Page 1

ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

coverstory

15/19

Concorsi online

La nuova stella del viral marketing

360com | settimanale digitale della comunicazione

3 4 6 8 10 12 21

22

in questo numero eventi / 1 nasce internetdays, palcoscenico per il digitale 360pro.update tutti i cambi delle poltrone che contano marketplace fatti & notizie dal pianeta comunicazione digitags mobile+video, combinazione esplosiva company lastminute.com, la strategia è 100% internet Eventi / 2 le anticipazioni sul world communication forum media periodici san paolo: il rilancio entra nel vivo

2013

Business Intelligence

L’anno delle web analytics universali

Con l’esplosione di video, social e mobile, le fonti di dati stanno crescendo in modo esponenziale. La business intelligence aziendale, per risultare realmente efficace, deve quindi adeguarsi, ricorrendo a risorse diverse in grado di raccogliere ed elaborare informazioni su tutte le piattoforme in cui si opera


Tutti coloro che decideranno di acquistare una soluzione in Cloud riceveranno un Tablet in OMAGGIO

myCloud di Readytec una nuvola tutta per te!

Info line: info@readytec.it

E-COMMERCE SOLUTION CLOUD SERVICES CRM SYSTEM • SEO • SMO SMAU BUSINESS ROMA 20-21 MARZO PAD. 3 STAND A1 FIERA DI ROMA

www.readytec.it

SIENA - FIRENZE - AREZZO - ROMA - MILANO - MONZA BRIANZA


SPAZIO A... InternetDays

Milano, 2-3 ottobre @ milano congressi

ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

Un nuovo palcoscenico per la digital economy La manifestazione, organizzata da DigitalEvents, nasce 360com è una pubblicazione di Growing Consulting & Media srl Sede Legale piazza G. Grandi 24, 20135 - Milano Sede Operativa via Sardegna 32, 20146 - Milano tel.+39.02.53598301 fax +39.02.53598330 www.growingcm.com Abbonamento a 360com La testata 360com settimanale è registrata al Tribunale di Milano al 254 del 3 maggio 2010. Growing Consulting & Media Srl è iscritta al R.O.C. con il numero 16331. © tutti gli articoli hanno riproduzione riservata. Il responsabile del trattamento dei dati personali raccolti in banche dati di uso redazionale è il direttore responsabile a cui, presso la sede di piazza Giuseppe Grandi 24, 20135 Milano (tel.02.53598301), gli interessati potranno rivolgersi per esercitare i diritti previsti ai sensi dell’art. 7 DLGS 196/2003

Direttore responsabile Daniele Bologna dbologna@growingcm.com Coordinamento redazionale Simone Freddi sfreddi@360com.it Redazione redazione@360com.it Matteo Vitali, Lorenzo Mosciatti, Sebastiano Zeri, Roberta Simeoni Progettazione grafica e realizzazione     RubberDuck info@rubberducksrl.it Amministrazione amministrazione@growingcm.com Traffico Licia Guastelluccia traffico@360com.it - liciag@360com.it Diffusione e abbonamenti abbonamenti@360com.it Pubblicità e iniziative speciali Vania Camillozzi vcamillozzi@360com.it tel. +39.02.53598326 mob. +39.3355653522

visioni Fronte comune per l’innovazione

con l’obiettivo di stimolare la ripresa delle aziende italiane grazie alle opportunità offerte da Internet

di Francesco Pizzetti, presidente di Alleanza per Internet

A

lleanza per Internet nasce con l’obiettivo di contribuire a fare dell’Italia uno dei Paesi più avanzati nella società dell’innovazione e nell’economia digitale. Internet è motore di ogni attività: dall’economia alla pubblica amministrazione, dai servizi al cittadino e alle imprese alla sanità e al commercio, dall’istruzione e la cultura alla formazione. Troppo spesso le classi dirigenti e la politica sottovalutano l’impatto di internet sulla vita dei cittadini e delle imprese. E questo atteggiamento rischia di porre l’Italia in coda alle classifiche dei Paesi avanzati, con conseguente impoverimento economico e di competenze. Occorrono una nuova mentalità, nuovi modi di leggere il presente e nuovi strumenti per programmare lo sviluppo del futuro. E per far ciò occorre mobilitare tutte le energie del Paese disponibili. Alleanza per Internet si configura, pertanto, come grande punto di incontro e di coinvolgimento dei cittadini, degli utenti, delle associazioni, della università e dei centri di ricerca che si occupano della società dell’innovazione e una piattaforma per gli stakeholders del settore. E vuol essere uno strumento di orientamento dei processi decisionali legati

all’affermazione della cultura e dell’economia digitale, per un nuovo posizionamento dell’Italia in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Con queste finalità, Alleanza per Internet si impegna ad accrescere la diffusione della cultura della rete e della società digitale come fattore di crescita nell’economia, nelle competenze e nei saperi, nelle relazioni sociali e nel benessere dei cittadini, con particolare attenzione ai giovani e alla valorizzazione dei loro talenti. Non meno importante è far dialogare il mondo delle competenze (università e imprese) con il mondo delle decisioni (Parlamento e assemblee elettive degli enti locali, amministrazione pubblica centrale e periferica, istituzioni pubbliche ad ogni livello), coinvolgendo la classe dirigente del Paese e gli stakeholders dell’economia e della società nello sviluppo “del digitale in Italia e dell’Italia nel digitale”. Altri obiettivi dell’Allenza riguardano, però, la necessità di incrementare le applicazioni sociali della rete attraverso un continuo rapporto tra pubblico e privato, contribuendo allo sviluppo dell’Italia in un contesto internazionale caratterizzato dal ricorso intensivo all’innovazione e alle molteplici opportunità della rete stessa.

Francesco Pizzetti è il presidente di Alleanza per Internet. Ha insegnato per otto anni all’Università di Urbino. Pro Rettore dell’Università di Torino dal 1984 al 1987. Vice Sindaco del Comune di Torino dal 1990 al 1993. É stato consigliere costituzionale del Presidente del Consiglio Giovanni Goria nel 1987 e del Presidente del Consiglio Romano Prodi dal 1996 al 1998. Ha ricoperto il ruolo di segretario della Conferenza Stato-Città Autonomie locali, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri

Debutta InternetDays, un nuovo appuntamento indipendente volto a creare un punto di convergenza tra i diversi attori che generano business su Internet. La manifestazione, organizzata da DigitalEvents e presentata oggi a stampa e operatori, si terrà a Milano presso il Mico in una due giorni, Roberto 2-3 ottobre 2013. L’obiettivo è riunire tutte silva coronel le forze e gli interessi comuni per diventare una piattaforma orizzontale di divulgazione della conoscenza e delle opportunità di business per l’intero comparto produttivo del nostro Paese. «Nel pensare a un evento indipendente come InternetDays ci siamo posti l’obiettivo di coinvolgere tutte le energie positive del nostro Paese e, in questa fase di ideazione, siamo aperti a chiunque voglia dare un contributo concreto nell’individuare modalità e strumenti per aiutare le imprese ad uscire dalla crisi», ha dichiarato Roberto Silva Coronel, amministratore delegato di DigitalEvents, che a tal proposito ha già raccolto l’adesione, in qualità di partner, di big come Facebook, Google, Microsoft, Paypal e Amazon. Molteplici saranno i focus dell’evento: web marketing, digital tools, digital pr, social media marketing, web & app dev, smart device, mobile, internet of things. Sono, inoltre, previsti momenti di formazione, workshop, sedute plenarie e sessioni di networking fra i partecipanti. Fiore all’occhiello dell’evento sarà poi l’Innovation Gallery, un’area nella quale saranno esposti (e premiati dai partecipanti attraverso una votazione in loco tramite QRcode) i progetti, i prodotti e i servizi più innovativi sia internazionali sia nazionali, selezionati dall’Advisory Board di InternetDays presieduto da Layla Pavone e coordinato da Pietro Cerretani. «Il lavoro dell’Advisory Board sarà guidato da logiche proprie del web 2.0 - ha aggiunto quest’ultimo -. Trasparenza, apertura, contaminazione e coinvolgimento sono le parole chiave per costruire un evento in grado di dare valore in termini di crescita alle imprese italiane».


Condé Nast Anna Wintour è anche direttore artistico del Gruppo ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

Anna Wintour, che in estate festeggerà il 25° anno alla guida di Vogue, aggiunge ai suoi attuali incarichi quello di direttore artistico di Condé Nast. Per il Gruppo editoriale si tratta di un ruolo inedito, «In parte creato per far sì che Anna Wintour resti nella società» ha dichiarato Charles H. Townsend, amministratore delegato di Condé Nast. La stessa direttrice di Vogue ha sottolineato che il nuovo incarico è un’estensione delle attività di cui già si occupa.

aziendE

MSC Crociere MSC Crociere ha un nuovo responsabile Meetings, Incentives, Congressi ed Eventi. Si tratta di Federico Maccotta, entrato nel 1995 nelle file della Compagnia inizialmente come promoter per l’area Toscana. Nel 2001 è diventato responsabile vendite “Area Nord” e in questa veste ha seguito la crescita dell’ufficio milanese. Iil manager ha curato anche i contatti con i “grandi clienti”, le relazioni istituzionali e di rappresentanza, i rapporti con le sedi di alcuni network di agenzie, in particolare sviluppando attività di incentive e iniziative di co-marketing con diverse aziende organizzando crociere tematiche.

federico

4

upm to u n o s t r u m eunn to s s vt irl u p aet on d a

sviluppato da

maccotta

agenzie/1

Key ADV

Roberto

Ferrario Roberto Ferrario è entrato a far parte del team di Key Adv - agenzia che fa capo alla società Acqua Group in qualità di senior art director. Oltre a un Master in Pubblicità all’Istituto Europeo di Design di Milano, Ferrario ha alle spalle anche importanti professionali in Publicis e in Wunderman. In precedenza ha lavorato come graphic designer e communication consultant in ABB, multinazionale leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, e in 3M, società internazionale che sviluppa tecnologie e offre soluzioni innovative per i problemi della vita quotidiana.

E-Commerce

POINX

Veronica Vergani è stata nominata vice presidente Publishing ed Editing di Poinx, società attiva nel settore dei gruppi d’acquisto online in Italia. La manager si occuperà della gestione e della pianificazione della comunicazione ai clienti, curerà l’ambito editoriale e avrà, inoltre, l’incarico di selezionare i migliori deal e offerte sul mercato. In passato Veronica Vergani ha lavorato presso il Gruppo Ragno, dove ha ricoperto il ruolo di responsabile commerciale, e in I@T come direttore commerciale per approdare nel 2003 in Ventuno Group con la carica di vice presidente Holding.

veronica

vergani

anna wintour

ICT

ECONOCOM

ENRICO

TANTUSSI Econocom, primo gruppo europeo indipendente per la gestione dell’Ict, ha individuato in Enrico Tantussi il nuovo general manager Italia, Paese al centro delle strategie di sviluppo della società. Tantussi, laureato in Economia e Commercio, con un Master in Executive Management, ha iniziato il percorso professionale in Olivetti. Nell’attuale ruolo, il manager avrà il compito di promuovere lo sviluppo aziendale sia per quanto riguarda le entreprise solutions, sia la promozione su vasta scala dell’Internet of things e della ricerca nel campo degli smart objects.

