Page 1

è il tuo giornale! fatti sentire! Redazione

 02.39.84.60.31

@

7giorni@tiscali.it

Pubblicità

 339.28.00.846

@

adpower@libero.it

Annunci

@

annunci@7giorni.info  www.7giorni.info

7

giorni WWW.7GIORNI.INFO

La libera informazione del Sud Est Milano

anno X

n. 08

08 aprile 2010

San Dionigi

O V I S U L C A S R E T S A O T N S E I H C IN

a pagina 4

Cartelli pubblicitari sulle strade, a Peschiera è una piaga: irregolari 88 su 100! PESCHIERA

APPROFONDIMENTI

SEGRATE

SAN GIULIANO

Via libera alla nuova farmacia comunale, sorgerà a Bellaria poi traslocherà al Centro commerciale

A Rodano Terracielo il primo complesso edilizio in classe energetica A+

Alessandrini si riconferma Sindaco, travolgendo gli avversari con un 52% al primo turno

Baby gang di ragazzine malmena una coetanea colpevole di “averci provato” con Facebook

a pagina 12

a pagina 14

a pagina 6

a pagina 10

PESCHIERA BORROMEO - ULTIMA ORA

UN MORTO E UN FERITO GRAVISSIMO AL CANTIERE DELLA MICROSOFT Al momento di andare in stampa ci giunge una tragica notizia. Un gravissimo incidente sul lavoro. Mercoledì mattina due operai che lavoravano al terzo piano del nuovissimo complesso della Microsoft in realizzazione a San Bovio, sono precipitati per motivi al momento sconosciuti. Nell’impatto un operaio Italiano di 55 anni ha perso la vita. L’altro operaio di origine rumena è stato trasportato con il codice rosso all’ospedale in gravi condizioni. Questo è il secondo incidente mortale nel cantiere della Vitali Spa. Al momento sono in corso gli accertamenti da parte degli organi competenti. Maggiori notizie e gli ultimi aggiornamenti sul sito www.7giorni.info


4

7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

Peschiera Borromeo

n. 08 - 08 aprile 2010

Pubblicità irregolare a Peschiera

Ne parliamo con il comandante della Polizia locale Giuliano Semeraro

Alcuni cartelli pubblicitari a Canzo senza la targetta obbligatoria

Cartelloni pubblicitari? Quasi tutti irregolari Siamo andati a controllare quanti ce ne sono in zona. Ecco cosa abbiamo scoperto

S

empre più spesso lungo le strade vediamo sfilare selve sterminate di cartelloni pubblicitari che, come erbe infestanti, deturpano tesori storici e paesaggistici, interferendo pericolosamente con la segnaletica stradale. In gran parte, queste insegne non sono a norma. «Inquinamento visivo urbano», afferma Italia Nostra-Milano, che da anni combatte il fenomeno con la campagna Spazio Libero. Non solo. La cartellonistica è un ricettacolo di abusivismo, stimato per la Provincia nell'ordine del 70-80%. Il problema riguarda le strade extraurbane e non risparmia le vie comunali. Noi di 7giorni abbiamo percorso via 2 Giugno e via Liberazione a Peschiera, a caccia di anomalie. Su 24 cartelli, solo 3 erano a norma. Le targhette recanti l'autorizzazione rilasciata dal titolare della strada, il Comune nel nostro caso, rivelano a pochi passi da casa un oceano di licenze scadute da anni. E poi pubblicità sprovviste di targa, o piantate dove la legge lo vieta. Cartelli da rimuovere, ma che ancora svettano sui marciapiedi. La distanza minima di 25 m tra le insegne è un optional. In via Liberazione, per esempio, un commerciante ha dovuto spostare la propria affissione

(presente da tempo) 2 metri più in alto di quella stradale (sistemata successivamente) e così grande da coprirla. Il fatto incredibile è che in questo caso la pubblicità stradale è stata messa davanti alle insegne commerciali dell’azienda peschierese. (foto sotto)

Chi rilascia autorizzazioni fuori norma? Comuni, Anas, Provincia. Chi non vigila sulle irregolarità? Enti pubblici, ma anche Polizia stradale e locale. «I Comuni guadagnano anche dai cartelli abusivi e l'interesse economico confligge con il ripristino della legalità», dice Luca Carra di Italia Nostra. Tante amministrazioni incassano la tassa di occupazione di suolo pubblico anche per cartelli non autorizzati. L'imprenditore paga alle concessionarie il noleggio dello spazio di affissione, su cui riporta gli estremi

della ditta installatrice in modo che, se si ricevono multe, l'onere non gravi su di sé. Nei contratti tra commerciante e concessionario, spesso spunta una clausola che, in caso di anomalie, mette al riparo da ogni responsabilità il committente, che non sarà incentivato a verificare la regolarità del proprio cartello. «La ditta pubblicitaria diceva di essere a posto», ci assicura un negoziante sgranando gli occhi, ignaro di essere abusivo. «Ma i committenti devono sapere se la loro pubblicità è fuorilegge», afferma Carra. Talvolta, i concessionari vengono allo scoperto. «Mi hanno detto: se non compri altri spazi pubblicitari da abusivo ti circondiamo con insegne della concorrenza. Ho rifiutato», racconta un altro commerciante. Un nodo resta da chiarire. I concessionari di solito pagano le multe senza battere ciglio, ma sono recidivi. La causa? «Sanzioni inferiori al valore della pubblicità. L'illegalità è redditizia», commenta Giovanni De Nicola, assessore provinciale alla Mobilità, che ha un'idea: «doteremo i cartelloni di microchip per sveltire i controlli e ammortizzare i costi». Sara Marmifero Elisa Murgese

Per togliersi ogni dubbio

Tutto quello che bisogna sapere per distinguere un cartellone pubblicitario regolare da uno non regolare Cartelloni: dove sono vietati? - incroci e curve - isole di traffico - corsie esterne - cavalcavia - ponti non ferroviari - in prossimità di bellezze naturali, storiche e artistiche Cosa deve contenere la targhetta metallica? - data di scadenza - amministrazione rilasciante - soggetto titolare - n° di autorizzazione - progressiva chilometrica del punto d'installazione

esempio di targetta in regola

esempio di targetta NON in regola

Comandante, siete al corrente del fenomeno dell'abusivismo pubblicitario a Peschiera? Sì, conosciamo la situazione. L’abusivismo pubblicitario stradale è spesso trascurato dalle singole amministrazioni, siano esse comunali o provinciali. Per quanto riguarda Via 2 giugno, in cui, come riferito da 7giorni, vi sono impianti senza targhetta, manderò qualcuno a controllare e riferirò. Il Comune dovrebbe vigilare sia sul corretto posizionamento dei cartelli sia sui termini di scadenza delle autorizzazioni concesse. Come avviene la vigilanza a Peschiera? La Polizia locale sta definendo nuove procedure affinché non sfuggano ai controlli gli impianti in scadenza. Attraverso l'impegno della Polizia locale, l'Amministrazione si è adoperata per elevare le numerose contravvenzioni. Nel 2008 sono stati redatti 21 verbali, e il numero sale a 29 per il 2009. Lo scorso anno e nei primi mesi del 2010 abbiamo rimosso alcuni cartelli irregolari. I rapporti con le società concessionarie sono molto tesi: in due casi, dopo la rimozione esse hanno reinstallato gli impianti, in sfregio della legge. Ora sto valutando eventuali profili penali. Esiste del personale competente in materia che controlli e denunci irregolarità e abusi? Esiste del personale destinato, anche se non a tempo pieno, che ha il compito di comminare le sanzioni amministrative. Secondo Lei il Comune di Peschiera fin'ora è venuto meno alle proprie responsabilità in materia di controllo? Se sì, in cosa ha sbagliato? I controlli devono essere sicuramente intensificati. La difficoltà nell’esecuzione delle rimozioni consiste nel non poter sempre disporre dei nostri operai. Il percorso verso la legalità è in itinere, ma la nostra determinazione è assoluta. L'amministrazione intende risolvere a breve il fenomeno. La cittadinanza di Peschiera è sensibilizzata riguardo il problema? Ritengo di sì, soprattutto per gli impianti delle aree urbane. Anche Polizia stradale, provinciale e municipale, Carabinieri e Guardia di finanza devono vigilare e dare comunicazione al Comune di eventuali difformità? Come è suddivisa la vigilanza tra Comune e Polizia? Nessun altro corpo di polizia ha mai rilevato contravvenzioni all’articolo 23 del codice della strada

(che disciplina la “pubblicità sulle strade e sui veicoli” Ndr). I controlli sugli impianti pubblicitari sono di competenza dell’ente proprietario della strada e i soggetti in questione sono i Comuni e le Province, mentre sulle autostrade e sulle tangenziali deve vigilare la Polizia Stradale. Chi è responsabile dell'elevato numero di irregolarità? Voglio precisare che solo sentenze recenti, come quella del 2007 n. 11117/07 emessa dalla Corte Suprema di Cassazione, hanno dato ragione ad un ente per la rimozione di un impianto abusivo. Prima i ricorsi si perdevano sistematicamente. La normativa attuale disincentiva abbastanza le società pubblicitarie dal compiere irregolarità? Quali sono i vantaggi che traggono dall'infrangere le regole? È un meccanismo utilitaristico. La questione è in questi termini: o si rimuove il cartello, o altrimenti la sola sanzione non risolve l’abuso, perché le società pagano quasi volentieri la multa a fronte di enormi interessi economici. La polizia può operare efficacemente solo con la rimozione. Alcuni imprenditori che richiedono l'affissione si accordano con le ditte pubblicitarie in modo che, in caso di irregolarità o abuso, ogni responsabilità non ricada su di sé. Come si può responsabilizzare maggiormente il committente, in modo che si interessi in prima persona della regolarità dei propri cartelli? È un aspetto interessante della questione. Per legge si può applicare una sanzione nei confronti di chi materialmente commette l’abuso e, quindi, della società proprietaria dell’impianto. Si agisce nei confronti del committente solo nel caso in cui vi siano impianti senza il cartellino identificativo dell’impresa installatrice. Secondo Lei la normativa che regola la cartellonistica pubblicitaria stradale è sufficiente? Sono necessari dei correttivi? Soltanto in Italia si assiste a un tale sovraffollamento di pubblicità lungo le strade. Non è accettabile che l’automobilista alla guida possa essere distratto da messaggi complessi ed articolati come quelli che vediamo. Ritengo debbano essere vietati in assoluto. Occorrerebbe modificare la norma affinché si possa agire anche sul committente. Sara Marmifero


08 APRILE 2010

A CURA DEL SETTORE COMUNICAZIONE

I CANI RANDAGI CAMBIANO CASA: TRASFERITI ALL’ECO-PARCO-CANILE VERDE PUBBLICO: PRONTI PER LA PRIMAVERA! CON I NUOVI APPALTI GLI INTERVENTI AUMENTANO E COSTANO MENO LE POTATURE Con l’arrivo della primavera giunge a conclusione la prima fase degli interventi di potatura delle alberature e degli arbusti della nostra città. Ingente l’investimento economico dell’Amministrazione Comunale, pari a €. 342.285,05, a testimonianza della ferma volontà di innalzare gli standard qualitativi di manutenzione del nostro patrimonio a verde. Ingente, altresì, l’investimento di risorse umane del Settore Ecologia e Mobilità, al quale è stato assegnato, dall’Assessore di riferimento De Micheli, il compito di fotografare in maniera puntale lo stato di conservazione delle piante e degli arbusti; un fondamentale punto di partenza per una nuova ed efficace programmazione della manutenzione del verde. L’attività di censimento ha consentito di conoscere, per tutti i circa 7.100 esemplari presenti nelle aree a verde pubblico, la loro ubicazione, la specie, le caratteristiche strutturali e vegetazionali, le tipologie di manutenzione necessarie ed l’indice di priorità di intervento. Per quanto riguarda la messa in sicurezza di strade e parchi, 370 alberature di maggiore dimensione, principalmente pioppi e platani, sono state oggetto di un’analisi più approfondita di tipo strumentale con metodo VTA (Visual Tree Assessment) da parte di una ditta specializzata, che ha evidenziato la necessità di abbattere circa 20 alberature poiché risultate cave al loro interno e quindi pericolose. L’Amministrazione ha potuto così stabilire di intervenire su un numero di 4.860 piante ed arbusti, oltre che su n.273 ceppaie da rimuovere (circa il 70% del patrimonio a verde comunale). La suddivisione degli intervanti all’interno della gara d’appalto per tipologia, per altezza delle piante e per zone del territorio, ha consentito l’aggiudicazione a più ditte che entrano “in azione” contemporaneamente.in tutte le frazioni consentendo un contenimento dei costi di esecuzione e della tempistica. Le tre ditte che si sono aggiudicate la gara, hanno iniziato i servizi di manutenzione ai primi di marzo ed in un solo mese hanno potato circa 1.000 piante ad alto fusto e rimosso i rami più bassi di 1.800 alberi. Con la chiusura delle scuole per le vacanze pasquali, tali ditte sono intervenute anche su 50-60 piante dimorate nei giardi-

