Page 1

Galleria Ariele presenta

Franca Maria Pace


Galleria Ariele www.galleria-ariele.com testo critico

Piero Ceragioli impaginazione e grafica Gianguido Oggeri Breda Rosaria Di DIo

in copertina

particolare dell’opera “Afganistan le donne al voto”.


Galleria Ariele presenta

Franca Maria Pace


BIOGRAFIA FrancaMaria Pace nasce a   Roma nel 1964.  Si laurea in Matematica, materia considerata a torto poco consona a un’artista. Vive principalmente a Vasanello, anche se raminga tra Tarquinia, e Roma. Riprende matita e colori lasciata alle scuole dell’obbligo, in un periodo faticoso che la  sua famiglia ha attraversato. Decide di approfondire la grammatica del disegno con il pittore Lorenzo Antognetti, e apprende i principi della pittura ad olio da Sergio Tamassia.  Il cammino di pittrice inizia qualche anno fa con Pitigliano ArtExpò 2008, in Toscana . Esperienza che la coinvolge anche nell’organizzazione . Incontri e eventi significativi si avvicendano in questi anni. A Pistoia conosce Piero Ceragioli, artista e curatore pistoiese che la coinvolge nelle collettive “Sante Madrie&Rivoluzionarie” e “Arte Contemporanea Città di Pistoia - III Edizione” e “Secondo tempo”. A Camerata Picena (AN) incontra gli artisti della comunity il Faro Verde, con cui partecipa alla collettiva “  Omaggio a Carlo Urbani” curata dall’artista Massimo Volponi. Al Castello del Cassero di Camerata Picena  partecipa anche a“Omaggio a Giovan Battista Pergolesi” con l’opera Stabat Mater. Forte è il rapporto con le pittrici e scultrici Giovanna Alfeo e Paola Di Giovanni, con cui partecipa alle collettive della Galleria Hesperia: Principia2010, Donna femminile plurale, Liberamente2, Liberamente3.  Ha partecipato in molte le collettive per l’Italia (Napoli, Roma, la Sardegna) , ha l’attivo qualche personale: “Chi dirige chi?” a Montefiascone (VT) e “Pinocchio e il Gratta e Vinci”, a Vasanello. La sua opera “Afganistan, le donne al voto “,  è stata scelta per ricordare il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna...


CRITICA

Artista poliedrica ed attivissima non solo al livello di produzione artistica ma anche di presenza in mostre ed eventi, che sebbene abbia iniziato a dipingere nel 2007, sono già moltissimi gli eventi a cui ha partecipato. Vorrei però partire un po’ più da lontano a raccontare la storia artistica di Francamaria, ho avuto modo di ricevere sue confidenze, durante le quali mi ha raccontato le vicissitudini del suo percorso artistico, che inizia da molto lontano. Una frase in particolare ne è l’inizio “Da bambina disegnavo bene, ma la mia maestra mi diceva che non sapevo colorare.” e poi ancora “Ho lasciato il disegno alle medie, dove non mi ero molto trovata con gli insegnanti di artistica.... avevo poche idee allora da sviluppare e avevo più paura dell’altrui giudizio.”Ha frequentato un corso di pittura però, “dove ho avuto qualche rudimento della tecnica, ma non sono arrivata all’olio perché l’insegnante di nuovo mi ha detto devi imparare a colorare!” Immagino la delusione, forse la rabbia, il sentire dentro la necessità del segno, il vedere i colori la necessità di esprimerli alla sua maniera e non secondo i canoni scolastici. Ma si sa la scuola tende e vuole omologare, tende a dare una struttura di base o forse peggio tende a livellare la cultura di ognuno limando i picchi e colmando le valli. Poi la necessità di confrontarsi con se stessa il cercare i maestri, lo studiare testi di disegno e pittura... ha rincontrato la possibilità di raccontare i suoi sogni, di esprimere i suoi sentimenti. Ad un certo momento ha superato “la paura dell’altrui giudizio”, ha capito che un artista lavora prima per se stesso poi per gli altri, il che non vuole dire essere egoisti, ma solamente che un artista ha la capacità di comunicare con gli altri attraverso la sua attività attraverso la sua opera.


“La non vispa Teresa” tecnica mista su cartone telato, 2010, cm 40 x 40


“Pinocchio e il gratta e vinci” olio su tela, 2010, cm 60 x 60.


“Alice dentro e fuori la scatola” olio su tela, 2010, cm 50 x 50


“Afganistan le donne al voto� olio su tela, 2009, cm 70 x 50


“Schiave” olio su tela, 2019, cm 60 x 70


“La stanchezza del guerriero� olio su tela, 2019, cm 100 x 70


www.galleria-ariele.com Via Lauro Rossi, 9/c 10155 Torino tel. 0112073905


Microbook pace franca maria  

galleria ariele, presenta franca maria pace

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you