Page 1

www.athenaesquashnews.it - in rete, pdf e in versione mobile per iphone, android, ipad 12

S Q UASH & sport NEWS

I MIGLIORI AMICI DELLA TUA MOTO

BUONE VACANZE A TUTTI !! ARRIVEDERCI ALL’ATHENAE IL MAGAZINE GRATUITO MULTIPIATTAFORMA: CARTA, PDF, WEB, MOBILE

LUG-AGO N. 4-2011

lunedi’ 29 agosto

Editore: Societa' Sportiva Athenae srl - Via dei Mille n. 16 - 80121 Napoli - tel. 081.407334 direttore responsabile Achille Gentiletti - registrazione in corso

SPECIALE ESTATE

PROVA-COSTUME E NON SOLO... ALL’INTERNO

081.660723 pronto intervento moto&scooter Officina assistenza moto Sergio Miele COMPETENTI, AFFIDABILI, VELOCI ORA ANCHE PNEUMATICI, CASCHI ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI NUOVA SEDE - VIA PONTANO, 60

IN VILLA UN’ALTRA GRANDE FESTA DELLO SPORT EDITORIALE

E fra poco ferie per studiare le prossime

novita’ di Achille Gentiletti

E fra poco FERIE per studiare le prossime NOVITA’ - da p. 1 sempre più numeroso dei maratoneti. Tante le esperienze vissute quest’anno insieme a chi in noi ha creduto, seguito e collaborato. Grazie a tutti coloro che hanno pedalato, corso, camminato e si sono allenati con noi. Grazie a tutto lo staff che, con passione, competenza e professionalità ha collaborato affinchè la mission dell’Athenae “Muoversi come stile di vita”, si radicasse sempre più nella cultura di tutti per il raggiungimento del benessere psico-fisico. Grazie infine a tutti gli sponsor che hanno consentito la realizzazione della 5° edizione della manifestazione “Educhiamo allo sport“ in Villa Comunale, dove con esibizioni, stages di gruppo e la maratonina per gli studenti delle scuole medie si è dato risalto al nostro lavoro. A. G.

ATHENAE SQUASH NEWS direttore responsabile Achille Gentiletti testata a diffusione gratuita - in attesa di registrazione

Settembre 2010 - luglio 2011. Un altro anno sportivo è trascorso. Tante le novità di quest’anno, tra cui spicca il Campus Athenae, che si è concretizzato e realizzato grazie alla grande collaborazione e disponibilità di Mario Morra, titolare dei Bagni Elena. Tante le innovazioni tecniche, dal Boot-Camp, al Race-Spinning, alla Disco-Spinning, tante le soddisfazioni sportive raccolte grazie ai nostri ragazzi dello squash, delle arti marziali della ginnastica artistica e dal gruppo segue in ultima pagina

IN NAZIONALE

TRE NOSTRI JUNIORES

SI E’ APPENA CONCLUSO IL PRIMO DEI DUE RADUNI ESTIVI PROMOSSI DALLA FEDERAZIONE A RICCIONE. CONVOCATI BENEDETTA BUCCALA’, MARIO GENTILETTI E LUIGI SBANDI

giornali, newsletter,

comunicazione professionale su carta stampata e sul web 081.7616885 - e.press@mclink.it www.e-press.it


2

S Q UASH & sport NEWS

Da settembre a luglio: le foto di un’intera stagione di sport targati Athenae

S Q UASH & sport NEWS

7

www.athenaesquashnews.it

Sul web-magazine l’articolo del Mattino.it Il magazine multimediale www.athenaesquashnews.it dallo scorso dicembre si finalmente trasformato da progetto in realt . Collegatevi per restare sempre in contatto con la palestra e con le sue attivit , iscrivetevi per avere l account personale, commentare le news ed i video e ricevere tutti gli aggiornamenti. Tutte le attivit , le notizie e le iniziative che trovano spazio sulla versione stampata che state leggendo, vanno ad arricchire in diretta il magazine e sono disponibili in una speciale web-app per iphone e smartphones.

