Page 1

TRIBIANO

insieme

N. 01 dicembre 2009

Periodico a cura dell’Amministrazione comunale di Tribiano

IN QUESTO NUMERO: La politica del “fare” ......................pagina 3 Lanzano più sicura .........................pagina 4 Pronto il pacchetto anticrisi ........... pagina 5 Un Bilancio mirato ........................ pagina 8

Un nuovo centro per Tribiano ..........pagina Innovazione e tradizione a scuola ...pagina Appuntamenti in paese ....................pagina Numeri utili ......................................pagina

10 13 14 15


i accingo a scrivere questo primo editoriale e, sono talmente tante le cose che vorrei dire, che non so da dove iniziare. Spero che questa nuova avventura chiamata “Tribiano Insieme” diventi un appuntamento al quale non vorrete mancare, un momento di incontro, seppur a distanza, in cui fare il punto della situazione su quanto avviene nella nostra città. Uno strumento di dialogo e comunicazione, nonostante l’opposizione cerchi, con qualche piccola bugia, di dire il contrario. Ma visto che il Natale è alle porte, e in questo periodo siamo tutti più buoni non vi turberò con questi screzi avanzati dall’opposizione, spesso basati su falsi allarmismi. Vorrei invece parlarvi delle novità e delle iniziative che l’Amministrazione ha messo in campo in questi primi mesi di mandato. Mandato e fiducia ricevuta la scorso giugno e per la quale, continuo a ringraziarvi pubblicamente. Sfogliando queste pagine troverete informazioni sulle numerose iniziative di assistenza sociale messe in atto: dai bandi a sostegno delle famiglie a quello per le persone in difficoltà per terminare, con l’ultimo nato di questo 2009: il fondo per il piano neve. Un impegno, quello sociale, in cui la maggioranza di governo crede molto. Ma come potrete vedere, i primi mesi di amministrazione ci hanno visto lavorare alacremente in tutti i settori. Con il bilancio di previsione saremo ora in grado di dare un indirizzo politico che si estrinsecherà poi nella realizzazione del piano generale del territorio e in un nuovo centro per Tribiano. La collaborazione con la Chiesa e l’Oratorio di San Vito è stata fondamentale, ecco perché mi sento di ringraziare Don Davide, per quello che ha

M

fatto in questi ultimi mesi e in passato, quando ha saputo organizzare e gestire quella azione sociale che ha tenuto vivo il paese. Il cammino è solo all’inizio, ma i primi risultati sono già arrivati e alcuni, come ad esempio l’ambulatorio medico, gli sgravi fiscali, lo spostamento dell’ufficio protocollo e lo scuolabus verso la frazione di Pregnana sono già sotto gli occhi di tutti. Sono certo, che con il vostro appoggio e la nostra determinazione, manterremo tutti gli impegni presi in campagna elettorale, realizzando punto per punto il nostro programma elettorale. Nel frattempo, nella speranza di incontrarvi nei numerosi appuntamenti che l’Amministrazione ha previsto per il prossimo periodo, vi auguro un felice Natale, da trascorre con le persone che amate e un sereno Anno Nuovo .

Il sindaco - Franco Lucente

@

sindaco@comune.tribiano.mi.it

>>> dal Sindaco

La politica del “fare” e quella del “comunicare”

3


Lanzano più sicura: stop al traffico di auto e di droga

>>> Agricoltura e Frazioni

L’istituzione di una zona a traffico limitato negli orari più critici e un maggior controllo delle forze dell’ordine ha riportato la tranquillità nella frazione.

on l’insediamento della nuova amministrazione si è constatato un considerevole cambiamento per tutte quelle situazioni problematiche che, da un po’ di tempo a questa parte, affliggevano la frazione di Lanzano. Lasciata isolata e in abbandono per anni, tant’è vero che si è passati da una popolazione di 500-600 abitanti ad una di circa 100, attualmente la piccola località sta risalendo dal baratro grazie all’interesse del primo cittadino Franco Lucente, che fin dal periodo della campagna elettorale, aveva preso a cuore le sue sorti. “Fino a questo preciso momento il Comune ha cercato di riportare quella armonia che un tempo avvolgeva le tranquille e lussureggianti

