Issuu on Google+

Pubblicazione Internazionale di Turismo fondata nel 1996 Anno XII • No. 208 • Febbraio 2012 • Edizione Regolare • www.traveltradecaribbean.com • ISSN 1724 - 5370 Poste italiane Spa - Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 Conv. in L. 27/02/2004, no. 46 Art. 1 comma 1, DCB Milano - Prezzo per copia EURO 0,25

Presenza italiana nel settore commerciale di Cuba

L’Italia è il settimo socio commerciale di Cuba, il secondo in Europa dopo la Spagna e il quarto per quanto riguarda le imprese miste presenti nella maggiore delle Antille. 4

I turisti italiani ritornano in Repubblica Dominicana

L’Eccellentissimo Ambasciatore d’Italia a Cuba, Sig. Marco Baccin, parla durante l’XI tavola rotonda riguardante il tema Emigrazione e Presenza Italiana a Cuba.

Lo scorso anno, gli arrivi degli italiani in Repubblica Dominicana sono aumentati del 5% rispetto al 2010, superando così una tendenza al calo iniziata nel 2007. 4

Settimana della Cultura Italiana a Cuba. Tutte le manifestazioni della Settimana sono state accompagnate dalla foltissima presenza di un pubblico assai qualificato ed interessato, composto in gran parte da giovani. 12 L’impronta di Battista Antonelli

20

Nuove connessioni aeree nei Caraibi

22

Alcune delle novità dei Caraibi presentate a Fitur 2012

Barbados: Italia secondo mercato dall’Europa Continentale

FITUR è la più importante fiera del settore per la Spagna, e per gran parte del mondo, per essere la prima dell’anno di carattere internazionale. 28

Associazione Italiana Famiglie Emigranti nei Caraibi

26 30

Si consolida la collaborazione scientifica tra Italia e Cuba Intervista al professor Pasquale Bartolomeo Berloco, presidente del IV Congresso Internazionale di Chirurgia Italia-Cuba e dell’Associazione per lo Sviluppo delle Scienze Chirurgiche Italia- Cuba. 2


2

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Si consolida la collaborazione scientifica tra Italia e Cuba

I

n questi anni, questi incontri sono stati frequentati da numerosi chirurghi italiani di varie specialità (toracica, addominale, cardiovascolare, angiologia, urologia ed altre...), favorendo così lo scambio dal punto di vista scientifico, di ricerca, all’introduzione di nuove tecnologie, e di altre questioni importanti come la bioetica, con la partecipazione di esperti e ricercatori universitari. Da questa esperienza, tra il mondo scientifico italiano e cubano, abbiamo sentito la necessità di creare una partnership che permettesse di rafforzare ulteriormente questo scambio, l’Associazione per lo sviluppo delle Scienze Chirurgiche-pro Italia Cuba, ONLUS, che ha ottenuto l’approvazione e il consenso sia dell’Ambasciata di Cuba in Italia che dell’Ambasciata d’Italia a Cuba. La partecipazione di personaggi del mondo politico italiano in questa iniziativa per rafforzare questo progetto di collaborazione, ci ha portato notevoli risultati immediati con prospettive future entusiasmandoci a perseguire i nostri propositi. Grazie a questa partnership, i giovani chirurghi italiani sono stati in grado di fare esperienze di formazione in importanti ospedali cubani così come riconosciuti chirurghi cubani hanno visitato e scambiato esperienze nelle nostre università e strutture private, accreditate con il sistema nazionale di assistenza sanitaria. Nel Congresso Nazionale di Chirurgia a Cuba del 2010, una nutrita rappresentanza di chirurghi italiani sono stati invitati a partecipare ad una Giornata Scientifica italo-cubana, dove oltre al successo di questa esperienza, si è firmato un documento ufficiale di collaborazione con la Società Cubana di Chirurgia. Negli ultimi due Congressi Internazionali di Chirurgia ItaliaCuba (2010-2011), oltre alle sessioni scientifiche interessanti, si sono svolte presso la Clinica Centrale Cira Garcia e Ospedale CIMEQ” sessioni di “live surgery” con équipe di chirurghi italo-cubani, che hanno permesso di convalidare, confrontare tecnologie e

Indirizzo Legale Via Galileo Galilei, 47 20092 Cinisello Balsamo, Mi Tel. 02 36649575 Fax 02 36649576 E-mail italia@traveltradecaribbean.com commerciale.it@gmail.com Web www.traveltradecaribbean.com Presidente Onorario Renzo DRUETTO Direttore Responsabile Giuseppe FERRARIS Direttore Generale Alfredo RODRÍGUEZ director@traveltradecaribbean.com

Istituto Nazionale di Oncologia e Radiobiologia. Foto per cortesia di Servimed.

risultati, sia in chirurgia generale che in chirurgia spinale. Nel prossimo “IV Congresso Internazionale di Chirurgia ItaliaCuba” (3-5 maggio), che si inaugurerà per la prima volta nel Palacio de las Convenciones de La Habana dovuto alla importanza che ha preso lo stesso, il tema centrale di quest’anno toccherà un aspetto molto attuale della medicina moderna “Innovazioni in Oncologia”. E sarà affrontato con sessioni scientifiche di alto livello interdisciplinare, coinvolgendo il mondo medico-chirurgico-investigativo, dove parteciperanno tre importanti istituzioni cubane che ospiteranno docenti e ricercatori di varie specialità

IL PROFESSOR Pasquale Berloco è direttore del Centro Trapianti del Policlinico Universitario Umberto I di Roma e Professore Ordinario di Chirurgia presso l’Università La Sapienza di Roma. Autore di circa 400 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali, l’attività scientifica del professor Berloco è documentata da numerose partecipazioni a congressi nazionali ed internazionali.

chirurgiche in tutto il paese; oltre il Cimeq, sede di questi eventi, e la clinica “Cira Garcia”, ha aderito anche l’Istituto di Cardiologia e Chirurgia Cardiovascolare, anche in questa sede si realizzeranno operazioni in vivo (live surgery), che consideriamo un grande evento. Il nostro desiderio è che questa importante iniziativa culturale, che fin dalla sua nascita è stata rivolta allo scambio e collaborazione con gli scienziati cubani, può essere causa e punto di partenza per nuove esperienze e collaborazioni con il mondo scientifico in America Latina, in particolare favorendo lo scambio con i giovani interessati allo sviluppo della chirurgia e l’introduzione di nuove tecnologie. Per incoraggiare e promuovere queste possibilità, l’“Associazione per lo Sviluppo delle Scienze Chirurgiche Italia-Cuba”, ha stabilito diversi obiettivi, tra i quali ci aspettiamo assegnerà borse di studio per giovani medici, chirurghi e ricercatori cubania condurre i corsi formazione (stage) nelle università italiane e negli ospedali e sviluppare vari progetti di ricerca con potenziali pubblicazioni scientifiche. Queste ed altre iniziative saranno pubblicate sul nostro prossimo IV Congresso Internazionale di Chirurgia Italia e Cuba. ■

Redazione Italia Tiziana SETTANNI redazione.italia@traveltradecaribbean.com ttc.italia@gmail.com Tel.: +39 02 36540545 Redazione Cuba Josefina PICHARDO redaccion@traveltradecaribbean.com Servizi Informativi Digitali Frank MARTÍN Collaboratori Marketing Ana Cecilia HERRERA anac@traveltradecaribbean.com Maria E. LEYVA mariae.leyva@traveltradecaribbean.com Orlando OJEDA orlando.ojeda@traveltradecaribbean.com Magdalena GARCÍA magda@enet.cu Marta CASTELLANI Stampa Officina Grafica S.R.L. Via Della Meccanica, 8 Vigano Di Gaggiano 20083, Mi Iscritto al Tribunale di Milano con il numero 166. Proprietà di Travel Trade Caribbean S.R.L. Data di registro nella Camera di Commercio: 01.08.2001. Iscritto al ROC Italia (registro di operatori della comunicazione) Distribuito attraverso abbonamento postale. Costo a copia 0,25 centesimi. Vietata la riproduzione parziale o totale degli articoli senza l’autorizzazione espressa dei suoi autori, i quali conservano tutti i diritti legali e sono responsabili del contenuto degli stessi.


4

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Presenza italiana nel settore commerciale di Cuba

P

iù di quaranta aziende italiane si sono stabilite a Cuba come succursali, secondo la Camera di Commercio, in virtù della possibilità offerta dalla legge del paese-principalmente in relazione ai settori: turistico, alberghiero (fornitori di input, tecnologia e servizi), alimentare, edile e industriale. La scorsa Fiera Internazionale dell'Avana ha riaffermato l'influenza che le imprese italiane hanno per il commercio e per le attività economiche a Cuba, essendo stato l’Italia, con 771 m2 di superficie espositiva (più di quanto era stato

contrattato nella precedente edizione), il terzo paese più rappresentato, preceduto dalla Spagna e dalla Cina. Nel padiglione italiano hanno partecipato 31 espositori / stand che rappresentano 67 aziende e organizzazioni (12 in più rispetto all'anno precedente). Più di una decina di settori erano presenti a FIHAV 2011: prodotti, attrezzature e macchinari per il turismo, petrolio, costruzioni navali, materiali, attrezzature e macchinari per la costruzione e il restauro, metalli, illuminazione e impianti elettrici completi, refrigerazione

e climatizzatori, industria alimentare, attrezzature e macchinari per l'industria, sistemi di telecomunicazioni, beni per la casa, servizi di trasporto, e logistica. L'Italia ha meritato, a FIHAV 2011, la Medaglia d'oro per le Malte reoplastiche fibrorinforzate per riporti strutturali Resicrete NZR-750, di RESIGUM IBC International SRL. E il Premio di Design per il Lavabo universale Flight di Goman. Come riportato da www.ipscuba.net, l’Eccellentissimo Marco Baccin, Ambasciatore italiano a Cuba, ha detto che lo scambio economico e commerciale (circa 250 milioni di dollari) è aumentato, e attualmente c'è un equilibrio forte a favore di Cuba. Per quanto riguarda la cooperazione, si sta dirigendo l’appoggio italiano verso tre progetti della Oficina del Historiador per il recupero urbano della Plaza del Cristo e si stanno sviluppando progetti legati alle energie rinnovabili e alla sfera sociale. Tradizionalmente, Cuba e l’Italia hanno mantenuto un importante rapporto economico e commerciale, che è dimostrato da una costante crescita in settori importanti dell'economia e della cultura, un fatto sottolineato dallo stesso ambasciatore Baccin in diversi discorsi pubblici. L’ambasciatore ha anche menzionato il desiderio di ampliare e sviluppare relazioni in settori quali la cultura, il turismo, l’energia, le telecomunicazioni e l’ambiente, tra gli altri. Al fine di stimolare e incoraggiare lo scambio commerciale e degli affari tra gli imprenditori dei due paesi, nel 2011 è stato fondato il Comitato Imprenditoriale Cuba-Italia, strumento prezioso composto, per la parte italiana, da un gruppo d’imprese e camere di commercio, e per la parte cubana, da circa 70 entità e dalla Camera di Commercio della Repubblica di Cuba. ■

