La ricezione orientata nel calcio moderno

Page 1

TECNICA

LUIGI D’AVINO

LA RICEZIONE ORIENTATA NEL CALCIO MODERNO

www. youc oac h. it


YOUCOACH.IT

Ricerca, studio, confronto: questo sta alla base di YouCoach, un sito creato da allenatori per allenatori con lo scopo di fornire gli strumenti migliori per allenare la propria squadra. YouCoach è la guida online per gli allenatori di calcio: il sito offre oltre 1500 esercizi, allenamenti psicocinetici, situazioni semplificate, giochi semplificati, partite a tema, giochi condizionati, e-book e approfondimenti con la collaborazione di allenatori esperti e preparati, aperti alla condivisione di idee e al miglioramento continuo. YouCoach.it offre la possibilità di leggere e condividere gli articoli dei nostri collaboratori (allenatori, osservatori, nutrizionisti, psicologi e preparatori atletici) direttamente dal web e su qualsiasi dispositivo mobile grazie a contenuti semplici, immediati e fruibili ovunque e in qualunque momento. La presenza di YouCoach sui maggiori social network permette inoltre di commentare e condividere gli articoli proposti: YouCoach è su Facebook, Twitter, Google+, YouTube e LinkedIn. Non sempre un allenatore ha gli strumenti e il tempo per pianificare e monitorare al meglio la stagione calcistica: per questo il team di YouCoach ha creato MyCoach, l’applicazione web che permette di creare, salvare e monitorare ogni allenamento dell’intera stagione usufruendo di un ampio database di esercitazioni suddivise per categoria e obiettivi e ordinate per livello di difficoltà. Iscriviti ora a YouCoach e prova subito a creare il tuo programma di allenamenti con MyCoach! You read, You share, YouCoach!

6 / Luigi D'Avino


La ricezione orientata nel calcio moderno / 7


L’AUTORE

Luigi D’Avino Allenatore Uefa B

Luigi D’Avino (classe 1980), laureatosi in Scienze statistiche presso l’Università degli Studi di Padova nel 2009, è allenatore Uefa B dal 2012. Attualmente lavora come allenatore dei Giovanissimi professionisti presso l’AS Cittadella. In passato ha allenato squadre di tutte le fasce d’età, dai Piccoli amici alla Prima squadra, svolgendo inoltre il ruolo di vice allenatore nella categoria Allievi nazionali serie A/B sempre per il Cittadella.

8 / Luigi D'Avino


PREFAZIONE

Negli ultimi trent’anni il gioco del calcio si è evoluto ed è cambiato molto. La zona, il pressing e i ritmi vorticosi l’hanno reso molto più dinamico e difficile; il controllo del pallone è diventato ancora più fondamentale poiché sono diminuiti i tempi e gli spazi per farlo. Nella mia esperienza di calciatore ho vissuto in prima persona questa evoluzione soprattutto a livello giovanile (dal 1988 al 1993 nel settore giovanile del Venezia) e devo ammettere che sono cambiate molte cose nel modo di allenare questo aspetto tecnico. Quello che una volta veniva chiamato “stop a seguire” è ora diventato “controllo orientato”, ma i fondamentali del gesto sono rimasti invariati; è cambiato invece il modo di allenarlo poiché a un metodo molto statico e noioso ne è subentrato uno molto più dinamico e sicuramente più divertente e coinvolgente per il calciatore. L’aspetto del divertimento è molto importante nell’apprendimento di un giovane calciatore ma, in base alla mia esperienza, ritengo imprescindibili altre due componenti per migliorare la tecnica: la ripetitività del gesto e la concentrazione con cui lo si fa. Non è facile conciliare questi tre aspetti nel far “digerire” la tecnica ai calciatori (soprattutto adulti) attraverso delle esercitazioni ma credo che quelle qui proposte possano dare un valido aiuto in questo senso. Il controllo del pallone è diventato fondamentale e farlo in velocità o su spazi ridotti orientandolo come si desidera risulta ancora più difficile; è pertanto molto importante curare e dedicare tempo all’allenamento di questo gesto. Vorrei fare un’ultima considerazione sull’evoluzione del ruolo di difensore (in quanto ex difensore io stesso). Insieme a quello del portiere, sicuramente è il ruolo che ha subito più cambiamenti nel calcio moderno poiché alle capacità di marcatura, anticipo e concentrazione (che in passato bastavano a guadagnarsi la pagnotta) gli si chiede anche quella di saper controllare e giocare il pallone, rendendo così questo ruolo molto più soddisfacente e coinvolto nel gioco. Diventare calciatore – il mestiere più bello e gratificante del mondo – non è facile, ma come in tutte le cose bisogna partire dalla base con grande passione e umiltà: la base del calcio è il pallone, il controllo e la sua gestione sono aspetti che permettono di dominarlo. Sta a noi allenatori indicare ai giovani calciatori la strada che dalla base porta alla cima della montagna. Edoardo Gorini Allenatore in seconda AS Cittadella Lega Pro La ricezione orientata nel calcio moderno / 9


