Page 1

Anno 2014 Numero 14, Settembre

Carissimi soci, ecco la quattordicesima edizione del notiziario dell’ Associazione A.M.A.

Festa di Primavera dell’A.M.A. Domenica 18 maggio a Polpenazze d/Garda (BS) .

Un posto magico !!!

Auto Mutuo Aiuto ONLUS

bs

Festa di Primavera ed incontri precendenti

1

Riconoscimento Alter Bar

3

Serata Aido 21 Febbraio

4

Marzo/Aprile : Corso di salute mentale Il Muretto (Villanuova s/c.)

5

Ansia e depressione Articolo su «Il Ventaglio»

6

News dal gruppo «Speranza nel futuro»

7

Nuovo gruppo «Occupati per la vita» per persone disoccupate - Guidizzolo

8

Viaggio nel mondo dell’arte.

9

Benessere per meglio stare. Un viaggio per la salute mentale.

10

Storia dell’ A.M.A.

11

Nuovo direttivo A.M.A.

13

Poesie

14


Grazie x la fantastica giornata .....complimenti da parte di tutti

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA

Pagina 2

"Siamo proprio una bella squadra!!!!! Bellissimo lo spirito di collaborazione e gratificante il risultato"

Mirella

noi poi ci siamo fermati qualche ora proprio lì a rilassarci e riposare un po'.

I miei ospiti e quelli di Nives sono stati entusiasti x tutto. Grazie, grazie, grazie!!!!!

Grazie e buon lavoro!

Silvia

Tiziana Grazie per avermi coinvolto in questa bellissima festa!

Ciao a tutti, ho partecipato insieme al mio compagno alla festa di ieri e vorremmo ringraziarvi per l'accoglienza che ci avete riservato nonostante non avessimo prenotato. Complimenti a coloro che si sono prodigati con tanta passione all'organizzazione, all'allestimento e alla preparazione del pranzo. Siamo stati coinvolti dalla simpatia e dall'entusiasmo dei partecipanti. Credo che questa sia stata la giusta ricompensa all'impegno che c'è stato da parte vostra. Tra l'altro la località è veramente incantevole, lontana dalla confusione e dal traffico ed infatti

Buon lavoro a tutti!! Carmela (la speaker)!! :))) Ieri abbiamo fatto un bellissimo patchwork, come i bellissimi del Filò. Parlando invece attraverso una metafora digitale con l'AMA c'è sempre "campo", la rete è attiva ed è gratuita. Ciao. Rossella Cara Mara, straordinaria e persino commovente la partecipazione di tante persone Grazie ….. Teresa


Pagina 3

l'Alter Bar riaprirà il 29 giugno 2014!

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA


L’AMACA

Pagina 4

Sezione Provinciale “L.Astori” Brescia

Con il patrocinio del Comune di Gavardo

Anno 2014 Numero 14, Settembre

Intervengono • Alessandro Salvadori Assessore Servizi Sociali e Assistenziali di Gavardo • Silvia Cocca facilitatrice Ama

VENERDI 21 FEBBRAIO 2014 ORE 20.30

Relatori • Dott. Luca Baiocchi clinica chirurgica —

Università di Brescia • cav. Lino Lovo presidente Aido Provinciale

Coordina

Presso Auditorium “C.Zane” Gavardo

• Gianna Bazzana segretaria Aido Provinciale

Testimonianze di Walter e Fabio

L’incontro pubblico sul tema: “La donazione degli organi: perché donare? come donare?” “ donare questa si che è vita!” La nostra famiglia ha detto sì e la tua?

