Page 1

www toscanadove.it Numero unico - Distribuzione gratuita

Magazine


home&contract home&contract home&contract home&contract

alcune nostre realizzazioni alcune nostre realizzazioni alcune nostre realizzazioni alcune nostre realizzazioni

La Gioconda, Musee du Louvre (Parigi). Michele&Co Patisserie (Castiglione del Lago, PG). SeiDivino Landscape Restaurant (Castiglione del Lago, PG). Villa privata (Montalcino, SI). La Gioconda, Musee du Louvre (Parigi). Michele&Co Patisserie (Castiglione del Lago, PG). Borgo Brufa Spa Resort (Torgiano, PG).LeoPizzo Gioielleria (Roma). SeiDivino Landscape Restaurant (Castiglione del Lago, PG). Villa privata (Montalcino, SI). Agriturismo (Spoleto, PG). Auditorium San(Castiglione Francesco del (Norcia, PG) La Gioconda, Musee du Louvre Michele&Co Patisserie PG). Borgo Brufa (Parigi). Spa Resort (Torgiano, PG).LeoPizzo GioielleriaLago, (Roma). La Gioconda, Musee du LouvreRestaurant (Parigi). Michele&Co Patisserie del Lago, PG). SeiDivino Landscape (Castiglione Lago,(Castiglione PG). Villa privata (Montalcino, SI). Agriturismo (Spoleto, PG).del Auditorium San Francesco (Norcia, PG) SeiDivino Landscape Restaurant (Castiglione Lago, PG). Villa privata (Montalcino, SI).(Roma). Borgo Brufa Spadel Resort (Torgiano, PG).LeoPizzo Gioielleria Borgo Brufa Spa Resort (Torgiano, Gioielleria (Roma). Agriturismo (Spoleto, PG).PG).LeoPizzo Auditorium San Francesco (Norcia, PG) Agriturismo (Spoleto, PG). Auditorium San Francesco (Norcia, PG) i nostri partners

i nostri partners i nostri partners i nostri partners

Panicarola_PG T+39Panicarola_PG 075 9589185 www.casavecchia-arredamento.it T+39 075 9589185 Panicarola_PG Panicarola_PG FB Casavecchia Arredamento www.casavecchia-arredamento.it T+39 075 9589185 T+39 075 Arredamento 9589185 FB Casavecchia www.casavecchia-arredamento.it www.casavecchia-arredamento.it FB Casavecchia Arredamento FB Casavecchia Arredamento


Foto di Andrea Volante

Tel. 331.7033417 - info@toscanadove.it


Foto di Tiberio Bettini

www toscanadove.it

EDITORIALE

Dopo il successo della prima pubblicazione del nostro Magazine Toscanadove-Valdarno siamo ripartiti piu’ carichi che mai. Torniamo ad occuparci del Valdarno perché ogni volta scopriamo in questo territorio nuovi spunti per raccontarlo. Abbiamo incontrato gli Amministratori che ci hanno fatto conoscere ed evidenziato le caratteristiche insieme ai progetti per migliorare e incentivare il turismo. Infatti dopo il cambio grafico della rivista abbiamo deciso di rivedere il sito, rendendolo piu’ fresco, appetibile e funzionale, riscuotendo tantissimo successo tra i lettori e i seguaci di www.toscanadove.it e abbiamo aperto la pagina Facebook: www.facebook.com/toscanadove.it In questa uscita abbiamo inserito il Valdarno Fiorentino e Aretino con l’obiettivo di farvi riscoprire posti e tradizioni di questa bella terra, piena di sogni. Ormai Toscanadove.it si sta affermando come Magazine di informazione sul territorio. Il web, nella sua nuova veste, ha presentato una chiave di lettura nuova ed efficace. Il Valdarno Fiorentino (Figline, Reggello, Incisa, Rignano sull’Arno) è

caratterizzato morfologicamente dalla Foresta di Vallombrosa e dai corsi d’acqua, il più importante quello del fiume Arno. I suoi centri abitati sono segnati dallo sviluppo dei centri commerciali e dal concentramento dei marchi internazionali nei poli della moda, come The Mall, The Smart Gallery e Fashion Groove. L’Alto Valdarno colpisce per il paesaggio punteggiato dalle balze, che si possono ammirare lungo la Strada dei Setteponti, ma anche dall’incombere delle pendici del Pratomagno. I borghi di questa zona, come Castelfranco di Sopra e Loro Ciuffenna, sono da segnare in agenda per una gita all’insegna del bello. Così come anche le chiese romaniche sparse in tutto il Valdarno: Pieve di Gropina, Sant’Agata in Arfoli, Badia di Soffena, solo per citarne alcune. Fra i prodotti tipici, menzione d’onore per l’olio di Reggello e per i fagioli zolfini. La nostra speranza è quella di trasmettervi tutta la passione con la quale abbiamo vissuto il Valdarno, per invogliarvi ad una conoscenza più approfondita dei luoghi, dei sapori e dei personaggi che lo contraddistinguono.

www toscanadove.it

Magazine

NUMERO UNICO - DISTRIBUZIONE GRATUITA La diffusione è diretta ai cittadini e agli operatori economici dei Comuni del Valdarno, agli uffici di informazione e turistici del territorio locale e regionale. Si ringraziano gli operatori economici che con la loro partecipazione hanno consentito la realizzazione di questa pubblicazione. In copertina: panorama della Valle dell’Arno dal Pratomagno (Foto Andrea Volante) Si ringraziano: Le Amministrazioni Comunali per la disponibilità e collaborazione. Foto: Eurofoto, A. Volante, A. Papi, Atelier 2 Marzo 53 P. Pelli, C. Ferretti, Fotoamatori Loro Ciuffenna, G.M. Pivi, L. Morandi, M. Zita, S. Cardi, S. Marsini, T. Bettini, G. Trimarchi, Foto di pag. 92/93 Sbandieratori Borghi e Sestieri Fiorentini Testi: Redazione Eurofoto, R. Bruni, Nadia Fondelli, Ufficio Stampa Consiglio Regionale della Toscana, Siti internet dei Comuni del Valdarno. Traduzioni: A. Di Chiara, A. Lussi, L. Mineo Grafica: V. Nocentini. Stampa: Tipografia Graffietti Marketing e coordinamento: EUROFOTO Edizioni fotografiche Roma - Firenze Tel. 331.7033417 www.toscanadove.it info@toscanadove.it eurofoto.foto@virgilio.it riproduzione vietata anche parziale INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI Tel. 331.7033417 www.toscanadove.it info@toscanadove.it


27

39

8

82

114

156

Sommario / Contents Magico passato. Cinquanta anni di drappi, musici e alfieri

92

14

Incontri d’artista: Marco Bonechi

104

La ribollitta di Casa Bigazzi

14

Il furto dell’invetriata

110

Villa Pitiana: Soggiornare nella storia

27

Viaggio nel passato

114

L’Antica Fiera del Bestiame del Valdarno 38

Buon compleanno, Sommo Poeta

120

Nipozzano: la storia del vino

C’era una volta Vallombrosa

127

San Giovanni Valdarno

130

Storie di cappelli

135

Le corse delle Feste del Perdono

138

L’antico mulino di Loro Ciuffenna

150 156 158

Museo Masaccio

8

Olio di Reggello, che annata sarà?

12

Sciocco, ma non insipido

39

Lo zolfino di Reggello: storia di una tradizione toscana

45

Il Castello delle mille e una notte

49

Pieve di Sant’Agata in Arfoli

62

I Canyon di Toscana

76

Cucinare è voler bene

80

Poggio di Loro, borgo incantato e sapori antichi

Ambasciatori della cucina italiana

82

Strada del Vino Terre di Arezzo


toscanadove.it

EUGENIO GIANI Presidente del Consiglio Regionale della Toscana

I

l Valdarno è una terra antica, ricca di storia e di arte. Dagli Etruschi ai Romani passando per il Rinascimento è un luogo tra i più diversi in Toscana, capace di racchiudere dentro la sua anima tanti comuni ognuno con propri tesori dell’arte e bellezze paesaggistiche tipiche delle nostre terre. Come una spina dorsale il tracciato dell’antica Cassia Vetus, meglio conosciuta come Clodia, ovvero una delle due vie consolari romane che attraversano il Valdarno Superiore (l’altra era la Cassia Adrianea), caratterizza la parte alta del territorio: un tempo strada etrusca tra le città stato di Arezzo e Fiesole, poi strada Consolare romana percorsa anche dall’esercito di Annibale nelle Guerre Puniche, collega tra loro una vera e propria catena di Pievi romaniche: S. Pietro a Gropina, la Badia S. Salvatore a Soffena, la pieve di S. Maria a Piandiscò, quella di Cascia. Ma il Valdarno si sta imponendo sempre più come terra turistica, dove si possono scoprire paesaggi, personaggi e anche sapori veri. Terra di origine di geni del Rinascimento come Masaccio e di poeti come Petrarca, il Valdarno Fiorentino (Figline, Reggello, Incisa e Rignano sull’Arno) è un territorio diviso tra i monti di confine come quelli della Foresta di Vallombrosa e le vallate segnate dalla discesa del fiume Arno. Proprio a Vallombrosa si ammira l’imponente Abbazia sede dell’omonimo ordine fondato dal nobile fiorentino San Giovanni Gualberto, oggi protettore dei Forestali, che lì si ritirò nel 1036 convinto che la povertà evangelica avrebbe condotto al rinnovamento del Clero. Ma tra le particolarità architettoniche del Valdarno impossibile non menzionare il castello di Sammezzano, unicum nel panorama architettonico toscano e il più importante esempio di architettura orientalista in Italia. L’edificio principale è una costruzione eclettica in stile moresco edificata nel 1605 per volere degli Ximenes d’Aragona. Ma è con Ferdinando Panciatichi Ximenes che fu riprogettato tra il 1853 e il 1889, rispecchiando la personalità eccentrica e raffinata del suo ideatore. Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona fu uomo di grande cultura, protagonista della vita politica e sociale di Firenze: è a lui che si deve la proprietà del Palazzo che oggi ospita il Consiglio regionale della Toscana. Fu personaggio eclettico e spontaneo, uno dei protagonisti di Firenze Capitale come assessore dei lavori pubblici della Comunità del capoluogo toscano e volendosi ribellare ai condizionamenti e alle regole della città preferì ritirarsi a Sammezzano, dove costruì la villa a sua misura di gusti e cultura. Del Valdarno infine non dobbiamo dimenticare la radicata vocazione alle tradizioni popolari, come tutta la Toscana. Solo per citare alcune tra le manifestazioni, in questo territorio hanno luogo Autumnia, il secondo fine settimana di novembre, dedicata all’agricoltura. Primaveria nel mese di maggio con i prodotti tipici delle varie Regioni e inoltre ci sono le folkloristiche Feste del Perdono. A Figline da citare anche il Palio di San Rocco.

4


Foto di Andrea Volante

www toscanadove.it

5


www toscanadove.it

VILLA LA BORGHETTA: UNA TERRAZZA SUL VALDARNO

V

Un ristorante che si propone come punto di riferimento gastronomico della zona e che lascia fuori dalla sala la nouvelle cousine a vantaggio di una cucina territoriale tipicamente toscana e genuina, ma rivista con lo stile dello chef e l’alternarsi delle stagioni. Fiore all’occhiello di Villa La Borghetta la spa e le sue mille proposte di benessere. Ce n’è davvero per tutti i gusti: dall’hamman alla sauna tradizionale passando per un infinita variante di assaggi: da quello antistress, al drenante, da quello fatto con le pietre all’antistress, dai trattamenti mirati per schiena e piedi al total body. La clientela internazionale e nazionale apprezza sempre più questo splendido resort che offre alla clientela anche moltissime possibilità di visite e scoperte. Potrete andare alla scoperta dei dintorni più o meno vicini da soli o se volete accompagnati da un autista messo a vostra disposizione, potrete organizzare visite con degustazioni nelle cantine più famose del vicino Chianti, spingervi addirittura fino all’Umbria senza tralasciare il vicino polo della moda.

erde ovunque porgi lo sguardo: Vallombrosa e i suoi abeti secolari di fronte, il Chianti con le celebri vigne a destra, sinistra e alle spalle. Un paesaggio quello che si gode a 360 gradi che, anche senza chiudere gli occhi e volare di fantasia pare uscito dalla tela di un pittore rinascimentale. Una elegante e bianchissima villa rinascimentale adagiata su un colle appena due chilometri fuori Figline Valdarno in direzione Chianti. Fino alla fine degli anni’90 del Novecento Villa La Borghetta era una decadente villa patrizia che viveva di ricordi; quelli dei fasti vissuti all’epoca della proprietà Piccolomini, pieno rinascimento anche se la struttura della villa deriva da una torre d’avvistamento del 1300. È albergo dal 2004 e dal 2006 l’attuale proprietà ha trasformato La Borghetta in un luogo esclusivo dove è bello abbandonarsi per giorni di completo relax. Il restauro è stato lungo e minuzioso e oggi ci regala18 camere di varie tipologie curate e arredate con cura di ogni dettaglio, una scenografica scalinata centrale ad accogliere gli ospiti, un ristorante gourmet aperto anche ai clienti esterni all’albergo.

6


www toscanadove.it

La Borghetta: A terrace overlooking Valdarno The ancient structure of Villa La Borghetta is from the end of 1300 and it was originally a watchtower, it was only in 2004 that was converted into a hotel. The current owners have completely renovated it in 2006 to make it an exclusive resort. The renovation was carefully planned to create 18 rooms with the most luxurious features. The restaurant, open to non hotel guests as well, offers a traditional Tuscan cuisine revisited by the Chef using seasonal products. Villa La Borghetta has a full-service wellness centre which offers massages and body treatments as well as hamman and sauna facilities. La Borghetta is the ideal place to relax laying by the pool, enjoying a good cocktail while admiring the sourrounding Chianti and Vallombrosa hills.

7


Foto di Paolo Pelli

www toscanadove.it

U

na perla d’arte nel territorio della Comunità Montana della Montagna Fiorentina, il Museo Masaccio di Arte Sacra conserva dipinti dell’arte fiorentina, argenti, oggetti ecclesiastici ed una collezione di paramenti sacri dai tessuti preziosi dal Quattrocento al Novecento. Il museo, al quale si accede dalla zona absidale della Pieve di San Pietro di Cascia - uno dei più armonici e suggestivi monumenti del romanico toscano - si sviluppa su due piani e contiene dipinti e oggetti preziosi appartenenti non solo a Cascia, ma anche ad altre chiese del territorio di Reggello. Degni di nota gli affreschi sei-settecenteschi de ‘la camera del pievano’ ed una pala di Angelo Ghidotti da Fiesole (1575). Particolarmente ricca risulta la sezione dei parati liturgici, che comprende esemplari dei secoli XV-XX: tra questi sono da segnalare una pianeta in lampasso e velluto in seta e oro e una dalmatica di damasco a motivi di fiori di cardo di manifattura toscana del Cinquecento. Un’intera sala è dedicata al Trittico di San Giovenale di Masaccio, datato 23 aprile 1422 e proveniente dalla vicina chiesetta di S. Giovenale. Si tratta della prima opera attribuita a Masaccio, nonché del più antico saggio conosciuto in pittura di uso della prospettiva geometrica rinascimentale. L’opera è composta da tre scomparti. Quello centrale, di dimensioni maggiori, è decorato da una Madonna col Bambino in trono e due angeli inginocchiati ai suoi piedi. Negli scomparti laterali si trovano due santi ciascuno: a sinistra Bartolomeo e Biagio, a destra Giovenale e Antonio Abate. Indirizzo: Museo Masaccio d’Arte Sacra, Via Casaromolo, 2/a, Cascia di Reggello, tel: +39 055 86 81 29

Il Museo Masaccio a Cascia e la genesi di un genio The Masaccio Museum of Sacred Art in Cascia, the birth of a genius The Masaccio Museum of Sacred Art in Cascia of Reggello is housed in the buildings next to the Pieve di San Pietro, one of the most harmonious and evocative monuments of the Tuscan Romanesque. There are paintings exhibited, as well as silverware, monstrances, thuribles, reliquaries, astylar crosses and other important ecclesiastical objects from the Fifteenth to the Nineteenth Century, coming from various churches in the area. Worthy of note are the frescoes of ‘priest’s room’ (Seventeenth-Eighteenth Century)and a shovel Ghidotti Angelo da Fiesole (1575). Particularly rich is the section of liturgical vestments, which includes copies of the XV-XX. The Museum conserves the most valuable work of the ‘Montagna Fiorentina’: a Triptych with Madonna and Child and Saints, the first known work by Masaccio. The triptych portrays the Madonna seated with the Child and two angels in the centre, San Bartolomeo and San Biagio on the left, and San Giovenale and Abbot Sant’Antonio on the right, in tempera. The inscription on the bottom of the triptych bears the date: “ANNO DOMINI MCCCCXXII TWENTY-THIRD APRIL”, thus constituting the oldest known of the works by Masaccio, who was born nearby in San Giovanni Valdarno just 21 years before. The presence of San Giovenale in the triptych confirms that the work was created specifically for the church of the same name near Cascia, where the work remained until 1961 when it was taken away to be restored.

8


toscanadove.it

9


www toscanadove.it

10


www toscanadove.it

Nel cuore blu di Elisabetta “N

on mi stanco mai di un cielo azzurro” diceva Van Gogh ed Elisabetta Nuti, titolare dell’omonimo centro estetico a Reggello, ha fatto suo questo colore come fonte di ispirazione. Nel negozio, nell’insegna e perfino nel biglietto da visita, le scalature di azzurro sono predominanti e la sensazione, varcando la soglia, è quella di un luogo accogliente e molto curato nell’arredamento e nella scelta degli accessori, come anche nelle marche dei prodotti per la cura del corpo in vendita. Il cen-

tro estetico è la realizzazione di un sogno lungo molti anni, intervallato da varie esperienze professionali, che ha visto la luce a gennaio 2013. Elisabetta si è formata dapprima come dipendente e nel corso del tempo ha preso confidenza con la professione, anche grazie a diversi corsi di formazione e oggi nel suo negozio si possono trovare trattamenti viso e corpo, epilazione e luce pulsata, manicure e nail art, ma anche pedicure, con particolare attenzione all’aspetto podologico e curativo del piede.

In Elisabetta’s Blue Heart “I never get tired of the blue sky” said the great pain-

ELISABETTA NUTI Via John Fitzgerald Kennedy, 15 CASCIA - REGGELLO (FI) Tel. 055 869048

11

ter Vincent Van Gogh. Elisabetta Nuti, founder of Estetica Elisabetta, beauty saloon in the center of Regello, strongly agrees with what the painter said, as the color blue has always been an inspiration for her. In her saloon, everything is blue.. from the walls to the business cards and everything that’s in there, from the furniture to the beauty products that she use for her activity, was specifically chosen by her to guarantee the best quality to her customers. Elisabetta has fullfilled her dream of opening her own saloon in 2013, after many years of developing her skills, working in other venues in the field and taking professional accredited courses. At Estetica Elisabetta you can have facial and body treatment, waxing, laser waxing, manicure and nail art, pedicure and specific foot treatment.


www toscanadove.it

OLIO DI REGGELLO, CHE ANNATA SARÀ?

C’

è grande attesa per sapere se la produzione olearia del 2015 tornerà ai livelli di eccellenza che competono a questa zona, dopo l’annata 2014 funestata dalla mosca, colpevole di una carenza produttiva come non se ne registravano da anni. Tutti, produttori e consumatori, sperano in un raccolto abbondante e in un prodotto che sappia mantenere quella qualità dovuta a bassa acidità e caratteristiche organolettiche particolari, grazie all’altezza delle olivete e alla peculiarità del terreno. L’olio degli Dei - secondo la leggenda, infatti, da un’oliva caduta dall’Olimpo e raccolta da un mercante etrusco deriva la prima piantagione di ulivi a Reggello - viene celebrato ogni anno a novembre con la Rassegna dell’Olio Extra Vergine di Oliva, una delle più ricche e longeve tra quelle dedicate all’olio della provincia di Firenze.

12


Delizie di pane www toscanadove.it

N

el forno Le Delizie a Reggello, il pane non solo è profumatissimo, ma davvero invitante, in esposizione su un grande mobile in legno che dimostra l’attenzione della signora Valeria - nel settore da circa trenta anni - non solo per il buono, ma anche per il bello. La produzione dei prodotti da forno è quella tipica toscana,

con stinchini e ciabatte, il classico filone, le bozze etc. E come ‘companatico’ Le Delizie propone la gastronomia take away, con affettati e formaggi locali. Per concludere, non può mancare un buon caffè Magnelli, preparato espresso, oppure - per chi si ferma la mattina un gustoso cappuccino con latte Mukki selezione Mugello, disponibile anche in versione leggera con latte di soia.

BREAD TREATS In “Le Delizie” Bakery, in Regello, bread is not just tasty and healthy, it also smells delicious and, displayed as it is on the old wooden counter, is also very inviting. Valeria (who runs the bakery) bakes any kind of products of the

Tuscan bread tradition and in the shop there is also a wide range of cold cuts to.. fill your bread! For the early birds, there is also a cafeteria which in the morning sells coffees and cappuccinos.

LE DELIZIE Via Enrico de Nicola, 44 - Tel. 055. 8667070 REGGELLO (FI)

13


dove.it

Sciocco, ma non insipido

“C

ome sa di sale lo pane altrui” scriveva Dante nel Paradiso e si riferiva alla dura condizione di esule, ma anche al sapore ‘sciocco’ che caratterizzava il pane per lui familiare. Il Pane Toscano (prodotto DOP) è senza sale dal XII secolo, quando Pisa - in guerra con Firenze - interruppe il commercio di questo ingrediente e i contadini fiorentini, facendo di necessità virtù, cominciarono a panificare senza. Sciapo, ma non insipido poiché la speciale lievitazione naturale di cui si avvale - con fermentazione alcolica dei lieviti e quella legata ai batteri lattici –ne caratterizza l’aroma e il sapore. IDENTIKIT DEL PANE TOSCANO Forma: rettangolare, rotonda, Peso: 500 gr, 1 kg, 2 kg Spessore: da 5 a 10 cm, Crosta: friabile e croccante Mollica: alveolata non regolare Colore: dorato, nocciola chiaro Profumo:nocciola tostata Sapore: sciocco

La ribollitta di Casa Bigazzi

V

aldarnese DOC, Beppe Bigazzi propone la sua speciale ricetta per la ribollita. INGREDIENTI: 200 g. di zolfini o cocco del Valdarno; 250 g. di cavolo nero; 150 g. di cavolo verza; 150 g. di bietolina; una patata di medie dimensioni a pasta bianca; 2 o 3 pomodorini perini; uno spicchio di cipolla; uno spicchio di aglio;un gambo di sedano; una carota; olio E.V.O.; pane casareccio di almeno 5 giorni. PROCEDIMENTO: Ammollare per almeno 8 ore i fagioli e metterli in pentola con 2 litri di acqua fredda non salata; farli andare a fuoco dolce per 2 ore. Passarne un po’ più

della metà e rimetterli nel brodo di cottura da cui avremo tolto i restanti fagioli. In un tegame di coccio appassire aglio e cipolla tritati fini in quattro cucchiai di olio e aggiungere la carota e il sedano a rondelle. Dopo 2 o 3 minuti aggiungere le verdure e la patata tagliata a fettine, due o tre cucchiai di acqua e far andare con i pomodori per qualche minuto. Versare il contenuto della pentola di fagioli passati e lasciar andare a fuoco dolce per 1 ora circa, aggiungendo, poco prima di spegnere, i fagioli interi e il pane tagliato a fette di ½ centimetro; girare e far andare per 5 minuti. Salare e coprire. Si serve tiepida o calda con olio di qualità.

14


www toscanadove.it

La frutta e la verdura di Lakia

R

ifornita quotidianamente di prodotti sempre freschi, Lakia Frutta e Verdura, è pronta ad offrire ogni tipo di prelibatezza per arricchire la vostra tavola. Qui si può acquistare la migliore verdura e la migliore frutta. Ma c’è di più: fra gli scaffali si possono vedere e portare a casa tanti vasetti con prodotti pronti. I piccoli e medi negozi di alimentari, è sempre bene ricordarlo, vanno avanti grazie alla passione e alla ricerca continua delle scelte migliori operate dai gestori.

In questo caso particolare, è veramente grande l’impegno di Laura e Chiara, che dedicano tanto tempo e cura nell’individuare le ditte più importanti e i prodotti più qualificati. Una buona scelta di vini di qualità e prodotti di stagione come castagne, funghi. Un rapporto umano che Laura e Chiara hanno instaurato con i clienti, davvero affezionati e non solo per la spesa di qualità che possono tutti i giorni fare qui. Quando arriva la primavera un angolo con formaggi e baccelli incuriosisce e attira i clienti più golosi ed esigenti

LAKIA’S GREENGROCERY Getting fresh goods in daily, Lakia’s greengrocery offers any kind of delicacies to its customers. Here you’ll only find the freshest fruit and vegetable. But there’s more: you can also find many preserves. Laura e Chiara, who run the store together, put their passion and dedication in picking every single product they sell, to always deliver the best service and quality to their customers. There is a wide range of fine wines and seasonal fresh products such as mushroom, chestnut and fresh typical cheese.

