Page 1

TRIBIANO e m e i s in i

BORSE DI STUDIO: ASSEGNATI 2MILA EURO AI PIÙ BRAVI A PAGINA 6

FINALMENTE UN CENTRO PER RIUNIRE LA CITTADINANZA ALLE PAGINE 8 E 9

UNA NUOVA BIBLIOTECA? DI PIÙ, UN POLO CULTURALE A PAGINA 13

N. 33 - Marzo 2018 Periodico a cura dell’Amministrazione Comunale di Tribiano

IN QUESTO NUMERO: Editoriale ..............................................pagina 3 Dall’Amministrazione Comunale .............pagine 4 - 6 Speciale Piazza......................................pagine 8 - 9 - 10

Attività del Territorio...............................pagina 11 Cultura ...................................................pagina 13 Iniziative ed Eventi .................................pagina 14 Servizi al Cittadino..................................pagina 15


Il programma del 2014 si concluderà con un anno di anticipo. «Qualunque cosa accada nel mio futuro, Tribiano sarà sempre al primo posto» Il Sindaco - Franco Lucente - sindaco@comune.tribiano.mi.it

Le attività legate allo sviluppo del nostro comune proseguono speditamente. Tanto che, come annunciato all’ultimo incontro pubblico, aperto alla cittadinanza (si legga pagina 13), termineremo il nostro programma elettorale nel 2018, con un anno di anticipo rispetto alla scadenza preventivata. Di cose belle ne stiamo facendo: sfogliando le prossime pagine si potrà leggere della nuova biblioteca, della piazza Giovanni Paolo II (a cui abbiamo voluto dedicare la copertina di questo numero), delle borse di studio assegnate agli studenti meritevoli, della modalità di gestione della palestra. Giusto per anticipar-

vi qualche argomento portante. Colgo inoltre l’occasione per informarvi che, con la stagione primaverile ormai alle porte, sono cominciati gli interventi di potatura e riqualificazione del verde urbano. Passando ad altro tema, mi sembra opportuno soffermarmi sulla mia candidatura per la Regione Lombardia. Mentre vi scrivo queste mie parole, sono in corso discussioni sulla formazione della giunta regionale; sulla base della sua composizione, si potrebbe ripresentare l’opportunità di un mio ingresso nell’organo consiliare lombardo. Staremo a vedere. A prescindere da ciò che accadrà, mi sento

in dovere di ringraziare di cuore la cittadinanza di Tribiano per il sostegno e la fiducia accordatami alle votazioni di marzo, che si è tradotta in un totale di 507 preferenze (su un elettorato di 2100 circa). Un risultato che premia la mia persona ma anche tutto il lavoro che hanno svolto i componenti di questa amministrazione. Inoltre vi assicuro che, qualsiasi ipotetica carica andrò a ricoprire (ma al momento è ancora tutto incerto), rimarrò comunque a completa disposizione del paese di Tribiano e della sua popolazione. Il mio legame e l’attaccamento sincero con il nostro comune, nel quale vivo da an-

ni con la mia famiglia, si consoliderà anche alle prossime amministrative: poiché non potrò svolgere un eventuale terzo mandato da sindaco, così dice la legge, mi ricandiderò in lista assieme a coloro che fino a oggi mi hanno supportato. L’ultima cosa cui voglio accennare, prima di congedarmi, è la Pasqua. Per questo importante momento dell’anno, simbolo di pace e carico di grandi valori religiosi, sento di porgervi il mio augurio e quello dell’intera squadra di governo, formata da Roberto Gabriele, Damiano Calzati, Rocco Torchia, Pamela Delle Cave: buona Pasqua a tutti voi!

Buona Pasqua! Editoriale

3


Palestra in autogestione alle associazioni, per un risparmio di oltre 20mila euro all’anno L’assessorato allo sport si occuperà delle prenotazioni, una cooperativa delle pulizie e le realtà associative della custodia

