Page 1

Venerdì 12 Marzo 2010 Anno XIII - Numero 70

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

REGIONALI

BANCA DEL SUD

L’INTERVISTA

Caligiuri: i dati dicono che la crisi è colpa di Loiero

Il lancio a Roma: il premier convinto che aiuterà a crescere

Callipo: un segnale forte con il voto azzeriamo la casta

a pag » 10

di Carlo Bassi a pag » 25

di Francesco Pungitore a pag » 7

Crollerà del 16 per cento il mercato del lavoro nel secondo trimestre del 2010 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso secondo accurate previsioni

Allarme per l’occupazione in Calabria Lo dice un’indagine realizzata da Manpower sullo stato del mercato del lavoro in Calabria pubblicata ieri che preannuncia disastri VERTENZA SASOL

La risposta del governo Il Ministero dello Sviluppo Economico,alfinediverificare il percorso futuro dell’azienda Sasol Italy, ha convocato per il 17 marzo prossimo un tavolo di confronto. E’ quanto ha reso noto lo stesso Ministero rispondendo all’interrogazione presentata dai parlamentari Nicodemo Oliverio ed Andrea Lulli, rispettivamente capigruppo in Commissione Agricoltura ed Attività produttive della Camera per il Partito Democratico. Durante il question time della Commissione Attività produttive, inoltre, il sottosegretario Saglia, in merito alla richiesta degli esponenti del Pd relativa all’inserimento del territorio crotonese tra le aree di crisi ha sostenuto che «la provincia di Crotone, in quanto territorio ricompreso nell’ambito dell’Obiettivo di convergenza, può già disporre di rilevanti aiuti grazie alle significative risorse nazionali e comunitarie attribuite alla Regione Calabria (Par Calabria 2007-2013 e Por Calabria 2007-2013). segue a pag » 2

Le prospettive di assunzione meno favorevoli provengono dal comparto dei trasporti e della logistica, con un dato pari al -21%, seguito dall’ edilizia (-17%) e dal settore agricoltura, caccia, selvicoltura e pesca (-14%) di Ludovico Casaburi a pag » 4

TALENT PRIZE

L’INTERVENTO

Un simbolo della lotta alla mafia di Jole Santelli parlamentare Pdl

Cessioni. Compilazione del Cud 2010

Quando l’arte paga davvero... ROMA - Per la curatrice, Nicoletta Zanella, è «un premio che dura 365 giorni l’anno». Il Talent prize, alla terza edizione, prosegue il suo impegno a sostegno dei giovani talenti dell’arte contemporanea. È promosso da Guido Talarico editore, in partnership con il Comune di Roma e con tre sponsor d’eccezione. di Ricciardi e Rocca a pag » 3

Rivalutazioni terreni Relativamente ai terreni lottizzati, in virtù del particolare regime di assunzione del valore di carico previsto dal Tuir, è spesso possibile ottenere a regime l’affrancamento gratuito di parte (o in alcuni casi anche del totale) della plusvalenza. Il contribuente può decidere se rivalutare, sulla base del prelievo fiscale cui sarebbe sottoposta la plusvalenza relativa alla cessione dell’area. di Gaia Mutone a pag » 26

Con la istituzione dell’agenzia per i beni confiscati, abbiamo uno strumento importantissimo per proseguire sulla strada del contrasto alla criminalità organizzata. Il tema del recupero dei grandi patrimoni sequestrati ai boss riveste una importanza che è sotto gli occhi di tutti: privare la malavita organizzata del patrimonio accumulato attraverso le attività criminali è un duro colpo alle cosche di ogni genere. Fino ad oggi si aveva a che fare con un percorso procedurale lento, farraginoso, tanto per la tempistica che per l’enorme mole di passaggi burocratici da rispettare che spesso si rivelava poco utile a causa dell’inadeguatezza e, qualche volta, dell’inattività delle istituzioni chiamate ad assolvere allo scopo. Particolarmente importantee simbolica,poi è la scelta di collocare l’agenzia dei beni confiscati proprio a Reggio Calabria: si è deciso, dunque, di inviare uno straordinario segnale simbolico di attenzione politica nella lotta alla ’ndrangheta. Una decisione che scaturisce dall’impegno del governo, che ha varato, come annunciato proprio il ministro Maroni a Reggio Calabria lo scorso gennaio, un vero e proprio piano straordinario antimafia. Collocare la cabina di regia unica per la gestione dei patrimoni nella disponibilitàdei clan proprioa Reggio fa avvertire concretamentela vicinanza alla Calabria dei ministri Maroni ed Alfano del presidente Berlusconi, dei sottosegretari Nitto Palma e Mantovani. Quella individuata è una sede prestigiosa, che sarà il fulcro della restituzione di tutto ciò che i mafiosi hanno tolto, ed è tanto, alla Calabria ed ai calabresi.


2

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI VERTENZA SASOL La risposta del governo Attualmente risulta avviata l’iniziativa "Pacchetti integrati di agevolazione" per sostenere la competitività delle imprese esistenti attraverso un bando attivo da giugno 2008. E’ stato inoltre costituito un fondo di garanzia regionale per le piccole e medie imprese per un ammontare complessivo di 30 milioni di euro. A ciò va aggiunto che le imprese delle aree Obiettivo Convergenza, allo stato attuale, possono attingere ad alcune misure attuate dal Mise, in quanto proprio per detto Obiettivo sono disponibili risorse. Si segnala in particolare che è ancora aperta la procedura a sportello del Fondo per l’innovazione tecnologica (Fit-Pon) a favore delle imprese predette. Da ultimo si segnala che nel comune di Crotone è stata istituita una delle tre zone franche urbane della Calabria, nella quale saranno presto operative agevolazioni fiscali e contributive per la creazione di nuove attività economiche». Il sottosegretario, infine, ha sottolineato che il Ministero

segue con particolare attenzione gli indicatori economici e produttivi delle imprese in questo momento di crisi con particolare attenzione per quelle operanti in aree di maggiore criticità come la Calabria. Nella replica il parlamentare Oliverio, «comunque non completamente soddisfatto delle risposte del Governo», ha ringraziato il sottosegretario Saglia «per le informazioni e per le buone intenzioni manifestate e per le iniziative che il Ministero dello Sviluppo Economico promuoverà per affrontare la grave crisi che vive il territorio di Crotone. La chiusura delle industrie - ha aggiunto l’esponente del Pd - ha aperto una fase di crisi senza precedenti, che ha interessato ed interessa le piccole e medie imprese con la conseguente ed ulteriore caduta dei livelli occupazionali. Una situazione di crisi così diffusa è stata facile presa di imprenditori-prenditori, che tra l’altro ostentano vanterie nei palazzi

romani, che hanno messo le mani su alcune di queste aziende per rottamarle in tempi brevissimi e mettere sulla strada i lavoratori e le loro famiglie. In merito alla società Kroton Gress 2000 srl è necessario che il Ministero si attivi per accertare il rispetto degli impegni assunti in occasione della cessione del ramo d’azienda con particolare attenzione ai livelli occupazionali, per verificare il fatto che la Sasol non abbia fornito una malleva per bonificare il sito dopo averlo inquinato. Ringrazio ancora il sottosegretario - ha detto inoltre Oliverio - per la disponibilità a promuovere tutte le procedure necessarie per la risoluzione della crisi che ha investito, tra le altre aziende, anche lo stabilimento ex Sasol di Crotone, ora Kroton Gres, per garantire la copertura occupazionale di tutti i lavoratori, per impedire la realizzazione del disegno di chiusura della produzione dello stabilimento, ma anche per assumere iniziative nei confronti della ex Sasol affinchè rientri in possesso dello stabilimento

per un possibile rilancio o nuova vendita a soggetti industriali interessati dai programmi produttivi. Prendo atto infine - ha concluso Nicodemo Oliverio - dei chiarimenti forniti sul decreto relativo ai criteri di individuazione delle aree in crisi e auspico che la realtà di Crotone, per le oggettive e peculiari condizioni di estrema sofferenza economica, occupazionale e sociale che vive, possa rientrare tra queste aree».

Nel comune di Crotone è stata istituita una delle tre zone franche urbane della Calabria, nella quale saranno presto operative agevolazioni fiscali e contributive

LA CALABRIA SUL WEB

di Ludovico Casaburi

Da Facebook arriva l’olocausto per i «calabrei» Il web ha abituato a sorprenderci. Ma questa... è davvero clamorosa. Avete tutti presente quella divoleria che è Facebook, no? Ma si, Facebook, quel social network dedicato (anche e purtroppo) a disadattati sociali, cinquantenni con la panza dalle strane voglie e, in questo caso specifico, addirittura da nostalgici dell’epoca nazista e dell’olocausto. Proprio non ci credete? Che dite allora della community creata ad hoc per calabresi ed ebrei (foto a destra), che secondo gli autori della stessa meriterebbero «di essere gassificati, secondo le tradizioni tedesche». Emblematicoiltitolodatoallapagina:«Calabresi + ebrei = calabrei». E ancora, a spiegare la ragion d’essere del nobile gruppo, compare: «Questo gruppo è dedicato a quelli che vorrebbero mettere in pratica nobili e "gassose" tradizioni tedesche nei confronti dei calabresi». Solo un appunto facciamo ai brillanti autori della pagina in questione: l’azione di soffocare qualcuno con il gas si dà il caso che sia "gasare", e non come scritto erroneamente sulla pagina di Facebook "gassificare". Brutta bestia l’ignoranza. Di solito va a braccetto con l’idiozia.

www.ildomani.it

::Reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997::

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Orlando Rotondaro (responsabile)

Guido Talarico Amministratore

Redazione

Giuseppe Gangale (pubblicità) Alessio De Grano (Product Manager) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale)

Francesco Pungitore (caposervizio)

Recapiti telefonici-fax-email Calabria Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801

calabria@ildomani.it

Roma Tel. 06.45427170/1 | Fax 06.45427172

roma@ildomani.it

appuntamenti@ildomani.it arretrati@ildomani.it redazione@ildomani.it

Direzione Redazione Amministrazione Loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801 Roma Via Archimede 201 (Rm) Tel. 06.45427170/1 | Fax 06.99700312 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - AT Press Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Lapresse(agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Formiche Fondazione Roma


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani

3

PRIMO PIANO

Quando l’arte paga davvero Presentata a Roma la terza edizione del premio arti visive Talent Prize 2010. «Spazio museale, visività mediatica e contatto con le gallerie sono i punti principali» di Sofia Ricciardi e Luana Rocca

ROMA - Per la curatrice, Nicoletta Zanella, è «un premio che dura 365 giorni l’anno». Il Talent prize, giunto alla terza edizione, prosegue il suo impegno a sostegno dei giovani talenti dell’arte contemporanea. Promosso da Guido Talarico editore, in partnership con il Comune di Roma e con tre sponsor d’eccezione, oltre alla Fondazione Roma (main sponsor), sostengono l’iniziativa anche Editalia del gruppo Poligrafico e Zecca

10

mila euro è il premio che andrà al vincitore per dimostrare la sua creatività con una grande attenzione promozionale

Il tavolo dei relatori, da sinistra: Nicoletta Zanella, Luca Massimo Barbero, Umberto Croppi, Franco Parasassi, Guido Talarico, Ludovico Pratesi

dello Stato e il Gruppo Sole 24 Ore, ha come punti fermi, la qualità delle opere e la validità dei percorsi degli autori. Nel panorama degli eventi e delle manifestazioni di questo tipo, oggi, quello che fa la differenza, è la capacità di accompagnare nel tempo l’arte e chi la "produce". Non basta scoprire i talenti e premiarli. Occorre pensare anche al

dopo: aprire al nuovo gli spazi museali già esistenti o crearne di nuovi, per dare continuità alle espressioni più originali e per facilitarne l’integrazione nel sistema dell’arte. Il concetto è ben sintetizzatoda GuidoTalarico,editore del gruppo editoriale che porta il suo nome e direttore di Inside Art, il quale ricorda, nel corso della conferenza stampa di presenta-

«Al di là della gratificazione del vincitore è un modo per rimettere nuovi talenti nel sistema dell’arte e promuoverla nello stesso momento in cui avviene»

zione del Talent prize, il prestigio di chi dovrà giudicare le opere in concorsoquast’anno:«Unagiuria che rappresenta al meglio i due sistemi dell’arte contemporanea italiana, quello pubblico e quello privato, per dare un contributo tangibile ai giovani talenti. Mi auguro per questa terza edizione di proguire sulla strada intrapresa e fare sistema, puntando anche a uno sbocco fuori dai confini nazionali».Tutte le opere saranno visionate e selezionate da Emmanuele F. M. Emanuele, presidente della Fondazione Roma e dell’Azienda speciale Palaexpo; Luca Massimo Barbero, direttore del Macro; Eduardo Cicelyn (per la prima volta in giuria), direttore del Madre di Napoli; Alberto Fiz, direttore artistico del Marca di Catanzaro; Anna Mattirolo, direttrice del Maxxi arte; Ludovico Pratesi, direttore artistico di Palazzo Fabroni; Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, presidente della fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino; Guido Talarico; Gianluca Winkler, direttore generale dell’Hangar Bicocca.


4

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

PRIMO PIANO

Lo dice un’indagine realizzata da Manpower sullo stato del mercato del lavoro in Calabria

Allarme occupazione: giù del 16% nel secondo trimestre del 2010 di Ludovico Casaburi ROMA - È l’agenzia Manpower, un’istituzione nel campo del mercato del lavoro in Italia come all’estero, a dare l’allarme: nel secondo trimestre dell’anno in cor-

so la Calabria vedrà frenare bruscamente l’occupazione, con un calo di ben 16 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2009. L’indagine realizzata da Manpower mette in evidenza infatti come i datori di lavoro in Calabria «pur avendo rilevato un

effettivo aumento di ordini e commesse, dichiarano di voler attendere segni più stabili e duraturi di una reale ripresa del mercato prima di procedere all’ampliamento della propria struttura, preferendo far fronte alle immediate necessità con il personale già pre-

Il settore dei trasporti e della logistica sarà il più colpito dalla flessione del secondo trimestre 2010

Nonostante i derivati, il debito pubblico pro capite calabrese è sotto la media Intanto, con i bassi tassi di interesse, si chiudono prima i contratti swap di Gaia Mutone ROMA — Fuga dai derivati. È la conclusione alla quale si giunge guardando ai dati del monitoraggio effettuato dal ministero del Tesoro sui numeri della finanza derivata degli enti locali.Il debito che le amministrazioni locali hanno deciso di trattare con i derivati, infatti, è ancora pari a 35,5 miliardi di euro, ma ciò non vuol dire che la situazione sia ferma: i nuovi È la percentuale del debito contratti censiti dal Ministepubblico locale "swappato" ro, grazie all’affinamento attualmente posto sotto delle tecniche di rilevazione inchiesta. All’attenzione dei sugli swap, sono compensatecnici contratti per almeno ti dalla contemporanea chiusura di altrettanti con9,5 miliardi di euro tratti. Solo negli ultimi mesi del 2009 sono stati registrati ex novo gli swap di 34 Comuni (datati perché, con il decreto anticrisi del 2008, era stato fatto divieto agli enti locali di

27%

sottoscriverne di nuovi), ma nel frattempo, approfittando dei bassi tassi di interesse del dopo crisi, sempre più sindaci decidono di chiudere prima della scadenza prevista i loro contratti derivati. Dal 2008 a oggi sono più di 110 le amministrazioni che lo hanno già fatto, con un’accelerazione negli ultimi due mesi del 2009. Insomma, si vuole uscire dal tunnel della finanza derivata prima possibile, incoraggiati non poco anche dalla cascata di inchieste che hanno interessato contratti per un ammontare complessivo di 9,5 miliardi, sparsi tra sette regioni, due province e 38 Comuni. In Calabria il debito pubblico residuo per abitante è pari a 1365,14 euro, a fronte di una media nazionale di 1776,54 euro.

sente in azienda». Pochi ma buoni, insomma, per evitare pericolose ricadute in caso di un avventato ampliamento delle risorse umane. C’è del positivo tuttavia, almeno per quanto riguarda un settore in particolare: «La previsione più forte, e l’unica con segno positivo - spiega la stessa agenzia Manpower - si registra nel settore dei ristoranti e degli alberghi, dove il dato occupazionale si attesta sul +3 per cento, registrando un significativo aumento di 6 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di ben 12 punti rispetto allo stesso periodo del 2009». Le notizie meno rassicu-

+3%

L’unica previsione con segno positivo riguarda il settore ristoranti e alberghi, che si attesta sul +3%, vale a dire 6 punti percentuali in più rispetto al dato del 2009

Le prospettive di assunzione meno favorevoli provengono dal comparto dei trasporti e della logistica, con un dato pari al -21%, seguito dall’edilizia (-17%) e dal settore agricoltura, caccia, selvicoltura e pesca (-14%) ranti hanno a che vedere invece con la restante parte del tessuto produttivo regionale, nessuno escluso: «Le prospettive di assunzione meno favorevoli provengono invece dal comparto dei trasporti e della logistica, con un dato pari a -21 per cento che subisce una flessione del 13 per cento da un trimestre all’altro, seguito dall’edilizia (-17 per cento) e dal settore relativo ad agricoltura, caccia, selvicoltura e pesca (-14 per cento), mentre il comparto delle comunicazioni non rileva variazioni significative e rimane sostanzialmente stabile».


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani

5

PRIMO PIANO

mira al Lotta alla mafia: A Reggio Calabria L’accordo coinvolgimento delle grandi imprese siglato "Protocollo per la legalità" e delle istituzioni

di Angela Latella REGGIO CALABRIA - La Prefettura di Reggio Calabria, le organizzazioni sindacali di categoria e la Italcementi hanno siglato un "Protocollo per la legalità". L’accordo, messo ieri nero su bianco a Palazzo del Governo della città dello Stretto, mira al "coinvolgimento delle grandi imprese e delle istituzioni in un sistema di sicurezza partecipata, chiamando a comportamenti responsabili tutti i soggetti che possono dare un contributo alla difesa della legalità". Il protocollo trae origine

dallo studio realizzato da un gruppo di lavoro di Italcementi, coordinato dal prefetto Federico Cono, sulla base del codice elaborato negli anni passati dal Procuratore Nazionale Antimafia Pierluigi Vigna e dell’esperienza della prefettura reggina nell’ambito delle azioni di contrasto alle infiltrazioni criminali negli appalti pubblici, e si pone come obiettivo quello di rendere "il più possibile impermeabile il perimetro delle proprie attività alle infiltrazioni o al rischio di collusione della criminalità organizzata, contribuendo a rafforzare il sistema di pre-

venzione attuato dalle autorità di PubblicaSicurezza".L’accordoin particolare vuole dare "un’ulteriore evoluzione del Piano di Controllo dei Cantieri, avviato dalla Prefettura di Reggio Calabria e già operativo nei lavori di ammodernamento del tratto reggino dell’autostrada A3 Salerno Reggio Calabria, accrescendone le potenzialità sia in termini di prevenzione generale che info investigativi". "Questo protocollo è importante - ha spiegato Varratta - perché mira a prevenire eventuali infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti della realizzazione delle grandi opere. Questo è il nostro obiettivo primario dell’accordo". Protocollo che è rivolto alle imprese, "soprattutto a quelle di grande dimensione che operano nei territori ad alto tasso di criminalità anche per il tramite delle associazioni imprenditoriali o di categoria. Questo nuovo strumento contiene una serie di principi, di regole e di procedure finalizzate a rafforzare le condizioni di sicurezza e di legalità nel mondo del lavoro e della produzione e che tendono a qualificare il perso-

in un sistema per la difesa della legalità

nale dipendente, i clienti ed i fornitori in un contesto di massima trasparenza dell’attività di impresa". Per l’applicazione del protocollo è necessaria la "sinergia con i Prefetti, quali autorità provinciali di pubblica sicurezza e garanti della legalità amministrativa, per acquisire dati e indicazioni ai fini della rilevazione degli indici di attenzione o dei criteri di valutazione e per comunicare i dati sensibili dell’attività di impresa". Secondo la Italcementi si tratta "di una collaborazione efficace. L’azienda è disposta a fornire su base informatica, quindi con gli strumenti più moderni che ci sono, tutte le informazioni che riguardano fornitori, mezzi e persone che entrano nelle cementerie e che stanno a contatto con noi. Per le forze di polizia e per la prefettura sarà importante disporre delle informazioni incrociando i dati in nostro e loro possesso".

IN BREVE

Diga Esaro: 40 lavoratori senza stipendio da oltre cinque mesi CASSANO ALLO IONIO (COSENZA) - Non ricevono lo stipendio da cinque mesi i 40 lavoratori impegnati nel cantiere della diga in costruzione sull’Esaro e la situazione di disagio è stata evidenziata in una lettera al prefetto di Cosenza,AntonioReppuccidaisegretari della Federazione dei lavoratori delle costruzioni, Bruno Marte, Mauro Venulejo e Giuseppe Guido. I sindacati hanno chiesto al prefetto di Cosenza di farsi promotore di un incontro urgente con tutte le parti interessate alla costruzione della diga dell’Esaro. "Vista la grave situazione di disagio sociale venutasi a creare nel cantiere della diga della Alto Esaro, conseguente alla mancata corresponsione di circa cinque mensilità di salario le chiediamo - affermano i sindacati al prefetto di Cosenza - di farsi promotore di un incontro urgente con tutte le parti interessate Sorical Calabria (stazione appaltante), Impresa spa (impresa appaltatrice), Bam srl (impresa sub-appaltatrice) al fine di poter scongiurare azioni eclatanti da parte dei lavoratori che da mesi vivonoquestodrammasociale" D.T


6

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

PRIMO PIANO

Un protocollo d’intesa per il rilancio della zona è stato firmato presso la sede dell’Autorità portuale dal presidente della Giunta regionale Agazio Loiero insieme ai sindaci della Piana

Agazio Loiero

(fondi nazionali) dedicati alle polarità urbane-città della Piana, e altre somme importanti arriveranno con i fondi Poin "Grandi Attrattori", che riguardano anche l’Aspromonte e toccano dunque alcuni comuni dell’area. «Questa - ha detto ancora Loiero è una giornata che vivo come una festa. Firmiamo un protocollo dallaforzastraordinariachemostra come la politica di questa Giunta di centrosinistra sia impostata sui fatti, in aree che il governo del centrodestra ha ignorato. Fatti con cui rispondiamo ai bisogni dei calabresi e a tutte le sterili polemiche politiche». Un protocolo importante, dunque, che però non lascia da parte i malumori. La notizia di riduzione dei canoni demaniali, infatti, diffusa da una nota di Assologistica non a certo destato i grandi esntusiasmi che ci aspettava. Ed è Antonino Calogero, segretario generale Cgil di Gioia Tauro che sottolinea come questa riduzione sia solo dell’applicazione della legge 493/94 che prevede l’adeguamento, in riferimento agli indici Istat: «Si tratta di una riduzione che, trasformando i risparmi in "soldoni," produce effetti irrilevanti per l’economia degli operatori portuali dell’Hub di Gioia Tauro». Per Calogero si continua nella direzione di non voler affrontare la crisi con provvedimenti concreti e mirati: «L’abbattimento dei costi demaniali,inoltre, non è utile perché, per legge, la durata è annuale. Infatti,il Porto di Gioia ha bisogno di misure che abbiano una durata temporale più ampia e servano a sostenere la competitività per tutta la durata della crisi». Sul fronte dell’impegno della Regione Calabria la Cgil ritiene che la visita del presidente Loiero non debba essere solo un impegno elettorale ma che diventi l’occasione per fare pressioni sul Governo: «Loiero deve far sentire la voce della Calabria che non rinuncia al futuro».

toraggio mensile effettuato dalla Federazione. L’inchiesta è stata svolta dal 1° al 5 marzo, intervistando con metodologia internet 934 imprese ricettive, distribuite a campione sull’intero territorio

positivamente influito sul risultato finale, a fronte però di tariffe alberghiere che continuano ad essere ferme se non in calo generalizzato». E la conferma di questa analisi - sottolinea il presidente degli albergatori italianiemerge dal dato relativo ai lavoratori che scendono dello 0,8% a febbraio, con un picco del -2,5% per i lavoratori a tempo indeterminato ed un +3,2% per i lavoratori a tempo determinato, a significare l’esigenza per le impresediabbattere,loromalgrado, i costi fissi. «L’emergenza infatti adesso - conclude Bocca - si chiama liquidità e se il Governo ed il mondo bancario non sosterranno le imprese in questo delicato momento, il rischio che si potrebbe concretizzare a breve è un ulteriore calo dell’occupazione negli alberghi italiani».

Gioia Tauro: in arrivo dalla Regione 120 milioni per lo sviluppo dell’area Attivate 4 linee finanziarie: attraverso i Pisu e Pisl venogono investiti 84 milioni di euro. Grazie invece al Par Fas arriveranno 23 milioni di investimenti dedicati alle polarità urbane-città della Piana insieme ad altre somme importanti che arriveranno con i fondi Poin "Grandi Attrattori" di Giuseppe Tetto GIOIA TAURO - Ecco forse la svolta che parte dalla Regione e che tutti aspettavanoper risolvere la crisi. Ieri infatti è stato verato un "Patto per lo sviluppo" della Piana di Gioia Tauro che mette in ballo 120 milioni di euro. Un protocollo d’intesa per il rilancio dell’area, dunque, firmato presso la sede dell’Autorità portuale di Gioia Tauro dal presidente della Regione Calabria Agazio Loiero insieme ai sindaci della Piana e all’assessore regionale all’Urbanistica,MichelangeloTripodi, che ha promosso l’iniziativa. «Attiveremo quattro linee finanziarie - ha dichiaratoLoiero - mettendo in moto 120 milioni di euro, una cifra importante per una realtà su cui puntiamo per lo svi-

luppo dell’intera regione». E il governatore tiene a sottolineare come in questi anni sull’intera area di Gioia Tauro è stata appliacata un’attenzione particolare: «Noi crediamo nelle potenzialità del porto e nel territorio. E abbiano sempre detto che il futuro della Calabria parte da qui». Anche per l’assessore Tripodi si tratta di «un investimento senza precedenti che darà un volto nuovo alla Piana, coinvolgendo tutti i 33 comuni». Ai 30 comuni che hanno firmato ieri il protocollo, infatti, si aggiungeranno a breve i tre rimanenti: Rosarno, Gioia Tauro e San Ferdinando, che sono commissariati e i commissari dipendono dal ministero degli interni. Attraverso i cosiddetti Pisu (Pro-

getti integrati di sviluppo urbano) verranno investiti, infatti, ben 42 milioni, con i Pisl (Progetti inte-

grati sviluppo locale) altri 42 milioni. Altri 23 milioni di investimenti arriveranno dal Par Fas

di Giulio Crocitti

Turismo: a febbraio crescita del 1,5%. Ma c’è emergenza liquidità

Buone notizie per il turismo, o quasi. Perchè se è vero che nello scorso mese di febbraio il settore alberghiero ha rivisto in Italia la luce in fondo al tunnel riportando una crescita delle presenze dell’1,5% rispetto al mese di febbraio del 2009 mese è vero anche che si fa sempre più vicino il rischio di un ulteriore calo dell’occupazione negli alberghi italiani. «Il mese di febbraio, turisticamente parlando, ha fatto registrare un lieve recupero di arrivi e presenze alberghiere, che tuttavia non raccontano fino in fondo le difficoltà nelle quali versano le imprese del settore». Questo è quanto afferma il presidente di Federalberghi Confturismo, Bernabò Bocca, alla lettura dei dati relativi al moni-

nazionale. «Leggere che le presenze alberghiere sono aumentate dell’1,5% a febbraio (rispetto al febbraio 2009) - prosegue Bocca - significa che la neve ed il carnevale hanno


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani

7

PRIMO PIANO

REGIONALI L’auspicio di Filippo Callipo è chiaro: sfondare la soglia del 20 per cento dei consensi per dire basta al sistema bipolare calabrese. «Ribellione pacifica al malgoverno»

«Dare un segnale forte all’Italia: l’azzeramento totale della casta» VIBO VALENTIA - «Auspico un voto che dia un segnale forte. Un segnale che si propaghi in tutta Italia». Filippo Callipo continua ad affrontare con grande determinazione la campagna elettorale in corso. Il candidato governatore «della società civile» sostenuto, tra gli altri, dall’Italia dei Valori e dai Radicali, individua nelle ormai imminenti Regionali un punto di svolta per la Calabria. E non si sente affatto un terzo incomodo, tra Loiero (centrosinistra) e Scopelliti (centrodestra). «Io mi sono candidato prima di loro» ironizza, ma non troppo. Gli ultimi sondaggi diffusi dal centrodestra danno la coalizione Callipo al 12/13 per cento. E’ soddisfatto? «C’è anche chi ci dà al 18 o al 20. Io preferisco aspettare il risultato, senza cimentarmi in valutazioni poco concrete. Ciò che mi auguro è che gli elettori reagiscano alla cattiva amministrazione della Calabria. E ai tanti delusi del Pd, che non condividono la scelta di Loiero quale loro candidato a presidente, lancio un invito al voto disgiunto: una preferenza al partito e un segno di matita sul nome di Callipo». I suoi avversari parlano spesso di lei. Scopelliti ha addirittura dichiarato che, se non si fosse candidato, avrebbe votato Callipo... «Quella dichiarazione è data da un 50 per cento di stima vera e da un 50 per cento di convenienza politico-elettorale. In questi giorni si parla più col cervello che col cuore». Loiero, invece, ha definito il voto a Callipo “inutile” perché destinato a restare senza rappresentanza in cosiglio regionale...