FRUTTA E VERDURA LAKIA Via E. De Nicola, 38-40 Tel. 055.8695676 REGGELLO (FI)

15


www toscanadove.it

. o t o f lle e d o t at f o re. a H l r a p i d e c ve . n e i r a o c t i a f nt a e r g m o t i o d n o e. n Ho f r a r e d r p ua to g a f i a d r ere t c otog t a f e n o n m e s H on lP n e i r e n a P D 16


rb

ier

i in Reg g

el

lo

Ba

www toscanadove.it

Dal 1898

I’ PERUGI

Oltre un secolo di tradizione con lo sguardo al futuro 17


www toscanadove.it

“I’

PARRUCCHIERI

Perugi dal 1898” recita l’insegna e conser vare la memoria storica dell’attività è un vanto di Giuliano che racconta come il nonno, suo omonimo, fu l’iniziatore dell’attività di famiglia, con il primo negozio di fianco al Comune di Reggello. Da ragazzo è stato a bottega dal padre e così a sua volta ha fatto Mirko, suo figlio, perché come recita una poesiola appesa al muro “spazzola e rasoio / forbici taglienti / sono gli strumenti / di questi due talenti...”. Il punto di forza del salone è nella perfetta amalgama di storia e di futuro. Se da una parte si può osservare la seggiolina a forma di cavallino a dondolo, come si usava un tempo per tenere buoni i bambini, dall’altra non mancano le migliori marche di prodotti per la cura del capello. Ugualmente, in una parete campeggia la bacheca con gli antichi attrezzi del mestiere - il ferro da attizzare nel fuoco per fare i riccioli, i rasoi e lame di marchi storici come Palmolive e Falkon, la pietra per affilare il rasoio e la cinghia di cuoio per affinarne la punta - da un’altra parte fa sfoggio la targa che attesta la partecipazione al “The best club education by Tony&Guy”, con i corsi di formazione mirati ad apprendere le ultime tecniche, le tendenze e le mode del momento. Il salone è così in grado di servire una clientela etorogenea, dal taglio ‘Valentino’ a quello ‘scompigliato’, grazie all’esperienza di Giuliano e all’estro di Mirko: uomini e donne, dagli zero ai novantanove anni, possono trovare dai Perugi l’acconciatura giusta per ogni gusto ed esigenza. Il sabato, il negozio effettua orario continuato. Per le signore è richiesta la prenotazione.

18


www toscanadove.it

I’ PERUGI HAIRSTYLISTS Hairbrushes, razor blades and scissors since 1898 Like the shop sign tells, “I’ Perugi” has been there “since 1898”, when Giuliano Perugi (grandfather) first opened the shop right by the Mayor’s building in Regello. That same shop is now ran by Giuliano Perugi (grandson) who is, in turn, keeping the family tradition, working with his son Mirko, passing on to him all the tricks of the trade. The strongest point of this business is the perfect combination between history and future. Next to the old wooden high chair there are all

the latest products for hair care. Next to the old barber tools (like old razor blades) there are plaques and rewards issued in many updating professional courses (like the world famous Tony&Guy). The saloon can take care of the widest range of customers, men and women, classic haircuts or new tendencies, for everyone’s needs and desires. On Saturdays the shop is open all day. Advance booking appreciated.

PARRUCCHIERI UOMO DONNA Via Setteponti, 4-6 - Tel. 055.868409 - REGGELLO (FI)

19


www toscanadove.it

Se desideri conoscere il divino, senti il vento sul viso e il sole caldo sulla tua mano Buddha

20


21

Foto di Andrea Volante

www toscanadove.it


www toscanadove.it

CINEMA TEATRO EXCELSIOR

I

l teatro di paese è un avamposto di frontiera dal punto di vista culturale, luogo dove molte generazioni, fra cambiamenti epocali, hanno avuto il loro primo incontro con la settima arte, sotto forma di cinema e/o di teatro. Il Cinema Teatro Excelsior di Reggello è esempio calzante della vivacità di questo piccolo centro urbano, che già nei primi anni del ‘900 aveva una compagnia teatrale attiva e una sala principalmente usata per le manifestazioni musicali. Fu nel 1955 che - per opera di una cooperativa di iscritti alla locale sezione della Democrazia Cristiana - partì il progetto che dette vita al teatro, poi integrato l’anno successivo con l’attività cinematografica. Gli anni ’70 segnarono il momento di massimo fulgore per questa istituzione, con

la manifestazione di voci nuove “Quadrifoglio d’Oro”, che ebbe fra i presentatori Pippo Baudo e la presenza di registi e attori di fama, quali Sergio Leone, Claudia Cardinale, Ornella Muti. Gli anni successivi sono stati segnati dal declino degli spettacoli cinematografici, cessati nel 2007. Fortunatamente, ci sono sempre stati e sempre ci saranno giovani impegnati a portare avanti le buone idee e così nel 1993, in seno alla cooperativa, si gettarono le basi della Compagnia dell’Orsa. L’attività ha potuto quindi riprendere con nuova linfa, tanto che sono state ammodernate le attrezzature, il palcoscenico è stato ampliato e la sala risistemata. Oggi la cooperativa è in grado di garantire, al pubblico e alla comunità locale, spettacoli cinematografici, teatrali e musicali.

The Excelsior cinema and theatre in Reggello represented since the 20th century a way to get in touch with culture for different generations. It was used from 1955 as a theatre – thanks to some representatives of the Democrazia Cristiana – and one year later also as a cinema. The seventies signed the best and most glorious time for it, through the music festival “Quadrifoglio d’Oro” showed by

Pippo Baudo with the participation of Sergio Leone (director) and Claudia Cardinale and Ornella Muti (actresses). Then, it went into decline till 2007 when all shows ended. A lot was done in 1993 by the “Compagnia dell’Orsa”, thanks to which, still today, after having been restored, the theatre plays cinematographic, musical and theatrical performances.

22


www toscanadove.it

IL dottore DEI “COMPONENTI ELETTRONICI” Elle Esse Computer “Informatica al tuo servizio” ELLE ESSE INFORMATICA AT YOUR SERVICE The shop provides service and repairs of pc desktops, notebooks and netbooks either at the lab (2/4 days turnaround) or on site (home or office). Among the services on offer: optimization of the operating systems, Windows and Apple, NOD32 dealer and sales of hardware accessories and software, data recovery and transfer; websites design; viruses and spyware removal; wi-fi / wired networks set up. Since March 2015 the store is also available online at www.bit-price. com, where it is possible for users to purchase hardware and software.

ELLE ESSE COMPUTER di Lapucci Simone Via Dante Alighieri, 43/45 REGGELLO (FI) Tel. 055.8664664 – 393.5079314 www.elleessecomputer.com info@elleessecomputer.com www.bit-price.com

E

lle Esse, laboratorio di riparazione e vendita, fornisce assistenza su pc desktop, notebook e netbook on center, presso il laboratorio (con riconsegna media di 2/4 giorni lavorativi) e on site, presso privati e aziende. Il cuore dell’azienda si sviluppa intorno al sistema operativo Windows, ma le riparazioni si preparano ad andare incontro anche all’ utenza Apple. Elle Esse è rivenditore di Personal Computer delle migliori marche, di accessori hardware (tv, stampanti, tablet, smartphone, consolle, ecc…) e software (gestionali, educativi, sistemi opera-

tivi, licenze office, ecc…), di videogiochi, cartucce originali e compatibili marchio Refill e rivenditore autorizzato NOD32, antivirus di eccellenza. I punti di forza della Elle Esse non finiscono qui. Offre infatti servizi di: rimozione virus e spyware , recupero e trasferimento dati, realizzazione siti web, verifica reti wi-fi/cablate per i clienti aziendali e privati. La mission della ditta di Simone Lapucci è quella di condividere con la propria clientela la soddisfazione reciproca del risultato finale, perché un buon lavoro, in termini di qualità ed economicità, è

23

quello che fa contento allo stesso modo l’utente finale e il fornitore di servizi. Anche in questa ottica, per riparazioni di apparecchi datati e non, il preventivo di spesa che dovesse superare gli 80 € viene concordato con il cliente, che può decidere se procedere oppure no. Inoltre, come ogni buon ‘dottore’, Simone garantisce la reperibilità al cellulare per eventuali urgenze, sia del privato, che dell’azienda. Ultimo, ma non meno importante, da marzo 2015 è attivo il sito www.bit-price.com, lo Store online dove la vendita di hardware e software è a portata di “click” !


www toscanadove.it

L

e lavanderie “Wash e Dry SpeedQueen” ti aiutano a risparmiare tempo, fatica e denaro per il tuo bucato...in solo un’ora puoi lavare ed asciugare la tua biancheria, lenzuola e piumoni senza dover rimanere nel negozio ad aspettare, ottimizzando cosi’ il tuo tempo. Le lavanderie si trovano a Vaggio ed a Reggello,il parcheggio e’ comodo e ti consente di scaricare il tuo bucato in pochi minuti per poi dirigerti a fare altre commissioni. Se invece preferisci aspettare puoi utilizzare il WiFi gratis all’interno della lavanderia. I prezzi sono concorrenziali: a partire da € 4,50 per il lavaggio da 9 kg. a 18 kg. e da € 4 per l’asciugatura. Non portare con te sapone o ammorbidente, e’ tutto incluso nel prezzo! Inoltre puoi avere sconti fino al 25 % se sottoscrivi la carta fedeltà.

Free yourself from your laundry

Save time while lowering your electric bill, come use our new, efficient Speed Queen washers and dryers. One hour from start to finish, you are at home relaxing before you know it. No need to stay in-store, get some shopping done while you wait. Come to one of our locations in Reggello and Vaggio. Easy parking at both locations for a quick drop off and pickup. Free WiFi available at all locations. Need to wash your down comforters? Large capacity washers from 9 kg to 18 kg available, starting at €4.50. Just bring your dirty laundry...soap, fabric softener and sanitizer included in the price. In 30 minutes, you are ready to dry. Discounts available with the purchase of a loyalty card. Savings of up to 25%.

WASH & DRY Lavanderia Self-Service Piazza Potente, 31 REGGELLO (FI) Via Torquato Tasso, 103 VAGGIO - REGGELLO (FI)

24


www toscanadove.it

NOI DUE COIFFEUR L’Atelier della bellezza

N

el centro di Reggello si trova il confortevole negozio, ricco di specchi e comodi divani, dove Silvia, gentile, cortese e comunicativa, compone e prepara le sue “opere d’arte coi capelli”. Bravissima e molto attenta per lei tagli e permanenti non

hanno segreti è pronta a personalizzare ogni acconciatura secondo l’indole e il gradimento dei clienti. Colpiti dalla sua sicurezza e dalla velocità nell’eseguire, sin dalla prima volta che ci si reca da lei si capisce che, avendo trovato una cosa preziosa, sarebbe sciocco lasciarla.

Beauty atelier

In Regello’s center there is Silvia’s hair saloon, where she creates all her “pieces of art” surrounded by mirrors and comfortable sofas. Haircuts and blow dries don’t have any secrets for Silvia, and she can redefine them to adapt them to every customer’s need. Once you’ve tried it, you’ll come back for sure! NOI DUE COIFFEUR Via Gramsci, 15 - Tel. 055.868247 - REGGELLO (FI)

25


www toscanadove.it

26


www toscanadove.it

VILLA PITIANA:

SOGGIORNARE

NELLA STORIA

27


www toscanadove.it

S

Via Provinciale per Tosi, 7 DONNINI (FI) Tel. 055.860259 www.villapitiana.com info@villapitiana.com

e siete in Toscana e la strada sinuosa che percorrete gioca con un bosco millenario facendolo apparire ad ogni curva con una sfumatura diversa di verde, il sorriso sul volto si apre in maniera naturale. Si sale fino a 430 metri e già molto prima, fra il verde del bosco, appare una elegante costruzione giallo rinascimentale che funge quasi da spartiacque panoramico fra l’argento degli ulivi storici di Reggello e il verde intenso del secolare arboreto di Vallombrosa. Pitiana è una villa-fattoria storica che nel 1039 la Badessa Itta del monastero di Sant’Ellero, donò a San Giovanni Gualberto insieme al terreno di Vallombrosa. Pitiana ha fatto la storia della Toscana al punto che, anche Lorenzo il Magnifico ha fatto di tutto per acquistarla senza però riuscirci. A fine ottocento, dopo gli anni bui del periodo napolenico, la fattoria veste i panni odierni di villa e oggi di presenta come eccellente struttura ricettiva. Quest’isola di verde e di pace a piedi di Vallombrosa accoglie il viandante col suo parco di due ettari ricco di piante rare d’alto fusto arrivate grazie alla passione di uno dei suoi proprietari che da ogni viaggio nel mondo tornava con un souvenir arboreo. A Pitiana è possibile conoscere colossi della botanica fra i quali l’abete del Caucaso, il cedro del Libano, quello dell’Himalaya, il Nespolo del Giappone e la Sequoia americana tanto per citarne solo alcuni.

28

Gli ospiti di Pitiana – d’inverno soprattutto orientali e in primaveraestate europei e nordamericani – hanno il piacere di soggiornare nella storia fra saloni rinascimentali ricchi di arredi originali d’epoca e anche le camere sono tutte diverse una dall’altra. Vivere fra storia e fascino non vuol dire potersi anche divertire e svagare. Un dono è il potere immergersi nella piscina terrazzata al centro del magnifico giardino con vista Valdarno; mentre gli appassionati del “made in Tuscany” potranno concedersi momenti speciali con le degustazioni guidate che vengono tenute da personale specializzato dove, oltre alle 120 etichette della carta si potrà anche provare vini pregiati tutti da scoprire… Per chi vuole di più c’è anche la possibilità di cimentarsi in proprio; da non perdere i corsi di cucina toscana e nazionale che si possono richiedere su tre livelli diversi di difficoltà e che vale la pena frequentare non fosse altro che per scoprire gli ambienti della tradizionale cucina del monastero su cui affaccia il refettorio. Pitiana è perfetta anche per gli amanti della vacanza attiva. La vetta di Vallombrosa del resto è lì, oltre la finestra della vostra camera, e le strade tranquille dei dintorni sono perfette per cimentarsi nella “scalata” se siete amanti delle due ruote che potete anche prendere in prestito.


www toscanadove.it

Se preferite muovervi a piedi il consiglio è invece di immergervi nella tenuta di 400 ettari di proprietà dove, attraversando sentieri ben segnalati nel bosco, è possibile arrivare fino a Saltino. 8 chilometri da percorrere a pieni polmoni che in poco più di un’ora vi portano fino ai mille metri della vetta. Impossibile lasciare Pitiana senza comprare come souvenir speciale una bottiglia dell’eccellete extra vergine di fattoria e fare un giro shopping nel vicino rinomato polo della moda della vicina località Leccio. La zona circostante Villa Pitiana offre strade di campagna che si snodano sulle colline, strade forestali che attraversano boschi ed aree demaniali, un mix ideale di percorsi rilassanti o impegnativi da scoprire su due ruote, in sella a una mountain-bike o a una bici da strada. Villa Pitiana mette a disposizione dei suoi clienti un piccolo parco biciclette per brevi passeggiate nei dintorni. Per gli appassionati possono essere organizzati tour di gruppo con guide locali esperte, che accompagneranno i nostri clienti a conoscere la zona del Valdarno attraverso i numerosi possibili itinerari.

29

PITIANA: STAY IN HISTORY Pitiana is a villa-historic farmhouse that made the history of Tuscany and nowadays it a great resort where to enjoy a relaxing break between history and charm, entertainment and nature. An island of greenery and peace: a two hectare park full of rare plants tall trees, testimony to the passion of one of its owners who travelled around the world to create a global botanical garden. Fans of the “made in Tuscany” can also enjoy special moments of wine tastings or attend one of the specialist cooking classes, or take a stroll in the shopping centre near Leccio. The area surrounding Villa Pitiana offers enchanting country roads that wind through hills, an ideal mix of relaxing or challenging routes to explore on two wheels, riding a mountain bike or a motorbike. A small fleet of bicycles for short rides is available to Villa Pitiana’s guests. Group tours with expert local guides can also be arranged to explore the magnificent area of ​​the Valdarno.


www toscanadove.it

A.S.D. ENERGIA

Proposte di Benessere

30


www toscanadove.it

A.S.D. ENERGIA Via Gramsci, 7 - REGGELLO (FI) Tel.. 055.8665141 Pagina Facebook: ASD-Energia www.asdenergia.it - info@adsenergia.it

ALESSANDRO MONTIGIANI presidente dell’A.S.D. Energia D. – Come nasce ASD Energia ? R. – L’associazione è stata costituita nel Luglio 2008, rilevando una precedente società privata che, per gli altissimi costi di gestione, rischiava di non poter più sostenere l’impegno. Si presentava quindi il problema concreto di privare Reggello di una struttura molto importante, situata al centro del paese e che poteva contare su molti praticanti per lo più giovanissimi. La costituzione di un’associazione no profit, con la diminuzione dei costi fiscali, ci avrebbe quindi permesso di provare a continuare a dare ai cittadini di Reggello questo servizio molto importante, non solo dal punto di vista fisico e formativo ma, soprattutto, come fonte di aggregazione sociale. Inoltre sarebbe stato veramente un peccato perdere la collaborazione di qualificati e bravissimi istruttori. D. – Dunque ci siete riusciti. R. – Con tantissimi sacrifici direi di si. Sono passati sette anni e siamo ancora in piena attività. Anzi, con il potenziamento del settore fitness, quest’anno abbiamo superato la soglia dei 500 soci. Purtroppo i costi di gestione sono sempre molto alti e, negli ultimi tre anni, abbiamo dovuto anche investire molte risorse per migliorare le strutture e per il naturale ricambio di alcune attrezzature. Inoltre, pur non essendo ancora obbligati dalle normative, ci siamo dotati due anni fa di un defibrillatore, molto importante per la nostra attività e per la sicurezza dei nostri associati. D. – Cosa si potrebbe fare per migliorare la situazione ? R. – Dobbiamo sempre fare attenzione all’ottimizzazione dei costi. Il problema maggiore è derivato dall’ampiezza dei locali e dalla loro altezza. Sono belli ed accoglienti ma, chiaramente, hanno delle spese di gestione più elevate rispetto alla norma. Quindi l’unica cosa che possiamo fare è cercare di accogliere più soci possibili, in modo tale da poter fare fronte a tutto quanto necessario. Inoltre ci siamo posti l’obbiettivo di migliorare sempre di più la professionalità dei nostri istruttori per riuscire a raggiungere lo scopo finale dell’associazione che è quello di mantenere la struttura al centro di Reggello, insegnare e formare in modo corretto gli allievi più giovani, far praticare una sana attività sportiva agli adulti e, quando possibile, aiutare anche particolari situazioni sociali in questo momento di grande difficoltà economica. Cerchiamo comunque di proporre la migliore offerta possibile per tutti e la cosa più bella è quella di poter dire che abbiamo soci con un’età che va dai 3 anni fino a 100 anni. D. – L’ultimo desiderio ? R. – Vorrei solo che tanti soci riuscissero a capire meglio il nostro obbiettivo e che, in qualche modo, si sentissero sempre più partecipi del progetto. Non sempre questo viene apprezzato. Vorrei comunque concludere ringraziando tutti gli istruttori che, con la loro professionalità, hanno fatto in modo che il nostro settore benessere sia uno dei più importanti della zona, che il settore fitness abbia avuto uno sviluppo così intenso negli ultimi anni e che il settore danza sia riuscito ad ottenere grandi soddisfazioni a livello di concorsi regionali e nazionali.

31


www toscanadove.it toscana toscanadove dove.it

Marzia Nello staff della palestra Energia Proposte di Benessere di Reggello, io mi occupo del settore Yoga e benessere e della ginnastica di mantenimento per chi vuol mantenere e potenziare un livello di efficienza psicomotoria generale. Per quanto riguarda lo Yoga abbiamo 5 corsi differenziati: - Yoga posturale, una vera e propria riprogrammazione e ricostruzione del sistema postura secondo una visione psicofisica integrata; - Yoga dinamico, per chi è interessato all’aspetto “allenante” dello Yoga;

-Hata Yoga classico della sera; -Yoga in gravidanza; -Shaolin Tong Zi Gong, novità assoluta per il centro Italia, è lo Yoga dei mitici monaci shaolin, particolarmente energetico e affascinante. In più da quest’anno abbiamo attivato il corso di Nordic Walking o camminata nordica, per chi è interessato al movimento all’aria aperta, immersi nella natura che permette di vivere a pieno il nostro meraviglioso territorio.

Barbara Dopo la laurea in scienze motorie mi sono specializzata nell’insegnamento della danza. Nella nostra scuola vogliamo promuovere una formazione completa, integrando i corsi di danza moderna con il classico e la street dance. Il nostro punto di forza è aver creato, nel tempo, un ambiente divertente, disciplinato ma non competitivo, puntando molto sulla costruzione del gruppo anche come momento sociale fondamentale nella crescita psico-fisica dei ragazzi. Ogni anno presentiamo due saggi-spettacolo, partecipiamo a

concorsi e rassegne e diamo la possibilità ai nostri allievi di prendere parte a veri e propri musical; un’esperienza che gli permette di affacciarsi al mondo professionale. Tra le varie attività a corpo libero (Total Body, ginnastica dolce, ecc.ecc.) facciamo anche corsi di ginnastica posturale che hanno l’obiettivo di migliorare il tono muscolare e la mobilità articolare con esercizi specifici che portano ad una approfondita conoscenza del proprio corpo. L’attenzione alla respirazione, al movimento, al rilassamento muscolare permettono di lavorare con consapevolezza per raggiungere, nel tempo, il riequilibrio posturale. È indicata per gli adulti in generale e per tutti coloro che, per cause lavorative e non, sono costretti a mantenere la stessa posizione a lungo o a fare movimenti ripetitivi che, nel tempo, possono provocare dolori all’apparato muscolo-scheletrico (in particolare cervicalgie e lombosciatalgie).

Felice Mi chiamo Felice Barillà e sono il responsabile dell’area Fitness. Organizzo e coordino i corsi di Walking, Indoor Cycling, TRX , Sala Attrezzi e Cardio, Zumba, e Allenamento a circuito (Circuit Training). Mi avvalgo della collaborazione di Soci/Istruttori di grande spessore e a loro va il mio ringraziamento per la riuscita dei corsi. In ordine alfabetico sono: Barillà Angela Graziella (Walking e Indoor Cycling); Calcinai Virginia (Zumba); Caldini Mattia (Walking e TRX); Cosci Roberta (Indoor Cycling); Degl’Innocenti Gianna (Walking e Sala Pesi e Cardio); Kazakova Svetlana (Walking); Mugnai Cosimo

(Sala Pesi e Cardio e Allenamento a Circuito) Nocentini Daniela (Walking, TRX e Sala Pesi e Cardio); Salucco Elisa (Zumba, Total Body e Sala Pesi e Cardio); Solla Linda (Walking). Le principali attività che curo personalmente sono: Easy Walking (sono da poco responsabile nazionale ASI) Easy Walking viene proposto in palestra con vari tipi di camminata e con l’abbinamento della musica che scandisce il ritmo. Vengono proposti anche esercizi per le braccia, eseguiti a corpo libero o con l’uso di piccoli pesetti rendendo l’ora di camminata coinvolgente e stimolante. Indoor Cycling (Spinning) (già Presenter nazionale e Black Level Group Cyclin Icyff)

32


www toscanadove.it

È un’attività completa dal punto di visto cardiaco. L’alternanza di momenti di sforzo intenso ad altri più leggeri, consente di variare la frequenza cardiaca, ottenendo un ottimo allenamento. L’indoor cycling fa lavorare in maniera omogenea la muscolatura delle cosce; potenziandole e rassodandole, rinforzando anche i muscoli delle braccia, offre poi caratteristiche anaerobiche e di potenziamento in tempi molto più brevi della bicicletta da corsa o della mountain bike. Nonostante tutto, l’Indoor Cycling rimane comunque una tra le attività più coinvolgenti ed allenanti che si possano trovare oggi nei

fitness club, meglio ancora se fatto con cognizione di causa e con la supervisione di un istruttore attento e capace. TRX (suspension training) Diciamo subito che TRX è un acronimo che sta per Total Body Resistance Exercise. Questo allenamento prevede l’esecuzione di diversi esercizi sfruttando il peso corporeo e la gravità. Il tutto per migliorare: la forza, l’equilibrio, la coordinazione, la flessibilità, la stabilità articolare e così via. I corsi vengono svolti da istruttori qualificati e formati da canali Ufficiali TRX

A.S.D. Energia ADS Energia, founded in July 2008, has always focused on giving the best service available in fitness and wellness to Reggello town. The gym is located in the very center of Reggello and offers a wide range of activities, using all the latest fitness equipment and a big team of young trainers (still expert and highly qualified) to help you reach your objectives in the best way. ADS Energia recently enrolled its 500th associate, keeping growing every day, boasting a range of associates from 3 to 100 years old. FITNESS AREA Felice Barillà, manager of the fitness area, personally organizes Walking, Indoor Cycling, TRX (Total Body Resistance Exercise), Weight Lifting, Cardio Fitness, Zumba and Circuit Training classes. It doesn’t do it all on his own, of course: he always can count on his coworkers’ support. Angela Graziella Barillà (Walking and Indoor Cycling), Virginia Calcinai (Zumba), Mattia Caldini (Walking and TRX), Roberta Cosci (Indoor Cycling); Gianna Degl’Innocenti (Walking, Weight Lifting and Cardio Fitness), Svetlana Kazakova (Walking), Cosimo Mugnai (Weight Lifting, Cardio Fitness and Circuit Training), Daniela Nocentini (Walking, TRX, Weight Lifting and Cardio Fitness), Elisa Salucco (Zumba, Total Body, Weight Lifting and Cardio Fitness), Linda Solla (Walking). Although, his passions are Easy Walking, Indoor Cycling and TRX classes, on which he personally looks after.

