Page 1

Inspired by Dutch Golden Age, paintings and flowers.

EDITION #18 autumn 2017 italian/english

Blossom & Dill

floral still life SPECIAL ISSUE

{

Cover


#18 Autumn issue 2017

Ph. julia Artico, Grigiocielo Studio , Blossom &Dill, Fabio Gregorio Cambielli, Netherlands Board of Tourism & Conventions

2 blossomzine.eu

Direttore responsabile / Founder & Editor in Chief Dana Frigerio

nature morte

Redattori/Contributors

Antitarme

Angelucci Anita Artico Julia Cambielli Fabio Gregorio Chiarugi Simonetta Colace Anna Maria Colli Cristina D’Abramo Elena Frigerio Dana Marangella Anna Netherlands Board of Tourism & Conventions Pazzagli Elena Ragni Matteo Rodolfi Francesca Tom des fleurs Ward Jonathan Witham Sophie

amsterdam

Copenaghen

incensi naturali

Art direction & layout Dana Frigerio Traduzioni/Translation Cristiana Chiarugi

visioni oniriche

sculture di fieno

Copertina/Cover Blossom & Dill font: thanks to Billy Argel, Kimberly Geswein, Yomyfred production 2005, Brownfox

www.blossomzine.eu

DOWNLOAD ISSUE ON DEMAND

Alcune foto o immagini presenti attualmente nella rivista sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto

presente, oggi ed in futuro, su questa rivista, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@blossomzine.eu indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

contact us

direttore@blossomzine.eu

Blossom zine è una Testata giornalistica Autorizzazione n°103 del 3 aprile 2013 Tribunale di Milano.


blossomzine.eu 3

Denominazione di Origine Casalinga.

Frutta e verdura li coltivi tu, sulla loro qualità garantisce One Orto. Grazie ai suoi microelementi ed estratti vegetali, One Orto è il concime concentrato n°1 per efficacia e rispetto dell’ambiente che garantisce alla frutta e verdura del tuo orto un gusto e una genuinità senza paragoni, con risultati visibili fin dalla prima applicazione. Ecco perché su quello che porti in tavola tu ci metti la passione e One Orto ci mette la firma.

onegiardinaggio.com

http://www.onegiardinaggio.com/home


4 blossomzine.eu

BATTERY POWER. MADE BY STIHL. Superare ogni sfida.

Leggera, silenziosa e potente. La nostra nuova linea a batteria STIHL COMPACT garantisce affidabilitĂ e maneggevolezza quando si tratta di prendersi cura del vostro giardino, non importa quanto sia impegnativa la sfida.

www.stihl.it

Disponibile solo dai Rivenditori Specializzati: www.stihl.it

1


blossomzine.eu 5

{Photos and Text Grigiocielo Studio }

www.facebook.com/grigiocielostudio grigiocielostudio@gmail.com

Incensi naturali con Otis Un laboratorio/rifugio le cui pareti riflettono le sfumature dell’aria. Quattro Designers e un fenicottero. Raccontiamo storie disegnando forme per creare il perfetto equilibrio tra funzionalità ed estetica. Non traduciamo le

nostre idee solo in oggetti, ma cerchiamo di valorizzare tutti quei campi in cui le mani sono protagoniste: ci muoviamo tra foglie di eucalipto, vecchie Olivetti riesumate dalle cantine dei nonni, carte d’uva e mandorla e pennini dalla punta fine.

A laboratory/shelter whose walls reflect the nuances of the air. Four Designers and one Flamingo. We tell stories by designing shapes to create the perfect balance between functionality and aesthetics. We do not

translate our ideas into objects only, but we try to valorize all those fields where the hands are protagonists: we move among leaves of eucalyptus, old Olivetti typewriters exalted from grandparents’ basements, grapes and almonds paper and fine-


6 blossomzine.eu

Otis nasce dalla necessità di fare della casa un luogo sacro; pensiamo che gli spazi che ci accolgono siano luoghi preziosi, da trattare con cura. Convinte di questo pensiero inizia la nostra collezione di rituali domestici. Ricordare, ricontestualizzare, riscoprire; Otis è il connubio tra linguaggi lontani ed esigenze moderne: un gesto che profuma di salvia bianca e antichi territori. Ottone e vetro si accostano per cullare incensi naturali di fiori ed erbe essiccate, indagando la sacralità

degli antichi riti di fumigazione nativo americani. Come si utilizza? Si scelgono le erbe, si fanno essiccare sotto il sole di luglio e si avvolgono in nodi colorati. Si fa ardere l’incenso profumato, lo “smudge stick”, sulla superficie d’ottone che richiama le forme di una conchiglia di abalone. Una piuma viene utilizzata per indirizzare il fumo profumato.

grain pennants. Otis is born by the need to make a sacred place of the home; we think that the spaces that welcome us are precious places to be treated with care. Convinced by this thought our collection of domestic rituals begins. To remember, recontextualize, rediscover; Otis is the combination of distant languages and modern needs: a gesture that smells with white sage and ancient territories. Brass and glass come close to lull natural incenses of flowers and dried herbs,

investigating the sacredness of the ancient Native American fumigation rituals. How do you use it? Herbs are picked, dried in the sun in July and wrapped in colored knots. Let’s then burn the perfumed incense, the smudge stick, on the brass surface that recalls the forms of an abalone shell. A feather is used to direct the scented smoke.


blossomzine.eu 7

come funziona


8 blossomzine.eu

{ Photos and Text

Cristina Colli

}

www.cristinacolli.com

cristina@cristinacolli.com

La voce creativa I fiori mi danno gioia, mi fanno meravigliare del miracolo della vita, mi calmano e mi aiutano a concentrarmi sul momento presente. Credo che fare attenzione ai semplici piaceri della vita

quotidiana, come un fiore o una tazza di tè, sia fondamentale per la felicità e la soddisfazione personale, e questo è ció che cerco di comunicare con le mie fotografie. Quando ho iniziato il

Flowers give me joy, make me wonder at the miracle of life, soothe me, and help me focus on the present moment. I believe that noticing the simple pleasures of everyday life, like a a flower, or a cup of tea,

engagement & creativity

is key to happiness and contentment, and that’s what I try to say with my photographs. When I started my floral photography journey, I didn’t have a defined style, and I only had a


blossomzine.eu 9

mio viaggio fotografico non avevo uno stile definito, e avevo solo un’idea nebulosa di ció che volevo trasmettere con le mie immagini,

perció mi sono guardata dentro per capire quale fosse il mio messaggio. Dope aver fatto chiarezza su ció

nebulous idea of what I wanted to communicate with my images, so I looked within to figure out what my message was.