C

campagne della Frazione. – spiega Fabrizio Castoldi, assessore con delega all’agricoltura e ai rapporti con le frazioni - In particolare, si è voluto risolvere il problema viabilistico che nelle ore di punta bloccava letteralmente il traffico sulla strada comunale 704, che da Tribiano arriva a Mulazzano. Sono stati fatti rispettare i cartelli, già esistenti ma mai collaudati, del blocco del traffico per i non residenti negli orari 7-9 e 17-19. Si è dovuto agire di conseguenza perché ormai la situazione era diventata insostenibile: nel giro di un quarto d’ora si calcolavano circa 300 macchine di passaggio”. Un’esagerazione se consideriamo che stiamo parlando di una stradina

a Lanzano si cerca di tornare all’armonia agreste di un tempo

4

Fabrizio Castoldi Consigliere con delega ad Agricoltura e frazioni

@

segreteria@comune.tribiano.mi.it

di un’unica corsia. L’altra problematica sanata invece è stata quella riferita allo spaccio di sostanze stupefacenti. La frazione di Lanzano, lasciata sola un po’ da tutte le passate amministrazioni comunali, ben facilmente si prestava, per sua natura, a questo genere di traffico illecito. Date le spiacevoli circostanze, allora, sono stati istituiti numerosi controlli, in tutto l’arco della giornata, che hanno permesso di riportare la tranquillità tra gli abitanti del paesino. Un’azione questa andata a buon fine grazie alla preziosa cooperazione e collaborazione tra il Sindaco, il Comandante Govone della stazione di polizia locale di Paullo e il Maggiore Gerbo della caserma dei carabinieri di San Donato. “Insomma queste sono le dimostrazioni che qualcosa sta cambiando – prosegue Castoldi - adesso la frazione non è più sola”.


L’ammnistarzione comunale ha riposto la sua attenzione verso i più bisognosi, in arrivo nuove misure per le persone in difficoltà

>>> Servizi sociali e alla persona

Sevizi sociali: pronto il pacchetto anti-crisi

gli sportelli comunali sono a disposizione per informare sui bandi aperti

iduzione delle tasse, fondi di sostegno, e lavori socialmente utili: sono questi i passi fatti dall’amministrazione comunale di Tribiano nei suoi primi mesi di governo. In un momento di crisi economica che non risparmia nessuno, il settore a cui è stata dedicato particolare attenzione è stato quello dei servizi sociali: interventi che per la loro concretezza possono definirsi un vero e proprio pacchetto anti-crisi. “Per la prima volta è stato istituito un fondo di solidarietà da destinare alle persone che hanno problemi lavorativi”- spiega l’assessore con dedica ai servizi sociali, Sara Dedè. Attraverso un bando, infatti, verrano erogati contributi a chi, a causa della situazione critica del mercato è rimasto vittima della precarietà: senza lavoro o in cassaintegrazione, i sostegno aiuteranno coloro che non riescono più a far fronte alle spese della vita quoti-

R

diana. “Piccoli sforzi per l’amministrazione, grandi aiuti per i singoli cittadini – prosegue l’assessore – Stiamo anche stilando un bando per sostenere i lavori socialmente utili, aiutando i disoccupati del territorio. Nello specifico, le persone che dimostreranno di avere i requisiti richiesti verranno impiegati per effettuare lavori utili alla comunità e la paese di Tribiano come ad esempio pitturare staccionate, sistemare panchine e piccoli lavori di manutenzione. Un passaggio propedeutico al loro inserimento nel mondo del lavoro. In questi gioni, inoltre abbiamo stanziato i fondi per il bando emergenza neve”. Vicino a questa attività che potremmo definire “straordinaria”, c’è quella ordinaria, aiuti e contributi per aiutare le persone in difficoltà a trovare una soluzione ai loro problemi. grazie all’appoggio e sostegno del comune.

Sara Dedè Assessore ai servizi alla persona, giovani, anziani, salute, politiche del lavoro

@

assessore.dede@comune.tribiano.mi.it

5


www.babyjungle.net


Nuovo regolamento per la Polizia Locale: possibilità di intervenire armati nei servizi più pericolosi Più collaborazione con le forze dell’ordine e maggior controllo del territorio: i primi risultati di una politica sulla sicurezza che spazia a 360 gradi

L

Nuovo comandante per la polizia locale La Polizia locale, dallo scorso agosto, ha un nuovo comandante. E’ Vittorio Ferrari, che già in precedenza era stato al capo della pubblica sicurezza. «Dal momento in cui il precedente comandate, Antonio Giuliani, aveva fatto domanda di mobilità – ha dichiarato l’assessore alla sicurezza Antonino Vecera - , noi siamo stati costretti a non nominarlo più tale perché in questo modo decadeva la nostra fiducia in lui. Il conferimento della nomina di comandante è appunto un atto fiduciario e Ferrari ha avuto la nostra approvazione, visto il suo comportamento sempre corretto» ha concluso l’assessore.