La comunità è invitata

Serata AIDO Venerdi 21 Febbraio presso l’Auditoriun del Comune di Gavardo si è svolto un incontro pubblico sul tema :“La donazione degli organi : perché donare? Come donare?. La serata è stata organizzata dall ’AIDO Sezione Provinciale “L. Astori” di Brescia con la collaborazione dell’ A.M.A. (Auto Mutuo Aiuto) di Brescia e con il patrocinio del comune di Gavardo. Ha coordinato l’incontro la Signora Gianna Bazzana segretaria dell’Aido provinciale che è stata l’organizzatrice della serata, è intervenuto Alessandro Salvadori Assesssore ai Servizi Sociali ed Assistenziali del comune di Gavardo che ha portato i salu dell’Amministrazione , Silvia Cocca facilitatrice dell’A.M.A. che ha spiegato cosa è, e come si forma un gruppo di Auto Mutuo Aiuto, il Cav. Lino Lovo presidente dell’AIDO provinciale che ha illustrato il lavoro dell’ AIDO nella provincia di Brescia e la tes monianza di Bocchio Walter trapiantato renale e Cavagnini F abio in lista d’a esa per un trapianto di rene. La serata ha avuto il piacere di aver come relatore il Do . Luca Baiocchi della clinica di chirurgia dell’Università di Brescia che ha spiegato con grande sensibilità tu e le proc edure per effe uare un prelievo ed un trapianto di organi, ed è stato par colarmente toccante quando ha parlato del momento in cui si deve parlare con i paren del probabile donatore, dei loro sen men alcuni preposi vi altri tuban ed altri purtroppo anche nega vi. Un dato che ha creato un certo sgome nto in sala è quando il Do . Baiocchi ha de o il numero dei dinieghi alla donazione degli organi. Alla fine della serata si è usci dall’auditorium con il pensiero che per fortuna ci sono persone come il do or Baiocchi che fanno un lavoro certamente non facile, persone come i gruppi dell’Auto Mutuo Aiuto che aiutano sia i mala che i paren ha percorrere la strada della mala a e i grupp i AIDO che con la loro presenza e disponibilità cercano in tu i modi di informare e far sapere quanto è importante la donazione degli organi, e che con un sem plice “si” si possono far tornare alla vita delle persone che stanno soffrendo . Walter Facilitatore A.M.A.


Pagina 5

.... Corsi ed incontri per parlare del disagio mentale: Convegni sulla malattia psichiatrica con sede nel Comune di Villanuova sul Clisi Salve, desideriamo segnalare, il successo del convegno organizzato dal Gruppo Il Muretto e Associazione di (A.M.A.) Auto Mutuo Aiuto di Brescia, che si è tenuto nell'aula Consiliare presso la sede del Comune di Villanuova sul Clisi. Il tema dell'incontro con la Cittadinanza è stato: Disturbo schizofrenico ed esordio precoce della malattia. Relatore Dottor Giuseppe Seggioli, responsabile dell'area riabilitativa U.O. Desenzano del Garda. La presenza dei Cittadini è stata numerosa, correlata da interventi personali e richieste di chiarimento, riguardo la malattia e la gestione del Malato con problemi psichiatrici, la cura farmacologica, ma soprattutto la cura importante che può dare la terapia di gruppo. La presa di coscienza della malattia, il superamento del blocco mentale, la scintilla che scatta attraverso le testimonianza degli utenti che portano le persone con incertezza, a superare uno scoglio enorme che apre la strada verso la guarigione intesa come una mantenimento di uno stato psichico e di relazione normale. Il Dottor Giuseppe Seggioli, sempre chiaro nelle sue relazioni, promuove la terapia di gruppo, ma anche di abbattere le barriere che ci sono attorno alla malattia Psichiatrica. L'accettazione e la consapevolezza dell'Assistito e quella dei familiari è la base per arrivare alla guarigione. Il Dottor Seggioli sostiene attivamente questo tipo di terapia che ha portato a risultati concreti. Da parte Sua. si nota una palpabile disponibilità a risolvere i problemi, ma anche una energica passione coinvolgente senza limiti. La testimonianza di un Ragazzo ha dato uno scossone alla platea. Giuseppe, si ritiene felicemente guarito, ha studiato economia e oggi aiuta altre persone con problemi psichiatrici, li aiuta a superare quel muretto che da soli difficilmente potrebbero abbattere. Toccante e piena di emozione è stata la testimonianza di un papà, che non aveva capito che il figlio aveva problemi psichiatrici, tanto da odiare i suoi comportamenti. Lui stesso, etilista dichiarato, si era rivolto al gruppo di Aiuto, per uscire dalla dipendenza dall'alcool. Dopo un lungo percorso è uscito dall'incubo. Successivamente, ha frequentato il gruppo IL MURETTO ed ha capito e accettato la malattia del figlio, che prima odiava e che oggi ama profondamente.

