Issuu on Google+

L’ORA di Spini… NUMERO 0 MAGGIO 2013

In questo numero: L’angolo delle ricette Calcio d’angolo Music A tutto film …Due passi per Spini La redazione Spinitter Inserto “Noi Quartiere Spini”

“VENTO IN POPPA” SI RACCONTA… …correva l’anno 2007 quando, dopo un primo periodo di conoscenza del quartiere e dei suoi abitanti, gli educatori di strada della cooperativa Arianna - insieme alla Circoscrizione di Gardolo e alle altre realtà del territorio - ha deciso di proporre un nuovo momento di festa alla comunità di Spini. L’idea prese ispirazione dal lavoro svolto dagli educatori con i ragazzi del quartiere, cercando di dare spazio alle loro passioni e ai loro sogni. Da qui “Sweet Spini Party” all’interno di Vento in Poppa, una serie di proposte create e gestite dai giovani di Spini per tutti: teatro, musica, l’ormai famoso street ball, la giocoleria, i cocktail analcolici e tanto altro. Accanto a tutto questo un momento conviviale di cena, preparata dagli Amizi del Pont dei Vodi e varie esibizioni musicali, che si sono susseguite negli anni. La manifestazione è diventata un momento da tutti aspettato, in cui tutti quelli che lo desiderano possono fare qualcosa, dare il proprio contributo, partecipare attivamente a fare di Spini una comunità in festa. Ed eccoci, così, oggi pronti a spiegare le vele e a mollare gli ormeggi alla scoperta di Vento in Poppa 2013!

È ARRIVATO IL NUOVO GIORNALINO DI SPINI!

Vogliamo proprio partire dalla Festa “Vento in poppa” per lanciare l’inizio di questo viaggio lungo le vie dei pensieri e delle idee, che scorrono tra le strade del quartiere. La redazione, che ad oggi è formata dai ragazzi di Spini supportati dagli educatori di strada, vuole aprire le proprie porte all’intera comunità. Il desiderio è quello di creare, insieme a quanti hanno a cuore il presente e il futuro di Spini, un giornale per mettere in comune proposte, riflessioni e passioni dando vita così a nuovi incontri. Questo giornalino vuole diventare un’antenna in grado di sintonizzarsi con gli occhi, le orecchie e il naso di chi calpesta le strade, attraversa la piazza, gioca il parco, abita le case e vive il quartiere. Verranno narrate storie, che raccoglieranno sogni, fatiche, delusioni e gioie. Ci saranno articoli, finestre, rubriche, vere e propri fotografie di una comunità in crescita, che ha voglia di incontrarsi, conoscere, fare e stare insieme in un rimbalzo di parole che aiutino a concretizzare di più il senso di sentirsi tutti parte dello stesso territorio. Protagonisti del numero zero di “L’ORA di Spini” sono i ragazzi che per primi hanno voglia di sfidare l’orizzonte e imbarcarsi a vele spiegate per questo nuovo e avvincente viaggio. Salpate con noi e quindi forza…vento in poppa e si parte!!!


L’angolo delle ricette!

R U B R I C H E

Sono molte le rubriche ed i programmi di cucina che vediamo trasmessi sui canali televisivi, per non parlare della carta stampata dove fioriscono sezioni di cucina di tutti i tipi. L’interesse per il “mangiare bene e sano” è grande, si è rafforzato soprattutto in questi ultimi anni, con il cambiamento di ritmi e stili di vita. L’idea dello spazio-ricette è quindi quella di riscoprire ricette semplici e facili da realizzare per riprendere e rivivere i momenti emozionanti della preparazione di un buon piatto leggendo gli appunti scritti dalle proprie mamme e nonne e, perché no, anche da qualche papà! Scopriamo ora la ricetta della nostra cuoca Samantha, ospite di questo primo numero: i CORDON BLEU !! Quella dei CORDON BLEU è una ricetta abbastanza economica e facile da realizzare. Inoltre è più genuina rispetto alle confezioni già preparate, che trovate nei supermercati!! Sperimentatevi e poi fate sapere alla redazione i vostri risultati!!! Ingredienti per 4 persone: 8 petti di pollo, 4 fette di formaggio (tipo sottiletta), 4 fette di prosciutto, 2 uova, farina qb, pangrattato qb, cornflakes (al naturale), grana. Procedimento: 1. Tritate il petto di pollo nel mixer, salatelo e aggiungete un po’ di grana. Formate col pollo tritato dei dischetti (spessi mezzo cm e con un diametro di 10 cm circa); mettete su ogni dischetto una fetta di formaggio e una di prosciutto e poi chiudete per bene con un altro dischetto (sigillatelo con le mani anche ai lati). 2. Per la panatura: sbattete un uovo, passateci dentro il Cordon Bleu e poi passatelo nella farina e nei cornflakes tritati in precedenza e mescolati con il pangrattato. 3. Scaldate l’olio in una padella, immergetevi il Cordon Bleu e fate cuocere un paio di minuti per parte, finché non sarà ben dorato da entrambi i lati.