DANCE AREA Barbara Montigiani, manager of the dance area, graduated in Motor Sciences then specialized in contemporary dance. In our dance school, we provide a full offer: from ballet to street dance. At the end of each year there will also be a final performance, giving our athletes the chance to approach the professional dance environment. We also offer Postural Training classes, to improve your muscles and your body balance, for everyone who has postural problems or anyone who just wants to feel better. WELLNESS AREA Marzia Romoli, manager of the wellness area, organizes classes for those who want to keep the balance between body and soul, through Yoga and soft fitness disciplines. There are differents Yoga classes: Postural Yoga (for postural problems), Dynamic Yoga (fitness yoga), Hata Yoga (relaxing yoga), Pregnancy Yoga, Shaolin Tong Zi Gong (Shaolin Monks’ Yoga, extremely energizing and exciting). Starting from this year, the gym also organizes Nordic Walking classes, for those who want to get fit in touch with nature.

A.S.D. ENERGIA Via Gramsci, 7 - REGGELLO (FI) - Tel.. 055.8665141 Pagina Facebook: ASD-Energia - www.asdenergia.it - info@adsenergia.it

33


www toscanadove.it

34


toscanadove.it

“Essere un montagnolo invece che un montanaro, forse è anche questo: i montanari sono gente che vive in montagna, ancora oggi ce ne sono tanti; un montagnolo invece è una persona che vive la montagna, che ne è parte integrante, con il corpo e con la mente, e sono soggetti più unici che rari. Questo è Adus Gori. Lo sguardo severo, il volto dai tratti forti e incorniciato da una spuma di barba e da folte sopracciglia. Anche solo a guardarlo si capisce che è un uomo che contiene un tesoro di saperi”

Foto di Andrea Volante

(estratto dalla Prefazione di Enzo Brogi, consigliere regionale della Toscana, al libro “Adus Gori. Il‘montagnolo’ del Pratomagno”)

35


www toscanadove.it dove.it

FARMACIA DOT

R

iguardo per il cliente e attenzione alle esigenze specifiche, sono le caratteristiche degli esercizi commerciali dei piccoli centri. Questo risulta ancora più vero, quando parliamo della farmacia di paese, luogo di ‘pronto intervento’ per la salute dell’individuo e di ‘primo soccorso’ per piccoli acciacchi e malanni ordinari. Sono infatti i prodotti da banco a connotazione farmaceutica, il più comune canale di approccio fra l’utente e la farmacia: farmaci e prodotti per il benessere che ci possono aiutare a risolvere piccoli fastidi e mali di stagione. Proprio per questo tipo di prodotto risulta fondamentale la figura di un farmacista che sappia ascoltare e consigliare, magari imparando a conoscere le esigenze e le caratteristiche del proprio

36


www toscanadove.it

TT. GIACOMO INSARDÀ utente nel corso degli anni. Nella farmacia del dottor Giacomo Insardà ci si prende cura delle clientela con la cortesia di un tempo unita alla più avanzata professionalità, proponendo il meglio dell’antica arte speziale - con la preparazione di prodotti galenici di laboratorio - e della moderna farmacopea chimica. Completano l’offerta della Farmacia di Via Kennedy a Reggello: omeopatia; alimenti per celiaci; giochi e alimenti per l’infanzia; prodotti per la cura del corpo e di bellezza di grandi marche del settore; servizio FARMACUP, per prenotare in tempo reale visite specialistiche ed esami di laboratorio con richiesta medico di base e tessera sanitaria.

INSARDÀ PHARMACY Kindness and regard towards the customers needs have always been a peculiarity of small towns. That’s even truer when it comes to Pharmacies. That is (especially in a smaller contest) the first aid place that everyone rely on. In Dr. Giacomo Insardà’s pharmacy together with the modern pharmacy products you can also find galenical medications, homeopathic and gluten free products and everything that you might need for your health care.

FARMACIA DOTT. GIACOMO INSARDÀ Via Kennedy, 16/17 - REGGELLO (FI) 37 Tel. 055.8665366 - Farmacia.insarda@hotmail.it


www toscanadove.it

L’ANTICA FIERA DEL BESTIAME DEL VALDARNO

L’

Antica Fiera del Bestiame del Valdarno, giunta alla ventiseiesima edizione nel 2015, si è affermata nel tempo grazie all’impegno e alle capacità dei produttori agricoli, in primo luogo degli allevatori e delle associazioni di categoria. L’area in cui si tiene la mostra, gli impianti sportivi di Rignano sull’Arno, è ricca di spazi epositivi e informativi, di stand gastronomici e di punti commerciali per la vendita di carne Chianina IGP, olio, vino,

38

vin santo, formaggi, miele e altri prodotti biologici o a rischio di estinzione. Davvero tanti gli appuntamenti per grandi e bambini: dalla dimostrazione di mungitura o di caseificazione al ‘battesimo della sella’, dal pranzo/cena con piatti legati alla tradizione culinaria locale fino alle esibizioni dei motori, senza dimenticare i veri protagonisti della kermesse, ovvero i capi di bestiame in mostra, con la Razza Chianina star assoluta della fiera.


www toscanadove.it

Nipozzano:

la storia del vino

V

ino e Frescobaldi è un binomio che significa qualità e prestigio vinicolo in ogni angolo del mondo. Una famiglia dedita da oltre 700 anni e 30 generazioni alla produzione di grandi vini è unica e la Toscana ha la fortuna di avere fra i suoi figli i Marchesi de’Frescobaldi.. La lunga storia dei Frescobaldi inizia intorno all’Anno Mille col fiorire dell’attività bancaria della Firenze medioevale. In breve i rappresentanti del casato diventano protagonisti della vita politica ed economica guadagnandosi il titolo di tesorieri della Corona inglese. Il loro nome è nella storia di Firenze commissionando grandi opere pubbliche come il ponte Santa Trinita e la basilica di Santo Spirito affidata a Filippo Brunelleschi. Tra i rappresentanti più illustri, Dino Frescobaldi poeta del Dolce Stil Novo, noto anche per aver recuperato e restituito all’amico Dante in esilio i primi canti della Divina Commedia permettendogli di continuare l’opera. Gerolamo Frescobaldi, musicista e compositore, è tutt’oggi considerato uno dei più importanti esponenti della musica Barocca. L’inizio della produzione vitivinicola è documentata agli inizi del 1300 nella

storica Tenuta di Castiglioni in Val di Pesa. Fin da subito i vini Frescobaldi sono divenuti famosi per la qualità e tipicità tanto che, agli inizi del 1400 grandi artisti del Rinascimento come Donatello e Michelozzo Michelozzi ne erano estimatori. Un secolo dopo i loro vini arrivarono sulle tavole della Corte inglese di Enrico VIII e della Corte Papale. Un’ azienda che affonda le radici in un grande passato occhieggiando a un grande futuro quindi con una filosofia produttiva che si basa su principi assoluti come il rispetto della tradizione e l’apertura a ricerca e sperimentazione. Tanto per ribadire come i Frescobaldi siano sempre nel futuro basta solo dire che, nel 1855, per primi in Toscana, piantarono il Cabernet Sauvignon, il Merlot, il Pinot Nero e lo Chardonnay, nelle tenute di Nipozzano e Pomino. “Il nostro stile è fare parlare la terra” – afferma Lamberto Frescobaldi, Presidente della Marchesi de’ Frescobaldi - “Siamo agricoltori da molte generazioni, studiamo attentamente i vari aspetti e gli elementi favorevoli prima di piantare nuovi vigneti. I differenti terreni, le cui caratteristiche variano da tenuta a tenuta e perfino all’interno di ciascuna tenuta, per composizione del suolo e microclima, vengono scelti sulla base della vocazione. Ab-

39

biamo profondo rispetto per la storia delle differenti zone di produzione che vogliamo rappresentarla fedelmente”. “L’obiettivo è il più alto livello di qualità nell’assoluto rispetto della tipicità delle nostre uve, che sono l’espressione del territorio. Questo impegno è la nostra sfida quotidiana.” Cinque tenute in Toscana: Castello di Nipozzano a Pelago, Castello di Pomino a Rufina, Castiglioni a Montespertoli; Castelgiocondo a Montalcino e Tenuta dell’Ammiraglia a Magliano in Toscana ognuna diversa e con caratteristiche uniche, ma col comune denominato del marchio di fabbrica. Il Castello di Nipozzano è l’ammiraglia di casa. Siamo nella zona del Chianti Rufina a una ventina di chilometri ad est di Firenze verso il passo della Consuma sul versante montuoso che si affaccia sulla valle del fiume Arno. Nipozzano fu antichissima roccaforte a difesa di Firenze fin dall’Anno Mille. Per tradizione popolare Nipozzano significa “senza pozzo”, a testimoniare che la zona era povera d’acqua, circostanza ideale per la coltivazione della vite. Le prime testimonianze sulla qualità del suo vino risalgono al Rinascimento, quando anche i grandi artisti come Donatello e Michelozzo Michelozzi erano soliti acquistarlo.


www toscanadove.it

A Nipozzano si producono vini di grande eleganza e struttura dai vitigni Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Syrah. Due i “cru”, Montesodi Chianti Rufina Riserva Docg (Sangiovese) e Mormoreto Igt Toscana (Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot), insieme al Nipozzano Riserva Chianti Rufina Docg. Mormoreto è il vino di punta dei Frescobaldi. Nato nel 1983 dall’omonimo vigneto piantato nel 1976, ha una storia che risale al 1855, quando Vittorio degli Albizi, antenato dei Frescobaldi, ebbe l’intuizione di portare in Toscana varietà allora sconosciute come il Cabernet Sauvignon, il Merlot e il Cabernet Franc. Con 1000

fiorini di argento dette inizio al progetto. Degustarlo è scoprire che quell’antico sogno si è avverato. C’è sempre un elemento di magia in ogni grande vino, un aspetto misterioso che decreta il mito e anche Mormoreto conferma la regola. Nel punto dove si trova il vigneto i venti del passo della Consuma s’incontrano con la brezza più mite della valle della Sieve dando vita a una corrente ricca di suoni e musica che fa muovere le foglie. Un vero e proprio mormorio che anima questo magico vigneto... Mormoreto è vino opulento, profondo, di grande finezza e longevità. E’ d’obbligo infine dire che, accanto ai grandi vini i Frescobaldi sono molto attenti alla sostenibilità e applica nocon

NIPOZZANO: THE HISTORY OF WINE

Wine and Frescobaldi is a combination that means quality and prestige in every corner of the world. A devoted family for over 700 years and 30 generations to the production of great wines. “Our style is to talk to the land” says Lamberto Frescobaldi, President of Marchesi de ‘Frescobaldi. “We are farmers from many generations, we carefully study the different aspects before planting new vineyards. We respect deeply the history of the different production areas and we want to represent that faithfully. This commitment is our daily challenge.” Five estates in Tuscany: Castello di Nipozzano in Pelago, Castello di Pomino in Rufina, Castiglioni in Montespertoli; Castelgiocondo in Montalcino and

grande scrupolo i principi dell’Agricoltura Integrata e Sostenibile e dal 2012 le tenute hanno una certificazione che prevede l’impiego di tecniche ecologicamente sostenibili e compatibili con la tutela dell’ambiente naturale. Il Castello di Nipozzano peraltro, inserito com’è in un contesto montano e forestale ha anche la certificazione PEFC per garantire una gestione sostenibile delle nostre foreste. Ma scopritelo Nipozzano, impossibile non farlo… Prenotate una visita (almeno con una settimana d’anticipo) telefonando a 055 8311050 Via di Nipozzano, Nipozzano, Pelago (Firenze)

Tenuta dell’Ammiraglia in Magliano in Toscana, each different and unique at the same time, but with a common well known trademark. Nipozzano produces wines of great elegance and structure from Sangiovese Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot and Syrah. Two of the “cru” , Montesodi Chianti Rufina Riserva DOCG ( Sangiovese ) and Mormoreto IGT Toscana ( Cabernet Sauvignon , Merlot , Cabernet Franc and Petit Verdot ) , along with Nipozzano Chianti Rufina Riserva DOCG . Mormoreto is Frescobaldi’s top wine. Discover Nipozzano, hard to resist... Book a visit (at least one week in advance by calling 055 8311050 Via Nipozzano, Nipozzano , Pelago (Florence )

40


www toscanadove.it

Un “Quartino” di felicità Casa vinicola e vigneto

M

Mettete insieme: un paesaggio mozzafiato che affaccia sui dolci colli toscani con vista Appenino sullo sfondo, essere immersi fra vigne celebri con 700 anni di storia, tanto silenzio e un’atmosfera di relax intorno dove l’unico disturbo può essere quello del cinguettare di qualche uccellino, un bel calice di un ottimo vino della casa da alzare al cielo del tramonto e in buona compagnia sulla terrazza panoramica e siete non in un sogno ma a Il Quartino bellissimo wine store dei Frescobaldi immerso nelle vigne di casa, sopra Pelago. Un ambiente rustico curato e piacevole con tanti tavoli poggiati su botti dove le sfiziosità in tavola, tipicamente toscane, sono soprattutto i fantastici e celebri taglieri ormai celebrità anche sul web di salumi, formaggi, bruschette e torte della casa da annaffiare con i grandi vini Frescobaldi. Un’esperienza da non lasciarsi sfuggire dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 22.00 Info: Via Casentinese Bassa, 16 - Pelago Firenze - Tel. 055.8311426

A DELICIOUS QUARTINO

WINERY AND VINEYARD

Quartino is the beautiful wine store nestled in the vineyards of the Frescobaldi house, above Pelago. A pleasantly rustic place with many tables resting on barrels where Tuscan delicacies such as cold cuts, cheese, bruschettas and homemade cakes can be savoured with great Frescobaldi wines. An experience not to be missed, Tuesdays to Sundays from 10am to 10pm.

41


www toscanadove.it

Renzo Preziosi Gioielleria

R P dal 1985

2 Colori: Cyan 100 Yellow 100

R

enzoPreziosi dal 1985... Ha iniziato la sua attività nel mondo dei gioielli creandoli su proprio disegno o anche su richiesta del cliente garantendo così l’originalità di un manufatto unico. In tutti questi anni ha maturato grande esperienza nel campo delle pietre preziose, dai diamanti, con vasta disponibilità nelle carature anche di grandi dimensioni, alle pietre di colore, quali zaffiri, rubini, smeraldi, senza mai tralasciare le pietre minori e quelle dure, effettuando nel proprio laboratorio ogni tipo di riparazione. Altro fiore all’occhiello dell’azienda è il mondo della orologeria con la produzione di una Linea propria uomo donna a marchio Renzo Preziosi, ispirata in parte al mondo dei motori, il cui design, le scelte dei materiali e

la competenza tecnica sono frutto di lunga esperienza in virtù di tradizione eleganza e raffinatezza. La professionalità della Renzo Preziosi nel mondo delle lancette offre alla propria clientela una vasta gamma di alta orologeria, commercializzando orologi rari e da collezione quali: Rolex - Iwc - Cartier - Omega - Audemars Piguet - Zenith - Hublot - Tag Heuer Jaeger Le Coultre -Breitling - Panerai - Ebel -Hamilton - Eberhard & Co - Mont Blanc - Franck Muller - Patek Philippe, ecc. Dispongono inoltre, di laboratorio interno al proprio punto vendita per la riparazione, l’assistenza e la revisione di ogni tipo di orologio. La passione e la dedizione per il lavoro sono stati nel tempo ampliamente compensati dai successi e dai riconoscimenti ottenuti in Italia e all’Estero.

42


H

Renzo Preziosi,

e started his activity activity in the jewels business creating unique pieces, following both his inspiration as much as customer requests. Over the years he was able to develop a deep knowledge in precious stones’ and diamonds’ fields, creating and fixing any kind of jewel. One of the main production of the workshop is the creation of its own unisex watches brand “RenzoPreziosi”, which takes inspiration from motor races’ world, characterized by elegance and refinement.

since

1985...

Renzo Preziosi’s professionalism in the world of watches, offers his customers a wide range of choice in fine watch making. His activity include trading rare and exclusive watches such as Rolex, Iwc, Cartier, Omega, Audemars Piguet, Zenith, Hublot, Tag Heuer, Jaeger Le Coultre, Breitling, Panerai, Ebel, Hamilton, Eberhard&Co, Montblanc, Frank Muller, etc. He also provides an after sale service, through his laboratory inside the showroom, for all type of watches. His passion and dedication for his job have driven him to great successes and rewards in Italy and overseas.

RENZO PREZIOSI GIOIELLERIA - Atelier srl Via G. Monaco, 4, REGGELLO (FI) Tel. +39. 055.8664575 www.renzopreziosi.com info@renzopreziosi.com

43



www toscanadove.it

LO ZOLFINO:

STORIA DI UNA TRADIZIONE TOSCANA Il Fagiolo Zolfino è un prodotto tipico dell’agricoltuna di una zona della Toscana, Il Pratomagno. Questo legume viene chiamato anche “ Fagiolo del Cento” perchè viene seminato il centesimo giorno dell’anno. Lo Zolfino è piccolo e tondo, di colore giallo pallido simile allo zolfo. Le caratteristiche che lo esaltano sono la buccia finissima (particolarità che lo rende molto digeribile), oltre alla coinsistenza densa e cremosa, l’intenso sapore e la sua capacità di reggere la cottura. Il Fagiolo Zolfino, fino a qualche anno fa, si poteva trovare solo nelle colline intorno al Pratomagno, oggi Mario Agostinelli ha dato vita a un’azienda leader che lo esporta in tutto il mondo.

45


www toscanadove.it

È questa la storia di una tradizione toscana. Una storia fatta di amore, semplicità, testardaggine, competenza e qualità. La storia del fagiolo zolfino in realtà è una favola bella della tradizione toscana autentica dalla terra alla tavola. Quasi dimenticato e disperso nell’oblio della memoria dopo secoli di fama e gloria oggi è un piccolo pulcino tenuto al caldo dalle mani sapienti di alcuni piccoli eroi del quotidiano e non ce ne voglia Mario Agostinelli se vogliamo introdurlo così. Sguardo deciso, occhi ficcanti, parole e idee chiare e semplici ma taglienti come le rughe che scolpiscono il suo viso arso dal sole. Quando ti racconta dello zolfino Mario si appassiona, si riscalda, si entusiasma e si arrabbia. E’ lì il segreto della sua forza; la voglia di esserci sempre, anche contro tutto e tutti per proteggere da soprusi e imitazioni quel suo pulcino dal colore giallo, la forma rotondeggiante e le dimensioni minime. Di zolfino c’è né uno solo, quello del Pratomagno. Solo qui, grazie alla composizione del terreno (rocce arenarie) ricco di microelementi, il Fagiolo acquisisce un gusto unico e inconfondibile. Mario che è il principale coltivatore di zolfino con la superficie di terreno maggiore (12ha), è orgoglioso della sua creatura e non fa nessuna fatica ad

alzarsi all’alba e spaccarsi la schiena nei campi per tutelarlo. Si riscalda solo quando sente dire di zolfini prodotti nel cuneese, nel trevigiano e persino in Asia e America Latina! La soddisfazione è invece portarlo con se in giro per il mondo e mettergli il vestito buono di ambasciatore della Toscana nel mondo. Mario con il suo entusiasmo coinvolgente ha fatto innamorare dello zolfino la corte inglese ed Elisabetta serve a Buckingam Palace il suo fagiolo; lo ha imposto con la forza della qualità al cerimoniale del Quirinale fin dai tempi di Carlo Azeglio Ciampi presidente e recentemente ha fatto perdere la testa per lui nientemeno che a Pierre Cardin che da pensionato della moda si è dedicato all’alta gastronomia scegliendo personalmente solo le eccellenze mondiali per il suo Maxim’s de Paris. Ma cos’avrà mai questo fagiolo? Appartenenza a un genotipo locale che ancorandosi a un terreno perfetto per esaltarne le caratteristiche, fa la differenza. Un terreno piccolissimo e circoscritto che ruota attorno a soli cinque comuni del Pratomagno nel versante Valdarnese, fra i quali ritorviamo anche Reggello, regala questo legume che ha il doppio di proteine di una bistecca e che in bocca stupisce per la sua pasta densa, leggera e l’alta digeribilità.

Il Fagiolo Zolfino viene essiccato al sole per far si che le sue caratteristiche organolettiche non si alterino. Solo una mano esperta sa valutare il giusto grado di essiccazione.

LA FORZA DEL SOLE, IL CALORE DELLA LUCE.

46


www toscanadove.it

Mario ha ragione a lottare per difenderlo e non solo perché è il custode del suo germoplasma, perché si alza tutti i giorni all’alba per andare nei campi a coccolarlo e accarezzarlo, perché segue a mano ogni momento della sua crescita fino alla selezione e il confezinamento che avviene a mano curando ogni minimo dettaglio. Ha ragione soprattutto perché lo zolfino non è tutelato da nessuna Dop o Igp solo perché i prezzi folli delle registrazioni giocano a favore delle multinazionali e dell’appiattimento gustativo. Il fagiolo zolfino ha bisogno di sentinelle attente e custodi sinceri. E Mario lo è!

