Page 1

Iscrizione al Tribunale di Pistoia n. 6/2011 del 22 novembre 2011

La rivista del Centro Commerciale Naturale di Pistoia

interviste

FRANCESCO FREDA

Truccatore teatrale e cinematografico

Speciale moda

Natale

Segui Ccn Pistoia su

GIULIA NANNINI Non solo Rai

Pistoia e lo sport

PLAY AGAIN FOR MANUEL


www.BANCADIPISTOIA.IT

Pupillo & Co.

IN FILIALE O SU MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITA’ PROMOZIONALE - PER SAPERNE DI PIù CONSULTA I FOGLI INFORMATIVI

MUTUO CASA

FINANZIA L’ACQUISTO O LA RISTRUTTURAZIONE DELL’ABITAZIONE IL TASSO PUò ESSERE FISSO O VARIABILE CON SPESE ISTRUTTORIA AGEVOLATE.

Per informazioni vai sul sito www.bancadipistoia.it o informati in filiale


S OMMARIO 4

7

14

16

3

Editoriale

4

Pistoia e i suoi personaggi

7

Speciale moda

12

Pistoia e i negozi del CCN

14

Pistoia arte e cultura

16

Pistoia e lo spettacolo

18

Pistoia da gustare

19

Il vero valore del Natale Francesco Freda

Consigli e suggerimenti per l’inverno Tutte le attività del CCN

La Biblioteca San Giorgio Giulia Nannini

Da Expo a Pistoia

Pistoia da gustare

Le ricette dei nostri ristoratori

20 Pistoia e lo sport

Play again for Manuel

18

23 Pistoia eventi

20

Gli eventi in città

24 Pistoia storie di commercianti Mangiare... da incubo!

DOVE PUOI TROVARE LA RIVISTA? Nei negozi del centro, oppure puoi consultarla e scaricarla sul sito

www.pistoiacentrocommercialenaturale.it In Centro – Dicembre 2015 n. 10

La rivista del Centro Commerciale Naturale di Pistoia Iscrizione al Tribunale di Pistoia n. 6/2011 del 22 novembre 2011

Direttore responsabile Giuliano Bruni

interviste

FRANCESCO FREDA

Il truccatore del cinema italiano

Speciale moda

Natale

Segui Ccn Pistoia su

GIULIA NANNINI

Non solo Rai

sport

PLAY AGAIN FOR MANUEL

SOFIA PENCO

Foto Gabriele Acerboni

Redazione Marco Leporatti Alessia Frasconi Camilla Ferri Scira Pratesi

Hanno collaborato Diletta Severi Nicola Bottari Rossella Forcione Alessandro Benigni Luca Girolami Jacopo Golisano Enrica Agostini

Fotografie Carlo Quartieri p. 2 ; Gabriele Acerboni pp. 9, 10; Lucia Giannecchini pp. 4, 5, 6; Massimo Carradori pp. 14, 15; Rudargia Reef pag. 14 Grafica e impaginazione Giacomo Carobbi Stampa Tipografica A.G. snc di Baldazzi Gian Luca & C.

Main Partners

Comune di Pistoia


P ISTOIA ANTIQUARIA

Comune di Pistoia

IL CENTRO COMMERCIALE NATURALE DI PISTOIA PRESENTA

2

SABATO 26 SETTEMBRE PIAZZA GAVINANA - ORE 21

I negozi # F delACentro L Commerciale L W I Naturale N T sfilano E Rla nuova 2 0collezione 1 5 Fall / Winter 2 02015/2016 1 6 REGIA: STUDIO MAZZEI PRESENTA: SERENA MAGNANENSI

SFILANO Ca.la’S - Intimo Monti - Ottica Bruni Aligi - Mariangela - Franco Melani - Irene gioielli - Abbigliamento Gey Belinda - Ottica Fotorama - Scuola Enia Lucarelli - Le Spose di Angela Alfuso - Studio Line Parrucchieri MAIN SPONSOR

CCN PISTOIA

CCNPISTOIA

Pistoia... Immagine Moda 2015 Pistoia… Immagine Moda: lo scorso 26 settembre grande successo per il comparto moda del CCN. Una grande occasione di visibilità per il centro storico di Pistoia. Uno stile elegante e raffinato per presentare le nuove tendenze moda della stagione Fall Winter 15/16. Un    evento che ha visto una folta affluenza    di pubblico e  un grande interesse  da parte del settore moda pistoiese. Le modelle professioniste dello studio Mazzei e  la presentatrice Rai Serena Magnanensi hanno reso la serata  unica e spettacolare. Si ringraziano ancora le aziende che hanno partecipato: Ca.la’S, Intimo Monti, Ottica Bruni Aligi, Mariangela, Franco Melani, Irene Gioielli, Abbigliamento Gey, Belinda, Ottica Fotorama, Scuola Enia Lucarelli, Le Spose di Angela Alfuso, Studio Line Parrucchieri. Un ringraziamento anche agli sponsor: Effecar, Nuova Comauto, ViBanca, Associazione Internazionale Vivaisti “M. Vannucci”, Book Caffè, Libreria il Globo, FreeLine Centro Fitness, Venturini Claudia, Tricomi, Mixar Shop e Panciatichi Travel. Al prossimo anno con Pistoia… Immagine Moda!


E DITORIALE

3

Il vero valore del Natale

S

L’importanza di quello che abbiamo

iamo ormai giunti alle porte del periodo natalizio. La città, nei mesi precedenti, è passata attraverso vari eventi. Ormai Pistoia è, a tutti gli effetti, un luogo brulicante di vita. Se passeggiamo per il centro, anche nelle sere invernali, troviamo numerose persone che si godono il proprio tempo libero, alle quali fanno riscontro altrettante persone che lavorano negli ormai numerosissimi pub, bar, ristoranti. Certo, la nostra non è, come si usa dire, una città che non dorme mai e, probabilmente, è meglio così. Qui si è, per così dire, alzata la temperatura della vita, senza, per questo, aver raggiunto uno stato febbrile, senza aver perso la dolcezza e l’umanità della vita in provincia: quel sonnecchiare che non è oblio, né tedio, ma riposo dolce e a misura d’uomo. Da Settembre, con le ferie finite e le scuole riaperte, la città ha dunque ripreso il proprio ritmo regolare, ma non per questo si è del tutto assopita. Con l’avvicinarsi del Natale, tutti noi, inevitabilmente, riflettiamo su questo evento, sulla sua portata, sul ruolo che ha nelle nostre vite. In tempi tumultuosi, in tempi spesso incerti, possiamo trovare in questa occasione un momento di riposo, un porto sicuro, ma anche - perché no? - un momento di serena riflessione. La nostra speranza è che queste feste permettano a tutti noi di capire il valore delle nostre famiglie, delle nostre radici, della nostra città. Speriamo, insomma, che, fra un acquisto e l’altro, si pensi a quanto – pur in mezzo alle difficoltà, anzi, proprio perché vediamo intorno a noi tante difficoltà – siamo, in fondo, fortunati ad avere quello che abbiamo. Buon Natale a tutti! Il consiglio del CCN

«Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l’anno».

