Page 1

gardens - botany - flowers - design - glamour - recipes - trip

I LOVE IT

EDITION #08 Spring 2015 italian/english

springtime has arrived SINGAPORE SPECIAL

Cover Alexandra Dao

{


2 blossomzine.eu

#8 Spring issue 2015 Direttore responsabile /Founder Editor in Chief Dana Frigerio Revisione bozze/ Proofreading Marta Moletta

Ph. Simonetta Chiarugi, Lelia Scarfiotti, Elodie Love

Redattori/Contributors

Alcune foto o immagini presenti attualmente nella rivista sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questa rivista, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@blossomzine.eu indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

Valentina Caiazzo Carlo Gabriele Callari Serena Cellotto Simonetta Chiarugi Irene Cuzzaniti Alexandra Dao Dana Frigerio Dario Fusaro Roberto Galletti Pietro Gellona Elodie Love Sonia Jaks Sergey Karepanov Kristina Klarin Mirco Marchetti Militza Maury Victoria Molteni Lucia Papponi Matteo Ragni Delfina Rattazzi Lelia Scarfiotti Shenn MicolTerzaghi Tommaso Torrini Alberto Trabucchi Eunice Yeo Francesco Zangari Lidia Zitara Art direction & layout Dana Frigerio Traduzioni/Translation Elisabetta Pozzi Copertina/Cover Alexandra Dao Ufficio stampa/Press Luisa Prina Cerai font: thanks to Billy Argel, Kimberly Geswein, Yomyfred production 2005, Brownfox

DOWNLOAD ISSUE

www.blossomzine.eu Blossom zine è una Testata giornalistica Autorizzazione n°103 del 3 aprile 2013 Tribunale di Milano.


director’s notes

Find Inspiration on Spring issue

Palette du jour A day with Alexandra Dao shade on shape fruits & Vegetables ricamati feel the spring Floral memories Delfina Rattazzi flower crown tutorial Flower Potluck Dinner kristina klarin la sfera nel bosco io e instagram Dicotomia o le due anime dell’Orto botanico Jukebox kids Origami sculpture in a garden shooting green people Welcome to The Bressingham Gardens Instagram profile SINGA Dimmi cosa mangi, ti diro’ chi sei PORE i cipressi e il polline

Singapore special insert

Viaggio nel tempo al Singapore Botanic Gardens Carpenter and Cook Heaven in a Wild Flower Park Royal on Pickering green building Henderson Wave Bridge Little Green Dot

Sustainability at Gardens by the Bay Garibaldi the Italian restaurant Cool House at Singapore Botanic Gardens Portobello market

Tea time contact us direttore@blossomzine.eu

info@blossomzine.eu

blossomzine.eu 3


4 blossomzine.eu

{Photos and graphics Kristina Klarin}

www.kristinaklarin.blogspot.it

palette du jour

kristinaklarin@gmail.com


blossomzine.eu 5

{Commento sonoro Listenbee Save me }

https://soundcloud.com/listenbee/save-me

play t he m usic


6 blossomzine.eu

Provare per crescere. ONE, il concime concentrato per piante e fiori sani e rigogliosi, è disponibile anche nella innovativa formulazione in cristalli idrosolubili: ONE Essence. ONE Essence ti offre la stessa efficacia di ONE liquido in una confezione più piccola, più conveniente e più pratica da utilizzare e conservare.

Visita il sito onegiardinaggio.com per conoscere il rivenditore ONE più vicino a te, per avere tanti consigli utili per la cura del tuo giardino e per scoprire la linea One e tutti gli altri prodotti garden Valagro.

http://www.onegiardinaggio.com/home


blossomzine.eu 7

{ Photos and Text

Alexandra Dao

}

http://instagram.com/alexandra_dao

www.alexandradao.com

A day with Alexandra Dao Mi piace lavorare con la luce, i fiori recisi e con l’immediatezza della natura che dà forza alla vita, al punto che, immortalando i fiori con le mie foto, riesco a portare in casa mia la natura stessa, creando

così un senso di pace e di equilibrio. La luce è la mia fonte d’ispirazione. Adoro dipingere con la luce, ne sono perennemente alla ricerca.

I love to work with light and flowers and the instinctiveness that nature is life enhancing so, by immortalising flowers in photography, I can bring nature into the home in a way that brings a sense of poise

and peace. What inspires me when imagining and capturing a photo is light. I love painting with light. I’m forever chasing light.


8 blossomzine.eu

Nel mio studio entra luce sin dal primo mattino fino all’ultimo sole dei pomeriggi estivi. Utilizzo spesso i riflettori per il flash per riflettere e bloccare la luce oltre agli scuri delle finestre per manipolarla. Mi faccio guidare dal cuore per ridisporre gli oggetti, finché finalmente non appare l’immagine. Ogni ora del giorno ha la sua magia, cerco attraverso le mie foto di raccontare l’immortalità, la bellezza e l’incanto. Negli anni ho raccolto una bella selezione di

“oggetti di scena “ e l’estate scorsa il mio oggetto preferito è stato una bottiglia del latte di vetro, con cui ho realizzato una lunga serie di immagini con fiori estivi. Recentemente ho trovato nella cantina dei miei genitori un livellatore per liquido delle batterie delle auto ... un pezzo vintage che è già sulla mia scrivania in attesa di essere fotografato. Progetti futuri: una serie di stampe in edizione limitata dove la luce accarezza i fiori.

The room I photograph in catches the early morning sun right through to the late evening midsummer sun. I use bounce cards to reflect and stop light and blinds over windows to manipulate the light. I style and rearrange to my hearts content until the image emerges. Each section of the day brings a new magic. My photos are about immortality, beauty, magic and connection. I also have a selection of props and last summer

my favourite prop was the glass milk bottle. I created a range of prints of summer flowers in milk bottles. I also have a glass cloche that I love to use and recently found a 1960s vintage glass Lucas battery filler in my parents garage which now sits on my desk waiting to be used. Future projects include releasing a series of limited edition prints based on the story of light touching flowers.


blossomzine.eu 9


10 blossomzine.eu


blossomzine.eu 11


12 blossomzine.eu

{Text and Photos Sonia Jaks }

www.etsy.com/shop/ShadeonShape

shadeonshape@gmail.com

shade on shape Mi chiamo Sonia Jaks, sono una designer di oggetti in ceramica e legno per la casa e che produco per la mia piccola attività, Shade on Shape. Vivo e lavoro a Poznan, in Polonia, con mio marito e un figlio di un anno. Sono una persona creativa, le idee per

creare gli oggetti colorati mi vengono in maniera estremamente istintiva, a volte mi basta chiudere gli occhi, rilassarmi e inaspettatamente mi viene in mente un’idea per un nuovo prodotto. Il passo successivo è mettere l’idea su carta: in genere io disegno e discuto il progetto con mio marito che in seguito mi suggerisce come

I’m Sonia Jaks, and I design ceramic and wooden home decor for my small business, Shade on Shape. I live and work in Poznan, Poland with my husband and one-yearold son. My ideas for colorful decorative items come to mind instinctively. Sometimes I close my

eyes, relax, and images of new products appear unexpectedly. The next step is putting my ideas on paper – I draw them and discuss concepts with my husband. He often suggests how to cut a shape out of wood or which tools I should use. I owe him a lot; he gives me courage and supports me in my projects.


blossomzine.eu 13

tagliare e realizzare la forma di legno. Mio marito mi sostiene e mi incoraggia moltissimo nel mio lavoro.

con oggetti e persone talentuose da tutto il mondo, ed è per questo motivo che mi sono unita a questa community.

Anche se ho studiato graphic design, seguo vari blog per essere sempre aggiornata sulle tendenze del design.

Adoro i colori e gli abbinamenti armoniosi; l’idea di scoprire nuovi colori, sfumature e forme con infinite possibilità mi da’ un senso di libertà incredibile.

E’ così che mi sono imbattuta in Etsy: è un portale bellissimo,

I studied graphic design, so I often read blogs to stay up to date on design trends.

I love colors, and I really appreciate when they are well chosen and in harmony.

That’s how I came across Etsy.

The fact that there are so many beautiful colors, shades, and new shapes to discover provides me with a sense of freedom and endless possibility.

When I found so many beautiful things made by talented people from all over the world, I knew I wanted to be a member of this community.


14 blossomzine.eu

www.hipotastitch.tumblr.com

greenaccordion on Etsy


blossomzine.eu 15

{Text L’orto di Michelle}

www.lortodimichelle.blogspot.it

ortomichelle@gmail.com

sneak peek dal blog

fruits & Vegetables ricamati L’orto di Michelle è un blog speciale dedicato ai lati inaspettati e fashinosi dell’orto, che io Mirco, stilista ortista, disegno e coltivo con molta cura e tantissima ricerca, dentro e fuori dal campo. Può succedere così di scoprire che l’orticoltura si pratica anche con ago e filo e di ritrovarsi all’improvviso in orti davvero originali e creativi come quello della designer Veselka Bulkan dove la “semina” di carote e

ravanelli, si fa utilizzando filo da ricamo e feltro su (e fuori) dal telaio. O ancora in quello firmato Hipota dell’artista giapponese Kaoru Hirota dove frutti e ortaggi sono veri gioielli orticoli. Curati nei minimi dettagli, peperoni e cipolle che a prima vista possono sembrare fatti a mano con la tecnica del crochet, sono in realtà preziosi ricami 3D realizzati utilizzando un resistente ago da ricamo chiamato Nuibari.

Michelle’s kitchen garden is a special blog dedicated to fascinating and unexpected sides of the kitchen garden that I, Mirco, a fashion designer, design and grow with care and a lot of research , both in theory and in practice. It is possible to discover that horticulture is also practiced with needle and thread and to find creative and original vegetable gardens, such as Veselka Bulkan’s one, where the carrots and radishes

are “planted”, using embroidery thread and felt on (and out of) the loom weaving. Another one is Hipota by the Japanese artist Kaoru Hirota, where fruits and veggies are vegetable jewels. Peppers and onions, studied in all details, seem handmade with the a crochet, while they are 3D embroideries made using a durable embroidery needle called Nuibari.


16 blossomzine.eu


blossomzine.eu 17

{ Text and Photos Elodie Love }

www.madame-love.com

love.elodie@googlemail.com

feel the spring Sono semplicissimi i fiori che ho utilizzato per la realizzazione di questo bouquet romantico: garofani, anemoni, ranuncoli e alcuni fiori di carota selvatica (Daucus carota) scelti per il loro aspetto campestre, infatti ad una prima occhiata sembra che io li abbia raccolti direttamente in giardino.

color giallo limone. Adoro il contrasto e la freschezza che dona al mio bouquet. Giallo e rosa, sono una scelta ardita, ma mi piace l’idea di creare una sorta di sorpresa con i colori dei fiori, sempre che non se ne usino più di due.

Semplice ma elegante, Spesso considerati il nostro bouquet sarà “vecchio stile” invece i perfetto per la tavola fiori di garofano aggiunti di primavera e per al bouquet creano un un matrimonio di abbinamento perfetto, campagna. soprattutto insieme all’innaffiatoio in zinco

For this bouquet, I used some carnation, anemones and ranunculus and a little bit of Queen Anne’s lace to make it wilder and more natural looking like a bouquet directly from the garden. I like using carnation in my bouquets and proving over and over that they can look modern and work well together with other flowers. That is also why I decided to use my bright yellow watering can for

the arrangement. I love the contrast and the fresh look it gives to the bouquet. Yellow and pink are not very often used together, but it is nice to create a surprise with flowers if you stick to two colours maximum. It is a simple arrangement, but still elegant. It would do a nice centerpiece for springtime and countrystyle wedding.