ZOLFINO: A STORY OF TUSCANY TRADITION The story of the Zolfino bean it’s a fairy tale of the traditional Tuscan produce. Many beans bear its name, however the authentic Zolfino bean is the one grown in Pratomagno, where the land is just right for this special legume rich in protein. Mario Agostinelli, the biggest producer of the Zolfino bean, which is served at many prestigious tables, including Buckingham Palace, is devoted to safeguarding the authenticity of this special product with his enthusiasm and commitment to preserving its germoplasma. MARIO AGOSTINELLI Piazza Manin, 1 - LECCIO REGGELLO (FI) Tel. e Fax 055.8657698 - Mario Agostinelli 338.6028509 www.agostinellimario.com agostinellimario@virgilio.it info@agostinellimario.com

47


www toscanadove.it

Foto di Tiberio Bettini

48


www toscanadove.it

Il Castello delle mille e una notte

49


www toscanadove.it

I

l Castello di Sammezzano ha assunto la forma attuale grazie a Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona (Firenze, 10 marzo 1813 - Sammezzano, 18 ottobre 1897) che - sull’onda della corrente culturale definita “Orientalismo” - iniziò a modificare la struttura esistente e a realizzare nuove sale: la Sala d’Ingresso nel 1853, il Corridoio delle Stalattiti nel 1862, la Sala da Ballo nel 1867, fino alla Torre centrale che riporta scolpita la data del 1889. Ferdinando era uomo dedito alle scienze, filantropo, collezionista, amante di Verdi e di Dante Alighieri, per il quale fu promotore della statua in piazza S. Croce. Allo stesso tempo fu uomo politico impegnato: consigliere nel Municipio di Reggello e di Firenze tra il 1859 e 1865, consigliere del Consiglio Compartimentale tra il 1860 e 1864, deputato del Regno tra il 1865 e il 1867. Riguardo al Castello, pur senza laurea, si inventò abile ingegnere, visionario architetto ed esperto geologo. Ciò gli permise di pensare, progettare, finanziare il Castello realizzando in loco gran parte dei materiali di cui lo stesso è fatto. Come appassionato di botanica, Ferdinando riorganizzò anche il cosiddetto Parco Storico, un’ampia area di circa 65 ettari. Un patrimonio botanico inestimabile formato non solo da specie arboree introdotte e indigene. Tra le più interessanti, senza dubbio le sequoie della California che hanno trovato a Sammezzano condizioni ideali. La cosiddetta ‘sequoia gemella’ alta più di 50 metri e con uno circonferenza di 8,5 metri, fa parte della ristretta cerchia dei “150 alberi di eccezionale valore ambientale o monumentale”. Negli anni ’70 il Castello di Sammezzano fu trasformato in albergo ristorante. Alla fine degli anni ’90 la proprietà è passata ad una società italo-inglese con l’intenzione di realizzare un’ambiziosa e complessa struttura turistico ricettiva, secondo quanto previsto dal piano regolatore del Comune di Reggello. Il Castello è chiuso e non visitabile, ma grazie alla disponibilità della proprietà, alcune volte l’anno (normalmente maggio/giugno/ottobre) il Comitato FPXA organizza visite guidate. In occasione delle aperture è obbligatoria la prenotazione sul sito www.sammezzano.org

We have the current structure of Sammezzano Castle thanks to Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragon ( Florence, 1813 – Sanmezzano, 1897) who renovated and expanded the pre-existing building between 1853 and 1889 in line with the new cultural wave of “Orientalism”. Although Ferdinando did not have any degree, he had the abilities of a geologist, an architect and an engineer so he was able to plan and renovate the Castello di Sammezzano on his own. He did not just design and realize the castle, but he also planned a vast area surrounding the castle characterized by a great forest of evergreen oaks and sequoias. In the 70’s, the Castello di Sanmezzano was transformed into a hotel-restaurant. The hotel consequently closed in the 90’s and the property passed into the ownership of a group of British and Italian companies. The castle is closed and not accessible at the moment but thanks to the property and to the FPXA committee, there are some guided visits organised in May, June and October. It is required to book these visits on www.sammezzano.org

Foto di Tiberio Bettini

50


www toscanadove.it

Foto di Leopoldo Morandi

Foto di Leopoldo Morandi

51


www toscanadove.it

THE MALL

I

mmerso nella campagna toscana in uno spazio architettonico elegante e raffinato The Mall ospita con uno stile unico una selezione dei marchi più esclusivi della moda internazionale. I clienti possono liberamente passeggiare tra i negozi dedicati all’abbigliamento e agli accessori donna, uomo e bambino, oltre che alle fragranze, alle calzature e agli articoli per la casa. The Mall è un centro outlet di lusso ideato per offrire al visitatore prodotti di eccellenza a prezzi estremamente vantaggiosi. Una galleria dei designer più esclusivi al mondo: Alberta Ferretti, Alexander McQueen, Armani Jeans, Balenciaga, Bottega Veneta, Burberry, Chopard, Coach, Cruciani, Dior, Emilio

Pucci, Ermanno Scervino, Ermenegildo Zegna, Fay, Fendi, Giorgio Armani, Gucci, Hogan, Lanvin, Loro Piana, Moschino, Pomellato, Richard Ginori, Roberto Cavalli, Saint Laurent Paris, Salvatore Ferragamo, Sergio Rossi, Stella McCartney, Tag Heuer, Tod’s, Tom Ford e Valentino. All’interno di The Mall sono disponibili servizi aggiuntivi per rendere la visita ancor più piacevole e confortevole. Orario d’apertura: Lun-Dom 10.00-19.00 - Giu-Ago Lun-Dom 10.00-20.00 Via Europa 8, 50066 Leccio, Reggello, Firenze Italia Tel (+39) 055 8657775 - Fax (+39) 055 8657801 E-mail info@themall.it - www.themall.it

52


www toscanadove.it

T

he Mall is situated in the Tuscan countryside located in an exquisite architectural space, a collection of the world’s most exclusive brands are presented in an artistically unique style. Visitors can freely mingle among stores dedicated to clothing and accessories specific for women, men and children, as well as fragrance, footwear and home products. The Mall is a luxury outlet centre tailored to offer the visitor immaculate products at the very best possible prices. A gallery of the world’s most exclusive designers: Alberta Ferretti, Alexander McQueen, Armani Jeans, Balenciaga, Bottega Veneta, Burberry, Chopard, Coach, Cruciani, Dior, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Ermenegildo Zegna, Fay, Fendi, Giorgio Armani, Gucci, Hogan, Lanvin, Loro Piana, Moschino, Pomellato, Richard Ginori, Roberto Cavalli, Saint Laurent Paris, Salvatore Ferragamo, Sergio Rossi, Stella McCartney, Tag Heuer, Tod’s, Tom Ford and Valentino. Additional facilities are available within The Mall to make your visit pleasant and relaxing. Opening hours: Mon-Sun 10.00-19.00 * Jun – Aug Mon-Suun 10.00-20.00 Via Europa 8, 50066 Leccio, Reggello, Firenze Italia - Tel (+39) 055 8657775 - Fax (+39) 055 8657801 E-mail info@themall.it - www.themall.it

l’ESPERIENZA

outlet SHOPPING

53


Foto di Leopoldo Morandi

www toscanadove.it

...ciascuno di noi, vede quello che vuole vedere... Leopoldo Morandi

54


www toscanadove.it

55


www toscanadove.it

Soriani - Bettini

RALLY DI REGGELLO E VALDARNO FIORENTINO

N

ovità nell’ottava edizione del Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino, in programma per sabato 5 e domenica 6 settembre 2015, unica manifestazione rallistica della provincia di Firenze. Confermato il luogo di partenza, che per il quarto anno consecutivo sarà Piazzale Michelangelo a Firenze, un luogo tra i più incantevoli al mondo. Cambia però l’orario, previsto per 21.30 di sabato 5 settembre, questo per consentire un maggiore afflusso di pubblico. L’evento di punta, di portata nazionale, sarà il Trofeo Rally Nazionali di 4^ zona a coefficiente 1,5 valido anche per l’Open Rally Toscano e per il Trofeo ACI Lucca. Pilota di casa e ‘barista da corsa’, come lo chiamano gli amici, è Tiberio Bettini, affiancato dal navigatore Luigi Monticelli, portacolori del Moto Club Sparks Reggello.

56


www toscanadove.it

BENVENUTI ALLA TAMOIL Ăˆ arrivato il Metano per auto

I

l metano a Reggello e dintorni si trova soltanto nella rinnovata stazione di servizio, che offre tutti i servizi per gli automobilisti di passaggio e non: dal lavaggio al rifornimento di gasolio, benzina, GPL e, appunto, metano (unico distributore nel territorio). Il bar prepara pranzi e ha vendita di tabacchi e di ricariche.

Bringing methane to Regello

You can only find methane in Regello and its surroundings in the well-known Tamoil petrol station, where local and traveler drivers can find everything they need when on-the-road: from car washing to refueling (diesel, unleaded, LPG and, of course, methan). There is also an annex cafè who sells groceries, tobacco and phone top-up cards. TAMOIL - MARINO DI FERRINI Via di Mearino - Tel. 055.8664455 - ferrinoil5@libero.it - REGGELLO (FI)

57


Donnini Foto di Simone Cardi


GUSTÒ L’aperitivo sulle verdi colline della provincia toscana

A

l centro della piazza di Donnini, vi attende un locale curato - fra il rustico e il ricercato - in grado di soddisfare in modo sfizioso le esigenze del palato, ad ogni ora della giornata. Si comincia con la colazione, quella classica con brioches e paste fresche da accompagnare con un caffè caldo o un cremoso cappuccino, oppure salata con piadine, toast e schiacciatine, o ancora in versione light con spremute, centrifughe e succhi di frutta. A pranzo gli ospiti hanno la possibilità di un pranzo veloce, senza però trascurare il piacere della buona tavola; è così possibile scegliere un primo piatto caldo, oppure - direttamente dal banco della gastronomia - un tagliere di salumi, formaggi e altri prodotti tipici del territorio da accompagnare con pane cotto a legna e schiacciata del Casentino. Altro pezzo forte del locale è la ricercata cantina, a disposizioni dei clienti anche grazie alle degustazioni di vino guidate dal titolare Marco Municchi, sommelier AIS, prenotabili ogni pomeriggio dalle 14 alle 16 e che prevedono lezioni guidate a tema con materiale descrittivo dei vini specifici in degustazione, inclusa scheda organolettica, storia, caratteristiche del vino e stuzzichini in abbinamento. Per chiudere in bellezza, ogni sera, aperitivi con buffet dalle ore 18 alle ore 20.30 e il giovedì, venerdì e sabato sera, l’aperitivo diventa maxi.

I TAR O’ N T E S GU ALIM A i, 8 TEC iasch ) O F o N E FI nic ome eggello ( BAR D a Piazz nnini - R 3118588 Do el. 347. sto.it T 6.it .dagu www nini5006 .don www

In the middle of the main square of Donnini, there’s a sophisticated place that suites all tastes at all times. For breakfast there’s either pastry with coffee or cappuccino or savouries such as “piadine, toasts and schiacciatine” with orange and fruit juices. At lunch they have different fast offers like hot pasta or cold cuts and cheese with typical kinds of bread and the “schiacciata” from the Casentino area. The main attraction offered by the holder of the bar - Marco Municchi who is a a sommelier titled AIS - is to give some wine theme lessons every afternoon between 2.00 p.m and 4.00 p.m., letting people taste different wines from the good bar cellar, accompanied by snacks. Moreover, they have a buffet service every day between 6.00 p.m. and 8.30 p.m. which gets special from Thursday to Saturday.


Pieve di S. Pietro a Pitiana

www toscanadove.it

60


toscanadove.it toscanadove toscana dove.it

FORNO BENINI DONNINI

Nuovo corso e tradizione

I

l profumo di un pane che beneficia del sapore dell’acqua leggera delle montagne circostanti, è quello che colpisce entrando al Forno Benini, nella frazione di Donnini. La nuova gestione a livello familiare, è il punto di forza di questo esercizio commerciale che rifornisce anche alcuni negozi del territorio. Pani della tradizione toscana e, a breve, anche di quella pugliese, pasticceria da forno e torte, biscotti e schiacciate sono le specialità che Miri e la sua squadra saranno felici di condividere con la clientela locale e di passaggio. Da non dimenticare il pane del contadino (Ingredienti: Farina integrale, semi di girasole, farina di farro, fiocchi di avena, semi di sesamo)

BAKERY BENINI DONNINI New management to hold onto tradition

The smell of baked bread made with the water from the surrounding mountains, is what you will remember as you enter in the Bakeri Benini in Donini. Traditional Tuscan bread and, soon Apulian baked pastries and cakes, biscuits and schiacciate. A must: the farmer bread (Whole wheat flour, sunflower seeds, barley flour, oat flakes, sesame seeds).

FORNO BENINI di Leka Besmir Via L. Cadorna, 2 DONNINI – REGGELLO (FI) Tel. 055.860417 besmirleka2@gmail.com

61


Foto di Leopoldo Morandi

www toscanadove.it

PIEVE DI SANT’AGATA IN ARFOLI

L

a Chiesa risale al periodo di Matilde di Canossa, ma alcuni studiosi sostengono che il primo nucleo possa essere del periodo goto. Per certo, le prime attestazioni si trovano in atti della prima metà del XIV secolo. Nel 1374 Neri Corsini, vescovo di Fiesole, unì questa chiesa al monastero di Vallombrosa e ai canonici subentrarono i monaci. Nell’interno sono da menzionare due affreschi: la Ma-

donna in trono fra S. Antonio e S. Sebastiano con committente, attribuito a Raffaellino del Garbo (1497 ca.) e quello riproducente l’Annunciazione a la Madonna in trono fra i Santi Macario e Giovanni Battista, alla maniera di Niccolò di Pietro Gerini (metà XV sec.). Nel presbiterio della chiesa si conserva un organo positivo ottavino, realizzato nel 1756 da Michelangelo Crudeli di Amelia.

This church dating back to the fourteenth century is worth visiting for two frescoes: the enthroned Madonna between St. Anthony and St. Sebastian, attributed to Raffaellino del Garbo (ca. 1497) and the Annunciation to the enthroned Virgin with Saints Macario John the Baptist, recreating Niccolò di Pietro Gerini’s style (mid XV century). Furthermore in the presbytery it is possible to admire the precious “organo positivo ottavino” crafted in 1756 by Michelangelo Cruel Amelia.

62


www toscanadove.it

L’ITINERARIO DEGLI INTENDITORI E DEI GOLOSI

Ricercatezze alimentari, dolcezze artigianali, cesti regalo, frutta fresca, aromi e sapori unici

L

ungo il nostro itinerario in Via A. Costa a Pietrapiana incontriamo questo vero e proprio paradiso delle prelibatezze alimentari. Gli intenditori del buon gusto e dei prodotti di qualità, troveranno qui un luogo ideale. Fra gli scaffali le sorprese non finiscono, così scorreranno davanti agli occhi prodotti speciali di ogni varietà, a partire naturalmente dai salumi e dai formaggi. Particolari i formaggi di Seggiano e la mozzarella di latte di bufala toscana “Muzzarè”. Interessante la linea S. Lucia di formaggio parmigiano, fuso, burro, yogurt, realizzati con latte di montagna. L’Olio Extra Vergine di Oliva o una bottiglia di vini tipici

Deli

del territorio li potete trovare qui, così come la pasta artigianale e genuina e tanti tipi di sottoli e di funghi secchi. La biscotteria è poi davvero irresistibile con mille tipi di prodotti con tutti i gusti e le forme. E poi non manca la frutta fresca di stagione con tutte le primizie. Naturalmente, l’elemento che costituisce “quel qualcosa in più”, è dato dalla cortesia e dalla cordialità che qui si respira: un aspetto questo che invita anche il cliente più esigente a tornare qui, dove si può trovare tutto il meglio per la vostra tavola e scambiare ancora, come una volta, due chiacchiere con Ginevra e Calogera. Servizio a domicilio, aperti la domenica mattina con pane fresco Forno Benini.

heaven

An Aladdin cave filled with an abundance of delicious foods canned in oil vegetables, in season fruit, many varieties of to serve not only special occasions but the everyday table biscuits and much more.
You can expect a friendly and superb with savoury cheeses & cured meats, hand made fresh pasta, customer service from Ginevra and Calogera. MARKET GINEVRA Via A. Costa, 19 - Tel. 055.8695584 - PIETRAPIANA – REGGELLO (FI) pinpy3367@live.it

63


www toscanadove.it

INSEGNARE ALLA MENTE AD EDUCARE IL CORPO Teaching the mind to educate the body

D

efinirla palestra è un termine riduttivo e infatti sulla porta di ingresso si trova scritto ‘Studio di educazione fisica’. È qui che abbiamo incontrato Gabriele Cicogni, ideatore e gestore di “Tra corpo e mente” a Reggello. La chiacchierata è stata una piacevole occasione per riflettere su quanto ci sia ancora da scoprire sui benefici fisici e mentali della giusta attività motoria. D: Buongiorno Gabriele, come è iniziata la tua passione per lo sport e da quanto tempo si è trasformata da passione in professione? R: Ti correggo subito, personalmente sono un professionista che si occupa anche di sport, ma che esercita principalmente l’educazione fisica. Tra i due termini c’è una grande differenza: lo sport è agonismo e superamento dell’altro, è un gioco a premi in cui l’obiettivo è vincere: diciamo il vertice di una ipotetica piramide, l’educazione fisica è la scienza che studia l’esercizio fisico e i mutamenti che questo provoca sul nostro organismo: un’attitudine di base che ci insegna a portare fuori dagli ambiti ristretti delle palestre, un “modus vivendi” che si può esercitare dall’età della consapevolezza alla morte: è la base della piramide! D: Quindi, si può dire che in questa palestra si mette in pratica alla lettera il motto latino ”mens sana in corpore sano”. Hai seguito particolari corsi per specializzarti?

R: Solitamente uso una metafora per definire la mia professione e dico che mi vedo come un sarto che cuce addosso alla persona il vestito, l’attività fisica di cui ha bisogno. Nella mia palestra non si fa attività motoria, che è qualcosa di indefinito, ma si studia l’esercizio fisico in quanto atto motorio voluto e precisato ed oggetto di studio dell’educazione fisica. Nella Università presso la quale mi sono formato, l’ISEF (Istituto Superiore di Educazione Fisica) ho incontrato alcuni insegnanti che ho seguito - e ancora seguo - nella loro filosofia, come il Dott. Pecchioli (ortopedico e docente di ginnastica medico-correttiva), i quali con il loro esempio mi hanno insegnato che l’arte della ginnastica non si può improvvisare. Continuo perciò ad aggiornarmi sulle nuove tecniche ed eventuali nuove discipline, ma sempre tenendo presente quanto ti ho appena detto. Le mode del settore fitness vanno e vengono, ma prima di tutto deve essere tenuto a mente il benessere dell’individuo. D: In pratica come diversifichi le proposte per i tuoi clienti? R: Individualizzando le metodiche di intervento e mediando tra le necessità e le esigenze che la persona ha: sia che si tratti di ginnastica medico-correttiva o di attività cardiovascolare o di esercizi con sovraccarico. Incontro la persona, facciamo una lezione di orientamento e poi decidiamo insieme il suo percorso: se una persona

64


www toscanadove.it

non ha particolari problemi, può fare pesistica o aerobica, altrimenti in caso di discopatia, artrosi, sindrome da conflitto, gonalgia, cifosi, scoliosi ecc. valuto quali esercizi possono agevolarla in un percorso di miglioramento dell’eventuale problema articolare, muscolare o posturale. In questo consiste la mia attività di educatore che insegna a compiere un atto motorio voluto e precisato che ha come organo bersaglio la mente: perché se la mente non si impossessa del corpo l’attività che svolgiamo in palestra è sterile. L’attività motoria è fine a se stessa.

L’esercizio fisico resta: è educazione e in quanto tale resta per sempre! D: Come vedi il presente e il futuro delle palestre in Italia? R: Quello che offrono le palestre comuni, quelle del fitness per intenderci, mi interessa il giusto, La situazione generale la definirei, senza giri di parole, tragica. Manca una buona educazione fisica nelle scuole dove ormai si fa in prevalenza sport, a volte neanche quello causa gli scarsi finanziamenti, delegando al CONI l’attivazione dei più svariati percorsi motori. A parte limitate eccezioni a

scuola si pretende di costruire la piramide dal vertice: questo porta la società ad avere un deficit formativo proprio nell’età dell’oro dello sviluppo fisico e cognitivo. A livello sociale si può parlare di attentato alla salute pubblica! Parlo per esperienza diretta e personale, perché il mio percorso professionale è iniziato come maestro nella scuola elementare. So che c’è molto da fare e che le politiche in questo settore non sono state favorevoli

ad una inversione di tendenza. In questo senso provo a sopperire a questo deficit sociale di formazione e a dare il mio piccolo contributo con attività extra scolastiche e lavorative per promuovere la cultura dell’educazione fisica e della formazione psicofisica a trecentosessanta gradi. Nel mio “studio” non solo i bambini, ma anche gli adulti e gli anziani possono trovare, non pacchetti preconfezionati, ma un prodotto studiato apposta per loro.

“ Tra corpo e mente” (In between body and mind) by Gabriele Cicogni

G

To teach your mind how to educate your body

abriele Cicogni, creator and manager of “Tra corpo e mente” in Reggello, is an expert when it comes to physical education, physical therapy and motor rehabilitation. The activity he promotes consists of a different new way to see physical activity, a different modus vivendi, that can be done from 5 to 99 years old, in and out of gyms. The “art of fitness” requires not only to constantly be updated with the latest techniques, but to be empathic with those who are trying to pursue this path:

any individual has his own structure, his limits and chances, so any single exercise must be sewn on the person to best meet his needs, whatever those can be. That’s why the “physical educator” is such an important role, he teaches you how to get where you want to get, passing first through your mind, then through your body. He educates you to movement. Because fitness trends change, and we always have to stay focused and put our wellness first.

TRA CORPO E MENTE Via Setteponti, 11d - Tel. 393.7818109 - REGGELLO (FI) www.studioeducazionefisica.it

65


Mestieri

www toscanadove.it

IL DISTRETTO DELLA PELLE DEL VALDARNO

P

elli, cuoio, calzature sono un’eccellenza della produzione manifatturiera del Valdarno superiore. Nel distretto che comprende quattro comuni in Provincia di Firenze (Rignano sull’Arno, Reggello, Incisa Valdarno e Figline Valdarno) e nove in Provincia di Arezzo (San Giovanni Valdarno, Cavriglia, Pian di Scò, Castel Franco di Sopra, Montevarchi, Terranova, Bracciolini, Loro Ciuffenna, Bucine) sono presenti aziende di medie dimensioni legate a grandi gruppi con radici toscane come Prada, Gucci e Ferragamo e alle griffe internazionali, come Fendi, Louis Vuitton, Chanel e Dior, che hanno scelto questa zona per insediare laboratori di progettazione e produzione. A Reggello, vogliamo segnalare la famiglia Bettini, da generazioni attiva in questo tipo di lavorazione che rende ancora grande il Made in Italy.

66


www toscanadove.it

QUI PASSIONE E PIACERE SI INCONTRANO

M

otori e caffè, passione e piacere, sono la vera anima vincente del Caffè L’Incontro, che nasce col fondersi dei sogni di tre, allora, giovani ragazzi: Tiberio pilota appassionato di motocross, Veronica e Roberta. Da quel marzo del 1998, il locale si è fatto strada nel cuore della clientela, sempre più numerosa ed affezionata. Così oggi d’estate è diventato un piacevole luogo di ritrovo, dove gustare un aperitivo sotto i gazebo all’aperto, con stuzzichini e strepitosi cocktail come Dolce Incontro e Acqua Marina; mentre d’inverno ci si può scaldare con un cappuccino ‘col cuore’. Troverete anche piatti caldi a pranzo e servizi telematici per il pagamento delle bollette, oltre al punto scommesse e al Superenalotto.

COFFEE BAR “L’INCONTRO”: A MIX OF PASSION AND ENTERTAINMENT In 1998 three young guys, Tiberio, Veronica and Roberta, decided to found the Coffee Bar “L’Incontro” mixing their passions for motocross races, taste for coffee and entertainment. Their ever- increasing regular customers can taste fresh aperitifs and appetizers such as the “Dolce Incontro” and the “Acqua Marina” during the summer or warm cappucinos with a hart drawn on top in the winter. They also offer different computerized services such as payment of bills, betting and the Superenalotto.

67

BAR CAFFÈ L’INCONTRO Via John Fitzgerald Kennedy Reggello (FI) - Tel. 055.868110


www toscanadove.it

68


www toscanadove.it

Dipende dal punto di vista... Leopoldo Morandi

69


www toscanadove.it

USIGNOLI: LA COLLINA DEI CAVALIERI Benefici effetti correlabili all’uso del cavallo furono intuiti in epoche remote e la prescrizione dell’ equitazione a scopo terapeutico si riscontra già nel 460-370 a.C.

N

el cuore di una campagna ancora verace, con scorci panoramici speciali come solo il territorio del Valdarno è in grado di offrire, si trova il Centro Ippico Fattoria degli Usignoli, specializzato in equitazione terapeutica che include la riabilitazione equestre, l’ippoterapia e l’equitazione integrata. Tali discipline permettono di intraprendere percorsi di riabilitazione e miglioramento psico-fisico sia alle persone affette da disabilità e disturbi alimentari e psicologici in genere, sia a coloro i quali sono in cerca di sollievo per situazioni di ansia, stress ed insonnia. Metodi differenti per curare in modo specifico patologie diverse, con un solo unico comune denominatore: il cavallo, mezzo terapeutico

speciale - in quanto essere vivente - che si relaziona in modo esclusivo con il proprio cavaliere. Il Centro Ippico offre anche ospitalità per Corsi Residenziali e stage destinati al perfezionamento delle discipline equestri, come dressage, cross-country e salto ostacoli, tenuti da cavalieri e istruttori di livello internazionale. E ancora, percorsi di equitazione di campagna, brevetti di 1° e 2° grado, pensione cavalli in box 3,5x3,5 mt., tondino coperto, paddock con capannine e sorveglianza 24h. Fra i servizi offerti dalla struttura, da segnalare la possibilità ricettiva rappresentata dalla Fattoria degli Usignoli con 27 camere e 47 appartamenti, due campi da tennis, due piscine e Club House e Tea Room.

70


F.I.S.E

CONI

innovative hoRseRiding In the heart of the Valdarno valley rises the Equestrian Center Fattoria degli Usignoli, a structure with 27 bedrooms, 47 apartments, 2 tennis courts and swimming pools, a Club House. The center specialises in therapeutic riding, equestrian rehabilitation, equestrian-therapy. These disciplines allow to undertake the rehabilitation and improvement to both mental and physical disabilities, eating disorders and other pysicological illness, such as anxiety, stress and insomnia. Furthermore the center also offers courses for completion of equestrian disciplines, such as dressage, cross-country and show jumping held by riders and trainers internationally.

