Page 1

Rassegna stampa Quinta edizione - anno 2017 Carlo Scheggia - responsabile comunicazione istituzionale - 3398775717 - carlo@essercicomunicazione.it Teatri di Civitanova - Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo | Via B. Buozzi 1 - 62012 Civitanova Marche email: info@teatridicivitanova.com | www.tdci.it | Tel +39.0733.812936 | Fax +39.0733.811536


a cura di Esserci comunicazione

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


23 Luglio 2017 - Il Sole 24 Ore

a cura di Esserci comunicazione

pag. 24

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


20 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 48

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


20 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 19

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura festival spegne 5 candeline, Ciarapica: “Qualità in continua crescita” Tanti appuntamenti da Leopardi agli chef www.cronachemaceratesi.it /2017/07/19/futura-festival-spegne-5-candeline-ciarapica-qualita-in-continuacrescita-tanti-appuntamenti-da-leopardi-agli-chef/989556/ CIVITANOVA - Presentato il cartellone: si parte il 26 alle 18 con una riflessione sul terremoto. Entusiasta il nuovo sindaco: "Ci aspettano giorni ricchissimi di eventi". Nel programma dalla filosofia alla cucina. Celebrazioni per i 200 anni dello Zibaldone. Tra gli ospiti Marc Augè e il regista Giovanni Veronesi

di Laura Boccanera (foto di Federico De Marco) Cinque anni di Futura festival a Civitanova. Era il 2012 quando Gino Troli per la prima volta parlava alla città della sua “creatura”, un contenitore di eventi, intellettuali, letteratura e per la prima volta scienza. Una suggestione che nacque dalla canzone di Lucio Dalla e che ogni anno è mutata sulla base dell’attualità e della contingenza. Dal 26 al 30 luglio torna il festival, il primo sotto l’amministrazione Ciarapica, e in molti temono

Il direttore artistico Gino Troli

1/3


possa essere anche l’ultimo. E invece questa mattina in conferenza stampa il sindaco e l’assessore al turismo Maika Gabellieri hanno speso parole di elogio per la manifestazione: «Sono onorato di poter inaugurare un festival di tale portata – ha detto Ciarapica – ci aspettano 5 giorni ricchissimi di appuntamenti. Civitanova dimostra di essere un cantiere di idee, una città con una forte vocazione e predisposizione culturale e Futura è una di queste occasioni. Le cose che non funzionano si perdono per strada, invece questo festival continua a crescere in qualità». A presentare la kermesse, oltre a Troli e al primo cittadino anche il presidente dell’azienda TdC Rosetta Martellini e l’assessore a cultura e turismo Maika Gabellieri. L’edizione numero cinque è anche quella che permette al direttore artistico di stilare un primo bilancio: «E’ passato un lustro, cinque anni sono tanti e sono pochi. Se ripercorriamo i nomi e i ricordi di incontri indimenticabile di tutte l’edizioni si ha l’impressione di un mosaico di incredibile forza. E’ stato un festival per tutti, ma senza cedimenti alla superficialità». Cinquecento incontri, filosofi internazionali come Marc Augè, Zygmunt Bauman, in uno degli ultimi incontri pubblici, David Grossman, Ritzer e De Kerckhove. E poi scienziati, biologi, neurologi, fisici. Un format che viene replicato anche quest’anno sebbene non vi siano come negli anni passati nomi di forte richiamo e molto noti. Ma l’idea di fondo del festival è sempre stata quella di richiamare pubblico non per i nomi dei personaggi, ma per i temi trattati. Alcuni tuttavia sono più conosciuti anche al grande pubblico generalista: l’onnipresente Diego Fusaro, il filosofo francese Marc Augè che torna a Futura, la scrittrice Donatella Di Pietrantonio, il finalista del premio Strega Matteo Nucci con “E’ giusto obbedire alla notte” e il regista Giovanni Veronesi per la sezione dedicata al cinema. Due le novità del festival: da un lato una celebrazione per i 200 anni dalla stesura dello Zibaldone di Leopardi con tutta una parte dedicata al poeta recanatese e poi la consegna del premio Annibal Caro a Franco d’Intino per la traduzione dello Zibaldone in inglese e a Fabio Pedone e Enrico Terrinoni per quella di Finnegans Wake di James Joyce. Ma il festival prenderà avvio mercoledì 26 luglio alle 18 con una riflessione sul terremoto, un convegno dibattito dal titolo “Il sapere dello sguardo”, cultura e tutela del paesaggio per una rinascita delle Marche dopo il sisma. Tra i partecipanti Salvatore Giannella, Aldo Bonomi, Alessandro Amato, Eugenio Coccia, Giorgio Mangani, Fabio Renzi, Marco Revelli e Antonella Tarpino. Per la sezione scienza poi ritorna la collaborazione con il genetista Edoardo Boncinelli che oltre che coordinatore della parte scientifica sarà anche relatore in un dibattito sui vaccini con Mario Pappagallo dal titolo “Azione diretta e indiretta dei vaccini”. Tra le novità anche la sezione dedicata al food. Dopo che il cibo è diventato protagonista di numerose trasmissioni tv e lo chef è diventato un personaggio mediatico Futura ospita, in collaborazione con Fontezoppa, Food and wine: 4 chef stellati del territorio alle prese con piatti di street food e non solo per i partecipanti alla manifestazione. Ci saranno Michele Biagiola del ristorante “Signore te ne ringrazi” con la pizza Pesca Saturnia salsiccia e portulaca, Paolo Mazzieri del ristorante “Mangia” che proporrà il cubo di pollo fritto con ketchup di mela rosa dei monti Sibillini, Rosaria Morganti del ristorante “I due cigni” con lasagnetta di mare e profumi dell’orto ed Errico Recanati del ristorante “Da Andreina” con il panino di maialino allo spiedo. Posticipata quest’anno la mostra estiva che verrà inaugurata a settembre e sarà dedicata al recupero dei beni pittorici e storici scampati al terremoto con un taglio maggiormente didattico e workshop sul restauro. Confermati anche quest’anno gli incontri con sottotitoli e traduzione in lis per non udenti. 2/3


3/3


21/7/2017

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

HOME

MARCHE SPORT

LAVORO

ECONOMIA

MACERATA SERIE B

LEGA PRO

TURISMO

SALUTE

CIVITANOVA MARCHE SERIE D

OPINIONI

FERMO

CONTATTI

ANCONA

PESARO URBINO

ASCOLI PICENO Mercoledì, 19 Luglio 2017

LUBE

ca in piazza XX Settembre, arriva la Compagnia di Musicultura Affonda all'alba il peschereccio 'Il Biondo': è la seconda volta La Notte dei Desideri accende l’estate marchigiana Auto travolge pecora in supe

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival Pubblicato Mercoledì, 19 Luglio 2017 17:52

FESTIVAL

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

Visite: 183

CIVITANOVA   –  Quinta  edizione,  cinque giorni, 67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo  i  numeri  a  parlare  perché  Futura Festival  si  è  caratterizzato  fin  da  subito per  il  modo  in  cui  fa  cultura  e  per  come anticipa temi e problemi del futuro.

CIVITANOVA  – Quinta edizione, cinque giorni,

Nel tempo  questo  è  diventato  il  senso

67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri

profondo della  proposta  dell’officina  del

a parlare  perché  Futura  Festival  si  è

futuro, laboratorio  dell’avvenire  nata  in

caratterizzato fin da subito per il modo...

una città  moderna  come  Civitanova Marche.

I PIÙ LETTI

La manifestazione è stata presentata dal sindaco  Fabrizio  Ciarapica,  dall’assessore  alla  Cultura  Maika  Gabellieri,  dalla  presidente  TDC  Rosetta Martellini  e  dal  direttore  artistico  Gino  Troli.  Prende  il  via  mercoledì  26  luglio  e  ha  come  tema  Desideri infiniti  e  visioni  altere,  “un  famoso  verso  leopardiano  che  ben  sintetizza  il  bisogno  di  non  limitare  lo sguardo ­ afferma il direttore artistico ­, mai chiudersi: i muri per primi segregano noi stessi, ovvero chi li fa, di andare oltre. Ma per vedere lontano bisogna cercare alte visioni che facciano vedere gli orizzonti e le mete”. E proprio da un cantiere di idee viene inaugurata questa quinta edizione di Futura. Incollaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster, il Festival parte alle 18 al Teatro Annibal Caro  di  Civitanova  Alta  con  un  convegno  che  affronta  la  complessità  sociale  e  culturale  di  una ricostruzione rispettosa e qualificata di un paesaggio millenario. Il contributo di Civitanova Marche alla più importante  ricostruzione  dal  dopoguerra.  L’incontro  è  condotto  da  Salvatore  Giannella,  giornalista  e scrittore  molto  noto  e  vede  la  presenza  di  Alessandro  Amato,  sismologo,  Aldo  Bonomi,  sociologo  e fondatore  di  Aaster,  Eugenio  Coccia,  fisico  e  rettore  del  GSSI  de  L’Aquila,  Giorgio  Mangani,  geografo  e studioso  del  paesaggio,  Fabio  Renzi,  direttore  di  Symbola,  Marco  Revelli,  storico,  Antonella  Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. “La nostra città  conferma la sua vocazione: quella di guardare

Uscita superstrada, il semaforo diventa intelligente Scontro all'incrocio, due donne in ospedale Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. Tra co bloccato Maxi incendio in un campo a Civitanova Alta, vigili del fuoco in azione Nomadi sul lungomare e in piazza Nassiriya, scattato lo sgombero Rischia di annegare, ragazza trasportata a Torrette Onda di nuvole avanza dal mare, fuggi fuggi in spiaggia

avanti ­ sostiene Ciarapica ­. Civitanova Marche sarà luogo di scoperta e di incontro”. Il programma, anche quest'anno, nasce  dalla collaborazione tra il direttore artistico e vari coordinatori di sezione culturale: Massimo Arcangeli, Edoardo Boncinelli, Paolo Di Paolo, Diego Fusaro, Filippo La Porta,

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38526-civitanova-futura-festival-ospiti-programma

1/3


21/7/2017

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

Italo Moscati,  Valentina  Conti.  Una  sezione  dedicata  al  pensiero  alternativo  è  curata  invece  da  Lucilio

Attenzione, codice di

Santoni.

erogazione caricato su un

Tra gli ospiti nei cinque giorni di manifestazione Marc Augé, che torna dopo la presenza del 2015, il regista

sito non riconosciuto.

Giovanni Veronesi,  l’attore  Giorgio  Colangeli,  il  filosofo  Giulio  Giorello,  lo  storico  Emilio  Gentile,  lo scrittore  Matteo  Nucci,  l’astrofisica  Patrizia  Caraveo,  il  giornalista  Alberto  Negri,  gli  autori  di  lercio.it. Augusto  Rasori  e  Gianni  Zoccheddu.  In  programma  anche  una  nutrita  offerta  di  eventi  per  bambini  e adolescenti con i laboratori di scienza e le letture di favole e libri. Nel segno dell’accessibilità, proseguono gli  appuntamenti  sottotitolati  e  tradotti  in  LIS  e  visibili  in  diretta  streaming.  “Iniziativa  lodevole  ­  dice Gabellieri ­ che deve essere portata avanti perché la cultura è di tutti”. Questo quinto anno di Futura sarà ricordato anche per la prima edizione del premio Annibal Caro e per la celebrazione del pensiero leopardiano, attraverso lo Zibaldone, opera iniziata duecento anni fa. “Un grande lavoro  di  programmazione  ­  dichiara  la  presidente  Martellini  ­  frutto  della  collaborazione  di  numerose persone,  associazioni  e  realtà  anche  della  nostra  città  che  voglio  ringraziare.  Nei  giorni  del  Festival saranno  aperte  la  Pinacoteca  civica  M.  Moretti  e  la  sala  Ciarrocchi  e  verrà  inaugurato  un  percorso accessibile”. Futura  Festivalè  organizzata  dal  Comune  e  dall’Azienda  dei  Teatri  di  Civitanova,  con  il  contributo  della Regione  Marche  e  il  patrocinio  della  Camera  di  Commercio  di  Macerata  e  della  Camera  dei  Deputati.  Gli sponsor sono Bcc ­ Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici  invece  sono  Marvel  Adv,  Adriatica  Pubblicità,  Fontezoppa  (con  cui  dal  27  al  30  luglio  viene realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. II 27 LUGLIO A CIVITANOVA ALTA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO ANNIBAL CARO Civitanova  Alta  in  nome  di  Caro  ospita  a  Futura  Festival  la  prima  edizione  del  premio  Annibal  Caro, gemellata con il il premio Caro Poeta che ogni anno viene consegnato all’Antico Borgo La Commenda, a Montefiascone, residenza di Caro dal 1555 dove iniziò a tradurre l’Eneide, nell’ambito del festival La parola che  non  muore,  diretto  dal  noto  linguista  Massimo  Arcangeli.  Il  premio  civitanovese,  per  ricordare  la grande impresa che condusse Caro a tradurre il poema virgiliano, assegna ogni anno agli autori delle più importanti  traduzioni  contemporanee  in  italiano  e  dall’italiano  il  riconoscimento  di  aver  esercitato  ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura. Il premio, quest’anno posticipato a luglio a causa della tornata elettorale, viene conferito, come anticipato un mese fa, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma, e per la traduzione dall’inglese all’italiano a Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri  di  Perugia,  e  Fabio  Pedone,  critico  letterario  e  fine  studioso  della  poesia  italiana,  per  il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. LE MARCHE DI LEOPARDI A 200 ANNI DALLO ZIBALDONE. Palazzo Bello. Cane di notte dal casolare, al passare del viandante. Era la luna nel cortile, un lato/Tutto ne illuminava,e  discendea/Sopra  il  contiguo  lato  obliquo  un  raggio…  Cominciava  così,  quasi  come  una moderna  sceneggiatura,  nel  luglio  del  1817  lo  Zibaldone,  opera  fondamentale  di  Leopardi  che  apriva  la stagione del poeta che seguiva a quella adolescenziale dell’erudito. Un momento decisivo, in cui nasce e si fortifica l’amicizia epistolare con il Giordani, per il grande pensiero leopardiano che trova in questo diario di frammenti (ben 4526 pagine) portato sempre con sé fino alla morte l’opera imprescindibile per chi voglia conoscerlo. È per questo che il Festival ha voluto, in un momento così instabile e incerto per le Marche, ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento.  Il  28  luglio  è  la  giornata  dedicata  al  grande  recanatese  per  un  doveroso  omaggio  a  un filosofo­poeta  che  sintetizza  più  di  ogni  altro  lo  spirito  multidisciplinare  del  festival.  Prima  scienziato, astronomo in particolare, poi lirico e infine pensatore tra i più colti d’Europa, in lui si congiungono quelle che  oggi  sembrano  discipline  separate,  la  cui  interrelazione  è  stata  fin  dalla  prima  edizione  la  “mission” di Futura Festival. “Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente” aveva scritto Leopardi e sembra una sorta di aforisma che fissa la natura della nostra ricerca nel Festival: andare oltre il presente, alle radici da cui veniamo e verso l’orizzonte a cui guardiamo. A ogni ospite sarà chiesto un contributo atto a  capire  ciò  che  del  passato  è  indispensabile  conservare  e  quali  segni  indicano  il  futuro  che  è  già cominciato.  

Commenti: Facebook

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38526-civitanova-futura-festival-ospiti-programma

2/3


Dal 26 al 30 luglio a Civitanova la quinta edizione di Futura Festival APPUNTAMENTI ED EVENTI

di Picchio News

del 19/07/2017

Quinta edizione, cinque giorni, 67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri a parlare perché Futura Festival si è caratterizzato fin da subito per il modo in cui fa cultura e per come anticipa temi e problemi del futuro. Nel tempo questo è diventato il senso profondo della proposta dell’officina del futuro, laboratorio dell’avvenire nata in una città moderna come Civitanova Marche. La manifestazione è stata presentata dal sindaco Fabrizio Ciarapica, dall’assessore alla Cultura Maika Gabellieri, dalla presidente TDC Rosetta Martellini e dal direttore artistico Gino Troli. Prende il via mercoledì 26 luglio e ha come tema Desideri infiniti e visioni altere, “un famoso verso leopardiano che ben sintetizza il bisogno di non limitare lo sguardo - afferma il direttore artistico -, mai chiudersi: i muri per primi segregano noi stessi, ovvero chi li fa, di andare oltre. Ma per vedere lontano bisogna cercare alte visioni che facciano vedere gli orizzonti e le mete”. E proprio da un cantiere di idee viene inaugurata questa quinta edizione di Futura. In collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster, il Festival parte alle 18 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Alta con un convegno che affronta la complessità sociale e culturale di una ricostruzione rispettosa e qualificata di un paesaggio millenario. Il contributo di Civitanova Marche alla più importante ricostruzione dal dopoguerra. L’incontro è condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vede la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. “La nostra città conferma la sua vocazione: quella di guardare avanti - sostiene Ciarapica -. Civitanova Marche sarà luogo di scoperta e di incontro”. Il programma, anche quest'anno, nasce dalla collaborazione tra il direttore artistico e vari coordinatori di sezione culturale: Massimo Arcangeli, Edoardo Boncinelli, Paolo Di Paolo, Diego Fusaro, Filippo La Porta, Italo Moscati, Valentina Conti. Una sezione dedicata al pensiero alternativo è curata invece da Lucilio Santoni. Tra gli ospiti nei cinque giorni di manifestazione Marc Augé, che torna dopo la presenza del 2015, il regista Giovanni Veronesi, l’attore Giorgio Colangeli, il filosofo Giulio Giorello, lo storico Emilio Gentile, lo scrittore Matteo Nucci, l’astrofisica Patrizia Caraveo, il giornalista Alberto Negri, gli autori di lercio.it Augusto Rasori e Gianni Zoccheddu. In programma anche una nutrita offerta di eventi per Printed by logico.cloud


bambini e adolescenti con i laboratori di scienza e le letture di favole e libri. Nel segno dell’accessibilità, proseguono gli appuntamenti sottotitolati e tradotti in LIS e visibili in diretta streaming. “Iniziativa lodevole - dice Gabellieri - che deve essere portata avanti perché la cultura è di tutti”. Questo quinto anno di Futura sarà ricordato anche per la prima edizione del premio Annibal Caro e per la celebrazione del pensiero leopardiano, attraverso lo Zibaldone, opera iniziata duecento anni fa. “Un grande lavoro di programmazione - dichiara la presidente Martellini - frutto della collaborazione di numerose persone, associazioni e realtà anche della nostra città che voglio ringraziare. Nei giorni del Festival saranno aperte la Pinacoteca civica M. Moretti e la sala Ciarrocchi e verrà inaugurato un percorso accessibile”. Futura Festival è organizzata dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc - Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa (con cui dal 27 al 30 luglio viene realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. II 27 LUGLIO A CIVITANOVA ALTA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO ANNIBAL CARO Civitanova Alta in nome di Caro ospita a Futura Festival la prima edizione del premio Annibal Caro, gemellata con il il premio Caro Poeta che ogni anno viene consegnato all’Antico Borgo La Commenda, a Montefiascone, residenza di Caro dal 1555 dove iniziò a tradurre l’Eneide, nell’ambito del festival La parola che non muore, diretto dal noto linguista Massimo Arcangeli. Il premio civitanovese, per ricordare la grande impresa che condusse Caro a tradurre il poema virgiliano, assegna ogni anno agli autori delle più importanti traduzioni contemporanee in italiano e dall’italiano il riconoscimento di aver esercitato ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura. Il premio, quest’anno posticipato a luglio a causa della tornata elettorale, viene conferito, come anticipato un mese fa, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma, e per la traduzione dall’inglese all’italiano a Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana, per il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. LE MARCHE DI LEOPARDI A 200 ANNI DALLO ZIBALDONE DAL 28 LUGLIO SI RIPERCORRE IL SUO PENSIERO PER RIPARTIRE DA UN VALORE FONDANTE PER IL FUTURO "Palazzo Bello. Cane di notte dal casolare, al passare del viandante. Era la luna nel cortile, un lato/Tutto ne illuminava,e discendea/Sopra il contiguo lato obliquo un raggio…" Cominciava così, quasi come una moderna sceneggiatura, nel luglio del 1817 lo Zibaldone, opera fondamentale di Leopardi che apriva la stagione del poeta che seguiva a quella adolescenziale dell’erudito. Un momento decisivo, in cui nasce e si fortifica l’amicizia epistolare con il Giordani, per il grande pensiero leopardiano che trova in questo diario di frammenti (ben 4526 pagine) portato sempre con sé fino alla morte l’opera imprescindibile per chi voglia conoscerlo. È per questo che il Festival ha voluto, in un momento così instabile e incerto per le Marche, ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. Il 28 luglio è la giornata dedicata al grande recanatese per un doveroso omaggio a un filosofo-poeta che sintetizza più di ogni altro lo spirito multidisciplinare del festival. Prima scienziato, astronomo in particolare, poi lirico e infine pensatore tra i più colti d’Europa, in lui si congiungono quelle che oggi sembrano discipline separate, la cui interrelazione è stata fin dalla prima edizione la “mission” di Futura Festival. “Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente” aveva scritto Leopardi e sembra una sorta di aforisma che fissa la natura della nostra ricerca nel Festival: andare oltre il presente, alle radici da cui veniamo e verso l’orizzonte a cui guardiamo. A ogni

Printed by logico.cloud


ospite sarà chiesto un contributo atto a capire ciò che del passato è indispensabile conservare e quali segni indicano il futuro che è già cominciato.

Printed by logico.cloud


21/7/2017

Dal 26 al 30 luglio la quinta edizione di "Futura Festival"

(http://adv.presscommtech.com/www/delivery/ck.php?oaparams=2__bannerid=3624__zoneid=1947__cb=e15873b77d__oadest=http://eoloit.solution.weborama.fr/fcgibin/dispatch.fcgi?a.A=cl&a.si=4141&a.te=87&a.ra=e15873b77d&g.lu=)

Dal 26 al 30 luglio la quinta edizione di "Futura Festival" 20/07/2017 - Quinta edizione, cinque giorni, 67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri a parlare perché Futura Festival si è caratterizzato n da subito per il modo in cui fa cultura e per come anticipa temi e problemi del futuro. Nel tempo questo è diventato il senso profondo della proposta dell’o cina del futuro, laboratorio dell’avvenire nata in una città moderna come Civitanova Marche. La manifestazione è stata presentata dal sindaco Fabrizio Ciarapica, dall’assessore alla Cultura Maika Gabellieri, dalla presidente TDC Rosetta Martellini e dal direttore artistico Gino Troli. Prende il via mercoledì 26 luglio e ha come tema Desideri in niti e visioni altere, “un famoso verso leopardiano che ben sintetizza il bisogno di non limitare lo sguardo - afferma il direttore artistico -, mai chiudersi: i muri per primi segregano noi stessi, ovvero chi li fa, di andare oltre. Ma per vedere lontano bisogna cercare alte visioni che facciano vedere gli orizzonti e le mete”. E proprio da un cantiere di idee viene inaugurata questa quinta edizione di Futura. In collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster, il Festival parte alle 18 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Alta con un convegno che affronta la complessità sociale e culturale di una ricostruzione rispettosa e quali cata di un paesaggio millenario. Il contributo di Civitanova Marche alla più importante ricostruzione dal dopoguerra. L’incontro è condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vede la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster,  Eugenio Coccia, sico e rettore del GSSI de L’Aquila,  Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. “La nostra città conferma la sua vocazione: quella di guardare avanti - sostiene Ciarapica -. Civitanova Marche sarà luogo di scoperta e di incontro”. Il programma, anche quest'anno, nasce dalla collaborazione tra il direttore artistico e vari coordinatori di sezione culturale: Massimo Arcangeli, Edoardo Boncinelli, Paolo Di Paolo, Diego Fusaro, Filippo La Porta, Italo Moscati, Valentina Conti. Una sezione dedicata al pensiero alternativo è curata invece da Lucilio Santoni. Tra gli ospiti nei cinque giorni di manifestazione Marc Augé, che torna dopo la presenza del 2015, il regista Giovanni Veronesi, l’attore Giorgio Colangeli, il losofo Giulio Giorello, lo storico Emilio Gentile, lo scrittore Matteo Nucci, l’astro sica Patrizia Caraveo, il giornalista Alberto Negri, gli autori di lercio.it Augusto Rasori e Gianni Zoccheddu. In programma anche una nutrita offerta di eventi per bambini e adolescenti con i laboratori di scienza e le letture di favole e libri. Nel segno dell’accessibilità, proseguono gli appuntamenti sottotitolati e tradotti in LIS e visibili in diretta streaming. “Iniziativa lodevole - dice Gabellieri - che deve essere portata avanti perché la cultura è di tutti”. Questo quinto anno di Futura sarà ricordato anche per la prima edizione del premio Annibal Caro e per la celebrazione del pensiero leopardiano, attraverso lo Zibaldone, opera iniziata duecento anni fa. “Un grande lavoro di programmazione - dichiara la presidente Martellini - frutto della collaborazione di numerose persone, associazioni e realtà anche della nostra città che voglio ringraziare. Nei giorni del Festival saranno aperte la Pinacoteca civica M. Moretti e la sala Ciarrocchi e verrà inaugurato un percorso accessibile”. Futura Festival è organizzata dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc - Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa (con cui dal 27 al 30 luglio viene realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. II 27 LUGLIO A CIVITANOVA ALTA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO ANNIBAL CARO Civitanova Alta in nome di Caro ospita a Futura Festival la prima edizione del premio Annibal Caro, gemellata con il il premio Caro Poeta che ogni anno viene consegnato all’Antico Borgo La Commenda, a Monte ascone, residenza di Caro dal 1555 dove iniziò a tradurre l’Eneide, nell’ambito del festival  La parola che non muore, diretto dal noto linguista Massimo Arcangeli. Il premio civitanovese, per ricordare la grande impresa che condusse Caro a tradurre il poema virgiliano, assegna ogni anno agli autori delle più importanti traduzioni contemporanee in italiano e dall’italiano il riconoscimento di aver esercitato ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura. Il premio, quest’anno posticipato a luglio a causa della tornata elettorale, viene conferito, come anticipato un mese fa, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma, e per la traduzione dall’inglese all’italiano a Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e ne studioso della poesia italiana, per il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. LE MARCHE DI LEOPARDI A 200 ANNI DALLO ZIBALDONE. DAL 28 LUGLIO VOGLIAMO RIPERCORRERE IL SUO PENSIERO PER RIPARTIRE DA UN VALORE FONDANTE PER IL NOSTRO FUTURO Palazzo Bello. Cane di notte dal casolare, al passare del viandante. Era la luna nel cortile, un lato/Tutto ne illuminava,e discendea/Sopra il contiguo lato obliquo un raggio…  Cominciava così, quasi come una moderna sceneggiatura, nel luglio del 1817 lo  Zibaldone, opera fondamentale di Leopardi che apriva la stagione del poeta che seguiva a quella adolescenziale dell’erudito. Un momento decisivo, in cui nasce e si forti ca l’amicizia epistolare con il Giordani, per il grande pensiero leopardiano che trova in questo diario di frammenti (ben 4526 pagine) portato sempre con sé no alla morte l’opera imprescindibile per chi voglia conoscerlo. È per questo che il Festival ha voluto, in un momento così instabile e incerto per le Marche, ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. Il 28 luglio è la giornata dedicata al grande recanatese per un doveroso omaggio a un losofopoeta che sintetizza più di ogni altro lo spirito multidisciplinare del festival. Prima scienziato, astronomo in particolare, poi lirico e in ne pensatore tra i più colti d’Europa, in lui si congiungono quelle che oggi sembrano discipline separate, la cui interrelazione è stata n dalla prima edizione la “mission” di Futura Festival.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1440&url=http://www.viverecivitanova.it/2017/07/21/dal-26-al-30-luglio-la-quinta-edizione-di-futura-festival/646869/

1/3


21/7/2017

Dal 26 al 30 luglio la quinta edizione di "Futura Festival"

“Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente” aveva scritto Leopardi e sembra una sorta di aforisma che ssa la natura della nostra ricerca nel Festival: andare oltre il presente, alle radici da cui veniamo e verso l’orizzonte a cui guardiamo. A ogni ospite sarà chiesto un contributo atto a capire ciò che del passato è indispensabile conservare e quali segni indicano il futuro che è già cominciato.

da Teatri di Civitanova

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2017 alle 11:59 sul giornale del 21 luglio 2017 (http://www.viverecivitanova.it/2017-07-21) - 5 letture In questo articolo si parla di spettacoli (/tag/spettacoli), civitanova marche (/tag/civitanova+marche), Teatri di Civitanova (/tag/Teatri+di+Civitanova) (http://vivere.biz/gkW) L'indirizzo breve è

http://vivere.biz/aLp9

Commenti 0 Commenti Consiglia

Vivere Civitanova

1

Accedi

Ordina dal migliore

⤤ Condividi

Inizia la discussione... ENTRA CON

O REGISTRATI SU DISQUS ?

Commenta per primo.

