Page 1

Marzo 2014 € 3,90 in Italia

Scoprire e capire il mondo

feroce ermellino

257

Premio innovazione: vota il tuo progetto preferito!

Reportage

Come hanno fatto il tunnel del Bosforo Tecnologia

dossier

LA SCIENZA DEI papÀ Genetica, psicologia, società: più valore ai padri

Biologia sintetica

ogni prodotto a tua misura Mensile: Austria, Belgio, Francia, Lussemburgo, Portogallo (cont.) Spagna € 7,00 / Canada CAD 11,00 / Germania  € 8,00 / UK GBP 6,00 / Svizzera Chf 9,80 – C.T. Chf 9,30 / USA $ 11,00 Poste Italiane / Sped. in A.P. D.L. 353-03 art. 1, Comma 1 / Verona CMP

Storia

La fabbrica delle cellule l'africa a Roma


marzo 2014 numero 257

Scoprire e capire il mondo

DOSSIER

58

PAPÀ AVANTI TUTTA! Uomini sempre più presenti nella vita dei figli.

64

NON È SOLO GENETICA Le ultime scoperte della scienza sull’impronta paterna.

70 INDISPENSABILE PRESENZA Un ruolo insostituibile.

30

Sessanta metri sotto il mare

Tecnologia

UN MONDO FATTO SU MISURA ......................................................14

«La sessualità non è la ragione di tutto. Ecco perché Freud sbagliava» pag. 13

Taglie addio. Modelli standard mai più. Benvenuti nell’era dei prodotti su misura... ma di massa. In cui, grazie a un nuovo uso della materia e dei dati, ogni cosa è fatta apposta per ciascuno di noi.

Animali

IL PICCOLO CACCIATORE DEI BOSCHI NORDICI .......................... 24 Celebre per la pelliccia bianca, l’ermellino non è solo una vittima. Ma anche un feroce, sorprendente predatore.

Reportage

IN TRENO SOTTO IL BOSFORO ..................................................... 30 Come è stato realizzato il tunnel che, a Istanbul, collega Asia e Europa.

Cibo

PERCHÉ LA MENSA FA INGRASSARE ............................................ 48 Al self service e al buffet si mangia di più: ecco la “ricetta” per tenere d’occhio le calorie.

Storia

L’IMPERATORE CHE PORTÒ L’AFRICA A ROMA ............................ 50 Nato in Libia, Settimio Severo parlava berbero, greco e latino. Conosceva il Sahara, ma anche il diritto e le strategie militari.

Geologia

PIETRE PREZIOSE ......................................................................... 76 Ogni granello di sabbia è un gioiello da scoprire. Le foto, ingrandite 250 volte, rivelano il fascino nascosto e irripetibile dei singoli frammenti.

4 | Focus Marzo 2014

24

Insospettabili predatori


Guida a colori e temi di questo numero

Grande iniziativa Focus

PREMIO INNOVAZIONE 2014 ............................ 83 Nelle classifiche della ricerca e dello sviluppo non siamo certo ai primi posti, ma fioriscono i progetti innovativi dal basso. Focus, con il Politecnico di Milano e quattro grandi sponsor, offre loro visibilità. A voi votare le idee migliori!

45

Chimica

CELLULE ARTIFICIALI ......................................108 Manipolare le cellule e trasformarle in “industrie” efficienti e pulite. È l’obiettivo della biologia sintetica.

Animali Ambiente Natura Prisma

SEZIONI

Mistero

A ME GLI OCCHI ...............................................116

43 Prisma

Leggono nel pensiero, interpretano sguardi e posture. I mentalisti son tornati di moda. Ecco che cosa c’è dietro le loro performance.

102 Domande & Risposte

Comportamento

147 MyFocus

Si è sviluppato per salvarci dal pericolo delle infezioni. Ma c’è anche chi lo usa per cercare di manipolarci.

154 Relax

IL DISGUSTO? TI PROTEGGE ...........................122

156 Giochi

Tecnologia

ALLA RICERCA DEL FILE PERDUTO ................132

160 Mondo Focus

Tecnologia Ingegneria Digitale Economia

Scienza Chimica Cibo Geologia

Siamo entrati nella “camera bianca” più avanzata d’Italia. Dove si recuperano i dati dagli hard disk danneggiati.

Natura

LA FORZA DI UNO SCATTO .................................138 La natura vista con gli occhi dei fotografi finalisti al 2014 Sony World Photography Awards. Immagini mozzafiato!