Once I knew what I wanted to say, I studied other artists’ work for inspiration, and analysed their photographs to understand what


visualstorytelling e-course 10 blossomzine.eu

MORE INFO


blossomzine.eu 11


12 blossomzine.eu

che volevo dire, ho cominciato a studiare le opere di altri artisti in cerca di ispirazione, analizzando le loro fotografie per capire quali elementi di ogni immagine mi affascinavano, e come avrei potuto usarli per

esprimermi. Grazie alla pratica, allo studio di altri fotografi, e alla chiarezza del mio messaggio, la mia voce creativa ĂŠ lentamente emersa, per poi sbocciare.

INFO E-COU RSE

NEWS LETTER

elements in each image captivated me so much, and how I could use them to express myself. Slowly, with a mix of practice, learning from others, and clarity on what I wanted to convey, my own creative voice

INSTA GRAM

began to emerge and bloom. Finding your voice is a process that takes time and passion, and I love teaching others to help them speed up this process a bit.


blossomzine.eu 13

Trovare la propria voce è un processo che richiede tempo e passione, e amo insegnare ed aiutare altre persone ad accelerare un po’ questo processo. Vedere i miei studenti

scoprire il loro messaggio e la loro voce fotografica è una sensazione meravigliosa, e la migliore ricompensa dell’insegnamento.

Seeing my students discover their own message and photography voice is a wonderful feeling, and the best reward of teaching.


14 blossomzine.eu

{Text and Photos Netherlands Board of Tourism}

www.holland.com

il Secolo d’Oro olandese Il Secolo d’Oro olandese comprende quasi tutto il 17° secolo. Nella prima metà è stata combattuta la Guerra degli ottant’anni per l’indipendenza dalla Spagna, dopo la vittoria, le Province Unite hanno portato la pace alla nazione per la seconda metà del secolo. In questi

anni gli esploratori olandesi hanno mappato nuovi territori e si sono stabiliti lontano; la Compagnia delle Indie Orientali è fiorita, e gli eroi delle battaglie navali sono stati decorati e sono diventati eroi nazionali. È in questo periodo che gli Antichi Maestri

The Dutch Golden Age encompasses most of the seventeenth century. The first half of the century was taken up by the Eighty Years’ War: the Dutch War of Independence from Spain. After winning their independence, the united Dutch Republic ran the country in peace for the

last half of the century. During this time, Dutch explorers charted new territory and settled abroad. Trade by the Dutch East-India Company thrived, and war heroes from the naval battles were decorated and became national heroes. During this time, The


Netherlands Board of Tourism & Conventions

blossomzine.eu 15


Netherlands Board of Tourism & Conventions

16 blossomzine.eu


olandesi hanno iniziato ad eccellere nel mondo dell’arte, creando ritratti delle persone e della vita del paese di una profondità realistica insuperabile. I pittori del Secolo d’Oro dipingevano le scene che i ricchi committenti volevano vedere; la nuova ricchezza nata dal commercio e dalle esplorazioni, unita alla mancanza di committenti religiosi, trasformò i soggetti dell’arte, portandoli dal biblico al reale,

un’innovazione di enorme portata. Divennero popolari le nature morte di oggetti quotidiani, i paesaggi o i panorami marini che riflettevano il potere navale e commerciale della Repubblica.

Dutch Old Masters began to prevail in the art world, creating a depth of realistic portraits of people and life in the area that has hardly been surpassed. The Golden Age reflected in art

subjects from biblical to the mundane, which was a major innovation. Still lifes of items of everyday objects, landscapes, and seascapes reflecting the naval and trade power that the Republic enjoyed were popular.

Anche i grandi ritratti di gruppo erano un soggetto standard; in genere si trattava dei membri di una corporazione o di un’organizzazione civica (un esempio ne è La ronda di notte di Rembrandt). Rembrandt

The Golden Age painters depicted the scenes that their discerning new middle class patrons wanted to see. This new wealth from merchant activities and exploration combined with a lack of church patronage shifted art

The large group portrait is also a standard subject: often of a militia guild or civic organization, such as Rembrandt’s Night Watch. While both Rembrandt and Vermeer fell out of favor in their own times, they have become the standard by which the

Netherlands Board of Tourism & Conventions

blossomzine.eu 17


18 blossomzine.eu

golde


e Vermeer perdettero entrambi il favore in vita, ma sono oggi diventati per tutto il mondo i simboli degli Antichi Maestri Olandesi. Molti musei ed edifici nella campagna e nelle città olandesi sono testimonianza del Secolo d’Oro. Il Rijksmuseum e lo Scheepvaartmuseum (Museo Marittimo) di Amsterdam sono ospitati in edifici dell’epoca e

contengono molti lavori dei più noti Antichi Maestri olandesi. Esistono molte opzioni per tour del paese incentrati sul Secolo d’Oro: tour in treno che toccano Delft, l’Aia, Amsterdam, Gouda, l’architettura e i dipinti del Secolo d’Oro, e moderne gallerie d’arte che si rifanno alla grande tradizione del passato.

world judges Holland’s Old Masters. Museums and tours of the Golden Age Many museums and buildings in Holland’s countryside and cities reflect the Dutch Golden Age. The Rijkmuseum and Scheepvaartmuseum in Amsterdam are both housed in buildings from this era, and contain many artworks of the great Old

Dutch Masters. There are many options for tours of the country that focus on the Golden Age: tours by rail that include Delft, the Hague, Amsterdam, Gouda, and the Golden Age architecture and paintings and modern art galleries whose art reflects the great traditions of the past.

n age

Netherlands Board of Tourism & Conventions

blossomzine.eu 19


20 blossomzine.eu

when to go 17° 9°

6° 3° 2° gen feb mar apr mag giu l


22째 12째 8째 4째

max min

lug ago set ott nov dic

Netherlands Board of Tourism & Conventions

blossomzine.eu 21


22 blossomzine.eu


blossomzine.eu 23

{Text

and Photos Sophie Witham

}

https://blossomanddill.org/

blossomanddill@gmail.com

Florist Studio & Still-Life Come è nata l’idea delle composizioni fiamminghe? Tempo fa, all’università mi ero anche iscritta ad un master di Storia dell’Arte, ho sempre ammirato e amato i pittori olandesi del XVII secolo. Adoro la luce e la cura con cui le loro opere sono realizzate, l’uso dello sfondo nero, drammatico, e la cattura di un momento nel tempo.