CALCIO D’ANGOLO Come in tutte le riviste che si rispettano, anche “L’ORA di Spini” ha la sua rubrica di Sport! Cominciamo con il calcio e con il grandissimo Lionel Messi. Lionel Andres Messi, noto anche con il diminutivo Leo è un calciatore argentino, attaccante del Barcellona e della nazionale argentina, di cui è anche il capitano. Paragonato a Maradona è uno dei calciatori più forti del mondo e di tutti i tempi. Campione di quattro palloni d’oro, Messi è stato l’unico giocatore a segnare 5 gol in una partita di Champions League. Ha vinto moltissimi titoli con la squadra blaugrana ed è anche stato nominato FIFA World Player of the Year nel 2009. Josè Pekerman lo convoca nella nazionale argentina e debutta per la prima volta il 7 agosto contro l’Ungheria: era entrato al 63° minuto ed esce dopo 40 secondi per espulsione dall’arbitro tedesco. Il 15 maggio viene convocato dalla nazionale argentina e riesce a disputare qualche minuto di gioco. Messi inizia a farsi notare e allora il mister della nazionale argentina lo fa partire titolare contro l’Olanda. Nel marzo 2011 la rivista France Football lo colloca al primo posto della classifica dei calciatori che guadagneranno di più in quell’anno, percependo, tra ingaggio e introiti pubblicitari, la cifra di 31 milioni di euro. Sofian


A TUTTO FILM! L’angolo film vuole diventare lo spazio dove trovare alcuni consigli per una serata alternativa direttamente dal divano di casa vostra!!!! La rubrica conterrà alcune proposte cinematografiche, che spazieranno da film d’azione a quelli più romantici, dal genere thriller a quello di fantascienza e molti altri ancora. La rubrica interamente dedicata al mondo della musica a 360° è arrivata!!! Questo diventerà lo spazio dove i generi musicali potranno incontrarsi, presentarsi e prendere forma attraverso gli artisti del panorama internazionale, nazionale e…a livello locale!!

Vediamo ora quali consigli cinematografici propone il nostro gruppo di redattori per questo primo numero di "L'ORA di Spini". Avete voglia di una serata divano, coperta, patatine e nutella? Le ragazze vi consigliano “Ascolta il tuo cuore”, un film del 2010 diretto da Thompson. È la storia d’amore tra Danny, un giovane cantautore e Ariana, una ragazza sorda. La loro relazione sarà ostacolata dalla mamma di lei, che vuole avere sempre il controllo della figlia, il che porterà Ariana a fuggire in città da Danny. Qui l’attenderanno molte sorprese, che terranno il pubblico con il fiato sospeso!

