{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1


24 30 32 36 40 44 50 58

L’altra Sposa Let it Shine Big Earrings Brillanti Garden Uno sposo sempre glam Passerelle On the Catwalk

110 Bloom

64 68 72 80 84 88

Unconventional Innamorati a Venezia Picnic Day Let’s have party! Natura selvaggia Exotic Ultraviolet

76 Ispirazioni 132 Anteprima

124 Fino al mare del Baltico

20

20 L’avventura continua 100 I’ve Got You Under My Skin

14 16 38 42 56 92 96 98 102 106 108 120

L’Opinionista Millennials Trend Sabbia bianca Sartoriale Young Milano Bridal Week Vista mare In miniatura Fragrance Tattoo Wedding Style Sparkling Ore di lusso Estetica giovane

Aprile 2018

38

58

110 96


2 01 8 COLLEC TI ON STYLE: DA RI A N

MILANO VIA SAN PIETRO ALL’ORTO 8, ANGOLO CORSO VITTORIO EMANUELE · ROMA VIA DEL TRITONE 154 - 155 CONTACT CENTER 02 9475 8216 WWW.PRONOVIAS.COM


Wild love in East Africa


L’altra sposa Feste non tradizionali richiedono dress alternativi. Le nozze sono un evento e l’abito serve a raccontare qualcosa di chi lo indossa. Il look è un mix di ispirazioni: dallo street alla rete, alle passerelle. Lo stile è all’insegna della contaminazione.

D

di Vittoria Romagnuolo

a un lato la tradizione, dall’altro la sua rielaborazione: centocinquant’anni di storia dell’abito bianco da personalizzare. Discreto o vistoso, corto o con lo strascico, total white o con elementi a contrasto. Le spose hanno tantissimo materiale da spulciare. Non solo giornali di moda ma anche blog, siti e migliaia di scatti condivisi sui social network.

Lihi Hod

24


SCIVOLATO È l’anno del liscio, candido, white dress. Un abito che accarezza le forme seguendole con dolcezza, fatto con tessuto pregiato e dalla scollatura sfacciata. Al protagonismo del b-side degli ultimi anni si aggiungono profondità pronunciate anche sul davanti, meglio se a V. Le passerelle sono dominate da modelli a sirena con strascico e col sopragonna ampio a cui non si può proprio rinunciare. Una scelta di classe, un abito sofisticato e minimal che lascia spazio solo a dettagli swarovski e luccichii.

Zuhair Murad

Romona Keveža

CELEBRITY OBSESSED

Max Mara Bridal

Tosca Spose

Il potere di fascinazione del cinema è un meccanismo vecchio quanto il cinema stesso. Fin dal principio le dive sono state ispirazione per taglio o colore di capelli, ritocchi estetici, abbigliamento. Ma vale lo stesso per tutti i personaggi pubblici, a cominciare dalle teste coronate. Chi non ha sognato un abito come quello della principessa Kate? Oggi seguiamo in diretta o dopo pochissime ore tutti gli eventi che contano nel mondo dello spettacolo. Dalle première ai Globes, agli Awards del cinema e della musica, centinaia di abiti splendidi e desiderabili scorrono davanti ai nostri occhi. Linee pulite o esagerate, ricamati, sfavillanti: niente di più facile che le star siano la nostra ispirazione, specie da quando spiamo quotidianamente i loro profili social. Vogliamo le loro borse e le loro scarpe. È l’ossessione per l’immagine del ventesimo secolo che vale anche al contrario, perché pure le celebrieties sono alla ricerca di spunti e in qualche caso pescano proprio dal mondo bridal. Da Lady Gaga a Cate Blanchett, da Beyoncé a Bianca Balti, la lista delle donne che hanno scelto il bianco per le occasioni da riflettori puntati è lunghissima e spesso siamo davanti a delle vere e proprie creazioni di maison famose anche per le loro linee sposa, vedi Marchesa, Oscar de la Renta, Zuhair Murad. Little dress, abiti scultura, con trasparenze seducenti… 25

Pnina Tornai

Romona Keveža


13

1

2 Havaianas Wedding top e slim

SABBIA BIANCA

12

di Iolanda Fedele

4

3

Piace sempre di più il wedding day on the beach, accompagnato dal rumore delle onde ed illuminato dai colori del tramonto. L’idea folle? Un matrimonio in costume da bagno. Bikini, trikini o intero, ad uncinetto, con ruches o ricami, total white o con dettagli black, abbinato ad un infradito o un qualsiasi accessorio non conta… l’importante è essere glamour e seducenti, ma sempre eleganti!