I turisti italiani ritornano in Repubblica Dominicana

UN TOTALE di 99 822 turisti italiani è riuscito a superare i 94 952 del 2010, il che significa un respiro per la Repubblica Dominicana che aveva assistito ad un calo degli arrivi turistici nel 2008, 2009 e 2010 a causa della prolungata crisi economica. La crisi economica ha continuato a colpire l’Unione Europea nel 2011, ma per il turismo italiano è stato un anno di crescita nel settore del turismo dominicano. Secondo la direttrice dell’Ufficio di Promozione del Turismo della Repubblica Dominicana in Italia, Neyda García, “il lavoro che ha svolto il Ministero del Turismo Dominicano durante l’ultimo anno ha pro-

dotto i suoi risultati, riuscendo a ristabilire una ripresa del mercato, in attesa che, nel 2012, si ottengano numeri più elevati e si ripetano o si superino quelli del 2007”. “Siamo soddisfatti dei risultati con i quali si è concluso l’anno; credo che il programma che stiamo attuando sta dando i suoi frutti e continueremo a sviluppare le nostre attività promozionali e i rapporti con i tour operator per superare questo obiettivo entro il 2012”, ha detto la direttrice della OPT. Un momento importante in questo senso sarà la fiera BIT di Milano, che è la più importante in Italia. ■


5

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Italia investe nel settore del turismo in Nicaragua

INVESTITORI italiani partecipano in importanti progetti turistici di Nicaragua, come la strada litoranea e la costruzione di una ferrovia che unirà il Pacifico con l’Atlantico. Si è svolto a Managua, al finire del 2011, l’ incontro tra imprenditori italiani, spagnoli e nicaraguensi, per definire quanto necessario a far decollare il progetto che sta destando grande interesse anche in altri paesi. Alvaro Baltodano, delegato presidenziale per gli investitori, in-

forma che, durante l’evento gli imprenditori che hanno partecipato, hanno mostrato grande interesse non solo nel settore turismo e nei progetti di crescita di infrastrutture, ma anche in settori come energia elettrica e nella manifattura locale. L’Italia è tra i primi dieci paesi che credono fortemente in Nicaragua, con 7.26 milioni di dollari investiti. Circa 35 aziende spagnole operano nel paese centroamericano per un totale di 780 milioni di dollari investiti. ■

Blue Panorama Airlines

B

lue Panorama Airlines si presenta alla BIT 2012 con un programma estivo ben consolidato, soprattutto guardando alla leadership nell’area dei Caraibi. Come già per la Winter, Blue Panorama Airlines opererà su tutte le principali isole e destinazioni dei Caraibi, con un’ampia offerta per il mercato. Cuba, da Est a Ovest, Repubblica Dominicana, Messico e Giamaica, sono le mete della programmazione che verranno presentate durante la rassegna milanese. Da segnalare anche che dopo i risultati positivi dell’inverno proseguono da Verona i voli verso La Romana (Repubblica Dominicana). Si rafforza anche l’operativo sul East Africa, con le destinazioni in Tanzania (Zanzibar) e Kenya (Mombasa) servite da Milano, Bologna e Roma. Ma la vera novità per il lungo raggio è rappresentata dall’apertura in questi giorni (il 14 febbraio 2012) del volo diretto per le Seychelles da Milano e Roma, che permetterà, unico volo, di raggiungere dall’Italia senza scalo la perla dell’oceano indiano. Per l’occasione sarà presente presso lo stand Blue Panorama Airlines l’Ente del turismo delle Seychelles. ■


6

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

G

li investimenti realizzati nel Villa Cuba Resort****, iscritto al Grupo Hotelero Gran Caribe, hanno permesso di poter rinnovare completamente la piscina e 130 stanze, queste ultime con un nuovo design d’interni e nuovi mobili. Privilegiato per la sua posizione centrale tra la zona tradizionale di Varadero e quella moderna, vicino al Golf Club e sulla prima linea della parte migliore della spiaggia, offre diverse possibilità per l’alloggio (hotel, appartamenti e moduli) e uno standard alto nei servizi che attrae molti clienti. Possiede 365 stanze –261 doppie, quattro suite, sette mini-suite, cinque duplex, 88 king size– con linea telefonica diretta, tv satellitare, cassaforte, asciugacapelli, mini bar, bagno privato, balcone, vista sul giardino o sul mare e climatizzatore. Le stanze dell’edificio principale ammettono un terzo letto addizionale. Due stanze sono munite di servizi per diversamente abili con tutti i requisiti stabiliti a norma, situate a livello del lobby e senza barriere per l’accesso. Per garantire il servizio di ristorazione sono operativi quattro ristoranti, uno principale a buffet, e tre con menù alla carta, specializzati in cucina orientale, cubana ed internazionale; inoltre sono

Le novità del Villa Cuba Resort

presenti quattro bar- snack bar piscina, lobby bar, bar Mirador, bar sulla spiaggia e club.

Gli ospiti potranno godere di spettacoli vari e di buona musica…le serate a tema cubano, tema marino, concorso di Miss e Mister Villa Cuba; sfilate di moda, balletti acquatici, giochi e tornei (volleyball, aerobica, ping-pong, biliardo e giochi da tavolo), corsi di ballo, corsi base di immersioni subacquee, sala giochi, tennis, tiro con l’arco, mini golf, catamarano, snorkeling, kayak, windsurfing,

Habaguanex compie 18 anni

IL 6 GENNAIO 1994, 18 anni fa, fu creata la Compañía Turística Habaguanex S.A., che gestisce oggi l’ampia rete di alberghi e servizi che apre al mondo le porte del Centro Storico dell’Avana Vecchia. Habaguanex si distingue per essere testimone e protagonista del recupero di un Centro Storico dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 1982. Si è convertito nel più grande orgoglio di questa compagnia reinvestire le sue entrate nell’opera di restauro coordinata dall’Oficina del Historiador de la Ciudad (Ufficio dello Storico della Città) e veder rinascere i secoli passati davanti ai suoi occhi,

oltre a comprendere diversi progetti con obiettivi di tipo sociale. Molti ricordano le sue origini, quando ne facevano parte solamente l’Hostal Valencia e alcuni stabilimenti gastronomici. Oggi comprende 19 alberghi, 38 ristoranti, più di 60 caffetterie e bar, e più di 80 negozi e si aprono le porte di questo 2012 con nuove sfide e nuovi impegni per ciascuno dei lavoratori. Habaguanex si congratula con tutti coloro che sono stati vincolati alle origini e allo sviluppo di questo progetto, che raggiunge già la sua maggiore età, e ringrazia coloro che hanno contribuito a questo obiettivo comune. ■

bocce, ginnastica, club notturno, equitazione, moto d’acqua, motociclette. Canada, Germania, Belgio e Russia sono i mercati che più frequentano il Villa Cuba Resort. Ideale per le famiglie, vi offre un’attenzione personalizzata unita a un’atmosfera calda e rilassata, caratteristiche che hanno garantito un alto livello di soddisfazione dei suoi clienti. ■

FITCUBA 2012 A CAYO SANTA MARÍA LA 32ESIMA FIERA Internazionale del Turismo, FITCuba 2012, che si celebrerà dall’8 all’11 di maggio, avrà come sede Cayo Santa María (provincia di Villa Clara), conosciuto anche, per la sua bellezza, come la Rosa Bianca dei Giardini del Re. Come prodotto saranno presentate le qualità della destinazione più giovane dell’isola, Cayos de Villa Clara, integrato da Santa María, Ensenachos e Las Brujas, incredibili isolotti dalla spiagge meravigliose, straordinario contesto naturale e infrastrutture di prima qualità in quanto a confort e servizi, armonicamente inseriti nella natura. Inoltre i partecipanti potranno scambiare opinioni riguardanti il turismo di famiglia, segmento di grandi possibilità per Cuba. Il paese ospite è l’Argentina, ubicato già tra i primi sette mercati e che nel 2011 ha visto ben 76mila argentini viaggiare a Cubail 29,6% in più rispetto all’anno precedente, stabilendo così un nuovo record. Gaviota Tours e l’Agenzia Viaggi Cubatur fungono da agenzie ricettive e Transtur, Trasgaviota e Cubana de Aviación da trasportatori ufficiali.


8

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Per Eden Viaggi Cuba è una destinazione importante

TTC On Line

Dichiarazione di Angelo E. Cartelli, Direttore Commerciale e Marketing Eden Viaggi.

P

er Eden Viaggi Cuba è una destinazione molto importante sia dal punto di vista professionale che dal punto di vista affettivo. All’isola ci lega il ricordo della nascita del primo Eden Village, e il conseguente debutto nel mondo della villaggistica, passaggio fondamentale nella storia del tour operator. Da quel giorno Eden è cresciuta continuamente e ormai gli Eden Village in tutto il mondo sono più di 30. Dall’isola non ce ne siamo mai andati, continuando a programmare quella che è una delle destinazioni più richieste dell’area, malgrado quest’anno i numeri stiano premiando altre destinazioni dei Caraibi.

Allegro Varadero.

