte Piccante, l’Assessore al Turismo, Roberto Talarico: «Ho voluto fortissimamente questo evento».


il Domani Sabato 19 Settembre 2009 55

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI E TV filmintv Canale5 ore 10.25 SETTEGIORNI (Attualità) APRIRAI (Cinema) APPUNTAMENTO AL CINEMA FRATELLO SOLE, MADRE TERRA OCCHIO ALLA SPESA (Attualità) LA PROVA DEL CUOCO (Gastronomia) TELEGIORNALE (Ultime notizie) EASY DRIVER LINEABLU: BOSA (Ambiente) QUARK ATLANTE IMMAGINI DAL PIANETA 16.55 CHE TEMPO FA (Ultime notizie) 17.00 TG1 (Ultime notizie) 17.10 A SUA IMMAGINE (Religione) 09.35 10.25 10.35 10.45 11.30 12.00 13.30 14.00 14.30 16.15

“Affari tuoi - Speciale per due” Gioco a premi - ore 20.35 conduce Max Giusti 17.40 17.45 18.50 20.00 20.30 20.35 23.05 23.10 00.40 00.50 00.55 01.00 01.05 02.05 03.15 03.45 04.10 05.55 06.00 06.30

TG1 L.I.S. (Ultime notizie) PASSAGGIO A NORD OVEST L’EREDITÀ TELEGIORNALE (Ultime notizie) RAI TG SPORT AFFARI TUOI (Spettacolo con giochi) TG1 (Ultime notizie) LAST MINUTE MAROCCO (Commedia) TG1 NOTTE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) ESTRAZIONI DEL LOTTO APPUNTAMENTO AL CINEMA CINEMATOGRAFO 7/8 (Dramma) CITTÀ AMARA (Attualità) HOMO RIDENS DON MATTEO 4 AGENZIA RIPARATORTI QUELLO CHE UNOMATTINA WEEK-END

08.00 08.20 08.40 09.00 09.05 09.30 09.55 10.30 10.35 11.15 13.00 13.25 14.00 16.20 17.10 18.00 18.10 19.00 19.30 20.25 20.30 21.05 22.40 23.15 23.25 23.35 23.50 00.40 01.20 01.50 01.55 02.25 02.30 03.35 04.05

TG2 MATTINA (Ultime notizie) LE COSE CHE AMO DI TE (Sitcoms) THE CLASS TG2 MATTINA (Ultime notizie) FLIGHT 29 DOWN (Azione) POWER RANGERS OPERATION OVERDRIVE (Fantascienza) SULLA VIA DI DAMASCO (Religione) TG2 MATTINA L.I.S. (Ultime notizie) QUELLO CHE QUALITALIADOP TG2 - GIORNO (Ultime notizie) RAI SPORT - DRIBBLING X FACTOR: IL PROCESSO (Talk show) STREGHE SERENO VARIABILE (Ambiente) TG2 (Ultime notizie) JAG - AVVOCATI ALLA DERIVA X FACTOR - LA SETTIMANA LAW & ORDER ESTRAZIONI DEL LOTTO TG2 - 20.30 (Ultime notizie) COLD CASE - DELITTI IRRISOLTI (Poliziesco) SABATO SPRINT TG2 (Ultime notizie) TG2 SÌ VIAGGIARE TG2 EAT PARADE (Gastronomia) TG2 - DOSSIER (Attualità) TG2 STORIE (Attualità) TG2 MIZAR (Cultura) METEO 2 (Ultime notizie) X FACTOR - LA SETTIMANA APPUNTAMENTO AL CINEMA NOTTURNO CERCANDO CERCANDO INCONSCIO E MAGIA

“Cold case - Casi irrisolti” Telefilm - ore 21.05 con Kathryn Morris 04.15 NET.T.UN.O. - NETWORK PER L’UNIVERSITÀ OVUNQUE (Cultura) QUARTO POTERE SCANZONATISSIMA LINOSA SCONOSCIUTA E FAVOLOSA L’AVVOCATO RISPONDE ESTATE

