Issuu on Google+

Venerdì 5 Giugno 2009 Anno XII - Numero 153 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

BELVEDERE

PAOLA

SPORT / CALCIO

SPORT / CALCIO

SPORT / CALCIO

Gutenberg, annullato il sequestro di beni

Attesa per Scopelliti in Piazza del Popolo

SERIE B La Reggina e Novellino

2ª DIVISIONE Catanzaro in... rete

2ª DIVISIONE Qui Vigor Lamezia

Lo ha deciso la Corte di Cassazione

La giornata conclusiva della campagna elettorale

In programma l’incontro con l’ex del Toro

Presentato ieri un progetto innovativo

Dibattito acceso sulla questione ripescaggio

di Emilia Manco > Pag 30

di Silvia Navarra > Pag 32

di Angela Latella > Pag 40

di Vittorio Ranieri > Pag 41

di Antonio Cannone > Pag 41

L’ex ministro degli esteri è stato ieri a Castrovillari e poi a Cosenza per sostenere i candidati del centrosinistra alle Amministrative

D’Alema: «Governo nordista» «Berlusconi ha offeso i calabresi con l’annuncio telefonico del commissariamento della sanità» COSENZA — «La destra che governa il Paese è un’alleanza nordista, che sostanzialmente disprezza il Mezzogiorno». Lo ha detto Massimo D'Alema, ieri a Castrovillari per un incontro elettorale. «E' un governo del Nord, non arrivano al Po», ha detto ancora D'Alema. «L'unica rappresentanza meridionale è quel ragazzo che si aggira per la Puglia, che io chiamo il Ministro del week-end, perché nel week-end - ha osservato - viene a fare il ministro, in pompa magna, e tutta la settimana a Roma non conta nulla». Il governo Berlusconi «finge di risolvere i problemi. Ha finto di risolvere il problema dei rifiuti. Poi quando i riflettori si sono spenti, i rifiuti c'erano ancora. Ma ormai il messaggio era lanciato» ha continuato D’Alema. «Ha finto di aver risolto la crisi. E' vero - ha aggiunto - che i dati dicono che mentre in Europa l'economia cala del 4,5, in Italia crolla del 5,9. Ma sono solo dati. Per Berlusconi la crisi non c'è più». D’Alema ha parlato anche del commissariamento della sanità calabrese.

di Domenico Martelli > Pag 25

L’IDEA

Il discorso di Obama all’università del Cairo «Sono qui per cercare un nuovo inizio fra gli Stati Uniti ed i musulmani nel mondo, basato sul mutuo interesse e sul mutuo rispetto. AmericaeIslamnondevonoessereincompetizione. Invece, si sovrappongono e condividono gli stessi principi, di giustizia e progresso, di tolleranza e dignità di tutti gli esseri umani. Non siamo in contrapposizione, possiamo arricchirci a vicenda. Certi cambiamenti non avvengono in un giorno, ma dobbiamo provarci. Perché siamo una società che nasce dalla ribellione ad un impero, unanazioneincuituttihannolapossibilità di realizzare se stessi. C'è un pezzo di mondo musulmano in America e noi abbiamo sempre fatto di tutto per difenderne le prerogative e i diritti. In ognuno dei nostri Stati, ad esempio, c'è una moschea. L'America non è e non sarà mai in guerra con l'Islam. Tuttavia, confronteremo senza tregua gli estremisti violenti che pongono un serio rischio alla nostra sicurezza. Il mio primo compito come presidente è proteggere il popolo americano...» > Pag 2

OLIVADI Gherardo Colombo si racconta OLIVADI — «Mi sono dimesso perché mi sono convinto che mi sarebbe stato impossibile contribuire a rendere la giustizia meno peggio di quel che è». Lo ha detto ad Olivadi Gherardo Colombo.

di Francesco Pungitore > Pag 53

REGGIO CALABRIA Sgomberato immobile del clan REGGIO CALABRIA — La polizia ha dato esecuzione al provvedimento di sgombero di un immobile, già oggetto di confisca, sito in via Fogazzaro di Rosarno. La struttura è di proprietà di Rocco Pesce, 52 anni, ritenuto esponente di spicco dell'omonimo casato di 'ndrangheta.

di Antonio Latella > Pag 35

IL FATTO DEL GIORNO Carabinieri, un anno positivo in Calabria Oltre 3mila arresti nel corso del 2008

VIBO VALENTIA

CATANZARO — Conferenza stampa del comandante regionale dei carabi-

VIBO VALENTIA — Hanno bussato alla porta di ca-

di Carmela Mirarchi > Pag 16

di Francesco Ciampa > Pag 37

nieri, generale Marcello Mazzuca. Nel corso dell'incontro sono stati forniti alcuni dati sull'attività che i militari hanno effettuato in Calabria nel 2008.

Un arsenale in casa sa sua che ancora non era sorto il sole e il 44enne Gregorio Capano non credeva ai propri occhi quando si è trovato di fronte i carabinieri.

APPUNTAMENTI/CATANZARO

GIOIA TAURO

“Insieme senza limiti e senza tempo”

Rigassificatore, le rivelazioni di Panorama

CATANZARO — Si svolgerà oggi alle ore 16,00 sul campo di basket del Cen-

tro Sportivo PoliGiovino il primo Atelier di Danza Movimento Terapia Espressivo Relazionale organizzato a Catanzaro Lido dall’Associazione Ra.Gi. Onlus in collaborazione con Fondazione Betania.

REGGIO CALABRIA — La Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha aperto un fascicolo d'indagine su un appalto collegato al rigassificatore che dovrebbe essere costruito entro il 2015 nella Piana di Gioia Tauro. Lo rivela il settimanale Panorama nel numero che sarà in edicola oggi.

di Rita Macrì > Pag 42

di Alessandro Caruso > Pag 12


2 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

> prosegue dalla prima pagina

Cpi di Catanzaro, al via nuova campagna

Tienanmen, la Cina oscura il massacro

I nostri problemi vanno affrontati in partnership, e il progresso va condiviso. Ma la prima questione da affrontare è l’estremismo violento in tutte le sue forme, [...] Non vogliamo tenere le nostre truppe in Afghanistan, non cerchiamo basi militari lì e porteremmo volentieri a casa ogni soldato se fossimo convinti che non ci siano in Afghanistan e Pakistan estremisti violenti che vogliono uccidere quanti più americani possibile. Ma così non è. Ecco perché siamo parte di una coalizione di 46 paesi. E nonostante i costi, l’impegno dell’America non si indebolirà [...] Gli eventi in Iraq hanno ricordato all’America la necessità di usare la diplomazia e creare consenso internazionale per risolvere i nostri problemi ogni volta che è possibile. Ora l’America ha una doppia responsabilità: aiutare l’Iraq a costruire un futuro migliore e lasciare l’Iraq agli iracheni. Le nostre brigate di combattimento saranno rimosse dal Paese il prossimo agosto e rispetteremo l’accordo con il governo iracheno democraticamente eletto di ritirare tutte le truppe dall’Iraq entro il 2012 [...] I forti legami degli Stati Uniti con Israele sono noti. Questo legame è indistruttibile e l’aspirazione ad una patria per gli ebrei è radicata in una storia tragica che nessuno può negare. Al tempo stesso, è allo stesso modo innegabile che il popolo palestinese abbia sofferto nella ricerca di una patria. La situazione della gente palestinese è intollerabile. E l’America non girerà le spalle alla legittima aspirazione palestinese alla dignità, a ciò che è opportuno e ad uno stato proprio. L’unica soluzione è che l’aspiarazione di entrambe le parti sia realizzata attraverso due stati, dove israeliani e palestinesi possano vivere in pace e sicurezza. E’ nell’interesse di Israele, della Palestina, dell’America e del mondo. [...] Invece di rimanere intrappolati nel passato, il mio paese è pronto ad andare avanti. Il confronto sul controverso programma nucleare iraniano è a una svolta decisiva. Non riguarda solo gli interessi americani, ma si tratta di prevenire una corsa agli armamenti nucleari in Medio Oriente che potrebbe portare la regione e il mondo intero lungo un cammino molto pericoloso. [...] ogni nazione, Iran compreso, dovrebbe avere diritto ad avere accesso al nucleare per scopi pacifici, se rispetta gli obbligli del Trattato di non proliferazione nucleare". La fiducia in una legge uguale per tutti [..] un governo trasparente, che non si approfitti della cittadinza, che sia onesto, e la libertà per ciascuno di scegliere la vita e lo stile di vita che preferisce queste non sono idee americane, ma diritti umani di base, che sosterremmo e per cui com-

L’Ente Provinciale di Catanzaro, Istituto da sempre attento alle tematiche sul mondo del lavoro, è nuovamente On Air con la campagna pubblicitaria informativa attuata per lanciare i " Centri per l’Impiego " presenti sul territorio di Catanzaro, dopo l’ottimo successo dell’iniziativa partita nello scorso semestre. I Centri per l’Impiego sono le strutture pubbliche che forniscono a titolo gratuito i servizi per l’impiego alle persone e alle imprese. Il compito dei centri è sostenere con adeguati servizi di informazione e selezione l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, recuperare alla fruizione del servizio pubblico le imprese che domandano lavoro, accompagnare con i dispositivi di sostegno l’inserimento lavorativo e formativo delle fasce svantaggiate, di offerta di lavoro, fornire al territorio un punto di riferimento per i servizi e le attività di progettazione, promozione e realizzazione degli interventi a sostegno dell’occupazione. tratto da pubbliemmegroup.it

Nel 20esimo anniversario del massacro di Piazza Tienanmen, la Cina torna a mostrare il suo lato più duro, quello della censura. La piazza, che il 4 giugno 1989 vide morire centinaia di persone nella repressione del movimento democratico. Ci sono i turisti come di consueto, ma è proibita ai giornalisti. Decine di dissidenti, tra cui la fondatrice delle "Madri di Piazza Tienanmen", Ding Ziling, sono state messe agli arresti domiciliari o allontanate da Pechino. Decine di siti Internet sono stati bloccati dalla censura per impedire la diffusione di informazioni e fotografie. Le edizioni di alcuni giornali stranieri sono comparse nelle edicole senza gli articoli dedicati al ricordo del massacro. La televisione e i grandi mezzi di informazione cinesi non hanno accennato all’anniversario, ma il quotidiano in lingua inglese, Global Times, pubblica un breve articolo nel quale ricorda i fatti dell’89 definendo il massacro nel quale furono uccise centinaia di persone, «l’incidente del 4 giugno». tratto da ilmessaggero.it

In Brasile retrospettiva per Calopresti

Facebook e Twitter rendono egoisti

L’idea

Buenos Aires parla italiano al Festival dei diritti umani GranDistratti, insofferenti e poco altruisti: sono così, secondo due studi de accoglienza il 2 giugno a Buenos Aires per la proiezione de americani, gli utenti dei social network. Nel mirino dei ricercatori "L’abbuffata" e "Volevo solo vivere" di Mimmo Calopresti, osdel "Brain and Creativity Institute" dell’Università del Sud Califorpite d’onore del DERHUMALC (Derechos Humanos America nia, è soprattutto Twitter, il servizio di micro blogging che permette Latina y Caribe), il Festival dei diritti di scambiarsi brevi messaggi di teumani in programma nella capitale arsto. Il problema fondamentale che gentina fino al prossimo 10 giugno. La provoca un «sovraccarico di inforrassegna sudamericana dedica mazioni nel cervello» è il fatto che quest’anno al regista calabrese una le nuove tecnologie abbiano perretrospettiva che comprende anche il messo di collegarsi ai social netdocumentario "La fabbrica dei Tedescwork direttamente dai cellulari, hi" e il film "Preferisco il rumore del quindi di averli sempre a portata di mare". Insieme a Calopresti c’era anmano. Secondo gli studiosi, infatti, che Dario E. Vigano’, Presidente della il cervello viene ingolfato di inforFondazione Ente dello Spettacolo, a mazioni, dalle news 24 ore su 24, sottolineare quanto l’Italia del cinema ai cellulari super-tecnologici con sia attenta a una manifestazione capaemail, Twitter, Facebook e MySpace di coniugare le ragioni dell’arte con ce. «Per qualche genere di peni diritti e i doveri di tutti. Frutto di siero, in particolare decisioni questa sinergia e’ anche la speciale semorali riguardanti situazioni sozione che il festival ha voluto intitolare ciali e psicologiche di altre perso"Ventana sobre Napoles",dedicata al ne, c’è bisogno di tempo adeguato cinema napoletano di oggi, alla cultue di riflessione», ha affermato ra della capitale partenopea, e al Mary Helen Immordino-Yang, che lavoro che nel territorio urbano svolha condotto la ricerca per l’univeTienanmen 20 anni fa - Era il 5 giugno del 1989. A Pechino il «rivolgono le associazioni della societa’ civisità californiana. Lo studio è stato toso sconosciuto» in solitudine e disarmato affronta una colonna le. Da segnalare i documentari "Queste condotto su un campione di 13 di carri armati: la foto che lo ritrae diventail simbolo di lotta contro i regimi. Tra il 15 aprile ed il 4 giugno 1989 nella Repubblica cose visibili di Lamberto Lambertini" volontari, alcuni di loro utilizzatori Popolare Cinese finì in strage (gia’ premiato dalla Rivista del abituali dei social network e fanatiCinematografo nel 2007) e "World ci delle nuove tecnologie, sottopoNapoli" di Prospero Bentivenga, uno sti a racconti di vario tipo, valutansguardo caleidoscopico sull’immigrazione e sui processi d’indo le loro reazioni. I risultati della ricerca hanno appurato che le clusione che interessano il capoluogo campano. tratto da persone «costantemente bombardate di informazioni» sono meno adnkronos.it in grado di fornire una risposta «opportuna e compassionevole» rispetto ai problemi altrui. tratto da lastampa.it

La foto del giorno

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da Corriere.it

Da Unità.it

Dicono che il discorso televisivo di Agazio Loiero sia simile a quello di Barack Obama pronunciato al Cairo... roba mediorientale...

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro stampa

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network - Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro - Fondazione Roma


4 VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

PRIMO PIANO

"M 1BMBHIJBDDJP #FSMVTDPOJ GB NFHMJP EJ 6NCFSUP o5SPQQJ TUSBOJFSJ RVFTUB .JMBOP TFNCSB Mn"GSJDBp

1BUUP EnBDDJBJP USB -FHB F 1EM QFS MF VSOF 4BOESP .BSDIJ

ROMA - Amici e alleati. A meno di 48 ore dall’apertura dei seggi per europee e amministrative, scoppia la pace preelettorale tra Pdl e Lega. Anche se la competizione al Nord resta forte e sarà solo la conta dei voti ad accende i riflettori sui rapporti di forza nell’alleanza. Accantonate per il momento polemiche e distinguo, a rappresentare la concordia sono innanzitutto i due leader: Silvio Berlusconi ed Umberto Bossi. Il premier vuole il Senatur con sè a Milano per chiudere la campagna elettorale di Guido Podestà per la presidenza della Provincia, rivelando un patto siglato con il capo del Carroccio: Se uno dei due lascia la politica, anche l’altro se ne va. Che il presidente del Consiglio consideri la Lega un alleato speciale è stranoto: Con Bossi c’è un’amicizia consolidata, ci vogliamo bene, ribadisce il Cavaliere.

Il leader della Lega, dal canto suo, conferma l’intesa con il Pdl chiarendo però che è il premier l’interlocutore privilegiato: Umberto Bossi e Silvio Berlusconi l’accordo lo troveranno sempre su tutto. Il Senatur rivendica al governo di aver rispettato tutti gli impegni dall’approvazione del federalismo allo stop all’immigrazione clandestina. Ma i toni cambiano quando si parla del futuro. Se il Pdl ci supera al Nord? Col c..., liquida la domanda Bossi giurando sulla supremazia leghista. Nel Pdl come nel Carroccio, infatti, l’attesa per il risultato elettorale assume un doppio significato. Oltre alla vittoria sul Pd, infatti, l’esito delle elezioni influenzerà l’equilibrio interno. Lo sanno bene i vertici del Popolo della Libertà, in particolare gli uomini di An che non hanno mai nascosto una certa preoccupazione per l’affermazione della Lega al Nord, e lo sa bene Bossi che non nasconde l’obiettivo di far pesare i voti leghisti nella

%FOVODJBUB MB TQSPQPS[JPOF DPM QSFNJFS EPQP MB MVOHB JOUFSWJTUB B o.BUUJOP DJORVFp

1SPUFTUB JM MFBEFS 1E QPDP TQB[JP B .FEJBTFU 0HHJ n oSJQBSBUPSJp

%BSJP 'SBODFTDIJOJ JOUFSWJTUBUP B .FEJBTFU

ROMA - Il Pd alza le barricate contro la durata dell’intervista a Silvio Berlusconi nella trasmissione Mattino cinque, durata 47 minuti a fronte dei 10 concessi il giorno precedente a Dario Franceschini. E Mediaset riequilibra, concedendo per stamattina, ultimo giorno di campagna elettorale, ulteriori 25 minuti al leader del Pd. Il Pd ha definito uno spot senza freni, in barba alle regole della par condicio, l’intervista al presidente del Consiglio nello spazio Panorama del giorno all’interno della trasmissione Mattino cinque, chiedendo l’intervento dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Poco dopo le proteste, a

quanto si apprende in ambienti dei Democratici, Mediaset ha contattato i vertici del partito offrendo a Franceschini uno spazio extra, dopo l’intervista andata in onda ieri, di 25 minuti e oggi il leader democratico interverrà in diretta - dalle 8.55 alle 9.20 - da Trieste, dove si trova per uno dei comizi finali della campagna elettorale. D’altronde ieri l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni aveva avvertito che sta attuando un’attenta vigilanza sul rispetto del divieto di diffusione di sondaggi elettorali e ha già avviato accertamenti finalizzati all’irrogazione delle sanzioni per tutte le ipotesi di violazione.

*M DBQP EFM HPWFSOP TJBNP BM  *M 4FOBUĂ”S BM /PSE WJODP JP scelta dei candidati alla presidenza della regione Veneto, senza rinunciare alla possibilitĂ  di avanzare la richiesta di un candidato leghista anche per Lombardia, come vorrebbe Matteo Salvini. Il Senatur per ora non si sbilancia, ma avverte: ÂŤLascio votare la gente tranquilla; poi, in base al numero dei voti, vedremo di fare le richiesteÂť. Ăˆ invece Berlusconi che vuole bloccare sul nascere la possibile rivalitĂ  tra alleati: ÂŤIl partito che ottiene piĂš voti designa i candidati alla guida delle regioniÂť, garanti-

sce il premier. Bocciata invece da Bossi l’ipotesi di una confederazione Lega-Pdl, sul modello bavarese, come vorrebbe il ministro dell’Economia Giulio Tremonti. Alle 19.10 il presidente del Consi-

glio Silvio Berlusconi fa il suo ingresso al Palaghiaccio di Milano. E non rinuncia a uno strale (indiretto) contro Fini: C'è chi vuole una società multicolore e multietnica, noi non siamo di questa opi-

nione. Il riferimento è al capoluogo lombardo: Non è accettabile che talvolta in alcune parti di Milano ci sia un numero di presenze non italiane per cui non sembra di essere in una città italiana o

*M TFHSFUBSJP EFJ %FNPDSBUJDJ IB DIJVTP MB DBNQBHOB B 'FSSBSB F #PMPHOB TVP PCJFUUJWP S

o*M $BWBMJFSF Ăƒ TFNQSF MB TUF 'SBODFTDIJOJ DIJBNB HMJ F ROMA - Un timore, l’astensione, e una previsione che Piero Fassino, unico tra tutti i big, fa: il Pd sarĂ  ÂŤil secondo o terzo partito, per percentuale, nel campo del centrosinistra in EuropaÂť. Tra preoccupazioni e speranze, i democratici, a poche ore dal voto, si compattano e, dopo l’appello di Romano Prodi, ieri anche l’ex segretario Walter Veltroni ha lanciato l’allarme contro ÂŤla destra che sta costruendo un paese violentoÂť. Un appello che si somma a quello, ormai quotidiano, di Dario Franceschini: ÂŤBerlusconi è la solita minestra riscaldata da 15 anni e solo se dal voto esce un rapporto equilibrato Pd-Pdl c’è garanzia per gli italianiÂť. L’impressione che aleggia tra i Democratici è che l’emorragia di voti, che aveva colpito il Pd nelle elezioni in Abruzzo e in Sardegna, si sia arrestata. Ma l’astensione, soprattutto per le elezioni europee, resta ÂŤun timoreÂť, come confessa Franceschini, da combattere con ogni mezzo proprio nei giorni in cui la maggior parte degli elettori decide se andare alle urne o meno. ÂŤSo che nel Pd - ammette il leader Democratico - c’è una parte di ’esuli in patria’, di delusi, e in parte li capisco ma a loro chiedono ’dateci una mano’ a non consegnare il paese nelle mani di un padrone assolutoÂť. Oltre a ÂŤsegnali di preoccupa-

" TPTUFOFSF JM MFBEFS 1E BODIF 1SPEJ F 7FMUSPOJ

zioneÂť per la democrazia, il segretario Democratico rispolvera un vecchio cavallo di battaglia del Pd durante la campagna per le politiche: ÂŤBerlusconi fa la stessa campagna elettorale dal ’94. Ăˆâ€™ ora di cambiare pagina e investire sul futuroÂť. Franceschini resta fino alla fine attento a non fissare asticelle. Ma è Fassino a dirsi pronto ÂŤa fare una

scommessa: Il Pd sarà il secondo o terzo partito per percentuale e eletti tra quelli del centrosinistra in Europa e contribuirà a far sÏ che il gruppo, nato dall’alleanza tra socialisti e democratici, possa essere il primo gruppo a Strasburgo. Una previsione che, certo, nasce anche dalla consapevolezza delle difficoltà in cui versano laburisti inglesi e

socialisti francesi. Berlusconi è il principale bersaglio degli attacchi del Pd e Franceschini non gli risparmia attacchi, dai voli di Stato alla replica alle accuse ridicole che il Pd soffi su giornali stranieri e magistratura. Fino alle ripetute critiche alle misure anticrisi. Ai precari che perdono il lavoro il governo dà 35 euro al mese,


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 5

PRIMO PIANO

Il confronto Europee 2004 %

ALLEANZA NAZIONALE

Politiche 2008 %

-

Forza Italia

21,0

Alleanza nazionale

11,5

-

5,0

8,3

Movimento per l’autonomia

-

1,1

Pdl

-

37,4

5,9

5,6

Lega Nord

Udc Uniti nell'Ulivo Pd

31,1

-

-

33,2

2,1

-

-

4,4

Rifondazione comunista

6,1

-

Federazione dei Verdi

2,5

-

Comunisti italiani

2,4

-

Di Pietro Occhetto Idv

-

3,6

A. P. Udeur

1,3

-

Pensionati

1,1

-

Socialisti Uniti

2,0

-

-

0,6

La Sinistra Arcobaleno*

Partito comunista dei lavoratori

-

1,0

Alternativa sociale***

1,2

-

Lista Marco Pannella**

2,3

-

Partito socialista

* Prc, Verdi, Pdci **nel 2008 con il Pd come Lista Emma Bonino ***nel 2008 con il Pdl ANSA-CENTIMETRI

europea, ma in una cittĂ  africana. Questo non lo accettiamoÂť. Berlusconi inizia l'intervento: ÂŤCi saranno risultati strabilianti, cambierĂ  la geografia della politica italianaÂť. Poi espone gli ÂŤultimi sondag-

gi, secondo i quali il Pdl è tra il 40 e il 45%. Il governo è al 56% nell'apprezzamento degli italiani e il presidente del Consiglio al 74% - scandisce -. La Lega è oltre il 10%, ovviamente con delle punte

FDVQFSBSF RVFJ WPUJ CSVDJBUJ EBMMnBTUFOTJPOJTNP

elevate al nordÂť. ÂŤCredo che questo sia il miglior governo della Repubblica, non per il suo presidente del Consiglio, ma per la qualitĂ , la passione e la competenza dei suoi ministriÂť.

#FSMVTDPOJ QPTTP JOWJUBSF DIJ WPHMJP QFSDIĂ„ QBHP JP

*M 1EM TNPOUB JM DBTP oWPMJ EJ 4UBUPp .B J QN WPHMJPOP J OPNJ EFHMJ PTQJUJ ROMA - ÂŤĂˆâ€™ un caso risibile, l’indagine è obbligata, ma l’archiviazione è sicuraÂť. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non incassa in silenzio l’avviso di garanzia per i voli di Stato ricevuto dalla Procura di Roma. Ma in

che la sinistra sarĂ  costretta a vergognarsi di quanto detto sinora visto che quasi tutte le spese per accogliere le delegazioni dei governi stranieri sono state sostenute da lui, in prima persona. Vitto, alloggio e cadeau compre-

quattro differenti interviste (Mattino 5; Tele Lombardia; Sky Tg 24; Canale Italia) e nel comizio al Palaghiaccio di Milano, si difende, accusando l’opposizione di essere meschina. Il premier spiega a piÚ riprese che per gli ospiti dei voli di Stato non c’è stato alcun aggravio dei costi e

si. Anche quelli per le signore che hanno avuto quasi sempre un valore di almeno 10mila euro (mica posso regalare dei foulard..). La polemica - sottolinea - dimostra la pochezza e l’invidia personale di queste persone della sinistra. Anche perchè, ribadisce, c’è una circolare di Pa-

*FSJ TFSB TJ TPOP DIJVTJ J TFHHJ QFS MF &VSPQFF J SJTVMUBUJ EPNBOJ (MJ FTJUJ MJ WVPMF EBSF 4J Ăƒ WPUBUP BODIF QFS MF BNNJOJTUSBUJWF PHHJ TJ TBQSBOOP HMJ FTJUJ QSJNB EJ EPNFOJDB

FTTB NJOFTUSBp -POESB IB HJÂť GBUUP MB TDFMUB FMFUUPSJ EFMVTJ & JM QSFNJFS Ăƒ BQQFTP B VO GJMP *M TFHSFUBSJP 1E 'SBODFTDIJOJ F B TJOJTUSB 7FMUSPOJ *O BMUP 4JMWJP #FSMVTDPOJ GSB #PTTJ F 1PEFTUÂť

una vergogna, replica al premier che ieri aveva garantito l’esistenza della cassa integrazione per i precari. E ancora: A Berlusconi vorrei dire che i poveri non si vedono, non hanno voce ma ci sono. In Italia c’è un problema di fame e l’impegno del Pd è di dare voce ai poveri, assicura cercando di attirare il voto della sinistra. Una chiamata

alle armi che lancia su Facebook anche Veltroni, uscendo dal basso profilo scelto negli ultimi mesi: La destra sta edificando un paese violento. Ogni giorno che passa per girare pagina è un giorno perso per le nuove generazioni. Tuttavia, a sinistra del Pd c’è chi vede le cose in maniera diversa: Il Pd chiede un voto inutile, perchè nell’80% delle volte il Pd in Europa vota insieme a Berlusconi, come peraltro fa l’Idv. Quindi non si capisce a chi sia utile un voto che poi, in Europa, va a confluire con quelli di Berlusconi. Lo ha detto Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione comunista, a margine di un’iniziativa elettorale a Firenze insieme a Oliviero Diliberto (Pdci) e Cesare Salvi (Socialismo 2000). Penso che l’unico voto utile - ha proseguito Ferrero - sia alla nostra Lista comunista: noi siamo gli unici ad aver detto che in Europa andremo col gruppo della Sinistra rispetto al governo di larghe intese che ha governato male l’Europa con politiche liberiste.

lazzo Chigi che parla chiaro: il presidente del Consiglio su quei voli può portare chi vuole. Ma queste persone della sinistra, come le definisce il Cavaliere, non abbassano i toni e lanciano accuse pesanti. Come fa Massimo D’Alema, che non esita a sostenere che i costi per i voli di Stato sarebbero lievitati dai 23 milioni di euro del governo Prodi agli oltre 60 milioni dell’esecutivo Berlusconi. Eppure, interviene con una certa ironia proprio Romano Prodi, l’attuale governo è molto piÚ sottile del nostro.... La normativa che regola i voli di Stato, aggiunge l’ex premier, è cambiata e non si capisce perchè. Forse la legge del principe è diversa da quella del popolo?. Indagini mirate: è quanto intende chiedere la procura di Roma al Tribunale dei ministri. Gli accertamenti che potrebbero essere sollecitati, secondo quanto si è appreso a piazzale Clodio, riguarderanno l’identificazione delle persone ospitate sui velivoli, la verifica delle autorizzazioni dei piani di volo e da chi, eventualmente, furono rilasciate. Il fascicolo processuale, aperto sulla base di una denuncia del Codacons, è ancora sul tavolo del procuratore della Repubblica Giovanni Ferrara e sarà trasmesso all’apposito collegio competente per i reati ministeriali non appena sarà terminata la visione delle centinaia di foto scattate dal reporter Antonello Zappadu.

(PSEPO #SPXO QV� TBMWBSTJ TF JM -BCPVS PUUJFOF JM  LONDRA - La quiete prima della tempesta. Ieri la Gran Bretagna è andata alle urne e Gordon Brown non può far altro che attendere. Il futuro del primo ministro, infatti, dipende ormai da come andranno queste consultazioni europee e amministrative. I seggi ieri sera si sono chiusi alle 23 italiane, i risultati saranno resi noti però solo domenica sera alla chiusura dei seggi negli altri Paesi europei. Se il New Labour tiene e non scende sotto la soglia del 20% Brown potrebbe avere ancora una chance per affermare la sua autorità sul partito. In caso contrario, i deputati frondisti avrebbero campo libero per tentare l’affondo. E già circola una e-mail tra i parlamentari che cerca firma per chiederne le dimissioni.Il D-Day di Gordon Brown, stando alle previsioni del Guardian, potrebbe però scattare già oggi, quando si conosceranno i risultati delle elezioni locali. Il labour patirà una disfatta e perderà almeno la metà degli attuali 500 seggi nei consigli regionali?, si domanda il quotidiano di centro-sinistra.

*M QSFNJFS (PSEPO #SPXO JO BMUP F %BWJE $BNFSPO TPUUP

Il risultato influirà sul modo in cui Brown organizzerà il rimpasto. Sempre che il gabinetto glielo permetterà. Altro test chiave: ci saranno altre dimissioni?. Secondo il Guardian bisognerà poi tenere d’occhio le mosse di David Miliband, ministro degli Esteri, e di Alan Johnson, ministro della Sanità. Manifesteranno la loro intenzione a correre per

una eventuale elezione a leader del partito?. In tutto questo - prosegue il quotidiano - non dimentichiamo i risultati dei Conservatori alle locali: se faticano, perdendo seggi a favore dell’UKIP non superando la soglia di un terzo del voto nazionale, David Cameron non può essere sicuro di ottenere la maggioranza alle elezioni politiche.

*O 0MBOEB HJÂť UVUUP EFDJTP NB TVMMnBOOVODJP Ăƒ TDPOUSP JO 6F BRUXELLES - Ăˆâ€™ partita ieri la maratona elettorale che aspetta al traguardo piĂš di 375 milioni di cittadini europei, che recandosi alle urne potranno eleggere i loro 736 rappresentanti al Parlamento dell’Unione europea. Ad aprire la competizione sono stati Olanda e Gran Bretagna. E anche se i seggi si chiuderanno questa sera (rispettivamente alle 21 e alle 23 ora italiana), per poter conoscere i risultati ufficiali si dovrĂ  aspettare le 22 di domenica 7. L’Olanda ieri aveva annunciato di voler rendere noti i risultati non ufficiali giĂ  ieri sera, ma la Commissione Europea le ha indirizzato un severo monito per vietarle l’infrazione della regola stabilita per tutti. Oggi, 5 giugno, sarĂ  il turno dell’Irlanda e della Repubblica Ceca, Paese che terrĂ  i seggi aperti anche domani. E sempre domani voteranno i cittadini di Cipro, Lettonia, Malta e Slovacchia e, nel pomeriggio, inizieranno le operazioni di voto in Italia, che verranno poi terminate domenica 7 sera. Negli altri 18 Paesi della Ue si vota solo domenica 7. Gli ultimi seggi a chiudere saranno quelli italiani e quelli delle portoghesi isole Azzorre: in entrambi i casi le urne verranno sigillate alle 22 ora di Roma.


6 VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

$PNF †HVJEB EnFDDF[JPOF– ;BLJ )BXBTT BSDJOPUP BJ QVCCMJDJ UFMFWJTJWJ

5PVS EJ  NJOVUJ USB MF 1JSBNJEJ EJ (J[B (SBO QBSUF EFM QFSDPSTP Ăƒ TUBUP GBUUP B QJFEJ TDPSUBUJ EB HPSJMMB F QFSTPOBMF EFMMnBNCBTDJBUB

0CBNB IB WJTJUBUP MF 1JSBNJEJ EJ (J[B

IL CAIRO - In maglietta blu a maniche corte, pantaloni bianchi e occhiali da sole sul naso, il presidente americano, Barack Obama, ha visitato per circa 80 minuti le Piramidi di Giza. Soste obbligate e prolungate sono state fatte presso le tre Piramidi, al Museo della Barca Solare ed infine alla Sfinge, tra le cui zampe Obama si è fatto fotografare con la sua guida d’eccezione, il segretario generale del Consiglio Superiore delle Antichità, Zaki Hawass, arcinoto ai pubblici tv per le innumerevoli apparizioni a illustrare tombe e monumenti dell’antico Egitto. Gran parte del percorso è stato fatto a piedi da Obama e Hawass, scortati da agenti della sicurezza e

1JĂ” EJ VOnPSB USB MF CFMMF[[F EFMMnBOUJDP &HJUUP

da personale dell’ambasciata. Alla fine della visita, però, un gruppo di turisti ha festeggiato e preso fotografie dell’illustre visitatore, risalito subito in auto per raggiungere l’aeroporto dal quale partirà per la Germania.

*O TFJNJMB WPDBCPMJ F  NJOVUJ EJ EJTDPSTP IB QSPTQFUUBUP †VO OVPWP JOJ[JP– 1PTJUJWF MF SFB[JPOJ JO *TSBFMF )BNBT o%JTQPTUJ BM EJBMPHPp *SBO o'BUUJ OPO QBSPMFp

0CBNB BQSF BMMn*TMBN

*M QSFTJEFOUF BMMn6OJWFSTJU EFM $BJSP o#BTUB PEJ F TPTQFUUJp IL CAIRO - In seimila parole e 55 minuti di discorso all’Università del Cairo il presidente americano ha prospettato al mondo islamico un nuovo inizio passando attraverso sei sfide. L’Islam è parte dell’America, ha detto Obama in un messaggio teso a combattere gli stereotipi e a por fine al ciclo della discordia, punteggiato da frasi in arabo e citazioni dei tre libri sacri delle grandi religioni monoteiste e che è stato diffuso in 13 lingue dalla Casa Bianca. Parlare di un trionfo è certo usare un termine eccessivo, ma piccolo momenti di gloria il nuovo presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, li ha certo riscossi nelle sue nove ore di permanenza al Cairo: dagli scrosci inaspettati di applausi per il suo discorso al mondo islamico nell’Aula Magna dell’Università (gli hanno perfino gridato We love You, e lui ha ringraziato), alle reazioni positive molti commentatori egiziani, con qualche nota scettica. Ma approvazione, non priva di cautele da Israele e dal suo gover-

0CBNB F JM QSFTJEFOUF FHJ[JBOP )PTOJ .VCBSBL *O TFJNJMB QBSPMF F  NJOVUJ EJ EJTDPSTP BMMn6OJWFSTJUÂť EFM $BJSP EFM QSFTJEFOUF

no, elogi senza riserve dall’Autorità nazionale palestinese (Anp) del moderato Abu Mazen (Mahmud Abbas), insoliti spiragli di apertura dagli islamico-radicali di Ha-

mas. Ma per la Guida suprema iraniana, l’Ayatollah Ali Khamenei, il presidente Obama dovrà cambiare nei fatti la sua politica, altrimenti anche cento di-

scorsi non basteranno per cambiare i rapporti con l’Islam. Sono queste, lungo la linea del fronte dell’eterno conflitto israelo-palestinese, le reazioni al discorso ri-

/FM P BOOJWFSTBSJP EFMMB -JCFSB[JPOF 3PDDP (JSMBOEB o4J DFMFCSFSÂť PHOJ BOOP QFS SBGGPS[BSF MnJOUFTB USB J EVF QPQPMJp

"MFNBOOP SJDFWF EBM QSFTJEFOUF EFMMB 'POEB[JPOF *UBMJB6TB MB QSJNB DPQJB PSJHJOBMF EF o*M 5FNQPp EFM  HJVHOP  ROMA - ÂŤGrazie al sacrificio di chi si ribellò e degli alleati angloamericani che arrivarono, Roma fu finalmente liberata dall’occupazione nazi-fascistaÂť. Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dopo aver deposto una corona d’alloro sulla stele che ricorda i 14 martiri uccisi a La Storta il 4 giugno 1944 nel 65/o anniversario della Liberazione di Roma. Il monumento, quest’anno, è stato modificato perchĂŠ si potesse aggiungere ai 13 nomi conosciuti anche quello di Gabor Adler, l’inglese senza nome che, grazie al lavoro di Giampaolo Pellizzaro, dello staff del sindaco, ora ha un’identitĂ . Nella ricorrenza storica il sindaco Alemanno ha ricevuto la prima copia originale del quotidiano +N 6GORQ del 4 giugno 1944 dalle mani del presidente della Fondazione Italia-Usa, Rocco Girlanda che ha detto: ÂŤQuesta ricorrenza verrĂ  festeggiata ogni anno, perchĂŠ si possa rafforzare ancor di piĂš il rapporto italo-americano, in particolare con RomaÂť. Nel sottolineare ÂŤl’importanza del momentoÂť, il deputato del Pdl Rocco Girlanda ne ha spiegato il significato definendolo come ÂŤelemento di amicizia indissolubile tra i popoliÂť. Dal prossimo anno alla commemorazione verrĂ  agganciato un evento congressuale.

*M TJOEBDP "MFNBOOP F JM QSFTJEFOUF 3PDDP (JSMBOEB

volto ieri dal Cairo dal presidente Usa, Barack Obama, al mondo arabo e al Medio Oriente. Estremismo violento L’11 settembre è stato ÂŤun grande trauma per gli Stati UnitiÂť e in alcuni casi ÂŤla paura e la rabbia ci ha portato ad agire contro i nostri valori e i nostri idealiÂť, ma ÂŤl’America non è e non sarĂ  mai in guerra con l’IslamÂť. Conflitto in Medioriente I legami degli Stati Uniti con Israele ÂŤnon si spezzeranno maiÂť, ma è ugualmente ÂŤintollerabileÂť la situazione del popolo palestinese. ÂŤL’unica soluzione è che le aspirazioni di entrambe le parti siano raggiunte con la soluzione dei due stati. Ăˆ nell’interesse di Israele e nell’interesse della Palestina, nell’interesse dell’America e nell’interesse del mondoÂť. Democrazia ÂŤCredo che tutti i popoli ambiscano alle stesse cose: la possibilitĂ  di esprimere le proprie opinioni e avere una voce in capitolo nel modo di governo, la fiducia nello stato di diritto e l’eguale amministrazione della giustizia, un governo trasparente che non rubi alla gente, la libertĂ  di vivere secondo le proprie scelte. Questi non sono valori americani, sono diritti umaniÂť. LibertĂ  religiosa ÂŤL’Islam ha una tradizione di tolleranza. Lo vediamo nella storia dell’Andalusia e di Cordoba durante l’Inquisizione. L’ho conosciuta da bambino in Indonesia. La gente in ogni paese dovrebbe essere libera di scegliere di vivere la propria fede. La tolleranza è essenziale perchè la religione possa prosperreÂť. Sviluppo economico ÂŤIl commercio può portare ricchezza e opportunitĂ  ma anche grandi sconvolgimenti. In tutte le nazioni, America inclusa, il cambiamento può creare paura che, a causa della modernitĂ , perdiamo il controllo sulle nostre scelte economiche, la nostra politica, e soprattutto la nostra identitĂ , le cose che apprezziamo nelle nostre comunitĂ , le nostre famiglie, le nostre tradizioni e la nostra fede. Ma so anche non si può fermare il progressoÂť.

6O QPn EJ BVUPCJPHSBGJB

%POOF F WFMP o6OB TDFMUB EB GBSFp NEW YORK - Figlio di una americana che lo ha fatto crescere in Indonesia, il presidente Obama ha fatto del diritto di scelta di una donna di coprirsi i capelli, uno dei punti forti della sua mano tesa verso l’Islam. Non condivido l’opinione di alcuni in Occidente che una donna che sceglie di coprirsi i capelli sia meno uguale, ma credo che a una donna a cui è negata l’istruzione è negata l’eguaglianza, ha detto Obama: Non credo che le donne debbano fare le stesse scelte degli uomini per essere eguali e rispetto le donne che optano di vivere in ruoli tradizionali, ma deve essere la loro scelta ha detto Obama . La madre di Obama, Ann Dunham aveva trasferito la famiglia in Indonesia dove aveva sposato un musulmano, Lolo Soetoro, e mandato il figlio a studiare in una scuola islamica: Sono cristiano, ma mio padre viene da una famiglia kenyota che include generazioni di musulmani. Da bambino ho passato anni in Indonesia e sentito la chiamata dell’azaan all’alba e al tramonto, ha detto Obama usando nel discorso il suo middle name, Hussein, per riconnettersi con la sua audience islamica in tutto il mondo. Il tema del velo, all’insegna del rispetto di un diritto della donna ha risuonato nel mondo musulmano in contrasto con le polemiche che accompagnano l’approccio adottato in paesi europei come la Francia, dove è proibito a scuola, o anche in Turchia, dove è vietato nello svolgimento di funzioni pubbliche. Per Obama, che in campagna elettorale era stato accusato accusato di essere un criptomusulmano, è stata un’occasione per ricucire con la comunità islamica negli Usa.


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 7

ATTUALITĂ€

0OV JOEJTQFOTBCJMF BDDPSEP HMPCBMF DPOUSP FNFSHFO[B DMJNB

4WFMBUB MB DBVTB EFM NPSCP EJ )VOUJOHUPO

6OB OVPWB WFTUF QFS JM QPSUBMF EJ "EOLSPOPT

BRUXELLES - Il tuo Pianeta ha bisogno di te! Uniti per combattere i cambiamenti climatici. Questo lo slogan dell’Onu per la giornata mondiale dell’ambiente, a sei mesi dal summit di Copenaghen da cui dovrebbe nascere il nuovo accordo globale dopo Kyoto. In I˚ fila nella lotta contro l’emergenza clima il segretario dell’Onu, Ban Ki-moon, che per l’ occasione ha rivolto un appello ai cittadini di tutto il mondo perchè sollecitino i governi a siglare il nuovo accordo, per  fare passi concreti per rendere il Pianeta piÚ verde e pulito. Sulla stessa linea il commissario Ue, Dimas, per cui il nuovo accordo rappresenta l’ultima possibilità che abbiamo di evitare che i cambiamenti climatici raggiungano i livelli pericolosi.

ROMA - Ăˆâ€™ l’interazione tra due proteine a causare il morbo di Huntington, la malattia genetica che ’divora’ i movimenti uccidendo i neuroni che li controllano. Uno studio pubblicato su Science svela che la chiave della patologia sta nel legame tra una proteina sana, Rhes, e l’Huntingtina, la proteina malata che in seguito alla congiunzione diventa tossica per i neuroni e li uccide. L’UniversitĂ  di Baltimora, che ha fatto la scoperta, sta ora lavorando su cavie affette dal morbo per vedere se, eliminando la proteina Rhes, la malattia rallenta o si blocca. ÂŤLa scoperta è importante afferma Albanese, direttore dell’UnitĂ  di Neurologia di Milano - perchĂŠ potrebbe portare a ricadute cliniche positive giĂ  nel giro di un annoÂť.

ROMA - IGN il portale del Gruppo Adnkronos cambia volto. Da ieri il nuovo portale del Gruppo Adnkronos si presenta con piÚ immagini e video,con una grafica piÚ moderna, che facilita la ricerca delle news, oltre che con un maggior flusso di notizie in presa diretta da tutto il mondo. L'informazione interattiva e multimediale può contare sulle notizie dell' agenzia di stampa Adnkronos e sui contenuti egli approfondimenti specializzati delle agenzie AKI (Adnkronos International), Adnkronos Salute e Labitalia. AKI è uno spazio di informazione e di dialogo tra Italia, Europa e mondo islamico. I notiziari quotidiani sono in arabo, inglese e italiano e approfondiscono questioni delle aree medio orientale, asiatica ed europea.

-nFDDFTTJWP SBMMFOUBNFOUP F JM TVTTFHVJSTJ EJ FWFOUJ DBUBTUSPGJDJ QPUSFCCFSP FTTFSF BMMnPSJHJOF EFMMB EJTJOUFHSB[JPOF EFMMnBQQBSFDDIJP

4FNQSFQJÔSFNPUBMnJQPUFTJEFMMnFTQMPTJPOF 'PSTFEJTJOUFHSBUPQFSMBWFMPDJUUSPQQPCBTTB PARIGI - Nuove piste emergono sulla catastrofe aerea che lunedÏ scorso ha colpito l’Airbus A330 di Air France con 228 passeggeri a bordo. Disintegrazione? Esplosione? Nessuna risposta sicura al momento, soltanto ipotesi. Una cosa però sembra certa: l’aereo viaggiava a una velocità erronea, cioè troppo ridotta. Nelle ultime ore si sono accavallate le fughe di notizie da fonti vicine all’inchiesta che si sta svolgendo in Francia. L’eccessiva perdita di velocità e il susseguirsi di eventi catastrofici potrebbero essere all’origine della disintegrazione dell’apparecchio. A quanto si è appreso, Airbus starebbe per pubblicare nelle prossime ore una raccomandazione, convalidata dal Bea, l’ufficio francese incaricato dell’inchiesta. La nota, secondo quanto indicato dal quotidiano francese Le Monde, sarà un avvertimento ai piloti: In caso di condizioni meteorologiche ostili, gli equipaggi non devono rallentare troppo la velocità, ma, al contrario, mantenere la spinta dei reattori e l’assetto corretto affinchè l’aereo rimanga in linea. In dichiarazioni rese oggi in Brasile alla tv Globo da piloti, meteorologi ed esperti sembra che l’Air-

'BUBMF MnJNQBUUP DPO DIJDDIJ EJ HSBOEJOF B  ,N PSBSJ

Le ipotesi

4BMWP QFS DBNCJP WPMP

ESPLOSIONE

VELOCITĂ€

La pista dell'esplosione a bordo è considerata quella meno probabile dato che accanto ai detriti dell'Airbus dispersi in mare sono state rinvenute anche chiazze di combustibile e olio che altrimenti sarebbero andati bruciati

La velocitĂ  sbagliata in condizioni meteorologiche difficili, secondo Le Monde, potrebbe essere tra le cause della disintegrazione in volo dell'aereo e spiegherebbe perchĂŠ i resti del velivolo si sarebbero sparsi in un'area di oltre 300 chilometri

Le immagini dei satelliti al momento della tragedia mostrano una violenta tempesta di grandine che, sommando la velocitĂ  dell'aereo a quella del vento, avrebbe colpito il velivolo a 1.000 km l'ora frantumando i vetri e depressurizzando l'aereo

0QFSB[JPOJ EJ SJDFSDB EFJ SFTUJ

bus si sia infilato a 860 km orari in una gigantesca tempesta, in un nembo alto 18 chilometri, che non ha lasciato scampo. L’aereo, dicono gli esperti considerando anche il vento contrario di 10 km/h, potrebbe aver ceduto all’impatto a 1.000 km orari con grossi chicchi di grandine. Un pilota spagnolo che volava non lontano ha

ANSA-CENTIMETRI

riferito sul quotidiano ispanico El Mundo di aver visto in lontananza un forte e intenso lampo di luce bianca. Tuttavia le nuove informazioni sulla velocità ridotta dell’ aereo lasciano spazio a diverse speculazioni: Se il Bea emette una raccomandazione, significa che sanno ciò che è accaduto e hanno l’obbligo di pubblicarlo

per evitare il ripetersi di simili incidenti, ha dichiarato Jean Serrat, ex pilota piÚ volte intervistato dai media francesi in questi giorni. La prima cosa che si deve fare quando ci si imbatte in una turbolenza è ridurre la velocità per attenuare gli effetti, ma se il rallentamento è eccessivo, l’aereo cede, ha sottolineato Serrat.

.PTTP EB SBODPSF QFS J QSPWWFEJNFOUJ SJHVBSEP J GBUUJ EJ WJPMFO[B HJPWBOJMF JO DJUUÂť

.JOPSFOOF BHHSFEJTDF JM QSPDVSBUPSF EJ 7FSPOB $POGFTTB EJ BWFS BHJUP QFS SJTFOUJNFOUP QFSTPOBMF *M HJPWBOF Ăƒ GPSTF MFHBUP BHMJ VMUSÂť EFM 7FSPOB BSSFTUBUJ OFM HFOOBJP TDPSTP VERONA - Sono bastate poco piĂš di 48 ore per risolvere l’indagine sull’aggressione al Procuratore di Verona, Mario Giulio Schinaia: chi l’ha colpito con una bottigliata alle spalle, mentre tornava a casa dalla festa di Avesa, è un giovane di 17 anni, che ha giĂ  confessato il fatto. Ieri mattina il ragazzo, studente in un istituto superiore della cittĂ , si è presentato in Questura accompagnato dai genitori e da un legale. Incensurato, anche se con una precedente denuncia per bullismo, il mi-

6O JUBMJBOP Ăƒ TGVHHJUP BMMB USBHFEJB

MALTEMPO

*M EJDJBTTFUUFOOF IB DPOGFTTBUP JM TVP PEJP QFS JM QSPDVSBUPSF BM EJSJHFOUF EFMMB %JHPT -VDJBOP *BDDBSJOP

norenne ha reso piena confessione al dirigente della Digos Luciano Iaccarino. Ha spiegato di essere stato mosso da rancori personali contro Schinaia per

la linea adottata dalla magistratura nelle recenti inchieste sui fatti di violenza giovanile avvenuti in cittĂ . Movente che lo stesso Schinaia aveva indicato

fin da subito, dicendosi certo di conoscere chi lo aveva colpito. Secondo fonti bene informate, il giovane è fratello di uno degli otto esponenti di estrema destra, vicini agli ultrà del Verona, arrestati per l’aggressione subita nel gennaio scorso da una ragazza in piazza Viviani. Colpita con un grosso posacenere, la donna, Francesca Ambrosi, aveva riportato serie lesioni al naso e rischiato la compromissione di un occhio. Gli otto attendono ora il processo per direttissima.

La Bea smentisce tuttavia di possedere informazioni esaustive circa l’accaduto, dichiarando che in caso d’incidente, è normale che venga pubblicata una raccomandazione mentre è in corso l’inchiesta. Già questa mattina altri indizi sono emersi a supportare la prova della disintegrazione dell’apparecchio: i resti dell’aereo, dispersi in mare in un raggio di oltre 300 chilometri gli uni dagli altri, e lo stato di cabina in velocità verticale, l’ultimo segnale emesso dall’aereo che indica un’improvvisa depressurizzazione, causa o conseguenza di una disintegrazione avvenuta in volo. Stasera si registra anche una dichiarazione del governatore dello stato di Rio de Janeiro, Sergio Cabral, che accusa Airbus e Air France di essere in parte responsabili: Non si è trattato di una tragedia naturale, ha detto Cabral. Non c’è altra spiegazione che un problema tecnico molto, molto grave. E mentre l’Air France ha dichiarato che ormai non c’è piÚ nessuna speranza di trovare sopravvissuti, il Brasile ha iniziato oggi a recuperare in mare frammenti dell’aereo. Un aereo-radar della Forza aerea brasiliana ha individuato dei pezzi, anche se finora non è stato avvistato alcun corpo. Centinaia di dati poi si potrebbero recuperare ritrovando le scatole nere che dovrebbero trasmettere un segnale acustico per un mese dopo il loro contatto con l’acqua. Ma ancora delle fatidiche scatole, nessuna traccia.

GENOVA - Ăˆ stato un puro caso se un imprenditore di una nota famiglia di armatori genovesi che ha importanti interessi economici in Brasile non è salito sul volo AF 447 Rio de Janeiro-Parigi scomparso nell’Atlantico. Una hostess lo ha infatti dirottato su un altro aereo, partito due ore prima, dove era ancora disponibile un posto in prima classe. Lo ha raccontato lo stesso imprenditore di 26 anni, che preferisce mantenere l’anonimato, in un’intervista esclusiva messa in onda dall’emittente locale Telenord. L’uomo ha mostrato le prenotazioni, i biglietti scambiati all’ultimo momento e non ha nascosto la sua emozione, perchĂŠ due dipendenti dell’azienda della sua famiglia invece sono saliti sull’aereo caduto perdendo la vita nel disastro. L’imprenditore ha trascorso alcuni giorni in stato di choc, quando ha appreso della stragedia dopo il suo atterraggio a Parigi . L’uomo ha detto che presto tornerĂ  in Brasile e cercherĂ , per ringraziarla, la hostess che, senza saperlo, cambiandogli il biglietto, gli ha salvato la vita. Non ha avuto la stessa fortuna invece Claudia Degli Esposti, la funzionaria bolognese dell’Ervet che era a bordo dell’aereo precipitato proprio per aver posticipato il suo rientro. L’assessorato AttivitĂ  produttive della Regione Emilia-Romagna ha deciso di istituire una borsa di studio in suo nome. La sovvenzione andrĂ  ad una giovane ricercatrice ÂŤche si dedichi ai temi che sono stati la ragione di lavoro e di impegno di ClaudiaÂť, spiega un necrologio in cui l’assessore Duccio Campagnoli e il direttore Morena Diazzi ricordano ÂŤcon grande affetto il lavoro svolto con grandissima professionalitĂ  e capacitĂ  da Claudia per tanti importanti progettiÂť.


8 VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

$JORVF BSSFTUJ F  JOEBHBUJ QFS TNBMUJNFOUP JMMFHBMF EJ MJRVBNJ

3JGJVUJ UPTTJDJ FBDRVF EJ GPHOB TDBSJDBUJOFMNBSFEJ*TDIJB "DDVTBUP DIJNJDP DIF DPOUSBGGBDFWB J DPEJDJ EJ SFTJEVJ JOGFUUJ EFMMB EJBMJTJ NAPOLI - Scaricavano direttamente nel mare di Ischia rifiuti liquidi invece di smaltirli attraverso gli appositi impianti con lo scopo di evitare gli oneri dovuti per legge per il recupero e lo smaltimento dei rifiuti. CosÏ venivano immesse nei lidi campani acque di fogna, bianche, nere non depurate e fanghi diluiti causando gravi danni all’ecosistema. A versarle, secondo quanto accertato dai carabinieri, la ’Aragona servizi Ecologia’, una società che gestiva per conto pubblico lo smaltimen-

*NNBHJOJ EFMMP TUBUP DSJUJDP JO DVJ WFSTB JM TJTUFNB EJ TNBMUJNFOUP EFJ SJGJVUJ TVMMnJTPMB DBNQBOB

to degli scarichi delle acque reflue dell’intero sistema fognario nei sei comuni dell’isola e a Procida. CosÏ sono scattati 5 arresti domicilia-

4FRVFTUSBUJ CFOJ QFS  NJMJPOJ EJ FVSP

ri e 3 obblighi di presentazione alla magistratura. Contestati i reati di associazione a delinquere finalizzata all’attività organizzata di

traffico illecito di rifiuti speciali pericolosi e non, frode in pubbliche forniture e falsitĂ  ideologica. Indagate una settantina di perso-

ne: tra loro anche 60 albergatori che non compilavano i formulari permettendo alla ditta di prelevare le acque reflue dalle strutture

ricettive e scaricarle nei tombini adiacenti al mare. Ai domiciliari è finito anche un chimico esterno alla società che classificava con un codice diverso liquidi a rischio infettivo, provenienti dal centro di dialisi dell’Asl Napoli 2, facendoli considerare come mere acque di raccolta, quindi non pericolose.

&n TUBUP VDDJTP DPO EVF DPMQJ EJ BSNB EB GVPDP &NJEJP 4BMPNPOF NBMBWJUPTP FOOF

4J THSFUPMB JM SFHOP EJ DFNFOUP 6DDJTP MnVMUJNP CPTT EFMMB CBOEB EFMMB .BHMJBOB 4DPQFSUP NPOPQPMJP NBGJPTP ,JMMFS DPNQJPOP MnFTFDV[JPOF TQBSBOEPHMJ JO GBDDJB -nBHHVBUP Ăƒ VO QSPCBCJMF SFHPMBNFOUP EJ DPOUJ USB CBOEF SJWBMJ

6O DBOUJFSF BQFSUP

PALERMO - Aveva creato il monopolio del calcestruzzo fra Trapani e Palermo e forniva quasi tutti i cantieri impegnati in lavori pubblici, compreso quello per la realizzazione del nuovo commissariato a Castelvetrano, ora posto sotto sequestro. Per lucrare su questi appalti, l’imprenditore Benedetto Valenza annacquava il cemento rendendo il calcestruzzo depotenziato rispetto alle richieste dei clienti, non curante del richio di pregiudicare la stabilità degli immobili. Un impero creato grazie ad alcuni prestanome, per cui sono partiti gli avvisi di garanzia, che coprivano Valenza, arrestato insieme ad altre tre persone per fittizia intestazione di beni. Il gip ha ordinato il sequestro di 5 impianti di calcestruzzo e di una società di trasporto merci, per un valore di circa 20 milioni di euro. Valenza, nonostante il suo impero aziendale si sgretolato nel 2001 con la confisca seguita ad un processo per mafia in cui era stato ritenuto vicino al clan dei Vitale , era riuscito a reinserirsi nel settore. Aggirando le norme antimafia riusciva a partecipare alle gare d’appalto e ottenere lavori, tanto da avere un giro d’affari di oltre 50 milioni di euro.

-B $BTTB[JPOF UVUFMB JM QPTUP EJ MBWPSP EJ VO DBSDFSBUP

7JFUBUP DIJFEFSF MJDFO[JBNFOUP EJ VO EJQFOEFOUF JO QSJHJPOF ROMA - Non perde il posto il dipendente che viene incarcerato e deve sospendere il lavoro purchè la sua azienda non sia costretta ad assumere nuovo personale per rimpiazzarlo. Il lavoratore detenuto non ha però diritto allo stipendio nel periodo di detenzione. Lo sottolinea la Cassazione con la sentenza 12721. Con questa decisione la Corte ha respinto il ricorso della ’General Construction spa’, un’impresa con 66 addetti attiva in Calabria, che chiedeva il licenziamento di un dipendente finito in carcere. I giudici hanno dato ragione all’uomo conside-

-B $PSUF 4VQSFNB EJ 3PNB

rando che la sua assenza non aveva provocato disagio per l’attività dell’impresa, che non era dovuta ricorrere ad un’assunzione sostitutiva.

ROMA - E’ stato ucciso ieri sera l’ultimo boss della Banda della Magliana. Gestiva, secondo gli investigatori, il racket delle estorsioni, il traffico di droga della piazza di spaccio a Ostia, sul litorale romano, e i flussi di denaro che alimentavano il fiume carsico e imponente dell’usura. Ma nel ’passaporto criminale’ di Emidio Salomone, 55 anni, pregiudicato, c’era soprattutto l’appartenenza alla famigerata Banda della Magliana, nata sul finire degli anni Settanta dall’iniziativa di un gruppo di giovani malavitosi romani per assumere il controllo diretto di tutti i traffici illeciti della capitale. L’hanno trafitto alcuni colpi di arma da fuoco ad Acilia alla periferia di Roma, in quello che ha tutta l’aria di un agguato per uno sgarro o un regolamento di conti.A cadere sotto i colpi dei killer, giunti su una motocicletta davanti ad una sala giochi in via Cesare Maccari nell’ estrema periferia sud della Capitale, è stato l’ultimo boss del sodalizio criminale egemone a Roma negli anni ’70 e ’80. Una vera e propria esecuzione, secondo i carabinieri del Gruppo di Ostia, quella messa a segno ieri sera tra passanti spaventati e avventori del locale. I killer hanno urlato il nome di Salomone: il boss si è girato verso di loro e uno dei due ha mirato al volto facendo fuoco due volte. Emidio Salomone è caduto in una pozza di sangue tra le urla della gente che affollava la strada. Gli investigatori seguono tutte le piste per chiarire le cause dell’omicidio. Ma viene privilegiata la traccia del regolamento di conti tra gruppi criminali rivali che si contendono il racket delle estorsioni, dell’usura e dello spaccio di droga. Secondo gli stessi investigatori,

6DDJTP JFSJ TFSB DPO EVF DPMQJ EJ QJTUPMB BM WPMUP MnVMUJNP CPTT EFMMB #BOEB EFMMB .BHMJBOB &NJEJP 4BMPNPOF BWFWB DJORVBOUBDJORVF BOOJ

l’agguato mortale avvenuto ieri sera potrebbe riaccendere la faida tra gruppi criminali rivali che fino ad ora ’convivevano’ pacificamen-

te sul litorale romano e si spartivano i proventi a molti zeri dei traffici illeciti. Emidio Salomone, era stato arre-

stato in Danimarca nel villaggio di Frederikshavn nel gennaio del 2005 ma una decisione del Tribunale del Riesame di Roma aveva revocato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip della capitale e Salomone venne rimesso in libertà nel Paese Scandinavo, aprendo cosÏ un lungo seguito di polemiche. Secondo gli investigatori e la Direzione distrettuale antimafia della procura di Roma, il boss era a capo dell’ organizzazione di stampo mafioso che venne sgominata all’inizio del novembre del 2004 in un blitz antimafia ad Ostia. Ma Salomone sfuggÏ all’irruzione improvvisa che portò la polizia a sgominare l’organizzazione mafiosa che gestiva usura, estorsioni e aveva compiuto numerosi attentati.

-nBHHSFTTPSF BSNBUP EJ DPMUFMMP MnIB QSJNB NJOBDDJBUB QFSDIĂƒ WPMFWB SBQJOBSMB

(JPWBOF HJPSOBMJTUB MFHBUB F TUVQSBUB B 3PNB %FMMnVPNP SJDPSEB TPMP DIF QBSMBWB JUBMJBOP ROMA - Ăˆ stata legata ai polsi con del nastro adesivo e poi con lo stesso scotch le ha impedito di urlare coprendole la bocca. Pochi minuti ed è stato un incubo. Stuprata da un uomo spuntato improvvisamente dal buio con un passamontagna nero che lasciava liberi solo gli occhi. Ăˆ successo nella notte tra martedĂŹ e mercoledĂŹ scorsi a Roma nella zona periferica della Bufalotta: vittima della violenza una giornalista di un mensile, di 34 anni, che rientrava a casa attorno alle 2. La donna era appena entrata nel box condominiale e stava parcheggiando la sua auto quando ha visto un’ombra apparirle accanto allo sportello. Non ha fatto neanche in tempo ad urlare che l’uomo, armato di coltello, l’ha

.PMUF MF EPOOF WJUUJNF EJ BCVTJ

minacciata perchè voleva rapinarla di auto e cellulare. Ma improvvisamente ha cambiato idea. L’ha immobilizzata con del nastro adesivo. Poi sono seguiti

interminabili momenti di paura. Di quell’uomo la vittima ricorda solo che parlava italiano. Dopo averla stuprata l’aggressore è fuggito abbandonando la sua vittima in terra. Lei poco dopo è riuscita a liberarsi e a chiamare i soccorsi. Poi la trafila della visita in ospedale e della denuncia alla polizia. Ăˆ la squadra mobile di Roma ad occuparsi della vicenda. Un’indagine che non si preannuncia facile visto che dell’uomo non si potrĂ  mai avere una descrizione completa. L’unica speranza per gli investigatori, coordinati da Vittorio Rizzi, potrebbe essere rappresentata proprio da quei pezzi di nastro adesivo usati per immobilizzare la donna e sui quali potrebbero essere rimaste delle impronte.


