Page 1

Un po’ di noi Giornalino del primo circolo didattico di Treviglio

Maggio 2012

Ecco i nostri compagni che hanno risolto tutti gli indizi del gioco di Giò e partecipato alla prova finale. Complimenti a Emanuele 2^A, Sofia 5^B, Tommaso 2^A, Elisa 1^C, Camilla 5^C, Camilla, Omar, Lisa H., Alessia, Lisa G., Matteo, Eleonora, Rossella, Angela 4^A, Marco 4^A, Margherita 2^C, Isabella, Beatrice 5^D, Zoe, Sara, Arianna, Aisha, Giada, Filippo 4^A, Alice 2^A, Gabriele 5^B, Bogdan Davide 5^D Su www.treviglioprimo.it trovate anche l’ultima prova e tutti gli elaborati dei finalisti.

All’interno puoi trovare: Riflessioni sui fatti di Brindisi pag. 8

Protezione Civile, pag. 8

Festa del pane pag. 4

Poesie a pag. 3

g. 4

A pa

Test a pag. 5

In cucina con Giò, pag. 2


Per diventare grandi Quest’ anno noi alunni di quarta delle sez A e B della scuola primaria “De Amicis”abbiamo voluto migliorare il modo di vivere insieme. Abbiamo discusso tra di noi per trovare comportamenti adeguati: abbiamo letto racconti e un libro intitolato “ I topi ballano” di Wilson che ci hanno invitati a riflettere ed infine, con Marco, abbiamo imparato ad esprimere anche con il corpo le nostre emozioni. Al termine di questo lungo lavoro abbiamo capito che: non bisogna essere superiori (Alessia); non bisogna mai trattare male gli altri(Marco); l’ amicizia è molto importante (Omar); tutti sono diversi, ma non dobbiamo giudicare dall’apparenza (Zoe); bisogna saper ascoltare gli altri (Lisa G.); non bisogna prendere in giro gli altri (Lisa Hu); ognuno di noi e’ importante (Nicolò); stando insieme si possono fare grandi cose (Giovanni); l’amicizia può essere una cosa grande (Aisha); bisogna cercare di essere sempre amici (Andrea M.); non bisogna essere egoisti (Arianna); l’unione fa la forza (Giada); bisogna sempre rispettare le idee degli altri(Daniele P.); bisogna aiutarsi a vicenda (Filippo); nessuno deve essere scartato (Eleonora); se qualcuno ha dei difetti,bisogna rispettarli (Camilla); bisogna cercare di andare d’accordo (Sara); bisogna cercare di essere sinceri ed educati con gli altri (Matteo); tutti possono essere amici (Sherin); tutti devono collaborare per andare d’accordo (Rossella); bisogna fare amicizia anche con chi ci sta antipatico (Daniele T.); non bisogna scartare gli altri (Anna); dobbiamo essere tutti amici (Michele); l’ unione fa la forza (Sara); siamo tutti uguali nonostante le diversità di ciascuno (Davide);

non bisogna prendere in giro gli altri e l’ amicizia è una cosa indescrivibile (Alessia M.); bisogna rispettare gli altri (Isabella,Anri); l’amicizia è una cosa straordinaria (Heba); non bisogna giudicare gli altri dall’apparenza (Angela); bisogna rispettarci e non darci i pugni (Claudio); l’unione fa la forza (Marco L.); non giudicare le persone prima di averle conosciute (Joe); ho imparato a credere in quello che voglio fare (Ivan); l’ amicizia fa miracoli (Daniel); siamo tutti uguali (Sofia); insieme siamo formidabili (Mattia); non guardare una persona se è bella o brutta ma guardare dentro il suo cuore (Edoardo); ho imparato a rispettarci (Ilaria, Gloria); bisogna rispettarsi gli uni con gli altri (Federica, Angelo); l’amicizia è un bene (Cristian). SEGUENDO QUESTI CONSIGLI DIVENTEREMO GRANDI. Abbiamo presentato questa attività ai genitori venerdì 20 aprile alle ore 16.30 presso la palestra della nostra scuola. La palestra grazie ai pannelli che abbiamo realizzato con la guida del pittore Bruno Manenti e che per l’occasione abbiamo disposto come fondale, sembrava un bellissimo giardino. Ora questi pannelli si trovano appesi come quadri in corridoio, di fronte alle nostre aule. Ringraziamo tutti i genitori che ci hanno applaudito ed aiutato ad allestire il palco-palestra. Alunni 4^A e B