www.peschieraborromeo.com

ni scolastici in modo da non arrecare disturbo alle attività educative. Le potature riprenderanno alla fine dell’autunno, dopo la caduta delle foglie. IL TAGLIO DELL’ERBA A partire dall’ultima settimana di marzo hanno avuto avvio, con qualche rallentamento a causa della pioggia, gli interventi di taglio dell’erba dei parchi, dei giardini scolastici, dei tondelli delle alberature e degli argini stradali. Da quest’anno, su volontà dell’Amministrazione Comunale, l’appalto per la manutenzione ordinaria del verde è stato suddiviso in più lotti (Mirazzano – Bellaria, San Bovio, Mezzate, Zelo, Bettola, Canzo – Linate) in modo da velocizzare le tempistiche di esecuzione grazie alla contemporanea presenza sul territorio di n.6 squadre di giardinieri anziché 2. Notevolmente potenziata, rispetto alla precedente gestione, la cura del verde tramite affidamento alle quattro imprese appaltatrici di ben 21 interventi di taglio anziché 10, da eseguire nel periodo marzo – novembre, con contestuale raccolta dei rifiuti presenti, con l’obiettivo di mantenere sempre al di sotto dei 10 centimetri l’altezza dell’erba ed i parchi puliti. A tali imprese è stato affidata anche l’esecuzione di tre interventi annuali sia di diserbo dei vialetti pedonali e delle piste ciclabili che di raccolta delle foglie nel periodo autunnale. Le superfici complessivamente oggetto di manutenzione saranno pari a circa 626.150 mq, oltre a circa 26.070 metri lineari di banchine stradali e fossi di competenza comunale e a n. 445 tondelli di alberature. Il diserbo interesserà 32.761 mq di vialetti e piste ciclabili. La spesa che verrà sostenuta nel 2010 sarà complessivamente pari a €.364.234,92.

Dal marzo 2010 i cani randagi o smarriti sul territorio del comune di Peschiera Borromeo, dopo 10 giornI dall'accalappiamento, non rimarranno più al canile di Pantigliate ma verranno trasferiti all' Ecoparco-canile "Cani Sciolti" di Pozzo D'adda, gestito dalla coop. sociale La Goccia. Si tratta di una struttura che unisce tutela degli animali (il tetto massimo di accoglienza è di circa 40 cani quindi si comprende come l'obbiettivo non sia la saturazione ma il benessere e l'adozione degli animali), cooperazione sociale (La Goccia si occupa di inserimenti lavorativi di persone svantaggiate) e sostenibilità ambientale (l'energia termica ed elettrica è fornita da pannelli solari e vi è un sistema di recupero delle acque piovane). La realtà del parco e quella del canile-rifugio sono fuse e le esigenze degli animali messe in primo piano: 2.540 m2 di cui 70 coperti è la superficie del canile, i box sono ampi,riscaldati d'inverno e raffrescati da un impianto di nebulizzazione dell'acqua d'estate , tutti i cani sono seguiti da una comportamentista ed escono più volte al giorno nelle aree di sgambatura e con i volontari e 71 è la percentuale di adozioni. Insomma una struttura pensata come un passaggio momentaneo e dignitoso nell'attesa di trovare una nuova famiglia e non come una "galera a vita" che, aspetto non trascurabile, costerà solo pochi euro in più all'amministrazione comunale. Per informazioni Ufficio Diritti Animali Peschiera Borromeo uda@comune.peschieraborromeo.mi.it o 02-51690444 (giovedì 14.30 -17.30)

LA CITTA’ E’ DI TUTTI NOI. AIUTACI A MANTENERE E A CONSERVARE CORRETTAMENTE IL VERDE PUBBLICO. Per segnalare eventuali disservizi nella cura del verde, l’Amministrazione Comunale mette a disposizione i seguenti recapiti: 02 51690235 – Servizio Ecologia urp@comune.peschieraborromeo.mi.it

Tel. 02.51.690.285 comunicazione@comune.peschieraborromeo.mi.it


6

7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

Peschiera Borromeo

n. 08 - 08 aprile 2010

Verde pubblico

«Ma le piante soffrono quando gli tagliano i rami?». La potatura degli alberi a Peschiera: ecco perché è necessaria questa pratica

Lo spazio a Bellaria dove sorgerà la farmacia provvisoria

Via libera alla nuova farmacia comunale Provvisoriamente di fianco alle poste, sarà poi spostata nel nuovo centro commerciale

I

l centro commerciale che sorgerà nell’area fra la Paullese e il depuratore ospiterà anche una nuova farmacia comunale. Progetto stimolante, su cui abbiamo chiesto il parere dei vertici dell’Azienda Farmacie Comunali di Peschiera. La dottoressa Silvia Di Bisceglie, direttrice dell’azienda, garantisce il massimo impegno: «Ci metteremo tutta la nostra forza di volontà. Questa opportunità significa molto per i cittadini di Peschiera: nuovo lavoro e nuovi servizi sociali». Non nasconde soddisfazione neanche il Presidente del CdA, il professor Marco Galeone. «Prima di tutto sono molto felice per essere stato rinominato da un’amministrazione che ha un altro connotato politico: vuol dire che è stato apprezzato tutto quello che ho fatto negli anni precedenti. Credo sia anche un grosso vantaggio per le farmacie continuare su una linea di condotta che era piaciuta alla vecchia amministrazione e quindi ai cittadini di Peschiera, soprattutto in vista di quello che andremo a fare in un momento così difficile. Diffici-

le per due motivi: primo per la crisi che sta attraversando la nazione e che si ripercuote nella gestione delle farmacie, dove vediamo ogni giorno sempre più cittadini da dover aiutare. L’altro problema è nell’aprire una terza farmacia, prima provvisoriamente a Bellaria, per poi trasferirla nel nuovo centro che sarà pronto fra un anno». Aprirla a Bellaria prima di spostarla nel centro commerciale non è uno spreco di risorse? «Siamo costretti ad aprirla per non perdere la priorità che abbiamo ottenuto dalla Regione. D’altra parte, abbiamo studiato un piano che prevederà il riutilizzo di tutto il mobilio e le attrezzature che provengono dalla vecchia farmacia di via Liberazione, che abbiamo conservato. Questo comporterà un risparmio non indifferente». Quali saranno i vantaggi più immediati per i cittadini? «Aumenteranno le ore di apertura, perché i centri commerciali chiudono alle 22. Non andiamo a inventare niente di nuovo, perché

oggi i grandi Comuni hanno aperto farmacie nei grossi centri. Sesto San Giovanni, quinto comune della Lombardia, ha collocato farmacie sia alla Iper Coop che al Vulcano. E stanno facendo fatturati spaventosi». Questi ricavi a vantaggio di chi andranno? «Ovviamente a vantaggio della comunità. Le aziende comunali non devono far lucri ma neanche perdite, e gli utili vengono immediatamente reinvestiti in servizi. Vogliamo da subito fornire i farmaci a domicilio ad anziani e disabili. L’assessore Bellini sta trattando con la Croce Rossa per organizzare al più presto il servizio. E per me è una scelta condivisibile quella di non puntare esclusivamente sul volontariato, ma di affidarsi a una istituzione consolidata con protocolli verificabili, su cui si inserirà il volontariato. Lo stesso Sindaco è consapevole che il futuro delle aziende comunali è quello di fornire più servizi». Giulio Carnevale Alessandro Nardin

Uscendo dal cancello di casa, notavo che nell’attiguo spazio verde situato in fondo alla via Dante, alcuni operai, che con automezzi elevatori e motoseghe, tagliavano i rami alle piante residenti in luogo. Un gruppo di bambini, accompagnati da nonni e nonne per recarsi alla scuola, si era soffermato a osservare. Mi avvicinai curioso, un po’ nostalgico di quando scrivevo articoli per una rivista che trattava di giardini e bonsai. Mentre osservavo gli operai al lavoro, un bambino, che guardava con il naso all’insù l’operaio sul cestello elevatore mentre con una motosega tagliava i rami, chiese al probabile nonno che lo accompagnava: «ma le piante soffrono quando gli tagliano i rami?». Probabilmente il nonno non sapeva “che pesci prendere”… e allora intervenni dicendo: «quando vai dal parrucchiere per tagliarti i capelli, oppure quando ti tagliano le unghie, senti dolore? Forse un po’ di “noia” o fastidio, ma la pulizia ti serve per non aver guai successivi. Alle piante, che sono un nostro patrimonio ecologico, utile per la salu-

te, a volte occorre una pulizia che le mantenga sane e longeve senza attacchi da parassiti o danni derivati da temporali». Un albero correttamente piantato e coltivato, in assenza di malattie specifiche, non necessita di potature. La potatura, quindi, è un intervento che riveste un carattere di straordinarietà. In particolare, le potature si fanno esclusivamente per eliminare rami secchi, lesionati o ammalati, per problemi di pubblica incolumità, per rimuovere elementi di ostacolo alla circolazione stradale e nei casi di interferenza con linee elettriche. La potatura è eseguita durante il ciclo vegetativo con lo scopo di deprimere il vigore di alcune parti della pianta a favore di altre, con operazioni di spuntatura, scacchiatura, sfemminellatura, diradamento dei frutticini, sbottonatura dei bottoni floreali, cimatura, spollonatura, etc… Grazie alla partecipazione alla gara d’appalto di oltre 40 ditte del settore si avrà una riduzione dei costi sostenuti dal Comune di oltre il 75%, . Effettivamente, le piante “residenti” nel Comune di Peschiera Borromeo, da diverso tempo erano “abbandonate” e avevano bisogno di un “barbiere” per poter sopravvivere alla nostra “civiltà” e contribuire in simbiosi al benessere di entrambi. Cesare SG Bianchi


8

PubblicitĂ

7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it n. 08 - 08 aprile 2010


7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 178.2731.610

Il Cartellone degli appuntamenti

n. 08 - 08 aprile 2010

Appuntamenti 10 sabato PESCHIERA BORROMEO Alle ore 21.00 “Jumback night party” presso il Centro Polifunzionale “Sandro Pertini“, piazza Paolo VI. Per informazioni e prenotazioni: C.A.G. JUMBACK, tel. 02 55301325. jumback@tiscali.it

11 domenica MILANO Apertura di Palazzo Isimbardi, Corso Monforte, 35. Orario: 10.0014.00. In occasione della "Giornata di Primavera 2010" la Provincia di Milano apre la sede di Palazzo Isimbardi ai cittadini. Il palazzo, la cui parte più antica risale al XV secolo, conserva al suo interno un rilevante numero di opere d'arte. Ingresso libero. Informazioni: urpoperatori@provincia.milano.it Telefono: 02 77401 Maratona di Milano, la decima edizione della Milano City Marathon.

La manifestazione, che per la prima volta si svolge ad aprile, si presenta ricca di novità, a cominciare dal percorso. La partenza è prevista alle ore 9.20 dalla Fiera di Rho-Pero, con arrivo in piazza Castello. Il percorso sarà animato da isole musicali, ma ci sarà anche la possibilità di partecipare a una staffetta non competitiva (la relay marathon) e a iniziative di solidarietà che raccoglieranno fondi per associazioni be-

nefiche come la Fondazione Laureus, Champions for Children e l’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo. A oggi gli iscritti alla gara sono più di 6.000, provenienti da 44 paesi del mondo. Sabato 10 aprile, all’Arena Civica, si disputerà invece la Milano School Marathon, riservata alla scuole primarie e secondarie di primo grado della Lombardia. Per maggiori informazioni: www.milanocitymarathon.it

CASSANO D’ADDA “La Paciada”, passeggiata turistico gastronomica alla scoperta di luoghi e sapori. Ritrovo presso Centro sportivo Sansona, Cassano d'Adda, ore 10.00, a pagamento. Per informazioni: telefono: 0363701495. http://www.cassanosottolestelle.it

16 Venerdì SAN GIULIANO MILANESE Incontri presso la Biblioteca di via Lombardi 8, alle ore 20.45, "Romanzi brevi, passioni forti". “H.G.