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 9

ECONOMIA

%PQP MP TDJPQFSP SBHHJVOUP MnBDDPSEP

3JWFMB[JPOF DMBNPSPTB EFMMB TUBNQB & 5PSJOP TJ TFOUF oSBHHJSBUBp TVMMB 0QFM *M HPWFSOP TBSFCCF TUBUP DPTUSFUUP BE BOUJDJQBSF J TPMEJ EFM HSVQQP BDRVJSFOUF

#FSMJOPNFUUFNJMJPOJQFS.BHOB &nQPMFNJDBSJBDDFTFTQFSBO[FEJ'JBU

POTENZA - L’accordo per 13 lavoratori interinali dell’indotto è stato raggiunto mercoledÏ e ieri, alle ore 6, è ripresa la produzione della Grande Punto nello stabilimento di Melfi (Potenza) dove lo sciopero di due aziende, la Plastic components e la Sistemi sospensioni, aveva provocato una situazione di senza lavoro per oltre una settimana, con la perdita di oltre settemila automobili. Nella sede della Giunta regionale i rappresentanti sindacali hanno accettato l’ipotesi di accordo, presentata dal consorzio Acm (che raggruppa 19 aziende dell’indotto) e illustrata dal Presidente di Confindustria Basilicata, Attilio Martorano. I 13 lavoratori della Plastic components (gruppo Magneti Marelli), ai quali non era stato rinnovato il contratto scaduto lo scorso 16 maggio, saranno assorbiti da altre aziende del Consorzio. L’accordo deve essere ratificato dall’assemblea dei lavoratori.

-B .FSLFM QSFDJTB DIF MB MFUUFSB EnJOUFOUJ USB (N F DBOBEFTJ oOPO Ăƒ WJODPMBOUFp BERLINO - La Fiat sarebbe ancora interessata all’acquisizione della Opel, anche se - secondo la stampa tedesca - si sente ÂŤingannataÂť e ÂŤraggirataÂť dal governo della cancelliera Angela Merkel (Cdu) sulla vendita della controllata General Motors (Gm) al gruppo austro-canadese Magna. Proseguono cosĂŹ le polemiche su un’operazione che sembra nessuno abbia ancora digerito, tanto che, sulla scia del malumore emerso negli ultimi giorni all’interno della stessa Unione, la Merkel si è precipitata a sottolineare - martedĂŹ - che la lettera d’intenti siglata fra la Gm e la Magna non è vincolante. Da parte sua, il portavoce del governo - Ulrich Wilhelm ha fatto sapere mercoledĂŹ che Berlino rimane ÂŤsempre apertoÂť ad altri candidati. Secondo il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, sia la Fiat, sia il costruttore cinese Baic, rientrerebbero volentieri in gara se l’accordo con la Magna sfumasse. Anche se, scrive la Sueddeutsche, si sen-

3JQBSUJUB MB QSPEV[JPOF EFMMB GBCCSJDB EJ .FMGJ

4DBKPMB F 5SFNPOUJ TVMMnPGGFSUB EJ BDRVJTJ[JPOF

o#VPOF PDDBTJPOJ EJ SJDPOTJEFSB[JPOFp 4FDPOEP MB TUBNQB UFEFTDB TJB 'JBU DIF MB DPSEBUB DJOFTF TBSFCCFSP QSPOUF B SJFOUSBSF JO HJPDP

te ÂŤingannataÂť e ÂŤraggirataÂť dal governo tedesco. Ad irritarla, spiega il quotidiano, sarebbe stata la decisione di Berlino di versare alla Opel una prima tranche di 300 milioni di euro del finanziamento

ponte da 1,5 miliardi di euro. Secondo gli accordi, infatti, questi 300 milioni di euro sarebbero dovuti arrivare dalla Magna stessa, che giĂ  si era offerta di pagarli. La somma, scrive il giornale, era stata

"DDPSEP GBUUP OFM 1VCCMJDP QFS  NJMB -nBCCJHMJBNFOUP TFHOB VO  

posta come condizione irrinunciabile dal governo tedesco sia alla Fiat, sia alla sua concorrente, che avrebbero dovuto dimostrare cosĂŹ il loro reale interesse per il costruttore di Ruesselsheim.

ROMA - "Sono convinto che lĂŹ le carte siano ancora da giocare". Lo ha affermato il ministro Claudio Scajola riferendosi alla vicenda Fiat-Opel. "Mi auguro che le dichiarazioni della cancelliera Merkel (che ha definito il piano Magna 'non vincolante', ndr) vogliano significare - aggiunge Scajola - che da qui a sei mesi si possa riconsiderare il progetto nell'interesse dell'Europa, che ha bisogno di un grande gruppo automobilistico". Sulla questione è intervenuto anche il ministro Giulio Tremonti, che ha detto â€œĂ¨ una partita ancora apertaâ€?.

-n EFM DPTUP EFM EFOBSP QFS 'SBODPGPSUF oĂƒ BQQSPQSJBUPp

%JQFOEFOUJ FOUJ MPDBMJ %FCPMF SJQSFTB -B #BODB $FOUSBMF OPO BCCBTTB J UBTTJ 6O BVNFOUP EJ  FVSP DPOTVNJ BE BQSJMF 5SJDIFU QSFPDDVQBUP QFS MnJOGMB[JPOF

6OP   JO QJĂ” QFS HMJ FOUJ QJĂ” WJSUVPTJ

$POUFOVUB SJQSFTB QFS WFOEJUF EJ WFTUJUJ F TDBSQF

ROMA - Accordo fatto per il contratto degli oltre 500 mila lavoratori di regioni, province e comuni. L’intesa sottoscritta da Aran e sindacati prevede un aumento medio a regime sul salario tabellare di 63 euro circa (pari ad +3,2%). Un ulteriore aumento dell’1% sarà a disposizione delle amministrazioni che hanno rispettato il Patto di Stabilità interno e le regole per il contenimento della spesa del personale. Gli enti piÚ virtuosi, inoltre, disporranno di uno 0,5% in piÚ. Tali risorse destinate alla contrattazione integrativa serviranno a premiare la maggiore produttività e il merito dei dipendenti. L’Aran, che rappresenta la controparte dei sindacati nelle trattative, sottolinea che l’aumento medio a regime previsto per i dipendenti delle Regioni e delle Autonomie Locali di 63 euro, corrispondente al 3,2%, è la percentuale riconosciuta in questa tornata contrattuale in tutti i comparti del pubblico impiego. Inoltre - afferma una nota dell’Agenzia - confermando scelte già operate nei precedenti rinnovi contrattuali, viene riconosciuta agli Enti del Comparto la disponibilità di risorse aggiuntive per la propria contrattazione integrativa, qualora abbiano rispettato nei precedenti anni il Patto di stabilità interno e gli obblighi di contenimento della spesa di personale e siano in possesso di specifici parametri di virtuosità economico-finanziaria, definiti dal testo contrattuale.

ROMA - Anche se la fase piÚ acuta della crisi può ritenersi superata (primo trimestre 2009), ancora non si vedono segnali concreti di un consolidamento del clima di fiducia e della ripresa dei consumi. Lo sottolinea la Confcommercio che, nell’Indicatore dei Consumi relativo ad aprile, evidenzia anche che si vedono i primi cenni di inversione di tendenza per l’abbigliamento. Ad aprile la dinamica della domanda delle famiglie, spiega Confcommercio, al netto delle componenti stagionali ed accidentali, appare ancora connotata da una perdurante incertezza del dato congiunturale in volume (ad aprile, dopo un mese di marzo positivo, torna a ridursi seppure in misura marginale, a -0,4%). Per quanto riguarda la dinamica tendenziale, la stabilità registrata ad aprile dall’Indicatore dei consumi riflette una sostanziale stasi della domanda sia per i beni che per i servizi ed evidenzia l’attenuarsi delle dinamiche negative per quasi tutti i settori considerati. Spicca la contenuta tendenza all’aumento (+0,4%) degli acquisti di articoli d’abbigliamento e calzature. Prosegue invece in contrazione la domanda di prodotti alimentari, bevande e tabacchi (-0,7%). Il calo dei consumi registrato ad aprile su base mensile (-0,4%), è invece dovuto alla flessione nei servizi (-1,9%), tra i quali spicca la forte difficoltà degli alberghi e pasti e consumazioni fuori casa (-3,2%).

FRANCOFORTE - I tassi d’interesse restano inchiodati all’1% per Eurolandia, nonostante la Banca centrale europea preveda un’economia in caduta libera nel 2009 e forse sotto zero anche l’anno prossimo. Il presidente dell’Eurotower certificato, citando le previsioni degli economisti dell’Eurosistema, che la crescita dei Sedici si contrarrĂ  quest’anno ad un tasso medio del 4,6%, che potrebbe arrivare a toccare -5,1%. E anche per il 2010 le stime puntano sul rosso, con una “forchettaâ€? compresa fra -1% e +0,4%. Il ritorno a tassi di crescita positivi - ha detto Trichet - non ci sarĂ  prima della metĂ  del 2010, ed è possibile che anche l’anno prossimo si chiuda con una crescita media negativa. Eppure Trichet piĂš che sul peggioramento delle prospettive economiche dei Sedici, ormai assorbite dai mercati, Trichet sembra aver messo l’accento sulla luce in fondo al tunnel. I tassi sono ÂŤappropriatiÂť, ha detto subito il banchiere centrale, anche se l’1% non è stato fissato come soglia minima. ÂŤDopo un primo trimestre estremamente debole, l’attivitĂ  nel resto dell’anno dovrebbe scendere a tassi molto meno negativi. E dopo una fase di stabilizzazione, entro metĂ  del 2010 la Bce si aspetta tassi di crescita trimestrali positiviÂť. Mettendo l’accento su una fiducia ÂŤche potrebbe migliorare piĂš velocemen-

3FHHF JM TFUUPSF BMJNFOUBSF -nJUBMJBOP BUUFOUP BMMB NBSDB PARMA - La crisi economica si avverte anche nell’industria alimentare, che però regge il colpo rispetto ad altri settori e nel 2008, a fronte di un rallentamento delle vendite (+0,7% a prezzi correnti) e della p ro d u z i o n e (-0,6%), ha sorriso con l’export (+10%). Ăˆ il bilancio 2008 tratteggiato dal presidente di Federa l i m e n t a re, Gian Domenico Auricchio. A far restare cautamente ottimista il presidente anche i dati della ricerca GPF-Federalimentare secondo cui sono appena 2 su 10 (19%) gli italiani che nel 2009 intendono ridurre te del previstoÂť, la Bce non ritiene opportuno spingersi oltre nel taglio dei tassi (negli Usa sono allo 0%). Al contrario Trichet, guardando alla posizione piĂš volte espressa dalla Germania, mette l’accento sul ruolo ÂŤimportantissimoÂť di una ’exit strategy’ per riassorbire l’enorme liquiditĂ  immessa sui mercati contro la crisi, prevenendo le fiammate

le spese per acquisti alimentari. Il 18% pensa addirittura d’incrementare il budget dedicato a cibo e bevande. Il 18% pensa addirittura d’incrementare il budget dedicato a cibo e bevande. Oltre il 70% degli italiani si dichiara inoltre attento alla marca, confermando un trend di ricerca per la qualità già emerso nel +7% delle vendite di prodotti di marca registrato nel 2008. Ci sono anche settori, come quello dolciario, che la crisi non l’avvertono proprio, con le vendite che continuano a segnare un trend positivo. inflazionistiche pronte ad esplodere quando l’economia ripartirà. Già ora le aspettative d’inflazione di medio e lungo termine - ha detto Trichet - sono all’1,9%, nonostante un 2009 che dovrebbe concludersi con un tasso anemico (+0,3%), visto che nei prossimi mesi fino a fine anno l’andamento medio dei prezzi sarà negativo.


10 VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

BORSA

"DRVJTUJ TV .FEJPMBOVN F TV -PUUPNBUJDB VAR % PREZZO P. RIF ULT

378 2.782 1.822 15 163 360 43 128 72 283 8 29 0 73 39 115 1.537 50 486 1.405 240 209 85 529 2.978 1.448 393 56 992

0,92 1,35 8,73 4,88 70,67 1,74 0,95 3,86 0,68 0,59 4,50 14,44 8,44 0,37 1,86 0,48 5,18 71,60 2,82 11,96 1,18 0,07 1,54 5,00 15,06 6,61 6,92 14,46 6,74

+0,92 -0,84 -1,80 -0,34 -1,52 +8,63 +0,53 -1,71 -2,07 -0,67 -0,92 -1,08 0,00 -2,19 +2,17 -1,99 -1,43 +1,38 -0,40 +0,36 -3,37 -3,50 -0,32 -0,29 -1,12 -0,80 +0,26 +1,69 -0,08

0,91 1,36 8,70 4,90 70,99 1,70 0,95 3,84 0,69 0,58 4,67 13,91 8,44 0,38 1,87 0,49 5,15 71,01 2,78 12,00 1,16 0,07 1,55 4,95 15,05 6,66 6,93 14,48 6,79

+0,99 -0,07 -1,97 -0,96 +1,47 +5,66 -0,73 -2,17 +0,44 -0,86 +3,78 -4,40 0,00 -0,13 +2,30 -0,41 -1,15 +1,31 -3,05 +1,18 -2,77 -2,07 -0,32 -1,59 -1,18 +0,30 +0,07 +3,28 +0,59

0,92 1,35 8,71 4,90 70,98 1,71 0,95 3,84 0,68 0,59 4,67 13,91 0,00 0,37 1,87 0,49 5,16 71,01 2,79 11,98 1,16 0,07 1,54 4,97 15,00 6,64 6,99 14,48 6,75

3 1.366 39 2 59 153 6.696 17 6 95 16 35 26 868 17 0 21 2.660 44 303 2.943 265 124 17 97 45 22 68 469 86 698 345 82 9 575 0 5 92 29 238 78 2.944 477 3.054 888

85,12 6,32 7,94 100,05 3,36 1,49 5,63 7,63 31,29 1,53 2,25 41,98 41,48 2,08 2,86 116,01 0,51 1,19 5,12 5,36 4,63 0,05 0,77 4,35 4,68 8,18 1,24 0,75 6,77 93,73 0,55 0,75 4,94 26,96 48,16 20,00 1,80 41,12 101,77 4,23 0,20 3,92 0,90 10,87 6,32

+0,66 +2,35 -1,46 -0,09 -2,71 -0,01 -1,92 -1,99 -1,68 -1,72 -0,54 +3,63 -0,89 -0,38 -4,10 0,00 +0,50 -0,72 -0,02 -0,83 -3,00 -69,43 +0,41 -0,66 +0,14 -0,59 -1,66 -1,82 -1,25 +0,14 -3,02 -3,17 -1,05 -1,08 +1,77 0,00 -0,28 -0,64 -0,07 -0,14 +0,20 -2,63 -1,37 -0,98 -0,28

85,10 6,35 8,03 100,01 3,37 1,49 5,53 7,65 31,34 1,56 2,25 41,98 41,25 2,09 2,85 116,01 0,51 1,19 5,12 5,35 4,63 0,05 0,77 4,39 4,74 8,10 1,24 0,74 6,75 94,00 0,55 0,74 4,90 27,06 48,22 20,00 1,84 41,68 101,91 4,22 0,20 3,87 0,88 10,70 6,19

+0,64 +2,83 -0,37 -0,14 -2,32 0,00 -2,39 -1,92 -1,10 +0,78 -0,22 +3,78 -1,29 +1,71 -3,72 0,00 -0,58 -0,34 -0,10 -1,29 -1,96 -66,67 0,00 +0,80 +0,26 -0,61 -1,20 -1,99 -1,24 +0,42 -3,87 -2,24 -1,90 +0,22 +2,18 0,00 +1,55 +1,66 +0,06 +1,81 -1,36 -2,83 -1,57 -2,73 -2,52

85,10 6,36 8,03 100,01 3,39 1,49 5,55 7,65 31,34 1,56 2,25 41,98 41,16 2,10 2,85 0,00 0,51 1,20 5,12 5,34 4,65 0,05 0,77 4,39 4,74 8,11 1,20 0,74 6,74 94,00 0,55 0,74 4,91 27,06 48,15 0,00 1,84 41,22 101,91 4,28 0,20 3,90 0,88 10,82 6,18

5 20 21 89 41 826 16 38 3 256 26 7.940 18 570 16 17 107 126 600 28 34 124 24 24 235 4 56 514 37 42

4,79 2,03 2,68 1,80 0,26 5,66 0,38 2,97 32,58 24,75 1,74 1,32 3,80 2,96 2,20 0,75 0,30 1,19 1,12 0,74 1,73 0,45 99,92 24,30 3,80 10,86 1,99 5,81 0,30 0,87

-0,61 +0,02 +0,29 +0,77 -0,91 +0,50 -1,58 -0,73 -0,64 -0,09 -1,56 +0,65 +0,01 +0,22 +3,06 -0,61 +0,10 -2,28 -1,05 -1,73 -1,57 -1,71 +0,09 -1,21 -0,83 -0,18 +2,09 +0,52 -4,93 -2,75

4,77 1,99 2,68 1,82 0,25 5,65 0,38 2,95 32,60 24,67 1,80 1,27 3,82 2,91 2,20 0,75 0,30 1,20 1,12 0,74 1,72 0,45 100,00 24,49 3,83 10,72 1,98 5,86 0,30 0,87

+0,11 -2,45 +1,13 +0,44 -1,93 +0,62 -0,91 -1,99 +0,25 -1,67 +2,27 -1,71 +0,93 -0,09 +1,38 -1,06 +1,18 -0,50 -1,15 -0,47 -1,89 +0,22 +0,27 -0,45 +1,32 -1,56 +1,28 +1,38 -1,64 -2,52

4,77 1,99 2,66 1,82 0,26 5,65 0,38 2,98 32,60 24,53 1,72 1,27 3,82 2,93 2,20 0,75 0,30 1,18 1,12 0,74 1,72 0,45 100,00 24,49 3,81 10,72 1,98 5,80 0,30 0,88

54 65 1 59 1.198 959 16 35 62 213 66 26 460 31 39 205

1,34 5,70 27,30 1,31 13,70 7,18 32,98 3,80 2,51 1,39 47,32 8,05 17,99 2,45 5,96 10,15

-2,22 +0,36 +0,15 +0,31 -2,01 -2,83 -1,56 -1,09 -1,62 +1,97 +0,67 -0,93 +1,05 -1,28 -1,70 -0,06

1,35 5,79 27,30 1,30 13,40 6,98 32,85 3,80 2,50 1,40 47,50 8,06 17,90 2,49 6,00 10,18

+0,30 +1,49 0,00 -1,14 -2,55 -3,66 -0,82 -1,30 -2,72 +0,65 +2,11 -0,68 +0,06 +2,26 +0,67 +0,79

1,35 5,79 27,30 1,29 13,47 7,00 32,85 3,80 2,49 1,40 47,51 8,06 17,90 2,49 5,96 10,13

7 839 25 234 33 1.167 42 20.684 62.362 252 12.907 405 993 44 81 1.226 615 244 434

24,89 0,96 1,18 1,74 10,87 1,52 3,48 3,60 0,42 19,68 17,52 5,53 10,35 0,91 0,63 6,75 0,22 3,41 0,45

-2,55 +0,06 -1,24 +1,35 -0,40 +2,35 +0,50 -2,75 -10,06 +4,83 -0,16 -0,72 -2,02 -1,50 -3,19 +6,11 -1,53 -2,46 +1,28

24,89 0,96 1,18 1,73 10,90 1,42 3,60 3,60 0,42 19,60 17,50 5,47 10,27 0,92 0,60 6,67 0,22 3,45 0,43

-1,58 -0,68 -1,75 +3,84 -0,37 -2,07 +3,60 -1,77 -7,03 +3,21 +1,10 -0,82 -1,25 +1,83 -7,62 +4,80 -1,73 +1,62 -7,89

24,89 0,95 1,18 1,72 10,97 1,42 3,60 3,61 0,43 19,60 17,53 5,50 10,30 0,92 0,61 6,67 0,22 3,45 0,44

4FEVUB QPDP NPTTB B 1JB[[B "GGBSJ NFOUSF MB #DF BCCBTTB TUJNF TV 1JM *M 'UTF "MM 4IBSF DIJVEF B   NFOUSF JM 'UTF .JC HVBEBHOB MP   MILANO - Seduta poco mossa per Piazza Affari che chiude essenzialmente piatta all’insegna della cautela nel giorno in cui la Banca Centrale europea ha abbassato le stime sul Pil e ha lasciato i tassi invariati. Il Ftse All Share chiude cosÏ con un frazionale +0,01% a 20.773 punti mentre il Ftse Mib guadagna lo 0,06% a 20.129 punti e il Ftse Star cresce dello 0,02% a 10.110 punti. Credito in ordine sparso, bene Unicredit e Ubi - In una giornata senza strappi tra i finanziari, gli acquisti hanno premiato Unicredit (+3,19% a 1,97 euro), Ubi Banca (+3,07% a 9,8 euro) e l’assicurativo FonSai (+2,02% a 12,6 euro). Flessioni, invece, per Banco Popolare (-2,39% a 5,5 euro), Bpm (-1,96% a 4,6 euro), Generali (-1% a 15,7 euro) e Intesa Sanpaolo (-0,9% a 2,49 euro). Fiat piatta, il petrolio spinge Eni - Ferma Fiat che chiude invariata a 7,7 euro. Tra gli industriali le prese di beneficio colpiscono Pirelli (-2,58% a 0,28 euro). Le quotazioni del greggio spingono invece Eni (+1,1% a 17,5 euro), unico tra i titoli dell’energia in rialzo insieme al marginale incremento segnato da Snam Rg (+0,08% a 3,04 euro). Cali per Saipem (-2,2% a 18,6 euro) ed Enel (-1,7% a 3,6 euro), impegnata nell’aumento di capitale. Poco sotto la parità A2A (-0,07% a 1,3 euro). Chi sale, chi scende - Denaro su Mediolanum (+4,66% a 3,6 euro) e Lottomatica (+3,825 a

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

+0,74

Nasdaq New York *

+1,10

Parigi

+0,07

Londra

+0,08

Milano

+0,01

Zurigo

+0,70

Francoforte

+0,20

Tokyo

-0,75

Hong Kong

-0,40 ANSA-CENTIMETRI

14,9 euro). Deboli le telecomunicazioni con Telecom (-1,55% a 0,9 euro) e Tiscali (-0,81% a 0,36 euro). In controtendenza Fastweb (+0,18% a 17 euro). Tra i

EVEREL GROUP EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX

titoli del paniere principale male Bulgari (-2,83% a 3,8 euro), Buzzi (-2,73% a 10,7 euro), Prysmian (-2,54% a 10,3 euro) e Mondadori (-2,53% a 3,18 euro).

#FOF GBSNBDFVUJDJ NBMF J NJOFSBSJ "VUP PL

-n&VSPQB QSPDFEF USB BMUJ F CBTTJ 5FSNJOB DPO VOB DIJVTVSB JODFSUB MILANO - Dopo due sedute fortemente positive e una in deciso calo, le Borse europee hanno vissuto una giornata di alti e bassi attorno alla paritĂ  per chiudere incerte: l’indice Dj stoxx 600, che fotografa l’andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, ha registrato un calo dello 0,22%, ma diverse piazze azionarie hanno segnato una leggera crescita. Ăˆ il caso soprattutto di Zurigo (+0,7%), ma è da notare la chiusura pur timidamente positiva di Londra, che ha dovuto scontare il forte calo dei giganti delle materie prime minerarie, il cui indice di settore è sceso di oltre tre punti percentuali e mezzo. Lo scivolone è partito da Rio Tinto: il terzo gruppo mondiale del comparto, il cui titolo era giĂ  sceso pesantemente sulle Borse asiatiche nelle quali è quotato, ha perso nella capitale inglese il 6,59% dopo aver annunciato un’enorme vendita di scorte per recuperare oltre 15 miliardi di euro dopo aver rifiutato un investimento di Aluminium Corporation of China.

20.129 (+0,06)

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

-0,22

Amsterdam

20.733 (+0,01)

TITOLO

*dati di metĂ  giornata

Ftse Italia Mid Cap

PREZZO RIF

PREZZO RIF

22.849 (-0,35)

FTSE Italia Star

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

FTSE MIB Ftse Italia All-Share

TITOLO

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETTIERI ARENA ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP MILANO BCA POP SPOLETO AXA BCA PROFILO BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP BEE TEAM BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 CV2,5% BENI STABILI BIALETTI INDUSTRIE BIESSE BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO BOLZONI BONIFICHE FERRARESI BP-10 CV 4,75% BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RNC C CAD IT CAIRO COMMUNICATION CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CAPE LIVE CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHETTI CHL CICCOLELLA CIR-COMP IND RIUNITE CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COMUNE MI-A2A 09 CV CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELLINESE CRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENEL AXA ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ERGYCAPITAL ESPRINET EUROFLY EUROTECH EUTELIA

TITOLO

VAR % PREZZO P. RIF ULT

0 525 620 36 90

0,09 11,79 6,97 8,32 1,09

0,00 -1,29 -0,54 -1,39 -0,72

0,10 11,90 7,05 8,36 1,09

0,00 +1,45 +1,59 +2,64 +0,83

0,00 11,86 7,03 8,36 1,08

450 8.874 515 292 43 27 3 0 3.675 30 1.777 402 572 19 9

17,01 7,72 4,70 4,86 5,18 5,16 0,41 0,19 10,00 5,00 12,54 8,12 2,54 16,16 1,58

+0,13 -0,43 +0,36 +0,66 -1,34 -0,05 -0,45 0,00 +0,28 +0,04 +0,12 -1,77 -5,19 -1,80 -1,77

17,07 7,70 4,77 4,83 5,22 5,15 0,41 0,19 9,97 5,00 12,62 8,03 2,56 16,15 1,57

+0,18 0,00 +3,53 +0,31 -1,14 -0,68 +0,75 0,00 +0,45 +0,10 +2,02 -0,99 -2,57 -1,16 -1,81

17,17 7,73 4,75 4,85 5,20 5,15 0,41 0,00 9,98 5,00 12,62 8,04 2,59 16,15 1,56

67 9 1 17 633 37 5.906 1.286

0,94 7,44 27,50 2,20 0,52 2,16 15,85 5,39

-0,29 +0,65 -1,33 +0,55 -1,68 -1,05 -1,04 -2,77

0,94 7,47 27,50 2,18 0,52 2,21 15,78 5,36

-3,59 -0,40 -1,33 -0,57 -2,17 +0,46 -1,00 -1,47

0,93 7,47 27,50 2,18 0,52 2,21 15,78 5,36

1 0 . 111 ( + 0 , 0 2 )

TITOLO

GEWISS GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO INVEST SVILUPPO MED IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

29 318 39 8 74

2,95 1,28 2,53 3,61 3,08

+0,54 -0,87 -3,44 -0,93 -0,15

PREZZO RIF

2,96 1,26 2,52 3,60 3,05

VAR % PREZZO P. RIF ULT

-0,92 -3,00 -3,17 -0,83 -2,48

2,96 1,27 2,50 3,60 3,06

513

1,52

-1,02

1,53

-0,39

1,52

36 45 371 23 185 3.825 8 548 18 21 58 0 432 8.540 1.174 122 5 26 7 931 245 0

1,03 13,03 1,22 2,46 0,87 2,40 9,17 4,63 8,41 7,60 0,31 0,82 3,66 2,50 2,05 0,09 0,62 1,34 1,64 1,34 4,19 0,18

+0,50 -0,49 -2,43 -0,91 -3,52 -0,79 -6,33 -2,29 -2,92 -0,46 -2,30 0,00 +1,42 -1,31 -1,19 -6,20 -6,68 -0,48 -0,40 -1,39 +1,64 0,00

1,04 13,04 1,20 2,46 0,85 2,38 9,10 4,58 8,20 7,58 0,31 0,89 3,70 2,49 2,07 0,09 0,61 1,35 1,64 1,33 4,14 0,18

+2,97 +0,31 -2,12 -0,61 -5,58 +0,11 -6,19 -3,02 -4,09 +0,53 -5,05 0,00 +1,37 -0,90 -1,43 -5,60 -6,97 +0,67 +0,18 -1,63 +1,91 0,00

1,04 12,97 1,21 2,48 0,86 2,38 9,40 4,60 8,20 7,55 0,31 0,00 3,71 2,50 2,05 0,09 0,00 1,33 1,63 1,33 4,15 0,00

IT WAY ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RNC J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MANAGEMENT E C MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MUNICH RE MUTUIONLINE N NICE NOKIA CORPORATION O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PININFARINA SPA PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TISCALI TOD’S TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

142 1.758 979 187 94

4,15 8,26 4,39 26,74 17,84

+5,75 +0,08 -2,71 +0,59 -0,85

4,19 8,17 4,31 26,90 17,87

+6,42 -0,18 -1,20 0,00 -0,33

4,11 8,18 4,33 27,25 17,71

113

0,85

-0,75

0,86

-1,09

0,85

462 22 51 7

0,27 1,99 0,60 0,92

-5,69 -2,06 -0,84 +1,45

0,26 1,98 0,60 0,93

-1,32 -0,05 -0,17 +0,76

0,26 2,05 0,60 0,93

1 3 850 2.529 1.675 2

55,61 1,67 3,23 14,76 14,87 61,50

-1,75 -2,36 -1,49 +2,60 -1,21 +0,07

55,61 1,67 3,22 14,94 14,81 61,30

-1,59 -1,47 -1,38 +3,82 -0,80 +0,69

55,61 1,67 3,24 14,87 14,84 61,30

1.143 67 4 255 184 9 3.210 2.067 1.696 259 3 756 24 405 23 1.216 467 15 6 122 31 1 7

2,20 0,68 1,63 4,11 5,49 2,87 4,17 8,54 3,55 2,29 14,00 2,37 2,41 4,12 3,00 2,00 3,18 5,13 0,43 0,21 0,30 97,88 4,42

-2,28 +0,17 -0,27 -0,80 +1,03 -1,68 -1,97 -0,65 +1,61 +6,77 +1,93 +2,65 +0,71 +4,34 -0,40 -6,33 -1,83 -2,75 -2,05 -2,05 -0,71 +1,19 +2,48

2,19 0,67 1,63 4,07 5,57 2,85 4,16 8,54 3,65 2,28 14,00 2,41 2,43 4,24 3,00 1,97 3,18 5,12 0,43 0,21 0,30 97,88 4,41

-0,45 +0,07 0,00 -1,03 +1,64 -2,73 -1,71 -0,87 +4,66 +5,56 +5,26 +4,22 +1,25 +7,75 +0,33 -8,37 -2,53 -1,54 +0,12 -0,29 +5,58 +1,16 +0,23

2,20 0,67 1,63 4,07 5,54 2,85 4,16 8,54 3,63 2,26 0,00 2,40 2,43 4,32 3,00 1,97 3,18 5,10 0,43 0,20 0,29 97,88 4,41

65 31

2,89 10,86

-2,73 -2,07

2,86 10,90

-4,11 +0,09

2,91 10,90

28 0

0,49 0,30

+0,24 0,00

0,50 0,30

+2,25 0,00

0,50 0,00

29 3.168 316 2 720 28 2.552 37 1.184 31 33 182 0 84 8 43 1.973

1,76 1,76 11,94 13,93 1,46 3,80 0,29 0,31 5,53 13,03 0,44 0,90 62,22 0,93 0,97 9,14 10,47

-1,53 -1,22 +0,90 -0,43 -5,64 -1,34 -2,22 -1,05 -5,69 +0,14 -5,25 -1,77 0,00 +0,54 -1,47 -1,93 -1,30

1,78 1,76 11,99 13,90 1,45 3,76 0,28 0,30 5,51 12,99 0,45 0,91 62,22 0,94 0,95 9,18 10,38

-0,89 -1,23 +1,18 -0,36 -5,24 -1,05 -2,58 -0,33 -4,26 -0,15 -3,26 +2,08 0,00 +0,54 -2,36 -0,76 -2,54

1,75 1,76 11,98 13,90 1,45 3,76 0,29 0,30 5,49 13,25 0,45 0,91 0,00 0,94 0,95 9,18 10,41

2 197 25 11 982 12 222 284 58 304 337 1

0,29 1,12 0,70 2,72 4,68 29,73 0,22 14,11 0,48 0,11 0,44 58,80

+1,98 -1,10 -0,52 +1,29 -1,85 -0,24 +3,24 -1,17 -0,34 -3,79 -4,99 -2,42

0,29 1,12 0,70 2,73 4,67 29,71 0,22 14,10 0,48 0,11 0,45 58,80

+0,17 -2,19 +0,58 +1,11 -1,37 +1,75 +4,37 -1,26 -2,05 -5,48 0,00 -2,68

0,29 1,12 0,70 2,73 4,66 29,71 0,23 14,31 0,48 0,11 0,45 58,80

12 31 56 419 90 358 6.360 0 20 3 844 5 208 1.060 23 315 17 15 416 2.659 97 4 44 9 63 44 104 2 175 377 0 3.847

0,37 12,93 0,67 8,08 6,15 0,41 18,81 18,00 46,35 30,50 2,15 9,79 4,48 0,21 1,30 4,69 86,14 53,86 3,29 3,05 0,19 90,10 0,18 43,74 1,72 1,05 4,02 79,00 0,96 0,43 2,55 5,38

+0,18 -1,45 -1,32 +0,83 -1,31 -1,58 -1,64 0,00 +2,73 -1,66 -0,54 +0,93 -6,41 +0,29 -1,52 -1,52 -0,14 -0,07 -1,86 +0,20 -2,67 -0,04 -0,20 +1,39 -0,77 -2,11 +3,57 +0,12 -2,82 +9,98 0,00 -0,90

0,37 +0,54 12,70 -4,30 0,68 -1,02 8,09 -0,06 6,18 0,00 0,42 +0,73 18,63 -2,20 18,00 0,00 46,65 +3,90 30,28 -2,42 2,14 -0,81 9,80 +0,98 4,50 -3,59 0,21 +0,10 1,30 -1,52 4,69 -1,73 86,10 +0,58 53,89 +0,54 3,30 -1,35 3,05 +0,08 0,19 -1,82 90,30 +0,33 0,18 -0,22 44,06 +1,76 1,72 +0,88 1,06 -1,40 4,10 +2,50 79,00 0,00 0,96 -3,52 0,45 +15,38 2,55 0,00 5,38 -0,19

0,38 12,71 0,68 8,10 6,19 0,41 18,70 0,00 46,65 30,28 2,15 9,80 4,47 0,21 0,00 4,69 86,10 53,89 3,28 3,05 0,19 90,30 0,18 44,06 1,70 1,06 4,05 79,00 0,96 0,45 0,00 5,40

16 35 32 5.683 389 2.030 0 6.089 2.672 901 854 9 815 19 11

16,73 0,11 117,28 0,96 0,11 0,69 15,29 10,88 2,55 0,37 40,50 41,20 8,90 0,81 7,03

-3,67 -5,68 -0,04 -1,43 -3,60 -0,01 0,00 -1,44 -1,11 -1,50 -0,42 -0,92 -1,13 -0,42 +0,31

3.002 945 32.086 138 0 1.768 1.329

9,79 0,78 1,96 3,24 17,34 0,89 0,62

+0,30 +6,53 +0,68 +0,76 0,00 -0,89 +0,13

779 12 106 4 0 7

0,19 1,56 4,36 4,26 249,00 18,89

+8,06 -1,89 +3,53 +1,51 0,00 -0,36

0,19 1,56 4,49 4,30 249,00 18,80

+3,39 -1,89 +5,90 +0,47 0,00 -0,37

0,19 0,00 4,45 4,27 0,00 18,80

56 111 2

3,71 0,42 1,29

+0,70 -0,22 -1,87

3,68 0,43 1,27

-1,87 +4,50 -3,05

3,69 0,42 1,27

17,24 0,11 117,36 0,96 0,11 0,68 15,26 10,93 2,55 0,37 41,00 41,35 8,64 0,81 7,10

-1,49 -4,87 +0,11 -1,55 -3,89 -0,73 0,00 +0,64 -0,39 -0,81 +2,45 +1,22 -1,82 -0,18 +1,00

17,24 0,11 117,44 0,96 0,11 0,69 0,00 10,92 2,54 0,37 40,92 41,35 8,66 0,83 7,10

9,90 +3,07 0,82 +12,90 1,97 +3,19 3,20 +1,27 17,44 0,00 0,89 +0,91 0,62 +2,22

9,90 0,80 1,98 3,19 0,00 0,89 0,63


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 11

CRONACHE IN BREVE #PUUF QFS  BOOJ B NBESF F TPSFMMB

-B +PMJF Ăƒ MnBUUSJDF QJĂ” JOGMVFOUF F SJDDB EFM NPOEP EFMMP TQFUUBDPMP -B SJWJTUB FDPOPNJDPGJOBO[JBSJB 'PSCFT MnJODPSPOB EBWBOUJ BMMB 8JOGSFZ

GENOVA - Accusato di aver maltrattato la madre e la sorella per quasi 20 anni, un pregiudicato di 38 anni è stato arrestato. Secondo quanto accertato dalla squadra mobile di Genova, l’uomo aggrediva le due donne, di 66 e 37 anni, con calci, schiaffi e pugni, le colpiva con oggetti contundenti e le minacciava con coltelli. La situazione era ormai degenerata ed il gip ha ordinato l’arresto.

ROMA - Sono stati sorpresi dai carabinieri dopo aver fatto razzia di vivande sul vagone ristorante di un treno fermo per manutenzione, appena arrivato da Monaco. E’ successo a una coppia di romeni. Da alcuni giorni il 112 riceveva segnalazioni di furto sui convogli in sosta. I militari dell’Arma dopo aver visto scendere i due ragazzi, entrambi ventenni, dal vagone li hanno bloccati. Nello zaino indossato dalla giovane i carabinieri hanno trovato piÚ di 500 euro di refurtiva in generi alimentari, mentre, il ragazzo aveva ancora in mano gli arnesi da scasso. Dal controllo effettuato sul treno i carabinieri hanno verificato la forzatura di una delle porte e la devastazione della carrozza ristorante. La refurtiva è stata restituita al personale delle Ferrovie ed i due arrestati saranno processati per direttissima.

.JMMZ $BSMVDDJ VOB EPOOB DPOEVSSÂť .JTT *UBMJB ROMA - Miss Italia si rinnova: oltre alla conduzione affidata a Milly Carlucci (la prima donna sola al comando in 70 anni) , le puntate si riducono da 4 a 3 e le miss appena 60 da sabato 12 a lunedĂŹ 14 settembre. ÂŤFelici di cambiare. Ăˆ il momento giusto e farlo con Milly Carlucci è la scelta migliore spiega Patrizia Mirigliani - . Ha fatto il miracolo di programmare una serata in meno e di presentare le ragazze il doppio del tempo di primaÂť.

7JTJUF B 1BMB[[P 4BCBUP 4FOBUP BQFSUP ROMA - Sabato 6 giugno Palazzo Madama sarà aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Le visite, gratuite, saranno curate dal personale del Senato che illustrerà i principali aspetti storici e artistici delle sale. Per i disabili sarà disponibile un servizio di accompagnamento. Per accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare un biglietto all’ingresso il giorno stesso dell’apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi.

$BOF JO BVUP QFS  PSF %FOVODJBUP JM QBESPOF FIRENZE - Un cane che per almeno cinque ore era rimasto chiuso in un’auto con i finestrini completamente chiusi e manifestava evidenti segni di sofferenza è stato soccorso da alcuni agenti della polizia ferroviaria. Il proprietario, un cittadino tedesco, è stato denunciato per maltrattamento di animali. Ăˆ accaduto martedĂŹ sera al parcheggio sotterraneo a pagamento della stazione di Santa Maria Novella.

(SVQQP TV 'BDFCPPL DPOUSP MB 1SPG EnJOHMFTF -P TDPSTP BOOP "OHFMJOB +PMJF TJ FSB QJB[[BUB UFS[B OFMMB SJMFWB[JPOF EFMMB SJWJTUB BNFSJDBOB

3BQJOB JO GBSNBDJB BSSFTUBUP QSFHJVEJDBUP ROMA - Un pregiudicato milanese di 44 anni, tossicodipendente, che, armato di pistola, aveva rapinato una farmacia è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana. L’uomo ha fatto irruzione all’interno della farmacia e, sotto la minaccia di una pistola, risultata successivamente una scacciacani, ha svuotato la cassa, tra il panico del titolare e dei clienti presenti. Poi si è diretto verso l’uscita dove ad attenderlo c’erano i carabinieri.

*ODFOEJP JO BMCFSHP $JORVF JOUPTTJDBUJ BOLZANO - Un incendio è divampato in un albergo della val Martello, nel Parco nazionale dello Stelvio. Cinque ospiti dell’Hotel Thairmuehl sono rimasti intossicati dal fumo e sono stati medicati all’ospedale. Le fiamme si sono sprigionate per un cortocircuito nei locali delle cucine.

1BMB[[P BCVTJWP B  QJBOJ BCCBUUVUP B 3PNB ROMA - Un edificio abusivo di 2mila metri quadri è stato abbattuto a Roma. Il palazzo, su tre piano, realizzato in muratura con copertura a tetto a due falde, ancora allo stato grezzo e in condizioni pessime, era di proprietà di due napoletani residenti a Santa Marinella. Dovranno sostenere le spese delle operazioni di demolizione e bonifica.

4BDDIFHHJBWBOP J WBHPOJ SJTUPSBOUF EJ USFOJ JO TPTUB

"OHFMJOB MB TUBS QJĂ” QPUFOUF NEW YORK - Forbes stila nuovamente la hit delle celebritĂ  piĂš ricche e influenti del momento. Oltre ai soliti noti, la vera novitĂ  è che il podio stavolta si è tinto completamente di rosa. Nessun italiano nella top 100. Ma c'è il primo capo di Stato. Ăˆâ€™ donna anche quest'anno la celebritĂ  piĂš pagata e potente del globo. A differenza del 2008, la regina del talk show Oprah Winfrey è, però, stata scavalcata in vetta da Angelina Jolie, terza lo scorso anno. Incrociando i dati sui guadagni annuali

/FJ OFHP[J EJ 5PLJP JM NBOJDIJOP JOUFMMJHFOUF TOKYO - Nelle vetrine dei negozi giapponesi sta per arrivare il primo manichino intelligente, un robot in piena regola in grado di cambiare postura a seconda della situazione. E’ stato battezzato Palette, programmato per interagire con il pubblico adottando pose diverse. E’ disponibile in due versioni, una limitata dal torso in su (41 cm) e una completa, con un corpo intero da 185 cm di altezza dotato di 16 parti mobili.

'BDFWB TQFTF HSBUJT NVOJUP EJ QJO[F ROMA - Toglieva le placche anti-taccheggio dai vestiti con le pinze e nascondeva il suo bottino nello zaino. Un romeno di 25 anni è stato arrestato a Fiumicino per furto aggravato. Dopo aver fatto suonare le barriere d’allarme in un centro commerciale, in seguito al furto di 5 t-shirt e 2 paia di blue jeans, il giovane ha consegnato il suo zaino credendo di non avere problemi visto che il vestiario erano stato privato degli anti-taccheggio. Ma il rinvenimento delle pinze con cui toglieva le placche gli è costato l’arresto.

con quelli delle apparizioni su tutti i media, la rivista economica-finanziaria fa anche questa volta l'annuale identikit attendibile di chi davvero ÂŤcontaÂť nello scintillante mondo dello show-biz. E nella classifica delle cento celebritĂ  piĂš potenti al mondo, entra a sorpresa anche il presidente Usa, Barack Obama, quarantanovesimo. Sia Winfrey, 275 milioni di dollari guadagnati negli ultimi 12 mesi, che Madonna (100 milioni), hanno incassato piĂš dell'attrice Angelina Jolie (27 milioni).

BARI - Avevano costituito un gruppo su facebook infelicemente dedicato alla professoressa di inglese, con insulti e scambi di idee su come ’eliminarla’. Per questa ragione 8 studenti di un liceo scientifico di Bari, tra i 15 e i 17 anni, sono stati sospesi dalla scuola, con obbligo di frequenza perchè non perdano le lezioni. Secondo i giornali locali, il gruppo virtuale e i contenuti del dibattito animato da una cinquantina di studenti, è capitato sotto gli occhi di un adulto frequentatore del social network ed è approdato in presidenza. Sono scattati i provvedimenti disciplinari e una lettera di scuse affissa in tutte le classi. L’insegnante non ha presentato denuncia.

EJ TJHBSFUUF 6O  EB NJMB FVSP 5POOFMMBUF TFRVFTUSBUF B #BSJ Estrazioni del 04/06/2009 BARI

90

64

56

21

23

CAGLIARI

35

5

28

82

85

FIRENZE

60

87

1

55

25

GENOVA

61

40

63

46

42

MILANO

57

74

69

31

53

NAPOLI

69

6

4

11

58

PALERMO

7

51

32

47

33

ROMA

67

14

86

63

69

TORINO

68

10

27

45

87

VENEZIA

14

32

34

73

44

NAZIONALE

22

57

39

12

5

Jolly

Super Star

67

69

90

14

22

7

57

60

ANSA-CENTIMETRI

/FTTVO  VO  EB   FVSP BM 4VQFSFOBMPU UP "J    FVSP "J    FVSP "J    4VQFSTUBS /FTTVO  "J    FVSP "J    FVSP "J    FVSP "HMJ   FVSP "HMJ    FVSP

BARI - Militari della Guardia di finanza di Bari, in collaborazione con funzionari della dogana, hanno sequestrato nel porto cinque tonnellate di sigarette di contrabbando e arrestato un romeno di 40 anni per contrabbando aggravato. L’uomo era alla guida di un Tir con telone, a bordo del quale era nascosto il carico di sigarette. Il Tir era sbarcato dalla Grecia; le sigarette erano nascoste sotto un carico di pasta.

*M NBHHJP QJĂ” TFDDP EB BMNFOP EVF TFDPMJ ROMA - Maggio 2009 è stato il piĂš secco degli ultimi due secoli in Italia, e il terzo per temperature elevate. Ăˆ il primato registrato dalla banca dati del gruppo di Climatologia storica dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna (Isac-Cnr). Record anche per le temperature. Maggio 2009 si posiziona sul terzo gradino del podio. Al primo e secondo posto restano, a pari merito, il maggio del 1828 e del 2003.


CALABRIA Pag. 12

il Domani

Venerdì 5 Giugno 2009

www.ildomani.it

Aperto un fascicolo d’indagine su un appalto collegato all’opera che dovrebbe essere costruita entro il 2015

Indagine sul rigassificatore di Gioia Tauro La società che aveva ottenuto l’appalto è la lng Medgas Terminal, controllata dalla Sorgenia, del gruppo di Carlo De Benedetti di Alessandro Caruso REGGIO CALABRIA - La Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha aperto un fascicolo d’indagine su un appalto collegato al rigassificatore, che dovrebbe essere costruito entro il 2015 nella Piana di Gioia Tauro. A rivelare questa notizia roboante è stato il settimanalePanorama,nelnumero che sarà in edicola oggi. Roboante perché innanzitutto l’ipotesi di reato è di quelle che fanno passare un brivido per la schiena: associazione per delinquere di tipo mafioso. Si tratterebbe, da quanto si apprende, di un finanziamento di 12 milioni di euro affidato con gara pubblica a una azienda agrigentina. «Dunque - è scritto nel comunicato di Panorama - una delle più grandi opere previste in Italia nel settore energetico(uninvestimentoprivato da quasi 1 miliardo d’euro a e una capacità annuale di 12 miliardi di metri cubi di gas) è a rischio infiltrazioni mafiose. Tanto che il primo appalto assegnato è già nel mirino della Dda e della squadra mobile reggina». Ma la cosa che rende ancora più roboante questa rivelazione è l’identità delle persone e società che ruotano attorno alla vicenda. Parliamo della Lng Medgas Terminal (controllata dalla Sorgenia del gruppo Cir di Carlo De Benedetti e dall’Iride). «Intorno al rigassificatore, che verrà costruito dalla Lng Medgas Terminal - prosegue la nota - è previsto un progetto strategico da circa 400 milioni di euro. Tra le opere previste da colle-

La nota di Panorama: «Intorno al rigassificatore è previsto un progetto strategico da circa 400 milioni di euro. Tra le opere previste da collegare al rigassificatore c’è la piastra del freddo, che sfrutta le frigorie del gas»

L’appello del consigliere del Popolo della Libertà

Nicolò: «La Calabria deve muoversi sul piano casa»

gare al rigassificatore c’é la cosiddetta piastra del freddo per sfruttare le frigorie del gas liquido a fini agroalimentari. Ma proprio la piastra del freddo, prima ancora dell’inizio dei lavori, è già sotto inchiesta». Il protocollo d’intesa per la realizzazione di un rigassificatore a Gioia Tauro è stato sottoscritto a Catanzaro il 12 maggio, nella sede della Presidenza della Giunta regionale della Calabria era stato firmato il 12 maggio. Ad apporre la firma erano stati il presidente della Giunta regionale calabrese, Agazio Loiero, e gli amministratori delegati della Lng Medgas Terminal, Carlo De Matteo e Pier Filippo Di Peio. In rappresentanza dei tre Comuni, era presente all’iniziativa anche il commissario straordinario di Rosarno, prefetto Domenico Bagnato. «Con quest’ atto - aveva commentato Loiero - si avvia il procedimento per la costruzione di un rigassificatore a Gioia Tauro, frutto di un’iniziativa ereditata dalla precedente legislatura, con il quale credo si potrà avere, nei prossimi anni, l’opportunità di distribuire gas sul territorio calabrese a prezzi più favorevoli». Loiero, dopo aver riferito i passaggi più importanti

dell’iter progettuale, a partire dalla delibera del Consiglio regionale del 15 febbraio 2005 e di quella della Giunta dell’8 marzo dello stesso anno, si era speso a sottolineare il sostegno avuto dal governo Prodi per ottenere l’ubicazione di uno dei quattro rigassificatori previsti, a livello nazionale, in Calabria, anche in relazione alla realizzazione di una piastra del freddo, in base alla quale diceva: «si avrà la possibilità di creare una filiera del freddo che rilanci la zona industriale».

Quando si firmò il protocollo d’intesa Loiero aveva detto che si avviava il procedimento per la costruzione di un opera con la quale si sarebbe avuta la possibilità di distribuire gas nel territorio. Ora non è sicuro che tutto ciò vada in porto

L’assessore: «L’obiettivo deve essere quello di limitare gli incendi»

Ambiente, incontro Greco-sindacati CATANZARO - L’assessore regionale all’Ambiente Silvio Greco, ha incontrato ieri mattina i rappresentati sindacali regionali per discutere sulla situazione delle politiche ambientali che si stanno portando avanti in Calabria. Erano presenti Franco Covello, per la Cgil, Donatella Bruni, per la Cisl, Domenico Zannino, Antonio Lento e Alessandro Calabrese per la Uil. In merito all’area dell’ex-Pertusola di Crotone, Greco ha affermato che «è solo grazie alla scoperta dei nuovi siti inquinati che si è riattivato il processo, quanto meno di discussione, con il Governo centrale. Anche

se purtroppo - ha aggiunto - allo stato attuale e con la normativa vigente, la Regione non ha la possibilità di intervenire autonomamente». Durante l’incontro si è parlato anche del recupero del territorio. In tal senso, l’assessore Greco ha anticipato che questo concetto troverà spazio anche nella nuova normativa ambientale che si sta elaborando. «Sono ormai undici anni - ha dichiaratoGreco - che la Calabria è commissariata. Purtroppo, però, la materia non è di competenza della Giunta o del Consiglio regionale, bensì del Governo centrale». Nella riunione sono stati affrontati,

inoltre, temi legati all’ambiente e all’occupazione e allo stato della depurazione delle acque. Si è parlato di una migliore utilizzazione delle risorse umane da impiegare nel settore della raccolta e gestione dei rifiuti, nonchè della salvaguardia del patrimonio boschivo e della prevenzione degli incendi. Secondo l’assessore Greco «è chiaro che, al di fuori di una tempestiva prevenzione, si può solo avere una limitazione dei danni, ma l’obiettivo deve essere quello di limitare al minimo possibile gli incendi». C.G

REGGIO CALABRIA - «Le misure adottate dal Governo nazionale in materia di edilizia residenziale pubblica rischiano di essere vanificate dall’inerzia della Giunta regionale». È quanto afferma in una nota il consigliere regionale del Pdl, on. Alessandro Nicolò, il quale evidenzia le gravi responsabilità dell’esecutivo Loiero in merito al mancato rispetto dell’intesa raggiunta in sede di Conferenza Stato-Regioni, il primo aprile scorso. «Il Piano casa varato dal Governo Berlusconi - prosegue Nicolò - quale misura anticrisi, ha la finalità precipua di rilanciare il settore edilizio attraverso interventi di ampliamento, nonché di demolizione e ricostruzione delle unità residenziali mono e bi-familiari nei limitidicubaturarispettivamente del 20% e 35%. Nonostante il senso di responsabilità istituzionale, sottolineato dal presidente Silvio Berlusconi e culminato nel conseguimento dell’Intesa con le Regioni, purtroppo si deve registrare l’ingiustificabile inadempienza della Regione Calabria». Quasi tutte le Regioni secondo il consigliere ex Forza Italia hanno già approvato o stanno per approvare apposite leggi che recepiscono le linee guida del Governo, consentendo gli interventi di ammodernamento del patrimonio edilizio, valorizzando il risparmio energetico e nel rispetto della legislazione urbanistica. A fronte di un iter che è ben avviato, la Calabria invece è in forte ritardo riguardo alla presentazione ed approvazione delle nuove norme sull’edilizia: «L’inqualificabile comportamento della Giunta

Alessandro Nicolò

Loiero - aggiunge Nicolò - fa perdere opportunità di rilancio e sviluppo alla nostra economia: basti pensare che se anche una piccola percentuale dei calabresi proprietari di immobili decidessero di attuare gli interventi di ampliamento o demolizione e ricostruzione, sarebbero notevoli le risorse finanziarie investite nel settore edile». Il Cipe, del resto, ha approvato nella riunione dell’otto maggio scorso, il Piano nazionale per l’Edilizia abitativa che sblocca un primo stanziamento di 350 milioni di euro, di cui 200 sono da ripartire tra le Regioni per l’edilizia popolare, mentre gli altri 150 milioni sono da destinare al sistema integrato di fondi immobiliari per l’incremento della dotazione degli alloggi sociali. «Pertanto è necessario - conclude Nicolò - che la Giunta regionale ottemperi all’accordo raggiunto in sede di Conferenza Stato-Regioni, approvando entro 90 giorni una legge regionale che consenta di rendere operativo il Piano casa». A.C

AGENZIA PARTNER TELECOM ITALIA (GESTIONE OFFERTA ICT A VALORE AGGIUNTO), ricerca AGENTI BUSINESS in CALABRIA. Si richiede: - preferibilmente esperienza nel settore ITC - Orientamento a lavorare per obiettivi Si offre: - Incentivi e premi al raggiungimento degli obiettivi - Formazione qualificata e aggiornamento continuo - Gestione clienti di sicuro interesse Si prega di inviare curriculum dettagliato, con autorizzazione al trattamento dati (Dlgs 196/03), a: info@terinet.it – fax 06.98380605


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 13

CALABRIA Parla Guido Parisi, nuovo direttore regionale dei Vigili del Fuoco

A Crotone ha partecipato Adriana Musella della Consulta Antimafia

Calabria pronta ad affrontare eventuali calamità naturali

Percorso formativo antimafia in tutte le scuole delle province calabresi

di Alessandro Caruso CATANZARO – «È necessario migliorare la prima risposta in caso di evento calamitoso che richiede sin dalle primissime ore centinaia di soccorritori sui luoghi disastrati, per cui il modello operativo proposto tiene conto del fatto che in ciascun turno sono presenti in Calabria 30 squadre vigili del fuoco operative», è questa, da quanto si apprende dal nuovo direttore regionale dei Vigili del Fuoco Guido Parisi, la principale direzione che si sta seguendo per arginare prossimi eventuali disastri naturali. Le nuove linee guida per aumentare il grado di sicurezza e di protezione dei calabresi passano per la valorizzazione del personale volontario dei vigili del fuoco, 1200 unità che già effettuano in media 3 richiami all’anno di 20 giorni e quindi preparati ad affrontare situazioni di emergenza e per la proposta di istituire in ciascuno dei Pvv in ciascuno dei Com. Qui verranno fatti affluire i vigili discontinui in caso di necessità e una volta al mese, in situazione ordinaria, per fare attività di controllo delle attrezzature depositate, di addestramento e mantenimento sulle tecniche operative da utilizzare nei diversi scenari incidentali (terremoto, alluvioni, trombe di aria etc..) organizzata dal Capo distaccamento dei Vigili del Fuoco più vicino. Ogni PVV diventerebbe quindi un punto di riferimento per circa 20 volontari. «In sintesi - fa sapere Parisi - il

modello proposto consentirebbe richiamare in servizio, subito, 600 vigili discontinui, di cui 300 unità si avvierebberoprogressivamentenelle zone disastrate in meno di quattro ore con i 64 autofurgoni, insieme ai 50 vigili permanenti mobilitati con le sezioni operative, dove nel frattempo sono già giunte in circa mezz’ora le prime squadre di personale permanente o volontario, quelle più vicine. I restanti 300 vigili discontinui potrebbero dare il cambio ai colleghi dopo dodici ore». In riferimento all’inizio della stagione estiva e quindi al possibile allarme incendi boschivi, Parisi ha detto: « sono state già autorizzate le aperture di due distaccamenti stagionali di Schiavonea e di Ricadi che si vanno ad aggiungere ai 30 presidi esistenti. E’ comunque importante che le amministrazioni comunali abbiano attivate le misure di prevenzione

previste nei piani degli incendi di interfaccia, quali la bonifica delle aree incolte limitrofe ai centri urbanizzati». Altro capitolo delicato è quello dei lavori per il completamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Insieme all’ANAS e alla Prefettura di Catanzaro i Vigili del Fuoco hanno deciso di attivare un secondo presidio antincendio autostradale in corrispondenza del Cantiere di Altilia, che consentirà di ridurre notevolmente i tempi di intervento in caso di necessità. «È stato dimostrato pochi giorni fa – ha aggiunto Parisi - quando è scoppiato un incendio all’interno di una galleria autostradale, tra Scilla e Villa S.Giovanni, spento grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco di servizio sull’Autostradra, presidio finanziato dalla Prefettura di R.Calabria».

CROTONE - Nell’ambito del Programma "Scuola Antimafia" proposto dalla Consulta Antimafia della Regione Calabria si sta realizzando un percorso formativo-informativo, in tutte le province calabresi, per i docenti degli Istituti Scolastici della Regione. Il percorso denominato "RES NOVAS" acronimo dell’espressione "Regole condivise per la legalità, Educazione alla cittadinanza attiva, Stili di vita: Nuovi Orizzonti e Valori Antimafia a Scuola", è organizzato da un raggruppamento di Enti con capofila ISIM. Il seminario di Crotone ha visto la partecipazione di Adriana Musella segretaria della Consulta Antimafia,

Maria Luisa Mingrone Presidente del Tribunale di Crotone, Raffaele Mazzotta Procuratore della Repubblica di Crotone, Francesco Laratta avvocato del foro di Crotone, Attilio Sabato giornalista direttore di TEN e Donatella Ponterio psicologa esperta di disagio sociale e disagio giovanile. Nel suo intervento il Procuratore Mazzotta ha evidenziato che il «territorio crotonese è un territorio violentato. Numerosissimi sono i siti inquinati dalle scorie radioattive presso i quali ho potuto constatare personalmente la situazione tanto da ritrovarmi sotto le scarpe tracce di scorie altamente tossiche ad alto contenuto di arsenico».

A fine mandato il magistrato può essere riconfermato, ma solo una volta

Arcuri resta al tribunale di Catanzaro, lo decide il nuovo ordinamento, parola del Csm ROMA - Bruno Alfonso Arcuri, presidente di sezione del tribunale di Catanzaro, è uno dei primi destinatari della nuova norma applicatadalplenumdel ConsiglioSuperioredella Magistratura. Questa norma rientra nel progetto di riforma dell’ordinamento giudiziario e prevede che gli incarichi di vertice degli uffici giudiziari abbiano una durata di 4 anni, al termine dei quali il magistrato può essere confermato, per un’ulteriore sola volta e

per un eguale periodo, sulla base di una valutazione dell’attività svolta. Per questo è stato dato così il via libera alla conferma di tre magistrati nei loro attuali ruoli, di cui uno calabrese. Lo ha reso noto un comunicato di Palazzo dei marescialli. I beneficiari della norma sono stati, oltre ad Arcuri,SergioMattone,presidente di sezione in Cassazione e Gaetano Appierto, presidente di sezione del tribunale di Pordenone.