05.45 05.50 06.10 06.35

CANALE 08.00 08.50 09.30 09.36 10.27 13.00 13.40 15.30 18.50 20.00 20.31 21.10

TG5 MATTINA (Ultime notizie) LOGGIONE CIAK SPECIALE (Cinema) SUPERPARTES (Attualità) FERIE D’AGOSTO (Commedia) TG5 (Ultime notizie) LA TRIBÙ - MISSIONE INDIA (Reality-TV) VERISSIMO - TUTTI I COLORI DELLA CRONACA (Attualità) CHI VUOL ESSERE MILIONARIO (Spettacolo con giochi) TG5 (Ultime notizie) PAPERISSIMA SPRINT C’È POSTA PER TE

“Cè posta per te” Show tv - ore 21.10 conduce Maria De Filippi 00.50 LA TRIBÙ - MISSIONE INDIA (Reality-TV) 01.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 02.00 PAPERISSIMA SPRINT 02.32 MEDIA SHOPPING (Acquisti) 02.45 SUMMERLAND 03.42 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 04.13 SUMMERLAND 05.31 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 06.00 TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) 08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie)

08.15 IL VIDEOGIORNALE DEL FANTABOSCO (Intrattenimento) 09.00 RAI EDUCATIONAL (Cultura) 10.30 RAI EDUCATIONAL. ART NEWS (Cultura) 11.00 ARSENIO LUPIN

“Ulisse - Il piacere della scoperta” Rubrica - ore 21.05 conduce Alberto Angela 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE 12.25 TGR - L’ITALIA DE IL SETTIMANALE (Ultime notizie) 13.00 TUTTOTOTÒ: TOTÒ CIAK (Commedia) 13.55 APPUNTAMENTO AL CINEMA 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 (Ultime notizie) 14.50 TGR SPECIALE LEVANTE (Ultime notizie) 15.20 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.25 RAI SPORT 18.10 90’ MINUTO SERIE B 18.55 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (Attualità) 20.05 RITRATTI 21.05 ULISSE - IL PIACERE DELLA SCOPERTA 23.05 TG3 (Ultime notizie) 23.20 TG REGIONE (Ultime notizie) 23.25 STORIE MALEDETTE (Attualità) 00.25 TG3 (Ultime notizie) 00.35 TG3 AGENDA DEL MONDO (Attualità) 00.50 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.00 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) 01.05 LA GRANDE NEBBIA (Dramma) 02.35 NEVE ROSSA (Dramma) 04.00 QUANDO LA CITTÀ DORME (Dramma) 06.00 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) 07.00 ASPETTANDO E’ DOMENICA PAPÀ (Magazin) 07.55 E’ DOMENICA PAPÀ (Magazin)

RETE

08.10 I PUFFI (Animazione) 08.20 CONOSCIAMOCI UN PO’ - LA GRANDE AVVENTURA (Animazione) 08.40 TWIN PRINCESS - PRINCIPESSE GEMELLE (Animazione) 09.05 WITCH (Animazione) 09.35 HI! HAMTARO (Animazione) 09.50 ZORRO GENERAZIONE Z (Animazione) 10.15 YU-GI-OH! 5D’S (Animazione) 10.35 THE OWL (Animazione) 10.45 E ALLA FINE ARRIVA MAMMA! (Sitcoms) 11.20 BAYWATCH 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.35 TGCOM (Ultime notizie) 13.40 LE REGOLE DELL’AMORE 14.05 PENSIERI SPERICOLATI (Commedia) 15.02 TGCOM (Ultime notizie) 15.08 PENSIERI SPERICOLATI (Commedia) 15.45 SOCCER GIRL - UN SOGNO IN GIOCO (Commedia) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 MR. BEAN (Commedia) 19.35 IL DOTTOR DOLITTLE (Commedia) 20.32 TGCOM (Ultime notizie) 20.38 IL DOTTOR DOLITTLE (Commedia) 21.10 IL DOTTOR DOLITTLE 2 (Commedia) 22.07 TGCOM (Ultime notizie) 22.13 IL DOTTOR DOLITTLE 2 (Commedia) 22.50 RED WATER - TERRORE SOTT’ACQUA (Poliziesco) 23.47 TGCOM (Ultime notizie) 23.53 RED WATER - TERRORE SOTT’ACQUA (Poliziesco) 00.50 POKER1MANIA 01.50 MEDIASHOPPING (Acquisti) 02.10 IL CORVO (Poliziesco)

08.00 08.30 09.50 11.30

03.55 05.30 06.15 07.00

IL CORVO 3 - SALVATION (Orrore) MEDIASHOPPING (Acquisti) STILL STANDING SUPERPARTES (Attualità)