All’interno di questa rubrica i nostri redattori presenteranno gli artisti più amati del momento, …Non scordatevi i fazzoletti!!! incontreranno e intervisteranno alcuni cantanti e gruppi “Fast & Furious” è una saga cinematografica sulle corse di auto che musicali del nostro territorio per poter conoscere narra le gesta di Dominic Toretto, interpretato da Vien Diesel, e Brian direttamente la musica e gli artisti emergenti. O’ Conner nella persona di Paul Walcker. I film della serie si Ed ora la parola al nostro redattore musicale!! sviluppano in un arco di 12 anni dal 2001 al 2013. La storia Questa settimana vi presento il rapper Maurizio Pisciottu, raccontata nei diversi film non è organizzata in ordine cronologico, in arte Salmo. Maurizio, nato in Sardegna nel 1984, è un ma viene ricostruita all’indietro a partire dall’ultimo film uscito nelle musicista, un rapper, un beat maker e un writer. È attivo sale cinematografiche. sulla scena musicale già all’età di 13 anni. Alla sua carriera Vi consigliamo questa saga perché è bella, avvincente, avventurosa da solista, Salmo affianca vari progetti paralleli con diversi in una parola sola…fichissima! gruppi, girando l’Italia e l’Europa con gli Skasico (band rap“Stavo osservando questa radura perfettamente circolare con un metal), con i quali ha prodotto tre album: “Terapia” (2004), “21 grams” (2006), “Orange Bloom” (2008). È nel ragazzo e una ragazza che parlavano tra loro. Lei era insignificante, 2011, però, che raggiunge con il suo primo album da ma lui risplendeva al sole. Era bellissimo. Ed era un vampiro. Le stava solista il successo a livello nazionale. L’atmosfera di questo dicendo quanto volesse ucciderla, ma allo stesso tempo quanto LP destabilizza i canoni dell’attuale scena italiana, i tappeti l’amasse”. Così Stephenie Meyer, autrice della saga di Twilight, ritmici variano dal metal, elettronica, rock n’ roll ai beats racconta di quel suo sogno nel giugno 2003 che spinse la sua immaginazione a chiedersi: e poi cosa accadrà? E’ una domanda per pesanti, che riportano al sapore del rap anni ’90. la quale 42 milioni di lettori dei quattro libri della saga saranno grati Ho scelto questo artista perché mi hanno colpito le sue per sempre perché subito dopo il sogno la giovane scrittrice lo basi, ma soprattutto i testi, perché non sono banali e descrisse e continuò a scrivere. Ne è risultata una saga di quattro libri parlano un po’ di tutto! Si esprime in modo diverso dagli e relativi film. Ve la consigliamo perché è emozionante, piena di altri, che usano le basi leggere da bambini. Buon ascolto a imprevisti, coinvolgente, commovente; in una parola sola…è tutti!!! Twilight! Luca Micaela, Linda, Bader, Seburan, Alessia, Samira, Sabine

…DUE PASSI PER SPINI… Proviamo ora a raccontarvi ciò che emerso dalle interviste che abbiamo fatto a qualche abitante e lavoratore di Spini. Dobbiamo ammetterlo…non è stato facile superare l’imbarazzo e presentare agli intervistati il progetto della redazione, spiegare le nostre intenzioni e sottoporre loro le nostre domande, ma alla fine è andato tutto bene; è stato entusiasmante e divertente! Ci è piaciuto sentire le risposte degli adulti (con alcuni eravamo d’accordissimo!)! Ora proviamo a presentare quello che ci avete raccontato e a farne una prima fotografia di Spini! Le nostre interviste hanno cercato di esplorare le emozioni e i sentimenti di chi vive Spini, per lavoro o perché ci abita. È emerso che il nostro quartiere è certo ventoso, ma in sostanza tranquillo e vi si vive bene! Mancano alcuni servizi, per qualche intervistato essenziali come una farmacia, un supermercato, un locale per i giovani, un vero campo da calcio…libero dai lavori in corso! Ci sono poi molte industrie e fabbriche, che non permettono una viabilità adeguata. Possiamo aggiungere che da queste interviste è emersa la grande forza, socievolezza e ospitalità degli abitanti del quartiere, sempre pronti a collaborare e a darsi da fare. Grazie per la vostra disponibilità! Alessia, Sabine, Samira, Linda


Contatti: loradispini@arianna.coop

Ecco il nostro gruppo di redattori:

CIAO A TUTTI!!! Ecco lo spazio giusto per poterci presentare per bene a voi lettori! Siamo un gruppo di ragazzi tra gli 12 e i 17 anni che vivono a Spini e che insieme agli educatori di strada si sono lanciati in questa avventura per trasformarsi in veri e propri giornalisti e reporter speciali!!! Alcuni di voi ci hanno già visti all’azione per le strade del quartiere, armati di macchine fotografiche, taccuino e penne; e altri ancora sono già caduti “vittime” delle nostre interviste!! Ma niente paura! Vogliamo solo potervi conoscere e capire meglio ciò che ci circonda, chi abita accanto a noi e chi, con noi, ha voglia di condividere sogni e pensieri!! Vi auguriamo una s buona lettura e vi ricordiamo che il gruppo-lavoro della redazione non è aperto solo a noi ragazzi, ma a tutti quelli che desiderano insieme a noi tuffarsi nella scrittura di articoli e rubriche!!! Aiutateci a rendere questo giornale di Spini qualcosa di davvero costruito insieme!! Entrate anche voi a far parte dei redattori di “L’ORA di Spini”! Portate alla redazione i vostri articoli!! Vi aspettiamo il mercoledì dalle 17 alle 19 presso la sala di via del Loghet.