360pro.update Professionisti, carriere, incarichi AGENZIE /2

ALKEMY Federico Ghiso e Giorgio Cignoni sono entrati come soci in Alkemy digital_enabler con il ruolo di vice presidenti e difederico Giorgio rettori creativi eseghiso cignoni cutivi della Business Unit Agency. La coppia creativa ha firmato molte fra le più famose campagne Sky e Vodafone degli ultimi anni e di case history digitali di grande successo: dall’album delle Figurone Sky legato alla campagna del calciatori belli e brutti (con oltre 6 milioni di figurone scambiate online in meno di 3 mesi) alla canzone di Pino il Pinguino - Vodafone, vero fenomeno sul web in questi giorni. Proprio la loro attitudine a pensare alla comunicazione senza più distinzioni tra offline e online, li ha fatti incontrare con il progetto di Riccardo Lorenzini e Duccio Vitali, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Alkemy. «La nostra Business Unit in Alkemy - dichiarano Ghiso e Cignoni - sarà un nuovo modello di agenzia e rappresenterà l’unico progetto presente sul mercato dichiaratamente e pienamente integrato. Tutti stanno cercando di portare la cultura digitale nelle agenzie pubblicitarie tradizionali, Duccio Vitali e Riccardo Lorenzini invece hanno scelto di fare un percorso inverso: portare la cultura pubblicitaria nell’agenzia digitale. Una strada che non solo ci affascina, ma ci rende orgogliosi di poterla esplorare insieme a loro e a tutte le persone che animano questa start-up».


Exponential fornisce ai propri clienti brand advertising intelligence e soluzioni media digitali attraverso display, video e mobile su scala globale

+39 02 430 019 301 I www.exponential.com I itsales@exponential.com Š 2012 Exponential, Spa. Tutti i dirtti riservati. Expolential, il logotipo Exponential e altri prodotti e servizi di Exponential. Spa sono marchi registrati o marchi di prodotti proprietà di Exponential, Spa.


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

Comunicazione: coca-cola light festeggia i 30 anni

Uno spot dal gusto sexy e market place lattine firmate Marc Jacobs

T

rent’anni di Diet Coke, meglio conosciuta in Italia come Coca-Cola light. Un anniversario importante, come dimostra il fatto che la multinazionale non sta lesinando sulle iniziative dedicate all’avvenimento, ripercorrendo e proiettando in avanti la storia di un marchio entrato a pieno titolo nella vita di tutti. Soprattutto delle donne. E non solo per il “light” che accompagna la classica scritta Coca-Cola, ma anche per quel famoso spot lanciato nel 1994 che ne ha fatte sognare tante. Non lo ricordate? Allora provate a pensare alle note di “I just want to make love to you” di Etta James e a un giovane e piacente operaio che si sfila la maglietta e beve di gusto una Coca-Cola light. An6

cora niente? Nessuna problema. Coca-Cola ha scelto di riprendere il format e di farlo rivivere online e in tv (solo in alcuni Paesi per ora). Ma nel nuovo soggetto “Gardner” l’oggetto del desiderio è stavolta il giardiniere Andrew Cooper, nella vita modello, che sta spopolando su YouTube e social network. Il filmato, ideato dall’agenzia Betc London, è però solo una delle operazioni per il compleanno del brand. Infatti, dopo l’annuncio a febbraio della nomina di Marc Jacobs come direttore creativo di Coca-Cola light per il 2013, sono state svelate in questi giorni le edizioni limitate di lattine e ALU-bottle firmate dallo stilista. La collezione in edizione limitata di Marc Jacobs per Coca-Cola light sarà disponibile anche in Italia

a partire da settembre 2013, nella versione in lattina da 33 cl. Ispirate alle tre decadi vissute da Coca-Cola light, le creazioni catturano l’evoluzione della moda femminile attraverso gli anni ‘80, ‘90 e 2000, con un tocco stravagante, fedele al mood dello stilista. Questa collabora-

zione accresce ulteriormente il patrimonio di prestigiose partnership di Coca-Cola light con il mondo della moda che hanno visto alternarsi negli scorsi anni nello stesso ruolo di Jacobs artisti come Karl Lagerfeld e Jean Paul Gaultier. t.n.

Partnership Leonardo rafforza il

canale motori con Motorpad.it

Il network Leonardo cresce ancora: grazie all’intesa raggiunta con Edizioni Oriente, Leonardo ADV, la concessionaria pubblicitaria che fa capo a Triboo SpA, si assicura l’esclusiva nella raccolta pubblicitaria di Motorpad.it e dà vita a una partnership editoriale di grande valore. Con il Magazine online specializzato in automotive, il canale Motori di Leonardo.it si arricchisce di contenuti audiovisivi multimediali di grande impatto, in onda anche su La7 Gold all’interno della rubrica MotorPad TV. L’accordo con Edizioni Oriente consentirà a LeonardoADV di offrire a utenti e investitori prodotti editoriali crossmediali, che integrano la logica di condivisione del web all’approfondimento e alla qualità dell’informazione televisiva. Un percorso già avviato da LeonardoADV con la partnership con ilike.tv, che conferma la volontà della concessionaria di proporsi agli investitori come interlocutore unico attraverso cui raggiungere qualità televisiva e pubblico social.

SOCIAL SNACK SPUNTI DAI MEDIA SOCIALI di Maurizio Mazzanti direttore creativo esecutivo di E3

Nuovo newsfeed per fb

Di recente Facebook ha dichiarato la perdita di una parte dei propri utenti più giovani, in particolare gli under 20, a favore dell’utilizzo di altri prodotti e servizi come Instagram, considerati da questo target più trendy. Le lamentele degli utenti circa la confusione della sezione Notizie da un lato, e la consapevolezza che potenziare i visual aumenta l’engagement dall’altro, hanno portato il social network a decidere di cambiare il design della sua newsfeed, senza però incidere minimamente sul modo di interazione preesistente: ogni singola notizia è stata riprogettata, ponendo in primo piano gli aggiornamenti apportati alla visualizzazione delle foto che compariranno molto più grandi. In particolare, il nuovo layout dei filtri permetterà agli utenti di avere un maggior controllo degli stessi. Ad esempio, con il filtro “Tutti gli amici” sarà possibile leggere solo gli ultimi aggiornamenti dei proprio amici; in “Foto” si potranno vedere unicamente le foto degli amici e delle pagine seguite; in “Musica” si potrà seguire ciò che ascoltano gli amici più le notizie pubblicate dagli artisti preferiti, e molto altro ancora. Se per la nuova newsfeed si tratta solo di un miglioramento del design, la nuova timeline invece avrà un cambiamento radicale che renderà più chiaro sia l’elenco degli status dell’utente sia la distinzione tra le pagine degli album, degli amici e delle applicazioni. Il nuovo layout di FB avrà lo stesso aspetto su mobile, tablet e sul web, e verrà lanciato lentamente durante le prossime settimane prima su iPhone e iPad e successivamente su Android. Per chi volesse provare anticipatamente la nuova versione del newsfeed è sufficiente visitare il link www.facebook.com/about/newsfeed e iscriversi alla waiting list. Oppure trasferirsi in Nuova Zelanda, dove il newsfeed è già disponibile da alcune settimane! Se volete rispondermi o condividere feedback e spunti mi trovate in rete o direttamente a: mazzanti@e3online.it!


PREMI Il sito dedicato alla Fiat 500L vince due “Best Class Awards”

Ancora una volta il marchio Fiat brilla a livello internazionale per la propria capacità di usare il digitale. Soprattutto se si parla del brand 500. In questo caso è il sito dedicato al modello “L” (www.fiat500l.it), realizzato da DGTmedia - digital media agency di Italia Brand Group - ad attirare su di sé le luci della ribalta. Un progetto innovativo che nell’arco di pochi giorni si è aggiudicato ben due premi internazionali all’Interactive Media Awards di New York. Il “Best in Class Awards” è stato infatti conferito al sito nelle categorie “automobile” e “transportation”. L’aspetto più innovativo che lo caratterizza è la possibilità di navigare la Fiat 500L a grandezza naturale, 1:1. Il risultato è una web experience unica ed emozionante, aspetto su cui la web agency ha incentrato l’intero progetto.

adv provider

Una nuova brand identity per DG

N

uova brand identity per offrire ai clienti una sempre maggiore efficacia nella gestione e distribuzione dell’adv. E’ questo il principio che ha portato l’advertising provider DG alla determinazione di un brand unificato che racchiude sotto il suo cappello una nu-

trita proposta di soluzioni pubblicitarie tv e online. Con il consolidamento della nuova offerta, DG mette a disposizione dei propri utenti la gestione completa di campagne digitali fornendo diverse tipologie di servizi: delivery multi-screen, analisi cross-channel e gestione unificata delle ri-

sorse attraverso le soluzioni online di MediaMind (già parte del gruppo DG) e la nuovissima linea VideoFusion, che racchiude tutti i prodotti tv firmati DG. Il nuovo brand - sviluppato dal famoso gruppo Chermayeff & Geismar - con la tag-line “Spot on” vuole celebrare lo spot quale elemento centrale e creativo della pubblicità. «Abbiamo costruito la nostra nuova identità sulla nostra stessa storia - ha spiegato Neil Nguyen, ceo e presidente DG -, che da sempre ci vede fornire spot dovunque nel mondo. E con soddisfazione annuncio che intendiamo realizzare e lanciare, nel corso dei prossimi mesi, innovativi prodotti per il mondo del multiscreen advertising».

Misura le performance dei tuoi profili su Facebook e Twitter

FACEBOOK TWITTER

COMPETITOR

Welcome Guest

COMPETITOR ENGAGEMENT MAP

User | Logout

Facebook Overview

Twitter Overview

FOLLOWER

AUTHORS

1.280.112

5.285

ENGAGEMENT

IMPRESSIONS

0,569

187,9M TWITTER POST LIST

1. 2.

Analizza la concorrenza

Individua i tweet e i post più engaging

Competitor

this is a tweet of my day, what are you doing today?@you

ENGAGEMENT

12/02

40,8

12/02

39,8

3.

this is a tweet of my day, what are you doing today?@you

12/02

38,6

4.

this is a tweet of my day, what are you doing today?@you

12/02

37,9

5.

this is a tweet of my day, what are you doing today?@you

12/02

32,8

this is a tweet of my day, what are you doing today?@you

Identifica gli influencer

Scopri la diffusione dei tuoi post

fai una prova gratuita: www.blogmeter.it/social-analytics MILANO

ROMA

TORINO

marketing@blogmeter.it

7


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

servizi per la comunicazione

Adobe, focus su mobile e market place 2.0 per il Digital Marketing

S

ostenere l’identità del brand, accrescere la domanda del mercato e raggiungere nuovi consumatori. Tre obiettivi che Adobe si propone di raggiungere attraverso una serie di nuovi tool che intendono rivoluzionare il lavoro dei professionisti della comunicazione, consentendo di gestire le campagne in maniera più efficace anche da dispositivi mobile. Tra le novità, presentate proprio questa settimana, un’innovativa interfaccia utente in grado di collegare Adobe Marketing Cloud che permette agli esperti di marketing e ai manager aziendali di misurare con facilità l’impatto dei loro investimenti di

Tra le novità, un’inedita interfaccia utente per la soluzione Adobe Marketing Cloud marketing - ad Adobe Creative Cloud, che le agenzie creative utilizzano per realizzare e distribuire tali campagne. Tutte le soluzioni presenti in Adobe Marketing Cloud sono state inoltre arricchite di nuove funzionalità (analisi da mobile, pubblicità, sviluppo di app di tipo social, personalizzazione dei contenuti su smartphone e tablet, gestione e distribuzione di contenuti mobile). Adobe Social, che fa parte di Adobe Marketing Cloud, è stato per esempio aggiornato con un’interfaccia uten-

te totalmente ridisegnata per meglio interpretare e presentare i dati dei social media, in modo da offrire ai professionisti di social marketing la possibilità di comprovare i risultati di business conseguiti. Adobe ha anche annunciato un aggiornamento per Adobe Experience Manager e l’implementazione di una nuova soluzione di Digital Asset Management: la società ha riprogettato la gestione degli asset digitali tenendo conto delle esigenze sia degli esperti di marketing, sia dei creativi, per offrire alle aziende funzionalità senza precedenti per la creazione di esperienze digitali coerenti e di alta qualità, da qualsiasi dispositivo.