18 blossomzine.eu


blossomzine.eu 19


Horminum pyrenaicum

20 blossomzine.eu

{Text Delfina Rattazzi } {Photo

Margherita Breda Nozza

}

floral memories Chi è Mita? Mita Breda Nozza ha incominciato ad appassionarsi alle piante spontanee dopo aver perso il marito giornalista. Ha lavorato per un’agenzia di fotografi prima di iniziare a

perlustrare le valli bergamasche con una Nikon munita di obiettivo macro, in cerca di esemplari botanici rari. Il risultato di questa sua passione faticosa e solitaria è una mole di materiale straordinaria. Orchidee, aquilegie,

Delfina Rattazzi Who is Mita? Mita Breda Nozza fell in love with wild plants after losing her husband, a well-known journalist in Italy. She worked for a photographic agency before she started wandering in the

valleys near Bergamo with a Nikon fitted with a macro lens, in search of rare botanical specimens. The result of her solitary and exhausting passion is a huge collection of extraordinary work. Wild orchids, columbines, hepatica,


Muscari comosum

hepatica, galanthus nivalis, anemoni della varietà ranuncoloides, le sue fotografie sono una raccolta rara di piante selvatiche spesso poco conosciute. Autodidatta, Mita ha imparato i nomi delle specie spontanee mentre

blossomzine.eu 21

accumulava materiale. Ora l’Anagallis arvensis, il Phyteuma orbicolare e il Physoplexis comosus non hanno più segreti per lei. Le ritrae solo perché le trova bellissime.

galanthus nivalis, anemones of the “ranuncoloides” variety, her photographs are a rare collection of plants hard to encounter in the wild. Mita learned the names of species as she went along. Now ‘Anagallis arvensis’,

‘Phyteuma orbicolare’ and ‘Physoplexis comosus’ have no secrets for her. She photographs them just because she thinks they’re beautiful.


22 blossomzine.eu

{Photos Irene Cuzzaniti }

www.twentytrees.org

www.facebook.com/twentytrees irene@twentytrees.org

flower crown tutorial


blossomzine.eu 23

easy way to make a flower crown


24 blossomzine.eu

YOU RELAX, iMow

Nuovo robot rasaerba iMow Più intelligente, più veloce, più forte Grandi notizie per te e il tuo giardino: il nuovo robot rasaerba iMow stabilisce nuovi standard nel taglio dell’erba, assicura un prato ben curato con un grande risparmio di tempo. Mentre lavora, infatti, puoi dedicarti alle cose che ami: ti rilassi, ti diverti, fai le cose che preferisci. Scopri tutti i vantaggi di iMow sul sito www.stihl.it

http://www.stihl.it


blossomzine.eu 25

Follow this simple how-to and adorn yourself.


26 blossomzine.eu


blossomzine.eu 27

{ Text Tommaso Torrini } { Photos Lelia Scarfiotti }

www.larosacaninafioristi.it

corsi.larosacanina@gmail.com

www.leliascarfiotti.com

La Rosa Canina Via L. Landucci 21 Red Firenze

Flower Potluck Dinner Il Flower Potluck Dinner che La Rosa Canina propone non è altro che la risposta a una domanda molto specifica. Quando due anni fa abbiamo cessato l’attività della vendita al dettaglio, chiudendo lo storico negozio in Via dell’Erta Canina a Firenze, il nostro dispiacere più grande è stato l’idea di perdere

i frequenti momenti di confronto con la nostra clientela e con tutti gli amanti del nostro stile, della semplicità della natura, dei fiori e della bellezza. Oltre a ciò, più di una volta ci era stato manifestato, dalle persone che conoscono i nostri lavori, il desiderio di far parte anche in modo parziale dell’atmosfera

The Flower Potluck Dinner organised by La Rosa Canina is the answer to a very specific request. When two years ago we went out of the retail business and closed the historic shop in Via Erta Canina in Florence, we were sorry to lose the frequent moments with our customers and all the lovers of our style, the simplicity of nature,

flowers and beauty. In addition to that, people who knew our work had expressed the desire to participate to the “stimulating” atmosphere occurring during our manual work with flowers. We began to offer our “workshops”, specific meetings in our laboratory, to prepare floral creations with our


28 blossomzine.eu


blossomzine.eu 29

“stimolante” della realizzazione di un lavoro manuale con i fiori.

da noi proposti, e con il nostro aiuto, composizioni e creazioni floreali in genere.

Abbiamo iniziato a proporre i nostri “Corsi Brevi”, ovvero incontri a tema presso il nostro laboratorio, durante i quali era possibile realizzare con materiali

Proprio durante queste esperienze, ci siamo resi conto dell’importanza di condividere con gli altri l’esperienza di un tempo dedicata alla creazione di qualcosa direttamente

materials, and our help. We realized during the workshops the importance of sharing with others our past experience, to create something with our own hands. We never meant to offer professional or even a

very specific training; it was more the idea of being together and sharing the pleasure of playing with colours, shapes, scents and sensations. The next step was to find a formula that would make the pleasure of sharing more intimate


30 blossomzine.eu

SPRIGIONA IL BENESSERE E LA BELLEZZA DELLE TUE PIANTE. Scopri la LINEA TOP.

T R I ME N T O

AT

TIV

TU

CON

R A LI

NU

A AT O R I N

PIÙ CRESCITA, PIÙ VITALITÀ, PIÙ BELLEZZA. NESSUNO DÀ ALLE PIANTE PIÙ DI COSÌ. • Gamma completa di nutrimenti per ogni tipo di pianta • Contiene attivatori naturali • Risultati in breve tempo • Più efficace di un concime tradizionale • Packaging innovativo www.bayergarden.it

NOVITÀ

www.bayergarden.it


blossomzine.eu 31

con le proprie mani. Non abbiamo mai avuto la pretesa di proporre corsi professionali o troppo specifici, è più l’idea di stare insieme e insieme ritrovare il piacere di giocare con colori, forme, profumi e sensazioni. Il passo successivo è stato quindi quello di trovare una formula che rendesse più intima e piacevole questa condivisione. Nascono così le Flower Potluck Dinner a Il Laboratorio de La Rosa

Canina! Riunire le persone in una passione comune, in un momento di relax e piacere che poi si conclude con quattro chiacchiere intorno a una tavola apparecchiata. Ogni partecipante tornerà a casa con i suoi fiori, oltre che col ricordo di una piacevole serata. Tutto all’insegna di un’estrema informalità e rilassatezza.

and enjoyable. This is how the Flower Potluck Dinner at Il Laboratorio de La Rosa Canina started! Bringing together people with a common passion, in a moment of relaxation and pleasure that then ends with a chat around a table. Participants finally go home with their flowers, as well as with the memory of a pleasant evening.

All in the name of extreme informality and relaxation.


32 blossomzine.eu

{Text and Photos

Kristina Klarin

}

www.kristinaklarin.blogspot.it

kristinaklarin@gmail.com

kristina klarin Sono nata a Belgrado nel 1977. Dopo il liceo a indirizzo tessile mi sono trasferita a Milano e mi sono laureata presso l’Istituto Marangoni come fashion designer. Per anni ho lavorato con rinomate aziende italiane di moda e dopo aver conosciuto i diversi aspetti del settore della moda mi sono resa conto

che questo non faceva per me. Mi affascina il periodo precedente alla rivoluzione industriale, cioè quando l’artigiano era sia designer che produttore; suppongo che mi mancasse la parte più bella del processo creativo, quella dai disegni al prototipo.

I was born in Belgrade in 1977. I attended high school for textile design, then I moved to Milan and graduated at Marangoni Institute as a fashion designer. After working with renowned Italian fashion companies for years and learning about different aspects of the fashion industry. I realized I was

not made for this. I liked the period prior to the industrial revolution when the artisan was both a designer and a manufacturer - I felt I was missing the most beautiful part of the creative process, which for me is making prototypes from my drawings.


blossomzine.eu 33

SHOP

Forte del fatto che in rete avevo trovato moltissime persone che avevano il mio stesso pensiero, ho aperto il mio blog Kris’s colour stripes. Proprio come un diario vi caricavo le mie osservazioni giornaliere e i miei esperimenti con i colori, cercando di essere un’ispirazione anche per gli altri,

elaborando e giocando con i colori senza uno schema rigido. Un giorno dovevo partecipare ad un evento di design e non avevo nessuna bella collana da indossare! Alla fine me la sono fabbricata da sola, è stata una rivelazione, prima di quel giorno non

http://kristinaklarin.bigcartel.com/

I discovered at the same time a huge online community of people who shared my ideas, so I started my blog, Kris’s colour Stripes as a way to keep a personal note of my daily observations and experiments with colours, guided by the idea to inspire others to use colours playfully and not just as a rigid scheme.

One day I was supposed to attend a major designrelated event and I didn’t have any piece of remarkable jewellery with a talkative point. I was looking for something outstanding, so I decided to stop searching and to craft a necklace for me to wear. Strange enough, I had


34 blossomzine.eu

Click and play Tutto ciò di cui hai bisogno per irrigare il tuo giardino. Original GARDENA System.

Lancia Classic Ideale per pulire e irrigare con un getto fine nebulizzato.

Raccordo acqua-stop Evita di dover andare a chiudere il rubinetto.

Raccordo rapido Si sgancia tirandolo semplicemente all’indietro.

gardena.com


blossomzine.eu 35

avevo mai pensato di dedicarmi al jewellery design. Attraverso la creazione di gioielli mi esprimo al meglio. Credo fortemente che la progettazione unita alla lavorazione sono la componente principale, una continua sperimentazione di materiali, una forte ammirazione per l’artigianato puro e per ultimo, ma non meno importante, il lusso della scelta dei colori.

Attraverso sofisticate palette di colori riesco ad abbellire a rendere gli abiti di tutti i giorni piĂš eleganti. Le mie collane sono realizzati con materiali naturali come legno e cotone, e sono dipinte con vernici ecologiche. Giocose, spesso di grandi dimensioni, sono influenzate dal lavoro di interior designer come Charles e Ray Eames, George Nelson e pittrici come Sonia Delaunay, oltrte che dagli stilisti stessi.

never thought about designing jewelleries before. Design jewellery offered me the possibility to express myself at my best.

The possibility of introducing a sophisticated palette to my customers’ staple fashion items, making their everyday and basic outfits look more stylish.

Everything I believe in and struggle for is a substantial component of designing and crafting jewellery: constant experiments on materials, sincere admiration for craftsmanship and last but not least the luxury of colours.

My necklaces are made of natural materials such as wood, cotton, ecological paint, they are playful, often oversized and influenced more by the work of interior designers like Charles and Ray Eames, George Nelson or painters like Sonia Delaunay rather than fashion designers.


