Issuu on Google+

ANNO XIV - N. 234

1.00*

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011 talia ità d’I n U ° 150

* IL QUOTIDIANO DEL MOLISE + IL MESSAGGERO euro 1,00

FONDATO DA GIULIO ROCCO

REGIONE MOLISE - NON ACQUISTABILI SEPARATAMENTE ZONA VASTO - SAN SALVO SOLO IL QUOTIDIANO euro 0,50

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Termoli

IL QUOTIDIANO DEL MOLISE: IL PRIMO GIORNALE TUTTO MOLISANO

Regione

Lattanzio lascia l’incarico di Tutore dei Minori e ‘affila’ la candidatura

Strisce blu e multe C’è l’accordo

CAMPOBASSO. Oggi l’annuncio ufficiale in conferenza stampa di Nunzia Lattanzio che per un quadriennio ha ricoperto il delicato incarico. E con le elezioni regionali alle porte è pronta a scendere in campo come candidata.

TERMOLI. Il sindaco mostra un atteggiamento comprensivo verso gli automobilisti sanzionati.

Campobasso

Scuole, 40mila euro in arrivo per l’istituto Alberghiero SERVIZIO A PAGINA 8

SERVIZIO A PAGINA 20

SERVIZIO A PAGINA 2

Tagli alle Province Politica in trincea De Camillis e Di Giacomo fiduciosi dopo la riunione del Pdl

CAMPOBASSO. Si mobilita il mondo della politica regionale dopo i tagli annunciati nella manovra di ferragosto. A scendere in campo spargendo tranquillità il senatore del

Pdl Di Giacomo e la parlamentare De Camillis. “Non ci sarà nessuna sopressione - ha detto Di Giacomo - Lo ha confermato il segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano nel corso della riunione con i parlamentari tenutasi ieri sera in Senato. Sulla soppressione delle Province Alfano ha rassicurato che non verranno presi provvedimenti”. “Condivido le dichiarazioni dell’onorevole Cicchitto rilasciate durante la riunione dei deputati e senatori del Pdl e lavoro affichè l’identità dei

nostri territori venga salvaguardata - ha affermato invece la deputata De Camillis. Dobbiamo avere il coraggio di fare riforme vere”.

SERVIZIO A PAGINA 3

Ultim’ora

Si ribalta con l’auto Un ferito SEPINO. E’ di un ferito in condizioni ritenute rassicuranti il bilancio dell’incidente stradale avvenuto ieri sera intorno alle 21,30 sulla Statale nei pressi di Sepino. Vigili del fuoco, carabinieri di Bojano e 118 sono intervenuti per soccorrere la persona rimasta intrappolata dentro un’auto che si è ribaltata.

‘Patenti facili’ Indagato ai domiciliari Dichiarazione d’amore ‘ad alta quota’ ISERNIA. Il Gip ha concesso gli arresti domiciliari al 36enne indagato di falso in atto pubblico. SERVIZIO A PAGINA 13

SERVIZIO A PAGINA 7

Lo Sport

Ecco la delibera della Giunta regionale del 9 agosto 2011 con la quale vengono stanziati 800mila euro per lo stadio Selva Piana di Campobasso

Parla patron Capone: “La Regione ha fatto fino in fondo la sua parte” CAMPOBASSO. “La Regione ha capito che il Campobasso è una componente sociale importante’. E’ uno stralcio dell’intervista al patron dei Lupi, Capone, a seguito della delibera di Giunta con la quale sono stati stanziati 800mila euro allo stadio di Selva Piana. SERVIZIO A PAGINA 25

1


2

Venerdì 26 agosto 2011

Il coordinatore regionale di Forza del Sud interviene sui tagli della manovra

Orlando Iannotti: le nostre province non si toccano CAMPOBASSO. No alla soppressione di Consigli e giunte dei comuni con meno di 1.000 abitanti. Stralciare l’articolo 16 dalla manovra e affrontare nella Carta delle autonomie il tema delle gestioni associate e delle unioni di comuni. Questi i principali obiettivi della manifestazione dell’Anpci che si svolgerà oggi a Roma e dove parteciperanno anche il sindaco di Oratino, Orlando Iannotti con Salvatore Fucito (sindaco di Provvidenti) e Franco Miranda, presidente regionale Anci. Ne abbiamo parlato direttamente con coordinatore regionale di Forza del Sud, Orlando Iannotti. Campobasso e Isernia, entrambe con meno di 300mila abitanti sono destinate a sparire, o meglio a fondersi, per dare vita a un’unica provincia. Una situazione simile a quarant’anni fa, quando Campobasso comprendeva l’in-

tero territorio regionale. Se fossero cancellate entrambe le province molisane, considerando il semplice conto degli abitanti (rispettivamente 231mila circa e 88mila circa), al Molise non resterebbe che l’ente regionale? “Nessuno si augura la cancellazione delle due province. Sarebbe come perdere la propria identità che con i denti si è difesa nei secoli e certamente non può essere cancellata con una biro. E’ assolutamente impensabile sottrarsi alla volontà delle migliaia di cittadini che hanno manifestato, negli anni, di saper affrontare sempre e comunque sacrifici e problematiche dovute alla “non enormità” del territorio Molisano ma che hanno sempre apportato il fattivo contributo, loro malgrado, affinché il Molise esistesse e continuasse a farsi conoscere nel mondo per le sue bellezze naturalistiche e per la caparbietà

positiva dei Molisani. Se accadesse il peggio, il Molise non avrebbe neanche modo di avere l’ente Regionale e questo è assurdo, improponibile”. Forza del Sud Molise che posizione sta mantenendo in merito? “Forza del Sud, col mio impegno e con i tantissimi simpatizzanti, grazie anche alla vicinanza dei vertici del movimento, sta procedendo di pari passo ad altri enti – l’Anci Molise in primis – ad una campagna di sensibilizzazione che porterà il Molise intero a manifestare contro una sciagurata norma che, certamente così com’è, è assolutamente deprimente e senza senso logico. Probabilmente chi scrive usa una biro spuntata e non conosce il territorio, né si degna di confrontarsi con i sindaci che giornalmente lottano per aiutare i cittadini a non morire di tasse, di burocrazia, di antipolitica”.

Se invece Campobasso, inglobando Isernia, mantenesse anche l’ente provinciale, Regione e Provincia si troverebbero a coprire il medesimo territorio differenziate unicamente per le competenze. Ritiene potrebbe essere uno scenario plausibile e che conseguenze porterebbe sul territorio? “Le province non si toccano per numeri. O si aboliscono tutte o nessuna. Perché non cominciare con Milano, Brescia, Torino? E’ possibile che si pensa sempre in grande con i sacrifici dei piccoli? E poi quei piccoli che lavorano e non sperperano, che si impegnano nel sociale, nella cultura, nel quotidiano? Avete mai visto un sindaco o un presidente di Provincia di spessore che si rimbocca le maniche e lavora tra la gente per preparare la festa del Patrono, il banchetto di ringraziamento, affiggere i

Orlando Iannotti

manifesti, incollare le cartoline, riparare la condotta, spingere la macchina del soccorso che a causa della poca manutenzione non parte? Io, certo, la Moratti in tali circostanze non l’ho mai vista”. In Molise, 66 comuni su 136 dovranno essere accorpati perché abitati da meno di mille abitanti. In alcuni casi, gli abitanti non raggiungono i numeri di un condominio. Il Molise rischia così un dimezzamento dei Comuni che, unito all’abolizione della/delle province, costituirebbe un caso unico in Italia. E c’è chi addirittura propone un accorpamento con l’Abruzzo… “L’accorpamento all’Abruzzo e di altre realtà mi sembra difficile; anche se l’Abruzzo è da considerarsi

la nostra terra. Io come sindaco di uno dei borghi più belli d’Italia Oratino, sono strettamente a contatto con i sindaci dell’Abruzzo, che ne annovera ben 19, in quanto apparteniamo allo stesso coordinamento, e vi assicuro che migliore alleato è difficile trovarlo. Ma mi sembra difficile. Gli interessi sono troppo diversi e la forza dell’Abruzzo è davvero devastante. Il Molise non è Davide, vi assicuro, non può competere con la differenza economica e propositiva dell’Abruzzo. Noi siamo il Molise e sicuramente sappiamo difenderci ma ad armi impari è davvero difficile. L’accorpamento detterebbe regole improbe. Poi la provvidenza… con regole certe e quadri ben dipinti… non si sa mai… ma spero di no!!

Giuseppina Rinaldi: saremo vigili e tuteleremo il nostro territorio

“Norma importante ma non definitiva”

Regionali, Fare Ambiente scende in campo e punta sul presidente Iorio

Manovra, la Commissione Bicamerale approva lo stralcio per il taglio alle Province

CAMPOBASSO. “E’ con grande piacere ed orgoglio che annuncio la mia nomina di Coordinatrice Regionale di Fare Ambiente. Il Movimento Ecologista Europeo. Per questo ho deciso di scendere direttamente in campo appoggiando la candidatura del Presidente Iorio. poiché, le tematiche ambientali interessano da sempre noi moderati del centro destra”. A dirlo Giuseppina Rinaldi Desiderio neoeletta al vertice del movimento ambientalista che si occupa di tutelare il territorio molisano. “Si tratta – continua Giuseppina Rinaldi - di un pas-

so importante per garantire efficacemente e concretamente nel programma elettorale la tutela del nostro territorio. Ringrazio il Presidente Nazionale e Fondatore Vincenzo Pepe per avermi dato questa opportunità certa che insieme a lui e a quanti vorranno sostenere questa iniziativa potremmo all’interno del territorio Molisano promuovere campagne informative, divulgando tematiche ambientali ed essere vigili a tutela del nostro ambiente. Lo sviluppo sostenibile è uno dei principi dell’Unione Europea quindi, non vogliamo una vi-

sione protezionista e negazionista poiché talvolta è nociva al territorio in quanto non prende in considerazione le strategie internazionali e le logiche di mercato impedendone la crescita. Vorrei poter dare voce a quei giovani, uomini e donne che vogliono tutelare l’ambiente e la qualità della vita, per se stessi e per

Michele Iorio

i propri figli. senza strumentalizzazioni. “La qualita’ della vita e lo sviluppo sostenibile del molise puo’ dipendere anche da noi.”

Nunzia Lattanzio lascia l’Ufficio del Tutore e lancia la sua candidatura CAMPOBASSO. Nunzia anche le attività promosse Lattanzio, tutore pubblico dall’Ufficio tutela dei midei minori del Molise, questa mattina annuncerà, in conferenza stampa, le sue dimissioni per concorrere alle prossime elezioni Regionali. L’appuntamento è alle 12.00 nella sede del parlamentino regionlae in via XXIV MagNunzia Lattanzio gio 130. Con l’occasione illustrerà

nori di età in tema di mediazione e conciliazione, sicurezza nelle strutture pubbliche, il progetto “I bambini non si toccano, disturbi specifici dell’apprendimento. Tra le altre attività poi anche quelle legate al tema del bullismo e, in particolare, riguardo all’informazione e sensibilizzazione. “L’impegno assunto nel 2007 - ha detto Nunzia Lattanzio - il lavoro svolto in questi quattro anni in servizio dello Stato e del pubblico interesse, hanno raf-

forzato la mia convinzione affinchè la cultura dei diritti dei minori sia ancora da maturare in Italia e nella nostra regione. La pubblica tutela dei minori di età ha una forte connotazione distintiva e una grande portata innovativa che il Molise ha saputo ben cogliere nel 2006 con l’approvazione della legge regionale 32, ma che ha anche saputo abbandonare tentando, in più occasioni di deprivare l’organo di garanzia dalla naturale indipendenza e autonomia.

CAMPOBASSO. Si riaccendono le speranze per sal- Palazzo Magno vare le province di Campobasso e Isernia. La Commissione Bicamerale per le questioni regionali ha espresso “parere favorevole sul decreto 138 del 2011 che contiene misure per garantire la stabilizzazione finanziaria e lo sviluppo”, ma, con il sì del centrodestra, ha chiesto lo stralcio degli art. 15 e 16 sulla soppressione delle Province sotto i 300 mila abitanti e i 3 mila kmq di superficie, e il taglio dei piccoli Comuni. A darne notizia è Remigio Ceroni (Pdl), relatore del provvedimento in commissione, e coordinatore del Pdl delle Marche. “Il centrosinistra ha espresso parere contrario sul decreto, pur condividendo – spiega FONDATO NEL 1998 Ceroni – le motivazioni della richiesta di stralcio”. DIRETTORE RESPONSABILE: “E’ un passaggio imporGIULIO ROCCO tante, ma non definitivo”. Così Antonello Giacomelli EDITORE: (Pd) commenta la presa di ITALMEDIA s.r.l. posizione della CommissioSEDE LEGALE: ne Bicamerale. “Sti sta fa- VIA S.GIOVANNI IN GOLFO, 205 86100 CAMPOBASSO cendo strada l’idea che se da SEDE OPERATIVA un lato è giusto diminuire i VIA S.GIOVANNI IN GOLFO, 205 costi della politica, dall’al86100 CAMPOBASSO tro occorre farlo attraverso SITO INTERNET: un’analisi approfondita, con www.quotidianomolise.it il coinvolgimento delle Re- EMAIL:redazionecb@quotidianomolise.it gioni e dei territori” afferma Pubblicità Giacomelli, che insieme a ITALMEDIA s.r.l. Riccardo Mazzoni (Pdl) sta Tel. 0874.484623 Via S.Giovanni in Golfo portando avanti una serie di Campobasso contatti con maggioranza e EMAIL: commerciale@quotidianomolise.it opposizione. Intanto c’è atCENTRO STAMPA tesa per l’esito del dibattito in seno alla Commissione ROTOSTAMPA - LIONI (AVELLINO) Affari Istituzionali del SenaRegistrazione Tribunale di Campobasso N. 157/87 to, che avrà termine oggi.


Venerdì 26 agosto 2011

3

Il coordinatore regionale interviene sul taglio delle Province e dei piccoli Municipi dopo la riunione in Senato

Di Giacomo: nessuna soppressione “Alfano ha rassicurato e noi abbiamo difeso, come annunciato, la nostra Regione” Ulisse Di Giacomo

CAMPOBASSO. “Lo ha confermato il segretario nazionale del Pdl, onorevole Angelino Alfano, nel corso della riunione con i parlamentari tenutasi ieri sera in Senato. A proposito della minacciata soppressione di alcune Province e dell’ac-

corpamento dei piccoli Comuni, Alfano ha assicurato che non verranno presi provvedimenti parziali né verranno adottate misure che possano penalizzare singoli territori”. Così il senatore Ulisse Di Giacomo esprime tutta la sua soddisfazione

dopo le dichiarazioni rilasciate dal segretario nazionale del Pdl che salverebbero, a questo punto, le Province molisane. “A proposito delle Province, non ci saranno figli e figliastri: o verranno soppresse tutte o nessuna, e nel primo caso ciò verrà eventualmente deciso non con una manovra finanziaria ma nell’ambito di una discussione sulla Carta delle Autonomie, un disegno di legge già approvato alla Camera e attualmente all’esame del Senato, nell’ottica di

“Un grande risultato per la delegazione Pdl del Molise”

una revisione complessiva dell’assetto costituzionale ed istituzionale del nostro Paese. È questo un grande risultato raggiunto dalla delegazione parlamentare del Pdl del Molise – continua Di Giacomo -, che da subito si è attivata, sul piano politico e su quello istituzionale, per evitare una discriminazione odiosa nei confronti della nostra Regione che avrebbe portato non solo alla soppressione delle nostre due Province ma anche alla scomparsa di tutti gli uffici provinciali, come la Prefettura, la Questura e tutte le articolazioni provinciali dello Stato, causando danni gravissimi all’economia del territorio e disagi notevoli ai nostri cittadini. Avevamo detto che avremmo difeso la nostra Regione, e lo abbiamo fatto”.

Il consigliere regionale spiega i pro e i contro della manovra

Tamburro: approvo la linea del Governo ma il punto dolente sono i piccoli Comuni Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’onorevole Riccardo Tamburro, che interviene sul ridimensionamento dei comuni. “Egregio direttore, m’inserisco nel dibattito locale sui tagli alla spesa pubblica imposti dall’emergenza nazionale, con particolare riferimento a quelli ‘dolorosi’ per i comuni di piccole dimensioni, dopo avere attentamente letto tutte le tesi, favorevoli e contrarie, apparse sugli organi di informazione. In questo particolare periodo, vista la situazione di debolezza dell’economia nazionale, sarebbe sbagliato lanciare segnali che vadano in senso contrario rispetto ad una politica economica di rigore ed anche di sofferenza; non posso, quindi, che approvare, in linea generale, il tentativo del governo nazionale di razionalizzare la

spesa pubblica, tagliando sprechi ed imponendo sacrifici a tutti. Il segnale, quindi, è quello giusto; ma all’interno dell’impianto della manovra finanziaria vanno interpretati i bisogni e le necessità ed analizzato il valore sociale delle istituzioni, per arrivare ad una scelta economica che sia certamente di rigore, ma giusta. Il punto dolente, si sa, è proprio quello dei piccoli comuni, che in Molise sono in numero rilevante; la soppressione delle cariche per le realtà con popolazione inferiore ai 1000 abitanti, pur nella logica dell’aggregazione, potrebbe creare non pochi problemi alla nostra piccola regione. L’idea di unire realtà confinanti con la condivisione di servizi pubblici è giusta, perché porta ad una razionalizzazione equa delle risorse; ma la soppres-

sione ‘fisica’ dei Municipi e della rappresentanza degli amministratori locali, che pure in alcuni casi è possibile, in Molise porterebbe a risultati devastanti. Non è la solita difesa dell’orticello e per sgombrare il campo da polemiche proporrò delle soluzioni alternative. Intanto è bene precisare che molti piccoli comuni, distanti anche pochi chilometri gli uni dagli altri, sono profondamente differenti per tradizioni e dialetti e spesso si trovano anche in situazione di conflittualità reciproca; sarebbe oltremodo difficile stabilire delle priorità nella rappresentanza, senza scatenare ulteriori rivalità. Anche il risparmio economico derivante dalla ‘chiusura’ di intere amministrazioni comunali in questi casi sarebbe marginale, visto che in molte realtà gli ammi-

nistratori, anche per scelta, non percepiscono compensi ed in altre ottengono rimborsi spesa esigui. Il risparmio sui costi della politica è necessario; si potrebbe, allora, intervenire, certamente in maniera decisa, su livelli istituzionali maggiori, dove la spesa è spesso francamente eccessiva. Non mi sottraggo all’onere di elencare i possibili rimedi nella realtà che meglio conosco, la Regione Molise. Non condivido l’idea di chi propone di azzerare tutti i costi della politica, confondendo gli sprechi, che pur ci sono in maniera anche diffusa, con le spese, che invece sono necessarie per il buon funzionamento della macchina amministrativa. Si tratta invece di usare la logica del buon padre di famiglia e di non elargire con generosità eccessiva solo perché i soldi

“Bisogna fare riforme vere”

De Camillis: salvaguardiamo l’identità e la storia del territorio molisano CAMPOBASSO. “Condivido le dichiarazioni dell’onorevole Cicchitto (“sulle riforme degli enti locali, in particolare sulle Province, non ha senso tagliarne solo alcune, se non servono vanno eliminate tutte, altrimenti vanno lasciate così come sono; mentre sono contrario all’eliminazione dei piccoli Comuni” ndr) rilasciate durante la riunione Sabrina dei deputati e senatori del Pdl De Camillis e lavoro affinché l’identità dei nostri territori venga salvaguardata”. Lo ha detto la deputata molisana Sabrina De Camillis che conferma il suo costante impegno, alla Camera, contro la soppressione delle Province prevista nella manovra finanziaria bis. “Non può un taglio basato stupidamente sul dato numero di abitanti – continua l’onorevole De Camillis -, eliminare la storia, cultura e identità territoriali. Le uniche Province inutili sono quelle che coincidono con le aree metropolitane. Altro sarà costruire riforme costituzionali per ridisegnare i livelli istituzionali al fine di renderli funzionali ad un Paese più moderno e più vicino ai propri cittadini! Dobbiamo avere – ha concluso la deputata molisana – il coraggio di fare riforme vere, la politica si deve assumere la responsabilità di riorganizzare seriamente i diversi livelli istituzionali, per eliminare gli sprechi e costi che non di possono più sostenere! A nessuno può essere consentito di fare operazioni di facciata a danno dei più deboli”. V.d.T. sono di derivazione pubblica. In tal senso si potrebbero mettere limiti maggiori sull’uso delle auto blu, che devono servire solo per i viaggi istituzionali e certamente si può attingere dal capitolo dei costi delle segreterie politiche, che in alcuni casi vantano presenza di personale, per così dire ‘sovrabbondante’. C’è da lavorare molto sulle consulenze, a cui bisogna ricorrere solo in caso di necessità e per professionalità determinate; ci si può certo avvalere di consulenti esterni, ma tenendo l’occhio puntato sul salvadanaio pubblico per non esagerare nei compensi. Il Paese ed il Molise in particolare saranno chiamati ad af-

frontare periodi certamente poco rosei e molte famiglie avranno difficoltà a far quadrare il bilancio; in questo contesto non si può far passare il messaggio di una Regione sprecona. Allora individuiamo dove effettuare i tagli, anche drastici, ma lanciamo un appello al livello governativo centrale affinché venga salvaguardata l’identità dei piccoli comuni, perché in questo modo salveremo anche le solide tradizioni di quei territori ed eviteremo un ulteriore loro spopolamento. Cancellare i piccoli comuni potrebbe significare, in un futuro anche prossimo, cancellare l’intero Molise. E questo noi non possiamo permetterlo”.

Carmine Testa lancia l’allarme: siamo di fronte alla morte delle piccole e medie imprese

L’appello dei Cristiano sociali “Petraroia unisce la coalizione dall’IdV ai movimenti”

CAMPOBASSO. “Parlo in nome di decine e decine di piccole imprese che vivono un momento tragico in termini economici e finanziari”. Così ieri mattina Carmine Testa del movimento del Guerriero Sannita, responsabile regionale piccole e medie imprese, si è presentato alla stampa in conferenza. “Lancio un grido di disperazione – ha continuato Testa nei confronti degli amministratori in carica, affinché abbiano più senso di responsabilità, in quanto, quello che

CAMPOBASSO. I cristiano sociali si appellano all’unità, “alla sensibilità e alla responsabilità degli elettori del centrosinistra” invitandoli a “mettere da parte tutte le divisioni, superare gli arroccamenti e far prevalere ciò che unisce su ciò che ci separa”. Un invito sentito in cui si richiede “l’avvio di una nuova stagione politica in Molise, saldamente incardinata nelle culture, negli ideali e nei valori etici del centrosinistra”. Ma l’appello principale si rivolge tutto in un’unica direzione: “ai compagni di Rifondazione comunista e ai Movimenti di Base per sollecitarli a lottare insieme per il cambiamento della nostra regione”. I cristiano sociali d’altronde ricordano che “la candidatura di Michele Petraroia unisce la coalizione dall’IdV ai movimenti e rappresenta una sintesi positiva anche a sinistra offrendoci la possibilità di mandare all’opposizione le destre. La divisione politica non aiuta e non apre una prospettiva di crescita né consolida la rappresentanza delle formazioni di sinistra”. V.d.T.

stiamo vivendo e subendo deriva anche da loro responsabilità politiche. Una delle cause preminenti – continua ancora Testa – è il mancato sviluppo territoriale dovuto al cattivo uso dei fondi disponibili. Ciò ha comportato un depauperamento delle persone che sono state costrette ad andare via dalla propria terra, impoverendo ancora di più un tessuto sociale come quello molisano. Le piccole imprese sono in grande difficoltà economica, per le innumerevoli scadenze a cui de-

vono far fronte, dagli oneri sociali, luce, gas, tarsu, forniture e costi di gestione, a fronte di un’utenza ridotta ai minimi storici. Ormai non

passa giorno che si chiudono i battenti, davanti alla più completa apatia politica, sempre più impegnata a preoccuparsi delle grandi imprese e non delle Carmine piccole attività Testa imprenditoriali. Di questo passo il Molise diventerà una terra arida e deserta. Il Guerriero Sannita chiede maggiore interesse nei confronti della piccola attività.


^

Venerdì 26 agosto 2011 Via San Giovanni in Golfo - 86100 Campobasso - Tel. 0874 484623 - Fax 0874 484625 - estate.quotidianomolise@alice.it

Musica e stand gastronomici accompagneranno la consueta scampagnata

Fontana Festival, atto II

Santa Maria di Monteverde Molisani Song in festa, cartellone ricco Contest, le finali Continua la festa a Santa Maria di Monteverde.Già ieri sera è stata riscontrato un buon successo grazie alla rassegna musicale e ai gruppi molisani emergenti, che hanno intrattenuto le persone in maniera a dir poco orginale. Quattro giorni di divertimento e musica, accompagnati da stand gastronomici per ren-

dere la festa davvero completa. Stasera, a partire dalle ore

20.00, serata danzante e a seguire cover band di “Vasco Rossi” e uno speciale Anguria party. La musica continuerà anche oltre la mezzanotte. Sabato sarà ancora la musica ad allietare la serata, ma sarà solo l’epilogo di

una giornata passata in compagnia di familiari o amici. E’ infatti tradizione, soprattutto per le persone di Mirabello e Vinchiaturo, fare scampagnate a Santa Maria nell’ultimo week end d’agosto. Il 28 agosto, inoltre, è previsto un menu pranzo a pagamento. Tutte le sere ci saranno tre piatti tipici: sagra dello spezzatino, pizze nel forno a legna e grigliata di carne.

Approda sulla scena dell’estate molisana con la II edizione il Fontana in Festival, l’evento musicale che già lo scorso anno in contrada Mascione di Campobasso ha riscosso un successo davvero inaspettato. La presentazione dell’evento si terrà stamattina alle ore 10.30 al Ristorante De Anima. Prevista la partecipazione di una rappresentanza della Provincia, insieme al presidente dell’associazione La Fontana, Maurizio Mitro, e due ospiti d’eccezione: Antonello Carozza, direttore artistico dell’evento, e Massimo Cotto, autore del festival di Sanremo 2010. Quest’anno l’appuntamento si articola in due serate, le finalissime del Molisani Song Contest: stasera tutti cantanti molisani selezionati nei vari paesi del Molise, ospite Stefano Filipponi (X-Factor). Domani gruppi rock molisani sempre selezionati in tutta la regione. Da Zelig, Rocco il Gigolò.