Charles Dickens

Centro Commerciale Naturale

IL CONSIGLIO DIRETTIVO (in ordine alfabetico)

• Biagioli Pablo • Bonechi Belinda • Bovani Simone • Bruni Giuliano • Ciardi Enrico • Girolami Giovanni

• Guercini Paolo • Maestripieri Stefano • Marini Emilia • Mariotti Massimiliano • Olmi Alessandro • Paci Simone

• Raso Fabio • Tricomi Sergio • Venturini Claudia • Zampini Sandro

Info point Tel: 334.1041474 E-mail: ccnpistoia@tiscali.it Web: www.pistoiacentrocommercialenaturale.it


P ISTOIA E I SUOI PERSONAGGI

Francesco Freda

Intervista al grande truccatore teatrale e cinematografico

C

INTERVISTA DI JACOPO GOLISANO FOTO LUCIA GIANNECCHINI

ome si è avvicinato al mondo del cinema? Frequentavo la facoltà di Architettura, a Roma. Alberto De Rossi, bravissimo truccatore, mi invitò a Cinecittà a vedere il suo lavoro: inutile dire che rimasi avvinto dagli specchi, dai colori, dalle luci. Da lì in poi, il cinema mi prese sempre di più e rimasi dentro quel mondo quasi senza rendermene conto. Inizialmente non percepivo nessuna retribuzione, ero un volontario. Poi, nel 1949, fui assistente truccatore per Campane a Martello di Luigi Zampa, con Gina Lollobrigida e Yvonne Sanson. Cominciai ad avere responsabilità


5 anche il lavoro – sia cinematografico sia teatrale – di Luchino Visconti abbia contribuito al superamento di questo approccio, in direzione di una maggiore veridicità. Mettere in pratica i principi del neorealismo, dunque, significava lavorare in modo che gli attori apparissero più naturali possibile, che, dopo un trucco di due ore, l’attrice potesse uscire in mezzo alle persone – nelle strade, nei mercati - senza sembrare un mascherone. Invece, l’amore che ruolo ha nel suo lavoro? Per me l’amore – inteso come una sfera che racchiude tutto: amicizia, sete di conoscenza, voglia di viaggiare e conoscere il mondo – è stato un elemento necessario. Con gli attori e le attrici non mi piaceva avere un rapporto freddo e strettamente professionale: era importante che ci fosse sintonia o, almeno, poter credere che ci fosse. Detto questo, nel cinema non vai avanti per simpatia, nessuno ti perdona niente. Se non vali, ti perdi facilmente: devi dare la qualità, tutto quello che hai dentro. Che concezione ha della bellezza? Per me, la bellezza può essere di vario tipo. Non identifico la bellezza con quella statuaria, finta. Per citare due pittori, sia le donne di Vermeer, sia quelle di Klimt, nella loro tragicità, sono entrambi esempi di bellezza, seppur di tipo diverso. A questo proposito, posso fare due esempi tratti dal mio lavoro. Trovo elevati momenti di bellezza in film come Brutti sporchi e cattivi, nonostante la mostruosità delle inquadrature, dei volti. Oppure, ricordo che, quando lavorai a The assasination of Josiph Trotsky di Joseph Losey, dovevo realizzare il Per me la bellezza può essere di volto di una persona morta da alcuvario tipo. Non identifico la bellezza ni giorni. Quando Losey vide il ricon quella statuaria, finta. sultato cominciò a urlare: “Terrific! Terrific!”. Pensai che non gradisse, che non avessi capito bene il compito assegnatomi, finché non aggiunse: “Beautiful!”. Per lui, quel volto era mostruoso, ma, al contempo, bellissimo.

dirette con La città si difende di Pietro Germi, nel 1952. Quali sono i punti di riferimento del suo lavoro di truccatore? Possiamo individuarne tre: ricerca della realtà; amore; bellezza. Quando iniziai a lavorare in questo campo, l’approccio era limitato: esistevano soltanto il cerone per l’uomo e quello per le donne. Così, mi venne spontaneo dedicarmi ad un lavoro sul colore che permettesse di ottenere il massimo della naturalezza, di conferire realtà ai volti. In questo senso, mi considero un figlio del neorealismo. Prima del neorealismo, infatti, le facce erano truccate con tonalità terree, false; i visi erano informi, poco espressivi. Credo che

Lei ha lavorato con registi del calibro di Michelangelo Antonioni, Francesco Rosi, Ettore Scola, truccando attori come Marcello Mastroianni, Sophia Loren, Gina Lollobrigida, Audrey Hepburn, Ava Gardner e molti altri. Quale ruolo ha il trucco nel cinema? Il rapporto fra truccatore e regista è molto stretto. Registi come Antonioni e Scola, per esempio, fanno del trucco un importante strumento del loro lavoro. Antonioni parlava pittoricamente; ogni inquadratura – in film come La notte, L’eclisse, Deserto Rosso, Professione reporter - è una ricerca pittorica, una ricerca del colore. Quali, fra le tante persone incontrate e frequentate durante la sua carriera ricorda con maggiore affetto? Fra le persone che ricordo con maggiore affetto ci sono sicuramente Sophia Loren e Marcello Mastroianni. A questo


P ISTOIA E I SUOI PERSONAGGI

6

proposito, ricordo quando lavorai a Una giornata particolare. Scola desiderava che il volto di Sophia emergesse nella sua massima naturalezza; ero timoroso per questo incontro, ma era anche un’occasione per mettere in pratica i miei principi. Sofia, essendo straordinariamente professionale, non disse una parola e accettò ciecamente questa trasformazione. Da quel film in poi, con Sophia ho lavorato in tutto il mondo. Anche con Mastroianni eravamo molto amici. Marcello era una persona che dava molto valore all’amicizia e amava la tranquillità. Perché ha deciso di vivere a Pistoia? Data la sua collocazione geografica, mi trovavo spesso, muovendomi fra Roma e Milano, a passare da Pistoia. Inoltre, ero già stato a Pistoia più volte, per questioni di amicizie e conoscenze e per motivi di lavoro. Questo, prima di conoscere mia moglie, Anna Allegri, fondatrice della sartoria Annamode. Benché Anna fosse pistoiese, infatti, ci conoscemmo a Roma, per poi, successivamente, trasferirci a Pistoia. Di cosa si occupa attualmente? Come giudica la preparazione attuale dei giovani nel mondo del cinema? Uno degli ultimi film a cui ho lavorato è Che strano chiamarsi Federico, lavoro di Scola su Fellini. Poi, ultimamente, ho lavorato a due corti; in generale, collaboro spesso con giovani artisti. Io ho stima eccelsa dei giovani: prima c’era una preparazione media più elevata, ma con minori picchi di qualità. Sto anche lavorando ad un libro autobiografico che coprirà l’intero arco della mia carriera.