COME ADERIRE:

2) REGISTRANDOSI DALLA HOME PAGE DEL MAGAZINE 1) CON LA SCHEDA DA CHIEDERE IN PALESTRA ALLA RECEPTION

Collegatevi! www.athenaesquashnews.it

Una straordinaria storia di Sport La sua sveglia suonava alle sei in punto. Sempre, ogni giorno, ogni mese dell'anno. Una sveglia antica, quella con la cupoletta sopra ed il batacchio ed il suono un po' stridulo. Lo sentivo alzarsi quasi subito, il suo muoversi discreto , i suoi passi leggeri, il prepararsi al suo allenamento mattutino. Dormivo nella stanzetta a fianco insieme ai due miei cugini. Al suono della sveglia, socchiudevo leggermente la porta, per vederlo nel lungo corridoio di casa effettuare i suoi esercizi di riscaldamento: i piegamenti, le flessioni, gli affondi. Centravanti nella nazionale di calcio del dopoguerra, “testina d'oro” per i compagni di squadra e per gli avversari, si allenava con costanza per poter continuare, ancora, nonostante i suoi 50 anni, a calciare su tutti i campi di pallone (di allora, anni 60) di Napoli e della periferia. Dopo il riscaldamento, che effettuava sempre con estrema cura, continuava

nel lungo corridoio di casa, con scatti e balzi verso l'alto, gli esercizi per gli addominali e quelli per la schiena. Aveva una elevazione incredibile, le sue gambe, lunghe e muscolose, lo accompagnavano in un gesto atletico armonico e coordinato. Un'ora, durava l' allenamento, prima di recarsi al lavoro. Ero affascinato, rapito dalla sua auto disciplina, dalla sua abnegazione, dalla sua passione. Senza saperlo, inconsciamente, acquisivo i dettami, le regole, la passione per lo sport, che sono state parte integrale della mia vita. Il cerimoniale del sabato pomeriggio, prima della partita, non cambiava di una virgola: la preparazione della borsa, le scarpette di cuoio nere, che lui passava a grasso di foca dopo ogni partita, la divisa preparata con cura da mia zia sul letto, calzettoni, pantaloncino, maglia e le sue immancabili caramelle “charms” alla frutta, che avevano sostituito le si-

garette. Il tutto prendeva posto nella capiente borsa insieme all' accappatoio ed agli indumenti intimi di ricambio. Mio cugino ed io facevamo parte della comitiva al seguito della squadra, a bordo campo, con il sole o con la pioggia, bagnati o sudati, questo, diceva lui, è lo sport. Non dimenticherò mai, la prima estate insieme. Si partiva prestissimo, in pullman, per raggiungere il mare. Mia zia con il borsone con asciugamani e vettovaglie e lui, mio zio Augusto, con la borsa con due palloni, di cuoio. A mare ci si allenava prima, poi c'era il bagno. Dovevamo “palleggiare” a piedi nudi con il pallone di cuoio sul bagnasciuga, che più si bagnava, più si appesantiva, più ci si appiccicava la sabbia intorno, più graffiava sulle dita dei piedi. “Bisogna abituarsi - diceva - rinforza i piedi e le gambe, tutto ciò fa fiato“. Lui instancabile con un pallone, e noi con l'altro. Quando i piedi cominciavano a sanguinare, via a correre sulla battigia, lui avanti e noi dietro.

Achille Gentiletti


S Q UASH & sport NEWS

6

Speciale Estate

S Q UASH & sport NEWS

PER NON RESTARE A PIEDI

FAI ORA IL TEST

ALLA TUA MOTO Dopo la prova costume, la prova sellino. autodiagnosi in 7 mosse della propria due ruote. Ovvero: piccola guida per non restare a piedi nel bel mezzo delle vacanze, per aver trascurato il proprio mezzo a due ruote.

se in avvallamenti o buche la moto o lo scooter tendono ad affondare troppo o addirittura a toccare il terreno

Athenae Squash & Sport News s’è avvalsa della consulenza di uno specialista: Sergio Miele, appassionato prima che meccanico. “Muoversi come stile di vita” è una filosofia che condivide appieno, anche se la declina attraverso moto e scooter.

Se al risposta è sì ad almeno uno di questi controlli preventivi, occorre il controllo dello specialista

Quando ci si deve allarmare: • • • • •

• •

se il motore fuma dallo scarico se si avverte un consumo eccessivo di carburante se si nota surriscaldamento se ci sono difficoltà all'avviamento se si avvertono irregolarità o strappi alla partenza, sia con la frizione manuale (la moto) che con automatica (lo scooter); se il motore sale eccessivamente di giri in rapporto alla velocità se la frenata è irregolare (troppo debole oppure a strappi)

Ma l'esperto è utile chiamarlo in causa alla vigilia delle ferie estive, quando il caldo e l’uso intensivo del mezzo possono causare squilibri e rotture, per verificare quegli elementi che, se trascurati, possono davvero rovinare una vacanza. Nella migliore delle ipotesi, si sarà costretti a cercare un pezzo di ricambio o un intervento d'emergenza in pieno agosto, con tutte le difficoltà e i costi che ne conseguono.

quido (se è lo stesso da oltre un anno è da sostituire) cavi: controllo gas e frizione pneumatici: non solo il livello d'usura ma anche l'elasticità del battistrada, che con il caldo estivo viene sottoposto a temperature e quindi a sollecitazioni fuori della norma. impianto elettrico e batteria. il controllo luci è semplice farlo da soli, indicatori di direzione compresi, poi l'accensione (vale a dire la regolarità di funzionamento del motore, senza tosse o scoppietii). infine, la tenuta della batteria. per quest'ultima una prova semplice semplice. tieni acceso il faro anabbagliante per 5 minuti, lasciando il motore spento. poi prova ad avviare il motore. se ci sono impuntamenti o incertezze la batteria deve essere controllata in maniera più approfondita per verificare se è solo giù di carica o se ha perso parte del suo potere accumulatore.