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 15

CALABRIA SANITA’ Critiche al messaggio televisivo del presidente della Regione. Scopelliti: «Il problema vero è l’emergenza salute»

Il Pdl boccia il discorso di Loiero La proposta di Italia dei Valori: «L’eventuale commissario sia il governatore» CATANZARO — La politica tiene ben sollevata la bandiera delle polemiche scoppiate subito dopo il messaggio televisivo rivolto ai calabresi dal presidente della Regione, Agazio Loiero: che è intervenuto sulla questione sanità annunciando il riordino del settore per evitare un commissariamento definito “punitivo” (perché “stiamo lavorando” per rientrare dal deficit, “per l’80 per cento prodotto dal 2001 al 2005”, prima dell’attuale Giunta di centrosinistra). Giuseppe Scopelliti respinge la posizione del governatore. «E’ comprensibile - dichiara, in una nota, il coordinatore regionale del Pdl - che, di fronte al gravissimo deficit, da più parti arrivi la richiesta di commissariamento della sanità calabrese. Se tale dichiarazione è resa dal Presidente Berlusconi o dal ministro Sacconi, il governatore Loiero, il capogruppo Pd al Consiglio regionale Nicola Adamo e compagni si inalberano. Ma quando lo stesso viene caldeggiato da Italia dei Valori con Antonio di Pietro, e quando il Partito della Rifondazione Comunista sostiene l’abolizione del ticket, i due leader non battono ciglio. Loiero finge di non sapere che il problema della sanità calabrese - dice ancora Scopelliti - non è legato ai numeri da lui stesso forniti in contrapposizione con quelli ufficiali resi dal ministero alla Salute. Il dato vero è, invece, legato all’emergenza salute, e, quindi, al tema che diventa di protezione civile. Loiero e Adamo dimenticano - conclude Scopelliti - che siamo di fronte ad un problema di malasanità e di pessima gestione di questo comparto. La Calabria non vuole rimanere vittima dell’incapacità amministrativa, pretende, invece, una stagione di rinascita che,

purtroppo, da quattro anni a questa parte, Loiero non è riuscito a garantire». Pronta la replica di Nicola Adamo, capogruppo Pd in Consiglio regionale: «Vorrei dire a Peppe Scopelliti che sulla minaccia di commissariamento della Sanità da parte del Governo Nazionale l’approccio non può essere quello dei pronunciamenti strumentali dettati dalla contingenza elettorale a fini di parte. Bisogna essere obiettivi se si ha senso e rispetto delle Istituzioni e delle regole democratiche. Il commissariamento non sarebbe né comprensibile né giustificabile perché è di fatto un atto incostituzionale. La sovranità e la prerogativa esclusiva delle competenze delle Regioni in materia non può essere violata. Per quanto concerne - prosegue Adamo - la preoccupazione di avere una Sanità più sicura e più qualificata non mi pare che sia questo l’assillo del centro destra. E’ da Roma che stanno determinando un pasticcio ed una forzatura. Sarebbe il caso allora che Scopelliti nella sua qualità di Sindaco della più grande città della Calabria si preoccupasse di meno del destino del centrodestra e si battesse con orgoglio, dignità e determinazione per difendere gli interessi dei calabresi ai quali poco importa se da Roma dovesse essere nominato un Commissario che avrebbe il solo compito di chiudere i conti e falcidiare il servizio». «Per quanto ci riguarda il perseguimento dell’obiettivo del risanamento lo riteniamo - prosegue il capogruppo del Pd - responsabilmente una precondizione per riorganizzare e riqualificare una Sanità di cui i cittadini si fidino. Infatti, non è velleitario ritenere che con i soldi che si spendono ora potremmo avere

bria. Se il Presidente Loiero - rincara la dose Galati - ha pensato che la televisione avrebbe potuto annullare nei calabresi il ricordo dei giorni, delle settimane, dei mesi e degli anni della sua fallimentare amministrazione, a me pare un altro segno del cedimento strutturale del centrosinistra». «Loiero - conclude l’esponente del Nuovo Psi - ha raccontato ai calabresi la favola del debito accumulato negli anni di governi di centrodestra, come se, appunto, egli e la sua maggioranza non avessero vinto nel 2005 anche grazie alle promesse di risanamento della sanità. Ma che hanno fatto in tutti questi anni? In realtà, Loiero ha sottovalutato l’intelligenza dei calabresi, che invece hanno capito ogni suo disegno, ogni sua scelta, persino i suoi macroscopici errori politici». Gino Trematerra, candidato alle europee con l'Udc, si rivolge agli elettori: «Da una parte, con il centrodestra, c’è Silvio Berlusconi, dall'altra, con il centrosinistra, Agazio Loiero: noi chiediamo agli elettori calabresi di scegliere l'Udc, che sta in mezzo alla gente». «Sia alle europee che nelle province di Cosenza e Crotone - continua Trematerra sarà uno scontro Berlusconi - Loiero: noi non siamo né guelfi e né ghibellini e vogliamo che venga dato il sostegno al nostro simbolo per continuare la politica moderata». «I calabresi - conclude Trematerra si trovano in mezzo alle diatribe e sono costretti a pagare ticket e tasse». Nota in parte fuori dal coro, quella giunta ieri in redazione dal segretario regionale di Italia dei Valori. Aurelio Misiti. Che non esclude la necessità del commissariamento, in capo - è la proposta - allo stesso Loiero. «L’appello del presidente Loiero ai

cittadini calabresi sullo stato della sanità regionale è condiviso - si legge in una nota - dall'on. Aurelio Misiti». «Di fronte all'equivoco provocato da alcune interpretazioni di stampa, in base alle quali la posizione di Antonio Di Pietro coinciderebbe con quella di Berlusconi, l'on. Misiti - prosegue la nota - ha dichiarato: “Il presidente Di Pietro, oltre ad affermare le note posizioni di Idv sull'esigenza di tenere lontani i partiti dalla sanità calabrese, ha espresso profonda preoccupazione per lo stato della sanità nella regione, in particolare per il deficit accumulato, che non si può certo eliminare con la sola reintroduzione del ticket. In particolare egli ha detto - continua Misiti - che “se i soldi non si trovano e quindi i risparmi non si realizzeranno sarà purtroppo commissariamento”». «In questo caso - si legge nel comunicato - Idv propone che l'eventuale commissario sia il presidente della giunta, così come è avvenuto ad esempio nella Regione Lazio. Ciò al fine di poter attuare senza lacci e laccioli i piani di riforma predisposti dal governo regionale, senza dover subire i condizionamenti politici provenienti da tutti gli schieramenti in difesa di interessi corporativi». «Se si concretizzasse invece - avvertono da Idv - la minaccia di sapore elettorale fatta da Berlusconi e dal suo ministro Sacconi, si porrebbero gravissimi problemi costituzionali che la Calabria non potrebbe in alcun modo accettare. La chiara presa di posizione di Loiero di fronte ai cittadini calabresi dimostra - è la conclusione - la sua determinazione e la sua volontà di venire finalmente a capo dell’intricata questione della politica della salute dei calabresi».

CATANZARO — Reazioni anche dai

L’Anaao Assomed vuole il commissariamento. L’Rdb Cub: «Assoluta inimicizia del Governo»

gne di un medioevo incombente nel quale il paese tutto sta precipitando. Vogliamo dire con forza che non accetteremo oltre e che, se necessario, questo sindacato promuoverà una mobilitazione di carattere nazionale a difesa della Calabria e del suo diritto alla pari dignità con le altre regioni. La diversità di opinioni ed atteggiamenti politici devono essere considerate patrimonio di crescita per la democrazia e non perseguitate, come già è successo in un passato nefasto per la nazione, non troppo lontano per non tentare qualcuno culturalmente poco propenso ad accettare con serenità l'oramai acclarata abolizione dello “ius primae noctis”».

sindacati della classe medica calabrese. Per il il consiglio regionale dell’Anaao Assomed, è «indispensabile ed inderogabile il commissariamento, da parte del Governo centrale, della nostra sanità. Infatti - sostiene, in una nota, il sindacato - dopo la sostituzione dell’assessore Lo Moro, il Presidente Loiero è stato, di fatto, il vero assessore alla Sanità, coperto dalla foglia di fico del dottor Spaziante». «Basterebbe - tuona l’Anaao Assomed - la figuraccia nazionale rimediata a Report e rimasta, peraltro, senza alcun provvedimento da parte del Presidente Loiero, per capire come stanno le cose». «Questa Associazione è da sempre, abituata al confronto. Il Consiglio Regionale dell’Anaao Assomed invita il Presidente Loiero - è l’appello - ad un pubblico dibattito sulla sanità lasciandogli la scelta del luogo e della data. In tale occasione il Presidente potrà dare ai calabresi una serie di risposte, dalla mancata attenzione alla relazione Riccio alla ridicola costituzione di parte civile contro i medici di Vibo Valentia mentre, nel contempo, ne promuoveva l’ex Dg a direttore generale della Fondazione Campanella, dalle decine di milioni regalati a tale Fondazione all’appropriatezza dell’attività della stessa Fondazione, dalla scelta dei Direttori Generali delle Aziende (uno dei quali, la dott. ssa Buttiglieri, ha di recente ricevuto la dodicesima condanna per comportamento antisindacale) ai mancati controlli sul possesso dei requisiti di legge (come richiesto dalla commissione Riccio) nonché al mancato controllo sull’operato degli stessi Direttori Generali,

Agazio Loiero

una Sanità più efficiente. Ci saremmo aspettati che Scopelliti e il centro destra, quindi, incalzassero su questo terreno la Giunta Loiero ed il centrosinistra. Insomma, diciamo la verità, il centro destra calabrese ha perso un’altra occasione per dimostrare di non essere subalterno agli interessi del Nord e all’assillo elettorale di Berlusconi». «A reti unificate - dichiara Francesco Galati, capogruppo del Nuovo Psi in Consiglio regionale - abbiamo visto la più alta performance di cui il Presidente della Regione è stato finora capace, ma che, nonostante sia stata studiata, ha solo messo in mostra un re nudo, senza progetti e senza futuro». E ancora: «Le uniche notizie buone per i calabresi, dal messaggio dell’on. Loiero, sarebbero stata la sua assunzione di responsabilità e le sue dimissioni. Si è davanti ad un dato incontestabile: 5 anni di amministrazione della Regione non sono bastati a Loiero ed alla sua maggioranza per rinnovare la Cala-

I sindacati medici si spaccano dalla sostituzione di ben quattro dirigenti generali dell’Assessorato, in 4 anni, allo smantellamento di tutta la tecno-struttura dello stesso Assessorato salvo mai spiegati ripensamenti, da un Piano Sanitario Regionale letteralmente occultato alla continua opera di favoritismo nei confronti dalla sanità privata, dall’irrazionale accorpamento delle Aziende, ottenuto con un emendamento notturno il 1° maggio del 2007 all’approvazione di faraonici progetti incredibili a pensarsi nell’attuale situazione calabrese. Ci potrà, infine, dare spiegazioni sul ridicolo piano di rientro presentato, che rappresenta l’auto accusa del pieno fallimento di una Giunta regionale». «Il Consiglio regionale dell’Anaao Assomed preparerà - si apprende infine - uno specifico documento da inviare al Governo per illustrare la situazione per la quale si attendono le risposte dal Presidente Loiero nel confronto auspicato». Interviene sulla “questione sanità” anche Ivan Potente, del coordinamento nazionale Rdb Cub Medici. «La RdBCub Medici - afferma, in una nota, Potente - non può non sottolineare come il discorso del Presidente Loiero abbia finalmente fatto luce in maniera ufficiale su quanto accaduto nella sanità calabrese negli ultimi dieci anni, stabilendo una realtà storica innegabile che qualche personaggio politico non di primo pelo sta cercando di far scivolare su altri, come se di

quello scempio egli stesso non fosse stato assoluto protagonista. Certo il Presidente Loiero sa, perché noi lo abbiamo pubblicamente detto più volte, che è necessaria una opera di massiccia rigenerazione della sanità, in special modo nel rinnovamento di tutte le figure dirigenziali apicali, cosa sulla quale siamo in ritardo. Altresì non possiamo sottacere ciò che il Presidente della giunta regionale ha detto con chiarezza, cioè l'assoluta ini-

micizia del governo nazionale nei confronti dei calabresi tutti. Solo così - sostiene Potente - possiamo spiegarci la fantasiosa quanto ingiustificabile azione con la quale parte dei fondi già destinati per lo sviluppo regionale della Calabria sono stati dirottati da questo governo per ripianare deficit di città e regioni che tante risorse avevano dilapidato non già in strutture e servizi per i propri cittadini, ma in feste ed altre attività giullaresche de-

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

Farmacovigilanza: la Giunta approva cinque progetti CATANZARO — La Giunta regionale ha approvato una delibera per la realizzazione di cinque importanti progetti di farmacovigilanza inseriti in una specifica convenzione tra l’Agenzia italiana del farmaco e la Regione. I progetti, che verranno realizzati grazie a uno specifico finanziamento nazionale, sono stati proposti all’Aifa dal Servizio farmaceutico regionale in collaborazione con le Aziende ospedaliere e Sanitarie e prevedono un investimento di circa 800 mila euro. I cinque progetti - si apprende in una nota - saranno realizzati da strutture del Servizio sanitario regionale.

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO POLITICHE DELL’AMBIENTE AVVISO BANDO DI GARA Por Calabria 2000 - 2006 ASSE I. RISORSE NATURALI - MISURA 1.7 - AZIONE 1.7 A Sono aperti i termini per la partecipazione al bando di gara “ Ideazione grafica e realizzazione di un gioco da tavolo sul tema dei rifiuti” approvato con DDG n. 9363 del 28.05.2009. Il bando è pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria n. 23 del 05.06.2009 Parte III. Tutta la documentazione inerente il bndo di gara è disponibile al seguente indirizzo Internet www.regione.calabria.it/ambiente. Termine di scadenza della presentazione delle offerte: ore 12 del 20.06.2009 POR CALBRIA 2000 -2006 MISURA 1.7 SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE DEI RIFIUTI - AZIONE 1.7 A GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI ANCHE PERICOLOSI E ASSIMILATI. Dipartimento Politiche dell’Ambiente Viale Isonzo 414 - 88100 Catanzaro Tel 0961/737896 - Fax 0961/33913

Il Dirigente Generale Dott. Giuseppe Graziano


Pag. 16

il Domani

Venerdì 5 Giugno 2009

CATANZARO

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

Il generale Marcello Mazzuca, insieme al Comandante provinciale dei carabinieri Colonello Claudio D’Angelo, ha illustrato ieri i dati relativi all’attività dell’Arma

«Nel 2008, 3 mila arresti nella regione» «Ben il 67% in flagranza di reato. I delitti in calo del 2%. Ritirate 110 patenti» CATANZARO — «Sono confortanti i dati delle operazioni dei carabinieri relativi al 2008». Questo è il commento del generale Marcello Mazzuca che ieri, insieme al Comandante provinciale dei carabinieri Colonello Claudio D’Angelo, ha illustrato i dati relativi all’attività dell’Arma nel 2008. Secondo quanto esposto da Mazzuca si registra un calo netto dei delitti consumati nella regione grazie soprattutto alla prevenzione. «Nel 2008 ci sono stati 3000 arresti nella regione - ha detto Mazzuca - ben il 67% in flagranza di reato. Questo sta a significare che i carabinieri sono sul territorio. Per quanto riguarda invece la criminalità organizzata - ha continuato - sono stati arrestati due latitanti della lista dei 30 più pericolosi al mondo e due che invece erano segnalati nei 100 boss più ricercati al mondo. Sono stati colpite cosche di grosso spessore e spesso i latitanti sono stati scovati in bunker vicino alle loro case, questo significa che l’Arma dei carabinieri è riuscita ad entrare nell’antistato e a controllare il territorio. Per quanto riguarda i delitti – ha proseguito il Generale – si registra una diminuzione del 2%. Gli atti dinamitardi sono passati da 80 a 46, facendo così notare un calo sensibile vicino al 50%. Anche gli atti incendiari sono in leggera diminuzione». Ad illustrare e commentare i dati relativi invece alla Provincia di Catanzaro è stato invece il Comandante provinciale

Il generale Marcello Mazzuca e il Comandante Claudio D’Angelo

Claudio D’Angelo che ha sottolineato un aumento degli arresti ed una forte attività di prevenzione. «I cittadini – ha detto – hanno fiducia nei carabinieri che sono tradizionalmente vicino alla popolazione e ai commercianti. L’Arma capisce i problemi e le esigenze dei cittadini ed è per questo riuscita a conquistare la loro fiducia grazie alla quale si riescono spesso ad ottenere notizie utili. Fondamentale anche l’attività nelle scuole che ci ha permesso di incontrare ben 4600 studenti e di ospitarne moltissimi nella nostra caserma. Si tratta di eventi significativi che avvicinano i ragazzi alla realtà della legalità dando loro un’immagine diversa dello Stato. Stiamo seminando per

raccogliere in futuro. Questo genere di contatto con i giovani fa loro comprendere che la legalità non è qualcosa che arriva dall’esterno. Tra le operazioni più significative del 2008 si può indicare quella del sequestro di 95 chilogrammi di droga – ha proseguito D’Angelo -. Non si tratta di un’operazione occasionale ma come tante altre di attività che hanno lo scopo di colpire i traffici di droga. Per quanto riguarda il sequestro delle armi possiamo segnalare alcune operazioni nel campo nomade di via Lucrezia della Valle. In totale le armi poste sotto sequestro nel 2008 sono state 111, molte durante il lavoro di prevenzione della criminalità nei quartieri sud del capoluogo».

Importante anche i risultati delle attività di prevenzione stradale in particolare perché il 2008 è stato proprio l’anno della sicurezza sulle strade. In tutto sono state ritirate l’anno scorso ben 110 patenti ad autisti che guidavano in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droga. «Da sottolineare – ha poi chiarito il Comandante provinciale dei carabinieri – anche i dati relativi agli omicidi o ai tentati omicidi. A Roccelletta di Borgia abbiamo messo fermato ad una serie di fatti di sangue che si stava prolungando per troppo tempo. Dopo il tentato omicidio dei cugini Cossari siamo riusciti a scovare Roberto Valerio e Giuseppe Cosco, mettendo la parola fine all’ennesima guerra di mafia. A luglio – ha continuato D’Angelo – a Borgia siamo intervenuti prontamente per un omicidio e un tentato omicidio nella comunità rumena della zona, arrestando i colpevoli. Tra le pagine peggiori per la città anche le indagini sui test di medicina rubati. Anche in questa inchiesta abbiamo individuato i colpevoli. Triste anche la vicenda di Morena Loprete che ha ucciso brutalmente la sua bambina neonata. Anche in quest’occasione abbiamo fatto subito chiarezza sulla vicenda». Il generale Marcello Mazzuca ha ricordato che oggi ricorre il 195esimo anniversario della Fondazione Carabinieri. «I festeggiamenti – ha spiegato – saranno sobri e contenuti per dimostrare la nostra vicinanza

La settimana di preghiera in preparazione alla Pentecoste I Gruppi di Rinnovamento nello Spirito Santo della città hanno vissuto una settimana di fede CATANZARO — Dal 25 al 30 maggio sc. i Gruppi di Rinnovamento nello Spirito Santo della città di Catanzaro hanno vissuto una settimana di preghiera e adorazione in preparazione alla Pentecoste. Ogni sera presso la Cappella del Seminario Maggiore S. Pio X numerosi fedeli si sono ritrovati per compiere un cammino di riflessione e conversione. In quest’anno in cui la Chiesa ricorda la figura di S. Paolo il tema conduttore delle serate è stato il cammino dell’Apostolo delle Genti. Attraverso gli scritti degli Atti degli Apostoli sono stati proposti i temi della conversione di S. Paolo, della sua missione nella Chiesa e verso i pagani, della relazione con la chiesa domestica e del suo testamento spirituale. Il cammino si è concluso con la S. Eucaristia, presieduta sabato 30 maggio dall’Assistente Spirituale Regionale dell’Associazione don Sergio Iacopetta. Ogni sera la proclamazione della Parola e la riflessione dettata dai sacerdoti che si sono succeduti, don Carlo Davoli, don Piero Scicchitano, don Rosario Spanò, don Franco Isabello e don Franco Lorenzo, hanno permesso ai presenti di percorrere un cammino spirituale della

propria esistenza; la successiva preghiera alla presenza di Gesù Eucaristia ha aperto molti cuori, guarito tante ferite e rinsaldata la volontà di vivere una vita personale e comunitaria sempre più aderente alle esigenze del Vangelo dell’Amore che Gesù ha predicato. Tante sono state le testimonianze di conversione, tanti i volti sorridenti che hanno

espresso la gioia di continuare, in alcuni casi riprendere, il cammino alla sequela di Cristo, un cammino sicuramente contro tendenza, non sempre facile, ma reso possibile dalla potenza dello Spirito Santo che, attraverso la Chiesa, dona ai credenti la forza e la convinzione che Cristo è la risposta vera alla speranza di ogni essere umano.

La “Notte dei Reality” Non ci sarà Valerio di Amici Il Centro Commerciale Due Mari è costretto a rettificare la presenza del cantante di Amici alla Notte Bianca prevista per sabato 6 giugno. Improrogabili impegni televisivi costringono il cantante di Amici, Valerio Scanu, a non presenziare all’appuntamento della “Notte dei Reality”: nei giorni scorsi infatti, la prodigiosa voce dell’ultima edizione di Amici ha ottenuto il Disco di Platino per il suo cd “Sentimento”, riconoscimento che gli permetterà di partecipare ai “Wind Music Award 09”, previsti all’Arena di Verona i prossimi 6 e 7 giugno. Per non deludere tutte i suoi fans Valerio sarà presente al Centro Commerciale Due Mari domenica 5 luglio, ore 19, per una giornata di musica e divertimento che accompagnerà l’inizio dei saldi estivi. L’appuntamento è comunque confermato per sabato 6 giugno con la lunga notte dei Due Mari. Il “Reality dei Piccoli”, “Miss Calabria Sposi 09” e i super ospiti Guillame da La Fattoria e Francesca dal Gf9 vi aspettano per una serata davvero imperdibile: durante la serata taglio della maxi torta di compleanno e spettacolo pirotecnico. Ricordiamo che il Centro Commerciale Due Mari rimarrà eccezionalmente aperto fino alle due di notte e per l’occasione gli operatori del centro offriranno tanti buoni sconto e promozioni, che renderanno la serata un’occasione unica per fare acquisti. Il Centro Commerciale Due Mari recentemente ha raddoppiato la sua offerta commerciale e si posiziona oggi, con i suoi 110 negozi e l’unico multisala Warner Village della Regione, come il più grande e moderno Centro Commerciale della Calabria.

Un momento della settimana religiosa

ai cittadini dell’Abruzzo colpiti dalla grave tragedia del terremoto. La cerimonia avrà luogo all’interno della caserma e non in piazza. Quest’anno il 195esimo anniversario si inquadra anche in uno scenario di cambiamento. Infatti, i Comandi regionali cambieranno denominazione e si chiameranno Comandi legioni, così il Comando dei Carabinieri della regione Calabria diventerà Comando Legione Carabinieri Calabria. Si tonerà alle origini. Il tema della cerimonia sarà- ha spiegato Mazzuca – “Carabinieri patrimonio dell’umanità”. E’un messaggio che ha lo scopo di evidenziare che l’Arma è radicata sul territorio, in Italia ci sono ben 4000 stazioni. Spesso siamo l’unica presenza dello Stato e lavoriamo insieme alle istituzioni locali che sosteniamo nelle loro attività anche in zone difficili. E’ l’Arma che deve proporsi cercando di soddisfare le esigenze di sicurezza inserite anche in un contesto più ampio. Anche per questo nel 2008 abbiamo incontrato circa 19mila studenti. Loro rappresentano il futuro e l’embrione sul quale lavorare. La repressione – ha concluso Mazzuca - è importante ma è la prevenzione ad essere fondamentale. Quello che non deve mai mancare è la collaborazione con la cittadinanza. La sicurezza deve essere partecipata. L’esempio dei singoli fa la collettività». Carmela Mirarchi


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 17

CATANZARO CITTÀ Su chiude con la riconsegna al legittimo proprietario dell’area posteggio di viale dei Normanni una vicenda durata quasi dieci anni

Dissequestrato un parcheggio Il tribunale del riesame accoglie il ricorso presentato dall’avvocato di parte CATANZARO — Il tribunale del riesame ha annullato il provvedimento con cui l’area su cui sorge un posteggio ritenuto abusivo in viale dei Normanni a Catanzaro, era stata dissequestrata e contestualmente consegnata e rilasciata in favore del Comune del capoluogo di regione. I giudici Pietro Scuteri, Sergio Natale e Francesco Agnino, hanno così accolto il ricorso presentato dall’avvocato Antonio Ludovico nell’interesse dei fratelli Santagata, che sul terreno esercitano da anni la loro attività, e la cui legittimazione è stata ribadita nel provvedimento che ha tolto l’area al Comune, ripristinandone il sequestro. L'intera vicenda iniziò il lontano 10 ottobre del 1999, quando il Comune accertò la realizzazione di un parcheggio abusivo sull’area in questione. Molto tempo dopo, il 28 settembre del 2005, i carabinieri accertarono che nello stesso luogo stava sorgendo un muro di contenimento, che nei giorni seguenti il Comune intimò di sospendere perchè in contrasto con gli strumenti urbanistici. Il 5 dicembre 2005 Nino Santagata venne condannato dal gup di Catanzaro alla pena di 380 euro di ammenda con contestuale ordine di demolizione delle opere abusive eseguite. A novembre 2006 i carabinieri effettuarono il sequestro dell'area, poi convalidato dal gip, ed a dicembre seguente il Comune intimò ai fratelli Nino e Pasqualino Santagata di abbattere gli abusi, ricordandogli che la lo-

ro inottemperanza avrebbe consentito l’acquisizione gratuita al patrimonio dell’ente dell’area stessa, come previsto dalla legge. Il 3 luglio seguente, con ordinanza numero 21, accertato che i Santagata non avevano demolito le opere, il Comune procedette all’acquisizione dell’area al proprio patrimonio. Un anno dopo, il sindaco Rosario Olivo presentò al tribunale un'istanza di dissequestro dell’area e il giudice Antonio Saraco, il 7 febbraio 2009 la accolse, disponendo contestualmente consegna e rilascio in favore del Comune. La difesa dei Santagata, impugnando quest’ultimo provvedimento, ha evidenziato anzitutto che solo i proprietari ma non tutti gli interessati sono stati coinvolti nell’iniziativa del Comune, a differenza di quel che la legge prevede, ma soprattutto che affermare che non si sia voluto procedere ad abbattere le opere ritenute abusive è impossibile, dal momento che finchè l’area era sotto sequestro dell'autorità giudiziaria nessuno avrebbe potuto metterci piede. Il riesame ha accolto il ricorso, sottolineando che è “illegittima l'ingiunzione di demolizione che non venga notificata al responsabile dell'abuso nè al proprietario dell’opera abusiva, ma solo al proprietario dell’area sulla quale è stata realizzata la stessa opera” e che comunque non si era concluso l’iter amministrativo necessario per l’acquisizione da parte del Comune. (Agi)

Quasi definito il gruppo della Fiamma tricolore diretta dal segretario Giaimo

«Pronti a scendere in campo» CATANZARO, — La segreteria provinciale della Fiamma Tricolore di Catanzaro, è intenta a completare il gruppo di lavoro che affiancherà il segretario Natale Giaimo nella complessa attività che il partito stà affrontando in queste settimane. A seguito del completamento delle nomine dei componenti, si è dato inizio all’attuazione di un organigramma più largo che prevede la nascita di circa una ventina oltre che un dipartimento tematico legato ai rapporti

con i diversamente abili. Saranno anche individuati i trenta responsabili di collegio mentre per quelli dell’area urbana di Lamezia si attendono ancora le disponibilità. Il segretario provinciale, nel prendere atto del lavoro svolto, ha spronato tutti a produrre un ultimo e decisivo sforzo affinchè la campagna elettorale in corso diventi proficua per tutti i rappresentanti nei Comuni impegnati nell’immimente tornata amministrativa.

Percorsi di transizione scuola-università e test di auto valutazione finalizzati alla verifica della preparazione formativa

Al via in Calabria il progetto di orientamento CATANZARO — Al via la piattaforma on-line per l’orientamento universitario frutto della concertazione tra l’Ufficio scolastico regionale per la Calabria e i tre Atenei della regione. Sarà possibile tra pochi giorni accedere direttamente da casa a informazioni e servizi utili per aiutare i ragazzi ad una scelta più matura e consapevole del percorso formativo post scolastico. L’università “Magna Graecia” di Catanzaro, l’Unical di Cosenza e l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, attraverso docenti ed esperti di orientamento, in una logica di cooperazione e non di concorrenza, risponderanno alle domande degli utenti del portale su corsi di laurea, piani di studio, esami e quant’altro riguardi l’offerta formativa dei vari Atenei. E’ quanto è emerso ieri durante la conferenza stampa presso la sede dell’Usr per la Calabria a Catanzaro Lido, introdotta dal direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Francesco Mercurio: «Ci troviamo di fronte ad un accordo storico su una tematica molto importante quale quella dell’orientamento, che rappresenta un’azione necessaria per ridurre la percentuale dei fallimenti dal punto di vista della crescita formativa dei ragazzi». Presenti inoltre, il professore Giuseppe Zimbalatti, delegato dal Rettore all’orientamento e tutorato di Ateneo dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, il professore Vincenzo Rispoli, della Commissione Orientamento dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, il professore Francesco Paone, docente di elettronica e telecomunicazioni dell’Itis di Lamezia Terme, il dirigente amministrativo dell’Usr Calabria Giacomo Coluccio, il dirigente scolastico dell’Itis di Lamezia Terme l’ingegnere Francesco Canino e la responsabile dell’ufficio stampa dell’Usr Calabria Giovanna Bergantin. Il nuovo supporto telematico si chiama “Xorient@rsi: percorsi di transizione scuola-università” e fornirà tutta una serie di informazioni e test di auto valutazio-

Il tavolo dei relatori

ne finalizzati alla verifica dell’interesse, delle attitudini, della preparazione e alla rilevazione di eventuali lacune formative o situazioni di eccellenza per condurre i ragazzi verso la scelta del percorso universitario più idoneo alle proprie capacità. Nell’ambito del Piano regionale di orientamento, l’Istituto Tecnico Industriale di Lamezia Terme è stato individuato come scuola Polo con la funzione di realizzare, in sinergia con una rete regionale di scuole, un piano che avesse come finalità quella di migliorare i saperi minimi e le competenze di base degli allievi in uscita dalla scuola secondaria superiore allo scopo di favorire una scelta consapevole delle facoltà universitarie riducendo di conseguenza il tasso di abbandono. Per raggiungere questi obiettivi è stato predisposto un gruppo di lavoro, composto da docenti dei tre ordini (licei, tecnici, professionali) delle scuole di secondo grado e docenti ed esperti universitari dei tre Atenei regionali, per creare una collaborazione stabile e costante tra scuola ed università e definire le aree disciplinari essenziali per partecipare con successo ai diversi percorsi universitari. Previsti, inoltre, tre campus residenziali nei diversi atenei regionali, rivolti agli studenti del-

le V classi per osservare da vicino la realtà universitaria, partecipando a workshop di orientamento e ad attività di laboratorio. Il forum regionale “Xorient@rsi” verrà presentato il 10 giugno alle 9.30 presso l’Aula Magna “Giovanni Paolo II”, edificio Area giuridico economica Viale Europa del Campus di Germaneto dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro. Oltre al direttore generale dell’Usr Calabria, Francesco Mercurio, interverranno alla conferenza di presentazione del nuovo portale il professore Domenico Cersosimo, vicepresidente della Giunta regionale della Calabria, l’ingegnere Francesco Canino, dirigente scolastico dell’Itis di Lamezia Terme, la professoressa Carmen Argondizzo, del Dipartimento di linguistica dell’Università della Calabria di Cosenza, il professore Giuseppe Zimbalatti dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria e il professore Vincenzo Rispoli dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro come esperti in materia di orientamento e tutorato, infine il professore Francesco Paone, docente di elettronica e telecomunicazioni dell’Itis di Lamezia Terme. Oriana Tavano


18 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Completati i lavori di riqualificazione dell’area antistante la chiesa Madonna di Pompei. Corsi: «Spazio messo nelle condizioni di poter essere fruibile»

Un nuovo stile per Mater Domini «A parco Genziana, nei prossimi giorni, si provvederà al rifacimento dell’impianto di illuminazione» CATANZARO — «Con l’installazione dei dissuasori di traffico sul piazzale, appositamente acquistati, si possono considerare ultimati i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza dell’area antistante la chiesa Madonna di Pompei nel quartiere Mater Domini. Spazio messo nelle condizioni di poter essere fruibile dai volontari e di quanti operano nella comunità parrocchiale ma anche dall’intera collettività». Lo sostiene il consigliere comunale, Antonio Corsi che aggiunge: «Da tempo ho seguito direttamente l’iter degli interventi sollecitato in tal senso dal Comitato di quartiere, dalle associazioni locali, dagli scout della parrocchia Madonna di Pompei e dai parroci che si sono avvicendati: don Giorgio e don Pino. I lavori - ha proseguito Corsi - avviati dalla precedente amministrazione e portati a compimento dalla giunta Olivo, hanno riguardato la bitumazione dell’intero piazzale, l’in-

Dehors, Elia e Tallini chiedono la convocazione del consiglio CATANZARO — «Urgente l’ap-

stallazione di fioriere e di panchine, l’adeguamento dell’impianto di illuminazione, con la sostituzione dei corpi illuminanti e la creazione di un parco giochi. Interventi che hanno potenziato gli spazi del quartiere destinati al tempo libero, ma che sono serviti a dare decoro all’ambiente circostante la chiesa. Sempre nel quartiere Mater Domini – ha anticipa-

to il Consigliere - nel parco Genziana, nei prossimi giorni si provvederà al rifacimento dell’impianto di illuminazione mediante la sostituzione dei lampioni. Lavoro che mi è stato segnalato dal parroco don Leonardo, religioso che oltre a rappresentare una valida guida spirituale della parrocchia si interessa anche degli aspetti sociali della comunità».

provazione del regolamento sui “Dehors”». Elia e Tallini chiedono convocazione consiglio comunale ad hoc. Bisogna fare presto ad approvare il regolamento dei “dehors”, strumenti indispensabili per incentivare l’attività di bar e ristoranti segnatamente nella stagione estiva: lo sostengono i consiglieri comunali Giulia Elia e Domenico Tallini che hanno chiesto al presidente del Consiglio comunale Francesco Passafaro la convocazione di una seduta ad hoc dell’assemblea. Elia e Tallini hanno esposto la loro posizione nel corso della

conferenza dei capigruppo, sottolineando che il provvedimento si rende urgente soprattutto per il sistema della ristorazione e dell’intrattenimento di Catanzaro Lido. La delibera di modifica del regolamento è stata redatta dal settore turismo in sinergia con il settore Patrimonio e quello di Unità di progetto risorse finanziare esterne e programmazione strategica del territorio. Con il nuovo regolamento, bar e ristoranti potranno utilizzare le aree antistanti i propri esercizi nel rispetto delle regole generali e in piena legalità, aumentando la loro capacità di offrire servizi all’utenza turistica.

Tassoni: «Regolamento cimitero solo con unitaria condivisione»

In vista di una ormai imminente stagione estiva che richiamerà sulla spiaggia turisti e villeggianti

CATANZARO — Una delegazione di cittadini è stata ricevuta ieri mattina dall’assessore ai Lavori Pubblici e vice sindaco, Antonio Tassoni, per rassicurarli sull’iter che sta seguendo l’approvazione del regolamento dei servizi cimiteriali. L’assessore Tassoni ha voluto rimarcare «l’infondatezza di alcune notizie date alla stampa da qualche esponete politico in quanto, ad oggi – ha proseguito - nessun regolamento è stato approvato. Ho solo trasmesso copia della bozza ai capigruppo di maggioranza ed opposizione, in modo da ricevere suggerimenti e proposte. Solo dopo una unitaria condivisione, che sarà confrontata anche con

i cittadini che hanno manifestato interesse a valutare la proposta – ha assicurato Tassoni - il regolamento sarà portato all’attenzione del consiglio comunale per la definitiva approvazione. Quindi – ha ribadito - sono destituite da ogni fondamento, le notizie anticipate, in quanto, proprio in considerazione della delicatezza e dell’importanza che la pratica riveste, è nostra intenzione procedere con la massima attenzione, valutando tutte le questioni e le opzioni in modo da concretizzare un disciplinare che abbia un unanime consenso». La delegazione si è detta fiduciosa delle assicurazioni ricevute dal vice sindaco.

CATANZARO — Soddisfazione è stata espressa per i lavori di bonifica alla foce del “Corace”. Il consigliere comunale Sergio Costanzo e il consigliere della IV Circoscrizione Massimo Scarfone, esprimono vivo apprezzamento per l’inizio dei lavori di bonifica alla foce del “Corace” nel quartiere marinaro, quartiere alle porte di una ormai imminente stagione estiva che richiamerà, anche quest’anno, sulla spiaggia di marina migliaia di turisti e villeggianti. «Questo intervento - sottolineano i consiglieri Costanzo e Scarfone - è anche frutto della nostra attività di sensibilizzazione, fatta attraverso articoli ed interrogazioni, sia all’attenzione dell’amministrazione provinciale che di quella comunale».

«Questa è dunque la dimostrazione proseguono - che quando si è attenti alle problematiche del “territorio” e si lavora per il bene della collettività, i risultati ottenuti lasciano intravedere la possibilità di un recupero serio e tangibile di un territorio che potrebbe divenire volano di sviluppo e fonte di reddito per l’intero comprensorio catanzarese. Esprimiamo, inoltre, la nostra approvazione per realizzazione della “Oasi Marina” e per la messa in posa degli “atolli” collocati in Loc. Giovino, uno spiraglio di luce in un cielo cupo. L’unica anomalia, fonte di nostra perplessità è la presenza, nelle vicinanze della nascente “Oasi Marina” dell’ancora operativo poligono di tiro delle “forze dell’ordine”. L’invito all’am-

ministrazione comunale è di attivarsi per rimuove questo poligono di tiro e ubicarlo in altra località. Nell’imminenza della avvio della stagione balneare, sarebbe opportuno, altresì, realizzare un piano spiaggia adeguato ed avviare una serie di interventi di manutenzione in tutto quartiere marinaro per agevolare e sostenere il lavoro di tutti gli operatori del settore turistico. Nell’occasione vorremmo ringraziare quanti hanno reso possibile la bonifica della foce del “Corace” ed in particolare: l’Arch. Carolina Ritrovato (Dirigente L. l. p. p.) l’ing. Agruso e il Geom. Giampà dell’amministrazione provinciale e l’ing. Nisticò del Consorzio di Bonifica che ha fattivamente effettuato l’intervento.

CATANZARO — Non un tradizionale progetto dedicato all’ambiente ma l’occasione di coniugare la conoscenza e il rispetto della natura con la cultura letteraria. “Il fascino del sotterraneo… le grotte”, questo il titolo del percorso didattico che ha coinvolto alcuni alunni della scuola media “Casalinuovo” di Catanzaro, la cui conclusione è stata affidata a una rappresentazione teatrale messa in scena dai ragazzi della II C e ar-

La conoscenza e il rispetto della natura in aula

sotterraneo e delle grotte carsiche ha spiegato - ma anche suscitare curiosità e interesse nel collegare il contesto naturale a quello immaginario delle viscere dell’Inferno descritte dal celebre poema dantesco. Parte importante dell’attività è stata la visita delle grotte di Pertosa dove, in un contesto davvero suggestivo, i nostri alunni hanno assistito a una rappresentazione della Divina Commedia».

Foce del “Corace”, lavori di bonifica

Il progetto che ha coinvolto alcuni alunni della scuola media “Casalinuovo” ricchita dalle danze delle allieve della III D. La drammatizzazione, intitolata “Un viaggio nelle viscere della terra: l’Inferno di Dante”, ha proposto al pubblico alcuni passi della prima cantica dantesca. In particolare

dei versi tratti dal primo, terzo, quinto, ventesimo e trentaquattresimo canto. E’ toccato alla professoressa referente del progetto, Angelina Giannini, spiegare la filosofia di questo lavoro, svolto nel corso dell’inte-

ro anno scolastico assieme agli insegnanti Ida Mirabelli, Ines Agosto, Silvia De Lorenzo e Adriana Covatti.. «Abbiamo voluto non solo rivolgere l’attenzione alla conoscenza e allo studio del meraviglioso mondo


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 19

CATANZARO CITTÀ Ieri presso la sala consiliare del Comune, la presentazione ufficiale alla stampa del disegno di legge. Presente il senatore Enrico Montani, primo firmatario del ddl

Catanzaro Capitale si presenta alla città Lagonia: «Un testo normativo avente come focus la normalizzazione dell’aspetto istituzionale in Calabria» CATANZARO — Si è svolto ieri pres-

so la sala consiliare del Comune, la presentazione ufficiale alla stampa ed alla città del disegno di legge su “Catanzaro Capitale”, ossia la proposta approntata dal movimento civico “CatanzaroNelCuore” sul riordino e la razionalizzazione delle funzioni spettanti al capoluogo regionale nonché misure tendenti a fornire interventi strutturali nell’intero territorio provinciale, accompagnati dal sostegno alle attività industriali e produttive nel medesimo territorio. E’ intervenuto il senatore Enrico Montani, primo firmatario del ddl, il quale ha creduto nel progetto, avendolo presentato il 21 maggio scorso con atto del Senato n. 1581. «Non vi è dubbio - ha dichiarato Fabio Lagonia, Presidente Movimento Civico “CatanzaroNelCuore” che si tratti di un momento storico per la città, se non altro perché è la prima volta che viene proposto un testo normativo avente come focus la normalizzazione dell’aspetto istituzionale in Calabria, laddove mai nessuno in quarant’anni ha avuto la sensibilità politica di portare avanti simili battaglie. Catanzaro risulta essere l’unico capoluogo di regione italiano a non poter normalmente esercitare le prerogative del suo status giacché, ieri come oggi, intervengono incomprensibili campanili o potenti lobby di altri territori aventi lo scopo di delegittimare la capitale regionale. Oggi vorremmo portare all’attenzione della politica e dell’opinione pubblica questa istanza, che, è bene rimarcarlo a gran voce, non è contro altri territori, bensì a vantaggio di tutti i calabresi e nel segno dell’ordine e delle regole. Vorremmo avere una regione ordi-

L’agenzia delle Entrate si riorganizza Al via la nuova direzione provinciale

Il tavolo della presentazione

«L’unico capoluogo di regione a non poter normalmente esercitare le prerogative del suo status» nata dove le regole, anche quelle afferenti al vasto campo delle istituzioni, siano rispettate. Non è comprensibile né più accettabile che la Calabria debba essere rappresentata sia al suo interno che nella percezione esterna quale regione debole per via di un capoluogo mutilato. A partire da quel peccato originale, ossia dall’anomala ubicazione del Consiglio Regionale in riva allo Stretto anziché presso il capoluogo, per finire ai giorni nostri

dove Catanzaro tuttora è costretta a difendere il suo status attraverso continui ricorsi al Tar, il percorso calabrese è irto di anomalie. Il testo normativo presentato da Enrico Montani al Senato tenta di correggere questo dato. Sebbene siamo ben coscienti che lobby politiche assai potenti metteranno il bastone fra le ruote per impedire la prosecuzione dell’iter rispetto a questo ddl, l’impegno civile e la passione politica ci impongono di tentare il cammino con costanza e determinazione. Una costanza e una determinazione che però dovranno provenire soprattutto dalle forze politiche del territorio, specialmente dalla deputazione, che invitiamo accoratamente. E’ il momento - ha concluso - di abbandonare faziosità e particolarismi e guardare avanti con un’unità di intenti e in nome dell’interesse collettivo della Calabria. La politica dei partiti e degli schieramenti sappia realizzare questo passaggio epocale».

Si sono svolte ieri le premiazioni a cui hanno preso parte 23 scuole di primo grado e 19 di secondo grado della Provincia

Giochi Sportivi Studenteschi “... in scena!” CATANZARO — Una giornta di sport, musica e allegria quella della premiazione dei Giochi Sportivi Studenteschi 2009 e della manifestazione Finale del progetto “... in scena! ”. Ieri mattina dalle ore 9,30 in poi una kermesse che ha reso protagoniste 23 scuole di primo grado e 19 di secondo grado di tutta la Provincia di Catanzaro. Organizzata dall’Ufficio Provinciale di Catanzaro - Ufficio per le Attività Motorie, Fisiche e Sportive, diretto dal professor Rosario Mercurio. La premiazione delle discipline individuali e di strada si è svolta nella splendida cornice del Poligiovino di Catanzaro Lido. Quest’anno, come grande novità, è stata abbinata all’attività sportiva scolastica il mondo della musica, dell’arte e dell’immagine attraverso il progetto “In scena”, un percorso progettuale interdisciplinare che esprime e comunica una idea attraverso l’uso di tre linguaggi non verbali. Nella manifestazione “In scena! ” i ragazzi sono stati musicisti, artisti, creativi e sportivi protagonisti di un “gioco a confronto” tra i giovani della scuola secondaria di primo e secondo grado. La premiazione degli sportivi è stata, dunque, alternata alle performance degli strumentisi che hanno suonato dal vivo, nel corso della manifestazione.

CATANZARO — Avvio per il prossimo 8 giugno della Direzione Provinciale di Catanzaro: la nuova struttura è composta da un Ufficio controlli e da due Uffici territoriali, e subentra agli attuali uffici locali di Catanzaro e Lamezia Terme, assorbendone anche le competenze. L’Ufficio controlli, articolato in un’area accertamento e in un’area legale, è dedicato alle funzioni di controllo e di accertamento, e di contenzioso tributario Gli Uffici territoriali di Catanzaro e Lamezia Terme cureranno l’informazione e l’assistenza ai contribuenti ed alcune tipologie di accertamento diverse da quelle affidate all’ufficio controlli. Talune attività di controllo sostanziale saranno espletate presso la sede di Lamezia Terme mentre i ricorsi avverso gli atti della Dp potranno essere presentati in entrambe le sedi. Per gli atti formati e/o registrati prima dell’attivazione della Direzione Provinciale, i versamenti dei sopprimendi uffici locali di Catanzaro e Lamezia Terme devono essere eseguiti utilizzando i rispettivi precedenti codici. Gli sportelli decentrati di Borgia, Chiaravalle, Soverato, e Squillace dell’Ufficio territoriale di Catanzaro, sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30; il martedì e il giovedì dalle 15 alle 16,30. Lo sportello decentrato di Soveria

Mannelli dell’Ufficio territoriale di Lamezia T. è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17. I loro numeri di telefono e di fax sono i seguenti: Borgia 0961 951206; Chiaravalle 0967 91246; Soverato 0967 21483; Soveria Mannelli 0968 662242; Squillace 0961 912173. Con l’attivazione della Direzione Provinciale di Catanzaro, dopo quelle di Crotone e di Vibo Valentia, prosegue in Calabria il piano di riorganizzazione previsto dall’Agenzia. Entro il 2010 saranno istituite le DP di Cosenza e Reggio Calabria. La riforma in atto è finalizzata a fornire servizi sempre più tempestivi e puntuali ai contribuenti e migliorare l’azione di contrasto all’evasione, attraverso la gestione provinciale delle attività, che garantisce una migliore razionalizzazione delle risorse ed evita asimmetrie di comportamenti sul territorio.

A teatro con “Le notti di Nicefaro” per il saggio del convitto “P. Galuppi” CATANZARO — Attesissima la

Alcuni momenti della manifestazione

Una riforma finalizzata a fornire servizi sempre più tempestivi e puntuali ai contribuenti

rassegna culturale di fine anno degli alunni dei corsi A, B, C, D della Scuola Media “P. Galluppi”, che daranno variegati saggi delle loro competenze e abilità raggiunte. I riflettori si accenderanno su questo evento clamoroso che riunirà alunni, docenti, operatori scolastici, genitori, parenti e amici pronti ad ascoltare, commuoversi ed applaudire i loro piccoli artisti. Si tratta di pièce teatrali e di kermesse canore che susciteranno rivoli di tenerezza e ogni loro movenza sarà riprese e fotografata, affinché possa essere trasmessa ai ricordi una serata intrisa di emozioni. Generosa di brio è la giovane età degli alunni di una scuola posta nel centro del capoluogo di una regione che ha sempre fatto dello studio e della cultura la pietra miliare della vita cittadina, per cui sarà altisonante il richiamo suscitato dal fragore di note di musica classica e moderna e dalle voci amplificate dei nostri giovani studenti educati a costruire il presente guardando il futuro. Come in un’esplosione di prismi colorati il sorriso dei ragazzi entrerà nel cuore di chi li avrà sostenuti, ascoltati, apprezzati e ammirati con gli occhi venati di orgoglio. Saranno presenti: il Sindaco di Catanzaro, dott. Rosario Olivo, l’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace, Sua Eccel-

lenza Rev. ma Monsignor Antonio Ciliberti, Il Presidente della Provincia di Catanzaro, dott. ssa Wanda Ferro, l’assessore al Turismo del Comune di Catanzaro, dott. Roberto Talarico, l’assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro, dott. Antonio Argirò, il Dirigente Scolastico dell’Itis “E. Scalfaro” di Catanzaro, prof. Gregorio Teti, il Vice-Questore di Catanzaro, dott. ssa Marinella Giordano, la sociologa, funzionario di Prefettura, dott. ssa Pina Minervini, la psicologa, coordinatrice centro famiglia di Catanzaro, dott. ssa Marzia Colace, la pedagoga, docente del Liceo Classico “P. Galluppi” di Catanzaro, dott. ssa Valeria Santelia. Programma dal 10 al 12 giugno: 10 giugno ore 20 – rappresentazione teatrale “Sogno di una notte di mezz’estate”; 11 giugno ore 19,30 – rappresentazione teatrale tratta da “I Malavoglia”; recita di poesie; commedia in vernacolo “Ridge e Torne a Catanzaro”; rappresentazione teatrale tratta da “La Locandiera”; 12 giugno ore 18 – proiezione di un cortometraggio sul bullismo e dibattito sulla tematica del cortometraggio; 12 giugno ore 20 – spettacolo “Un mondo d’amore tra musica e poesia”.


20 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Il Movimento Civico Catanzaro Marina punta l’indice, contro il modo con il quale è stata effettuata la realizzazione dei Sentieri dell’Arcobaleno

«Lo scempio della pineta di Giovino» «Una sorta di “sezionamento innaturale” dell’intera area verde, che ha compromesso la libera fruibilità a tutti» CATANZARO — «Ancora una vol-

ta l’Amministrazione Olivo, continua a sprecare i soldi pubblici, con la realizzazione di opere inguardabili ed inqualificabili, che deturpano il territorio di Catanzaro Marina, in maniera irrecuperabile». Questo, in una nota il durissimo commento del Movimento Civico Catanzaro Marina, che questa volta punta l’indice, contro il modo con il quale è stata effettuata e si sta effettuando la realizzazione nella Pineta di Giovino dei Sentieri dell’Arcobaleno – Rainbow wais. Dopo infatti la realizzazione (ed il contestuale spreco di risorse economiche) della strada della polvere, dell’aiuola a spirale – pipitone che ha deturpato irrimediabilmente Piazza A. Garibaldi, delle opere prive di alcun significato nella fiumarella, ecco che l’amministrazione comunale cala l’asso di coppe proprio nella Pineta di Giovino. L’idea nobile di rendere fruibile la Pineta ai disabili, con la realizzazione di sentieri che consentissero, in maniera semplice - sarebbe bastato un “anello” - agli stessi di percorrere in tutta la sua lunghezza e larghezza l’intera pine-

I sentieri arcobaleno della pineta di Giovino

ta in tutti i suoi tratti (tre da Stella Maris ai limiti della proprietà Di Tocco), si è trasformata, al contrario nella messa in opera solo all’interno e per il solo intero secondo lotto in una sorta di “sezionamento innaturale” dell’intera area verde, che ha compromesso la libera fruibilità a tutti. In seicento metri è stato realizzato ciò che doveva secondo il nostro modesto avviso essere realizzato in due chilometri e

mezzo. Basta recarsi sul posto e non necessariamente essere un tecnico, per constatare de visu lo scempio che è stato compiuto. Lo spazio verde, è ormai privo del suo originario significato, essendo stato trasformato in tanti settori, che si intersecano fra di loro senza significato, quasi a comporre una sorta di ragnatela “dell’idiozia”. L’indignazione, l’incredulità e l’arrabbiatura dei moltissimi fruitori, che quoti-

MOTORI Una kermesse che ha visto l’intera provincia tingersi di “rosso” per quattro giorni

Memorial Luca Zerilli “Le Ferrari sui Tre Colli” CATANZARO — Si è chiuso il Me-

morial Luca Zerilli “Le Ferrari sui Tre Colli” che ha visto la provincia di Catanzaro tingersi di rosso per 4 giorni. La prima giornata della manifestazione ha colorato P. zza Prefettura con mitiche vetture quali la Dino 246 GT del 1971 la F 430, la 599 Fiorano, La F512 M, la 612 Scaglietti, la Superamerica e una splendida California bianca. Si è rilevata una grande affluenza di equipaggi pugliesi e campani e un nutrito gruppo di equipaggi provenienti dal cosentino. Il corteo si è spostato da Catanzaro toccando: Montauro con la prova di regolarità vinta per le 8 cilindri dal catanzarese De Gregorio con la 348 TB, per le 8 cilindri special dal campano Apicella con la F1 430, per le 12 cilindri dal pugliese Toni Camassa con la 599

Le automobili in mostra a Catanzaro

Fiorano, il Lungomare di Catanzaro con il trofeo ACI per la prova libera vinta da Apicella con la F1 430, la Sila piccola con la prova di regolarità vinta per le 8 cilindri dal Catanzarese De Gregorio con la 348 TB, per le 8 cilindri special da Paola Giacovazzo con la F1 430, per le 12 cilindri dal pugliese Toni Ca-

massa con la 599 Fiorano, per finire a Villaggio Mancuso dove la sera delle premiazioni è stato decretato il primo assoluto Paola Giacovazzo con la F1 430. Il premio “La rossa del desiderio” promosso dall’associazione culturale Pro. Pa. Ca. è andato alla 612 Scaglietti del cosentino Monterossi.

dianamente vivono la pineta è tantissima ed i feroci commenti contro l’incompetenza umana si sprecano. Ci chiediamo - prosegue il comunicato - se il progettista e gli uffici comunali che hanno messo in atto questa insulsa opera, hanno realmente capito il danno realizzato all’area verde. E la giustificazione, non potrà essere il “l’abbiamo ereditata dalla precedente amministrazione” (come per l’aiuola a spirale), perché qualora il progetto non va, anzi è un’obbrobrio si deve avere il coraggio o di cambiarlo, o di non realizzarlo. E invece no, pur di rubare le pagine dei giornali, con tanto di fotografie dei loro faccioni (perché a loro solo questo interessa e non il bene della collettività), i “professionisti della politica mediatica”, pur di spendere malamente i soldi dei contribuenti, magari avuti attraverso finanziamenti europei (come è il caso di genere) realizzano l’inguardabile. E mentre nessuna opera di “vera” riqualificazione della Pineta di Giovino è mai stata seriamente avviata - continua la nota -, per trasformarla in un vero e proprio parco, completo

degli accessori (panchine, fontanelle, aree ristoro, barbecue, aree ludiche, percorsi attrezzati e sportivi ecc. ecc.) si realizzano dei sentieri di scarsa qualità e fattura, che si stanno già “sfaldando” e che diventeranno dei veri e propri acquitrini piene di avallamenti e buche con l’arrivo delle prime “vere” piogge autunnali ed invernali. Allora, ci spiegate cari geni dell’amministrazione comunale, come faranno i disabili a fruire di tali opere?. Lo capite che tali sfortunati concittadini (se mai coraggiosamente avranno voglia di percorrerli) resteranno impantanati in ciò che voi “orgogliosamente” sponsorizzate, senza vergogna come l’ennesima mirabolante opera? La realtà è che è tanta la vostra pochezza politica e tecnica (e tutta la città ne parla da tempo) che non riuscite a realizzare un opera di garbo degna di una società civile. E poi dite di avere a cuore le sorti del territorio di Catanzaro Marina. La gente osserva - conclude la nota del Movimento civico -, valuta ed ha già catalogato e bollato la vostra insignificante azione amministrativa fatta solo di sterili annunci».

Al Cinema Comunale prosegue la rassegna “Donne di cinema” CATANZARO — E’ stato proiettato nei giorni scorsi al Cinema Comunale di Catanzaro il film “Quattro Minuti”. Pellicola che ha suggellato l’ottava edizione della rassegna cinematografica “Donne di cinema”; manifestazione voluta dalla Biblioteca delle Donne di Soverato e sostenuta dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, nonché dal Comitato Provinciale alle Pari Opportunità. Firmata dal regista Chris Kraus, l’opera è ambientata in una prigione femminile tedesca. Qui brutalità e ricordi si concentrano in donne che, prima di perdere la libertà, hanno smarrito se stesse. Jenny è una di loro. Si porta appresso gli abusi sessuali del padre, un successo di pianista enfant prodige, un omicidio, un figlio morto alla nascita, un uomo che l’ha abbandonata. Traude è invece un’anziana insegnante di pianoforte che da sessant’anni lavora fra le sbarre. Con sé trascina l’amore per una donna ormai morta, uccisa in periodo nazista

perché “diversa”: comunista. Jenny (ribelle e aggressiva) e Traude (austera) sono differenti solo in superficie. Entrambe vivono con un passato attaccato alle spalle: un macigno che non le lascia volare, vivere. E’ la musica a favorire il loro incontro. Traude, infatti, scoperto il talento di Jenny, fa di tutto pur di farla partecipare a un concorso di pianisti emergenti. E ci riesce, a costo di un’evasione. Quattro minuti è proprio il lasso di tempo in cui la giovane si esibisce al Teatro dell’Opera di Berlino. Lì, prima che la polizia l’ammanetti, può esprimere appieno la sua musica. Alla fine di quei pochi secondi ci sono due donne diverse; e il loro rapporto, fino a prima dichiarato freddamente “professionale”, finalmente si manifesta come “umano”. “Quattro minuti”, film vincitore di numerosi premi internazionali, affronta un ventaglio di problematiche di alta rilevanza sociale e culturale.


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 21

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SOVERATO — E’ ormai un appunta-

mento importante che si ripete da cinque anni, l’ultimo weekend di maggio. Gli amici di Bucine, in provincia di Arezzo organizzano la manifestazione Festival delle regioni d’Italia, ma quest’anno sono stati presenti anche alcuni stati esteri, tra cui l’India e l’Ungheria.. Ha partecipato alla manifestazione anche il sindaco di Soverato, Raffaele Mancini che insieme alla delegazione Slow Food di Soverato ha offerto agli organizzatori un cesto di prodotti, con una ceramica raffigurante il cavalluccio marino, simbolo della città di Soverato, realizzata dalla bottega Le Ceramiche. La provincia di Catanzaro, con l’assessorato alle attività produttive, insieme al comune di Soverato, hanno sostenuto l’iniziativa portando all’attenzione dei numerosi turisti il materiale pubblicitario del nostro territorio. Contando sull’aiuto dei soci slow food, Lucio Daniele, e la fiduciaria Marisa Gigliotti, hanno preparato per le delegazioni delle regioni del nord (erano in 160 a tavola) un primo piatto che ha conquistato tutti: la pasta mparrettata, con il sugo alla nduja (una nduja di due kg portata da Vincenza Ussia), il tutto, reso ancora più piccante con i peperoncini. Una fatica, ben ricompensata dall’applauso di tutti i commensali. Altro successo, il tradizionale appuntamento di domenica mattina: alle 11,30 in punto, si sono presentati allo stand di Soverato gli appassionati del piccante per la singolare sfida. Giuliano Vittori presidente dell’associazione “Bucine un comune in fiore”, il sindaco di Bucine Sauro Testi, il comandante dei Carabinieri, Antonio

SOVERATO Un appuntamento che si ripete da cinque anni a cui ha preso parte la Perla dello Jonio

Lo Slow food al festival delle regioni La provincia e il comune hanno sostenuto l’iniziativa distribuendo materiale del territorio GUARDAVALLE In gara ben 18 squadre provenienti da tutto il sud Italia La preparazione della pasta “mparrettata con la ndujia”

Il 6° festival della pallamano

SQUILLACE — «Il quinquennio amministrativo, ricco di molte realizzazioni e interventi significativi, si conclude con la realizzazione di un'opera di alto valore simbolico, sul piano culturale e religioso». Lo afferma il sindaco di Squillace, Guido Rhodio, annunciando il bando concorso deliberato dalla giunta comunale, finalizzato alla realizzazione di un monumento a Cassiodoro, da collocare nella centralissima piazza del Vescovado di Squillace. Pur avendo tanti ricordi e richiami al nome di Cassiodoro (scuola elementare "Cassiodoro", istituto comprensivo "Vivariense", viale "Cas-

siodoro", museo diocesano "Cassiodoro", mosaico nell'abside della Cattedrale, un istituto di studi a lui dedicato), Squillace e la Calabria erano prive di un monumento che ne additasse la figura. Ora questo vuoto è stato colmato ed è significativo che l'amministrazione Rhodio abbia voluto concludere il suo lavoro con questo gesto molto bello ed interessante. Il bando, riservato ad artisti con esperienza professionale in materia d’arte e scultura, sarà pubblicato su giornali e riviste specializzate, all'albo pretorio, sul sito internet del Comune; verrà inviato ai Comuni limitrofi, a quelli aderenti alle “Città

GUARDAVALLE — E’ in corso di svolgimento, fino al 7 giugno, nell’incantevole scenario del Villaggio Faro Punta Stilo di Guardavalle Marina il 6 Festival della Pallamano. La manifestazione, giunta al sesto anno con la nuova denominazione (in passato sono state effettuate ben 14 edizioni con la denominazione “trofeo topolino di pallamano”) conta anche quest’anno sulla partecipazione di ben 18 squadre provenienti dalle regioni meridionali. Saranno in totale quindi un esercito di circa 300 bambini fascia di età 9-14 anni e di ben 50 adulti, che popoleranno i campi e le strutture del Villaggio Faro Punta Stilo, l’incantevole struttura situata sullo Ionio messa a disposizione dai magnifici fratelli Mario e Mimmo Guido, che a pieno rispondono alle caratteristiche per la disputa del torneo abbinando nello stesso tempo sport, vacanza e divertimento. La novità di quest’anno che i dirigenti regionali della Pallamano si sono inventati, è la disputa di un vero e proprio torneo di Beachandball (Pallamano sulla spiaggia), sport in continua crescita sia in Italia che all’estero e che quest’anno a Guardavalle si avrà modo di praticare. «E’ uno sport di estrema semplicità - dice il presidente regionale Gaetano Conforti -, ma di grande spessore fisico- atletico che chiunque può praticare perché le sue regole sono semplicissime, è vietato palleggiare come si fa normalmente nelle gare di pallamano, ma sono privilegiate le acrobazie, le reti del portiere e tante altre piccole curiosità. Insomma uno sport da provare». I fidati collaboratori del Prof. Conforti, il Sig. Francesco Torchia, Responsabile regionale attività promozionali, e Francesco De Vita, oltre che alla preziosa collaborazione di Graziano Gallo e Salvatore Chiefalo, giurano sulla positiva riuscita del torneo e auspicano che a Guardavalle se ne vedranno delle belle, anche quando ci sarà la famosa e ormai tradizionale sfida tra le vecchie glorie e le nuove. Inoltre, grande successo è stato raccolto dalla 14 edizione del Trofeo Topolino regionale di Pallamano, disputato quest’anno presso il Villaggio Faro Punta Stilo di Guardavalle (Cz). L’incantevole struttura situata sullo Ionio messa a disposizione dai magnifici fratelli Mario e Mimmo Guido, ha ospitato nel periodo 31 maggio – 2 giugno la fase regionale del Trofeo Topolino di Pallamano riservato a tutti i ragazzi e ragazze di età com-

presa tra i 6 e 14 anni. Quindici squadre provenienti da tutta la Regione si sono affrontate nelle varie categorie e nelle prove di abilità, riuscendo a disputare questa competizione tra l’amicizia e il divertimento. Infatti oltre alle gare vere e proprie previste dall’ormai supercollaudato staff tecnico della Figh nelle persone di Francesco Torchia, Maura Miletta, Simona Vescio, Valentina Tedesco e Angelo Zaffina, i giovanissimi atleti si sono potuti esibire in tornei di Basket in acqua, grazie alla validissima collaborazione del Prof. Franco Rizzuto, e cimentarsi nell’andare a cavallo nell’azienda agrituristica Fassi di Guardavalle dei Fratelli Guido. Inoltre le serate sono state allietate da musica, giochi ed altro grazie alla preziosa collaborazione dei Proff. Luciano e Badolato che hanno letteralmente trascinato i ragazzi in un vortice di divertimento senza uguali. Un plauso a tutta l’organizzazione viene dal Presidente regionale della Figh Prof. Gaetano Conforti che ha dichiarato: «E’ forse l’edizione più bella disputata fin qui, questa di Guardavalle, perché a parte il posto che rispecchia in toto l’impronta e la finalità del Trofeo Topolino che è quella di divertirsi e di giocare a Pallamano, ma anche perché si è avuta la possibilità di sperimentare sport nuovi grazie alla collaborazione con Franco Rizzuto (Basket in acqua) e soprattutto a quella preziosissima fornita da due grandi “vecchietti” ex giocatori della Pallamano calabrese Pino Luciano e Antonio Badolato che hanno saputo organizzare i tre giorni del Trofeo in maniera eccezionale. Un altro ringraziamento voglio farlo al mio staff tecnico (Torchia, Miletta, Vescio, Zaffina e Tedesco) che ormai sono veterani in merito alla organizzazione». Alla fine dei tre giorni fatidici i ragazzi hanno lasciato l’incantevole Villaggio Faro Punta Stilo dispiaciuti della fine del Trofeo e non nascondo che ho avuto pressioni anche da parte di numerosi genitori presenti di poter allungare per la 15 edizione le giornate. La manifestazione, proprio per lo spirito promozionale che racchiude non prevede classifica finale, per cui alla fine tutte le squadre sono state premiate con una coppa, mentre tutti i partecipanti con una medaglia ricordo. Nelle varie categorie sono state premiate le squadre provenienti da Terranova da Sibari (Cs), Caulonia Marina (Rc) – Lamezia Terme, Badolato e Catanzaro.