36 blossomzine.eu


blossomzine.eu 37

{Text and Photos

Pietro Gellona

}

www.landalab.it

pietro@landalab.it

la sfera nel bosco Sfera. L’istallazione consiste nel posizionamento di un grande solido sferico inerbito al centro di un sentiero. In presenza della unica forza di gravità la sfera è certamente un prodotto dell’attività umana. Il solido è realizzato attraverso la costruzione di una struttura in legno, rete metallica, riempimenti in sacchi di juta e due strati di prato

a rotolo, con funzione supporto organico iniziale. Lo strato di superficie in materiale vegetale toglie l’uniformità levigata e perfetta della sfera, richiamando l’irregolarità della vita vegetale, attribuisce al solido una componente tattile e genera potenziali micro-habitat.

Sphere. The installation consists in al large grassy spherical solid positioned in the centre of a nature trail. In an environment where the main acting force is gravity, the spheric form is clearly a product of human activity. The main supporting structure is made of wood beams, metal mesh is used to model the main surface and jute sacks are applied to produce the irregular

bumps, finally two layers of turf are added to support future growth. The organic surface layer negates the precision of the sphere, recalling the irregularities present in nature, encouraging a tactile experience and generating potential microhabitats.


38 blossomzine.eu


blossomzine.eu 39


40 blossomzine.eu

{ Text and Photos Simonetta Chiarugi }

www.aboutgarden.it

simonetta_chiarugi@libero.it

io e instagram Ho scoperto Instagram circa due anni fa, ho cercato di capirne i meccanismi prima di apprezzarne a pieno tutte le possibilità di utilizzo. Le prime foto condivise erano soggetti scelti a caso, scattavo fotografie

di ciò che mi piaceva ma senza nessuna logica. Non sapevo bene neanche cosa avrei dovuto scrivere come didascalia di accompagnamento alle fotografie e ho scoperto prima l’esistenza e poi l’importanza dell’hashtag, cioé

I discovered Instagram two years ago, before then, I tried to understand its rules to appreciate all its possibilities. The first pictures I shared were selected with no specific criteria, I just took pictures of

what I liked without a theme. I didn’t even know what to write below each photograph, then I learned about the existence and the importance of hashtags, the labels that indicate the topic of your pics and improve your visibility.


blossomzine.eu 41

dell’etichetta che indica l’argomento trattato in modo da richiamare visibilità all’immagine condivisa. Un po’ per volta ho acquisito dimestichezza con il nuovo social network ed ho cercato di ottenere omogeneità

di stile nelle fotografie pubblicate, i soggetti non esulano dalla mia passione e lavoro, piante e fiori fanno sempre da sfondo. Scatto direttamente con il cellulare e utilizzo un iPhone 4s. Ogni fotografia é firmata

Finally I become familiar with this social network and I found a style guide for my photos, the subjects are all about my job and my passions: plants and flowers.

Each photograph is signed, in order to protect my work, Instagram is an excellent window and makes you visible to people all over the world.

I used to shoot only with the iPhone 4s.

Many bloggers and users now prefer Instagram to Facebook!


42 blossomzine.eu

a tutela del mio lavoro, Instagram Ê infatti un’ottima vetrina web con la quale Ê possibile farsi conoscere in tutto il mondo. Molti sono gli utenti che hanno preferito Instagram a Facebook!

Cerco di pubblicare con una frequenza giornaliera o quasi e preferibilmente la mattina presto, la maggior parte degli utenti riceve notifiche e visita Ig prevalentemente nelle prime ore della giornata.

I usually post a picture early every morning as most users receive notifications and use IG during the first hours of the day. I love light and pastel colors in pictures and often I use some filters to give more brightness

to images, my favorite one is Valencia. Thanks to Ig I found a lot of bloggers and talented artists with whom it is easy to get in touch, also because of the immediacy of the social network.


blossomzine.eu 43

Mi piacciono le fotografie dai toni chiari quindi spesso uso filtri per dare luminositĂ , Valencia ĂŠ il mio preferito. Grazie a Ig ho scoperto bloggers e artisti bravissimi con i quali ĂŠ facile mettersi

in contatto grazie all’immediatezza del mezzo, una community molto vivace e attenta. Veloce e davvero interessante!

This community is very vibrant and smart and Instagram is fast and really attractive to me!


44 blossomzine.eu


blossomzine.eu 45

{Text and Photos Micol Terzaghi }

micol.terzaghi@fastwebnet.it

http://www.ortobotanicopd.it/

Dicotomia o le due anime dell’Orto botanico Un terrapieno inerbito sancisce la separazione tra i due mondi, rappresentanti passato e futuro di questo luogo, l’Orto botanico di Padova, visitato per conoscere il suo nuovo ampliamento inaugurato da pochi mesi.

serre riconquistate dalla vegetazione anarchica, nella struttura circolare e murata del giardino dei semplici, nella storia che si respira leggendo aneddoti e vicende di personaggi e viaggiatori illustri transitati di qui nel tempo.

Il sito accoglie il visitatore con il fascino della storia, il sapore dolce della decadenza, che si ritrova negli spazi delle vecchie

Sorto nel XVI secolo per la necessità di coltivare piante medicinali, l’Orto è stato arricchito di specie raccolte negli anni grazie alle

A grassy embankment marks the separation between two worlds, the past and future of the Botanical Garden of Padua. I visited the garden to learn more about its new extension, opened a few months ago. Visitors are welcomed by the charm of history, the sweet taste of decadence of the old greenhouses conquered

by anarchist vegetation, by the circular structure and the walled “Giardino dei Semplici”, by reading anecdotes and stories about characters and famous travellers of the past. Built in the sixteenth century to cultivate medicinal plants, the Garden was enriched over the years with species collected thanks to trade relations and domination in foreign


46 blossomzine.eu


blossomzine.eu 47

relazioni commerciali e di dominio in terre straniere della Repubblica di Venezia. Il futuro e il nostro presente è ora incentrato sul concetto di biodiversità , sulla

necessitĂ di conservare e salvare la terra attraverso la conoscenza e la protezione degli habitat in cui il pianeta ancora si differenzia. La moderna serra oltre il

lands of the Republic of Venice. The future and our present are now focused on the concept of biodiversity, the need to preserve and save

the earth through knowledge and the protection of habitats in which the planet still differs. The modern conservatory over the


48 blossomzine.eu

terrapieno è dunque una “scatola” ecologicamente efficiente, che utilizza il sole, l’acqua e materiali fotocatalitici per il suo mantenimento, e in cui sono riprodotti i quattro principali macro ambienti naturali e i relativi climi.

contemporaneo si stagliano le cupole dell’abbazia di Santa Giustina, che ricollocano immediatamente la serra nel tessuto storico della città, ricordando e sottolineando il legame fondamentale dell’Orto botanico con il suo passato.

embankment is therefore an ecologically efficient, “box” which uses the sun, water and photo catalytic materials for its maintenance, and in which four main macro natural environments and their climates are represented.

Un percorso didattico e scientifico conduce il visitatore ad approfondire e capire le relazioni millenarie tra mondo vegetale ed evoluzione umana.

A didactic and scientific trail leads the visitor to explore and understand the relationships between the millennial plant world and human evolution.

Sullo sfondo di questo involucro

In the background of this contemporary

envelope rise the domes of the abbey of Santa Giustina, which immediately set the greenhouse in its historic city, reminding and highlighting the key link of the Botanical Garden with its past.


blossomzine.eu 49

per info e contatti: info@samarlegno.com

Smart Ebooks for Smart People

Decorare ebook Bali ebook

0.99 cent

www.40k.it

www.samarlegno.com

PER IL TUO SPUNTINO LA SCHISCETTA FUORI CASA CON STILE! Scopri la collezione completa di lunch box su: www.kunzi.it

Monbento è distribuito da:S.p.A. KÜNZI- S.p.A. Bresso (MI) - www.kunzi.it - 02 6145161 Monbento è distribuito in Italiain da:Italia KÜNZI Bresso- (MI) - www.kunzi.it - info@kunzi.it - 02 6145161

www.kunzi.it


50 blossomzine.eu

{Graphics Valentina Caiazzo }

www.amisuradibimbo.wordpress.com

valentina.caiazzo@gmail.com

jukebox kids

1. Stickers in carta da parati http://www.inke.nl/ 2. Armadio verde http://www.lecivettesulcomo.com/prodotti/la-camera/armadi-e-librerie/be-tall 3. Copripiumino http://www.kiddykabane.com/ 4. Lampadario http://www.moooi.com/ 5. Cucchiaio http://www.kiddykabane.com/


blossomzine.eu 51

Bungle in the jungle

6. Contenitore flamingo http://www.kiddykabane.com/ 7. Borraccia http://www.lecivettesulcomo.com/prodotti/a-spasso/accessori/borraccia-fiori 8. Set pappa http://www.family-nation.it/ 9. Ikea http://www.ikea.com/it 10. Tepee http://www.nobodinoz.com/en/ 11. Carta da parati http://www.littlecabari.com/it/5-eshop


52 blossomzine.eu

{Text and Photos Carlo Gabriele Callari }

www.carlogabriele.it

mail@carlogabriele.it

Origami sculpture in a garden I Melbourniani senza dubbio amano i giardini, e ancora di piu’ curiosare in quelli privati, tant’e’ che ogni due anni il Rotary ha creato il Garden Design Fest. A Novembre, ogni due anni, e’ possibile visitare durante un fine settimana giardini di diverse dimensioni,

da quello di pochi metri quadrati fino alla tenuta di diversi ettari, incontrarne i progettisti e i proprietari e chiedere loro di condividere tutti i segreti che rendono speciale quell’Eden a cui abbiamo avuto accesso pagando una modesta cifra che verra’ devoluta in beneficienza. Bellissimo, non pensate?

Melbournians love gardens, and even more they adore to sneak a peek at the private ones; that’s why the Rotary Club created the Garden Design Fest. In November, once every two years, different sized gardens from a few square meters to several acres are open to the public. Paying a

small fee it’s possibile to meet the owners and designers and ask them to share the secrets that make that Eden so special. Isn’t it brilliant? Last November Gardenridge (www. gardenridge.com.au), the firm I am working with since I moved to Australia, took part in this event showing a


blossomzine.eu 53

Quest’anno abbiamo partecipato anche noi di Gardenridge (www. gardenridge.com.au), lo studio con il quale sto lavorando da quando vivo qui in Australia, con un giardino dominato da una magnifica quercia centenaria: quinte di siepi dividono lo spazio in differenti ambientazioni nelle quali bordure di perenni

offrono interessanti fioriture. Per l’occasione abbiamo inoltre realizzato una installazione, ORIGAMI, ispirata all’antica arte giapponese, costruendo delle grandi figure di animali teatralmente collocate nel giardino. Mi sono davvero divertito!

garden dominated by a beautiful old English Oak tree growing for more than a century in the front garden. Hedges frame many smaller spaces within the garden and the borders are planted out with abundant perennials. On this occasion we realized ORIGAME, an art installation that was

inspired by the ancient art of Origami, and created large animal figures, dramatically sited within the garden. I had so much fun!