I cinque controlli per un’estate sicura controllo livelli dell’olio sia del motore che della trasmissione e controllo degli elementi (cinghie, materiali d'attrito, catena nel caso di motocicli) che assicurano la trasmissione freni: controllo pastiglie, per non restare sul metallo del disco; controllo li-

Tutti coloro che si presenteranno presso l’officina di Sergio Miele, in via Pontano, 60, come amici di Athenae Squash, potranno usufruire del check-up con manodopera gratuita comprendente la verifica dei punti sopra descritti.

3

Italian Junior Open 2011

Riccione 17 - 19 giugno. Undici nazioni presenti e 110 atleti in gara. Pakistani, americani, egiziani, austriaci, spagnoli, europei dell'est. Un arcobaleno di usi, costumi e lingue che si intrecciano, fondono e si amalgamano in un'unica passione. Lo sport, parola magica, capace di rubare tanti giovani alla strada, al non fare nulla, alla pigrizia. Sport, che apre ai nostri giovani nuove conoscenze nuove esperienze preparandoli alla vita di domani. Benedetta Buccalà, neo campionessa italiana under 15 (promossa a pieni voti al liceo Umberto), Mario Gentiletti e Luigi Sbandi che riescono, grazie alla preside della “Tito Livio “ ed al Provveditorato a rinviare gli esami di 3° media per catapultarsi a Riccione e partecipare a questo grande evento sportivo. Racchetta in una mano e libro nell'altra, cercando la concentrazione e gli stimoli giusti per l'uno e l'altro grande impegno: gli esami (posticipati nelle prove scritte di lingua straniera, che saranno poi superati brillantemente da entrambi) ed il torneo internazionale. Benedetta Buccalà chiude settima, ma meritava il podio. Fisicamente non era nelle giornate giuste, la sua grande carica agonistica ne è rimasta frenata, e fiaccata la resistenza. Ha dato comunque l'anima come sempre: anche a livello internazionale la nostra campionessa ha poche rivali. Mario Gentiletti, croce e delizia, estro e sregolatezza dello squash giovanile italiano. Quando decide di giocare, come contro l'egiziano Hesham o l'austriaco Dexter è spettacolare e divertente con i suoi colpi imprevedibili ed imprendibili, ma se lascia la testa fuori dal campo, perde partite, come contro l'americano Ellen, da schiaffi. Luigi Sbandi, come Mario, esordiva a livello internazionale in una categoria superiore (under 15), la differenza di età a livello fisico è evidente e si sente. Le prime due partite sono assolutamente alla sua portata, ma se le lascia sfuggire. Ma grinta ed orgoglio vengono fuori alla distanza e regola con due perentori 3-0 le ulteriori due prove. I progressi tecnici fatti quest'anno sono cospicui e la convocazione in Nazionale gli ha dato ulteriori stimoli. Ora deve solo vincere la paura di vincere. A. G.

Junior Open report Si poteva fare di piu’ I nostri tre atleti non riescono a sfruttare tabelloni difficili, ma non impossibili. Buccala’ settima


S Q UASH & sport NEWS

4

Speciale Estate

cco l'estate e con essa la fatidica prova-costume. Un appuntamento al quale consiglio sempre di arrivare già pronti, per poterlo vivere con serenità e piacere, ma soprattutto perchè al nostro organismo non occorrono più le calorie spese per vincere freddo e basse temperature, di conseguenza occorre ridurre il proprio introito calorico a volte anche drasticamente (200/300 kcal circa).

E

S Q UASH & sport NEWS

COM’E’ ANDATA LA

PROVA COSTUME?

la. In spiaggia o in viaggio è perfetto un panino con verdure e salumi magri ma anche un'insalatona arricchita con tonno al naturale e mais, la sola frutta non è sufficiente come pasto principale.