116

I segreti dei mentalisti

137

Caccia al tesoro del Re Sole RUBRICHE 3

La buona notizia

L’invito alla lettura del direttore

L’Italia è bloccata nella morsa del traffico e delle lungaggini burocratiche. In Turchia hanno inaugurato il tunnel più profondo al mondo che collega le sponde asiatica ed europea di Istanbul in 4 minuti di treno: prima ce ne volevano 85. A pagina 30 vi raccontiamo come hanno fatto. Francesca Folda francesca.folda@focus.it

Dall’alto al basso e da sinistra a destra: Npl; Stefano Dal Pozzolo/Contrasto; Luzphoto, Trunk Archive/Contrasto; Corbis; Contrasto.

6 Flash 13 L’intervista 28

Mondo Comportamento Psicologia

Storia Mistero Cultura Preistoria

138

Fotografi da premio

Ci trovi anche su:

Come è fatto

137 La sfida 144 Visioni dal futuro 162 In numeri

www.focus.it Marzo 2014 Focus | 5


Flash Il pranzo dello squalo

8 | Focus Marzo 2014


Facile riconoscere il terrore negli occhi di questa otaria del Capo, che sta per finire in bocca a uno squalo bianco. Siamo nelle acque della False Bay (Sudafrica). Qui gli squali perlustrano di continuo la zona in attesa che qualche giovane otaria si avventuri lontano dalla riva in cerca di cibo, ignorando il rischio di finire preda a sua volta. Gli squali sono “ghiotti” di otarie perché la loro carne, ricca di grassi, è particolarmente nutriente.

Marzo 2014 Focus | 9

Robert Harding/Tips Images

in un boccone


Storia

L’imperatore che portò l’Africa a Roma Nato in Libia, Settimio Severo parlava berbero, greco e latino. Conosceva il Sahara, ma anche il diritto e le strategie militari.

50 | Focus Marzo 2014


Corbis

A

fricani magrebini e sub-sahariani animano le strade intorno alla Stazione Termini, mentre turisti di ogni colore nella zona del Foro Romano fotografano, magari senza saperlo, un monumento che testimonia la vocazione multietnica di Roma, quando era Caput Mundi (capitale del mondo noto). È l’arco trionfale di Settimio Severo, il primo imperatore africano di Roma: nacque in Libia, a Leptis Magna, e diventò imperatore nel 193 d.C. Sull’arco sono immortalate scene della guerra che portò Settimio Severo alla vittoria sui Parti della Persia. Il suo palazzo imperiale troneggiava vicino al Circo Massimo, con una strabiliante facciata di 3 piani colonnati e splendide statue. Purtroppo papa Sisto V lo fece disfare nel 1589, al fine di utilizzarne i marmi per opere vaticane, altrimenti la Città Eterna avrebbe avuto un’altra meraviglia da mostrare al mondo.

La sua Roma. Una veduta di Leptis Magna, sulla costa libica, 130 km a est di Tripoli, città romana dove Settimio Severo nacque e che sviluppò. Sopra: l’arco eretto a Roma dopo la vittoria dell’imperatore africano sui Parti.

George Steinmetz/Contrasto

CULTURA del deserto. Settimio Severo, l’africa-

no, scriveva in latino, ma parlava anche il berbero, la sua lingua, e conosceva a menadito le piste del Sahara. Studiò a Leptis Magna, una Roma in terra libica sul mare (con i suoi templi, due fori, i teatri e gli anfiteatri), quando la cultura romana, in rapporto con le tradizioni locali, si estendeva lungo un confine (limes) di 4 mila km in linea d’aria, dall’attuale Marocco all’Egitto. Proprio lì c’erano i granai dell’Impero, distese di oliveti e vigneti. In Libia, Tunisia e Algeria le ville erano anche più grandi e sontuose di quelle italiche, impreziosite da mosaici che descrivevano i miti, la natura del luogo e la vita quotidiana. La più grande collezione al mondo di mosaici romani non bisogna infatti cercarla in Marzo 2014 Focus | 51


F

DOSSIER

autoironia Le foto che illustrano questo servizio sono di Dave Engledow, che ne è anche il protagonista insieme alla figlioletta Alice Bee. Engledow si dichiara un papà “a tempo pieno” ed è molto più responsabile e attento di quanto queste immagini sembrino mostrare. Con le sue foto ha voluto sottolineare l’assurdità di tanti pregiudizi sul ruolo paterno.

58 | Focus Marzo 2014


7%

I padri italiani che usufruiscono del congedo parentale. Gli svedesi con il 69% hanno il record in Europa (Istat).

38

minuti

Il tempo medio trascorso coi figli, ogni giorno, dai padri italiani (4 ore e 45 minuti per le madri, dati Sirc).

85,4%

Gli uomini (italiani) convinti che educazione e cura dei figli siano ormai equamente distribuiti (Eurispes).

