Page 1

Sabato 3 Ottobre 2009 Anno XII - Numero 272 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

COSENZA

COSENZA

PRAIA A MARE

PRAIA A MARE

Di nuovo botte in un seggio

Sanità, la Cgil lancia l’allarme

Appello di Gaglioti terrorismo mediatico

Marlane, riflettori sulle morti bianche

Trovato morto anziano scomparso

Il congresso del Pd accende gli animi

L’Asp paga le rette le cliniche senza stipendi

Turismo in ginocchio il Tirreno non ci sta

Alla Procura di Paola si scava nel passato

Il corpo avvistato dalle motovedette

di Saverio Paletta > Pag 25

di Saverio Paletta > Pag 26

di Francesca Gabriele > Pag 26

di Tania Paolino > Pag 30

di Martino Ciano > Pag 30

Il Governatore ha incontrato il Premier chiedendo che l’esecutivo nazionale si occupi del problema per dare serenità alla popolazione

Nave dei veleni, Loiero da Berlusconi La Regione sarà chiamata a inviare una relazione sulla natura e l’entità del pericolo VIBO VALENTIA — «Mi aspetto che

non ci lascino soli, come è successo con l'alluvione dello scorso anno e con i tanti problemi che abbiamo». E' l'auspicio che il Presidente della Regione Calabria Agazio Loiero esprime dopo l'incontro avuto con il Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi. Un faccia a faccia nel corso del quale Loiero ha chiesto che il Governo si occupi tempestivamente del problema della “nave dei veleni” per dare serenità alle popolazioni calabresi. «Noi ci rendiamo conto di non avere vicino il Governo. Non è una forma di vittimismo - ha detto Loiero - ma noi con le nostre sole forze non possiamo affrontare tutto questo. Se dobbiamo essere considerati facenti parte di uno Stato unitario, i problemi della Calabria devono essere affrontati come si affrontano i problemi dell'Abruzzo. Il mare - ha continuato il Presidente della Regione - è notoriamente una competenza dello Stato, perciò deve essere il Governo a occuparsene. La nave è sì di fronte alle coste calabresi, ma il problema riguarda l'Italia intera, dalla Basilicata, alla Sicilia, alla Toscana. Ci sono stati negli anni passati atti di pirateria criminale di cui stiamo pagando un prezzo troppo alto e i calabresi, come tutta la popolazione italiana, non lo meritano e non lo sopportano». Il Presidente della Regione Calabria ha chiesto al premier di affrontare tempestivamente la questione, trovando però Berlusconi «poco informato sull'argomento - come ha dichiarato lo stesso Loiero - tanto che alla fine ha chiesto che gli mandassi una relazione, in ragione della gravità dei fatti. Io l'ho fatto immediatamente».

REGIONE Primarie, impugnata la legge ROMA — Il consiglio dei ministri nel corso della riu-

nione di ieri ha impugnato 4 leggi regionali. Tra queste, quella che disciplina le primarie in Calabria. di Ludovico Casaburi > Pag 12

VIBO VALENTIA Droga e proiettili a S. Giovanni di Mileto VIBO VALENTIA — Droga e proiettili rinvenuti dai Carabinieri. Gli uomini dell’Arma infatti, nel corso di un servizio volto al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e del traffico di armi, hanno rinvenuto, nella frazione S. Giovanni di Mileto, numerosi proiettili e marijuana. > Pag 31

IL FATTO DEL GIORNO Sequestrati due depuratori Operazione dei carabinieri a Pianopoli

CATANZARO

PIANOPOLI — Gli impianti di depurazione del comune di Pianopo-

CATANZARO — Cinque delle persone indagate nel-

li sono stati posti sotto sequestro a seguito di un’ordinanza della procura della Repubblica di Lamezia Terme. Indagato il sindaco Gianluca Cuda.

l’inchiesta sul Parco commerciale Romani hanno anticipato ieri la propria intenzione di chiedere il giudizio abbreviato.

> Pag 24

> Pag 17

Parco Romani, 5 all’abbreviato

APPUNTAMENTI

CROTONE

A Catanzaro la Notte Piccante

La strage che poteva essere evitata

CATANZARO — La città di Catanzaro si appresta a celebrare la Notte Pic-

CROTONE — La strage avvenuta su un campo di calcetto alla periferia di Crotone poteva essere evitata. Già diversi mesi prima, infatti, gli inquirenti erano a conoscenza della guerra di mafia che stava per esplodere nella zona. E’ quanto emerge dagli atti dell’indagine della Dda di Catanzaro.

cante, un evento tanto atteso che ha già avuto modo di proporre una prima serie di spettacoli proprio in queste ultime ore. Oggi si toccherà il momento clou con un vasto programma di iniziative destinate ad allietare centinaia di migliaia di persone.

di Ludovico Casaburi > Pag 12

SOVERATO

REGGIO CALABRIA

Omissione di soccorso arrestato senegalese

Un chilo di marijuana scoperto dall’Arma

SOVERATO — Nella serata i militari del Nucleo Ope-

rativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Soverato hanno tratto in arresto Mody Gaye, senegalese ventisettenne, ambulante, poiché resosi responsabile di omissione di soccorso. Intorno alle 16 lo straniero, percorrendo la S. P. 124 alla guida di una Fiat Tempra, a causa di un forte temporale che in quel momento imperversava e delle velocità sostenuta, giunto all’altezza del bivio Degni, ha tamponato violentemente un autovettura che lo precedeva sbalzandola fuori dalla carreggiata. Quest’ultima, a causa della spinta subita si è impattato su un l’altra auto che la precedeva. Lo straniero, molto probabilmente perché non in regola con i documenti di soggiorno, si è dato alla fuga a piedi disinteressandosi delle tre persone ferite coinvolte nell’incidente.

REGGIO CALABRIA — Un chilo di marijuana scoperto al rione Gallina grazie al fiuto del cane antidroga Ike. Il rinvenimento della sostanza stupefacente ha portato in carcere Diego Fallanca, 33 anni, incensurato. I carabinieri della compagnia cittadina ed i loro colleghi della stazione di Gallina, da qualche tempo, sospettavano del giovane. Per questo è stata decisa una perquisizione domiciliare. Nel cortile di casa Fallanca, in prossimità di un piccolo dirupo, il cane si è fermato. A quel punto il giovane ha tentato di distogliere l’attenzione dei militari. Ma inutilmente, perché con l’apertura di un finto tubo di scarico è venuto fuori, all’interno di un sacchetto di nylon, un chilogrammo di marijuana essiccata e pronta per lo spaccio. Ma il fiuto di Ike ha portato i militari dell’Arma in un altro punto del domicilio del giovane.

> Pag 22

> Pag 33

> Pag 21


2

il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Accademia del Tempo Libero: inaugurazione anno sociale

La nuova PSP Go è già in vendita

Sono ben 10 le candeline che l’Associazione reggina spegne quest’anno. Un traguardo importante che, ricordando gli esordi, offre lo spunto per una nostalgica ma piacevole riflessione. "I sogni a volte diventano realtà - sono le parole di Silvana Velonà, Presidente ed artefice dell’associazione - il mio pensieronon può non volare all’ormai lontano 1997, quando insieme ad altre 6 persone si dava vita ad un’idea che oggi è diventata una grande realtà, regalandoci tantissime soddisfazioni". Pieno compiacimento dei fautori di questo successo che hanno portato una piccola associazione a diventare centro di numerose attività culturali e ricreative. Il primo decennale dell’Accademia verrà festeggiato oggi, alle ore 18, presso il Cipresseto di Via Melacrino, in occasione dell’inaugurazione del nuovo anno sociale, 2009 - 2010. La serata inaugurale prevede il Concerto Lirico "Invito all’Opera", a cura dell’Ensemble del Teatro F. Cilea di Reggio Calabria. Tratto da strill.it

Piccolo, compatto e leggero. E’ arrivato sugli scaffali dei negozi il nuovo gadget per gli amanti dei videogame. Si chiama PSPgo ed è il nuovo dispositivo portatile di casa Sony, la prima console che non richiede l’uso di dischi: per poter provare nuovi giochi basta poi connettersi alla PlayStation Store e scaricarli (la nuova PSP dispone di una spaziosa memoria integratada 16 GB). In qualsiasimomentosarà possibile allora giocare ai titoli, navigare sul web, comunicare con gli amici di tutto il mondo con Skype e salvare fotografie. Sono disponibili poi nuovi titoli come Gran Turismo, MotorStorm Arctic Edge e LittleBigPlanet. Inoltre, si può connettere la PSP alla PS3 tramite la riproduzione remota e non perdere i programmi televisivi preferiti con PlayTV. Se si acquista una PSPgo si può usarla per scaricare un tema speciale Gran Turismo dal PlayStation Store entro il 10 ottobre 2009 e ottenere una copia gratuita del gettonatissimo titolo di corse Gran Turismo (per PSP). Tratto da affaritaliani.it

Fumetto’. A Reggio Calabria fino al 4 Ottobre

Vivere fino a cent’anni. Per i bimbi di oggi sarà realtà

Fumetto’ Evento di illustrazione e fumetti Fumetto Più della metà dei bambini che nascono oggigiorno nei spalmato sul marciapiede: da venerdi’ 2 a domenica 4 Paesi sviluppati avrebbe buone probabilità di arrivare a Ottobre sotto i 100 anni. E’ quanportici di piazza to lascia pensare Duomo a Reggio uno studio, pubbliCalabria, avrà cato dalla rivista luogo la prima Lancet, condotto edizione di FUda una squadra di METTÓ, evento ricercatori guidati -on the road- prodel professor Kaamosso dall’assore Christensen delciazioneculturale la University of Sismi e dalla fuSouthern Denmetteria Fumetmark di Odense. topoli. Scopo di Secondogliautori, -FUMETTÓ- e’ la la speranza di vita corretta divulgain Europa occizione della nona dentale, Nord arte,troppospessoconsideratadall’opinionepubblicaun America e Australia è aumentata di circa 30 anni nel corso mero intrattenimento. Illustri ospiti quali: Luca Enoch del ventesimo secolo, con punte anche maggiori in GiapTratta da lastampa.it (Sprayliz, Gea, Legs Weaver, Morgana, Lilith) e Tito Fapone e in alcuni Paesi come la Spagna e l’Italia. Se la proraci (Topolino, Dylan Dog, Martin Myste’re, Zagor, babilità di sopravvivere fino a 90 anni era del 15-16% per l’Uomo Ragno, Devil e Capitan America) avranno il CharliePitcherèabituatoallegrandisfide,maquellachestapreparandoèdavveroun’impresa le donne e 12% per gli uomini nel 1950, nel 2002 è salita riepica.Charlie,infatti,vuolediventareilprimouomoalmondoingradodicorrerelaMaratondes piaceredismentirequestopregiudizioattraversodibattiti spettivamente al 37% e al 25%. La ricerca afferma che i tre Sables(attraversoilSahara)eattraversarel’oceanoinsolitarianellostessoanno.Perriuscircisi e mostre. Durantegli incontri i maestrisaranno a disposiquarti dei bambini nati nei paesi ricchi a partire dal 2000 staallenandoduramenteabordodiun’imbarcazionecostruitasumisuraperlui. zione dei giovani disegnatori che potranno sottoporre alha ottime probabilità di vivere almeno fino ai 75 anni, anla loro attenzione i propri lavori, per avere un riscontro che se le condizioni medie di salute della popolazione non critico e competente. Tratto da articoweb.it dovessero migliorare nel corso degli anni. In quel caso infatti la maggior parte delle persone arriverà ad essere ultracentenaria. Tratto da repubblica.it

La foto del giorno

Matitate - il meglio di ieri Da unità.it

Dadaumpa Da corriere.it

Dicono che i calabresi siano i più grassi d’Italia. Provassero loro a fare colazione a base di peperonata per tutta la vita. Mica è colpa nostra...

Inviaci i tuoi commenti, le tue opinioni, le tue "denunce" all'indirizzo di posta elettronica roma@ildomani.it. Le migliori "lettere al direttore" saranno pubblicate ogni lunedi su Il Domani

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D'Agostino (proto)

redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801

:: www.ildomani.it ::

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - AT Press Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Roma


4

il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

PRIMO PIANO Il rapporto deficit Pil scende al 6.3 per cento nel primo semestre

La pressione fiscale tocca il 45,8 per cento

Migliorano i conti ma siamo ancora lontani

Entrano meno tasse ma pressione fiscale record

ROMA—Nel primo semestre del 2009 il rapporto tra deficit e prodotto interno lordo del nostro Paese è stato pari al 6,3 per cento contro il 3,5 per cento del primo semestre del 2008, secondo gli ultimi dati ufficiali pubblicati ieri dall’Istat. Nel secondo trimestre del 2009 il rapporto tra deficit e Pil è stato pari al 3,3 per cento, in crescita rispetto all’1,3 del corrispondente trimestre del 2008, ma in deciso calo rispetto al 9,3 per cento che si era registrato nel periodo gennaio-marzo di quest’anno. Cifre dalle quali si può trarre qualche conforto ma che lasciano pressoché intatti i timori che il ritorno alla normalità nei conti pubblici sia tutt’altro che dietro l’angolo. Altrettanto incoraggianti, ma solo in termini congiunturali, gli altri dati forniti ieri dall’Istituto nazionale di statistiche, riguardanti l’indebitamento del settore pubblico. L’avanzo primario del settore, vale a dire l’indebitamento al netto degli interessi passivi della Pubblica amministrazione, nel secondo trimestre del 2009 è risultato positivo per 5.417 milioni di euro, con una incidenza sul Pil pari all’1,4 per cento (contro il 3,9 nel corrispondente trimestre del 2008). Ma nei primi sei mesi del 2009 il saldo primario rispetto al Pil ri-

sulta negativo e pari al meno 1,6 per cento (mentre era di più 1,6 per cento nello stesso periodo dell’anno precedente). Nel secondo trimestre 2009, il saldo corrente (risparmio) è risultato negativo e pari a 4.179 milioni di euro, contro il valore positivo di 7.955 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell’anno precedente. Il che significa una incidenza negativa sul Pil pari all’1,1 per cento (più 2,0 per cento nel corrispondente trimestre del 2008). Complessivamente nei primi sei mesi dell’anno 2009 il saldo cor-

rente in rapporto al Pil è negativo e pari al 3,5 per cento (meno 0,4 per cento nel primo semestre 2008). I problemi della Pubblica amministrazione e in particolare degli enti locali non può non riflettersi sui servizi considerati dai cittadini tutt’altro che all’altezza di quello che costano loro in termini di imposizione fiscale. E il fatto che questa considerazione non sia affatto campata in aria è dimostrato dall’allarme di Corte dei Conti e Legautonomie.

ROMA —Le entrate fiscali, nel secondo trimestre del 2009, sono diminuite in termini tendenziali del 2,4 per cento, rispetto al meno 0.5 per cento dello stesso periodo dell’anno precedente. Il comunicato dell’Istataggiunge che nell’intero primo semestre, le entrate sono diminuite del 2,7 per cento (mentre erano salite dell’1,5 per cento nel corrispondentesemestre del 2008). Meno entrate per lo stato, quindiunchiaro segno di una recessione ancora in corso. Cionondimeno i dati fanno suonare un campanello d’allarme per quanto riguarda l’incidenza dellapressionefiscale:nonostante il calo delle entrate la pressione tributaria, nel secondo trimestre, è risultata pari al 45,8 per cento, rispetto al 45 per cento dello stesso periodo del 2008, che già poneva l’Italia ai primissimi posti

La relazione della Corte dei Conti conferma: enti locali nei guai già nel 2007 e 2008

Per la Corte dei Conti finanze locali instabili ROMA —Nell’esercizio 2008 la finanza locale mostra "nel complesso una situazione di maggiore instabilità " e sia sulle province, sia, "con toni più eclatanti", sui comuni, pesa il calo delle entrate tributarie. Lo si legge nella relazione sull’andamento generale della gestione finanziaria degli enti locali negli esercizi finanziari 2007 e 2008 della Corte dei Conti. Immaginiamom dunque, alla luce di quanto potete leggere più sopra, sull’andamento del disavanzo degli enti locali, in particolare dei comuni privati degli

introiti dell’Ici, come andranno le cose nel 2009. Il rapporto segnala un "quadro di complessivo deterioramento" tanto per le Province, con l’arresto della "crescita delle entrate correnti" e la spesa corrente che dà "segnali espansivi a discapito di quella d’investimento", quanto per i Comuni, con il "venir meno del ruolo traente dei tributi propri". Un aspetto, quest’ultimo, legato soprattutto all’esenzione Ici sull’abitazione principale e al rinnovo del blocco della leva fiscale". E se nei Comuni "la riduzione

Legautonomie: gli appalti pubblici sono in caduta libera la crisi economica, "quanto piuttosto i vincoli di spesa in conto capitale introdotti dai diversi Patti di stabilità nella seconda parte dell’attuale decennio". Nonostante l’andamento negativo a carico degli investimenti comunali, lo studio - presentato oggi a Viareggio nel corso della seconda giornata di un convegno di Legautonomie dedicato alle tematiche del federalismo - sottolinea però la leadership detenuta ancora oggi dalle amministrazioni comunali per la progettazione degli interventi per la realizzazione di opere pubbliche, con una quota sul complesso pari a circa il 60 per cento. Andamento in rosso anche per le

L’altro ieri c’era, ieri meno. C’è o non c’è?

delle entrate fiscali - segnala la magistratura contabile - trova riscontro in un aumento dei trasferimenti", nelle Province anche questi sono in calo. Nel 2007, "pur proseguendo il percorso di risanamento dei conti pubblici, sono emersi segnali di rallentamento nella crescita economica che è risultata inferiore a quanto programmato". Nel 2008, invece, "la situazione dei conti pubblici si è dimostrata meno rassicurante, anche a fronte di un andamento dell’economia in calo" si legge nella relazione.

Solo le Province non hanno registrato flessioni clamorose, i comuni i più colpiti dal calo Viareggio — Si è registrata una totale frenata dei bandi per la realizzazione di opere pubbliche dei Comuni nei primi otto mesi del 2009 e non si vede una possibilità di crescita immediata. Lo si evince da uno studio di Legautonomie realizzato su dati raccolti dal Cresme, questi hanno fatto segnare una flessione del 22,8 per cento (a quota 7.320, rispetto ai 9.476 dello stesso periodo del 2008). E il segno è negativo anche per quel che riguarda l’mmontare degli importi, in calo del 13,5 per cento (a 4,6 miliardi di euro, rispetto ai 5,3 del 2008). A pesare sull’andamento degli investimenti degli enti locali, osserva Legautonomie, non è stata soltanto

in Europa. All’inizio dell’anno, le previsioni erano di un calo del gettito fiscale del 2,2 per cento ma, per effetto della riduzione della crescita, si prevedeva anche un aumento della pressione fiscale che sarebbe tornata dal 43 per cento del 2008 al 43,3 per cento, cioè alpiccoregistrato nel 2007 con il precedente Governo, raggiungendo così il livellopiùalto se si esclude il 1997, cioè l’anno dell’eurotassa nel quale toccò il 43,7. Lapressione fiscale,cioèilrapportotraletasse incassate e la ricchezza prodotta dal paese, secondo quelle previsioni, tornerà a scendere sotto la soglia del 43 per cento solo nel 2013 quando dovrà toccare il 42,9 per cento. Ma viene da chiedersi se, alla luce dei dati di ieri, possano essere ancora considerate giuste le previsioni del Programma di Stabilità.

Regioni, le quali, secondo lo studio di Legautonomie, chiudono i primi 8 mesi del 2009 con un -23,3 per cento nel numero di appalti (96 contro i 125 del 2008) e un -67,8 per cento per quanto concerne l’importo (444 mila euro contro quasi 1,4 miliardi del 2008). L’unico incremento in questo ambito lo evidenziano le Province, le quali, pur archiviando un -21 per cento del numero di bandi nei primi 8 mesi 2009 rispetto allo stesso periodo del 2008 (1.455 contro i 1.840 del 2008), riescono a raggiungere un +22,8 per cento negli importi (1,8 miliardi contro quasi 1,5 miliardi del 2008).

Ma questa ripresa c’è o non c’è? Dopo i toni ottimistici di ieri il numero ununo del Fondon monetario internazionale, DominiqueStrauss-Kahn è parso correggere il tiro in un altro intervento oggi.Nessunproblema:non


Sabato 3 Ottobre 2009

il Domani

5

PRIMO PIANO Il Consiglio dei ministri ha approvato lo schema di regolamento per applicare i limiti agli stipendi dei manager di stato

Tagli ai grandi megaburocrati Rischiano di doversi accontentare di 273.471,61 euro all’anno, un disastro di Carlo Bassi ROMA —Il Consiglio dei ministri ha approvato ieri lo schema di regolamento che pone un limite massimo alle retribuzioni per i rapporti di lavoro subordinato o autonomo (compresi contratti d’opera di natura continuativa, di collaborazione coordinata e continuativa e di collaborazione a progetto) direttamente o indirettamente a carico della finanza pubblica. In altre parole, il blocco degli emolumenti dei grandi manager di Stato. In base alla nuova norma, che però dovrà ora ottenere il via libera del Consiglio di Stato e delle Commissioniparlamentari,glistipendie le consulenze di manager e consulenti pubblici non potranno pertanto superare il trattamento economico complessivo spettante per la carica di Primo Presidente della Corte di cassazione, la più alta della magistratura ordinaria: di fatto gli stipendi dei membri della Consulta sono di fatto superiori. Poiché al momento dell’entrata in vigore della norma la carica di Primo Presidente della Corte era vacante, il riferimento può ritenersi effettuato alla retribuzione dell’ultimo Primo Presidente in carica, comprensivadi tutti gli emolumenti connessi alla carica.Restano i limiti già fissati anche per la Banca d’Italia nel provvedimento governativo

Domani vorrebbe proporre proprio un nuovo metodo per giudicare chi ci governa: ci vorrebbe una sorta di applausometro come ai tempi del Musichiere. Ma siccome è difficile registrare gli applausi potremmo calcolare l’efficienza e la bravura di un ministro dal numero di proteste che sollevano le sue decisioni. Nel caso di Brunetta, al quale gli avversari sanno solo dire che non è molto anno, la vittoria sarebbe sicura..

del marzo 2007 che fissava il tetto degli stipendi al limite massimo identificato con gli emolumenti del primo Presidente di Corte di Cassazione. Questa retribuzione è pari a 273.471,61 euro annui lordi, secondo la cifra citata nel decreto del governo del marzo 2007. Il regolamento, sottolinea la nota diffusa da Palazzo Chigi al termine

della seduta, stabilisce anche adeguate forme di pubblicità e trasparenza. Un buon esempiodi questeformedi trasparenza è costituito dal sito del ministero della Funzione Pubblica dove l’alacre Renato Brunetta ha già fatto pubblicare ventimila nomi di società controllate direttamente o indirettamente dallo Stato, nomi

dei dirigenti e relativi emolumenti, alcuni dei quali dell’ordine di svariati milioni di euro all’anno, come i 3.077.000 annui di Paolo Scaroni, amministratore delegato dell’Eni.Brunetta ha indubbiamente fatto arrabbiare molta gente, a cominciare dai fannulloni, ma bisogna riconoscere che sta facendo il suo mestiere piuttosto bene. Il

Paolo Scaroni

Forte la presenza calabrese nella più importante fiera agroalimentare del mondo

I nostri prodotti tipici a Colonia Per tutte le specialità della Regione la Germania primo mercato Catanzaro—Ventiazienderappresentanti il meglio della produzione agro-alimentare calabrese, dai sott’olii, ai salumi, ai formaggi, alle confetture, ai vini, alla pasta e all’olio: la Calabria si presenta, così, da protagonista, alla principale fiera internazionale dell’alimentazione. Quella di Colonia che si svolgerà dal 10 al 14 ottobre prossimi, per un appuntamento di grande rilievo (nell’edizioneprecedentesono stati registrati ben 6795 espositori) e a carattere strettamente professionale con un richiamo di visitatori da tutto il mondo. Il Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione della Regione Calabria, su input del presidente della Regione Agazio Loiero partecipa, infatti, a quello che è consideratoil piùimportanteeventofieristico al mondo nel settore degli alimenti e delle bevande e, con questa sua presenza all’Anuga di Colonia. Come ha spiegato Loiero "ancora una volta andiamo a verificare la bontà delle politiche di marketing del nostro settore agroalimentare". Già nel 2008, infatti, la Germania si è confermata il primo acquirente di prodotti agro alimentari italiani, e, storicamente, il principale mercato di sbocco della produzione calabrese anche se le esportazioni, a seguito della crisi economica, hanno subito un leggero calo del 2,25 per cento rispetto al 2007. Tra le voci che nel 2008 hanno alimentato le esportazioni della nostra Regione verso la Germania, le principali sono state: gli olii (più 46,27 per cento

rispettoal 2007), il vino e le bevande (più 22,92 per cento), mentre hanno subito un decremento i prodotti lattiero caseari. "I punti di forza dell’alimentare calabrese sul mercato tedesco - ha sottolineatoil presidente Loiero che

in quesdto momento detiene anche la delega all’Agricoltura -rimangono la tipicità con i suoi sapori particolari e il richiamo della tradizione". La partecipazione delle aziende calabresi sarà sostenuta anche da

un evento di degustazione di prodotti tipici calabresi a favore dei giornalisti internazionali di settore che si terrà l’ 11 ottobre prossimo presso la Sala Seminari del Centro Servizi ICE e da una conferenza con buyer internazionali.Le azien-

de calabresi presenti negli stand della Regione saranno raggruppate nel Padiglione 11.2.

Redazione


6 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

FINANZA

BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

23.140,90 22.652,94 24.043,34 25.392,60 23.355,98 11.102,56

- 1,66 - 1,74 - 1,22 - 0,92 - 0,52 - 0,76

CAMBI

VAL. ACQUIST

VAL. VENDITA

DOLLARO/Oncia

EURO/grammo

1 005,10

22,07

ARGENTO

16,36

0,362

PLATINO

129,00

28,67

PALLADIO

306,50

7,00

Euro/Dollaro

1,4597 1,4603

ORO

Euro/Sterlina

0,9163 0,9169

Euro/Yen

130,76 130,84

Euro/Franco Sv. 1,5079 1,5092

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

0,905 1,329 8,795 4,51 59,20 1,474 1,25 3,65 0,2695 0,6055 5,53 14,49

0,8805 1,313 8,73 4,51 59,00 1,456 1,218 3,6275 0,258 0,603 5,46 14,49

-3,03 -1,35 -0,40 +0,45 +0,48 -1,55 -3,33 -1,69 -4,27 -0,74 -3,11 +0,63

0,40 2,90 0,53 82,00 2,7225 13,40 0,828 0,459 0,0581 0,8325 101,49 1,668 5,66 16,37 8,05 8,735 15,75 18,07 8,635 87,60 2,58 8,08 7,99 3,10 3,10

Banca Italease 17.20.57 Banco Popolare 17.30.21

2,0925 2,055 6,205 6,155

Banco Santander 17.05.52 Basf 17.18.31 Basicnet 16.30.25

10,50 10,44 34,19 34,00 1,88 1,82

Bastogi Spa 15.40.10 Bayer 16.46.08

2,30 2,27 45,55 45,23 50,31 50,00 2,01 2,9675 119,70 0,65 1,402 5,14 9,90 4,6375 4,9575 7,00 1,062 4,5275 4,5275 10,90 0,5255 0,725 6,905 97,29 0,6005 1,52 0,6145 1,462 5,70 1,82 31,75 50,88

-3,38 16.30.04 0,396 0,4245 -2,36 17.24.15 2,775 2,95 +0,00 16.30.00 0,522 0,5325 -3,40 17.12.32 81,75 84,25 -0,82 17.30.58 2,6725 2,73 -1,25 17.30.56 13,40 13,66 -2,70 16.30.11 0,80 0,838 +0,66 16.21.01 0,452 0,4695 -1,36 16.30.50 0,0576 0,0592 -0,30 16.30.43 0,8285 0,843 +1,01 16.10.46 100,28 101,80 +1,09 17.30.28 1,63 1,669 -2,41 17.30.38 5,54 5,745 -1,44 17.30.25 16,31 16,55 -1,95 17.30.51 8,04 8,165 -2,78 17.30.44 8,69 8,90 +1,22 14.39.30 15,73 15,99 -1,04 16.44.01 17,66 18,14 -0,52 17.30.39 8,515 8,835 -0,11 16.23.40 87,02 87,60 +0,10 15.40.30 2,55 2,60 -3,12 17.30.49 7,965 8,31 +0,88 16.45.05 7,90 7,99 -1,27 CCT CEDOLA 3,15 1,20 3,15 CCT 01/01/98-05 S CCT 01/05/98-05 S 1,15 -1,53 2,125 CCT 01/10/98-05 S 1,05 -2,36 CCT 01/01/96-06 S 1,35 6,33 1,35 6,305 CCT 01/01/96-06 S 1,15 -1,68 CCT 01/03/99-06 S 10,65 CCT 01/12/99-06 S 1,15 -2,62 CCT 01/01/97-07 S 1,35 35,01 CCT 01/01/00-07 S 1,20 +0,16 1,20 1,88 CCT 01/08/00-07 S 1,85 CCT 01/01/01-08 S 1,20 +0,00 CCT 01/04/01-08 S 1,05 2,385 1,15 -0,98 CCT 01/09/01-08 S 1,20 46,05 CCT 01/01/02-09 S 46,00 CCT 01/04/02-09 S 1,05 -0,67 50,80 50,79 -0,74 17.30.23 2,0025 2,04 +1,02 15.50.19 2,90 3,02 +0,04 9.50.53 119,70 119,70 -0,38 17.15.50 0,6435 0,6585 -1,89 17.30.41 1,389 1,419 +1,88 14.47.07 4,99 5,14 -1,59 17.30.25 9,77 10,00 +0,16 17.30.17 4,55 4,6875 -2,79 17.30.52 4,95 5,065 -2,10 17.30.04 6,95 7,10 -5,01 16.30.33 1,044 1,10 -0,38 16.07.40 4,50 4,535 -0,49 16.30.19 4,405 4,55 -0,46 16.08.49 10,75 10,90 -1,22 16.30.50 0,511 0,532 -2,55 16.05.40 0,725 0,74 -2,88 17.30.38 6,84 7,165 +0,30 17.15.51 96,70 97,48 -0,99 17.30.31 0,598 0,611 -0,72 16.15.41 1,49 1,54 +0,41 16.24.59 0,602 0,624 -3,69 16.30.01 1,462 1,52 -1,64 17.30.25 5,665 5,895 +0,00 16.30.45 1,82 1,825 -3,49 16.55.48 31,75 33,29 -3,71 17.23.44 50,00 52,59

1,765 39,16 1,48 1,32 0,70 101,54 103,70 5,37 0,234 5,09 1,438 11,62 7,16 5,49 2,42 1,002 2,78 2,185 0,35 6,06 0,367 92,53

-0,28 -1,36 -1,27 -1,71 -2,78 +0,11 -1,33 -3,24 +0,82 -2,11 +0,21 +0,35 +0,00 -1,17 +1,26 -1,38 -3,22 +2,10 -2,23 -0,74 +1,94 +0,00

Bb Biotech 17.01.51 Bca Carige Bca Carige R Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat Bca Mps Bca Pop Di Spoleto Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio Bca Pop Milano Bca Pop Sondrio Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Sta 2011 Cv2,5% Beni Stabili Best Union Company Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Bmw Bnp Paribas Boero Bartolomeo Bolzoni Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia R Bouty Healthcare Bp-10 Cv 4,75% Bper 12 Cv Sub 3,7% Brembo Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc Cad It Cairo Communication Caleffi Caltagirone Caltagirone Edit Camfin Campari Cape Live Cape Live Cv 5% 2009-2014

16.30.09 17.30.48 17.30.04 16.30.37 17.30.15 16.30.50 16.22.13 17.19.02 16.30.51 17.30.34 17.24.43 16.20.47

0,87 1,312 8,68 4,41 58,27 1,456 1,217 3,58 0,255 0,583 4,91 14,20

A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam Actelios Aedes Aeffe Aegon Aeroporto Firenze Ahold Kon Aicon Alcatel-Lucent Alerion Allianz Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pellettieri Apulia Prontop Arena Arkimedica Arkimedica 2012 Cv5% Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Spa Autostrada To-Mi Autostrade Merid Axa Azimut B Interm-15 Cv 1,5% B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Banca Intermobiliare 16.30.49

17.30.16 16.30.24 15.07.05 13.39.18 16.30.39 16.59.00 15.57.01 17.30.09 16.30.59 17.30.56 17.30.00 17.30.19 17.30.07 17.21.19 16.59.26 16.30.23 16.30.45 16.30.16 16.30.13 17.30.10 16.11.20 11.19.39

1,715 38,60 1,47 1,32 0,70 101,44 103,35 5,255 0,2301 5,085 1,389 11,20 7,01 5,40 2,3625 0,9935 2,755 2,12 0,34 6,01 0,36 92,53

1,79 39,50 1,495 1,35 0,72 101,69 105,85 5,54 0,243 5,32 1,469 11,74 7,20 5,58 2,43 1,024 2,845 2,19 0,3545 6,145 0,367 93,28

Apertura

0,905 1,329 8,76 58,72 1,474 1,243 3,61 0,2645 0,6055

0,406 0,5325 83,49 2,73 13,55 0,833 0,457 0,0587 0,8405 100,30 1,669 5,73 16,51 8,15 8,89 15,73 18,14 8,61 87,02 2,55 8,31

ASTA 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

EFFET. 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 2,02

0,6435 1,415 5,015 10,00 4,61 5,05 7,095 1,10 4,54 10,81 0,532 0,74 7,16 0,60 0,6155 1,518 5,79 52,59 39,20 1,47

5,54 0,2307 5,26 1,406 11,51 7,10 5,55 1,015 2,80 2,125 0,3545 6,06

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Carraro Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Chl Azaz Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Comune Mi-A2A 09 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic

SOTTOSC. 100,13 100,14 100,24 101,13 100,76 100,36 100,51 101,09 100,74 100,68 100,97 100,75 100,85 100,93 100,86

CCT CCT 01/08/02-09 S CCT 01/10/02-09 S CCT 01/01/03-09 S CCT 01/02/03-10 S CCT 01/06/03-10 S CCT 01/12/03-10 S CCT 01/05/04-11 S

2,695 30,00 23,23 2,40 0,81 4,40 3,43 2,50 0,6465 0,2379 0,0011 0,3545 1,063 1,449 0,76 2,4075 0,575 1,013 105,85 100,00 1,163 26,58 4,305 13,35 1,932 6,78 0,25 0,80 1,266 6,74 33,63 1,11 18,11 9,12 39,61 4,30

Ora

16.30.08 16.56.15 17.30.02 16.30.54 16.30.32 17.30.36 17.30.29 17.24.23 16.24.12 16.30.47 16.30.30 16.30.12 16.30.09 17.30.29 16.23.21 17.15.51 16.30.37 16.30.39 16.19.01 16.24.20 16.30.28 17.16.41 17.30.04 15.40.36 16.23.45 17.30.57 16.30.50 14.23.48 17.30.47 17.30.56 17.20.22 17.24.50 16.30.07 16.30.29 15.58.06 17.30.17

CEDOLA ASTA EFFET. 1,20 0,00 0,00 1,05 0,00 0,00 1,20 0,00 0,00 1,20 0,00 0,00 1,15 0,00 0,00 1,15 0,00 0,00 1,15 0,00 0,00

QUOTAZIONI DOLLARO USA STERLINA INGLESE FRANCO SVIZZERO YEN GIAPPONESE CORONA DANESE CORONA SVEDESE

De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurofly Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Filatura Di Pollone Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fmr Art'E' Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R Fortis France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus

-2,53 -2,91 -1,27 -3,81 -5,26 +0,69 +0,00 -1,48 -1,52 -3,29 -67,65 -2,21 -3,19 -2,49 -0,91 -2,33 -1,54 -0,49 -0,52 +0,10 -0,09 -0,93 -1,54 -3,47 -1,02 -3,21 -0,40 -0,62 -4,09 -2,74 -1,95 -1,86 +0,61 -1,08 -2,65 -1,15

Min

Max

2,695 30,00 23,12 2,32 0,798 4,35 3,3525 2,50 0,63 0,2345 0,0008 0,3545 1,05 1,427 0,752 2,375 0,573 1,00 105,72 99,95 1,12 26,44 4,26 13,16 1,917 6,59 0,2461 0,79 1,261 6,725 32,83 1,10 17,62 8,935 39,61 4,24

2,75 30,89 23,89 2,61 0,84 4,46 3,4775 2,52 0,652 0,2428 0,0021 0,3545 1,099 1,477 0,77 2,435 0,5795 1,015 105,85 100,00 1,17 26,80 4,4075 13,87 1,95 7,045 0,2515 0,805 1,31 6,985 33,63 1,13 18,35 9,20 40,65 4,4025

SOTTOSC. 100,92 100,91 100,85 100,94 100,94 100,92 100,92

IERI PRECEDENTE 1,230 1,230 0,689 0,688 1,553 1,552 136,510 136,540 7,440 7,441 9,040 9,044

Apertura

AZIONI

2,73 23,36 2,50 0,825 4,46 3,4775 0,652 0,2411 0,0019 1,099 1,47 0,761 2,435 0,5795 1,00 105,75

4,3625 1,936 7,005 0,2515 0,805 6,90 17,64 9,00

QUOTAZIONI CORONA NORVEGESE CORONA CECA TALLERO SLOVENO FIORINO UNGHERESE CORONA ESTONE LIRA CIPRIOTA DOLLARO CANADESE DOLLARO NEOZELANDESE DOLLARO AUSTRALIANO SCADENZA BOT BOT 15/10/04 BOT 15/11/04 BOT 15/12/04 BOT 14/01/05

2,54 1,579 49,87 9,125 22,75 2,36 5,65 10,63 28,10 1,151 1,341 1,187 12,16 1,73 3,36 4,185 1,46 23,86 16,73 5,27 10,15 0,824 0,563 7,085 0,1704 3,10 0,509

-0,29 -0,69 -2,22 -0,76 +1,11 -2,28 -2,92 -0,47 +0,25 +0,61 +1,90 -2,30 -0,49 -1,14 -2,89 -1,30 -0,68 +0,59 -0,77 +0,19 -1,26 -2,83 -1,23 -0,91 -1,96 -2,21 -2,11

16.30.19 17.30.24 17.23.03 17.24.07 17.30.30 17.21.48 17.30.02 17.30.11 16.16.01 17.30.47 17.30.52 17.30.24 16.52.32 17.30.19 17.24.30 17.30.16 15.40.52 17.30.38 17.30.04 17.30.26 17.30.36 16.24.23 15.59.43 17.30.17 16.30.31 17.18.19 16.30.01

2,50 1,561 48,76 8,82 22,08 2,36 5,65 10,30 28,01 1,132 1,312 1,18 11,91 1,68 3,32 4,1675 1,46 23,45 16,69 5,09 10,02 0,823 0,56 7,025 0,1694 3,0975 0,5085

2,5725 1,584 53,22 9,195 22,79 2,425 5,79 10,70 28,16 1,159 1,355 1,213 12,25 1,754 3,46 4,23 1,46 23,95 16,92 5,275 10,33 0,8375 0,57 7,175 0,178 3,1725 0,526

12,67 6,98 8,73 1,26 19,00 9,085 5,095 5,445 4,95 5,06 0,5105 0,2805 11,84 4,94 0,6135 13,82 9,10 3,195 17,67 1,452 0,9605 6,96

-2,16 -2,03 +0,87 -2,02 +0,64 -4,12 -2,95 -3,11 -1,00 -0,59 -0,39 -7,27 -1,99 -0,30 +0,25 -2,26 -1,62 -0,08 -1,28 +2,18 -7,64 +0,72

17.30.22 12,36 17.30.32 6,75 17.30.12 8,36 17.30.42 1,246 17.30.29 18,71 17.30.37 8,97 17.30.14 5,055 17.30.52 5,385 16.33.25 4,87 16.57.00 5,025 14.46.22 0,51 16.30.05 0,2805 17.30.24 11,77 13.52.17 4,935 16.24.14 0,60 17.30.02 13,71 17.30.58 9,035 17.22.18 3,0925 16.01.00 17,67 13.26.05 1,449 16.30.22 0,96 16.30.25 6,80

12,95 7,175 8,75 1,285 19,09 9,425 5,245 5,61 4,9975 5,10 0,5205 0,3025 12,02 4,94 0,614 14,10 9,175 3,2175 17,80 1,452 0,9835 7,02

2,51 1,573 51,00 8,82 22,30 2,425 5,72 10,63 1,142 1,326 1,20 1,754 4,2125 23,45 16,75 5,26 10,22 0,836 0,56 7,13 0,17 3,15 0,515 12,87 7,02 8,75 19,00 9,335 5,20 5,605 0,51 0,3025 11,97 4,935 0,614 13,93 9,105 3,105 0,969

Prezzo ultimo contr. Var %

Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Ipi Irce Iride Isagro It Holding It Way

IERI PRECEDENTE 8,278 8,295 31,463 31,528 240,010 239,960 245,610 246,950 15,646 15,646 0,575 0,575 1,560 1,560 1,827 1,840 1,701 1,706

GG. VITA RES. 8 39 69 99

PREZZO 99,950 99,790 99,610 99,450

Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridie Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mirato Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network

REND. 0,000 1,680 1,780 1,780

29,99 2,31 0,64 1,885 17,76 5,765 3,07 1,798 3,6825 10,36 4,995 3,88 1,59 1,019 12,61 1,32 1,048 2,32 0,869 2,885 8,75 6,42 7,785 11,08 0,3135 0,675 4,3875 2,8975 2,31 0,0864 1,898 1,69 1,315 3,8325

+0,64 -1,70 -1,54 -1,05 -2,52 +0,09 -0,73 -0,88 -2,00 +1,27 -1,77 -0,77 -2,99 +1,90 -0,47 -2,94 -0,66 -2,42 -0,11 -1,62 +1,69 -3,68 -2,32 -5,46 -0,16 -0,73 +0,34 -2,11 -1,60 -0,69 +0,00 -2,48 -1,05 -1,22

4,41

+2,56

SCADENZA BOT BOT 15/02/05 BOT 15/03/05 BOT 15/04/05 BOT 16/05/05 BOT 15/06/05 BOT 15/07/05 BOT 15/08/05 BOT 15/09/05

Ora

Min

Max

29,50 2,28 0,6275 1,885 17,67 5,65 3,02 1,77 3,6625 10,00 4,95 3,815 1,581 0,9965 12,52 1,311 1,015 2,32 0,85 2,855 8,75 6,295 7,45 10,70 0,3075 0,66 4,2075 2,8675 2,28 0,085 1,898 1,661 1,29 3,8075

29,99 2,35 0,6455 1,92 18,07 5,87 3,12 1,814 3,775 10,48 5,07 3,91 1,634 1,019 12,78 1,364 1,055 2,38 0,874 2,9275 8,75 6,66 7,835 11,74 0,3145 0,675 4,4075 2,945 2,335 0,0884 1,898 1,71 1,329 3,8725

17.30.53 4,3125

4,50

15.30.24 16.38.17 17.30.12 15.45.04 17.30.15 17.30.05 16.08.58 17.30.41 16.57.58 16.30.37 16.30.09 16.30.02 17.30.41 16.30.18 17.30.46 17.30.18 15.27.30 16.30.59 16.30.17 17.30.58 17.22.25 17.30.39 16.44.59 17.30.52 16.30.07 16.23.10 17.30.03 17.30.57 17.30.59 16.14.43 16.05.57 16.40.00 17.30.25 17.30.20

GG. VITA RES. 131 159 190 221 251 281 312 343

METALLI Oro fino (per gr.) Argento (per kg.) Argento Milano (Lire/kg) Platino Milano (Lire/gr) Palladio Milano (Lire/gr)

PREZZO 99,270 99,090 98,910 98,690 98,510 98,310 98,080 97,890

DOMANDA 20.950 305.795 0 0 0

Apertura

0,641 18,02 5,72 3,02 1,801 3,7575 10,25 4,955 3,815 1,63 12,65 1,364 1,048 2,38 0,85 2,9275 6,60 7,70 11,74 0,3095 4,4075 2,9325 2,335 0,086 1,898 1,328 3,85 4,495

REND. 1,790 1,860 1,860 1,910 1,910 1,950 2,000 2,000 OFFERTA 21.105 335.807 357.855 44.346 11.592

10,11 5,525 32,89 21,28 2,1175 1,00 0,1997 9,25 2,00 0,489 0,909

-1,37 -2,90 -3,26 +0,85 -1,05 -0,99 +2,78 -0,64 +0,00 -0,10 -0,66

17.30.39 10,00 17.30.12 5,525 17.30.47 32,51 17.30.52 20,92 15.52.06 2,09 17.30.47 0,9865 16.30.32 0,1915 17.30.51 9,10 15.54.37 2,00 16.30.08 0,484 16.30.26 0,89

10,21 5,655 33,59 21,49 2,135 1,02 0,2106 9,35 2,00 0,494 0,914

2,53 3,0325 14,96 17,42 67,00 3,10 0,153 1,75

+0,40 +0,50 -1,97 -0,34 -0,75 -2,67 -0,20 +0,00

17.08.32 17.30.27 17.30.23 17.30.43 11.23.34 17.30.10 16.19.25 16.21.01

2,47 2,98 14,92 17,23 67,00 3,10 0,151 1,75

2,54 3,0775 15,17 17,66 67,02 3,195 0,1547 1,768

6,05 3,2775 4,60 9,26 4,5725 2,2925 0,78

-1,47 -1,28 -2,80 +0,43 -1,98 -1,82 +0,00

17.30.57 16.03.35 17.30.16 17.30.51 17.30.18 16.22.56 11.00.15

6,035 3,19 4,57 9,125 4,53 2,25 0,78

6,14 3,30 4,71 9,305 4,64 2,30 0,78

2,345 2,35 5,405 3,60 1,675 3,265 0,197 7,85 0,465 0,1736 0,2695 1,77 110,80 5,015 13,99 2,8725 6,48 9,505

-1,47 -2,69 +0,28 +0,21 -1,47 -1,73 -1,20 +0,00 +1,09 +2,12 +0,00 +0,80 -0,66 -2,81 -0,07 -0,52 +0,62 -3,11

17.30.08 17.30.04 17.30.36 15.56.55 16.30.34 17.30.16 16.18.39 17.30.01 15.41.02 16.30.00 15.49.31 16.30.37 16.54.12 17.30.57 15.23.48 15.47.37 15.24.11 17.24.15

2,3325 2,34 5,39 3,5375 1,66 3,265 0,1935 7,725 0,4405 0,168 0,257 1,709 110,80 5,00 13,99 2,87 6,215 9,34

2,3875 2,38 5,405 3,645 1,689 3,34 0,197 7,90 0,465 0,1739 0,2695 1,77 111,29 5,08 13,99 2,8875 6,49 9,80

0,6085

-1,62

16.30.06

0,591

0,6195

10,13 5,60 33,40 21,05 1,009 0,2001 9,34 0,488 2,54 3,00 15,16 17,38 3,1525 0,1513 1,75 6,14 4,70 9,19 4,63

2,3475 2,365 1,689 3,3025

0,168 1,728

9,80 0,619


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 7

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Panariagroup Parmalat Permasteelisa Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Realty Vailog Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

1,996 1,848 13,35 15,85 1,516 4,7925 3,47 1,133 0,353 0,392 0,646 13,05 0,436 0,881

-1,31 -0,27 +0,98 -7,31 +2,16 +0,05 -3,48 -3,16 -1,67 -1,75 -0,39 -1,58 -4,28 -1,89

16.14.48 1,996 17.30.32 1,827 16.30.38 13,17 17.21.14 15,79 16.30.08 1,51 14.20.43 4,70 16.18.08 3,4675 16.24.39 1,10 17.30.20 0,3505 17.02.09 0,382 17.30.11 0,636 16.46.34 13,05 16.30.16 0,4325 17.30.56 0,865

2,0225 1,868 13,35 16,71 1,569 4,84 3,55 1,16 0,358 0,3955 0,661 13,32 0,455 0,8915

1,229 1,075 0,95 10,00 12,40 0,3845 1,10 1,415 0,7855 2,43 2,465 4,71 30,04 0,2244 15,15 0,5125 0,1077 0,4575 1,541 62,30 0,3875 15,80 0,60 7,245 5,90 0,596

-1,28 -1,38 -0,73 -1,48 -2,74 -1,28 +2,33 +0,00 -1,01 +0,00 +0,00 -1,93 -4,91 +0,58 +0,07 -2,01 -1,10 +1,22 -4,82 -1,67 +0,65 +0,25 +0,76 -1,43 -0,34 -2,77

16.30.08 16.30.48 16.30.17 17.30.00 17.30.52 16.09.51 14.56.36 17.30.56 17.30.49 15.33.41 15.20.52 17.30.07 15.26.03 17.30.03 17.30.48 16.30.17 16.30.10 16.30.42 16.30.02 14.38.01 16.20.11 17.30.56 16.30.53 16.44.13 16.39.20 16.30.43

1,25 1,085 0,9505 10,16 12,63 0,389 1,10 1,433 0,798 2,45 2,475 4,825 31,74 0,23 15,30 0,528 0,109 0,469 1,617 62,30 0,3875 15,94 0,60 7,38 5,97 0,6135

1,205 1,061 0,9455 9,90 12,37 0,3745 1,073 1,38 0,785 2,4125 2,465 4,71 29,97 0,2225 15,14 0,508 0,1055 0,445 1,516 62,30 0,38 15,54 0,586 7,185 5,78 0,576

Apertura

1,85 13,22 1,51 4,7775 3,55 1,143 0,356 0,3915 0,645 0,4505 0,8855 1,23 1,085 0,9455 12,63 0,3775 1,075 1,40 2,4275 2,465 4,78 31,74 0,2228 0,5165 0,1081 0,459 1,617 0,385 15,74 7,24 5,86 0,613

AZIONI

Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Snia 3% Cv 2010 So Pa F Societe Generale Socotherm Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Telecom It Media R Telecom It-10 Cv1,5% Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tiscali Tod'S

Prezzo ultimo contr. Var %

Min

Max

19,76

-2,56

17.30.12

Ora

19,72

20,19

Apertura

49,83 33,12 2,465 10,77 5,51 0,685 0,2161 1,33 5,775 5,98 91,57 60,00 3,09 3,2575

+0,14 -1,28 -4,27 -0,28 -2,13 +0,74 -4,38 +1,53 -0,43 -0,42 +0,48 -2,69 -1,28 -0,99

16.44.07 49,36 14.06.57 33,12 17.30.46 2,4525 15.45.09 10,50 16.30.20 5,505 16.30.32 0,6625 17.30.16 0,2122 17.30.11 1,33 17.30.25 5,70 17.30.15 5,93 15.37.09 90,93 17.14.16 59,47 16.30.22 3,06 17.30.39 3,255

50,20 33,12 2,59 10,77 5,63 0,685 0,2233 1,33 6,20 5,99 91,57 61,75 3,1425 3,2925

0,1734 53,20

+3,21 -1,11

16.30.30 0,1659 17.30.43 52,19

0,18 54,10

0,166

1,599 3,88 77,21 1,219 0,399

+1,14 +1,24 -0,69 +3,75 +0,25

17.30.57 16.30.11 16.18.25 16.30.17 16.30.38

1,557 3,81 77,00 1,172 0,393

1,599 3,88 77,72 1,238 0,399

1,58

6,125 1,34

-3,01 +0,00

17.30.11 16.21.46

6,065 1,33

6,25 1,34

6,22

0,1249 118,12 1,145 0,1261 0,8035

-0,08 -0,19 -0,26 -1,02 -1,53

16.14.45 0,123 16.19.57 117,76 17.30.28 1,12 16.30.53 0,1231 17.30.45 0,7965

0,1249 118,28 1,157 0,1284 0,813

0,124 117,76 1,145 0,126 0,8125

11,48 2,64 1,64 3,50 47,89

-3,37 +0,00 -4,09 -3,25 +2,18

17.30.03 11,42 17.30.06 2,6325 16.30.09 1,64 17.30.54 3,4875 17.30.55 47,35

11,70 2,6675 1,67 3,60 48,50

11,65 2,6375

20,15 49,76 2,5725 5,63 0,6795 0,2211 5,98 3,14 3,2875

77,00 1,199 0,396

3,60 47,50

AZIONI

Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Trevisan Cometal Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Ergycapital 11 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009 Warr Meridie 11 Warr Mid Ind C 2010 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Retelit 08-11 Warr Snia 2010 Warr Ubi 09-11 Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

Prezzo ultimo contr. Var %

Min

Max

1,259 39,39 11,13

+0,56 -1,52 -3,30

16.13.51 17.16.18 16.30.58

Ora

1,251 38,33 11,04

1,259 39,65 11,48

8,075 10,11 111,14 0,949 2,54 2,96 19,14 1,011 0,68 4,00

-0,92 -2,13 -0,04 -2,37 -2,21 -0,08 -6,72 -0,30 -0,37 -1,23

17.30.48 7,965 17.30.18 10,04 16.32.41 110,72 17.30.29 0,944 17.30.25 2,51 17.21.57 2,92 13.36.48 19,14 17.30.21 0,99 17.30.16 0,663 14.43.53 3,975

8,115 10,28 111,30 0,979 2,585 3,00 19,65 1,029 0,686 4,00

1,588 4,87 4,1125

-0,75 -0,61 -0,90

16.30.24 1,588 16.30.20 4,8025 17.15.25 4,1125

1,59 4,87 4,1425

20,21

-2,32

14.55.04

20,21

20,21

0,0871 0,148 6,00 0,1514 0,105 0,0424 0,015 0,1587

-1,58 -1,86 -5,96 +0,93 -2,78 +0,00 +2,74 +8,33

16.30.25 0,0863 17.05.22 0,148 17.06.50 5,90 15.58.38 0,147 10.54.23 0,105 15.43.05 0,0424 11.00.15 0,015 11.44.56 0,1465

0,0888 0,151 6,28 0,1514 0,105 0,0425 0,015 0,1587

0,0261

-11,82

16.30.40 0,0255

0,0261

0,864

-0,69

16.48.28

0,851

0,875

0,1587

-1,43

16.30.26 0,1587

0,1649

0,079 0,2398 3,88 0,519 1,55

-1,62 -0,08 +1,57 -1,52 +4,87

17.30.12 0,079 16.30.37 0,235 17.30.34 3,7925 16.30.25 0,5005 16.20.42 1,55

0,0818 0,2439 3,89 0,524 1,55

Apertura

11,48 10,26 111,30 0,975 2,58 2,975 1,008 0,675 4,00 4,87

0,087 6,21

0,015

0,237 0,52 1,55

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Alboino Re Allianz Az. Italia Cl. L Allianz Az. Italia Cl. T Allianz Azioni Italia All Stars Arca Azioni Italia Bim Az. Italia Bim Az. Small Cap Italia Bipiemme Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Az. Italia Carige Az. Italia Cl. A Carige Az. Italia Cl. B Carismi Dynamic Italia Cl. A Carismi Dynamic Italia Cl. B Ducato Geo Italia Cl. A Ducato Geo Italia Cl. Y Eurizon Azioni Italia 130/30 Eurizon Azioni Pmi Italia Eurizon Focus Azioni Italia Eurom. Azioni Italiane Fondersel Italia Fondersel Pmi Fondit. Eq. Italy Cl. R Fondit. Eq. Italy Cl. T Gestielle Italia Cl. A Gestielle Italia Cl. B Gestnord Azioni Italia Imi Italy Interf. Eq. Italy Leonardo Italian Opportunity Mediolanum Risparmio Italia Crescita Nextam Partners Az. Italia Optima Az. Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Az. Crescita Sai Italia Soprarno S&P/Mib Symphonia C.To Az. Italia Symphonia C.To Az. Italia Small Cap Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pramerica Azioni Italia Vegagest Az. Italia Cl. A Vegagest Az. Italia Cl. B Zenit Azionario Cl. I Zenit Azionario Cl. R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger-0,47 Agora Equity Bancoposta Az. Euro Bipiemme Euroland Caam Azioni Qeuro Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. A Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. Y Epsilon Qeq.

+0,02 +0,17 -0,14 -0,14 +0,55 -0,21 -0,16 +0,15 -0,28 -0,34 +0,46 -0,20 -0,11 -0,11 -0,16 -0,11 -0,15 -0,15 -0,17 +0,53 -0,15 -0,08 -0,12 +0,49 -0,13 -0,13 -0,20 -0,18 -0,16 -0,09 -0,16 +0,01 -0,22 -0,27 -0,21 +0,50 -0,16 -0,25 +0,00 -0,10 +0,18 -0,11 +0,28 -0,20 -0,14 -0,09 -0,15 -0,14

14,835 6,522 21,13 20,807 4,193 20,073 7,331 7,32 15,805 17,552 5,223 4,875 5,454 5,498 3,806 3,486 13,848 14,164 17,23 4,757 12,27 20,392 19,682 15,127 11,299 11,364 13,326 13,591 10,634 22,325 8,781 9,156 16,878 4,769 5,67 5,681 13,489 18,079 5,00 11,564 3,816 6,307 5,989 5,048 6,541 6,589 9,606 9,518

4,401 -0,05 -0,33 -0,25 -0,24 -0,70 -0,70 -0,25

4,025 4,249 4,346 12,263 6,143 6,281 4,387

VARIAZ. QUOT.

