Page 1

BENDTNER FUORI 2-3 MESI

SQUALIFICATO MANDORLINI

TORINO – Lungo stop per Bendtner. Dopo il match di coppa contro il Cagliari, per l’attaccante si è registrata una «lesione del tendine del lungo adduttore di sinistra». Si parla di uno stop presumibilmente lungo 2-3 mesi.

UN turno al tecnico Andrea Mandorlini del Verona (la società ha preannunciato ricorso) e a Bacinovic. Dopo gli 8’ con il Cittadella il tecnico «al termine della gara, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti della tifoseria della squadra avversaria».

Venerdì 14 dicembre 2012

EDIZIONE CALABRIA - EURO 0,40 > ANNO XV - N. 314 SEDE: T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 - Loc. Serramonda - 88044 Marcellinara (CZ)

Coppa Italia Calabresi disciplinati e ordinati Bergamelli segna ma l’arbitro annulla Per i rossoneri ora c’è la Juventus

Crollo Reggina nella ripresa Gli amaranto bloccano il Milan sullo 0-0 nel primo tempo che poi dilaga con Yepes, Niang e Pazzini (in fuorigioco) MILAN REGGINA

3 0

MILAN (4-3-1-2): Abbiati 6; Abate 6, Zapata 6, Yepes 6,5 (40'st Acerbi sv), Antonini 6; Flamini 6, Strasser 6 (32' st Muntari sv), Emanuelson 6,5; Bojan 6; Robinho 6 (10' st Niang 6,5), Pazzini 6.5. In panchina: Coppola, Gabriel, De Sciglio, Nocerino, El Shaarawy. Allenatore: Allegri 6,5. REGGINA (3-5-2): Facchin 6,5; Freddi 5,5, Ely 5,5, Bergamelli 6 (28' st Di Bari sv); D’Alessandro 5,5, Rizzo 6, Castiglia 6, Bombagi 6, Rizzato 5,5; Campagnacci 5,5 (19' st Barillà 5,5), Fischnaller 5,5 (29' st Hetemaj sv). In panchina: Baiocco, Da Silva, Louzada, Viola. Allenatore: Dionigi 6 ARBITRO: Calvarese di Teramo 6. MARCATORI: 6' st Yepes, 34' st Niang, 36' st Pazzini. NOTE: serata fredda, neve, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Bombagi, Freddi, Strasser. Angoli: 10-2 per il Milan. Recupero: 0' pt, 3' st.

mare, e non per il freddo, quando Bergamelli di sinistro al volo ha messo la palla alle spalle di Abbiati. Tutto vano perchè il giocatore reggino era in fuorigioco. Tre minuti più tardi, invece, è stato ancora Facchin a ergersi sugli scudi: bella la deviazione in corner a mano aperta su colpo di testa di Yepes imbeccato dal perfetto cross dalla destra di Bojan. L'estremo difensore ospite ha fatto gli straordinari anche al 34' quando ha intercettato un colpo di testa di Pazzini portando così i suoi al riposo sul punteggio di parità. Il tè caldo all’intervallo, però, deve aver ridato vitalità agli uomini di Allegri che al 6' della ripresa hanno sbloccato il risultato: dopo un primo salvataggio di Bombagi

MILANO – Sarà Juventus-Milan il quarto di finale della parte bassa del tabellone di Tim Cup 2012/2013. Ieri sera, i rossoneri hanno superato la Reggina per 3-0 al termine di una gara più complicata del previsto per il grande primo tempo disputato dalla Reggina di Dionigi. In una serata fredda che ha visto la presenza al Meazza di poche migliaia di tifosi, è stato il Milan a cercare di prendere fin da subito l'iniziativa. La Reggina sistemata in campo da Dionigi ha mostrato ordine e disciplina, difendendo bene e cercando di proporsi con le ripartenze dalle parti di Abbiati. E quando al Milan è riuscito l'acuto giusto, ci ha pensato Facchin a chiudere lo specchio della porta calabrese come al quarto d’ora quando l’ex portiere rossonero ha salvato in uscita su diagonale a botta sicura di Pazzini. Al 24' sono stati i pochi tifosi rossoneri presenti a tre-

su colpo di testa di Robinho, è stato Emanuelson a mettere in mezzo un pallone sul quale si è avvento come un falco Yepes che è riuscito in ciò che non gli era riuscito nel primo tempo: battere Facchin. C'era grande curiosità nel vedere anche all’opera Niang e al 12', tre minuti dopo il suo ingresso in campo, il diciassettenne transalpino di origine senegalese si è subito reso protagonista di un bello spunto concluso con il solito Facchin a dir di no. Il numero uno reggino non ha però potuto opporsi al francesino quando al 34', di piatto destro, ha messo a segno il raddoppio seguito due minuti più tardi dal definitivo 3-0 firmato da una conclusione dal centro dell’area di un Pazzini però in posizione irregolare.

3 0

MILAN

Gianluca Freddi cerca di fermare Robinho; in alto: l’esultanza di Yepes e il gol di Niang

SALA STAMPA

Allegri soddisfatto a metà. Dionigi: «Che bravi i miei ragazzi» MILANO – «Per affrontare bene tutte le partite devi avere sempre la giusta intensità». Massimiliano Allegri è soddisfatto a metà per la prestazione del suo Milan dopo il successo di 3-0 ottenuto contro la Reggina al Meazza. «Non abbiamo giocato un buon primo tempo a livello tecnico, eravamo molto compassati, abbiamo avuto l’oc-

casione di sbloccarla subito con Pazzini ma non ci siamo riusciti. Poi queste sono sempre partite difficili. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio». Ai quarti di finale sarà Juventus-Milan, ma Allegri ha altro per il momento in testa. «Ora pensiamo al Pescara, è la cosa più importante», ha aggiunto evitando di guar-

dare anche ad obiettivi Champions in campionato: «In questo momento non passiamo parlare nè di primo, nè di secondo, nè di terzo posto. C'è solo da vincere più partite possibili». Plauso a Niang in conclusione: «Ha fatto bene, ma bisogna farlo crescere con tranquillità». Soddisfatto della prestazione dei suoi il tecnico Davi-

de Dionigi. «Abbiamo tenuto molto bene contro un Milan quasi al completo». Nonostante il 3-0 patito stasera dalla sua Reggina contro il Milan a San Siro, il tecnico amaranto ha qualcosa da recriminare. «Peccato perchè fino all’1-0 siamo rimasti in gara. Dobbiamo comunque essere contenti di quello che hanno fatto i ra-

gazzi contro i rossoneri». Molti titolari erano rimasti a Reggio Calabria, un motivo di rammarico in più. «Noi dobbiamo pensare al campionato, c’è una classifica che non ci permette ancora di giocare partite come queste con tutti i titolari. Sono comunque contento della prestazione di chi è sceso in campo contro il Milan nonostante le tante assenze. Adesso guardiamo al campionato e a risalire al più presto la classifica».


2

Venerdì 14 dicembre 2012

CALCIO

L’ex ct premiato alla Hall of Fame a Firenze con Boniperti, Zoff e Paolo Maldini

Trapattoni vota Juventus e Totti «Quella di Conte ricorda la mia per qualità e carattere. Francesco è immenso» FIRENZE – «Questa Juve è la favorita per lo scudetto, perché ha carattere e qualità e in questo ricorda la mia Juve, e poi dà grandi segnali di continuità». Così Giovanni Trapattoni a margine della manifestazione in Palazzo vecchio a Firenze della “Hall of fame” del calcio italiano, premiato nell’occasione insieme a Paolo Maldini, Dino Zoff, Giampiero Boniperti e altri. «Antonio Conte è un pezzo importante per questa Juve - ha continuato Trapattoni - perché sa abbinare gioco, spettacolo, mentalità e risultati. Non so se questa Juve possa arrivare in fondo alla Champions League, ci sono club più esperti, però sta acquisendo sempre più consapevolezza e quindi nessun risultato può esserle proibito». Secondo l’ex ct azzurro, per lo scudetto, comunque ci sono anche altre squadre in grado di lottare, tra queste Inter, Napoli, Roma, Lazio. E a proposito del club giallorosso e del suo capitano Totti ha dichiarato: «Francesco non mi sorprende, sta ancora mettendo in mostra le sue immense qualità, in più sta beneficiando della nuova medicina-Zeman. Le ambizioni di questa Roma e del suo allenatore gli stanno dando ulteriore carica, il suo non è un risveglio e neppure una rivincita perché Francesco è sempre stato un grandissimo». Infine il Trap ha voluto elogiare alcuni giovani colleghi che si stanno mettendo in mostra in campionato: «Stramaccioni e Montella, Conte a parte, mi piacciono molto. Sono molto bravi, stanno facendo giocare bene le loro squadre in base alle caratteristiche di ciascuna. Quanto alla Fiorentina non so quanto possa dar fastidio alle primissime, ma sta facendo un grande calcio». BONIPERTI E MALDINI DONA-

NO MAGLIA. L’unico assente, perché impegnato oggi in una partita, è stato Marco Van Basten. Per il resto c’erano tutti alla cerimonia della Hall of Fame del calcio italiano, riconoscimento istituito lo scorso anno dalla Figc e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del nostro calcio, in differenti ruoli e in diverse epoche. In dono Boniperti, premiato dal presidente federale Giancarlo Abete, ha portato la prima maglia azzurra da lui indossata, nel ’47, contro l’Austria cui segnò un gol. Tra gli applausi hanno poi sfilato gli ex arbitri Agnolin e Casarin («Per dirigere servono mente pulita, fischio giusto, passione per

Maldini, Agnolin, Trapattoni, Boniperti, Zoff e Casarin con il premio ricevuto a Firenze

il calcio e rispetto per i giocatori»), Dino Zoff che ha regalato il pallone della finale europea del 1968 e Giovanni Trapattoni che porterà in futuro qualche suo cimelio. Per Van Bastenha ritiratoilpremio ilpresidente della Lega B Abodi e il presidente dell’Aic Tommasi. Grandi applausi hanno accolto Paolo Maldini accompagnato dalla moglie Adriana e premiato dal suo ex compagno di squadra e attuale vicepresidente federale Demetrio Albertini: «Se tornerò nel calcio? Ora sto facendo altro ma il calcio è sempre una mia grande passione». Come cimelio l’ex capitano del Milan e della Nazionale ha portato la maglia del suo ultimo trionfo, nel 2007, al Mondiale per club.

Ma sull’olandese c’è anche il Tottenham. Juve su Llorente e Drogba, ma il sogno resta Cavani

Possibile un clamoroso scambio Sneijder-Boateng ROMA – Dalle 9 di giovedì 3 gennaio si farà sul serio ma, fino ad allora, si rincorreranno voci, sussurri e grida, che squarceranno il silenzio pallonaro pre e post-natalizio. Fino alle 19 di giovedì 31 gennaio, poi, via alla girandola dei cambi, per quello che molti definiscono il mercato della disperazione, non di riparazione. Tra le società più attese dagli osservatori c'è la Juventus, sospesa fra il possibile arrivo dell’ariete Llorente dall’Athletic Bilbao e quello molto più problematico di Drogba dalla Cina. Nelle ultime ore, sempre per l’attacco, è saltato fuori il nome di Sanchez del Barca che, rispetto ai due colleghi, ha ben altre caratteristiche. Senza dimenticare Cavani eOsvaldo. Per la difesa c’è l’interesse per Kolarov. Il Milan, dopo avere confermato (addirittura per bocca di Allegri) sia Njang che Robinho, impedirà a Muntari la partecipazione alla Coppa d’Africa, con la Nazionale ghanese. Il centrocam-

pista, al rientro da un infortunio, infatti, sarà chiamato a sostituire De Jong, che rimarrà fermo a lungo per via della rottura del tendine d’Achille subito domenica a Torino. L’attaccante El Kaddouri sembra destinato a lasciare il Napoli perchè vuole giocare con maggior continuità: destinazione possibile? Pescara. Da un giovane a un veterano sul punto di lasciare la corte di Mazzarri: è Totò Aronica, a un passo dal Palermo, la squadra della sua città, nella quale però non ha mai giocato. Sempre per rimanere dalle parti del Vesuvio, il ds azzurro Bigon e la Samp hanno parlato di Obiang, centrocampista che piace a Mazzarri e che potrebbe finire alle sue dipendenze in cambio delgiovane brasiliano Uvini. L’operazione, però, dovrebbe perfezionarsi in estate. C'è la coda per Eduardo Vargas, almeno secondo Emol Deportes, Cruzeiro, Santos, San Paolo, Espanyol, Genoa, Cska Mosca, Greuther Fur-

th, River Plate e San Lorenzo, sono interessati al giocatore. Secondo la stampa inglese, la Roma avrebbe chiesto al Manchester United l’ala portoghese Nani, ormai in rotta con Ferguson. Il club giallorossoavrebbechiestoil giocatore,costato25,5aiRed devils, in prestito. Il problema casomai sarebbe legato all’ingaggio. Nella trattativa si è pure inserito l’Arsenal che avrebbe messo sul piatto della bilancia Walcott, per uno scambio alla pari di ali. L’agente di Verratti assicura che non lascerà il Psg, dunque salterebbe il possibile scambio con l’interista Sneijder. Scambio, rumorosissimo, che potrebbe verificarsi con il rossonero Boateng. Difficile per differenza degli ingaggi e affetto dei tifosi per i due giocatori. Anche il Tottenham è su Sneijder. Secondo la stampa inglese, oltre a Joao Moutinho, il tecnico portoghese punta sull'olandese dell’Inter come possibile rinforzo a gennaio.

Estero. E in Francia il Lione fa visita al Psg Coppa Sudamerica: paura e violenza negli spogliatoi

Il piatto forte è in Spagna c’è Barça-Atletico Madrid di EDOARDO COZZA È DALLA Spagna che arriva il piatto forte del weekend calcistico d’Europa: la 16ª giornata di Liga prevede la sfida al vertice tra il Barcellona del Messi sempre più super (88 i gol nell’anno solare) e l’Atletico Madrid di Falcao. Il Real Madrid, intanto, è atteso dalla sfida interna con l’Espanyol di Samuele Longo. Per la corsa al quarto posto da tenere d’occhio il Malaga, impegnato in casa del Siviglia, e il Levante, ospite delSaragozza.Il BetisSiviglia,invece,chiuderà il programma lunedì sera con il Celta Vigo. Altra sfida al vertice è in programma in Francia, dove si gioca la 18ª giornata: il Lione capolista fa vista al Psg, secondo a 3 punti. Il Marsiglia speradi poterne approfittarema deve fare i conti con il Tolosa. Le ultime due in graduatoria, Troyes e Nancy, cercano punti salvezza per non staccarsi troppo dal quartultimo posto: Bordeaux e Ajaccio, però, sono ostacoli non semplici da superare. In Inghilterra si gioca il turno numero 17: il Chelsea, impegnato nel Mondiale per Club, rinvia la sfida con il Southampton ma ci sono

È Chelsea-Corinthians Il tris al Monterrey vale la finale mondiale per club

tante partite interessanti da seguire. Per esempio, quella dell’Old Trafford tra Manchester United e Sunderland: i Red Devils tenteranno di allungare sui cugini del City, attesi dal non facile impegno esterno sul campo del Newcastle. Ultima chiamata per Wenger? Di certo il suo Arsenal, eliminato in Coppa di Lega dal Bradford City, squadra di Second Division, deve invertire la rotta: il Reading, però, promette battaglia. Per il quarto posto ci sono tre squadre a pari punti: Everton impegnato a Stoke City; Tottenham impegnato a White Hart Lane con lo Swansea; West Bromwich Albion atteso dalla sfida interna con il West Ham. Ultimo turno di andata di preludio alla lunga sosta per la Bundesliga: già stasera si apre con un anticipo di lusso, il Bayern Monaco che ospita all’Allianz Arena il Borussia M’gladbach. Il Bayer Leverkusen, secondo in classifica e staccatodi11punti daibavaresi,attendeincasa l’Amburgo, mentre Borussia Dortmund ed Eintracht Francoforte giocano in trasferta: i primi contro l’Hoffenheim; i secondi nella tana del Wolfsburg. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L’esultanza di Mata e Ivanovic

LONDRA (INGHILTERRA) – A 90 minuti dal titolo mondiale Rafa Benitez rimbrotta il suo Chelsea: nella finale contro il Corinthians sono vietati cali di concentrazione. Tutto come da pronostico, i Blues non hanno avuto problemi a superare i messicani del Monterrey nell’esordio del mondiale per club. Un successo netto (3-1) al di là di quanto non indichi il punteggio. Dopo aver rotto l’equilibrio con Juan Mata, grazie a due squilli nei primissimi minuti della ripresa (Torres e autogol di Darvin Chavez), i Blues hanno ipotecato il biglietto per la finale di Yokohama, in programma domenica mattina. «Siamo una buona squadra con esperienza ai più alti livello. Ma contro il Corinthians conclude Benitez - sarà dura,

Serie D. E domani arriva il Noto che ha tesserato tre attaccanti FONDATORE E DIRETTORE Guido Talarico DIRETTORE RESPONSABILE Francesco Arcidiaco EDITRICE: T&P Editori SRL Tel. 0961.023922

Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) DISTRIBUZIONE Media Services S.a.S.