Per quanto riguarda le novità, abbiamo inaugurato l’Eden Village Allegro Varadero, situato nella penisola di Hicacos, in prossimità del centro di Varadero e l’Eden Village Cayo Largo è stato completamente rinnovato. A Cuba proponiamo anche tour combinabili con soggiorni mare, il fly & drive con open voucher e il programma di salsa cubana a L’Avana con Margò, la linea di prodotto alternativa alla villaggistica. L’auspicio per il futuro è che l’isola torni presto ai numeri a cui ci ha abituati, e per raggiungerlo continueremo a collaborare a stretto contatto con l’Ufficio del Turismo di Cuba di Milano. ■

COME NOVITÀ TTC annuncia che le sue edizioni cartacee saranno disponibili anche on line. I lettori delle nostre notizie, attraverso la pagina web e il bollettino elettronico settimanale, avranno libero accesso a tutte le informazioni e annunci pubblicitari direttamente dal computer, basta cliccare sulle istruzioni d’accesso e si potrà navigare nelle nostre pagine. Questo è un nuovo servizio che avvicinerà facilmente un maggior numero di lettori alle versioni cartacee che TTC distribuisce, destinate alla distribuzione diretta a professionisti del settore durante le fiere del turismo più importanti del mondo. Come novità, nel 2012, ogni edizione di TTC sarà redatta in italiano, spagnolo e inglese, in modo che i lettori ai quali dirigiamo le nostre informazioni avranno la possibilità di leggerle nella lingua preferita. In questo modo aumentiamo i nostri potenziali lettori arrivando a circa 50 000 contatti, con ripetizione settimanale, in tutto il mondo. Le notizie non sono mai state così vicine ai lettori come ora. Navighi nelle nostre pagine, così potrà restare aggiornato con le informazioni più recenti del prodotto Caraibi e dei mercati emittenti dell’area. Cordiali saluti, Redazione TTC


10

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Press Tours scommette sul turismo sostenibile a Cayo Levisa I

l concetto principale del prodotto EXPLORACafé di Press Tours a Cayo Levisa, a nord di Pinar del Río, si basa sulla volontà di mettere il cliente in contatto con questo prodotto di mare, e allo stesso tempo sensibilizzarlo rispetto alla necessità di proteggere il manatí (lamantino) dalla minaccia umana, e salvaguardare Cayo Levisa, divenuto un’importante meta per le immersioni, così come Cayo Largo, segmenti che Press Tour gestisce in esclusiva per il mercato italiano. “Portiamo i turisti a vedere il manatí nel suo habitat naturale, che è uno dei pochi luoghi dove ancora sopravvive questa nobile e delicata specie, praticamente estinta e che si riproduce con tanta difficoltà. Possediamo una famiglia di 8-12 esemplari, sono quelli che abbiamo potuto studiare finora” ha dichiarato a TTC il Sig. Fernando Fernández, direttore di Press Tours a Cuba. “Abbiamo dimostrato che siamo devoti al turismo sostenibile. Non c’è niente di più lontano dalla nostra filosofia che arrivare a una destinazione, sfruttarla e lasciarla deteriorata. Lo abbiamo dimostrato anche con le operazioni nei Jardines de la Reina- dove siamo presenti da ormai 19 anni- dove il turismo unito alla protezione hanno favorito lo sviluppo di una delle aree più ricche di specie marine di Cuba e uno dei migliori centri di pesca fly del mondo. Entrambi i progetti sono simili nel loro concetto ma, Jardines… è un prodotto specializzato nelle immersioni e la pesca, e Levisa, d’altra parte, possiede anche una splendida spiaggia”. L’hotel Cubanacán Cayo Levisa- unica struttura esistente- è commercializzato da Press Tours come un resort ecologico, Ecolodge Cayo Levisa; la maggior parte delle stanze sono destinate al mercato italiano- la catena Cubanacán Hoteles dispone delle rimanenti. “ In questo luogo non portiamo il cliente che cerca

un hotel a cinque stelle, ma quello che sceglie la natura, il mare pulito e cristallino, la tranquillità, un ambiente familiare, poca animazione (…) Avere poi a disposizione un cuoco italiano ha suscitato un alto livello di soddisfazione tra gli ospiti”, ha aggiunto Fernández. “Desideriamo che sia un cayo diverso dagli altri: questo è l’obiettivo del nostro lavoro. Cerchiamo soggiorni di una media di sei notti a Levisa, al contrario di quello che succedeva prima quando erano soggiorni di una o due notti. Per un prodotto come questo era un fattore disastroso. Non si può trovare un soggiorno con un numero maggiore di connessioni aeree e con simili orari d’arrivo a Cuba, generalmente si arriva tardi e per questo abbiniamo una visita dell’Avana la prima notte. Press Tours offre diverse varietà di tour personalizzati, da tre notti o più, che comprendono questa destinazione: i Tour Cuore di Cuba, con voli diretti, combinano un tour di Cuba (L’Avana, Guamá, Cienfuegos, Trinidad e San-

ta Clara), con il soggiorno a Levisa, e possono prevedere estensioni in Giamaica; così come i Wedding Club, che combinano L’Avana con Cayo Levisa, con voli diretti da Milano, Roma e Bologna. ■

HOTEL CUBANACÁN CAYO LEVISA** Ubicato in un’area di oltre 3 Km di spiaggia di sabbia bianca e finissima, è uno degli hotel più venduti di Cubanacán. Fornito di 33 capanne standard climatizzate, due ristoranti- uno con menu alla carta e un altro destinato ai pranzi delle escursioni-, snack bar e un negozio, offre servizi medici, massaggi, cambio di valuta e possiede un’ infrastruttura nautica per escursioni, snorkeling, immersioni diurne e notturne in 23 siti per immersioni, corsi di sub, pesca e taxi boat. Vicino a luoghi d’interesse come Viñales, Cayo Jutía o la città di Pinar del Río, dista 146 Km dall’Avana. ▶ Carretera a Palma Rubia, La Palma, Pinar del Río, Cuba. Telefono: (53-48) 75 6501-03 (53-48) 75 6505 (53-48) 75 6506


12

U

na cornice di pubblico senza precedenti ha coronato un evento sempre più atteso e celebrato dai cubani ed enfatizzato con grande partecipazione dalla stampa locale. Tutte le manifestazioni della Settimana sono state accompagnate dalla foltissima presenza di un pubblico assai qualificato ed interessato, composto in gran parte da giovani. Lunedì 21, dopo la solenne cerimonia di apertura a cui hanno partecipato anche il Vice Ministro cubano della Cultura Rafael Bernal e l'Historiador de L'Avana Eusebio Leal Spengler, è stata inaugurata nella splendida cornice del complesso del Convento di San Francesco d'Assisi nel cuore de L'Avana vecchia la mostra personale “Maddalena” del poliedrico ed affermato artista contemporaneo Valerio Berruti. A seguire, nella Basilica del Convento, la soprano Katia Ricciarelli, accompagnata dal tenore Francesco Zingariello e dal pianista Roberto Corlianò, ha interpretato un ricco repertorio di arie liriche che hanno letteralmente entusiasmato il pubblico accorso in grandissimo numero. Martedì 22 è stato dato l'avvio presso l'Università de L'Avana ad un ciclo di interessanti incontri a carico di eminenti accademici di vari Atenei italiani. Nella stessa giornata le Prof. Francesca Bernardini e Maria Serena Sapegno dell'Università “La Sapienza” hanno dunque dato luogo ad una tavola rotonda, che ha visto la partecipazione di un gran numero di studenti, sul ruolo delle donne nella storia unitaria italiana. Nel pomeriggio è stata poi inaugurata presso il Centro Provinciale di Arti Plastiche e Disegno la mostra “Visus” degli artisti Mauro Magni ed Erik Chevalier, presentati dal Centro sulla Ricerca Artistica “Luigi di Sarro”. In serata, grazie anche alla collaborazione dell'ARCI, è stata inoltre presentata in una delle principali sale cinematografiche della città la rassegna “I 150 anni dell'Unità d'Italia”, aperta con la proiezione del “Gattopardo” di Luchino Visconti e proseguita nel resto della settimana con “Novecento”, “La Grande Guerra”, “Il Conformista”, “Una giornata particolare” e “Rocco e i suoi fratelli”. Mercoledì 23 il Prof. Scacchi dell'Università di Roma-Tre ha tenuto presso l'Università de L'Avana una interessantissima ed assai partecipata conferenza su “Aspetti e momenti dell'Unità italiana” in cui ha potuto ripercorrere gli eventi più significativi ed emblematici del Risorgimento e tracciare anche alcuni vincoli con la cronologicamente parallela esperienza dell'unificazione cubana. Nel pomeriggio, presso la sede della prestigiosa Associazione Nazionale degli Scrittori e degli Artisti di Cuba ed alla presenza del Ministro cubano della Cultura Abel Prieto, è stata consegnata l'onorificenza di Cavaliere OMRI a Miguel Barnet, Presidente della stessa Associazione e figura di spicco del panorama culturale cubano. Successivamente, lo stesso Barnet ha moderato una tavola rotonda sul romanzo storico a cui hanno partecipato anche Melania Mazzucco, Bianca Pitzorno e Luigi Guarnieri. In

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Settimana della Cultura

La Prof. Giuseppina Moscatelli, il Prof. Domenico Capolongo e l’Eccellentissimo Ambasciatore d’Italia a Cuba, Sig. Marco Baccin, durante l’XI tavola rotonda riguardante il tema Emigrazione e Presenza Italiana a Cuba. Tutte le foto: TTC.

Presentazione del DVD Gli Antonelli sull’Isola di Cuba.

Visita guidata al Castillo de San Salvador de La Punta.

conclusione, con la collaborazione dell'ARCI, è stata presentata la nuova edizione del premio letterario “Italo Calvino”, che ogni anno raccoglie numerosissime partecipazioni da parte di tanti giovani talenti cubani. In serata il concerto jazz “Italia in son” ha visto suonare insieme nella Basilica di San Francesco di Assisi il chitarrista italiano Guido Di Leone con alcuni tra i più affermati musicisti cubani, quali Yasek Manzano, Enrique Plá, Jorge Reyes e Harold López-Nussa. Giovedì 24 presso la sede della Oficina del Historiador de L'Avana il Segretario Generale dell'Istituto Italo-latinoamericano, Amb.

Giorgio Malfatti, ha moderato una tavola rotonda sulla cooperazione sostenuta dall'Istituto, alla cui conclusione sono stati consegnati i diplomi per il corso di restauro di carte antiche realizzato con la partecipazione dei Prof. Cecilia Santinelli ed Andrea Papi dell'Università di Firenze. Successivamente è stata inaugurata presso il Palazzo dei Governatori un'esposizione sui lavori di recupero effettuati nell'ambito di tale corso. Nel pomeriggio, in occasione del 50º anniversario della rivista cubana “Mujeres” (donne), si è svolta presso l'Emiciclo del Museo Nazionale delle Belle Arti la tavola roton-


TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Italiana a Cuba

Inaugurazione dell’esposizione Maddalena dell’artista italiano Valerio Berruti.

Inaugurazione della mostra fotografica Fangio a Cuba e la Maserati di Renato Zacchia.

da “Donne, emancipazione e comunicazione: esperienze italiana e latinoamericane” con la partecipazione di Nadia Angelucci e Tiziana Bartolini di “Noi Donne”, Lilian Celiberti di “Cotidiano mujer”, Melania Mazzucco, Bianca Pitzorno e le responsabili nazionali della Federación de las Mujeres Cubanas (FMC), nonché la direttrice del Centro Nacional de Educación Sexual, Mariela Castro. In conclusione, presso il Teatro dello stesso Museo la cantante Francesca Leone ha intrattenuto un ammirato pubblico insieme alle giovani e talentuose cubane del gruppo “Sexto sentido” in un concerto jazz interamente al femminile.