Comune di Villanuova Sul Clisi

“ isolarti non ti aiuta…...la condivisione con il gruppo A.M.A. ti fa sentire meno solo

Non aver paura…...il disagio mentale bisogna conoscerlo per poterlo affrontare Il gruppo A.M.A. Il Muretto in collaborazione con il servizio di salute mentale distretto 12 dell’AOD di Desenzano del Garda organizza serate che parlano del disagio mentale .

Le serate si terranno presso la sala consiliare di Villanuova sul Clisi dalle ore 20,30 alle ore 22,30

siete tutti invitati

6 Marzo 2014 1° “ Disturbo Schizofrenico ed esordi precoci della malattia” Relatore: dr. Giuseppe Seggioli Responsabile Area Riabilitativa U.O. Desenzano d/G 13 Marzo 2014 2° ”Le Depressioni ” Relatore: dr. Gianluigi Nobili Direttore U.O. di Psichiatria n.21 Az. Osp Desenzano d/G 20 Marzo 2014 3° “Disturbo di personalità Borderline ” Relatore.: dr.ssa Laura Parlavecchio Responsabile CPS Lonato, U.O. di Psichiatria n. 21 Az. Osp. Desenzano d/G 3 Aprile 2014 4° “Disturbo Bipolare ” Relatore: dr. Fabio Teti Responsabile CPS Salò U.O. di Psichiatria n.21 Az. Osp. Desenzano d/G 10 Aprile 2014 5° “ La doppia diagnosi e nuove Dipendenze” Relatore: dr. Gianluigi Nobili Direttore U.O. di Psichiatria n.21 Az. Osp. Desenzano d/G

Per informazioni: Silvia : 3387874500 Flora : 3317986024

I famigliari del gruppo “Muretto” ringraziano tutti i medici che hanno contribuito alla riuscita di queste serate e alla collaborazione del comune di Villanuova S/C per i locali messi a disposizione

Gli Utenti lamentano il distacco dei medici di base. La riuscita dell'evento e la numerosa partecipazione dei cittadini, fa capire quanto è importante questo settore, dove ancora c'è molto da fare per dare risposte a tantissimi Ammalati psichiatrici e alle loro famiglie. Affidarsi con fiducia a un Gruppo di Aiuto, permette di parlare della propria condizione e liberarsi di un peso che porterebbe a una situazione grave, difficile da gestire se non è curata nei tempi opportuni, senza aspettare che la malattia devasti completamente la persona malata e le loro famiglie. I gruppi di Aiuto sono composti da persone che condividono gli stessi problemi che si raccontano e raccontano la propria esperienza nella malattia e si aiutano a vicenda per superare un momento critico della loro vita, a quanto detto dagli esperti la terapia di gruppo viene considerata molto efficace. Non aspettare che la malattia prenda il sopravvento. D.G.

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA


Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA

Pagina 6

In Aiuto di Ansia e Depressione

ASSOCIAZIONE A.M.A. auto/mutuo aiuto Brescia

COMUNE DI CALVAGESE DELLA RIVIERA Assessorato ai Servizi Sociali

Il gruppo di auto/mutuo aiuto “ Oltre le Nuvole” dell’Associazione A.M.A. con il Patrocinio del Comune di Calvagese della Riviera organizza un incontro sul tema:

il giorno Giovedì 27 marzo 2014 ore 20.45 presso la Sala Consiliare Comunale

Relatore : DOTT. GIANLUIGI NOBILI – Primario U.O. Psichiatria dell’Azienda Ospedaliera 21 di Desenzano del Garda (Bs) con la partecipazione: del DOTT. MARCO FORNASARI – Medico di Medicina Generale info: A.M.A. 339.6639382 - 030.2808570 (Mart. e Giov. dal le 10,00 alle 16,00) - amabrescia@gmail.com - www.amabrescia.org

E Ancora..