L'assessore Roberto Gabriele

Una nuova modalità di gestione della palestra garantirà un notevole abbattimento dei costi. Ad enunciarlo è stato l’assessore allo sport Roberto Gabriele, che si è trovato costretto a cercare una soluzione alternativa dopo la cessazione dell’incarico triennale del GSO San Vito. «Innanzitutto a nome di tutta l’amministrazione colgo l’occasione per ringraziare l’associazione sportiva di Tribiano per il lavoro svolto finora - ha esordito -. Essendo sia utilizzatori che gestori, si occupavano anche della pulizia e custodia degli spazi, è stato quindi necessario avviare attente valutazioni sul da farsi, consi-

derando altresì le complicanze dovute ai cambiamenti delle procedure d’appalto. In poche parole - ha spiegato -, prima risultava più facile affidare direttamente alle associazioni i beni dell’ente. Abbiamo così condotto un’indagine di mercato e ci siamo resi conto da subito dell’urgenza di ovviare all’assodato accrescimento dei costi, corrispondente ad almeno 10mila euro in più rispetto ai 21mila della spesa precedente». Da qui è nata l’idea dell’autogestione: un metodo per cui la coordinazione e la gestione delle prenotazioni è assegnata all’assessorato allo sport del comune, la

pulizia affidata ad una cooperativa che riesce ad assicurare un servizio quotidiano attraverso persone ad hoc, e la custodia è demandata a chi di volta in volta usufruisce della palestra. Questa formula farebbe spendere 9mila euro annui contro i probabili 30mila o più. Sarebbe un grande risparmio per l’amministrazione che, qualora sorgessero perplessità in merito, ha chiarito: «Gli utilizzatori hanno letto e sottoscritto un regolamento in cui sono illustrate tutte le responsabilità e il comportamento idoneo da adottare al fine di salvaguardare gli ambienti condivisi. Dal canto no-

stro, scegliamo di fidarci delle associazioni coinvolte nella gestione, che comunque conosciamo e già collaborano tra loro, e assicuriamo costanti controlli attraverso gli uffici e la polizia locale. Ci auguriamo di proporre un servizio efficiente ammortizzando di gran lunga i costi, ma in ogni caso siamo pronti a rivedere il progetto». La palestra è quindi aperta e attiva, e si presenta con un’offerta ancora più completa; oltre a riconfermare le molteplici proposte dei corsi di arti marziali, danza, calcetto, ha introdotto una nuova disciplina: il basket.

Illuminazione pubblica: numero verde per segnalare i guasti Con l'entrata in vigore della "Convenzione Consip Luce 3", si comunica alla cittadinanza che la segnalazione dei guasti relativi all’illuminazione pubblica potrà essere inoltrata h24, 7 giorni su 7, al nu-

4

mero verde 800.978.447. Nelle telefonate si potrà indicare una serie di anomalie o inefficienze come: singolo punto luce spento; più di tre punti luce spenti, via o impianto completamente spen-

to; incidente che ha interessato l'impianto, per situazione di pericolo; sull'impianto di pubblica illuminazione, palo in tensione, sostegno pericolante e similari; altre tipologie di guasti e pericoli.

Dall’Amministrazione Comunale


5


Assegnati dal municipio 2mila euro per incentivare lo studio, l’istruzione e l’eccellenza Premiati 13 alunni che, sui banchi di scuola, sono riusciti a distinguersi raggiungendo importanti risultati

Studenti meritevoli al termine della cerimonia di premiazione

Destinate le borse di studio agli studenti modello anche quest’anno. Malgrado le difficoltà annunciate che oggigiorno attanagliano gli enti locali, l’amministrazione ha deciso di continuare ad investire sull’istruzione, al fine di stimolare i giovani a dare sempre il massimo nell’ambito scolastico. La consegna degli assegni è avvenuta in sala consiliare lunedì 12 febbraio nel tardo pomeriggio; l’evento è stato presenziato dal sindaco Franco Lucente e dal vicesindaco nonché assessore all’istruzione Pamela Delle Cave. I 2mila euro stanziati dal comune sono stati spartiti tra i 13 ragazzi che si sono distinti per il punteggio maggiore, frutto di una somma determinata dalla votazione finale in pagella e da esperienze di studio all’estero. «Il premio totale ha