Tutti gli appuntamenti dell’estate molisana Dal 20 agosto al 2 settembre TERMOLI (Cb) - “Cromosafari”, mostra a cura di Nino Barone e Renato Marini, presso Officina Solare Gallery in viaMarconi, 2. Dalle 21:00 alle 23:00. Dal 20 al 28 agosto MACCHIA D’ISERNIA (Is) -Ricorre il trentennale della prestigiosa rassegna d’arte contemporanea “Macch’Art”. L’evento si svolgerà dal 20 al 28 agosto 2011 presso le sale dell’Edificio Scolastico di Macchia d’Isernia con inaugurazione il giorno 20 agosto 2011 alle ore 18.00. Dal 26 al 27 agosto Mirabello Sannitico e Vinchiaturo (Cb) - rassegna gruppi Molisani emergenti a seguire Dj set raffaele Luisi. 26 ore 20.00 serata danzante. Ore 22.30 Cover Band “Vasco Rossi”. Anguria party Dj set Gianni De Vivo vocal performer Massimo di Vico. A seguire Dj Raffaele Luisi, Dj Horacio e Dj Kalibro 70. 27 dalle 00.00 Dj set Raffaele Luisi. A seguire Dj Mario Tallari (from KamaZero Assoluto loca disco Club). 28 free Camping Menù pranzo 15,00 euro (primo + secondo con contorno + frutta + bevanda 0,2). Tutte le sere sagra dello spezzatino - pizze nel forno a legna grigliata di carne Baccalà e friggitelli. Dal 26 al 28 ORATINO (Cb) - In località ‘Le Cave’ il primo motoraduno “Nonsolorumore”, organizzato dal Motoclub Panorama Zero di Oratino. Tre giorni dedicate alle due ruote condite da grasse mangiate, voluminose bevute e tanta musica rock. Programma: (26 agosto) ore 18.00 iscrizioni e apertura stands; ore 22.00 concerto “The Astrophonix”; (27 agosto) ore 12.00 aperitivo e pranzo; ore 17.00 convegno sulla sicurezza stradale; ore 22.00 Dj set con Emanuel Smith e Antonio Venditti; (28 agosto) ore 10.00 benedizione delle moto e partenza motogiro; ore 21.00 musica rock live e Dj Lester; ore 24.00 fuochi pirotecnici. Dal 26 al 28 agosto RIONERO SANNITICO (Cb) - Festa patronale - Programma: 26 agosto ore 18,00 Vespri solenni Cantati ai Santi Patroni, con la partecipazione delle Autorità Civili e Militari. 27 agosto - Festa dei Santi Antonio ed Emidio -ore 8 giro Bandistico per le vie del paese; ore 9,15 e ore 11,15 SS.Messe in onore dei Santi; ore 12,00 Processione; ore 21,30 Orchestra Liscio. 28 agosto – Festa dei Santi Mariano e Giacomo-

ore 8 giro bandistico per le vie del paese; ore 9,15 e ore 11,15 SS.Messe in onore dei Santi; ore 12,00 Processione; ore 16,30 Giochi Popolari; ore 21,30 Serata Musicale con l’orchestra Spettacolo “Fratelli d’Italia con la partecipazione straordinaria di Valentina Persia (cabarettista de “La sai l’ultima” ); ore 22,30 estrazione lotteria Festa Patronali 2011. Durante le serate funzionerà uno stand gastronomico con prodotti locali il servizio bandistico sarà garantito dal Concerto “Volturnense” di Colli a Volturno. Dal 26 al 28 agosto CAMPOBASSO - (26 agosto) Ore 19.30 S.Messa; ore 21.00 Orchestra spettacolo “Michael e i Super 6”. (27 agosto) Ore 08.00 apertura XXI° premio Nazionale di pittura Estemporanea; ore 09.00 apertura XIX^ rassegna “Il Enzo16.30 e Sal beMurales”; ore nedizione e partenza XXVII° Trofeo “La Pineta”; ore 19.30 S.Messa; ore 21.00 spettacolo musicale “Noflaizone”. (28 agosto) Ore 07.00 seconda giornata XXVI° Premio Nazionale di pittura Estemporanea; ore 09.00 seconda giornata XIX^ rassegna “Il Murales”; ore 09.30 XII° torneo di scacchi “Semilampo”; dalle 09.00 alle 12.00 SS.Messe; ore 17.00 apertura mostra di pittura; ore 18.30 processione per le principali vie della Parocchia e al rientro, S.Messa e Panegirico; ore 21.30 spettacolo musicale Il Mio Canto Libero “Lighea” in concerto; ore 23.45 estrazione lotteria di beneficenza. 26 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Direttamente da Italia’s Got Talent “Regina - Queen Tribute Band” in concerto. 26 agosto CAMPOBASSO - Festività di San Giovannello. Programma: 19:30 Santa Messa; 20:30 Orchestra spettacolo “Michael e I Super 6” con esibizione artisti e gruppi popolari. 26 agosto CASTELMAURO (Cb) - Dalle ore 21.00 alle ore 24.00 osservazioni al telescopio a cura del Prof. Alfredo Campanelli. Sarà possibile osservare, oltre altri corpi celesti, una interessante cometa, la C2009/P1/ Garradd. La Garradd, nel corso del mese di agosto, si sposta attraverso tre collestazioni: nella prima settimana la è

transitata in Pegaso. Successivamente nel Delfino e nell’ultima decade di agosto apparirà tra le stelle della Freccia. M71, sarà letteralmente sfiorato il 26, quando primo d’arco separerà i due oggetti immersi nella Via Lattea. 26 agosto BOJANO (Cb) - Orchestra musicale e cabaret “Enzo e Sal” in piazza Roma alle 21:00. Dal 26 al 28 agosto JELSI (Cb) - Festa di S. Antonio da Padova. Programma: (26 agosto) ore 21.30 “Altatensione” official tribute band Nomadi. (27 agosto) ore 21.30 concerto dei “New Trolls il Mito”. (28 agosto) ore 19.00 SS Messa in Piazza Umberto I; ore 20.00 processione per le principali vie del paese; ore 21.00 esibizione di danza della scuola Dasa Dance diretta da Daniele Aquasana; ore 24.00 fuochi pirotecnici. 26 agosto RIPALIMOSANI (Cb) - Serata danzante a cura di “Anna Dance”, presso Villaggio Melograno alle ore 21:00. 26 agosto ROCCARAVINDOLA (Is) - 1^ edizione di viniravindola, rassegna dei vini in collaborazione con dell’Arsiam; ore 19.00 dimostrazione pratica della preparazione della botte per la conversazione del vino. Ore 21.30 premiazione dei migliori vini ravindolesi valutati dai partecipanti al “corso di 1° livello” svolto in collaborazione con l’Arsiam di Venafro; ore 22.00 degustazione guidata dei vini prodotti a Roccaravindola, durante la serata funzionerà un fortissimo stand gastronomico. 26 agosto TORO (Cb) - Stand gastronomico ore 21.00. 26 agosto VASTOGIRARDI (Is) - Presso Piazza Umberto invito per il Recital “Poeti d’Italia” dell’attore Stefano Sabelli. 27 agosto BARANELLO (Cb) - C.da Cappella, magica notte della taranta con il gruppo “I Kanticantica”. 27 agosto MONTAGANO (Cb) - "5^ Festa del pomodoro". Mercato con esposizione e vendita di pomodori dei produttori locali e degustazione di piatti tipici. 27 agosto FROSOLONE (Is) - Strength Approach, Hatred, Bunker 66, Strange Fear, Trodden Shame e The Skull Throne in concerto, creato da “Valley Under Siege”. 27 agosto TUFARA (Cb) - Spettacolo musicale edi cabaret alle 21:00 in compagnia dei “Farias”, il duo che ha partecipato a X-Factor e direttamente da Zelig lo show di “La ricotta”. A seguire spettacolo di acqua e fuoco con le fontane danzanti. 27 agosto MONTENERO DI BISACCIA (Cb) - Si esibirà il comico Paolo Rossi in concerto con il patrocinio

COMUNICATI - SEGNALAZIONI - INFO: ESTATE.QUOTIDIANOMOLISE@ALICE.IT

4


Venerdì 26 agosto 2011 Via San Giovanni in Golfo - 86100 Campobasso - Tel. 0874 484623 - Fax 0874 484625 - estate.quotidianomolise@alice.it

della Provincia di Campobasso. In Piazza della Libertà alle 21:30. 27 agosto RIPALIMOSANI (Cb) -Il laboratorio culturale “Lucignolo” presenta “Calici sotto le Stelle”. La manifestazione giunta alla sesta edizione si terrà nel suggestivo borgo antico del paese a partire dalle ore 21:00. Musica, piatti locali e buon vino per la serata che fa rivivere il magnifico centro storico. 27 agosto CAMPOBASSO - Festività di San Giovannello. Programma: ore 8:00 Apertura XXII Premio nazionale di pittura estemporanea; ore 9:00 apertura XX Rassegna de “Il Murales”-libera partecipazione; ore 16:30 Benedizione e partenza XXVII Trofeo podistico “La Pineta”; ore 20:00 Santa Messa; ore 21:00 Spettacolo muiscale con i “Noflaizon”; ore 21.30 l’Ass. culturale La Fontana presenta “Fontana in festival” intrattenimento con Rocco il gigolò, direttamente da Zelig, il personaggio comico dell’anno. 27 agosto FORNELLI (Is) - ZeroAssoluto in concerto. 27 agosto VASTOGIRARDI (Is) - Sagra “Cazzariegl e fasciuol” presso la Corte Medioevale alle ore 20.00 Dal 27 al 28 agosto CANTALUPO NEL SANNIO (Is) - Taverna - Sagra della trippa, baccala e peperoni. Le serate saranno allietate da spettacoli musicali. Dal 27 al 29 agosto SAN GIOVANNI IN GALDO (Cb) - Festa del Patrono San Givanni Battista. Il 27 alle 21 Anima Popolare Rokkenfolk. Il 28 alle 9 sfilata per le vie del paese con lo storico concerto bandistico di ‘Città di San Giorgio Ionico’ diretto dal maestro gran ufficiale Giacinto Criscuolo, alle 21 concerto in piazza. Il 29 alle 11 Santa Messa con solenne processione presieduta da Padre Lino Iacobucci, alle 20 concerto bandistico ‘Città di Francavilla Fontana’ diretto dal maestro Emir Krantja, alle 22 estrazione della lotteria e alle 24 spettacolo pirotecnico della ditta Fratelli Pannella di Ponte. Nelle tre serate prevista la sagra delle pezzelélle e della caponata con arrosticini, pancetta arrosto e birra sannita. 28 agosto BARANELLO (Cb) - C.da Cappella direttamente da Colorado Cafè grande spettacolo di cabaret con “Carmine Faraco” ricorderete la domanda... nu e’ cumme’ ma... pecche’. 28 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “I sapori di una volata”, degustazione di trippa, soffritti, cotica e fagioli... La serata sarà allietata dallo spettacolo musicale con il gruppo “Rossana al Paino Bar”. 28 agosto CAMPOBASSO - Festività di San Giovannello. Programma: ore 7:00 Seconda giornataXXII Premio nazionale di pittura estemporanea; ore 9:00 seconda giornata XX Rassegna de “Il Murales”; ore 9:30 XII Torneo semilampo di scacchi; ore 9:00 e 12:00 Sante Messe; ore 17:00 apertura Mostra di pittura; ore 18:45 Processione per le principali vie della parrocchia e al rientro Santa Messa e Panegirico; ore 21:30 Spettacolo musicale “Lighea” in concerto; ore 24:00 estrazione Lotteria di beneficenza. 28 agosto FROSOLOLE (Is) - XVII edizione della Corsa degli Asini e Sagra della Bistecca fiorentina in località Colle dell’Orso. Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con la simpatica gara degli asinelli che sarà preceduta da una succulenta sagr della bistecca fiorentina. La sagra inizierà dalle ore 12.00 mentre la corsa degli asini si terrà a partire dalle ore 17.00. 28 agosto PIET R A C AT E L L A (Cb) - Torneo femminile di calcio a cinque. 28 agosto RIPALIMOSANI (Cb) - Festa Maccabi Ripalimosani in piazza San Michele alle 21.00. 28 agosto TUFA-

RA (Cb) - Ore 9.00 Santa Messa nella Parrocchia SS. Pietro e Paolo; ore 11.00 Santa Messa in Cappella San Giovanni Eremita; ore 17.00 Santa Mesa nella Parrocchia S. Pietro e Paolo seguita dalla processione per le vie del paese, accompagnata dalla Banda Città “Racale” Lecce, si esibirà in Gran Concerto alle ore 21.30 in Piazza Garibaldi. 29 agosto BARANELLO (Cb) - C.da Cappella spettacolo musicale e serata danzante con l’orchestra “Vittorio il fenomeno”. 29 agosto PIETRACATELLA (Cb) Festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista. Concerto di pizzica e taranta con i “Curakanta”. Sagra dei macRegina cheroni al sugo e salsiccia alla brace. Fino al 31 agosto BARANELLO (Cb) - Mostra fotografica “Baranello e Campobasso tra Ottocento e Novecento”, presso la Biblioteca comunale. 1 settembre GUARDIALFIERA (Cb) - Borgo Bosco Lago in Festa - Didattica ed esperienze estive (Università La Sapienza); I vasti confini della ricerca sociale (giornata di studio sulla comunità di Guardialfiera condotta da un gruppo di studenti universitari guidati dal professor Renato Cavallaro). A Palazzo Loreto dalle 9:30. Dal 2 al 4 settembre JELSI (Cb) - (2 settembre) Ore 20.00 benedizione della contrada; ore 22.00 esibizione del gruppo locale “Le Metafore”, specialità della serata: alette di pollo fritte. (3 settembre) Ore 15.00 tiro al bersaglio con archi, pistole e fucili ad aria compressa di “guerra simulata”; ore 18.00 rievocazione storica di duello medievale con spade; ore 22.00 esibizione dell’Associazione Culturale “Le Maitunat” canti popolari e “maitunat” di Gambatesa. Durante la serata si potrà degustare la 5° sagra “Du Funnateglie” preparato di pomodori, peperoni, uova, salsiccia. (4 settembre) Ore 09.00 iscrizioni per Gimkana Country; ore 10.30 inizio gara; ore 16.00 premiazioni; ore 19.00 cantabimbo dir. Artistica Ciocca Michelina. Dal 1 al 26 settembre ISERNIA - In corso Marcelli, nel Complesso monumentale di Santa Maria delle Monache, la personale di istallazioni ‘Codice Lapidario’ della pittrice Luciana Picchiello. Dal 2 al 4 settembre RIPALIMOSANI (Cb) - Concorso internazionale di mandolino Premio “R. Galece” - 8^ edizione, presso Palazzo Marchesale alle ore 16:00. 3 settembre MATRICE (Cb) - Festa di S. Pio. Alle ore 21.00 sagra dei cavatelli e spettacolo musicale. 4 settembre CERCEMAGGIORE (Cb) - Direttamente da Zelig Gabriele, Cirilli Verduci e Rocco il gigolò. 4 settembre CIVITACAMPOMARANO (Cb) - Esercitazione della Protezione civile in collaborazione

con P.A. Avs Molise Emergenza. Corpo Nazionale del soccorso Alpino e Speleologico Molise, Associazione Nazionale Autieri d’Italia - Sezione di Pescopennataro. 4 settembre SANT’ELENA SANNITA (Is) - Festa di Santissima Addolorata, banda per la processione. 7 settembre BARANELLO (Cb) - Festa della birra. Dal 7 al 9 settembre CAPRACOTTA (Is) Festività della Madonna del Loreto. Celebrazioni religiose accompagnate dalla tradizione “Sfilata dei cavalli”. Stand gastronomici. 8 settembre SANT’ELENA SANNITA (Is) Festa di Navità della Beata Vergine Maria, banda per la processione. 10 settembre GUARDIALFIERA (Cb) - Festività della Madonna del Carmine. Alle 20:00 Rievocazione sacra del prodigio accaduto nel 1917 ai soldati guardiesi nell’alto Adriatico. Decorazione dell’abito con bandierine, stelle, palloncini colorati. Miniatura di barchette e aeroplani sospesi fra i balconi. Caratteristica processione serale con la Tela di Arnaldo de Lisio. 10 settembre MATRICE (Cb) - Festa del granone agostinello, allo Scalo Ferroviario presso Mulino Cofelice. 10 e 11 settembre RICCIA (Cb) - Festa dell’Uva, la manifestazione giunge alla sua 80° edizione. La manifestazione celebra la raccolta dell'uva e la vendemmia con una pittoresca sfilata di carri addobbati con tralci e grappoli d'uva Dopo il lavoro di preparazione e di allestimento dei carri tutto è pronto affinché il rito si rinnovi: ed ecco che si muovono per le antiche strade questi pagani "Trionfi", le cui strutture portanti sono realizzate in materiale naturale e sui quali prendono posto uomini e donne, vestiti con i costrumi tradizionali, che mimano scene di vita contadina richiamando le varie fasi dei lavori agricoli o ripopondento scene di vita quotidiana. I carri sfilano per le strade del paese e i suoi occupanti, tra canti e balli che coinvolgono anche gli spettatori, distribuiscono vino e grappoli d'uva. La festa si conclude in piazza con il ballo collettivo. Durante la manifestazione si avrà la possibilità di degustare prodotti tipici locali. 11 settembre GUARDIALFIERA (Cb) - Festeggiamenti di San Michele Arcangelo. Celebrazioni liturgiche nella XXIV Domenica del Tempo Ordinario. Ore 20:00 Sala Mons. Conedera Sesta Rassegna nazionale di Cantautori Cristiani “Voci della Speranza”, ospite Padre Leonardo M. Civitavecchia “L’amore in musica che libera e perdona”. Fino al 15 settembre TERMOLI (Cb) - 56° Premio Termoli Mostra nazionale d’arte contemporanea, presso Galleria civica (orario: 10:00 - 12:00 e 20:00 - 24:00). Inagurazione spazi espositivi d’arte contemporanea, a cura dell’Associazione alla cultura in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura, in via F.lli Brigida vicolo mercato. 16 settembre BARANELLO (Cb) - Puliamo il mondo. 18 settembre BARANELLO (Cb) - Mercatino dell’usato dalle ore 8.00 alle ore 13.00. 24 settembre BARANELLO (Cb) - Presentazione del volume: “Fotogrammi: Frammenti di cinema e dintorni” di Giammario Di Risio, in piazza Zurlo alle ore 18.00. 24 settembre GUARDIALFIERA (Cb) - Convegno “Il Secondo Risorgimento” con la testimonianza di Michelino Montagano, scampato dai campi di sterminio nazisti. Conduce Antonella Presutti. La giornata si svolgerà nella sala Gerardi Conedera dalle 9.30. 24 settembre MATRICE (Cb) - Festa in onore di S. Michele e Madonna Addolorata. 2 ottobre GUARDIALFIERA (Cb) - 23° Giornata Mondiale della Poesia - In parallelo alla manifestazione di Parigi ed a quella itinerante nel mondo si svolgerà il dibattito sul tema “Dio Poesia - Atto e Arte del Pensiero”.

COMUNICATI - SEGNALAZIONI - INFO: ESTATE.QUOTIDIANOMOLISE@ALICE.IT

5


VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 234

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Nel giorno del matrimonio fa agganciare ad un aeroplano uno striscione con scritto ‘I love you’

Dichiarazione d’amore ad alta quota La geniale trovata di un giovane di Ferrazzano per dire ‘ti amo’ a sua moglie

Si dice che certe cose si vedono solo nei film. Ma l’ultimo “avvistamento” a Ferrazzano è uno di quei casi che smentisce tutte le regole del mondo reale, almeno quelle relative all’amore, per cui – anche questo si dice – una persona dovrebbe essere disposta a tutto. E la vicenda fa ancora più scalpore se architettata in un piccolo comune di poco più di 3mila abitanti. In un giorno particolare per una giovane

coppia, entrambi con meno di 30 anni, che hanno deciso di giurarsi amore eterno. Lui, residente a Ferrazzano, ha conosciuto la sua metà in Kirghizistan, un Paese dell’Asia centrale, dove si è trasferito alcuni anni fa per lavoro. Ieri il giovane molisano ha portato la sua futura sposa in Italia, nel suo paese di origine, per la celebrazione del rito civile. Ebbene il ragazzo, per questo importante giorno, proprio per

incentivare il desiderio di renderlo indimenticabile, ha voluto stupirla. In tarda mattina, quando il matrimonio era celebrato, nel cielo sopra Ferrazzano si è levata una grande scritta, tenuta in volo da un aeroplano. “Aizhanina, I love you”.Ti amo. Un messaggio semplice e carico di significato e di emozione, che ha lasciato a bocca aperta anche i più cinici e che ha colorato l’evento di un grande tocco di

romanticità. Insomma, uno spezzone da pellicola cinematografica. Calato in una realtà in cui forse basta poco per divertirsi, ma che non è “allergica” alle sorprese. Il momento di festa è stato allietato da una banda musicale che per le strade del paese ha perfezionato una piacevole colonna sonora per le nozze. Erano presenti anche i genitori della ragazza, giunti su una stupenda macchina d’epoca. Anche gli sposini si sono allontanati su una bellissima macchina, coperti dagli auguri e dagli applausi dei presenti come di chi abbia appena assistito a un magnifico spettacolo d’amore.

Investita da un furgoncino mentre attraversa, soccorsa dal 118 L’incidente all’incrocio tra via XXIV Maggio e via IV Novembre Un grande spavento e, per fortuna solo quello, nell’incidente avvenuto nel primo

Tragedia ieri mattina in un appartamento di via Tiberio. Una donna, sui 40 anni, ha deciso di scrivere la parola fine alla sua giovane vita. Un gesto forte, che probabilemnte l’avrà tormentata per settimane, mesi. Chissà, forse da quando suo marito, a giugno, è stato colpito da un malore improvviso; un infarto che non gli ha lasciato scampo, neppure il tempo di salutare sua moglie e la figlia, non ancora maggiorenne. Una ragazzina, su cui il destino sembra essersi ingiustamente accanito. Un’adole-

pomeriggio di ieri nel punto in cui via XXIV Maggio e via IV Novembre confluiscono sulla Statale in direzione Termoli. Per cause al vaglio degli inquirenti un furgonicino Seat ha investito una ragazza di 30 anni che stava attraversando la strada in un tratto sempre molto trafficato e, quindi, molto pericoloso. Fortunatamente la velocità del veicolo non era elevata e l’impatto, seppur violento, non ha causato ferite gravi alla donna che comunque è stato soccorsa dai sanitari del

L’incidente che si è verificato ieri all’incrocio tra via XXIV Maggio e via IV Novembre

118 giunti sul posto con un’automedica e un’ambulanza. Intervenuti anche la

Squadra Volante e gli agenti della Municipale per i rilievi del caso.

Caldo africano La tregua è vicina Oramai è questione di ore e l’ondata di caldo africano che si è stabilizzata sulla penisola italiana sarà solo un ricordo. Da oggi infatti una perturbazione atlantica ‘bucherà’ lo scudo anticiclonico. Prima le regioni del settentrione, poi il Mezzogiorno e il Sud Italia: quindi i molisani dovranno pazientare ancora un po’. E’ bene ricordare che tra i soggetti particolarmente esposti ai rischi connessi al caldo ci sono coloro che assumono regolarmente farmaci. A renderlo noto è il dottor Cosimo Dentizzi, coordinatore del Comitato regionale per l’emergenze inerenti le persone fragili (Crepef). Alcuni farmaci possono infatti favorire i disturbi causati dal caldo perché interferiscono con i meccanismi della termoregolazione o perché influenzano lo stato di idratazione del soggetto. Le medicine “incriminate” sono soprattutto quelle assunte per curare l’ipertensione e le malattie cardiovascolari, i disturbi di coagulazione, le malattie neurologiche e quelle psichiatriche, i disturbi della tiroide e le malattie respiratorie croniche. Il dottor Dentizzi raccomanda a chi sta seguendo una terapia farmacologica di comunicare al medico qualsiasi disturbo rilevato, anche se di lieve entità e di non sospendere autonomamente l’assunzione di medicinali.

Tanti auguri Vivian! Per la bellissima Vivian oggi è un giorno davvero speciale. E’ il suo compleanno e Il Quotidiano del Molise si unisce alla folta schiera di amici del Caffè Teatro per farle gli auguri più cari. Uno ad uno, nessuno escluso, ecco l’elenco delle persone che la abbracciano affettuosamente: Monica, Gianfranco, Claudio, Cristiane, Marco, Valeria (1), Giovanna, Valerie (2), Luciano, Gabriele, Francesca, Veronica, Adriana, Mirella, Giulio, Massimo, Pino, Mario, Maria Cristina e Arturo. Tutti insieme: “Tanti Auguri Vivian! Portato da te, anche un bicchiere d’acqua, diventa un cocktail”.

Perde il marito e non regge al dolore Quarantenne decide di togliersi la vita scente che, dopo aver pianto la morte del papà, ora è costretta a crescere, diventare donna, senza l’aiuto della mamma. Che ieri mattina ha deciso di farla finita; nessuna lettera, nessun bigliettino su cui lasciare una frase, due parole, per cercare di spiegare ‘i perché’ di un gesto simile. Solo ipotesi, che restano tali: perdere un marito, gio-

vane, non è facile da superare. Ed è probabile che la 40enne – sembra in cura da uno specialista da qualche tempo – sia stata sopraffatta dal dolore e dalla disperazione che rende l’essere umano impotente di fronte al destino. Un tentennare cronico, giorni trascorsi a pensare, fino alla decisione finale, purtoppo tragica.

Quando ieri mattina sono arrivati i soccorsi per la donna non c’era più nulla da fare, il suo cuore aveva smesso di battere da un po’. Sul posto anche due gazzelle dei Carabinieri e una Squadra Volante.

Polizia e Carabinieri sul posto

7


8

Venerdì 26 agosto 2011

Il finanziamento approvato con delibera di Giunta provinciale. De Matteis soddisfatto

La Provincia di Campobasso

Scuola, 40mila euro all’Alberghiero Serviranno all’allestimento di laboratori per la formazione specialistica Scuole, arrivano altri quarantamila euro. Stavolta a beneficiare del finanziamento sarà l’istituto professionale Alberghiero di Vinchiaturo. A stabilirlo è la giunta provinciale presieduta dal vertice di Palazzo Magno, De Matteis, con delibera del 10 agosto. I fondi contribuiranno ad una sorta di restyling della scuola, precisamente serviranno all’allestimento di labora-

tori per la formazione specialistica da adibire a cucina, pasticceria, pizzeria e locale degustazione, oltre all’acquisto di arredo scolastico. La decisione della Provincia segue la richiesta di Marra, dirigente dell’istituto omnicomprensivo ‘Matese’; un progetto di riammodernamento che supera i 300mila euro, una bella cifra, che la Provincia ha previsto di ‘allegerire’ con un contributo di 40mila

euro. Soddisfatto il presidente Rosario De Matteis, perentorio nel comprendere e soddisfare le esegenze dell’universo scuola, come è noto da tempo in difficoltà e in crisi per la mancanza di denaro da investire in formazione. Apu

Natura a rischio Ora tocca all’albero di via Ugo Petrella

Due immagini del mercatino dei libri usati allestito dall’Uds in Piazzetta Palombo

Il maestoso albero nella villetta di via Ugo Petrella

Mercatino del Libro usato E’ partita la caccia all’affare È partita la caccia all’affare sui libri scolastici. Non si tratta di saldi commerciali, ma dell’iniziativa dell’Unione degli studenti che da quattro anni qua a Campobasso, a partire da metà agosto, mette in piedi il mercatino del libro usato per aiutare ragazzi e famiglie a sostenere meno oneri per la scuola. Il luogo di “compravendita” è Piaz-

zetta Palombo, dove da ieri sono ufficialmente iniziate a formarsi le file ai banchetti per scovare il libro scolastico di cui si ha bisogno. Il metodo è semplice. Chiunque è in possesso di testi utilizzati nelle scuole superiori di Campobasso fino al 5 settembre può recarsi a piazzetta Palombo e, tramite una semplice registrazione, può affi-

Tanti auguri Melissa! Ciao Melissa, oggi è il tuo primo compleanno. Un giorno speciale che forse non ricorderai di aver festeggiato assieme a mamma Stefania, papà Angelo, alla sorellina Desireé e a tutte le persone che ti vogliono bene. Oggi tutti loro sono qui a farti gli auguri più belli di una vita lunga e felice e soprattutto bella come te. Auguri affettuosi Melissa anche da Il Quotidiano del Molise!

darli ai ragazzi dell’Uds. Il libro viene acquistato dall’interessato a metà prezzo, il 40% del prezzo di copertina (quindi l’80% del ricavato) spetta al proprietario del testo, mentre il 10% resta all’Uds come contributo per finanziare l’associazione nelle sue iniziative per il diritto allo studio. I libri finora depositati sono circa ottocento e potranno essere acquistati fino al 20 settembre. Da quest’anno inoltre i ragazzi dell’Uds hanno a disposizione un magazzino, sito nella zona industriale, dove conservano tutti i testi. Aiutati dal supporto telematico, hanno costituito un database dove sono registrati tutti i libri che servono e che hanno a diposizione, di modo che chi ha bisogno di un libro può prenotarlo al banchetto ed entro tre giorni può tornare a ritirarlo. Si divertono i giovani studenti, convinti di svolgere un compito giusto e necessario, mos-

si dalla passione di dover difendere ogni giorno la loro categoria, sempre in prima linea per cercare di ottenere una legge regionale sul diritto allo studio, e da loro già proposta, al fine di tutelarsi anche e soprattutto in tempo di crisi. E le famiglie apprezzano, recandosi numerose in piazzetta Palombo per sostenere la loro piccola economia. Nonostante molte altre famiglie preferiscono acquistare nelle librerie – anche perché spesso sono richieste edizioni aggiornate dei testi – l’anno scorso alcuni librai si sono ribellati, accusando gli studenti di concorrenza scorretta. Al punto da richiamare l’attenzione de “Le Iene” di Italia 1 (ma non fu mandato in onda alcun servizio). L’Uds ha però vinto la sua battaglia, dimostrando di essere un’associazione no profit, autofinanziata, che rende un servizio agli utenti senza valenza commerciale.

Campobasso: ennesima vittima di un cantiere! Grazie a Dio non si tratta di una vita umana, bensì – purtroppo – di un maestoso albero nella villetta in via Ugo Petrella. I lavori di manutenzione dell’area sono abbastanza recenti per cui potrebbe esserci un nesso! In considerazione dei precedenti il dubbio sorge spontaneo: 1) lavori villetta in piazza Cesare Battisti, si ammalò irreversibilmente la gigantesca sequoia. 2) lavori in piazza d’Ovidio, morirono i due meravigliosi cedri. 3) lavori in villa Flora, si dovette abbattere un’altissima ed imponente pianta. Probabilmente si tratta di sfortunatissime coincidenze, ma per il futuro – prima del totale disboscamento– sarà bene fare molta più attenzione. P.G.