SELLIA MARINA — I carabinie-

Nel corso dei servizi di controllo del territorio i militari dell’Arma hanno fatto luce su una serie di reati

maniale e deturpamento delle bellezze naturali. L'arresto è stato convalidato dal giudice e i due sono stati scarcerati in attesa del processo, mentre i mezzi utilizzati sono stati posti sotto sequestro. In totale, dunque, i carabinieri della Compagnia di Sellia Marina hanno tratto in arresto, nel corso dei controlli del territorio, quattro persone.

Chiefari ed altri cittadini coraggiosi, hanno ripetutamente assaggiato i peperoncini piccanti fritti con le sarde, preparati per l’occasione. C’è da dire, che dopo 5 anni, notiamo che li sopportano benissimo e fanno meno smorfie rispetto alla prima volta in cui ci siamo cimentati con questo singolare aperitivo Calabrese piccante Complici i peperoncini piccanti, col-

tivati a Soverato dall’azienda Migliarese, che sono molto richiesti ed apprezzati. Ma ovviamente molti sono stati gli stimoli culturali non solo mangerecci. Abbiamo apprezzato molto l’ospitalità e l’affetto con cui ci hanno accolto, a partire dall’agriturismo Petrolo, dove abbiamo alloggiato: E’una bella tenuta con produzione di Chianti Doc.

CROPANIApprovati il bilancio annuale di previsione per l’esercizio 2009 e il rendiconto dell’esercizio finanziario 2008

Ultima seduta consiliare per il sindaco Grano CROPANI — Approvati, in un’uni-

ca e conclusiva seduta consiliare il bilancio annuale di previsione per l’esercizio 2009 e il rendiconto dell’esercizio finanziario 2008. Tra gli altri punti all’ordine del giorno le modifiche al piano spiaggia comunale e il programma triennale delle opere pubbliche che prevede nel corrente anno l’inizio dei lavori del lungomare, della riqualificazione del centro urbano e della realizzazione di una palestra nella frazione Cuturella, il recupero delle aree degradate a Cropani centro, mentre sono già in fase di esecuzione i lavori per il completamento della piazza e del-

l’ampliamento del depuratore a Cropani Marina, e la continuazione dei lavori per il Paese Albergo a Cropani Centro. L’ultima seduta consiliare per l’amministrazione guidata dal sindaco uscente Antonio Grano che in dieci anni ha realizzato e avviato progetti più di quanto nei precedenti venti anni non abbiano fatto le altre amministrazioni. Un decennio caratterizzato da certezze per le opere realizzate, ma anche di momenti di sconforto a causa dei continui e ripetuti tagli finanziari da parte del governo centrale e di una serie di provvedimenti giudiziari che hanno limitato notevolmente la pro-

grammazione dell’ente e la possibilità di sviluppo del territorio. A conclusione dei lavori il saluto sincero e commosso del sindaco Grano che, ha svolto dieci anni da sindaco due da consigliere e otto da assessore, vent’anni in tutto, ha teso una mano alla riappacificazione politica e sociale nel paese che, soprattutto negli ultimi cinque anni, ha condizionato il rapporto e la dialettica politica. Il saluto anche da parte del consigliere dott. Pasquale Capellupo che abbandona gli scanni del civico consesso dopo 24 anni di presenza continua. G. F.

SQUILLACE Il primo cittadino, Guido Rhodio, annuncia il bando concorso deliberato dalla giunta comunale

«Quinquennio amministrativo ricco di interventi»

ri della Compagnia di Sellia Marina hanno tratto in arresto, nel corso dei controlli del territorio, quattro persone. Il diciottenne F. B., residente a Sersale, è stato sorpreso con 9 grammi di hashish suddivisi in dosi; il giudice ha convalidato l'arresto rinviando l'udienza. In manette anche Luigi Pane, di Belcastro, sorpreso

d’Arte” e alle scuole d’arte della Regione Calabria, al fine di assicurarne la massima pubblicizzazione. Cassiodoro, nato a Scolacium nel 480, è il più grande tra i figli della terra di Calabria che hanno contribuito alla nascita della cultura e della civiltà europea. Di recente papa Benedetto XVI ne ha rilanciato la grande personalità come esponente della cultura e anche come padre della Chiesa; e l’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, mons. Antonio Ciliberti, ne ha avviato la causa di beatificazione, per il riconoscimento del culto. Salvatore Taverniti

Arrestate a Sellia quattro persone lontano dalla sua abitazione nonostante le prescrizioni dovute al regime della sorveglianza speciale con obbligo di dimora. Anche in questo caso, il giudice ha convalidato l'ar-

resto e ha disposto i domiciliari. Gli altri due fermi riguardano due persone sorprese dai militari dell'Arma, diretti dal capitano Alberto Pigozzo, mentre asportavano della sab-

bia dal torrente Simeri senza autorizzazione: G. D., 39 anni, di Sellia Marina, e V. A. S., 50, di Gasperina. L'accusa è di furto aggravato in concorso di materiale inerte su zona de-


Pag. 22

il Domani

Venerdì 5 Giugno 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

VERSO IL VOTO Il giornalista ieri in città per illustrare i programmi dell’Italia dei valori in vista delle imminenti consultazioni

Elezioni europee, la sfida di Vulpio «L’Italia è un Paese che ha bisogno di rimettersi in piedi e camminare con la schiena dritta» LAMEZIATERME — Si presenta agli elet-

tori con in mano un megafono e con lo slogan “Il volantone per la rivolta dei buona” il candidato alle europee del 6 e 7 giugno per Italia dei Valori, Carlo Vulpio. Un megafono e un foglio patinato e colori «perché la rivolta dei buoni cominci con una informazione libera e corretta». Con queste parole Carlo Vulpio si è presentato ieri alla stampa lametina, sostenuto e accompagnato dal segretario regionale del partito di Di Pietro, Aurelio Misiti, spiegando il perché della sua scesa in campo ed il perché in questo modo particolare. Domande alle quali sia Misiti che Volpio hanno con un’unica spiegazione, quella di far sentire la propria voce nonostante i mass media cerchino di nascondere o stravolgere il loro pensiero politico poiché, purtroppo, “passa solo quello che si vuole fare sentire”. Da qui l’idea di ritornare alla vecchia forma comunicativa attraverso un amplificatore che fa bene il suo dovere e dei manifesti che lo stesso candidato ha affermato di distribuire personalmente dal momento che anche i manifesti elettorali, vengono quotidianamente ricoperti da “locandine” abusive o di schieramenti opposti. Italia dei Valori con De Magistris e Volpio ha scelto, dunque, una campagna elettorale che va fuori dalle righe per «contrastare la dittatura nell’infor-

La conferenza stampa di ieri con Carlo Vulpio

mazione e riaffermare principi di buon governo ormai sempre più trascurati». Scendere in campo nella speranza che si concretizzi uno svecchiamento del modo di fare politica per tornaconto personale e «riprendersi in mano l’Ita-

lia. Un Paese che ha bisogno di rimettersi in piedi e camminare con la schiena dritta». Creare una nuova e buona classe dirigente, insomma, uscendo allo scoperto e dando uno scossone al Paese che non vede vedere questo partito

Il coordinatore cittadino del Nuovo Psi: ci sono 150 vie senza intitolazione

Toponomastica, Scalzo sollecita interventi urgenti LAMEZIA TERME — «Sono circa 150 le vie del territorio di Lamezia Terme che risultano ancora prive di intitolazione, con la conseguenza che le abitazioni di questi quartieri risultano sprovviste del numero civico». Così, Giovanni Scalzo coordinatore cittadino del Nuovo Psi che solletica l’amminisrrazione e prendere provvedimenti. «Tale situazione - prosegue Scalzo - oltre a contravvenire alla legge sull’anagrafe - che prevede che ogni abitazione debba essere identificata da via e numero civico -, provoca anche un grave handicap alla città e ai suoi abitanti: sotto l’aspetto squisitamente funzionale dei servizi e sotto il profilo dell’immagine stessa di Lamezia, per via dei disagi che subirebbero eventuali visitatori o turisti in villeggiatura nella nostra città. Infatti, nelle contrade Lagani, Magolà, Carrà, Cafarone, Ginepri, Capizzaglie, Marzomiglio, Maddame, e nelle Zone Montane Acquafredda, Acquadauzano, Caronte, San Minà, Crozzano, Gabella, Canneto Fragale, alcune Vie esistono solo fisicamente - perché formatesi nel corso degli anni per effetto dell’espansione edilizia ma non hanno ancora un nome che le identifichi e le ordini appieno nel sistema cittadino. A questa grave mancanza, va aggiunto il serio disagio che gli abitanti subiscono sul recapito della corrispondenza: infatti, con il solo in-

serimento di nome e cognome del destinatario, assieme alla generica indicazione della Contrada, la lettera non viene recapitata e finisce per essere restituita al mittente per “indirizzo insufficiente”. Se si considera, poi, che l’Amministrazione di Poste italiane cambia spesso i portalettere, per cui questi non conoscono personalmente gli abitanti, il problema “identificativo” delle abitazioni si fa ancora più gravoso. L’Amministrazione comunale, pur avendo contezza di tale problema, non si sta adoperando con la dovuta solerzia per la risoluzione del problema, mostrandosi poco sensibile al disagio dei cittadini residenti. A dimostrazione di ciò, la lentezza con cui ha lavorato una Commissione - istituita circa tre anni fa – con il compito specifico di attribuire i rispettivi nomi alle vie “anonime”: ebbene, questa Commissione si è riunita soltanto a Novembre del 2008, con qualche altra seduta nel 2009, intitolando soltanto una cinquantina di vie (anche se ancora non autorizzate dalla prefettura), delle 150 ancora senza nome. Altre Vie, invece, pur avendo un nome non sono però più riconoscibili, per via delle targhe vetuste. Anche questo problema è a conoscenza dell’Amministrazione comunale, tant’è che sono state predisposte e stampate le relative targhe identificative - in marmo per i centri storici ed in lamiera per il resto della città - ma giac-

ciono nei magazzini comunali da molto tempo, senza che nessuno si sia ancora preoccupato della loro sistemazione. Si configurerebbe, dunque, anche una responsabilità legale per danno all’erario comunale visti i soldi spesi ma, in pratica, ancora non utilizzati in maniera “concreta”». Scalzo, dunque, «sollecita l’Amministrazione comunale di Lamezia Terme, il sindaco Gianni Speranza, l’assessore competente Zaffina, nonché il presidente e i membri della Commissione stessa, ad essere più sensibili e responsabili nei confronti della popolazione lametina, che subisce disagi dall’inerzia di una classe politica che non riesce a risolvere un problema che, pure, sarebbe di facile soluzione. Basterebbe, in fondo, litigare di meno per le poltrone ed essere più concreti, propositivi, pratici e anche più diligenti. Invece, c’è un grande disinteresse e menefreghismo rispetto ai disagi subiti dai propri elettori. A questo punto, ci si chiede come mai non si pensa a potenziare l’ufficio comunale preposto alla toponomastica, dove esiste un solo addetto che, avendo chiaramente da sbrigare più compiti, può dedicare a questo ambito solo il 50% della sua attività, oppure ricorrere, eventualmente, a progetti obiettivo di lavoro, utilizzando personale interno, come è stato fatto per il passato». r. l.

come una «forza sbiadita» bensì come un partito fatto di persone che concepiscono la politica «non attraverso specifici disegni, bensì come strumento per riaffermare la dignità e la libertà della collettività». E questo, lo si fa anche at-

traverso quel megafono costato pochi euro e che se da una parte rappresenta per Volpio uno distruttivo, dall’altro rappresenta uno strumento costruttivo «poiché la nuova politica, per far sentire la propria voce e la propria forza in modo democratico, può fare a meno di video, giornali e manifesti, specie se questi sono di parte». Per il cambiamento, poi, sia Volpio che De Magistris, “salpano” dalla Calabria. La terra in cui tutto è iniziato e da dove «si deve necessariamente ripartire con progetti seri e ambiziosi in momento particolare e di inquietante atteggiamento politico». Un momento in cui, si deciderà cosa succederà in Italia tra i prossimi 15-20 anni. Una terra del Sud dalla quale ripartire, per portare in Europa la rabbia di un mezzogiorno da sempre bistrattato e che non può più attendere. Un mezzogiorno, che secondo Italia del Valori, ha oggi una chance in più e questo è dato anche dal fatto che né Pdl né Pd hanno chiesto ai due candidati di schierarsi tra le loro fila. «Alcuni perché nessuno di noi accetta compromessi, altri perché probabilmente non condividono le nostre idee, ma questo non ci dispiace, anzi, ci onora di far parte di un gruppo libero che crede negli ideali di libertà e buon governo». Antonietta Bruno

“Interventi regionali a favore di Lamezia”

Oggi pomeriggio conferenza stampa Oggi, con inizio previsto alle ore 15,00, presso la nuova sala riunione antistante il Comune, in via senatore Arturo Perugini, si terrà una conferenza stampa avente ad oggetto “Interventi, previsti nel Bilancio regionale, a favore del Comune di Lamezia Terme”. Saranno presenti: Gianni Speranza, sindaco della città; Francesco Cicione, assessore alla Programmazione nazionale e comunitaria e rapporti con la Regione; Luigi Rampino, dirigente programmazione strategica e Urp e i consiglieri regionali, Franco Talarico, Egidio Chiarella e Franco Amendola.

Moti urbani-StazionImpossibili

Domani l’inaugurazione a Palazzo Nicotera Domani alle ore 18,00 si terrà l’inaugurazione della seconda edizione di OggettInstabili, “Moti Urbani StazionImpossibili”, mostra ideata e curata dall’Associazione culturale 400KC. Location speciale dell’evento sarà il prestigioso Palazzo Nicotera a Lamezia est che riaprirà le porte dopo un lungo periodo di restauro. L’evento vedrà la partecipazione di 65 tra artisti e architetti italiani e stranieri. In larga parte grandi nomi del panorama italiano e internazionale.

tel. 0961.996802 fax 0961.903421-903784 Sede legale: località Serramonda di Marcellinara


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 23

LAMEZIA CITTÀ SCUOLA Approvato dall’Assemblea regionale di Palazzo Campanella l’emendamento presentato dal leader dell’Udc

Dimensionamento, l’impegno di Talarico “Concesse deroghe a favore dei territori che per almeno un terzo sono montani” LAMEZIA TERME — Grande sensibilità e impegno, quelli dimostrati dal consigliere regionale dell’Udc, Francesco Talarico in merito ai disagi e ai problemi creati dal dimensionamento scolastico che interessa Lamezia e il suo hinterland ma, più in generale, tutta Calabria. Ebbene, così come aveva ampiamente annunciato nelle scorse settimane, Talarico ha presentato un importante emendamento al Bilancio regionale, approvato dall’Assemblea di Palazzo Campanella. L’iniziativa del leader regionale dello Scudocrociato (sostenuta - ad onor del vero - anche dal consigliere del Pd, Borrello), va incontro alle esigenze

Il consigliere regionale dell’Udc Francesco Talarico

avanzate dai cittadini. In particolare, “per ciò che attiene le province il cui territorio è per almeno un terzo montano, in cui le condizioni di viabilità statale e provinciale siano disagevoli e in cui vi sia dispersione e rarefazione di insediamenti abitativi sono concesse deroghe automatiche agli indici di riferimento previsti dal comma 2, del Dpr n° 233 del 1998”. Tra i pregi dell’iniziativa, Talarico ha quindi inteso, «assicurare l’ottimale impiego delle risorse professionali e strumentali, con la volontà di pervenire a un’organizzazione efficace, ed efficiente». In sostanza, si tratta di un’iniziativa che tende ad evitare la perdita di autononia scolastica che

avrebbe ripercussioni per il mantenimento dell’identità comunitaria, agevolando il processo di spopolamento dei territori interessati. Le Regioni, di fatto, hanno il potere di legiferare in maniera autonoma e, l’impegno di Talarico, dimostra come si possono sovvertire decisioni governative che danneggiano oltremodo le periferie. Da segnalare, per dovere di cronaca, che l’unico ad esprimere parere contrario, è stato il vicepresidente della Giunta regionale, Cersosimo che di fatto è stato “sfiduciato” dalla sua stessa maggioranza.

Iniziativa dell’Amministrazione comunale in attesa del trasferimento di fondi da parte della Regione

“Lamezia comics”

Alluvioni, stanziati 300mila euro

Domani la presentazione

LAMEZIA TERME — L’Amministrazio-

ne comunale in seguito delle piogge inconsuete del mese di dicembre 2008 e di gennaio 2009, è intervenuta immediatamente per rimuovere lo stato di pericolo e salvaguardare la pubblica incolumità, anticipando la somma di circa 300mila euro, in attesa in attesa del trasferimento di fondi da parte della Regione Calabria. Questo quanto reso noto dall’uffico stampa del Comune lametino. «L’eccezionalità delle precipitazioni atmosferiche - si legge nelal nota - ha reso necessario provvedere con tempestività alla realizzazione di interventi, per far tornare alla normalità la vita dei cittadini e le attività delle aziende. Sono quindi stati redatti dei verbali di somma urgenza, dando mandato

LAMEZIA TERME — Hanno ottenuto la

qualifica di “operai rocciatori”, sono otto e sono i primi in Calabria ad avere ottenuto l’abilitazione da parte della Guida Alpina, l’unico Ente abilitato a tale certificazione specialistica. Si tratta di otto unità di operai edili calabresi, che hanno preso parte a Lamezia Terme, al primo corso di specializzazione per addetto dei sistemi di accesso mediante funi (ovvero operatori rocciatori, ndr) promosso dall’Ente scuola edile di Catanzaro diretta da Carlo Carlei ed interamente finanziato dalla Regione Calabria. Il corso, dalla durata di 32 ore, svoltosi sotto la supervisione del direttore Bruno Giannarelli, di Enrico Bettega e Luca Gasperini, si è svolto pratica-

alle imprese, in grado di effettuare i lavori necessari, di cominciare subito. Alcuni di questi interventi sono ancora in corso. La Giunta comunale ha stabilito che non c’era tempo da perdere; naturalmente ora si aspettano i fondi necessari per il pagamento delle opere eseguite, che non sono ancora stati accreditati da parte della Regione. Le abbondanti precipitazioni, lo ricordiamo, hanno determinato il superamento dei livelli di soglia degli alvei dei corsi d’acqua, dei canali e dei fossi di raccolta; l’aumento repentino ed eccezionale della portata idraulica ha messo in crisi la tenuta della rete idrografica locale, provocando in diversi punti cedimenti arginali ed esondazioni di fiumi, torrenti e canali; a seguito dello straripamento dei corsi di acqua si so-

no registrati numerosi casi di allagamenti di proprietà, aziende ed abitazioni con gravi danni alle colture; sono giunte decine di segnalazioni di inondazioni e di smottamenti che hanno causato interruzioni stradali, determinando casi di pericolo per l'incolumità delle persone residenti a ridosso delle aree interessate; i fenomeni di frane e smottamenti hanno causato gravi disagi nella circolazione stradale e nel raggiungimento di frazioni collinari e montane. Infine, si sono registrati casi di crolli a danno del patrimonio edilizio più vulnerabile e, in alcuni casi, a causa della inagibilità dell’abitazione si è proceduto allo sgombero degli occupanti sistemandoli presso familiari o in alberghi. Alcuni edifici a rischio del centro storico sono stati abbattuti».

I primi “operai rocciatori” riconosciuti in Calabria mente presso le falesi di arrampicata di località Caronte che la Lega Montagna Uisp (Giovanni Cugnetto) aveva in precedenza indicato ed attrezzato a modo, è stato utile per aumentare la professionalità di questi operai, rispetto all’applicazione su un territorio soggetto a gravi dissesti idrogeologici quel’è quello calabrese, di alcune tecniche specifiche di intervento. Una prima esperienza formativa, alla quale probabilmente ne seguiranno altre, e che ha evidenziato

l’impegno dei vari Enti coinvolti, che hanno risposto adeguatamente ad una specifica richiesta di abilità. Un plauso, infatti, va a tutti coloro i quali, e l’Ente regione in primis, che hanno avuto investito in sicurezza, cogliendo l’opportunità di riuscire a formare operai specializzati rispetto alle nuove normative vigenti in materia, appunto, di sicurezza e capacità operativa. Ant. Bru.

r. l.

Domani alle ore 12,15, presso la Mediateca ubicata all’interno della biblioteca comunale, in Piazzetta San Domenico, si terrà la conferenza stampa per “Lamezia comics”, quattro giorni di iniziative sui fumetti, alla presenza di esperti nazionali.

Galleria Sukiya, prosegue la mostra

Importanti ceramisti in vetrina Prosegue fino al 20 giugno nella galleria “Sukiya Dimora di Raffinatezza”, la mostra dal titolo “Natura Ceramica”. Sono esposte le creazioni ceramiche del gruppo “Elica”, (Elisabetta Bovina e Carlo Pastore) due importanti artisti, ceramisti e designer del panorama creativo nazionale. Oltre a progettare e realizzare personalmente le proprie opere, utilizzando mnateriali diversi quali legno, ferro, ceramica, vetro, hanno collaborato e lavorano per alcune aziende per le quali realizzano grafica e design per il complemento d'arredo. Fra queste: Ceramiche Flavia di Montelupo Fiorentino: Fos ceramiche, Bottega Morigi, Bottega Gatti di Faenza: Ebenant-Dakar: Gruppo editoriale Faenza editrice.


24 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

LAMEZIA CITTÀ SCUOLA Ultimo giorno di lezioni alle Elementari di Savutano nel segno di una singolare iniziativa. Protagonisti i bambini delle terze classi

“Le tagliatelle di nonna Pina” Tra gli obiettivi della Circolo didattico: riscoperta della dieta mediterranea LAMEZIA TERME — Le “taglia-

telle di nonna Pina” arrivano a scuola e nell’ultimo giorno di lezione, a prepararli sono i “provetti pastaioli” della classi 3ªA, 3ªB e 4ªB della scuola elementare di Savutano. Armati di matterello, coltello di plastica, macchina per tagliare, hanno preparato in aula le tagliatelle fatte in casa secondo l’antica ricetta. Acqua, uova fresche, farina, un pizzico di sale e poco olio gli ingredienti utilizzati, e tanta buona volontà per realizzare assieme alle maestre, quello che sarebbe stato il primo piatto del loro pranzo. Le tagliatelle con il ragù che una volta preparati, sono stati cotti dagli adulti e serviti belli fumanti. Un primo piatto importante, la cui preparazione rientra nel progetto avviato dalla scuola diretta da Domenico Mete e che da tre anni ormai, porta avanti assieme alla referente Brunella Cristaudo e al corpo insegnanti, un percorso sull’educazione alimentare. Partiti dalla piramide alimentare, con l’indicazione di zuccheri, grassi, proteine, vitamine e carboidrati, i ragazzi in questo lasso di tempo, hanno imparato l’importanza del mangiare sano senza rinunciare al gusto. E di fatti, alle tagliatelle prodotte a scuola, alla pizza e ai biscotti imparati a preparare negli anni passati, nel menù di questo ultimo giorno di scuola, è stata inserita anche la prima colazione rigorosamente fatta di latte e torta preparata in casa dai genitori degli alunni, e la merenda con tanto di macedonia preparata con frutti di stagione e gelato per rinfrescare il palato. Il tutto, sotto egida della referente, del dirigente scolastico, delle insegnanti e del servizio mensa che ne ha curato anche il menù. Una lista del pranzo, che si è preoccupata anche di salvaguardare, nella preparazione dell’imposto, i bimbi affetti da celiachia. A pranzo con gusto, dunque, per riscoprire non solo il mangiar sano ma anche la vecchie tradizioni. Due ele-

LAMEZIA TERME — E’ nata nelle scorse settimane, l’Associazione “Lamezia live”, presiediuta da Domenico Miceli. Subito due proposte importanti: utilizzare l’ex zuccherificio per un Ente fiera permanente e la proposta per l’eliminazione dei vincoli ambientali al quartiere Sant’eufemia di Lamezia sud (persino il Nucleo industriale). «L’Associazione - si legge in una nota - costituita con un atto costituita e uno Statuto vuole essere, come dice il nome, vuole essere un occhio costante sulla città con proposte di sviluppo e con nuovo modo di fare cultura politica nel segno del pensare e fare e di comunicare». Il presidente Miceli ha dichiarato: «ci proponiamo di allargare sempre a nuovi aderenti, giovani, donne, abbiamo richieste da tutto il Lametino ed altre si aggiungeranno. Un’assemblea aperta a tutti ma che devono avere come dice l’atto costituito credibilità, affidabilita e coerenza e unita d’intenti con l’Associazione. Gàa numerose le richieste, ma ne aspettiamo altri. Abbiamo la necessità di confrontarci con i problemi reali come è stato sempre il mio intento, tramite la stampa, come l’Ente Fiera perma-

Nel servizio fotografico maestre e alunni della scuola Elementare Savutano durante l’iniziativa di fine anno.

menti fondamentali che sono stati alla base del progetto e che, come sottolineato dal dirigente scolastico Mete «sono stati il fulcro di un progetto scolastico mirato non solo alla buona e corretta alimentazione, ma anche a sconfiggere in qualche modo, il problema dell’obesità infantile e delle disfunzioni alimentari nei bambini». Ma non solo, tra gli obiettivi primari, anche quello di far conoscere e apprezzare la dieta mediterranea. «Quella ricca di valori nutrizionali che fanno riscoprire il gusto e lo star bene a tavola». La giornata di festa, dedicata alle “tagliatelle”, non poteva poi

aprirsi e chiudersi con quello che è diventato il tormentone della buona cucina, ossia la mitica canzone dello Zecchino D’oro poi adottata anche dalla “Prova del Cuoco”, “Le tagliatelle di nonna Pina” che i ragazzi hanno intonato prima, durante e dopo la preparazione. «Le tagliatelle di nonna Pina, segreto dei baby-pastaioli, per “Un pieno di energia effetto vitamina, sensazionali a pranzo, a cena e credi a me, son buone anche al mattino al posto del caffè. E allora forza, dai! Ma che problema c'è, ci pensa nonna Pina a toglierti lo stress! ”».

Presieduta da Domenico Miceli. Tra i progetti: l’Ente Fiera all’ex-zuccherificio e il rilancio del quartiere scalo

do e farle proprie. Questa Giunta ci sta abituando ad utilizzare le idee degli altri. Non è corretto. En altro problema esistente, e mai risolto, è il vincolo dei beni ambientali esistente nel quartiere di Lamezia sud, compreso il Nucleo industriale, è di qualche giorno la notizia che lo stesso vincolo è stato tolto al comune di Gizzeria, mentre a Lamezia per cambiare persino un infisso ci vuole l’autorizzazione dei beni ambientali. Bisogna battersi - aggiunge ancora Miceli - e la nostra Associazione lo faì perché venga eliminato questo balzello. L’associazione vuole intervenire sui quartieri iniziando dal quartiere di Lamezia sud emarginato e abbandonato. Doveva rappresentare il futuro. Vediamo il lungomare che doveva essere lo sviluppo di una delle risorse della nostra città con insediamenti turistici. E ora lo vediamo solo un lungo marciapiede sul mare... L’Associazione - conclude Miceli - non vuole fare un elenco di problemi e lasciare che rimanghino irrosolti, ma si propone di affrontarne uno per uno e cercarne di proporle all’attenzione generale».

Antonietta Bruno

E’ nata l’Associazione “Lamezia live” nente, problemi di natura sociale come la prevenzione sanitaria, problemi di convivenza come la causa della salute e problemi vita di tutti i giorni come la vivibilita delle strade ed i problemi come una nuova struttura di servizi (uffficio postale a sant’eufemia) come lo sport, le scuole, il turismo e partecipare e proporre una programmazione turistica, ed infine come la trasformazione delle potenzialita inespresse della citta da virtuali a reali, la cultura del pensare e fare. Una partecipazione di persona - prosegue Miceli - assumendomi in ogni momento la responsabilita delle mie azioni e questo che ho voluto e voglio trasmettere alla associazione, il coraggio delle proprie azioni rischiando in ogni momento sulla mia persona. Ne è la dimostrazione pratica delle mie candidature al Consiglio comunale e alla Provincia, non ho voluto mai delegare nessuno delle mie azioni. Un mio impegno importante - ribadisce

Miceli - è l’Ente Fiera permanente con proiezione regionale a Lamezia indicando il vecchio ex zuccherificio come sede ideale. Cosa significa Ente Fiera permanente? Una struttura al servizio della città e della regione e di tutta l’area mediterranea, uno sviluppo concreto per tutta l’aerea con un maggiore utilizzo e sviluppo dei sistemi viari, vedi aeroporto, aumenterebbo i voli e l’attività di cargo (faciliterebbe la gestione totale raggiunta), la stazione che non verrebbe declassata ma utilizzata cone finale dell'ente fiera. una stazione dei pulman. Un centro congressi nella città. Poi tutto l’indotto lavoro, occupazione dei giovani oggi disoccupati, o peggio, sottoccupati o costretti ad emigrare (la fuga dei cervelli dalla ns regione), maggiore lavoro per le nostre attivita commerciali ed artigianali, sviluppo del turismo da quello marino a quello termale. Avevo proposto - sottolibnea altresì Miceli - sulla stampa locale nel

2005, la trasformazione dell’ex zuccheificio in un Ente Fiera permanente e avevo invitato il sindaco Speranza ad acquistare l’area insieme ad altri Enti. Ma non ero stato ascoltato. Avevo indicato come doveva essere programmato il futuro della nostra provincia, una provincia dove tenere in evidenza le vocazioni delle città di tutta la provincia, da Lamezia a Catanzaro. Avevo indicato Lamezia come centro di sviluppo economico, turistico. Oggi leggo con estremo piacere che il presidente della Provincia di Catanzaro propone una sola Fiera e a Lamezia. Bene, una proposta intelligente e giusta. Leggo che il partito del sindaco e il suo tutor, propongono di utilizzare l’ex zuccherificio per l’Ente Fiera permanente. E bravo il sindaco Speranza e tutto il suo partito ad avere utilizzato una mia proposta del 2005. Bisogna utilizzare le idee buone e non metterle nel cassetto e poi riprenderle quando fa como-

r. l.


Pag. 25

il Domani

Venerdì 5 Giugno 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

L’ex ministro degli Esteri si mostra sereno ma determinato a Castrovillari dove ha tenuto una conferenza stampa accompagnato da Loiero, Bruno, Minniti, Pirillo e De Castro

D’Alema certo: Oliverio vincerà... Sul centrodestra: Berlusconi offende tutti i calabresi provando a commissariare la sanità via cellulare, il suo è un governo nordista CASTROVILLARI — Ora che c’ha un

po’ di potere in meno e qualche capello bianco in più Massimo D’Alema, con l’astuzia e la dialettica appuntita che si ritrova, convince ancora di più se è possibile. La “sostanza” non gli è mai mancata, sia ben chiaro. Ma è quella camicia aperta e disinvolta a dargli un tono più confidenziale, sottovoce. Di chi ne ha viste troppe per non sapere come si riprende un ascensore che s’è fermato ma non s’è rotto. Castrovillari questo attendeva in una mezza mattina assolata a due passi dal voto e da Cosenza, la scazzottata è qui che ha sede. Ma D’Alema vola più alto e diventa hub ideale la città del Pollino tra la Campania (da dove viene D’Alema) e il resto del Mezzogiorno che vota le stesse schede per l’Europa. Lo vanno a prendere “al confine” delle montagne, dice sorridendo D’Alema. Che arriva scortato (Loiero, Bruno, De Castro e Frascà) ma non “completo” perché occorre qualche minuto per avere al tavolo Mario Oliverio, Mario Pirillo e Marco Minniti. Ci sono e si vedono pure Sandro Principe, Nicola Adamo e Carlo Guccione ma il pulpito è quello che è e non ce n’è per tutti. Si sta comodi pure tra il pubblico. D’Alema scivola via con grande naturalezza dopo il saluto del capolista alle europee Paolo De Castro. I due viaggiano in coppia perché il pupillo per il Continente è lui, l’ex ministro all’Agricoltura. Il “baffo” non mente e non usa giri di parole a questo proposito. Chiedo un voto in Europa per il capolista e poi per i calabresi. Votatevi i vostri, detto in termini più chiari. Ma un simbolo su tre datelo a De Castro, questa la mission di D’Alema. Non è dato sapere se in altre regioni ha detto la stessa cosa rispettando la conterraneità che lo ha ospitato. Serve a poco a questo punto chiederselo, sabato si vota e lo sapremo. Tranquillo e disinvolto, l’ex ministro degli Esteri. Rinfrancato e rinfrancante. Dall’universale al particolare, da Berlusconi alla Provincia di Cosenza, sono solo cortine di fichi secchi. È tutta la stessa minestra, a girarla bene. Il governo del centrodestra è nordista nella spina dorsale e nelle movenze. «Non un ministro al di sotto del Po’» sorride D’Alema. A parte Fitto ovviamente, definito «ministro del week end». Cita un’intervista di Tremonti sul Messaggero dove si accenna a una “presa del Sud” schiacciando un centrosinistra ormai chiuso solo tra

Mario Oliverio sceglie l’affondo finale contro i suoi principali competitor, quelli del Pdl

«Hanno sottratto 3,8 miliardi alla Calabria. Ecco chi sono» «Chi vuol votarli faccia pure, basta scegliere Gentile... » COSENZA — Mario Oliverio preferi-

Massimo D’Alema sul “pulpito” del protoconvento francescano

l’appennino tosco-emiliano. Questi sono i termini usati e questi gli uomini che ne stanno appresso, dice D’Alema. E il Sud e la Calabria non arretreranno e non consegneranno la propria terra ai lumbard. D’Alema sente aria buona... «Il risultato delle elezioni sarà buono e questo sarà un buon punto di partenza». Già, ripartenza. Chi s’aspetta solo palate per Berlusconi («il suo è un governo che fa finta di risolvere i problemi, è solo un grande spot») s’illude. Certo, per il Cavaliere D’Alema ha sempre la battuta più avvelenata del circuito... «Berlusconi è generoso, a chi regala collanine a chi un seggio... ». Ma ne ha anche per il Pd, il suo partito. «Bisogna rilanciare il progetto su basi ideali e pratiche. Auspico una grande proposta per l'Italia, un partito che non è e non si pretende autosufficiente, consapevole che si deve costruire un nuovo e più credibile centrosinistra, robusto. E che non ci sia solo la domenica delle primarie ma anche il lunedì ed il martedì e che stia in mezzo alla gente... ». La “gente” applaude, qualcuno invece al tavolo abbassa la testa. Da non confondere lo scuro in volto però con lo stato d’animo. Un po’ di sole s’è potuto prendere nei giorni scorsi e si può spacciare per abbronzatura. Ma Castrovillari questo voleva sentire e questo ha sentito. Niente plastica, il Pd toglie il coperchio e comunque andrà si prosegue. «Anche le europee non andranno come dice Berlusconi. Il voto è complesso - dice D’Alema -. Molti si asterranno e non è detto che la destra vera e moralmente rigorosa non finirà per punire il

Cavaliere. In ogni caso nessun dramma e niente marce indietro. Il Pd riparte dalla prossima settimana e non si ferma più». Niente vita o morte, la monetina non si usa più. Il “partito nuovo” non è in discussione. A partire, dice il “baffo”, dalle «amministrazioni nostre che non espugneranno. La Provincia di Cosenza, quella di Mario Oliverio, è tra le migliori d’Italia. Oliverio ha già vinto. Qui il centrosinistra è unito e forte e anche con Italia dei valori l’esperienza è granitica nella Provincia di Oliverio». Gongola il faccione altopressorio di San Giovanni in Fiore. C’è pure Loiero a fianco però, e non sono tempi facili. D’Alema è leale assai con lui. Il rapporto di amicizia c’è tutto ma stavolta c’è pure il casco protettivo del leader per Agazio. «Annunciando pseudo-commissariamenti via cellulare Berlusconi ha umiliato e offeso tutti i calabresi, non solo quelli di centrosinistra. Tutti. Perché non sta nelle cose della democrazia comportarsi così. Soprattutto in presenza di un “buco” che - come ha ampiamente spiegato Loiero - hanno creato per l’80%... ». Se i “sinistrati di Calabria” sparsi in giro cercavano un’anima, anche appuntita e velenosa, Castrovillari gliel’ha servita al tavolo. La novità è che c’è il “baffo” di prima nel futuro del Pd. Anche meglio di prima. E a giudicare dal ritmo palestinese delle recenti crisi d’identità, non è andata per niente male. Si chiude con Enza Bruno Bossio che dona una rosellina a Corigliano e Frascà. Non per niente si è donne.

Gasparri e Quagliariello: Cosenza rialzerà la testa con Pino Gentile

prodotto un deficit devastante nei conti eoonomici. La qualità delle prestazioni erogate in snaità è scemata progressivamente, mettendo finanche a rischio i pochi centri di eccellenza presenti. Per questo motivo, - aggiungono il commissariamento è imminente e servirà a garantire il ripristino delle funzioni di base di un settore che non riesce più ad assicurare le giuste cure alla cittadinanza. Pino Gentile è l'uomo che dovrà tracciare il solco per mandare a casa definitivamente gli uomini dello sfascio calabrese. Cosi come accadde nel 2001 contro Achille Occhetto, anche questa volta - sostengono - la coalizione moderata , che si riconosce in Silvio Berlusconi a Roma e in Pino Gentile a Cosenza, saprà battere l'arroganza e la protervia di un centrosinistra lontano dalla gente e incapace di fornire qualsiasi risposta ai bisogni di un territorio abbandonato e lasciato alla deriva da Loiero e da Oliverio. Cosenza deve rialzarsi e lo farà con Pino Gentile presidente».

COSENZA — Il presidente e il vicepre-

sidente del gruppo parlamentare del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello, hanno diffuso una dichiarazione in cui affermano che «la Provincia di Cosenza ha la necessità di restituire all'elettorato un'alternanza di governo propedeutica al recupero di un prestigio smarrito. Attraverso la figura e l'esperienza di Pino Gentile - aggiungono - il centrodestra , allargato a forze civiche e indipendenti, garantisce agli elettori cosentini la governabilità, la concretezza, la centralità dei bisogni sociali nel percorso amminsitrativo. La Calabria vive una lunga e tortuosa fase di oscurantismo politico-amministrativo, determinata da un governo regionale debole e incapace, che ha messo le mani nelle tasche dei cittadini e che ha

Maurizio Gasparri

Domenico Martelli

sce spendere con sarcasmo le ultime ore di campagna elettorale. «Finalmente il candidato del centrodestra ha detto una cosa giusta - dice il presidente della Provincia - : chi voterà per lui voterà per Berlusconi che ha sottratto 20 miliardi di euro al Mezzogiorno e 3 miliardi e 800 milioni alla Calabria, tagliato 2500 cattedre nelle scuole calabresi, dirottato altrove 500 milioni di euro destinati alla viabilità delle province siciliane e calabresi, utilizzato i fondi Fas per pagare le quote latte del nord, che vorrebbe chiudere i nostri ospedali e considera la Calabria una regione-canaglia». «Chi voterà per noi, invece - ha proseguito Oliverio - voterà per il buon governo, che nel corso di questi anni è stato costantemente improntato a massima legalità, trasparenza e rigore morale, ha garantito stabilità politica e amministrativa, ha accresciuto il peso della Provincia di Cosenza, nel panorama politico-istituzionale della Calabria, ha investito 400 milioni di euro, ha abbattuto del 50% il costo dei fitti, ha fatto crescere il patrimonio immobiliare dell'Ente, ha azzerato gli sprechi e le spese inutili, ha costruito e messo in sicurezza nuove scuole e nuovi impianti sportivi». Sono del resto le ultime, frenetiche ore di kermesse. Di botta e risposta. Come quella che il coordinamento del centrosinistra cosentino manda in etere nei confronti del Nuovo Psi a proposito di prsidenti abbandonati a se stessi. «Se c'è un candidato abbandonato a se stesso questo è proprio il candidato dl centrodestra» si legge in una nota. «Spinto per forza in una competizione elettorale di cui non avrebbe voluto mai far parte prosegue la nota - il candidato del Pdl sa benissimo che il suo “sacrificio” è servito soltanto a toglierlo di mezzo dalla prossima competizione elettorale regionale. Così come sa anche che egli

Mario Oliverio

non potrà contare assolutamente sui voti della destra storica cosentina che nei Gentile ha sempre visto e continua a vedere la negazione dei principi a cui si è sempre ispirata». «Il ricorso alle candidature di parenti, amici ed affini per dimostrare che Oliverio sarebbe rimasto solo -prosegue la nota - è davvero una tesi peregrina, che non convince proprio nessuno. Sostenere questo ragionamento al termine di una competizione che ha visto in campo 38 liste con oltre ben 1300 candidati, dimostra la grande povertà di idee e argomenti che ha caratterizzato la campagna elettorale di un centrodestra off line, poco sintonizzato con i problemi dei cittadini e dei territori, più orientato al gossip e al pettegolezzo che alla battaglia per lo sviluppo di questa terra». «Anche questo - conclude la nota - sarà motivo della pesante sconfitta che il Popolo della Libertà dovrà registrare il 6 e 7 giugno prossimi a Cosenza e in tutta la provincia». r.c.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


26 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — "Sono felice di essere nuovamente nella mia università, che non ho mai dimenticato e che oggi, a distanza di quasi trent'anni, trovo straordinariamente cresciuta e protagonista nel sistema accademico e scientifico italiano e internazionale": così la prof.ssa Luo Hongbo, laureatasi nel 1981 ad Arcavacata, in Scienze Economiche e Sociali, ed oggi membro dell'Accademia delle scienze sociali cinesi, ha salutato questa mattina il rettore Giovanni Latorre, che le ha dato il benvenuto nell'Ateneo. La professoressa Luo Hongbo era accompagnata da Gianfranco D'Atri, associato di informatica dell'Unical, e punto di riferimento tra l'Università della Calabria e gli studenti cinesi che, in passato, si sono laureati ad Arcavacata; dai giornalisti Oreste Parise e Franco Bartucci, quest'ultimo già addetto stampa dell'Unical. «E' bello riaverla con noi oggi - ha detto Latorre all'ospite cinese - e constatare che il periodo trascorso nella nostra università ha lasciato in lllei un segno profondo ed un ricordo particolarmente positivo. L'Unical - ha aggiunto Latorre - è stata alfiere di una politica di apertura verso la Cina rivelatasi fondata nelle ragioni ispiratrici e nelle finalità; una scelta che abbiamo confermato negli anni, ottenendo importanti risultati. Procura poi ancora più soddisfazione - ha proseguito Latorre - sapere che sia lei, cara professoressa Luo Hongbo, che gli altri studenti formatisi qui all'Unical, abbiate avuto successo e ricopriate nel vostro paese ruoli di alta responsabilità. Sul rapporto con lei e con i suoi colleghi - ha concluso Latorre - e sulla possibilità di costruire, attraverso di esso, nuove opportunità di confronto e di interazione con la Cina, ci auguriamo di poter contare ampliando ulteriormente in questo modo l'ambito delle collaborazioni e la

Ieri all’Unical incontro italo-cinese per la promozione di scambi di tecnologia e di know how tra le due realtà

Un ponte di cultura verso la Cina Luo Hongbo: sono felice di essere ritornata nell’Università dove ho studiato Nunnari oltre il Campagnano: «Qui c’è un pezzo di paradiso» RENDE —«Rende è davvero un pezzo

Il rettore Latorre con Luo Hongbo

prospettiva di più stabili riferimenti accademici e scientifici». La professoressa Luo Hongbo ha ringraziato Latorre per le cortesi espressioni rivoltele ed ha assicurato il massimo impegno affinchè «quanto prospettato diventi al più presto realtà». Intanto, Latorre e la Professoressa Luo Hongbo hanno concordato di rivedersi in Cina, il prossimo Ottobre: «Sarà il primo momento di confronto tra le nostre realtà - ha detto quest'ultima - e per valutare congiuntamente l'attività del Centro studi italiani dell’Istituto di studi economici europei, che ho l'onore di presiedere. Ma anche i laureati cinesi all'Unical sapranno e vorranno certamente dare il loro

contributo affinché l'ateneo e la stessa Calabria si avvantaggino al meglio di questa collaborazione». La professoressa Luo Hongbo è venuta in Italia per partecipare ad una serie di incontri e di manifestazioni culturali come il "Festival dell'economia" di Trento dove ha tenuto una interessante relazione. In particolare la professoressa Luo Longbo ha manifestato interesse ai corsi di specializzazione e master postlaurea, tanto per gli studenti cinesi nell'Unical che per gli studenti italiani nelle università cinesi. Una nuova prospettiva di scambi culturali tra aree diverse e, spesso, disomogenee. Oreste Parise

di paradiso». Con queste parole, monsignor Salvatore Nunnari, Arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, ha aperto la cerimonia di inaugurazione del Centro residenziale integrato (l'ala notturna del Centro Anziani) di Rende .«In questa città - ha proseguito Nunnari - vi siete attrezzati anche per fare i miracoli. Questi ultimi non sono altro che un segno di Dio che, però, per compierli, si serve sempre della mano dell'uomo». Per l'Arcivescovo, infatti, rappresentano un miracolo l'impegno e la capacità della classe dirigente rendese e della sua comunità «costantemente rivolti a rispondere ed a soddisfare i problemi ed i gemiti della gente, colorandoli con i colori della speranza e dell'amalgama umana e sociale». «Nella vostra città, nata da una concezione urbanistica che non ha nulla da invidiare ad alcune città della Svizzera - ha dichiarato ancora Nunnari - mi sento come a casa mia, perchè Rende è una grande, immensa famiglia». Citando, infine, un passo del profeta Isaia «procurate di allargare i paletti della tenda», mons. Nunnari ha attribuito «all'apertura dei cuori e delle menti» della classe dirigente rendese il successo di una politica trentennale che ha saputo creare sviluppo e benessere alla propria comunità, senza mai dimenticare i meno

fortunati ed i più bisognosi. E proprio a questi ultimi è stata dedicata la struttura consegnata ieri sera alla direttrice del Centro anziani, Tina Scalzo e all'intera cittadinanza dal sindaco di Rende, Umberto Bernaudo, alla presenza dell'On. Sandro Principe che, anche a nome del Presidente Bova e del consiglio regionale calabrese, ha rivolto il proprio saluto alla comunità. «Monsignor Nunnari è un grande vescovo. Un vescovo del popolo che sa portare il messaggio di Cristo tra la gente». L'ex sindaco di Rende, poi, volgendo lo sguardo verso la bella realtà costruita nel corso di questi anni, ha proseguito sorridendo: «Quest'area rappresenta un nuovo concetto di intervento urbanistico, che esalta il verde ed al contempo amalgama la comunità». Ed in effetti, in un raggio di 300-400 metri, il quartiere Europa, attraversato dal fiume Emoli i cui argini sono stati sistemati a parco fluviale, racchiude il più alto indice di intervento urbanistico dedicato al sociale, a cominciare dalle strutture abitative di edilizia popolare, continuando con le scuole, dalla materna alle superiori, con la Chiesa di San Carlo Borromeo, fino ad arrivare al Centro Anziani. r.c.


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 27

COSENZA COSENZA — Una storia come tante se ne sono viste e lette. Una storia di quelle che, fino a qualche tempo fa, pensavamo, non ci avrebbero nemmeno sfiorati. Uno di quei fattacci che “tanto capitano altrove, figuriamoci a Cosenza”. E invece è capitata alcune sere fa, proprio a Cosenza. Per la precisione, a piazza delle Autolinee. Che è un po’ un luogo di ritrovo per molti. Anche stranieri. Perché tutti prendono l’autobus per spostarsi. E lo prendono soprattuttomolti lavoratori stranieri che abitano o lavorano fuori città. Protagonista di questa brutta vicenda, è A. L., una signora romena, che vive da 8 anni in Italia e che, dal suo arrivo, ha sempre lavorato come colf e come badante. È ben inserita, rispetto ai propri connazionali. Alpunto di essersi potuta prodigare per molti suoi concittadini attraverso attività di volontariato. Sono circa le 18 di qualche sera fa. A. L. ha accompagnato una propria conoscente a piazza delle Autolinee. Una zona molto frequentata ma non sicurissima. Naturale, quindi, il gesto di cortesia. Attende che l’amica prenda il proprio autobus e poi, prima di rientrare a casa, s’intrattiene a parlare con alcuni stranieri. Sta finalmente per andar via, quando, per sua sfortuna, incrocia due concittadini. Che lei conosce di vista. O meglio, ne conoscerebbe appena solo uno. Che la saluta. È l’altro, invece, a riservarle una sgradevole sorpresa: la insulta con parolacce ed oscenità, intraducibili, a detta della donna, in italiano. Le fa, per dirla con un eufemismo, delle avances. La donna risponde a tono. Evidentemente, Il senso della propria dignità ferita prevale su ogni altra considerazione. Anche di sicurezza. Anche di incolumità. Dopo un breve alterco decide di andarsene. È tardi. E inizia a far buio. Pericoloso insistere in queste discussioni. Ma l’uomo,

Una cittadina romena è stata molestata e malmenata alcune sere fa da un proprio connazionale in pieno centro

Lite tra stranieri alle autolinee La donna, soccorsa dai carabinieri, avrebbe sporto denuncia contro ignoti Franco Corbelli ha devoluto i propri benefit a Stella Cometa

Due anni di stipendio in solidarietà

Piazza delle Autolinee

fuori di se, la insegue. E continua a gridarle dietro. A. L., spaventata, afferra il proprio cellulare. Dice all’uomo di allontanarsi. Altrimenti, avrebbe chiamato i carabinieri. La situazione trascende. L’uomo la spintona e, sembrerebbe, la percuote. A. L. cade per terra. Nell’impatto, si procura alcune ferite. Perde gli occhiali da vista, che vanno in frantumi, e il cellulare. L’uomo va via. Giusto in tempo. La donna, spaventata, chiama i carabinieri, che la soccorrono. Ma non possono fare molto di più: A. L., non conosce le generalità dell’aggressore. Il massimo è una denuncia contro ignoti. La serata finisce per lei con un ricovero in pronto soccorso. E, naturalmente,

con un grande spavento. Poteva finire peggio. Se fosse confermata, questa non sarebbe l’unica brutta faccenda di questo tipo a verificarsi in città negli ultimi tempi. Ormai anche Cosenza, sebbene con il ritardo “classico” delle province del sud, è diventata permeabile all’emigrazione. E, ovviamente, ai suoi inconvenienti. Non si vuole, in queste righe, evocare sindromi da “invasione”. Che non esistono. Ma si vuole, più semplicemente, evidenziare i nuovi rischi legati a soggetti dalla grande mobilità e, perciò, dalla scarsa rintracciabilità. Casi come questo sono destinati a moltiplicarsi, a danno, sicuramente, dei più deboli. s.p.

Una delegazione di 400 aderenti alla Fnp della Cisl si recheranno a Roma per chiedere misure al Governo

Pensionati in trasferta per protestare COSENZA — Una folta delegazione di

pensionati della Fnp - Cisl parteciperà a Roma alla manifestazione in programma giovedì 11 giugno in Piazza del Popolo. L'iniziativa, organizzata esclusivamente dalla Federazione dei pensionati aderenti alla Cisl, è stata promossa per chiedere al Governo la soluzione degli annosi problemi degli anziani e dei pensionati, come il fondo di solidarietà per i non autosufficienti, la quattordicesima mensilità per tutti i pensionati e migliori servizi per assistenza sociale e sanitaria. Per la provincia di Cosenza saranno almeno 400 i pensionati che partiranno la sera del 10 giugno dal capoluogo, da San Giovanni in Fiore, Rossano, Scalea, Cassano, Castrovillari, Trebisacce per raggiungere la capitale, dove è prevista la marcia dei trentamila pensionati Cisl. Coi dirigenti, i capilega e i soci saranno nella capitale i dirigenti dell'Unione sindacale Cisl, il segretario generale Paolo Tramonti e gli altri dirigenti delle varie categorie. «La presenza a Roma dei dirigenti della Cisl - ha dichiarato il segretario generale della Fnp, Salvatore Marsico- rappresenta per noi pensionati un'attestazione concreta di solidarietà confederale, segno che tutta la Cisl è partecipe dell'iniziativa promossa dalla nostra Federazione. Ciò significa - ha aggiunto Marsico - dare forza alla nostra iniziativa, giacchè i pensionati, pur costituendo la categoria più numerosa nel sindacato, non hanno obiettivamente una forza contrattuale come gli attivi. Aver condiviso con noi l'iniziativa volta a mettere pressione al governo è per noi motivo di grande fiducia e soddisfazione. I trentamila pensionati di piazza del Popolo, perciò, saranno la rappresentanza qualificata degli oltre quattro milioni di soci Cisl che invocheranno dal governo misure concre-

derazione, vogliono dimostrare al governo la loro decisa volontà di mettere alla prova chi si ostina a travisare la realtà, preferendo insistere con le vacue promesse, anzicchè mettere fine agli sperperi e utilizzare le risorse per un'effettiva azione di welfare in favore delle categorie più bisognose». C’è da scommettere che, questa volta, non si tratterà di una scampagnata o di un passatempo “dopolavoro”. Infatti, stando a recenti sondaggi, sono proprio gli anziani, la categoria più a rischio nell’attuale fase di crisi. In pochi anni si sono ritrovati, per una sorta di paradosso, nella posizione involontaria di “locomotive” economiche. In un sistema in cui il precariato è la norma, le pensioni sono diventate una forma di reddito costante e sicura cui attingere per i consumi che dovrebbero contribuire al rilancio dell’economia. Comprimere ulteriormente questi magri redditi da pensione potrebbe essere, in prospettiva, una delle mazzate più gravi ad un sistema arrivato allo stallo.

Franco Corbelli

ziative di solidarietà, campagne umanitarie e per la vita, in Calabria, in Italia e all'estero. « Abbiamo risparmiato e accumulato -dice Corbelli- come gruppo, in questi anni una somma pari a 6700 euro (4700 euro per il 2008 e 2000 per il 2009). Una somma che ho devoluto a Stella cometa dei due frati missionari, don Battista Cimino e padre Antonio Abruzzini, affiché sia utilizzata in opere benefiche per tutti coloro che soffrono.

Co.senza fili, e il centro storico va in rete gratis con il wireless COSENZA — Una card per navigare gratis in Internet e senza fili. È il progetto sperimentale Co.senza.fili (Comunità senza fili- free internet wi-fi zone) avviato, tra i primi in Italia, dalla Provincia di Cosenza con l'obiettivo di portare la connessione alla rete internet nell'area circostante piazza XV Marzo, Villa Vecchia e lungo corso Telesio mettendola a disposizione dei cittadini che da qualche giorno, in queste zone, hanno la possibilità di accedere gratuitamente alla rete internet stessa. Chiunque, munito di un pc portatile, uno smart phone o qualsiasi altro dispositivo dotato di interfaccia wi-fi può scaricare ed inviare posta elettronica, aggiornare le proprie pagine web o semplicemente navigare in Internet richiedendo una carta di accesso che è in

Gruppo di pensionati

te in favore delle categorie più deboli. Vogliamo che alle promesse seguano i fatti perché l'attuale profonda crisi economica ha determinato gravissimi disagi soprattutto per chi vive di pensione. Oggi che la Regione ha introdotto gravosi balzelli sulle prestazioni sanitarie, per noi calabresi la situazione si è fatta ancor più drammatica perché sono almeno 150 mila i pensionati della nostra provincia, stando l'attuale livello di esenzione, a dover spolpare i già magri assegni che ricevono dagli istituti di previdenza. Per tacere degli altri problemi specifici che assillano i nostri anziani, come la carente assistenza sanitaria, che costringe ai viaggi della speranza e le lunghe attese di prestazioni anch'esse spesso insufficienti, quando non si rivelano tardive». Il segretario generale ha quindi rilevato che richieste di partecipazione al raduno di Roma stanno pervenendo dai vari comuni della provincia. «Si vede ha concluso Marsico - che anche questa volta i pensionati, partecipando ad un'iniziativa promossa dalla nostra fe-

COSENZA — Il leader del Movimento diritti civili, Franco Corbelli, ha reso noto, in un comunicato, di aver chiesto agli uffici competenti dell'Amministrazione provinciale di devolvere interamente la somma spettante al suo gruppo consiliare (maturata sino ad oggi) ad una iniziativa di solidarietà a favore dei bambini poveri dell'Africa, che sarà posta in essere dalla Associazione Stella Cometa onlus di don Battista Cimino e padre Antonio Abbruzzini. Si tratta, si legge in una nota, di una somma consistente, 6700 euro, accumulata negli ultimi due anni, non utilizzata e risparmiata da Corbelli e destinata oggi ad una iniziativa benefica: la realizzazione di un pozzo della vita in un paese povero dell'Africa, per dare acqua a tanti bambini e alla popolazione di un intero villaggio e l'invio di medicinali per curare malattie gravi. Lo stesso Corbelli aveva destinato subito dopo il terremoto dell'Abruzzo la sua indennità di consigliere provinciale agli sfollati dell'Aquila. In questi cinque anni il leader di Diritti civili ha utilizzato la sua indennità di consigliere provinciale (1100 euro al mese) per finanziare decine di ini-

distribuzione presso la sede della Provincia in Piazza XV Marzo. La tecnologia impiegata è il wireless fidelity (wifi), un sistema di trasmissione senza fili assolutamente sperimentato ed affidabile, che utilizza apparati di bassa potenza. Co.senza fili è un progetto socialmente compatibile, che si propone di diffondere la conoscenza e l'uso delle nuove tecnologie e di fornire nuove opportunità per il lavoro, lo studio e l'accesso ai servizi. Le carte di accesso, gratuite, sono già in distribuzione. Una trentina quelle già rilasciate previa presentazione di un documento di riconoscimento. Per informazioni sul funzionamento l'utente può rivolgersi al Servizio informatico della Provincia di Cosenza.

Un nuovo approccio scientifico agli sviluppi della medicina estetica COSENZA — "Aggiornamenti in

Medicina Estetica", è il tema della XXIX° Giornata Medica delle Terme Luigiane che si svolgerà nel pomeriggio di sabato 6 giugno 2009, presso la sala congressi dell'Hotel Sirenetta di Acquappesa, su iniziativa della S.A.TE.CA. La giornata medica è patrocinata dall'Asp di Cosenza, nonché dall'Ordine dei medici chirurghi della provincia di Cosenza. Il programma prevede dieci relazioni scientifiche suddivise in due sessioni di lavoro: "Soprappeso, Adiposità Localizzate, Cellulite"; "Invecchiamento cutaneo: terapie preventive e correttive". I lavori si apriranno alle ore 15,00, con gli interventi di saluto delle

autorità moderati da Sonia Ferrari, presidente della Sateca; mentre l’introduzione sarà curata dal professor Bartoletti di Roma e dal dr. Perletto, che parleranno rispettivamente sul tema: "Storia, principi e valori della medicina estetica"; "Ruolo dell'Aidme". «La tradizionale Giornata medica delle Terme luigiane -si legge in una nota- promossa dalla Sateca, con il tema dedicato alla medicina estetica assume oggi una importanza notevole poiché questo argomento focalizzerà la trasformazione in atto con il consolidamento di una vera medicina preventiva, che opera una valutazione globale del paziente da cui trae spunto per un'educazione preventiva».


28 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA Corigliano, rapina aggravata Tre rumeni finiscono in carcere

ROGGIANO G. Da parte dei carabinieri. I tratti di strada erano stati oggetto di lavori di manutenzione

CORIGLIANO - I Carabinieri hanno

ROGGIANO GRAVINA - Continuano le indagini sul cedimento, avvenuto nel mese di gennaio nel comune di Roggiano Gravina, in località Farneto della SP 114. Entrambi i tratti di strada erano stati precedentemente oggetto di lavori di manutenzione. I Carabinieri del locale Comando Stazione avevano subito avviato indagini d'iniziativa sull'accaduto, per verificare se i lavori, realizzati da una ditta di Cosenza, fossero stati eseguiti a regola d'arte e se gli organi deputati alle verifiche ed ai controlli avessero adempiuto fedelmente alle loro mansioni, nella considerazione che la somma stanziata ammonta-

arrestato 3 romeni, accusati di rapina aggravata. Si tratta di Ene Ionel, 44 anni, Florin Gheorghe Raileanu, 28 anni, e Jon Raileanu, 31 anni. I tre sono stati fermati nella frazione marina di Schiavonea, dopo che avevano picchiato e rapinato un loro connazionale, per portargli via un borsello contenente documenti e circa 130 euro, oltre ad un anello d’oro. Il 28enne Raileanu e’ accusato anche di tentato omicidio, poiche’ avrebbe ferito il connazionale con un cacciavite. La vittima e’ stata portata nell’ospedale di Corigliano, dove gli hanno riscontrato ferite guaribili in 10 giorni.

Crollo Sp 114, acquisita documentazione va a circa 100 mila euro. I militari, grazie ad una delega d'indagine ottenuta dal Sostituto Procuratore della Repubblica Del Bene, titolare delle indagini, hanno acquisito tutta la documentazione inerente all'intervento manutentivo; i progetti, le relazioni tecniche, i verbali di collaudo. Gli accertamenti, secondo quanto si apprende, non sono terminati, le indagini proseguono per acclarare le modalità di effettuazione dei lavori e l'idoneità dei materiali utilizzati e per stabilire se vi sono responsabilità a carico della ditta e di chi doveva verificare che i lavori fossero eseguiti correttamente.

ROSSANO Stato sociale: la Cgil comprensoriale intende smascherare ciò che si nasconde dietro i cosiddetti “voucher” stabiliti dal governo

«I diritti non passino come favori» «Una forte ripresa della precarizzazione del lavoro, ma nessun diritto a malattia, disoccupazione e assegni» ROSSANO – “I diritti non passino come piaceri”. Stato sociale: la Cgil comprensoriale "smaschera" ciò che si cela dietro i cosiddetti voucher del Governo. "Il rapporto Svimez sulla Calabria – si legge in una nota del sindacato - ci consegna una situazione di allarme sociale costituito dalla presenza di ben 741 mila calabresi sulla soglia dell’indigenza. Nello stesso tempo si registra una forte ripresa delle pratiche di precarizzazione del lavoro. In questo senso si colloca la scelta del governo di diffondere i “voucher” stabilmente anche al mondo agricolo. Il compenso che il lavoratore riceve con i “voucher” non dà diritto a nessuna prestazione di malattia, maternità, disoccupazione né ad assegni familiari. La marcia della precarizzazione va fermata rivendicando per il mondo agricolo l’effettiva parificazione con gli altri settori nei diritti previdenziali ed assistenziali. E’ proprio in questo periodo che i lavoratori agricoli vivono sulla propria pelle una disparità di trattamento rispetto agli altri lavoratori. Infatti non vengono liquidate e pagate ai braccianti le prestazioni spettanti gli anni 2008 e 2009, in quanto sono legate alla compilazione ed alla pubblicazione degli elenchi anagrafici. Il mantenimento dello strumento degli elenchi anagrafici per i lavoratori agricoli è all’origine della disparità di tratMORANO CALABRO – Il Com-

missario straordinario del Comune di Morano Calabro, Giuseppe Di Martino, nelle funzioni sostitutive delle competenze e dei poteri del Consiglio Comunale, ha approvato venerdì 29 maggio scorso, con delibera n° 8, il Bilancio di previsione per l'anno 2009. Il documento, di natura prettamente economico e contabile il terzo ratificato dal funzionario della Prefettura di Cosenza da quando si è insediato alla guida della municipalità moranese; ma anche l'ultimo, atteso che la consultazione elettorale di sabato e domenica 6 e 7 giugno prossimi, decretando il nuovo Sindaco, porrà fine al lungo periodo di commissariamento iniziato il 29 luglio 2008 - in assenza dell’organo politico, chiamato con questo atto a programmare entrate e spese e

IN BREVE

Incalzare l’Inps verso un celere pagamento delle prestazioni agricole per un’azione di trasparenza contro i faccendieri

tamento in atto. A tutto ciò deve aggiungersi la mancanza di un governo pubblico del mercato del lavoro agricolo e della istituenda pratica della 2cancellazione preventiva” per avere un quadro normativo e di fatto a tutto svantaggio di migliaia di lavoratori che vedono il salario previdenziale come “provvidenziale” Rispetto a redditi bassi ed a pratiche di sottosalario e di evasione contributiva. Per i lavoratori degli altri settori produttivi e dei servizi le prestazioni diventano esigibili all’atto stesso dell’accrdeito dei contributi sulla propria

posizione assicurativa o della cessazione del rapporto di lavoro, con l’abolizione in favore degli stessi dell’obbligo di presentare il modello Inps Ds 22. Il Sindacato sta lavorando ad ogni livello per il superamento di questa situazione e per fermare la marcia della precarizzazione. A livello territoriale il Sindacato sta incalzando l’Inps verso un celere pagamento delle prestazioni e per una efficace azione di trasparenza contro faccendieri e speculatori di ogni risma, che con ogni mezzo cercano di far passare i diritti come favori".