Nuova edizione anche per Adobe Media Optimizer, la piattaforma di digital advertising di Adobe per le campagne pubblicitarie su motori di ricerca, display e social media, in grado di migliorare le performance delle campagne search attraverso l’integrazione trasparente con Adobe Analytics. E proprio in merito a quest’ultimo prodotto, è stata presentata una nuova funzionalità di predictive marketing che consente agli operatori di individuare in pochi minuti il target a cui mirare: il professionista può infatti individuare il pubblico in base a caratteristiche condivise e assegnargli un punteggio in base alla probabilità di conversione.

Iniziative speciali Guinness grande protagonista a San Patrizio

Il 17 marzo è il giorno di San Patrizio, festa nazionale per gli irlandesi. E quale modo migliore di festeggiare l’allegria di questo popolo se non brindando con una buona birra, magari con una pinta di Guinness, la birra irlandese per antonomasia? Dal canto suo, Guinness sarà grande protagonista di questa festa in Italia, partecipando a due eventi speciali, il “Festival di San Patrizio” in programma in fiera a Milano/Rho, e di “Irlanda in Festa”, che si svolgerà contemporaneamente a Bologna, Padova, Rimini e Urbino. E non è tutto: Guinness riserverà ai fan del gusto inconfondibile della sua birra scura una speciale iniziativa. Dal 15 al 18 marzo, chi scatterà una foto alla propria pinta di Guinness in tutti i pub distributori e la caricherà sulla pagina Facebook del brand, potrà partecipare a un concorso. In palio c’è l’Irlanda, da scoprire con un viaggio a Dublino in occasione dei festeggiamenti del “Guinness Global Gathering”, dal 17 al 20 ottobre 2013. Non ci sono scuse: in alto le pinte per un brindisi speciale alla verde Irlanda. Sláinte!

DigiTags di Paolo Mardegan managing director @digitouch e Gianni Matera president@DigiTouch

Mobile+video = Opportunità

Proprio come negli ultimi anni si è moltiplicata la produzione e condivisione di scatti fotografici, sta ora esplodendo la video mania, grazie alle nuove tecnologie offerte dagli smartphone. Una possibilità in più per i mobile marketer e per gli investitori

Il successo e i numeri di YouTube sono storia nota. Come pure il fatto che il video advertising anche su mobile sia, di fatto, nodellato sul pre-roll. E allora? Non esistono ancora alternative? Qualcosa si sta muovendo. La società americana Showyou ha sviluppato e distribuisce un’app in grado di consentire la visione solo dei video che vogliamo noi, basandosi su una selezione - “smartfeed” come la chiamano loro dei video pubblicati dai nostri amici sui social network, dai nostri “pin” su Pinterest, dai risultati delle ricerche su YouTube o, genericamente, in rete. Non è tutto: Showyou ha annunciato una partnership per offrire un’opportunità che – a detta del comunicato – cambierà il video mobile marketing in modo significativo. Dove sta la novità? Sta nascendo una nuova forma di “social video adv” che permette alle aziende di inserire dei video adv tra i contenuti presenti. Un po’ come appaiono gli annunci sponsorizzati tra i post della bacheca su Facebook o i tweet promozionali su Twitter. All’interno dell’app Showyou ci sarà un elenco di 20-30 video in ordine di popolarità e, fra questi, i marketer potranno posizionare i video dei propri clienti in modo preciso, non casuale come avviene su YouTube adesso. Inoltre i risultati saranno genuini perché per vedere il video, l’utente deve proprio cliccarci sopra. Basandosi quindi su un sistema di opt-in, l’idea che si porta avanti è piuttosto liberale. E a questo approccio le aziende stanno già rispondendo con entusiasmo e non semplicemente proponendo gli spot delle proprie pubblicità ma producendo contributi video di qualità e originali pensati proprio per una fruizione via mobile. Decisamente una bella opportunità per sfruttare al meglio il potenziale video dei nuovi device. Se volete rispondermi o condividere feedback e spunti mi trovate in rete o direttamente a paolo.mardegan@digitouch.it

8


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

FROM DATA TO VALUE progetto integrato per il marchio di Bmw

Mini Paceman: l’auto dal grande carattere sceglie l’interazione

Spiegamento di forze creative, media e tecnologiche per un’iniziativa ad alto impatto in grado di coinvolgere il target spaziando tra offline e online

I

nterazione è la chiave di lettura dell’innovativo progetto sviluppato per promuovere la neonata Mini Paceman, modello che rientra nella categoria dei crossover coupé: interazione di professionisti, interazione con il target, interazione con il social. A sviluppare la campagna integrata on air in questi giorni hanno infatti contribuito - oltre alla stessa Mini Italia e all’agenzia Bcube - Posterscope per la fattibilità del progetto su big size, MenCompany e Icet per la parte di progettazione e scenografia 3D, E3 per la parte di social marketing. Tutto ruota attorno al claim “Nuova Mini Paceman. Design di carattere” e dal key visual dell’auto parcheggiata in un loft. La fase teaser 9

prevede finti annunci sui principali siti immobiliari in cui un fantastico loft viene offerto gratuitamente per la settimana del Salone del Mobile. A seguire, sulla pagina di Facebook di Mini appare una saracinesca chiusa con l’invito a farla alzare a suon di like. Lo svelamento del loft sotto la saracinesca coincide con l’on air dell’affissione 3D (da 16 metri x 9) in via Torino a Milano. Il background del loft stampato fa da base per oggetti di design che fuoriescono dall’affissione stessa, creando un effetto 3D, così come la Mini Paceman che è stata riprodotta in vetro resina per due terzi del suo volume e “parcheggiata” sull’affissione. A fianco, un pannello che riprende l’annuncio “offresi loft per

la Design Week” che invita a interagire con Mr. Paceman su Facebook per meritarsi una settimana a “casa Paceman”, ovvero il loft che realmente verrà messo in palio a Milano in occasione della Design Week. A supporto della campagna social sono stati girati tre virali, prodotti da Soho What, nei quali Mark Paceman sfida gli utenti a meritarsi il suo loft. Anche le Concessionarie Mini hanno seguito questo trend e sono state trasformate in living di design grazie a speciale materiale Pos. L’intera operazione, così come il lancio del nuovo modello Mini, è supportata da una pianificazione media curata da Vizeum: tv, affissione, stampa, radio, ma anche banner e below the line.

Suite Tecnologica: Ad Serving, Tracking, Analytics e Rich Media

Audience Solutions per identificare e raggiungere segmenti di consumatori

Media Network europeo che utilizza soluzioni avanzate di behavioural targeting

www.weborama.com :: info-it@weborama.com


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

company

L

astminute.com, leader europeo nel turismo online, punta su una strategia digital performance based. Fatto comprensibile se si pensa che parliamo di un sito di e-commerce il cui obiettivo è quello di generare transazioni nel breve. Questo non esclude però per il brand un piano di lungo periodo in ottica di reputation e di posizionamento di marca che punta innanzitutto sulla rete. A spiegarlo a 360com è Francesca Benati, managing director Italy & Spain di lastminute.com.

Dott.ssa Benati, come descriverebbe il ruolo del digital nella vostra strategia di comunicazione? Quali sono i vostri obiettivi nell’utilizzo del web? La nostra strategia è all digital. Siamo di fatto un sito di e-commerce che fa della rete la sua principale alleata in tema di promozione e brand awareness. Per il 2013 i nostri investimenti di marketing - che si aggirano intorno a qualche 10

Francesca Benati, managing director Italy & Spain, illustra le linee del piano marketing 2013

Lastminute.com: strategia vincente, 100% online

Affiliation, adword, display advertising e partnership con metacomparatori sono centrali nella comunicazione del sito di e-commerce specializzato in viaggi. L’investimento di quest’anno, interamente declinato sul web, è in crescita del 15% rispetto al 2012 e guarda anche a nuove soluzioni come il Real Time Bidding

francesca

benati

milione di euro, in crescita rispetto al 2012 di circa il 15% - verranno prevalentemente impiegati in attività online, generalmente a performance. Parlo nello specifico di affiliazione, adword, display, in pratica quell’insieme di operazioni promozionali in rete che possono avere un ritorno sull’investimento misurabile e quantificabile. Fatto di assoluta importanza per noi che abbiamo come obiettivo primario la conclusione di transazioni nel breve periodo.

Mi spieghi meglio: perché il marketing a performance è così fondamentale per il vostro business? Avendo un portafoglio di prodotti estremamente variegato, con marginalità tutte differenti - per esempio voli, voli+hotel, viaggi - bilanciare una strategia di marketing digitale che aiuti a massimizzare l’investimento per categoria e per prodotto diventa fondamentale. Questo non vuole dire che applichiamo delle strategie differenzianti per

www.it.lastminute.com

prodotto, ma sicuramente la scelta dei mezzi, delle partnership e il ritorno degli investimenti, che noi chiamiamo post-marketing contribution, vengono calibrati e valutati in base alla categoria di prodotto che intendiamo promuovere e alla sua posizione nella catena del valore. Oltre a quelle già citate, prenderete in considerazione altre leve di comunicazione online per il prossimo futuro? A parte essere presenti nei grandi circuiti di affiliazione e di performance marketing, siamo aperti a tutte le soluzioni messe a disposizione dalla rete purché

siano allineate con i nostri obiettivi. Stiamo per esempio valutando con molta attenzione il Real Time Bidding e le possibilità a esso collegate, non perché sia la moda del momento, ma perché crediamo fortemente nella diversificazione dei canali di marketing per non essere dipendenti da un unico strumento, come per esempio i meta-comparatori. Kayak, TripAdvisor, Trivago e simili sono partner importanti, ma non possono diventare le uniche leve per la finalizzazione di transazioni sul nostro sito. A questo preferiamo piuttosto una gamma più variegata di soluzioni che possano assicurarci una crescita organica e che possano inoltre

aiutarci a mantenere inalterata la leadership del nostro brand. Quindi non escludiamo nulla a priori, soprattutto se si parla di generare awareness. A chi vi affidate per la gestione delle vostre campagne? Per le pianificazioni, gestiamo quasi tutto internamente, a parte lavorare con Tradedoubler per tutta la parte di affiliazione. Ma per il prossimo futuro stiamo valutando una serie di partner potenziali che possano aiutarci a implementare in modo efficace la nostra presenza online e ad accrescere la nostra leadership entro e fuori i confini italiani.


@

MEDIA

CREATIVITÀ

IMPRESA

2-3 | OTTOBRE | 2013 - Mico Milano Ala Nord -

PEOPLE

ISTRUZIONE

THINGS

INTERNETDAYS.IT Per ulteriori informazioni: segreteria@internetdays.it - 02.499888.