Linda

Luca

Seburan

Bader

Wisem

Samira

Micaela

Samantha

Sofian

Thomas

Alessia

Sabine

Spinitter

PROGETTO DI EDUCATIVA DI STRADA “I PANCHINARI E…” Il progetto di Educativa di Strada “I Panchinari e…” della Cooperativa Arianna è unico nel suo genere in provincia di Trento e si rivolge ai giovani tra i 14 e i 22 anni che gli educatori incontrano nei vari luoghi di aggregazione informale: locali, piazze, parchi, solo per citarne alcuni. Questo progetto non può prescindere da un intenso lavoro con la comunità, dai cittadini alle istituzioni. A Spini è presente dal 2006. Ma cosa vuol dire davvero EDUCATIVA di STRADA? Significa incontro tra educatori e ragazzi per fare insieme un pezzo di “strada”, offrendo “spazi altri” di incontro e di relazione, di ascolto e di riformulazione delle fatiche quotidiane di cui liberamente i giovani parlano, di espressione dei sogni e dei desideri, che in taluni casi portano alla realizzazione di progetti concreti. Ma come? Garantendo una presenza costante, parlando e costruendo relazioni significative, ma anche attraverso il gioco, la partecipazione, la creatività costruendo una quotidianità condivisa a sostegno della crescita. Con che scopo? Supportare i ragazzi in quel periodo particolare che è l’adolescenza.

COMITATO DEGLI AMIZI DEL PONT DEI VODI Il Comitato Amizi del Pont dei Vodi nasce nei primi anni ’90 da un gruppo di residenti della zona per instaurare un dialogo e proporre alla Circoscrizione e all'Amministrazione comunale degli interventi sul territorio in espansione. Il comitato è eletto ogni cinque anni da un’assemblea pubblica, cui partecipano i residenti di Spini, delle Ghiaie e delle Palazzine. Il comitato è composto da sette persone, di cui un presidente, un segretario, un cassiere e quattro consiglieri. Questo comitato organizza diverse iniziative pubbliche per la comunità, come per esempio il Carnevale, la classica biciclettata, la castagnata e Santa Lucia per i bambini. A luglio, nell’ambito di Noi Quartiere, organizzerà una mostra sui lavori di Gardolo e dintorni a cura del signor Alberto Mattedi e sull’evoluzione della zona da campagna a centro abitato.

IL “GIOCASTUDIAMO DI SPINI” E L'ASSOCIAZIONE CARPE DIEM L'Associazione Carpe Diem, dal 2003 sul territorio di Gardolo, arriva a Spini nell'ottobre 2005 con il Giocastudiamo, che vuole essere un luogo di libera aggregazione basato sul principio della peer education, all'interno del quale i bambini possano incontrare i loro amici, esprimere se stessi e trovare un'occasione di crescita significativa tramite la partecipazione ad attività ludiche e laboratoriali. L'attività del Centro prevede anche un servizio di sostegno scolastico lavorando in accordo con le famiglie del territorio. Quest’anno l’Associazione Carpe Diem compie dieci anni e coglie l’occasione di questo spazio per ringraziare tutti gli educatori che in questi anni hanno lavorato al Centro - Martina (a lei va un ringraziamento speciale!), Mattia, Mauro, e Luca; quelli che con passione e pazienza ci lavorano tutt'ora - Ingrid, Davide e Giulia. Un grazie speciale va a tutti i bambini e i ragazzi di Spini che ogni giorno ci danno un motivo in più per continuare a fare questo lavoro e alle loro famiglie per la fiducia che ci hanno dimostrato in questi anni. Un ringraziamento anche agli Amizi del Pont dei Vodi e agli educatori della Cooperativa Arianna per questi anni di collaborazioni e di iniziative.

Reply

Retweett


L'ora di spini numero 0 - 2013