Prelievi ematici tutte le mattine dalle ore 7.30 alle ore 10.00


E DITORIALE

7

Speciale moda

Natale con

King Ottica Bruni Aligi Gey Primi Anni

Tendenze moda inverno 2015

I

di Rossella Forcione

(www.rossellaforcione.it)

trend moda per la stagione autunno inverno 2015/2016 sono davvero moltissimi e diversi tra loro! Tutte le fashion-addicted avranno davvero l’imbarazzo della scelta e non faranno certo fatica a riempire nuovamente il loro armadio di capi stravaganti, particolari e originali! Vediamo, allora, nel dettaglio quali saranno tutte le tendenze di questo inverno, tutti i capi d’abbigliamento e gli accessori dei quali non potrete proprio fare a meno. Uno dei colori protagonisti della stagione invernale è sicuramente il rosso, nelle varianti del marsala, bordeaux, borgogna o

Consigli, proposte e idee per la stagione invernale a cura di

Gey Alta Cerimonia - Ottica Bruni Aligi King - Intimo Belinda


Speciale moda

Natale

C

M

Y

CM

2

di moro, da abbinare a capi ton sur ton. Se volete, però, stare al passo con le ultime tendenze moda, dovete assolutamente procurarvi dei tailleur. Li considerate demodé? Se questa è la vostra opinione, allora è giunto proprio il momento di cambiarla, perché tra i tanti abiti che potreste indossare durante la fredda stagione, quelli composti da giacca e gonna, o in alternativa pantalone, vanno per la maggiore e non sono pensati solamente per occasioni legate alla sfera lavorativa. Si possono sfoggiare di giorno, di sera, in ufficio, ma anche nel tempo

rosso brillante. Il nero, intramontabile e sinonimo di eleganza, torna alla ribalta in outfit total black, ma con combinazioni di tono su tono in tessuti differenti. L’argento, in versione silver e lamè, appare negli accessori e nei bijoux. Non promo d srl_210x135.pdf 1 17/06/2014 11.24.59 mancheranno anche i classici colori dell’autunno, in diverse nuances: marrone, verde pino e ocra. Per l’inverno 2016 torna il trend delle gonne lunghe, con graziosi modelli stretti e a tubino, versioni più morbide e romantiche e creazioni sensuali con generosi spacchi sui lati. Stampe all over con inserti animalier o tessuti pieghettati in tinta unita decretano il successo dei nuovissimi modelli, carichi di fascino e bellezza. Se volete essere stilose, come già accennato, non perdetevi le long skirt! Spiccano i modelpromo d srl_210x135.pdf 1 17/06/2014 11.24.59 li in plissè: sono realizzati in colorazioni che evocano le affascinanti nuances della terra. Via libera, quindi, alle sfumature in bronzo e testa

MY

CY

CMY

K

C

M

Y

CM

MY

CY

(prosegue a pagina 5 dello speciale)


3

Gey Alta Cerimonia

Speciale moda

Natale

Viale Petrocchi, 183/185 (Zona Porta al Borgo) Tel. 0573 32029 E-mail: pelletteriegey@alice.it www.abbigliamentogey.it Gey abbigliamento è un’azienda specializzata da oltre 40 anni in abiti femminili da cerimonia e per la vita di tutti i giorni sia in taglie comode sia regolari. Gey a Pistoia è rivenditore esclusivo di grandi marche di tendenza per cerimonia come Musani, Bagatelle, Corte dei Gonzaga, Renato Balestra, e per l’eleganza quotidiana con il marchio Luisa Viola, un’azienda che vanta grande esperienza di ampia vestibilità. Gey sull’onda del fascino senza limiti di taglia.

Ottica Bruni Aligi Via Roma, 18/24 - Tel. 0573 24129 www.otticabrunialigi.it Il centro Ottico Bruni Aligi si trova nei pressi di Piazza Duomo. Punto di riferimento qualificato per chiunque abbia problemi di vista, offre servizi di Ottica, Optometria Contattologia e Ipovisione.

Persol € 180.00

Oakley € 169.00

Rayban sole blu € 119.00

Alain Miki € 350.00

Ray-Ban goccia specchio € 159.00


Speciale moda

Natale

King

4

Intimo Belinda

Via Carratica, 5 Tel. 0573 32018 Negozio storico specializzato in abbigliamento classico sportivo, con vasta scelta di capi delle migliori collezioni ed accessori, scelte con cura per la propria clientela.

Via Porta Carratica, 18 Tel. 0573 364792 Negozio specializzato in coppe differenziate, Intimo Belinda da oltre vent’anni propone un vasto assortimento di intimo e lingerie oltre a un’ampia scelta di capi di abbigliamento per tutte le età .

Make Up by MATILDE CAPRILLI


libero e non solamente quando bisogna avere un look rigoroso e formale. Durante questo inverno ritroviamo anche le lunghezze maxi e le forme over, soprattutto per quanto riguarda i cappotti, le giacche e i maglioni. Per quanto riguarda i cappotti, le linee morbide ed extra large ricordano ancora gli anni ’80 e fanno la loro ricomparsa anche montoni e mantelle. Le giacche “rever” a uno o due bottoni sono anch’esse scivolate e comode, proprio come i maglioni: tutti assolutamente over, da portare sopra longuette, gonne ampie al ginocchio o slacks pants. Tra i colori protagonisti di questa stagione invernale troviamo, oltre al rosso, tonalità calde e accese come il giallo e l’arancione, che sta cominciando a spopolare al grido di “orange is the new black”! Un tocco di movimento anche a borse e calzature sarà dato ancora una volta dalle frange: reminiscenza degli anni ‘70, vanno a guarnire con tagli obliqui e lunghezze notevoli non solo borse e scarpe come già detto, ma anche gli abiti.

5

Speciale moda

Natale

Per la stagione inverno 2015/2016 troviamo anche la pelliccia, che, in colori tenui, andrà a conferire un’aria romantica agli accessori. Per le scarpe si riconfermano i block heel: tacchi grossi e di forme strane, svasate, trapezoidali, che si affiancano ai tacchi gioiello o ai classici tacchi a spillo.