54 blossomzine.eu

{Text and Photos Dario Fusaro }

www.dariofusaro.it

shooting green people È davvero molto celebre: Dario Fusaro è uno stimato fotografo italiano con all’attivo un vastissimo numero di fotografie che troverete nei più bei libri dedicati al verde. I suoi scatti, che raffigurano giardini, architetture e paesaggi fotografati in ogni stagione, cogliendone la particolarità, ci trasmettono un senso di poesia e di incanto

indescrivibile. Ma non sempre fotografa solo la natura! Il suo lavoro di fotografo la porta a viaggiare e a visitare numerosi giardini e paesaggi: cosa ci racconta invece delle persone che li abitano e li vivono? Chi ha un giardino lo ama e lo cura come un figlio, è orgoglioso della sua evoluzione. Taluni gioiscono nel

Dario Fusaro is really famous. He is a respected Italian photographer who shot a large number of pictures published in the most beautiful books dedicated to green. His photographs, depicting gardens, architecture and landscapes in every season of the year, convey a sense of poetry and indescribable charm by capturing their

uniqueness. However he does not just shoot nature! Thanks to you work as a photographer you travel a lot and visit numerous gardens and landscapes: what can you tell us about the people who live in such places? People who love their gardens and care about them as if they were children, are proud of their evolution. Some


blossomzine.eu 55

condividerlo anche solo attraverso la pubblicazione delle immagini, altri ne sono gelosissimi e lo tengono chiuso agli estranei. I miei incontri con le persone sono sempre fugaci, salvo rari casi in cui, per motivi diversi, in un giardino torno più volte. Ho incontrato anche giardinieri appassionati che con pochissimi

e sporadici aiuti mantengono giardini di 3 o 4 ettari: orgogliosi e fieri di essi come se fossero un loro figlio, conoscono la provenienza e l’età di ogni singola pianta. Io cerco di raccontare la magia che un posto mi trasmette, e questa magia spesso è la passione di questo tipo di persone.

are happy to simply share them through the publication of the pictures, others are jealous and keep them closed to outsiders.

they are proud of them as if they were their own children and know the origin and age of each individual plant.

I try to describe the Usually I meet people magic that a place gives very briefly, except in me, and this magic is cases where, for different often the passion of this reasons, I return to a kind of people. garden more than once. I also met keen gardeners who maintain 3 or 4 acres of gardens with very little help;


56 blossomzine.eu


blossomzine.eu 57


58 blossomzine.eu


blossomzine.eu 59

{Photos Sergey Karepanov } {Text Victoria Molteni }

https://www.facebook.com/sergey.karepanov.5

karepans@mail.ru

victoria.molte@gmail.com

Russian text

Welcome to The Bressingham Gardens Сценографией представляется создаваемое возрождающейся природой чередование нежных весенних оттенков с яркими насыщенными красками отступающей зимы. Новое путешествие в художественную фотографию Сергея Карепанова начинается с открытия изящества в очертаниях природы сада Брессингам Гарденс, расположенного в Норфолке в Англии, которая раскрашивает «картину» тонкими тональными переходами: нежно-зеленые стебли злаковых растенией, колышущиеся под

дуновением ветра, доминантная фиолетовая нота зимнецветущей эрики, оттеняющая серебряные отблески на березовой коре, и белоснежные лепестки подснежников, отражающие солнечные блики первых теплых весенних дней. Путешествие по саду среди растений, представляющих особый интерес в зимний период, которые преобразуются и приобретают необыкновенное очарование с приходом нового времени года, продолжается между кулисами

зеленых насаждений, встречающих зрителя и приглашающих его любоваться переливчатостью оттенков, от бледнозеленых до винных, Геллеборусов, «гармоническими диссонансами» белых и еще голых ветвей березы, отливающих теплыми тонами новый древесины, и выделяющихся на заднем плане яркокрасным цветом стеблей кустарника Дерена, разновидность «Мидвинтер Фаер». Тоновые и цветовые контрасты и органичность материи пейзажа наполняют воздух сверканием,

сопровождающимся благоуханием, которое исходит от растений после прохладного дождя, оставившего капли-искринки на изогнутых ветвях Гамамелиса, который в самый холодный период года способен привлечь своим чарующим ароматом и нежными желтоватыми соцветиями. Впечатление от этого яркого и сильного импульса живой природы удивляет зрителя и увлекает мечтой о продолжении путешествия в этом чудесном саду.


60 blossomzine.eu


blossomzine.eu 61


62 blossomzine.eu

lortodimichelle L’orto di Michelle Mirco stilista-ortista coltiva e disegna questo blog dedicato ai lati inaspettati e fashinosi dell’orto http://lortodimichelle.blogspot.it


blossomzine.eu 63

Cappellini, giardinieri da quattro generazioni. Elemento costante mantenuto nel corso degli anni è la grande attenzione al livello qualitativo di tutta la produzione. Accompagniamo Architetti eprofessionisti nella fase progettuale e realizzativa dei loro giardini e terrazzi, fornendo loro consulenza tecnica e botanica. Vi aspettiamo per una visita nei nostri vivai di Carugo e Serravalle Pistoiese. Per potervi seguire al meglio chiediamo di prendere appuntamento con uno dei nostri esperti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il nostro sito: www.cappellinipiante.it

Download

www.cappellinipiante.it Ph Dario Fusaro

Landscape and Garden designer

www.studiobaccari.com


64 blossomzine.eu

peperoncino peperoncino

pomodori pomodori

peperoncino

pomodori

peperoncino peperoncino


blossomzine.eu 65

{Text Serena Cellotto} {Photos

}

Dana Frigerio

serenella2386@gmail.com http://blossomzine.eu/blog/

blog@danagardendesign.eu

dimmi cosa mangi, ti diro’ chi sei seconda parte Nel numero precedente abbiamo parlato del motto “dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”, coniato dal gastronomo francese Savarin e riproposto nel 1862 dal filosofo Feuerback con “l’uomo è ciò che mangia”. All’epoca avevano già capito l’importanza del cibo: non solo qualcosa che gratifica il palato, ma che gioca anche un ruolo fondamentale nell’influenzare stati d’animo ed emozioni. Se l’uomo è ciò che mangia, è necessario avere un rapporto migliore con cibo e Natura. Forse per questo motivo sono molte le aziende agricole, a utilizzo domestico e non, nate in questi ultimi anni con l’unico obbiettivo di produrre alimenti sani.

Tra cibo e amore c’è un legame molto profondo e nel nostro inconscio si verificano spesso allusioni tra l’uno e l’altro. Per esempio, chi ama i sapori forti è una persona sicura e questa predisposizione per i gusti decisi si riflette in una sessualità concreta e passionale. Al contrario, nel non trovare appagamento in ciò che si mangia, si cela una personalità in costante tensione e con una sessualità meno regolare e priva di slanci. Per quanto concerne i serafici vegetariani, il loro rapporto col cibo corrisponderebbe a un atteggiamento introspettivo, che li porta a vivere alla continua

In the previous issue we talked about the motto of the French gastronome Savarin “Tell me what you eat and I’ll tell you who you are”, revived in 1862 by the philosopher Feuerback with “We are what we eat.” They had already understood the importance of food: not just something to taste, but something with a key role in influencing moods and emotions. If people are what they eat, then they need to have a better relationship with food and nature. This may be the reason why in recent years there are so many farms that work for the sole purpose of producing healthy foods. There is a very deep

bond between food and love and in our unconscious there are often allusions between the one and the other. For example, people who like strong flavours tend to be self-confident and this love for strong flavours is reflected in a concrete and passionate sexuality. On the other hand, those who are often unsatisfied while eating, hide a personality in constant tension and a less regular and enthusiastic sexuality. As for seraphic vegetarians, their relationship with food would correspond to an introspective attitude, which leads them to live constantly looking into themselves; on the other


66 blossomzine.eu

birra vino latte ricerca di se stessi; di contro, chi consuma eccessivamente carne ha un carattere più irascibile e tendente al litigio. Infine, gli amanti del finger food: equilibrati ma... sofisticati. In effetti, per ingerire con tanta grazia dosi così ridotte (trovando appagamento in così poco cibo), devono per forza esserlo! Ecco altre associazioni cibo-personalità: il peperoncino da sempre viene associato alla passionalità e all’erotismo; l’amante dei pomodori è ambizioso, geniale e benvoluto. Chi apprezza il latte è pieno di energia ma incline alla razionalità, e per questo calmo e beato, proprio come una mucca!

Gli estimatori del vino dovrebbero bere con moderazione per preservare salute fisica e mentale: in genere sono sofisticati ma tendenzialmente logorroici (spesso tendono al monologo); la loro eccentricità è gradita ad alcuni ma invisa ad altri. La birra, la bevanda alcolica maggiormente apprezzata: se la si ama, si è piuttosto soddisfatti di ciò che la sorte ci ha riservato, senza sentire il bisogno di conformarsi alla massa.

hand, eating too much meat leads to be more short-tempered and prone to quarrel. Finally, finger food lovers are balanced yet... sophisticated. Actually, it takes so much grace to ingest such small portions (and being satisfied), that they must necessarily be! Here are other foodpersonality associations: chilli has always been associated with passion and eroticism; tomato lovers are ambitious, clever and well liked. Those who appreciate milk are full of energy but prone to rationality, and therefore calm and blissful, just like a cow!

Wine lovers should drink in moderation to preserve physical and mental health: generally they are sophisticated but basically verbose (they often tend to monologue); their eccentricity is appreciated by some, but hated by others. Beer, the most popular alcoholic drink: its estimators are quite satisfied with what the fate reserved to them, without feeling the need to conform to the mass.


blossomzine.eu 67

NEW BOOK

Coltivare piante e fiori in terrazzo e in giardino utilizzarli in casa e in cucina

www.aboutgarden.it

ECOCARAT la prima ceramica da bioarchitettura che respira una rivoluzione nei rivestimenti interni. ECOCARAT: ideale per la BioArchitettura. Controlla l’umidità e previene la condensa e l’appannamento. E’ in grado di assorbire e rilasciare gradualmente l’umidità da 4 a 5 volte meglio degli intonaci minerali e 15 volte meglio delle carte da parati igroscopiche (sulla base dei test INAX). E’ composto prevalentemente di Allophane, un minerale argilloso che

Pavimenti e rivestimenti

www.guariscopavimenti.com

ha un gran numero di micro-porosità. Quando nell’ambiente aumenta l’umidità i pori assorbono quella in eccesso. Riduce la propagazione di acari e muffe. Negli ambienti con un’umidità superiore all’80% non tendono a propagarsi solo gli acari, ma anche le muffe che macchiano le pareti, i pavimenti e fanno marcire il legno. Con la sua capacità di mantenere l’umidità

tra il 40% ed il 70% previene efficacemente la propagazione delle muffe.


68 blossomzine.eu


blossomzine.eu 69

{Text and Photos

Francesco Zangari

}

www.giardinisenzapolline.com

zangari.francesco@gmail.com

POLLEN FR AREA EE

i cipressi e il polline Di solito, il cipresso fiorisce tra la fine di febbraio e la fine di marzo. Quest’anno, con molta probabilità, ciò avverrà in anticipo, poiché l’inverno è stato molto mite. Chi soffre di allergia al polline di questo albero, dunque, se le temperature si manterranno alte, potrà accusare fastidiose congiuntiviti e riniti già a inizio febbraio. Il cipresso è un bel sempreverde molto utilizzato negli spazi ristretti anche per la scarsa manutenzione di cui necessita, in quanto

non richiede potature. Soprattutto le varietà a forma larga, più di quelle a cono stretto, emettono notevoli quantità di polline allergenico. Per ovviare a questo inconveniente, il Centro Nazionale di Ricerca (CNR) di Firenze sta selezionando alcuni cloni a bassa o nulla emissione di polline. Anni fa, infatti, per contrastare la diffusione del cancro del cipresso, furono raccolti e allevati numerosi cloni resistenti alla malattia, osservando i quali si è potuto notare come l’emissione di polline è molto variabile tra di loro.