Vivere Civitanova, supplemento di Vivere Senigallia, testata di Edizioni Vivere SRL Direttore responsabile Michele Pinto, Direttore Editoriale Giulia Mancinelli. Registrazione presso il tribunale di Ancona n° 20 del 19 Ottobre 2007.Redazione: Via Carracci 4, 60019 Senigallia (AN), Tel. 071.7921452 .Progetto gra co: Ilaria Paolucci (http://www.ilariapaolucci.it). Webmaster: Roberto Posanzini (http://posanza.com). RSS: http://feedproxy.google.com/viverecivitanova (http://feedproxy.google.com/viverecivitanova). Informativa sulla Privacy (http://www.edizionivivere.it/privacy.html). Pubblicità: Michele Pinto 380.6026026 Pagina generata in 0.12 secondi

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1440&url=http://www.viverecivitanova.it/2017/07/21/dal-26-al-30-luglio-la-quinta-edizione-di-futura-festival/646869/

2/3


Civitanova, quasi 100 libri per la sezione editoriale di Futura APPUNTAMENTI ED EVENTI

di Picchio News

del 18/02/2017

Cresce il numero di libri che stanno arrivando dagli ospiti delle quattro edizioni di Futura, il Festival diretto da Gino Troli. Dopo il via lanciato da Vito Mancuso che ha inviato sei pubblicazioni, tra cui l’ultima uscita nel 2016 Essere liberi, altri 34 autori hanno spedito i propri lavori alla Biblioteca Comunale “Silvio Zavatti” che, grazie alla collaborazione del presidente Marco Pipponzi, sta riservando una sezione speciale per il Festival civitanovese. Molto generosi i gesti di Piergiorgio Odifreddi, il matematico, logico e saggista intervenuto nel 2015, che ha mandato 11 libri differenti, e dell’epistemologo, divulgatore scientifico, Giuseppe Longo, ospite nel 2014, che ha contribuito con 10 volumi. Tra gli altri, ci sono i nomi di Lucia Votano, prima donna a dirigere i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Maurizio Pallante, fondatore dell'Associazione Movimento per la Decrescita Felice; Luciano Canfora, filologo, storico e saggista italiano; il poeta Elio Pecora; l’architetto Isabella Goldmann; il giornalista Alessandro Marzo Magno; il politico Paolo Cacciari; lo scrittore Paolo Morelli; il poeta e latinista Alessandro Fo e Giorgio Vallortigara, professore di Neuroscienze e Direttore del Cimec, il Center for Mind/Brain Sciences dell'Università di Trento. Le varie pubblicazioni, 94 al momento, vengono via via catalogate dal personale della Biblioteca e messe a disposizione dei lettori che possono consultarle e prenderle in prestito, anche attraverso il portale OPAC, il catalogo del servizio bibliotecario nazionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Una bella occasione per approfondire alcune tematiche discusse dai protagonisti del Festival, nella piazza di Civitanova Alta, attraverso i loro lavori. In preparazione anche una sezione del sito di Futura che permette di consultare il catalogo online dei vari libri arrivati, con il collegamento al portale OPAC.

Printed by logico.cloud


20/2/2017

Futura: quasi 100 libri per la sezione editoriale

Futura: quasi 100 libri per la sezione editoriale Cresce il numero di libri che stanno arrivando dagli ospiti delle quattro edizioni di Futura , il Festival diretto da Gino Troli. Dopo il via lanciato da Vito Mancuso che ha inviato sei pubblicazioni, tra cui l’ultima uscita nel 2016 Essere liberi, altri 34 autori hanno spedito i propri lavori alla Biblioteca Comunale “Silvio Zavatti” che, grazie alla collaborazione del presidente Marco Pipponzi, sta riservando una sezione speciale per il Festival civitanovese. Molto generosi i gesti di Piergiorgio Odifreddi, il matematico, logico e saggista intervenuto nel 2015, che ha mandato 11 libri differenti, e dell’epistemologo, divulgatore scienti co, Giuseppe Longo, ospite nel 2014, che ha contribuito con 10 volumi. Tra gli altri, ci sono i nomi di Lucia Votano, prima donna a dirigere i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Maurizio Pallante, fondatore dell'Associazione Movimento per la Decrescita Felice; Luciano Canfora, lologo, storico e saggista italiano; il poeta Elio Pecora; l’architetto Isabella Goldmann; il giornalista Alessandro Marzo Magno; il politico Paolo Cacciari; lo scrittore Paolo Morelli; il poeta e latinista Alessandro Fo e Giorgio Vallortigara, professore di Neuroscienze e Direttore del Cimec, il Center for Mind/Brain Sciences dell'Università di Trento. Le varie pubblicazioni, 94 al momento, vengono via via catalogate dal personale della Biblioteca e messe a disposizione dei lettori che possono consultarle e prenderle in prestito, anche attraverso il portale OPAC, il catalogo del servizio bibliotecario nazionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Una bella occasione per approfondire alcune tematiche discusse dai protagonisti del Festival, nella piazza di Civitanova Alta, attraverso i loro lavori. In preparazione anche una sezione del sito di Futura che permette di consultare il catalogo online dei vari libri arrivati, con il collegamento al portale OPAC.

Ti potrebbero interessare anche:

Pentola in vetro, privo di sostanze chimiche dove i protagonisti sono gli ingred... Raccomandato da

(http://edintorni.net)

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2017 alle 12:13 sul giornale del 20 febbraio 2017 (http://www.viverecivitanova.it/2017-02-20) - 50 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di libri (/tag/libri), attualità (/tag/attualit%C3%A0), civitanova marche (/tag/civitanova+marche), futura festival (/tag/futura+festival), futura (/tag/futura) L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/aGzH Suggerisci un altro argomento per questo articolo: (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/) Rilasciato con licenza Creative Commons (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/). Maggiori info: vivere.biz/gkW (http://vivere.biz/gkW)

Commenti

Vivere Civitanova, supplemento di Vivere Senigallia, testata di Edizioni Vivere SRL Direttore responsabile Michele Pinto, Direttore Editoriale Giulia Mancinelli. Registrazione presso il tribunale di Ancona n° 20 del 19 Ottobre 2007.Redazione: Via Carracci 4, 60019 Senigallia (AN), Tel. 071.7921452 .Progetto gra co: Ilaria Paolucci (http://www.ilariapaolucci.it). Webmaster: Roberto Posanzini (http://posanza.com). RSS: http://feedproxy.google.com/viverecivitanova (http://feedproxy.google.com/viverecivitanova). Informativa sulla Privacy (http://www.edizionivivere.it/privacy.html). Pubblicità: Michele Pinto 380.6026026 Pagina generata in 0.14 secondi

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1440&url=http://www.viverecivitanova.it/2017/02/20/futura-quasi-100-libri-per-la-sezione-editoriale/627656/

1/1


21 Febbraio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 55

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


26/4/2017

LA SETTIMANA DEL GEMELLAGGIO: FUTURA FA VISITA A FOLIGNO - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

0

LA SETTIMANA DEL GEMELLAGGIO: FUTURA FA VISITA A FOLIGNO

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER...

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di u...

MARTEDÌ 25 APRILE 2017

È arrivata la settimana della Festa di Scienza e Filoso a – Virtute e

PUBBLICITA’

Canoscenza. Il festival di Foligno, gemellato da tre anni con Futura, da domani 26 a domenica 30 aprile, trasformerà la città in una grande casa http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/la-settimana-del-gemellaggio-futura-fa-visita-a-foligno/

1/7


26/4/2017

LA SETTIMANA DEL GEMELLAGGIO: FUTURA FA VISITA A FOLIGNO - CivitanovaLive

della cultura con 108 relatori per un totale di 140 conferenze, tutte gratuite. Tra i tanti, il matematico Piergiorgio Odifreddi, ospite due anni fa anche a Civitanova Marche, il sociologo Domenico De Masi, il climatologo Luca Mercalli, la senatrice Elena Cattaneo, la giornalista Silvia Rosa Brusin e don Luigi Ciotti, oltre ai quattro referenti della manifestazione: il genetista Edoardo Boncinelli, il sico Roberto Battiston e i loso Giulio Giorello e Silvano Tagliagambe. Il tema di questa settima edizione è

_____________________________________

L’innovazione. Il futuro in mezzo a noi, quanto mai attuale non solo sul fronte scienti co, ma su quello istituzionale, politico, economico-sociale e culturale. Anche il Festival diretto da Gino Troli sarà presente a Foligno. Per Futura, la presenza in Umbria rappresenta da sempre un’ottima vetrina per due aspetti. Il primo è promozionale, perché consente di informare un pubblico fortemente interessato alle tematiche che anche la manifestazione civitanovese a ronta, tra incontri, laboratori e lectio magistralis. Il secondo punto è di natura organizzativa: infatti, la collaborazione tra il direttore artistico Gino Troli, il direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno Pierluigi Mingarelli e il coordinatore di sezione Edoardo Boncinelli ha sempre portato http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/la-settimana-del-gemellaggio-futura-fa-visita-a-foligno/

2/7


26/4/2017

LA SETTIMANA DEL GEMELLAGGIO: FUTURA FA VISITA A FOLIGNO - CivitanovaLive

a Civitanova Alta ospiti che rappresentano il gotha della scienza. La quinta edizione di Futura si terrà dal 26 al 30 luglio è ha come titolo Desideri in niti e visioni altere, un verso leopardiano che sintetizza il bisogno di non limitare lo sguardo e di andare oltre. Per informazioni www.futurafestival.it. Condividi E-Mail

Tweet

LASCIA UN COMMENTO Commento

Nome *

Email *

Sito web

Commento all'articolo

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/la-settimana-del-gemellaggio-futura-fa-visita-a-foligno/

3/7


Civitanova, Futura fa visita a Foligno per il festival "Scienza e Filosofia" CULTURA E SPETTACOLI

di Picchio News

del 25/04/2017

È arrivata la settimana della festa di Scienza e Filosofia – Virtute e Canoscenza. Il festival di Foligno, gemellato da tre anni con Futura, da domani 26 a domenica 30 aprile, trasformerà la città in una grande casa della cultura con 108 relatori per un totale di 140 conferenze, tutte gratuite. Tra i tanti, il matematico Piergiorgio Odifreddi, ospite due anni fa anche a Civitanova Marche, il sociologo Domenico De Masi, il climatologo Luca Mercalli, la senatrice Elena Cattaneo, la giornalista Silvia Rosa Brusin e don Luigi Ciotti, oltre ai quattro referenti della manifestazione: il genetista Edoardo Boncinelli, il fisico Roberto Battiston e i filosofi Giulio Giorello e Silvano Tagliagambe. Il tema di questa settima edizione è L’innovazione. Il futuro in mezzo a noi, quanto mai attuale non solo sul fronte scientifico, ma su quello istituzionale, politico, economico-sociale e culturale. Anche il Festival diretto da Gino Troli sarà presente a Foligno. Per Futura, la presenza in Umbria rappresenta da sempre un’ottima vetrina per due aspetti. Il primo è promozionale, perché consente di informare un pubblico fortemente interessato alle tematiche che anche la manifestazione civitanovese affronta, tra incontri, laboratori e lectio magistralis. Il secondo punto è di natura organizzativa: infatti, la collaborazione tra il direttore artistico Gino Troli, il direttore del laboratorio di Scienze sperimentali di Foligno, Pierluigi Mingarelli e il coordinatore di sezione Edoardo Boncinelli ha sempre portato a Civitanova Alta ospiti che rappresentano il gotha della scienza. La quinta edizione di Futura si terrà dal 26 al 30 luglio e ha come titolo Desideri infiniti e visioni altere, un verso leopardiano che sintetizza il bisogno di non limitare lo sguardo e di andare oltre.

Printed by logico.cloud


03 Giugno 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 59

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


9/6/2017

A Futura la prima edizione del premio letterario Annibal Caro - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

CONTATTI

AGGIORNATO ALLE: 15:05

GIOVED�, 8 GIUGNO 2017

CIELO SERENO (MC)

PUBBLICIT�

  COMUNI

CRONACA

CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI

ATTUALITÀ

SPORT

ECONOMIA

POLITICA

SCUOLA E UNIVERSITÀ

RUBRICHE

CIVITANOVA MARCHE

A Futura la prima edizione del premio letterario Annibal Caro di PICCHIO NEWS

08/06/2017

Come già anticipato lo scorso 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell’Eneide, ogni anno il 6 giugno, data del compleanno di Caro, si è deciso di assegnare un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti dall’italiano ad un’altra lingua e viceversa.  Il premio, quest'anno posticipato a luglio a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese a Franco D’Intino, professore di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Nel 2013 ha tradotto in inglese Lo Zibaldone, opera che Leopardi cominciò a scrivere proprio duecento anni fa (luglio 1817) e tra gli argomenti della prossima edizione di Futura Festival, in programma a Civitanova Alta dal 26 al 30 luglio. E proprio all'interno della manifestazione diretta da Gino http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/a-futura-la-prima-edizione-del-premio-letterario-annibal-caro

1/2


9/6/2017

A Futura la prima edizione del premio letterario Annibal Caro - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

Troli, il 27 luglio, si svolge la cerimonia di consegna dei premi Annibal Caro 2017 con due Lectio magistralis tenute dai premiati su Leopardi e su Joyce. Quella del prof. D’Intino è la prima traduzione integrale dello Zibaldone in inglese, sono stati necessari sette anni per completare l’opera, da parte di una squadra di traduttori professionisti inglesi e americani che hanno collaborato tra loro, diretti da Franco D’Intino e Michael Caesar docente all'University of Birmingham, sotto gli auspici del Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati, del Leopardi Centre di Birmingham e dell’Arts and Humanities Research Council. L'opera è pubblicata negli Stati Uniti dalla casa editrice Farrar Straus and Giroux ed è distribuita in Gran Bretagna da Penguin Books. Non si tratta soltanto una traduzione, ma di una vera e propria edizione in lingua inglese, che comprende apparati critici e filologici, note, indici e una lunga introduzione.  Oggi si può dire quindi che lo Zibaldone sia diventato patrimonio dell'umanità. Nella stessa cerimonia viene premiata anche l’innovativa versione in italiano di un'opera straniera di assoluto valore: la scelta è caduta sul recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. I due traduttori si sono cimentati in un'impresa epica, affrontando uno dei testi più complessi e sperimentali del Novecento, con risultati lusinghieri e il plauso generale degli esperti del grande autore irlandese. Del libro e della sua unicità Terrinoni ha detto "Il più difficile da rendere in traduzione: il libro è scritto come una partitura musicale. E andrebbe letto ad alta voce, due righe al giorno, per tutta la vita".  

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/a-futura-la-prima-edizione-del-premio-letterario-annibal-caro

2/2


Ansa

Cultura

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro Riconoscimenti a traduttori D'Intino, Terrinoni e Pedone

­ Redazione ANSA  ­ MACERATA 08 giugno 2017 13:49 ­  NEWS

(ANSA) ­ MACERATA, 8 GIU ­ Al Festival Futura di Civitanova Marche arriva la prima edizione del premio letterario Annibal Caro. Come annunciato nel 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell'Eneide, ogni anno, normalmente nella data del compleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall'italiano a un'altra lingua e viceversa. Il premio, quest'anno posticipato a luglio, dal 26 al 30, a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese dello Zibaldone di Leopardi a Franco D'Intino, docente di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Premiata anche l'innovativa versione in italiano del terzo libro dei Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all'Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. La cerimonia di consegna il 27 luglio.     

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

P.I. IT00876481003 ­ © Copyright ANSA ­ Tutti i diritti riservati


chiudi

Vodafone Giga In&Out

Attiva subito

10 Giga in 4G a 10€ ogni 4 settimane Seguici...

Cerca

Login

Lombardia Italia Mondo Economia SPORT CULTURA SPETTACOLI Foto Video Spazio Lettori Altri Abbonamenti

09 giugno 2017

Mostre

Libri

Home

Incontri

Personaggi

I racconti di Roberto Bianchi

Agenda

Cultura

OGGI IN CULTURA

Brand italiano sceglie uomo per make up

08.06.2017

Danza e sport yoga cultura contemporanea

"Sibilla" di Guercino esposta a Perugia

Letterature, festival invade biblioteche

Tags: MACERATA , Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Seguici

Lettura di

Sezioni

CULTURA

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Aumenta Diminuisci Stampa

0 Mi piace Condividi Tweet Segui 0

(ANSA) - MACERATA, 8 GIU - Al Festival Futura di Civitanova Marche arriva la prima edizione del premio letterario Annibal Caro. Come annunciato nel 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell'Eneide, ogni anno, normalmente nella data del compleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall'italiano a un'altra lingua e viceversa. Il premio, quest'anno posticipato a luglio, dal 26 al 30, a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese dello Zibaldone di Leopardi a Franco D'Intino, docente di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Premiata anche l'innovativa versione in italiano del terzo libro dei Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all'Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. La cerimonia di consegna il 27 luglio. COM­DAN

IL METEO Servizi

Brescia

Vai alla notizia

PRECEDENTE

Cerca

Login

PROSSIMA


9/6/2017

A FUTURA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO ANNIBAL CARO - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport ATTUALITÀ News dalla Regione

A FUTURA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO ANNIBAL CARO

0

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

GIOVEDÌ 8 GIUGNO 2017

Arriva la prima edizione del premio letterario nel nome di Annibal Caro.

PUBBLICITA’

Come annunciato nel 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell’Eneide, ogni anno, normalmente http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/a-futura-la-prima-edizione-del-premio-letterario-annibal-caro/

1/5


9/6/2017

A FUTURA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO ANNIBAL CARO - CivitanovaLive

nella data del compleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall’italiano ad un’altra lingua e viceversa. Il premio, quest’anno posticipato a luglio a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma dove insegna Letteratura Italiana moderna. Nel 2013 ha tradotto in inglese Lo Zibaldone, opera che Leopardi cominciò a scrivere proprio duecento

_____________________________________ PUBBLICITA’

anni fa (luglio 1817) e tra gli argomenti della prossima edizione di Futura Festival, in programma a Civitanova Alta dal 26 al 30 luglio. E proprio all’interno della manifestazione diretta da Gino Troli, il 27 luglio, si svolge la cerimonia di consegna dei premi Annibal Caro 2017 con due Lectio magistralis tenute dai premiati su Leopardi e su Joyce. Quella del prof. D’Intino è la prima traduzione integrale dello Zibaldone di Giacomo Leopardi in inglese, pubblicata negli Stati Uniti dalla casa editrice Farrar Straus and Giroux ed è distribuita in Gran Bretagna da Penguin Books. Sette anni sono stati necessari per completare l’opera, da parte di una squadra di traduttori professionisti inglesi e americani che hanno collaborato tra loro, diretti da Franco D’Intino (Università di Roma La http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/a-futura-la-prima-edizione-del-premio-letterario-annibal-caro/

2/5


9/6/2017

A FUTURA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO ANNIBAL CARO - CivitanovaLive

Sapienza) e Michael Caesar (University of Birmingham), sotto gli auspici del Centro Nazionale di Studi Leopardiani (Cnsl) di Recanati, del Leopardi Centre di Birmingham e dell’Arts and Humanities Research Council. L’opera non è soltanto una traduzione, ma una vera e propria edizione in lingua inglese, che comprende apparati critici e lologici, note, indici e una lunga introduzione. Oggi si può dire che lo Zibaldone sia diventato, grazie a questo arduo lavoro, patrimonio dell’umanità. Nella stessa cerimonia viene premiata

l’innovativa versione in italiano di un’opera straniera di assoluto valore. La scelta è caduta sul recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e ne studioso della poesia italiana. I due traduttori si sono cimentati in un’impresa epica, a rontando uno dei testi più complessi e sperimentali del Novecento, con risultati lusinghieri e il plauso generale degli esperti del grande autore irlandese. Del libro e della sua unicità Terrinoni ha detto “Il più di cile da rendere in traduzione: il libro è scritto come una partitura musicale. E andrebbe letto ad alta voce, due righe al giorno, per tutta la vita”. http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/a-futura-la-prima-edizione-del-premio-letterario-annibal-caro/

3/5


9/6/2017

A FUTURA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO ANNIBAL CARO - CivitanovaLive

Nella foto Enrico Terrinoni e Fabio Pedone Condividi E-Mail

Tweet

LASCIA UN COMMENTO Commento

Nome *

Email *

Sito web

Commento all'articolo

Condividi E-Mail

Tweet

CERCA NEL SITO

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/a-futura-la-prima-edizione-del-premio-letterario-annibal-caro/

4/5


09 Giugno 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 52

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Seguici... Cerca Veneto

Italia

Mondo

Economia

Sport

Cultura

Spettacoli

Foto

Video

Spazio Lettori

Altri

Abbonamenti

08 giugno 2017

Cultura Mostre ed eventi Appuntamenti Libri Mettiti in mostra Il Festival Biblico Agenda Home

Cultura

OGGI IN CULTURA

SCRIVICI PARTECIPA ANCHE TU

manda le tue segnalazioni a cultura@ilgiornaledivicenza.it LE COLLEZIONI DA SVELARE

UNA STORIA DI GOZZOVIGLIE

RISCALDARSI CON LE PAROLE

Sotterranei Aosta svelano stadio romano

IL METEO

Vicenza 08.06.2017

Tags: MACERATA , Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro BLOG EDITORIALE

Anche Teheran nel mirino dell’Isis Seguici

Lettura di

Sezioni

CULTURA

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

di STEFANO VERZÉ 08.06.2017

Servizi

Cerca

IL CORSIVO Vai alla notizia PRECEDENTE PROSSIMA Il Gran Premio della finanza

di MARINO SMIDERLE 07.06.2017

EDITORIALE

Il Grande fratello e i nostri figli di ALESSANDRO CORTI 07.06.2017

TUTTI I BLOG

Aumenta Diminuisci Stampa

(ANSA) - MACERATA, 8 GIU - Al Festival Futura di Civitanova Marche arriva la prima edizione del premio letterario Annibal Caro. Come annunciato nel 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell'Eneide, ogni anno, normalmente nella data del compleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall'italiano a un'altra lingua e viceversa. Il premio, quest'anno posticipato a luglio, dal 26 al 30, a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese dello Zibaldone di Leopardi a Franco D'Intino, docente di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Premiata anche l'innovativa versione in italiano del terzo libro dei Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all'Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. La cerimonia di consegna il 27 luglio. COM­DAN


Seguici...

Cerca

Login

Provincia Veneto Italia Mondo Economia SPORT CULTURA SPETTACOLI Foto Video Spazio Lettori Altri Abbonamenti

09 giugno 2017

Libri

Arte

Home

Mostre

Cultura veronese

Fotografia

Agenda

Cultura

OGGI IN CULTURA

Make up, un uomo fa la campagna pubblicitaria

08.06.2017

Danza e sport yoga cultura contemporanea

"Sibilla" di Guercino esposta a Perugia

Letterature, festival invade biblioteche

Tags: MACERATA , Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Seguici

Lettura di

Sezioni

Diminuisci Stampa

0 Mi piace Condividi Tweet Segui 0

Verona

CULTURA

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro

Aumenta

IL METEO

(ANSA) - MACERATA, 8 GIU - Al Festival Futura di Civitanova Marche arriva la prima edizione del premio letterario Annibal Caro. Come annunciato nel 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell'Eneide, ogni anno, normalmente nella data del compleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall'italiano a un'altra lingua e viceversa. Il premio, quest'anno posticipato a luglio, dal 26 al 30, a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese dello Zibaldone di Leopardi a Franco D'Intino, docente di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Premiata anche l'innovativa versione in italiano del terzo libro dei Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all'Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. La cerimonia di consegna il 27 luglio.

Servizi

Vai alla notizia

Cerca

PRECEDENTE

MULTIMEDIA

IN DIRETTA

Login

PROSSIMA

CANALI

TG

News

RadioVerona

Italia

I VIDEO SCELTI DA NOI VIDEO / NEWS

COM­DAN

Arabia Saudita non partecipa al minuto di silenzio VIDEO / CALCIO

SUGGERIMENTI

ARTICOLI DA LEGGERE

La favola del Benevento, batte il Carpi 1­0 e va in Serie A VIDEO / SPORT FUN

Rugby alla John Travolta, binomio possibile


Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro www.lasicilia.it /news/cultura/87429/al-futura-civitanova-premio-annibal-caro.html MACERATA 08/06/2017 - 14:00

MACERATA, 8 GIU - Al Festival Futura di Civitanova Marche arriva la prima edizione del premio letterario Annibal Caro. Come annunciato nel 2016 durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell'Eneide, ogni anno, normalmente nella data del compleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall'italiano a un'altra lingua e viceversa. Il premio, quest'anno posticipato a luglio, dal 26 al 30, a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese dello Zibaldone di Leopardi a Franco D'Intino, docente di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Premiata anche l'innovativa versione in italiano del terzo libro dei Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all'UniversitĂ per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. La cerimonia di consegna il 27 luglio. LASCIA IL TUO COMMENTO Condividi le tue opinioni su La Sicilia Caratteri rimanenti: 1000 commenti 0 1/1


9/6/2017

Al Futura Civitanova Premio Annibal Caro - MYmovies.it

(https://adclick.g.doubleclick.net/pcs/click?xai=AKAOjst7q8FyUELbExWBS-sZXijnUdwhjn5pnAycUyJcvXr8V2YCO9aK9-AhBxRXOa3GLESNyzBz9lVv9Vo7wLAQkXsm5x_qI457j8CVOxjv0_JG9Jj26ZdIcfhHgZZHrxgLCeyW0a-pgeEjuRUcY2he2VNdxRUjC5jzojEImIhQ8PefL8bChjbVutmP9YM88czq2oKLuJgUncNmeHWOCdLuhFn8GqaqPUtytscJNSPb3UGYNV_kcQDUeyS8k&sig=Cg0ArKJSzIiaEAAcwUBEAE&urlfix=1&adurl=http://www.radioitalia.it/radioitalialive_ilconcerto2017?espresso) (http://www.mymovies.it)

AL FUTURA CIVITANOVA PREMIO ANNIBAL CARO Riconoscimenti a traduttori D'Intino, Terrinoni e Pedone

(https://adclick.g.doubleclick.net/pcs/click?xai=AKAOjst7q8FyUELbExWBS-sZXijnUdwhjn5pnAycUyJcvXr8V2YCO9aK9-AhBxRXOa3GLESNy-

giovedì 8 giugno 2017 - Ultima ora

MACERATA, 8 GIU - Al Festival Futura di Civitanova Marche arriva la prima edizione del premio letterario Annibal Caro. Come annunciato nel 2016

durante le celebrazioni dei 450 anni dalla morte del poeta civitanovese e traduttore dell'Eneide, ogni anno, normalmente nella data del Vo7wLAQkXsm5x_qI457j8CVOxjv0_JG9Jj26ZdIcfhHgZZHrxgLCeyW0a-pgeEjuRUcY2he2VNdxRUjC5jzojEImIhQ8PefL8bChjbVutmP9YM88czq2oKLuJcompleanno di Caro (6 giugno), viene assegnato un riconoscimento agli scrittori che traducono opere importanti, a livello mondiale, dall'italiano a Fn8GqaqPUtytscJNSPb3UGYNV_kcQDUeyS8k&sig=Cg0ArKJSzIiaEAAcwUB-EAE&urlfix=1&adurl=http://www.radioitalia.it/radioitalialive_ilconcerto2017?espresso)

un'altra lingua e viceversa. Il premio, quest'anno posticipato a luglio, dal 26 al 30, a causa della tornata elettorale, viene conferito per la traduzione dall'italiano all'inglese dello Zibaldone di Leopardi a Franco D'Intino, docente di Letteratura Italiana moderna alla Sapienza di Roma. Premiata anche l'innovativa versione in italiano del terzo libro dei Finnegnas Wake di James Joyce a cura di Enrico Terrinoni, docente di letteratura gUncNmeHWOCdLu inglese all'Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana. La cerimonia di consegna il 27 luglio. (ANSA)

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2322&url=http://www.mymovies.it/cinemanews/2017/142692/

1/4


13 Giugno 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 40

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


23/6/2017

BONCINELLI: “DA FUTURA IL MIO PENSIERO È ARRIVATO ALL’ESAME DI MATURITÀ” - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

0

BONCINELLI: “DA FUTURA IL MIO PENSIERO È ARRIVATO ALL’ESAME DI MATURITÀ”

GIOVEDÌ 22 GIUGNO 2017

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

PUBBLICITA’

Ha origine a Futura la traccia di attualità alla prima prova di maturità. Il Miur ha scelto una citazione di Edoardo Boncinelli presa dall’articolo Per migliorarci serve una mutazione, http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/boncinelli-da-futura-il-mio-pensiero-e-arrivato-allesame-di-maturita/

1/5


23/6/2017

BONCINELLI: “DA FUTURA IL MIO PENSIERO È ARRIVATO ALL’ESAME DI MATURITÀ” - CivitanovaLive

pubblicato la scorsa estate sul Corriere della Sera. Ricercatore, saggista e divulgatore scienti co di fama internazionale, Boncinelli è uno dei coordinatori di sezione di Futura, scelto dal direttore artistico Gino Troli. Molto legato al festival civitanovese, lo scienziato, nato a Rodi, ha dichiarato: “A Futura Festival dell’anno scorso ci fu una conversazione di Dacia Maraini, che si chiese e chiese al pubblico perché il progresso ha queste facce diverse: da una parte sembra velocissimo e dall’altra sembra così lento. Io feci un intervento dal pubblico,

_____________________________________ PUBBLICITÀ ELETTORALE A PAGAMENTO

però mi parve che l’argomento fosse importante e quindi, tornato a casa, scrissi un articolo per il Corriere della Sera. Questo articolo è uscito ad agosto ed è quello che il Ministero ha ripreso oggi e proposto ai ragazzi come traccia per l’esame di maturità. L’argomento è semplice: ha ancora senso oggi parlare di progresso? Che cosa è il progresso? Perché a volte è così veloce e a volte così lento? La mia spiegazione è che quello veloce è quello esterno e materiale, che può crescere ad una velocità incredibile, mentre quello lento è quello interiore, biologico, comportamentale e sociale. Quindi non c’è contraddizione, sono due idee di progresso diverse di cui è bene tener conto visto che l’argomento è uno dei più interessanti che ci sia”.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/boncinelli-da-futura-il-mio-pensiero-e-arrivato-allesame-di-maturita/

2/5


Maturità, la traccia di attualità è nata al Futura festival www.cronachemaceratesi.it /2017/06/22/maturita-la-traccia-di-attualita-e-nata-al-futura-festival/978181/ L'ISPIRAZIONE - Il Miur ha scelto una citazione di Edoardo Boncinelli presa dall'articolo "Per migliorarci serve una mutazione". Il ricercatore aveva scritto il pezzo l'anno scorso, dopo aver partecipato ad una conversazione con Dacia Maraini sul tema alla kermesse civitanovese

Ha origine al festival Futura di Civitanova la traccia di attualità alla prima prova di maturità. Il Miur ha scelto una citazione di Edoardo Boncinelli presa dall’articolo “Per migliorarci serve una mutazione”, pubblicato la scorsa estate sul Corriere della Sera. Ricercatore, saggista e divulgatore scientifico di fama internazionale, Boncinelli è uno dei coordinatori di sezione di Futura, scelto dal direttore artistico Gino Troli. Molto legato al festival civitanovese, lo scienziato, nato a Rodi, ha svelato come «al Futura dell’anno scorso ci fu una conversazione di Dacia Maraini, che si chiese e chiese L’intervento di Boncinelli al Futura festival del 2016. Da questo momento nasce l’ispirazione per l’articolo pubblicato sul Corriere della sera e ripreso al pubblico perché il progresso ha queste facce diverse: dal Miur per una delle tracce dell’esame di maturità da una parte sembra velocissimo e dall’altra sembra così lento. Io feci un intervento dal pubblico, però mi parve che l’argomento fosse importante e quindi, tornato a casa, scrissi un articolo per il Corriere della Sera. Questo articolo è uscito ad agosto ed è quello che il Ministero ha ripreso e proposto ai ragazzi come traccia per l’esame di maturità. L’argomento è semplice: ha ancora senso oggi parlare di progresso? Che cosa è il progresso? Perché a volte è così veloce e a volte così lento? La mia spiegazione – sottolinea Boncinelli – è che quello veloce è quello esterno e materiale, che può crescere ad una velocità incredibile, mentre quello lento è quello interiore, biologico, comportamentale e sociale. Quindi non c’è contraddizione, sono due idee di progresso diverse di cui è bene tener conto visto che l’argomento è uno dei più interessanti che ci sia».