>>> Sicurezza

nelle operazioni di pubblica sicurezza. “Quando siamo stati eletti abbiamo trovato la Polizia locale in una situazione disastrosa – ha continuato l’assessore – e stiamo facendo di tutto per sistemare la situazione. Tanto per cominciare i pattugliamenti estivi, che sono stati effettuati con il Comune di Mediglia. Bisogna anche ringraziare i Carabinieri di Paullo e il maresciallo Scoccia, ma anche la centrale operativa di San Donato e il comandate Gerbo, che nell’ultimo periodo sono molto più presenti sul territorio”. Ma anche la Protezione civile continua le sue iniziative sul territorio. “Conosco i membri della Protezione civile e posso dire che hanno fatto e stanno facendo un buon lavoro, perché credono in quello che fanno. L’ideale sarebbe quello di ampliare la struttura, ovviamente insieme a Paullo, con cui siamo patrocinaci”. Nel frattempo i volontari della Protezione civile stanno continuando a fare le esercitazioni. “Si spera sempre di non aver mai bisogno, ma in caso di periodo i volontari sono sempre pronti e qualificati per intervenire” ha concluso l’assesVittorio Ferrari, il nuovo comandante della Polizia Locale

a Polizia locale, d’ora in poi, potrà girare armata. Questo grazie all'adozione del nuovo regolamento approvato all'unanimità nel corso del consiglio comunale del 29 settembre. “Abbiamo deciso di introdurre la possibilità di ricorrere all’arma nei servizi più pericolosi – ha spiegato l’assessore alla sicurezza Antonino Vecera - già nella scorsa legislatura ne avevamo richiesto l’impiego e nei mesi scorsi, dopo le problematiche evidenziate dagli agenti, abbiamo deciso di modificare il regolamento inserendo questo supporto per i nostri agenti”. Il regolamento prevede quando e in che modalità poter utilizzare le armi

sore.

Antonino Vecera Assessore alla Sicurezza

@

assessore.vecera@comune.tribiano.mi.it

7


La diligenza di un buon padre di famiglia alla base del nuovo bilancio comunale

>>> Finanze e Bilancio

Dopo aver ereditato spese e sprechi dalla vecchia amministrazione, la giunta Lucente punta a interventi mirati e pensati per le esigenze dei suoi concittadini

l bilancio comunale è molto simile a un bilancio di una famiglia normale. Questo comporta le stesse difficoltà legate al mantenimento degli equilibri. Occorre infatti cercare di conciliare le difficoltà nel raggiungimento dei fondi necessari, nel contenimento delle spese e contestualmente offrire la possibilità di fornire a tutti i cittadini dei servizi adeguati. Non sarà difficile capire che questo non è sicuramente un obiettivo facile da raggiungere. Infatti bisogna prendere in considerazione che il Comune di Tribiano è cresciuto molto negli ultimi anni, questo comporta esigenze del tutto nuove per questa realtà. “Ad oggi l’Amministrazione sta operando sulla base di un bilancio “ereditato”. – spiega l’assessore con delega alle finanze e al bilancio Martino Bruno Gola - Questo perché le previsioni di spesa e di entrata sono quelle operate dalla vecchia amministrazione, secondo quel-

I

le che erano le loro priorità. Probabilmente con la consapevolezza che tale bilancio sarebbe stato “loro” per circa tre mesi e di “qualcun altro” per gli altri nove. Fortunatamente – prosegue - la legge offre qualche strumento per poter “correggere” i dati e renderli più conformi agli obiettivi di questa Amministrazione. Così è stato operato nei mesi scorsi, fino ad arrivare all’assestamento, approvato con il Consiglio comunale di giovedì 19 novembre. Con questo è stato possibile operare le ultime modifiche al bilancio previsionale del 2009. Adesso l’obiettivo principale si sposta sul prossimo bilancio di previsione, quello che sarà a tutti gli effetti il primo bilancio di questa uova Amministrazione e che ne porterà l’impronta”. In questi mesi il lavoro dell’assessorato al bilancio è stato nell’individuazione dei problemi che dovranno essere affrontati nei prossimi anni e sulle possibili soluzioni. Sicu-

dopo i correttivi sul bilancio “ereditato” ci stiamo concentrando sul quello previsionale