Il Domani dello Sport - già il Domani, Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997, R.O.C. Numero 5606. La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche.

STAMPA: Finedit srl Castrolibero (CS) - Via M. Preti

In abbinamento obbligatorio con Il Quotidiano della Calabria

Pubblicità: Publifast srl Sede: via Rossini, 2 - 87040 Castrolibero (Cs) Tel. 0984-4550300 - Fax 0984-851041

UFFICI: Reggio Calabria 89100 Via Cavour, 30 - Tel. 0965.23386 - fax 0965.23386 Catanzaro 88100 Piazza Serravalle, 9 - Tel. fax 0961.701540 Vibo Valentia 89900 corso Vittorio Emanuele III, 58 - Tel. fax 0963.43006

Il Sambiase punta Fontanella di GIANLUCA GAMBARDELLA LAMEZIA TERME (Cz) –Per un ex Noto che potrebbe arrivare in giallorosso (la trattativa con Fontanella è in atto, ma non è l’unica che il ds Mazzei sta portando avanti), gli avversari dei giallorossi nell'anticipo di domani si dotano di nuovi attaccanti (Santaniello, Pignatta e Ruiz). Proprio il mancato arrivo del centravanti in Via Savutano è stato uno degli argomenti di maggiore interesse attorno alla preparazione di questo scontro diretto, e dopo l’incontro con Di Piedi (il quale però sembrerebbe non aver avuto un riscontro positivo) la società di Scicchitano starebbe puntando su Fontanella, con cui ci sarebbe ancora un ristretto margine

di differenza tra offerta e domanda. Lunedì alle 19 il mercato chiuderà i battenti, per allora probabile che si deciderà per la nuova prima punta da “donare” a Mancini per dare maggiore concretezza alla manovra giallorossa. Mercato a parte (rimane in prova il terzino classe '94 Villella) Mancini oggi pomeriggio darà le ultime indicazioni ai suoi, e probabilmente domani contro il Noto sarà la prima volta in questo campionato che si partirà con il 4-42, e quindi gli occhi del “D'Ippolito” saranno puntati sulla coppia d'attacco Casciaro-Russo. Alla seduta di ieri mattina oltre a Filardo, Martello e Morelli non ha preso parte anche Calidonna a riposo precauzionale. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

un incontro difficile perchè i brasiliani hanno qualità». COPPA SUDAMERICA. Scambi di accuse, accenni di rissa e persino un giallo ancora irrisolto negli spogliatoi hanno caratterizzato la Coppa per club (l’equivalente dell’Europa League): gli argentini del Tigre (sotto 2-0 all’intervallo) non sono rientrati in campo e la finale, durata un tempo solo, è così andata ai brasiliani. Secondo la versione del Tigre, i suoi giocatori sarebbero stati aggrediti negli spogliatoi da una ventina di poliziotti, che li avrebbero anche minacciati con le pistole. «Sono entrati degli agenti mostrando i revolver e iniziando a picchiare: una vera pazzia», ha denunciato l'allenatore del Tigre, Gorosito, secondo cui la sua squadra ha rinunciato per “mancanza di garanzie” sull'incolumità. «Mai visto un trattamento così vergognoso come quello ricevuto dal San Paolo»,ha aggiunto il presidente del club, Molinos. Per i calciatori brasiliani, sarebbero stati invece gli argentini a provocare, cercando di invadere lo spogliatoio avversario durante l'intervallo, da un tunnel interno, dando così inizio a una scazzottata con gli addetti alla sicurezza. Il Tigre, piccolo club diBuenos Aires,sonorimasti barricati per tre ore dopo la fine della partita, quindi sono andati in una stazione di polizia per formalizzare le accuse. Foto scattate all’interno degli spogliatoi mostrerebbero armadietti divelti e macchie di sangue sui muri.


3

CALCIO

Venerdì 14 dicembre 2012

Serie B. Vinetot e Caglioni out. Potrebbe restare fuori uno tra Caetano Calil e Gabionetta

Crotone, a Modena senza paura Gli emiliani in avanti sono pericolosi, ma Ciano e compagni non demordono di VINCENZO MONTALCINI CROTONE – A poche ore dal match di Modena i rossoblù proseguono la preparazione in vista di una gara che si annuncia molto difficile da affrontare. I rossoblù si recheranno in Emilia senza conoscere la decisione della Commissione disciplinare in merito alla gara tra Crotone e Portogruaro per la quale il procuratore Palazzi ha chiesto un ulteriore punto di penalizzazione per la società crotonese, visto che la sentenza non dovrebbe arrivare prima del 20 dicembre e comunque entro la fine dell’anno. Ieri Drago si è aggregato al gruppo dopo la trasferta a Coverciano e in queste ore intende preparare al meglio la trasferta in Emilia. Crotone che si troverà di fronte una compagine che sta ben figurando e che potrebbe anche inserirsi nella corsa playoff. Il tecnico Marcolin ha a sua disposizione una rosa di tutto rispetto e in attacco il pericolo numero uno per il Crotone si chiama Matteo Ardemagni, ex calciatore del Cittadella che dopo una esperienza non molto felice si è accasato con i canarini. Ma nella rosa guidata dall’ex calciatore della Lazio figura gente importante per la categoria come il capitano Perna, Lazarevic, Pagano, Osuji e Stanco. Nell’ultima partita di campionato, quella persa

con il Sassuolo, Marcolin ha optato per un 4-4-2 molto offensivo con Ardemagni e Stanco di punta, ma sulle corsie laterali a centrocampo il tecnico ha schierato Surraco da una parte e Pagano dall’altra, due giocatori molto più bravi ad attaccare che ad offendere. Quasi certamente il Crotone scenderà in campo con lo stesso modulo che Drago ha scelto nelle ultime gare anche se potrebbe cambiare qualche titolare rispetto a sabato scorso. Quasi certamente non sarà della partita Kevin Vinetot che si è allenato a parte durante la settimana, così come ha fatto il portiere Caglioni. Drago si augura che ai numeri espressi sul campo seguano anche risultati importanti. Nell’ultima gara di campionato, infatti, Camillo Ciano è risultato il miglior “tiratore” di giornata insieme a Siligardi del Livorno con sette conclusioni verso la porta avversaria. Ciò ricorda il duello che il napoletano ha ingaggiato sabato con Leali e che evidentemente è stato vinto da quello che non a caso è stato definito il nuovo Buffon, anche se con qualche limite caratteriale. L’attaccante potrebbe nuovamente essere scelto da Drago; con il Lanciano è stato schierato come prima punta, muovendosi bene e con intelligenza, anche se sotto l’aspetto fisico paga

Prima di Natale la sentenza della Disciplinare

qualcosina quando si gioca contro calciatori dalla stazza importante. Domani non è da escludere che venga impiegato come esterno e potrebbe anche esserci qualche esclusione eccellente come quella di Calil o Gabionetta. La squadra oggi effettuerà la rifinitura prima di partire alla volta di Modena. Ad arbitrare l’incontro tra Crotone e Modena sarà il signor Marco Di Bello della sezione di Brindisi, mentre gli assistenti saranno Vicinanza e Liberti con Aureliano quarto uomo. Il fischietto pugliese ha diretto tre volte i pitagorici con i rossoblù che hanno perso due volte (Ascoli e Torino) e hanno pareggiato per 3-3 lo scorso 30 ottobre in casa con il Verona.

L’attaccante del Crotone Camillo Ciano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Promozione. Ora manca un difensore. Sfumato Vulcano, si punta su Andracchio

Tre colpi del Torretta: Salerno, Morise e Barillaro TORRETTA DI CRUCOLI (Kr) – Arrivano finalmente i primi rinforzi in casa Torretta, rinforzi che Lomonaco attendeva con trepidazione. In mediana ecco Dario Salerno, lo scorso anno al Cremissa agli ordini dello stesso Lomonaco e quest’anno aveva iniziato la stagione col Torre Melissa. In passato Salerno aveva già indossato la maglia del Torretta. Identico percorso fatto dall’esterno Michele Scigliano, che era già arrivato alla corte del tecnico crotonese la scorsa settimana. Sempre dal Torre Melissa arriva l’attaccante esterno Morise, cresciuto nel Siena, mentre dal Corigliano arriva la seconda punta Barillaro, lo scorso anno in forza al Ren-

Dario Salerno in azione

de. L’ultimo tassello è ora un forte difensore centrale, sfumato Vulcano, il primo nome in lizza è quello di Vincenzo Andracchio, ex Torre Melissa ora in forza al Casabona. E’ un difensore affidabile che in estate era finito nel mirino della Vibonese, purtroppo però impegni lavorati lo hanno portato a giocare in Seconda categoria. Questi si aggiungono agli arrivi dei ’95 Federico e Arcuri, arrivati dall’Isola, e inoltre è ben avviata la trattativa col Cremissa per l’arrivo dell’attaccante classe 94’ Bonesse, agli amaranto andrà in cambio Iaconetti, attaccante esterno classe 93’. a. f. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Eccellenza. Nuovi e vecchi dirigenti insieme: varate le nuove cariche sociali Prima categoria. Rocca è out

È un Sant’Anna attivo Arrivano De Meco Il club sul centrocampista: «Spiace perdere un serio professionista» e il portiere Lombardo

Balsamo lascia l’Isola Capo Rizzuto di ANTONIO FRANCO

Il centrocampista Mario Balsamo

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr) – Settimana molto intensa in casa Isola Capo Rizzuto tra mercato e rivoluzioni societarie. Iniziamo col capitolo mercato, visto che sono questi gli ultimi giorni intensi e ricchi di trattative. Tra i partenti spicca il nome di Mario Balsamo, il forte centrocampista crotonese sembra non aver trovato l’intesa fino al termine della stagione, e così ora è libero di accasarsi altrove, pare che su di lui si siano già fiondate tre squadre di Eccellenza. In una breve nota la società ha voluto salutare il centrocampista: «Spiace perdere un uomo e un calciatore come Mario Balsamo, un serio professionista che non è mai mancato ad un allenamento e non ha mai avuto problemi di alcun genere inquesti mesiin giallorosso. È un uomo spogliatoio a cui auguriamo di trovare squadra prima

possibile, anche se uno come lui non ci metterà molto a trovarla, e in generale le migliori fortune calcistiche e di vita». Inoltre lascia la squadra il terzino classe ’93 Salvatore De Meco, che va in prestito al Sant’Anna, in Prima categoria. In entrata, oltre all’attaccante Catania, che ha già fatto il suo esordio contro il San Lucido, sono ufficiali anche gli arrivi del trequartista classe ’93 Mauro, lo scorso anno a Crotone e, nella stagione in corso, al Taranto in D, dove non stava trovando molto spazio; il centrocampista Giuseppe Lorecchio, già in giallorosso la prima parte della scorsa stagione dopo 4 ottimi anni in Serie D tra Montevarchi e Sandonà, ora era in forza al San Marco in Promozione. Inoltre dal Rende arriva il classe ’95 Guarino, anche per lui si tratta di un ritorno. Venendo alla parte societaria,

SERIE A

nella serata di mercoledì c’è stato un incontro tra vecchia e nuova società, dove in grande sintonia si è deciso di lavorare insieme per il bene della squadra, ecco dunque il nuovo organigramma. Al fianco del presidente Muto sale Antonio Frustaglia, già presidente la scorsa stagione, mentre come vice al fianco di Francesco Muraca c’è Franco Vittimberga. Come segretario amministrativo è stato nominato Pasquale Calabretta. Direttore generale e direttore sportivo restano immutati, Riccardo Stillitano e Pasquale Arena, mentre Roberto Ventura sarà il team manager. I consiglieri saranno Franco Carioti, Pasquale Poerio, Annunziato Cambareri, Giuseppe Vittimberga, Salvatore Perri, Antonio Guarino, Aldo Cerri, Luigi Gentile e Francesco Notaro, che sarà anche responsabile del settore giovanile.

CROTONE – Doppio colpo di mercato del Sant’Anna di Maiolo, la capolista del girone B di Prima categoria fa solo due importanti ritocchi ad una rosa più che competitiva. Dall’Isola arriva il forte terzino destro classe 93’ Salvatore De Meco, 6 presenze in Eccellenza, mentre dal Rocca l’esperto portiere Lombardo. Quest’ultimo però arriva solo in forma provvisoria, visto l’infortunio di De Luca, portiere classe 94’ che fino ad ora si è comportato bene, così come il 95’ Caterisano. Certo Lombardo porta un po’ di esperienza ed è già conosciuto dal preparatore dei portieri Macrì che lo ha avuto a Isola. Come detto arriva in forma provvisoria, perché con molta probabilità a fine mese lascerà l’Italia per motivi lavorativi, trasferendosi a Londra, però se per caso dovesse sfumare questa possibilità, il Sant’Anna si ritroverebbe in rosa un portiere di esperienza più che affidabile. Intanto però, il Sant’Anna dovrà fare i conti con la grana Rocca, l’esterno ex Isola è stato squalificato per un mese a causa di presunti pagamentiinnero avvenutiquandomilitavanella Biellese, all’epoca dei fatti in serie C2. a. f.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

©RIPRODUZIONE RISERVATA

SERIE B

17ª GIORNATA – 16/12, ORE 15

CLASSIFICA

Catania – Sampdoria Giacomelli di Trieste Chievo – Roma Bergonzi di Genova Fiorentina – Siena Tagliavento di Terni (ore 12.30) Genoa – Torino Orsato di Schio Juventus – Atalanta Massa di Imperia Lazio – Inter Mazzoleni di Bergamo (domani, 20.45) Milan – Pescara Giannoccaro di Lecce Napoli – Bologna Valeri di Roma (ore 20.45) Parma – Cagliari Ostinelli di Como Udinese – Palermo Peruzzo di Schio (domani, ore 18)

Juventus Inter Napoli Lazio Fiorentina Roma Milan Udinese Catania Atalanta (-2)

38 34 33 30 29 29 24 22 22 21

Parma Chievo Sampdoria (-1) Cagliari Torino (-1) Bologna Pescara Palermo Genoa Siena (-6)

20 18 17 16 15 15 14 14 12 11

19ª GIORNATA – DOMANI, ORE 15

CLASSIFICA

Ascoli – Brescia Nasca di Bari (17/12, ore 21) Bari – Novara Tommasi di Bassano del Grappa Empoli – Vicenza Pasqua di Tivoli Juve Stabia – Cesena Abbattista di Molfetta Livorno – Ternana Giancola di Vasto (oggi, ore 20.45) Modena – Crotone Di Bello di Brindisi Padova – Sassuolo Candussio di Cervignano Pro Vercelli – Verona Mariani di Aprilia Reggina – Cittadella Roca di Foggia (17/12, ore 19) Varese – Grosseto Castrignanò di Brindisi Virtus Lanciano – Spezia Cervellera di Taranto