9

SEGNALA I TUOI EVENTI A

7giorni@tiscali.it

Wells, Nel Paese dei ciechi“. Incontri dedicati al “Romanzo Breve” per sperimentare come grazie a poche e temerarie pagine scritte da autori straordinari le storie prendano vita, regalando al lettore grandi emozioni. La partecipazione agli incontri è gratuita. Info e iscrizioni: Biblioteca Sesto Ulteriano, tel. 02 98280801

CORNATE D’ADDA

17 sabato

20 martedì

MILANO

SEGRATE

Inaugurazione alle ore 16.00 di "La Calma Tempesta", personale dell'artista Guido M. Poggiani. Presso il circolo Caro, in via Mortara, 5. Ass. Culturale Guizart. Informazioni: guizart@tele2.it

All’Idroscalo, Pasqua del canottaggio 2010. Una 'classica' di primavera con la partecipazione di atleti di vari atenei, fra i quali il team di Oxford, vincitore dell'ultima edizione, e quello di Cambridge. In parallelo si svolgono il Meeting Nazionale Allievi e Cadetti, per piccoli atleti di età compresa tra 10 e 14 anni, il Trofeo Luigi Spozio categoria Master 8con e alcune competizioni open riservate ad atleti diversamente abili. Per Informazioni: Telefono: 02 70200902 - infoidroscalo@provincia.milano.it

SAN GIULIANO MILANESE Artisti a confronto: "Le strade del Patchwork portano a Rocca Brivio". Associazione Rocca Brivio. Informazioni: tel. 0298128321

18 domenica

Fino al 20/06, Il Comune di Cornate d’Adda, Assessorato alla Cultura, con il patrocinio della provincia di Monza e Brianza, organizza “Arte in torre“. Torre Medievale, Via Castello, Colnago. Orario 10.00/12.00 e 14.30/18.30. Informazioni: tel. 039 6885004 - bibcornate@sbv.mi.it


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

10 Pantigliate - Settala - Rodano

n. 08 - 08 aprile 2010

Pantigliate

Elezioni regionali a Settala

Nessuno ha preso in Sozzi: «Il Partito appalto la gestione del Democratico esiste, chiosco in via Marconi nonostante tutto»

A Rodano il primo cohousing in classe A+ Il complesso Terracielo: geotermia assistita e azzeramento dei costi energetici

S

arà pronto a marzo 2011 il primo cohousing al mondo in classe A più, con geotermia assistita da fotovoltaico e azzeramento dei costi energetici. Il complesso Terracielo, attualmente in costruzione, sorgerà in via Giusti e ospiterà 60 famiglie. Al suo interno sono previsti 400 metri quadrati di spazi comuni coperti e 2500 di giardini e orti. L’iniziativa è stata presentata i giorni scorsi al centro culturale di via Turati “La Elle”. «Oltre trecento famiglie – spiegano i costruttori – hanno manifestato interesse verso il progetto Terracielo, al quale collabora anche Cohousing Venture. La climatizzazione degli ambienti è realizzata utilizzando un sistema di pompe di calore geotermiche che scambiano energia con il terreno. Il fabbisogno energetico necessario

per l’alimentazione delle pompe è prodotto interamente da un impianto fotovoltaico condominiale. In questo modo il sistema è alimentato esclusivamente da fonti rinnovabili, senza alcuna emissione inquinante. Tutta la progettazione degli impianti è stata affidata a docenti del Politecnico di Milano. Le tecniche e i materiali costruttivi sono stati scelti per ottenere livelli di trasmittanza termica e isolamento acustico nettamente al di sopra dei limiti minimi stabiliti dalle normative vigenti». «Abbiamo coltivato le idee più innovative sulla sostenibilità, disegnando case in cui vivere per sempre a impatto zero» commenta Nadia Simionato di Cohousing Ventures. «Lo scopo è creare una nuova civiltà dell’abitare, dove spazi e servizi condivisi favoriscano lo

sviluppo di una comunità residenziale viva e solidale». I valori di “Terracielo” saranno definiti tra aprile e giugno dai “fondatori” della comunità residenziale, le prime venti famiglie che, sotto la guida di Cohousing Ventures, decideranno come utilizzare gli spazi comuni e quali iniziative attuare insieme. «Mi riferisco, per esempio, alla costituzione di gruppi di acquisto solidale e al car sharing, nonché ai regolamenti di questa nuova comunità» aggiunge Simionato. Nella stessa mattinata della presentazione, i partecipanti hanno potuto visitare il cantiere di via Giusti. Il complesso prevede anche un impianto idrico duale, con il recupero dell’acqua piovana che viene riutilizzata per gli usi non potabili.

Lorenzo Invernizzi

Pantigliate: PDL e Lega Nord ottengono il 47,45% dei voti, contro il 42,05% del PD Rozzoni: «Il responso rispecchia la situazione nazionale». Alle urne il 65% dei cittadini

T

utti i numeri delle elezioni. In paese ha esercitato il diritto di voto poco meno del 65% della popolazione. Su 4.507 persone, se ne sono recate alle urne 2.920. La coalizione di Roberto Formigoni, che comprende Pdl, Lega Nord e La Destra, è stata scelta da 1.335 pantigliatesi (47,45%). Seguono i candidati Filippo Penati del Partito Democratico (1.183 voti, 42,05%), Savinio Pezzotta dell’Unione di Centro (98 voti, 3,48%), Claudio Crimi del Movimento Cinque Stelle (95 voti, 3,37%), Vittorio Agnoletto di Rifondazione Comunista (85 voti, 3,02%) e Gianmario Invernizzi di

Forza Nuova (17 voti, 0,6%). «Il responso delle urne – commenta il sindaco Lidia Rozzoni – rispecchia la situazione nazionale, con la Lega Nord che fa la parte del leone e acquista un potere maggiore nell’asse con il Pdl, che invece è in leggero calo. In netta diminuzione, invece, sono i consensi per i partiti di estrema sinistra. Anche nelle elezioni provinciali di giugno il voto dei pantigliatesi aveva rispecchiato quello degli italiani». Nell’attuale compagine amministrativa, così come in quella precedente, guidata dall’attuale assessore al Bilancio Ottavio Carparelli, vi sono diversi simpatizzanti di centro-

sinistra. In tempi recenti, inoltre, Rozzoni e Carparelli hanno presenziato al taglio del nastro della nuova sede del Partito Democratico in piazza Comunale. «Tengo a ribadire che la nostra è una lista civica» precisa l’ex vicesindaco Rozzoni. «Nel caso di Pantigliate, quindi, il colore politico centra assai poco con la mia vittoria di giugno». Per promuovere la campagna elettorale gli attivisti del Pd pantigliatese hanno utilizzato i metodi “classici”: il volantinaggio, un banchetto informativo durante il mercoledì, giorno di mercato, e incontri in sezione con gli iscritti. Lorenzo Invernizzi

Va deserta la gara d’appalto per la gestione del chiosco dell’area verde di via Marconi. Lo rende noto l’ufficio tecnico, al termine della chiusura del bando: in questi giorni la Giunta di Lidia Rozzoni deciderà il da farsi. L’area verde di via Marconi è stata riqualificata con la precedente amministrazione Carparelli. Lo scorso inverno, in seguito a una delibera di Giunta, il vicesindaco Angelo Timini e gli assessori Anny Pacciarini, Francesca Reversi, Ottavio Carparelli, Gianna Zeini e Monica Leoni avevano deciso di indire una gara d’appalto per la gestione del bar di via Marconi (Rozzoni era assente). «La Giunta – si legge nel documento – delibera di esprimere l’atto di indirizzo di voler affidare in gestione il chiosco e l’area circostante, per favorire la socializzazione tra la popolazione».

Pantigliate

Una giornata al lago? L’Avis organizza una gita a Riva del Garda La locale sezione Avis organizza per il 30 maggio una gita a Riva del Garda. Le adesioni si raccolgono fino a esaurimento posti o comunque entro il 25 maggio, al numero di telefono 02 9067286. Il costo è di 45 euro per gli avisini e 50 per i simpatizzanti ed è comprensivo di viaggio in pullman, andata e ritorno, visite guidate e pranzo. Il ritrovo è alle 6 in Piazza Comunale. Alle 9.30 è previsto l’arrivo a Riva del Garda. Alle 12.30 ci sarà la possibilità di pranzare al ristorante Hotel Sole di Riva del Garda. Seguiranno, rispettivamente alle 15.30 e alle 17.30, la visita guidata ad Arco (Trento) e la ripartenza per Pantigliate.

Elezioni, il sindaco tira le somme. Nonostante la sconfitta di Filippo Penati, che aveva già perso in occasione delle scorse elezioni provinciali, il primo cittadino Enrico Sozzi è relativamente ottimista riguardo all’esito delle Regionali. Nella sua coalizione, peraltro, militano diversi simpatizzanti del centrosinistra. «È segno che il Partito democratico esiste, nonostante tutto» commenta Sozzi. «Risulta preoccupante, tuttavia, il fenomeno dell’astensionismo, segno che i cittadini sono sempre più sfiduciati nella politica, soprattutto quella centrale di Regioni e Stato». «Nel corso della campagna elettorale abbiamo organizzato diverse iniziative per promuovere i candidati del Pd» aggiunge il portavoce del Comune Paolo Sbordoni. «Una di queste è stata l’incontro con la candidata al consiglio regionale Arianna Cavicchioli al centro polivalente in località Caleppio. Abbiamo anche affisso manifesti e distribuito volantini, secondo la più classica delle tradizioni». È stato lungimirante candidare un uomo che aveva già perso le Provinciali? Non si è trattato di una partita già persa in partenza? «A questa domanda preferisco non rispondere» dice Sbordoni, che aggiunge: «Nel nostro piccolo, comunque, ci siamo molto impegnati. Rispetto ad altri paesi del circondario, il Pd ha mantenuto i suoi voti a Settala. Per questo motivo, nonostante l’esito negativo, sono rimasto piacevolmente sorpreso. Lega Nord e Popolo delle Libertà, in ogni caso, hanno perso 730 voti». Lorenzo Invernizzi


7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 178.2731.610

Paullo - Tribiano 11

n. 08 - 08 aprile 2010

Novità sulla questione Protezione civile Le amministrazioni di Paullo e Tribiano potrebbero ritornare a collaborare

D

ivorzio sospeso per la Protezione civile di Paullo-Tribiano. Questa la decisione presa nella riunione tenutasi il 24 marzo scorso, alla quale hanno partecipato le due Amministrazioni e la Protezione civile. «Abbiamo ritenuto, saggiamente, di sospendere ogni decisione per sei mesi» ha dichiarato il sindaco di Paullo, Claudio Mazzola. «A settembre ci riuniremo e decideremo il da farsi. Abbiamo preso un atto di responsabilità. Ci sono state tante incomprensioni e con questo clima si rischierebbe di guastare tutto» ha spiegato il primo cittadino. Infatti il problema era dovuto proprio ad alcune incomprensione nate tra i due paesi confinanti. Il sindaco di Tribiano, Franco Lucente, al momento non vuole rilasciare dichiarazioni alla stampa. «No comment» è la risposta secca del Sindaco. La questione era nata agli inizi di febbraio, quando il Primo cittadino di Paullo,

con una lettera, informava che avrebbe portato in consiglio comunale la revoca della convenzione tra i due Comuni. La decisione nasceva perché Mazzola aveva appreso la notizia, dal sindaco di Mediglia Carla Andena, che la giunta di Tribiano avrebbe voluto formare un nuovo gruppo tra Mediglia e Tribiano, lasciando fuori Paullo. Decisione che fu subito smentita da Lucente. A questo punto era nato un battibecco mediatico, attraverso la stampa locale, tra i due sindaci, portando la questione in una situazione di tensione e di incomprensioni. Lucente, in seguito, aveva più volte dichiarato di non volere abbandonare la convenzione con Paullo, ma addirittura di volere rafforzare il supporto per migliorare le risorse a disposizione. Queste incomprensioni avevano portato il sindaco di Paullo a emettere una revoca della convenzione, nel consiglio comunale del 24 febbraio. «Nella situa-

zione in cui ci trovavamo non era possibile arrivare a una decisione e i volontari avevano la necessità di alcuni chiarimenti» ha continuato il sindaco di Paullo. «Così, abbiamo deciso di fare un passo indietro, anche perché noi non condividiamo l’eventuale scissione. Mi auguro che a settembre ci si possa confrontare anche per quanto riguarda altre questioni. Quello che voglio chiarire è che ogni Comune è sovrano del proprio territorio e io non discuto le scelte prese da un singolo sindaco. Quello che in questa situazione è venuto meno è il dialogo tra i due comuni e il rispetto istituzionale» ha continuato il sindaco. «Questo dovrà essere recuperato. Anche se Paullo e Tribiano fanno parte di due forse politiche differenti non è necessario che tra di noi non si possa dialogare. Questa è anche una mia autocritica» ha concluso Mazzola. Jennifer Marfia

Elezioni regionali a Paullo

Paullo

Il parere del sindaco sulle attuali tendenze espresse degli elettori

Una biblioteca sempre pià frequentata e ricca di iniziative culturali

Abbiamo chiesto a Claudio Mazzola, sindaco di Paullo, un commento sui risultati locali delle elezioni regionali. A Paullo, con il 50% dei voti, viene riconfermato il quarto mandato di Formigoni, rispetto al 40% ricevuto da Penati. Le altre liste, a esclusione del 3,2% di Casini, si sono attestate sotto il 3%. Il Pdl è il maggior partito, con il 34% delle preferenze. Come commenta questi risultati? Gli esiti delle elezioni regionali confermano un risultato fortemente positivo per il Pdl e la Lega. Da un’analisi del voto, però, emerge che, mentre la Lega raddoppia i suoi voti rispetto alle regionali di 5 anni fa e mentre il Pdl perde l'1%, il Pd il 2,5%, Rifondazione Comunista passa dal 10,4% al 2,4% e l'Italia dei Valori passa da poco più dell'1% al 6,6%. Quindi, confrontando i dati di queste regionali con i risultati delle ultime elezioni del 2009 si può notare un chiaro trend elettorale? Emerge che la Lega continua a crescere (del 3%), mentre il Pdl perde il 5%. Ovvero, da un'analisi forse un po' semplicistica del voto appare che, almeno a Paullo, il trend di crescita del Pdl si sia esaurito ed è iniziata una regressione con travaso di voti sulla Lega e sul centro sinistra. E all'interno della sinistra? S'è esaurita l'attrazione verso l'Italia dei Valori, che non modifica il proprio consenso. Rifondazione Comunista perde il 2%, mentre il Pd cresce poco più del 3% , confermandosi l'unica forza di alternativa al centro destra.