Pagina 7

News dal gruppo "Speranza nel futuro" Con l'arrivo della primavera il gruppo "Speranza nel Futuro" ha rimesso in moto le sue attività per offrire un'opportunità di inserimento lavorativo alle sue partecipanti. La preparazione di piatti di cucina etnica diventa per Cristy, Hellen, Vera, Manura e Cristina un'opportunità per incontrare la realtà locale e continuare a sperare in un futuro migliore. Con entusiasmo abbiamo risposto alla richiesta di partecipazione alla manifestazione che ogni anno favorisce l'incontro delle comunità straniere presenti sul terriotorio bresciano, la "Festa dei Popoli 2014". Il gruppo ha partecipato con funzione di supporto all'organizzazione dell'evento in forma volontaria, favorendo cosi la conoscenza reciproca con le isituzioni organizzatrici e le comunità presenti. Un'altra collaborazione, con lo SVI (Servizio Volontraito Internazioale), ci ha permesso di far conoscere i piatti forti della cucina marocchina e nigeriana. Abbiamo partecipato come collaboratrici incaricate della cucina etnica per l'organizzazione e realizzazione della festa "Party con lo SVI" tenutasi nel week end del 13/14/15 giugno all'oratorio del quartiere bresciano della Badia. Entrambi gli eventi hanno portato al gruppo una sferzata di emozioni positive! Adesso, cariche di tanti complimenti ricevuti, ci prepariamo ad organizzare un corso di cucina etnica per accogliere i nostri numerosi fan al rientro delle vacanze estive. Se siete incuriositi e vorrete passare alcune sere a cucinare e divertirvi con noi, non esitate a chiederci ulteriori informazioni! Laura

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA


Anno 2014 Numero 14, Settembre L’AMACA

Pagina 8

Nuovo Gruppo


Pagina 9

I BAMBINI E I RAGAZZI DEL PROGETTO ANEMONE INVITANO TUTTI AL “VIAGGIO NEL MONDO DELL'ARTE” Inaugurazione Sabato 7 Giugno 2014 dalle 16,00 alle 18,00 in Via Duomo, 39 (Casa Panella) a Iseo.

MOSTRA DEL VIAGGIO NEL MONDO DELLA STORIA DELL'ARTE A cura della prof.ssa Graziella Belotti del Progetto Anemone "L'esperienza vissuta nel gruppo è stata positiva, ha arricchito il bagaglio culturale dei bambini e ragazzi , ha sviluppato i rapporti sociali , la collaborazione, gli incontri sono stati costruiti di volta in volta su misura dei bambini e ragazzi, rispettando tempi e spazi , gli ottimi i risultati sono positivamente espressi dalla Mostra realizzata alla fine dell'anno scolastico, con grande soddisfazione dei giovani artisti"

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA


Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA

Pagina 10

Il Gruppo Villa Brunati ha organizzato una serata dal titolo "Benessere per meglio stare. Un viaggio per la salute mentale" MercoledĂŹ 4 giugno 2014 ore 20,45