8

Martino Bruno Gola Assessore con delega alle finanze e bilancio, patrimonio e attività produttive

@

assessore.gola@comune.tribiano.mi.it

ramente i problemi principali sono legati alle minori entrate causate dalla crisi in corso e dal minor contributo fornito dagli oneri di urbanizzazione. Contributi che per anni hanno rappresentato una delle fonti principali del Comune di Tribiano e che, se gestiti più oculatamente, avrebbero permesso di creare quei servizi che il paese richiede da tempo e che ora diventano improrogabili. “Sul fronte delle soluzioni si sta dedicando un’attenzione alle spese, constatando come spesso siano eccessive o addirittura non necessarie. – spiega l’assessore - L’obiettivo è di analizzarle, una ad una, per cercare di contenerle al massimo, senza rinunciare alla qualità dei servizi. Proprio come ognuno farebbe nella propria famiglia. Sarà sicuramente un lavoro lungo ed impegnativo, da affrontare con dedizione e con responsabilità, ma i risultati fin qui ottenuti fanno ben sperare”. Dopotutto l’Amministrazione ha appena cominciato!


Un nuovo cent >>> speciale

Tutto pronto per il nuovo piano di governo del territorio:

uante volte si è sentito parlare di interventi urbanistici per la riqualificazione del paese? La risposta è semplice: tante! Ma la differenza è che stavolta è quella buona. Dopo aver risposto ed essersi attivato entro i termini previsti, il Comune di Tribiano ha potuto dare avvio alla procedura che porterà alla redazione del PGT (Piano di governo del territorio). “Tra i vari progetti inquadrati ve ne saranno due che risulteranno più significativi e di particolare importanza: gli uffici pubblici comunali e la nuova chiesa. – spiega l’assessore ai lavori pubblici e all’edilizia privata Claudio Paulato - Gli interventi in questione, che

Q

avranno collocazione all’interno della stessa area, la piazza Sesone, sono risultati necessari per la costituzione di un luogo di riconoscimento e di aggregazione per un paese che finora, per sua struttura territoriale, non ha mai avuto un vero e proprio centro. – prosegue l’assessore - Essendo nato dal raggruppamento delle case stanziate attorno alle storiche cascine che costellavano la campagna agreste del passato, Tribiano e la sua collettività, hanno più volte avvertito l’esigenza e la necessità di ritrovarsi in un unico luogo”. Per ovviare questa imperfezione, condizionata in larga parte dall’esclusiva espansione residenziale, l’ammini-

il progetto delle nuove strutture che sorgeranno in centro (fonte Studio Polis, arch. Antonio Scorletti)

10


ro per Tribiano strazione comunale ha deciso di rimboccarsi le maniche e cambiare il volto al paese, dandogli un “cuore” e una struttura urbana più classica. Un proposito questo condiviso addirittura anche dai predecessori dall’attuale amministrazione comunale che, grazie all’assessorato competente, agli altri componenti della giunta e al Sindaco Franco Lucente, troverà, alla fine, l’effettiva concretizzazione. Non più pagine e scartoffie ma azioni e opere tangibili. “Per prima cosa, si è preferito dedicare l’attenzione ad un intervento di recupero di un primo corpo di fabbrica, facente parte del complesso dell’ex cascina Castellini e tralasciando, almeno per il momento il progetto della nuova sede comunale. – continua Paulato - Infatti, dopo un’attenta analisi di tecnici e professionisti, si è arrivati alla conclusione che il proponimento stilato dalle precedenti amministrazioni presentava difetti di sovradimensionamento determinanti altresì un cospicuo dispendio economico. Per cui è stato vagliato uno sviluppo urbanistico “passo per passo”, recuperando per ora solo la prima zona”. In essa verranno collocati gli uffici pubblici che daran-

il sindaco Franco Lucente illustra il progetto

Claudio Paulato Assessore con delega ai lavori pubblici, edilizia privata, ecologia, viabilità e trasporti