In Cucina con Gio’ò: Il salame di cioccolato INGREDIENTI:

ESECUZIONE:

120g di burro 50g di cacao amaro 120g di zucchero 1 uovo 200g di biscotti secchi

Fai sciogliere il burro in una terrina, aggiungi il cacao, lo zucchero e un tuorlo d’uovo mescolando molto bene. Metti i biscotti in uno strofinaccio pulito, fai un pacchettino e pestali per romperli in piccoli pezzi senza far uscire le briciole. Prepara l’albume montato a neve e aggiungilo all’impasto insieme ai biscotti. Mescola bene e arrotola l’impasto in un pezzo di carta di alluminio creando un salame. Lascialo riposare in frigorifero, quando sarà ben compatto, taglialo a fettine e ...buona merenda ! 2


Poesie Il bello di te è quando a Natale resti a casa in vacanza e addobbi con me l’albero natalizio e poi balliamo in casa sotto il nostro capolavoro. Il bello di te è quando ad halloween insisti per truccarmi da strega e bello è il tuo sorriso quando mi travesto. Il bello di te è quando di sera ci gustiamo la nutella e, con la tua golosità, inizi a mangiarla a cucchiaini e non finisci più. Tu sei la mia mamma ed è la cosa più importante per me. Emanuele a b d e f i l Il bello di te è che in estate prendevi una settimana di ferie e noi due andavamo al mare “incollate” come i gusci di un’ostrica.

Se tu fossi un animale saresti un gatto perché sei un agile pigrone. Se tu fossi una musica saresti “Cuccuruccuccu Paloma” perché è allegra e spensierata come te. Se ti penso come un supereroe ti immagino simile al “Boss”( Bruce Springsteen) perché energico e fantasioso come te. Se tu fossi un segno di punteggiatura saresti il punto e virgola perché ,concluso un argomento, lo riprendi poco dopo. Se tu fossi uno sport saresti il basket perché giocheresti con la stessa grinta con cui tifi. Se ti paragonassi ad una bevanda saresti il vino poiché è dolce o amaro come lo sei tu. Tu sei mio padre e sono felice quando sei con me. Davide a b d e f i

Tra tutti i colori ti paragonerei all’azzurro del mare Il bello di te perché è il colore dei tuoi occhi in cui è che mi cucivi i vestiti per le bambole mi tuffo. e io a volte li indossavo Se tu fossi una giostra del Luna Park ma dopo si scucivano. saresti il “movida” Il bello di te perché sei sempre in movimento. è che quando dormo Se tu fossi un animale ti assicuri che io sia ben coperta saresti la tigre per evitare che io mi ammali. perché sei molto elegante. Il bello di te Se tu fossi uno sport è che mi dai il nutrimento saresti un corridore e la forza di andare avanti. Sì, sei tu questa mamma di cui ho par- perché vuoi dimagrire. lato Se tu fossi una musica e non ti cambierei con nessuno al monsaresti una canzone di Mina do. perché sei molto sentimentale. Tu sei nel mio cuore e ci resterai. Se tu fossi un segno di punteggiatura Isabella saresti le virgolette aperte a b d e f i l perché sei chiacchierone e non finisci mai di parlare. Se tu fossi un colore saresti l’azzurro cielo Se tu fossi un cartone animato perché tanti cieli hai visto viaggiando saresti SUPER GULP! per il mondo. perché era quello che guardavi da piccolo e ancora adesso ne sai a meSe tu fossi una giostra del luna park moria la sigla. saresti gli autoscontri perché se non mangi diventi scontroso. Se penso ad un cibo