7

11

8

10 9

5

6

38

1. Ermanno Scervino - 2. Calzedonia - 3. Montegallo - 4. Michael Kors - 5. Rolex - 6. Chanel - 7. Verdissima - 8. IU Rita Mennoia - 9. Fabio Rusconi 10. La Perla - 11. Leontine Vintage - 12. Solid & Striped (www.solidandstriped.eu) - 13. Max Mara (costume intero e visiera)


14

25

15

24

16

23

17

Melissa Odabash

19

20 21

22

18

14. Chanel - 15. La Perla - 16. Ermanno Scervino - 17. Calzedonia - 18. IU Rita Mennoia - 19. Locman - 20. La Perla - 21. Verdissima - 22. Solid & Striped (www.solidandstriped.eu) - 23. Leontine Vintage - 24. Ermanno Scervino - 25. CastaĂąer

39


1

UNO SPOSO SEMPRE GLAM Quattro combinazioni di colore

C

di Iolanda Fedele

ollezioni di abiti ed accessori 2018 dei brand più famosi richiamano l’attenzione sullo sposo. Trussardi, Versace, Stefano Ricci, Lardini, Manuel Ritz, Rolex rendono l’uomo il protagonista, sempre dopo la sposa, della cerimonia nuziale. L’abito scelto non è più un semplice completo ma assume toni totalmente diversi. Crossover di tradizione e modernità, per uno sposo cool. Taglio classico e sempre glam di smoking ma anche tight (o mezzo tight), tre pezzi, coreano, raffinati e sempre eleganti, con elementi moderni e stravaganti e molta cura ai dettagli. Palette di colori classici ma vivaci: nero con particolari in bianco, blu e bluette - dal royal al blu effetto denim - fino ad arrivare al grigio, chiaro, scuro o perlato che dona al look un che di luminoso ed appariscente. Damasco per i revers delle giacche di un matrimonio molto estroso; spezzato, per lo sposo easy ed originale. E se il matrimonio si svolge in spiaggia? La scelta più consona è il bianco, dal taglio slim fit, fasciato con caviglia fuori. Accessori sempre abbinati: orologio in oro giallo, con cinturino in pelle. In acciaio inox per uno sposo sportivo ma elegante. Cintura nera, bicolore, lucida o opaca: ciò che fa la differenza è la cinghia. Gemelli dal tocco originale e dal design particolare, piccoli dettagli ma molto importanti!

2 6

5 3

4

44

7

8

8


9

10 11

12

1. Montblanc - 2. Lardini - 3. Locman - 4. Pollini - 5. Bigi Cravatte Milano - 6. Tiffany & Co. - 7. Andrea Versali - 8. Trussardi - 9. Lubiam 1911 Cerimonia - 10. Montblanc - 11. Serà fine silk - 12. Manuel Ritz - 13. Stefano Ricci - 14. Boggi Milano - 15. FeFè Glamour Pochette - 16. Canali - 17. Thomas Pina - 18. Fragiacomo - 19. Paoloni

14

15

13

19

17

16

18

45


Kaviar Gauche

Ermanno Scervino

Pantaloni

Theia

Elie Saab

D’oro

60 Francesco Scognamiglio

Ralph & Russo

Reem Acra


Sabrina Persechino

Sotto al ginocchio

Inbal Dror

Lingerie Gattinoni

61 Ermanno Scervino

Zuhair Murad


NATURA SELVAGGIA

di Emma Zampella PH Jordan Voth

“Non ho mai sognato il giorno del mio matrimonio, ho sempre creduto che non mi sarei mai sposata, forse perché per me l’amore non ha bisogno di essere suggellato con una firma ma va custodito gelosamente nel profondo del cuore. Si può amare infinitamente senza avere la necessità di doverlo rendere ufficiale. Quando Mirko mi ha chiesto di sposarlo ho detto sì ma continuavo a rimandare i preparativi: ero profondamente terrorizzata all’idea di vedere davanti a me mille occhi puntati addosso, non potevo reggere. Volevo realizzare qualcosa per noi che mai avremmo dimenticato e così è stato”. Nicoletta, la sposa

84


Gli sposi: Nicoletta e Mirko Quando: metà agosto Dove: Joshua Tree Valley, California Un Sì: spirituale Ispirazione: le atmosfere delle foto di Jordan Voth Tema: bohémien Il motivo per cui lo hanno scelto: è uno stile che riflette molto da vicino il pensiero degli sposi Fiori: ruscus, anemone bianca, peonia, protea re, fiori e rose di giardino Materiali: legno per gli allestimenti, candele e petali di rosa Colori: rosa cipria, grigio azzurro, verde Mai senza: Desi Wojtowicz, la wedding planner che ha realizzato ogni desiderio della coppia Le note: la sposa è arrivata accompagnata da Chasing Cars cantata e suonata da una cugina. Per il ricevimento, musica jazz & country ad opera di Natalie Gelman Curiosità: Nicoletta è la CEO & founder di Scent of Obsession, un blog di moda, viaggi e fotografia attivo dal 2010