«Gli rispondo che è meglio un voto inutile che “pericoloso”, cioè dato a lui dopo 5 anni di non governo». Cosa contesta, in particolare, al governatore uscente? «Il non fare. Sanità, scuola, trasporti, ambiente: mi dica lei un solo settore nel quale la Calabria è ripartita. Né può valere il ritornello sulla spesa dei fondi europei. Possiamo tutti spendere milioni di euro inutilmente. Dove sono i risultati? Quelli mancano. E ci tengo a precisare che lo stesso discorso vale anche per il centrodestra. Dei governi Nisticò o Chiaravalloti nessuno può, oggettivamente, menar vanto». Una polemica di questi giorni è relativa alla composizione delle liste:tuttioraostentanopuliziae limpidezza. Ma è così? «Delle liste degli altri non parlo. Io parlo delle mie, certificate “moralmente” e non solo da un punto di vista penale. Ma questa ricerca di verginità da parte dei due poli è l’ennesimo slogan copiato alla mia campagna elettorale. Li sento parlare di rivoluzione,

di cambiamento, di giovani! Ma prima dov’erano? Perché non hanno agito in questi anni, quando potevano farlo? Io posso, invece, garantire una coerenza di fondo su questi temi, su queste battaglie che risale a più di 10 anni di impegno profuso in tutte le sedi, da Confindustria a tutti gli incarichi e i ruoli pubblici e privati che ho ricoperto. Ciò che mi meraviglia è la faccia tosta di certa gente che ora chiede la fiducia agli elettori dopo anni di continue manifestazioni di incapacità. Vogliono la fiducia? E fino ad oggi cosa hanno fatto tutti quelli che dicono di voler addirittura “slegare” la Calabria? Ma non occupavano posti di primo piano in questa legislatura?». Lei crede di incarnare e interpretare, in questo momento, soprattutto il voto di protesta? «Assolutamente no. Io credo di interpretare un sogno. Il sogno che una regione come la Calabria torni alla normalità. C’è un progetto di fondo: ridare dignità ai Calabresi, arginare la mafia con la penna, la burocrazia corrotta che blocca lo sviluppo, dire basta alla politica dei compari. Mi auguro che il voto di fine marzo dia questo segnale, un segnale forte per l’Italia intera». Di Pietro ha dichiarato: solo Callipo può salvare la Calabria. Perchè? «Perché Callipo non ha legami, non ha mai promesso niente. Questo è il motivo per il quale il Pd non ha voluto stringere accordi con me, ben sapendo che non

avrei spartito poltrone ma avrei parlato di problemi e di risposte da dare alla gente. Sa chi sta pagando la mia campagna elettorale? Una sola persona: Callipo. In questo modo posso dichiarare di essere libero, senza condizionamenti. Non devo dare niente a nessuno. Solo così potremo scacciare i “prenditori” dalla Calabria». Definisca il rapporto di proporzioni con i suoi due avversari in questo momento... «Un nano in mezzo a due giganti. Uno è presidente della giunta regionale, ed esercita a piene mani questo potere. L’altro è sindaco della prima città, per dimensioni e abitanti, della Calabria. Per una questione etica avrebbero dovuto dimettersi accettando la sfida con me. Così giocano partendo da una posizione di netto vantaggio. Se questa è la loro correttezza...». A cosa deve e può portare, in estrema sintesi, la sfida di Callipo in Calabria. «Ad una ribellione pacifica. All’annientamento totale di questa casta politica che ha sgovernato, devastato, umiliato i Calabresi». Tre ipotesi: vittoria, secondo o terzo posto. Che farà? In caso di vittoria realizzerò, da governatore, il programma che ci siamo detti. Da leader di minoranza condurrei una opposizione fortissima e determinata, ma non preconcetta o aprioristicamente distruttiva. Infine, pur arrivando terzo darò una organizzazione al consenso ricevuto. Questo progetto andrà sicuramente avanti» Francesco Pungitore

Scoppia il caso del confronto tv: una vigliaccata! CATANZARO - Pippo Callipo, candidato alla presidenza della Regione per Idv, Radicali e Io resto in Calabria, in una nota ha denunciato che il confronto tra i candidati alla presidenza in programma nella sede Rai di Cosenza è stato registrato ugualmente nonostante la sua assenza dovuta ad un ritardo per le interruzioni sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria. «E’ stata una vigliaccata» ha sostenuto Callipo. «Fermo sull’autostrada più abbandonata del mondo, interrotta per il maltempo - ha aggiunto - Rai 3 Calabria inizia lo stesso il programmato incontro a Cosenza fra i tre candidati alla Presidenza della Regione. Ma che modo è questo? Non lo definisco neanche una violazione della Costituzione e dei diritti dei calabresi ad ascoltare, contemporaneamente, tutte e tre le voci dei candidati, ma un’arroganza inaudita che chiede giustizia». «Pur essendomi premurato di comunicare il ritardo - ha sostenuto Callipo - il giornalista Rai con cui ho parlato, che in un primo tempo mi aveva informato che anche gli altri due candidati erano nelle mie stesse condizioni e che non si sarebbe iniziato finché tutti e tre non fossimo stati presenti, in un secondo tempo mi comunica che siccome gli altri due candidati, nel frattempo giunti a destinazione, volevano iniziare, il confronto è stato avviato senza di me. Il privilegio oggi è prevalso, e la diversità tra noi semplici cittadini e la casta è apparsa ancora più evidente».


8

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

PRIMO PIANO

Stanchi delle promesse elettorali i cittadini minacciano di non andare a votare alle regionali

Sciopero del voto a Bocchigliero per non essere dimenticati di Luana Rocca BOCCHIGLIERO - Un’occupazione pacifica dilaga in alcuni paesi della Calabria in protesta e per ottenere l’ascolto delle istituzioni. Dopo Bocchigliero, piccolo paese di 1.600 abitanti in montagna vicino la Sila, dove un gruppo di cittadini aveva, occupato il comune annunciando lo sciopero del voto contro «l’isolamento da parte delle istituzioni che ci hanno dimenticato», anche a Longobucco , che si trova a qualche chilometro di distanza, è partita la mobilitazione degli abitanti. A dare la più sentita partecipazione alla mobilitazione sono soprattutto i giovani con la loro voce in prima fila. Il tutto è scoppiato per una serie di richieste da parte dei cittadini che non vogliono più stare con le mani conserte ad aspettare che le soluzioni piovano dal cielo. Richieste che vogliono trovare soluzione a dei problemi irrisolti che ormai da troppo tempo dilaniano centri dell’interno calabrese, ossia la viabilità stradale penalizzata dal maltempo e la mancanza di occasioni di lavoro aggravata dal blocco delle assunzioni nel settore idraulico forestale che sta determinando un graduale spopolamento. Contro le istituzioni e controle elezioni. Questo è l’obiettivo dei cittadini che, stanchi delle promesse elettorali mentre il paese sta perdendo servizi e c’è sempe meno occupazione, sono pronti a restituire le schede elettorali (nei due centri ne sono stati raccolti già 1.650). A Bocchigliero dove anche l’amministrazione comunale sostiene la protesta della popolazione, sono state raccolte 750 schede elettorali. L’iniziativa è stata accolta senzanessunapreoccupazioneanchedal sindaco Luigi De Vincenti che si sente sicuro sulla bontà della protesta. «Non intendiamo recedere dalla mobilitazione e a breve intendiamo coinvolgere anche i paesi vicini da Longobucco, San Giovanni in Fiore e Savelli». «Vogliamo un’attenzione diversa nei confronti dei comu-

La protesta dei cittadini: Bocchigliero viaggerà su un pullman in tour per i comuni montani

ni dell’interno. Ad esempio siamo fuori dal bonus fiscale per l’energia elettrica e il riscaldamento, che è concessa solo per chi utilizza il metano, perché noi non abbiamo la rete. Ci siamo organizzati con il gpl, ma non siamo ammessi ai benefici», ha continuato il sindaco. Ma una delle piaghe che affligge di più la cittadina di Bocchigliero, è l’occupazione. E su questo il Primo cittadino ricorda un passato caratterizzato da un artigianato di nicchia fiorente. «Poi i cittadini hanno lasciato quest’attività per entrare nella forestazione. Ora che si è fermato anche questo settore, da una parte si è perso l’artigianato e dall’altro non vi sono più posti di lavoro per i giovani». E su tutto questo i cittadini del piccolo paese proprio non ci stanno ad essere dimenticati dalle istituzioni e ad essere lasciati allo sbaraglio senza futuro. «Ci muoveremo presto anche con un pullman che girerà per tutti i comuni che con noi condividono le difficoltà delle aree interne per illustrare i termini della protesta e per chiedere l’appoggio della popolazione. Siamo disposti a dialogare con tutti, ma pretendiamo delle risposte concrete», ha infine concluso De Vincenti in appoggio ai suoi cittadini e per ridare una speranza.

BOCCHIGLIERO - In vista dello sciopero alle regionale del 28 e 29 marzo da parte dei cittadini di Bocchigliero, è stato allestito un pullman per illustrare i termini della piattaforma di richieste necessarie per superare l’isolamento di una comunità sempre più a rischio di isolamento. Il tour è stato organizzato a più tappe nei comuni dell’interno montano della provincia di Cosenza. E nonostante mancano pochi giorni alle elezioni, il comitato spontaneo di cittadini sostenuto dall’amministrazione comunale e dal sindaco stesso, non ha intenzione proprio di mollare la protesta fino a quando le richieste apportate non verranno ascoltate. «Già cinque anni addietro avevamo attuato una protesta del genere per segnalare ritardi e dimenticanze da parte delle istituzioni. Forse però allora i tempi non erano maturi. Adesso, invece, riteniamo che l’azione possa portare a qualche frutto e che finalmente qualcuno ci ascolti».

«Io resisto» contro le elezioni LONGOBUCCO - La minaccia della dissertazione alle urne per le prossime elezioni, arriva anche dal cuore dellaSilacosentina,Longobucco.«Se si procede così le aree interne moriranno» ha sostenuto Luigi Felicetti che si fa interprete del disagio che ha portato alla nascita di questo comitato spontaneo denominato «Io resisto» di circa duecento giovani in rappresentanza di altrettante famiglie.«Reclamiamo attenzione e sollecitiamo decisioni per dare un futuro alle nostre realtà. In particolare, è necessario porre rimedio alle scelte scellerate fatte nel settore della forestazione. A nostro parere è necessario che si proceda allo sbocco della legge 442 sulla forestazione che impedisce l’ingresso del personale nel settore per il mantenimento dell’economia della nostra zona». C’è bisogno di interventi anche per quanto riguarda la viabilità.


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani

9

PRIMO PIANO

Candidati Idv Catanzaro «Dalla parte dei cittadini»

di Carmela Mirarchi CATANZARO - E’ stata presentata ieri la lista dei candidati alle prossime elezioni regionali nella circoscrizione di Catanzaro dell’Italia dei Valori. Una lista che rappresenta bene la visione politica dell’Idv: una politica fatta dal popolo e per il popolo. Le candidature non sono state difficili, nel senso che «non si sono dovuti assecondare iniziative». Spazio alle

donne nelle file dell’Idv, nella circoscrizione di Catanzaro sono due e al Comune di Lamezia le candidature rosa sono ben il 50%. Ma non sono state forzate. Da parte dell’Idv c’è anche una critica alla propaganda fatta dagli altri partiti per queste elezioni regionali. L’Idv dice inoltre no all’affissione selvaggia. Sette i candidati dal partito di Di Pietro: Franco Critelli (capolista), Daniela Tolomeo, Gloria Aurora Sirianni, Franco Romano, Salvato-

Franco Critelli (capolista Catanzaro Idv)

re Jonnone, Joe Calabretta e Filippo Capellupo. Sette persone che seguono il progetto politico dell’Idv e appoggiano a pieno Pippo Callippo. La loro volonta è quella di perseguire lo scopo di offrire alternativa di Governo e di fare politica in Calabria. Tra i temi fondamentali nei programmi dei candidati ci sono: ambiente, lavoro, turismo, sanità, sviluppo. Franco Critelli capolista per l’Idv nella circoscrizione di Catanzaro precisa che ha deciso di aderire all’Idv dopo una scelta ponderata e accettata fino in fondo. «Provengo dalle fila del Partito Comunista - ha sottolineato Critelli - e ho valutato attentamente. Ho visto che nello scenario politico italiano a difesa dei più deboli c’è un solo partito che si chiama Italia dei Valori. Ci sono attacchi continui alla costituzione. La battaglia mi entusiasma per mille ragioni. Loiero ha avuto i fondi e le misure per far crescere la Regione ma ha sprecato e ora ci teme. Io scelgo di stare accanto a Pippo Callipo. Io ricordo una manifestazione di Cisl, Uil, Cgil di giugno del 2007 contro la iunta Loiero. Io ero alla manifestazione e assieme ai lavoratori, ai precari agli studenti c’erano i lavoratori della Callipo che erano presenti per solidarietà. Sul palco con i sindacati non c’erano i politici ma Pippo Callipo. Esempio di seria imprenditoria. Chi dice che non c’è consenso si sbaglia, la gente è stanca.

Esiste un sostegno popolare enorme perchè serve una rivoluzione. Ci sono molti calabresi che hanno scelto di stare dalla parte delle persone per bene». Alla presentazione della lista è intervenuto anche l’on. Ignazio Messina. «Noi apriamo i cancelli a chi non usa la politca per i suoi interessi. Loiero con le sue scelte ha fatto capire di non essere interessato ai cittadini.

Franco Critelli: ricordo Callipo sul palco con Cgil Cisl e Uil nel 2007 durante lo sciopero contro Loiero La Calabria è stata lasciata con un grave dissesto idrogeologico nonostante ci fossero i fondi». Dura anche la critica di Messina nei confronti di Scopelliti. «E’ stato condannato dalla Corte dei Conti - ha detto - a rimborsare 1,3 milioni di euro per l’acquisto di un capannone la cui destinazione era imprecisa. Questo basta a far capire come amministra la città di Reggio. La nostra proposta - ha concluso - è rivoluzionaria e segna la volontà di un cambio di marcia. Quello che noi chiediamo è di votare liberamente».

La cultura del ricordo La Direzione, la Redazione, il presidente le maestranze della Mediatag, gli amici di Manolibera sono vicini ed esprimono il proprio cordoglio a Franco e Veneranda Arena, duramente colpiti negli affetti per la perdita della cara MAMMA I funerali si svolgeranno sabato 13 marzo alle ore 15.00 nella Chiesa Matrice di Chiaravalle Centrale. In occasione del 1° Anniversario della morte del Signor FRANCESCO PAOLO SPAGNOLO sarà celebrata una messa in suffragio sabato 13 marzo alle ore 16.00 nella Chiesa di S. Pio X a Catanzaro.

In occasione del 1° Anniversario della morte della Signora SANTA PERRI sarà celebrata una messa in suffragio venerdì 12 marzo alle ore 18.30 nella Chiesa di S. Maria Maggiore (S. Francesco) a Lamezia Terme.

In occasione del 1° Anniversario della morte del Signor SAVERIO SCICCHITANO sarà celebrata una messa in suffragio sabato 13 alle ore 17,00 nella Chiesa di Sant’Anna, loc. Signorello, Catanzaro.

In occasione del Trigesimo della morte della Signora MILENA DELLEPIANE sarà celebrata una messa in suffragio venerdì 12 alle ore 18.30 nella Chiesa di S. Domenico, a Lamezia Terme.

In occasione del 1° Anniversario della morte della Signora MARIA GIUSEPPA CAMPAGNA sarà celebrata una messa in suffragio sabato 13 marzo alle ore 18,00 nela Chiesa di San Francesco a Catanzaro.

In occasione del Trigesimo della morte del Signor GIANLUCA LUCCHINO sarà celebrata una messa in suffragio venerdì 12 marzo alle ore 18.00 nella Chiesa di S. Antonio di Padova a Lamezia Terme.

Nel Trigesimo del ritorno alla Casa di Dio della Signora EMILIA SPINA GEMELLI sarà celebrata una messa in suffragio lunedì 1 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa della Maddalena a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte della Signora CONCETTA BATTAGLIA sarà celebrata una messa in suffragio lunedì 1 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa Sacra Famiglia in località Corvo a Catanzaro. In occasione del 1° anniversario della morte della Signora GIUSEPPINA FREGOLA sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.00 nella Chiesa del Carmine a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte della Signora ASSUNTA CERMINARA sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.00 nellaChiesadiPontegrandeaCatanzaro. In occasione del 1° Anniversario della morte della Signora CONCETTA SPAGNOLO sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa di S. Maria Assunta a Gagliano (Catanzaro).

In occasione del trigesimo della morte del Signor ELIO BILOTTA sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa della Maddalena a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte della Signora ELENA BELLINI sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa Nuova di Mater Domini a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte del Signor ANTONINO ROMEO sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 16.00 nella Chiesa Madonna dei Cieli a Catanzaro. In occasione del 1° Anniversario della morte della Signora MARIA ALFIERI sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa di S. Teresa dell’Osservanza a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte del Signor ANTONIO GULLI’ sarà celebrata una messa in suffragio mercoledì 3 febbraio alle ore 18.00 nella Chiesa Madonna di Pompei a Catanzaro.

Accettazione telefono

0961 996.802 ORARIO: 9,00-13,00 | 15,00-18,00


10

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' Lamezia, “Ammazzateci Tutti” solidale col consigliere comunale Raffaele Mazzei LAMEZIA TERME - Francesco Blaganò, coordinatore cittadino del Movimento Antimafie "Ammazzateci tutti", manifesta tutta la sua vicinanza al consigliere comunale Raffaele Mazzei, a cui nei giorni scorsi hanno crivellato di colpi di pistola il manifesto elettorale. «Esprimo tutta la mia vicinanza al consigliere comunale Raffaele Mazzei - ha dichiarato Francesco Blaganò - ultima vittima di

una lunga serie di intimidazioni intensificatesi proprio nel periodo elettorale. Questo ignobile gesto è simile a ciò che accadeva a San Luca, dove gli ’ndranghetisti si divertivano indisturbati a fare il tiro a segno con un bidone dell’immondizia, nel pieno centro della città. Oltre alla gravità dell’intimidazione verso un consigliere comunale - ha proseguito Francesco Blaganò - ciò che è successo dev’essere un particolare monito per le cir-

costanze in cui il tutto è avvenuto: non si può permettere che dei delinquenti possano compiere così facilmente tali gesti. Rimango comunque fiducioso del fin qui ottimo operato della magistratura e dalle Forze dell’Ordine ha concluso Francesco Blaganò - sperando che vengano individuati al più presto i colpevoli». r.c.

Lo afferma Mario Caligiuri, segretario regionale della Lista “Scopelliti Presidente” commentando i dati diffusi sul sito www.lavoce.info sulle regioni dove si vota

Caligiuri: «Col centrosinistra è aumentata la disoccupazione!» REGGIO CALABRIA - «Quando dal 2004 al 2008 i dati relativi all’occupazione sono -4.08 e la disoccupazione è aumentata del 15.21, come si fa a sostenere che col centrosinistra la Calabria è cresciuta?». E’ quanto afferma Mario Caligiuri, segretario regionale della Lista "Scopelliti Presidente", commentando i dati diffusi sul sitowww.lavoce.info sulle regioni dove si vota e che si basano su fonti Istat ed Eurostat. «Gli economisti de lavoce.info-commentaCaligiurisi chiedono pure quali siano i risultati raggiunti in questi anni dai

turali, la Giunta regionale si comporti con un atteggiamento che richiama al meretricio politico, al tentativo di condizionare i sindaci e le popolazioni disagiate facendo capire loro che c’è un taumaturgo capace di risolvere ogniproblema. Si tratta di un tipico, desueto comportamento di clientelismo politico elevato al rango di sistema. Vedere Loiero affannarsi a rassicurare i cittadini calabresi prosegue la dichiarazione - dopo averneosservatoilcontinuosilenzio nel corso di questo quadriennio fa impressione. Veramente si pensava che il tempo del “tutto in un mese appartenesse al Medioe-

La sede del Consiglio regionale della Calabria

manager delle aziende sanitarie calabresi tanto da meritare i premi di produzione, quando il disastro economico della sanità calabrese è davanti agli occhi di tutti». E dal Pdl, poi, un altro affondo neiconfrontidell’attualegovernatore arriva dal capogruppo in Consiglio regionale. «E’ impensabile che, dinanzi alle tragedie na-

vo della politica. E invece ecco spuntare, come tartufi bianchi d’Alba,rari e introvabili, i fondi per le alluvioni fermi da tempo, le visite ai cantieri, le consegne di lavori congelati, bandi e le selezioni immaginarie, le assunzioni ad un mese nelle agenzie ambientali, la mercanzia di promesse e di delibere a fondo inesistente con le

quali si imboniscono cittadini preda del bisogno. “Speedy Loiero” è uscito dalla letargia che lo haafflitto per 59 mesi ritrovando, nel periodo elettorale, energie e stimoli per cercare di prendere in giro i calabresi. E mentre si perseguitano ostinatamente le farmacie per contenere le spese, si spende un milione di euro (tra assunzioni di direttori, redattori e

manutentori di sito) per un portale informatico aggiornato addirittura al settembre del 2006. Lo stesso Loiero, che aveva voluto la legge sullo spoil system ha riempito di incarichiillegittimile strutture regionali (Calabria web docet) e continua ancora a farlo, esponendo a rischio di danni patrimoniali i dirigenti che non fannorispettare la legge in questione.

Insomma, un Loiero frenetico che dilapida le risorse dei calabresi e li considera non una comunità pensante, ma un nugolo di soggetti disposti a vendere il loro consenso. Non ci sono parole per definirlo».

r.c.

E Rita Anania: «Questa Giunta regionale punisce i calabresi che hanno bisogno e stanno male...» REGGIO CALABRIA - «Loiero fa campagna elettorale sulla pelle di chi sta male! Punisce chi ha bisogno, rendendogli la vita impossibile. Per questo motivo le Associazioni di categoria del comparto farmaceutico organizzano un’autentica serrata per il 16 marzo. Siamo di fronte all’asssurdo». Così, Rita Anania , della Lista “Scopelliti Presidente”. «I fatti - prosegue Anania Per mezzo di una lettera circolare la Federfarma Calabria ha saputo che la Giunta regionale con decorrenza immediata non permette più la distribuzione diretta, presso le farmacie della regione, di importanti categorie di farmaci, compreso l’ossigeno terapeutico. Si tratta di medicine per lo più utili per la cura dei degenti terminali, insomma farmaci indispensabili che richiedono particolari condizioni di conservazione e che curano degenti con patologie gravi come i diabetici, gli emofilici, oncologici ecc. Medicine sinora distribuite,

Oggi il ministro La Russa in Calabria CATANZARO - Appunamento importante per il Popolo della libertà della Calabria. Oggi, infatti, sarà nella nostra regione, il coordinatore nazionale del Pdl e ministro della Difesa, Ignazio La Russa a sostegno della candidatura a presidente della rgione, Giuseppe Scopelliti con il quale effettuerà una serie di incontri. La Russa, secondo il programma stablito dall’organizzazione del Popolo della libertà, sarà alle ore15,00 in visita all’ospedale Militare, mentre

Mario Caligiuri

alle 15,30, sempre a Catanzaro, nella sala della casa delle culture si terrà una conferenza stampa. Ai due incontri, sempre secondo quanto previsto dal protocollo ufficiale, parteciperà anche l’onorevole Michele Traversa. Alle 17,30 poi spostamento verso Reggio Calabria, presso il Cedir dove si terrà la presentazione della lista del Pdl. Nei prossimi giorni sono attesi altri leader nazionali e ministri. r.c.

appunto, nelle farmacie ma che ora saranno a disposizione solo presso gli uffici delle varie Asp, che sono circa venti rispetto alle 750 farmacie operanti in Calabria. Per di più questi nuovi punti di distribuzione non sono attrezzati per la corretta conservazione di detti farmaci e sono aperti al pubblico per poche ore al giorno a fronte alle 24 ore quotidiane delle farmacie.Ciò si tradurrà con enormi disagi per l’utenza, già messa alla prova dalla sfortunata condizione di salute in cui versa. Ma non tutti pagherannoquestoprezzo:stranamentela Giunta Loiero risparmia gli utenti del Reggino (precisamente le Asp 10 Reggio e 11 Palmi). Colpendo, invece, il resto della Calabria. Una decisione del genere non può passare sotto silenzio: è vergognoso conclude Rita Anania - assistere a questo colpo di coda di Loiero». r.c.


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 11

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' L’ex assessore Pasquale Tripodi: «Mai conosciuto il boss Molè» REGGIO CALABRIA - «Amareggiato e stupito». Così si è definito il consigliere regionale della Calabria, Pasquale Tripodi, dell’Udc, parlando con i giornalisti in merito alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Cosimo Virgiglio, elemento vicino alla cosca Molé di Gioia Tauro, secondo il quale il boss Rocco Molé, ucciso il primo febbraio 2008, avrebbe avuto contatti con lo stes-

so Tripodi quando era assessore regionale. «Posso dire sin da ora - ha detto Tripodi - che non conosco, né ho mai conosciuto Virgiglio e Molé. Ho passato esperienze anche più brutte ma la giustizia è venuta sempre a galla. Per questo ho dato incarico al mio difensore, l’avvocato Emanuele Genovese, di comunicare agli investigatori, ai magistrati, la mia totale disponibilità ad essere

ascoltato in qualsiasi veste. Ancora una volta però, per dichiarazioni “de relato”, la mia persona, la mia famiglia ed il mio partito finiscono in una gogna mediatica in un determinato momento storico, nel corso di una campagna elettorale difficile. Nel caso in cui una sola delle cose dette da questo personaggio fosse vera, mi dimetterei da qualsiasi incarico il giorno dopo».

L’annuncio del presidente della Regione che sarà presente insieme a molti sindaci dei comuni interessati presso l’impianto di trattamento di San Salvatore

Loiero: «Oggi daremo a Reggio anche l’acqua del Menta...» di Sandro Viscardi CATANZARO - «Penso che quello di oggi sarà un giorno storico per i reggini: apriremo l’ultimo rubinetto che servirà non solo a soddisfare totalmente le esigenze idriche della città ma ad aumentare ancoraladisponibilitàd’acquaoltre il necessario. Era un mio impegno verso Reggio. Sono felice di averlo mantenuto, nonostante le difficoltà incontrate in questi cinque anni». Così il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero che oggi, assieme al presidente e all’amministratore delegato di Sorical, società il cui capitale per il 53 per cento appartiene alla Regione, presenti numerosi i sindaci dei Comuni che beneficeranno dell’acqua del Menta e amministratori del Reggino, alle 10,30 sarà all’impianto di trattamento San Salvatore alimentato dalle opere di adduzione dello schema idrico del Menta con risorsa proveniente dalla sorgente Mulinello. «E’ una vittoria della volontà - ha rimarcato con forza Agazio Loiero - che premia intanto il lavoro

di tecnici e maestranze di Sorical e dell’impresa che si è aggiudicati i lavori, i quali hanno lavorato con impegno non di poco conto. La Regione è stata dietro, per risolvere problemi, per accelerare i tempi. Siano riusciti dove altri hanno fatto solo parole. Gli interventi realizzati - ha aftto notare il presidente della Regione - sono stati programmati e finanziati da Sorical di concerto con la Giunta regionale della Calabria e con l’apporto operativo della presidenzaedell’assessoratoregionale ai lavori pubblici e in sinergia istituzionale con Provincia, Comuni, Asp, Arpacal. Ci eravamo impegnati - ha aggiunto altresì il

“Era un mio impegno verso la città. Felice di averlo mantenuto nonostante le difficoltà incontrate in questi 5 anni”

govaernatore della Calabria, Loiero - a dare una risposta definitiva alla grande sete di Reggio dove, con vergogna, dai rubinetti sgorgava acqua salinizzata nonostante improbabili impianti che non hanno risolto il problema, e possiamo dire di avere centrato l’obiettivo.Le portate medie di acqua potabile fornite al Comune di Reggio Calabria da parte di Sorical nel 2009 si sono attestate su 650 litri al secondo. I reggini, ora, con quella del Menta avranno acqua più del fabbisogno. Possiamo essere più che soddisfatti perché non si può alzare nessuno a rivendicare meriti. La Diga sul Menta ha concluso il governatoreAgazio Loiero - era una delle grandi incompiute, la regione da me guidata ha attivato i finanziamenti necessari, una società della Regione ha dato l’acqua necessaria ai reggini senza attendere il completamento del sistema Menta che ha subito ritardi giustificati, senza tuttavia interferire con l’approvvigionamento idrico della città capoluogo risolto, nel frattempo, per altri canali».

Agazio Loiero

’Ndrangheta, appello al ministro Alfano Musella di Riferimenti: fare luce su Vibo CATANZARO - «A Vibo Valentia non sono mai state fatte indagini approfondite sulla ’ndrangheta perchè le istituzioni non sono mai state messe in grado di lavorare seriamente». E’ quanto afferma Adriana Musella, presidente del coordinamento nazionale antimafia Riferimenti che esprime solidarietà al procuratore di Vibo Mario Spagnuolo le minacce apparse su un muro della città e chiede al ministro della Giustizia Angelino Alfano di recarsi in visita a Vibo Valentia. «Esistono da sempre nel Vibonese - prosegue Musella - connessioni e connivenza tra i poteri istituzionali, borghesia e criminalità organizzata. Esiste infatti una borghesia mafiosa fatta di politici, professionisti e burocrati che è la vera linfa che alimenta la ’ndrangheta. L’ingente e preoc-

Adriana Musella

cupante giro di denaro esistente ne è una prova. Gran parte dei finanziamenti pubblici, quelli dell’Ue, gli affari, i business vengono gestiti da un’unica regia,che si serve sempre delle stesse pedine. A tal proposito chiediamo al Ministro Alfano di recarsi a Vibo Valentia perché non ci spieghiamo se, come si dice, la ’ndrangheta è l’organizzazionepiù pericolosa sul territorio».

Duro attacco del commissario regionale di Idv, Ignazio Messina

«Loiero pensi davvero ai problemi dei calabresi» “Dica piuttosto cosa fatto lui con Franco Covello da lui nominato a presiedere il Comitato di indirizzo per l’emergenza idrogeologica”

CATANZARO - «La Calabria viene giù, i Calabresi sono stremati e Loiero fa appello al Governo nascondendovisi dietro senza spiegare che ieri, a Maierato, una riunione tecnica per l’adozione degli interventi legati all’emergenza non si è tenuta proprio perché i tecnici della Regione non si sono presentati facendo saltare cosi´ il tavolo organizzato in Prefettura a Vibo Valentia». E’ quanto afferma il commissario regionale di Italia dei Valori, Ignazio Messina. «Tralasci dunque Loiero la campagna elettorale - dice Messina - e si dedichi di più alle esigenze dei Calabresi. Dica piuttosto a questi

ultimi cosa ha fatto lui e l’ex senatore Franco Covello da lui nominato a presiedere il Comitato di indirizzo per l’emergenza idrogeologica in Calabria, col suo fantomatico grande piano che ha realizzato investendo quasi 900 milioni di euro e che continua a citare ma non a spiegare. Le chiacchere - conclude Messina non possono certo fermare le frane, così come i giri in elicottero di Bertolaso e le passerelle dei vari ministri». Un duro attacco, dunque, quello sferrato dal commissario regionale di Italia dei valori a pochi giorni dal voto. Ignazio Messina

r.c.