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

l’evento

Il

World Communication Forum, naturale evoluzione del Forum della Comunicazione, si sposta da Roma e sbarca quest’anno a Milano, capitale italiana del business, della comunicazione e dell’innovazione digitale. Si svolgerà il 10 e 11 aprile 2013 a Piazza Affari, in un unico grande evento a partecipazione gratuita, ideato e organizzato da Comunicazione Italiana con l’obiettivo di mettere in relazione i membri della community con i decision maker dell’economia e della pubblica amministrazione. Il WCF è suddiviso in: Forum della Comunicazione, il primo giorno, e Forum della Comunicazione Digitale, il secondo. Il Forum della Comunicazione d’impresa e istituzionale è giunto quest’anno alla sua sesta edizione e nel contesto del World Communication Forum coinvolge top manager, imprenditori, rappresentanti istituzionali e i principali player e opinion leader della comunicazione, del marketing e delle RP dello scenario naziona12

world communication forum

Welcome to the social economy

Ispirazione fortemente internazionale per la nuova versione del forum della comunicazione, che quest’anno si sposta da roma a milano in una due giorni gratuita organizzata da comunicazione italiana con l’obiettivo di creare un reale momento di confronto per il mercato. Appuntamento il 10 e 11 aprile presso palazzo mezzanotte in piazza Affari

fabrizio

cataldi «il wcf vuole essere Un concentrato di relazioni di alto profilo, comunicazione, nuove opportunità di business e condivisione di conoscenza»

le e internazionale. Il Forum della Comunicazione Digitale è giunto alla quarta edizione e nel contesto del World Communication Forum coinvolge top manager, imprenditori, rappresentanti istituzionali e i principali player e opinion leader della comunicazione digitale, del marketing e delle RP dello scenario nazionale e internazionale. Entrambi i Forum, prevedono una presenza di almeno 3.000 manager nei due giorni. «Il WCF - spiega Fabrizio Cataldi, amministratore & managing director di Comunicazione Italiana - è un concentrato di relazioni di alto profilo, di comunicazione e di sviluppo di nuove opportunità di business. Il WCF si pone come obiettivo di dare continuità, grazie a contenuti di alto valore, alla condivisione di conoscenza. Al Forum si può incontrare chi ha fatto e fa la storia della comunicazione, ma allo stesso tempo l’evento offre la possibilità concreta di proporre le proprie idee e novità sulla comunicazione e innovazione digitale, il che lo rende unico in Italia e da quest’anno speriamo anche all’estero». “Welcome to the social economy” è, quindi, la tematica scelta da trattare nei due giorni al World Communication Forum. Diver-

si gli obiettivi che l’evento si pone quest’anno, come la generazione di opportunità di business nazionali e internazionali attraverso il sistema di appuntamenti “Business Matching Program”; l’attrazione di imprenditori esteri verso il mercato italiano; lo sviluppo dell’internazionalizzazione delle imprese italiane e il rafforzamento delle relazioni tra mondo accademico, associazioni, banche, media, imprese e istituzioni sia in ambito nazionale sia internazionale. Le tematiche del Forum si arricchiranno grazie al confronto con i partner e i protagonisti e si alimenteranno secondo la filosofia del crowdsourcing con la business community. «Il WCF deve e vuole essere il punto d’incontro dei comunicatori – aggiunge Cataldi -, un momento di scambio tra i protagonisti della comunicazione, che poi continua, grazie al sistema crossmediale di Comunicazione Italiana, a rinnovarsi durante tutto l’anno. E’ il momento durante l’anno per fare il punto sui risultati ottenuti, gli investimenti fatti non solo economici ma anche in termini intellettuali e d’innovazione e su quale direzione bisognerà intraprendere. A maggior ragione in un periodo in


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

l’evento

3.000

Sono I manager la cui presenza è prevista nella due giorni organizzata presso palazzo mezzanotte in piazza Affari a Milano, il 10 e 11 aprile da comunicazione italiana. Tra i keynote speaker david whetey, chairman di agency assessment international

2013 | MILAN, PIAZZA AFFARI.

www.bcomexpo.com

B com l’opportunità di successo per il tuo business online

n Forum has finally arrived in Milan. e and offline communication innovations, involving the nd international speakers, top managers, institutional smen and top opinion leaders. The new era is now.

di marketing e leader del settore, per monitorare il Un momento del Forum della comunicazione digitale tenutosi nel 2012 sentiment di Twitter e Facui aziende, istituzioni, as- ne in Italia e non solo, tra cebook sui principali temi sociazioni faticano a inno- cui: Blackberry, eni, Da- del marketing e dei maggiori brand vare,Partner bisogna fare sistema e none; Bmw; Lush, Zalan-Technology Partnernazionali Creative Event Partner Ideatoe einOrganizzato da la nostra community, vuo- do; Mango; TNT, Enel; Fa- ternazionali i cui primi le esserne un importante stweb; Rai; Groupon; Aon; risultati animeranno i dicomunicazioneitaliana Ansaldo; Yahoo!; Poste- battiti delle sessioni prinpunto di riferimento». Business Social Cross-Media Tra i keynote speaker di Mobile; Casa.it; Telethon; cipali del World Commuapertura del World Com- Tomtom, Philips; Unicre- nication Forum. munication Forum sarà dit; Unipol; Iveco; Marsh; La campagna di comunipresente David Whetey, Bravofly. Tra i relatori isti- cazione del World Comchairman Agency Asses- tuzionali: Regione Lom- munication Forum, “Are sment International, scrit- bardia; Comune di Mila- You in Business? Now it tore britannico e consulen- no; Provincia di Milano; takes less than 7 days to te pubblicitario, dalla fine Polizia di Stato; Comune create a world”, è firmata Brand Portal, confermadegli anni ‘80 consulen- di Roma; Federutility. te dei grandi inserzioni- Comunicazione Italiana to come creative partner sti mondiali sulla nomina in partnership con www. dell’evento. La campagna è delle agenzie di comunica- BuzzLogger.com lancia, ripresa dalle principali tezione e sulle partnership inoltre, l’Osservatorio Per- state online e offline di coproficue. Interverranno manente su Marketing e municazione, marketing e alcune delle aziende che Comunicazione, un ser- business. hanno contribuito alla vizio in tempo reale de- L’hashtag ufficiale dell’evenstoria della comunicazio- dicato ad aziende, esperti to è: #wordcomforum. Con il sostegno di

13

TORINO LINGOTTO FIERE

18/19 aprile

2013 Con il patrocinio di

Partner tecnico


È il sito italiano di news con la brand identity più radicata. TGCOM24 è un vero sistema multimediale e multipiattaforma, che si avvale di una redazione di 130 giornalisti che coprono l’informazione 24/7, ed è contemporaneamente in TV, sul canale digitale dedicato, sul web, tablet, smartphone e cellulari. Terza testata editoriale di news in Italia, è la prima app mobile di news per il numero di download.


Con l’esplosione di video, social e mobile, le fonti di dati stanno crescendo in modo esponenziale. La business intelligence aziendale, per risultare realmente efficace, deve quindi adeguarsi, ricorrendo a risorse diverse in grado di raccogliere ed elaborare informazioni su tutte le piattoforme in cui si opera

ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

cover story

di Simone Freddi

S

Business Intelligence

2013

L’anno delle web analytics universali

iamo al punto di svolta. Storicamente il gap fra marketing e business intelligence è sempre stato piuttosto ampio. Da anni si parla di quanto le iniziative di comunicazione risentano della mancanza di reale collegamento e coordinamento tra queste due aree, ma ora, nell’era digitale, qualcosa è davvero cambiato: questa convinzione ha smesso di essere un assunto per lo più teorico e solo saltuariamente applicato, mentre inizia ad essere patrimonio davvero comune l’idea che, dalla creazione di informazioni e conoscenza utile alle strategie aziendali, si ottengano i migliori insight di business e un livello superiore di razionalità decisionale. Tutto è partito da una nuova, affascinante, quantità di dati quantitativi a disposizione di aziende e media owner, strettamente connessa dall’avanzata del digitale, e dal tentativo di ricavarne un senso attraverso sofisticati sistemi di Analytics. Oggi tuttavia, specie con l’esplosione di video, social e mobile, le fonti di dati stanno crescendo in modo esponenziale, non solo all’interno delle organizzazioni; anzi, molto spesso, i dati più utili ai fini del business risiedono all’esterno dei sistemi IT aziendali (nel web, nei social network e così via). La business intelligence aziendale, per risultare realmente efficace, deve quindi adeguarsi. La questione è di grande attualità: l’autorevole voce di Gartner, tra le altre, si è alzata sull’argomento, includendo un sempre

maggior ricorso alle “actionable analytics” tra i trend tecnologici del 2013 e scommettendo che cloud, statistiche e big data saranno il tormentone del prossimo biennio, considerata l’affidabilità con la quale diversi sistemi di business analytics possano monitorare e restituire risposte sul mercato in tempo reale. In questo contesto, in cui potremmo dire emerge la domanda di analytics “universali”, in grado di raccogliere ed elaborare informazioni sulle diverse piattaforme digitali in cui le aziende operano, abbiamo interpellato tre tra i protagonisti di questo mercato. Con Blogmeter scopriamo quindi come sia possibile orientarsi al meglio all’interno dell’intricato mondo delle community valutando il livello di partecipazione, engagement e viralità della propria attività social; ShinyStat, che già dal 2009 ha lanciato sul mercato una soluzione avanzata di Video Analytics, ci dimostra come sul fronte video limitarsi a visualizzare i click sia davvero riduttivo nella valutazione complessiva dell’efficacia di questo strumento; Webtrends, infine, invita le aziende, specialmente se dispongono di un e-commerce, a concentrarsi anche sul proprio website, affinché tutti gli investimenti fatti per acquisire traffico non siano poi dispersi nell’”ultimo miglio” digitale. E il prossimo passo? Entro il 2016, prevede sempre Gartner, il 70% dei vendor It leader nell’ambito della Business Intelligence (BI) avrà incorporato all’interno delle soluzioni applicative il linguaggio naturale e funzionalità “spoken-word” (ossia con


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

cover story

Shinystat

Video online: oltre ai click c’è (molto) di più Grazie alla suite proprietaria di Video Analytics, con Shinystat è possibile conoscere praticamente ogni dato rilevante sulla fruizione dei video online: numero di visioni, geolocalizzazione, porzioni più viste, punti di abbandono e altro ancora

L’

capacità di analisi di parole tipiche del linguaggio naturale e della lingua parlata dell’essere umano). Inizialmente, prevede Gartner, i vendor implementeranno delle semplici funzionalità di comando vocale integrate alle interfacce standard, ma si arriverà presto a sistemi virtuali avanzati che, sfruttando appunto il linguaggio naturale, daranno vita a veri e propri “personal analytic assistant”. E a quel punto, che ne sarà del responabile IT?

inarrestabile ascesa del video online è attualmente uno dei trend più in evidenza nel panorama digitale, tanto sul fronte editoriale quanto sul mercato pubblicitario. Gli investimenti evidenziano tassi di crescita a tre cifre, con attese sempre altissime. Ma per avere un quadro davvero esauriente dei risultati raggiunti dai video pubblicati, limitarsi a “contare” le visualizzazioni è riduttivo, considerando le possibilità oggi offerte dalle web analytics. Tra i sistemi più avanzati c’è ShinyStat Video Analytics, la suite completa per l’analisi dei dati di visione dei vi-

un esempio dello “spettro di visione”, il sistema di ShinyStat che misura l’interesse degli utenti per ogni porzione di un video

o campagne siano arrivati gli utenti che hanno cercato i video proposti. Si tratta di dati utilissimi sia per ottimizzare i contenuti e il loro posizionamento Seo, sia per valutare il ritorno generato dalle campagne». Non solo: attraverso l’innovativo “Spettro di Visione”, il sistema permette di valutare in modo analitico l’interesse dei visitatori per ogni singola porzione del video considerato. Il sistema di rappresentazione grafica, brevettato da ShinyStat già dal 2009 e basato sullo spettro cromatico, permette di individuare con immediatezza, dal punto massimo indicato con il rosso al punto minimo indicato con il blu, l’andamento dettagliato del numero di visualizzazioni.