MORANO CALABRO Via libera dal commissario straordinario, Giuseppe De Martino

Approvato il bilancio di previsione 2009 fissare contestualmente gli interventi e le iniziative da realizzare nell'annualità di riferimento in base alla disponibilità finanziaria prevista, si presenta alla stregua di un elaborato asettico, privo di proposte progettuali, nel quale sono riportati elementi esclusivamente numerici che palesano una spesa blindata e finalizzata a coprire i costi del personale e dei servizi essenziali. Anche in questo caso, come evidenziato in altre circostanze, risulta palese la volontà di stilare un prospetto contabile che risponda unicamente ai criteri di efficienza matematica ed alle prescrizioni di legge. Del resto, lo

CORIGLIANO - Domani Sereno Variabile chiude sullo Ionio Sereno Variabile "chiude" a Corigliano e Vaccarizzo. Nella puntata conclusiva del ciclo invernale di Sereno Variabile, in onda su Raidue domani sabato 6 giugno dalle ore 17, Corigliano e Vaccarizzo Albanese saranno in collegamento con Osvaldo Bevilacqua, il noto giornalista, autore e conduttore della felice e ormai tradizionale serie televisiva dedicata alle eccellenze naturalistiche, paesaggistiche e storiche del nostro Paese.Maria Teresa Giarratano sarà l’inviata Rai che descriverà attraverso le immagini e il resoconto i due Paesi della Sibaritide. A Corigliano le telecamere riprenderanno oltre al Castello Ducale, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, quella di Sant’Antonio, il Porto con alcuni pescherecci della significativa flotta locale, gli agrumeti e i giardini di clementine, da dove proviene gran parte della produzione nazionale. Nella vicina cittadina arbereshe, poi, le immagini mostreranno una inedita e interessante Vaccarizzo Albanese ripresa dall’alto, il centro storico, il Museo del Costume .

aveva largamente anticipato, Di Martino, al momento del suo insediamento, quando sottolineò che si sarebbe impegnato affinché i “servizi correlati alla gestione ordinaria” fossero stati “offerti nel rispetto dei principi di equità e solidarietà”, specificando, anche, che nel periodo di permanenza a Morano si sarebbe esentato dal compiere opzioni strategiche non connesse al ruolo ed alla figura del Commissario prefettizio, “scelte – disse - che per antonomasia spettano alla politica”. Così è stato. Sino all'ultimo giorno. Il mandato di Di Martino cesserà martedì, dopo la proclamazione del nuovo Sindaco. Ai dipendenti comunali ed alla cittadinanza, il commiato ed il ringraziamento per i buoni rapporti e la collaborazione registrata.


30 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA BELVEDERE Confronto a tre all’anfiteatro tra gli aspiranti alla carica di sindaco. Tanta emozione ma altrettanta consapevolezza dei problemi presenti

Dai candidati lezioni di democrazia La manifestazione, organizzata dal Laboratorio, ha visto la presenza di tantissime persone. Urbanistica in primo piano IN BREVE

Enrico Granata

Raffaela Sansoni

Mauro D’Aprile

BELVEDERE – E’ stata decisamen-

ribadire Martucci, per evitare ulteriori abusi perpetrati in questi anni.“Il Laboratorio, con il sito l’altrasinistra – ha spiegato Martucci nel corso della presentazione dell’incontro - ha inteso organizzare questo evento per consentire a tutti i cittadini belvederesi di poter valutare nel merito le diverse proposte dei candidati sindaci per il futuro di Belvedere, paese in crisi rispetto al passato recente e meno recente. Tutto ciò – ha proseguito - nella sua funzione di stimolo e di sensibilizzazione della opinione pubblica belvederese ai valori ed alle pratiche concrete della responsabilità, della trasparenza e della legalità. Un confronto dettato dallo spirito di partecipazione e consentire alla cittadinanza la valutazione serena dei

problemi, delle proposte, delle persone e delle personalità che si dichiarano disponibili a lavorare per il miglioramento ed il rilancio, di Belvedere”. Dall’aspetto folcloristico, degno di un “porta a porta” estivo, la serata ha visto anche parecchia emozione, legittima, considerata la folta presenza di pubblico. Ogni candidato ha saputo rispondere con piena consapevolezza dell’argomento in questione: a partire dalle questioni legate agli interventi sul piano degli interventi urbanistici, argomento principe del dibattito, sino ad arrivare ai concorsi pubblici. Applausi a scena aperta e anche qualche critica all’indirizzo dei tre, ma alla fine tutti e tre hanno saputo dare una vera lezione di democrazia.

te una bella serata, quella che ha visto il confronto tra i candidati a sindaco di Belvedere Marittimo, Enrico Granata, Raffaela Sansoni e Mauro D’Aprile. Un incontro organizzato dal Laboratorio per la Democrazia. A coordinare i lavori il responsabile del sito de “L’altrasinistra” Giovanni Martucci. Tre diversi tavoli per i candidati. Ognuno accompagnato dai relativi supporter, che hanno decisamente animato la scena. Tre gli argomenti affrontati: il territorio, l’urbanistica e la riqualificazione dell’ambiente, i servizi comunali al cittadino e la trasparenza, il rilancio sociale e culturale delle attività sul territorio. Centro storico e castello volutamente tenuti fuori dal dibattito, come ha tenuto a SCALEA – Si chiude questa campa-

gna elettorale tra diverse polemiche a poche ore dal voto. “Siamo per fortuna alla fine della campagna elettorale che per l’ennesima volta ha visto il sindaco di Scalea Mario Russo impegnato a propagandarsi per ottenere il terzo mandato come consigliere provinciale. Probabilmente, al di là del risultato che si aspetta, tutti sperano che possa finalmente dedicarsi ad amministrare nuovamente questo paese che attende da anni risposte alle numerose esigenze e la realizzazione di quei fatti concreti tante volte promessi ma mai mantenuti”. E’ quanto esprime Alessandro Bergamo di “Uniti per Scalea” attraverso una nota che aggiunge “eppure ci sembra davvero difficile non comprendere le difficoltà della cittadinanza e soprattutto dei disoccupati e delle condizioni di degrado urbano in cui è stato gettato l’intero paese a cominciare dal centro storico e per finire alla periferia, le campagne, la PAOLA – Si è tenuta la presentazione di Alessandro Pagliaro, candidato alla Provincia nel collegio Paola-San Lucido. A introdurre i lavori è stato Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme. Il primo cittadino ha parlato della provincia di Cosenza e del fatto che: “E’ dal ’75 che è di sinistra ma ora c’è un assalto della destra che parte nella nostra regione proprio da questa città”. Si è soffermato pertanto su Paola “porto di battaglie civili e sociali” e dei sindacati locali che hanno combattuto per ottenere il loro obiettivo. Su Sinistra democratica ha detto: “L’Italia ha bisogno di una sinistra credibile”. È quindi intervenuto il presidente provinciale Pino Iacino che ha rimarcato: “Ci vuole unità perché spesso si ha una visione del grande senza guardare la nostra società”. Parla anche dei giovani: “C’è sfiducia nel loro mondo ed è per questo bisognare utilizzare la loro forza per combattere”. Quindi il candidato Pa-

BELVEDERE M.MO - Gutemberg, annullato sequestro beni La seconda sezione penale della suprema Corte di Cassazione, relativamente all’operazione “Gutenberg falsi infermieri” ha annullato il sequestro dei beni a Giovanni Magorno. La Cassazione, nella camera di consiglio del 3 giugno scorso, accogliendo la richiesta dell’avvocato Francesco Liserre, difensore dell’infermiere Giovanni Magurno di Buonvicino, ha annullato senza rinvio l’ordinanza del Tribunale della Libertà di Cosenza disponendo l’immediata restituzione, all’avente diritto, di tutti i beni sequestratigli nell’ambito dell’inchiesta denominata “Gutenberg”. Analogo provvedimento è stato disposto a favore di Teresa Liparoto di Belvedere, difesa dagli avvocati Vincenzo Carrozzino e Giorgio Liserre, quest’ultimo del Foro di Roma. Il Procuratore Generale aveva chiesto il rigetto dei ricorsi. Giovanni Magurno risulta indagato nell’inchiesta perché avrebbe lavorato esibendo un falso diploma di infermiere apparentemente rilasciato, nel lontano 1976, dall’Accademia Teatina per le Scienza di Roma, guadagnando illecitamente, secondo l’accusa, dal 1981 ad oggi, circa 400mila euro. Già il Tribunale della Libertà di Catanzaro, in data 23 dicembre 2008, accogliendo il riesame proposto dall’avvocato Francesco Liserre, aveva annullato la misura cautelare degli arresti domiciliari alla quale il Magurno era stato sottoposto a seguito di ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Cosenza su richiesta del pubblico ministero Minisci. Mercoledì dinanzi alla Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione, è stato discusso il ricorso, presentato dalla difesa, contro l’ordinanza del Tribunale della Libertà di Cosenza che aveva parzialmente confermato il sequestro preventivo per equivalente di tutti i beni dell’ indagato. L’avvocato Francesco Liserre, nel corso della sua discussione, ha ribadito i principi di diritto già esplicitati dalle Sezioni Unite in tema di truffa in attività lavorativa “la truffa, si configura come reato istantaneo e di danno e l’evento consumativo deve necessariamente concretarsi in forma di conseguimento del profitto con il danno altrui. Nel caso in esame, con specifico riferimento all’ipotesi di truffa in attività lavorativa, una volta accertata l’esplicazione della prestazione lavorativa richiesta, i singoli ratei di retribuzione costituiscono, in forza della sinallagmaticità dell’instaurato rapporto di pubblico impiego, il corrispettivo dovuto al lavoratore della pubblica amministrazione. emi.man.

SCALEA Alessandro Bergamo, per “Uniti per Scalea”, parla del sindaco e del degrado da lui provocato

«Speriamo che Russo torni a dedicarsi al paese» spiaggia, ecc. Nell’ultimo lungo ponte i numerosissimi turisti che hanno invaso il nostro territorio, hanno avvvertito malessere non solo a causa del cattivo tempo ma anche purtroppo per lo sbando del paese, oltre allo scempio dei manifesti elettorali del nostro sindaco che, invece di dare il buon esempio ha permesso dappertutto l’affissione selvaggia e abusiva dei suoi manifesti e gigantografie. Purtroppo non è capitato solo questo: a nulla sembra sia valsa la protesta di numerosi cittadini per l’aggressione di una bimba perché i cani randagi sono ancora i padroni del centro cittadino, causando tensioni e timori per la pubblica incolumità. Ma il sindaco in quei giorni era impegnato ad ospitare Clemente Mastella, che non

Sandro Bergamo

è ministro né parlamentare, per cui non si capisce perché il pranzo per circa 20 persone è stato offerto, dal comune e quindi da tutti noi cittadini. L’altro fatto inquietante è accaduto presso il municipio di Scalea: cioè il tentativo di suicidio da parte di un dipendente della società per la raccolta dei rifiuti che chiedeva solo il riconoscimento dei propri diritti. Questo fatto non può essere archiviato come un episodio senza importanza perché non è altro che il malaffare e la malagestione che imperversa in quella società dove, naturalmente, secondo copione e schemi politici del sindaco, vige il sistema per cui sono favoriti gli operai che sono costretti per necessità a votare a suo favore mentre restano penalizzati quelli che

PAOLA Secondo il candidato di Sinistra Democratica “l’Italia ha bisogno di un partito credibile”

Pagliaro: Paola luogo di battaglie civili e sociali «Bisogna costruire il presente partendo dalla storia di ognuno C’è bisogno di una sinistra nel socialismo europeo»

Un momento dell’incontro. Da sinistra Speranza, Pagliaro e Iacino

non vogliono sottomettersi. Così, è necessario anche verificare il contratto che è stato firmato da 54 dipendenti, dove è prevista la loro assunzione per 6 ore, ma che in realtà, sembra debbano lavorare per sole 4 ore. Tutto ciò in silenzio omertoso, senza garanzie e senza che il sindacato abbia potuto considerare ciò che appare un imbroglio per scopi elettorali. Come del resto ha il sapore elettorale la riunione indetta per oggi di tutti gli operai dell’Alto Tirreno per ricevere lo stipendio, e speriamo per loro anche gli arretrati, solo il giorno prima del voto “per lo straordinario impegno del signor sindaco”. Sappiamo – conclude Bergamo - come Mario Russo fa funzionare queste cose, ma ci auguriamo ugualmente il bene del nostro paese sperando che la prossima stagione estiva si riveli fortunata per gli imprenditori e tutti quelli che hanno necessità di lavoro”. Emilia Manco

gliaro: “Bisogna costruire il presente partendo dalla storia di ognuno. C’è bisogno di una sinistra nel socialismo europeo che si proietta al futuro e si confronta con gli altri. Aderiscano a questo partito persone con un pensiero libero, indipendenti. Bisogna rinnovare la politica, rivoluzionarla”. E su Oliverio: “E’ già una vittoria se si pensa che in Calabria non c’è un assessore che non abbia un avviso di garanzia, mentre Oliverio rappresenta l’eccezione”. Infine sul Porto: “Si deve sciogliere il Cda della Porto dei Normanni. In alternativa si può pensare alla riqualificazione dell’area marittima dei “pennelli” per il progetto di una darsena o di un porticciolo di ridotte dimensioni. Ci sarebbe anche altro da pensare in città. C’è un centro storico da valorizzare che invece è stato deturpato e un Ospedale da potenziare”. Silvia Navarra


32 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA S. MARIA Competizioni di cavalli al rinomato circolo ippico. Da oggi e per tre giorni gare per appassionati

Campionato ad ostacoli a “La Bruca” SANTA MARIA DEL CEDRO - Tornano i cavalli a La Bruca, il 5, 6 e 7 giugno si svolgerà il campionato regionale di salto a ostacoli e attacchi. Grazie a il Comitato regionale Fise Calabria, il circolo ippico La Bruca, l’associazione Arca, l’aias sezione di Cetraro, il centro di riabilitazione equestre e gli enti che hanno patrocinato l’iniziativa, ricominciano a vivere, dopo anni di attesa, i grandi eventi che hanno fatto de “La Bruca” un luogo unico, spettacolare. Finalmente non saranno più un ricordo quei silenzi pregni di tensione, di voglia di vittoria, di concentrazione in campo e di ammirazione tra gli spalti del pubblico,

silenzi interrotti da applausi scroscianti o da esclamazioni di sgomento nei momenti più intensi di una competizione sportiva così spettacolare come quella dell’equitazione. Una storia che nasce a Il Borgo dei Piani de La Bruca nel 1975 grazie all’amore e alla passione di Francesco Maria Fazio, oggi sindaco di Santa Maria del Cedro e all’epoca già socio della prestigiosa Scuola Napoletana di Equitazione, che favorì l’intrapresa di iniziative sia di formazione che di concorsi ippici. Oggi, come allora, sono quei sentimenti e la voglia di non far morire un passato che faranno sì che, in questi giorni, ricominci una

delle attrazioni più coinvolgenti dell’alto tirreno cosentino. Un nuovo presente, ricco di ricordi, riempirà di persone e di sensazioni Il Borgo dei Piani de La Bruca, che già dallo scorso anno si è presentato con successo sul territorio come il primo albergo a km zero. Il campionato regionale di salto a ostacoli e attacchi del 5, 6 e 7 giugno non sarà da meno, rispecchierà le caratteristiche del luogo e sarà un evento sportivo a impatto zero per l’ambiente, grazie a una serie di iniziative che tendono a ridurre l’impatto ambientale e a rispettare la natura. Emilia Manco

Scalea, finale “forzato” per i Verdi Piazza occupata da altri candidati SCALEA – Il candidato alla pro-

vincia di Cosenza per i Verdi, Palmiro Manco, ed altri candidati si sono visti “sbarrare”, per oggi, tutte le ore serali nella piazza indicata per i comizi elettorali. Una situazione che certo lascia l’amaro in bocca a Manco e che non asserena il clima già incandescente della chiusura della campagna elettorale. Questo provvedimento di assegnazione indicato dalla prefettura di Cosenza non convince, anzi peggiora il clima perché la figura garante ed il ruolo dell’assegnatario delle ore per i pubblici comizi non può essere assegnata ad un sindaco oppure ad una amministrazione che concorre o che sostiene nella

stessa competizione elettorale candidati. Il candidato della federazione dei Verdi, Palmiro Manco, interpellato ha dichiarato serenamente “adesso non importa, chiuderò la campagna elettorale questa sera alle ore 20.00 in piazza Padre Pio… ma in futuro, di sicuro la Prefettura, dovrà rivedere questo provvedimento, le forze dell’ordine erano e resteranno gli unici garanti. Alle forze dell’ordine stanno togliendo tutti i poteri di controllo. Dopo il “varo” delle ronde – ha concluso Palmiro Manco - adesso gli viene tolto anche il controllo e la funzionalità di garante”. emi.man.

PAOLA Sono annunciate tante presenze per la chiusura della campagna elettorale. Previsto l’intervento del leader e coordinatore regionale del Pdl

Attesa per Scopelliti in piazza del Popolo Ferma l’intenzione di raggiungere l’obiettivo di spodestare il centrosinistra alla guida della Provincia IN BREVE

PAOLA - Sono annunciate tante

presenze per la giornata conclusiva della campagna elettorale paolana. Oggi dalle ore 16 e 30 alle 23 e 45 i comizi finali vedranno, tra gli altri, la presenza dell’onorevole Giuseppe Scopelliti coordinatore regionale del Popolo della Libertà nonché sindaco di Reggio Calabria per sostenere il candidato al consiglio provinciale Mimmo De Rosa. Grande entusiasmo ha affermato De Rosa per la presenza di Scoppeliti: “Abbiamo impostato questa campagna elettorale sul rinnovamento e, quando si parla di cambiamento Scopelliti ne rappresenta il giusto sinonimo. Il fatto che Scopelliti venga a chiudere la mia campagna elettorale, la campagna elettorale del Popolo della Libertà, per me è un onore grandissimo ed è un gesto di grande sostegno, ma quello che più mi preme sottolineare- spiega De Rosa - è il fatto che Scopelliti, il leader calabrese del Pdl, il sindaco più amato d’Italia, scelga la nostra città, questo territorio, tra le tappe dell’ultima giornata di campagna elettorale, dando quindi importanza ad un territorio abbandonato ed umiliato ad ogni livello dai governi del centrosinistra”. A presenziare l’incontro ci sarà il capogruppo del Popolo della Libertà al comune di Paola Basilio Ferrari, il quale si è anche espresso sull’incontro che ci terrà domani: “Oggi possiamo far iniziare BUONVICINO - Il presidente

Gentile fa visita a Buonvicino negli ultimi tempi, ormai, della campagna elettorale, e invita a votare per i candidati alla carica di consigliere provinciale, suoi sostenitori. Solo così egli crede, facendo tornare il centro-destra al governo della provincia, si può dare una svolta ai problemi generali calabresi. L’incontro di martedì sera, partito con un pubblico comizio di Carmela Magurno, candidata nella lista di Gentile Presidente, finisce con un intervento dell’onorevole di Pino Gentile. Questi, partendo dalla richiesta di voti per le vicinissime elezioni, continua con il fare una critica pungente diretta alla sinistra e più in particolare all’onorevole Mario Oliverio, candidato alla carica di presidente della provincia, suo avversario politico. “Votare me, votare la

Paola vista dall’alto

la vera stagione del cambiamento, mandando a casa il centrosinistra alla provincia di Cosenza dopo 35 anno di occupazione del potere e dando il preavviso di sfratto alla fallimentare giunta regionale guidata da Loiero.” Ferrari parla di rinnovamento per la Calabria, che parte dalla vittoria di Pino Gentile e definisce Peppe Scopelliti “il vero rinnovamento, la vera capacità di governo, al servizio di una nuova regione”. E poi ancora si esprime sulla situazione di Paola “non solo in questi anni di go-

verno di centrosinistra è stata isolata politicamente ed istituzionalmente tanto nella provincia di Cosenza quanto nella regione Calabria. Paola è stata osteggiata dal centrosinistra provinciale e regionale, basti pensare a quanto di negativo è stato fatto al nostro ospedale, alla mancata previsione di finanziamenti strategici, all’assenza dai piani di sviluppo come quello che riguarda il piano di coordinamento provinciale”.

TIRRENO - Muri imbrattati dai manifesti elettorali Nonostante i costi i muri delle città sono affollati da manifesti elettorali. Non è una novità, certamente, ma è una situazione decisamente indecente quello cui siamo abituati a vedere durante le campagne elettorali. Una situazione al limite della decenza e che trasformano una semplice pubblicità elettorale ad una gara a chi copre il manifesto del concorrente e a chi lo attacca nei posti più strani. Quella che dovrebbe essere una semplice vetrina informativa diventa, per colpa di qualcuno, una guerra di sprechi e inquinamento. Ogni campagna elettorale porta con sé lo scempio delle città tappezzate da volti, slogan e sigle di partiti, come se una semplice sovraesposizione garantisca il risultato. La campagna elettorale, quella vera, si fa con i contenuti e non con i manifesti. Evidentemente, per coprire la mancanza dei primi, molti partiti hanno deciso di utilizzare qualunque spazio, anche se non assegnati. Mancano pochi giorni alla data delle prossime elezioni e i Comuni sono sempre più imbrattati da manifesti elettorali abusivi. Si tratta di uno scempio, di una prepotenza e di un’illegalità di fronte alla quale le istituzioni si apprestano a divenire complici dei partiti politici. E’ desolante, poi, vedere il lavoro cancellato in poco tempo quando un partito o un candidato decide di far collocare i propri manifesti elettorali e solo dopo poche ore questi sono già coperti con altro simbolo. Nonostante la guerra dei manifesti abusivi, le elezioni o meglio la campagna elettorale viaggia sul web facendo così ridurre “brochure” e “santini”, usando Facebook, da tutti i politici. Il social network Facebook è super affollato di gruppi che invitano a diventare “fan” del politico di turno con programmi elettorali, spot, foto e video. Una scelta sensata quella di utilizzare il web, non solo per l’immediatezza dell’informazione ma anche per ridurre le tonnellate di carta che vengono sprecate in ogni tornata elettorale per i manifesti ad un costo davvero eccessivo, i muri dei Comuni che sono letteralmente devastati dalla loro sovrapposizione, in questi tempi sono più che mai, uno schiaffo all’ambiente e alla miseria. emi.man.

Silvia Navarra

BUONVICINO Il candidato presidente ha tenuto un incontro con gli elettori per la Magurno

Pino Gentile in corsa sul Tirreno Cosentino nostra coalizione, votare noi, vuol dire votare per il cambiamento!”, così asserisce Gentile, continuando con la sua sferzante critica verso quel presidente uscente il quale, dice Gentile, non si è mai occupato di fare personali visite ai piccoli comuni e soprattutto non facendo altro che inaugurare posti nuovi, tagliando nastri in tutta festa, tralasciando i seri e sussistenti problemi dei territori provinciali. Il presidente uscente, dice Gentile, in questi ultimi anni ha avuto un operato esiguo o quasi nullo, se non fomentando inaugurazioni di vario genere, non ascoltando mai coloro i quali rappresenta-

va, girando le spalle anche a coloro i quali lo hanno votato, rinchiudendosi nella sua torre d’avorio, spendendo in malo modo i soldi a disposizione, gestendoli in maniera poco consona alla retta strada per cui dovevano essere destinati. La critica di Gentile, prosegue facendo una carrellata della cattiva gestione da parte del presidente Oliverio dei fondi appartenenti alla collettività, la quale dallo stesso presidente uscente è stata poco valorizzata, non ascoltando le lamentele problematiche delle famiglie ed incentivando solo una cosiddetta politica dell’apparire. Il candidato a presidente pro-

vinciale generalizza poi, attaccando il modo di governare della politica di centro-sinistra, riferendosi a tutti quegli ambiti in cui è (oppure è stato) in vigore la forza dominante del centro-sinistra. Parla così degli amministratori fallaci della provincia, della regione e anche dell’amministrazione nella città di Cosenza. Continua con laudi verso Berlusconi il quale ( e anche qui approfitta per criticare il centro-sinistra) viene colpito giornalmente dalle critiche della parte opposta anche quando si accinge a fare opere buone come il problema risolto della spazzatura in Campania e le opere a favore dell’Abruzzo. Critiche dunque per rafforzare la sua posizione e la forza che vuole andare a rappresentare. Chiara Greco


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 33

CROTONE Il candidato alla presidenza della Provincia Benedetto Proto (Udc): «Fondi dirottati al Nord, che fa la parte del leone»

«In continuo calo la spesa per il Sud» «Governo prigioniero della Lega. Giusta la decisione di non schierarci al suo fianco» CROTONE — «“Oggi il Sud è ancora un dossier controverso. Sul tema e sui numeri pubblicati dal Dps gli economisti, si può scommettere, si divideranno ancora. I fondi europei destinati al Mezzogiorno alimentano solo clientele? Possono creare vero sviluppo o continueranno a coprire le lacune dei finanziamenti nazionali? ”. Si chiude così - ricorda, in una nota, Benedetto Proto, candidato dell’Udc alla presidenza della Provincia di Crotone - un articolo di Carmine Fotina apparso qualche giorno fa sul Sole 240re in merito agli investimenti pubblici previsti dallo Stato. Negli ultimi anni - prosegue Proto - la spesa prevista per il Mezzogiorno è andata sempre dimi-

nuendo disattendendo quanto era stato approvato tra il 1999 ed il 2000 quando l’allora Governo di centrosinistra aveva deciso di dare ben il 45% degli investimenti da dedicare alle spese della pubblica amministrazione al Sud. Bene, anzi male, quella percentuale è stata poi subito rivista e ritoccata verso il basso al 41,4%. Solo nel 2001 questa è stata rispettata, poi è iniziato un lento e continuo calo fino ad arrivare al 2008 con minimo di 34,9%, oltre 10 punti in meno di quanto era stato stabilito all’inizio. È chiaro - avverte Benedetto Proto - che se questi fondi non vengono impegnati al Sud sono dirottati al Nord, che ancora una volta fa la parte del leone fagocitandone il re-

stante 65%. Tutto questo conferma che le buone intenzioni verso il Sud del Paese restano solo sulla carta e si continua a favorire oltremodo un Nord già ricco. Questo governo continua ad essere prigioniero dei ricatti della Lega Nord, il tempo è galantuomo e dice che abbiamo fatto bene a decidere di non schierarci al loro fianco. A distanza di mesi - continua la nota - posso dire che la scelta del nostro leader Pier Ferdinando Casini di correre da soli si è rivelata vincente». «Ritornando ai fondi credo siano necessarie - sostiene Proto - ulteriori precisazioni. Questi 60 miliardi di euro che vengono ripartiti fra Nord e Sud sono basati sul bilancio dei “Conti pubblici territo-

riali” ed includono sia i finanziamenti nazionali che quelli europei. Si è avuto quello che potrebbe essere definito - secondo alcuni meridionalisti - un uso improprio dei fondi europei destinati alla aree sottosviluppate. Non si dimentichi che la nostra regione resta Obiettivo uno. Si sono dunque utilizzati i fondi europei per sopperire alla mancanza di quelli destinati dall’Italia e che hanno preso la via del Nord». «La cosa che più mi preoccupa è conclude Proto - che nell’ultimo Dpef (2009/2013) varato dal Governo non si fa alcun cenno alla quota minima di spesa in conto capitale da destinare al Mezzogiorno».

CROTONE — E’ stato inaugurato a Cerenzia, nella Presila crotonese, un moderno centro di veterinaria, i locali sono stati messi a disposizione, in comodato d’uso gratuito dal Comune nella persona del sindaco, Stanislao Dima. Presenti all’avvenimento, le più alte cariche dirigenziali dell’Azienda sanitaria provinciale di Crotone, oltre che il Direttore generale Vincenzo Domenico Scuteri e il Direttore amministrativo, Palmiro Vulcano, l’Onorevole del Partito Democratico Nicodemo Oliverio ed il candidato alla Presidenza della Provincia di Crotone per il Pd Ubaldo Schifino. A concludere la serata un significativo intervento di Scuteri,

Un nuovo servizio sanitario nella Presila crotonese. I locali sono messi a disposizione dal Comune

lità sanitaria reale dell’ampia zona dell’alto e medio ionio calabrese». «Intanto - ha concluso Scuteri - in attesa della realizzazione del nuovo nosocomio, abbiamo già presentato presso l’assessorato alla Sanità della Regione una bozza di ristrutturazione dell’ospedale cittadino San Giovanni di Dio, perché venga immediatamente messo in sicurezza, ma anche perché venga reso più accogliente di come attualmente si presenta e applicando così gli standard previsti a livello europeo». Ieri a tal proposito un incontro con la stampa, spresente il direttore generale dell’assessorato alla Salute della Regione Calabria, Andrea Guerzoni.

CROTONE — Ogni anno la Fondazione D’Ettoris premia due classi con una gita in uno dei paesi della provincia per fare conoscere ai bambini i beni culturali del territorio. Gli alunni, dopo aver aderito ai progetti di lettura ad alta voce organizzati dalla biblioteca Pier Giorgio Frassati, devono risultare essere i maggiori frequentatori della biblioteca nelle ore pomeridiane. L’opportunità veniva data normalmente solo alle scuole elementari, ma in quest’anno scolastico 2008/2009 a ricevere il premio sono state anche le classi I A dell’Istituto Benedetto XVI e III G della Giovanni XXIII le quali, hanno partecipato rispettivamente ai progetti “Leggifilm” e “Dossier storia”. «Abbiamo ricevuto un’ulteriore gratificazione - hanno affermato i ragazzi della III G -: una gita di istruzione gratuita a Strongoli, per avere l’occasione di approfondire le conoscenze sulla nostra terra. Siamo felici di ciò che ci è stato permesso, anche perché così si può stare a contatto con la storia del nostro passato». CROTONE — Nell’intento di avvalersi di tutte le personalità competenti nei diversi ambiti di impegno per la futura amministrazione provinciale, di cui la coalizione di centrosinistra è forte e per fare fronte comune affrontando i problemi avvertiti sul territorio di Crotone e della sua provincia, il candidato alla Presidenza della provincia di Crotone per il Partito Democratico Ubaldo Schifino e l’Onorevole Giuseppe Napoli hanno incontrato la Compagnia dei portuali. Al tavolo di confronto, oltre alle due figure politiche, il console della Compagnia dei lavoratori portuali di Crotone, Osvaldo Sestito e Alberto Tricoli, operatore turistico portuale. «Il porto di Crotone - ha dichiarato l’onorevole Napoli

Benedetto Proto

Veterinaria, inaugurato un centro a Cerenzia che oltre ad aver testimoniato l’importanza del centro di servizi veterinari che rappresenterà un ottimo presidio sanitario e importante per l’economia del territorio, particolarmente vocata alle attività agricole e allevamento bestiame, tracciando inoltre le direttive future che l’Asp intende avviare nella città di Crotone affermando «è in progetto la realizzazione in città di un centro poliambulatoriale, in un terreno donato dal Comu-

ne di Crotone, destinato al miglioramento delle prestazioni sanitarie essenziali e perché venga così favorita la deospedalizzazione. Il tutto in coerenza con quanto previsto nel Piano di razionalizzazione voluto dal Governo regionale della Calabria». Scuteri ha inoltre sottolineato come per il territorio di Crotone si sia in attesa della conclusione della gara d’appalto che dovrebbe assegnare la quarta base regionale dell’atteso servizio di

elisoccorso e ha detto - confermando alcuni punti anche caldeggiati dal candidato presidente alla Provincia di Crotone Ubaldo Schifino - che «mi raccorderò con le istituzioni locali e regionali per l’avvio delle procedure e dei tempi necessari sia per la realizzazione di un nosocomio moderno e all’avanguardia da destinare alla cittadinanza del crotonese, sia perché si rivisitino gli Ambiti Territoriali Ottimali coerentemente alla mobi-

SCUOLA La Fondazione D’Ettoris ha regalato una visita gratuita ai maggiori frequentatori di biblioteche

Premiati con una gita a Strongoli

Alcuni dei ragazzi andati in gita a Strongoli

La visita svoltasi venerdì 28 maggio, è stata resa possibile grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Strongoli, che ha fornito i mezzi per raggiungere il paese. Ad

accompagnare i ragazzi le professoresse Iolanda Macrì, Giuseppina Asturi e la responsabile della Frassati, dott. ssa Maria Grazia D’Ettoris. A fare gli onori di casa, invece, l’assessore ai

Beni Culturali Eugenia Perri con la guida Luigi Mazza che con un racconto dettagliato sulla storia di Strongoli, ha suscitato sorpresa nei ragazzi crotonesi. Strongoli, infatti, guada-

gnò il massimo della sua gloria durante la II Guerra Punica, quando resistette all’assedio di Annibale. Per la sua fedeltà a Roma conquistò il diritto di battere moneta e di essere per un periodo relativamente lungo ricca e prospera. Interessante è stata la visita alle chiese del paese, attraverso cui si è potuto ricostruire parte della storia artistico-religiosa, in particolare, l’origine strongolese di S. Antero papa martire e di Manio Megonio Leone, ricco signore del periodo tardo - romano che lasciò con il suo testamento un’ingente somma di denaro e dei terreni alla città di Strongoli. Un momento di solidarietà è stato vissuto dalle scolaresche di Crotone all’ora di pranzo nel pulito centro per anziani. Una pausa che ha donato allegria anche agli ospiti del centro. Il castello avrebbe meritato un percorso al suo interno. Si spera che il restauro possa donare all’intera provincia un gioiello da custodire e apprezzare. Graditi, infine, sono stati i doni che ciascuno studente ha ricevuto: La città di Strongoli di Salvatore Gallo.

Schifino (Pd) ha incontrato Crotone, le consulenze di Pesce la Compagnia dei portuali a disposizione della Giunta - è il nucleo del rilancio effettivo e produttivo dello sviluppo del nostro territorio, collegato com’è alla migliore stagione che questa città ricordi. L’ente provincia saprà impegnarsi perché nel futuro questa infrastruttura ritorni determinante. Chi lavora in tale ambito, offrendo opportunità lavorative a sua volta, deve essere incoraggiato dalle istituzioni locali. Le competenze dell’autorità portuale di Gioia Tauro sul porto crotonese devono perciò essere riconsiderate nel

senso di una maggiore attenzione, sin qui inadeguata». A concludere, dopo avere ascoltato le rimostranze dell’ampia e partecipata delegazione dei lavoratori portuali e marittimi, il candidato presidente Ubaldo Schifino ha dichiarato: «Da Presidente mi impegnerò ad attivare ogni azione necessaria, raccordandomi con i soggetti competenti, affinché le attività legate a questa infrastruttura, antica ma centrale per il futuro, torni al suo ruolo e porti ricchezza e benessere».

CROTONE — I settori della cultura, del turismo e delle politiche dell’immigrazione si avvarranno della professionalità del consigliere comunale Francesco Pesce. Il professor Pesce, su richiesta del sindaco Peppino Vallone, «ha dato - si apprende in una nota - la sua ampia disponibilità a collaborare operativamente ed in maniera totalmente gratuita con la Giunta comunale in tema di turismo, cultura, politiche universitarie e problematiche dell’immigrazione».

«La collaborazione - prosegue il comunicato - si inserisce nell’ottica di una più fattiva ed incisiva partecipazione operativa da parte dei consiglieri comunali alla vita amministrativa nell’ambito delle loro specifiche professionalità e competenze. L’azione autonoma e partecipativa del consigliere Francesco Pesce si svolgerà attraverso la elaborazione di studi e di proposte da condividere con la Giunta comunale al fine di assicurarne sotto l’aspetto operativo anche la realizzazione degli stessi».


Pag. 34

REGGIO

Venerdì 5 Giugno 2009

il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Ben 350 “composterie” consentiranno la trasformazione di rifiuti organici e scarti verdi in utilissimo concime organico

Al via il nuovo progetto sulla differenziata Nell’arco di un anno, la raccolta ha dato buoni risultati passando dall’11 al 16 per cento REGGIO CALABRIA — Trecentocinquanta “composterie” saranno assegnate ad altrettante famiglie reggine per realizzare un nuovo progetto di raccolta differenziata. L’iniziativa è stata promossa dell’assessorato comunale alle Tematiche ambientali retto da Antonio Caridi, e della società “Fata Morgana” presieduta da Domenico Logoteta. Le “composterie”, in termine tecnico, sono dei contenitori che consentono la trasformazione dei rifiuti organici e degli scarti verdi nel cosiddetto “compost”, cioè un concime organico utilizzabile per la fertilizzazione del terreno. Il progetto è stato presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa, nel corso della quale sono stati illustrati gli obiettivi dell’iniziativa. Innanzitutto, c’è l’esigenza di aumentare la propensione dei cittadini alla cultura della differenziata; poi consentire un risparmio dei costi di raccolta e smaltimento sostenuti dal Comune, riducendo il

quantitativo di rifiuti conferiti nelle discariche. Per ottenere questo particolare bidone è stato pubblicato un apposito avviso indirizzato ai cittadini che, nell’ambito della propria abitazione, siano in possesso di un giardino, un orto, o co-

La conferenza stampa

munque uno spazio verde non inferiore a trenta metri quadrati, cosicché ci sia una reale possibilità di utilizzo del “compost” prodotto. Per quanto riguarda gli abitanti del quartiere di Santa Caterina, rione

pilota dove è già stato avviato il servizio di raccolta differenziata per la frazione organica, questi potranno essere inseriti negli elenchi e quindi avere la compostiera in comodato gratuito, solo previa ri-

nuncia al servizio di cui già usufruiscono. “Negli ultimi anni grazie a quanto realizzato - ha dichiarato l’assessore Caridi - i risultati possono definirsi ottimali. Basti pensare, per citare un esempio, che Reggio ha vinto le Cartoniadi, gara nazionale di riciclaggio per la carta ed il cartone, superando realtà collaudate in questo settore come Milano. L’ultima iniziativa rappresenta per il Comune un investimento, ma per il cittadino una risorsa. Per questo invitiamo i reggini a partecipare a questo bando”. “Nella città dello Stretto - ha detto da parte sua Logoteta - nell’arco di un anno, la raccolta differenziata è passata dell’11 al 16%”. mentre Igor Paonni, dirigente comunale Servizi Esternalizzati, nell’esporre le caratteristiche tecniche del contenitore, ha reso noto che già 30 famiglie hanno inoltrato domanda per ricevere la “composteria”. Ang. Lat.

Dalle nuove generazioni la costruzione del Partito Democratico Anche il vicecapogruppo del PdL in Consiglio comunale, Marcianò, interviene su “La notte delle sirene”

«Seguire in Calabria il modello Obama»

La polemica sul “caso” Tra i punti trattati, l’istituzione del bilancio generazionale Noemi Letizia a Reggio

REGGIO CALABRIA — E’ la suggestiva cornice del lungo mare “Italo Falcomatà” di Reggio Calabria, presso il gazebo Sireneus, il luogo dell’incontro promosso dal laboratorio politico dei Giovani democratici riformisti in vista delle imminenti elezioni europee. Ad aprire l’incontro moderato da Carmelo Musolino, dell’assemblea regionale dei Gd Calabria, è stato l’assessore regionale al Bilancio della regione Calabria, Demetrio Naccari Carlizzi che si è soffermato sulla necessità di riempire di contenuti, provenienti dalle nuove generazioni la costruzione e lo sviluppo del Partito Democratico, specie in Calabria, lo stesso si è anche soffermato sull’impegno in Consiglio regionale di istituire il bilancio generazionale, perché proprio nel sud Italia è necessario fare un analisi su quanto realmente si investe sui giovani. Tra i vari interventi anche quello di Seby Romeo, consigliere comunale di Reggio Calabria del Pd, il quale nel ricordare la primavera di Reggio, e gli importanti risultati ottenuti in quella fase storica, ha chiesto un voto ai tanti giovani accorsi alla iniziativa, al Pd, per simboleggiare quel cambiamento che è necessario e vincolante per creare una alternativa credibile al governo Berlusconi, troppo concentrato su problemi e tematiche che poco interessano la Calabria ed il mezzogiorno in generale. A seguire Antonino Castorina della direzione nazionale, lo stesso si è soffermato sull’importante impegno messo in campo dai giovani democratici in tutta la Calabria, sulle iniziativa messe in rete nelle diverse federazioni e sulle diverse candidature, simbolo, di una nuova classe dirigente che

vuole emergere, presentate nelle diverse realtà territoriali dell’intera regione. E’ necessario - afferma Castorina - che l’appuntamento in Europa diventi un momento di confronto sui contenuti politici da mettere in campo, per un Europa che non può dimenticare il mezzogiorno, ambiente e università sono due punti essenziali su cui si deve investire su cui è necessario credere, in sinergia con tutti, con l’aiuto di tutti. A concludere l’incontro, Marianna Madia, deputato della Repubblica, nuovamente al fianco dei Gd di Reggio Calabria, la stessa ha ripreso l’intervento di Castorina soffermandosi sulla necessità di investire sulle politiche ambientali, specie in Europa, seguire il modello Obama, per uscire dalla crisi, perché il futuro passa inevitabilmente dalle scelte ambientali. Altro punto affrontato quello della ricerca e dell’Università, della necessità di creare centri di eccellenza, finanziando la ricerca pubblica, istituendo borse di studio per i più meritevoli sostanzialmente finanziare la cultura per arricchire il futuro. Il tema dell’iniziativa è azzeccato, l’Europa delle nuove generazioni e se si comincia così certamente un segnale tangibile di cambiamento, lo si può dare.

REGGIO CALABRIA — Come in un incontro di tennis, sulle polemiche reggine del caso Noemi Letizia (il problema era stato sollevato in un’interrogazione di Massimo canale del PdCI), alla battuta si porta Michele Marcianò, vicecapogruppo del PdL in Consiglio comunale. “In base alla fiducia accordatami dal sindaco - spiega Marcianò in una nota - nell’estate del 2007, così come avvenuto per le edizioni precedenti, quindi dal 2005, mi sono personalmente interessato affinché l’organizzazione sul territorio de “La notte delle sirene” procedesse in maniera ottimale, trattandosi di un’importante vetrina per la promozione turistica e culturale della città. Proprio per questo motivo sono in possesso dei documenti che attestano come Noemi Letizia sia stata selezionata secondo i più tradizionali dei provini: questi sono stati tenuti sia a Roma che a Milano, dove la produzione del programma (la “Event”) ha ritenuto di poter inserire la ragazza nel gruppo di ballo. In quanto allora minorenne, Letizia è stata accompagnata, sia ai provini che in riva allo Stretto, dalla madre con la quale, una volta arrivata a Reggio, alloggiava, nella medesima stanza in un hotel a tre stelle. Inoltre, la produzione è ancora in possesso delle liberatorie e dei nullaosta firmati sia dai genitori, che dalla Direzione provinciale del Lavoro della Città dello Stretto. A questi si aggiunge un certificato medico di idoneità rilasciato dall’Asl di Napoli e quello di iscrizione scolastica dell’istituto frequentato dalla ragazza, che tra l’altro non ha ricevuto alcun compenso per questa partecipazione ma solo il rimborso spese per lei e

l’accompagnatore, cioè la mamma. Quindi risulta tutto in regola secondo le disposizioni di legge in materia di lavoro minorile e visibilità televisiva per gli under 18: una procedura seguita perciò totalmente dalla produzione del programma, che ha scelto tutti i partecipanti allo show, e con la quale non ho avuto nessun contatto, così come non lo ha avuto il sindaco Scopelliti. Appare chiaro perciò che l’Amministrazione comunale ha solo sposato l’evento considerandolo significativo nell’ottica dei programmi sviluppati per il rilancio dell’immagine positiva di Reggio, oggi Città Metropolitana”. a. l.

Michele Marcianò

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 35

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA Un fabbricato a tre piani del valore di 330 mila euro, non ancora liberato da parsone e cose, è entrato ieri a far parte del patrimonio dello Stato

Sgomberato un immobile dei clan Il provvedimento di confisca è stato reso definitivo dalla Suprema Corte di Cassazione REGGIO CALABRIA — Un immobile di Rocco Pesce, detto “U pirata”, è entrato a far parte del patrimonio dello Stato. La costruzione, già sottoposta a confisca, non era ancora stata liberata da persone e cose, ma in ottemperanza ad un provvedimento del questore di Reggio Carmelo Casabona, ieri mattina, è stata sgombrata dal personale della Divisione anticrimine della questura della città dello Stretto in collaborazione con gli agenti del commissariato di Gioia Tauro. L’immobile, situato in via Fogazzaro di Rosarno era di proprietà del cinquantaduenne pregiudicato, ritenuto un esponente di spicco dell’omonimo casato di ‘ndrangheta operante nella Piana di Gioia Tauro e zone limitrofe. Il bene immobile, che ieri è entrato nella diretta disponibilità dell’Agenzia del Demanio per essere destinato ad uso della collettività rosarnese, è un fabbricato a tre piani del valore di 330 mila euro che, in parte era abitato dalla famiglia dell’uomo. Il provve-

L’immobile

dimento confisca dell’immobile era stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria ed è stato reso definitivo dalla Suprema Corte di Cassazione. Rocco Pesce si trova ormai da tempo

in carcere per omicidio, associazione a delinquere di stampo mafioso e traffico di sostanze stupefacenti. Reati per i quali è stato condannato alla pena dell’ergastolo. Ant. Lat.

REGGIO CALABRIA — Potenziato il depuratore di Pellaro che consente lo smaltimento fognario di una popolazione fino a trentamila abitanti, cioè diecimila in più rispetto al passato. Il consolidamento dell’impianto ha permesso di ottenere risultati positivi dal punto di vista del trattamento delle acque che arrivano depurate in mare, senza alcun rischio di inquinamento, allontanando, nel contempo, il cattivo odore segnalato più volte dai cittadini della zona. L’impianto è già funzionante e a giorni, dopo le opportune verifiche, sarà consegnato definitivamente alla società Acque Reggine. Per il completamento del progetto sul depuratore a servizio della XV Circoscrizione sono state impegnate risorse per un milione e duecentomila euro, quasi interamente coperte dalla Regione Calabria. Oltre al potenziamento degli impianti esistenti, sono state realizzate le nuove vasche di sedimentazione. “In questi anni abbiamo lavorato per realizzare un progetto - ha dichiarato il sindaco Scopelliti - finalizzato a limitare il più possibile i disagi per i cittadini di quella parte di territorio. Abbiamo aumentato la portata del depuratore eliminando, nel contempo, i cattivi odori. E’ un al-

Impegnate risorse per un milione e duecentomila euro quasi interamente coperte dalla Regione Calabria. Realizzate anche le nuove vasche di sedimentazione

REGGIO — “La richiesta di aiuto del

Il presidente del Cids, Domenico Costantino, interviene su “un episodio ancora tutto da chiarire”

testimone di giustizia Maria Giuseppina Cordopatri, non può passare nel silenzio ed essere elusa, ma richiede risposte urgenti”. Demetrio Costantino, presidente del Comitato interprovinciale per il diritto alla sicurezza (Cids) interveniente su un episodio, ancora tutto da chiarire, che contribuisce a creare un clima di preoccupazione e sfiducia nei confronti dello Stato. La Cordopatri, nei gior-

Potenziato l’impianto depurativo di Pellaro

Il sopralluogo all’impianto

tro tassello del programma che stiamo portando avanti e che prevede interventi mirati come quelli che interesseranno i depuratori di Ravagnese e Gallico, utilizzando oltre due milioni di euro che la Regione ha desti-

nato alla nostra città sui centoventi milioni di euro totali che l’Ente regionale aveva a disposizione nell’ambito della depurazione”. a. l.

«La Cordopatri non può essere elusa» ni scorsi aveva denunciato “intimidazioni da parte di esponenti del ministero dell'Interno nei confronti delle persone che si stanno prestando a rifornirla di cibo e medicine”. Secondo Costantino, “le accuse sono di

estrema gravità e lasciano increduli per l'incomprensibile e assurdo obiettivo che si porrebbe qualche istituzione per colpire nella propria dignità e nelle cose più elementari una donna vittima della criminalità coin-

volta in una importante vicenda giudiziaria”. Demetrio Costantino, da anni ormai, rappresenta una delle poche voci della coscienza popolare non solo contro la criminalità comune ed organizzata, ma anche contro

Sui quattro episodi dolosi indagano i poliziotti della Questura reggina

di benzina una Peugeot, in uso ad un meccanico di 50 anni, hanno appiccato il fuoco. La seconda auto avvolta dalle fiamme è un’Alfa Romeo di proprietà di un disoccupato di 30 anni. In questo secondo caso l’auto si trovava parcheggiata in via Sbarre Inferiori. Il terzo incendio, le cui cause sono in corso di accertamento ha interessato l’autovettura Opel di un pizzaiolo di 24 anni, parcheggiata lungo la via Nazionale in località Occhio di Pellaro, nella zona Sud della città dello Stretto. Sui quattro incendi hanno avviato indagini i poliziotti della Questura della città dello Stretto.

Incendiati la scorsa notte un appartamento e tre vetture REGGIO — Un appartamento e tre autovetture sono rimasti danneggiati nel corso di altrettanti incendi. Il primo episodio è stato consumato ai danni del proprietario di un bar. Ignoti, la scorsa notte in via Quattro-

nari del rione Pellaro di Reggio Calabria, hanno appiccato il fuoco all’interno di un appartamento in costruzione di proprietà di un esercente di 43 anni. L’alloggio si trova al piano terra di uno stabile. Il fuoco ha

provocato danni in corso di quantificazione. Le autovetture danneggiate dagli incendi si trovavano parcheggiate per la notte nell’immediate periferia sud della città. In viale Calabria, ignoti dopo aver cosparso

Ant. Lat.

le ingiustizie di vario genere. Tornando alla denuncia della donna, secondo Costantino “si tratta di accuse gravi anche per i metodi usati nei confronti della signora Cordopatri, che potrebbero indurre altri testimoni di giustizia a non svolgere il rischioso e civico dovere di collaborare con le forze dell'ordine per scoprire e colpire i responsabili dei delitti”. a. l.

Gerlando Costa


36 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA E PROVINCIA REGGIO CALABRIA — Non avrebbe

potuto presentare un biglietto da visita migliore, il PD reggino, al segretario nazionale Dario Franceschini, oggi in riva allo Stretto per la chiusura della campagna elettorale. Alla vigilia della kermesse di piazza Indipendenza (in programma oggi pomeriggio alle 17), i Democratici della provincia di Reggio hanno presentato nuove, importanti adesioni al loro progetto politico. Si tratta di un gruppo di ex componenti del movimento civico “Insieme per la Città”, che soprattutto negli anni Novanta ha contribuito a scrivere pagine significative delle vicende amministrative di palazzo San Giorgio. L’ingresso nel PD di una parte molto consistente di una delle liste civiche più rappresentative della storia

Il rapporto critico esistente tra credito e aziende operanti sul territorio, analizzato dalla Confederazione reggina dei commercianti

La denuncia della Confcommercio politica reggina è stato suggellato ieri nel corso di una conferenza stampa. Vi hanno partecipato il segretario provinciale Giuseppe Strangio e i due principali punti di riferimento per gli ex di “Insieme per la Città”, Franco Le Pera e Giuseppe Ielo. «Il fatto di accogliere queste esperienze di civismo democratico all’interno del partito è per noi motivo di soddisfazione, ci inorgoglisce e ci dà forza - ha detto Strangio -. La presenza di “Insieme” veniva considerata il vero e proprio lievito

Alle difficoltà concessorie, si aggiungono improvvidi solleciti al rientro nei fidi

culturale di una stagione importante della vita amministrativa di Reggio. Questo movimento ha sempre posto al centro del suo agire politico i principi della partecipazione democratica, dell’autonomia e della responsabilità dei gruppi dirigenti. E lo ha fatto sempre con uno stile sobrio e un’impostazione politico-culturale assai rigorosa». Secondo il segretario provinciale del Pd, è questo l’idem sentire «di Le Pera, Ielo e tutti gli altri sottoscrittori del documento di adesione al Pd nato

dalle primarie dello scorso 25 gennaio». Nel “manifesto politico” delle new entry democratiche viene sottolineata anche la collocazione del gruppo all’interno del partito: gli ex di “Insieme per la Città” confluiranno nell’area “A testa alta per la Calabria”, che fa capo al presidente del Consiglio regionale Peppe Bova. «In particolare – si legge nel documento - è stata condivisa la visione federalista che tale componente ha del partito, grazie alla quale è possibile sia garantire l’autonomia decisionale degli organismi periferici, sia esercitare uno stimolo all’autodeterminazione della cittadinanza che con un impegno diretto può essere artefice del proprio futuro». Angela Latella

In occasione dell’anniversario della fondazione, il comandante provinciale, colonnello Leonardo Alestra, fa un bilancio delle attività svolte

Festa spartana per i 195 anni dell’Arma Ridotta a sette punti la percentuale delle persone denunciate, in aumento i servizi di controllo REGGIO — Il 195° annuale della fondazione dell’Arma dei carabinieri, per il terremoto de L’Aquila e per la quasi coincidenza delle elezioni europee, si svolgerà in tono ridotto. A Reggio Calabria, questa ricorrenza, che in passato è stata ricca di fascino per la grande coreografia, questa mattina si svolgerà in forma spartana nella palestra della suola allievi Carabinieri del rione Modena. “Niente bandiere che garriscono al vento e niente luccichio delle piume delle alte uniformi”, ha sottolineato il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Leonardo Alestra, incontrando ieri pomeriggio i giornalisti ai quali ha illustrato i risultati di servizio dell’ultimo anno, comparandoli con quelli precedenti. Sull’andamento

della delittuosità, le persone denunciate sono state il 7% in meno (14931) rispetto al periodo precedente (16087); ed anche la delittuosità scoperta ha subito una lieve flessione del 2%. I servizi di controllo del territorio sono aumentati del 5% ed un incremento (4,6%) è stato registrato anche nei militari impiegati; un più 25% si segnale nei servizi di prossimità svolti dal carabinieri di quartiere. Nei servizi di tutela, invece, è diminuito il numero, ma sono aumentati i militari impiegati, mentre gli arresti sono passati da 739 a 919 ( più 24%), di cui 455 d’iniziativa e 464 in esecuzione di provvedimenti dell’autorità giudiziaria. In aumento anche gli omicidi ed i tentativi di omicidio il cui dato si attesta, rispettivamente con più 36 e più

Il colonnello Leonardo Alestra

I Democratici della provincia di Reggio hanno presentato nuove, importanti adesioni al loro progetto politico

Franceschini oggi in riva allo Stretto REGGIO CALABRIA — Non avrebbe potuto presentare un biglietto da visita migliore, il Pd reggino, al segretario nazionale Dario Franceschini, oggi in riva allo Stretto per la chiusura della campagna elettorale. Alla vigilia della kermesse di piazza Indipendenza (in programma oggi pomeriggio alle 17), i Democratici della provincia di Reggio hanno presentato nuove, importanti adesioni al loro progetto politico. Si tratta di un gruppo di ex componenti del movimento civico “Insieme per la Città”, che soprattutto negli anni Novanta ha contribuito a scrivere pagine significative delle vicende amministrative di palazzo San Giorgio. L’ingresso nel Pd di una parte molto consistente di una delle liste civiche più rappresentative della storia politica reggina è stato suggellato ieri nel corso di una conferenza stampa. Vi hanno partecipato il segretario provinciale Giuseppe Strangio e i due principali punti di riferimento per REGGIO CALABRIA — «La stagione estiva è ufficialmente iniziata. Il periodo dell'anno che più di ogni altro dovrebbe rivitalizzare il tessuto socio-economico della città è al suo debutto per la stagione 2009. In altre realtà, questo momento rappresenta la concretizzazione dell'attività di programmazione iniziata al termine della stagione precedente. Come più volte sottolineato, la straordinarietà reggina, invece, ci permette di arrivare a giugno senza alcuna programmazione di interventi che rilancino ed esaltino le caratteristiche turistiche del nostro territorio e del nostro mare». Lo dichiara in una nota il portavoce di Ethos, Giuseppe Musarella. «Il famigerato Piano Spiaggia - continua -, che nell’immaginario collettivo rap-

La conferenza stampa

gli ex di “Insieme per la Città”, Franco Le Pera e Giuseppe Ielo. «Il fatto di accogliere queste esperienze di civismo democratico all’interno del partito è per noi motivo di soddisfazione, ci inorgoglisce

e ci dà forza - ha detto Strangio -. La presenza di “Insieme” veniva considerata il vero e proprio lievito culturale di una stagione importante della vita amministrativa di Reggio. Questo movimento ha sempre

2 %: gli omicidi, che nel periodo compreso tra giugno 2007 ed il maggio dello stesso anno erano stati 22, sono passati a 30; negli stessi periodi, invece, i tentativi di omicidio sono stati, rispettivamente, 48 e 49. Nel settore dei reati contro il patrimonio i furti denunciati sono diminuiti del 15% (passando da 5726 del periodo 2007 - ’08, a 4866 del periodo 2008- ’09), mentre quelli scoperti sono diminuiti del 2% (230 contro i 226). In diminuzione ( 8%) i furti d’armi nelle abitazioni, mentre gli arresti per reati in materia d’armi sono aumentati del 14%; in aumento anche il sequestro di armi lunge e munizioni. In aumento anche le rapine con un più 12% e le estorsioni scoperte segnano un più 111. Gli atti di intimidazione contro i cantieri

dell’A3 ( tra intimidazioni furti, danneggiamenti e violenza e minacce alle persone) sono aumentati del 59%. Con l’1% in meno gli incendi delle autovetture (468 contro i 475; in aumento anche gli attentati contro i pubblici amministratori con il dato che segna un più 7%. Quindici i latitanti arrestati, di cui due nell’elenco dei trenta più pericolosi. In aumento anche i sequestri di sostanze stupefacenti. In materia ambientale sono stati scoperti 24 reati, arrestate 23 persone, segnalate 12; sequestrati 19 mezzi, 12 discariche abusive e 13 mila metri quadri di aree. Sempre il Nucleo Operativo Ecologico ha comminato sanzioni amministrative per 87 mila euro, mentre il complessivo dei sequestri ammonta a 58 mila euro.

posto al centro del suo agire politico i principi della partecipazione democratica, dell’autonomia e della responsabilità dei gruppi dirigenti. E lo ha fatto sempre con uno stile sobrio e un’impostazione politico-culturale assai rigorosa». Secondo il segretario provinciale del Pd, è questo l’idem sentire «di Le Pera, Ielo e tutti gli altri sottoscrittori del documento di adesione al Pd nato dalle primarie dello scorso 25 gennaio». Nel “manifesto politico” delle new entry democratiche viene sottolineata anche la collocazione del gruppo all’interno del partito: gli ex di “Insieme per la Città” confluiranno nell’area “A testa alta per la Calabria”, che fa capo al presidente del Consiglio regionale Peppe Bova. «In particolare – si legge nel documento - è stata condivisa la visione federalista che tale componente ha del partito, grazie alla quale è possibile sia garantire l’autonomia decisionale degli organismi periferici, sia esercitare uno stimolo all’autodeterminazione della cittadinanza che con un impegno diretto può essere artefice del proprio futuro».

“Sete di vita”

Angela Latella

La nota polemica del portavoce dell’associazione Ethos con riferimento alla tutela del mare

«Chi pensa alla stagione estiva?» presenta il manuale d’uso della spiaggia perfetta, per evidenti limiti normativi altro non è che una regolamentazione burocratica per la gestione di lidi ed attività ludiche in ambito costiero. Non tratta, quindi, delle priorità ambientali che devono affrontarsi per permettere, a reggini ed a turisti, di potersi bagnare nelle nostre acque; non spiega, ad esempio, cosa intenda farsi del meraviglioso ed unico Lido Comunale e della sua Arena; non chiarisce come attirare nuovi flussi turistici. Tuttavia,

non v’è dubbio che i nostri amministratori comunali abbiano fatto ciò che è nella loro ordinaria possibilità. Ma Reggio è, appunto, una straordinaria Città Metropolitana ed in quanto tale genera straordinarie situazioni che richiedono l’impiego di risorse straordinarie. Al di là di polemiche e scontri politici, da diversi anni l’intero tratto di costa cittadino non è balneabile. Secondo i dati aggiornati del Ministero della Salute, il tratto di mare antistante la città di Reggio Calabria, compreso tra Pella-

ro Lume e Catona, è inquinato a tal punto da non permettere la balneazione. In altre parole, stando a questi dati, dovrebbe esserci il divieto di balneazione anche lungo l’intero tratto di spiaggia coincidente con il Lungomare Falcomatà, Lido Comunale compreso. Tale divieto di balneazione, emesso dal Sindaco con specifica ordinanza, dovrebbe essere ben segnalato da appositi cartelli. Tutto ciò, nell’esclusivo interesse collettivo, salvaguardando la salute di tutti. Tuttavia, non avendo modo di ac-

Il Comune di Palmi nella persona dell’assessore alla Cultura Nunzio Lacquaniti e del capo area Mariarosa Garipoli in collaborazione con la Soc. Coop. Med2000Rc presieduta da Francesco Cavalea, coadiuvato dall’operatore della mediateca Piero Pizzimenti hanno aderito al concorso Lust for life! Sete di vita. Cinema e musica senza frontiere, indetto dalle Mediateche della Regione Calabria, gestite dall’Ati Infomedia. L'iniziativa è aperta a tutti i residenti in Calabria che abbiano compiuto 18 anni e mira ad incentivare la creatività e l'interesse verso le arti e la cultura. Il tema del concorso si incentra sul muro di Berlino, da un lato servirà a fare emergere e conoscere altri muri creati per divisioni politiche e religiose, modernamente denominati "barriere di separazione"; dall'altro lato servirà ad invadere la sfera più intima dell'individuo per conoscere le sfumature della sua anima, le sue più intime riflessioni, e a far riflettere quindi sul concetto di Muro quale barriera invisibile fra e negli individui

certare se i dati pubblicati sul sito internet del Ministero della Salute siano corretti e se sia stata emessa ordinanza del Sindaco che vieta la balneazione, vista l’assenza di adeguata informazione istituzionale al riguardo, riteniamo opportuno e doveroso che chi di competenza informi la cittadinanza sull’esistenza o meno di tale divieto nei tratti di competenza comunale, sottolineando, comunque le contraddizioni di una politica poco trasparente, poco responsabile e poco informata sulle reali esigenze del territorio, flagellato da centinaia di scarichi fognari abusivi che riversano di tutto direttamente in mare, totalmente fuori controllo. Forse altri interessi impegnano la nostra Amministrazione Comunale».