Venerdì 26 agosto 2011

Baranello. Trovate le risorse economiche da un gruppo di cittadini

9

La chiesta di Baranello

Restituita al culto dei fedeli la chiesa Santa Maria ad Nives BARANELLO. Domenica pomeriggio alle 18 con una solenne cerimonia religiosa presieduta da Monsignor Bregantini riapre al culto la chiesetta rurale denominata Santa Maria ad Nives situata in località Cappella. Si tratta di una luogo di fede antichissimo, la costruzione si fa addirittura risalire al 1200 ma orami chiusa da tempo a causa dei danni riportati a seguito del terremoto del 2002. Un anno fa un gruppo di cittadini baranellesi ha costituito un’associazione denominata appunto “Amici per la Cappella” assumendo l’impegno di riportare agli antichi splendori la chiesetta. In poco tempo l’associazione costituita da oltre 50 soci, definita – solida e sapientemente organizzata – ha predisposto la progettazione, reperito i fondi, appaltati i lavori portandoli a compimento quasi in tempo di record. Comprensibile, dunque, la soddi-

sfazione per aver restituito al culto un piccolo patrimonio architettonico che testimonia non solo una presenza che sfida i secoli ma in più conferma ai cittadini di oggi l’incisività della fede religiosa degli avi. Attorno alla chiesetta aleggia un’antica leggenda che narra dell’ap-

parizione della madonna nel tronco del secolare tiglio che è ancora lì, adiacente all’edificio. Infatti su un lato della chiesa si erge un tiglio secolare che a Baranello chiamano “la Teglia” che presenta sul tronco un’ampia fenditura all’interno della quale pare che il 5 agosto di diver-

si anni addietro in occasione di una insolita nevicata estiva sia apparsa la madonna. Del tiglio si fa menzione dal 1547 a proposito della concessione dei terreni della zona “Lacora” agli abitanti del luogo da parte della nobildonna Diana De Raho titolare del feudo di Baranel-

lo. Per trovare precedenti interventi di ristrutturazione sulla chiesetta bisogna tornare indietro di secoli al

1600 e al 1810 qualche anno dopo il disastroso terremoto del 1805 che causò danni e vittime a Baranello come in altre località del Molise.

Ripabottoni, le cartoline raccontano Un volume firmato da Nicola Tamilia che ha collezionato preziose testimonianze di Vittoria Todisco Un paese, Ripabottoni, raccontato attraverso le cartoline. E’ l’ultimo impegno assolto dalla Palladino Editore, un volume firmato da Nicola Tamilia: (Nick Nack) per gli amici, il quale un po’per gioco e molto per assecondare una passione negli anni passati molto diffusa, ha collezionato una bella serie di cartoline divenute nel tempo una

Diciotto candeline per Jaklin Tu sei speciale, non dimenticarlo mai, e speciali devono essere le persone a cui tu dai amore, amicizia e affetto per non sprecare nemmeno un giorno della tua vita. Tanti calorosi auguri da parte di mamma Annamaria, papà Gino e tuo fratello Patrick, e da tutti gli amici dell’Associazione Montevairano di Baranello. A Jaklin, che oggi taglia il traguardo della maggiore età vanno gli auguri affettuosi di tutta la redazione de ‘Il Quotidiano del Molise’.

testimonianza molto preziosa. Oggi che la carineria è stata bandita e le cartoline ( un segno di saluto di chi partiva a chi restava) non le scrive più nessuno possiamo annotare una ulteriore perdita nell’elenco delle cose minime ma preziose che ci sono venute a mancare. Nicola Tamilia ha tesaurizzato i ricordi proprio collezionando cartoline, ricorda bene come se le è procurate

(quelle che gli ha fatto riprodurre u’ porte lettere Alfredo De Iulo) e non manca di citare i fotografi dell’epoca, come quel tale Federico Orlando omonimo oltre che nonno del noto giornalista molisano, uomo colto dedito al teatro, alla fotografia e la pittura, approdato a Ripabottoni verso la metà dell’800. Il volume si avvale dell’introduzione di Dino Incollino che così scrive: L’obiettivo di un

fotografo invece offre un immediato impatto visivo ma non un punto statico, al di là dell’apparenza: ciò che l’occhio percepisce può essere un fatto, un oggetto , un monumento, una strada, un territorio, ma ognuno di loro ha la sua storia che nasce prima ed andrà oltre. Anche in questo caso le fotografie divenute cartoline documentano un’epoca e raccontano il seppur lento ma

inevitabile sviluppo urbanistico intervenuto, i mutamenti di una piccola realtà rurale come Ripabottoni e gli anni in cui questi si sono materializzati. Lo stesso panorama il medesimo edificio il monumento cittadino dedicato ai Caduti ritratti a più riprese raccontano di volta in volta storie diverse. A parte i palazzi storici orgoglio dell’intera cittadinanza che attorno ad essi si riunisce, si percepisce come lo sviluppo dei fabbricati si concretizza con l’esodo. Le rimesse degli emigranti portano una nuova ricchezza che si materializza con realizzazione di nuove abitazioni e il mattone a poco a poco rosicchia la campagna. Lo stesso panorama prima e dopo la costruzione di questo o quell’altro edificio lascia intravedere cosa c’era e non c’è più. I carretti lasciano il posto alle prime automobili e la pubblicità di prodotti edonistici come il vermuth campeggia sulle cantonate degli edifici. Si coglie l’amore per il proprio paese in questo volume di Nicola Tamilia che rende onore alla bravura di tanti anonimi fotografi.


VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 234

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Full immersion per le bellezze molisane per imparare canto, danza, recitazione, portamento e dizione

A scuola di Miss a Campitello Matese Fascino, passione e tenacia per indossare l’ambitissima fascia

CAMPITELLOMATESE. Sono partite ieri alla volta di Montecatini Terme per un’esperienza davvero indimenticabile Maura Manocchio,Miriam Iapalucci, Martina Petrucci, Livia Dicenso, Simona Colella, Roberta Rossi, Greta Vaccaro, Palmina Mustillo, Serena Donadio e Carola Maselli. Stiamo parlando ovviamente del concorso di bellezza più ambito dell’in-

tera penisola: Miss Italia. Prima della partenza le ragazze di Miss Italia hanno trascorso tre giorni a Campitello Matese per perfezionarsi ed essere pronte alla gara di Montecatini Terme. Canto, danza, recitazione, portamento, posa fotografica e comunicazione sono state le lezioni seguite da Le Ragazze di Miss Italia in questi ultimi tre giorni al fine di essere più competi-

tive alla fase nazionale del Concorso. Dimostrazione, questa, che la bellezza non è sufficiente se non è abbinata allo studio e alle capacità.I Muccilli Hotels di Campitello Matese, hanno messo a disposizione le proprie strutture ospitando le rappresentanti del Molise nella full immersion di tre giorni nei quali le aspiranti Miss Italia hanno dimostrato passione e tenacia applicandosi ininterrottamente e seguendo peculiarmente le indicazioni dei prestigiosi insegnanti che hanno donato il loro tempo e il loro talento alla cre-

scita delle rappresentanti molisane e, quindi, del Molise stesso. Oltre a Francesco Tomasso, che ormai da oltre due mesi si prodiga per preparare al meglio le concorrenti, due artisti molisani di eccezione si sono recati nello splendido scenario di Campitello: il maestro Claudio Lungo e l’attore Giorgio Careccia. Il maestro Luongo ha trasmesso le basi del bel canto con lezioni singole e di gruppo. Albachiara, l’Inno di Mameli e la Canzone del Sole sono solamente alcune delle canzoni del repertorio interpre-

tate dalle Miss. Con Giorgio Careccia, invece, Le Ragazze di Miss Italia, hanno recitato le scene più famose del cinema italiano e si sono impegnate anche nell’improvvisazione non tralasciando

neanche la dizione. Intanto Miss Molise Maura Manocchio, che rappresenterà i molisani in mondo visione Rai Uno il 18 e 19 settembre, già ha destato notevole interesse nell’intero ambito regionale.

Ieri le Miss sono partite per la ribalta nazionale di Montecatini Terme

Questa sera di scena a Bojano

In una vesta ancor più coinvolgente si narra la nascita del Molise

Risate assicurate con Enzo & Sal

Ritorna la grande rievocazione storica Rodolfo de’ Moulins

Dopo le magnifiche serate trascorse con i tanti eventi dell’estate bojanese si è giunti ormai alla fine delle manifestazioni. Questa sera in programma c’è lo spettacolo dell’orchestra musicale e cabaret di Enzo e Sal, i due simpaticissimi comici giunti sul palco matesino direttamente dagli studi di Colorado Cafè. Enzo e Sal ossia Vincenzo Busto e Salvatore Strazzullo si conoscono nel 2002 alla “Fucina dell’arte” scuola di recitazione diretta da Carla Morghen. Poi le loro strade si dividono, Enzo comincia a fare animazione nei villaggi turistici dove scopre la sua passione per il cabaret, quindi si propone come monologhista in diversi premi. Salvatore continua a recitare in teatro con diverse compagnie, dove approfondisce la sua passione per la sceneggiatura. Il 2008 li vede impegnati in due Laboratori, uno per giovani cabarettisti “Si...Pariando” diretto da Nando Mormone e l’altro “Laboratorio Zelig” entrambi i laboratori svolti al teatro Tam tunnel comedy club. Partecipano in diretta alla trasmissione sportiva “Number Two” su telenapoli canale 34. E sono nella scuderia dei comici delle tre edizioni di “Made in sud” trasmissione andata in onda su SKY Comedy Central e Canale 34. Nel 2008 vincono la IV edizione “Ridiamoci Su!” di Vico Equense, sono ospiti al “Premio Charlot” e sempre nello stesso anno vincono la XIII edizione del “Premio Massimo Troisi”. Nel 2009 vincono la XVI edizione del “Bravo Grazie”. Nel 2009 fanno parte del cast della trasmissione Colorado Cafè.

10

I costumi stupendi, lo spettacolo di giocolieri, mangiafuoco, trampolieri, la narrazione incalzante, le immagini spettacolari girate da Elia Rubino, l’alternarsi degli attori sulla scena e tra il pubblico della rappresentazione, le scenografie di Franco Chirico, per ricalcare gli attuali confini del Molise ed oltre, luogo chiave tra la Puglia e la Campania tornano a Bojano con l’edizione 2011 della grande rievocazione storica Rodolfo De Moulins. Con il Trattato di Silva Marca, nel 1142, la Contea di Bojano fu chiamata per la prima volta Contea di

Molisio. Prendeva le mosse da allora la Regione Molise. Oggi che la nostra identità storica e culturale è di assoluta attualità diventa fondamentale riappropriarci delle nostre radici. Anche attraverso una narrazione in cui i giovani sono protagonisti. L’edizione di quest’anno si è arricchita di nuovi spettacoli e racconti inediti. Jenny Romano e Salvatore Manna, canteranno dal vivo, mentre si esibiranno sbandieratori e musici secondo i temi e colori dell’epoca. Sarà presente l’associazione Liubo di Lucera per lo spettacolo dei trampolie-

ri. Rodolfo de Moulins dell’Edizione 2011 dell’importante rivisitazione storica è Antonio Lombardi, mentre l’intera manifestazione è dedicata a Elvio Romano, lo studente di Bojano perito nel terremoto de l’Aquila. La passata edizione è stata ospite d’onore delle GiornateMedievali la Perdonanza Celestinia-na de L’Aquila. Una rappresentanza della Perdonanza Celestiniana, proveniente dalla martoriata città de L’Aquila ha accompagnato il corteo storico, in virtù del doppio filo che lega Bojano e L’Aqui-

la. Intanto perchè Celestino V è stato l’unico Papa molisano, nato lunedì 29 giugno 1209 a Sant’Angelo Limosano, come ha dimostrato il maggiore esperto di Celestino V, Oreste Gentile; e a L’Aquila fu emessa la bolla celestiniana della perdonanza; e poi perché il conte Serlo era impersonato proprio da Elvio Romano, la cui figura rimarrà indissolubilmente legata all’epopea di Rodolfo de’ Moulins ideata dalla professoressa Maria Grazia Tagliaferri. Lo spettacolo medievale comincerà alle 20.40 in Piazza Roma.


VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 234

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Il regolamento è stato approvato da maggioranza ed opposizione in pochi giorni

Antenne, le polemiche non si placano Panichella: sono state adottate norme a tutela e controllo delle emissioni Continua il tam tam tra il zione comunale. Comitato contro le antenne Tuttavia questa sembra “selvagge” e l’amministra- essere destinata ad essere Domenico Panichella

l’ultima risposta del Comune ai cinquecento sottoscrittori della petizione: “alcune precisazioni – cioè - alle esternazioni estive riguardanti l’istallazione delle antenne” in quanto non si intende alimentare polemiche. Spiegano gli amministratori che “Il regolamento è stato approvato dalla maggioranza e minoranza consiliare per vincolare tutte le aree e impedire ulteriori istallazioni nell’interesse dei cittadini. Era quanto richiesto dai cittadini e dallo stesso Mario Tronca. Ci si stupisce che quanto fatto in modo celerissimo ed estendendo al massimo tutte le tutele previste dalla legge non vada bene”. Alla domanda di Tronca

Archivio

sul pe, la maggioranza risponde ché “La legge è del 2006 e dà ai Comuni alcuni mesi di tempo per adottare il regolamento. L’amministrazione dell’epoca non lo fece. Non era sicuramente quella attuale, ma quella supportata da Tronca. Quel-

Oltre duemila spettatori hanno assistito allo spettacolo dei Mudù

la attuale ha messo una “pezza” approvando un regolamento che andava fatto all’epoca proprio per andare incontro alle esigenze di salvaguardare al massimo i cittadini” Più dettagliato, e serenamente, l’assessore all’Am-

biente Domenico Panichella dichiara: “Era quanto concordato con Mario Tronca e gli abitanti della zona in una riunione effettuata al Comune. L’abbiamo promesso e l’abbiamo fatto. Non capiamo perché ora si continui a soffiare sul fuoco. Evidentemente si cerca solo di fare un po’ di rumore, considerato che si è in campagna elettorale. Si offende sul piano personale e si dà vita a folcklore vario. Uno stile che non ci appartiene. Preferiamo risolvere con i fatti: adottando le norme di tutela e controllando con attenzione le emissioni, che lo ricordo – conclude sono fortemente inferiori al limite minimo di salvaguardia previsto dalla legge”.

Un momento della processione

Sant’Elia rende onore alla Madonna, festa in grande stile Partecipata, anche da molti residenti fuori paese, la festa della Madonna del Carmine, svoltasi a S. Elia a Pianisi nell’ultimo weekend. Grande impegno ed entu-

siasmo dei due membri del comitato festa, Raffaele Tartaglia (Ridge), e Salvatore Graziano, sempre molto attenti nel riproporre consuetudini e tradizioni locali, che rendono l’even-

JELSI

L’attività artistica di Candeloro Si arricchisce sempre di più con la realizzazione di nuovi e originali oggetti l’arte di Giuseppe Candeloro che con fantasia e maestria crea scacchiere, portabottiglie, torchi, credenze, tavoli, strumenti musicali, oggetti antichi della civiltà contadina e tanto altro; tutte le opere realizzate in legno e radica di ulivo sono esposte nella sede del corso.

Giuseppe Candeloro

to caratteristico e particolare e nel programmare iniziative religiose, e non, per i festeggiamenti in onore della Vergine. Riproposta l’usanza di portare in processione gli ori offerti e gli animali, in particolare i buoi bardati. Ha richiamato, infatti, una folla di circa 2mila spettatori il concerto serale di Mudù, già ospite apprezzato lo scorso anno. Dopo l’omelia del parroco, Padre Edoardo Giglia, la processione, seguita da numerosissime persone, ha attraversato le strade principali del paese, concludendosi dopo un’ora circa davanti la chiesa Madre. Nel tardo pomeriggio la tradizionale vendita dei doni è stata proposta da Sal-

vatore Graziano, che ha venduto all’asta prodotti tipici e locali. Gli artisti del Mudù, hanno affiancato per oltre due ore Uccio De Santis, il re indiscusso della barzelletta sceneggiata, autore insieme a Rocco Messina, dei testi. Stiamo parlando di Umberto Sardella, Mariolina De Fano, Antonella Genga, Brando Rossi, Giacinto Lucariello, Piero de Lucia, Pino Fusco, Annabella Giordano e Luigia Caringella che sul palco hanno dato prova di grande talento. Il tutto, condito da un frizzante corpo di ballo diretto da Deborah Desideri su coreografie di Manuel Frattini e dalle splendide voci di Gianni Rutigliani e Daniela Desideri.

Residenti e non hanno partecipato agli eventi organizzati dal comitato

Gli ori in processione

11


VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 234

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Roccavivara. Chiesto al Governo centrale di ritirare la proposta

Il Comune di Roccavivara

Soppressione dei comuni La Giunta non ci sta ROCCAVIVARA. Manovra e la proposta contro i piccoli comuni, la giunta chiede al Governo di ritirarla. L’esecutivo guidato da Domenico Di Lisa, con apposita delibera ritiene che “ con riferimento alla proposta governativa di abolizione dei Consigli e della Giunta dei Comuni inferiori a 1.000 abitanti che riguarda 1974 Comuni (il 25% degli 8096 Comuni di tutt’Italia): vista la nota dell’A.npci del

17.08.2011, con la quale si chiede ai Comuni di aderire alla manifestazione di protesta contro la suddetta proposta governativa di soppressione dei Comuni con popolazione inferiore ai 1000 abitanti; rilevato che la proposta motivata con le ragioni di risparmio, è in realtà insignificante sotto il profilo economico, ma comporta la distruzione del diritto di rappresentanza e quindi all’esistenza dei Comuni, in parti-

Fossalto. Con Sergio Marchetta

Successo per il recital Pietre rose e altri versi FOSSALTO. Ha riscosso successo, strappato applausi e ricevuto congratulazioni il recital “Pietre, rose e altri versi” portato in scena mercoledì sera a Fossalto. Nel teatro Alfieri Sergio Marchetta, coadiuvato da valenti artisti, ha dato vita ad un’affascinante viaggio nel mondo della poesia, iniziato con la voce suadente di Albertazzi che ha recitato Neruda. Il giovane scrittore, poeta e sceneggiatore campobassano ha voluto così presentare la sua prima raccolta di poesie, contenuta nel volume “Pietre e Rose” pubblicato nel maggio scorso. Un’opera voluta per sostenere la ricerca scientifica. Con il ricavato dalla vendita Marchetta aiuterà la sezione molisana della Lega Italiana Fibrosi Cistica. Una grave patologia genetica che danneggia in maniera progressiva l’apparato digestivo e respiratorio, compromettendo così la vita di molti bambini. Sul palcoscenico si sono alternati attori, cantanti, ballerini, musicisti, che hanno catturato l’attenzione del pubblico regalando un paio d’ore di spensieratezza e svago. Al termine dello spettacolo Sergio Marchetta ha voluto omaggiare con una targa ricordo, ritirata dall’assessore Saverio Nonno, l’amministrazione comunale per l’ospitalità. Ad Agnese Genova, promotrice dell’evento in qualità di responsabile della biblioteca comunale, è andata una pergamena. Stesso omaggio ad Angelo Festa, amico e collega di Sergio che ha si è impegnato per promuovere l’iniziativa a Fossalto. A ringraziare per la disponibilità e la collaborazione è stata l’associazione Ars Nova, fondata e presieduta dallo stesso Marchetta, che nasce con l’obiettivo di valorizzare e diffondere le doti artistiche di coloro che abbiano la voglia e l’audacia di mettere alla prova il proprio talento. Ars Nova, che rientra nel circuito Giovani Artisti Italiani, opera nel campo di arti figurative, musica, danza, poesia, teatro e cinema. Il recital portato in scena a Fossalto ha aperto la stagione che porterà in giro nei teatri molisani i giovani talentuosi artisti capitanati da Sergio Marchetta. Sergio Marchetta

12

colare dei Comuni montani, con una inaccettabile, unanimemente intollerabile abolizione dei diritti fondamentali delle popolazioni dei Comuni interessati. Sottolineato che il costo massimo degli amministratori sotto i mille abitanti mediamente non supera i 10.000 euro l’anno, in quanto la maggior parte degli amministratori non percepisce alcun compenso per l’attività che svolge. Trattasi infatti di una funzione che riveste per lo più carattere di volontariato istituzionale. Dato atto che il Sindaco, i Consiglieri Comunali e Gli Assessori per l’anno 2011 hanno rinunciato alle rispettive indennità e gettoni di presenza; la giunta delibera di richiedere al Governo di ritirare la proposta riguardante l’accorpa-

mento dei Comuni con popolazione inferiore ai 1.000 abitanti prevista all’articolo 16 Decreto-Legge n.138 del 13 agosto 2011 “ ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo”; di chiedere ai Parlamentari di riferimento di impegnarsi affinché la proposta sia comunque respinta in sede di conversone in legge del Decreto in questione; di chiedere alla Giunta e al Consiglio regionale di appartenenza di compiere tutti gli atti necessari a tutela dei diritti dei cittadini dei Comuni minacciati di accorpamento e/o soppressione; di invitare le associazioni degli Enti Locali e promuovere tutte le necessarie manifestazioni a livello regionale e nazionale per raggiungere l’obiettivo di salvaguardia dei Comuni e dei diritti dei

Un appello anche ai parlamentari molisani a al Consiglio regionale cittadini. Di ribadire la disponibilità a sviluppare l’esercizio delle gestioni associate attraverso gli strumenti individuati dal governo: unioni e convenzioni tra Comuni e riafferma contrarietà ad accettare accorpamenti forzati e altre forme di

soppressione dell’autonomia; di invitare i parlamentari di riferimento a sostenere la formula Anpci che da sola risolverebbe il problema degli sprechi: i comuni devono erogare i servizi al cittadino nel pieno rispetto dei costi standard.

In vista della conferenza provinciale per organizzare la rete

Confermata l’appartenenza del plesso scolastico al comprensivo di Trivento

Di Lisa Domenico

ROCCAVIVARA. La giunta comunale conferma l’appartenenza del plesso scolastico di Roccavivara all’istituto comprensivo di Trivento. “

Castelbottaccio

Premesso che – si legge in delibera - la Giunta Regionale del Molise con deliberazione n. 432 del 14.06.2011 , ha fatto proprio uno specifico documento istruttorio che stabilisce gli indirizzi di programmazione e criteri generali per la programmazione della rete scolastica per il triennio 2011-2013, per la Regione Molise; considerato che il Presidente della Provincia di Campobasso ha convocato la conferenza provinciale di organizzazione della rete scolastica in sede consultiva per il giorno 08.09.2011 ed in sede decisoria per il giorno

15.09.2011; ritenuto opportuno confermare l’appartenenza del plesso scolastico di questo comune all’Istituto Comprensivo di Trivento per la scuola secondaria di I grado ed alla Direzione Didattica di Trivento per la scuola dell’infanzia e primaria; la giunta delibera: di dare atto che la narrativa si intende integralmente riportata nel dispositivo per formarne parte integrante e sostanziale; Di confermare l’appartenenza all’Istituto comprensivo di Trivento per la scuola secondaria di I grado ed alla Direzione Didattica di Trivento per la

scuola dell’infanzia e primaria; Di trasmettere copia della presente deliberazione alla Provincia di Campobasso – settore I°-Attività Culturali, per consentire alla stessa di predisporre gli atti di programmazione della rete scolastica; Di trasmettere copia della presente deliberazione alla Giunta Regionale ed all’Assessorato all’Istruzione della Regione Molise per l’adozione degli atti di propria competenza; Di dichiarare il presente atto immediatamente esecutivo ai sensi dell’art.134 , comma 4°, del decreto Legislativo n.267/2000”.

Convocata l’assemblea dei soci del circolo neoilluminista Donna Olimpia Frangipane CASTELBOTTACCIO. È convocata l’assemblea generale dei soci del circolo neoilluminista “Donna Olimpia Frangipane” il giorno 28 agosto 2011 a partire dalle ore 18.00 presso la sede dell’associazione. Sono invitati a partecipare tutti i soci. Ricordiamo – fanno sapere dalla segreteria - che quest’anno si procede all’elezione del nuovo Direttivo dell’Associazione, motivo per cui, segnalando che avranno diritto di voto solo coloro che sono in regola con il rinnovo della tessera, invitiamo tutti gli iscritti interessati ad evidenziare la propria candidatura (via mail a donnaolimpia@email.it. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo o direttamente all’apertura dell’assemblea generale).


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: quotidianoiserna@gmail.com

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

L’avvocato Del Vecchio: proverò l’estraneità ai fatti del mio assistito

Patenti facili, indagato ottiene i domiciliari

Il 36enne lascia la Questura di Isernia per tornare a Bojano

Ha ottenuto gli arresti domiciliari il 36enne arrestato l’altra sera a Isernia dopo un controllo di routine effettuato dagli agenti della Polizia stradale. Il giovane viaggiava a bordo della propria Golf quando è stato fermato sulla Statale 85, nei pressi di Isernia Sud. I poliziotti hanno notato del-

le anomalie nella documentazione presente sul parabrezza, poi risultata falsa. Così hanno avviato una perquisizione dell’auto, che ha portato alla luce dei fascicoli contenenti pratiche relative a rilasci e rinnovi di patenti di guida, oltre a carte d’identità, certificati medici e altra documentazione falsa.

Sulla scorta di tale ritrovamento il 36enne è stato dichiarato in arresto con le accuse di uso d’atto falso, ricettazione e riproduzione di stemmi di entri pubblici. Mercoledì mattina la convalida dell’arresto da parte del sostituto procuratore Federico Scioli e ieri pomeriggio il trasferimento ai domi-

ciliari. Sulla vicenda è intervenuto il legale del giovane, l’avvocato termolese Fabio Del Vecchio, che ha affermato: “Per ora sono soddisfatto perché il mio cliente è potuto tornare a casa. E sono convinto di poter fare accertare l’estraneità ai fatti del mio assistito”.

L’esponente de La Destra chiede che il territorio venga bonificato anche dalla presenza di amianto

Inquinamento, Mancini vuole chiarezza Il consigliere provinciale invita il Comune di Sessano a intervenire al più presto SESSANO DEL MOLISE. Inquinamento, il consigliere provinciale della Destra Giovancarmine Mancini torna a rivolgersi al Comune di Sessano per avere delucidazioni sullo stato ambientale del paese. Il consigliere aveva già interessato l’amministrazione municipale della questione inviando nel 2010 una lettera in cui si chiedeva, scrive l’avvocato isernino in un comunicato inviato ieri agli organi di informazione, “di verificare se a Sessano vi siano insediamenti industriali inquinanti, fabbricati con presenza di amianto o altro materiale dannoso alla salute, lo stato di efficienza del depuratore insistente nella zona industriale”. Ma il consigliere Mancini riferisce che “i dati forniti non rispondono alle richieste presentate e risultano generiche, in quanto non accompagnate dal alcun riferimento a numero di pratica, a copia delle stesse, né al responsabile del procedimento a cui riferiscano”. Per questo ha deciso di interessare ancora una volta l’amministrazione comunale”. L’esponente della Destra prosegue riferendo che “con la missiva del commissario prefettizio si afferma che si è provveduto ad effettuare un censimento degli immobili che potrebbero presentare le ripetute problematiche”. Occorre allora intevrenire, sottolinea Mancini, “con provvedimenti ad hoc, quali

Sessano vista dall’alto

il progetto e relativa autorizzazione alla realizzazione degli interventi di bonifica delle aree inquinate”.

Alla luce di tali considerazioni Giovancarmine Mancini invita, si legge nel comunicato, “il Comune di Sessa-

no del Molise, ad assumere tutte le iniziative idonee e finalizzate alla bonifica del territorio comunale anche dalla presenza di materiale contenente fibre di amianto e di ogni sostanza inquinante, di avviare il relativo procedimento e di emettere le relative ordinanze di propria competenza, ordinando ai proprietari e comunque ai responsabili di siti inquinanti di cessare comportamenti lesivi nocnhé ad adottare tutte le misure idonee ad eliminare gli effetti dannosi ”.

