Page 1

ANNO XIV

Numero 6

DICEMBRE 2015

BIMENSILE DELLE RESIDENZE GIUBILEO

L’occhiale “Lungo il meraviglioso percorso della vita teniamo dei giardini segreti, è il posto dove coltiviamo i nostri sogni, dove ciascuno può concimare la propria speranza sia da bambino che da vecchio; ma si diventa vecchi solo quando i rimpianti, in noi, superano i sogni.” Giuseppe Schvarcz


Sommario Informazioni Utili Orari

pag. 1/2

Buon Compleanno Festeggiati di DICEMBRE- GENNAIO

pag. 4/5

Concerti e danze Gruppo musicale: “Cantare suonando” Jazz con il prof Albin Concerto dei “Pollicini”

pag. 6 Pag.7 Pag.8

Attività del servizio socio educativo Mostra artistica 2015 Lettura ad alta voce al giubileo

pag. 9 pag.10

Eventi Arrivo della statua della Madonna di Fatima Memorial messa annuale

pag.11 Pag.12

Una bella cosa Festa di San Martino Festa d’autunno con Lodino

pag.13 pag.14

L’angolo letterario Expo Milano 2015

pag.15

Il mestolo d’argento Torta soffice alla zucca e mandorle

pag. 17

1


Informazioni Utili ORARI BAR: tutti i giorni Mattino dalle ore 9.30 alle ore 11.45 Pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.15 PARRUCCHIERE E BARBIERE Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì Dalle ore 13.30 alle ore 18.00 PEDICURE Mercoledì dalle ore 9.00 – 12:00 alle ore 13.00 – 17:00 MEDICI Dr. Crea

Lunedì Mar-mer-ven Giov - sab

9.30-12.3 0 14.30-17.30 10.00- 13.00

N.B. Al fine di evitare inutili e spiacevoli attese, si invitano i sigg. parenti che volessero contattare il medico del proprio congiunto , a compilare l’apposito modulo presso il centralino. Ciò garantirà un celere e sicuro contatto con il medico. Dott. crea

Dr. Maraglino

lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato

15.00 -18.00 11.00 - 14.30 11.00 - 14.30 15.00 - 17.30 11.00 -14.30 08.00 - 10.00 2


Dr. Malatesta

lunedì martedì mercoledì giovedì

venerdì sabato

08.00-12.00 12.00 - 15.00 08.00-11.00 14.00-17.00 12.00-15.00 08.00-10.00

N.B. Al fine di evitare inutili e spiacevoli attese, si invitano i sigg. parenti che volessero contattare il medico del proprio congiunto , a compilare l’apposito modulo presso il centralino. Ciò garantirà un celere e sicuro contatto con il medico. Dott. Malatesta

PSICOLOGA: D.ssa Minervini

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00

S. MESSE Tutti i giorni Santa Messa:

8:00 17:00

Domenica Santa Messa:

10:30 17:00

Adorazione : ( mercoledì/ venerdì/domenica) 15:00 / 17:00

Santa messa al Giubileo (solo venerdì) 10:30

Buonhttp://www.oiconlus.it compleanno a… oppure:

Indirizzo del sito della Fondazione Opera Immacolata Concezione:

http://community.oiconlus.it 3


COMPLEANNI DEL MESE DI

OTTOBRE

Barin Rosina Bellon Luigi Boccardo Imelde Boschetto Pierina Campagner Elena Cecchinato Ada Damerini Angelina Fossati Letizia Gambarato Armida Leggieri Maria Mocellini Lucio Rosa Francesca Schiavi Lucia Scorti Rosa Anna

09 26 08 07 16 22 10 26 15 22 05 05 08 13

4


Compleanni del mese di NOVEMBRE

Baratta Giuseppe Basso Agnese Bertocco Santina Boggian Rosanna Cappellazzo Maria Carraro Pietro De Rossi Franca Martinoli Ferruccio Nicosia Marina Pagnutti Adina Varotto Augusto Verzegnassi Santina

03 22 01 16 06 02 12 21 11 10 06 10

5


CONCERTI E DANZE Gruppo musicale: “Cantare suonando” Domenica 25 ottobre, quasi a distanza di un anno, sono stati nostri ospiti i ragazzi che fanno parte dell’associazione “Cantare suonando”. Un gruppo davvero speciale formato da persone “diversamente abili” capaci di dare forti emozioni attraverso la musica e lo spettacolo. Un grazie va alla presidente dell’associazione la signora Cinzia Brugnolo e al maestro che come sempre è riuscito a fare in modo che tutto lo spettacolo risultasse davvero speciale. Forte è stata l’emozione nel sentirli suonare nuovamente e tanti sono stati gli ospiti che accompagnati dai loro familiari hanno partecipato alla manifestazione. Ci auguriamo di ritrovarli ancora per un nuovo pomeriggio musicale… speriamo presto.