Eurizon Azioni Alto Dividendo Euro -0,42 Eurizon Focus Azioni Euro -0,38 Fondo Alto Az. -0,43 Intra Az. Area Euro -0,52 Leonardo Euro -0,50 Symphonia C.To Az. Euro -0,23 Ubi Pramerica Azionario Etico -0,37 Ubi Pramerica Azioni Euro -0,51 Vegagest Az. Area Euro Cl. A -0,22 Vegagest Az. Area Euro Cl. B -0,25 Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. I -0,38 Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. R -0,38 AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa -0,39 Allianz Az. Europa Cl. L -0,30 Allianz Az. Europa Cl. T -0,30 Allianz Multieuropa -0,23 Anima Europa -0,16 Arca Azioni Europa -0,43 Bim Az. Europa -0,19 Bipiemme Europa -0,46 Bipiemme Iniziativa Europa -0,24 Bnl Azioni Europa Crescita -0,35 Bnl Azioni Europa Dividendo -0,53 Bpvi Az. Europa -0,36 Caam Europe Eq. -0,51 Carige Az. Europa Cl. A -0,06 Carige Az. Europa Cl. B -0,08 Carismi Dynamic Europe Cl. A -0,21 Carismi Dynamic Europe Cl. B -0,25 Consultinvest Azione -0,06 Ducato Geo Europa Cl. A -0,48 Ducato Geo Europa Cl. Y -0,47 AZ. ENERGIA E MATERIE PRIME Eurizon Azioni Energia E Materie Prime -0,37 AZ. SALUTE Eurizon Azioni Salute E Ambiente -0,58 AZ. FINANZA Eurizon Azioni Finanza -0,33 Fondit. Euro Finan. Cl. R -0,37 Fondit. Euro Finan. Cl. T -0,37 AZ. INFORMATICA Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate -0,26 AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali -0,23 Ducato Immobiliare Cl. A -0,37 Ducato Immobiliare Cl. Y -0,38 Fms - Equity Gl. Resources -0,43 Fondit. Euro Cycl. Cl. R -0,54 Fondit. Euro Cycl. Cl. T -0,53 Fondit. Euro Defen. Cl. R -0,18 Fondit. Euro Defen. Cl. T -0,18 Fondit. Euro Tmt Cl. R -0,61 Fondit. Euro Tmt Cl. T -0,63 Fondit. U.S. Tmt Cl. R -0,50 Fondit. U.S. Tmt Cl. T -0,49 Interf. Inter. Securities New Economy -0,36 Optima Tecnologia -0,38

26,278 13,554 14,516 5,711 5,332 5,711 4,885 5,435 7,291 7,252 4,722 4,698 5,153 14,736 14,531 6,838 3,766 8,852 9,656 12,065 6,203 10,683 2,811 3,645 3,924 5,18 5,235 4,227 3,985 8,446 9,972 10,203 8,284 13,219 17,204 6,381 6,40 3,466 5,619 8,112 8,303 9,505 10,00 10,065 11,053 11,124 5,364 5,393 2,408 2,423 29,392 2,37

VARIAZ. QUOT.

Vegagest Mobiliare Re Cl. A +0,05 Vegagest Mobiliare Re Cl. B +0,05 AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo Cl. A +0,00 Ducato Etico Geo Cl. Y +0,00 Eurizon Azionario Internazionale Etico -0,34 Pioneer C.I.M. - Global Gold And Mining -0,04 BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse Crescita -0,08 Bipiemme&Co - Comp. 70 -0,27 Ducato Mix 50-100 Cl. A +0,20 Ducato Mix 50-100 Cl. Y +0,22 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. A -0,16 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. Y -0,16 Eurom. Dinamico -0,37 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. A -0,34 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. B -0,32 Imindustria -0,22 Ubi Pramerica Portafoglio Aggressivo -0,34 Ubi Pramerica Privilege 4 -0,40 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato +0,08 Allianz Multi50 -0,28 Arca Bb -0,18 Arcacinquestelle Comp. C 50 -0,09 Aureo Primaclasse Dinamico -0,08 Azimut Bilanciato +0,03 Bancoposta Mix 2 -0,09 Bim Bilanciato -0,33 Bipiemme Inter. -0,19 Bipiemme&Co - Comp. 50 -0,19 Carige Bilanciato 50 Cl. A -0,14 Carige Bilanciato 50 Cl. B -0,15 Consultinvest Bilanciato -0,02 Ducato Mix 30-70 Cl. A +0,20 Ducato Mix 30-70 Cl. Y +0,22 Ducato Mm Equity 30-70 Cl. A -0,12 Ducato Mm Equity 30-70 Cl. Y -0,12 Epsilon Dlongrun -0,31 Eurizon Bilanciato Euro Multimanager +0,03 Eurizon Soluzione 40 -0,19 Eurizon Soluzione 60 -0,27 Eurom. Bilanciato -0,20 Fideuram Performance -0,24 Fondersel -0,05 Fondit. Core 1 Cl. R -0,09 Fondit. Core 1 Cl. T -0,10 Fondit. Core 2 Cl. R -0,17 Fondit. Core 2 Cl. T -0,17 Fondit. Core 3 Cl. R -0,21 Fondit. Core 3 Cl. T -0,21 Fondo Alto Bilanciato -0,23 Gestielle Global Asset 2 -0,18 Gestnord Bilanciato Euro -0,14 Imi Capital -0,15 Mc Fdf Bilanciato Cl. A +0,02 Mc Fdf Bilanciato Cl. B +0,00 Mediolanum Elite 60 L -0,37

VARIAZ. QUOT.

4,034 Mediolanum Elite 60 S -0,39 4,034 Nextam Partners Bilanciato -0,24 Sai Bilanciato -0,42 2,679 Sai M. L. Din.-0,19 4,202 2,735 Symphonia C.To Patrim. Globale -0,32 5,311 Symphonia Multi S. Largo -0,13 7,642 Synergia Bilanciato 50 -0,36 Ubi Pramerica Portafoglio Dinamico -0,23 3,566 Ubi Pramerica Privilege 3 -0,39 4,034 Val. Resp. Bilanciato -0,48 3,571 Vegagest Sintesi Dinamico -0,39 3,615 BIL. OBBLIGAZIONARI 3,769 Abn Amro Master Bilanciato Obbl. +0,05 3,813 Allianz Multi20 -0,07 31,792 Arca Te - Titoli Esteri -0,13 4,345 Arcacinquestelle Comp. A/B 25 -0,04 4,379 Aureo Primaclasse Valore -0,04 11,815 Azimut Scudo -0,12 4,97 Bancoposta Inv. Protetto 90 +0,02 4,939 Bipiemme Mix -0,23 Bipiemme Pià Bilanciato 30 -0,12 17,201 Bipiemme Visconteo -0,09 4,562 Bipiemme&Co - Comp. 30 -0,12 30,245 Bnl Protezione -0,08 4,337 Caam Qbalanced -0,27 3,815 Carige Bilanciato 30 -0,06 23,358 Carismi Dynamic Mix 15 -0,20 5,82 Carismi Dynamic Mix 30 -0,28 21,717 Ducato Mix 10-50 Cl. A +0,11 11,431 Ducato Mix 10-50 Cl. Y +0,10 4,712 Ducato Mm Equity 10-50 Cl. A -0,11 5,811 Ducato Mm Equity 10-50 Cl. Y -0,11 5,885 Eurom. Moderato-0,14 6,379 4,892 Gestielle Global Asset 1 -0,13 4,044 Mediolanum Elite 30 L -0,18 4,096 Mediolanum Elite 30 S -0,21 4,154 Symphonia C.To Bil.to Equilibrato Italia -0,02 4,201 Symphonia Multi S. Adagio -0,05 6,088 Synergia Bilanciato 30 -0,22 34,035 Ubi Pramerica Bil.to Euro A Rischio Contr. -0,19 5,889 Ubi Pramerica Portafoglio Moderato -0,12 22,801 Ubi Pramerica Privilege 1 -0,13 26,645 Ubi Pramerica Privilege 2 -0,26 11,009 Vegagest Sintesi Audace -0,30 43,757 OB. EURO GOVERNATIVI BT 10,02 Abn Amro Master Monetario -0,03 10,066 Allianz Monetario -0,04 9,523 Arca Mm - Monetario -0,01 9,569 Bancoposta Monetario -0,02 9,312 Bg Focus Monetario +0,01 9,371 Bim Obbl. Bt -0,03 15,188 Bipiemme Monetario -0,04 11,832 Bipiemme Tesor. Fondo Per Le Imprese -0,01 14,761 Bnl Obbl. Euro Bt -0,01 29,672 Bpvi Bt -0,02 5,95 Caam Breve Termine -0,04 4,429 Carige Monetario Euro Cl. A +0,01 4,815 Carige Monetario Euro Cl. B +0,02

VARIAZ. QUOT.

9,235 Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. A -0,04 5,85 Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. B -0,05 3,345 Consultinvest Bt -0,02 Cr Cento Monetario Plus -0,05 5,038 Credit Suisse Monetario Cl. B -0,01 5,33 Credit Suisse Monetario Cl. I -0,01 5,501 Ducato Fix Euro Bt Cl. A -0,03 5,258 Ducato Fix Euro Bt Cl. Y -0,05 5,17 Eurizon Focus Obbl. Euro Bt -0,02 6,251 Eurom. Prudente -0,02 5,369 Fideuram Security -0,01 Fondersel Reddito -0,02 9,268 Fondit. Euro Bond St Cl. R -0,06 5,613 Fondit. Euro Bond St Cl. T -0,05 15,584 Fondit. Euro Currency Cl. R -0,01 5,197 Fondit. Euro Currency Cl. T +0,00 4,835 Fondo Alto Monetario -0,01 7,446 Gestielle Bt Euro Cl. A -0,03 5,434 Gestielle Bt Euro Cl. B -0,03 5,678 Gestielle Cedola -0,02 4,91 Imi 2000 -0,01 33,393 Interf. Euro Currency +0,00 5,02 Intra Obbl. Euro Bt -0,04 22,476 Laurin Money -0,01 8,527 Leonardo Monetario -0,02 5,134 Mediolanum Risparmio Corrente -0,01 3,958 Nordfondo Obbl. Euro Bt -0,02 3,958 Optima Reddito B.T. -0,03 4,745 Optima Riserva Euro +0,00 4,804 Passadore Monetario -0,03 4,489 Pioneer Monetario Euro -0,03 4,524 Soprarno Pronti Termine -0,02 Synergia Obbl. Euro Breve Termine -0,02 8,647 Teodorico Monetario -0,03 4,986 Ubi Pramerica Euro Bt -0,06 9,639 Unibanca Monetario -0,02 5,46 Val. Resp. Monetario -0,03 5,678 Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. A -0,03 5,345 Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. B -0,03 5,812 Zenit Monetario Cl. I +0,00 5,669 Zenit Monetario Cl. R -0,01 5,408 OB. EURO GOVERNATIVI M/L TERM 5,347 Abn Amro Master Obbl. Euro M-Lt -0,05 5,323 Allianz Reddito Euro Cl. L -0,05 Allianz Reddito Euro Cl. T -0,05 10,142 Anima Obbl. Euro +0,03 15,787 Arca Rr -0,03 14,759 Azimut Reddito Euro -0,15 6,175 Bancoposta Obbl. Euro -0,04 16,197 Bim Obbl. Euro -0,04 6,495 Bipiemme Europe Bond +0,03 12,073 Bipiemme Pià Obbligazionario +0,00 6,864 Bnl Obbligazioni Euro M-L T +0,00 7,415 Bpvi Obbl. Euro -0,08 6,28 Carige Obbl. Euro Cl. A -0,03 7,453 Carige Obbl. Euro Cl. B -0,03 11,504 Carige Obbl. Euro Lt Cl. A +0,06 11,23 Carige Obbl. Euro Lt Cl. B +0,07

5,435 5,468 4,995 5,751 7,735 7,78 6,283 6,319 15,329 8,44 9,555 14,162 7,823 7,847 7,864 7,884 7,065 7,533 7,575 6,576 16,905 6,676 5,584 6,912 6,035 13,753 8,986 6,67 5,277 7,128 13,068 5,157 5,032 7,464 6,676 5,736 5,828 5,814 5,84 7,481 7,451 5,806 31,96 31,368 6,985 8,891 15,744 6,792 6,748 7,327 5,358 6,664 6,637 10,568 10,651 5,434 5,505

VARIAZ. QUOT.

Carismi Bond Euro Cl. A -0,09 Carismi Bond Euro Cl. B -0,09 Consultinvest Obbl. +0,00 Consultinvest Obbl. Mt -0,02 Ducato Fix Euro Mt Cl. A -0,07 Ducato Fix Euro Mt Cl. Y -0,07 Epsilon Qincome -0,09 Eurizon Focus Obbl. Euro +0,05 Eurom. Reddito +0,01 Fondaco Euro Gov Beta -0,09 Fondersel Euro -0,03 Fondit. Euro Bond Lt Cl. R -0,03 Fondit. Euro Bond Lt Cl. T -0,03 Fondit. Euro Bond Mt Cl. R -0,07 Fondit. Euro Bond Mt Cl. T -0,06 Gestielle Lt Euro Cl. A -0,05 Gestielle Lt Euro Cl. B -0,05 Gestielle Mt Euro Cl. A -0,05 Gestielle Mt Euro Cl. B -0,05 Imi Rend +0,04 Interf. Euro Bond Lt -0,02 Interf. Euro Bond Mt -0,07 Interf. Euro Bond St 1-3 -0,04 Interf. Euro Bond St 3-5 -0,08 Intra Obbl. Euro -0,12 Italfortune Euro Bond +0,00 Leonardo Obbl. -0,03 Mediolanum Euromoney +0,00 Mediolanum Italmoney +0,00 Nordfondo Obbl. Euro Mt -0,01 Optima Obbl. Euro -0,03 Pioneer C.I.M. - Euro Fixed Income +0,21 Ras Lux Bond Europe -10,49 Sai Eurobbligazionario -0,03 Synergia Obbl. Euro Medio Termine -0,08 Ubi Pramerica Euro M-Lt -0,04 Unibanca Obbl. Euro -0,03 Vegagest Obbl. Euro Cl. A -0,09 Vegagest Obbl. Euro Cl. B -0,09 Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. A -0,13 Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. B -0,13 Vgr Coro Obiettivo Reddito -0,20 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Bond Corporate +0,00 Arca Bond Corporate -0,01 Bipiemme Corporate Bond +0,03 Caam Corporate 3 Anni +0,00 Caam Corporate Giugno 2012 +0,00 Carige Corporate Euro Cl. A +0,26 Carige Corporate Euro Cl. B +0,22 Ducato Etico Fix Cl. A +0,00 Ducato Etico Fix Cl. Y +0,00 Ducato Fix Imprese Cl. A -0,02 Ducato Fix Imprese Cl. Y -0,02 Eurizon Focus Obbl. Euro Corporate +0,02 Eurizon Obbl. Euro Corporate Bt -0,03 Fondit. Euro Corporate Bond Cl. R -0,02 Fondit. Euro Corporate Bond Cl. T -0,02

5,501 5,548 5,08 5,03 7,589 7,661 7,366 13,952 15,242 118,208 7,958 7,178 7,22 10,742 10,786 8,055 8,116 14,913 15,018 9,408 8,104 8,081 6,906 11,346 5,847 8,50 7,509 6,485 6,616 17,228 6,913 14,562 50,121 12,712 5,072 6,778 5,794 6,415 6,468 6,185 6,227 5,605 4,996 6,791 7,072 103,778 5,163 6,24 6,261 5,204 5,252 6,289 6,346 5,451 7,377 8,139 8,166


8 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Interf. Euro Corporate Bond -0,02 4,838 Nordfondo Obbl. Euro Corporate -0,04 7,355 Pioneer Obbl. Euro Corporate Etico A Dist. -0,02 4,841 Sai Obbl. Corporate -0,03 6,363 Synergia Obbl. Corporate -0,04 5,264 Ubi Pramerica Euro Corporate +0,03 7,511 OB. EURO HIGH YIELD Ducato Fix High Yield Cl. A +0,01 7,172 Ducato Fix High Yield Cl. Y +0,01 7,269 Eurizon Focus Obbl. Euro High Yield -0,19 6,719 Fondit. Bond Euro High Yield Cl. R -0,08 13,139 Fondit. Bond Euro High Yield Cl. T -0,08 13,175 Interf. Bond Euro High Yield -0,10 7,231 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari -0,45 8,188 Azimut Reddito Usa -0,38 5,454 Bnl Obbl. Dollaro M-L T -0,40 5,677 Ducato Fix Dollaro Cl. A -0,46 6,992 Ducato Fix Dollaro Cl. Y -0,44 7,052 Fondersel Dollaro +0,31 8,11 Fondit. Bond Usa Cl. R -0,45 7,692 Fondit. Bond Usa Cl. T -0,45 7,727 Gestielle Bond Dollars Cl. A -0,42 8,287 Gestielle Bond Dollars Cl. B -0,43 8,364 Interf. Bond Usa -0,45 6,671 Nordfondo Obbl. Dollari -0,38 12,949 OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Abn Amro Master Obbl. Inter. -0,08 8,541 Allianz Redd. Gl. Cl. L -0,13 14,838 Allianz Redd. Gl. Cl. T -0,13 14,576 Alpi Obbl. Inter. -0,11 7,162 Arca Anfiteatro Global Bond -0,02 5,667 Arca Bond - Obbl. Estere -0,07 11,939 Aureo Obbligazioni Globale -0,08 7,969 Bim Obbl. Globale -0,11 5,559 Bipiemme Pianeta +0,07 9,026 Bpvi Obbl. Inter. -0,13 5,591 Carige Obbl. Inter. Cl. A -0,20 5,487 Carige Obbl. Inter. Cl. B -0,25 5,556 Carismi Bond Internaz. Cl. A -0,20 5,846 Carismi Bond Internaz. Cl. B -0,21 5,682 Ducato Fix Globale Cl. A -0,06 8,177 Ducato Fix Globale Cl. Y -0,05 8,239 Ducato Mm Global Bond Cl. A -0,12 5,026 Ducato Mm Global Bond Cl. Y -0,12 5,048 Eurizon Obbl. Internazionali -0,04 8,073 Eurom. Inter. Bond -0,01 8,281 Fondersel Inter.0,13 13,084 Fondo Alto Inter. Obbl. +0,05 5,887 Gestielle Obbl. Inter. Cl. A -0,05 6,131 Gestielle Obbl. Inter. Cl. B -0,05 6,193 Imi Bond +0,01 15,077 Mc Fdf Global Bond Cl. A +0,00 5,247 Mc Fdf Global Bond Cl. B +0,00 5,203 Mediolanum Intermoney -0,11 6,195 Optima Obbl. Euro Glob. -0,03 6,891 Sai Obbl. Inter. -0,01 7,631 Ubi Pramerica Obbl. Globali -0,07 5,421 Vegagest Obbl. Inter. Cl. A -0,22 5,505 Vegagest Obbl. Inter. Cl. B -0,25 5,55 OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Corporate Breve Termine -0,04 5,091 Ubi Pramerica Obbl. Globali Corporate -0,05 6,48 OB. INTERNAZ. HIGH YIELD Mc Fdf High Yield Cl. A +0,06 6,767 Mc Fdf High Yield Cl. B +0,06 4,905 Ubi Pramerica Obbl. Globali Alto Rend. +0,05 7,869 OB. YEN Ducato Fix Yen Cl. A +0,20 4,596 Ducato Fix Yen Cl. Y +0,19 4,632 Fondit. Bond Japan Cl. R +0,17 8,871 Fondit. Bond Japan Cl. T +0,17 8,907 Interf. Bond Japan +0,17 5,331 OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emerg. +0,24 12,744 Bipiemme Em. Markets Bond +0,28 5,791 Bnl Obbl. Emerg. -0,09 19,921 Ducato Fix Emerg. Cl. A +0,25 12,43 Ducato Fix Emerg. Cl. Y +0,25 12,621 Eurizon Focus Obbl. Emergenti +0,29 10,743 Eurom. Emerg. Mkts Bond +0,05 6,373 Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. R +0,31 9,826 Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. T +0,31 9,851 Gestielle Emerging Markets Bond Cl. A +0,33 9,705 Gestielle Emerging Markets Bond Cl. B +0,33 9,819 Interf. Bond Global Emerg. Mkts +0,33 10,125 Nordfondo Obbl. Paesi Emerg. +0,15 7,882 Optima Obbl. Emerg. Mkts -0,06 6,717 Pioneer Obbl. Paesi Emerg. A Dist. +0,08 8,819 Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. A +0,03 6,823 Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. B +0,03 6,884 OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI

VARIAZ. QUOT.

Anima Conv. Azimut Trend Tassi Caam Obbligazionario Euro Ducato Fix Conv. Cl. A Ducato Fix Conv. Cl. Y Eurizon Focus Obbl. Cedola Eurizon Obbligazionario Etico Fondit. Inflation Link. Cl. R Fondit. Inflation Link. Cl. T Gestielle Obbl. Corporate Cl. A Gestielle Obbl. Corporate Cl. B Groupama Italia Bond Sel. Fund Interf. Inflation Linked Mediolanum Risparmio Reddito Mediolanum Vasco De Gama Nordfondo Obbl. Conv. Pioneer C.I.M. - Euro Conv. Bonds Pioneer Obbl. Euro A Dist. Ras Lux St Dollar USD Ras Lux St Europe Symphonia C.To Obbl. Area Europa Ubi Pramerica Obbl. Dollari OB. MISTI Anima Fondimpiego Arca Obbl. Europa Azimut Contofondo Azimut Solidity Bancoposta Mix 1 Bim Corporate Mix Bipiemme Pià Bilanciato 15 Bipiemme Sforzesco Bnl Per Telethon Carige Bilanciato 10 Civ. Forum Iulii Rendita Cl. A Civ. Forum Iulii Rendita Cl. B Cr Cento Misto Best Eurizon Diversificato Etico Eurizon Rendita Eurizon Soluzione 10 Fondo Alleanza Obbl. Fondo Alto Obbl. Fucino Dynamic Gestielle Etico Per Ail Cl. A Gestielle Etico Per Ail Cl. B Intesa Casse Del Centro Prot. Din. Leonardo 80/20 Nextam Partners Obbl. Misto Nordfondo Etico Obbl. Misto Max 20% Az. Pioneer Obbl. Pià A Dist. Sai M. L. Prud. Sai Performance Symphonia C.To Patrim. Glob. Reddito Synergia Bilanciato 15 Total Return Obbl. Ubi Pramerica Portafoglio Prudente Val. Resp. Obbl. Misto Vegagest Sintesi Moderato Zenit Obbligazionario Cl. I Zenit Obbligazionario Cl. R OB. FLESSIBILI Arca Cedola Corporate Bond Arca Cedola Governativo Bond Aureo Cash Dynamic Bg Focus Obbligazionario Bipiemme Premium Bipiemme Risparmio Bnl Target Return Liquidità Caam Liquidità Civ. Forum Iulii Strategia Cl. A Civ. Forum Iulii Strategia Cl. B Consultinvest High Yield Consultinvest Monetario Consultinvest Reddito Ducato Fix Rendita Cl. A Ducato Fix Rendita Cl. Y Eurom. Total Return Flex 2 Ritorni Reali Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. A Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. B Ubi Pramerica Active Duration Ubi Pramerica Total Ret. Prudente Vegagest Obbl. Flessibile Vgr Coro Obiettivo Rendimento Volterra Total Return Obbl. LIQUIDITÀ AREA EURO Agora Cash Allianz Liquidità Cl. A Allianz Liquidità Cl. At Allianz Liquidità Cl. B Anima Liquidità Arca Anfiteatro Tesoreria

+0,05 6,247 -0,18 9,014 -0,04 5,473 -0,09 8,511 -0,09 8,611 -0,02 6,088 +0,06 5,42 +0,21 13,403 +0,21 13,451 +0,09 6,764 +0,09 6,832 -0,03 5,716 +0,20 13,211 +0,15 11,029 +0,14 10,051 -0,02 5,263 +0,09 5,779 -0,12 6,488 +0,05 144,677 +0,00 +0,00 -0,46

65,59 9,192 4,53

+0,08 -0,07 +0,04 -0,05 -0,05 -0,02 -0,06 -0,02 +0,04 +0,02 -0,22 -0,20 -0,12 -0,12 -0,15 -0,06 -0,07 -0,10 +0,00 -0,11 -0,11 -0,09 +0,03 +0,02 +0,00 -0,09 -0,13 -0,01 +0,01 -0,13 -0,15 -0,03 -0,10 -0,09 -0,02 -0,01

18,842 8,213 5,204 7,842 5,746 5,37 5,152 9,60 5,698 5,389 5,413 5,509 5,808 7,782 5,998 6,897 5,614 8,754 4,412 6,284 6,316 5,633 6,059 5,90 6,599 8,14 4,70 16,708 7,045 5,20 4,559 5,957 5,917 5,376 8,047 8,023

-0,04 -0,08 -0,02 -0,04 -0,05 +0,00 -0,01 -0,01 +0,02 +0,02 -0,02 +0,02 +0,04 -0,04 -0,04 +0,00 +0,38 -0,02 -0,02 -0,05 -0,03 -0,06 -0,08 -0,04

5,237 5,155 5,218 6,672 6,482 7,772 9,883 8,945 5,298 5,369 5,168 5,372 7,116 18,336 18,573 6,509 5,85 5,178 5,192 5,592 10,438 5,26 5,327 5,143

+0,05 -0,02 -0,02 -0,02 +0,00 +0,00

5,539 5,593 5,074 5,703 6,58 5,667

VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

-0,02 Arca Bt - Breve Termine +0,00 8,754 Bancoposta Extra -0,29 Arca Bt - Tesoreria +0,00 5,762 Bg Focus Azionario -0,03 Aureo Liquidità -0,02 5,712 Bim Flessibile -0,15 Azimut Garanzia -0,01 12,317 Bipiemme Flessibile -0,07 Bnl Cash +0,00 22,113 Bipiemme Obiettivo Rendimento +0,00 Caam Eonia +0,00 101,833 Bnl Target Return Conservativo +0,06 Carige Liquidita' Euro Cl. B +0,03 6,308 Bnl Target Return Dinamico -0,13 Carige Liquidità Euro Cl. A +0,03 6,27 Bnp Pa. 100% E Pià - Grande Asia Carismi Liquidita' Cl. A -0,02 5,276 Bnp Pa. 100% E Pià - Grande Europa -0,08 +0,00 Carismi Liquidita' Cl. B +0,00 5,291 Bnp Pa. Equipe Attacco +0,02 Ducato Fix Monetario Cl. A -0,02 8,501 Bnp Pa. Equipe Centrocampo +0,00 Ducato Fix Monetario Cl. I -0,02 8,583 Bnp Pa. Equipe Difesa 5,166 Ducato Fix Monetario Cl. Y -0,02 8,562 Caam Absolute+0,00 -0,19 Epsilon Cash -0,02 6,235 Caam Dynamic Allocation -0,04 Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. A -0,01 7,646 Caam Equipe 1 -0,02 Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. B +0,00 7,674 Caam Equipe 2 -0,04 Eurizon Liquidità Cl. A +0,00 7,297 Caam Equipe 3 Caam Equipe 4 -0,09 Eurizon Liquidità Cl. B +0,00 7,46 +0,00 Eurom. Conservativo +0,00 11,082 Caam Eureka China Double Win +0,00 Eurom. Contovivo +0,01 11,824 Caam Eureka Double Call +0,00 Fideuram Moneta -0,01 14,624 Caam Eureka Double Win +0,00 Fondaco Euro Cash -0,02 115,535 Caam Eureka Double Win 2013 +0,00 Fondersel Cash +0,01 8,898 Caam Eureka Dragon +0,00 Fondo Liquidità +0,00 7,569 Caam Eureka Ripresa 2014 Gestielle Cash Euro Cl. A -0,04 7,031 Caam Formula Euro Eq. Option 2013 +0,00 Gestielle Cash Euro Cl. B -0,04 7,061 Caam Formula Euro Eq. Option Due 2013 +0,00 Mediolanum Risparmio Monetario +0,00 5,49 Caam Formula Gar. 2012 +0,00 Nextam Partners Liquidità -0,02 5,811 Caam Formula Gar. 2013 +0,00 Nordfondo Liquidità +0,00 6,197 Caam Formula Gar. Due 2013 +0,00 Optima Money -0,02 6,153 Caam F. G. Emerg. Mkt Eq. Recall 2013 +0,00 Pensplan Invest Cash +0,00 5,908 Caam F. G. Emerg. Mkt Eq. Recall 2014 +0,00 Pioneer Liquidità Euro +0,00 5,058 Caam Formula Gar. Eq. Recall 2013 +0,00 Sai Liquidità +0,01 11,492 Caam Formula Gar. Eq. Recall 2014 +0,00 Symphonia C.To Monetario -0,01 7,405 Caam Formula Gar. Eq. Recall Due 2013 +0,00 Synergia Monetario -0,02 5,024 Caam F.la Gar. High Diversification 2014 +0,00 Synergia Tesoreria -0,02 5,04 Caam Formula Gar. Mercati Emerg. +0,00 Ubi Pramerica Euro Cash -0,01 7,29 Caam Formula Private Dividend Opp. +0,00 Vegagest Monetario Cl. A +0,00 5,859 Caam Pià +0,00 Vegagest Monetario Cl. B +0,00 5,889 Caam Premium Power +0,04 Vgr Coro Tesoreria +0,00 5,626 Caam Private Alfa +0,00 LIQUIDITÀ AREA DOLLARO Caam Qreturn -0,20 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro -0,41 11,532 Carige Flessibile Cl. A +0,00 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro ($) +0,09 16,856 Carige Flessibile Cl. B +0,00 FLESSIBILI Carige Flessibile Piu' Cl. B -0,02 8a+ Gran Paradiso +0,14 5,136 Carige Flessibile Pià Cl. A -0,02 8a+ Latemar -0,04 5,039 Carismi Absolute Perf. Cl. A -0,21 8a+ Monviso +0,02 5,021 Carismi Absolute Perf. Cl. B -0,20 Abis Flessibile +0,00 5,593 Carismi Pratico Cl. A +0,15 Abn Amro Expert A-Rt100 -0,04 5,162 Carismi Pratico Cl. B +0,15 Abn Amro Expert A-Rt200 +0,00 4,925 Consultinvest Alto Dividendo -0,06 Abn Amro Expert A-Rt400 +0,00 4,666 Consultinvest Mercati Emergenti -0,17 Abn Amro Expert A-Rt50 -0,02 16,409 Consultinvest Multimanager Flex -0,28 Adb Globale Quantitativo -0,07 4,138 Consultinvest Plus-0,02 5,087 Agora Selection -0,11 4,733 Cr Cento Premium -0,03 Agora Valore Protetto +0,02 6,307 Ducato Etico Flex Civita Cl .A -0,10 Agoraflex +0,01 6,864 Ducato Etico Flex Civita Cl. Y -0,09 Alarico Re +0,11 4,588 Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. A -0,19 Allianz F100 Cl. L -0,29 3,794 Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. Y -0,23 Allianz F100 Cl. T -0,29 3,732 Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. A +0,20 Allianz F15 Cl. L -0,08 5,267 Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. Y +0,20 Allianz F15 Cl. T -0,10 5,199 Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. A -0,06 Allianz F30 Cl. L -0,12 4,992 Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. Y -0,06 Allianz F30 Cl. T -0,12 4,928 Ducato Mm Cash Premium Cl. A +0,15 Allianz F70 Cl. L -0,25 25,579 Ducato Mm Cash Premium Cl. Y +0,13 Allianz F70 Cl. T -0,25 25,10 Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. A +0,17 Anima Fondattivo -0,08 13,155 Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. Y +0,19 Aqqua +0,00 5,052 Ed. De Roth. Multigestion - Trend Global -0,19 Arca Anfiteatro Bond Plus -0,02 5,879 Epsilon Qreturn -0,22 Arca Anfiteatro Conservative Flex +0,02 5,51 Eurizon Focus Gar. Dicembre 2012 -0,06 Arca Anfiteatro Corporate Absolute Return -0,04 5,577 Eurizon Focus Gar. Giugno 2012 -0,06 Arca Anfiteatro Total Return +0,00 3,164 Eurizon Focus Gar. I Sem. 2006 -0,08 Arca Capitale Gar. Dicembre 2013 -0,04 5,154 Eurizon Focus Gar. I Trim. 2007 -0,04 Arca Capitale Gar. Giugno 2013 -0,06 5,164 Eurizon Focus Gar. Ii Sem. 2006-0,04 5,251 Arca Corporate Bt -0,02 5,463 Eurizon Focus Gar. Ii Trim. 2007 -0,04 Arca Rendimento Assol T3 +0,00 5,086 Eurizon Focus Gar. Iii Trim. 2007 -0,04 Arca Rendimento Assol T5 +0,00 4,727 Eurizon Focus Gar. Iv Trim. 2007 -0,02 Aureo Defensive -0,04 5,04 Eurizon Focus Gar. Marzo 2013 -0,04 Aureo Finanza Etica -0,02 6,033 Eurizon Focus Gar. Settembre 2012 -0,06 Aureo Flex Euro -0,27 9,757 Eurizon Focus Profilo Dinamico -0,04 Aureo Flex Italia -0,05 17,639 Eurizon Focus Profilo Moderato +0,10 Aureo Flex Opportunity -0,10 4,811 Eurizon Focus Profilo Prudente +0,00 Aureo Plus -0,03 5,952 Eurizon Focus Rend. Ass. 2 Anni +0,02 Aureo Primaclasse Flessibile +0,02 5,321 Eurizon Focus Rend. Ass. 3 Anni +0,02 Aureo Rendimento Assoluto +0,00 5,602 Eurizon Focus Rend. Ass. 5 Anni +0,00 Azimut Strategic Trend +0,02 4,861 Eurizon Obiettivo Rendimento +0,00 Azimut Trend +0,08 17,735 Eurizon Team 1 Cl. A +0,02 Azimut Trend America -0,36 7,987 Eurizon Team 1 Cl. G +0,02 Azimut Trend Europa -0,31 11,885 Eurizon Team 2 Cl. A -0,02 Azimut Trend Italia -0,16 15,982 Eurizon Team 2 Cl. G -0,02 Azimut Trend Pacific +0,58 5,901 Eurizon Team 3 Cl. A +0,00 Bancoposta Centopiu' 2007 -0,04 5,227 Eurizon Team 3 Cl. G +0,00 Bancoposta Centopià -0,04 5,299 Eurizon Team 4 Cl. A +0,03

5,199 22,832 3,882 2,687 5,652 4,954 12,434 5,47 5,05 4,403 4,73 5,384 5,135 5,202 5,133 5,027 4,615 5,274 5,37 5,527 5,037 5,692 5,082 4,502 4,56 5,009 4,885 4,877 4,957 4,948 4,897 5,195 4,927 4,798 5,658 4,961 5,543 5,046 4,754 5,562 5,129 5,101 4,519 4,498 4,834 4,902 6,14 6,176 3,135 4,778 4,681 3,801 4,193 4,27 2,15 2,159 13,311 13,359 4,657 4,698 4,718 4,77 4,161 4,225 4,821 6,31 5,07 5,093 5,239 5,16 5,11 5,093 5,178 5,108 5,065 4,90 5,148 5,408 5,209 5,458 4,864 8,025 5,958 5,958 5,572 5,572 4,591 4,597 3,757

VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

Eurizon Team 4 Cl. G+0,05 Eurizon Team 5 Cl. A Eurizon Team 5 Cl. G Eurom. Flex Dividend Eurom. Real Assets Eurom. Strategic Eurom. Total Return Flex 3 Eurom. Total Return Flex 4 Federico Re Fms - Absolute Return Fondaco Absolute Return Fondersel Duemila Fondit. Flexible Dynamic Cl. R Fondit. Flexible Dynamic Cl. T Fondit. Flexible Growth Cl. R Fondit. Flexible Growth Cl. T Fondit. Flexible Income Cl. R Fondit. Flexible Income Cl. T Fondit. Flexible Multimanager Cl. R Fondit. Flexible Multimanager Cl. T Fondit. Flexible Opportunity Cl. R Fondit. Flexible Opportunity Cl. T Formula 1 Balanced Formula 1 Conserv. Formula 1 High Risk Formula 1 Low Risk Formula 1 Risk Gestielle Global Asset Plus Gestielle Harmonia Dinamico Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace Gestielle Total Return Gestnord Asset Allocation Igm Fdf Flessibile Cl. A Igm Fdf Flessibile Cl. B Interf. System 100 Interf. System 40 Interf. System Flex Intra Assoluto Intra Flessibile Investitori Flessibile+0,00 Kairos Partners Kairos Partners Income Kairos Partners Small Cap Mc Fdf Flex High Volatility Cl. A Mc Fdf Flex High Volatility Cl. B Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. A Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. B Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. A Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. B Nextam Partners Flessibile Obiettivo Nordest Sicav Open Fund Ritorno Assoluto Var 2 Open Fund Ritorno Assoluto Var 4 Paritalia Orchestra Pioneer Target Controllo Pioneer Target Equilibrio Pioneer Target Sviluppo Profilo Best Funds Profilo Elite Flessibile Sofia Flex+0,00 Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. A Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. B Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. A Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. B Soprarno Contrarian Cl. A Soprarno Contrarian Cl. B Soprarno Global Macro Cl. A Soprarno Global Macro Cl. B Soprarno Inflazione +1,5% Cl. A Soprarno Inflazione +1,5% Cl. B Soprarno Relative Value Cl. A Soprarno Relative Value Cl. B Symphonia C.To Asia Flessibile Symphonia C.To Bond Flessibile Symphonia C.To Fortissimo Symphonia C.To Italia Flessibile Synergia Total Return Total Return Ubi Pramerica Active Beta Ubi Pramerica Alpha Equity Ubi Pramerica Total Ret. Dinamico Unibanca Plus Vegagest Flessibile Vegagest Mb Absolut Vegagest Mb Strategic Vegagest Rendimento Volterra Dinamico Volterra Total Return Globale Zenit Absolute Return Cl. I Zenit Absolute Return Cl. R Zenit High Trend 0-100 Fdf

3,764 -0,08 -0,11 -0,15 -0,05 +0,32 +0,00 -0,03 +0,00 +0,07 +0,00 +0,00 -0,53 -0,50 -0,11 -0,11 -0,04 -0,04 +0,01 +0,01 -0,05 -0,05 -0,02 -0,05 -0,06 -0,03 -0,03 +0,00 +0,06 +0,04 +0,08 -0,08 -0,36 +0,05 +0,02 +0,02 -0,09 +0,04 -0,24 +0,25 6,343 +0,05 -0,01 +0,10 +0,12 +0,11 +0,02 +0,00 +0,04 +0,03 -0,11 +0,00 -0,07 -0,40 +0,04 -0,04 +0,06 +0,03 +0,16 +0,04 0,683 +0,26 -0,08 +0,16 +0,18 -0,11 +0,64 +0,36 +0,36 +0,26 +0,26 +0,27 +0,26 -0,14 +0,00 -0,08 +0,02 -0,13 -1,27 -0,08 +0,22 -0,04 -0,02 -0,22 -0,03 -0,03 +0,26 +0,06 -0,04 +0,20 +0,20 +0,08

3,564 3,57 13,087 4,082 3,126 4,537 6,803 5,135 9,207 91,149 92,341 6,213 6,215 8,788 8,822 8,513 8,532 9,517 9,564 7,85 7,872 6,511 6,486 6,792 6,698 6,534 5,247 5,246 5,216 5,284 14,159 4,701 3,988 4,014 9,329 11,066 10,29 5,75 6,124 5,661 6,684 9,325 4,214 3,592 5,222 5,213 5,436 3,612 4,65 4,22 4,499 3,748 72,784 5,25 5,197 21,999 5,698 5,276 5,045 5,092 5,075 5,083 3,59 3,145 4,742 4,781 5,365 5,387 5,292 5,331 5,553 5,015 2,527 5,126 5,23 2,803 4,733 5,075 4,974 5,186 7,364 3,24 3,241 5,323 5,206 5,532 5,597 5,55 1,245

Zenit Zerocento Fdf ASSICURATIVI ALLIANZ RAS S.P.A. Allianz Conservativo Allianz Conservativo Gold Allianz Flessibile Allianz Flessibile Gold Allianz Monetario Allianz Rifugio Allianz Sviluppo Ras America Ras Azionario Europa Ras Azionario Globale Ras Bilanciato Europa Ras Bilanciato Globale Ras Commodity Ras Equilibrato Ras Europa Ras Formula Dinamica Ras Gestione Attiva Ras Globale Ras Obbligazionario Ras Obbligazionario Europa Ras Obbligazionario Plus Europa Ras Obbligazionario Protetto Ras Oriente Ras Quota Attiva Ras Quota Protetta Ras Technology & Research AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Meieaurora Balanced Meieaurora Bond Meieaurora Unit Share New Balanced New Bond New Share Unietic Winvest Linea Bilanciata Winvest Linea Dinamica Winvest Linea Prudente BCC VITA S.P.A. Comp. Assic. Vita Bcc Vita Equity America Bcc Vita Equity Asia Bcc Vita Equity Europa Bcc Vita World Global Bond BNL VITA S.P.A. Bnl Vita Capital Unit 30 Bnl Vita Capital Unit 60 Bnl Vita Capital Unit 90 B.P.V. VITA S.P.A. Aletti Linked Difensivo 15 Aletti Linked Fondi Azionario Aletti Linked Moderato 40 Bpv Vita - Bilanciato Bpv Vita - Dinamico Bpv Vita - Prudente Creberg Sim Life Brillante Creberg Sim Life Moderato Multicrescita Bilanciato Multicrescita Conservativo Multicrescita Dinamico Multicrescita Global Equities Multicrescita Sicura Settembre Risposta Dinamica Plus Risposta Pronta Dinamica Risposta Pronta Monetaria Risposta Pronta Prudente Risposta Pronta Vivace Risposta Prudente Plus Risposta Sicura Risposta Vivace Plus Scegliere Conservativo Scegliere Dinamico Scegliere Prudente Scegliere Vivace Spazio Protetto Maggio 2004 CARDIF ASSICURAZIONI S.P.A. Azionario Rimini 2 Bds Valore Azionario Bds Valore Bilanciato Bds Valore Obbligazionario Cardif Azionario Cl. A Cardif Azionario Cl. B Cardif Bilanciato Cl. A Cardif Bilanciato Cl. B Cardif Obbligazionario Cl. A Cardif Obbligazionario Cl. B Flexible Profilo Cl. A Obbligazionario Misto Rimini 2 Pargest Globale 60 Cl. A Spazio Effervescente Spazio Naturale

-0,22

4,626

+0,19 10,676 +0,19 107,014 -0,59 9,569 -0,58 96,207 +0,00 10,271 +0,10 10,526 -0,03 10,04 +0,41 2,962 +0,02 4,192 +0,36 3,353 -0,02 5,748 +0,12 4,987 +1,29 3,687 +0,16 4,36 +0,03 3,954 -0,17 5,818 -0,02 5,494 +0,24 4,199 +0,04 5,062 -0,09 7,759 -0,04 6,846 -0,08 5,926 +0,68 4,761 -0,06 5,33 +0,00 5,263 +1,06 2,283 -0,24 +0,02 -0,30 +0,19 -0,29 +0,37 +0,02 -0,81 -1,25 -0,21

9,412 8,627 8,285 9,821 9,737 10,208 10,513 10,958 9,409 12,17

+1,56 -0,49 +1,10 -0,19

3,912 4,69 4,486 5,189

+0,56 +0,95 +1,49

10,09 7,995 5,94

-0,16 +0,00 +0,00 +0,40 +0,66 +0,23 +0,53 -0,11 +0,50 +0,15 +0,64 +0,91 +0,02 -0,19 -0,41 +0,02 +0,07 -1,28 +0,09 -0,04 -0,72 -0,02 +0,32 +0,02 +0,58 +0,00

9,611 6,612 11,275 9,085 7,573 9,885 7,458 8,744 9,784 11,201 8,603 6,84 10,88 11,323 9,816 10,591 11,349 7,685 11,05 10,476 11,232 5,251 4,772 5,297 4,188 9,855

-1,80 -1,77 -0,49 +0,29 -1,87 -1,77 -0,81 -0,76 +0,51 +0,51 -1,83 +0,53 +0,15 -1,77 +0,53

64,313 94,894 133,976 177,375 87,962 133,275 124,945 187,072 166,19 215,584 76,561 108,164 178,625 106,653 172,54


Sabato 3 Ottobre 2009

il Domani

9

CRONACHE DALL'ITALIA E DAL MONDO Uil e Cisl prendono le distanze e anche molti giornali si schierano

Il Consiglio dei Ministri: stato d’emergenza

Libertà di informazione la piazza parte divisa

L’ecatombe a Messina decine di morti e feriti

La piazza che oggi griderà per la libertà di informazione sarà riempita dai partiti di opposizione, dalla sinistra radicale, dai redattori di diversi organi di stampa e da una miriade di associazioni, in alcuni casi minuscole, che arriveranno a Roma da ogni parte d’Italia. Ma sono in tanti anche quelli che non ci andranno. A cominciare da una larga fetta del mondo sindacale. Se da un lato, infatti, la Cgil ha immediatamente aderito all’iniziativa promossa dalla Fnsi, Uil e Cisl hanno preso le distanze. Sia dalla maggiore sigla sindacale che dalle motivazioni dell’appuntamento. "È un’iniziativa politica - ha spiegato qualche giorno fa il leader della Cisl, Raffaele Bonanni -, e quando c’è la politica la Cisl è cauta, soprattutto quando non è un’iniziativa sindacale". A marcare la distanza da Epifani è anche Luigi Angeletti, segretario della Cisl. "I sindacati - ha detto - dovrebbero almeno sforzarsi di essere, non dico al di sopra della lotta politica, ma di non farsi coinvolgere più di tanto, di riuscire sempre a distinguere il merito dalla parte dalla fazione, dal giudizio pregiudiziale". Tradotto: la Cgil sbaglia ad aderire a una manifestazione con precise connotazioni politiche. Oltre ai rapporti conflittuali interni al mondo sin-

dacale, si segnalano diversi distinguo anche nel settore dell’informazione. Molti vedono nell’appuntamento di domani un chiaro e semplice atto d’accusa all’esecutivo, quindi, gran parte della stampa nazionale di area governativa non parteciperà. Mancheranno "Il Giornale" di Vittorio Feltri, "Libero" di Maurizio Belpietro e anche "Il Foglio" di Giuliano Ferrara, che (quando ancora la manifestazione di oggi era prevista per il 19 settembre) ha invece sponsorizzato "la giornata per la libertà di cazzeggio". Forfait anche da

parte di "Avvenire". Il vicedirettore Marco Tarquinio, in un editoriale di due settimane fa, ha motivato la decisione: "Da più di quarant’anni il giornale ‘Avvenire’ non va in piazza, va in edicola. Piaccia o non piaccia. In Italia la libertà di stampa è a rischio tanto quanto la credibilità dei giornalisti. Nella stesa esatta misura. Più i cronisti si allontanano dal dovere di informare con rigore e correttezza. meno sono credibili. E meno sono liberi". I giornalisti del "Tempo" saranno liberi di andare in piazza solo a titolo personale.

Il consiglio dei ministri ha de- Zanclea e Santo Stefano Briliberato lo stato di emergenza ga. La strada statale 116 via dopo l’ondata di maltempo Randazzo è stata per molte che ha colpito la città di Mes- ore l’unica via di accesso a sina nelle ultime ore e che ha Messina da Catania dopo le fatto registrare finora diciotto frane che hanno interrotto morti, 10 l’autostrada dispersi e A18 e le circa 30 festradestatariti. Il li 114 e 113 bilancio (riapertasodelle vittilo per i socme è duncorsi), oltre que ancora che la linea provvisoferroviaria rio. La (che alle 12 macchina è stata ripridei soccorstinata nel si è coorditratto tra nata dalla Messina e Protezione Galati). Il civile attraPresidente verso della l’unità di Repubblica, crisi istituiGiorgio ta già ieri Napolitano, presso la Tragedia immane a Messina da Matera, prefettura dove si trodi Messina: intanto è arrivato va in visita, si è messo in conin città il Capo Dipartimento tatto, già nel corso della matdella Protezione civile Guido tinata con il prefetto di MesBertolaso già al lavoro da sina, Franco Alecci, per inquesta notte mentre il Vimi- formarsi sulle conseguenze nale ha disposto l’invio di del maltempo nel messinese. squadre di vigili del fuoco dal- Un evento di eccezionale grala Calabria e dalla Campania vità ha sottolieato l’assessore e unità cinofile per la ricerca alla Protezione civile, Gaetadei dispersi dalla Toscana. Le no Armao: in meno di tre ore frazioni più colpite sono quel- sono caduti dal cielo duecenle di Giampilieri, Scaletta to millimetri di acqua.

Il Presidente Usa Obama è costretto ad incassare una sonora bocciatura internazionale

Olimpiadi 2016, Chicago è esclusa dai giochi opo la levata di scudi sul controverso programma di riforma della sanità, che l’ha visto precipitare in tutti gli ultimi sondaggi, Barack Obama incassa una nuova sconfitta. Chicago, la città del presidente, è stata infatti esclusa dalla competizione per ospitare i Giochi olimpici del 2016. Eppure il leader democratico si era esposto in prima persona per perorare la causa della sua Chicago, la città che l’ha visto emergere come politico a livello nazionale. "Vogliamo questi giochi", aveva detto il presidente

D

qualche giorno fa. In prima linea anche Michelle, che ha accompagnato il marito durante la trasferta a Copenhagen, dove ieri il Comitato olimpico si è riunito per decidere quale città ospiterà i giochi. La first lady, intervenuta prima del presidente, aveva persino parlato della sua infanzia, popolata da atleti leggendari come Nadia Comaneci e Carl Lewis, e del padre, che ha sofferto di sclerosi multipla. A nulla è servito, come ha dimostrato lo scrutinio del Cio. Dunque, niente Olimpiadi per la città americana.

Il presidente Obama

Sono oltre 1.100 i morti accertati e circa 2.400 i feriti di cui 294 versano in gravissime condizioni

Isole Samoa, sale il bilancio delle vittime del terremoto Sale ancora il bilancio delle vittime nelle Samoa, causate da un sisma sottomarino e da devastanti tsunami che due giorni fa hanno colpito l’arcipelago. Il bilancio provvisorio, che però secondo le autorità locali è destinato a crescere, parla più di 1.100 morti accertati e circa 2.400 feriti, di cui 294 versano in gravi condizioni. Una nuova violenta scossadi terremoto,di magnitudine 6,8 gradi della scala Richter, ha colpito l’isola indonesiana, a sud della zona devastata mercoledì. Secondo lo United States Geological survey (Usgs), l’epicentro è stato identificato tra le province di Jambi e Bengkulu. Nelle ore successive si sono registrate anche decine di scosse di

assestamento al largo di Tonga e delle Samoa occidentali (5,1 e 4,9 gradi). E, mentre i soccorritori continuano a scavare tra le macerie,cominciano ad arrivare i primi aiuti dalla comunità internazionale. La Commissione europea ha stanziato tre milioni di euro per provvedere alle prime esigenze umanitarie nell’area e la Germania un altro milione. Aiuti sono stati già promessi anche dai governi dell’Australia, della Corea del sud e del Giappone. Nel frattempo,due aereiC.130Hercules con a bordo kit di pronto soccorso sono giunti a Padang - il distretto più colpito dal disastro naturale - e hanno scaricato ventimila tende e diecimila coperte.

Il disastro di Samoa

Per il decreto anticrisi via libera della Camera

Via libera definitivo della Camera dei deputati (con voto palese e non a scrutinio segreto come era stato chiesto dal Pd) al "correttivo" del decreto anticrisi. Il provvedimento è stato approvato dall’aula di Montecitorio con 270 voti favorevoli, 250 voti contrari e 2 astenuti. La firma del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dovrà arrivare entro oggi, visto che il decreto scade il 3 ottobre. Ma si è aperta una polemica interna all’opposizione per le assenze dei parlamentari: se infatti a quei 250 voti contrari si fossero aggiunti i 22 parlamentari del Pd, 6 dell’Udc e 1 dell’Idv che non si trovavano in aula a premereilpulsanteilprovvedimento sarebbe stato respinto. Dal gruppo democratico hanno chiarito: dodici parlamentari erano assenti per malattia (Sergio D’Antoni figura tra questi) e due in missione per la Camera. La seduta si è svolta in un clima particolarmenteeccitato.


10

il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

UN PO' DI STORIA Le vignette sataniche

L’impensabile: Juve in B

Era cominciato tutto in sordina, alla fine di settembre dell’anno prima, quando il quotidiano danese Jyllands Posten aveva pubblicato 12 vignette su Maometto ritenute blasfeme dai musulmani. C’erano state reazioni ma soprattutto a livello locale, con la Danimarca presa di mira dalle proteste islamiche. Ma un vero uragano scoppia ai primi di febbraio quando il giornale francese France Soir decide di ripubblicarle, per solidarietà verso i danesi. A questo punto la crisi diventa incontrollabile, portando il mondo intero sull’orlo di una guerra santa e l’Italia al limite della rottura dei rapporti con la Libia, quando, complice il ministro leghista Roberto Calderoli che si presenta con una t-shirt in tema in Tv, il consolato italiano a Bengasi viene preso d’assalto dalla folla inferocita, con un bilancio di undici morti fra i manifestanti. Dopo la ripubblicazione da parte di FranceSoir,Pakistan,IraneSomalia invitano al boicottaggio dei prodotti danesi, in Indonesia viene presa d’assalto l’ambasciata danese a Giacarta.Infurialaprotestaanchein Palestina e il 4 febbraio l’Unione europea invita i palestinesi a proteggere le sedi europee. Vengono incendiate le ambasciate di Danimarca e Norvegia a Damasco dove la polizia siriana blocca a stento l’attacco all’ambasciata francese. Il 5 la presidenza austriaca della Ue dichiara "inaccettabili" gli incidenti contro le ambasciatedipaesiscandinaviaDamasco e nei territori palestinesi. Il 5 febbraio altri scontri a Beirut, dove 2 milapersoneriesconoaraggiungere il consolato danese e gli danno fuoco. La polizia respinge i dimostranti con idranti e lacrimogeni, ma la guerriglia si diffonde anche nel quartiere cristiano-maronita. Il governo danese invita tutti i suoi cittadini a lasciare il Libano.A Trebisonda (Turchia), il sacerdote italiano Andrea Santoro viene ucciso da un giovane fanatico, poi catturato. Il 6 febbraio 2006 nuova ondata di violenza in Afghanistan, dove quattro persone restano uccise negli scontri, e in Somalia, dove si contano due vittime. Un gruppo di integralisti getta venti bottiglie molotov contro gli uffici diplomatici danesi nella capitale iraniana. Assaltata anche l’ambasciata austriaca in Iran. Tra il 14 e il 15 febbraio due persone restano uccise nel corso di scontri a Lahore, nel Pakistan orientale. Altri tre morti in scontri scoppiati l’indomani a Peshawar, dove la folla assalta la sede della compagnia norvegese di telecomunicazioni Telenor, un fast food americano e diverse filiali di banche. Tra il 20 e il 25 febbraio 2006, in Nigeria, in una situazione preesistente di tensioni religiose e fortepovertà,lereazioniallevignette danno vita ad un periodo di scontri per alcuni giorni, che provocano migliaia di sfollati e decine di morti (130 morti solo nei primi cinque giorni fra cristiani nel nord a maggioranza musulmana e musulmani nel sud a maggioranza cristiana).

È l’anno dell’infamia, quello che i milioni di tifosi bianconeri, i più numerosi d’Italia, non dimenticheranno mai. La notizia definitiva allafine,èarrivataconunamezz’ora esatta di ritardo rispetto alle annunciate 20,30 del 25 luglio: è arrivata la sentenza di appello della Federcalcio con un minimo di sollievo per la Juve: retrocessione in B ma con con 17puntidipenalizzazioneinvecedei 30 del primo verdetto della Caf. Nel verdetto di secondo grado, letto dal presidente Piero Sandulli, i giudici hannoriformatola sentenzadella Caf riconsegnando la A a Fiorentina e Lazio con una penalizzazione ridotta rispettivamente a 19 e 11 punti, mentre ha confermato la massima serie per il Milan con una penalità diminuita a 8 punti. La corte federale ha anche penalizzato di 30 punti il Milan per il campionato 2005-2006. I rossoneri, ai quali è stata anche comminata una giornata di squalifica del campo, potranno giocare i preliminari di Champions League. La Corte federale ha confermato i due scudetti in meno per la Juve decisi nella sentenza di primo grado con la revoca del titolo 2004-2005 e la non assegnazione di quello 2005-2006. Tra le altre decisioni della sentenza ci sono anche nove mesi di inibizioneper AdrianoGalliani.In primo grado la Caf aveva condannato l’amministratore delegato del Milan alla inibizione di un anno. Tre anni e 9 mesi di inibizione anche per Diego Della Valle. In primo grado la Caf aveva condannato il presidente onorario della Fiorentina a inibizioneperquattroanni.Sonostateinvece confermate le condanne di primo grado della Caf per Luciano Moggi e Giraudo: inibizione a cinque anni.