Privilegiare i cibi freschi Dunque meno calorie, ma anche e soprattutto calorie "diverse". Così, al posto di pietanze ricche in sughi e grassi, occorre privilegiare cibi freschi e leggeri, che oltre ad apportare meno calorie impegnino in misura minore il nostro organismo, già di per sé affaticato. Ma attenzione, quando fa così caldo è facile perdere l' appetito, o peggio, mangiare e bere quello che capita a tiro. Un errore molto grave perché in questo modo si rischia non solo di compromettere la linea, ma anche il tono muscolare rischiando di compromettere in pochi giorni un anno di miglioramenti in palestra. Mai saltare i pasti Quando fa molto caldo, quando si è in spiaggia o in viaggio è importantissimo non saltare mai i pasti, almeno tre al giorno sono indispensabili. La spiegazione è semplice: l'organismo, a corto di energia e di minerali, fa sentire più spossati e intolleranti al clima torrido. Ma c'è un altro fattore da tenere in considerazione: quando le giornate sono più lunghe, si fa più movimento e si dorme di meno e, anche se non ce ne accorgiamo, aumenta il fabbisogno di micronutrienti. A complicare la situazione si aggiunge l'abbondante sudorazione che priva l'organismo di grandi quantità di sali minerali, da reintegrare costantemente per evitare cali di pressione e malesseri tipici da caldo. Ecco perché, anche se non si fa un pasto completo, è importante non farsi mai mancare frutta e verdura fresca ricche di liquidi, vitamine e potassio.

Evviva lo spuntino I piccoli spuntini possono essere una soluzione: evitano una digestione lenta e pesante, quindi è opportuno frazionare il più possibile la dieta in piccoli spuntini a base di frutta, verdura, yogurt, salumi magri, formaggi freschi e leggeri, carne magra e pesce cotto alla griglia. Da limitare, invece, pastasciutta o risotti conditi in modo elaborato, formaggi stagionati e salumi grassi come salame o mortadel-

Mai cibi e bevande gelate Vanno evitati certamente cibi molto freddi, appena tolti dal frigorifero. Si rischiano congestioni e nausea. Inoltre il nostro corpo reagisce a questo abbassamento di temperatura repentineo producendo calore. Il miglior modo per combattere il caldo invece è consumare i cibi ad una temperatura vicina a quella corporea. In questo modo la digestione viene facilitata e non si creano scompensi. E allora, ok ai cibi freschi, ma con l'accortezza di lasciarli intiepidire a temperatura ambiente. Attenzione ai dolci non solo perché fanno ingrassare ma anche perché la loro metabolizzazione richiede all'organismo un grande consumo di acqua che viene sottratta alle nostre cellule. Sete e disidratazione sono, quindi, in agguato. Se proprio si ha bisogno di qualcosa di zuccherino meglio puntare su centrifugati, frullati freschi e sorbetti. In generale il gelato, se inserito in una dieta corretta è utilissimo non solo per vincere caldo e arsura, ma anche perché, essendo di facile digestione e assimilazione, meglio sempre alla frutta. Il consiglio finale è quello come sempre di assumere tutti i cibi con il giusto equilibrio perchè nel lungo periodo una dieta bilanciata si dimostra sempre essere la soluzione ottimale. dott. Davide Bianchini Nutrizionista

Speciale Estate

ECCO COME

L’ACQUA DI MARE DIVENTA LA TUA PALESTRA Le proprietà terapeutiche dell'acqua di mare sono risapute, ma non sempre sfruttate come si dovrebbe. Si predilige la eccessiva esposizione al sole (spesso arrecando gravi danni alla pelle) ad una scarsa o nulla attività in acqua. Eppure i benefici sono tantissimi. Il solo stare immersi in acqua di mare, porta vantaggi enormi dal punto di vista del gonfiore alle gambe, in quanto l'alta salinità del mare “tira fuori“ acqua dovuta alla ritenzione idrica. Se poi alla sola immersione in acqua abbiniamo una lunga passeggiata (possibilmente con l'acqua che arriva al bacino) avremo anche grandi benefici dal punto di vista della circolazione del sangue e della tonicità muscolare dovuta alla resistenza dell'acqua. Stesso beneficio si ha se, stando fermi sempre immersi nell'acqua, si fa della bicicletta, semmai con due pinnette in modo da interessare anche i glutei. Se poi, sempre con l'ausilio delle due pinnette si fa del nuoto, in qualsiasi suo stile, allora il lavoro diventa completo e di grandissimo beneficio per il nostro fisico. Proviamo a stilare una piccola tabella di “allenamento”: • 20' di passeggiata con l'acqua che arriva al bacino; • 10' di nuotata lenta pinneggiando; • 5' di bicicletta (o, in alternativa, altri 5' di nuoto). Ripetere la sequanza di esercizi due o tre volte nella giornata.