3

b saresti la “piadizza molto farcita” perché sei farcito di tante emozioni. Tu sei mio padre e sei così “farcito” di emozioni che non ti cambierei per nessuna ragione al mondo. Luna a b d e f i Tra tutti i colori ti paragonerei al nero perché sei sempre vestito di quel colore. Se penso ad un animale ti immaginerei simile a un misto tra elefante e ippopotamo perché quando giochiamo nel lettone mi salti addosso e mi mozzi il fiato. Tra tutte le musiche ti paragonerei alla musica classica perché anche quando stiri ascolti Mozart. Se penso ad uno strumento musicale ti immaginerei simile al sassofono tenore perché è della tua misura. Tra tutti i supereroi ti paragonerei a Supercomputer perché sei il genio dei geni del computer. Se penso a un segno di punteggiatura ti assimilerei ai puntini di sospensione perché quando ti chiamo non arrivi mai! Tra tutti gli sport ti paragonerei al sumo perché sei irremovibile. Se penso a un pianeta ti immaginerei simile a Marte perché sei sempre caldo. Tu sei mio padre e ti voglio molto bene ! Curzio


Festa del pane e

Il giorno 11 maggio, noi bambini delle classi 4 C e D ci siamo ritrovati nell’Aula bosco della scuola De Amicis per vivere insieme un momento di gioia e di condivisione. Abbiamo chiamato questo evento “Festa del Pane”, perché è stato la conclusione di un percorso svolto tra aprile e maggio che ha avuto come tema il pane , in tutte le sue sfaccettature. Abbiamo cantato insieme “Aggiungi un posto a tavola” , “Un sogno nel cielo” e “Se sei felice”, abbiamo visto un video sulla poesia di Pablo Neruda “Pane”, recitato poesie e riflettuto sui valori sottesi al pane, come la semplicità , la comunione, la sacralità, la felicità, il dono, la vita, l’energia, ecc. Infine abbiamo “spezzato” insieme del buon pane dolce, accompagnato con il miele. Nel lavoro di approfondimento in classe, abbiamo scoperto che “compagno” deriva dal latino cum = con e panem = pane, quindi essere compagni significa condividere lo stesso pane . Noi abbiamo voluto concretizzare questo ideale attraverso un momento di festa, sentendoci uniti come piccoli chicchi di grano che insieme danno vita al pane più prezioso, quello dell’amicizia. A ricordo di questa giornata speciale abbiamo ricevuto un segnalibro, che conserveremo gelosamente, con tanti pensieri ed emozioni che come “piccole briciole di pane” speriamo ci indichino sempre il sentiero del vivere bene insieme. 4 C-D De Amicis

LA PRIMAVETesto collettivo 26 marzo 2012

Questa stagione piace a noi tutti bambini della 2 B. Fa più caldo, spuntano i fiori e la natura è più bella. Possiamo giocare all'aperto, fare le passeggiate in bicicletta mangiare i gelati o fare i picnic. In Primavera c'è il vento e gli sbalzi di temperatura. Alcuni di noi non apprezzano queste cose e l'arrivo dell'allergia. Siamo felici perché si avvicinano la Pasqua e le vacanze.

Giochi della gioventu’ Venerdì 18 Maggio siamo andati ai campi di via Bergamo per svolgere i classici Giochi della Gioventù . Noi tutti bambini della “De Amicis ” e della“Bicetti “ indossavamo la maglietta colorata: le prime verdi, le seconde blu , le terze rosse, le quarte gialle e le quinte nere. Le maglie riportavano il logo dell’Avis Treviglio, il logo della nostra scuola “AMICIZIA” 1° Circolo. Ci piaceva vedere in mezzo al verde, tutti questi colori che ci ricordavano quelli dei giochi Olimpici, il blu dell’Oceania, il verde dell’Europa, il rosso dell’America, il nero dell’Africa, il giallo dell’Asia. Abbiamo svolto le seguenti specialità: percorsi misti per le classi 1^ e 2^, lancio del vortex, salto in lungo e velocità per le 3^ - 4^ - 5^, infine la staffetta finale per tutti gli alunni. Che emozione attendere la classifica ! Le novità di quest’anno sono state numerose: oltre alla simpatica maglia dell’AVIS i più grandicelli hanno sperimentato il bowling e il tennis. Un grazie speciale a tutti gli organizzatori, in particolare ai carissimi: Alessandro Brusaferri, Giulio Ferri, Paolo Ardenghi, ai volontari dell’Atletica Estrada, ai volontari dell’AVIS, a quelli della Croce Rossa e ai genitori che fin dalle 7.30 si sono recati ai campi per preparare le varie stazioni. Questa mattinata ci è piaciuta molto e vogliamo porgere un grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno permesso di partecipare e a chi ci ha incoraggiato con gli applausi . Alunni della Scuola Primaria 1° Circolo Treviglio.