Sono attratta dalla rappresentazione sia della forma che della texture che dei molti colori, soprattutto dei pieni e dei vuoti ed è questo gioco, questa interazione continua che mi attira, e in particolare le combinazioni di colori inusuali che si possono trovare nella scena stessa. Dove trovi l’ispirazione per creare le tue nature morte?

How did the idea of your Flower Flemish compositions start ? At university I completed a MA in Art History and have always loved and admired 17th century Dutch flower painters. I love the careful construction of their works, the use of a dark dramatic background and the capturing of a moment in time. I am drawn to the

depiction of shape, texture and many (often bold and bright) colours and it is this constant play and interaction that interests me. I particularly love the drama that unusual colour combinations make. Where do you find the inspiration to create them? Daily in the studio I will create and recreate floral still-lifes, taking many photographs.


24 blossomzine.eu

latest from

Ogni giorno in studio, creando e ricreando nature morte floreali, scatto moltissime fotografie. Naturalmente, alcuni giorni sono meglio di altri! Le combinazioni di fiori sono infinite e non sono mai soddisfatta, mi sforzo di creare delle still-life con la perfetta miscela di colori e forme. Lavoro volutamente in studio, ho uno sfondo nero, con le luci e pochissimi oggetti. La concentrazione è solo sui fiori e sulle loro particolarità. Anche la mia attrezzatura è semplice così mi posso permettere di concentrarmi solo sull’arte della creazione della natura morta, piuttosto che pensare alla tecnica stessa. Catturo con il mio lavoro quel senso di

who’s next? maybe you... email me

bellezza e lo congelo nel tempo: bello ed effimero reso permanente solo dalla macchina fotografica. Una volta sfioriti, continuano a vivere nella foto. I giochi di luce sulle mie nature morte sono importanti in quanto creano il senso del tempo e della lucentezza che fa vibrare la composizione. Uso solo fiori prodotti in Inghilterra e, ovviamente, solo fiori di stagione. Mi fornisco da piccoli coltivatori e contadini locali che producono varietà particolari di fiori e fogliame rendendomi il lavoro più facile. Sono felice che il mio ruolo sia quello di combinare e orchestrare queste bellezze naturali in modo da intensificarle al meglio per poi goderne in tutte le stagioni.

Of course, some days are better than others! The combinations are endless and I am never satisfied, always looking to the next composition seeking to create still-lifes that have the perfect blend of colours and shapes. I deliberately work in a studio with a black backdrop and minimal props. This is to heighten the concentration on the flowers and their qualities. My equipment is simple too to allow me to focus on the art of creating the still-life rather than becoming caught up in the technical processes themselves. I am also interested in capturing in my work a sense of beauty and time frozen - where something beautiful but transitory can be made permanent by the camera; once the flowers have died the

image still lives on. The play of light on the floral still-life is significant as this creates a sense of time and luminosity that brings vibrancy to the works. I am also passionate about British grown flowers flowers that are in season and grown on our native soil. I buy from local flower growers and farmers that grow many beautiful varieties of flowers and foliage, making my job easy. I see my role as simply combining and orchestrating these natural beauties in such as way as to enhance them and make us focus on them to enjoy. Capturing the seasons and the different qualities they bring is also central to what I do.


blossomzine.eu 25


26 blossomzine.eu


blossomzine.eu 27


28 blossomzine.eu

Blosso


blossomzine.eu 29

om&Dill


30 blossomzine.eu


blossomzine.eu 31

{Text and Photos

Tom des Fleurs

}

www.instagram.com/tom_des_fleurs/

tomdesfleurs@icloud.com

Lo stile pompeiano di Tom des Fleurs Quando è iniziata la tua passione per i fiori? Quando ho iniziato a lavorare nel 2004 a Bleuet Coquelicot non avevo alcuna esperienza con fiori e piante. Ma ben presto ho scoperto la connessione speciale che c’è tra le piante e gli esseri umani,

hanno un forte impatto sulla nostra salute mentale. Trovandolo affascinante, ho capito che volevo lavorare su questo stretto legame e portare quindi la felicità nella vita delle persone, conducendo nella loro routine quotidiana la natura.

When did your passion for flowers begin?

they have a strong impact on mental health!

When I started working at Bleuet Coquelicot in 2004, I did not have any experience with flowers and plants.

I found it fascinating, I knew I wanted to work on that connection and to create happiness in people’s life by incorporating nature into their daily routine.

Soon I discovered a connection between an healthy plant and an healthy human being,

Tell us something about your enchanting shop.


32 blossomzine.eu

Raccontaci qualcosa dello stile del tuo negozio.

particolari si possono trovare nel tuo negozio?

L’ho sognato una notte, il negozio era dipinto con affreschi in stile pompeiano, c’era addirittura un laghetto, una fontana e una casa sull’albero, era davvero magico ...

I fiori provengono essenzialmente da produzioni francesi, mi piace lavorare nel rispetto della natura e delle stagioni.

Ho descritto quel sogno al mio talentuoso amico Robin e lui lo ha letteralmente creato per me. E ora il negozio del mio sogno è reale. Quali fiori e piante

Per quanto riguarda la scelta delle piante, c’è un forte scambio di informazioni con i miei clienti per scoprire nel profondo qual è la migliore pianta per loro. Se poi non ho quello che vogliono corro al mercato dei fiori.

