Issuu on Google+


IO …FIOCCO DI NEVE Io … fiocco di neve scendo piano, piano dalle nuvole. Io… fiocco di neve Io mi faccio trascinare dal vento Io … fiocco di neve mi appoggio sul freddo terreno. Io … fiocco di neve mi sciolgo lentamente e mi trasformo in acqua. Greta .


IO

FIOCCO

DI

NEVE


IO…. FIOCCO DI NEVE

OSAMA POETA


IO…..FIOCCO DI NEVE IO FIOCCO DI NEVE NEL CIELO GRIGIO GRIGIO CON LE NUVOLE IN MOVIMENTO E CON IL VENTO. IO FIOCCO DI NEVE MI SENTO UN PO’ STRANO DAL MOVIMENTO DELL’ ARIA. IO FIOCCO DI NEVE VOLTEGGIO UN POCHINO NELL’ ARIA DEL MATTINO. IO FICCO DI NEVE

CADO PER TERRA UN PO’ STRANO

MA CON I MIE AMICI IMBIANCHIAMO TUTTO IL MONDO

IL FAMOSO POETA MARCO


In terza B alla scuola BICETTI noi alunni ci siamo improvvisati poeti.. Abbiamo scelto la nebbia che ci ha ispirato molte immagini poetiche ‌


NEBBIA

LA NEBBIA PUO’ ESSERE FITTA, COMPATTA, LEGGERA, COME MURO, MARE TUTTO RICOPRE COME UN VELO, IL VELO SEMBRA NEBBIA, SI ATTACCA ALLE NUVOLE, E DIVENTA PIU’ FITTA. DIVENTA SEMPRE PIU’ COMPATTA, E’ COME UNA PICCOLA BANDIERA CHE SVENTOLA….

ALESSIO


LA NEBBIA

ECCO LA NEBBIA FITTA E LEGGERA. COL SUO MANTO TUTTO SEMBRA PIU’ NERO E SCURO. LA NEBBIA SI ATTACCA, SI LEVA, RIMANE SOSPESA NEL CIELO. LA NEBBIA NEL CIELO SI PERDE, DIVENTA PIU SPESSA, SI ATTACCA AGLI ABETI PIU’ BELLI, ECCO LA NEBBIA. LA NEBBIA COSI’ GRIGIA E LEGGERA SEMBRA UN MANTELLO GRIGIO. CON IL SUO VELO FA SEMBRARE TUTTO PIU’ SCURO. MA COME UN SUONO

DI CAMPANA

TUTTO SI RIACCENDE E LA NEBBIA SCOMPARE CON GENEROSITA’

ALICE C.


NEBBIA La Nebbia è come una farfalla Che vola via coprendo tutto. E’ come le onde arrabbiate del mare. In giro se ne va inghiottendo tutto ciò che gli passa davanti. E’ leggera come l’aria, va più in alto della Luna e le cose vedere più non fa.

Alice M.


DENTRO LA NEBBIA SI NASCONDE IL MARE . E’ COME UN VELO GRIGIO CHE LEGGERO , LEGGERO SVOLLAZZA SU NEL CIELO . LA NEBBIA NON FA CHE DARE UN TRISTE SORRISO , TI FA SENTIRE IL CUORE GRIGIO . LENTAMENTE POI LA NEBBIA SE NE VA DENTRO UNA NUVOLA DI ZUCCHERO FILATO .

Clarissa


Nebbia C’è la nebbia È leggera e rimane sospesa nell’aria, sembra un uccello che vola nel cielo. Nel cielo, la nebbia fitta, fitta copre gli alberi e le case C’è solo un colore di grigio tutto ricopre anche le persone.

Giorgia L.


LA NEBBIA ECCO LA NEBBIA SEBRA UN VELO DI UNA SPOSA , LASSU’ NEL CIELO SI SOLLEVA. ECCO LA NEBBIA E’ COME UN MARE , UN MONDO ARTIFICIALE, SI VEDE, NON SI VEDE. LEGGERA, LEGGERA FA DIVENTARE TUTTO PIU’ GRIGIO. FITTA , FITTA NIENTE FA VEDERE, COME UN QUADRO DI UN PITTORE; ECCO LA NEBBIA SI ATTACCA E SI STACCA DAI MURI. ECCO LA NEBBIA FITTA, FITTA.

IVAN


NEBBIA Ecco la nebbia , è come un velo di aria fitta ,fitta , è come una nuvola leggera, è come una piccola bandiera che sventola sulla nave . Ecco la nebbia, si attacca sull’erba, forma un regno ghiacciato . Ecco la nebbia , di tante gocce di ghiaccio compone colori quasi spenti, ma come da un suono di campana, ecco che tutti si riaccendono; la nebbia se ne va pian piano con generosità.

MATILDE


NEBBIA La nebbia come un soffio d’ aria vola via, è leggera come il mare . Le macchine passano , lei le nasconde . Lei ancora più fitta , con il suo manto , sembra una sposa nel cielo. La nebbia si attacca , si stacca dai muri. Nei boschi ,là fitta fitta , traspaiono cipressi, ombre nere, spugne di nebbia.

Nathalie


La nebbia La nebbia, si perde fitta, fitta nel cielo. Sale dalla terra, la mandano un insieme di caldo e freddo, che quando giocano insieme la dimenticano lĂŹ. La nebbia vuole giocare, gioca a far da mantello alla terra, a coprire i forti suoni. Quando deve andar via, Se ne va con grande felicitĂ .

SAMUEL


NEBBIA Ecco la nebbia , è compatta Si leva, si attacca Sembra un velo . Ecco la nebbia fitta Si attacca si stacca rimane sospesa. Ecco la nebbia che sembra una nuvola Di zucchero filato. Ecco la nebbia , che si attacca le case le colora di bianco opaco.. Simone


Ecco la nebbia

si leva

dal prato,

rimane sospesa. I vetri delle case sono appannati e

sembrano

Al

cielo

va a

un velo

sale la

ricoprire

bianco

nebbia i

tetti

E’ fitta , fitta , fitta . Dalle nuvole ombre di neve , spugne di nebbia. La nebbia Ăˆ fitta, compatta, leggera.

Sofia

bianco.

delle case.


NEBBIA Ecco la nebbia ai muri. Diventa

fitta

spessa

come un velo si attacca

rimane sospesa nel cielo.

Ăˆ estesa come il mare è grande nuvola. Nella

grigia come una

nebbia traspaiono cipressi,

ombre nere, spugne

di

nebbia

E con molta Alessia

felicitĂ 

la

nebbia

se

ne va.


Nebbia La nebbia fitta fitta, sembra un mare

mosso.

Si attacca alle rocce e diventa sempre piu’

fitta.

Rimane sospesa e in aria DIVENTA

PIU ‘

COMPATTA;

LA NEBBIA COPRE ALBERI, ROCCE FA SEMBRARE LE

COSE INVISIBILI.

TUTTI SI SVEGLIANO, LA

NEBBIA

SE NE VA ALLEGRAMENTE.

ADDIO NEBBIA.

Elena


NEBBIA

C’è la nebbia, tutto copre come un velo bianco, tutto sembra invisibile. Da lontano Non si vede altro Che lo strato soffice di nebbia. Sembra una striscia di bianco pennello gigante, lasciato da un pittore. Ecco la nebbia Si attacca agli alberi, ai muri delle case, ai campanili. Ecco la nebbia.

Giorgia R.



poesie...invernali