ESERCITAZIONE ESERCITAZIONI IN ANALITICO

01

RICEVI E TRASMETTI MEZZO OPERATIVO

Esercizio

DURATA 20 minuti

OBIETTIVI • Ricezione orientata chiusa

www.sports-graphics.com

MATERIALE • 1 pallone • 2 paletti • 2 cinesini

ORGANIZZAZIONE

PREPARAZIONE Area di gioco: 15×10 metri Numero di giocatori: 2 Numero di serie: 4 da 4 minuti con 1 minuto di recupero tra le serie

Posizionare i due paletti a distanza di 5 metri l’uno dall’altro; a 2 metri dai paletti collocare due cinesini come in figura. Dividere i giocatori in coppie, ciascuna con un pallone.

16 / Luigi D’Avino


DESCRIZIONE

Il giocatore in possesso palla trasmette il pallone al compagno, facendolo passare all’esterno del paletto (a sinistra oppure a destra). Il compagno, con una ricezione a chiudere, fa passare la palla tra il paletto e il cinesino posti dinanzi a lui per ritrasmetterla poi nuovamente al compagno, il quale eseguirà a sua volta una ricezione orientata a chiudere.

REGOLE

• I giocatori si trasmettono palla facendola passare di fianco al paletto • La ricezione va fatta con un piede, per poi ritrasmettere palla con l’altro • La palla con il primo controllo dovrà passare nella porticina verticale composta da paletto e cinesino senza arrestare la corsa

VARIANTI

1. Con lo stesso esercizio possiamo allenare anche il controllo orientato d’esterno 2. Con lo stesso esercizio possiamo allenare anche il controllo orientato con movimento d’incontro, chiedendo al giocatore ricevente di anticipare il paletto posizionandovi il cinesino davanti 3. Possiamo allenare la ricezione aperta chiedendo al giocatore di ricevere e trasmettere palla con lo stesso piede

TEMI PER L'ALLENATORE • • • • • • • •

Richiedere un balzello come movimento preparatorio alla ricezione della palla Concentrarsi sul gesto tecnico in tutte le sue parti, correggendone solo una per volta Verificare che il giocatore ricevente attacchi la palla e non l’aspetti sul posto Caviglia leggera in modo da poter ammortizzare bene l’impatto e direzionare correttamente la palla Posizione del corpo: in caso di ricezione a chiudere il corpo dovrà accompagnare lo spostamento della palla facendola passare dal piede ricevente a quello calciante con un unico tocco Il busto dovrà essere inclinato sulla palla in modo da accompagnarla nella direzione desiderata Al momento dell’impatto il piede d’appoggio compie un leggero balzello in modo da aiutare l’azione di ammortizzamento della palla La ricezione orientata deve consentire l’inizio dell’azione successiva nel minor tempo e spazio possibile (utile usare il concetto di autopassaggio)

La ricezione orientata nel calcio moderno / 17