Cypress trees usually bloom between late February and late March. This year this is likely to happen earlier, due to mild temperatures. If temperatures remain high, people allergic to this pollen, are going to suffer from annoying conjunctivitis and rhinitis as soon as early February. Cypress is a very nice evergreen used in tight spaces, as it requires low maintenance and no pruning. The wideshape variety, more than the narrow cone, emit

significant amounts of allergenic pollen. To overcome this problem, the National Research Council (CNR) of Florence is selecting some clones at low or no emission of pollen. Years ago, in fact, in order to counter the spread of cypress cancer, numerous clones resistant to the disease were reared and collected. Studies on these samples showed that the emission of pollen is very variable between species.


70 blossomzine.eu

{Text and Photos Alberto Trabucchi }

www.trabucchi.eu

studio@trabucchi.eu

Singapore Special insert È la città più green di tutta l’Asia, pulitissima, ordinata, dinamica, crogiolo di razze, culture e religioni che convivono quotidianamente tra di loro. È una città avveniristica, con uno skyline fatto di grattacieli moderni e affascinanti, sfavillanti soprattutto di notte con i loro mille colori. Una delle zone più vivaci della città è il Clarke Quay, affacciato

sul fiume e ricco di ristorantini e locali, coloratissimo: la particolarità sta nella sua copertura, infatti grandi parasole illuminati dal basso ricoprono i vicoli per offrire non solo riparo dalla pioggia, ma anche un’allegra coreografia. La tradizione è costantemente presente e la si trova nei quartieri etnici, come Chinatown e Little India, ricchi di botteghe, bancarelle, e mille cose diverse da

It’s the greenest city of Asia, sparkling clean, tidy, dynamic and a melting pot of races, cultures and religions living together. It’s a futuristic city, with a modern skyline of charming and glittering skyscrapers, especially at night, with thousands of colours. One of the most vibrant areas is the Clarke Quay, overlooking the river and rich of restaurants

and clubs. Its uniqueness is its coverage, actually a large parasol, lit from below and covering the streets; it is not just a shelter from the rain, but it also offers a cheerful choreography. Tradition is in the ethnic districts like Chinatown and Little India: rich of shops, market stalls and a thousand different things to see and buy. It’s a well-designed city


blossomzine.eu 71

SINGA

PORE

vedere e da comprare. Una cittĂ molto progettata, in cui la volontĂ  di vivere nel verde si capta ad ogni via, come nella zona dello shopping che ruota attorno a Orchard Road, in cui si passeggia sempre sotto a una magnifica vegetazione. Splendidi sono anche gli innumerevoli spazi verdi da visitare, dai parchi agli edifici green. I parchi sono molto curati e notevoli: il Singapore

Botanic Gardens, su tutti, è il parco pubblico per eccellenza, con al suo interno il National Orchid Garden, stupendo e dedicato alle orchidee. Merita decisamente una visita il recentissimo Gardens by the Bay, un parco veramente spettacolare in cui, oltre al giardino, vi sono strutture ed edifici davvero mozzafiato!

and the desire to live in a green city is all-over, like in Orchard Road, the best shopping area, where you always walk like in a trees avenue. There are beautiful green areas to visit, from parks to green buildings; gardens are very attractive and terrific, the main public park is the Singapore Botanic Gardens, with its beautiful National Orchid Garden. Definitely worth a visit

is the new Gardens by the Bay, a truly stunning park where, in addition to the garden, there are breath-taking structures and buildings!


72 blossomzine.eu


blossomzine.eu 73

{Text and Photos

Dana Frigerio

}

http://blossomzine.eu/blog/

blog@danagardendesign.eu

Viaggio nel tempo al Singapore Botanic Gardens L’Evolution Garden si trova all’interno del noto parco pubblico cittadino Singapore Botanic Gardens. Esteso su una superficie di quasi dieci ettari, ci racconta, attraverso la vegetazione, l’incredibile storia del mondo, e di come le piante hanno incominciato a evolversi e trasformarsi attraverso i millenni fino ad assumere la forma di quelle attuali. Un’attrazione pubblica senz’altro di grande impatto scenografico, ma innanzitutto contraddistinta dall’obbiettivo di educare il visitatore attraverso un viaggio a ritroso nel tempo -viaggio che spesso viene mostrato solo nei film giurassici hollywoodiani.

La progettazione sia botanica che scenografica di tutto il giardino è davvero strabiliante e molto equilibrata, infatti si è cercato di far convivere enormi sculture artificiali di alberi scomparsi con le piante vere e proprie. Queste ultime sono il frutto di una ricerca complessa, grazie alla quale è stato selezionato un vasto numero di esemplari viventi appartenenti ai diversi gruppi di piante considerate primitive, come conifere e cicadi. All’ingresso dell’Evolution Garden ci attendono enormi colonne in pietra, che raffigurano gli alberi pietrificati dal tempo,

Evolution Garden is located within the well-known public park, Singapore Botanic Gardens. Over an area of almost ten acres, the park tells us the incredible story of the world through its vegetation and how plants started to evolve and change through millennia until they became like the present ones. Undoubtedly a public attraction of great visual impact, but first of all it is characterized by the objective to educate visitors on a journey back in time – a journey often shown only in Jurassic Hollywood movies. The design is spectacular

throughout the botanical garden and is really amazing and very balanced, bringing together huge sculptures of disappeared artificial trees with real plants. This is the result of a complex search, thanks to a selection of a large number of live specimens belonging to different groups of plants considered primitives, such as conifers and cycads. At the entrance to the Evolution Garden there are huge stone columns, depicting trees petrified by time.   We start here with the first stage at 4,600 million years ago, when the atmosphere on Earth was unbreathable and


74 blossomzine.eu


blossomzine.eu 75


76 blossomzine.eu

e da qui si parte con la prima tappa a 4.600 milioni di anni fa, quando la Terra aveva un clima irrespirabile ed era invasa da gas velenosi e privi di ossigeno, e l’insopportabile caldo dei raggi del sole rendeva il pianeta inospitale. Attraversando un aspro paesaggio vulcanico in cui le rocce annerite si mimetizzano alla

perfezione con gli alberi circostanti, si parte alla scoperta dell’evoluzione! Il tempo è visualizzato con le date in sequenza, scolpite su etichette in ottone inserite nel pavimento; il mutamento evolutivo lo si percepisce dal cambiamento del terreno e delle molteplici piante passando dai licheni ai muschi, alle felci, dall’equiseto alle

invaded by poisonous  gas and devoid of oxygen, and the unbearable heat of the sun made the planet inhospitable. We start here our evolution journey, through a rugged landscape where blackened volcanic rocks blend perfectly with the surrounding trees!

Time is displayed with dates in sequence, carved on brass labels inserted in the floor; the evolutionary change is perceived by the change of the land and the many plants going from lichens to mosses, ferns, from horsetail to cycads, up to conifers. In addition to the labels in the ground, there are large panels embedded in


blossomzine.eu 77

cicadi, fino alle conifere. Oltre alle etichette nel terreno, vi sono grandi pannelli didattici che, incastonati nelle rocce, ci spiegano come la vegetazione si è sviluppata durante i millenni, e ci raccontano anche quali animali vivevano in quel periodo della preistoria passando dai dinosauri ai rettili fino ai mammiferi.

Didattico sì, ma straordinario! “Un’aula a cielo aperto”, questa è stata la definizione che hanno usato gli studenti delle scuole, da quelli delle materne, fino ad arrivare ai più grandi. Il viaggio nel tempo non è mai stato così divertente.

rocks that explain how the vegetation developed over the millennia, and also tell us which animals lived in that period of prehistory from dinosaurs and reptiles to mammals. Didactic, yet amazing! “A open-air classroom”, this is the definition given by school students, from small

children to higher school ones. Time travel has never been so much fun.


78 blossomzine.eu


blossomzine.eu 79

{Text Shenn }

{Photos Dana Frigerio}

www.carpenterandcook.com

info@carpenterandcook.com

http://blossomzine.eu/blog/

blog@danagardendesign.eu

19 Lorong Kilat Singapore

Carpenter and Cook Come vi siete conosciute e come’è nata l’idea di aprire Carpenter e Cook? In Inghilterra frequentavamo già gli stessi ambienti ma in realtà ci siamo conosciute meglio dopo aver passato del tempo insieme, sia visitando alcuni negozi vintage sia gustando piatti deliziosi in vari locali. Quando è giunto il momento di ritornare

a Singapore, è nata l’idea di unire le nostri passioni in un lavoro ed è così che abbiamo aperto Carpenter e Cook. Ci rappresenta alla perfezione: l’amore per i mobili d’epoca e per i dolci appena sfornati.

How did you meet and how did the idea of opening Carpenter and Cook start?

Parlaci della vostra esperienza a Londra.

We ran in the same social circles and eventually got to know each other better after bonding over delicious meals and vintage furniture shopping sprees.

Lavoravamo in settori diversi. Eunice stava lavorando per il

When the time came for us to return to Singapore, the idea

came about to combine both our loves into a business and that’s how Carpenter and Cook came about. Carpenter to represent our love for vintage furniture and Cook, for our freshlybaked pastries. What about your work experience in London? We were all in different fields. Eunice was working for the Singapore Tourism


80 blossomzine.eu

Singapore Tourism Board per promuovere la città come meta turistica, Phoebe era e lavora ancora come perito d’albergo e Shenn aveva appena lasciato il suo impiego di consulenza per lavorare in una pasticceria.

lo stile vintage del vostro coffee shop?

Dove avete trovato l’ispirazione per creare

Sicuramente ai turisti europei piace l’idea di

Ci siamo innamorate del modernariato. Phoebe è una vera fashionista e ama acquistare abbigliamento vintage! Così è stato anche per i mobili!

Board promoting Singapore as a travel destination, Phoebe was and is still working as a hotel valuer and Shenn left her consulting job to work in pastry kitchens. Where did you find the inspiration to create the vintage style of your coffee shop?

It was born from our love for all things vintage. Phoebe is a fashionista and loves bargain deals on vintage clothing! That led to a love for vintage furniture! Certainly Europeans like the idea of a bakery café and vintage home store but what do people


blossomzine.eu 81

un vintage bakery café e vintage home store, invece gli abitanti di Singapore cosa dicono?

barbieri.

Singapore think?

Qual è il pezzo vintage più venduto?

Nostalgia e old school sono tendenze molto in voga a Singapore. Sono molti i negozi che utilizzano mobili d’epoca nell’arredamento, soprattutto i negozi di abbigliamento e i

Sono senza dubbio i nostri servizi da te vintage. Ci sono clienti che finiscono per acquistare teiere e tazzine nelle quali serviamo loro il te!

There’s definitely a trend towards nostalgia and the old-school in Singapore. In fact, there are several businesses that use vintage furniture as part of their decoration such as clothing shops and barber shops.

What is the bestseller vintage piece? Without a doubt, it’s our vintage teacup sets. We’ve customers who end up purchasing the teacup and saucer set that they are drinking from!