Niente ricostruzione alla maturità, gli studenti scelgono Caproni

1/1


23/6/2017

Futura Festival, Boncinelli: "Nata qui la citazione utilizzata nella traccia dell'esame di maturità" - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

CONTATTI

AGGIORNATO ALLE: 16:47

GIOVED�, 22 GIUGNO 2017

CIELO SERENO (MC)

PUBBLICIT�

  COMUNI

CRONACA

CULTURA E SPETTACOLI

SCUOLA E UNIVERSITÀ

ATTUALITÀ

SPORT

ECONOMIA

POLITICA

SCUOLA E UNIVERSITÀ

RUBRICHE

CIVITANOVA MARCHE

Futura Festival, Boncinelli: "Nata qui la citazione utilizzata nella traccia dell'esame di maturità" di PICCHIO NEWS

22/06/2017

Ha origine a Futura la traccia di attualità alla prima prova di maturità. Il Miur ha scelto una citazione di Edoardo Boncinelli presa dall’articolo "Per migliorarci serve una mutazione", pubblicato la scorsa estate sul Corriere della Sera. Ricercatore, saggista e divulgatore scientifico di fama internazionale, Boncinelli è uno dei coordinatori di sezione di Futura, scelto dal direttore artistico Gino Troli.    Molto legato al festival civitanovese, lo scienziato, nato a Rodi, ha dichiarato: “A Futura Festival dell'anno scorso ci fu una conversazione di Dacia Maraini, che si chiese e chiese al pubblico perché il progresso ha queste facce diverse: da una parte sembra velocissimo e dall'altra sembra così lento. Io feci un

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/scuola-e-universita/futura-festival-boncinelli-nata-qui-la-citazione-utilizzata-nell…

1/2


23/6/2017

Futura Festival, Boncinelli: "Nata qui la citazione utilizzata nella traccia dell'esame di maturità" - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

intervento dal pubblico, però mi parve che l'argomento fosse importante e quindi, tornato a casa, scrissi un articolo per il Corriere della Sera. Questo articolo è uscito ad agosto ed è quello che il Ministero ha ripreso e proposto ai ragazzi come traccia per l'esame di maturità. L'argomento è semplice: ha ancora senso oggi parlare di progresso? Che cosa è il progresso? Perché a volte è così veloce e a volte così lento? La mia spiegazione è che quello veloce è quello esterno e materiale, che può crescere ad una velocità incredibile, mentre quello lento è quello interiore, biologico, comportamentale e sociale. Quindi non c'è contraddizione, sono due idee di progresso diverse di cui è bene tener conto visto che l'argomento è uno dei più interessanti che ci sia”.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/scuola-e-universita/futura-festival-boncinelli-nata-qui-la-citazione-utilizzata-nell…

2/2


28 Giugno 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 56

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Serena Dandini e Veronesi a Futura, apertura col convegno sul sisma www.cronachemaceratesi.it /2017/07/12/serena-dandini-e-giovanni-veronesi-a-futura-apertura-col-convegnosul-sisma/986844/ CIVITANOVA - Annunciati gli ospiti della quinta edizione del festival che si svolgerà dal 26 al 30 luglio

di Laura Boccanera Giovanni Veronesi e Serena Dandini. Sono loro gli ospiti di punta della quinta edizione di Futura Festival. La manifestazione culturale civitanovese si svolgerà quest’anno dal 26 al 30 luglio. Un format rinnovato rispetto agli anni precedenti, con una contrazione dei giorni di svolgimento di incontri e iniziative e che aprirà con una riflessione sul terremoto. L’immagine scelta per riassumere i contenuti è la scultura di Amore e Psiche e il tema “Desideri infiniti e visioni altere. Ai confini del presente le frontiere del futuro”. Tra gli ospiti, oltre agli amici del festival Marc Augè e Diego Fusaro, le novità della Dandini e come ospite legato al cinema, settore di punta del festival che è stato capace negli anni di portare sempre registi poi saliti alla ribalta con premi e riconoscimenti quest’anno è la volta di Giovanni Veronesi. Ma il festival si snoderà come sempre fra poesia, letteratura e scienza: ospiti anche lo scienziato Edoardo Boncinelli, il sociologo Aldo Bonomi, Franco D’Intino lo studioso di Giacomo Leopardi a cui la città di Recanati ha consegnato il premio Leopardi qualche giorno fa, lo scrittore Paolo Di Paolo, la scrittrice Barbara Garlaschelli, il filosofo Giulio Giorello, la ricercatrice e giornalista Yamina Oudai Celso, Massimo Teodori, il traduttore Enrico Terrinoni, l’autore di Lercio.it, il latinista dell’università di Bologna Ivano Dionigi, l’attore Giorgio Colanceli e il fisico Eugenio Coccia. 1/2


L’apertura però è tutta dedicata alla riflessione sulla ricostruzione e sul futuro delle zone terremotate: l’incontro, previsto per il 26 luglio alle ore 18 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Alta, sarà condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vedrà la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Sono state invitate tutte le autorità istituzionali impegnate nel cratere del sisma e interessate alla acquisizione di competenze e proposte culturali su un tema di grande importanza e di somma urgenza per una ricostruzione qualificata e proiettata su linee di prospettiva futura, ma anche di raccordo con le radici storiche delle Marche. Quella di quest’anno è anche la Giovanni Veronesi prima edizione targata amministrazione Ciarapica e il sindaco ha speso parole di plauso per il convegno: «la nostra provincia è una terra ferita – dice il sindaco Fabrizio Ciarapica – dopo il terremoto, i marchigiani stanno affrontando un domani pieno di incertezze e di paure. L’unico modo per superare questo enorme dramma è agire con azioni concrete di rilancio. Quella parte delle Marche che è stata distrutta ha bisogno di tutta la regione per ricominciare: Civitanova non si tira indietro anzi, anche attraverso i suoi Festival, vuole lanciare momenti forti di riflessione sull’idea di territorio e sulle prospettive di un reale recupero di identità che è alla base di un nuovo inizio».«In un momento così instabile per le Marche – afferma il direttore artistico Gino Troli – il Festival ha voluto ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. Il direttore artistico Gino Troli Il 28 luglio è la giornata dedicata al grande recanatese per un doveroso omaggio a un filosofo-poeta che sintetizza più di ogni altro lo spirito multidisciplinare del Festival. Prima scienziato, astronomo in particolare, poi lirico e infine pensatore tra i più colti d’Europa, in lui si congiungono quelle che oggi sembrano discipline separate, la cui interrelazione è stata fin dalla prima edizione la mission di Futura Festival». Il 28 luglio tutta la giornata è dedicata a Leopardi: si comincia alle 18 al chiostro di sant’Agostino con “Tutto è nulla” con Mario Andrea Rigoni, Antonella Antonia Paolini e Gilda Policastro. Alle ore 18,30 alla Sala Pio una riflessione su Leopardi anarchico? Giacomo e la Politica con Antonio Di Grado e Alessandro Pertosa. Alle Ore 19 al Teatro Annibal Caro Emilio Russo con “Ridere del mondo, lezione di e su Leopardi. La giornata leopardiana si rinnova anche in chisura di festival il 30 luglio con “L’incanto e il disinganno Leopardi poeta filosofo e scienziato con Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello. Chiusura alle 22 con il recitan di e con Giorgio Colangeli “Infinito Giacomo”.

2/2


Futura sceglie l’impegno e partecipa il 26 luglio alla riflessione regionale sulla ricostruzione www.ilmascalzone.it /2017/07/futura-sceglie-limpegno-e-partecipa-il-26-luglio-alla-riflessione-regionale-sullaricostruzione/ Redazione

Futura Festival

In programma anche una giornata dedicata ai duecento anni dall’inizio della composizione dello Zibaldone di Leopardi Civitanova 12 luglio – Futura fin dalle sue prime edizione ha scelto la strada del Festival che, pur svolgendosi nella stagione estiva, spesso considerata momento di evasione e di spensieratezza, ha scommesso sul comune desiderio del pubblico e dei suoi ospiti di fare cultura e di anticipare temi e problemi del futuro. Nel tempo questo è diventato il senso profondo della proposta dell’officina del futuro, laboratorio dell’avvenire nata in una città moderna come Civitanova Marche. “La nostra provincia è una terra ferita – dice il sindaco Fabrizio Ciarapica -. Dopo il terremoto, i marchigiani stanno affrontando un domani pieno di incertezze e di paure. L’unico modo per superare questo enorme dramma è agire con azioni concrete di rilancio; progetti in cui le istituzioni devono essere in prima linea al fianco dei cittadini. Quella parte delle Marche che è stata distrutta ha bisogno di tutta la regione per ricominciare: Civitanova non si tira indietro anzi, anche attraverso i suoi Festival, vuole lanciare momenti forti di riflessione sull’idea di territorio e sulle prospettive di un reale recupero di identità che è alla base di un nuovo inizio. È notizia di ieri la raccolta di 33 milioni di euro attraverso gli sms solidali, di cui 17 per la regione Marche: da qui parte il più importante progetto di ricostruzione dal dopoguerra”. 1/3


Futura, in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster, avvia perciò la quinta edizione del Festival con un convegno dibattito che segue il recente Forum di Macerata sui saperi sociali e territoriali e affronta come tema Il Sapere dello Sguardo tra memoria e futuro. Cultura e tutela del paesaggio per una rinascita delle Marche nel dopo sisma che intende, con la partecipazioni di esperti e intellettuali di fama nazionale, affrontare la complessità sociale e culturale di una ricostruzione rispettosa e qualificata di un paesaggio millenario. L’incontro, previsto per il 26 luglio alle ore 18 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Alta, sarà condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vedrà la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Sono state invitate tutte le autorità istituzionali impegnate nel cratere del sisma e interessate alla acquisizione di competenze e proposte culturali su un tema di grande importanza e di somma urgenza per una ricostruzione qualificata e proiettata su linee di prospettiva futura, ma anche di raccordo con le radici storiche delle Marche. “In un momento così instabile per le Marche – afferma il direttore artistico Gino Troli – il Festival ha voluto ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. Il 28 luglio è la giornata dedicata al grande recanatese per un doveroso omaggio a un filosofo-poeta che sintetizza più di ogni altro lo spirito multidisciplinare del Festival. Prima scienziato, astronomo in particolare, poi lirico e infine pensatore tra i più colti d’Europa, in lui si congiungono quelle che oggi sembrano discipline separate, la cui interrelazione è stata fin dalla prima edizione la mission di Futura Festival”. Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente aveva scritto Leopardi e sembra una sorta di aforisma che fissa la natura della nostra ricerca nel Festival: andare oltre il presente, alle radici da cui veniamo e verso l’orizzonte a cui guardiamo. A ogni ospite sarà chiesto un contributo atto a capire ciò che del passato è indispensabile conservare e quali segni indicano il futuro che è già cominciato.

Programma FUTURA FESTIVAL 2017 26-30 luglio Civitanova Alta “DESIDERI INFINITI E VISIONE ALTERE” FUTURA per LEOPARDI A 200 anni dall’inizio dello Zibaldone (luglio 1817) Eventi giornata leopardiana – 28 luglio ZIBALDONE FUTURA GIORNATA LEOPARDIANA ORE 18 Chiostro di Sant’Agostino TUTTO È NULLA. LA STRAGE DELLE ILLUSIONI MARIO ANDREA RIGONI 2/3


RISCRIVERE E RILEGGERE LEOPARDI NEL XXI SECOLO ANTONELLA ANTONIA PAOLINI GILDA POLICASTRO CONDUCE Filippo La Porta Ore 18,30 Sala Pio IX LEOPARDI ANARCHICO? GIACOMO E LA POLITICA Si confrontano ANTONIO DI GRADO E ALESSANDRO PERTOSA autori di libri recenti sul tema. Ore 19 Teatro Annibal Caro RIDERE DEL MONDO LEZIONE DI E SU LEOPARDI EMILIO RUSSO Eventi giornata leopardiana – 30 luglio Ore 19 Chiostro Sant’Agostino L’ INCANTO E IL DISINGANNO: LEOPARDI.POETA, FILOSOFO,SCIENZIATO Ne parlano gli autori EDOARDO BONCINELLI e GIULIO GIORELLO Ore 22 Teatro Annibal Caro “INFINITO GIACOMO” RECITAL TEATRALE E ANALISI DEL TESTO DI E CON GIORGIO COLANGELI © 2017, Redazione. All rights reserved.

3/3


13/7/2017

Futura sceglie l’impegno e partecipa il 26 luglio alla riflessione regionale sulla ricostruzione - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

CONTATTI

AGGIORNATO ALLE: 17:10

MERCOLED�, 12 LUGLIO 2017

PUBBLICIT�

  COMUNI

CIELO SERENO

(MC)

CRONACA

CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI

ATTUALITÀ

SPORT

ECONOMIA

POLITICA

SCUOLA E UNIVERSITÀ

RUBRICHE

CIVITANOVA MARCHE

Futura sceglie l’impegno e partecipa il 26 luglio alla riflessione regionale sulla ricostruzione di PICCHIO NEWS

12/07/2017

Futura fin dalle sue prime edizione ha scelto la strada del Festival che, pur svolgendosi nella stagione estiva, spesso considerata momento di evasione e di spensieratezza, ha scommesso sul comune desiderio del pubblico e dei suoi ospiti di fare cultura e di anticipare temi e problemi del futuro. Nel tempo questo è diventato il senso profondo della proposta dell’officina del futuro, laboratorio dell'avvenire nata in una città moderna come Civitanova Marche. “La nostra provincia è una terra ferita - dice il sindaco Fabrizio Ciarapica -. Dopo il terremoto, i marchigiani stanno affrontando un domani pieno di incertezze e di paure. L'unico modo per superare questo enorme dramma è agire con azioni concrete di rilancio; progetti in cui le istituzioni devono essere in prima linea al fianco dei cittadini. Quella parte delle Marche che è stata distrutta ha bisogno di tutta la http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/futura-sceglie-l-impegno-e-partecipa-il-26-luglio-alla-riflessi…

1/3


13/7/2017

Futura sceglie l’impegno e partecipa il 26 luglio alla riflessione regionale sulla ricostruzione - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

regione per ricominciare: Civitanova non si tira indietro anzi, anche attraverso i suoi Festival, vuole lanciare momenti forti di riflessione sull’idea di territorio e sulle prospettive di un reale recupero di identità che è alla base di un nuovo inizio. È notizia di ieri la raccolta di 33 milioni di euro attraverso gli sms solidali, di cui 17 per la regione Marche: da qui parte il più importante progetto di ricostruzione dal dopoguerra”. Futura, in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster, avvia perciò la quinta edizione del Festival con un convegno dibattito che segue il recente Forum di Macerata sui saperi sociali e territoriali e affronta come tema Il Sapere dello Sguardo tra memoria e futuro. Cultura e tutela del paesaggio per una rinascita delle Marche nel dopo sisma che intende, con la partecipazioni di esperti e intellettuali di fama nazionale, affrontare la complessità sociale e culturale di una ricostruzione rispettosa e qualificata di un paesaggio millenario. L'incontro, previsto per il 26 luglio alle ore 18 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Alta, sarà condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vedrà la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L'Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Sono state invitate tutte le autorità istituzionali impegnate nel cratere del sisma e interessate alla acquisizione di competenze e proposte culturali su un tema di grande importanza e di somma urgenza per una ricostruzione qualificata e proiettata su linee di prospettiva futura, ma anche di raccordo con le radici storiche delle Marche. “In un momento così instabile per le Marche - afferma il direttore artistico Gino Troli - il Festival ha voluto ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. Il 28 luglio è la giornata dedicata al grande recanatese per un doveroso omaggio a un filosofo-poeta che sintetizza più di ogni altro lo spirito multidisciplinare del Festival. Prima scienziato, astronomo in particolare, poi lirico e infine pensatore tra i più colti d'Europa, in lui si congiungono quelle che oggi sembrano discipline separate, la cui interrelazione è stata fin dalla prima edizione la mission di Futura Festival”. Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente aveva scritto Leopardi e sembra una sorta di aforisma che fissa la natura della nostra ricerca nel Festival: andare oltre il presente, alle radici da cui veniamo e verso l'orizzonte a cui guardiamo. A ogni ospite sarà chiesto un contributo atto a capire ciò che del passato è indispensabile conservare e quali segni indicano il futuro che è già cominciato.     Programma   FUTURA FESTIVAL 2017 26-30 luglio Civitanova Alta   "DESIDERI INFINITI E VISIONE ALTERE" FUTURA per LEOPARDI A 200 anni dall'inizio dello Zibaldone (luglio 1817)   http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/futura-sceglie-l-impegno-e-partecipa-il-26-luglio-alla-riflessi…

2/3


13/7/2017

Futura sceglie l’impegno e partecipa il 26 luglio alla riflessione regionale sulla ricostruzione - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

Eventi giornata leopardiana - 28 luglio   ZIBALDONE FUTURA GIORNATA LEOPARDIANA   ORE 18 Chiostro di Sant'Agostino TUTTO È NULLA. LA STRAGE DELLE ILLUSIONI MARIO ANDREA RIGONI RISCRIVERE E RILEGGERE LEOPARDI NEL XXI SECOLO ANTONELLA ANTONIA PAOLINI GILDA POLICASTRO CONDUCE Filippo La Porta   Ore 18,30 Sala Pio IX LEOPARDI ANARCHICO? GIACOMO E LA POLITICA Si confrontano ANTONIO DI GRADO E ALESSANDRO PERTOSA autori di libri recenti sul tema.   Ore 19 Teatro Annibal Caro RIDERE DEL MONDO LEZIONE DI E SU LEOPARDI EMILIO RUSSO   30 luglio Ore 19 Chiostro Sant'Agostino L' INCANTO E IL DISINGANNO: LEOPARDI.POETA, FILOSOFO,SCIENZIATO Ne parlano gli autori EDOARDO BONCINELLI e GIULIO GIORELLO    

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/futura-sceglie-l-impegno-e-partecipa-il-26-luglio-alla-riflessi…

3/3


15 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 37

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


17 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 37

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


22/7/2017

NERI MARCORE’ VENERDÌ 28 LUGLIO OSPITE A FUTURA FESTIVAL - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport ATTUALITÀ News dalla Regione

0

NERI MARCORE’ VENERDÌ 28 LUGLIO OSPITE A FUTURA FESTIVAL

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

VENERDÌ 21 LUGLIO 2017

Neri Marcorè è il nuovo ospite di Futura Festival. L’attore marchigiano, in questo periodo impegnato con il

PUBBLICITA’

progetto Risorgi Marche, il Festival per

la rinascita delle comunità colpite dal

_____________________________________

sisma, ha accettato l’invito del direttore artistico Gino Troli e parteciperà alla

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/neri-marcore-venerdi-28-luglio-ospite-a-futura-festival/

1/5


22/7/2017

NERI MARCORE’ VENERDÌ 28 LUGLIO OSPITE A FUTURA FESTIVAL - CivitanovaLive

quinta edizione della manifestazione

PUBBLICITA’

civitanovese. Marcorè sarà venerdì 28 luglio alle 21.30 in piazza della Libertà, in Città Alta, insieme a Paolo di Paolo. Il suo intervento, dal titolo La scena, la vita e l’impegno per le Marche, parlerà dei suoi numerosi progetti lavorativi, dal cinema alla tv come attore, conduttore, doppiatore, e avrà un approndimento sulle azioni di rilancio del nostro territorio dopo i terribili terremoti del 2016, che lo vede in prima la. Il 28 luglio, come annunciato nei giorni scorsi, sarà anche il giorno leopardiano. Futura Festival ha voluto, in un momento così instabile e incerto per le Marche, ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Giacomo Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. In questa giornata sono in programma gli incontri delle 18 al Chiostro di Sant’Agostino con Mario Andrea Rigoni, Armando Massarenti, Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro e Filippo La Porta e alle 19 nella sala Pio X con Antonio Di Grado, Lucilio Santoni e Alessandro Pertosa

per una rilettura contemporanea del poeta recanatese. Sempre dedicato a Leopardi, sabato 29 c’è la lezione di Emilio Russo, introdotta da Maria Grazia Baiocco, al Chiostro Sant’Agostino (ore 18), mentre domenica 30 luglio gran nale con due http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/neri-marcore-venerdi-28-luglio-ospite-a-futura-festival/

2/5


22/7/2017

NERI MARCORE’ VENERDÌ 28 LUGLIO OSPITE A FUTURA FESTIVAL - CivitanovaLive

appuntamenti. Alle 19 al Chiostro Sant’Agostino Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello (L’incanto e il disincanto: Leopardi poeta, losofo, scienziato), e alle 22.30 il recital In nito Giacomo di e con Giorgio Colangeli, al Teatro Annibal Caro. Dott. Carlo Scheggia Condividi E-Mail

Tweet

LASCIA UN COMMENTO Commento

Nome *

Email *

Sito web

Commento all'articolo

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/neri-marcore-venerdi-28-luglio-ospite-a-futura-festival/

3/5


Futura ha un ospite in più, arriva Marcorè www.cronachemaceratesi.it /2017/07/21/futura-ha-un-ospite-in-piu-arriva-marcore/990593/ CIVITANOVA - L'attore il 28 luglio sarà al festival per parlare dei suoi numerosi progetti lavorativi

Neri Marcorè è il nuovo ospite di Futura Festival. L’attore marchigiano, in questo periodo impegnato con il progetto Risorgi Marche, il Festival per la rinascita delle comunità colpite dal sisma, ha accettato l’invito del direttore artistico Gino Troli e parteciperà alla quinta edizione della manifestazione civitanovese. Marcorè sarà venerdì 28 luglio alle 21,30 in piazza della Libertà, in Città Alta, insieme a Paolo di Paolo. Il suo intervento, dal titolo La scena, la vita e l’impegno per le Marche, parlerà dei suoi numerosi progetti lavorativi, dal cinema alla tv come attore, conduttore, doppiatore, e avrà un Neri Marcorè approfondimento sulle azioni di rilancio del nostro territorio dopo i terribili terremoti del 2016, che lo vede in prima fila. Il 28 luglio, come annunciato nei giorni scorsi, sarà anche il giorno leopardiano. Futura Festival ha voluto, in un momento così instabile e incerto per le Marche, ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Giacomo Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. In questa giornata sono in programma gli incontri delle 18 al chiostro di Sant’Agostino con Mario Andrea Rigoni, Armando Massarenti, Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro e Filippo La Porta e alle 19 nella sala Pio X con Antonio Di Grado, Lucilio Santoni e Alessandro Pertosa per una rilettura contemporanea del poeta recanatese. Sempre dedicato a Leopardi, sabato 29 c’è la lezione di Emilio Russo, introdotta da Maria Grazia Baiocco, al chiostro Sant’Agostino (alle 18), mentre domenica 30 luglio gran finale con due appuntamenti. Alle 19 al chiostro Sant’Agostino Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello (L’incanto e il disincanto: Leopardi poeta, filosofo, scienziato), e alle 22.30 il recital Infinito Giacomo di e con Giorgio Colangeli, al Teatro Annibal Caro.

1/1


22 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 54

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Neri Marcorè nuovo ospite di Futura Festival www.ilmascalzone.it /2017/07/neri-marcore-nuovo-ospite-di-futura-festival/ Redazione

Neri Marcorè

L’attore marchigiano, impegnato in questo mese con il progetto Risorgi Marche, sarà a Civitanova Alta il 28 luglio Civitanova 21 luglio – Neri Marcorè è il nuovo ospite di Futura Festival. L’attore marchigiano, in questo periodo impegnato con il progetto Risorgi Marche, il Festival per la rinascita delle comunità colpite dal sisma , ha accettato l’invito del direttore artistico Gino Troli e parteciperà alla quinta edizione della manifestazione civitanovese. Marcorè sarà venerdì 28 luglio alle 21.30 in piazza della Libertà, in Città Alta, insieme a Paolo di Paolo. Il suo intervento, dal titolo La scena, la vita e l’impegno per le Marche , parlerà dei suoi numerosi progetti lavorativi, dal cinema alla tv come attore, conduttore, doppiatore, e avrà un approndimento sulle azioni di rilancio del nostro territorio dopo i terribili terremoti del 2016, che lo vede in prima fila.

Il 28 luglio, come annunciato nei giorni scorsi, sarà anche il giorno leopardiano. Futura Festival ha voluto, in un momento così instabile e incerto per le Marche, ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Giacomo Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. In questa giornata sono in programma gli incontri delle 18 al Chiostro di Sant’Agostino con Mario Andrea Rigoni, Armando Massarenti, Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro e Filippo La Porta e alle 19 nella sala Pio X con Antonio Di Grado, Lucilio Santoni e Alessandro Pertosa per una rilettura contemporanea del poeta recanatese. Sempre dedicato a Leopardi, sabato 29 c’è la lezione di Emilio Russo, introdotta da Maria Grazia Baiocco, al Chiostro Sant’Agostino (ore 18), mentre domenica 30 luglio 1/2


gran finale con due appuntamenti. Alle 19 al Chiostro Sant’Agostino Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello (L’incanto e il disincanto: Leopardi poeta, filosofo, scienziato), e alle 22.30 il recital Infinito Giacomo di e con Giorgio Colangeli, al Teatro Annibal Caro. © 2017, Redazione. All rights reserved.

2/2


22/7/2017

Nerì Marcorè nuovo ospite di Futura Festival - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

HOME

MARCHE SPORT

LAVORO

ECONOMIA

MACERATA SERIE B

LEGA PRO

TURISMO

SALUTE

CIVITANOVA MARCHE SERIE D

OPINIONI

FERMO

CONTATTI

ANCONA

PESARO URBINO

ASCOLI PICENO Venerdì, 21 Luglio 2017

LUBE

Incidente in superstrada, coinvolta una moto. Arriva l'eliambulanza Sferisterio, ecco i Cento Mecenati del 2017 Nerì Marcorè nuovo ospite di Futura Festival Sosta caravan e bivacco sul lungoma

Nerì Marcorè nuovo ospite di Futura Festival Pubblicato Venerdì, 21 Luglio 2017 15:44

FESTIVAL

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

Visite: 209

CIVITANOVA –  Neri  Marcorè  è  il  nuovo ospite di Futura Festival. L’attore  marchigiano,  in  questo  periodo impegnato  con  il  progetto  Risorgi Marche,  il  Festival  per  la  rinascita  delle comunità colpite dal sisma, ha accettato l’invito del direttore artistico Gino Troli e parteciperà  alla  quinta  edizione  della

CIVITANOVA  – Quinta edizione, cinque giorni,

manifestazione civitanovese.

67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri

Marcorè sarà venerdì 28 luglio alle 21.30

a parlare  perché  Futura  Festival  si  è caratterizzato fin da subito per il modo...

in piazza della Libertà, in Città Alta, insieme a Paolo di Paolo. Il suo intervento, dal titolo La scena, la vita e l’impegno  per  le  Marche,  parlerà  dei  suoi  numerosi  progetti  lavorativi,  dal  cinema  alla  tv  come  attore, conduttore, doppiatore, e avrà un approndimento sulle azioni di rilancio del nostro territorio dopo i terribili

I PIÙ LETTI

terremoti del 2016, che lo vede in prima fila. Il 28 luglio, come annunciato nei giorni scorsi, sarà anche il giorno  leopardiano.  Futura  Festival  ha  voluto,  in  un  momento  così  instabile  e  incerto  per  le  Marche, ripartire  dai  valori  assoluti  espressi  dalla  nostra  regione,  Giacomo  Leopardi  e  il  suo  Zibaldone,  di  cui ricorre  il  bicentenario  del  concepimento.  In  questa  giornata  sono  in  programma  gli  incontri  delle  18  al Chiostro di Sant’Agostino con Mario Andrea Rigoni, Armando Massarenti, Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro e Filippo La Porta e alle 19 nella sala Pio X con Antonio Di Grado, Lucilio Santoni e Alessandro Pertosa per una rilettura contemporanea del poeta recanatese. Sempre dedicato a Leopardi, sabato 29 c’è la lezione di Emilio Russo, introdotta da Maria Grazia Baiocco, al Chiostro Sant’Agostino (ore 18), mentre domenica 30 luglio gran finale con due appuntamenti. Alle 19 al Chiostro Sant’Agostino Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello (L’incanto e il disincanto: Leopardi poeta, filosofo, scienziato), e alle 22.30 il recital Infinito Giacomo di e con Giorgio Colangeli, al Teatro Annibal Caro.