CENTRO IPPICO FATTORIA DEGLI USIGNOLI A.S.D. CONI – FEI – FISE SAN DONATO IN FRONZANO – REGGELLO (FI) Tel. 055.8652018 – 333.8082455 equitazione.cifu@gmail.com

71


Ma tu vulive ‘a pizza

A

chi non piace la pizza? Orgoglio italico, parola conosciuta a tutte le latitudini, prodotto che vanta innumerevoli tentativi (vani) di imitazione. Come tutte le cose buone, originariamente era una pietanza povera (pasta, pomodoro, olio, aglio e origano), nobilitata poi da incontri di alto lignaggio. Il primo di questi risale al 1843 quando il re di Napoli Ferdinando II, con la moglie Maria Teresa, decisero di togliersi lo sfizio di mangiare proprio quelle pizze, vendute agli angoli delle strade popolari di Napoli. Fu così approntato un forno nel bosco della reggia di Capodimonte e prelevato un pizzaiolo. Stessa storia nel 1889, quando nacque la più famosa delle pizze: la Margherita, che prese il nome dalla regina Margherita di Savoia (in visita a Napoli e desiderosa anch’essa di assaggiare questa specialità) e i colori dalla bandiera italiana, ovvero il rosso del pomodoro, il bianco della mozzarella, il verde del basilico. Insomma, per citare Dustin Hoffman: “Un Oscar, il sesso, un gelato e una pizza. Se avessi questo ogni giorno per il resto della mia vita, sarei felice”.

L’

El Dorado di Vaggio è un luogo di incontro e di sosta, situato in posizione strategica su un crocevia di strade. Il locale è molto frequentato da clientela fissa e di passaggio e alle pareti campeggiano alcune icone americane, come Marilyn e il poster dell’omonimo film del 1966 con John Wayne e Robert Mitchum. Il nome, infatti, ricorda il

mitico luogo dove si dice di trovassero ricchezze di ogni genere e così anche questo ‘emporio’ sfugge ad una sola classificazione e si ispira alla varietà di offerta per il pubblico. Vi si trovano dai prodotti di tabaccheria alla verdura fresca, dal caffè espresso ai prodotti confezionati, pane di giornata e gastronomia, piatti pronti e la sera apertura della pizzeria per cena.


www toscanadove.it toscana toscanadove dove.it

SE CERCHI L’EL DORADO LO TROVI A VAGGIO

IF YOU’RE LOOKING FOR EL DORADO... YOU’LL FIND IT IN VAGGIO El Dorado, in Vaggio, is a place where to rest and where to meet, right by a crossroads. The place is always crowded with locals as much as travellers, and on the walls pictures of all the american icons from the 60’s (like Marylin and John Wayne) are hanging. In fact, the place was named after the legendary place of El

Dorado. The legend tells that in such place there was any kind of treasures, and, as much as in legendary El Dorado, in our place we also wanted to offer the widest range of choice to our customers: from tobacco to groceries, from coffee to freshly baked bread, and at night you can also stop at El Dorado to enjoy a nice pizza for dinner!

EL DORADO Via T. Tasso, 113-115 - Tel. 055.8656425 - Vaggio - REGGELLO (FI)

73


www toscanadove.it

Il ghiaccio inazzurra i sentieri / la nebbia addormenta i fossati / un lento tepore devasta / i colori del cielo. / Scende la notte / nessun fiore è nato... Poesia Inverno di Antonia Pozzi (1912-1938)

74


75

Foto di Andrea Volante

www toscanadove.it


www toscanadove.it

I CANYON DI TOSCANA

Foto di Andrea Volante

U

no scenario spigoloso e roccioso, dove fermarsi per ammirare la natura nelle sue forme uniche. Queste sono le balze del Valdarno: sabbie, argille e ghiaie stratificate, alte fino a un centinaio di metri, intercalate da profonde gole. L’origine - la medesima del Bryce Canyon in Utah - è dovuta ai sedimenti depositati da un lago nel

Pliocene e nel Pleistocene, lungo 20 km circa. Un paesaggio tanto eccezionale da ispirare anche Leonardo Da Vinci, il quale ne dette un’accurata spiegazione scientifica - con qualche secolo di anticipo rispetto alle teorie moderne sull’erosione e la sedimentazione - e ne rimase così affascinato da ritrarlo alle spalle della Gioconda.

76


www toscanadove.it

L

Una perla di... Cartoleria

a sua esperienza lavorativa nella carta stampata la mantiene legata al settore. Ha aperto una cartoleria con idee nuove e moderne, vende giornali, propone tutti gli accessori per la scuola l’acquisto anche di una sola matita colorata, di uno o più fogli per il disegno, ma è attenta anche alle esigenze economiche delle famiglie che qui accompagnano i loro figli per fornirsi di tutto quanto serve per la scuola. Situata al crocevia di Vaggio vicinissima al complesso scolastico è il punto di riferimento non solo per la scuola ma anche per

quanto serve in ufficio compresi alcuni oggetti per l’informatica. La proposta è ampia con borse, zaini, giocattoli, articoli da regalo. C’è un angolo dedicato alla bellezza con colori, trucchi, creme. Avreste mai pensato di poter comprare anche un gelato confezionato al momento in una cartoleria, qui è possibile. Questo vi fa capire quanto Barbara Di Tella guarda lontano ed è attenta a un modo nuovo di fare la cartolaia. In occasione delle feste come la Befana o Halloween il luogo si riempie di tanti ragazzi che qui trovano le animazioni e le attrazioni per il divertimento.

A pearl... stationery store Barbara Di Tella, founder, owner and manager of the shop, has always had a future-oriented view. That’s why she opened her stationary shop in Vaggio, right next to the school complex and decided that stationary shop was a definition that didn’t really suit what she had in mind. In her business she doesn’t only sell stationary materials: you can find everything for school as much for the office, you can find beauty and body care products as well and, during warmer days, you can get refreshed with an ice cream! During halloween or Mardi Gras you can find fancy dresses and accessories for parties. CARTOLERIA LA PERLA Via M. del Popolo, 9 - Tel. 055.8656834 Vaggio – REGGELLO (FI)

77


L

e lavanderie “Wash e Dry SpeedQueen” ti aiutano a risparmiare tempo, fatica e denaro per il tuo bucato...in solo un’ora puoi lavare ed asciugare la tua biancheria, lenzuola e piumoni senza dover rimanere nel negozio ad aspettare, ottimizzando cosi’ il tuo tempo. Le lavanderie si trovano a Vaggio ed a Reggello, il parcheggio e’ comodo e ti consente di scaricare il tuo bucato in pochi minuti per poi dirigerti a fare altre commissioni. Se invece preferisci aspettare puoi utilizzare il WiFi gratis all’interno della lavanderia. I prezzi sono concorrenziali: a partire da € 4,50 per il lavaggio da 9 kg. a 18 kg. e da € 4 per l’asciugatura. Non portare con te sapone o ammorbidente, e’ tutto incluso nel prezzo! Inoltre puoi avere sconti fino al 25 % se sottoscrivi la carta fedeltà.

Free yourself from your laundry

Save time while lowering your electric bill, come use our new, efficient Speed Queen washers and dryers. One hour from start to finish, you are at home relaxing before you know it. No need to stay in-store, get some shopping done while you wait. Come to one of our locations in Reggello and Vaggio. Easy parking at both locations for a quick drop off and pickup. Free WiFi available at all locations. Need to wash your down comforters? Large capacity washers from 9 kg to 18 kg available, starting at €4.50. Just bring your dirty laundry...soap, fabric softener and sanitizer included in the price. In 30 minutes, you are ready to dry. Discounts available with the purchase of a loyalty card. Savings of up to 25%.

WASH & DRY Lavanderia Self-Service Via Torquato Tasso, 103 VAGGIO - REGGELLO (FI) Piazza Potente, 31 REGGELLO (FI)

78


www toscanadove.it

AGRITURISMO FATTORIA I CILIEGI Un tuffo fra le colline più dolci

L’

agriturismo Fattoria i Ciliegi, situato a Reggello, è un vecchio casale di campagna recentemente ristrutturato in stile classico toscano e dispone di due appartamenti indipendenti con cucina, bagno privato e WiFi. Si trova in una posizione centrale e comoda per visitare le piu’ belle citta’ della Toscana come Firenze, Siena, Arezzo ed è inoltre a 10 minuti dal piu’ importante centro outlet dell’alta moda italiana. L’outlet “The Mall” si trova a Leccio (Reggello) e trovi brand famosi come Gucci, Prada, Armani, Valentino e tanti altri. L’agriturismo, totalmente immerso nel verde è dotato di una bella e rinfrescante piscina e di un campo da tennis vecchio stile. Puoi passeggiare in tutta tranquillità nell’uliveto, gustare la frutta direttamente dall’albero ed osservare gli animali della fattoria. Puoi noleggiare una bici per fare escursioni nelle zone circostanti e rinfrescarti con un buon gelato nel vicino e caratteristico paese di Reggello. Su prenotazione vengono effettuate prelibate cene tipiche toscane e della cucina mediterranea ed anche su richiesta rilassanti massaggi per l’armonia del corpo e della mente. Venite a trovarci, la famiglia Landenberger vi aspetta per farvi trascorrere un indimenticabile soggiorno nel cuore della Toscana.

A DIP BETWEEN THE HILLS SWEETEST

FATTORIA I CILIEGI Via San Giovenale, 87, REGGELLO (FI) Tel. 338 940 7045

Fattoria l Ciliegi is a wonderful 16-acre vacation rental in the heart of Tuscany. Recently remodeled apartments with private bathrooms. Pool and tennis. Centrally located between the major tourist cities of Florence, Siena and Arezzo, our farmhouse located in Reggello is a great place from which to plan all your Tuscan excursions. Relax at the newly finished swimming pool, play a few matches of tennis on the old style court. Walk around the premises to enjoy nature. Take a stroll through the olive orchard, pick some biologically fresh fruit off the trees and view the farm animals out to pasture. Grab a bike and go for a ride to Reggello and partake in a delicious Italian gelato. Organize a classic Tuscan dinner in our quaint cozy restaurant (reservation only), or opt to go out at various restaurants and pizzerias within walking distance, or a short drive away. Grill out a classic Tuscan T-bone steak on the provided barbecue grill in the court yard. Whatever your needs, we are sure we can accommodate them!

79


www toscanadove.it

CUCINARE È VOLER BENE

I

l Mulino di Ferraia - il più importante fra i mulini idrici sulle rive del fiume Resco, attivo dal 1500 fino alla metà del ‘900 - è oggi l’abitazione e la trattoria di Marco ed Elizabeth e il luogo dove si possono provare esperienze sensoriali lontane dal gusto massificato che la vita frenetica di tutti i giorni e la città ci impongono. “Cucinare è voler bene”, motto tratto da un saggio di cucina del 1600, ispira la preparazione di un menù dove nulla è lasciato al caso e che prende vita dai segreti tramandati da generazioni di massaie toscane, dallo sforzo dei cacciatori per procurare la cacciagione, dagli ultimi mulini ad acqua in cui si macinano a pietra il grano e le castagne, dall’attività dei pastori della zona che forniscono i formaggi e,

ancora, dal sole e dall’acqua che rendono feconda la terra di patate, pomodori, ortaggi, olive, uva e fagioli zolfini. L’esperienza gastronomica inizia nel ‘carcerario’, un locale sotterraneo con temperatura costante di circa 12°, che permette di immergersi nel cuore del vecchio mulino, dove è conservata l’antica ritrecine (ruota idraulica da mulino, n.d.r.) e dove si degustano i ‘caci della casa’, come il pecorino classico e quello di fossa affinato nelle foglie di fico. I piatti della ‘cucina di c’era una volta’, preparati dalla signora Elizabeth, vengono serviti sulla grande tavola rotonda, usata un tempo per le ricorrenze conviviali, come per la vendemmia, la battitura del grano e i matrimoni.

80


www toscanadove.it

Cooking is to love The Mill of Ferraia is the most important of the water mills on the banks of the river Resco. It was active from 1500 until the mid 1900 and it is now Marco and Elizabeth’s home, a place to indulge in sensory experiences away from the hustle and bustle of the city. “To cook is to love” is the couple motto’s, borrowed from a 1600 old cook book which inspired the preparation of a menu that comes to life by the secrets passed down by generations of Tuscan housewives Mark and Elisabeth - already winners of the “ John Nuvoletti “ prize, awarded to individuals who have made ​​significant contributions to the preservation and enhancement of good food of their traditional territory - have been chosen to represent Tuscany during the annual dinner organised by the Italian Academy of Cuisine , this here held in Toronto.

TRATTORIA IL MULINO DI FERRAIA la cucina di c’era una volta Via Ferraia, 51a REGGELLO (FI) Tel. 335.8105989 334.1957825

www.trattoriailmulinodiferraia.com info@ilmulinodiferraia.it

81


www toscanadove.it

AMBASCIATORI DELLA CUCINA ITALIANA

S

aranno Marco ed Elizabeth - titolari del Mulino di Ferraria e già vincitori del Premio “Giovanni Nuvoletti” (assegnato a persone che abbiano contribuito in modo significativo alla conservazione e valorizzazione della buona tavola tradizionale del proprio territorio) - a rappresentare la Toscana nel corso dell’annuale cena ecumenica, organizzata dalla delegazione di Toronto dell’Accademia Italiana della Cucina. Il tema scelto per l’anno 2015 è “I condimenti. Le salse e i sughi che caratterizzano la cucina del territorio”. La riunione conviviale ecumenica vedrà tutti gli Accademici delle 280 delegazioni, in Italia e nel mondo, riunirsi alla medesima mensa virtuale la sera di giovedì 15 ottobre. Marco ed Elizabeth saranno ambasciatori dei sapori toscani a Toronto, dove terranno alcune lezioni ai futuri chef del George Brown College e dove delizieranno gli ospiti e le autorità istituzionali con un menù del quale anticipiamo solo alcune portate: maltagliati di farina di castagne del Pratomagno con sugo di pinoli, zucca gialla, porri e salsiccia; peposo dell’Impruneta; ‘peccatucci di Poggio’, ovvero biscottini secchi tradizionali di Loro Ciuffenna bagnati nel vin santo.

82


www toscanadove.it

S

I MAESTRI DELLA

i dice finocchiona e si pensa subito ad uno dei più squisiti prodotti tipici di Firenze e provincia. Un insaccato dalle origini leggendarie che ha nella famiglia Gonnelli i suoi interpreti di eccellenza. La bottega per la vendita a Vaggio - frazione di Reggello - ha alle spalle un laboratorio all’avanguardia, dove si rispetta il processo del ciclo settimanale di lavorazione della carne fresca secondo i dettami CEE, con diverse celle, come quella per la stufatura e quella per la stagionatura.

La maestria nella trasformazione della materia prima, tutta di provenienza da allevamenti della zona - in particolare dalla Fattoria di Rimaggio - contribuiscono a fare dei Gonnelli i ‘principi della finocchiona’, come attestato dal XXVI Premio “Dino Villani” 2014, assegnato dall’Accademia Italiana della Cucina e riservato ai titolari delle aziende artigianali o piccolo-industriali che si distinguono nella valorizzazione dei prodotti alimentari italiani con alti livelli di qualità.

FINOCCHIONA

THE MASTERS OF FINOCCHIONA When you say finocchiona you’re talking about one of the finest excellence of Florence and surroundings. The Gonnelli family has a passion for this specific kind of salami, and they opened a shop in Vaggio where they produce and sell this fine delicacy. The production process is carried in compliance with all the CEE prescriptions

in fresh meat processing. All their fresh meat comes from the surrounding animal farms, especially from Rimaggio Farm, and their proficiency in finocchiona making granted them the “Dino Villani Award” in 2014, issued by the Italian Academy for Cooking who awards the medium and little businesses that shine for the quality of their products.

83

GONNELLI FRANCO Via T. Tasso, 77 - Tel. 055.8656601 Vaggio – REGGELLO (FI)


www toscanadove.it

INVITO A CENA

Al Matassino la trama del gusto, un house restaurant nel cuore del Valdarno

S

i sente spesso parlare di house restaurant, alcune volte impropriamente. Per capire davvero cosa vuol dire questa filosofia del cucinare, che si abbina al calore dell’accoglienza domestica, dovete andare Al Matassino. Il locale è uno stanzone con un grande tavolo rustico al centro, dove si mangia insieme, godendo della convivialità del pasto e anche del piacere di vedere preparare le proprie vivande in cucina. Il ‘pastaio’ Franco e la ‘massaia’ Mara, in-

sieme a Carlo il ‘contadino’, donna Evelina ‘la moglie’ e don Franco ‘il padrone’, credono fermamente nella bontà della cucina semplice e fresca, con sapori diversi che seguono le stagioni. Si possono così provare ricette antiche come le zuppe, la trippa, i fagioli e la carabaccia, oppure piatti inediti come le stelle di Mara e le caramelle di Ivet. La pasta è fatta a mano ogni giorno e così anche il pane per il quale si cura la scelta della materia prima, grano e vari cerea-

84

li che devono essere del territorio e che vengono macinati sul posto nel ‘mulino’ di Franco. L’ospite è parte attiva in questo ristorante-cantiere, dove i piatti sono sempre sorprendenti per l’abbinamento di originalità e tradizione. Un menù classico avrebbe stonato con tale filosofia, quindi ecco l’idea del ‘cuciverba’, proprio così, un cruciverba dove tagliare e cucire i piatti in base alle diverse preferenze e costruirsi così la propria trama del gusto.


www toscanadove.it

DINNER INVITATIONAT MATASSINO A ‘house restaurant’ in the heart of the valdarno

You often hear of house restaurants, sometimes inappropriately. To really understand what it means you have to experience it at Matassino. Dining in a large room and sharing a rustic table with other diners one can enjoy the anticipation of the dishes being prepared in the open kitchen. Here you can try ancient recipes such as soups, trippa, beans and carabaccia or unusual dishes like Mara’s stars and Ivet’s candies, and many more that are created using in season produce and ingredients.

Via della Libertà, 47 Tel. 320.3350314 328.4767417 LOC. MATASSINO REGGELLO (FI) www.almatassino.it info@almatassino.it

85



www toscanadove.it

Gli ori di Maestro Tiberio Una storia di fascino e creatività

T

radizione, arte, passione, pazienza: questi gli ingredienti dell’antico essere artigiani al Laboratorio orafo Tiberio Tognaccini. Una bottega nel centro storico di Figline che racconta la passione e la creatività tramandati in un mestiere antico. Un patrimonio che affascina e si rinnova e che raccoglie nella tradizione artigiana, nella creazione di gioielli e nel loro restauro, le fondamenta della propria attività. Qui nascono gioielli su commissione, qui si incidono metalli preziosi, qui i gioielli vengono restaurati, modificati e rinnovati. Da sempre uomini e donne utilizzano monili per distinguersi, manifestare il proprio potere, abbellire abiti e accessori.

Da sempre i gioielli dicono qualcosa di noi. Tognaccini realizza gioielli unici, anche su vostro disegno. Dalle creazioni di lusso alle linee più giovanili, tradizione e modernità si fondono per dar vita a oggetti unici, miglior esempio del gusto e del design più ricercato. “Ancora oggi io Tiberio continuo la mia attività con l’immutato entusiasmo dei primi giorni, ma con l’esperienza che ho acquisito negli anni e fatto un punto di riferimento per la clientela che trova in me una persona attenta esperta e competente per i loro bisogni. Vi dico di non accontentarvi ma siate voi gli ispiratori per ciò che vi interessa e io vi aiuto a realizzare le vostre idee”.

A story about charme and creativity Tradition, proficiency, passion and patience: these are the ingredients used by the master goldsmith in the old “Tiberio Tognaccini” jewelery. The workshop, located in the centre of Figline, tells a story about passion and creativity in such ancient profession. Here you can create your own jewel, restore it, renovate it, modify it and

adjust it, everything under the wise guidance of an expert master goldsmith. After all, every jewel we wear, tells something about us. Tognaccini can also create jewelery upon request, based on your own drawing. From classic to trendy, from old to modern, you’ll find the perfect piece of jewelery that fit your needs and taste.

TIBERIO TOGNACCINI - LABORATORIO ORAFO Corso Mazzini, 4 - Tel. 055.9156256 - 334.5795702 - tiberio.tognaccini@gmail.com FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI)

87


www toscanadove.it

DELIZIE E SAPORI

Via della Vetreria Figline e Incisa Valdano Tel. 055.958738

88


www toscanadove.it

Sfiziose delizie da gustare

I

prodotti da forno sono la vera specialità di “Delizie e sapori” a Figline Valdarno. Ecco quindi che qui possiamo trovare il pane declinato in tutte le sue gustose varietà, dai panini salati al filone tipico toscano, dalla schiacciata all’olio fino al pane macinato a pietra. E ancora, pizza a taglio, prodotti dolciari da forno, come i cantucci e - vera squisitezza - alcune salse e condimenti particolari, fra i quali merita una menzione speciale il peperoncino di Calabria, per i palati amanti del piccante.

PANE PIZZA E BISCOTTI DI PRODUZIONE PROPRIA INGREDIENTI SELEZIONATI DI ALTA QUALITA’ PREPARAZIONE FESTE E BUFFET PER FESTE E COMPLEANNI

Delights and flavours

The specialty of “ Delights and flavors “ in Figline Valdarno are the baked products. To mention a few: delicious variety of bread, sandwiches made with traditional Tuscan loaf, schiacciata, stone ground bread.

89



Foto di Andrea Volante

Le montagne sono le uniche stelle che possiamo raggiungere a piedi... Andrea Volante


www toscanadove.it

MAGICO PASSATO

Cinquanta anni di drappi, musici e alfieri

D

efinire semplicemente folclore l’attività del Gruppo degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini è piuttosto riduttivo. L’Associazione, dal 1965 ad oggi, vanta 1510 esibizioni in tutto il mondo: dalla piazza Ficino di Figline le bandiere, le chiarine e i tamburi hanno volato in Giappone, Stati Uniti, Russia, Francia, fino ad approdare negli stati frontiera della nuova economia,

Cina ed Emirati Arabi. Ad oggi sono circa un centinaio gli iscritti e il fiore all’occhiello è senza dubbio la Scuola di Bandiera che, oltre al ricambio generazionale, garantisce la fedeltà alla tradizione, seguendo i dettami di una nobile disciplina e di un’austera arte marziale. La presenza della bandiera tra le truppe comunali era simbolo dell’orgoglio cittadino e punto di riferimento durante il combattimento.

92


www toscanadove.it

Fifty years of drapes, musicists and standard-bearers To simply define folkloristic the activities run by the Flag Throwers Group of Borghi and Sestieri Florentines is quite an understatement. The Association, since 1965 has performed 1,510 times all around the world: from the square of Ficino di Figline flags, trumpets and drums have flown to Japan, the US, Russia , France

, and even in China and the UAE. 2015 marks the 50th anniversary of the flag-wavers of the Borghi and Sestieri Florentines and to celebrate this ‘golden anniversary’ many activities have been organised including: the book “History of Friendship and Flags” ; a photo exhibition ; and even a surprise event on October 4 , the day of St. Francis, Patron of Italy .

Lo scambio e il movimento delle bandiere ricorda il momento del pericolo, quando si doveva evitare che il nemico se ne impadronisse: per quanto l’alfiere, sebbene giovane e forte, potesse essere sopraffatto, la bandiera doveva essere salvata ad ogni costo. Il 2015 è l’anno del 50° anniversario degli Sbandieratori

dei Borghi e Sestieri fiorentini e per festeggiare queste ‘nozze d’oro’ è stato organizzato un calendario di iniziative, fra le quali: il libro “Storia di Amicizia e di Bandiere”; una mostra fotografica; ed infine un evento a sorpresa per il 4 ottobre, festa di San Francesco Patrono di Italia.

93


Mestieri

www toscanadove.it

RIVESTIRSI DA UN GENTILUOMO

E

ntrate nella bottega di Dario Bonechi chiudete gli occhi e respirate quell’odore inconfondibile - un misto di stoffe, prodotti e tessiture - che rende questo mestiere riconoscibile da secoli. La storia della sartoria in Italia è emblematica di quell’estro nel saper fare, che consente agli artigiani italiani di essere i più bravi e ricercati al mondo. Dai sarti che vestivano re ed imperatori nel Rinascimento fino ai nostri giorni, l’arte del taglia e cuci si è sempre imparata sul campo, dalla fase di apprendistato al titolo di ‘master tailor’, come dicono gli anglosassoni. Una storia che ha superato i secoli e che ha contribuito al successo dell’Italian style. È in questo contesto che possiamo inquadrare la figura di Dario Bonechi, che da decenni applica la sua maestria ad abiti e camicie su misura, aggiustando e consigliando il cliente sul capo adatto alle diverse forme e sul tessuto più idoneo per uno specifico taglio. Anche le buone maniere fanno parte della formazione sartoriale, così il signor Bonechi dà subito l’idea di un gentiluomo che ha avuto modo di vestire generazioni più adulte e più giovani, di ogni estrazione sociale. Vengono in mente, in sua presenza, le parole del grande critico Argan nel commentare il quadro Il Sarto del pittore bergamasco Giovan Battista Moroni (Londra, National Gallery, ca. 1565) “un quadro come Il Sarto è un fatto importante non solo nella storia dell’arte, ma in quella della società italiana: il bravo artigiano, che si è fatta una situazione civile, è ritratto nell’atto di tagliare la stoffa sul bancone e l’espressione del gesto e del volto è seria e pensierosa come quella del gentiluomo che legge le sue lettere, o del letterato che interrompe per un momento la lettura e riflette”.