La biblioteca della cittadina si contraddistingue sempre per la ricca programmazione culturale. Nei giorni scorsi, in particolare, ha ospitato un incontro a lume di candela, durante il quale sono stati letti alcuni brani noir. L’iniziativa è stata organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione culturale Caffè doppio. Il gruppo, nato da poco, è formato da alcuni studenti universitari del territorio. I volontari dell’associazione garantiscono anche l’apertura di mercoledì sera della biblioteca, un appuntamento al quale non mancano diversi giovani del territorio. Sempre all’interno della struttura è stato da poco introdotto un nuovo servizio di wireless, che consente di navigare in Internet con il proprio portatile. Nell’arco del 2009 si sono iscritte alla biblioteca più di 825 persone, che si sono aggiunge alle 3.000 già tesserate. I libri prestati, invece, sono stati quasi 15mila. La cittadina di Paullo aderisce al Sistema bibliotecario Est Milano insieme a molti altri Comuni del Sud Milano, dell’Est Milanese, della Martesana e dell’Adda.

Lorenzo Invernizzi

Lorenzo Invernizzi


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

12 Segrate

n. 08 - 08 aprile 2010

Elezioni comunali

Buoni gli esiti anche della Radaelli edi Micheli, seconda e terzo candidati sindaco più votati. Riportiamo i commenti di entrambi

Adriano Alessandrini

Alessandrini ancora sindaco a furor di popolo! Ben il 52,2% dei cittadini lo ha votato. Ecco cosa ne pensa della sua vittoria

C

on una netta maggioranza sugli avversari, Adriano Alessandrini si riconferma Sindaco di Segrate al primo turno, con il 57,2% dei voti. Ecco le impressioni a caldo del Sindaco. La Sua è stata una vittoria schiacciante. Come vuole commentare l’esito? Sono molto felice del risultato ottenuto, anche a livello personale, e sono soprattutto soddisfatto di essere stato votato in tutti i quartieri di Segrate, persino in quelli che non sono storicamente del centro-destra. Questo significa che il voto è andato al di là dell’ideologia, visto che abbiamo ottenu-

to una percentuale di preferenze più alta rispetto a quella data al centro-destra alle regionali: il nostro impegno di questi cinque anni di governo è stato apprezzato dalla maggioranza dei cittadini. Cosa ha contribuito maggiormente a determinare il Suo successo? Per prima cosa, il fatto che quello che è stato fatto per Segrate è davanti agli occhi di tutti: opere e servizi efficienti per tutti. Secondariamente, ha influito positivamente la nostra campagna elettorale, basata su proposte concrete, senza promettere cose irrealizzabili, non illudendo nessuno. La gente

ha potuto verificare la concretezza del nostro programma e si è fidata di noi. Come valuta la composizione del nuovo Consiglio Comunale? Mi sembra sia ricco di novità e di giovani. La maggioranza è semplificata rispetto al Consiglio precedente, in quanto è composta da due sole formazioni (Pdl e Lega). Anche l’opposizione ha presentato buoni nomi e spero riusciremo, collaborando, a fare tante buone opere per la nostra Città, andando oltre le ideologie, che a livello locale contano poco.

Susanna Tosti

Una strada provinciale in cattive condizioni, ma nessuno se ne cura

La maggioranza è quasi completamente rinnovata rispetto alla precedente

A

quattro seggi alla “Lega Nord”, associata sempre ad Alessandrini. Questi consiglieri andranno a comporre la maggioranza del Consiglio. L’opposizione sarà invece formata da sei seggi per il “Partito Democratico”, due seggi per “Segrate Nostra-Micheli Sindaco”, due seggi per “Di Pietro-Italia dei Valori”, uno per “Casini Libertas-Unione di Centro” e infine uno per “Segrate Domani-Paola Monti Sindaco”. In Consiglio Comunale ci saranno dunque tutti quei candidati sindaci che

di fondi per sostenere una campagna elettorale alla pari e di una campagna elettorale scorretta effettuata della maggior parte degli avversari politici: «Innanzitutto sono mancati 98mila euro. È la differenza tra il costo della nostra campagna elettorale e quella dei nostri avversari. Abbiamo sfidato i partiti con uno straordinario impegno personale, presentandoci con allegria e col sorriso. E in soli due mesi – aggiunge Micheli – ci siamo confermati come la terza forza politica locale, almeno in termini di coalizione. Certo, sognavamo di più, ma abbiamo ottenuto un ottimo risultato, considerata la disparità dei mezzi a disposizione». In generale i capigruppo delle liste civiche si dichiarano soddisfatti per i risultati ottenuti (in totale hanno ottenuto voti pari al 14%), anche se qualcuno fa notare che se si fossero presentati tutti uniti, forse avrebbero potuto ottenere una percentuale maggiore. Susanna Tosti

La Mirazzano-Vimodrone

Ecco i nomi di chi è entrato a fare parte del nuovo Consiglio comunale pochi giorni dal termine delle elezioni, sappiamo già chi formerà la nuova compagine politica di Segrate. Il nuovo Consiglio Comunale sarà composto da tanti nuovi protagonisti politici, sia per quanto riguarda l’opposizione, sia per la maggioranza, che appare quasi del tutto rinnovata rispetto alla precedente composizione. In proporzione ai risultati ottenuti nelle votazioni, sono stati assegnati quattordici seggi al “Popolo della LibertàBerlusconi per Alessandrini” e

Nonostante la sconfitta, i candidati sindaci non eletti alle elezioni Comunali non sembrano del tutto delusi: abbiamo sentito il parere di Liliana Radaelli del Pd e di Paolo Micheli di Segrate Nostra, che sono risultati, rispettivamente, la seconda e la terza forza politica di Segrate. Con circa il 18% di voti ottenuti, la Radaelli commenta così l’esito raggiunto dal Pd, che è la forza politica maggiore nell’opposizione: «Riconosco che il risultato, in termini percentuali non è stato molto brillante, a causa della diaspora di voti nel centro-sinistra e della contrarietà di alcuni nostri storici elettori verso le scelte fatte dal partito negli anni precedenti. Però la nostra campagna elettorale – continua – si intitolava Voltiamo pagina: è stata appassionante, vissuta giorno dopo giorno, avendo ben chiaro il concetto che a Segrate si debbano intraprendere strade nuove». Paolo Micheli, che ha ottenuto circa l’8% dei voti, individua la causa principale della propria sconfitta nella mancanza

hanno ottenuto una percentuale sufficiente di voti: Liliana Radaelli del Pd, che preannuncia un team giovane e brillante, tra cui una giovane ragazza di 21 anni; Fabrizio Ciapini di Idv, accompagnato da Antonio Berardinucci; Angelo Antona di UdC. A Rappresentare le liste civiche segratesi ci saranno: Paolo Micheli con Gianfranco Rosa e Paola Monti.

Susanna Tosti

Come abbiamo potuto notare, grazie alla segnalazione di un cittadino segratese, lo stato della strada provinciale “Mirazzano-Vimodrone” è davvero inammissibile. Stiamo parlando della strada che collega la frazione Mirazzano di Peschiera Borromeo con San Felice di Segrate e che arriva fino a Vimodrone: il tratto che fiancheggia le frazioni di San Bovio e San Felice è in uno stato intollerabile. Troviamo mucchi di rifiuti abbandonati sul ciglio della strada e piccole “montagnette di terra”, per non parlare della pensilina dell’autobus, che presenta vetri rotti ed è quindi poco ac-

cessibile. I cittadini non sanno a chi rivolgersi, perché non è chiaro a chi spetti la competenza di manutenzione della strada: infatti pur costeggiando due Comuni, che forse potrebbero intervenire sollecitando direttamente la Provincia, è a tutti gli effetti registrata tra le strade provinciali. Non dimentichiamo poi, che i cittadini di San Felice e San Bovio, pagano cara la manutenzione del decoro urbano delle loro frazioni e non è accettabile che, girato l’angolo di casa, siano costretti a convivere con questa sporcizia. Susanna Tosti


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

14 San Giuliano

n. 08 - 08 aprile 2010

Quattro ragazze malmenano una coetanea Punita per avere richiesto l’amicizia su Facebook al fidanzato di una di loro

T

orna a far parlare di sé il travolgente Facebook, il famoso social network frequentato ormai da gente di tutte le età e di tutti i tipi. Ma questa notizia, come a volte capita, non è prettamente ciò che ci si aspetta dall’utilizzo di un mezzo che dovrebbe unire le persone, e non certamente dividerle o essere causa di violenza. È invece rimbalzata tra un telegiornale e l’altro la cronaca sangiulianese, in cui si raccontava di una baby gang tutta al femminile, che ha malmenato e rapinato A.T., una minorenne di origine ucraina, “colpevole” di aver richiesto l’amicizia sul network al fidanzatino di una ragazza del gruppo. La gang, composta da quattro sangiulianesi, di cui solo una maggiorenne, si è accostata a bordo di una cinquecento azzurri-

na al marciapiede percorso dalla coetanea, e improvvisamente C.R., 12 anni, R.G, 22 anni, L.M., 13 anni e la “capetta” del gruppo, G.S., 13 anni, sono scese dal veicolo, scagliandosi contro la vittima, tirandole pugni e calci e rubandole il cellulare, un vecchio Nokia, forse per verificare la presenza di sms o chiamate al numero del Romeo conteso. Il fatto è avvenuto alla luce del giorno, in prossimità di via Marconi, a pochi passi dall’abitazione della vittima, residente con la famiglia in via Gorky. A intervenire per prima è stata una pattuglia della Polizia Locale. Le ragazzine, vestite tutte in modo casual e con i medesimi piercing sopra il labbro, non sembravano minimamente pentite al cospetto delle autorità, che dopo gli accertamenti di rito le hanno

subito accompagnate alla caserma dei Carabinieri. Trasportata all’ospedale di Vizzolo Predabissi, la vittima se l’è cavata con otto giorni di prognosi. Ma alla luce di questo grave fatto, soprattutto perché commesso da minorenni, non ci si può non porre delle domande. Come è possibile che ci sia tanta violenza fra gli adolescenti? Qual è l’impatto emotivo che Facebook può avere sulla quotidianità dei minori? L’abbiamo chiesto a due esperte del campo, titolari del C.O.S.S., il centro sandonatese con sede in via Veneto, che offre servizi di aiuto e di ascolto proprio agli adolescenti. «Condotte di questo tipo – chiarisce Sara Della Morte, laureata in Psicologia dell’Età evolutiva presso l’Università di Pavia – sono manifestazioni di veri e pro-

pri disturbi evolutivi, che si esprimono attraverso il comportamento. Di solito è presente alla base una difficoltà evolutiva nella costruzione della propria identità sociale, alla quale il giovane tenta di far fronte, cercando tramite la violenza un’autoaffermazione all’interno del gruppo dei pari». E se le cause possono essere tante, quali l’iperattività, problemi di autostima e di emotività negativa, non appropriate interazioni educative nell’infanzia, spesso manca totalmente un senso di colpa per la violenza fatta: «Gli adolescenti – spiega Alessia Madonia, laureata in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l’Università Bicocca di Milano – che commettono atti simili sembrano essere privi di sensi di colpa nei confronti della vittima, anzi, attribuiscono colpe a quest’ultima. Gli atti di violenza sono frequentemente commessi in gruppo, il quale contribuisce a indebolire il controllo e l'inibizione delle condotte negative e ha l’effetto di attenuare e diffondere la responsabilità del singolo». Ci si chiede infine se Facebook abbia avuto un ruolo in questa vicenda: «I social network possono influire negativamente sullo sviluppo psichico dei ragazzi. I giovani, che hanno sempre più spesso a che fare con identità virtuali, assegnano uno scarso valore alla loro identità nel mondo reale e questo potrebbe renderli più vulnerabili a comportamenti impulsivi. La mancanza di rapporti reali impedisce che nel ragazzo si costituisca una struttura psichica forte e autonoma. E così accade che questo metta in atto condotte antisociali e aggressive, o avverta la necessità di crearsi una dipendenza che appaghi i bisogni».