Giovancarmine Mancini

“Alla Regione dovrebbero rimanere solo quattro assessori con maggiori poteri”

Petrecca: metà consiglieri a metà prezzo La proposta del coordinatore isernino dell’Idv per tagliare i costi della politica “Dopo una estate non molto calda ma densa di spunti politici e amministrativi, sento il bisogno di scrivere alla vostra rubrica che in maniera intelligente cerca di dare spazio a chi come noi fa politica ovvero intende farla in maniera costruttiva. Ebbene nella qualità di esponente dell’Idv coordinamento di Isernia intendo dare il mio contributo su alcuni aspetti delle possibili riforme a livello regionale e anche nazionale. In primo luogo sento parlare in questi giorni di abolizione delle Province e fin qui

ci siamo. O meglio potremmo anche starci. Dovremmo cancellarle tutte dalla Costituzione. Ma quando assistiamo a proclami allarmistici del tutto infondati provenienti dal Governo cui a far da eco non mancano i nostri esponenti locali beh, mi viene da pensare che forse non si ha una conoscenza esatta della Carta Costituzionale. Abolire le Province significa abolire proprio l’Istituzione Provincia, non questa o quella a seconda dei capricci di Bossi e i suoi sodali. D’altra parte il provvedimento ministeria-

le è stato molto chiaro su Valle d’Aosta e Molise, Regioni che, non sono minimamente toccate dal provvedimento in quanto senza le province di Campobasso e Isernia la Regione Molise non potrebbe esistere essendo necessario avere minimo 2 enti provinciali per mantenere in vita una Regione a statuto ordinario (La Vallè infatti è a Statuto Speciale). Quindi chiarito ciò non credo che serva annunciare missioni alla “Indiana Jones” da parte di aspiranti candidati alle regionali prossime per fare propaganda

elettorale. State buoni, se potete! Invece di particolare interesse credo sia affrontare la riforma dello Statuto Regionale. Così come sta è del tutto incongruente e inadeguato a una Regione piccola come il Molise. La mia proposta è quella di avere un Consiglio regionale con metà consiglieri a meta’ prezzo, composto di 15 membri (10 per Campobasso e 5 per Isernia), con la metà dell’indennità attuale, auto blu solo per il presidente della Giunta e per sole missioni istituzionali fuori Regione, non altro. I

consiglieri sarebbero in un perfetto rapporto fra abitanti e rappresentanti che si fa ad 1/3 della popolazione per Isernia e ai restanti 2/3 per la provincia di Campobasso. La Giunta deve essere composta da 4 assessori ed avere maggiori poteri di indirizzo e decisionali rispetto ai singoli assessori, i quali sarebbero esterni quindi avulsi dai membri del consiglio, come accade per le amministrazioni provinciali e i comuni oltre i 15 mila abitanti”. Daniele Petrecca coordinatore Idv

13


14

Venerdì 26 agosto 2011

Si discuterà di elezioni e manovra. Intanto la Commissione bicamerale apre uno spiraglio per salvare via Berta

Tagli e candidati, ci pensa Iorio Il Governatore ha convocato a Isernia tutti i rappresentanti del centrodestra di Mario Greco Si fa sempre più complessa e dura la battaglia per salvare la provincia di Isernia. Nelle ultime ore si è fatta sempre più consistente l’idea all’interno del Pdl nazionale di procedere all’abolizione totale di tutte le Province e, dunque, non solo quelle al di sotto dei trecentomila abitanti. Tale misura, infatti, permetterebbe secondo stime pubblicate dai più autorevoli giornali nazionali, di risparmiare due miliardi di euro e, dunque, molto di più dei trecento milioni di euro preventivati solo col taglio delle piccole province come Isernia. L’idea di procedere al taglio secco di tutti questi enti, procedendo anche con una vera e propria riforma costituzionale, è arrivata direttamente dal Premier, Silvio Berlusco-

Michele Iorio

ni, ed è stata ribadita nelle ultime ore da quasi tutti i dirigenti del partito. Anche perché la Presidenza della Repubblica avrebbe consigliato al Governo di non fare distinzioni, evitando di introdurre elementi di scarsa omogeneità fra le istituzioni. Inoltre, in questo modo il Pdl non toccherebbe le pensioni, accontentando la Lega che però, al

momento, non sembra essere d’accordo con l’abolizione di tutti le Province. Intanto, la Commissione Bicamerale ha espresso parere negativo sull’articolo 15 del decreto legge della Finanziaria che abolisce le piccole province. Un parere che potrebbe essere anche decisivo per stralciare dalla Finanziaria la norma che abolisce la provin-

cia pentra. In ogni caso, entro il ventinove agosto alle ore venti dovranno essere presentati tutti gli emendamenti alla manovra. E, proprio nello stesso giorno, si terrà a Isernia un vero e proprio “stato maggiore” del centrodestra molisano. A convocare la riunione è stato direttamente il Presidente Michele Iorio. Parteciperanno tutti gli esponenti di primo piano della coalizione: amministratori locali, dirigenti di partito, consiglieri e parlamentari molisani. L’argomento in discussione sarà naturalmente quello riguardante la manovra e le contromosse da prendere contro i tagli agli enti locali. Ma non solo. Infatti, l’altro “piatto forte” sarà quello riguardante le elezioni regionali che sono praticamente alle porte. Si discuterà delle can-

Il Consiglio regionale del Molise

didature sia nel proporzionale che nel listino. L’obiettivo è quello di presentare liste competitive con candidati in grado di avere un forte “appeal” sull’elettorato sia nella provincia di Isernia che in quella di Campobasso e di iniziare a lanciare il programma elettorale. Durante l’incontro, inoltre, potrebbe essere chiarita in maniera defi-

nitiva la questione riguardante la composizione del listino maggioritario. Il centrodestra è pronto, dunque, a ripartire a tutta forza da Isernia per vincere due sfide: quella per le Regionali del 16 e 17 ottobre e quella per la sopravvivenza dell’autonomia del Molise, messa così pesantemente in discussione dalla manovra finanziaria.

Il telegiornale di Rai Due: mancano i fondi e sarà finito parzialmente Il comandante replica a Di Schiavi

Il Tg2 demolisce l’auditorium

Castiello: consiglio a chi mi ha degradato di dedicarsi al gioco delle bocce Preso ad esempio tra gli sprechi in un servizio andato in onda mercoledì

L’auditorium di Isernia ancora una volta finisce nell’occhio del “ciclone”. Questa volta ad occuparsi della realizzazione dell’opera è stato il Tg2 andato in onda mercoledì scorso alle 20.30 su Rai Due. In un servizio in cui si parlava di sprechi della pubblica amministrazione da Nord a Sud e di opere avviate e mai portate a termine è stato preso ad esempio per la zona del Cento Italia proprio la struttura del capoluogo pentro voluta per festeggiare il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia.

Il servizio andato in onda l’altra sera sul Tg2

“Ci spostiamo al Centro, Isernia. Ecco – si afferma nel servizio del Tg2 – l’audito-

rium con capienza duemila spettatori con annessi cinema e negozi. Costo finale:

cinquantacinque milioni di euro, più del previsto. Mancano i finanziamenti e l’opera, pensata per le celebrazioni dell’Unità d’Italia sarà completata in ritardo e solo parzialmente”. Un’altra dura critica all’opera è, dunque, arrivata sulla realizzazione dell’opera da parte di un tg nazionale. In ogni caso, il primo stralcio funzionale dell’auditorium dovrebbe essere terminato entro dicembre. Al taglio del nastro è stato invitato anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Il comandante della Polizia Municipale, Giulio Castiello, ritorna sulla questione riguardante i titoli che devono essere posseduti per esercitare tale incarico. Questione sollevata dall’ex tenente dei vigili, Feliceantonio Di Schiavi. “Ho trovato davvero simpatiche e divertenti – ha affermato Castiello - le notizie divulgate di recente da un ex Giulio Castiello dipendente del Comune di Isernia, da poco in pensione, che dapprima comunicava l’annullamento delle multe dell’autovelox municipale e successivamente “degradava” il sottoscritto. In attesa dei provvedimenti annunciati, - ha concluso il Comandante - auguro al neo pensionato di trascorrere con maggiore serenità i suoi giorni, dedicandosi ad attività ludiche e ricreative, quali rilassanti lavori di segheria o giochi di bocce”.

PUNTI DI VISTA

Rocco: taglio alle piccole Province Imbroglio all’italiana

La Provincia di Isernia

“La decisione del governo di abolire le province sotto i 300 mila abitanti o con superficie inferiore ai tremila chilometri quadri diventa un vero imbroglio all’italiana. Infatti, a 24 ore dalla firma del decreto, spuntava la “manina salva-

Sondrio”. Nella notte una ‘manina’ lesta, pur di salvare il feudo leghista di Sondrio, patria del superministro Giulio Tremonti, nato proprio a Sondrio il 18 agosto 1947, ha aggiunto nella manovra una norma in più. Lo afferma il vice capogrup-

po dell’Italia dei Valori alla Camera Antonio Borghesi. Si salveranno dall’abolizione le province con più di 300mila abitanti e quelle che, pur avendone meno, hanno un’estensione oltre i tremila km quadrati. Stranamente è proprio il caso di Sondrio, che di abitanti ne ha solo 183 mila ma supera la superficie richiesta. “E’ vergognoso e indegno – per il deputato dell’Idv – questo continuo balletto da parte del governo sulle province, perché così si prende in giro la gente e si oltraggia la dignità delle istituzioni. Il taglio dei costi della politica è una cosa seria, ma l’esecutivo non conosce

la serietà. E’ una pantomima e fa giochetti da bar. L’Idv ribadisce di volere l’abolizione di tutte le Province con un processo complesso, da affrontare analizzando diversi parametri di riferimento. Ma il Governo Berlusconi sta perdendo il senso dell’ordinamento, introducendo disposizioni che confondono. Una cosa sono i tagli ai costi della politica, un’altra la riforma delle autonomie locali. Inserire il riassetto degli enti territoriali – andando a colpire indiscriminatamente solo i più piccoli come Campobasso e Isernia, non solo non produrrà un effettivo risparmio, ma scontrando-

si con un’ammissibilità costituzionale disorienta sul piano dell’applicazione pratica. Si tratta infatti di decisioni assunte unilateralmente, senza nessun confronto territoriale, che determineranno un vuoto nell’erogazione di servizi ai cittadini e alle imprese. Preoccupa infatti la mancanza di norme che tengano conto della necessità di riorganizzare le competenze, di delineare le funzioni che ogni livello amministrativo deve esercitare. Dovrebbe essere la Regione Molise a dettare un percorso di riassetto territoriale coinvolgendo i Comuni, quale primo anello della ossatura istituzionale,

Agostino Rocco

per decidere sull’appartenenza amministrativa di area vasta. E che ricadute l’abolizione delle Province avrà sul personale? Da Roma devono far sapere come verrà utilizzato, e se verrà ridistribuito secondo un criterio di mobilità interregionale. Il che equivale ad una catastrofe sociale di enormi proporzioni”. Agostino Rocco


Giovedì 25 agosto 2011

15

Stasera sul palco isernino si esibirà anche il tenore Piero Mazzocchetti con le arie risorgimentali

Canzone italiana, si chiude con Fortis Fase finale per il concorso canoro dedicato ai giovani talenti emergenti Canzone italiana d’autore: è il giorno della finale. Entra nel vivo la manifestazione canora con la scelta del vincitore della sesta edizione della Canzone italiana d’autore. Sul palco di piazza Andrea d’Isernia i sei concorrenti selezionati nel corso delle due serate che precedono la finalissima si contenderanno il primo posto in questo concorso, diventato ormai tra i piú importanti del panorama musicale italiano. Ieri sera intanto a registrare il pienone è stato un big della musica italiana, Bobby Solo che ha letteralmente incantato il pubblico. Per questa sera invece è atteso un altro grande artista che ha fatto sognare intere generazioni – e che come Bobby Solo ha qualcosa da insegnare ai giovani talenti

Daniela Terreri e Dario Salvatori sul palco Nel riquadro Bobby Solo durante le prove prima dello spettacolo

musicali italiani – Alberto Fortis. Attesissima anche

l’esibizione di Piero Mazzocchetti, altra grande voce

che il Belpaese può vantare. A condurre la serata Dario Salvatori, che non solo è uno dei piú famosi critici musicali italiani, ma da qualche anno è il direttore artistico della manifestazione isernina. Al suo fianco confermata la presenza della bravissima Mariolina Simone, speaker radiofonica di M2O e una piacevole sorpresa: Daniela Terreri, affermata attrice cinematografica, originaria – come la Simone – del Molise. E a proposito del Molise c’è da dire che la Canzone italiana d’Autore è una delle poche manifestazioni di caratura nazionale che crea l’occasione giusta per dare visibilità alla regione. Basti pensare a tutti gli artisti, provengono da ogni regione italiana e partecipano

con entusiasmo al concorso, con la speranza di trovare a Isernia il loro trampolino di lancio. A qualche concorrente è già accaduto, come Erica Mou ad esempio, che dopo aver vinto un’edizione del festival isernino ha inciso un album che sta andando alla grande. È accaduto - non di rado – che a Isernia, nel corso di questi sette anni siano passati dei veri e propri talenti che hanno trovato fortuna proprio partendo dal capoluogo pentro. Questo perché, a dispetto dei concorsi e concorsini che proliferano in varie parti d’Italia, la Canzone italiana d’Autore di Isernia ha mantenuto intatti i propri valori primi fra tutti la serietà e la trasparenza. Tema di fondo dell’evento è scoprire e valorizzare i

giovani talenti esordienti, supportare le loro passioni, cogliere le nuove tendenze della musica d’autore contemporanea senza confini e senza criteri di esclusione che non siano quelli della qualità e dell’originalità. Numerosi artisti poco noti hanno finalmente l’opportunità di salire su un palco insieme a grandi nomi della canzone italiana d’autore, per esprimersi in pieno e far emergere esclusivamente le loro doti artistiche. L’elevato profilo culturale della rassegna permetterà di puntare i riflettori dei media locali e nazionali nonché l’attenzione di tutti gli addetti del settore musicale sul suggestivo scenario del centro storico di Isernia, che tradizionalmente fa da sfondo ideale e magico ai grandi eventi del capoluogo pentro.

Il vincitore riceverà un premio in denaro e potrà realizzare un videoclip

Protagonista la musica di qualità Tutti i brani in gara sono stati molto apprezzati dalla giuria

Artisti durante l’esibizione (fotoservizio Carmelo Di Pilla)

Solo in sei sono arrivati alla finale, ma vale comunque la pena ricordare tutti gli artisti

in gara - e i loro brani - in questa settima edizione della Canzone italiana d’autore,

soprattutto perché la musica di qualità in questo concorso canoro regna sovrana: Maldafrica di NaElia; Essere normale, Marco Candigliota; Mio nonno pilota di E55; Hai provato di Mas¬simo Curzio; Viaggio d’addio di En Plain; Per sempre di Valerio Andreola; Ma siamo qua, Ludovica Fioretti; Dov’è la mia città di Total Live Music Band; Senza confini di Equadro; Faccio pop di Vittorio Pagano; Dentro di noi di Stefano Manganelli; Il problema di K-Ant Mc & The Last Boh; L’amore originale di Matteo Sperandio; L’inson-

ne di Patrizia Citrulli; Mi ricorderò di te di Elcetum; Notti d’inverno di Carlo D’Andrea; Pensieri rumorosi di Makay; Pomponio di Lara Molino; Sangue blu di Dottor S; Sul tetto del mondo di Manuel Bianco. I solisti e le band hanno inoltre eseguito una cover, per dar modo alla giuria di valutare meglio il loro grado di preparazione artistica. Il vincitore di stasera riceverà un premio in denaro e avrà la possibilità di realizzare un video clip promozionale. E quella di stasera sarà di certo una sfida difficile perchè tutti

Un altro momento della serata

i concorrenti hanno espresso al meglio il loro modo di fare e di intrepretare la musica.

Per i giurati sarà un compito davvero duro sceglierne solo uno fra tutti.


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

VIA G. BERTA n. 76 - TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973

REDAZIONE 86170 ISERNIA

Scopo degli appuntamenti quello di favorire la conoscenza dei problemi reali vissuti dalle nuove generazioni

Agnone, Cerroni snobbata dai giovani Sono andati quasi deserti gli incontri organizzati dal consigliere comunale di Vittorio Labanca AGNONE. Il primo incontro quello con gli studenti universitari del 21 scorso è andato deserto. Il secondo previsto per il giorno successivo con i giovani delle associazioni agnonesi ha contato una ventina di partecipanti. Il terzo con gli studenti degli istituti secondari delle superiori ha visto nel palazzo dei Filippini solo tre ragazze dello scientifico. Infine l’ultimo ieri pomeriggio alle ore 17.00 con i ragazzi disoccupati e inoccupati non è stato diverso dai precedenti. Caterina Cerroni, ventenne consigliere comunale, con una “delega” alle problematiche giovanili ha cercato di essere il trait d’union fra i suoi coetanei e il mondo politico-amministrativo. Manifesti affissi sulle cantonate agnonesi ed un martellante tam tam su Facebook per sensibilizzare i giovani e farli partecipare. “L’amministrazione incontra i giovani del nostro territorio per discutere le problematiche esistenti e tentare di porvi risoluzione instaurando una collaborazione che possa, nel tempo, creare le condizioni per non far fuggire altrove le nostre risorse migliori”. “Missione fallita” visto l’esiguo numero di partecipanti. Ma certamente non addebitabile alla giovane amministratrice o al team del sindaco che ha cercato di incontrare il mondo ed i problemi dei ragazzi. L’assenza degli studenti e della fascia degli appena maggiorenni dai previsti rendez-vous ha messo proprio gli stessi ragazzi dalla parte del torto. Si può non sposare l’ideologia politica, ma senz’altro è da immaturi essere insensibili e sordi verso chi cerca (o quantomeno prova per la prima volta) di

Caterina Cerroni

abbattere mura ed incomprensioni. E chi non c’è ha sempre torto. Torto hanno

dunque i ragazzi agnonesi ai quali è negato ora anche il diritto di lamentarsi e protesta-

re verso chi gestisce la cosa pubblica perchè con la loro assenza hanno dimostrato solo che uno pseudo coraggio di comunicazione avviene esclusivamente attraverso sms o messaggi che nascondono voci, sensazioni ed emozioni ma anche cultura o meglio erudizione. Testi da pc o cellulari intrisi di una distorta scrittura fatta di xkè (leggesi perché) o di ripetuti “cioè” che fanno ancora più comprendere le successive difficoltà di corretta scrittura, comunicazione e confronto possibile solo con alcuni coetanei. Questa sarebbe la buona parte di ragazzi che rappresenta il nostro futuro. La Cerroni, vista la giovane età, avrebbe dovuto penetrare più degli altri le problematiche di coloro che sarebbero dovuti essere sulla stessa lunghezza d’onda dell’ammini-

16

stratrice. Ma il progetto è stato fallimentare. E ci si è accorti che ad Agnone di argomenti seri se ne può parlare

solamente con la fascia dei trentenni in su. Salvo dovute eccezioni, ma rare, del mondo dei post adolescenti.

L’autore del bestseller internazionale Terra del Ritorno visiterà i tratturi per un nuovo libro

Nino Ricci torna nella sua Villacanale Lo scrittore nato in Canada ha incontrato i residenti della frazione agnonese AGNONE. Un abbraccio con la “sua” popolazione. Questo l’incontro avuto ieri a Villacanale da Nino Ricci dove ha ricevuto il benvenuto da parte del sindaco Carosella. “Nino Ricci è nato, oltre cinquanta anni fa, in Canada da padre di Poggio Sannita e da madre di Villacanale di Agnone –spiega Domenico Lanciano- Come parecchi figli della grande epopea dell’emigrazione, è andato alla ricerca delle origini, facendo confluire nella trilogia “La Terra del Ritorno” la storia-simbolo di una famiglia, diremmo la sua, e

Nino Ricci

del “luogo perduto” ben individuabile in Villacanale. Successo internazionale, tra-

dotto finora in oltre venti lingue e tramutato in un film di prestigio dal medesimo tito-

Colle dell’Orso, attesa per la Corsa degli asini

FROSOLONE. Per gli amanti degli animali e del divertimento torna a Colle del-

I tetti di Agnone

l’Orso uno degli appuntamenti estivi più attesi. La Corsa degli asini, giunta alla 17esima edizione, si terrà domenica, accompagnata dalla Sagra della bistecca Fiorentina. L’evento, organizzato come sempre da Luigi Di Maria, titolare de ristorante La tana dell’orso, richiama sul pianoro della montagna di Frosolone numerosissimi curiosi deside-

rosi di assistere alla lotta tra l’asino ed il suo cavaliere. La gara, infatti, non è né un rodeo né una sfida tra fantini, ma piuttopsto una divertente battaglia tra l’animale e il suo condottiero. Più che tagliare per primi il traguardo, l’obiettivo è infatti quello di arrivarci almeno vicino. Non è raro, infatti, imbattersi in asinelli poco collaboranti che di effettua-

re il giro del percorso pare non abbiano proprio nessuna volta. In questo caso l’abilità del cavaliere sta tutta nella capacità di convincere il ciuco a camminare. Uno spettacolo che entusiasma il pubblico, sia di grandi che di piccini. E fina dalle prime ore del pomeriggio gli spettatori prendono posto intorno al circuito per conquistare un posto in prima fila.

lo, con grandi attori come Sophia Loren, Sabrina Ferilli e altri divi d’oltreoceano. Ovviamente, la ricerca delle origini e del loro senso continua e Nino Ricci ha pubblicato altri libri, purtroppo non ancora tradotti in italiano, come “Testament” che gli è valso numerosi premi internazionali, tanto che il governo canadese gli ha conferito la più alta onorificenza statale, il “Canada Order”, una specie di legion d’onore che pochi possono vantare tra grandi artisti, scienziati e imprenditori. Lo scrittore molisano-canadese torna spesso nel suo Molise, che cerca di descrivere pure per riviste, radio-Tv e altri network nord-americani. Questa volta è tornato per studiare i luoghi perduti a causa dell’emigrazione e perciò diventati “luoghi dell’abbandono” e dello spopolamento. In questa settimana effettuerà reportages per The New York Times, il più letto e famoso quotidiano degli USA e per “En Route” la rivista di bordo delle linee aeree canadesi. Tema attualissimo, questo dei borghi morenti e delle terre abbandonate, da quando è iniziata la rivoluzione industriale, i cui

risvolti negativi lo scrittore e giornalista Paolo Rumiz sta documentando con una drammatica inchiesta a puntate sul quotidiano “La Repubblica”. Ospite dell’organizzazione socioculturale “Terra Osca”, Nino Ricci continuerà il soggiorno molisano lungo i tratturi per farli conoscere ai turisti d’oltreoceano, specialmente ai cow-boys che non esiteranno a provare l’antica esperienza della transumanza nostrana. Ci chiediamo – chiosa Lanciano- cosa aspetta la Regione Molise a proclamare Nino Ricci “ambasciatore” di molisanità nel mondo: avremmo tutti da esserne orgogliosi e da guadagnarne”. Vila


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

di Marco Fusco Corsa contro il tempo per la presentazione delle liste. A Venafro è fermento per le prossime elezioni regionali di ottobre per il rinnovo del parlamentino di Palazzo Moffa. Di Laura Frattura nei giorni scorsi ha girato in lungo e in largo la città in compagnia del consigliere regionale Massimiliano Scarabeo. Quest’ultimo sarà il candidato forte del movimento dell’Onorevole Ruta, in chiara contrapposizione al governatore Michele Iorio. Il sindaco di Venafro Nicandro Cotugno sta mettendo a punto la sua macchina organizzativa, per cominciare una campagna elettorale che si preannuncia caldissima sul fronte venafrano. Il primo cittadino è uno dei candidati forti del PDL per il collegio di Isernia. Può contare su quasi tutta la sua maggioranza. E se dovesse passare l’accordo tra il presidente Iorio e l’Eurodeputato Aldo Patriciello, il sindaco Cotugno potrebbe avere dalla sua parte anche un nutrito gruppo dell’opposizione. Su tutti l’ex sindaco Enzino Bianchi. Tutto rientrerebbe in una partita più ampia che comprenderebbe anche le prossime elezioni comunali di Venafro. Per il momento non c’è nulla di scritto, ma le voci si fanno sempre più insistenti su questa ultima ipotesi, a tutto

La giostra delle elezioni regionali è iniziata, la città è già in fermento Big della politica al collaudo della macchina organizzativa. Spuntano le prime sedi elettorali

Scarabeo

vantaggio di Nicandro Cotugno. Chi, invece, è partito veramente forte è il giovane consigliere provinciale Tedeschi, in quota Progetto Molise che, supportato da attivi componenti della sua famiglia, batte la città in ogni ora e ha già aperto il suo ufficio politico, con una sua foto gigantesca, in pieno centro nei pressi di Porta Nuova. Il bacino di Venafro, si sa, sarà decisivo per chi vuole conquistare uno scranno a Palazzo Moffa. Tedeschi dunque sembra giocare d’anticipo ma una cosa sono le elezioni provinciali, di ben altra dimensione sono le

elezioni regionali. Mario Pietracupa ha pochi problemi, ha il suo posto assicurato nel listino e da quelle parti si va solo alla ricerca di occupare sul proporzionale il posto dietro il vice presidente della giunta regionale con un candidato forte, spendibile. L’altro consigliere regionale uscente di Venafro Nicandro Ottaviano correrà con l’Udc nell’orbita del presidente Iorio. Nicandro Ottaviano sta limando ogni cosa ed è pronto a ripresentarsi al giudizio dei cittadini. Per il collegio di Isernia il partito di Niki Vendola dovrebbe puntare su Antonio Sorbo. Il capogruppo di Città Nuova al comune di Venafro, non vuole assolutamente perdere quest’altro appuntamento elettorale. Si è messo già a lavorare con un raggio di azione a 360 gradi l’assessore provinciale Gino Taccone che ha il suo fortino a Sesto Campano. Taccone correrà sotto la casacca del partito di Berlusconi. Orbiterà anche sul ba-

Ottaviano

cino elettorale di Venafro, il candidato dell’Italia dei Valori, il dirigente scolastico Franco Capone che da alcuni anni presiede l’Istituto più grande della provincia, il “Giordano” di Venafro che sotto la sua guida ha fatto un decisivo ed evidente salto di qualità, ponendosi all’attenzione del mondo scolastico regionale con innumerevoli iniziative di grande risonanza sociale e culturale. Un altro candidato che a giorni ufficializzerà la sua candidatura nell’ambito del terzo polo, è Massimiliano Di Vito che nei prossimi giorni dovrebbe incontrare i vertici dei

Il caldo assedia il Ss. Rosario E’ certamente il servizio pubblico maggiormente “chiacchierato” di Venafro ed in quanto tale quello che con più frequenza va a finire nell’occhio del ciclone e sotto la lente d’ingrandimento dell’opinione pubblica. Parliamo del SS Rosario, l’ospedale cittadino, che specialmente da qui a metà ottobre -giorno fissato per il rinnovo del Consiglio Regionale del Molisesarà sicuramente - un giorno sì, ed un altro pure … - portato con maggiore frequenza all’attenzione dei cittadini elettori per dirne negatività e positività. Ed é giusto che tanto avvenga, trattandosi della

struttura sanitaria deputata alla tutela, salvaguardia, prevenzione e cura della salute pubblica, e di cui negli ultimi tempi s’è detto da una parte dell’imminente chiusura e dall’altra Il SS del suo futuro adeguamenRosario to per prestazioni in parte nuove, come la rsa, ed in parte usuali, quali punto di pri- bili per anziani e cardiopatimo intervento, laboratori, am- ci- un altro di notevolissimo e bulatori, medicina, fisiatria, preoccupante impatto : le temriabilitazione, ortopedia/trau- perature altissime che da matmatologia ect. Tanto premes- tina a sera imperversano in so, diciamo che ai problemi reparti, unità, camerate, labonotorii del SS. Rosario se ne ratori, ambulatori, uffici ect., sta aggiungendo in questi gior- a tutto danno dei pazienti ed a ni di caldo ed afa insopporta- scapito degli stessi dipendenbili -che sono minacce terri- ti ospedalieri. Un caldo im-

Continuano le feste in città. Diversi appuntamenti organizzati dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni nell’ambito del cartellone dell’estate venafrana 2011. Cultura, gastronomia, sport per animare la città in questo caldissimo agosto. “Siamo molto soddisfatti per l’ottima riuscita delle manifestazioni organizzate in questa estate –ha dichiarato l’assessore al Turismo e Spettacolo Adriano Iannacone. Abbiamo cercato di usare al meglio le risorse a nostra disposizione per animare la città e renderla più gradevole per i tanti concittadini che hanno trascorso in loco il periodo estivo. Desidero ringraziare le associazioni che hanno contribuito fattivamente all’organizzazione delle manifestazioni che si sono svolte finora e che ci accompagneranno fino a settembre.” E non è

possibile che arreca problemi alle persone che godono ottima salute, figurarsi a chi è costretto in un letto d’ospedale, perché malato, claudicante o impossibilitato a muoversi. Temperature che superano abbondantemente i 30°, ossia una vera e propria tortura per le persone allettate. “Noi abbiamo problemi a lavorare -affermano senza mezzi termini i dipendenti del SS Rosario- e notiamo ogni giorno le grosse difficoltà in cui si dibattono i pazienti per il gran caldo nelle camerate e nei reparti. E’ una sofferenza autentica per tanti degenti”. T.A.

ancora finita. Questa sera “Cinema sotto le stelle”, organizzata dall’Oratorio “Giovanni Paolo II “Piazza dell’Annunziata ore 21.00. Domani “Piano e pittura” del Maestro Claudio Luongo, chiostro Museo Santa Chiara ore 21.00 organizzata dalla Associazione Venafro Arte . Domenica invece è la volta del mercatino dell’antiquariato serale -Corso Campano con giochi per bambini e musica dalle 4 del pomeriggio alla mezzanotte. Il 4 settembre inaugurazione Mostra d’arte contemporanea organizzata dalla Associazione Archeogruppo di Venafro presso Dimora Del Prete con serata jazz. L’ultimo appuntamento con l’estate venafrana è per il prossimo 8 settembre con “Venafro a tavola” organizzata dalla Pro-Loco Venafro lungo Corso Campano a partire dalle ore 20.00. M.F.