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 37

VIBO VALENTIA E PROVINCIA Nell’abitazione di un 44enne di Vibo una vera e propria fabbrica di proiettili sia civili che da guerra. La scoperta è dei Carabinieri

Arsenale di munizioni in casa I militari dell’Arma parlano del più grande sequestro mai effettuato in provincia VIBO VALENTIA — Hanno bussato alla porta di casa sua che ancora non era sorto il sole e il 44enne Gregorio Capano, disoccupato di Vibo Valentia, residente in via Aloe, non credeva ai propri occhi quando ha aperto la porta e si è trovato di fronte gli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia che, dopo avergli comunicato i propri diritti, hanno avviato una minuziosa perquisizione nell’appartamento, trasformato in una vera e propria fabbrica di munizioni di diverso genere. Gli uomini della Stazione Carabinieri di Vibo Valentia non ci hanno messo molto per scoprire cosa nascondesse l’uomo in casa, una vera e propria Santa Barbara. I

militari dell’Arma non credevano ai propri occhi, una stanza era stata adibita a laboratorio per la fabbricazione di munizioni, ovunque c’erano interi pacchi di cartucce di tutti i calibri sia per fucili che per pistola. Migliaia di proiettili sia civili che da guerra calibro 12, 20, 9 e 7,65 che l’uomo, attraverso un apposito macchinario, produceva in proprio probabilmente per rivenderli sul mercato nero. Un arsenale in grado di far scoppiare una guerra e, per di più, conservato in pieno centro abitato senza la minima precauzione in caso di incendio o di esplosione. I Carabinieri, che hanno impie-

gato ore per inventariare il materiale rinvenuto e trovato nascosto anche negli armadi, hanno anche rinvenuto centinaia di bossoli, ogive ed inneschi pronti per essere assemblati per diventare nuovi proiettili. I militari hanno anche scoperto come molti dei proiettili rinvenuti fossero stati ricaricati con inneschi maggiorati in grado di renderli più potenti e micidiali. Capano deteneva in casa, questa volta in maniera legale, anche 2 pistole e 2 fucili, che sono stati immediatamente sequestrati amministrativamente in attesa dell’avvio delle procedure di revoca del porto d’armi. Intanto per lui sono scattate le

manette con l’accusa di detenzione abusiva di munizionamento comune e da guerra mentre tutto l’arsenale rinvenuto, che comprendeva anche alcuni coltelli, gli strumenti per fabbricare le munizioni ed un giubbotto antiproiettile, è stato posto in sequestro in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. Questo, sottolineano i Carabinieri di Vibo, è il più grande sequestro di munizioni mai verificatosi nella provincia ed adesso le indagini sono tese a scoprire chi fossero i clienti dell’uomo dato che un tale quantitativo di munizioni non poteva sicuramente essere destinato al solo uso del disoccupato.

VIBO VALENTIA — «Ogni provincia ca-

Spiragli di luce per i lavoratori della società che si occupava della raccolta differenziata dei rifiuti

Regione sosterrà economicamente l’operazione, ma formalmente l’impegno di spesa deve comunque essere assunto dalle singole amministrazioni». Questi i 32 Comuni del Vibonese che hanno sottoscritto il nuovo contratto con il Cns: Serra San Bruno, Briatico, Cessaniti, Drapia, Filadelfia, Francavilla, Joppolo, Pizzo, Polia, Spilinga, Zambrone, Zungri, Filandari, Ionadi, Limbadi, Maierato, Mileto, Nicotera, San Calogero, San Costantino, Sant’Onofrio, Acquaro, Arena, Brognaturo, Capistrano, Dasà, Dinami, Gerocarne, Monterosso, San Nicola da Crissa e Sorianello.

labrese deve gestire autonomamente il ciclo dei rifiuti, a cominciare dalla raccolta differenziata. Tutti coloro che hanno cercato di far fallire questo obiettivo, che consideriamo prioritario, resteranno molto delusi». Così l’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco, ha stigmatizzato quello che ha definito l’ostruzionismo riscontrato intorno alle politiche di gestione dei rifiuti promosse dalla Regione Calabria. Greco era presente, all’incontro con i giornalisti, nella sede della Provincia di Vibo Valentia, per la presentazione degli esiti della vertenza che coinvolge 18 lavoratori della Proserpina, la società in liquidazione che gestiva la raccolta differenziata nel Vibonese. Rassicurati i lavoratori, che saranno riassorbiti dal Consorzio nazionale servizi (Cns, società cooperativa bolognese), a cui è stato affidato il servizio, l’incontro con la stampa ha permesso di focalizzare la problematica della gestione dei rifiuti anche nella sua dimensione regionale. In questo senso, Greco ha rimarcato la necessità di responsabilizzare gli enti locali su una materia che non ammette più ritardi e approcci confusi: «Da quando mi occupo di questa problematica, cioè da circa un anno - ha affermato l’assessore regionale - mi sono reso conto che molti amministratori se ne infischiano del bene comune e remano contro per interessi politici di parte che mirano a far fallire l’azione della Regione in questo set-

VIBO VALENTIA — «Ci meravigliamo dell’inutile ed inopportuno tono rancoroso ed astioso usato dal nostro concittadino consigliere regionale Borrello nei confronti dell’amministrazione comunale di Pizzo e nei confronti del consigliere regionale Stillitani, non vogliamo pensare che questo sia dovuto al fatto che egli ha sostenuto, alle scorse elezioni comunali, una lista che ha perso le elezioni e che oggi vede i suoi rappresentanti all’opposizione». Così il sindaco di Pizzo, Fernando Nicotra, affiancato dal presidente del Consiglio comunale e consigliere regionale, Francescantonio Stillitani, risponde - come si suol dire - a stretto giro di posta all’intervento di martedì scorso del consigliere regionale, anch’egli napitino, Antonio Borrello. Nicotra ricorda che «la Giunta comunale di Pizzo ha deliberato il bonus per il ticket farmaceutico a favore dei residenti sulla base della normativa regionale oggi in vigore: basta infatti andare in farmacia per rendersi conto che il ticket che i calabresi devono pagare è quello posto alla base della nostra delibera di Giunta comunale e non quello a cui fa riferimento il consigliere Borrel-

Gli ex della Proserpina vanno al Cns tore. Ebbene, resteranno molto delusi. Lunedì prossimo sarà già pronto il nuovo bando regionale per la raccolta differenziata, con la creazione di 60 isole ecologiche, per un finanziamento complessivo di 24 milioni di euro». Greco, inoltre, ha spiegato che il nuovo bando regionale avrà come architrave il ruolo delle associazioni di Comuni e delle amministrazioni provinciali: «Il bando precedente ha prodotto scarsissimi risultati - ha aggiunto basti pensare che la raccolta differenziata in Calabria è ferma al 5%, sebbene in giro ci siano stime più ottimistiche ma, a mio parere, inattendibili. Molti Comuni non hanno speso i fondi a disposizione e quando è avvenuto hanno poi presentato come pezze d’appoggio fatture relative a servizi che niente hanno a che fare con la raccolta differenziata. Questo non è più ammissibile e sono pronto a denunciare alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica quelle Amministrazioni locali che destinano ad altro le risorse riservate a questo servizio». Alla necessità non più eludibile per gli enti locali di consorziarsi ha fatto riferimento anche il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Francesco De Nisi, che ha sottolineato come i servizi vanno promossi in forma associata: «Non si possono pretendere compor-

tamenti virtuosi dai cittadini se non si forniscono gli strumenti adeguati o se la raccolta differenziata procede a singhiozzo tra continue interruzioni - ha sostenuto De Nisi -. Con la soluzione positiva della vertenza Proserpina, alla quale lavoriamo da molti mesi, vogliamo dare un segnale di speranza che va al di là del risultato occupazionale, una sorta di nuovo inizio che conduca ad una gestione duratura ed efficiente della raccolta differenziata su tutto il territorio provinciale». Raffaele Lo Iacono, sindaco di Serra San Bruno, Comune capofila delle 32 amministrazioni che hanno sottoscritto il nuovo contratto con il Cns, ha illustrato nel dettaglio gli esiti della vertenza e prospettare lo svolgimento del servizio. «Abbiamo fatto un lavoro immane per riunire 32 Comuni - ha affermato Lo Iacono -. C’è da chiedersi perché gli altri non abbiano aderito, nonostante ci sia l’impegno della Regione a sostenere i costi». Il sindaco di Serra ha spiegato che, in base al contratto sottoscritto, il Cns si occuperà soltanto del trasporto dei rifiuti, differenziati dai cittadini e raccolti con il metodo del “porta a porta” dai Comuni stessi, che provvederanno a depositarli in appositi cassoni mobili che poi verranno periodicamente svuotati. Inoltre, nelle more

della procedura in atto e al fine di consentire il riassorbimento dei 18 dipendenti, il cui contratto scadrà il 30 giugno, è necessario che i Comuni proroghino di altri 3 mesi il servizio di raccolta differenziata affidato a questi lavoratori, affinché il loro passaggio nel Cns avvenga “di diritto”, così come prevede la legge in materia di società che svolgono servizi pubblici. «Una proroga che non peserà sulle casse comunali - ha assicurato Lo Iacono - perché, in base agli accordi, la

Ma. Bo.

Caso Federica, “la sala operatoria non doveva essere utilizzata” VIBO VALENTIA — Non doveva essere

utilizzata la sala operatoria dell'ospedale di Vibo nella quale fu sottoposta ad intervento chirurgico Federica Monteleone, la sedicenne morta a seguito di una appendicectomia. E’ emerso al processo per la morte della ragazza nel quale sono imputate nove persone. Durante l'udienza di ieri sono stati sentiti quattro medici dell’ospedale “Jazzolino”: Michele Soriano, Cesare Pasqua, Liberata Purita e Francesco Miceli. Il responsabile del-

PIZZO Il sindaco Nicotra e il consigliere regionale Stillitani replicano a Borrello: «Nessuna demagogia»

l'Unità operativa del lavoro, Cesare Pasqua, ha riferito di aver detto all'allora direttore generale dell'azienda sanitaria ed imputato nel processo, Francesco Talarico, che non poteva dare parere favorevole all'apertura della sala operatoria provvisoria perché era a conoscenza che i locali non erano idonei. Il dirigente di chirurgia generale, Francesco Miceli, ha riferito che nella sala operatoria non erano terminati i lavori e per questo motivo lui aveva dato parere negativo all'utilizzo.

Bonus anti-ticket, il Comune lo difende

Gerocarne, donna spara e colpisce per errore la figlia di dieci anni

lo. Invitiamo infatti il consigliere regionale ad andare ad acquistare un farmaco in farmacia per verificare e documentarsi di quanto da noi asserito». Chiarisce ancora il sindaco di Pizzo: «Ad oggi i cittadini calabresi con un reddito superiore ai diecimila euro annui devono pagare 1 euro a ricetta e 2 euro per ogni confezione di farmaco acquistato. Sappiamo bene che la terza commissione consiliare regionale ha espresso parere diverso da quello della Giunta regionale chiedendo la riduzione del ticket, ma, allo stato, questo parere non ha prodotto ancora nessun effetto e probabilmente non lo produrrà mai. D’altra parte il limite di reddito proposto dalla commissione regionale sarebbe di 12.550 euro l’anno, mentre il reddito adottato dal Comune con la delibera è di 14.000 euro. Le sezioni previste dal Comune sono sempre superiori anche a quelle che prevede la commissione consiliare della Regione a

VIBO VALENTIA — Una bimba di 10 anni è ricoverata, con la riserva della prognosi, all'ospedale di Vibo Valentia a causa di una ferita all'addome provocatale da un pallino partito accidentalmente dalla carabina con cui si stava allenando al bersaglio la madre, una bracciante agricola di 30 anni. Il fatto è avvenuto martedì scorso, (ma la notizia si è appresa ieri) in una campagna di Gerocarne, un comune del vibonese, in località Gunella, dove la donna abita con il marito ed altri due figli. Secondo quanto si è appreso, la donna stava sparando con una carabina contro un bersaglio a scopo d'allenamento, quando la bimba che a sua volta stava giocando a nascondiglio, è incappata nella traiettoria di un pallino che le ha perforato l'addome. Trasportata all’ospedale di Serra S. Bruno dalla stessa madre, stante la gravità della lesione, è stata poi trasferita al nosocomio di Vibo, dove è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. I medici non hanno sciolto la prognosi. Indagano i Carabinieri.

cui Borrello fa riferimento. Il parere contrario della terza Commissione consiliare espresso sulla delibera di Giunta regionale che ha introdotto il ticket, dimostra appunto quanto questo sia ingiusto ed insopportabile per i cittadini calabresi. Il Comune di Pizzo ha deciso di porre rimedio autonomamente, con propri fondi di bilancio, ad una delibera regionale ingiusta emanata da una maggioranza di centrosinistra di cui lo stesso Borrello fa parte». «Dove sta la demagogia in questo atto della Giunta comunale di Pizzo si chiedono Nicotra e Stillitani - che è fatto sulla base di quanto oggi sta avvenendo in tutte le farmacie della regione e perché questa ha suscitato la reazione astiosa del Borrello?». «Noi stessi - concludono -, analogamente a quanto deliberato dalla Commissione regionale, in conferenza stampa abbiamo invitato la Giunta regionale a prendere atto dell’ingiustizia del ticket e saremo

noi i primi a rallegrarci di una modifica reale del provvedimento quando e se sarà operativa. Per il momento, con buona pace del consigliere Borrello, come amministrazione comunale tuteliamo i cittadini pizzitani che, da lunedì 8 giugno potranno recarsi presso lo sportello comunale appositamente aperto per ricevere il bonus in questione». Ma. Bo.

I conti della Provincia Il Consiglio provinciale di Vibo ha approvato il rendiconto di gestione per l’anno 2008. Esso, secondo una nota dell’Amministrazione, «fa segnare una decisa inversione di tendenza rispetto ai tre anni precedenti, soprattutto con riferimento alla razionalizzazione delle spese. A dimostrarlo c’è l’avanzo di bilancio, pari a circa 400.000 euro, di cui 300.000 immediatamente destinabili a nuovi investimenti».


38 VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

-" 45".1" */4*/6"

&50n0 $".#*" .&5"

"EFCBZPS SFTQJOUJ DJSDB WFOUJ NJMJPOJ EJ FVSP SPTTPOFSJ

*M DBNFSVOFOTF WFSTP JM .BODIFTUFS $JUZ QFS PMUSF  NJMJPOJ EJ FVSP

-nBMMFOBUPSF BODPSB HJBMMPSPTTP o.PUJWBUP F DPOUFOUP EJ QSPTFHVJSFp .B QFS $PCPMMJ USB MF OPNJOBUJPO JO QBODIJOB OPO DnĂƒ TPMP 'FSSBSB

4QBMMFUUJ SFTUB B 3PNB +VWF SFCVT *M QBUSPO OPO NPMMB ;BSBUF F 1BOEFW "NBVSJ SJNBOF 4V ;FOHB o/PO IP QBSMBUP DPO OFTTVOPp *M EFTUJOP 3PTTJ-PUJUP BMMB EFSJWB EJ 5SF[FHVFU EJQFOEF EBMMnPGGFSUB 0HHJ MnJODPOUSP EFDJTJWP

1FS JM QSFTJEFOUF CJBODPOFSP J DBOEJEBUJ TBSFCCFSP DJORVF TORINO - Luciano Spalletti e la Roma non si separano. E quindi sarĂ , con tutta probabilitĂ , Ciro Ferrara il tecnico della Juventus. Anche se Cobolli Gigli, nella mattinata di ieri, aveva avvertito: non c’è solo lui, ma i candidati sono cinque. Ăˆ stato comunque un passaggio chiave, quello del colloquio tra l’allenatore toscano e la presidente giallorossa Rosella Sensi. Nella mattinata di ieri, prima dell’incontro Spalletti-Sensi, c’era stata una frenata, probabilmente diplomatica, da parte del presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, che da Milano aveva lanciato una precisazione a sorpresa: i candidati alla panchina bianconera sono ancora cinque e non è un testa a testa Spalletti-Ferrara. L’unico elemento che potrebbe corroborare tale affermazione, secondo logica, è il fatto che se la scelta fosse giĂ  stata fatta, da tempo sarebbe stata ufficializzata. Ma è difficile pensare ad altri nomi di emergenti (Allegri, Giampaolo, Ballardini) che non costituirebbero comunque garanzie assolute e non sarebbero graditi ai tifosi, soprattutto dopo l’esclusione di Conte. Nella strategia di comunicazione bianconera è anche evidente un intento, quello di non far sentire Ferrara una seconda scelta rispetto a Spalletti e di dimostrare che la societĂ  non si è arresa alla soluzione piĂš facile ed economica. Anche i tempi stretti della decisione (sabato Ferrara potrebbe dover decidere se partire o meno per il Sudafrica con la Nazionale e il club bianconero non può permettersi di perdere altri giorni preziosi per definire i programmi societari, visto che ha giĂ  rinviato di una settimana il ritiro) sono circostanze che portano a Ciro Ferrara. Accanto a lui, arriverĂ  probabil-

*M QSFTJEFOUF EFMMB 3PNB 3PTFMMB 4FOTJ F 4QBMMFUUJ

.PVSJOIP B DBDDJB BSSJWBUJ 5IJBHP .PUUB F .JMJUP

+PTĂƒ F JM TVP OVNFSP QFSGFUUP o4FSWPOP BODPSB USF BDRVJTUJp MILANO - Sono arrivati Thiago Motta e Diego Milito ma servono altri acquisti per fare grande l’Inter. Ne è convinto Mourinho che ieri si è incontrato con Massimo Moratti per fare il punto sul mercato. Al termine del colloquio l’allenatore dell’Inter ha spiegato che ÂŤl’importante è che abbiamo chiuso per Motta e Milito. Per migliorare la nostra struttura manca ancora un centravanti. Quando avremo questa struttura completa saremo piĂš fortiÂť. Carvalho si è offerto pubblicamente all’Inter, Mourinho però preferisce non entrare nel merito della questione: ÂŤDi queste cose non parloÂť Oriali e Branca però stanno lavorando mente un direttore generale, il cui nome è avvolto nel mistero e che dipenderĂ  molto dalle intenzioni

anche per comprare un altro attaccante (Arnautovic) ed un centrocampista. In attesa ovviamente di capire cosa succederà con Ibrahimovic, vero tormentone nerazzurro che andrà avanti ancora per chissà quanto tempo. C’è sempre molta attenzione sulla situazione di Cassano. mercoledÏ sera Oriali ha cenato con l’ex tecnico della Sampdoria Mazzarri. Sembra che l’uomo mercato dell’Inter abbia chiesto notizie su Cassano e sui suoi comportamenti. Voglio l’Inter. Lo va ripetendo da giorni Elano, centrocampista del Manchester City al quale i nerazzurri sono interessati. E lui spera che l’affare vada in porto. di Lippi dopo il 2010. Se sarà Marcello l’uomo delle decisioni tecniche sul mercato, in questo anno di

transizione verrebbero dati piĂš poteri al capo degli osservatori Renzo Castagnini e al consigliere Giampaolo Montali; perchè anche Beppe Marotta, oggetto del desiderio bianconero, ha fatto sapere di non volersi separare dalla Samp. Quanto al mercato, gli affari fatti (Diego e Cannavaro) e quelli praticamente conclusi, come D’Agostino, portano tutti nella direzione Ferrara-Lippi. Potrebbe essere decisivo il parere della coppia CiroMarcello anche sulle partenze: dopo Trezeguet, infatti, il Lione è interessato pure a Camoranesi, una cessione da ponderare bene, perchè quest’anno, nonostante la stagione disgraziata, si è confermato il giocatore di maggior classe dopo Del Piero. PiĂš in generale, si deve disegnare il piĂš presto possibile uno schema di gioco con e per Diego, che non sarĂ  impresa facilissima. Il ds Secco, intanto, sta sondando piste straniere per Mellberg, Poulsen, Tiago, sul conto dei quali c’è unanimitĂ  assoluta tra Ferrara, la societĂ  e il consulente-amico Marcello Lippi. Naturalmente in una sola direzione: cederli subito. ÂŤRimango e non si dica che non sono contento o che non sono motivatoÂť. Ăˆ l’anticipazione di un’intervista che Luciano Spalletti, che ha ribadito di non aver avuto contatti con la Juventus, ha rilasciato a Sky sport 24. ÂŤRimango per il bene della RomaÂť, le parole del tecnico Intanto Amauri resta alla Juve, Trezeguet forse. La pensa cosĂŹ ilpresidente bianconero Giovanni Cobolli Gigli, che entrando in Lega a Milano ha aggiunto: ÂŤDavid è un giocatore maturo, ma in grado di fare almeno altri due campionati alla grande. Se arriverĂ  un’ottima offerta sarĂ  sul mercato, altrimenti ce lo teniamo. Amauri? Sta alla JuveÂť.

MILANO - Ogni giorno ha i propri affanni. Rossi - che ha un contratto in scadenza al 30 giugno - lo incontrerò oggi e vedremo cosa ne scaturirà. Lotito afferma di essere sorpreso dalle dichiarazioni attribuite a Delio Rossi di volersene andare dalla Lazio. Posso anche immaginare che l’attesa e forse le richieste di qualche altro club - aggiunge il presidente - lo abbiano indotto a rompere gli indugi e quindi ad assumere quel tipo di posizione. Ora la società è consapevole che deve fare una scelta e si assume tutte le responsabilità. Lo farò io nell’interesse del club. Qualcuno ha fatto il nome di Walter Zenga come possibile sostituto di Rossi. Io non ho parlato con nessun allenatore e non lo farò fintanto che non si dovesse chiudere la partita con Rossi. Lotito non ha

dubbi neanche sulla possibilitĂ  di trattenere Zarate e Pandev (foto). ÂŤMi avete mai visto preoccupato per Zarate? e ad oggi nessuna squadra mi ha chiesto PandevÂť.

*M UFDOJDP TV ;BNQBSJOJ o/PO DPOEJWJEP DFSUF DPTFp

#BMMBSEJOJ VO SJNFEJP EJ OPNF BEEJP "NNFUUF o1SPCBCJMF DIF JP MBTDJp PALERMO - La soluzione probabile è l’addio. Per la prima volta Davide Ballardini comincia a parlare di un divorzio dal Palermo. Il tecnico romagnolo ha spiegato le ragioni di un rapporto giunto al capolinea, so-

prattutto con Zamparini. “Non ho detto che Zamparini mi ha stressato. Il presidente ha una maniera tutta sua di gestire i rapporti col tecnico e le scelte. Ci siamo confrontati, ho espresso la mia opinione e probabilmente si troverĂ  una soluzione. E la soluzione probabile è l’addio, è probabile che ci si lasci. Anche se non è ancora detto perchè ci siamo dati una scadenza, che è il dieci di questo mese, ma tutto è stato fatto in maniera serena. Ho incontrato il presidente dopo una stagione esaltante e non ho condiviso certe esternazioni, non condivido un certo modo di gestire i rapporti e certi interventi. Ma io nei confronti di Zamparini nutro grande stima, cosĂŹ come gli ho dettoâ€?. Ballardini assicura di non essere d’accordo con nessun club: “Al momento non sono stato contattato da nessunoâ€?.

1FS JM QSFNJFS Ăƒ RVBTJ SFTB o%J HJPDBUPSJ JO HBNCB DF OF TPOP .B BODPSB OFTTVOB DFTTJPOFp

-nBHFOUF o"TQFUUJBNP VOB QSPQPTUB QFS DPODMVEFSFp

#FSMVTDPOJ ,BLÂť DPNF 4IFWDIFOLP

.FMP PSNBJ EJ VO WJPMB TCJBEJUP *M DPOUBUUP DPO Mn*OUFS DnĂƒ TUBUP

*M QSFNJFS 4JMWJP #FSMVTDPOJ IB BOOVODJBUP DIF MVOFEÇ QSPTTJNP JODPOUSFS ,BL QFS EFGJOJSF JM GVUVSP EFM HJPDBUPSF CSBTJMJBOP

/PO SJTQBSNJB MF DSJUJDIF WFSTP "ODFMPUUJ o$PO MF NJF UBUUJDIF JM .JMBO BWSFCCF WJOUPp MILANO - Se in panchina ci fosse stato lui, il Milan sarebbe andato ben oltre il terzo posto. Berlusconi dice che quest’anno qualcosa non ha funzionato, senza risparmiare critiche a Ancelotti: Questa stagione l’abbiamo persa perchè in certe partite non abbiamo adottato la tattica che io consigliavo da ex presidente. Su Kakà, che rischia di es-

sere il primo campione rossonero venduto solo per fare cassa, non fa nomi, ÂŤaltrimenti aumentano i prezziÂť, ma pensa giĂ  al colpo di

mercato con cui sopperire. ÂŤDi giocatori in gamba ce ne sono tanti. Il Milan - spiega - dovrĂ  guardare a una punta veraÂť. Il premier ha pa-

ragonato la vicenda di KakĂ  a quella di Shevchenko, che dal Milan passò al Chelsea, al quale era stata fatta un’offerta “alla quale noi non potevamo replicare, per cui scelse di andare altroveâ€?. LunedĂŹ il premier avrĂ  un lungo colloquio telefonico con KakĂ . Berlusconi intanto rassicura: ÂŤNon c’è ancora nessuna cessioneÂť.

ROMA - Felipe Melo sembra sempre piĂš vicino all’Inter. L’agente del giocatore ha infatti invitato i due club a incontrarsi per discutere l’eventuale passaggio in nerazzurro del brasiliano. Il procuratore di Felipe Melo, attraverso il suo addetto stampa, Emiliano Froldi, precisa: “Il contatto con l’Inter c’è stato, noi abbiamo invitato il direttore sportivo dei nerazzurri, Marco Branca, a fare una proposta alla Fiorentina, cosĂŹ da raggiungere un accordo con loro. Il signor Branca si è comportato finora con la massi-

ma correttezza e ci aspettiamo che adesso rispetti la parola data presentando un’offerta al club viola�.


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 39

SPORT

$BMDJP 7JPMFO[B QFS MB DPQQB EFM #SBTJMF

$BMDJP $POGFSNBUJ UFDOJDP F CPNCFS

4DPOUSJ GSB UJGPTJ 6O NPSUP F  GFSJUJ

1BQBEPQVMP F %J 7BJP #PMPHOB SJQBSUF EB MPSP

SAN PAOLO - Una persona è morta e sette sono rimaste gravemente ferite negli scontri tra tifosi prima dell’incontro tra Corinthians e Vasco da Gama per la semifinale di Coppa del Brasile. La polizia di San Paolo non ha reso note le circostanze della morte del tifoso del Corinthians, che potrebbe essere dovuta alla reazione eccessivamente violenta della polizia stessa. Gli scontri sono cominciati quando un autobus carico di tifosi del Corinthians si è affiancato ad una carovana di 15 pullman di tifosi del Vasco provenienti da Rio de Janeiro. Non sono ancora chiare le circostanze, ma lo scontro tra tifoserie è presto degerato, con cariche della polizia, un autobus dato alle fiamme, numerose auto distrutte e decine di feriti, dei quali sette gravi. Ventisette persone sono state fermate. L’incontro, finito 0-0, si è poi svolto regolarmente.

BOLOGNA - Le basi sulle quali il Bologna ha deciso di costruire una squadra che punti a qualcosa di piÚ della salvezza sono Giuseppe Papadopulo, il tecnico che ha guidato la squadra nelle ultime sette giornate e Marco Di Vaio che con i suoi 24 gol a Bologna ha trovato una seconda giovinezza. Con il ’Papa’ c’era un accordo verbale al momento dell’ingaggio che non è venuto meno. Per lui contratto di un anno, ma con l’ambizione, condivisa, di costruire insieme un progetto. Papadopulo ha chiesto di sfoltire l’organico, per avere a disposizione meno quantità, ma piÚ qualità. Qui - ha detto il tecnico - ci sono le possibilità di fare calcio a buon i livelli, si sta bene e si lavora bene. Dopo un campionato in emergenza adesso si può lavorare per costruire qualcosa di importante.

+FGFSTPO EFM 7BTDP F %PVHMBT EFM $PSJOUIJBOT OFM DPSTP EFMMB TFNJGJOBMF

-nBMMFOBUPSF EFM #PMPHOB 1BQBEPQVMP NFOUSF GFTUFHHJB MB TBMWF[[B JO TFSJF "

$POGFEFSBUJPOT *M CBCZ EJGFOTPSF EFMMn*OUFS BHMJ PSEJOJ EJ -JQQJ *M .POEJBMF DIF TJ HJPDB MnBOOP QSPTTJNP Ăƒ VO PCJFUUJWP DPODSFUP

" 4BOUPO MnB[[VSSP EPOB *M QSJNP QFOTJFSP Ăƒ QFS .PVSJOIP o5BOUJ NFSJUJ TPOP BODIF TVPJp FIRENZE - Di sogni e speranze è piena la valigia di Davide Santon, il ’bambino’ interista che ha sorpreso il calcio italiano e stregato il ct Marcello Lippi. Ora la tiene con sè al quartier generale azzurro di Coverciano, ma potrebbe servirgli per raggiungere il Sudafrica, per la Confederations Cup certo, poi forse anche per il Mondiale. Allora i sogni diventerebbero realtĂ , con cui alimentare sempre piĂš le speranze. Due in particolare, diventare il Maldini dell’Inter e di giocare e vincere la Coppa del Mondo come Bergomi. Sarebbe la parabola perfetta di un predistinato che si sente “uno normaleâ€?. Emulare Bergomi, un pezzo di storia nerazzurra che diventò campione del mondo a 19 anni. Il ’bambino’, come lo chiamò il suo tecnico Mourinho, di anni ne ha 18 e l’anagrafe dice che nel 2010 in Sudafrica è

Gli appuntamenti degli Azzurri 1 Sabato 6 Pisa, ore 20.50 Italia-Irlanda del Nord (amichevole) 2 Domenica 7 Trasferimento aereo in Sud Africa 3 MercoledĂŹ 10 Pretoria, orario da definire Italia-Nuova Zelanda (amichevole) 4 LunedĂŹ 15 Pretoria, ore 20.30 Stati Uniti-Italia (Confederations Cup) 5 GiovedĂŹ 18 Johannesburg, ore 20.30 Egitto-Italia (Confederations Cup) 6 Domenica 21 Pretoria, 20.30 Italia-Brasile (Confederations Cup)

1 Italia

2

AFRICA

1B[[JOJ .BTDBSB 4BOUPO F .BSDIFUUJ JO BMMFOBNFOUP

perfettamente in regola per ripercorrere le gesta dello ’zio’ Bergomi. “Non lo conosco, ma spero di poter essere per questa nazionale il Bergomi senza baffi. Spero proprio di poter ripetere la sua impresa�. Il ct azzurro ha sempre ricoper-

/VPUP 3JDVDJUP MP TUSBQQP DPO #BSFMMJ

5SFHVB TV .BMBHĂ? &n MVJ JM QSFTJEFOUF

-F NFEBHMJF EFJ .POEJBMJ EJ OVPUP BM WJB B 3PNB EBM  MVHMJP BM  BHPTUP

ROMA - Giovanni Malagò resta presidente di Roma 2009, il terremoto annunciato non c’è stato. A meno di cinquanta giorni dal via dei mondiali di nuoto i vertici del comitato organizzatore restano in sella: se non si ricuce lo strappo che nelle ultime settimane aveva fatto calare il gelo tra Malagò e il presidente della Fin, Paolo Barelli, almeno si evita la rottura. Il cda riunitosi ieri al Foro Italico ha confermato il patron dell’Aniene alla guida del comitato, e il direttore generale, Roberto Diacetti. La federnuoto ha ottenuto però l’inserimento di un amministratore con funzioni di coordinamento. La nomina ufficiale non è stata ancora fatta.

to di elogi questo ragazzo che coltiva sogni, ma è tosto, quadrato, razionale. La strada per il mondiale passa per l’amichevole di sabato a Pisa con l’Irlanda del nord e la Confederations Cup, oltre ovviamente che per la conferma nella

3 4 6

5 Sud Africa

ANSA-CENTIMETRI

' .PTMFZ OPO BCCBTTB J UPOJ BODPSB UFOTJPOJ USB 'JB F UFBN

%FTJEFSJP EJ TQPSU PMUSF MF QPMFNJDIF ISTANBUL - La voglia di serenità .BTTB WFSTP *TUBOCVM alberga anche in un mondo eccentrico e un pò folle come la Formula o&n VOB QJTUB TQFDJBMF 1. Ma chi avrebbe l’autorità non fa TBSFCCF VO TPHOP nulla per rasserenare il clima. Max WJODFSF BODPSBp Mosley, che mercoledÏ ha ribadito che i team ’ribelli’ o si adeguano alle regole che fa la Fia, padrona della F1, o possono farsi il loro campionato, invece alle scuderie della Fota, guidate dalla Ferrari, non ha ancora dato una risposta alle loro richieste, esplicite nell’iscrizione condizionata al Mondiale. Ma ai team che reclamano il rispetto del *M QJMPUB 'FMJQF .BTTB JO BSSJWP B *TUBOCVM Patto della Concordia e un campionato 2010 con le regole rompe. Intanto, però, il numero attuali non racconta ancora nulla. della fronda cala: dopo la WilDue strategie opposte, in rotta di liams, anche la Force India ha scelcollisione: se qualcuno non cam- to di correre comunque nel prossibia strada il giocattolo davvero si mo mondiale. Eppure in quest’atte-

sa irreale si percepisce la voglia di tornare a occuparsi di sport. Felipe Massa è il re di Istanbul: nelle precedenti quattro edizioni è stato fortissimo e nelle ultime tre prove il brasiliano ha messo in riga tutti: Sarebbe un sogno vincere per la quarta volta. Questa è una pista speciale. Sarà perchè è antioraria, mi piace da morire. Farò di tutto per riuscirci. Sarà la vittoria piÚ difficile. Anche Raikkonen vorrebbe una Ferrari in vetta, non a metà classifica: Presto torneremo a vincere - dice Kimi, che pure ama questa pista - Ci proviamo, poi non posso promettere che accada qua. Per la Ferrari a questo punto è importante fare buoni risultati, piÚ punti possibile, provare a vincere. Prima o poi accadrà.

/B[JPOBMF JO SJUJSP 1SFPDDVQB JM HJOPDDIJP EJ (BUUVTP prossima stagione. “Comunque vada è stata una stagione bellissimaâ€?. La sua crescita, dice, è merito di Mourinho. “Se ho collezionato presenze lo devo a lui, con un allenatore italiano non avrei giocato tantoâ€?. Per i ventuno convocati di Lippi per l’amichevole di domani dell’Italia contro l’Irlanda del Nord è giĂ  cominciato il ritiro di Coverciano. I giocatori chiamati invece dal ct direttamente per la Confederations Cup arriveranno a Firenze dopo la partita degli azzurri a Pisa contro gli irlandesi. Preoccupazione rientrata nel clan azzurro per Rino Gattuso: il centrocampista del Milan e della nazionale, reduce da un grave infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fermo 5 mesi, ha svolto ieri lavoro differenziato semplicemente per seguire un preciso programma di lavoro stabilito da tempo.

5FOOJT $JCVMLPWB F 4UPTVS CBUUVUF

4BGJOB,V[OFUTPWB 3VTTF DIF WPMBOP JO GJOBMF

-B SVTTB %JOBSB 4BGJOB TVQFSB %PNJOJLB $JCVMLPWB DPO VO EPQQJP 

PARIGI - Per la seconda volta nella storia, il torneo femminile del Roland Garros avrà una finale tutta russa. Nel 2004 Anastasiya Myskina surclassò Elena Dementieva, mentre sabato saranno Dinara Safina e Svetlana Kuznetsova a contendersi il titolo dello Slam francese. Pronostici rispettati, dunque, nelle due semifinali: la Safina, alla sedicesima vittoria di fila sulla terra, ha superato con un doppio 6-3 la slovacca Dominika Cibulkova; la Kuznetsova ha sconfitto 6-4, 6-7, 6-3 l’australiana Samantha Stosur. Per entrambe una finale persa a Parigi: la Kuznetsova nel 2006 contro la Henin, la Safina lo scorso anno contro la serba Ana Ivanovic.


40 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

SPORT Anche ieri fumata nera per la scelta del nuovo allenatore che guiderà la squadra amaranto

S E R I E

B

Reggina-Novellino, domani l’incontro REGGINA

Dopo i contatti dei giorni scorsi, atteso confronto tra i dirigenti e l’ex tecnico del Torino

REGGIO CALABRIA — Giornata

di trepidante attesa. Ma la fumata bianca dell’annuncio del nuovo allenatore non è arrivata neanche ieri, come invece si credeva. Bisognerà aspettare ancora qualche giorno: forse questo fine settimana, al massimo la metà della prossima. Tutto dipende dall’esito dell’incontro definitivo che Walter Novellino e la Reggina avranno domani. Dopo gli intensi contatti dei giorni scorsi, in cui è stato raggiunto un accordo di massima, la società amaranto ed il tecnico ex Toro hanno deciso di sedersi attorno ad un tavolo e discutere de visu i programmi della prossima stagione. Il progetto della Reggina di un immediato ritorno nella massima serie, attraverso un campionato di vertice che scongiuri il rischio dei play off, sembra sia stato sposato in pieno da Novellino. L’allenatore campano si dice pronto ad accettare la sfida alla guida degli amaranto. E anche sul fronte economico l’accordo sembra sia stato raggiunto: un contratto annuale (compenso di 600mila euro) con l’opzione del rinnovo per la stagione successiva. Adesso si tratta di discutere solo delle questioni prettamente tecniche e sulla composizione dell'organico. E’ proprio su questo punto che il tecnico esigerà determinate garanzie, che la società prenderà in considerazione e poi deciderà. Novellino è la prima scelta della Reggina, che tuttavia ha annotato sul suo taccuino anche altri nomi: quello di Stefano Pioli, che è in scadenza di contratto col Piacenza, e di un allenatore che al momento è impegnato con i play off di serie B. Gli indizi

2ª D I V I S I O N E

A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

E ORA FACCIAMO UNA CORAZZATA primi segnali lanciati dalla società sono assolutamente convincenti. La Reggina punta sull’esperienza, sul carattere, sulla grinta di Walter Novellino per riconquistare la serie A, rientrandovi dalla porta principale: ovvero senza passare dalla lotteria dei play off. Pare che l’accordo di massima con l’allenatore esista già e che anche lo scoglio più importante, rappresentato dalla retribuzione del tecnico, sia stato superato. Ma nulla è ancora messo nero su bianco ed è d’uopo sottolineare il grado d’incertezza che contraddistingue le trattative nel mondo del calcio. Ad ogni modo, la dirigenza amaranto ha iniziato a lanciare all’ambiente segnali concreti. E’ un indice di serietà che va apprezzato e tenuto in adeguata considerazione. La Reggina sta dimostrando di essere un club sano dal punto di vista economico-finanziario e che dispone di una solida (per quanto sottodimensionata) organizzazione societaria. La retrocessione non ha scalfito la competitività del “Sant’Agata”, anzi ha fornito una conferma dei programmi ambiziosi che, nel lungo periodo, Foti intende realizzare. Novellino è uno specialista in

I

Walter Novellino

porterebbero a Silvio Baldini, altro tecnico stimato dal presidente Lillo Foti, attualmente alla guida dell’Empoli. Per quanto riguarda il calciomercato, è ancora presto per parlare dei futuri movimenti. Tutto infatti dipenderà dal nuovo allenatore. Continuano però i sondaggi da parte degli altri club con la società calabrese. I giocatori più “ambiti” sono Edgar Bar-

reto, per il quale sono giunte richieste di informazioni da Lazio, Fiorentina e Atalanta, e Franco Brienza. Per quest’ultimo ha avviato contatti il Parma. L’attaccante della Reggina, sotto contratto per i prossimi due anni, vorrebbe cambiare aria considerato che da mesi il suo rapporto con la tifoseria è incrinato. Angela Latella

PLAY-OUT Centinaia di tifosi seguiranno la squadra nella decisiva trasferta contro la Val di Sangro

VIBONESE

VIBO VALENTIA — Al grido di “Invadiamo Atessa”, è mobilitazione in città in vista della trasferta di domenica che vale l’intera stagione. Dopo la prova di domenica scorsa ed il ritorno del tifo quello caldo e vero, un nuovo feeling si è instaurato tra squadra e tifoseria e nessuno vuole più romperlo, nella speranza che non sia troppo tardi. I tifosi rossoblu hanno seguito con interesse anche la settimana di lavoro preparatorio sul manto erboso del Luigi Razza apprezzando lo spirito del gruppo e l’impegno profuso dai ragazzi agli ordini dell’allenatore Angelo Galfano. Il calore della curva, che ha rispolverato antichi ed affascinanti slogan, e la risposta sul campo dei giocatori ha convinto tutti che è vero: il tifo può essere l’uomo in più a supporto della squadra e non deve mancare soprattutto fuori casa. Dunque, la decisione: domenica tutti in Abruzzo! La mobilitazione è già partita e for-

Vibo Valentia si mobilita per sostenere i rossoblù

te è il fermento. Si punta a portare sugli spalti di Atessa fino a duecento vibonesi, obiettivo non semplice, ma raggiungibile. In base alle notizie che corrono tra tifosi e blog, è già stato riempito un

promozioni dalla cadetteria. Non è per caso che si riesce a compiere questa impresa quattro volte, peraltro in altrettante piazze, tra cui quella difficilissima di Napoli. “Monzon” è una garanzia, su questo non ci piove. Certo, sarà necessario allestire un organico che sia all’altezza delle aspettative del tecnico. Non basta un buon direttore d’orchestra per un concerto degno di una platea esigente e dal palato fine come quella reggina. Da fonti societarie si apprende che l’accordo decisivo con il trainer si terrà nel weekend, forse già domani. Questo significa che, nel caso in cui dovesse filare tutto liscio, la prossima settimana i vertici di via delle Industrie potrebbero tornare al lavoro per allestire l’organico. In questi anni la Reggina ha avuto la pessima abitudine di non agire così e di mettere in piedi la rosa dei calciatori a fine agosto, oltre agli eventuali (e finora sempre necessari) ritocchi di gennaio. Giocare d’anticipo potrebbe avvantaggiarci rispetto alle altre aspiranti alla promozione. E l’idea di una squadra che si presenti all’inizio del campionato come una super-corazzata non ci dispiace affatto.

pullman, quello messo a disposizione dalla Provincia, mentre un altro pullman è stato messo a disposizione dal Comune e si punta a riempire velocemente anche questo, con l’impegno che un terzo autobus

(pagato dalla società, se non addirittura direttamente dal tifo organizzato), è pronto per essere attrezzato in caso di necessità, mentre è ormai certo che molti partiranno da Vibo Valentia con mezzi propri. Dunque, comprendendo il momento delicato e la volontà dei vibonesi di partecipare attivamente a questa sfida eccezionale, la Provincia e il Comune hanno messo a disposizione due pullman per la trasferta di Atessa. Il viaggio ovviamente è gratuito e l’unico costo, per chi deciderà di partire, sarà solo quello del biglietto dello stadio che costerà 12euro (compreso di prevendita). In agitazione gli Ultras organizzati, che mettono a disposizione il loro sito internet per la prenotazione del posto, mentre i soliti punti di riferimento tra gli esercizi commerciali abitualmente frequentati dai tifosi offrono a loro volta l’appoggio logistico alle prenotazioni. Insomma, ambiente carico e mobilitato affinché si esorcizzi l’ultima

paura rimasta: Val di Sangro in casa ha avuto in questo campionato un ritmo da play-off e dunque non sarà agevole affrontare un simile avversario che scenderà in campo sapendo che l’unico risultato utile è la vittoria. E c’è un solo modo per riuscirci: scatenare un tifo eccezionale per non far sentire soli i giocatori che difendono i colori rossoblu di una città che, oggi più che mai, ha capito quanto sia importante restare tra i professionisti. Intanto, la squadra si prepara. Galfano studia la disposizione tattica migliore per imbrigliare gli uomini di Petrelli. L’ipotesi che si fa strada è quella di una disposizione cosiddetta a “albero di natale”, ovvero un 4-3-2-1 che sfrutti la condizione e le capacità di movimento, anche senza palla, di Vincent Taua, da supportare con due uomini che agiscano preferibilmente sulle fasce (Di Franco e Polito più probabile, tenendo in caldo Melis nel caso in cui servisse dover dare maggiore spinta in avanti), ma tenendo ben bloccato il centrocampo con i tre moschettieri (Pirrone, Ruscio e Di Mauro) a fare da baluardo della linea difensiva (con Ranellucci a destra a bloccare le velleità di Simone Grillo, Bica Baden a sinistra e Orefice e Bianciardi centrali). Ultimi ritocchi prima di dare il via alla spedizione in Abruzzo con un solo obiettivo: conquistare Atessa. Maurizio Bonanno


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 41

SPORT 2ª D I V I S I O N E

IL TEST DEL GIOVEDI’ Ieri 15 reti ai giovani della formazione Berretti. Presente anche Caputo

Buon galoppo anti-Pescina CATANZARO

CATANZARO — Due tempi regolamentari hanno caratterizzato il galoppo settimanale del Catanzaro, impegnato domenica prossima nel match casalingo di ritorno della semifinale plaj-off contro il Pescina. Al “Nicola Ceravolo”, sparring partner la formazione della Berretti, allenata da mister Aloi, il tecnico Nicola Provenza ha schierato tutta la rosa a disposizione, con l’unica eccezione dell’attaccante Falomi, alle prese con una leggera sciatalgia. In campo, nella prima frazione di gioco lo stesso undici iniziale di domenica scorsa ad Avezzano, con una linea difensiva, quindi, davanti al portiere Nugero, composta da Francesco Montella, Gimmelli, Di Maio e Ciano; sulla linea mediana si sono mossi Corapi, Berardi, Zaminga e Tomi. Tandem d’attacco composto da Antonio Montella e Iannelli. Per quanto concerne la formazione allenatrice, questo lo schieramento: Mancinelli; Lia, Alfieri, Scigliano, Falcone; Trapasso, Audino, Capicotto, Figliomeni; Melissari, Tolomeo. Sette le reti messe a segno, grazie alla tripletta di Iannelli, alla dop-

La serenità di mister Provenza: la concentrazione è alta. Gruppo in buone condizioni

Il tecnico giallorosso, Nicola Provenza

pietta di Tomi ed ai gol di Antonio e Francesco Montella. Nel secondo tempo, in campo un undici completamente diverso, con Cristofaro in porta (Parisi tra i pali della formazione Berretti al posto di Mancinelli), Sorrentino ed Armenise difensori esterni con De Franco e Di Meglio centrali. In mezzo al campo Benincasa G. e Bruno, con Mangiacasale e Pippa sulle fasce. In attacco l’accoppiata CaputoFrisenda. A rinforzare la compagine della Berretti nei secondi quarantacinque minuti, Cardascio, Gaglione e l’ivoriano Diarrà. Questo ad ogni buon fine lo schieramento: Parisi; Benincasa P., Lia, Noto, Barberio; Cardascio (sostituito dopo dieci minuti dal giovane Grotteria, causa un fastidio al ginocchio), Cittadino, Capicotto, Gaglione; Melissari, Diarrà. Otto i palloni raccolti dal fondo della rete da parte di Parisi. Alla “consueta” settimanale cinquina di Frisenda, hanno fatto riscontro la doppietta di Caputo (un gol su rigore) e la rete del difensore Armenise. Per la formazione allenatrice l’unica segna-

tura porta la firma di Cittadino. Risultato finale, quindi, 15-1. «Un allenamento alquanto intenso – ha sottolineato mister Provenza, intrattenendosi con i giornalisti -. Discreto il tono, discreto il ritmo, buone alcune combinazioni, così come alta la concentrazione tenuta nel corso dei due tempi regolamentari disputati. Diciamo di una seduta in linea con il lavoro svolto ultimamente, considerando che i giorni passano e la stagione volge al termine, per cui bisogna essere essenziali nel lavoro, restando in campo quel giusto tempo che consente di determinare l’efficacia dell’allenamento». Quanto alla formazione che domenica scenderà in campo, esplicito lo stesso tecnico. «In linea di massima – ha sottolineato – abbiamo una base relativa al discorso di domenica scorsa, anche se dovrò valutare la condizione sia fisica, che motivazionale, dei singoli, tenendo anche conto non solo dell’undici da mandare in campo, ma anche di quei giocatori che siederanno in panchina».

Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Cna e Cicas, che si sono impegnate per far aderire i loro associati ad un circuito che praticherà sconti ed agevolazioni a chi, ad esempio, all'atto dell'acquisto mostrerà il tagliando dei play off oppure, per la prossima stagione agonistica, sottoscriverà l’abbonamento. Ma non è tutto. Nascerà, in vista del campionato 2009/2010, una tessera di raccolta punti negli esercizi commerciali e si potrà, inoltre, pensare

ad istituire in maniera concreta una prima forma di azionariato popolare. Azionariato popolare che possa sorreggere, seriamente, le sorti dell’Fc. Le aziende aderenti si impegneranno ad apporre il logo dell'iniziativa sulle proprie vetrine e saranno così facilmente riconoscibili. Soddisfazione, infine, è stata espressa da Giuseppe Soluri, socio di minoranza del Catanzaro, presente all’iniziativa.

Mario Mirabello

L’INIZIATIVA Nato dalla sinergia tra la società giallorossa e la Camera di commercio

Parte il progetto “In rete per la ripresa” CATANZARO — Valorizzare, oltre che l’Fc, anche le risorse del territorio e dunque l’offerta di produzioni tradizionali locali. Il tutto, poi, utilizzando la passione sportiva come leva per la creazione di condizioni di sviluppo per l’economia dei tre colli. In sintesi, è questo l’obiettivo del progetto “In rete per la ripresa”, nato dalla sinergia tra la Camera di commercio di Catanzaro e il club giallorosso e presentato ufficialmente ieri mattina. «Ci siamo dovuti inventare qualcosa di innovativo - ha spiegato Paolo Abramo, presidente della Ccia, durante la conferenza stampa di presentazione - per aiutare il Catanzaro calcio. La legge ci impedisce di sovvenzionare direttamente, tramite sponsorizzazioni, le società per azioni. Quindi, abbiamo pensato ad un progetto che coinvolgesse i piccoli imprenditori catanzaresi e che possa servire per far aumentare i consumi all'interno della città. Si tratta di una mossa di marketing territoriale

Nelle foto il tavolo dei relatori durante la conferenza stampa di ieri. Qui, a fianco, Paolo Abramo e Giuseppe Soluri

volta a promuovere i consumi in città tramite l'immagine del Catanzaro e viceversa». Nel corso dell’incontro, con la stampa, il direttore generale della Camera di commercio, Maurizio Ferrara, ha illustrato, nei dettagli,

il piano. Il progetto avrà durata almeno annuale e partirà già nell’immediato, poiché il Catanzaro è impegnato nell’avventura play off. E’ stata sottoscritta un’intesa con alcune associazioni di categoria, quali

Vittorio Ranieri

Norme tutte da interpretare. Ma la società intende davvero iscriversi in Seconda divisione?

VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — In città il tema più dibattuto, al di là delle questioni prettamente tecniche come la scelta del nuovo allenatore, è la “questione ripescaggio”. Difficile, obiettivamente, interpretare i criteri e le conseguenti norme. La Vigor Lamezia è stata ripescata una sola volta dalla serie D alla vecchia C2. Ora, il punto è capire se sono passati cinque anni o, se la prossima stagione, deve intendersi come la sesta. In-

Vigor Lamezia, tiene banco la “questione rispescaggio” somma, per la società di via Marconi il dilemma è: “conviene” o meno presentare la domada? E’ opportuno produrre la necessaria documentazione con relativa fideiussione? Certo è che, quella della scorsa stagione, sarà restituta. Ergo, quand’anche la società dovesse ripresentarne un’altra non sprecherebbe granché, giacché in ogni caso la Lega Pro restituirebbe la somme al mittente. Quindi, a parere dei

più, tanto vale provarci. E poi, a legittimare le aspettative, esiste la concreta possibilità che almeno otto-nove società saranno quasi certamente radiate dalla Lega Pro. Detto, ciò, e al di là di altre circostanze che favorirebbero la Vigor rispetto per esempio alle altre ultime degli altri due gironi (Pizzighettone e Rovigo) già ripescate lo scorso anno, la società biancoverde potrebbe davvero essere riammessa in Se-

conda divisione. Ma c’è la volontà di perorare la causa fino in fondo? Vedremo. Intanto, nella giornata di ieri, nessuna grande novità per quanto riguarda l’area tecnica. Confermata l’indiscrezione di Maglia nuovo ds, con allenatore uno tra Rigoli e Costantino. Nelle prossime ore sono attese notizie uffiaciali da via Marconi. Antonio Cannone

Il presidente della Vigor, Paolo Mascaro


Pag. 42

APPUNTAMENTI il Domani

Venerdì 5 Giugno 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

CATANZARO Un incontro organizzato dall’Associazione Ra.Gi. Onlus in collaborazione con Fondazione Betania presso il centro sportivo di Giovino “Pala Pulerà”

“Insieme senza limiti e senza tempo” Il primo Atelier di Danza Movimento Terapia Espressivo Relazionale in scena oggi alle ore 16 nel quartiere marinaro CATANZARO — Si svolgerà oggi alle ore 16,00 sul campo di Basket del Centro Sportivo PoliGiovino il primo Atelier di Danza Movimento Terapia Espressivo Relazionale organizzato a Catanzaro Lido dall’Associazione Ra.Gi. Onlus in collaborazione con Fondazione Betania. «Avviare all’interno di Fondazione Betania un’esperienza di DanzaMovimentoTerapia – ha affermato Elena Sodano presidente della Ra.Gi. - ha avuto un impatto notevole. Un incontro stimolante a livello professionale, formativo, di crescita personale ed emotiva. Una sfida non di poco conto pensare e realizzare un progetto terapeutico adeguato e congruente con le caratteristiche del contesto e degli utenti. Stare in ascolto delle nostre sensazioni ed emozioni, con i nostri pensieri ed interrogativi, ha sostenuto fino alla fine tutte le ipotesi di lavoro, la definizione degli obiettivi, la scelta delle attività e delle musiche, gli stili di conduzione, la qualità delle proposte: la progettazione, la modulazione di un setting adeguato sia

per gli anziani sia per le ragazze. Nei primi tempi, la gestione della tensione emotiva, accresciuta dal dover continuamente improntare nuove proposte “su misura per loro” , assorbiva la maggior parte del nostro spazio mentale. Nel tempo, consolidando una struttura stabile di setting e una gamma di attività “testate” a cui fare riferimento, la nostra attenzione si è potuta spostare maggiormente sul piano della relazione». A proposito delle finalità Elena Sodano ha precisato: «Gli obiettivi che ci siamo posti sono: l’attivazione/stimolazione fisica e sensoriale per risvegliare la percezione di sé ed il piacere funzionale, re-integrare l’immagine e il confine corporeo, facilitare la relazione e lo scambio interpersonale, promuovere il riconoscimento e la valorizzazione delle risorse personali attraverso l’espressione creativa e la costruzione coreografica. “Insieme Senza Limiti e Senza Tempo” sarà un incontro le cui attività di Dmt-Er proposte mireranno a restituire all’altro l’esperienza di essere visto e

riconosciuto per sentirsi portatore di valori e di possibilità psico-fisiche. Un laboratorio, iniziato nel mese di luglio 2008, che ha coinvolto gli ospiti di Betania del settore Anziani e Disabili e un gruppo di bambini e adolescenti di Decollatura, Chiaravalle e Caraffa che hanno seguito le metodologie attivate dalla Ra.Gi.». L’iniziativa è stata attuata grazie ad un progetto del Dipartimento 10 della Regione Calabria, Settore Politiche sociali, e grazie alla disponibilità dimostrata dalla Provincia di concedere, per più giorni, la struttura del Pala Pulerà per lo svolgimento della manifestazione; madrina sarà proprio il presidente della Provincia Wanda Ferro. A tal proposito il presidente Sodano ha commentato: «Sono onorata che il presidente Ferro abbia accettato di essere presente e dare il via ad un laboratorio le cui metodologie terapiche rappresentano un punto di svolta nell’impostare la relazione di cura, in quanto agiscono attraverso un uso psicoterapico del movimento quale mezzo espressivo per l’integrazione psico-fisica dell’individuo. Il mio grazie – ha concluso Elena Sodano - va al Presidente della Fondazione Betania Don Biagio Amato e tutti gli operatori dell’Area Anziani e dell’Area Disabili, coordinati dai dottori Massimo Iera e Massimo Torregrossa che in questi mesi non ci hanno lasciato mai soli e ci hanno supportato permettendoci di lavorare in maniera tranquilla. Un grazie particolare va all’assessore provinciale al bilancio Giovanni Merante che per mesi e mesi ci ha sostenuti nell’organizzazione logistica di tutta la manifestazione. Per la riuscita dell’Atelier di Dmt-Er sono state necessarie alcune collaborazioni tra cui quella con l’Azienda speciale per la gestione di impianti e strutture della Provincia, con Catanzaro Servizi Spa, con Aimeri Ambiente e con il Comune di Catanzaro, Assessorato Politiche Sociali». Rita Macrì

Un gesto che ben rappresenta il fine del progetto

La trasmissione televisiva è andata in onda all’interno dell’interessante talk show “Verso Camelot”

“Ospedale Online Tv” all’ultima puntata CATANZARO — Prosegue il viag-

gio nel mondo della sanità catanzarese da parte della rubrica televisiva “Ospedale online Tv”, condotta da Domenico Gareri e trasmessa all’interno del talk show “Verso Camelot”. Nel corso dell’ultima puntata, le telecamere di “Ospedale online tv” hanno fatto capolino nel Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’A.o. “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, diretto dal dott. Domenico Romano. Dipartimento all’interno del quale affluiscono quattro specialità, ovverossia la chirurgia vascolare, quella plastica, la toracica e infine l’unità senologica. Il dott. Romano, prendendo

spunto da una domanda rivoltagli da Gareri su quella che l’affluenza da parte dei malati, ha anticipato come sia prossima l’apertura di un nuovo blocco di sale operatorie. Ciò permetterà anche di rispondere alle esigenze dei tanti pazienti (circa ottocento) che sono in lista d’attesa per sottoporsi agli interventi di cui necessitano. «E’ naturale – ha spiegato Romano – come le urgenze abbiano la precedenza, anche a fronte di tempi d’attesa a volte più lunghi del previsto per via della mancanza di sale operatorie». Parlando, poi, dell’attività svolta all’interno dell’U.o. di Chirurgia Generale, il dott. Romano ha sot-

tolineato come un numero elevato di neoplasie riguardino l’apparato digerente e, di conseguenza, come sia importante la prevenzione, in particolar modo, per il tumore del colon. In questi casi, è consigliabile sottoporsi ad una colonscopia al sorgere dei primi sintomi». Nella seconda parte della trasmissione, invece, in compagnia del dott. Girolamo Placido, s’è affrontato il tema della chirurgia vascolare, disciplina che si occupa di patologie legate all’aorta. E’ così emerso come tutte le nuove tecniche prediligano interventi il meno possibile invasivi, in modo da essere tollerati dai pazienti.

«Un incontro stimolante a livello professionale, formativo, di crescita personale ed emotiva. Un progetto terapeutico adeguato alle caratteristiche degli utenti»

Elena Sodano

Nella Locride la raccolta di indumenti usati a cura della Cooperativa “Felici da Matti” GIOIOSA JOINICA — La

Cooperativa Sociale “Felici da Matti” di Roccella Jonica, nata nel 2003, promuove in alcuni Comuni della Locride un’interessante e utile iniziativa con il patrocinio delle Amministrazioni Comunali: la raccolta di indumenti e accessori usati. Tale attività, a seguito dell’esperienza di “Felici da Matti” nella raccolta e riutilizzo di indumenti usati, prevede il posizionamento dei cassonetti di colore giallo e il relativo svuotamento degli stessi a totale carico della Cooperativa, la quale, tuttavia, non svolge un servizio di raccolta differenziata, anche se darà sicuramente un apporto in tal senso ai Comuni. Il progetto, infatti, persegue un triplice scopo. In primis quello sociale: “Felici da Matti” è, infatti, una cooperativa sociale

di tipo B, nata per creare occupazione nella locride e per l’inserimento di fasce deboli della popolazione; il materiale donato dai cittadini verrà utilizzato come indumento usato e nel caso in cui risultasse impossibile il suo riutilizzo come capo d’abbigliamento, verrà impiegato per la produzione di pezzame. Occorre evidenziare anche il fine ecologico e quello educativo perseguito dalla Cooperativa Sociale, ossia quello di dare un ulteriore apporto alla raccolta differenziata con l’obiettivo di veicolare tale messaggio: “ciò che per te non è più buono, può essere una risorsa per altri”. “Felici da Matti” è socia del Consorzio Sociale Goel, impegnato in un percorso di cambiamento del territorio. Ri. Ma.