La Lista civica di Beppe Grillo

Il commento di Giorgio Salvo sugli esiti delle elezioni regionali Il giovanissimo Giorgio Salvo, della Lista Civica San Giuliano a 5 Stelle, ha commentato le elezioni regionali. Soddisfatti del 3% del Movimento? Sì, ma non abbiamo conquistato: seggi e partiti che hanno preso meno sono in Consiglio. Colpa di una legge elettorale a sistema misto, in cui si elegge al contempo Consiglio e Presidente, e che danneggia i “non coalizzati”. Il 3% ci dice che siamo sulla giusta via: politica dei cittadini per i cittadini. A San Giuliano il nostro candidato ha ricevuto 538 voti, anche se non sediamo in Consiglio, abbiamo fatto una campagna con tre banchetti e trenta cartelloni. E Formigoni? La legge costituzionale 165/04 impone l'ineleggibilità dopo il secondo mandato, quella elettorale lombarda no. Faremo ricorso e la Corte Costituzionale stabilirà se la legge regionale è incostituzionale. Il calo di affluenza a San Giuliano? La gente è stufa, i politici dibattono di problemi che non interessano i cittadini. Genia ha pesato molto. Nessuno ha chiesto scusa. Fate più paura a destra o a sinistra? Destra e sinistra sono termini desueti. Il compito è far paura ai furbi, usando internet.

Sara Marmifero Stefania Pellegrini


7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 178.2731.610

San Giuliano 15

n. 08 - 08 aprile 2010

Le operatrici delle mense scolastiche non si sentono rappresentate

Elezioni regionali

Nessuna sorpresa per il Coordinatore del Pdl

Alcune vivono in un clima di tensione, dove i piccoli problemi diventano grandi

I

l caso delle operatrici del servizio mense scolastiche di San Giuliano ha mostrato le evidenti difficoltà che queste lavoratrici devono affrontare rispetto; a fronte di questi eventi, ci siamo chiesti quali possano essere le ulteriore problematiche nascoste “dietro le quinte” di questo servizio, andando a intervistare le operatrici in una mensa della nostra zona. Quando le contatto via telefono per prendere un appuntamento con loro,

da subito la risposta appare strana: «arriva verso le 16, ma se vedi fuori la macchina del cuoco non entrare e aspetta che se ne vada: davanti a lui non possiamo parlare». Raggiungo la mensa e, non vedendo l'auto che mi avevano descritto, entro nell'edificio. La mensa è ben attrezzata e le strutture sembrano adeguate: «l'unico problema è l'assenza dello spogliatoio: dobbiamo cambiarci nel corridoio». Ci sediamo a parlare, e iniziano a

raccontarmi della loro condizione: «non abbiamo riunioni sindacali e, non essendo una squadra numerosa, non ci sentiamo rappresentate: infatti, il sindacato non si scomoda a venire a trovarci», mi raccontano, evidenziando la difficoltà a esporre i propri problemi lavorativi. Rispetto ai rapporti con la ditta, non presentano le problematiche di altre colleghe: «i nostri problemi sono più “terra terra”: ad esempio, la ditta non ci ha mai voluto pagare le scarpe per il lavoro». Spesso le questioni di principio siano superiori a quelle economiche. «Il vero problema, poi, è il rapporto con il cuoco: non ci rispetta, a volte ci chiama con il fischio, spesso non ci segna le ore di straordinario, e non è aperto al dialogo»: insomma, una condizione di mobbing da cui non riescono a uscire. La speranza è che sia sostituito, ma intanto sopportano la situazione: «che cosa possiamo fare? Chi ci darebbe ascolto?». Parlano velocemente, e sempre con un occhio rivolto alla porta: «il tempo passa, si deve tornare a lavoro».

Elisa Murgese

Elezioni regionali: la parola al consigliere Corrado Biondino, coordinatore del Popolo della Libertà a San Giuliano. Formigoni ha vinto e inizia il suo quarto mandato. Ve lo aspettavate? Sì, c'erano segnali positivi. La politica del fare è stata premiata. Formigoni raccoglie i frutti di un'esperienza di 15 anni. Cosa risponde a chi dice che per legge dopo due mandati non si è più eleggibili? I risultati non si vedono dopo un solo mandato. In campagna elettorale abbiamo assistito alla demolizione della politica concreta con mezzi che nulla hanno a che

vedere con la politica, che si dovrebbe fare nelle aule consiliari. L'affluenza è calata dalle scorse regionali. Come mai? A disertare le urne è stato il centrosinistra. I nostri hanno votato. A San Giuliano il Pdl è il primo partito. A San Giuliano siamo sempre stati primi, con risultati ottimi anche nelle scorse amministrative. Perdiamo punti con la coalizione. É preoccupante la forte astensione in un Comune tradizionalmente partecipativo. Probabilmente, per l'elettorato di sinistra hanno pesato il caso Genia e la crisi del gruppo consiliare di maggioranza.


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

16 San Donato

n. 08 - 08 aprile 2010

Il laghetto artificiale nel parco

Il Centro Sportivo Metanopoli rinasce verde Abbandonata la cattiva gestione di Gism, riparte il parco nelle mani di Gesti Sport

L

a disputa della scorsa estate sul Centro Sportivo Metanopoli è una ferita che lascerà un solco sull'amministrazione di Mario Dompè. A settembre il sindaco di San Donato aveva posto fine alla cattiva gestione da parte della società Gism, trasferendo ogni incarico al Comune, che avrebbe poi trovato in Gesti Sport il suo salvagente. La scelta era valsa un'interruzione di due mesi delle attività sportive, prima cioè che subentrasse Gesti Sport, e una pioggia di critiche dal centrosinistra, che avrebbe preferito una transizione tempestiva e condivisa a garanzia, pur nel cambio di timone, di una continuità nell'erogazione dei servizi.

La minoranza attribuisce lo scivolone dell'esecutivo alla mancata mediazione con Gism: accordando alla società un rimborso congruo ai suoi investimenti, si sarebbe evitato l'arbitrato. A oggi, non è chiaro quanto quest'ultimo graverà sulle spalle dei contribuenti. Ora è primavera e Dompè cerca di cicatrizzare quella ferita, riqualificando il Parco di via Caviaga, che negli anni si è molto deteriorato. Si sono abbattuti e potati gli alberi morti e pericolanti e ora si prevede di ripiantumare 74 specie arboree. Il sindaco lo definisce “un museo botanico a cielo aperto”. Il polmone verde di Metanopoli torna così a respirare secon-

do le linee guida di Enrico Mattei, che per primo volle inserire strutture sportive in aree verdi adatte ai grandi come ai bambini. Chi piccolo non è più, ma nell'infanzia ha frequentato il parco, può confrontare l'area di oggi con gli “splendori” di ieri. Il giardino zoologico, ad esempio, amato dai giovanissimi e dagli appassionati di animali, con gli anni ha ridotto la fauna a qualche anatra. Niente tartarughe e nessun “Bambi”, come tutti chiamavano i daini dell'oasi. Peccato che nel piano di manutenzione del verde non si sia pensato di ripopolare questo recinto a cui i piccoli sandonatesi erano tanto affezionati. Sara Marmifero

Inquinamento acustico: quindici cittadini controlleranno il transito di aerei notturno L’iniziativa è stata pensata dal Comitato Antitumore, contro il fracasso a Bolgiano

Q

uindici i cittadini di Bolgiano che hanno risposto con entusiasmo alla richiesta del Comitato Antirumore, intenzionato a effettuare controlli notturni per quantificare l'inquinamento acustico prodotto nella zona dal continuo passaggio di aerei. Uniti da questo obiettivo, si daranno il turno per scrutare il cielo, e segnalare il numero esatto di aerei che sorvolano il loro quartiere. L'intento è quello di creare una rete tra i residenti, in modo da poter coprire l'intero arco orario notturno. I dati raccolti – orario del volo, tipologia, decollo o atterraggio – saranno poi co-

municati al Comune, che infatti ha interpellato il Comitato per attuare riscontri rispetto ai rilievi della centralina Sea, volendo fare un controllo incrociato che restituisca un'immagine veritiera dell'inquinamento acustico della zona. «Noi abbiamo acquistato l'abitazione già con i doppi vetri – racconta un abitante del quartiere – ma senza, non sarebbe possibile sopportare il rumore assordante». Proprio a causa di questo traffico aereo, la commissione di tecnici cui appartiene anche una rappresentanza del Comune di San Donato, in un’assemblea pubblica

avvenuta diversi mesi fa, ha nominato la necessità di definire i criteri di possibili contributi per l'insonorizzazione acustica delle abitazioni di Bolgiano. «In questo quartiere, la maggior parte delle famiglie è stata obbligata a spendere soldi per il condizionatore, così d'estate teniamo le finestre chiuse e tentiamo di evitare il rumore degli aerei che, nel periodo estivo, sono sempre più frequenti». Mentre i cittadini aspettano chiarimenti su queste vecchie promesse, hanno preso in mano la situazione e, a definire l'intollerabilità della situazione, ci pensaElisa Murgese no loro stessi.

Poasco

Poasco

Sulle sorti della Cascina Ronco c'è “puzza di bruciato”

Tornano i Rom: dopo le elezioni i controlli sembrano diminuiti

Da anni, sul futuro di Cascina Ronco, gestita fin dal 1936 dalla famiglia Villa, pesa la minaccia di conversione in complesso residenziale, come proposto dall'immobiliare proprietaria. Un'ipotesi contro cui la comunità poaschese si è sempre scagliata. Ora, sul gioiello rurale si addensano nuove nubi e a crearle sono i compaesani “ex-alleati”, esasperati dai fumi prodotti dal camino a legna degli abitanti del Ronco. Un «inceneritore che avvelena l'aria», lamentano. Qualcuno offre un aiuto economico per dotare la casa di un impianto di riscaldamento, altri attendono l'arrivo del caldo, quando per le vie si tornerà a respirare l'odore della campagna. Sara Marmifero

I Rom sono tornati a Poasco. A neanche due mesi dall'ultimo sgombero di un campo abusivo in via Sant'Arialdo, avvenuto il 9 febbraio, sono spuntati alcuni accampamenti. E la polemica si riaccende, correndo in rete sui blog del paese (www.sicurezzapoasco-chiaravall e . b l o g s p o t . c o m ; www.poasco.blogspot.com), passando di bocca in bocca ed esplodendo nelle parole di Giusy Quaranta, presidente del comitato cittadino e portavoce del malcontento. «Ci appelleremo a Maroni», dice. Molti puntano il dito contro il sindaco di Milano Moratti e il suo vice De Corato, responsabili dell'area in cui i rom si sono insediati, al confine tra la frazione sandonatese e Chiaravalle. La piccola comunità lamenta un allentamento dei controlli, in particolare dopo la votazione per le regionali, quasi che i riflettori su Poasco si fossero spenti una volta esauriti i proclami da spot elettorale. «Non si può andare avanti a gazebo e fiaccolate. Per la morfologia territoriale - siamo circondati da campi - i controlli devono essere continui», si legge sul blog. E ancora: «gli sgomberi fatti in questo modo sono solo traslochi temporanei».