One night I was dreaming about the shop being covered with Pompeian frescoes, there also were a pond, a fountain and a tree house, it was magical... I’ve talked about that dream to my very talented friend Robin and he literally made it come true. The shop, as it is today, is the shop as I saw it in my dream... Which particular flowers and plants can be found in your shop?

The flowers are essentially from French productions, I like to work in the respect of nature and seasons. With regards to plants, I exchange as much as I can with my clients to find out what’s the best plant for them. If I don’t have what they need in my shop, then I go to the flower market to look for the perfect match for them.


blossomzine.eu 33

latest from

who’s next? maybe you... email me


34 blossomzine.eu


blossomzine.eu 35


36 blossomzine.eu

{Text and photos Matteo Ragni }

www.matteoragni.eu

matteo@matteoragni.eu

Portobello market

BEGONIA MASONIANA

BEGONIA ARGENTEO GUTTATA

BEGONIA REX

Angelica begonia cespugliosa, dalle grandi foglie verdastre, pesantemente metallizzate di argento. La pagina inferiore è rosso sangue! I candidi fiori sono bianco crema sfumati di rosa.

Direttamente dagli anni settanta sparata sul tuo tavolo di casa. Coccinelle di foglie colorate! REX il re delle begonie, facile e duttile. Tienitela stretta che ti consola.

BEGONIA MASONIANA

BEGONIA ARGENTEO GUTTATA

BEGONIA REX

If your skin is not smooth you’re like a Masonian! Colored and covered with small bubbles! This plant is a shade toad, it needs little water and doesn’t like direct sunlight!.

Bushy begonia, with large green leaves, heavily silver metallized. The bottom page is blood red! The candid flowers are creamy white with rosecolored vanish.

Shot directly from the seventies onto your home table. Ladybugs of colorful leaves!

BEGONIA ‘ESCARGOT’

BEGONIA ‘MARMADUKE’ Non la conoscevo, me l’ha fatta apprezzare Andrea di “Un quadrato di giardino” per le foglie puntinate di rosso e per l’intensità quasi animalesca della foglia.

BEGONIA X HYBRIDA ‘BENITOCHIBA’

Se la tua pelle non è liscia vuol dire che sei come una Masoniana! Colorata e coperta di bollicine! E’ un rospo da ombra, poca acqua e non vuole il sole diretto!

Contro la noia dei tempi moderni: segui con il dito le spirali delle tue begonie “lumaca” e non pensare ad altro! BEGONIA ‘ESCARGOT’ Against the boredom of modern times: follow with your finger the spirals of your “snail” begonia and don’t think about anything else!

REX the king of Begonias, it is easy and ductile. Hold it tight, it will comfort you.

Una bella pianta da esterno, resistente al gelo. Ottima come sottobosco, accanto alle fragoline e alla begonia balsamina. Ad Orticolario la potrai comprare con gioia chiedendo ad Andrea come curarla!

BEGONIA ‘MARMADUKE’

BEGONIA X HYBRIDA ‘BENITOCHIBA’

I didn’t know it, I started appreciating it thanks to Andrea by “​ Un quadrato di Giardino” for its leaves dotted of red and for the almost animalistic intensity of its leaf.

A beautiful, frost-proof outdoor plant. Great as undergrowth, beside strawberries and begonia balsamina. At Orticolario you’ll have the chance to buy it, ask Andrea how to take care of it!

Begonia mania


o l a g e r n I per te

Il giardino che vorrei progettiamo insieme

blossomzine.eu 37

IL CLIMA

clima

DOWNLOAD

DOWNLOAD

dimensione

funzione DOWNLOAD

forma

DOWNLOAD

DOWNLOAD

l’orto 1 DOWNLOAD

l’orto 2 DOWNLOAD

new

l’orto 3 orchuirdaee c

LOAD DOWN

DOWNLOAD


38 blossomzine.eu


blossomzine.eu 39

{Text Elena D’Abramo} www.instagram.com/elenadab { Photos Fabio Gregorio Cambielli }

elenadab@icloud.com

Visiting Copenhagen Ho iniziato ad amare Copenaghen per un uomo. L’amavo per osmosi, perché si era trasferito un pezzo di me laggiù.

totalmente in equilibrio. Keeping balance! Da esteta e amante della natura, Copenaghen è un concentrato di bellezza.

L’ho amata così fino al Ogni volta che ci torno, giorno in cui ci ho messo il posto in cui decido di piede. perdermi è il Botanisk Have ( il giardino Ho realizzato di essere botanico). in totale sintonia con Ci entri e, questa città l’esatto automaticamente, momento in cui, seduta l’aria umida di condensa sulla riva di un canale, dissolve la cognizione al tramonto, a fissare le del tempo reale. ombre calde sui muri delle classiche case Assorbi tutte le energie colorate, mi sono sentita che ogni pianta ti dà, ti

I fell in love with Copenhagen because of a man.

coloured houses.

I loved him for osmosis, because a piece of me moved up there.

As an aesthete and nature lover, Copenhagen is a beautiful piece.

I loved it so much until the day I stepped my foot in it. I realised I was in complete harmony with the city that exact moment in which I felt in balance. I was sitting by the canal, at was sunset, staring at the warm shadows on the walls of those little

Keeping balance!

Each time I go back, I decide to get lost in the Botanical Garden. You get in and by instinct the condense, wet air dissolves every concept of real time. You breath good air. You bathe in the green! And it’s the same


40 blossomzine.eu

rifai gli occhi e la mente. Respiri aria buona. Fai un bagno di verde! Ed è la stessa atmosfera che trovi da Østergro! Una fattoria urbana

annidata sui tetti del quartiere di Østerbro, a est. Frutta e verdura direttamente dall’orto al piatto. Rielaborato e rivisto da chef di alta qualità.

atmosphere one can find at Østergro.

vegetables directly from the ground to the table. And everything is revisited by quality cooks.

An urban farm nested on the rooftops of Østerbro, the east area of Copenhagen. It’s a real sensorial experience, inside Fresh fruit and the greenhouse and


blossomzine.eu 41

Una vera e propria esperienza sensoriale, all’interno di una serra circondati da piante di pomodorini e profumo di nasturzio.