Con Cinema sotto le stelle si conclude con successo l’estate venafrana

18

partiti che si rifanno a Fini, Casini e Rutelli. Di Vito vuole cominciare a prepararsi il terreno in vista anche della prossima scadenza elettorale che dopo la regione, riguarderà la elezione del sindaco di Venafro. Di Vito è un imprenditore e vuole investire in politica. Da più parti si parla anche della possibile candidatura dell’architetto Franco Valente, in quota Partito Democratico. Il noto studioso venafrano non si tirerebbe affatto indietro se la proposta sul suo nome dovesse arrivare dai vertici regionali del partito di Bersani. Infine, vuole esserci a tutti i costi a questo giro anche il Commissario del Consorzio Industriale di Pozzilli Fabio Ottaviano, accolto a braccia aperte dal partito dell’intramontabile Clemente Mastella. L’Udeur la nuova casa di Fabio Ottaviano, per tentare di

Cotugno

conquistare un posto al sole. Il 17 settembre è l’ultimo giorno utile per la presentazione delle liste. La campagna elettorale è già cominciata. Anche questa volta, giurano gli osservatori più attenti, Venafro sarà l’ago della bilancia per il risultato finale delle regionali. Appare, in questo frangente, un po’ fredda la campagna delle primarie. A Venafro pochi ne parlano e in giro la gente non sa neppure di cosa si tratta.

Ceppagna,70 mila euro per la rete fognaria di Marco Fusco Altri fondi in arrivo per il Comune di Venafro dalla Regione. A deliberare un finanziamento da 70 mila euro la giunta regionale, lo scorso 23 agosto, su proposta dell’assessore all’ambiente Salvatore Muccilli per il completamento della rete fognaria di Ceppagna, la popolosa frazione di Venafro. La notizia è giunta da Palazzo Moffa e a divulgarla ci pensa l’Assessore alle frazioni e al turismo Adriano Iannacone che esprime soddisfazione per l’attenzione dimostrata dall’esecutivo regionale, nel prendere a cuore la questione relativa alle fogne di Ceppagna. “Finalmente- scrive Adriano Iannacone- siamo venuti a capo di un problema grave ed annoso. La questione che, giustamente, ha suscitato le proteste dei residenti, era irrisolta da venti anni. Da Assessore alle Frazioni, come testimoniano le numerose note e richieste di finanziamento inviate in Regione per ottenere un congruo aiuto finanziario, mi sono attivato da subito per risolvere il problema. Per certificare la gravità del problema ed evidenziare l’urgenza di risoluzione sono stati coinvolti anche la locale Polizia Municipale, il Corpo Forestale dello Stato, l’Arpa Molise, per fare gli accertamenti ambientali necessari a motivare la richiesta del Comune. Dopo un sopralluogo congiunto- prosegue l’assessore Iannacone.- è stato accertato il reale stato di necessità di un intervento tempestivo, stante lo stato di degrado di una vasta zona e i conseguenti disagi alla popolazione. Per il completamento della rete fognaria, per la quale il Comune aveva già a disposizione un importo di 56mila euro, è stato chiesto alla Regione un ulteriore finanziamento di 70mila euro per il completamento della rete fognaria fino al collettore.” Si risolve così un altro problema per i cittadini venafrani dopo anni di promesse mai mantenute. L’Assessore Adriano Iannacone, poi, ringrazia coloro che hanno sposato la causa della frazione di Ceppagna nelle sedi decisionali. “Sono soddisfatto- conclude l’assessore alle frazioni del comune i Venafro- di poter dire che la nostra richiesta, con la concessione delle somme richiesta, è stata accolta. Un risultato per il quale desidero ringraziare anche chi, insieme a me, si è fatto portavoce in Regione della problematica, ovvero il Consigliere Nicandro Ottaviano, e il Commissario della Comunità Montana Di Ludovico che ha mostrato grande sensibilità rispetto al problema.”


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

Castel San Vincenzo. Il Comune aveva da poco provveduto a fare ripulire la zona a ridosso del lago

Isola ecologica trasformata in discarica Cittadini incivili, nonostante i divieti, gettano nell’area rifiuti di ogni tipo di Floriana Carracillo CASTEL SAN VINCENZO. Due interi giorni di lavoro andati parsi a causa della maleducazione di taluni cittadini che non hanno alcun rispetto della natura e del lavoro altrui. In paese da alcuni anni esiste un’isola ecologica dove il comune deposita i rifiuti ingombranti. Nell’area infatti potevano essere depositati soltanto alcuni tipi di oggetti e non altri. Purtroppo però a causa di alcuni strappi nella recinzione che delimita la zona , in molti hanno approfittato gettando dentro rifiuti di ogni tipo. Questo aveva generato indignazione in molti cittadini che avevano provveduto a segnalare il fatto al comune. Immediatamente sul posto sono stati inviati gli operati

Sopra la discarica prima della pulizia, a fianco la stessa dopo l’intervento del Comune

dell’Ente che hanno provveduto a ripulire la zona, separare i rifiuti per categoria e a sorvegliare le operazioni di smaltimento tramite la ditta specializzata. Tutto questo,

grazie all’operaio del comune che ha trascorso due intere giornate per svolgere il lavoro necessario. La zona è stata completamente ripulita e il comune ha

fatto sapere che a breve verrà istallata anche una nuova recinzione. Tutto sembrava essersi risolto per il meglio. Invece no, sebbene tutti sappiano che per depositare i materiali in quell’area è necessario avvisare il comune che invierà il proprio operaio, nelle scorse ore, al di fuori dell’area sono stati depositati nuovamente alcuni rifiuti, una lavatrice e alcuni sacchi. Tutto questo a conferma che sebbene il paese sulle rive del lago goda di uno dei panorami più belli e invidiati della regione, esiste ancora qualcuno per cui disfarsi dei rifiuti è una di quelle pratiche che può essere svolta senza avere il rispetto delle regole, della natura e del lavoro altrui. In questo caso, poi, non ha senso incolpare le istituzio-

Consensi in aumento per Carmosino e l’amministrazione comunale

Nuovo look per Rionero Rinnovato l’arredo urbano e terminati i lavori al campo sportivo RIONERO SANNITICO. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Ferdinando Carmosino ha portato al termine nel piccolo centro una serie di iniziative per il miglioramento dell’arredo urbano. Questi interventi che hanno tirato a lucido il paese sono stati accolti con piacere dall’intera collettività, ad esprimere il parere assolutamente positivo ci pensa Adelio Fioritto che in passato non aveva esitato ad esprimere il proprio disappunto nei confronti dell’amministrazione. “Bravi. Anzi, Bravissimi! – scrive Fioritto in una lettera - Questo è ciò che vorrei dire di persona a tutti gli amministratori del Comune di Rionero Sannitico, singolarmente, uno ad uno, complimentandomi con loro per l’eccezionale lavoro svolto in vista dell’estate rionerese. Questo è ciò che vorrei dire anche a tutta la minoranza che ha avuto l’intelligenza di non ostacolare simili iniziative. Questo è ciò che intendevo per “senso civico”, questo è ciò che gli chiedevo nell’ultimo mio articolo, molto duro, aspro, pieno di parole forti e questa era la risposta a cui miravo. Poche parole, tanti fatti. Rionero Sannitico si risveglia e lo fa nel miglio-

re dei modi possibile – spiega Fioritto - ripristina a nuovo i campetti polivalenti dell’edificio scolastico con un manto sintetico che fa sembrare l’opera come appena realizzatadando il giusto lustro e decoro a tutta un’area che solo pochi mesi fa sembrava abbandonata. Adibisce un campetto di bocce tanto acclamato e richiesto dai nostri compaesani che ormai avevano anche smesso di sperare, infatti tanti erano gli anni trascorsi senza che avessero ricevuto risposta alcuna. Ma il bello si fonde all’utile, se non necessario, quando ci si imbatte nella nuova segnaletica stradale: tre strisce pedonali permanenti (garantite 8 anni), ciascuna delle quali è preceduta in ambo i lati da due segnali ben visibili sull’asfalto. Si sono installati due nuovi cartelli che specificano meglio che il limite in paese è pari a 50 Km/h, rafforzati anche dall’aggiunta di due segnali luminosi..Si riscoprono due nuovi cartelloni di “Benvenuti a Rionero Sannitico, il paese del tartufo, della lenticchia e della patata”, così come gli ormai noti messaggi di moderazione alla velocità con l’ormai famosa frase “In questo Comune non abbiamo bambini

Il sindaco di Rionero Ferdinando Carmosino

in più”, ma stavolta ben visibili e fissi. Le reti dei campetti sono state ripristinate, l’area verde ripulita, con l’aggiunta se non vado erra-

to di un nuovo gioco, la passeggiata è stata abbellita con fioriere ben curate – conclude Fioritto - cos’altro aggiungere? Continuate così.

Petraroia ospite a Pizzone e Rionero Il candidato alle primarie in visita a Rionero e Pizzone Incontri nella valle del Voltruno per il candidato alle Primarie del 4 Settembre, Michele Petraroia. Il Consigliere Regionale del PD l’altra sera è stato ospite nei comuni di Pizzone e di Rionero Sannitico. I due centri sono tra quelli che subiranno pesanti ricaudute dalla manovra finanziaria varata dal Governo, e fanno parte dell’Unione dei Comuni Alto Volturno, che raggiunge gli 8000 abitanti e che gestisce in forma associata diversi servizi comunali, e fanno entrambi parte del territorio del Parco Nazionale. Il candidato ha affrontato i temi dell’ autonomia e funzioni fondamentali, difesa della Costituzione, Risorse ambientali e Parco, Politiche sociali e diritti di cittadinanza, lavoro e sviluppo, Riduzione dei costi della politica e semplificazione amministrativa.

Una lavatrice abbandonata fuori dall’isola ecologica

ni e puntare il dito contro le amministrazioni che non fanno abbastanza. Sarebbe opportuno per una volta che il senso civico di ogni abitante e dei tanti turisti pre-

senti sulla zona avesse la meglio e si cercasse di collaborare con chi, lavorando duramente cerca di tenere pulito un territorio senza accusare le amministrazioni.

Al via ai contatti tra i paesi

Scoperta un’antica consaguineità tra Santa Maria e Castel San Vincenzo CASTEL SAN VINCENZO. È partito tutto dal ritrovamento di un’antica pergamena, nella quale si parla dei possedimenti che Gisulfo, “sommo duce della gente longobarda”, aveva sia nei territori dell’alveo del Sangro che in quelli dell’Abbazia di San Vincenzo al Volturno. Una ricostruzione storica, quella avvenuta anche grazie alla narrazione sul “Cronicon Volturnense”, che sostanzialmente ha evidenziato una sorta di “consanguineità” tra le popolazioni di Villa Santa Maria e Castel San Vincenzo e che ha indotto le due amministrazioni locali a compiere i primi passi verso il gemellaggio. L’occasione giusta per iniziare questo percorso sono stati i festeggiamenti in onore della Madonna in Basilica, svoltisi nella cittadina abruzzese, culminati nella grande e sentita processione tra le vie di Villa Santa Maria alla quale hanno preso parte anche i membri dell’amministrazione civica di Castel San Vincenzo rappresentata dal sindaco Domenico Di Cicco, dal vicesindaco Lino Notardonato, dall’assessore Marisa Margiotta e dal capogruppo della maggioranza Giovanni Iannucci. Presente anche il parroco di Castel San Vincenzo, Don Ciro Scala, che ha concelebrato la Santa Messa assieme a cinque parroci della Diocesi teatina. Grande, si dceva, la partecipazione di pubblico che ha tributato una calorosa accoglienza ai membri dell’amministrazione altomolisana. “Dobbiamo ringraziare l’Amministrazione comunale di Villa San Maria, guidata dal sindaco Vito Paolini, e l’intera cittadinanza per la calorosa accoglienza che ci è stata tributata – dice il sindaco Di Cicco – Siamo onorati di aver preso parte ad un momento così sentito dalla popolazione locale che ci ha fatto partecipi di una grande giornata di festa in onore di Santa Maria in Basilica. Abbiamo potuto così gettare le basi per un doveroso e quanto mai opportuno gemellaggio tra le due amministrazioni e per una futura collaborazione di qualità, da svilupparsi in quell’ambito, il turismo, che ha tantissimi punti che accomunano le nostre due realtà territoriali”. Molto colpiti dalla grande accoglienza tributata loro dai cittadini villesi anche gli altri esponenti dell’amministrazione di Castel San Vincenzo. “Non è retorico dire che ci siamo emozionati per l’accoglienza tributataci – commenta il vicesindaco Lino Notardonato – e che siamo stati onorati dell’invito fattoci dall’Amministrazione guidata dal sindaco Paolini. Ci auguriamo di poter intessere con loro una bella collaborazione finalizzata alla promozione reciproca dei nostri territori”. All’inizio dell’incontro c’è stato uno scambio di doni tra le rappresentanze delle due amministrazioni locali, preludio di un percorso istituzionale che porterà a gemellare i due Comuni.

19


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0875/84242

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Campomarino, Petacciato e Termoli i centri in cui sono divampati i roghi

Archivio

Basso Molise ancora nella morsa degli incendi Continuano gli incendi nel Basso Molise. E’ noto come durante la stagione estiva, a causa delle alte temperature ma a volte anche della noncuranza di alcuni proprietari terrieri che per ripulire campi e vege-

tazioni incendiano le sterpaglie facendosi ‘scappare un po’ la mano, si verificano numerosi roghi. Nella giornata di ieri, ce ne sono stati almeno quattro compresi nelle zone tra Campomarino, Termoli e Petacciato. Fortuna-

tamente sono stati tutti di lievi entità e non hanno coinvolto abitazioni, automobili o persone. Forse quello piu’ esteso è stato quello che si scatenato a Termoli, vicino il distributore di benzina Q8. Diverse sterpaglie hanno

preso fuoco intorno alle 16 di ieri. La posizione, proprio accanto alla Statale 16, ha rappresentato un reale rischio che venissero coinvolti i veicoli in strada. Ma grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco, tutto è

rientrato nella normalità nel giro di poco. Attimi di paura per gli automobilisti che hanno visto le fiamme pro-

prio accanto alla carreggiata. Fortunatamente, non ci sono state gravi conseguenze. T.T.

L’orario della pulizia delle arterie cittadine è stato spostato dalle 14 e 30 alle 16

Spazzamento stradale, multe rimborsate In un incontro con la Confcommercio il sindaco Di Brino ha promesso di restituire i soldi delle contravvenzioni TERMOLI. Orario dello spazzamento stradale sposta-

to dalle 14.30 alle 16.00. E’ il risultato dell’incontro

Questa sera un piccolo assaggio

Sagra del Pesce 2011 Tutto pronto per il tradizionale appuntamento termolese TERMOLI. Tutto pronto per la sagra del pesce 2011, evento tanto atteso dai termolesi che, da quest’anno, ritorna in mano alla marineria locale. Questa sera, una Presagra anticiperà l’evento vero e proprio. Un ricco menu’ a base di pepata di cozze potrà essere consumato a soli 10 euro (non piu’ 12 come anticipato in quanto alcuni problemi hanno impedito alla ditta incaricata di fornire le ciotole decorative, souvenir della serata). Per la sagra vera e propria di domani sera, invece, per 5 euro si potrà gustare un vassoio di frittura. Un evento che, ogni anno, si configura come un pezzo dell’identità termolese richiamando a sè non solo i residenti, ma anche turisti e persone dei paesi limitrofi. Un’iniziativa, rush finale di quest’estate, vero vanto e tradizionale successo della città costiera.

richiesto dalla Confcommercio di Termoli tra una delegazione di rappresentanti di categoria (guidati dal membro di Giunta Fernando Lafratta) ed il primo cittadino Basso Antonio Di Brino. Un risultato importante in quanto, nelle ore in cui il servizio di pulizia delle strade del centro cittadino era previsto, non sono mancati disagi alla cittadinanza, ai turisti ed ai titolari dei

20

cesso di multe e sanzioni nonostante avvessero acquista-

to l’apposito grattino per il parcheggio. In merito a tale questione, il sindaco di Termoli ha promesso di far annullare tutte le contravvenzioni a coloro che riusciranno a dimostrare di aver pagato la sosta in quello specifico lasso di tempo. Di Brino si è, inoltre, impegnato in prima persona per la riqualificazione del centro storico attraverso l’utilizzo di una parte dei fondi (due milioni di euro su 3.5) previsti per l’Interporto. gdp

Il dottor Giancarlo Totaro interviene sulla questione del decreto Omnibus

“Una regione rischia di essere soppressa per le sue tante eccellenze” “Viva il Molise libero per un’Italia Unita”. E’ questo l’urlo che il dottor Giancarlo Totaro invita a fare ad ogni molisano in merito al decreto omnibus sul rinsanamento dei conti pubblici. “Pare che tale decreto - le parole di Totaro - abbia di-

Tartaruga spiaggiata in decomposizione da 6 giorni La tartaruga Caretta Caretta che si è arenata sulla spiaggia del lungomare nord, ancora in vita, nella giornata di domenica e che poi è morta forse a causa della non tempestività dei soccorsi, si trova ancora allo stesso posto. A darne notizia, gli stessi residenti che si erano mobilitati per soccorrerla e che ci avevano raccontato la sua storia lunedì. “Da domenica è ancora lunedì. Avevano detto che l’avrebbero rimossa ed invece non è venuto ancora nessuno. E’ incredibile”. E la tartaruga si trova ancora in decomposizione nella busta di plastica, sulla battigia molto frequentata del lungomare nord. T.T.

punti vendita i quali hanno piu’ volte denunciato un ec-

segnato una mappa di risanamento che prende a modello negativo, metaforicamente, la nostra regione che sembra racchiudere tutte le caratteristiche “negative” della buona e produttiva amministrazione pubblica”. Molti paesi con meno di mille abitanti, province con meno di 300.000 anime, una sanità ospeda-

liera eccessiva per una regione così piccola, una densità di popolazione molto bassa, un indice di vecchiaia elevato, troppi tribunali... sono questi gli elementi che il dottor Totaro “denuncia” come negativi e che, in base al decreto, potrebbero condurre il nostro caro Molise a sparire del tutto, ad essere soppresso. Un ottimo lavo-

ro compiuto negli ultimi anni verrebbe cancellato per motivi economico-finanziari. “In ogni molisano - conclude Totaro - deve nascere convinto ed unanime un urlo imperioso di fattiva resistenza civile a tutela della nostra identità”. gdp

Una buona e produttiva La risposta del Comune alla Cgil Amministrazione, Bando Mense Scolastiche una sanità L’amministrazione tutela ospedaliera i lavoratori già presenti “eccessiva”, A seguito della nota inviata dalla Filcams Cgil Molise al comune di Termoli, con la quale si richiede l’introduzione troppi tribunali, della clausola di salvaguardia del livello occupazionale all’interno del bando di gara per l’affidamento delle mense e molto altro scolastiche del territorio comunale, nonché della possibilità da parte dell’Ente appaltante di recedere dal contratto sarebbero di appalto qualora la ditta aggiudicatrice non osservi le le “pecche” clausole previste in materia di cambi d’appalto dal Ccnl per la ristorazione collettiva, l’amministrazione comunale del nostro comunica che tali normative saranno rispettate come da contratto collettivo nazionale di lavoro. Molise


Venerdì 26 agosto 2011

21

Il regista Baudena e l’avvocato Basso di ‘Cercando il cinema’ hanno scelto Termoli come fulcro dell’evento

Festival Internazionale Cinematografico “Abbiamo scelto la città costiera molisana come simbolo dell’adriatico e del Sud” di Tania Tardiola “Adoriamo Termoli, sotto i profili paesaggistici e naturalistici. Abbiamo scelto Termoli come città simbolo dell’adriatico e del Sud ed intendiamo far emergere ed evidenziare in questa zona importanti realtà locali ed internazionali”. Con queste parole Alessandro Basso, consulente relazioni esterne della Casa Cinematografica Stella Polare Film e dell’associazione ‘Cercando il cinema’,

nonché avvocato, ha annunciato di aver scelto Termoli, insieme al regista Giancarlo Baudena, come eccezionale location per la realizzazione di un Festival Internazionale Cinematografico. Hanno già inviato una richiesta formale e scritta all’amministrazione comunale e Basso ha avuto un incontro con l’assessore alla Cultura, Michele Cocomazzi. Ora sono in attesa della risposta da parte degli amministratori. Che

sperano naturalmente sia positiva. Il regista Giancar-

lo Baudena aveva già scelto Termoli per alcune sce-

Veduta aerea di Termoli

Il racconto di alcuni termolesi che hanno vissuto l’indimenticabile esperienza

Meeting Cl a Rimini: un viaggio nella conoscenza e nella fede tino per rientrare dopo le 24 dello stesso giorno. Abbiamo ascoltato il racconto di un veterano del movimento e dei meeting, il professor Mario Mascilongo, e due ragazze, Martina e Deborah, del gruppo di giovani con cui ha intrapreso il viaggio verso Rimini. Le ragazze avevano negli occhi quella luce che brilla quando si parla della persona di cui si è innamorati, o del miglior amico, o di quando si è vissuto qualcosa di indimenticabile. Stavano parlando del meeting che ogni anno riunisce migliaia di persone e in cui vengono organizzati moDa sx Martina, il prof. Mascilongo e Deborah stre, incontri con personaggi di spicco del mondo della politica, della scienza, della letteratura, spettacoli, presentazioni di libri e tanto altro ancora. So-

Al rientro dal meeting annuale a Rimini del movimento di Comunione e Liberazione, che quest’anno ha il tema ‘E l’esistenza diventa un’immensa certezza’, abbiamo intervistato alcune delle persone che hanno vissuto quella profonda esperienza che ogni anno richiama giovani e non da tutta Italia e da tutto il mondo. Da Termoli è stato organizzato un pullman con circa 40 persone che con entusiasmo e soprattutto tanta voglia di vivere un’esperienza formativa unica nel suo genere ha raggiunto Rimini. Sono partite martedì alle 6 del mat-

litamente l’evento dura una settimana e vede impegnati nell’organizzazione e nella buona riuscita dell’evento tantissimi giovani volontari che non solo offrono gratuitamente il loro aiuto ma provvedono anche a loro spese per l’alloggio durante la permanenza nella città romagnola. E ‘contagiano’ inconsapevolmente gli altri giovani visitatori di tutto il mondo a diventare anch’essi impeccabili volontari. “Per me non è stata la prima volta in cui ho partecipato al meeting. E’ un’esperienza meravigliosa, formativa, in cui si può partecipare gratuitamente a tantissimi momenti culturali di qualità. Anche le mostre sono allestite in modo tale che il visitatore non assista in maniera passiva ma riesca ad addentrarsi a pieno nei contenuti proposti. L’anno prossimo vorrei lavorare come volontaria”, ha detto Martina. Deborah, invece, che è stata per la prima volta a Rimini, ha

detto: “Sono rimasta entusiasta. Non solo per gli eventi organizzati, ma anche per aver visto tantissimi giovani che offrono il proprio contributo gratuitamente. Questo da da pensare...cosa li spinge a lavorare tante ore e faticosamente non percependo denaro e tra l’altro pagando di tasca propria il pernottamento?”. La fede, verrebbe da rispondere. Il professor Mascilongo ha aggiunto: “E’ un’esperienza davvero formativa per i giovani ma anche per gli adulti. Nei padiglioni, ogni giorno, vengono proposti eventi che spaziano in tutti i settori della conoscenza. Partendo dal presupposto che ci sia sempre da imparare, al meeting si va anche per questo ed offre tantissimi spunti in questo senso. Inoltre, devo dire che l’incontro con Gesu’ mi porta sempre a sperimentarmi e confrontarmi con tutti gli aspetti della conoscenza”. T.T.

ne del suo nuovo film ‘La voce del sorriso’, le cui riprese nella città costiera dovrebbero cominciare a settembre. Lui e l’avvocato Basso, hanno organizzato alcuni convegni e workshop nell’ambito del Malescorto che si svolge a Malesco e che quest’anno si è tenuto dal 1 al 6 agosto. Come il workshop del 5 agosto sui mestieri del cinema che ha coinvolto una trentina di persone condotto dai responsabili del settore Giancarlo Baudena (direttore artistico) ed Ilva Fontana, affiancati nella serata finale dall’avvocato Alessandro Basso e dall’ Agronomo Giovanni Basso. Sono partiti dalla nascita di un film (dalla scrittura alla realizzazione) facendo un excursus tra i mestieri predominanti del settore (scrittura, ripre-

se, regia, suono, montaggio e recitazione). E come il 17esimo convegno internazionale “Cercando il cinema” organizzato dall’Associazione Cercando il Cinema in collaborazione con il Comune di Malesco da corollario all’evento, che si è svolto il 6 agosto. Ed è proprio da questa esperienza che è nato il desiderio di far diventare Termoli fulcro di un Festival Internazionale Cinematografico. Non solo perché ne amano le caratteristiche, ma anche per offrire possibilità di confronto e lavoro ai giovani appassionati di cinema. “Vogliamo che tutti i talenti, specialmente quelli giovani, abbiano la loro chance di merito in questo mondo, senza compromessi di alcun tipo”, ha concluso Alessandro Basso.

“Attenzione per le politiche ambientali”

Campi di girasole sequestrati dalla Provinciale Interviene D’Ascanio Alta attenzione sulle politiche ambientali del Molise. E’ l’intervento di Nicola D’Ascanio, candidato alle Primarie del sentrosinistra per il movimento “Cambiamo il Molise”, in merito al dibattito scaturito dal sequestro, da parte della Polizia provinciale e su disposizione della Procura di Larino, di un terreno contaminato ma ugualmente coltivato. “Accanto a quel campo di girasoli sequestrato - spiega D’Ascanio - c’è un altro appezzamento di terrenom sempre di proprietà del Cosib, al quale sono stati apposti i sigilli a causa di un inquinamento da trielina che era stato riscontrato negli anni passati. Una vasta area, quella sequestrata nelle ultime ore, che risultava completamente coltivata nonostante il terreno trasudasse trielina, cioè solvente per le vernici. Terreni che erano stati bonificati e poi abbandonati. E recentemente concessi in comodato d’uso dal Coaib agli agricoltori. Oggi, alla luce dei due sequestri ma nella consapevolezza che mai come ora occorrano strategie mirate alla salvaguardia ambientale e della salute pubblica, abbiamo il dovere morale di agire e subito”.