TIPOGRAFIA A.G. diamo colore alle tue idee! Quarto Inferiore (BO) • Via I Maggio, 35 Tel. 051.767028 • Fax 051.6058710 E-mail: info@tipografia-ag.it

www.tipografia-ag.com


Viale Italia

Via dello Stadio

Via Donatori del Sangue

del lavoro Via Caduti

Via delle Olimpiadi

Via Medaglie d’oro

Via dello Stadio

Via And

reini

Via Donatori del Sangue

Via P agliu

116

cola

Via dei Macelli

Via dei Macelli

Viale Matteotti

Via del Torrente

Viale Matteotti

Via dei

118 84

Ma rco

go Vit er

el M a

San ta

Via d

ci

Via

n Tri

112

glio

Via d egli Arm eni

Via

PORTA AL BORGO

iP ort a

loto

rsa

San

V. del Pi

50

Trav e

Via d

117

114

Via C rocett a

32

Via

bo

izza

lli

V. C ava ller

aga

IL CEPPO

Bo r

p Pap

Via Argonauti

Via d

Via

ssi

ei Ro

Piazza d. Sapienza

Via

88

de

16

75 63

Vi

aS

an

Pie

i la

Via Cavour

81

P.zza dei Servi

P.tta S.Stefano

19

27

106 40

Via Nemoreto

73 58 82 12

Piazza Garibaldi

23 56 51

57

Largo S.Maria

a

ndol

me rso A

46

Viale Arcadi a

desi

96

Via Lau

65

CEL

Co 25

PERTINI - SAN GIORGIO

27

Via Carr

44

atica

109

77

53

29 26

35

34

43

42

21

Piazza L. Da Vinci 76

Fortezza Santa Barbara

RESISTENZA

67

Via IV N

ovembre

37

CAVALLOTTI

Via Cavallotti

Via Calamandrei Via

Via Udine Via

sti

tti

Ba a

na

rizi

Go

Via dell’Anno

Via d

Via Coril

tro

13

41

49

59

101 102

Via Cavour 28

Via del Bottacc

io

74 107 14 71 P.tta 85 55 24 dell’Ortaggio 86 3 49

Piazza Gavinana

46

e

lla Torr

Via de

120

68

7

18

9

70

eo

87

str o

4

60

39

94

Giglio

5

1

93 48 104

66 42

Via del

la

22

11

6 103

ave d. N Via

ronto

lo B

V

47

rafi

O egli

ia d

30

Piazza del Duomo

Pa le

Vico

minario

31

108

48

Via del Se

o

80

98

38

111

bb

Via

20

10

115

36

e l Pr

99

ia Vecch Posta

MANZONI

33

ad

Vi

45

sto

. Via d

17

89

Go

a

nM Sa

ta or iP

8

za Via d. Abbondan

Via Puccinelli

del

113

54

Parco Monteoliveto

92

eppo Via del C ba Via Tom

Giardin

a

ienz

i Paz

Abb

Viale Arcadi a

Via

ione Medic

2

rco

Via dei

15

Via del Bast

83

Vicolo Tolentino

Ciliegiole

V.Giacometti


P ISTOIA E I NEGOZI DEL CCN HOTEL 2 Artemura Residence - Via P. Bozzi, 8 8 9 10 11 12 13 15 34 17 19 20 21 22 30 23 53 25 26 28 29 31 32 33 35 36

ABBIGLIAMENTO, PELLETTERIA E ACCESSORI Abbigliamento Razzo - Via Tomba di Catilina, 11 Activa Vintage Store - Via della Madonna, 73 Arcobaleno - Via Curtatone e Montanara, 53 Attitude - Via Pacini, 59 Barghini Moda - Corso Gramsci, 17 Barghini Moda - Via Cavour, 12 Belmonte Camicie - Via Bozzi, 20 Bianco e Nero - Via Carratica, 80 Club Voltaire - Via Curtatone e Montanara, 20 Evergreen Abbigliamento - Via Cino da Pistoia, 18 Fagni - Via Curtatone e Montanara, 10 Franco Melani - Piazza Leonardo da Vinci, 1 Franco Melani - Via della Madonna, 2 Gio’Pel - Via Filippo Pacini, 35 Guercini Abbigliamento - Via Atto Vannucci, 2 Il Camiciaio - Via Carratica, 15 King - Via Carratica, 5 La Bisca - Via Carratica, 31 Marella - Via Cavour, 63 Mariangela - Via Carratica, 19/21 Pelletterie Andreini - Via Orafi, 60 Abbigliamento Gey - Viale Petrocchi, 183/185 Pelletterie Max Pell - Via della Madonna, 21 Street 67 - Via Carratica, 65/67 Venturini Claudia Pelliccerie - Via dei Giardini, 5

37 39 40 41

CALZATURE E ACCESSORI Frosini Calzature - Piazza Leonardo da Vinci, 20 Pietro l’Artigiano - Via Buozzi, 15 Tricomi Calzature - Via Panciatichi, 9 Tricomi Calzature - Via Cavour, 47

ABBIGLIAMENTO BAMBINO 42 Primi Anni - Piazza della Resistenza, 2 43 Primi Anni - Via Carratica, 83 ABBIGLIAMENTO INTIMO 44 Belinda - Via Carratica, 18 45 Intimo Mariotti - Via Pacini, 6/10/12 ABBIGLIAMENTO E ARTICOLI SPORTIVI 47 Scout - Via degli Orafi, 19 GIOIELLI, ACCESSORI E RIVENDITA ORO 50 G’old Point - Via di Porta al Borgo, 64 54 55 56 57

OTTICA Ottica Barbieri - Via Curtatone e Montanara, 34 Ottica Bruni Cav. Aligi - Via Roma, 20/22 Ottica Fotorama - Via Atto Vannucci, 8/10/12 Ottica Giambene - Via Nemoreto, 2

LIBRERIE 58 Libreria Mondadori - Via Cino da Pistoia, 14 18 Libreria del Globo - Via Buozzi, 25 TABACCHI 107 Tabaccheria Time Out - Via di Stracceria, 17 COPPE TARGHE INCISIONI E GADGET 116 Pistoia Coppe - Via Dalmazia, 107 FARMACIE 117 Farmacia Scorcelletti - Via Porta al Borgo, 110 OGGETTISTICA E ARTICOLI DA REGALO 51 Gonfiantini - Via Atto Vannucci, 36 27 Thun - Via Carratica, 62

59 60 63 65 66 67 68 48 70 71 24 73 74 75 76 77 1 3 80 81 82 4 46 83 30 5 84 38 75 85 86 6 7 14 87 88 42 89 92 93 94 96 98 99 101 34 49 16 102 103 104