85


PH Daniele Cherenti

Vista mare Operazione wedding beach party

C

a cura di Emma Zampella

elebrare il matrimonio al mare è un classico della stagione estiva: tutte le spose vogliono dire Sì guardando il tramonto su una spiaggia, magari deserta. Abbiamo chiesto qualche consiglio a Sara Carboni, wedding planner e creative designer di Sara Events, specializzata in organizzazione di eventi spettacolari in Sardegna, in Costa Smeralda. “Organizzare un matrimonio in spiaggia non è semplice, ci sono particolari tempistiche da rispettare. Per realizzare un ottimo lavoro bisogna essere molto organizzati ed avere un team efficiente, perché si lavora costantemente, anche nelle ore più calde”. Ma come si mette in piedi un party di nozze sulla spiaggia? “È errore comune pensare che chi scelga una location al mare sia obbligato a rimanere ancorato, impigliato in quello scenario. Io, ad esempio, quando comincio un progetto mi lascio guidare dall’ispirazione che arriva soprattutto dagli sposi e dalla loro personalità. Amo i contrasti e mixo i dettagli, studiando ogni particolare per dare un effetto wow all’insieme. Mi piace molto portare lo stile romantico al mare e in questo caso utilizzo rose e peonie, soprattutto bianche. Le rive selvagge della Sardegna sono perfette per allestimenti con legni

92 PH Daniele Cherenti


sbiancati, piante grasse e tessuti naturali come il lino. Il mood wild è affascinate e riporta alla mente panorami deserti e incontaminati”. Individuare la location giusta è il primo grande passo. “Suggerisco di puntare sulla spiaggia privata di un resort o di una villa dove si possa avere la giusta intimità per scambiarsi le promesse: il Sì in spiaggia ha il suo grande fascino, viverlo è come un film. Se poi lo si celebra in un luogo unico come la Sardegna, con il mare cristallino, la sabbia bianca e le calette mozzafiato, sarà sicuramente un ricordo magnifico per tutti gli invitati”. Un segreto? “Consiglio sempre alle coppie di scegliere il mese di luglio o la fine di giugno, in piena estate, quando il tempo è più certo. L’orario perfetto, nei mesi caldi, è approssimativamente intorno alle 18:30 - 19:00. Subito dopo la celebrazione del rito sarà bellissimo fare il primo brindisi a piedi nudi per poi spostarsi nel luogo del ricevimento”. Un errore da evitare? “Non coccolare gli ospiti con omaggi e cadeaux. In spiaggia una bella pashmina che li avvolga nelle ore più fresche è sempre un’ottima soluzione, così come le infradito se il party si svolge sulla sabbia. Bottigliette d’acqua e ombrellini per combattere afa e sole e, ad un certo orario, via i tacchi e spazio al divertimento sotto un cielo stellato”.

PH Daniele Cherenti

PH Daniele Cherenti

PH Daniele Cherenti

PH Daniele Cherenti

PH Daniele Cherenti

PH Alberto Orrù

PH Daniele Cherenti

93 PH Alberto Orrù

PH Daniele Cherenti


110


Bloom di Vittoria Romagnuolo Photographer Michela Nale Fashion Editor Alessia Caliendo

Tuta Max Mara Kway floreale Pierre Louis Mascia Girocollo con pietre Sharra Pagano Sandali con tacco quadrato Steve Madden

111


Abito con scollatura Mara Vallone Bridal Couture per Olympia Cerchietto punk Yuri Ahn Bracciale Swarovski Anfibi classici Dr. Martens

118


Mua Inga Kunigonyte Hair Andrea Idini using BumbleandBumble and L’Orèal Professionals Styling Assistant Veronica Ciarrocchi Model Victoria Lehmann @Select Model Managment Special thanks Paola Castiello

Abito con blusa in pizzo Couture Hayez Camperos con ricami Lemarè Occhiali dalla montatura ovale Sunday Somewhere

119


Profile for Grafica Mia Sposa

Mia Sposa Magazine - Aprile 2018  

Mia Sposa Magazine, la rivista sul matrimonio. Una eccellenza editoriale del mondo delle nozze, una guida per gli sposi ed una vetrina per l...

Mia Sposa Magazine - Aprile 2018  

Mia Sposa Magazine, la rivista sul matrimonio. Una eccellenza editoriale del mondo delle nozze, una guida per gli sposi ed una vetrina per l...

Advertisement