Copenaghen è così: ti rigenera, ti dà tutto quello di cui hai bisogno. Ti fa luccicare gli occhi e ti riempie il cuore. .. Andateci, e perdetevi!

Una meraviglia, insomma.

surrounded by cherry tomatoes plants and nasturtium scent. A real treasure. This is the way Copenhagen is; it regenerates you, it gives you everything gunners.

It makes your eyes shine and your heart full. Go there and get lost!


42 blossomzine.eu

Copenhagen

Go there and get lost!


VIA ARMEA,162- 18038 SANREMO (IM) TEL. 0184. 510844- FAX 0184. 510846 www.agsanremo.it Email: agsanremo@hotmail.com - agsanremo73@gmail.com

L ’autunno arriva... La stagione cambia e anche la cura dei cactus e delle succulente!

blossomzine.eu 43

Autunno cambia e anche la cura dei cactus e delle succulente!

L’intenso caldo dell’estate… e che estate, ha ridotto moltissimo il metabolismo delle nostre amate piante grasse, causando il rallentamento del loro sviluppo. Ma non preoccupatevi! L’autunno è il periodo ottimale per la loro crescita.

Ecco per voi alcune risposte alle domande più frequenti. Posso ancora bagnarle ? Certo, si può tenendo conto della temperatura, della luce e della dimensione del vaso, in quanto la quantità e la frequenza di acqua sono direttamente proporzionali alla luce e alla temperatura. Le piante in esterno possono venire annaffiate anche abbondantemente, in casa invece, dove le piante si asciugano più lentamente, bisogna diminuirne la quantità e la frequenza. Nei vasi grandi all’interno potrebbero essere sufficienti una o due bagnature all’anno. Importantissimo sospendere le bagnature da novembre fino alla fine di febbraio, primi di marzo.

Dove posiziono le piante in inverno? La luce è il fattore ambientale più importante per le piante grasse. Le posizioneremo quindi in un ambiente il più luminoso possibile meglio se fresco tra i 5 e i 10 gradi.

Come posso evitare i marciumi invernali? E’ indispensabile proteggere le piante con un prodotto rameico da spruzzare sulla pianta, senza superare le dosi consigliate. Per evitare macchie inestetiche aggiungiamo un cucchiaino di sapone liquido neutro per litro d’acqua che aiuta il prodotto a aderire uniformemente su tutta la superficie per evitare colature e accumuli. Nessun timore per la salute del vostro ambiente, il rame è un prodotto totalmente innocuo approvato nell’agricoltura biologica.

PER SAPERNE DI PIÙ WWW.AGSANREMO.IT


44 blossomzine.eu


blossomzine.eu 45

{ Text and Photos Anna Marangella }

www.ultimissimedalforno.blogspot.it

ultimissimedalforno@gmail.com

download english recipe Pane nero danese / Danish black bread Accendo il forno e impasto un pane speciale, uno di quelli che richiedono tempo e cura ma che poi ti ripagano con un profumo e un sapore che sono la cura di ogni male. Il profumo che riempie la cucina rende i macigni più lievi.

sale, i semi di finocchio e la farina di carrube e ho mescolato con un cucchiaio di legno. Ho unito il lievito e la farina di segale sempre mescolando e ho coperto la ciotola con della pellicola da cucina lasciando riposare per un’ora.

I turn on the oven and knead a special bread, one of those that take time and care but eventually pay you back with a scent and a savor that cure every pain. The perfume that fills the kitchen makes the stones lighter. I’m lucky... THE DAY BEFORE:

I poured the yeast and the rye flour mixing up and then I covered the bowl with some wrapping film and left it to rest for an hour. After this time I slowly added the spelt flour, first kneading in the bowl and then onto the bread board.

Sono fortunata... IL GIORNO PRIMA Ho messo i chicchi di segale e i semi di girasole in una ciotola, li ho coperti con l’acqua bollente e li ho lasciati riposare fino a quando l’acqua si è intiepidita. Ho unito lo yogurt, il

Trascorso questo tempo ho aggiunto poco alla volta la farina di farro, impastando prima nella ciotola e poi sulla spianatoia.

I put the rye grains and the sunflower seeds in a bowl, I covered them with boiling water and let them rest until the water became cold.

Ho lavorato sulla spianatoia per cinque minuti: l’impasto risulta abbastanza sodo, leggermente appiccicoso

I then added yogurt, salt, fennel seeds and carob flour and mixed with a wooden spoon.

I worked on the board for five minutes: the dough results quite stiff, slightly sticky and rather heavy. I formed a ball and placed it in a slightly greased bowl, I sprinkled it with little water, covered it with the film and put it in the fridge to

interactive page


46 blossomzine.eu

e piuttosto pesante. Ho formato una palla e l’ho messa in una ciotola leggermente unta, l’ho spruzzata con poca acqua, l’ho coperta con la pellicola e l’ho messa a lievitare in frigorifero per 8-10 ore. IL MATTINO DOPO Ho tirato fuori l’impasto dal frigorifero e l’ho disposto in uno stampo da plumcake da 1 chilo, ben unto d’olio. L’ho spennellato con acqua e l’ho spolverizzato con farina di segale. Ho coperto con uno

download ricetta

strofinaccio e ho lasciato lievitare a temperatura ambiente per un paio d’ore. Ho scaldato il forno a 200 gradi e, quando è diventato ben caldo, ho infornato il pane nella parte bassa. Ho cotto per un’ora. Ho spento il forno e vi ho lasciato il pane per 15 minuti. Una volta sfornato ho lasciato raffreddare il pane su una gratella. Conservato in un contenitore di latta oppure avvolto in un telo di cotone dura parecchio tempo.

leaven for 8-10 hours. THE NEXT MORNING I pulled the dough out of the fridge and placed it in a 1 kg plumcake mold, thoroughly oiled. I brushed it with water and dusted it with rye flour. I covered the mold with a wipe and let it rise to room temperature for a couple of hours. I heated the oven to 200

degrees and, when it got hot, I put the bread in the lower part. I left it cook for an hour. I turned off the oven and left the bread in there for 15 minutes. Once baked I let the bread cool down on a grater. Conserved in a tin container or wrapped in a cotton cloth it may last a long time.