6

subito un taglio per cause di forza maggiore - ha spiegato il primo cittadino - tuttavia ce l’abbiamo messa tutta per proseguire l’impegno che portiamo avanti da ben otto anni di fila. Siamo uno dei pochi comuni in zona, se non l’unico, che promuove questa splendida iniziativa. Pensiamo sia importante gratificare i tribianesi che stanno affrontando il loro percorso scolastico con fatica e determinazione». Davanti ai genitori emozionati sono stati chiamati in primis i tre allievi delle scuole medie che hanno ottenuto il massimo voto, ovvero la lode: Aurora Galloni, Giulia Politi e Daniele Inglese hanno ritirato ciascuno 166,67 euro. È stata poi la volta degli studenti delle scuole superiori, divisi per classi. Immaculada Carrara e Simone Longhi, l’anno scorso

iscritti in prima, hanno avuto entrambi 75 euro. Stessa cifra per Paolo Magnani e Laura Dini, che hanno frequentato la terza superiore. Francesca Forte e Aurora Mattioli, rispettivamente in seconda e quarta, hanno guadagnato 150 euro a testa. I migliori diplomati del comune, Letizia Magnani e Alessia Forte, due ragazze uscite con successo dal

liceo classico e dal linguistico, hanno portato a casa, rispettivamente, un importo di 300 e 150 euro. Due borse di studio in più, pari a 225 euro l’una, sono andate a due studentesse che hanno frequentato i corsi parauniversitari: Erika Pezzoli l’Istituto Europeo di Design e Sara Debernardi il Parco Tecnologico Padano.

Dall’Amministrazione Comunale


Inaugurata Piazza Giovanni Paolo II, il paese di Tribiano può finalmente esultare per l’ottenimento del nuovo centro cittadino Un’altra opera è stata completata: piazza Giovanni Paolo II. Il nuovo punto d’incontro, la cui realizzazione rientrava nel più ampio progetto di accentramento del municipio, cominciato con la costruzione del nuovo palazzo comunale, è stato inaugurato domenica 17 dicembre alle 17.00 davanti a numerosi cittadini. A dare il via all’evento è stata Pamela Delle Cave, vicesindaco, che ha illustrato la programmazione del pomeriggio. Ha preso quindi la parola il sindaco Franco Lucente: «Sono trascorsi quattro anni esatti da quando abbiamo inaugurato il palazzo comunale. Oggi ci ritroviamo qui per inaugurare la parte mancante. Le piazze sono fatte per aggregare, per essere punti di ritrovo, un

luogo simile a Tribiano mancava. Abbiamo voluto darvi un centro per potervi far vivere l’anima di questo paese, e la vostra numerosa partecipazione dimostra quanto ce ne fosse bisogno». Il primo cittadino ha colto l’occasione per ringraziare tutti coloro che sono stati coinvolti nella realizzazione dell’opera, sottolineando quanto le maestranze in campo abbiano lavorato in perfetta sinergia rispettando i tempi pattuiti. Presenti all’evento i sindaci Claudio Veneziano di Pantigliate, Paolo Bianchi di Mediglia, Giovanni Fazzi di Merlino. Molteplici anche le associazioni e le forze armate: Aeronautica, Carabinieri di Paullo, Polizia Locale di Tribiano, Protezione Civile e Bersaglieri, che con la loro

fanfara hanno raccolto grandi applausi. Ecco dunque svelata la configurazione di questo luogo d’incontro: una grande raggiera provvista di panchine, cestini, posaceneri e pali a led. Vicino ai due silos, che sono stati riqualificati, è stato posizionato un pergolato, dove in primavera crescerà rigoglioso il glicine; sono inoltre stati piantumati otto arbusti di pyrus e alcuni bossi. Nel progetto si è posta particolare attenzione a non creare barriere architettoniche: l’accesso ai disabili è garantito da uno scivolo. Oltre alla piazza è stato inaugurato il nuovo monumento ai caduti: in questo modo si è voluta ricordare anche la ricorrenza del 4 novembre, insieme all’Associazione Nazionale Combattenti e Re-

duci e alle forze armate presenti, poichè i festeggiamenti erano stati rimandati proprio in vista di questo momento simbolico. Successivamente don Davide Chioda, parroco di Tribiano, ha benedetto il nuovo spazio prima dell’atteso taglio del nastro. E per chiudere in bellezza, la Pro Loco ha offerto un rinfresco ai presenti all’interno del palazzo comunale. «In tutti questi anni da sindaco ho cercato di capire quali fossero le esigenze dei tribianesi - ha fatto sapere Lucente -. Come amministrazione ce l’abbiamo davvero messa tutta: aver portato a termine quanto promesso durante la campagna elettorale non può che rendermi felice e orgoglioso».