94


www toscanadove.it

Erboristeria L’ERBORISTERIA COME UNA VOLTA Salute, alimentazione, esperienze sensoriali, e cosmesi

sistono luoghi speciali. Luoghi che emanano energia intensa, positiva e primordiale. Quasi non sai spiegarti perché, ma inevitabilmente in questi posti senti quasi la necessità di entrare. Ecco cosa succede quando scopri Madre Terra, lo scrigno della dottoressa Roberta Stecchi – biologa e naturopata – che appena varcherete la soglia vi prenderà per mano guidandovi alla scoperta del suo negozio, termine vago e riduttivo - dove troverete il meglio per il vostro benessere. Già dal nome Madre Terra capite la filosofia che ispira la dottoressa. La salute vista come percorso di autoguarigione e consapevolezza con un’attenzione particolare alla prevenzione.

Il suo negozio è un luogo di benessere. E’ più mondi in un mondo. E’ lo spazio dove l’individuo è sempre al centro. Tant’è che il primo passo in Madre Terra lo farete proprio per posizionarvi al centro del locale dove, sotto una spirale, fra tre tavoli e due colonne- albero l’energia si sprigiona naturalmente. La gentilezza discreta e la competenza della padrona di casa insieme a quell’essere avvolti immediatamente da odori, colori e suoni vi darà già benessere e quindi la predisposizione giusta per raccontarvi. Intorno a voi, angoli discreti ed energetici realizzati secondo i principi del Fengh Shui da vivere intensamente. C’è la “Porta delle Erbe” dove le piante officinali e le spezie sfuse presenti inebriano e fanno capire che avere tisane ad personam qui è possibile perché siamo in una vera erboristeria. Tutta da scoprire la Tecoteca con le oltre sessanta varietà di tè diversi, provenienti da ogni parte del mondo, da degustare per un momento di relax e benessere . Immergetevi poi nel tunnel del Souk dove il viaggio virtuale

95


cocco, dal kamut alla quinoa e all’amaranto, etc. Da segnalare per i curiosi anche il pane medievale per un ritorno al passato tutto natura, torte salate e dolci. E per rimanere alla salute che passa dalla tavola a Madre Terra troverete anche l’angolo dello sfuso dove, come succedeva una volta nelle vecchie drogherie, gli ingredienti base si comprano a peso. Non solo detersivi che fanno bene all’ambiente, ma anche riso declinato in tante varietà, farine e più varietà di bacche. Da sfatare infine il mito che vivere sano costa molto. Una leggenda metropolitana che sfaterete guardando con i vostri occhi i prezzi e le tante promozioni! Lasciatevi emozionare e scoprite i molti mondi in un mondo racchiusi in Madre Terra. All’erboristeria vengono anche organizzati tanti eventi per il benessere e la cultura. Giornate e/o serate interessanti e piacevoli davanti a una tazza di tisana o costellate da spuntini. Momenti lieti e di scambio.

Seguici su Facebook erboristeriamadreterra di Incisa

fra odori, sensazioni, colori e oggetti più diversi è assicurato in un’atmosfera speciale dove dominano pietre e accessori moda di alto artigianato. Eccovi giunti ora al cospetto della tenda che vi aprirà il mondo sull’angolo zen dove vi sarà naturale entrare. Sedete sullo sgabello, gli occhi vi si chiuderanno naturalmente e i muscoli si rilassano mentre intorno parte una musica soave di ruscelli dalle tante fontanelle e luce calda d’atmosfera delle lampade di sale. Rilassatevi. Adesso scrutate fra gli scaffali della salute dove sono solo prodotti selezionati (il meglio di ogni azienda) che la dottoressa Stecchi sceglie dando la preferenza a piccole aziende che garantiscono una migliore selezione delle materie prime. La prima prevenzione si fa a tavola e “l’angolo del gusto” è ricco di prodotti biologici per celiaci (vengono accettati anche i buoni della Asl) per vegetariani, vegani, intolleranti oppure semplicemente per mangiare bene, sano e volendo risentire il vero gusto del cibo. Una rarità tutta da apprezzare anche per il grande impegno che comporta è il banco di pasticceria e panificazione. Solo prodotti biologici, pasta madre di qualità, farine di varietà antiche e pregiate – si va dal senatore cappelli al farro mono-

96


www toscanadove.it

Wellness, nutrition, cosmetics and much more There are special places that give off intense and positive energy. That’s what happens when you find Mother Earth, founded by Dr. Roberta Sticks – a biologist and a naturopathic medicine specialist. When you step inside she will guide you to discover all this well-being temple has to offer for the body and the mind.

From herbal remedies to natural organic foods suitable to all allergies and intollearances, provided by the best and preferably local producers. Amongst the products on offer, a variety of over 60 teas and herbal teas and sourdough bread.

ERBORISTERIA MADRE TERRA INCISA VALDARNO Via Roma, 78 - Tel. 055.8334362 - 320.0707630 - FIGLINE E INCISA VALDARNO (Fi) info@erboristeriamadreterra.com

97


www toscanadove.it

I

laria e Margherita sono le due giovani titolari di Divina Hair Style, salone che dal 2008 si prende cura della salute del capello e delle acconciature delle proprie clienti, ragazze e donne attratte dalla qualità dei servizi e dei prodotti del

negozio. Colori, volumi e styling di moda e personalizzati, con la possibilità di provare anche tecniche professionali all’avanguardia, come il trattamento rimpolpante con acido jaluronico e keratina (Dott. Solari Cosmetics). Il salone si affida come

98

linea di prodotti e metodo di lavoro all’azienda Framesi, multinazionale che porta la creatività e lo stile del made in Italy in tutto il mondo. Orario di apertura: mart. merc. giov. 8.30/12.30 e 15.30/18.30; ven. 8/20; sab. 8/18. Gradita prenotazione.


www toscanadove.it

Colore, volume, taglio, per sentirsi divina

Hairstyling to make you feel like a goddess Ilaria and Margherita, the two young owners and co-founders of Divina Hair Style, opened their hair saloon in 2008, moving from their passion for hairstyling and their aim to provide to their customers the highest quality in the field. Hair dyeing, customized haircuts, fashion styles and everything that’s new about

hairstyling. The saloon only uses techniques and products from Framesi Company, leader in creativity and Made in Italy style exportation all over the world. Opening times: Tue, Wed, Thur 8.30-12.30 and 15.30-18.30; Fri 8/20; Sat 8/18 Advance booking appreciated.

99

DIVINA HAIR STYLE Via Germania, 24 Tel. 055.9153891 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI)


toscanadove.it

SI VA IN SCENA

E

ssere un teatro che funziona, vuol dire fare in modo che tale istituzione culturale sia in grado di garantire al pubblico un cartellone di eventi culturali di qualità, fra prosa e musica. Se pensiamo alle mille difficoltà che affronta il mondo teatrale oggi, merita una menzione speciale il Teatro Garibaldi, che ha fatto i conti con molte vicissitudini. Tantissimi attori, cantanti, showman e ‘starlette’ hanno calcato questo palcoscenico da quella primavera del 1871, quando fu inaugurato con l’Ernani di Giuseppe Verdi; poi le luci si spensero per molto tempo e la chiusura ha segnato gli anni fra il 1957 e il 1995. Oggi è infine tornato ad essere una punta di diamante fra i teatri cosiddetti periferici e non solo, grazie ad un’accurata selezione di spettacoli e concerti di livello nazionale.

BACK ON STAGE

After many years in the shadow since it’s glorious debut of 1871, the eyes of the critics are refocusing again on the stage of Teatro Garibaldi. The theatre is again considered a jewel in the crown among the less known theatres thanks to a curated selection of shows and concerts.

100


www toscanadove.it

UNA BOUTIQUE CITTADINA NEL CUORE DI FIGLINE

E

Entrare nel negozio della signora Marta è come concedersi una pausa di relax, in un ambiente raffinato ed accogliente, in cui glamour e fashion sono un tutt’uno. La splendida avventura intrapresa dalla titolare di affidarsi ad ENGYE Italia, un marchio di grande prestigio esclusivamente Made in Italy, brand d’alto prestigio riconosciuto dagli addetti ai lavori ed apprezzato da una clientela esigente ma che guarda anche al prezzo, è stata la carta vincente che ha permesso di crearsi uno spazio importante sulla difficile piazza di Figline Valdarno. Dal giorno dell’apertura nel novembre 2014 è stato un continuo viavai di clienti di tutte le estrazioni sociali ed economiche che hanno riconosciuto in Marta una persona a cui affidarsi completamente nella scelta della scarpa e dell’accessorio più idoneo, instaurando con lei un rapporto confidenziale al fine di far conoscere il proprio carattere per meglio trovare l’articolo che risponde maggiormente alla singola personalità; lavoro molto delicato e difficile il suo che viene svolto con passione, massima semplicità, discrezione e cortesia, mettendo a proprio agio chiunque entri in questo paradiso della scarpa e della borsa. Dando una sbirciatina all’interno e guardando le vetrine rimaniamo increduli dai bassi prezzi esposti, infatti il locale è un raffinato salotto, delicatamente arredato, disposto su due livelli che lo rendono ancor più accogliente, oltre ad un terzo adibito ad outlet, dove si trovano incredibilmente delle occasioni da lasciare sbalorditi. L’aspetto da grande boutique contrasta con i prezzi che sono veramente alla portata di tutti. Appuntamento, quindi, al negozio Engye Italia della simpatica signora Marta, accanto allo stupendo Teatro Garibaldi.

101

Getting into Marta’s shop is like having a relaxing pause in a classy and cozy environment where glamour and fashion are allin-one. Marta decided to work with ENGYE Italia, a unique prestigious brand that exports “Made in Italy” all over the world, and succeded in being one of the reference points in Figline Valdarno’s fashion market. From the opening of the shop in late 2014, customers from all the surrounding areas are coming to Marta’s when it comes to shoes and bags because they know that there they will find competence, kindness and she will help them find exactly what they’re looking for. At Marta’s only the best quality is offered.. at fair prices! She’s then waiting for you at her shop, right near the Garibaldi Theatre.

ENGYE MARTA MESSINI Piazza Serristori, 4 Tel. 055.9153691 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) figline.piazzaserristori@engyeitalia.it


TENEREZZE

www toscanadove.it

I TENEREZZE Via XX Settembre, 26 Tel. 055.8334020 FIGLINE e INCISA VALDARNO (FI) Cell. 333.1214849 sciorpespaola@alice.it

l negozio “Tenerezze” è specializzato in abbigliamento e accessori per uomo, donna e bambino, proposti alla propria clientela con garanzia della qualità del prodotto e della convenienza del prezzo. A costi accessibili e con un’ampia possibilità di scelta, si possono trovare capi di abbigliamento per bambini e bambine dagli 0 ai 12 anni, accessori e intimo maschile e femminile. Idee originali per regalare e regalarsi un attimo di tenerezza.

102

SWEETNESS The shop “Tenerezze” (Italian for sweetness) specialises in clothing and accessories for men, women and children, with a balance on quality and price. Original ideas to spread some sweetness!


www toscanadove.it

OTTOCENTO MOBILI D’ARTE BERNINI LA PASSIONE DEL LEGNO DAL 1930

Realizzazioni su misura con antiche tecniche tramandate da tre generazioni Via Fiorentina 4, Figline e Incisa Valdarno Fi - Tel. 055.9544866 www.mobilidartebernini.com info@ottocentoantichita.it

103


INCONTRI D’ARTISTA:

MARCO BONECHI …”La poetica di Marco Bonechi si svolge come indagine di una presenza misurata, modesta, consapevole, civile, realistica dell’uomo nel mondo rurale”…

Bruno Bonatti


www toscanadove.it

105


www toscanadove.it

L

a storia dell’arte abbonda di parentele, specie fraterne, fra figure di spicco, legate non solo dal sangue, ma anche dalla vena artistica. Possiamo scomodare nomi nel passato lontano e vicino, da Masaccio e lo Scheggia, ad Arnaldo e Giò Pomodoro, a Giorgio e Andrea De Chirico e tanti altri. Questo è un fatto al quale non si può non pensare, parlando con Marco Bonechi. Incontrare un artista nel luogo dove le sue creazioni cominciano a prendere forma, permette di fare un excursus fra i diversi periodi e temi ispiratori e, in questo caso, consente anche di avvicinarsi alla figura del rimpianto fratello minore, Lorenzo. Le parole di Marco, le foto intime e familiari e soprattutto alcune opere, come l’autoritratto a punta a secco, lo fanno sentire vivo e presente, privilegio consentito solo a chi nell’eternità della propria arte vince la morte. In questo clima accogliente, nella casa sulle colline del Valdarno, dove vive con la moglie Franca e dove sono nati e cresciuti i suoi figli, Marco ci racconta come la sua sia stata una formazione eclettica, nella quale ha inizialmente toccato la pittura con i primi dipinti ad olio degli anni ’60. Pian piano la ceramica, con le diverse tecniche di fabbricazione e di decorazione, è diventata la principale forma di espressione. Lorenzo, invece, ha avuto un percorso formativo canonico, dal Liceo Artistico all’Accademia di Belle Arti a Firenze, e nella pittura ha trovato la sua consacrazione, ispirandosi ai grandi maestri del Trecento Senese e alla pulizia delle linee dell’Arte Bizantina, per arrivare con le ultime opere al ciclo pittorico delle Città Celesti, formalmente vicine all’astrazione geometrica. Ed eccoci ad uno dei temi più urgenti, si potrebbe dire, nella scultura di Marco, un legame importante con Lorenzo, quello dell’architettura: una disciplina che ha studiato parzialmente in modo teorico, ma soprattutto prendendo spunto dall’osservazione empirica. Impossibile immaginare altrove l’arte di Marco Bonechi, perché nella sua pittura, nella sua incisione e nella sua scultura è presente il genius loci dei calanchi del Valdarno, delle piazze e dei borghi medievali, dei porticati delle pievi romaniche, dei volumi quasi casuali delle case leopoldine, del caos organizzato dei casali contadini toscani. Le fantastiche architetture di visionarie città - contaminate da influenze sacre e profane, dalla città ideale del Rinascimento e dalla Gerusalemme Celeste - sono state perfettamente analizzate dal critico Mauro Pratesi nella prefazione del catalogo della mostra “Visione di città” (Palazzo del Podestà, Città di Castello, 26 marzo-6 aprile 2010).

Girando fra le stanze, ci imbattiamo nei vari temi ispiratori come l’acqua, il sacro, Pinocchio, il mito classico etc. Impossibile soffermarci su ognuno di essi. Citiamo soltanto la realizzazione di 52 sculture per illustrare “Le avventure di Pinocchio”, edito da Petruzzi a Città di Castello (2010) e informiamo che alcune opere del ciclo saranno esposte nella mostra “Il Mio Pinocchio”, dal 1 al 30 agosto al Palagio Fiorentino di Stia. E ancora, l’installazione L’ebrezza (Minotauro con Baccanti), con maioliche e ferro per la mostra “In Vino Veritas”, a cura di Dario Cecchini e Daniela Matteini, alla Limonaia di Pescille di Panzano in Chianti (2006), sul tema del convivio e della libagione. Arriviamo, alla fine del nostro percorso, alla stamperia, che ci riserva un’ulteriore sorpresa. Marco e Franca hanno

intrapreso con successo un percorso di incisione e di tecniche di stampa. Nel loro laboratorio si producono acqueforti (tecnica calcografica consistente nel corrodere una lastra di metallo con un acido, per ricavarne immagini da trasporre su un supporto), acquetinte (tecnica di incisione indiretta su metallo, rame o zinco, che consiste nell’arricchire una matrice di toni chiaroscuri) e incisioni a punta a secco, sul tema di Pinocchio e vedute di città. Stampe, numerate e colorate a mano, apprezzate sul mercato nazionale e internazionale. Segnaliamo, poi, che sul sito www.marcobonechi.com è possibile visitare il Virtual Art Museum (VAM): la galleria virtuale di tutte le opere di Marco Bonechi. Suddivise in stanze tematiche, ogni opera può essere ingrandita e visionata per caratteristiche, dimensioni e disponibilità.

106


www toscanadove.it

Impossible to imagine Marco’s art anywhere else than here: his paintings, his engravings and his sculptures are the “genius loci” of the local area: the Valdano’s cliffs, the squares and medieval villages, the arcades of the Romanesque churches, the organized chaos of the hamlets and Tuscan villages. Amongst his work, a special mention goes to the 52 sculptures that illustrate “The Adventures of Pinocchio”, published by Petruzzi in Città di Castello (2010). Some of his artwork will be displayed at the exhibition “Il Mio Pinocchio”, (1-30 August) at Palagio Fiorentino in Stia. Marco and Franca have also successfully undertaken a process of engraving and printing techniques. In their workshop they produce etchings, aquatints and engravings of Pinocchio and city landscapes. These prints, all numbered and hand coloured, are highly appreciated on the national and international market. All Marco’s work can be viewed on the Virtual Art Museum available on his website www.marcobonechi.com

107


www toscanadove.it

GLI ORTOLANI DEL VALDARNO è risaputo che il regolare consumo di frutta e verdura è fondamentale per una corretta e bilanciata alimentazione e diventa parte di un sano stile di vita in equilibrio tra salute bellezza e felicità

U

n grande magazzino dove riscoprire i sapori dell’orto e della campagna, al servizio di grossisti, ristoranti e famiglie che cercano il risparmio senza rinunciare alla qualità. Da Misseri Dante & Figli vi aspetta la produzione locale, quella regionale e i prodotti esotici internazionali.

Da noi troverete sempre i più freschi prodotti di stagione come baccelli, zucchine, piselli, porcini, tartufi bianchi e neri, oltre a fagioli zolfini, da sgrano, piattellini, neri, dall’occhio, grano saraceno... insomma tutte le varietà di frutta, verdura, cereali, legumi con la massima garanzia di qualità e di risparmio.

108


THE MISSERI FAMILY: THE VALDARNO’S GREENGROCERS

A big barn where to discover the garden products’ flavours and where people can save money still buying high-quality. This is the main purpose for the Misseri family (Mr. Dante and his sons) where it is also possible to find some local special foods such as the “Cacio from the Futa” or the “Apulian Caciocavallo”. Also, other season products like the “porcini” or the “baccelli”; different types of beans such as the zolfini, the piattelline, the black ones or the so called “dall’occhio” or buckwheat and many different kind of fruit and vegetables all guaranteed as for freshness.

MISSERI DANTE E FIGLI di Andrea e Stefano Misseri INGROSSO PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI Via Enrico Mattei, 3 MATASSINO FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Tel. 055.952448 misseri@technet.it


www toscanadove.it

IL FURTO DELL’INVETRIATA

S

ul retro del Palazzo, la Cappella dei Caduti conserva una pala in terracotta invetriata policroma, raffigurante la Madonna con Bambino e i Santi Antonio e Sebastiano. L’opera di Benedetto Buglioni è del XVI secolo e si lega ad un aneddotto che vede coinvolte due famiglie che si contendevano il primato della terracotta: si narra, infatti, che proprio i Buglioni fossero riusciti a rubare ai Della Robbia il segreto dell’invetriatura, tenuto gelosamente nascosto per secoli.

THE THEFT OF THE INVETRIATA Inside the Cappella dei Caduti there’s an altarpiece in polychrome glazed terracotta depicting the Madonna and Child with Saints Antonio and Sebastian. The work of Benedict Buglioni is the sixteenth century and is linked

110

to an anecdote that involves two families were vying for supremacy of clay : it is said , in fact , that the Buglioni stole from the Della Robbia the secret of glazing, which had been kept a secret for centuries.


FRA’TTAGLIA CAVALIERE DEL MANGIAR DI STRADA

TRIPPERIA FRA’TTAGLIA Piazza Bianco Bianchi, 11 (dietro l’Antica Torre) FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Tel. 371.1703999 tripperiafrattaglia@yahoo.it

L

o street food - come lo si chiama adesso per nobilitarlo nel territorio fiorentino ha un re incontrastato e una regina degna consorte: il lampredotto e la trippa. Il cibo di strada, che conosce un periodo di voga grazie anche alla rivisitazione dei grandi chef che hanno deciso di sporcarsi le mani con ingredienti affatto nobili, fa parte del dna del gusto locale e tutti i piatti che rendono la cucina toscana fra le più apprezzate al mondo sono a base di ingredienti poveri. Degno cavalier servente di questa grande tradizione del mangiare di strada - con tanto di armatura medievale in vetrina - Leandro Poggesi è sublime interprete delle ricette che vedono protagoniste il quinto quarto, ovvero i tagli ‘di scarto’ dell’animale, come frattaglie e interiora e tutto ciò che è commestibile dal muso alla coda. Nel suo locale, piccolo, ma accogliente - che fa da controaltare al retro di Palazzo Pretorio - si possono ordinare e gustare poppa, nervetti, palle di toro e ovviamente il panino al lampredotto e l’insalata di trippa, due classici intramontabili.

FRA’TTAGLIA: STREET FOOD AT ITS BEST The so called street food has become trendy thanks to great chefs who have re-interpreted traditionally specialties. Leandro Poggesi is an inspirational interpreter of these recipes, using what most would consider ‘waste’ of the meat. In his eatery, a small but cosy place, you can order and enjoy the stern, nerves, bull balls and of course lampretto sandwiches and tripe salad, two evergreen specialties.


www toscanadove.it

Le interviste

a cura di Rebecca Bruni

L

112

ucia Lucaccini - titolare del negozio Carlo Bay a Figline, rinnovato a giugno 2015 – ci racconta cosa vuol dire prendersi cura della bellezza dei capelli oggi e quanto sia importante stare al passo con i tempi per offrire un servizio adatto al proprio target di clientela.


www toscanadove.it

D: Quali sono le novità più interessanti nel panorama della professione? R: Fra le tante segnalo uno shampo, che funge anche da crema trattante anticrespo, per ottenere un effetto seta. Questo prodotto permette di ammortizzare i tempi, senza andare a scapito della

qualità del servizio. Direi che sintetizza due cardini del nuovo indirizzo professionale: ottimizzazione dei tempi e cura del cliente. D: A proposito di prodotti, come avviene la selezione dei medesimi? L’attenzione al prodotto e la garanzia che il servizio offerto corrisponda alle esigenze e alla richiesta del cliente, sono due punti fermi della nostra filosofia. Combattere la concorrenza low cost è possibile soltanto puntando alla qualità di marchi professionali come Kérastase, Essie, Matrix, Shiseido, Carita e in generale quelli di L’Oréal Professionnel. D: Immagino che la formazione sia un altro punto cardine per garantire efficacia ed efficienza. R: La formazione in generale, per il marchio Carlo Bay, è sicuramente un elemento di rilievo. Basti pensare alle convention durante le quali vengono stabilite le linee guida delle collezioni Primavera/ Estate e Autunno/Inverno. Personalmente ho alle spalle 20 anni da formatrice-pedanista e 31 anni di esperienza sul campo, di cui 25 proprio con Carlo Bay. D: Cosa rende speciale questa sua attività? R: Non perdere di vista neanche il minimo particolare. La buona resa di un servizio, per esempio, inizia con lo shampoo e così se da una parte un ruolo importante lo gioca il prodotto, altrettanto fondamentale è l’acqua. Ecco perché in questo locale siamo dotati

“-Due cardini del nuovo indirizzo professionale: ottimizzazione dei tempi e cura del cliente. -Combattere la concorrenza low cost è possibile soltanto puntando alla qualità di marchi professionali”.

di un impianto depurativo, che sgrossa l’acqua con effetto abbellente sui capelli. Inoltre, siccome l’acqua è necessaria come la corrente, siamo dotati anche di una cisterna che ci rende autonomi in caso di cessata erogazione dell’acquedotto comunale. E poi abbiamo fatto alcune scelte, che reputiamo vincenti, come l’apertura il lunedì, tradizionale giorno di riposo, le poltroni massaggianti al lavaggio e l’area privè per i clienti che lo richiedono.

113


www toscanadove.it

Viaggio nel passato

114


www toscanadove.it

115


www toscanadove.it

Foto di Gruppo Fotoamatori Loro Ciuffenna

116


www toscanadove.it

U

n vero percorso alla ricerca delle nostre origini. Un centro di documentazione della cultura popolare che permette alle nuove generazioni, soprattutto, di entrare in contatto con le proprie radici. Nel salone del grano è stato ricostruito tutto il processo della semina, fino alla macinatura del frumento. Nella cantina, di costruzione antichissima, è in mostra ciò che serviva per il buon vino, dalla vendemmia fino all’imbottigliamento nelle damigiane. Laddove fino a poco tempo fa si preparavano vino e olio, si può ammirare ancora il frantoio a macina di pietra nel suo luogo originario. Nella cucina sono esposte le suppellettili e gli attrezzi usati dalle massaie, come i cesti di vimini, i setacci per la farina e ancora la tavola apparecchiata con la tovaglia di canapa e sopra il fiasco impagliato per il vino.