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 43

APPUNTAMENTI CALABRIA REGGIO CALABRIA — E’ torna-

to anche quest’anno il “Reggio Calabria Top Jazz Festival”, fino al 7 giugno al teatro Cilea di Reggio Calabria, promosso dal Comune con la collaborazione dell’Associazione Culturale Jonica e della rivista Musica Jazz. Lo rende noto un comunicato che spiega come «i risultati di questa edizione sono un veritiero check up dello stato di salute del jazz in Italia». Giunto alla seconda edizione edizione, il Reggio Calabria Top Jazz Festival anche quest’anno ripropone la formula che ne ha decretato il successo lo scorso anno: una intensa settimana di musica che riunisce in concerto gran parte dei musicisti vincitori del “Top Jazz”. Per la ventiseiesima volta Musica Jazz, il mensile specializzato della Hachette Rusconi, ha rinnovato, infatti, questa sua iniziativa, un format che prevede un grande referendum, ormai diventato una sorta di istituzione tra i critici specializzati italiani, e che dall’anno scorso si è trasformata in un esame esclusivamente dedicato al jazz nazionale, per adeguarsi alla sua grande, generale crescita artistica. «Il programma della manifestazione - precisa la nota stampa - è arricchito ulteriormente dalla presenza di due grandi ospiti internazionali provenienti entrambi dall’area

CATANZARO - “Un carcere nel pal-

lone”, del giornalista calabrese Francesco Ceniti per Laruffa Editore, anch’essa calabrese, è tra i sei finalisti del prestigioso Premio Bancarella Sport 2009. Il saggio, che si avvale della preziosa prefazione del compianto Candido Cannavò, ripercorre la straordinaria vicenda del “Free Opera” la squadra di calcio composta da detenuti del carcere di Opera (Mi) e iscritta, caso unico in Europa, dal 2003 al 2005, a un regolare campionato dilettantistico – e racconta con sensibilità e rispetto storie di uomini, dei loro errori, dei tiri mancini della vita e della voglia di rinascere attraverso l’eterno gioco CROTONE - Quale modo migliore

per imparare a conoscere e ad amare l’ambiente marino che costruire percorsi educativi a scuola sull’argomento? E’ quello che ha fatto un ricco cartello di partner, capitanato, è proprio il caso di dirlo, a livello locale, dalla Lega Navale di Crotone, guidando un gruppo di scolaresche alla scoperta dell’unica e bellissima Area Marina Protetta calabrese, “Capo Rizzuto”, collocata lungo i variegati ottocento chilometri di costa che può vantare la nostra regione. Lo rende noto un comunicato stampa ufficiale, che spiega come, a bordo di barche a vela e battelli dalla chiglia trasperente, gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori della città e della provincia di Pitagora, sono andati alla scoperta dei bellissimi fondali ionici, con la guida di biologi marini ed esperti. La terza edizione della manifestazione, promossa dall’Amp “Capo Rizzuto”, dalla Provincia e dal ministero dell’Ambiente e coordinata dalla sezione locale della Lega navale italiana, si è conclusa con la consegna ufficiale degli attestati, nell’auditorium dell’Istituto professionale “Sandro Pertini”, ai mille studenti che hanno vissuto la bella esperienza. «Un’iniziativa - spiega il comunicato - che mira a far conoscere a docenti e ad alunni l’ambiente marino della Riserva più grande d’Italia, l’unica Amp della Calabria. Il progetto rientra nell’azione di intervento “Applicazione pratica dell’educazione e della conoscenza dell’ambiente marino dell’Area marina protetta Capo Rizzuto”, con riprese in diretta dal mare». Il progetto,

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione culturale Jonica e Music Jazz presenta

Stasera i Quintorigo al “Reggio Calabria Top Jazz Festival”

Un primo piano della bellissima Noa

“Reggio Calabria Top Jazz Festival” ripropone una settimana di musica che riunirà gran parte dei musicisti vincitori del ‘Top Jazz”

mediterranea, a testimoniare una grande attenzione verso questa area geografica, già portata avanti con grande successo dal Festival “Rumori Mediterranei” di Roccella Jonica: la grande cantante israeliana Noa e il libanese Rabih Abou-Khalil, suonatore di oud, il liuto arabo. Ad aprire il “Reggio Calabria Top Jazz Festival” - si legge ancora - è stato lo scorso mercoledi 3 giugno, un super quintetto guidato dal pianista Franco D’Andrea, vincitore ex equo del premio musicista dell’anno (premio Pino Candini), composto anche da Gianluca Petrella al trombone, vincitore con votazione “bulgara” della categoria ottoni, e Daniele D’Agaro al sassofono, vincitore della categoria ance e completato da Fabrizio Bosso, alla tromba, ottimo secondo dietro Putrella nella categoria ottoni, e Zeno De Rossi alla batteria. Seguirà la Lydian Sound Orchestra diretta dal vicentino Riccardo Brazzale, vincitore con uno dei punteggi più alti tra le dieci classifiche del sondaggio, compositore-arrangiatore dell’anno. La seconda giornata del

“Reggio Calabria Top Jazz Festival” si è aperta con il duo composto dal pianista inglese Huw Warren e dalla cantante Maria Pia De Vito, vincitrice della categoria “miscellanea” che raggruppa gli strumenti più rari e vari, ma anche quello della voce umana. A seguire informa ancora la nota stampa - il quartetto di Gabriele Mirabassi vincitore con “Canto di ebano” del premio Arrigo Polillo per il miglior disco del 2008. Stasera aprirannno la serata i Quintorigo, sorprendenti vincitori nel settore comprendente i gruppi e le orchestre, in virtù dei loro concerti e del loro disco con belle e originali interpretazioni della musica dell’indimenticabile Charles Mingus. Seguirà “Apogeo” uno straordinario quintetto guidato da un indiscutibile maestro come il contrabbassista Giovanni Tommaso, vincitore della categoria”sezione ritmica. Ad aprire la serata di sabato 6 giugno, lo straordinario duo composto da due virtuosi del jazz contemporaneo: Michel Godard alla tuba e Antonello Salis, al pianoforte e fisarmonica, quest’ultimo vincitore nella

Il libro è tra i sei finalisti del prestigioso Premio 2009 con la prefazione del compianto Candido Cannavò

“Un carcere nel pallone” al Bancarella Sport del calcio. Il reportage di Ceniti, giornalista della Gazzetta dello Sport, ha conquistato il piazzamento nella sestina - da cui, il 6 settembre prossimo, a Pontremoli (Massa Carrara), uscirà il vincitore - emergendo tra ben sessantatrè titoli, giunti al concorso da trenta case editrici, che rappresentano il meglio della produzione editoriale del settore sportivo dell’anno 2008, tra cui autori e nomi famosi come Alberto Tomba, Gigi Buffon e

Antonio Cassano. Con Francesco Ceniti, nella volata finale troviamo Marco Ballestracci (“A pedate”, Editrice Mattioli), Giovanni Francesio (“Tifare Contro”, Sperling & Kupfer), Jon Krakauer (“Nelle terre estreme”, Corbaccio), Roberto Perrone (“Averti trovato ora”, Mondadori) e Pier Francesco Pompei (“Calcio d’addio”, Palomar Edizioni). A fine giugno, sempre a Pontremoli, i sei finalisti saranno presen-

tati al pubblico nel corso di una serata che anticipa la cerimonia conclusiva del 6 settembre prossimo, in piazza della Repubblica, quando sarà designato il supervincitore, al termine dello spoglio pubblico dei voti, pervenuti in scheda segreta da centoventi componenti della “grande giuria”, composta da personalità del mondo della cultura, dello sport e del giornalismo, librai e bancarellai di tutta Italia.

Un progetto che mira a diffondere la conoscenza di un pezzo di costa fra i più belli d’Italia

Alla scoperta dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”

come dicevamo, ha interessato gli alunni di ben tredici scuole della città e della provincia di Crotone: Ic Rocca di Neto, Ic circolo didattico Cutro, Scuola elementare Sacro cuore, Ic Strongoli, I circolo Isola Capo Rizzuto, Scuola media statale Giovanni XXIII, Ic IV circolo, Scuola media statale Gioacchino da Fiore di Isola Capo Rizzuto, Ic Don Bosco Cirò Marina, Istituto nautico Ciliberto, Istituto tecnico Gangale di Cirò marina, Liceo scientifico Filolao e Istituto professionale Pertini. «L’iniziativa spiegano con soddisfazione gli organizzatori - è stata un vero successo didattico, articolato in lezioni

teoriche rivolte ai docenti e agli studenti, e in una fase pratica, con minicorsi di vela, snorkeling, diving alla scoperta delle bellezze dell’Amp. Le lezioni in aula, quest’anno, hanno approfondito sei temi di educazione ambientale: l’acqua, il mare, aspetti geomorfologici dell’Amp “Capo Rizzuto”, la vegetazione della riserva, le componenti viventi dell’ecosistema marino, le comunità della riserva marina “Capo Rizzuto”. Ogni scuola - spiega ancora la nota - ha approfondito un tema a sua scelta. La parte didattica è stata affidata alla biologa marina Stefania Tammaro, ad

Angelo Marescalco, dirigente dell’Amp “Capo Rizzuto” e a Simone Scalise, Maria Adamo e Nilde Megna dell’Amp. La seconda parte del progetto - prosegue il testo - , quella pratica, ha preso il via in primavera e ha interessato direttamente gli studenti che hanno avuto la possibilità di conoscere la Riserva marina in maniera diretta in barca a vela, sul battello con la chiglia trasparente, sia in profondità, immergendosi nelle acque cristalline dello Ionio». »Questo progetto - ha spiegato Giovanni Pugliese, presidente della Lega navale di Crotone - ha permesso di diffondere la cultura del

categoria “tastieristi e chitarristi”. Subito dopo il “Fado Project” di Rabih Abou-Khalil, suonatore di oud, il liuto arabo, che ha creato, dalla fusione del jazz con le musiche del Medio Oriente, un proprio linguaggio musicale ed un particolare stile ritmico, guadagnandosi un’alta reputazione come compositore e strumentista presso gli ambienti d’avanguardia della musica araba. Cinque nazionalità diverse sul palco: un incontro incredibile tra jazz, oriente, improvvisazione e fado. I testi, in portoghese, sono stati appositamente scritti per questo progetto da alcuni poeti e scrittori come Mario Rainho, Rui Manuel e Tiago Torres da Silva. “Reggio Calabria Top Jazz Festival” - leggiamo infine chiuderà domenica 7 maggio con una grande serata di musica aperta dal giovanissimo pianista pugliese Livio Minafra, vincitore nella categoria “nuovo talento” e chiusa dal “Genes & Jeans Tour”, dalla grande cantante israeliana Noa con la sua band, una voce che diffonde gioia ed entusiasmo. Il suo canto mescola armoniosamente jazz, rock americano e suggestioni mediorientali, superando tutte le frontiere culturali». Decisamente una performance da non perdere. Il Premio Bancarella Sport, giunto alla sua quarantaseiesima edizione, ha visto tra i vincitori i più importanti giornalisti, scrittori e campioni dello sport, da Sandro Ciotti a Gianni Brera, da Michel Platini a Gino Bartali e Ambrogio Fogar, solo per citarne alcuni. Francesco Ceniti, nato a Roma nel 1969, è cresciuto in Calabria, dove si è laureato in Lettere Moderne. Giornalista professionista, è stato redattore presso numerose testate nazionali e regionali. Dal 2000 vive a Milano e dal 2003 lavora per la “Gazzetta dello sport”. Nel 2004 ha pubblicato (sempre per Laruffa editore) il romanzo “I cassetti perduti”. mare tra i più giovani, realizzando pienamente quella che è la finalità della Lni. I ragazzi hanno avuto modo di conoscere il nostro ecosistema marino e di sapere cosa si debba fare per proteggerlo, perchè dal mare e dal turismo dipende il nostro futuro». «La vera novità di questa edizione - ha aggiunto Bonaventura Pugliese, coordinatore del progetto per la Lni di Crotone - è stato il concorso legato al progetto. Le scuole hanno dovuto preparare elaborati su uno dei sei temi prescelti in formato cartaceo o elettronico». Notevole la mole di materiale prodotto: dai cartelloni ai plastici, ma c’è stato anche chi, come gli studenti dell’istituto “Gangale” di Cirò Marina, ha prodotto un video e un opuscolo: “La Calabria, natura da scoprire”, sulle bellezze del nostro patrimonio naturalistico. «Ad aggiudicarsi il primo premio - ha annunciato Stefania Tammaro - è stato il Circolo didattico di Cutro». Sempre nell’ambito di questo progetto è stato realizzato, da Lni di Crotone, Provincia e Amp “Capo Rizzuto”, un manuale che sta facendo scuola. «Abbiamo avuto i complimenti della Lega navale nazionale - ha sottolineato Bonavenura Pugliese ed è stato richiesto da docenti anche al di fuori del nostro territorio». Alla manifestazione sono intervenuti, inoltre, il presidente della Provincia, Sergio Iritale, che si è soffermato sul mare «come risorsa preziosa e bellezza da rispettare», Francesco Guarascio ed Enzo Sisca della Lni di Crotone. Rosalba Paletta


44 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prosegue fino a domani l’edizione 2009 de “La primavera dei teatri” a Castrovillari

Escursione a cavallo a Bagnara Calabra IL CARTELLONE

Torneo internazionale di scacchi in programma a Bianco

BAGNARA C. (Rc) - Escursione a cavallo Il 6 giugno la Pro loco di Bagnara organizza l'escursione a cavallo da Giosuè, alla tonnara di Palmi. L'invito è rivolto non solo ai socii della pro loco ma anche a quanti vorranno prendere parte a tale iniziativa. Costo 10 euro per la cavalcata. Per prenotazioni: domenico.anaxilas@gmail.com o info@prolocobagnara.it. BAGNARA C. (Rc) - “Abbasta ma è màsculu” Per la rassegna teatrale organizzata dall’Associazione Argos, il 13 giugno, alle ore 21,00 circa, Piero Procopio con la sua Compagnia Associazione Hercules replica “Abbasta ma è màsculu”, due atti in calabrese dello stesso Piero Procopio. Cast: Antonella Apa, Piero Procopio, Vanessa Curto, Tonino Angeletti, Stella Surace, Biagio Bianco e Gregorio Mirarchi. Trucchi e costumi: Angela Rotella. Fonica: Francesco Iacopino. BAGNARA C. (Rc) - Sagra dell’Alalunga La Città Bagnara si prepara per la seconda Sagra dell’Alalunga – Festa del Mediterraneo. Per ciò che concerne l’evento in sé, è riconfermata la partecipazione e la preziosa collaborazione dei Pescatori bagnaresi della Cooperativa Maria di Porto Salvo, i quali saranno protagonisti indiscussi della serata finale del 5 luglio. Si prevedono altre collaborazioni da parte di cooperative e associazioni calabresi. L’evento prevederà oltre agli appuntamenti sportivi, anche altri di natura culturale, sociale e d’intrattenimento che presto saranno rese note su www.sagradellalalunga.it. Alla riunione del gruppo “Le Bagnarote”, si è discusso soprattutto sul metodo dell’ospitalità nella nostra città, ed inoltre scelta comune è stata quella di far assaporare al visitatore tutte le tradizioni, culinarie e non, tipiche della città del basso tirreno. BAGNARA C. (Rc) - Gran Galà del Pescespada L’ultima domenica di luglio si terrà a Bagnara Calabra la 44 edizione del Gran Galà del Pescespada. La manifestazione ideata dall’Associazione turistica Pro Loco, patrocinata dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra, ha l’obiettivo di promuovere una delle più antiche tradizioni del territorio, la caccia del pescespada, e valorizzare la gastronomia locale. Falk, ballo in piazza, momenti culturali e degustazione animeranno i giorni del gran galà per rivivere le antiche tradizioni bagnaresi legate al mare e contribuire alla rievocazione, per non dimenticare le antiche origini marinare. La manifestazione prevede la collaborazione del Consorzio Turistico “Costa Viola” delle Pro Loco e sarà seguito dalla Protezione Civile e dalle forze dell’ordine “Aquile di Gioia Tauro”. Tra le novità la manifestazione prevede la filodiffusione sul corso principale a creare un’atmosfera unica nella cittadina e la collaborazione artistica di Otello Profazio, cantautore italiano nonché cantautore dialettale calabrese di genere folk. L’Associazione ha inoltre pensato di sorteggiare 5 kg del prelibato pesce tra chi acquisterà il biglietto della sagra, attendendo il gran finale del galà. Biglietti famiglia e special soci unpli saranno acquistabili nei giorni precedenti

direttamente presso la sede dell’associazione. L’appuntamento è per le ore 18.00 in Piazza Matteotti. A far da cornice a quest’evento parteciperanno diversi produttori locali con stand e area de gustative di prodotti locali. Le televisioni a diffusione regionale danno una notevole rilevanza a tale avvenimento, che rappresenta non solo un immancabile appuntamento gastronomico con squisite pietanze a base del prelibato pesce, preparate ad arte da esperti cuochi, ma anche un importante e significativo momento di crescita culturale e sociale. BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino Giorno 1-2 agosto, presso il lido "Le dune bianche", 3° memorial "Paolo Musolino", torneo internazionale di scacchi. Consegna di borse di studio e computers a studenti delle scuole elementari e medie della Locride. Tra tutti gli scolari delle scuole elementari e medie presenti alla cerimonia di premiazione del 2 agosto, purchè regolarmente accompagnati da almeno un genitore, verranno sortegiati due computers supplementari donati personalmente dal presidente dell'associazione. Si ricorda che il 30 giugno, è la data limite per l'invio online, a cura degli insegnanti e dirigenti scolastici, della domanda di partecipazione al bando per le borse di studio ed i computers riservati a studenti delle scuole elementari e medie dei 42 comuni della locride. BOTRICELLO (Cz) - Aspiranti miss, selezioni La Roma Touirng di Francesco Corea esclusivista per la provincia di Catanzaro 2009, comunica che sono aperte le iscrizioni per tutte le eventuali partecipanti al gran galà di selezione per le aspiranti miss. Tale evento si svolgerà il 7 giugno presso il Copacabana di Botricello. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare il 338-7699009 oppure scrivere a maria.ciambrone@libero.it. L' iscrizione è gratuita. CAPOCOLONNA (Kr) - “Il mio mare lo voglio pultito” Ha preso il via, nel tratto compreso tra Casarossa e Capocolonna, il progetto “Il mio mare lo voglio pulito” per la pulizia dei fondali e delle spiagge dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”. All’iniziativa prendono parte, oltre alla Provincia e all’Amp, la Capitaneria di Porto, le imbarcazioni della piccola pesca di Crotone, i Diving e il Wwf provinciale di Crotone. Le altre date sono: la terza giornata il prossimo 13 giugno nel tratto che va da Capo Cimiti a Capo Rizzuto e la quarta e ultima giornata il 14 giugno nel tratto che va da Capo Rizzuto a Praialonga. Il progetto prevede la pulizia delle spiagge e dei fondali dell’Area marina protetta con utilizzo delle imbarcazioni della piccola pesca mediante raccolta e trasporto di materiale di risulta nei centri di raccolta differenziata. I rifiuti lasciati sulle spiagge e specialmente quelli gettati in mare costituiscono un problema per l'ambiente oltre che un messaggio di incuria e inciviltà. Obiettivo di questa campagna è quello di ripulire i litorali e i fondali marini dell’Area Marina Protetta affiancando all'attività di raccolta dei rifiuti marini e dei litorali quella della prevenzione e della sensibilizzazione dei cittadini. Il lavoro di ricerca e individuazione da eseguire esula dai normali interventi di bonifica e riguarda grandi

quantità di rifiuti scaricati in mare da imbarcazioni, la cui consistenza sarà accertata solo in fase di raccolta. CARIATI (Cs) - Nuovo porto, inaugurazione Rinviata al 13 giugno, presso l’area portuale di Cariati, la festa pubblica di inaugurazione e di consegna del nuovo Porto di Cariati ai cittadini ed a tutti i concittadini del territorio. CASTROVILLARI (Cs) - “Primavera dei Teatri 2009” Primavera dei Teatri 2009, che si svolgerà a Castrovillari fino al 6 giugno, ha aperto i battenti con l’incontro Teatro e letteratura a cura di Daniele Vianello.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Programma al completo della stagione 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: il 21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) dicono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO - Corsi di preparazione per l’università Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form Service: 0961/792770. CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Ulteriori informazioni: 347/0379298 - Per la prenotazione dei tavoli chiamare, dalle ore 16:00, 0961.752545.

Per segnalare un appuntamento a questa rubrica, inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica

appuntamenti@ildomani.it o un fax al numero 0961-903801 ALMENO QUARANTOTTO ORE PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELL’EVENTO


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La seconda edizione del “Torneo dell’Amicizia” fino al 27 giugno nella Città dei Tre Colli

“La Calabria di moda”, forum a Catanzaro IL CARTELLONE

“Insieme - Senza limiti e senza tempo”, oggi al PalaGiovino

CATANZARO - Mostra sul “Brigantaggio” Far conoscere, soprattutto alle giovani generazioni, il fenomeno del brigantaggio e il segno che ha lasciato nella storia della Calabria. E’ questo l’obiettivo del convegno e della mostra sul “Brigantaggio” a cura dell’Associazione Culturale Oppidum Galliani, patrocinati dall’assessorato alla Cultura del Comune con il contributo dell’assessorato ai Servizi Sociali e I Circoscrizione, con la partecipazione delle associazioni Pro loco Platania, Due Mari Città di Catanzaro, e il Sindacato Libero Scrittori Italiani sezione Calabria. Nella sala della Confraternita del Carmine-Chiesa Matrice del quartiere di Gagliano, l’esposizione si articola in quattro diverse sezioni: la prima conterrà la normativa sui Briganti, gli atti, i decreti e i proclami; nella seconda sezione saranno ospitate le cartine geografiche con l’indicazione dei luoghi e delle zone della Calabria in cui si è sviluppato il fenomeno del brigantaggio. Nella terza sezione troveranno spazio foto e descrizioni delle bande operanti sul territorio con schede corredate da notizie storiche sulle attività delle bande. L’ultima sezione prevede invece la realizzazione di una scena di accampamento di briganti. La mostra resterà aperta fino al 7 giugno, dalle 16.00 alle 20.00. Domenica 7, all’apertura pomeridiana si aggiungerà anche quella mattutina, dalle 10.00 alle 13.00. CATANZARO - Torneo dell’Amicizia L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 con la collaborazione dell’assessore allo Sport Danilo Gatto, organizza per l’anno 2009 la II Edizione del Torneo dell’Amicizia riservato alla categoria Esordienti 11 Vs 11. La manifestazione si svolgerà presso il campo in erba sintetica dello stadio A. Curto di Catanzaro Lido fino al 27 giugno 2009 con la disputa di tre partite giornaliere e inizio alle ore 16.00. Da evidenziare che nella precedente edizione, vista la presenza alla finalissima di numerosi osservatori di società professionistiche, i calciatori Pasquale Mattia Ottobre (classe ’95) premiato quale miglior calciatore assoluto della manifestazione e Davide Perri (classe ’96), il primo tesserato della Società F.C. Catanzaro Lido 2004 di Maurizio Caglioti ed il secondo in prestito in occasione della manifestazione, sono stati visionati e di conseguenza acquistati rispettivamente dalla Società F.C. Torino Alcio e Parma Calcio dove quest’anno hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Regionali con ottimi risultati. Info: 338-3239850 oppure 345-4782044. CATANZARO - Meeting operatori commerciali Meeting degli operatori commerciali sulla gestione del centro città, oggi presso la sala del Consiglio Comunale di Palazzo De Nobili a partire dalle ore 20,00. Il meeting servirà ad aprire una riflessione su “cosa dovrà essere il Centro Storico di Catanzaro da grande” e, di conseguenza, verso quale direzione dovrà andare il Consorzio degli Operatori. E’ assolutamente necessario, infatti, che ci sia una visione di programmazione comune: “cosa vogliamo essere tra 10 anni?”, ovvero: “Catanzaro va verso il Turismo? Verso il Commercio? Verso il Terziario? Verso un Campus Universitario cittadino o periferico? …”. Il Consorzio “Il Corso” è stato costituito, nel febbraio del 2008, da Amministrazione comunale e Camera di Commercio, per essere il vero strumento operativo capace di dare una gestione unitaria ed indipendente al Centro Città di Catanzaro, nell’ambito di una strategia socio/economica che punta ad attuare un forte sistema di reti e sinergie, forme di partenariato, comitati di quartiere ed altro ancora, in cui dovranno essere coinvolti, ovviamente, non solo gli attori privati, ma anche quelli pubblici, e questo anche ai fini della realizzazione di un progetto di marketing integrato fra artigianato tipico, servizi vari, attività commerciali, promozione turistica e sviluppo di un nuovo sistema di convivenza culturale e senso civico. CATANZARO - Appuntamenti Ra. Gi. Tre gli appuntamenti che attendono l’Associazione Ra.Gi. Onlus di Catanzaro nel prossimo mese di giugno. Tre date molto importanti per l’Associazione che dal 2002 è impegnata nel settore socio-sanitario e non solo. Oggi ore 16:00 presso il PalaGiovino di Catanzaro Lido, Laboratorio psico/corporeo/terapico “Insieme - Senza limiti e senza tempo“ in collaborazione con Fondazione Betania Onlus. L’Associazione Ra.Gi in collaborazione con Fondazione Betania Onlus presenterà per la prima volta in

Calabria un laboratorio psico/corporeo/terapico di Danza Movimento Terapia Espressivo Relazionale. I protagonisti saranno un gruppo di 20 utenti di Fondazione Betania inseriti in un percorso di Dmt-ER dal mese di luglio e ragazzi, adolescenti e bambini di Catanzaro, Decollatura, Chiaravalle, Caraffa che nel corso di quest’anno hanno preso parte ai vari atelier attivati dalla Ra.Gi. Il laboratorio è aperto a tutti. Venerdì 12 giugno 2009 ore 17,00 presso l’Auditorium “G. Pellicanò”, Fondazione Betania Onlus Catanzaro, seminario di studi e presentazione del volume “Se la cura è una danza” a cura del prof. Vincenzo Bellia. L’Associazione Ra.Gi Onlus avrà il piacere e l’onore di ospitare per la prima volta in Calabria il professor Vincenzo Bellia autore, tra gli altri, anche del libro “Se la cura è una danza”. Sabato 13 giugno 2009 dalle ore 09:30 alle 17:30, reparto di Radioterapia dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, laboratorio introduttivo alla danzaterapia espressivo-relazionale “Corpo tra corpi” condotto dal Prof. Vincenzo Bellia. Il laboratorio è aperto a un massimo di 20 persone. La quota di partecipazione è di euro 50,00. Si rilascia alla fine attestato di partecipazione. Per informazioni rivolgersi ai seguenti numeri di telefono: 333-4893092 – 338-9155521- 0961-752158 oppure all’indirizzo mail : info@ra-gi.org" info@ra-gi.org. CATANZARO - Conferenza stampa Loiero Oggi, alle ore 12,00, nella sede della Presidenza – Pal. “Alemanni” - Catanzaro, il presidente della Regione Agazio Loiero terrà una conferenza stampa per illustrare i contenuti dell’Accordo di Programma Quadro che sarà firmato con le Università calabresi in materia di politiche giovanili ed attività sportive. Saranno anche presenti i Magnifici Rettori dei tre Atenei.

e di accertamento, e di contenzioso tributario. Gli Uffici territoriali di Catanzaro e Lamezia Terme cureranno l’informazione e l’assistenza ai contribuenti ed alcune tipologie di accertamento diverse da quelle affidate all’ufficio controlli. Talune attività di controllo sostanziale saranno espletate presso la sede di Lamezia Terme mentre i ricorsi avverso gli atti della DP potranno essere presentati in entrambe le sedi. CATANZARO - “Matrimonio e viscuvati” Al Teatro Hercules, viale degli Angioini, mercoledì 10 giugno 2009 ore 21,00, “Matrimoni e viscuvati”, due atti in dialetto calabrese di Piero Procopio. Cast: Stella Surace, Antonella Apa, Piero Procopio, Franco Bisurgi, Biagio Bianco, Vanessa Curto, Gori Mirarchi, Vincenzo Pitingolo e con Mico Ammendolia. Regia: Piero Procopio. Fonica: Francesco Iacopino. CATANZARO - “La Calabria di moda” Nell’ambito del progetto Sim Calabria, progetto interregionale di azioni integrate a supporto del sistema moda, l’Imed - Istituto Mediterraneo del Design, in collaborazione con la Regione Calabria, dipartimento 10 - Lavoro, Politiche della Famiglia, Formazione Professionale, Cooperazione e Volontariato, organizza il prossimo venerdì 12 giugno ore 17.00 il forum “La Calabria di moda”. L’evento presenta i risultati del progetto Sim Calabria, tra cui una sfilata di abiti progettati dagli studenti del Master in progettazione della Moda, nonché i risultati della ricerca dei fabbisogni formativi in Calabria, del settore Moda. Un piccolo rinfresco conclusivo sarà l’occasione per scambiare qualche opinione ed incontrare gli attori del progetto, rappresentanti istituzionali ed aziende del settore. Il Forum si svolge presso la sede, sita in via dei Conti Falluc, 70/A, 88100 Catanzaro. E’ richiesta la conferma della prenotazione, salvo esaurimento posti, telefonando allo 0961.769629. Il programma dettagliato ed ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo web.me.com/imedcz/SIM/SIM.html.

CATANZARO - Marca, conclusione “Porta magica” Sabato 6 giugno 2009 alle ore 10.30 presso il Marca, Museo delle Arti di Catanzaro, si terrà la mostra conclusiva degli elaborati realizzati dalle scuole primarie e secondarie di I grado della provincia di Catanzaro, aderenti al programma educaCATANZARO - Accademia Fryderyk Chopin tivo La Porta Magica. Intervengono Wanda Ferro, Presidente della Provincia di Catanzaro, e Giacomo Coluccio, Direttore L’Accademia musicale “Fryderyk Chopin” di Sellia Marina diretta dal M° Elvira Mirabelli organizza presso l’Audell’Ufficio Scolastico Provinciale. ditorium dell’Accademia nei giorni 12 e 13 giugno 2009 il master class “Viaggio nella vocalità dalla tecnica alCATANZARO - “Ogni uomo è un educatore” l’interpretazione secondo il metodo Voicecraft tenuto dal L’Associazione culturale Isa Calabria, la Fondazione Patri- M° Grazia Di Michele e dal M° Gabriella Scalise (docenzio Paoletti ed il Rotary Club di Catanzaro, con il sostegno ti di canto della trasmissione Amici di Maria De Filippi). della Provincia, del Comune e della Confindustria di Ca- Venerdi 12 giugno 2009, auditorium Accademia Musitanzaro ed il patrocinio del Comune, della Regione Cala- cale Fryderyk Chopin , ore 15:00 - seminario sul rivolubria e dell’Ufficio Scolastico Regionale, daranno vita - il 6 zionario metodo di tecnica vocale Voicecraft e sull’intergiugno 2009 - al primo Meeting “Ogni Uomo è un Educato- pretazione; ore 16:30/20:00, lezioni di canto; ore 21:30 re”, un momento d’incontro tra istituzioni, università e Santa Fè Beach – Catanzaro Lido, concerto dei partecimondo non profit per discutere sul ruolo e la responsabi- panti. Sabato 13 giugno 2009, ore 9:00/13:30 e lità dell’uomo oggi. Gli illustri ospiti del Convegno sono la 15:00/20:00, lezioni di canto e suggerimenti sulla perfordott.ssa Wanda Ferro - Presidente della Provincia di Ca- mance artistica effettuata. Sono previsti allievi effettivi tanzaro, prof. Emilio Rocca - Presindente Rotary Catanza- ed uditori. Scadenza iscrizioni per il master a numero ro, dott. Danilo Gatto - Assessore all’Istruzione del Comu- chiuso mercoledì 10 giugno 2009 (farà fede la data di recell. 348 ne di Catanzaro, Maurizio Montesano - Direttore generale gistrazione). Info: tele/fax 0961-1916239 di Fondazione L’Albero della Vita Onlus, Dott.ssa Serenel- 0980689 - amfc@libero.it web - www.accademiachola Pesarin - Direttore Dipartimento Giustizia Minorile, di- pin.it. rezione generale per gli interventi di Giustizia Minorile e l'attuazione dei provvedimenti giudiziari, Prof. Domenico Cersosimo - Vice Presidente Regione Calabria e Assessore all’Istruzione e Ricerca Scientifica, Dott.ssa Antonella SelPer ottenere la pubblicazione vaggio - Psicoterapeuta, Fondazione Patrizio Paoletti, Giuseppe Spadafora - Ordinario di Filosofia dell'educazione in questa rubrica dell'Università della Calabria Delegato ai rapporti con la Scuola dell'Università della Calabria, Patrizio Paoletti di appuntamenti riguardanti Presidente Fondazione Patrizio Paoletti. Moderatore dell’incontro è il Dott. Pino Nano, redattore capo sede Rai della cultura, l’arte, lo spettacolo, la Calabria. Il Meeting vuole coinvolgere vari protagonisti la convegnistica, e qualsivoglia del mondo educativo, dell’istruzione, della politica del settore per indagare il successo di metodologie e processi edualtro evento, occorrerà che cativi in aree tematiche ben definite come la famiglia, la Scuola e l’Università, l’agorà pubblica, l’adolescenza. Info: le comunicazioni giungano isacalabria@gmail.com.

AVVISO AI LETTORI

a questa redazione

CATANZARO - Uffici controlli e territoriali Avvio per il prossimo 8 giugno della Direzione provinciale di Catanzaro: la nuova struttura è composta da un ufficio controlli e da due uffici territoriali, e subentra agli attuali uffici locali di Catanzaro e Lamezia Terme, assorbendone anche le competenze. L’Ufficio controlli, articolato in un’area accertamento e in un’area legale, è dedicato alle funzioni di controllo

ALMENO 48 ORE PRIMA Segnala un appuntamento via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


46 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Calabria 2009 - Ricognizione di Pittura”, mostra fino al 15 giugno a Cosenza

“Mi para ajeri”, commedia a Catanzaro IL CARTELLONE

MiniMaratona della Magna Graecia domenica 21 giugno a Cirò Marina

CATANZARO - “Oltre la nostalgia, l’amore” Sabato 13 giugno, ore 18.30, presso il teatro Incanto Parco dei principi a Catanzaro Sala “Oltre la nostalgia, l'amore” Palummella opera teatrale scritta e diretta da Franco Gallelli. Con gli attori, i mimi e la troup tecnica del teatro In canto; i maestri cantanti e musicisti dell'associazione il gusto del bello; le coreografie e le stelle della scuola di danza Riccardo La Croce danza. Prenotazioni: 320/2516302.

to nel sito internet www.accademiachopin.it . Termine scadenza iscrizioni 18 giugno 2009. Info: amfc@libero.it - www.accademiachopin.it - Tele/fax 0961-1916239 - 348 0980689.

CATANZARO - Marco Carta in tour La Media Service di Maurizio Rafele in prossimità dell’estate prepara l’organizzazione del Marco Carta in tour. Il vincitore del 59°Festival di Sanremo Marco Carta terrà il suo concerto a Catanzaro Lido il 7 agosto 2009 presso il CATANZARO - “Mi para ajeri”, commedia Centro Polifunzionale “ Magna Graecia “. Per info: MauSabato 13 giugno, ore 21.00, e domenica 14 giugno, ore rizio Rafele 334/2637312 - www.mauriziorafele.it. 18.30, presso l'auditorium A. Casalinuovo di Catanzaro, l'associazione Ottantotto100 Sensi artistici presenterà la CATANZARO - Concerto di Claudio Baglioni, prevendite commedia "Mi para ajeri" scritta e diretta da Massimiliano Riccio con: Laura Crisafi; Giuseppe Grillo; Massimi- “Gran Concerto – Qpga” di Claudio Baglioni all’Area Maliano Riccio; Antonio Pastina; Irene Longo e Francesca gna Graecia di Catanzaro Lido il 23 agosto. La data, orPucci. Audio a cura di Mirko Mustari, luci a cura di Anto- ganizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, nio Orlando, musiche originali di Massimiliano Riccio; rientra nel nuovo tour del celebre cantautore romano, che scenografia a cura di Salvatore Leone, Giuseppe Marcel- torna ad esibirsi dopo lo straordinario successo dell’ultilino, Antonio Orlando; direzionedi scena di Francesca mo record-tour “Tutti qui”. Anche a Catanzaro Baglioni presenterà una formula fortemente innovativa e altaPucci. Ingresso 8,00 euro. mente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album CATANZARO - Approfondimenti penalistici ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che Partito il ciclo di seminari organizzato dalla Camera Pe- verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprinale di Catanzaro “Alfredo Cantàfora”, dal titolo “Ap- re e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. I biprofondimenti penalistici”, valido ai fini dell’assolvimen- glietti per il concerto all’Area Magna Graecia potranno to dell’obbligo di formazione professionale continua, co- essere acquistati presso le abituali prevendite di tutta la sì come stabilito dal Regolamento approvato dal Consi- regione, con i seguenti prezzi per singolo posto a sedere: glio Nazionale Forense il 13 luglio 2007. Il corso, anche poltronissima (posti numerati) 58,50 euro, poltrona (poquest’anno, potrà contare sull’apporto di illustri relatori sti numerati) 48,50 euro, gradinate (non numerate) 38,50 che tratteranno argomenti di grande attualità e di sicuro euro. I costi sono comprensivi di prevendita. Per qualsiainteresse per gli addetti ai lavori. Sarà strutturato in sei si informazione, contattare la Esse Emme Musica di Mauincontri che si terranno presso l’aula magna del Semina- rizio Senese visitando il sito internet www.essemmemurio San Pio X di Catanzaro: il ciclo di incontri si conclu- sica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato derà il 13 giugno, con l’intervento dell’avv. Ettore Ran- 327.7705335. dazzo (responsabile Scuole Unione delle Camere Penali Italiane) sul tema “Deontologia e tecnica del penalista CASIGNANA (Rc) - Nomadi in concerto nell’esame incrociato”. Domenica 16 agosto, alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Casignana (Rc). In piazza centrale con ingresso gratuiCATANZARO - Programma Pro loco to. Programma 2009 della Pro loco Cz: 13 giugno: festa del pane nei pressi della chiesa del Monte dei morti dove tradizionalmente si celebra la festa di S. Antonio; 25 giugno CERZETO (Cs) - Giornate ecologiche 2009: Ragazzi Erasmus in città; 25 giugno 2009: parteci- L’Associazione “Cavallerizzo Vive - Kajverici Rron” invipazione al concorso ippico; 16 luglio 2009: Festa di S. Vi- ta alle Giornate ecologiche per Cavallerizzo oggi (dalle ore 9:00 alle ore 19:00). Tali iniziative vengono organiztaliano. zate contro il degrado e l’abbandono di questo paese arbereshe, colpito nel 2005 da una frana nella parte sud delCATANZARO - Rassegna di giovani concertisti l’abitato (15% del territorio). L’Accademia Musicale “Fryderyk Chopin” presieduta dal M° Elvira Mirabelli, organizza la XVIII Rassegna internazionale di giovani concertisti che si terrà il 20 e 21 giu- CHIARAVALLE (Cz) - Concerto di Enrico Ruggeri gno 2009 presso la Sala Concerti di Palazzo De Nobili in Concerto di Enrico Ruggeri il 22 agosto a Chiaravalle, in Catanzaro. Agli artisti che si saranno particolarmente di- occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30, stinti sarà offerta la possibilità di accedere direttamente presso il centro storico con ingresso libero. Per qualsiasi alla Serata Finale della XII selezione internazionale Fry- informazione, contattare la Esse Emme Musica di Mauderyk Chopin che si terrà nel maggio 2010 e che metterà rizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare in palio borse di studio, premi speciali, trofei, inserimen- al 327.7705335.

CIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia Domenica 21 giugno 2009 si svolgerà a Cirò Marina, la I MiniMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su strada, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettantistica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di organizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricreative del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno della gara è fissato per domenica 21 giugno 2009, in alternativa in caso di maltempo si terrà domenica 28 giugno. Per le iscrizioni e tutti gli aggiornamenti fino ad inizio manifestazione si può visitare il sito www.minimaratona.it. COPANELLO (Cz) - Convegno “Qualificare l’acquisizione di beni e servizi per migliorare l’assistenza e razionalizzare la spesa”. E’ il tema di un convegno organizzato dall’Associazione Provveditori Economi della Calabria, con il patrocinio della presidenza della Regione Calabria, dell’assessorato alla Salute, della Provincia di Catanzaro, del Comune di Catanzaro, dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria , dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini di Catanzaro, dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, dell’Università Magna Graecia di Catanzaro e della Camera di Commercio di Catanzaro. Per tre giorni, precisamente dall’11 al 13 giugno prossimi, esperti, studiosi, provveditori economi della Calabria e di altre regioni d’Italia si ritroveranno nell’Hotel Villaggio Guglielmo di Copanello, di alcuni aspetti legati, appunto, alla gestione del sistema sanitario. Anche perché spiega Aldo Corea, presidente Apec, già dirigente dell’Azienda Ospedaliera Pugliese – Ciacco.

COSENZA - “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura” “Il talento, la qualità creativa e lo spirito artistico legati alle radici del Mediterraneo, che si esprimono in modo diffuso e variegato, devono poter trovare, anche attraverso iniziative come quella che inauguriamo questa sera, l’energia per proiettare nel mondo l’immagine reale e veritiera della nostra terra. La tempra che esprimiamo deve diventare ambizione per liberarci dai falsi e negativi stereotipi, restituendo l’identità culturale che ci ha caratterizzato per secoli”. Così il presidente della Provincia Mario Oliverio ha salutato l’inaugurazione della mostra “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura”, questo pomeriggio, al taglio del nastro presso la Galleria d’Arte Provinciale Santa

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Mi ritorni in mente”, spettacolo dedicato alle canzoni e ai video di Lucio Battisti a Cotronei

“Il festino degli dei” a Cosenza IL CARTELLONE

Festa in onore di S. Antonio di Padova a Cropani Marina

COSENZA - “Di catrame e di anima” Salvatore Anelli in “di catrame e di anima”, fino al 9 giugno 2009. Ritorna a Vertigo Salvatore Anelli, con una personale che, come la precedente di due anni fa, propone ancora una commistione questa volta non con altri artisti, ma con sedici poeti sul tema del teschio. Una cinquantina di opere in cui il teschio, icona dell’arte di tutti i tempi, anche letteraria evidentemente, viene declinato in singolarissime e svariate forme, dal disegno a carboncino, catrame e pigmenti vari, a materiali dipinti, incisi che danno vita a vere e proprie sculture e installazioni, a tecniche digitali, dove i versi dei poeti non sono semplici corollari, ma parte integrante e funzionale, che Anelli, come sempre nelle sue operazioni di coinvolgimento, riesce a rispettare e rappresentare il lavoro altrui senza tradirne l’essenza, e nello stesso tempo creare la sua opera originale, sicura e nella fattispecie conturbante. E’ infatti con prepotente vigore che le opere s’impossessano dell‘ampio spazio candido di Vertigo avvolgendolo oltre che nel fascino delle sapienti composizioni in una pervasiva speculazione concettuale sul contributo di arte e poesia nell’attuale disagio della nostra civiltà. La mostra è corredata da un dvd dell’artista a cura di Orazio Garofalo e lettura delle poesie di Alessandra Romeo, allegato alle prime cento copie del catalogo in libreria.In catalogo: testi di P. Aita, A. Basile, R. Granafei, L. M. Patella e P. Ruffilli. Presentazione in pieghevole di Franco Gordano. La mostra sarà prossimamente presentata alla galleria la nube d’OOrt via Principe Eugenio Roma. Info: Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive ContemporaneeVia Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75212 e-mail: vertigoarte@libero.it, www.vertigoarte.org. COSENZA - Sapienza in Movimento Più di 400 giovani studenti e laureati della Sapienza partiranno oggi alle 17 da piazzale Aldo Moro per raggiungere la provincia di Cosenza e sostenere, con il proprio voto, il candidato presidente per il centrosinistra Gerardo Mario Oliverio. L’associazione studentesca Sapienza in Movimento, presente capillarmente da quasi dieci anni alla Sapienza, ha invitato in questi giorni i propri associati calabresi, mediante il social network Facebook e il sito internet dell’associazione, a mobilitarsi per sostenere il candidato Oliverio, visto il forte legame dell’associazione con la stessa Provincia. COSENZA - Opera in vernacolo L’Associazione teatrale "Handicap e non solo…", in occasione dei 10 anni di attività artistica e sociale, giorno 8 giugno, alle ore 20.30, presso il Teatro Morelli di Cosenza, presenta l'opera in vernacolo "E' cchijù vicinu u' denti du' parenti" commedia in due atti di Barbara Bruni e Antonio Conti che narra la tragicomica storia di un vecchio arteriosclerotico, Carlo Mantovani, che vive con il figlio Nicola il cui handicap gli reca da sempre seri problemi di deambulazione. COSENZA - “Il festino degli dei” Il festino degli dei, diciotto sapori d'artista, dal 9 al 30 giugno 2009. Curatore Angela Sanna. Inaugurazione 9 giugno 2009 ore 18.30, Galleria Verigo. La rassegna è promossa e organizzata dal Centro per l'arte contemporanea “Open Space” di Catanzaro, dal Centro “Angelo Savelli” di Lamezia Terme e dall’Associazione “Vertigo” di Cosenza. Tre istituzioni calabresi per l'Arte Contemporanea, unite nella progettazione di una particolare, atipica e significativa rassegna che vede la presenza di diciotto noti artisti del panorama italiano, differenti per geografie, formazione e linguaggi visivi, accomunati dall'idea-progetto del piatto, “simbolo di ricchezza e di nuova vita nei tempi passati che si tinge in questa occasione – come scrive il curatore dell'evento Angela Sanna – di nuovi significati generando curiosità negli artisti contemporanei e offrendo loro nuovi spunti di sperimentazione. La rassegna è frutto di sinergie di queste tre realtà artistiche che operano da anni nell'ambito della ricerca e della sperimentazione visiva con linguaggi afferenti alle dinamiche fenomenologiche del contemporaneo, dimostrando singolarmente l'impegno culturale in una Regione spesso priva di quegli apporti vitali necessari per la divulgazione dell'arte contemporanea.Catalogo in galleria Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contemporanee, Via Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75212 e-mail: vertigoarte@libero.it, www.vertigoarte.org. COSENZA - “Regine d’Africa”, mostra di pittura E’ stata inaugurata, nella splendida sala della galleria d’Arte Artequadri, Piazza XXV luglio, Cosenza , la mostra di dipinti dell’artista cosentino Massimo Melicchio, dal titolo “ Regine d’Africa”. In mostra, in anteprima nazionale, 25 dipinti ( oli su tela , di varie dimensioni) , realizzati per l’occasione. La mostra, terminerà sabato 13 giugno. Orari : da lunedì a sabato dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 16,30 alle

20,00. Ingresso libero. Info: www.massimomelicchio.it. COSENZA - InPrimaFila, eventi Nuovi eventi da InPrimaFila, orario apertura agenzia: lunedì - venerdì, 9.30-13.00/16.30 - 19.30; sabato ore 9.30-13.00. U2, disponibilità di biglietti per la seconda data; posticipato al giovedì 18 giugno, ore 21.15, presso Cineteatro Garden - Rende Cs, Cristiano De Andrè, De Andrè canta De Andrè, poltronissima euro 33,50; poltrona euro 27,50; distinti euro 27,50; galleria euro 19,50; mercoledì 3 giugno, ore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Trio Cesar Cui con Iride Varani flauto; Mariella Veltri violino; Francesca Infante pianoforte, prossimamente in vendita; lunedì 15 giugno, ore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Lello Arena prossimamente in vendita; lunedì 29 giugno, ore 21.30, Piazza XV Marzo (Piazza Prefettura) - Cosenza, Claudio Baglioni in gran concerto - Qpga, I settore numerato euro 58,50; II settore numerato euro 48,50; III settore non numerato euro 38,50; tribuna non numerato euro 38,50; martedì 7 luglio, ore 20.00, mercoledì 8 luglio, ore 20.00, presso Stadio San Siro Milano, U2 disponibilità di biglietti per la seconda data. COSENZA - Associazione Jonica, stagione Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella organizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Cosenza. Programma: il 15 giugno al Teatro “A. Rendano, LELLO ARENA incanterà il pubblico con ‘O CUNTO D’O SUDATO”, traduzione in chiave partenopea dell’ Histoire du Soldat di Ramuz su musica di Igor Stravinskij con: Lello Arena, Yari Gugliucci, Biancamaria D’amato, Barbara Giordano e l’ orchestra dal vivo “Officina Musicale” composta da otto elementi diretta da Orazio Tuccella. Mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "retziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembre 2009 al teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembre 2009 arriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro. COTRONEI (Cs) - “Mi ritorni in mente” Tonino Trapasso presenta: “Mi ritorni in mente”, spettacolo dedicato alle canzoni ed ai video di Lucio Battisti. Domenica 14 giugno a Cotronei, inizio spettacolo, ore 21.30. La band è formata da : Tonino Trapasso voce, Lucio Ranieri pianaforte e tastiere, Ciccio Vescio basso, Nicola Durante batteria, Luciano Calabrese chitarre, Francesca Piccirillo ,Serena Cristofaro e Annarita Ippolito vocalist. Per info: 3406729524. CROPANI M. (Cz) - Festa di S. Antonio di Padova Sabato 13 giugno, a Cropani Marina si terrà la festa "S. Antonio di Padova" 2009 . Programma: ore 21.30, concerto de "Il Giardino dei semplici"; ore 24.00, spettacolo di fuochi pirotecnici. CROTONE - Attività sportive scolastiche L’Ufficio Scolastico Provinciale Coordinamento Emfs oggi alle ore 10.00 presso l’Auditorium dell’Istituto “S. Pertini” di Crotone, organizza la giornata di chiusura delle attività sportive scolastiche con premiazione delle Scuole. CROTONE - Personale di Silvio Vigliaturo Da oggi al 30 agosto il Mack – Museo d’Arte Contemporanea di Crotone dedica una personale all’artista e maestro della vetro-fusione Silvio Vigliaturo. Le svariate tematiche affrontate in questa mostra attestano dell’enorme curiosità che ha contraddistinto tutto il percorso artistico di Vigliaturo, ed in particolare quello degli ultimi anni. Ogni sala del museo è infatti caratterizzata da un’installazione o da un insieme di opere legate da uno stesso tema, tutte, ad ogni modo, riflessi di un pensiero vivace, attento e capace di dare un’interpretazione critica del presente in cui viviamo. Testimonianza lampante di ciò sono la serie di dipinti dal significativo titolo Dispersone=Di-

speronie+Persone e l’installazione Babele, Torre dell’Amore?; che ci restituiscono la lettura problematica che l’artista da dell’uomo contemporaneo e della sua incapacità di instaurare rapporti significativi, costantemente circondato dai suoi simili e tuttavia disperso, preda del caos dei moderni baccanali, vere e proprie affermazioni di una confusione che sembra intridere ormai ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Le due sculture in vetro dal titolo Vibrazioni Musicali e La Ballerina ci regalano, invece, un tributo allo spirito di leggerezza, alla vitalità e alla poeticità di quei corpi capaci di diventare suoni e accenti, all’eleganza della danza e all’armonia della musica che per l’artista sono un tutt’uno inscindibile. Un’altra sala accoglie i Segni di luce, sculture in vetro che rappresentarono i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, di cui Vigliaturo fu unico testimonial artistico.Vi sono ancora i Monoliti, maestosi risultati delle ultime innovative ricerche fatte dall’artista sulle infinite possibilità espressive del vetro. Ma ad essere il vero centro di questa mostra è il Mediterraneo, di cui Vigliaturo fa propri i colori caldi ed intensi tipici delle sue coste, attraverso la costruzione in vetro con parti mobili ritraente la pianta del fico d’india – vero e proprio emblema della mediterraneità – e l’ acqua del mare, che l’artista appare in grado di includere all’interno delle proprie sculture in vetro. Vigliaturo è un illusionista che, soffiando nel vetro, sembra saper rendere densa, solida, ogni singola particella d’acqua, pur mantenendone inalterata la fluidità, tanto che le stesse figure dei suoi personaggi sembrano fluttuare in un mare che ne trasforma i lineamenti restituendoli incredibilmente sinuosi e armonici, come, appunto, le onde delicate del Mediterraneo. CROTONE - Farmer Market Il Farmer Market, il mercato dei contadini all’insegna dei prodotti tipici e di qualità a prezzo contenuto, resterà chiuso nella giornata di domenica 7 giugno 2009 e riaprirà nelle giornate di domenica 14 e 21 giugno, non più di mattina, ma nel pomeriggio. CROTONE - Concerto duo da camera Mercoledì 10 giugno alle ore 20,00 presso la Biblioteca del liceo classico “Pitagora”, si terrà il concerto del duo da camera composto dal tenore Maurizio Guerra, e dal pianista Francesco De Siena nell’ambito delle iniziative promesse dall’associazione E20 Music. CROTONE - “Quiz & Go” Si svolgerà dal 14 giugno al 5 luglio “Quiz & Go”, la più grande caccia al tesoro in automobile che si sia mai svolta sulle strade italiane. La manifestazione, promossa dall’Aci in collaborazione con la Rai e l’Automobile Club di Crotone, si articola in una serie di prove provinciali che daranno accesso a selezioni regionali e alla finale nazionale nel Centro di Guida Sicura Aci di Vallelunga, alle porte di Roma. L’evento, organizzato da “In Lucina Associati” ripropone in chiave moderna l’Autoradioraduno degli anni ’60 e unisce alle emozioni di una gara di regolarità il fascino della riscoperta turistica del territorio crotonese, all’insegna di una nuova cultura della mobilità più sicura e responsabile. “Quiz and Go” è una gara sportiva a punteggio, il cui regolamento è stato scritto da Aci-Csai Commissione Sportiva Automobilistica Italiana. Partecipare è facile. Tutti possono prendere parte all’evento a bordo della propria auto in qualità di piloti, copiloti o accompagnatori. E’ sufficiente formare un equipaggio di almeno due persone dotate di un telefono cellulare. Il giorno della gara arriverà per sms un indovinello con gli indizi della prima delle quattro tappe da completare durante la giornata. Raggiunta la prima tappa, si riceve un nuovo indizio sul cellulare per la destinazione successiva, e così via. Ogni messaggio rappresenta un enigma da risolvere, un territorio da esplorare e una meta da conquistare. Chi risponderà correttamente al maggior numero di quesiti proseguirà nel gioco. Non ci sono limiti di tempo per lo svolgimento della prova: non è una corsa. L’evento si svolge su strade aperte al traffico, nel rispetto delle norme di circolazione e dei limiti di velocità. Le domande del gioco riguardano anche il Codice della Strada e le tecniche di guida sicura. Le iscrizioni dovranno avvenire entro il 13 giugno 2009 presso la sede dell’Automobile Club di Crotone, viale Leonardo Gallucci 31-33 in Crotone e nelle sue delegazioni, nelle agenzie.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


48 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Incontro con l’Arte”, personale di pittura di Giuliana Mirabella nella Città della Piana

Festival della Pallamano a Guardavalle Marina IL CARTELLONE

La prima edizione dell’ “Etnica Lamezia Festival” domenica 28 giugno

CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una t-shirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. GIOIOSA M. (Rc) - Grignani in concerto Concerto di Gian Luca Grignani a “Gioiosa Marina” il 12 agosto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale di Gioiosa Marina, si svolgerà presso il centro storico, avrà inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335. GUARDAVALLE M. (Cz) - Festival della Pallamano Si terrà anche quest’anno fino al 7 giugno nell’incantevole scenario del Villaggio Faro Punta Stilo di Guardavalle Marina il 6 Festival della Pallamano. La manifestazione, giunta al sesto anno con la nuova denominazione (in passato sono state effettuate ben 14 edizioni con la denominazione “trofeo topolino di pallamano”) conta anche quest’anno sulla partecipazione di ben 18 squadre provenienti dalle regioni meridionali. Saranno in totale quindi un esercito di circa 300 bambini fascia di età 9-14 anni e di ben 50 adulti, che popoleranno i campi e le strutture del Villaggio Faro Punta Stilo, l’incantevole struttura situata sullo Ionio messa a disposizione dai magnifici fratelli Mario e Mimmo Guido, che a pieno rispondono alle caratteristiche per la disputa del torneo abbinando nello stesso tempo sport, vacanza e divertimento. La novità di quest’anno che i dirigenti regionali della Pallamano si sono inventati, è la disputa di un vero e proprio torneo di Beachandball (Pallamano sulla spiaggia), sport in continua crescita sia in Italia che all’estero e che quest’anno a Guardavalle si avrà modo di praticare. LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì,

mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Info: 0968/53459.

guarda e dialoga col territorio uscendo dai musei confrontandosi con le urgenze della realtà nel tentativo di esprimere nuove idee e possibili strade per superare criticità. Patrocini e partner. La mostra evento OggettInstabili seconda edizione - Mori Urbani Stazioni Impossibili – è patrocinata da Regione Calabria, Provincia di CaLAMEZIA T. (Cz) - “Incontro con l’Arte” tanzaro, Comune di Lamezia Terme, Ordine degli ArchiGiuliana Mirabella presenta la sua personale di pittura dal tetti di Catanzaro. E vede la partecipazione di Emmedue titolo “Incontro con l’Arte”. Presso la Sala Consiliare della Srl, Multiservizi Spa, Lamezia Europa Spa. Per ulteriodelegazione di Sambiase a Lamezia Terme, la mostra ri- ri informazioni: 338/3985193 - 339/5837077 marrà aperta fino a oggi nei seguenti orari: 9:30-12:30 – info@400kc.eu caterina@400kc.eu 17:00-21:00. carlo@400kc.eu. LAMEZIA T. (Cz) - Mostra “OggettInstabili” Sabato 6 giugno alle ore 18.00 si terrà l’inaugurazione della seconda edizione di OggettInstabili, “Moti Urbani StazionImpossibili”, mostra ideata e curata dall’Associazione culturale 400KC. Location speciale dell’evento sarà il prestigioso Palazzo Nicotera in piazza Tommaso Campanella a Lamezia Terme che riaprirà le porte dopo un lungo periodo di restauro. L’evento vedrà la partecipazione di 65 tra artisti e architetti italiani e stranieri. In larga parte grandi nomi del panorama italiano e internazionale che hanno contribuito a scrivere un’importante pagina di storia dell’arte contemporanea. Nell’anno in cui l’intero Paese rende omaggio al movimento più avanguardistico della storia italiana, il Futurismo, l’idea di Caterina Misuraca e Carlo Carlei di 400KC è intanto di proseguire con la strada intrapresa nel 2007 “PontileLamezia Nuove Ipotesi” (che puntò i riflettori sul relitto ex Sir tutt’ora traccia evidente di un clamoroso fallimento industriale) ovvero di arte che guarda e si interroga sul territorio. Arte che non si erge a rimedio ma si propone come alternativa alla decadenza perpetrata da crepe che deturpano la salubrità estetica della città. Inoltre l’omaggio al Futurismo è soprattutto nel dinamismo dell’impresa “OggettInstabili”: vedere le “cose” da un lato diverso dall’ovvia rassegnazione. Quel dinamismo che può portare ad un capovolgimento della realtà: luoghi di degrado che diventano spazi creativi. StazionImpossibili è partita dall’osservazione oggettiva della precarietà dei quattro nodi ferroviari (Sant’Eufemia, San Pietro Lametino, Sambiase e Nicastro) e quindi dalla considerazione che i simboli del “movimento cittadino” siano “oggetti immobili”. Da qui la sollecitazione a “dare forma al movimento” ipotizzando nuove forme di mobilità urbana mettendo in relazione il mondo dell’architettura con l’arte a 360gradi. Un evento straordinario - che ha avuto il contributo del critico Teodolinda Coltellaro - che metterà a confronto grandi nomi del settore con giovani emergenti del territorio. Alcuni appuntamenti: fino al 6 giugno, work in progress di Stazioni d’Arte in piazza Ardito, piazza Stocco, piazza San Domenico, piazza Bovio, corso Numistrano e corso Nicotera; sabato 6 giugno ore 18 inaugurazione Palazzo Nicotera con performance live; sabato 14 giugno ore 20, Teatro in mostra. Laboratori di didattica per bambini (ogni pomeriggio attività - già in corso - con alcuni bambini del quartiere), convegno e tavola rotonda tra artisti (data da definire). Le stazioni dell’arte: da lunedì 1 giugno e fino al 6 partirà l’allestimento di 7 Stazioni d’Arte che invaderanno di Moti Creativi il centro città. Le stazioni sorgeranno in piazza Ardito, piazza Stocco, piazza San Domenico, piazza Bovio, corso Numistrano e corso Nicotera. L’idea è di arte che

LAMEZIA T. (Cz) - Etnica Lamezia Festival Si svolgerà domenica 28 giugno, lungo corso Numistrano, a Lamezia Terme, la prima edizione dell’Etnica Lamezia Festival. La manifestazione, fortemente voluta dal primo cittadino Gianni Speranza, organizzata dunque dall’Amministrazione comunale, sarà una vera e propria festa di musica popolare: a partire dalle ore 19.00 la via principale del Comune della Piana ospitera’ le note di alcuni fra i piu’ famosi e applauditi gruppi musicali calabresi. Sul palco si succederanno i Marasa’, gli Hantura, i Terra di Calabria, i QuartAumentata e Mimmo Cavallaro con il suo Taran Project. Ma l’Etnica Lamezia Festival non finisce qui: a chiudere la kermesse di musica popolare ci sara’ il concerto di Eugenio Bennato. La serata, ad ingresso rigorosamente gratuito, sarà presentata dall’inedito duo formato da Antonio Tavella e Piero Procopio, in questa occasione nell’insolita veste di conduttore. Tutti i gruppi che si esibiranno sul palcoscenico dell’Etnica Lamezia Festival, riceveranno l’omaggio di un’opera del maestro orafo Michele Affidato. I riconoscimenti verranno consegnati dal sindaco Speranza insieme all’on. Francesco Talarico. Il programma dettagliato della manifestazione sarà illustrato nei prossimi giorni in una conferenza stampa di presentazione dell’evento. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica 327.7705335. LAMEZIA T. (Cz) - Marco Carta in concerto Concerto di Marco Carta a Lamezia il 12 settembre. L'evento, organizzato dall'associazione “Le Ali Della Musica”, si svolgerà in Piazza Diaz alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La prima manifestazione velica denominata “Vento d’Europa” domenica 7 giugno a Palmi

Top Jazz Festival a Reggio Calabria IL CARTELLONE

Concorso nazionale per giovani musicisti fino a domani a Paola

LE CASTELLA (Kr) - “Cena della legalità” Libera associazioni, nomi e numeri contro le mafie, in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Le Castella, organizza una “Cena della legalità”, con lo scopo di raccoglie fondi destinati a sostenere le attività di Libera nella provincia di Crotone. Una parte dei fondi sarà inoltre utilizzata per la realizzazione di alcuni interventi di miglioramento del Cela (Centro di Educazione alla Legalità e Ambiente) sito nel comune di Cutro, adiacente al Villaggio Porto Kaleo. La “Cena della legalità” si svolgerà il giorno venerdì 12 giugno presso l’Istituto Alberghiero di Le castella. La raccolta di fondi non sarà l’unico scopo della serata ma si tratterà di una occasione di parlare e confrontarsi sui problemi della criminalità organizzata che sono la causa principale del mancato sviluppo economico e culturale del nostro territorio. La serata inizierà alle ore 18.00 con la proiezione del film documentario “La memoria ha un costo” e successivamente seguiranno gli interventi dei rappresentanti istituzionali. LIMBADI (Vv) - Dolcenera in concerto Domenica 2 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Limbadi (Vv). Lo spettacolo si terrà in piazza e l’ingresso sarà gratuito. LOCRI (Rc) - “In viaggio verso Damasco” Il Circolo zonale Anspi, Diocesi di Locri Gerace organizza la Festa di Primavera "In viaggio verso Damasco" giorno 6 giugno. Programma della giornata: ore 15.00, arrivo a Sant'Agata del Bianco ed accoglienza; ore 15.30, benvenuto e presentazione della giornata; ore 15.40, celebrazione del mandato; ore 16.30, in viaggio verso... "Damasco" (Luogo dei giochi, Caraffa); ore 17.10, inizio dei giochi; ore 19.30, happy hour (Cena al sacco); ore 20.00, premiazione; ore 20.30, proiezione. LOCRI (Rc) - “Giugno locrese” Al via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi giorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il concorso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edizione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di poesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estemporanea di pittura”; la categoria del concorso fotografico. Confermato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezioni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La Rosa, e si svolgerà domenica 28 giugno 2009 nel corso di una serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città. LOCRI (Rc) - Fiorella Mannoia in concerto Fiorella Mannoia con il suo “ In Movimento Tour 2009”, sarà presente anche in Calabria, sul lungomare di Locri il 2 agosto. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione Comunale, assessorato al Turismo, e avrà inizio alle 21.30. Ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it . LOCRI (Rc) - Concerto di Pino Daniele È partito il 14 aprile da Genova “ L’electric jam” European Tour 2009 di Pino Daniele. Il tour toccherà le maggiori città italiane ed europee, la città di Locri ospiterà la tappa calabrese il prossimo 7 agosto. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione comunale, assessorato ala Turismo. L’evento si svolgerà presso il Lungomare con inizio alle ore 21.30 ad ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Maurizio Senese www.essemmemusica.it. MONTALTO U. (Cs) - Nomadi in concerto Il 15 agosto alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Montalto Uffugo (Cs).In Piazza con ingresso gratuito, in occasione del concerto saranno presenti i fans club di Brattirò (Vv) "Solo Nomadi" e di Mesoraca (Kr) "Nomadi - Il viaggio continua". PALIZZI (Rc) - “Sentieri del Suono” Il 26, il 27 e il 28 giugno 2009, “Sentieri del Suono”. Con questa iniziativa si vuole valorizzare il nostro territorio.