deo di casa ShinyStat. «Oltre alle metriche di base - spiega il presidente di ShinyStat, Gianluigi Barbieri ShinyStat Video Analytics offre informazioni dettagliate sul coinvolgimento degli utenti, sulla geolocalizzazione, sulla distribuzione virale dei video “embedded”, sulla correlazione tra le categorie di video più viste. Il sistema consente inoltre di ottenere dati rilevanti sulle fonti di traffico per individuare da quali siti, motori, keyword

Gianluigi

Barbieri

«ShinyStat Video Analytics - aggiunge Barbieri - si sta rivelando una soluzione molto utilizzata e apprezzata soprattutto dagli editori, che in generale sembrano prediligere le soluzioni offerte da ShinyStat.
 In questo settore vantiamo infatti una posizione consolidata, in quanto circa il 40% dei player italiani si rivolge a ShinyStat per la certificazione dei dati di traffico». Con oltre 275.000 utilizzatori attivi per i suoi tool di misurazione, ShinyStat costitui-sce un ottimo punto di osservazione per analizzare le abitudini e i comportamenti più diffusi tra i navigatori web della Penisola, nonché intercettare le tendenze emergenti del mercato.
E non a caso, uno dei fronti di maggior sviluppo dell’azienda, accanto al video, è il mobile:

«Ci stiamo specializzando via via nel mettere a punto sistemi sempre più sofisticati per valutare le dinamiche di fruizione del web in mobilità attraverso i vari device e le varie tipologie di tablet e smartphone - racconta Barbieri -. Si tratta di dati utili per ottimizzare i contenuti mobile, oltre che per analizzare abitudini e comportamenti dell’audience». Il tutto, sottolinea il manager, «In tempo reale, con vantaggi evidenti soprattutto per i molteplici risvolti relativi al mondo della pubblicità. Il web è in rapido e costante movimento: di conseguenza, poter misurare un dato nel momento in cui l’evento si verifica diventa fondamentale per valutare il ritorno che le campagne in corso stanno generando e sistemare eventuali criticità».


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

cover story

L’

abbiamo detto: questo è l’anno delle analytics universali. Con l’evoluzione e il frazionamento del panorama digitale, per i brand sarà sempre più decisiva la capacità di misurare, e integrare tra loro, il ritorno dei propri investimenti di marketing su una pluralità di piattaforme, dal web ai social media, dal mobile alle email. Ma attenzione: un sito web inefficace rischia di vanificare, in sede di conversioni, tutto ciò che di buono si è fatto in termini di acquisition. Con Optimize, Webtrends offre alle aziende una piattaforma di testing e ottimizzazione del sito che permette di identificare e pubblicare i contenuti web più efficaci in termini di conversione, offrendo molteplici tipologie di verifiche, dai test A/B al testing multivariato. Le funzioni di segmentazione permettono di identificare e targetizzare i clienti con campagne personalizzate, segmentando i visitatori e offrendo in tempo reale i contenuti digitali più rilevanti per un’audience spe-

17

Webtrends

Conversioni: il tuo sito passa il test?

cifica, aumentando così le conversioni online. Entriamo nel dettaglio con Germano Marano, Territory Manager Southern Emea di Webtrends.

Come funziona Optimize? Attraverso Optimize, vengono prima identificate le aree importanti di una o più pagine web e create differenti versioni. Si avvia quindi una fase di test, analizzando poi quali versioni hanno avuto più conversioni; si tratta del testing multivariato, che consente di cambiare singoli elementi. Esiste anche la possibilità di fare test su due o tre pagine, indirizzando specifici segmenti di utenti web, individuati per provenienza geografica, orario o tipo di browser. Il servizio che utilizza pagine diverse si chiama Targeting e permette di aumentare le conversioni operando in modo differenziato sui segmenti di traffico. In altre paro-

Un website inefficace rischia di vanificare, in sede di conversione, tutto ciò che di buono si è fatto in termini di acquisition. Con Optimize, Webtrends offre alle aziende una piattaforma di testing e ottimizzazione finalizzata a trasformare i visitatori in acquirenti

le, Optimize permette di incrementare le conversioni del sito Web o mobile mettendo a frutto gli investimenti fatti in acquisizione. La realtà italiana è caratterizzata da ingenti investimenti in acquisizione di nuovo traffico, ad esempio campagne PPC (pay per click), cui corrispondono piccoli investimenti in conversione. Ci si concentra sul portare visitatori

germano

marano

sul sito senza poi mettere al sicuro questo patrimonio attraverso l’ottimizzazione dello stesso, affinché questi visitatori acquistino. Webtrends aiuta i propri clienti a portare a termine questo obiettivo con Optimize.

Può citarmi qualche case history che illustra i risultati ottenibili con questo strumento? Sicuramente Alitalia, il cui obiettivo strategico era fare in modo che tutti i servizi offerti fossero disponibili sul digitale nel modo più semplice e intuitivo possibile, al fine di raggiungere la massima fidelizzazione del cliente, aumentare le visite al sito da ogni dispositivo e il tasso di conversione. A fine 2011, Alitalia ha deciso di adottare Optimize e ha immediatamente creato un team dedicato, sia lato IT sia lato e-commerce, che ha lavorato in stretta collaborazione con il team di Webtrends per la definizione dei processi e degli obiettivi. Sono stati quindi effettuati diversi test su un certo numero di pagine, fra cui la pagina delle offerte speciali, la più importante per Alitalia dopo l’home page, in quanto è quella dove “atterra” tutto il traffico pagato. Una volta individuata la versione ottimale, Alitalia ha potuto re-

gistrare un aumento di circa il 6% delle conversioni di click-through, incremento notevole se si considera che il sito della compagnia aerea registra in media 200 mila visitatori al giorno. Un’ulteriore misurazione ha dimostrato che la pagina ottimizzata ha portato a un incremento di 500 prenotazioni online su tre settimane. Altre case study interessanti in termini di risultati sono Europcar e Lastminute, con incrementi di conversioni anche del 15% nelle prime settimane di utilizzo.

Webtrends, nata nel 1993, è una delle società pioniere nel campo delle Analytics. Come è cambiato il mercato in questo lasso di tempo? Il mondo digitale è passato dal sito web alla multicanalità, con profilazione dettagliata sul singolo comportamento del visitatore. Webtrends ha risposto muovendosi velocemente dall’analisi dei server log, nel 1993, allo streaming analytics, ovvero l’analisi in streaming as-it-happens sul singolo visitatore per l’offerta di contenuti personalizzati. La nostra tecnologia non è basata sulla memorizzazione delle informazioni sui cookie, bensì pensata per gestire quantità di dati senza

limiti sul singolo visitatore. Webtrends Streams è la nostra nuova soluzione di digital intelligence che cattura i dati a livello di visitatore su tutti i canali digitali, in tempo reale. La possibilità di vedere in streaming le attività dei visitatori nel momento stesso in cui si verificano consente ai professionisti del marketing di sfruttare immediatamente questa digital intelligence attraverso l’ottimizzazione, la segmentazione e il targeting. Ciò permette di migliorare il coinvolgimento dei clienti e di intraprendere azioni mirate.

Tutto questo che conseguenze avrà sull’attività online delle aziende? I siti che vediamo oggi, fra un anno saranno probabilmente un lontano ricordo; la qualità dei dati che i nostri strumenti forniscono permetterà di introdurre nei website quella caratteristica tipica dei social che ne ha decretato il successo: l’interattività immediata, con la possibilità, visitando i siti, di sentirsi parte di un contesto vivo e usufruire di servizi sempre più efficienti. Il risultato che già oggi rileviamo è un aumentata conversione in tutti i contesti dove le nostre tecnologie sono applicate.


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

cover story

A

veva visto lontano chi per primo ha intuito le potenzialità dei social media. Oggi siamo in pieno boom nell’utilizzo di questo canale di comunicazione, diventato sempre più centrale nella vita degli utenti ed essenziale anche per le aziende, che non possono rinunciare a presidiare queste nuove agorà globali. Anche in questo campo, “orizzontale” per eccellenza, è utile avere a disposizione dei sistemi di misurazione in grado di fornire informazioni rilevanti, capaci di aiutare i brand a prendere le giuste decisioni.E’ il caso di Blogmeter Social Analytics, lo strumento sviluppato da Blogmeter per aiutare le aziende a orientarsi al meglio nel mondo dei social network valutando il livello di partecipazione, engagement e viralità della propria presenza su Facebook e Twitter, nonché monitorando la concorrenza. Presentato nel 2011, il tool è ora di-

18

Blogmeter

Social Analytics: ora Twitter e Facebook sono in un unico tool

Lo strumento, creato per dare alle aziende la possibilità di valutare le performance delle proprie pagine sulla community di Mark Zuckerberg, adesso integra anche la piattaforma dei “cinguettii” e incorpora nuove rappresentazioni grafiche oltre a indici sempre più efficaci

sponibile in una nuova versione che ci illustra Sacha Monotti, amministratore delegato di Blogmeter.

A cosa serve Blogmeter Social Analytics e chi lo

utilizza? Lo strumento è nato per consentire alle aziende di valutare le performance delle proprie pagine Facebook in relazione a una serie di metriche, tra cui

l’acquisizione di nuovi fan, il livello di coinvolgimento stimolato e il tempo di risposta alle domande dei propri fan, e di confrontarle con un benchmark di concorrenti. Una novità dell’ultima release è il modulo di Twitter Analytics che permette di porre a confronto più profili Twitter sulla base di numero di follower, capacità di generare interazioni, ampiezza dell’audience raggiunta (numero di impression, ndr) e numero di autori unici che hanno menzionato il profilo. Inoltre, attraverso lo strumento, è anche possibile esplorare i tweet più coinvolgenti del proprio settore, gli hashtag più utilizzati dai profili monitorati e da coloro che li citano o gli autori che hanno più spesso menzionato i profili o sono stati da loro citati, riuscendo così a valutare l’efficacia delle strategie comunicative e scoprire i temi all’ordine del giorno e i principali influencer nel

settore di riferimento.

Oltre al nuovo modulo di Twitter Analytics, quali novità introduce la nuova versione dello strumento? Sono state introdotte nuove rappresentazioni grafiche e indici sempre più efficaci. Ad esempio l’Engagement Map permette di capire a colpo d’occhio come ci si posiziona rispetto ai player del settore in termini di numero di fan e di capacità di coinvolgimento dei propri utenti, grazie al posizionamento delle fan page su quattro quadranti che ne qualificano le performance: leaders, engagers, collectors e laggards. Abbiamo inoltre dato la possibilità alle pagine che non rientrano nelle nostre Facebook Top Brands - le classifiche mensili che stiliamo per il mercato italiano, francese e spagnolo - di tenere sempre sotto controllo la propria posizione rispetto alla classifica naziona-

sacha

monotti «Introdurremo a breve la possibilità di suddividere gli utenti di facebook e twitter in base alle loro preferenze e localizzazione geografica. Un aspetto importante per i brand aperti anche ai mercati internazionali»


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

cover story le con riferimento alle diverse metriche. Abbiamo, infine, introdotto il Facebook Brand Post Lifetime Value che ci dice quanto in media restano “in vita” i post pubblicati dal brand sulla pagina, misurando il tempo trascorso tra il momento di pubblicazione del post da parte del brand e quello di pubblicazione dell’ultimo commento da parte di un fan.