22

Venerdì 26 agosto 2011

Portocannone. L’evento organizzato dall’Associazione Idea

I soci dell’associazione Idea Al centro l’Assessore Di Legge

Un successo la prima Estemporanea di pittura di Tania Tardiola PORTOCANNONE. L’associazione culturale ‘Idea’, con l’appoggio del Comune di Portocannone, ha organizzato la prima ‘Estemporanea di pittura’ rivolta ad artisti locali e non. Sono stati 12 i pittori che hanno aderito al-

l’iniziativa e che hanno raggiunto il piccolo comune arberesche per realizzare le opere. Il tema scelto per l’evento e a cui si sono dovuti ispirare gli artisti è stato ‘Radici e tradizioni’. L’intento principale della manifestazione è stato infatti quello di

Si conclude il MArteLive

Campo Rock Contest Medaglia d’oro per i Suol Vibration CAMPOMARINO. I Soul Vibration trionfano alla prima edizione di Campo Rock. Infatti, si è concluso il contest musicale organizzato dall’Assessorato alla Cultura e dalla Proloco di Campomarino con la direzione Artistica di Fattore K, ultimo grande appuntamento di questa estate che ha mirato alla scoperta di nuovi talenti nostrani. Il gruppo vincitore, maestro assoluto di un soul/funky fresco e dinamico, ha ricevuto in premio quattrocento euro, una targa ricordo e due date invernali live con l’Agenzia Fattore K. Inoltre, la due giorni di musica e divertimento è stata teatro anche della finale regionale di MArteLive, evento che per la prima volta si è tenuto in Molise a seguito delle due semifinali di Isernia e Larino. Ad Aggiudicarsi la vittoria è “La Suonata Balorda”, band che nei giorni otto, nove e dieci settembre, rappresenterà la nostra regione alla finale nazionale di Roma. Un’iniziativa, dunque, in grado di avvicinare e far appassionare tante persone a sempre nuovi e stravaganti genere musicali cogliendo l’occasione di scoprire nuovi ed emergenti talenti “Made in Molise”. gdp Archivio

far trascorrere una giornata “tra colori, pennelli e tele immersi totalmente nel nostro magnifico territorio alla scoperta della cultura e delle tradizioni arbresche centenarie del paese di Portocannone”, ha detto la presidente dell’associazione Idea, Annamaria Petruccelli. Un’associazione costituita solo da giovani e coraggiose menti che ogni volta organizzano eventi originali capaci di soddisfare tutta la comunità. Nella giornata di ieri, i 12 artisti, sia residenti che provenienti da altre città del Molise, dell’Abruzzo e della Campania, hanno trascorso una giornata insieme per realizzare le opere e confrontarsi. 12 bellissime tavole che raffigurano principalmente la corsa dei carri e alcuni scorci del paese di Portocannone. Ma ieri, anche un altro evento si è svolto insieme alla prima Estemporanea di Pittura. Si

intitola ‘Piccoli artisti in strada’. Circa una quindicina di bambini del paese hanno potuto sperimentarsi e divertirsi con pennelli e colori, prendendo esempio dai piu’ grandi che stavano dipingendo nell’altra sala. Avrebbero dovuto dipingere in strada, come espresso da titolo dell’iniziativa, ma il caldo torrido ha fatto ben pensare agli organizzatori di recarsi all’interno della sede della Protezione Civile, location scelta per l’Estemporanea. Grandi e piccini sono stati quindi insieme immersi nell’arte, alla scoperta delle tradizioni arberesche. Se per i piu’ piccoli non era previsto un concorso, ma solo una giornata divertente e creativa, per gli artisti dell’Estemporanea ci sono stati dei premi in palio. Per il primo classificato, 500 euro, per il secondo 300 euro, per il terzo, 200 euro. Il denaro è stato stanziato dal-

l’amministrazione comunale che ha appoggiato l’iniziativa con entusiasmo. L’assessore alla Cultura, Michele Di Legge, ha infatti dichiarato: “ Sia che io che l’intera amministrazione abbiamo accolto con gioia l’iniziativa che è l’evento conclusivo di una lunga serie organizzati dall’associazione ‘Idea’, come il torneo di ‘tre sette’, la caccia al tesoro e i giochi senza frontiere. E’ stato un piacere dare spazio a quest’associazione che organizza eventi capaci di coinvolgere a 360° sia le persone che gli ambiti di interesse del paese. L’Estemporanea di Pittura è altresì un’occasione di confronto, di socializzazione e anche economica per gli artisti, che speriamo di riproporre anche nei pros-

simi anni. Con l’augurio che partecipino molte piu’ persone. Per l’amministrazione è stato un momento importante per stare con i giovani. Siamo convinti che solo stando con loro possiamo comprendere davvero problemi, caratteristiche ed esigenze di queste fasce di età”.Le opere, ieri, sono state poi valutate da una giuria composta dall’assessore Di Legge, dalla presidente dell’associazione, Annamaria Petruccelli, dal professor Nino Barone di Termoli e da un gallerista. Sono state poi esposte nella piazza principale del paese, nell’ambito della festa del Servizio Civile. Le opere vincitrici rimarranno al comune di Portocannone, mentre per le altre è stato possibile acqui

I lavori dei bambini

Alcune opere esposte

Primarie, candidati tra il popolo “Giochi senza barriere” per presentare i programmi Lo sport opportunità di uguaglianza GUGLIONESI. Si è costituito il Comitato popolare aperto di Guglionesi a sostegno della candidatura di Michele Petraroia alle Primarie 2011 a cui aderiscono militanti del Pd, di Sel, del Pdci oltre che esponenti di Associazioni, Movimenti e forze sociali. Il Comitato, aperto ad ulteriori adesioni di esponenti del centrosinistra e di rappresentanze locali si è dotato di una sede provvisoria in via Guiscardo al civico 3 e appronterà nei prossimi giorni un piano di attività per illustrare le proposte programmatiche sul futuro della regione attraverso apposite iniziative politiche. Un’iniziativa che segue l’incontro del candidato alle Primarie e rappresentante del Pd a Petacciato, lo scorso martedì, promosso dal comitato popolare di Mafalda, Montenero, Petacciato e Palata. Presenti anche diversi esponenti di Sinistra Ecologia e Libertà e del Partito Democratico.

“Sono pronto a raccogliere è le parole di Pietraroia è le proposte programmatiche di Cristiano Di Pietro e dell’Italia dei Valori sulla drastica riduzione dei costi della politica e sullo scioglimento di Consigli d’Amministrazione, Enti, Agenzie, Istituti e Consorzi Pubblici. Il centrosinistra deve ritrovare la strada dell’unità aprendo un dialogo con l’assemblea dei movimenti di base e con Rifondazione. Bisogna unire le migliori energie della società civile con quelle delle forze politiche della nostra area, condividere un programma di cambiamento che dobbiamo scrivere insieme e dal basso come ha saputo fare Pisapia a Milano, e mobilitare i cittadini per indurli a partecipare sia alle primarie che alle secondarie a sostegno del centrosinistra”. Sempre in tema di primarie, mercoledì 24 agosto il candidato Antonio D’Ambrosio ha incontrato i residenti di Ururi e di Santa Croce di Magliano espomemdo loro il

proprio programma elettorale. Ma non è tutto. Infatti, martedì 30 agosto a Termoli, la federazione Pd del Basso Molise invita i Segretari di Circolo, gli iscritti ed i simpatizzanti all’incontro/dibattito con tutti e cinque i candidati alle primarie di settembre. L’evento, coordinato dal Componente dell’Assessorato Regionale Pd Michele Di Giglio, sarà presentato dal Segretazio di Federazione Pd Basso Molise, Michele Palmieri, ed introdotto dal Responsabile del Dipartimento Lavoro Pd del Basso Molise, Alessandro Petriella. gdp

Archivio

CAMPOMARINO LIDO. Una giornata di “giochi senza barriere” per dare a tutti le stesse opportunità. E’ con questo spirito che, ieri mattina, si è avolta la

La cicogna arriva a casa Nuzzi per consegnare il piccolo Lorenzo Dopo quel primo miracolo che è stato Francesco, la cicogna torna a Campomarino a visitare Paolo Nuzzi e Carmela Pietronigro regalando loro, lo scorso 16 agosto, una gioia immensa chiamata Lorenzo. Tanti auguri a tutta la famiglia dai Nonni e dagli zii Don Peppino e “Totonno” e da tutta la redazione de “Il Quotidiano del Molise”.

prima edizione della manifestazione polisportiva denominata, appunto, giochi senza barriere, un’iniziativa che, senza strutture architettoniche, ha garantito a tante persone con difficoltà psicofisiche di prendere parte ai tanti eventi previsti per la giornata: canoa, passeggiata a cavallo, tiro con l’arco, arti marziali, beach volley, beach soccer, kayak e tanto altro. Sulla spiaggia di Campomarino lido, teatro della manifestazione, anche il presidente della Provincia Rosario De Matteis il quale ha espresso vivo entusia-

smo per quanto organizzato lungo l’arenile del paese molisano. Con lui anche il vicesindaco di Campomarino Francesco Di Lena, il presidente della sede sociale Bay Beach Antonio Visalli ed il vicepresidente della stessa, Antonello Nista. Una giornata di puro divertimento, dunque, occasione per permettere a tante persone, spesso sottovalutate, di far emergere i propri talenti. gdp

Tra le attività beach volley, arti marziali, tiro con l’arco, equitazione, canoa, kayak, beach soccer e tanto altro


VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 234

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0874/484625

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Nel centrosinistra si prospetta un quadro frammentato in vista delle regionali

Archivio

Elezioni primarie, Di Lena annuncia il proprio voto Manca ormai solo poco più di una settimana alle elezioni primarie del centrosinistra. Domenica 4 settembre sarà eletto il candidato presidente che sfiderà il centrodestra alle elezioni regionali del prossimo ottobre. Il popolo del centrosinistra annuncia il proprio sostegno a questo o quel candidato, profilando un quadro generale piuttosto frammentato e diviso che non lascia ben sperare per le future alleanze in vista delle regionali. “Andrò a votare alle primarie e indicherò Nicola D’Ascanio quale candidato presidente - annuncia Pasquale Di Lena, uno dei probabili candidati larinesi alle regionali - e lo faccio con la viva speranza di una vittoria, non più rinviabile se si vuole dare inizio a quella

svolta di cui ha bisogno il Molise. La ragione principale di questa mia scelta non è in quel rapporto di amicizia e di stima nato nel 1995, quando, grazie agli oltre 1400 voti dei miei concittadini larinesi sono stato eletto in Regione, (in quel periodo ho conosciuto anche Antonio D’Ambrosio e, subito dopo, Michele Petraroia e Paolo di Laura Frattura con il quale ho avuto modo di collaborare con grande soddisfazione nella organizzazione di quell’importante evento che è stata la manifestazione fieristica “Piacere Molise” e in altre occasioni, in Italia ed all’estero); né in quel sentimento di riconoscenza che io ho per chi ha saputo guidare, in un momento non certamente facile soprattutto all’interno del

Pd, un ente come la Provincia di Campobasso con capacità e onestà, ben sapendo che anche gli altri concorrenti sopra citati (non ho nominato Romano ma, non conoscendolo, solo per mancanza di giudizi da esprimere), hanno svolto compiti di responsabilità, con risultati che i molisani hanno avuto modo di giudicare e, mi sembra, in modo favorevole, se oggi sono i candidati alle primarie. No, non sono queste le ragioni di una scelta che ha come premessa quella di sostenere il candidato che esce vincente alle primarie,

chiunque esso sia, ma ve ne sono due in particolare che mi fa piacere spiegare, soprattutto agli amici che ancora non hanno deciso il loro candidato. La prima, per me fondamentale, riguarda l’ospedale di Larino e la sanità molisana D’Ascanio è quello che, di fronte a chi ormai dà per scontato un destino, crede - ed io sono perfettamente d’accordo con lui - nella possibilità di poter riprendere il discorso a partire dalla situazione disastrosa. Uniti a chi crede a questo è fondamentale per vincere e di questo sono più che Pasquale Di Lena

The End, musica e divertimento Festa di fine estate L’estate 2011 sta per finire, ma non la voglia di divertirsi e di salutare la bella stagione nel migliore dei modi. E come ormai da tradizione, per il terzo anno consecutivo, a Larino è ormai tutto pronto per una delle feste di fine estate più partecipate, “THE END”, in programma oggi, venerdì 26 agosto. L’evento, promosso dal Gas Team, si svolgerà, a partire dalle ore 22.00 e fino alle prime luci dell’alba di sabato mattina, negli ampi spazi dell’ex Seminario di Larino, che si trova lungo la strada statale 87, in direzione di Casacalenda. Anche per questa terza edizione, THE END promette musica e divertimento per tutta la notte, con diversi disc jockey che si alterneranno in consolle. Si comincia con Fabrizio Della Corte e Mike Campanelli, direttamente da Villa Paradiso, per poi proseguire con i Dj Fabrizio Zeoli (Cala dei Longobardi), Vincenzo D’Ermes, Nicola Fiore Percussion Live e l’esibizione dei “Thc Powa Sound Sistem”. Come sempre, l’ingresso sarà libero e gratuito per tutti. Per tutte le info, è possibile contattare gli organizzatori di THE END, Gianluigi Mitiko Del Zoppo e Stefano Brush Parisi, direttamente dalla pagina dell’evento Facebook “THE END – FESTA DI FINE ESTATE”.

sicuro. D’Ascanio, quindi, crede quanto me nella possibilità di riaprire il discorso ed ecco che con lui si può riprendere un percorso che tocca anche altre problematiche, come quella di un Molise raccolto in due o tre centri della Regione. Un processo devastante che ha dimostrato, con lo spopolamento dei piccoli centri, di andare incontro ad una morte lenta e a quella sparizione della nostra regione che alcuni si augurano. Questo per dire che la questione ospedali è pienamente dentro una visione programmatica che tocca il presente e riguarda il futuro di questa nostra Regione, cioè il futuro delle nuove generazioni che non avranno una briciola delle ingenti risorse che i berluscones si sono divorate nel corso di questi anni.La seconda ragione è la condivisione, con D’Ascanio, di quella coerenza che solo chi ha memoria può perseguire. D’Ascanio non ha mai per-

so la rotta, neanche quando tutti si mettevano di traverso per farlo affondare o, nella migliore delle ipotesi, per fargli cambiare strada. Un attacco brutale che solo la capacità politica di D’Ascanio è riuscito a controbattere e vincere. Ora c’è chi gli vuole rimproverare proprio le scelte fatte, con grande coraggio e determinazione, per poter continuare ad andare avanti e portare a casa i risultati che la Provincia ha ottenuto con la sua guida, quasi a giustificare chi gli ha sferrato l’attacco ed ha dato vita alle divisioni. Sbaglia sempre chi tenta di cambiare le carte in tavola e non va bene. Bisogna, invece, ribellarsi a chi ha di fatto chiuso l’ospedale di Larino, il centro destra e gli amici di Larino, e, ripeto, essere uniti per rilanciare un discorso fondamentale per il Molise, Larino e il Basso Molise, sapendo che così si dà vita alla discontinuità di cui ha bisogno il Molise ed i molisani”.

La proposta di Larinascita: “Per salvare il Vietri ricorriamo al Tar Molise”

Da ospedale a ospizio, oggi l’incontro-dibattito sulla sanità “Da ospedale a ospizio”, questo il titolo dell’incontro dibattito promosso dal movimento politico-culturale Larinascita che si terrà oggi alle ore 18.30, in piazza Fontana Vecchia nel centro storico di Larino. Si discuterà del piano di rientro licenziato dal governo nazionale fino all’ultimo provvedimento ancora ufficioso che prevede un accanimento nei confronti dell’ospedale Vietri e di tutto il territorio basso molisano a cui garantisce assistenza sanitaria. “La ulteriore riduzione dei posti letto - si legge nel comunicato - che ormai ammontano a poche decine, la maggior parte dei reparti resi volutamente incapaci di garantire i livelli minimi di assistenza, lo smantellamento del reparto di Oculistica, fiore all’occhiello del nosocomio frentano e fondamentale risorsa per l’ASREM, sono tutte misure che porteranno

alla ormai imminente dismissione del Vietri, trasformandolo di fatto in poco più di un ospizio. Il Movimento LARINascita, vagliate tutte le altre possibilità per tenere in vita la nostra struttura ospedaliera, ritiene che l’unica vera azione da intraprendere in questo momento sia il ricorso al T.A.R. Molise L’ospedale Vietri

per rivendicare uno dei più importanti principi fondamentali della Costituzione italiana: il diritto alla tutela della salute e all’assistenza sanitaria adeguata, come già fatto dai Comitati in difesa degli ospedali di Agnone e Venafro, per altro con esito positivo e proficuo. Prenderanno parte al dibattito l’av-

vocato rappresentante del Ricorso al TAR sull’articolo 32 della Costituzione, il Comitato “Il cittadino c’è” di Agnone, le rappresentanze sindacali del comparto sanità, un esponente AMA Casartigiani ed un esponente del settore commercianti per discutere, con la moderazione del giornalista larinese Michele Mignogna, delle conseguenze socio-economiche derivate dal ridimensionamento del Vietri e della possibilità di mettere in atto una sottoscrizione popolare per reclamare il sacrosanto diritto alla salute garantito dalla Costituzione. A seguire il confronto, che sarà aperto anche all’intervento delle forze politiche e del pubblico, sarà proposto uno spettacolo musicale con The Noodless e Le calze bucate di nonna Maria. Si invita la cittadinanza tutta a partecipare attivamente per esprimere la propria opinione”.

23


VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 234

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0874/730606

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Nuovo progetto socioculturale promosso dall’assessore comunale alle Politiche giovanili, Marco Verna

Colletorto, prossimo obiettivo: Malta Ad ottobre venticinque giovani saranno ospiti del piccolo centro di Xghajra di Fabrizio Occhionero COLLETORTO. Ancora una volta, seguendo uno stile legato all’evoluzione tecnologica, ha utilizzato la rete per annunciare un nuovo progetto di scoperta e integrazione socioculturale tra realtà sparse in tutta Europa, iniziative capaci di dare impulso all’uscita da una mentalità chiusa e legata alle abitudini. Si tratta del nuovo progetto proposto dall’assessore comunale alle Politiche Giovanili, Marco Verna, postato non a caso sulla pagina del social network più in voga del momento: Facebook. “E’ pronto - scrive entusiasta l’assessore - l’ultimo progetto in tema di politiche giovanili e scambi europei. L’isola di Malta e la città di Xghajra ospiteranno 25 giovani provenienti da Colletorto tra il 7 e l’11 ottobre prossimi. Per partecipare

Una veduta di Malta

al progetto voluto e realizzato dall’assessorato alle Politiche Giovanili occorre iscriversi. Considerato l’alto numero delle richieste formulate a voce e, considerato altresì il numero dei partecipanti che potrà essere ammesso e che equivale a 25 unità, così come approvato da Bruxelles, si farà riferimento, nella cre-

azione del gruppo, al criterio della ricezione delle richieste in ordine cronologico. Nei prossimi giorni, saranno diffusi per mezzo di questa nota, tutti i dettagli relativi alle modalità di iscrizione e partecipazione, nonchè, tutti i dettagli relativi al viaggio ed al soggiorno nell’Isola di Malta! L’Isola sarà raggiunta con

volo A/R da Bari per l’aereoporto di Luka”. Il paese è una piccola comunità di poco più di mille e duecento abitanti, punto di partenza per la scoperta di un’isola ricca di storia, tradizione e molto sviluppata dal punto di vista economico, turistico e commerciale. “Destinazione che accoglie piu di 1.300.000 turisti dei quali 215.000 sono Italiani (dato ufficiale NSO Malta) all’anno. Il territorio della Repubblica di Malta è situato nel Mediterraneo, nel canale di Malta, tra la Sicilia e la Libia, e compreso nella regione fisica italiana, è composto da un arcipelago di 316 km² che comprende, oltre all’isola di Malta, l’isola con estensione territoriale maggiore, le isole di Gozo, Comino, Cominotto e Filfola. Questo piccolo arcipelago ospita 3 impor-

L’assessore comunale Marco Verna

tanti siti Unesco: i templi megalitici di Ggantija, Hagar Qim e Imnajdra, l’Ipogeo di Hal Saflieni e la capitale barocca dell’isola, Valletta e molti altri luoghi che testimoniano il suo lungo percorso storico e culturale durato circa 7000 anni. Lingue ufficiali sono il maltese e l’inglese. L’italiano, lingua ufficiale

fino al 1934, è ancora molto diffuso, compreso da circa due terzi dei maltesi. L’ingresso nell’Unione europea è avvenuto il 1º maggio 2004 e dal 1º gennaio 2008 ha adottato l’euro come moneta. Malta è inoltre membro del Commonwealth”. Ora anche Colletorto ci metterà “piede”.

“Un evento intenso, straordinario e indimenticabile condiviso insieme a Papa Benedetto XVI”

Da Santa Croce a Madrid, esperienza unica Il racconto vivo dei ragazzi che hanno partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù SANTA CROCE DI MAGLIANO. Pierluigi, Marco, Eddy, Flavio, sono questi i nomi dei quattro ragazzi di Santa Croce di Magliano che insieme a don Alessio Rucci nei giorni scorsi, tra due milioni di giovani provenienti da ogni parte del Mondo, hanno vissuto la straordinaria e indimenticabile esperienza della Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid. Siate “radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede” (cfr Col 2,7), è stato questo l’invito che Papa Benedetto XVI ha più volte rinnova-

to durante l’occasione ricordando l’importanza dell’essere giovani, testimonianza vivente della forza della fede, fonte di rinnovamento e ringiovanimento della Chiesa. Il Mondo ha bisogno di noi, della nostra fede viva, della nostra caritatevole speranza e del dinamismo della nostra creatività, elemento che costituisce un prezioso bene da condividere con gli altri, divenendo

così strumento necessario per far ritrovare ai giovani il vero gusto della fede, il vero senso della vita, aspetti purtroppo leniti nell’era della globalizzazione, dalle divisioni nelle famiglie, dall’odio reciproco e dalle tentazioni del consumismo. In questa epoca sono veramente tanti i giova-

ni che sentono il bisogno di riscoprire le vere relazioni con il prossimo e di stabilire autentici rapporti di amicizia, anche per questo esiste la GMG, che da come hanno raccontato i soddisfatti ragazzi di Santa Croce di Magliano, non è solo un modo per accrescere la propria fede in Dio ma anche un valido arric-

chimento culturale che ci ha dato la possibilità di conoscere popoli radicati in un proprio quadro sociale, con propri canoni di pensiero, usi e costumi; anche così si impara a “vedere” Gesù instaurando un rapporto sensibile con Lui, affidandogli la nostra vita, parlandogli, dargli la nostra fiducia contribuendo a sostenere la fede degli altri. Ora purtroppo la GMG è finita ma un pezzo del nostro cuore è rimasto lì; lì dove l’italiano riempiva di gioia e vitalità le strade di Madrid e di Pamplona, lì dove la metro vedeva scos-

sa la sua monotona quotidianità da una “Rose rosse” di Ranieri, da un “italiano batti le mani” o da un vivace sventolare del nostro tricolore, lì dove ogni sorriso o abbraccio era un tesoro da custodire e privilegiare, lì dove abbiamo capito il vero senso della vita e della gioventù. E ora aspettando trepidamente la prossima GMG di Rio de Janeiro (Brasile) del 2013 non ci resta che andare per le strade del Mondo raccontando a tutti ciò che abbiamo visto e udito. Riceviamo e pubblichiamo da

Pierluigi Di Tommaso

24


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

REDAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL 0874/484623 - FAX 0874/484625

“Col Comune si potrebbe stipulare una convenzione molto lunga. E potremo prenotarci per una gara della Nazionale”

Capone: finalmente i lavori allo stadio “La Regione ha capito che il Campobasso è una componente sociale importante” La delibera della Giunta Regionale

Il patron rossoblu Capone

CAMPOBASSO. La delibera regionale con la quale sono stati stanziati 800mila euro per la messa a norma dello stadio di Selva Piana non ha lasciato indifferente il presidente del Campobasso Capone, anzi. Grazie ai soldi che faranno partire i lavori per riportare la capienza dell’impianto al massimo (una cifra che si aggira attorno ai 19mila posti a sedere) il progetto rossoblu ha registrato un’impennata imprevista e soprattutto dagli ampi scenari. Il patron ipotizza, a questo punto, di poter stipulare con il sindaco Di Bartolomeo una convenzione di lungo termine che contempli programmi sicuramente più ‘stuzzicanti’ rispetto al passato. Ed ecco che torna di moda la possibilità di far approdare nel capoluogo la Nazionale, oppure organizza-

re eventi sportivi e non, in grado di coinvolgere un vasto pubblico. Ma con il patron si è parlato anche della squadra, che viene da una vittoria e un pareggio in Coppa Italia. Presidente, incredibile ma vero: lo stadio sarà messo a norma… “Sì, ho accolto la notizia con grande soddisfazione. La Regione, bisogna riconoscerlo, ha fatto fino in fondo la sua parte. La giunta e il presidente Iorio in primis hanno capito che il Campobasso è una componente sociale importante per il Molise. E aggiungo, finalmente”. Ora tocca al Comune far partire i lavori: il sindaco ha

annunciato che lo farà al più presto. “Cercherò di capire cosa si vuole fare in concreto. Per quanto mi riguarda c’è tutta la mia disponibilità, considerando che abbiamo intrapreso un progetto a medio termine. Credo che sia il caso di stipulare una convenzione molto lunga per programmare insieme i lavori. In un mese o poco Il sindaco di Campobasso Di Bartolomeo

COPPA ITALIA LEGA PRO - GIRONE H 1^ GIORNATA Aversa Normanna-Isola Liri Fondi-Aprilia

0-1 2-0

2^ GIORNATA Aprilia-Aversa Normanna Campobasso-Fondi Riposa: Isola Liri

4-3 1-0

3^ GIORNATA Aversa Normanna-Campobasso Isola Liri-Aprilia Riposa: Fondi

1-1 ieri

4^ GIORNATA - 28 agosto Campobasso-Isola Liri Fondi-Aversa Normanna Riposa: Aprilia 5^ GIORNATA - 31 agosto Aprilia-Campobasso Isola Liri-Fondi Riposa: Aversa Normanna Classifica: Campobasso 4, Aprilia, Fondi, Isola Liri 3, Aversa Normanna 1.

L’attaccante Improta a L’Aquila L’Aquila si rafforza in attacco: i rossoblu abruzzesi hanno ingaggiato la punta classe ‘84 Umberto Improta, lo scorso anno alla Virtus Lanciano in Prima divisione. Sarà in campo anche all’esordio di domenica 4 settembre contro il Campobasso.

più si potranno dare le prime concessioni”. Portare lo stadio al massimo della capienza darà tante occasioni sportive e non solo, giusto? “Certo. Quello di raggiungere la capienza massima è un grande obiettivo. Si potranno ospitare grandi amichevoli, eventi, e potremo prenotarci per fare venire la Nazionale a Campobasso”. Passando al presente, che impressioni sta traendo dalla squadra? “La squadra sta andando bene. Nell’ultima partita di Aversa devo dire che abbiamo giocato un primo tempo molto bello. Nella ripresa c’è stato qualche acciacco, loro hanno pareggiato grazie a un rigore inesistente. Ma ho visto un buon possesso palla, la squadra è in crescita”. Qualcuno ‘sussurra’ che lo staff tecnico le abbia assicurato che l’organico è da primi posti… (Sorride). “No, non mi sbilancio. Il Campobasso farà sicuramente la sua parte, ho dato pieni poteri al ds Coscia e a mister Provenza. Sarà un campionato durissimo, con il rischio di cinque retrocessioni, ci sono squadre attrezzatissime. Vedremo cosa dirà il campo, anche se prima della fine del mercato arriveranno altri due giocatori. I segnali sono positivi e la squadra è ben messa in campo”.