Le fasi dell'inaugurazione del nuovo centro cittadino

8

Speciale Piazza


Speciale Piazza

9


Il Monumento ai Caduti e le fasi della sua realizzazione

Un soldato slanciato in avanti, che mostra ai compagni la via per la vittoria: è il nuovo Monumento ai Caduti “La patria che vive immortale li benedica di perenne gloria”. La dedica posta sulla sinistra del nuovo Monumento ai Caduti è eloquente: attraverso poche parole viene comunicato l’intento di commemorazione insito nell’opera. Proprio in quest’ottica, ovvero ricordando il sacrificio di chi si è battuto per la propria nazione, è stata prediletta una rappresentazione che recasse un messaggio di riconoscenza e speranza. Un soldato in movimento, sicuro e forte, mostra ai compagni la via per la vittoria, ma non solo; il dito del combattente è alzato verso il cielo. «Abbiamo optato per questo soggetto - ha spiegato l’assessore Damiano Calzati - dopo aver visto il disegno di un soldato vero con la stessa posa sulla copertina di un giornale. Tutti i componenti dell’ammini-

10

strazione comunale sono stati concordi nella scelta di realizzare una figura dalle dimensioni e fattezze reali perché il sacrificio è stato effettivo, concreto e, al contempo, rimandare al simbolo della pace, nonché ai valori cristiani». La statua moderna e dinamica non va a sostituire il Monumento ai Caduti già esistente, antistante il cimitero. «L’idea finale è stata il risultato di un iter di valutazione ha continuato -. Dopo il confronto con l’ufficio tecnico sui costi, non abbiamo escluso uno spostamento; ma considerando l’età e la storicità della prima opera commemorativa, infine abbiamo deciso di progettarne una nuova da mettere nel cuore del paese». Come si evince dalla scritta sulla destra, è stato lo stesso Damiano Calzati, insieme alla sua fami-

glia, a donare la scultura all’intera comunità. Le varie fasi di lavorazione sono infatti avvenute nell’azienda “Calzati Srl” di Tribiano. «Mi sono occupato personalmente di sviluppare il disegno iniziale e, dopo aver ottenuto il consenso dell’amministrazione, l’ho reso in 2D e 3D. Mio padre e mio fratello hanno proceduto con la realizzazione: hanno assemblato tramite collegamenti saldati e bullonati la sagoma del soldato tagliata a laser, che è stata appoggiata su un basamento fatto in acciaio inossidabile, affinché non si arrugginisse dopo il fissaggio alla pavimentazione. Una parte è stata saldata e una fissata con viti in ottone create ispirandoci alla forma di un proiettile. Il trattamento esterno è particolare, perché bisogna considerare che il monumen-

to si trova sempre all’aperto: alla metallizzazione, che permette di limitare l’espansione della ruggine qualora in futuro la vernice dovesse scalfirsi in una porzione ridotta, è seguita la verniciatura a polvere, un rivestimento che si applica tramite procedimento elettrostatico e viene indurito a caldo». Dopo un paio di mesi, tra progettazione, reperimento del materiale e lavorazioni, la nuova opera ha visto la luce ed è stata posizionata nel lato destro della piazza (con il municipio alle spalle), coperta da un telo tricolore. I cittadini hanno potuto ammirarla per la prima volta durante l’inaugurazione della nuova piazza domenica 17 dicembre, e i commenti sono stati tutti positivi.

Speciale Piazza


40 anni nel settore dei fusti metallici: storia e sviluppo della Galdram S.p.a.

La realtà della Galdram S.p.a.

Galdram S.p.a. entra negli anta, sancendo la sua eccellenza nel territorio tribianese. L’azienda sita in viale Addetta ha ora 40 anni di storia da raccontare dalla sua fondazione nel 1978 ad opera di Aldo Gallini. «Il nonno faceva il rigeneratore a Milano: puliva fusti metallici già usati e li rivendeva per nuovi utilizzi. Poi ha deciso di ampliare il mercato». È il 22enne Alessio a parlare di quell’intuizione e audacia che hanno accompagnato la nascita e crescita di una realtà locale diventata fiorente e solida: ha attraversato tre generazioni e conta altrettanti edifici (su una superficie di 36.000 metri quadri). Galdram S.p.a., attualmente in mano a Massimiliano Gallini, padre di Alessio, è una delle quattro imprese, operanti sul suolo italiano,

specializzate nella produzione di fusti metallici nuovi. Adottando un sistema di gestione caratterizzato dalla continua ricerca di qualità, si pone come obiettivo primario la soddisfazione del cliente, garantendo tuttavia le certificazioni che attestano un peculiare impegno in termini di salvaguardia ambientale e controlli di sicurezza. «Ci rivolgiamo ad enti accreditati - spiega l’ing. Massimo Nadalin per condurre attente e puntuali valutazioni al fine di sottostare ad obblighi e limiti stabiliti per legge. Ad esempio, riferiamo quantità e destinazione dei rifiuti. Per l’uso di forni per essiccazione l’azienda ha ottenuto l’autorizzazione della provincia e di Arpa, enti che comunicano direttamente con il comune: sono state condotte analisi sulle emissioni in