Intervento sulla città

Sul piano di riqualificazione i cittadini sono critici: serve ben altro Il piano di riqualificazione di San Donato, che punta sulla manutenzione, ha scatenato lamentele su Recsando. «Bisogna distinguere tra manutenzione ordinaria e straordinaria», scrive Gianfranco Coribello. Non gli va giù che si progettino interventi straordinari quando spesso si chiude un occhio su piccoli problemi ordinari. E cita come esempio viale De Gasperi, riasfaltata in autunno. Nel tratto che precede il rondò di Triulzo, la colata di cemento si interrompe, il manto si ricopre di buche e di una genealogia di rattoppi stratificati. Si è poi cancellato un pezzo di ciclabile e al passaggio delle auto «i sassi schizzano come proiettili». «I soldi non si possono spendere meglio senza rifare i lavori cento volte?», fa eco un altro cittadino. Sara Marmifero

Via De Gasperi è piena di buche

Sara Marmifero

Poasco

Finalmente è attiva la postazione di prelievo per il bancomat «Da anni lo chiedevano. L’attesa ora è finita». Così Luigi Ariotta, direttore della filiale sandonatese del Credito artigiano, ha espresso soddisfazione per il decollo, venerdì 26 marzo, del primo bancomat di Poasco, di cui è titolare. La postazione per il prelievo era stata installata già da qualche settimana, ma i disservizi dovuti alla banda larga, ribattezzata “colabrodo” dai furenti abitanti della frazione, hanno posticipato la messa in rete dello sportello automatico. L’idea del bancomat era nell’aria fin dalla scorsa estate: «un percorso irto di difficoltà burocratiche e tecniche», ha commentato il sindaco Mario Dompè in una nota del Comune. Canta vittoria anche il comitato del paese, che da tempo auspicava all’introduzione del servizio. Sara Marmifero


7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 178.2731.610

Lettere alla Redazione 17

La Lega Nord locale ci ha inviato un ringraziamento per i suoi elettori Segreteria Lega Nord di Peschiera Borromeo/mail Da parte della sezione Lega Nord di Peschiera Borromeo, un sentito grazie a tutti i concittadini che hanno espresso il loro appoggio alla Lega Nord, permettendole di raggiungere quota 15,70%, un successo per noi davvero lusinghiero. Lo riteniamo un riconoscimento al nostro modo di essere: concreti nel perseguire le promesse elettorali, attenti ai bisogni della nostra città, sempre presenti tra la gente e sul territorio. Grazie ai nostri elettori per questo voto che conferma e rende più forte il risultato delle elezioni Amministrative dello scorso anno e che, al di là e al di sopra delle vane polemiche, ci indica che quello dato alla Lega Nord non è più un voto di protesta ma è diventato un voto di condivisione di scelte e di valori, un voto di fiducia e di speranza.

Direttore Responsabile Alessandro Robecchi > direttore@7giorni.info Coordinatore di redazione Giulio Carnevale Bonino > adpower@libero.it Caporedattore Novella Prestigiovanni > novyp82@hotmail.com Redattore Maurizio Zanoni > mauriziozanoni@hotmail.com Direttore di produzione Enrico Foti Testata registrata presso il Tribunale di Milano il 30/09/2002 numero 524

di Moreno Mazzola moreno.mazzola@tin.it

Per contenuto e forma: le parole sono importanti! Quanti di voi, quanti di quelli che mi leggono si sono mai soffermati a pensare sul valore della parola? Quante volte abbiamo fatto affermazioni senza riflettere e senza poi aver perseguito quanto affermato? Quante volte abbiamo detto delle cose sapendo sin dall’inizio che poi non si sarebbero avverate? In una società dove tutto passa in

Redazione Rania Ibrahim Lorenzo Invernizzi Erica Lampognani Cesare SG Bianchi Jennifer Marfia Dario Bertolotti Rania Ibrahim Moreno Mazzola Greta Montemaggi Elisa Murgese Stefania Pellegrini

fretta e tutto viene centrifugato, anche la parola ha perso il suo valore come un comunissimo fazzoletto usa e getta. Parlare, parlare, parlare, uno delle cose di cui dobbiamo avere consapevolezza è che quando comunichiamo un messaggio dobbiamo sempre tener presente che lo facciamo in un determinato contesto che potrebbe anche essere una situazione esterna al soggetto con il quale si comunica ma anche una dimensione culturale nella quale si inserisce il messaggio comunicato e lo indirizziamo ad uno o più individui terzi che a loro volta potrebbero avere un bagaglio culturale e interpretativo differente dal nostro. La naturale conseguenza è che il significato della comunicazione può subire alterazioni o interpretazioni; è comunque vero che se il messaggio che vogliamo comunicare ha per noi una valenza importante le occasioni per verificarne la corretta comprensione probabilmente non mancherebbero. Spesso molto spesso si parla solo per parlare, si prendono impegni che non si portano a compimento e molto spesso non

Riccardo Pesce Susanna Tosti Fabrice Tribbioli Maurizio Zanoni Sara Marmifero Alessandro Nardin Alessandra Moscheri

si comunicano neanche i motivi del perché un impegno preso non giunge a fine. In una società come la nostra che fà della comunicazione un elemento primario di convivenza e socialità il fatto di fermarsi al primo stadio della comunicazione è un errore imperdonabile. Non possiamo trascurare che in ogni attività, sia essa lavorativa, sociale o politica il vero valore aggiunto lo danno le persone. Solo se sono chiari e condivisi gli obiettivi, se è definito il contesto, se si comunica, gli individui danno il meglio di sé; se si sa dove si vuole arrivare, se si sanno le possibili strade che si possono prendere, allora l’apporto sarà totale e proattivo in caso contrario è più facile che o non si arrivi da nessuna parte o si arrivi male. Molto spesso alle parole manca la consequenzialità dei fatti, manca l’esempio che traduce in operatività il parlare. Platone diceva che il sapere nasce fra di noi attraverso il dialogo. Inoltre il linguaggio forma un contenuto mentre lo si dice e lo si comunica, ecco che la forma e il contenuto nascono insieme ai pensieri e ai sentimenti, creano il

tutte le notizie del tuo comune le trovi su www.7giorni.info Questo numero è stato chiuso in redazione il 06 Aprile 2010

senso particolare dell’individuo, qualificano chi parla. L’uso della parola suscita il personale modo di vedere, di sentire e di vivere dell’individuo: avere un sentimento o un pensiero, attraverso la parola, equivale ad avere una relazione vissuta e condivisa con gli altri. E perché la relazione abbia luogo, i partecipanti devono essere presenti. Con persone diverse, la relazione è diversa, diversa è la relazione se gli interlocutori non s’incontrano, e così ne consegue che la partecipazione è debole. Vero è che la parola ha un potere quasi magico, può scaldare l'anima, può consolare o ferire, può essere pungente come una spina o dolce come una carezza ed è vero inoltre, che se non esistessero persone che delle parole ne fanno fin troppo uso non capiremo mai quanto valore può esserci nel silenzio. moreno.mazzola@tin.it “E chi muore senza portare nella tomba almeno una pedata ricevuta in dono da un vecchio amico?” – William Shakespeare

Editore 7giorni Sas di Bersani e Robecchi Via Dante, 2 20068 Peschiera Borromeo MI

Redazione Via Dante 2 20068 Peschiera Borromeo MI tel. 02.3984.6031 > 7giorni@tiscali.it

Tipografia STEM Editoriale SpA Via Brescia, 22 20063 Cernusco sul Naviglio MI

Pubblicità Via Dante 2 20068 Peschiera Borromeo MI cell. 339.28.00.846 > adpower@libero.it

unacopia copiaeuro euro0.05 0.05 una

n. 08 - 08 aprile 2010


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

18 Sport

n. 08 - 08 aprile 2010

Peschiera Borromeo

Immersioni sotto i ghiacci targate Dimensione Sub

Le ballerine di danza orientale

“Bollywood Dance” a Peschiera Borromeo Arriva direttamente dallo Sri Lanka il corso di danza di tradizione millenaria

I

l maestro di danze orientali Sudarshana Dharmakeerthi, è un omino magro e dallo sguardo carismatico. Grazie alla determinazione che gli si legge negli occhi è riuscito, nel 2000, ad aprire a Milano la prima scuola di danza cingalese (Sri Lanka) e indiana presente in Europa. Ora, il ballerino e coreografo apre i battenti anche a Peschiera Borromeo, in quel Club La Fenice che dallo scorso anno, quando è stato inaugurato, fino a oggi ha contribuito a favorire, attraverso il terreno comune della passione per il ballo, la socializzazione tra le persone. Mercoledì 17 marzo è partita la prima lezione, ma le iscrizioni sono ancora aperte: dodici incontri da un’ora ciascuno, per un impegno complessivo di tre mesi. Donne, uomini, bambini e bambine: tutti sono invitati a imparare questo tipo di danza, che come una veste plasmabile si adatta a qualsiasi fisicità. Sudarshana insegnerà le basi della propria arte, approfondendo lo

stile “Bollywood dance”, che accomuna la tradizione indiana e cingalese. Abbiamo incontrato il maestro e Dinesha Weeraratne, la graziosa allieva che lo aiuta nell’insegnamento agli italiani, traducendo all’occorrenza i termini del nostro idioma che sfuggono a Sudarshana. Lei, che è cingalese ma ha sposato un italiano, ama definirsi la sua assistente. Insieme ci spiegano in che cosa consisteranno le lezioni. «Soprattutto i principianti devono sciogliere ogni muscolo per prepararlo al movimento. Possono esserci coreografie corali o singole» dice Sudarshana. Agli allievi non mancheranno inoltre le occasioni per esibirsi in spettacoli al seguito del ballerino. «È molto divertente» dice Dinesha. Stando ai video che ci mostrano, c’è da scommetterci: la musica è varia e ritmata, i passi semplici ma mai ripetitivi e i costumi, che Sudarshana fa arrivare direttamente dallo Sri Lanka, coloratissimi. Lo stile “Bollywood” è solo una delle

versioni che affollano la macrocategoria cui diamo il nome di “danza orientale”. In India ne esistono ben quattro tipi diversi, tre nello Sri Lanka. Portata al successo grazie alle omonime produzioni cinematografiche, la “Bollywood dance” conserva in sé il seme di una tradizione millenaria. «La capostipite delle varianti odierne nasce 2500 anni fa come danza sacra, praticata solo dagli uomini per guarire i malati» racconta il Maestro. Dagli anni ‘60 si apre anche alla presenza femminile. Sbalorditiva la ricchezza mimica del repertorio, che rende quest’arte un’autentica forma di narrazione. Nel solo patrimonio indiano ci sono 108 gesti: un alfabeto che non conosce né silenzio né immobilità. Club La Fenice via Gramsci 2 Peschiera Borromeo. (www.clublafenice.net) info 3336213431.

Le immersioni subacquee si fanno anche sotto i ghiacci. È successo il 27 e il 28 febbraio scorsi al lago Smeraldo, Trento, nella consueta manifestazione chiamata “Sottozero 2010”. Il bellissimo lago, che d’inverno diventa una pista di pattinaggio su ghiaccio, ha infatti ospitato l’evento. Sul posto tantissimi i sub, quasi 150, arrivati da tutto il nord per affrontare le gelide acque del lago. A rappresentare Peschiera Borromeo c’era l’associazione Dimensione sub, che da anni si occupa dell’organizzazione di corsi per subacquei. Per gli intrepidi, che hanno avuto il coraggio d’immergersi nell’oscurità del lago ghiacciato, era presente sul posto personale altamente qualificato: due operatori per ogni foro sulla superficie ghiacciata e un subacqueo di supporto, pronto a entrare in acqua in caso di necessità. L’associazione di Peschiera, dimensione sub www.dimensionesub.it, con il nuovo anno riprende i corsi d’introduzione al mondo della subacquea. Per chi ha sempre sognato d’esplorare i me-

ravigliosi fondali del mare, questa è l’occasione giusta. Il corso Open Water Diver, di primo livello, rappresenta l’approccio alla subacquea e dà la possibilità di ottenere un brevetto. Con tale brevetto, ottenuto dopo un esame pratico e teorico, il sub potrà immergersi fino alla profondità di 18 metri. Per chi fosse interessato, c'è la possibilità di fare una prova gratuita con le bombole in piscina. L’appuntamento è tutti lunedì, dalle 20 in poi, alla piscina Gardanella di Peschiera Borromeo (www.gardanella.it). Per chi invece non è un novellino, l’associazione propone anche i corsi Decompression, Stress & Rescue e Divemaster. Oltre ai corsi, sono proposte immersioni e gite pianificate, come l’immersione al Promontorio di Porto Fino e il tour dei relitti, un sogno per un subacqueo. Per info potete contattare direttamente il presidente della associazione, Daniele, al numero di tel. 3389387989.

Jennifer Marfia

L’impresa fra i ghiacci di Dimensione Sub

Sara Marmifero


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

20 Inchiesta

n. 08 - 08 aprile 2010

I giovani e il lavoro: una realtà che scotta Insoddisfazione, compromessi, fuga all’estero: non è tutta colpa dei “bamboccioni”

L

e strade sono popolate da under trenta lasciati andare in un'eterna adolescenza. Tuttavia, nonostante la loro sembri un'interminabile età dell'oro, oro pescato dalle tasche dei genitori, la quasi totalità degli intervistati non si definisce soddisfatta dell'impiego del suo tempo. L'assenza di un posto di lavoro, infatti, non fa che accrescere l'insoddisfazione. Cresciuti dalla mamma televisione e dal-

lo zio denaro, spinti verso lauree senza sbocchi, ancora appesi al cordone ombelicale, e infine costretti a limare i propri sogni. «Usciti dall'università bisogna passare per una fase di transizione in cui si è sottopagati e le proprie ambizioni devono essere ridotte». Così, la generazione che dovrebbe essere pronta a entrare nel mondo del lavoro, ne è allontanata a suon di Co.Co.Co e stage non retribuiti.