La vendetta dell'occidente

Correva l’anno... 2006 (3a parte) Nel chiudere questo intensissimo 2006 ci accorgiamo (come sempre del resto) che avevamo ancora cose da raccontarvi. È stato un anno di veleni, di alcuni dei quali paghiamo ancora le conseguenze: in gennaio ci furono le intercettazioni telefoniche fra Piero Fassino e Giovanni Consorte, con la famosa frase "abbiamo una banca". Poi l’arresto di Stefano Ricucci mentre su mandato della procura di Milano la Finanza cerca in Svizzera, Liechtenstein e Monaco conti esteri dei politici. Secondo Antonio Di Pietro saranno indagati anche i Ds. Secondo Cesare Salvi la sinistra ha perso un milione di voti mentre Romano Prodi chiede discontinuità sui rapporti con le cooperative per la faccenda Unipol, Bnl e via armeggiando. Silvio Berlusconi va in Procura a Roma e fa i nomi dei Ds che avrebbero contattato le Generali per vendere le loro quote nella Banca Nazionale del Lavoro. Sono fatti anche i nomi di Romano Prodi, Francesco Rutelli e Walter Veltroni. Antonio Fazio avrebbe fatto pressioni sulle Generali per non vendere la propria quota in Bnl al Banco di Bilbao. Non è tutto naturalmente. Sono stati quasi tutti rinviati a giudizio il 18 settembre 2009 i 45 imputati nell’inchiesta per la mancata scalata alla Bnl da parte di Unipol. Tra gli altri Giovanni Consorte, l’ex governatore di Bankitalia Antonio Fazio e l’ex ad della Popolare di Lodi Giampiero Fiorani. La crisi con la Libia

Il Papa riaccende la guerra

È gravissimo il bilancio dell’attacco al consolato italiano di Bengasi, in Libia: almeno undici persone morte e venticinque ferite. Il ministro Calderoli aveva mostrato in televisione le vignette che alcuni quotidiani italiani avevano ripubblicato con toni polemici (Libero, Stampa, Corriere della sera). In risposta, numerosi manifestanti sono giunti dinnanzi al consolato italiano, dove hanno iniziato a lanciare sassi e latte di benzina verso le finestre del consolato. A nulla è valsa la resistenza delle autorità libiche, che, dopo aver messo al sicuro i rappresentanti italiani, compresoil console GiovanniPirrello,hannotentatodisedarelamanifestazione, sparando contro i manifestanti. Dura la condanna di tutto il mondo politico per la performance di Calderoli: il premier Silvio Berlusconi precisa che le azioni del leghista sono in totale disaccordo con la linea del governo, mentre i Ds reclamano le dimissioni del ministro per le riforme. Che vengono annunciate il 18 febbraio. Sembra tutto risolto, ma pochi giorni dopo, il leader libico Gheddafi spiega che la maglietta di Calderoli non c’entra niente: quello che conta è l’odio libico per gli italiani che può essere lenito solo con un indennizzo di tre miliardi di euro per i danni causati nella guerra del 1911. La bufera delle magliette anti-islamiche travolge anche il direttore del TG1, Clemente Mimun. La trasmissionein cui il ministroleghista Roberto Calderoli si esibiva dopo il TG1, infatti era registrata e, secondo i parlamentari dell’Unione, si sarebbe dovuto impedirne la messa in onda.

Benedetto XVI, che a fine maggio aveva ottenuto consensi dagli ebrei con la sua visita ad Auschwitz e la condanna della shoah, riaccende senza volerlo la guerra con l’Islam in settembre in un discorso a Ratisbona. Parla del rapporto tra cristianesimo e Islam e invita musulmani e Occidente a dialogare per ritrovare l’equilibrio di una fede non disgiunta dalla ragione. Una ragione che non può non riconoscere come tanto la guerra santa quanto la jihad figlie del fanatismo siano la massima espressione di un agire "contro Dio" al pari dell’"illuminismo drastico".Subito imperversano le polemiche nel mondoislamico e anche gli stati annoverati fra i moderati pretendonochiarimenti e scuse formali

dal Pontefice. La televisione araba Al Jazeera diffonde insistentemente le immagini delle prime improvvisate protestedi piazza . Proprio mentre c’è un passaggio di consegne alla Segreteriadi Stato vaticana tra Angelo Sodano e Tarcisio Bertone e il Papa nomina il nuovo ministro degli esteri della Santa Sede, monsignor Dominique Mamberti,si aggrava la protesta: il Pakistan chiama a riferire il Nunzio Apostolicomentre il Marocco richiama il suo ambasciatore dalla Città delVaticano. Il neo Segretario di Stato chiarirsce i fraintendimenti alleparole del pontefice, ma il mondo islamico pretende le scuse dallo stesso Papa; in un video trasmesso da Al Jazeera, si fanno minacce di morte al pontefice e di rappresaglia a Roma e al Vaticano. Alla recita dell’Angelus da Castel Gandolfo, papa Benedetto XVI esprime il suo rammarico per la situazione creata dal discorso di Ratisbona. Da gruppi di guerriglia iracheni piovono altre minacce dimorte al pontefice e si moltiplicano gli attentati ai danni di cristiani e chiese cristiane in oriente. In Somalia viene uccisa una suora italiana, Leonella Sgorbati.Le polemiche continuano e ancora un anno dopo un gruppo di dotti islamici sentirà il bisogno di rispondere ancora al Papa con una lettera aperta su Ratisbona. Bisognerà arrivare al maggio del 2009 perché Benedetto XVI in visita in Terra Santa, primo Pontefice a entrare in una moschea, si faccia perdonare dai musulmani.

La vendetta dell’occidente È la didascalia che abbiamo scelto per la foto dell’impiccagione di Saddam Hussein, avvenuta il 30 dicembreachiusuradiunannodrammatico. Per chi non ha seguito per anni la politica estera non è facile capire la nostra scelta: Saddam Hussein era un tiranno, colpevole di migliaia di delitti di Stato. Ma il suo delitto più grave è stato quello di andare dietro ai grandi giochi della diplomazia internazionale: amico degli Stati Uniti fu da loro usato per una disastrosa guerraconl’Iran,perpoidiventareil pericolo pubblico numero uno. Nulla di strano: è successo anche a BinLadendiessereamicodegliUsa. Quello che ci chiediamo è dove sia Noriega, che fece lo stesso percorso dopo essere stato per anni sul libro paga della Cia come avete letto proprioinquestepagine.Ecichiediamo perché ci sia stato offerto quell’orribile spettacolo mentre il 10 dicembre in Cile sia morto pacificamente nel suo letto all’età di 91 anni l’ex dittatore Augusto Pinochet, un altro vecchio amico di Washington quandoinfuriavailfantasmadiunCilesocialista in mano a Salvador Allende.


CALABRIA il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Su proposta di Fitto, il Governo sancisce l’incostituzionalità di alcuni punti della norma per l’elezione interna dei partiti in Calabria

Primarie, il Consiglio dei Ministri impugna la legge Bova: «Disponibili a qualsiasi intervento». Gentile: «Più opportuno stralciare la legge» ROMA - Il Consiglio dei Ministri, nel corso della riunione di ieri, su proposta del ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, ha impugnato quattro leggi regionali. Tra queste quella della Regione Calabria n.25/2009 recante: "Norme per lo svolgimento di ’elezioni primarie’ per la selezione di candidati all’elezione di Presidente della Giunta regionale". Con la legge in esame, la Regione Calabria disciplina lo svolgimento di ’elezioni primarie’. La legge risulta illegittima nella parteincuiintroduceunasortadivincolativitàindirettadelleelezioniprimarie per i partiti politici. Infatti, la mancata partecipazione alle primarie e la mancata osservanza dei risultatidapartedeipartitinelpresentare le liste alle elezioni regionali (con il Presidente"eletto"alleprimarie)producelasanzionedellamancatarestituzione della cauzione e della esclusione dai rimborsi delle spese sostenute.Talenormacomportal’imposizione ex lege, di un metodo di formazione delle liste, che vulnera l’autonomia organizzativa interna dei partiti politici, in contrasto con l’autonomia costituzionalmente garantita aglistessi dall’articolo 49 Cost. e viola l’art.51 in materia di elettorato passivo. Altranormacensurabilerisultaquella che disciplina le modalità di voto

«La scelta di impugnare la legge della Regione Calabria sulle primarie - ha precisato il ministro Fitto è determinata dal fatto che le violazioni riscontrate non garantiscono le libertà costituzionali poste a fondamento dei diritti politici dei cittadini, seppure nella fase delle elezioni primarie»

Il governatore: «Ho trovato il premier poco informato»

Incontro tra Berlusconi e Loiero, «Nave dei veleni problema italiano»

Raffaele Fitto

per l’elettore. Infatti, la scelta effettuata dalla regione sulle operazioni elettorali consente di desumere la scelta dell’elettore in base alla scheda della lista richiesta, pregiudicandoildirittoallalibertàeallasegretezza dell’espressione del voto. «La scelta di impugnare la legge della Regione Calabria sulle primarie ha precisato il ministro Fitto - è determinata dal fatto che le violazioni riscontrate non garantiscono le libertà costituzionali poste a fondamento dei diritti politici dei cittadini, seppure nella fase delle elezioni primarie. D’altro canto - prosegue l’analoga normativa della Regione Toscana, non impugnata dal precedente Governo, non conteneva le norme che oggi si ritengono illegittime». Assolutamente disponibile all’intervento si è detto il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Bova, che haprecisatodiessereevidentemente a favore dello svolgimento delle primarie in Calabria e ha aggiunto che «pertanto,seleosservazionidelConsiglio dei ministri non stravolgono

l’impianto della legge, e derivano invece da legittime preoccupazioni, magari solo dettate dal buon senso, sono pronto ad accoglierle, presentando i necessari emendamenti alla prossima conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari e proponendoli poiperl’approvazionealprimoConsiglio utile». Dall’altrolatodellabarricata,ilcoordinamento regionale del Pdl ha espresso, tramite il vice Antonio Gentile, «soddisfazione per la decisione del Governo di impugnare la legge regionale sulle primarie», giudicando quest’ultima «palesemente incostituzionale e che mina la segretezza del voto, oltre che far pesare sulla cittadinanza i costi da sostenere. Apprezziamo anche i toni usati da Bova - dice Gentile - ma riteniamo che sarebbe più utile stralciare la legge. In subordine la si potrebbe correggere, eliminando almeno la parte che prevede il rimborso dei costi sostenuti, ma noi riteniamo che lo svolgimento e la scelta delle primarie siano argomenti politici da non istituzionalizzare».

Il coordinatore commissione regionale si candiderà alle primarie per l’assemblea regionale

Congresso Pd, si dimette Mazzuca CATANZARO - Il coordinatore della commissione regionale per il congresso in Calabria, Giuseppe Mazzuca, si è dimesso dal suo incarico e da quello di componente del suo organismo perché ha deciso di candidarsi alle primarie per l’assemblea regionale. Mazzuca ha comunicato le sue dimissioni al Presidente della commissione nazionale per il congresso, Maurizio Migliavacca. «Nel confermarti - ha scritto Mazzuca nella lettera - che tutte le procedure fin qui svolte sono state assunte con regolarità, che sono state convocate regolarmente tutte le

convenzioniProvincialientro il 4 ottobre e che non sono mancati momenti di polemiche che hanno sfiorato l’autolesionismo e la strumentalizzazione fine a se stesso, ti chiedo di assecondare una mia volontà di voler prendere parte alle primarie del 25 ottobre candidandomi per l’Assemblea regionale». «Per tutto ciò - concludenello scritto Mazzuca - rassegno le dimissioni da componenteedacoordinatoredella commissione regionale per il congresso». L.W.

ROMA – «Mi aspetto che non ci lascino soli, come è successo con l’alluvionedelloscorsoannoecon i tanti problemi che abbiamo». È l’auspicio che il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero esprime a margine dell’incontro con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Un faccia a faccia nel corso del quale Loiero ha chiesto che il Governo si occupi tempestivamente del problema della “nave dei veleni” per dare serenità alle popolazioni calabresi. «Noi ci rendiamo conto di non avere vicino il Governo. Non è una forma di vittimismo - ha detto Loiero ribadendo un concetto più volte espresso nell’ultimo periodo - ma con le nostre sole forze non possiamo affrontare tutto questo. Se dobbiamo essere considerati facentipartediunoStatounitario, i problemi della Calabria devono essere affrontati come si affrontano i problemi dell’Abruzzo». «Il mare - ha continuato il gover-

Silvio Berlusconi

natore - è notoriamente una competenza dello Stato, perciò deve essere il Governo a occuparsene. La nave è sì di fronte alle coste calabresi, ma il problema riguarda l’Italia intera, dalla Basilicata, alla Sicilia, alla Toscana. Ci sono stati negli anni passati atti di pirateria criminale di cui stiamo pagando un prezzo troppo alto e i calabresi, come tutta la popolazione italiana, non lo meritano e non lo sopportano». Loiero ha chiesto al premier di affrontare tempestivamente la questione, trovando però Berlusconi «poco informato sull’argomento comehadichiaratolostessoLoiero - tanto che alla fine ha chiesto che gli mandassi una relazione, in ragione della gravità dei fatti. Io l’ho fatto immediatamente e spero di avergli trasmesso la natura e l’entità del pericolo di avere queste navi nelle profondità del mare».

Lu.cas.


Sabato 3 Ottobre 2009

il Domani 13

CALABRIA Dura replica dell’on. Pdl alla alle parole dell’ex pm, Luigi De Magistris

Secondo i carabinieri è da escludere l’omicidio

Fedele: «Scopelliti l’unico che può dare speranza ai calabresi»

Un’operaio trovato morto a Chambave

di Giuseppe Tetto CATANZARO - Il Pdl torna ad attaccare le affermazioni, su presunte divisioni interne allo schieramento regionale, dell’europarlamentare, Luigi De Magistris, e sta volta lo fa per bocca dell’on. Luigi Fedele: «Qualche errata notizia che voleva il Coordinamento Regionale del PDL non ancora ratificato lo ha spinto maldestramente a sostenere che questo Partito è diviso su tutto e che al suo interno c’è solo una lotta di potere». Fedele, infatti, sottolinea come una nota dei Coordinatori Nazionali del PDL, Verdini, Bondi e La Russa ha confermato che il Coordinamento Regionale è stato già ratificato da tempo. «La cosa più singolare - continua l’on. del Pdl - è che lo stesso parli di divisioni all’interno del PDL e non si accorga della lotta all’ultimo sangue e delle insanabili divisioni che ci sono all’interno del suo partito in Calabria». L’ax vicepresidente del Consiglio Regionale accusa, inoltre, De Magistrisi di fare solo "anti-politica" cosa che alla Calabria non serve: «In Calabria c’è bisogno di una buona-politica. Proprio per questo il PDL ha candidato alla guida della Regione il sindaco di Reggio, Giuseppe Scopelliti. Un chiaro

Luigi Fedele

esempio di buona Amministrazione». Secondo Fedele una coalizione di centro-destra guidata da un giovane presidente riuscirà a dare credibilità ad una Regione e a riaccendere la speranza dei calabresi: «Per quanto ci riguarda dobbiamo pensare ad un programma serio e credibile che riesca a coinvolgere anche una forza moderata come l’UDC che certamente non potrà stare dalla parte di chi questo sfascio ha creato. I calabresi vogliono risposte e solo il PDL potrà darle con una guida forte e capace come Scopelliti».

Presentazione del documento unitario del Tavolo di Concertazione

Loiero in visita alla Camera di Commercio di Vibo Valentia VIBO VALENTIA - Il presidente della Giunta Regionale Agazio Loiero, ieri mattina, prima di presenziare il programmato confronto sui fondi POR con i rappresentanti istituzionali del territorio, è stato in visita alla Camera di Commercio di Vibo Valentia, accolto dal Commissario dell’Ente, Michele Lico e dal Segretario generale Bruno Calvetta. Una visita breve ma significativa che Loiero ha inteso inserire nel suo programma giornaliero per conoscere la nuova sede e la nuova realtà dell’ente camerale vibonese. Il Governatore della Calabria, accompagnato tra gli altri dal Capo di Gabinetto Ottavio Bruni, ha espresso apprezzamento per l’organizzazione degli spazi, funzionali per l’erogazione dei servizi all’utenza. L’occasione è

Ottavio Bruni, Agazio Loiero e Michele Lico

stata, poi, propizia per esporre al presidente Loiero le macro direttrici del documento unitario del Tavolo di Concertazione della Provincia di Vibo Valentia, elaborato per l’appuntamento odierno. Il Commissario Lico ha evidenziato come il documento sia sintesi dell’attenta analisi e delle articolate proposte emerse dal Tavolo di Concertazione che ha individuato tra i progetti strategici per il territorio, precise priorità: il miglioramento della viabilità provinciale; lo sviluppo del Porto di Vibo Marina a valere sulle Attività Produttive; la mobilità Urbana; Ambiente e qualità della vita; l’innovazione tecnologica per le aziende e per gli enti locali. A.M

AOSTA -I carbinieri ne sono certi: non si tratta di omicidio la morte di Francesco Mancuso, di 59 anni, operaio residente a Feroleto Antico (Catanzaro) e domiciliato a Chambave (Aosta), trovato privo di vita giovedi sera in una scarpata vicino alla ferrovia nella località della media valle. Secondo le forze dell’ordine, anche se la vicenda ha i contontorni ancora da definire, la causa del decesso ruota intorno o a un incidente fortuito oppure a un improvviso malore. Per far luce sul caso, ieri i carabinieri hanno raccolto le deposizioni dei compagni di lavoro della vittima non

potendo contare sul racconto dei parenti che vivono in Calabria. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’incidente sarebbe avvenuto verso le due mentre l’operaio rientrava nel suo appartamento camminando lungo i binari ferroviari. E’ probabile che sia caduto accidentalmente, procurandosi le ferite che l’hanno condotto poi alla morte. A chiarire le cause sarà comunque l’autopsia, che il pm Luca Ceccanti ha affidato al medico legale Marina Tumiati e che sarà svolta all’inizio della prossima settimana. G.T


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 15

CALABRIA IL CASO Il testimone di giustizia avrebbe ottenuto segnali positivi dallo Stato in merito al rinnovo della protezione. Protesta sospesa

Notizie rassicuranti per Masciari Don Ciotti: «Paradossale che la gente perbene debba andarsene e i mafiosi possano restare» CATANZARO — Le rassicurazioni arrivate dallo Stato fanno saltare la manifestazione che Pino Masciari aveva programmato per ieri davanti al Tribunale di Vibo Valentia. Forse la richiesta di sicurezza per sé e la propria famiglia sarà esaudita, dopo che qualche anno fa era stata negata allo scadere del programma di protezione. Pino Masciari - il testimone di giustizia che con le sue denunce mandò alla sbarra un intero clan facendo scattare un processo che portò anche alla condanna di un magistrato - ha dalla sua una sentenza del Tar del Lazio seguita ad un ricorso che l’imprenditore calabrese avanzò nei confronti dello Stato. La decisione del Tribunale amministrativo finora è ri-

masta lettera morta. Da qui le proteste del testimone di giustizia e la mobilitazione di associazioni impegnate per la legalità. Anche don Luigi Ciotti, il fondatore di “Libera” - una rete che coordina nell’impegno antimafia oltre settecento associazioni e gruppi sia locali che nazionali - ha espresso solidarietà per Masciari in occasione di una clamorosa protesta dell’aprile scorso a Roma. Il sacerdote di Libera non ha esitato a definire la situazione alla stregua di “un paradosso”: «Come altri testimoni di giustizia, Masciari ha denunciato alcuni giochi criminali mafiosi facendo arrestare una serie di persone. Una scelta coraggiosa che ha pagato però a duro prezzo. Da dodici anni è costretto a vivere lonta-

no dalla propria terra, in una condizione che lo ha segnato nel profondo anche per come si è ripercossa sull’equilibrio e sulla serenità della propria famiglia. Questo è già un primo, inaccettabile paradosso: che le persone perbene se ne debbano andare mentre i mafiosi possono restare. Che in certi contesti decidere di stare dalla parte della legalità significhi mettere a repentaglio la propria vita o vederne ridotta la libertà». Masciari avrebbe dovuto protestare anche ieri, questa volta davanti al Tribunale di Vibo Valentia. Ma alla fine l’idea della manifestazione è saltata, sospesa. Il motivo è spiegato in sintesi in una nota battuta dall’agenzia di stampa Agi. Il testimone di giustizia ha congelato l’iniziativa «dopo aver

Pino Masciari

USURA Il Comitato antimafia della Calabria scrive a Loiero per lo sblocco degli aiuti

«La Regioni dia i fondi alle vittime» CATANZARO — Il Comitato Antimafia della Calabria ha reso noto di avere inviato una lettera al Presidente della Giunta Regionale, Agazio Loiero, nella quale si chiede che «la Regione stanzi i fondi per le vittime dell’usura, fenomeno che colpisce il 7% della popolazione calabrese, con un “fatturato” di oltre un miliardo annui». «Il fenomeno dell'usura - è scritto nella lettera - è sempre più pervasivo e colpisce le imprese e i profes-

sionisti calabresi. C’è un sistema cointeressato che avvolge in un unico contenitore interessi diversi. C'è la necessità che gli usurai alcuni dei quali appartenenti alle categorie degli insospettabili vengano perseguiti in ogni sede, con una certezza della pena e con il recupero dei beni illecitamente costruiti, così come avviene per i reati di mafia. Le chiediamo di essere vicino sensibilmente alle vittime dell'usura rifinanziando il capitolo destinato a quan-

ti sono finiti nelle morse degli usurai e che trovano il coraggio di denunciarli». «Sappiamo che lei - prosegue la lettera - è responsabile e attento a questi temi e le chiediamo un intervento sollecito, oltre che la disponibilità ad appoggiare in sede penale e civile quanti sono stati vittime e lo sono ancora di personaggi senza scrupoli, arricchitisi con questa pratica odiosa e illegale, che rappresenta un cancro da estirpare ad ogni livello».

Dal Rapporto Sos Impresa del 2008 emergono dati allarmanti sulla portata dell’usura

Diecimila imprese sotto gli strozzini CATANZARO — «In Calabria sono 15.000 le imprese sottoposte ad estorsione e 10.000 quelle coinvolte in relazioni usurarie». E’ quanto emerge dal XI Rapporto Annuale di “SOS Impresa” presentato a Roma a novembre del 2008. Il quadro di insieme evidenziato nello studio è a tinte fosche: «La crisi economica indebolisce le imprese ed ingrassa la criminalità organizzata. Imprese che, già dissanguate da calo dei consumi, tasse, tariffe locali e costi di gestione, sono sempre più aggredibili da parte delle mafie. Il prezzo della cosiddetta “tassazione aggiuntiva” ancorché aumentata diventa maggiormente insopportabile per il perdurare della crisi che sta attanagliando l'impresa italiana ed in particolare quella meridionale. Presi alla gola dagli strozzini, gli imprenditori in difficoltà arrivano a pagare fino al 150% annuo di interessi sui prestiti, contro il 120% dello scorso anno. Così come per le “assicurazioni” offerte dal racket in cambio di protezione, aumentate in media del 30% ed in alcuni casi, dall'introduzione dell'euro, addirittura raddoppiate». «Il solo ramo commerciale della criminalità mafiosa e non, che in-

“Ogni anno si arriva a pagare agli usurai anche il 150 per cento di interessi sui prestiti” cide direttamente sul mondo dell'impresa ed è oggetto specifico della nostra ricerca, ha ampiamente superato - calcola Sos Impresa - i 92 miliardi di euro, una cifra intorno al 6% del PIL nazionale. Ogni giorno una massa enorme di denaro passa dalle tasche dei commercianti e degli imprenditori italiani a quelle dei mafiosi, qualcosa come 250 milioni di euro, 10 milioni, l'ora, 160 mila euro al minuto. I costi per i commercianti superano i 32 miliardi di euro, il 40% dei quali gestiti dalla criminalità organizzata. In Calabria sono 15.000 le imprese sottoposte ad estorsione e 10.000 quelle coinvolte in relazioni usurarie». «Tenuto conto delle caratteristi-

Antonio Cannone, riconfermato fiduciario sindacale del “Domani” MARCELLINARA — L’assemblea

dei giornalisti del “Domani della Calabria”, giusta convocazione dello scorso 29 settembre, si è riunita ieri pomeriggio presso la sede centrale di Mar-

cellinara per l’elezione del proprio fiduciario sindacale. Al termine delle operazioni di voto, è stato riconfermato nella carica, il collega Antonio Cannone.

che e la pervasività del racket, in alcune zone della regione è ipotizzabile che un quarto degli imprenditori sia vessato da entrambi i reati. Sono circa 1,7 miliardi - si calcola inoltre - gli euro che ogni anno ingrassano la 'ndrangheta, una massa enorme di denaro sottratto allo sviluppo e al lavoro. Negli ultimi 5 anni sono circa 3 mila le imprese che hanno chiuso i battenti perché impigliate nelle reti degli usurai».

ricevuto da parte di alti funzionari del Servizio Centrale di Protezione (del ministero dell’Interno, ndr) credibile e ampia rassicurazione dell’ormai imminente risoluzione della sua vicenda». «Pino Masciari - si legge nel comunicato - ha sempre riposto fiducia e rispetto nelle Istituzioni. Rinnovando anche in questo frangente tale sentimento, rimette la sua vita e quella della sua famiglia nelle mani di esse e rientra a casa dove si auspica siano con celerità attivate le misure di sicurezza». Masciari «ringrazia tutti gli amici che prontamente si sono attivati per stargli accanto, sapendo di poter contare su di loro anche in futuro». Francesco Ciampa

Forestali, Cisl sul piede di guerra La Cisl si dice pronta alla mobilitazione ”se il Governo non assicura i finanziamenti” per la forestazione. «La Cisl calabrese - dichiara, in una nota, il segretario generale del sindacato, Luigi Sbarra - esprime allarme e preoccupazione per le mancate risposte del Governo nazionale sul rifinanziamento per i prossimi anni delle attività legate al settore della forestazione calabrese. Se il Governo pensa di “ingrassare” il Nord con gli ammortizzatori sociali e di negare le risorse per i forestali calabresi si sbaglia. La nostra reazione - avverte Sbarra - sarà forte e dura! «E’ inaccettabile - prosegue il sindacalista - che nonostante ripetute richieste e sollecitazioni del sindacato calabrese e di quello nazionale per un incontro finalizzato alla verifica delle risorse necessarie per proseguire dal 1° Gennaio 2010 le attività di forestazione in Calabria il Governo nazionale si chiude in un incredibile ed inspiegabile silenzio. Le condizioni di dissesto idrogeologico del territorio, aggravate dalla progressiva fase di spopolamento delle comunità collinari e montane, l’emergenza ambientale causata anche dagli ultimi eventi alluvionali con il carico enorme di danni alle comunità, al territorio e ad alcune categorie produttive, la necessità di assicurare interventi di bonifica, sicurezza e salvaguardia del patrimonio boschivo impongono - è il pressing della Cisl - un rafforzamento degli interventi di forestazione garantendo risorse ed investimenti adeguati anche per salvaguardare i livelli occupazionali ed il salario di circa 9.000 lavoratori idraulico forestali». Quindi l’appello: «Il Governo nazionale rompendo questo assurdo ed incomprensibile silenzio, si attivi quindi per inserire nella prossima manovra finanziaria 2010-2012 gli stanziamenti ordinari “storici” per consentire alla Regione Calabria di programmare le quote di risorse aggiuntive finalizzate a garantire nei prossimi anni il prosieguo delle attività». «Il Sindacato - afferma Sbarra - è pronto, come peraltro già annunciato, a dare il proprio contributo di responsabilità per riorganizzare e rilanciare il settore in direzione della qualità del lavoro, della produttività, dell’integrazione degli interventi forestali con le politiche ambientali, delle filiere produttive del bosco- legno, dell’energia e del turismo». «La Cisl - si legge nella nota -, d’intesa con le altre organizzazioni sindacali, ha stabilito che qualora nelle prossime ore non giungessero rassicurazioni circa la volontà e disponibilità del Governo di riconfermare nella Finanziaria 2010 le risorse ordinarie triennali per la forestazione calabrese darà luogo ad iniziative di protesta e di mobilitazione per difendere il futuro del settore ed il sacrosanto diritto al lavoro dei 9.000 operai idraulicoforestali».

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

COMUNE DI SOVERATO Calabria - IV Settore LLPP

RICHIESTA DI PRONUNCIA DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AI SENSI DEL REGOLAMENTO REGIONALE NR° 3/2008 PER PROGETTO ESECUTIVO DI RECUPERO AMBIENTALE E SALVAGUARDIA DEL LITORALE COSTIERO. PROPONENTE: Comune di SOVERATO Piazza Maria AUSILIATRICE - n.8 - 88968 SOVERATO (CZ) tel. e fax 0967 538224 - C.F. 00522040799 UBICAZIONE: COMUNE DI SOVERATO DALLA FOCE DEL TORRENTE BELTRAME FINO AL DEPURATORE DI LOC. CORVO. DESCRIZIONE DEL PROGETTO: IL PROGETTO CONSISTE NELLA REALIZZAZIONE DI TRE PENNELLI SEMISOMMERSI LE CUI DIMENSIONI SONO INDICATE NEL PROGETTO ESECUTIVO OGGETTO DI VALUTAZIONE V.I.A. PUBBLICA CONSULTAZIONE: E’ STATA DEPOSITATA, PER LIBERA CONSULTAZIONE, LA DOCUMENTAZIONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO REGIONALE 04/08/2008 NR° 3 (Regolamento regionale delle procedure di Valutazione di Impatto Ambientale, di Valutazione ambientale strategica e dalla procedura di rilascio delle Autorizzazioni integrata Ambientali), PRESSO IL DIPARTIMENTO AMBIENTE DELLA REGIONE CALABRIA, VIALE ISONZO 414, 88100 CATANZARO E PRESSO IL COMUNE DI SOVERATO PIAZZA MARIA AUSILIATRICE - 88068 SOVERATO (CZ) CHIUNQUE NE ABBIA INTERESSE, POTRA’ ENTRO IL TERMINE DI 60 GG DALLA DATA DI PUBBLICAZIONE, PRENDERE VISIONE DEGLI ELABORATI PROGETTUALI E PRESENTARE OSSERVAZIONI, ENTRO IL MEDESIMO TERMINE AGLI STESSI ENTI SOVERATO lì 30 SET. 2009 Il Responsabile del IV Settore LLPP GEOM. Saverio Mirarchi

COMUNE DI GIOIA TAURO 89013 - Provincia di Reggio Calabria Telefono 0966-5081 Fax 00966-508270 COMUNE DI GIOIA TAURO (RC) Via Trento n.57, CAP 89013 Tel. 0966.505797 - 0966.508243 Fax 0966.508270 AVVISO DI GARA Questo Comune ha indetto per il Servizio di Refezione Scolastica per il triennio 2009/2012, con procedura aperta e aggiudicazione a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa, per l’importo complessivo di Euro 557.760,00. Tempo di ricezione delle offerte 28.10.2009. Apertura delle offerte il 28.10.2009 ore 12,00; Data spedizione dell’avviso di gara all’U.E. 03.09.2009. Il Segretario Generale D.ssa Nadia Palma


16 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

CALABRIA FONDI POR/1 Il presidente della Regione, Agazio Loiero, in apertura del quinto e ultimo incontro territoriale sulla Programmazione 2007/2013 a Vibo Valentia

«Valorizzeremo le risorse di quest’area» «Ci sarà un sistema di mobilità tra il centro storico e il mare e saranno installate delle scale mobili» VIBO VALENTIA — «Nella pro-

vincia di Vibo Valentia abbiamo fatto molto, ma le risorse di quest’area devono essere valorizzate al massimo». Così il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, in apertura del quinto e ultimo incontro territoriale sulla Programmazione 2007/2013 dedicato, questa volta, alla Provincia di Vibo Valentia. «Questa è l’ultima provincia che tocchiamo - ha detto il presidente Loiero - per dire cosa abbiamo fatto con i fondi europei 2000 - 2006, come siamo riusciti a spenderli e come li rendiconteremo. E illustriamo anche qui cosa vogliamo fare per la programmazione europea 2007-2013. Ho voluto dare a questi incontri un profilo tecnico proprio per evitare che sembrassero incontri elettorali, a fini politici. Ma è questo - ha proseguito il presidente Loiero - il momento dei consuntivi e VIBO VALENTIA — L’Assessore regionale all’Ambiente Silvio Greco è intervenuto a margine dell’incontro territoriale sui fondi Por, svoltosi questa mattina a Vibo Valentia, presso l’Hotel 501. «In questa provincia siamo intervenuti soprattutto per la caratterizzazione delle discariche - ha detto l’assessore Greco - Il grande problema di Vibo è che c’erano delle discariche dismesVIBO VALENTIA — «Abbiamo attuato

tutti gli strumenti e avviato i primi progetti che riguardano lo sviluppo turistico, ambientale e le infrastrutture». Così l’assessore alla Programmazione Nazionale e Comunitaria, Mario Maiolo nel corso dell’incontro territoriale sui fondi Por che si è tenuto a Vibo Valentia. Presenti all’incontro anche il sindaco della città di Vibo Valentia, Franco Sammarco e il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Francesco Denisi. E’ toccato invece ai dirigenti Salvatore Orlando, del dipartimento programmazione nazionale e comunitaria, e Rosaria Amantea, del dipartimento Urbanistica, illustrare i risultati raggiunti con l’utilizzo dei fondi 2000-2006 e i progetti da avviare a breve con il Por 2007-2013 nella provincia di Vibo Valentia. Importanti gli investimenti nel settore delle infrastrutture. «L’impegno del presidente Loiero, sin dall’inizio della sua legislatura, è stato stringente per realizzare la Trasversale delle Serre così da

Il tavolo dei relatori

adesso possiamo e dobbiamo incontrare le province e il territorio per spiegare cosa abbiamo fatto in questi cinque anni». Loiero ha sottolineato l’impor-

tanza del dialogo con le istituzioni locali per il raggiungimento dei risultati. «Abbiamo avuto sempre un contatto permanente con gli enti locali di Vi-

bo Valentia, la provincia e i comuni - ha affermato. - Ci siamo avvalsi di un intenso partenariato, per cui tutte le decisioni sono state ampiamente condi-

FONDI POR/2 L’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco, a margine della conferenza presso l’Hotel 501

«Puntiamo molto sulla raccolta differenziata» se da tempo e che nessuno aveva mai pensato di bonificare. Concretamente stiamo lavorando con convinzione nell’individuazione di una nuova discarica, perché è ovvio che la provincia

di Vibo debba comunque averne una. Però a questo abbiamo legato uno sforzo enorme per la raccolta differenziata - ha continuato Greco - perché vogliamo che la prossima discarica duri.

Un obiettivo che si raggiunge solo con una raccolta differenziata fatta correttamente. Sta lavorando qui un consorzio che associa 48 comuni, su 50. Mi auguro che la provincia di Vibo,

FONDI POR/3 Tra i diversi interventi, anche quello dell’assessore al ramo, Mario Maiolo

«Avviati i progetti per lo sviluppo turistico» mettere in raccordo questo territorio, che ha una importante valenza turistica, con le aree interne». Per il settore stradale e infrastrutturale, infatti, ha spiegato Orlando «sono previsti interventi per oltre 162 milioni di euro, più della metà finanziati con risorse regionali». Tra questi, tre tronconi della Trasversale delle Serre e strade di collegamento con la statale 18. Ma la Regione, in questa area, ha puntato «soprattutto alla qualità del sistema turistico costiero che sta intorno all’area di Tropea, sia dal punto di vista infrastrutturale che da quello dei servizi - ha affermato ancora l’assessore Maiolo». In particolare, ha spiegato il dirigente del dipartimento urbanistica Rosaria Amantea «con la nuova strategia regionale stiamo ristudiando in alcuni

punti il tracciato delle viabilità in programma, ipotizzando “porte” di accesso, luoghi di sosta e di servizio e lavorando anche sulla possibilità di definizione di un corridoio di sviluppo in prossimità del percorso autostradale Salerno-Reggio. Inoltre abbiamo predisposto una ricognizione sul sistema urbano costiero da Vibo marina a Pizzo e in direzione sud verso Tropea, rivolta soprattutto a comprendere punti di crisi e alterazione dei paesaggi e luoghi suscettibili di valorizzazione con progetti mirati». Attenzione anche ai poli d’innovazione, in particolare a quello della pesca. «Di primaria importanza - ha sottolineato Amantea - le politiche previste per il potenziamento del porto di Vibo (riorganizzazione delle funzioni del porto, logi-

stica polo cantieristica da diporto), e il distretto della filiera della lavorazione del pesce e dei prodotti tipici di qualità a Vibo». Inoltre è previsto anche il potenziamento e la valorizzazione delle aree industriali, la realizzazione del Parco d’impresa del Mesima -Maierato e del polo della Meccanica del Vibonese. Altri interventi riguardano la Valorizzazione del distretto turistico di Tropea-Capo Vaticano e l’integrazione con l’area del Monte Poro e il Potenziamento delle funzioni urbane di Vibo. Per l’assessore Maiolo «innalzare la ricerca e la competenza delle imprese, significa rafforzare quel pezzo di sistema produttivo della provincia di Vibo, che purtroppo ad oggi è troppo debole e rischia, come in passato, di intercettare poco le risorse co-

vise. Qui non ci sono i problemi della Locride e del Crotonese, dove è più profondo l’isolamento. C’è una linea ferroviaria che collega questa provincia con Roma e le città del Nord, l’autostrada è vicina. Ma queste risorse devono servire a valorizzare l’area vicina a Gioia Tauro». Poi il presidente ha illustrato quali sono i prossimi obiettivi che la Regione Calabria ha messo in programmazione per l’area vibonese. «Ci sarà - ha spiegato il governatore - un sistema di mobilità tra il centro storico di Vibo e il mare, e saranno installate delle scale mobili. Inoltre allargheremo il porto. Sono progetti che, sono certo, porteranno, nei prossimi anni, lavoro produttivo. E’ stato il nostro impegno sin dall’inizio - ha concluso Loiero - e crediamo di averlo assolto al meglio». che è anche la mia provincia, riesca ad essere in questo ambito la più virtuosa. Nel nuovo bando sulle 60 isole ecologiche, una buona parte toccherà all’area vibonese. Inoltre - ha concluso Greco - il nostro sforzo è stato massimo anche sulla depurazione con i circa 8 milioni di euro già investiti per interventi depurativi, ma ancora altri ne stiamo mettendo in programmazione». munitarie, a causa di una modesta progettualità e quindi rischia di perdere l’occasione più importante per modificare strutturalmente il modello di sviluppo della provincia». Il dirigente Orlando ha illustrato anche gli interventi previsti nel settore difesa del suolo, dopo l’ondata di maltempo dello scorso inverno: «Con i fondi Por ed Apq, sono stati investiti 132 milioni di euro per un totale di 186 interventi. Di questi, 21 interventi per un totale di 19 milioni di euro (pari al 14,41% del totale) sono localizzati nella provincia di Vibo Valentia». Ma la regione pensa anche ai Contratti di sicurezza, un progetto che mira a sostenere la realizzazione di interventi integrati a livello territoriale per migliorare i livelli di sicurezza e legalità delle comunità locali. I comuni interessati sono: Briatico, Fabrizia, Filadelfia, Filandari, Gerocarne, Ioppolo, Limbadi, Nardo di Pace, Nicotera, Parghelia, Pizzo, Ricadi, Sant’Onofrio, Serra San Bruno, Tropea, Vibo Valentia e Zambrone.

VIBO VALENTIA E’ stato accolto dal Commissario dell’Ente Michele Lico e dal Segretario generale Bruno Calvetta

Il governatore visita la Camera di Commercio VIBO VALENTIA — Il Presidente della Giunta Regionale della Calabria Agazio Loiero, ieri mattina, prima di presenziare il programmato confronto sui fondi Por con i rappresentanti istituzionali del territorio, è stato in visita alla Camera di Commercio di Vibo Valentia, accolto dal Commissario dell’Ente Michele Lico e dal Segretario generale Bruno Calvetta. Una visita breve ma significativa che Loiero, accettando l’invito del Commissario Lico, ha inteso inserire nel suo programma giornaliero per conoscere la nuova sede e la nuova realtà dell’ente camerale vibonese, con il quale sono da tempo consolidati proficui rapporti dialettici e di collaborazione. Il Governatore della Calabria, accompagnato tra gli altri dal Capo di

Gabinetto Ottavio Bruni, ha espresso apprezzamento per l’organizzazione degli spazi, funzionali per l’erogazione dei servizi all’utenza, ma anche dinamici e versatili ad accogliere iniziative di alta valenza culturale e sociale a tutto beneficio del territorio e più complessivamente per una scelta che, raccordando interessi pubblici e privati, ha portato al recupero di un prestigioso simbolo del patrimonio storico cittadino. L’occasione è stata, poi, propizia per esporre al Presidente Loiero le macro direttrici del documento unitario del Tavolo di Concertazione della Provincia di Vibo Valentia, elaborato per l’appuntamento odierno. Il Commissario Lico ha così evidenziato come il documento, a carattere

operativo, sia sintesi dell’attenta analisi e delle articolate proposte emerse dal Tavolo di Concertazione che ha individuato tra i progetti strategici per il territorio, precise priorità: Miglioramento della viabilità provinciale (Trasversale delle Serre – potenziamento del collegamento viario tra le aree industriali - Potenziamento e messa in sicurezza della Ss18, sottopasso di Vibo Marina); Sviluppo del Porto di Vibo Marina a valere sulle Attività Produttive; Mobilità Urbana (Collegamento teleferico e Azienda di trasporto pubblico a carattere provinciale); Ambiente e qualità della vita (Ciclo integrato dei rifiuti, Ciclo integrato delle acque, Bonifica del territorio, Erosione delle Coste - ecc.); Innovazione tecnologica per le aziende e per gli enti locali. Lico

L’incontro presso la Camera di Commercio

ha ringraziato il presidente Loiero per l’attenzione riservata alla Camera di Commercio con la visita e per la sensibilità ancora una volta dimostrata al territorio, con il continuo confronto che assicura alle istituzioni, sottoli-

neando come l’incontro di ieri sui fondi Por, rappresenta per Vibo un’occasione unica per concretizzare quello sviluppo competitivo attuabile esclusivamente attraverso la partecipazione convinta e responsabile».


il Domani

CATANZARO

Sabato 3 Ottobre 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

PARCO ROMANI Sono in tutto trentuno le persone indagate nell’inchiesta su presunti illeciti connessi alla realizzazione del centro commerciale

In 5 chiederanno il giudizio abbreviato L’udienza è stata rinviata al 13 novembre, quando con ogni probabilità ci sarà l’ammissione al rito alternativo CATANZARO — Cinque delle tren-

tuno persone indagate nell’inchiesta su presunti illeciti connessi alla realizzazione del Parco commerciale e direzionale Romani del valore di decine di milioni di euro, proprio alle porte di Catanzaro, nel quartiere Sala, hanno anticipato ieri la propria intenzione di chiedere il giudizio abbreviato. L’udienza preliminare è ripresa dopo una lunghissima pausa, seguita all’udienza del 15 maggio, quando il giudice Camillo Falvo, accogliendo un’eccezione del collegio difensivo, chiese al pubblico ministero di specificare ed integrare alcuni capi d’imputazione. L’Ufficio di procura ha depositato nei giorni scorsi la propria integrazione, ma i difensori, ieri, sono tornati a sostenere che anche così i capi d’accusa sarebbero vaghi al punto di non consentire l’esercizio del diritto di difesa. Il giudice ha comunque respinto le loro istanze decidendo di

procedere oltre, e così si è passati all’interrogatorio di Enrico Fattinnanzi, responsabile scientifico del Pru del Comune di Catanzaro. L’udienza è stata infine rinviata al 13 novembre, quando con ogni

probabilità saranno ammessi al rito alternativo lo stesso Fattinnanzi, ed inoltre Giancarlo Del Sole, funzionario della Soprintendenza ai Beni archeologici e Paesaggio di Cosenza; Carmelo

Salvino e Alfredo De Petrillo, rispettivamente dirigente di servizio e responsabile del procedimento anche per l’intervento Romani presso l’assessorato regionale ai Lavori pubblici; Vincenzo Belmonte, dirigente del settore Urbanistica e rappresentante del settore Lavori pubblici al Comune di Catanzaro. Concorso in abuso d’ufficio continuato, varie violazioni del Testo unico sull’Edilizia e concorso in truffa le ipotesi di reato complessivamente contestate nella richiesta di rinvio a giudizio, sottoscritta dallallora sostituto procuratore della Repubblica Luigi de Magistris, in cui sono descritti presunti raggiri ed omissioni che non solo avrebbero consentito di condurre in porto l’iter che ha portato alla stipula dell’Accordo di programma fra Regione Calabria e Comune di Catanzaro, nell’ambito del Progetto di recupero urbano, per il perfezionamento del procedi-

mento amministrativo che ha dato il via libera alla costruzione dell’opera (e, a tal fine, alla concessione da parte della Giunta Chiaravalloti di un finanziamento di 10 milioni di euro in favore dell’Ente minore), ma anche e soprattutto che avrebbero fatto sì che non fosse impedita la realizzazione del «maestoso progetto illecitamente in fieri». Per non parlare, da ultimo, della presunta manovra che avrebbe consentito di impedire «l’incasso, anche con le forme fideiussorie, da parte del Comune della somma di oltre 2.800.000 euro, valore stimato dal settore Patrimonio dello stesso Ente per l’acquisto dell’area di proprietà comunale da parte della ditta Romani». Un presunto disegno criminoso in cui alcuni dei pubblici ufficiali comunali coinvolti hanno beneficiato di emolumenti extrastipendiali in relazione all’attività relativa al Pru.

L’80enne l’aveva colpita sul pianerottolo per vecchie ruggini Secondo il cinquantenne tra lui e la ragazzina ci sarebbero stati solo dei contatti telefonici

Sparò alla vicina di casa E’ ripartito il processo Nuova terna di giudici. Tutto da rifare CATANZARO — E’ ricominciato

praticamente da capo, ieri, il processo a carico di Francesco Mellea, 80 anni, di Catanzaro, che a febbraio del 2008 sparò ripetutamente contro una donna sul pianerottolo di casa, in uno stabile nei pressi dello stadio Ceravolo del capoluogo calabrese. Le parti si sono trovate di fronte ad una diversa terna di giudici, e non è stato dato il consenso a mantenere per buona l’attività svolta con il precedente collegio - tranne che per l’interrogatorio di un unico teste -. Il pubblico ministero Salvatore Curcio, inoltre, ha chiesto di acquisire agli atti del processo i verbali fotografici relativi al giorno della sparatoria, che sono stati depositati solo dopo la conclusione delle indagini preliminari, ma i giudici hanno respinto l’istanza. Poi il processo è stato rinviato al prossimo 21 ottobre, quando si ricomincerà dall’audizione dei testimoni. In aula anche l’avvocato Maria Mirigliani, che rappresenta la parte offesa, costituitasi parte civile, e gli avvocati Francesco e Noemi Balsamo, difensori dell’imputato. Mellea, che risponde di tentato omicidio aggravato da futili motivi e detenzione illegale di proiettili, è stato rinviato a giudizio lo scorso 18 febbraio, a quasi un anno di distanza dai fatti, che risalgono al primo pomeriggio del 22 febbraio 2008. Mancava una manciata di minuti alle 14 quando, per motivi che gli inquirenti ritengono legati a vecchie ruggini dovute a banali motivi di vicinato, l’uomo sparò tre colpi con la sua pistola Bernardelli calibro 6.35, legalmente detenuta, contro Maria Giovanna Coppola,

67enne, la quale si era recata in quell’edificio popolare di via De Nobili per accudire le sue due prozie, che abitano al piano sopra a quello dell’imputato, e che più volte lo avrebbero infastidito con il rumore che facevano. Tre colpi sparati “da distanza ravvicinata e ad altezza d’uomo”, ha scritto il sostituto procuratore titolare delle indagini Simona Rossi nella richiesta di rinvio a giudizio, che raggiunsero la donna all’orecchio, al collo e alla schiena. La Coppola finì all’ospedale Pugliese, dove rimase a lungo in coma farmacologico e fu sottoposta ad un lungo e delicato intervento chirurgico per l'estrazione di un proiettile dalla testa, per essere poi ricoverata a Crotone, nella clinica del risveglio, ed infine trasferita in una struttura di Firenze, dove tutt’ora risulta residente. Quello stesso 22 febbraio anche Mellea fu sottoposto a numerose visite, perché apparse in una sorta di stato di choc, che non gli consentì di rispondere alle domande degli investigatori. Solo nell’aula del gup, a febbraio, l’uomo ha rilasciato spontanee dichiarazioni, sostenendo però di non aver mai fatto nulla di male.

Violenza sessuale su minore Meccanico respinge le accuse CATANZARO — Ha negato ogni addebito il meccanico di Gimigliano, un centro alle porte di Catanzaro, finito in manette con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una dodicenne. L’uomo, Antonino Giofré, 49 anni, è comparso ieri mattina, con il suo avvocato Antonio Chiarella, davanti al giudice per le indagini preliminari Assunta Maiore. Secondo il cinquantenne, finito in manette dopo la denuncia dei genitori della vittima, tra lui e la ragazzina ci sarebbero stati solo dei contatti telefonici. Limitati al fatto che, secondo il lungo racconto dell’uomo al magistrato, era la dodicenne a chiamarlo. E lui si sarebbe limitato a chimarala per dirle di non importunarlo. Negato assolutamente ogni possibile rapporto sessuale con la ragazzina che vive con I genitori nello stesso centro di Gimigliano. L’avvocato Chiarella, in particolare, ha evidenziato anche la necessità di approfondire alcuni aspetti temporali della vicenda, dal momento che non ci sarebbero, secondo il legale, versioni concordanti sui fatti. Due gli episodi contestati a Giofré, una violenza ses-

Laria sul Centro Diurno per anziani Questa amministrazione comunale, almeno nelle dichiarazioni più volte rilasciate sulla stampa locale dai suoi rappresentanti, riserverebbe agli anziani un’attenzione particolare. Mi sarei attesa, perciò, che decorsi tre anni dall’insediamento, l’assessorato alle Politiche Sociali avesse provveduto all’apertura del centro diurno per anziani; struttura di eccellenza prevista dalla vituperata Amministrazione Abramo nell’ambito del Patto per il sociale, finanziato con i fondi del Por Calabria. Il Patto per il sociale che constava di diverse progettualità, interamente elaborate dai tecnici del Settore di cui avevo delega, prevedeva l’istituzione di diversi e innovativi servizi a favore della città di Catanzaro e dei paesi ricompresi nei distretti 1 e 2 dell’ex ASL n°7. Perché il centro diurno per anziani interamente finanziato non è stato aperto?

suale che sarebbe avvenuta il 2 agosto e una seconda che sarebbe avvenuta il 29 agosto. Nel primo caso i due si sarebbero incontrati in una casa non abitata di proprietà della famiglia della piccola, che l’uomo conosceva molto bene essendo un amico di famiglia. Nel secondo caso l’incontro sarebbe avvenuto di notte, quando Giofrè avrebbe fatto uscire di casa la ragazzina e l’avrebbe ospitata nella sua autovettura. Negli atti dell'ordinanza di arresto del meccanico sono state inserite le dichiarazioni del padre e della zia della giovane, il referto medico e la consulenza ginecologica, la registrazione dell’audizione

protetta della dodicenne e i tabulati telefonici dell’uomo. Secondo il magistrato Assunta Maiore, che ha firmato l’ordinanza di arresto, «l’indagato ha approfittato dei pregressi legami di amicizia con il padre della vittima per abusare di una ragazzina di giovane età, senza il minimo scrupolo per l’immaturità della vittima e per la sua incapacità di autodeterminarsi, in scelte di tipo sessuale, in modo consapevole proprio per la sua tenera età». Una ricostruzione rigettata dalla tesi difensiva che, come annunciato dall' avvocato Chiarella, presenterà istanza di scarcerazione al Tribunale della libertà.


18 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ La commissione ha discusso alla presenza di Danilo Gatto e ha approvato le linee definitive sulle quali si svilupperà il programma

Impianti sportivi, ci sarà il potenziamento La previsione di spesa complessiva si aggira intorno ai tre milioni e ottocentomila euro CATANZARO — La commissione

sport, presieduta dal consigliere comunale Giuseppe Ioele e composta da Franco Lobello, Franco Nania, Giuseppe Gualtieri, Vincenzo Romano, Luigi Vavalà, Amedia Rizzuto, Franco Luppino, Rosario Mancuso, ha discusso, alla presenza dell’assessore allo sport e pubblica istruzione, Danilo Gatto, il piano di ricognizione degli interventi necessari alla riqualificazione degli impianti sportivi della città, approvando le linee definitive di indirizzo sulle quali si svilupperà il programma. «Un piano - ha spiegato il presidente Ioele - che riuscirà a soddisfare le esigenze dell’intero territorio attraverso il potenziamento degli impianti esistenti ma che individua anche le linee per nuovi interventi finalizzati al potenziamento dell’offerta di impiantistica in città. Il piano varato dalla commissione rappresenta, dunque, un utile strumento di lavoro e di indirizzo per il settore sport

- ha evidenziato Ioele -. Da molti anni, infatti, le strutture sono state lasciate nel completo abbandono, ed inoltre, nulla è stato programmato per dare risposte concrete ad esigenze che nascono dalla necessità di praticare nuove discipline sportive. A questo si aggiunge che quartieri di nuova espunzione verranno dotati di adeguati spazi per l’attività sportiva. E il caso di Cava, dove verrà realizzato un impianto polivalente; dell’ex area Teti, dove

sorgerà un impianto polivalente; di Catanzaro Lido, che sarà dotato di un nuovo campo di calcio, così come Via Fares, Campagnella e Siano». Gli altri interventi approvati dalla commisione riguardano: la ristrutturazione dell’impianto per atletica leggera esistente al campo scuola; ristrutturazione del campetto sportivo Ipm nella zona nord; ristrutturazione dell’impianto polivalente del Parco Genziana. Inoltre, l’area oggi destinata ad anfiteatro della parte nuova di Villa Margherita, sarà trasformata in campo polivalente. Analoga ristrutturazione subirà l’impianto del palazzetto Greco con la trasformazione del campo di pallavolo e pallacanestro in campo polivalente. Infine, verrà ristrutturato il campo B dello stadio Ceravolo. La previsione di spesa complessiva, si aggira intorno ai tre milioni ed ottocentomila euro e sarà assicurata attraverso con l’accesso a mutui con il Credito sportivo.

SICUREZZA I cittadini dell’Aranceto ringraziano i carabinieri per l’attività svolta negli ultimi mesi

«Continuare il presidio delle zone a rischio» CATANZASO — «Da qualche giorno la

stampa locale accoglie interventi di privati cittadini, di politici o di comitati che si congratulano con i carabinieri per il servizio che stanno rendendo al nostro quartiere e ai quartieri limitrofi, già definiti giustamente a rischio a causa di una temibile presenza di famiglie rom dedite alla delinquenza. Anche noi nel nostro piccolo vogliamo ringraziare l’Arma che con l’ausilio del nucleo elitrasportato cacciatori di Vibo ha presidiato il nostro difficile e

ormai pericoloso territorio» si legge in una nota di un gruppo di residenti dell’Aranceto. «La presenza dello Stato è stata visibile - continua -. Tutti noi residenti abbiamo goduto un attimo di serenità, di normalità. I carabinieri sono stati preziosissimi e non finiremo mai di ringraziarli. Abbiamo addirittura visto comuni delinquentelli guidare le proprie automobili indossando la cintura di sicurezza. Roba impensabile fino ad ora. Speriamo però che questo presidio del territorio non sia una pa-

Le donne del “Il Luogo della Politica”: creeremo una rete tra nord e sud CATANZARO — Le Donne de “Il Luogo della Politica”, riunite in assemblea hanno definito un percorso per una strategia politica di impegno a costruire “Reti” tra Donne del Sud e Donne del Nord. L’obiettivo è difende-

re e rilanciare l’Unità storica, culturale e sociale della Nazione e respingere ogni sciagurato disegno di divisione tra Sud e Nord dell'Italia. Le Donne ribadiscono la loro «collocazione politica nello schieramento di CentroSini-

rentesi breve. Ci auguriamo, anzi esigiamo, che lo Stato continui a starci vicino fino a quando i criminali si stancheranno di dettare legge. Invitiamo perciò il Prefetto - concludono - a voler considerare e sollecitare chi di competenza a continuare senza sosta il presidio del territorio in modo che quella parte dei rom che non hanno alcuna intenzione di integrarsi col mondo civile sia tenuta severamente sotto controllo. E con loro tutti i delinquenti che turbano le nostre vite». stra e l’impegno a partecipare da protagoniste alle prossime elezioni regionali che dovranno sancire la riconferma del Governo Loiero». In questa prospettiva le Donne del “Luogo” esprimono preoccupazione per il clima politico «degenerato in polemiche». Le Donne del “Luogo” annunciano per il 21 novembre una giornata di dibattito e confronto a Catanzaro dove saranno ospiti le delegazioni delle donne napoletane ed altre.

I progetti di Wwf e Arpacal per la tutela dell’ambiente CATANZARO — Ha preso il via con una riunione nei locali del Wwf di Catanzaro, il ciclo di incontri che l’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria) ha programmato, per l’annualità 2009/2010, con le associazioni ambientaliste nell’ambito del Forum permanente istituito nell’ottobre del 2008. Le riunioni - nelle quali Arpacal e le associazioni ambientaliste discutono di azioni operative da realizzare insieme sul territorio saranno itineranti nelle sedi delle associazioni che hanno già aderito e stanno aderendo al programma; tutto ciò per consolidare il dialogo partecipato con le forze più vive e attive presenti in Calabria. La riunione con il Wwf è servita ai tecnici Arpacal per definire i progetti da realizzare nella città capoluogo di regione con l’associazione. In primis si promuoverà una campagna di sensibilizzazione sul riuso delle apparecchiature elettroniche che, anziché rischiare di diventare rifiuto pericoloso per le strade della città, possono essere opportunamente “ricondizionate” con software open-source e donate ad associazioni onlus che operano sul territorio. Non dimenticando, sempre in tema di rifiuti, quanto possibile per promuovere la raccolta differenziata. Arpacal e Wwf organizzeranno anche un convegno sulla tematica della comunicazione ambientale, sulla

condivisione dei dati ed informazioni da diffondere al pubblico e l’approccio che i Media hanno nel diffondere notizie a contenuto ambientale. In occasione del convegno, che si terrà venerdì 11 dicembre, sarà presentato il bando di un premio giornalistico che Arpacal e Wwf hanno in cantiere di pubblicare, per premiare i giornalisti e le testate che si occupino, con costanza e rigore scientifico, di tematiche ambientali. La riunione tra Wwf e Arpacal è servita anche per illustrare ai presenti le recenti attività che l’Agenzia ambientale calabrese sta svolgendo nel monitoraggio della centrale termoelettrica che si trova in comune di Simeri Crichi, a pochi chilometri da Catanzaro. «Oltre al monitoraggio dell’aria, attraverso centraline poste nei pressi della centrale - ha illustrato il dott. Daniele Drago della Direzione scientifica Arpacal - abbiamo avviato un progetto di bio-monitoraggio, per verificare, attraverso licheni appositamente piazzati nel territorio che circonda la centrale, la qualità ambientale dell’ecosistema e le possibili alterazioni in futuro. Questo progetto si sviluppa sulla base di una precedente esperienza realizzata per la centrale di Altomonte (CS) intorno alla quale, dal 2006 ad oggi, abbiamo potuto studiare l’impatto della centrale sull’ecosistema locale e la sua biodiversità».