“Le chiacchiere non possono certo fermare le frane, così come i tanti giri in elicottero di Guido Bertolaso e le passerelle dei vari ministri”


12

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' Blitz alla periferia di Sydney. In manette anche Angelo Mammone originario di Platì. Con la sua famiglia gestiva gli affari illeciti delle cosche nel distretto di Mildura nello Stato di Victoria

Traffico di droga Calabria-Australia Nove arresti effettuati dalla polizia CATANZARO - La polizia australiana ha annunciato di aver sgominato un "impero della droga a base familiare gestito da membri di una mafia italiana": 9 le persone arrestate. Mercoledì all’alba, 200 agenti sono entrati in azione con un blitz in 16 proprietàdegli accusati,allaperiferia di Sydney e nel distretto agricolo di Mildura, Stato di Victoria. Gli arrestati, tutti uomini, hanno fra i 26 ed i 69 anni: si tratta di cittadini australiani di discendenza italiana e per lo più imparentati fra loro. Secondo il comandante della squadra anti-crimine organizzato,detectivecapoArthurKatso-

giannis, il capo del "gruppo altamente organizzato e disciplinato sotto una struttura gerarchica familiare" era l’uomo d’affari di Sydney Angelo Mammone, originario della provincia di Reggio Calabria, che è stato arrestato insieme al figlio di 36 anni. I componenti della famiglia gestivano anche imprese legali, ha precisato. L’operazione è stata condotta da una speciale task force investigativa formatasi otto mesi fa dopo una denuncia anonima. E’ stata sequestrata una pressa per pillole oltre ad anfetamine, steroidi e armi da fuoco. Katsogiannis ha precisato che sono in atto altre per-

quisizioni e che si prevedono ulteriori arresti.E’ nota da decenni la presenza della ’ndrangheta in Australia e 20 anni fa Nicola Calipari (il funzionariodel Sismi ucciso il 4 marzo 2005 a Bagdad) ven-

Pedofilia, abusavano delle sorelle undicenni: tre arresti a Gioia Tauro REGGIO CALABRIA - I carabinieri hanno arrestato in un centro della Piana di Gioia Tauro tre persone con l’accusa di avere abusato di due sorelle di 11 e 12 anni. Gli arresti sono stati fatti dai militari del Comando provinciale di Reggio Calabria e della Compagnia di Gioia Tauro in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse su richiesta della procuradella Repubblica di Palmi. Le vittime degli abusisessuali sono legate darapportidi parentelacon i tre arrestati. L’indagine che ha portato ai tre arresti era stata avviata nello scorso mese di novembre. Le due minori vittime delle violenze sono state allontanate dalla loro famiglia e portate in

L'auto con il cadavere di Domenico Chiefari

un centro specialistico per la tutela dell’infanzia. Secondo quanto riferito dai carabibnieri, andavano avanti dal 2004 gli abusi sulle due sorelle di 11 e 12 anni per i quali i carabinieri hanno arrestato, con l’accusa di violenza sessuale, i genitori ed uno zio delle vittime. I fatti sono accaduti a Gioia Tauro in un contesto sociale e culturale, fanno rilevare gli investigatori, particolarmente degradato. A commettere gli abusi sessuali sarebbero stati il padre e un fratello della madre (e non del padre) delle due minori. Alla mamma delle bambine viene contestato, in particolare, di avere omesso di segnalare alle forze dell’ordine le violenze cui venivano sottoposte le figlie, che avvenivano anche in sua presenza. Comportamento che sarebbe anche da collegare ad una condizione di forte assoggettamento psicologico cui la donna era sottoposta ad opera del padre e del fratello. Fondamentale per l’esito delle indagini si è rivelato il racconto fatto dalle due bambine ai magistrati della procura di Palmi.

ne inviato in quel continente. Nel 1988 - da capo della squadra mobile di Cosenza - si temeva per la vita di Calipari, dopo le sue operazioni contro le cosche cosentine e si decise allora per la missione in terra australiana al termine della quale venne redatta una relazione, che recentemente è stata pubblicata in un libro di Enzo Ciconte e Vincenzo Macrì “Australian ’ndrangheta” (Rubbettino), che contiene anche una testimonianza di Rosa Villecco Calipari. Sin dagli anni ’60 comunque le autorita’ australiane avevano messo sotto attenzionela presenza della ’ndrangheta, azioni intensificatesi soprattutto dopo l’omicidio nel luglio 1977 di Donald Mackay, deputato liberale del Nuovo Galles del Sud attivo in una coraggiosacampagnacontro la diffusione delle piantagioni di marijuana nel paese. A seguito del’omicidio si segnalò la presenza di italo-australiani per la maggior parte originari di Platì.

Maltempo Ancora forti disagi idrici a Catanzaro CATANZARO - Ancora fortri disagi in Calabria anche nella giornata di ieri. Frane e smottamenti hanno lasciato il segno in un territorio ormai sempre più fragile. Inoltre, il maltempo ha causato disagi anche per l’approvviggionamento di acqua. In particolare nel capoluogo dove una condotta che trasporta l’acqua all’impianto che serve Catanzaro, ha subito una nuova rottura dopo quella verificatasi di mercoledì nel primo pomeriggio, aumentando ulteriormente i problemi degli abitanti del capoluogo calabrese che da quasi 24 ore sono senz’acqua. Secondo i tecnici della Sorical, la società che gestisce gli impianti idrici della Regione, il guasto potrebbe essere riparato in serata, grazie anche ad un lieve miglioramento delle condizioni meteo. A causare il danno è stata la piena del fiume Alli, che scorre parallelamente alla condotta. La piena ha scavato il terreno sotto la condotta che ha ceduto in un punto di giuntura. Il guasto di mercoledì era stato riparato in serata dai tecnici della Sorical, ma l’erogazione non è ripresa perché, nel corso della notte, è stata individuata la seconda rottura.

r.c.

Agguato a Guardavalle Ucciso Domenico Chiefari GUARDAVALLE - Ancora un omicidio in Calabria. Un boscaiolo è stato ucciso ieri mattina in un agguato a Guardavalle Superiore, nel Catanzarese. Secondo quanto si è appreso, la vittima, Domenico Chiefari, di 67 anni, è stata raggiunta da alcuni colpi d’arma da fuoco mentre si trovava in strada a bordo della sua auto . Chiefari era già noto alle forze dell’ordine e, secondo gli investigatori, sarebbe stato vicino ad ambienti criminali della zona dove opera la cosca Novella-Gallace. Il corpo è stato trovato dai carabinieri, avvertiti da un passante, riverso nell’auto, ferma sul ciglio della carreggiata. Al momento, gli investigatori non

escludono alcuna ipotesi circa il movente dell’omicidio. Una delle ipotesi al vaglio è che la vittima potesse conoscere il suo assassino e che stessa parlando con lui quando è stato ucciso. Saranno i magistratidella Dda di Catanzaro a coordinare le indagini dei carabinieri sull’omicidio. Proprio nel basso Ionio catanzarese da diverso tempo si stanno verificando attentati ed omicidi che sono legati alla criminalità organizzata e destano particolare preoccupazione negli ambienti investigativi. Una delle indagini che ha portato alla luce il ruolo della criminalità nella zona sud della provincia di Catanzaro risale al 2004 e fu chiamata Mithos. r.c.


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 13

AMBIENTE

Il Presidente è stato accompagnato dal Direttore compartimentale dell’Anas «Con l’ordinario non si riesce a fronteggiare l’emergenza, hanno ragione i sindaci»

Sopralluogo di Loiero nei punti critici «Calabria viene giù, Governo intervenga» Tansi: frane di vaste dimensioni Ora serve gestire l’emergenza

minacciati da smottamenti e frane e sono isolati, molti ponti sono continuamente monitorati per verificarne la stabilità». Secondo Loiero, CATANZARO - Il presidente della Regione «con l’ordinario non si riesce neppure a frontegCalabria, Agazio Loiero, ha effettuato ieri mattigiare l’emergenza e hanno ragione i sindaci a na una serie di sopralluoghi sui punti critici che, lamentare i ritardi per i fondi destinati alle soma giudizio dei tecnici, hanno imposto la chiusume urgenze degli eventi alluvionali dell’anno ra dell’autostrada nel tratto tra Cosenza e Falerscorso. Noi abbiamo fatto un grande piano inna. Loiero è stato accompagnato dal Direttore vestendo quasi 900 milioni di euro, ma lo Stato Compartimentale dell’Anas. «Ci siamo spinti non può tirarsi indietro ed ha l’obbligo di acha detto Loiero - fin dove il Savuto in piena ha compagnarci con somme aggiuntive e vere per rotto gli argini, creando allarme per la stabilità ampliare il programma di interventi. Altrimenti dell’arteria stradale e mi sono reso conto che la a ogni pioggia saremo qui a contare nuovi dansituazione generale è molto grave per cui non ni». Le piogge che hanno interessato la Calabria basta più l’impegno dei tecnici e dei lavoratori hanno dunque provocato frane e allagamenti su dell’Anas regionali, che pur stanno un grande tutto il territorio. Molti i disagi e i pericoli nel lavoro. C’é bisogno di un intervento straordinaCatanzarese. Si è allagata la zona del policlinico rio da parte dell’Anas Nazionale e del Governo, universitario di Germaneto, con alcune auto rie non solo per affrontare questa ennesima maste impantanate. Allagaemergenza. C’é il rischio che menti e frane si sono regil’Italia resti ancora per chissà strate anche nei quartieri quanto tagliata in due anche per- «Noi abbiamo fatto Giovino e Ianò di Catanzaro. ché la viabilità ordinaria è anda- un grande piano Nel cosentino, a causa di ta in tilt». Loiero, che già aveva smottamenti, l’Anas è stata effettuato altri sopralluoghi su ma lo Stato non può costretta nei giorni scorsi a diverse frane in alcune località chiudereiltrafficosull’autosdella regione, si è detto «molto tirarsi indietro ed trada A/3 fra Altilia e Rogpreoccupato. Sta venendo giù la ha l’obbligo di liano. A Germaneto inoltre Calabria intera e dissesto si agsono state evacuate alcune giunge a dissesto. Molte strade accompagnarci» famiglie. sono interrotte, molti paesi sono

di Car.Mir.

COSENZA - Situazione difficile in tutto il cosentino dopo l’ultima ondata di maltempo. Ovunque frane, smottamenti, strade impraticabili. «Siamo in una condizione di grande emergenza - dice il geologo del consiglio nazionale delle ricerche di Cosenza, Calrlo Tansi. In alcune zonecontinua - si stanno innestando una serie di frane anche di vaste dimensioni che interessano in particolare l’area del savuto e buona parte della fascia presilana. Senza trascurare la fascia pedemontana della catena costiera, già fortemente provata. I danni maggiori - ha aggiunto Tansi -sono stati prodotti sulla rete stradale provinciale che ha subito innumerevoliinterruzioni,alcune delle quali, purtroppo, insanabili con interventi di manutenzione ordinaria. Inoltre, alcune frane hanno coinvolto nuclei abitativi, inducendo le amministrazioni locali ad ordinare sgomberi cautelativi. Infine, altri dissesti, si stanno minacciosamente propagando anche nei centri ad alta densità abitativa. In questi casi, sono stati attivati sistemi di sorveglianza costante. Si pensi- continua il tecnico del Cnr-ad esempio, a Parantoro di Montalto, San Benedetto Ullano, Roggiano Gravina, San Marco Argentano, Grimaldi, Pedace, Bisignano, Acri, Mongrassano, Luzzi, Zumpano, San Pietro in Guarano e non ultimo Cosenza. Attualmente, l’unica via percorribile è la gestione dell’emergenza, attraverso interventi temporanei di canalizzazione delle acque, volti all’allontanamento delle stesse dai corpi di frana. tali interventi, che non sono risolutivi, ma hanno lo scopo di rallentare i movimenti franosi. E’ fondamentale - ha concluso Tansi iniziare la programmazione degli interventi definitivi fin da subito che dovranno essere eseguiti entro e non oltre la prossima stagione estiva. Solo cosi si potrà evitare il periodico riproporsi di simili situazioni nelle stagioni invernali».

Pecorella: Greco ha segnalato nave affondata nel golfo di Lamezia Terme CROTONE - «L’assessore regionale all’Ambiente della Calabria, Silvio Greco, ci ha segnalato che nel golfo di Lamezia Terme ci sarebbe una nave affondata che potrebbe corrispondere ad una di quelle descritte dal pentito Francesco Fonti, ma al momento non abbiamo elementi». Lo ha detto il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli illeciti connessi al ciclo dei rifiuti, Gaetano Pecorella, parlando del fenomeno delle "navi dei veleni". «Prima di procedere ad operazionicostose come quelle condotte sul relitto di Cetraro che è risultato essere di una nave passeggeri abbiamo bisogno di raccogliere altri dati - ha sostenuto Pecorella che ha guidato la commissione anche in una missione in Basilicata. Sulle navi dei veleni - ha proseguito - stiamo cercando di verificare le dichiarazioni di Fonti. Abbiamo anche cercato i 100 fusti dell’Enea di Rotondella (Matera)

ma in fase di verifica, le dichiarazioni di Fonti sono state inconcludenti. Il nostro obiettivo è quello di non lasciare alcun punto senza verifica perché la vicenda ha provocato un grave danno all’immagine della Calabria ed il nostro impegno è finalizzato a stabilire se ci sono elementi per dire che le preoccupazioni sono fondate oppure no». Sul ruolo dei servizi segreti nella vicenda, Pecorella ha sostenuto che la Commissione ha chiesto di sapere se abbiano avuto un qualche ruolo e che i servizi stanno predisponendo la documentazione da inviare alla Commissione. «Risulta - ha aggiunto - che un testimone che parlato di interferenze dei servizi nella vicenda della motonave Jolly Rosso, spiaggiata ad Amantea (Cosenza) nel 1990, in particolare sullo smaltimento dei fusti che trasportava, ma, al momento, non abbiamo avuto riscontri».


14

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

AGRICOLTURA

Comunità montane calabresi «Assegnare nuove funzioni»

di cm COSENZA - In seguito al Consiglio Comunitario aperto che si è tenuto preso la sede della Comunità Montana Alto Tirreno Appennino Paolano di Verbicaro a febbraio il 10 marzo scorso, si è riunito nuovamente presso la sala consiliaredel Comunedi Guardia Piemontese il Consiglio della stessa Comunità Montana per la trattazione ddi due fondamentali ordini del giorno: Tutela valorizzazione del territorio montano nel contesto Socio-economico della

Regione Calabria. Quale prospettiva per le Comunità calabresi? I Distretti Rurali: una opportunità per le aree interne. Sui punti all’ordine del giorno hanno relazionato la dottoressa Liliana Castelletti ed Giuseppe Gaudio, dell’Inea Calabria, i quali hanno illustrato le potenzialità di sviluppo delle aree interne montane. In aula erano presenti anche i Sindaci dei Comuni membri, il Presidente dell’Uncem regionale, l’AssessoreIncarnatoe ilcapogruppo del Pd. alla Regione Adamo. Il presidente del consiglio Felice Spingola ha sottolineato l’auspi-

cio che nel futuro le comunità montane dovranno essere enti preposti alla vera gestione della montagna per la difesa e la valorizzazione degli usi, tradizioni e costumi, in una nuova visione e nuovi ruoli che esse possano espletare. Il presidente della giunta esecutiva Riccardo Benvenuto,in aperturadel suo intervento, ha portatoall’interaassemblea i saluti del presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero, impossibilitatoa partecipare ai lavori, perché già impegnato in altri eventi. Ha proseguito nel suo intervento, rappresentando le difficoltà in cui versano le comunità montane calabresi, auspicando, attraverso una interessante analisi, la possibilità di riqualificare questi enti, attraverso deleghe e funzioni, che una necessaria legge di riordinodovrà attribuirealle comunità montane. Gli onorevoli Adamo ed Incarnato, hanno sottolineato, anche in virtù di quanto è emerso dalla relazione degli esperti dell’Inea, la necessità di mantenere in vita le Comunità Montane Calabresi, assegnando loro compiti e nuove funzioni, fa-

Il Consiglio della comunità “Alto Tirreno” ha trattato 2 argomenti: Valorizzazione territorio montano e Distretti rurali cendosi carico di affrontare nel nuovo Consiglio Regionale, che si andrà ad insediare già alla prima seduta, il problema delle Comunità Montane. In particolare l’Assessore Incarnato ha comunicato di avere già pronta una proposta di modifica degli Enti Locali. Quanto è emerso nella discussione è stato condiviso anche dal Sindaco di Fuscaldo Davide Gravina, anch’esso candidato alle prossime elezioni Regionali. Il Consiglio Comunitario, in fine si è dato appuntamento nel Comune di Aieta per continuare ad approfondire la discussione sul futuro degli Enti Montani calabresi, partendo dalla relazione degli Esperti Inea, per valutare con ancora maggiore attenzione le potenzialità di sviluppo delle zone montane. In fine l’intero Consiglio si è dato appuntamento nel Comune di Aieta, per proseguire nei lavori.

IN BREVE

Manifestazione zootecnica Evento di 3 giorni a Locri Oggi a Locri presso Palazzo Nieddu Del Rio si terrà l’apertura dei lavori della prima edizione della manifestazione Zootecnica rivolta alla selezione delle razze autoctone iscritte ai registri anagrafici del Mipaf (Ministero Agricoltura e Foreste), nonché alla valorizzazione delle produzioni zootecniche di qualità da esse derivate. L’evento si terrà nei giorni oggi, quando, dopo i saluti a Palazzo Nieddu, è in programma una visita didattica all’esposizione delle razze e dei prodotti della "Zootecnica" posta sul lungomare della Città di Locri. Alle ore 15.30, sempre sul lungomare della Città di Locri, è in programma la valutazione dei soggetti di razza Aspromontana iscritti al Rraa. Alle ore 17, presso l’Istituto Alberghiero di Locri si terrà la sessione di assaggi. Doamni , alle ore 10 a Palazzo Nieddu Del Rio, è in programma la tavola rotonda dal tema: "Le popolazioni autoctone strumento di valorizzazione e salvaguardia del territorio". Domenica 14 marzo si terrà la cerimonia di premiazione degli allevatori. Il Sindaco Francesco Macrì si rivolge ai genitori affinché accompagnino i figli a visitare gli stand, quale momento conoscitivo.


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 15

UNIVERSITA' E SCUOLA Il sindaco Speranza: diversi gli interventi per garantire la sicurezza degli studenti lametini

Scuola media di Sant’Eufemia «No all’ipotesi di abbatterla» di C.M. LAMEZIA TERME - L’amministrazione comunale di lamezia Terme interviene sulla questione dell’inagibilità di alcune aule della scuola media di Sant’Eufemia. «L’Amministrazione comunale - si legge in una nota del sindaco Speranza - continua a perseguire il suo obiettivo teso a garantire la sicurezza degli edifici scolastici, intensificando gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nelle scuole lametine di sua competenza finalizzati alla risoluzione dei problemi. In particolare alcuni di questi interventi, necessari e di importanza fondamentale, hanno interessato anche la struttura scolastica di Sant’Eufemia, che rientra nel progetto di adeguamento degli immobili di proprietà comunale per un importo dei finanziamenti di 159.226 mila euro, riferito all’anno 2009. I lavori - prosegue il sidnaco Gianni Speranza - in parte eseguiti e altri in corso di esecuzione, consistono nella realizzazione di scale di sicurezza (lavoro già eseguito), nel rifacimento dell’impianto elettrico e dell’impianto antincendio (anche questi eseguiti), e nell’installazione di un ascensore (in fase di ultimazione). Tutti questi interventi riguardano uno dei plessi. Altri lavori di ristrutturazione, che rientrano nelprogettodimanutenzionestraordinaria della scuola media, per un importo di 164.927 euro, sono stati consegnati mercoledì e stanno per iniziare interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e creazioni di nuovi locali per la didattica.Gli interventi già realizzati di manutenzione ordinaria, che hanno interessato l’attuale scuola materna, consistono nella pittura generale dei locali eseguita dalla sezione lavori del Comune di Lamezia Terme; nell’eliminazione delle lesioni per rendere agibile il primo piano. Queste sono le opere realizzate indipendentemente da quello che è accaduto nel mese di febbraio, frutto di una programmazione tesa esclusivamente alla salva-

All’UmG il corso "Le misure di prevenzione nella legislazione antimafia" di cm

guardia della salute dei bambini. Sono altresì in programma per l’anno 2010 ulteriori lavori indirizzati alla scuola media e che riguardano gli infissi e la copertura per un importo di 105 mila euro. A seguito del crollo di un solaio - spiega ancora il primo cittadino - cosa del tutto improvvisa e imprevedibile, l’Amministrazione comunale si è trovata di fronte alla necessità di reperire ex novo 7 nuove aule per ospitare gli alunni. Di conseguenza per ricavare nuove aule, dopo una serie di indagini per individuare locali anche di privati, anche in collaborazione con i genitori degli alunni e dopo aver esperito tutte le soluzioni proposte contestualmente, l’Amministrazione comunale provvedeva a: a) adeguare 4 aule dell’edificio della scuola elementare; b) lavori di ristrutturazione dell’ex scuola materna di via Minerva per ospitare la guardia medica (anche questi lavori già ultimati). Con il trasferimento della guardia medica sarà possibile, nel giro di alcuni giorni, utilizzare altre due aule. c) verificare con gli organi competenti il recupero di due

CATANZARO - In coerenza con la missione che lo Statuto le affida, quella cioè di essere aperta ed attenta ai bisogni della società, l’Università di Catanzaro, in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro, ha promosso un ciclo di seminari sul tema "Le misure di prevenzione nella legislazione antimafia". Il corso seminariale, ideato e coordinato da Mario Murone, professore aggregato di Diritto processuale penale, si articola in quattro giornate e vede la presenza di illustri esperti in materia di criminalitàorganizzata e di misure di prevenzione: il dott. Vincenzo A. Lombardo, Procuratore della Repubblica di Catanzaro, che tratterà,oggi, il tema "Le misure di prevenzione e le riforme introdotte dalla legge n.125 del 2008"; il dott. Guglielmo

«A seguito del crollo di solaio l’Amministrazione comunale si è trovata di fronte alla necessità di reperire ex novo 7 nuove aule» nuove aule all’ultimo piano del plesso più alto.Come si vede non si è perso nemmeno un giorno e tutto ciò al fine di evitare ulteriori disagi ai bambini e alle loro famiglie che si sono sacrificati nella frequenza di turni pomeridiani.Vorremmo - conclude - ricordare che l’ipotesi di abbattere l’intero edificio appare del tutto fantasiosa ed irragionevole, dal momento che gli edifici della scuola media e della scuola elementare dei plessi di Sant’Eufemia hanno tutte le certificazioni di staticità e di sicurezza strutturale».

Nicastro, Tribunale di Palermo, che tratterà, in data 19 marzo, il tema "L’impresa mafiosa e la gestione dei beni sequestrati"; il dott. Giuseppe Pignatone, Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, che tratterà, in data 20 aprile, il tema "La confisca antimafia: sequestri e provvedimenti definitivi"; ed infine il prof. Gustavo Pansini, dell’Universitàdi RomaTor Vergata, che tratterà, in data 23 aprile, il tema "Le misure di prevenzione: provvedimenti definitivi e revoca ex art. 7 della l. 1423 del 1956. I seminari, organizzati con le risorse del Master in Diritto del lavoro, diretto dal prof. Antonio Viscomi, e con la collaborazione della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, diretta dal prof. Alberto Scerbo, avranno luogo, alle ore 15 dei giorni indicati, nell’Aula

Istituto di Signorello Pubblicato il bando per l’ampliamento E’ stato pubblicatoil bando per l’assegnazione del primo lotto dei lavori di ampliamento ed adeguamento sismico della scuola elementare di località. Signorello. Ne ha dato notizia l’assessore all’urbanistica Domenico Iaconantonio, precisando che il relativo bando scadrà il prossimo 12 aprile, giorno in cui saranno aperte le buste delle offerte. I lavori avranno un importo complessivo di circa 115 mila euro. Iaconantonio che nei mesi scorsi aveva, insieme ai tecnici del settore lavori pubblici di palazzo de Nobili, effettuato un sopralluogo per verificare le necessità del plesso scolastico. In precedenza una delegazione di genitori degli alunni era stata ricevuta dal sindaco Olivo che aveva delegato allo stesso assessore Iaconantonio di seguire la vicenda. L’edificio allo stato attuale è composto da unico corpo in si trovano ubicati sia le aule che i servizi connessi con le attività didattiche. L’evolversi dell’offerta formativa e l’incremento della popolazione scolastica gravante sull’edificio in questione, rende insufficiente la struttura Per tali motivi l’AmministrazioneComunaleha incaricatoil Settore Progettazioni Infrastrutturali di redigere il progetto di ampliamento che preveda, mediante due nuovi corpi di fabbrica, la realizzazione di due Laboratori (Informatica e Musica) e di una Sala Riunioni. Il progetto consiste nella realizzazione,inadiacenzaalfabbricato esistente di due corpi di fabbrica a semplice elevazione di circa 85mq.

"Giovanni Paolo II", sita al livello I dell’Edificio dell’Area Giuridica, Economica e delle Scienze Sociali del Campus Universitario "Salvatore Venuta".

Il corso è ideato e coordinato da Mario Murone professore di Diritto processuale penale


COMUNICATO PREVENTIVO Ai sensi e per gli effetti della Delibera n. 24/10/CSP dell’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 19 Febbraio 2010 relativamente alle campagne per le elezioni regionali provinciali e comunali previste per i giorni 28 e 29 Marzo 2010

la cui redazione è in Loc.tà Serramonda di Marcellinara km. 12.300 88040 Marcellinara (Cz) - Telefono 0961.996802 – Fax 0961.903801

DICHIARA la propria disponibilità a pubblicare sulla predetta testata e/o allegati ad essa messaggi politici elettorali - nei tempi e nei limiti previsti dal sopraindicato provvedimento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni alle seguenti condizioni:

Tariffe Edizione Regionale Modulo cad.: B/N 27,00 + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) COL. 35,00 + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) Finestrella prima pagina cad.: 200,00 mini + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) 300,00 max + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) Pagina intera ultima colore 1800,00 + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) Pagina intera interna colore 1400,00 + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) Pagina intera interna b/n 1000,00 + IVA 4% (ART. 7 LEGGE 90/04) Pagamento: anticipato; Prenotazione: entro le ore 12:00 del terzo giorno precedente la data di richiesta per l’uscita; Presentazione del materiale: entro le ore 15:00 del terzo giorno precedente la data richiesta per l’uscita. Tutte le richieste di informazioni potranno altresì essere inviate alla concessionaria di pubblicità:

IL SOLE 24 ORE S.p.A. System Comunicazione Pubblicitaria Coordinamento Area Calabria Mediatag S.p.A. Località Serramonda – 88040 Marcellinara(CZ) Tel. 0961/996802 – Fax 0961/903421 – 903784 Tel. 0984/429477 – Tel. e Fax 0984/391711 Presso le redazioni sopra indicate è disponibile, su richiesta, il documento analitico concernente le condizioni di prenotazione degli spazi e le tariffe per l’accesso.


18

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

LAVORO E SINDACATI La mobilitazione indetta dal sindacato intende ribadire la forte opposizione alla politica industriale adottata dal Governo e di imporre all’agenda politica la questione di un necessario riequilibrio fiscale

Alcuni immigrati di Rosarno

Oggi a Rosarno manifestazione pubblica organizzata dal sindacato della Piana gioiese Al centro della protesta la questione fiscale e il dibattito sul diritto di cittadinanza

Cgil in sciopero: «Ridistribuire i redditi e costruire l’integrazione» di Oriana Tavano GIOIA TAURO - È stato proclamato per oggi lo sciopero generale per gridare al Governo che «le condizioni che si vivono in Italia, specie in Calabria e su questo territorio, sono drammatiche». Così la Cgil della Piana di Gioia Tauro, guidata dal segretario generale Antonino Calogero, motiva la scelta di indire una giornata di mobilitazione dell’intera cittadinanza di Rosarno, il comune teatro della prima rivolta degli immigrati nella storia d’Italia. Al centro della protesta, la volontà di affrontare il dibattito sui temi dell’accoglienza e dell’integrazione, ma sopratuttodi ribadire la forte opposizione alla politica industriale adottata dal Governo e di imporre all’agenda politica la questione di un necessario riequi-

Una famiglia su quattro in Calabria sotto la soglia di povertà, Bevacqua ripropone il reddito di cittadinanza

Alcuni rappresentanti della Camera del lavoro della Piana di Gioia Tauro

CATANZARO - «Cinquant’anni orsono un uomo politico dello spessore di Ugo La Malfa, nei suoi scritti sul Mezzogiorno, poneva un interrogativo: “Abbiamo fatto uno sforzo per difendere la civiltà dell’Occidente sul solo terreno sul quale può essere difesa, combattendo l’arretratezza, la miseria, la paura sociale?” A questa domanda, dopo oltre mezzo secolo, possiamo solo rispondere con notevole imbarazzo». È quanto afferma Antonio Bevacqua, candidato alle elezioni regionali nella lista Allenza per la Calabria,esaminandole stimedel Cnel sul mercato del lavoro, il rapporto Caritas e i dati Istat. «Quello che emerge dallo studio delle analisi di quegli importanti

Il candidato del Pd, Domenico Bevacqua

librio fiscale in un Italia sempre più povera. «Le scelte politiche della maggioranza - si legge in una nota della Cgil della Piana non risolvono i problemi, ma aggravano pesantemente la crisi». Presso l’auditorium comunale di Rosarno, alle ore 10, si terrà la manifestazione pubblica organizzata dalla Cgil della Pianainsieme alla Cgil di Reggio Calabria e Locri, per affrontare il dibattito sulle vertenze da sottoporre all’attenzione del Governo. Interverranno i segretari delle Cgil della Piana di Gioia Tauro e di Reggio -Locri, Antonino Calogero e Francesco Alì, il segretario generale della Cgil Calabria, Sergio Genco, Don Pino De Masi rappresentante dell’associazione Libera e Luigi Tajani di Confindustria Calabria. Le conclusioni saranno tratte da Morena Piccinini, segretaria nazionale della Cgil. «L’iniziativa nazionale di Rosarno - sottolinea la Cgil della Piana - pone l’accento sulle politiche dell’’immigrazione per non rivivere i fatti di Rosarno. Bisogna invece arrivare a correggere gli aspetti più gravi dalle leggi di questo governo sugli immigrati e costruire l’integrazione». Altrettanto urgenti sono le altre motivazioni che la Cgil pone per lo sciopero di oggi: la questione fiscale e la politica economica di contrasto alla crisi. «Non si può sopportare - afferma la sigla una modifica del sistema fiscale che premia gli evasori e non favorisce un’equa distribuzione dei redditi. Il Governo non si è mai confrontato sulla proposte della Cgil che chiede un sistema fiscale proporzionale, che redistribuisca i redditi in modo da rilanciare i consumi e contrastare la crisi, e sulla necessaria considerazione delle aree di crisi nella politica industriale ed economica». Uno sciopero che, come sottolinea il sindacato, punta a «richiamare il Governo in modo forte per dare risposte ai problemi dei lavoratori dipendenti e dei pensionati, dei disoccupati e dei precari, vittime della crisi che non tende a scomparire».