82 blossomzine.eu

{Text and Photos

}

Eunice Yeo

www.heavenwildfleur.com

hello@heavenwildfleur.com

Heaven in a Wild Flower Heaven in a Wild Flower è uno studio di styling di eventi a Singapore, specializzato nell’ideazione di feste e occasioni varie utilizzando fiori, dettagli fatti a mano e oggetti d’epoca. L’idea è di creare eventi in grande stile, ma adatti a tutte le tasche, perché la vita di

tutti i giorni va riempita con le cose che più ci piacciono, cioè gioia e bellezza. Se si è in cerca d’ispirazione, di uno stile particolare per il matrimonio o di un bouquet floreale, io mi dedico anima e corpo alla creazione

Tell us something about Heaven in a Wild Flower Heaven in a Wild Flower is a boutique event styling and vintage rental company in Singapore, specialising in creating beautiful occasions through inspirational design, gorgeous florals,

handcrafted details and unique vintage items. I think that everyone should celebrate in style, regardless of budget, and that everyday life should be filled with things that inspire us, bring us joy and beauty. Whether it’s inspiration my clients need,


blossomzine.eu 83

dell’ambiente ideale per l’occasione. In particolare mi piace lavorare con i fiori recisi e ultimamente ho aperto anche dei laboratori creativi con alcuni partner nel nostro spazio: i più richiesti sono workshop di fiori, di scrittura, di calligrafia,

di fotografia e di styling. Amo definire il mio stile lussureggiante, agreste ed elegante; uso spesso mix di fiori esotici e interessanti accanto ai tradizionali fiori per le nozze, per un’interpretazione fresca e giovanile.

wedding styling and design or gorgeous floral décor, I’m dedicated to helping them to create the perfect setting and occasion. I especially love working with beautiful flowers and I also hold a creative workshops: florals, calligraphy, photography

and styling with some partners at our studio space. My style is lush yet organic, rustic and elegant, using a curated mix of exotic and interesting flowers alongside traditional wedding flowers for a refreshing interpretation.


84 blossomzine.eu


blossomzine.eu 85

{Text Alberto Trabucchi } {Photos Dana Frigerio}

www.trabucchi.eu http://blossomzine.eu/blog/

studio@trabucchi.eu blog@danagardendesign.eu

Park Royal on Pickering green building L’attenzione per la sostenibilità ambientale è ormai uno dei temi principali della progettazione edilizia in numerose zone del mondo, Singapore compreso. L’equivoco più comune è quello di credere che essa sia per forza legata ai climi freddi: nulla di più errato, infatti i climi caldi necessitano di altrettanta considerazione. Il rispetto dell’ambiente nella costruzione di un edificio si manifesta in due modi, uno “interno” e uno “esterno”. Il primo implica un progetto che ponga attenzione al rapporto tra uso e confort; l’altro relaziona l’edificio con lo spazio circostante. Entrambi gli

approcci devono sempre tenere presenti i costi di costruzione oltre che di medio e lungo periodo. L’hotel Parkroyal on Pickering è un ottimo esempio di sostenibilità a Singapore e dimostra che una bella architettura può essere anche una buona architettura. L’attenzione della progettazione verso “l’interno” è rappresentata da soluzioni progettuali/ tecniche quali i sensori di prossimità per l’illuminazione, l’uso di lampade sia fluorescenti che a Led, sistemi di ventilazione centralizzati ma regolabili in base alla domanda, nonché dall’uso della

Environmental sustainability has become a major architectural issue in many parts of the world, including Singapore. The most common misconception is the belief that sustainability is related to cold climates: nothing could be more wrong, in fact warm climates require equal consideration. Respect of the environment in a building can be either “inside” and or “outside”. The first involves a project paying attention to the relationship between use and comfort; the other relates to the building with its surroundings. Both approaches must always bear in mind the

construction costs in the short and long term. Parkroyal Hotel on Pickering is a great example of sustainability in Singapore and demonstrates that a nice architecture can also be a good architecture. The focus of the design to “the interiors” is highlighted by design solutions / techniques such as proximity sensors for lighting, the use of fluorescent lamps as well as Leds, centralized ventilation systems, which can be adjusted according to demand, as well as the use of natural ventilation in the corridors. Windows are a fundamental element


86 blossomzine.eu

ventilazione naturale nei corridoi. Elemento fondamentale nei climi tropicali sono le finestrature, e qui infatti si è prestata moltissima attenzione al fattore solare dei vetri. L’utilizzo invece della tecnologia Cobiax per “alleggerire” il calcestruzzo ha il duplice vantaggio di impiegare meno calcestruzzo e contemporaneamente di ridurre il peso

dell’edificio -questione importante per costruire in zone sismiche. L’attenzione all’inserimento nel sito ha permesso invece di evitare i frangisole, sfruttando l’ombreggiamento degli edifici circostanti. L’uso di pannelli fotovoltaici sulla copertura, invece, ha il duplice scopo di ridurre i consumi elettrici dell’edificio andando

in tropical climates and here a lot of attention is given to the solar factor of glass. On the other hand, the use of Cobiax technology to “lighten” concrete has the dual advantage of using less concrete and at the same time to reduce the weight of the building – a major issue to take into account while building in seismic areas. The attention given

to the surroundings made it possible to avoid shading, using the shading of the surrounding buildings. The use of photovoltaic panels on the cover, however, has the dual purpose of reducing the electrical consumption of the building going in consumption, and to reduce the CO2 emitted into the atmosphere. On the other hand, the use of green, both


blossomzine.eu 87

in autoconsumo, e di ridurre la CO2 emessa in atmosfera. L’utilizzo del verde, sia verticale che orizzontale, ha permesso, invece, a livello urbano, quindi “esterno”, di attenuare il problema delle “isole di calore”, e di incrementare la diffusione della biodiversità. L’irrigazione del verde è stata risolta, da un punto di vista di risparmio energetico, con il

riutilizzo delle acque piovane attraverso un sistema di dispersione a gravità tramite tubi gocciolanti. Infine, l’implementazione della raccolta differenziata applicata a tutto l’hotel completa degnamente un processo virtuoso di sostenibilità, che nasce con la progettazione ma che poi prosegue per tutta la vita dell’edificio.

vertical and horizontal, allowed at the urban level, therefore “external” to mitigate the problem of “heat islands”, and to increase biodiversity. Irrigation is provided by recycling rainwater through a system of gravity dispersion via drip hoses. Finally, the implementation of garbage recycling for to the entire hotel

ends a virtuous circle of sustainability, which started with its design but continues throughout the life of the building.


88 blossomzine.eu

{Text and Photo Alberto Trabucchi }

www.trabucchi.eu

studio@trabucchi.eu

Henderson Wave Bridge

Sospeso a 36 metri dal suolo, questo avveniristico ponte ricorda nella sua foggia un’onda che si deforma e si plasma per disegnare questa struttura curva e sinuosa che si snoda su di una lunghezza di 274 metri. Una splendida opera ingegneristica che durante il suo percorso si trasforma, senza soluzione di continuità, da passeggiata pedonale in seduta per la sosta.

Questo bellissimo percorso con vista sulla città nasce con l’intento di raccordare tre parchi (Kent Ridge Park, Telok Blangah Hill Park e Mount Faber Park) e altri punti notevoli, all’interno di un tragitto ragionato e unitario lungo 5 Km. All’interno di questo progetto complessivo, l’Henderson Waves si inserisce come elemento di spicco grazie alla sua struttura dal valore funzionale e simbolico.

Suspended 36 meters above the ground, this futuristic bridge reminds of a wave that changes its shape designing a sinuous and curved structure 274 meters long. A stunning engineering structure that transforms along the way, from a pedestrian promenade into a sitting spot. This beautiful walk, with a city view, was created to connect three parks (Kent Ridge Park, Telok Blangah

Hill Park and Mount Faber Park) and other window views, through a 5 Km long esplanade. Inside this overall project, the Henderson Waves is a remarkable structure with functional and symbolic value.


blossomzine.eu 89


90 blossomzine.eu

{Text and Photos Militza Maury }

http://littlegreendot.com/

militza@ourlittlegreendot.com

Little Green Dot Cosa ti ha fatto cambiare idea riguardo alla salute del tuo corpo e perché lo hai condiviso sul tuo blog Little Green Dot? Tutto è cominciato quando sono diventata mamma. Ad un tratto ho avvertito un’ immensa responsabilità, per il mio bambino, per me stessa, per la nostra casa e

per il pianeta. Ho realizzato di essere parte della natura - era successo qualcosa di estremamente bello e importante. E’ cresciuta in me una forte spinta verso uno stile di vita più sano e più semplice, tuttavia dovevo prima imparare come fare,

Why did you change your mind about your body health and why do you share it on your blog Little Green Dot? It started when I became a mother. I suddenly felt this immense responsibility for my child, to take better care of myself, our home and our planet. I felt like

I was a part of nature something beautiful and important - which has been such a motivation for me to live a simpler, healthier lifestyle. But first I had to learn how. I share this on my blog because I know there are a lot of people out there feeling the same way.


blossomzine.eu 91

in modo da condividerlo sul blog, visto che molte mamme che hanno avuto il mio stesso desiderio. Com’è nata l’idea di creare da sola creme e oli essenziali per viso e capelli? Dalla necessità! Volevo usare prodotti naturali e biologici, ma

in quel momento non potevo economicamente permettermelo, quindi ho iniziato a leggere la lista degli ingredienti dei prodotti che più mi piacevano, usandoli come guida per ricreare le mie creme in casa. E’ stato amore a prima vista e da li ho proseguito.

How did the idea of creating your own creams and essential oils for the face and hair start? Necessity! I wanted to switch to natural and organic products, but at the time I couldn’t afford it. I started reading the ingredient lists of products that I liked,

using them as a recipe guide to create my own versions at home. I was hooked, searching for more things to make! What about the people who participate at your workshop, are they more conscious when it ends? I think the biggest eye-


92 blossomzine.eu

Come rispondono le persone che partecipano ai vostri workshop, alla fine del corso sono piĂš consapevoli? Penso che la piĂš grande rivelazione sia quando capiscono quanto sia semplice. Durante un workshop abbiamo creato un olio per il corpo profumandolo con oli essenziali e sembrava davvero uguale ad un

prodotto costoso venduto in negozio! Sapere che puoi prenderti cura di te stesso e di vedere grandi risultati da grande forza. In poche parole cosa ti rende felice? Essere consapevole.

opener that changes people is when they realise just how simple it can really be.

In two words what makes you happy? Being present.

We make a body oil in class, scent it with essential oils and the results are just like the hundred dollar products sold in boutiques! It’s empowering to know that you can care for your self and see great results.


blossomzine.eu 93

RICETTA PUMPKIN SPICE LATTE SCRUB

INGREDIENTI:

CIÒ CHE RENDE SPECIALE QUESTO SCRUB SONO IL CAFFÈ E LE PUMPKIN SPICE (CANNELLA E ZENZERO). HA UN PROFUMO RICCO E CALDO, E DONA ALLA PELLE GRANDI BENEFICI..

1/2 TAZZA DI ZUCCHERO DI CANNA 1/2 TAZZA CAFFÈ MACINATO FINEMENTE 1 CUCCHIAIO DI PUMPKIN SPICE (O CANNELLA E ZENZERO) OLIO DI COCCO 1/2 TAZZA (O IL VOSTRO OLIO PREFERITO)

CAFFÈ: TUTTI I VANTAGGI DELLA CAFFEINA! LO SAPETE CHE È UNO DEGLI INGREDIENTI PRINCIPALI DELLE CREME ANTI-CELLULITE E DEI TRATTAMENTI PER GLI OCCHI? IL CAFFÈ, ANCHE SE SOLO TEMPORANEAMENTE, LASCIA LA PELLE GRADEVOLE E BELLA. SE AVETE LETTO CHE SI POSSONO UTILIZZARE ANCHE I FONDI DI CAFFÈ, NON FATELO, SERVE CAFFEINA PURA.