Felice Sità, prima circoscrizione Il grido di dolore di semplici cittadini residenti in ogni parte del territorio della circoscrizione e del consigliere Bisantis, non fa altro che confermare quanto, da più tempo, vado denunciando. Uno stato di abbandono totale delle periferie che mal si concilia con il “Progetto periferie” propagandato sul programma del Sindaco, “Catanzaro Città Accogliente”. Un grido di dolore che non può lasciare indifferenti, com’è avvenuto fino ad ora, il primo cittadino e la sua giunta poiché coinvolge tutta l’amministrazione attiva per i tanti problemi che presentano i territori di periferia. Commercio, lavori pubblici, urbanistica, traffico, igiene sono i temi che andrebbero affrontati aprendo una vera e propria vertenza con l’amministrazione, per capire fino in fondo quali sono i motivi ostativi che impediscono un’attenzione maggiore per il territorio della prima circoscrizione.


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 19

CATANZARO CITTÀ Questa sera avrà luogo l’evento più atteso dai calabresi. Da tre anni la città si tinge di rosso in occasione della manifestazione

In centro arriva La Notte Piccante Tra gli ospiti principali: Paul Young, Neffa, Roy Paci e Rds con la voce storica di Rosaria Renna CATANZARO — E’ tutto pronto a Catanzaro per la Notte Piccante. Sfidando anche Giove Pluvio, l’evento si terrà oggi. La voglia di vivere questa serata di allegria si percepisce ovunque. Cammini per i vicoli caratteristici del centro storico catanzarese, osservi le vetrine dei negozi e scopri che c’è un colore che domina su tutti gli altri: il rosso. Poi guardi attentamente qual è l’elemento più usato nei vari allestimenti e ti accorgi che il peperoncino domina incontrastato. E non poteva essere altrimenti. Mentre in tutta Italia impazzano le “notti bianche”, qui, da tre anni, si celebra “La notte piccante”. Un elettrizzante mix di suggestioni - musicali, visive, culturali - in cui centrale è il ruolo della enogastronomia locale. Vino, “morzeddhu” – il piatto catanzarese per eccellenza - e l’immancabile peperoncino. Tutto ruota attorno a un colore che è quello della passione ma anche di una sana follia se è vero che in occasione di questo evento i catanzaresi sono pronti a infrangere le regole imposte dalla normalità per vivere in completa allegria la notte più lunga dell’anno. Capita, perciò, di sposarsi con abiti rigorosamente rossi, utilizzando per fiori e per gioielli i peperoncini, mangiando su un tovagliato rosso e sfilando sul principale corso della città a bordo di una scintillante auto… rossa. Oppure di vestirsi - è il caso di dire - dalla testa ai piedi con il colore del cuore. I coiffeur della città si sono ben dotati di tinture “porpora” e addirittura eleggeranno, nel corso della serata, “miss acconciatura”. Stesso discorso per i negozi di abbigliamento e di scarpe: miCATANZARO — In una nota a fir-

ma dell’avv. Giovanna Diaco e dell’Avv. Carmine Piterà viene specificato: «All’indomani della presa di posizione delle Associazione a tutela dei cittadini “Casa del Consumatore” e “Codici” che avevano espresso dubbi sulla legittimità della Lotteria privata organizzata per il 26/9, si è improvvisamente appreso, per il tramite degli organi di stampa, ciò che si ignorava. Infatti, la nota dell’Avv. Antonio Sgromo in nome e per conto del presidente di un’associazione sportiva organizzatrice della estrazione dei biglietti posti in vendita in molti esercizi commerciali a 2 euro, ha

Il Comune invita la cittadinanza a non utilizzare l’auto. Bus e funicolare funzioneranno sino alle 7

Mobilità, servizi garantiti e corse potenziate CATANZARO — In occasione de la

Notte Piccante, che si terrà oggi tutti i servizi per la mobilità cittadina saranno perfettamente funzionanti. Le corse saranno garantite e potenziate per tutta la serata. In particolare saranno aumentate le diverse corse delle Ferrovie della Calabria, della Funicolare e del servizio degli autobus urbani dell’Azienda Municipalizzata. Per quanto riguarda la tratta metropolitana delle Ferrovie della Calabria, i collegamenti con

l’hinterland catanzarese saranno garantiti dalle ore 19:07 fino alle 7:51. La tratta Catanzaro Centrale Soveria Mannelli prevede le fermate nelle stazioni di Decollatura, Serrastretta, San Pietro Apostolo, Madonna di Porto, Gimigliano, Cavorà e Gagliano. Mentre le partenze da Soveria Mannelli per il capoluogo inizieranno dalle ore 17:27 fino alle 06:36. Saranno, altresì, potenziate le corse della tratta urbana della Metropolitana delle Ferrovie della Ca-

labria. La Catanzaro centrale (via Milano) - Quartiere Lido sarà interessata da un maggior numero di corse (una ogni 25-30 minuti). Anche il servizio funicolare che collega il grande parcheggio di Piè di Sala con Piazza Roma sarà costante per tutta la serata. Inoltre, saranno aperti i parcheggi limitrofi al centro storico e saranno installati numerosi bagni chimici. A tal fine si invita la cittadinanza ad utilizzare i mezzi pubblici lasciano a casa le automobili.

gliaia sono le magliette che i bar, i negozi, le associazioni hanno fatto realizzare per l’iniziativa ideata dall’assessore al Turismo del Comune Roberto Talarico,

capace di portare nel bel centro storico del capoluogo della Calabria duecentomila persone. E anche il cielo, alle prime luci dell’alba, sembra voler partecipare

alla festa, colorandosi quasi per magia, che poi sappiamo essere fantastica naturalezza, indovinate un pò? Di rosso. Una notte, quella piccante, di straordinario

Casa del Consumatore e Codici replicano a Sgromo: ci sono ancora dubbi sulla regolarità

«Deve essere una lotteria no profit» chiarito - seppur in ritardo - aver ottenuto, dal Monopolio di Cosenza l’autorizzazione. Di ciò la Prefettura di Catanzaro, che è competente per territorio, non è stata informata dagli organizzatori, giacchè non basta la comunicazione all’Assessorato al Turismo comunale, né essi hanno curato, con la pubblicità, di informare i Cittadini/consumatori a favore di chi e dove esattamente si sarebbe svolta l’estrazione del-

la lotteria. Non basta - ha concluso la Diaco - l’indicazione errata sul biglietto della data (ore 2 del 26/9/2009..?) ha rappresentato altro elemento di confusione in danno del diritto ad essere informato dell’acquirente, il quale senza la protesta di “Casa del Consumatore” e “Codici”, che per legge devono tutelare il cittadino/utente, non avrebbe mai conosciuto l’organizzazione sporti-

va rappresentata dall’Avv. Sgromo. Non si comprende, pertanto - hanno aggiunto Emilio Severini e l’avv. Maria Teresa Asciutti - dove nasce la convinzione degli organizzatori e del loro legale di essere vittima di un “complotto”. Forse, in realtà, si è trattato d’una semplice pedestre attività disorganizzata, avviata senza il rispetto completo delle regole e dei Consumatori? Giova qui ricordare che la “Lotteria Notte Piccan-

fascino che riesce a contaminare proprio tutti. Chi vive Catanzaro in questo periodo non può che lasciarsi coinvolgere e sperimentare l’ebbrezza di una manifestazione che in appena tre anni è diventata la più attesa di tutta la Calabria. Gli ospiti principali di questa nuova edizione saranno: Paul Young, Neffa e Roy Paci. Sul palco centrale, presenterà una delle voci storiche di Rds, Rosaria Renna. A piazza Duomo Ramona Badescu introdurrà, invece, il grande cabaret con le esilaranti gag di Giovanni Cacioppo e Fabrizio Fontana in arte James Tont, volti noti di Colorado Cafè e di Zelig. Da un genere ad un altro nel giro di poche centinaia di metri; nel bellissimo scenario naturale di Villa Regina Margherita si terrà la rassegna dedicata al blues con la calda voce di Aida Cooper. Tra gli altri, sul palco di Piazza Roma, ci saranno delle “new entry”: gli Sugar Free celebre band in ascesa con “Scusa se ti chiamo amore” e tra gli speaker Gerry del Grande Fratello 2009. Non mancano, inoltre, gli appuntamenti culturali. Ma il gran protagonista sarà il peperoncino, la spezia vivida e piccante, di cui i calabresi "abusano" nei loro piatti, sarà protagonista di un record mondiale. Una treccia lunghissima oltre 300 metri sarà trascinata sul grande ponte Morandi, nel tentativo di battere il guinness detenuto da Pisa, che negli anni passati passò agli onori della cronaca per aver realizzato e fatto calare dalla celebre torre la treccia di peperoncini più lunga al mondo. Catanzaro, quindi, è una città che invece di andare in bianco, vede rosso e si scatena! te” è stata inventata la prima volta nel 2008 dall’Associazione “Castello d’Altavilla-Onlus”che, finalizzandola alla realizzazione del Premio di Letteratura Naz. le “Calabria in Giallo”, svoltosi poi a maggio nel Palazzo della Provincia, è stata apprezzata ed incoraggiata da Assessori comunali e Presidenti di Circoscrizioni. L’incasso proveniente dalla lotteria “Non-Profit” promossa per sabato 26/9 a cosa è finalizzato? Nessuno - conclude - ancora l’ha spiegato: né gli organizzatori, né l’avv. Sgromo, eppure lo scopo filantropico delle lotterie di “sorte locale” è obbligatorio e pubblico. Si attendono querele».


20 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ CAMERA DI COMMERCIO Il Presidente Abramo e il segretario generale Ferrara hanno incontrato i loro rappresentanti in Germania Nikolai e Varuzza

Prospettive tedesche per le imprese Necessaria condizione è la flessibilità per adeguarsi al meglio al mercato straniero CATANZARO — Ci sono concretamente tutte le premesse affinché, per le imprese catanzaresi, si aprano nuove prospettive e nuovi spazi sui mercati della Germania. E’ questa la sintesi positiva dell’incontro che il presidente della Camera di Commercio, Paolo Abramo e il segretario generale, Maurizio Ferrara, hanno avuto con Claudia Nikolai, segretario generale della Camera di Commercio Italiana in Germania e Domenico Varuzza, direttore dell’ufficio di Berlino. Tema principale dell’incontro: l’internazionalizzazione dei prodotti locali, in un mercato che ama il made in Italy e dove è assai consolidata la presenza italiana e meridionale soprattutto. Un dato questo particolarmente enfatizzato dagli ospiti venuti dalla Germania, che hanno sottolineato come alla figura del tradizionale lavoratore emigrato si aggiunge quella di coloro che in terra tedesca hanno avviato importanti attività imprenditoriali. Tutti ele-

L’incontro alla Camera di Commercio

menti che rendono appunto quel mercato particolarmente appetibile. Un mercato che, però, ha caratteristiche precise e che dunque va conosciuto. I rappresentanti della Camera di Commercio italiana in

Germania hanno offerto i loro servizi, delineando un possibile percorso in più fasi: l’illustrazione dettagliata del mercato, la creazione dei contatti giusti tra le nostre imprese e quelle tedesche ma soprat-

L’appello del Commissario cittadino dell’Mpa Carmine Gallippi al sindaco Olivo: si assista chi è in difficoltà

«Non si abbandoni la famiglia Notaro» CATANZARO — «Il Movimento per le autonomie si trova oggi ad accogliere l’istanza di una famiglia che si sente abbandonata dalle Istituzioni, una richiesta di sostegno per una giusta causa. L’obiettivo è quello di dare voce al disaggio, drammatico, in cui versano i Sig. ri Notaro» si legge in una nota del commissario cittadino dell’Mpa, Carmine Gallippi. «Lo stupore nell’apprendere la situazione e il modo in cui la faccenda sta per essere svincolata da qualsiasi responsabilità, sociale ed economica, da parte dell’Amministrazione è senza precedenti. Il modo di trattare determinate situazioni è veramente aberrante continua -. Ma torniamo ai fatti. Attraverso una notifica, della Polizia Municipale - Protezione Civile, il Comune di Catanzaro si svincola da qualsiasi impegno economico nei confronti di chi, ad oggi, ha subito uno dei disaggi peggiori che potessero capitare a degli esseri umani: la perdita dell’accesso alla propria abitazione e quindi il relativo utilizzo. Attraverso tale avviso, si comunica “che la Giunta Comunale, nella seduta del 28/09/2009, ha stabilito che l’Amministrazione Comunale provvederà a sostenere le spese, esercitando poi l’azione di rivalsa

nei confronti dei soggetti responsabili, per dieci giorni. Pertanto ……l’Ente pagherà le spese di vitto ed alloggio fino a lunedì 5 ottobre 2009”. In sintesi significa: Signori, sino al 5 ottobre vi abbiamo assistito, dal 6 sono problemi vostri. Apriamo una piccola parentesi. Siamo stati presenti all’ultima seduta del consiglio comunale, dove si è discusso in maniera attenta dell’assestamento di bilancio. Tema del dibattito - sottolinea - è stato anche l’attingere, forse in maniera spropositata, al fondo di riserva del comune per eventi e opere, forse in alcuni casi di futile utilità, senza creare alcun scompiglio nella maggioranza. La situazione è stata sottolineata invece con molta più attenzione da un consigliere comunale dell’opposizione, il quale ha fornito chiarimenti sul concetto di “fondo di riserva” e sul metodo del relativo utilizzo. Partiamo da tale spunto per fare una semplice e breve considerazione senza entrare in maniera approfondita nel merito. Ogni cittadino vorrebbe e dovrebbe avere le dovute attenzioni in caso di necessità da parte della propria Amministrazione. Vorremmo sapere che in caso di episodi analoghi le nostre famiglie sarebbero assistite in manie-

ra attenta da parte di chi ci governa. In sintesi, questo ci sembra un ottimo motivo per attingere al fondo sopraccitato. La verità è un’altra, purtroppo, per feste, sagre e assistenza “privilegiata” la soluzione si trova sempre, ma se non hai un “Santo in Paradiso” il danno può diventare irreparabile. L’argomento di cui parliamo è una situazione nata e consolidata nel tempo senza che nessuno di competenza se ne occupasse con la dovuta attenzione. Rivolgiamo - conclude- un accurato appello al Sindaco il quale, a nostro parere, ha il dovere di intervenire e prestare attenzione ad una situazione drammatica come quella in questione. Se le spese relative all’alloggio dei sopraccitati cittadini possono recare un grave danno alle casse del Comune, proponiamo che gli stessi siano assistiti per un periodo di tempo tale da trovare un immobile in locazione, ovviamente sempre a spese del Comune, adatto alle proprie esigenze, senza essere “sfrattati” con un breve preavviso come fossero turisti o ospiti in vacanza. Siamo certi che una soluzione, attraverso il dialogo, si possa trovare. Il sostegno da parte di questa Amministrazione deve essere attento e continuo».

tutto - e questa è una novità - il follow-up, cioè l’attività di monitoraggio sui risultati conseguiti e l’eventuale adeguamento in progress delle strategie economico-commerciali per migliorarli. Unica ma anche necessaria condizione: la capacità delle imprese di casa nostra di essere flessibili, capaci cioè di adeguarsi alle esigenze di un mercato straniero. Su quest’ultimo aspetto in particolare, Abramo ha tenuto a precisare come le azioni di internazionalizzazione avviate dalla Camera di Commercio si siano sempre caratterizzate per i criteri di selezione delle imprese, proprio in base alle loro capacità di stare sul mercato oltre che di garantire produzioni di qualità. Una puntualizzazione, quella del presidente, utile per chiedere agli ospiti garanzie precise sulle migliori condizioni possibili per una eventuale missione in terra tedesca. «Se da un lato, infatti, nessuno può assicurare che i nostri prodotti saranno acquistati,

dall’altro - ha precisato Abramo - c’è l’esigenza di mettere i nostri imprenditori in condizione di fare risultato, al di là dei rapporti di collaborazione, pur necessari e graditi, tra Camere di Commercio. Se questa condizione sarà soddisfatta, l’Ente camerale sarà disponibile non solo a promuovere missioni di internazionalizzazione ma anche a investire risorse, in proporzione ai risultati raggiunti, diventando così un vero e proprio partner sia pure, ovviamente, in una chiave non commerciale ma di promozione del prodotto locale». Al termine dell’incontro, i rappresentanti della Camera di Commercio italiana per la Germania si sono dichiarati soddisfatti per l’accoglienza ma soprattutto per la chiarezza di obiettivi illustrati dal presidente Abramo. Appuntamento, dunque, a un prossimo incontro altrettanto operativo ma questa volta, sul tavolo ci sarà una proposta articolata e scritta nero su bianco per andare avanti nel lavoro.

Al Pugliese la mostra “Lo sguardo oltre” Ben 64 fotografi per affrontare il cancro CATANZARO — Il progetto della mostra nasce dalla proposta del dottore Stefano Molica, Primario di Oncologia Medica dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, di condurre, all’interno del suo reparto, l’arte quale importante veicolo di aiuto psicologico per il superamento dei difficili momenti che i malati di cancro, i loro familiari e il personale sanitario vivono all’interno della struttura deputata alla cura. Questa esperienza si inserisce nell’ambito di una sperimentazione messa in atto in molti ospedali, italiani e stranieri, che ha trovato conferme anche in ambito scientifico da molti anni. La novità della mostra di Catanzaro consiste nella partecipazione di fotografi da più par-

ti del mondo, dalla modalità di contatto adottata e dall’alta qualità delle immagini proposte. Gli espositori sono 64, di cui oltre il 50% stranieri, provenienti da USA, Canada, Brasile, Australia, UK, Francia, Germania, Estonia, Grecia, Olanda, Israele, Ungheria, Portogallo. Le curatrici, Maria Luisa Corapi e Anna Leporati, appassionate di fotografia, hanno contattato e selezionato gli espositori via web attraverso un noto sito per condivisione di immagini. Il tema assegnato ai partecipanti è stato “uno sguardo oltre”, cioè la produzione di immagini che fornissero una distrazione allo sguardo dell’ammalato, una visione che portasse la mente al di là delle pareti ospedaliere.

Associazione Italiana Arbitri Un’occasione per discutere sul legame che intercorre tra lo sport e la medicina, nella splendida cornice della Sila Piccola. Si preannuncia così il raduno scientifico, riservato ai membri della Associazione Italiana Arbitri, che nella giornata di sabato 3 ottobre vedrà intervenire, presso la sala convegni del centro visite del Corpo Forestale dello Stato Antonio Garcea, tre dei più importanti specialisti nel campo della medicina sportiva. Ad aprire i lavori alle 9,30 sarà il dott. Angelo Pizzi, presidente della Commissione Biomedica Nazionale Aia, che terrà una lezione magistrale che avrà come argomento: L’alimentazione dell’arbitro di calcio. A volere fortemente la realizzazione del progetto, sono stati il dott. Ubaldo Grani, il presidente degli arbitri calabresi Stefano Archinà e l’Ing. Nicola Cucci.


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 21

CATANZARO CITTÀ Emerge dagli atti dell’indagine della Dda di Catanzaro sull’inchiesta Apocalypse now. Nell’agguato di giugno rimase ferito e poi morì il piccolo Domenico

Evitabile la strage di Crotone Dal colloquio tra i fratelli Tornicchio si comprendono i contrasti fra il loro gruppo e la cosca Marrazzo CROTONE — La strage avvenuta il

25 giugno scorso su un campo di calcetto alla periferia di Crotone poteva essere evitata. Già diversi mesi prima, infatti, gli inquirenti erano a conoscenza della guerra di mafia che stava per esplodere nella zona. E’ quanto emerge dagli atti dell’indagine della Dda di Catanzaro che lo scorso 25 settembre, nell’ambito dell’operazione Apocalypse now, ha portato all’arresto di 14 persone appartenenti ad un gruppo criminale che operava nelle contrade a nord di Crotone, dedito essenzialmente al traffico di stupefacenti e alle estorsioni. A quegli atti è allegata un’intercettazione ambientale effettuata già nell’ottobre del 2008 all’interno del carcere di Siano dove all’epoca era detenuto Francesco Tornicchio, il 30enne crotonese ritenuto a capo del gruppo criminale; dal colloquio fra Tornicchio e suo fratello Andrea - anche lui arrestato il 25 settembre emerge chiaramente l’intenzione di uccidere Gabriele Marrazzo, il pregiudicato 35enne obbiettivo dell’agguato avvenuto nel giugno scorso sul campo di calcetto di località Margherita nel quale, purtroppo, rimase gravemente ferito alla testa il piccolo Domenico Gabriele di 11

Agghiacciante l’affermazione di uno degli intercettati: «Chi c’é c’é, sarà una strage» anni, deceduto dopo tre mesi di agonia, ed altre otto persone. Dal colloquio tra i fratelli Tornicchio - intercettato in carcere dalla polizia giudiziaria - emergono i contrasti fra il loro gruppo e la cosca di Rocca di Neto cui faceva capo Gabriele Marrazzo per il controllo delle estorsioni nella zona. Contrasti che hanno indotto uno dei fratelli Tornicchio ad affermare esplicitamente che Marrazzo meritava di essere sparato e che un altro componente del loro gruppo - a sua volta arrestato nell’operazione Apocalypse now - gli stava dando la caccia con il fucile automatico caricato a pallettoni. Agghiacciante l’affermazione di uno degli intercettati: «Chi c’é c’é, sarà una strage».

Sanità, la Fp Cgil organizza un sit in dei dipendenti dell’As CATANZARO — «La Fp Cgil di Ca-

tanzaro Lamezia invita tutti i dipendenti dell’Azienda Sanitaria di Catanzaro all’assemblea sitin che si terrà sotto la sede Amministrativa di Catanzaro, in via Madonna dei Cieli il 6 ottobre p. v. dalle ore 10 alle ore 12» si legge in una nota di Marisa Palasciano, segretaria Fp Cgil sanità, e di Tonino Meliti Segretario Generale Fp Cgil. «Nonostante - continua - l’Azienda abbia controfirmato più accordi decentrati, aventi ad oggetto l’applicazione delle code contrattuali delle ex aziende sanitarie di Catanzaro e Lamezia, oggi, nessuno di questo è stato onorato. 1) L’omogeneizzazione delle attribuzione fasce retributive dell’ex azienda sanitaria 6 e n. 7. 2) L’attribuzione delle posizioni organizzative e dei coordinamenti. 3) L’unificazione dei fondi contrattuali. 4) la Stesura del regolamento per la definizione dei criteri di mobilità. 5) L’Attribuzione del budget e degli obiettivi per l’istituto contrattuale della produttività per unità operativa - ufficio - distretto. 6) la stabilizzazione del personale precario per come indicato dalle norme nazionali e regionali (le procedure dovevano essere concluse entro il 30.6.2009). A questi argomenti si aggiunge la vertenza regionale delle ex Equipe psico-pedagogiche. Siamo tutti consapevoli della grave situazione sanitaria della nostra regione, ma riteniamo che 28 mesi, tanti sono quelli trascorsi dalla legge del 22.5.2007 che ha sancito l’unificazione delle Azienda sanitarie, siano veramente troppi per riorganizzare contrattualmente i dipendenti delle aziende sanitarie di Catanzaro e Lamezia.

E’ importante partecipare facciamo sentire la nostra voce a chi continua a sottovalutare la nostra forza». La Fp Cgil dunque invita tutti i dipendenti dell’Azienda Sanitaria di Catanzaro all’assemblea sit-in che si terrà sotto la sede Amministrativa di Catanzaro, in via Madonna dei Cieli il 6 ottobre dalle ore 10 alle ore 12. c. m.

Come era accaduto già alle precedenti udienze la maggior parte dei testi non si sono presentati

Heracles, in aula un solo testimone CATANZARO — Solo uno dei nu-

merosi testimoni convocati nell’ambito dei giudizi abbreviati seguiti all’operazione diretta contro le cosche della ’ndrangheta crotonese, denominata Heracles, è comparso ieri nell’aula bunker in via Paglia, a Catanzaro. Come era accaduto già alle precedenti udienze, la maggior parte dei testi chiamati in aula non si sono presentati al cospetto del giudice dell’udienza preliminare distrettuale di Catanzaro, Antonio Battaglia, che sta celebrando i 93 riti alternativi a carico di altrettanti presunti affiliati. Sentita l’unica persona presente, dunque, l’udienza è stata rinviata a giorno 7 ottobre, quando sarà stabilito un preciso calendario per portare a termine gli abbreviati che già, per via delle ripetute assenze dei testi, hanno avuto un netto ritardo sulle iniziali previsioni, in base alle quali la discussione del pubblico mini-

quando 39 persone furono sottoposte a fermo di indiziato di delitto, ed una di giorno 27, per l’esecuzione di 55 provvedimenti cautelari emessi dal gip di Catanzaro nei confronti di soggetti ritenuti affiliati alla cosca crotonese Vrenna- Corigliano-Bonaventura (tra i quali gli stessi 39 già fermati, ed altre 16 persone che avrebbero svolto la loro attività criminale nella città di Crotone). L’attività investigativa, secondo le accuse, ha anche permesso di scoprire gli autori degli omicidi di Francesco Gallo e Leonardo Covelli (il processo per i relativi imputati riprenderà il 23 ottobre), uccisi a Crotone nel 2000, per contrasti interni alla cosca, e di smantellare gli arsenali del sodalizio criminale (per i due delitti è in corso il processo davanti alla Corte d'assise di Catanzaro), individuando tre depositi in cui erano custoditi esplosivi, pistole e fucili mitragliatori.

In 21 sono accusati di aver percepito borse di studio pur continuando a lavorare da privati

Medici indagati per truffa, parola agli avvocati CATANZARO — E’ ripresa ieri a Catanzaro, davanti al giudice Abigail Mellace, l’udienza preliminare a carico di 21 medici accusati di truffa per aver percepito borse di studio pur continuando a lavorare da privati. Le posizioni di due indagati, stralciate prima della pausa estiva per difetti di notifiche, sono state riunite a quelle degli altri, e dunque il gup ha dato la parola ai rispettivi avvocati per le questioni prelimina-

Ursini (Ugl): sede Inpdap fatiscente E’ in programma l’espoliazione? CATANZARO — «Presenza di insuperabili barriere architettoniche e accesso da terzo mondo. Non stiamo parlando di una qualsiasi abitazione privata (e già per questo ci meraviglieremmo se nel nucleo famigliare ci fosse un portatore di handicap) ma della sede provinciale dell’Inpdap alla quale mensilmente accedono centinaia di dipendenti di numerosi Enti e Amministrazioni Pubbliche, quali regione, provincia, comune, polizia, carabinieri, agenzia delle entrate, aziende sanitarie e ospedaliere». E’ quanto afferma Vincenzo Ursini, portavoce regionale e segretario provinciale del Comparto sanità dell’Ugl che con una nota stampa chiede, «a chi di competenza, soluzioni immediate a garanzia della salubrità degli ambienti, condizione primaria per assicurare un posto di lavoro dignitoso ai tanti dipendenti che con grande abnegazione e senso di responsabilità rispondono quotidianamente ai bisogni dei numerosi utenti della provincia di Catanzaro». «Siamo in presenza di una struttura che andrebbe immediatamente chiusa se non altro per le evidenti carenze igienico-sanitarie in cui versano alcuni locali, condizioni che nel mese di agosto erano già state segnalate dal Coordinamento Inpdap della Cgil, con un’apposita nota invia-

stero con le richieste di condanna avrebbe dovuto tenersi a metà dello scorso luglio. In aula non era presente il pm Pierpaolo Bruni - cui è stata negata l’ulteriore applicazione alla Dda, ma è stato concesso di portare a termine questo procedimento, quando ciò non contrasti con l’attività ordinaria che deve svolgere presso la Procura di Crotone -, ma il suo collega Sandro Dolce - il quale a breve passerà alla procura generale di Catanzaro -. Presenti inoltre i numerosi difensori degli imputati, nonché quelli delle parti civili (sono costituiti la Regione Calabria, la Provincia ed il Comune di Crotone, l’ex parlamentare Marilina Intrieri, che con le sue denunce in merito alla vicenda di Eurparadiso ebbe un ruolo nell'indagine Perseus, naturale prosieguo di Eracles). L’operazione Heraclesrisale all’aprile 2008: fu divisa in due tranches, una scattata il 7 di quel mese,

ta sia ai direttori della Sede regionale e provinciale che ai rappresentanti delle altre sigle sindacali ed Rsu». «Un Istituto moderno come l’Inpdap, almeno se si prendono in considerazione le indicazioni elaborate in sede nazionale, deve necessariamente rispondere anche a canoni di sicurezza ben precisi, dettati da rigide normative che in tal caso ci sembrano del tutto disattese. Mancanza di uscite di emergenza e di porte tagliafuoco (carte ce ne sono tante e in caso d’incendio potrebbero costituire un serio pericolo), finestre e banconi fradici, bagni fatiscenti: sono elementi talmente evidenti che non dovrebbero sfuggire a nessuno. I dipendenti tutti - continua il sindacalista - sono ormai senza stimoli e quasi demotivati, visto che a nulla sono valse le proteste degli ultimi dieci anni. Chiediamo quali siano i motivi che impediscono alla dirigenza dell’Istituto di pervenire alla unificazione delle due sedi, quella di via Acri e di via G. da Fiore, mettendo a disposizione, dei dipendenti e degli utenti, locali funzionali e sicuri. Non vorremmo - conclude la nota dell’Ugl - che il mancato trasferimento sia dovuto ad una ennesimo disegno di spoliazione, elaborato non sappiamo da chi, a danno della città capoluogo, com’è già avvenuto per altri Enti».

Le indagini hanno portato all’acquisizione di atti all’assessorato regionale alla Sanità ri, prima di rinviare alla data del 13 novembre per l’avvio delle discussioni. La prima a prendere la parola sarà il pubblico ministero Alessia Miele, titolare delle indagini catanzaresi, parte di una più vasta inchiesta dei militari della Guardia di finanza che, in tutta la regione, hanno denunciato 77 persone. I 21 medici indagati nel capoluogo calabrese, secondo le accuse, fra il 2002 e il 2006 avrebbero continuato a svolgere atti-

vità libero-professionale presso laboratori e cliniche private, percependo anche i relativi compensi, nonostante la cosa fosse vietata in caso di frequenza ai corsi di formazione e specializzazione in Medicina generale, retribuiti con apposite borse di studio, cui avrebbero avutoaccesso. Le indagini, nate dalle verifiche presso l’Anagrafe tributaria, hanno portato all’acquisizione di atti all’assessorato regionale alla Sanità, di elenchi dei medici iscritti ai corsi di formazione e della documentazione su prestazioni professionali occasionali a tempo determinato eseguite in strutture sanitarie private o laboratori clinici. Nei mesi scorsi, su disposizione del pm Miele, fu eseguito il sequestro preventivo di decine di conti correnti per un valore di 470 mila euro. Il provvedimento, tuttavia, è stato revocato dal Tribunale del riesame nei confronti dei nove medici che hanno fatto ricorso.


22 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SOVERATO In manette uno straniero non in regola per omissione di soccorso. Si è disinteressato delle tre persone ferite coinvolte nello scontro

Senegalese provoca un incidente e fugge Il gip ieri non ha convalidato il fermo ritenendo il fatto non grave. Le indagini proseguono SOVERATO — Nella serata i militari

del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Soverato hanno tratto in arresto Mody Gaye, senegalese ventisettenne, ambulante, poiché resosi responsabile di omissione di soccorso. Intorno alle 16 lo straniero, percorrendo la S. P. 124 alla guida di una Fiat Tempra, a causa di un forte temporale che in quel momento imperversava e delle velocità sostenuta, giunto all’altezza del bivio Degni, ha tamponato violentemente un autovettura che lo precedeva sbalzandola fuori dalla carreggiata. Quest’ultima, a causa della spinta subita si è impattato su un l’altra auto che la precedeva. Lo straniero, molto probabilmente perché non in regola con i documenti di soggiorno, si è dato alla fuga a piedi disinteressandosi delle tre persone ferite coinvolte nell’incidente. Tuttavia un militare di questo Reparto libero dal servizio, che occasionalmente aveva assistito al sinistro, dopo essersi assicurato del-

lo stato di salute dei tre feriti, dei quali uno versava in stato di incoscienza a causa di un trauma dovuto al forte tamponamento subito, ha provveduto ad avvisare di quanto accaduto la locale centrale operativa e senza esitare si è posto all’inseguimento dello straniero che di corsa si stava allontanando dal luogo del sinistro. Quest’ultimo è stato bloccato poco dopo e mediante l’ausilio di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ed è stato condotto presso la caserma di Sove-

rato. Immediatamente dopo è giunta un ambulanza del 118 che ha provveduto a dare le prime cure ai feriti che, successivamente trasportati presso l’ospedale di Soverato, sono stati giudicati guaribili con prognosi sino a dieci giorni per i vari traumi patiti. Lo straniero, anche nella considerazione del suo stato di clandestinità e del fatto che guidasse l’autovettura senza titolo, è stato dichiarato in stato di arresto per omissione di soccorso e, su disposizione del Pm di turno, veniva tradotto presso la il carcere di “Siano” in attesa del giudizio per direttissima. Nella giornata di ieri si è svolta l’udienza di convalida ove il Gip E. Folino, pur ravvisando il reato, non ha ritenuto di convalidare l’arresto ritenendo il fatto non grave, quindi tale da determinare l’arresto facoltativo in flagranza di reato. Lo stesso Gip ha inviatogli atti al Pm per esperire ulteriori indagini. Carmela Mirarchi

Soverato, Calabretta su Riccio: «Riconosciuto il lavoro dell’Udc» SOVERATO — Giuseppe Calabret-

ta dirigente Provinciale dell’Udc esprime la propria soddisfazione e del partito per la nomina di Salvatore Riccio ad Assessore del Comune di Soverato, che «premia anzitutto l’impegno appassionato e disinteressato dello stesso a favore della crescita e dello sviluppo di tutta la cittadinanza». «Detta nomina è - continua Calabretta -, inoltre, un ulteriore riconoscimento al lavoro serio e concreto dell’Udc di Soverato, del suo gruppo consiliare e del segretario cittadino Francesco Manti. Salvatore Riccio saprà, come sempre, ancorato ai valori ed agli

ideali del partito dell’Udc, rivendicare, in ogni occasione la propria appartenenza e militanza e l’attività di assessore sarà svolta esclusivamente per il bene della città di Soverato con la massima attenzione e trasparenza, mettendo a disposizione dell’interesse generale tutta l’esperienza maturata nel corso della propria attività professionale. Il partito dell’Udc - conclude - riceve dalla nomina di Riccio, nuovi stimoli e motivazioni per proseguire nel cammini di crescita ed essere punto di riferimento forte in Soverato e nel Comprensorio». r. p.

Amendola: «Valorizzare la mostra di Mattia Preti»

Girifalco, segnalato un 22enne possedeva 2,5 grammi di droga

CATANZARO — ll Consigliere regionale del Partito Democratico Franco Amendola ha presentato una proposta di legge riguardante la valorizzazione della mostra permanente di Taverna delle opere di Mattia Preti. «Fra gli obiettivi qualificanti che la Regione Calabria deve porre a base della sua azione un posto di primo piano dice Amendola - deve essere riservato alla promozione ed alla diffusione del nostro patrimonio culturale ed artistico». Secondo Amendola «la nostra

GIRIFALCO — Segnalato al prefetto un giovane e sequestrati 2,5 grammi di hashish. Nel corso di un servizio lungo l’A/3 nel tratto compreso tra Laino e Lauria è stata sottoposta a controllo un’autovettura Mini Cooper il cui conducente per un atteggiamento irrequieto ha insospettito i militari che hanno proceduto ad un controllo sia della persona che dell’autovettura da cui è emerso che D. B. 22enne residente a Girifalco era in possesso di 2,5 grammi di hashi-

TAVERNAIl Consigliere regionale del Pd ha presentato una proposta di legge sulla diffusione del patrimonio culturale

è una regione molto ricca che ha dato i natali a personaggi ed artisti di grandissimo spessore. Fra gli artisti universalmente più apprezzati - aggiunge - si può annoverare il grande pittore Mattia Preti, nato a Taverna nel 1613 e considerato una delle personalità chiave della pittura del Seicento. Per rendere omaggio ad un concittadino illustre evidenzia il consigliere regionale, il Comune di Taverna nell’ottica di tributare il doveroso riconoscimento alla sua grandezza arti-

stica, ha allestito il Museo Civico meta di migliaia di visitatori, di critici e studiosi provenienti da ogni parte del mondo. Tra le varie attività che il progetto di legge prevede: il mantenimento della mostra permanente e la promozione degli studi e delle ricerche sulla vita e le opere di Mattia e del fratello Gregorio Preti; l’organizzazione di attività espositive; la collaborazione e lo scambio culturale con altre istituzioni museali esistenti, con le Università, le Fondazioni.

La Mini Cooper del giovane è stata fermata sull’A/3 sh. Per tale motivo il giovane è stato segnalato al Prefetto di Catanzaro mentre la droga è stata posta sotto sequestro. Emilia Manco


il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

PD NELLA BUFERA Il segretario del partito, Domenico Vasta, replica duramente agli attacchi di Chiara Macrì

«No alla politica urlata e strumentale» “Non abbiamo mai smesso di accogliere le istanze del territorio. Alzando la voce non si risolvono i problemi” LAMEZIA TERME — «Il Partito de-

mocratico lametino non ha mai smesso di occuparsi dei problemi della gente, di accogliere le istanze del territorio, soltanto non siamo per i presenzialismi a tutti i costi, per quelle sovraesposizioni anche mediatiche che spesso sono solo strumentali o che si prestano facilmente ad essere strumentalizzate». Così, il segretario del Pd, Domenico Vasta replica a stretto giro di posta all’ex segretaria, Chiara Macrì che aveva lanciato pesanti accuse all’attuale gestione del partito. «A questo proposito - prosegue infatti Vasta - Chiara Macrì farebbe bene ad essere più cauta nelle dichiarazioni che sforna a getto con-

LAMEZIA TERME — «Sono molto soddisfatto per l’approvazione degli equilibri di Bilancio in Consiglio comunale, perché Lamezia Terme avrà un governo efficiente e democratico fino alla scadenza naturale del mandato». A parlare in questi termini, il sindaco Gianni Speranza dopo l’esito dell’ultimo consesso che gli permette di fatto di proseguire il mando fino alla fine della consiliatura e a gestire, evidentemente, la fase pre-elettorale in vista delle Comunali della prossima primavera. «I prossimi quattro mesi di governo - prosegue Speranza - saranno utili alla città come sono stati utili questi ultimi quattro anni e mezzo di Amministrazione. Nei prossimi mesi, al di là della competizione elettorale, i cittadini avranno un governo che continuerà ad affrontare i loro problemi. Se ieri sera (giovedì, ndr) si fosse sciolto il Consiglio comunale e se si fosse ripreLAMEZIA TERME — «La balneabilità della nostra spiaggia, durante il periodo estivo, è stata a lungo dibattuta e, oltretutto, materia di scontro tra le diverse fazioni politiche. Ognuno ha annunciato la costituzione di parte civile, sia essi cittadini che Enti, indignati per le condizioni delle spiagge e del mare simile ad una discarica a cielo aperto. Sembra inusuale afferma in una nota il consigliere

tinuo. Vogliamo privilegiare l’equilibrio e i toni moderati perché pensiamo che solo in questo modo si possano portare avanti e realmente concretizzare degli obiettivi. Piena solidarietà, ovviamente, agli operatori delle èquipe psicosociopedagogiche che reclamano una collocazione lavorativa adeguata ai titoli in possesso e alle competenze sviluppate in tanti anni di svolgimento della professione. Non crediamo comunque stigmatizza Vasta - che alzando la voce si possano risolvere problemi e difficoltà. In ogni caso non alzare la voce non significa “avere paura di creare problemi al governatore Loiero”: da quanto si è appreso la controversa situazione giuri-

dico-economica degli operatori, che nei giorni scorsi hanno protestato incatenandosi davanti agli uffici dell’azienda sanitaria, è una vicenda annosa che si trascina da anni e su cui l’attuale Giunta regionale non ha alcuna responsabilità. Anzi, sappiamo per certo che da qualche tempo il governatore Agazio Loiero si sta occupando della questione e che, per la prossima settimana, è già programmato nella sede della Regione a Catanzaro un incontro con il presidente regionale dell’Ordine degli psicologi, Armodio Lombardo, e il segretario provinciale del Partito democratico, Caterina Corea. Per concludere nessun “timore reverenziale verso Loiero” né da parte

r. l.

COMUNE Dopo l’approvazione del civico consesso il primo cittadino manifesta la sua gioia

Equilibri di Bilancio, Speranza soddisfatto precedenza dall’attuale Amministrazione comunale. Sono profondamente infastidito per i toni denigratori e irresponsabili utilizzati nella seduta di giovedì da qualche consigliere comunale. Ma il dato di fatto è che i voti favorevoli sono stati più del doppio dei voti contrari e le astensioni sono state qualificate e significative. Questi dati parlano da soli. Il Consiglio comunale sarà chiamato nelle prossime settimane ad affrontare altri problemi fondamentali della vita della città e l’Amministrazione comunale continuerà a lavorare intensamente per portare avanti il suo programma. L’Apq (Accordo di programma quadro), per esempio, rappresenta un progetto

speciale su Lamezia Terme, capace di esaltare le vocazioni strategiche del nostro territorio. La città conclude il sindaco - in queste settimane, inoltre, è un cantiere aperto di lavori che si aggiungono ai numerosi interventi realizzati in questi anni (piazza, strade, fognature, parchi, verde pubblico), che anche se creeranno piccoli disagi saranno significativi al fine della sicurezza e dello sblocco della viabilità. Un’opera di grande rilevanza e veramente utile per la comunità lametina è il sottopasso di via Berlinguer, un allargamento che sblocca una strozzatura e che rompe una barriera per unire la città».

«Una task force per il mare pulito»

ni, saranno l’ultimo dei pensieri. Bisogna muoversi per tempo esorta l’esponente del Pdl - già dalle prossime settimane, con una task force ben delineata, tanto per intenderci Regione, Ato, Comune, Provincia e Asi, tutti protesi alla definizione di un problema gravissimo, che ha avuto, lo voglio ricordare, ripercussioni sulla nostra economia e sulla nostra immagine».

sentato un nuovo commissariamento, l'effetto sulla città sarebbe stato molto preoccupante e i problemi sarebbero stati grandi. Sicuramente non avremmo potuto firmare l'accordo di programma sullo sviluppo di Lamezia e del suo comprensorio, che invece ci auguriamo di firmare presto anche perché il presidente della Regione, Agazio Loiero, si è impegnato in tal senso. Con gli equilibri di Bilancio approvati in Consiglio comunale si raggiunge un altro traguardo importante e soprattutto emerge lo stato sano della finanza comunale. Chiunque governerà nei prossimi anni partirà da una situazione finanziaria completamente diversa da quella trovata in

E’ quanto sollecita il consigliere provinciale Bevilacqua provinciale Giampaolo Bevilacqua - parlare delle nostre spiagge e del nostro mare nel mese di settembre, ma non è così. Conosco appieno i tempi della politica e le imminenti elezioni regionali e

comunali non ci saranno, certamente, d’aiuto. Chi ha responsabilità, sarà in tutt’altre faccende affaccendato, penserà a posizionarsi e a farsi eleggere, il mare, la spiaggia e l’interesse dei cittadi-

Damiano Berlingieri arrestato in flagranza di reato in piazza Borrelli. Con lui anche un minorenne

Tenta di rubare due auto, beccato dalla polizia LAMEZIA TERME — I poliziotti

della Squadra volante del Commissariato di via Perugini, diretto da Giuseppe Cannizzaro, nell’ambito di attività di controllo del territorio, negli ultimi tempi maggiormente accentuata dietro input del questore di Catanzaro, Arturo De Felice, volta e contrastare e reprimere il fenomeno dei furti di autovettura in questa città perpetrati ad opera di soggetti di etnia rom, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di tentato furto di due autovetture, un cittadino di etnia rom, Damiano Berlingieri classe1989. Secondo quanto reso noto dallo stesso commissariato, lo stesso, infatti, è stato sorpreso dai poli-

mia né da parte del gruppo dirigente del Pd. Mi viene da pensare, piuttosto, non riuscendo a darmi altra spiegazione, che sia la dottoressa Chiara Macrì ad avere un suo personale complesso di inferiorità. Stia tranquilla perciò la dottoressa, perché continueremo a fare il nostro dovere ed il partito sarà sempre più presente per risolvere le problematiche cittadine. Se vorrà partecipare alle nostre attività, le rinnovo l’invito che finora ha lasciato cadere: potrà dare così il suo contributo al partito, imparando a lavorare come collettivo e non come voce parlante nel deserto».

Damiano Berlingieri

ziotti, che hanno operato sotto la guida del vicedirigente, Saverio Mercurio, in piazza Borrelli, insieme a B. D., altro nomade minorenne che è stato denunciato a piede libero, mentre tentava di forzare, con l’uso di uno “spadino”, la portiera di una Fiat Punto dopo aver già tentato, senza riuscirvi, di asportare altra auto dello stesso tipo sempre parcheggiata nella detta piazza. L’arrestato è stato quindi condotto in commissariato e, dopo le formalità di rito, su disposizione del Pm presso la procura di Lamezia, Galletta, associato nelle camere di sicurezza del commissariato in attesa del giudizio per direttissima.

r. l.

Arte, oggi in città la giornata nazionale del contemporaneo LAMEZIA TERME — L’Associazione 400KC e l’Associazione Aleph Arte aderiscono per il secondo anno consecutivo alla Giornata del Contemporaneo dell’Amaci. Giunta alla 5ª edizione, l’iniziativa, promossa dall’Amaci (Associazione composta da 27 musei d'arte contemporanea italiani) ha un testimonial d’eccezione: Luigi Ontani con Ingadgiato, e gode de sostegno della direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanea del ministero dei Beni e delle attività culturali. Nella città di Lamezia i due sodalizi culturali aderiscono all’evento nazionale promuovendo diverse attività per la giornata di sabato 3 ottobre. In mattinata, Caterina Misuraca, Carlo Carlei e Antonio Puija Veneziano, prenderanno parte alla tavola rotonda promossa in occasione dal Marca, Museo della Arti di Catanzaro e dalla Provincia di Catanzaro. Nel pomeriggio dalle 18, 00 in poi in via Ubaldo De Medici gli spazi saranno fruibili ai visitatori per performance e laboratori di didattica dell’arte per bambini (ovvero sull’elaborazione di Diapositive: Creare immagini. Con la partecipazione di bambini e adulti). Inoltre la giornata sarà dedicata a Ilaria Musio, prematuramente scomparsa. Ilaria Musio si specializza in Comunicazione e Didattica dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e in Mediazione Culturale nei Musei presso l’Università Roma3. Animatore e consulente di educazione all’arte ed alla creatività, ha collaborato con scuole, musei e biblioteche. Già docente di Pedagogia e didattica dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, è autore del libro per bambini dedicato a Mimmo Rotella. Uno strappo alla regola (Artebambini, 2007). Dal gennaio 1999 al dicembre 2000 conduce il Laboratorio di Arti visive del Comune di Cesena, dal novembre 2001 al marzo 2002 il Laboratorio di didattica dell'arte nel museo di Arte moderna e dell'informazione di Senigallia


24 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

LAMETINO AMBIENTE Operazione dei carabinieri a seguito di un’inchiesta della procura della Repubblica di Lamezia Terme

A Pianopoli sequestrati due depuratori Indagato il sindaco, Gianluca Cuda e il responsabile degli impianti, Luigi Mercuri PIANOPOLI — Gli impianti di

depurazione del comune di Pianopoli sono stati posti sotto sequestro a seguito di un’ordinanza della procura della Repubblica di Lamezia Terme. Secondo quanto si è appreso, il provvedimento di sequestro probatorio con la facoltà dell’uso degli impianti stessi, è stato firmato dal procuratore capo, Salvatore Vitello, al termine di un’ampia indagine affidata ai carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme, diretta dal capitano, Stefano Bove, per contrastare il fenomeno dell’inquinamento ambientale e marino. Nel corso delle indagini i militari della Compagnia lametina coadiuvati dai collegi del Noa di Catanzaro, hanno accertato e verificato il non regolare funzionamento degli impianti con conseguente versamento delle acque reflue nel torrente Badia, affluente del fiume Gaccia che a sua volta sbocca nel fiume Amato che conduce a mare. Due gli impianti posti sotto sequestro ubicati in località Spranico e Rizzato. Sempre nell’ambito degli accertamenti, i carabinieri hanno verificato che i fanghi dell’impianto non erano smaltiti, che il materiale prelevato dalle griglie automatiche era rimosso manualmente da un operaio socialmente utile che eseguiva l’operazione con cadenza giornaliera e get-

Nelle foto i due impianti posti sotto sequestro a Pianopoli nelle località Spranico e Rizzato.

tava i rifiuti speciali in un contenitore, senza provvedere quindi allo smaltimento differenziato. I carabinieri della compagnia lametina e del Noa hanno anche accertato che le acque reflue oltre a finire nel torrente Badia, venivano riversate a terra inquinando i terreni circostanti. Nel corso delle indagini, secondo gli inquirenti, sono emersi elementi di responsabilità a carico del sindaco del Comune di Pianopoli, Gianluca

Cuda e del responsabile della depurazione, Luigi Mercuri, architetto di Lamezia Teme, che sono stati iscritti nel registro degli indagati “perché in concorso tra loro omettevano gli adempimenti di competenza, consentendo il cattivo funzionamento dei depuratori e le conseguenti cause di inquinamento”. Nei confronti del sindaco e del responsabile della depurazione, è stato configurato anche il reato di omissioni di atti di ufficio.

A Soveria Mannelli un incontro sul Progetto “Case della Salute” SOVERIA MANNELLI — Il vicesin-

daco di Soveria Manneli, Leonardo Sirianni, insieme a Giuseppe Gabriele, assessore all’Ospedale e alle politiche sociali, e a Giuseppe Romano, assessore alla Trasparenza del comune di Soveria ha incontrato presso gli uffici dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, Pietro Morabito, direttore generale dell’Asp e Giuseppe Graziano, Commissario straordinario del “Progetto Case

della Salute”. Nel corso della riunione sono stati illustrati i contenuti e le modalità di attuazione del “Progetto Case della Salute”. Intanto, il Consiglio comunale ha approvato la convenzione per la gestione associata dell’Ufficio di segreteria tra i Comuni di Soveria Mannelli e Martirano Lombardo. La nuova convenzione prevede una presenza quotidiana del segretario comunale Maria Grazia Crapella nel Palazzo Comunale.


il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Violentoalterco tra Gabriele Petrone e un dirigente della mozione Bersani durante le operazioni di voto al secondo circolo

Congresso Pd, due liti in sette giorni La lite, sedata dalla polizia, è finita con una stretta di mano. Le polemiche invece continuano COSENZA - Due risse in una settimana.

Giusto per fare un bilancio sommario dei lavori congressuali del Pd cosentino. Potremmo liquidare la vicenda con una battuta e dire che anche la litigiosità è un sintomo di democrazia. Oppure, vista la portata degli interessi in gioco, essere un po' più seri e affermare che quando si hanno i nervi a fior di pelle litigare è il minimo. Alla faccia del principio del "ne bis in idem", per cui una vicenda non può essere giudicata due volte, il Pd ha fornito una replica della lite della scorsa settimana. E l'ha fornita nello stesso luogo in cui si era verificata quella originale. Delle due l'una, quindi: o il collegio numero 2 di via Popilia è di quelli "che scottano" oppure la tensione è arrivata a tal punto che basta un nonnulla per scaldare gli animi. E, in effetti, un nonnulla è capitato, ieri pomeriggio. Protagonista, probabilmente suo malgrado, di questa vicenda, Gabriele Petrone, un dirigente in quota Franceschini molto legato a Nicola Adamo. Petrone si era recato al collegio di via Popilia, in cui si ripetevano le operazioni di voto annullate una settimana fa, armato di macchina

fotografica. Non per controllare la situazione (anche se dovrebbe essere una facoltà di qualsiasi tesserato) ma in qualità di direttore di Demopaper, il sito internet del Pd cosentino. A questo punto, le ricostruzioni divergono. L'unica cosa certa è che Petrone litiga, e non poco, con un addetto al seggio. Al punto da far intervenire gli uomini della questura per placare gli animi. Petrone, in una sua nota stampa, si dice «aggredito personalmente da un tale che sedeva alla Presidenza del congresso di circolo nel tentativo di impedirmi di svolgere semplicemente il mio solito lavoro d'informazione per "Demopaper". Si è tentato prima verbalmente e poi fisicamente di impedirmi di fotografare la sala della federazione e i convenuti e, successivamente, sono stato aggredito e colpito». Non entriamo nel merito. Nel giro di pochi minuti dalla diffusione di questa nota, i bersaniani rispondono. Non a tono, ma cercando di minimizzare l'accaduto: «I sottoscritti presenti all'accaduto precisano che il fatto, avvenuto nella stanza adiacente a quella del seggio in cui noi eravamo, riguarda semplicemente un breve

Perché, nel frattempo, anche la mozione Franceschini spara una bordata cogliendo l'occasione della solidarietà per il proprio dirigente: «D'altra parte lo stesso congresso che si è svolto oggi pomeriggio è frutto di prevaricazioni e illegittimità, dimostrandosi assolutamente irresponsabile chi ha favorito lo scaricarsi di tensioni ampiamente denunciate ed anticipate anche dai dirigenti del Circolo stesso». Comunque sia, è finita bene per la mozione Bersani, che ha stracciato i franceschiniani: 112 a 9 (13 voti sono andati ai sostenitori di Ignazio Marino). Anche in questo caso, il cenno velenoso non poteva mancare: «Anche i tentativi maldestri di chi ha tentato, ancora una volta, di creare tensione per offuscare il limpido significato politico, lasciano il tempo che trovano, alla luce di un risultato chiaro ed inequivocabile. È spiacevole dover constatare la persistenza di una impostazione congressuale tesa a determinare, da parte di alcuni, lacerazioni, tensione, costanti contrapposizioni che sono evidentemente frutto di nervosismi determinati da una sorta di sindrome di "stato d'assedio"».

A lato, Gabriele Petrone

ma rumoroso alterco verbale per un fraintendimento rispetto a delle fotografie che il Petrone stava effettuando. Il tutto si è concluso, dopo pochi minuti, con un chiarimento ed una stretta di mano finale». Tutto bene quel che finisce bene? "Ni".

Il sindaco ha revocato la sua ordinanza d’urgenza e riaffida parzialmente i lavori alla società Oliverio: «A Messina l’ennesima tragedia del Sud»

Vallecrati, arriva l’ok di Perugini

COSENZA -Viva preoccupazione e cor-

doglio ha espresso il Presidente della Provincia di Cosenza, on. Mario Oliverio, per l'improvvisa ondata di maltempo che ha investito la provincia di Messina provocando finora diciassette vittime e oltre quaranta dispersi, oltre ad innumerevoli danni. L'on. Oliverio, che si è messo subito in contatto telefonico con il Presidente della Provincia di Messina, Giovanni Ricevuto, appena appresa la notizia dalle agenzie di stampa, dopo aver dichiarato sincera e umana solidarietà alle istituzioni e alle popolazioni coinvolte, si è detto pronto e disponibile, nonostante si stiano ancora fronteggiando i danni provocati nei giorni scorsi dal maltempo in diversi centri della stessa provincia di Cosenza, ad inviare uomini e mezzi dell'Amministrazione Provinciale per contribuire alle opere di primo soccorso e far fronte comune di fronte ad una tragedia così grave e luttuosa. «Quanto è accaduto oggi -ha dichiarato Oliverio- è l'ennesima di una serie di tragedie di cui, soprattutto il Mezzogiorno, ancora una volta, paga il prezzo più alto. È giunto il momento che il Governo Centrale e le istituzioni locali predispongano un serio progetto di messa in sicurezza e sistemazione idrogeologica dei nostri territori, attuando il massimo di cooperazione e concertazione istituzionale e mettendo da parte, una volta per tutte, gelosie e miopie politiche che, di fronte a tragedie come quelle verificatesi oggi a Messina e nel messinese, suonano davvero come una bestemmia contro l'uomo e contro l'ambiente che lo circonda».

COSENZA - La Valle Crati spa riprende la propria attività, adelante, sed cum sudicio. Un po' come la giovincella che torna a casa giuliva annunciando alla madre di essere incinta. Ma solo poco poco. Da qualche giorno ha iniziato a Rende, dove però sono stati subito riscontrate carenze e i mezzi sono rimasti a secco per mancanza di carburante. Ieri il sindaco di Cosenza ha preso atto che la Società Valle Crati spA, con nota del 28/9/2009, prot. n. 2262, ha comunicato di essere nelle condizioni di riprendere i servizi di igiene urbana nella loro interezza a partire dalla data 1/10/2009. Sulla base di questa assicurazione data dalla società ha deciso di riaffidarle il servizio a partire dal 2 ottobre, ma solo in parte. In particolare spazzamento manuale su tutto il territorio comunale ad esclusione del centro storico; spazzamento meccanizzato su tutto il territorio comunale; raccolta rsu/rd per svuotamento cassonetti a caricamento laterale; bonifiche delle postazioni dei cassonetti; svuotamento campane; raccolta imballaggi; raccolta multimateriale da attività commerciali; raccolta carta da scuole ed uffici; raccolta pile e farmaci da attività commer-

SOTTO LA LENTE

Un mezzo della Vallecrati

ciali con n. 1 turno settimanale su richiesta; raccolta siringhe con n. 1 turno settimanale; raccolta ingombranti con n. 2 turni quotidiani; lavaggio, sanificazione e manutenzione periodica dei cassonetti. L'ing. Giovanni Greco, incaricato della sorveglianza del servizio per conto del comune, precisa che verrà trasmesso apposito quadro settimanale indicante risorse umane e tecniche ed orari precisi, sulla base delle indicazioni che riceverà dai responsabili di area. Tuttavia, la società Ecologia Oggi di Lametia Ter-

me, dovrà provvedere per un periodo di tre mesi a: innanzitutto, 2 turni di spazzamento meccanizzato con la fornitura di una spazzatrice e un autista con quattro serventi forniti dalla Società mista Valle Crati Spa. Inoltre, ad interventi di bonifica e prelievo sul territorio di rifiuti ingombranti, di sfalci e potature, di imballaggi e R.S.U. in genere da effettuare anche con automezzi provvisti di gru di carico. Infine alla raccolta differenziata della frazione organica per utenze commerciali e domestiche con con-

de e se lo costringono al bipolarismo, ne fa un altro. Il Pdl poi è già un miracolo se fa finta di siscutere del candidato figurarsi due. Se ci fossero per davvero, le primarie, sempre per nomina “divina” arriverebbero e cioè fasulle. E passiamo al Pd. Nessuno ad oggi s’è azzardato a fare nomi alternativi ad Agazio Loiero e men che meno lo farà dopo. Quindi, le primarie...