Commenti: Facebook

Uscita superstrada, il semaforo diventa intelligente Scontro all'incrocio, due donne in ospedale Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. Tra co bloccato Maxi incendio in un campo a Civitanova Alta, vigili del fuoco in azione Nomadi sul lungomare e in piazza Nassiriya, scattato lo sgombero Rischia di annegare, ragazza trasportata a Torrette Onda di nuvole avanza dal mare, fuggi fuggi in spiaggia

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38546-ner%C3%AC-marcor%C3%A8-nuovo-ospite-di-futura-festival

1/2


23 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 09

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


23/7/2017

Neri Marcorè è il nuovo ospite di Futura Festival - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

CONTATTI

AGGIORNATO ALLE: 19:31

SABATO, 22 LUGLIO 2017

CIELO SERENO (MC)

PUBBLICIT�

  COMUNI

CRONACA

CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI

ATTUALITÀ

SPORT

ECONOMIA

POLITICA

SCUOLA E UNIVERSITÀ

RUBRICHE

CIVITANOVA MARCHE

Neri Marcorè è il nuovo ospite di Futura Festival di PICCHIO NEWS

22/07/2017

Neri Marcorè  è  il  nuovo  ospite  di  Futura  Festival.  L’attore  marchigiano,  in  questo  periodo  impegnato  con  il progetto Risorgi Marche,  il  Festival  per  la  rinascita  delle  comunità  colpite  dal  sisma, ha  accettato  l’invito  del direttore artistico Gino Troli e parteciperà alla quinta edizione della manifestazione civitanovese. Marcorè sarà venerdì 28 luglio alle 21.30 in piazza della Libertà, in Città Alta, insieme a Paolo di Paolo. Il suo intervento, dal titolo La scena, la vita e l’impegno per le Marche, parlerà dei suoi numerosi progetti lavorativi, dal  cinema  alla  tv  come  attore,  conduttore,  doppiatore,  e  avrà  un  approndimento  sulle  azioni  di  rilancio  del nostro territorio dopo i terribili terremoti del 2016, che lo vede in prima fila.  Il 28 luglio, come annunciato nei giorni scorsi, sarà anche il giorno leopardiano. Futura Festival ha voluto, in un momento  così  instabile  e  incerto  per  le  Marche,  ripartire  dai  valori  assoluti  espressi  dalla  nostra  regione, Giacomo Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. In questa giornata sono in programma  gli  incontri  delle  18  al  Chiostro di Sant’Agostino con Mario Andrea Rigoni, Armando Massarenti, http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/neri-marcore-e-il-nuovo-ospite-di-futura-festival

1/2


23/7/2017

Neri Marcorè è il nuovo ospite di Futura Festival - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro e Filippo La Porta e alle 19 nella sala Pio X con Antonio Di Grado, Lucilio Santoni e Alessandro Pertosa per una rilettura contemporanea del poeta recanatese. Sempre dedicato a Leopardi, sabato 29 c’è la lezione di Emilio Russo, introdotta da Maria Grazia Baiocco, al Chiostro Sant’Agostino (ore 18), mentre domenica 30 luglio gran finale con due appuntamenti. Alle 19 al Chiostro Sant’Agostino Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello (L’incanto e il disincanto: Leopardi poeta, filosofo, scienziato), e alle 22.30 il recital Infinito Giacomo di e con Giorgio Colangeli, al Teatro Annibal Caro.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/neri-marcore-e-il-nuovo-ospite-di-futura-festival

2/2


24/7/2017

FUTURA FESTIVAL PER BAMBINI E ADOLESCENTI - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport ATTUALITÀ

News dalla Regione

0

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

FUTURA FESTIVAL PER BAMBINI E ADOLESCENTI

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

LUNEDÌ 24 LUGLIO 2017

Futura pensa a bambini e adolescenti e, in ogni giornata di Festival, dedica una serie di appuntamenti ideati per loro. Per la prima volta è stato realizzato uno spazio letteratura per i più piccoli; una serie di attività, all’ex liceo, tra letture

PUBBLICITA’

condivise e musica, a cura dei Volontari Nati per Leggere e

Nati per la Musica della provincia di Macerata, con la

_____________________________________

collaborazione della Biblioteca S. Zavatti di Civitanova Marche. Il primo appuntamento è giovedì 27 luglio alle 17.30, seguito dall’incontro Investire nell’infanzia, costruire futuro con le pediatre Laura Olimpi e Lucia Tubaldi e le referenti del progretto Nati per Leggere, Elena Carrano e Aurora Bottiglieri. Venerdì 28 luglio, alle 19, Michela Monferrini presenta il libro L’altra notte ha tremato Google maps, mentre sabato c’è il laboratorio di lettura creativa a cura di http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/futura-festival-per-bambini-e-adolescenti/

1/5


24/7/2017

FUTURA FESTIVAL PER BAMBINI E ADOLESCENTI - CivitanovaLive

Libriammare. Domenica si conclude alle 19 con Roberta

PUBBLICITA’

Pelachin che, introdotta da Gisella Quaglietti, racconta Tre abe sulla scienza. Dalla collaborazione con la Festa di Scienza e Filoso a di Foligno proseguono a grande richiesta, nell’ex liceo, i laboratori di sica, geologia e chimica. I laboratori sono a numero chiuso, massimo 15 partecipanti e bisogna prenotarsi al numero 392/4121667. Quello di sica e geologia si ripetono tutti i giorni dal 27 al 30 luglio con un doppio turno, uno pomeridiano alle 18 e uno serale alle 21.30. Quello di chimica, aperto anche ai più piccoli, si tiene il 29 e 30 luglio, alle 18 e alle 21.30. Per gli amanti della tecnologia, poi, c’è Robot …che mania. Sempre all’ex liceo, dal 28 al 30 luglio alle 18 e alle 21.30, i professionisti di Talent a ancano bambini e adulti nella costruzione e nella programmazione di un vero e proprio robot Lego. Venerdì, sabato e domenica, alle 18 e alle 21.30 sono previsti i laboratori di robotica, divisi per due fasce d’età: dai 7 ai 10 anni e dagli 11 anni in poi. Anche qui i posti sono limitati, occorre prenotarsi al numero 392/4121667. Futura Festival, diretto da Gino Troli, è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità,

Fontezoppa (con cui dal 27 al 30 luglio viene realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/futura-festival-per-bambini-e-adolescenti/

2/5


24 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 15

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura Festival per bambini e adolescenti www.ilmascalzone.it /2017/07/futura-festival-per-bambini-e-adolescenti/ Redazione

Futura Festival

Si ampliano gli appuntamenti per i più piccoli. Oltre ai laboratori, attività di lettura e ascolto della musica con i volontari Nati per Leggere e Nati per la Musica Civitanova 23 luglio – Futura pensa a bambini e adolescenti e, in ogni giornata di Festival, dedica una serie di appuntamenti ideati per loro. Per la prima volta è stato realizzato uno spazio letteratura per i più piccoli; una serie di attività, all’ex liceo, tra letture condivise e musica, a cura dei Volontari Nati per Leggere e Nati per la Musica della provincia di Macerata, con la collaborazione della Biblioteca S. Zavatti di Civitanova Marche.

Il primo appuntamento è giovedì 27 luglio alle 17.30, seguito dall’incontro Investire nell’infanzia, costruire futuro con le pediatre Laura Olimpi e Lucia Tubaldi e le referenti del progretto Nati per Leggere, Elena Carrano e Aurora Bottiglieri. Venerdì 28 luglio, alle 19, Michela Monferrini presenta il libro L’altra notte ha tremato Google maps, mentre sabato c’è il laboratorio di lettura creativa a cura di Libriammare. Domenica si conclude alle 19 con Roberta Pelachin che, introdotta da Gisella Quaglietti, racconta Tre fiabe sulla scienza. Dalla collaborazione con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno proseguono a grande richiesta, nell’ex liceo, i laboratori di fisica, geologia e chimica. I laboratori sono a numero chiuso, massimo 15 partecipanti e bisogna prenotarsi al numero 392/4121667. Quello di fisica e geologia si ripetono tutti i giorni dal 27 al 30 luglio con un doppio turno, uno pomeridiano alle 18 e uno serale alle 21.30. Quello di chimica, aperto anche ai più piccoli, si tiene 1/2


il 29 e 30 luglio, alle 18 e alle 21.30. Per gli amanti della tecnologia, poi, c’è Robot …che mania. Sempre all’ex liceo, dal 28 al 30 luglio alle 18 e alle 21.30, i professionisti di Talent affiancano bambini e adulti nella costruzione e nella programmazione di un vero e proprio robot Lego. Venerdì, sabato e domenica, alle 18 e alle 21.30 sono previsti i laboratori di robotica, divisi per due fasce d’età: dai 7 ai 10 anni e dagli 11 anni in poi. Anche qui i posti sono limitati, occorre prenotarsi al numero 392/4121667. Futura Festival, diretto da Gino Troli, è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa (con cui dal 27 al 30 luglio viene realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. © 2017, Redazione. All rights reserved.

2/2


24/7/2017

Futura Festival per bambini e adolescenti - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

HOME

LAVORO

MARCHE SPORT

ECONOMIA

MACERATA SERIE B

LEGA PRO

TURISMO

SALUTE

CIVITANOVA MARCHE SERIE D

OPINIONI

FERMO

CONTATTI

ANCONA

PESARO URBINO

ASCOLI PICENO Lunedì, 24 Luglio 2017

LUBE

lla e cade in un dirupo Bancarelle abusive in spiaggia, altro sgombero sul lungomare Aurora Ramazzotti a Civitanova, tappa al Caffè Renzetti La terra trema ancora, scossa 4.2 nella notte

FESTIVAL

Futura Festival per bambini e adolescenti Pubblicato Domenica, 23 Luglio 2017 23:07

Futura Festival per bambini e adolescenti

Visite: 159

CIVITANOVA – Futura pensa a bambini e adolescenti  e,  in  ogni  giornata  di Festival, 

dedica

una

serie

di

appuntamenti ideati per loro. Per la prima volta è stato realizzato uno spazio  letteratura  per  i  più  piccoli;  una serie  di  attività,  all’ex  liceo,  tra  letture condivise e musica, a cura dei Volontari

CIVITANOVA –  Futura  pensa  a  bambini  e adolescenti  e,  in  ogni  giornata  di  Festival,

Nati per  Leggere  e  Nati  per  la  Musica

dedica una  serie  di  appuntamenti  ideati  per

della provincia  di  Macerata,  con  la

loro.

collaborazione della Biblioteca S. Zavatti

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

di Civitanova Marche. Il primo appuntamento è giovedì 27 luglio alle 17.30, seguito dall’incontro Investire nell’infanzia, costruire futuro  con  le  pediatre  Laura  Olimpi  e  Lucia  Tubaldi  e  le  referenti  del  progretto  Nati  per  Leggere,  Elena Carrano e Aurora Bottiglieri. Venerdì 28 luglio, alle 19, Michela Monferrini presenta il libro L’altra notte ha tremato Google maps, mentre sabato c’è il laboratorio di lettura creativa a cura di Libriammare. Domenica si  conclude  alle  19  con  Roberta  Pelachin  che,  introdotta  da  Gisella  Quaglietti,  racconta  Tre  fiabe  sulla scienza. Dalla collaborazione con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno proseguono a grande richiesta, nell’ex liceo, i laboratori di fisica, geologia e chimica. I laboratori sono a numero chiuso, massimo 15 partecipanti

CIVITANOVA  – Quinta edizione, cinque giorni,

e bisogna prenotarsi al numero 392/4121667. Quello di fisica e geologia si ripetono tutti i giorni dal 27 al 30

67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri

luglio con  un  doppio  turno,  uno  pomeridiano  alle  18  e  uno  serale  alle  21.30.  Quello  di  chimica,  aperto

a parlare  perché  Futura  Festival  si  è

anche ai  più  piccoli,  si  tiene  il  29  e  30  luglio,  alle  18  e  alle  21.30.  Per  gli  amanti  della  tecnologia,  poi,  c’è

caratterizzato fin da subito per il modo...

Robot …che  mania.  Sempre  all’ex  liceo,  dal  28  al  30  luglio  alle  18  e  alle  21.30,  i  professionisti  di  Talent affiancano bambini e adulti nella costruzione e nella programmazione di un vero e proprio robot Lego.

I PIÙ LETTI

Venerdì, sabato e domenica, alle 18 e alle 21.30 sono previsti i laboratori di robotica, divisi per due fasce d’età: dai 7 ai 10 anni e dagli 11 anni in poi. Anche qui i posti sono limitati, occorre prenotarsi al numero 392/4121667.  Futura  Festival,  diretto  da  Gino  Troli,  è  organizzato  dal  Comune  e  dall’Azienda  dei  Teatri  di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati.

Uscita superstrada, il semaforo diventa intelligente Scontro all'incrocio, due donne in ospedale

Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38562-futura-festival-per-bambini-e-adolescenti

1/2


24/7/2017

Futura Festival per bambini e adolescenti - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

Gli sponsor sono Bcc ­ Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa (con cui dal 27 al 30 luglio viene

Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. Tra co bloccato Maxi incendio in un campo a Civitanova Alta, vigili del fuoco in azione

realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. IL PROGRAMMA: 67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

Nomadi sul lungomare e in piazza Nassiriya, scattato lo sgombero

Commenti:

Rischia di annegare, ragazza trasportata a Torrette

Facebook 0 commenti

Onda di nuvole avanza dal mare, fuggi fuggi in spiaggia

Ordina per Meno recenti

Aggiungi un commento...

Attenzione, codice di erogazione caricato su un sito non riconosciuto.

Plug-in Commenti di Facebook

< PREC

Mi piace 1

SUCC >

Condividi

Tweet

Attenzione, codice di erogazione caricato su un sito non riconosciuto.

La Redazione

Contatti

Privacy

Sitemap

© Quotidiano online L'Indiscreto ­ P.I. 01737070431 ­ Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 ­ Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti ­ Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38562-futura-festival-per-bambini-e-adolescenti

2/2


24/7/2017

Neri Marcorè ospite a Civitanova al Futura Festival - Macerata Notizie

MacerataNotizie.it Versione ottimizzata per la stampa

Neri Marcorè ospite a Civitanova al Futura Festival L’attore marchigiano, impegnato in questo mese con il progetto Risorgi Marche, sarà a Civitanova Alta il 28 luglio 46 Letture

0 commenti

Cultura e Spettacoli Annunciato  Neri  Marcorè  come  nuovo  ospite del Futura Festival. L’attore marchigiano, già in questo  periodo  si  trova  nel  territorio,  per occuparsi  del  progetto  RisorgiMarche,  il  Festival per la rinascita delle comunità colpite dal sisma, ha  accettato  l’invito  del  direttore  artistico  Gino Troli  e  parteciperà  alla  quinta  edizione  della manifestazione  civitanovese.  L’attore  sarà a  Civitanova  Alta  venerdì  28  luglio  a  partire

dalle 21:30  in  Piazza  della  Libertà,  insieme  a Paolo  di  Paolo.   Il  suo  intervento,  dal  titolo  “La scena, la vita e l’impegno per le Marche“, parlerà dei suoi numerosi progetti lavorativi, dal cinema alla tv come attore, conduttore, doppiatore, e avrà un approfondimento  sulle  azioni  di  rilancio  del  nostro  territorio  dopo  i  terribili  terremoti  del  2016,  che  lo vede  in  prima  fila.  Inoltre,  il  28  luglio  sarà  anche  il  giorno  leopardiano.  Futura  Festival  ha  voluto ripartire dai valori assoluti espressi dalla nostra regione, Giacomo Leopardi e il suo Zibaldone, di cui ricorre il bicentenario del concepimento. Difatti, in quella giornata sono in programma gli incontri delle 18 al Chiostro di Sant’Agostino con Mario Andrea Rigoni, Armando Massarenti, Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro e Filippo La Porta e alle 19 nella sala Pio X con Antonio Di Grado, Lucilio Santoni e Alessandro Pertosa per una rilettura contemporanea del poeta recanatese. Mentre sabato 29 si terrà la lezione di Emilio Russo, introdotta da  Maria  Grazia  Baiocco,  al  Chiostro  Sant’Agostino.  Invece  domenica  30  luglio  gran  finale  con  due appuntamenti:  alle  19  al  Chiostro  Sant’Agostino  Edoardo  Boncinelli  e  Giulio  Giorello,  e  alle  22.30  il recital Infinito Giacomo di e con Giorgio Colangeli, al Teatro Annibal Caro. PUBBLICITÀ

Giulia Baldini

Tags Civitanova

festival

piazza della Libertà

Giacomo Leopardi

Neri Marcorè

RisorgiMarche

Teatro Annibal Caro Pubblicato Lunedì 24 luglio, 2017 alle ore 14:03

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1920&url=http://www.maceratanotizie.it/30808/neri-marcore-ospite-a-civitanova-al-futura-festival

1/4


Futura Festival pensa ai bambini: tanti gli appuntamenti per i più piccoli APPUNTAMENTI ED EVENTI

di Picchio News

del 23/07/2017

Futura pensa a bambini e adolescenti e, in ogni giornata di Festival, dedica una serie di appuntamenti ideati per loro. Per la prima volta è stato realizzato uno spazio letteratura per i più piccoli; una serie di attività, all’ex liceo, tra letture condivise e musica, a cura dei Volontari Nati per Leggere e Nati per la Musica della provincia di Macerata, con la collaborazione della Biblioteca S. Zavatti di Civitanova Marche. Il primo appuntamento è giovedì 27 luglio alle 17.30, seguito dall’incontro Investire nell’infanzia, costruire futuro con le pediatre Laura Olimpi e Lucia Tubaldi e le referenti del progretto Nati per Leggere, Elena Carrano e Aurora Bottiglieri. Venerdì 28 luglio, alle 19, Michela Monferrini presenta il libro L’altra notte ha tremato Google maps, mentre sabato c’è il laboratorio di lettura creativa a cura di Libriammare. Domenica si conclude alle 19 con Roberta Pelachin che, introdotta da Gisella Quaglietti, racconta Tre fiabe sulla scienza. Dalla collaborazione con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno proseguono a grande richiesta, nell’ex liceo, i laboratori di fisica, geologia e chimica. I laboratori sono a numero chiuso, massimo 15 partecipanti e bisogna prenotarsi al numero 392/4121667. Quello di fisica e geologia si ripetono tutti i giorni dal 27 al 30 luglio con un doppio turno, uno pomeridiano alle 18 e uno serale alle 21.30. Quello di chimica, aperto anche ai più piccoli, si tiene il 29 e 30 luglio, alle 18 e alle 21.30. Per gli amanti della tecnologia, poi, c’è Robot …che mania. Sempre all’ex liceo, dal 28 al 30 luglio alle 18 e alle 21.30, i professionisti di Talent affiancano bambini e adulti nella costruzione e nella programmazione di un vero e proprio robot Lego. Venerdì, sabato e domenica, alle 18 e alle 21.30 sono previsti i laboratori di robotica, divisi per due fasce d’età: dai 7 ai 10 anni e dagli 11 anni in poi. Anche qui i posti sono limitati, occorre prenotarsi al numero 392/4121667. Futura Festival, diretto da Gino Troli, è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc - Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa (con cui dal 27 al 30 luglio viene realizzata Futura Food & Wine), Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea.

Printed by logico.cloud


Printed by logico.cloud


24/7/2017

Futura Festival, spazio anche per i più piccoli

(http://adv.presscommtech.com/www/delivery/ck.php?oaparams=2__bannerid=3624__zoneid=1947__cb=3a7269c613__oadest=http://eoloit.solution.weborama.fr/fcgibin/dispatch.fcgi?a.A=cl&a.si=4141&a.te=87&a.ra=3a7269c613&g.lu=)

Futura Festival, spazio anche per i più piccoli 23/07/2017 - Futura pensa a bambini e adolescenti e, in ogni giornata di Festival, dedica una serie di appuntamenti ideati per loro. Per la prima volta è stato realizzato uno spazio letteratura per i più piccoli; una serie di attività, all’ex liceo, tra letture condivise e musica, a cura dei Volontari Nati per Leggere e Nati per la Musica della provincia di Macerata, con la collaborazione della Biblioteca S. Zavatti di Civitanova Marche. Il primo appuntamento è giovedì 27 luglio alle 17.30, seguito dall’incontro Investire nell’infanzia, costruire futuro con le pediatre Laura Olimpi e Lucia Tubaldi e le referenti del progretto Nati per Leggere, Elena Carrano e Aurora Bottiglieri. Venerdì 28 luglio, alle 19, Michela Monferrini presenta il libro L’altra notte ha tremato Google maps, mentre sabato c’è il laboratorio di lettura creativa a cura di Libriammare. Domenica si conclude alle 19 con Roberta Pelachin che, introdotta da Gisella Quaglietti, racconta Tre abe sulla scienza. Dalla collaborazione con la Festa di Scienza e Filoso a di Foligno proseguono a grande richiesta, nell’ex liceo, i laboratori di sica, geologia e chimica. I laboratori sono a numero chiuso, massimo 15 partecipanti e bisogna prenotarsi al numero 392/4121667. Quello di sica e geologia si ripetono tutti i giorni dal 27 al 30 luglio con un doppio turno, uno pomeridiano alle 18 e uno serale alle 21.30. Quello di chimica, aperto anche ai più piccoli, si tiene il 29 e 30 luglio, alle 18 e alle 21.30. Per gli amanti della tecnologia, poi, c’è Robot …che mania. Sempre all’ex liceo, dal 28 al 30 luglio alle 18 e alle 21.30, i professionisti di Talent a ancano bambini e adulti nella costruzione e nella programmazione di un vero e proprio robot Lego. Venerdì, sabato e domenica, alle 18 e alle 21.30 sono previsti i laboratori di robotica, divisi per due fasce d’età: dai 7 ai 10 anni e dagli 11 anni in poi. Anche qui i posti sono limitati, occorre prenotarsi al numero 392/4121667. Futura Festival , diretto da Gino Troli, è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati.

da Futura Festival

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2017 alle 16:18 sul giornale del 24 luglio 2017 (http://www.viverecivitanova.it/2017-07-24) - 0 letture In questo articolo si parla di attualità (/tag/attualit%C3%A0), civitanova marche (/tag/civitanova+marche), futura festival (/tag/futura+festival) (http://vivere.biz/gkW) L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aLvt

Commenti 0 Commenti Consiglia

Vivere Civitanova

1

Accedi

Ordina dal migliore

⤤ Condividi

Inizia la discussione... ENTRA CON

O REGISTRATI SU DISQUS ?

Commenta per primo.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1440&url=http://www.viverecivitanova.it/2017/07/24/futura-festival-spazio-anche-per-i-pi-piccoli/647208/

1/4


25 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 47

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


26/7/2017

TAGLIO DEL NASTRO PER FUTURA. CON FONTEZOPPA NASCE FUTURA FOOD&WINE - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

0

TAGLIO DEL NASTRO PER FUTURA. CON FONTEZOPPA NASCE FUTURA FOOD&WINE

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

MARTEDÌ 25 LUGLIO 2017

PUBBLICITA’

Non sai dove andare a mangiare? Non

ti preoccupare perché Futura è anche

_____________________________________

Food&Wine. Da giovedì 27 a domenica 30 luglio, gli spettatori che arrivano a Civitanova Alta oltre che “nutrire la http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-foodwine/

1/6


26/7/2017

TAGLIO DEL NASTRO PER FUTURA. CON FONTEZOPPA NASCE FUTURA FOOD&WINE - CivitanovaLive

mente” con i quasi 80 appuntamenti in

PUBBLICITA’

programma, potranno passeggiare fra i luoghi del Festival alla scoperta dei sapori della tradizione con i migliori chef e vini delle Marche. Dall’idea della Cantina Fontezoppa è nata questa ulteriore sezione di Futura riservata al mangiare e bere bene. “Una contaminazione, quella tra cultura ed enogastronomia – dice il direttore artistico Gino Troli – che deve proseguire anche nelle prossime edizioni di Futura”. Quattro dei migliori chef delle Marche cucineranno in quattro luoghi di erenti per il pubblico del Festival e o riranno un menù a 13 euro con le eccellenze marchigiane. “Sarà un modo per conoscere dei posti di Civitanova Alta non sempre noti – dichiara la presidente TDC Rosetta Martellini – , angoli molto suggestivi dove fornire i miglior cibi e miglior vini”. Michele Biagiola ed Errico Recanati all’ex liceo, Paolo Mazzieri alla vecchia pescheria e Rosaria Morganti al chiostro San Francesco, dalle 19 sorprenderanno con le loro abilità i palati delle persone. Ogni piatto ha un

vino abbinato, ovviamente della Cantina Fontezoppa. “Il futuro? Il cibo ed il vino sicuramente ne fanno parte – dichiara Mosè Ambrosi, amministratore di Fontezoppa – . Per questo, abbiamo http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-foodwine/

2/6


26/7/2017

TAGLIO DEL NASTRO PER FUTURA. CON FONTEZOPPA NASCE FUTURA FOOD&WINE - CivitanovaLive

richiesto al direttore Gino Troli di poter arricchire un festival che già di per si arricchisce anno per anno con 4 chef, che per noi rappresentano le Marche ed i nostri vini, fatti per essere veri ed identitari di un territorio che si merita di più. Il Futura Food & Wine è solo l’inizio di quanto vorremmo e faremo a Civitanova Alta questa settimana e nel futuro! Il bello? Poter passeggiare nel borgo medioevale, scegliere gli eventi che più ci interessano e fermarci in una delle 4 location e conoscere da vicino Michele, Errico, Rosaria o Paolo per tornare a casa meglio di come siamo usciti. L’evento è a portata di tutti, quindi voglio brindare a tutti quelli che decideranno di passare qualche ora con noi”. Biagiola propone una pizza con pesca Saturnia, salsiccia e portulaca (vino: Ribona Metodo Classico 2013) o caprese di millecolori con pesca Saturnia (Incrocio Bruni 54 2016); Mazzieri cucina mezze maniche Mancini shakerate con pesca Saturnia, zucchine, mandorle e ricotta alle erbe aromatiche (Incrocio Bruni 54 2016) o cubo di pollo fritto con ketchup di mela rosa dei Monti Sibillini e salsa barbecue all’albicocca (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera); Morganti prepara una lasagnetta di mare accompagnata ai profumi dell’orto (Ribona 2015) o alici in Festival: farcite impanate e fritte, cetrioli, capperi, http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-foodwine/

3/6


26/7/2017

TAGLIO DEL NASTRO PER FUTURA. CON FONTEZOPPA NASCE FUTURA FOOD&WINE - CivitanovaLive

pesca Saturnia speziata (Metodo Classico Ribona 2013). In ne Recanati con il panino di maialino allo spiedo (Carpignano 2014 Vernaccia Nera) o il frascarello pomodoro a umicato ed anatra (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera). Intanto domani 26 luglio si taglia il nastro della quinta edizione del Festival diretto da Gino Troli. Si inizia con il saluto delle autorità alle 17 al Teatro Annibal Caro e con l’esibizione musicale del giovanissimo Ares Midiri, che lo scorso anno partecipò a Civitanova Classica Piano Festival, e alle 18 il convegno/dibattito sulla

Condividi E-Mail

Tweet

ricostruzione post sisma, dal titolo Il Sapere dello Sguardo. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster: viene condotto da Salvatore

CERCA NEL SITO cerca...

Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vede la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi,

I PIÙ LETTI

sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, sico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli,

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Alla stessa ora al chiostro Sant’Agostino, Valentina Conti introduce Eugenia Rico che presenta il

PREVISIONI METEO

suo libro Gli amanti, mentre alle 19 Lucilio Santoni e Francesca Matteoni http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-foodwine/

4/6


26/7/2017

TAGLIO DEL NASTRO PER FUTURA. CON FONTEZOPPA NASCE FUTURA FOOD&WINE - CivitanovaLive

parlano di Wendel Berry, poeta e contadino nella sala Pio X.