INDICAZIONI: MISCELARE GLI INGREDIENTI SECCHI IN UNA GRANDE CIOTOLA VERSARE L’OLIO LENTAMENTE, MESCOLANDO FINO A RAGGIUNGERE LA CONSISTENZA DELLA SABBIA BAGNATA O LA CONSISTENZA CHE PIÙ VI PIACE

PUMPKIN SPICE: UNA MISCELA DI CANNELLA E ZENZERO MACINATE, DUE SPEZIE CHE AIUTANO A MIGLIORARE IL FLUSSO DI SANGUE, AIUTANDO LA CIRCOLAZIONE E AD AVERE QUEL COLORITO SANO. SE AVETE DIFFICOLTÀ A TROVARE QUESTA MISCELA BASTERÀ UNIRE LA CANNELLA E LO ZENZERO IN POLVERE.

TRASFERIRE IL COMPOSTO IN UN BARATTOLO ERMETICO SI MANTERRÀ PER MESI

PUMPKIN SPICE LATTE SCRUB RECIPE

INGREDIENTS:

WHAT MAKES THIS SCRUB SPECIAL IS THE COFFEE GROUNDS AND PUMPKIN SPICE (CINNAMON AND GINGER). THE SCENT IS RICH AND WARM, BUT THEY ALSO PROVIDE SOME GREAT BENEFITS TOO:

1/2 CUP BROWN SUGAR 1/2 CUP FINELY GROUND COFFEE 1 TBSP PUMPKIN SPICE ( OR GROUND CINNAMON AND GROUND GINGER ) 1/2 CUP COCONUT OIL (OR YOUR FAVORITE OIL)

COFFEE: CAFFEINE PERKS UP THE SKIN! IT’S THE MAIN INGREDIENT USED IN ANTI-CELLULITE CREAMS AND UNDER-EYE TREATMENTS. COFFEE, EVEN IF ONLY TEMPORARILY, LEAVES YOUR SKIN FEELING NICE AND TAUGH. YOU MAY READ RECIPES THAT SAY TO USE USED COFFEE GROUNDS – DON’T DO THAT. WE NEED THE CAFFEINE IN ITS FULL CONCENTRATION. PUMPKIN SPICE: A BLEND THAT HAS GROUND CINNAMON AND GINGER – TWO SPICES THAT HELP TO GET YOUR BLOOD FLOWING, HELP WITH CIRCULATION AND GIVE YOU THAT YOUTHFUL, HEALTHY GLOW. IF YOU DON’T HAVE PUMPKIN SPICE, THEN JUST USE GROUND CINNAMON AND/OR GROUND GINGER.

DIRECTIONS: WORK IN A LARGE MIXING BOWL BLEND THE DRY INGREDIENTS TOGETHER POUR IN THE OIL SLOWLY, MIX AND POUR MORE – UNTIL IT REACHES THE CONSISTENCY OF WET SAND – OR THE CONSISTENCY THAT YOU WOULD LIKE TO TRANSFER INTO AN AIR-TIGHT JAR KEEPS FOR MONTHS AS LONG AS YOU DON’T GET IT WET


94 blossomzine.eu

{Text Alberto Trabucchi } {Photos Dana Frigerio}

www.trabucchi.eu

studio@trabucchi.eu

http://blossomzine.eu/blog/

blog@danagardendesign.eu

Sustainability at Gardens by the Bay È certo che l’attento studio bioclimatico, in un’ottica di sostenibilità ambientale, ha nel mondo pochi altri esempi di questo livello. Il parco, di 54 Ha, è composto, oltre che da una splendida vegetazione, da tre elementi fondamentali

tra loro interconnessi: le due grandi serre, i due laghi e i 18 supertrees. Le due serre bioclimatiche (una che ricrea la foresta pluviale di alta quota e l’altra il clima sub-mediterraneo) funzionano anche da elementi di captazione dell’acqua piovana,

A careful bioclimatic  study of this kind, in a sustainable environment, can hardly find anything similar around the globe.

two large greenhouses, two lakes and 18 Super trees.

The two climatecontrolled greenhouses (one that The park covers 54ha recreates the high and is composed by altitude rainforest and beautiful greenery as the other the sub-Mediwell as by three main terranean climate) also interconnected elements: collect rainwater, whose


blossomzine.eu 95

la cui energia per il raffrescamento e la deumidificazione è prodotta dalla centrale a biomassa del parco; l’ombreggiamento invece è ottenuto sia con l’uso di vetri riflettenti sia con il dimensionamento della struttura portante.

I due laghi artificiali, oasi di biodiversità, sono anche riserva di acqua piovana per l’irrigazione che proviene dalle serre. I supertrees (strutture metalliche che simbolicamente ricordano un albero) svolgono numerose funzioni: sostegno per

energy for cooling and dehumidification is produced from the park biomass power plant; shading is obtained both thanks to reflective glasses and to the size of the supporting structure. The two artificial lakes, oasis of biodiversity, are also rainwater reserves

for irrigation coming from greenhouses. The Super trees (metal structures that symbolically resemble a tree) have many functions: they support many varieties of tropical vines and bromeliads, they support the exhalation pipes of


96 blossomzine.eu


blossomzine.eu 97


98 blossomzine.eu

tantissime varietà di rampicanti tropicali e bromeliacee, sostegno per le canne di esalazione della centrale a biomassa (che attraverso la cogenerazione produce anche energia elettrica per i chiller delle serre), sostegno per celle fotovoltaiche; sono infine stupendi punti di osservazione.

Simbolo della volontà della città di Singapore di percorrere la strada della sostenibilità ambientale, il Garden By The Bay è uno splendido esempio di parco che coniuga la valorizzazione della biodiversità nelle grandi città, un concreto intento didattico e una maestosa valenza paesaggistica.

the biomass power plant (which produces electricity for chillier greenhouses through co generation), they support photovoltaic cells; finally, they are outstanding observation points. Garden By The Bay clearly symbolizes the will of the city of Singapore to go for

environmental sustainability and is a wonderful example of a park that combines enhancement of biodiversity in the big cities, a concrete didactic intent and a majestic landscape value.


blossomzine.eu 99


100 blossomzine.eu

{Text Chef Roberto Galletti }

www.garibaldi.com.sg

garibaldi@garibaldisingapore.com

Garibaldi the Italian restaurant Com’è nata l’idea di aprire un ristorante italiano a Singapore?

vengono gruppi di amici e coppie per festeggiare le ricorrenze più belle.

How did you decide to open an Italian restaurant in Singapore?

groups of friends and couples enjoying their intimacy.

Vivevo a Singapore da 4 anni e dopo tanti anni in giro per il mondo ho deciso che qui avrei aperto il mio ristorante, il Garibaldi.

Quanti italiani? oltre ai turisti stranieri anche gli abitanti locali?

I had been in Singapore for 4 years and after so many years around the globe I found Singapore the perfect place to start the Garibaldi story.

Do you have more Italians or foreigners?

Che tipo di clientela avete? Durante la settimana riceviamo molti uomini d’affari, ma grazie all’atmosfera calda e accogliente che abbiamo creato, sempre più spesso

Gli italiani ci scelgono solo per le loro cene d’affari: abitualmente si cucinano i loro piatti tipici a casa, e quando escono preferiscono cibo locale o giapponese. Quindi il 70% dei nostri clienti sono di Singapore. Qual è il piatto italiano che ha avuto più successo?

What kind of customers do you have? At Garibaldi we have lot of corporate business people during the week but thanks to our warm colours and the atmosphere we also have

Italians come only when they need to entertain someone, especially for business. Usually Italians cook Italian food at home and when they go out, they go for local or japanese food What about local people? 70% of our customers are local Singaporean.


blossomzine.eu 101

Difficile da dire, ma sicuramente l’ossobuco e la cotoletta alla milanese sono i piatti prediletti al Garibaldi. Le materie prime che utilizzate, come parmigiano, mozzarella di bufala, prosciutto di Parma, sugo alla bolognese, gorgonzola e pesto, sono prodotte in loco o sono importate? Le materie prime sono per lo più importate dall’Europa, dal Giappone e dall’Australia, invece il pesto, il sugo

alla bolognese e il ragù lo facciamo direttamente noi. Avendo un’esperienza internazionale, e lavorando con ristoranti in varie parti del mondo, quanta voglia di Made in Italy avete riscontrato? In tutto il mondo il desiderio di Made in Italy è incredibilmente forte... le persone non si stancano mai di una buona pizza o di un buon piatto di pasta!

Which is the most successful Italian dish? It’s hard to tell, however Veal Ossobuco and Veal Milanese are undoubtedly winners at Garibaldi. The restaurant’s philosophy is to serve excellent products, where do you find raw materials like parmesan, mozzarella di bufala, prosciutto di parma, bolognese meat sauce, gorgonzola cheese and pesto? Raw ingredients are imported mostly from

Europe, Japan and Australia, while pesto and bolognese meat sauce are produced in house. According to your international experience, coming from your restaurants all over the world, how much desire for Made in Italy can you see? All over the world people crave for products Made in Italy , people are never tired of a good pizza or a good pasta dish!


102 blossomzine.eu

{Text Lucia Papponi } {Photos Dana Frigerio }

Cool House Singapore. Solo 25 °C e una piacevole sensazione di frescura e stupore per i sensi mi accolgono entrando nella “Cool house” situata all’interno dei giardini botanici di Singapore.

Edible-garden

luciapapponi@gmail.it

http://blossomzine.eu/blog/

blog@danagardendesign.eu

at Singapore Botanic Gardens Una serra fredda che ospita le specie montane del clima delle foreste tropicali del mondo. Centinaia e centinaia fra specie di bellissime orchidee epifite, collezioni delle più

Singapore. Only 25 ° C and a pleasant sensation of freshness and wonder of the senses welcome me when I enter the “Cool house”, inside the Singapore Botanic Gardens, a cold greenhouse that houses

mountain species of tropical forests from around the world. Hundreds and hundreds of species of beautiful epiphytic orchids, the most fascinating collections of carnivorous


blossomzine.eu 103

affascinanti piante carnivore dei generi Nepenthes, Dionaea, Sarracenia, Drosera e la incredibile Darlingtonia californica, e ancora moltissime specie di felci tra le quali la bellissima australiana

Dicksonia antarctica, e l’affascinante fioritura color rosa intenso, il cui splendore è senza fine (proprio questo è il significato per le popolazioni delle isole indonesiane) di Medinilla magnifica.

plants of the genera Nepenthes, Dionaea, Sarracenia, Drosera and the incredible Darlingtonia californica, and many species of ferns including the wonderful Australian Dicksonia Antarctica,

and Medinilla magnifica with its fascinating deep pink blooming, whose splendour is “endless” (this is precisely the meaning it has for the people of the Indonesian islands).


104 blossomzine.eu


blossomzine.eu 105


106 blossomzine.eu

Medinilla magnifica


blossomzine.eu 107

Il tutto disposto e accostato in modo naturale così da ricreare l’ambiente vegetazionale della lussureggiante foresta tropicale fresca il cui clima, con temperature massime diurne di 25 °C e minime notturne di 15 °C, è assicurato con

l’ausilio di nebulizzatori e cascate artificiali che contribuiscono a mantenere l’idratazione delle piante e dei muschi e un’umidità relativa dell’ambiente pari a circa il 90%.