Quando non stavano in cucina le donne lavoravano al telaio. La camera da letto, luogo di riposo dopo le dure fatiche del lavoro nei campi, con il classico arredo toscano: cassettone in legno, letto in ferro battuto, la cassapanca per la biancheria. E poiché a quel tempo nelle case faceva freddo, prima di coricarsi si metteva lo scaldaletto, da queste parti chiamato ‘prete’. Oggetti di una quotidianeità ormai scomparsa, attrezzi per lavori desueti o meccanizzati che è qui possibile vivere in un percorso realistico e suggestivo.

117


www toscanadove.it

COUNTRY, CHIANINA E BIR

118


www toscanadove.it

RRA: UN TRIS DA LEGGENDA a braceria Il Leggendario amplia l’offerta per il pubblico. Il pezzo forte del locale resta senza dubbio la ‘ciccia’, con gli hamburger di grande formato a base di carni scelte (come la pregiatissima Chianina o la Black Angus) e le succulente grigliate di bistecca alla fiorentina, salsicce, rosticciana, rigatino e agnello. A ‘condire’ questo ricco menù, sono in arrivo le serate in stile country, ispirate al mitico Coyote Ugly. Vi troverete immersi in un’atmosfera da saloon, con musica e balli, birre corpose come la Framboise e la Löwenbräu Urtyp, bellissime cow-girls scatenate. Durante la serata, shot, partite a freccette e giochi alcolici, accompagnati da Giacomo Secci Spyke per ballare le hit del momento.

COUNTRY, CHIANINA AND BEER: A LEGENDARY TRIO

The Legendary brasserie remains a stronghold where to savour the best meat in town but now threre’s also another reason to book: a seasonal programme of country style evenings. A saloon environment with music and dancing, full-bodied beers like Framboise and Löwenbräu Urtyp, beautiful cow-girls, darts and drinking games. In the background James Secci Spyke entertains with the latest musical hits.

IL LEGGENDARIO Via A. Locchi, 7 - Tel. 055.951922 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) info@leondorotoscana.it facebook: il Leggendario Braceria

119


dove.it

Buon compleanno, Sommo Poeta

S

ono 750 le candeline per il padre della “Divina Commedia”, nato a Firenze fra il 22 maggio e il 13 giugno dell’anno 1265. Quasi 200 le iniziative nel Bel Paese per celebrare come si deve il Sommo Poeta, con un fitto programma di mostre, concerti di musica classica e contemporanea, spettacoli di teatro e danza, lectio magistralis, con in prima fila le città più legate alle vicende umane di Dante Alighieri: la natia Firenze, odiata ma mai dimenticata, Ravenna, dove riposano le sue spoglie e Verona, dove si rifugiò esule. Ricordiamo che nel

primo periodo del suo esilio Dante, in gravi ristrettezze economiche, si mosse nel territorio dell’Alto Valdarno dove entrò in contatto con le residue forze ghibelline attive in Toscana. Fuori dall’Italia - grazie agli 80 Istituti Italiani di Cultura - si parlerà di Dante a Berlino, Stoccarda, Colonia, Amburgo, Monaco, Londra, Edimburgo, Parigi, Amsterdam, Bratislava, Zagabria, Helsinki, Madrid, Barcellona, Oslo, Zurigo, Riga e anche in America Latina, Stati Uniti, Canada, Libano, Israele, Marocco, Australia e Corea del Sud.

Incisione litografica Firenze Capitale anno 1865 Commemorazione di Dante Alighieri, inaugurazione del monumento in Piazza Santa Croce, a cura del Municipio di Firenze In basso veduta di Firenze Incisore e delineato da Lasinio

120


www toscanadove.it

MONIART MONIART - Monia Bassilichi Via G. Fabbrini, 43 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Tel. 055.9157063 - moniabas70@gmail.com

UN PICCOLO NEGOZIO CON UNA GRANDE DIFFERENZA

M

A SMALL SHOP THAT MAKES THE DIFFERENCE Monia Bassilichi is the owner of a shop in the centre of Figline Valdarno based on the concept that “people make the difference”. She started about 20 years ago when after the experience at a beauty salon in Florence, she decided to open a new one all by herself. A friendly but professional atmosphere helped Monia to have her regular clients that even

followed her when she moved from Florence. Each service offered such as the colour, the hair-set or the perm uses the Davines’ products, specifically studied for the hair care and beauty according to a natural and ecofriendly way. Moniart also has a Facebook web page under “Moniart Parrucchiere uomo-donna”.

121

oniart permette di mettere a fuoco la verità del detto popolare “Le persone fanno la differenza”. Monia Bassilichi è cuore e testa di questo negozio nel centro di Figline Valdarno, che per la sua titolare rappresenta la realizzazione di un progetto lavorativo intrapreso più di venti anni fa. Monia, infatti, ha iniziato con la gavetta in un salone di parrucchiere/ estetica a Firenze - dove si è formata ed è cresciuta professionalmente - e nel 2013 ha deciso che era giunto per lei il momento di spiccare il volo e di camminare con le sue gambe. Il negozio rispecchia in pieno la sua personalità: di gusto, accogliente ed essenziale. Entrando, sarete accolti in un clima di familiarità e professionalità, elementi vincenti che hanno permesso a Monia di crearsi subito una solida base di clientela in loco, ma anche e soprattutto di vedere ripagati i propri sforzi da uno zoccolo duro di clienti che l’hanno seguita perfino da Firenze. I servizi sono quelli classici del negozio di parrucchiere uomo/ donna, con taglio, colore, piega, permanente e prodotti per la cura dei capelli e della cute. A proposito di questi ultimi, da segnalare che nel negozio Moniart potrete trovare il marchio Davines, azienda specializzata nella salute e nella bellezza del capello in modo ecologico, sostenibile e totalmente naturale, senza uso di parabeni, coloranti e agenti allergenici. Potete seguire Moniart anche sulla pagina Facebook “Moniart Parrucchiere Uomo Donna”.


Mestieri

www toscanadove.it

LA BOTTEGA CHE APRE LA PORTA ALLA PRIMAVERA

Q

uella che un tempo si chiamava Via Maestra, cuore di Figline, con le botteghe dove si potevano incontrare persone curiose. Oggi i luoghi di ritrovo, anche nei paesi, non sono piĂš i negozi o i bar di quartiere, ma i grandi centri commerciali, che anche a Figline hanno portato allo svuotamento di molti saperi. Entrando nella bottega un minimo di resistenza si trova ancora. Alcune botteghe sembrano rifiutare questa modernitĂ .

122


www toscanadove.it

STAMPA E GRAFICA PER TUTTI E SU TUTTO

Stampiamo su tutto” questo è il motto di Grafic Idee a Figline, che propone ogni tipo di soluzione per esigenze promozionali e professionali, ma anche gadget per regali unici e personalizzati. Insegne, vetrofanie, cartellonistica e banner pubblicitari, stampa su maglia per occasioni speciali e divertenti, targhe e timbri per aziende e professionisti, lavori tipografici di qualità come partecipazioni di nozze.

GRAFICIDEE Print and graphic design “We print on anything”, this is the philosophy of Graphic Idee in Figline. A service that caters for all promotional, professional and personal needs, from signs, windows stickers, posters, to merchandise and stamps, to cards and wedding invitations.

GRAFIC IDEE Via Vittorio Locchi, 75, FIGLINE VALDARNO FI Tel. 344 115 6715

123


Mestieri

www toscanadove.it

TRUCIOLI E NOSTALGIA, NASCERE ‘FALEGNAMA’

S

e camminando lungo Corso Mazzini a Figline, avrete la fortuna di trovare aperto il fondo di Cecilia, soffermatevi qualche minuto e date una sbirciatina dentro, non ne rimarrete delusi. Nel corso del Novecento vi hanno operato una modista e un barbiere, poi fino al 2000 - vi ha lavorato come falegname Francesco Angelillo, meglio conosciuto in paese come ‘Sigaro’, nonno di Cecilia. Qui dentro tutto è rimasto esattamente come allora, le mensole, le tavole, gli attrezzi appesi al muro e la polvere del tempo mista a quella del legno, che danno all’ambiente una patina di fascino e di nostalgia. Anche il padre di Cecilia, si era brillantemente inserito sulla tradizione lignea, con ottimi risultati nel campo del restauro. Difficile, quindi, per motivi affettivi, abbandonare il banco, la sega e la pialla. È così che Cecilia ha iniziato a svolgere piccoli lavoretti di restauro, prima per sé e poi per altri, studiando sugli appunti e sulle dispense del padre e completando la formazione come autodidatta, con un occhio di riguardo alle ultime tecniche e al recupero dei materiali usati e vecchi. Oltre al legno, anche la fotografia e il teatro completano le vena artistica di Cecilia, che fa parte della Compagnia dell’Orsa, stabile al Cinema Teatro Excelsior (vedi pagina), con la quale organizza laboratori di teatro per tutte le età.

124


www toscanadove.it

IL MERCATINO DEL VALDARNO La nuova vita dell’usato... in conto vendita

I

l Mercatino del Valdarno è un grande negozio dell’usato all’interno del quale si svolge un efficiente servizio di conto vendita di oggettistica ed arredamento accuratamente selezionato. Da noi puoi acquistare e vendere di tutto: quadri, libri, giocattoli, abbigliamento firmato, oggetti di collezionismo e modernariato e molto altro ancora. Al Mercatino del Valdarno si respira il fascino e l’atmosfera del passato… è un posto pieno di tesori… vieni a scoprire il tuo!

The new life of used... on consignment The Mercatino Del Valdarno is a huge thrift store (more than 700 square meters) located in Figline e Incisa Valdarno, in which you can find carefully selected objects and furniture items of all sorts. Being a thrift store, with us you can buy and sell everything from paintings, books, toys, designers clothing, collectibles and objects of modern art, antique furniture, and more. Mercatino del Valdarno exudes the charm and atmosphere of the past…it is a place full of treasures. Stop by to come and discover yours today! IL MERCATINO DEL VALDARNO Via Fiorentina, 96 Tel. 055.9157008 – 340.7709954 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) mercatinodelvaldarno@libero.it

125


www toscanadove.it

126


C’era una volta Vallombrosa

C’

Foto di Giacomo Maria Pivi

era una volta, ma non è l’inizio di una bella fiaba. Purtroppo siamo costretti a dire così di Vallombrosa perché la meravigliosa foresta che circonda l’abbazia in cui dall’anno 1000 si esiliò in eremitaggio San Giovanni Gualberto, celebre nel mondo per la sua maestosità, è letteralmente dimezzata, dopo la bufera di vento che ha sconvolto la Toscana il 6 marzo scorso. Uno scempio ben visibile a tutti coloro che amano salire nella stazione climatica che ai tempi della Bella Epoque era frequentata dal bel mondo di mezza Europa. Il paesaggio è stravolto sia che si salga da Saltino, che da Tosi, da Reggello o dalla Consuma per non parlare poi della salita da Vallombrosa alla cima del Monte Secchieta. Una foresta che all’improvviso si mostra spoglia a macchia di leopardo e lascia vedere addirittura il panorama, la oltre gli abeti che furono. La visione è desolante specie se a Vallombrosa, già un po’ triste per sottile senso di abbandono che l’ammanta da qualche anno, ci andate durante la settimana. Ma i numeri sono quelli che più di ogni altro urlano lo scempio. Le raffiche di vento ad oltre 100 chilometri l’ora e con raffiche fino a 160 hanno abbattuto qualcosa come 15-20 mila alberi e il recente volo in elicottero con tecnologia 3D atta a conteggiare dettagliatamente l’entità dei danni ha confermato la peggiore delle ipotesi. Luca Torrini responsabile dell’ufficio territoriale per le biodiversità del Corpo Forestale conferma che al momento si sta appena uscendo dal periodo post emergenziale. Il lavoro fatto è moltissimo. Le strade sono tutte in sicurezza, i cantieri aperti tanti perché il pericolo adesso è mettere in sicurezza il bosco in un periodo in cui i frequentatori sono maggiori e c’è il pericolo incendi. Tornando ai numeri: su 1270 ettari di foresta 55 ettari di abetaia sono stati atterrati e 600 danneggiati. Di fatto non esiste più l’equivalente di 100 campi di calcio! E adesso? Torrini dice che, a Vallombrosa palestra della biodiversità, si è scelto di non ripiantare e lasciare che il bosco faccia il suo corso. Unica attenzione per i frequentatori è stare molti attenti alla segnaletica in loco delle zone cantiere e tenere in considerazione che i sentieri, come ci ha confermato anche il Cai, sono tutti non praticabili fino al 2016. Fa pensare però che, i versanti maggiormente colpiti, quelli esposti a tramontana, fino all’unità d’Italia, ovvero fino a quando la foresta era nelle mani dei monaci, erano mantenuti a seminativo…


www toscanadove.it

VILLA BARBERINO storia, charme e tradizione 128


www toscanadove.it

VILLA BARBERINO Charme in Tuscany Viale Barberino, 19/21 MELETO CAVRIGLIA (AR) Tel. 055.961813 www.villabarberino.it info@villabarberino.it

B

arberino a Meleto fu in origine un guardingo longobardo. Delle tracce di quell’epoca oggi non è rimasto molto, anche se nell’attuale cantina della villa scavata nella roccia e sepolta nel sottosuolo, restano reperti di quel periodo. La “casa da signore” che si venne a costituire nei primi secoli dopo il mille si trova su di un crinale aggettante sul Valdarno e quindi facilmente difendibile. Per l’importanza strategica che ricoprì tra il XIII e il XIV secolo il castello di Barberino (dal toponimo greco “luogo impervio, barbaro”), fu legato alla storia della repubblica fiorentina, in lotta con la vicina Arezzo e dal 1340 fu il capoluogo della lega d’Avane, una federazione di comuni del contado fiorentino, che aveva sede proprio nel castello di Barberino, “habitazione et residenza del

notaio et uffiziali di detta lega”. Nei secoli successivi la proprietà fu allargata e modificata dalle nobili famiglie fiorentine degli Alamanni, degli Uguccioni Gherardi e quindi dei Rosselli Del Turco. Dopo decenni di abbandono, a partire dal 1988 la Villa con l’annesso borgo sono stati oggetto di un lungo restauro da parte della famiglia Boni che li ha riportati a riacquisire la bellezza ed il fascino perduti dopo la fine della seconda metà dell’ottocento. Oggi il resort dispone di ristorante dove è possibile degustare squisiti piatti della tradizione elegantemente rivisitati, piscina, solarium, campo da tennis, giardini all’italiana, bosco, sala meeting, camere ed appartamenti finemente ristrutturati con mobili d’epoca, oggetti di antiquariato e dotate di qualsiasi comfort per un soggiorno indimenticabile.

129


San Giovanni Valdarno

dove.it

S

an Giovanni Valdarno è un comune italiano di 17.141 abitanti della provincia di Arezzo in Toscana. Come indica il suo nome, si trova nella valle del fiume Arno. All’origine (1296) si chiamava Castel San Giovanni. Venne edificato per conto di Firenze sui progetti che Arnolfo di Cambio elaborava per realizzare gli avamposti del governo centrale, le “terre nuove fiorentine” (non vi è la certezza della diretta partecipazione dell’urbanista ai lavori). La struttura urbanistica del centro storico richiama l’organizzazione della città romana, con grande piazza centrale dalla quale partono i due assi principali perpendicolari tra loro, dai quali nascono le strade secondarie. San Giovanni Valdarno, già dalla fine dell’Ottocento, conosce un periodo di forte crescita e riqualificazione. Notevole è l’impegno sindacale e operaio dell’area, che si distingue anche in ambito fiorentino ed aretino per impegno sociale. La Seconda guerra mondiale, però, spezza l’illusione di benessere della cittadinanza danneggiando seriamente le principali strutture produttive agricole e industriali della città. Il dopoguerra, di conseguenza, è incentrato sulla ripresa economica del centro e da un consequenziale aumento demografico. Sul finire degli anni settanta iniziò anche il recupero del centro storico, fortemente degradato dagli eventi bellici e dalla scarsa manutenzione operata già dai primi del Novecento. Il fatto comportò uno studio completo per la riqualifica delle case più antiche.

130


Foto di Andrea Volante

www toscanadove.it

Palazzo d’Arnolfo

131


www toscanadove.it

FRA MONTEVARCHI E TERRANUOVA Inaugurato a ottobre 2014 il ponte ‘Leonardo’ - opera dallo studio Carlos Fernandez Casado di Madrid – è di grande impatto visivo, con le sue dodici campate sopra al fiume e all’Autostrada del Sole. Trattandosi di un’opera

di alta ingegneria, il richiamo non poteva essere che a Leonardo da Vinci, anche perché nelle vicinanze si trova il ponte a Buriano che si dice sia ritratto anche nel quadro della Gioconda.

132


133

Foto di Tiberio Bettini

www toscanadove.it


STORIE DI CAPPELLI

134


M

ontevarchi ha legato per decenni la sua economia alla manifattura di cappelli. Esemplare la storia del Cappellificio La Familiare, fondato con ogni probabilità attorno al 1905. Da cooperativa si trasforma prima in in società in accomandita e nel 1921 in società per azioni. Negli anni Cinquanta la presidenza passa dai Masini a Nino Donati, con il quale il cappellificio raggiungerà la sua massima espansione. I suoi mercati più importanti sono la Germania, i paesi scandinavi e gli Stati Uniti. Esporta perfino in Pakistan, in Nuova Zelanda, in Sudafrica e in Egitto. Nel corso degli anni Sessanta, i primi segni di crisi. Il cappello, in particolare quello di feltro, fiore all’occhiello della Familiare, non è più di moda. Nel maggio del 1971 la società passa all’amministrazione controllata e chiude definitivamente nel 1976.

135


www toscanadove.it

PIEVE DI SANTA MARIA A SCÒ La Pieve di Pian di Scò è tra le più antiche chiese romaniche del territorio dell’altopiano valdarnese, alle pendici del Pratomagno. La data di fondazione non è attestata con esattezza, ma gli elementi architettonici fanno pensare ad una datazione anteriore all’anno 1.000. Secondo uno studio, sembrerebbe, infatti, che i capitelli piatti dei due pilastri del presbiterio fossero la mensa dell’altare già nell’anno 800. All’interno, da osservare con attenzione i capitelli e le colonne che, unite ai pilastri, per il loro numero richiamano le dodici tribù di Israele e i dodici apostoli, ai quali si unisce Cristo simboleggiato dall’abside centrale. Le tre absidi, infatti, rappresentano la Trinità e in quella di sinistra è collocato un tabernacolo del XVI secolo, mentre in quella di destra si trova il fonte battesimale in pietra serena. Incorporata nell’abside di destra si innalza la maestosa torre campanaria di epoca longobarda (IV secolo), nata come ‘guardingo’ di avvistamento, che signoreggia la vallata sottostante. Una curiosità, fra le altre, merita di essere citata: la terza colonna a sinistra dell’ingresso è da secoli l’ufficio meteorologico della gente del luogo, perché quando il tempo va a peggiorare si forma un cono grigio-azzurro che al tatto risulta viscido; mentre se il tempo è in miglioramento quest’ombra sparisce quasi del tutto. Si ringrazia Romano Bruschetini, preziosa fonte di documentazione storica per la Pieve di Santa Maria a Pian di Scò.

THE PIEVE OF PIAN DI SCÒ The Pieve of Santa Maria a Sco’ is one of the most ancient Romanesque church in the Valdarno area. Although we ignore the exact year of its foundation, we can assume that the church was built around the year 1000. The three apses, represent the Holy Trinity and in the left one is placed a tabernacle from the sixteenth century, while in the right one there is the

baptismal font in pietra serena. In the south apse, stands the majestic bell tower from the Lombard period (fourth century), originally a watchtower, which overlooks the valley below. A special thanks to Romano Bruschettini, a precious source of historical information for the Pieve of Santa Maria a Pian Sco’.

136


PITTI VIAGGI Via Italia, 12 - Tel. 055.960496 - Fax 055.9631037 Alessandro Baldecchi 339.4762360 - PIAN DI SCO’ (AR) www.pittiviaggi.it - info@pittiviaggi.it

Viaggia e vivi due volte!

“D

iversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo” così scriveva un grande viaggiatore e narratore come Bruce Chatwin. La famiglia Baldecchi di Pitti Viaggi, da oltre 30 anni, aiuta i propri clienti a realizzare viaggi da sogno alla scoperta dell’Italia e dei posti più belli del mondo. Come tour operator e servizio di noleggio autobus, la struttura è in grado di offrire consulenza turistica nell’organizzazione del viaggio, con pacchetti turistici per gruppi e per scolaresche, prenotazioni per viaggi individuali o di gruppo, viaggi di nozze, viaggi di lavoro, prenotazione aeree e alberghiere in Italia e all’estero. Per quanto riguarda il servizio di noleggio pullman, il parco macchine comprende autobus Gran Turismo, minibus, minivan ed auto per accontentare le richieste sia di gruppi piccoli e grandi, sia di clienti individuali.Valore aggiunto, la conduzione familiare dell’azienda che permette di accontentare la clientela per ogni esigenza specifica, curando il servizio nel minimo particolare.

BESPOKE TRAVEL ADVICE

Pitti Travel, owned and managed by the Baldecchi’s for over 30 years , have been creating special trips for their clients to experience Italy and the most beautiful destinations in the world. As tour operators and bus rental service, the company is able to offer touristic advice, holiday packages for groups, school trips, honeymoons, business trips as well as flights and hotel reservations. A tailor made service to suit any client’s dream.


www toscanadove.it

Le corse delle Feste del Perdono

Foto di Tiberio Bettini

N

el Dopo Guerra in tutto il Valdarno le Feste del Perdono conobbero grande diffusione. Con il lento ritorno alla normalità, si riscoprirono le antiche tradizioni, legate alla cultura storica del territorio.

Così, ancora oggi, nei diversi paesi sono molti gli elementi comuni, sacri e profani, che caratterizzano queste Feste. Le più spettacolari sono sicuramente le corse dei cavalli, organizzate da contrade e quartieri e vissute con passione dalla comunità locale.

138


www toscanadove.it

Cortesia e professionalità dedicate alle clienti Ilaria (formata alla scuola professionale Polverini Academy di Firenze) si può ormai considerare una vera professionista nelle acconciature femminili. Per quest’anno si prevedono look eleganti all’insegna della naturalezza.

Ilaria grazie ai corsi di aggiornamento e alla continua ricerca dei prodotti migliori sarà sempre pronta e precisa per soddisfare le vostre richieste. Il capello va sempre curato per evitare che si rovini e lei vi proporrà consigli e prodotti specifici. Lavora e crea acconciature in piazza Europa a Piandiscò a pochi passi dalla Pieve. Le capacità professionali e i suggerimenti di prodotti affidabili vi faranno avere veramente delle acconciature perfette e sempre attuali.

Ilaria,

courtesy and professionalism

This beauty salon is stylish, spacious and bright and it’s located in Piazza Europa, Pian di Scò. Ilaria with her friendly yet professional approach will take care of your hair off ering a unique and personalised service.

139

Ilaria

“ILARIA” DI ILARIA GIULIANI Piazza Europa, 14 Pian di scò (AR) Cell. 347.3644554 ilagiuliani74@gmail.com


Alla Corte Di Sua Maestà Il Pane “Il pane è il re della tavola e tutto il resto è solo la corte che lo circonda. Le nazioni sono la minestra, la carne, le verdure, l’insalata, ma è il pane che è il re” (cit. L. Bromfield)

A

cqua, farina e lievito sono elementi che accompagnano la vita di Marziano Foggi da quando bambinetto vedeva il nonno materno lavorare al mulino e poi giovane garzone accompagnava il padre nel giro per rifornire di pane non solo i paesi limitrofi, ma anche l’allora lontana città di Firenze. La storia di Marziano Foggi, non si può comprendere senza conoscere Casabiondo, amatissimo luogo natio. Nell’antica cascina, dove ha avuto origine la sua famiglia, nel 1936 fu aperto un primo spaccio e nel 1945 il forno, che per decenni ha servito il Valdarno, diventando la domenica luogo di ritrovo molto frequentato, per gustose merende contadine sotto i portici e nel giardino adiacente. Dal 2009 è cambiata la sede, che ora si trova nel paese di Pian di Scò, ma la passione e l’amore per un prodotto antico e nobile come il pane sono esattamente gli stessi. Nella bottega di Marziano di sua moglie Sandra e della figlia Martina, il forno è a vista, dietro ad una vetrata che consente ai clienti di seguire ‘in diretta’ la lavorazione del loro pane e la cottura avviene ancora nel tipico forno a legna, alimentato a fascine. L’attaccamento alla tradizione è una fede per Marziano, che prepara il popolare filone toscano e vari tipi di pani, panini, schiacciate, con farina bianca, integrale o macinata a pietra, seguendo sempre gli antichi dettami della lavorazione classica e i segreti di famiglia.


toscanadove.it toscanadove toscana dove.it

E per il companatico, in bottega si possono trovare prodotti alimentari, selezionati con una particolare attenzione a produzioni locali e di nicchia: fagioli zolfini nostrali, cantucci del Forno Steno di Vaiano, l’esclusiva della pasta Martelli di Lari (Pisa), e sempre in esclusiva i prodotti caseari della storica fattoria de “Il Palagiaccio” di Scarperia (FI) formaggi freschi e stagionati come il Pecorino di Rocca, eccellenza dell’arte casearia Toscana etc. Anche per quanto riguarda i vini, la scelta è limitata ad alcune etichette di qualità certificata, per esempio il prosecco prodotto da un’azienda familiare della Valdobbiadene o il Chianti di Poggio Primo in fiasco.