Attività del Territorio

atmosfera e un sopralluogo dell’ispettore dei vigili del fuoco ha rilasciato un certificato di prevenzione per gli incendi. Ogni tre anni viene valutato l’impatto acustico, non solo interno ma anche esterno, nel rispetto della cittadinanza. Anni fa è stata eliminata la copertura in amianto e sostituita con impianti fotovoltaici; le vernici a solvente sono state soppiantate, ormai da più di dieci anni, con quelle ad acqua. L’elenco delle migliorie e innovazioni apportate è esteso, si tratta di una visione d’insieme e una costante riorganizzazione del lavoro per limitare gli sprechi». I lavoratori, circa una trentina, vengono formati in materia di sicurezza e operano nell’ottica di uno sviluppo sostenibile.

Carenza nei trasporti? Autonoleggio Auricchio Sicurezza, flessibilità, riservatezza. Il servizio di noleggio con conducente concepito dal tribianese Pasquale Auricchio si propone come valida alternativa al trasporto pubblico, attualmente deficitario. Autoguidovie, infatti, ha soppresso le corse nei giorni festivi, e durante la settimana sono riscontrabili inefficienze e ritardi. Ma gli abitanti di Tribiano ora possono contare su “Autonoleggio Auricchio”. Perché in tempi di crisi, si sa, bisogna sapersi reinventare nell’ambito lavorativo, e così un concittadino 53enne ha deciso di cambiare strada. Di strade, nel concreto, ne ha percorse tante «perché per anni ho svolto attività nel ramo commerciale - ha raccontato Pasquale Auricchio -, quindi costretto a continui spostamenti. Guidare mi è sempre piaciuto, da qui è nata l’idea del NCC». Il noleggio con conducente è un sistema di trasporto pubblico non di linea che offre prestazioni su richiesta, dopo aver pattuito tragitto e costo. «Differenza sostanziale con il taxi è che non abbiamo un tassametro - ha spiegato -, quindi l’importo totale viene concordato da subito con il cliente e non dipende dal traffico, né cresce all’aumentare della distanza dalla zona di stazionamento». Auricchio, ormai imprenditore di se stesso, si avvale dell’aiuto di collaboratori che ha scelto personalmente in base a parametri che tengono conto di professionalità, discrezione, ordine. Comfort e affidabilità sono alla base del servizio erogato, disponibile h24, 365 giorni all’anno. «L’azienda intende soddisfare tutte le esigenze con prestazioni ad hoc, dal supporto agli anziani che devono raggiungere i luoghi d’interesse al trasporto notturno dei giovani che escono dalle discoteche. Inoltre effettuiamo viaggi su scala nazionale e internazionale». Info: 3922121763 - nccauricchio@gmail.com

11


Qualcosa di più di una biblioteca: ecco il nuovo polo culturale Il punto sul programma

La biblioteca e la sua inaugurazione

All’interno del centro polifunzionale del parco Freud, tra pochi giorni i tribianesi avranno la loro nuova biblioteca. Sabato 24 febbraio, i cittadini hanno potuto assistere all’inaugurazione di questo spazio: ben 400 metri quadri in cui troveranno posto numerosi volumi e dove si potrà leggere e studiare. Ma non solo. Ciò su cui il vicesindaco Pamela Delle Cave ha da subito voluto mettere l’accento, infatti, è la versatilità della struttura: «Visto che il mondo della cultura e dell’istruzione sono legati alla tecnologia che