Pagina 11

Storia dell'A.M.A

seconda parte…. I progetti

Dal 1997 ad oggi il numero dei gruppi associati all' A.M.A. è aumentato e nello stesso modo sono cresciute le aree rappresentate. Ad ogni ristampa del nostro opuscolo si aggiungono sezioni nuove, attualmente i bisogni sono raggruppati nelle seguenti aree : eventi di vita – salute e corpo – disabilità - salute mentale – nuove dipendenze – elaborazione del lutto – anziani . Tanti gruppi ..tante idee ...tanta creatività ! La sinergia tra collaboratori e soci ha permesso all'A.M.A. di crescere, unendo in un unico “ impasto” gli ingredienti tecnici ed esperienziali. Il risultato è diventato ed è rimasto un “prodotto speciale” allorquando gli elementi propri dell'auto/ mutuo aiuto ( condivisione, autenticità, entusiasmo, motivazione, rispetto e stima reciproca …...) non sono stati contaminati da agenti esterni inquinanti ( scusate la metafora...impastare al Filos mi condiziona ! ) La partecipazione ai bandi ha rappresentato una spinta importante per la nostra Associazione , favorendone uno sviluppo significativo che ha facilitato la visibilità e il riconoscimento; permettendo inoltre un radicamento su territori della province di Brescia , Mantova e Cremona. Sino a fare da volano alla costituzione dell'A.M.A. Cremona . Le idee che nascono tra i componenti dei gruppi rispondono a bisogni reali e i progetti elaborati rappresentano soluzioni autentiche. Per questo motivo, diversi dei progetti avviati con sovvenzioni , a distanza di anni, proseguono in autonomia e si sono trasformati in attività vive e propositive . Ogni intervento che l'Associazione compie, e ha compiuto, ha sempre come nucleo le persone e la Comunità . La ricerca di risorse economiche , per attività volte alla promozione della mutualità, ha consentito all' A.M.A. di presentare e sviluppare 25 progetti . I finanziamenti sono arrivati, per lo più, da Regione Lombardia ( attraverso le ASL di Brescia /Mantova e Cremona , Provincia di Brescia ), Comune di Brescia, Distretto di Montichiari e Distretto di Castiglione delle Stiviere . Inoltre, sono stati sostenuti progetti da: Fondazione Comunità Bresciana e Fondazione ASM . Generalmente, si tratta di progetti che devono essere sviluppati nell'arco di 12 mesi e che prevedono, di volta in volta, proposte riferite ad aree specifiche ( disabilità – salute mentale – disturbi alimentari ..) o trasversali (la promozione dell'auto/mutuo aiuto - le famiglie come risorsa – la forza dell'agire condiviso ..). Gli obiettivi fino ad oggi raggiunti rinforzano il bisogno che proviene dai soci di tracciare nuove linee di azione. Alle iniziali richieste di informazione, sostegno e accompagnamento necessarie per l'avvio dei gruppi, si affiancano sempre più quelle relative alla necessità, da parte dei gruppi già consolidati, di emergere come risorse per dar vita a nuove iniziative e arricchire il tessuto sociale delle varie Comunità di appartenenza. Negli ultimi anni, abbiamo assistito ad un' attivazione rilevante dei soci A.M.A., soprattutto tra i componenti dei gruppi di familiari delle aree salute mentale e disabilità Questi gruppi rispondono a bisogni che si protraggono nel tempo e il desiderio di abbozzare nuovi percorsi cresce con la consapevolezza di dover lavorare insieme ( con altri familiari, con operatori, con volontari ...) ed essere una parte importante del tracciato che conduce al miglioramento di sé e del proprio familiare. Appartenere all' A.M.A. vuol dire essere protetti da “ un ombrello “ e ricevere sostegno per le varie iniziative destinate a realizzare obiettivi di crescita personale , di gruppo e di comunità in una prospettiva relazionale con le istituzioni e con altre realtà presenti sul territorio . I numerosi progetti sono nati in armonia con quanto previsto nell'art. 6 del nostro Statuto : “ L' Associazione A.M.A. ritiene che l'auto-mutuo-aiuto sia una valida metodologia d'intervento nel trattamento di disagi personali e familiari e delle diverse forme di dipendenza nonché supporto psicologico per il benessere personale, familiare e sociale e che le persone riunendosi in maniera volontaria e spontanea, attraverso il reciproco aiuto, possano realizzare obiettivi di crescita personale e contribuire ad incrementare le capacità relazionali della Comunità d' appartenenza “ Mara Mutti

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA


Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA

Pagina 12

Per ricordare i progetti, ecco alcune locandine :


Pagina 13

I Consiglieri si presentano: Pierina Amonti 56 anni residente a Castiglione d/Stiviere Sono Infermiera Psichiatrica presso l'OPG di Castiglione e da diversi anni con assiduità frequento il gruppo FILOS dove con altre persone si condividono le gioie, i pensieri, le esperienze o semplicemente ci si ascolta e ci si consola. Ritengo che la comunicazione e la condivisione sia una chiave del MUTUO AIUTO .

Flora Arrighi: 61 anni, nata a Villanuova sul Clisi, da più di 8 anni partecipa al gruppo di auto mutuo aiuto Il Muretto e da 5 anni al gruppo Amante (Auto Mutuo Aiuto NefroPatici Trapiantati Emodializzati), portando la propria esperienza lavorativa come infermiera presso il reparto di dialisi e l'impegno per il sociale.

Mirella Bizzo: anni 66 residente a San Felice del Benaco.Sono socia A.M.A. Dal 2000 e la mia esperienza è iniziata prima come segretaria volontaria e, successivamente, nel direttivo per un mandato . Frequento i gruppi “ IL FILOS “ a Castiglione d/Stiviere ed il “ IL FILO' “ a S. Felice del Benaco.