Ci può fare qualche esempio pratico di utilizzo di Blogmeter Social Analytics? In occasione delle ultime elezioni, Blogmeter Social Analytics è stato utilizzato da diversi candidati per orientare le proprie strategie di comunicazione sui social media. Abbiamo poi creato il portale Polismeter.it per permettere a tutti di monitorare giornalmente e settimanalmente l’andamento delle discussioni online sui candidati leader e le performance dei loro profili Twitter e delle loro pagine Facebook, individuando anche i contenuti de-

19

l’Engagement Map è una rappresentazione grafica intuitiva che permette di capire a colpo d’occhio come ci si posiziona rispetto ai player del settore in termini di numero di fan e di capacità di coinvolgimento dei propri utenti, grazie al posizionamento delle fan page su quattro quadranti che ne qualificano le performance: leaders, engagers, collectors e laggards

engagement map - info: su www.blogmeter.it

gli account ufficiali che più hanno coinvolto gli utenti. Inoltre, in seguito al crescente fenomeno della Social Tv, diverse realtà hanno utilizzato i nostri tool per misurare i post relativi ad alcune trasmissioni e le performance dei relativi profili social. Il programma di maggior successo è stato il Festival di Sanremo, che ha generato la cifra record di oltre 2 milioni di post su Facebook e Twitter, con un picco di quasi 5.000 tweet al minuto nel corso della prima serata. Numeri che non lasciano dubbi sull’importanza di un approccio strutturato alla pianificazione della propria presenza sui social media.

Quali sono, a suo giudizio, i prossimi passi che verranno compiuti nel mondo delle web analytics? Pianifichiamo di integrare a breve nel nostro tool di Social Analytics anche Google+ e di introdurre maggiori opzioni di profilazione degli utenti. In particolare stiamo per introdurre la possibilità di suddividere gli utenti di Facebook e Twitter in base alle loro preferenze e localizzazione geografica, un aspetto questo funzionale alla pianificazione di campagne di comunicazione o strategie editoriali soprattutto da parte di profili social che si rivolgono a diversi mercati, come i grandi brand internazionali.


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

media data

Osservatorio FCP

Stampa Frena ancora la pubblicità: -25% a gennaio La pubblicità sulla stampa italiana: spazi e fatturati a gennaio 2013 e confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente Fatturato Netto (in migliaia di euro)

Spazio 2012

2013

A Pagamento 6.159 4.858 Commerciale nazionale 1.434 1.437 Di servizio 1.656 1.458 Rubricata 25.701 22.780 Commerciale locale Totale A Pagamento 34.950 30.533 Free Press 495 510 Commerciale nazionale 8 20 Di servizio 0 0 Rubricata 1.443 884 Commerciale locale Totale Free Press 1.946 1.414 Quotidiani 6.654 5.368 Commerciale nazionale Di servizio 1.442 1.457 1.656 1.458 Rubricata 27.144 23.664 Commerciale locale 36.896 31.947 Totale 2.418 2.236 Tabellare N/A N/A Speciale Totale Settimanali 2.418 2.236 Mensili 2.726 1.898 Tabellare N/A N/A Speciale Totale Mensili 2.726 1.898 Altre periodicità Tabellare 783 602 N/A N/A Speciale Totale Altre periodicità 783 602 Periodici Tabellare 5.927 4.736 N/A N/A Speciale Totale Periodici 5.927 4.736 Fatturato Totale (Quotidiani e Periodici) Fonte: Osservatorio Stampa FCP

20

Diff. %

2012

2013

Diff. %

-21,1 0,2 -12,0 -11,4 -12,6

30.201 12.370 8.131 23.461 74.163

20.220 11.377 6.891 17.845 56.333

-33,0 -8,0 -15,2 -23,9 -24,0

3,0 155,0 N/A -38,8 -27,3

1.124 33 0 997 2.154

483 59 0 548 1.090

-57,0 80,1 N/A -45,0 -49,3

-19,3 1,1 -12,0 -12,8 -13,4 -7,5 N/A -7,5

31.325 12.403 8.131 24.458 76.317 9.134 363 9.497

20.703 11.436 6.891 18.393 57.423 7.071 486 7.557

-33,9 -7,8 -15,2 -24,8 -24,8 -22,6 33,7 -20,4

-30,4 N/A -30,4

9.148 6.685 1.704 794 10.852 7.479

-26,9 -53,4 -31,1

-23,2 N/A -23,2

2.575 198 2.773

1.872 386 2.258

-27,3 95,0 -18,6

-20,1 N/A -20,1

20.857 2.265 23.122 99.439

15.628 1.666 17.294 74.717

-25,1 -26,5 -25,2 -24,9

49,3% -30,4%

-

in termini di fatturato pubblicitario, il segmento che registra la regressione maggiore è la free press

per quanto riguarda gli spazi adv, sono i mensili a mostrare il calo più vistoso, per un -31,1% di fatturato

Anno nuovo, stesso trend per la pubblicità sulla carta stampata. Il 2013 si è aperto davvero male per gli editori di giornali e le rispettive concessionarie, che anno su anno vedono calare la raccolta di circa un quarto, confermando la profonda difficoltà ad attrarre investimenti in un contesto generale di mercato ancora fortemente recessivo. Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio Stampa Fcp, a gennaio di quest’anno i giornali hanno registrato un calo complessivo del 24,9% rispetto allo stesso mese del 2012. La crisi è generalizzata e non risparmia alcuna periodicità: nel dettaglio, i quotidiani a pagamento segnano una regressione del

24% a fatturato e del 12,6% a spazio. Non vanno meglio i periodici, che hanno mostrato un decremento del fatturato pari al 25,2% e del 20,1% a spazio. Nella categoria troviamo i settimanali, che hanno registrato un andamento negativo sia a fatturato (-20,4%), che a spazio (-7,5%), e i mensili, con indici negativi nell’ordine del 31,1% a fatturato e del 30,4% a spazio. Le altre periodicità concorrono con una contrazione a fatturato del 18,6% e a spazio del 23,2%. Crollo verticale per i quotidiani free press, che a gennaio hanno raccolto poco più di un milione di euro di investimenti in advertising, con una perdita del 49,3% rispetto a gennaio 2012.

UGC Cento milioni di recensioni per TripAdvisor

TripAdvisor ha annunciato nei giorni scorsi di essere il primo sito di viaggi al mondo ad aver raggiunto 100 milioni di recensioni e commenti, con un aumento anno su anno di oltre il 50%. Con più di due milioni di aziende turistiche in oltre 116.000 destinazioni, il sito vanta recensioni spontanee sulle strutture ricettive di ogni nazione e coinvolge oltre di 200 milioni di utenti unici al mese (Google Analytics). «Niente aiuta nella pianificazione più delle recensioni autentiche di persone reali che hanno precedentemente visitato la destinazione di interesse - ha sottolineato Steve Kaufer, co-fondatore e ceo di TripAdvisor -. Avere a disposizione 100 milioni di recensioni e opinioni, offre una panoramica straordinaria per ogni decisione di viaggio e ringraziamo i membri della nostra appassionata community per le loro opinioni che continuano sempre più ad aiutare altri utenti a organizzare il viaggio perfetto».

Cinema A febbraio spunta qualche segno di ripresa

Numeri confortanti per i botteghini cinematografici: nel campione Cinetel (90% del totale mercato) nel mese di febbraio si sono venduti 7 milioni 651 mila biglietti, +4,55% rispetto allo stesso periodo del 2012, e si sono incassati 46 milioni 998 mila euro, -1,82%. La distonia tra spettatori e incassi sarebbe attribuibile, secondo Cinetel, al maggior numero di film in 3D programmati nel febbraio dell’anno scorso. Ben peggiore era stato l’andamento in gennaio (-23% per biglietti venduti, -24% per incassi), che rende negativo il bilancio del primo bimestre 2013: 17 milioni 731 mila biglietti venduti (-13% rispetto al 2012) e un incasso di 112 milioni di euro (-16%). la classifica dei film di maggior incasso a febbraio di quest’anno Film

Naz.

Distribuzione

Il Principe Abusivo The Impossible Django Unchained Lincoln Die Hard - Un Buon Giorno per Morire Les Miserables Warm Bodies Flight Looper - In Fuga dal Passato Zero Dark Thirty Totale

ITA ESP USA USA USA GBR USA USA USA USA

01 Distribution Eagle Pictures Warner Fox Fox Universal Warner Universal Walt Disney Universal

Incasso

Presenze

10.210.972 3.474.991 3.459.059 3.448.984 1.849.527 1.823.726 1.722.181 1.593.143 1.545.245 1.476.863 30.604.691

1.687.817 550.480 533.149 555.012 288.441 291.614 268.335 255.547 245.866 232.328 4.908.589


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

media

L'anima , LA VEDI . NASCE BenEssere, IL NUOVO MENSILE DI SALUTE. Tutti i mesi consigli e risposte per aiutarti a vivere bene sotto tutti i punti di vista. Perché, per stare bene, bisogna prendersi cura del proprio corpo, ma anche mantenere un equilibrio interiore ed essere in armonia con se stessi e con gli altri.

di Grazia Maria Giorgi

I

n controtendenza rispetto a un mercato, quello della stampa, che a gennaio ha perso il 25% in termini di fatturato pubblicitario, Periodici San Paolo mette in campo tutta la propria vitalità e vara nuovi progetti editoriali. Il più vicino vedrà la luce il 21 marzo, data scelta per il debutto in edicola, al costo di 1 euro, del mensile BenEssere, dedicato alla salute e capace di distinguersi perché offre un punto di vista più completo sulle tematiche relative a questo complesso argomento. «Alla base del lancio della nuova testata c’è innanzitutto l’opportunità di rispondere a un bisogno informativo non presidiato in maniera organica: il benessere “a tutto tondo”, cioè fisico-corporeo, interiore e relazionale - spiega Marco Basile, publisher per l’unità tematica editoriale “Famiglia e varia”, una delle UTE previste nel piano di riorganizzazione varate dal direttore generale Maurizio D’Adda -. Il nostro Be21

NUOVO A SOLO

1€ DAL 21 MARZO

IN EDICOLA

Periodici San Paolo: Il piano di rilancio entra nel vivo

Stanno tutti bene…

Debutta in edicola il 21 marzo BenEssere, la salute con l’anima, il mensile che si presenta con un posizionamento inedito, perfetta sintesi tra la dimensione estetica, psicologica e medicale. All’inizio di aprile sarà la volta di un nuovo settimanale popolare. Il tutto all’insegna di una strategia che coniuga rigore ed efficienza a un forte sviluppo dell’offerta

Marco Basile

nEssere ha un elemento distintivo: l’idea che sul benessere corporeo influiscano profondamente variabili interiori e relazionali, per questo il titolo completo del nuovo mensile è “BenEssere. La salute con l’anima”. Dal punto di vista del posizionamento verso i competitor del comparto la promessa distintiva del nuovo mensile è proprio

quella di avere una visione ampia e originale, non “verticalizzandosi” solo sulla dimensione estetica, o su quella psicologica o su quella medicale, bensì di essere la sintesi che mancava». La testata, che oltre a una ricca serie di consigli per vivere bene sotto tutti i punti di vista propone rubriche di specialisti, inchieste, interviste, appro-

fondimenti e perfino guide ai servizi e ai diritti dei pazienti, «Rappresenta effettivamente il primo passo visibile del piano di rilancio che cerca di coniugare rigore ed efficienza con un forte sviluppo dell’offerta - prosegue Basile -.  Il secondo step sarà immediato e rilevante, con il lancio di un nuovo settimanale popolare nella prima settimana di aprile. Abbiamo investito nella qualità delle nostre redazioni e nelle nostra organizzazione commerciale: oggi vogliamo incominciare a raccoglierne i frutti». Rivolto prevalentemente a donne fra i 35 e i 55 anni, attente alla sa-

lute e al proprio stile di vita che hanno piena percezione di quanto sia importante, per vivere in salute, l’armonia con se stessi e con gli altri, in famiglia, con gli amici o sul lavoro, BenEssere è diretto da Giuseppe Altamore e per i primi tre numeri è sostenuto da una tiratura di 510.000 copie, con un’aspettativa diffusionale di 100.000-150.000 copie e una media attesa a regime di 100.000 copie vendute. Il nuovo lancio è supportato da una campagna multisoggetto, firmata da MRM Italia, digital thinking agency di McCann Worldgroup, che include annunci stampa su

la top 10 delle diffusioni digitali dei quotidiani in italia: gen. 2013 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Il Sole 24 Ore La Repubblica Corriere della Sera La Gazzetta dello Sport - Lunedì La Gazzetta dello Sport Il Fatto Quotidiano  La Stampa  L’Unione Sarda   Il Gazzettino  Il Messaggero 

46.190 45.996 45.616 15.549 15.541 9.954 6.920 6.259 2.767 2.617

quotidiani e periodici, spot tv e radio e display adv a partire dal 20 marzo. Il concept creativo si riassume nell’idea che l’anima sia un paradosso. Non si vede, eppure il nostro (ben)essere la riflette. È incorporea, ma presiede al corpo. Non ha peso, ma dà peso alle nostre scelte, anche in termini di stile di vita. Allora, visto che l’anima è intangibile ma in realtà esiste ed è così importante, è fondamentale tenerla in considerazione nel prenderci cura della nostra salute o di quella delle persone che amiamo. Da qui, appunto, “BenEssere, la salute con l’anima”.