ALIMENTARI FOGGI MARZIANO Via Italia, 21 PIAN DI SCÒ (AR) Tel. 055.960004

AT HIS MAJESTY’S “ THE BREAD” COURT

“Bread is the king of the table and all else is merely the court that surrounds the king. The countries are the soup, the meat, the vegatables, the salad but bread is king” l. Bromfield

Water, yeast and flour have always been in Marziano Foggi’s life, since when he, as a child, was watching his “nonno” (Grandfather) working in the family windmill and going with his father to deliver bread to the surrounding little towns. His home town, Casabiondo, where his family owns the old windmill, is where the Foggis opened their first bakery in 1945 which fastly became a very popular place where people would gather, especially on Sundays. Since 2009 they moved the venue that now is in Pian di Scò, but their passion and love for baking is still the same. In the bakery, together with Marziano, there are his wife Sandra and his daughter Martina to help him run the business and deliver the best quality to the customers. Inside the bakery there’s a exposed wood oven, where you can see the whole bread making process, for a whole bread preparation experience. Not only bread you can find in Marziano’s bakery: there’s also a wide selection of cold cuts and cheese.. not to mention wine (Chianti) and prosecco (Valdobbiadene), personally chosen by Marziano himself, looking for the highest quality for his customers.

141


Helmut Newton

142

Foto di Alessandro Papi

Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare: tre concetti che riassumono l’arte della fotografia.


www toscanadove.it

å

RESIDENCE CASA LAMA

Benvenuti!

“Posto eccezionale, panorama mozzafiato, sveglia nel silenzio quasi imbarazzante della natura, con un gallo mmergetevi nel verde della campagna toscana, dimenticate lo in lontananza che canta... Uliveti di fronte stress, godetevi con piacere scorci unici sulla vallata del fiume a te, anche mentre sguazzi nella meravigliosa Arno e sulle colline del Chianti. Siete arrivati a Casa Lama! piscina. Appartamenti spaziosi e pratici, puliti e Qui, la signora Elettra sarà disponibile durante tutta la vostra ben locati. L’accoglienza di Elettra è spettacolare, permanenza fornendo utili informazioni, cartine, indicarvi i migliori lei un fiore di gentilezza e savoir-faire, discreta ma ristoranti e consigliarvi itinerari caratteristici. La struttura è favorita sempre sorridente e a tua disposizione per qualsiasi dalle famiglie, poiché il parco permette ai bambini di essere liberi e di necessità. Sono un’affezionata di Casa Lama, giocare in tranquillità. Perfetta per piacevoli e gustose serate la zona ci tornerò sempre appena sentirò il bisogno di barbecue, mentre l’ampia e rinfrescante piscina assicura una pausa dalla staccare davvero la spina! Ci si sente un po’ calura estiva. La posizione è ideale per il turismo open air: passeggiate come stare a casa, ti senti di famiglia, ma fra le Balze del Valdarno o in Patomagno lungo i sentieri naturalistici del con un relax impagabile”. (Recensore Club Alpino Italiano. Scendendo la collina si arriva al borgo Medievale di nina_ninetta80, Vicenza, Italia) Castelfranco di Sopra, situato a circa 10 km dall’ingresso dell’autostrada A1 che

I

permette di raggiungere facilmente le principali città d’arte: Firenze, Arezzo e Siena.

WELCOME TO AN OASIS OF TRANQUILITY RESIDENCE *** CASA LAMA Via Lama, 28 CASTELFRANCO DI SOPRA (AR) Tel. (+39)055.9148147 Elettra (+39)339.5484513 info@casalama.it - www.casalama.it www.facebook.com/casa.lama

Casa Lama is a very unique and most wonderful villa surrounded by the beautiful Tuscan countryside. It’s the perfect place for a relaxing holiday. Guests can enjoy a garden with BBQ area and children can have fun in a special playground with football and volleyball net, tennis table and table football. There are fully equipped apartments with panoramic terrace and private entrance. B&B service on request . Free Wireless Internet and parking. A breathtaking panoramic view of Tuscany for an unforgettable holiday!

143


www toscanadove.it

RABATTI GIOIELLI E OROLOGI FRA TENDENZE E TRADIZIONE

R

abatti è un nome, garanzia di qualità e di professionalità nel campo della gioielleria e in quello dell’orologeria. Il titolare Andrea Bini assicura alla propria clientela servizi esclusivi, come la creazione di gioielli personalizzati nel disegno e nella realizzazione, la riparazione di orologi di alta gamma e il restauro di quelli d’epoca e da collezione. In ques’ultimo campo, il signor Bini è un vero esperto, in grado nel suo

laboratorio, il più attrezzato nel territorio del Valdarno, di unire alla tecnologia dei macchinari di ultima generazione, la sapienza di anni di esperienza fra lancette e meccanismi di precisione. Da Rabatti Gioielleria e Orologeria, inoltre, si possono acquistare i più rinomati marchi di moda, nel settore dei preziosi e in quello delle lancette, come Perseo, Glycine, Citizen, Donna Oro, Ops, Guess, Tatiana Fabergé, Nomination e tanti altri.

144


www toscanadove.it

RABATTI – THE CLOCKS’ CLINIC A precious boutique that brings the excellence of major brands to a little town. Rabatti Jewelery Store in Castelfranco di Sopra, offers to its customers the widest range of services, like the one you can get in a big city, still delivering the best care to every single customer, like the one you can only get in a little town.

Andrea Bini, owner and manager, is an expert in the field. He repairs any kind of watches and clocks, in the back of his shops, matching the quality of last generation’s machinery with his passion for tradition in horology. Our offer can meet every customer’s need: from classic Citizen, Glicine e Perseo jewelry: Nomination, Pandora and Annamaria Cammilli.

RABATTI GIOIELLERIA OROLOGERIA di Andrea Bini Viale A. De Gasperi, 32 - Tel. 055.9149596 - CASTELFRANCO DI SOPRA (AR) www.rabattigioielleria.it - info@rabattigioielleria.it

145


www toscanadove.it

Osteria Setteponti

146


www toscanadove.it

Raffinata, esclusiva eppure familiare

I

n una location riservata, nel verde dei dintorni di Castelfranco di Sopra, l’Osteria Setteponti si presenta come un ambiente elegante, completamente nuovo, con arredi di gusto e spazi ampi e luminosi. La linea guida della cucina è quella di proporre piatti diversi a seconda della stagione e della disponibilità di ingredienti freschi, per un menù ispirato ai sapori mediterranei, di terra e di pesce. A pranzo e a cena potrete scegliere, dagli antipasti al dolce, alcune delle ricette tradizionali della Toscana, del Veneto e del Sud Italia. Il consiglio è quello di provare l’antipastone della casa, con assaggi di specialità come pappa al pomodoro, vellutata di fagioli, affettati e crostini (per la terra) e polipo e patate, tris di carpacci e gamberetti in salsa rosa (per il pesce). Se non bastasse, ecco servita una pizza verace cotta a legna. Valida e diversificata l’offerta dei vini e anche quella delle birre artigianali. La conduzione familiare e lo staff giovane, assicurano agli ospiti di trascorrere piacevoli momenti a tavola, anche per cerimonie e occasioni speciali. Osteria Setteponti, in the small town of Castelfranco di Sopra, is a family owned Italian / Tuscan / Mediterranean / seafood restaurant with traditional dishes from Tuscany, South Italy and fish dishes from the Veneto area. Only the freshest, seasonal ingredients, such as their own organic olive oil, spices, vegetables and homemade pastas are used. The menu changes according to the season and the availability of local ingredients, to offer the Tuscan tradition of the “slow food”. Not to be missed, the genuine wood fired oven pizza. Enjoy!

OSTERIA SETTEPONTI Via Ponte a Mandri, 37 CASTELFRANCO DI SOPRA (AR) Tel. 055.9149858 - 393.5206529 www.osteriasetteponti.it osteriasetteponti@gmail.com

147


www toscanadove.it

COMUNE DI LORO CIUFFENNA

L

oro Ciuffenna è il nome di un antico borgo dalla caratteristica collocazione: poggia infatti su un’ansa a spiovente del torrente Ciuffenna, lungo il versante del Pratomagno maggiormente esposto a solatìo e proprio in prossimità del punto in cui il corso del torrente incontra la storica via Setteponti, quella che conduce fino ad Arezzo passando, proprio da ultimo, per il celebre ponte a Buriano, tratteggiato da Leonardo nello sfondo della Gioconda. Tanto caratteristico, da far parte del club i Borghi più belli d’Italia e da essere stato invitato a rappresentarli all’Expo di

Milano dal 5 all’11 ottobre 2015. Nel cuore del paese oltre alle viuzze lastricate del borgo medievale troviamo, sempre sul torrente Ciuffenna, il celebre mulino: il più antico della Toscana ancora attivo, tutt’oggi produce farina di grano, di mais e di castagne. E ci sono ancora tante altre cose da vedere nel nostro centro storico: prima fra tutte la millenaria Pieve di Gropina, capolavoro romanico affascinante anche per le sue curiose figure simboliche scavate nella pietra del pulpito e delle colonne.

148


Foto di Andrea Volante

www toscanadove.it

Una breve visita a Loro può essere l’occasione per incontrare le opere dell’importante artista Venturino Venturi, nel museo a lui intitolato o anche nel suo atelier-studio, visitabile su prenotazione. Un soggiorno invece appena più lungo permetterebbe di scoprire la montagna, praticando trekking e facendo escursioni in mountain bike o a cavallo. Manifestazioni ed eventi testimoniano ancora oggi le origini contadine di questa comunità, dove l’unicità e l’eccellenza dei prodotti eno-gastronomici locali viene comunicata in fiere e feste particolarmente sentite e suggestive.

Nei ristoranti chiedete il coniglio con salsiccia e castagne e, sempre che sia stagione, le frittelle oppure la polenta di castagne, ottima con ricotta o pecorino fresco, e accompagnata al baccalà arrostito. Coltura tipica della zona è il fagiolo zolfino, così chiamato per il colore giallino che richiama quello dello zolfo. Nella frazione Gorgiti viene sfornato un pane delizioso, che nasce dalla combinazione di farina e acqua del luogo.

149

(A cura dell’Amministrazione Comunale)


www toscanadove.it

L’ANTICO MULINO DI LORO CIUFFENNA

A

rroccato su un costone sopra l’orrido del torrente Ciuffenna, è il più antico mulino ad acqua della Toscana tutt’ora funzionante. In passato, quello del mugnaio era un mestiere diffuso in zona, dove si trovavano molti mulini ad acqua, che pian piano sono stati abbandonati, insieme agli altri lavori agricoli. Questo ultimo esemplare è invece gelosamente custodito dal signor Giuseppe, che ne è l’anima dal 1955. Insieme al figlio, mantiene in funzione le tre diverse macine usate per il mais, per le castagne e per il grano. Entrando, non si può non rimanere affascinati dalle sensazioni genuine che il posto - con i suoi secoli di storia - trasmette: l’odore di farina, il rumore impetuoso dell’acqua sottostante, il volto scavato dal lavoro di Giuseppe. Il mulino di Loro Ciuffenna può essere visitato tutti i giorni ed è un’esperienza da provare, per adulti e ragazzi.

150


Foto di Andrea Volante

www toscanadove.it

151


www toscanadove.it

Gruppo fotografico Loro Ciuffenna

L

’Associazione Fotoamatori Ciuffenna “Italo Baldi”, nasce a Loro Ciuffenna il 29 maggio 2014. Attualmente è composta da circa 50 soci e il Presidente, Roberto Massini, racconta chi era Italo Baldi: “È stato uno dei primi pionieri in Italia ad occuparsi di fotografia fin dagli inizi del ‘900. Nato e cresciuto a Loro Ciuffenna ha iniziato la sua attività professionale negli anni Trenta […]. Oltre a gestire la propria bottega, faceva anche servizi fotografici ed è proprio per uno di questi che il suo nome divenne noto a livello nazionale. “Una fotografia disastrosa”, così recita l’articolo in prima pagina “La Domenica del Corriere” del 1° Maggio 1949, “Nella chiesa di San Giustino Valdarno, un fotografo (Italo Baldi ndr) era intento a ritrarre una cerimonia nuziale quando il magnesio di cui si serviva scoppiò, provocando un finimondo; vetri infranti, la sposa svenuta, un paggetto ferito e lo stesso fotografo gravemente colpito dall’esplosione”. Lo scopo principale dell’Associazione è quello di contribuire a sviluppare la conoscenza e l’utilizzo del mezzo espressivo fotografico, oltre quello di promuovere attività per la valorizzazione del territorio, in particolare del Pratomagno e del Valdarno. Per questo, è attiva nei seguenti campi di azione: escursioni a tema, corsi di fotografia digitale a tutti i livelli, corsi di camera oscura digitale, mostre e concorsi fotografici a tema. Ultima è la mostra fotografica “PRATOMAGNO – ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE”, esposta nel polo espositivo Ex Filanda di Loro Ciuffenna, riproposta anche dal 3 maggio al 14 giugno nella Sala Consiliare di Terranuova Bracciolini. info@fotoamatoriciuffenna.it www.fotoamatoriciuffenna.it Fb fotoamatoriciuffenna

152


www toscanadove.it

San Pietro a Gropina Un salto nel tempo, fino all’Alto Medioevo e anche oltre, questo è ciò che permette la visita alla Pieve di Gropina, dichiarata monumento nazionale. Un’importante campagna di lavori fra gli anni 1968-1971, ha permesso di recuperare testimonianze romane, paleocristiane e longobarde che hanno dipanato il filo della sua storia dall’antichità più remota. La veste romanica, come l’ammiriamo risale al XIIXIII secolo, periodo nel quale la Pieve gode di grande prestigio. All’inizio del XIV secolo, il castello di Loro passa sotto la giurisdizione della Repubblica Fiorentina e per Gropina continua il periodo aureo, che con l’avvento dei Medici raggiungerà il suo picco massimo. Nel 1522, papa Leone X (figlio di Lorenzo de’ Medici) la assegna alla Chiesa fiorentina e l’interesse dei Medici rivela l’importanza religiosa ed economica della pieve tra Quattro e Cinquecento; del resto, la qualità del vino e dell’olio prodotti nei suoi terreni è apprezzata e celebrata da secoli, anche da celebrità come Benvenuto Cellini. Da osservare con attenzione è il pulpito, meraviglioso capolavoro della chiesa longobarda. La sua decorazione è un linguaggio dove il fantastico e il simbolico si uniscono all’immaginazione in una visione originale del mondo. La Pieve di Gropina è ancora oggi un vivace luogo culturale, dove si svolgono concerti di musica classica e di musica sacra, letture dantesche, giornate di studi. È possibile effetture visite guidate in italiano, francese e inglese (info: Dr. Fabrizia Landi krupina@libero.it; Dr. Francesca Giovannozzi +39 339 4119466). Fonte: http://www.gropina.it/

153


www toscanadove.it

IL BORRO TOSCANA Esclusivo Relais and Chateaux nel cuore della Toscana, un antico borgo medievale tra i più belli d’Italia, di proprietà della Famiglia Ferragamo

N

el verde più sincero delle colline toscane è questo borgo che nasce come castello. Oggi del suo antico blasone solo le antiche mura e il ponte. Il suo nome Borro che in toscano significa burrone formatosi dal letto di un torrente indica la sua posizione, là su una balza. Una fortezza inespugnabile per tutti dalla grande importanza politico-strategica anche in virtù della vicinanza con la strada che collegava Arezzo e Fiesole e persino gli antichi tracciati romani come la Clodia e la Cassia. Inevitabile una storia ricca e travagliata fra battaglie, lotte intestine, passaggi di proprietà fino a quando, negli anni novanta del Novecento il Duca Amedeo di Savoia-Aosta lo vendette a Ferruccio Ferragamo che con la famiglia ha trasformato e plasmato Il Borro in una perla nel cuore delle verdi colline toscane. “Un atto di fede che dura nel tempo” ama dire Ferruccio Ferragamo che, con l’aiuto del figlio Salvatore ha compiuto un importante e minuzioso restauro. Oggi i Ferragamo hanno fatto del borgo, della villa e della tenuta una destinazione di lusso, apprezzata dai turisti di tutto il mondo. Hanno ridato vita al borgo nella sua dimensione antica pur con tutti i comfort aprendo le porte anche agli artigiani che hanno fatto l’onore dell’Italia nel mondo. Di pochi anni l’ingresso nel prestigioso circuito Relais&Chateaux e da sempre una visione etica di sostenibilità come le case a bolletta zero, gli impianti fotovoltaici e un orto dedicato ai menù dell’Osteria del Borro e del Vin Cafè dove lo chef Andrea Campani mette nel piatto non solo bontà, ma la sua attenta filosofia culinaria fatta di genuinità e sincerità.

154


www toscanadove.it

Quasi naturale nell’ottima di recupero della sua storicità anche il ripristino dei vigneti che oggi, dopo venti anni hanno dato vita ad annate di grandi produzioni. Un lusso discreto e schiettamente toscano accoglie l’ospite nel Relais, mentre i magnifici casali sono a disposizione di chi preferisce la formula agriturismo. Oltre a nutrire l’anima di bellezza a Il Borro è possibile dedicare del tempo a tante attività all’aperto tra cui mountain bike, trekking, passeggiate a cavallo e visite culturali nelle città d’arte di Firenze, Siena e Arezzo oltre che corsi di cucina sia per adulti che per i bambini. Per chi ama invece il relax la spa con i suoi spazi intimi e accoglienti è perfetta con i suoi percorsi personalizzati. Degna di attenzione speciale, prima di immergersi nelle degustazioni dei grandi nettari de Il Borro è la Galleria

Vino&Arte, situata sopra le cantine. In questa esposizione, attraverso lo sguardo di autori come Mantegna, Durer, Rubens, Rembrandt, Goya, Manet sino ad arrivare a Picasso e Warhol, la storia del vino viene raccontata attraverso i misteri degli antichi riti bacchici, le connessioni del vino con la tradizione cristiana, la sua dimensione domestica e terrestre fino all’ultima sezione che scende verso gli abissi più profondi del vizio a cui, l’abuso del vino, può spingere l’uomo. Il Borro è un pezzo di Toscana riprodotto in natura che vi aspetta, nelle sue mille sfaccettature in uno degli angoli più lussureggianti di Toscana: il Valdarno. Informazioni: Località Borro,1 52024 S.Giustino Valdarno (AR) Tel. +39 (0)55.977.2921 www.ilborro.com - www.ilborrowines.com

IL BORRO MADE IN TUSCANY The Villa and the Medieval Village called “Il Borro” are located in the heart of the Valdarno countryside. It was back in the 90’s that the Duke Amedeo D’Aosta sold the Borro Estate to Ferruccio Ferragamo who had a clear vision together with his son Salvatore of a nice and exclusive vacation resort for others coming to Tuscany. The estate has successfully developed two major projects; those of offering its guests this corner of Tuscany and its luxury accommodation experience made of villas and exclusive country houses, and fine wines tasting to make their stay at Il Borro Estate an unforgettable experience. Il Borro has now been part of the prestigious Relais and Chateaux association for a few years. Whether you are strolling through the narrow streets of the village, relaxing at the pools, enjoying treatments at the Spa or the traditional cuisine at the Osteria del Borro with local ingredients, you will experience calm and elegance.

155


www toscanadove.it

“I racconti del territorio

Poggio di Loro, borgo incantato e sapori antichi

M

artedì 23 giugno 2015, siamo stati invitati da Elisabeth e Marco, titolari del Mulino di Ferraia (vd. pag. 80), a partecipare ad un evento nel borgo di Poggio di Loro. Questo è il racconto di una giornata speciale, vissuta nel cuore di pietra di un piccolo paese montano dell’Alto Valdarno, alla riscoperta dei piaceri della genuina convivialità.

Al paese - un tempo fiorente grazie alla posizione sulla strada di comunicazione fra Valdarno e Casentino - si accede attraverso l’antica porta di ingresso nella fortificazione medievale. I piccoli archi con le travi in legno, le stradine lastricate, il paesaggio cir-

costante con i boschi del Pratomagno, tutto contribuisce a creare una dimensione fuori dal tempo, dove è possibile recuperare le sensazioni derivanti dalla lentezza. Non mancano alcune evidenze artistiche, come la chiesa di Santa Maria Assunta,

156

di origine romanica, che conserva il polittico della Madonna in Trono col Bambino e i Quattro Evangelisti: databile al quarto decennio del Quattrocento, ha avuto varie attribuzioni, la più attendibile è quella a Stefano d’Antonio di Vanni (1405-1483).


www toscanadove.it

Fra le attrazioni tipiche della cultura contadina locale, da menzionare l’essiccatoio. Ad oggi rimane attivo soltanto quello ‘del Biondo’, ma una volta ogni famiglia ne aveva uno, perché le castagne, il cosiddetto ‘pan di legno’, erano elemento essenziale per la sussistenza.

Nell’essiccatoio si svolgeva il primo ciclo di essiccazione che poteva richiedere da 25 giorni a più di due mesi; il fuoco fatto solo con legna di castagno e la pazienza erano gli unici elementi indispensabili e mentre il tempo passava, la sera ci si riuniva a veglia nei seccatoi, dove - fra una

manciata di ‘bruciate’ e un bicchiere di vino - si raccontavano le storie della tradizione orale. Altro elemento che ci riporta alla civiltà rurale, è il forno a legna del paese: a disposizione della comunità, ne è anima vitale e simbolo dello spirito di compartecipazione.

Nel 2003 è stato ristrutturato con il contributo di tutti gli abitanti, attenti a mantenere inalterata la caratteristica funzionale più importante di un forno a legna, ovvero “la conservazione omogenea del calore durante le diverse tipologie di cottura”. È qui che

si è svolta la colazione-pranzo, brunch come direbbero gli anglosassoni, organizzato da Elisabethe da Marco, con la partecipazione di un gruppo di ospiti statunitensi. Sono stati sfornati molti chili di schiacciata, sia quella salata tradizionale all’olio, sia quella

dolce con farina di castagne e uvetta, accompagnati da alcuni prodotti della cucina povera, come il formaggio pecorino a pasta fresca, i fagioli all’olio e il prosciutto casalingo, il tutto bagnato da tre diversi tipi di Chianti.

157

Foto di Simone Cardi


www toscanadove.it

A DEL D V A

ST

O IN

R

STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO

E

Z

R

U

ZO

TE

R

DI AR

E

Strada del Vino Terre di Arezzo Via Ricasoli, 38 - 52100 Arezzo www.stradadelvino.arezzo.it info@stradadelvino.arezzo.it

n itinerario di circa 200 km che dà modo ai viaggiatori di conoscere non solo i vini, ma anche la gastronomia, l’ospitalità, la natura e l’arte nelle Terre di Arezzo. La Strada del Vino Terre di Arezzo conta circa 120 associati tra aziende vitivinicole, aziende agrituristiche, enoteche, ristoranti, imprese artigiane, associazioni operanti nel campo culturale, oltre ai venti Comuni che compongono la provincia. Il profumo e il sapore dei vini

a Denominazione d’Origine (Chianti DOCG, Chianti Colli Aretini DOCG, Colli d’Etruria Centrale DOC, Valdichiana DOC, Cortona DOC, Valdarno di Sopra DOC, Vinsanto del Chianti DOC e Vinsanto del Chianti dei Colli Aretini DOC) si alterneranno a piacevoli variazioni come il patrimonio museale, i programmi artistici o folcloristici, le visite alle aziende e la possibilità di godere, strada facendo, di un paesaggio ricco di vigneti, oliveti, castagneti e boschi.

158


www toscanadove.it

THE WINE ROUTE: TERRE DI AREZZO

A 200 km itinerary that offers to the travellers a journey amongst wine, food, hospitality, nature and art. This is Terre di Arezzo, a wine route that counts 120 members: wineries, farms, wine bars restaurants, small businesses, associations operating in the cultural field, in addition to the twenty municipalities that make up the province. The scent and flavor of wines DOC and DOCG can be enjoyed together with a landscape full of vineyards, olive groves, chestnut groves and forests.

159


www toscanadove.it

Investire in pubblicità in tempo di crisi è come costruirsi le ali mentre gli altri precipitano

Steve Jobs

160



www toscanadove.it MAGAZINE | MARKETING | INFORMATION

www.toscanadove.it info@toscanadove.it www.facebook.com/toscanadove.it


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.