6


Jazz con il prof. Albin Jazz e tanto swing (termine che sta ad indicare proprio questo genere di musica) mercoledì 4 novembre grazie alla bravura e alla professionalità del Prof. Albin che con i suoi ragazzi ha presentato un momento musicale veramente gustoso. Un grazie particolare và al nostro caro dott. Maraglino, medico della residenza Pio XII, che ci ha dato la possibilità di poterlo contattare ed organizzare questo splendido pomeriggio. Lo spettacolo è piaciuto molto e tanti sono stati gli ospiti che hanno partecipato. L’invito è per una prossima volta con la speranza che sia al più presto.

7


Concerto dei Pollicini

Domenica 29 novembre con grande piacere, abbiamo avuto come speciali ospiti, i “Pianisti in erbai”; ragazzi del Conservatorio Pollini di Padova. Ci hanno regalato un concerto strumentale straordinario, di primordine esibendosi con professionalità, sicurezza ed impegno, coordinati dalla loro insegnate, la dott.ssa Lorella Ruffin. Sono stati davvero bravi e ci hanno saputo emozionare con un programma musicale veramente vario ed eccellente. L’augurio è di ripetere questa esperienza che è rimasta nei nostri cuori. Un grazie speciale a tutti i musicisti, alla loro generosità e all’insegnante per aver animato ed allietato il nostro pomeriggio.

8


Attività del servizio socio educativo Mostra artistica dell‟8 dicembre Anche quest‟anno il giorno dell‟8 dicembre diventa un momento molto importante per la nostra struttura non solo perché ricorre la festa di tutte le Residenze dell „O.I.C. che per volere dei nostri due fondatori, la signorina Nella M. Berto e Mons. Varotto, sono state affidate alla Madonna Immacolata, ma anche perché viene inaugurata la tradizionale “mostra artistica” dove vengono esposti tutti i manufatti e gli oggetti realizzati durante il corso di tutto l‟anno nei laboratori di “decoupage” e di “ago e filo” dai nostri amici ospiti. La mostra, che si trova al primo piano del nucleo E, sarà aperta fino al 24 dicembre e seguirà il seguente orario: Lunedì e venerdì: Martedì e giovedì: Mercoledì: Sabato:

10.00 – 12.00 e 15.00 – 16.00 10.00 – 12.00 e 15.00 – 17.00 10.00 – 12.00 e 15.00 – 17.30 10.00 – 11.30

EVENTI 9


LETTURA AD ALTA VOCE AL GIUBILEO Da circa un anno il SSE del Giubileo, il sabato mattina, è impegnato in un‟attività di lettura ad alta voce che coinvolge un gruppetto di 10/12 ospiti. Come educatori ci siamo accorti che leggere un buon libro in compagnia oltre ad essere una proposta facile da realizzare, è anche un‟attività gradita e attesa dai frequentatori più assidui. Nulla di nuovo o di originale, è vero! Eppure l‟esperienza positiva della lettura ad alta voce ci ha spinti a pensare in grande. L‟unico limite è quello del numero dei partecipanti che deve essere per forza di cose limitato altrimenti l‟intimità e la confidenza che si crea nel gruppo andrebbe persa. Ecco che è nata la volontà di allargare la proposta ad altri piccoli gruppi, coinvolgendo dei lettori volontari del territorio. Per il momento hanno risposto alla “chiamata” le volontarie della biblioteca di Torreglia organizzandosi per formare un primo gruppo di lettura al nucleo A della residenza Giubileo. Eccole all‟opera. Ma l‟offerta ovviamente è rivolta a tutti coloro abbiano voglia di condividere con gli ospiti OIC una passione come quella dei libri e della letteratura in generale. Non servono grandi doti oratorie o una voce impostata basta solo amare quello che si sta leggendo, il resto viene da se. Comunque per il momento, in mancanza di nuovi lettori volontari, il gruppo del nucleo D si è organizzato autonomamente. Ecco un‟ospite che legge il romanzo “La ragazza di Bube” alle compagne. 10