Istituti - ha detto Bevacqua - è un fatto allarmante, se non angosciante. Nella nostra Regione, in un trend che supera quello dell’intero contesto meridionale, una famiglia su quattro è sulla soglia della povertà, mentre quasi la metà di queste è assolutamente povera». Bevacqua però lancia una proposta: «Riprendere le raccomandazioni che la Comunità europea già vent’anni fa aveva inviato ai Paesi aderenti - conclude il candidato del Pd - al fine di prevedere uno strumento reddituale che riconoscesse ad ogni cittadino “il diritto fondamentale a vivere conformemente alla dignità umana”, istituendo la concessione di un reddito minimo che garantisse una vita dignitosa».


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 19

LAVORO E SINDACATI L’Agenzia delle entrate della Calabria ha stipulato un protocollo che prevede una stretta collaborazione amministrativa fra gli enti finalizzata all’accertamento dei fenomeni evasivi

Siglata con il Comune di Isola l’intesa per la lotta all’evasione di Vania Notaro CATANZARO-Raggiuntal’intesa per la lotta all’evasione tra l’Agenzia delle entrate della Calabria e il Comune di Isola di Capo Rizzuto. La direzione regionale dell’Agenzia e il Comune di Isola di Capo Rizzuto hanno siglato ieri un protocollo d’intesa finalizzato a potenziare l’azione di contrasto all’evasione fiscale. L’accordo, che porta la firma del direttore regionale, Antonino Di Geronimo, e del sindaco di Isola, Carolina Girasole, ha durata fino al 31 dicembre 2010. Il protocollo prevede la collaborazione del Comune all’attività di accertamento del rispetto della normativa fiscale, attraverso uno scambio di informazioni finalizzato alla piena attuazione dei principi di efficienza e collaborazione amministrativa. Le casse del Comune riceveranno dalle Entrate una quota pari al

30% delle somme recuperate a titolo definitivo a seguito di segnalazioni qualificate che abbiano contribuito al buon esito dell’accertamento fiscale. I settori interessatiall’attivitàdiaccertamento sono: il commercio e le professioni, l’urbanistica e il territorio, la proprietà edilizia e il patrimonio immobiliare, le residenze fittizie all’estero e la disponibilità di beni e servizi di rilevante valore indicativi di capacità contributiva. Il Comune, in ottemperanza al protocollo, si impegna a segnalare prioritariamente all’amministrazione finanziaria i fenomeni evasivi, con particolare riguardo all’economia sommersa e all’utilizzo del patrimonio immobiliare in evasione delle relative imposte, insieme alle situazioni relative a soggetti che fittiziamente hanno trasferito la residenza all’estero nei territori considerati a fiscalità privilegiata, anche attraverso segnalazioni dirette al controllo dei

I settori sottoposti al controllo saranno commercio e professioni, urbanistica e territorio, proprietà edilizia, patrimonio immobiliare e residenze fittizie all’estero

fabbricati locali. In più verranno rese note le plusvalenze rilevate da cessioni di aree edificabili e fabbricati. L’Agenzia mette invece a disposizione del Comune i dati relativi ai contratti di somministrazione di energia elettrica, gas e acqua disponibili nel database “Anagrafe Tributaria”, i contratti di locazione di immobili e le dichiarazioni di successione. Tutti i dati raccolti verranno trasmessi da parte del Comune all’Agenzia delle Entrate.

Sarà costituita oggi a Cosenza l’Anpi Calabria COSENZA - Sarà costituita oggi a Cosenza l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) della Calabria. L’appuntamento è per le 16 nel salone della Camera del lavoro di Cosenza in piazza della Vittoria, 7. Interverrà Giuseppe Guerzoni, dirigente nazionale dell’Anpi. L’incontro servirà a preparare una grande manifestazione regionale che si terrà sempre a Cosenza il 25 aprile in occasione della Festa della liberazione. L’Anpi è stata costituita a Roma nel 1944, quando ancora il Nord Italia era sotto l’occupazione nazifascista, dai volontari che avevano partecipato alla guerra partigiana nelle regioni del centro. «In un clima di attacco alla Costituzione, riteniamo fondamentale diffondere anche tra i giovani i valori della nostra Carta che sono nati dalla Resistenza» spiega Giovanni Donato, segretario generale della Cgil di Cosenza.


20

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

SANITA' E WELFARE

La denuncia di Nino De Gaetano, segretario regionale del Prc: si tratta di un’inaccettabile situazione di incertezza

«Privati Asp 5, incognita stipendio» di cm CATANZARO - «Per centinaia di lavoratori delle strutture private convenzionate dell’Asp 5 lo stipendio non è più un diritto ma un’incognita: il ritardo cronico con cui viene erogato ormai da mesi, infatti, non permette a questi operatori della sanità reggina di sapere se e quando potrenno ottenere il dovuto, riuscendo così a mandare avanti le proprie famiglie e rispettare le scadenze». Lo afferma, in una nota, Nino De Gaetano, segretario regionale del Prc. «Si tratta di un’inaccettabile situazione di incertezza - prosegue ils egretario regionale De Gaetano - che, in un generale contesto di grave crisi economica, alimenta comprensibilmente disagio sociale e tensione. Le strategie aziendali tese al risanamento del bilancio dell’Asp 5 non possono mettere in secondo piano o trascurare del tutto, come sta avvenendo, i sacrosanti diritti dei lavoratori che all’interno di

«Rifondazione comunista unisce la sua voce a quella di questi padri e madri di famiglia, sollecitando un rapido sblocco della situazione»

Giovani Udc: aumenta la spesa sanitaria di cm

strutture spesso di eccellenza garantiscono un servizio indispensabile alla collettività reggina pur restando ancora in attesa, è il caso dell’hospice, di otto mensilità arretrate. Non possiamo che appoggiare incondizionatamente, quindi, la protesta dei dipendenti delle strutture private reggine che, stanchi e amareggiati per i continui rimpalli di responsabilità tra uffici ed istituzioni, stanno solo chiedendo che gli accordi sottoscritti dalla commissione straordinaria dell’Asp vengano rispettati,

in modo da garantire stabilità e certezze a centinaia di reggini.Rifondazionecomunistaconclude De Gaetano - unisce quindi la sua voce a quella di questi padri e madri di famiglia, sollecitando un rapido sblocco della situazione con l’immediato pagamento delle spettanze arretrate».

Dal 14 al 21 marzo le piazze italiane ospitano la manifestazione

La prevenzione per sconfiggere il cancro A Catanzaro i volontari della Lega tumori saranno presenti il 16 marzo presso l’ambulatorio di Via Paparo dalle ore 10 alle ore 13 CATANZARO - Dal 14 al 21 marzo le principali piazze italiane tornano ad ospitare la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, testimonial storico anche di questa IX edizione è l’olio extra vergine di oliva. Obiettivo della manifestazione informare correttamente, sensibilizzare, rendere tutti consapevoli che la Prevenzione rappresenta l’arma

migliore per vincere la malattia. Anche la Sezione Provinciale Lilt di Catanzaro partecipa a questa manifestazione che si svolge su scala nazionale. I volontari della Lega tumori saranno presenti il prossimo martedì 16 marzo presso l’ambulatorio di Via Paparo a Catanzaro dalle ore 10 alle ore 13 per raccogliere fondi e distribuire materiale informativo, verrà of-

ferta la bottiglia dell’olio extra vergine di oliva in cambio di un piccolo contributo a sostegno delle attività che la Lilt mette in campo per sconfiggere il cancro. La prevenzione è la migliore cura per combattere il cancro, la Lilt è impegnata da anni in questa attività. Diverse le persone che hanno slava la loro vita grazie ad un controllo continuo.

CATANZARO - «La politica sanitaria regionale, in questi anni, ha portato ad uno spoglio dei servizi sul territorio, in controtendenza con ciò che avviene a livello nazionale». Lo sostiene, in una nota, il vicecoordinatore regionale dei Giovani Udc, Ferdinando Mussari, che parla di «criticità della situazione sanitaria calabrese e di cifre assai preoccupanti in merito all’aumento della spesa sanitaria» e di «una vera spada di Damocle che pende, in particolar modo, sulla testa delle famiglie». Secondo Mussari, «l’impianto sanitario territoriale ha subito un aggravio dei costi, soprattutto a carico dei cittadini, partendo dai numerosi ticket per le visite specialistiche e la diagnostica, sino ad arrivare ai farmaci, alcuni dei quali meno costosi dei ticket stessi. A questo costo diretto si somma il costo indiretto che, da oggi, ogni cittadino dovrà sostenere per approvvigionarsi, in modo adeguato, di una serie di farmaci salvavita. La decisione di spostare il punto di rifornimento dalla farmacia all’Asp, infatti, comporta che da un accesso capillare sull’intero territorio calabrese di oltre 700 farmacie, si passa a 30-40 punti di distribuzione dei farmaci, con i costi di approvvigionamento a totale carico dei cittadini. Le famiglie calabresi, ad oggi unico ammortizzatore sociale per i malati gravi, verranno sovraccaricate di ulteriori oneri di tempo e di denaro per la cura dei propri cari. A questi dati inquietanti - conclude Mussari - si aggiunge il secondo posto in Italia, dietro la Campania, per quel che concerne l’emigrazione sanitaria nel periodo 2005/2010».


il Domani Venerdì 12 Marzo 2010 21

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

23.040,52 22.540,85 24.839,08 23.823,08 23.375,26 11.317,25

-0,38 -0,43 -0,31 0,26 -0,21 0,15

Euro

METALLI

US $

UK £

USD/on

EURO/gr

1109,90

26,05

17,29

0,408

PLATINO

1619,00

38,36

PALLADIO

472,00

11,36

¥en

1 Euro

1.0

1.3666

0.90900 123.84

ORO

1 US $

0.73140

1.0

0.66500 90.600

ARGENTO

1 UK £

1.0996

1.5030

1.0 136.19

1 ¥en

0.0080720 0.011031 0.0073373

1.0

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

A.S. Roma 0,794 +1,47 A2A 1,35 +0,67 Acea 7,66 +0,20 Acegas-Aps 3,905 +0,13 Acotel Group 67,60 +0,15 Acque Potabili 1,708 +1,67 Acsm-Agam 0,882 +0,28 Actelios 3,57 -2,99 Aedes 0,2474 -0,96 Aeffe 0,4445 +0,11 Aegon 4,8825 -0,56 Aeroporto Firenze Ahold Kon 0,306 -1,29 Aicon Alcatel-Lucent 2,525 -0,30 Alerion 0,58 +0,00 Allianz 88,00 -0,42 3,6375 -2,22 Amplifon Ansaldo Sts 14,63 +0,21 0,6485 +0,86 Antichi Pellettieri Apulia Prontop 0,406 +0,00 Arena 0,0391 -0,76 Arkimedica 0,6515 -1,14 Arkimedica 2012 Cv5% 100,26 -0,04 Ascopiave 1,579 +0,70 Astaldi 5,37 -0,65 Atlantia 17,55 +0,57 Autogrill Spa 9,06 +1,34 9,55 +1,22 Autostrada To-Mi 19,10 -0,47 Autostrade Merid Axa 16,11 -0,56 Azimut 9,18 -2,24 90,90 -0,43 B Interm-15 Cv 1,5% B&C Speakers 2,70 +0,00 Banca Carige Axocv 0,0126 -20,75 Banca Carige Cv 4.75% 2010-2015 106,85 -0,42 Banca Carige Cvxcv 0,0141 -22,53 Banca Generali 8,375 +1,70 Banca Ifis 6,80 +0,74 Banca Intermobiliare 4,21 -1,40 0,796 +0,13 Banca Italease 4,96 -0,20 Banco Popolare Banco Popolare Axocv 0,1328 +2,79 Banco Popolare Cvxcv 0,0605 +3,95 Banco Santander 10,47 +0,67 Basf 44,31 +0,14 Basicnet 2,1025 -1,29 Bastogi Spa 2,06 -0,48 Bayer 51,84 -1,33 51,50 -1,30 Bb Biotech 1,945 -0,61 Bca Carige Bca Carige R 2,99 +1,27 Bca Carige-13Cv 1,5% 115,44 +0,04 Bca Finnat 0,561 -1,06 1,166 +0,69 Bca Mps Bca Pop Di Spoleto 4,5175 -0,93 Bca Pop Emil Romagna 10,21 -0,68 Bca Pop Etrur-Lazio 4,04 +0,75 4,73 -0,42 Bca Pop Milano 7,42 -0,67 Bca Pop Sondrio 0,615 +0,00 Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc 4,01 -0,25 4,075 +0,80 Bco Desio Brianza 10,76 +0,47 Bco Sardegna Risp Bee Team 0,4445 +0,34 Beghelli 0,69 +1,47 Benetton Group 6,045 -0,82 Beni Sta 2011 Cv2,5% 99,45 +0,05 Beni Stabili 0,705 -0,70 1,398 +1,38 Best Union Company Bialetti Industrie 0,5115 -1,63 1,42 +0,00 Biancamano 6,40 -0,54 Biesse Bioera 1,023 -2,57 Bmw 32,64 +1,68 Bnp Paribas 56,76 -1,30 Boero Bartolomeo Bolzoni 1,435 +2,21 Bonifiche Ferraresi 31,27 -0,29 Borgosesia 1,275 -0,39 1,363 -1,16 Borgosesia R Bp-10 Cv 4,75% 100,38 -0,02 103,25 +0,24 Bper 12 Cv Sub 3,7% Brembo 4,96 +0,20 0,2228 -0,09 Brioschi Bulgari 6,18 -0,40 Buongiorno 1,15 +7,98 10,07 +0,40 Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc 6,44 +1,82 5,50 +0,18 Cad It Cairo Communication 2,87 +1,41 Caleffi 1,026 -2,10 Caltagirone 2,1825 +0,35 Caltagirone Edit 1,90 +0,05 0,287 +1,77 Camfin 7,81 -0,19 Campari Cape Live 0,39 +0,65

Ora

Min

Max

Apertura

16.30.32 17.30.53 17.30.17 16.30.45 17.30.13 16.30.27 16.30.19 17.30.33 16.30.40 17.30.31 16.27.34

0,78 0,795 0,78 1,335 1,361 1,335 7,605 7,70 7,605 3,905 3,9775 3,92 66,52 67,80 67,35 1,67 1,82 1,67 0,8795 0,897 0,8795 3,56 3,66 3,62 0,2461 0,25 0,2499 0,4355 0,4545 4,8825 4,9175

16.30.40 17.07.00 16.30.48 17.18.12 17.30.37 17.30.56 16.30.31 16.30.33 16.30.52 16.30.07 15.49.26 17.30.56 17.30.18 17.30.22 17.30.31 17.30.28 15.38.34 17.22.32 17.30.41 15.39.53 11.03.09 9.00.42 17.30.47 9.00.06 17.30.09 17.30.12 16.30.38 17.30.34 17.30.55 17.30.03 17.24.38 14.43.58 17.05.30 16.30.44 16.30.24 16.13.40 17.30.24 17.30.34 13.19.35 17.02.37 17.30.42 17.30.43 15.17.17 17.30.50 17.30.39 17.30.59 17.30.45 16.30.38 14.01.57 16.30.08 16.30.29 16.30.41 16.23.34 17.30.21 16.31.02 17.30.34 16.03.28 15.34.36 16.30.45 17.30.09 16.30.55 14.20.50 17.21.43

0,306 2,505 0,5735 87,68 3,6025 14,49 0,63 0,396 0,0385 0,649 100,26 1,552 5,31 17,45 8,915 9,36 19,00 15,95 9,13 90,90 2,695 0,0126 106,02 0,0141 8,17 6,705 4,18 0,795 4,92 0,1253 0,054 10,25 43,90 2,0725 2,06 51,75 51,05 1,929 2,99 115,44 0,56 1,152 4,51 10,12 3,9475 4,705 7,375 0,613 4,01 4,05 10,66 0,4365 0,6805 6,03 99,25 0,703 1,379 0,5115 1,411 6,345 1,023 32,33 56,49

0,3165 2,525 0,5825 88,30 3,75 14,67 0,65 0,4075 0,0435 0,668 100,30 1,579 5,465 17,61 9,105 9,55 19,19 16,11 9,55 91,29 2,70 0,0126 107,37 0,0141 8,39 6,865 4,29 0,797 4,9825 0,135 0,0673 10,47 44,37 2,155 2,0675 52,20 52,10 1,952 2,99 115,60 0,573 1,17 4,5975 10,35 4,065 4,7725 7,535 0,625 4,02 4,09 10,80 0,4515 0,724 6,165 99,55 0,715 1,398 0,528 1,435 6,40 1,031 33,05 57,30

17.30.05 16.30.09 16.30.42 14.25.37 16.59.19 15.00.03 17.30.24 16.30.51 17.30.21 17.30.23 17.30.32 17.30.20 15.36.05 17.30.17 16.30.51 16.30.16 16.30.50 16.30.45 17.30.25 16.30.06

1,404 30,91 1,267 1,311 100,30 103,01 4,90 0,2197 6,13 1,06 9,96 6,325 5,50 2,80 1,005 2,15 1,882 0,2825 7,765 0,375

1,595 1,47 31,27 31,11 1,275 1,363 1,311 100,49 103,38 103,25 4,96 4,90 0,2228 0,2211 6,23 6,175 1,155 1,069 10,15 10,03 6,47 6,45 5,58 2,88 1,03 2,185 2,17 1,919 1,919 0,2895 0,286 7,87 7,815 0,39

0,3065 0,5795 3,75 14,60 0,405 0,0396 0,6595 100,30 17,49 8,93 9,40 19,19 9,45 2,695 106,02 8,24 4,29 0,795 4,9475 0,129 0,0572 2,1475

1,952

1,158 4,5975 10,26 4,00 4,7375 7,43 0,618 4,02 4,05 0,44 0,6805 6,065 0,71 0,528 1,411 6,40 57,19

AZIONI

Cape Live Cv 5% 2009-2014 Carraro Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Creval 2013 Cv Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Filatura Di Pollone Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R Fortis France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

90,79 +0,32 14.13.49 90,01 90,79 90,01 2,4525 -0,30 16.30.07 2,4525 2,5175 2,49 36,80 +1,38 15.35.34 36,80 36,90 23,13 +0,52 17.30.12 22,99 23,25 23,09 2,24 -0,88 16.30.47 2,20 2,33 2,2875 0,756 -6,32 16.30.46 0,756 0,808 0,80 4,475 -1,43 17.30.07 4,47 4,60 3,08 +0,98 17.30.51 3,035 3,1075 2,84 +8,09 17.23.34 2,58 2,84 0,3965 -1,98 16.19.47 0,3965 0,404 0,175 +13,42 16.30.32 0,1525 0,175 0,156 0,28 -1,75 16.30.01 0,28 0,28 0,85 -2,02 16.30.44 0,845 0,8935 0,845 1,673 -0,06 17.30.43 1,631 1,688 1,674 0,579 -1,28 16.30.53 0,5625 0,585 0,5775 1,898 +1,44 17.30.25 1,86 1,94 1,876 0,7095 -0,63 16.30.47 0,70 0,715 0,7135 0,77 -1,79 16.30.21 0,761 0,796 103,50 -0,58 16.30.42 103,50 104,50 1,125 +0,54 15.56.08 1,095 1,135 1,119 23,10 -1,24 17.24.15 23,07 23,31 5,30 -1,58 17.30.07 5,275 5,375 5,275 12,12 +2,54 17.22.56 11,92 12,63 1,78 -0,89 16.30.24 1,78 1,799 1,796 4,9025 -0,36 17.30.44 4,895 4,975 4,92 0,2001 +0,20 15.37.42 0,20 0,2045 103,50 +0,14 17.30.08 103,08 103,92 103,08 0,763 -0,52 16.24.18 0,7555 0,774 0,774 1,261 +0,00 17.30.56 1,252 1,279 5,32 +3,60 17.30.24 5,185 5,40 5,195 33,28 +1,28 17.07.24 33,23 33,43 0,929 -0,21 16.42.44 0,913 0,9315 0,9315 18,46 -2,69 16.30.34 18,16 19,09 18,99 9,75 -1,86 16.30.29 9,66 9,99 9,945 3,88 -1,15 3,0225 -0,33 1,218 +0,83 52,17 +0,13 9,88 +0,77 26,13 +1,28 2,135 -0,93 5,41 +0,56 16,55 -1,37 27,30 -0,22 1,08 +0,28 1,41 +0,64 1,338 -0,15 11,90 +0,25 1,827 +0,72 3,865 +0,13 4,1675 +0,24 1,42 +0,00 25,21 +1,04 17,79 -0,45 5,765 -1,45 9,925 +2,32 0,82 +1,11 0,9025 -1,90 8,075 +1,89 2,6025 -2,25 0,249 +11,66

16.44.55 16.30.58 17.30.23 17.05.28 17.19.29 17.30.27 16.53.17 17.21.54 17.30.55 17.14.36 17.30.04 17.22.48 17.30.10 13.57.16 17.30.42 17.30.03 17.30.25 11.01.07 17.30.54 17.30.51 17.30.45 17.30.38 16.30.43 16.30.42 17.30.53 17.30.37 16.30.42

3,88 3,90 2,9675 3,09 3,09 1,19 1,231 1,202 51,85 52,40 9,78 9,89 25,62 26,32 25,75 2,13 2,165 5,25 5,41 5,34 16,31 16,73 16,71 27,07 27,55 1,073 1,097 1,078 1,37 1,428 1,428 1,308 1,364 1,34 11,86 11,91 1,801 1,839 3,99 3,75 4,1325 4,1825 4,14 1,42 1,42 24,60 25,21 24,60 17,57 17,86 17,76 5,73 5,88 5,88 9,675 9,95 9,70 0,8105 0,828 0,827 0,902 0,946 0,946 7,92 8,15 7,885 2,585 2,6725 2,66 0,219 0,249 0,2249

12,80 7,27 9,18 1,164 14,41 9,395 5,805 6,02 4,1475 4,25 0,47 0,1809 10,05 0,52 11,36 7,88 2,765

+1,19 +1,25 +2,40 +0,26 +0,00 +1,90 +1,84 +1,18 -1,19 -2,24 +0,00 +1,29 +0,40 +0,78 +0,35 +1,48 -1,07

17.30.17 17.30.47 17.30.41 17.30.41 17.30.04 17.30.56 17.30.05 17.30.04 17.30.58 17.30.38 16.30.51 16.30.54 17.30.20 16.30.17 17.30.41 17.30.06 17.17.38

12,55 12,85 7,105 7,31 9,05 9,19 1,16 1,188 14,30 14,44 9,16 9,41 5,66 5,84 5,91 6,07 3,98 4,1775 4,225 4,36 0,451 0,48 0,1751 0,181 10,03 10,13 0,5115 0,52 11,21 11,44 7,74 7,89 2,73 2,7775

1,14 0,447 6,00 28,54 2,135 0,645 1,54 17,73 5,16 2,79 2,24 3,6725 5,76 4,7325 4,85 1,725

-2,90 -3,04 -0,25 +1,78 +3,89 +0,00 +3,15 -0,62 -0,58 -0,18 -1,43 +0,00 +0,17 +0,00 -2,61 -0,98

15.52.10 16.30.49 16.30.38 16.12.14 17.30.52 17.30.20 14.13.03 17.30.45 17.30.12 15.42.01 17.30.16 17.30.10 16.30.47 16.30.46 16.30.30 17.30.02

1,13 1,175 1,175 0,4375 0,4775 0,4725 5,95 6,00 6,00 28,20 28,54 2,085 2,2775 2,14 0,64 0,65 0,645 1,495 1,56 17,68 17,91 17,80 5,145 5,20 5,20 2,775 2,795 2,795 2,22 2,2675 2,2675 3,6025 3,70 3,70 5,76 5,94 5,80 4,7325 4,865 4,7325 4,85 5,05 4,96 1,716 1,746 1,735

12,59 7,105 1,162 14,31 9,18 5,665 5,935

0,181 10,06 11,29

AZIONI

House Building I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iride Isagro It HoldingIt Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridiana Fly Meridie Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Ratti Azxaz Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

2,745 0,9695 13,50 1,50

+2,33 +0,88 -0,29 -1,32

17.30.12 2,6875 2,8025 2,6875 16.30.25 0,94 0,97 17.08.52 13,46 13,54 17.30.35 1,485 1,555 1,529

1,74 0,889 2,4375 8,245 9,14 8,12 7,37 0,35 0,6085 3,67 2,8075 2,155 0,0685 1,368 1,375 3,4325 3,57 8,915 4,8775 29,79 21,66 1,895 0,845 0,104 7,375 2,71 0,347 0,5855

-0,57 +0,85 +0,00 -0,30 +0,83 +0,31 +0,48 +0,00 -1,06 +0,07 -1,40 -1,82 +7,03 +0,00 -1,79 -0,51 -0,14 +0,62 -0,15 +2,30 +3,84 +1,34 +0,96 -4,67 -1,67 -0,37 -1,42 +0,09

16.30.48 16.30.00 17.30.56 11.13.05 17.30.33 16.17.41 16.54.11 16.30.56 13.54.15 17.30.48 17.30.32 17.30.36 16.30.13 17.18.24 17.30.31 17.00.34 11.31.23 17.30.56 17.30.24 17.30.42 17.30.41 16.22.35 17.30.05 16.30.04 17.30.38 16.06.36 16.24.02 16.30.49

2,48 3,5675 14,46 19,14

+0,81 +0,28 +0,07 +0,95

17.30.52 2,4325 2,4875 17.30.05 3,51 3,59 17.30.21 14,36 14,53 17.30.55 18,90 19,26

2,57 0,135 1,513 6,49 2,9125 5,89 8,10 4,3175 2,565 0,14 0,5295

1,71 1,74 1,712 0,8815 0,895 0,892 2,4125 2,46 2,43 8,245 8,245 8,98 9,18 9,095 8,00 8,12 7,285 7,405 7,295 0,3465 0,357 0,601 0,6295 3,6375 3,70 3,6375 2,7925 2,84 2,82 2,1525 2,1825 2,17 0,064 0,072 0,07 1,367 1,396 1,368 1,375 1,404 1,404 3,39 3,455 3,41 3,5675 3,57 8,755 8,925 8,85 4,8325 4,89 4,88 28,86 30,22 20,63 21,77 20,72 1,851 1,897 1,871 0,8275 0,845 0,104 0,1107 0,1105 7,27 7,53 7,50 2,70 2,72 2,72 0,3465 0,353 0,347 0,5855 0,595 2,465 3,57 14,43 18,90

-3,74 17.30.56 2,535 2,6425 2,6125 -2,03 16.13.13 0,135 0,1376 0,1355 +2,16 11.00.34 1,513 1,513 1,513 +0,00 -2,43 -0,08 -0,06 -0,12 +2,60 +1,30 -0,09

17.30.52 16.30.03 17.30.39 17.30.06 17.30.30 16.30.15 16.19.17 12.14.07

6,46 2,8875 5,86 8,06 4,275 2,505 0,1382 0,5165

6,545 6,49 2,9975 2,9975 5,935 5,86 8,13 8,09 4,3325 4,30 2,66 2,505 0,1408 0,1404 0,5295 0,5165

2,085 +0,48 17.30.13 2,065 2,095 2,215 -1,56 16.19.29 2,215 2,28 3,40 -0,29 16.08.24 3,38 3,45 1,713 -1,49 15.53.46 1,713 1,73 2,935 -1,01 17.30.28 2,92 2,965 0,1718 +11,34 16.30.01 0,1522 0,1718 7,81 7,53 -0,59 15.57.11 7,50 0,45 +0,00 15.28.15 0,45 0,45 0,1422 -5,51 16.35.43 0,1418 0,1595 0,344 -1,71 16.30.19 0,334 0,3695 1,299 +0,54 15.35.08 1,295 1,299

2,0775 2,2675 3,4475 1,73 2,965 0,1562 0,157 0,3455

5,75 2,25 2,795 5,90 10,58

+1,41 -2,17 +1,82 +3,15 -0,84

13.11.32 5,67 15.58.10 2,1975 17.13.55 2,71 14.27.23 5,805 17.13.22 10,54

5,75 2,25 2,795 5,905 10,66

10,64

0,488

+2,52 16.30.07 0,4715

0,49

0,475

1,915 1,941 23,80 2,3825 4,3525 2,8225 1,121 0,4335 0,50 0,447 11,21 0,4315 0,7365 92,88 1,635 1,01 0,955 7,52 13,82 0,2635 0,097 0,90 1,255 0,7895 2,0475

+1,65 -0,05 -0,83 +2,25 -2,46 -0,62 -0,71 +1,52 +3,73 -1,76 -2,10 -3,68 -0,47 +6,04 -2,21 +0,20 +1,17 -1,44 -0,14 -3,48 -3,00 +0,45 +0,88 +1,22 +0,49

17.30.46 17.30.52 17.05.38 16.30.49 16.30.47 16.30.47 16.30.12 17.30.23 17.30.58 17.30.46 16.52.35 12.23.46 17.30.40 15.29.54 16.30.44 16.30.50 15.48.57 17.16.26 17.30.38 16.30.08 16.30.00 16.30.39 17.30.33 17.23.57 17.30.52

1,879 1,935 23,80 2,3425 4,34 2,80 1,10 0,428 0,4865 0,439 10,95 0,4315 0,732 92,07 1,633 1,00 0,944 7,52 13,72 0,2615 0,0924 0,895 1,222 0,772 2,01

1,99 1,95 1,959 1,935 24,00 23,80 2,35 2,40 4,485 4,435 2,845 2,80 1,143 1,14 0,4375 0,429 0,5035 0,4865 0,4635 0,46 11,39 0,438 0,75 0,732 93,20 92,25 1,698 1,698 1,029 1,029 0,96 0,944 7,82 13,85 13,80 0,28 0,28 0,10 0,10 0,90 0,90 1,255 1,25 0,79 2,0475


22 Venerdì 12 Marzo 2010 il Domani

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Realty Vailog Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Safilo Group Azxaz Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Snia 3% Cv 2010 So Pa F Societe Generale