Venerdì 25 il Prof. Roberto Antonelli dell'Accademia dei Lincei ha concluso gli interventi presso l'Università de L'Avana con una interessantissima lezione su “Unità d'Italia, unità europea e canone letterario”, mettendo in evidenza l'importanza della formazione e stratificazione di una coscienza letteraria comune tanto nella costruzione risorgimentale italiana quanto nell'attuale percorso di integrazione continentale in Europa. Successivamente, grazie al sostegno dell'ARCI e della regione Emilia-Romagna, è stato presentato il dvd “Gli Antonelli nell'isola di Cuba”, dedicato all'approfondimento tanto storiografico

13

quanto architettonico dell'importante lavoro di fortificazione realizzato nel Rinascimento dalla famiglia di architetti ravennati in tutto il territorio della maggiore delle Antille. Nel pomeriggio il Prof. Domenico Capolongo ha, secondo tradizione, riunito i massimi esponenti dei discendenti italiani di Cuba in una tavola rotonda emblematicamente dedicata quest'anno ad evidenziare la storia dell'emigrazione italiana dall'Unità nazionale ad oggi. Presso il Centro Provinciale di Arti Plastiche e Disegno la giornalista Alessandra Atti di Sarro ha poi moderato un ulteriore incontro su “Arte e trasformazione urbana” a cui hanno partecipato anche Paola Larghi del CISP e l'esperto di cooperazione internazionale Stefano Marmorato. In serata è stato inaugurato un “murales” realizzato nel corso della Settimana da Mauro Magni ed Erik Chevalier nel quartiere di Cantarrana, fulcro, per l'appunto, di un progetto di recupero architettonico e sociale attraverso l'arte. La serata si è poi conclusa con una grande festa musicale nelle strade del quartiere. Sabato 26 si è tenuta la conferenza stampa di conclusione della storica Mostra “Caravaggio a Cuba” inaugurata il 23 settembre u.s. (vedi messaggio di questa Ambasciata n. 2386 del 26 settembre u.s.) e che nei poco più di due mesi di apertura al pubblico ha registrato ben 25.000 visitatori (mai una Mostra allestita presso una struttura museale cubana aveva raggiunto un tale livello di partecipazione). “Caravaggio a Cuba” è stato un successo senza precedenti, un'iniziativa che ha determinato un grandissimo entusiasmo in tutto il popolo cubano e che ha generato un profondo senso di vicinanza verso l'Italia. Nella stessa giornata gli chefs Mario Berutti e Fabio Trezzi hanno poi celebrato i 120 anni della prima pubblicazione della guida Artusi con un partecipatissimo corso di gastronomia italiana che ha generato grande entusiasmo. Successivamente il tenore Francesco Zingariello ed il pianista Roberto Corlianò hanno interpretato un ulteriore magnifico concerto di arie liriche insieme alla soprano Maria Eugenia Barrios, la più rappresentativa e celebrata cantante lirica cubana in attività. Domenica 27 si è dapprima inaugurata la Mostra fotografica “Juan Manuel Fangio a Cuba e la Maserati”, organizzata grazie alla collaborazione con la casa automobilista modenese ed il talentuoso fotografo italiano Renato Zacchia, mentre la conclusione della Settimana è stata celebrata con un concerto di giovani talenti musicali cubani ed italiani presso il Teatro Lirico Nacional. Si è trattato dunque di un programma particolarmente ricco e vario, che ha inteso assecondare il diffuso interesse per l'italianità di tutte le fasce del pubblico cubano. Una volta di più la XIV Settimana della Cultura Italiana a Cuba ha rimarcato la fondamentale importanza del dialogo culturale tra i due Paesi latini, che condividono una grandissima tradizione in ogni ambito delle arti, della musica e della cultura in genere. ■


14

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

L’inverno di Top Cruises è tra i mari caldi La stagione invernale 2011-2012 del cruise operator è più che mai dedicata alle atmosfere caraibiche: dalla nuova partnership con Royal e Celebrity al sodalizio con Norwegian Cruise Line, focus sul prodotto Caraibi.

E

’ un inverno “al caldo” quello firmato quest’anno da Top Cruises: il cruise operator genovese scommette su una stagione crocieristica votata a sole e mare, con tante novità di programmazione dedicate ai migliori itinerari sul mercato con destinazione Caraibi. “Quest’anno abbiamo investito sull’ampliamento della nostra offerta nell’area caraibica: grazie al rafforzamento della partnership con Norwegian Cruise Line e ai nuovi accordi commerciali appena siglati con il gruppo RCCL, l’inverno Top Cruises vanta un ventaglio di proposte ancora più ampio e articolato –spiega Francesco Paradisi, Direttore Commerciale Top Cruises– La new entry della stagione è rappresentata dagli itinerari firmati in collaborazione con Royal Caribbean e Celebrity Cruises, mentre tra i prodotti di punta sono confermate le esclusive crociere freestyle di Norwegian in partenza dai principali porti americani e con tour per tutti i gusti che toccano Caraibi Orientali, Occidentali e Meridionali”. Principale novità dell’inverno è l’ingresso nella programmazione Top Cruises delle crociere Royal Caribbean: per tutta la stagione saranno proposti dal cruise operator gli itinerari a bordo delle navi della classe Oasis (le più grandi e innovative della flotta) per 5, 7 o 9 notti tra Caraibi Orientali o Occidentali tutti in partenza da Fort Lauderdale compresa la crociera di Natale e Capodanno. Da Miami, San Juan e Fort Lauderdale partono anche gli itinerari a bordo della flotta Celebrity Cruises, dai 5 giorni nell’area caraibica occidentale alle due settimane tra gli Esotici Caraibi del Sud. Riflettori puntati anche sulle crociere freestyle a bordo delle navi Norwegian Cruise Line: protagonista la sfavillante Norwegian Epic, che da Miami fa tappa tra Isole Vergini e Bahamas con speciale assistenza italiana Top Cruises, e poi ad arricchire l’offerta crociere dalle 7 alle 11 notti tra Miami e Caraibi Occidentali a bordo delle altre navi della flotta (Norwegian Sun, Norwegian Pearl, Norwegian Dawn, Norwegian Jewel) in partenza dai principali porti americani. DISPONIBILE LA NUOVA GUIDA DELLE ESCURSIONI DELLA REPUBBLICA DOMINICANA LA “GUIDA delle Escursioni della Repubblica Dominicana 2011-2012” che viene pubblicata dall’Associazione degli Operatori del Turismo Ricettivo della Repubblica Domi-

Ma per chi sogna vacanze caraibiche le proposte Top Cruises non finiscono qui. Con il cruise operator è possibile prenotare una tra le crociere Carnival, che toccano anche i Caraibi Meridionali, oppure regalarsi l’avventura originale di una divertente crociera Disney Cruise Line: la scelta è tra crociere di 7 notti con partenza da Port Canaveral verso Caraibi Orientali o Occidentali oppure di 4 notti dedicate alle Bahamas, con vita di bordo da trascorrere in compagnia dei personaggi Disney. Per informazioni sempre aggiornate su partenze, itinerari e navi, bastano pochi click sul sito www.topcruises.it, che raccoglie il “mare” di proposte Top Cruises per tutta la stagione. Top Cruises, cruise operator genovese specialista in Italia nel settore delle crociere, dal 2002 è partner sul mercato italiano di compagnie di navigazione che operano nei mari e nei corsi d’acqua di tutto il mondo. La sua vastissima programmazione comprende Mediterraneo, Caraibi, Nord Europa, Alaska, Hawaii, Emirati Arabi e Polinesia, e l’esclusivo prodotto Tour in Europa, con la più ampia offerta sul mercato italiano che comprende crociere fluviali in Europa e Russia. Tra le compagnie di cui è partner in Italia: Royal Caribbean International, Celebrity Cruises, Norwegian Cruise Line, Pullmantur Cruises, Holland America Line, Carnival Cruise Lines e Star Clippers per le crociere marittime, la giovane compagnia A-Rosa, CroisiEurope e Orthodox Cruise per la navigazione fluviale. www.topcruises.it ■ ▶ Art&Fun srl. Ufficio stampa e comunicazione Tel. 06 5745283 / Fax 06 5744154 / E-mail: info@artfun.it ▶ Arianna Palmieri / Tel. 3888468590 / E-mail: a.palmieri@artfun.it ▶ Annalisa Sandirocco / Tel. 3479658338 / E-mail: a.sandirocco@artfun.it nicana (OPETUR), con il patrocinio del Ministero del Turismo, sta già circolando. In questa quarta edizione disponibile in spagnolo, inglese, francese e tedesco sono offerte attività in loco come immersioni, coltivazioni agricole locali (tabacco, cacao, ca-

ffè), carnevali, shopping, ecoturismo, musei, parchi nazionali e sport (baseball e golf). OPETUR è un’organizzazione d’imprese specializzate nel turismo che riunisce 29 dei tour operator tra i più riconosciuti della Repubblica Dominicana.


TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

15

TravelnetCuba punta ad ampliare la sua operazione a Cuba TravelnetCuba muove circa cinquemila turisti annuali a Cuba, includendo clienti diretti e quelli dei Tour Operators italiani da essa rappresentati: Condor Viaggi, Brixia Viaggi, Jolly Roger, Pianeta Terra, Karisma ed altri più piccoli.