5


S Q UASH & sport NEWS

4

Speciale Estate

cco l'estate e con essa la fatidica prova-costume. Un appuntamento al quale consiglio sempre di arrivare già pronti, per poterlo vivere con serenità e piacere, ma soprattutto perchè al nostro organismo non occorrono più le calorie spese per vincere freddo e basse temperature, di conseguenza occorre ridurre il proprio introito calorico a volte anche drasticamente (200/300 kcal circa).

E

S Q UASH & sport NEWS

COM’E’ ANDATA LA

PROVA COSTUME?

la. In spiaggia o in viaggio è perfetto un panino con verdure e salumi magri ma anche un'insalatona arricchita con tonno al naturale e mais, la sola frutta non è sufficiente come pasto principale.

Privilegiare i cibi freschi Dunque meno calorie, ma anche e soprattutto calorie "diverse". Così, al posto di pietanze ricche in sughi e grassi, occorre privilegiare cibi freschi e leggeri, che oltre ad apportare meno calorie impegnino in misura minore il nostro organismo, già di per sé affaticato. Ma attenzione, quando fa così caldo è facile perdere l' appetito, o peggio, mangiare e bere quello che capita a tiro. Un errore molto grave perché in questo modo si rischia non solo di compromettere la linea, ma anche il tono muscolare rischiando di compromettere in pochi giorni un anno di miglioramenti in palestra. Mai saltare i pasti Quando fa molto caldo, quando si è in spiaggia o in viaggio è importantissimo non saltare mai i pasti, almeno tre al giorno sono indispensabili. La spiegazione è semplice: l'organismo, a corto di energia e di minerali, fa sentire più spossati e intolleranti al clima torrido. Ma c'è un altro fattore da tenere in considerazione: quando le giornate sono più lunghe, si fa più movimento e si dorme di meno e, anche se non ce ne accorgiamo, aumenta il fabbisogno di micronutrienti. A complicare la situazione si aggiunge l'abbondante sudorazione che priva l'organismo di grandi quantità di sali minerali, da reintegrare costantemente per evitare cali di pressione e malesseri tipici da caldo. Ecco perché, anche se non si fa un pasto completo, è importante non farsi mai mancare frutta e verdura fresca ricche di liquidi, vitamine e potassio.

Evviva lo spuntino I piccoli spuntini possono essere una soluzione: evitano una digestione lenta e pesante, quindi è opportuno frazionare il più possibile la dieta in piccoli spuntini a base di frutta, verdura, yogurt, salumi magri, formaggi freschi e leggeri, carne magra e pesce cotto alla griglia. Da limitare, invece, pastasciutta o risotti conditi in modo elaborato, formaggi stagionati e salumi grassi come salame o mortadel-

Mai cibi e bevande gelate Vanno evitati certamente cibi molto freddi, appena tolti dal frigorifero. Si rischiano congestioni e nausea. Inoltre il nostro corpo reagisce a questo abbassamento di temperatura repentineo producendo calore. Il miglior modo per combattere il caldo invece è consumare i cibi ad una temperatura vicina a quella corporea. In questo modo la digestione viene facilitata e non si creano scompensi. E allora, ok ai cibi freschi, ma con l'accortezza di lasciarli intiepidire a temperatura ambiente. Attenzione ai dolci non solo perché fanno ingrassare ma anche perché la loro metabolizzazione richiede all'organismo un grande consumo di acqua che viene sottratta alle nostre cellule. Sete e disidratazione sono, quindi, in agguato. Se proprio si ha bisogno di qualcosa di zuccherino meglio puntare su centrifugati, frullati freschi e sorbetti. In generale il gelato, se inserito in una dieta corretta è utilissimo non solo per vincere caldo e arsura, ma anche perché, essendo di facile digestione e assimilazione, meglio sempre alla frutta. Il consiglio finale è quello come sempre di assumere tutti i cibi con il giusto equilibrio perchè nel lungo periodo una dieta bilanciata si dimostra sempre essere la soluzione ottimale. dott. Davide Bianchini Nutrizionista