blossomzine.eu 47

liken

outdoor

Mitu è la linea giovane e frizzante che vede come protagonista assoluto il colore, elemento indispensabile se si desidera respirare aria di freschezza e vivacità . Non semplici vasi di diverse forme e dimensioni, ma un assortimento versatile per dare voce alla creatività e personalizzare gli ambienti in cui vivi.

www.euro3plast.com/it

indoor


48 blossomzine.eu


blossomzine.eu 49

{ Text and Photos Simonetta Chiarugi }

www.aboutgarden.it

simonettachiarugi@gmail.com

Antitarme naturale agli aromi Alcune piante fortemente aromatiche possono essere utili anche nel preservare gli indumenti dall’attacco delle tarme. Ad ogni cambio di stagione utilizzo dei piccoli fagottini di aromatiche da spargere nei cassetti e negli armadi o da infilare nelle tasche dei vestiti. Li preparo nell’estate quando in giardino ho a disposizione tutta la materia fresca necessaria. Ingredienti: Foglie di alloro fresche

Capolini di fiori di lavanda Pepe nero in grani Chiodi di garofano Artemisia absinthium Spago Avvolgete tutti gli ingredienti all’interno di due foglie di alloro come se preparaste un piccolo sigaro e chiudete con lo spago legandole strette per tutta la loro lunghezza. L’aroma intenso sprigionato dai fagottini, oltre a eliminare le tarme lascerà sui vostri capi un piacevole profumo.

Some strongly aromatic plants can also be useful in preserving garments from the attack from moths. At each change of season, I make small aromatic sachets to place in drawers and cabinets or to slip into the pockets of the clothes. I prepare them in the summer when in the garden I have to my disposal all the necessary fresh plants. Ingredients: Fresh laurel leaves Tips of lavender flowers

Black pepper in grains Cloves Artemisia absinthium String Wrap all the ingredients with two laurel leaves as if you were preparing a small cigar and secure each one with the string by binding it tightly throughout its length. The intense aroma released by the sachets, besides eliminating the moths will leave a pleasant scent on your garments.


Capolini di fiori di lavanda

50 blossomzine.eu

Spago Artemisia absinthium

Foglie di alloro fresche

Pepe nero in grani Chiodi di garofano

un’esplosione di profumo


blossomzine.eu 51


52 blossomzine.eu


blossomzine.eu 53

{ Text and Photos

Julia Artico

}

www.juliaartico.it

julia.artico@gmail.com

la naturale creatività di Julia Artico Raccontare da dove sia partito questo amore per il fieno non è né facile né semplice . Dopo aver perso tutto ciò che amavo mi sono accorta che dentro di me c’era molto di più di quello che mi avevano tolto, nuove risorse, nuovi sogni, un mondo che non avevo mai nemmeno intravisto. Per esplorare e conoscere finalmente me stessa mi sono ritirata per sette anni in un bosco e ho sperimentato il mio

contatto profondo con la natura. A piedi nudi nella terra del bosco, cercando di far da tramite tra un mondo virente e fabulistico e l’immaginario collettivo. Dalla mia ricerca interiore e il dialogo quotidiano con le energie primordiali, nascono le mie sculture che sanno di muschio, di fieno, di cortecce e di pane appena sfornato. Le mie opere, ormai sparse in tutto il mondo, nascono

Telling how this love for hay started is not easy or simple. After losing everything I loved I realized that inside myself there was much more than what had been taken away, new resources, new dreams, a world I had not even ever noticed. To finally explore and know myself I retired for seven years in a forest and experienced a deep contact with nature. Barefoot on the soil of the

woods, trying to mediate between a verdant and fabulistic world and the collective imagery. From my inner research and the daily dialogue with primordial energies spring my sculptures of moss, hay, bark and freshly baked bread. My works, now spread all over the world, originate from earth and to earth return. I’ve always been living the Land art according to modalities of deep, cultural even more than artistic ethics.


54 blossomzine.eu


blossomzine.eu 55

Due grandi mani di fieno intrecciato nell’atto di piantare una quercia: è con questa installazione densa di significato, che il trio formato da Barbara Negretti, Elisa Tomat e Julia Artico ha sorpreso i visitatori del Chatsworth Flower Show, appena conclusosi in Inghilterra. Il loro progetto è

stato l’unico a essere selezionato dall’estero per la prima edizione della manifestazione organizzata dalla Royal Horticultural Society nell’immenso parco di Chatsworth, 400 ettari di colline verdeggianti punteggiate di pecore nella regione del Derbyshire.

Two large hands of braided hay in the act of planting an oak tree: it is with this installation dense of meaning, that the trio formed by Barbara Negretti, Elisa Tomat and Julia Artico surprised the visitors of the Chatsworth Flower Show, just concluded in England.

Their design was the only one to be selected from abroad for the first edition of the event organized by the Royal Horticultural Society in the immense Chatsworth Park, 400 hectares of verdant hills dotted with sheeps in the Derbyshire region.


56 blossomzine.eu

dalla terra ed alla terra ritornano. Vivo da sempre la Land art secondo modalità di etica profonda, quasi culturali ancor prima che artistiche. In un evento collaterale della Biennale di Venezia “Oltre il paesaggio mistico” offro spazi al dialogo con l’aldilà. Invece ha dell’incredibile

la performance realizzata al Teatro Valle di Roma dove ho realizzato un violoncello di fieno che tra le mani di Giovanni Sollima ha suonato accompagnato da altri 100 violoncelli. Da alcuni anni mi sto interessando di apicoltura biodinamica e dello stretto rapporto che le a questi esseri meravigliosi al

In a collateral event of the Venice Biennale “Oltre il paesaggio mistico” (Beyond the Mystic Landscape) I offer spaces to the dialogue with the afterlife. it had instead something incredible the performance at the Teatro Valle in Rome where I created a cello of hay that the hands of Giovanni Sollima played accompanied by another