Alcuni sono disorientati per il passare degli anni. «Mi avevano detto che con la mia laurea avrei avuto un lavoro. Invece, il lavoro non c'è, e non solo per i laureati». In altri si legge una lucida consapevolezza: «il lavoro dei miei sogni non viene pagato, mentre il lavoro sottopagato è già occupato». E non si parla solo di fotografi, critici d'arte e giornalisti, ma anche architetti, mediatori culturali, agronomi e

ingegneri: rassegnati a un lavoro che per nulla ricorda gli studi conclusi. O meglio, «dipende da quanto sei disposto a scendere a compromessi». Lavoro in nero, sottopagato, contratto rinnovabile ogni tre mesi, assenza di diritti. A queste condizioni, il lavoro esiste. «È pazzesco, ho una laurea e penso di essere brava in quello che faccio, eppure dopo un anno e mezzo di lavoro sono ancora in nero e mi pagano poco». I due terzi degli intervistati (tutti con almeno una laurea triennale) inizia a pensare di scegliere un'occupazione meno specializzata. «La mia generazione deve fare i conti con un'economia globalizzata e un decadimento dei diritti sociali, che hanno come conseguenza l'impossibilità di trovare stabilità e un lavoro a lungo termine». La via crucis dei cervelli in fuga si rimpolpa di nuovi adepti: all'estero cercano sbocchi lavorativi o si allontanano da una società che non li ha accettati: «sono architetto, ma il sogno più grande è possedere una pic-

cola attività in un posto tranquillo, lontano dal consumismo. Magari i miei figli non si laureeranno, ma non penso che conti questo nella vita». Sognatori o scansafatiche? Non è solo colpa loro. I neolaureati, prima di entrare nella vita reale, hanno atteso nel limbo interminabile dello studio, e ora dovrebbero lavorare in un call center? «Il lavoro dev'essere uno strumento di espressione personale, del proprio pensiero, della propria analisi dei fatti e del mondo». Ma oggi, il proletariato dei neolaureati non crede più nel matrimonio tra passione e lavoro: «La necessità di guadagnare costringe la gente a far cose di cui non si può essere razionalmente soddisfatti, ma poi il nostro spirito di conservazione ci preserva, facendocelo credere: potrei alienarmi anch'io nel lavoro, ma non si dovrebbe passare la vita a lavorare per pagare casa e macchina».

Sara Marmifero Elisa Murgese


7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 178.2731.610

Annunci 21

n. 08 - 08 aprile 2010

ABBIGLIAMENTO Vendo trapunta Gabel beige, elegante, come nuova (usata solo due volte), 45 euro. tel. 3924192975 Scarpe classiche da donna usate una sola volta, colore nero, taglia 40, tacco 5 cm.Euro 20;Sandali da donna tacco 12 cm taglia 39, scamosciate colore caramello.Euro 25. tel. 3292008797

ANIMALI Cerchiamo Urgentemente stallo o adozione per una gattina anziana sana e gia sterilizzata che e stata abbandonata da sola in un appartamento di Spino D Adda. Solo ed esclusivamente ad amanti animali. No Gabbie. Per info Sandra tel. 3931934251 Cedo 3 tartarughe di terra di 1 anno, razza Hermanni. tel. 3407736170

Vendo divano letto nuovo di marca con tre posti, azzurro. In garanzia. 450 Euro. tel. 3398662608 Vendo divano a 3 posti e un materasso Eminflex completo di rete in doghe in legno. tel. 0255303802 Vendo ventilatore da soffitto in radica 4 pale 50 Euro. tel. 3398662608 Soggiorno chiaro: 1 tavolo quadrato, 2 armadietti bassi a 2 ante, 1 ribaltina alta con 4 cassetti, 1 specchiera, 1 vetrinetta alta. tel. 0255302318 Camera matrimoniale in noce chiaro, privato vende a euro 600 - armadio 6 ante 4 stagioni euro 200. Attrezzatura casa: cabina doccia vetro più piatto doccia euro 150. tel. 3394386296 Vendo cassettiera bianca (47x89x50) cm. 10 Euro. tel. 3398662608

ATTREZZATURE BIMBI ARREDAMENTO Vendo poltrona letto 190 x 90 per 120 euro. Mobile lettino 30 euro. Rete matrimoniale nuova 90 euro. tel. 3403512183

Passeggino (giocattolo) vendesi a 15 Euro. tel. 3407673121 Vendo anche singolarmente lettino da viaggio con materassino nuovo, zaino portabimbo, 2 seggiolini auto 9/36 Kg, seggiolino

solo per annunci gratuiti

posteriore bici,seggiolone,passeggino a ombrello, in perfette condizioni euro 120. tel. 3294966726

ATTREZZATURE CASA Calcolatrice Olivetti, carta, euro 15. Carellino trasporto pesanti elettrodomestici euro 40. Bruno tel. 3388413511 vendesi Vapori Jet Ariete euro 10. Bollitore Blue Sly elettrico euro 10. Bruno tel. 3388413511

ATTREZZATURE LAVORO Vendo n.10 box 62x42x30 color verde per trasporto materiale. tel. 340512183 Vendo n. 5 macchine per maglieria: n. 5-7-8-12 e 220 briter con relativi accessori + 2 rimagli e macchina per ricoprire bottoni. Anche singolarmente. Prezzo da trattare. tel. 025473049 Vendesi due motoseghe MC Culloch 836 AV e 484, buone condizioni a euro 80 cad. tel. 0290686813

ATTREZZATURE SPORT

(scrivere in stampatello, max 20 parole)

Vendesi per Ford Escord SW 4 copri cerchi originali euro 10. Regalo tendina posteriore bagagliaio. tel. 3388413511

Dati inserzionista: (sono obbligatori - non saranno pubblicati) Nome

Indirizzo Città Informativa per il trattamento dei dati personali (ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali") Per la pubblicazione di annunci gratuiti o a pagamento, 7 giorni Sas richiede che gli utenti forniscano i loro dati personali. L'inserimento di tali dati e l'assenso al loro trattamento sono condizioni indispensabili per l'utilizzazione dei servizi. I dati richiesti possono essere necessari per l'erogazione del servizio in oggetto o essere altresì utilizzati per proporre note informative o messaggi commerciali, inviati all'utente via e mail, tale specifico utilizzo è espressamente indicato all'atto della richiesta di assenso. 7giorni Sas procede al trattamento dei dati personali in conformità al Codice in materia di protezione dei dati personali. In base a quanto ivi previsto tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dell'utente. L'utente può revocare in ogni momento l'autorizzazione da lui concessa al trattamento dei propri dati personali via e-mail all'indirizzo 7 giorni@tiscali.it Titolare dei dati raccolti è la società 7 giorni Sas. Responsabile del trattamento dei dati ai sensi dell'art. 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali è il legale rappresentante di 7 giorni Sas. Si precisa che tutte le inserzioni relative a richieste ed offerte di lavoro debbono intendersi riferite sia a personale maschile che femminile, essendo vietata, ai sensi dell’art. 1 della legge 903/77 qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso la lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore di attività. Tutti i diritti sono riservati.

COLLEZIONISMO Scambio doppie figurine Panini della collezione calciatori 2009/2010. Ho moltissime doppie. Dopo le 17.30. Abito a Peschiera Borromeo. tel. 3392600318 Cartoline raccolta in 11 volumi Fabri un secolo di storia, per amatori. Da concordare. tel. 3403662998

AUTO VENDO Vendo WV golf cabrio,del 1980 di cilindrata 1600 iscritta auto d`epoca, appena revisionata, esente bollo, marciante e in discrete condizioni. tel. 3479394197

BABY SITTING & COLF Signora rumena seria con esperienza offresi come baby-sitter, colf,badante, pulizia casa, uffici casa, portineria. tel. 3277914397

HOBBY Il Forbicolla, eccezionali costruzioni in cartoncino dei monumenti storici internazionali e ora anche di Peschiera Borromeo (castello, Mirazzano ecc.) Semplici da realizzare, perfette riproduzioni in scala, un hobby per tutte le età. Le trovi alla redazione di 7giorni, via Dante, 2 Peschiera B. info: tel. 3404918172

COMPUTER CINE & FOTO OTTICA Macchina fotografica Yashica Zoomtec 70, con custodia originale vendesi a 15 Euro. tel. 3407673121

Vendo computer Deskdro pentium 4 compreso di monitor con tastiera e mouse piu altoparlanti, tutto perfettamente funzionante con windows XP professional, euro 150. tel. 3348924811

Cerco computer portatili notebook in disuso o guasti anche irriparabili per recupero componenti interni. tel. 3474164187 e-mail cercoportatili@live.it

COMPUTER E ACCESSORI Palmare PalmOne Tungsten E2 con TomTom Navigator integrato, perfettamente funzionante a Euro 140. tel. 3292008797 PC pentium 4, 1,50 Ghz ram 512, Windows XP professionale tastiera, mouse, monitor 17 con stampante Epson stylus 440, programmi da definire. euro 150 contattare Nino. tel. 3395053423

ELETTRODOMESTICI Vendo climatizzatore portatile Ariston. Praticamente nuovo causa inutilizzo. Euro 110. tel. 3397681981 Vendesi 2 televisori Philip, Imperial, piccoli, usati ottimo stato. Prezzo da concordare. Palmira. tel. 0255303802 Vendo TV color 28 pollici Sony grigio chiaro, telecomando non analogico in ottimo stato euro 100. tel. 3397752511

A pagamento

Gratuiti Quali sono?

Tel.

Firma per accettazione

AUTO ACCESSORI

Motore per barca idrogetto Kiwi

Categoria

Cognome

3 turbina 2 tempi scopio cilindrata 84, ideale per pesca. Da controllare, da concordare. tel. 3403662998

Come faccio?

Sono gratuiti gli annunci Le possibilità sono tre: dei privati compresi nelle  per posta o di persona categorie elencate sotto. compila e invia o consegna il tagliando a:  Abbigliamento Redazione di 7 giorni  Animali Via Dante 2 - 20068  Antiquariato Peschiera Borromeo - Mi  Arredamento  Attrezzature Bimbi  con una mail all’indirizzo  Attrezzature Casa annunci@7giorni.info  Attrezzature Lavoro riportando gli stessi dati  Attrezzature Sportive richiesti nel tagliando  Attrezzature Ufficio  via sms al numero  Auto Accessori 320.20.43.040  Auto scrivi 237 all’inizio del messag Baby Sitting & Colf gio senza lasciare spazi, inseri Camping sci poi la categoria in cui vuoi  Cicli pubblicarlo, infine componi il  Cine & Foto testo.  Collezionismo  Computer  Elettrodomestici  Fai da te esempio  Gratis 237 ABBIGLIAMEN Lavoro Cerco TO vendo giaccone  Libri & Riviste di renna da donna  Messaggi come nuovo a euro  Moto 90 trattabili tel  Moto Accessori 0255300xxx  Musica  Nautica  Oggettistica  Telefonia ATTENZIONE!  Video & Tv Gli annunci inviati via fax  Videogames

non saranno pubblicati

Quali sono?

Come faccio?

Sono quelli delle categorie elencate sotto, anche di privati, che attraverso la loro pubblicazione traggono o potrebbero trarre un profitto.  Attività Commerciali  Immobili Affitto  Immobili Cerco  Immobili Vacanze  Immobili Vendo  Lavoro offro  Matrimoni  Prestazioni di Servizi  Relazioni Sociali  Scuole & Lezioni  Terreni

Per pubblicare gli annunci che rientrano nelle categorie “a pagamento” è sufficiente contattare un nostro incaricato ai recapiti sotto indicati e seguire le sue istruzioni.

Annuncio semplice Annuncio grassetto Annuncio con foto

3 uscite 15 euro 3 uscite 25 euro 3 uscite 35 euro

Sportello annunci Via Dante 2 Peschiera Borromeo MI lunedì - venerdì dalle ore 9.30 -12.30 tel. 02.3984.6031 annunci@7giorni.info

Quanto costa?