ALIMENTARI ENOGASTRONOMIA Alimentari Marco e Federica - Via della Provvidenza, 35 Antica Norcineria Orsi - Piazza della Sala, 13 Cipollari Norcineria - Piazza della Sala, 17 Enoteca da David - Via Carducci, 25 Forno Ballati - Via dei Fabbri, 2 Frutta e verdura di Luconi Marco - P.za Leonardo da Vinci, 39 I Sapori della Bottegaia - Via di Stracceria, 4 La Sala del Gusto - Piazza della Sala, 2 Macelleria Bisogni Giovan Battista - Via di Stracceria, 10 Macelleria De Santis e Natali - Piazza della Sala, 18 Macelleria Equina - Piazza della Sala, 12 Rosticceria Gelli - Corso Gramsci, 10 Sauro e Assunta Frutta e Verdura - Piazza della Sala, 8 I Salaioli - Piazza della Sala, 20/21/22 Supermercato Stazione - Via Vittorio Veneto, 5 BAR e RISTORAZIONE Bar Gelateria San Paolo - Via Carratica, 11 Bar Birreria Staralfur - Via del Giglio, 15 Bar Pizzeria Le Blanc - Via P.zza della Sala, 15 Caffè Michi Wine Bar - Piazza del Duomo, 7 Caffè Ristorante Diversorium Cavour - Via Cavour, 41 Caffetteria Museo Marini - Corso Silvano Fedi, 32 Covobukowski Enoteca Stuzzicheria - Via dÈ Fabbri, 18 Pasticceria Caffè Du Globe - Piazza Gavinana, 1 Espresso Giada - Largo Molinuzzo, 9 Fermento - Via Giacometti, 3 Fiaschetteria La Pace - Via Castel Cellesi, 1/A Frisco - Piazza San Francesco Grand Cafè Le Damier - Via della Madonna, 8 I Salaioli - Piazza della Sala, 20/21/22 La Bottega Dell’Arte - Piazza dell’Ortaggio, 4 La Caffetteria di Via Roma - Via Roma, 30 La Vineria N.4 - Via del Lastrone, 4 Little Coffee - Via Roma, 26 Locanda del Capitano del Popolo - Via di Stracceria, 5/7 Osteria La Bottegaia - Via del Lastrone, 17 Pasticceria Armando - Via Curtatone e Montanara, 38 Il Tabacchino Caffè del Centro - Via Buozzi, 4 Pizza Pizza - Via della Madonna, 2B Ristorante Baldovino - Piazza San Lorenzo, 5 Ristorante Birreria La Degna Tana - Piazza della Sala, 1 Ristorante CacioDivino - Via del Lastrone, 13 Ristorante Il Cucciolo - P.za Leonardo da Vinci, 32 Ristorante SantoPalato - Via del Duca, 7 Ristorante Pizzeria Il Duomo - Via Bracciolini, 5 Ristorante Pizzeria Voronoi - Piazza dell’Ortaggio, 14/17 Se ti fermi... sei fritto - Via Orafi, 3 Siculì - Via del Cacio, 10 Stickhouse - Il gelato artigianale su stecco - Via Orafi, 26 Taverna Gargantuà - Piazza dell’Ortaggio, 12/13 Trattoria Lo Storno - Via del Lastrone, 8 Vecchia Praga - Piazza della Sala, 6

TELEFONIA E COMPUTER 106 Telepoint - Via Cino da Pistoia, 23 ARTICOLI PER LA CASA E LA PERSONA 108 Fratelli Morandi - Via Curtatone e Montanara, 23 109 Fratelli Morandi - Via Carratica, 41 CARTOLERIE EDICOLE IDEE REGALO 112 Cartoleria Bianchi - Piazza San Francesco, 58 120 Centrocarta - Via della Torre, 12 113 L’Edicola di Igor - Via Filippo Pacini, 1/3 COMPLEMENTI D’ARREDO 115 Artè - Via della Madonna, 19

Scopri di più su www.pistoiacentrocommercialenaturale.it


P ISTOIA ARTE E CULTURA

La Biblioteca San Giorgio Una piccola città dentro la città

L

DI NICOLA BOTTARI SCARFANTONI a biblioteca San Giorgio usa le forme per dialogare con la città. È stata realizzata ex novo con le vecchie coperture a volta dei capannoni industriali collocati nell’area ex breda per ricucire un tessuto storico urbano di cui, a distanza di pochi anni dall’inizio delle demolizioni dell’area, si è già quasi perso del tutto il ricordo. Sembra un pezzo di archeologia industriale ma invece è uno spazio pensato e realizzato in modo moderno, dove non è presente la sola tradizionale funzione di raccolta e conservazione dei libri a fini di studio ma si incontra un luogo con numerose funzioni socializzanti: una piccola città dentro la città. Nella San Giorgio si può quindi sostare per una lettura ma anche passeggiare nella grande piazza coperta, partecipare a mostre e conferenze, godere di spazi di relax e di aree per il ristoro. I materiali naturali come il legno e l’uso dei lucernari a cono sono una ulteriore memoria di un grande architetto del novecento: Alvar Aalto e la sua biblioteca di Viipuri.

14


15

Radio Bruno Toscana - tel. 0571.479483


P ISTOIA E LO SPETTACOLO

16

Giulia Nannini

Non solo Rai INTERVISTA DI DILETTA SEVERI

S

e accendi la televisione, é probabile tu possa vederla in trasferta sotto il sole siciliano o nel salotto ampezzano di Marina Ripa di Meana. Se, invece, ti fai due passi per Pistoia potresti incontrarla in qualche locandina dei principali teatri cittadini che pubblicizzano una delle sue commedie o dei suoi seguitissimi musical. Sí, perché Giulia Nannini, in questo periodo, di carne al fuoco ne ha moltissima. Soprattutto ora che é tornata su Rai Uno, dopo la coconduzione, nel 2013, di “A sua immagine”, a fianco di Rosario Carello prima e Lorena Bianchetti poi. A luglio, infatti, ha girato l’Italia come inviata per “Estate in diretta”, condotto da Eleonora Daniele e Salvo Sottile, e da settembre è inviata de “La vita in diretta”, storico appuntamento pomeridiano sulla rete ammiraglia, con Cristina Parodi e Marco Liorni. E Giulia, che ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo prima con le conduzioni a Tvl e poi nelle redazioni di importantissime trasmissioni del panorama televisivo nazionale - con Lorella Cuccarini in Rai e Paolo Bonolis in Mediaset - non ha perso di vista la sua cittá ma, anzi, ha deciso di investire la sua esperienza proprio a Pistoia, dove ha fondato “DeSidera”, una compagnia di teatro di cui é (anche) direttrice artistica. I suoi musical da tutto esaurito sono, ormai da quattro anni, un appuntamento imperdibile per gli amanti del genere. E per questa intervista, l’abbiamo intercettata proprio durante le prove di “Destinazione Paradiso”, il nuovissimo spettacolo che porterá in scena, in doppia data, il 12-13 Dicembre prossimo al Teatro Manzoni. Da qualche mese sei tornata in Rai, dopo la tua esperienza come conduttrice a “A sua immagine”, questa volta nei panni di inviata. Ti piace il questo nuovo ruolo? Certo che mi piace! Conosci tantissime persone, hai l’opportunità di girare l’Italia e di raccontare storie a volte divertenti, a volte emozionanti, a volte, invece, davvero toccanti. E’ stancante: ma la gavetta è così. Poi, quando arrivi - se arrivi – ed hai faticato tanto, la soddisfazione è ancor più grande. Io credo fermamente che le cose più belle della vita vadano sudate e meritate.