Cultura

è sempre in evoluzione, abbiamo pensato che uno spazio culturale che permettesse di essere rimodulato nel tempo fosse la soluzione più idonea. La nuova biblioteca comunale è stata suddivisa in alcuni settori: entrando ci si trova subito di fronte ad un bancone dove verranno allestite due postazioni pc; diverse librerie dividono invece l’area bimbi, due zone lettura e studio e un’area auditorium, che potrà essere utilizzata per conferenze, spettacoli teatrali e quant’altro. Nel corso dell’inaugurazione, è inter-

venuta Emanuela Scola di Alboran, cooperativa sociale che gestisce attualmente la biblioteca di Tribiano, la quale ha sottolineato l’importanza di far parte di un sistema di 70 biblioteche: questo consente agli utenti di aver accesso a oltre 140mila titoli tra libri, dvd, cd e molto altro. Presente anche il sindaco Lucente: «Il nome “biblioteca” riguarda solo il mondo del libro, mentre questo nuovo spazio è qualcosa di più: un centro culturale, un luogo di ritrovo per tutti dove possano prendere vita numerosi progetti». In questi giorni è in corso il trasloco dei libri dalla vecchia struttura di via Liberazione; a breve si potrà accedere alla nuova biblioteca, che per il momento seguirà i vecchi orari di apertura: martedì e giovedì dalle 15.30 alle 19.00, mercoledì dalle 14.30 alle 18.30 e sabato dalle 15.00 alle 18.00.

Come ogni anno, l’amministrazione comunale ha proposto un incontro per fare il punto della situazione sulle opere completate e su quelle da realizzare. L’evento, aperto a tutti i cittadini, si è tenuto martedì 13 febbraio alle 21.00 presso la sala consigliare. Il sindaco Franco Lucente, in quella sede, ha esordito annunciando l’obiettivo della giunta di terminare il programma elettorale proposto nel 2014 entro il 2018, dunque un anno in anticipo rispetto alla fine del mandato. Per quanto riguarda le opere realizzate, si è parlato principalmente della nuova piazza e della scuola media. Rispetto alle opere in via di realizzazione, invece, molto spazio è stato dedicato alla biblioteca sorta all’interno della struttura del parco Freud, inaugurata poi il 24 febbraio; si è parlato anche del campo sportivo, che avrà un nuovo tappeto di erba sintetica, degli spogliatoi più ampi e dove sorgerà un nuovo campetto dotato di copertura per giocare a calcetto e a tennis. Sono inoltre in atto alcuni interventi relativi all’aggiornamento dell’illuminazione e della segnaletica. Parlando della Tribiano futura, è emersa la questione della nuova caserma dei carabinieri, che dovrebbe sorgere all’interno del vecchio palazzo comunale: «Abbiamo già l’ok della sovrintendenza e del comando provinciale: stiamo aspettando solo il via libera da Roma», ha rassicurato il primo cittadino.

13


Dove si può trovare, in formato pdf, il calendario del servizio raccolta rifiuti, relativo all’anno 2018 Per chi si fosse “perso” il calendario del servizio raccolta rifiuti 2018, avvisiamo che è possibile scaricarne una copia in formato pdf dalla home del sito web istituzionale. Il calendario, ormai diventato una consuetudine nella vita quotidiana, è sponsorizzato dall’azienda di servizi igiene ambientale Pizzamiglio e vuole essere un memorandum per ac-

compagnare il cittadino tribianese durante l’intero anno e al contempo una fonte attendibile da consultare per il ritiro delle varie tipologie di rifiuti. Al suo interno, oltre a bellissime fotografie di paesaggi che descrivono i passaggi di stagione, sono presenti i numeri utili e gli orari di apertura della piattaforma ecologica.

I felici momenti del pranzo di Natale

Pranzo di Natale con cento coperti e solidarietà per Amatrice Al giorno di festa e di scambio di auguri ha partecipato la squadra di governo Grande successo a Tribiano per il tradizionale pranzo di Natale con gli anziani. Svoltosi lo scorso 17 dicembre presso la Cascina Vaiani, ha visto la partecipazione di un centinaio di “diversamente giovani”, accompagnati da familiari e non. Tra i presenti anche il sindaco di Tribiano Franco Lucente: «Questa è un’importante occasione di condivisione - ha detto -. Fa

14

molto piacere constatare il successo del pranzo, fianco a fianco ai membri dell’amministrazione comunale, come Pamela Delle Cave, Damiano Calzati, Roberto Gabriele e Rocco Torchia. Questo è un momento di festa, in un giorno che verrà ricordato altresì per l’inaugurazione della tanto attesa nuova piazza». Il pranzo è proseguito tra gli applausi, per terminare

con il classico panettone, regalato ai commensali nella rispettiva confezione. Ma non si trattava di un normale “panetùn”: «Grazie allo sponsor (Vortice ndr) - ha concluso il sindaco - questi dolci natalizi verranno inviati nella zona di Amatrice. L’obiettivo è quello di portare vicinanza e solidarietà, anche con piccoli gesti come questo».