4


sondaggio ?

Ti piacerebbe vivere in SI

NO

333

45

MI PIACEREBBE PERCHE’: il cibo è naturale, senza conservanti; mi piacerebbe curare gli animali e avere un cavallo tutto per me; si può condurre una vita selvaggia; mi piacerebbe fare

tanti formaggi e diventare famoso; non sentirei gli odori della città ma quelli della campagna; osserverei meglio la natura; realizzerei il mio sogno: avere un maneggio; potrei accarezzare un cucciolo appena nato; per sentire il profumo del fieno in estate; non c’è traffico; stai vicino agli animali; c’è l’orto da coltivare; c’è aria pura e più tranquillità; si può correre liberi e avere più spazio; è divertente; mi piace il lavoro del contadino; non ci sono regolamenti condominiali che limitano il tempo dei giochi; hai l’occasione di usare di più le mani e vari attrezzi per costruire e aggiustare; puoi produrre i formaggi che mangi; potrei avere un cane; c’è tanto spazio per giocare; c’è tanto verde e animali. NON MI PIACEREBBE PERCHE’: sono torturata dall’allergia; ci sono troppi insetti; ci si sporca con gli animali e i lavori all’aria aperta; la città offre più occasioni di incontrare amici, più comodità,

tanti negozi e luoghi per fare sport; non sopporto gli insetti e il fango; non ci sono negozi; sono abituato alla vita di città; preferisco la città; non mi piace la campagna; ci sono più pericoli.

test ? Questi animali sono tutti passati per il bosco del picchio canticchiante. Prova ad abbinare ogni animale alla sua impronta e cerca il tuo profilo a pag. 7 cane rana

fagiano cavallo

cervo cinghiale

5


INDOVINELLII In classe 2^B De Amicis, a gruppi di tre i bambini abbiamo provato a inventare questi indovinelli, per alcuni abbiamo usato la struttura della filastrocca in rima. E' una cosa che si vede sempre in cielo. Di notte si vede di più ed è brillante come uno specchio. Si vede sempre in cielo è la ……... Alessia, Edis, Greta V. Io sono un animale a quattro zampe, ho un grande musetto, come un muretto, la bocca rossa come un rossetto, ho le orecchie appuntite, io sono il ………... Giulia, Mirko, Sabrina Vado su, vado giù, guardo tutto laggiù mi nascondo tra le piante cammino e vedo le mie impronte, poi penso: come sono sporco! Mi gratto l'ascellina e la testina, chi sono? Anna, Annalisa, Mattia Sono rossa e a volte gialla, profumo come una ciliegia. Il mio gambo è spinoso e verde, vivo in un bel prato spesso nei giardini delle case e con altre amiche piante noi formiamo un bel giardino profumato e bello. Io sono …............................ Elisa A., Iolanda, Simone E' una cosa che punge che vola e dà fastidio ha le righe gialle e nere e fa un ronzio è …….. Elisa M., Giuseppe, Greta N. Io mi trovo nell'acqua e sopra a me c'è un po' di muschio quando nuoti puoi vedere gli ombrelloni. Sopra a questa cosa c'è una superficie. Sono lo ……. Beatrice, Camilla, Mara

Aiuta il topolino !