Allora raccontaci qualcosa in piú di questa tua nuova vita in giro per l’Italia. L’intervista più curiosa che hai realizzato? Più curiosa non saprei. Ti posso dire, peró, quella che mi è piaciuta di più: l’intervista a Lino Banfi. E’ un uomo dolce, divertente: un grande personaggio della televisione italiana e intervistarlo è stato un onore. Qual é la giornata tipo di un’inviata Rai? Non esiste una vera e propria “giornata tipo”, anche se in generale direi: sveglia alle 5, treno o aereo (dipende dal luogo in cui sarà la diretta), arrivo sul posto verso mezzogiorno, incontro con le persone che dovrai intervistare per capire meglio le loro storie, diretta e ritorno a casa. Direi che i punti chiave della giornata tipo sono la sveglia ad orari indecenti, lunghi viaggi, il salto del pranzo e il fare sempre tutto di corsa. Ovviamente, anche il ritorno a casa ad ore tarde. Sei indubbiamente poliedrica ed impegnata su più fronti. In quale veste ti senti più te stessa? Per carattere tendo a voler avere sempre il perfetto controllo della situazione: sono metodica, precisa e in ogni cosa che faccio pretendo il massimo da me stessa. Per questo, sicuramente, la veste di regista e direttrice artistica di “DeSidera”, la compagnia teatrale che dirigo da quattro anni, mi rispecchia molto. In televisione, però, viene fuori l’altra parte di me, quella più divertente, sempre sorridente, anche un po’ imbarazzata. Da dove nasce questa tua smodata passione per tutto ciò che è spettacolo? Credo sia innata. A 8 anni, ho presentato la prima recita dell’o-


P ISTOIA E LO SPETTACOLO ratorio a Quarrata ed ho continuato a farlo fino a 16, quando poi mi hanno fatto notare che ero troppo cresciuta (ride, ndr). Mi ricordo che, da piccola, non vedevo l’ora di andare in vacanza per fare gli spettacoli con il miniclub nei villaggi turistici. A 15 anni, ho iniziato con la regia dei primi musical: dirigevo i bambini a cui facevo da catechista. La passione per i musical l’ho portata poi anche alla Maic (Associazione Maria Assunta in Cielo), dove faccio volontariato ed ho iniziato a far ballare anche i ragazzi disabili. Immagino che non sia facile mantenere viva la passione, soprattutto per chi viene dalla “provincia” e il mondo della televisione sembra essere lontanissimo. Hai mai pensato di rinunciare? Si, e mi ricordo perfettamente quando: settembre 2013, terzo anno a Roma, mentre lavoravo in redazione per “Avanti un altro” con Paolo Bonolis. Ho la testa dura e pur di lavorare in Tv andava bene anche la redazione: ma ero stanca e il lavoro, seppur bello, non era quello che volevo fare. I sacrifici stavano cominciando a pesare più della soddisfazione e mi sono detta basta: non rinnovo il contratto e torno a casa. Invece, due settimane dopo, mi chiamò Fernando Capecchi, patron dell’agenzia Vegastar, che già mi aveva visto lavorare a Tvl, per propormi un casting in Rai. Andai al provino con una determinazione che non scorderò mai: ero certa che quel posto sarebbe stato mio, lo volevo più di ogni altra cosa. E, infatti, mi presero a condurre “A sua immagine”, in diretta su Rai Uno. Nel tuo presente c’è molta televisione, ma anche “DeSidera”,

17 l’associazione culturale che hai fondato qualche mese fa. Di cosa si tratta? Una volta laureata in giurisprudenza, diligentemente un po’ in anticipo, dissi a me stessa che avevo un “bonus”: voglio fare un musical vero, in teatro, mettendo in scena una storia scritta da me. Con quel misto di incoscienza e testardaggine che mi contraddistingue, ho coinvolto ballerini, attori, cantanti ed ho fondato “DeSidera”: 20 ragazzi di talento accomunati dalla passione per l’arte e lo spettacolo. Facciamo musical e commedie e il ricavato dei nostri spettacoli lo devolviamo alla Fondazione Maic di Pistoia per la costruzione del loro nuovo centro di riabilitazione. Si dice spesso che nessuno è profeta in patria: eppure i tuoi musical registrano anno dopo anno il tutto esaurito in città. Qual è il segreto? La voglia che abbiamo di emozionare e far divertire la nostra città. La fatica che serve per preparare questi spettacoli (8 mesi di prove). Il “regalare” completamente quello che siamo al pubblico, perché quando siamo sul palco diamo tutti noi stessi, senza la pretesa di essere perfetti, ma con l’ambizione di chi vuole far passare a chi ci guarda una serata unica. Credo che la nostra genuinità sia il segreto. E, non di meno, la sinergia di forze che viene impiegata in questi spettacoli: 150 ragazzi sotto i trent’anni, tra attori, ballerini, cori gospel e gruppi musicali. Mica pochi... Progetti per il futuro? Musical, commedie a teatro, una casa nuova a Pistoia e ancora tanta, tanta televisione..


P ISTOIA DA GUSTARE

18

Da Expo a Pistoia Biodiversità e tradizione nel Pistoiese di Luca Girolami Il tema dell’Esposizione Universale che Milano ha ospitato è “nutrire il pianeta”. Ogni paese del mondo è stato presente con le sue innovazioni e i suoi prodotti tipici. Questa realtà macroscopica non è stata che il riflesso delle diverse offerte qualitative che compongono le realtà nazionali. In questo universo variopinto è stato facile distrarsi e perdere d’occhio quanto si ha vicino. Pistoia e la sua provincia, infatti, sono un ricettacolo di biodiversità. Inseriti in un contesto agroalimentare ed ambientale virtuoso, lo sviluppo di prodotti tradizionali sono generalmente ben riconoscibili grazie ad una forte connotazione identitaria. Questo è dovuto sia alla relativa abbondanza di irrigazione (grazie ad una idrografia permissiva), sia ad una orografia tendente al pianeggiante che alla economia di sussistenza figlia delle necessità dei mezzadri. Il pecorino a latte crudo della Montagna Pistoiese, ad esempio, è anche un Presidio Slow Food. Il decantato fagiolo di Sorana è una produzione della zona pesciatina della provincia. Fra le altre i.g.p. (Indicazione Geografica Protetta) troviamo anche l’olio extravergine d’oliva “Montalbano” e il prosciutto toscano. Fra i vini D.O.C. (Denominazione di Origine Certificata) svetta il Vinsanto bianco della Val di Nievole. Grazie alla discreta forestazione, la provincia è ricca di prodotti

del sottobosco, come piccoli frutti, bacche e castagne. La ricetta del pane, o meglio, la tradizione di escludere il sale dall’impasto proviene da Firenze. La stessa Firenze che i panificatori pistoiese sfamarono durante l’alluvione del ‘66. Ogni buon pasto finisce con un ottimo dessert e nel Pistoiese non mancano: brigidini di Lamporecchio, cialde di Montecatini, confetti di Pistoia e la lavorazione artigianale del cioccolato.