Non esportare, ma portare le persone nei luoghi stessi della musica e della tradizione, rendere il visitatore protagonista in momenti di pratiche di vita quotidiana, nel pieno rispetto di un mondo che sta scomparendo. Si vuole offrire attraverso itinerari legati alla cultura, all’enogastronomia, all’artigianato, oltre che alla danza e alla musica, l’occasione di ripercorrere la vita dei nostri paesi ormai quasi abbandonati. Programma: incontri con i suonatori locali sulla danza e sugli strumenti tradizionali; pranzi e cene con prodotti tipici e suono d’accompagnamento; interventi storico–culturali sull’area grecanica e visione film; visite nelle contrade per la lavorazione del pane, produzione ricotta, tessitura al telaio a mano, intaglio grecanico del legno; a banda Pilusa, passeggiate musicali nelle vie del Borgo - i Catoi saranno aperti; serate dedicate al canto tradizionale e Sonu a Ballu con i suonatori e cantori dell'area. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria. Il numero massimo dei partecipanti è 15 persone. Il costo totale è di 180 euro e comprende tre pernottamenti nelle case ristrutturate del Borgo di Palizzi tre pranzi e tre cene tipiche, spostamenti in pulmino/auto. Info e prenotazioni: sentieridelsuono@gmail.com -www.leradicidelsuono.blogspot.com. PALMI (Rc) - “Vento d’Europa” Le associazioni no-profit Amici del mare, SeaSide Life e Rotaract Palmi, con il patrocinio dell’assessorato al turismo, sport, spettacolo della Regione Calabria e Comune di Palmi organizzano la prima manifestazione velica denominata “Vento d’Europa”, domenica 7 giugno, alle ore 10.00. Il campo di gara, contrassegnato da n. tre boe, avrà la forma di un triangolo di lunghezza complessiva pari a sei miglia nautiche; tale triangolo dovrà essere percorso tre volte. Lo specchio d'acqua interessato bagna i comuni di Gioia Tauro e Palmi. Alla manifestazione prenderanno parte barche a vela di dimensioni e caratteristiche diverse, sempre che le condizioni meteo consentano lo svolgimento in piena sicurezza. Programma: sabato 6 giugno, ore 17.00, arrivo equipaggi presso pontile Amici del Mare, darsena Porto di Gioia Tauro; ore 18.30, registrazione equipaggi; ore 19.30, drink di benvenuto pontile Amici del mare; ore 21.00, cena in terrazza Amici del Mare, musica dal vivo - Asia & Almost Blu; domenica 7 giugno, ore 8.00, colazione; ore 10.00, inizio regata; ore 13.00, prevista fine regata a seguire premiazione e brunch pontile amici del mare. Classifica: ai fini della classifica tutti gli yacht partecipanti saranno raggruppati in due categorie: primi tre classificati per categoria; equipaggio con la maggior presenza femminile; equipaggio più giovane. PALMI (Rc) - Grignani in concerto Gian Luca Grignani in concerto a Palmi il 22 agosto. L'evento è organizzato in occasione della sagra del pesce Stocco, organizzata da Stocco & Stocco presso il centro storico con inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese www.essemmemusica.it - 327.7705335. PAOLA (Cs) - Concorso per giovani musicisti VIII concorso nazionale Giovani musicisti “Città di Paola” – Premio San Francesco di Paola 2009. Luogo e date di svolgimento: Paola (Cs), fino al 6 giugno 2009. Riservato a : pianoforte – pianoforte a 4 mani – archi – fiati – chitarra – arpa – percussioni – fisarmonica – canto lirico - mus. da camera in qualsiasi formazione - cori polifonici e di voci bianche – solisti, ensemble e orchestre Scuole Medie ad Indirizzo Musicale –- Progetti speciali Scuole - Musica e teatro – Musica leggera: cantanti - strumentisti (tastiera, chitarra el., basso, batteria) solisti e gruppi. Senza limiti di età. Montepremi: euro 5.000 - oltre ai premi di categoria Premi speciali per pianisti, chitarristi, clarinettisti – Concerti presso diverse Associazioni Musicali – Selezione ruoli “Nozze di Figaro” per la rappresentazione in forma di concerto – Frequenza gratuita Stage presso il I Corso Biennale di Canto Moderno con il M° Antonio Fratto in collaborazione con Luca Jurman. Per ulteriori informazioni: tel. e fax: 0982/585567 – 585655 - oppuer visitare il sito internet www.associazionestillo.it/concorso.html - o scrivere a l.stillo@associazionestillo.it. PENTONE (Cz) - Luca Carboni in concerto Luca Carboni in concerto il 12 agosto a Pentone. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del patrono, si svolgerà presso il centro storico,con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, con-

tattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. POLISTENA (Rc) - Sud Sound System A Polistena il 3 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale, assessorato al Turismo, in occasione dell’Estate a Polistena con ingresso libero e inizio alle ore 21.30. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it 327.7705335. REGGIO C. - Interpretazione musicale, concorso E’ pronta a partire la seconda edizione del concorso nazionale di interpretazione musicale “Città di Reggio Calabria”, bandito dall’“Accademia del tempo libero” col patrocinio del Comune. Il concorso si svolgerà fino al 7 giugno 2009 presso l’Auditorium “Il Cipresseto”, sede dell’“Accademia”. REGGIO C. - “Top Jazz Festival” Il “Reggio Calabria Top Jazz festival”, fino al 7 giugno,al teatro Cilea di Reggio Calabria,promosso dal Comune di Reggio Calabria con la collaborazione dell’Associazione Culturale Jonica e della rivista Musica Jazz. Per la ventiseiesima volta Musica Jazz, il mensile specializzato della Hachette Rusconi, ha rinnovato la sua iniziativa chiamata «Top Jazz», il grande referendum, ormai diventato una sorta di istituzione, tra i critici specializzati italiani e che dall'anno scorso si è trasformata in un esame esclusivamente del jazz nazionale, per adeguarsi alla sua grande, generale crescita artistica. I risultati di questa edizione sono un veritiero check up dello stato di salute del jazz in Italia. Giunto alla seconda edizione edizione, il Reggio Calabria Top Jazz Festival anche quest’anno ripropone la formula che ne ha decretato il successo lo scorso anno:una grande settimana di musica che riunirà in concerto gran parte dei musicisti vincitori del 'Top Jazz”. Inoltre il programma sarà arricchito ulteriormente dalla presenza di due grandi ospiti internazionali provenienti entrambi dall’area mediterranea,a testimoniare una grande attenzione verso questa area geografica,giò portata avanti con grande successo dal Festival “Rumori Mediterranei” di Roccella Jonica: la grande cantante israeliana Noa e il libanese Rabih Abou-Khalil, suonatore di oud, il liuto arabo. Oggi aprirannno la serata i Quintorigo,sorprendenti vincitori nel settore comprendente i gruppi e le orchestre, in virtù dei loro concerti e del loro disco con belle e originali interpretazioni della musica dell'indimenticabile Charles Mingus.Seguirà “Apogeo” uno straordinario quintetto guidato da un indiscutibile maestro come il contrabbassista Giovanni Tommaso, vincitore della categoria"sezione ritmica.Ad aprire la serata di sabato 6 giugno,lo straordinario duo composto da due virtuosi del jazz contemporaneo:Michel Godard alla tuba e Antonello Salis,al pianoforte e fisarmonica,quest’ultimo vincitore nella categoria "tastieristi e chitarristi".Subito dopo il “Fado Project” di Rabih Abou-Khalil, suonatore di oud, il liuto arabo, che ha creato, dalla fusione del jazz con le musiche del Medio Oriente, un proprio linguaggio musicale ed un particolare stile ritmico, guadagnandosi un'alta reputazione come compositore e strumentista presso gli ambienti d'avanguardia della musica araba. Cinque nazionalità diverse sul palco: un incontro incredibile tra jazz, oriente, improvvisazione e fado. I testi, in portoghese, sono stati appositamente scritti per questo progetto da alcuni poeti e scrittori come Mario Rainho, Rui Manuel e Tiago Torres da Silva. Reggio Calabria Top Jazz Festival chiuderà il 7 maggio con una grande serata di musica aperta dal giovanissimo pianista pugliese Livio Minafra,vincitore nella categoria “nuovo talento” e chiusa dal “Genes & Jeans Tour” dalla grande cantante israeliana Noa con la sua band,una una voce che diffonde gioia ed entusiasmo. Il suo canto mescola jazz, rock americano e suggestioni mediorientali.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


50 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Presentazione del volume “L’Angelo nero” di Fabio Musati domani a Reggio Calabria

Week end in Campus a Rende IL CARTELLONE

Marco Carta protagonista de “La notte di Piazza dei Miracoli” al Metropolis

REGGIO C. - Programma Anassilaos Sabato 6 giugno ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, presentazione del volume “L’Angelo nero” di Fabio Musati (Laruffa Editore). Interverranno Stefano Iorfida, (Presidente Ass. Anassilaos), Roberto Laruffa (Editore), Maria Festa (Studioso e critico letterario), Maria Teresa D’Agostino (critico letterario). Martedì 9 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, inaugurazione della Mostra di opere del XV Concorso Anassilaos “Danila Pizzimenti e Roberta Rocca” di pittura, grafica, fotografia e scrittura riservato agli allievi delle Scuole Medie. Giovedì 11 giugno ore 17,30 Sala Nicholas Green, consiglio regionale della Calabria congiuntamente con il Life Alignment Institute e La Feluca Centro Medico conferenza sul tema “I campi elettromagnetici e la salute. Terapia vibrazionale: una nuova via per il benessere dell'uomo e dell'ambiente" con l’intervento del Dott. Jeff Levin. Venerdì 12 giugno ore 17,30 Salone dei Lampadari Palazzo San Giorgio, presentazione del volume “Neanderthal a Reggio Calabria” di Cinzia Antonella Marra, docente di Paleontologia presso il Dipartimento di Scienze dell'Antichità dell'Università degli Studi di Messina, 1° volume della Collana “Preistorie di Calabria” promossa dall’editore Laruffa. Interviene il Sindaco Dott. Giuseppe Scopelliti. Partecipano il Prof. Luigi Caminiti, filosofo, il Dr. Roberto Laruffa, il Prof. E. N. Maschenko, studioso di paleontologia, Tito Tropea, Presidente Anassilaos Giovani. Conduce e modera Dott. Stefano Iorfida, Presidente Associazione Anassilaos. Martedì 16 giugno ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, “La Provincia di Reggio Calabria (Calabria Ultima Prima) nei documenti d’archivio”. Conversazione del Dott. Fabio Arichetta, ricercatore e cultore di storia. Venerdì 19 giugno ore 21,00 Sala San Giorgio al Corso, IV Serata Futurista. Incontro sul tema “Chimica e futurismo tra letteratura e scienza". Interverrà il Dott. Francesco Cardone. Martedì 23 giugno ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, “Posso vantarmi di essere la donna più ignorante e meno istruita che abbia osato diventare scrittrice” (Jane Austen). Jane Austen (1775/1817) “Ragione e sentimento”( Sense and Sensibility) conversazione di Ileana Sidari e Amanda Tympani dell’Anassilaos Giovani. Mercoledì 24 giugno 2009 ore 20,00 Piazza Chiesa Santissimo Salvatore, nel 30° Anniversario della Ordinazione Sacerdotale di Don Antonio Morabito (1979/2009) Incontro sul tema:“La Parrocchia del Santissimo Salvatore e il suo territorio” . Intervengono Dott. Francesco Arillotta e Mons. Antonino Denisi, Componenti della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. Conduce Dott. Stefano Iorfida, Presidente Associazione Anassilaos. Conclude Don Antonio Morabito, Parroco Chiesa Santissimo Salvatore e Vicario Giudiziale Aggiunto Tribunale Ecclesiastico Regionale Calabro. Conclude l’Associazione Le Febiadi con Intrattenimento e balli sociali. Giovedì 25 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. “Circumlegentes devenimus Rhegium” (Atti, 28, 13) Conversazione del Prof. Alfredo FOCA’ sulla presenza di San Paolo a Reggio Calabria. Venerdì 26 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. Cerimonia di consegna dei Premi “Danila Pizzimenti e Roberta Rocca” del XV Concorso Anassilaos di Pittura, grafica, fotografia e scrittura, riservato agli allievi delle Scuole Medie. Sabato 27 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. congiuntamente con Centro Internazionale Scrittori della Calabria Concerto per violino ed organo con l’intervento del Prof. Eugenio Picozza, ordinario di Diritto Amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata (organo) e del Maestro Renato Riccardo Bonaccini, docente principale di violino presso il Conservatorio G. da Venosa di Potenza e componente dei Filarmonici di Roma.

turale (Pscs), Scilla, traversata dello Stretto con barche di pescatori, Ganzirri, Capo Peloro. Visita guidata parco letterario “Horcynus Orca” e centri urbani interni (Club Unesco);mercoledì 17, ore 17.00, presso la sala palazzo storico della provincia, convegno e proiezione video escursioni Pscs; giovedì 25, ore 18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs).

REGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. Queste le date in programma: 9 giugno 2009. REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: il 10 giugno 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; il 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò. REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 17 giugno 2009, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro.

REGGIO C. - Giornata nazionale dei sentieri L'escursione, organizzata in occasione della 9ª Giornata nazionale dei Sentieri che, partendo da Serra San Bruno, percorrerà buona parte del sentiero Frassati per concludersi a Mongiana, nella splendida cornice del Parco di Villa Vittoria, in programma il 31 maggio, è stata posticipata al 7 giugno. E' prevista la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni e della sede centrale del Cai.

REGGIO C. - Pallavolo: Italia-Stati Uniti Il 19 giugno sarà una data importante per la città di Reggio Calabria, che proprio a due giorni dall’inizio dell’estate tornerà sotto i riflettori della pallavolo mondiale ospitando il big match tra l’Italia e la nazionale degli Stati Uniti campione olimpica in carica, valido per l’edizione 2009 della World League. Ventidue gli azzurri convocati per la manifestazione da coach Anastasi, che intende aprire un nuovo ciclo dopo il quarto posto conquistato nell’ultima Olimpiade. Solo quattro sono infatti gli atleti reduci dall’esperienza di Pechino, vale a dire Vermiglio, Birarelli, Gavotto e Martino. A questi vanno aggiunti i rientranti Cernic, Sintini, Lasko, Savani, Manià e Sala. L’elenco dei convocati è completato da Saitta, Travica, Cazzanica, Buti, De Togni, Fortunato, Piscopo, Della Lunga, Maruotti, Parodi, Zaytsev e Bari. Tanti volti nuovi dunque, che proprio nella World League muoveranno i primi passi in nazionale. E la città dello Stretto sarà sicuramente pronta ad accogliere i loro beniamini nella sfida al sestetto statunitense, che si disputerà al PalaPentimele.

REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo Calendario delle attività promosse da Accademia Kronos Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Giugno 2009: domenica 7, ore 8.00, escursione naturalistica cul-

REGGIO C. - Giornata mondiale del Rifugiato Il 20 giugno, Giornata Mondiale del Rifugiato, si terranno in tutta Italia delle iniziative per gridare un forte No alle attuali politiche sull’immigrazione. Fulcro delle varie manifestazio-

ni sarà il rilascio dei “Permessi di Soggiorno in Nome di Dio”, simbolica provocazione promossa dai Missionari Comboniani di Castel Volturno (Ce): un’azione che parte dal diritto di ogni persona ad esistere, ad essere rispettata nella sua umanità, nella sua ricerca di vita democratica e libertà. Anche Reggio Calabria aderisce a questa giornata di mobilitazion. Per organizzare e promuovere questo appuntamento, incontro presso la sede del CVX oggi alle ore 17. Si invitano alla partecipazione tutte le associazioni, i movimenti, i singoli che condividono l’impegno contro il razzismo, l’indifferenza e la paura dell’altro. REGGIO C. - Premio Anassilaos per la poesia L’Associazione Culturale Anassilaos, nell’ambito del XXI Premio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze bandisce il Premio Anassilaos per la Poesia. Al Concorso possono partecipare autori di qualsiasi nazionalità con opere in lingua italiana. Esso si articola nella Sezione Poesia inedita, che prevede l’invio di massimo di tre liriche e nella Sezione Poesia edita per raccolte pubblicate nel quadriennio 2006/2009. E’ ammessa la partecipazione a più sezioni. Gli elaborati (per la poesia inedita) e i volumi (per la poesia edita) dovranno essere spediti al seguente indirizzo: Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria, entro e non oltre il 20 settembre 2009. E’ prevista una quota di partecipazione. La Giuria, allargata agli Amici dell’Associazione Culturale Anassilaos, si compone di esperti e studiosi di poesia. I premi consistono, per ambedue le sezioni, nella somma di euro 500,00 più una targa artistica per i primi classificati e in targhe per gli altri. L’Associazione si riserva di segnalare liriche e volumi particolarmente significativi, per i quali saranno assegnati diplomi e medaglie. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (dall’ 1 al 14 novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Per informazioni inviare una e.mail (ass.anassilaos@libero.it) o telefonare alla Segreteria organizzativa e pubbliche relazioni (333.3998510). REGGIO C. - “Cinema Ambiente & Paesaggio” Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival “Cinema Ambiente & Paesaggio” che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009. RENDE (Cs) - “Week end in Campus” Oggi torna "Week end in Campus", la manifestazione culturale organizzata dall'Associazione Entropia in collaborazione con il Centro Residenziale dell'Università della Calabria. RENDE (Cs) - FestivArt La Direzione di Festivart informa che lo spettacolo “Marat Sade” della Compagnia teatrale della Fortezza di Volterra (Pisa), in programma per oggi presso l’Anfiteatro Cams, è rimandato a data a destinarsi, probabilmente nella seconda parte di Festivart, nel prossimo autunno. Lo spostamento di data è causato da imprevisti problemi tecnici relativi all’allestimento dello spettacolo all’aperto, allestimento che necessita di ampio palcoscenico e attrezzature speciali. Appena la nuova data sarà concordata con la Compagnia e il suo direttore Armando Punzo, la Direzione di Festivart darà comunicazione a mezzo stampa. Il prossimo appuntamento con Festivart rimane fissato per giovedì 11 giugno alle ore 20.45 all’anfiteatro Cams, nell’area polifunzionale dell’Università della Calabria, dove si terrà il concerto dal titolo “Euphoria Show”. Suoneranno le musiciste Marna Fumarola e Suvi Valjus (violini), Hildegard Kuen (viola) e Michela Munari (violoncello), in arte “Quartetto Euphoria”. RENDE (Cs) - “Il filo di Sophia” Progetto culturale "Il filo di Sophia". Martedì 9 giugno, alle ore 19.00, presso l'aula F2 (cubo 18/C, dipartimento di filosofia) si svolgerà una conferenza stampa per rendicontare i risultati raggiunti dal progetto in questi mesi e proiettarsi verso il futuro. A seguire ci sarà la proiezione del film di Sorrentino "Le conseguenze dell'amore" ed il solito apprezzato rinfresco. RENDE (Cs) - Marco Carta in concerto Sarà Marco Carta ad animare, al Centro Commerciale Metropolis, la notte di Piazza dei Miracoli il prossimo 18 giugno. La scelta quest’anno nasce dall'altissimo numero di email giunte a seguito dell’iniziativa "scegli tu l'artista".


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Sesta edizione dell’iniziativa “Vini calabresi in vetrina e in degustazione” a Soverato

“Aspromonte 2” a Sinopoli IL CARTELLONE

Spettacolo di cabaret con i Fichi d’India in programma a Roccella Jonica

ROCCELLA J. - Concerto di Franco Battiato Franco Battiatoin concerto il 16 luglio a Roccella Jonica. Si tratta dell’unica data in Calabria – organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese – del tour estivo del cantautore siciliano, che ritorna nella nostra regione dopo i successi registrati lo scorso inverno nell’ambito del lungo tour Live in Theatre 2009. ROCCELLA J. (Rc) - Morgan in concerto Dopo il grande successo da X Factor 2009, “ Morgan “ partirà per una tournèe italiana, tantissime le date da nord a sud nei posti più suggestivi della Penisola. Marco Castaldi in arte Morgan, una delle voci più suggestivi della canzone d’autore Italiana, da sempre personaggio atipico, dopo l’esperienza con i “Bluvertigo” farà tappa anche in Calabria, per l’unica data, il prossimo 31 luglio nel meraviglioso scenario dell’anfiteatro, al Castello di Roccella Ionica. I biglietti sono disponibili in tutte le prevendite abituali della Calabria, e avranno tre ordini di posto: settore vip (posti numerati) euro 38.00, settore platea ( posti a sedere non numerati) euro 28.00, settore gradinata euro 20.00, (posto non numerato), i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. ROCCELLA J. (Rc) - Spettacolo dei Fichi D’India Ritorna il cabaret dei Fichi D’India, dopo il successo della loro tournèe teatrale. I due comici si esibiranno, lunedì 10 agosto, presso l’Anfiteatro di Roccella, lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30. Tre saranno gli ordini dei posti, “Settore Vip” (posti numerati) euro 25.00, “Settore Parter” (posti non numerati) euro 20.00, Settore “Gradinate” (posti non numerato) euro 15.00, i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335 . ROSSANO (Cs) - Presentazione torneo Oggi, alle ore 12.00, in sala giunta si terrà la conferenza stampa di presentazione del II Torneo di Calcio Nazionale Euromediterraneo che si svolgerà a Rossano dal 9 al 13 giugno prossimo, organizzato dall'Ac Rossano in collaborazione con il Comunedi Rossano, Provincia di Cosenza e Regione Calabria. ROSSANO (Cs) - Giornate di consultazione Anche quest’anno l’Inps, nell’ambito delle “Giornate internazionali di consultazione”, offrirà agli assicurati l’opportunità di parlare direttamente con i rappresentanti di alcuni enti di sicurezza sociale tedeschi e svizzeri. Questa iniziativa che si terrà secondo il seguente calendario: 16 giugno 2009, dalle ore 09:00 alle 16:00, presso la direzione dell’Inps di Rossano in Via Acqua di Vale, 14; 17 giugno 2009, dalle ore 09:00 alle 16:00, presso la direzione provinciale dell’Inps di Crotone in Via G. Deledda, 1.Queste giornate potranno rappresentare l’occasione per richiedere un estratto della posizione contributiva presso le istituzioni dei suddetti stati esteri oppure ottenere informazioni sul diritto alla pensione, sul suo calcolo teorico e, in generale, su tutti gli aspetti di sicurezza sociale in convenzione internazionale tra Italia, Germania e Svizzera. Se necessario, la conversazione sarà assistita da interprete. Non sono previsti incontri con le istituzioni austriache, ma, per non trascurare le aspettative di quei calabresi che hanno lavorato in Austria, è previsto che i funzionari dell’Inps prendano nota di eventuali richieste e le trasmettano, corredate di nome ed indirizzo del richiedente, alle su citate istituzioni. SAN MANGO D’A. (Cs) - “Madonna della buda” Il 6 giugno è in programma "Madonna della buda" a San Mango d'Aquino (Cz). Programma: ore 16.00, "Diatonic fest" concorso internazionale di fisarmonica diatonica (Organetto); "Tommasino Maletta" special guest: Gaudio Alessandro "campione mondiale di fisarmonica diatonica"; Pomanti Marco " vincitore concorso internazionale di etnie musicali 2008; Bonaddio Pasquale "vincitore della corrida di canale 5"; ore 20.00, concorso miglior frittata "Vittoria Colosimo"; ore 21.00, sagra della Trippa Porchetta e Vino; ore 21.30, Zona Briganti in concerto;

ore 00.00, spettacolo pirotecnico.

SATRIANO S. (Cz) - Francesco Baccini in concerto Francesco Baccini in concerto il 27 agosto. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del Patrono si svolgerà a Satriano Superiore nel centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

ni operanti nel settore nella Provincia di Reggio Calabria. L’iniziativa,denominata “Aspromonte 2” , sarà organizzata dal Csv di Reggio Calabria,sarà gestita dall’associazione Asproverde di Sinopoli, ed avrà il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Reggio Calabria, della Comunità Montana Versante Tirrenico - Meridionale, del Comune di Sinopoli e del Comune di Santo Stefano d’Aspromonte. L’esercitazione, che ha lo scopo di testare l’addestramento di tutti i volontari reggini, prevede la simulazione di un intervento di soccorso per le strade di Gambarie, a seguito di una violenta tromba d’aria. L’attività, alla seconda edizione, si può scindere in due fasi principali. In un primo momento si realizzerà un campo base nei boschi aspromontani (in località Piani di Petronà, nel Comune di Sinopoli),costituito da una tendopoli che fungerà da alloggio e ristoro per oltre 100 volontari, nonché da punto medico avanzato. Il secondo momento, punto centrale dell’iniziativa, sarà riservato invece all’esercitazione vera e propria: a partire dalle 9.30 di domenica 14 giugno, si simulerà per le strade di Gambarie l’arrivo della tromba d’aria. L’evento calamitoso causerà la caduta di numerosi alberi ed oggetti sulla sede stradale, portando così numerosi feriti. Una vettura, inoltre, colpita da un tronco, precipiterà in una scarpata, con due passeggeri a bordo. Sarà compito dei volontari soccorrere le vittime della tromba d’aria per le strade, recuperare e mettere in salvo i passeggeri della vettura caduti nel burrone e ristabilire il normale flusso della viabilità.

SCALEA (Cs) - Global beat moviment Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., serata al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae.

SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke.

SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it.

SOVERATO (Cz) - Dolcenera in concerto Venerdì 14 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Soverato (Cz). In piazza con ingresso gratuito.

SAN MARCO A. (Cs) - Concerto di Luca Carboni Concerto di Luca Carboni a San Marco Argentano il 14 agosto. Il concerto si terrà in occasione della festa del patrono presso il centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. SATRIANO M. (Cz) - Sud Sound System A Satriano Marina il 4 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'evento è organizzato dall’Amministrazione Comunale, assessorato al turismo, in occasione dell’estate Satriano con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it - 327.7705335.

SOVERATO (Cz) - Vini calabresi in vetrina Il 28 giugno, Slow Food Soverato con il patrocinio ed il contributo di Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Comune di Soverato, organizza Vini Calabresi in vetrina ed in degustazione, VI edizione 2009. 50 aziende vitiviSETTINGIANO (Cz) - Booling Center nicole invitate tra cui quelle incluse nella "Guida al vino Il Booling Center, aperto durante la settimana tranne il quotidiano" Slow Food editore. Info: 0967/22010 lunedì, comunica le proprie promozioni: martedì e 329/1930011 - www.slowfoodsoverato.it.

mercoledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Promozione coppia", sabato "Birillo rosso".

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 3338002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: SIMERI CRICHI (Cz) - Giornata del donatore L'Avis comunale Simeri Crichi con la collaborazione del- 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 l'Amministrazione comunale organizza la giornata del do- 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di natore 2009 ....Corri e fai esplodere la vita.... Sabato 13 giu- seguito riportato www.calabriaguide.it.

SIDERNO (Rc) - Inaugurazione Pro loco Inaugurazione di una delegazione della Pro loco, presso i locali di Palazzo Amato, venerdì 12 giugno, alle ore 18.30, in Piazza San Nicola. Durante la manifestazione saranno presentati i vari attori del settore turistico, tra cui i giovani residenti nell’antico Borgo, che da tempo si stanno impegnando con un lavoro di squadra a riqualificare l’immagine del centro storico per inserirlo nei circuiti turistici Nazionali ed Internazionali, favorendo così l’arricchimento dell’offerta turistica e culturale dell’intero comprensorio.

gno. Programma: ore 15.30, forum sulla donazione di plasmaferesi, relatore G. Guastella; ore 16.30, consegna be- TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate nemerenze ai donatori; ore 18.00, 2° edizione gara podistica "Stracrichi"; ore 19.30, aperitivo dell'avisino con rinfre- La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa sco offerto dalle donatrici.

Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). SIMERI CRICHI (Cz) - Maratonina Stracrichi Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: L'associazione volontari italiani sangue Avis comunale di 0961/34618 - 368/7376942 - 329/9149079 Simeri Crichi organizza la 2ª maratonina Stracrichi il 13 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. giugno, ore 16.00, presso la piazza Martiri a Simeri Crichi. Per ulteriori informazioni contattare i seguenti recapiti telefonici: 368/560945 - 333/9725089. SINOPOLI (Rc) - “Aspromonte 2”, iniziativa Si svolgerà a Gambarie, nel Comune di Santo Stefano d’Aspromonte(Rc), nei giorni 13 e 14 giugno, un’ esercitazione di Protezione Civile, che coinvolgerà tutte le associazio-

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


52 Venerdì 5 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La prima edizione del premio di laurea “Enzo Barbuto” in programma a Vibo Valentia

“Segni, forme, colori e suoni” a Taverna IL CARTELLONE

Tropea Film Festival a partire dal 18 agosto al Teatro del Porto

TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00. TAVERNA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata inaugurata, nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), la mostra “Segni, forme, colori e suoni” – opere di Ercole Drei, Lia Drei, Francesco Guerrieri, Elisabetta Gut, Mario Parentela, Gloria Persiani, Alfredo Pino e Marco Samorè, appositamente selezionate dalla Collezione d’Arte Contemporanea del Museo Civico di Taverna; promossa e organizzata, nell’ambito della quinta edizione della manifestazione europea “La notte dei Musei 2009” che prevede inoltre, la presentazione alle ore 21,30 dei concerti jazz : “Jazz Workshop” con la partecipazione straordinaria della cantante Laura Fedele e del gruppo “Luca Cosi Quartet”. Il doppio evento curato da Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna è patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese; dalla Direzione dei Musei di Francia; Unesco; Consiglio d’Europa; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Icom International e Comune di Taverna. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto 2009 e sarà visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. TERME LUIGIANE (Cs) - Giornata medica Sono aperte le iscrizioni per partecipare ai lavori della XXIX Giornata Medica delle Terme Luigiane che si svolgerà nel pomeriggio di sabato 6 giugno 2009, presso la sala congressi dell’Hotel Sirenetta di Acquappesa, su iniziativa della Sateca. Il tema che sarà approfondito riguarda gli “Aggiornamenti in Medicina Estetica” e vede il patrocinio dell’Asp di Cosenza, nonché l’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Cosenza. Il programma prevede dieci relazioni scientifiche suddivise in due sessioni di lavoro: “Soprappeso, Adiposità Localizzate, Cellulite”; “Invecchiamento cutaneo: terapie preventive e correttive”. I lavori si apriranno alle ore 15,00, con gli interventi di saluto delle autorità con la moderazione della presidente della Sateca, Sonia Ferrari; mentre la introduzione sarà a cura del prof. C. A. Bartoletti di Roma e del dr. F. Perletto, che parleranno rispettivamente sul tema: “Storia, principi e valori della Medicina Estetica” ; “Ruolo dell’AIdME”. TIRIOLO (Cz) - Concorso per cortometraggi L’ Associazione Culturale Visione, indice la seconda edizione internazionale del concorso per cortometraggi “CortoVisione”. Il concorso è a tema libero. Una sezione è riservata ai cortometraggi stranieri in lingua originale. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti. Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono essere presentati solo ed esclusivamente su supporto dvd e non avere una durata superiore a 12 minuti titoli compresi. Tutte le opere pervenute, saranno esaminate da un apposita giuria tecnica che sceglierà i 30 migliori cortometraggi che parteciperanno alle serate del festival nel comune di Tiriolo (Catanzaro) alla proiezione pubblica, assisterà una giuria composta da critici ed esperti nonché da una popolare che designeranno il vincitore del 2° festival internazionale Cortovisione, al quale sarà assegnato il premio “CortoVisione 2009 “ Premio speciale per il miglior corto straniero". Termine ultimo per aderire alla manife-

stazione concorso è il 30 giugno 2009 ( fa fede la data del timbro postale). Tutte le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti. Se esplicitamente richiesto i dvd saranno rispediti all’indirizzo del partecipante, altrimenti saranno trattenuti dall’ Associazione Culturale Visione e conservati a solo scopo culturale. Ai 30 finalisti sarà comunicata entro il 15 luglio 2009 con posta elettronica la loro ammissione al festival. I partecipanti possono inviare i loro lavori con relativa scheda d’iscrizione, compilata in tutte le sue parti e firmata a: Festival internazionale Cortometraggio “Cortovisione” - 88056 Titiolo (Cz) Italia. Per la realizzazione del catalogo del festival si richiede anche una foto scena tratta dal corto o rappresentativa del titolo dell’opera presentata al concorso, in formato jpg a: cortovisione@gmail.com. La serata del 18 prevede la presenza in piazza del regista spagnolo Miguel Ángel Escudero e direttore tecnico della Ace "Agenzia dei Cortometraggi Spagnola" che insieme al regista italiano Antonello Novellino, terranno un work schoop sul cinema corto e nella stessa serata saranno proiettati i cortometraggi in lingua originale stranieri partecipanti al festival sempre nell'arco della serata Antonello Novellino presenterà una retrospettiva di suoi lavori. La giuria del festival sarà presieduta dall'attore catanzarese Paolo Turrà. Attualmente sono moltissimi i partecipanti iscritti al festival sia registi italiani che spagnoli. Al festival collara anche il "Kimuak" dei paesi Baschi. TORTORA - Enrico Ruggeri in concerto Enrico Ruggeri in Concerto a Tortora il 13 agosto, il concerto si terrà presso il centro storico in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30 ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. TROPEA (Vv) - Tropea Film Festival Si sono chiuse il 15 maggio 2009 le iscrizioni alla III edizione della manifestazione cinematografica Tropea Film Festival che si terrà nel Teatro del Porto dal 18 al 23 agosto prossimi. I film iscritti sono stati 211 tra lungometraggi e corti, una cifra davvero interessante a quanto riferiscono gli organizzatori, soprattutto perché quest’anno sono state eliminate due sezioni importanti quali quella dei documentari e dei corti dedicati al mare. Adesso si aspettano i titoli dei finalisti che si contenderanno gli otto premi: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio.Intanto, i contatti ed i lavori del Tropea Film Festival, una manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Tropeana e della Società Porto di Tropea, continuano incessanti, nonostante le difficoltà economiche e di regressione che si sono abbattute sull’Italia e di converso su tutti i tipi di attività, soprattutto culturali. Ma l’instancabile Presidente, Bruno Cimino, tra tagli di scure e defezioni istituzionali, non demorde, ed anche per questa edizione promette nomi e volti conosciuti e di rilievo che verranno premiati con la Statuetta, opera unica ed originale, creata dalle mani esperte degli artisti della Bottega Mortet a Roma. Ma soprattutto promette film di qualità e di spessore che non potranno che ammaliare il pubblico del Teatro del Porto. Confermata la diretta mondiale della prima e ultima serata del Festival grazie alla tecnologia stream live. Le iscrizioni dei film per partecipare alla seconda edizione del Tropea Film Festival sono state 211. Questi i 36 film finalisti selezionati, di cui cinque lungometraggi e 31 corti, che saranno proiettati al Teatro del Porto di Tropea dal 18 al 23 agosto 2009: lungometraggi: La canarina assassinata - Daniele Cascella; Mar nero - Federico Bondi; Il segreto di Rahil - Cinzia Bomoll; Aisberg - Alexader Cimini; Pochi giorni per capire - Carlo Fusco. Corti: Ti voglio bene assai - Fernando Muraca; Ago di madre - Marco Fisichella; Granosangue - Alberto Gatto; Non succede mai niente - Giorgio Gobbi; Se ci dobbiamo andare andiamoci - Vito Palmieri; Io parlo - Marco Gianfreda; Grigioscuro - Vincenzo Carone; Il cappellino - Giuseppe Marco Albano; La ritirata - Elisabetta Bernardini; I ragazzi che si amano - Tommaso Valente; I colpevoli - Svevo Moltrasio; Al contrario ovvero l'istinto distrugge le regole ovvero Ettore e Marika - Elena L. Pirozzi; Ad arte -Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo; La vita attraverso una porta - Paride Gallo; Alice - Stefano Anselmi; Roma, un

giorno - Matteo Botrugno; Esperàndote - Clara Salgado; Ordalìa (dentro di me) - Marco Bonfanti; Il tronco muto - Matteo Parenti; Eroico Furore - Francesco Afro de Falco; L’opportunità - Samantha Caselli; L’amore non esiste - Massimiliano Camaiti; Basette - Gabriele Mainetti; Fuera - Michele Bertelli; La migliore amica - Daniele Santonicola; TV - Andrea Zaccariello; L’uomo perfetto - Ivano Fachin; Fuori gioco - Fabrizio Felli; Incisioni - Carlo Tozzi; I passi dell’anima - Matteo Galante; La vita è già finita? - Claudio Lattanzi. Gli otto riconoscimenti ufficiali che verranno assegnati la sera del 23 agosto 2009 ai vincitori, decretati dalla Giuria presieduta dal Presidente Carlo Freccero, Vice Presidente Melania Di Bella e dal Garante Giuseppe Mazzitelli, sono: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio. La conferenza stampa di presentazione del Tropea Film Festival si terrà il 26 giugno 2009 alle ore 17.00 presso lo Yachting Club del Porto di Tropea. Per ulteriori informazioni www.tropeafilmfestival.it. VIBO V. - Premio di laurea “Enzo Barbuto” È trascorso quasi un anno, da quando nell’agosto del 2008 veniva a mancare il Geom. Enzo Barbuto. Con l’intento dunque di ricordarlo, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili e Confindustria Vibo Valentia, organizzano la prima edizione del premio di laurea “Enzo Barbuto”, destinato a valorizzare la tesi che meglio sviluppa le tematiche dell’impegno etico e della responsabilità sociale dell’impresa. L’iniziativa intende infatti premiare l’elaborato capace di far emergere il valore di un nuovo modello di impresa che sappia coniugare risultati aziendali con benefici sociali, buone pratiche in materia di impegno etico e responsabilità dell’impresa. Il concorso è rivolto ai laureati degli Atenei della Regione Calabria che abbiano conseguito il diploma di laurea di 2° livello negli anni 2007/2008 e prevede l’assegnazione di un premio in denaro del valore di 2.500 euro, ovvero il sostenimento dei costi per un periodo di stage presso una delle aziende associate Ance e Confindustria Vibo Valentia, della durata di sei mesi. Il bando è consultabile sul sito dell’Associazione all’indirizzo: www.confindustriavv.it e la domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata entro il 19 giugno alla Segreteria organizzativa del Premio c/o Confindustria Vibo – Viale Affaccio IV trav.n. 6 – 89900 Vibo Valentia. VIBO V. - Assemblea annuale Ordine medici In data 23 giugno 2009 presso l’Hotel San Leonardo Resort, SS 18, Km 434, Località Longobardi di Vibo Valentia, si terrà l’assemblea annuale dell’Ordine dei MediciChirurghi e degli Odontoiatri di Vibo Valentia per l’approvazione del Conto Consuntivo anno 2008, del Bilancio di Previsione anno 2009, per il giuramento professionale dei Neoiscritti e per la premiazione con medaglia d’oro dei Medici che hanno compiuto il 45° anno di iscrizione all’Albo Professionale. Ai lavori assembleali, che saranno diretti dal Presidente dell’Ordine, Dott. Michele Soriano, interverranno anche per portare un loro indirizzo di saluto il Direttore Generale della Azienda Sanitaria Provinciale Dott. Rubens Curia, il Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Medici della Calabria, Dott. Giuseppe Varrina ed i presidenti degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri della nostra Regione, Dott. Vincenzo Ciconte, Presidente Ordine Catanzaro, Dott. Eugenio Corcioni, Presidente Ordine Cosenza, Dott. Enrico Ciliberto Presidente Ordine Crotone, e Dott. Pasquale Veneziano, Presidente Ordine Reggio Calabria.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Venerdì 5 Giugno 2009 53

SPECIALE APPUNTAMENTI - L’APPROFONDIMENTO A Olivadi Gherardo Colombo ha segnato una nuova tappa del suo viaggio di riflessione sulla cultura della giustizia e sul senso profondo delle regole

Una società giusta, una società orizzontale «La prima volta in Calabria? Nel 1964, ma all’epoca questa era una terra da sogno» di Francesco Pungitore OLIVADI — «Ho lasciato la magistra-

tura dopo oltre trentatré anni, dopo aver fatto prima il giudice, poi il pubblico ministero, poi di nuovo il giudice. Mi sono dimesso perché indagine dopo indagine, processo dopo processo, sentenza dopo sentenza, mi sono convinto che mi sarebbe stato impossibile - da quel momento contribuire a rendere l’amministrazione della giustizia meno peggio di quel che è. Progressivamente mi sono convinto che, perché la giustizia cambi, sarebbe stato utile piuttosto intensificare quel che già cercavo di fare nei momenti lasciati liberi dalla professione: girare per le scuole, università, parrocchie, circoli e in qualunque altro posto mi invitassero a dialogare sul tema delle regole. La giustizia non può funzionare se il rapporto tra i cittadini e le regole è malato, sofferto, segnato dall’incomunicabilità. Non può funzionare l’amministrazione della giustizia, quel complesso che coinvolge i giudici, i tribunali, le corti, gli avvocati, i pubblici ministeri, le prigioni, le persone sul cui destino tutto ciò incide il più delle volte pesantemente. E non può funzionare la giustizia intesa quale punto di riferimento, come base dei rapporti tra gli abitanti del mondo, dispensatrice, prima ancora che verificatrice, di quel che spetta e quel che è tabù, delle possibilità e dei carichi, degli ordini e dei divieti, delle limitazioni e della libertà. La giustizia non può funzionare se i cittadini non comprendono il perché delle regole. Se non lo comprendono tendono a eludere le norme, quando le vedono faticose, e a violarle, quando non rispondono alla loro volontà. Perché la giustizia funzioni è necessario che cambi questo rapporto. Mi sono dimesso per portare il mio granellino di sabbia sulla strada del cambiamento. Queste pagine sono una parte di quel granellino». Gherardo Colombo introduce così il suo libro “Sulle regole” edito per la serie bianca di Feltrinelli. Un passaggio significativo per capire la svolta di questo ex magistrato che ha abbandonato la toga per dedicarsi con grande impegno alla sensibilizzazione delle coscienze. A Olivadi, mercoledì scorso, Colombo ha segnato una nuova tappa in questo suo viaggio di riflessione sulla cultura della giustizia e sul senso profondo delle regole. Su iniziativa dell’Associazione Culturale Olivadese è stato ospitato presso una antica chiesetta ristrutturata: una sala carica di sug-

Gherardo Colombo e Francesco Pungitore

gestioni, calda e accogliente nella sua dimensione di luogo sacro oggi, probabilmente non a caso, adibito a luogo di incontro e di confronto sui temi che caratterizzano il presente e il futuro prossimo del nostro Paese. Gherardo Colombo, noto per il suo ruolo apicale all’interno del pool di “Mani Pulite”, ha lavorato in magistratura dal 1974 al 2007. Ha condotto o collaborato ad inchieste celebri come la scoperta della loggia P2, il delitto Ambrosoli, Mani Pulite, i processi Imi-Sir, Lodo Mondadori e Sme. Dal 1989 al 1992 è stato consulente per la Commissione parlamentare di inchiesta sulla mafia. Dal 1989 ha lavorato come pubblico ministero presso la Procura della Repubblica di Milano. Nel 2005 è stato nominato consigliere presso la Corte di Cassazione. A metà febbraio del 2007, a quindici anni dall’inizio di Tangentopoli, si è dimesso dalla magistratura. Non è la sua prima volta in Calabria. «No, ci sono stato varie volte e in posti diversi - racconta. - E’ una terra bellissima che non è stata sicuramente curata e accudita come avrebbe meritato. Ci sono stato per la prima volta nel 1964. Ricordo dei posti incantevoli che ora sono stati occupati da costruzioni non sempre nemmeno armonicamente inserite nel paesaggio. Prima era davvero una terra di sogno, veramente». «Ho fatto il magistrato per oltre 33 anni continua - e mi è successo di occuparmi anche occasionalmente di criminalità organizzata. Questo è un problema essenziale della Calabria». Ma perché l’esigenza, oggi, di ribadire principi che dovrebbero essere di per sè ineludibili come quelli contenuti nella Carta Costituzionale? Gherardo Colombo lo spiega sintetizzando velocemente i contenuti del suo libro. «La nostra Costituzione ha come fondamento il considerare tutte le persone importanti allo stesso modo - sottolinea. - Essa è l’espressione di un tentativo di realizzare una società orizzontale, in netta contrapposizione con la società verticale disegnata dal fascismo». Un tentativo di società orizzontale che, evidentemente, non solo non si è ancora compiuto, perché necessita di continui aggiustamenti, interventi, stimoli, aggiornamenti, ma che rischia addirittura di essere completamente ribaltato dal trionfo del sotterfugio, della furbizia, della forza, della disonestà. In effetti, questa netta distinzione tra il modello orizzontale-democratico e quello verticalegerarchico rappresenta il cuore del

libro. «Una parte delle persone vede l’umanità soprattutto come specie animale - argomenta Gherardo Colombo. - regolata dalle stesse leggi che presiedono allo sviluppo delle altre specie viventi. In questa prospettiva i forti, i furbi, i potenti sono selezionati naturalmente: ciò dà dignità alla loro persona, la rende meritevole di considerazione. I deboli, i diversi, coloro che non stanno al passo, che non si collocano adeguatamente in questo disegno, vengono progressivamente eliminati. E’ caratteristica di tale concezione l’idea che l’umanità sia posta su una scala gerarchica: chi non ha capacità va scartato. In quest’ottica, la persona non ha valore in sè». Questa è, chiaramente, la società verticale, il cui schema organizzativo «è relativamente semplice, perché le situazioni di conflitto si risolvono il più delle volte applicando il principio della scala gerarchica, per cui chi è più in basso deve sempre cedere». Esiste poi un modo di intendere la comunità «che non si basa sulle gerarchie, ma sull’idea che l’umanità si promuova attraverso un percorso armonico in cui la collaborazione di ciascuno, secondo le proprie possibilità, contribuisce all’emancipazione dei singoli e al progredire della società nel suo insieme. L’origine di questa idea sta nella convinzione che ogni persona è in sè apprezzabile, costituisce un valore, una dignità». Questo è il modello organizzativo della società orizzontale, quello che si sta cercando di fissare attraverso quelle regole che stanno alla base della nostra Costituzione e della nostra convivenza. Ma qual è il rischio gravissimo che il nostro Paese sta correndo? «Sembra - risponde Colombo - si stia tornando alla concezione verticale della società. Il modello orizzontale, quello che garantisce l’universalità dei diritti fondamentali e l’uguaglianza delle persone pare perdere colpi rispetto al modello verticale, basato su gerarchia sociale, privilegio e discriminazione». Come reagire, allora, di fronte ad una deriva che appare quasi inarrestabile? «La via più sintetica per farlo - scrive Colombo nelle conclusioni del suo libro - passa attraverso quattro parole: chiarezza, coerenza, impegno e partecipazione». Sì, perché «le istituzioni siamo noi, e una prima risposta riguarda il comportamento degli individui, dei singoli cittadini che le istituzioni rendono vive». In altre parole «ciascun cittadino può acquisire subito la consapevolezza di contribuire alla costruzione della società orizzontale».

La chiesetta che ha ospitato il convegno, a Olivadi

«Sembra si stia tornando alla concezione verticale della società. Il modello orizzontale, quello che garantisce l’universalità dei diritti fondamentali e l’uguaglianza delle persone pare perdere colpi rispetto al modello verticale, basato su gerarchia sociale, privilegio e discriminazione»


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani VenerdĂŹ 5 Giugno 2009 55

SPETTACOLI E TV GJMNJOUW 3BJ 08.00 08.20 09.00 09.30 09.35 10.40 11.25 11.30 11.40 13.30 14.00 14.10 15.00 17.00

TG1 (Ultime notizie) TG1 LE IDEE (AttualitĂ ) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) UNOMATTINA ESTATE 14 DISTRETTO APPUNTAMENTO AL CINEMA TG1 - CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LA SIGNORA IN GIALLO TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) VERDETTO FINALE UN MEDICO IN FAMIGLIA 2 TG1 (Ultime notizie)

0SF   o*M DPNNJTTBSJP 3FYp 5FMFGJMN *O GPUP ,BTQBS $BQQBSPOJ 17.10 17.15 18.00 18.50 20.00 20.30 21.20 23.25 23.30 00.25 00.55 01.00 01.05 02.40 03.10 03.40 04.15 05.00 05.25 05.45 06.10 07.00

CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LE SORELLE MCLEOD IL COMMISSARIO REX (Poliziesco) L’EREDITÀ TELEGIORNALE (Ultime notizie) AFFARI TUOI GOLD (Spettacolo con giochi) IL CASO THOMAS CRAWFORD (Poliziesco) TG1 (Ultime notizie) PIANETA TERRA TG1 NOTTE E TG1 LE IDEE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA L’UCCELLO DALLE PIUME DI CRISTALLO (Poliziesco) SOTTOVOCE (Talk show) RAI EDUCATIONAL - S.O.S. TENIBILITÀ EUROPA (Cultura) RAINOTTE OVERLAND 11: ITALA - LA GRANDE SFIDA ZORRO HOMO RIDENS EURONEWS (Ultime notizie) INCANTESIMO 10 SABATO & DOMENICA ESTATE

08.05 LOLA E VIRGINIA (Animazione) 08.20 LA LEGGENDA DI TARZAN (Animazione) 08.40 LE AUDACI INCHIESTE DI MISS PRUDENZA (Animazione) 09.15 TGR - MONTAGNE (Natura) 09.45 RAI EDUCATIONAL TRACY & POLPETTA (Cultura) 09.55 METEO 2 (Ultime notizie) 10.00 TG2PUNTO.IT (AttualitĂ ) 12.15 INSIEME SUL DUE (AttualitĂ ) 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 COSTUME E SOCIETĂ€ (AttualitĂ ) 13.50 TG2 SĂŒ VIAGGIARE 14.00 ITALIAN ACADEMY 2 15.00 ITALIA ALLO SPECCHIO (AttualitĂ ) 16.15 RICOMINCIO DA QUI 17.20 PRESA DIRETTA - ACADEMY 18.00 METEO 2 (Ultime notizie) 18.05 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 18.10 RAI TG SPORT 18.30 TG2 (Ultime notizie) 19.00 7 VITE (Sitcoms) 19.25 PILOTI (Sitcoms) 19.35 SQUADRA SPECIALE LIPSIA 20.30 TG2 (Ultime notizie) 21.05 E.R. MEDICI IN PRIMA LINEA 22.40 ELEZIONI EUROPEE 2009 - INTERVISTE (AttualitĂ ) 23.00 TG2 (Ultime notizie) 23.15 L’ERA GLACIALE (Talk show) 01.15 ITALIAN ACADEMY 2 01.45 METEO 2 (Ultime notizie) 01.50 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02.00 SECRETS 02.40 CRONACA NERA BIANCA E ROSA (AttualitĂ ) 03.15 CERCANDO CERCANDO

0SF   o&3 .FEJDJ JO QSJNB MJOFBp *O GPUP 1BSNJOEFS /BHSB 03.40 MADE IN ITALY 04.05 RILETTO 04.15 NET.T.UN.O. - NETWORK PER L’UNIVERSITÀ OVUNQUE (Cultura) 05.45 QUASI LE SETTE (Attualità) 05.50 SCANZONATISSIMA

08.00 RAI EDUCATIONAL - LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.00 ELEZIONI EUROPEE 2009 - MESSAGGI AUTOGESTITI (AttualitĂ ) 09.15 UNA FIDANZATA PER PAPĂ€ (Commedia)

0SF   o%FMJUUJ JORVJFUBOUJp 'JMN EnB[JPOF *O GPUP 4UFWFO 4FBHBM 11.10 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE - TG3 METEO 12.25 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 13.00 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 - METEO 3 (Ultime notizie) 14.50 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 15.00 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.05 IL GRAN CONCERTO 15.45 TREBISONDA PRESENTA LA TV DEI RAGAZZI (Magazin) 16.00 TG3 GT RAGAZZI (Cultura giovanile) 16.35 MELEVISIONE 17.00 SQUADRA SPECIALE VIENNA (Poliziesco) 17.45 GEO MAGAZINE 2009 (Natura) 18.55 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (AttualitĂ ) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 UN POSTO AL SOLE (Telenovela) 21.05 ELEZIONI EUROPEE 2009 - CONFERENZA STAMPA (AttualitĂ ) 21.50 TG3 (Ultime notizie) 21.55 DELITTI INQUIETANTI (Poliziesco) 23.30 PARLA CON ME (Talk show) 00.00 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 00.10 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 01.00 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.10 RAI EDUCATIONAL BIG - LA VIA DEL CUORE LA VIA DELLA RAGIONE

ITALIA

RETE

08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie) 08.40 MATTINO CINQUE (AttualitĂ ) 09.55 CLAUDIO MARTELLI: IL LIBRO DELLA REPUBBLICA 10.00 TG5 (Ultime notizie) 10.05 MATTINO CINQUE (AttualitĂ ) 11.00 FORUM 13.00 TG5 (Ultime notizie) 13.41 BEAUTIFUL (Telenovela) 14.10 CENTOVETRINE (Telenovela) 14.46 AMORE SOTTO IL SEGNO DEL DRAGO (Romantico) 16.25 POMERIGGIO CINQUE 18.05 CLAUDIO MARTELLI: IL LIBRO DELLA REPUBBLICA 18.10 TG5 (Ultime notizie)

08.15 BENTORNATO TOPO GIGIO (Animazione) 08.30 GADGET E GADGETTINI (Animazione) 09.00 WILLY IL PRINCIPE DI BEL AIR (Sitcoms) 09.25 XENA PRINCIPESSA GUERRIERA 10.20 BAYWATCH 11.15 SUPERCAR (Azione) 12.15 SECONDO VOI (Attualità) 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.40 DRAGON BALL GT (Animazione) 14.05 DETECTIVE CONAN (Animazione) 14.30 I SIMPSON (Animazione) 15.00 DAWSON’S CREEK 15.50 IL MONDO DI PATTY (Telenovela) 16.55 HANNAH MONTANA 17.40 BAKUGAN BATTLE BRAWLERS (Animazione) 17.55 GORMITI - IL RITORNO DEI SIGNORI DELLA NATURA (Animazione) 18.10 SPONGEBOB (Animazione) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 STUDIO SPORT 19.30 I SIMPSON (Animazione) 19.50 CAMERA CAFÉ RISTRETTO (Sitcoms) 20.05 CAMERA CAFÉ (Sitcoms) 20.30 LA RUOTA DELLA FORTUNA (Spettacolo con giochi) 21.10 ALDO, GIOVANNI E GIACOMO PUR PURR RID! 22.15 CHIAMBRETTI NIGHT STORY 00.30 POKER1MANIA 01.25 STUDIO SPORT 01.50 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 02.05 TALENT 1 - PLAYER 02.25 MEDIASHOPPING (Acquisti) 02.40 SIX FEET UNDER

08.10 09.00 10.05 10.30 11.30

18.15 POMERIGGIO CINQUE 18.50 CHI VUOL ESSERE MILIONARIO (Spettacolo con giochi) 20.00 TG5 (Ultime notizie) 20.31 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (AttualitĂ ) 21.10 TWO WEEKS NOTICE - DUE SETTIMANE PER INNAMORARSI (Commedia) 23.30 MATRIX (AttualitĂ ) 01.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 02.00 STRISCIA LA NOTIZIA (AttualitĂ ) 02.32 MEDIASHOPPING (Acquisti) 02.45 THE GUARDIAN 03.30 MEDIASHOPPING (Acquisti) 03.42 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 04.13 SQUADRA EMERGENZA (Azione) 05.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 06.00 TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) 08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie)

11.40 12.25 13.25 13.30 14.05 15.10 16.10 16.29 17.44 17.51 18.23 18.30 18.45 18.55 19.35 19.50 20.30 21.10 22.02 22.09 22.52 22.59 23.20 01.10

03.25 MEDIASHOPPING (Acquisti) 03.40 2001 - UN’ASTRONAVE SPUNTATA NELLO SPAZIO (Commedia) 05.15 STUDIO SPORT

03.25 04.15 06.10 06.30 07.10 07.40

o-nBSUF EFMMB HVFSSBp $PO 8FTMFZ 4OJQFT

DOC DISTRETTO DI POLIZIA (Poliziesco) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM IL FUGGITIVO SENTIERI (Telenovela) ADORABILE INFEDELE (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) ADORABILE INFEDELE (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) ADORABILE INFEDELE (Dramma) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) IERI E OGGI IN TV TEMPESTA D’AMORE NIKITA (Azione) L’ARTE DELLA GUERRA (Azione) TGCOM (Ultime notizie) L’ARTE DELLA GUERRA (Azione) TGCOM (Ultime notizie) L’ARTE DELLA GUERRA (Azione) TOP SECRET (Attualità) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) MONDO CANE PESTE E CORNA E GOCCE DI STORIA L.A. DRAGNET (Poliziesco) FEBBRE D’AMORE (Telenovela) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) WEST WING - TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE MEDIASHOPPING (Acquisti) VITA DA STREGA (Fantasia)

17.00 CAOS CALMO (SkyCinema1) IL GENERALE DELLA ROVERE (SkyCinemaClassics) 17.15 LA PROPOSTA (SkyCinemaMania) K2 - L’ULTIMA SFIDA (SkyCinemaMax) 10 COSE CHE ODIO DI TE (SkyCinemaHits) 17.30 COME TU MI VUOI (SkyCinemaFamily) 18.35 MONGOL (SkyCinemaPiu24) 19.00 LA LINGUA DEL SANTO (SkyCinemaMania) 19.10 SLIVER (SkyCinemaMax) CARABINA QUIGLEY (SkyCinemaHits) 19.15 NO RISK NO LOVE (SkyCinema1) 19.20 ARTURO (SkyCinemaClassics) 19.25 HOMO ERECTUS (SkyCinemaFamily) 21.00 2 YOUNG 4 ME - UN FIDANZATO PER MAMMA (SkyCinemaFamily)

Incaricato di sventare un complotto internazionale ordito per distruggere le Nazioni Uniti, un agente americano deve darsi alla clandestinitĂ  quando viene accusato della morte di alcuni rifugiati politici cinesi. 5RKQPCIIKQ

$BO PSF 

o5XP XFFLT /PUJDFp $PO )VHI (SBOU George, capo di una società immobiliare di New York, è un milionario dongiovanni; in cerca di un legale, assume Lucy, brillante avvocato ambientalista. Il rapporto tra i due diventa qualcosa di piÚ di una banale relazione di lavoro. %QOOGFKC

0SF   o :PVOH  .F  6O GJEBO[BUP QFS NBNNBp 4LZ $JOFNB '".*-:

21.15 22.30 22.35

-B TUBS EJ ,JMM #JMM TJ USPWBWB B #BOHLPL

.VPSF MnBUUPSF $BSSBEJOF

MAGNUM P.I. (Poliziesco) MIAMI VICE (Poliziesco) FEBBRE D’AMORE (Telenovela) ULTIME DAL CIELO (Fantasia) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

0SF   o5PQ TFDSFU QSFTFOUB )PNF  -B OPTUSB UFSSBp $POEVDF $MBVEJP #SBDIJOP

01.35 03.20

0SF   o"MEP (JPWBOOJ F (JBDPNPp 4IPX

Tra il giallo e il thriller, questo film di ambiente giudiziario racconta la battaglia psicologica tra un uxoricida reo confesso e un procuratore distrettuale convinto che le cose non stiano affatto come tutto sembra far credere. 6JTKNNGT

3FUF PSF 

CANALE

0SF   o4USJTDJB MB OPUJ[JB  -B WPDF EFMMB TVQQMFO[Bp $POEVDPOP 'JDBSSB F 1JDPOF

PSF 

o*M DBTP 5IPNBT $SBXGPSEp

22.45 22.50 22.55 23.10 23.30 00.10

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.05 19.00 20.00 20.30 21.10

WASHINGTON - Carradine è stato trovato morto ieri nella sua stanza d’albergo dal produttore del film che l’attore stava girando a Bangkok. Lo ha confermato il manager di Carradine, Chuck Binder, che si è detto sotto shock. La sua morte è una notizia scioccante e tristissima - ha detto Binder. L’attore sarebbe stato trovato impiccato, ma le autorità al momento non hanno fornito alcuna conferma ufficiale. Figlio di John e fratello di Keith Carradine, entrambi attori di Hollywood, David Carradine aveva 73 anni. La sua popolarità, era legata al personaggio di Bill nel film Kill Bill e al ruolo di Kwai Chang Caine nella serie tv degli Anni ’70 Kung Fu.

DVSJPTJUÂť EBMMB SFUF (PPHMF QVOUB BHMJ FCPPL

4RVBSFE NPUPSF QFS DSFBSF UBCFMMF

Google, all’ attacco di Amazon, il grande negozio di libri, nel settore degli e-book, e ha proposto agli editori un nuovo programma per vendere direttamente sul web versioni digitali dei propri libri.

Squared, motore di ricerca intelligente, nuovo servizio di Google è capace di generare tabelle in base alla chiave di ricerca digitata.

&TPSEJP EB SFDPSE QFS #JOH Esordio positivo quello di Bing sul web. Al nuovo motore di Microsoft sono bastate poche ore per raggiungere il 6% nel mercato.

/JQQPOJDP BDRVJTUP EJ TDVPMB POMJOF Con un’offerta di 30 milioni di yen, una compagnia immobiliare di Osaka si è aggiudicata su un’asta online la proprietà di una scuola elementare nel nord del Giappone, chiusa per mancanza di alunni.

23.10 00.10 00.30 00.35 01.15 03.15 03.20 06.00

09.00 12.00 13.00 14.00 14.30 15.00 16.00 16.05 17.00 17.05 18.00 18.05 19.00 19.05 19.30 20.00 20.05 22.30 23.00 23.05 00.00 00.30 01.30 03.00 05.40

UNDERDOG - STORIA DI UN VERO SUPEREROE (SkyCinemaPiu24) DON CAMILLO E I GIOVANI D’OGGI (SkyCinemaClassics) 21 (SkyCinema1) DESCENT (SkyCinemaMax) BE KIND REWIND - GLI ACCHIAPPAFILM (SkyCinemaMania) LE VERITA’ NASCOSTE (SkyCinemaHits) CONSPIRACY (SkyCinemaPiu24) LA CASA DEL DIAVOLO (SkyCinemaMax) AMORI E RIPICCHE (SkyCinemaFamily) SE MI LASCI TI CANCELLO (SkyCinemaMania) FUGA PER LA VITTORIA (SkyCinemaClassics) UN’ESTATE AL MARE (SkyCinema1) LA RIVINCITA DELLE BIONDE (SkyCinemaHits) MEN OF HONOR - L’ONORE DEGLI UOMINI (SkyCinemaMax) CAOS CALMO (SkyCinemaPiu24)

OMNIBUS LIFE (Attualità) PUNTO TG (Attualità) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH CUORE E BATTICUORE (Poliziesco) MOVIE FLASH MIKE HAMMER TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS CUORE D’AFRICA MOVIE FLASH SPECIALE TG LA7 (Attualità) LA GAIA SCIENZA THE DISTRICT (Poliziesco) TG LA7 (Ultime notizie) OTTO E MEZZO (Attualità) SPECIALE AMBIENTE - 2075: IL CLIMA CHE VERRÀ MYSTERIES TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH OTTO E MEZZO (Attualità) ALLA CORTE DI ALICE DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie) TG LA7 - METEO - OROSCOPO TRAFFICO (Ultime notizie)

INTO THE MUSIC CHART BLAST TRUE LIFE SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) NEXT (Reality-TV) TRL TOUR FLASH (Ultime notizie) MADE FLASH (Ultime notizie) INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) CHART BLAST FLASH (Ultime notizie) SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) PARENTAL CONTROL (Reality-TV) FLASH (Ultime notizie) AMERICA’S MOST SMARTEST MODEL (Reality-TV) ALL ACCESS FLASH (Ultime notizie) MTV WORLD STAGE SOUTH PARK (Animazione) BRAND: NEW INTO THE MUSIC INSOMNIA NEWS (Ultime notizie)



ildomani