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

2,155 +2,13 15.10.19 2,08 2,155 5,56 -0,09 17.30.00 5,53 5,575 5,56 32,41 -0,12 14.16.18 32,41 33,44 0,209 +0,00 17.30.35 0,2035 0,21 15,40 -1,28 17.24.28 15,34 15,60 0,426 +1,67 16.18.32 0,41 0,426 0,4125 0,0839 +1,08 16.24.43 0,0825 0,0859 0,0828 0,391 -1,39 16.30.49 0,391 0,40 0,393 1,208 -0,16 16.24.45 1,175 1,208 64,85 +0,54 14.38.02 64,85 65,08 0,337 +0,00 16.22.39 0,337 0,3495 0,337 15,92 -0,50 12.45.29 15,92 16,05 0,405 -0,25 16.24.17 0,40 0,407 0,407 6,095 +0,50 17.30.25 6,06 6,18 6,06 5,29 -0,09 17.30.30 5,235 5,29 0,40 +3,90 16.30.34 0,376 0,4075 0,39 0,20 +150,00 11.00.14 0,20 0,20 26,25 -1,80 17.30.59 26,16 26,67 26,57 27,00 +0,00 17.30.57 27,00 27,00 55,42 -1,55 17.11.46 55,29 56,00 33,70 -0,88 15.17.31 33,70 33,70 1,869 +0,59 17.30.28 1,836 1,869 1,848 9,435 +2,00 12.02.04 9,25 9,435 6,45 -1,38 16.30.16 6,43 6,60 6,60 0,67 -0,45 16.30.59 0,67 0,6745 0,6745 0,1679 -0,65 17.30.08 0,1665 0,1689 0,1688 1,152 +1,68 17.30.07 1,152 1,152 5,30 +0,00 12.49.22 5,30 5,30 6,54 +0,15 17.30.34 6,45 6,665 6,46 94,40 +0,01 15.53.58 94,20 94,60 67,37 -0,44 16.40.16 67,30 67,58 2,65 +0,38 16.30.17 2,5575 2,65 2,64 3,5975 +1,12 17.30.16 3,55 3,6225 3,55 0,1161 +11,10 16.30.03 0,112 0,119 0,1131 78,00 +4,00 11.47.11 75,01 78,00 78,00 0,1199 +0,84 16.30.32 0,1156 0,1219 0,119 44,06 -1,19 16.52.35 43,93 44,20

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Socotherm Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Trevisan Cometal Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria

Ora

Min

Max

Apertura

2,005 3,97 65,10 1,394 0,2915

+0,25 -0,31 +0,46 -0,43 -2,51

17.24.05 16.30.36 14.41.51 16.30.01 16.30.26

1,985 2,02 3,94 3,9775 65,00 65,50 65,00 1,374 1,399 1,399 0,2905 0,3045 0,3045

6,765 1,285 13,87 2,30 0,0821 1,082 0,081 0,8295 17,85 16,23 3,1375 3,93 0,1623 50,97 1,458 42,82 12,20

-0,51 +0,00 -0,22 +0,22 -2,26 -0,37 -1,10 +1,04 -1,81 -0,31 +0,80 -0,25 -0,79 +0,26 -0,14 -0,58 -2,40

17.30.39 16.30.10 14.16.18 15.42.11 15.50.19 17.30.49 16.30.15 17.30.35 17.17.03 17.30.51 17.30.13 16.30.05 17.30.43 17.30.56 16.30.58 16.28.21 16.30.56

6,725 6,81 6,785 1,269 1,285 1,285 13,56 13,87 2,275 2,3475 0,0821 0,083 1,077 1,095 1,08 0,0806 0,082 0,0812 0,815 0,8325 0,819 17,79 18,11 16,14 16,40 16,24 3,10 3,155 3,10 3,90 3,985 3,985 0,1617 0,1636 0,1636 50,39 51,12 50,92 1,458 1,461 1,46 42,72 42,82 12,20 12,61 12,46

6,715 9,585 109,40 0,822 2,015 2,6475

+1,21 -2,64 -0,77 +1,48 -1,10 +0,86

17.21.08 6,57 6,74 17.30.03 9,545 9,825 9,82 17.30.49 109,40 110,00 17.30.12 0,81 0,845 17.30.25 2,005 2,0375 2,0225 17.11.03 2,63 2,65

0,8815 0,5825 4,365

+0,11 17.30.06 0,877 0,8885 -0,60 17.30.25 0,5805 0,589 +2,71 16.14.26 4,365 4,365

1,35

-0,59 16.30.34

1,35

0,88 0,586

1,35

Prezzo ultimo contr. Var %

AZIONI

Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Creval 2010 Warr Creval 2014 Warr Ergycapital 11 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Mid Ind C 2010 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 Warr Retelit 08-11 Warr Richard Ginori 2011 Warr Snia 2010 Warr Tiscali 2009-2014 Warr Ubi 09-11 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

4,27 3,75

Ora

Min

+0,24 16.30.01 4,21 +0,00 17.30.07 3,7375

Max

Apertura

4,27 4,2675 3,80

19,50 +2,63 13.53.21 18,53 19,50 10,39 +7,28 17.30.30 9,785 10,65 0,0821 -2,72 16.30.02 0,0816 0,084 0,084 0,0386 -5,16 17.14.50 0,033 0,044 0,0387 3,99 -0,25 17.30.44 3,875 4,09 0,0479 +20,66 16.30.19 0,0395 0,0479 0,042 0,3195 +0,00 17.30.50 0,3155 0,326 0,45 +0,00 17.15.32 0,4455 0,4595 0,4595 0,183 -1,08 16.21.57 0,183 0,192 0,192 0,086 +14,67 17.13.39 0,078 0,261 0,0101 0,065 0,024 0,098

+0,39 +1,00 -1,51 +0,00 +0,62

17.24.46 16.30.53 15.06.36 14.53.45 17.30.36

0,086

0,245 0,261 0,245 0,0101 0,0115 0,0111 0,06 0,065 0,065 0,0232 0,024 0,0232 0,0951 0,098 0,0951

0,889 +0,11 17.20.14 0,878 0,897 0,262 -12,67 16.24.40 0,262 0,298 2,74 +7,45 16.10.57 2,55 2,74 0,125 +2,04 12.28.08 0,118 0,1254 0,0283 -2,41 16.30.02 0,0281 0,03 0,0043 +43,33 16.35.17 0,0035 0,0043 0,0039 -2,50 17.24.42 0,0038 0,004 0,0368 -5,40 17.14.49 0,0368 0,0396 5,58 +1,09 17.30.17 5,40 5,665 0,1452 +2,33 16.30.00 0,1405 0,1575 3,94 -0,19 17.10.28 3,90 3,99 0,427 -1,39 16.22.40 0,426 0,4385 0,5295 +0,10 14.56.10 0,5165 0,5295

0,878 0,265 0,0281 0,0043 0,004 0,0383 5,46 0,1467

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Alboino Re Allianz Azioni Italia All Stars Allianz Azioni Italia L Allianz Azioni Italia T Arca Azioni Italia Bim Azionario Italia Bim Azionario Small Cap Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Azionario Italia Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Carismi Dynamic Italia A Carismi Dynamic Italia B Eurizon Az. Italia 130/30 Eurizon Az. Pmi Italia Eurizon Focus Az. Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fondersel Italia Fondersel P.M.I. Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Gestielle Italia A Gestielle Italia B Gestnord Azioni Italia Imi-Italy Interfund Eq. Italy Italia Leonardo Italian Opportunity Mediolanum Risparmio Italia Crescita Nextam P. Az. Italia Norvega Az. Italia A Norvega Az. Italia B Optima Azionario Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Azionario Crescita A Prima Geo Italia A Prima Geo Italia Y Sai Italia Soprarno S&P/Mib Symphonia Azion. Italia Small Cap Symphonia Comp.Az.Italia Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pra. Azioni Italia Zenit Azionario I Zenit Azionario R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Alto Azionario Amundi Azioni Qeuro Epsilon Qequity Eurizon Az. Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Az. Euro Euroland Intra Azionario Area Euro Leonardo Euro Prima Geo Euro A Prima Geo Euro Y Symphonia Comp. Azionario Euro Ubi Pra. Azionario Etico Ubi Pra. Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro A Vegagest Az. Area Euro B Zenit Eurostoxx 50 Plus I Zenit Eurostoxx 50 Plus R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Allianz Azioni Europa L Allianz Azioni Europa T Allianz Multipartner Multieuropa Amundi Europe Equity

-0,30 -0,13 +0,07 -0,08 -0,07 -0,12 -0,04 -0,01 -0,14 -0,17 -0,04 -0,04 -0,02 +0,44 +0,51 +0,36 +0,22 +0,37 -0,06 -0,34 -0,29 -0,10 -0,11 -0,08 -0,08 -0,01 -0,15 -0,12 -0,14 +0,00 -0,17 +0,47 +0,00 +0,02 -0,09 -0,07 -0,07 +0,28 +0,29 -0,12 +0,00 -0,05 -0,16 -0,25 -0,05 -0,02 -0,36 -0,37

+0,09 +0,10 +1,64 +0,11 +1,55 -0,06 -0,09 +0,00 +0,14 +0,26 -0,17 -0,16 +0,00 -0,14 +0,02 -0,03 -0,03 -1,06 -1,06

-0,36 +0,07 +0,06 -0,20 +0,37

14,843 6,027 4,159 20,615 20,281 19,676 7,005 7,002 17,485 5,29 4,788 5,284 5,351 3,621 3,324 16,563 4,615 11,791 19,845 19,189 15,275 11,107 11,197 12,836 13,138 10,34 22,031 8,678 15,537 8,882 16,459 4,506 6,217 6,266 5,557 5,567 13,103 13,417 13,754 17,299 5,00 3,65 11,043 6,028 5,71 4,981 9,384 9,273

4,564 4,067 14,403 12,272 4,462 25,087 13,071 4,419 5,652 5,364 6,029 6,199 5,635 5,026 5,556 7,055 7,055 4,672 4,648 5,329 15,789 15,585 6,995 4,083

VARIAZ. QUOT.

-0,03 Anima Europa Arca Azioni Europa -0,09 Bancoposta Azionario Euro +0,05 Bim Azionario Europa -0,15 Bnl Azioni Europa Crescita +0,04 +0,00 Bnl Azioni Europa Dividendo Bpvi Azionario Europa -0,03 Carige Azionario Europa A -0,04 Carige Azionario Europa B -0,04 Carismi Dynamic Europe A +0,19 Carismi Dynamic Europe B +0,43 -0,20 Consultinvest Azione Epsilon Qvalue +1,33 +0,52 Eurizon Az. Europa Multimanager +0,46 Eurizon Az. Pmi Europa Eurizon Focus Az. Europa +0,03 +0,01 Euromobiliare Europe Eq. Europa +0,02 Fideuram Master Sel.Equity Europe -0,16 Fondaco Eu Sri Equity Beta -0,01 Fondersel Europa -0,02 Fonditalia Eq. Europe R -0,01 Fonditalia Eq. Europe T -0,01 +0,01 Gestielle Europa A +0,01 Gestielle Europa B +0,00 Gestnord Azioni Europa Imieurope -0,03 +0,03 Iniziativa Europa Interfund Eq. Europe +0,05 Investitori Europa +0,00 +0,00 Laurin Eurostock Mc G.Fdf Europa A -0,14 Mc G.Fdf Europa B -0,11 Mediolanum Amerigo Vespucci +0,00 Mediolanum Europa 2000 -0,15 Nextam P. Az. Europa -0,21 +0,04 Norvega Az. Europa A Norvega Az. Europa B +0,02 +0,00 Optima Azionario Europa +0,02 Pioneer Azionario Europa A Pioneer Azionario Valore Europa Dis. A +0,05 +0,05 Prima Geo Europa A Prima Geo Europa Pmi A +0,17 +0,18 Prima Geo Europa Pmi Y Prima Geo Europa Y +0,06 Ras Lux Equity Europe -0,08 Sai Europa -0,17 Soprarno Azioni Euro 50 +0,05 -0,06 Symphonia Europa -0,13 Synergia Az. Europa -0,13 Talento Comp. Europa Ubi Pramerica Azioni Europa -0,04 +0,07 Unibanca Azionario Europa AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Az. Energia E Materie Prime +0,07 AZ. SALUTE Eurizon Az. Salute E Ambiente +0,07 AZ. FINANZA +0,75 Eurizon Az. Finanza -0,49 Fonditalia Euro Financials R -0,47 Fonditalia Euro Financials T AZ. INFORMATICA Eurizon Az. Tecnologie Avanzate +0,66 AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali +0,20 Ducato Immobiliare A +0,21 Ducato Immobiliare Y +0,22 Fideuram Master Sel. Eq. Gl. Resources +0,28 Fonditalia Euro Cyclicals R -0,05 -0,05 Fonditalia Euro Cyclicals T +0,35 Fonditalia Euro Defensive R Fonditalia Euro Defensive T +0,36 Fonditalia Euro T.M.T. R -0,16 -0,16 Fonditalia Euro Tmt T Fonditalia Flex. Emerging Mkts R +0,16

3,836 9,215 4,371 9,677 11,375 2,822 3,828 5,413 5,644 4,189 3,96 8,613 5,165 5,449 7,664 7,969 13,589 12,656 8,714 86,344 12,868 8,93 9,002 6,833 6,98 8,346 18,033 6,505 5,717 4,951 3,72 6,296 3,571 5,686 14,605 4,868 4,653 4,70 2,885 14,51 6,641 10,439 18,913 19,439 10,74 39,463 10,254 3,867 5,283 6,053 116,468 5,522 5,849 8,913

14,854

17,369 5,851 5,886 3,839

5,918 8,432 8,662 10,739 10,515 10,613 11,474 11,581 5,493 5,528 2,454

VARIAZ. QUOT.

Fonditalia Flex. Emerging Mkts T Interfund Int.Sec.New Economy Norvega Mobiliare Re A Norvega Mobiliare Re B Optima Tecnologia AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo A Ducato Etico Geo Y Eurizon Azionario Intern. Etico Ml Master Series Spec. Eq. Pioneer Cim Global Gold And Mining BIL. AZIONARI Aureo Ff 1classe Crescita Ducato Multimanager Equity 50-100 A Ducato Multimanager Equity 50-100 Y Euromobiliare Dinamico Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T Igm Bilanciato Azion. A Igm Bilanciato Azion. B Imindustria Managers & Co. Comparto 70 Prima Forza 5 A Prima Forza 5 Y Ubi Pra. Portafoglio Aggressivo Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato Allianz Multipartner Multi50 Alto Bilanciato Arca Bb Arcacinquestelle Comp.C 50 Aureo Ff 1classe Dinamico Azimut Bilanciato Bancoposta Mix 2 Bim Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Ducato Multimanager Equity 30-70 A Ducato Multimanager Equity 30-70 Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bil. Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Euromobiliare Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Gestielle Global Asset 2 Gestnord Bilanciato Euro Imicapital Internazionale Managers & Co. Comparto 50 Mc G.Fdf Bilanciato A Mc G.Fdf Bilanciato B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam P. Bilanciato Norvega Sintesi Dinamico Prima Forza 4 A Prima Forza 4 Y Sai Bilanciato Sai Multi Fund Linea Dinamica Symphonia Largo Symphonia Patrimonio Globale Synergia Bilanciato 50 Ubi Pra. Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Valori Responsabili Bilanciato BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilan. Obb. Allianz Multipartner Multi20 Amundi Qbalanced

VARIAZ. QUOT.

+0,16 2,475 Arca Te +0,67 32,654 Arcacinquestelle Comp.A/B 25 +0,19 4,162 Aureo Ff 1classe Valore +0,19 4,162 Azimut Scudo +0,61 2,646 Bancoposta Investimento Protetto 90 Bnl Protezione +0,14 2,849 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 30 +0,14 2,917 Carige Bilanciato 30 +0,27 5,642 Carismi Dynamic Mix 15 +0,10 5,101 Carismi Dynamic Mix 30 -1,77 8,196 Euromobiliare Moderato Fonditalia Core 1 R +0,00 3,748 Fonditalia Core 1 T +0,23 3,907 Gestielle Global Asset 1 +0,23 3,961 Managers & Co. Comparto 30 +0,09 32,279 Mediolanum Elite 30 L +0,10 9,979 Mediolanum Elite 30 S +0,10 10,065 Mix +0,11 4,46 Norvega Sintesi Audace +0,13 4,507 Prima Forza 2 A +0,19 12,361 Prima Forza 2 Y +0,41 4,399 Prima Forza 3 A +0,16 3,751 Prima Forza 3 Y +0,16 3,811 Symphonia Adagio +0,27 5,223 Symphonia Bilanciato Equilibrato Italia +0,06 5,133 Synergia Bilanciato 30 Ubi Pra. Bilanciato Euro Rischio Cont. -0,03 17,594 Ubi Pra. Portafoglio Moderato +0,25 4,801 Ubi Pramerica Privilege 1 +0,95 15,824 Ubi Pramerica Privilege 2 -0,06 30,99 Visconteo +0,15 4,567 OB. EURO GOVERNATIVI BT +0,03 3,965 Allianz Monetario +0,03 23,699 Alto Monetario +0,00 5,964 Amundi Breve Termine +0,23 22,102 Arca Mm +0,10 5,833 Bancoposta Monetario +0,12 5,933 Bg Focus Monetario +0,12 5,15 Bim Obb.Breve Termine +0,16 4,273 Bnl Obbligazioni Euro Bt +0,16 4,329 Bpvi Breve Termine +0,46 6,174 Carige Monetario Euro A +0,31 34,826 Carige Monetario Euro B +0,13 6,083 Cividale Forum Iulii Prudenza A +0,20 23,814 Cividale Forum Iulii Prudenza B +0,12 26,55 Consultinvest Breve Termine +0,51 11,846 Cr Cento Monetario Plus +0,13 45,526 Cs Monetario Italia B +0,06 10,049 Cs Monetario Italia I +0,07 10,121 Ducato Fix Euro Bt A +0,19 12,334 Ducato Fix Euro Bt Y +0,01 14,793 Eurizon Focus Obb. Euro Breve Termine +0,12 30,423 Euromobiliare Prudente +0,39 12,255 Fideuram Security +0,18 4,966 Fondersel Reddito +0,11 6,132 Fonditalia Euro Bond Sh.Term R +0,11 4,554 Fonditalia Euro Bond Sh.Term T +0,18 5,107 Fonditalia Euro Currency R +0,16 9,767 Fonditalia Euro Currency T +0,16 6,101 Gestielle Bt Euro A +0,19 5,68 Gestielle Bt Euro B +0,24 4,208 Gestielle Cedola +0,23 4,277 Imi 2000 +0,64 3,598 Interfund Euro Currency +0,09 4,414 Intra Obb. Euro Bt +0,22 5,573 Laurin Money +0,25 5,158 Leonardo Monetario +0,05 5,651 Mediolanum Risparmio Corrente +0,31 5,507 Monetario +0,13 5,375 Nordfondo Obbl. Euro Breve Termine +0,08 6,587 Norvega Obb. Euro Breve Termine A Norvega Obb. Euro Breve Termine B -0,04 9,36 Optima Reddito B.T. +0,14 5,791 Optima Riserva Euro +0,05 8,573 Passadore Monetario

+0,20 +0,15 +0,06 +0,11 -0,04 +0,01 +0,04 +0,08 +0,08 +0,15 +0,12 +0,06 +0,06 +0,06 +0,19 +0,12 +0,13 +0,02 +0,20 +0,02 +0,02 +0,12 +0,12 +0,12 -0,04 +0,06 +0,02 +0,24 +0,07 +0,09 +0,15

+0,01 -0,01 +0,00 -0,03 +0,02 +0,01 +0,02 +0,03 +0,00 +0,00 +0,01 -0,02 -0,02 +0,00 -0,02 +0,00 +0,00 -0,05 -0,05 +0,00 +0,00 -0,01 -0,02 +0,03 +0,03 -0,01 +0,00 +0,00 +0,00 -0,02 +0,00 +0,00 -0,02 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,01 -0,02 +0,00 -0,03 -0,02 +0,00

16,289 5,415 4,96 7,577 5,455 22,611 5,025 5,192 3,976 3,98 6,454 10,415 10,483 8,864 5,238 5,171 9,946 5,729 5,55 4,572 4,616 4,879 4,954 5,815 5,432 5,451 5,873 5,854 5,548 5,514 34,327

15,867 7,081 7,469 14,808 6,196 16,371 6,536 7,49 6,301 11,592 11,355 5,487 5,535 5,002 5,765 7,767 7,822 6,285 6,327 15,281 8,478 9,565 14,203 7,904 7,939 7,861 7,89 7,577 7,627 6,394 16,876 6,68 5,661 6,932 6,086 13,832 12,155 8,992 5,848 5,887 6,687 5,294 7,145

VARIAZ. QUOT.

+0,01 13,165 Pioneer Monetario Euro A Prima Fix Obbligazionario Bt A +0,01 10,168 Soprarno Pronti Termine +0,00 5,129 Synergia Obb Euro B.T. +0,02 5,063 Teodorico Monetario +0,00 7,484 +0,01 6,907 Tesoreria Fondo Per Le Imprese Ubi Pramerica Euro B.T. +0,01 6,741 Unibanca Monetario -0,02 5,748 Valori Responsabili Monetario +0,02 5,861 Zenit Monetario I +0,03 7,567 Zenit Monetario R +0,01 7,527 OB. EURO GOVERNATIVI M/L TERM Allianz Reddito Euro L +0,12 32,399 +0,12 31,762 Allianz Reddito Euro T +0,00 4,982 Anfiteatro Bond Corporate Anima Obb. Euro +0,03 7,146 +0,03 9,01 Arca Rr Azimut Reddito Euro +0,03 15,655 Bancoposta Obbligazionario Euro +0,03 6,855 Bim Obb. Euro +0,07 6,859 Bnl Obbligazioni Euro M/Lt +0,10 6,788 Bpvi Obblig. Euro +0,00 6,68 Capitale Pi¿ Comparto Obbligazionario +0,04 5,447 +0,05 10,751 Carige Obbligazionario Euro A +0,05 10,864 Carige Obbligazionario Euro B Carige Obbligazionario Euro L.Termine A +0,11 5,557 Carige Obbligazionario Euro L.Termine B +0,11 5,646 -0,14 5,527 Carismi Bond Euro A Carismi Bond Euro B -0,13 5,584 Ducato Fix Euro Mt A -0,13 7,594 -0,14 7,676 Ducato Fix Euro Mt Y Epsilon Qincome +0,01 7,452 Eurizon Focus Obb. Euro +0,01 14,062 Euromobiliare Reddito +0,04 15,41 Europe Bond +0,08 7,468 Fondaco Euro Gov. Beta +0,06 119,96 +0,06 8,018 Fondersel Euro Fonditalia Euro Bond Long Term R +0,03 7,22 +0,03 7,273 Fonditalia Euro Bond Long Term T Fonditalia Euro Bond Medium Term R +0,10 10,89 Fonditalia Euro Bond Medium Term T +0,10 10,951 +0,05 8,246 Gestielle Lt Euro A Gestielle Lt Euro B +0,05 8,325 -0,01 15,089 Gestielle Mt Euro A Gestielle Mt Euro B -0,01 15,221 Imirend +0,01 9,344 Interfund Euro Bond Long Term +0,02 8,17 Interfund Euro Bond Medium Term +0,10 8,198 Interfund Euro Bond Short Term 1 - 3 +0,01 6,958 +0,03 11,518 Interfund Euro Bond Short Term 3-5 +0,02 5,94 Intra Obb. Euro Italfortune Euro Bonds +0,00 8,42 +0,05 7,574 Leonardo Obbligazionario Mediolanum Euromoney +0,14 6,424 Mediolanum Italmoney +0,11 6,585 Nordfondo Obbl. Euro Medio Termine +0,01 17,337 Norvega Obb. Euro A +0,03 6,504 +0,03 6,572 Norvega Obb. Euro B +0,03 6,986 Optima Obbligazionario Euro -0,02 5,835 Prima Fix Obbligazionario Mlt A +0,12 56,701 Ras Lux Bond Europe Sai Eurobbligazionario +0,02 12,853 Synergia Obb Euro M.T. +0,08 5,165 Ubi Pra. Euro M/L Termine +0,07 6,896 Unibanca Obbligazionario Euro +0,03 5,817 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine A -0,10 6,252 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine B -0,10 6,252 +0,07 5,648 Vrg Coro Reddito OB. EURO CORPORATE INV. GRADE +0,00 102,598 Amundi Corporate 3 Anni +0,00 5,106 Amundi Corporate Giugno 2012 Arca Bond Corporate +0,10 7,006 Carige Corporate Euro A +0,11 6,476 +0,12 6,536 Carige Corporate Euro B Corporate Bond +0,10 7,353

VARIAZ. QUOT.

-0,08 5,313 Ducato Etico Fix Y Ducato Etico Fix A -0,06 5,26 Eurizon Focus Obb. Euro Corporate +0,13 5,597 Eurizon Obb. Euro Corporate Breve Termine+0,05 7,496 Fonditalia Euro Corporate Bond R +0,11 8,381 +0,12 8,422 Fonditalia Euro Corporate Bond T Interfund Euro Corporate Bond +0,12 4,985 Nordfondo Obbligazioni Euro Corporate +0,09 7,598 Pioneer Obbl.Euro Corp.Etico Dis. A +0,08 4,742 Prima Fix Imprese A +0,12 6,464 Prima Fix Imprese Y +0,14 6,539 +0,09 6,561 Sai Obbligazionario Corporate Synergia Obb Corporate +0,07 5,388 +0,13 7,766 Ubi Pramerica Euro Corporate OB. EURO HIGH YIELD Eurizon Focus Obb. Euro High Yield +0,16 7,081 +0,14 13,92 Fonditalia Bond Euro High Yield R Fonditalia Bond Euro High Yield T +0,14 13,974 Interfund Bond Euro High Yield +0,12 7,658 Prima Fix High Yield A +0,26 7,719 Prima Fix High Yield Y +0,27 7,853 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari +0,51 8,709 +0,55 5,825 Azimut Reddito Usa +0,50 6,012 Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt +0,29 7,016 Ducato Fix Dollaro A Ducato Fix Dollaro Y +0,28 7,085 +0,55 8,16 Fonditalia Bond Usa R Fonditalia Bond Usa T +0,55 8,213 Gestielle Bond Dollars A +0,47 8,754 +0,48 8,863 Gestielle Bond Dollars B Interfund Bond Usa +0,55 7,092 Nordfondo Obbligazioni Dollari +0,51 13,765 OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Allianz Reddito Globale L +0,52 15,544 Allianz Reddito Globale T +0,52 15,253 -0,01 7,244 Alpi Obbligazionario Internazionale Alto Internazionale Obb. -0,29 6,134 +0,41 12,449 Arca Bond +0,04 7,999 Aureo Obbligazioni Globale Bim Obb. Globale +0,35 5,79 +0,50 5,814 Bpvi Obblig. Internazionale Carige Obbligazionario Internazionale A +0,67 5,752 Carige Obbligazionario Internazionale B +0,67 5,856 Carismi Bond Internaz. A -0,15 5,853 Carismi Bond Internaz. B -0,23 5,694 Ducato Fix Globale A +0,00 8,147 Ducato Fix Globale Y +0,01 8,218 +0,23 8,407 Eurizon Obb. Internazionali +0,29 8,594 Euromobiliare Intern. Bond +0,37 13,987 Fondersel Internazionale Gestielle Obbligazionario Intern. A +0,40 6,34 +0,41 6,427 Gestielle Obbligazionario Intern. B Imibond +0,55 15,742 Mc G.Fdf Global Bond A +0,08 5,30 Mc G.Fdf Global Bond B +0,08 5,249 Mediolanum Intermoney +0,52 6,392 +0,00 5,338 Ml Master Series Bonds +0,60 5,725 Norvega Obb. Internazionale A +0,59 5,782 Norvega Obb. Internazionale B +0,00 6,922 Optima Obb. Euro Global Pianeta +0,48 9,448 Prima Fix Obbligazionario Globale A +0,24 8,864 Prima Forza 1 A +0,02 5,053 Prima Forza 1 Y +0,02 5,085 Sai Obb.Internazionale +0,41 7,914 Ubi Pra. Obbligazioni Globali +0,50 5,654 OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Anfiteatro Global Bond -0,04 5,671 Ubi Pra. Obbligazioni Globali Corporate +0,19 6,688 OB. INTERNAZ. HIGH YIELD Ubi Pra. Obbl. Globali Alto Rendimento +0,20 8,461 OB. YEN -0,04 4,54 Ducato Fix Yen A Ducato Fix Yen Y -0,04 4,576


il Domani Venerdì 12 Marzo 2010 23

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Fonditalia Euro Yield Plus R +0,00 9,444 Fonditalia Euro Yield Plus T +0,00 9,499 Interfund Bond Japan +1,09 5,676 OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emergenti +0,17 13,194 Bnl Obbligazioni Emergenti +0,41 21,777 Emerging Markets Bond +0,35 6,034 Eurizon Focus Obb. Emergenti +0,12 11,057 Euromobiliare Emerging Markets Bond +0,56 6,881 Fonditalia Bond Global Emerging Markets R+0,18 10,204 Fonditalia Bond Global Emerging Markets T+0,18 10,242 Gestielle Emerging Mkt Bond A +0,16 10,055 Gestielle Emerging Mkt Bond B +0,16 10,214 Interfund Bond Global Emerging Markets +0,17 10,519 Mc G.Fdf High Yield A +0,20 7,091 Mc G.Fdf High Yield B +0,20 5,13 Nordfondo Obbligazioni Paesi Emergenti +0,36 8,544 Norvega Obb. Paesi Emergenti A +0,36 7,226 Norvega Obb. Paesi Emergenti B +0,37 7,32 Optima Obb. Emergent Market +0,54 7,289 Pioneer Obb.Paesi Emergenti Dis. A +0,46 9,58 Prima Fix Emergenti A +0,13 12,723 Prima Fix Emergenti Y +0,13 12,968 OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI +0,05 5,486 Amundi Obbligazionario Euro +0,25 6,116 Anima Convertible Azimut Trend Tassi +0,01 8,934 Consultinvest Obbligaz. Medio Termine +0,04 5,127 Consultinvest Obbligazionario +0,04 5,211 Ducato Fix Convertibili A -0,08 8,702 Ducato Fix Convertibili Y -0,07 8,819 Eurizon Focus Obb. Cedola +0,05 6,12 +0,09 5,392 Eurizon Obb. Etico Fonditalia Inflation Linked R +0,13 13,496 Fonditalia Inflation Linked T +0,13 13,565 Gestielle Obbligazionario Corporate A +0,08 7,087 Gestielle Obbligazionario Corporate B +0,08 7,183 Groupama It. Bond Sel. Fund +0,10 5,77 Interfund Inflation Linked +0,13 13,352 Mediolanum Risparmio Reddito +0,33 10,95 Mediolanum Vasco De Gama +0,13 10,091 Nordfondo Obbligazioni Convertibili +0,11 5,392 Pioneer Cim Euro Convertible Bonds -0,38 5,837 Pioneer Cim Euro Fixed Income +0,12 15,756 +0,11 6,509 Pioneer Obb. Euro Dis. A Ras Lux Short Term $ +0,01 144,767 Ras Lux Short Term Euro +0,02 66,01 Symphonia Comp.Obb. Area Europa +0,06 9,401 Ubi Pra. Obbligazioni Dollari +0,53 4,895 OB. MISTI Alleanza Obbligazionario +0,18 5,577 Alto Obbligazionario +0,37 8,782 Anima Fondimpiego +0,14 19,639 +0,02 8,301 Arca Obb.Europa Azimut Contofondo -0,15 5,208 Azimut Solidity +0,05 7,893 +0,03 5,844 Bancoposta Mix 1 +0,07 5,488 Bim Corporate Mix Bnl Telethon +0,19 5,853 Ca Multimanager Difensiva +0,00 5,00 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 15 +0,04 5,262 +0,07 5,494 Carige Bilanciato 10 Cividale Forum Iulii Rendita A +0,02 5,547 +0,02 5,665 Cividale Forum Iulii Rendita B Cr Cento Misto Best -0,15 5,844 +0,06 7,936 Eurizon Diversificato Etico Eurizon Rendita +0,00 5,991 Eurizon Soluzione 10 +0,00 6,901 +0,20 4,583 Fucino Dynamic Gestielle Etico Per Ail A +0,05 6,379 Gestielle Etico Per Ail B +0,05 6,425 Intesa Casse Del Centro Protez. Dinamica +0,04 5,683 +0,02 6,101 Leonardo 80/20 +0,08 6,014 Nextam P. Obbligazionario Misto Nordfondo Etico Obbl.Misto Max20% Azioni+0,05 6,641 +0,15 5,517 Norvega Sintesi Moderato Pioneer Obbligazionario Piu' Dis. A +0,21 8,114 +0,04 4,863 Sai Multi Fund Linea Prudente Sai Performance +0,13 17,192 Sforzesco +0,17 9,902 +0,06 7,086 Symphonia Patr.Globale Reddito Synergia Bilanciato 15 +0,06 5,278 Total Return Obbligazionario -0,02 4,322 Ubi Pra. Portafoglio Prudente +0,12 6,055 +0,07 6,055 Valori Responsabili Obbligaz. Misto +0,09 8,236 Zenit Obb. I Zenit Obb. R +0,07 8,193 OB. FLESSIBILI +0,00 4,94 Amundi Soluzioni Tassi Arca Cedola Corp. Bond +0,06 5,313 Arca Cedola Corp. Bond Ii +0,12 5,015 Arca Cedola Gov. Euro Bond +0,00 5,135 -0,02 5,009 Arca Cedola Gov. Euro Bond Ii -0,04 5,226 Aureo Cash Dynamic +0,24 6,713 Bg Focus Obbligazionario Bnl Target Return Liquidita' +0,03 9,972 Cividale Forum Iulii Strategia A +0,05 5,671 +0,07 5,783 Cividale Forum Iulii Strategia B Consultinvest High Yield +0,34 5,592 +0,02 5,487 Consultinvest Monetario +0,05 7,359 Consultinvest Reddito -0,02 18,313 Ducato Fix Rendita A Ducato Fix Rendita Y -0,01 18,583 Euromobiliare Tr Flex 2 +0,06 6,573 +0,02 6,494 Premium Risparmio +0,05 7,743 +0,00 5,993 Ritorni Reali Symphonia Bond Flessibile +0,06 5,104 Ubi Pra. Active Duration +0,05 5,682 Ubi Pramerica Total Return Prudente +0,04 10,533 Vegagest Obbligazionario Flessibile +0,02 5,268 Volterra Tr Obblig. +0,02 5,168 LIQUIDITA' AREA EURO Agora Cash -0,02 5,561 Allianz Liquidita' A +0,00 5,595 Allianz Liquidita' At +0,00 5,07 Allianz Liquidita' B +0,00 5,714 +0,00 101,982 Amundi Eonia Amundi Liquidita' -0,01 8,961

VARIAZ. QUOT.