ORARIO CONTINUATO DALLE 07.00 ALLE 20.00

DAL LUNEDI AL SABATO


P ISTOIA DA GUSTARE

19

RISTORANTE PIZZERIA IL DUOMO Via Bracciolini , 5/A - Pistoia Tel 0573.1780197 - 335.6593260 tommitai@gmail.com www.ristoranteilduomo.net

RISTORANTE LA TAVOLACCIA

RISTORANTE BIRRERIA LA DEGNA TANA

Via della Madonna , 55/57 - Pistoia Tel 0573.24376 - 331 5267669

Piazza della Sala, 1 - Pistoia Tel. 0573 994117 www.ladegnatana.it info@ladegnatana.it

I sapori del gusto!

Vieni a conoscere il nostro locale e i nostri piatti. Da noi si è fermato anche l’attore toscano Leonardo Pieraccioni con il suo film “Ti amo in tutte le lingue del mondo”! Ristorante e pizzeria La Tavolaccia offre cucina toscana di carne e pesce, ottimi menù a prezzo fisso per la pausa pranzo oltre ad una vasta scelta di pizze per le vostre serate tra amici o per il dopo cinema. Vi offriamo sempre un consiglio per arricchire le vostre tavole in modo originale e gustoso! PEPOSO Ingredienti per 5 persone: 800 gr muscolo di vitello 2 coste di sedano, 3 carote, 2 cipolle, 1 ciuffo di prezzemolo; 1 spicchio d’aglio; olio; 1 bottiglia di vino Chianti. Spezie: rosmarino, salvia, maggiorana, timo pepe in grani, pepe macinato. Preparazione Dividere in due l’aglio, metà lasciarlo integro, l’altro tritato con salvia e rosmarino. (Mettere da parte). Fare un battuto degli odori. Tagliare la carne a pezzetti non troppi piccoli. Mettere tutto in una pirofila di coccio (olio, odori, carne, aglio, trito di spezie e pepe). Aggiungere il vino a coprire e infornare. 160° per 2 ore mescolando spesso e aggiungendo vino per mantenerlo morbido. 180° per 1 ora per terminare la cottura sempre mescolando di tanto in tanto. Servire caldo sopra a fette di pane abbrustolito.

Il ristorante Il Duomo sorge nei pressi del bellissimo centro storico di Pistoia, a due passi da Piazza del Duomo. In un ambiente caldo familiare e accogliente, la famiglia Taiti propone i piatti della tradizione toscana con pietanze semplici e ricche. Gentilezza e affabilità sono le caratteristiche principali del loro servizio. LAMPREDOTTO IN ZIMINO Ingredienti: Lampredotto già pulito e bollito: 600 gr. Bietola: 500gr. 2 spicchi d’aglio Pomodori maturi o “pelati” 400 gr. Peperoncino Parmigiano grattato Olio d’oliva Sale e pepe Preparazione In un tegame rosolare, con 4 cucchiai d’olio, l’aglio e il peperoncino, prima che prenda colore unite il lampredotto tagliato a striscioline. Fate cuocere una decina di minuti quindi aggiungere i pomodori e la bietola pulita,lavata e tagliata a strisce. Salate e proseguite la cottura a fuoco basso fino a che non si sarà ritirata la salsa. Servitelo cosparso di pepe e di parmigiano. Buon appetito dallo chef Tommaso.

La Degna Tana è il primo ristorante birreria a Pistoia con un intero menu vegetariano e vegano, oltre a un’ampia offerta gastronomica che va dalla cucina Bavarese, ai prodotti tipici tedeschi con un’ampia scelta di birre belghe, tedesche e artigianali. ZIGHINì VEGETARIANO ALLA MANIERA DEL SIGNOR BACCI Ingredienti per 4 persone: 1 confezione di spezzatino di soia disidratato 1 cipolla rossa 3/4 spicchi di aglio 4 peperoncini rossi Olio, sale, curcuma, maggiorana, fieno greco, pepe, paprica dolce, cumino, zenzero 3 pomodori maturi 2 cucchiai di concentrato di pomodoro Brodo vegetale Preparazione Reidratare il granulare di soia con brodo caldo. Nel frattempo dar rosolare la cipolla tritata, i peperoncini e l’aglio in poco olio. Togliere dal fuoco ed aggiungere le spezie, bagnare con un po’ di brodo per facilitare la soluzione. Scolare la soia ed unirla al soffritto speziato, lasciando insaporire a fuoco alto. Unire i pomodori a pezzi, bagnare col brodo di tanto in tanto e lasciar andare per circa 50 minuti. Addensare a piacimento con il concentrato di pomodoro. Lo zighinì è un piatto di origine africana, buono da consumarsi da solo oppure accompagnato con cous cous e verdure saltate.

Per ulteriori informazioni su ristoranti, pizzerie ed enoteche del Centro Commerciale Naturale puoi collegarti al sito internet

www.pistoiacentrocommercialenaturale.it oppure consultare l’elenco delle attività alle pagine 12 e 13 SEGUICI ANCHE SU


P ISTOIA E LO SPORT

20

Play again for MANUEL

Conosciamo la squadra calcistica fondata in onore di Manuel Cianferoni

D

DI ALESSANDRO BENIGNI

al connubio tra sport e solidarietà nascono spesso esperienze intense che vale la pena raccontare e condividere. Una di queste, che riguarda da vicino la nostra città, è quella di Play Again For Manuel, squadra calcistica nata la scorsa estate in onore di Manuel Cianferoni. LA LOTTA DI MANUEL. Difficile che a Pistoia qualcuno non conosca la storia di questo piccolo tifoso del Pistoia Basket, che per due anni ha combattuto una lunga battaglia contro quella bestia infame che l’aveva aggredito, sostenuto dall’immenso affetto dei genitori Alessia e Andrea e di una città intera, sempre pronta a mobilitarsi per iniziative in suo favore. Un grande abbraccio collettivo fatto di affetto e par-

tecipazione, che aveva toccato anche altre tifoserie italiane e campioni sportivi del calibro di Marco Belinelli. Manuel era stato anche in coma, ma con la forza di un leone era riuscito a risvegliarsi per correre festante verso la sua seconda casa, il PalaCarrara, dove si era presentato prima della gara con Caserta tra le braccia del suo idolo Giacomo Galanda, scatenando la commozione di tutto il palazzetto. Poi, lo scorso 18 settembre, la tragica notizia che non avremmo mai voluto scrivere e leggere. Un giorno che definire triste è riduttivo, ma che non ha portato con sé la parola “fine”. Sì, perché la storia d’amore tra Pistoia e il suo piccolo guerriero prosegue, anche ora che Manuel non è più tra noi.