Speciale Estate

ECCO COME

L’ACQUA DI MARE DIVENTA LA TUA PALESTRA Le proprietà terapeutiche dell'acqua di mare sono risapute, ma non sempre sfruttate come si dovrebbe. Si predilige la eccessiva esposizione al sole (spesso arrecando gravi danni alla pelle) ad una scarsa o nulla attività in acqua. Eppure i benefici sono tantissimi. Il solo stare immersi in acqua di mare, porta vantaggi enormi dal punto di vista del gonfiore alle gambe, in quanto l'alta salinità del mare “tira fuori“ acqua dovuta alla ritenzione idrica. Se poi alla sola immersione in acqua abbiniamo una lunga passeggiata (possibilmente con l'acqua che arriva al bacino) avremo anche grandi benefici dal punto di vista della circolazione del sangue e della tonicità muscolare dovuta alla resistenza dell'acqua. Stesso beneficio si ha se, stando fermi sempre immersi nell'acqua, si fa della bicicletta, semmai con due pinnette in modo da interessare anche i glutei. Se poi, sempre con l'ausilio delle due pinnette si fa del nuoto, in qualsiasi suo stile, allora il lavoro diventa completo e di grandissimo beneficio per il nostro fisico. Proviamo a stilare una piccola tabella di “allenamento”: • 20' di passeggiata con l'acqua che arriva al bacino; • 10' di nuotata lenta pinneggiando; • 5' di bicicletta (o, in alternativa, altri 5' di nuoto). Ripetere la sequanza di esercizi due o tre volte nella giornata.

5


S Q UASH & sport NEWS

6

Speciale Estate

S Q UASH & sport NEWS

PER NON RESTARE A PIEDI

FAI ORA IL TEST

ALLA TUA MOTO Dopo la prova costume, la prova sellino. autodiagnosi in 7 mosse della propria due ruote. Ovvero: piccola guida per non restare a piedi nel bel mezzo delle vacanze, per aver trascurato il proprio mezzo a due ruote.

se in avvallamenti o buche la moto o lo scooter tendono ad affondare troppo o addirittura a toccare il terreno

Athenae Squash & Sport News s’è avvalsa della consulenza di uno specialista: Sergio Miele, appassionato prima che meccanico. “Muoversi come stile di vita” è una filosofia che condivide appieno, anche se la declina attraverso moto e scooter.

Se al risposta è sì ad almeno uno di questi controlli preventivi, occorre il controllo dello specialista

Quando ci si deve allarmare: • • • • •

• •

se il motore fuma dallo scarico se si avverte un consumo eccessivo di carburante se si nota surriscaldamento se ci sono difficoltà all'avviamento se si avvertono irregolarità o strappi alla partenza, sia con la frizione manuale (la moto) che con automatica (lo scooter); se il motore sale eccessivamente di giri in rapporto alla velocità se la frenata è irregolare (troppo debole oppure a strappi)

Ma l'esperto è utile chiamarlo in causa alla vigilia delle ferie estive, quando il caldo e l’uso intensivo del mezzo possono causare squilibri e rotture, per verificare quegli elementi che, se trascurati, possono davvero rovinare una vacanza. Nella migliore delle ipotesi, si sarà costretti a cercare un pezzo di ricambio o un intervento d'emergenza in pieno agosto, con tutte le difficoltà e i costi che ne conseguono.

quido (se è lo stesso da oltre un anno è da sostituire) cavi: controllo gas e frizione pneumatici: non solo il livello d'usura ma anche l'elasticità del battistrada, che con il caldo estivo viene sottoposto a temperature e quindi a sollecitazioni fuori della norma. impianto elettrico e batteria. il controllo luci è semplice farlo da soli, indicatori di direzione compresi, poi l'accensione (vale a dire la regolarità di funzionamento del motore, senza tosse o scoppietii). infine, la tenuta della batteria. per quest'ultima una prova semplice semplice. tieni acceso il faro anabbagliante per 5 minuti, lasciando il motore spento. poi prova ad avviare il motore. se ci sono impuntamenti o incertezze la batteria deve essere controllata in maniera più approfondita per verificare se è solo giù di carica o se ha perso parte del suo potere accumulatore.

I cinque controlli per un’estate sicura controllo livelli dell’olio sia del motore che della trasmissione e controllo degli elementi (cinghie, materiali d'attrito, catena nel caso di motocicli) che assicurano la trasmissione freni: controllo pastiglie, per non restare sul metallo del disco; controllo li-

Tutti coloro che si presenteranno presso l’officina di Sergio Miele, in via Pontano, 60, come amici di Athenae Squash, potranno usufruire del check-up con manodopera gratuita comprendente la verifica dei punti sopra descritti.