>>> speciale

dopo l’accordo con la Chiesa si lavora per il nuovo Municipio

@

assessore.paulato@comune.tribiano.mi.it

no risposte concrete all’esigenza di maggiore organizzazione e omogeneità; poi con il tempo si avrà comunque la possibilità di espandere ed allargare il progetto riqualificando gli altri spazi disponibili. Per quel che riguarda invece la realizzazione della nuova chiesa bisognerà aspettare che vengano sistemati alcuni aspetti burocratico-amministrativi dalla curia, prima che possano partire i lavori. Malgrado ciò il Comune ha abbracciato con entusiasmo il progetto per la realizzazione del nuovo edificio religioso e della relativa riorganizzazione degli spazi attinenti che gli graviteranno attorno come ad esempio l’oratorio o le aree per le attività sportive. Si è assistito dunque al positivo impulso provenuto dal Comune per dare avvio a tutto l’iter per la realizzazione di quella che un giorno diventerà la nuova chiesa, dato che quella esistente non possiede o non presenta più le caratteristiche per soddisfare le esigenze di tutti i cittadini. Con questo duplice intervento, si andrà, quindi, a riorganizzare il tessuto cittadino, dando vita ad nuovo centro urbano di un certo rilievo in cui si concentreranno tutte le funzioni più importanti del paese.

11


Innovazione e tradizione: ecco la scuola di Tribiano

mento del numero di alunni, l’amministrazione comunale ha stanziato, rispetto all’anno passato, un’ulteriore somma, pari a circa 20.000 €”. In questo modo non solo sono state garantite le proposte vigenti come le iniziative musicali e teatrali, gli interventi con lo psicologo e l’educazione sportiva, ma sono anche state avvalorate le tante altre risorse dal Comune di Tribiano, il quale ha riversato un sincero e maggiore impegno nei confronti dei piccoli, ma preziosi, membri della comunità tribianese.

>>> Istruzione e Cultura

L’introduzione della mensa self-service, lo scuolabus gratuito fino a Bustighera e contributi per garantire le attività didattiche vogliono fare dell’istruzione il fiore all’occhiello del Comune

bambini e bambine all’entrata della scuola

n progetto capace di attenersi ai ritmi scolastici avvantaggiando, sensibilmente, le attività della formazione e dell’insegnamento: questi i contenuti del Piano di diritto alla studio dell’anno 209-2010 stilato e approvato dal nuovo motore amministrativo che da giugno, governa la città di Tribiano. Sono così stati assicurati i materiali, gli strumenti e i servizi essenziali per il regolare svolgimento dell’anno scolastico e siddisfatte le nuove proposte avanzate dagli insegnanti. Risposte che hanno visto introdurre grandi cambiamenti: il più innovativo è sicuramente la costituzione di un servizio di self service. “Concertato con la scuola e con l’azienda appaltatrice della mensa – spiega Pamela Delle Cave, consigliere con delega in materia di istruzione e

U

cultura – il nuovo sistema ha un duplice obiettivo: responsabilizzare gli alunni più grandi accostandoli ed avviandoli all’autonomia e all’autosufficienza”. Non solo. Per rispondere alle richieste dei genitori degli alunni della scuola secondaria di Bustighera, è stato introdotto un servizio di trasporto gratuito che, su accordo con il Comune di Mediglia, predisponga lo spostamento quotidiano della moltitudine di studenti . “Il Comune di Tribiano ha inoltre deciso di convalidare anche i relativi progetti, già adottati dagli istituti scolastici precedentemente alla sua costituzione, in modo da non stravolgere i piani di insegnanti e studenti – spiega Pamela delle Cave Proprio per questo motivo, e per il necessario potenziamento dei servizi, anche a seguito del costante au-