I

n un’intervista a TTC il Sig. Lorenzo Paciello, direttore Commerciale di Travelnet a Cuba, ha riferito: “Abbiamo un sito web, recentemente ristrutturato e rinnovato, dato che ci interessa arrivare al cliente diretto che con sempre maggior frequenza organizza la propria vacanza attraverso il web e perché attraverso questo mezzo riusciamo a raggiungere una clientela internazionale (…) Tra i mercati europei, l’Italia si è mantenuta sempre tra le prime posizioni di emissione di arrivi a Cuba, grazie alle relazioni storiche, alla facilità della lingua e somiglianza di carattere; anche se dando uno sguardo ai numeri totali riferiti all’ultimo anno stiamo oscillando. Non posso dire che siano

Sig. Lorenzo Paciello, direttore Commerciale di Travelnet a Cuba.

anni favorevoli allo sviluppo del turismo e non solo per l’Italia . L’Europa rispetto al Canada ed agli Stati Uniti è penalizzata da tariffe aeree molto più alte a causa della grande distanza. TravelnetCuba opera a Cuba con Blue Panorama, Neos e Air Italy, rientrata recentemente sulla destinazione con ottimi risultati. “Sono linee charters Italiane che da anni muovono migliaia di passeggeri per e da Cuba essendo in notevole crescita il traffico etnico ed il gradimento turistico della destinazione per la sua tranquillità, il clima e la sua gente. Nei voli de-

finiti charters i Tour Operators che rappresentiamo contrattano allotment che normalmente vanno da 50 a 100 posti a settimana. Alcuni voli, per diminuire il rischio della vendita di una destinazione, hanno degli scali intermedi in Messico, Repubblica Dominicana o Honduras (…) In ogni caso penso che per il turismo italiano il charter continui ad essere il modo migliore per viaggiare nonostante vi siano altre rotte con compagnie di linea Francesi o Spagnole, ma si deve sempre cambiare aereomobile facendo scalo negli Hub di origine, risultando scomodo per il turismo vacanziero” aggiunge Paciello. Conclude riassumendo i progetti di TravelnetCuba: “Cercare di incrementare le vendite della destinazione Cuba lavorando con i nostri partner storici Cubani ed Italiani crescendo anche sul mercato del web; il nostro progetto è di continuare a migliorarci grazie alla fiducia che abbiamo guadagnato con anni di esperienza e professionalità sulla destinazione. Ad oggi, nonostante il momento difficile, abbiamo mantenuto la nostra posizione e persino ampliato le nostre operazioni, quindi TravelnetCuba ha già ottenuto un buon risultato. Adesso dobbiamo continuare su questa linea”. ■


18

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Gaviota si prepara a ricevere FITCuba 2012 Martín, considerando che FitCuba 2012 sarà dedicata alla promozione delle qualità della destinazione Cayos de Villa Clara, di proprietà del Grupo de Turismo Gaviota, quali azioni sta elaborando il Gruppo per organizzare il grande evento? Il Grupo de Turismo Gaviota S.A., come parte del Comitato Organizzatore di FitCuba 2012, ha adottato un insieme di misure per garantire il successo dell’evento turistico più importante di Cuba. In questo senso è prevista, in collaborazione con il Mintur, l’organizzazione di sportelli informativi nel villaggio turistico “La Estrella” per ciascuna delle aziende partecipanti; sessioni per le negoziazioni e presentazioni del prodotto Cayos de Villa Clara e Jardines del Rey, nei saloni degli hotel Memories Paraiso e Memories Azul; oltre a visite per familiarizzarsi con il polo turistico assieme ai principali operatori, agenzie di viaggio e compagnie aeree, con la presenza della stampa accreditata. Nelle presentazioni del prodotto Cayos de Villa Clara, previste durante l'evento, si illustreranno le diverse strutture che offriamo nella destinazione, tra queste un impianto alberghiero con un importo di 5 364 camere, l’hotel Gaviota Santa Maria (aperto recentemente) con previsioni di crescita; le strutture dei villaggi turistici “La Estrella” e “Dunas”, La Marina de Las Brujas, il Delfinario e verranno presentate le escursioni dai Cayos che consentono di combinare il vostro soggiorno con

La Fiera Internazionale del Turismo FITCuba 2012, si celebrerà a Cayo Santa María, provincia di Villa Clara, dall’8 all’11 di maggio, e per questo TTC ha intervistato Peter Martín Suárez, direttore dell’agenzia Gaviota Tours S.A. Varadero.

luoghi di interesse storico, culturale e naturalistico, tra questi, Remedios, Santa Clara, Trinidad e Topes de Collantes. Nello specifico, quale ruolo svolge Gaviota Tours SA per essere l’anfitrione ufficiale di FITCuba 2012? Essere l'ospite ufficiale della manifestazione turistica più importante di Cuba è di per sé una grande responsabilità. Pertanto, Gaviota Tours offre diverse opzioni per i partecipanti all'evento con il fine di garantire le migliori condizioni delle strutture ricettive, del trasporto e degli altri servizi.

Summit in Cile con tema “l’Aviazione dell’America Latina e dei Caraibi” SANTIAGO DEL CILE sarà la sede, dal 28 al 30 marzo, della settima edizione del Summit dell’Aviazione di America Latina e dei Caraibi (Cumbre de Aviación de Latinoamèrica y El Caribe), conosciuta in inglese come Wings of Change 2012.

È importante sottolineare che i nostri incontri durante la fiera saranno tesi a potenziare la promozione della destinazione Cuba davanti a un pubblico interessato, rafforzando le azioni di comunicazione verso i principali mercati dell’isola, con particolare attenzione verso l'Argentina, paese ospite della fiera. Gaviota Tours, come ricettivo del Gruppo Gaviota, è strettamente integrato nello sviluppo dei Cayos; per questo il nostro ruolo primario come anfitrione ufficiale di FITCuba 2012 è quello di rafforzare la posizione dei Cayos de Villa

Gli organizzatori hanno divulgato che, durante questo incontro, si riuniranno i principali protagonisti dell’industria aerea del continente americano e che, nella sua ultima edizione, parteciparono circa 500 delegati provenienti da 35 paesi. L’edizione del 2012 sarà organizzata da FIDAE, IATA e Abiax Air, in modo congiunto. Wings of Change 2012 offrirà numerose novità come visite guidate su aeronavi, all’aeroporto di Santiago e a FIDAE, così come varie conferenze stampa delle principali compagnie ed enti dell’aereonautica della regione.

Clara e dei Jardines del Rey, vero lusso naturale, che rappresentano un nuovo concetto di destinazione turistica cubana. Grazie alla loro posizione geografica unica, i Cayos de Villa Clara possiedono un’ampia gamma di escursioni completate da voli giornalieri di Aerogaviota S.A. dai Cayos de Villa Clara a L'Avana, un’ opzione sicura e veloce per gli ospiti che, soggiornando presso questa destinazione, vogliano godersi la capitale cubana. Gaviota Tours presenta alcune novità alla BIT 2012? Gaviota Tours per questa BIT 2012 intende continuare, con l'introduzione dei suoi programmi specializzati di Vita a Bordo Round Trip Varadero-Cayo Santa María e Percorso in Jeep al Centro di Cuba, quanto aveva fatto con il Percorso Mare e Terra. Le bellezze della natura e l'unicità di questi programmi, insieme all’ottimo rapporto qualità-prezzo, gli garantiscono grandi possibilità di far progredire gradualmente la sua posizione sul mercato italiano. Prospettive generali di Gaviota Tours... Gaviota Tours è una società in crescita, sostenuta da una crescente accettazione, dalla qualità dei servizi offerti (certificati da ISO 9001:2008) e dalla crescita del numero dei nostri clienti, collaborando con tour operator che apportano prestigio ai mercati in cui operano. In questo momento, le prospettive sono concentrate sull’espansione della nostra presenza in tutte le destinazioni di Cuba e volte ad affermare Cayos de Villa Clara e Jardines del Rey come prodotti autoctoni e competitivi a livello internazionale, per un turismo di pace, salute e sicurezza. ■

Il traffico mondiale dei passeggeri è aumentato del 5,9% nel 2011 L'ASSOCIAZIONE Internazionale del Trasporto Aereo (IATA) ha riferito che il traffico mondiale di passeggeri nel 2011 ha registrato un incremento del 5,9%, in linea con le previsioni di crescita a lungo termine.


BIT 2012: Hall 3.1 Stand 218


20

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

L’impronta di Battista Antonelli nell’architettura militare dei Caraibi

Vista del Castillo de los Tres Reyes Moros dal Castillo di San Salvador de La Punta.

T

re generazioni della famiglia italiana Antonelli hanno realizzato opere rilevanti al servizio della corona spagnola per oltre un secolo (1559-1649), durante i regni di Felipe II, Felipe III e Felipe IV, in particolare costruendo fortezze che ebbero un ruolo significativo nel sistema difensivo delle colonie spagnole in America. Gli Antonelli sono originari di Gatteo, in provincia di Forlì-Cesena, Emilia Romagna, ma fu al servizio della corona spagnola che riuscirono a distinguersi nelle professioni di ingegneri idraulici e architetti militari. Dei membri della famiglia, fu Battista Antonelli (Gatteo 1547-Madrid 1616) che realizzò le opere più importanti e che dimostrò un grande talento e sicurezza nei suoi progetti tecnici, e per questo oggi si conosce come “l’Antonelli che fortificò i Caraibi”. Di fatto, la decade in cui Antonelli visse nei Caraibi, dal 1589 al 1599, fu la sua decade di gloria. Inoltre fu l’ingegnere militare che lasciò il maggior lascito nella Cuba del XVI secolo. La Spagna aveva bisogno di architetti e ingegneri militari esperti in fortificazioni per alzare le sue difese e fu così che accorsero i tecnici italiani poiché le esperienze più avanzate, a quell’epoca, erano le italiane. La proliferazione di fortificazioni irregolari con baluardi comincia con Battista Antonelli, al quale la corona spagnola affidò l’incarico di attuare il “primo piano di difesa delle Indie Occidentali”, principalmente nei Caraibi, regione dove lavorarono, per 63 anni, Battista Antonelli, suo figlio Gian Battista e Cristóbal de Roda Antonelli, nipote del primo e cugino del secondo. Analizzando oggi le fortificazioni degli Antonelli, precursori della scuola italiana nelle

Baluardo di Antonelli a La Punta.

colonie spagnole in America, si avverte una regolarità concettuale nel disegno delle fortezze. Praticamente tutte le fortezze di Battista Antonelli sono state modificate e ampliate nel corso dei secoli XVII e XVIII; nonostante ciò nessuna di queste opere posteriori è riuscita a cancellare l’idea del suo primo autore. All’Avana Battista Antonelli ha costruito, per incarico del governatore Joan de Texeda, le fortezze: Los Tres Reyes del Morro –che alcuni considerano la sua miglior opera– e San Salvador de la Punta; allo stesso modo il suo lavo-

ro è risultato decisivo nel portare a termine la Zanja Real, il primo acquedotto della capitale cubana. Fu anche l’artefice delle mura e delle fortificazioni di Cartagena delle Indie, tra queste, del baluardo di Santo Domingo nel 1614. Nello specifico, parlando delle opere militari dell’Avana, bisogna evidenziare che nella lettera al Re, Antonelli riconfermò l’importanza delle fortezze del Morro e della Punta per chiudere la difesa del canale del porto su entrambi i lati dell’ingresso della baia, per poter incrociare il fuoco delle sue rispettive artiglierie, argomentazioni che vennero dimostrate a posteriori visto il ruolo giocato da questo complesso di fortificazioni. Il ricercatore Roberto Segre ha affermato riguardo all’opera antonelliana: “…La fortezza del Morro si adatta alla forma irregolare del promontorio di roccia che chiude la baia, formando una fenditura poligonale e un sistema di terrazze che discendono gradualmente verso il mare con lo scopo di creare le successive cortine di fuoco difensivo fino al livello dell’acqua, culminanti con l’ultima batteria denominata I Dodici Apostoli; L’Avana sarà d’ora in poi un punto chiave del sistema difensivo dei Caraibi”. Nei quattro anni in cui Battista Antonelli visse all’Avana, la sua occupazione principale fu dedicarsi alla fortezza del Morro; l’8 ottobre 1594, mise fine definitivamente al suo periodo cubano lasciando le opere del Morro e della Punta sotto la custodia del nipote Cristòbal de Roda Antonelli e si diresse verso Nombre de Dios, Portobelo e Cartagena. ■ Fonte: Multimedia Los Antonelli en la Isla de Cuba, di María Cristina Turchi


21

VEDANI CARLO METALLI SPA VEDANI CARLO METALLI SPA

Tradizione e modernità

N

ata nel 1902, per iniziativa e impegno del suo fondatore, il Sig. Vincenzo Vedani, in via Orifici, vicina alla celebre Piazza del Duomo, la più importante zona industriale di Milano, la centenaria impresa, che unisce tradizione e modernità, è tra i più importanti gruppi imprenditoriali della regione Lombardia, nel nord dell’Italia. È presente nei mercati del Medio Oriente, del Nord e del Sud America, dell’Europa dell’Est ed Europa Occidentale, così come a Cuba.