Oreste Parise

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA

di Domenico Martelli

Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

Niente paura per le primarie Tanto non serviranno… Il partito trasversale e motivato che ha stappato bottiglie oggi per l’improvviso stop subito dalla legge regionale per le primarie in realtà ha la vista accecata dal tifo. Ha la mente poco lucida. Ad uno sguardo più attento e riflessivo della vicenda non sfugge che le primarie poi, detto tra noi, non serviranno a niente. A cominciare da Pippo Callipo. Non le farà mai sennò per-

ferimento ad impianto indicato dall'Ufficio del Commissario per l'Emergenza Rifiuti della Regione Calabria, con esclusione delle utenze domestiche. A giustificazione viene addotta l'urgente necessità di porre rimedio ad una situazione di grave pericolo per la salute, l'igiene pubblica ed il decoro urbano, che evidentemente la Valle Crati non è in grado di assicurare. L'ing. Giovanni Greco precisa che detti servizi non possono essere espletati dalla Società mista Valle Crati spa per carenza di automezzi e/o impianti. La Calabria Maceri dovrà occuparsi della raccolta degli imballaggi in un turno pomeridiano a partire dalle ore 14.00; raccolta della carta da scuole ed uffici effettuata per il tramite della cooperativa Le Serre; il trasbordo dei rsu dagli automezzi adibiti alla raccolta ad automezzi più capienti per il successivo trasporto alle discariche. Le attività di trasbordo verranno effettuate all'impianto di c/da Cutura di Rende di proprietà della Calabra Maceri e Servizi; e la valorizzazione ed il trattamento dei rifiuti destinati al recupero che sarà effettuato presso l'impianto di c/da Cutura di Rende di proprietà della Calabra Maceri e Servizi. Marchese Giosè, e l'"Astra" srl, non si sono dichiarati disponibili ad assumere temporaneamente detti servizi in base al prezziario del Consorzio Valle Crati, ribassato d'ufficio del 2,50 per cento.

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


26 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — Non è una bella notizia. Anzi, aggiunge qualche problema in più alla nostra scassatissima sanità, da troppo tempo in bilico sull’ipotesi del commissariamento. Questa volta, se proprio si vuol ricorrere alla retorica mediatica, si deve parlare di una malasanità sui generis. Che non colpisce direttamente i pazienti (non per il momento, almeno) ma il personale delle cliniche private. Non i medici, intendiamoci. Loro nelle cliniche hanno sempre il loro bel da fare. Se non ne sono dipendenti almeno riescono sempre a fruire delle loro strutture come di “super ambulatori”. È un problema pure loro, per carità. Ma non nella stessa misura del resto del personale (infermieri, paramedici, portantini, ausiliari ecc.). Che non può che essere dipendente con rapporto di lavoro subordinato (per quanto precario o a termine) e, perciò, non può che contare sullo stipendio. Uno stipendio che, quando c’è, tarda di mesi. In questa situazione versa il personale di sette cliniche sparse tra il capoluogo e la provincia. Alcune di esse abbastanza conosciute. Per completezza d’informazione ne citiamo i nomi: il Sacro cuore

I dipendenti di sette cliniche non ricevono gli stipendi da mesi, sebbene l’Asp dichiari di aver versato le rette della Regione

Sanità privata, pubblici affari La Cgil scende sul sentiero di guerra e chiede la convocazione delle parti davanti al prefetto r Villa Ortensia di Cosenza, Villa degli oleandri di Mendicino, Villa Torano di Torano Castello, Villa Santo Stefano di Santo Stefano di Rogliano, Villa Silvia di Altilia e la clinica “Carmine Domenico Rizzo” di Campana. Occorre capire, in questa situazione, chi ha torto: l’Asp che deve versare le rette (e dichiara di averlo fatto) o le cliniche che, pur (a detta del sindacato, almeno) avendo incassato, continuano a versare gli stipendi col contagocce? Difficile dirlo così. Certo è che tra queste due posizioni “estreme” la verità potrebbe essere più sfumata. Almeno se la si vuol cercare nella prassi del ricorso alle banche, non inusuale nella nostra imprenditoria, per l’anticipazione

dei liquidi sulle fatture. Il che, se fosse confermato, non scuserebbe, non più di tanto per lo meno, certo le strutture della sanità privata. Comunque, c’è chi ha deciso di vederci più chiaro. Nella fattispecie la Cgil che ha dichiarato lo stato di agitazione con un una durissima missiva al prefetto di Cosenza e alla commissione di garanzia di Roma. E, per conoscenza, ai direttori e alle rsa delle sette case di cura. Che il clima sia teso e prossimo alla rottura lo indica il tono della lettera, con cui si chiede al prefetto la convocazione delle parti sociali in presenza dei dirigenti dell’Asp per la conciliazione obbligatoria. Se non è guerra, poco ci manca. Saverio Paletta

La dura provocazione di Francesco Gaglioti emersa durante in incontro di Assoturismo L’allarme è di Confindustria che lancia un accorato sos

25% in meno «Ci devono dire tutta la verità sulle navi Turismo, E potrebbe peggiorare altrimenti occupiamo l’Autostrada» «O si riesce a fare fronte comune o si chiude» COSENZA — Un tavolo di crisi e la possibile occupazione dell'autostrada al confine tra la Calabria e la Basilicata, a simboleggiare il distacco della Calabria dal resto d'Italia, il tutto per chiedere maggiore attenzione. L'emergenza ambientale che sta coinvolgendo anche la nostra regione con conseguenti ricadute negative sull'economia locale non lascia insensibile Assoturismo-Confesercenti, l'associazione che rappresenta gli operatori turistici della provincia di Cosenza che, lo scorso due ottobre, nel corso di un incontro si è concentrata sulla tematica concernente l'inquinamento ambientale con particolare riferimento al ritrovamento del relitto della nave Cunski al largo di Cetraro. Nel corso dell'incontro di ieri, voluto dal presidente di Assoturismo, Vincenzo Farina e al quale su richiesta dello stesso Gaglioti ha presenziato il presidente della Camera di commercio, Giuseppe Gaglioti, si è dibattuto in particolare sulle conseguenze che potrebbero derivare dall'individuazione di sostanze tossiche all'interno dei fusti trasportati

dalla Cunski. «Conseguenze che potrebbero interessare - si legge all'interno di un comunicato stampa - sia la salute dei cittadini, sia l'economia provinciale nelle sue diverse componenti. A conclusione dei lavori, è stata evidenziata l'esigenza di un tempestivo intervento delle competenti autorità dello Stato: presidenza del consiglio dei ministri; ministero dell'ambiente e protezione civile.È stata, anche, sottolineata - prosegue la nota - l'opportunità di formare un tavolo di confronto con tutte le altre organizzazioni di categoria, con la partecipazione dei rappresentanti delle forze politiche e dei sindacati». Chiedere l'intervento del governo significa, secondo gli intervenuti, avere risposte certe sulla presenza di radioattività lungo il torrente Oliva collocato nel territorio di Aiello Calabro. «Non è più tollerabile che le popolazioni dei luoghi sui quali incombe lo spettro di possibili inquinamenti da rifiuti tossici o, addirittura radioattivi, siano tenute all'oscuro sulle reali condizioni dell'aria, del suolo e del mare. Si deve dare risposta alle

madri preoccupate per la salute dei figli, ai consumatori dei prodotti del mare e della terra, ai commercianti, alle categorie dei lavoratori interessati, come i pescatori del Tirreno cosentino che non riescono più a commercializzare il loro prodotto, o come gli operatori del turismo che vedono annullate le prenotazioni per la paura dei turisti di respirare aria inquinata o cibarsi con alimenti radioattivi». Nel corso dell'incontro è stata messa in rilievo l'azione della magistratura «che si batte quotidianamente, per far luce sui gravissimi episodi legati allo smaltimento dei rifiuti tossici e radioattivi. Questi magistrati hanno ribadito Farina e Gaglioti - malgrado le resistenze incontrate per l'opposizione del segreto di Stato e della Nato, e per le reticenze di organi dello Stato, sono riusciti a mettere, comunque, insieme alcuni tasselli dell'intricato puzzle. Ma, la verità, tutta la verità - hanno concluso gli intervenuti all'incontro - non è ancora stata accertata: è imperativo categorico appurarla, fino in fondo». Francesca Gabriele

Sono nove i membri del nuovo consiglio direttivo nominato dagli iscritti all’albo. A breve il nuovo presidente

Cambio della guardia nell’ordine degli agronomi COSENZA — È stata completa-

ta procedura per il rinnovo degli organi direttivi dell'Ordine degli agronomi e forestali della provincia di Cosenza. I professionisti iscritti all'albo, presentato di recente durante una manifestazione svoltasi alla Provincia di Cosenza, hanno eletto i propri rappresentanti in seno al consiglio direttivo che rappresenterà la categoria nel prossimo quadriennio. Dei 18 candidati sono risultati eletti: Carmela Pecora, Carmine Vizza, Francesco Cufari, Pasquale Audia, Peppino Anselmi, Giuseppe Perri, Paolo Dodaro e Roberto Castiglione. Per la sezione "junior" e' stato

eletto Mario Aragona. Nella prima riunione il consiglio procederà ad eleggere nel proprio seno il presidente, il vicepresidente, il segretario ed il tesoriere. Il presidente uscente Giovanni Perri, che da diverse settimane aveva annunciato di non ricandidarsi, ha augurato buon lavoro ai consiglieri eletti, congratulandosi per il risultato ottenuto. «Consegno a loro -ha detto il presidente uscente degli agronomi e forestali- l'ideale testimone di questa “staffetta” destinata a durare nel tempo, che è l'impegno nel nostro ordine a difesa ed a tutela della professione per un futuro che possa essere il meglio per ognuno». Dunque, si

tratta di un pacifico cambio della guardia generazionale. Anche se, il calo dell’età del nuovo consiglio non implica necessariamente una minore esperienza, specie in una terra come la nostra, in cui l’agricoltura ha un certo appeal. Tutt’altro. «Gli eletti -ha concluso a tal proposito il presidente Perri- vantano esperienze diverse, da quella maturata all'interno degli organi direttivi dell'Ordine negli anni, a quella acquisita nell'esercizio della libera professione o sviluppata attraverso l'impegno in punti nevralgici e strategici della pubblica amministrazione». r.c.

COSENZA — Crisi nel settore tu-

ristico della nostra provincia e operatori del settore in ginocchio. Non consolano affatto i dati in possesso del consiglio direttivo della sezione turismo di Confindustria. «Si è verificato un calo di presenze rispetto all'anno 2008 quantizzabile, al momento, in un - 25%, con punte di oltre il 30% in alcune zone. A questo primo ed immediato dato negativo- si legge in una nota stampa- bisogna aggiungere che, seppure in pochi casi siano aumentate le presenze, il dato riguardante la produzione risulta essere inferiore a quello del 2008 perché, per poter rendere appetibile l'offerta, molte strutture sono state costrette a diminuire le tariffe rispetto allo scorso anno, fino al livello della mera copertura dei costi». Un calo di presenze, da addebitare alla crisi economica, ma soprattutto alla concorrenza spietata che sta bloccando i prodotti nazionali e in particolare l'offerta calabrese con conseguente e giustificata preoccupazione da parte degli operatori che vivono una situazione economica drammatica. «Gli imprenditori del settore - spiegano da Confindustria - sono molto preoccupati per la situazione di evidente al-

larme creata dalle ultime vicende legate all'alto tasso di radioattività rilevato in alcuni siti della nostra regione, in particolare sulla costa tirrenica cosentina, amplificata dalla vicenda delle navi affondate con carichi sospetti, al mare sporco, al malfunzionamento dei depuratori». La situazione non è più sostenibile quindi urge un intervento urgente per scongiurare «un tracollo definitivo ed irreversibile». C'è bisogno di rassicurare il turista sulle condizioni ambientali e contemporaneamente valorizzare e pubblicizzare le bellezze naturalistiche e paesaggistiche del comprensorio. «Occorre fare fronte comune - prosegue la nota di Confindustria- nei confronti degli organi di governo ai vari livelli, da quello nazionale in primis a quello regionale e provinciale». Le richieste in sintesi sono quattro: la costituzione di una task force operativa coordinata dalla presidenza del consiglio dei ministri in collaborazione con regione e provincia; l'estensione della legge sul consolidamento bancario anche al settore turistico; la bonifica delle zone che potrebbero essere radioattive e la messa in funzione dei depuratori. f.g.

Biblioteca civica, Salvatore Magarò: «Chiusura certa se si continua così» COSENZA — Salvatore Magaròprende posizione sulla vicenda della Biblioteca civica di Cosenza. «La Biblioteca civica -scrive Magarò in una nota- è un'istituzione culturale gloriosa, uno dei simboli della città dei Bruzi e del suo passato luminoso. Ebbene -prosegue la nota- attualmente se un giovane o uno studioso va a chiedere di consultare un libro, gli addetti prendono nota della richiesta e gli dicono di ripassare un giorno dopo. Ma come è possibile? Nell'epoca di internet, della velocità, della disponibilità immediata di tutto il sapere umano, bisogna attendere 24 ore per poter leggere un libro». «Io -incalza il consigliere regionale- non voglio buttare la

croce sul personale della biblioteca, che fa quello che può». Infatti «La responsabilità è degli enti che governano e sovraintendono alla biblioteca civica, che la lasciano in queste condizioni. Coi locali in stato di manutenzione precaria, e lunghi tempi di restauro; con la messa in rete del patrimonio librario mai del tutto compiuta; con la mancata nomina, da anni, del nuovo direttore. È chiaro che demotivando il personale, e mancando ogni guida e ogni progettualità, non si può chiedere ai dipendenti di fare i miracoli». «Di questo passo -conclude Magarò- i già scarsi utenti della biblioteca tenderanno verso lo zero; e poi ci metteremo una bella pietra sopra».


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 27

COSENZA RENDE —L'Mdc prosegue l'opera di monitoraggio del territorio dell'area urbana cosentina, facendosi portavoce delle segnalazioni dei cittadini. Tutta la vicenda delle navi dei veleni ed il materiale tossico rinvenuto a Crotone ha portato all'attenzione dell'opinione pubblica la questione dell'inquinamento ambientale. Si sta sviluppando una forte preoccupazione che induce la gente a segnalare le anomalie riscontrate sul territorio. Gli enti locali vengono sollecitati a prestare grande attenzione ai segnali di pericolo procedendo a reprimere gli abusi. Ancora oggi, si interviene quasi sempre per porre rimedio ai danni prodotti da un uso sconsiderato del territorio e per i danni inferti all'ambiente. Di prevenzione se ne fa davvero poca, la segnalazione che riceviamo rappresenta, almeno a livello visivo, un paesaggio preoccupante. Ogni giorno nei pressi di Ponte Crati, sulla strada

Mdcdenuncia una situazione di sospetto inquinamento ambientale sulla strada per Rose

PRAIA — Sono cento i casi di tu-

Sono cento i casi di tumore accertati tra gli ex dipendenti dell’azienda di Praia. Quaranta i decessi accertati in via ufficiale dalla procura

more registrati tra gli operai dell'industria tessile Marlane di Praia a Mare (Cosenza) sui quali la Procura della Repubblica di Cosenza sta svolgendo indagini. A riferirlo è stato il procuratore, Bruno Giordano. I casi di tumore accertati, provocati, secondo quanto è emerso dagli accertamenti peritali, dall'utilizzo nella produzione di coloranti, si sono verificati in tutto l'arco di tempo in cui la Marlane è rimasta attiva, e cioé dalla fine degli anni '70 al 2004. Dei cento operai colpiti da patologie tumorali, 40 sono morti. L'ultimo decesso risale al 2007. I dipendenti deceduti sono sia calabresi che lucani. Altri sessanta operai che hanno lavorato nella fabbrica sono attualmente malati di cancro e presenterebbero tumori alla vescica, ai polmoni, all'utero e al seno che, secondo le ipotesi della Procura di Paola, andrebbero fatti risalire così come i decessi - all'uso di alcune sostanze per la produzione, in particolare coloranti azoici che contengono ammine aromatiche, presunte responsabili delle patologie tumorali. Inoltre, il lavoro d'indagine ha evidenziato come la causa di alcune ulteriori morti di operai della Marlane possa essere fatta risalire all'uso di amianto, presente sui freni dei telai utilizzati nella fabbrica. La Marlane è stata fondata dal conte Stefano Rivetti di Val Cervo, erede di Oreste Rivetti, negli anni cinquanta a Biella. In seguito ha trasferito la propria attività a Praia a Mare per usufruire degli incentivi della Cassa per il Mezzogiorno. Nonostante la notevole entità dei contributi ricevuti è stata costantemente in uno stato di crisi. Nell'azienda, dove si producevano tessuti in gran parte destinate a forniture militari, hanno lavorato nel corso degli anni più di

Rende, zona industriale: quei fumi da dove vengono?

che conduce a Rose, appare una minacciosa nube nera che in determinate condizioni meteo staziona per ore sull'intera zona. La stessa viene sprigionata da una ciminiera peraltro molto bassa. La popolazione residente e gli utenti della strada in oggetto preoccupati del fatto aspettano di essere tranquillizzati dall'Asp a cui spetta il controllo delle emissioni insieme all'Arpacal. Inutile rimarcare che nella stessa zona si respirano i cattivi odori dell'ex legno chimica, anche a questo riguardo mai nessuno ha emesso comunicati volti a tranquillizzare la popolazione sempre più preoccupata dal pressapochismo dei controlli. Mdc chiede agli enti preposti una risposta immediata con la pubblicazione dei risultati delle analisi ambientali. La salute pubblica è un bene da tutelare a prescindere da interessi particolari e di parte. r.c.

Un’immagine di Ponte Crati

Marlane, ancora ignoti i responsabili Gli operai sono stati costretti per anni a lavorare sotto la nube tossica prodotta dai materiali di lavorazione L’Unical incontra il Burundi È Un sessantenne si allontana stato firmato ieri mattina il da casa e si trova “sfrattato” protocollo di cooperazione da una coppia di giovani

La Marlane di Praia

mille operai. I problemi maggiori per la salute degli operai sono stati causati dai fumi saturi di sostanze chimiche di coloritura, provenienti dalla tintoria che si espandevano in tutto lo stabilimento formando una nube permanente e densa sugli operai. L'inchiesta è durata oltre dieci anni e sintetizza in un unico fascicolo, per decisione del Procuratore Capo, Bruno Giordano, tre procedimenti: il primo del '99, il secon-

do del 2006 e il terzo nel 2007. A breve la Procura depositerà l'avviso di conclusione delle indagini preliminari. Le difficoltà maggiori per i magistrati di Paola, nella fase conclusiva dell'attività istruttoria, hanno riguardato l'individuazione delle parti offese alle quali dovrà essere notificato il decreto di fissazione dell'udienza preliminare. Oreste Parise

RENDE — Il rettore Giovanni Latorre e il ministro del Burundi Saidi Kibeya hanno firmato, ieri mattina, un protocollo di cooperazione che legherà l'ateneo di Arcavacata e il paese africano per il triennio 2009-2012. Il protocollo prevede un'azione finalizzata a favorire la cooperazione tra l'Unical e il governo del Burundi nel campo della ricerca e dell'alta formazione. «Siamo molto lieti di ospitarla - ha detto prendendo la parola e dando il benvenuto all'ospite il rettore Latorre - la nostra università sta investendo molto nel campo dell'internazionalizzazione e da tempo ha avviato rapporti con il Burundi». Il ministro Kibeya da parte sua ha ringraziato il rettore e l'università della Calabria per l'accoglienza ricevuta: «Il protocollo che da qui a breve firmeremo rappresenta allo stesso tempo il simbolo e la prospettiva di un miglioramento e di un cambiamento della nostra nazione verso obiettivi di qualità».

COSENZA — Mai poteva immagi-

nare che dopo una breve assenza da casa, un alloggio di edilizia popolare, al suo ritorno avrebbe trovato mobili e oggetti personali nell'androne del condominio. Invece, è stato proprio così. Al centro della vicenda un sessantenne, vedovo, pensionato e una coppia di venticinquenni. L'uomo, si era allontanato per qualche giorno dalla propria abitazione, ma ha trovato mobili e altri suoi oggetti nell'androne del condominio. Vano ogni tentativo di entrare in casa. All'uomo non è rimasta altra scelta se non quella di rivolgersi ai carabinieri per denunciare l'accaduto. Gli inquirenti hanno così avviato le indagini: la giovane coppia in cerca di alloggio non ha pensato un attimo a forzare la porta di accesso all'appartamento riuscendo con estrema facilità a prenderne possesso. I due abusivi, identificati dai militari, sono stati denunciati in concorso per violenza privata, violazione di domicilio e danneggiamento.

Molestava la ex, bracciante arrestato per stalking I carabinieri di Mirto Crosia hanno arrestato per stalking L.C., 44 anni, bracciante agricolo residente nella zona è già noto alle forze dell'ordine. I militari hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Rossano. Secondo l'accusa l'uomo, già sottoposto al divieto di avvicinamento alla ex fidanzata, in violazione delle prescrizioni ha ripetuto condotte moleste in danno della donna sino all'arresto di oggi.


28 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA CORIGLIANO E’ l’appello lanciato dal presidente di confcommercio, Klaus Algieri, nel corso di un convegno alla “Fiera Ionica”

Imprenditori uniti per lo sviluppo Un primo passo ha registrato l’approvazione e l’attuazione del piano di commercio territoriale CORIGLIANO – La Confcommercio della provincia di Cosenza ha tenuto un convegno con le imprese della zona Jonica presso la sala conferenze della Fiera Jonica di Corigliano Fiere. Il titolo del convegno è stato: “Commercio Turismo e Servizi. Quali opportunità”. Lo scopo, verificata l’importanza del Terziario (rappresenta oltre il 48,50% dell’intero universo delle imprese), è stato quello di informare le aziende di tutte le novità, in fatto di credito e di incentivi, che governo e regione hanno messo a disposizione del mondo imprenditoriale per superare la difficile crisi congiunturale. L’assemblea ha visto una grande partecipazione di imprenditori. Hanno partecipato oltre al presidente di Terziario Donna anche l’assessore al turismo ed il vicesindaco del comune di Corigliano Calabro, dichiarandosi questi ultimi disposti a collaborare con una grande organizzazione come la Confcommercio per il bene dell’economia cittadina. Il presidente di Confcommercio Klaus Algieri, che oltre a presiedere il convegno ne ha tratto le conclusioni, ha evidenziato più volte come una stretta collaborazione tra organizzazioni imprenditoriali rappresentative possa veramente far decollare l’economia cittadina. Proprio per questo ha sottolineato l’esigen-

IN BREVE SPEZZANO - Acquista on line. Ma era una truffa Acquista un palmare sul sito di aste on line E-bay, provvede all'accredito di 450 euro ma l'oggetto non arriva mai a casa e il venditore fa perdere le proprie tracce. La vittima dell'ennesima truffa denuncia l'accaduto ai Carabinieri della locale Stazione che rintracciano la controparte, un disoccupato 25enne della provincia di Reggio Calabria, e lo denunciano. La vittima, un commerciante 38enne di Spezzano Albanese, ha così avuto giustizia per l'ennesimo raggiro sul web. PIETRAPAOLA - Coppia arrestata con 360 chili di botti Poco dopo la mezzanotte del primo ottobre scorso, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rossano hanno tratto in arresto per illecita detenzione e trasporto di materiale esplodente una coppia di giovani incensurati provenienti dal Pollino. Si tratta di D.M.G., 29 anni, operaio residente a Saracena, e di M.S. 26 anni, disoccupata, residente a Castrovillari. La coppietta, a bordo dell'autovettura della donna, ha tentato di eludere il controllo da parte dei militari lungo la Statale 106. Poco dopo sono stati bloccati: a bordo della vettura erano stipati circa 360 chili di artifizi pirotecnici di IV e V categoria trasportati senza licenza e senza adeguate misure di sicurezza. I "botti", contenuti in ben 16 scatoloni, contenevano complessivamente oltre 38 chili di polvere pirica. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, su disposizione della magistratura sono stati rimessi in libertà in attesa di giudizio.

Corigliano

za immediata di una verifica su tutti i problemi del commercio che sono presenti a Corigliano Calabro e la necessità di dettare delle regole certe per tutti, portando come esempio la predisposizione, l’approvazione e l’attuazione del piano del commercio. Inoltre, il presidente Algieri ha affermato di aver preso contatti con il sindaco della città per affrontare insieme l’emergenza causata dalle forti

piogge della fine di settembre, tant’è che nello stesso pomeriggio si è incontrato con oltre 30 imprenditori colpiti dal maltempo che attendono risposte certe ai loro problemi . “L’incontro con l’amministrazione comunale diviene ancora più importante” – ha detto il presidente Algieri – “visto anche l’imminente incontro con il Prefetto, di fronte al quale sarebbe utile avere una voce univoca”.

IONIO Le sollecitazioni alla creazione dell’ente arrivano dell’assessore provinciale Leonardo Trento

Unione dei comuni, serve una spinta

CORIGLIANO - Concorso ippico della sibaritide, un grande successo di pubblico e di critica Grande successo ha riscosso l’edizione 2009 della manifestazione denominata “Concorso Ippico della Sibaritide”, tenutasi nei giorni scorsi presso il Circolo Ippico della Sibaritide in contrada Salicette a Marina di Sibari. Nonostante le avverse condizioni climatiche, numerosa è stata la partecipazione di quanti, cittadini e non, sono appassionati alla disciplina dell’ippica o, comunque, intendono accostarsi ad essa. La manifestazione ha visto 66 binomi sfidarsi in diverse categorie. Nell’ambito della stessa si sono distinti: la bella e brava Rossella Veltri, che è stata premiata come miglior Amazzone; Luigi Giuntarelli, miglior Junior; Emiliano Benincasa, miglior Cavaliere. Hanno inoltre preso parte all’iniziativa i fratelli Capogreco di Catanzaro, Giuseppe Passoforte ed i suoi allievi pugliesi. Tra i più piccoli si sono distinti Matteo Benincasa e Raffaele Signoretti.

IONIO – Mobilità inter-territoriale, disegni urbanistici complessivi, politiche integrate del turismo marino e montano, elevamento della qualità reale dei servizi al cittadino, omogeneizzazione della stessa offerta istituzionale di servizi all’utenza, comunicazione integrata e, soprattutto, risparmio delle risorse pubbliche per una efficienza maggiore. Sono, questi, alcuni degli obiettivi che ci si prefigge di raggiungere, nel medio e lungo termine, con la messa a regime del progetto, oggi in costruzione, dell’Unione dei Comuni del Basso Ionio cosentino. Fortemente promosso e portato

avanti dall’Assessore Provinciale all’Urbanistica e Territorio, Leonardo Trento, il progetto di Unione dei Comuni vede già attivamente coinvolti, in fase di concertazione e confronto su strategie contenuti e metodi, i sindaci di Mandatoriccio – Angelo Donnici, Cariati – Filippo Sero, Terravecchia – Mauro Santoro, Pietrapaola – Giandomenico Ventura, Scala Coeli – Mario Salvato, Calopezzati – Gennaro Bianco e Campana – Pasquale Manfredi, riunitisi alcune sere fa, alla presenza dello stesso Assessore Trento, presso il comune di Mandatoriccio. L’obiettivo, condiviso e ribadito dallo stesso Trento è

CORIGLIANO – Il giornalista Fabio

CORIGLIANO Il giornalista Fabio Pistoia è il responsabile del presidio dell’associazione ambientalista

Pistoia è responsabile del presidio ItaliaNostra di Corigliano. E’ stato costituito ufficialmente nella Città di Corigliano Calabro il presidio di ItaliaNostra, la prestigiosa Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della Nazione. La nascita del sodalizio nel territorio comunale è stata autorizzata dai vertici nazionali e regionali dello stesso. Responsabile del Presidio di Corigliano Calabro è stato nominato il giornalista Fabio Pistoia, per la sua attività di promozione culturale svolta sul territorio e per la sua spiccata sensibilità verso il patrimonio artistico, culturale, naturale e religioso. Il motivo della presenza di un Presidio di Italia Nostra a Corigliano Calabro, che è stata già sede, negli anni addietro, di una sezione sarà quello di portare avanti, in ambito cittadino e comprensoriale, la “missione” del-

quello di accelerare l’iter e la fasi propedeutiche alla formulazione di bozza definitiva di Statuto, in modo da poter proficuamente investire tempo, energie e risorse per far camminare, presto, questo nuovo ed utile soggetto inter-istituzionale, più forte e con maggiori opportunità di successo, tanto nella progettazione integrata su larga scala avendo di mira soprattutto l’intercettazione di fonti di finanziamento esterne, quanto soprattutto nell’ottenimento di risultati concreti e condivisi da tutto il territorio di riferimento. Insomma una iniziativa che certamente porterà benefici al territorio.

CAMPANA - Pascolo abusivo, un arresto Ieri pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Campana hanno tratto in arresto, su provvedimento della magistratura inquirente di Rossano, per il preteso reato di invasione di terreni e pascolo abusivo, A.D., di 41 anni, residente a Mandatoriccio, allevatore già noto alle Forze dell'Ordine. L'uomo, secondo le accuse, avrebbe perpetrato reiterati pascoli abusivi in danno di proprietari agricoli nel comune di Campana.

IONIO - Maltempo, conta dei danni appena iniziata Sono ormai passati diversi giorni dalle copiose precipitazioni che hanno messo in ginocchio tutta la città ma conta dei danni è appena all’inizio. Deterioramenti e crepe in molte abitazioni, scantinati allagati, fango e terriccio su molti marciapiedi ed in molti magazzini, inconvenienti numerosissimi anche alle tante auto travolte dal fango o dall’acqua alta. Un odissea vera e propria. Tra l’altro ampiamente annunciata e prevedibile. Nella zona industriale molte aziende continuano ad avere ingenti problemi riguardanti la comunicazione e l’elettricità. Interi capannoni al buio, linea telefonica saltata, si è insomma tagliati fuori dal commercio a tutti gli effetti. I ripristini delle varie linee, sia elettriche che telefoniche sono complessi, visti i danni procurati dal maltempo, ed i disagi cominciano ad essere piuttosto considerevoli.

Nuovo assetto dirigenziale per Italia Nostra l’Associazione: proteggere i beni culturali e ambientali. Ciò che si intende perseguire è, pertanto, la diffusione della “filosofia” che anima l’Associazione in ambito nazionale e, anzi, ne sta alla base, l’Ambiente ed i Beni Culturali da difendere e valorizzare. Nello specifico, in campo prettamente locale, si intende operare per sensibilizzare quanti più cittadini, con un particolare occhio di riguardo alle nuove generazioni, nei confronti del patrimonio storico, artistico e naturale presente sul territorio, svolgendo una quotidiana azione di vigilanza e di pubblica denuncia in caso di situazioni che mirano a mettere a repentaglio l’integrità del suddetto patrimonio. Inoltre, si

intende portare avanti la promozione di progetti di educazione e formazione nelle scuole di ogni ordine e grado e tra le realtà operanti nel settore sociale nonché l’avvio di attività di comunicazione, in particolare tra i più giovani e soprattutto in materia ambientale ed artistico-culturale. Il compito di Italia Nostra non si esaurisce nel salvare dall’abbandono e dal degrado monumenti antichi, bellezze naturali o opere dell’ingegno. Italia Nostra persegue un nuovo modello di sviluppo, fondato sulla valorizzazione dell’inestimabile patrimonio culturale e naturale italiano, capace di fornire risposte in termini di qualità del vivere e di occupazione. Da oltre quattro de-

cenni le attività di volontariato culturale organizzate da Italia Nostra hanno contribuito a diffondere nel Paese la “cultura della conservazione” del paesaggio urbano e rurale, dei monumenti, del carattere ambientale delle città. I “beni culturali”, l’evoluzione naturale e storica, i centri storici, la pianificazione urbanistica e territoriale, i parchi nazionali, l’ambiente, la questione energetica, il modello di sviluppo del Paese, la viabilità e i trasporti, l’agricoltura, il mare, le coste, le isole, i musei, le biblioteche, gli archivi storici, questi sono alcuni dei capitoli più importanti dell’attività capillare di Italia Nostra, spesso sostenuta da una ricerca approfondita e documenta-

ta da una vasta pubblicistica che oggi costituisce patrimonio unico e insostituibile a disposizione del Paese. ItaliaNostra, insieme alle altre associazioni culturali e di protezione ambientale, ha promosso anche un’intensa attività di suggerimento legislativo, come stimolo per la redazione di nuove norme sul patrimonio storico e ambientale italiano. Per questa via sono giunti a maturazione gli alleggerimenti fiscali per la manutenzione e le donazioni allo Stato di raccolte, opere d’arte, archivi e l’acquisizione pubblica di numerosi edifici storico-artistici. L’associazione intende impegnarsi, con i soci, in attività di servizio, non solo stimolando la “memoria” e la tutela, ma promuovendo, anche attraverso i nuovi strumenti della comunicazione, la conoscenza e la fruizione dei beni culturali. Emilia Manco


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 29

COSENZA PROVINCIA CASSANO – Buone nuove giungo-

no dal Palazzo di Città per quanto riguarda la messa a nuovo delle strade del paese. A tal proposito abbiamo incontrato l'assessore delegato al ramo. “A breve sarà completata la bitumazione di tutti i tratti di strada dell’intero territorio comunale”. E' quanto ha, appunto, reso noto l’Assessore delegato ai Lavori Pubblici del Comune di Cassano, Mimmo Lione. Nei giorni scorsi, infatti, ha riferito l’assessore Lione, l’Ufficio Tecnico Comunale a seguito dell’espletamento della relativa gara d’appalto, ha proceduto all’affidamento dei lavori che sono in corso di esecuzione. L’intervento impegnerà risorse finanziarie pari a 140.000,00 euro. Si tratta di un’azione di manutenzione straordinaria, consistente nella messa in opera del tappetino bituminoso, previa scarifica, su quelle arterie viarie con buche pe-

CASSANO Lo ha reso noto l’assessore ai lavori pubblici, Mimmo Lione, nel corso di un incontro con la stampa

Presto completata la bitumazione delle strade I lavori sono corso di esecuzione. L’intervento impegnerà risorse finanziarie comunali pari a 140 mila euro

ricolose per gli utenti della strada. Contestualmente, si procederà anche all’innalzamento dei pozzetti esistenti e, dove necessario, alla messa in opera di misto granulometrico stabilizzato. Assicuro, – ha poi aggiunto L’Assessore ai Lavori Pubblici, Mimmo Lione, nell’occasione, ha dato assicurazione che tutti i problemi e le istanze che perverranno all’attenzione dell’amministrazione comunale da parte dai cittadini, saranno costantemente monitorate, al fine di programmare gli interventi e garantire, quindi, maggiore vivibilità e servizi ottimali alla collettività. Naturalmente, ha concluso l’assessore Lione, il nostro impegno proseguirà anche con altri interventi infrastrutturali sul territorio, già in itinere o in fase di programmazione. Caterina La Banca

ROSSANO Malaburocrazia: nove anni di denunce e pericoli, ma nessun intervento è stato effettuato. Aziende agricole in forte difficoltà

Crollato l’argine del torrente Colognati Le piogge incessanti di questi giorni hanno peggiorato uno stato di per sè già molto critico ROSSANO – A distanza di 9 anni

dall’alluvione di quel funesto Settembre del 2000, e che mise in ginocchio gran parte della Calabria ionica, e dopo 8 anni di solleciti e denunce di pericolo crollo, trasmessi in tutte le forme ed a tutte le istituzioni ed autorità locali provinciali e regionali direttamente o indirettamente competenti, nei giorni scorsi, la piena del Torrente Colognati (Rossano) causata dalle straordinarie piogge, ha –diciamo così- realizzato la fin troppo facile profezia. Quell’argine è crollato. Ha vinto la burocrazia. Che, almeno, il Comune di Rossano censisca adesso l’accaduto tra i danni subiti in vista della richiesta di calamità naturale. Assieme all’argine, già danneggiato dalla violenta alluvione del 2000 e progressivamente logorato dalle acque per l’assenza (in 9 anni!) di ogni e qualsivoglia intervento manutentivo pubblico, è venuta giù, ovviamente, anche parte della proprietà agricola limitante. Quello che, tuttavia, potrebbe sembrare soltanto –si fa per dire- uno dei tanti danni e disagi dell’ultima ondata di straordinario maltempo riversatasi su un territorio deturpato e violentato da decenni, contiene al contrario tutti gli ingredienti tipici del classico caso di mala amministrazione pubblica o, se si preferisce, di mala burocrazia. – Non c’è altro modo, normale, per descrivere infatti un carteggio formale, a

CASTROVILLARI - Le numerose donne costrette a vendere il proprio corpo sulla SS106 rappresentano la nostra vergogna. Centinaia e centinaia di donne e ragazze, extra-comunitarie, vengono costrette ogni giorno a prostituirsi a bordo strada, nei fossi di scolo, semi-nascoste sotto i ponti, sui cavalcavia di questa mulattiera, quasi sempre davanti agli occhi ed alla bocca chiusa di tanti, di troppi. E’ il nuovo accorato appello a reagire ed a far sentire la propria voce su questa autentica vergogna regionale, lanciato nei giorni scorsi da Genevieve Makaping, presso il Protoconvento Francescano di Castrovillari, ricevendo il Premio Speciale “Donna dell’Anno 2009” per la scrittura, nella 3° Edizione del Premio Calabria – Valle del Raganello. L’evento è inserito nell’ambito dell’8° Settembre Cultu-

L’argine del fiume crollato

tratti bizantino, sulle sorti e sul recupero di quell’argine di torrente che si protrae, ininterrotto, dal 19 Giugno del 2001, data della prima denuncia circostanziata sul pericolo di crollo. Il paradosso dell’intera vicenda, una classica italianata in salsa calabrese, della quale non avrebbe difficoltà ad occuparsi il bravo giornalista d’inchiesta Riccardo Iacona, è però ancora un altro. Infatti, ad ogni denuncia, telegramma o dif-

fida ad adempiere, trasmessa dalla preoccupata proprietaria dell’azienda agricola limitante con quell’argine, le diverse istituzioni di volta in volta coinvolte non soltanto hanno risposto, ma hanno anche confermato sia la pericolosità della situazione descritta, sia l’urgenza di un intervento (anche se non si è mai capito bene chi avrebbe dovuto farlo in concreto), sia addirittura l’entità dell’investimento richiesto. Esattamente

dal 2001 ad oggi, i titolari di quell’azienda agricola si sono visti recapitare riscontri, conferme, valutazioni economiche, rimpalli di responsabilità e solleciti ad intervenire dagli uni fatti agli altri e che hanno indistintamente coinvolto, negli anni ed a vario titolo, la Regione Calabria, la Provincia di Cosenza, il Genio Civile, la Protezione Civile, il Prefetto di Cosenza, il Sindaco di Rossano e la Procura della Repubblica di Rossano. Praticamente tutti. Tranne, ovviamente, il Vescovo! Eppure, nessun intervento è stato mai posto in essere. Nessuno ha ritenuto di dover porre rimedio, per come pure veniva indicato nelle stesse risposte alle ripetute, reiterate e sempre più preoccupate sollecitazioni del privato. Le ultime piogge hanno avuto la meglio. Quel muro è crollato. Adesso il rischio crollo si espanderà forse a tutto l’argine. Una cosa è certa, al danno annunciato per 9 lunghi anni ora si aggiungono i danni e i disagi effettivi subiti, la settimana scorsa, dal privato in particolare e da tutta la comunità, in generale. Perché quel muro dovrà essere ricostruito. Perché risorse economiche sicuramente più ingenti saranno investite. E perché, come in una società di diritto sarebbe normale auspicarsi, agli eventuali responsabili di simili ed incomprensibili inerzie pubbliche, a danno di tutti, dovrebbe sempre essere portato il conto finale.

CORIGLIANO E’ l’appello lanciato nel corso della consegna dei premi “Donna dell’anno 2009”

Donne sulla strada, “la nostra vergogna” rale Francavillese – La Cultura al femminile (6-27 Settembre), promosso dall’Associazione “Il Musagete” di Francavilla Marittima e da Aljon Editrice, patrocinato dalle Amministrazioni Comunali di Castrovillari, Cerchiara di Calabria e Villapiana, in collaborazione con la Galleria d’Arte Editrice “Il Coscile” di Castrovillari, Tele A1 di Corigliano Calabro, “Il Fiacre N.9” – Quadrimestrale di Letteratura Italiana e l’Associazione di Volontariato “Progetto Donna” di Firmo. Alla giornalista e antropologa Genevieve Makaping –ha sottolineato Mariagrazia Scarnecchia, coordinatrice dell’evento assieme a Bonifacio Vicenzi, Presi-

Castrovillari

IN BREVE COR IG LIANO - Impresa e territoro, oggi il convegno “Impresa e Territorio”. È questo il tema di un importante Convegno ideato ed organizzato dal Comune di Corigliano Calabro nell’ambito della manifestazione “Fiera Jonica 2009”. L’appuntamento si terrà, infatti, oggi, sabato 3 Ottobre, alle ore 17:30, presso la Sala Convegni “Corigliano Fiere” – Zona Industriale di Schiavonea. I lavori saranno introdotti e moderati dal Giornalista Fabio Pistoia. Interverranno: il Sindaco della Città di Corigliano Calabro, Pasqualina Straface; l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Corigliano Calabro, Giovanni Coppola; l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Corigliano Calabro, Giuseppe Curia; il Presidente di Confindustria Cosenza, Renato Pastore; il Presidente Regionale di Confagricoltura Calabria, Nicola Cilento. Le conclusioni saranno tracciate dall’On. Giovanni Dima. Il Convegno sul tema “Impresa e Territorio” è stato fortemente voluto dall’Amministrazione molto sensibile alle problematiche ed alle dinamiche di sviluppo afferenti il mondo dell’impresa, settore di vitale importanza per la Città e per l’intero territorio della Sibaritide.

dente de “Il Musagete”- viene assegnato, con grande convinzione, il premio quale donna africana e calabrese impegnata a favore di una cultura che sappia riconoscere i valori della diversità. Tra gli ospiti dell’importante manifestazione socio- culturale e letteraria anche il Sindaco di Castrovillari Prof. Franco Blaiotta che ha consegnato la speciale targa premio alla Direttrice di Metrosat TV e l’Assessore Provinciale alla Cultura Maria Francesca Corigliano che, in conclusione, ha consegnato il premio donna dell’anno a Tina Uva Grisolia, vincitrice dell’Edizione 2009, alla quale hanno concorso (nomination) anche Anna Bilotto, Maria Credidio, Angela Lo Passo e Cristiana Smurra. Una iniziativa che ha posto numerosi interrogativi ma ha dato anche tante certezze sulla vita che sono costrette a fare tante donne immigrate.


30 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA S. NICOLA A. E’ finita fuori strada finendo contro la roccia. Ferito il conducente

Macchina sbanda per il maltempo SAN NICOLA ARCELLA - Incidente stradale lungo la Ss 18 in località Vannefora. Il maltempo, forse una pozzanghera, i pneumatici perdono aderenza sull’asfalto, l’auto sbanda e invade la corsia di marcia opposta. Da quella direzione per fortuna non arriva altra vettura ma l’Alfa Romeo si schianta contro la parte rocciosa. L’impatto è inevitabile ed il conducente viene subito soccorso dai passanti che chiamano subito il 118. L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio intorno le ore 16.15 sulla statale 18 in località Vannefora in agro del Comune di San Nicola Arcella

all’altezza del ponte in direzione Sud. Sembrerebbe che la pioggia, insieme forse all’imprudenza, sia stata all’origine, del fenomeno dell’aquaplaning, il galleggiamento sulla strada di un veicolo in movimento. Di certo è che l’Alfa Romeo grigia, che viaggiava verso Scalea, ha invaso la corsia opposta impattando con violenza contro la parete rocciosa. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, intervenuti per i soccorsi, ed il carroattrezzi per rimuovere la vettura dalla carreggiata. emi.man.

IN BREVE PRAIA A MARE - Trovato morto anziano scomparso Le motovedette della capitaneria di Porto di Maratea hanno recuperato ieri pomeriggio il cadavere di un 85enne Angelo Salemme, residente a Praia a Mare. Il corpo è stato avvistato a 250 metri dall'Isola di Dino. L'uomo era scomparso nel pomeriggio di giovedì scorso dopo la denuncia presentata dai familiari dell’uomo, preoccupati per l’assenza prolungata dell’anziano. Alcune testimonianze, ancora tutte da verificare, riferiscono di averlo visto per l'ultima volta alle ore 17. Le ricerche erano partite nelle prime ore di ieri notte e si sono concentrate per tutta la mattinata lungo il litorale lucano, tenendo conto che il furgone dell'uomo fosse stato ritrovato sulla spiaggia di Castrocucco di Maratea. Le indagini sono state coordinate dal comando dei carabinieri di Maratea, con l’ausilio del comando di Lagonegro, della Capitaneria di Porto di Maratea e del Gruppo lucano di Maratea della Protezione civile. Restano tutt'ora ignote le cause e le dinamiche del tragico avvenimento. Gli inquirenti non escludono che possa trattarsi di suicido. Sembrerebbe che la depressione dell’anziano sarebbe dovuta alla perdita della cara moglie avvenuta da circa diciotto mesi e anche da diversi problemi di salute che lo affliggevano da diverso tempo.

La macchina incidentata

Martino Ciano

PRAIA A MARE Occhi puntati sulla fabbrica che secondo la Procura di Paola, avrebbe seminato morte e dolore nel territorio

Marlane, riflettori sulle morti bianche Il Forum ambientalista parla di “disastro ambientale”. «I dirigenti devono essere incriminati per tale reato» PRAIA A MARE - La Procura di

Paola respinse nel 2005 la richiesta di archiviazione fatta dalla Marlane e oggi si torna a parlare di morti bianche nell’azienda praiese. Non Porto Marghera, quindi, ma Praia a Mare, importante polo tessile calabrese negli anni ’70, che, dopo la soppressione del settore tessitura, aveva mantenuto in vita ancora un po’ quello della filatura, che impiegava circa 130 lavoratori. Quegli stessi successivamente messi in mobilità e in cassa integrazione. Una lunga vertenza, seguita alla decisione di delocalizzare l’azienda nei paesi dell’Est europeo, mettendo così in discussione non solo posti di lavoro qualificati ma contemporaneamente lavorazioni e prodotti di qualità che hanno fatto la fortuna nel mondo del made in Italy. Oggi sulla triste vicenda delle morti bianche alla Marlane si alzano nuovamente i riflettori. Interviene tra gli altri anche il Forum Ambientalista Nazionale, che parla di “disastro ambientale”: “I dirigenti devono essere incriminati anche per disastro ambientale. – scrive in una nota Ciro Pesacane - Apprezziamo il lavoro della Procura che ora deve rinviare a giudizio i dirigenti responsabili di questa vergogna continua”. Pesacane dice di sentirsi vicino ai parenti degli operai morti: “Esalazioni tossiche, amianto, rifiuti e sostanza nocive, l'impresa sembra facesse la-

BELVEDERE - “Virus A H1N1”,

conoscere e prevenire i possibili rischi connessi alla diffusione della nuova influenza. È l’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale di Belvedere Marittimo che sarà avviata a breve su tutto il territorio di competenza. L’amministrazione fa sapere che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha allertato tutti i governi sulle possibili reazioni che il virus A (H1N1) ha sull’uomo e al suo potenziale pandemico, alzando rapidamente il livello di attenzione per la preparazione e la risposta a una pandemia influenzale. Lo scorso 11 giugno l'OMS ha ufficialmente dichiarato lo stato di pandemia da nuovo virus influenzale con passaggio alla Fase 6 dei livelli di allerta pandemico, individuati dal Piano di preparazione e risposta alle pandemie influenzali. Lo stato di pandemia indica l'au-

IN BREVE S. MARIA DEL CEDRO - Droga, segnalato un giovane Segnalato al prefetto un giovane e sequestrato un grammo di eroina. Nel corso di un servizio lungo la Strada statale 585 Fondovalle del Noce è stata sottoposta a controllo un’autovettura Mini One il cui occupante, dall’atteggiamento strano ha insospettito i militari per il suo stato di irrequietezza. Dal controllo della persona e dell’ispezione veicolare è emerso che B.R. 21enne residente a Santa Maria del Cedro era in possesso di un grammo di eroina. Per tale motivo il giovane è stato segnalato al Prefetto di Cosenza, in quanto assuntore di modica quantità di sostanza stupefacente mentre la sostanza è stata sottoposta a sequestro.

Gli interni della Marlane di Praia a Mare

Sul lungomare è ancora possibile trovare rifiuti tossici. La procura indaghi sino in fondo.

vorare i suoi operai senza alcun rispetto delle norme sulla sicurezza. La settimana prossima aggiunge - la mia associazione organizzerà un dibattito pubblico con tutta la cittadinanza della zona, anch'essa colpita dall'impianto Marlane. Infatti, sul lungomare è ancora oggi possibile trovare rifiuti tossici, pericolosi per la salute di tutti. La Procura indaghi fino in fondo su questo disastro umano e ambientale”. Tania Paolino

VERBICARO - Fiamme su un autobus di linea Fiamme su un autobus di linea che era in marcia sulla tratta Belvedere- Verbicaro. Intorno alle ore 14 di ieri pomeriggio, su un autobus di linea l’autista, mentre era in marcia, si è reso conto delle fiamme che si stavano sprigionando dal mezzo a causa probabilmente di un corto circuito e che stavano lambendo il mezzo e,prontamente ha fermato l'autobus e ha pensato di mettere in sicurezza gli studenti che occupavano il pullman che stavano facendo ritorno a casa dopo la scuola. Fortunatamente solo tanta paura. Sul posto sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Scalea per spegnere le fiamme. Emilia Manco

PAOLA - Tumore al seno, conoscerlo per sconfiggerlo “Il tumore al seno: conoscerlo per sconfiggerlo”. Se ne discuterà mercoledì 7 Ottobre, ore 17, presso il Complesso Polifunzionale Sant’Agostino di Paola. Nel corso dell’incontro, promosso all’interno della campagna nazionale “Fermare il Tumore”, si affronteranno i temi dell’importanza di un corretto approccio alla malattia e del confronto con gli specialisti. Si discuterà, inoltre, del ruolo centrale dell’informazione e della prevenzione nella lotta al tumore. A tutte le partecipanti verranno distribuiti un opuscolo informativo ed un DVD realizzato con le interveste di alcuni dei relatori inviatati a conferire sugli argomenti.

BELVEDERE L’amministrazione ha organizzato una serie d’incontri sulla pandemia da febbre suina

A H1N1, parte la campagna d’informazione mentata e prolungata trasmissione del virus nella popolazione in numerosi Paesi del mondo. L'Oms ha sottolineato il carattere "moderato" di questa pandemia. Il livello di allerta, come viene specificato dal Ministero della salute, "non è dovuto alla gravità clinica dei sintomi, ma alla grande diffusione geografica del virus". “Ecco perché – ha tenuto a sottolineare il primo cittadino, Enrico Granata – è ferma la volontà di quest’amministrazione avviare tutte le possibili azioni affinché la popolazione si adeguatamente informata. Stiamo lavorando in perfetta sinergia con il dipartimento di prevenzione dell’Azien-

Belvedere Marittimo, la sede municipale

da Sanitaria provinciale. Inizieremo con una serie di incontri nelle scuole, per poi interessare sull’argomento l’intera popolazione. E’ proprio dalle scuole che bisogna iniziare, coinvolgendo nell’iniziativa alunni, docenti e non docenti. Conoscere è la prima fase della prevenzione. Certamente – ha proseguito in ultimo Granata - l'arma migliore di prevenzione è rappresentata dalla vaccinazione di quella fascia della popolazione a rischio”. Nell’ottica di tale iniziativa l’amministrazione ha inteso dare il proprio patrocinio al convegno previsto per i prossimi giorni, dell’associazione “Fratello Cuore” riguardante appunto la vaccinazione antinfluenzale per la stagione in corso, che vedrà la presenza di autorevoli esperti del settore. Emilia Manco


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 31

CROTONE E VIBO VALENTIA VIBO VALENTIA La scoperta è avvenuta nella frazione San Giovanni di Mileto durante un controllo sul territorio

Droga e proiettili scoperti dai carabinieri Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro e sono scattate le ricerche del proprietario VIBO VALENTIA — Droga e proiettili rinvenuti dai Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia e dai loro colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria. Gli uomini dell’Arma infatti, nel corso di un servizio volto al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e del traffico di armi, hanno rinvenuto, nella frazione S. Giovanni di Mileto, numerosi proiettili e decine di grammi di marijuana. I militari dell’Arma del Norm della Compagnia e della Stazione di Mileto, con il supporto dei Cacciatori dello Squadrone Eliportato, nel corso di una vasta attività volta ad effettuare una serie di perquisizioni in tutta la frazione, hanno notato, nei pressi di una strada interpoderale di un appezzamento di terreno demaniale, un contenitore seminascosto nel terreno. Incuriositi dalla circostanza che il contenitore vuoto di vernice fosse ben mimetizzato in un cespuglio e stranamente pulito, hanno deciso di verificare cosa contenesse. Appena lo han-

Comune Crotone, al via il piano assistenza disabili

Un momento dell’incontro

incontrato, ieri, nella casa comunale il nuovo comandante provinciale dei Carabinieri di Crotone, Tenente Colonnello Francesco Iacono. Il sindaco ed il Te-

Vibo Valentia, Ospedale si è insediato ieri il nuovo cappellano

Crotone, Zurlo e Dattolo plaudono gli interventi di Tassone ed Esposito

VIBO VALENTIA — Don Fortunato Fi-

CROTONE — Il Presidente della Provincia Stanislao Zurlo e l’assessore provinciale alle Attività produttive Alfonso Dattolo esprimono soddisfazione per gli interventi dell’on. Mario Tassone e del senatore Giuseppe Esposito sulla vicenda della bonifica dell’area di Crotone. «Tassone intervenendo al dibattito parlamentare ha chiesto al Governo di utilizzare parte delle risorse rivenienti dal provvedimento sul cosiddetto “scudo fiscale” per la realizzazione di una

La droga e i proiettili sequestrati

no aperto si sono così ritrovati in mano ben 80 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione per il confezionamento delle dosi. Data la scoperta i militari dell’Arma hanno intensificato i loro forzi nella zona rinvenendo,

Crotone, il sindaco incontra il nuovo comandante dell’Arma

CROTONE — Il sindaco Vallone ha

poco distante, un altro contenitore analogo con all’interno, questa volta, ben 150 proiettili cal. 7,65 e 35 cal. 6,35. Tutto il materiale rinvenuto è stato immediatamente posto in sequestro, mentre sono scattate le indagini».

CROTONE — Dopo la partenza del primo piano per la terza età presentato nei giorni scorsi il Comune di Crotone rende operativi una serie di interventi finalizzati all’assistenza di soggetti diversamente abili. «Un piano spiega una nota - per la disabilità che fa parte del programma di assistenza e di integrazione delle fasce deboli della cittadinanza messo in campo dall’Amministrazione Vallone attraverso l’impegno del Consigliere Delegato ai servizi sociali - Filippo Esposito con il fattivo contributo della terza commissione consiliare politiche sociali presieduta da Michele Marseglia. Un percorso condiviso anche dal mondo dell’associazionismo e dai sindacati di categoria. Si tratta di una serie di interventi diversificati ma che

nente Colonnello Iacono si sono intrattenuti nel corso dell’incontro, che si è protratto per circa trenta minuti sulle problematiche della città e prevalentemente sui temi della sicurezza.

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Azienda Leader operante nel settore deperibile lattiero caseario, per riorganizzazione rete commerciale,

ricerca agenti con inquadramento Enasarco sulle zone di:

Catanzaro - Crotone - Cosenza - Vibo Valentia. Offresi provvigioni più incentivi. Si prega inviare dettagliato curriculum a:

commerciale@compagniadelfreddo.com Fax 0961 791433

gliano, Direttore Diocesano della Charitas, è il nuovo Cappellano dell’Ospedale “G. Jazzolino” di Vibo Valentia. Succede a Padre Omero. Don Figliano è stato accolto dal Direttore Generale dott. Rubens Curia, dal direttore sanitario ospedaliero dott. Pietro Schirripa, dal direttore del dipartimento dei servizi dott. Ignazio Vasapollo, dal vicario zonale perla pastorale diocesana don Piero Furci. Prima di celebrare la santa messa alla quale ha partecipato una notevole rappresentanza della parrocchia di Filogaso, che Don Fortunato ha guidato per oltre 9 anni, il Cappellano si è intrattenuto in breve ma cordiale colloquio con lo stesso Direttore Generale Rubens Curia. Salutato e ringraziato Padre Omero per il suo appassionato e amorevole impegno, Rubens Curia ha rivolto al nuovo Cappellano il suo più cordiale benvenuto. «Ritengo che il nuovo Cappellano, Don Fortunato Figliano possa praticare con competenza e passione questa missione che lo vede a diretto contatto con gli ammalati ed il personale ospedaliero. Sono certo che il suo modo di approcciarsi all’ammalato e agli stessi operatori - ha sottolineato Rubens Curia».