EVENTI Arrivo della statua della madonna di Fatima Non è bastato il brutto tempo a scoraggiare le tante persone che mercoledì 28 ottobre hanno accolto l’arrivo della statua della Madonna di Fatima al Civitas Vitae. La scultura che è stata accolta e benedetta dal nuovo Vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla, è arrivata direttamente dal Portogallo; una statua di grande valore devozionale in quanto è stata toccata direttamente dalle mani di suor Lucia, una delle veggenti di Fatima, ispirando, così, lo scultore a rappresentare le sembianze di Maria proprio come a lei è apparsa. La cerimonia è iniziata alle 15:30 con l’arrivo della Madonna al Civitas Vitae; da lì è stata portata in processione in Chiesa gremita, per la grande occasione, di tanti fedeli. Dopo aver detto il Santo Rosario la manifestazione si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa. L’evento, che ha interessato tutte le Residenze della Fondazione con l’arrivo di rappresentanze di ospiti anche da lontano, è stato trasmesso in diretta da Tele Chiara. Con questa importante manifestazione si apre l’anno delle celebrazioni per i sessant’anni della Fondazione OIC, nata a cavallo tra il 1955 e 1956 grazie alla provvidenziale intuizione di monsignor Antonio Varotto e della signorina Nella Maria Berto. La Madonnina resterà nella Chiesa “Maria Madre di Dio”, fino a maggio, per poi partire per un lungo pellegrinaggio che la vedrà sostare una settimana in ciascuna delle dodici sedi della Fondazione OIC, fino a luglio del 2016.

11


Memorial messa annuale Come da tradizione, anche quest’anno abbiamo dedicato una Santa Messa a tutti i cari estinti che si sono spenti nelle nostre Residenze. Nella chiesa Maria madre di Dio la celebrazione eucaristica è stata un’occasione per raccoglierci tutti insieme e dedicare un momento di sentita preghiera a quanti hanno lasciato questa terra ed hanno testimoniato con la loro vita tutta la complessità rappresentata dall’esistenza. Abbiamo voluto testimoniare con la preghiera che i nostri cari che ci hanno lasciato, rimarranno con noi per sempre, per quello che ci hanno trasmesso, donato, rappresentato, vissuto insieme a noi. Abbiamo reso grazie a Dio per averci donato la vita e per averci concesso di viverla pur nelle tribolazioni, nelle traversie ma anche nella gioia, nelle soddisfazioni della realizzazione di ogni particolare, perché unica, vita.

12


Una bella cosa Festa di San Martino Brioso pomeriggio giorno 11 novembre alla residenza Pio XII dove si è svolta la tradizionale festa di San Martino. A rallegrare le tante persone che hanno partecipato alla manifestazione è stata la cantante Ester che con la sua voce, la sua musica e la sua simpatia è riuscita a conquistare proprio tutti. Un grazie particolare và all’amico Sergio che con aneddoti e storielle curiose e divertenti a reso ancora più frizzante la festa. Non poteva mancare, a conclusione di un pomeriggio straordinario, il tradizionale dolce di patate americane con gherigli di noci e zucchero di canna preparato per noi dai nostri cuochi del “Civicas Vitae”. Un favoloso insieme di cose che hanno reso l’evento ancora più gustoso. L’appuntamento è per l’anno prossimo per un altro festoso pomeriggio.

13


Festa d‟autunno con Lodino Venerdì 23 ottobre tutti gli ospiti della Residenza Pio XII, accompagnati dai propri familiari, hanno partecipato ad una cena; un’iniziativa già ripetuta in passato e fortemente voluta dalla nostra direzione come momento di convivialità ma anche come occasione per conoscerci meglio e per noi del personale, soprattutto, ringraziare i familiari per averci affidato i propri cari. Ad animare la festa ci ha pensato il musicista ed amico Lodino che con la sua simpatia e la sua voce ha saputo coinvolgere proprio tutti. È stato un piacevole pomeriggio da ripetere sicuramente … speriamo presto.

L‟angolo letterario 14


Expo Milano 2015 Expo Milano 2015 è l’esposizione universale che l’Italia ha ospitato dal primo maggio al 31 ottobre 2015 ed è il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Per sei mesi Milano si è trasforma in una vetrina mondiale in cui i Paesi mostrano il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi. Expo Milano 2015 è stata anche una piattaforma di un confronto di idee e soluzioni condivise sul tema dell’alimentazione, stimola la creatività dei Paesi e promuove le innovazioni per un futuro sostenibile. Ma non solo. Expo Milano 2015 ha offerto a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. La città di Milano e il Sito Espositivo sono stati animati quotidianamente da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre.

Un po’ di storia Expo Milano 2015 coglie l’urgenza di descrivere e confrontarsi sulla storia dell’Uomo e sulla produzione di cibo, nella sua doppia accezione di valorizzazione delle tradizioni culturali e di ricerca di nuove applicazioni tecnologiche. E lo fa attraverso una forma aperta e collaborativa perfettamente in linea con il nuovo significato che l’Esposizione Universale ha assunto nel corso del tempo: non più solo una vetrina industriale ma soprattutto una tappa del percorso culturale, di crescita e di cambiamento che valorizza l’interazione tra i popoli nel rispetto del Pianeta. Concentrandosi sull’individuo, che con la sua vita e il suo lavoro contribuisce alla trasformazione dell’ambiente naturale in cui vive, Expo Milano 2015 rappresenta l’energia vitale che il cibo, simbolo di ospitalità, di comunità e di celebrazione della vita, porta con sé. Nel tempo questa storia ha reso sempre più centrale e protagonista la persona fino ad arrivare alla realizzazione di un’Esposizione completamente concepita intorno alla figura umana: lo scopo, in questa edizione più che in ogni altra prima, sarà quello di rendere il visitatore attivo, di trasformare la sua esperienza in interesse, approfondimento, conoscenza e consapevolezza. L’evento milanese è l’apice di questo processo di trasformazione del senso profondo e degli obiettivi finali delle Esposizioni, processo che affonda le sue radici fin nelle prime edizioni. Il racconto