Dedicandosi, dalla sua fondazione, alla raffineria e alla fusione di metalli non ferrosi, gode di un grande prestigio tra i suoi clienti per la flessibilità della sua struttura. Con presenza diretta o indiretta nei paesi, garantisce la qualità delle materie prime e della produzione, disponibilità immediata di tutti i prodotti e attenzione personalizzata ai clienti. Per Vedani non esiste un cliente o un mercato distante; tanto la

distribuzione quanto la fornitura sono garantiti dal suo controllo diretto. Il gruppo Vedani, nonostante la difficile situazione internazionale, ha continuato la sua espansione nella sfera dei servizi e della finanza. ■ ▶ Lamparilla No 2, Edificio Lonja del Comercio, 3er piano, Sezione D2, Habana Vieja Tel.: (537) 866 0781 (537) 861 9761 Fax: (537) 866 0782 E-mail: vedani@vedani.tdc.cu

Tradition & Modernity BORN IN 1902, IT WAS FOUNDED by D. Vicenzo Vedani on the Via Orofici, close to the well-known Plaza del Duomo, Milan’s most important industrial zone. The more than a hundred-year-old venture, a mixture of tradition and modernity, is one of the most important business groups of the region of Lombardy, in northern Italy. It is present in markets like the Middle East, North and South America, Eastern and Western Europe, as well as in Cuba. Dedicated since its foundation to the refining and smelting of non-ferrous metals, it has extensive prestige among its clients due to the flexibility of its structure, with direct or indirect presence in their countries, ensured quality of raw materials and its productions, the immediate accessibility to all its products, and personalized attention to clients. For the Vedani there are no faraway clients or markets, all the distribution and supply is guaranteed by its direct control. The Vedani group, despite the difficult international economic situation, has continued its expansion in the sphere of services and finances.


22

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Cubanacán presenta l’hotel Playa Girón LA CATENA alberghiera Cubanacán presenta, per questa stagione, l’hotel Playa Girón, ubicato nella Penisola di Zapata, zona dichiarata dall’UNESCO Riserva della Biosfera e conosciuta a livello internazionale come Baia dei Porci. Recentemente ristrutturato e con nuovi servizi, il Playa Girón offre oggi uno standard maggiore e comodità per i suoi ospiti. Tra i nuovi servizi si segnalano due piscine per adulti e una per bambini, completamente ristrutturate; una sala per la connessione a internet 24 ore su 24 e una per eventi di piccole dimensioni, fino a 60 persone, completamente equipaggiato; un ristorante spe-

cializzato in crostacei, Club House sulla spiaggia e un ristorante ranchón con varie offerte e una meravigliosa vista sul mare, perfetto per godersi il tramonto. Da Playa Girón si organizzano escursioni a Caleta Buena. Cubanacán amministra oltre 70 hotel di diverse categorie nelle principali destinazioni turistiche di Cuba e lavora costantemente al fine di migliorare la qualità dei servizi e soddisfare i sui clienti. ■ NUOVE CONNESSIONI AEREE NEI CARAIBI

VOLI SENZA SCALO DI COPA AIRLINES TRA PANAMA E MONTERREY Città di Panama.-L’aerolinea centroamericana Copa Airlines ha annunciato nuovi voli senza scalo tra le città di Monterrey e Panama. Un portavoce della compagnia ha annunciato che la rotta è conveniente per i collegamenti al resto dell’ America Latina. I voli MonterreyPanama operano con una frequenza di quattro volte la settimana, con partenza dalla capitale Neolesa i lunedì, martedì, giovedì e sabato alle 5:03 a.m. ed arrivo al Hub de las Americas di Panama alle 10:26 a.m. Il volo da Panama verso Monterrey partirà alle 6:52 p.m. arrivando alle 10:23 pm. i lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. Oltre al volo per la città di Monterrey, Copa Airlines offre quattro voli giornalieri da Città del Messico a Panama, quattro voli giornalieri da Cancun a Panama ed un volo giornaliero da Guadalajara a Panama. Verso la fine dell’anno, Copa Airlines ha attivato altre nuove destinazioni oltre a Monterrey: Asunciòn de Paraguay, Chicago, Montego Bay in Giamaica e Cùcuta in Colombia.

MESSICO: AUMENTERANNO I TURISTI CHE NEL 2015 FARANNO RICORSO AL TURISMO MEDICO

ro di voli settimanali, di cui sei con l’aerolinea Cubana de Aviaciòn. NUOVO VOLO ARGENTINA-CUBA L’apertura di nuovi voli commerciali dall’ Argentina a Cuba, fanno ben sperare nella crescita di ingressi del mercato argentino che prende sempre più piede ed importanza nell’ l’Isla Grande. Il nuovo volo tra i due paesi sarà operativo dal maggio prossimo, con una frequenza settimanale, martedì, e verrà effettuato con aerei Boeing 767, della capacità di 300 posti. Il nuovo volo si estenderà a tutto l’anno e farà dell’Argentina il secondo paese con maggior numero di collegamenti aerei diretti, verso le diverse regioni cubane. Durante i primi quattro mesi del 2012, saranno quindi otto il nume-

UNO STUDIO del giornale El Universal ha mostrato che questi visitatori porteranno nel 2015 ingressi per 1.350 milioni di dollari. Per raggiungere la cifra è stato lanciato un programma

NUOVI VOLI DIRETTI DI JETBLUE TRA IL CONNECTICUT E PORTO RICO La compagnia aerea JetBlue Airways propone un servizio senza scali tra l’aeroporto internazionale della città di Hartford, nello stato nordamericano del Connecticut e l’aeroporto della capitale di Porto Rico, San Juan. A Porto Rico, JetBlue è attiva a San Juan, Aguadilla e Ponce con servizio diretto verso 11 destinazioni, sette negli Stati Uniti continentali: New York, Boston e Hartford; Fort Lauderdale, Orlando, Jacksonville e Tampa; e quattro nei Caraibi: Santo Domingo, St. Maarten, Saint Thomas e Saint Croix. ■

che consiste nell’attirare questo tipo di turismo, che si focalizza sulla popolazione ispanica degli Stati Uniti che non ha diritto a servizi medici o che semplicemente non li può pagare.

Questo progetto inizia con procedimenti di ortopedia, cuore e cancro a livelli iniziali e intermedi, così come di odontologia, oftalmologia e chirurgia estetica.


23

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Occidental Hotels & Resorts apre l’Hotel Occidental Grand Nuevo Vallarta *****

I

l passato mese di dicembre, ha aperto le sue porte l’Hotel Occidental Grand Nuevo Vallarta*****. Il primo resort “Grand” di Occidental Hotels & Resorts a Nuevo Vallarta. Il nuovo albergo possiede quattro ristoranti, tre bar, due piscine –una per bambini– e il servizio esclusivo Royal Club. L’Hotel Occiental Grand Nuevo Vallarta ha richiesto un investimento di 14 milioni di dollari e quasi un anno di lavoro. Alla fine del mese di dicembre 2010 aveva chiuso le sue porte l’antico Allegro Nuevo Vallarta e un an-

no dopo apre come Occidental Grand Nuevo Vallarta. Il nuovo hotel si trova situato a Nuevo Vallarta, parte importante della destinazione Riviera Nayarit nella Bahía de Banderas, che possiede bellissime e vaste spiagge del Pacifico Messicano. Ubicato a soli 25 minuti dall’aeroporto internazionale Gustavo Díaz Ordaz e a soli 35 minuti dal centro della città di Puerto Vallarta, è circondato da acque tranquille e da un’esuberante vegetazione ed è la cornice perfetta per trascorrere giornate di divertimento,

intrattenimento e relax. A pochi metri di distanza dall’hotel si trova il principale centro commerciale di Nuevo Vallarta. In seguito alla sua apertura, dispone di 270 stanze: 154 con vista sul mare, 48 stanze DeLuxe con vista sul giardino, sei suite con una camera, tre suite con due camere, sei studio e due attici; il Royal Club dispone di 43 stanze DeLuxe, quattro Junior Suite e quattro Master Suite, che offrono tutti i servizi che garantiscono un soggiorno indimenticabile. Per gli ospiti dell’Occidental Grand Nuevo Vallarta che desiderano una maggior privacy nei loro soggiorni di piacere o di lavoro, il resort offre un’area esclusiva chiamata Royal Club. Eleganti camere, registro privato con reception indipendente, ristorante esclusivo, concierge privato e aree esclusive, sono solo alcuni dei servizi e delle strutture di cui dispone. La varietà dei servizi del piano Tutto Compreso dell’Occidental Grand Nuevo Vallarta comprende tutto quello che gli ospiti possono desiderare. Per gli ospiti più attivi, il gruppo di animazione dell’hotel, vi proporrà un’interessante programma di sport e attività giornaliere. I più piccoli dell’hotel potranno godere del loro proprio programma di attività supervisionate. ■ CONTATTO Tel.: 34 91 395 97 00 mlabajo@oh-es.com www.occidentalhotels.com


TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Gli scenari naturali di Cayo Levisa VERO PARADISO terrestre, Cayo Levisa, uno dei 160 cayos dell’arcipelago dei Colorados, è situato poco sopra la costa nord di Pinar del Río. Piccolissima e suggestiva isola vergine, con una superficie di 2,5 km2, dalle sue acque cristalline si possono ammirare spettacolari tramonti e, al giungere della notte, il passaggio di uccelli migratori e stanziali. L’immacolata e quasi solitaria spiaggia di Levisa, vestita di sabbia fina e acque turchesi, lunga circa 3 Km, non ha subito nessuna trasformazione artificiale o urbanizzazione, e per questa ragione le immersioni, sia diurne che notturne, sono, senza dubbio l’opzione principale per i turisti che arrivano al Cayo. Eccellente luogo per gli amanti delle immersioni subacquee, questi fondali marini, dalla grande varietà paesaggistica, sono immersi tra barriere coralline, considerati tra i più belli dei Caraibi, che formano parte della barriera corallina dei Colorados. Pullula questo mondo marino di circa

500 specie di pesci, spugne, gorgonie, coralli e c’è perfino un relitto spagnolo del XVII secolo. A Cayo Levisa si accede dal mare, dall’imbarcadero di Palma Rubia, con un piacevole viaggio in barca di circa mezz’ora. Il soggiorno può essere combinato con escursioni a luoghi vicini d’interesse turistico, come la penisola di Guanahacabibes –proclamata dall’Unesco Riserva della Biosfera–, la Sierra del Rosario, la Valle di Viñales o i cayos Paraíso e Arena. L’ambiente privilegiato di Cayo Levisa l’ha convertito in un prodotto di autentico lusso, destinato principalmente agli amanti degli sport acquatici e della natura vergine. ■

25


26

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Barbados: Italia secondo mercato dall’Europa Continentale nel 2011 UN 2011 DI SUCCESSI per il turismo a Barbados: in controtendenza rispetto alla crisi internazionale, l’isola caraibica ha segnato per tutto l’anno risultati positivi con una crescita costante del numero degli arrivi. L’Italia si conferma il secondo mercato dell’Europa Continentale, con 4.425 passeggeri, +12% rispetto al 2010, preceduta solo dalla Germania. A livello internazionale, durante lo scorso anno la destinazione ha accolto un totale di 572.066 visitatori, con una crescita del +7% rispetto al 2010. Grazie alla sua posizione protetta tra il Mar dei Caraibi e l’Oceano Atlantico, Barbados si conferma una destinazione ideale in ogni momento dell’anno. Periodo di punta per i visitatori italiani è proprio l’estate che pesa per il 33% sul totale degli arrivi, con un picco di 971 passeggeri ad agosto, +23% rispetto allo scorso anno. Ottime performance anche nei mesi invernali, in particolare dicembre

con 643 turisti, con un incremento del 18% e gennaio con 604 arrivi, il 17% in più rispetto al 2010. “Il mercato italiano occupa un posto di primaria importanza per Barbados e ci aspettiamo che questo trend di crescita continui anche per il 2012. Il risultato del 2011, reso possibile grazie alle numerose attività di BTA in Italia rivolte al trade e al consumatore, è ancora più positivo se confrontato con il 2009, anno in cui era disponi-

bile un volo diretto dall’Italia e che si è chiuso con 4.421 visitatori”, afferma Robert Keysselitz, Vice President Continental Europe Barbados Tourism Authority. “A supporto della costante crescita di questo mercato, stiamo lavorando per sostenere la riapertura di un volo charter che consenta un collegamento diretto dall’Italia nei mesi invernali proprio in questi giorni incontreremo gli operatori italiani per concretizzare questo progetto”. Lo scorso maggio, Barbados Tourism Authority ha lanciato in Italia Barbados Pro (www.barbadospro.it), il corso di formazione online per agenti di viaggi, che conta ad oggi, a soli sette mesi di attività, già 350 iscritti di cui il 40% certificati. Sul fronte consumer, l’ente del turismo ha inaugurato recentemente il sito in italiano www. visitbarbados.co/it/, declinazione del sito internazionale di BTA che i viaggiatori possono consultare per informazioni sull’isola e per trovare le migliori proposte di viaggio dei tour operator italiani che programmano la destinazione. Il sito comprende anche la sezione Holiday planner che permette agli utenti di visionare tutte le strutture ricettive dell’isola e organizzando il pernottamento a Barbados. Ai viaggiatori “social” è dedicata la fanpage di facebook in italiano, che conta a oggi oltre 12.100 fan: qui è possibile tenersi aggiornati sugli eventi dell’isola, trovare spunti di viaggio, anche insoliti, e chiedere consigli e suggerimenti all’ente del turismo e agli altri fan per organizzare al meglio la propria vacanza a Barbados. ■

Voli tra Washington e L’Avana per la visita del Papa a Cuba WILLIAM HAUF, presidente di Island Travel & Tours negli Stati Uniti, ha affermato che esiste “un grande interesse ed entusiasmo verso un nuovo servizio aereo approvato da Cuba” e che sarà attivo tra Washington e L’Avana dal prossimo marzo, cinque giorni prima dell’arrivo di Papa Benedetto XVI. L’agenzia, con sede a Tampa, offrirà questo servizio di voli assieme alla compagnia charter Sky King, radicata in California. “Il servizio di voli charter da BWI Marshall faciliterà enormemente i viaggi a Cuba di organizzazioni e persone del Maryland, Washington, della regione della capitale (DC) e di tutta la costa dell’Atlantico” ha aggiunto Hauf in un comunicato rilasciato la scorsa settimana. I voli –con frequenza settimanale– partiranno alle 3 p.m. dal BWI. I biglietti sono disponibili su IslandTravelTours.com o chiamando al 202-558-2136. Questo volo è considerato negli Stati Uniti come un collegamento storico. Il servizio di voli charter comincerà, secondo quanto annunciato dalla compagnia, in novembre. Sarà la prima volta nella storia dell’aereonautica statunitense che si realizzerà un volo commerciale diretto tra Washington e L’Avana. Prima del 1959 le compagnie aeree Cubana de Aviación, Panamá, Eastern e National volavano tutti i giorni a New York e Delta Airlines offriva un volo settimanale L’Avana-New Orleans. Con l’inizio dell’embargo le operazioni aeree furono sospese completamente nel 1962. BWI sarà l’ottavo aeroporto degli Stati Uniti a intraprendere voli diretti a Cuba, come parte della politica del governo di Barack Obama. Gli altri aeroporti che offrono questo servizio sono Miami, New York, Chicago, Atlanta, Tampa, Fort Lauderdale e San Juan, Porto Rico. Addizionalmente, 10 aeroporti internazionali hanno ricevuto il via libera per iniziare collegamenti aerei con l’isola.


28

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Alcune delle novità dei Caraibi presentate a Fitur 2012

Al centro, Taleb Rifai, segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, accompagnato da Gloria Guevara e da José Napoleón Duarte, responsabili del Turismo del Messico e di El Salvador, rispettivamente.

A

lla 32 edizione della Fiera Internazionale del Turismo FITUR 2012, svoltasi dal 18 al 22 di gennaio alla Feria de Madrid, hanno partecipato 167 paesi/regioni e oltre 9 500 imprese –distribuite in 10 padiglioni del recinto dell’ IFEMA occupando una superficie netta di 65 000 m2– con l’obiettivo di contribuire alla promozione del mercato turistico. FITUR è la più importante fiera del settore per la Spagna, e per gran parte del mondo, per essere la prima dell’anno di carattere internazionale. Eccellente scenario come piattaforma commerciale, ha concentrato i suoi sforzi nel potenziare le sue qualità e i suoi strumenti per promuovere la dinamicità di un settore che, nonostante le difficoltà, ha dimostrato la sua forza con una crescita del 4,5% negli arrivi dei turisti stranieri durante i primi otto mesi dello scorso anno, incremento simile a quello che l’Organizzazione Mondiale del Turismo aveva previsto, per tutto il 2011, tra il 4% e il 4,5%. Delegazioni del Consejo de Promoción Turística de Messico, Instituto Costarricense de Turismo (ICT), Instituto Guatemalteco de Turismo (INIGUAT), Instituto Nicaragüense de Turismo (ICT) e l’Instituto Hondureño de Turismo (IHT), la Compañía de Turismo de Puerto Rico, le autorità del settore turistico di Panama, della Repubblica Dominicana, l’Ambasciata di Haiti, così come il Ministero del Turismo di Cuba e della Giamaica hanno rappresentato l’area dei Caraibi.

AMERICA CENTRALE LANCIA IL NUOVO ITINERARIO MONDO MAYA Cinque paesi hanno unito le forze per lanciare, in modo congiunto, il macro itinerario Mondo Maya, un percorso che collega 100 siti archeologici nei quali si conservano le vestigie dell’antica civiltà mesoamericana del Messico (stati di Campeche, Chiapas, Quintana Roo, Tabasco e Yucatan), Belize, Guatemala, El Salvador e Honduras, stati e paesi divenuti multi-destinazione.

L’atto del lancio dell’itinerario e la firma dell’accordo con questo fine, durante il quale si è data a conoscere la pagina web www. mundomaya.com, ha avuto luogo durante Fitur in presenza di Taleb Rifai, segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo; di Gloria Guevara, ministro del Turismo del Messico e coordinatrice della Commissione di lavoro Programma Mondo Maya 2012; di José Napoleón Duarte, ministro del Turismo di El Salvador e Presidente Pro-tempore dell’Organizzazione Mondo Maya. L’iniziativa prende spunto dall’antica profezia maya che prevede che la fine del mondo avvenga nel dicembre 2012, e invita il viaggiatore a percorrere i 515 000 chilometri quadrati del territorio nel quale gli antichi abitanti di questi paesi lasciarono le loro tracce prima di scomparire. Si calcola che circa 40 milioni di persone usufruiranno di questo nuovo prodotto turistico. Il turista che desidera conoscere il Mondo Maya potrà scegliere il suo iti-

Stand della Repubblica Dominicana a Fitur 2012.

nerario alla carta tra un ventaglio d’itinerari che percorrono località connesse tra loro per via aerea, marittima e terrestre. Il percorso disegnato colloca le destinazioni in modo che gli spostamenti via terra non superino le tre ore e mezzo; i pernottamenti avvengono nelle città principali; sono stati contemplati 16 collegamenti aerei e 25 località con accesso marittimo. Secondo i dati ufficiali dei distinti ministeri del turismo, l’America Centrale ha ricevuto nei primi dieci mesi del 2011 un totale di 9 577 114 turisti. Rispetto al 2010, nello stesso periodo, si è verificato un 6% in più di visite di europei nella regione; gli spagnoli sono stati gli europei che più hanno viaggiato, con un incremento del 3%. REPUBBLICA DOMINICANA In seguito ad una crescita di oltre il 5% sugli arrivi di turisti, la Repubblica Dominicana, prima destinazione dei Caraibi per gli spagnoli, ha lanciato, a Fitur 2012, come nuove proposte, la promo-