Tentato furto di auto in manette 19enne residente a Nicotera VIBO VALENTIA — Un giovane di diciannove anni, I. D. S., disoccupato, è stato arrestato dagli agenti di un equipaggio della volante della Polizia di Stato di Vibo Valentia, con l'accusa di tentato furto. L'arresto è avvenuto intorno alle 22,40 di ieri sera, in via Altiero Spinelli, una traversa di viale Affaccio, dove il giovane, arrivato in trasferta da Nicotera, è stato sorpreso mentre stava cercando di rubare una Fiat Coupè, dopo che aveva infranto il finestrino e smontato il cruscotto. Alla vista dei poliziotti, il giovane si è dato ad una precipitosa fuga, ma dopo qualche centinaio di metri è stato bloccato e tratto in arresto. Perquisito, è stato trovato in possesso di una tenagia e di oggetti atti allo scasso.

sono riconducibili all’espressa volontà di coinvolgere e fornire servizi ad una fascia ampia di cittadini che vivono problematiche fisiche e psichiche. E’ già operativo il progetto di ippoterapia che già lo scorso anno, con la prima esperienza, ha fatto registrare risultati che sono stati giudicati positivamente da esperti sanitari e che in questi giorni vedono una massiccia partecipazione al programma messo in atto dal Comune. Un progetto che si protrarrà fino ad aprile 2010 e che ha visto un impegno finanziario di oltre 30.000 euro. Dal 28 settembre è partito il progetto denominato “Evita” che prevede un programma articolato in diversi ambiti con il coinvolgimento di venti giovani con problemi fisici e psichici».

bonifica radicale e sicura. Il senatore Esposito, nei giorni scorsi, ha chiesto al Governo un impegno straordinario visto il livello di pericolosità relativo all’emergenza ambientale venutasi a creare a Crotone». «L’intervento dei due parlamentari - dichiara Zurlo - pone l’attenzione sui due elementi più critici riguardo la bonifica, il reperimento delle risorse finanziarie necessarie e la complessità di gestione nel concreto viste le troppe competenze territoriali in campo».

Crotone, oggi la manifestazione contro la discarica Il raduno della manifestazione è previsto alle ore 9.00 nel piazzale antistante lo stadio Ezio Scida. Il corteo si snoderà lungo Via Cutro, Via XX Aprile, Via Vittorio Veneto per arrivare a Piazza della Resistenza dove si svolgerà e concluderà la manifestazione. Un altro corteo partirà simbolicamente dal piazzale antistante la Sasol e si congiungerà con il corteo principale in Via Cutro.

Crotone, l’interrogazione del senatore Esposito Il senatore Giuseppe Esposito, coordinatore del PdL della Provincia di Crotone, ha rivolto al Governo una interrogazione sulle vicende che riguardano la bonifica dei siti tossici dichiarando «che il livello di pericolosità è tale da non potere essere risolto dalle istituzioni locali» e di conseguenza chiede «la nomina con poteri speciali di un commissario ad acta per la protezione civile ed ambientale per la bonifica della provincia di Crotone». Una posizione questa che ricalca la filosofia del decreto 208/2008 detto “salva Eni” - che ha espropriato gli Enti locali dei loro poteri di tutela in sede civile degli interessi dei cittadini nei confronti dei danni che la multinazionale ha creato al territorio e all’ambiente - che contrasta, inoltre, con la volontà già espressa dal Consiglio provinciale e dal Consiglio comunale di Crotone di contrarietà ad ogni ipotesi di cessione dei loro poteri istituzionali a “fantomatici” commissari straordinari, che non hanno risolto i problemi dell’emergenza ambientale e che operano spesso disattendendo le esigente di sviluppo dei territori e quelli di tutela della salute dei cittadini. E’ bene ricordare che il Consiglio provinciale di Crotone, nella seduta del 29 settembre 2009, ha approvato un documento che chiede alla Regione «il ritiro della richiesta di proroga del commissariamento straordinario per le tematiche ambientali in modo tale da dare ai calabresi la possibilità di autodeterminarsi riguardo le emergenze del territorio. Sollecitiamo il Presidente della giunta regionale Agazio Loiero, che ha chiesto l’intervento del governo per affrontare le problematiche ambientali inerente la “nave dei veleni” di estendere tale richiesta alla gravissima situazione ambientale di Crotone. Chiediamo al Presidente della giunta provinciale di far rispettare, in ogni sede istituzionale, la volontà espressa dal Consiglio che ha deliberato la richiesta al governo della “bonifica integrale” del sito industriale e la ridefinizione - alla luce dei riscontri dell’inchiesta giudiziaria in corso e della relazione scientifica del professore Sebastiano Andò - del progetto di bonifica estendendolo ai nuovi siti urbani e extraurbani interessati. L’allarmante situazione ambientale del nostro territorio, con la gravissima criticità tossicologica in atto, impone a tutti la massima responsabilità e vigilanza sulle risorse finanziarie che saranno investite e l’impegno coeso delle istituzioni, dei partiti, delle forze sociali e dei movimenti civici. Nessuno può abdicare ai propri ruoli istituzionali, ma tutti sono chiamati ad esercitarli, nel rispetto del mandato ricevuto e nell’interesse esclusivo delle comunità amministrate.


Sabato 3 Ottobre 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Ieri il sindaco Giuseppe Scopelliti ha manifestato al primo cittadino della città peloritana, Giuseppe Buzzanca, la solidarietà dello Stretto

Reggio si unisce al dolore di Messina L’alluvione ha colpito nelle ultime ore la Sicilia provocando morte e distruzione REGGIO CALABRIA — Reggio Calabria si unisce al dolore della vicina Messina, messa in ginocchio dall’alluvione che l’ha colpita nelle ultime ore e che ha provocato morte e distruzione. Ieri il sindaco Giuseppe Scopelliti ha manifestato al primo cittadino della città peloritana Giuseppe Buzzanca la solidarietà dei reggini e ribadito la disponibilità dell’amministrazione di Palazzo San Giorgio a mettere in atto interventi per contribuire a fronteggiare la situazione di crisi. Scopelliti, che segue costantemente l’evolversi della situazione, in mattinata ha disposto un piano d’intervento con l’invio in Sicilia di uomini e mezzi. A Messina – secondo quanto riferisce una nota di Palazzo San Giorgio - si è trasferita una colonna mobile con cinquanta uomini, un’ambulanza, tre fuoristrada, otto autovetture, materiale vario per gli interventi del caso. La base operativa del gruppo comunale di Protezione Civile è stata allestita al Cedir dove è in funzione il “Centro radio comunicazioni” che è collegato con gli autoveicoli della colonna

alle calamità naturali. Il nostro impegno per portare un concreto aiuto alle popolazioni colpite dall’alluvione non si limiterà all’invio della colonna, perché siamo pronti ad assumere altre concrete iniziative in grado di alleviare le sofferenze di quanti, in questo momento, hanno dovuto abbandonare le loro case, di chi ha perso tutto, mentre viviamo lo stesso stato d’animo di che spera ancora di ritrovare in vita i dispersi».

“Weekend dell’Integrazione” iniziativa di Acciari Consulting

Ang. Lat.

Giuseppe Scopelliti

mobile e con la Prefettura messinese che coordina le operazioni di soccorso e di intervento. «In questo particolare momento di sofferenza - ha sottolineato Scopelliti - sentiamo il dovere, come italiani e come cittadini dell’area dello Stretto, di aiutare i nostri amici di Messina, con i quali, al di là della differenza geografica, abbiamo una storia comune sia dal punto di vista culturale, sia rispetto

«Sentiamo il dovere, come italiani e come cittadini dello Stretto, di aiutare i nostri amici di Messina»

Clotilde Minasi

REGGIO CALABRIA — Reggio è una

delle sedici location del “Weekend dell’Integrazione”, organizzato da Acciari Consulting, in collaborazione con l’Alleanza Sportiva Italiana (Asi) e l’Unione Italiana Sport per

Tutti (Uisp), con un programma di discipline sportive - atletica, basket, calcio a 11 e a 5, ciclismo, danza sportiva, mini volley, nuoto, tennis da tavolo - che registrerà la partecipazione di squadre miste composte da italiani e immigrati. Alla manifestazione di Reggio ha aderito l’assessorato comunale alle Tematiche Sociali, guidato da Tilde Minasi. Sul lungomare della città dello Stretto, domattina (ore 10), sono in programma una staffetta e playground di tennis, calcio a 5, basket e pallavolo con l’adesione cittadini locali ed immigrati di Senegal, Tunisia ed Algeria. L’appuntamento segna l’avvio della seconda fase della “Campagna integrata di comunicazione istituzionale sull’inclusione sociale degli immigrati”, promossa dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali per favorire la convivenza nella nostra società tra cittadini immigrati regolarmente presenti e cittadini italiani. a. l.

IL CASO/1 A sostenerlo è il segretario provinciale dello Scudo Crociato, Paolo Roberto Mallamaci

«Una decisione assolutamente pretestuosa» REGGIO CALABRIA — «La ventilata partenza dei bronzi dalla città dello Stretto per un periodo di quattro-sei mesi è una ipotesi suicida per l’intera città di Reggio». A sostenerlo è il segretario provinciale dell’Udc Paolo Roberto Mallamaci. «Ad oggi - si legge in una nota - non si vede la necessità di un trasferimento delle due statue a Roma per un presunto trattamento di restauro e tale decisione probabilmente ha una sola chiave di lettura: quella di penalizzare ulteriormente la nostra città già molto bistrattata da un governo centrale filo leghista, che umilia, annienta, e discrimina un Mezzogiorno d’Italia e in modo particolare, la Calabria sempre più in difficoltà. Sono evidenti a tutti i rischi che corrono le due

Statue nel trasferimento da e per Reggio». «La fragilità della loro composizione è evidente anche al più distratto osservatore - afferma ancora l’esponente dell’Udc - ma la circostanza che mi lascia più perplesso è il pressapochismo dimostrato da una classe politica supina rispetto alle volontà che vengono confezionate ed imposte dall’alto e alle quali nessuno osa ribellarsi. Mi chiedo: dove sono andati a finire tutti i facinorosi che qualche anno fa facevano le ronde intorno al museo, per il terrore che qualcuno nottetempo potesse fare il blitz per il trasferimento in altre città? La decisione appare assolutamente pretestuosa – si legge ancora nel comunicato - perché se i Bronzi non avevano bisogno di un maquil-

lage a luglio, allorquando si ipotizzava un loro trasferimento in Sardegna nell’ambito del G8, perché oggi spunta questa ipotesi? Non vorrei che avessero ragione quanti e sono sempre più numerosi, pensano che questa decisione sia il prezzo da pagare per avere il via libera alla palma di contendente del Presidente Loiero. Perché, se così fosse, e lo vedremo nelle prossime settimane, la simpatia popolare e il compiacimento degli addetti ai lavori per una possibile candidatura reggina alla carica di Governatore della Calabria, potrebbe scemare a tal punto che tutta questa situazione si rileverebbe un boomerang pericoloso per Reggio e per i suoi paladini”. Ang. Lat.

IL CASO/2 Il segretario generale, Cosimo Piscioneri, esprime il proprio disappunto sull’ipotesi di trasferimento

«Come Cisl non la condividiamo» REGGIO CALABRIA — La Cisl reg-

gina, in una nota a firma del segretario generale Cosimo Piscioneri, esprime il proprio disappunto sulla decisione di trasferire i Bronzi a Roma per qualche mese. «Se la decisione è quella definitiva, come Cisl non la condividiamo», si legge in un comunicato nel quale si sottolinea come una simile decisione “alla città non può essere solo notificata. Cosa è cambiato da quando si dichiarava qualche mese fa che qualsiasi decisione su i bronzi doveva essere preceduta da un confronto con la città, con le sue espressioni sociali, culturali, politiche, istituzionali prima di decidere?». La Cisl si chiede come

sia «possibile che mentre ieri i tecnici del ministero dei Beni Culturali affermavano che, sia pur con le dovute cautele, era possibile la trasferta, oggi la situazione sia talmente peggiorata

«Ci auguriamo un sereno ripensamento» da richiedere un attento esame delle opere da eseguire a Roma? Perché non a Reggio? Se non nello stesso palazzo, dove per contratto, pur in presenza dei lavori dovrebbe essere consentita la lo-

ro fruibilità». In città - spiega ancora la Cisl «non mancano locali idonei ad ospitare gli scienziati, i tecnici e le attrezzature che servono. Come non mancano prestigiose sistemazioni per esporre le opere dopo, a controlli seguiti, e per esporre altri tra gli importanti tesori del museo, a beneficio dei cittadini e dei visitatori di questa città, la cui amministrazione ha scelto di privilegiare lo sviluppo turistico». «Ci auguriamo - si legge infine - che ci siano ancora i tempi per un sereno e responsabile ripensamento da parte di chi dovrà prendere la decisione finale». Ang. Lat.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Sabato 3 Ottobre 2009 33

REGGIO CITTÀ E PROVINCIA CRONACA Grazie al fiuto del cane antidroga Ike gli uomini della Benemerita hanno messo le manette ad un 33enne

Beccato con un chilo di marijuana Il giovane è finito in carcere con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente REGGIO CALABRIA — Un chilo

di marijuana scoperto al rione Gallina grazie al fiuto del cane antidroga Ike. Il rinvenimento della sostanza stupefacente ha portato in carcere Diego Fallanca, 33 anni, incensurato. I carabinieri della compagnia cittadina ed i loro colleghi della stazione di Gallina, da qualche tempo, sospettavano del giovane. Per questo è stata decisa una perquisizione domiciliare. Nel cortile di casa Fallanca, in prossimità di un piccolo dirupo, il cane si è fermato. A quel punto il giovane ha tentato di distogliere l’attenzione dei militari. Ma inutilmente, perché con l’apertura di un finto tubo di sca-

rico è venuto fuori, all’interno di un sacchetto di nylon, un chilogrammo di marijuana essiccata e pronta per lo spaccio. Ma il fiuto di Ike ha portato i militari dell’Arma in un altro punto del domicilio del giovane. In un deposito di attrezzi agricoli, sotto il tetto in cemento, è stato scoperto un altro sacco di nylon vuoto, ma con residui di semi e foglie di marijuana. E nel corso della perquisizione è stato trovato anche un bilancino di precisione. Il giovane è finito in carcere con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Diego Fallanca

Il cane Ike all’opera

a. l.

Trasportava rifiuti speciali, beccato

Taurianova, 27enne passa dai domiciliari al carcere

chiesta di documenti, l’autotrasportatore si è dichiarato sprovvisto di qualsiasi autorizzazione per spostare rifiuti edili. Della vicenda è stata informata la Procura della Repubblica di Palmi che, con il sostituto Alberto Cianfrini, ha disposto, prima, il trasferimento del giovane nella camera di sicurezza della stazione poi la traduzione dello stesso davanti ai giudici della sezione staccata di Cinquefrondi del tribunale palmese, dove è stato convalidato l’arresto. Nel corso degli accertamenti è emerso che l’autotrasportatore lavorava senza alcun contratto. Nel prosieguo dell’attività di tutela ambientale, gli stessi militari hanno denunciato all’autorità giudiziaria sette persone per smaltimento illecito di rifiuti, anche pericolosi.

di Roma, dopo questo episodio, ha disposto l’aggravamento del regine detentivo che dai domiciliari è passato al carcere. Pratticò continuerà a scontare dietro le sbarre i due anni di reclusione. Il suo nuovo arresto è avvenuto ancora ad opera dei carabinieri della compagnia di Taurianova, guidata dal capitano Raffaele Rivolta. A metà dello scorso mese, il giovane, che si trovava ai domiciliari, è stato sorpreso lontano dal domicilio mentre fumava uno spinello. Dopo l’arresto in flagranza per evasione, il provvedimento dei carabinieri è stato convalidato dal giudice della sezione staccata di Cinquefrondi del tribunale di Palmi, Enzo Buccarelli, ed il giovane spedito nuovamente ai domiciliari. Ulteriori accertamenti, da parte della Corte d’Appello di Roma, hanno portato in carcere il pregiudicato per reati in materia di stupefacenti.

TAURIANOVA Un 28enne è stato fermato dal personale della Benemerita mentre era alla guida di un camion

Il mezzo posto sotto sequestro

— Trasportava senza le apposite autorizzazioni rifiuti speciali ed è stato arrestato dai carabinieri. In manette è finito un ventottenne ( N. M.) di Taurianova, dipendente TAURIANOVA

di un’importante impresa edile del posto. Il giovane, mentre si trovava alla guida del suo camion, è stato fermato da una pattuglia dell’Arma della stazione di San Martino. Alla ri-

a. l.

Agostino Pratticò

TAURIANOVA — Quel desiderio di spinello esaudito il 12 settembre scorso con l’allontanamento dai domiciliari è stato fatale ad Agostino Pratticò, 27 anni, ex sorvegliato speciale. La Corte d’Appello

Ant. Lat.

GIOIA TAURO L’avvicendamento è avvenuto tra il capitano di Vascello Virgilio Muriana e il neo comandante Vincenzo De Luca

Cambio al vertice della capitaneria di porto

Il cambio al vertice della capitaneria

GIOIA TAURO — Avvicendamen-

to al comando della Direzione Marittima di Calabria e Lucania tra il capitano di Vascello Virgilio Muriana e il neo comandante Vincenzo De Luca. Al passaggio di consegne ha preso parte l’ammiraglio Raimondo Pollastrini, comandante generale delle Capitanerie di Porto. «La Direzione marittima di Reggio Calabria - ha sottolineato l’ammiraglio - com’è no-

to, è chiamata a rivestire un ruolo decisivo nel contesto dell’Italia Meridionale: una zona marittima che rappresenta un necessario crocevia per la peculiare posizione geografia dei più rilevanti interessi nazionali in campo economico e ambientale. Ho scelto Reggio Calabria tra i vari comandi che in questi mesi si stanno avvicendando, perchè credo che la Calabria meriti una particolare

attenzione da parte del Corpo. E’ considerata una della regioni marittime più importanti del nostro Paese, per lo sviluppo delle sue coste. Qui il Corpo investe grandi risorse in termini di personale, avendo qui 5 capitanerie e molti uffici minori. La Calabria conta inoltre su un porto di grande rilevanza nazionale ed internazionale quale Gioia Tauro». Tra gli argomenti affrontati dall’Ammiraglio Pol-

lastrini anche i rifiuti tossici. «Sono note le vicende legate alle dichiarazioni del pentito che indicano al largo di Cetraro la presenza di una nave carica di rifiuti tossici nocivi. E’ un’attività ancora in corso». La Capitaneria di Porto reggina, secondo Pollastrini, lavorerà fianco a fianco con la magistratura. Il capitano di vascello Vincenzo De Luca, da parte sua, ha parlato delle priorità del suo programma. «Continueremo l’attività avviata per quanto riguarda il contrasto alle spadare. Le intenzioni sono quelle di accentrare le notizie a livello di direzione marittima per favore lo scambio di informazioni con i

mass media. Le attività di programmazione nel medio termine riguardano l’emergenza ambiente. Credo - ha concluso il neo comandante della Direzione Marittima di Calabria e Lucania, nonché capo compartimento e comandante del porto di Reggio - che si debba uscire dal lavoro a macchia di leopardo e fare qualcosa di tipo sistematico. L’obiettivo è quello di mettere in atto una programmazione di questi interventi congiuntamente alle autorità locali: bisognerà parlare con sindaci, province e regione». Antonio Latella


34 Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani

SPORT Oggi la Reggina cerca di ripetere il risultato di lunedì scorso. Contro i canarini per i tre punti

S E R I E

B

A Modena per il bis... REGGINA

Mister Novellino: ho visto segnali di crescita. Faremo bella figura caratteristiche. «Sono convinto che a Modena faremo una bella figura», ha spiegato ancora il trainer, che in settimana ha potuto contare su quasi tutto il gruppo a sua disposizione. L’unico ancora indisponibile è Franco Brienza. Il fantasista, che ha rimediato un problema muscolare al polpaccio ha proseguito col lavoro differenziato. I tempi di recupero non dovrebbero essere lunghi, anzi Novellino ed il dottor Favasuli, medico sociale, contano, sebbene non senza qualche perplessità, di poterlo avere disponibile per la gara di domenica prossima col Lecce. Certo è che il rientro di Brienza darà alla Reggina quel pizzico di qualità in più di cui la squadra necessita. In attesa dell’attaccante, per la gara di questo pomeriggio il tecnico si affiderà a Cacia e Bonazzoli. Entrambi stanno piano pia-

no riacquistando una perfetta forma fisica, dopo le ultime stagioni altalenanti. Novellino ha ancora qualche dubbio che riguardano Pagano e Barillà per la fascia sinistra e Volpi e Morosini per il centrocampo. Tuttavia il tecnico sembra intenzionato a confermare la squadra che si è imposta sul Piacenza con Cassano in porta, Buscè, Valdez, Santos e Rizzato in difesa, Missiroli, Carmona, Morosini e Pagano a centrocampo, Cacia e Bonazzoli in attacco. Tra i convocati per la partita di oggi anche Nicolas Viola, tornato disponibile dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo per parecchie settimane. A dirigere l’incontro di Modena sarà l’arbitro Massimiliano Velotto di Grosseto, con assistenti Stefani di Milano, Schenone di Genova e Bietoloni di Firenze.

Domani l’atteso big-match. E dalla Campania le Vespe lanciano la sfida: al Ceravolo per vincere

tice della classifica è stata fermata solo dalla penalizzazione inflitta dalla Commissione disciplinare. E poi, quello targato-Auteri, come detto in apertura, è già una formazione da record. Oltre a regalare gol, vittorie e bel gioco, Gimmelli e compagni, con cinque vittorie e un pari, hanno eguagliato lo sprint iniziale del Catanzaro allenato da Bitetto (stagione 2001-02) e Tognotti (195455), il quale, tuttavia, rallentò alla “settima”. Per l’esattezza, la formazione di Bitetto cadde a Frosinone, mentre quella di Tognotti pareggiò a Piombino. Una vittoria, quindi, farebbe entrare la banda di Auteri nella storia a tinte giallo e rosse. E nel frattempo, si sprecano gli appelli verso la tifoseria in modo che il match abbia una cornice di pubblico degna dell’evento. Ricordiamo che i botteghini del “Ceravolo” saranno aperti fino alle 13.30 di domani. La speranza dei dirigenti è quella di registrare sugli spalti almeno tremila presenze che, obiettivamente, son sempre poco ma visti i tempi... Diario di bordo. Sotto la pioggia, è proseguita la preparazione delle Aquile sul rettangolo verde del “Curto” di Catanzaro Lido. Alessandro Bruno sembra essersi messo, oramai, alle spalle la sublussazione alla spalla che gli ha impedito di scendere in campo contro il Vico Equense. Anche se per il suo impiego nella gara di domani, mister Auteri deciderà in extremis. Difficile però che il mediano possa essere in campo contro la Juve Stabia. Al suo posto, è probabile che venga schierato sin dall’inizio il giovane e promettente Basile che si è districato molto bene domenica scorsa. Sulla sinistra, poi, è probabile che venga nuovamente dirottato Benincasa.

di Angela Latella REGGIO CALABRIA — A Mode-

na per il bis. La Reggina, questo pomeriggio contro la squadra dell’ex segretario generale amaranto Franco Iacopino, è alla ricerca del secondo successo consecutivo. Dopo la vittoria ottenuta nel posticipo di lunedì al Granillo contro il Piacenza - che ha allontanato gli spettri della crisi -, il team del presidente Foti vuol dare continuità ai risultati e proseguire la scalata della classifica. Novellino, prima della partenza per Modena, si è detto soddisfatto dei progressi dimostrati dalla squadra. «Ho visto segnali di crescita. D’altronde avevo chiesto tempo e fiducia, perché il gruppo avrebbe presto dimostrato le sue qualità», ha spiegato Novellino. Adesso contro il Modena il tecnico si aspetta altre risposte concrete. Vuole una squadra aggressiva e determinata, l’allenatore amaranto, ed è certo che i suoi ragazzi tireranno fuori queste

2ª D I V I S I O N E

CATANZARO

Ancora assente Brienza Il tecnico si affiderà a Cacia e Bonazzoli

Il tecnico della Reggina, Walter Novellino

Contro la Juve Stabia Bruno ancora in dubbio

CATANZARO — Signore e si-

gnori, allacciamo le cinture. Inizia l’immediata vigilia del big-match della seconda divisione. Manco a dirlo, l’attenzione degli addetti ai lavori, domani, sarà tutta per la partitissima del “Ceravolo” tra il Catanzaro dei record targatoAuteri e la grande favorita per la vittoria finale, ovvero la Juve Stabia. Per un giorno, torneranno da avversari sui tre colli l’ex ds della vecchia Uesse, Gigi Pavarese (attuale responsabile dell’area tecnica gialloblù), ed il tecnico campano Massimo Rastelli, la cui carriera da calciatore professionista ha preso il volo proprio sui tre colli. Quella tra le Aquile e le Vespe stabiesi è una partita nella partita per mille buoni motivi, nella quale la posta in palio è alta… seppur s’è ancora alla “settima” di campionato. Basta dare un’occhiata alle dichiarazioni dei calciatori della Juve Stabia per capire l’importanza del match. Il bomber gialloblù Stefano Dall’Acqua ostenta così una buona (o forse eccessiva) dose di sicurezza: «Domenica scenderemo in campo col solo obiettivo di portare a casa i tre punti, anche se un eventuale pareggio non sarebbe da buttar via. Nell’ottica degli scontri diretti è infatti fondamentale porsi in una situazione di vantaggio, cercando di limitare al massimo le sconfitte contro le dirette concorrenti. Per far bene sarà fondamentale imporre il no-

Una recente formazione del Catanzaro

stro gioco e non affrontare l'incontro con quel timore reverenziale che a Vibo Valentia ci ha spinto a difenderci per tutta la ripresa». Chi, invece, predica umiltà è capitan Capparella, uno dei reduci della disfatta della passata stagione: «Questa Juve Stabia è una squadra che se scende in campo concentrata e con la giusta cattiveria agonistica può essere considera-

ta molto forte, ma se al contrario regala qualcosa agli avversari diviene una squadra normalissima, come ha dimostrato la sconfitta di Monopoli. La partita di Catanzaro sarà fondamentale, ma non più delle altre. Se vogliamo continuare questo filotto di vittorie dovremo infatti comprendere che tutti i match ricoprono la medesima importanza. Certo è che i gialloros-

si giocano un buon calcio e sono anche loro reduci da una bella serie di risultati positivi. Sarà sicuramente una bella battaglia». Tra l’altro, si affronteranno due squadre decisamente in salute, anzi le più in forma del momento. La Juve Stabia è reduce da quattro vittorie consecutive mentre il Catanzaro è ancora imbattuto, tant’è che la sua corsa al ver-

Vittorio Ranieri


AsteInfoappalti

35 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’esecuzione, dott.ssa Maria Carmela Andricciola ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 304/1995 R.G.E. pendente tra Carical e…. visti gli atti; DISPONE procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: Lotto 1: Complesso Fungaia costituito da tre capannoni, completo di attrezzatura fissa, con annesso terreno agricolo, in Comune di Guardavalle, riportato in catasto al foglio 63, Prezzo euro 376.475,00 Lotto2: appezzamento di terreno in Guardavalle Marina, Via Timpone della Torre, sul quale insiste un fabbricato della sup. di mq 265,00, composto da un piano seminterrato due piani superiori ancora al rustico, il piano seminterrato comprende un appartamento di mq192,00 e un garage con corte annessa, in catasto al foglio 63, p.lla 198 Prezzo euro 45.288,00 lotto 4: appezzamento di terreno in Guardavalle Marina Via Timpone della Torre, edificabile sup. mq 2.579, in catasto al foglio 63, p.lla 144 Prezzo euro 37.140,75 Lotto 5: 2/9, di appezzamento di terreno in Guardavalle confina con Fosso Vallone Trinità, strada vicinale Trinità proprietà Di Ladro, Samà, Marino, zona agricola, in catasto al foglio 27, p.11e 263, 264, 265, 266, sup. Ha 0.44.00 Prezzo euro 157,44 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato Tribunale di Catanzaro proc. n. 304/95 recante un importo pari al 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione, entro le ore 12 del giorno 24.11.2009, sono a carico del procedimento le spese di trasferimento. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573c.p.c. è fissata in data 25.11.2009. Aumento minimo in caso di gara euro 3.000,00 per il lotto 1 e euro 1000,00 per i restanti lotti. L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, e sul sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. Onera per la stessa udienza la società debitrice al deposito del rendiconto in mancanza si procederà alla nomina di un custode Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 27.05.2009 °°°°°°°°°°° Prima sezione civile Il Giudice dell’esecuzione, Dott.ssa Andricciola, nel procedimento n.4/07 R.G.E. con ordinanza del 1 luglio 2009 ha disposto procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: Lotto 1. Appartamento in Cropani, viale Gramsci 94, sito al secondo piano di un fabbricato a tre piani più un piano fuori terra, e diviso in due unità con ingressi autonomi, una adibita ad appartamento per civile abitazione e l’altra adibita ad uffici; l’appartamento è composto da due camere da letto, cucina, bagno e corridoio, in catasto al foglio 29, part. 223, sub 11, cat. A/3, cl.3, vani 9, vendita euro 511,29 Prezzo euro 80.767,26 Lotto 2. Appartamento in Cropani, viale Gramsci 94, sito al secondo piano di un fabbricato a tre piani più un piano fuori terra, e composto da salone - soggiorno, cucina, tre camere da letto, due bagni, corridoio e ampio terrazzo coperto, in catasto al foglio 29, part. 223, sub. 8, cat. A/3, cl.3, sup. cat. 164, rendita euro 454,48 Prezzo euro 64.546,875 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato Tribunale di Catanzaro proc. n. 4/07 RGE portante un importo pari al 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione, entro le ore 12 del giorno 24 novembre 2009, restando a carico del procedimento le spese di trasferimento. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573 c.p.c. è fissata in data 25 novembre 2009. Aumento minimo in caso di gara euro 1000,00. L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste e sul sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. Catanzaro 1.7.2009 F.to Il Giudice (Dott.ssa Andricciola)

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME Ufficio delle esecuzioni immobiliari Avviso di vendita di beni immobili ex art. 569 c.p.c. comma 3 nella procedura esecutiva immobiliare n.° 80/92 R.E. SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione nella procedura n.° 80/92 R.E. promossa da Italfondiario S.p.A. (già Carical S.p.A.), con ordinanza dell’8/04/09 ha disposto per l’udienza del 25 Novembre 2009 ore 12:00, la vendita all’incanto dei seguenti beni immobili: lotto uno: “deposito-magazzino sito nel comune di Conflenti, alla via Butera, n. 8, costituito da un unico grande vano con all’interno un locale adibito a bagno e ripostiglio. L’immobile è individuato in catasto al foglio 12, p.Ha 764, sub 2, piano seminterrato, cat. C/2, classe 1, consistenza 68 mq.”; lotto due: “abitazione su tre livelli sita nel comune di Conflenti, alla via Butera, n. 10, costituita da un piano terra destinato a zona giorno, da un primo piano adibito a zona notte e da un sottotetto. L’immobile è individuato in catasto al foglio 12, p.lla 764, sub 4, cat. A/2, classe 2,10 vani”; lotto tre: “abitazione allo stato rustico con terreno circostante sita nel comune di Conflenti, località Visora, costituita da quattro livelli, di cui i primi due corrispondenti al piano interrato e al piano seminterrato. L’immobile, non accatastato, è riportato nel NCT al foglio 12, p.lla 58, di mq. 610, p.lla 711, di mq. 220”; lotto quattro: “appezzamento di terreno sito nel comune di Conflenti, località Visora, individuato in catasto al foglio 12, p.lla 59, qualità vigneto, classe 1, mq. 900, e p.lla 60, seminativo arborato, classe 1, mq. 2200; STABILISCE 1. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. 2. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. 3. Il prezzo base d’asta è di euro.42.900,00 per il lotto n. 1, euro.181.120,00 per il lotto n. 2, euro.64.280,00 per il lotto n. 3 e di euro. 57.325,00 per il lotto n. 4. 4. Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare, entro le ore 13.00 del 24 Novembre 2009, nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. 5. Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento, devono essere depositati distinti assegni circolari non trasferibili, intestati alle “Poste Italiane S.p.A.”, tramite cui effettuare il versamento delle rispettive seguenti somme: -a titolo di cauzione, euro.4.290,00, per il lotto n. 1; euro.18.112,00 per il lotto n. 2: euro. 6.428,00 per il lotto n. 3; euro.5.732,00 per il lotto n. 4; -quali presumibili spese di vendita, euro.8.580,00 per il lotto n.1; euro.36.224,00 per il lotto n. 2; euro. 12.856,00 per il lotto n. 3; euro.11.464,00 per il lotto n.4. 6. All’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi. 7. La misura minima dell’aumento da apportare all’offerta, a pena di inammissibilità, è pari ad 2.000,00 per il lotto n. 1, ad euro 8.000,00 per il lotto n. 2, ad euro 3.000,00 per il lotto n. 3, ad euro 2.500,00 per il lotto n. 4. 8. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione già prestata, deve essere effettuato dall’aggiudicatario nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro il sessantesimo giorno dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”. 9. Soltanto all’esito dell’adempimento precedente, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. 10. La pubblicità dell’incanto deve essere effettuata

A CURA DELLA

MEDIATAG

almeno quaranta giorni prima del 25 Novembre 2009 tramite: - affissione, da parte della predetta Cancelleria, nell’albo di questo Tribunale, di un avviso contenente tutti i dati riportati nella presente ordinanza; - inserzione, a cura del creditore procedente o surrogante, per almeno una volta, del bando di gara sul quotidiano di informazione locale “Il Domani”, sulla rivista “Aste - Info appalti” e sul sito internet “www.aste.eugenius.it”; ORDINA ai debitori la presentazione del conto di gestione a far data dal pignoramento entro e non oltre il 10 marzo 2009, avvertendo sin d’ora che, in caso di mancata ottemperanza a tale obbligo, sarà valutata la nomina di altro custode giudiziario. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme, lì 28 Settembre 2009 Il Cancelliere C1 Bruna Bernardi °°°°°°°°°°°° Avviso di vendita beni immobili Proc. N.77/87 R.E. richiesta da Banco di Napoli S.p.A. Si rende noto che il giorno 18.11.2009 ore 12 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale avanti al Giudice delle Esecuzioni si procederà alla vendita all’incanto del bene immobile elencato in calce di proprietà del debitore alle seguenti condizioni: prezzo base: Euro 10.908,00 Ogni concorrente, per essere ammesso all’ incanto, dovrà depositare nella Cancelleria di questo Tribunale almeno quattro giorni prima della data fissata per l’incanto: Euro 1.090,80 per cauzione ed Euro 2.181,60 per spese. L’aumento minimo da apportare alle offerte è di Euro 545,40, pari al 5 % del prezzo base d’asta L’aggiudicatario, entro il termine di trenta giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta esecutiva (quaranta giorni dalla vendita), dovrà versare, nelle forme dei depositi giudiziari, il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione, e dovrà provvedere, a sua cura e spese, alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli. Maggiori informazioni in Cancelleria Descrizione bene immobile: FONDO RUSTICO IN AGRO DI POLIA, LOC.” FARINA” DI HA 3.72.00, RIPORTATO IN CATASTO ALLA PARTITA 522, FOGLIO 11, P.LLE 42(ARE 10.40) IMPIANTATE IN PARTE A VIGNETO E IN PARTE A BOSCO E ULIVETO, ANCHE SE CATASTALMENTE CENSITO COME SEMINATIVO E BOSCO; SU TALE TERRENO INSISTE UN FABBRICATO FATISCENTE IN STATO DI DEGRADO, CON STRUTTURE PORTANTI IN MURATURA ANCORA RECUPERABILE. Lamezia Terme Il Cancelliere (C/1) F.to Bruna Bernardi °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.17/04 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto unico: euro 19.293,75 Elenco beni immobili lotto unico: immobile adibito a civile abitazione sito in Lamezia Terme, loc. Ginepri residence Lamezia Golfo, posto al primo piano di un fabbricato su quattro livelli, accesibile da scale condominiale, riportato al NCEU al foglio 23, part.lla 184, sub 23. L’alloggio è composto da cucina-soggiorno, due camere da letto, bagno, ripostiglio e terrazzo ha una superficie commerciale di 70 mq Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.46/2004 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto unico: euro 29.657,00 Elenco beni immobili lotto unico: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, con superficie utile di 112 mq, riportato al NCEU di Lamezia Terme al foglio 23, part.lla 183 sub 24, posto nel corpo di fabbrica 1/C, piano 1° scala B, interno 3 b. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.25/04 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto n.1: euro 24.025,78 prezzo base lotto n.2: euro 29.440,55 Elenco beni immobili lotto n.1: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, con superficie commerciale di 67 mq, riportato al NCEU di Lamezia Terme al foglio 23, part.lla 184 sub 47, cat A/3, vani 3,5, posto nel corpo di fabbrica 1/A, piano rialzato scala D, interno 4D. Lotto n.2: immobile adibito a civile abitazione sito in Lamezia Terme loc. Ginepri, con sup commerciale di mq 82,10, posto nel corpo di fabbrica 1/A, piano rialzato della scale D, int. 5/D, distinto al NCEU foglio 23 part.lla 184 sub 48 cat A/3 classe 4 consistenza 2,5 vani. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3%. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 - C.P.C.


AsteInfoappalti

36 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009 NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 76/1998 R.E. SI RENDE NOTO Che il giudice dell’esecuzione nella procedura n. 76/1998 R.E., promossa da: con ordinanza del 24/06/2009 ha disposto la vendita senza incanto, in unico lotto del seguente immobile nello stato di fatto e di diritto in cui di trova: LOTTO UNICO “Quota pari ad 1/2 della piena proprietà di un immobile a destinazione commerciale, con seminterrato e corte circostante di 400 mq., sito nel Comune di Decollatura, Via Umberto I, riportato nel NCEU al foglio 30, p.lla 839, cat. C/1, consistenza mq. 50”; prezzo base d’asta euro 8.885,74 Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all’immobile, previa preventiva comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati nel combinato disposto ex artt. 519 e 147 cpc. L’immobile sopra indicato e meglio descritto nelle relazioni dell’esperto in atti, cui si fa espressa riferimento FISSA La vendita senza incanto per il 02/12/2009 ore 9,30 presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme e, per il caso che la predetta vendita non abbia eventualmente esito, in via sussidiaria, la vendita con l’incanto per il 16/12/2009 ore 9:30 al prezzo base d’asta così come determinato, ai sensi dell’art. 568 cpc, in data 02/12/2009 all’esito della vendita senza incanto. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome,, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso ( ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato l’assegno circolare non trasferibile, intestato a “Poste Italiane S.p.A.” tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione) in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. In ogni caso le spese di trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. L’offerta dia acquisto è irrevocabile,salvo che: il giudice ordini l’incanto, siano decorsi 120 gg dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 1 Dicembre 2009 per la vendita senza incanto; e termine fino alle ore 13:00 del 15 Dicembre 2009 per la vendita con incanto; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 1.000,000. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati nella relazione. L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo di aggiudicazione (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.A.”; in mancanza si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; b) soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; L’aggiudicatario dovrà provvedere a proprie spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Il creditore procedente provvederà a inserire l’avviso di vendita sul sito internet www.astegiudiziarie.it, per una sola volta su un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta, per una sola volta sulla rivista “Aste giudiziarie”. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme li 25/06/2009 Il CANCELLIERE C1 (Bruna BERNARDI) °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI ex art. 569 Comma 3 C.P.C. NELLA PROCEDURA IMMOBILIARE n. 24/03 R.E. Il professionista delegato Avv. Rosanna Andricciola, con studio in Lamezia Terme via A. Anile n. 3, nella procedura esecutiva promossa dal Monte dei Paschi di Siena Gestione Crediti s.p.a., visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Lamezia Terme in data 08.11.2007 ed in data 07.10.2008 ai sensi dell’art. 591bis c.p.c.; visto il provvedimento del 12.06.2009; ritenuto necessario, pertanto, fissare, ai sensi dell’art. 591 c.p.c., la vendita dei beni pignorati; visti gli artt. 569 e 576 c.p.c. AVVISA

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

Che nella data e nel luogo sotto indicati si terrà la vendita senza incanto dei seguenti beni immobili: LOTTO 1 Locale adibito ad uso artigianale posto al piano terra, sito in Pianopoli, via Maggiore Toselli n. 4 e n. 6 e C.so Roma n. 102, di mq. 80, distinto nel N.C.E.U. al foglio 4, p.lla 251, sub 3, categoria A/10. PREZZO BASE VENDITA SENZA INCANTO: euro 58.500,00 LOTTO 2 Locale da adibire a civile abitazione posto al piano primo, sito in Pianopoli, via Maggiore Toselli n. 4 e n. 6, di mq. 88, distinto nel N.C.E.U. al foglio 4, p.lla 251, sub 4, categoria A/10. PREZZO BASE VENDITA SENZA INCANTO: euro 29.700,00 LOTTO 3 Locale da adibire a civile abitazione posto al piano secondo, sito in Pianopoli, via Maggiore Toselli n. 4 e n. 6, di mq. 89,03, distinto nel N.C.E.U. al foglio 4, p.lla 251, sub 5, categoria A/10 ed area esterna ad uso giardino, pure sita in via Maggiore Toselli, di mq. 124, distinta nel N.C.E.U. al foglio 4, p.lla 251, sub 2. PREZZO BASE VENDITA SENZA INCANTO euro 57.054,37 Per entrambi i lotti: Data dell’esame delle offerte senza incanto: 24 Novembre 2009 ore 18 Luogo di esame delle offerte: Studio Legale del Professionista delegato avv. Rosanna Andricciola sito in Lamezia Terme alla via A. Anile n. 3. Avvisa altresì Che nell’ipotesi in cui: -non siano proposte offerte d’acquisto entro il termine stabilito; -le offerte non siano efficaci ai sensi dell’art. 571 c.p.c.; -si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, comma 3, c.p.c.; -la vendita non abbia luogo per qualsiasi altra ragione; avrà luogo la vendita con incanto dei medesimi beni nella seguente data e luogo: Data dell’incanto: 15 Dicembre 2009 ore 18 Luogo di esame delle offerte: Studio Legale del Professionista delegato avv. Rosanna Andricciola sito in Lamezia Terme alla via A. Anile n. 3. In tale udienza, a differenza della prima, per aggiudicarsi i beni sarà necessario effettuare almeno un rilancio del prezzo dell’importo sopra indicato. I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’arch. Cinzia Lonano che potrà essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. La stessa è consultabile presso lo studio del professionista delegato dal lunedì al venerdì previo contatto telefonico. Si avvisa, in ogni caso, che la vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per i vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. La pubblicità, le modalità di presentazione delle offerte e le condizioni della vendita sono regolate come segue. QUANTO ALLA VENDITA SENZA INCANTO A norma dell’art. 571 c.p.c. ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto degli immobili pignorati personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma c.p.c.; le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 12 del 23 Novembre 2009. Le stesse potranno essere presentate presso lo studio del suindicato professionista delegato dal lunedì al venerdì negli orari di ufficio. Nessuna annotazione dovrà essere apposta sulla busta. Sulla predetta busta dovranno essere annotate, a cura del professionista ricevente o di suo delegato, il nome di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell’Esecuzione, quello del professionista delegato e la data fissata per l’esame delle offerte; l’offerente dovrà presentare presso lo studio del professionista delegato una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente - a pena di inefficacia -: l’indicazione del numero di R.G.E. della procedura, del prezzo offerto - che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita -, l’identificazione del bene e del lotto cui si riferisce l’offerta ed ogni altro elemento utile alla valutazione di questa, comprese le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale tra i coniugi), oltre a copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario a valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione (es. procura speciale o certificato camerale); in ogni caso di dichiarazione presentata da più soggetti, l’indicazione di quello, tra questi, che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; all’offerta, dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato - avv. Rosanna Andricciola -, a titolo di cauzione, per un importo non inferiore al decimo del prezzo offerto, pena l’inefficacia. Detta somma sarà trattenuta in caso di rifiuto all’acquisto; l’aggiudicatario potrà ottenere per l’acquisto dei beni posti all’asta mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente al cd. protocollo ABI, rivolgendosi direttamente alle agenzie o filiali delle banche di cui l’elenco risulta reperibile presso il professionista delegato e presso il sito ABI;

A CURA DELLA

MEDIATAG

in caso di più offerte valide, si procederà alla gara sulla base dell’offerta più alta, a norma dell’art. 573 c.p.c.; la validità e l’efficacia dell’offerta d’acquisto è regolata dall’art. 571, comma 2, c.p.c.; l’offerta è irrevocabile per 120 giorni dalla sua presentazione ai sensi dell’art. 571, comma 3, c.p.c.; le modalità di vendita senza incanto sono regolate dall’art. 572 e seguenti c.p.c.; il termine di versamento del saldo del prezzo, nonché di ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dall’aggiudicazione mediante il deposito su un libretto postale o bancario nominativo, intestato alla procedura e vincolato all’ordine del Giudice, presso la Banca Monte dei Paschi di Siena s.p.a., agenzia di Lamezia Terme; in caso di inadempimento l’aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate; le spese di trasferimento del bene sono a carico dell’aggiudicatario cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. QUANTO ALLA VENDITA CON INCANTO A norma dell’art. 571 c.p.c. ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto degli immobili pignorati personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma c.p.c.; le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 12 del 14 Dicembre 2009. Le stesse potranno essere presentate presso lo studio del suindicato professionista delegato dal lunedì al venerdì negli orari di ufficio. Nessuna annotazione dovrà essere apposta sulla busta. Sulla predetta busta dovranno essere annotate, a cura del professionista ricevente o di suo delegato, il nome di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell’Esecuzione, quello del professionista delegato e la data fissata per l’esame delle offerte; l’offerente dovrà presentare presso lo studio del professionista delegato una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente - a pena di inefficacia -: l’indicazione del numero di R.G.E. della procedura, del prezzo offerto - che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita -, l’identificazione del bene e del lotto cui si riferisce l’offerta ed ogni altro elemento utile alla valutazione di questa, comprese le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale tra i coniugi), oltre a copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario a valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione (es. procura speciale o certificato camerale); in ogni caso di dichiarazione presentata da più soggetti, l’indicazione di quello, tra questi, che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; all’offerta, dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato - avv. Rosanna Andricciola -, a titolo di cauzione, per un importo non inferiore al decimo del prezzo base d’asta come sopra determinato, pena l’inefficacia. Detta somma sarà trattenuta in caso di rifiuto all’acquisto; l’aggiudicatario potrà ottenere per l’acquisto dei beni posti all’asta mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente al cd. protocollo ABI, rivolgendosi direttamente alle agenzie o filiali delle banche di cui l’elenco risulta reperibile presso il professionista delegato e presso il sito ABI; la misura dell’aumento da apportare alle offerte in sede di incanto è di euro 500,00 per ogni singolo lotto; la validità e l’efficacia dell’offerta d’acquisto è regolata dall’art. 571, comma 2, c.p.c.; l’offerta è irrevocabile per 120 giorni dalla sua presentazione ai sensi dell’art. 571, comma 3, c.p.c.; le modalità di vendita all’incanto sono regolate dall’art. 581 e seguenti c.p.c.; il termine di versamento del saldo del prezzo, nonché di ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dall’aggiudicazione mediante il deposito su un libretto postale o bancario nominativo, intestato alla procedura e vincolato all’ordine del Giudice, presso la Banca Monte dei Paschi di Siena s.p.a., agenzia di Lamezia Terme; in caso di inadempimento l’aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate; le spese di trasferimento del bene sono a carico dell’aggiudicatario cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Offerte in aumento di un quinto: a norma dell’art. 584 c.p.c., avvenuto l’incanto, possono essere ancora fatte offerte d’acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell’incanto. Pertanto, l’aggiudicazione diverrà definitiva decorsi dieci giorni senza offerte in aumento. Tali offerte potranno essere depositate presso lo studio del professionista delegato, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al professionista delegato. Lamezia Terme lì 31.07.2009 Il Professionista Delegato Avv. Rosanna Andricciola

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 45/83 promossa da INTESA GESTIONE CREDITI SPA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO N. 1 - Terreno in Grotteria località Ablaci oggi Contrada Maida composto da diverse particelle formanti unico appezzamento di terreno (447506-394-500-429) del foglio n. 18 del NCT del Comune di Grotteria, per complessivi mq 1170 circa. Su detto terreno di insiste un fabbricato a due piani fuori terra, dell’estensione di mq 267 circa a piano terra e mq 250 circa al primo piano. Prezzo base del lotto: Euro 100.709,10 LOTTO N. 2 - Appezzamento di terreno in agro di Grotteria distinto in catasto al foglio 18 particella 492 di mq 450 circa. Prezzo base del lotto: Euro 2.556,46 LOTTO N. 3 - Quota pari ad un terzo di un appezzamento di terreno in Grotteria sulla SS. 281, in catasto al foglio 18 particelle 236 (mq 1280 circa) e 237 (mq 1840 circa). Prezzo base del lotto: Euro 2.203,21 LOTTO N. 4 - Appezzamento di terreno in agro di Grotteria contrada Farri in catasto al foglio 22 particelle 282 e 283 (già 36/b e 38/b) della estensione complessiva di circa mq 6020. Prezzo base del lotto: Euro 9.347,87 LOTTO N. 5 - Appezzamento di terreno in agro di Grotteria contrada Farri in catasto al foglio 21 particelle 180 e 190 (già 6/c e 9/c) della estensione complessiva di circa mq 8100. Prezzo base del lotto: Euro 10.458,25 LOTTO N. 6 - Quota pari ad un terzo di terreno sito in agro di Grotteria in catasto al foglio 22 particelle 223 e 224 della estensione complessiva di mq 4100 circa. Prezzo base del lotto: Euro 2.822,95 LOTTO N. 7 - Quota pari ad un sesto di terreno in agro di Grotteria contrada Zirri in catasto al foglio 26 particella 95 della estensione complessiva di circa mq 1690. Prezzo base del lotto: Euro 794,31 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5, all’udienza del 27.11.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data —- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12.00 del giorno antecedente l’incanto, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: Euro 516,46 per il 1° lotto; Euro 103,29 per gli altri lotti. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 30 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Sito internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: avv. Barbara Di Fabio (Tel.: 096420397) Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 27.11.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Pagato Euro 14,02+7,10 Locri, 25.08.2009 Il Cancelliere °°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 35/03 promossa da INTESA GESTIONE CREDITI SPA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: 1° LOTTO Unità immobiliare per civile abitazione posta al piano terra di un fabbricato a due piani fuori terra sito nel Comune di Brancaleone località Princi via Fiumarella n. 21 riportato nel NCEU alla partita 1282 foglio di mappa 14 particella 112 sub 1 cat. A/4 classe 2^ vani 5,5. Prezzo base del lotto Euro 51.000,00. Deposito per cauzione Euro 5.100,00. Deposito per spese Euro 7.650,00. 2° LOTTO Unità immobiliare per civile abitazione posta al primo piano di un fabbricato a due piani fuori terra sito nel Comune di Brancaleone località Princi via Fiumarella n. 21 riportato nel NCEU alla partita 1282 foglio di mappa 14 particella 112 sub 2 cat. A/4 classe 2^ vani 5. Prezzo base del lotto Euro 57.000,00. Deposito per cauzione Euro 5.700,00. Deposito per spese Euro 8.550,00. L’incanto avverrà, con il prezzo DA RIDURRE DI 1/5+1/5, all’udienza del 27.11.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data —- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasfe-


AsteInfoappalti

37 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009 ribili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: Euro 2.000,00 per ciascun lotto. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 27.11.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 02.09.2009 Esatte: euro —,— per bollo - euro 7,10 per diritti. Il Cancelliere °°°°°°°°°° Cancelleria Esecuzioni Immobiliari SI RENDE NOTO Che Il Giudice dell’Esecuzione DR. Davide Lauro letti gli atti della procedura esecutiva n. 29/1993 promossa da CARICAL. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: 1^ Lotto Unità immobiliare costituita da un capannone industriale adibito alla lavorazione marmi sito nel Comune di Siderno contrada Pantanizzi, riportato nel NCEU al foglio di mappa 25, particella 95 sub 1, cat. D/7 r. L. 10.208.000 e particella 95 sub 2, cat. D/7 r. L. 1.032.800, per complessivi mq 970 in ditta …. Prezzo base del lotto: L. 679.000.000 Euro 350.674,23 Deposito per cauzione: L. 67.900.000 Euro 35.067,42 Deposito per spese: L. 101.850.000 Euro 52.601,14 2^ Lotto Unità immobiliare adibita a garage non ultimata posta al piano terra di un fabbricato a quattro piani fuori terra sito nel Comune di Siderno, alla via Cesare Battisti, riportato nel NCEU alla partita 1002248, foglio di mappa 31, particella 1202 sub 2, cat. C/6 classe 2^ 45 mq, r. L 202.500 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 61.600.000 Euro 31.813,74 Deposito per cauzione: L. 6.160.000 Euro 3.181,37 Deposito per spese: L. 9.240.000 Euro 4.772,06 3^ Lotto Unità immobiliare per civile abitazione posta al primo piano di un fabbricato a quattro piani fuori terra sito nel Comune di Siderno, alla via Cesare Battisti, riportato nel NCEU alla partita 1002247, foglio di mappa 31, particella 423 sub 13, cat. A/2 classe 3^, vani 9, e particella 1202 sub 3, r L. 1.440.000 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 292.800.000 Euro 151.218,58 Deposito per cauzione: L. 29.280.000 Euro 15.121,86 Deposito per spese: L. 43.920.000 Euro 22.682,79 4^ Lotto Unità immobiliare per civile abitazione posta al secondo piano di un fabbricato a quattro piani fuori terra sito nel Comune di Siderno, alla via Cesare Battisti, riportato al NCEU alla partita 1002246, foglio di mappa 31, particella 423 sub 12, cat A/2 classe 3^, vani 8,5 e particella 1202 sub 4, r. L. 1.360.000 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 252.000.000 Euro 130.147,14 Deposito per cauzione: L. 25.200.000 Euro 13.014,71 Deposito per spese: L. 37.800.000 Euro 19.522,07 5^ Lotto Unità immobiliare per civile abitazione posta al terzo piano -mansarda di un fabbricato a quattro piani fuori terra sito nel Comune di Siderno, alla via Cesare Battisti, riportato nel NCEU alla partita 1002248, foglio di mappa 31, particella 423 sub 11, cat A/2 classe 1^, vani 6 e particella 1202 sub 5 r. L. 690.000 in ditta…Pierino Prezzo base del lotto: L. 216.000.000 Euro 111.554,69 Deposito per cauzione: L. 21.600.000 Euro 11.155,47 Deposito per spese: L. 32.400.000 Euro 16.733,20 6^ Lotto Unità immobiliare adibita a garage con quota parte di terrazzo, non ultimata, posta al piano terra di un fabbricato a quattro piani fuori terra oltre a parziale piano cantinato e terrazzo, sito nel Comune di Siderno, alla via Fiume, riportato nel NCEU alla partita 4976, foglio di mappa 31, particella 1198 sub 3, cat C/2 classe 1^, 92 mq, r. L. 312.800 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 97.600.000 Euro 50.406,19 Deposito per cauzione: L. 9.760.000 Euro 5.040,62 Deposito per spese: L. 14.640.000 Euro 7.560,93 7^ Lotto Unità immobiliare adibita a cantina con quota parte di terrazzo, non ultimata, posta al piano interrato di un fabbricato a quattro piani fuori terra oltre parziale piano cantinato e terrazzo, sito nel Comune di Siderno, alla via Fiume, di mq 64 Prezzo base del lotto: L. 41.600.000 Euro 21.484,61 Deposito per cauzione: L. 4.160.000 Euro 2.148,46 Deposito per spese: L. 6.240.000 Euro 3.222,69 8^ Lotto Unità immobiliare per civile abitazione con quota parte di terrazzo posta al primo piano di un fabbricato a quattro piani fuori terra oltre parziale piano cantinato e terrazzo, sito nel Comune di Siderno, alla via Fiume, riportato nel NCEU alla partita 4976, foglio di mappa 31, particella 1198 sub 4, cat A/3 classe 4^, vani 5,5, r. L. 742.500 in ditta Prezzo base del lotto: L. 166.900.000 Euro 86.196,66 Deposito per cauzione: L. 16.690.000 Euro