(Italia, ‘96) A Ventotene sono a confronto due gruppi di villeggianti, uno di sinistra e l’altro di destra. Hanno un comune denominatore: il disagio, una specie di infelicità di fondo che affiora in forma esistenziale o ideologica. Commedia

La 7

ITALIA

“Il dottor Dolittle 2” Film - ore 21.10 con Eddie Murphy

“Ferie d’agosto” con Silvio Orlando

ore 18.00

“Ace Ventura - Missione Africa” con Jim Carrey

17.35 CORSA PER LA VITA (SkyCinema1) 17.45 NON SEI MAI STATA COSI’ BELLA (SkyCinemaClassics) SPIDERWICK: LE CRONACHE (SkyCinemaFamily) 1408 (SkyCinemaHits) 17.50 EXTREME HONOR (SkyCinemaMax) 17.55 IL SEME DELLA DISCORDIA (SkyCinemaPiu24) 18.20 POINT BREAK - PUNTO DI ROTTURA (SkyCinemaMania) 19.05 I DEMONI DI SAN PIETROBURGO (SkyCinema1) 19.25 SHOOT’EM UP - SPARA O MUORI! (SkyCinemaMax) AMERICAN TRIP (SkyCinemaPiu24) DONKEY XOTE (SkyCinemaFamily) 19.30 UNA BIONDA SOTTO SCORTA (SkyCinemaHits) CINQUE MATTI ALLO STADIO (SkyCinemaClassics)

(Usa, ‘95) Seconda avventura dello strano detective per animali. Incaricato dall’ambasciatore britannico in un Paese africano, dovrà ritrovare un raro esemplare di pipistrello bianco per evitare la guerra tra due tribù rivali. Commedia

La7

ore 18.05

“Monsters & Co.” Cartone animato - ore 21.00 su SkyCinema1

“Ladri per amore” con Sandra Bullock (Usa, ‘96) Un ladro di mezza tacca ruba un quadro, ma non si accorge che è un capolavoro di Matisse e se parte per una romantica vacanza con la fidanzata su un’isola del New England. Ma un agente dell’Fbi li scova. Commedia

Lo storico programma torna su RaiDue

Si fanno ancora “i fatti vostri”

NONNO FELICE (Sitcoms) MAGNUM P.I. (Poliziesco) LA FIGLIA DEL MAHARAJAH TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

21.00 SONO UN AGENTE FBI (SkyCinemaClassics) THIRTEEN DAYS (SkyCinemaMax) THE ADVENTURES OF ANDRE & WALLY B. (SkyCinema1) LA SPOSA FANTASMA (SkyCinemaFamily) IL MIO FINTO FIDANZATO (SkyCinemaPiu24) 21.05 JACK-JACK ATTACK (SkyCinema1) GREASE (SkyCinemaMania) 21.10 PRESTO (SkyCinema1) 21.15 LA NUOVA MACCHINA DI MIKE (SkyCinema1) SMS - SOTTO MENTITE SPOGLIE (SkyCinemaHits) 21.20 MONSTERS & CO. (SkyCinema1) 22.35 SEX LIST - OMICIDIO A TRE (SkyCinemaPiu24) 22.45 STEP UP 2 - LA STRADA PER IL SUCCESSO (SkyCinemaFamily) 22.55 DISTURBIA (SkyCinemaHits) IL DOTTOR DOLITTLE 4 (SkyCinema1)

09.15 10.05 10.10 10.40 10.45 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00

“Criminal intent” Telefilm - ore 21.10 con Alicia Witt 11.40 CUOCHI SENZA FRONTIERE (Gastronomia) 12.30 UN DETECTIVE IN CORSIA 13.25 ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) 13.30 TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) 14.05 FORUM: SESSIONE POMERIDIANA DEL SABATO 15.12 PERRY MASON 16.03 TGCOM (Ultime notizie) 16.10 PERRY MASON 17.00 PSYCH (Poliziesco) 17.55 VITE STRAORDINARIE (Storia) 18.45 ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) 18.55 TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) 19.35 TEMPESTA D’AMORE 20.30 WALKER, TEXAS RANGER 21.10 CRIMINAL INTENT (Poliziesco) 23.10 SHARK 00.00 GUIDA AL CAMPIONATO 00.30 TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) 00.47 LA MOGLIE IN VACANZA... L’AMANTE IN CITTÀ (Commedia) 02.35 IERI E OGGI IN TV SPECIAL 04.55 MEDIASHOPPING (Acquisti) 05.10 IERI E OGGI IN TV 05.40 LA GRANDE VALLATA 06.30 TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) 06.40 MEDIASHOPPING (Acquisti) 07.00 CARO MAESTRO 2