Sassuolo Livorno Verona Varese (-1) Brescia Padova (-2) Cittadella Empoli (-1) Juve Stabia Modena (-2) Spezia

42 39 35 29 27 26 25 25 25 25 24

Ternana Bari (-7) Crotone (-2) Ascoli (-1) Vicenza Cesena Reggina (-3) V. Lanciano Pro Vercelli Novara (-4) Grosseto (-6)

21 19 19 18 18 16 16 15 14 13 11


4

Venerdì 14 dicembre 2012

CALCIO

Prima divisione. Cozza intenzionato a non cambiare modulo. Contrattopoli: oggi nuova udienza

Il Catanzaro riabbraccia Carboni Il capitano è guarito dall’infortunio ma difficilmente sarà tra i titolari ad Avellino di ANTONIO CIAMPA CATANZARO –Con una seduta antimeridiana, iniziata però solo sul finire della mattinata a causa del ritardo nel rientro dal master di Coverciano del tecnico Cozza, è proseguita ieri, ancora sul sintetico del Curto, la settimana lavorativa in vista del difficile impegno della prossima domenica ad Avellino. Lo staff tecnico giallorosso ha lavorato con il gruppo praticamente al completo visto che apparedel tuttorecuperato capitan Carboni mentre anche Borghetti, uscito sul finire della prima frazione nel match contro il Sorrento, potrebbe risultare tra i disponibili per domenica. In ogni caso, la ritrovata disponibilità di Carboni - fuori causa fin dalla gara contro il Frosinone - non dovrebbe provocare sconvolgimenti nell’assetto tattico che Cozza opporrà all’Avellino. Con il modulo utilizzato nelle ultime, positive, quattro giornate con il solo Fioretti di punta con Russotto subito dietro che appare ormai sufficientemente rodato (e soprattutto, almeno finora, vincente), appare infatti difficile trovar posto sia per Masini (che già con il Sorrento è appunto partito dalla panchina) che per Carboni che potrebbe trovarsi nella scomoda posizione da capitano non giocatore. Ad Avellino, in ogni caso, in una gara che ricorda ben altri tempi e ben altre atmosfere,

Carboni, capitano del Catanzaro, torna tra i disponibili

poco dovrebbe cambiare rispetto alle ultime uscite anche per quel che riguarda il resto dell’undici iniziale con il centrocampo che rimarrà bloccato sui cinque elementi ultimamente utilizzati (anche a causa della partenza di Maisto che ha praticamente azzerato le possibilità di ricambio nel settore) e la retroguardia che dovrebbe ancora una volta imperniarsi sul giovane Orchi con Sirignano al fianco e con l’unica incognita legata alle già ricordate condizioni di Borghetti. Nel casodi forfaitdell’ex perugino, con Mariotti squalificato e Conti che contro il Sorrento ha vistosamente palesa-

to limiti nella condizione atletica, le ipotesi praticabili si riducono al ballottaggio tra il rientrante Papasidero e Narducci. CONTRATTOPOLI. E’ prevista per il primo pomeriggio di oggi una nuova udienza davanti al collegio arbitrale della Lega Pro che dovrebbe decidere sulle richieste di riconoscimento, a carico dell’attuale Us, della maggiori somme previste nei contratti firmati in pendenza del fallimento della vecchia Fc da parte dei giocatori Alessandro Vono, Manolo Mosciaro, Ciro De Franco e Davide Biondi. Il legale della società giallorossa, Sabrina Rondinelli, ha

però già richiesto una sospensiva dell’arbitrato anche in considerazione, oltre che della denuncia penale che pende sulla testa dei primi tre (non anche su quella di Biondi, l’unico che al momento non risulta indagato), anche degli altri avvenimenti nel frattemposuccedutisitra cuiildeferimento che il procuratore federale Stefano Palazzi ha richiesto, perora, solo perCiccio Corapi (oltre che per il legale responsabile della fallitaFc, Antonio Aiello) che fu il primo, insieme a Bruno e Ciano, ad adire il collegio arbitrale e per il quale l’accusa formulata da Palazzi ipotizza la stipula di un contratto con corresponsione delle somme “in nero”. La richiesta di sospensiva appare inoltre necessitata anche dall’ulteriore circostanza che, in conseguenza dell’emissione del primo lodo (quello, già ricordato, riguardante i calciatori Ciano, Corapi e Bruno) con cui peraltro furono accolte le ragioni dei calciatori, le somme che poi la societàdel presidenteCosentino corrispose furono immediatamente bloccate con un provvedimento di sequestro da parte dell’autorità giudiziaria ordinaria del Tribunale di Catanzaro che sta appunto procedendo, anche con il sequestro dell’opportuna documentazione presso le sedi federali calcistiche, ad appurare se ci furono condotte fraudolente nell’iter fallimentare dell’Fc Catanzaro. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Seconda divisione. Si blocca Vicari. In dubbio per la trasferta di Aversa

Hinterreggio, Manfrè in prova L’attaccante classe ’92, ex Licata, si allena con i biancazzurri di GIUSEPPE CILIONE REGGIO CALABRIA – Vincenzo Manfrè, classe 1992, attaccante di origini siciliane con un passato a Licata è in prova all’Hinterreggio ed ha preso parte all’amichevole disputata oggi pomeriggio contro la Reggina Primavera e terminata cinque a tre per l’undici del presidentePellicanò. DopoBassoe Kras,dunque, che sembrano rafforzare il filo rosso che si sta formando fra la società di Viale Messina e gli ex amaranto, un altro nuovo elemento è sotto la lente d’ingrandimento dell’Hinterreggio in vista della finestra di mercato di gennaio. Sebbene il brasiliano Basso sia quello col pedigree più importante, gli altri due elementi possono contare sul fatto di rivestire dei ruoli in cui l’undici reggino ha manifestato più di qualche lacuna. Un elemento come Nikolas Kras, che riesce a coniugare qualità e quantità in mezzo al campo, sembra servire come il pane. Inoltre le sue qualità non si discutono avendo vestito le casacche di Sorrento, Viareggio e Manfredonia in Prima Divisione, e Lucchese in seconda. Tanti indizi che lasciano presagire ad un tesseramento imminente. Per Basso, invece, è probabile che bisognerà verificare eventuali par-

tenze eccellenti in un pacchetto arretrato ben allestito; partenze che non sono da escludere a gennaio. A quel punto l’ipotesi Basso, che lavora da circa un mese con i biancoazzurri, diventerebbe concreta. Tutti e tre hanno partecipato alla gara amichevole di oggi pomeriggio a cui ha preso parte anche un altro elemento in prova, un esterno sinistro fuoriquota. Nel test odierno la compagine di Venuto si è disimpegnata bene andando a bersaglio con Impagliazzo, Broso, Khoris, Febbraio e Marguglio. L’unica nota stonata sono stati gli infortuni di Vicari ed Aliperta che, nel primo tempo dell’amichevole, hanno lasciato anzitempo il campo. Le loro condizioni sono da verificare anche se per l’ex Reggina c’è qualche preoccupazione in più e sarà sottoposto ad esami. Borghetto ha svolto lavoro differenziato per migliorare la condizione fisica mentre Zampaglione (lombosciatalgia), in via precauzionale, è rimasto ai box. In Campania mancheranno sicuramente Filippo Pensalfini e Demetrio Cutrupiche sonostatiappiedati dalgiudice sportivo e, anche per questo, non hanno preso parte al test di ieri svolgendo lavoro differenziato. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

14ª GIORNATA - 16/12, ORE 14.30

Seconda divisione. Parola al jolly

«La Vigor Lamezia si trova a un bivio» Rondinelli: «Domenica è importante» di PASQUALINO RETTURA LAMEZIA TERME (Cz) – Niente da fare per Castaldo e Mangiapane. Se per il primo c’è qualche speranza di vederlo almeno convocato per il match di domenica prossima contro l’Arzanese, per il capitano invece si va sempre di più verso la sua assenza nel match contro la squadra allenata del suo ex compagno di squadra, Antonio Rogazzo. Mangiapane e Rogazzo infatti hanno indossato insieme la maglia biancoverde nelle stagioni 2003/2044 in D e quella successiva nell’ex C2. Senza Mangiapane in campo, probabilmente Rogazzo tirerà un sospiro di sollievo conoscendo bene Mangiapane sui calci piazzati. A questo punto Costantino ha solo Petrilli che gli garantisce qualità, mentre appare scontato lo schieramento dei tre di centrocampo, Giuffrida, Giacinti e Cerchia. In difesa dovrebbe essere confermato Monopoli a destra, Crialese o Cascione a sinistra con al centro Marchetti e Gattari. A supporto di De Luca in avanti gli esterni alti Petrilli e Rondinelli. Quest’ultimo infatti per la seconda gara consecutiva sembra destinato a ricoprire il suo ruolo naturale. «Diciamo di sì - afferma Rondinelli a tal proposito anche se con il mister non l’ho mai fatto, però è un ruolo che mi si addice abbastanza poi in ogni partita sarà il mister a decidere dove giocare». Ruoli che spesso vengono interscambiati da Costantino viste le esigenze di squalifiche o infortuni così come per fare quadrare il cerchio sui tre under 20 da schierare. E Rondinelli è probabilmente il giocatore che più ha cambiato ruoli.

Un jolly prezioso insomma per Costantino, anche se lui stesso non fa molte differenze. Spiega infatti che «Monopoli il terzino lo può fare benissimo, tral’altro è il suo ruolo, ha fatto il centrale anche e lo ha fatto bene, quindi ognuno gioca al suo ruolo, i cambiamenti sono pochi. Io stesso giocando terzino o esterno di centrocampo non ho visto una grande differenza per le caratteristiche che ho, certo non posso fare l’esterno come Petrilli perchè lui ha caratteristiche diverse rispetto alle mie». Un grande cursore di fascia, quindi, sembra essere la migliore definizione per Rondinelli e su questo è d’accordo: «Cerco sempre di correre al massimo, dipende dal momento della partita o come stai fisicamente, certo è che se stai bene puoi correre 90 minuti e non sentire la fatica, diversamente quando arrivi da un infortunio al massimo puoi correre 50 minuti. La mia caratteristica insomma è quella di sacrificarmi per la squadra». Ora sotto con l’Arzanese, un match che potrebbe far svoltare la Vigor. «Stiamo pensando a partita dopo partita - dice sempre Rondinelli - domenica per noi sarà un’altra finale. E’ una partita molto importante per noi, siamo a un bivio, così come lo è stata quella di domenica scorsa quando abbiamo fatto una grande gara. Eravamo contenti per questo ma scontenti perchè le squadre sotto di noi hanno vinto tutte». Rondinelli conosce pure Rogazzo, tecnico dell’Arzanese nonchè ex difensore biancoverde. «E’ meglio averlo come compagno di squadra un giocatore come lui» ha chiosato. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L’attaccante Vincenzo Manfrè

PRIMA DIVISIONE GIRONE B Avellino – Catanzaro Martinelli di Roma Benevento – Pisa Ghersini di Genova Merlino di Udine Carrarese – Nocerina Gubbio - Andria Piccinini di Forlì Paganese – Latina Benassi di Bologna, ore 18 Prato – Perugia Sacchi di Macerata Sorrento – Frosinone Chiffi di Padova Viareggio – Barletta Verdenelli di Foligno

Gianfranco Rondinelli, il prezioso jolly di Costantino

SECONDA DIVISIONE GIRONE B CLASSIFICA

16ª GIORNATA - 16/12, ORE 14.30

CLASSIFICA

Pisa Latina (-1) Avellino Frosinone (-1) Gubbio Paganese Nocerina Prato

Aversa Normanna – Hinterreggio Gentile di Lodi Chieti – Aprilia Lanza di Nichelino Fondi – Campobasso Rizzo di Siena Gavorrano – Salernitana Dei Giudici di Latina Martina Franca – Pontedera Ceccarelli di Rimini Melfi – Borgo a Buggiano Magnani di Frosinone Poggibonsi – L’Aquila Ceccato di Bassano Teramo – Foligno Marchesini di Legnago Vigor Lamezia – Arzanese Reni di Pistoia

Salernitana Pontedera Aprilia L’Aquila Martina Franca Chieti (-1) Gavorrano Poggibonsi Foligno

24 24 23 22 21 20 20 19

Perugia (-1) Viareggio Benevento Catanzaro Andria (-2) Sorrento Barletta Carrarese

18 17 15 15 13 7 7 7

31 29 28 26 25 22 22 21 20

Teramo Arzanese Melfi Vigor Lamezia Aversa Normanna Borgo a Buggiano Hinterreggio Campobasso (-2) Fondi

19 19 17 17 14 14 12 12 9


5

CALCIO

Venerdì 14 dicembre 2012

Serie D. Salta De Vico mentre Varriale attende una sistemazione. Gagliardi insiste col 4-3-1-2

Longobardi chiama il Cosenza Ieri il primo contatto: «Verrei di corsa, mi manca l’erba del San Vito» di FRANCESCO PALERMO COSENZA – È in marcia la truppa rossoblù in vista del match con il Savoia. Il Cosenza vuole bissare la pesante vittoria ottenuta contro il Messina sfruttando il doppio turno casalingo e, nella partitella di ieri, il tecnico Gagliardi ha visto all’opera i suoi per capire quali uomini mandare in campo. Nel test in famiglia, l’allenatore ha distribuito le casacche schierando Straface fra i pali, Bruno e Filidoro sulle corsie laterali, Parisi e Sicignano in mezzo. La cerniera in mediana era formata da Benincasa, Salvino e Pesce, con Guadalupi in posizione più avanzata da rifinitore. Il peso dell’attacco era invece sulle spalle di Mosciaro e Marano. Dall’altro lato le “riserve”, con Cavallaro che si è messo in mostra segnando anche la prima rete nella partitella. Gli altri tre gol della sua squadra, sono stati siglati da Franzese, autore di una splendida rovesciata e da Arcidiacono, a bersaglio con una doppietta. Gli uomini in casacca arancio invece, hanno fatto centro con Marano, apparso in gran forma e Benincasa. È pressoché pronto quindi l’undici che proverà a mettere un altro mattoncino al sogno promozione. Il modulo scelto è un 4-3-1-2 che in gara può trasformarsi in base alle esigenze. Anche gli uomini che andranno in campo contro i campani saranno quasi per intero quelli che hanno affrontato la partitella ieri. L’unica eccezione, dovrebbe essere rappresentata dal ritorno di Adriano Fiore, che sta smaltendoi guai fisici e ha effettuato un lavoro differenziato e anche qualche minuto di gara. Squadra che vince non si cambia quindi, almeno in campo. Sul mercato invece continuano gli abboccamenti e le telefonate. La lunga trattativa fra il Cosenza e Gaetano Manco potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro. La società silana ha bisogno di far cassa e la distanza fra la richiesta dell’esterno e l’offerta dei rossoblù, sempre più esigua, può esserecolmata nelle prossimeore. Èun altroinvece il nome che scalda le fantasie dei sostenitori silani. Giovanni Longobardi non è più un calciatore della Turris e in mattinata otterrà la lista di svincolo per scegliere la sua prossima destinazione. Facile intuire che dopo il girone di ritorno affrontato nella passatastagione,ci sialaconcre-

Giovanni Longobardi 30 anni Lo scorso anno 17 gare e 6 reti in rossoblù

ta possibilità di una trattativa con il forte centravanti. La conferma, arriva proprio dalle parole dell’attaccante campano. «È inutile ribadire - afferma Longobardi - quanto sia legato alla città e alla tifoseria. Sarebbe bello tornare a distanza di pochi mesi e riprendere dalla vittoria dei play off della passata stagione. Mi hanno contattato due compagini di Lega Pro, ma se arrivasse una chiamata da Cosenza, farei i bagagli di corsa per ritornare a calcare l’erba del San Vito. Mi piacerebbe tanto - chiude la punta e sarei anche disposto a ri-

durmi l’ingaggio per questo club. Al momento però non c’è nulla di concreto». Un primo contatto, invece, c’è stato nel pomeriggio di ieri. Le parti si sono aggiornate e dovrebbero discutere oggi. A quel punto il Cosenza farà i conti per capire se e come realizzare due colpi pesanti, ragionando anche sul mercato in uscita. A tal proposito, c’è stata la frenata nella trattativa con De Vico, assente ieri al San Vito, mentre Varriale da gran professionista era in gruppo, ma è in attesa di sistemazione.