Anfiteatro Tesoreria +0,00 5,681 Anima Liquidita' +0,00 6,613 Arca Bt -0,02 8,756 Arca Bt Tesoreria -0,02 5,771 Aureo Liquidita' +0,00 5,716 Azimut Garanzia -0,01 12,326 Bnl Cash +0,00 22,198 Carige Liquidita' Euro A +0,00 6,311 Carige Liquidita' Euro B +0,00 6,368 Carismi Liquidita' B -0,02 5,297 Epsilon Cash +0,02 6,271 Eurizon Focus Tesoreria Euro A +0,00 7,661 Eurizon Focus Tesoreria Euro B +0,00 7,698 Eurizon Liquidita' A +0,00 7,303 Eurizon Liquidita' B +0,00 7,474 Euromobiliare Conservativo +0,00 11,104 Euromobiliare Contovivo +0,01 11,84 Fideuram Moneta +0,00 14,617 Fondaco Euro Cash +0,01 116,204 Fondo Liquidita' +0,00 7,597 Gestielle Cash Euro A +0,00 7,053 Gestielle Cash Euro B +0,01 7,088 Mediolanum Risparmio Monetario +0,00 5,482 Nextam P. Liquidita' +0,00 5,836 -0,02 6,208 Nordfondo Liquidita' -0,02 5,863 Norvega Monetario A Norvega Monetario B -0,02 5,899 Optima Money -0,02 6,155 Pensplan Invest Cash Fund +0,03 5,931 Pioneer Liquidita' Euro A +0,00 5,062 Prima Fix Monetario A +0,00 8,522 Prima Fix Monetario I +0,00 8,615 +0,00 8,598 Prima Fix Monetario Y Sai Liquidita' -0,01 11,544 Symphonia Comp.Monetario -0,01 7,429 Synergia Monetario +0,00 5,025 Synergia Tesoreria -0,02 5,048 Ubi Pramerica Euro Cash -0,01 7,289 Vrg Coro Tesoreria +0,00 5,641 LIQUIDITA' AREA DOLLARO Eurizon Focus Tesoreria Dollaro +0,50 12,266 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro $ -0,11 16,69 FLESSIBILI 8a+ Gran Paradiso +0,04 5,215 +0,02 5,09 8a+ Latemar 8a+ Monviso +0,14 5,08 Abis Flessibile +0,00 5,616 Abn Amro Expert A-Rt400 +0,02 4,655 Agora Flex -0,09 6,824 -0,06 4,826 Agora Selection Agora Valore Protetto -0,06 6,341 Alarico Re +0,07 4,543 Allianz F100 L +0,17 4,11 +0,17 4,039 Allianz F100 T Allianz F15 L +0,11 5,388 Allianz F15 T +0,09 5,314 +0,15 5,194 Allianz F30 L +0,14 5,121 Allianz F30 T Allianz F70 L +0,19 27,539 Allianz F70 T +0,19 26,992 Amundi Absolute +0,00 5,22 +0,06 5,17 Amundi Dynamic Allocation Amundi Equipe 1 +0,10 5,253 +0,14 5,189 Amundi Equipe 2 Amundi Equipe 3 +0,14 5,133 +0,15 4,749 Amundi Equipe 4 Amundi Eureka China Double Wine +0,00 5,555 Amundi Eureka Double Call +0,00 5,378 +0,00 5,561 Amundi Eureka Double Win Amundi Eureka Double Win 2013 +0,00 4,996 Amundi Eureka Dragon +0,00 6,11 Amundi Eureka Ripresa 2014 +0,00 5,20 Amundi For. Gar. Em Eq. Recall 2013 +0,00 4,973 +0,00 4,853 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2013 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2014 +0,00 5,189 +0,00 4,859 Amundi For.Gar.Eq. Recall Due 2013 Amundi Form. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014+0,00 4,973 +0,00 5,682 Amundi Form. Gar. Merc. Emerg. Amundi Form. Private Div. Opp. +0,00 4,958 Amundi Formula Euro Eq. Option 2013 +0,00 4,468 Amundi Formula Euro Eq. Option Due 2013+0,00 4,48 Amundi Formula Garantita 2012 +0,00 5,056 Amundi Formula Garantita 2013 +0,00 4,883 Amundi Formula Garantita Due - 2013 +0,00 4,894 Amundi Formula Garantita High Diver. 2014+0,00 4,86 +0,04 5,603 Amundi Piu Amundi Premium Power +0,08 5,104 +0,00 4,791 Amundi Private Alpha -0,27 5,582 Amundi Qreturn Amundi Soluzione Azioni +0,02 4,746 Amundi Strategia 95 +0,06 4,954 Anfiteatro Bond Plus +0,00 7,409 -0,02 5,278 Anfiteatro Conservative Flex Anfiteatro Corporate Absolute Return +0,02 5,63 +0,00 5,163 Anfiteatro Corporate Bt Anfiteatro Total Return +0,00 3,308 Anima Fondattivo +0,17 13,52 +0,00 4,958 Aqqua Arca Capitale Garantito Dic 2013 +0,10 5,198 -0,08 5,117 Arca Capitale Garantito Giugno 2013 +0,00 5,53 Arca Corporate Bt -0,02 5,178 Arca Rendimento Assoluto T3 Arca Rendimento Assoluto T5 +0,00 4,907 Aureo Defensive +0,02 5,071 +0,07 5,411 Aureo Ff 1classe Flessibile Aureo Finanza Etica +0,00 6,091 -0,01 9,704 Aureo Flex Euro Aureo Flex Italia +0,00 17,265 Aureo Flex Opportunity +0,00 4,833 -0,03 5,98 Aureo Plus Aureo Rendimento Assoluto +0,05 5,629 Azimut Strategic Trend +0,18 5,054 Azimut Trend +0,12 19,24 Azimut Trend America +0,42 8,851 Azimut Trend Europa -0,12 12,216 Azimut Trend Italia -0,21 15,273 Azimut Trend Pacifico +0,52 6,326 +0,04 5,286 Bancoposta Centopiu' Bancoposta Centopiu' 2007 +0,02 5,256

VARIAZ. QUOT.

Bancoposta Extra +0,04 Bg Focus Azionario +0,86 Bim Flessibile +0,23 Bnl Target Return Conservativo +0,14 Bnl Target Return Dinamico +0,11 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Asia +0,02 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Europa +0,00 Bnpp Equipe Attacco +0,13 Bnpp Equipe Centrocampo +0,06 Bnpp Equipe Difesa +0,00 Carige Flessibile +0,02 Carige Flessibile B +0,02 Carige Flessibile Piu' A +0,09 Carige Flessibile Piu' B +0,09 Carismi Absolute Perf. A -0,02 Carismi Absolute Perf. B -0,02 Carismi Pratico A +0,00 Carismi Pratico B +0,00 Consultinvest Alto Dividendo +0,22 Consultinvest Mercati Emerg. +0,34 Consultinvest Multi Flex +0,20 Consultinvest Plus +0,04 Cr Cento Premium +0,00 Ducato Etico Flex Civita A -0,07 -0,05 Ducato Etico Flex Civita Y Ducato Multimanager Cash Premium A +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus A+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus Y+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Y +0,00 Edr Multigestion Trend Global +0,06 Epsilon Qreturn +1,01 Eurizon Focus Garantito 03/13 +0,00 +0,02 Eurizon Focus Garantito 06/12 Eurizon Focus Garantito 09/12 -0,02 Eurizon Focus Garantito 12/12 +0,00 Eurizon Focus Garantito I Semestre 2006 +0,00 Eurizon Focus Garantito I Trimestre 2007 +0,02 Eurizon Focus Garantito Ii Semestre 2006 +0,02 Eurizon Focus Garantito Ii Trimestre 2007 +0,02 Eurizon Focus Garantito Iii Trimestre 2007 +0,10 Eurizon Focus Garantito Iv Trim 2007 +0,04 Eurizon Focus Profilo Dinamico +0,14 Eurizon Focus Profilo Moderato +0,08 Eurizon Focus Profilo Prudente +0,00 +0,04 Eurizon Focus Rend. Assoluto 3 Anni Eurizon Focus Rendimento Ass. 2 Anni +0,02 Eurizon Focus Rendimento Ass. 5 Anni +0,00 Eurizon Obiettivo Rendimento +0,00 Eurizon Team 1 A +0,03 +0,03 Eurizon Team 1 G Eurizon Team 2 A +0,04 Eurizon Team 2 G +0,04 Eurizon Team 3 A +0,04 +0,04 Eurizon Team 3 G Eurizon Team 4 A +0,15 Eurizon Team 4 G +0,15 +0,35 Eurizon Team 5 A +0,35 Eurizon Team 5 G Euromobiliare Real Assets -0,02 Euromobiliare Strategic +0,03 Euromobiliare Strategic Flex -0,04 +0,07 Euromobiliare Tr Flex 3 Euromobiliare Tr Flex 4 +0,01 +0,06 Federico Re Fideuram Master Sel.Absolute Return +0,00 +0,32 Flessibile Fondaco Global Opportunities +1,02 Fondersel Duemila +0,50 +0,02 Fonditalia Flexible Dynamic R Fonditalia Flexible Dynamic T +0,02 Fonditalia Flexible Growth R +0,00 Fonditalia Flexible Growth T +0,00 -0,01 Fonditalia Flexible Income R +0,00 Fonditalia Flexible Income T Fonditalia Flexible Multimanager R -0,01 +0,00 Fonditalia Flexible Multimanager T Fonditalia Flexible Opportunity R +0,01 +0,01 Fonditalia Flexible Opportunity T Formula 1 Alpha Plus 20 +0,09 Formula 1 Conservative +0,03 +0,03 Formula 1 High Risk Formula 1 Low Risk +0,01 Formula 1 Risk +0,02 Gestielle Global Asset Plus +0,00 +0,02 Gestielle Harmonia Dinamico +0,04 Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace +0,00 +0,13 Gestielle Total Return +0,27 Gestnord Asset Allocation Igm Flessibile A +0,02 Igm Flessibile B +0,02 Interfund System 100 -0,03 +0,00 Interfund System 40 +0,06 Interfund System Flex -0,24 Intra Assoluto Intra Flessibile +0,19 Investitori Flessibile +0,05 -0,42 Kairos Partners Fund Kairos Partners Income +0,00 +0,00 Kairos Partners Small Cap -0,10 Macro F.0. +0,02 Mc G.Fdf Flx Low A Mc G.Fdf Flx Low B +0,02 Mc G.Fdf Flx.High B -0,03 -0,05 Mc G.Fdf Flx.Med. A Mc G.Fdf Flx.Med. B -0,05 +0,06 Nextam P. Flessibile Nordest Sicav +0,24 Norvega Flessibile A -0,15 -0,07 Norvega Mb Absolut Norvega Mb Strategic -0,07 Norvega Rendimento A -0,02 Ob. Rendimento +0,05 Open Fund Ritorno Assoluto Var2 +0,56 Open Fund Ritorno Assoluto Var4 +0,88 Paritalia Orchestra C +0,00 Pioneer Target Controllo A +0,06 +0,02 Pioneer Target Equilibrio A Pioneer Target Sviluppo A +0,02

5,24 22,501 3,918 5,026 12,528 5,423 5,088 4,503 4,799 5,432 5,191 5,191 4,531 4,575 4,819 4,897 6,075 6,122 3,185 5,01 4,945 5,239 3,805 4,233 4,323 4,733 4,176 4,25 4,793 4,916 6,401 5,167 5,142 5,115 5,128 5,292 5,173 5,253 5,135 5,024 5,203 5,153 5,269 5,444 5,485 5,223 4,848 8,034 5,973 5,973 5,641 5,641 4,69 4,704 3,907 3,922 3,758 3,773 4,148 3,206 13,378 4,59 6,877 5,198 9,21 2,837 95,483 93,859 6,338 6,335 8,842 8,911 8,511 8,543 9,487 9,559 7,834 7,87 6,545 6,552 6,989 6,728 6,621 5,293 5,341 5,29 5,403 14,121 4,766 4,029 4,063 9,51 11,124 10,326 5,706 6,224 6,375 5,696 6,691 9,441 4,10 5,203 5,194 3,757 5,724 3,794 4,731 4,14 7,355 3,014 2,97 5,359 5,822 4,515 3,764 72,928 5,323 5,297 22,227

VARIAZ. QUOT.

Prima Strategia A-Rt 100 A -0,02 5,131 Prima Strategia A-Rt 200 A -0,04 4,899 Prima Strategia A-Rt 50 A -0,02 16,376 Prima Strategia Europa Alto Potenziale A +0,09 2,217 Prima Strategia Europa Alto Potenziale Y +0,09 2,23 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale A +0,21 13,776 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale Y+0,17 13,792 Prima Strategia Italia Alto Potenziale A +0,15 4,703 Prima Strategia Italia Alto Potenziale Y +0,15 4,744 Profilo Best Funds +0,15 5,883 Profilo Elite Flessibile +0,09 5,547 Sofia Flex +0,00 0,695 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 A +0,14 5,132 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 B -0,08 5,092 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 A +0,06 5,173 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 B +0,06 5,187 Soprarno Contrarian A -0,03 3,695 Soprarno Contrarian B -0,03 3,70 Soprarno Global Macro A +0,02 4,866 Soprarno Global Macro B +0,02 4,917 Soprarno Inflazione +1,5% A +0,04 5,459 Soprarno Inflazione +1,5% B +0,05 5,486 Soprarno Relative Value A -0,09 5,318 -0,09 5,367 Soprarno Relative Value B -0,09 5,755 Symphonia Asia Flessibile Symphonia Comp.Fortissimo +0,31 2,597 Symphonia Italia Flessibile -0,06 5,072 Synergia Total Return +0,13 5,23 Total Return +0,17 2,293 Ubi Pra. Active Beta +0,02 4,728 Ubi Pra. Alpha Equity -0,06 5,102 +0,04 5,131 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato A Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato B +0,04 5,148 Ubi Pra. Total Return Dinamico +0,02 4,997 Unibanca Plus +0,04 5,244 Volterra Dinamico +0,02 5,305 Volterra Tr Glob. +0,11 5,476 Vrg Coro Rendimento +0,04 5,353 Zenit Absolute Return I +0,09 5,588 Zenit Absolute Return R +0,09 5,52 Zenit High Trend 0-100 Fdf +0,00 1,245 Zenit Zero 100 +0,20 4,601 ASSICURATIVI Antonveneta Vita Antonveneta Vita Armonico +0,78 11,327 Antonveneta Vita Armonico 2007 +0,91 9,793 Antonveneta Vita Attivo +1,18 12,13 Antonveneta Vita Attivo 2007 +1,28 9,432 +1,61 14,30 Antonveneta Vita Azionario Antonveneta Vita Azionario Globale +0,54 8,05 Antonveneta Vita Azionario Specializzato +1,12 9,497 Antonveneta Vita Bilanciato Euro +1,03 11,178 +0,99 10,741 Antonveneta Vita Bilanciato Globale Antonveneta Vita Dinamico +1,10 13,436 Antonveneta Vita Equilibrato +0,26 14,589 +0,01 11,411 Antonveneta Vita Euromoneta +0,01 11,852 Antonveneta Vita Monetario Antonveneta Vita Obbligazionario +0,18 11,833 Antonveneta Vita Obbligazionario Euro +0,22 13,375 Antonveneta Vita Obbligazionario Misto +0,45 12,297 +0,17 12,568 Antonveneta Vita Protetto Antonveneta Vita Protetto 2007 +0,19 10,632 +0,18 12,874 Antonveneta Vita Sicuro Antonveneta Vita Trend +1,19 11,709 +1,08 8,524 Antonveneta Vita Trend Dinamico Antonveneta Vita Trend Equilibrato +0,26 10,091 Antonveneta Vita Trend Plus +1,19 7,238 +0,21 10,565 Antonveneta Vita Trend Protetto AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Aurora New Balanced +1,32 10,363 Aurora New Bond +0,69 10,117 +1,49 11,018 Aurora New Share +0,10 10,548 Aurora Unietic Aurora Unit Balanced +1,34 10,145 +0,11 8,815 Aurora Unit Bond Aurora Unit Share +2,65 9,102 +2,15 11,509 Aurora Winvest Bilanciata Aurora Winvest Dinamica +2,87 10,148 Aurora Winvest Prudente +1,22 12,479 AXA MPS FINANCIAL Axa Mps Aggressivo +0,62 9,638 Axa Mps Carattere Forte +0,18 8,999 Axa Mps Fin. Az. Europa +0,42 8,15 -0,07 7,205 Axa Mps Fin. Az. Giappone -0,08 15,86 Axa Mps Fin. Az. Pacifico Axa Mps Fin. Az. Sector +0,41 6,603 +0,74 10,729 Axa Mps Fin. Az. Top Ten -0,01 10,754 Axa Mps Fin. Carattere Attento Axa Mps Fin. Carattere Equilibrato +0,07 10,40 Axa Mps Fin. Carattere Sereno +0,07 10,755 Axa Mps Fin. Conservativo +0,07 11,785 +0,18 10,168 Axa Mps Fin. Dinamico +0,37 11,327 Axa Mps Fin. Dinamico A Axa Mps Fin. Emerging Markets Equity A +1,22 20,491 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Crescente -0,89 10,998 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Sviluppo -0,33 9,112 +0,04 11,18 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Axa Mps Fin. Linea Forte Shield 8 +0,03 10,744 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Double +0,08 11,842 +0,03 10,055 Axa Mps Fin. Mplife 100/1 +0,01 10,018 Axa Mps Fin. Mplife 100/2 Axa Mps Fin. Mplife 90/1 +0,08 9,568 Axa Mps Fin. Obb.Opportunita' -0,10 9,975 -0,08 11,938 Axa Mps Fin. Obbligazionario Europa Axa Mps Fin. Secure A +0,04 12,899 +0,27 5,529 Axa Mps Fin. Usa Equity A BCC VITA Bcc Vita Equity America +0,94 4,42 +1,61 4,936 Bcc Vita Equity Asia Bcc Vita Equity Europa -1,09 4,441 Bcc Vita World Global Bond +0,51 5,353 Bipiemme Vita Spa Bpm Az 30 +0,17 5,88 Bpm Az 50 +0,89 5,65 Bpm Az 80 +1,54 5,27 Bpm Az Flex +0,45 4,43 +1,85 3,86 Bpm Financial Audace Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 +0,00 5,49

VARIAZ. QUOT.

Bpm Financial Aurora Giugno 2002 +0,00 5,56 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 +0,00 5,50 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 +0,00 5,48 Bpm Financial Equilibrato +1,11 4,56 Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 -0,18 5,55 Bpm Financial Geographic Areas +1,58 3,21 Bpm Financial Global Bond -0,33 6,06 Bpm Financial Industrial Sector +1,54 3,29 Bpm Financial Prudente +0,78 5,17 Bpm Financial Riserva Euro -0,31 6,46 Bpm Financial Vita Azionario +2,00 4,60 Bpm Financial Vita Bilanciato +1,28 5,55 Bpm Financial Vita Obbligazionario -0,57 6,94 BNL VITA Bnl Vita Capital Unit 30 +0,31 10,589 Bnl Vita Capital Unit 60 +0,31 8,536 Bnl Vita Capital Unit 90 +0,41 6,566 CARDIF Assicurazioni Spa Cardif Azionario A -1,62 86,135 Cardif Azionario B -0,75 134,946 Cardif Azionario Rimini 2 -1,58 63,297 Cardif Bds Valore Azionario -2,26 96,924 Cardif Bds Valore Bilanciato -0,84 136,368 Cardif Bds Valore Obbligazionario -0,05 179,282 -0,89 123,124 Cardif Bilanciato A +1,88 193,247 Cardif Bilanciato B Cardif Flexible Profilo A -1,59 75,203 Cardif Obbligazionario A +0,07 165,472 Cardif Obbligazionario B -0,01 218,876 Cardif Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,09 107,912 Cardif Pargest Globale 60 A +0,72 183,168 Cardif Spazio Effervescente -2,27 108,962 +0,29 173,009 Cardif Spazio Naturale CARIGE VITA NUOVA Carige 3 Garanzie 3 G +0,71 5,22 Carige Dinamicamente Protetta +0,00 5,17 Carige Gestilink Arancione Dinamica +1,17 3,706 Carige Gestilink Blu Moderata +0,71 5,139 Carige Gestilink Verde Prudente +0,36 6,647 Carige Protezione Attiva +0,03 102,97 Cattolica Assicurazioni Cattolica Azionario +1,39 4,076 Cattolica Bilanciato +1,07 4,352 Cattolica Bpbari Freeway Country -0,47 3,421 +0,92 3,521 Cattolica Bpbari Freeway Desert Cattolica Bpbari Freeway Jungle -2,31 0,169 Cattolica Cividale Percorso Azionario +1,80 11,272 Cattolica Cividale Percorso Obbligazionario +0,28 11,351 Cattolica Ferrara Investire Azionario +1,36 3,354 Cattolica Ferrara Investire Obbligazionario +0,18 5,556 Cattolica Fondo Protetto +0,04 5,22 Cattolica Formula Life Azionaria +2,14 4,436 Cattolica Formula Life Bilanciata +1,67 4,823 +1,78 4,567 Cattolica Fuoriclasse Balanced Cattolica Fuoriclasse Bond +0,16 5,509 Cattolica Fuoriclasse Equity +3,68 3,212 +4,18 1,421 Cattolica Fuoriclasse High Tech +0,29 5,548 Cattolica Nuove Rotte Cattolica Obbligazionario +0,60 4,847 Cattolica Progetto Attivo Bond +0,59 4,583 Cattolica Progetto Attivo Equity +1,33 3,743 +1,04 4,364 Cattolica Progetto Attivo Mix Cattolica Soluzione Dinamica +1,16 5,152 +0,48 6,224 Cattolica Soluzione Prudente Cattolica Soluzione Vivace +2,25 3,629 CENTROVITA ASSICURAZIONI Centrovita 6attivo-Orchestra +0,07 72,648 Centrovita 6protetto Regina -0,09 105,47 -0,02 150,61 Centrovita Anni 40 Centrovita Anni 50 +0,34 165,239 Centrovita Anni 60 +0,47 119,10 Centrovita Anni 70 +0,16 119,741 -0,11 95,426 Centrovita Anni 80 -0,11 107,408 Centrovita Azionario Centrovita Azionario Blue -0,24 56,981 -0,14 57,286 Centrovita Azionario Green Centrovita Azionario Plus -0,13 130,965 +0,17 148,289 Centrovita Bilanciato Centrovita Bilanciato Plus +0,16 174,798 Centrovita Eag 2005 +0,00 1.038,80 +0,00 1.049,92 Centrovita Eag 2006 Centrovita Obbligazionario +0,39 189,096 Centrovita Obbligazionario Blue +0,55 124,273 Centrovita Obbligazionario Plus +0,41 210,416 DUOMO PREVIDENZA S.P.A. +1,23 2,054 Duomo Unit Dynamic Unit Moderate +0,33 4,873 GENERTELLIFE S.P.A. +0,89 6,018 Adria Equilibrio Genertellife Aptus 1 +0,99 4,998 Genertellife Aptus 2 +2,05 4,621 Genertellife Aptus 3 +2,79 3,868 +0,53 10,361 Genertellife Bg 2005-2015 +0,85 9,68 Genertellife Bg 2005-2020 +0,50 8,787 Genertellife Bg 2005-2025 Genertellife Bg 2005-2030 +1,05 8,407 Genertellife Bg Azionario 1 +2,91 2,225 +2,57 2,55 Genertellife Bg Azionario 2 Genertellife Bg Bilanciato 1 +1,75 3,954 +1,14 5,149 Genertellife Bg Bilanciato 2 +1,69 8,10 Genertellife Bg Dinamico +2,10 2,862 Genertellife Espansione Genertellife Espansione2000 +1,84 2,871 Genertellife Sviluppo +1,38 4,273 +1,39 3,804 Genertellife Sviluppo2000 Genertellife Tirreno Unit Equilibrio +1,21 5,851 +0,48 5,817 Genertellife Tirreno Unit Protezione Genertellife Tirreno Unit Sviluppo +2,28 5,12 Genertellife Valore +0,32 6,194 Ina Assitalia Ina Fondo Ina Valore Attivo +0,02 4,111 Ina Fondo Valute Estere -0,18 1,127 Ina Nuovo Fondo Ina +0,06 7,86 Intesavita Spa Intesa Vita Accumulazione -0,23 5,187 Intesa Vita Azionario America Growth +1,84 8,809 Intesa Vita Azionario America Value +1,43 9,592 +2,51 21,617 Intesa Vita Azionario Cina Intesa Vita Azionario Europa Growth +1,95 10,156

VARIAZ. QUOT.