Il vaso cinese, il comitato, il camioncino e la piazza: “I fatti vostri” festeggia 20 anni dalla prima edizione, all’epoca condotta da Giancarlo Magalli e Fabrizio Frizzi con Sabina Guzzanti, un programma storico di Rai2 ideato da Michele Guardì. «Non ci sentiamo dei reduci - ha detto il regista perchè siamo sempre in evoluzione». Magalli aggiunge: «Non siamo superstiti di noi stessi, siamo animatori di un programma che funziona e che il pubblico ha amato in questi anni». In onda dalle 11:00 alle 13:00 fino al venerdì, oltre a Magalli, vedrà la conduzione di Adriana Volpe, Marcello Cirillo e Paolo Fox. Il primo appuntamento il prossimo martedì.

curiosità dalla rete Per criticare il capo si va in tribunale

Gli italiani sul web sono 30 milioni

Agenti carcerari in Australia, dopo aver criticato direttore dei servizi correttivi su Facebook, portano il caso in tribunale. La causa si incentra sul diritto di esprimere online le frustrazioni verso i superiori.

Sono 28,4 milioni gli italiani che usano la Rete: 2,5 milioni in più rispetto al 2008, 5 milioni in più rispetto al 2007.

Senza spazi in tasca? Usa la cravatta iPod Un produttore di camicie londinese ha ideato la cravatta con tasca interna per l'iPod per il pendolare che non ha spazio in tasca.

Spot su Google in versione nuova Google ha introdotto una nuova versione della sua pubblicità, dove inserzionisti possono comprare e vendere spazi, caricando automaticamente gli spot entrando nel mercato della pubblicità visiva online.

17.55 18.00 20.00 20.30 21.10 23.05 00.05 00.25 00.30 01.05 02.20 03.10 06.00

OMNIBUS LIFE (Attualità) MOVIE FLASH L’INTERVISTA (Attualità) MOVIE FLASH LASSIE - LE AVVENTURE DI NEEKA (Azione) TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) HARDCASTLE AND MCCORMICK (Poliziesco) HUSTLE - I SIGNORI DELLA TRUFFA ACE VENTURA - MISSIONE AFRICA (Commedia) MOVIE FLASH LADRI PER AMORE (Commedia) TG LA7 (Ultime notizie) LE FOGLIE DEGLI IMPERATORI L’ISPETTORE BARNABY (Poliziesco) CITTA CRIMINALI TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH M.O.D.A (Moda) SPECIALE 25 ORA, GIORNATE DEGLI AUTORI, VENICE DAYS COLD SQUAD (Poliziesco) CNN - NEWS (Ultime notizie) TG LA7 - METEO - OROSCOPO TRAFFICO (Ultime notizie)

09.00 SUMMER HITS 10.30 COCA COLA LIVE AT MTV - THE SUMMER SONG 11.00 LOVE TEST 12.00 HIT LIST ITALIA 13.30 SUMMER SONG @ HIT LIST 14.05 ALL ACCESS 15.00 MADE 16.00 FLASH (Ultime notizie) 16.05 COCA COLA LIVE AT MTV - THE SUMMER SONG 16.30 SUMMER HITS 17.00 FLASH (Ultime notizie) 17.05 SUMMER HITS 18.00 FLASH (Ultime notizie) 18.05 BEST DRIVER (Spettacolo con giochi) 19.00 FLASH (Ultime notizie) 19.05 MAKING THE MOVIE 19.30 FIST OF ZEN (Spettacolo con giochi) 20.00 FLASH (Ultime notizie) 20.05 SQUARE ROOTS: THE STORY OF SPONGEBOB SQUAREPANTS 21.00 VERY VICTORIA 22.00 IL TESTIMONE (Attualità) 23.00 FLASH (Ultime notizie) 23.05 FROM G’S TO GENTS (Reality-TV) 00.00 NITRO CIRCUS - LAUNCH SPECIAL (Reality-TV)


il domani  

Edizione del 19 Settembre 2009