Civitanova... > Italia   >   Marche

mer 26

gio 27

ven 28

19°C 28°C

19°C 27°C

21°C 29°C

sab 29

dom 30

lun 31

23°C

23°C

23°C

29°C

30°C

31°C

La prima giornata si conclude con un doppio appuntamento: alle 21.30 al Teatro Annibal Caro viene proiettato il lm di Rudy Gnutti In the same boat a cui segue una ri essione con il regista, Fernando Ferroni, Mauro Gallegati e Alessandro Pertosa, mentre al chiostro Sant’Agostino alle 22 Marco Ravelli e Antonella Tarpino, con la moderazione di Gino Troli, presentano i propri libri,

stampa PDF

3BMeteo.com

Vai al meteo

rispettivamente Populismo 2.0 e Il paesaggio fragile. Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. Nella foto da sinistra Rosaria Morganti, Gino Troli, Eleonora Evangelisti, Rosetta Martellini, Paolo Mazzieri, Michele Biagiola Condividi E-Mail

Tweet

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-foodwine/

5/6


26 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Ancona)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 29

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


26 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 37

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Quattro chef a Futura: fame di cultura e non solo www.cronachemaceratesi.it /2017/07/25/quattro-chef-a-futura-fame-di-cultura-e-non-solo/992538/ CIVITANOVA - Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri e Rosaria Morganti cucineranno le eccellenze marchigiane in 4 luoghi da valorizzare. Per ogni piatto un vino

Da sinistra Rosaria Morganti, Gino Troli, Eleonora Evangelisti di Fontezoppa, Rosetta Martellini, Paolo Mazzieri e Michele Biagiola

Cultura e cibo vanno di pari passo quest’anno a Futura festival. Inaugura domani la quinta edizione del festival curato da Gino Troli e questa mattina alla Locanda Fontezoppa è stata presentata la novità di quest’anno: quattro chef che hanno interpretato il territorio attraverso 8 piatti che delizieranno i palati degli affamati di cultura e non solo. Sono Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri e Rosaria Morganti. «Una contaminazione, quella tra cultura ed enogastronomia – dice il direttore artistico Gino Troli – che deve proseguire anche nelle prossime edizioni di Futura». Quattro dei migliori chef delle Marche cucineranno in quattro luoghi differenti per il pubblico del Festival e offriranno un menù a 13 euro con le eccellenze marchigiane. «Sarà un modo per

Michele Biagiola del ristorante Signore te ne ringrazi

1/5


conoscere dei posti di Civitanova Alta non sempre noti – dichiara la presidente Tdc Rosetta Martellini – , angoli molto suggestivi dove fornire i miglior cibi e miglior vini». Michele Biagiola ed Errico Recanati all’ex liceo, Paolo Mazzieri alla vecchia pescheria e Rosaria Morganti al chiostro San Francesco, dalle 19 sorprenderanno con le loro abilità i palati delle persone. Ogni piatto ha un vino abbinato, ovviamente della Cantina Fontezoppa. «Il futuro? Il cibo ed il vino sicuramente ne fanno parte – dichiara Mosè Ambrosi, amministratore di Fontezoppa – . Per questo, abbiamo richiesto al direttore Gino Troli di poter arricchire un festival che già di per si arricchisce anno per anno con 4 chef, che per noi rappresentano le Marche ed i nostri vini, fatti per essere veri ed identitari di un territorio che si merita di più. Il Futura Food & Wine è solo l’inizio di quanto vorremmo e faremo a Civitanova Alta questa settimana e nel futuro». Questo il menù: Biagiola propone una pizza con pesca Saturnia, salsiccia e portulaca (vino: Ribona Metodo Classico 2013) o caprese di millecolori con pesca Saturnia (Incrocio Bruni 54 2016); Mazzieri cucina mezze maniche Mancini shakerate con pesca Saturnia, zucchine, mandorle e ricotta alle erbe aromatiche (Incrocio Bruni 54 2016) o cubo di pollo fritto con ketchup di mela rosa dei Monti Sibillini e salsa barbecue all’albicocca (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera); Morganti prepara una lasagnetta di mare accompagnata ai profumi dell’orto (Ribona 2015) o alici in Festival: farcite impanate e fritte, cetrioli, capperi, pesca Saturnia speziata (Metodo Classico Ribona 2013). Infine Recanati con il panino di maialino allo spiedo (Carpignano 2014 Vernaccia Nera) o il frascarello pomodoro affumicato ed anatra (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera). Intanto domani 26 luglio si taglia il nastro della quinta edizione. Si inizia con il saluto delle autorità alle 17 al Teatro Annibal Caro e con l’esibizione musicale del giovanissimo Ares Midiri, che lo scorso anno partecipò a Civitanova Classica Piano Festival, e alle 18 il convegno sulla ricostruzione post sisma, dal titolo Il Sapere dello Sguardo. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster: viene condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vede la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Alla stessa ora al chiostro Sant’Agostino, Valentina Conti introduce Eugenia Rico che presenta il suo libro Gli amanti, mentre alle 19 Lucilio Santoni e Francesca Matteoni parlano di Wendel Berry, poeta e contadino nella sala Pio X. La prima giornata si conclude con un doppio appuntamento: alle 21.30 al Teatro Annibal Caro viene proiettato il film di Rudy Gnutti In the same boat a cui segue una riflessione con il regista, Fernando Ferroni, Mauro Gallegati e Alessandro Pertosa, mentre al chiostro Sant’Agostino alle 22 Marco Ravelli e Antonella Tarpino, con la moderazione di Gino Troli, presentano i propri libri, rispettivamente Populismo 2.0 e Il paesaggio fragile. (l.b.) (foto Federico De Marco)

2/5


3/5


4/5


5/5


26 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 48

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Domani taglio del nastro per Futura www.ilmascalzone.it /2017/07/domani-taglio-del-nastro-per-futura/ Redazione

da sinistra Rosaria Morganti, Gino Troli, Eleonora Evangelisti, Rosetta Martellini, Paolo Mazzieri, Michele Biagiola

Taglio del nastro per Futura. Con Fontezoppa nasce Futura Food&Wine Domani si inaugura la quinta edizione del Festival di Gino Troli con un convegno/dibattito sulla ricostruzione post sisma. Da giovedì 27 a domenica 30 luglio gli spettatori del Festival potranno scoprire i sapori della tradizione con i migliori chef e vini delle Marche. Civitanova, 25 luglio 2017 – Non sai dove andare a mangiare? Non ti preoccupare perché Futura è anche Food&Wine. Da giovedì 27 a domenica 30 luglio, gli spettatori che arrivano a Civitanova Alta oltre che “nutrire la mente” con i quasi 80 appuntamenti in programma, potranno passeggiare fra i luoghi del Festival alla scoperta dei sapori della tradizione con i migliori chef e vini delle Marche. Dall’idea della Cantina Fontezoppa è nata questa ulteriore sezione di Futura riservata al mangiare e bere bene. “Una contaminazione, quella tra cultura ed enogastronomia – dice il direttore artistico Gino Troli – che deve proseguire anche nelle prossime edizioni di Futura”.

Quattro dei migliori chef delle Marche cucineranno in quattro luoghi differenti per il pubblico del Festival e offriranno un menù a 13 euro con le eccellenze marchigiane. “Sarà un modo per conoscere dei posti di Civitanova Alta non sempre noti – dichiara la presidente TDC Rosetta Martellini – , angoli molto suggestivi dove fornire i miglior cibi e miglior vini”. Michele Biagiola ed Errico Recanati all’ex liceo, Paolo Mazzieri alla vecchia pescheria e Rosaria Morganti al chiostro San Francesco, dalle 19 sorprenderanno con le loro abilità i palati delle persone. Ogni piatto ha un vino abbinato, ovviamente della Cantina Fontezoppa. “Il futuro? Il cibo ed il vino sicuramente ne fanno parte – dichiara Mosè Ambrosi, amministratore di Fontezoppa – . Per questo, abbiamo richiesto al direttore Gino Troli di poter arricchire un festival che già di per si arricchisce anno per anno con 4 chef, che per noi rappresentano le Marche ed i nostri vini, fatti per essere veri ed identitari di un territorio che si merita di più. Il Futura Food & Wine è solo l’inizio di quanto vorremmo e faremo a Civitanova Alta questa settimana e nel futuro! Il bello? Poter passeggiare nel borgo medioevale, scegliere gli eventi che più ci interessano e 1/2


fermarci in una delle 4 location e conoscere da vicino Michele, Errico, Rosaria o Paolo per tornare a casa meglio di come siamo usciti. L’evento è a portata di tutti, quindi voglio brindare a tutti quelli che decideranno di passare qualche ora con noi”. Biagiola propone una pizza con pesca Saturnia, salsiccia e portulaca (vino: Ribona Metodo Classico 2013) o caprese di millecolori con pesca Saturnia (Incrocio Bruni 54 2016); Mazzieri cucina mezze maniche Mancini shakerate con pesca Saturnia, zucchine, mandorle e ricotta alle erbe aromatiche (Incrocio Bruni 54 2016) o cubo di pollo fritto con ketchup di mela rosa dei Monti Sibillini e salsa barbecue all’albicocca (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera); Morganti prepara una lasagnetta di mare accompagnata ai profumi dell’orto (Ribona 2015) o alici in Festival: farcite impanate e fritte, cetrioli, capperi, pesca Saturnia speziata (Metodo Classico Ribona 2013). Infine Recanati con il panino di maialino allo spiedo (Carpignano 2014 Vernaccia Nera) o il frascarello pomodoro affumicato ed anatra (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera). Intanto domani 26 luglio si taglia il nastro della quinta edizione del Festival diretto da Gino Troli. Si inizia con il saluto delle autorità alle 17 al Teatro Annibal Caro e con l’esibizione musicale del giovanissimo Ares Midiri, che lo scorso anno partecipò a Civitanova Classica Piano Festival, e alle 18 il convegno/dibattito sulla ricostruzione post sisma, dal titolo Il Sapere dello Sguardo. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster: viene condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vede la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Alla stessa ora al chiostro Sant’Agostino, Valentina Conti introduce Eugenia Rico che presenta il suo libro Gli amanti, mentre alle 19 Lucilio Santoni e Francesca Matteoni parlano di Wendel Berry, poeta e contadino nella sala Pio X. La prima giornata si conclude con un doppio appuntamento: alle 21.30 al Teatro Annibal Caro viene proiettato il film di Rudy Gnutti In the same boat a cui segue una riflessione con il regista, Fernando Ferroni, Mauro Gallegati e Alessandro Pertosa, mentre al chiostro Sant’Agostino alle 22 Marco Ravelli e Antonella Tarpino, con la moderazione di Gino Troli, presentano i propri libri, rispettivamente Populismo 2.0 e Il paesaggio fragile. Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. © 2017, Redazione. All rights reserved.

2/2


26/7/2017

Taglio del nastro per Futura. Con Fontezoppa nasce Futura Food e Wine - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

HOME

MARCHE SPORT

LAVORO

ECONOMIA

MACERATA SERIE B

LEGA PRO

TURISMO

SALUTE

CIVITANOVA MARCHE SERIE D

OPINIONI

FERMO

CONTATTI

ANCONA

PESARO URBINO

ASCOLI PICENO Martedì, 25 Luglio 2017

LUBE

olenta grandinata lungo la costa: molti danni. La spiaggia si colora di bianco Auto si ribalta, automobilista esce dal finestrino Sbanda con la moto, 27enne trasportato a Torrette Croce Verde di Morrovalle in festa, obiettivo

Taglio del nastro per Futura. Con Fontezoppa nasce Futura Food e Wine Pubblicato Martedì, 25 Luglio 2017 19:05

FESTIVAL

Taglio del nastro per Futura. Con Fontezoppa nasce Futura Food e Wine

Visite: 187

CIVITANOVA ­  Non  sai  dove  andare  a mangiare?  Non  ti  preoccupare  perché Futura è anche Food&Wine. Da  giovedì  27  a  domenica  30  luglio,  gli spettatori che arrivano a Civitanova Alta oltre  che  “nutrire  la  mente”  con  i  quasi 80 

appuntamenti

in

programma,

potranno passeggiare  fra  i  luoghi  del

CIVITANOVA ­  Non  sai  dove  andare  a mangiare? Non ti preoccupare perché Futura è anche Food&Wine.

Futura Festival per bambini e adolescenti

Festival alla  scoperta  dei  sapori  della tradizione con i migliori chef e vini delle Marche. Dall’idea della Cantina Fontezoppa è nata questa ulteriore sezione di Futura riservata al mangiare e  bere  bene.  “Una  contaminazione,  quella  tra  cultura  ed  enogastronomia  ­  dice  il  direttore  artistico  Gino Troli ­ che deve proseguire anche nelle prossime edizioni di Futura”. Quattro dei migliori chef delle Marche cucineranno in quattro luoghi differenti per il pubblico del Festival e offriranno  un  menù  a  13  euro  con  le  eccellenze  marchigiane.  “Sarà  un  modo  per  conoscere  dei  posti  di Civitanova Alta non sempre noti ­ dichiara la presidente TDC Rosetta Martellini ­ , angoli molto suggestivi

CIVITANOVA –  Futura  pensa  a  bambini  e

dove fornire i miglior cibi e miglior vini”. Michele Biagiola ed Errico Recanati all’ex liceo, Paolo Mazzieri alla

adolescenti e,  in  ogni  giornata  di  Festival,

vecchia pescheria  e  Rosaria  Morganti  al  chiostro  San  Francesco,  dalle  19  sorprenderanno  con  le  loro

dedica una  serie  di  appuntamenti  ideati  per

abilità i  palati  delle  persone.  Ogni  piatto  ha  un  vino  abbinato,  ovviamente  della  Cantina  Fontezoppa.  “Il

loro.

futuro? Il  cibo  ed  il  vino  sicuramente  ne  fanno  parte  ­  dichiara  Mosè  Ambrosi,  amministratore  di

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

Fontezoppa ­ . Per questo, abbiamo richiesto al direttore Gino Troli di poter arricchire un festival che già di per si arricchisce anno per anno con 4 chef, che per noi rappresentano le Marche ed i nostri vini, fatti per essere veri ed identitari di un territorio che si merita di più. Il Futura Food & Wine è solo l'inizio di quanto vorremmo e faremo a Civitanova Alta questa settimana e nel futuro!  Il  bello?  Poter  passeggiare  nel  borgo  medioevale,  scegliere  gli  eventi  che  più  ci  interessano  e fermarci in una delle 4 location e conoscere da vicino Michele, Errico, Rosaria o Paolo per tornare a casa meglio  di  come  siamo  usciti.  L'evento  è  a  portata  di  tutti,  quindi  voglio  brindare  a  tutti  quelli  che decideranno di passare qualche ora con noi”.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38582-taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-food-…

1/2


26/7/2017

Taglio del nastro per Futura. Con Fontezoppa nasce Futura Food e Wine - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

Biagiola propone una pizza con pesca Saturnia, salsiccia e portulaca (vino: Ribona Metodo Classico 2013)

CIVITANOVA  – Quinta edizione, cinque giorni,

o caprese  di  millecolori  con  pesca  Saturnia  (Incrocio  Bruni  54  2016);  Mazzieri  cucina  mezze  maniche

67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri

Mancini shakerate con pesca Saturnia, zucchine, mandorle e ricotta alle erbe aromatiche (Incrocio Bruni 54 2016)  o  cubo  di  pollo  fritto  con  ketchup  di  mela  rosa  dei  Monti  Sibillini  e  salsa  barbecue  all’albicocca

a parlare  perché  Futura  Festival  si  è caratterizzato fin da subito per il modo...

(Cuvèe Rosè  2013  Metodo  Classico  di  Vernaccia  Nera);  Morganti  prepara  una  lasagnetta  di  mare accompagnata  ai  profumi  dell’orto  (Ribona  2015)  o  alici  in  Festival:  farcite  impanate  e  fritte,  cetrioli,

I PIÙ LETTI

capperi, pesca Saturnia speziata (Metodo Classico Ribona 2013). Infine Recanati con il panino di maialino allo spiedo (Carpignano 2014 Vernaccia Nera) o il frascarello pomodoro affumicato ed anatra (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera). Intanto domani 26 luglio si taglia il nastro della quinta edizione del Festival diretto da Gino Troli.

Uscita superstrada, il semaforo diventa intelligente Scontro all'incrocio, due donne in ospedale

Si inizia  con  il  saluto  delle  autorità  alle  17  al  Teatro  Annibal  Caro  e  con  l’esibizione  musicale  del giovanissimo  Ares  Midiri,  che  lo  scorso  anno  partecipò  a  Civitanova  Classica  Piano  Festival,  e  alle  18  il convegno/dibattito sulla ricostruzione post sisma, dal titolo Il Sapere dello Sguardo. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster: viene condotto da Salvatore Giannella, giornalista  e  scrittore  molto  noto  e  vede  la  presenza  di  Alessandro  Amato,  sismologo,  Aldo  Bonomi, sociologo  e  fondatore  di  Aaster,  Eugenio  Coccia,  fisico  e  rettore  del  GSSI  de  L’Aquila,  Giorgio  Mangani, geografo  e  studioso  del  paesaggio,  Fabio  Renzi,  direttore  di  Symbola,  Marco  Revelli,  storico,  Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Alla stessa ora al chiostro Sant’Agostino, Valentina Conti introduce  Eugenia  Rico  che  presenta  il  suo  libro  Gli  amanti,  mentre  alle  19  Lucilio  Santoni  e  Francesca Matteoni parlano di Wendel Berry, poeta e contadino nella sala Pio X. La prima giornata si conclude con un doppio appuntamento: alle 21.30 al Teatro Annibal Caro viene proiettato il film di Rudy Gnutti In the same boat  a  cui  segue  una  riflessione  con  il  regista,  Fernando  Ferroni,  Mauro  Gallegati  e  Alessandro  Pertosa,

Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. Tra co bloccato Maxi incendio in un campo a Civitanova Alta, vigili del fuoco in azione Nomadi sul lungomare e in piazza Nassiriya, scattato lo sgombero Rischia di annegare, ragazza trasportata a Torrette Onda di nuvole avanza dal mare, fuggi fuggi in spiaggia

mentre al  chiostro  Sant’Agostino  alle  22  Marco  Ravelli  e  Antonella  Tarpino,  con  la  moderazione  di  Gino Attenzione, codice di

Troli, presentano i propri libri, rispettivamente Populismo 2.0 e Il paesaggio fragile.

erogazione caricato su un

Commenti:

sito non riconosciuto.

Facebook 0 commenti

Ordina per Meno recenti

Aggiungi un commento...

Plug-in Commenti di Facebook

SUCC >

Mi piace 11

Condividi

Tweet

Attenzione, codice di erogazione caricato su un sito non riconosciuto.

La Redazione

Contatti

Privacy

Sitemap

© Quotidiano online L'Indiscreto ­ P.I. 01737070431 ­ Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 ­ Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti ­ Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38582-taglio-del-nastro-per-futura-con-fontezoppa-nasce-futura-food-…

2/2


Taglio del nastro per Futura: con Fontezoppa nasce "Futura Food&Wine" APPUNTAMENTI ED EVENTI

di Picchio News

del 25/07/2017

Non sai dove andare a mangiare? Non ti preoccupare perché Futura è anche Food&Wine. Da giovedì 27 a domenica 30 luglio, gli spettatori che arrivano a Civitanova Alta oltre che “nutrire la mente” con i quasi 80 appuntamenti in programma, potranno passeggiare fra i luoghi del Festival alla scoperta dei sapori della tradizione con i migliori chef e vini delle Marche. Dall’idea della Cantina Fontezoppa è nata questa ulteriore sezione di Futura riservata al mangiare e bere bene. “Una contaminazione, quella tra cultura ed enogastronomia - dice il direttore artistico Gino Troli - che deve proseguire anche nelle prossime edizioni di Futura”. Quattro dei migliori chef delle Marche cucineranno in quattro luoghi differenti per il pubblico del Festival e offriranno un menù a 13 euro con le eccellenze marchigiane. “Sarà un modo per conoscere dei posti di Civitanova Alta non sempre noti - dichiara la presidente TDC Rosetta Martellini - , angoli molto suggestivi dove fornire i miglior cibi e miglior vini”. Michele Biagiola ed Errico Recanati all’ex liceo, Paolo Mazzieri alla vecchia pescheria e Rosaria Morganti al chiostro San Francesco, dalle 19 sorprenderanno con le loro abilità i palati delle persone. Ogni piatto ha un vino abbinato, ovviamente della Cantina Fontezoppa. “Il futuro? Il cibo ed il vino sicuramente ne fanno parte - dichiara Mosè Ambrosi, amministratore di Fontezoppa - . Per questo, abbiamo richiesto al direttore Gino Troli di poter arricchire un festival che già di per si arricchisce anno per anno con 4 chef, che per noi rappresentano le Marche ed i nostri vini, fatti per essere veri ed identitari di un territorio che si merita di più. Il Futura Food & Wine è solo l'inizio di quanto vorremmo e faremo a Civitanova Alta questa settimana e nel futuro! Il bello? Poter passeggiare nel borgo medioevale, scegliere gli eventi che più ci interessano e fermarci in una delle 4 location e conoscere da vicino Michele, Errico, Rosaria o Paolo per tornare a casa meglio di come siamo usciti. L'evento è a portata di tutti, quindi voglio brindare a tutti quelli che decideranno di passare qualche ora con noi”. Biagiola propone una pizza con pesca Saturnia, salsiccia e portulaca (vino: Ribona Metodo Classico 2013) o caprese di millecolori con pesca Saturnia (Incrocio Bruni 54 2016); Mazzieri cucina mezze maniche Mancini shakerate con pesca Saturnia, zucchine, mandorle e ricotta alle erbe aromatiche (Incrocio Bruni 54 2016) o cubo di pollo fritto con ketchup di mela rosa dei Monti Sibillini e salsa barbecue all’albicocca (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera); Morganti prepara una Printed by logico.cloud


lasagnetta di mare accompagnata ai profumi dell’orto (Ribona 2015) o alici in Festival: farcite impanate e fritte, cetrioli, capperi, pesca Saturnia speziata (Metodo Classico Ribona 2013). Infine Recanati con il panino di maialino allo spiedo (Carpignano 2014 Vernaccia Nera) o il frascarello pomodoro affumicato ed anatra (Cuvèe Rosè 2013 Metodo Classico di Vernaccia Nera). Intanto domani 26 luglio si taglia il nastro della quinta edizione del Festival diretto da Gino Troli. Si inizia con il saluto delle autorità alle 17 al Teatro Annibal Caro e con l’esibizione musicale del giovanissimo Ares Midiri, che lo scorso anno partecipò a Civitanova Classica Piano Festival, e alle 18 il convegno/dibattito sulla ricostruzione post sisma, dal titolo Il Sapere dello Sguardo. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Regione Marche e con il Consorzio Aaster: viene condotto da Salvatore Giannella, giornalista e scrittore molto noto e vede la presenza di Alessandro Amato, sismologo, Aldo Bonomi, sociologo e fondatore di Aaster, Eugenio Coccia, fisico e rettore del GSSI de L’Aquila, Giorgio Mangani, geografo e studioso del paesaggio, Fabio Renzi, direttore di Symbola, Marco Revelli, storico, Antonella Tarpino, storico e esperta di tutela del paesaggio. Alla stessa ora al chiostro Sant’Agostino, Valentina Conti introduce Eugenia Rico che presenta il suo libro Gli amanti, mentre alle 19 Lucilio Santoni e Francesca Matteoni parlano di Wendel Berry, poeta e contadino nella sala Pio X. La prima giornata si conclude con un doppio appuntamento: alle 21.30 al Teatro Annibal Caro viene proiettato il film di Rudy Gnutti In the same boat a cui segue una riflessione con il regista, Fernando Ferroni, Mauro Gallegati e Alessandro Pertosa, mentre al chiostro Sant’Agostino alle 22 Marco Ravelli e Antonella Tarpino, con la moderazione di Gino Troli, presentano i propri libri, rispettivamente Populismo 2.0 e Il paesaggio fragile. Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc - Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea.

Printed by logico.cloud


27/7/2017

TEODORI, RASY, NEGRI, DIONIGI TRA GLI OSPITI DI FUTURA - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

0

TEODORI, RASY, NEGRI, DIONIGI TRA GLI OSPITI DI FUTURA

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

MERCOLEDÌ 26 LUGLIO 2017

La seconda giornata di Futura è dedicata alla prima edizione del premio Annibal Caro. Il riconoscimento

PUBBLICITA’

civitanovese, per ricordare la grande

impresa che condusse Caro a tradurre

_____________________________________

il poema virgiliano – l’Eneide -, viene assegnato ogni anno agli autori delle più importanti traduzioni http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/teodori-rasy-negri-dionigi-tra-gli-ospiti-di-futura/

1/6


27/7/2017

TEODORI, RASY, NEGRI, DIONIGI TRA GLI OSPITI DI FUTURA - CivitanovaLive

contemporanee in italiano e

PUBBLICITA’

dall’italiano per aver esercitato ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura. Il premio viene conferito alle 19 al Teatro Annibal Caro, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma, e per la traduzione dall’inglese all’italiano a Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e ne studioso della poesia italiana, per il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. I tre vincitori sono poi impegnati in una lectio: Franco D’Intino presenta Lo Zibaldone in inglese. Problemi e risultati, mentre Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni parlano di Joyce, Finnegans Wake e l’italiano. Segue la proiezione del corto Jerico di Angelo Paoletti, a cura di Anime di Strada, che narra la vicenda del murales che lo scorso anno è stato realizzato in via Trieste ed è dedicato ad Annibal Caro, in occasione del suo 450° anniversario.

Oltre ai tre grandi traduttori, arrivano a Civitanova Alta anche Massimo Teodori, Elisabetta Rasy, Alberto Negri, Alessandro Obino e Ivano Dionigi.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/teodori-rasy-negri-dionigi-tra-gli-ospiti-di-futura/

2/6


27/7/2017

TEODORI, RASY, NEGRI, DIONIGI TRA GLI OSPITI DI FUTURA - CivitanovaLive

La giornata di Futura prende il via con la scienza e si apre con un videocollegamento in diretta con la stazione di ricerca Concordia in Antartide. L’appuntamento con Il mare alla ne della terra. La ricerca italiana in Antartide è alle 17 al Teatro Annibal Caro e a seguire c’è la lectio della biologa Lisa Signorile, Il coccodrillo come fa. La vita sessuale degli animali. Dalle ore 18, al chiostro di Sant’Agostino, Antonella Lumini parla dei suoi due libri – Dio è madre. L’altra faccia dell’amore, La custode del silenzio – mentre nello spazio multimediale San Francesco, lo storico e politico Massimo Teodori dialoga con Valentina Conti su Capire l’America di Trump, tra attualità e perplessità. Numerose le attività per bambini: alle 17.30 all’ex liceo l’ascolto di abe e storie, Arriva la bibliovaligia delle storie, a cura di Nati per Leggere; alle 18 e alle 21.30 i laboratori di Nutriamo la Mente di geologia e di sica realizzati dalla Festa di Scienza e di Filoso a di Foligno; alle 19 la ri essione sull’infanzia in compagnia della pediatra Laura Olimpi, Lucia Tubaldi, Aurora Bottiglieri e la voce narrante per eccellenza di Nati per Leggere, Elena Carrano: Investire nell’infanzia, costruire futuro: le buone prassi n da piccolo. Il pomeriggio si conclude al chiostro di Sant’Agostino, alle 19, con la scrittrice e http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/teodori-rasy-negri-dionigi-tra-gli-ospiti-di-futura/

3/6


27/7/2017

TEODORI, RASY, NEGRI, DIONIGI TRA GLI OSPITI DI FUTURA - CivitanovaLive

saggista Elisabetta Rasy intervistata da Paolo Di Paolo, mentre nella sala Pio X Lucilio Santoni ri ette con la giovane scrittrice Evelina de Signoribus sul suo libro Le notti aspre. Alle 21.30 al Teatro Annibal Caro, il giornalista ed esperto di cultura islamica, Alberto Negri, presenta il suo ultimo libro: “Il mussulmano errante, storia degli alauiti e dei misteri del medio Oriente” un testo che racconta riti e credenze del mondo orientale ripercorrendo più di mille anni di storia tra guerre e vicende sconosciute. Ad intervistare lo scrittore, c’è Salvatore Giannella.

Condividi E-Mail

Tweet

Alle 22, al chiostro di Sant’Agostino, lo scrittore Alessandro Obino conversa sul tema In questo mondo di leader. Come riprenderci il futuro dalle mani di chi lo sta rubando, un attacco al

CERCA NEL SITO cerca...

crescente fenomeno del leaderismo e una critica ai danni che questo atteggiamento provoca nel rapporto e

I PIÙ LETTI

nella produzione dei lavoratori. Chiude la giornata, alle 22.30 al Teatro Annibal Caro, una lectio magistralis di

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

uno dei maggiori latinisti italiani nonché Rettore dell’Università di Bologna, Ivano Dionigi, con il tema introdotto da Massimo Arcangeli: Il presente non basta, la lezione del latino.

PREVISIONI METEO

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/teodori-rasy-negri-dionigi-tra-gli-ospiti-di-futura/

4/6


27/7/2017

TEODORI, RASY, NEGRI, DIONIGI TRA GLI OSPITI DI FUTURA - CivitanovaLive

Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef –

Civitanova... > Italia   >   Marche

gio 27

ven 28

sab 29

19°C 27°C

19°C 28°C

21°C 29°C

dom 30

lun 31

mar 01

23°C

23°C

23°C

30°C

31°C

33°C

Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro). Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della

stampa PDF

3BMeteo.com

Vai al meteo

Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. Condividi E-Mail

Tweet

LASCIA UN COMMENTO Commento

Nome *

Email *

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/teodori-rasy-negri-dionigi-tra-gli-ospiti-di-futura/

5/6


27 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 39

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Su il sipario di Futura, il festival riparte dal terremoto www.cronachemaceratesi.it /2017/07/26/su-il-sipario-di-futura-il-festival-riparte-dal-terremoto/992948/ CIVITANOVA - Il convegno al teatro Annibal Caro ha dato il via alla nuova edizione dell'evento che ha come tema il ragionamento sul futuro. L'intervento del geologo Alessandro Amato: "Si pensa alla ricostruzione, ma ciò che è in piedi è sicuro?". Il programma di domani

di Laura Boccanera Con il convegno sul terremoto e sulla ricostruzione prende il via Futura festival edizione 2017. Il festival civitanovese ha alzato il sipario proprio dal teatro Annibal Caro e come è ormai tradizione consolidata guarda al territorio e al presente per sviluppare il ragionamento sul futuro. E quest’anno la riflessione non poteva prescindere dal sisma che ha colpito le Marche. A quasi un anno dalle prime scosse la ricostruzione è ancora lontana. E proprio sul modello di ricostruzione il festival ha chiamato a raccolta studiosi, scienziati e pensatori. Presente per la prima volta alla kermesse anche il neo assessore alla cultura Maika Gabellieri. «Attenzione – dice subito il geologo Alessandro Amato – in caso di terremoto si pensa sempre a ricostruire ciò che è andato distrutto. Questo va bene, ma è solo un punto. C’è un’altra domanda altrettanto importante: quello che è rimasto in piedi, è ancora sicuro?». Il tema centrale della discussione è come ridurre la vulnerabilità degli edifici, per poter ridurre al minimo i danni delle scosse telluriche. «È oggi un elemento discrezionale – prosegue Amato – anche in questa ricostruzione che dobbiamo affrontare. Analizza la vulnerabilità della casa solo chi lo vuole fare, non c’è un obbligo, eppure sappiamo che in Italia ci sono zone

1/2


sismiche da Nord a Sud». Un esempio, non molto lontano dall’Italia c’è, e viene dalla Turchia, zona tormentata da terremoti molto forti. Ebbene in questo paese i proprietari di edifici costruiti nel passato possono adattare lo stabile secondo le normative antisismiche. Vanno in affitto in un nuovo edificio, sostenendo le spese grazie ad un contributo dello Stato e dell’azienda che vince l’appalto, e attendono che la propria abitazione venga rimessa a nuovo: buttata giù e ricostruita secondo i canoni più moderni. Certamente non è possibile rinnovare milioni di case all’anno, ma questo lavoro di prevenzione nel tempo funziona. Chiede il giornalista Salvatore Giannella al pubblico: «Quanti di voi hanno la casa assicurata contro il terremoto?». Uno solo. «Questa risposta mi lascia perplesso – riprende Giannella -. Siamo in una zona sismica eppure nessuno o quasi nessuno assicura casa, come a sperare che vada sempre bene». Antonella Arpino interviene sull’importanza di rimanere in questi luoghi feriti e viverli. «Va riportato al centro il valore della terra e tutti quei valori del passato che sono stati potenti, questo non vuol dire tornare indietro, ma mixare vecchi saperi e nuove conoscenze». Aggiunge Marco Revelli: «Fino a quando rimarremo prigionieri del presente, non saremo in grado di vedere il futuro. Dobbiamo ridare dignità a ciò che è stato, recuperando la memoria per lanciarci oltre, come il tema di Futura, con visioni altere». IL PROGRAMMA DI DOMANI – Domani protagonista è il concittadino Annibal Caro. Il riconoscimento civitanovese, per ricordare la grande impresa che condusse Caro a tradurre il poema virgiliano – l’Eneide -, viene assegnato ogni anno agli autori delle più importanti traduzioni contemporanee in italiano e dall’italiano per aver esercitato ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura. Il premio sarà conferito alle 19 al teatro Annibal Caro, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma, e per la traduzione dall’inglese all’italiano a Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana, per il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. I tre vincitori saranno poi impegnati in una lectio: Franco D’Intino presenterà Lo Zibaldone in inglese, mentre Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni parleranno di Joyce, Finnegans Wake e l’italiano. Seguirà la proiezione del corto Jerico di Angelo Paoletti, a cura di Anime di Strada, che narra la vicenda del murales che lo scorso anno è stato realizzato in via Trieste ed è dedicato ad Annibal Caro, in occasione del suo 450° anniversario. Oltre ai tre grandi traduttori, arriveranno a Civitanova Alta anche Massimo Teodori, Elisabetta Rasy, Alberto Negri, Alessandro Obino e Ivano Dionigi. La giornata di Futura prenderà il via con la scienza e si aprirà con un video-collegamento in diretta con la stazione di ricerca Concordia in Antartide. L’appuntamento è alle 17 al Teatro Annibal Caro e a seguire la lectio della biologa Lisa Signorile. Dalle 18, al chiostro di Sant’Agostino, Antonella Lumini parlerà dei suoi due libri, mentre nello spazio multimediale San Francesco, lo storico e politico Massimo Teodori dialogherà con Valentina Conti su Capire l’America di Trump. Numerose le attività per bambini: alle 17,30 all’ex liceo l’ascolto di fiabe e storie, Arriva la bibliovaligia delle storie, a cura di Nati per Leggere; alle 18 e alle 21,30 i laboratori di Nutriamo la mente di geologia e di fisica realizzati dalla Festa di Scienza e di Filosofia di Foligno; alle 19 la riflessione sull’infanzia in compagnia della pediatra Laura Olimpi, Lucia Tubaldi, Aurora Bottiglieri e la voce narrante per eccellenza di Nati per Leggere, Elena Carrano: Investire nell’infanzia, costruire futuro: le buone prassi fin da piccolo. Il pomeriggio si concluderà al chiostro di Sant’Agostino, alle 19, con la scrittrice e saggista Elisabetta Rasy intervistata da Paolo Di Paolo, mentre nella sala Pio X Lucilio Santoni rifletterà con la giovane scrittrice Evelina de Signoribus sul suo libro Le notti aspre. Alle 21,30 al Teatro Annibal Caro, il giornalista ed esperto di cultura islamica, Alberto Negri, presenterà il suo ultimo libro: “Il musulmano errante, storia degli alauiti e dei misteri del medio Oriente” un testo che racconta riti e credenze del mondo orientale ripercorrendo più di mille anni di storia tra guerre e vicende sconosciute. Ad intervistare lo scrittore, sarà Salvatore Giannella. Alle 22, al chiostro di Sant’Agostino, lo scrittore Alessandro Obino converserà sul tema “In questo mondo di leader. Come riprenderci il futuro dalle mani di chi lo sta rubando”. Chiuderà la giornata, alle 22,30 al teatro Annibal Caro, una lectio magistralis di uno dei maggiori latinisti italiani, il rettore dell’Università di Bologna, Ivano Dionigi, con il tema introdotto da Massimo Arcangeli: Il presente non basta, la lezione del latino. Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef.