Everything is arranged in a natural way in order to recreate the lush tropical forest vegetation whose cool climate, with daytime highs of 25 ° C and minimum night 15 ° C, is assured by nebulizers and artificial waterfalls which contribute to maintaining

the hydration of the plants and mosses and the relative humidity of the environment of approximately 90%.


108 blossomzine.eu


blossomzine.eu 109

ARE YOU AN ENTHUSIASTIC READER ?

SEND US YOUR REQUEST OR COMMENTS INFO@BLOSSOMZINE.EU SUBSCRIBE TO OUR MAILING LIST


110 blossomzine.eu

Architettura sostenibile

Saving Energy Houses Innovative design www.trabucchi.eu

studio@trabucchi.eu


blossomzine.eu 111

La rivista Blossom zine puoi leggerla online: sul pc, sul tablet, sullo smarthphone e può anche essere scaricata e salvata You can read online the digital edition Blossom zine on your laptop, PC, tablet and mobile and you can also download and save it

Dal sito www.blossomzine.eu clicca e vai direttamente sul portale issuu.com; la rivista è sfogliabile pagina dopo pagina come un cartaceo From the site www.blossomzine.eu click and go directly to the issuu.com Flip through the magazine page by page as a paper magazine

Ogni pagina è condivisibile sui principali social networks e puoi anche inviare la singola pagina ai tuoi amici via e-mail Each page is shared on the major social networks and you can also send the page by e-mail to your friends

Blossom zine ha tantissimi link attivi, per scoprire ogni giorno nel web siti nuovi e interessanti Blossom zine has many active links, to discover on the web new and exciting sites

Come funziona la rivista? eccolo spiegato in poche mosse

Blossom zine ha un profilo Twitter, seguici per scoprire ogni giorno news fresche dal web Blossom zine has a Twitter profile, follow us to discover every day fresh news from the web

Facilissima da condividere in ogni sua pagina sui principali social networks ...basta un click Very easy to share each page of magazine in your favorite social network just one click ...

Usi Twitter? twitta o ritwitta la notizia Do you have a Twitter account? Tweet or retweet the news

How does it work? easy taps

Scegli l’articolo da inviare ai tuoi amici e conoscenti Choose an article and send it by email to your friends

Blossom zine è anche su Pinterest, un nuovo social network dedicato alle immagini Blossom zine is also on Pinterest, a new social network dedicated to the images

La rivista Blossom zine ha una fan page su Facebook, dove ogni giorno è possibile condividere foto, notizie e link Blossom zine has a fan page on Facebook, where, every day, you will be able to share photos, news and links

Le immagini sono organizzate come se fossero dei post-it. Pinna le immagini viste nella nostra bacheca On Pinterest images are organized as a post-it notes. Pin all the images seen in our board

Puoi leggere la rivista online: come, dove e quando vuoi sia a casa che in vacanza You can read the magazine online: where and when you want, at home or on holidays

Scopri la nostra pagina Facebook condivisibile sulle principali applicazioni Discover our Facebook Fan page, share the pictures on the main apps

Metti il tuo like e scrivi il tuo commento, semplice e veloce... Put your “like” and write a comment simple and quick ...


112 blossomzine.eu

{Text and photos Matteo Ragni }

http://matteoragni.itnuke.it/

matteo.ragni@gmail.com

Portobello market

Athyrium (Lady Fern) vidalii

Cereus forbesii spiralis

Choisya White Dazzler

Delosperma Jewel of Desert

Fresche foglie. Verdi e decorative. In tutti i giardini negli angoli più intimi.

Spirali di spine pronte ad intrappolare anche il più scaltro giardiniere!

Gemme preziose dalle foglie d’acqua. Colore nel deserto. Piccoli soli di carta da fare sbocciare al sole.

Athyrium (Lady Fern) vidalii

Cereus forbesii spiralis

Lascia che sia la Choisya a scegliere te. Una pianta ricca di fiori e di profumo. Varietà compatta e soprattutto una varietà capace di dare senso al terrazzo più assolato.

Fresh leaves. Green and decorative. In the most intimate corners of all gardens.

Spirals of thorns ready to trap even the smartest gardener!

Choisya White Dazzler

Precious gems with waterleaves. Colour in the desert. Small paper suns to bloom in the light.

Leucothoe keiskei Burning Love

Nasturtium Flame Thrower™ Cream & Red Bicolor

Le Leucothoe sono piante da usare sia in vaso che in giardino. Piccole piante colorate che colorano anche il vaso più triste.

Piccante e deliziose lingue di gatto colorate e sempre brillanti dall’inizio della primavera fino alla fine dell’estate.

Leucothoe keiskei Burning Love

Nasturtium Flame Thrower ™ Cream & Red Bicolour

The Leucothoe plants can be both in pots in the garden. Small colourful plants that brighten even the saddest vase.

Spicy and delicious cat tongues, colourful and always brilliant, from early spring to late summer.

Let the Choisya find you. A plant full of flowers and perfume. Compact variety and above all capable of giving sense to the sunniest terrace.

Delosperma Jewel of Desert

Salvia Amistad

Neoregelia carolinae Flandria

Un segno di libertà e di colore in giardino. Una pianta elegante e vigorosa da tenere in giardino ed in ogni vasetto.

La bromelia con il cuore rosso e le foglie disegnate. Una pianta da appartamento colorata ed elegante perfetta da tenere in casa o nel patio per colorare gli ultimi giorni d’inverno.

Salvia Amistad A sign of freedom and colour in the garden. Elegant and vigorous plants to keep in the garden and in each jar.

Neoregelia carolinae Flandria The bromeliad with a red heart and drawn leaves. A colourful and elegant apartment plant, perfect to keep at home or on the patio, to enrich the last days of winter.


{Welcome to our garden{

blossomzine.eu 113

digital magazine

Summer

Autumn

Winter

Spring

www.blossomzine.eu

SFOGLIAMI DOVE VUOI

{

ALWAYS ONLINE SEMPRE ONLINE

Summer

Autumn

FREE DOWNLOAD

Winter


114 blossomzine.eu

Contributors around the globe

Alexandra Dao

Inghilterra

Par

Elodie Love

Delfina Rattazzi

Italia

Valentina Caiazzo Serena Cellotto

Simonetta Chiarugi Irene Cuzzaniti Dana Frigerio

Dario Fusaro

LandAlab

Mirco Marchetti

M


blossomzine.eu 115

Sonia Jaks

Mosca

Sergey Karepanov

Poland

ris Belgrado

Klarin Kristina Militza Maury

Eunice Yeo

Singapore Roberto Galletti Carpenter and Cook Carlo Gabriele Callari

Melbourne Victoria Molteni

Marta Moletta

Lelia Scarfiotti

Elisabetta Pozzi

Lucia Papponi

Matteo Ragni

Micol Terzaghi

Tommaso Torrini Alberto Trabucchi Francesco Zangari Lidia Zitara

made with love


116 blossomzine.eu

{Tea time con Lidia Zitara }

Rivendico pubblicamente, ora, di aver contribuito all’incremento del glossario italiano che riguarda il giardino. Oltre ad aver coniato, credo per prima in Italia, l’aggettivo “giardinicolo”, oggi ampiamente in uso, rivendico la materinità della parola “giardimanzia”. Giardimanzia: s.f. attività di invenzione giardinicola variamente finalizzata. La giardimanzia potrebbe ad esempio essere utilizzata in caso di domande del tipo: “Aiuto! Urgentissimo, help!!!La mia piantina sta morendo e non so che fare. Il mio boy me

gogolis@alice.it

www.giardinaggioirregolare.com

l’ha regalata x il mio cplnn e io l’ho piantata subito xké ho letto su google ke bisogna piantarla subito. Ora sta morendo e non capisco xké! Io nn ho fatto niente! Aiuto, help me!” In questo caso ci si applica intensamente -con o senza sfera di cristallo- e si cerca di captare telepaticamente le informazioni necessarie a risolvere il quesito. La giardimanzia -per le sue caratteristiche probabilistiche- può rivelarsi un’attività gratificante, perchè a volte ci si azzecca. In quel caso il primo ad essere sorpreso è il giardimante stesso. In

genere il beneficiario non comprende lo sforzo intenso richiesto dalla procedura e neanche risponde, o liquida il tutto con un: “Ok, farò come dici”. Un giardimante è un interprete di oscuri segni: come gli ossicini o le viscere degli uccelli hanno parlato ai saggi del tempo passato, una impercettibile inflessione, un segno su una fogliolina, l’intuizione di un desiderio, parlano al giardimante. Il giardimante può esserlo per professione. In questo caso viene solitamente definito “progettista” o “architetto”. Come il giardimante riesca a

Illus. Lidia Zitara

comprendere ciò che vuole, e soprattutto ciò che non vuole, il suo cliente, è tutt’ora oggetto di studi presso le più importanti facoltà di parapsicologia. La giardimanzia è anche un’attività intensamente praticata dai blogger. Che diavolo pubblicherò oggi? Come mi sistemo la settimana? Faccio bene o faccio male a scrivere come la penso? Che cosa mi posso inventare per tirare un po’ su gli ascolti? Metto una foto, un pensierino, una citazione? Mi butto sul country living e la faccio finita?


blossomzine.eu 117

Giardimanzia: s.f. attività di invenzione giardinicola variamente finalizzata.

I hereby publicly declare that I enriched the Italian garden vocabulary with some new words. I believe I was the first in Italy to use the adjective “giardinicolo” (concerning gardening), now largely used, as well as being the mother of the word “Gardenmancy”. Gardenmancy: f.n. Activities, of garden invention, variously finalized. For example the Gardenmancy could be used in Garden Forum FAQs such as: “Help! Urgent, rescue me!!! My plant is dying and I dunno what to do. My fiancé

gave it to me for B-day and I planted immediately CUZ I read on google to plant it immediately. Now it is dying and I don’t understand why! I did nothing! Help, help, help me! “

Generally those who benefit from such help don’t even understand the intense effort required by the process and their quick answer most of the time is just: “10Q, I’ll do, as you say.”

what clients want or do not want, is still studied in the most important faculties of parapsychology.

In this case you work very hard -with or without crystal ball- and try to collect telepathically all the necessary information to solve the problem.

Our gardenmantist is an interpreter of obscure signs: just like birds bones or bowels spoke to wise men of the past, a fine inflection, a sign on a leaf, the intuition of a desire, often speak to the gardenmantist.

What the hell will I publish today? How am I going to organize my week? Should I write what I really think or not? What can I invent to scale the rankings? Should I publish a picture, a little thought, or a quote? Should I go for country living and give up everything else?

Gardemancy –being based on likelihoods - can be a rewarding activity, as sometimes it is correct, to be surprised is the samesurprising the gardenmantist himself in the first place.

Gardenmancy can even be a real job. Most of the time they are called “garden designers” or “architects”. How the gardenmantist can actually understand

Gardemancy is also an intense job for green bloggers.


Next issue nel prossimo numero

118 blossomzine.eu

from May 2015

stay tuned

www.blossomzine.eu

FOOD SPECIAL

follow us on

N8 Spring 2015 Blossom zine  
N8 Spring 2015 Blossom zine  

Spring has arrived! + Singapore special insert