Corre veloce, acchiappa le prede, caccia di notte, ha i denti appuntiti, è sempre attento, mangia la carne, io mi chiamo ……... E' a macchie è simile al ghepardo corre sempre veloce vive in Africa caccia di notte io sono il ………. Alice, Samuele, Sara

Ideando: il laboratorio dei lavoretti COCOMERO SEGNALIBRO NASCONDI - SEGRETI

L’estate si avvicina e avremo tempo di vivere fantastiche avventure anche tuffandoci nella lettura di un bel libro. … un bel segnalibro è quello che ci vuole, soprattutto se si possono nascondere all’interno messaggi segreti, ricordi di viaggio ... Ecco cosa serve: - due pezzetti di cartoncino rosso di cm. 15 x 5 e un pezzo verde di cm. 15 x 7 ; - colla, forbici, pennarello nero; - un fermacampione. Procedimento: Disegna la sagoma che vedi qui accanto in modo che sia più grande sul cartoncino verde e più piccola su quelli rossi. Ritaglia. Incolla un cartoncino rosso su quello verde, facendo combaciare la parte superiore, in modo da creare la fetta di anguria. Non incollare l’altro cartoncino rosso ma fissalo con il fermacampione sul lato del cartoncino verde rimasto libero. Ora disegna con il pennarello nero i noccioli dell’anguria e avrai un segnalibro cocomero con un lato che si può muovere e dietro cui potrai scrivere i tuoi segreti ! IDEA ! : se non hai il cartoncino colorato ma hai tanta creatività e voglia di fare, disegna le sagome su un cartoncino bianco e colorale tu !!

6


La primavera La primavera è arrivata ! Silenziosa come il vento Che sparge i petali dei fiori. Si ode il melodioso canto degli uccellini E il fruscio delle foglie Verde brillante. Si sente il dolce profumo di nettare dai calici dei fiori. Il ronzio delle api Che volano da un fiore all’altro Si spande nell’aria. L’intenso profumo del basilico dona tranquillità alla natura. Gli animali si svegliano Dal letargo e salutano Con gioia l’arrivo della primavera.

Dillo a Gio’ Un caro saluto a Sara 2^B De Amicis che mi ha scritto tanti biglietti di auguri e incoraggiamento. Continua a leggere il giornalino della nostra scuola ! Ciao, Giò

A

La maestra chiede ad un bambino:-Tira fuori il quaderno di matematica! Il bambino risponde:- Mi spiace, è andato all’ospedale a fare l’operazione!!! Ludovica 2^A De Amicis Cosa ci fa l’ape nell’acqua gasata? L’idromassaggio Danny 4^D De Amicis

Qual è il colmo per un orologiaio? Tenere il cappello sulle 23:00 E per un benzinaio? Avere una moglie SUPER!

Gli alunni della 3^B Bicetti

Sai qual è la cosa più veloce al mondo? Una ferrari, un razzo ….una banconota da 100 euro quando la devi spendere!!! Giulia 5^C De Amicis

Cosa apparirà ? Ritaglia i quadratini e ricomponi il puzzle per vedere la mia amica Lilli.

Soluzioni del test: SEI UN NATURALISTA ? Conta quante risposte esatte hai dato e leggi il tuo profilo. 1) rana; 2) fagiano (zampe e coda); 3) cinghiale; 4) cervo; 5) cavallo; 6) cane.

Vita di campagna Siamo andati in visita alla Cascina Pezzoli di Treviglio dove abbiamo visto gli animali e provato a fare il formaggio (foto a sinistra) e a ricavare il filo dalla lana delle pecore (foto sotto). Dopo aver fatto una buona merenda con pane, burro e marmellata e aver fatto un tuffo nel fieno, siamo rientrati a scuola con il pulmino. Classe 2^A De Amicis 7

6 risposte esatte = QUERCIA SECOLARE Sei un vero amante della natura e un naturalista abile. Il tuo intuito è fondamentale per vivere in mezzo al verde e aiutare a proteggerlo. da 5 a 4 risposte esatte = GRAN PIOPPO Sai rispettare la natura: cerca sempre di impegnarti per insegnarlo anche agli altri. Il tuo fiuto e l’amore per gli animali sono un dono prezioso. da 3 a 2 risposte esatte = FELCE DI MONTAGNA Hai buone potenzialità, non lasciare che la paura per le cose che non conosci bene o la paura degli insetti possa ostacolare il tuo rapporto con la natura. da 0 a 1 risposte esatte = FILO D’ERBA La natura non è solo fango, zanzare e foglie secche ! La natura è bella e divertente, basta solo conoscerla e rispettarla !