Due nuove panchine davanti alla scuola dell’infanzia A Tribiano le richieste dei cittadini non rimangono inascoltate. Anzi, l’amministrazione comunale si attiva con entusiasmo per soddisfare anche le esigenze quotidiane dei genitori che aspettano i figli davanti agli edifici scolastici. In via Pertini, proprio davanti alla scuola dell’infanzia, sono state installate due panchine, che serviranno per rendere più agevole alle famiglie l’attesa del suono della campanella. Non solo. Queste strutture potranno essere utili a chiunque voglia sostare in quel tratto di strada, soprattutto anziani e bambini. «Abbiamo provveduto a posizionare delle panchine - ha ribadito il sindaco Franco Lucente - in seguito all’appello rivoltoci da un gruppo di genitori che, giustamente, reclamavano posti a sedere. Per il momento il numero delle dotazioni ci sembra sufficiente, ma siamo pronti ad ascoltare eventuali nuovi bisogni, sapendo che anche questi piccoli interventi fanno la differenza nella vita di tutti i giorni dei tribianesi».

Iniziative ed Eventi


MUNICIPIO DI TRIBIANO

NUMERI DI EMERGENZA

Servizi Demografici Anagrafe Stato Civile-Elettorale Protocollo

Carabinieri Carabinieri - Caserma Polizia Provinciale Soccorso Pubblico d’emergenza Vigili del Fuoco Guardia di Finanza Emergenza Sanitaria Croce Bianca Paullo

Servizo Tecnico Tecnico Segreteria Responsabile Tecnico Ecologia

02/90.62.90.201 02/90.62.90.202 02/90.62.90.218 02/90.62.90.211 02/90.62.90.210 02/90.62.90.206

Servizio Affari Generali 02/90.62.90.216 Affari Generali Servizi alla Persona-Pubblica Istruzione 02/90.62.90.217 02/90.62.90.220 Resp. Servizi alla Persona 02/90.62.90.203 Messi 02/90.62.90.213 Assistente Sociale Servizi Finanziari 02/90.62.90.214 Economo 02/90.62.90.215 Responsabile Settore Tributi 02/90.62.90.222 Polizia Locale Pronto Intervento Distaccamento (Fax)

02/90.66.241 02/90.62.90.204 02/90.62.90.205

Biblioteca comunale Via della Liberazione n. 82

02/90.63.92.66

Palestra comunale Piazza Pertini n.1 Scuola elementare Scuola materna

02/90.63.93.40

Servizi al Cittadino

02/90.64.081 02/90.63.24.16

Presidio Poliambulatoriale Polizia Stradale - S. Donato Servizio Antincendio Boschivo Acquedotto - Cap Elettricità - Guasti Gas - Guasti Direttore Responsabile Franco Lucente Caporedattore Maurizio Zanoni In Redazione Silvia Arrigoni, Francesca Tedeschi, Ilaria Patrian, Giulio Carnevale Stefania Accosa Fotografo Davide Ravera Progetto grafico e impaginazione Erica Lampognani www.lampognani.it Tipografia COLORSHADE - Peschiera Borromeo (MI) Tel. 02 2847518 info@abbiatigrafiche.it

112 02.90.64.016 02.90.63.35.55 113 115 117 118 02.90.64.782 02.90.63.18.00 02.98.11.41.11 02.52.70.222 1515 02.89.520 800.900.800 800.901.050 800.998.998

Redazione Ufficio segreteria generale Palazzo Municipale 20067 Tribiano tel. 02.90.62.90.216 segreteria@comune.tribiano.mi.it tribianoinsieme@gmail.com Pubblicità 7 Giorni Sas - Via Dante 2 20068 - Peschiera Borromeo MI cell. 339.28.00.846 commerciale@7giorni.info Testata registrata presso il Tribunale di Lodi il 29/09/2010 Questo numero è stato chiuso in redazione il 19/03/2018

15


Tribiano Insieme - Marzo 2018  
Tribiano Insieme - Marzo 2018  
Advertisement