29

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

zione dell’Autovía del Coral, la rivitalizzazione della città di Santo Domingo come meta culturale e la crescita del golf. Per questo 2012, la Repubblica Dominicana continuerà a progettare mete peculiari che coniugano la natura e la bellezza delle sue spiagge. Secondo quanto ha informato il ministro del Turismo, Francisco Javier García, durante l’inaugurazione di FITUR “nel 2011 è stato ricevuto il più alto numero di turisti registrato in un anno con l’arrivo di 4 milioni 306 mila visitatori, un record nella storia del turismo dominicano”. Ci si aspettava che per il 2011 la crescita avrebbe raggiunto il 4%; invece il flusso che presentò il mese di dicembre provocò una crescita del 5,17% rispetto al 2010. “La Russia si è convertita in un mercato consolidato, con una crescita del 59% nel 2011, ed è arrivata a superare l’Italia, senza che quest’ultima smettesse di crescere, per occupare il quinto posto (tra gli europei) dopo la Francia, la Germania, la Spagna e l’Inghilterra”, ha assicurato il funzionario. Gli Stati Uniti continuano a rappresentare il mercato principale per il turismo dominicano. Il ministro García ha rinnovato a FITUR la disposizione a collaborare con Haiti per il recupero

Stand di Cuba a Fitur 2012.

della sua industria turistica, così come ha espresso la possibilità di creare una multi-destinazione che comprenda entrambe le nazioni. Ha spiegato che l’idea di costruire una commissione tecnica per implementare una serie di azioni che vadano a beneficiare entrambe le mete, e mettere i suoi servizi e la sua esperienza a disposizione delle rispettive industrie dell’ozio. CUBA La diversificazione del prodotto turistico è stata una delle priorità riaffermate da Cuba durante Fitur al momento di promuovere i viaggi combinati e i circuiti che uniscono il turismo di sole e spiaggia con il turismo naturalistico, culturale, storico e della salute e qualità di vita, sotto lo slogan Autentica Cuba. In materia di eventi sono state lanciate le principali date per il 2012: Feria Internacional de Turismo de Cuba, dall’8 all’11 maggio a Cayo Santa María; Fotosub Cayo Largo nel 2013, che servirà da anticamera al prossimo Campionato Mondiale di Fotografia Subacquea della Federazione Mondiale delle Attività Subacquee; e il Torneo de Pesca de la Aguja Ernest Hemingway. Il ministro cubano del Turismo, Manuel Marrero, ha confer-

mato, all’inaugurare la Noche Cubana di Fitur, che la destinazione caraibica ha chiuso il 2011 con 2 716 317 visitatori internazionali, per una crescita del 7,3% rispetto ai risultati del 2010. Ha aggiunto che “anche se non rinunceremo al turismo di sole e spiaggia che è quello che ci caratterizza, scommetteremo su un’industria diversa nella quale il cliente possa godere del nostro ricco patrimonio storico e culturale, del turismo naturalistico e del turismo della salute”. Riguardo alle prospettive dell’industria a Cuba per il 2012, è stata riferita la decisione di continuare a migliorare la qualità dei servizi e di investire in istallazioni alberghiere di alto livello. Quest’anno l’isola aspetta di ricevere 2,9 milioni di turisti stranieri. Marrero ha ricordato la lieve diminuzione della cifra di turisti spagnoli venuti a Cuba nel 2011, nonostante sia la Spagna il quarto mercato emittente verso l’isola. “ La Spagna ha per noi un grande significato e le sue imprese sono le prime a investire nel turismo cubano”. Ha aggiunto che L’Avana è stata la capitale latinoamericana più visitata dai cittadini spagnoli nel 2011. PANAMA Panama, paese che ha ricevuto nel 2011 più di due milioni di visitatori stranieri e ha guadagnato 2 500 milioni di dollari grazie al settore turistico, è stato definito a Fitur come “ paese autentico e inesplorato”. Tra le novità presentate nell’ambito del turismo d’affari, Panama progetta la costruzione di un nuovo centro per convegni che conterà sulle più moderne infrastrutture e servizi. Si stima che saranno inaugurati nel paese 51 alberghi nei prossimi anni e che, nel 2012, si raggiungeranno le circa 24 000 stanze nella città di Panama e aumenteranno di 2 500 in altre regioni del paese. L’operatore di autobus turistici City Sightseeing Worldwide ha annunciato lo sbarco a Panama, che si converte così nella decima città americana dove funziona il servizio. Gli autobus panoramici sono equipaggiati con un innovativo sistema audio, controllato da GPS e i turisti potranno ricevere le informazioni in 6 lingue.

Rolando Pérez Soto, direttore generale dell’agenzia Viajes Paradiso.

PRESENTATA L’AGENZIA PARADISO Il lancio dell’Agenzia Paradiso, specializzata in coniugare turismo e cultura a Cuba, è stato realizzato in occasione di Fitur 2012. Con oltre 10 anni di esperienza come agenzia ricettiva culturale ufficiale dell’isola, alleata con tour operator turistici stranieri specializzati nel turismo culturale e interessati alla meta Cuba, Paradiso lavora con l’obiettivo di diffondere il talento e la creatività degli artisti cubani. Eventi, festival, feste popolari tradizionali; programmi specializzati; accademia di arte e cultura, e opzioni culturali diverse, sono le quattro linee guida dell’agenzia, che si irradiano per le manifestazioni: musica, danza, arti plastiche e sceniche, musei, escursioni e circuiti culturali, cinema e letteratura. È stato presentato il nuovo prodotto Passaporto Culturale, che offre la possibilità di usufruire di diverse offerte nei centri culturali dell’Avana, Varadero, Santiago, Trinidad e Pinar del Río. Valido per un mese dalla data in cui è emesso, il passaporto funziona come un blocchetto di nove buoni, ognuno dei quali equivale all’ingresso nel locale indicato (valido per una persona). All’entrata viene ritirata una parte del buono per registrare la visita. ■


30

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XII • NO. 208 • FEBBRAIO 2012

Convocato il IV Congresso Internazionale di Chirurgia Italia-Cuba

Sede dell’Associazione Italiana Famiglie Emigranti nei Caraibi

Dottore Arturo Olivieri, Ambasciatore d’Italia a Santo Domingo.

L

’Associazione per lo Sviluppo delle Scienze Chirurgiche Italia-Cuba ha convocato il IV Congresso Internazionale di Chirurgia Italia- Cuba, dal 3 al 5 maggio 2012, dove verrà affrontato il tema centrale Innovazioni e Oncologia. Grazie al marcato interesse dimostrato, le numerose domande di partecipazione e le novità che ogni anno si presentano durante questi congressi, sia dal punto di vista scientifico che dal punto di vista della collaborazione tra specialisti, quest’anno è stato proposto un tema centrale importante che riguarda diverse specialità. Il Congresso sarà organizzato nel seguente modo: il primo giorno si svolgerà nelle sale del Palacio de las Convenciones; il secondo giorno, “chirurgia dal vivo” in tre istituzioni mediche: CIMEQ, Clínica Central Internacional

“Cira García” e Instituto de Cardiología e Cirugía Cardiovascular (ICCCV)- quest’ultimo partecipa per la prima volta. L’ultima giornata, che avrà come sede il CIMEQ, sarà dedicata a due temi d’attualità: le nuove tecnologie e la Bioetica. È interesse del Comitato Organizzativo, integrato dal dottor Pascuale Berloco, il dottor Maximiliano Iannuzzi e da Florana Menéndez, poter contare sulla partecipazione di personalità della chirurgia latinoamericana, per l’importanza dello scambio scientifico innovatore. La segreteria organizzativa e logìstica è gestita dalla agenzia Solymed Travel; con eccellenti risultati riconosciuti nelle passate edizioni. Per informazione ed iscrizione al Congresso contattare la Segretaria Organizzativa della ONLUS,  Dra. Florana Menèndez: solymed. congressi@yahoo.com ■

A LA ROMANA, Repubblica Dominicana, funziona dall’ottobre scorso la nuova sede per la zona dei Caraibi dell’Associazione Italiana Famiglie Emigranti. La sede, sotto la direzione di Enrico Citati, Viceconsole onorario d’Italia a La Romana, è stata inaugurata il 3 ottobre del 2011 durante una cerimonia ufficiale presso la residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Santo Domingo, il Dott. Arturo Olivieri. La Repubblica Dominicana, e specialmente La Romana, ospitano un numero alto di turisti italiani ogni anno. L’Ambasciatore Olivieri ha affermato che la sede dell’Associazione della Repubblica Dominicana, fornirà “appoggio alle famiglie italiane emigranti di tutti i Caraibi”. L’associazione, le cui sigle sono ANFE è stata fondata nel 1947.

CARAIBI IL TURISMO ITALIANO E SPAGNOLO FAVORISCE OCHO RÌOS, IN GIAMAICA LE NUOVE tecniche di comunicazione hanno permesso al turismo della località di Ocho Rìos, in Giamaica, di crescere giorno per giorno; la località non solo è frequentata dal turismo inglese e americano, ma anche recentemente dal turismo italiano e spagnolo. Attrazioni particolari per i turisti italiani sono il Toscanini Restaurant, l’Evita’s Italian Restaurant e lo Scotchie’s, tutti con magnifica cucina del paese europeo. “A Ocho Rìos, Giamaica, è

possibile andare a cavallo, nuotare insieme ai delfini, fare un bagno nelle spiagge di sabbia bianca e acque caraibiche o godere degli spettacoli culturali. Tali svariate offerte fanno di questo posto un vero e proprio paradiso turistico, nel cuore dei Caraibi”, secondo uno spazio promozionale.

Ocho Rìos si trova al nord della Giamaica. É una città che nasce nella parrocchia di Santa Ana, a solo un’ora e 45 minuti dall’aeroporto internazionale. Una delle attrazioni più rilevanti della città è senza dubbio il “Margarita ville Dolphin Cove”, un posto dove si può interagire in modo natura-

le con i delfini. Altre attrazioni in Ocho Rìos possono essere senza dubbio le visite a una delle sue cascate o alle foreste tropicali. All’interno della città si trovano spazi architettonici che mostrano lo splendore coloniale della città, come per esempio la chiesa di Geddes e la chiesa anglicana. Nelle spiagge di questo paradiso si può praticare l’immersione, il jet ski, l’equitazione, elicotteri e altre attrattive proposte. Il famosissimo Bob Marley è nato in questa città. I suoi resti mortali riposano qui, facendo della visita a questa località, un’altra attrazione molto seguita dagli amanti del reggae. ■



TTC No. 208 BIT