Intesa Vita Azionario Europa Value +2,93 11,112 Intesa Vita Crescita +0,02 5,992 Intesa Vita Dinamica -0,48 4,598 Intesa Vita Eurounit Azionario +0,19 3,09 Intesa Vita Eurounit Dinamico +0,02 4,969 Intesa Vita Eurounit Equilibrato -0,04 5,512 Intesa Vita Eurounit Prudente -0,05 6,36 Intesa Vita Gpa Accordo +0,07 682,08 Intesa Vita Gpa Accordo 2 +0,07 655,72 Intesa Vita Gpa Acuto +1,74 394,56 Intesa Vita Gpa Acuto 2 +1,73 335,41 Intesa Vita Gpa Armonia +1,10 509,45 Intesa Vita Gpa Armonia 2 +1,10 448,11 Intesa Vita Gpa Motivo +0,43 626,31 Intesa Vita Gpa Motivo 2 +0,42 588,46 Intesa Vita Monetario Dollaro -0,08 9,158 Intesa Vita Monetario Euro -0,01 10,854 Intesa Vita Obbligazionario Euro +0,30 11,308 Intesavita Gpa Private Bond +1,43 727,58 Intesavita Gpa Private Global Guar. +0,46 583,28 Intesavita Gpa Private Global High +0,81 328,09 +0,46 663,27 Intesavita Gpa Private Global Low Intesavita Gpa Private Global Medium +0,59 535,56 MEDIOLANUM VITA S.P.A. Mediolanum Azionario Dinamismo +0,09 3,516 Mediolanum Azionario Dinamismo Bis +0,07 4,037 Mediolanum Azionario Fedelt¿ +0,00 2,169 Mediolanum Azionario Lntraprendenza +0,15 3,251 Mediolanum Azionario Lntraprendenza Bis+0,15 3,994 Mediolanum Azionario Protezione +0,03 5,875 Mediolanum Balanced +0,04 4,682 Mediolanum Balanced Bis -0,02 4,754 Mediolanum Country +0,09 3,412 Mediolanum Country Bis +0,08 3,983 +0,00 4,113 Mediolanum Dynamic Mediolanum Dynamic Bis +0,00 4,514 Mediolanum Eurobond Breve Termine +0,00 6,752 Mediolanum Eurobond Opportunita' -0,04 6,81 Mediolanum Eurobond Sviluppo -0,01 6,701 Mediolanum Euroequity Opportunita' +0,17 4,232 Mediolanum Euroequity Protezione +0,03 6,481 +0,09 4,519 Mediolanum Euroequity Sviluppo Mediolanum Moderate -0,02 5,098 Mediolanum Moderate Bis -0,04 5,105 Mediolanum Obb. Breve Termine Bis +0,02 5,537 Mediolanum Obb. Crescita Bis -0,09 5,371 +0,02 5,225 Mediolanum Obb. Evoluzione Bis Mediolanum Obb. Moderazione Bis -0,04 5,463 Mediolanum Obbligazionario Crescita -0,06 6,693 Mediolanum Obbligazionario Liquidita' +0,00 6,662 Mediolanum Obbligazionario Moderazione -0,03 6,602 Mediolanum Opportunity +0,19 3,785 +0,19 4,143 Mediolanum Opportunity Bis +0,02 6,209 Mediolanum Prudent Mediolanum Prudent Bis +0,00 5,507 Mediolanum Sector +0,06 3,368 Mediolanum Sector Bis +0,07 4,19 MILANO ASSICURAZIONI Milano Assicurazioni Previlink Azionario +0,37 3,019 Milano Assicurazioni Previlink Bilanciato +0,25 4,352 Milano Assicurazioni Previlink Monetario +0,00 6,182 Milano Assicurazioni Previlink Obbligazionario+0,05 5,56 RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. Risparmio Crfc Gentile Dinamica +4,18 3,443 Risparmio Crfc Gentile Equilibrata +2,40 5,896 Risparmio Eurolink Cv Dinamico +1,92 13,004 +1,39 13,025 Risparmio Eurolink Cv Equilibrato Risparmio Eurolink Cv Risparmio +0,57 11,951 +1,08 10,959 Risparmio Formula Link In Prima Risparmio Formula Link In Seconda +1,56 9,567 Risparmio Formula Link In Terza +2,43 7,875 Risparmio Gestivita Azionario +1,52 8,628 Risparmio Gestivita Bilanciato +1,07 10,349 +0,37 11,995 Risparmio Gestivita Obbligazionario Risparmio Patavium Ul Dinamico +2,51 7,804 Risparmio Patavium Ul Equilibrato +1,13 9,101 SARA VITA S.P.A. Sara Vita Multistrategy Az.Internaz.G.A +1,68 8,071 Sara Vita Multistrategy Azionario Internazionale +1,68 7,755 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Europeo +0,13 9,226 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Globale +0,12 9,638 -0,20 9,86 Sara Vita Profilo Guardian Unipol Assicurazioni Unipol Uninvest Arcosereno +0,00 119,51 Unipol Uninvest Azioni Piu' +0,54 108,415 +0,60 13,50 Unipol Uninvest Crescita +0,40 12,546 Unipol Uninvest Equilibrio Unipol Uninvest Flessibile +0,75 6,859 +0,46 108,513 Unipol Uninvest Grande7 +0,47 103,992 Unipol Uninvest Grandevita Unipol Uninvest Mach 7 +0,37 111,35 +0,38 103,771 Unipol Uninvest Otto&Mezzo Unipol Uninvest Performance Europa +2,20 7,518 Unipol Uninvest Risparmio -0,01 13,464 Unipol Uninvest Valore +1,07 12,433 ZURICH LIFE AND PENSION +0,13 5,364 Zlap Controllo Zlap Crescita -0,05 6,457 Zlap Equilibrio +0,07 7,526 +0,08 4,771 Zlap Evoluzione Zlap Protezione +0,09 7,862 Zlap Prudenza +0,07 5,709 Zlap Sicurezza +0,09 5,473 Zlap Sviluppo +0,08 3,68


24

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE

Roma: presentato un ricorso alla Consulta dopo che il Pdl si è rivolto al Consiglio di Stato per riammettere le proprie liste

La Regione contro il dl salva-liste di Angie Rucola ROMA Tra oggi e domani il Pdl attende le decisioni del Consiglio di Stato e dell’Ufficio centrale della Corte d’appello della Capitale sui ricorsi contro l’esclusione della sua lista dalle Regionali nella provincia di Roma. «Il Consiglio di Stato discuterà il ricorso sabato, e dovrebbe decidere nella stessa giornata- ha spiegato l’ufficio stampa del Pdl Lazio. Entro 48 ore dalla presentazione del ricorso dovrebbe pronunciarsi invece l’Ufficio centrale della Corte d’Appello di Roma sul ricorso contro la decisione dell’Ufficio elettorale circoscrizionale del Tribunale romano». Lunedì scorso il Tar aveva dato parere negativo a un precedente ricorso del Pdl contro l’esclusione della lista, spiegando che mancava la documentazione necessaria. Il Tar entrerà poi nel merito del ricorso il 6 maggio, data per cui è stata fissata una nuova udienza, anche se le elezioni regionali si svolgeranno regolarmente il 28 e 29 marzo. Martedì l’Ufficio elettorale circoscri-

Ieri la candidata Renata Polverini è stata contestata da un gruppo di lavoratori dell’Eutelia e da alcuni esponenti del “popolo viola” tra grida di offesa e insulti

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, durante la cerimonia per il 150esimo dell’Unità, ha dichiarato: «Oggi si è respirata bella aria mentre altrove c’è bolgia» zionale del Tribunale di Roma non ha accettato l’iscrizione della lista del Popolo della Libertà per il collegio provinciale di Roma. Intanto, il segretario del Pd Pierluigi Bersani ha proposto al centrodestra di rinunciare ai ricorsi contro la bocciatura della lista Pdl impegnandosi in cambio a non fare appello contro il "listino" del governatore Pdl uscente Roberto Formigoni in Lombardia. Nonostante il decreto salavliste, la lista del Pdl a Roma e provincia in sostegno al candidato governatore del centrodestra , Renata Polverini, non è stata ammessa alla consultazione dal Tar un ricorso pende ora davanti al Consiglio di Stato che dovrebbe decidere a breve. La Regione Lazio si è mossa in parallelo a questa causa rivolgendosi direttamente alla Consulta per chiedere in via cautelare la sospensione del decreto legge che, a suo dire, sarebbe in conflitto con la ripartizione delle potestà legislative tra Stato e regioni. Secondo fonti della Regione Lazio, la Consulta potrebbe prendere già la prossima settimana una decisione sulla sospensione del decreto. Nel ricorso si precisa infatti che sarebbe «evi-

dente il grave e irreparabile pregiudizio che deriverebbe all’interesse pubblico al regolare svolgimento delle elezioni regionali nel caso in cui le consultazioni del 28-29 marzo 2010 si svolgessero sulla base di norme suscettibili di declaratoria di incostituzionalità. Se infatti lista del Pdl nel Lazio venisse riammessa in forza del decreto legge, la declaratoria di incostituzionalità del provvedimento varato nei giorni scorsi dal governo travolgerebbe, invalidandolo, il risultato elettorale, con conseguente grave pregiudizio sia per la Regione, sia per i cittadini elettori». Non solo perché in considerazione dell’«estrema urgenza» di una pronuncia della Corte Costituzionale sulla legittimità del decreto legge, inoltre, la Regione Lazio chiede che siano ridotti i termini della discussione del ricorso. Nella politica italiana tira aria di tempesta da giorni e il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione

Ieri la nuova pronuncia, e sentenza, della Corte di cassazione

Clandestini con figli a scuola? Espulsi ROMA «Un immigrato irregolare deve essere espulso anche se ha figli minori che frequentano la scuola in Italia, perché l’esigenza di legalità delle frontiere è più importante di quella del diritto allo studio». Lo ha deciso la Cassazione rovesciando di fatto una propria precedente sentenza sull’argomento. Con la sentenza 5856 la Suprema corte ha respinto il ricorso di un immigrato albanese irregolare che vive in provincia di Varese con due figli minori, e la cui moglie - in attesa di cittadinanzaitaliana - aspetta un terzo figlio. L’uomo aveva chiesto di poter restare in Italia per l’esi-

genza educativa dei figli. Secondo i giudici della Cassazione, però, «gli immigrati clandestini possono restare in Italia al massimo per un periodo circoscritto e solo in nome di «gravi motivi connessi con lo sviluppo psicofisico del minore se determinati da una situazione di emergenza». Condizione che non vale nel caso della frequenza scolastica e dell’educazione dei minori, considerate dai giudici come essenzialmente normali. Una decisione opposta, dice la sentenza, equivarrebbe insomma a «legittimare l’inserimento di famiglie di stranieri strumentalizzando l’infanzia».

di una cerimonia per il 150esimo dell’Unità d’Italia, ha dichiarato: «Oggi si è respirata una bella aria mentre altrove c’è bolgia». Riferimenti ovviamenti non casuali dovuti probabilmente al fatto che nei giorni scorsi Napolitano è stato al centro dell’attenzione per aver firmato il decreto interpretativovarato dal governo per cercare di risolvere la caotica situazione delle liste del Pdl. Nel frattempo ieri pomeriggio la candidata Renata Polverinini è stata contestata da un un gruppo di di lavoratori dell’Eutelia e da alcuni militanti del “popolo viola”. La candidata era andata per portare la sua solidarietà ai lavoratori del Santa Lucia, anche loro in presidio davanti alla Camera, che protestavano per il rischio chiusura della struttura sanitaria della Capitale. Ma, prima di poter parlare e portare la sua solidarietà, , è stata fischiata e nei suoi confronti sono arrivate grida di offesa e di insulti.

Tante le polemiche dopo il sì del Senato

Legittimo impedimento ROMA Continuano le polemiche sul legittimo impedimento diventato ieri legge. Approvato dal Senato si applica al presidente del Consiglio dei ministri e ai ministri. Per questi è infatti stabilito nell’art. 1 che «costituisce legittimo impedimento a comparire nelle udienze dei procedimenti penali, quali imputati, il concomitante esercizio di una o più delle attribuzioni previste dalle leggi o dai regolamenti inerenti l’attività di governo, delle relative attività preparatorie e consequenziali, nonché di ogni attività comunque coessenziale alle funzioni di governo». Nonostante le dure battaglie il Senato alla fine ha votato: sì.


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 25

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE I greci non ci stanno: nuovo sciopero generale di protesta contro l’austerity Grecia paralizzata ieri dal secondo sciopero nazionale in due settimane contro il piano di austerità deciso dal governo. L’astensione dal lavoro di 24 ore bloccherà aeroporti e scuole, ospedali e siti turistici, come l’Acropoli, ma difficilmente fermerà i piani del premier George Papandreou per tagliare la spesa e alzare le tasse per porre freno a un deficit enorme e ripristinare la fiducia nell’economia greca oggi in crisi. Sotto la pressione dei mercati e dei partner dell’Unione Euro-

pea, il governo ha presentato la scorsa settimana un nuovo pacchetto-austerity da 4,8 miliardi di euro, che comprende l’aumento dell’Iva, riduzioni ai salari dei dipendenti pubblici e il congelamento delle pensioni. «I lavoratori alzeranno il pugno e grideranno con una sola voce: non pagheremo per la crisi», ha detto in un comunicato il sindacato del settore privato Gsee. «Nessuno, nulla terrorizzerà i lavoratori». Il Gsee e il suo omologo del settore

pubblico, Adedy - insieme i due sindacati rappresentano metà della forza lavoro del Paese, composta da 5 milioni di lavoratori - dicono che il piano di austerità sostenuto dalla Ue danneggerà solo i poveri e aggraverà i problemi economici della Grecia. Il livello di partecipazione allo sciopero e alle manifestazioni sarà attentamente valutato dall’estero. I politici Ue, le agenzie di rating e i mercati finanziari hanno accolto bene l’ultimo pacchetto-austerity ma lo vogliono

L’Italia prova a crescere: Carlos Slim batte la Banca del Mezzogiorno Gates: è più ricco di Carlo Bassi ROMA - L’economia italiana è tornata a crescere anche se a tassi molto contenuti. Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel corso di una conferenza stampa al ministero dell’Economia con Giulio Tremonti.«Dopo essere usciti da una forte crisi, stiamo iniziandola risalita. La risalità non sarà veloce, non sarà fatta di grandi numeri, ma è una risalita», ha detto Berlusconi. Al quale hanno immediatamente risposto sia Pierluigi Bersani a nome del Pd e Antonio Di Pietro per Italia dei valori, con le consuete critiche. Il tutto all’indomani degli ultimi dati Istat che illustrano una crescita della produzione industriale gratificante, del 2,6 per cento,ma anche degli ultimi dati sul Prodotto interno lordo, in calo del 5,1 per centonel2009.Proprioquest’ultimo dato costituisce l’argomento principale delle critiche dell’opposizione, a dispetto del fatto che l’autorevolissimaOcse,l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, ci indichi con il suo superindice come la più vivace economia europea al momento. Vero che il nostro deficit, come conseguenza del crollo del Pil, è almomento al 5,3 per cento e che si tratta della peggior performance dal 1971. Ma è anche vero che la crisi economica iniziata nel 2008, la peggiore dalla Grande depressione del 2009, è stata avvertita dall’Italia come tutti i Paesi del mondo (a parte le tigri asiatiche) e tanto più da noi visto che come la Gran Bretagna e la Germania dipendiamo molto dalle esportazioni. E il deficit del 5,3 per cento - una vergogna berlusconiana secondo Bersani e Di Pietro - va confrontato con l’8,2 della Francia, l’11,4 per cento della Spagna, il 13 per cento della Grecia, il 12,8 per cento della Gran Bretagna. Tanto è vero che la grande agenzia di rating Fitch l’altro ieri ha ammonito Londra che a causa del deficit e del debito pubblico rischia di perdere la sua famosa tripla AAA, il massimo della affidabilità. Al di là delle considerazioni nazionali, c’è qualcosa anche per

il Sud: Berlusconi e Tremonti hanno presentato ieri la Banca del Mezzogiorno che «non sarà un carrozzone». Per Tremonti «è una cosa straordinariamente positiva», «una cosa seria. Troppi bidoni sono stati dati al Sud». Il ministro ha detto che intende «stimolare ulteriormente» l’aliquota agevolata del 5% per gli investimenti al Sud, «perché non c’è stato ancora grande interesse». L’istituzione del comitato promotore accelera così un progetto «non facile, con un cammino che viene da lontano e che ha avuto difficoltà». Non si tratta di «una cosa metafisica. Deve stare sul territorio dove ci sono le piccole e medie imprese e fare loro credito». In ogni caso, ha detto il ministro, non saranno ripercorsi gli errori del passato: «Impossibile che sia un carrozzone perché non è una banca pubblica. Comunque - rivendica - non c’è mai stato un governo che ha fatto una banca

Invitati Confindustria, Confartigianato, Cia, Confcommercio Confapi Confesercenti, Lega Cooperative, Confagricoltura, Cna

Presentata la struttura della Banca del Sud con l’istituzione del comitato promotore di un progetto «non facile ma serio del Sud e la fiscalità di vantaggio per il Sud». La Banca, fortemente voluta dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha lo scopo di aumentare la disponibilità del credito destinato al Mezzogiorno. È anche prevista l’emissione di bond per canalizzare il risparmio a sostegno di progetti imprenditoriali e a incrementare l’occupazione al Sud. Il comitato è composto da 15 membri nominati dal premier su proposta di Tremonti. Alla presidenza è stato designato Vito Lorenzo Augusto Dell’Erba, presidente dell’associazione delle Banche di credito cooperativo di Puglia e Basilicata e come segretario del comitato è stato nominato Roberto Di Salvo, vice direttore generale Federcasse. Al comitato promotore è affiancato un tavolo di consultazione di cui faranno parte le maggiori organizzazioni imprenditoriali e le associazioni economiche. Prima seduta il 25 marzo.

di Cab ROMA - Il magnate messicano Carlos Slim è la persona più ricca del mondo, superando il fondatore di Microsoft Bill Gates, sceso al numero due nella classifica, mentre la ricchezza dei miliardari è cresciuta del 50%, annuncia la rivista Forbes. È soltanto la seconda volta dal 1995 che Gates perde la corona, scrive la rivista - la cui classifica è stata pubblicata ieri che stima il valore netto di Slim a 53,5 miliardi di dollari, contro i 53 di Gates, mentre Warren Buffett è al numero tre con 47 miliardi. Il trio ha riguadagnato 41,5 miliardi di dollari dei 68 che aveva perso lo scorso anno, dice Forbes. Nel 2010 il numero mondiale di miliardari è quasi tornato ai livelli pre-2009, dopo il calo di un terzo

nel corso della crisi finanziaria globale. Ora i miliardari classificati sono 1.011, contro i 793 dello scorso anno. Il numero di miliardari della regione Asia-Pacifico è cresciuto dell’80%, e oggi sono 234, con un valore almeno raddoppiato e oggi fissato in 729 miliardi di dollari. Due indiani sono tra le cinque persone più ricche del mondo: Mukesh Ambani, con una fortuna stimata in 29 miliardi di dollari grazie nel settore petrolchimico, petrolifero e del gas, e il magnate dell’acciaio Lakshmi Mittal, valutato a 28,7 miliardi. Dei 97 miliardari che hanno fatto il loro debutto nella lista di Forbes, 62 provengono dall’Asia, e la Cina è oggi il primo paese per numero di super-ricchi a parte gli Stati Uniti. Per quanto riguarda le città di residenza, però, i miliardari vivono soprattutto a New York (60), a Mosca (50) e a Londra (32).

Carlos Slim, il re delle reti telefoniche nel Centramerica con 100 milioni di abbonati da solo è più ricco dell’intero Ecuador

E in Italia Nutella e occhiali battono l’impero di Silvio Berlusconi, solo terzo e 74mo al mondo ROMA - Michele Ferrero guida alla grande la classifica dei Paperoni italiani. La rivista Forbes l’ha infatti incoronato uomo più ricco d’Italia. Con un patrimonio personale di 17 miliardi di dollari, il "padre" della Nutella non solo ha battuto il fondatore di Luxottica Leonardo Del Vecchio e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi-chesi"accontentano" di 10,5 e di 9 miliardi di dollari ma è anche salito dalla quarantesima alla ventottesima posizione nella classifica degli uomini più ricchi del mondo. La sua proverbiale prudenza nel gestire il gruppo Ferrero, mostrata anche nel recente tentativo di acquisire Cadbury, l’ha insomma premiato

a livello personale. In Italia si fa notare anche la 937ma posizione di Silvio Scaglia, fondatore di Fastweb e attualmente in carcere. Il primo degli italiani Michele Ferrero, è 28esimo nellaclassifica mondiale seguito da Leonardo Del Vecchio (59esimo nella lista generale con 10,5 miliardi). Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconiè il terzo (74esimonella lista generale, con 9 miliardi), superando gli altri italiani in classifica, ovvero Giorgio Armani, Mario Moretti Polegato, Carlo, Gilberto, Luciano e Giuliana Benetton, Ennio Doris, Francesco Gaetano Caltagirone, Stefano Pessina e Silvio Scaglia di cui si è detto.

Carlos Slim


26

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

APPUNTAMENTI CON IL FISCO Rivalutazione: i terreni lottizzati costano di meno degli edificabili Si può scegliere se rivalutare sulla base del prelievo sulla plusvalenza della cessione

Cessione dei terreni Relativamente ai terreni lottizzati, in virtù del particolare regime di assunzione del valore di carico previsto dal Tuir, è spesso possibile ottenere a regime l’affrancamento gratuito di parte (o in alcuni casi anche del totale) della plusvalenza. Secondo quanto chiarito dall’Agenzia delle entrate con risoluzione n. 319/E del 24 luglio 2008, per i terreni lottizzati che sono stati acquisiti oltre cinque anni prima dell’inizio della lottizzazione, si assume come prezzo di acquisto il valore normale del terreno al quinto anno anteriore. Se i terreni lottizzati sono stati acquisiti a titolo gratuito, il costo è determinato tenendo

conto del valore normale del terreno alla data di inizio della lottizzazione o delle opere, ovvero a quella di inizio della costruzione. Per valutare opportunamente, quindi, la convenienza o meno di una prossima rivalutazione a pagamento, diventa di fondamentale importanza determinare quando l’area si considera lottizzata. La cessione di terreni o fabbricati in seguito a lottizzazione riceve da parte del legislatore un trattamento fiscale più favorevole, rispetto alle cessioni di terreni edificabili. In questo caso, infatti, per determinarela plusvalenza,è consentito assumere come costo di acquisto: il valore dell’area al momento di inizio della lottizzazione, oppurte quello al quinto anno anteriore a tale inizio. Diversamente, per i terreni edificabili si assume: o il costo di acquisto originario

(aumentato delle spese e rivalutato in base all’indice Istat), oppure il valore indicato nell’atto di successione o di donazione. Il criterio previsto in riferimento ai terreni lottizzati, che ha riguardo all’inizio della lottizzazione, consente di ridurre l’onere fiscale nella fase della vendita dei terreni medesimi. Diviene importante individuare il momento in cui un terreno cessa di essere qualificato semplicemente come "suscettibile di utilizzazione edificatoria" per essere qualificato come "lottizzato". Al riguardo l’Agenzia delle entrate (ris. 319/E/2008), ha rilevato che il piano di lottizzazione è uno strumento urbanistico di attuazione del piano regolatore generale.

Riporto perdite Nessun vincolo per il riporto delle perdite in caso di fusione oscissione tra società in consolidato fiscale. La circolare 9/E delle Entrate precisa che il test di vitalità e il limite del patrimonio netto si applicano solamente agli importi maturati anteriormente all’avvio della tassazione di gruppo o apportati da società che non ne facevano parte. Con riferimento al test di vitalità la circolare ribadisce il principio secondo cui la verifica dei ricavi e del costo del personale deve essere ripetuta fino al momento in cui la fusione è attuata. Con riferimentoalle scissionila circolare sottolinea che nessun vincolo sussiste per l’ammontare delle perdite che resta utilizzabile dalla società scissa. Relativamente alla beneficiaria, i limiti scattano solo se si tratta di società precostituite: la beneficiaria che nasce per effetto della scissione può riportare le perdite trasferitele pro quota dalla scissa, senza necessità di verifiche particolari. La beneficiaria preesistente, invece, deve operare il doppio test sia sulle proprie perdite pregresse, sia su quelle ereditate dalla scissa a seguito della ripartizione delle posizioni soggettive.

Certificazione Cud 2010 L’Inps, con la circolare n. 27 del 1° marzo 2010, fornisce alcune precisazioni sulle modalità di compilazione, da parte dei datori di lavoro, della Sezione C - dati previdenziali ed assistenziali - del modello Cud 2010. Questa parte deve essere compilata anche dai datori di lavoro che non sono sostituti d’imposta. La certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente e assimilati va consegnata al contribuente dai datori di lavoro o enti eroganti e dagli enti pubblici o privati che erogano trattamentipensionisticientroil 28 febbraiodell’anno successivo a quello cui si riferiscono i contributi certificati ovvero entro 12 giorni dalla richiesta dell’interessato in caso di cessazione del rapporto di lavoro. Per gli operai agricoli a tempo determinato ed indeterminato, l’obbligo della certificazione

dei dati previdenzialied assistenzialiviene assolto dall’Inps in base ai dati comunicati dal datore di lavoro tramite le dichiarazioni trimestrali della manodopera occupata. Il datore di lavoro è, quindi, esentato dal certificare i dati previdenziali ed assistenziali già dichiarati, che saranno certificati dall’Inps. Tali lavoratori sono inoltre esclusi dalla denuncia EMens. Per i lavoratori autonomi dello spettacolo, per effetto della qualificazione autonoma del reddito, non è previsto il rilascio del mod. Cud, mentre rimane necessaria la presentazione della deNella circolare 27 del 1° nuncia EMens. Per il lavoratore che ha svolto nell’intero anno fun- marzo 2010, L’Inps zioni pubbliche elettive o ha ricopertocarichesindacalinazionalio fornisce delle provinciali in relazione alle quali è precisazioni sulla stato collocato in aspettativa non retribuita non si è tenuto alla com- compilazione del Cud pilazione del Cud 2010 poiché le informazioni relative saranno ri- per i datori di lavoro portatenella denunciaEMens. La parte relativa ai dati previdenziali deve essere compilata anche in casi particolari di contribuzione: Contribuzione "aggiuntiva",Contribuzione"figurativa",Amministratori locali. PAGINA REALIZZATA IN COLLABORAZIONE CON "FISCAL FOCUS" diANTONIOGIGLIOTTI

Gaia Mutone


Venerdì 12 marzo 2010 TRIBUNALE DI CATANZARO Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Il Cancelliere COMUNICA - che il Giudice dell’esecuzione, dott.ssa Gioia, nella procedura esecutiva n. 193/93 R.G.E. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: - Lotto unico: Immobile in Palermiti, via Cannistrà n. 156 (F. 24 p.lla 133 e 134) Prezzo base d’asta: Euro 127.500,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 12.05.2010. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento di identità nonché un ASSEGNO CIRCOLARE “non trasferibile” intestato a “Tribunale di Catanzaro procedura n. …” di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto a titolo di deposito cauzionale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra più offerenti, l’aumento minimo è fissato in euro 1.000,00. L’aggiudicatario, dovrà versare in Cancelleria, il prezzo d’acquisto dedotta la già versata cauzione - entro il termine di 60 giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art. 498 entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto. Si dispone, altresì, che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicate entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge anche mediante le seguenti inserzioni: - www.aste.eugenius.it; - Il Domani; Catanzaro L’operatore Giudiziario TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 120/96, con ordinanza emessa all’udienza del 20.01.2010, ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 28.04.2010; LOTTO UNICO: “Villino a schiera su due piani con giardino privato sito in Gizzeria, località Maiolino, riportato nel NCEU di detto Comune al foglio 22, p.lla 289, sub6, cat. A/3, classe 2”; Valore del bene euro 109.389,60; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base di euro per il lotto unico, di euro 109.389,60 per il lotto unico; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d’asta; - ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) - ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; - l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; - in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; - all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; - all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita all’incanto; - le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, ove l’offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; - a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; - tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; - è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27 aprile 2010, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno 28 aprile 2010, ore 12.00 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALO-

A CURA DELLA

AsteInfoappalti

27

MEDIATAG

il Domani RA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos- come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; - soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 03 marzo 2010 IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti agli atti della Procedura Esecutiva n. 32/03 promossa da STALTARI CARMELA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: ORDINANZA DEL 07.03.2009 LOTTO 1: “piena proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Roma 22, catastalmente riportato al foglio di mappa n.46 part.2107 sub 6, p.T.” PREZZO BASE D’ASTA: EURO 58.121,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 2: “ piena proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Roma 20, con annessa corte catastalmente riportato al foglio di mappa n. 46 part. 2107 sub 8, p. S1, sub 11 e sub 12” PREZZO BASE D’ASTA: EURO 27.325,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 3: “piena proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Roma 20, catastalmente riportato al foglio di mappa n.46 part.2107 sub 9, p. 1.” PREZZO BASE D’ASTA: EURO 58.774,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 4: “piena proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Roma 20, in corso di costruzione, catastalmente riportato al foglio di mappa n. 46 part. 2107 sub 10, p.2” PREZZO BASE D’ASTA: EURO 7.800,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 5: “piena proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Zavaglia 47, catastalmente riportato al foglio di mappa n.46 part.590 sub 1, p. T.” PREZZO BASE D’ASTA: EURO 14.480,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 6: “quota di 1/2 sul diritto di proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Zavaglia, catastalmente

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

riportato al foglio di mappa n. 46 part. 589 sub. 2, part. 590 sub. 2 e part. 591”. PREZZO BASE D’ASTA: EURO 15.000,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 7: “quota di 1/2 sul diritto di proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, via Zavaglia, catastalmente riportato al foglio di mappa n.46 part.592, p. T. - p1, in stato di abbandono”. PREZZO BASE D’ASTA: EURO 3.586,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo LOTTO 8: “quota di 1/2 sul diritto di proprietà di un fabbricato sito nel Comune di Mammola, alla via Zavaglia 47, catastalmente riportato al foglio di mappa n. 46 part. 595” PREZZO BASE D’ASTA: EURO 8.331,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo L’incanto avverrà, con il prezzo sopra indicato, all’udienza del 06/05/2010 ore 9:00, davanti a sé nella presente sede ed in secondo esperimento alle condizioni da ridurre di 1/5+1/5 sul prezzo base. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: • Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria SINO ALLE ORE 12:00 DEL GIORNO ANTERIORE ALL’UDIENZA DI VENDITA, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. • LE OFFERTE IN AUMENTO NON POTRANNO ESSERE INFERIORI A: 3% del prezzo base, eventualmente ribassato; • L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: dr. Ferdinando Fonti (Tel.: 0964-29075) Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 06/05/2010. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 21.12.2009 Esatte: euro --,-- per bollo - euro 7,20 per diritti. Il Cancelliere TRIBUNALE DI VIBO VALENTIA ORDINANZA DI VENDITA Fallimento n. 671/94

Il G.D. dott. Vincenzina Andricciola - visto la richiesta del curatore del 16.03.2009; - a scioglimento della riserva assunta; ordina la vendita con incanto dei seguenti beni: LOTTO UNO: quota pari a 1/2 indiviso della piena proprietà del fabbricato per civile abitazione sito nel comune di Rombiolo località Malerba ancora allo stato rustico. L’immobile è costituito da due piani fuori terra, oltre seminterrato, non ancora censito ma realizzato su aerea riportata in catasto al foglio 19, p.lla definitiva 876, seminativo arboreo; prezzo base d’asta: euro 41.568,01; fissa all’uopo l’udienza 29.04.2010 ore 11.00. La vendita avrà luogo al prezzo base indicato ed alle seguenti condizioni: 1) entro le ore 11 del giorno precedente la vendita, ciascun offerente dovrà presentare domanda e versare in cancelleria il 25% del prezzo base (10% per cauzione e 15% in conto spese, mediante deposito su libretto intestato alla procedura); 2) le offerte di aumento non potranno essere inferiori ad euro 1.500,00 se il prezzo base è superiore ad euro 300.000,00; non inferiori euro 1.000,00 se il prezzo base è compreso tra euro 300.000,00 ed euro 70.000,00; non inferiori ad euro 500,00 se il prezzo base è inferiore ad euro 70.000,00. 3) le spese di trasferimento e di cancellazione delle ipoteche saranno a carico dell’aggiudicatario; 4) dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste e sul sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. 5) l’aggiudicatario dovrà, entro trenta giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta definitiva, versare il prezzo d’aggiudicazione, detratto l’importo della cauzione, in cancelleria. Vibo Valentia, 03.02.2010 Il Giudice delegato dott. Vincenzina Andricciola


28

il Domani

Venerdì 12 Marzo 2010

CULTURA E ASSOCIAZIONI Peppe Fonte voce che scalda

Stage di chitarra il 16, il 17 e il 18 marzo, organizzato dal dipartimento di Jazz del conservatorio cosentino

Il musicista danese Christian Kwella ospite dello “Stanislao Giacomantonio” COSENZA - Il Conservatorio di Musica "Stanislao Giacomantonio" di Cosenza ospiterà il musicista danese Jens Christian Kwella Nielsen. L’occasione è lo stage di chitarra iazz e jazz ensemble che Kwella terrà nei giorni 16,17 e 18 marzo secondoil seguenteorario: chitarra jazz 16 -17-18 marzo dalle 10 alle 13, jazz ensemble 16-1718 marzo dalle 14 alle 16. L’ingresso è libero. Lo stage, organizzato dal Dipartimento di Jazz del Conservatorio nell’ambito del programma Erasmus, sarà diviso in due sessioni: quella mattutina dedicata alla chitarra e quella pomeridiana all’ensemble. I due aspetti, tecnica chitarristicae musica d’insieme, oggetto delle tre giornate di studio, costituiscono un momento di formazione specialisticamirataaglielementifondamentali del genere afroamericano. Il metodo didattico sarà incentrata sul modello Berklee: tramite l’analisi armonica dei voicings chitarristici e l’attuazionepraticadellesoluzioniricavatesiapprendecomeaffrontare in autonomia lo studio dei brani e delle tecniche jazzistiche. A

impreziosire il valore dello stage è proprio l’esperienza del docente Jens Christian Kwella Nielsen. Nel suo ricco curriculum, oltre a prestigiose esperienze nel campo didattico (The Royal Academy of Music, Aarhus, Danimarca), si annoverano numerose collaborazioni artistiche che spaziano dal Jazz classico alle sperimentazioni e alle avanguardie Jazz Rock. Kwella Quartet, The Dixieland Gipsy Band e Kwella / Venndt sono progetti in cui troviamo l’arti-

sta muoversi con poliedricità tra molteplici declinazioni del jazz, come anche nella fiorente attività discografica, in produzioni quali Kwella Quartet feat Jesper Lovedale ("Closer" - Long Life Records 2008), Mach & Kwella ("Connected" - Gateway 2007), Kwella Venndt duo ("Rodebutikken" - Olufsen Records 2005). Per informazioni: M° Nicola Pisani 339.2511955 Seguono: orari dello stage e breve biografia dell’artista.