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

8.619,67 Deposito per spese: L. 25.035.000 Euro 12.929,50 9^ Lotto Unità immobiliare per civile abitazione posta al secondo piano di un fabbricato a quattro piani fuori terra oltre parziale piano cantinato e terrazzo, sito nel Comune di Siderno, alla via Fiume, riportato nel NCEU alla partita 4976, foglio di mappa 31, particella 1198 sub 5, cat. A/3 classe 4^, vani 5, r. L. 675.000 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 166.900.000 Euro 86.196,66 Deposito per cauzione: L. 16.690.000 Euro 8.619,67 Deposito per spese: L. 25.035.000 Euro 12.929,50 10^ Lotto Unità immobiliare per civile abitazione posta al terzo piano di un fabbricato a quattro piani fuori terra oltre parziale piano cantinato e terrazzo, sito nel Comune di Siderno, alla via Fiume, riportato nel NCEU alla partita 4976, foglio di mappa 31, particella 1198 sub 6, cat. A/3, classe 4^, vani 6, r. L. 810.000 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 166.900.000 Euro 86.196,66 Deposito per cauzione: L. 16.690.000 Euro 8.619,67 Deposito per spese: L. 25.035.000 Euro 12.929,50 11^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/10, su un fabbricato rurale sito nel Comune di Mammola, località Chiusa, catastalmente riportato alla partita 3515, foglio di mappa 73, particella 568, di are 00.02.00, in ditta … proprietario per 1/5, … proprietario per 4/5, …proprietario per 4/5,… proprietario per 4/5,… proprietario per 1/5,… proprietario per 4/5. Prezzo base del lotto: L. 100.000 Euro 51,65 Deposito per cauzione: L. 10.000 Euro 5,16 Deposito per spese: L. 15.000 Euro 7,75 12^ Lotto Diritti di livello vantati, in ragione di 1/6, su un terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 3511, foglio di mappa 73, particella 283, seminativo, classe 3^, di are 00.06.50, e particella 432 vigneto di classe 3^ di are 00.07.10, in ditta…minore livellaria per 1/3,… livellario per 2/3,… tutore di … e … concedente Prezzo base del lotto: L. 345.000 Euro 178,18 Deposito per cauzione: L. 34.500 Euro 17,82 Deposito per spese: L. 51.750 Euro 26,73 13^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/8, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 3745, foglio di mappa 72, particella 325, uliveto, classe 2^, di are 00.00.17, e foglio di mappa 73, particella 495, seminativo, classe 3^, di are 00.01.10, in ditta… comproprietario e… comproprietario Prezzo base del lotto: L. 438.750 Euro 226,60 Deposito per cauzione: L. 43.875 Euro 22,66 Deposito per spese: L. 65.810 Euro 33,99 14^ Lotto Diritti di livello vantati, in ragione di 1/4, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 3509, foglio di mappa 73, particella 136, querceto, classe 1^, di are 00.15.50; particella 137, seminativo arborato, classe 3^, di are 00.06.10; particella 139, fabbricato rurale di are 00.00.32; particella 141, uliveto, classe 3^, di are 00.12.90;particella 147 seminativo di classe 4^, di are 00.42.60; particella 179 seminativo irriguo arborato, classe 3^, di are 00.19.00; particella 181, seminativo arborato di are 00.83.20; particella 182, seminativo classe 4^ di are 00.15.60; particella 364, seminativo classe 2^, di are 00.34.10; particella 455, pascolo classe U, di are 00.34.10; particella 738, seminativo classe 3^, di are 00.01.50; particella 855 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.00.68; particella 998 pascolo classe U, di are 00.44.50; particella 999 seminativo classe 4^ di are 00.09.20; particella 144 querceto classe 2^ di are 00.04.20; particella 254 seminativo arborato classe 3^ di are 00.03.10, in ditta… livellario, … concedente Prezzo base del lotto: L. 9.577.500 Euro 4.946,37 Deposito per cauzione: L. 957.750 Euro 494,64 Deposito per spese: L. 1.436.625 Euro 741,95 15^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 2/9, sul terreno sito nel Comune di Mammola, riportato catastalmente alla partita 5556, foglio di mappa 71, particella 377, uliveto classe 3^, di are 00.09.30, in ditta… proprietaria per 3/12,… proprietaria per 3/12, … proprietaria per 1/12,… proprietaria per 8/12,… usufruttuaria parziale,… proprietario per 8/12 Prezzo base del lotto: L. 414.000 Euro 213,81 Deposito per cauzione: L. 41.400 Euro 21,38 Deposito per spese: L. 62.100 Euro 32,07 16^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/9, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 3410, foglio di mappa 73, particella 505, seminativo classe 2^, di are 00.02.10; particella 506, seminativo arborato, classe 3^, di are 00.00.81; particella 507 seminativo, classe 3^, di are 00.01.30, in ditta… fu … proprietario per 2/3,… fu … proprietario per 2/3,… proprietaria per 1/3,… proprietaria per 1/3,… usufruttuaria parziale,… proprietario per 1/3 Prezzo base del lotto: L. 57.800 Euro 29,85 Deposito per cauzione: L. 5.780 Euro 2,99 Deposito per spese: L. 8.670 Euro 4,48 17^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/16, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 6458, foglio di mappa 70, particella 250, cast. Frutto, classe 3^, di are 00.02.10; particella 252, vigneto classe 3^, di are 00.07.40; particella 276 pascolo arborato, classe 3^ di are 01.46.00; particella 281 fabbricato rurale, di are 00.00.41; particella 282 pascolo di classe U, di are 00.17.30; particella 283, uliveto classe 3^, di are 01.84.60; particella 284, pascolo cespugliato, classe 1^, di are 00.66.40, in ditta… proprietario per 7/64, … proprietario per 7/64, … proprietario per 7/64, … proprietaria per 7/64, … proprietario per 7/64, … proprietaria per 7/64, … proprietaria per 12/64, … proprietaria per 12/64, … usufruttuaria parziale, … proprietario per 12/64, … pro-

A CURA DELLA

MEDIATAG

prietaria per 24/64 Prezzo base del lotto: L. 2.011.560 Euro 1.038,88 Deposito per cauzione: L. 201.156 Euro 103,89 Deposito per spese: L. 301.730 Euro 155,83 18^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/4, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 3507, foglio di mappa 70, particella 259 uliveto classe 3^, di are 00.12.00; particella 267 uliveto classe 3^ di are 00.09.10; particella 269 uliveto classe 3^ di are 00.07.20; particella 291 pascolo cespugliato classe 1^ di are 00.10.00; particella 192 uliveto classe 2^ di are 00.24.80; particella 299 seminativo classe 2^, di are 00.15.30; particella 419 uliveto classe 2^ di are 00.06.00; particella 423 uliveto classe 2^ di are 00.14.40; particella 425 querceto classe 1^, di are 00.02.70; particella 426 uliveto classe 2^ di are 00.04.70; particella 475 uliveto classe 2^, di are 00.04.80; particella 490 seminativo arborato classe 2^ di are 00.12.60; particella 638 pascolo classe U di are 00.05.90; particella 639 uliveto classe 2^ di are 00.22.60; foglio di mappa 73 particella 172 pascolo arborato classe 4^ di are 00.03.60; particella 173 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.05.00; particella 472 seminativo classe 3^ di are 00.02.00; particella 493 seminativo classe 3^ di are 00.01.60; particella 494 seminativo arborato classe 3^ di are 00.01.70; particella 516 pascolo classe U di are 00.00.41; particella 517 seminativo arborato classe 3^ di are 00.04.00; particella 786 seminativo arborato classe 3^ di are 00.01.30; particella 824 seminativo arborato classe 3^ di are 00.00.28; particella 842 pascolo classe U di are 00.01.30; particella 945 fabbricato rurale di are 00.00.37; foglio di mappa 74 particella 88 uliveto classe 3^ di are 00.03.90; particella 115 querceto classe 2^ di are 00.33.80; particella 116 uliveto classe 3^ di are 00.05.20; particella 117 uliveto classe 3^ di are 00.14.70; particella 118 querceto classe 2^ di are 00.07.50; particella 122 uliveto classe 4^ di are 00.46.70; particella 123 querceto classe 2^ di are 00.03.50; particella 133 uliveto classe 3^ di are 00.01.90 in ditta… Prezzo base del lotto: L. 12.955.000 Euro 6.690,70 Deposito per cauzione: L. 1.295.500 Euro 669,07 Deposito per spese: L. 1.943.250 Euro 1.003,60 19^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/6, su un fabbricato rurale sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 5799, foglio di mappa 71, particella 91, di are 00.01.80 in ditta… proprietaria… proprietario, … proprietario, … proprietario Prezzo base del lotto: L. 250.000 Euro 129,11 Deposito per cauzione: L. 25.000 Euro 12,91 Deposito per spese: L. 37.500 Euro 19,37 20^ Lotto Diritti vantati, in ragione di 1/6, sul terreno sito nel Comune di Mammola, riportato catastalmente alla partita 3409, foglio di mappa 74, particella 452 pascolo classe U, di are 00.02.80 in ditta… proprietaria per 1/2… proprietaria per 1/2, … usufruttuaria parziale, … proprietario per 1/2, … proprietaria per 1/2. Prezzo base del lotto: L. 46.670 Euro 24,10 Deposito per cauzione: L. 4.667 Euro 2,41 Deposito per spese: L. 7.000 Euro 3,62 21^ Lotto Diritti di livello vantati, in ragione di 1/6, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 2972, foglio di mappa 74, particella 242 uliveto classe 3^, di are 00.24.50 e particella 243 querceto classe 2^, di are 00.02.80 in ditta… concedente, … livellaria per 1/2… livellaria parziale per 1/2… livellaria parziale per 1/2… usufruttuaria parziale di livello… livellario parziale per 1/2. Prezzo base del lotto: L. 910.000 Euro 469,98 Deposito per cauzione: L. 91.000 Euro 47,00 Deposito per spese: L. 136.500 Euro 70,50 22^ Lotto Diritti di livello vantati, in ragione di 7/36, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 3510, foglio di mappa 73, particella 138 uliveto classe 3^, di are 00.59.30 e particella 996 seminativo classe 3^ di are 00.21.50 in ditta… livellario per 7/9 … livellario per 2/9 Prezzo base del lotto: L. 1.973.580 Euro 1.019,27 Deposito per cauzione: L. 197.358 Euro 101,93 Deposito per spese: L. 296.000 Euro 152,87 23^ Lotto - Diritti vantati, in ragione di 1/3, sul terreno sito nel Comune di Mammola, catastalmente riportato alla partita 6650, foglio di mappa 70, particella 255 vigneto classe 3^ di are 00.05.00; particella 400 uliveto classe 2^ di are 00.10.70; particella 402 seminativo irriguo arborato classe 2^ di are 00.03.00; foglio di mappa 71 particella 760 seminativo irriguo classe 2^ di are 00.05.10; particella 763 seminativo irriguo classe 2^, di are 00.08.10; particella 840 uliveto classe 3^ di are 00.11.00; particella 847 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.06.80; particella 852 seminativo irriguo arborato classe 3^ di are 00.03.00; particella 858 seminativo irriguo arborato classe 3^ di are 00.08.40; foglio di mappa 72 particella 34 seminativo classe 1^, di are 00.09.70; particella 35 seminativo irriguo classe 2^ di are 00.07.00; particella 66 seminativo classe 1^ di are 00.06.00; particella 353 seminativo classe 3^ di are 00.04.40; foglio di mappa 73 particella 263 seminativo classe 3^ di are 00.05.00; particella 490 pascolo classe U di are 00.21.20; particella 715 fabbricato rurale di are 00.00.31; particella 883 seminativo irriguo arborato classe 4^ di are 00.01.80; particella 977 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.03.00; particella 979 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.04.50; particella 981 seminativo irriguo arborato classe 4^ di are 00.02.00; particella 984 seminativo irriguo arborato classe 4^ di are 00.02.70; particella 989 seminativo irriguo arborato classe 4^ di are 00.01.70; foglio di mappa 74 particella 175 querceto classe 1^ di are 00.25.80; particella 417 uliveto classe 3^ di are 00.02.90; particella 437 pascolo arborato classe 4^ di are 00.82.80; parti-

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

cella 449 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.02.30; particella 451 seminativo irriguo classe 3^ di are 00.08.70; particella 888 seminativo classe 2^ di are 00.23.10; particella 893 seminativo classe 5^ di are 00.11.10; particella 894 seminativo irriguo arborato classe 3^ di are 00.26.60; particella 896 pascolo classe U di are 00.03.70; particella 905 vigneto classe 3^ di are 00.06.60; particella 906 vigneto classe 3^ di are 00.01.80, particella 911 pascolo classe U di are 00.03.10 in ditta…. Prezzo base del lotto: L. 16.090.000 Euro 8.309,79 Deposito per cauzione: L. 1.609.000 Euro 830,98 Deposito per spese: L. 2.413.500 Euro 1.246,47 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5+1/5, all’udienza del 27.11.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data -— alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: L. 33.000.000 (Euro 17.043,08) per il 1^ lotto L. 3.000.000 (Euro 1.549,37) per il 2^ lotto L. 14.500.000 (Euro 7.488,63) per il 3^ lotto L. 12.500.000 (Euro 6.455,71) per il 4^ lotto L. 10.500.000 (Euro 5.422,80) per il 5^ lotto L. 4.500.000 (Euro 2.324,06) per il 6^ lotto L. 2.000.000 (Euro 1.032,91) per il 7^ lotto L. 8.000.000 (Euro 4.131,66) per l’ 8^ lotto L. 8.000.000 (Euro 4.131,66) per il 9^ lotto L. 8.000.000 (Euro 4.131,66) per il 10^ lotto L. 5.000 (Euro 2,58) per il 11^ lotto L. 17.000 (Euro 8,78) per il 12^ lotto L. 20.000 (10,33) per il 13^ lotto L. 450.000 (Euro 232,41) per il 14^ lotto L. 20.000 (Euro 10,33) per il 15^ lotto L. 2.500 (Euro 1,29) per il 16^ lotto L. 100.000(Euro 51,65) per il 17^ lotto L. 600.000 (Euro 309,87) per il 18^ lotto L. 12.500 (Euro 6,46) per il 19^ lotto L. 2.000 (Euro 1,03) per il 20^ lotto L. 45.000 (Euro 23,24) per il 21^ lotto L. 90.000 (Euro 46,48) per il 22^ lotto L. 800.000 (Euro 413,17) per il 23^ lotto L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 27.11.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 02.09.2009 Esatte: Euro 14,62 per bollo - Euro 7,10 per diritti. Il Cancelliere °°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell’Esecuzione, DR. Davide LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n.125/93 promossa da INCE ISTITUTO NAZIONALE CREDITO EDILIZIO. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: 1°LOTTO Il diritto reale di proprietà, sull’appartamento a piano terra e costituito da 4.5 vani, in cattivo stato di conservazione, meglio descritto in perizia, con relativa corte sito nel Comune di Locri, in località Lucifero, riportato nel NCEU fgl. 34, part.lla 78, sub 2. Prezzo base d’asta (£..51.277.500) euro 26.482,62 2° LOTTO Il diritto reale di proprietà, sull’appartamento a primo piano e costituito da 2.5 vani, con ampio terrazzo di mq. 47.20, meglio descritto in perizia, nel Comune di Locri, in località Lucifero, riportato al NCEU fgl. 34, part.lla 78, sub 3. Prezzo base d’asta (£. 35.118.500) euro 18.137,19 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5 + 1/5, all’udienza del 27.11.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data — alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12.00 del giorno antecendente l’incanto, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10 % del prezzo base per cauzione e l5% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: euro 1.032,91 per il 1° lotto; euro 774,69 per il 2° loto - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 30 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 27.11.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 18.07.2009 Esatte; euro 14,62 per bollo- euro 7,10 per diritti. Il Cancelliere


il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Teatro - Musica - Cultura - Convegni - Danza - Arte - Libri - Società

Tutto pronto a Lamezia in vista dell’evento di giorno 11

Gran Premio Statti Gran premio azienda agricola Statti a Lamezia. Un evento sotto l’egida della Federazione ciclistica italiana organizzato dalla Asd Sporting Lamezia. L’appuntamento per tutti è fissato il prossimo 11 ottobre. Località di ritrovo e operazioni di partenza in via del Progresso.

Catanzaro

Blues

La Pro Loco Gasperina ripropone la riuscita manifestazione

Terzo Oktoberfest La Pro Loco di Gasperina, sulla scia di analoghi eventi svolti negli anni precedenti, ripropone il 10 ottobre l’Oktoberfest. Una festa della birra sul modello bavarese con degustazione di prodotti tipici locali e tanto divertimento. Un modo anche per destagionalizzarel’offertaturistica.

Lamezia

Catanzaro

La stagione di prosa del teatro Politeama

Il ricco programma del Festival d’Autunno

Catanzaro

Lamezia

Young

Libri

Catanzaro

Tiriolo

Intersezioni Dennis Oppenheim a Scolacium

Concorso fotografico nazionale Muoversi

RICCHI E POVERI a Catanzaro


Sabato 3 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani 39

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Così vestivano”, mostra allestita dall’Associazione Culturale Rinascimento di Cosenza a Catanzaro

Mia Martini ’09 a Bagnara IL CARTELLONE • BAGNARA CALABRA (Cs) Premio Mia Martini Ventiquattro le stelle che si aggiungono al cielo di Bagnara Calabra. Sono i finalisti delle “Nuove Proposte per l’Europa” della 15ª edizione del Premio Mia Martini Canzoni ed emozioni hanno dominato le tre giornate.Oltre sessanta artisti hanno presentato il proprio brano ineditodavantiaunagiuriaaltamentequalificata. È stata premiata laqualità, unitaaltalentoeallapersonalità,elementi imprescindibiliper arrivare al pubblico e lasciare un segno. Oltre le aspettative il livello dei brani in gara – dichiara la responsabileorganizzativa Silvana Bonadonna – sia per la parte musicale che per i testi, supportati da straordinarie vocalità e ottime capacità interpretative. I 24 ammessi alla finale del Premio Mia Martini“Nuove Proposteper l’Europa”, che si svolgerà oggi aBagnara Calabra,rappresentano: la Campania con 6 presenze, la Siciliacon 5; segue laPuglia con 4; la Calabria e il Lazio con 2; l’Umbria,il Piemonte, laBasilicata, l’Emilia Romagna e l’Inghilterra con 1presenza. Tra questi,è da sottolineare la presenza di un artistainglese di originisiciliane, a testimonianza del forte richiamo che ilpremio ha ormairaggiunto nel corso di questi quindici anni. • BISIGNANO (Cs) "Orgoglio tricolore" Si svolgerà a Bisignano, in provincia di Cosenza, oggi , alle ore 19.00, la prima festa regionale de la Destra. La manifestazione dell’“Orgoglio Tricolore”avràlapresenzadiimportanti ospiti della politica tra cui il segretarionazionaledelaDestra,Francesco Storace e il vicesegretario nazionale, NelloMusumeci. Faranno gli onori di casa il segretario regionale, onorevoleGabriele Limidoe ilsegretarioprovincialeAntonio Pucci. Il temadella serata sarà “la Destra verso le regionali” in vistadell’appuntamento elettorale di primavera. • BORGIA (Cz) Inaugurazone campetto di calcio ARoccellettadiBorgia(Cz),l’8ottobre , alle ore 21.00, è prevista l’inagurazione di "Italia 90", un campetto di calcio a cinque completamente ristrutturato da Gregorio Calabretta. Nella stessa giornata si svolgerà il

Prosegue la mostra “Intersezioni 4” al Parco archeologico Scolacium primo scontro tra due squadre: la "Catanzaro Calacio a 5" e la "Catanzarese Stefano Gallo". Per informazioni e prenotazioni contatta il n. 333.4987688.

• CATANZARO "Intersezioni 4" Intersezioni 4 Dennis Oppenheim Splashbuilding fino al 3 novembre , presso il parco di Scolacium, e presso il Marca a Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, catalogo Electa • CATANZARO Al via la stagione di caccia Caccia aperta in provincia di Catanzaro fino al 31 gennaio 2010 . Lo prevede il calendario venatorio provinciale approvato dalla Regione Calabria e frutto di una intesa collaborazione tra l’assessorato provinciale alla caccia e le varie organizzazioni di categoria e che ha dato vita al nuovo regolamento per la gestione faunistico-venatorio della caccia al cinghiale, approvato all’unanimità dal consiglio, e che pone la Provincia di Catanzaro all’avanguardia a livello regionale su questa importante attività venatoria che tra l’altro a molto seguita tra i cacciatori del territorio provinciale. In particolare, fino al 31 ottobre sarà possibile sparare alla tortora ; fino all’11 gennaio al colombaccio, fino all’11 gennaio 2010 alla cornacchia grigia, alla Ghiandaia, e alla Gazza; fino al 13 dicembre 2010 alla Quaglia; fino al 31 dicembre 2009 : lepre comune (con l’ausilio del cane); fino al 25 ottobre 2009 : Combattente; fino al 31 dicembre 2009 : Allodola eMerlo; fino al 31 gennaio 2010 : Germano Reale, Gallinella d’acqua, Folaga, Alzavola,Mestolone, Canapiglia, Fischione, Codone, Porciglione, Marzaiola,Moretta, Beccaccino, Moriglione, Frullino e Pavoncella; dal 01 ottobre 2009 al 31 gennaio 2010 : Cesena,Fagiano,Tordo bottaccio, Tordo sassello. Dal 01 novembre2009 al 31 gennaio 2010 si può cacciare la Beccaccia; dal 01 ottobre 2009 al 31 dicembre 2009: ilCinghiale e Volpe. . Dal 02 gennaio 2010 al 31 gennaio 2010 :Volpe (senza l’ausilio del cane). E’ fatto divieto dicaccia alla Starnae alla Coturnice, su tutto il territorio Regionale,fatta eccezione perle manifestazioni cinofile, con abbatti-

Mostra sui costumi del '500 a Catanzaro

mento delselvaticod’allevamento, così come previsto dalla legge. E’consentita la cacciaagli anatidi, con l’ausilio di stampi, anche lungola battigia del maretramite appostamento temporaneo, con il rispettodelle distanze dacase, da ferrovie, da appostamenti fissi. ecc., cosìcome previstodalla Legge 157/92. La caccia è consentita da un’ora prima del sorgeredel sole fino al tramonto; la caccia di selezione alcinghiale èconsentita fino ad un’ora dopo il tramonto. Per le solespecie BeccacciaeBeccaccinolacacciaèconsentita dalle ore 7,00alle ore 16,00 neigiorni e nei rispettivi periodi stabiliti. Noncostituisceeserciziovenatoriola presenza sul posto di caccia prima o dopo l’orarioconsentito, per occuparsi dei lavori preparatori e/o dirimozione deglistampi per la caccia agli anatidi da appostamento fisso o temporaneo,sempre che l’arma sia debitamente scarica. • CATANZARO Rinascimento, mostra Il Complesso del San Giovanni di Catanzaro offre uno spaccato del Rinascimento attraverso i costumi. Si chiama, infatti, "Così vestivano" la mostra allestita dall’Associazione Culturale "Rinascimento" di Cosen-

za, in collaborazione con la Regione Calabria e voluta dal sindaco Olivo e dall’Assessorato alla Cultura retto da AntonioArgirò.Catanzaroèlaprima tappa della mostra itinerante che toccherà altri luoghi storici in Calabria, ma anche altre regioni italiane e alcuni Paesi europei. E’ una galleria di costumi del ’500 realizzati in esclusiva dalla costumista acrese Maria Capalbo per l’Associazione Rinascimento, che ne è proprietaria, e che ha inserito l’iniziativa in un progetto più vasto di conoscenza dell’epoca piùproficua,brillanteefecondadella nostra storia: il Rinascimento, appunto. L’Assessore alla Cultura, Antonio Argirò e il Presidente dell’Associazione, il giornalista Rai Gennaro Cosentino, d’accordo con la Presidenza della Regione, hanno concordato la presenza dell’allestimento nella città capoluogo in un periodo nel quale ricade anche la "Notte piccante"che attiramigliaiadi visitatori. Momenti di svago ma anche offerta culturale per una fruizione completa della città. Visitatori e curiosi potranno avere la possibilità di tuffarsi nel ’500, attraverso il modo di vestire di dame e cavalieri, re e regine, cardinali, bambini, popolani e donne di corte, verificando la scelta di mate-

riali, di stili, accessori, trine, pizzi e ampie gorgiere, con una curiosità storica: molti costumi sono stati ripresi dai dipinti relativi ad avvenimenti storici importanti, appartenenti a personaggi studiati sui libri di scuola o nella storia ufficiale. Abito da cerimonia di Carlo IX, tratto da un dipinto di Clovet;di Isabella di Portogallo, dai quadri del Vecellio; il vestito indossato dalla dama nell’operadelParmigianino:“Dama con tre figli”; Maria de’ Medici in compagnia di Ferdinando I di Toscana; Maria de’ Medici il giorno delle nozze con Enrico IV; Elisabetta di Francia; Eleonora di Toledo, duchessadiFirenze;maanchel’abito maestoso, in velluto nero, ispirato al film “Shakespeare in Love” di Jonn Madden. Data la breve durata della mostra ( fino al 4 ottobre ) è proprio il caso di seguire il percorso delle sale del San Giovanni che sembra volerci accompagnare indietro di cinque secoli e dare l’idea identificativa di un periodo, come solo il vestire sa fare. La vanità, la femminilità ma anche lenuoverelazionidelRinascimento, si colgono attraverso i vestiti, così diversi da quelli del più statico Medioevo.


40 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Diciotto sapori d’artista”, rassegna di arte contemporanea nella Città dei Tre Colli

Notte Piccante a Catanzaro IL CARTELLONE • CATANZARO Ottobre piovono i libri Parte la manifestazione culturale “Identità locali in dialogo edintegrazione” su iniziativa dell’Associazione culturale IlChiasmo dei territori in collaborazione con il Centro per il Libro ela Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, organizzata nell’ambito della 4ª edizione di “Ottobre piovono libri: iluoghi di lettura 2009”. Si tratta di una importante kermesse culturaleallaquale in questi due giorni prenderanno parte autorevoliprotagonisti della letteratura locale, nazionale ed internazionale. Lamanifestazione prevede la presentazione ed esposizione di libri.Parteciperanno molti autori nonché artisti tra cui il cantautoreNiccolò Fabi in concerto. In sostanza quindi un invito alla lettura peri giovani: il libro quale strumento per capire il territorio, valorizzare le identità locali e promuovere l’integrazione sociale. L’iniziativa si svolgerà nelle città di Lamezia Terme e Catanzaro oggi p.v. ed è prevedibileuna grande partecipazione dal momentosi tratta di una rassegna diincontri, esibizioni e rappresentazioniche coinvolgeranno un pubblicoeterogeneo grazie alla creazione diangoli di lettura nelle principalipiazze delle città, incontri edibattiti tra studenti e scrittori, econcerti.Per quanto riguarda lepresenze da segnalare quella delgiornalista PierluigiDiacomentreperquantoriguarda le istituzionisaranno presenti DomenicoCerzosimo,VicePresidentedella Giuntaregionale della CalabriaWanda Ferro, Presidente della Provincia diCatanzaro Gianni Speranza, Sindaco del Comune di Lamezia Terme; NicolaSabatino Ventura, Assessore alle Politiche sociali del Comune diCatanzaro Francesco Prosperetti – Direttore regionale ai beni artisticie architettoniciAlberto Fiz – Direttore artistico del MARCA. • CATANZARO Tre giorni piccanti La Notte Piccante che si terrà nel centro storico di Catanzaro, oggi prossimo, triplica le sue propostemusicali con altri eventi di straordinaria portata. Il programma di massima rimane invariato,con qualche defezione. Non ci sarà Giuliano Palma, per impegniprecedentemente assunti. Tuttavia, alla prima occasione utile hapromesso, comunque, che ritornerà a suonare nel Capoluogo dellaCalabria. Al suo posto, però, arriveranno Neffa e Roy Paci, che sarannogli headliner in Piazza Prefettura del mega evento di sabato. Dopo diloro Paul Young, il grande paladino della dance \ soul anni’80, che conl’Italia ha sempre avuto un feeling particolare. Sul palco della piazzacentrale la serata di musicasaràpresentatadaunadellevoci piùpopolari della radiofonia nazionale,RosariaRennaspeakerdi Rds,mentre, in piazza Duomo la show girl Ramona Badescu, presenterà ildivertente cabaret di Cacioppo e al posto di Pucci, ci sarà FabrizioFontana in arte James Tont volti noti della trasmissione Colorado Cafèe Zelig. • CATANZARO Diciotto sapori di artista Dopo il successo di pubblico e di critica nelle città di Lamezia Terme e di Cosenza, la rassegna d’arte contemporanea IL FESTINO DEGLI DEI,

“Mi ritorni in mente”, spettacolo al complesso San Giovanni DICIOTTO SAPORI D’ARTISTA approda oggi p.v. alle ore 18.30 nel Centro per l’Arte Contemporanea“Open Space” di Catanzaro, nell’ambito della quinta edizione dellaGiornata del Contemporaneo, promossa e organizzata dall’AMACI(Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani), “al fine disviluppare la consapevolezza del valore e dell’importanza dell’arte delnostro tempo e di avvicinare il pubblico al mondo dell’artecontemporanea”.La rassegna - curata dal critico d’arte e curatoreindipendente prof. ssa Angela Sanna - è promossa ed organizzata dalCentro per l’arte contemporanea “Open Space” di Catanzaro, dallagalleria “Sukiya dimora di raffinatezza” di Lamezia Terme e dal Centroper la Cultura e le Arti Visive “Vertigo” di Cosenza.Treistituzioni calabresi per l’arte contemporanea, unite nellaprogettazione di una particolare, atipica e significativa rassegna chevede la presenza di diciotto noti artisti del panorama artisticoitaliano: Salvatore Anelli, Caterina Arcuri, Cesare Berlingeri, Anna Boschi, Nicola Carrino, Lucilla Catania, Bruno Ceccobelli, Giulio De Mitri, Franco Flaccavento, Iginio Iurilli, Felice Levini, Antonio Noia, Vettor Pisani, Antonio Pugliese, Martina Roberts,GiuseppeSalvatori,Franco Summa, Antonio Violetta, differenti per geografie, formazione e linguaggi visivi, accomunati però dall’intrigante progetto. • CATANZARO Lions Club Fissata per oggi , alle ore 20.00, presso ilResidence “Costa degli Aranci” diMontauroScalo,lacerimoniadiapertura dell’anno sociale 2009/2010 dei Lions “Club CatanzaroMediterraneo” e “Club Soverato Versante Jonico delle Serre”. Lastessa, in concomitanza con la visita del GovernatoredelDistretto108YA,avv.Vittorio Del Vecchio.Al presidente del Lions Club Catanzaro Mediterraneo, dott. Francesco Quintieri, abbiamo posto alcune domande. • CATANZARO Giornata del Contemporaneo Oggi il Marca partecipa alla Quinta GiornatadelContemporaneo.Dibattiti, incontri, video, performance musicali eteatrali animano unagiornata di festa all’insegna dell’arte e dellacultura che prosegue dalle 10.00sinoalle22.00.Inconcomitanza dellamanifestazione"La nottepiccante" prevista per la medesima data,l’apertura del Museo Marca sarà prorogata sino alle 02.30. Ingressogratuito. "Contemporaneità e integrazione del territorio. Stili elinguaggi del XXI secolo", ore 10.00, tavola rotonda condotta da IlariaGuidantoni, introduzione di Isabella Briganti e Corrado D’Ippolito.Partecipano:DomenicoCersosimo,assessore alla cultura RegioneCalabria; Wanda Ferro, presidente della Provincia di Catanzaro; GianniSperanza, sindaco del Comune di Lamezia Terme; Nicola Sabatino Ventura,assessore alle Politiche sociali del Comune di Catanzaro; FrancescoProsperetti, direttore regionale ai beni artistici e architettonici della Calabria; Alberto Fiz, direttore artistico Marca; Angela Sanna, curatrice della mostra "Il festinodegli dei"; Emilio Leo, artista/designer e direttore artistico "Dinamismi Museali"; Caterina

Misuraca e Carlo Carle, curatori della mostra"MotiUrbani";AntonioPujia Veneziano, artista; Giuseppe Negro, artista; Florindo Rubbettino, amministratore unico della RubbettinoEditore;PierfrancoMalizia,presidente del corso di laurea specialistica in comunicazione d’impresa, Lumsa; Luciano Gallo, presidente associazione Il Chiasmo dei Territori. "Contemporaneità tra musica e teatro" dalle 17.00 alle 22.00, Emanuelae LuciaBianchi- teatro–danza "Cassandra" regia di Marta Ruiz; EttoreCapicotto-"Ratio"perSax;Raul Colosimo -Performance musicale (multistrumentista); Francesca Gariano-Poesia;FrancescoPeronace - "Ichinen" per contrabbasso; Diego Smiraglio - Chitarra Classica; Fabio Tropea - Percussioni. Durante la giornata saranno proiettati i film "Alex Katz. Five Hours", 1996 di Vivien Bittencourt e Vincent Katz e "UncontrolledUnstoppableMotion", 2004, documentario su Dennis Oppenheim di Barbara Andriano. La Quinta Giornata del Contemporaneo, promossa da Amaci - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, si avvale del sostegno della direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, del patrocinio della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, dell’Unione delle Province Italiane, dell’associazione Nazionale dei ComuniItaliani,diIcomItalia.UniCredit Group si riconferma partner ufficiale della manifestazione mentre TernaS.p.A.neè ilnuovopartnersostenitore. • CATANZARO Convegno sul Meridionalismo Nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della morte di Don GiovanniMinozzi,di cui è in corsola causa di beatificazione, avrà luogo oggi alle ore 9,30 pressol’Auditorium Casalinuovo una tavola rotonda sul tema "Il meridionalismocattolicodiPadreGiovanniMinozziacinquantaannidallamortedelSacerdote abruzzese". Don Minozzi,insieme con Padre Semeria, furonoapostoli della carità e benefattori del Meridione, come dimostranole numerose case costruite, e ancora esistenti,con il loro lavoro e laloro completa dedizione,per accogliere ed istruire fanciulli e giovani.Celebreràla S.Messa S.E. Mons Antonio Ciliberti,arcivescovo metropolitadellaDiocesidiCatanzaro - Squillace. Relazioneranno il Padre Generaledella Famiglia dei Discepoli Don Antonio Giura e ex allievidell’Istituto" Maria Immacolata" di Catanzaro Lido,Franco Cimino,EnnioMacrì ed Angelo Di Lieto. Concluderanno i bambini dellaScuolaprimariaMariaImmacolata col musical:"Un viaggio sulla via dell’amore",diretto dalla maestra Elisa Mirabelli. • CATANZARO Notte Piccante Il conto alla rovescia continua incessantemente ed ormai manca poco

più di un mese alla terza edizione della Notte Piccante a Catanzaro. Chi ha già vissuto le altre non può non ricordare le centinaia di migliaia di persone che hanno invaso la Città ed hanno assistito alle decine e decine di manifestazioni, spettacoli, attrazioni, mostre ed eventi di strada, appositamente allestiti dalla macchina organizzativa dell’Assessorato al Turismo del Comune di Catanzaro. Rinviata la nuova edizionede “La Notte Piccante” si terrà oggi . L’evento ècertamente tra le manifestazionipiù atteseinCalabria. Ogni anno,infatti, attrae almeno 200.000 persone nel centrostorico del Capoluogodi Regione. La kermesse ha come filo conduttoreil colore rosso tipicoed identificativo della tradizione Catanzaresenel suo complesso, edeno-gastronomico in particolare, i cui massimirappresentantisonoilpeperoncino,“umorzeddhu” (che è il piattotipico per antonomasiadella città di Catanzaro) e il vino locale. Inuna sola notte si terranno una serie variegata di iniziative artistiche, culturali, gastronomiche, musicali, mondane e sportive cheinteresseranno ogni angolo del centro storico, ubicato su tre colli.Tutti i musei, i palazzi d’epoca e le chiese storiche della cittàrimarranno aperti al pubblico. I cittadini li potranno visitare con ilpreziososupporto di guide specializzate. Nell’imminenteNottePiccanteleavvolgenti sonorità della musica nera invaderanno uno dei luoghi più belli di Catanzaro, Villa Regina Margherita.“La black music” risuonerà fino alle prime luci dell’alba nel rinnovato parco storico del Capoluogo di Regione. Villa Regina Margherita che per l’occasione diventeràla“VilladelBlues”èilgiardinopubblicopiùanticodellaCalabria,proprioquisiesibirannoStrange Fruit Blues Band, la grande voce di Aida Cooper e i So What Band cattureranno l’attenzione degli spettatori con una serata ad alta gradazione musicale in perfetto abbinamento con sua maestà il peperoncino. In apertura (21.30) un gruppo locale molto affiatato che si rifà ai grandi classici del genere, quelli suonati da vere icone come Muddy Waters ed Eric Clapton. Da non perdere, inoltre, le escursioni alla città sotterranea il cui ingresso si trova nelleviscere dell’antico Colle del Castello di SanGiovanni.Ementreglispettacoli principali si terranno nelle Piazze principali, sull’appena restaurata terrazza panoramica del San Giovanni, invece, la farà da padrona l’alta moda con sfilate delle più importanti griffe italiane e straniere. La Notte Piccante, quindi, è l’occasione giusta per scegliere Catanzaro. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet di seguito riportato: www.lanottepiccante.it . • CATANZARO Notte Piccante con Rosaria Renna Oggi nel centro storico di Catanzaro, si svolgeràla 3a edizione de “La Notte Piccante”, l’occasione per poter vivere,una serata di festa e di allegria coccolati dalla proverbialeaccoglienzadeicatanzaresi.Tra le tante iniziative che animeranno lacittà, Piazza della Prefettura ospiterà un grande concerto, che vedràsusseguirsi sul palco artisti di calibro internazionale, quali PieroPelù, Giuliano Palma e Paul Young.A presentare questa impor-

tantekermesse musicale, sarà Rosaria Renna, voce più amata di RDS,cheognipomeriggioaccompagna gli ascoltatori dalle 16 alle 19 attraversomusica, curiosità, attualità. • CATANZARO Presentazione libro Dopolapresentazionedellibro“Anime nere” di GioacchinoCriaco tenutasi durante la scorsa edizione della “Notte piccante”, anche quest’anno, l’ Associazione socio-culturale “NuovaEra”,questavoltaconlapreziosa collaborazione del COISP, il sindacato autonomo di polizia, contribuirà ad arricchire il programma della notte bianca Catanzarese organizzandouneventoculturalediassoluto spessore. Oggi , alle ore 18.00, presso Piazza Grimaldi, C.so Mazzini,centrostoricodiCatanzaro, sarà presentato, edito da Mondadori,l’ultimo libro di Giampiero Mughini, “Gli anni della peggio gioventù”.La manifestazione, che sarà introdotta da Roberto Rizza, Presidentedell’ Associazione Nuova Era e moderata da Antonella Grippo,giornalista e conduttrice televisiva, registrerà la partecipazioneproprio dell’autore del libro, il noto giornalista e provocatoreintellettuale Giampiero Mughini. Insieme a lui, per discuteredell’omicidio Calabresi e della tragedia di una generazione, quellavissuta durante gliannidipiombo,sarannopresenti: il Dott. FrancoMaccari, Segretario Generale del COISP e il Prof. Ulderico Nisticò,storico e polemista, tra le tante note menzionabili, autore del librofresco di stampa, “Controstoria delle Calabrie”, edito da Rubbettino. • CATANZARO "Mi ritorni in mente" Nell’ambito della Notte Piccante, spettacolodi Tonino Trapasso "Mi ritorni in mente", alle ore 21.30 di oggi, presso ilcomplesso San Giovanni. • CATANZARO "Belli e ribelli" In occasione della Notte piccante a Catanzaro, oggi nella zona panoramica "Bellavista" durante la notte ci saràdal vivo la trasmissione televisiva "Belli e ribelli" direttamente da8Video Calabria, presenta Domenico Milani, abbinata ad una sfilata diacconciatura in jeans ed abito da sera, organizza la sfilata MarioSorrentino, responsabile della profumeria Pro Big di Catanzaro Lido, laquale profumeria omagerà a tutti i presenti dei fantastici gadget.Ingiuria presenti illustri personaggi. Alla prima classificata saràofferta dalla profumeria Pro Big una crociera nel Mediterraneo, allaseconda e terza classificata un fantastico gioiello offerto dallagioielleriaMegna, di Catanzaro Lido. Per ulteriori informazioni è possibilecontattare il numero telefonico di rete fissa di seguito riportato:0961/781706. • CATANZARO Inaugurazione anno scolastico Lunedì 5 ottobre 2009 , alle ore 10,00, nella Basilica dell’Immacolata di Catanzaro, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico2009/2010.CelebreràS.E. l’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro e Squillace, Mons. Antonio Ciliberti. Saranno presenti le autorità e numerosescuoledellaprovinciacon dirigenti, docenti, non docenti, alun-


Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani 41

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Presentazione dell’ultimo libro di Mughini “Gli anni della peggio gioventù” nella Città dei Tre Colli

Noa attesa a Catanzaro IL CARTELLONE ni e genitori. La cerimonia di quest’anno, in coerenza con l’indizionedell’AnnoSacerdotalestabilito da S. S. il Papa Benedetto XVI con la lettera pastorale del 16 giugno u.s., è intitolata al Sacerdote , nella memoria di San Giovanni Maria Vienney, conosciuto come il Curato d’Ars, in occasione del 150° anniversario della nascita. Il Sacerdote, il Parroco, è colui che ci sta accanto nei momenti più significativi della Vita e rappresenta per ciascuno un riferimento amorevole, la guida nella crescita e nell’educazione religiosa fin dalla più tenera età e, pertanto, tale dedicazione sarà certamente gradita a tutti, in particolare agli Allievi di ogni età. • CATANZARO Ricchi e Poveri a Gagliano Ricchi e Poveri in concerto il sabato 10 ottobre ore 21,30 a Gagliano, Piazza Fontana, nel centro storico, organizzato dal comitato in occasione dei festeggiamenti in onore della B.V. del SS. Rosario - ingresso libero - Alla fine del concerto si potrà assistere al grandioso e favoloso spettacolo pirotecnico " Arte nel Cielo" eseguito dalla premiata ditta del Comm. Vincenzo Romagnino. • CATANZARO Recital Aznavour E’ partita, al botteghino del Politeama, la campagna abbonamenti 2009-2010,masoprattuttolavendita deibigliettiperl’attesissimorecitaldi Charles Aznavour, in programma il 6 novembre. La vendita dei biglietti per Aznavour è stata aperta a quasi due mesi dall’evento in considerazione delle numerose richieste che sono arrivate da tutte le province calabresieanchedallaSicilia.Ilrecital di Aznavour, come è noto, chiuderà la rassegna internazionale “La grande musica per il cinema” che si svolgerà al Politeama di Catanzaro dal 19 ottobre al 6 novembre e che vedrà la partecipazione di quattro tra i più grandi compositori di tutti i tempi (Morricone, Sakamoto, Piovani e Ortolani), nonché dei registi Giuseppe Tornatore e Pupi Avati, oltre che della testimonial Jo Champa. • CATANZARO "Sport e disabilità", seminario Seminario "Sport e disabilità" 31 ottobre , Sala delleCulture presso la Provincia di Catanzaro. Programma: ore 8.15,registrazione partecipanti; ore 8.30, saluti delle autorità politiche esportive, presentazione deirelatorieiniziodeilavori(Dot.ssa WandaFerro, pesidente Provincia di Catanzaro; dott. Filippo Capellupo, presidente proloco Catanzaro; avv. Antonio Sgromo, presidente Provinciale Coni Catanzaro; Fortunato Vinci resp. Regionale Cip e dott. Francesco De Nardo consigliere Nazionale Csen). Sessione mattutina: moderatore ore 9.00, Disabilità: una stretta correlazione nell’attività sportiva. Didattica laboratoriale nei soggetti con diverse abilità. (Fortunato Vinci resp.Regionale Consigliere Nazionale Cip Comitato Italiano Paralimico); ore 9.45, Criteri classificativi e sport nei soggetti diversamente abili: Training Mentale (Francesca Martire d.ssa in psicologia La Sapienza Roma); ore 10.30, break coffee; ore 11.00, Riabilitazione Equestre Biochimica delle emozioni, meccanismi fisiologici

Concerto dei Ricchi e Poveri sabato 10 ottobre a Gagliano (Prof. Antonio Pugliese Università di Messina direttore Centro Pet Therapy Univ.Messina); ore 11.45, Il ruolo della comunicazione "Tecniche e Metodi" (Maria Catena Napoli d.ssa Scienze della Formazione Primaria Università della Calabria); ore 12.30, Lo sport nei soggetti autistici: Progetto "Filippide" (Prof. Cesare Pitto Università della Calabria); ore 13.15, break lunch. Sessione pomeridiana: moderatore, ore 14.30, testimonianza atleta paralimpico (Cecilia Camelliti Nuotatrice Paralimpica Argento Pechino 2008) - Judo anch’io. "Sport e dintorni". Considerazioni di un maestro sull’esperienza del judo adattato (Prof.Vincenzo Failla vice presidenteConiProvincialeCatanzaro) - La subacquea per persone con difficoltà visive (Prof. Piero Greco As gruppo Subacqueo Paolano); ore 16.00, Criterio Empatico di Roger ( Antonio Caira responsabile Nazionale Csen); ore 16.45, simulazione pratica del Criterio Empatico: Proiezione video di soggetti resi non vedenti con l’ausilio di alcune bende (Antonio Caira, responsabile Nazionale Csen); ore 17.30, dibattito finale conclusioni. Per info ed iscrizione: 0961/992987 fax 0961/992987 - info@visasport.it visasport@libero.it - 333-3989908 csencatanzaro@hotmail.com. • CATANZARO "Avviso 2/2009", seminario Fondimpresa mette in pista 60 milioni di euro per la crescita delle aziende aderenti tramite progetti di formazione continua, con l’Avviso 2/2009. Il nuovo Avviso finanzierà progetti formativi su ogni tematica, privilegiando l’innovazione, la qualificazione e riqualificazione, la sicurezzasullavoro.Sonodestinataridelle azioni formative i dipendenti delle aziende aderenti al Fondo prima dell’avvio delle attività, inclusi quelli interessati da procedimenti di cassa integrazione,contrattidisolidarietàe altro. Due le scadenze. Per ognuna sono a disposizione 30 milioni di euro. La prima: dal 16 novembre 2009 fino alle ore 12.00 del 15 dicembre 2009 . La seconda: dal 1 aprile 2010 fino alle ore 12.00 del 30 aprile 201 0. Alla Calabria sono assegnati 340.000,00 per ciascuna scadenza. Il seminario informativo sull’’Avviso 2/2009 di Fondimpresa si svolgerà a Catanzaro il giorno Martedì 29 settembre 2009 alle ore 10,00 presso la sala Mario Cozza Confindustria Calabria Via A. Lombardi. Viene organizzato dall’ Organismo Bilaterale della Calabria Articolazione Territoriale di Fondimpresa. Parteciperanno Giuseppe Pugliese Presidente OBR Calabria, Amarildo Arzuffi Responsabile Area Formazione di Fondimpresa, Umberto De Rose Presidente di Confindustria Calabria, Daniele Maria Ciranni Vice Presidente di OBR Calabria, Gualtiero Bernacca Responsabile Area Articolazioni Territoriali di Fondimpresa e Lamberto Ricci responsabile area Comunicazione di Fondimpresa. • CATANZARO Festival d’Autunno La VII Edizione del “Festival d’Autunno” nasce all’insegna del rinnovamento. In seguito al successo ottenuto lo scorso anno sarebbe stato facile mantenere la stessa linea di condotta ma, sin dalla sua prima edizione,questamanifestazionehavoluto confrontarsi con sé stessa e con il

suo pubblico cercando di dare una immagine mutevole nel tempo. E, dopo i successi di Renzo Arbore, Lucio Dalla, la P.F.M. e Vinicio Capossela, con una buona dose di coraggio ho pensato ad un programma che affrontasse quanti più generi musicali possibili,aggiungendovialateredegli approfondimenti culturali. Quest’anno, infatti,per la primavolta in 7 anni il cartellone del “Festival d’Autunno” presenta ben sei concerti, arricchiti da tre conferenze-dibattito che svilupperanno temi correlati ad alcuni spettacoli: la pace, in collegamento con l’opera meritoria svolta da Noa, le tradizioni popolari e la visita al Conservatorio di musica popolare in collegamento con “Taranta in festa” diSparagna,l’incontrodibattitoconi protagonisti dell’epoca e la mostra d’arte di Antoni Tàpies, come approfondimento del concerto sulla beat generation. Già il titolo, “Altri orizzonti: Musica e parole. La storia: da “Volare al soul”, è un chiaro manifesto del percorso del Festival di quest’ anno. Si è voluto sviluppare, infatti, un progetto legato al confronto, alla volontà di rivelare somiglianze e differenze tra generi e periodi storici legati alla musica sottolineando l’importanza che essa ha avuto nei cambiamenti ideologici. Basti pensare al legame tra la “ribellione” del Sessantotto e le nuove forme di espressione artistiche e musicali ricercate e percorse dai giovani dell’epoca, periodo storico che il Festival cercherà di ripercorrere attraverso un concerto, un incontro-dibattito ed una mostra legati al “fenomeno” della beat generation. Un altro campo d’approfondimentodiquestaedizionedelFestival è quello delle origini. Mettendo a confronto le “radici” di culture diverseilpubblicoscopriràinaspettateaffinitàtralamusicaetnicadell’Italia meridionale e quella israeliana, che pur così lontane, possono essere accostate grazie ai loro contenuti. Non poteva mancare il jazz. La musica nata nelle comunità afro-americane ha avuto negli anni un enorme sviluppo, diventando sempre più forma di espressione popolare, uscendo dai circuiti di pochi privilegiati e conquistando il mondo intero. Due grandi eventi per questo genere: il concerto con il trio di Stefano Bollani e quello di Peppe Servillo e Furio Di Castri che con i migliori jazzisti italiani riproporranno il repertorio di Domenico Modugno. Come dire l’altra faccia degli anni ’60, un altro confronto trailconcertolegatoallabeatgeneration, alla contestazione giovanile e quello legato ad un periodo altrettanto importante della musica nostrana che riuscivaa varcare i nostri confini. Dopoilpercorsoattraversolamusica etnicanazionaleed internazionale,la musica italiana degli anni ‘60 e ‘70, il Festival riserverà al proprio pubblico un concerto in esclusiva, creato appositamente per questa manifestazione, che vedrà sul palcoscenico del Teatro Politeama due grandi musicisti dei nostri tempi. Alex Britti e Neffa concluderanno la VII edizione strizzando l’occhio alla musica italiana piùattuale,in unconcertoacusticodi grande intensità. Novità assoluta per il “Festival d’Autunno” saranno gli incontri-dibattito per i quali si sta compiendo un ulteriore sforzo organizzativo. Questi momenti di grande interesse saranno una opportunità di arricchimento culturale e di confronto tra pubblico ed Artisti e si terranno nei luoghi storici di Catanzaro, affin-

ché siano conosciuti ed ulteriormente valorizzati ed apprezzati dai cittadini, la chiesa di S.Omobono e la fortezzasimbolodellacittà:ilcomplesso monumentale “San Giovanni” del quale sfrutteremo i vari spazi interni ed esterni.Veniamo ora nello specificoalcartellone,ricordandochemaggiori informazioni si potranno avere consultando il sito www.festivaldautunno.com, attraverso il quale sarà possibile acquistare direttamente i biglietti ed avere informazioni utili sulla città, su dove mangiare, dove alloggiare, grazie a particolari convenzioni stipulate tra il “Festival d’Autunno” e gli albergatori di Catanzaro e provincia. Questa iniziativa,attaadoffrireunservizioal pubblico provenienteda fuori città, si è potuta realizzare grazie alla collaborazione della Camera di Commercio, nostro partner istituzionale, insieme alla Provincia di Catanzaro ed al Comune di Catanzaro. Non va dimenticato il significativo contributo della Regione Calabria, grazie al Por Calabria FESR 2007/2013 e degli sponsor privati: Confindustria, Banco di Napoli, Fondazione Carical,FondazionePoliteama,Rubbettino, Algida, Hotel Palace. Importanti sinergie che hanno consentito di offrire sei concerti, in esclusiva per la Calabria, a prezzi contenuti, addiritturain ribassorispettoalloscorsoanno: una risposta alla crisi che stiamo attraversando. L’inaugurazione sarà affidata a Noa e si terrà nella Terrazza del complesso monumentale del San Giovanni, location suggestiva che ben si adatta alla musica della cantante israeliana. Proveniente da concerti in tutto il mondo Noa presenta il suo ultimo album “Genes & jeans”, nel quale rilancia la musica yemenita, giocando sull’assonanza dei due termini, “genes”, la genesi, la tradizione, e “jeans”, che riguarda il progresso, la sua adolescenza, ovvero quegli Stati Uniti, dove lei è cresciuta assimilando una cultura diversa dalla sua senza rinnegare le proprie radici, alle quali si ricongiunge con questo suo nuovo lavoro. Ancora una volta il valore di questa interprete riesce a venire fuori grazie ad un carisma e ad un talento che già, in tempipassati,haavutomododimostrare con le collaborazioni avute con PatMethenyeconGilDor.Eproprio dal ruolo di Noa nel mondo, tra le altre cose ambasciatrice FAO sin dal 2003, prende spunto il primo incontro-dibattito: “Identità e alterità: il dialogo con l’altro per un mondo di pace”, che si terrà nella chiesa di S.Omobono, coordinato da Loredana Marzullo.Alla musica etnica di Noa seguirà quella mediterranea di Ambrogio Sparagna, protagonista del secondo appuntamento il 7 novembre nell’auditorium Casalinuovo. Protagonista già nella edizione del 2007 con un concerto entusiasmante, a grande richiesta Sparagna ritorna con uno spettacolo nuovo ed entusiasmante “Taranta in festa”checoinvolgeràinunvorticedi suoni e danze tutto il pubblico, un remake della sua “Notte della taranta” famosa in tutt’Italia. L’incontro-dibattito “Sud e tradizioni” sarà senz’altro spunto per incontrare un mondo più legato alla nostra terra durante il quale musicisti ed etichette calabresi potranno confrontarsi direttamente con uno dei più importanti etnologi italiani, tra le altre cose, insegnante di tale disciplina all’università di Parigi . Altro

artista a 360° è Stefano Bollani. Considerato uno dei più jazzisti italiani più apprezzati nel mondo, grazie ad alcune collaborazioni di prestigio con musicisti del livello di Gato Barbieri, Lee Konitz, Enrico Rava, presenteràilsuonuovoalbum,“Stonein the water”, che assume maggiore rilevanza se si considera che questo lavoro sarà pubblicato in questi giornidaunadelleetichettejazzpiùprestigiose al mondo, la ECM. Il concerto, in esclusiva per la Calabria, vedrà Stefano Bollani esibirsi con altri due musicisti di fama mondiale, Jesper Bodilsen e Morten Lund. Con il quarto appuntamento gli anni ’60 rivivranno grazie ad uno degli spettacoli più applauditi degli ultimi mesi. “Saràunabellasocietà”èlospettacolo con il quale Shel Shapiro percorre il periodo della contestazione giovanile attraverso la musica dei grandi musicisti dell’epoca. Dai Beatles ai Rolling Stones, da Elvis Presley a Bob Dylan, senza trascurare il beat italiano dei Rokes, suo vecchio gruppo, e della Equipe 84. Shapiro, autore di alcune pagine memorabili della musica leggera italiana, affronta questo “viaggio” con un pizzico di nostalgiaecontantasperanza.L’ultimo incontro-dibattito riguarda proprio “Gli anni della beat generation”. Sarà un altro tuffo nel passato che, vedrà in qualità di relatori, alcuni dei protagonisti dell’epoca che hanno contribuito attivamente a quel cambiamento sociale e musicale. La mostra dedicata a Antoni Tàpies nel museo MARCA, contribuirà a far conoscere al pubblico gli anni 60/70 in maniera più organica: non solo dal punto di vista musicale e del costume, ma anche attraverso quello artistico, grazie alle opere di un artista internazionale che ha raggiunto il successo proprio negli stessi anni in cui avevano successo le canzoni proposte da Shapiro nel suo spettacolo. La musica italiana degli anni 60/70 sarà la protagonista del tributo a Domenico Modugno. Il 28 novembre sarà la volta del progetto realizzato da Peppe Servillo e Furio Di Castri, i quali con Fabrizio Bosso, Cristiano Calcagnale, Mimì Ciaramella, Mimmo Epifani, Javier Girotto, Rita Marcotulli e Fausto Mesolella, costituiscono una formazione stellare che rilegge in chiave moderna i brani del Mimmonazionale.Unasfidavincente visto il successo riportato in ogni angolo della penisola ed in cui Peppe Servillo, leader degli Avion Travel, mostra quel lato teatrale che lo unisce a Domenico Modugno. L’ultimo spettacolo in cartellone vede protagonisti due artisti che piacciono molto ai giovani: Alex Britti e Neffa, che potrebbero essere definiti la “strana coppia”, si esibiranno in un concerto dal titolo: chitarra, parole e soul. Britti da solo con la chitarra tornerà al suo vecchio amore essendo nato come chitarrista blues. Come Alex Britti,Neffa, è un artista in continua evoluzione. Con il suo ultimo album, “Sognando contromano”, uscito primadell’estate ha raggiunto la definitiva consacrazione entrando di diritto nell’Olimpo della musica nostrana. Da lunedì 28 settembre, per una settimana, presso la segreteria sita a Catanzaro su Corso Mazzini, 185, inizierà la prevendita riservata ai vecchi abbonati. Da giorno 5 ottobre la prevendita sarà aperta a tutto il pubblico, con orario 10-13.30 e 17-20.