Pamela Delle Cave Consigliere con delega in materia di Istruzione

@

segreteria@comune.tribiano.mi.it

13


>>> Appuntamenti in paese

LUNEDI´ 7 DICEMBRE ore 21.00 commedia della compagnia teatrale dell´Oratorio " Noi ragazzi di oggi" dal titolo "I cavalieri della favola gioconda" presso il Centro Ricreativo comunale del Parco Freud. Dal 27 DICEMBRE e per ogni domenica dalle 14.30 alle 19.30 l´Assessorato alle Politiche giovanili in collaborazione con la Discoteca "Discorsi 2000" di Tribiano propone la giornata in Discoteca "No Alcool" per tutti gli adolescenti GIOVEDI´ 17 DICEMBRE ore 22.00 SERATA DI MUSICA BLUES-ROCK CON IL GRUPPO "BARBECUE CHICKEN BLUES ENSEMBLE" rivolta ai giovani presso il Centro Ricreativo Comunale del Parco Freud. DOMENICA 20 DICEMBRE ore 12.30 presso il Ristorante "4 Colonne " di Tribiano di via XXIV Maggio PRANZO DI NATALE Quote di partecipazione: - per i residenti dai 60 anni (compiuti entro l´anno 2009) € 18,00 - per tutti gli altri partecipanti € 33,00 Le iscrizioni e il versamento delle quote dovranno essere effettuate entro il 15 dicembre 2009 presso l´Ufficio Servizi alla Persona del Comune- tel. 02/906290217 GIOVEDI´ 24 DICEMBRE, Vigilia di Natale, alle ore 23.00 S.Messa presso il Centro Ricreativo comunale del Parco Freud. La serata si concluderà con brindisi e panettone offerti dall´Amministrazione Comunale DOMENICA 10 GENNAIO 2010 ore 15.30 presso il Centro Ricreativo comunale del Parco Freud "FESTIVAL MUSICALE PER RAGAZZI"

14


Servizi Demografici Anagrafe 02/90.62.90.201 Stato Civile-Elettorale 02/90.62.90.202 Protocollo 02/90.62.90.218 Servizio Tecnico Tecnico Segreteria 02/90.62.90.207 Responsabile Tecnico 02/90.62.90.210 Ecologia 02/90.62.90.206 Servizio Affari Generali Affari Generali 02/90.62.90.216 Servizi alla Persona-Pubblica Istruzione 02/90.62.90.217 Eventi e Sport 02/90.62.90.221 Messi 02/90.62.90.220 Assistente Sociale 02/90.62.90.213 Servizi Finanziari Economo 02/90.62.90.214 Responsabile Settore 02/90.62.90.215 Tributi 02/90.62.90.222 Polizia Locale Comando 02/90.63.30.81- 02/90.63.29.43 Via della Liberazione n. 82 Biblioteca comunale 02/90.63.92.66 Via della Liberazione n. 64 Palestra comunale 02/90.63.93.40 Piazza Pertini n.1 Sportello Unico Attività Produttive 02/90.62.69.35 presso il Comune di Paullo-Via Mazzini

NUMERI DI EMERGENZA Carabinieri Carabinieri - Caserma Polizia Provinciale Soccorso Pubblico d’Emergenza Vigili del Fuoco Guardia di Finanza Emergenza Sanitaria Croce Bianca Paullo

112 02/90.64.40.16 02/90.63.35.55 113 115 117 118 02/90.64.782 02/90.63.18.00 Presidio Poliambulatoriale 02/98.11.41.11 Polizia Stradale - S. Donato 02/52.70.222 Servizio antincendio boschivo 1515 Acquedotto - Cap 02/89.520 Elettricità - guasti 800.900.800 - 800.901.050 Gas - Guasti 800.998.998 Direttore Responsabile Franco Lucente Coordinatore Editoriale Francesca Santolini In Redazione Jennifer Marfia, Maurizio Zanoni Progetto grafico e impaginazione 7giorni Sas di Bersani e Robecchi www.7giorni.info Tipografia GRAFICHE SIRIO Via Di Vittorio 45, 20068 - Peschiera Borromeo MI

Redazione Ufficio segreteria generale Palazzo Municipale 20067 Tribiano tel. 02.90.62.90.216 segreteria@comune.tribiano.mi.it Pubblicità 7 Giorni Sas - Via Dante 2 20068 - Peschiera Borromeo MI cell. 339.28.00.846 adpower@libero.it Testata: registrazione in corso presso il tribunale di Lodi

>>> informazioni utili

MUNICIPIO DI TRIBIANO

Chiuso in Redazione il 25/11/2009

15

Tribiano Insieme dicembre 2009  

Periodico comunale di Tribiano. Numero uno, dicembre 2009.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you