ECCELLENZA

Eccellenza. Il presidente chiarisce le strategie del club

Colpo dell’Acri preso Scarlato

Greco: «Il San Lucido cerca una punta Altri tesseramenti non ce ne saranno»

ACRI (Cs) – Colpo grosso per l’Acri. Ingaggiato il difensore centrale Scarlato, classe 1986, ex Castrovillari e Rossanese. Prende il posto di Minutolo che ha lasciato invece il gruppo. «Si tratta di un ragazzo che conosco bene, l’ho avuto già con me per due anni a Rossano», ha riferito il tecnico Marco Colle. Scarlato rappresenta il primo colpo di un mercato invernale che potrebbe però offrire altre novità. «Ci stiamo guardano intorno anche se la squadra è questa, i ragazzi stanno lavorando bene ed è giusto riconoscere i meriti a tutti e continuare il percorso intrapreso con loro. Se ci sarà la possibilità di rafforzare il gruppo lo faremo ma senza stravolgerlo. La cosa importante è che ci sono molti ragazzi di Acri». Domenica la sfida interna col Roccella dell’ex Ferraro. «È una gara importante dalla quale vogliamo i tre punti», ha concluso Colle che potrà contare sul rientro di Carbonaro, mentre saranno assenti Mancino (squalifica) e Riolo (problema muscolare). Marcello Gencarelli

di SETTIMIO ALÒ SAN LUCIDO (CS) – Arrivano subito i chiarimenti del presidente Pasquale Greco, dopo le prime notizie che volevano l’inserimenti nell’organico del San Lucido di alcuni ragazzi del luogo, in passato già tesserati con il club rossoblù. Ma, evidentremente, oggi qualcosa è cambiato. «Siamo in attesa di poter concludere per una punta di livello che ci dia garanzie massime in vista del girone di ritorno - dice il massimo dirigente della società tirrenica - e di altri obiettivi non è il caso di parlarne adesso, se non al momento di firme avvenute. Dei ragazzi di cui si è parlato nei giorni scorsi, ribadisco che la mia volontà e quella di tutto il direttivo è di non tesserarne nessuno, da Simonetti a Paletta ad Andriani. Diamo la possibilità a chi ne chieda l’intenzione

di poter fare una buona e salutare sgambata con il gruppo di prima squadra, nulla di più». Inoltre lo stesso Greco, tende a precisare che i soli oggi che hanno titolo e facoltà di poter rilasciare dichiarazioni a nome del San Lucido sono l’addetto stampa Giovanni Colombo, il vice presidente Gianluca Calvano oltre a lui medesimo presidente. La squadra prosegue la preparazione in vista della trasferta di domenica contro il Bocale. Una sfida importante per il San Lucido che rincorre l’obiettivo della salvezza. Nel frattempo, da registrare l’inibizione fino al 31 gennaio 2013, inflitta al direttore sportivo Emilio Petrungaro per proteste accentuate contro il direttore di gara nella partita di domenica scorsa contro l’Isola Capo Rizzuto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie D. Per Paternò si va verso l’esordio di Cosentini dal primo minuto a centrocampo

Tegola sul Montalto: si ferma Ginobili Sospetto stiramento per l’argentino: al suo posto spazio al baby Scarnato di FRANCESCO CALVELLI PAOLA (Cs) – Brutta tegola in casa Montalto a pochi giorni dalla difficile trasferta di Paternò. Il forte difensore centrale, Maximiliano Ginobili, si è fermato per un sospetto stiramento e domenica non sarà della partita. Un altro infortunio muscolare, quindi, dopo quello che la settimana scorsa era capitato a Zangaro. La speranza è che per Ginobili non si tratti di niente di serio e che il capitano riesca a farcela per l’ultima gara dell’anno che si giocherà sabato prossimo al Tarsitano di Paola contro il Palazzolo. Per il momento c’è da pensare al match con il Paternò e proprio in vista dell’incontro del Falcone-Borsellino, Giugno nel test infrasettimanale in famiglia svoltosi ieri a Paola ha fornito indicazioni importanti sull’undici che dovrebbe partire dal primo minuto domenica e che sarà schierato ancora una volta

con il 4-2-4. A difesa dei pali ci sarà Ramunno; in difesa insieme agli under Tommaseo e Crispino (al rientro dopo il turno di squalifica) sulle fasce, troveranno spazio nel mezzo Okoroji e l’altro under Scarnato che a Torre Annunziata ha giocato sull’esterno destro mentre a Paternò sostituirà l’infortunato Ginobili al centro; a questo punto, con il conteggio degli under che sarà completato da Pistininzi, l’altro centrocampista centrale dovrebbe essere l’over Cosentini (e non Seck Modou) all’esordio dal primo minuto con la maglia biancazzurra; attacco a quattro con Occhiuzzi e Sifonetti sugli esterni e nel mezzo Zangaro, che ha svolto la partitella ed è pienamente recuperato, insieme a uno tra Piemontese e Iannelli con il primo provato ieri a Paola tra i titolari e che quindi appare decisamente favorito. IANNELLI BLINDATO. Intanto,

il presidente Franco De Caro ha voluto chiarire una volta per tutte la situazione dell’attaccante Christian Iannelli che, secondo alcune indiscrezioni iniziate a circolare negli ultimi giorni, sarebbe finito nel mirino del Cosenza. «Le voci su un possibile addio di Iannelli ha tenuto a precisare il patron biancazzurro - sono delle vere e proprie baggianate, assolutamente prive di alcun fondamento. Il ragazzo è felice di giocare con questa maglia e non ci ha mai chiesto di essere ceduto. Aggiungo che tutti i nostri giocatori stanno bene qui, vengono regolarmente pagati e nessuno vuole andare via. Iannelli è e rimarrà un giocatore del Montalto e con questo la questione è chiusa». Insomma, nonostante per Iannelli si prospetti un’altra panchina, il giocatore gode della piena fiducia di De Caro e rimane al centro del progetto Montalto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il difensore centrale argentino Ginobili, 33 anni


6

Venerdì 14 dicembre 2012

CALCIO

Serie D. Tre vittorie e due pareggi in cinque gare. Cordoglio della società per la morte di Sandro Mauro

È una Vibonese impenetrabile Negli ultimi tre turni Saraò è rimasto imbattuto. Con il Ribera per confermarsi di ANTONINO SCHINELLA VIBO VALENTIA – Una gara importante, se non altro perché consentirà ai rossoblù, in caso di vittoria, di avvicinarsi alla zona play off e di agganciarsi al carro delle prime della classe. Domenica, al Luigi Razza, arriverà il Ribera e una Vibonese reduce da cinque risultati utili consecutivi scenderà in campo con un solo obiettivo: migliorare la striscia positiva. E per raggiungere il risultato, Tonino Soda conterà ancora su un aspetto che sta caratterizzando i suoi: una insolita impenetrabilità. Nelle ultime settimane, infatti, la Vibonese si è scoperta formazione ermetica. Si pensi che domenica scorsa, grazie al 2-0 sull’Agropoli, Saraò e compagni hanno portato a tre le giornate consecutive di imbattibilità. Inoltre, giova ricordarlo, nelle ultime cinque partite solo Savasta della Nissa ha saputo segnare un gol alla Vibonese. Dunque, contro una formazione che nelle ultime dieci giornate ha viaggiato ad una media di quasi due punti a partita (a proposito, la Vibonese domenica ritroverà il centravanti Roberto Cortese dopo la brevissima esperienza in rossoblù nell’estate 2010), il tecnico Soda punterà ancora sull’affidabilità difensiva dei suoi per migliorare lo score di 11 punti nelle ultime cinque

Eccellenza. Fase commissariale al capolinea

Castrovillari, è crisi senza fine Società nelle mani del sindaco di MICHELE MARTINISI

Giuseppe Saraò, 24 anni, portiere della Vibonese

partite, frutto di tre vittorie e due pareggi. CORDOGLIO. Con la scomparsa di Sandro Mauro se ne va un pezzo di storia della Vibonese. Una storia a tinte rossoblù scritta a cavallo degli anni mitici, quelli del ’60 e del ’70 per intenderci, quelli della Serie D con Rodolfi e De Pietri in panchina e con il dottore Sandro Mauro a prestare la sua opera per il bene della Vibonese. Nobile figura di professionista e grande tifoso rossoblù, il dottore Sandro Mauro era solito fare coppia fissa con il dottore Tommaso Cannatelli in quegli anni che sono ancora adesso nel ricordo di tutti gli sportivi rossoblù con i capel-

li bianchi. La sua scomparsa riporta indietro con la mente proprio a quegli anni, che simboleggiano ancor di più l’amore che vi è sempre stato verso la Vibonese e la figura del dottore Sandro Mauro. La società, con in testa il presidente Pippo Caffo, i dirigenti, i collaboratori, lo staff tecnico e tutti i calciatori rivolgono pertanto un affettuoso pensiero al dottore Sandro Mauro e si stringono alla sua famiglia alla quale manifestano profondo cordoglio per la scomparsa di una figura indimenticabile, che ha fatto parte con orgoglio della storia rossoblù.

Da una parte vi è la volontà di qualcuno a provare a stringere i denti e continuare, ma non si sa come e con chi, dall’altra vi è invece la volontà a lasciare definitivamente quello che questa estate era un progetto in cui si era creduto e investito, e ora non lo è più. Ma probabilmente non ci sono più le condizioni per andare avanti, ecco perché è arrivata la “chiamata” all’amministrazione comunale. Sangineti ha dimostrato tutta la sua vicinanza alla squadra evidenziando ai cornisti la «volontà di dare una mano alla squadra per la soluzione del problema». E proprio ieri l’assessore ha incontrato il sindaco Lo Polito per cercare di capire quale strada dover intraprendere per porre rimedio al problema. È probabile che oggi la squadra venga ufficialmente consegnato all’amministrazione comunale la quale dovrà nominare un nuovo commissario straordinario in grado di trovare le risorse economiche utili per finire questo campionato. Intanto l’allenatore Graziano Nocera e la squadra, che ieri si è allenata ad Altomonte, attendono entro oggi chiarimenti e rassicurazioni per poter andare avanti.

CASTROVILLARI (Cs) – Non c’è tempo in casa rossonera di gioire per la vittoria di Brancaleoneo dipensaresolo edesclusivamente alla prossima gara interna contro il Guardavalle dell’ex Romeo. Purtroppo sono ben altri i problemi che in questo momento tengono in apprensione il popolo rossonero. C’è una crisi societaria in atto che ancora non ha trovato una risoluzione e che forse in queste ore potrebbe avere qualche novità importante. Franco Cappuccio, commissario straordinario del Castrovillari all’indomani delle dimissioni del presidente Mazzuca e del patron Di Dieco, ha ormai ultimato il suo mandato. Ieri infatti Cappuccio ha incontrato l’assessore allo sport Carlo Sangineti, con loro alcuni giocatori e altri dirigenti, per fare il punto della situazione e trovare una soluzione al problema. Purtroppo questa crisi societaria è arrivata nel momento in cui si è alle porte con la chiusura delle liste di svincolo ed è normale che qualche giocatore si guarda attorno e segue con interesse ciò che accade in casa rossonera. L’ex commissario Franco Cappuccio

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Prima categoria. Nel recupero Eccellenza. Su facebook il suo saluto

Promozione. In sei se ne vanno

Cinquina San Fili Silana shock: via Danti L’Olympic Acri ko «Sono ancora incredulo»

Presi David, Gerace e Fiumara

SANFILI OLYMPICACRI

5 1

SAN FILI: D’Amico, Siciliano, Er. Chiappetta, Caruso, Turano, Iusi, Lu. Chiappetta, Perri (1’ st Gagliardi), Esposito, Dotro (15’st Chicherchia), Bartucci (8’ st Prete). In panchina: Bellisario, Scrugli, Viola, Muzzillo. Allenatore: Barone. O. ACRI: Cirino, Perrone, A. Lamirata, Cofone (1’ st Vuono), Scalice, Scervino, Straface, Ritacco, Granozio, Pellegrino (11’ st Zampini), Pascuzzo (18’ st Ferraro). In panchina: Belsito, Luzzi, F. Lamirata, Zampini, Vuono, Benvenuto, Ferraro. Allenatore: M. Pascuzzo ARBITRO: Cartisani di Reggio C. MARCATORI: 27’ pt Esposito (S), 32’ pt Bartucci (S), 37’ st Bartucci (S), 41’ pt L. Chiappetta (S), 24’ st L. Chiappetta(S), 40’ st Ritacco (O) NOTE: Al 15’ pt Cirino para un rigore ad Esposito.

SAN FILI (Cs) – La squadra delle streghe alza la voce e impone all’Olympic Acri, una

sonora cinquina. Un team in crescita dopo l’innesto di Dotro, ex Rende che da subito si è mostrato determinante ed incisivo. Di contro l’Olympic ha mostrato limiti tattici e tecnici raggiungendo la sufficienza solo per la determinazione. Il primo sussulto lo impone Dotro che al 10’ su punizione centra la traversa. Passano 5’ e Cirino para un rigore ad Esposito. Il San Fili gioca, costruisce e propone ma l’Acri a denti stretti tiene saldo il risultato ad occhiali. Al 27 il San Fili passa con Esposito in mischia. Il raddoppio arriva al 32’ con Bartucci, servito da Dotro che si ripete 5’ più tardi con un preciso diagonale. Al 41’ arriva il poker con L. Chiappetta dal limite. Nella ripresa applausi per L. Chiappetta che segna da 40 metri sorprendendo Cirino. Nel finali Ritacco segna il gol della bandiera. Emilio Pellicori © RIPRODUZIONE RISERVATA

di FRANCESCO OLIVERIO SAN GIOVANNI IN FIORE (Cs) – Un mercato in evoluzione per la Silana. Agli ordini di Secreti da martedì ci sonoil medianoBasile ('90),tre anninel Catanzaro tra i professionisti e l'attaccante Nicoletti (’88), ex Cosenza (in D), Paolana e Amantea. In uscita dopo il mediano Pulice e l'attaccante Diego Fioriti, la società ha deciso di fare a meno dei centrocampisti Gioia e Sangervasio, e dell'attaccante sangiovannese Francesco Danti. Tre cessioni per alcuni versi inattese, soprattutto quella del “furetto” Danti, fuori squadra per infortunio per alcune giornate, quando è stato chiamato in causa ha sempre dimostrato voglia e in maniera particolare un forte attaccamento alla squadra della suacittà. Lo stessoattaccante ha salutato - nel gruppo Ultras di Facebook - società, compagni e tifosi. «Cari tifosiecari amici,volevocomunicarvi che da oggi (ieri, ndr) non faccio più parte della Silana. Purtroppo non è stata una mia volontà andare via, anche perché non l'avrei mai fatto. Una decisione che mi ha spiazzato, come

SERIE D GIRONE I

Svolta a Roggiano Squadra rivoltata di ALBERTO VOLPE

anche ad altri, ma per un motivo e per un altro si è deciso così! Con questo postvorrei ringraziaretuttiitifosi -continua Danti - per l'affetto che hanno dimostrato nei miei confronti, e per tuttequellevolte chemiacclamavanodal loro settore. Volevo esprimere al meglio le mie capacità e dare un contributo importante alla squadra, ma purtroppo a causa di questo infortunio al ginocchio che mi ha tenuto fuori un pò di tempo, e per quelle poche partite da me disputate, non ho avuto la possibilità di farlo. Ma voi nonostante tutto mi siete stati sempre vicini. E per questo non finirò mai di ringraziarvi. Ed infine permettetemi di ringraziare i miei compagni di squadra, che nonostante mille difficoltà e questa situazione di classifica, a mio parere un po' bugiarda, hanno dimostratodi essere dei veri professionisti, allenandosi sempre con serietà e impegno: Proprio per questi motivi - conclude Danti - nonostante tutto, mi sento di continuare ad amare la Silana. I giocatori cambiano ma l'amore verso la Silana resta sempre! Un grosso in bocca a lupo e fino alla fine Forza Silana».