Ricorda!  gli annunci gratuiti vengono pubblicati automaticamente per tre uscite consecutive, tienili d’occhio e rinnovali inviandoceli nuovamente solo dopo la terza pubblicazione (ci eviterai un noiosissimo lavoro manuale di cancellazione degli annunci doppi, tripli o quadrupli...);  indica una sola modalità per contattarti: il cellulare o il fax o il numero fisso o la mail;  se vuoi fare una correzione inviaci di nuovo l’annuncio specificando che sostituisce quello in nostro possesso (per trovarlo e modificarlo utilizziamo il numero di telefono o fax o cellullare o la mail con cui è pubblicato l’annuncio da sostituire, segnalalo! in caso contrario non riusciamo a correggerlo)

Non li pubblichiamo se...  appartengono ad una categoria “a pagamento”;  via posta o mail non inserisci i tuoi dati (non li pubblichiamo, ma ci servono per evitare stupidi scherzi);  hai dimenticato il numero di telefono;  inviati con sms hanno più di 160 caratteri (ci arrivano tagliati);

 inviati con una mail, hanno tutte le parole o alcune scritte in caratteri maiuscoli (il programma di impaginazione li scarta automaticamente, vanno bene le maiuscole a inizio frase o per i nomi propri);  sono offensivi;


7 GIORNI - 7giorni@tiscali.it

22 Annunci Grattuggiona ricaricabile Termozeta vendesi a Euro 20. tel. 3407673121 Ariete Vaporì Jet potenza 900w con 5 accessori e confezione originale a Euro 30. tel. 3407673121

GRATIS Regalo scrivania bambino Ikea, rosa. tel. 3398662608 Cerco palloni da pallavolo, anche vecchi da portare in Africa per aiutare dei club Barke. tel. 3662607870 Regalo mobili: fornelli cucina, lavabo incassato con mobile, pensile scola piatti, credenza, mobile da soggiorno stile antico. Contattatemi al tel. 3405603863

IMMOBILI AFFITTO Comazzo centro (Lo), privato affitta Bi/Trilocali arredati e non. (liberi subito). Telefonare per informazioni: ANNUNCIO RIQUADRATO tel. 3400663487 PAULLO Bilocale arredato: soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, box. Mq 55 Rif. MM5613 Cofim Immobiliare Srl tel. 0255305452 PANTIGLIATE Bilocale arredato: soggiorno con terrazzo, cucina abitabile, camera, bagno. Eventuale box. Mq 79 Rif. MM5626a Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 PANTIGLIATE Monolocale arredato: mansarda open space con cucina a vista, angolo soggiorno, zona notte, bagno.Mq 45 Rif. MM5705a Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 Affitto stagionale - Verres (Ao) Bilocale completamente arredato: soggiorno, cucina a vista, camera, bagno, 2 balconi. Centro

n. 08 - 08 aprile 2010

Verres. tel. 029068481 PAULLO Bilocale arredato: soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, box. Mq 55 Rif. MM5613a Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 TRIBIANO Monolocale nuovo con angolo cottura, bagno, box. Vuoto, dotato di doppi vetri e porta blindata. Mq 40 Rif. MM5656a Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 PAULLO Trilocale ristrutturato: soggiorno con cucina a vista, due camere, doppi servizi, due balconi. Eventuale box doppio. Mq 100 Rif. MM5648a Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 PANTIGLIATE Bilocale arredato: soggiorno con terrazzo, cucina abitabile, camera, bagno. Eventuale box. Mq 79 Rif. MM5626 Cofim Immobiliare Srl tel. 0255305452

IMMOBILI VENDO Caleppio di Settala Ampio monolocale mansardato con terrazzo di 24 mq e posto auto privato, residenza con ampio giardino condominiale ben curato . Ideale anche come investimento . € 135.000 trattabili Doria case tel. 02 90601421 Liscate. In complesso immerso nel verde con piscina e campo da tennis condominiale , 3 locali composto da , soggiorno con cucina a vista , 2 camere , bagno , ampia balconata , cantina , box . € 155.000 Doria case tel. 02 90601421 Peschiera Borromeo. Villa a schiera , cucina abitabile , sala , 3 camere , 3 bagni , 2 terrazzini , mansarda , taverna , box doppio , giardino privato. In perfetto stato € 375.000 Doria case tel. 02 90601421 Colturano. Villa laterale, cucina,

sala , 3 camere , 3 bagni , ampia taverna con cucina , terrazzo di 30 mq , box doppio , giardino privato su tre lati € 345.000. Doria case tel. 02 90601421 Vendesi Quadrifolio 4, tre locali Mq. 120 ca. composto da soggiorno, cucina abitabile, due camere, due bagni, due terrazzi. Ottimamente rifinito con parquet, monocottura di pregio e stucco alle pareti, munito di camino, impianto clima, aspirapolvere centrale, vasca idromassaggio, riscaldamento autonomo, cantina, due box, piscina condominiale. Posizione ottima a mt. 100 caplinia 73 linea per S. babila (Mi). tel. 335299476 PESCHIERA BORROMEO Quadrilocale con ottime finiture: soggiorno, cucina, tre camere, due bagni, box. Rif. MM5675v Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 MELEGNANO In costruzione appartamenti di varie tipologie e superfici, a Vizzolo Predabissi “La Corte Dei Fiori”. Ottime finiture, pronta consegna, agevolazioni di pagamento. Rif. LD5661v Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 PESCHIERA BORROMEO “Quadrifoglio 1” Trilocale vista lago: soggiorno con camino, cucina a vista, 2 camere, 2 bagni, terrazzo mq 30, box. Mq 100 Rif. LD5687v Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 PESCHIERA BORROMEO Signorile trilocale ultimo piano, leggermente mansardato: soggiorno con camino e terrazzo, cucina a vista, due camere, balcone, bagno, box. Mq 98 Rif. LD5646v Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452 Spino D`Adda, appartamento 2 piano, 2 locali e mansarda, cucina abit, doppi servizi, 2 balconi, cantina e box, euro 170.000 tratt. tel. 3468032886 ZELO BUON PERSICO nuovo bilo-

cale mai abitato: soggiorno con balcone, vano cottura, camera, bagno, possibilità box. Mq 62 Rif. MM5629v Cofim Immobiliare Srl. tel. 0255305452

LAVORO CERCO Impiegato con esperienza offresi per inserimento dati, trascrizione documenti (collaborazione anche breve e/o serale). No agenzie. tel. 3292008797 Rumeno 37enne, tutto fare, cerco lavoro come giardiniere, verniciatore o carrozziere, automunito, patente B, anche, eventualmente alloggio. tel. 3392136349 Informatico con esperienza offresi come Programmatore Access/Visual Basic, Realizzatore siti Internet,Assistente software. Astenersi agenzie. tel. 3292008797 Cerco lavoro anche saltuario mattina o pomeriggio da concordare. tel. 3393832241 Impiegata amministrativa seria e volenterosa esperienza di oltre 30 anni contatto clienti/fornitori, bollett./fatturazione, registr. prima nota varri lavori ufficio. Conoscenza pacchetto office AS400 word access exell. Anche part-time. tel. 3396288032 Impiegata amministrativa di decennale esperienza, fatturazione, contabilita ordinaria, cli/for, utilizzo as400, windows xp, pacchetto office, disponibile part-time, zona Peschiera Borromeo e limitrofi. tel. 3487945313 Operaio specializzato assemblaggi elettromeccanici, buon uso muletto offresi con disponibilità immediata. Zona sud Milano. tel. 3480742261 Signora qualificata, automunita cerca lavoro come baby sitter. Disponibile anche per pulizie. tel. 3297348061

Offresi per pulizia uffici automunita, italiana zona. tel. 3931893465 Ingegnere meccanico di produzione 29enne, 8anni esperienza, tempi e metodi, pianificazione produzione, costificazione, offresi zona Milano Est/Lodi. tel. 3280747485 Cerco lavoro per pulizia casa, stiro, anche a ore, Sig. Ucraina resid. a Peschiera B. tel. 3491092116 Cerco lavoro per pulizia casa, stiro, anche a ore, Sig. Ucraina resid. a Peschie ra B. tel. 3491092116

LIBRI & RIVISTE Compro fumetti e fotoromanzi Lancio. Solo periodo anni 60/70. inoltre ritiro vecchie lattine di birra vuote. Periodo anni 60/70. tel. 3393868889 Libri classici, di narrativa, di manualistica a 3 euro cadauno.In blocco (47) a Euro 140. tel. 3407673121

MUSICA E STRUMENTI Disc repair pro, riparatore e pulitore cd e dvd rovinati causa inutilizzo vendo a 15 Euro. tel. 3292008797

LAVORO OFFRO Azienda Leader ricerca 3 persone, preferibilmente sesso femminile, per attivita indipendente di consulenza nei settori benessere, sport e cosmesi. Si richiede professionalita e intraprendenza. Guadagno medio par time 1500 euro; full time oltre i 2000 euro (no stipendio fisso). Chiamare il sig. Tafuri al numero per fissare un colloquio tel. 3493760884 Partner cercasi per promozione vendite di consulenza e servizi, ricerca collaborazioni e personale. Richiedesi iniziativa, comunicativa ed uso internet. Attività partime da domicilio. Ns. Sede in San Felice. tel. 3286224199 AAA. LDC Int., 5 posti disponibili: figura insegnata "Consulente del Benessere", attività indipendente, orari flessibili, carriera, ambiente socievole, anche da casa. Minimo 10 ore a settimana. Medio PART-time 1500€, FULL-time oltre 2000€(no fisso). Seguire la segreteria al numero tel. 3335763547

PRESTAZIONI di servizi Mi offro come autista con la mia macchina a Milano e provincia persone con problemi motori diversamente abili. Sono una persona seria. tel. 3477425258 Cerco lavori di pulizia e stiro referenziata automunita italiana. tel. 3931893465 Operaio giardiniere, specializzato taglia erba, siepi, potatura piante e impianti di irrigazione, automunito. Cerco lavoro urgente full time anche part time. tel. 3298716187 Restauro, dipinti, decorazione, oggetti antiquariato, riparazione, giocattoli meccanici d`epoca ecc. Esperto artigiano esegue. tel. 3404918172 Artigiano esegue lavorazioni in legno massello, travature e rivestimenti rustici, restauri con rifinitura manuale, rifacimento persiane, sistemi supplementari di sicurezza in acciaio inox e riparazioni in genere. tel. 3382070373 Offresi come collaboratrice domestica signora italiana residente a bettola automunita ottime refe-


7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 178.2731.610

Annunci 23

n. 08 - 08 aprile 2010

renze. tel. 3927078728

SCUOLE & LEZIONI MADRELINGUA IMPARTISCE LEZIONI DI INGLESE A TUTTI I LIVELLI DIRECT METHOD ANCHE BUSINESS E LEGAL ENGLISH. tel. 3405565435

INSEGNANTE PER RIPETIZIONI SCOLASTICHE Insegnante impartisce ripetizioni e aiuto compiti ad alunni scuole elementari e medie in tutte le materie comprese le lingue straniere. Zona Peschiera Borromeo. tel. 3385943099 tel. 0255301774

VEICOLI COMMERCIALI Furgone Nissan Vannette del 1998, motore e cambio revisionati, km. 220.000.buono stato euro 1.800. per info: tel. 3356949256

A Stefano: i 18 anni sono una tappa importante nella vita di un ragazzo. Ti auguriamo di tutto cuore che la vita ti porti gioia e felicità. Con amore i nonni Giovanna e Ambrogio

TELEFONIA Vendesi telefono ISDN digitale per abitazione euro 30 tratt. Bruno tel. 3388413511 Vendesi coppia telefoni video per abitazione euro 60. Bruno tel. 3388413511 Vendesi telefono con segreteria, nuovo con imballo, euro 15. cordles euro 15, Bruno tel. 3388413511 Vendesi telefono Starlite color sabbia, euro 30, funzionante anni 80. tel. 3388413511 Cellulare Sony Ericsson W380i.SMS,MMS,Radio,lettore Mp3,fotocamera 1,3MP con manuali,caricabatterie, cuffie e cavo USB.Volume suoneria basso.Euro 30. tel. 3292008797

A Giovanna e Ambrogio: "La vita è fatta di tante piccole cose. Voi avete raggiounto un traguardo importante nella vostra: 50 anni di matrimonio. Grazie per il Vs esempio di vita." I figli, il genero, le nuore e i nipoti tutti.

Siamo orgogliosi di avere una dottoressa in famiglia! Mamma, papà, Simone, Domenico e Antonietta

CASE&IMMOBILI L’esperto risponde Inviate i vostri quesiti a 7giorni@tiscali.it I miei genitori sono proprietari di un terreno confinante con una strada che è stata classificata “strada privata parificata”. Ho cercato sul codice della strada ma non sono riuscita a trovarne il significato. Secondo lei può essere equiparata ad una strada pubblica? Sonia F. - Mediglia

Questa denominazione non è trattata nel codice della strada ma viene utilizzata dal catasto, per distinguere questo tipo di strada da quelle comunali o consortili. Anche se aperta al pubblico, la strada privata parificata non è censita nella partita delle strade pubbliche, ma resta in carico ai possessori privati, anche ai fini fiscali.

Marcello Rizzo Agente Immobiliare Iscrizione a ruolo agenti di affari in mediazione n. 13810

WWW.COFIM-IMMOBILIARE.IT


7giorni n. 08 del 08 aprile 2010  

7giorni n. 08 del 08 aprile 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you