Un'immagine di Cosenza

Il cardinale Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga in visita a Locri il 15 marzo

LOCRI - È la seconda volta che lunedì 15 e martedì 16 marzo il cardinale Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa, capitale dell’Honduras, dal 2007 Presidente della Caritas Internazionale, viene a Locri per visitare i suoi confratelli salesiani e per incontrare, tra gli altri, i disabili, i malati e il personale dell’Unitalsi della Calabria. La prima volta fu il 17 ottobre 2003 quando, nel corso di un intenso pomeriggio, ricco di incontri, tenne una seguitissima conferenza nel teatro del Centro Giovanile Salesiano, introdotta da Mons. Giancarlo Bregantini. In quell’occasione l’allora Presidente dell’Unitalsi della Calabria, ing. Giuseppe Mazzitelli, comunicò ufficialmente la decisione di impegnare una certa quantità di denaro, proveniente da un anonimo benefattore, da offerte e da piccole rinunce di ammalati e di partecipanti ai pellegrinaggi a

Jens Christian Kwella Nielsen musicista e didatta danese nato nel 1967, diplomato in Advanced Teaching Practice presso il Royal Academy of Music, Aarhus, Danimarca. La sua carriera ha inizio nel 1990 con numerosi progetti a suo nome che porta avanti ancora oggi numerosi spaziando dal Jazz classico, quale elemento principale della sua musica, a sperimentazioni in diversi generi e declinazioni del Jazz come il Jazz elettronico. Contestualmenteall’attivitàartistica,Kwellavanta un’intensa attività didattica e pedagogica musicale. Ha tenuto numerosi seminari presso l’Academy of Music di Aalborg, la Royal Academy of Music di Aarhus, l’Academy of Music and Music Communication in Esbjerg, dipartimento di Musicologia presso l’Università di Aarhus. Si segnalano gli ultimi lavori discografici: Kwella Quartet Feat Jesper Lovedale:"Closer" - Long Life Records 2008, MACH & KWELLA: "Connected" - Gateway 2007, KWELLA VENNDT DUO: "Rodebutikken" - Olufsen Records 2005.

Lourdes e a Loreto, nel realizzare un’opera sociale in uno dei paesi più poveri del mondo. La scelta era caduta sull’Honduras grazie al coinvolgimento di D. Eugenio Fizzotti, da decenni cappellano nei viaggi a Lourdes dell’Unitalsi calabrese, particolarmente legato al Cardinale sia perché salesiano e sia perché, quando era Preside della Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Salesiana di Roma, fu promotore del conferimento

L’arcivescovo di Tegucigalpa visiterà i suoi confratelli salesiani e incontrerà i disabili e il personale dell’Unitalsi

Ancora una volta Roma, ancora una volta Peppe Fonte e la sua roca voce a a riscaldare ed entusiasmare amici e appassionati accorsi a The Place, uno dei posti migliori per ascoltare musica dal vivo di qualità. In questo locale infatti si sono esibiti i grandissimi della canzone d’autore italiana, gente come Pino Daniele, Vinicio Capossela,Fabio Concato, Sergio Cammeriere. Non era comunque un debutto assoluto: il direttore artistico del locale, Antonio Pascuzzo, catanzarese di origine, aveva già invitato due anni fa Fonte ad esibirsi, segno tangibile di quanto i testi e la musica del giovane avvocato catanzarese siano apprezzati. Per Peppe, che molti considerano un novello Paolo Conte, è stata un’altra grande serata di musica: ottima l’interpretazione dei brani, eccellente l’accompagnamento. Nella band che ha accompagnato Fonte del resto figurano musicisti di primissimo livello: Lucio Ranieri al piano, Ciccio Vescio alla chitarra , Filippo Scicchitano al contrabbasso , Gigi Giordano alla batteria, Rocco Riccelli alla tromba. Molti anche i volti noti presenti alla serata da Mita Medici e Marina Giulia Cavalli, alla pittrice Valentina De Martini. Folta schiera di giornalisti: Valentina Loiero del Tg5, Francesco Verderami del Corriere della Sera, Sophie Cnalepynck di Inside Art, col marito, l’editore Guido Talarico. E ancora il senatore Giancarlo Pittelli il commentatore ed ex campione di calcio Massimo Mauro, il musicista Riccardo Biseo, l’avvocato e celeberrimo paroliere Pino Pavone, l’anchorman Marcello Micci. Felicissimi per il successo il vulcanico papà Walter Fonte, con la figlia, Maria Teresa e il nipote Giorgio. Daniele Tosatti

al Cardinale del dottorato «honoris causa» il 16 maggio 2002.È noto che l’Honduras è una piccola repubblica del Centro America e il Cardinale Maradiaga si impegna con coraggio nel promuovere iniziative di solidarietà e di comunione a favore della sua gente. Ecco perché fu ben lieto di accogliere la proposta avanzata dall’Unitalsi di finanziare la costruzione di un’ampia struttura sociale a vantaggio dei bambini di Tegucigalpa, particolarmente bisognosi di un luogo di incontropersocializzare,permaturaree per sfuggire al facile rischio della delinquenza. Nel frattempo, in occasione del pellegrinaggio a Lourdes di bambini di tutto il mondo (21-28 giugno 2003), 20 bambini honduregni avevano avuto la possibilità di trascorrere un periodo di vacanza in Calabria e di essere curati dai volontari dell’Unitalsi.


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 29

CULTURA E ASSOCIAZIONI L’autore, attraverso quest’opera, ha voluto ricordare le figura del primo nucleo dei socialisti di Catanzaro

In libreria il lavoro dell’attuale presidente onorario della Camera penale "A.Cantafora" di Catanzaro

“La questione socialista” nell’ultimo libro di Mario Casalinuovo di Mario Mirabello

CATANZARO - Perché dopo la caduta del " Muro di Berlino" non si fece l’unità socialista che sarebbe stata, allora, principalmente l’unità delle sinistre, del PSI e del PCI? Un interrogativo al quale Mario Casalinuovo dà una risposta, attraverso il suo ultimo libro: "La questione socialista dalla caduta del muro di Berlino". L’avvocato penalista catanzarese, già deputato e presidente della Commissione parlamentare, sottosegretario di Stato e Ministro, attuale presidente onorario della Camera penale "A.Cantafora" di Catanzaro. "La colpa fu un pò di tutti": questa la risposta all’interrogativo di cui sopra. "Obiettivamente la prima fu degli ex comunisti. Eppure essi imboccarono, a poco a poco e sempre in maniera più decisa, le nuove vie per staccarsi dal passato: PDS prima, DS dopo e PD oggi".Nell’introduzione al volume, subito una constatazione: dopo oltre cento anni di vita del PSI, in Parlamento non esiste più un gruppo socialista, né alla Camera, né al

Senato. La questione socialista, pur essendo sempre esistita sempre, tra scissioni e unificazioni, fu particolarmente avvertita dopo il crollo del muro di Berlino (9 novembre 1989). Un avvenimento storico, un anno, il 1989 per l’appunto, che segna la fine di una ideologia, trascinatasi a lungo, ma che alla fine si è dissolta. I regimi autoritari dominano e comprimono, ma, alla fine, scoppiano e finiscono. Vincono la libertà dei popoli e la libertà dei singoli; il socialismo non può avere, quindi, aggettivi: la democrazia, la libertà, la giustizia sociale rappresentano i suoi contenuti ed il suo fondamento.L’autore, partendo dal grande successo socialista in Calabria, la regione più socialista d’Italia, attraverso un excursus rievocativo, ha voluto ricordare le figura del primo nucleo dei socialisti di Catanzaro, partendo da Alfredo Speranza, all’epoca il più anziano, a Vittorio Passafari, da Gino Guarnieri a Severino Serrao, a Paolo Apostoliti. Tutti i capitoli del libro di Mario Casalinuovo hanno a premessa elo-

Un'immagine di Catanzaro

Tutti i capitoli del volume hanno come premessa eloquenti brani tratti da giornali dell’epoca e l’esposizione che segue è motivata e documentata

quenti brani tratto da giornali dell’epoca e l’esposizione che segue è motivata e largamente documentata.. Essa si snoda attraverso gli avvenimenti politici, che danno un quadro complessivo di grande completezza per la loro comprensione: dalla politica frontistaallamaggioranzaassoluta della DC; dai primi governi di centro sinistra alle scissioni ed alla unificazione socialista; dal compromesso storico alla solidarietà nazionale e via via fino alla centralità socialista ed alla proposta craxiana per la "grande riforma". Nello sfondo il problema del finanziamento dei partiti, con i meccanismidelpotere,quellivisibili e reali, quelli occulti e surrettizi, che si intrecciarono al di sopra e al di sotto della politica, rappresentando la genesi di Tangentopoli. L’autore, riprendendo l’interrogativo iniziale sul perché dopo la caduta del muro di Berlino non si fecel’unitàsocialista,sostieneche la colpa è stata anche dei socialisti, "sopratutto di quelli che, pur avendo ricoperto posti di grande

rilievo, non ebbero nemmeno la più elementare pazienza, passando invece dall’altra parte , dalla partedeinostritradizionaliavversari, entrando subito nelle stanze del potere. Furono in tanti a prendere l’iniziativa di nuove formazioni politiche a destra, dando ad esse denominazioni di aperto richiamo al passato, come il "Nuovo PSI", venutosi a trovare ad un bivio: da una parte la strada caratterizzata dalla storia e dalla tradizione socialista; dall’altra c’è la strada dell’estrema destra. E’ anche vero che ci furono alcuni ritorni a sinistra, ma più di forma che di sostanza, tanto da fare fallire le iniziative unificatrici, vere o false che fossero. Fu così che, invece di risolversi, la questione socialista si aggravò, fino al punto da fare scomparire i socialisti dal Parlamento Italiano, del quale hanno fatto parte per oltre cento anni, da quando il primo socialista, uno dei più grandi della nostra storia, Andrea Costa, eletto nel collegio di Ravenna, entrò a fare parte della Camera dei Deputati". Mario Casalinuovo, un vero socialista, appassionato della "questione socialista". "Ecco il perché - commenta sempre nel suo volume - ho ripreso a parlarne dopo la caduta del muro di Berlino, aprendo il mio cuore a nuove speranze, perché l’epocale avvenimentosignificò,senzadubbio, il riconoscimento della fondatezza delle ragioni del socialismo e la sconfitta delle sue deviazioni. Poi accaddero altre cose. Ma è proprio da quel momento che bisogna muovere per costruire la grande sinistra riformista". Un libro, per concludere, con dedica proprio a quei socialisti rimasti tali dopo lo scioglimento del PSI; un volume apprezzato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che con una lettera indirizzata all’autore, che dà lustro allo scritto, ha espresso l’apprezzamento "per il contributo che l’opera offre alla ricostruzione della presenza del socialismo e della sinistra nella storia del nostro Paese".

“Le nozze di Figaro” con Gregorio Calabretta in scena questa sera al teatro comunale di Soverato SOVERATO - Oggi andrà in scena, in prima assoluta presso il teatro comunale di Soverato la commedia "Le nozze di Figaro", liberamente tratta dalla "Folle giornata ovvero il matrimonio di Figaro" di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais, con l’adattamento di Gregorio Calabretta che ne cura anche la regia, nonché l’interpretazione di Figaro. Il testo, ricco di azione e dinamismo, scorre veloce, con felici trovate originali ed equivoci che permettono allo spettatore di godere di un fresco e sano umorismo ed ironia, con equivoci a ripetizione, cui sono

sottoposti ora il conte Almaviva, ora la contessa,il dottor Bartolo,il maestroBasilio, la povera Marcellina, sempre a caccia di marito, Figaro e la sua promessa sposa, Susanna. Gli attori impegnati sono sette, tutti straordinariamente capaci di interpretare magistralmente il proprio personaggio. Nei panni di Figaro, Gregorio Calabretta, che offre molti spunti di riflessione, presentando un barbiere calabrese, alle prese con gli spagnoli, durante il Regno delle due Sicilie, che da Siviglia sogna di rientrare in una Calabria finalmente diversa, dove cia-

scun abitante, scoprendo la propria storia, i sacrifici di un popolo da sempre sottomesso, si sentirà finalmentefiero di appartenere a questo lembo di terra. Bellissime le musiche originali di Igor Gullà. In un teatro che segna già il tutto esaurito, questa sera sarà di scena un cast tutto di attori calabresi bravissimi, a dimostrazione, che non sempre è necessario avere un nome noto in cartellone, quando si lavora con professionalità,come Gregorio Calabretta, che da anni riscuote consensi di pubblico e di critica nei teatri di tutta la Calabria.

In un teatro che segna già il tutto esaurito, stasera sarà di scena un cast tutto di attori calabresi


Venerdì 12 Marzo 2010

il Domani 31

APPUNTAMENTI Prosegue la stagione teatrale curata dall’associazione culturale “Tempo Nuovo” a Chiaravalle

“Vogliamoci tanto bene” Prosegue al Musmi di Catanzato la mostra di pittura di Antoni Tàpies • BAGNARA C. (Cs) "PremioMia Martini" Nei prossimi giorni a Parigi conferenza stampa di presentazione della 16 edizione del Premio Mia Martini. Da Bagnara Calabra, quartier generale del prestigioso Premio, in questi giorni stanno giungendo notizie di grande fermento e di incessanteattività. Tutto in funzione dell’organizzazione della prossima edizione del rinomato evento, che anno dopo anno acquista una rilevanza sempre più importante per il pubblico e gli addetti ai lavori. Ad ascoltare le aspiranti “Nuove Proposte per l’Europa” nei prossimi mesi, sarà una commissione artistica nominata direttamente dal patron Nino Romeo, composta dall’eccellente musicista Mario Rosini (presidente della commissione),dall’ormaistoricogiornalistamusicaleAndreaDirenzo(coordinatoredella commissione), da Giovanna Gilda Severino e dalla già preannunciata vocalist deiMatiaBazar,RobertaFaccani,dasubito entusiasta di far parte della grande famigliadel Premio Mia Martini. Infatti, sia il patron che la responsabile organizzativa Silvana Bonadonna sono sicuri che la preziosa esperienza di un’artista del calibro della Faccani apporterà un grandissimo valore alla nuova edizione e a tutti i giovani artisti. La responsabile organizzativa Silvana Bonadonna, come nel suo stile, non svela nulla di ciò che saranno le sorprese della prossima edizione; preannuncia, però, che nel corso della conferenza stampa di Parigi saranno rese note le novitàchevedrannoprotagonistile“Nuove Proposte per l’Europa”. Il Premio Mia Martini è patrocinato dalla Regione Calabria,dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra. Adesso tocca a te! in palio il tuo sogno. • CATANZARO Laboratoriodi musica E’attivo,ognimartedìdalleore16,00alle ore 18,00, nell’Oratorio del Carmine, in via Fiorentino, il Laboratorio sperimentale di musica moderna . Gli appuntamenti rientrano nelle attività culturali 2009/10 dell’Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario Ardis di Catanzaro e sono indirizzati agli allievi iscritti all’Accademia de Belle Arti di Catanzaro, dell’Università della Magna Grecia e del Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, promossi e organizzati dall’Associazione "Promocultura" presieduta dal M° Tommaso Rotella. I laboratori prevedono una serie di incontri di formazione musicale di canto moderno tenuti dalla Prof. ssa Velia Ricciardi e di chitarra e basso elettrico tenuti dal M° Vittorio Accorinti. • CATANZARO Premio Vivarium L’Associazioneculturale“Accademiadei Bronzi”, in collaborazione con le Edizioni Ursini di Catanzaro e Radio Squillace, promuove e organizza la 2ª edizione del premio “Vivarium”di poesia, saggisticae narrativa. La partecipazione è gratuita e il monte-

premi totale è di 6.000 euro. Alla sezione A, dedicata a S.S. Giovanni Paolo II, si partecipa inviando tre poesie inedite in lingua italiana, contenute nei 35 versi, di cuialmenounaatemareligiosooispirata ad argomenti di carattere sociale.Alla sezione B, dedicata a Flavio Magno Aurelio Cassiodoro (Squillace, 490 circa – Monastero di Vivarium 583 circa), si partecipa con un saggio inedito di argomento religioso, storico o sociale, oppure con un testo inedito di narrativa (romanzo o racconti).Ilavorinondovrannosuperare le 200 cartelledattiloscritteformato A4. Gli elaborati dovranno essere spediti in duplice copia, con firma ed indirizzo dell’autore,entroil31marzo2010,unitamente alla scheda di partecipazione che potrà essere scaricata dal sito www.ursiniedizioni.it o richiesta via fax al n. 0961.782980. L’invio dei testi dovrà avvenire solo con posta prioritaria, intestando il plico a “Nuova Accademia dei Bronzi”, Via Sicilia 26 – 88100 Catanzaro. Per eventuali informazioni scrivere a premiovivarium@gmail.com. • CATANZARO Mostra di Antoni Tàpies A una settimana dall’inaugurazione, al Museo Marca è stata inaugurata nella giornata la mostra di Antoni Tàpies, figura centrale nella storiadell’arte contemporanea internazionale, che potrà essere visitatefinoal15marzo. Cinquantaleopereesposteneglispazidel Marca, un gruppo di lavori monumentali, in gran partemai visti in Italia, focalizzati sull’indagine degli ultimi tredecenni: dipinti, sculture, muri, disegni, composizioni grafiche e libri illustrati provenienti da importanti collezioni pubbliche e private italiane e straniere, a testimoniare la straordinaria vitalità dell’artista e l’attualità di una ricerca che ha attraversato tutta l’arte del dopoguerra ponendosi come elemento di costanteautocoscienza. All’inaugurazione ha partecipato, tra gli altri, Juan Manuel Bonet uno dei maggiori esperti internazionali di Antoni Tàpies,storicoe criticod’artecheharicoperto importanti incarichi come la direzionedell’Ivam di Valencia e del Reina Sofia di Madrid. Numerosi sono statii segnalidi un interessamentoe di un forte consenso a questa nuova iniziativa del Marca. Dagli articoli già apparsi su diverse riviste nazionali come Dove e Inside ai ripetuti contatti già avviati dalle maggioritestate italiane. • CATANZARO “Titina alla quarantina” Il 14 marzo 2010 alle ore 19.00, presso l’Auditorium “Casalinuovo” di Catanzaro, sarà rappresentata la commedia teatrale dal titolo “Titina alla quarantina” organizzata dall’associazione di volontariato “I figli della luce” con la partecipazione straordinaria di Enzo Colacino.La rappresentazione è patrocinata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro – Assessore Antonio Argirò – e sponsorizzata dal Lions Club Catanzaro Host.

• CATANZARO Adol, stagione2009/2010 Adol, Amici Dell’Opera Lirica "Jussi Bjorling" presenta il programma 2009/2010: 27 marzo 2010, dadefinire; 24 aprile 2010, Grandi scene d’Opera "La pazzia" presso Circolo Unione ore 17.30; 22 maggio 2010, 2° incontro su Mozart-Da Ponte "Le Nozze di Figaro" presso Circolo Unione ore 17.30. • CATANZARO Festival di Pontegrande L’Emmeti associazione comunica che si terrà giorno 17 aprile 2010, la VIII edizione del festival canoro di Pontegrande. Quest’annolamanifestazionesisvolgerà presso l’auditorium "Casalinuovo". La quotadi iscrizioneè di euro40,00.Come ogni anno, ad ogni partecipantesarà fornito un dvd del festival e n. 2 fotografie (a scelta). Leiscrizionidovrannopervenire,improrogabilmente, entro e non oltre, il 31 marzo 2010. Al vincitore verrà consegnato il trofeo del festival di Pontegrande. Inoltre, i primi tre classificati parteciperanno di diritto alle semifinali nazionalidelfestivalestivo2010organizzato dall’Asi di Piombino. Per il modulo d’iscrizione, il regolamento ed ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti numeri: 333/3926440 - 328/8103948 334/5825185. • CHIARAVALLE Stagione teatrale L’associazione culturale Tempo Nuovo presenta la stagione teatrale 2010. sabato 13 marzo, "La guerra spiegata ai poveri" di Ennio Flaiano; regia di Francesco Frangipane con Massimiliano Benvenuto, Vanessa Scalera; venerdì 19 marzo, "Vogliamoci tanto bene" testo e regia di Carlo Buccirosso, con Carlo Buccirosso,MariadelMonte;domenica 28 marzo , "Roma ore 11" di Elio Petri; regia di Anna Damiani con Manuela Mandracchia,MariàngelesTorres;sabato 17aprile, "Il rompiballe", di Francis Veber; regia di Franco Procopio con la CompagniaTempo Nuovo.

• LOCRI (Rc) "Locri Fest Jazz" Sei spettacoli, sei serate di grande jazz.La città di Locri ospita, presso la Tenuta Il Palazzo , il primo "Locri Fest Jazz", un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Francesco Macrì . Programma: il 5 marzo , sempre alle 20.30, sarà la volta di Greg Osby & Quartet.Il quarto spettacolo vedrà, il 25 marzo alle 20.30, l’esibizione di Gary Thomas & Quartet. Gli appuntamenti si concluderanno con l’esibizione di Maria Neckam &Quintetil3aprilealleore20.30edinfine, l’11 aprile sarà la volta di Eddie Gomez Trio". Tra le novità del festival l’abbinamento tra la musica e la gastro-

nomia come ha sottolineato l’avvocato Nicola Capogreco, il quale ha precisato che ad ogni spettacolo è previsto, all’interno del costo del biglietto, la degustazionediunpiattoimportantedialtacucina accompagnato da un ottimo vino, tranne che per la prima serata che, iniziando alle ore 18.30, si prevede l’accompagnamento con un aperitivo originale.Ilcostopersingolospettacoloè dieuro20,00,mentrel’abbonamentocosta 90,00 euro.I biglietti e gli abbonamenti di possono prenotare ed acquistarepressol’ufficiostaffdelsindacodiLocri, posto al primo piano del Palazzo di Città. E’ gradita la prenotazionein quanto è previsto un limite ai posti a sedere, comprensivi dei tavoli dove gustare le raffinatezze gastronomiche.Per gli organi di stampa è gradita la richiesta di accredito sempre presso l’ufficio staff del sindaco di Locri. • SOVERATO (Cz) "Incontriamocia teatro" “IncontriAmOci a teatro” è il titolo della rassegna 2009/2010 del “Teatro comunale di Soverato”, diretta da Gregorio Calabretta. Di seguito il programmacompleto delle due rassegne: 3 marzo , “Dal Derby al Nuovo” con TeoTeocoli, ore 21.00; 12 marzo , “Le Nozze diFigaro” di Gregorio Calabretta, ore 21.00; 19 marzo , “Ciak si suona” del Classic MoviesQuartetconKatiaRicciarelli,ore 21.00. Primi passi a teatro: 23 gennaio , Don Chisciotte, ore 18.30; 13 febbraio , Odissea, ore 18.30; 13marzo , La favola dell’amore, ore 18.30; 17 aprile, Il magodi OZ, ore 18.30.

• VIBO VALENTIA Seminario sul cinema Il Sistema Bibliotecario Vibonese presentaL’Itala,ilCinematografoAutobiografiadiunanazione:1861-2010,seminario di storia e critica del cinema. Il seminario, che prevede la proiezione di 10 film, oltre a 11 sedute, avrà la durata di 4 mesi, fino a giugno . Gli altri film proiettati saranno: La grande guerra di Mario Monicelli, Roma città aperta di Roberto Rossellini, Ladri di biciclette di Vittorio De Sica, Un maledetto imbroglio di Pietro Germi, I pugni in tasca di Marco Bellocchio, Todo modo di Elio Petri, Bianca diNanniMoretti,L’uomoin piùdiPaolo Sorrentino, Biutiful cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio e Peppe Ruggiero. Le proiezioni avranno luogo nei seguenti giorni e ai seguenti orari: il 13 febbraio, alle ore 15.00; il 15 febbraio, alle ore 21.00; il 26 marzo, alle ore 21.00; il 27 marzo, alle 18.00; il 29 marzo, alle 21.00; il 29 aprile, alle ore 21.00; il 30 aprile, alle ore 21.00; il 3 maggio, alle 21.00; il 14 maggio, alle ore 21.00. Gli altri incontri sono invece previsti nei seguenti giorni e ai seguenti orari: il 15 febbraio, alle ore 16.00; il 16 febbraio, alle ore 16.00; il 26 marzo, alle ore 16.00; il 29 marzo, alle ore 16.00; il 30 marzo,alleore18.00;il30aprile,alleore 16.00; il 3 maggio, alle ore 16.00; il 4 maggio, alle ore 18.00; il 15 maggio, alle

ore 21.00; il 17 maggio alle ore 17.00. Tutte le sedute avranno come relatore Antonio Tricomi,fatta eccezioneper l’ultima,chevedràl’interventodellosceneggiatore cinematografico e televisivo LeonardoMarini.Ilseminarioèapertoatutti. Le domande di ammissione al seminario dovranno pervenire entro il 31 gennaio 2010 alla segreteria del seminario di storia e critica del cinema, Sistema BibliotecarioVibonese,ViaAbatePignatari - 89900, Vibo Valentia. La partecipazione al seminario è gratuita. Al termine del seminario, a chi avrà assistito alla proiezione di almeno 6 film e abbia preso parte ad almeno 6 incontri, verrà rilasciato un attestato di frequenza comprensivo delle firme dei relatori.

• CALABRIA Premio giornalistico Fino al 15 maggio sono aperte le iscrizioni alla Terza Edizione del Premio Giornalistico Gaspare Barbiellini Amidei,rivoltoaigiovanigiornalistisottoi35 anni che abbiano saputo raccontare l’Italiael’Europacontemporaneecongli occhi di chi si affaccia alla professione. Per il 2010 il Premio è rivolto ai servizi giornalistici pubblicati o trasmessi su testate italiane e della Svizzera italiana tra il 1° gennaio 2009 e il 15 maggio 2010, che abbiano riguardato: "Quando la natura si rivolta: la forza degli elementi, l’ambiente violato, le scelte per un pianeta migliore". La Giuria valuterà: il migliorarticolopubblicatosuquotidiani, periodici e web; il miglior servizio radio-televisivo trasmesso da emittenti locali e nazionali. Nella giuria figurano nomi prestigiosi del giornalismo e della cultura, tra i quali Claudio Magris (scrittore), Arrigo Benedetti (regista), FerrucciodeBortoli(CorrieredellaSera),Arturo Colombo (professore universitario), Michele Fazioli (RTSI), Attilio Giordano (La Repubblica), Alfredo Macchi (TG4), Giuseppe Mascambruno (La Nazione), MassimoNava(CorrieredellaSera),Antonio Patuelli (Libro Aperto), Gianni Riotta (Il Sole 24 Ore), Carlo Verdelli (Condé Nast), Andrea Vianello (RAI Tre), e Fulco Pratesi (giornalista e ambientalista, WWF) come Giurato speciale per l’Edizione 2010. Tutta la Giuria sul sito www.barbielliniamidei.it.Il PremioGiornalisticodedicatoallamemoria e all’impegno di Gaspare Barbiellini Amidei è natonel 2008 sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio dell’OrdineNazionale dei Giornalisti, dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio, della Federazione NazionaleStampa Italiana, dell’Associazione Ticinese dei Giornalisti e della Città di Lugano, con l’obiettivodi incoraggiareun giornalismolibero,innovativo e di qualità.Innovative le modalità di partecipazione al Premio, interamente on line attraverso ilsito www.barbielliniamidei.itLa cerimonia di consegna del Premio si svolgerà all’Isola d’Elba, tra luglio e agosto 2010, incollaborazioneconilPremioletterario Isola d’Elba - Raffaello Brignetti, il Comune di Marciana e l’APT dell’Arcipelago toscano.


il domani  

Edizione del 12 Marzo 2010