ROGGIANO GRAVINA (Cs) – Novità in casa Roggiano. Sulla scorta delle esigenze prospettate dal tecnico Mari, la dirigenza ha provveduto a comunicare l’acquisto del difensore Pierangelo David, classe 1981, degli attaccanti Pierfrancesco Gerace, classe 1993, ex Cosenza e Alessandro Fiumara, pure classe 1993, proveniente dalla Presila. A fronte di questi nuovi acquisti, informa sempre la nota stampa della società, lasciano la squadra “sia per rescissione consensuale dell’accordo che per motivi tecnici” l’attaccante Adam Kanè,Leonardo Grosso,Michele Ferraro, Francesco Scorza, Massimo SuevoePasquale Oliva. La società ringrazia tutti i calciatori per la professionalità e serietà dimostrata e augura agli stessi le migliori fortune sia personali che professionali. Una piccola rivoluzione nell’organico, che dovrebbe far sentire i suoi benefici effetti già negli impegni prossimi del campionato. E tutto al fine di assicurare quel programma di “tranquillità”e di permanenza nel campionato di Promozione, come annunciato a inizio del presente anno calcistico. Che, poi, è quanto si augurano dirigenti e ambiente sportivo locale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ECCELLENZA

16ª GIORNATA – 16/12, ORE 14.30

CLASSIFICA

Acr Messina – Ragusa Comprensorio Normanno – Montalto Cosenza – Savoia Gelbison – Agropoli Licata – Nissa Palazzolo – Città di Messina Pro Cavese – Acireale Sambiase – Noto (domani, ore 14.30) Vibonese – Ribera

Cosenza Acr Messina Gelbison Montalto C. Normanno Ribera Città di Messina Savoia Ragusa

32 32 31 26 25 24 23 23 22

Vibonese Licata Agropoli Sambiase Pro Cavese Palazzolo Acireale Nissa (-1) Noto (-3)

21 20 17 16 16 12 9 7 6

15ª GIORNATA – 16/12, ORE 14,30

CLASSIFICA

Acri – Roccella Bocale – San Lucido Castrovillari – Guardavalle Isola Capo Rizzuto – Rende Nuova Gioiese – Catona Paolana – Brancaleone Sersale – Silana Soverato – Siderno

Nuova Gioiese Rende Guardavalle Acri Roccella Paolana Isola C. Rizzuto Catona

(15/12, ore 14.30)

35 30 29 26 22 21 20 17

Bocale Sersale Soverato Castrovillari Silana San Lucido Siderno Brancaleone

17 17 16 14 13 11 7 6


7

VARIE

Venerdì 14 dicembre 2012

Nuoto. Mondiali in vasca corta a Istanbul: Italia quinta nella finale 4x200 sl con Magnini

Storico Scozzoli: oro nei 100 rana «Un’occasione da non perdere: ho dimostrato a me stesso che sono cresciuto» ROMA – Mai nessuno prima di lui. Ci voleva il ragazzo di Romagna per regalare all’Italia la prima medaglia d’oro ai mondiali di nuoto in vasca corta: Fabio Scozzoli è il re dei 100 rana e nella Sinan Erdem Arena di Istanbul: sempre sul podio in vasca lunga e corta di mondiali ed europei dalla primavera del 2010, il 24enne di Forlì continua il percorso stagionale all’insegna del successo, dopo quelli ottenuti nelle tre tappe di Coppa del mondo di Stoccolma, Mosca e Berlino e proseguiti col doppio oro agli euroindoor di Chartres nei 100 e 50 rana. Scozzoli ha dominato la finale, chiudendo in 57”10, davanti allo sloveno Damir Dugonjic, argento in 57”32 e allo statunitense Kevin Cordes, bronzo in 57”83. Scozzoli ora mira ai 50 rana presentandosi con l’ennesimo trionfo e con l’oro europeo al collo. «Sapevo che era un’occasione da non perdere - le parole di Scozzoli -. Senza Cameron van der Burgh, probabilmente il più forte, ero consapevole di avere maggiori possibilità. Ho vinto, ottenuto il personale col costume in tessuto e conquistato la prima medaglia d’oro della storia italiana ai mondiali di

Fabio Scozzoli con la medaglia e, sotto, in vasca dopo la vittoria

nuoto in vasca corta. Posso essere soddisfatto, soprattutto per questo inizio di stagione piuttosto difficile per la gestione del post Olimpiade. Ho dimostrato a me stesso che sono cresciuto ancora anche se nella terza vasca ho rallentato un pò. So che avrei potuto nuotare ancora meglio, ma è bastato così. La finale è iniziata alle 20.11, lo stesso orario che ho tatuato sul petto e che si riferisce alla gara di Londra da cui sono ripartito con determinazione e consapevolezza. Ciò rende questo oro ancora più importante. Tutto ha funzionato bene, dandomi grande fiducia per le prossime gare». Un saluto speciale ai colleghi dell’Esercito «che mi hanno seguito e tifato dall’Afghanistan». Nell’altra finale con l’Italia in gara, la 4x200 stile libero (D’Arrigo, Di Giorgio, Maglia e Magnini) si ferma al quinto posto in 6’59”22: sul podio Usa d’oro in 6’51”40, Australia d’argento in 6’52”29 e Germania di bronzo in 6’53”22. Qualificati alla finale dei 50 stile libero Marco Orsi e Federico Bocchia con il settimo e ottavo tempo. Eliminate invece Silvia Di Pietro ed Ilaria Bianchi nei 50 farfalla.

Basket. Nel recupero della C Regionale battuti i giovani della Scuola Viola

De Marco-Giannotta: la Bim Bum Rende va BIM BUM RENDE VIOLA REGGIO CALABRIA

77 64

(19-19; 38-38; 58-48)

BIM BUM RENDE: De Marco 26, Pate 14, Giannotta 23, Piro 2, Barschevskyy 4, Acri 8, Durantini 0, Carbone 0, Imbrogno 0, Spadafora 0. Allenatore: Carbone. VIOLA REGGIO CALABRIA: Fabio 2, Mafrica 0, Labate 0, Barre a ne, Panzera 4, Manfrè 9, Russo 13, Lupu-

sor 20, Osmatescu 2, Latella 14. Allenatore: Iracà. ARBITRI: Prisco di Cosenza e Loccisano di Locri (RC). RENDE (Cs) – Terza vittoria stagionale per la Bim Bum Rende che nel recupero dell’ottava giornata si sbarazza della giovane Viola Reggio Calabria, con tredici punti di vantaggio e raggiunge il sesto posto in graduatoria. Top scorer di serata è stato il solito De Marco che con i suoi 26 punti ha

trascinato, insieme all'altra stella della squadra Giannotta (23), la compagine di coach Carbone a un successo importante. Dopo un avvio di campionato stentato, infatti, adesso la formazione rendese sembra aver intrapreso la strada giusta e può ambire a recitare un ruolo di protagonista nel proseguo della stagione, in questo campionato di C Regionale. fr. cal.

PALLAMANO - SERIE A2 FEMMINILE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Volley A2 femminile. Si cambia

Anche Fastellini via da Soverato di DANIELA CRITELLI SOVERATO (Cz) – Se la scorsa settimana il Soverato era salito agli onori della cronaca per aver inflitto una autentica lezione pallavolistica alla supercapolista Novara, in questi ultimi giorni, invece, è in corso un restyling all’organico guidato con mano sapiente ed esperta dal 43enne emiliano Marco Breviglieri. Il tutto in attesa della riapertura della finestra invernale di mercato, al via domenica 23 dicembre. In poco più di 72 ore non fanno più parte dell’organico soveratese, l’opposta Jaline Pradode Oliveirae lalaterale Eleonora Fastellini: ma se la situazione dell’atleta carioca si è risolta a causa di una criticità fisica per un ginocchio malconcio, quello della la 26enne di Assisi è maturato per lo scarso utilizzo nel corso di questo girone d’andata. Eleonora è una atleta completa nel suo ruolo, positiva in fase di attacco, con un ottimo muro e solida in fase ricettiva, dimostrandolo negli anni precedenti con il Rota Volley Mercato San Severino. Non è riuscita, purtroppo, a ripetersi ai suoi abituali livelli a Soverato, chiusa nel ruolo dalla giovane bulgara Desislava Nikolova e da Francesca Moretti ma soprattutto dalla esplosione della talentuosa 26enne argentina Leticia Boscacci. Il presidente Totò Matoz-

Si allunga la serie positiva delle biancazzurre: Messana ko

Un facile 3-0 sull’Athletes World Pizzo

Super Raffaele Lamezia si prende la semifinale

Il Soverato supera l’ostacolo Roccella

RAFFAELELAMEZIA ATHLETESWORLDPIZZO

18KARATIVOLLEYROCCELLA FUSIONVOLLEYSOVERATO

3 0

(26-24; 25-15; 25-17)

Licata - Hybla Major 30 - 19 Regalbuto - L. Sturzo 32 - 34 G. P. Badolato - Messana 32 - 31 CLASSIFICA

Scinà G. P. Badolato Messana Licata Hybla Mayor D. Luigi Sturzo Città di Regalbuto PROSSIMO TURNO

14 13 11 6 2 -1 -6

Messana - Licata (sabato 15 dicembre ore 18.30) Don Luigi Sturzo - Scinà (domenica 16 dicembre ore 10.30) Hybla Mayor - Città di Regalbuto (domenica 16 dicembre ore 11)

(Dopo i calci di rigore tempi regolamentari 25-25)

G. P. BADOLATO: Ferraina, E. Steffanelli, Vasile 3, Negoi 8, Papalei 1 Piperissa 3, Garofalo 7, Kabba 1, Zify 1, A. Steffanelli 1, Cundo, Cristiano. Allenatore: Cusato MESSANA: Chilli 2, Camardella 5, Sciurabba 2, Prisa 3, Savola, Triolo 3, Candorella 6, Snesilo, Spadaro, Vartolo 4, Surace, Strat. Allenatore: Spadaro ARBITRI: De Vita di Catanzaro e Gaglioti di Lamezia Terme

1 3

(20-25; 25-20; 20-25; 16-25)

RAFFAELE LAMEZIA:Butera, M. Sacco, G. Sacco, Procopio, Saladini, D.Talarico, Chiarella, F. Talarico, Rizzo, Chirumbolo, Graziano(L), Morello. Allenatore: Salvatore Torchia ATHLETES WORLD PIZZO: Mille, Ferraiuolo, Addesi, Barbieri, Cavallaro, De Caria, Pulitano, Grillo, Tonietti, Stirparo (L1), De Pasqua, Palmieri, Allenatore: Riccardo Carpinelli ARBITRI: Pietro Agapito e Barbara Galiano

18 KARATI VOLLEY ROCCELLA: Lia, Minnella, Commisso, Carrozza, Monteleone, Circosta, Femia, Spagnolo, Mercuri (L). Allenatore: Enrico Monteleone FUSION VOLLEY SOVERATO: Caracciolo, Di Resta, Daniele, Scalise, Citriniti, Renzo, Gatto (L); Mazzitelli cap., Scibilia, Giglio, Pittelli. Allenatore: Alfonso Bosco ARBITRI: Giorla ed Esposito di Catanzaro NOTE: spettatori 70 circa; durata set: 26’; 23’; 24’; 20’; Totale 93 minuti

di FRANCO LAGANÀ

di ANTONIO SCALISE

di SAVERIO ALBANESE

BADOLATO (Cz) – Il Badolato, dopo la ripresa del torneo, prosegue la serie positiva e conferma il suo momento felice. Nella gara contro i siciliani del Messana si deve accontentare di soli 2 punti per la vittoria ai calci di rigore: 7 quelli realizzati contro i 6 delle avversarie, che conquistano un punto. Le ragazze di Cusato hanno dominato la gara dimostrando lucidità, grinta e determinazione, tutti elementi che alla fine non hanno premiato Vasile e compagne, per la resistenza delle siciliane, che hanno bloccato il gioco di Negoi. Ora due turni di riposo.

LAMEZIA TERME (Cz) – Come nella più logica delle previsioni la capolista del campionato di serie C, La Raffaele Lamezia, accede alle semifinali di Coppa Calabria eliminando dalla corsa l’Athletes Word Pizzo. La formazione lametina, dopo aver vinto la gara d’andata a Pizzo, si conferma anche tra le mura amiche con un convincente 3-0. Una gara durata lo spaio di un set, il primo, in cui va dato merito alla squadra di Carpinelli di aver tenuto il campo e costretto agli straordinari Sacco e compagni. I napitini a metà gara prendevano quattro punti di vantaggio (11-15) e li mantenevano fino a quota 20 quando iniziava la rimonta lametina che si concretizzava ai vantaggi dopo un finale al cardiopalma. Superato il primo ostacolo la gara filava via liscia per la Raffaele che non aveva difficoltà a chiudere gli altri due set con pariali netti a 15 e 17.

ROCCELLA (Rc) – La Fusion Volley Soverato archivia il passaggio del turno in Coppa Calabria superando senza eccessivi affanni l’ostacolo Roccella. La compagine catanzarese è entrata in campo con la giusta concentrazione e cattiveria agonistica, per evitare inutili rischi: messa in ghiaccio la qualificazione, il coach cosentino Alfonso Bosco ha fatto un ampio turn over, per preservare energie preziose ai suoi ragazzi, in vista del doppio impegno in campionato con le due formazioni della Stretto, Catona in trasferta e Mymamy in casa, che chiuderà questo anno solare 2012. E proprio la sfida di sabato prossimo in campionato sarà il gustoso antipasto della equilibrata semifinale di Coppa Calabria, tra due squadre vogliose di centrare un prezioso traguardo e giocarsi il trofeo con la vincente di Raffaele Lamezia e Don Russo Volley Cetraro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La squadra del Gruppo Principe Badolato

G.PRINCIPEBADOLATO 32 MESSANA 31

©RIPRODUZIONE RISERVATA

VOLLEY - COPPA CALABRIA MASCHILE

Il Badolato vince ai rigori

6ª GIORNATA

zo, è dispiaciuto per la decisionedella Fastellini:«Midispiace molto per questa decisione presa da Eleonora, ma la rispetto visto e considerato che lei vuole giocare con più continuità che, purtroppo, non è riuscita a fare a Soverato, per cui, di comune accordo, abbiamo rescisso il contratto». Il presidente, poi, parla a 360° sull'andamento altalenante della sua squadra nel quarto torneo consecutivo di Serie A2: «Alla ripresa degli allenamenti ho parlato chiaro alle mie atlete, dalla quali pretendo una certa continuità di risultati perché è inconcepibile nello spazio di una sola partita essere superlativi contro Novara e autolesionisti a Casalmaggiore. Devono essere brave a dare una dimensione sul reale valore del gruppo - ha proseguito il deux ex machina del volley rosa calabrese che può essere di bassa o mediaalta classifica.Iopropendo per quest'ultima situazione, però, loro dovranno essere brave soprattutto nelle prossime tre partite che chiuderanno il girone di andata nel doppio confronto interno contro Sala Consilina e Cedat San Vito e nella trasferta di Marsala il giorno di Santo Stefano. Mi aspetto dai sette agli otto punti gruppo -la chiosa finale di Totò Matozzo- per portarci in pianta stabile nella parte sinistra della classifica».