2/2


27 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 48

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura: Teodori, Rasy, Negri, Dionigi tra gli ospiti di domani www.ilmascalzone.it /2017/07/futura-teodori-rasy-negri-dionigi-tra-gli-ospiti-di-domani/ Redazione

Futura Festival

Consegna del premio Annibal Caro per la miglior traduzione. Video-collegamento in diretta dall’Antartide e tante iniziative per i più piccoli. Dalle 19 Futura Food&Wine, servizio navetta gratuito attivo Civitanova 26 luglio 2017 – La seconda giornata di Futura è dedicata alla prima edizione del premio Annibal Caro. Il riconoscimento civitanovese, per ricordare la grande impresa che condusse Caro a tradurre il poema virgiliano – l’Eneide -, viene assegnato ogni anno agli autori delle più importanti traduzioni contemporanee in italiano e dall’italiano per aver esercitato ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura. Il premio viene conferito alle 19 al Teatro Annibal Caro, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma, e per la traduzione dall’inglese all’italiano a Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana, per il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. I tre vincitori sono poi impegnati in una lectio: Franco D’Intino presenta Lo Zibaldone in inglese. Problemi e risultati, mentre Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni parlano di Joyce, Finnegans Wake e l’italiano. Segue la proiezione del corto Jerico di Angelo Paoletti, a cura di Anime di Strada, che narra la vicenda del murales che lo scorso anno è stato realizzato in via Trieste ed è dedicato ad Annibal Caro, in occasione del suo 450° anniversario.

Oltre ai tre grandi traduttori, arrivano a Civitanova Alta anche Massimo Teodori, Elisabetta Rasy, Alberto Negri, 1/2


Alessandro Obino e Ivano Dionigi. La giornata di Futura prende il via con la scienza e si apre con un video-collegamento in diretta con la stazione di ricerca Concordia in Antartide. L’appuntamento con Il mare alla fine della terra. La ricerca italiana in Antartide è alle 17 al Teatro Annibal Caro e a seguire c’è la lectio della biologa Lisa Signorile, Il coccodrillo come fa. La vita sessuale degli animali. Dalle ore 18, al chiostro di Sant’Agostino, Antonella Lumini parla dei suoi due libri – Dio è madre. L’altra faccia dell’amore, La custode del silenzio – mentre nello spazio multimediale San Francesco, lo storico e politico Massimo Teodori dialoga con Valentina Conti su Capire l’America di Trump, tra attualità e perplessità. Numerose le attività per bambini: alle 17.30 all’ex liceo l’ascolto di fiabe e storie, Arriva la bibliovaligia delle storie, a cura di Nati per Leggere; alle 18 e alle 21.30 i laboratori di Nutriamo la Mente di geologia e di fisica realizzati dalla Festa di Scienza e di Filosofia di Foligno; alle 19 la riflessione sull’infanzia in compagnia della pediatra Laura Olimpi, Lucia Tubaldi, Aurora Bottiglieri e la voce narrante per eccellenza di Nati per Leggere, Elena Carrano: Investire nell’infanzia, costruire futuro: le buone prassi fin da piccolo . Il pomeriggio si conclude al chiostro di Sant’Agostino, alle 19, con la scrittrice e saggista Elisabetta Rasy intervistata da Paolo Di Paolo, mentre nella sala Pio X Lucilio Santoni riflette con la giovane scrittrice Evelina de Signoribus sul suo libro Le notti aspre. Alle 21.30 al Teatro Annibal Caro, il giornalista ed esperto di cultura islamica, Alberto Negri, presenta il suo ultimo libro: “Il mussulmano errante, storia degli alauiti e dei misteri del medio Oriente” un testo che racconta riti e credenze del mondo orientale ripercorrendo più di mille anni di storia tra guerre e vicende sconosciute. Ad intervistare lo scrittore, c’è Salvatore Giannella. Alle 22, al chiostro di Sant’Agostino, lo scrittore Alessandro Obino conversa sul tema In questo mondo di leader. Come riprenderci il futuro dalle mani di chi lo sta rubando, un attacco al crescente fenomeno del leaderismo e una critica ai danni che questo atteggiamento provoca nel rapporto e nella produzione dei lavoratori. Chiude la giornata, alle 22.30 al Teatro Annibal Caro, una lectio magistralis di uno dei maggiori latinisti italiani nonché Rettore dell’Università di Bologna, Ivano Dionigi, con il tema introdotto da Massimo Arcangeli: Il presente non basta, la lezione del latino. Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro). Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. © 2017, Redazione. All rights reserved.

2/2


Giacomo Leopardi, Lo Zibaldone compie 200 anni libreriamo.it /libri/giacomo-leopardi-lo-zibaldone-compie-200-anni/ francesca Da oggi per tre giorni a Civitanova Marche per il “Futura Festival” sarà celebrato l’anniversario de “Lo Zibaldone” di Giacomo Leopardi … MILANO – A Civitanova Marche, in questi giorni, il Futura Festival è in onore proprio della filosofia di Giacomo Leopardi; contrariamente a quello che si potrebbe pensare, Leopardi non è da considerare semplicemente un pessimista ma, di fatto, tanto concreto quanto poeta d’azione che spingeva a non segregarsi in condizioni di stasi ma a muoversi per andare oltre, almeno con lo sguardo. Di fatto, il suo Zibaldone, tra le sue opere più famose compie in questi giorni 200 anni ma è ancora terribilmente attuale. LEGGI ANCHE: Giacomo Leopardi, le poesie più famose ZIBALDONE ANCORA ATTUALE – Da quest’oggi e per tre giorni al Futura Festival di Civitanova Marche sarà celebrato l’anniversario dello Zibaldone di Giacomo Leopardi – che lo compose tra il 1817 e il 1832. A discuterne saranno filosofi e studiosi del noto poeta di Recanati che chiariranno i principi e la filosofia “pratica” di Leopardi che, al contrario di ciò che si pensa, dava molto spesso anche dei connotati ironici alla sua opera. Quest’opera, tra l’altro, è stato molto apprezzata e vera e propria ispirazione per molti autori del Novecento – tra i quali Calvino e Pavese. L’ERMO COLLE DI VALORE – Ieri, inoltre, è stato fissato proprio a Recanati un accordo tra il comune, il Fai – Fondo Ambiente Italiano –, il Centro Nazionale di Studi Leopardiani e il Centro Mondiale della Poesia e della Cultura “Giacomo Leopardi”, grazie al quale verrà affidata al Fai la valorizzazione culturale e la successiva gestione del famoso “Ermo Colle”, ben più noto col nome di “Orto delle Monache”. Sia il paesaggio che la sua connotazione poetico-spirituale saranno, dunque messe in rilievo. © Riproduzione Riservata

1/1


27/7/2017

Futura festival: arrivano Teodori, Rasy, Negri, Dionigi - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

HOME

MARCHE SPORT

LAVORO

ECONOMIA

MACERATA SERIE B

LEGA PRO

TURISMO

SALUTE

CIVITANOVA MARCHE SERIE D

OPINIONI

CONTATTI

FERMO

ANCONA

PESARO URBINO

ASCOLI PICENO Mercoledì, 26 Luglio 2017

LUBE

urta una moto, giovane civitanovese ricoverato a Torrette 'Questa è la fine del mondo'...e il video diventa virale Numero unico delle emergenze, accordo Lombardia ­ Marche La band di Amy Winehouse suonerà per i te

FESTIVAL

Futura festival: arrivano Teodori, Rasy, Negri, Dionigi Pubblicato Mercoledì, 26 Luglio 2017 14:33

Futura festival: arrivano Teodori, Rasy, Negri, Dionigi

Visite: 81

CIVITANOVA –  La  seconda  giornata  di Futura è dedicata alla prima edizione del premio Annibal Caro. Il  riconoscimento  civitanovese,  per ricordare 

la

grande

impresa

che

condusse Caro  a  tradurre  il  poema virgiliano  ­  l’Eneide  ­,  viene  assegnato ogni anno agli autori delle più importanti traduzioni  contemporanee  in  italiano  e dall’italiano  per  aver  esercitato  ai massimi livelli l’arte di volgere in un’altra lingua i capolavori della letteratura.

CIVITANOVA – La seconda giornata di Futura è dedicata alla prima edizione del premio Annibal Caro.

Taglio del nastro per Futura. Con Fontezoppa nasce Futura Food e Wine

Il premio viene conferito alle 19 al Teatro Annibal Caro, per la traduzione dall’italiano all’inglese a Franco D’Intino,  professore  alla  Sapienza  di  Roma,  e  per  la  traduzione  dall’inglese  all’italiano  a  Enrico  Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana, per il recentissimo lavoro di traduzione del terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce. I tre vincitori sono poi impegnati in una lectio: Franco D’Intino presenta Lo Zibaldone in inglese. Problemi e

CIVITANOVA ­  Non  sai  dove  andare  a

risultati, mentre Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni parlano di Joyce, Finnegans Wake e l’italiano. Segue la

mangiare? Non ti preoccupare perché Futura è

proiezione del corto Jerico di Angelo Paoletti, a cura di Anime di Strada, che narra la vicenda del murales

anche Food&Wine.

che lo  scorso  anno  è  stato  realizzato  in  via  Trieste  ed  è  dedicato  ad  Annibal  Caro,  in  occasione  del  suo

Futura Festival per bambini e adolescenti

450° anniversario.  Oltre  ai  tre  grandi  traduttori,  arrivano  a  Civitanova  Alta  anche  Massimo  Teodori, Elisabetta Rasy, Alberto Negri, Alessandro Obino e Ivano Dionigi. La  giornata  di  Futura  prende  il  via  con  la  scienza  e  si  apre  con  un  video­collegamento  in  diretta  con  la stazione  di  ricerca  Concordia  in  Antartide.  L’appuntamento  con  Il  mare  alla  fine  della  terra.  La  ricerca italiana in Antartide è alle 17 al Teatro Annibal Caro e a seguire c’è la lectio della biologa Lisa Signorile, Il coccodrillo  come  fa.  La  vita  sessuale  degli  animali.  Dalle  ore  18,  al  chiostro  di  Sant’Agostino,  Antonella Lumini parla dei suoi due libri ­ Dio è madre. L’altra faccia dell’amore, La custode del silenzio ­ mentre nello spazio multimediale San Francesco, lo storico e politico Massimo Teodori dialoga con Valentina Conti su Capire  l’America  di  Trump,  tra  attualità  e  perplessità.  Numerose  le  attività  per  bambini:  alle  17.30  all’ex liceo l’ascolto di fiabe e storie, Arriva la bibliovaligia delle storie, a cura di Nati per Leggere; alle 18 e alle

CIVITANOVA –  Futura  pensa  a  bambini  e adolescenti  e,  in  ogni  giornata  di  Festival,

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38590-futura-festival-arrivano-teodori,-rasy,-negri,-dionigi

1/2


27/7/2017

Futura festival: arrivano Teodori, Rasy, Negri, Dionigi - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

21.30 i laboratori di Nutriamo la Mente di geologia e di fisica realizzati dalla Festa di Scienza e di Filosofia

dedica una  serie  di  appuntamenti  ideati  per

di Foligno;  alle  19  la  riflessione  sull’infanzia  in  compagnia  della  pediatra  Laura  Olimpi,  Lucia  Tubaldi,

loro.

Aurora Bottiglieri  e  la  voce  narrante  per  eccellenza  di  Nati  per  Leggere,  Elena  Carrano:  Investire nell’infanzia, costruire futuro: le buone prassi fin da piccolo.

I PIÙ LETTI

Il pomeriggio si conclude al chiostro di Sant’Agostino, alle 19, con la scrittrice e saggista Elisabetta Rasy intervistata  da  Paolo  Di  Paolo,  mentre  nella  sala  Pio  X  Lucilio  Santoni  riflette  con  la  giovane  scrittrice Evelina  de  Signoribus  sul  suo  libro  Le  notti  aspre.  Alle  21.30  al  Teatro  Annibal  Caro,  il  giornalista  ed esperto di cultura islamica, Alberto Negri, presenta il suo ultimo libro: “Il mussulmano errante, storia degli alauiti  e  dei  misteri  del  medio  Oriente”  un  testo  che  racconta  riti  e  credenze  del  mondo  orientale ripercorrendo più  di  mille anni di  storia  tra  guerre  e  vicende sconosciute.  Ad  intervistare  lo  scrittore,  c’è Salvatore Giannella. Alle 22, al chiostro di Sant’Agostino, lo scrittore Alessandro Obino conversa sul tema In  questo  mondo  di  leader.  Come  riprenderci  il  futuro  dalle  mani  di  chi  lo  sta  rubando,  un  attacco  al crescente fenomeno del leaderismo e una critica ai danni che questo atteggiamento provoca nel rapporto e nella produzione dei lavoratori. Chiude la giornata, alle 22.30 al Teatro Annibal Caro, una lectio magistralis di  uno  dei  maggiori  latinisti  italiani  nonché  Rettore  dell’Università  di  Bologna,  Ivano  Dionigi,  con  il  tema introdotto  da  Massimo  Arcangeli:  Il  presente  non  basta,  la  lezione  del  latino.  Attivo  il  servizio  di  navetta gratuito.  Dalle  19  Futura  Food&Wine  con  la  Cantina  Fontezoppa  e  i  4  chef  ­  Michele  Biagiola,  Errico Recanati,  Paolo  Mazzieri,  Rosaria  Morganti  ­  che  propongono  un  menù  degustazione  agli  spettatori  del Festival (costo 13 euro). Futura  Festival  è  organizzato  dal  Comune  e  dall’Azienda  dei  Teatri  di  Civitanova,  con  il  contributo  della

Uscita superstrada, il semaforo diventa intelligente Scontro all'incrocio, due donne in ospedale Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. Tra co bloccato Maxi incendio in un campo a Civitanova Alta, vigili del fuoco in azione Nomadi sul lungomare e in piazza Nassiriya, scattato lo sgombero Rischia di annegare, ragazza trasportata a Torrette Onda di nuvole avanza dal mare, fuggi fuggi in spiaggia

Regione Marche  e  il  patrocinio  della  Camera  di  Commercio  di  Macerata  e  della  Camera  dei  Deputati.  Gli sponsor sono Bcc ­ Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner

Attenzione, codice di

tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti

erogazione caricato su un

Maurizi, Nerea.

sito non riconosciuto.

Commenti: Facebook 0 commenti

Ordina per Meno recenti

Aggiungi un commento...

Plug-in Commenti di Facebook

SUCC >

Mi piace 3

Condividi

Tweet

Attenzione, codice di erogazione caricato su un sito non riconosciuto.

La Redazione

Contatti

Privacy

Sitemap

© Quotidiano online L'Indiscreto ­ P.I. 01737070431 ­ Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 ­ Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti ­ Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38590-futura-festival-arrivano-teodori,-rasy,-negri,-dionigi

2/2


27/7/2017

Futura Festival parte nel segno di Annibal Caro e Giacomo Leopardi - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

CONTATTI

AGGIORNATO ALLE: 12:37

GIOVED�, 27 LUGLIO 2017

CIELO SERENO (MC)

PUBBLICIT�

  COMUNI

CRONACA

CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI

ATTUALITÀ

SPORT

ECONOMIA

POLITICA

SCUOLA E UNIVERSITÀ

RUBRICHE

CIVITANOVA MARCHE

Futura Festival parte nel segno di Annibal Caro e Giacomo Leopardi di PICCHIO NEWS

27/07/2017

Futura Festival ha inaugurato a Civitanova il suo ricco percorso culturale che prevede la presenza di scrittori, storici, scienziati, poeti, cineasti, filosofi, linguisti e molto altro. Un viaggio in memoria di due grandi intellettuali marchigiani come Annibal Caro e Giacomo Leopardi e all’insegna del sentimento di consapevolezza del futuro. Il festival ha rotto gli indugi con il saluto delle autorità alle 17 di mercoledì. Due gli appuntamenti alle 18. Al teatro Annibal Caro, il convegno dibattito “Il sapere dello sguardo” sulla ricostruzione e la salvaguardia del territorio marchigiano post terremoto. Hanno partecipato il sismologo Alessandro Amato, il fisico Eugenio Coccia, l’editore Giorgio Mangani, il segretario della fondazione Symbola Fabio Renzi, gli scrittori Marco Revelli e Antonella Tarpino. http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/futura-festival-parte-nel-segno-di-annibal-caro-e-giacomo-le…

1/2


27/7/2017

Futura Festival parte nel segno di Annibal Caro e Giacomo Leopardi - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

Nello spazio multimediale San Francesco, Valentina Conti ha presentato il libro “Gli Amanti“ intervistandone l’autrice Eugenia Rico. La Rico è di origine spagnola e un vero enfant prodige della letteratura. A sei anni vinse un premio per la scrittura in un concorso indetto da un noto brand internazionale, a 11 le pubblicarono il primo racconto scritto sulla scuola, ma sembra di parlare di qualcun altro quando cita i suoi scritti. Racconta di una situazione di trans in cui le storie cercano lei e non viceversa, a lei il compito di trovare le parole per raccontarle. “Le storie non sono mie, sono di tutti. Io sono una gran pigra. Sono loro che vengono a me. Il mio compito è guardarle, ascoltarle. Bisogna essere pronti con le parole quando c’è quel momento di trans. La letteratura è questo, ecco perché nessuna tecnologia può imitarla”. Il romanzo presentato a Futura è una storia di amicizia e amore, di tradimenti. La Rico dice che ogni volta che si ama si tradiscono molte cose, in primis la propria vita perché si sovvertono le regole e gli ordini che ci siamo prefissi di rispettare. Il messaggio e soprattutto l’insegnamento che ci lascia è che la letteratura sia cambiamento, ma anche sogno. E il sogno si identifica con l’ essere protesi verso il futuro che non deve intimorirci anche se conduciamo le battaglie in pochi. Senza la dimensione del sogno, aumenta il desiderio di avere schermi (del pc, della tv, del cinema) che ci fanno sprofondare nella paura di vivere e perdere quel senso di leggerezza e ironia con cui bisogna abbracciare la vita. Esattamente come il romanzo per cui è giunto il momento di cercare e sperimentare percorsi nuovi.   

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/cultura-e-spettacoli/futura-festival-parte-nel-segno-di-annibal-caro-e-giacomo-le…

2/2


31/7/2017

IL REGISTA VERONESI, L’ASTROFISICA PATRIZIA CARAVEO, LO STORICO EMILIO GENTILE OSPITI A FUTURA - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

IL REGISTA VERONESI, L’ASTROFISICA PATRIZIA CARAVEO, LO STORICO EMILIO GENTILE OSPITI A FUTURA

0

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

PUBBLICITA’ _____________________________________ SABATO 29 LUGLIO 2017

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-regista-veronesi-lastrofisica-patrizia-caraveo-lo-storico-emilio-gentile-ospiti-… 1/5


31/7/2017

IL REGISTA VERONESI, L’ASTROFISICA PATRIZIA CARAVEO, LO STORICO EMILIO GENTILE OSPITI A FUTURA - CivitanovaLive

È la giornata di Giovanni Veronesi,

PUBBLICITA’

Patrizia Caroveo ed Emilio Gentile. Oggi 29 luglio, a Futura, sono ben sedici gli appuntamenti in programma. La giornata inizia alle 16.30 all’auditorium San Paolo con un laboratorio d’introduzione agli scacchi e una simultanea di gioco con il maestro internazionale Fabio Bruno, a cura degli istruttori del circolo scacchistico Al ere Nero di Civitanova Marche. Si parla di pianeti invece nello spazio multimediale San Francesco. Alle 17.30 arriva l’astro sica Patrizia Caraveo con Claudio Bernacchia sul tema Pianeti, asteroidi e polvere extraterrestre. Alle 18, nel chiostro di Sant’Agostino approfondimento su Leopardi con Maria Grazia Baiocco e lo studioso ed esperto di letteratura antica Emilio Russo, mentre alle 18.30, nella sala Pio X Ugo Carlone, Filippo La Porta, Alessandro Pertosa e Lucilio Santoni conversano su Lavoro e reddito di base. Per bambini e adolescenti, dalle 18, all’ex liceo ci sono i laboratori curati dalla Festa di Scienza e di Filoso a di Foligno. La geologia e la sica

propongono Il campo magnetico, L’elettromagnetismo, La bussola e Fondali oceanici, la chimica propone Alla scoperta degli elementi e La chimica esplosiva di idrogeno e ossigeno. Gli amanti della tecnologia hanno il laboratorio di costruzione e http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-regista-veronesi-lastrofisica-patrizia-caraveo-lo-storico-emilio-gentile-ospiti-… 2/5


31/7/2017

IL REGISTA VERONESI, L’ASTROFISICA PATRIZIA CARAVEO, LO STORICO EMILIO GENTILE OSPITI A FUTURA - CivitanovaLive

programmazione del robot Lego Wedo (per i laboratori occorre prenotarsi al numero 392/4121667). Alle 19 attività e lettura creativa a cura di Libriammare, partendo dal testo visionario di Italo Calvino La città invisibili. Alle 19 doppio incontro: al chiostro di Sant’Agostino Massimo Arcangeli e Barbara Malaisi presentano i loro libri La solitudine del punto esclamativo e La magia delle parole. Percorsi di etimologia evolutiva; mentre nella sala multimediale di San Francesco l’antropologo Giorgio Cingolani introduce la lectio magistralis dello studioso Emilio Gentile, dal titolo Il capo e la folla. La genesi della democrazia recitativa. Alle 20.30 nella cornice del Teatro Annibal Caro, Futura Festival ospita Civitanova Danza con uno spettacolo straordinario: 7 X Rien con il ballerino di danza contemporanea e grande coreografo Olivier Dubois. Alle 21.30, in piazza della Libertà, un ospite d’eccezione. Il regista italiano Giovanni Veronesi dialoga con Italo Moscati sul tema Il cinema italiano: smarrito? A seguire Filippo La Porta intervista Matteo Nucci sul suo ultimo lavoro È giusto obbedire alla notte, un libro molto apprezzato dal pubblico e giunto nalista al Premio Strega.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-regista-veronesi-lastrofisica-patrizia-caraveo-lo-storico-emilio-gentile-ospiti-… 3/5


31/7/2017

IL REGISTA VERONESI, L’ASTROFISICA PATRIZIA CARAVEO, LO STORICO EMILIO GENTILE OSPITI A FUTURA - CivitanovaLive

Nell’Auditorium San Paolo, Marco Battistoni e Fabio Bruno, a rontano in un dibattito la problematica delle malattie neurodegenerative e alla loro prevenzione attraverso il gioco degli scacchi, mentre la chiusura della giornata spetta allo spettacoloconcerto a cura di Massimo Liberatori e la Compagnia dei Musici: un viaggio musicale e suggestivo dal titolo Sull’Appennino degli incanti con Valter. Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che

Condividi E-Mail

Tweet

propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro).

CERCA NEL SITO

Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di

cerca...

Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e

I PIÙ LETTI

della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea. Condividi E-Mail

PREVISIONI METEO

Tweet

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-regista-veronesi-lastrofisica-patrizia-caraveo-lo-storico-emilio-gentile-ospiti-… 4/5


28 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Ancona)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 23

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


28 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 61

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


31/7/2017

Food & wine a Futura Festival: l’abilità degli chef locali incanta il pubblico - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

CONTATTI

AGGIORNATO ALLE: 21:02

VENERD�, 28 LUGLIO 2017

CIELO SERENO (MC)

PUBBLICIT�

  COMUNI

CRONACA

ATTUALITÀ

CULTURA E SPETTACOLI

ECONOMIA

SPORT

ECONOMIA

POLITICA

SCUOLA E UNIVERSITÀ

RUBRICHE

CIVITANOVA MARCHE

Food & wine a Futura Festival: l’abilità degli chef locali incanta il pubblico di PICCHIO NEWS

28/07/2017

I sapori delle Marche e le atmosfere culturali di Futura Festival si sono incontrati nell’evento Food & Wine che delizierà il gusto e l’olfatto dei presenti fino a domenica 30 luglio. Quattro noti chef marchigiani e i vini delle cantine Fontezoppa per dare il via alla Kermesse gastronomica. Già la prima sera è stato un successo di pubblico. Nel cortile dell’ex liceo, file interminabili per il Panino di maialino allo spiedo di Errico Recanati del ristorante “Andreina” di Recanati. Stessa postazione anche per lo chef del ristorante “Signor te ne ringrazi” di Montecosaro Michele Biagiola, che ha deliziato i palati con la sfiziosissima Pizza con pesca saturnia, salsiccia e portulaca (pianta). Pienone per le prodezze culinarie di Paolo Mazzieri, il brillante chef del ristorante civitanovese “Mangia”. Il bellissimo chiostro S. Francesco ha invece ospitato Rosaria http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/economia/food-wine-a-futura-festival-l-abilita-degli-chef-locali-incanta-il-pubblico

1/4


31/7/2017

Food & wine a Futura Festival: l’abilità degli chef locali incanta il pubblico - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

Morganti de “Due Cigni” (Montecosaro), dove la gente ha riempito i tavoli e goduto di questo luogo ameno e raccolto. A tutti gli chef abbiamo chiesto quale sia per loro il piatto del futuro. Per Biagiola (Signor te ne ringrazi) è il piatto che onorerà la sostenibilità degli ingredienti del prodotto. A suo parere bisogna prima pensare a cosa mangiare poi produrre affinché si mantenga la qualità. Invoca la “dieta del mezzadro” che consiste nel non abuso di certi cibi a scapito di altri, mangiare cose semplici è il diktat e quello che ci offre la terra a seconda della stagione, così come facevano i nostri nonni che si cibavano solo di ciò che avevano a disposizione. Ci saluta così: “Mi dedico ad una cucina poco elaborata, poco ruffiana, bastano elementi semplici che esaltino la materia prima. Il mio piatto top è la patata lessa”. Grande assente giustificato (per il ristorante “Andreina” pieno) Errico Recanati che ci concede la sua risposta per telefono. Il piatto del futuro per lo chef è quello in cui si abbinano il gusto del passato alla tecnica moderna. Ciò si traduce in una cucina elaborata, ma senza esasperazioni, che riporti i sapori dell’infanzia e ci mantenga in contatto col nostro territorio. Per lo chef di Recanati quei sapori sono la maggiorana e il rosmarino, di cui le campagne marchigiane sono ricche e che non mancano mai nei suoi piatti. “Bisogna dedicarsi alla cucina marchigiana nel rispetto di quello che sono le Marche” dice. L’esempio di una cucina in cui si fondono passato e modernità è la sua Faraona che viene cotta a 35 cm dal fuoco e solo dalla parte della pelle, aromatizzata con radici e aceto di lamponi. Per lasciare che rimanga avvolta in una crosta croccante è coperta da una sorta di cappello di alluminio, una specie di campana che Recanati ha ideato anche per altre sue specialità come la Pernice e le Ostriche cotte alla brace. Per la Morganti del ristorante “I due cigni” il cibo del futuro è una pietanza in cui ci sia la verità, quella dei ragionamenti sani, delle usanze autentiche, del territorio e della tecnica che deve avere un’etica e seguire una filosofia ecosostenibile. “La cucina può essere elaborata, ma senza futili esibizionismi. In quanto chef, mi piace fare e disfare ma con un prodotto che mantenga le sue caratteristiche e la qualità. La moda la metabolizzo e la contestualizzo nella realtà marchigiana dei miei piatti”. Lo show ci attende nei locali dell’ex pescheria dove lo staff del ristorante “Mangia” di Civitanova ha allestito un vero bistrot elegante, pieno di fiori e di oggetti da cucina tra cui lo chef ma anche i commensali ritrovano la dimensione del ristorantino della vacanza, delle serate spensierate. Padrone di casa Paolo Mazzieri che abbiamo il privilegio di incontrare mentre sta preparando una novità del suo menù. Lo chef diventa un giocoliere, destreggiandosi fluidamente tra fornelli e piatti. I clienti lo osservano con cupidigia mista a curiosità in piedi davanti alla sua “consolle” in attesa del risultato. Sta preparando le mezze maniche shakerate e ci spiega i segreti della ricetta, ma anche l’essenza della qualità che va mantenuta alta nei piatti del passato e in quelli dell’avvenire. Per la pasta bisogna mantenere i tempi giusti di cottura che sono 9 minuti e 15 secondi. E’ il metodo Cadrega, vale a dire “siediti e aspetta” perché bisogna recuperare il tempo e imparare a non ingurgitare i cibi. In padella solo olio extravergine di oliva ricco di polifenoli. Bisogna inoltre rispettare la stagionalità e, nei barattoli pronti per shakerare la pasta, sono stati sminuzzate zucchine, aggiunti pomodori concassé, sbucciati e privati dei semi e ancora pesche saturnia, mandorle, ricotta vaccina emulsionata con erbe aromatiche e sbilanciata verso la salvia, lime grattugiato. La pasta, appena scolata, è passata in padella solo con olio extravergine, poi versata nei barattoli in vetro contenenti gli ingredienti di cui sopra e shakerata una volta chiusi i recipienti. Infine, il contenuto di ogni barattolo è versato in un piatto e spolverato di pecorino dolce delle nostre terre. Ci dice Mazzieri: “L’idea di shakerare la pasta http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/economia/food-wine-a-futura-festival-l-abilita-degli-chef-locali-incanta-il-pubblico

2/4


31/7/2017

Food & wine a Futura Festival: l’abilità degli chef locali incanta il pubblico - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

nasce per evitare la mantecatura in padella, per mantenere i sapori degli ingredienti che chiusi nel recipiente non disperdono la loro aroma e per divertire il pubblico diventando una sorta di chefbarman”.  (di Raffaella D'Adderio)

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/economia/food-wine-a-futura-festival-l-abilita-degli-chef-locali-incanta-il-pubblico

3/4


31/7/2017

Food & wine a Futura Festival: lâ&#x20AC;&#x2122;abilitĂ degli chef locali incanta il pubblico - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=2055&url=https://picchionews.it:443/economia/food-wine-a-futura-festival-l-abilita-degli-chef-locali-incanta-il-pubblico

4/4


31/7/2017

Festa di Scienza e Filosofia in trasferta a Civitanova Marche - Tuttoggi

PRIMA PAGINA

PERUGIA

CULTURA & SPETTACOLO

TERNI

FOLIGNO

SPOLETO

CITTÀ DI CASTELLO

UMBRIA | ITALIA | MONDO

RUBRICHE

FOLIGNO

Cerca nel Sito

Festa di Scienza e Filosofia in trasferta a Civitanova Marche

La VETRINA Di TuttOggi.Info

Si rinnova la partnership con il Futura Festival. Fino a domenica laboratori di geologia, fisica e chimica Redazione - 28 luglio 2017 - 0 Commenti

Nuova trasferta marchigiana per Festa di Scienza e Filoso a. Anche in quest’estate 2017, infatti, la grande Festa culturale di Foligno ha fatto le valige per andare a trovare gli amici del Futura Festival di Civitanova Marche. Un’amicizia che continua a rinnovarsi, anno dopo anno, e che si ra orza sempre di più. Fino a domenica

30

luglio,

quindi,

lo

sta

del

Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno – guidato

dal

formato

da

direttore Fernando

Pierluigi

Mingarelli

Brachelente,

e

Chiara

Girolami, Gabriele Pastori e Giulia Zampini, sarà nella cittadina marchigiana per la quinta edizione del Festival ideato e diretto da Gino Troli. PUBBLICITÀ

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1318&url=http://tuttoggi.info/festa-scienza-filosofia-trasferta-civitanova-marche/408614/

1/4


31/7/2017

Festa di Scienza e Filosofia in trasferta a Civitanova Marche - Tuttoggi

Scopri di più

Prezzi del montascale?