42 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Premio nazionale di poesia in lingua italiana e in dialetto in programma prossimamente a Gagliato

“Oktoberfest” a Gasperina IL CARTELLONE • CATONA (Rc) Mensa della Solidarietà II prossimo 5 ottobre 2009 , a Catona aprirà la "Mensa della Solidarietà", un nuovo servizio di amore verso gli ultimi promosso dall’associazionesocio-culturale"NuovaSolidarietà". La mensa per i poveri ed i bisognosi sarà ospitata presso la "Casa della solidarietà Pasquale Rotatore", in Via Romana vicino la stazione ferroviaria, ed ogni sera offrirà un pasto caldo a quanti si presenteranno per ricevere accoglienza con gioiosa fraternità . Consideriamo l’avvio di questo nuovo servizio sociale un momento molto importante,nonsoloperl’Associazione che compie un altro passo avanti nel suo cammino di solidarietà, ma anche per la comunità reggina tutta che, speriamo, vorrà coinvolgersi in un’esperienza così bella, così ricca e così formativa. Gli scopi e le ragioni alla base della decisione assunta dai soci di Nuova Solidarietà di aprirsi e donarsiinspiritodiservizio,saranno illustrati nel corso della Conferenza Stampa organizzata per venerdì 2 ottobre 2009, con inizio alle ore 11, presso il Salone della Fraternità della "Casa" di Catona. • COSENZA Giornata del contemporaneo In occasione della quinta Giornata del Contemporaneo, ritorna, dopo sei anni, all’Associazione Vertigo di Cosenza, Felice Levini (Roma, 1956), con una nuova esposizione personale creata appositamente per lo spazio di via Rivocati, ricca di fascinose opere su carta e a parete. L’artista romano è uno dei protagonisti(insiemeadaltriartistidiassoluto rilievo come Jori, Ontani, Salvatori, Salvo) della corrente i “Nuovi-Nuovi”, che ha avuto come mentore il critico Renato Barilli e vanta, tra l’altro, due partecipazioni alla Biennale di Venezia e due alle Quadriennali romane, oltre svariate presenze in tutto il mondo.La sua ricercamultiformeoltrepassaiconfini della linearità seguendo le rapsodie di un immaginario che si materializza,artisticamente,attraversoilgioco prodigioso della contaminazione iconica, semantica,simbolica,segnica. Esploratore delle potenzialità espressive tra bidimensionalità e tridimensionalità, tra pittura, disegno, scultura, installazione, Levini ci apparecomeunmagodellacomunicazione visiva che mette in scena la storia e la condizione dell’uomo catapultandoci, con gli strumenti più intriganti,nell’atmosferaimprovvisa del coup de théâtre. Per mezzo di un’iconografia e di uno stile venati di rimandi colti e popolari, in cui confluisce un vasto repertorio delle arti visive e della storia dell’arte, egli rimescola le carte del tempo e della realtà, dandoci la sua chiave di lettura del presente. Da oggi al 3 novembre 2009 presso Vertigo: CentroInternazionalediricercaperlaCultura e le Arti VisiveContemporanee Via Rivocati63,87100Cosenza,tel.efax 0984 75122 . • COSENZA Centrali aperte in Sila L’area Pic-nic del Cupone, tra il centro visite del Parco Nazionale delle Sila, e le rive del lago Cecita, ospiterà, il 4 ottobre, l’edizione 2009 di Centrali Aperte. Un’occasione unica per conoscere i luoghi in cui nasce l’energia visitando anche la Centrale

Prosegue fino a oggi la mostra di pittura in programma a Gerace idroelettrica di Vaccarizzo che si apre al pubblico nell’ambito delle “giornate dell’energia” organizzate con Assoeletrica. . Enel ti invita a visitare due delle 60 fabbriche dell’energia per raccontarti la scienza, la tecnologia , per farti scoprire i progetti a tutela dell’ambiente, dell’arte e della cultura attraverso il gioco e lo sport. Enel , in collaborazione con Legambiente, ha abbinato alle attività di conoscenza la “giornata ecologica” : gli ospiti saranno accompagnati dalle guide di Legambiente a visitare l’Oasi Naturalistica di Ariamacina ( nata da un accordo tra Enel e Legambiente) ed il Parco Nazionale della Sila. Lo spettacolare palcoscenico Silano accoglierà quanti vorranno arrampicarein stile free le pareti appositamente attrezzate o scorazzare (condotti da espertissimiistruttori)susuperteconologichemountainbike.Lealternativesonoaltrettanto attraenti, il 16 volte campione italiano di canottaggio,Davide Tizzano, con le sue Dragon Boat farà competere gli ospiti inuna divertente disciplina sportivadalleanticheoriginiorientali, ma ormai diffusa in tutto il mondo. Musica popolare e l’accoglienza affidata ai ragazzi della cooperativa sociale “Naturalmente” accompagneranno gli ospiti nella degustazione dei migliori prodotti della gastronomia silana. Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero telefonico di seguito riportato 0984/1981274. • COSENZA Quarantennale Federfarma Sabato 10 ottobre prossimo a Cosenza si svolgeranno le celebrazioni per il quarantennale di Federfarma, nata proprio in quella città nel 1969 dalla fusione delle quattro associazioni che allora rappresentavano lefarmacieprivate.L’appuntamento costituirà un’occasione per riflettere sul cammino percorso dalla farmacia italiana al servizio della salute dei cittadini, sulle prospettive alla luce dei nuovi servizi che saranno presto introdotti nelle farmacie, sul vissuto quotidiano in farmacia e sul rapporto con le istituzioni e con i cittadini. La celebrazione si terrà a Cosenza presso il Teatro Rendano (piazza XV Marzo) a partire dalle ore 9,30. I lavori termineranno alle ore 13.00 con un buffet. . • CROTONE Manifestazione per recupero territorio Oggi , alle ore 10.30, in piazza dellaResistenza (concentramento alle ore 9.00 - piazzale dello stadio) siterrà una manifestazione provinciale per la difesa ed il recupero delterritorio. • CROTONE Tutela salute, iniziativa Oggi Crotone scenderà in piazza non solo per dire“NO” alla realizzazione della discarica di Giammiglionemapergridareforteilsuo“SI” alla tutela della salute e dell’ambiente.Ilraduno è previsto alle ore 9.00 nel piazzale antistante lo stadio EzioScida.Il corteosi snoderàlungo Via Cutro, Via XX Aprile, ViaVittorio Veneto per arrivare a Piazza della Resistenza dove si svolgeràe concluderà la manifestazione.Manifestazione che è stata indettadopo la riunione che si è tenuta su convocazione del Sindaco PeppinoVallone nell’aula consiliare del Comune lo scorso 17 settembre.Allamanifesta-

La Cattedrale di Gerace

zione hanno dato la loro adesione e sono fattivamentecoinvolte nella organizzazione tutte le associazioni ed i comitati civici, le organizzazioni datoriali, i sindacati oltre alle istituzioni locali. • CROTONE Missioni in Serbia ed in Giappone La Camera di Commercio di Crotone, nell’ambito delle azioni di supporto al processo di internazionalizzazione delle imprese della provincia, aderisce alle missioni imprenditoriali in Serbia ed in Giappone organizzate dal sistema camerale italiano con il contributo di Unioncamere: Giappone (Tokyo) 22-27 novembre , la missione, è rivolta ad imprese operanti nei seguenti settori: Sistema Persona, Sistema casa e complemento di arredo, Contract, Moda design. La quota di partecipazione, comprensiva di servizio di interpretariato non esclusivo, per ogni rappresentante è Euro 900,00 (+ iva ovedovuta).Programma:22novembre, partenza dall’Italia; 24 novembre, seminario e incontri B2B a Tokyo; 25 novembre, proseguimento incontri a Tokyo; 26 novembre, eventuali incontri in azienda; 27 novembre,rientroinItalia.Serbiadal1 al 4 dicembre, la missione è rivolta ad operatori dei settori agricoltura (jointventureperlavorazionedifrutta, verdura e trasformazioni carne, ricambistica per macchinari agricoli), automobilistico (subforniture, componentistica e pezzi di ricambio), packaging e grafica (macchinariperl’imballaggio/tipografiae prodotti finiti), metalmeccanico (lavorazione per conto terzi e subfornitura), Ict (programmi, software house). La quota di partecipazione per azienda è pari a Euro 400,00 + iva, e comprende: servizio di informazioni preliminari sul Paese; ricerca e selezione dei partner locali; organizzazione di agende personalizzate di incontri tra aziende; assistenza di personale specializzato; trasferimenti di gruppo da e per aeroporto. Sono previste tre tappe: Belgrado, Novi Sad (la capitale della Provincia Autonoma della Vojvodina), Kragujevac (zona dell’insediamento della Fiat). Per poter partecipare alle

missioni è necessario compilare la scheda di interesse (non impegnativa) congiuntamente alla scheda company-profile e trasmetterla via fax alla Camera di Commercio di Crotone (0962/6634200) entro il 14 settembre. Per ulteriori dettagli sulle missioni e sulla modulistica necessaria per la partecipazione, è possibile contattarel’Ufficiopromozionedella Camera di Commercio (0962/6634207 – 229 email: promozione@kr.camcom.it) o consultare il sito www.kr.camcom.it. • GAGLIATO (Cz) Premio di poesia "Vitale" L’Associazione culturale "Ergon", con sede a Gagliato (Cz), con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, bandisce la I Edizione del Premio nazionale di Poesia in LinguaeinDialetto"DomenicoVitale".I poeti possonopartecipare con un massimoditrepoesieinediteperciascunasezione: «Poesia in Lingua»; «Poesia Dialettale» (in metrica) e «PoetiinErba»,quest’ultimariservata agli alunni delle scuole Elementari e Medie. Le opere non devono aver conseguito alcun premio e vanno presentate in7copiedattiloscritte,dicuiunafirmata dall’Autore, con indirizzo e recapito telefonico. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 novembre2009pressolasegreteriadelPremio: Associazione Culturale «Ergon» (Presidente: Ing. RaffaeleDe Giorgio), via Roma, 127 - 88060 Gagliato (Catanzaro).La partecipazione è completamente gratuita. Ai vincitori e ai finalisti verrà data comunicazionetelegraficaotelefonica. Lacerimoniadi premiazione avverrà a Gagliato (Catanzaro) nella secondadecade di dicembre 2009 e verrà ampiamente pubblicizzata su Stampa e Televisione. La giuria è presieduta dal giornalista e scrittore Vincenzo Pitaro, autore Siae. per la Parte Letteraria. Per richiedere il bando completo o per eventualialtre informazioni contattare la Segreteria del Premio, telefonando al 340.9312650oppureviae-mailalseguente indirizzo: associazione_ergon@libero.it. • GASPERINA (Cz)

Oktoberfest, III edizione La Pro Loco di Gasperina, dopo l’organizzazione delle precedenti edizioni e per iniziare a porre rimedio alla concentrazione delle manifestazioni regionali nel solo mese di agosto, organizza a Gasperina il giorno 10 ottobre una festa della birra con degustazione di prodotti tipici locali. Sul modello della celebre Oktoberfest tedesca, naturalmente con le dovute proporzioni,il progetto prevede una intera giornata dedicata alla degustazionedellabirra,constandgastronomici ed esibizioni artistiche di fama nazionale, di canto e balli a partire dalle ore 18 fino a notte inoltrata e a mezzanotte verranno offerti a tutti i presenti un bel piatto di pennette a calabrese. • GERACE (Rc) Mostra sull’emigrazione E’ stata presentata la mostra documentale “150 anni di emigrazione” a cura dell’Archiviso Storico del Comune di Gerace e della SoprintendenzaArchivisticaperlaCalabria.Si sposa a perfezione con un periodo in cui la problematica delle migrazioni sta facendo discutere a livello internazionale e nazionale la mostra documentale “150 anni di emigrazione” a cura dell’Archiviso Storico del Comune di Gerace e della Soprintendenza Archivistica per la Calabria. La mostra “150 anni di emigrazione”, esplica le vicende dell’emigrazione italiana, in particolare di quella calabrese e geracese nelperiododall’Unitàd’Italiaaigiorni nostri. L’esposizione sarà ospitata nei locali di Palazzo del Tocco in pieno centro storico e sarà suddivisa in due aree tematiche; la prima riguarda la storia dei flussi migratori della Calabria, in particolare della Provincia reggina tra la fine dell’Ottocento e il 2000 con una serie di dati statistici desunti dai censimenti e dalla documentazione conservata in Archivio;lasecondasezionemettein mostra i documenti ritrovati nell’ArchiviostoricodelComunechesi riferiscono a foto documenti di nuclei famigliari dei primi anni ’30 in partenza per le Americhe, a passaporti, a richieste di ricongiungimento, a note dei consolati, ecc. Un pannello


Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani 43

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Il 14 novembre con “Uomo e galantuomo” prenderà il via la stagione di prosa nella Città della Piana

“Ottobre piovono i libri” IL CARTELLONE

“Abuso sui minori”, progetto ludico-socio-educativo a Lamezia

apposito sarà stato poi dedicato alla figura di Paolo Cinnani, geracese di nascita, allievo di Cesare Pavese, grande figura di meridionalista che sull’argomento pubblicò importanti lavoriper:Feltrinelli,EditoriRiuniti, Marsilio, Rubbettino, focalizzando il fenomeno nelle sue implicazioni internazionali e sulla cui figura, scomparsa nel 1988, sarà dedicato un convegno il prossimo 3 ottobre. La mostra resterà aperta sino al 3 ottobre e in particolare le scuole potranno visitarla previa prenotazione. • GERACE (Rc) Convegno su Paolo Cinanni L’istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea e il Comune di Gerace col patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali - sovrintendenza archivista per la Calabria, della deputazione di storia patria per la Calabria, provincia di Reggio Calabria e di provincia di Cosenza organizzano per oggi , dalle ore 10.00, presso i locali della Chiesamonumentale di S. Francesco il convegno di studi: "Paolo Cinanni nellaCalabria contemporanea". Apriranno i lavori i saluti delle autoritàSalvatore Galluzzo, sindaco diGerace;AntonioNicoletti,sindaco diS.GiovanniinFiore;DemetrioCostantino, vice presidente amministrazioneProvinciale di Reggio Calabria; e Gerardo Mario Oliverio, presidenteamministrazione Provinciale di Cosenza. Il clou del convegno saràrivolto a scoprire la figura a l’opera di un insigne geracese, PaoloCinanni, insigne politico e uno scrittore italiano di talento. Siconfronteranno sul tema Giuseppe Masi, direttore Icsaic; VincenzoCataldo, ispettore archivistico Onorari con il contributo IlCircondario di Gerace dalla fine dell’Ottocento all’avvento delFascismo; Andrea Cinanni, con Memorie del ’900: note biografiche suPaolo Cinanni. Prima della pausa pranzo alle ore 12.00, presso Largo S. Giovanni Battista è previsto lo scoprimento di una lapide commemorativa alla casa natale di Paolo Cinanni.Nelpomeriggioilavoriprevedono a partire dalle 16.00, gli interventi di: Vittorio Cappelli, Università della Calabria: Cinanni e la Calabria contemporanea; Saverio Napolitano, Deputazione di Storia PatriaperlaCalabria:PaoloCinanni storico. Memoria, società, politica; Maria Carmela Monteleone, storico dell’arte: Paolo Cinanni pittore. In contemporanea al convegno resterà aperta e visitabile la mostra fotografica "150 anni di emigrazione" a cura dell’Archivio Storico del Comune e della Soprintendenza Archivistica per la Calabria e nella sede del convegno sarà allestita la mostra di quadri di Paolo Cinanni donati dalla famiglia al Comune di Gerace. • LAMEZIA T. (Cz) Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedìevenerdìconmenùdicarne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il nuimerotelefonicodiretefissadiseguitoriportato: 0968/53459. • LAMEZIA TERME (Cz)

Eduardo De Filippo

Ottobre piovono i libri Parte la manifestazione culturale“Identità locali in dialogoed integrazione” su iniziativa dell’Associazione culturale Il Chiasmodei territori in collaborazionecon il Centro per il Libro e la Letturadel Ministero per i Beni e leAttività Culturali, organizzatanell’ambito della 4ª edizione di“Ottobre piovono libri: i luoghi dilettura 2009”. Si tratta diuna importante kermesse culturale alla qualein questi due giorniprenderanno parte autorevoli protagonisti dellaletteratura locale,nazionale ed internazionale. La manifestazioneprevede la presentazioneed esposizione di libri. Parteciperanno moltiautori nonché artisti tracui il cantautore Niccolò Fabi in concerto.In sostanza quindi uninvito alla lettura per i giovani: il libro qualestrumento per capireil territorio, valorizzare le identità locali epromuoverel’integrazione sociale. L’iniziativa si svolgerà nelle città diLameziaTerme e Catanzaro oggi ed èprevedibile unagrande partecipazione dal momento si tratta di unarassegna diincontri, esibizioni e rappresentazioni che coinvolgerannoun pubblicoeterogeneo grazie alla creazione di angoli di lettura nelleprincipalipiazze delle città, incontri e dibattiti tra studenti escrittori, econcerti.Per quanto riguarda le presenze da segnalarequella delgiornalistaPierluigiDiacomentreperquanto riguarda leistituzionisarannopresenti Domenico Cerzosimo, Vice Presidente dellaGiuntaregionale della CalabriaWanda Ferro, Presidente della ProvinciadiCatanzaro Gianni Speranza, Sindaco del Comune di Lamezia Terme;NicolaSabatino Ventura, Assessore alle Politiche sociali del ComunediCatanzaro Francesco Prosperetti – Direttore regionale ai beniartisticie architettoniciAlberto Fiz – Direttore artistico del MARCA. • LAMEZIA TERME (Cz) Iniziativa Udc Prosegue la “Campagna d’Ascolto” promossa dall’Udc regionale per conoscere ed approfondire esigenze, progetti e problematiche economiche, occupazionali e sociali della Calabria. Il prossimo lunedì 5 ottobre alle 15.30, presso il Grand Hotel

Lamezia, una delegazione dello scudocrociato guidata dal segretario calabrese,On.leFrancescoTalaricoe composta dal capogruppo alla Regione, On.le Michele Trematerra unitamente ai Consiglieri regionali, On.li Francesco Stillitani e Pasquale Tripodi ed al responsabile del programma Vincenzo Mazzei, incontrerà le associazioni agricole, i rappresentanti delle cooperative e del Terzo settore. Per le associazioni agricole hanno confermato la loro presenza Pietro Molinaro (Coldiretti), Nicola Cilento (Confagricoltura), Giuseppe Mangone (Cia) e Carmelo Vazzana (Copagri). Le Coop saranno rappresentate da Giorgio Gemelli (Legacoop), Katia Stancato (Confcooperative), Francesco Capocasale (A.G.C.I.) e Serafino Numera (U.N.C.I.). Per il Terzo settore ci sarà Francesco Carnovale Scalzo (Forum Terzo Settore). • LAMEZIA TERME (Cz) Progetto socio-ludico-educativo Il Centro studi Segnali Mediterranei Lamezia Terme con il patrocinio della Città di Lamezia Terme e la Regione Calabria presenta l’iniziativa bambini progetti ludico-socio-educativi IV progetto "Abuso sui minori" strumenti di contrasto nel diritto e nella società, presso il teatro Umberto, il 9 ottobre , alle ore 18.00. Programma: coordina il progetto: Pietro Mendicino, v. pres. centro studi Segnali Mediterranei; modera: Maria Rosaria Bazzano; presiede: Raffaele Mazzotta, procuratore capo a Crotone; saluti: Egidio Chiarella, pres. centro studi Segnali Mediterranei; Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme; Elvira Falvo, assessore ai servizi sociali del comune di Lamezia Terme; relatori: Tiziana Pirelli, psicologa e psicoterapeuta, servizi sociali del comune di Lamezia Terme; Giovanni Caruso, psicologo e psicoterapeuta; Sergio Iannello, dirigente Polizia Postale di Reggio Calabria; Don Fortunato Di Noto, il prete guerriero che ha colpito la rete internazionale dei pedofili, fondatore dell’associazione Mater di Avola. • LAMEZIA TERME (Cz) Gran Premio azienda agricola Statti

L’Asd Sporting Lamezia, sotto l’egida della Federazione ciclistica italiana,incollaborazioneconl’azienda agricola Statti di Lamezia Terme, organizza il "2° Gran premio azienda agricola Statti" in data 11 ottobre . Località di ritrovo e operazioni di partenza:AziendaagricolaStatti,Via del Progresso,TenutaLenti,dalleore 8.00 alle ore 9.30. Partenza ore 10.00. Tipo di gara: Cross Country Categorie: Master Tutte + Enti + Extraregionali.Circuito chiuso all’interno dell’Azienda Agricola Statti secondo regolamento tecnico federale di Km. 5,500 da ripetere n. 7 volte. Circuito sterrato misto - vallonato con arrivo su asfalto. Premiazione presso azienda agricola Statti. • LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa Programma Teatro comunale Politeama di Lamezia Terme, stagione di prosa 2009/2010, direzione artistica Angela Dal Piaz: sabato 14 e domenica 15 novembre 2009 , nuovo allestimento, Komiko production in collaborazionecon Augusteo produzioni Uomo e Galantuomo di Eduardo De Filippo, con Francesco Paolantoni, Nando Paone e con Fulvia Carotenuto,Patrizia Spinosi, Tonino Taiuti e la partecipazione di Mimmo Esposito, musichePaolo Coletta, costumiSilviaPollidori,regiaArmando Pugliese; sabato 28, domenica 29 novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, compagnia Bustric snc di Sergio Bini Nuvolo scritto da Sergio Bini con la collaborazione di Gianfilippo Pedote, con Sergio Bini in arte Bustric,sonorizzazione Benni Atria,musiche a cura di Roberto secchi,organizzazione Alda Vanzini; sabato 28 (matinèe), domenica 29 (pomeridiana) novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, cartellone stagione teatro ragazzi 2009-2010, compagnia Bustric snc di Sergio Bini, Pierino e il lupo, musica di Sergio Prokofiev, con Sergio Bini in arte Bustric, ideazione scenica Bustric; lunedì 7, martedì 8 dicembre 2009 , Teatro de Gli Incamminati, Vita di Galileo di Bertolt con Franco Branciaroli e con Giancarlo Cortesi, Nicola Ciulla, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Dora Romano, Alessandro Albertin, Giulia Beraldo, Tommaso

Cardarelli, Emanuele Fortunati, Jacopo Venturiero, Nicole Vignola, scenePierPaoloBisleri,costumiElenaMannini,musicheGermanoMazzocchetti, luci Gigi Saccomandi, regia Antonio Calenda; sabato 12, domenica 13 dicembre 2009 , Khora srl Amleto di William Shakespeare traduzione di Eugenio Montale con Alessandro Preziosi e con Mino Manni, Francesco Biscione, Giovanni Carta, Ugo Maria Morosi, Carla Cassola, Silvia Siravo, Marco Trebian, Simone Ciampi, Marco Zingaro,Marco Trebian, Yaser Mohamed, Vito Facciola, Giovanni Carta, Yaser Mohamed, scene Andrea Taddei, costumi Silvia Polidori, disegno luci Valerio Tiberi, musiche Massive attack e Zero Pm, riduzione, adattamento e regia Armando Pugliese. Sabato 19, domenica 20 dicembre2009,nuovoallestimento,produzione I due della città delsole srl Lafortuna con l’effe maiuscola, commedia in 2 parti diEduardo De Filippo e Armando Curcio, con Luigi De Filippo e conStefania Ventura, MicheleSibilio, Marisa Carluccio, FelicianaTufano, Paolo Pietrantonio,Marianna Mercurio, Giorgio Pinto, LucaNeuroni, Alberto Pagliarulo,Flavio Furno, scene Salvatore Michelino, costumi Maria LauradiMonterosi,regiadiLuigiDe Filippo; sabato 16, domenica 17 gennaio 2010, produzione Indie Occidentali srl, Col piede giusto, una commedia di Angelo Longoni, con Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Eleonora Ivone, Simone Colombari, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini, regia Angelo Longoni; mercoledì 27, giovedì 28 gennaio 2010 , in esclusiva per la Calabria, produzioni teatrali Paolo Poli culturale con il contributo di Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo - Ministero per i beni e le attività culturali - direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Sillabari, due tempi di Paolo Poli, liberamente tratti da Goffredo Parise con Paolo Poli, e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco, scene Emanuele Luzzati, costumi Santuzza CalÏ, consulenza musicale Jazqueline Perrotin, coreografie Alfonso De Filippis, regia Paolo Poli; sabato 6, domenica 7 febbraio 201 0, artisti riuniti, Il giuoco delle parti, di Luigi Pirandellocon GeppyGleijeses, Marianella Bargigli, e con LeandroAmato,MassimoCimaglia,Antonio Ferrante, Franco Ravera, FerruccioFerrante,AntonellaFamiliari, Francesco Pupa, Francesco Sgrò, regia Elisabetta Courir; giovedì 18, venerdì 19 febbraio 2010, il teatro Eliseo - Arca Azzurra teatro - Ministero dei beni e delle attivit‡ culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comune di San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka, con Giuliana Lojodice, e con Massimo Salvianti, Giuliana Colzi, Lucia Socci, Dimitri Frosali, Andrea Costagli,AlessioVenturini,sceneDaniele Spisa, costumi Giuliana Colzi, luciMarcoMesseri,musicaoriginale e adattamento Vanni Cassori e JonathanChiti,testoe regiaUgoChiti;sabato 27, domenica , 28 febbraio 2010 , La strana coppia di Neil Simon.


44 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Mostra micologica curata dal gruppo micologico ambientale e culturale reggino nella Città dello Stretto

“Notte in rosa” a Reggio IL CARTELLONE • PIANOPOLI (Cz) Mostra di Lorenzo Albino Ancora un appuntamento autorevole e di spessore artistico culturale e diconseguenza patrimoniale,dell’artemodernaecontemporanea. Prosegue a Pianopoli, piccolo centro dell’hinterland lametino, presso la 17 gradicentigradi in via Roma 48, la mostra del maestro Lorenzo Albino. Dopo il nuovo realismo poppardianodi Mimmo Rotella con i suoi decollage, dopo l’informale Charaka e dopo il surrealismo raffinato di Franco Fortunato è il momento di uno dei più autorevoli maestri della cultura calabrese, apprezzato in tutto il mondo, Lorenzo Albino, voluto fortemente in questo particolare periodo dell’anno per darela possibilitàai tanticalabresidi ritorno, e non solo, di apprezzare e magari annoverare nel proprio patrimonio un artista che comunica a pienoaicalabresiattraversoilcanale privilegiato dell’emozione del ricordo. • PLATANIA (Cz) Pellegrinaggio e piano pastorale In vista della stesura del progetto pastorale della parrocchia San Michele Arcangelo di Platania, l’ufficio parrocchiale per la pastorale del turismo, dello sport e dello spettacolo di cui è responsabile la signora MaddalenaCimino,ha organizzatoun ritiro spirituale che avrà luogo presso l’Eremo della Santa Croce di Scandale giorno 4 ottobre prossimo. Il programma del pellegrinaggio prevede il raduno dei partecipanti sul sacrato della chiesa madre con partenza alle ore 7. Giunti a Scandale e dopo la recita delle lodi e la celebrazione della santa messa, avrà luogo la presentazione delle “linee guida” di quello che sarà la pastorale parrocchiale 2009/2010. Sul tema relazioneràil capo scout Basilio Vescio. Nel pomeriggio la comitiva si trasferirà a Le Castelle di Isola Capo Rizzuto per una visita a quel magnifico centro turistico dello ionio. • REGGIO CALABRIA Bottega equo e solidale Riparte l’attività della bottega equo e solidale di Reggio Calabria, con un calendario di proposte ampie e interessanti.Dallavisitaguidatain bottega, per scoprire i prodotti realizzati nel rispetto dei diritti umani, ai banchetti in città. Il tutto è accompagnato da un’ampia scelta di prodotti disponibilipressolasedeinviamonsolini 12, realizzati nel sud del mondo, ma anche nella nostra terra di Calabria,secondoiprincipidelcommercio equo e solidale. La bottega attivada circa15 anni è una organizzazione no profit fondata a Reggio Calabria da soci volontari, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini adunamaggioreattenzioneallecondizioni di vita e di lavoro dei popoli del Sud del mondo, promuovendo il commercio equo e solidale come strumento concreto per la costruzione di un’economia di giustizia. Tra le principali attività l’associazione si occupa di attività di informazione, sensibilizzazione, formazione e didattica sui temi dell’economia solidale e dell’intercultura, in collaborazione con scuole, istituti formativi, cooperative e gruppi parrocchiali.Permaggioriinformazioni e prenotare la visita in bottega basta contattare i soci volontari al numero telefonico 0965 26482 al numero te-

Prosegue a Pianopoli la mostra di pittura dell’artista Lorenzo Albino lefonico 0965 26482 dalle 9.00 alle 13.00 e al pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00. • REGGIO CALABRIA Arte e storia nelle banche Invito a Palazzo, arte e storia nelle bancheVIIIedizioneoggi,ore10.00 - 19.00, ingresso gratuito e visiteguidatein93palazzidi52bancheintutta Italia, sotto l’AltoPatronato del Presidente della Repubblica Italiana coni PatrocinidelMinisteroper i Beni e le Attività Culturali e del Ministerodell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. In Calabria sarà lasede del Banco di Napoli a Reggio Calabria, che sabato 3 ottobre dalleore 10.00 alle 19.00, svelerà i suoi capolavori nascosti. L’elencocompleto dei palazzi che partecipano all’iniziativa sarà disponibiledal mese di settembre sul sito http://palazzi.abi.it. Si potrannoottenere informazioni sulla manifestazione chiamando da settembre dalleore 10.00 alle 18.00 il numero 06-6767400 oppure inviando una e-mailall’indirizzo invitoapalazzo@abi.it. • REGGIO CALABRIA "Notte in rosa" Serata di gala oggi dalle 17.30 alle 23 alCentro Sportivo “Sporting” di Bocale dove andrà in scena il primoTrofeo “Notte in Rosa”: tutte le più prestigiose compagini di calcio a5 femminile del panorama reggino scenderanno in campo.Lazzarese,S.Caterina, Melitese, Croce Valanidi, AS Diego Suraci, Pellaro Lume,Bocale,Condufori,Mosorrofa e Soccer Lab si affronteranno peraggiudicarsi questo torneo che si prefigge di essere un gustosoantipasto del Campionato Nazionale del CSI Femminile. • REGGIO CALABRIA Turismo e termalismo Oggi, si terrà Termaland ovvero Giornate di relazioni con la Tunisia su Turismo e Termalismo. Programma: lunedì 28settembre, ore 11.30-13.00,conferenzastampapresso l’Università perstranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria; sabato 3 ottobre, ore9.00-13.00, incontri, delconsolediTunisiaNapoliedelladelegazionedelconvegno,conilpresidente della Provincia e con ilsindaco; ore 13.00-14.00, incontro, del console di Tunisi a Napolidella delegazione del convegno, con le delegazioni delle comunitàTunisine del Sud Italia; ore 16.00, inaugurazione della mostra sullaTunisia (a cura del Ministero tunisino del Turismo); ore 16.30,convegno sul turismo e sul termalismo, e di presentazione del progettodel club delle terme reggine (presso la sala Convegni del palazzostorico della Provincia, Piazza Italia). Relazioni con la Tunisia,scambi culturalitraReggioeTunisi,reciproche potenzialitàturistiche e collegamenti stabili, valorizzazione ed utilizzocommerciale dei rispettivi prodotti tipici locali (tra i quali ilbergamotto), approfondimento della conoscenza delle culture. IlTermalismo in Tunisia, storia del Termalismo a Reggio, presentazionedel progetto delle Terme Reggine (giardini termali, centri benessere,hamman, parco dei divertimenti Termaland. Proiezione presentazione Club UnescodiReggio(ininglese),moderano: dr. Marilene Bonavita, cosmeceuti-

Di scena il calcio femminile a Reggio

ca, pubblicista,coordinatricedel Comitato della Sezione Ak della Locride; prof. Amel Jouini, docente di Arabo, Università Stranieri Rc; saluti: autorità del consolato della Tunisia a Napoli, della Regione Calabria, della Provincia di Reggio, del Comune di Reggio; interventi: dr. Ibrahim Awam, console della Tunisia a Napoli; dr. arch. R. Alberto Gioffrè, libero professionista, presidente Club Unesco Rc, presidente Accademia Kronos Cal., consigliere Naz. Ak; dr. arch. Fouad Ben Alì, ricercatoreUniversitàMediterraneadiReggio,esponenteregginodelConsolato della Tunisia a Napoli; prof. arch. Najet El Hedhly Boubaker, direttrice scuola di Architettura e di Urbanistica, Università 7 novembre a Carthage di Tunisi; prof. Antonino Gatto, docente di Economia, Università di Messina, socio fondatore della Banca Popolare delle Province Calabre; dr. Ridha Ben Alì, vice direttore Rcd di Kebili; dr. Franco Arillotta,storico,socioattivistadiItalia Nostra Rc; dr. Hela Assouhabi, responsabile del Club Unesco di Tunisi; prof. Giulio Signorelli, docente di lettere, vice presidente Nazionale di Accademia Kronos; prof. Faysel Dali, direttore Istituto Sup. Arte e Mestieri di Gafsa; prof. Vittorio Caminiti, presidente Regionale Federalberghi; dr. Mostafa Nasri, rappresentante Ufficio Nazionale TurismoTs;dr.LucioDattola,presidente Camera di Commercio Rc; dr. arch. Giovanni M. Romeo, libero professionista, coordinatore operativo del Club Unesco di Reggio; dr. arch. Matteo Gangemi, libero professionista,presidenteGit/AreadelloStretto; est. Mirella Amodeo, presidente ConfCommercio / Centri estetici e benessere, presidente Accademia d’Arte & Estetica Emmegi; dr. Eduardo Lamberti Castronuovo, direttore dell’istituto clinico Roberto De Blasi, editore di Rtv – la televi-

sione positiva; ore 20.00, degustazione dei prodotti tipici tunisini e calabresi; ore 21.30, esibizione canora e musicale del gruppo Scarma e di un gruppo musicale Tunisino (presso il Teatro dello Stretto di Campo Calabro, Rtv); domenica 4 ottobre, ore 8.30-14.00, visita guidata (in pulman Gt) della città, del Parco Nazionale dell’Aspomonte (con sosta presso la sede dell’ente a Gambarie), di Scilla (incontro con il comitato promotore del Club Unesco di Scilla), e di Bagnara (fabbriche di torroni). Da lunedì 5 a venerdì 9, la mostra sulla cultura Tunisina rimane aperta negli orari centrali della mattina e del pomeriggio, con la disponibilità di: arch. Fabien Belvedere, responsabile Urban Center di Locri.

• REGGIO CALABRIA 24 Hour Italy Comics Il 24 Hour Italy Comics fa tappa a ReggioCalabria.Promotricedell’iniziativa è l’associazione culturale Sismi che, in collaborazione con Fumettopoli,presentaneigiornioggi,4 ottobre Fumettò. La manifestazione si svolgerà nei locali del CaffèMalavenda (sotto i portici del Duomo) e avrà inizio con la conferenzadi presentazione alla quale seguirà la partecipazione speciale di LucaEnoch e Tito Faraci che saranno a disposizione di quanti vorranno sottoporre alla loro attenzione i propri lavori. Sabato 3 ottobre, interverranno Luca Patanè e Lelio Bonaccorso che daranno ufficialmente inizio alla 24 hour italy comics che, come previsto, si concluderà il giorno successivo. Per l’occasione il Caffè Malavenda ospiterà una mostra di settanta tavole di Luca Enoch, Luca Patanè e Lelio Bonaccorso, aperta al pubblico durante i giorni della manifestazione. Programma: oggi, Luca

Patanè e LelioBonaccorso, ore 12.00, autografi e disegni dal vivo; ore 13.30, incontro partecipanti 24 Hour Italy Comics; ore 14.00, inizio 24 Hour Italy Comics; domenica 4 ottobre,LucaPatanèeLelioBonaccorso, ore 14.00, fine 24 Hour Italy Comics; ore 18.00, autografi e disegni dal vivo; ore 20.00, aperitivo di chiusura24HourItalyComics.Fino al 4 ottobre, mostra ditavole di Luca Enoch, Luca Patanè, Lelio Bonaccorso. La FumetteriaFumettopoli sarà presente con un vasto assortimento delle opere degliautori. Litografie omaggio con l’acquisto di una delleoperedegliautori.Lapartecipazioneall’interamanifestazioneègratuita. • REGGIO CALABRIA Iniziativa Abi Ritorna a Reggio Calabria l’appuntamento d’autunno con la felice iniziativa promossa da A.B.I., Associazione Bancaria Italiana - posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - che propone l’apertura al pubblico per una intera giornata dei più bei palazzi appartenenti agli Istituti di credito che aderiscono al progetto. Oggi , dalle 10 alle 19, ininterrottamente e su tutto il territorio nazionale,sarà possibilevisitaregratuitamente 92 palazzi, tesori d’arte e diarchitetturasolitamenteinaccessibili, disseminati in 46 città italiane, grazie alla partecipazione di più di 50 banche.Entrare nei luoghi riservati del sistema bancario ma anche negli spazi di quel silenzioso lavoro quotidiano che mai traspare all’esternoetrovareambienticarichi di storia, architetture raffinate, stucchi e affreschi o arazzi, dipinti e sculture antiche e moderne, arredi d’epoca o installazioni d’arte con-


Sabato 3 Ottobre 2009 il Domani 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Concerto di Giorgio Conte nell’ambito della rassegna “Fatti di Musica Radio Juke Box” al teatro Garden

Trofeo San Nilo a Rossano IL CARTELLONE temporanea. Questo è quanto potranno scoprire i visitatori.Con 20 sedi in 16 diverse città d’Italia, il Gruppo Intesa Sanpaolo si conferma protagonista anche di questa ottava edizione di Invito a Palazzo, aprendo le porte dei più bei palazzi della capogruppo e delle banche dei territori: Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, Cassa di Risparmio del Veneto, Cassa di Risparmio di Venezia, Cassa di Risparmio di Bologna, Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, CR Firenze, Cassa diRisparmiodi Pistoiae Pescia,Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Banco di Napoli. Il Gruppo conferma la propria dimensione nazionale e, allo stesso tempo, il proprio radicamento nelle realtà territoriali. Ciascunpalazzoèunbranodistoriadella banca, intimamente intrecciato conlevicendedellacittàe delterritorio. È la storia della lotta all’usura quella che si legge ad Udine, nella Cappella del Monte di Pietà interamente affrescata da Giulio Quaglio nel 1694, ma anche a Napoli, nella Cappella del Monte di Pietà di Napoli,capolavorodellaproduzione architettonica, plastica e pittorica napoletanadelXVIIsecolo;èlaTorino sabauda di Cristina di Francia, la “Madama Reale”, che si incontra in PalazzoTurinetti,parteintegrantedi piazza San Carlo; è la storia di un’Italia alla ricerca di un’identità a poco tempo dall’unificazione quella delle sedi di fine ottocento di Bologna e Forlì, perle dell’Eclettismo, o di Padova e di Pistoia, in stile Neo-Rinascimentale; è l’esplodere della modernità nel Palazzo delle Colonne a Milano di Giovanni Muzio, con la cupola di nove metri di diametro decorata a mosaico da AchilleFuni,apochipassidalladimora del conte Anguissola, intatto scrigno del Neoclassicismo; è l’innovazione della tecnica, incuneata nel tessuto antico di Venezia, nella sede progettata da Pier Luigi Nervi. Ed è ancora la storia dei nostri giorni nella nuova sede di Banca CR Firenze, nel quartiere di Novoli, il cui cantiere è appena terminato. Dalle 10.00 alle 19.00 i visitatori potranno accedere gratuitamente ai palazzi, dove sono organizzate visite guidate a ciclo continuo – con inizio ogni 15/20 minuti e in percorsi della durata di 30/40 minuti – curate da guide specializzate che illustreranno le caratteristiche storico-artistiche e architettoniche degli edifici. • REGGIO CALABRIA Weekend dell’integrazione Oggi e il 4 ottobre parte la seconda fase della “Campagna integrata di comunicazione istituzionale sull’inclusione sociale degli immigrati”, promossa dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali” per favorire la convivenza nella nostra società tra cittadini immigrati regolarmente presenti e cittadini italiani.Per due giorni sedici città italiane (Catania, Genova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Perugia, Pescara, Piacenza, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trapani, Treviso, Venezia e Verona) ospiteranno il “Weekend dell’Integrazione” organizzato da Acciari Consulting, in collaborazione con l’Alleanza Sportiva Italiana (ASI) e l’Unione Italiana Sport Per tutti (UISP), che prevede manifestazionisportive in diverse discipline, quali atletica, basket, calcio a 11 e a 5, ciclismo, danza sportiva,

Premio Anassilaos edito ed inedito per la Poesia a Reggio Calabria mini volley, nuoto, pallavolo, tennis da tavolo, con la partecipazione di squadre miste composte da italiani e immigrati.Contestualmente al “Weekend dell’Integrazione”sarà svolto il ”Tour dell’Integrazione”, evento itinerantenellecittàdiCatania,Milano, Napoli, Parma, Perugia, Roma, Torino e Verona nel corso del quale, grazie all’impiego di un gruppo di personequalificate,saràdistribuitoaicittadini stranieri il vademecum plurilingue “L’immigrazione: come, dove, quando?”: materiale informativo sulla Costituzione Italiana, sui diritti, sui doveri degli immigrati e sui servizi messi a loro disposizione tradotto in Albanese, Arabo, Cinese, Francese, Inglese,Italiano,Russo,Spagnolo.La campagna, nel corso del 2008, ha riscontrato nella sua prima fase di realizzazioneunagrandepartecipazione e un ampio consenso, sia da parte degli Enti locali coinvolti che da parte dell’utenza italiana e straniera. Sono stati distribuiti agli immigrati circa 10.000 vademecum e somministrati 1.500questionariagliutentinellesole città di Torino, Milano, Roma e Napoli. Inoltre, l’anno scorso più di 2.596 immigrati hanno risposto a un questionario, elaborato in collaborazione con il Censis Servizi, per tracciare un profilo degli immigrati che vivono in Italia. • REGGIO CALABRIA Libertà di stampa, iniziativa Piena adesione e sostegno alla manifestazione per la libertà d’informazione, promossa dalla Federazione Nazionale della Stampa che si svolgerà oggi a Roma, in Piazza del Popolo ed al presidio di appoggio organizzato insieme ad altre forze politiche, associazioni, comitati e gruppi spontanei di cittadini che, contestualmente alla manifestazione di Roma, si terrà a Reggio Calabria presso la piazzetta della chiesa di San Giorgio al Corso. • REGGIO CALABRIA Mostra micologica Domenica 4 ottobre , presso il Palazzo Storico della Provincia, sarà allestita una mostra micologica curata dal Gruppo Micologico Ambientale e Culturale Reggino. La mostra, promossa dall’Assessorato Provinciale alle Attività Produttive, Caccia, Pesca e Micologico, sarà aperta al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 20.00 • REGGIO C. "Cinema Ambiente & Paesaggio" Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival "Cinema Ambiente & Paesaggio" che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009 . • REGGIO CALABRIA Premio Anassilaos per la poesia E’ stata prorogata al 15 ottobre la data di scadenza del Premio Anassilaos Edito ed Inedito per la Poesia 2009 promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos. Lo comunica la Presidenza dei Premi. Restano invariati i termini del bando e l’indirizzo cui dovranno essere invariati gli elaborati (Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria). Il concorso, che si articola nelle sezioni Poesia inedita (fino a un massimo di tre liriche) e Poesia edita (volume di liriche pubblicato nel

visibili nel nostro Paese e di contribuire direttamente a un grande censimento europeo degli uccelli migratori, che verrà realizzato direttamente dai partecipanti il 3 e 4 ottobre . In occasionedell’Eurobirdwatchdel3e 4 ottobre, la LIPU metterà a disposizione del pubblico, delle scuole e degli amanti della natura le proprie Oasi e Riserve, paradisi della biodiversità e luoghi ideali per immergersi nella natura e osservare gli uccelli. Grazie alle numerose delegazioni presenti sul territorio, l’associazione organizzerà inoltre eventi in aree importanti in Italia per il birdwatching, quali parchi, riserve, zone umide e costiere, fra le quali numerose ZPS (Zone protezione speciale) e le IBA (aree importanti per gli uccelli). La Sezione LIPU di Rende aderisce a questo evento organizzando, per domenica 4 Ottobre, due uscite naturalistiche: Riserva naturale Regionale del Lago di Tarsia (Cs); Foce del Fiume Neto (Kr) - ZPS. Entrambe zone umide di rilevante importanza naturalistica.

Giorgio Conte

quadriennio 2006/2009), si propone di valorizzare la poesia in lingua italiana.Laconsegnadeipremi,inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Il bando completo può essere richiestoallaSegreteriaorganizzativa del Premio (Telefono 333.3998510; e.mail ass.anassilaos@libero.it). • REGGIO CALABRIA Centro di aggregazione Arghillà Apre il Centro di aggregazione Arghillà, per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni, giovani dai 14 ai 18 anni, dove si svolgeranno attività ricreative, sportive, artistiche, musicali, teatrali, feste ed altro, ad Arghillà (Reggio Calabria), di fronte la parrocchia di Sant’Aurelio Vescovo (ex locali Camera di Commercio). Giorni e orari di apertura: da settembre 2009, lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, fascia: 6-13 anni ore 16.30 -18.00; fascia: 14 - 18 anni ore 18.00 - 19.30. • RENDE (Cs) Energy days Una tre giorni dedicata all’Energia. La Fondazione Mediterranea per l’Ingegneriael’OrdinedegliIngegneri hanno organizzato la quarta edizione del Congresso Energy Days Calabria che si terrà al Museo del Presente di Rende nei giorni 8-9-10 ottobre 2009 . Il Congresso, che è stato patrocinato dalla Commissione Europea, dall’Università della Calabria, dalla Provincia di Cosenza e da varie aziende, enti ed organismi scientifici, si svolge dalle 9.30 alle ore 19.30 e si articola in otto sessioni. Interverranno esperti, autorità, professionisti e specialisti del settore energia. Le sessioni tematiche sono così suddivise: 8 ottobre: Energie Rinnovabili per un Futuro Sostenibile-Produzione di Energia dal Sole -Le Agenzie dell’Energia; 9 ottobre: Il Progetto Enea e M.P.I. "Educarsi al

Futuro" - Cogenerazione e Bioenergia; 10 ottobre : Certificazione energetica edifici-Eolico e geotermia-Impianti, gas, Esco, Banche. Gli argomenichesarannoaffrontatinelcorso della manifestazione sono di forte interesse per i professionisti che operano in questo settore (a loro sarà rilasciato un attestato di partecipazione) ma anche per quanti intendono approfondire una materia, quella appunto delle Energie rinnovabili, che garantisce un minore impatto ambientale,unconsistenterisparmio economico per il consumatore finale ed importanti occasioni di crescita dell’occupazione. Energy Days, organizzata dall’Ing. Nicola De Nardi, è ormai considerata la più importante manifestazione riservata al tema dell’Energia che si tiene in Calabria. RENDE (Cs) “Eurobirdwatch 2009” Oggi e il 4 ottobre 2009 si terrà la nuova edizione l’“Eurobirdwatch 2009”, l’evento ideato da BirdLife International, lapiù grande rete mondiale di associazioni che difendono gli uccelli. InItalia la manifestazione sarà curata dalla LIPU (Lega ItalianaProtezioneUccelli)e,comeogni anno, sarà dedicata all’osservazionedegli uccelli in migrazione, che a milioni lasceranno l’Europa nelle prossime settimane diretti verso l’Africa. L’evento, che si tiene in 30 Paesi europei a cura delle associazioni partner di BirdLife, si tiene nell’ambito della campagna internazionale “Born to travel”, lanciata nella primavera del 2009 e dedicata alla tutela delle rotte di migrazione tra EuropaeAfrica.Numerosesonoleminacce che gravano sugli uccelli durante gli spostamenti da un continente all’altro, tra le quali spiccano l’agricoltura intensiva in Europa, la deforestazione in Africa e la caccia illegale nel Mediterraneo. L’Eurobirdwatch offre la possibilità di conoscere alcune tra le oltre 250 specie di uccelli

• RENDE (Cs) Giorgio Conte in concerto Dopo la chiusura della parte estiva con la prima nazionale del “Giannadream tour” di Gianna Nannini, annunciata la ripresa autunnale di “Fatti di Musica Radio Juke Box 2009”, la XXIII edizione della rassegna del miglior live d’autore italiano diretta ed organizzata da Ruggero Pegna, con l’unico concerto in Calabria di Giorgio Conte e la sua band, fissato per il 19 novembre alle ore 21.15 al Teatro Garden di Rende (Cosenza). Conte, chitarra e voce, sarà accompagnato da Alberto Parone, batteria e percussioni, Alberto Malnati, contrabbasso, Claudio Rossi, violino, chitarra e bouzouki ed Alessio Graziani, fisarmonica, flauti, trombone, pianoforte e voce. E’ la prima volta che “Fatti di Musica” presenta il concerto di Giorgo Conte, dopo aver presentato e premiato varie volte il live di suo fratello Paolo, anche nello stesso Teatro Garden di Rende nell’ottobre del 2005. • ROSSANO (Cs) Trofeo San Nilo Giorno 4 ottobre , si terrà la seconda edizioneMaratonina(TrofeoSan Nilo). Le iscrizioni gratuite per tutti, devoperveniretramitetelefonoofaxallo 0983/520908 su apposito modello scaricabile dal sito www.prolocorossano.it entro il 30-09-2009, direttamente all’ufficio turisticodella Pro Loco Rossano,sito in piazza Matteotti a Rossano Centro Storico. La manifestazione si svolgerà a Rossano Centro Storico con ritrovo alle ore 9.00 presso Viale S. Antonio. Circuito: viale S. Antonio; via Luigi Mimicelli; via S. Bartolomeo; via Umberto I; corso Garibaldi; Monumento ai Cduti; Porta dell’acqua;corsoGaribaldi;p.zzaMatteotti; p.zza Ss Anargiri; p.zza De Rosis; via Borghesia; San Marco; Bancato; Sant’Anna; SAn Nicola al Vallone; Via XX Settembre, p.zza del Popolo; via Luigi Minnicelli; Via S. Bartolomeo, via Umberto I; corso Garibaldi; p.zza Steri. Categoria: mamme in passeggino: partenza da Piazza Matteotti, arrivo Piazza Steri. Prima della premiazione benedizione degli atleti da parte di Mons. Antonio De Simone vicario generale.


46 il Domani

Sabato 3 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Cerimonia di premiazione del premio di poesia “Calabria/Terme di Spezzano Albanese” a Spezzano

Parole ad arte a Taverna “Muoversi”, dodicesimo concorso fotografico nazionale a Tiriolo seconda edizione, fa parte degliappuntamenti culturali delle Terme di Spezzano ed è organizzatadall’Associazione Culturale “American HotelAmicidiKodra”diSpezzanoAlbanese presieduta da Giacinto Caroselli e da “Il Musagete”di Francavilla Marittima, presieduto da Bonifacio Vincenzi, con ilpatrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza,dell’Amministrazione Comunale di Spezzano Albanese e del• SAN LUCA (Rc) la BCC –Credito cooperativo/Banca Premio giovani 2009 Premio giovani 2009 Segnare/Dise- di Cosenza e in collaborazione delquadrimestrale di Letteratura Itagnare. L’accademia nazionale di San Luca liana “Il Fiacre N. 9”. rilancia il suo tradizionale premio giovani che quest’anno sarà dedica- • SOVERATO (Cz) Asso di Quadri to al disegno. Si svolgerà in due mostre consecuti- Asso di quadri presenta: opere in ve: una prima mostra collettiva ( 19 permanenza ad olio e serigrafia del ottobre - 6 novembre 2009 ) di tutti i maestro Franco Azzinari. Presso Aspartecipanti tra i quali saranno sele- so di Quadri si ammirano le opere di zionati sei concorrenti, due per clas- F. Scarpino, Mimmo Rotella, Salvase, che parteciperanno a una secon- tore Fiume, Gonzaga, Carlo da mostra ( 27 novembre - 15 gen- Franchi(allievo di Fiume), De Minaio 2010 ) in cui ogni selezionato chelis, Romano Mussolini, Treccani presenteràisuoilavoriinunaesposi- e altri artisti. Info: 0961/996618. zione personale contemporanea a • SOVERATO (Cz) quella degli altri finalisti. Tra questi verranno segnalati i tre Al Bar Mario vincitori del Premio (uno per classe) Oggi Francys Dragqueen; sabato liche, nello stesso giorno dell’inaugu- ve music-scarlet king inconcerto; razione della seconda mostra ( 27 domenica Dr Why. novembre ), saranno ufficialmente proclamati e riceveranno 5.000 Eu- SOVERATO (Cz) ro ognuno per l’acquisto di un’opera Fibrosi cistica, convegno Ha avuto luogo giovedì 1 ottobre, per le collezioni dell’Accademia. presso il teatro Comunale di Soverato, l’inaugurazione del “V Congresso • SATRIANO (Cz) Nazionale sulla Fibrosi Cistica”. Il Progetto “New Horizont” Martedì 6 ottobre 2009 alle ore prestigioso evento culturale, orga16:30, presso la sala consiliare del nizzato dal Centro Regionale CalabComune di Satriano, avrà luogo una rese per lo studio della fibrosi cistica conferenza stampa per la presenta- della cittadina Ionica, vedrà impezione del progetto “New Horizont” gnati oltre 60 relatori, ricercatori e (contro il maltrattamento all’infan- discussant, provenienti dall’estero e zia). Il progetto ha come obiettivo circa200congressistiprovenientida quello di costituire una sede tempo- tutti i centri nazionali che si occuparanea,dicarattereculturalee forma- no dei pazienti affetti da questa grativa,nell’ambitodelleproblematiche vissima patologia che è la più inerenti le attività di prevenzione e frequente della razza bianca. Il contrattamento della violenza contro i gresso proseguirà nei giorni oggi/4 minori,conparticolareriguardoalla ottobre , presso il centro Congressi tutela della famiglia. Interverranno del villaggio Porto Rocha di Squillaper l’occasione: il sindaco dott. Mi- ce lido. A margine del Congresso dochele Drosi; il referente dell’asso- menica 4 ottobre, si terrà la riuciazioneIASSFFIrag.AndreaStelli- nione del Direttivo nazionale della tano; l’assessore alle politiche sociali Lega Italiana Fibrosi Cistica nella quale sarà rifondata “L’associazione Dott.ssa Paola Ottaviano. Calabrese dei Malati di Fibrosi Cistica” e la conseguente costituzione del • SPEZZANO ALBANESE (Cs) gruppo dirigente. Premio nazionale di poesia Oggi 2009, con inizio alle ore 18,00, nella sala dell’American Hotel delle • TAVERNA (Cz) Terme di Spezzano Albanese (CS) si Largot, visite guidate svolgerà la cerimonia di pre- La Largot, svolge servizio di visite miazione del Premio Nazionale di guidate al museo civico, alla chiesa poesia“Calabria/Termedi Spezzano di San Domenico e chiesa di Santa Albanese, per il libro edito di poesia. Barbara e alla galleria di arte conLamanifestazione che è giunta alla temporanea, per associazioni,

• ROSSANO (Cs) Memorial Graziano A causa del maltempo il Memorial Arturo Graziano, giunto alla sua 4 edizione slitta a domenica 11 ottobre 2009 . La decisione è stata presa di concerto dagli organizzatori, dalle Forzedell’Ordinee dalComuneviste le copiose pioggie degli ultimi giorni.

Satriano

scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177- www.calabriaguide. it. • TAVERNA (Cz) "Parole ad Arte", mostra Fino al 31 ottobre 2009 nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), è visitabile la mostra "ParoleadArte",trentadipinti,installazioni, polimaterici, libri opera, di noti artisti, tra gli altri, quali: Mirella Bentivoglio, Vincenzo Accame, Luciano Caruso, Simona Weller, William Xerra, Mario Parentela e Valiero, appositamente selezionati dallaCollezioned’ArteContemporaneadelmuseochehapromossoeorganizzato la rassegna nell’ambito dell’ottava edizione di "Vis Musicae" e per la prossima quarta edizione di "Ottobre Piovono Libri". La mostra dedicata all’affascinante tema della "Poesia Visiva" è curatada Giuseppe Valentino, direttore dell’Istituzione Culturale del Comunedi Taverna; visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. • TIRIOLO (Cz) "Muoversi", concorso fotografico L’Associazione videofotografica "l’Obiettivo" Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-Tiriolo e Mancuso, del

Comune di Tiriolo - Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine, da Photo4U, dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolo dal titolo "Muoversi, - un viaggio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, una lettura sintetica del movimento a 360 gradi". Il concorso prevede che ogni concorrente inviifino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettronicaconcorsi@asobiettivo.itentro e non oltre il 29 novembre 2009 . Le foto in concorso, saranno valutate da una giuria di esperti, nominata dall’Associazione, il cui giudizio è insindacabile. Numerosiipremi daassegnare ai vincitori; si parte da un premio in denarodieuro.250,00 per il primo classificato, per arrivare a euro 100,00 per il terzo classificato; altri premi saranno assegnati nel corso dellamanifestazione. Parte dell’incasso sarà devoluto inbeneficenza all’Aism. • VIBO VALENTIA "Lo sportello informativo", convegno Martedi 6 ottobre alle ore 16,30 presso il Valentianum di Vibo Valentia (Piazza San Leoluca), si svolgerà il Convegno:“Losportelloinformativo: un modello di rete che diventa realtà…” insieme per creare un dialogo, progettare, costruire. Il convegno è stato organizzato dall’Ufficio di EsecuzionePenaleEsterna(UEPEdi Vibo Valentia, ufficio periferico dell’Amministrazione Penitenziaria) e dalla Conferenza Regionale Volon-

tariatoGiustizia.L’iniziativasarà occasione per promuovere l’apertura di uno Sportello Informativo destinatoad utenticon problemidi giustizia e/o devianza ed alle loro famiglie. Alla conclusione degli interventi (si allega programma), moderati dal Dott.MaurizioBonanno,saràfirmata la Consulta “UEPE, Carcere, Provincia e Comune di Vibo Valentia ” organismocheinterverràattivamente per la promozione di un lavoro di rete intorno al Carcere e alle fasce di marginalità. • CALABRIA Rassegna Urbanistica L’Inu informa della 1° Rassegna Urbanistica Regionale della Calabria (Rur) dal 23 al 27 novembre . Tre le tappe: Rossano (Cs) il 23 novembre ; Catanzaro 24 e 26 novembre ; Reggio Calabria 27 novembre . La Rurvuoleavviareunariflessionesulla nuovastagione di pianificazione in Calabria con dibattiti e confronti sulleprospettive per il prossimo futuro. • ROMA Festa della Calabria nel mondo Anche quest’anno la C3 rinnova l’invito per la XVIII Festa della "Calabria nel Mondo". La premiazione sarà preceduta dal recital spettacolo di poesia emusicadiCorrado Calabrò, poeta di fama internazionale e presidente dell’autorità per le garanzie delle comunicazioni. Sarà la città di Roma, e nellospecifico l’Auditorium Conciliazione inVia dellaConciliazione,4 ad ospitare il 14 ottobre ,alle18.00, lo spettacolo di poesia e musica interpretato come sempre da Daniela Barra e Walter Maestosi.


il domani  

Edizione del 03 Ottobre 2009