8

VenerdĂŹ 14 dicembre 2012


VenerdĂŹ 14 dicembre 2012

9


10

Venerdì 14 dicembre 2012

GIOCHI & SCOMMESSE

La Lazio prova a spiccare il volo in casa

ITALIA

Claudio Zecchin

T

urno all'insegna di Lazio-Inter, partita certamente spettacolare perché in campo oltre ad andare due squadre estremamente prolifiche in fatto di gol saranno a confronto due delle pretendenti allo scudetto o quantomeno a giocarsi un posto per la Champions League insieme al Napoli. E a proposito di Napoli c'è da dire che il posticipo domenicale contro il Bologna è ampiamente alla sua portata e pertanto Lazio e Inter devono mettere in preventivo che i partenopei faranno tre punti. Di conseguenza il pareggio anche se sempre positivo trattandosi di uno scontro diretto, non farebbe pienamente felici nessuna delle due squadre. Siamo quindi orientati a giocare il segno «1» in quanto la quota è molto elevata a 2.40 e perché l'Inter avrà grossi problemi contro una delle squadre più compatte del campionato che concede pochissimo sul suo terreno di gioco. Altro segno «1» per la Juventus contro l'Atalanta che non è in un buon momento. I segni «1» di Juventus e Napoli si giocano rispettivamente a 1.25 e 1.35.

Serie A

Classifica

PT G

JUVENTUS INTER NAPOLI LAZIO ROMA FIORENTINA MILAN UDINESE CATANIA ATALANTA (-2) PARMA CHIEVO SAMPDORIA (-1) CAGLIARI BOLOGNA TORINO (-1) PALERMO PESCARA GENOA SIENA (-6)

38 34 33 30 29 29 24 22 22 21 20 18 17 16 15 15 14 14 12 11

0-4  3-2  0-0 = 3-0  2-1  0-0 = . . .

1-5  2-2 = 1-2  0-0 = 4-2  2-0  . . .

MILAN CHIEVO FIORENTINA NAPOLI JUVENTUS CATANIA TORINO PESCARA ROMA SIENA

RETI F S

6 5 6 6 4 6 4 3 5 5 4 3 3 2 3 2 3 3 1 3

1 1 2 1 2 2 0 3 1 0 3 3 1 2 3 2 3 1 2 3

34

29

2-0 1-6 0-1 0-1 1-5 2-0

   

5 11 7 8 12 5 7 10 8 11 5 9 9 11 9 12 9 16 18 10

FUORI N P

6 6 4 3 5 2 3 2 1 2 1 2 2 2 1 1 0 1 2 1

1 0 1 2 0 3 3 4 3 2 2 0 2 2 0 5 2 1 1 2

. .

5 6 7 10 14 13 14 14 16 12 17 18 14 15 11 9 14 14 10 10

Le prime 3 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa Italia. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

11

GENOA PARMA PESCARA CHIEVO ROMA CATANIA FIORENTINA NAPOLI MILAN

NAPOLI BOLOGNA ROMA FIORENTINA JUVENTUS MILAN GENOA CHIEVO CATANIA

20 CAGLIARI

PESCARA SIENA UDINESE INTER LAZIO ATALANTA CAGLIARI BOLOGNA PALERMO

.

17 16 10 7 19 12 18 12 8 7 9 9 11 7 4 8 2 4 5 7

REGOLAMENTO

12 TORINO

0-1  2-4  1-3  1-0  2-4  0-2  . . .

PARMA



RETI F S

29 SIENA

SIENA NAPOLI SAMPDORIA ATALANTA CHIEVO PESCARA TORINO INTER BOLOGNA



1 2 3 3 3 3 2 3 4 4 6 6 4 4 7 2 6 5 5 4

4-1  3-1  4-1  2-2 = 2-2 = 2-4  . . .

GENOA

14

PARMA JUVENTUS SIENA ROMA NAPOLI GENOA MILAN CATANIA FIORENTINA

16 13 19 17 19 17 10 12 14 10 10 10 8 7 13 9 12 8 11 8

V

CAGLIARI MILAN ATALANTA TORINO SAMPDORIA ROMA SIENA PALERMO PESCARA

4-1  2-3  2-0  1-0  3-1  4-2  . . .

PALERMO LAZIO TORINO PESCARA SIENA FIORENTINA CHIEVO MILAN NAPOLI

1 2 0 1 2 0 4 1 2 3 0 2 4 4 2 4 2 5 5 3

RETI F S

FIORENTINA

3-1  2-3  2-2 = 0-1  1-0  2-1  . . .

JUVENTUS ATALANTA CAGLIARI PARMA PALERMO NAPOLI LAZIO GENOA UDINESE

24 PESCARA

5-1  1-3  2-2 = 1-0  3-1  4-2  . . .

IN CASA V N P

2 2 33 10 1 4 29 17 3 3 29 14 3 4 24 18 2 5 38 26 5 3 29 18 3 6 28 21 7 4 24 24 4 6 22 24 2 7 17 23 5 6 19 22 3 8 19 27 3 8 19 23 4 8 14 26 3 9 17 20 7 6 17 21 5 8 14 23 2 10 12 30 3 10 16 28 5 7 15 20

18 ROMA

CHIEVO MILAN UDINESE CATANIA SIENA GENOA CAGLIARI ROMA TORINO ATALANTA

16 12 16 11 16 10 16 9 16 9 16 8 16 7 16 5 16 6 16 7 16 5 16 5 16 5 16 4 16 4 16 3 16 3 16 4 16 3 16 4

30 INTER

LAZIO CATANIA ROMA JUVENTUS UDINESE PARMA BOLOGNA INTER SAMPDORIA CAGLIARI

PARTITE V N P

0-2  0-0 = 2-2 = 1-0  1-2  1-2  . . .

FIORENTINA CATANIA INTER NAPOLI UDINESE CHIEVO PARMA JUVENTUS LAZIO

FUORI N P

RETI F S

1-0 0-0 1-0 0-0 1-3 1-3

 

 

= = .

. .

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(16ª GIORNATA) Atalanta - Parma PARTITE Roma - Fiorentina Cagliari - Chievo Palermo - Juventus Pescara - Genoa Siena - Catania Torino - Milan Inter - Napoli Sampdoria - Udinese Bologna - Lazio

(17ª GIORNATA) Udinese - Palermo 15-12 Lazio - Inter “ “ Fiorentina - Siena 16-12 Catania - Sampdoria “ “ Chievo - Roma “ “ Genoa - Torino “ “ Juventus - Atalanta “ “ Milan - Pescara “ “ Parma - Cagliari “ “ Napoli - Bologna “ “

UDINESE BOLOGNA CHIEVO PARMA LAZIO CAGLIARI SAMPDORIA PALERMO ATALANTA INTER

CATANIA LAZIO CAGLIARI CHIEVO PALERMO MILAN SIENA SAMPDORIA PESCARA TORINO

15

JUVENTUS

1-1 = 1-0  0-2  2-2 = 0-3  2-4  . . .

INTER PESCARA LAZIO MILAN TORINO PALERMO ATALANTA CAGLIARI SAMPDORIA

16

1-4  0-0 = 2-2 = 0-1  1-4  0-2  . . .

NAPOLI TORINO GENOA MILAN CAGLIARI PESCARA INTER BOLOGNA SIENA ROMA

2-1 4-2 0-2 0-1 2-0 1-3 2-4 2-1 0-2 0-0

22 PALERMO 1-1 = 2-2 = 2-2 = 0-3  4-1  2-0  . . .

ROMA SAMPDORIA BOLOGNA CATANIA INTER JUVENTUS UDINESE FIORENTINA PARMA

14

1-4  2-0  0-3  3-1  0-1  0-1  . . .

17

22 SAMPDORIA

4-0  0-0 = 2-1  1-3  1-3  3-1  . . .

ATALANTA PALERMO GENOA BOLOGNA FIORENTINA UDINESE CATANIA LAZIO JUVENTUS

38 ATALANTA

1-3  6-1  0-0 = 0-1  3-0  1-0  . . .

SAMPDORIA INTER FIORENTINA GENOA BOLOGNA PARMA JUVENTUS UDINESE CHIEVO

1-2 0-2 3-1 1-0 2-2 0-2

UDINESE TORINO PALERMO SAMPDORIA ATALANTA LAZIO NAPOLI PARMA GENOA

  

 = .

. .

21

2-1  3-2  1-4  0-1  1-2  2-1  . . .

15

33 BOLOGNA 1-1 = 4-2  2-2 = 1-0  5-1  1-2  . . .



1-1 0-1 3-0 0-1 2-1 0-0

=   =

  .

. .

Il pronostico di TS Udinese - Palermo 1 Lazio - Inter Goal Fiorentina - Siena 1/Under Catania - Sampdoria 1/Goal Chievo - Roma 2/Goal

La possibile sorpresa Lazio - Inter

1

ITALIA 1ª DIV. GIR. A Il Lecce non è in crisi, il tecnico Lerda non si tocca e la rosa è la più forte della categoria. Parole forti e in netto contrasto con le ultime prestazioni dei salentini quelle pronunciate dal presidente Savino Tesoro per spronare la propria squadra e fugare qualunque dubbio sul suo stato di salute alla vigilia della sfida delicata di Carpi. Da provare la doppia 1X ITALIA 1ª DIV. GIR. B Turno interessante e foriero di cambiamenti nel vertice alto della classifica il 14° in arrivo. Il Pisa dall'imbattibilità più lunga del girone (9 gare) si misura con un Benevento che almeno in casa sta ritrovando fiducia nei propri mezzi e sicurezza in difesa: vincere non sarà facile per la capolista, la nostra scelta cade sull'«X2» («X» secca per i più coraggiosi).

ITALIA Classifica

1ª Div. gir. A

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

IN CASA V N P

RETI F S

V

1 0 0 0 3 1 1 1 2 3 3 2 1 2 1 3 4 0

15 7 10 2 10 3 13 6 17 7 9 7 9 6 10 2 11 8 10 13 4 5 8 10 13 6 11 9 7 6 7 8 7 14 0 0

3 2 2 2 1 3 1 1 2 2 3 1 0 2 3 0 0 0

IN CASA V N P

RETI F S

V

LECCE 29 14 9 2 3 26 19 6 0 CARPI 26 14 7 5 2 17 8 5 1 SUDTIROL 25 14 7 4 3 19 15 5 1 VIRTUS ENTELLA 23 15 5 8 2 25 20 3 4 TRAPANI 22 14 6 4 4 27 17 5 0 PAVIA 22 15 5 7 3 14 12 2 5 LUMEZZANE 19 14 4 7 3 14 12 3 3 CREMONESE (-1) 18 14 4 7 3 16 8 3 3 SAN MARINO 17 13 5 2 6 18 21 3 1 COMO (-1) 16 14 3 8 3 19 19 1 4 CUNEO 16 14 4 4 6 13 15 1 3 PORTOGRUARO 16 14 3 7 4 15 18 2 3 REGGIANA 15 14 4 3 7 15 20 4 2 FERALPISALO’ 15 13 4 3 6 15 21 2 2 ALBINOLEFFE (-10) 10 14 4 8 2 18 12 1 5 TRITIUM 8 14 1 5 8 9 25 1 4 TREVISO (-1) 3 14 0 4 10 10 28 0 3 Ogni settimana una-55 squadra RIPOSA 0 osserverà 0 0 0un turno 0 0di riposo 0 0

ITALIA

2 4 3 4 4 2 4 4 1 4 1 4 1 1 3 1 1 0

2 2 3 2 1 2 2 2 4 0 3 2 6 4 1 5 6 0

11 7 9 12 10 5 5 6 7 9 9 7 2 4 11 2 3 0

12 6 12 14 10 5 6 6 13 6 10 8 14 12 6 17 14 0

REGOLAMENTO Promossa direttamente la 1ª classificata. Dalla 2ª alla 5ª ammesse ai play-off per il 2° posto promozione. Retrocede direttamente l’ultima. Dalla 13ª alla 16ª al play-out per stabilire le altre 2 squadre retrocesse. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(15ª GIORNATA) Como - VirtusPARTITE Entella 0-1 Lecce - Sudtirol 0-1 Pavia - Reggiana 1-0 Portogruaro - Cremonese 0-2 San Marino - Feralpisalo’ Rin. Trapani - Albinoleffe 1-3 Treviso - Lumezzane 1-1 Tritium - Carpi 1-1 RIPOSA: Cuneo

(16ª GIORNATA) Reggiana - Trapani 14-12 Albinoleffe - Como 16-12 Carpi - Lecce “ “ Cremonese - San Marino “ “ Feralpisalo’ - Treviso “ “ Lumezzane - Tritium “ “ Virtus Entella - Cuneo “ “ Sudtirol - Portogruaro 17-12 RIPOSA: Pavia

Il pronostico di TS Reggiana - Trapani X/Under Carpi - Lecce 1X/Goal

Feralpisalò - Treviso 1/Over Lumezzane - Tritium 1/Under

Le possibili sorprese AlbinoLeffe - Como

X2

Cremonese - San Marino Over

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(13ª GIORNATA)

(14ª GIORNATA) Avellino - Catanzaro 16-12 Benevento - Pisa “ “ Carrarese - Nocerina “ “ Gubbio - Andria “ “ Paganese - Latina “ “ Prato - Perugia “ “ Sorrento - Frosinone “ “ Viareggio - Barletta “ “

1ª Div. gir. B

Classifica

PT G

PISA LATINA (-1) AVELLINO FROSINONE (-1) GUBBIO PAGANESE NOCERINA PRATO PERUGIA (-1) VIAREGGIO BENEVENTO CATANZARO ANDRIA (-2) BARLETTA SORRENTO CARRARESE

24 24 23 22 21 20 20 19 18 17 15 15 13 7 7 7

13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13

PARTITE V N P 6 7 6 6 6 5 5 5 5 4 4 4 3 1 1 1

6 4 5 5 3 5 5 4 4 5 3 3 6 4 4 4

1 2 2 2 4 3 3 4 4 4 6 6 4 8 8 8

RETI F S 24 17 17 19 11 17 18 15 20 18 17 18 12 11 5 11

14 13 9 12 12 12 17 10 17 19 15 24 14 20 16 26

4 4 3 4 5 3 4 3 4 3 2 3 1 0 1 1

3 2 4 2 1 3 1 1 1 4 1 1 3 2 4 2

0 0 0 1 0 0 2 2 2 0 3 3 2 4 2 3

16 9 10 13 8 7 11 7 16 11 6 10 5 3 5 6

7 3 4 9 3 2 10 3 10 7 5 12 7 8 6 11

FUORI N P

2 3 3 2 1 2 1 2 1 1 2 1 2 1 0 0

3 2 1 3 2 2 4 3 3 1 2 2 3 2 0 2

RETI F S

1 8 7 2 8 10 2 7 5 1 6 3 4 3 9 3 10 10 1 7 7 2 8 7 2 4 7 4 7 12 3 11 10 3 8 12 2 7 7 4 8 12 6 0 10 5 5 15

REGOLAMENTO Promossa direttamente la 1ª classificata. Dalla 2ª alla 5ª ammesse ai play-off per il 2° posto promozione. Retrocede direttamente l’ultima. Dalla 12ª alla 15ª al play-out per stabilire le altre 2 squadre retrocesse. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

Andria - Avellino PARTITE Barletta - Carrarese Catanzaro - Sorrento Frosinone - Paganese Latina - Gubbio Nocerina - Benevento Perugia - Viareggio Pisa - Prato

0-2 2-2 1-0 2-2 2-0 3-2 4-1 1-1

Il pronostico di TS Avellino - Catanzaro 1/Over Benevento - Pisa X2/Under

Gubbio - Andria 1/No Goal Paganese - Latina 1 o 1X

Le possibili sorprese Benevento - Pisa

X

Sorrento - Frosinone

2


IL TURNO PRECEDENTE (18ª PARTITE GIORNATA) Sassuolo - Modena Brescia - Reggina Cesena - Empoli Crotone - Vir. Lanciano Grosseto - Pro Vercelli Novara - Padova Spezia - Bari Ternana - Juve Stabia Verona - Ascoli Vicenza - Livorno Cittadella - Varese

2-0 2-2 1-3 0-0 3-0 3-1 3-2 3-2 3-1 3-3 0-1

IL TURNO SUCCESSIVO (19ª GIORNATA) Livorno - Ternana 14-12 Bari - Novara 15-12 Empoli - Vicenza “ “ Juve Stabia - Cesena “ “ Modena - Crotone “ “ Padova - Sassuolo “ “ Pro Vercelli - Verona “ “ Varese - Grosseto “ “ Vir. Lanciano - Spezia “ “ Ascoli - Brescia 17-12 Reggina - Cittadella “ “

PadovaSassuolo è da «Under» Massimiliano Venzi rasferta insidiosa per il Sassuolo a Padova contro la squadra dell'ex tecnico Pea. I veneti hanno l'obbligo di riscattare lo scivolone di Novara per mantenere un piede in zona play-off. Daranno battaglia, piace l'«Under». Il Livorno chiede strada alla Ternana per tenere a distanza il Verona. Non dovrebbe fallire: «1». Dopo non essere riuscito a raddrizzare la sfida col Cittadella, il Verona cerca il rilancio a Vercelli: «2» con fiducia.