Fausta Cappellini : facilitatrice del gruppo “ E la vita cammina quasi dritta “ Roè Volciano. . Nel suo ormai famosissimo “garage” ( ripreso anche dalla RAI ) si riuniscono altri tre gruppi ( Il Muretto – Per tutti c'è un sole – Il Ramo spezzato ). Grande collaboratrice durante corsi di formazione per facilitatori dei gruppi a.m.a. .

Monica De Silvi :nata nel 1954 a Castiglione delle Stiviere (Mn) dove tutt'ora risiedo e lavoro presso l'Ufficio Segreteria dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario in qualita' di Collaboratore Amministrativo. Dal 2008 faccio parte dell'A.M.A. gruppo "Il Filos" di Castiglione d/S che mi ha dato la possibilita' di incontrare amiche vecchie e nuove e di condividere la filosofia dell'auto mutuo aiuto.

Ivana Ferrazzoli : socio fondatore dell' A.M.A., ha fatto parte del primo consiglio direttivo. Da sempre vicina all'associazione e alla filosofia dell'auto/mutuo aiuto. E' assistente sociale e lavora presso un servizio psichiatrico.

Cinzia Rossetti : la sua collaborazione con l'associazione A.M.A. è nata con i progetti e il corso per l'assistenza domiciliare alla VITA INDIPENDENTE. Opera inoltre con enti locali, associazioni (oltre all'A.M.A., Associazione Insieme, Comitato Lombardo per la Vita Indipendente...) e cooperative promuovendo una nuova cultura della disabilità/diversità, difendendo i diritti delle persone, bambini, donne e uomini, al fine di essere riconosciuti e vivere come ogni altra persona. Collabora con l'Università Cattolica . E' al suo terzo mandato nel consiglio direttivo dell'A.M.A..

Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA


Anno 2014 Numero 14, Settembre

L’AMACA

Pagina 14

Poesia di Gabriel García Márquez Darei valore alle cose non per quello che valgono

Ho imparato che quando un neonato afferra, per la prima volta, con il suo piccolo pugno, il dito di suo padre, lo terrà prigioniero per sempre.

Darei valore alle cose non per quello che valgono

Ho imparato che un uomo

ma per quello che significano.

ha diritto di guardare un'altro uomo

Dormirei poco, sognerei di più.

dall'alto verso il basso solo quando lo aiuta a rialzarsi.

So che per ogni minuto che chiudiamo gli occhi

Sono tante le cose che ho potuto imparare da voi

perdiamo 60 secondi di luce di cioccolata.

ma non mi serviranno davvero più a molto perchè quando guarderanno in questa mia valigia,

Se Dio mi concedesse un brandello di vita,

infelicemente io starò morendo

vestito con abiti semplici, mi sdraierei, al sole e lascerei a nudo non solo il mio corpo ma anche la mia anima. Dio mio, se avessi cuore, scriverei il mio odio sul ghiaccio

"la serenità interiore è la vera forza della vita" Rita Levi Montalcini

e aspetterei che si alzasse il sole. Dipingerei le stelle con un sogno di Van Gogh. con un poema di Benedetti, una canzone di Serrat sarebbe la mia serenata alla luna. Bagnerei con le mie lacrime le rose per sentire il dolore delle spine ed il bacio vermiglio dei petali. Dio mio, se io avessi ancora un brandello di vita non lascerei passare un solo giorno senza dire alla gente che io amo, io amo la gente. Convincerei ogni uomo ed ogni donna che sono i miei favoriti e vivrei innamorato dell'amore. E dimostrerei agli uomini quanto sbagliano quando pensano di smettere di innamorarsi quando invecchiano senza sapere che invecchiano quando smettono di innamorarsi. Darei ad ogni bambino le ali ma lo lascerei imparare, da solo, a volare. Ai vecchi insegnerei che la morte non arriva con la vecchiaia ma con l'oblio. Ho imparato molte cose da voi, dagli uomini... Ho imparato che tutti, al mondo, vogliono vivere in cima alla montagna senza sapere che la vera felicità sta in come si sale la china.

"Prima che chiunque altro al mondo ci creda…ci devi credere tu" Will Smith

Profile for Associazione A.M.A. Brescia onlus

"L'Amaca" - notiziario nr. XIV  

"L'Amaca" - notiziario nr. XIV

"L'Amaca" - notiziario nr. XIV  

"L'Amaca" - notiziario nr. XIV

Advertisement