3

Italian Junior Open 2011

Riccione 17 - 19 giugno. Undici nazioni presenti e 110 atleti in gara. Pakistani, americani, egiziani, austriaci, spagnoli, europei dell'est. Un arcobaleno di usi, costumi e lingue che si intrecciano, fondono e si amalgamano in un'unica passione. Lo sport, parola magica, capace di rubare tanti giovani alla strada, al non fare nulla, alla pigrizia. Sport, che apre ai nostri giovani nuove conoscenze nuove esperienze preparandoli alla vita di domani. Benedetta Buccalà, neo campionessa italiana under 15 (promossa a pieni voti al liceo Umberto), Mario Gentiletti e Luigi Sbandi che riescono, grazie alla preside della “Tito Livio “ ed al Provveditorato a rinviare gli esami di 3° media per catapultarsi a Riccione e partecipare a questo grande evento sportivo. Racchetta in una mano e libro nell'altra, cercando la concentrazione e gli stimoli giusti per l'uno e l'altro grande impegno: gli esami (posticipati nelle prove scritte di lingua straniera, che saranno poi superati brillantemente da entrambi) ed il torneo internazionale. Benedetta Buccalà chiude settima, ma meritava il podio. Fisicamente non era nelle giornate giuste, la sua grande carica agonistica ne è rimasta frenata, e fiaccata la resistenza. Ha dato comunque l'anima come sempre: anche a livello internazionale la nostra campionessa ha poche rivali. Mario Gentiletti, croce e delizia, estro e sregolatezza dello squash giovanile italiano. Quando decide di giocare, come contro l'egiziano Hesham o l'austriaco Dexter è spettacolare e divertente con i suoi colpi imprevedibili ed imprendibili, ma se lascia la testa fuori dal campo, perde partite, come contro l'americano Ellen, da schiaffi. Luigi Sbandi, come Mario, esordiva a livello internazionale in una categoria superiore (under 15), la differenza di età a livello fisico è evidente e si sente. Le prime due partite sono assolutamente alla sua portata, ma se le lascia sfuggire. Ma grinta ed orgoglio vengono fuori alla distanza e regola con due perentori 3-0 le ulteriori due prove. I progressi tecnici fatti quest'anno sono cospicui e la convocazione in Nazionale gli ha dato ulteriori stimoli. Ora deve solo vincere la paura di vincere. A. G.

Junior Open report Si poteva fare di piu’ I nostri tre atleti non riescono a sfruttare tabelloni difficili, ma non impossibili. Buccala’ settima


2

S Q UASH & sport NEWS

Da settembre a luglio: le foto di un’intera stagione di sport targati Athenae

S Q UASH & sport NEWS

7

www.athenaesquashnews.it

Sul web-magazine l’articolo del Mattino.it Il magazine multimediale www.athenaesquashnews.it dallo scorso dicembre si finalmente trasformato da progetto in realt . Collegatevi per restare sempre in contatto con la palestra e con le sue attivit , iscrivetevi per avere l account personale, commentare le news ed i video e ricevere tutti gli aggiornamenti. Tutte le attivit , le notizie e le iniziative che trovano spazio sulla versione stampata che state leggendo, vanno ad arricchire in diretta il magazine e sono disponibili in una speciale web-app per iphone e smartphones.

COME ADERIRE:

2) REGISTRANDOSI DALLA HOME PAGE DEL MAGAZINE 1) CON LA SCHEDA DA CHIEDERE IN PALESTRA ALLA RECEPTION

Collegatevi! www.athenaesquashnews.it

Una straordinaria storia di Sport La sua sveglia suonava alle sei in punto. Sempre, ogni giorno, ogni mese dell'anno. Una sveglia antica, quella con la cupoletta sopra ed il batacchio ed il suono un po' stridulo. Lo sentivo alzarsi quasi subito, il suo muoversi discreto , i suoi passi leggeri, il prepararsi al suo allenamento mattutino. Dormivo nella stanzetta a fianco insieme ai due miei cugini. Al suono della sveglia, socchiudevo leggermente la porta, per vederlo nel lungo corridoio di casa effettuare i suoi esercizi di riscaldamento: i piegamenti, le flessioni, gli affondi. Centravanti nella nazionale di calcio del dopoguerra, “testina d'oro” per i compagni di squadra e per gli avversari, si allenava con costanza per poter continuare, ancora, nonostante i suoi 50 anni, a calciare su tutti i campi di pallone (di allora, anni 60) di Napoli e della periferia. Dopo il riscaldamento, che effettuava sempre con estrema cura, continuava

nel lungo corridoio di casa, con scatti e balzi verso l'alto, gli esercizi per gli addominali e quelli per la schiena. Aveva una elevazione incredibile, le sue gambe, lunghe e muscolose, lo accompagnavano in un gesto atletico armonico e coordinato. Un'ora, durava l' allenamento, prima di recarsi al lavoro. Ero affascinato, rapito dalla sua auto disciplina, dalla sua abnegazione, dalla sua passione. Senza saperlo, inconsciamente, acquisivo i dettami, le regole, la passione per lo sport, che sono state parte integrale della mia vita. Il cerimoniale del sabato pomeriggio, prima della partita, non cambiava di una virgola: la preparazione della borsa, le scarpette di cuoio nere, che lui passava a grasso di foca dopo ogni partita, la divisa preparata con cura da mia zia sul letto, calzettoni, pantaloncino, maglia e le sue immancabili caramelle “charms” alla frutta, che avevano sostituito le si-