Tu saltelli e segna Cenciarelli di Gennaro Ventresca Credo di averlo appreso su facebook. E già funziona. Lo slogan che piace ai giovani tifosi del lupo si condensa in una frase piccola e tenera: “Tu saltelli e segna Cenciarelli”. Bella, vero? Si fa presto a eleggere un giocatore a proprio beniamino. Essendo ormai lontani i tempi dei “grandi” nomi ci si adatta con le nuove entrate. Vale a dire con i giovani. E Cenciarelli fa parte delle nuove leve, essendo nato nel 1992. Quindi viaggia beatamente dentro i suoi 19 anni. *** E’ un mancino naturale il “10” rossoblu. E’ piccolo, una specie di virgola che si attorciglia intorno al pallone. Le sue movenze, come del resto di tutti i mancini di razza, sono leggere ed eleganti. Sembra uno che arriva dal passato, visto che ormai i sinistri sono sempre più rari. *** Il sinistro, da quando i ragazzi si allevano come i polli della Solagrital, è diventato il piede “muto”. Prima no, erano in tanti a “farlo parlare” come si deve. Non solo nei grandi club, ma anche nelle squadre di provincia e di periferia. Trovarne per strada qualcuno è un piacere. Nel nostro caso, Cenciarelli rappresenta una bella sorpresa. *** Non è invece una sorpresa lo stato del tappeto da gioco di Selva Piana. Rimesso su alla meglio da una ditta che si è impegnata con tutte le forze, ma che non ha potuto fare miracoli. Per due mesi pieni lo stadio è rimasto paradossalmente chiuso e nessuno si è perorato di pensare a innaffiare l’erba che con il caldo si è completamente bruciata. Da qui la necessità di procedere a una nuova semina che non ha avuto la possibilità di inerbare il terreno come si deve, essendo giunto il tempo delle gare ufficiali. *** Resto più che mai dell’idea che la nostra città, per come vanno le cose, non sia in grado di permettersi un fondo in erba. Da qui l’esigenza di ricorrere al prato artificiale, sul quale quest’anno giocheranno anche due squadre di serie A, Cesena e Novara. Certo, il fondo sintetico ha il suo costo. E di tutto si può parlare a Di Bartolomeo tranne che di soldi. Ma il problema resta ed è più grave di quanto sembri. Perché giocare in casa per la nostra squadra invece di essere un privilegio diventa un handicap. *** Una volta chi doveva vedersela sulla carbonella del Romagnoli si doveva fare la croce con la mano storta. Il fondo era ruvido come carta vetrata e mentre i nostri correvano come tanti leprotti gli avversari facevano fatica a trovare gli appoggi. Al resto pensava il pubblico che dalla tribuna e dalla gradinata faceva sentire la sua voce. A dar man forte alla squadra ci pensavano quelli del “prato”, grintosamente artigliati alla rete di recinzione che veniva scossa ogni volta che l’arbitro prendeva una decisione sgradita. Se la facevano addosso i giocatori ospiti quando dovevano andare a raccogliere il pallone nei paraggi. gennaroventresca@gmail.com

25


26

Venerdì 26 agosto 2011

Ieri test amichevole con la Frentana Larino, domani a Trivento arriva il Foggia

I Diavoli all’Acquasant (ianni)… Saranno i satanelli di Bonacina gli avversari del primo Memorial Terrera di Eric Moscufo Ieri con la Frentana Larino, domani con il Foggia per il primo Memorial Vincenzo Terrera, l’ex presidente della società trignina scomparso tragicamente in un incidente stradale sulla Trignina il 30 aprile scorso. In attesa del via al campionato sono Mister Ponsanesi

giorni di amichevoli questi per il Trivento, che ha appunto iniziato ieri con la formazione bianconera allenata da Mauro Ponsanesi che milita in Eccellenza un percorso in crescendo che toccherà il suo punto più alto nel pomeriggio di domani, quando in via Acquasantianni arriveranno i satanelli di Walter Bonacina per un amichevole a 5 stelle. La partita contro la gloriosa squadra pugliese che milita attualmente in Prima Divisione inizierà alle 16:30 e l’ingresso allo stadio sarà gratuito, elemento questo che dovrebbe attirare, insieme al fascino dell’avversario, un ancor più notevole afflusso di pubblico, che è poi l’obiettivo della società che vuole rendere omaggio nel migliore dei modi al compianto Terrera. Le prove generali, intanto, la squadra di Agovino le ha fatte ieri sul sintetico del Fiorilli di Ururi, dove l’incontro con la Frentana Larino si è chiuso con un successo maturato grazie alla doppietta di Minadeo e al gol di Monaco di Monaco. Questo il giudizio sul test dell’allenatore

gialloblù: “Facciamo progressi a livello fisico, a livello tattico invece grandi progressi purtroppo non ne vedo, e quella è la cosa che più mi preme. Io sono convinto che prima o poi la condizione verrà, ma se si gioca così, fiduciosissimo onestamente non lo sono. Ci voglio mettere la stanchezza e altro, ma ci dobbiamo muovere meglio, quello è poco ma si-

curo, e poi concretizzare di più, l’unica nota positiva è che nonostante non si giochi il calcio che voglio si creano dieci azioni da gol, significa che quando miglioreremo il gioco qualche gol in più lo faremo. In questo momento, comunque, non posso dire di essere contento, la squadra cresce fisicamente, abbiamo fatto 5 allenamenti importanti dopo il derby con l’Agnone e si vede, si Consolazio nota che abbiamo qualcosina in più, però bisogna dare un’identità a questa squadra che adesso fa fatica ad assumerla, anche se lo sapevo e ho già detto alla società che c’è bisogno di tempo, ad Agnone ho fatto la stessa identica fatica” Il test di domani contro il Foggia sarà

dunque un nuovo Minadeo importante banco di prova? “Sì, lo è, perché mi fa capire gli undici che devo schierare e, siccome saremo sicuramente attaccati, mi fa capire quali sono i difensori da far giocare, è la cosa che più mi interessa perché domenica siamo stati inguardabili sotto quell’aspetto. Davanti 5-6 occasioni da gol le ho viste, però bisogna metterla dentro e in questo momento ci viene un po’ difficile”. Per il fronte bianconero il tecnico Ponsanesi si è invece così espresso: “E’ poche energie, probabilmenstato un test importante che te anche il Trivento si aspetforse avrei preferito disputa- tava un impegno più adeguare un po’ più avanti perché to. adesso siamo nella prima Sono comunque partite imfase della preparazione e portanti che aiutano la crescidunque i ragazzi sono appe- ta del gruppo, fortunatamensantiti dai carichi di lavoro, te nessuno si è fatto male e ci riposiamo poco e abbiamo quindi va bene così”

Verrecchia, con la sua doppietta, è stato il miglior giocatore della manifestazione. Appuntamento al prossimo anno

Sesto Campano, suo il triangolare ‘Valenti’ Con la migliore differenza reti il team di mr. Mancini si riaggiudica la manifestazione in ricordo dell’amico Paolo L’Intercasertana

Sesto Campano- Intercasertana

2-1

Sesto: Ricci(Izzo), Pacifico, Di Paolo, Mancini, Cecchino, Rea, Simone, Conte, Verrecchia, Trinchera(Raucci) Fabbi. All-giocatore Mancini. InterCasertana: Lauci, Guerrazzi, Capone, Boemio, Venale,Maresca, Loffredo, velotti, Stellato, Di Gaetano, Esposito. Marcatori: 5’ Verrecchia, 12 Conte, 33 Loffredo Arbitro: sig. Di Tomaso di Isernia Il Sesto Campano

L’Olympia Agnonese

O. Agnonese – Intercasertana

0-1

O Agnonese: Pezone, Patriarca, Di Lollo, Ruggiero, Pannunzio, Scampamorte, Camara, Scarano, Di Lallo, Fruggiero, Mosibe, De Rosa. All Urbano Intercasertana:Del Bene, Di Gioia, Scarrillo, Maresca, Venale, Di Gaetano, Stigliano, Monti, Cristiano, De Rosa, Mastroianni. MARCATORI: Mastroianni(rig); Arbitro: Battista di Campobasso Sesto Campano – Agnone

di Marco Fusco Per differenza reti il Sesto Campano, per il secondo anno consecutivo, si aggiudica il torneo “Paolo Valente” al termine di tre partite interessanti e con buoni spunti di cronaca. Nella prima partita la compagine di Mancini regola in scioltezza una buona Intercasertana grazie ai gol di Verrecchia di testa e all’eurogl di

Conti, un vero e proprio missile che si infila sotto l’incrocio dei pali. I campani rientrano in partita con Loffredo che realizza una gran bel gol. Loffredo l’anno scorso era in forza al Venafro, classe 1993 è veramente un ragazzo interessante. L’Agnone scende in campo contro i casertani con una formazione giovanissima e subisce una sconfitta di ri-

gore. Mastroianni realizza dopo essere stato atterrato in area da Pifano. Terza e decisiva partita tra il Sesto Campano e la compagine granata che questa volta scende in campo con i suoi uomini migliori. Partono bene gli ospiti e dopo un batti e ribatti davanti alla linea di porta del Sesto Keita trova la zampata vincente. La squadra di Urba-

no è padrona del campo ma il Sesto è una squadra molto aggressiva e trova subito il pareggio con Verrecchia che con una staffilata da fuori area, di sinistro azzecca l’angolino alto alla destra di un esterrefatto Fabbi. Ripresa e l’Agnone spinge sull’acceleratore e trova il gol della speranza con Gagliano che non ha problemi a superare l’ottimo Izzo,

1-2

Sesto : Izzo, Di Paolo, Pacifico, Rea, Conte, Mancini, Alessio, Cecchino, Pinchera Verrecchia, Fabbi. All. Mancini Agnone: Fabbi, Pifano, Pellegrino, D’Ambrosio, Simone, Pesce, Gagliano, Partipilo, Keita, Ricamato, Mosibe(Fruggiero). All. Urbano MARCATORI: 20’ Keita, 23’ Verrecchia, 30’ Gagliano autore di due capolavori. E proprio nel finale Gagliano ha sui piedi la palla del gol decisivo ma a tu per tu con Izzo sfiora il palo . Si chiude qui il sipario del torneo “Valente” dove tutti hanno ricordato

Paolo, un giocatore del Sesto scomparso tre anni fa e che ha lasciato in tutti un ricordo indelebile. Alla manifestazione era presente anche il presidente della FIGC Molise Piero Di Cristinzi.


Venerdì 26 agosto 2011

Il presidente deell’Isernia lancia il primo allarme

Il presidente Gianni Monfreda

Monfreda: “Siamo ancora senza sponsor” diRosanna Esposito ISERNIA. Si disputerà di nuovo in notturna il prossimo turno di Coppa Italia che vede impegnate al Lancellota, l’Isernia Football Club e l’Olympia Agnonese. Il calcio di inizio è previsto alle 20.30.Intanto, in attesa di recuperare gli infortunati, mister Di Prisco potrà contare su un nuovo elemento, Massimo Pollidori è il centrocampista che il direttore sportivo De Filippis stava cercando per rinforzare la rosa. Tra la società ed il giocatore l’accordo c’è stato subito. L’ex Brindisi, aveva già iniziato il ritiro con il

Catanzaro, così come era accaduto anche ad Alessandrì, ma alla fine ha scelto Isernia sposando la causa biancoceleste. Con l’arrivo di Pollidori la questione senior è davvero conclusa, manca, invece, ancora all’appello, un under classe 1993, che Di Prisco possa impegnare come laterale basso. Alcuni giocatori sono ancora sotto osservazione, tra questi Gianfranco Causio, figlio d’arte, questa settimana aggregato in prova al gruppo biancoceleste. Il mister avrà modo di vederlo all’opera nell’amichevole che si sarà questo pomeriggio contro il Pesche. Mentre la macchina or-

ganizzativa della società continua a lavorare in vista del campionato ormai alle porte. Gianni Monfreda è ancora solo alla guida del calcio cittadino. “Né il mondo imprenditoriale né le istituzioni hanno risposto a questo progetto, io non so da solo quando potrò reggere, ci sono tanti progetti anche per quanto riguarda i nostri giovani, speriamo che riusciremo a portarli a termine”,ha affermato il numero uno dei biancocelesti. “In altre piazze c’è una collaborazione che ad Isernia purtroppo non c’è, mancano ormai pochi giorni all’inizio del campionato e la maglia del-

l’Isernia, come avete potuto vedere è ancora senza sponsor”, ha concluso. Tra i progetti dell’A.S.D Isernia Football Club c’è anche quello di mettere in piedi un settore giovanile. “Mi ha fatto un immenso piacere quando nell’incontro contro il Brindisi è entrato in campo un isernino, Rea era molto emozionato al suo esordio”. Possiamo sicuramente aggiungere, senza nulla togliere agli altri, tutti sicuramente giocatori eccellenti, ma giocare per i propri colori dà un’emozione diversa. “Ci abbiamo provato a portare qualcuno del posto in rosa, ma dopo un periodo di

27

prova hanno rinunciato tutti, forse troppo impegnativo per dei ragazzi giovani che ora si sono accasati altrove”, ha concluso Monfreda. D’altro canto il presidente si è detto soddisfatto della risposta dei tifosi, anche per quanto riguarda la campagna abbonamenti, ormai in pieno fermento. La società, infatti, ha pensato veramente a tutti, proponendo quattro diverse fasce d’abbonamento. Si è pensato ai più

piccoli che possono beneficiare dell’ingresso gratuito, alle donne e agli over 65, che possono optare per l’abbonamento ridotto.Gli abbonamenti si possono trovare presso i tre punti vendita stabiliti dalla società. Presso la sede sociale, in via Patriarca, n. 34, tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 12.30. Presso Il Discobolo, via P. Patriarca, n. 4. Presso CMTI, via G. Tedeschi, n. 22 San Lazzaro.

Il portiere Antenucci, ex Termoli, e l’attaccante Pepe a disposizione di mister Marrone

Doppio colpo del Biferno di Leandro Lombardi “Rispetto a due anni fa siamo cresciuti e vogliamo ben figurare in un campionato particolarmente difficile. L’obiettivo è raggiungere la salvezza, possibilmente senza passare per i play-out”. Il presidente Raffaele Di Vito aveva scandito bene gli obiettivi della stagione, supportato dalle parole del tecnico confermato Giuseppe Marrone. “Arrivano giocatori motivati per questa nuova avventura. Ci sono tutti i presupposti per fare bene e misurarci con for-

mazioni di livello. Il Biferno si farà valere”. Una promessa confermata dai movimenti dei gialloneri in sede di mercato, una sorta di mini rivoluzione rispetto alla squadra che ha garantito il terzo posto in Promozione e il successivo ripescaggio dopo i forfait di Oratoriana Limosano, Aurora Ururi e Petacciato. Due colpi in entrata: ecco Antenucci e Pepe. In questa direzione si è mosso il presidente Di Vito, su indicazione del tecnico Marrone. Attendere, se necessario, gli ultimi giorni prima della stagione ufficiale, per piazzare i colpi

giusti da inserire in uno scacchiere moderatamente giovane. E così è stato. Proprio nella giornata di ieri la formazione bifernina ha piazzato due colpi per rinforzare l’organico. In porta, è stato prelevato l’espertissimo Antenucci classe ‘68, portiere ex Termoli, una vita spesa sui campi della piccola regione molisana, pronto a dare un contributo significativo alla causa. Nonostante le tante offerte sul tavolo, l’ex giallorosso ha preferito rimettersi in discussione nell’avventura Biferno Calcio, ancora una volta in Eccellenza. Il secondo acquisto targato

Di Vito riguarda invece l’attaccante Pepe, lo scorso anno in forza al Montenero che ha sfiorato la promozione in Serie D. Poche presenze da titolare per lui, ma un elemento di indiscussa duttilità e una discreta esperienza nel massimo torneo regionale. Nonostante un impiego ridotto da parte di Fabio Montani, per l’attaccante si tratta di una chance importante, partendo possibilmente con un ruolo da titolare nell’undici di Marrone. E non è finita qui. In vista dell’esordio in Coppa Italia contro il Roccaravindola (domenica alle ore 16), potrebbero decollare altre trattative che

la dirigenza è intenzionata a chiudere, il tutto per presentarsi ai nastri di partenza della stagione ufficiale con un or-

ganico competitivo. L’obiettivo salvezza resta in cima ai desideri della società.

Mimmo Antenucci

L’ amichevole con la Berretti ha dato buone indicazioni al tecnico che attende in ritiro il difensore Bearzotti

Virtus Bojano, buoni segnali per Sferra Il ds Diamente Palmerino sta portando a termine altri due colpi di mercato per completare la rosa Palmerino Diamente

In attesa di conoscere gli ultimi colpi di mercato, la Virtus Bojano prosegue l’opera di preparazione a pochi giorni dallo start ufficiale. Dati indicativi sono

giunti dall’amichevole disputata contro la Berretti del Campobasso di mister Michele Di Giacomo, un 2-1 finale che ha consentito al tecnico Sferra di ruotare per

bene tutti gli elementi in rosa, ad iniziare dai nuovi acquisti. Uno di questi, Di Pietrantonio, è parso in gran forma con una doppietta e tante giocate di livello, che pongono l’ex Roccaravindola in condizione di giocarsi una casacca da titolare in vista della prima partita di Coppa Italia, in programma proprio in questo week-end contro il Roccamandolfi, compagine militante nel torneo di Promozione. Mercato: Diamente prosegue nel suo lavoro. L’incontro andato in scena mercoledì con il difensore Bearzotti ha soddisfatto la società matesina, che attende il giocatore in ritiro prima di procedere con il tesseramento. L’ex Frentana Larino, sal-

vo ribaltoni imprevisti, dovrebbe essere il rinforzo ideale per il reparto arretrato,

Di Pietrantonio

ma rischia di non essere l’unico colpo ancora in canna. “Stiamo completando

l’organico e ci sono ancora numerose trattative in piedi – ha specificato il ds Palmerino Diamente – l’intenzione è quella di chiudere ogni operazione prima della stagione ufficiale, ma sappiamo ugualmente bene che possono essere necessari alcuni inserimenti in corso d’opera. La società si stava preparando a disputare il torneo di Promozione, e non è stato facile stravolgere in corsa i programmi per ovviare alla nuova categoria; tutto ciò che è possibile lo stiamo facendo, chiaramente aspettiamo i primi responsi del campo per capire le effettive potenzialità dell’organico. Sarà una stagione ricca di sofferenze, ma anche ricca di voglia di combattere contro ogni avversario”. ville


28

Venerdì 26 agosto 2011

Le squadre della serie Ae B regionale pronte a scendere in campo. Chi succederà all’Isernia?

Coppa Italia ai nastri di partenza In attesa dei tornei di Eccellenza e Promozione, al via la stagione 2011-2012 Parte domani la nuova stagione agonistica per le squadre che militano nei campionati di Eccellenza e Promozione. La nuova stagione si apre come consuetudine con la Coppa

Italia che avrà nella prima fase ancher un turno infrasettimanle del 21 settembre. La ripartizione delle squadre per la competizione tricolore regionale non è cambiata: ogni gi-

Esordio in Coppa di Virtus Pozzilli e C.C. Varianese

rone è composto da quattro squadre, di cui due partecipanti al Campionato Regionale di Promozione e le altre due partecipanti al Campionato Regionale di Eccellenza; in particolare una delle due società di Eccellenza è stata designata testa di serie del proprio girone. Ciascuna società di Promozione disputerà due gare sul proprio terreno di giuoco; le Società di Eccellenza ne disputeranno una sola. La squadra di Eccellenza considerata testa di serie disputerà in casa la gara con l’altra società di Eccellenza. Per ogni girone sono previsti tre turni di gara in programma: 1^ giornata domenica 28 agosto 2011; 2^ giornata domenica 4 settembre 2011; 3^ giornata mercoledì 21 settembre 2011 (turno infrasettimanale). Le classifiche finali dei gironi di questo primo turno determineranno anche l’ordine di disputa delle gare dei successivi TERZO TURNO (Quarti Di Finale) e QUARTO TURNO (Semifinali). In particolare, la squadra tra le due contendenti che in questo turno nel proprio girone avrà realizzato il maggior punteggio o, in caso di parità, avrà ottenuto nell’ordine: la migliore differenza reti; il maggior numero di reti segnate; il maggior numero di reti segnate in trasferta; godrà del vantaggio di disputare nei quarti di finale e nelle semifinali la gara di ritorno sul proprio impianto di giuoco. In caso di perfetta parità, per determinare l’ordine di disputa delle gare si ricorrerà al sorteggio. Al termine delle gare del primo turno, tenuto conto che ogni vittoria comporterà l’acquisizione di 3 punti, il pareggio di 1 punto, la sconfitta di 0 punti, per il passaggio al turno successivo, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, trattandosi di manifestazione a svolgimento rapido, in deroga all’art. 51 delle N.O.I.F. ed al Regolamento in vigore presso il C. R. Molise, relativo alle promozioni alle Categorie superiori e/o al passaggio al turno successivo di tutte le competizioni regionali, saranno tenuti in considerazione, nell’ordine, i seguenti valori: 1) Risultato scontro diretto; 2) maggior numero di reti realizzate; 3) migliore differenza reti; 4) sorteggio. Accederanno al secondo turno le squadre che si classificheranno ai primi due posti di ciascun girone. Taua e Vallefuoco baciano la coppa

Sabato cinque anticipi Domenica in programma i restanti incontri Ormai ci siamo. Dopo il riposo post-campionato, dopo i vari ritiri in vista della preparazione prossima stagione, dopo le diverse amichevoli che hanno permesso il rodaggio delle squadre, ecco che, con gli anticipi di sabato 27 agosto, inizia ufficialmente la stagione 2011-2012. Sarà il primo turno di Coppa Italia a far scendere in campo tutte le squadre iscritte in Eccellenza e in Promozione Molisana. Come ogni anno si stanno già scatenando i vari pronostici che cercano di individuare quella che potrebbe essere la squadra candidata alla vittoria finale della Cop-

pa, ma, ovviamente, saranno soltanto le varie fasi del torneo a stringere il cerchio sulla formazione destinata a vincere la Coppa. Come già descritto questa competizione permette alla due maggiori serie del calcio molisano, l’Eccellenza e la Promozione, di vedere le rispettive formazioni, scontrarsi tra di loro, iniziando ad animare così il calcio molisano in attesa dell’inizio dei campionati. Guardando il tabellone della prima fase del torneo di Coppa Italia possiamo notare che il prossimo sabato si disputeranno cinque delle sedici partite in programma Festeggiamenti

in questo week-end. Potremo così assistere al primo impegno ufficiale, da neo promossa in Eccellenza, dei Lupi Molinaro che si scontreranno contro la Polisportiva Gambatesa, compagine della serie B regionale guidata dal patron Conte. I ragazzi guidati da mr. Giorgio cercheranno di non farsi superare dalla formazione campobassana, cercando di replicare a quanto fatto nella scorsa stagione quando, i Lupi Molinaro, che militavano anch’essi stessa categoria, non sono riusciti ad imporsi contro la Polisportiva Gambatesa. Ricordiamo infatti che gli stessi hanno dovuto rimediare dapprima un pari e successivamente un ko. Un’altra esordiente, questa volta in Promozione, la Virtus Pozzilli, dovrà vedersela, dinanzi al proprio pubblico, contro il piu’ blasonato Sesto Campano, formazione di Eccellenza. Ovviamente la favorita risulta essere la compagine altomolisana, ma è pur vero che la Virtus Pozzilli, guidata dal bravo mr. Sacco, fa parte di quel blocco delle sette neo promosse dalla Prima categoria, che

destano, infatti, tanta curiosità nelle compagini avversarie e che daranno il meglio di sè per ribaltare i pronostici avversi. Bisogna evidenziare, inoltre, che, sia nel prossimo campionato di Promozione, sia in Coppa Italia, contro i team di Eccellenza, probabilmente diverse squadre avranno non poche difficoltà a scontrarsi contro le suddette compagini, il cui gioco non è conosciuto e che hanno dalla loro anche il fatto di non aver rivoluzionato le rispettive rose, permettendosi così anche un gruppo molto solido. Al “Marchese del Prete” di Venafro si assisterà, poi, al match tra la squadra locale,

costretta nello scorso campionato a lasciare la serie D per l’Eccellenza, e la Sampietrese. A favore del Venafro ci sarà senza dubbio l’esperienza accumulata nel campionato interregionale; la Sampietrese, però, dal canto suo ha una campagna acquisti caratterizzata dall’arrivo di ragazzi provenienti dalla Eccellenza e dalla Promozione laziale. Il Campobasso 1919, neo promosso in Eccellenza, scenderà in campo contro la formazione di casa dell’Atletico Sessano guidato da mr. Pierluigi De Bellis. Stando ai precedenti della scorsa stagione, quando le due compagini militavano entrambe

nella serie B regionale, non si può stabilire se in questo incontro potrà esserci une vera e propria favorita. Basti ricordare, infatti, che le entrambe le formazioni hanno rimediato nel campionato 2010-2011 un vittoria ciascuna. Infine i campani del Comprensorio C. Vairanese esordiranno, da neo promossi in Promozione, contro la favorita Virtus Santangiolese, dell’Eccellenza. L’incontro non sarà certamente facile per i ragazzi di mr. Grieco, ma l’emozione e l’orgoglio di poter giocare nel calcio regionale che conta, darà la forza agli undici campani di dare il meglio di sè.


Venerdì 26 agosto 2011

29

Dopo Castel di Sangro, prossima tappa a Morcone, ma non tutti saranno presenti

Atleti molisani in Campania Tour de force dei tennisti del capoluogo sui campi di fuori regione Nuova invasione di tennisti molisani sui campi di fuori regione. Dopo Castel di Sangro (AQ), terra di conquista è diventata quella di Morcone (Bn) sulla quale si sta giocando ormai da inizio settimana. In Campania come in Abruzzo i giocatori tesserati per l’A.T. Campobasso non hanno smesso di regalare emozioni anche se qualche pezzo della corposa armata, partita dal capoluogo, è andato perdendosi strada facendo. Ai nastri di partenza c’è pure Alberto Mastrangelo che da Termoli sembra quasi un pesce fuor d’acqua tra tanti campani e campobas-

Fabrizio Fusco

sani in gara. Come detto il “treno” molisano è andato sgretolandosi, come da previsione, nei vagoni più fragili: i meno esperti, ad esempio, non ce l’hanno fatta a resistere più di un turno nella manifestazione riservata ai “quarta”. Luigi Massa under 14 del vivaio di Villa De Capoa è finito troppo presto fuori strada. Meglio di lui ha fatto senz’altro Alberto Grassi che però non è andato oltre gli ottavi del tabellone di qualificazione e stessa sorte è toccata ad Emanuele Tonti. Le vere sorprese sono arrivate, almeno fino a questo momento, da dove proprio non si

sperava in un gran raccolto. Alessia De Gregorio, che era all’esordio assoluto in tornei di serie D e C come quello beneventano, ha fatto molto bene nei primi turni interlocutori pur lasciando poi spazio alle più quotate avversarie provenienti da Benevento. Bene si sta comportando anche Claudia Sarracino altra esordiente come la sua compagna di club e sorprendente è stato anche l’exploit di Raffaele Simeone che tagliato il traguardo delle cinquanta primavere riesce ancora a dire la sua in manifestazioni di questo tipo: l’over 50 dell’A.T. Campobasso ha stac-

cato ieri il pass per il secondo tabellone di qualificazione è non gli è preclusa certo la via per quello finale. Da oggi e fino al week-end, big in azione. I favori dei pronostici, sui due campi del C.T. Morcone, sono proprio ad appannaggio dei campobassani che con Fabrizio Fusco, in particolare, puntano a riportare a casa un altro titolo dopo quelli vinti a Castel di Sangro e San Salvo (da Santilli) e quello acciuffato a Termoli (da Mite). In gara c’è anche Ivan Zullo che è tesserato con il club ospitante ma che è molisano d.o.c. (di Isernia). N.V.

Al pivot sono state precedute le conferme di Pennacchio, Santella, Antonelli e Di Cristofaro

Arriva Gianluca Cannavina Grande colpo di mercato per la Maccabi Ripalimosani del coach Rosario Filipponio Sono iniziati nella giornata di ieri gli allenamenti del Maccabi Ripalimosani agli ordini del coach Rosario Filipponio, il quale sta facendo sostenere ai suoi ragazzi doppie sedute di allenamento al mattino e al pomeriggio presso la “Maccabi Arena”. Intanto, come preannunciato nella scorsa settimana, la dirigenza del Macca-

bi è riuscita a portare a casa le prestazioni di un pivot che va a sostituire il partente Emmanuel Chukwuka, il quale a causa di problemi familiari ha dovuto rinunciare a proseguire l’esperienza con la casacca giallo-blu, ebbene dopo aver vagliato il mercato il direttore sportivo Raffaele Di Cesare in accordo con il coach hanno strappato il consenso a vesti-

re la casacca giallo/blu’ al ripese Gianluca Cannavina. L’arrivo di Gianluca a Ripalimosani rappresenta un grande momento per la società del presidente D’Alessandro, in quanto il pivot, ex Giulianova in “C Dilettanti”, è uno di quei tasselli che il Maccabi inseguiva da tempo per chiudere il cerchio ed inserire un altro elemento importante nel roster

giallo/blu’. Infatti dopo le importanti conferme di Pennacchio e Santella e successivamente di Antonelli e Di Cristofaro, l’arrivo di Cannavina va a dare ulteriore valore alla compagine ripese. Andando a spulciare i trascorsi di Cannavina, negli ultimi anni il pivot ripese ha indossato la casacca del Giulianova, fornendo ottime prestazioni, mentre in

Juniores. Campionati regionali individuali assoluti ad Isernia Sabato 27 agosto 2011 Esordienti mt 400 – salto in lungo Cadetti/e mt 300 Jacota

Rossodivita

Iacovelli e Silvaroli

Assoluti/Junior/Promesse Programma Tecnico (1^ giornata) Maschile 100-400-1500-3000st-110hs- Marcia km.10-4x100 Asta-Triplo-Disco-Giavellotto Femminile 100-400-1500-3000st-100hs- Marcia km.54x100 Alto-Triplo-Martello-Peso Programma Tecnico (2^ giornata) Maschile 200- 800- 5000 -400hs -4x400 Alto- Lungo- Martello- Peso Femminile 200- 800- 5000- 400hs-4x400 Asta- Lungo- Disco- Giavellotto Programma Orario 1^ giornata ore 16.00 Ritrovo ore 16.30 TERMINE ISCRIZIONI ore 16.45 Martello F lungo esordienti ore 17.00 mt 400 esordienti Triplo ore 17.10 mt 300 cadetti/e Disco M ore 17.20 mt 110 hs/100 hs ore 17:30 mt 100 M/F ore 17.40 mt.400 M/F Peso F -Giavellotto M ore 17.50 mt.1500 M/F ore 18.10 mt.3000st Alto F ore 18.25 4x100 ore 18.35 Marcia Km.5 F+Km.10 Programma Orario 2^ giornata ore 9.00 Ritrovo ore 9.30 TERMINE ISCRIZIONI ore 9.45 Martello M – Lungo M/F ore 10.00 mt.5000 F+M ore 10.15 Disco F ore 10.30 mt 800 M/F – Alto M ore 10.40 mt 200 M/F – Giavellotto F ore 10.50 400 hs M/F ore 11:00 4x400 – Peso M

passato aveva indossato anche le casacche dell’Olimpia Campobasso, in serie C1, e del Basket Venafro in Serie C/2. Inoltre Cannavina vestirà il ruolo di responsabile del settore giovanile ed allenatore delle squadre giovanili del Maccabi supportato nel suo lavoro dall’ottimo Mimmo Santella. A Gianluca va un grande in bocca al lupo da parte della società e di tutto il popolo ripese per questa stagione che va ad iniziare. Intanto prosegue il basket mercato per i satiri, infatti un’altra importante conferma che arriva in relazione alla scorsa stagione è quella di Marco Lagonigro,

giovane playmaker del 1991, che tornerà per il secondo anno in prestito dall’Olimpia Campobasso. La società ripese crede molto nelle qualità del giovane atleta campobassano ed il coach Filipponio per il secondo anno consecutivo gli affiderà la regia della squadra, mentre è ancora al vaglio della società la posizione di Giuseppe Carlozzi. Per quanto riguarda altri elementi ci sono stati dei contatti con Fabrizio Fiorilli, che però sembra più vicino all’Olimpia Campobasso, e con l’esterno isernino Jacopo Di Bucci promettente atleta pentro. Nei prossimi giorni avremo notizie più precise.