T

Il pronostico di TS Livorno - Ternana 1 Bari - Novara X Empoli - Vicenza 1 Juve Stabia - Cesena 1 Modena - Crotone Under

Le possibili sorprese Modena - Crotone Varese - Grosseto

11

GIOCHI & SCOMMESSE

Venerdì 14 dicembre 2012

2 X

ITALIA 2ª DIV. GIR. A La difesa meno battuta d'Italia e l'imbattibilità più lunga del girone sono elementi sufficienti per credere nel ritorno al «2» del Castiglione dopo 2 pari esterni: il Casale, mai vincente finora in casa, può far poco per essere “doppiato” per la 3ª volta. Pro Patria e Savona sono avvisate, ma se la 1ª rischia grosso a Monza contro una squadra che non prende gol da 5 turni («1X»), la 2ª dovrebbe imporsi ad Aosta, anche se troverà un avversario motivato («2»). ITALIA 2ª DIV. GIR. B Turno delicato per le prime. Salernitana e L'Aquila faranno fatica a confermarsi vincenti a Gavorrano e Poggibonsi: doppia «X». La voglia di rilancio invece vede Martina Franca e Chieti favoriti su Pontedera («1») e Aprilia («1X»). Tornato in panchina Capuano (per l'esonero di Provenza), il Fondi ospita il rinato Campobasso: «X2».

ITALIA

Serie Bwin

Classifica

PT G

SASSUOLO LIVORNO VERONA VARESE (-1) BRESCIA PADOVA (-2) MODENA (-2) JUVE STABIA CITTADELLA EMPOLI (-1) SPEZIA TERNANA BARI (-7) CROTONE (-2) VICENZA ASCOLI (-1) REGGINA (-3) CESENA VIR. LANCIANO PRO VERCELLI NOVARA (-4) GROSSETO (-6)

42 39 35 29 27 26 25 25 25 25 24 21 19 19 18 18 16 16 15 14 13 11

2-1  2-3  3-2  2-1  2-2 = 3-1  . . .

1-1 = 0-3  3-1  1-0  1-1 = 1-3  . . .

VIR. LANCIANO VICENZA JUVE STABIA BARI TERNANA CESENA CROTONE SPEZIA SASSUOLO NOVARA

ITALIA Classifica

8 6 6 4 5 4 4 4 5 3 5 3 5 4 3 4 3 3 0 4 3 3

1 1 3 4 4 5 4 2 2 3 1 3 2 3 3 1 4 3 6 0 3 5

3 14 4 8 5 9 4 11 9 17 14 11 10 10 14 11 9 17 16 14 11 10

MODENA VIR. LANCIANO SPEZIA EMPOLI CITTADELLA TERNANA CESENA VERONA CROTONE

FUORI N P

5 6 4 4 1 3 3 3 2 4 1 2 2 1 0 1 1 0 2 0 1 0

2 1 3 3 3 4 4 4 5 3 3 4 4 5 3 6 5 4 4 7 6 6

RETI F S 17 19 16 9 13 8 12 16 11 19 10 7 13 5 6 9 8 6 6 5 8 8

8 10 12 13 16 11 14 15 15 17 10 9 12 9 9 16 14 14 10 17 13 18

REGOLAMENTO

LIVORNO

Le prime 2 in A. Dalla 3ª alla 6ª ai play-off, a meno che tra la 3ª e la 4ª non ci siano almeno 10 punti di distacco. Le ultime 3 retrocedono direttamente. La 18ª e la 19ª al play-out, a meno che non abbiano almeno 5 punti di distacco tra di loro. A parità di punti valgono gli scontri diretti.

BARI ASCOLI VARESE NOVARA GROSSETO VICENZA TERNANA BRESCIA SASSUOLO

16

25 CESENA PADOVA BRESCIA VERONA SPEZIA VIR. LANCIANO EMPOLI JUVE STABIA BARI PRO VERCELLI

1-1 = 1-3  1-1 = 1-1 = 3-3 = 1-3  . . .

35

14 VERONA

1-2  1-2  0-2  0-2  2-1  0-3  . . .

EMPOLI MODENA CROTONE VARESE VICENZA GROSSETO VERONA NOVARA CESENA

SASSUOLO TERNANA CESENA CITTADELLA BRESCIA ASCOLI PRO VERCELLI JUVE STABIA EMPOLI

1-0  2-0  1-1 = 1-2  0-2  3-1  . . .

27

18 BRESCIA

ASCOLI

2-1  1-1 = 2-3  1-1 = 2-2 = 3-2  . . .

2 2 2 2 5 2 2 2 2 2 5 3 3 3 6 3 3 4 3 2 2 3

0-1  2-1  3-2  1-2  1-1 = 2-3  . . .

PRO VERCELLI

0-1  2-0  1-1 = 3-1  3-3 = 2-0  . . .

24

CROTONE GROSSETO JUVE STABIA CESENA EMPOLI BARI VIR. LANCIANO PADOVA MODENA

17 19 14 13 13 15 10 11 12 13 14 10 15 13 14 11 10 11 9 11 13 14

V

JUVE STABIA

0-1  2-2 = 2-1  0-0 = 1-2  3-3 = . . .

42

VERONA NOVARA BRESCIA REGGINA BARI MODENA PADOVA VIR. LANCIANO LIVORNO

0 2 0 1 0 0 1 3 2 3 3 3 2 2 3 3 2 4 3 5 3 1

RETI F S

GROSSETO LIVORNO MODENA VICENZA PADOVA VERONA BRESCIA TERNANA CITTADELLA

1-2  1-4  1-1 = 0-0 = 1-1 = 1-3  . . .

TERNANA CESENA SASSUOLO GROSSETO VERONA REGGINA ASCOLI LIVORNO VARESE

1-0 3-1 1-1 2-2 2-0 2-2



FUORI N P

RETI F S

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 classificate. Dalla 3ª alla 6ª ammesse ai play-off per il 3° posto promozione. Retrocedono direttamente le ultime 3. La 14ª e la 15ª al play-out per stabilire la quarta retrocessa. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

=  =

 = .

. .

39 TERNANA

2-1  4-1  2-0  1-0  4-0  3-3 = . . .

19 NOVARA

BARI LIVORNO REGGINA VIR. LANCIANO MODENA SASSUOLO SPEZIA NOVARA CESENA GROSSETO

1-2  0-1  3-0  2-0  3-3 = 2-3  . . .

1-0  2-1  1-1 = 0-2  1-0  0-2  . . .

1-1 = 3-0  0-2  2-0  1-0  1-0  . . .

ASCOLI SPEZIA EMPOLI BRESCIA LIVORNO PRO VERCELLI VARESE REGGINA BARI

16 CITTADELLA

REGGINA VARESE BARI TERNANA SASSUOLO CROTONE BRESCIA CITTADELLA GROSSETO VICENZA

SPEZIA EMPOLI PRO VERCELLI PADOVA REGGINA VIR. LANCIANO MODENA VARESE JUVE STABIA

21

0-1  0-2  1-1 = 2-2 = 0-1  3-2  . . .

13

0-1  0-2  1-2  0-1  0-1  3-1  . . .

19

1-2  3-2  2-0  0-1  1-1 = 0-0 = . . .

11

29 GROSSETO

VARESE REGGINA PADOVA LIVORNO PRO VERCELLI TERNANA CITTADELLA GROSSETO CROTONE BRESCIA

CITTADELLA SASSUOLO VICENZA LIVORNO MODENA PADOVA BARI PRO VERCELLI VIR. LANCIANO

25 CROTONE

MODENA JUVE STABIA PRO VERCELLI ASCOLI BARI NOVARA SASSUOLO CROTONE VICENZA SPEZIA

BRESCIA VERONA REGGINA VIR. LANCIANO VARESE JUVE STABIA LIVORNO ASCOLI PADOVA

1-1 = 1-0  1-1 = 1-3  1-1 = 2-2 = . . .

NOVARA VICENZA PADOVA VERONA JUVE STABIA VARESE REGGINA EMPOLI ASCOLI

2-1 1-1 2-3 2-2 0-4 3-0

 = = 

  .

. .

25

1-0  2-2 = 1-3  2-1  1-1 = 0-1  . . .

2ª Div. gir. A

PT G

SAVONA 32 PRO PATRIA 30 CASTIGLIONE 30 RENATE 26 BASSANO 25 ALESSANDRIA 24 MANTOVA 22 FORLI’ (-1) 21 UNIONE VENEZIA 21 MONZA (-4) 20 BELLARIA IGEA 18 SANTARCANGELO 15 VALLEE D’AOSTE (-1)13 RIMINI 11 GIACOMENSE 11 FANO (-1) 10 CASALE (-5) 8 MILAZZO 8

IN CASA V N P

18

VIR. LANCIANO CITTADELLA NOVARA ASCOLI PRO VERCELLI LIVORNO EMPOLI MODENA REGGINA

15 SPEZIA

1-0  1-2  0-3  2-2 = 3-3 = 0-0 = . . .

RETI F S

3 2 34 11 3 3 38 24 5 3 30 16 6 4 22 21 9 3 26 21 7 4 23 20 6 5 22 18 4 7 27 26 4 7 23 24 5 6 32 34 6 6 24 24 6 7 17 20 5 6 28 22 6 7 18 19 9 6 20 23 4 9 20 27 7 7 18 23 7 8 17 31 9 7 15 26 2 12 16 31 5 9 21 24 8 7 22 28

26 SASSUOLO

PADOVA CESENA VARESE CITTADELLA CROTONE ASCOLI NOVARA SASSUOLO SPEZIA TERNANA

18 13 18 12 18 10 18 8 18 6 18 7 18 7 18 7 18 7 18 7 18 6 18 5 18 7 18 5 18 3 18 5 18 4 18 3 18 2 18 4 18 4 18 3

25 VICENZA

EMPOLI PRO VERCELLI CROTONE GROSSETO JUVE STABIA SPEZIA CESENA VICENZA CITTADELLA VERONA

PARTITE V N P

PARTITE V N P

15 10 15 9 15 8 15 8 15 7 15 7 15 6 15 6 15 5 15 6 15 4 14 3 14 3 15 1 15 2 15 2 15 2 15 0

ITALIA

2 3 6 2 4 3 4 4 6 6 6 6 5 8 5 5 7 8

3 3 1 5 4 5 5 5 4 3 5 5 6 6 8 8 6 7

RETI F S 27 34 18 29 20 22 20 24 21 20 18 10 18 12 15 19 16 11

13 20 5 21 14 12 24 15 19 12 20 16 26 20 27 32 26 32

IN CASA V N P 6 5 5 4 4 3 3 2 1 4 2 2 2 1 2 1 0 0

1 1 3 1 1 2 3 3 4 2 3 4 2 4 0 2 5 4

1 2 0 2 2 3 1 3 2 1 2 1 4 2 6 5 2 3

RETI F S 16 19 13 14 11 11 11 10 9 10 8 7 9 5 9 10 6 5

V

7 11 2 8 7 8 10 9 10 5 7 9 16 6 13 20 10 13

4 4 3 4 3 4 3 4 4 2 2 1 1 0 0 1 2 0

RETI F S

V

1 2 3 1 3 1 1 1 2 4 3 2 3 4 5 3 2 4

2 1 1 3 2 2 4 2 2 2 3 4 2 4 2 3 4 4

11 15 5 15 9 11 9 14 12 10 10 3 9 7 6 9 10 6

6 9 3 13 7 4 14 6 9 7 13 7 10 14 14 12 16 19

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(15ª GIORNATA)

(16ª GIORNATA) Bassano - Forli’ 16-12 Bellaria Igea - Giacomense “ “ Casale - Castiglione “ “ Mantova - Alessandria “ “ Monza - Pro Patria “ “ Renate - Santarcangelo “ “ Rimini - Milazzo “ “ Unione Venezia - Fano “ “ Vallee d’Aoste - Savona “ “

Alessandria -PARTITE Renate Castiglione - Mantova Fano - Casale Forli’ - Bellaria Igea Giacomense - Unione Venezia Milazzo - Monza Pro Patria - Bassano Savona - Rimini Santarcangelo - Vallee d’Aoste

0-2 2-0 1-2 1-2 1-2 0-0 0-0 1-0 Rin.

Il pronostico di TS Bassano - Forlì 1/Over Casale - Castiglione 2/No Goal

Renate - Santarcangelo 1/Over U. Venezia - Fano 1/Under

Le possibili sorprese Mantova - Alessandria

1

Rimini - Milazzo

X2

2ª Div. gir. B

Classifica

PT G

SALERNITANA PONTEDERA APRILIA L’AQUILA MARTINA FRANCA GAVORRANO CHIETI (-1) POGGIBONSI FOLIGNO TERAMO ARZANESE VIGOR LAMEZIA MELFI BORGO A BUGGIA. AVERSA N. HINTERREGGIO CAMPOBASSO (-2) FONDI

31 29 28 26 25 22 22 21 20 19 19 17 17 14 14 12 12 9

15 15 15 14 15 15 15 15 15 14 15 15 15 15 15 15 15 15

PARTITE V N P 9 8 8 7 7 5 7 6 5 5 5 3 3 3 3 3 3 2

4 2 5 2 4 3 5 2 4 4 7 3 2 6 3 6 5 5 4 5 4 6 8 4 8 4 5 7 5 7 3 9 5 7 3 10

RETI F S 28 17 24 27 18 19 19 18 17 12 19 8 11 23 16 10 10 18

17 10 13 18 17 15 15 17 19 15 23 8 12 26 27 17 20 25

IN CASA V N P 6 3 5 2 6 1 4 5 3 3 3 2 2 3 3 2 3 1

1 3 1 4 0 4 0 1 2 2 3 4 5 3 2 2 3 2

1 2 2 1 2 2 3 1 2 2 1 1 1 2 2 3 2 5

18 6 15 12 13 6 15 11 10 6 10 3 6 16 8 6 7 9

8 5 6 8 10 7 11 5 9 6 6 2 5 13 8 9 6 13

FUORI N P

3 5 3 5 1 4 3 1 2 2 2 1 1 0 0 1 0 1

3 2 3 1 4 3 2 2 3 2 1 4 3 2 3 1 2 1

1 0 1 1 2 1 3 5 3 3 5 3 3 5 5 6 5 5

RETI F S 10 11 9 15 5 13 4 7 7 6 9 5 5 7 8 4 3 9

9 5 7 10 7 8 4 12 10 9 17 6 7 13 19 8 14 12

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 classificate. Dalla 3ª alla 6ª ammesse ai play-off per il 3° posto promozione. Retrocedono direttamente le ultime 3. La 14ª e la 15ª al play-out per stabilire la 4/a retrocesse. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(15ª GIORNATA)

(16ª GIORNATA) Gavorrano - Salernitana 15-12 Aversa N. - Hinterreggio 16-12 Chieti - Aprilia “ “ Fondi - Campobasso “ “ Martina Franca - Pontedera “ “ Melfi - Borgo a Buggia. “ “ Poggibonsi - L’Aquila “ “ Teramo - Foligno “ “ Vigor Lamezia - Arzanese “ “

Salernitana - PARTITE Martina Franca Borgo a Buggia. - Fondi Aprilia - Gavorrano Arzanese - Poggibonsi Campobasso - Aversa N. Foligno - Chieti Hinterreggio - Melfi Pontedera - Vigor Lamezia L’Aquila - Teramo

1-0 2-1 0-1 2-1 1-0 1-0 1-0 0-0 Sos.