garette. Il tutto prendeva posto nella capiente borsa insieme all' accappatoio ed agli indumenti intimi di ricambio. Mio cugino ed io facevamo parte della comitiva al seguito della squadra, a bordo campo, con il sole o con la pioggia, bagnati o sudati, questo, diceva lui, è lo sport. Non dimenticherò mai, la prima estate insieme. Si partiva prestissimo, in pullman, per raggiungere il mare. Mia zia con il borsone con asciugamani e vettovaglie e lui, mio zio Augusto, con la borsa con due palloni, di cuoio. A mare ci si allenava prima, poi c'era il bagno. Dovevamo “palleggiare” a piedi nudi con il pallone di cuoio sul bagnasciuga, che più si bagnava, più si appesantiva, più ci si appiccicava la sabbia intorno, più graffiava sulle dita dei piedi. “Bisogna abituarsi - diceva - rinforza i piedi e le gambe, tutto ciò fa fiato“. Lui instancabile con un pallone, e noi con l'altro. Quando i piedi cominciavano a sanguinare, via a correre sulla battigia, lui avanti e noi dietro.

Achille Gentiletti


www.athenaesquashnews.it - in rete, pdf e in versione mobile per iphone, android, ipad 12

S Q UASH & sport NEWS

I MIGLIORI AMICI DELLA TUA MOTO

BUONE VACANZE A TUTTI !! ARRIVEDERCI ALL’ATHENAE IL MAGAZINE GRATUITO MULTIPIATTAFORMA: CARTA, PDF, WEB, MOBILE

LUG-AGO N. 4-2011

lunedi’ 29 agosto

Editore: Societa' Sportiva Athenae srl - Via dei Mille n. 16 - 80121 Napoli - tel. 081.407334 direttore responsabile Achille Gentiletti - registrazione in corso

SPECIALE ESTATE

PROVA-COSTUME E NON SOLO... ALL’INTERNO

081.660723 pronto intervento moto&scooter Officina assistenza moto Sergio Miele COMPETENTI, AFFIDABILI, VELOCI ORA ANCHE PNEUMATICI, CASCHI ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI NUOVA SEDE - VIA PONTANO, 60

IN VILLA UN’ALTRA GRANDE FESTA DELLO SPORT EDITORIALE

E fra poco ferie per studiare le prossime

novita’ di Achille Gentiletti

E fra poco FERIE per studiare le prossime NOVITA’ - da p. 1 sempre più numeroso dei maratoneti. Tante le esperienze vissute quest’anno insieme a chi in noi ha creduto, seguito e collaborato. Grazie a tutti coloro che hanno pedalato, corso, camminato e si sono allenati con noi. Grazie a tutto lo staff che, con passione, competenza e professionalità ha collaborato affinchè la mission dell’Athenae “Muoversi come stile di vita”, si radicasse sempre più nella cultura di tutti per il raggiungimento del benessere psico-fisico. Grazie infine a tutti gli sponsor che hanno consentito la realizzazione della 5° edizione della manifestazione “Educhiamo allo sport“ in Villa Comunale, dove con esibizioni, stages di gruppo e la maratonina per gli studenti delle scuole medie si è dato risalto al nostro lavoro. A. G.

ATHENAE SQUASH NEWS direttore responsabile Achille Gentiletti testata a diffusione gratuita - in attesa di registrazione

Settembre 2010 - luglio 2011. Un altro anno sportivo è trascorso. Tante le novità di quest’anno, tra cui spicca il Campus Athenae, che si è concretizzato e realizzato grazie alla grande collaborazione e disponibilità di Mario Morra, titolare dei Bagni Elena. Tante le innovazioni tecniche, dal Boot-Camp, al Race-Spinning, alla Disco-Spinning, tante le soddisfazioni sportive raccolte grazie ai nostri ragazzi dello squash, delle arti marziali della ginnastica artistica e dal gruppo segue in ultima pagina

IN NAZIONALE

TRE NOSTRI JUNIORES

SI E’ APPENA CONCLUSO IL PRIMO DEI DUE RADUNI ESTIVI PROMOSSI DALLA FEDERAZIONE A RICCIONE. CONVOCATI BENEDETTA BUCCALA’, MARIO GENTILETTI E LUIGI SBANDI

giornali, newsletter,

comunicazione professionale su carta stampata e sul web 081.7616885 - e.press@mclink.it www.e-press.it

Athenae Squash&Sport News Luglio 2011  

Newsletter dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Athenae Squash Napoli

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you