C’è una rivoluzione in corso nelle famiglie italiane: anche se un po’ in ritardo rispetto a molti Paesi, i nuovi genitori condividono di più la cura dei figli.

papà avanti tutta!

S

ono partiti un po’ in ritardo e hanno una strada lunga e tortuosa ancora da percorrere. Però una cosa è certa: i papà italiani si sono finalmente messi in moto e stanno tentando di ridefinire quel modello di genitore austero, impermeabile e distante dai figli, che ha caratterizzato le generazioni che ci hanno preceduto. Chi lo dice? Da un lato sono i padri stessi (nell’85,4% dei casi, secondo un dato Eurispes) a sostenere che ormai l’educazione e la cura dei figli non siano più at-

tività riservate esclusivamente alle madri. Anche se sulle spalle femminili – ammette il 71,5% dei papà – resta il grosso delle altre mansioni che riguardano la gestione della famiglia. Dall’altro, la conferma arriva proprio dalle mamme. Infatti, secondo una ricerca condotta dal Sirc, centro di ricerche inglese specializzato in analisi dei trend sociali, mogli e compagne italiane oggi riconoscono che i loro partner partecipano un po’ di più (37% del totale) o addirittura molto di più (50%) alla gestione della casa e dei figli, rispetto a Marzo 2014 Focus | 59


Con il patrocinio del

Premio Innovazione 2014

Una luce su chi accende il futuro N

el nostro Paese si investe appena l’1,25% del Prodotto interno lordo in ricerca e sviluppo, contro il 2,03% della media europea e il 2,75% degli Stati Uniti (secondo i dati resi noti nel 2013 dal Direttorato generale per la ricerca e l’innova­ zione della Commissione Europea). È di pochi giorni fa la notizia che la Cina ha superato l’Europa negli investi­ menti in ricerca, e il dato italiano, seppure in leggero

Getty Images

L’Italia non brilla in spesa per ricerca e sviluppo, ma sforna progetti innovativi. Noi vogliamo incoraggiarli, con il vostro aiuto.

Marzo 2014 Focus | 83


Mistero

A ME GLI OCCHI

Leggono nel pensiero, interpretano sguardi e posture... I mentalisti sono tornati di moda. Ecco che cosa c’è dietro le loro performance.

116 | Focus Marzo 2014


La sfida Sfida

Osada/Seguin/DRASSM(1)/Grand Angle/Dassault Systèmes/Arte(2)

Nuova vita al vascello del Re Sole

La realtà virtuale al servizio dell’archeologia sottomarina: in Francia la tecnologia 3D farà tornare alla luce i tesori della nave di Luigi XIV. Esplorare il relitto di un antico vascello senza mettere in pericolo i reperti e la vita dei sommozzatori. È la sfida lanciata da Dassault Systèmes, un’azienda francese specializzata in visualizzazioni 3D che, sfruttando innovative tecniche di realtà virtuale, vuole riportare alla luce i tesori de La Lune, ammiraglia di Luigi XIV, affondata nel 1664 al ritorno da una battaglia in Algeria. La nave, rinvenuta nel 1993 al largo di Tolone (Francia) a quasi 100 m di profondità, ha

preservato intatto il carico di 60 mila reperti tra armi, vasellame e strumenti musicali. Ma scorrimento dei fondali, influsso di correnti e maree, costi proibitivi e rischi per i sub hanno finora frenato il recupero. Capsula del tempo. Ora il

relitto è stato ripreso da diverse angolazioni con una telecamera subacquea montata su un veicolo controllato a distanza. La fedele replica 3D del vascello e degli oggetti che contiene, nella loro reale posizione,

consente agli archeologi, con speciali caschi per la realtà virtuale, di perlustrare il relitto rimanendo a terra o su una nave madre e di simulare le tecniche di recupero dei reperti (spostandone le copie virtuali). Solo alla fine del progetto, i veri sommozzatori potranno calarsi in mare con uno speciale scafandro pressurizzato e agire con sicurezza. Elisabetta Intini

Foto e video del progetto su www.focus.it/lalune

Cortesia Dassault Systèmes

La caccia al tesoro negli abissi senza rischi RECUPERO SIMULATO. La realtà virtuale permette anche di studiare in anticipo le tecniche per preservare i reperti che, una volta in superficie, si sbriciolerebbero in pochi istanti.

3

milioni

I relitti di nave nei mari del mondo. La tecnica di ricostruzione 3D utilizzata per La Lune servirà in futuro a esplorare anche navi affondate a profondità maggiori.

Marzo 2014 Focus | 137

Focus marzo 2014a  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you