ADS Ecco le diffusioni

digitali: Il Sole 24 Ore è in testa al ranking

Lo sviluppo del mercato editoriale passa sempre di più dai prodotti digitali. Per offrire una visione completa, in grado di unire le due linee di business seguite ormai dalla quasi totalità degli editori, dallo scorso gennaio Ads ha cominciato a monitorare anche quotidiani e settimanali digitali, ai quali dal mese prossimo si aggiungeranno anche le altre periodicità. Le cifre rese note finora sono riferite al primo mese 2013 e vedono Il Sole 24 Ore al primo posto per vendite e abbonamenti digitali in Italia con 46.190 copie al giorno. A seguire la Repubblica con 45.996 copie digitali e il Corriere della Sera con 45.616. Guardando invece alla somma tra copie cartacee e digitali, in cima alla classifica resta Il Corriere della Sera, con una media di 457.016 copie diffuse complessivamente, seguono la Repubblica (406.519 copie totali) e Il Sole 24 Ore, che con 280.187 copie totali guadagna un gradino nel ranking rispetto al mese precedente.


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

scenario di Grazia Maria Giorgi

U

na volta funzionava così: si comprava un prodotto, magari anche più di uno, si incollavano le prove d’acquisto su una cartolina disponibile nel punto vendita e la si mandava per posta (tradizionale…) tenendo le dita incrociate nella speranza di vincere i premi in palio. Tutto questo non avveniva nell’Età della Pietra, ma una manciata di anni fa, reperibile nella memoria di ciascuno di noi e magari rintracciabile a casa propria da qualche oggetto superstite proveniente da un altro pezzo forte dell’epoca: la collection. Alla storia sono passate per esempio quelle di Barilla, con il servizio di piatti da tavola, e Mulino Bianco, con una serie di gadget dalle tazze per la colazione alla radio a forma di “Mulino” - in grado di stimolare la partecipazione “attiva” di grandi e bambini. Quando si parla di “partecipazione attiva” ci si riferisce ovviamente all’acquisto dei prodotti utili a raccogliere 22

Strategie / Una forma di promozione “classica” ritrova il proprio appeal grazie al web

Concorsi online: la nuova stella del viral marketing

Le iniziative a premio pensate per la rete sono in netto aumento. I vantaggi per i brand sono molti, dall’impatto diretto sulle vendite alla lead generation: sulle piattaforme social, per esempio, un concorso coinvolgente ha ottime probabilità di diventare un fenomeno viral. A patto di sapersi districare tra norme e cavilli piuttosto complessi

punti, sempre da spedire su una cartolina “reale”. Perché allora il web non esisteva - o stava muovendo i primi passi - e il massimo coinvolgimento era la caccia ai “bollini”. Poco dopo in una manciata d’anni, appunto - tutto è cambiato: prove d’acquisto, cartoline e bollini hanno perso appeal, fino a diventare uno strumento quasi in via di estinzione; il concorso con prova d’acquisto ha lasciato il posto prima alla formula instant win (tipo gratta e vinci) e ora alla fase digitale, con declinazioni davvero inimmaginabili fino a poco tempo fa. In un battibaleno, insomma, la partecipazione è diventata attiva al punto tale da richiedere ai consumatori/utenti di generare contenuti ad hoc. Un esempio? L’attività - tuttora in corso - con cui Phi-

Ristorazione Un Panino

Giusto fa volare… fino a Londa

Milano, 8 febbraio 1979: Panino Giusto apriva i battenti al civico 125 di corso Garibaldi. A distanza di 34 anni, l’insegna è prossima al taglio del nastro del proprio 28° locale il 6° sul mercato internazionale - a Londra. Per festeggiare questo nuovo traguardo, che si concretizzerà ad aprile, lo storico brand della ristorazione veloce di qualità ha avviato un web contest che dall’11 marzo al 10 aprile dà la possibilità a tutti gli estimatori del panino di vincere un viaggio di due giorni a Londra in compagnia dello chef Alessandro Borghese. Per partecipare basta registrarsi su www.ilpaninogiustoperte.it e creare con pochi click il proprio panino ideale. Il concorso accessibile anche tramite Facebook e disponibile su applicazione mobile iPhone/iPad - prevede 2 categorie in gara: i fan, ovvero gli utenti appassionati, che potranno creare il proprio panino abbinando alcuni ingredienti tra quelli indicati dai Maestri del Panino e dallo chef Alessandro Borghese, e i foodie, ovvero i food blogger, che dovranno creare un panino vegetariano, scegliendo liberamente gli ingredienti. A decretare i vincitori delle 2 categorie in gara sarà una giuria composta dai Maestri del Panino e da Alessandro Borghese. Una selezione di 19 panini, tra i migliori della categoria fan, sarà poi pubblicata sul sito e sottoposta al voto della giuria popolare, che eleggerà un terzo e ultimo vincitore, scegliendo la proposta più gustosa. I vincitori voleranno a maggio a Londra insieme ad Alessandro Borghese per trascorre un’esclusiva serata nel nuovo locale di Panino Giusto e avranno anche la soddisfazione di trovare la propria creazione tra i panini proposti nel loro locale Panino Giusto preferito per una settimana. Il contest è supportato da una campagna di social advertising su Facebook e da una campagna display su Google Adwords. Il progetto web e mobile è a cura di Obo Digital.

ALESSANDRO BORGHESE


ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

Automotive Con Fiesta ST

Media Nat Geo Channel

Partnership Felix e Hasbro

Ken Block, il pilota di rally conosciuto in tutto il mondo grazie alle acrobazie che hanno valso ai suoi video su YouTube decine di milioni di visualizzazioni, nelle prossime settimane raggiungerà il Vecchio Continente per provare la nuova Ford Fiesta ST, la versione ad alte prestazioni della compatta più venduta in Europa. Un’occasione che l’azienda automobilistica non si è fatta sfuggire per lanciare il concorso “Vinci Ken Block” e permettere ai fortunati vincitori di volare a Budapest per conoscere di persona il pilota americano. Il concorso è online fino al 17 marzo sul sito della Gazzetta dello Sport ed è aperto agli iscritti della community del relativo sito web. Per partecipare basta condividere sulle proprie pagine nei principali social network un video presente nel gruppo della community dedicata al concorso su www. gazzetta.it, o invitare i propri amici nel gruppo dedicato all’iniziativa.

Per il 125° anniversario della National Geographic Society, tra le organizzazioni scientifiche ed educative no profit più importanti al mondo, National Geographic Channel (canale 403 di Sky) ha lanciato un esclusivo concorso. Partecipare è facile: basta collegarsi al sito www.natgeotv.nationalgeographic.it/125 e inserire uno dei codici che appariranno quotidianamente sul canale o sul sito. I vincitori verranno estratti e si potranno aggiudicare una videocamera professionale GoPro Hero3 al giorno, abbonamenti semestrali al mensile National Geographic, corsi di fotografia e i cofanetti dvd de “Gli indimenticabili di National Geographic”. Per promuovere l’iniziativa, National Geographic Channel ha realizzato uno spot, in onda su tutti canali del gruppo Fox su Sky, e una pagina pubblicitaria prevista su la Repubblica, L’Espresso e sul National Geographic Magazine. Anche internet sarà protagonista del progetto: oltre alla pagina web dedicata al concorso, sono previsti banner promozionali sui canali web del circuito .Fox, nonché su repubblica.it e su nationalgeogaphic.it.

Felix, brand premium di Purina nel mercato single serve umido gatto, e Hasbro, leader mondiale nella realizzazione di giochi in scatola, sono online con il concorso “Il tuo gatto è una zampa avanti?” che premia gli amici felini e i loro proprietari con divertenti e golose soprese. Fino al 20 aprile, su www.petpassion.tv - la più grande community dedicata ai petlover in Italia - si potrà infatti, tentare la fortuna registrandosi al sito e caricando una o più fotografie o video che abbiano per oggetto immagini o situazioni con protagonisti i gatti birbanti in atteggiamenti scaltri e divertenti. I vincitori saranno quattro: due scelti dagli utenti di Petpassion e due selezionati da una giuria interna. A ciascuno di essi andrà un kit composto da bellissimi giochi in scatola targati Hasbro e una gustosissima fornitura de “Le Ghiottonerie Felix”.

“Vinci Ken Block”

scenario ladelphia invita a fare una cheesecake, a fotografarla e a condividerla su Facebook, con l’obiettivo di regalare un’ora di terapia ricreativa ai bambini di Dinamo Camp. Non c’è dubbio, il cambiamento è grande e non solo perché rappresenta lo specchio dell’evoluzione della società - che si riflette per esempio in premi spesso a sfondo solidale ma anche perché dimostra il continuo avanzamento della tecnologia al servizio della comunicazione. Dai minisiti creati ad hoc alla parallela diffusione sulle piattaforme social, la portata del fenomeno è di rilievo, sia dal punto di vista dei promotori di tali iniziative - che ormai interessano marche, prodotti, aziende di ogni settore - sia da quello degli utenti, sempre più disposti a farsi coinvolgere e a diventare in qualche modo “ambasciatori” delle attività presso i loro amici. Insomma, un concorso ben gestito è molto vantaggioso per i brand, che possono veder lievitare traffico e contatti. 23

Sul “ben gestito” è però il caso di aprire una parentesi inerente le norme cui attenersi. «E’ vero che il digitale ha ampliato il ricorso a questa tecnica di mar-

è con chi ama la natura

keting, ma non tutto è facile come sembra - spiega Achille Mattei, amministratore delegato di Promotion Plus Uno -. La legislazione italiana in materia,

infatti, è molto complessa. Nel caso di concorsi progettati in altri Paesi europei e attivati anche da noi, per esempio, i regolamenti vanno completamente rivi-

invitano a giocare

sti per ottemperare alle indicazioni ministeriali. Inoltre, è necessario conoscere in modo preciso le peculiarità di questo settore per non farsi trarre in ingan-

Viaggi eDreams: un quiz

per un viaggio da sogno

E’ dedicato ai propri fan su Facebook il concorso “Terbang” promosso da eDreams, agenzia di viaggi online leader in Italia, che mette in palio un volo volo a/r per due persone per Kuala Lumpur, offerto dalla compagnia aerea Saudi Arabian Airlines. Il nome scelto per l’iniziativa è eloquente: “terbang”, in malese, significa volare. E darsi questa possibilità bastano tre semplici mosse: entrare nella pagina di eDreams Italia su Facebook, compilare il modulo con i propri dati nella sezione “Vola in Malesia”, rispondere a 5 domande su questa affascinante nazione dalla natura incontaminata e dalla straordinaria mescolanza di popoli e culture. Per rispondere corretamente al quiz si hanno a disposizione 30 secondi e 3 tentativi, ma per ogni amico inviatato a giocare si avranno 2 tentativi in più. Il vincitore verrà estratto tra i partecipanti che avranno risposto correttamente a tutte le domande. L’estrazione avverrà il 15 marzo e il vincitore verrà annunciato su Facebook.

no dai “professionisti” dei concorsi, cioè folti gruppi di persone pronte a utilizzare molteplici escamotage per assicurarsi la vittoria. Per questo è consigliabi-

le avvalersi del supporto di esperti, sia per la progettazione del concorso, sia per redigere il regolamento e poi sviluppare l’attività fino alla sua conclusione».


la musica è cambiata.

strumenti per comunicare

Fonte: Nielsen SiteCensus gennaio 2012

30 milioni di contatti unici, 498 milioni di pagine viste, 15 vertical tematici

www.leonardoadv.it


ultima

La musica rimane terreno fertile in chiave di media business. Ora ci prova Vevo, il sito di video musicali creato nel 2009 da Universal Music, Sony Music e Youtube. La proposta è un nuovo canale digitale, con anteprime, concerti e interviste inedite. Successo sicuro?