La formazione del Play Again for Manuel


P ISTOIA E LO SPORT PLAY AGAIN FOR MANUEL. Uno dei capitoli più belli di questa storia è quello scritto dai ragazzi di Play Again for Manuel, squadra di calcio a sette che sta partecipando con buoni risultati al campionato provinciale di Futsal Superleague. Fondata e allenata da Federico Flori, da sempre vicino a Manuel e alla sua famiglia, Play Again For Manuel nasce con l’obiettivo di divertirsi e al tempo stesso raccogliere fondi da devolvere ad associazioni benefiche scelte di comune accordo con i genitori di Manuel, presidente onorario del team. Per questo motivo, prima di ogni partita, tutti i giocatori biancorossi si autotassano, finanziando una virtuosa raccolta fondi che non conosce soste. Il capitano della squadra è Francesco Calanchi, vicino di casa della famiglia Cianferoni, che con la fascia al braccio ha guidato addirittura la Pistoiese. Al suo fianco scendono sul rettangolo verde i vari Gionata Ginanni, Lorenzo Bellari, Massimiliano Simoni, Gabriele Ducceschi, Mirko Giovannini, Mattia Saraniti, Lorenzo Nesti, Alfredo De Matteis, Alessandro Priami, Jacopo Masi, Simone Orlandini, Matteo Suppressa, Tommaso Fiorineschi, Juri Pucciarelli, Niccolò Pascali, Luca Tognozzi, Lorenzo Alessandri,

21 Alessandro Martinelli, Adriano Berni, Christian Pecchioli e Matteo Scuffi. Da segnalare anche il prezioso lavoro della segretaria Irene Lauletta, oltre alla presenza fissa di Andrea Cianferoni, il padre di Manuel.

Una fiamma ancora accesa, una storia che continuerà per sempre. Perché questo piccolo grande guerriero, con il suo sorriso e il suo coraggio, ha dato a tutti noi una lezione impossibile da dimenticare.


P ISTOIA EVENTI

22

Ristorante Pizzeria Via della Madonna, 55/57 Pistoia - Tel 0573.24376


P ISTOIA E GLI EVENTI

23

Gli eventi in città 17 dicembre / 7 gennaio Trenino natalizio Stazione in Piazza Gavinana

di

11, 12, 13 dicembre Merc’ANT in Piazza Gavinana 19 dicembre ore 15.30 Laboratorio del Verde Via del Can Bianco 20 dicembre ore 15.30 Caccia al Tesoro nel centro città 20 dicembre ore 17.00 Concerto di Natale Chiesa di San Filippo 20 dicembre ore 21.00 Concerto di Natale Cattedrale di San Zeno 20 dicembre ore 21.00 Concerto “Un dia de noviembre” Palazzo Fabroni 23 dicembre ore 18.30 Concerto di Natale Sala Maggiore Palazzo Comunale 23 dicembre ore 21.00 Concerto di Natale con il Coro Gospel di Tony Washington GospelSingers al Piccolo Teatro M. Bolognini

Biglietteria Teatro Manzoni 0573.991609 Ticketone (www.ticketone.it) Box Office Toscana (www.boxol.it)

24 dicembre ore 22.00 Vigilia di Natale esegue la Banda Borgognoni dirige Carlo Cini Sala Maggiore Palazzo Comunale 31 dicembre dalle ore 22.00 FESTA DI FINE ANNO in Piazza Duomo 06 gennaio ore 16.00 La Befana scende dal campanile Piazza del Duomo

Vecchia Praga

Per rimanere sempre aggiornati sugli eventi segui le pagine Facebook e Instagram Ccn Pistoia Per tutto il calendario degli eventi comunali e per maggiori informazioni visita il sito www.comune.pistoia.it

Pub birreria . Piazza della Sala, 6 PISTOIA tel. 0573.31115


P ISTOIA STORIE DI COMMERCIANTI

24

Mangiare... da incubo! DI ENRICA AGOSTINI

«C

ammino leggera lungo un corridoio spinta da una nuvola di vento. Intorno a me volti di amici e persone sconosciute che seguono la mia scia e all’improvviso appare una lunghissima tavola con una luce a intermittenza dai colori magnifici e abbaglianti. In mezzo un centro tavola dai mille tentacoli che si spandono luminosi e piatti grandissimi. Ci sediamo e attendiamo. Una schiera di ragazzi in divisa bianca e nera e capelli lucidissimi stanno arrivando con passo cadenzato portando vassoi a forme geometriche che ruotano come vortici nelle loro mani. Noi, ammaliati e incuriositi pregustiamo qualcosa di buono. Finalmente i ragazzi cominciano a riempire i piatti con modi decisi lasciando ognuno del cibo con colore diverso. Ecco, il piatto è pieno e con delle bacchette mi accingo a cercare di acchiappare il cibo. Ma degli strani movimenti mi fanno guardare meglio e lo stupore mi assale, i miei occhi si allargano per mettere meglio a fuoco quello che mi sta davanti fino a quando l’immagine si fa nitida: un mix di vermi striscianti, scarafaggi, ragni, scorpioni con salse colorate! L ’angoscia mi assale, cerco di fuggire ma una forza occulta mi trattiene e poi un urlo

lacerante riempie la stanza>> Mi sveglio e sono in un bagno di sudore. Per fortuna era solo un sogno. Per me un sogno, per altri forse una bella realtà grazie alla Comunità Europea che ha autorizzato a portare in tavola questi deliziosi alimenti, ovviamente rigorosamente DOCG. Questo sarà il cibo del futuro perché quello che stiamo mangiando adesso dicono che rappresenta un pericolo per la nostra salute. La nostra bistecca, il nostro prosciutto, il nostro salame, tutti quei magnifici presidi che caratterizzano la nostra bella Italia e che hanno fatto la storia della nostra alimentazione, sono stati per così dire messi sulla “graticola”. Non sarà per caso l’invidia per il nostro paese o gli interessi di qualcuno che vuole farci digerire certi alimenti così proteici e nutrienti? La verità morì fanciulla!!! Io credo che il buonsenso debba essere ora, e in futuro, il solo strumento capace di farci stare bene. E, a proposito di stare bene, cosa c’è di più buono e appagante di una bella bistecca in graticola? Per fortuna era solo un sogno… con incubo. Anche un po’ di ironia fa bene alla salute!


il tuo ottico di fi ducia

Via Roma - PISTOIA -Tel. 0573 24129


Abbigliamento uomo e accessori

via Carratica 5 – pistoia tel 0573 32018

Profile for Frankie TM

In Centro - Dicembre 2015  

Rivista ufficiale del Centro Commerciale Naturale di Pistoia

In Centro - Dicembre 2015  

Rivista ufficiale del Centro Commerciale Naturale di Pistoia

Profile for frankietm
Advertisement