Il pronostico di TS Aversa - Hinterreggio 1/Under Chieti - Aprilia 1X

Martina Franca - Pontedera Poggibonsi - L'Aquila

1 X

Le possibili sorprese Gavorrano - Salernitana X/Goal

Melfi - B. a Buggiano

X2


12 A Mancini serve il 2 dopo il ko nel derby Claudio Zecchin

I

l rinvio a data da destinarsi di ChelseaSouthampton, per via degli impegni dei Blues in Coppa Intercontinentale, riduce a 9 partite il programma del fine settimana. Sei le partite che si giocano al sabato, con inizio scoppiettante alle 13,45 italiane, visto che si parte con Newcastle-Manchester City, reduci tutt'e due da sconfitte. Quella che ha subito il City contro lo United è stata bruciante; considerando la voglia di Mancini e dei suoi di lasciarsela alle spalle, nonché la superiorità netta dei Citizens in ogni zona del campo, il «2» di questa partita a 1.65 secondo noi va giocato. SPAGNA Il Real Madrid, che ha un turno casalingo estremamente favorevole contro il modesto Espanyol, potrebbe accorciare le distanze. Giocheremo il segno «1» che ci sembra molto probabile, ma l'esito «Goal» è ancora più nettamente favorito scendendo in campo i due migliori attacchi d'Europa con i due migliori cannonieri del mondo. GERMANIA La vittoria pressoché scontata di Lahm e compagni si accompagna a quelle - parimenti casalinghe - dello Schalke 04 alla Veltins Arena contro il Friburgo e del Werder Brema al Weserstadion contro il Norimberga. FRANCIA Chi non potrà sbagliare per non ridurre ad un duello la corsa al titolo è il Marsiglia, atteso dal Tolosa, dove scegliamo maggiore prudenza con l'«X2». Bella sfida tra Rennes e Valencienne: preferiamo rifugiarci nel «Goal».

Venerdì 14 dicembre 2012

GIOCHI & SCOMMESSE

INGHILTERRA Pr. League Classifica IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(16ª GIORNATA) Arsenal - WestPARTITE Brom. Aston Villa - Stoke Southampton - Reading Sunderland - Chelsea Swansea - Norwich Wigan - QPR Man. City - Man. Utd Everton - Tottenham West Ham - Liverpool Fulham - Newcastle

(17ª GIORNATA) Newcastle - Man. City 15-12 Chelsea - Southampton “ “ Liverpool - Aston Villa “ “ Man. Utd - Sunderland “ “ Norwich - Wigan “ “ QPR - Fulham “ “ Stoke - Everton “ “ Tottenham - Swansea 16-12 West Brom. - West Ham “ “ Reading - Arsenal 17-12

2-0 0-0 1-0 1-3 3-4 2-2 2-3 2-1 2-3 2-1

Il pronostico di TS Newcastle-Man. City 2 Liverpool-Aston Villa No Goal

Man. Utd-Sunderland 1 Norwich-Wigan Under

Le possibili sorprese Man. Utd-Sunderland

Goal

Norwich-Wigan

1

SPAGNA Liga IL TURNO PRECEDENTE (15ª GIORNATA) Espanyol - Siviglia PARTITE R. Sociedad - Getafe Malaga - Granada Valladolid - R. Madrid Osasuna - Valencia Levante - Maiorca Ath. Bilbao - Celta Vigo Atl. Madrid - D. La Coruna Betis - Barcellona Rayo Vallecano - Saragozza

2-2 1-1 4-0 2-3 0-1 4-0 1-0 6-0 1-2 0-2

IL TURNO SUCCESSIVO (16ª GIORNATA) Getafe - Osasuna 15-12 Maiorca - Ath. Bilbao “ “ Granada - R. Sociedad “ “ Siviglia - Malaga “ “ Saragozza - Levante 16-12 Valencia - Rayo Vallecano “ “ R. Madrid - Espanyol “ “ Barcellona - Atl. Madrid “ “ D. La Coruna - Valladolid 17-12 Celta Vigo - Betis “ “

Il pronostico di TS Getafe - Osasuna No Goal Maiorca - Ath. Bilbao Goal

Granada - Real Sociedad 1 Siviglia - Malaga Over

Le possibili sorprese Getafe - Osasuna

2

Maiorca - Ath. Bilbao

2

GERMANIA

Bundesliga

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(16ª GIORNATA) Amburgo - Hoffenheim PARTITE Augsburg - Bayern M. B. Dortmund - Wolfsburg Friburgo - Greuther F. Norimberga - F. Dusseldorf Stoccarda - Schalke 04 Eintracht F. - W. Brema M’Gladbach - Mainz 05 Hannover 96 - Leverkusen

(17ª GIORNATA) Bayern M. - M’Gladbach 14-12 F. Dusseldorf - Hannover 96 15-12 Greuther F. - Augsburg “ “ Leverkusen - Amburgo “ “ Mainz 05 - Stoccarda “ “ Wolfsburg - Eintracht F. “ “ Schalke 04 - Friburgo “ “ Hoffenheim - B. Dortmund 16-12 W. Brema - Norimberga “ “

2-0 0-2 2-3 1-0 2-0 3-1 4-1 2-0 3-2

Il pronostico di TS Bayern M. - M'Gladbach 1 F. Düsseldorf - Hannover 1X

Leverkusen - Amburgo Schalke 04 - Friburgo

1X 1

Le possibili sorprese Greuther F. - Augsburg Goal

FRANCIA

Mainz 05 - Stoccarda

1X

IL TURNO SUCCESSIVO

(17ª GIORNATA)

(18ª GIORNATA) 1-0 0-4 2-0 2-0 1-2 2-0 1-1 2-0 1-2 Pos.

Rennes - Valenciennes Tolosa - Marsiglia Montpellier - Bastia Nizza - Evian TG Reims - Lille Sochaux - Brest Troyes - Ajaccio AC Nancy - Bordeaux St. Etienne - Lorient Paris SG - Lione

14-12 15-12 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ 16-12 “ “ “ “

Il pronostico di TS Rennes - Valenciennes Goal Tolosa - Marsiglia X2

Montpellier - Bastia Nizza - Evian

1 1

Le possibili sorprese Psg - Lione

39 33 29 26 26 26 24 23 23 22 22 22 20 17 16 15 15 15 9 7

PARTITE V N P

16 13 16 9 16 8 16 6 16 8 16 8 16 6 16 6 16 5 16 5 16 6 16 5 16 5 16 4 16 3 16 4 16 3 16 4 16 1 16 0

Classifica

PT G

BARCELLONA ATL. MADRID R. MADRID MALAGA BETIS LEVANTE GETAFE VALLADOLID R. SOCIEDAD VALENCIA SIVIGLIA SARAGOZZA RAYO VALLECANO ATH. BILBAO CELTA VIGO OSASUNA MAIORCA GRANADA ESPANYOL D. LA CORUNA

43 37 32 25 25 24 23 21 21 21 19 19 19 18 15 13 13 12 11 11

Classifica

PT G

BAYERN M. LEVERKUSEN B. DORTMUND EINTRACHT F. SCHALKE 04 STOCCARDA AMBURGO M’GLADBACH FRIBURGO HANNOVER 96 MAINZ 05 W. BREMA NORIMBERGA WOLFSBURG F. DUSSELDORF HOFFENHEIM GREUTHER F. AUGSBURG

41 30 27 27 25 25 24 24 23 23 23 21 19 19 18 12 8 8

Classifica

PT G

LIONE PARIS SG MARSIGLIA LORIENT ST. ETIENNE VALENCIENNES BORDEAUX NIZZA RENNES LILLE MONTPELLIER TOLOSA AJACCIO AC (-2) EVIAN TG BASTIA BREST REIMS SOCHAUX NANCY TROYES

35 32 32 27 26 26 26 26 26 25 23 23 19 19 19 18 17 16 10 9

0 6 5 8 2 2 6 5 8 7 4 7 5 5 7 3 6 3 6 7

3 1 3 2 6 6 4 5 3 4 6 4 6 7 6 9 7 9 9 9

PARTITE V N P

15 14 15 12 15 10 15 7 15 8 15 7 15 7 15 6 15 6 15 6 15 5 15 6 15 6 15 5 15 4 15 3 15 3 15 3 15 2 15 2

1 1 2 4 1 3 2 3 3 3 4 1 1 3 3 4 4 3 5 5

0 2 3 4 6 5 6 6 6 6 6 8 8 7 8 8 8 9 8 8

PARTITE V N P

16 13 16 9 16 7 16 8 16 7 16 7 16 7 16 6 16 6 16 7 16 7 16 6 16 5 16 5 16 4 16 3 16 1 16 1

RETI F S 40 30 28 27 29 24 26 26 14 22 21 17 27 18 17 22 12 17 19 13

23 14 17 20 25 21 16 21 12 20 20 24 27 23 21 32 23 30 31 29

RETI F S 50 35 37 23 24 20 18 22 22 19 21 18 18 20 16 12 14 11 15 21

17 13 12 10 26 21 20 18 19 23 22 23 32 32 20 16 27 24 24 37

RETI F S

2 1 43 6 3 4 30 22 6 3 32 19 3 5 31 27 4 5 26 22 4 5 20 25 3 6 18 18 6 4 24 25 5 5 21 17 2 7 31 29 2 7 21 20 3 7 27 28 4 7 16 21 4 7 17 25 6 6 18 21 3 10 22 38 5 10 10 27 5 10 11 28

IN CASA V N P 6 6 4 4 4 6 4 3 4 3 4 4 4 4 2 3 2 2 1 0

0 2 3 4 2 0 2 4 3 3 3 2 1 1 3 3 4 3 4 4

1 1 1 0 2 2 2 2 0 2 2 1 3 3 3 3 2 4 2 3

IN CASA V N P 6 8 6 5 4 5 4 3 4 5 4 3 4 4 3 2 3 1 1 2

1 0 1 1 0 1 0 3 2 1 1 0 1 2 3 3 1 3 3 1

0 0 0 2 4 2 3 2 2 1 2 4 3 2 1 3 3 3 4 4

IN CASA V N P 6 5 4 6 5 3 5 4 4 5 5 4 3 1 2 2 0 1

1 2 2 2 2 2 0 2 2 2 0 1 3 3 4 2 2 3

1 0 2 1 1 3 3 2 3 2 2 2 2 3 2 4 6 5

RETI F S 19 21 14 14 13 14 18 16 7 9 16 8 15 10 9 14 8 13 12 5

V

FUORI N P

9 9 7 9 10 6 10 14 2 7 10 7 11 9 10 12 8 17 14 13

7 3 4 2 4 2 2 3 1 2 2 1 1 0 1 1 1 2 0 0

RETI F S

V

21 27 22 20 10 15 9 15 11 16 14 10 8 11 9 7 9 6 9 10

0 4 2 4 0 2 4 1 5 4 1 5 4 4 4 0 2 0 2 3

2 0 2 2 4 4 2 3 3 2 4 3 3 4 3 6 5 5 7 6

FUORI N P

6 6 3 7 10 11 11 9 4 12 9 9 12 9 5 5 13 8 15 13

8 4 4 2 4 2 3 3 2 1 1 3 2 1 1 1 0 2 1 0

0 1 1 3 1 2 2 0 1 2 3 1 0 1 0 1 3 0 2 4

RETI F S

V

FUORI N P

23 13 17 23 14 11 10 14 14 20 11 13 10 6 10 12 3 7

5 5 8 15 6 13 8 9 10 13 5 10 8 12 12 19 14 15

7 4 3 2 2 4 2 2 2 2 2 2 2 4 2 1 1 0

1 1 4 1 2 2 3 4 3 0 2 2 1 1 2 1 3 2

0 2 3 2 2 3 3 4 4 5 4 4 5 5 7 5 5 6 4 4

0 4 1 4 4 2 3 2 2 5 5 5 5 4 4 6 4 5

RETI F S 21 9 14 13 16 10 8 10 7 13 5 9 12 8 8 8 4 4 7 8

14 5 10 11 15 15 6 7 10 13 10 17 16 14 11 20 15 13 17 16

RETI F S 29 8 15 3 14 5 9 7 11 3 7 8 10 9 7 5 5 5 6 11

11 7 9 3 16 10 9 9 15 11 13 14 20 23 15 11 14 16 9 24

RETI F S 20 17 15 8 12 9 8 10 7 11 10 14 6 11 8 10 7 4

1 17 11 12 16 12 10 16 7 16 15 18 13 13 9 19 13 13

REGOLAMENTO Le prime 4 della classifica finale accedono alla Champions League. La 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Inghilterra e alla vincente della Coppa di Lega. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

REGOLAMENTO Le prime 4 in Champions League. La 5ª e la 6ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa del Re di Spagna. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

REGOLAMENTO Le prime 4 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League assieme alla vincente della Coppa di Germania. Retrocedono direttamente le ultime 2, la terz’ultima va al play-out. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

Ligue 1

IL TURNO PRECEDENTE Nizza - RennesPARTITE Valenciennes - Paris SG Lille - Tolosa Ajaccio AC - Reims Brest - Montpellier Evian TG - Troyes Lione - Nancy Lorient - Sochaux Bastia - Marsiglia Bordeaux - St. Etienne

MAN. UTD MAN. CITY CHELSEA EVERTON TOTTENHAM WEST BROM. ARSENAL SWANSEA STOKE LIVERPOOL WEST HAM NORWICH FULHAM NEWCASTLE SUNDERLAND SOUTHAMPTON ASTON VILLA WIGAN READING QPR

PT G

1/H

Sochaux - Brest

X

PARTITE V N P

17 10 17 9 17 10 17 7 16 7 17 7 16 6 17 6 17 8 17 6 17 6 17 6 17 5 17 5 17 5 17 5 17 4 17 4 17 1 17 1

5 2 5 3 2 5 6 4 5 4 5 5 8 2 8 3 2 7 7 4 5 6 5 6 6 6 4 8 4 8 3 9 5 8 4 9 7 9 6 10

RETI F S 30 32 22 28 24 29 20 23 23 19 24 23 17 19 22 18 13 16 12 17

16 12 20 27 11 21 13 21 22 16 20 19 22 27 35 24 17 25 28 35

IN CASA V N P 7 5 4 5 5 5 3 5 4 4 3 3 3 2 4 5 4 2 1 1

1 2 2 3 1 3 4 3 1 3 3 4 3 4 0 1 3 2 3 5

1 2 2 1 3 1 0 1 3 1 2 1 2 3 4 2 2 4 5 3

RETI F S 20 17 12 16 14 18 9 15 11 10 12 15 5 12 13 13 11 10 5 11

8 6 12 11 4 8 6 10 9 5 8 11 3 14 17 7 6 12 11 14

V

FUORI N P

3 4 6 2 2 2 3 1 4 2 3 3 2 3 1 0 0 2 0 0

4 3 0 3 4 2 4 5 1 4 2 1 3 0 4 2 2 2 4 1

1 1 3 3 1 4 2 2 4 3 4 5 4 5 4 7 6 5 4 7

RETI F S 10 15 10 12 10 11 11 8 12 9 12 8 12 7 9 5 2 6 7 6

8 6 8 16 7 13 7 11 13 11 12 8 19 13 18 17 11 13 17 21

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League. La 4ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa di Francia e alla vincente della Coppa di Lega. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

il domani  

Edizione del 14 Dicembre 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you