Tempi duri per Apple. La “mela” è sotto attacco da tutte le parti. Due minacce, però, sono davvero pericolose: il nuovo tablet low cost di casa Amazon rischia di “stoppare” le vendite di iPad, mentre l’imminente Galaxy S4 di Samsung può fare veramente male all’iPhone

up&DOWN

ANNO IV | #09 | 14 MAR 2013

Ottimo colpo per Mondadori Pubblicità, che “strappa” a Manzoni l’accordo per la raccolta di Radio Italia. L’emittente vuole svilupparsi ulteriormente nel mercato radiofonico italiano e ha giudicato importante l’apporto della concessionaria per rafforzare il proprio progetto editoriale

aBBonati a

più hi-tech Meno cibo e degli italiani nei consumi

Ecco chi c’è davanti al grande schermo

Concept store “pop in the city”

editoria / se i lettori

in questo numero

erno 19 all’int

17

5/6

dettano l’agenda ai

giornali

morto. Il web è(anche no)

4 4 la creatività imille regala più luce a bilumen 6 concept numero della in questo usa la settimana e: l’agenda otizie il magazi comunicazion 7 neeventi con una e place fatti&n nte wired esce eloque all’interno di venezia comunicazion coverstory copertinaagorà giodal festival dal pianeta del sistema ” 4 market carteg e un8 20 alle debolezze tra shakira “mueve 9/13 provocatorio campagnemarketing di seat re chrisgovernment 2.0: il diretto scenario piano e ilusa ill primo bilancio 4 ilconcep hemma, por8 te dellom rubriche anderson dagli 18 t ikea lancia ist michae italiano columnper dal cuore 6/7 Alle capire ity wolff: 6 commun t il back to school la rete dove andrà Luca michaelshowrnalis adv concep inazioni in storyColombo wolff contam le cover e 7 rà latins do it better: coverstory 9/12 in sud america chris on 18 10/15 twitter vola 9 360ago più 14/15 anders i cento nomi 16 o numer20/22 ion age o scenario in quest 17 cool dell’informat 5 o fatti&notiziee marketplacecomunicazion 17 all’intern dal pianeta 14 3 5/6 e t estate, scatta o comunicazion ’intern la sete di 5 concep all ding 8 rebran il rà media dei social nell’era 18 9 360ago frasi che bottarisposta inosservate passano vero 17 nondav buoni, 8 sta pochi ma in questo numero scenario di adci awards Ma comemal scelte fatti&notizie 20 leato? dieta e i-la, se r shangruno di noi daL pianeta comunicazion 3 marketpLace bia laita ero è il grande 22 scanne lo strani uma thurman, eilecamde i liani om moLto più che testimoniaL 4 marketpLace C ob ick privacy e m iaatica gl Derr quaLe Kerc erokhov Così edbr Denum neLL’epoca di internet? 8 360agorà mse sto m in que broadcaster &notizie ce fattinicazione con Le donne neL mirino 18cheafferrabile 18 teLevisione marketplata comu future dal piane licità 3 7 downLoad mp3 i ceLLuLari in pubb itunes ry ept la e mondiale 19 provano a sfidareLuoghi coversto nsion re in dime bayer, 5 conc to al oppu 10/14 a l’abi ept casu comuni a impatto creativo 21 scanner to, cont o doppiopet americann coverstory 7 conc rubriche sb natio gorà boom e Paul Steiger network ort ia 9/12 rubrich 9 360aper il ario per edisp a stor scen a viene dall invita 17 lascanforzner amnerestyle spal le 16 volta non 21 a Bud marketplace fatti&notiziee dal pianeta comunicazion il logo marketplace su zoopa del bicentenario beretta

Italia, Altavia titivi compe pevoli e consa

per info licia guastelluccia tel 02.53598301 liciag@growingcm.com aBBonamenti@growingcm.com

Settimanaone Ecco La nicazi della Comu

olito: Binaghi/Ippfase una nuova per Iab Italia

La carta stampata guado in mezzo al

io negoz gratis è timo, il Esloullo shopping dove

3 360pro. 2 visioni paolo mardegan ads-audiweb/ update 16mediadata analytics 19 nielsen - strategyventura 20/21 vipcom simona 21 up&down agenda mondo/italia e in discesa 21 trend in salita paris / asonor scanner grey

e futurib guardano e ascoltaun attimo per scoprir si che basta fermar

e ci o la lavatric Quandrà banda larga chiede

o carico Stile italian smo di ottimi

decide rina Duck rete Manda tarsi… in di raccon

cartelloni con i risultati usa campeggiano sul web. il pubblico si sta in alcune redazioni per il mercato? notizie pubblicate tici ione? quali riflessi del traffico delle ivi, futuris impadronendo dell’informaz, mobili, innovat e di vista ciò

nti digitaliperò, a non perder gli italiani. show ora strume k nte, Il Motor one, con Comar e che... no, verame ili. attenzi accelera

Tutti in fila guru per i media

tra finesverrà / Una “D8”digitale che sul

g rtisin Adve business TAG il target per

e contenuti cellulari,

come vanno Letti in crisi profonda? daLLa prima parte La pubbLicità è ancora te positivi consegnati i dati apparentemenin un panorama difficiLe da interpretare deLL’anno? viaggio

concept la campagna

internet

della multinazionale

Write the

nini to et su telefo il merca a intern ssioni crescita, ma o di conne un anno, il numerphone è in rapidail 20% in o e smart nuti ha perso la. viaggi una dei contel’adv non decol prese con e anche e alle le in un settor forse epoca svolta

w Andre

15

scanner creatività ai raggi x

Jeep

Si può andare dappertutto. Basta avere il mezzo giusto. Per spiegarlo i creativi francesi del network Leo Burnett hanno puntato sulla semplicità estrema, con il classico ricorso a un’immagine simbolica in campo aperto. Curatissima la riproduzione grafica, per un effetto “clean” anche se di fango si tratta...

Advertising Agency: Leo Burnett France Creative Director: Xavier Beauregard Art Director: Rémi Lascault 3D artist: Jean-Marie Vives / Watchout Art buyer: Claire Sougy

&

agendaitalia

Ovunque… comunque

redazione@360com.it

13, 14 e 15 marzo, Milano

Promotion Expo

Si chiude domani Promotion Expo, l’evento che offre una vasta panoramica sui prodotti e servizi nel campo delle promozioni tradizionali e online, del loyalty management, del licensing, del digital signage, della comunicazione sul punto di vendita, senza trascurare aggiornamenti sul direct marketing e sugli eventi. Giunto all’edizione numero ventidue della sua storia, l’expo organizzato da Ops (Organizzazione Promozione Spazi) offre proposte sempre più articolate e ricche di spunti, con particilare accento sull’innovazione. Con qualificati espositori richiama un pubblico di manager con potere decisionale. I convegni di Promotion Expo 2013 sono di grande interesse. L’appuntamento è a Fieramilanocity (viale Scarampo, Milano), fino a domani 15 marzo. Per info: www.promotionexpo.it 19 e 20 marzo, Lazise (Verona)

14° GLOBAL MARKETING EXPO

E’ prevista per il 19 e 20 marzo la nuova edizione del Global Marketing (14° Expo Summit su Marketing e Comunicazione), che si preannuncia ricco di opportunità di incontro, confronto e new business. Il Summit si propone come luogo privilegiato, con costo/contatto limitato: i partecipanti presentano la propria offerta di servizi e soluzioni a chi è veramente interessato a conoscere e valutare nuovi fornitori. L’appuntamento è al Centro Congressi Hotel Parchi del Garda - Lazise (Verona). Per info: www.global-marketing-expo.it 26 marzo, Milano

Social Analytics Conference

libri

Management Luigi Di Marco

Phil Harkins, Phil Swift

Sulle orme della passione giovanile per Werner Keller (“La Bibbia aveva ragione”) l’autore analizza a fondo alcuni sogni che compaiono nel racconto biblico: li descrive, li interpreta, li contestualizza e, soprattutto, ne ricava riflessioni sull’arte del comando, della strategia, della leadership che vorrebbero essere di aiuto ai manager in questi tempi difficili.

Conoscete la storia di Erin Gruwell, che rinuncia a un probabile futuro radioso da avvocato di successo e sceglie, invece, di andare a insegnare ai ragazzi neri nei ghetti di Los Angeles, facendoli diventare scrittori? Storie esemplari che stimolano e fanno riflettere, messe insieme con garbo: l’esperienza originale di chi riesce a spiegare cos’è davvero la leadership.

< Franco Angeli < Pag.112 - 17,00 euro

< Franco Angeli < Pag. 256 - 25,00 euro

I SOGNI NELLA BIBBIA

25

IN CERCA DI LEADERSHIP

Per rispondere al profondo cambiamento che le imprese stanno vivendo in riferimento alla diffusione dei big data e dei social media, l’azienda Xenesys ha organizzato l’evento gratuito “Social Analytics Conference”. L’incontro di approfondimento è stato ideato in collaborazione con la società di analisi strategica Ernst&Young, alcuni tra i più importanti player di business intelligence come Decysion, MicroStrategy e Roambi, l’azienda specializzata in social media marketing Gummy Industries e il media partner dell’iniziativa The Biz Loft. Appuntamento al Boscolo Hotel (corso Matteotti 4-6, Milano), il 26 marzo, alle 14:30. Per info: www.socialanalyticsconference.com 27 marzo, Milano

E-PAYMENT 2013

Il Consorzio Netcomm dà appuntamento a Milano il 27 marzo per l’incontro, “E-Payment 2013”. L’evento, presentando i risultati della ricerca “E-Payment Behaviour”, fa il punto sull’evoluzione dello scenario dei pagamenti per l’ecommerce a livello nazionale e internazionale, sulle nuove tecnologie abilitanti, sulle attese dei merchant e i nuovi comportamenti dei consumatori. A ospitare il convegno sarà la Posteria (via Sacchi 7, Milano), a partire dalle ore 11:00. Per info e agenda: www.consorzionetcomm.it/eventi


360com09_2013  

Settimanale digitale della Comunicazione

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you