LUNEDI’ 21 MAGGIO: DISEGNAMO UN FIORE Sabato 19 maggio, un ordigno fatto esplodere all’Istituto Professionale “Francesca Morvillo” ha ucciso una studentessa e ne ha ferite, anche gravemente, altre sei. Il 23 maggio si ricorderà l’uccisione, in un attentato, del giudice Giovanni Falcone e della moglie Francesca Morvillo, accaduto venti anni fa ad opera della mafia. Si sta ancora indagando per trovare i responsabili di ciò che è successo sabato a Brindisi: noi raccogliamo l’invito di studenti e professori di varie parti d’Italia, di riprendere la scuola oggi, lunedì 21 maggio, portando un fiore per Melissa e le altre ragazze e soprattutto riflettendo insieme su questi fatti. La violenza è sempre in agguato nel cuore dell’uomo. Anche nei nostri rapporti, quest’anno, a volte , sono esplose rabbia, reazioni nervose, impazienza, vendette, ripicche, insoddisfazioni, voglia di vincere o di avere ragione a tutti i costi.

CHE COSA POSSIAMO FARE? preferire i chiarimenti a parole sfogarci con un cuscino, con un pallone, prendendo a pugni l’aria, piangendo dire NO e allontanarsi quando qualcuno, anche un amico, propone giochi violenti chiedere aiuto ad un adulto fidato, se siamo testimoni di comportamenti sbagliati evitare gli scherzi o le battute, quando ci accorgiamo che feriscono l’altra persona accettare i nostri limiti, i nostri insuccessi, senza avvilirci o arrabbiarci sviluppare e coltivare le nostre belle abilità, ciò che sappiamo fare, le nostre qualità. Testo collettivo classi quinte De Amicis

A lezione dall’agronomo Il giorno 18 aprile, è venuto a scuola il papà di Tariku per parlarci del lavoro dell’agronomo. Attraverso un’interessante sequenza di diapositive, abbiamo scoperto in cosa consiste questa professione, che ha un risvolto molto importante anche nella nostra vita di tutti i giorni. L’agronomo infatti si occupa di verificare che i prodotti dell’agricoltura e della zootecnia siano di buona qualità e che l’ambiente in cui viviamo sia protetto e difeso. Nella presentazione proposta dal signor Buglia, abbiamo ricevuto molte informazioni sui cereali, in particolare sulla produzione del riso, utili in previsione dell’uscita che abbiamo poi effettuato il 24 aprile, per visitare la risaia Rizzotti di Vespolate ( Novara). La lezione è stata molto piacevole grazie alla disponibilità del relatore che con semplicità ha saputo coinvolgerci e incuriosirci, comunicandoci la passione per il lavoro che svolge. Classi 4 C-D – De Amicis

BUONE VACANZE !

Protezione civile Ieri 20 marzo è venuto a scuola il signor Alessio che lavora nella Protezione Civile e vi chiederete: ma cosa vuol dire? Avvisa i bambini dei pericoli che ci possono essere in casa quando non stai attento e usi in modo sbagliato i coltelli, i detersivi, i fornelli della cucina…… Sara 2^A De Amicis Ad esempio, la corrente non la devi usare quando fai il bagno o quando lavi le mani perché rischi di folgorarti ! RIMEDIO: basta non toccare elettrodomestici mentre sei vicino all’acqua. Ludovica 2^A De Amicis

8

Gio' di maggio  

giornalino della scuola

Advertisement