Per la Women’s Basket nessun riposo estivo In attesa di domenica 28 agosto, giorno del raduno della rinnovata Women’s Basket Campobasso, lo staff tecnico non si è concesso riposo neanche nel periodo estivo. Il coach Marco Guerriero, il Bruno Petti, preparatore atletico coadiuvato dall’assistente Daniele Sabatucci stanno, infatti, stilando i programmi per la preparazione precampionato che inizierà già da lunedì 29 agosto. Le sedute di allenamento si articoleranno in impegni mattutini sul campo d’atletica e pomeridiani sul parquet del Palavazzieri. In attesa dell’ufficialità e della sua presentazione, è, invece, stato completato e definito il puzzle del nuovo roster: un rinnovato gruppo composto da validi elementi, ognuno fortemente cercato e voluto dalla dirigenza. Resta, sicuramente, qualche rammarico per le atlete che non indossano più la maglia bianco rossa ma a ciò si affianca il piacere di vedere due elementi della passata stagione, Jolanda Torre e Eleonora Isacchi, approdare in A2 rispettivamente a Siena e La Spezia. Si è, invece, avvicinata a casa Daniela Errico che a Sorrento continuerà la sua esperienza in B d’Eccellenza. In attesa quindi, della presentazione ufficiale della nuova Women’s Basket – di cui seguiranno i dettagli nelle prossime ore – proseguono i preparativi per l’inizio del campionato che avrà il via domenica 9 ottobre data che sarà sicuramente preceduta da incontri amichevoli e tornei per la cui organizzazione l’intero staff è al lavoro.


30

Venerdì 26 agosto 2011

Il presidente Antonio Vassalli dell’associazione Baia Nettuno : “Vorremmo realizzare una struttura stabile” Canoa

Antonio Visalli, Donatella Perrella e Rosario De Matteis

Giochi senza barriere per120 disabili Perrella : “E’stato un successo di partecipazione sull’arenile di Campomarino” CAMPOMARINO – Rendere parte della spiaggia di Campomarino Lido accessibile ai diversamente abili che vogliano trascorrere le loro ferie estive nella cittadina rivierasca molisana. E’ questo l’intento e l’obiettivo preciso che il presidente dell’associazione Baia Nettuno, Antonio Visalli, ha inteso promuovere tramite la prima edizione dei Giochi senza barriere. “Quello che vorremo realizzare a Campomarino è una struttura stabile che possa accogliere il turista diversamente abile che decide di trascorrere parte delle sue ferie a Campomarino. Non una zona dedicata solo ai disabili, così si commetterebbe un gravissimo errore andando a costituire un ghetto, ma un’area turistica – ha rimarcato il presidente Visalli – dove tutti, senza eccezion di sorta, possano trascorrere delle ore serene, tranquille e all’insegna dello sport sul lungomare di Campomarino. Il messaggio forte che abbiamo voluto lanciare quest’oggi è

che anche nella nostra regione si può attuare un progetto simili che possiede una elevata valenza sociale. Ci auguriamo solo che – ha rimarcato il presidente Visalli – la concessione di questa piccola porzione di arenile in via Benedetto Croce ci possa essere rinnovata anche per la prossima stagione perché il nostro obiettivo è quello di rendere questa struttura attualmente provvisoria punto di riferimento per il turismo integrato e sociale”. Se le premesse sono quelle viste questa mattina a Campomarino si può senza dubbio affermare che l’idea progettua-

le è già una realtà concreta. Sono stati circa 120, infatti, i diversamente abili, alcuni accompagnati anche dalle rispettive famiglie o dagli educatori di differenti associazioni, che hanno risposto con entusiasmo all’invito rivolto loro sia dalla Baia Nettuno sia dal comitato regionale del Cip Molise. Un serpentone colorato e variegato che è giunto a Campomarino con il preciso intento di trascorrere una bella giornata al mare praticando del sano sport solo per divertimento e non per competizione. La maggior parte di loro hanno potuto provare dal

l presidente del comitato regionale del Cip Molise, Donatella Perrella, dichiara di essere in possesso delle autorizzazioni dei genitori dei ragazzi disabili intervenuti alla giornata odierna organizzata presso il Baia Nettuno di Campomarino per la riprese effettuate a mezzo telecamera o fotocamera digitale da parte delle testate giornalistiche locali dell’evento nella sua totalità che vedeva come assoluti protagonisti i diversamente abili della Regione Molise.

Equitazione

vivo sport di cui avevano sentito parlare solo in tv o che avevano potuto apprendere la conoscenza attraverso articoli sulle riviste sportive. Nessuno si è tirato indietro, nessuno ha avuto paura, tutti hanno partecipato con gioia e divertimento. Equitazione, tiro con l’arco, arti marziali e canoa nel mattino, beach volley, beach soccer e beach tennis nel pomeriggio hanno caratterizzato una giornata che rimarrà nella memoria di tutti i partecipanti. “Siamo oltremodo contenti di essere riusciti ad organizzare una nuo-

Le avversarie della Fenice: Sequeira l’uomo di punta del Cantù di Camillo Pizzi ISERNIA. Obiettivo-salvezza per la Cassa Rurale Cantù, formazione neo-pro-

mossa nel campionato di serie A/2 maschile. La comoagine canturina è una delle poche squadre ad aver mantenuto l’ossatura della passata stagione, innestando sull’organico che ha vinto il torneo di serie B/1 pochi gio-

catori che, negli intendimenti della dirigenza, dovrebbero garantire la conquista della permanenza nella cadetteria. Scelta, questa, dettata anche dal budget a disposizione, che ha costretto la società a chiedere un supporto ai tifosi. “Contiamo molto sul pubblico in questa nostra prima esperienza di serie A e vorremmo avere sempre il nostro palazzetto dello sport pieno in ogni ordine di posto, in modo che come è avvenuto per le gare fondamentali dello scorso anno, i nostri tifosi siano l’uomo in più in campo – commenta il presidente della Cassa Rurale Cantù, Ambrogio Molteni –. Non possiamo però permetterci di praticare un prezzo politico al palazzetto. A parte il contributo del nostro primo sponsor, la Cassa Ru-

rale di Cantù, purtroppo la raccolta avviata con i miei collaboratori non sta dando i risultati sperati. Su decine e decine di contatti avviati al momento abbiamo ricevuto due sole risposte positive. Così dobbiamo chiedere al nostro pubblico di credere in noi e di farci in qualche modo da sponsor. Crediamo che 10 euro per guardare uno spettacolo di pallavolo siano 10 euro ben spesi. Non vogliamo essere un fuoco di paglia in serie A e bruciare tutte le risorse in un anno come è avvenuto per altre società in passato. Abbiamo allestito una squadra che crediamo competitiva per il campionato, con numerosi professionisti e non possiamo permetterci di fare passi falsi a livello gestionale”. La formazione affidata al ricon-

va giornata paralimpica sulla costa molisana. Il sorriso dei ragazzi, la loro vivacità, al loro curiosità, per esempio, nell’approcciarsi con il cavallo o nell’affrontare le prove in canoa è stata la miglior ricompensa per noi e per i nostri collaboratori. Giornate simili – ha affermato il presidente Donatella Perrella – ti fanno comprender quale sia realmente la valenza formativa e affettiva dello sport in senso lato per i ragazzi e le ragazze con handicap. Oggi qui si è visto la perfetta integrazione tra persone cosiddette nor-

modotate e diversamente abili, l’una accanto all’altra semplicemente unite dalla passione per lo sport e dalla voglia di stare insieme”. E’ stata una grande e colorata festa tanto è vero che alcuni educatori, con in testa il presidente Donatella Perrella, hanno pensato di allestire un ricco buffet per premiare l’impegno di tutti i convenuti. Grazie alle loro proverbiali doti culinarie Elena Salvatore e Donatella Perrella hanno allestito un rinfresco ricco di varie pietanze preparate con amore durante la notatta che ha preceduto l’evento. Pietanze che sono state notevolmente apprezzate da tutti i partecipanti che, la dove è stato possibile, hanno effettuato anche un bis molto gradito. L’appuntamento a questo punto ci si augura che possa rinnovarsi anche il prossimo anno e che il progetto ideato dai ragazzi dell’associazione Baia Nettuno possa avere una durata quantomeno per tutto l’arco della stagione estiva.

Un attacco di Valdir Sequeira

fermato tecnico Massimo Della Rosa è imperniata sulla diagonale palleggiatoreopposto formata dal giovane Davis Krumins (scuolaModena) e dal portoghese Valdir Sequeira, la passata stagione a Gela. Al centro l’esperienza dell’italo-brasiliano Marco Pavan (ex-Globo Sora) affiancherà il riconfermato Diego Frigo, mentre a schiacciare in posto-4

è arrivato dalla Finlandia Jari Tuominen, già in Italia, in A/ 1 a Monza, un paio di anni fa, che dovrebbe far coppia o con Sergio Seregni o con Andrea Galliani, entrambi alla seconda stagione a Cantù. Libero sarà l’esperto Andrea Gelasio, compagno di squadra del palleggiatore della Fenice, Simo-Pekka Olli, a Bergamo nella stagione 2006-2007.


ANNO XIV - N. 234

VENERDI’ 26 AGOSTO 2011

RELAZIONI SOCIALI BEL RAGAZZO disposto a spostarsi in tutto il Molise, disponibile come gigolò/accompagnatore per donne sole di qualsiasi età o coppie solo per lei. No assoluto anonimi - perditempo. Tel. 329.4647554 CAMPOBASSO Martina novità, cavallona spagnola, 1,70 4^ naturale occhi verdi capelli biondi lunghissimi. Lato B mozzafiato. Fisico bellissimo da modella, 26 anni tutto pepe. Ragazza passionale e giocherellona ti aspetta in ambiente riservato. Vieni a provarmi.No anonimo. Tel. 320.6981255 CAMPOBASSO...... Katia è tornata più bella che mai.... il meglio che puoi desiderare, sensualità e bellezza. Sarò la donna che hai sem-

AUTO E MOTO VENDESI Alfa Romeo 146 T. Spark 1.4 16 valvole fine ‘99rosso bordeaux metalizzato doppio airbag- unipro- ottime condizioni tagliandata. Euro 2.750,00 trattabili Tel. 335394378 VENDESI Lancia Y 1.2 8 v serie Dodo, anno 2007, alcantara blu-beige, doppio airbag, ottime condizioni. 84.000 Km originali. Euro 2.950 trattabili. Antonio Tel. 335.394378 VENDESI Daewoo Matiz City anno 2000 Clima, ottime condizioni, unico proprietario, blu, 128.000 Km originali Euro 1.750 tratt. Tel. 335.394378 VENDO moto husquarna 125 sms, luglio 2008, Km 7.400. Rosso/bianco, buono stato tagliandata. Euro 3.000. Tel 393.1707285 VENDESI Fiat Punto 1.2 Lx anno 2003, 3 porte blu metallizzato. Climatizzato City 138.000 Km. Ottime condizioni euro 2,750.00 Trattabili. Tel. 335.394378 VENDESI Fiat Panda 1100, vecchio modello, 4x4, con impianto Gpl, 100.000 km. Euro 3.000 tratt. Tel. 333.7404477 VENDESI Alfa 33s 1989 -buono stato- km 110000 da mettere in moto ferma da 4 anni. Euro 800. TEL.3475320038 VENDESI Alfa 146 1.4 t.spark rosso metallizzato, ottime condizioni, fine 99 144000 KM tagliandata da poco. Euro 2.750. TEL. 335.394978 VENDESI Toyota Corolla Verso 2.0 turbo diesel anno 2004 perfette condizioni tagliandata Toyota Euro 5.450 trattabili TEL. 335.3943378 VENDO Punto 1200, km 130.000, buono stato generale, nno 2000. Euro 2.200. Tel. 339.5843460 VENDO Renault Megane 1.300 benzina, 5 porte, motore in buone condizioni. Euro 2.500 tratt. Tel. 338.9425981 VENDO cerchi in lega Momo per Alfetta

pre sognato che realizzerà tutti i tuoi sogni proibiti..... se vuoi il massimo chiamami. Tel. 327. 7062997 A CAMPOBASSO appena arrivata, 7^ misura, seducente, sensualissima, affascinante, stupenda bambola deliziosa, giovane amante del preliminare, dolcissima, disponibile, bravissima. Ambiente riservato e climatizzato. Tel. 366.2079176 NOVITA’ A CAMPOBASSO bambolina alta e snella, 5^ naturale fisico da urlo bellissimo fondoschina, capelli lunghi labbra carnose e molto sensuali. Amante dei preliminari pronta a soddisfare tutti i tuoi desideri. Ambiente riservato, no anonimo. Tel 327.9327812

Tutto

A CAMPOBASSO novità, Crystal, bellezza da urlo, corpo da copertina, 6^ misura, dolce, coccolona, amante lunghi preliminari. Fantasiosa, giocherellona, maliziosa, completissima. Ambiente climatizzato e riservato. Tel. 327.7168368 A CAMPOBASSO appena arrivata, Bruna 25enne, bella mora, capelli lunghi, alta 1,70, molto brava a lavorare. Anche a domicilio. Da lunedì a domenica. No anonimo. Tel. 328.2750123 ISERNIA affascinante bellissima novità. 21 enne provocante, caldissima per momenti di verorelax, scopri la sensazione anche sotto la doccia da impazzire. Tel. 389.8924175

Tutti i giorni A CAMPOBASSO appena arrivata Maria, alta 1,70, bionda, snella, dolce, sensuale, taglia 4^ naturale. Ti aspetta per piacevoli momenti. Tel. 389.5528008 ISERNIA NORD, novità Jennifer e Lorena, esuberanti bellezze latine mai viste, 20 anni, tutte curve, 5^ naturale, bellissimo fondoschiena, disponibilissime, senza fretta, bravissime insieme e anche separate. Ambiente riservato e accogliente. Tutti i giorni, anche la domenica fino a tardi. Tel. 329.7264588 A CAMPOBASSO bella bambolina, veramente affascinante, completissima, 5^ misura, caldissima, dolcissima coccolona, senza fretta. Tel. 331.8552282

Mercato olise M

Annunci economici gratuiti Tel. 333.1775265 VENDO X BMW 5 cerchi in lega vecchio tipo, per Maserati 4 cerchi in lega vecchio tipo. Tel. 333.1775265 VENDO Volkswagen Golf 1900 td-sw Euro 500 o cambio con auto benzina sw. Tel. 333.1775265 VENDO Opel Astra 2000 td 150000 Km. tagliandata optional cd-radio-gancio traino-navigatore, etc. Anno 90. Euro 2.000. Tel. 333.1775265 VENDO moto Yamaha Fazer 600 anno 2003 ottime condizioni. Info Tel. 334.3537406 VENDO moto Honda Hornet 600. Usata pochissimo. Anno 2007 prezzo 3.750,00 euro tratt. Tel. 368.545014 VENDO Peugeot 206, 3 porte, grigio metallizzato, freni e frizione nuovi, anno 2001. Euro 2.200. Per qualsiasi prova e informazione. Tel. 339.2725819 VENDO Camper Laika Ecovip 1 2007 nuovo, Ducato 160 km. 21.000, 5 posti, super accessoriato, prezzo 40.000,00 euro tratt. Metri 7, no perditempo! Tel. 333.6007768 VENDO camper Arca Ducato 1.9 TD anno

1990, 5 posti, doppia dinet più mansarda spaziosa. Gavò posteriore, gancio traino omologato. Porrta bici 3 p. a Bojano. Euro 7.500 tratt. Tel. 328.9665099 VENDO 4 gomme termiche Dunlop 195/65/ R15 (2000Km percorsi) con 4 cerchi (5 fori per Audi, Golf, ecc.) Euro 260,00. Tel. (18-21) 342.0012327 VENDO Monovolume 7 posti 4x4 Mitsubishi Space Wagon benzina, anno 1999, full optional, grigio metallizzato, bellissima, da vedere. Euro 4.500,00 tratt. (Chiedere di Pietro) Tel. 328.9665099 VENDO Opel Tigra Twin Top Cabrio, colore antigua con tettuccio avorio ed alettone avorio più impianto gpl sequenziale a euro 7.000 trattabili del 2005. Tel. 0875.630686 VENDO Fiat Grande Punto Dinamic anno 2008, 1.200, full optional, km 9.000, 5 porte, grigio mettallizato. Euro 7.700 Tel. 328.0447557 VENDESI Quad linhai 260 2x4, anno 2008, km. 2.500, con bauletto e portapacchi, includo casco, condizioni eccellenti. Euro 2.300 tratt. Tel. 329.4958090 VENDESI Opel Tigra Twin Top cabio del 2005 con Gpl sequenziale e alettone originale Opel. C o l o r e auto=antigua. Bellissima. A euro 9.000 tratt. Tel. 327.1310751 VENDO BMW Z3 cc 1800, anno 07/2000 Km 30.000 sempre in garage, perfetta. Vincenzo Tel. 339.2761632 VENDO macchina Renault Emiroh Capriole rossa del 15.10.2007. Cilindrata 1598. Tel. 0865.952067 (dalle ore 18,30) VENDO Fiat Uno 1.100cc anno 1984 km 90.000 ottimo stato, sempre in garage. Prezzo da concordare. Tel. 329.4148663 VENDO Opel Tigra twin top con gpl sequenziale di colore auto antigua con alettone originale color avorio. Anno 2005. Prezzo 9.000 euro tratt. Vero affare. Tel. 327.1310751 VENDO Scooter Piaggio Vespa 50, anno 99, 5.000 km, usato poschissimo con bauletto. Euro 600 ( Te r m o l i ) . Te l . 348.5257124 VENDO Auto scoda octavia (berlina) anno 2002 Kw,66, gasolio cilindrata 1900 Euro 2.500 T e l . 0874.841595

VENDESI Xsara 1.4 anno fine 2000 unico proprietario metallizzata, ottimo stato, mai incidenti. Euro 3.500 trattabili. Tel. 339.2077177 VENDO 4 pneumatici su cerchi in lega 4 buchi 190-60-14 da audi 80, buono stato. 150 euro, oppure 4 pneumatici su cerchi in lega 4 buchi 185-60-14 da hyunday lantra 100 euro. Tel. 3342275441 - 087490679 VENDO Suzuki Vitara, impianto Gpl, anno ‘90. Euro 4.000. Tel. 0874.871613 VENDO Yamaha Virago VX-535 anno 2000, Km 20.000 colore nero perla con piccole modifiche. Euro 3.000,00 tratt. Tel. 339.3767183 VENDO Renault Megane “Coach”, 1,4 benzina 16v, full optional. Eruo 2.100. Tel. 331.8001053 VENDO Fiat Stilo Dinamic JTD 1.900cc anno 2002, metallizzata, full optional, km 68.000. Eruo 6.500 trattabili. Tel. 338.3145318 BELLISSIMA bicicletta tipo Graziella, anno 1970, con motore alimetato a miscela. Vero affare. Tel. 339.6157329 IMMOBILIARE VENDO / PERMUTO Rodi G.O -FG- appartameno mq 60 circa. 2 bagni, ingresso, cucina e 2 camere, con pari zona Pescara o Termoli per motivi di studio. Tel. 328.2651136 RIPALIMOSANI centro fittasi appartamento mobiliato. 300 EURO camera, cameretta, saloncino, cucina e bagno. No perditempo. TEL 329.9029055 - 328.4291940AFFITTASI aa Campobasso a studenti/esse appartamento nuovo adiacente università Agraria, tre camere e due bagni. Tel. 349.6990110 CEDESI attività commerciale abbigliamento in corso Vittorio Emanuele Campobasso. Tel. 340.1059227 AFFITTASI locale mq. 100, uso deposito-garage, località Coste d’Oratino. Tel. 349.1587787 AFFITTASI a Campobasso V.Mazzini camera in appartamento già occupata da 3 studentesse. Termoautonomo. Euro 170. Tel. 329.6241824 FITTASI a famiglia referenziata caratteristico appartamento centro storico ferrazzano su tre livelli recentemente ristrutturato con materiale e rifiniture di pregio tavernetta, pranzo con camino, cucina, 2 camere, mansarda, 3 bagni, cantina. Da vedere. Tel. 338.7045454 VENDO a Campobasso in via Crispi, 8 appartamento primo piano, libero, mq 140, vani 5 più servizi e posto auto. Tel. 02.61291273 VENDO appartamento a Bojano, in via Insorti d’Ungheria n. 32, composto da 2 camere, salone, cucina, bagno e fondaci, 2 balconi. Munito di impianto termico a metano + caminetto. Euro 45.000 tratt. Tel. 320.0851921 TAORMINA - GIARDINI NAXOS (ME) affittasi mesi estivi, monovano arredato per 4 persone, angolo cottura, aria condizionata,televisore, telefono, vicinissimo al mare e a 10 minuti da Taormina. Residence “Les Roches Noires” Tel. 331.2887502 VENDO appartamento a Campomarino, mq. 120 netti, 3 camere, salone, cucina, 2 bagni, 2 ripostigli, ingresso. Costruzione antisismica, vista sul mare. Tel. 333.7140287 VENDO palazzetto di tre piani, sito in Montorio nei Frentani Campobasso). Autentica occasione. No agenzie. Tel. 06.8416320

AFFITTASI a studentesse appartamento in via Ins. d’Ungheria a Campobasso: 4 stanze arredate. Tel. 333.7516561 VENDO fabbricato Castelpetroso vicinanze santuario composto locale commerciale predisposto ristorante e due appartamenti camere con bagno arredati uso bed and breakfast. Tel. 0875.84765 FITTASI 2 camere singole in appartamento nuovo arredato in via Ungaretti - Campobasso Euro 180,00 mensili Tel. 329.1452993 FITTASI per 4 persone giugno/luglio/agosto/settembre San Salvo Marina 100 mt. dal mare Tel. ore serali 339.8256172 FITTO locale commerciale su strada statale Venafrana, bivio Macchia d’Isernia, mq 50. Tel. 349.4699314 VENDO terreno mq 5.500 circa lungo la Fossaltina (vicino zona sportiva). Euro 22.000 tratt. Tel. 0874.63243 VENDO casa a 45.000,00 euro a Monteroduni (Isernia). Sei stanze e bagnetto. Tel. 3421758003 VENDESI camera balconata ristrutturata, cucina, bagno, cantina e terreno a San Pietro in Valle (Frosolone). Euro 20.000,00 tratt. Tel. 0874.899893 VENDESI terreno agricolo + casetta nuova costruzione, 3.500 mq + 40 (rimessa agricola). Fronte strada, uliveto + alberi da frutta in Gildone (Cb). Euro 35.000 tratt. Tel. 335.394378 VENDO terreno agricolo in agro di Civitacampomarano. Vicino strada, ideale per agricoltura biologica. Incontaminato a circa 450 mt. s.l.m. Tel. 340.6244093 FITTASI in Campobasso centro tipico locale di ferramenta, ottimo investimento. Tel. 339.7422372 / 0874.61078 VENDO appartamento a Campobasso, primo piano in via G. Vico, composto da 4 camere: cucina, bagno, cantina e ampio terrazzo. Posto esterno condominiale per auto. Tel. 333.3632887 VENDO appartamento in Vinchiaturo mq. 137 divisibile in due appartamenti, più garage, più mq. 137 circa di quota parte con terrazzo. Euro 180.000,00 tratt. Tel. 348.7403800 FITTASI a Termoli miniappartamento arredato, elegante, riscaldamento autonomo e lavatrice. Max 3 letti, giugno-luglio-agosto, non residenti, a 1 km dal mare. Tel. 349.5240899 VENDO, in agro di oratino C/DA Lammerti numero due terreni. Tel. 347,5929317 AFFITTASI, appartamento uso ufficio in zona centralissima a Campobasso. Sei vani più accessori ristrutturato e pronto per l’uso. Euro 900,00 mensili Tel. 333,5223554 VENDO, avviata attività commerciale al centro di Bojano. Giocattoli e prima infanzia. Prezzo interessante. Tel. 346.409713 AFFARONE, vendesi villa bifamiliare, 240 mq., tre livelli - giardino - garage - doppio ingresso, ideale per famiglia con genitori o altri conviventi. Ottime finiture, parco gerani Ferrazzano. Tel. 333.6368714 VENDO a Bonefro abitazione centrale con negozio e soppalco, quattro camere, cucinino e bagno, più altri locali e terreni agricoli. Prezzo affare. Tel. 0865.77424 VENDO terreno edificabile mq. 4700 zona espansione in Macchia d’Isernia, in centro abitato. Vero affare. Tel. 349.4699314

VENDO casa di vani 10 su due livelli, pt. piccolo garage, 3 cantine tot. mq. 90 - 1° p. 4 camere, 1 bagno, cucina grande tot. mq. 105 + terreno mq. 200. Tutto a euro 55.000,00 tratt. A Bojano. Tel. 328.9665099 VENDESI capannone prefabbricato di mq.700 più mq.70 di soppalco per ufficio più mq.2300 di terreno. Zona industriale Padulo Conte Guardiaregia (CB). Tel. 0874.797196 - 320.4421260 AFFITTO locale di mq. 55 sito a Bojano in via Salco D’Acquisto, uso ufficio, di nuova costruzione, piano terra. Euro 300,00. Tel. 320.1781072 VENDESI a Termoli in via Molinello, appartamento mq. 150 - P.T. lato strada 3° piano con terrazzo mq. 70 in pasco. Prezzo interessante. Tel. 0875.705072 VENDESI a Campobasso appartamento, centro storico, di mq. 50. Euro 49.000,00 Tel. 360.364024 VENDO a Mirabello Sannitico abitazione in zona centrale composta da: sala da pranzo, soggiorno e cucinino al piano rialzato. Due camere da letto, bagno e balcone al primo piano. Due locali al piano seminterrato. Tel. 0874.30166 FITTO a Campobasso appartamento uso ufficio, studio. Zona centro, 2° piano, di mq. 150, con ascensore, in palazzo signorile. Euro 650. Tel. 333.5792518 VENDESI a Toro antico palazzo nobiliare su sei livelli - 38 stanze - 1200 mq. totali, antichi saloni uno dei quali affrescato. Da ristrutturare. Residenza di prestigio. Tel. 348.7556710 VARIE RAGAZZO 29 enne, cerca lavoro come: cassiere, deposito, custode, bibliotecario, agenzia viaggi, segreteria medica, ecc. Partime o saltuari su Iserni. Tel. 339.2561253 RAGAZZO SERIO e affidabile, in possesso di patente B, cerca lavoro come autista e/o cameriere Tel. 334.9335364 RAGAZZO SERIO cerca lavoro di qualsisi tipo, senza problemi di orario anche come dog/cat sitter Tel. 334.5935420 DIRETTORE D’ALBERGO offresi anche per eventuali nuove aperture. Momentaneamente a Roma ma pronto a trasferirsi nel Molise Tel. 338.2767484 RAGAZZO SERIO ED AFFIDABILE amante degli animali cerca lavoro come dog/ cat sitter, sia per brevi che per lunghi periodi. Per info miky-cb@live.it Pranoterapeuta! cerca, per collaborazione assieme, studio di medico, terme, centro benessere, studio di fisioterapista ecc. Pronto a prove. No curiosi e perditempo. Tel. 0874.785319 - 338.5032497 VENDESI splendidi cuccioli di dobermann, discendenti di campioni mondiali e delle più importanti genealogie: prezzo 750 euro + cucciolotto maschio marrone focato di un anno e mezzo euro 400. Tel. 338.4046542 VENDO rotone per irrigazione marca IRRIMEC, lunghezza 160 metri, diametro 63mm. Usato pochissimo. Prezzo 1.900 Euro. L’oggetto è visibile a Viterbo Tel. 338.4046542 VENDO per protesi al ginocchio, pedana vibrante Mancini, ancora imballata pagata euro 500,00. Vendo euro 250,00. Non perditempo. Tel. 338.9209696 VENDO quadro di Pietro Mastrangelo euro 500,00. Tel. 339.5843460 VENDO cucciolone Breton, 18 mesi, già avviato, molto promettente, iscritto. Euro 600,00. Tel. 339.5843460 VENDESI vino rosso collinare, produzione prorpia, anno 2010. Euro 1 a litro. Vitigno vecchio. San Lorenzo Maggiore (Bn). Tel. 338.8454147 VENDO fax Olivetti usato sei mesi per aver comprato stampante che mi fa anche da fax. Vendo a metà prezzo, euro 42,50. Tel. 338807809 ACQUISTO banconote, monete, cartoline, santini, vecchi documenti e oggetti antichi. Michele. Tel. 329.4337065 DIPLOMATA con esperienza come cameriera, commessa e altro, cercaimpiego. Valuto ogni offerta, anche pulizie, assistenza anziani, ecc. Volontà e disponibilità. Tel. 366.4256351


Basso Molise

Estate ‘rovente’ Vegetazione in fiamme Fiamme alte in diversi paesi del basso Molise. Vigili del fuoco e Protezione civile al lavoro. SERVIZIO A PAGINA 7

Regione

Carmine Testa lancia l’allarme SERVIZIO A PAGINA 3

Termoli

Sagra del pesce E’ tutto pronto TERMOLI. Segna la fine dell’estate, è uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: domani al via la Sagra del pesce. SERVIZIO A PAGINA 20

Portocannone

Estemporanea di pittura Una marea di consensi SERVIZIO A PAGINA 22


il quotidiano del molise del 26 agosto 2011