15


dell’umanità passa attraverso avvenimenti storici, politici ed economici che si riflettono nello svolgimento delle Esposizioni Universali: la crescita industriale, la nascita di nuove potenze economiche, i capovolgimenti storico-diplomatici come le guerre mondiali hanno segnato e talvolta condizionato tutte le Expo. È difficile ricordare tutte le Esposizioni riconosciute dal BIE o sceglierne alcune invece di altre, ma dall’edizione di Londra del 1851 a quella di Dubai che verrà, passando per Milano e Bruxelles, in alcune, selezionate in questa gallery, è possibile rintracciare da una parte i segni che l’uomo ha lasciato sulla terra, dall’altra il seme del cambiamento nel rapporto che ogni popolo ha con il proprio territorio, con i suoi frutti e quindi con il cibo e l’alimentazione. Questo seme di consapevolezza è maturato più di altri fino a far nascere, nei giorni nostri, l’edizione di Expo Milano 2015, Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, che esplorerà a fondo l’importanza che l’alimentazione ha per tutti noi e la centralità dell’uomo Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita

“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” è il Tema al centro della manifestazione, il filo logico che attraversa tutti gli eventi organizzati sia all’interno sia all’esterno dello Sito Espositivo. Expo Milano 2015 è l’occasione per riflettere e confrontarsi sui diversi tentativi di trovare soluzioni alle contraddizioni del nostro mondo: se da una parte c’è ancora chi soffre la fame (circa 870 milioni di persone denutrite nel biennio 20102012), dall’altra c’è chi muore per disturbi di salute legati a un’alimentazione scorretta e troppo cibo (circa 2,8 milioni di decessi per malattie legate a obesità o sovrappeso). Inoltre ogni anno, circa 1,3 miliardi di tonnellate di cibo vengono sprecate. Per questo motivo servono scelte politiche consapevoli, stili di vita sostenibili e, anche attraverso l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, sarà possibile trovare un equilibrio tra disponibilità e consumo delle risorse. La riflessione sul Tema si trasforma anche in un momento di condivisione e di festa, grazie a incontri, eventi e spettacoli da vivere in compagnia della mascotte Foody e degli allegri personaggi che la compongono. Ogni aspetto, ogni momento, ogni Partecipante di Expo Milano 2015 declina e interpreta il Tema scelto, Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

Sito ufficiale “expo Milano 2015”

16


Il mestolo d‟argento Torta soffice alla zucca e mandorle

Una torta morbidissima alla zucca e mandorle profumata all’arancia e alla cannella: un dolce molto autunnale. Ideale per la merenda ma anche per un’occasione speciale, questa torta è davvero semplice da realizzare.

PER LA TORTA        

75 gr di farina 50 gr di mandorle tritate finemente 100 gr di zucchero di canna 1/2 bustina di lievito 1 pizzico di cannella 130 gr di zucca sbucciata 1 uovo medio 1 arancia 17


 

50 ml di olio di semi di girasole 25 ml di latte

PER LA CREMA  

100 ml di panna fresca 50 gr di mascarpone

PER LA DECORAZIONE 

cannella

PROCEDIMENTO 

Tagliate la zucca a pezzi non tanto grandi e lessatela al vapore, poi schiacciatela con una forchetta e lasciatela raffreddare. In una ciotola, setacciate la farina con il lievito. Aggiungete le mandorle tritate finemente, lo zucchero di canna, la cannella e la scorza grattugiata dell’arancia. In un altro contenitore, mescolate l’uovo con l’olio, il latte e la polpa della zucca. Poi versate il tutto sulle farine. Mescolate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo. Imburrate e infarinate uno stampo da 18 cm di diametro e versateci il composto. Cuocete nel forno caldo a 175 °C per circa 35 minuti o finché la torta non risulterà cotta dalla prova stecchino. Lasciate raffreddare la torta prima di decorarla con la panna montata. Montate la panna con il mascarpone, trasferitela in una tasca da pasticcere con bocchetta liscia e decorate il dolce. Spolveratelo infine con un po’ di cannella e servite. La torta alla zucca e mandorle si conserva in frigorifero per un paio di giorni.

Buon appetito! 18

Occhiale ottobre novembre 2015  
Occhiale ottobre novembre 2015  
Advertisement