Dimenticatevi per sempre…

Confronta i Montascale: o erte esclusive solo per te. 3 preventivi entro 1 ora! In

programma,

geologia,

sica

ogni e

Sara Alessi ha trovato un modo per curare varici senza operazione! ADS BY giorno,

chimica

che

laboratori

di

stanno

già

riscuotendo grande successo, facendo registrare veri e propri sold out. Filo conduttore delle attività è la conoscenza delle strutture e degli elementi fondamentali costituenti la Terra e della loro utilizzazione da parte dell’uomo attraverso la scienza e la tecnologia. In particolare, per la sessione di geologia verranno svolte attività relative ai fossili e ai minerali dedicate ai bambini ed agli adolescenti

no ai 14 anni. Novità

assoluta per gli studenti delle scuole l’Augmented Reality Sandbox, che permetterà dai simulare manualmente in una cassetta piena di sabbia gli e etti degli agenti atmosferici e degli eventi sismici sulla crosta terrestre, e la presenza di attrezzature in legno per simulare gli e etti dei terremoti

sugli

edi ci

e

sull’ambiente.

Dal

laboratorio di geologia a quello di sica, poi, con la sperimentazione di fenomeni legati alla forza di gravità, alla propagazione di onde e calore, alla trasformazione della materia ed al magnetismo ed elettromagnetismo. In ne, la chimica con lo studio degli elementi chimici che sono alla base della vita sulla Terra, e delle proprietà dei metalli che hanno in uenzato la qualità della vita umana nella storia come il ferro, lo zinco e il rame. Ed ancora la valutazione della velocità delle reazioni

Tuttoggi Necrologie

chimiche e la scoperta dei colori della chimica determinati dalle proprietà della luce. Obiettivo dichiarato

la

di usione

della

conoscenza

Paola Morichini-Foligno27/07/2017

scienti ca, a partire dai giovanissimi, sui rischi naturali, per conviverci razionalmente e per un futuro migliore delle persone e dei territori.

Maria Benci-Foligno-26/07/2017

Mauro Capocci-Trevi-22/07/2017

Chiara (Rina) Ricci-Spello24/07/2017

Edoardo Soli-Foligno-15/07/2017

Anna Bastioli-Foligno-12/07/2017

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1318&url=http://tuttoggi.info/festa-scienza-filosofia-trasferta-civitanova-marche/408614/

2/4


31/7/2017

GIORNATA FINALE DI FUTURA CON AUGE’, BONCINELLI, GIORELLO, COLANGELI E GLI AUTORI DI LERCIO.IT - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

GIORNATA FINALE DI FUTURA CON AUGE’, BONCINELLI, GIORELLO, COLANGELI E GLI AUTORI DI LERCIO.IT

0

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

PUBBLICITA’ _____________________________________ DOMENICA 30 LUGLIO 2017

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/giornata-finale-di-futura-con-auge-boncinelli-giorello-colangeli-e-gli-autori-di-… 1/5


31/7/2017

GIORNATA FINALE DI FUTURA CON AUGE’, BONCINELLI, GIORELLO, COLANGELI E GLI AUTORI DI LERCIO.IT - CivitanovaLive

Il gran nale di Futura è con Marc Augé,

PUBBLICITA’

Giorgio Colangeli, Edoardo Boncinelli, Giulio Giorello e gli autori di lercio.it. Dopo la piazza piena di persone accorse per ascoltare Neri Marcorè e Diego Fusaro, domenica 30 luglio si prevede una chiusura frizzante per il Festival diretto da Gino Troli. La giornata inizia sempre con un omaggio alla scienza. Dalle ore 17.30 al Teatro Annibal Caro, Mario Pappagallo dialoga con il genetista Edoardo Boncinelli sull’Azione diretta e indiretta dei vaccini, a cui segue l’incontro con Vincenzo Vagnoni, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare su La scoperta della particella xi al Cern di Ginevra. La scienza è anche la materia dei laboratori per bambini organizzati dalla Festa di Filoso a e di Scienza di Foligno (prenotazioni al numero 392/4121667). Alle 18 (e alle 21.30), all’ex liceo, Generatori di onde, ondoscopio, Energia dei terremoti e Modellare la crosta terrestre per il laboratorio di sica e geologia, Il tempo della chimica e L’incredibile mondo degli orologi chimici e delle reazioni oscillanti per

quello di sica. Non manca il laboratorio per gli amanti della robotica, con la costruzione e programmazione del robot Lego Wedo. Lo spazio per i piccoli si completa con Tre abe sulla scienza raccontate da Roberta Pelachin. http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/giornata-finale-di-futura-con-auge-boncinelli-giorello-colangeli-e-gli-autori-di-… 2/5


31/7/2017

GIORNATA FINALE DI FUTURA CON AUGE’, BONCINELLI, GIORELLO, COLANGELI E GLI AUTORI DI LERCIO.IT - CivitanovaLive

Alle 18 Barbara Garlaschelli presenta, al chiostro Sant’Agostino, il suo libro Non volevo morire vergine, mentre alle 18.30 nello spazio Multimediale di San Francesco, Sergio Salvi approfondisce la gura del genetista maceratese Nazareno Strampelli. Lo scienziato Edoardo Boncinelli e il losofo Giulio Giorello dedicano il loro appuntamento a Leopardi e al suo Zibaldone discutendo su L’incanto e il disinganno: Leopardi. Poeta, losofo, scienziato. Prima di cena, nella Sala Pio X, Lucilio Santoni e Yamina Oudai Celso conversano su La biblioteca di Federico Garcia Lorca. Alle 21.30 in Piazza della Libertà uno degli ospiti più attesi del Festival, l’etnologo e antropologo francese Marc Augé, noto in tutto il mondo per le sue teorie e per aver coniato il neologismo del “non luogo”, in un’intervista con Filippo a Porta sul tema: Un altro mondo è possibile. Dopo Augé, La notte delle bufale con Stefano Guerrera, il giovane autore del fenomeno del web diventato un libro – Se i quadri potessero parlare -, e con Augusto Rasori e Gianni Zoccheddu, autori di lercio.it, condotta da Massimo Arcangeli. La poesia di Leopardi chiude la quinta edizione di Futura con un recital di e http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/giornata-finale-di-futura-con-auge-boncinelli-giorello-colangeli-e-gli-autori-di-… 3/5


31/7/2017

GIORNATA FINALE DI FUTURA CON AUGE’, BONCINELLI, GIORELLO, COLANGELI E GLI AUTORI DI LERCIO.IT - CivitanovaLive

con Giorgio Colangeli, amico del Festival: un saluto e un arrivederci al prossimo anno con In nito Giacomo al Teatro Annibal Caro. Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro). Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della

Condividi E-Mail

Tweet

Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici

CERCA NEL SITO cerca...

invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi,

I PIÙ LETTI

Nerea. ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER Condividi E-Mail

Tweet

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

LASCIA UN COMMENTO Commento

PREVISIONI METEO

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/giornata-finale-di-futura-con-auge-boncinelli-giorello-colangeli-e-gli-autori-di-… 4/5


29 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 06

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Marcorè e Fusaro a Futura, sold out gli eventi per bambini www.cronachemaceratesi.it /2017/07/28/marcore-e-fusaro-a-futura-sold-out-gli-eventi-per-bambini/993928/ CIVITANOVA - Alle 21,30 in piazza della Libertà appuntamento con l'artista marchigiano e con il filosofo. Grande successo per i laboratori didattici della scienza e per le letture animate con il progetto Nati per leggere

di Laura Boccanera (foto Federico De Marco) Da tempo non si vedeva più la fila di auto, incolonnate di pomeriggio, lungo la strada che porta a Civitanova Alta. Eppure è successo ieri pomeriggio quando la seconda serata di Futura Festival ha richiamato fin dai primi appuntamenti una folla nel borgo vecchio. E il merito è soprattutto dei bambini: sono loro infatti che hanno “costretto” zii e genitori a salire a Civitanova Alta per i La consegna del premio Annibal Caro a Franco D’Intino laboratori didattici della scienza e per le letture animate per i più piccoli con il progetto Nati per leggere. L’ex liceo ha risuonato delle voci e dei suoni di Nati per la musica, con le educatrici ad intrattenere e 1/5


stimolare la curiosità dei bambini. Appassionati di letteratura invece al teatro dove è stato consegnato il premio Annibal Caro a Franco D’Intino per la traduzione dello Zibaldone in inglese e a Fabio Pedone e Enrico Terrinoni per la traduzione in Italiano di Finnegans wake di James Joyce. Ma il pomeriggio si era aperto con un curioso collegamento da un luogo in cui il termometro segna -62 gradi, la stazione di ricerca Concordia in Antartide. Oggi la serata si apre con ospiti noti. Dopo l’impegno nell’entroterra con Risorgimarche, Neri Marcorè arriva a Civitanova alle 21.30 in piazza della Libertà. A seguire il controverso filosofo e fenomeno mediatico Diego Fusaro. Questa mattina in comune un incontro che rinsalda l’amicizia fra i festival gemellati di Civitanova e Foligno: a Palazzo Sforza c’è stato un incontro tra il primo cittadino civitanovese Fabrizio Ciarapica e il vice sindaco di Foligno, Rita Barbetti. Un colloquio voluto dai due amministratori e dai direttori artistici di Futura, Gino Troli, e della Festa di Scienza e Filosofia della città umbra, Pierluigi Mingarelli. I festival sono da anni gemellati: proprio grazie alla collaborazione tra le due manifestazioni nel 2014 era stato siglato un protocollo d’intesa voluto per ampliare i rapporti tra le due città. «Vogliamo potenziare sempre di più questa nostra collaborazione – ha detto il sindaco Ciarapica – e capire quali opportunità possono allacciare i nostri territori. Siamo agevolati da un collegamento, la superstrada, che è diventato rapido e possiamo interagire ognuno seguendo le proprie peculiarità, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni». La Barbetti ha osservato come Civitanova “ha con il mare una forte attrazione” per tutto l’entroterra e ha spiegato come Foligno stia “sempre più caratterizzandosi con manifestazioni culturali, rievocazioni storiche, itinerari e altro. Futura Festival e la nostra Festa di Scienza e Filosofia hanno creato un ottimo asse, occasione per unirsi ed esaltare l’importanza di tutto il mondo scientifico”. Gradito ospite della delegazione, il professor Edoardo Boncinelli, genetista di fama internazionale e grande amico dei due festival.

2/5


3/5


4/5


5/5


29 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 60

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


29 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 48

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura Festival e la Festa di Scienza e Filosofia vogliono ampliare i rapporti www.ilmascalzone.it /2017/07/futura-festival-e-la-festa-di-scienza-e-filosofia-vogliono-ampliare-i-rapporti/ Redazione

premio Franco D’Intino

Si rinnova la collaborazione tra Civitanova e Foligno Intanto ieri assegnati i riconoscimenti per la prima edizione del premio Annibal Caro Civitanova 28 luglio – Si rinnova la collaborazione tra il Comune di Civitanova Marche e il Comune di Foligno, con i rispettivi festival Futura e la Festa di Festa di Scienza e Filosofia. Stamattina a Palazzo Sforza, sede del Municipio, c’è stato un incontro tra il primo cittadino civitanovese Fabrizio Ciarapica e il vice sindaco di Foligno, Rita Barbetti. Un colloquio voluto dai due amministratori e dai direttori artistici di Futura, Gino Troli, e della Festa di Scienza e Filosofia della città umbra, Pierluigi Mingarelli. I festival sono da anni gemellati: proprio grazie alla collaborazione tra le due manifestazioni nel 2014 era stato siglato un protocollo d’intesa voluto per ampliare i rapporti tra le due città. “Vogliamo potenziare sempre di più questa nostra collaborazione – ha detto il sindaco Ciarapica – e capire quali opportunità possono allacciare i nostri territori. Siamo agevolati da un collegamento, la superstrada, che è diventato rapido e possiamo interagire ognuno seguendo le 1/2


proprie peculiarità, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni”. La Barbetti ha osservato come Civitanova “ha con il mare una forte attrazione” per tutto l’entroterra e ha spiegato come Foligno stia “sempre più caratterizzandosi con manifestazioni culturali, rievocazioni storiche, itinerari e altro. Futura Festival e la nostra Festa di Scienza e Filosofia hanno creato un ottimo asse, occasione per unirsi ed esaltare l’importanza di tutto il mondo scientifico”. Gradito ospite della delegazione, il professor Edoardo Boncinelli, genetista di fama internazionale e grande amico dei due festival, che proprio oggi al Teatro Annibal Caro alle 17.30 terrà un dibattito con Marcello Massimini sui segreti della coscienza.

Intanto ieri sera sono stati consegnati a Futura i riconoscimenti della prima edizione del premio Annibal Caro. Già noti i vincitori – Franco D’Intino, Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni – che, al Teatro Annibal Caro, hanno tenuto una lectio sui propri lavori. A Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma dove insegna Letteratura Italiana moderna, è stato assegnato il premio per “aver tradotto dall’Italiano in lingua inglese lo Zibaldone di Giacomo Leopardi, nel corso di sette anni di duro e prezioso lavoro con una squadra di traduttori professionisti inglesi e americani che hanno collaborato tra loro, in costante dialogo, diretti da Michael Caesar (University of Birmingham) e Franco D’Intino (Università di Roma La Sapienza), sotto gli auspici del Centro Nazionale di Studi Leopardiani (Cnsl) di Recanati, del Leopardi Centre di Birmingham e dell’Arts and Humanities Research Council, promuovendo la conoscenza del capolavoro leopardiano nel mondo, che proprio in questi giorni nel 1817, precisamente duecento anni fa, il recanatese iniziò per portarlo a conclusione nel 1832”. Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico letterario e fine studioso della poesia italiana, sono stati premiati per “avere tradotto dall’inglese in italiano per la prima volta il terzo libro del capolavoro di James Joyce Finnegans Wake, impervia e complessa impresa che verrà conclusa nel 2019 con la completa traduzione dell’opera, ma che ha già avuto i consensi e gli elogi della critica che ne ha sottolineato la qualità, la scelta di soluzioni linguistiche creative, la restituzione completa dello spirito del grande scrittore. Viene anche evidenziata la scelta innovativa di aver aperto nel corso della traduzione un dialogo con i lettori con una rubrica su un settimanale chiedendo loro di proporre delle modalità di traduzione, creando così una sorta di ‘traduzione aperta’ che trasforma in maniera futuribile il lavoro stesso del traduttore”. © 2017, Redazione. All rights reserved.

2/2


31/7/2017

Augé, Boncinelli, Giorello, Colangeli per il gran finale di Futura Festival - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

HOME

LAVORO

MARCHE SPORT

ECONOMIA

MACERATA SERIE B

LEGA PRO

TURISMO

SALUTE

CIVITANOVA MARCHE SERIE D

OPINIONI

FERMO

CONTATTI

ANCONA

PESARO URBINO

ASCOLI PICENO Sabato, 29 Luglio 2017

LUBE

La notte dei desideri fa sognare le Marche FOTO Lido Tre Archi, operativa dal 2 agosto la guardia medica turistica Passeggiata in bici per ricordare il giovane Mattia Auto in fiamme sull'A14, intervengo

ESTATE

Augé, Boncinelli, Giorello, Colangeli per il gran nale di Futura Festival Pubblicato Sabato, 29 Luglio 2017 13:26

Esplode l'estate: porte aperte all'Acqua Park Onda Blu

Visite: 71

PROMOREDAZIONALE ­    Siete  in  cerca  di

CIVITANOVA –  Il  gran  finale  di  Futura  è con  Marc  Augé,  Giorgio  Colangeli,

divertimento, adrenalina e relax a cielo aperto? Riparte  la  stagione  del  Parco  Acquatico  Onda Blu di Tortoreto, in provincia di Teramo.

Edoardo Boncinelli,  Giulio  Giorello  e  gli autori di lercio.it. Dopo la piazza piena di persone accorse per  ascoltare  Neri  Marcorè  e  Diego

I PIÙ LETTI

una chiusura  frizzante  per  il  Festival

Uscita superstrada, il semaforo diventa intelligente

diretto da  Gino  Troli.  La  giornata  inizia

Scontro all'incrocio, due donne in ospedale

sempre con  un  omaggio  alla  scienza.

Incidente in superstrada, 5 auto coinvolte. Tra co bloccato

Fusaro, domenica  30  luglio  si  prevede

Dalle ore  17.30  al  Teatro  Annibal  Caro, Mario 

Pappagallo

dialoga

con

il

genetista Edoardo Boncinelli sull’Azione diretta e indiretta dei vaccini, a cui segue l’incontro con Vincenzo Vagnoni,  ricercatore  dell'Istituto  Nazionale  di  Fisica  Nucleare  su  La  scoperta  della  particella  xi  al  Cern  di Ginevra. La scienza è anche la materia dei laboratori per bambini organizzati dalla Festa di Filosofia e di Scienza di Foligno  (prenotazioni  al  numero  392/4121667).  Alle  18  (e  alle  21.30),  all’ex  liceo,  Generatori  di  onde, ondoscopio,  Energia  dei  terremoti  e  Modellare  la  crosta  terrestre  per  il  laboratorio  di  fisica  e  geologia,  Il tempo  della  chimica  e  L’incredibile  mondo  degli  orologi  chimici  e  delle  reazioni  oscillanti  per  quello  di fisica.  Non  manca  il  laboratorio  per  gli  amanti  della  robotica,  con  la  costruzione  e  programmazione  del

Maxi incendio in un campo a Civitanova Alta, vigili del fuoco in azione Nomadi sul lungomare e in piazza Nassiriya, scattato lo sgombero Rischia di annegare, ragazza trasportata a Torrette Onda di nuvole avanza dal mare, fuggi fuggi in spiaggia

robot Lego  Wedo.  Lo  spazio  per  i  piccoli  si  completa  con  Tre  fiabe  sulla  scienza  raccontate  da  Roberta Pelachin. Alle 18 Barbara Garlaschelli  presenta, al chiostro Sant’Agostino, il suo libro Non volevo morire vergine, mentre alle 18.30 nello spazio Multimediale di San Francesco, Sergio Salvi approfondisce la figura del genetista maceratese Nazareno Strampelli. Lo scienziato Edoardo Boncinelli e il filosofo Giulio Giorello dedicano  il  loro  appuntamento  a  Leopardi  e  al  suo  Zibaldone  discutendo  su  L’incanto  e  il  disinganno: Leopardi. Poeta, filosofo, scienziato. Prima di cena, nella Sala Pio X, Lucilio Santoni e Yamina Oudai Celso conversano su La biblioteca di Federico Garcia Lorca. Alle 21.30 in Piazza della Libertà uno degli ospiti più attesi del Festival, l’etnologo e antropologo francese Marc  Augé,  noto  in  tutto  il  mondo  per  le  sue  teorie  e  per  aver  coniato  il  neologismo  del  “non  luogo”,  in un’intervista  con  Filippo  a  Porta  sul  tema:  Un  altro  mondo  è  possibile.  Dopo  Augé,  La  notte  delle  bufale con  Stefano  Guerrera,  il  giovane  autore  del  fenomeno  del  web  diventato  un  libro  ­  Se  i  quadri  potessero parlare ­, e con Augusto Rasori e Gianni Zoccheddu, autori di lercio.it, condotta da Massimo Arcangeli. La poesia di Leopardi chiude la quinta edizione di Futura con un recital di e con Giorgio Colangeli, amico del

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38624-aug%C3%A9,-boncinelli,-giorello,-colangeli-per-il-gran-finale-…

1/2


31/7/2017

Augé, Boncinelli, Giorello, Colangeli per il gran finale di Futura Festival - L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

Festival: un saluto e un arrivederci al prossimo anno con Infinito Giacomo al Teatro Annibal Caro. Attivo il servizio  di  navetta  gratuito.  Dalle  19  Futura  Food&Wine  con  la  Cantina  Fontezoppa  e  i  4  chef  ­  Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti ­ che propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro).

Commenti: Facebook 0 commenti

Ordina per Meno recenti

Aggiungi un commento...

Plug-in Commenti di Facebook

SUCC >

Mi piace 7

Condividi

Tweet

La Redazione

Contatti

Privacy

Sitemap

© Quotidiano online L'Indiscreto ­ P.I. 01737070431 ­ Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 ­ Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti ­ Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1445&url=http://www.lindiscreto.it/civitanova/38624-aug%C3%A9,-boncinelli,-giorello,-colangeli-per-il-gran-finale-…

2/2


31/7/2017

SI RINNOVA LA COLLABORAZIONE TRA CIVITANOVA E FOLIGNO - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA / NEWS / POLITICA News dalla Regione

0

SI RINNOVA LA COLLABORAZIONE TRA CIVITANOVA E FOLIGNO

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

SABATO 29 LUGLIO 2017

Si rinnova la collaborazione tra il Comune di Civitanova Marche e il Comune di Foligno, con i rispettivi

PUBBLICITA’

festival Futura e la Festa di Festa di

Scienza e Filoso a. Ieri mattina a

_____________________________________

Palazzo Sforza, sede del Municipio, c’è stato un incontro tra il primo cittadino civitanovese Fabrizio Ciarapica e il vice http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-rinnova-la-collaborazione-tra-civitanova-e-foligno/

1/5


31/7/2017

SI RINNOVA LA COLLABORAZIONE TRA CIVITANOVA E FOLIGNO - CivitanovaLive

sindaco di Foligno, Rita Barbetti. Un

PUBBLICITA’

colloquio voluto dai due amministratori e dai direttori artistici di Futura, Gino Troli, e della Festa di Scienza e Filoso a della città umbra, Pierluigi Mingarelli. I festival sono da anni gemellati: proprio grazie alla collaborazione tra le due manifestazioni nel 2014 era stato siglato un protocollo d’intesa voluto per ampliare i rapporti tra le due città. “Vogliamo potenziare sempre di più questa nostra collaborazione – ha detto il sindaco Ciarapica – e capire quali opportunità possono allacciare i nostri territori. Siamo agevolati da un collegamento, la superstrada, che è diventato rapido e possiamo interagire ognuno seguendo le proprie peculiarità, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni”. La Barbetti ha osservato come Civitanova “ha con il mare una forte attrazione” per tutto l’entroterra e ha spiegato come Foligno stia “sempre più caratterizzandosi con manifestazioni culturali, rievocazioni storiche, itinerari e altro. Futura Festival e la nostra Festa di Scienza e Filoso a hanno creato un ottimo asse, occasione per unirsi ed esaltare

l’importanza di tutto il mondo scienti co”. Gradito ospite della delegazione, il professor Edoardo Boncinelli, genetista di fama internazionale e grande amico dei due festival, che proprio oggi al Teatro Annibal Caro alle 17.30 terrà un http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-rinnova-la-collaborazione-tra-civitanova-e-foligno/

2/5


31/7/2017

SI RINNOVA LA COLLABORAZIONE TRA CIVITANOVA E FOLIGNO - CivitanovaLive

dibattito con Marcello Massimini sui segreti della coscienza. Intanto sono stati consegnati a Futura i riconoscimenti della prima edizione del premio Annibal Caro. Già noti i vincitori – Franco D’Intino, Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni – che, al Teatro Annibal Caro, hanno tenuto una lectio sui propri lavori. A Franco D’Intino, professore alla Sapienza di Roma dove insegna Letteratura Italiana moderna, è stato assegnato il premio per “aver tradotto dall’Italiano in lingua inglese lo Zibaldone di Giacomo Leopardi, nel corso di sette anni di duro e prezioso lavoro con una squadra di traduttori professionisti inglesi e americani che hanno collaborato tra loro, in costante dialogo, diretti da Michael Caesar (University of Birmingham) e Franco D’Intino (Università di Roma La Sapienza), sotto gli auspici del Centro Nazionale di Studi Leopardiani (Cnsl) di Recanati, del Leopardi Centre di Birmingham e dell’Arts and Humanities Research Council, promuovendo la conoscenza del capolavoro leopardiano nel mondo, che proprio in questi giorni nel 1817, precisamente duecento anni fa, il recanatese iniziò per portarlo a conclusione nel 1832”. Enrico Terrinoni, docente di letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e Fabio Pedone, critico http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-rinnova-la-collaborazione-tra-civitanova-e-foligno/

3/5


31/7/2017

SI RINNOVA LA COLLABORAZIONE TRA CIVITANOVA E FOLIGNO - CivitanovaLive

letterario e ne studioso della poesia italiana, sono stati premiati per “avere tradotto dall’inglese in italiano per la prima volta il terzo libro del capolavoro di James Joyce Finnegans Wake, impervia e complessa impresa che verrà conclusa nel 2019 con la completa traduzione dell’opera, ma che ha già avuto i consensi e gli elogi della critica che ne ha sottolineato la qualità, la scelta di soluzioni linguistiche creative, la restituzione completa dello spirito del grande scrittore. Viene anche evidenziata la scelta innovativa di aver aperto nel corso della traduzione un dialogo con i lettori con una rubrica su un settimanale

Condividi E-Mail

Tweet

chiedendo loro di proporre delle modalità di traduzione, creando così una sorta di ‘traduzione aperta’ che trasforma in maniera futuribile il lavoro stesso del traduttore”.

CERCA NEL SITO cerca...