100 cellos. For some years I’ve been interested in biodynamic beekeeping and in the close relationship between bees, these wonderful beings, and the future of mankind. Through my work I try to raise the awareness of young and old people towards issues that can no


blossomzine.eu 57

Julia al lavoro

futuro del genere umano. Attraverso i miei lavori cerco di sensibilizzare grandi e piccini a problematiche che non è più possibile ignorare. Ultimo atto è la partecipazione al Chatsworth Flower Show, organizzato dalla Royal Horticultural Society inglese, dove insieme alle

garden designers Barbara Negeretti ed Elisa Tomat ho presentato l’opera “Behind the scenes” due enormi mani di fieno da tre metri intente a piantare una quercia, dai cui polsi in linea con gli attuali tendenze ecologiste del garden design spuntano fiori selvatici di prato.

longer be ignored. My latest act was the participation at the Chatsworth Flower Show, organized by the Royal Horticultural Society of England, where along with the garden designers Barbara Negeretti and Elisa Tomat I presented the work “Behind the scenes” two huge hands of three meters hay planting

an oak, from whose wrists, in line with the current ecological trends of garden design, wild lawn flowers sprout.


58 blossomzine.eu

Visioni o


blossomzine.eu 59

oniriche


60 blossomzine.eu


blossomzine.eu 61

{Text and Photos

Anna Maria Colace

} amcolace@alice.it

Facebook

Visioni oceaniche, floristiche e oniriche Quando scatto lo faccio d’istinto, ma allo stesso tempo già rielaboro e metabolizzo la fotografia. Come ho cominciato?

lavori, e in queste ultime due “vedo doppio”, il sovrapporre le foto è come se mi permettesse di “spegnere il vulcano” di emozioni e colori che ribollono dentro.

When I take a picture I do it I instinctively, but at the same time I already re-analyze and metabolize the photography itself. How did I start?

A pensarci bene, non è stato il momento in cui ho usato uno strumento fotografico, ma quando ho iniziato a guardare e osservare emozionata da ciò che avevo davanti agli occhi. Ho iniziato con il fotografare i paesaggi del mio paese d’origine, Parghelia in Calabria, e poi ho continuato a “bloccare” tutto ciò che mi faceva emozionare. Milioni di volte ho fotografato con gli occhi non cosciente che avrei potuto invece usare una macchina fotografica. Visioni oceaniche, floristiche e oniriche sono alcune delle serie che caratterizzano i miei

Sono i colori di quella natura che ho studiato per tanti anni, un equilibrio di forme e colori che mi piace associare a un concetto di estetica funzionale. Sono anche i ricordi dei colori dei vestiti che mio padre e le mie zie cucivano, i fili di un ricamo fine e colorato che sapientemente mia madre imbastiva; passamanerie, bottoni e stoffe vivaci che i miei occhi hanno assorbito senza rendersene conto e che ora cerco nelle emozioni della vita.

It actually was not the first time I used a photographic tool, but rather when I started to look at and observe, excited by what was before my eyes. I started taking pictures of the landscapes of my native country, Parghelia in Calabria, and then I continued to ‘block’ everything that made me feel something. Millions of times I photographed with my eyes, unconscious of the fact that I could have used a camera instead. Oceanic, floral and dreamlike views are some of the series

that characterize my work, and in the latter two ‘I see double’, superimposing the pictures is like allowing me to ‘turn off the volcano’ of emotions and colors that seethe inside. There are the colors of that nature I’ve been studying for so many years, a balance of shapes and shades that I like to associate with a concept of functional aesthetics. There are also the memories of the colors of the clothes my father and my aunts used to sew, the threads of a fine and colorful embroidery that my mother knowingly basted; trimmings, buttons and lively fabrics that my eyes absorbed without realizing it, and now I look for in the emotions of my life.


62 blossomzine.eu

annamar


blossomzine.eu 63

riacolace


64 blossomzine.eu


{Text

Jonathan Ward and Radice pura

{Photos Jonathan Ward }

}

blossomzine.eu 65

www.radicepura.com

jonathan@gingerhorticulture.co.uk

Radicepura Garden Festival 2017 Radicepura Garden Festival 2017 Culla della nostra civiltà, il mare Mediterraneo è oggi al centro di molti avvenimenti mondiali.

e continua a essere, la culla della nostra cultura, grazie a tradizioni diverse e a una ricchissima biodiversità.

Radicepura, con i suoi splendidi ambienti botanici in corso d’opera, invita a scoprire che lì la natura è un grande giardino a cielo aperto e vi si esprimono tutti i suoi elementi più forti. Il festival trova la sua sede ideale nel parco botanico Radicepura, a Giarre, una location unica nata dalla volontà di Piante Faro.

Anamorfosi by François Abélanet

Il festival nasce dalla volontà di valorizzare la cultura del paesaggio, di dare senso ai valori, ai benefici e all’importanza di vivere en plein air, di rispettare la natura e l’ambiente in cui viviamo. Il Mediterraneo è un unicum, è stato,

Appena arrivati la vostra attenzione sarà catturata da una installazione/ scultura del progettista Francois Ablenet. L’anamorfosi è un uso distorto delle regole della prospettiva. È un sistema che viene utilizzato a partire dal Rinascimento nell’arte della pittura e dei giardini per accentuare effetti ottici legati alla deformazione, per modificare la percezione dello spazio e quindi catturare l’attenzione dello spettatore. Immagine intenzionalmente deformata, l’anamorfosi

Situated on the lower slopes of Mount Etna just before it touches the Ionian sea this garden festival has possibly the most spectacular back drop in almost every direction. More than a garden festival it show cases both art and modern design from established names and has gone out to find new and diverse talent from around the Mediterranean. The festival has found its ideal setting in Radicepura Botanical Gardens, a unique location that has grown up thanks to the determination of Piante Faro. The festival was conceived with the intent to underline the importance of the culture of landscape, to give meaning to the values, to the benefits and importance of

living en plein air, of respecting nature and the environment in which we live. The Mediterranean is unique: it was, and still is, the cradle of our culture, thanks to its different traditions and its generous biodiversity. Anamorfosi by François Abélanet As you arrive and over look the individual gardens your view is dominated to the side by a installation/sculpture or perhaps even a garden Anamorfoi by the designer Francois Ablenet show cases what can be achieved by distorting the rules of perspective, based on a system that was used during the Renaissance onwards in the painting gardens, its aim is to accentuate the optical effects linked to deformation, to modify the perception of space, and to capture the viewer’s