Condividi E-Mail

Tweet

LASCIA UN COMMENTO

I PIÙ LETTI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

Commento

Nome *

Email *

PREVISIONI METEO

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-rinnova-la-collaborazione-tra-civitanova-e-foligno/

4/5


31/7/2017

IL CUORE GRANDE DI NERI MARCORE’ A FUTURA - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

0

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

IL CUORE GRANDE DI NERI MARCORE’ A FUTURA

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

SABATO 29 LUGLIO 2017

E’ stato l’abbraccio di una piazza stracolma come non mai ad accogliere Neri Marcorè, ospite della terza giornata di Futura Festival. Un calore autentico per un personaggio già molto

PUBBLICITA’

amato per la sua attività artistica piena

di intelligenza e sensibilità, a cui ha

_____________________________________

saputo coniugare l’impegno civile, grazie soprattutto al progetto RisorgiMarche che lo ha riportato nella http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-cuore-grande-di-neri-marcore-a-futura/

1/6


31/7/2017

IL CUORE GRANDE DI NERI MARCORE’ A FUTURA - CivitanovaLive

sua, nostra, regione e lo vede

PUBBLICITA’

impegnato proprio in questi giorni nei luoghi colpiti dal sisma dove ha organizzato una serie di concerti con alcuni dei migliori artisti italiani che stanno o rendo gratuitamente la loro musica a migliaia di appassionati. Un impegno che i marchigiani, ma non solo, riconoscono apprezzano e ricambiano con gratitudine. Intervistato dallo scrittore Paolo Di Paolo ha ripercorso gli esordi della sua carriera con Tirabassi, le prime esibizioni televisive alla Corrida, le imitazioni al Pippo Kennedy Show e all’Ottavo Nano, la conduzione del fortunato programma “Per un pugno di libri” che lo ha fatto conoscere a Pupi Avati che, vedendolo così imbranato, lo ha voluto nel suo lm “Il cuore altrove” e da lì l’avvio di una folgorante carriera tra cinema, televisione e teatro. Neri Marcorè ha confermato ancora una volta il forte legame con la sua terra, con il dialetto e le sue parole preziose da conservare e proteggere, ha citato uno dei personaggi più divertenti come Peppu e ha raccontato come è nato il festival Risorgimarche,

quando andò ad Arquata a ne agosto dello scorso anno e si ripromise di non abbandonare la sua terra, di adoperarsi per la sua rinascita. Una serata piacevolissima da custodire gelosamente negli annali di Futura. http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-cuore-grande-di-neri-marcore-a-futura/

2/6


31/7/2017

IL CUORE GRANDE DI NERI MARCOREâ&#x20AC;&#x2122; A FUTURA - CivitanovaLive

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-cuore-grande-di-neri-marcore-a-futura/

3/6


31/7/2017

IL CUORE GRANDE DI NERI MARCORE’ A FUTURA - CivitanovaLive

Condividi E-Mail

Tweet

CERCA NEL SITO cerca...

I PIÙ LETTI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

PREVISIONI METEO

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-cuore-grande-di-neri-marcore-a-futura/

4/6


31/7/2017

IL CUORE GRANDE DI NERI MARCORE’ A FUTURA - CivitanovaLive

Civitanova... > Italia   >   Marche

lun 31

mar 01

mer 02

22°C 31°C

22°C 32°C

23°C 32°C

gio 03

ven 04

sab 05

25°C

25°C

26°C

34°C

34°C

34°C

stampa PDF

3BMeteo.com

Vai al meteo

Condividi E-Mail

Tweet

LASCIA UN COMMENTO Commento

Nome *

Email *

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/il-cuore-grande-di-neri-marcore-a-futura/

5/6


30 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Ancona)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 15

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


30 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Ancona)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 31

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


30 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Ascoli)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 12

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


30 Luglio 2017 - Il Messaggero (ed. Umbria)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 46

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


30 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 64

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


30 Luglio 2017 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 50

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Giornata finale di Futura con Augé, Boncinelli, Giorello, Colangeli e gli autori di lercio.it www.ilmascalzone.it /2017/07/giornata-finale-di-futura-con-auge-boncinelli-giorello-colangeli-e-gli-autori-dilercio-it/ Redazione

Futura Festival

La giornata inizia all’insegna della scienza con Mario Pappagallo che interviene sull’azione dei vaccini e Vincenzo Vagnoni che svela la scoperta della particella xi Civitanova 29 luglio – Il gran finale di Futura è con Marc Augé, Giorgio Colangeli, Edoardo Boncinelli, Giulio Giorello e gli autori di lercio.it. Dopo la piazza piena di persone accorse per ascoltare Neri Marcorè e Diego Fusaro, domenica 30 luglio si prevede una chiusura frizzante per il Festival diretto da Gino Troli.

La giornata inizia sempre con un omaggio alla scienza. Dalle ore 17.30 al Teatro Annibal Caro, Mario Pappagallo dialoga con il genetista Edoardo Boncinelli sull’Azione diretta e indiretta dei vaccini , a cui segue l’incontro con Vincenzo Vagnoni, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare su La scoperta della particella xi al Cern di Ginevra. La scienza è anche la materia dei laboratori per bambini organizzati dalla Festa di Filosofia e di Scienza di Foligno (prenotazioni al numero 392/4121667). Alle 18 (e alle 21.30), all’ex liceo, Generatori di onde, ondoscopio, Energia 1/2


dei terremoti e Modellare la crosta terrestre per il laboratorio di fisica e geologia, Il tempo della chimica e L’incredibile mondo degli orologi chimici e delle reazioni oscillanti per quello di fisica. Non manca il laboratorio per gli amanti della robotica, con la costruzione e programmazione del robot Lego Wedo. Lo spazio per i piccoli si completa con Tre fiabe sulla scienza raccontate da Roberta Pelachin. Alle 18 Barbara Garlaschelli presenta, al chiostro Sant’Agostino, il suo libro Non volevo morire vergine, mentre alle 18.30 nello spazio Multimediale di San Francesco, Sergio Salvi approfondisce la figura del genetista maceratese Nazareno Strampelli. Lo scienziato Edoardo Boncinelli e il filosofo Giulio Giorello dedicano il loro appuntamento a Leopardi e al suo Zibaldone discutendo su L’incanto e il disinganno: Leopardi. Poeta, filosofo, scienziato. Prima di cena, nella Sala Pio X, Lucilio Santoni e Yamina Oudai Celso conversano su La biblioteca di Federico Garcia Lorca. Alle 21.30 in Piazza della Libertà uno degli ospiti più attesi del Festival, l’etnologo e antropologo francese Marc Augé, noto in tutto il mondo per le sue teorie e per aver coniato il neologismo del “non luogo”, in un’intervista con Filippo a Porta sul tema: Un altro mondo è possibile. Dopo Augé, La notte delle bufale con Stefano Guerrera, il giovane autore del fenomeno del web diventato un libro – Se i quadri potessero parlare -, e con Augusto Rasori e Gianni Zoccheddu, autori di lercio.it, condotta da Massimo Arcangeli. La poesia di Leopardi chiude la quinta edizione di Futura con un recital di e con Giorgio Colangeli, amico del Festival: un saluto e un arrivederci al prossimo anno con Infinito Giacomo al Teatro Annibal Caro. Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro). Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. © 2017, Redazione. All rights reserved.

2/2


31 Luglio 2017 - Corriere Adriatico (ed. Macerata)

a cura di Esserci comunicazione

pag. 16

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


1/8/2017

Scienza, asse di collegamento tra Foligno e Civitanova Marche - Tuttoggi

PERUGIA TERNI ASSISI CITTÀ DI CASTELLO FOLIGNO GUBBIO / GUALDO LAGO TRASIMENO ORVIETO SPOLETO VALNERINA TODI UMBRIA | ITALIA | MONDO RUBRICHE Confronta i Montascale: offerte esclusive solo per te. 3 preventivi entro 1 ora! Prezzi del montascale?

Polizza Auto a Partire da 190 €. Fai un Preventivo in 2 Minuti! Risparmio Assicurato!

“Quanto accaduto all’ospedale di Foligno è l’ennesima riprova del disastroso stato della ...

Sicuramente gli organizzatori del Terni Balloon Festival non si aspettavano quel di ...

Foligno, ospedale ...

Terni balloon, folla ...

Sponsorizzato da 47.000€ sul suo conto dopo SOLO 2 settimane. L’incredibile storia di Michele

I gadget da spia ora sono economici! Traccia il tuo veicolo con lo smartphone!

“Quanto accaduto all’ospedale di Foligno è l’ennesima riprova del disastroso stato della ...

Operaio diventa ricco

Ora disponibile in Italia

Foligno, ospedale ...

Sicuramente gli organizzatori del Terni Balloon Festival non si aspettavano quel di ... Terni balloon, folla ...

Sponsorizzato da

EVENTI

FOLIGNO

Cerca nel Sito

Scienza, asse di collegamento tra Foligno e Civitanova Marche L’incontro istituzionale tra La Festa di Scienza e Filosofia e Futura Redazione - 31 luglio 2017 - 0 Commenti

La VETRINA Di TuttOggi.Info

Va avanti la collaborazione tra il Comune di Civitanova Marche e il Comune di Foligno, con i rispettivi festival Futura e la Festa di Festa di Scienza e Filoso a. Nella sede del Comune marchigiano c’è stato un incontro tra il sindaco Fabrizio Ciarapica e il vice sindaco di Foligno, Rita Barbetti, presenti i direttori artistici di “Futura”, Gino Troli, e della “Festa di Scienza e Filoso a”, Pierluigi Mingarelli. I festival sono da anni gemellati: proprio grazie alla collaborazione tra le due manifestazioni e nel 2014 era stato siglato un protocollo d’intesa voluto per ampliare i rapporti tra le due città.

“Vogliamo potenziare sempre di più questa nostra collaborazione – ha detto il sindaco Ciarapica – e capire quali opportunità possono

allacciare i nostri territori. Siamo agevolati da un collegamento, la superstrada, che è diventato rapido e possiamo interagire ognuno seguendo

http://tuttoggi.info/scienza-asse-collegamento-foligno-civitanova-marche/409043/

1/3


1/8/2017

Scienza, asse di collegamento tra Foligno e Civitanova Marche - Tuttoggi

le proprie peculiarità, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni”.

Trattamento dell'onicomicosi… Per liberarsi della micosi, bisogna far seccare il fungo! Ecco la RICETTA

Dimenticatevi per sempre… Sara Alessi ha trovato un modo per curare varici senza operazione! ADS BY

La Barbetti ha osservato come Civitanova abbia

“con il mare una forte attrazione” per tutto l’entroterra e ha spiegato come Foligno stia

“sempre più caratterizzandosi con manifestazioni culturali, rievocazioni storiche, itinerari e altro. Futura Festival e la nostra Festa di Scienza e Filoso a hanno creato un ottimo asse, occasione per unirsi ed esaltare l’importanza di tutto il mondo

scienti co”.

Gradito

ospite

della

delegazione, il professor Edoardo Boncinelli, genetista di fama internazionale e amico dei due festival,

a

protagonista

Civitanova di

un

Marche,

dibattito

con

perché Marcello

Massimini sui segreti della coscienza.

Stock di iPhone rimasti in magazzino, valore 619€ in vendita a 59€

Casino Online Registrati Ora e Ricevi 88€ Gratis! Gioca al Casinò Online

Scopri come ottenerne uno

Riduci il grasso addominale grazie agli effetti benefici della Piperina! Scopri di più Piperine Forte

Confronta i Crociere Migliori Last Prezzi per Minute: Montascale Ecco le Domestici: Offerte Ottieni più Imperdibili Preventivi da 149€. Offerta Affrettati! Montascale 2016

Crociere Last Minute

TeloMare Easy: il rivoluzionario telo mare brevettato dall'esercito per scopi militari. Non si insabbia mai!

Tuttoggi Necrologie Paola Morichini-Foligno27/07/2017

Maria Benci-Foligno-26/07/2017

Sponsorizzato da 

TOPICS

CIVITANOVA MARCHE

FOLIGNO

Mauro Capocci-Trevi-22/07/2017

SCIENZA

Precedente: “In moto per Castelluccio”, da Umbertide parte la carovana per aiutare terremotati Successivo: Festival Federico Cesi Musica Urbis, al via la 10^ edizione

Chiara (Rina) Ricci-Spello24/07/2017

Edoardo Soli-Foligno-15/07/2017

Anna Bastioli-Foligno-12/07/2017 http://tuttoggi.info/scienza-asse-collegamento-foligno-civitanova-marche/409043/

2/3


2/8/2017

SI È CHIUSA LA QUINTA EDIZIONE DI FUTURA NEL SEGNO DI ANNIBAL CARO E GIACOMO LEOPARDI - CivitanovaLive

Home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani sport CULTURA News dalla Regione

SI È CHIUSA LA QUINTA EDIZIONE DI FUTURA NEL SEGNO DI ANNIBAL CARO E GIACOMO LEOPARDI

0

CIVITANOVA MARCHE: APERTO UN VARCO DAL CENTRO AL MARE

CIVITANOVA MARCHE: APER…

CIVITANOVA LA CITTÀ DEI FESTIVAL

Civitanova 2016 - Il racconto di …

PUBBLICITA’ MARTEDÌ 1 AGOSTO 2017

_____________________________________

È stato un anno dedicato ad Annibal Caro e a Giacomo Leopardi con il suo Zibaldone. Futura, il festival http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-e-chiusa-la-quinta-edizione-di-futura-nel-segno-di-annibal-caro-e-giacomo-l…

1/5


2/8/2017

SI È CHIUSA LA QUINTA EDIZIONE DI FUTURA NEL SEGNO DI ANNIBAL CARO E GIACOMO LEOPARDI - CivitanovaLive

civitanovese diretto da Gino Troli ha

PUBBLICITA’

chiuso la quinta edizione confermando sempre di più la sua natura di laboratorio dell’avvenire. “Futura ormai è un viaggio in cui sono più importanti gli incontri che si fanno che la meta – a erma Troli -. Magari si sceglie un tema ma a volte diventano centrali le diramazioni, le deviazioni, le scoperte casuali. Io credo che questo sia il modo di costruire il futuro, farsi prendere dalle possibilità più che dalla realtà. Una edizione quella che si è conclusa piena di suggestioni e di ospiti interessanti, che sono stati valorizzati spesso da dialoghi a due o più, in cui il ruolo dei conduttori, che ringrazio, è stato spesso fondamentale. Futura è sempre più o cina e laboratorio in cui, intellettuali e pubblico insieme, producono idee e maturano curiosità. Una full immersion che non lascia nessuno come prima. Festival per il cervello e non innocuo e super ciale passatempo culturale”. Nel corso della manifestazione è stato assegnato il premio Annibal Caro, alla sua prima edizione. Premiati per la traduzione dall’italiano all’inglese il prof.

Franco D’Intino (Zibaldone di Giacomo Leopardi) e per la traduzione dall’inglese all’italiano il docente Enrico Terrinoni e il critico letterario Fabio Pedone (terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce). Numerosi anche i contributi di approfondimento http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-e-chiusa-la-quinta-edizione-di-futura-nel-segno-di-annibal-caro-e-giacomo-l…

2/5


2/8/2017

SI È CHIUSA LA QUINTA EDIZIONE DI FUTURA NEL SEGNO DI ANNIBAL CARO E GIACOMO LEOPARDI - CivitanovaLive

sull’opera che ha impegnato per 15 anni Giacomo Leopardi, lo Zibaldone, avviato nella stesura nel 1827, con le sue 4526 pagine. La chiusura della quinta edizione è stata proprio nel segno del poeta recanatese con una recital di e con Giorgio Colangeli, In nito Leopardi. Seguitissimi alcuni incontri particolarmente attesi come quelli con Neri Marcorè intervistato da Paolo Di Paolo, Marc Augé con Filippo La Porta, il regista Giovanni Veronesi con Italo Moscati, il losofo Diego Fusaro, il dialogo su Leopardi tra Boncinelli e Giorello e l’incursione esilarante di Lercio.it nella serata nale. Ulteriore testimonianza dell’apprezzamento del Festival è arrivata dalla sezione dedicata alla scienza. Tutti gli incontri di apertura delle cinque giornate in programma sono state partecipate con interesse: dal convegno sulla ricostruzione post sisma al collegamento in diretta dall’Antartide, da Lisa Signorile ad Angelo Tartabini, da Edoardo Boncinelli e Mario Pappagallo a Patrizia Caraveo e Vincenzo Vagnoni, toccando temi attualissimi come quello dei vaccini. I laboratori per bambini e adolescenti hanno registrato il tutto esaurito ogni giorno, sia quelli di geologia, sica e chimica organizzati dalla Festa di Filoso a e di Scienza di Foligno, che http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-e-chiusa-la-quinta-edizione-di-futura-nel-segno-di-annibal-caro-e-giacomo-l…

3/5


2/8/2017

SI È CHIUSA LA QUINTA EDIZIONE DI FUTURA NEL SEGNO DI ANNIBAL CARO E GIACOMO LEOPARDI - CivitanovaLive

quelli di robotica di Talent con la costruzione e programmazione del robot Lego Wedo. Pienone di bimbi anche agli incontri di Nati per Leggere e alle attività promosse da Libriammare. Un successo Futura Food&Wine, l’iniziativa organizzata dalla Cantina Fontezoppa con 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che hanno proposto un menù degustazione molto apprezzato agli spettatori del Festival. Futura Festival è stato organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della

Condividi E-Mail

Tweet

Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici

CERCA NEL SITO cerca...

invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi,

I PIÙ LETTI

Nerea. Condividi E-Mail

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Tweet

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

LASCIA UN COMMENTO Commento

PREVISIONI METEO

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www.civitanovalive.it/si-e-chiusa-la-quinta-edizione-di-futura-nel-segno-di-annibal-caro-e-giacomo-l…

4/5


Va in archivio Futura, “festival per il cervello” www.cronachemaceratesi.it /2017/08/01/va-in-archivio-futura-festival-per-il-cervello/995491/ CIVITANOVA - Chiusa la quinta edizione. La soddisfazione del direttore Gino Troli: "E' sempre più officina e laboratorio in cui, intellettuali e pubblico insieme, producono idee e maturano curiosità"

Una delle serate in piazza

È stato un anno dedicato ad Annibal Caro e a Giacomo Leopardi con il suo Zibaldone. Futura, il festival civitanovese diretto da Gino Troli ha chiuso la quinta edizione confermando sempre di più la sua natura di laboratorio dell’avvenire. «Futura ormai è un viaggio in cui sono più importanti gli incontri che si fanno che la meta – afferma Troli -. Magari si sceglie un tema ma a volte diventano centrali le diramazioni, le deviazioni, le scoperte casuali. Io credo che questo sia il modo di costruire il futuro, farsi prendere dalle possibilità più che dalla realtà. Una edizione quella che si è conclusa piena di suggestioni e di ospiti interessanti, che sono L’intervista a Marc Augè stati valorizzati spesso da dialoghi a due o più, in cui il ruolo dei conduttori, che ringrazio, è stato spesso fondamentale. Futura è sempre più officina e laboratorio in cui, intellettuali e pubblico insieme, producono idee e maturano curiosità. Una full immersion che non lascia nessuno come prima. Festival per il cervello e non innocuo e

1/8


superficiale passatempo culturale». Nel corso della manifestazione è stato assegnato il premio Annibal Caro, alla sua prima edizione. Premiati per la traduzione dall’italiano all’inglese il prof. Franco D’Intino (Zibaldone di Giacomo Leopardi) e per la traduzione dall’inglese all’italiano il docente Enrico Terrinoni e il critico letterario Fabio Pedone (terzo libro del Finnegnas Wake di James Joyce). Numerosi anche i contributi di approfondimento sull’opera che ha impegnato per 15 anni Giacomo Leopardi, lo Zibaldone, avviato nella stesura nel 1827, con le sue 4526 pagine. La chiusura della quinta edizione è stata proprio nel segno del poeta recanatese con una recital di e con Giorgio Colangeli, Infinito Leopardi. Seguitissimi alcuni incontri particolarmente attesi come quelli con Neri Marcorè intervistato da Paolo Di Paolo, Neri Marcorè Marc Augé con Filippo La Porta, il regista Giovanni Veronesi con Italo Moscati, il filosofo Diego Fusaro, il dialogo su Leopardi tra Boncinelli e Giorello e l’incursione esilarante di Lercio.it nella serata finale. Ulteriore testimonianza dell’apprezzamento del Festival è arrivata dalla sezione dedicata alla scienza. Tutti gli incontri di apertura delle cinque giornate in programma sono state partecipate con interesse: dal convegno sulla ricostruzione post sisma al collegamento in diretta dall’Antartide, da Lisa Signorile ad Angelo Tartabini, da Edoardo Boncinelli e Mario Pappagallo a Patrizia Caraveo e Vincenzo Vagnoni, toccando temi attualissimi come quello dei vaccini. I laboratori per bambini e adolescenti hanno registrato il tutto esaurito ogni giorno, sia quelli di geologia, fisica e chimica organizzati dalla Festa di Filosofia e di Scienza di Foligno, che quelli di robotica di Talent con la costruzione e programmazione del robot Lego Wedo. Pienone di bimbi anche agli incontri di Nati per Leggere e alle attività promosse da Libriammare. Un successo Futura Food&Wine, l’iniziativa organizzata dalla Cantina Fontezoppa con 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che hanno proposto un menù degustazione molto apprezzato agli spettatori del Festival.

2/8


Diego Fusaro

3/8


4/8


5/8


6/8


7/8


8/8


Futura Festival chiude la quinta edizione con ospiti illustri: il regista Veronesi e l'attore Colangeli APPUNTAMENTI ED EVENTI

di Picchio News

del 31/07/2017

Sabato 29 luglio e domenica 30 si sono svolte le ultime due serate di Futura Festival. La bella kermesse ha salutato Civitanova Alta con grande affluenza di pubblico e ospiti d’eccezione. Dall’astrofisica Patrizia Caraveo al linguista Massimo Arcangeli, da Matteo Nucci finalista del premio Strega all’etnologo e antropologo Marc Augé. Per chiudere con il godibilissimo sipario di Stefano Guerrera autore di “Se i quadri potessero parlare” che ha intrattenuto, domenica sera, il pubblico di piazza della Libertà con Rasori e Zoccheddu di Lercio.it ne “La notte delle bufale”. Questi solo alcuni dei nomi. Special guest sono stati il regista Giovanni Veronesi durante la serata del 29 e l’attore Giorgio Colangeli con un recital sulle poesie di Giacomo Leopardi alle 22,30 di domenica. Giovanni Veronesi è conosciuto al grande pubblico per le sue commedie che c’hanno accompagnato dagli anni ’90 ad oggi. Il Barbiere di Rio, Viola bacia tutti, Manuale d’amore 1,2 e 3, Italians, L’Ultima ruota del carro e tanti altri, per arrivare all’ultimo Non è un paese per giovani che porta lo stesso titolo di una sua trasmissione radiofonica da tre anni grande successo su Radio 2. Al regista pratese appartengono le sceneggiature di pellicole che hanno sbancato al botteghino. Pensiamo a tutti i film di Pieraccioni tra cui I Laureati, Il Ciclone, Fuochi d’artificio, Il Paradiso all’improvviso, Ti amo in tutte le lingue del mondo, solo per citarne alcuni. Ha scritto le sceneggiature dei film di Francesco Nuti, delle commedie di Massimo Ceccherini nonché di C’era un cinese in coma, bella pellicola di Carlo Verdone. Ad intervistarlo -Italo Moscati, scrittore, giornalista, autore tv, vicedirettore di Rai Educational, che definisce i suoi film non di semplice intrattenimento, ma come dei veri racconti di costume. Il regista, sul palco di Futura, è un fiume in piena e diverte il pubblico raccontando e mimando tanti aneddoti di vita che sono spesso diventati scene dei suoi film. Il suo incubo di non voler fare l’architetto come il papà che era costretto a mettere il suo talento a servizio di ricchi viziati dalle richieste bizzarre, come quella di commissionare la realizzazione di un caminetto nella stanza da bagno. Poi l’incontro, da giovanissimo, con Pupi Avati che travisò la sua richiesta di voler suonare il clarinetto con lui e gli diede una parte in Una Gita scolastica, bellissimo film dell’83. Fino ai suoi rapporti con i produttori di cui gli fa domanda Moscati. Anche questa è occasione per un divertente episodio: “Premetto di non aver mai ricevuto pressioni per inserire un attore o un’attrice in un mio film. Ci fu una sola occasione. Mi chiesero di far fare una posa (un solo giorno di lavoro) alla figlia di un banchiere che aveva contribuito

Printed by logico.cloud


alla produzione del mio film Per amore solo per amore. La ragazza aveva una forte cadenza piemontese che mi spinse a tagliare la scena, ma dimenticai di averlo fatto. Durante la prima del film, scorgendo il banchiere in prima fila, rammentai di aver tagliato la scena di sua figlia ed io e il produttore De Laurentis, che mi rimproverò per questo, ci dileguammo come due topi approfittando del buio in sala”. Il regista, protagonista a Futura per la rubrica “Il cinema italiano: smarrito?” ha ribadito che il nostro cinema sta soffrendo molto e che il metodo per risollevarne le sorti, a suo avviso, dovrebbe consistere nella possibilità di fruire dei film in uscita su tutte le piattaforme, quindi anche comodamente da casa, ad un costo di soli 3 euro. Giovanni Veronesi reputa il buon artista come colui che deve guardare la propria realtà e restituirla al pubblico. Cosa che ha reso magnificamente l’attore Giorgio Colangeli sul palco del teatro Annibal Caro ieri sera, regalando al pubblico grandi emozioni con la sua interpretazione delle poesie del poeta Giacomo Leopardi. Attore dalla lunga e intensa carriera, premiato con un Nastro d’argento per La Cena di Scola e col David di Donatello per L’Aria Salata del regista Angelini. Giorgio Colangeli ha lavorato in quasi cinquanta film per il grande schermo tra cui Pasolini, un delitto italiano, L’Amico di famiglia e il Divo del premio Oscar Sorrentino, La Doppia ora, 20 Sigarette e molti altri. Ha recitato in 24 film per la tv di cui ricordiamo Il Delitto di via Poma, Il Mostro di Firenze, Braccialetti Rossi, Tutto può succedere. 11 i cortometraggi che l’hanno visto protagonista. Numeri importanti, così come quelli del conteggio della metrica leopardiana (endecasillabi e settenari) che ci spiega l’attore prima di interpretare le poesie del grande poeta di Recanati. Colangeli ci fa una premessa di metodo, cioè di come si legga la poesia di Leopardi, in una sorta di lectio magistralis: “A Leopardi è come se il sonetto andasse stretto, i suoi sono endecasillabi liberi e non c’è rima a cui debba essere soggiogato. Fa questo perché vuole lasciar scorrere il sentimento più intimo. La rima non si rimpiange perché c’è una tale padronanza di linguaggio e una musicalità tipica solo dei grandi compositori che non hanno bisogno di spartito” dice l’attore. E così prendono forma tramite l’intensità della sua voce e della sua coinvolgente interpretazione i versi de L’Infinito, A Silvia, Il Passero Solitario, Ultimo Canto di Saffo (canzone filosofica), La Sera del dì di festa, Alla Luna, Le Ricordanze, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, La Quiete dopo la tempesta, Il Sabato del villaggio, A se stesso e il pubblico applaude commosso e pervaso da quegli stessi sentimenti che Leopardi cantava nelle sue opere. (di Raffaella D'Adderio)

Printed by logico.cloud


2/8/2017

Foligno e Civitanova sempre più vicine nel nome della scienza | rgunotizie

(http://www.rgunotizie.it/simpleads/redirect/9878)

(/)

(http://www.rgunotizie.it/simpleads/redirect/1485)

HOME (/) CRONACA (/CRONACA) POLITICA (/POLITICA) ECONOMIA (/ECONOMIA) ATTUALITÀ (/ATTUALITA) CULTURA (/CULTURA) SPORT (/SPORT) EVENTI (/EVENTI) Home (/) › Attualità (/attualita) ›

(http://www.rgunotizie.it/simpleads/redirect/9131)

Foligno e Civitanova sempre più vicine nel nome della scienza Fabrizio Ciarapica: “Collaborazione da potenziare sempre di più per capire le opportunità riservate ai nostri territori” Pubblicato il 01/08/2017 - 17:04 - Modificato il 01/08/2017 - 17:05

Attualità (/attualita)

(http://www.rgunotizie.it/sites/defa ult/files/thumbnails/image/barbetti. jpg)

Rita Barbetti e Luigi Mingarelli con gli esponenti di Futura Festival

Una sinergia nata nel nome della scienza, quella tra Foligno e Civitanova Marche, che nel tempo si è andata consolidando sempre più. Dall’ormai datata collaborazione tra Festa di scienza e loso a e Futura Festival si è passati, nel 2014, alla http://www.rgunotizie.it/articoli/attualita/foligno-e-civitanova-sempre-piu-vicine-nel-nome-della-scienza

1/6


2/8/2017

Foligno e Civitanova sempre più vicine nel nome della scienza | rgunotizie

rma di un protocollo d’intesa tra i due Comuni. Poi nel 2016 è stata la volta dell’inaugurazione della nuova statale 77, che ha avvicinato sempre di più le due comunità. Insomma, Foligno e Civitanova Marche viaggiano su binari paralleli. A testimoniarlo anche

le

dichiarazioni

rilasciate

dal

primo

cittadino

marchigiano, Fabrizio Ciarapica, e dal vicesindaco umbro, Rita Barbetti, che negli scorsi giorni si sono incontrati nella sede del palazzo comunale di Civitanova per la quinta edizione di Futura Festival. “Vogliamo potenziare sempre di più questa nostra collaborazione – ha detto il sindaco Ciarapica – e capire quali opportunità possono allacciare i nostri territori. Siamo agevolati da un collegamento, la nuova statale 77 - ha proseguito - che è diventato rapido e possiamo interagire ognuno

seguendo

le

proprie

peculiarità,

coinvolgendo

soprattutto le nuove generazioni”. Dal canto suo Rita Barbetti ha osservato come Civitanova abbia “con il mare una forte attrazione” per tutto l’entroterra e hcome Foligno stia “sempre più caratterizzandosi con manifestazioni culturali, rievocazioni storiche, itinerari e altro. Futura Festival e Festa di scienza e loso a - ha aggiunto l’assessore folignate - hanno creato un ottimo asse, occasione per unirsi ed esaltare l’importanza di tutto il mondo scienti co”. Gradito ospite della delegazione, il professor Edoardo Boncinelli, genetista di fama internazionale e amico dei due festival, intervenuto a Civitanova Marche anche nell’ambito di un dibattito con Marcello Massimini sui segreti della coscienza.

di Redazione

Aggiungi un commento Il tuo nome *

E-mail * Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Homepage

Commento *

(http://www.rgunotizie.it/simpleads/redirect/7913)

RGU LIVE Ascolta Radio Gente Umbra (http://www.rgunotizie.it/radiolive.html)

http://www.rgunotizie.it/articoli/attualita/foligno-e-civitanova-sempre-piu-vicine-nel-nome-della-scienza

2/6


Rassegna stampa Futura 2017  

Rassegna stampa della quinta edizione di Futura Festival - Civitanova Marche, 2017. Organizzata da TdiC e Comune di Civitanova Marche, con l...