66 blossomzine.eu


blossomzine.eu 67

ritrova le sue proporzioni originali solo se colta da una certa angolazione. Amity by Kamelia Bin Zaal Siamo tutti consapevoli oggi, che Paesi come la Siria stanno soffrendo a causa degli effetti della guerra. Siamo tutti più consapevoli di quanto fragile sia la vita e come possa mutare velocemente. “Amity” è un giardino che riflette la speranza che l’umanità prevarrà e che l’amicizia e i legami familiari saranno più forti, superando tutte le differenze.

Ispirato ai tradizionali cortili arabi, il giardino è uno spazio aperto, dove godere dei sensi, circondati dai profumi, dal rumore dell’acqua e soprattutto dove gli amici e le famiglie possono ritrovarsi insieme. Passage to Mediterranean by Artun Agbulut, Hande Kalender, Melis Yuksel, Murat Usta, Sabahattin Sakalli e Yagmur Yenice - Istanbul Technical University e Mustafa Kemal University.

Il progetto di questo giardino è basato sulla relazione tra uomo e natura nel paesaggio mediterraneo. Una

attention. Images deformed intentionally by anamorphosis only regain their original proportions if viewed from a specific angle. Amity by Kamelia Bin Zaal We all know that countries like Syria are now suffering from the effects of war. The garden by Kamelia Bin Zaal, Amity aimed to show how we are all more aware of how fragile life is, and how quickly it can change. Inspired by traditional Arabian courtyards, the garden is an open space, for the enjoyment of the senses, surrounded by perfumes, the sound

of water flowing, and above all else shows what can be achieved in a space where its main purpose is to allow family and friends can meet. Passage to Mediterranean by :Artun Agbulut, Hande Kalender, Melis Yuksel, Murat Usta, Sabahattin Sakalli and Yagmur Yenice - Istanbul Technical University and Mustafa Kemal University

One of the stand out gardens of the festival is the Passage to the Mediterranean a collaborative garden be 6 students from Turkey, The design ethos of this garden is based on the relationship between man and nature in


68 blossomzine.eu

La prima edizione del Radicepura Garden Festival, promosso dalla Fondazione Radicepura a Giarre (Catania), evento internazionale dedicato al garden design e all’architettura del paesaggio del Mediterraneo, fino al 21 ottobre, nel parco botanico di Radicepura, sarà possibile visitare quattordici giardini. Partecipano a questa prima edizione quattro garden designer di fama internazionale che hanno realizzato per il festival giardini site-specific: Michel PÊna, Stefano Passerotti, Kamelia Bin Zaal e James Basson.

sicilia Gia


blossomzine.eu 69

The first Radicepura Garden Festival will open on April in Giarre until October 2017. Four internationally-known garden designers are taking part in this first Festival, and they have each designed a site-specific garden for the occasion: Michel PĂŠna, Stefano Passerotti, Kamelia Bin Zaal and James Basson.

arre sicily


70 blossomzine.eu

struttura chiusa permette al visitatore di fare esperienza di diverse fasi di interazione con la natura, partendo da una fase a natura zero, completamente artificiale, scoprendo a mano a mano specifiche piante, fino a ritrovarsi in un giardino mediterraneo vero e proprio. Through Vegetation by Claudia Amias e Joan Batlle - Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Barcelona Molti giardini cercano di raccontare una storia, un concetto, un giardino che riesce non solo a raccontare una storia ma dire molto di più è

Through Vegetation, accolto da un angolo di deserto caratterizzato da rocce e ghiaia dell’Etna, il visitatore è costretto a passare attraverso un grande “muro” verde di bambù per tornare alla vita. Un giardino vegetale lo aiuta infatti a capire il valore di un ambiente in cui è facile trovare acqua e cibo e da qui l’importanza dei progetti di riforestazione delle zone aride. Orari: tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 19 Biglietto intero: 15 euro Biglietto ridotto (6-16 anni): 5 euro Radicepura Garden Festival - Via Fogazzaro n. 19 – 95014 Giarre, Catania

the Mediterranean landscape. The garden is dominated by a closed structure that enables the visitor to experience the various phases of interaction with nature, starting from a ‘zero nature’ phase, completely artificial, and as you pass through the garden gradually discovering specific plants, until he or she emerges into a full-scale Mediterranean garden. Through vegetation by Claudia Amias and Joan Batlle - Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Barcelona

Many of the gardens try and tell a story a concept often used in gardens at shows one

garden that manages to not only tell a story but tell it very well is ‘Through vegetation’ when you first view the garden after coming on it through a wall of bamboo you are greeted by a corner of desert characterised by rock and gravel from Etna, and as you walk through the garden the you are forced to get through a green “wall” in order to return to life. In this lush and fertile area of the garden are an abundance of food crops that shows the visitor the value of an environment in which it is easy to find water and food, and hence the importance of projects to reforest the arid zones.

masdar city

masdar city / Abu Dhabi


blossomzine.eu 71


72 blossomzine.eu

magazine & blog

WWW.BLOSSOMZINE.EU

digital magazine

Summer

Autumn

Winter

Winter

Spring

Summer

Autumn

Allergie

Summer

Autumn

Winter

SEMPRE ONLINE

Spring

www.blossomzine.eu

Summer

Autumn

Winter

Spring

Spring

Summer

we are digital

novita’ 2018 raddoppiamo PREPARATEVI A TROVARCI SULLE MAGGIORI PIATTAFORME ONLINE ! divertiti a seguici su

N18 Autumn Blossom zine 2017  
N18 Autumn Blossom zine 2017  

Questo numero autunnale parla di incensi, di profumi e naturalmente di fiori, di abbinamenti inconsueti per lasciarsi ispirare e per ispirar...